A Wimbledon gran partita di Camila, che però esce in 3 set con la tds n.2 Garbine Muguruza



A Wimbledon gran partita di Camila, che però esce in 3 set con la tds n.2 Garbine Muguruza

Gran partita, malgrado la sconfitta, per Camila nel primo turno della terza prova dello Slam della stagione, a Wimbledon. Alla fine ha vinto Garbine Muguruza, ventiduenne spagnola numero 2 del mondo e recente vincitrice del Roland Garros, per 6-2 5-7 6-4, in 2 ore e 33 minuti di gioco.

Camila ha lottato già nel primo set, giocando davvero bene soprattutto il secondo, con un ritmo elevatissimo che le ha permesso di brekkare l’avversaria nel dodicesimo game, al secondo set point. Nel terzo e decisivo Camila perde il servizio in un incredibile terzo gioco, in cui prima annulla 5 palle break ma poi deve capitolare. Da lì entrambe le giocatrici terranno tutti i servizi, e Garbine chiuderà alla prima opportunità.

Rimane una gran partita per Camila, sicuramente la migliore degli ultimi mesi, che potrà rilanciarla in vista della stagione sul cemento americano.

Ecco il tabellino del match:

About the author

Alberto Brumana – Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato www.CamilaGiorgi.it. E-Mail: . Twitter: @AlbertoBrumana

Related Posts

310 Comments. Leave your Comment right now:

Il percorso di Camila per il titolo:
– Bouchard
– King
– Puig
– Stosur
– Stephens

entry list washington

Samantha Stosur AUS
Sloane Stephens USA
Kristina Mladenovic FRA
Caroline Wozniacki DEN
Yulia Putintseva KAZ
Monica Niculescu ROU
Eugenie Bouchard CAN
Camila Giorgi ITA
Monica Puig PUR
Yanina Wickmayer BEL
Shelby Rogers USA
Shuai Zhang CHN
Sabine Lisicki GER
Christina McHale
USA
Madison Brengle
USA
Irina Falconi USA
Vania King USA
Louisa Chirico USA
Naomi Broady GBR
Magdalena Rybarikova SVK
Aleksandra Wozniack CAN
Usue Maintane Arconada + USA
Lauren Davis USA
Kristina Kucova SVK
Tamira Paszek AUT
Risa Ozaki JPN
Samantha Crawford + USA
+ Wild card entry
# Qualifier
* Lucky loser
Direct acceptances: 24
Wild Cards: 4
Qualifiers: 4

* Player Field is subject to change due to unforseen circumstances
Citi Ad
Tennis Ad
citizenad
Events DC

Buon divertimento: http://www.ubitennis.com/blog/2016/07/14/cosa-sapete-voi-di-sergio-giorgi/

Beh, Sergio è pur sempre il padre. Solo un padre potrebbe pretendere 15 mila euro per un passaggio pubblicitario di Camila. Secondo le logiche di marketing varrebbe oggettivamente di meno. Sara Errani pur avendo vinto un premier, per come giocava fino a quel momento, valeva 500 euro per una “cameo” pubblicitario….da aprile ad oggi, se fossi stato un responsabile marketing di un’azienda, non le avrei fatto fare uno spot nemmeno se staccava, dal suo carnet, un assegno con tre zeri….

Spero di fare chiarezza
l’ITF il 9 giugno ha inviato al CONI la lista delle giocatrici eleggibili secondo i loro criteri.
Questa lista comprende Pennetta, Vinci, Errani, Giorgi (per ranking) ed inoltre Knapp per lo SR, che per questo motivo si colloca appena davanti alla Giorgi.
Le eleggibili possono essere anche più di 4 per nazione, spetta al CONI selezionarne solo 4, che però devono essere le prime 4 del ranking:

An NOC/National Association which has more than four (4) players eligible for direct acceptance into a singles event must select its four (4) highest ranked eligible players based on the computer rankings

Quindi CONI/FIT devono fare una ulteriore verifica di eleggibilità tenendo conto del “good standing”, che non è di competenza ITF, per cui rimanevano eleggibili solo Pennetta, Vinci, Errani, Knapp.
Squadra fatta, ma Pennetta rinuncia, la squadra si riduce a 3, e solo così l’ITF può convocare, sua sponte, la Schiavone, che è l’unica vincitrice di slam in attività che non ha il ranking di merito, tutte le altre, inclusa Stosur, sono dentro per ranking, quindi uno dei due posti a disposizione dell’ITF è per forza suo.
Quindi Schiavone può partecipare non in quota Italia, ma in quota ITF. Lei poi rifiuterà.
Knapp ha lo SR 45, la Giorgi al 6 giugno era al 47, ma non contando ovviamente la Sharapova sarebbe, per l’eleggibilità olimpica, al 46.
Se la Pennetta si fosse tolta prima dal ranking, sarebbe stata al posto 45, al pari della Knapp, che lo SR inchioda lì.
Ma come sempre a parità di ranking quello protetto rimane dietro, quindi la Knapp non avrebbe potuto essere della partita.
Semplice, no?

credo il ranking protetto in caso di infortunio

Mi dispiace solo che qualcuno , non di questo sito, non sia riuscito a comprenderlo…………

Purtroppo il mio incubo tennistico si è materializzato ieri!
Cami, torna presto e vinci altrimenti mi sa che abbandono il tennis….

deduco che si è sposata una certa persona? Ma dai, in certi ambienti lo sai che si divorzia più facilmente di quanto si ritira la Halep o infortuna la Azarenka….se è quello che penso io, ovvio.

beh fra 4 anni Cami sarà ancora under 30, per cui non ci vedo nulla di catastrofico nel non andare a queste olimpiadi, anche perchè non mi pare il problema dell’anno. Per lo meno tutti hanno preso coscienza che dei limiti c’erano che impedivano una sua stabile affermazione, compreso il suo team, e quindi non tutto il male è venuto per nuocere. Sul rientro in fit è solo questione di qualche risultato positivo, la ricorteggeranno, Sergio stesso sarà diventato più saggio come coach e si rprederà il filo interrotto, con scuse, baci e abbracci alla giovane puledra della scuderia, copione già visto. Ritirata pure la Vinci (cosa penso avverrà a fine anno salvo clamorose affermazioni) con chi la fanno la Fed?

Se Camila avesse tenuto a partecipare alle Olimpiadi, sarebbe andata in Spagna.
Piuttosto, a quest’ora dovrebbe essere già negli USA.
Qualcuno sa qualcosa?
Qualcuno sa come hanno stabilito la logistica dopo Tirrenia?
Io sto nelle Marche e pagherei solo per vederla allenarsi.

Ripartiamo dal 78….

sempre meglio che 87! Se non ricordo male l’ascesa al tennis che conta, come si dice di quello prime 50 comincio proprio nell’estate in cui era 76, magari è augurale e poi penso che il suo orgoglio tennistico si deve sentire ferito dall’essere scesa in posizione anonima di classifica, magari le dà l’incentivo per avere più fame di successo.

Oggi Flavia si è cancellata dalla classifica.
Sono stato sempre un tifoso di Flavia e penso che se non avesse avuto tutti quegli infortuni in carriera avrebbe anche potuto ambire a diventare la n.1 al mondo.
Come classe a mio avviso non è inferiore a nessuno, specialmente nel tennis odierno.
Mi rammarica solo la tempistica della scelta perché evidenzia come il tutto fosse, a mio avviso, concordato con la federazione.
Cosi facendo ha escluso la Giorgi……..ricordiamo ancora le parole del buon Binaghi.
Se voleva giocare alle olimpiadi come vincitrice degli US Open avrebbe potuto farlo sempre.
Vedi l’esempio di Francesca…….ha deciso lei di non andarci .

Incredibile che una quasi numero uno al mondo vada cosi’ d’accordo con la federazione italiana.

non vedo il nesso sinceramente…premetto che adoro flavia, ma

1 flavia non ha mai battuto la williams in 7 incontri e non vedo come avrebbe potuto essere una numero 1, per carità lo sono state jankovic o wozniacki, ma in periodi di magra…
2 camila ad oggi non avrebbe avuto la classifica per andare alle olimpiadi, ma soprattutto è stata esclusa dalle liste tempo fa perché “not in good standing” con la federazione italiana.
Col sennò di poi, poteva andarsene in Spagna, prendersi i soldi e gli aiuti della federazione e poi magari lasciare tirrenia senza rompere gli accordi pregressi, essere superiore ad eventuali discussioni sulla sua gestione, ascoltare la schiavone e i suoi consigli sul servizio (la gente pagherebbe per avere i consigli della schiavone…), e soprattutto giocarsi le carte per le olimpiadi come tutte le altre

sarà un gran peccato non vedere più camila con la maglia dell’italia, io sinceramente spero ci ripensino un po’ tutti

anch’io tifoso di flavia ma num 1 mi sembra un po’ troppo…

spero pure io in una riappacificazione fit-giorgi

ma top ten per diversi anni penso non sarebbe stato strano. E’ sempre stata molto più completa di tante che sono rimaste a lungo ai vertici. Infortuni a parte le è mancata un poco di propensione offensiva, quando ne ha preso conscienza poi si è visto che poteva battere a ripetizione tutte le altre, tranne appunto Serena (e Cami con una certa difficoltà).

Camila senza Flavia aveva la classifica per Rio.
Non si entra con la classifica odierna.

Camila avrebbe avuto la classifica per andare a Rio anche con Flavia ancora in attività. Contava infatti la classifica al Roland Garros e Cami era perfettamente dentro le 56 ammesse. Pennetta non c’entra niente con l’esclusione di Camila, che è esclusivamente dovuta ai cattivi rapporti con la federazione.

sorpassata da Knapp ….classifica protetta
era fuori per numero

………di italiane …….lei è quindi la quinta

A me risulta, come da classifica pubblicata da Itf e leggi il su Wikipedia, ( https://en.m.wikipedia.org/wiki/Tennis_at_the_2016_Summer_Olympics_–_Qualification ), che anche con ranking protetto Karin, entrata come cinquantaquattresima, sarebbe stata dietro a Camila, che era la numero 44 della lista.
Ad ogni modo, fosse anche stata la n. 1, Camila alle Olimpiadi non ci sarebbe andata.

“leggibile” ovviamente. Il ranking protetto, tra l’altro, garantisce l’accesso a un torneo ma non ha valore nella definizione del seeding. Quindi Knapp, se Pennetta avesse partecipato, sarebbe stata eleggibile solo in virtù dell’esclusione di Camila…

l’ITF il 9 giugno ha inviato al CONI la lista delle giocatrici eleggibili secondo i loro criteri.
Questa lista comprende Pennetta, Vinci, Errani, Giorgi (per ranking) ed inoltre Knapp per lo SR, che per questo motivo si colloca appena davanti alla Giorgi.
Le eleggibili possono essere anche più di 4 per nazione, spetta al CONI selezionarne solo 4, che però devono essere le prime 4 del ranking:

An NOC/National Association which has more than four (4) players eligible for direct acceptance into a singles event must select its four (4) highest ranked eligible players based on the computer rankings

Quindi CONI/FIT devono fare una ulteriore verifica di eleggibilità tenendo conto del “good standing”, che non è di competenza ITF, per cui rimanevano eleggibili solo Pennetta, Vinci, Errani, Knapp.
Squadra fatta, ma Pennetta rinuncia, la squadra si riduce a 3, e solo così l’ITF può convocare, sua sponte, la Schiavone, che è l’unica vincitrice di slam in attività che non ha il ranking di merito, tutte le altre, inclusa Stosur, sono dentro per ranking, quindi uno dei due posti a disposizione dell’ITF è per forza suo.
Quindi Schiavone può partecipare non in quota Italia, ma in quota ITF.
Knapp ha lo SR 45, la Giorgi al 6 giugno era al 47, ma non contando ovviamente la Sharapova sarebbe, per l’eleggibilità olimpica, al 46.
Se la Pennetta si fosse tolta prima dal ranking, sarebbe stata al posto 45, al pari della Knapp, che lo SR inchioda lì.
Ma come sempre a parità di ranking quello protetto rimane dietro, quindi la Knapp non avrebbe potuto essere della partita.
Semplice, no?

ma il torneo di Wimbledon è davvero su erba o è solo cemento colorato? Bella questa finale giocata interamente da fondo campo, se continua così tanto vale trasformare tutti i campi in cemento, visto che il gioco non cambia mai.

Hai proprio ragione

E’ ufficiale, Camila è iscritta alle qualifiche di Montreal.

…….che iniziano il sabato e a cui camila potrà prender parte solo se perderà presto a washington dal momento che i quarti sono il venerdì, le semifinali il sabato e la finale domenica……

facciamo cosi’ allora…
camila vince washington e poi le danno una wc per montreal…:-)

beh, dai, se vince Washington risale molto in classifica, e le si può pure concedere di saltare Montreal, che dici?

Questa mattina ho postato su altro sito quanto segue:
“Ieri l’utente “erminio” nell’articolo relativo alla Winter cup ha asserito aver saputo a Grenoble dal di lei coach che una ragazza italiana (dritto e rovescio a due mani) – Brescia? – riceve 30.000 Euro/anno dalla FIT.
Fosse vero (perché non dovrebbe?), tutto il caos sollevato per la Giorgi?”
Dalle risposte si capisce che in verità non tutti hanno abboccato al trappolone della FIT.

Camila dopo Montreal non converrebbe iscriversi a Florianopolis ……..un buon wta per fare punti . tanto poi starà ferma fino al 15 agosto………..

Niente da fare, fuori pure la Vandewege…. speriamo davvero che non vinca Serena….

invece speriamo di sì, supera la Graf e così il prossimo anno anche lei si toglie di torno. Non vorrei che uscisse fuori la finale del ritiro di entrambe le sorelle. Del resto se preferisci che wimbledon vada alle due erbivore (sic!) Kerber e Vesnina……

Se si ritirano entrambe faccio festa un’altra settimana…

Guardiamo avanti.
Lunedì 18 luglio comincia il Citi Open di Washington, International dove Camila è direttamente nel main draw.
Domani dovebbe uscire il quadro delle qualificazioni per il premier di Montreal, 48 per 12 posti, con due turni da giocare sabato 23 e domenica 24. Ci sono 24 TdS, e Camila sarà una di queste.
Vediamo quanto sarà “compatto” il campo delle qualificande, quello del MD è compattissimo.
Se Camila si qualifica sono già 30 punti, che non muovono il punteggio ma fanno “fieno in cascina”.

Per la combinazione delle date chi arriva in semifinale a Washington deve dare forfait a Montreal, non essendo possibile avere una SE in un premier, ma ci faremmo tutti la firma…

L’importante è che Camila in questi giorni non abbia rallentato gli allenamenti, ora che finalmente l’abbiamo vista in buona forma fisica.
E forza con la stagione americana, dai…

Non so se è iscritta alle qualificazioni.
Si, Montreal è presente nella sua programmazione, ma io non ho ancora trovato l’entry list delle qualifiche da nessuna parte.

Oggi ho seguito Halep contro Camila di colore.
Madison gioca bene anzi benissimo per mezza partita. Fa tanti vincenti ( 25 contro i 32 totali ) e contiene i gratuiti. Ingiocabile al servizio ( 4 aces e 9 vincenti ).
Poi inizia a regalare , si autobrekka 3 volte e perde nettamente la partita.
Ah , quante similitudini…

Non scherziamo sui colori per favore…

purtroppo le similitudini si fermano a quella partita…
keys è num 9 (8 nella race)
quest’anno ha 22 w 7L
nel 2015 sf agli ao e Q a wim
nel 2016 4R ao e rg
cami e noi questi numeri ancora ce li sognamo..

quello che fa’ rabbia è che camila la prese a pallate in fed cup 2 anni fa’…

Ragazzi, ammettiamolo, da quando hanno cambiato l’erba per adeguarla un po’ ai “fondisti” Wimbledon è diventato un torneo di cemento…ciuffoso. Non è più qui che si vede il miglior gioco e quello più vario. Chissà se ora che c’è stata la brexit non lo declassino a slam b, in ogni caso a parte il prestigio il suo vero fascino è svanito davvero. Quello di quest’anno poi è una vera pizza, chi gioca bene una partita gioca male la successiva, non si capisce nulla. A sto punto visto il lotto delle superstiti spero vinca Serena, così ce la togliamo di torno a fine anno, per i maschi non ho idea, ma spero in una sorpresa.

Francesca Schiavone rinuncia a Rio, notizia di qualche minuto fa…. e adesso?

La Caregaro n. 300 del mondo.

Flavia non dovrebbe giocare il doppio misto con Fabio? Metteranno la Burnett se sta bene fisicamente, così potremmo sorbettarci le solite manfrine sul dare fiducia alla giovane, esperienza maturante per il proseguio della carriera e solfe trite e ritrite esternando.

adesso il posto va ad un’altra nazione.

Subentra la cinese Wang.

sai che guadagno per la competizione! A sto punto potrebbero provare la Sharapova sub iudice, o dare una wild card magari alla Bellis o la la junior prima nelle liste di categoria, non conosco il regolamento olimpico del tennis, tanto in ogni caso fanno regole per poi dare tutte le deroghe possibili, fit esclusa, ovviamente.
Camila rimpiazzata dalla Wang? Non si può proprio leggere.

Molti atleti stanno danno forfait per paura del virus Zika. Sono già diversi i golfisti che hanno deciso di restare a casa per esempio. Non escluderei che qualche campione di primo livello decida di non rischiare anche nel tennis. Berdych, ad esempio, è uno dei candidati a non andare…

Io con Cami nei giudizi sono amorevolmente spietato ma solo perché ha talento. Brutta partita di Cami per l’esito finale, purtroppo atteggiamento negativo dal punto di vista mentale approccio errato, come al solito e partita male per poi dover rincorrere per raggiungere l’avversaria e poi non riesce a sfruttare il vantaggio psicologico. La Mugu é una tennista alla sua portata come tantissime nel circuito. Camila la già battuta quindi andava ribattuta anche perché Cami é in deficit di classifica, andava battuta senza se e ma anche perche non si può uscire sempre al primo turno. Io da Cami non pretendevo che vincesse il torneo. Non mi interessa se la Mugu ha vinto il RG io se fossi Camila sarei contrariato anche perché é solo dispendio di energie dover tra un po rifare le quali energie sarebbero spendibili e utili per andare più avanti nei tornei. Non dover fare le quali é stata una conquista e un vantaggio enorme, doverle rifare non é una tragedia ma una regressione che deve far riflettere. Serve la sostanza la sveglia. Se vuoi progredire non devi essere troppo permissivo ma curioso ricettivo creativo reattivo spietato anche un po cattivo se necessario altrimenti si stagna si perde mentalità classifica soldi forza e tempo….

Guarda che sei perfettamente in sintonia con Camila, che dopo l’incontro era inca…tissima,ed ha chiaramente dichiarato che preferisce giocare male e vincere piuttosto che giocare bene e perdere.

Forse qualcuno di noi tende ad essere troppo buono e protettivo, ma Camila è sempre stata molto severa con se stessa, non ha mai cercato attenuanti e scusanti, ha chiaramente detto che deve mettersi “di buzzo buono2 (questa è una mia licenza) per risalire un po’ nel ranking.

Quindi quando dici che “se fossi in Camila sarei contrariato” arrivi in ritardo, l’ha già detto lei, e stai dicendo esattamente quello che pensa Camila.. o mi viene un dubbio… sei tu Camila?

Per quanto possa interessare, ho compilato il mio personale tabellino dei winners e degli errori gratuiti nell’incontro con Muguruza (rimane il metodo migliore, a mio modesto avviso, per stabilire il livello di un match tramite i numeri).

Nel primo set Camila ha 9 winners (tra i quali 1 servizio vincente) e 12 errori gratuiti; Muguruza, 11 winners (tra i quali 1 servizio vincente) e 10 errori gratuiti.
Nel secondo set Camila 24 winners (tra i quali 7 servizi vincenti) e 13 errori gratuiti; Muguruza, 14 winners (tra i quali 6 servizi vincenti) e 10 errori gratuiti.
Nel terzo set Camila 17 winners (tra i quali 6 servizi vincenti) e 17 errori gratuiti; Muguruza, 14 winners (tra i quali 3 servizi vincenti) e 8 errori gratuiti.
In totale: Camila 50 winners e 42 errori gratuiti; Muguruza 39 winners e 28 errori gratuiti.

Sempre, a parte rarissime eccezioni, chi ha un differenziale migliore tra winners e gratuiti, alla fine vince il match (ecco perché ritengo questo metodo estremamente affidabile).
Detto ciò, dai numeri deduco che Camila, nonostante i 15 cm. e i 20 kg. di differenza, ha avuto più spesso il pallino del gioco in mano (e questo è già un fatto eccezionale).

Nel primo set c’è stato meno divario rispetto a quel che dice il punteggio; nel secondo Giorgi ha dovuto alzare, e di molto (quasi il doppio dei winners rispetto agli errori gratuiti -uno tra i parziali migliori in carriera della “bimba”-), il suo livello, per portare Muguruza (che ha giocato meglio rispetto al primo) al terzo.
Poi la spagnola ha vinto l’incontro perché è riuscita a mantenere il suo livello di gioco più costante mentre Giorgi ha commesso troppi errori nel terzo game e soprattutto ha giocato con poca lucidità nell’ultimo.
In definita: il match non è stato solo emozionante ma è stato giocato molto bene da entrambe (uno tra i migliori della stagione 2016 secondo me).

P.S.: chi compila i tabellini spesso non riconosce un servizio vincente (a Wimbledon però sono molto più competenti rispetto agli altri tornei e infatti, per quel che concerne gli errori gratuiti, mi trovo sulla stessa linea dei dati ufficiali).

Vamos flaca! Sempre a testa alta…

Quindi, come sospettavo, Camila ha fatto in totale 14 servizi vincenti contro i 10 della Muguruza.

E’ la risposta a chi criticava il fatto che facesse pochi aces, mentre la vera statistica che conta è quella dei servizi vincenti, ed ad occhio mi era sembrata più che buona, ora c’è la conferma.

ma chi se ne frega degli ace, che in fondo sono solo servizi che l’avversario non ha letto, la velocità non c’entra nulla, visto che ogni tanto li fa pure la Errani tirando la prima a 130. Se servisse sempre come nel secondo set, in cui non ha concesso nulla alla battuta sarebbe fatta. Certo va evitato di regalare in una partita importante un game facendo 3 df. Il break fondamentale che ha condizionato il primo game è stato proprio per i tre df e un gratuito. Se regali 4 punti ad una vincente come la Muguruza e sull’erba, ti metti da sola nei guai. A leggere oggi la partita mi pare che si possa dire che è stato più che altro la disabitudine ai grandi incontri di questo periodo. La batterà la prossima volta.

Saluti a tutti, dopo gli Australian mi ero imposto di scrivere solo dopo aver visto 2 o 3 incontri di Camila ….. Ma purtroppo la stagione è proprio brutta per quanto concerne la continuità.
Comunque, se vedo una statistica molto sensata che descrive come una bella pennellata un incontro …. non resisto, e ti faccio i complimenti Teus !!
I gratuiti …… secondo me, quando Cami è normalmente in forma, l’asse dei suoi risultati ruota attorno a questa statistica ….. Dovrà migliorarla per entrare nelle prime 10. Una buona percentuale è da imputare alla fretta, quando sarà un pò più riflessiva migliorerà di sicuro, e senza nessun tipo di lavoro in più !
Complimenti ancora Teus.

Un saluto a tutti i trombettieri.

Sempre forza Camila .

A sto punto ci rimane ben poco da commentare. Io faccio un pronostico per la vittoria finale… E se fosse l’anno buono per la Lisicki?

Speriamo di no. La Lisicki è vero che a Wimbledon ha sempre fatto bene ma dopo quell’unica finale e il regalo alla Bartoli non la voglio più rivedere nelle fasi conclusive di questo GS.
Meglio la Vandeweghe a questo punto.

Ok, tifiamo convinti per la Vandewege….

se per convinti intendi: ok, vada per il meno peggio…direi che ci siamo xD

Anche io sono per Coco, delle giovani dopo Cami è la sola guardabile, e anche il suo modo di fare scanzonato e mimicamente espressivo mi piace. Ma sul web pare che se non si tifa la Bouchard il miracolo vivente sia la Kasatkina (giocatrice fra le più soporifere da vedere nel circuito). O Cami o Coco, anzi, sarebbe bello vederle rivali in futuro in qualche finale.

La stagione sull’erba è finita? E’ stato un disastro. Prima l’infortunio e la perdita dei punti del torneo vinto. Poi una sconfitta subito forse per il rientro senza tanto allenamento. E poi la Muguruza tds numero 2 peraltro abbattuta dalla Cepalova come un piattello imbolsito. Sono molto preoccupato per la classifica. Ci vorrebbe una partita alla settimana come quella con la Muguruza e invece la nostra eroina si andrà a sbatacchiare contro palle lenti e mezze volpi delle qualificazioni su campi vuoti e secondari. E’ un grosso rischio, deve risalire subito di un po0 di posizioni e servirebbe l’erba dove le qualifiche è più facile che le passi.
Fatemi sapere, grazie, ciao

per il corruccio siamo d’accordo, per Garbine farei un parallelo con una partita Radwanska-Vinci. Sublime contro Roberta, completamente fuori match nell’incontro successivo (mi pare che racimolò 3 game in tutto). Non dimentichiamoci che il suo allenatore è Sumik, uno che avrà si portato Vika molto in alto, ma a giudicare dagli ultimi 3 anni in cui passa da un infortunio ad un altro non è che sceglie tutte vatusse ma le sottopone a preparazioni fisiche che le spremono? La Bouchard con lui andava ogni mese peggio, non vorrei che nel suo team si esagerasse con la preparazione fisica.

E un periodo ” strano ” per il tennis femminile ma secondo i commentatori più esperti ed io sono abbastanza d’accordo, Serena è in calo e dietro serena non c’è al momento nessuna che ha dimostrato di avere la continuità per fare la cannibale.
Il talento di Petra è indiscutibile, potenza, capacità di variare , ma ahimè la simpatica ragazzona non ama molto allenarsi… il mio amico r.b. sa di cosa parlo.
Muguruza per la quale non ho mai nascosto le mie simpatie, vince il Rolando e qui esce con una buona giocatrice ma certamente non un talento di primissima fascia.
Le altre faticano tutte, mi pare che anche Pliskova abbia perso.
nel tennis maschile questo succede molto meno, basta vedere i vincitori slam degli ultimi anni ed il gioco è fatto.
A me sinceramente non sorprende più di tanto la sconfitta di Muguruza e non sorprende nemmeno che Camila sul centrale al primo turno abbia fatto una buonissima prestazione.
Se posso permettermi, per una Camila in forma è più facile giocare bene contro garbine che ad esempio contro una Halep o con giocatrici simili.
Per il momento , penso che bisognerà abituarsi a questa altalena di prestazioni e quindi, dispiace che in questi alti e bassi la Nostra amatissima Camila non sia riuscita ad inserirsi ma non possiamo che confidare nel futuro.
L’importante è avere in testa una idea chiara di quello che si deve fare e perseguirla senza tentennamenti.

lo sai che a me ricorda molto l’atletica leggera? Un anno prestazioni mostruose di alcuni, l’anno dopo peggioramenti di secondi anche nella velocità, oppure a maggio tempi quasi amatoriali, due mesi dopo da record, passate le gare poi di nuovo crolli…..boh. Nei maschi nel tennis c’è il servizio che avvicina i contendentii, eppure abbiamo delle costanti di risultato, nelle donne in cui questo è molto meno vero, mentre un tempo erano sempre le solite 3 o 4 a vincere i tornei importanti, ora è un terno al lotto. Sto sport non è il massimo della chiarezza, bisogna ammetterlo. A parte che un po’ troppi atleti sono alle prese con malattie croniche dichiarate, ma di certo non verificate. Vediamo alle olimpiadi che succede, non mi stupirei se qualcosa saltasse fuori.

So perfettamente di cosa parli…

Garbine che BATOSTA .
58 minuti e mai entrata in partita. Lenta come un pachiderma. Ma era lei?
Tutte danno il meglio contro Camila…ma perchè.

Eh ci sarà un motivo!

non ho visto la partita . cosa è successo ? non stava bene ?

No non credo. Solo che era impacciata , lenta e praticamente mai entrata in partita.

La Muguruza è LEGGERMENTE in difficoltà con la Capolona… ☺️

Ok Muguruza ha perso 6-3 6-2 con la Cepelova….
Non so se essere contento o inc….. come una bestia… ☺️

Purtroppo dobbiamo essere inc…
Come del resto lo era Cami.

Garbine evidentemente ha dato tutto contro Camila.
Perde il primo set con Cepelova giocando in modo indecente.

comunque il piano b è proprio quello, fare 5/6 errori in meno a partita: se puoi tirare lo schiaffo a campo vuoto, non tirare per forza alla riga o alla velocità di un servizio, 100 kmh e un metro dentro, così non regali 15 certe volte fondamentali per lo score, che è anche una soglia psicologica, lo sappiamo tutti. In fondo le basta poco per vincere almeno la metà della partite che abitualmente perde ogni stagione, avere meno alti e bassi durante la partita. Se poi impara anche a fare palle corte e lob tanto di cappello, ma le basta molto meno, le altre in fondo vincono basando il loro tennis su un paio di colpi ma COSTANTI, SOLIDI, TOTALMENTE ASSIMILATI. Quando è costante pure lei sappiamo com’è andata a finire con le top, le ha battute.

Ormai siamo arrivati al punto: Camila ha giocato bene contro la Muguruza ma ha perso, e ci sta…
Non può tirare troppo forte perché se no la palla esce e fa troppi gratuiti…
Non può neanche tirare troppo piano perché se no la palla ok resta in campo, ma ti ritornano i comodini….
Le top player sono quelle che giocano il loro tennis, tirando forte ma senza sbagliare troppo….
Fosse facile….

le altre giocano semplice. Una che non lo fa, Petra, sono anni che la vediamo prendersi uno slam e poi sparire per stagioni intere. Se sei quella che cerca di più le righe o tira più raso rete, per forza di cose sei quella che sbaglia di più in percentuale. Diciamo che non deve sbagliare quando non si deve o si è nella situazione perfetta per non farlo, ossia in pieno comando dello scambio. Tre game li ha regalati a Garbi, pur avendo più volte game point. Poi ogni tanto può pure fare partite pazze come con la Brengle o Petko, ma quelli sono casi in cui non funziona nulla, possono essere dovuti a bioritmi sfasati in quella giornata e ci sta. Ma basta coi regali con palle che vanno solo scodellate di là dal net anzichè cannoneggiate.

Petra è Petra… Se non vince ci sono ben altre ragioni che il mio amico Riccardo conosce perfettamente…

Il fisico, certo. Io non credo che non si alleni perchè pigra, ma che non lo faccia perchè il suo corpo non regge i carichi di allenamento normali per una professionista attuale. Guarda in quante più leggere di lei si sono infortunate negli ultimi anni. Riguardo oggi con Garbine è una questione di recupero. Ha dovuto sudarsela contro Cami, è stata obbligata a giocare un po’ in apnea, evidentemente coi muscoli pieni di tossine non è riuscita a muoversi (o visto un po’ della partita, pareva più la Bertens che se stessa come mobilità). Per questo Cami dovrebbe poter più di altre stare stabilmente in alto, appena capirà che forte o piano la palla deve rimanere sempre…in campo.

Non è il fisico… Quello c’è, e pure tanto…

ma dai, mo pure Petra, è la sproporzione fatta persona, sembra avere 3 taglie differenti a seconda della parte del corpo, e poi l’espressione degli occhi pare quella di una che stia tagliando le cipolle. Va’ be’ che siamo in tempo di crisi, fra brexit, migrazioni massive e simili, ma che dalle mediteranee (Cami, Ana, Alizè etc etc.) mo scendi alle medioeuropee mi fa temere il peggio. Sento prossima la Romania fra le figure della tua top ten.

Washington MD List
________________________________________
MD List :

1. Stosur
2. Stephens
3. Mladenovic
4. Wozniacki
5. Putintseva
6. Niculescu
7. Bouchard
8. Giorgi
9. Puig.
10. Wickmayer
11. Watson
12. Lucic-Baroni
13. Gasparyan
14. Rogers
15. S. Zhang
16. Lisicki
17. McHale
18. Brengle
19. Falconi
20. Q. Wang
21. King (SR – #73)

Niente da fare ……………..era un refuso del sito …………………..non è corretta

ho trovato la stessa anche in un altro sito………bah……..qualcuno può confermare ?

Sembra giusta……..A Montreal invece qualificazioni.

A Montreal, niente qualificazioni, essendo la settimana successiva a Washington: o morìa di iscritte, o wc, o niente.
Purtroppo, è proprio la settimana del calo da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.