A Indian Wells Camila rimonta Andrea Petkovic e passa al secondo turno



A Indian Wells Camila rimonta Andrea Petkovic e passa al secondo turno

Sul cemento di Indian Wells Camila batte in rimonta Andrea Petkovic, numero 37 del mondo, e accede al secondo turno dove incontrerà la testa di serie numero 25 del torneo, la rumena Sorana Cirstea. Piccola, grande impresa quella dell’azzurra che in passato aveva vinto solamente due match dopo aver perso il primo set, perdendone ben 21 (si parla solo di risultati nel main draw).

Primo set, 6-7: nel secondo game Cami si trova 0-30, annulla una palla break ai vantaggi e alla seconda occasione tiene il servizio. Un lungo scambio a rete cambia l’inerzia del quarto game e permette alla Petkovic di portarsi avanti di un break, subito recuperato da Camila alla seconda occasione nel turno di battuta successivo. Camila tiene senza patemi il proprio servizio e si guadagna un break point nel settimo game, che la tedesca regala con un doppio fallo. L’azzurra non conferma il vantaggio, annulla due palle del controbreak dal 15-40 ma cede la battuta ai vantaggi. Sul 4-4 Camila ha due occasioni per andare a servire per il set ma le spreca, soprattutto la seconda con uno schiaffo al volo che finisce lungo e la Petkovic tiene il servizio. Dopo un turno di servizio agevole, Cami conquista il break a 30 e va a servire per il primo parziale. Sul 30-30 il punto che cambia l’andamento del set: Camila serve una prima al corpo sulla quale Andrea non riesce a rispondere, il giudice di linea chiama il servizio lungo ma il giudice di sedia corregge la chiamata e fa rigiocare il punto, che avrebbe significato set point per Cami. L’azzurra a questo punto commette 5 errori consecutivi portando il set al tie-break nel quale parte sotto 0-3: al secondo set point la Petkovic fa sua la prima frazione per 7-6(5).
Secondo set, 6-7, 6-3: nel primo game Camila annulla una palla break, poi si veleggia fino al 3-2 senza scossoni. Qui Camila gioca un game di “contenimento”, senza sbagliare, facendo muovere la Petkovic e approfittando degli errori della tedesca sale 4-2 e servizio. Su 5-2 Camila ha tre palle set, tutte ai vantaggi, ma non riesce a convertirle. Poco male, perché sul 5-3 e 40-15 Camila non fallisce l’appuntamento e porta il match al terzo e decisivo set.
Terzo set, 6-7, 6-3, 6-3: Camila non concretizza una palla break nel primo game, tiene agevolmente il proprio turno di battuta e conquista altre due palle break nel terzo game sul 15-40. Una riposta centrale sulla seconda costringe la tedesca all’errore e si gira sul 2-1 e servizio per l’azzurra. Sul 3-2 Camila annulla una palla del controbreak con un’ottima prima di servizio, poi ai vantaggi sale 4-2 e nel game successivo strappa a 0 la battuta alla Petkovic andando a servire per il set: Cami gioca però un brutto game condito da diversi errori e cede uno dei turni di vantaggio. La nostra non si deconcentra, conquista tre match point consecutivi e chiude dopo 2 ore e 37 minuti di battaglia.

Ora Cami trova sulla sua strada Sorana Cirstea, battuta in due set 7-6 7-6 lo scorso anno a Wimbledon nell’unico precedente. Con la vittoria odierna, l’azzurra potrebbe raggiungere il suo best ranking al numero 71 del ranking mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.