Wta Birmingham, Cami si ferma contro la Flipkens. Prossimo appuntamento a Eastbourne



Wta Birmingham, Cami si ferma contro la Flipkens. Prossimo appuntamento a Eastbourne

Stop al secondo turno dell’AEGON Classic di Birmingham per Camila contro la belga Kristen Flipkens, numero 25 del mondo e semifinalista a Wimbledon un anno fa. Sull’erba britannica la Flipkens ha la meglio in due set, 6-3, 6-2 in un’ora di gioco.

Primo set: 6-3. Camila va rapidamente sotto 0-2, ma recupera bene il break con un’ottimo gioco e delle gran risposte. Subito dopo però perde il servizio a zero, e da quel momento la Flipkens appare molto solida sull’erba e commette pochissimi errori, chiudendo il set alla prima opportunità.
Secondo set: 6-3 6-2. Dopo un buon inizio, sull’1-1 Camila cede nuovamente a zero il servizio e va sotto 1-5. Riesce poi a tenere il game in battuta, ma poi la belga chiude al quarto match point.

Camila tornerà ora in campo all’AEGON International di Eastbourne, altro torneo Premier da 710.000$ di montepremi dove al momento è testa di serie numero 1 delle qualificazioni. Nel frattempo, se non verrà superata da Riske e Zahlavova Strycova, raggiungerà lunedì il suo best ranking alla posizione numero 42.

About the author

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: Twitter: @veronesem

Related Posts

491 Comments. Leave your Comment right now:

Nooooooooo! L’Azarenka no :((((( Io lo vedo come un sorteggio particolarmente sfortunato :///

Tu immagina quanto si sente fortunata Vika…….
Rientra da un’infortunio….ha Wimbledon tra 7 giorni….e deve giocare a Mille sin dalla prima palla…
Non credo sarà molto felice di aver preso quella con il Ranking peggiore del Lotto

Una cosa è certa: questo match ha tutte le carte in regola per esaltare Cami: premier importante, seeding di prim’ordine, campo principale, pubblico numeroso e soprattutto avversaria con caratteristiche più consone al gioco di Camila!
Secondo me ne vedremo delle belle…

È uscito il tabellone di Eastbourne, Camila è effettivamente in main draw e affronterà Victoria Azarenka…
Inutile dire che il match è difficile perché Victoria è una grande giocatrice, però resta l’incognita sulle sue condizioni fisiche…
Almeno giocheranno sul centrale, non credo che gli organizzatori faranno uno sgarbo alla bielorussa, wild card e rientrante dopo mesi di stop per infortunio…
Pronistico Camila 50% Azarenka 50%

CAMILA VS AZARENKA

Ammazza! In vari qua dentro se la sono chiamata proprio! Volevano questo primo turno e sono stati accontentati! Sicuro sara’ center court…. Avrei preferito altro sorteggio, ma di certo non partiamo chiusi. ANZI.

Pazzesco, lo avevate previsto! Il nido dei gufi funziona anche al contrario…

GIORGI AZARENKA AL PRIMO TURNO

Mi è sembrato che Camila quest’anno angoli meno i suoi colpi, forse alla ricerca di maggior solidità. Meno errori ma tuttavia meno vincenti. Questo magari può essere un vantaggio su superfici più lente, ma non sono altrettanto sicuro che porti vantaggi al suo gioco anche sull’erba.
Naturalmente che giochi un maggior numero di palle centrali è solo una mia sensazione. Non ho statistiche al riguardo.
Mi chiedevo, inoltre, che senso ha lavorare sul servizio se è uno dei migliori del circuito, soprattutto la seconda come t.o. ha ampiamente e definitivamente dimostrato.
Piuttosto i movimenti laterali, il colpire la palla durante lo spostamento, penso sia questo uno dei punti meno forti di Camila. Le strade sono due, o migliora in questo e allora può permettersi anche qualche “colpo interlocutorio” oppure aumenta ancora l’aggressività del suo gioco, magari concentrandosi per migliorare ancor di più le percentuali di successo dei suoi magnifici colpi d’attacco.
Io sono per la seconda ipotesi. Perdonatemi, ma come gioca Camila mi piace troppo.
Dopo aver visto tante e tante partite, penso che il suo gioco, così sfrontato, umile se riflettete bene, affascinante per il suo coraggio e la sua leggerezza, sia già sufficiente a far avverare la profezia di Ghaal. Soprattutto il suo gioco è il segno che Camila è una delle giocatrici più intelligenti del circuito. Tatticamente, una mente superiore.
Naturalmente si può e si deve migliorare. Però attenzione, i risultati non sono scontati. Magari cambi il movimento del servizio o di qualche colpo, e oltre al periodo (di mesi e mesi) durante il quale per non aver ancora assimilato i movimenti aumenterà il numero di errori o di falli, non è detto che alla fine il cambio sia proficuo.
Quindi, inutile nasconderlo, questo accordo con la fit mi preoccupa un po’. Di buono c’è solo che questo ha dato a Camila tranquillità dal punto di vista economico.
Li c’è gente troppo incompetente e facilona, gente che pensa che basta tirare qui invece che lì, fare un passo più indietro, o arrotare un po’ la palla e poi si vincono tutte le partite. Non voglio pensare, ad esempio, ai danni che potrebbe fare uno come Galimberti se mettesse il becco su questioni tecnico-tattiche del gioco di Camila.
Camila e Sergio avanti per la vostra strada, ora più che mai, ora che i risultati vi stanno dando ragione. Vamossssssssss.

@R.B.
Le certezze su Camila si sgretolano solo agli isterici/esaltati, che non comprendono che per costruire una persona ci vogliono gli anni.

Il tennis sull’erba favorisce gli scambi corti, il gioco istintivo e la sensibilità nei colpi.
Camila ha il polso ed il timing, oltre che la potenza, per essere devastante sull’erba. Questo non vuol dire che su altre superfici sia scarsa o non possa avere risultati: vuol solo dire che, se gioca al meglio, sull’erba non c’è verso di contrastarla (mentre su altre superfici si).

A parte i problemi di tenuta mentale ed esperienza, che supererà col tempo, il principale limite tecnico che ha è Camila (e anche questo, in fondo, non dipende dalla superfice) è la difficoltà di opporsi ad avversarie che non le consentono di comandare il gioco.

Questo accade, in primis, se l’avversara fa una elevata percentuale di (ottime) prime di servizio. Questo è capitato con Flavia, con la Kvitova e con La Flipkens. Camila si è trovata ad inseguire, e purtroppo le altre sono state brave, anzi bravissime, a impedirle di recuperare. Le difficoltà psicologiche di Camila, non abituata ad affrontare questa situazione hanno fatto il resto.

Comunque una giornata storta può capitare a tutti, meglio che sia capitata ora che a Wimbledon; così come agli avversari non capita sempre una giornata di grazia contro di te. Bastano pochi colpi per minare la fiducia in un giocatore, di solito capita agli altri quando affrontano Camila, stavolta è capitato a lei.

Vedremo come andrà nelle prossime settimane, io comunque resto fiducioso. Certo, Camila è una giocatrice da all-in, ma se uno vuole una regolarista meglio che si appassioni ad altre giocatrici, no?

@t.o.
Se la profezia di t.o. si avvera avremo una delle giocatrici più forti di tutti i tempi, magari non per numero di titoli dello Slam, ma per l’influenza che avrà sulle generazioni future… Il mondo non sarà più ammorbato (tennisticamente) dalle noiose pallettare, ma tutte le ragazze giocheranno un tennis d’attacco con grandi rischi, tirando colpi pazzeschi in anticipo…
Non so cosa succederà, ma con Camila ci stiamo divertendo un sacco e ci divertiremo ancora moltissimo, sia nelle vittorie (tante) che nelle sconfitte (si spera poche)…..

concordo in pieno

Le mie (per quanto fatte in casa) sono Previsioni, non Profezie….
Non ti preoccupare, non solo non mi sono offeso…..anzi…..
Fare previsioni è “tecnica”, fare profezie è “Dono Divino”….
Diciamo che io faccio “Previsioni Di Vino”

Ricordo perfettamente che durante la stagione sulla terra battuta molti qui aspettavano i tornei su erba come fossero la panacea di tutti i mali…
Tutti hanno sempre sostenuto che l’erba è la migliore superficie per Camila. Wimbledon è lo slam dove ha ottenuto i migliori risultati.
Poi è bastata una partita e tutte queste certezze si sono sgretolate…
Il problema a mio avviso è semplice.. Se Camila gioca BENE, effettivamente l’erba è una superficie che la favorisce. Per Camila giocare bene vuole directly tenere i servizi e le risposte in campo e non aver fretta di concludere… Se comincia a scambiare e a trovare il campo con colpi potenti e precisi costringe le avversarie ad accorciare o a sbagliare e può concludere abbastanza comodamente. Può venire a rete e chiudere molti punti…
Però deve giocare il match, con la Flipkens non sia è giocato. Il punto finiva subito, purtroppo spesso con un errore di Camila in risposta o in alcuni game al servizio con il doppio fallo o l’errore gratuito.
Se Camila decide di giocare e lottare su ogni punto ne vedremo delle belle…
Però questo vuol dire tenere assolutamente la palla in campo…

Personalmente non ho mai sostenuto che l’erba sia la superficie migliore x Camila. Ho solo detto di aver letto che lei vorrebbe un giorno vincere Wimbledon, e io ho sostenuto (e sostengo tutt’ora) che la vedo meglio su cemento e/o indoor (quindi x me le possibilità maggiori sono all’US Open).
Quest’anno il risultato migliore è stato a Katowice, e non si gioca sull’erba.

(risultato migliore finora)

Tantissimi l’hanno detto, sembrava quasi che bastasse allestire un campo in erba e magicamente Camila avrebbe vinto tutte le partite 6-1 6-0 o quasi…
La realtà è che se giochi male non c’è superficie che tenga… Però certo quando Camila gioca al 100% la superficie obbiettivamente la favorisce… Ma se non tiene una palla in campo o se fa caterve di doppi falli l’erba serve davvero a poco…

più che panacea di tutti i mali…è naturale attendersi tanto dai tornei sull’erba quest’anno…credo che la prima a farlo sia Cami…ha ottenuto splendidi risultati quando non era nelle condizioni migliori e ora che sta bene ed è spaventosamente cresciuta tutti ci chiediamo: cosa combinerà?…poi, come l’incontro con la Flipkens ha dimostrato, l’1+1=2 nel tennis non esiste e se incappi nella giornata storta con una avversaria particolarmente in buona esci al primo turno…in ogni caso le mie attese sull’erba non cambiano di una virgola…mi attendo tanto…almeno quanto gli anni passati…ma se mai dovesse andare diversamente non ci sarebbe da far drammi…c’è ancora metà stagione da giocare su superfici congeniali a Cami…l’importante è che Cami scenda in campo come gli anni scorsi…senza paura (ne sono certo)…e dia de’ gas per proseguire la similitudine motoristica di t.o.

Può essere, ma riflettendo meglio si osserva che Camila non ha mai giocato alcuna vera stagione su erba… Fino all’anno scorso ha fatto un paio di Wimbledon e una comparsata a Birmingham… È vero che la stagione su erba è brevissima, però questo è il primo anno che fa 3 tornei importanti (2 premier e 1 Slam) su erba.

Non so se l’erba sia la sua migliore superficie ma, dato il suo tipo di gioco, il suo timing,
in teoria si.
Come ho già riferito in altro post, l’ho vista per la prima volta a WB 2012 contro Flavia e
Petrova rimanendone “folgorato”.
Tra le molte cose( tecniche e non) che mi hanno colpito allora , ricordo la sua leggerezza
nella rapidità dei movimenti: sembrava una libellula , una” Karolina Kostner sull’erba “.
Ecco quello che è mancato a Birmingham .

Sicuramente vero. È da aggiungere che a Wimbledon la palla rimaneva in campo, a Birmingham con la Flipkens no.

Non sarà perchè a WB era una “libellula” ed invece a Birmingham era appesantita e sembrava muoversi ” sulle uova” ?

Direi che Eastbourne, con il piccolo/grande colpo di scena dell’ingresso di Camila nel main draw (ma in ogni torneo c’è il “taglio” nella entry list e di conseguenza l’ultima ad entrare in tabellone) certifica definitivamente l’ingresso di Camila nel club. Giochiamo con le grandi…
Attenzione, questo è un torneo di preparazione a Wimbledon, le big lo snobbano e le top 20 che partecipano in genere non si impegnano più di tanto…
Ci sono spesso ritiri, prestazioni deludenti, sorprese clamorose… Tutto può accadere.
E Camila è lì… con le altre a giocarsela…
Non so se sarà il SUO torneo… Sarà certamente il torneo di qualcuna, una sorpresa, che andrà molto avanti, magari anche senza vincere il torneo, ma fino in fondo o quasi… Per altre sarà una delusione… Sconfitta al primo turno e via a Londra ad allenarsi in vista di Wimbledon.
Io non so se questo sarà il TORNEO di Camila… Però lei c’è, al nastro di partenza con le altre… E questo mi basta… Camila c’è, e noi trombettieri pure….
Cami facci sognare!

Condivido in parte. L’anno scorso effettivamente ci fu la finale a sorpresa Hampton-Vesnina. Hampton da qualificata batteva Radwanska e Wozniacki. Vesnina batteva in due set Li Na,aggiudicandosi poi il torneo. La stessa Li Na,che in seguito a quella sconfitta, lungo il viaggio di ritorno in auto,rivelava al coach Rodiriguez di aver maturato la volontà di ritirarsi. Ecco…forse sorprese dettate più dalla superficie ed avversaria che dal non impegno delle top ten.

Ah beh certo, l’anno scorso fu una finale a sorpresa, magari quest’anno vanno in finale le prime due teste di serie… Quello che volevo dire è che Camila è lì a giocarsela con tutte le altre per meriti propri, senza qualifiche, wild card o altro…

A me basta che Camila si trovi di fronte un’avversaria che le permette di giocare, poi vada come vada: di conseguenza spero che eviti la Vinci, la Pennetta e soprattutto la Radwanska.

Vinci assolutamente…via via il male….quei mezzi da bambine per neutralizzare il gioco altrui(back) non voglio più vederli. Radwanska già è diverso: ti varia il gioco,ma ti sfida a viso aperto. Io spero di vederla contro Azarenka.

La Vinci va attaccata sul rovescio scendendo a rete e costringendola a giocare il passante coperto… Roberta gioca bene sull’erba e non è vero che si difende solo, spesso attacca lei perché ha un eccellente gioco di volo… Sarebbe un’avversaria difficile, ma di partite facili in questo main draw francamente non ne vedo….

A mio avviso Vinci fa poco male,sia di dritto che di rovescio.

A volte Camila impedisce a se stessa di giocare… Con i doppi falli e le risposte sbagliate… Le avversarie fanno il “loro” gioco, che può anche consistere nel cercare di far sbagliare l’avversaria (il regolamento lo consente, incredibile ma vero… :-)). I giudici di sedia e di linea sono cinici e del tutto avulsi dalla bellezza del tennis d’attacco… Per loro la palla è in/out… Ma si può essere così senza cuore? Un vincente fantastico, colpito con una forza e un anticipo unici, e tu me lo chiami fuori solo perché…è fuori?…
Non parliamo poi dell’occhio di falco… vero nemico del tennis puramente estetico e improduttivo….

Quando penso a Camila a volte mi viene in mente La Ducati GP di 5 o 6 anni fa.
Una moto di una potenza spaventosa, difficilissima da guidare, nervosa, scorbutica, quasi ingovernabile. Se provavi a guidarla più “piano” ti sbatteva per terra prima che tu potessi dire amen…
Non era una moto da poter far pretattica….L’unico che l’ha saputa domare era un ragazzo molto timido australiano…che girava il mondo con suo padre e con la giovane e dolcissima moglie 18enne….
A quei tempi Valentino Rossi era al vertice della sua carriera. Valentino con la moto sapeva fare di tutto. Lui amava moto più docili, con le quali spesso si metteva dietro alla moto avversaria anche per tutto il gran premio per poi “infilarla” con una “magia” magari (e spesso) all’ultima curva…..
Non potevi vincere contro Valentino…nessuno riusciva a vincere contro di lui…Sentirsi il suo “fiato sul collo” vederselo sempre negli specchietti mandava “fuori giri” testa e motore…
Valentino aveva tutto per essere il migliore….e se lo era guadagnato vincendo…
La migliore moto, i migliori meccanici e i migliori ingegneri….aveva sponsor che lo seguivano su tutto (anche quando impose di togliere la moto buona all’unico che andava forte quasi quanto lui…..) Era il più forte e difendeva il suo domino con tutti i mezzi che aveva…leciti e meno leciti…
In quel mondo tutti fanno così. Tutti vorrebbero fare così…Valentino però era l’unico che poteva permetterselo…..Molti decisero che non valeva la pena di sfidarlo…..si guadagna bene anche ad arrivare secondo, o terzo, o perchè no….anche quinto….tanto ogni tanto qualcuno cade….e se cade magari se ne porta per terra altri due…….ed uno si trova sul podio anche guidando per arrivare quinto. Chi potrà dirmi che non sono un campione…..lui è Valentino Rossi…..lui è un fuori categoria… Ed ha una moto molto “bilanciata” potente e stabile….
Ci sarebbe una moto che potrebbe, se guidata al limite, mettere in difficoltà Valentino Rossi.
Ma è una moto scorbutica, di una potenza spaventosa, ma difficilissima da guidare…una moto che se sbagli solo di un nonnulla ti sbatte per terra prima di poter dire amen. Una moto che per farti uscire dalle curve devi dare tutta manetta e fare tutta la curva in derapata…..Una moto che mentre gli altri franano tu devi accelerare….Una moto che se vai piano cadi….ma se hai il coraggio di dare gas…e di darlo ad ogni curva può permetterti di battere anche Valentino Rossi…..

Questo mi veniva in mente pensando a Camila…..
Solo che qui Moto e Pilota sono tutti nella stessa persona…Camila
La Ducati è il suo straordinario fisico, e Il timido Pilota è la sua testa…..

Camila è una persona dolcissima. tanto dolce fuori per quanto è determinata in campo….
Quando prende in mano la racchetta, quando sale sulla sua “Ducati”, quando tira giù “la Visiera del Casco”…..allora non si può avere più paura…..bisogna dare tutto Gas….
e se hai il coraggio di farlo puoi battere anche Valentino Rossi…..ce ne sono altri 20 che lotteranno per il terzo posto….si guadagna anche bene così…..

Anni dopo anche Valentino Rossi ormai non più imbattibile ha provato a guidare la Ducati….Ha chiesto ai meccanici che glie la “domassero” un po…. Troppo rischioso guidare quel “mostro”…troppo difficile tenere sotto controllo quella spaventosa potenza…..
Non ha più vinto ne lui ne la Ducati…..
Ora altri giovani guidano come quel timido australiano, e nelle curve danno gas invece di frenare…
Valentino è ancora lì….ancora riesce a dire la sua….ma….non è più come una volta….
Ormai si guida in un’altro modo….bisogna farsene una ragione…..

similitudine molto azzeccata t.o. …ora non resta che vincere qualche bel gran premio

Tutto bello, però qualche volta si rischia di finire fuori pista….

Infatti…all’inizio l’australiano lo chiamavano “Rolling Stoner”…..poi….ha vinto solo lui…e per stargli appresso hanno cominciato a cadere gli altri che prima non cadevano mai……

Scusa la mia ignoranza, ma credo tu ti riferisca a Casey Stoner, giusto? (ho cercato su Google). Comunque hai usato una bella metafora per dire ciò che affermo da tempo. Il gioco di Camila è “difficile” ma se è eseguito al meglio è assolutamente vincente (deve essere quasi perfetto però, anzi… toglierei il quasi…)…

Concordo anch’io, paragone veramente molto azzeccato!

alle 4 e mezzo del mattino la mente va veloce come una Ducati…o come un rovescio incrociato di Camila……e a volte va pure fuori campooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo (ecco….se ti addormanti sulla tastiera può succedere di questoooooooooooooooooooooooooooo)

Beh guardando la entry list aggiornata direi che è da evitare soprattutto la Kvitova.
Le altre sono forti ma credo che possiamo giocarcela con tutte. Ovviamente sto parlando solo del primo turno. Visto che domani c’è Italia Inghilterra sarebbe carino se la sorte ci assegnasse un’inglese…
Tra l’altro le inglesi giocano bene su erba…

Supertennis trasmette il torneo di Eastbourne. Io vorrei solo che Camila giocasse sul centrale…
Non sarà facile, visto che è un combined, però di campetti in erbetta fresca e tenera, apprezzati più dagli ovini locali che dagli spettatori, ne abbiamo già visti troppi…

Ho seguito il torneo di Halle in settimana e mi sono convinto che Dustin Brown e’ l’equivalente maschile di Camila (nel bene e nel male, fino ai doppi falli).

Questo ingresso all’ultimo respiro nel tabellone principale di un premier è una manna dal cielo.
Permettetemi di festeggiarlo come una vittoria,Cami ha evitato le qualificazioni che sono sempre un pantano ma queste lo sarebbero state ancora di più guardando il livello delle tenniste presenti.
Complice uno stato psicofisico non ottimale risparmiare lo sforzo di affrontare tre partite da vincere quasi obbligatoriamente (avendo la tds1 sulle spalle o sulla testa,decidete voi) con tutta la pressione di non poter sbagliare è un regalo incredibile.
Il sorteggio di domani?Personalmente dico vada come vada,il bonus fortuna (comunque relativo perché Cami era la top alts numero 3 per meriti conquistati sul campo e a suon di punti in classifica) ce lo siamo “giocato” con questo colpo di coda.La cosa positiva è che Cami affronterà (me lo auguro) il torneo con uno spirito completamente diverso,con la leggerezza di non dover per forza vincere,quasi sicuramente si troverà a giocare da sfavorita già dal primo turno..insomma nelle condizioni ideali per vedere in campo una Cami senza paura e con la voglia di sovvertire il pronostico.Appuntamento a domani poco dopo pranzo,capiti chi capiti!
Forza Cami,siamo sempre con te.

Sono andato a leggere la classifica Live fino alla 32
Considerando le attuali posizioni (e non quelle di quando ci ha giocato)
Camila ha:
Perso con: 1-4-6-12-13-18-21-24-24-28
Vinto con: 5-10-12-14-15-16-20-20-21-27-29-29
E questo non potendo contare in ogni torneo su uno stato di forma ottimale….
Sergio aveva detto (un anno fa) che si aspettava di portare ad oggi Camila intorno alla 30 posizione.
Nonostante la “salute” sia al meglio solo da febbraio, il fermo quasi totale tra ottobre e metà gennaio e due tornei in meno a causa della fed cup mi sembra che la tabella di marcia sia stata (sostanzialmente rispettata.
Camila può contare oggi solo su 16 tornei disputati.
In 16 tornei ha solo 3 uscite al primo turno (considero le qualifiche dei Minitornei….portano comunque punti)
Con questo Rapporto se avesse giocato 24 tornei (c’è chi ne fa tranquillamente 30) avrebbe solo 5 (in realtà statisticamente 4,5) uscite al 1° turno
Avrebbe perciò 19 o 20 punteggi utili.
Potrebbe perciò scartare ancora 3 o 4 punteggi tra quelli con almeno un turno passato. ( e tenere perciò i punteggi peggiori di scorta…..che non fa mai male)
Camila ha perciò oggi 13 validi e 3 1° turni.
Sui 13 validi se proviamo a scartare un quarto dei punteggi (i peggiori 3 ) scarteremmo un 6 un 18 e un 20. Totale 44 punti
Camila ha oggi (live) 1214 punti. Tolti i 44 andiamo a 1170. 117 punti a torneo sui 10 migliori.
Giocando 24 tornei (ne troppi ne pochi) ed ipotizzando alla media odierna 19 o 20 tornei validi, e scartando (o mettendo in riserva) i peggiori 4 dei 19 o 20 validi, avrebbe 16 tornei alla media di 117 punti per un totale di 1872 punti.
Stiamo parlando di una posizione intorno alla 26° attuale.
E questo con un buon 60% degli 12 mesi validi (ma solo 10 e mezzo di vero gioco) giocati in condizioni fisiche non ottimale).
Questa statistica/proiezione è fatta “decisamente a Spanne”……ma vi garantisco che se uno ci mettesse tutte la variabili e le proiezioni, il rapporto W/L le vittorie contro top x, y, z (le sconfitte si valutano molto meno perchè su 24 tornei hai comunque 8 scarti da fare….che neutralizzano le sconfitte) i possibili Bye, e l’incidenza delle qualifiche i punti potrebbero essere calcolati almeno al 30% in più. I due turni di Dubai contro la finta 444 (una WC?) e contro Andrea ti possono capitare in uno Slam…..vedi AO (WC e Cornet) …. e i 4 turni di Linz per Ranking valgono una finale in un International (Palermo?)…..
Questa è la potenzialità di Camila negli ultimi 12 mesi……da un minimo 1800 ad un massimo di 2400 punti. Tra la 26° e la 18° posizione
E questo con una efficienza ridotta per più della metà della stagione.
Sono un trombettiere? No. Questi sono i numeri.
Il trombettiere t.o. dice 12° entro AO (scartati i punti dei tornei giocati a Spalla a mezzo servizio).
Se poi ci esce li colpaccio (e non parlo neanche di Vittorie negli slam o nei premier mandatory) ci sono i numeri per andare ancora più su…..o per andare più su……… Prima

Se lei rimarrà serena e convinta dei suoi mezzi, i numeri troveranno conferma. Ne sono certo anch’io. Quando riguardo certe sue partite, mi rendo conto che qui si parla tanto per emozione e poco con la ponderazione di chi guarda le cose sul medio e lungo termine. Forse molti utenti hanno l’età di Camila e non ancora l’età di chi ha imparato che un passo dopo l’altro, anche fatto con calma, porta assai lontano. Col tempo…..

Camila, che ha l’età di Camila, che tu ci creda o meno guarda tutto questo con molta ponderazione. Lei ha molto meno fretta di quanto tutti noi possiamo pensare. Lei sta costruendo il suo tennis passo dopo passo. Siamo noi che abbiamo fretta. Quando leggo ” basterebbe solo fare questo….o fare quello…” mi viene quasi da ridere…..
Ma si rendono conto di quello che stanno dicendo?…..
Siamo di fronte alle 20 o 30 migliori giocatrici al mondo….
Macchine quasi perfette…..
Ogni piccola variazione comporta modifiche a meccanismi già consolidati, ad automatismi conquistati al costo di mille e mille ripetizioni.
Quando la Seles crebbe in un anno di 10 centimetri (a 16 anni succede ) ci mise quasi un altro anno a ritrovare i rapporti tra “l’occhio” e la lunghezza del braccio…
Sara non più di un anno fa disse che temeva che intervenire sul servizio per renderlo più potente le avrebbe fatto rischiare di perdere la sensibilità su altri colpi su cui lei fondava il suo gioco…..Ci ha messo quasi un anno per aumentare di un 10% la velocità delle sue prime….E stavamo parlando di prime a 75, 80 mph….
Avete mai guidato automobili che vanno oltre i 250 chilometri l’ora? Potete immaginare cosa succede a quella velocità girare il volante di solo mezzo grado?
Camila nel suo candore e nella sua semplicità lo dice spesso…” io so cosa dovrei fare….ma non è così facile farlo….” in realtà lei dice solo….” devo lavorare tanto… e devo lavorare su tutto….”
Se solo certi soloni assistessero ad una sola giornata di allenamento di Camila a Tirrenia forse capirebbero quanto è faticoso, lungo, noioso lavorare su un singolo dettaglio…..e forse vedendo con quale costanza, con quale impegno, con quale determinazione, con quale attenzione Camila ripete quel gesto, memorizza fino a metabolizzare quella variazione…allora quei soloni direbbero…..”Ma allora il tennis non è lasciare di corsa l’ufficio, andare al circolo e provare a fare contro Mario quella smorzata che ieri ho visto fare a federer…….”……

il fatto che tu coi numeri ci lavori…ci costringe a crederti

Beh lasciatemi fare questa scherzosa ma inquietante affermazione….
Camila non è riuscita a fare fuori la Kuznetsova a Parigi, ma ci siamo riusciti noi trombettieri a Eastbourne tramite l’ormai mitico “nido dei gufi”.

Bene, ottima notizia. Speriamo che Camila sia in forma e tranquilla, così porta a casa almeno 3 partite e si presenta a Wimbledon nella condizione ottimale.

Io personalmente, considerato il seeding di altissimo livello, ci metterei 10.000 firme per il passaggio anche ‘soltanto’ di due turni…

Hai ragione, ma io ho davvero la convinzione che se Camila sta bene ha poche rivali. Ma deve star bene di testa, essere tranquilla. Comunque prendiamo serenamente quel che viene, non c’è ansia.

Diciamo che Kuznetsova ha reso il favore ricevuto dall’arbitro nel tie-break a Parigi.
Meglio essere entrati in MD soprattutto perché Camila deve abituarsi a questa sua nuova dimensione da top 50 e, più tornei farà saltando le quali, meglio sarà per quel che concerne l’esperienza e quindi la sua crescita.
Ritengo che Camila valga le top 50 da più di un anno (è stato l’infortunio ad allungare i tempi) e l’obiettivo attuale è quello di fare un ulteriore slato di qualità che la porti, non solo in tutti i Md, ma a essere nalla maggior parte dei tornei testa di serie. Un salto non semplice specialmente dal punto di vista mentale (tecnicamente sappiamo bene qual è il suo potenziale) e perciò la “bimba” deve assolutamente evitare di farsi prendere dall’ansia da prestazione (nel senso che fa parte del processo di crescita giocare al di sotto delle proprie possibilità in alcune circostanze come del resto è capitato a Birmingham) perché non è ancora una tennista del tutto formata.
Sono certo che sia lei che il suo staff stiano vivendo questo periodo che definirei di transizione nella giusta maniera: senza fare drammi cioè quando si perde (anche nettamente) e senza esaltarsi quando si ottengono risultati importanti (seppur ecclatanti).
Nel frattempo sta giocando con continuità e rimane il fatto più importante in questo 2014.

Brava Svetlana! Cosi’ si ringrazia Camila per il furto di quel tie break. Non certo colpa tua, ma del destino! Bene cosi’

Quando verrà sorteggiato il tabellone principale?
Spero vivamente in un primo turno con Azarenka o Garcia, anche se il md è pieno di giocatrici di ottimo livello e specialiste dell’erba. Ne vedremo delle belle!

Io vorrei Errani.

Errani tutta la vita…..ma io la voglio sulla terra rossa….
…è un mio pallino……

Se Errani fosse al top e Camila non lo fosse, allo stato attuale, sarebbe dura vincere…

Sulla terra intendo, ovviamente…

A questo livello se non sei al top molte perdono da molte..

Domani alle 2:30 PM CET

Raga il nido dei gufi è di una potenza micidiale…
Mi spavento perfino io che l’ho istituito qui nel blog….
Poi, abbiamo gufato la Kuznetsova, non so se vi rendete conto….

Ihihih…..abbiamo fatto il possibile

Speriamo venga sorteggiata ( Camila ) contro la Azarenka.

Forfait della Kuz,festeggiamo Cami nel md di Eastbourne

Forfait della Kuz,salutiamo Cami nel md di Eastbourne

il tabellone delle qualificazioni è già uscito.

schiavone contro misaki doi

La butto lì..la Garcia è ancora a Birmingham impegnata nelle semifinali di doppio..che si senta appagata e profondamente stanca?Oppure Zhang..stesso discorso per lei..

Tutto sommato in vista di wimbledon meglio risparmiare energie.

Per ammazzare il tempo in attesa della conferma, sperando che lo staff di Live tennis non ci abbia tirato il bidone :-), facciamo il giochino di indovinare chi si è ritirata dal main draw.
Si vince un mentino già succhiato…

Cirstea non vale, si è ritirata già da giorni, sostituita da Lepchenko…

cirstea si sapeva già ed è stata sostituita da lepchenko, io dico Stosur e Zhang ed entrano Garcia e Camila

Ok . Aspettiamo il sorteggio .

CAMILA È NEL MAIN DRAW!
FONTE LIVE TENNIS

Possibile che quando scrivo un post serio nessuno se ne accorga?

hector devi capire ! c’è ansia

Buoni buoni, il primo che ha dato la notizia è hector… Io l’ho amplificata e messa in maiuscolo caso mai a qualcuno fosse sfuggita…

E che ne sanno loro? Io mi fido piu’ del mio cuore (istinto) che dice lo stesso, comunque

mi fido di voi. non ho trovato niente su live tennis

Lo staff di Live tennis ha pubblicato un commento dicendo che Camila è nel main draw….

Dai ragazzi tranquilli, ma avete letto la entry list? Sembra il lazzaretto di manzoniana memoria… Ci sono ragazze che hanno più malanni che Serena titoli dello Slam…
E poi abbiamo gu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.