Camila a Washington esce al primo turno contro Bianca Andreescu



Camila a Washington esce al primo turno contro Bianca Andreescu

Sconfitta in tre set nel primo turno del torneo International di Washington per Camila, superata dalla wild card canadese Bianca Andreescu 7-5, 3-6, 4-6.

La tennista di Macerata tornerà in campo la settimana prossima alla Rogers Cup di Toronto.

About the author

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: Twitter: @veronesem

Related Posts

166 Comments. Leave your Comment right now:

sett 91 alta 1.81
BR 80
destra

2R ao
1R rg
1R wim

Q monterrey
quest’anno 16-19 (9-8 cemento)

H2H 1-0
2011 pelham terra cami 6-3 7-6

non me lo ricordavo proprio…:-)

Ha battuto la Schiavone a AUS OPEN quest’anno.

ho visto..voi la conoscete. dai risultati non sembra un ostacolo insormontabile…

cosi’ alta palla al centro ..e dentro le righe….:)

cami vs julia boserup usa num 113

a che ora i tabelloni delle Q ?

4 del pomeriggio ora di Toronto. Che corrisponde alle 22:00 italiane. Speriamo in un bel sorteggio!

Alle ore 5,30 pm locali per le Qualifiche WTA, ore 23,30 italiane..

toh Andreescu-Mladenovic 6-2 6-3…proprio una scarsa questa n.13 del ranking…spero di non dire una “c.” troppo grossa se azzardo un futuro tennistico roseo per questa giovine tennista canadese eh…

PS risparmiateci i pipponi chilometrici edperti tennistici di ‘sta cippa

PS vamooooosssss Cami…e che la negatività dei repressi non ti sfiori!

Comunque non vuol dire niente…sia perché nel tennis la proprietà transitiva non vale, sia perché abbiamo criticato la prestazione di Camila, che certamente nel secondo e terzo set ha giocato male. Nel primo set invece, dove ha fatto il suo gioco in modo più ordinato, senza concedere palle break, ha vinto anche più nettamente del 7-5 iscritto nel tabellino del match.
E poi Camila non è quella che deve fare il suo gioco senza guardare all’avversaria?
Ripeto, ci sta perdere, però dipende sempre da come si gioca….

“ma mi faccia il piacere…ma mi faccia” (cit.)

Eh eh, come vuoi… Mi segno che sei suscettibile e non ti rispondo più…ho già una lista lunga un chilometro…

Ma da dove vieni?

se stiamo a dire queste cose siamo proprio alla frutta…

L’unico frutto assimilabile a Camila è quello della passione. Coi tuoi post continui a scivolare su una buccia di banana.

chi se ne frega che poi questa ha vinto con la Mladenovic…questa cosa non migliora niente anzi peggiora la situazione.

Io capisco che sia difficile ammettere un errore di valutazione e si tenda sempre a tirare acqua al proprio mulino.

Ma vorrei capire a livello LOGICO come il fatto che Camila abbia perso in tre set contro una che ha poi battuto in due set la numero 13 del mondo possa “peggiorare la situazione”.

Lo chiedo seriamente, a livello LOGICO, come può peggiorare la situazione? Casomai vuol dire che la Andreescu così scarsa come qualcuno anche qui l’ha dipinta non è… se no andiamo avanti con la tiritera della “giornata no”, la “gemella scarsa” e la “teoria dell’inconsistenza”, ma vi ricordo che quei cavalli di battaglia non sono di qua… sono di là… allora forse si è sbagliato spazio.

Poi, osservo nuovamente, c’è gente che qui salta fuori solo ed esclusivamente alle sconfitte di Camila. Chi ve lo fa fare…

Non per consolarsi. La Andreescu non deve essere tanto scarsa se batte la Mladenovic in due set, i canadesi non hanno tutti i torti a considerala una promessa.

Nessuno ha detto che è scarsa…tra l’altro ha servito per il secondo set e per il match senza tremare….è certamente una promessa (nata nel 2000) ma Camila è più forte dovrebbe batterla anche tra cinque anni…

come avevo scritto sotto per me andreescu diventera’ una buona giocatrice..ora è impossibile dire quanto..pero’ si vede che ha qualita’…buon servizio…buoni fondamentali e poi non ha mollato e non ha tremato,calcolando che è alle prime partite nel circuito maggiore
quello che spiace è che camila(come spesso succede) le abbia dato una grossa mano…ed essendo oltretutto piu’ esperta a questi livelli, la partita avrebbe dovuto portarla(in un modo o nell’altro) a casa

un simpatico affezionato frequentatore di questo blog dopo la sconfitta di Cami ha apostrofato come “c.?” le mie dilettantistiche considerazioni sulle qualità della giovane tennista che ha sconfitto la nostra…ora…non so come terminerà l’incontro in corso…ma se l’Andreescu dovessero aver la meglio…come mi consigliate di rispondere a costui?

PS io di tennis non ne capisco una cippa…ora ho almeno capito di essere in ottima compagnia

Ho riletto il commento incriminato e ti chiedo scusa…a mia discolpa dirò solo che è stato un commento postato “a caldo” durante il match, quando non ero certo calmo e rilassato, anzi tutto il contrario….

D’ ora in poi quando Camila giocherà con sconosciute scommetterò contro.
Quando avrò tempo, e voglia, proverò a farmi una statistica degli incontri e …delle quote.

Camila a mio parere aveva giocato discretamente a Wimbledon, anzi oserei dire che aveva giocato bene e perso contro la ostapenko , buttando via di fatto una partita che poteva vincere. Il livello di gioco, seppur il ” solito gioco” mi era sembrato buono.
A distanza di un mese ( ma non è la prima volta e temo che non sarà nemmeno l’ultima) si è presentata in condizioni approssimative, poco reattiva, fallosa sia al servizio che in risposta.
Io davvero non so da cosa può dipendere , ma a distanza di un mese, il tennis espresso contro una ragazzina di 17 anni che a mio parere non è un fenomeno, è stato di un livello notevolmente più basso rispetto a Wimbledon. Sarà il carico di lavoro, sarà una giornata storta, ma cosi è.
Oramai penso che tutti ci siamo convinti del fatto che camila non è stata e non sarà mai un mostro di continuità; i suoi alti e bassi da un torneo all’altro e, di recente, anche nella stessa partita , sono divenuti una costante.
Non mi aspetto quindi che camila giochi bene 15 tornei l’anno.
quello che per me è preoccupante, ( preoccupazione sportiva da tifoso) non è la sconfitta con la canadese, certamente dolorosa, inaspettata, tutto quello che si vuole ma camila non è nuova a disfatte del genere; qualcuno si ricorderà una sconfitta pazzesca sempre con una canadese dal cognome impronunciabile n. 250 del mondo che scatenò un putiferio; dicevo ciò che per me è preoccupante invece è la testardaggine dimostrata , nell’adottare sistemi di gioco che non funzionano.
La risposta avanzata è una mia fissazione da ormai due anni e quando lo scrissi qui la prima volta, critiche a più non posso perchè era invece giusto cosi.
Adesso invece , vedo che molti stigmatizzano la inutilità di tale posizione.
Quello che però on capisco è il motivo di continuare a fare una cosa che vedi che non funziona.
Contro la Canadese ho contato almeno quindici risposte direttamente fuori o in rete e più sbagliava e più avanzava.
Allora si ritorna al punto di partenza e cioè al progetto.
Non vi è dubbio che ciò che si vede in partita è il frutto di quello che viene provato in allenamento ma mi chiedo quale è il progetto?
Io sbaglierò sicuramente, ma vedo che Camila , al di la delle ottime prestazioni che ogni tanto tira fuori, commette sempre gli stessi errori; come è possibile che non si riesca a trovare rimedio?
La canadese aveva nel dritto il colpo più pesante e Camila si è incaponita a giocarle spesso da quel lato: capacità quindi di leggere la partita non proprio eccezionale; la canadese nel secondo e nel terzo set , ad ogni punto cercava riparo all’ombra, perchè non ne aveva più. Falla muovere, spostala ; invece spesso tirava al centro.
Non sto facendo una valutazione della singola partita ma sto analizzando il percorso degli ultimi due anni che se pur costellato da qualche infortunio e da qualche problema extra campo, non può giustificare la mancanza di progressi. Si perchè io credo che la Nostra camila da ormai due anni non abbia fatto miglioramenti ; sono gli accorgimenti tattici e la risoluzione dei problemi che ti fanno fare dei passi in avanti e ti fanno vincere le partite.
da due anni a questa parte, il percorso di Camila è stato caratterizzato da un continuo cambiare , per poi tornare all’antico; in alcuni tornei la si è vista spesso a rete; nel torneo successivo è rimasta inchiodata alla linea di fondo; in alcuni tornei il servizio sembrava migliorato e nel torneo successivo 14 DF.
In un torneo rimaneva un pò più indietro in risposta ed in quelli successivi , sembrava quasi volesse fare il portiere.
In alcuni tornei sembrava più paziente ed in quello successivo tirava di tutto di più, in gran parte fuori ovviamente.
sbaglierò ma sono sempre più convinto e non me ne vorrà Camila e tutti i tifosi più accaniti, che manca il progetto; manca una direzione precisa.
Se tu fai sempre le stesse cose in allenamento, con le stesse persone, non migliorerai mai.
Qualcuno potrà obiettare che io non posso sapere se è davvero cosi.
A parlare però sono i risultati. Camila è nuovamente 80 del mondo .
Secondo voi va tutto bene cosi? Vi pare che una ragazza con un talento indiscutibile , che tutti le riconoscono, stia facendo i passi giusti per stare nelle posizioni che contano?
Non è molto importante se nel prossimo torneo riuscirà a fare due o tre turni magari giocando bene.
E’ importante che riesca a farlo per un periodo di tempo accettabile , anche senza vincere tornei a grappoli ma mostrando progressi nel tennis e nella gestione delle partite.
Per voi è tutto giusto? Non so……..

Quoto tutto al 1000% É triste quello che dici ma purtroppo é troppo vero…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.