Schermata 2017-05-03 alle 14.31.29

Si ferma ai quarti di finale e dopo un doppio tie-break la corsa di Camila al torneo Wta di Praga: contro la tedesca Mona Barthel la tennista di Macerata gioca un primo set sul filo dell’equilibrio, recuperando una situazione di svantaggio sul 5-6 ma cede a 0 nel primo tiebreak.

Nel secondo set Camila va avanti 5-2 ma senza avere setpoint si fa recuperare sul 5-5. Al tie-break Cami ha 3 set point, i primi due annullati dalla Barthel mentre sul terzo l’attacco di rovescio lungolinea finisce lungo di pochissimo. La tedesca poi chiude il set e il match al primo match point per 6-8.

Camila rientrerà in campo al torneo di Strasburgo.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Roland Garros, sarà Giorgi-Dodin al primo turno
    Roland Garros, sarà Giorgi-Dodin al primo turno
  • WTA Strasburgo: Camila esce al secondo turno con Ashleigh Barty. Ora si va a Parigi
    WTA Strasburgo: Camila esce al secondo turno con Ashleigh Barty. Ora si va a Parigi
  • Wta Strasburgo, Camila batte in rimonta Elena Vesnina
    Wta Strasburgo, Camila batte in rimonta Elena Vesnina
  • Wta Strasburgo, Cami nel main draw contro Vesnina
    Wta Strasburgo, Cami nel main draw contro Vesnina

260 Comments. Leave your Comment right now:

  1. riccardo by riccardo

    A proposito di tennis e ragazze giovani … kontaveit tanta roba…. se continua cosi…

  2. Massimiliano by Massimiliano

    Uscito il tabellone di quali, uno spot che ad occhio non sembra male:

    (4) Giorgi, Camila ITA vs Yastremska, Dayana UKR
    Schoofs, Bibiane NED vs (10) Georges, Myrtille FRA

    E seconda partita dalle 11 domani

  3. by massimo2

    Non potrebbe avverarsi il sogno di un nuovo duello Sharapova-Camila, prprio a Strassburgo, acciacchi permettendo e qualifiche?

    • by lucio

      Speriamo proprio di no…………ha bisogno di punti ….speriamo in sorteggi possibili magari anche fortunati…………..Masha è di un altro livello.

  4. r.b. by r.b.

    E’ vero, anch’io la vorrei vedere sempre, però purtroppo non è possibile…ogni tanto è come se si prendesse una pausa e magari non la vedi per settimane…. poi così come è scomparsa all’improvviso riappare…. Io ormai mi ci sono abituato…

  5. fabius by fabius

    Per cominciare ad assuefarmi all’aria alsaziana, mi diletto a tentare di indovinare il quarto di qualificazioni (o dovrei dire il sesto?) che la sorte assegnerà a Camila:

    (6) Errani
    Soler-Espinosa
    Buyukakcay
    (8) Giorgi

    Vediamo domani quanto vicino o lontano ci sono andato.

    • by livio71

      dopo le dichiarazioni di Timea, ho capito perchè Supertennis trasmesse Camila 🙂 nonostante tutto 🙂

    • Massimiliano by Massimiliano

      Non è così sicuro che la Errani partecipi: deve dare la propria conferma entro oggi, però se deve fare le quali di Parigi, non potrà giocare a Strasburgo.

      • Massimiliano by Massimiliano

        E per ora Sara è ancora fuori di due posti dal Main Draw di Parigi.

      • by Fabblack

        Ma anche chi se ne…
        A meno che tu non sperassi in un sorteggio contro di lei!

        • Massimiliano by Massimiliano

          Veramente il mio voleva essere uno spunto: se altre giocatrici che nelle quali-list sopravanzano Camila sono nella stessa situazione della Errani, questo potrebbe portare a qualche defezione dell’ultimo momento: non dico di aspettarmi che Camila possa arrivare al main draw, però potrebbe essere possibile arrivare come testa di serie “alta”, con qualche defezione.

  6. Andy by Andy

    @ by SanTommaso

    Drinnn.. drinnnn ..
    C: Pronto ?
    X : Ciao Camila come stai ?
    C: Hoi, x che sorpresa, benissimo grazie, tu ?
    X : Anche io sto benone grazie, quanto tempo che non ci si vede , complimenti per il torneo, è sempre un piacere vederti giocare..
    C: Grazieee!! :D, che mi racconti allora ?
    X : Solite cose, domani sono a Firenze sai è un pezzo che non mi prendo qualche giorno..
    C : ma davvero ?? dai che ci vediamo così mi racconti..
    X : Scusa ma tu non hai un torneo da giocare ?
    C: Ma vaaaa !!! lo annullo !! capirai, per un’amica questo ed altro..
    X : Ma no dai così mi metti in imbarazzo..
    C: ma noo fidati mi bastano 5 minuti dai restiamo che ti chiamo io domani ok ?
    X: Va bene, ma sei sicura ?
    C : Sissi vai tranquilla il torneo viene dopo, dai ti chiamo io domani ok ?
    X: Ok ok, è stato un piacere risentirti ok ? un ciaone eh.. a domani allora..
    C: ciao ciao, a domani….
    Ecco la tua versione del forfait di Camila e tu mi chiedi di spulciare i vecchi post ? per far cosa seguitare a perdere tempo con i tuoi ragionamenti ? ma su…

    • fabius by fabius

      Questa fissa per il “salto di Castiglia” sta diventando un po’ preoccupante.

      Meno male che da domani si entra nel tourbillon alsaziano, e ci sarà qualche altro tormentone.
      Chiodo scaccia chiodo o anche, come diceva mio cognato: “Se hai mal di denti mettiti le scarpe strette, vedrai che ne soffri meno”.

      E vai dal mal di denti della Puerta del Sol alle scarpe strette della Grande Île!

  7. robdes12 by robdes12

    Ieri Fabio strabordante, ieri l’altro la bellissima partita a viso aperto di Delpo e Grigor (peccato che non si siano incontrati più avanti) inframmezzata da partite femminili fatte di rantoli, paralisi tennistiche, drammoni da appendice e un tennis ondivago e moscio. Risultato di tutto questo è stato constatare da un lato che i maschi non usano mai un vero piano b se l’incontro va male, al massimo limitano un po’ i rischi in attesa del ritorno della concentrazione (non mi pare che Delpo al terzo set abbia cominciato a tirare topponi o Fabio, perso uno dei due break, non abbia più cercato gli angoli); dall’altro che in effetti Sergio Giorgi non ha tutti i torti a pensare che il tennis femminile debba avvicinarsi un po’ di più a quello maschile, essere più propositivo, più gagliardo atleticamente e meno soggetto ad alti-bassi di intensità. La figlia sarebbe in grado di farlo, basterebbe che in quei 4-5 punti fondamentali evitasse il rischio massimo e fosse appena appena più prudente. Fatto questo, il suo tennis sontuoso sistemerebbe il resto.
    Non so perchè ma sono molto fiducioso per Parigi, Cami ha i colpi, a la mobilità e la potenza per far benissimo sul rosso, basta che se ne convinca.

    • robdes12 by robdes12

      ha la mobilità.

    • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

      Credo fermamente che la primissima cosa che una tennista deve cercare è il giusto equilibrio tra le proprie capacità e l’intenzione . Ci sono momenti nei quali si vedono campioni buttare un set intero a suon di regaloni con dei tiri non difficili , perché nessuno ha sempre il 100% a disposizione e quando succede vincono quei tennisti che si accorgono del calo e di conseguenza abbassano il livello del loro gioco . La Sharapova è un classico esempio , fa dei game nei quali spara le palle fuoricampo , poi trova la concentrazione e la vedi tirare di potenza con una precisione da manuale veramente eccezionale . Anche Kami tira di potenza , fa delle cose da incorniciare poi ha dei cali ,(tutti hanno dei cali tutti! Anche Nadal o Feder) è sui cali che se impara a gestirli tirando con meno potenza rischia meno regali e passa il rischio all’avversaria . Sono fiducioso come Robdest , comunque vada , che faccia o non faccia miracoli nel prossimo torneo son convinto che cammina nel sentiero giusto .

  8. Andy by Andy

    @by SanTommaso

    ……” cosa ti spinge/spingerà a fine stagione a perdere ancora tempo a scrivere qui cose che sai che tanto cadranno nel vuoto? “…
    Domanda scorretta viste le premesse, già il solo fatto che mi rispondi è prova che ciò che scrivo non cade nel vuoto, il problema non ce l’ho io in quanto puoi stare certo che una sconfitta o una vittoria di Camila mi può far esultare o dispiacere per qualche minuto, certo non spargo l’incenso davanti ad un suo poster nel primo caso ne mi vesto a lutto nel secondo, mi chiedo invece cosa ci faccia tu visto che il presente sito dichiaratamente dagli amministratori è per discutere di Camila e del suo TENNIS mentre tu scrivi il 90% delle occasioni di tutto fuorché di tennis Camila ha twittato questo, quello, è a Parigi, a Firenze ecc ecc, mentre molti di noi si chiedono il motivo per cui abbia saltato Madrid specie in vista di un ovvio forfait a Roma.
    Mi rallegro per te che non ti poni mai interrogativi e dici sempre si, giusto, va bene… io sto qui e scrivo in quanto seguito a ritenere che con alcuni ci si possa confrontare ; sperare che un fatto così incoerente con l’intenzione espressa da Camila ossia di giocare “”””IL PIU’ POSSIBILE “””” possa trovare una spiegazione almeno sul suo sito, se poi si sa di tutto e di più della vita privata di Camila e non delle sue scelte tennistiche be allora hai ragione tu, questo non è un sito che tratta del tennis di Camila ma di ben altro, allora ti do ragione, questo non sarebbe il posto adatto a me.
    D’ora in poi visto che il mio interesse riguarda il tennis di Camila mentre il tuo la persona, ti invito cordialmente ad evitare di rispondermi in quanto continueremmo a parlare due lingue diverse.

    • by SanTommaso

      a parte l’insistere con “by @SanTommaso” scrivendo online nel 2017…

      Sbagli perché non capisci il mio messaggio. Partiamo dall’inizio.

      Tu scrivi: “sono convinto che a fine stagione staremo sempre qui ad illuderci che le cose cambieranno ma non cambieranno mai perché non c’è volontà di farlo”. La volontà di farlo, immagino, sia la volontà di cambiare le cose da parte di Camila.

      Al che io rispondo: “cosa ti spinge/spingerà a fine stagione a perdere ancora tempo a scrivere qui cose che sai che tanto cadranno nel vuoto?”, intendendo EVIDENTEMENTE quello che dicevi tu. Se sai che Camila non cambierà le cose, perché perdere tempo?

      E ora tu rispondi: “già il solo fatto che mi rispondi è prova che ciò che scrivo non cade nel vuoto”. Ma tu ti riferivi, all’inizio, agli utenti o a Camila? Nel primo caso, quale “volontà di cambiare” dovrebbero avere gli utenti? È chiaro che ti riferissi a Camila, come è chiaro che mi ci riferissi io. Non cambiare l’oggetto del discorso.

      Ciò premesso, del TENNIS di Camila qui si parlava (e bene) con utenti come biglebowsky, gimusi, t.o., madoka, giovaneale e tanti altri che, con l’avvento dei robdes, degli r.b. e dei sergio che hanno soffocato le discussioni sul TENNIS iniziando a parlare di gambe, occhiolini, filosofia e teorie su cosa dovesse fare Camila, sono pian piano spariti.

      Fatti un favore: vai a vedere le discussioni sui tornei di Camila del 2012 o del 2013, ad esempio. E dimmi se si parlava di vita privata di Camila e di cosa postasse sui social, o se si parlava di programmazione, rovescio “portato da casa”, le sfide con Grace Min, le vittorie e le sconfitte seguite a notte fonda da uno streaming con telecamera fissa.

      Sono un nostalgico? Forse. Ma almeno lì si parlava di TENNIS. Pretendere spiegazioni circa un ritiro da un torneo non è parlare di TENNIS.

      • Andy by Andy

        Sei entrato in un circolo vizioso, ancora sbatti la testa con la storia delle pretese mai avanzate da nessuno ma solo supposte da te, passo e chiudo se no non la finiamo più.

        • by SanTommaso

          “Dopo un giorno camila ci spiegherà cosa vuol fare per migliorare il suo ranking”

          Se non vuoi capire una frase scritta in italiano hai ragione: no, non la finiamo più.

        • by SanTommaso

          E comunque noto con piacere che hai bellamente sviato l’invito a leggere i commenti di due/tre anni fa, quando DAVVERO si parlava di tennis e non ci si incaponiva sul non capire l’italiano…

  9. Andy by Andy

    @by robdes12
    Certamente, se Camila non stesse giocando bene mi sarei messo l’anima in pace in quanto una che gioca male anche se non salta tornei cambia poco o niente, tuttavia viste le ultime performance trovo che il problema predominante di Camila sia la gestione della pressione in competizione e quella impari a gestirla nelle gare non in allenamento, per questo trovo che Camila dovrebbe giocare in maniera più costante, adesso sto guardando la Gavrilova un’altra che non ha nemmeno un titolo WTA che non deve lottare per restare tra le prime 100, credo di non essere il solo ad essere sconcertato per una cosa simile e dire che urge correre ai ripari.

    • by livio71

      il tennis femminile in Italia è defunto… tutte fuori subito….compresi i maschietti (o quasi). Che dire….speriamo che Camila si decida a vincere un po’…

      • by livio71

        dimenticavo…ci sono quelle che hanno giocato in Fed Cup 🙂 perdonatemi la battuta

        • by massimo2

          Sconfitta penosa, ma prevista… il drappello femminile azzerato in due giorni, non ci resta che Camila, la numero uno e tre d’Italia non salvano nemmeno la faccia. Anche sulla terra Camila è ormai nettamente superiore… bisogna che ricominci a giocare, non mi sembra che sia peggio di una Gavrilova, rimango convinto che i risultati arriveranno fin dai tornei sulla terra. (Tocchiamo ferro).

      • Andy by Andy

        E c’è chi ancora sostiene che la Errani sia l’unico baluardo tricolore del tennis F. rimasto per i prossimi anni..

    • robdes12 by robdes12

      tutto giusto e condivisibile, ma potrebbe essere che stavolta abbia davvero un programma per arrivare ad una certa costanza, come in effetti pare avvenuto dal rientro, a parte lo strano incidente delle qualifiche di Stoccarda dove penso davvero che sia entrata in campo con qualche intoppo fisico e ad un certo punto sia crollata. Una settimana dopo lottava con gente forte anche per tre set e all’aperto, avrà sicuramente avuto un calo di zuccheri o di ferritina o simili. Potrebbero aver trovato una loro strategia, quella di andare in progressione, senza strafare, per trovare a partire dall’erba quella continuità minima che le renderebbe fissa la presenza almeno nelle30. In fondo non sappiamo che cosa abbia determinato gli infortuni degli ultimi due anni, può darsi che abbiano capito che il suo fisico, per quanto dotato, ha bisogno di ritmi diversi di avvicinamento ai picchi, oppure potrebbe in effetti essere una questione di poca resistenza allo stress che va attenuata proprio passo passo, senza forzare. E’ chiaro però che se uno guarda le top 100, trova sopra di lei talmente tanti nomi che non potranno mai aspirare al talento di colpitrice di Cami che in effetti viene un po’ di sconcerto. Ma è così anche con la top ten maschile. Per te il tennis di Fognini è inferiore ai vari Agut, Carreno Busta o pallettaracci che affollano le prime 50 posizioni? Eppure lo abbiamo visto la fatica che fa a restare nei 30, anche se persino a Madrid l’unico giocatore che ha rischiato di vincere con Nadal è stato solo lui, gli altri si sono rivelati poca cosa. Camila è uguale, ancora deve trovare il suo equilibrio.

  10. riccardo by riccardo

    l’espressione ” riporterà la chiesa al centro del villaggio ” mi pare la cosa più sensata che ho letto da molti mesi a questa parte.
    In due righe si è detto tutto.

  11. by massimo2

    Assistendo poco fa alla severa sconfitta inflitta dalla Cornet alla povera Errani, mi sono tornati alla mente gli epici ed interminabili duelli tra la bella francesina e la nostra Camila (Che differenza!) e soprattutto l’ultimo scontro in Fed Cup dove si potè ammirare il gioco perfetto, spesso sublime di Camila (fra l’altro 77% di punteggio sul primo servizio, ahi, ahi Sara) nonostante le risposte disperate della Cornet.
    Quando rivedremo questo spettacolo?

    • biglebowski by biglebowski

      quando riporterà la chiesa al centro del villaggio e si stancherà di fare la Bouchard dei poveri che, tra l’altro, non le si addice per niente non avendone la personalità.

  12. robdes12 by robdes12

    in luce dei risultati degli italiani, una wild card alla Schiavone era proprio impossibile? Dovrà aver fatto qualcosa di sgradevole nei confronti del mister. Comunque è certo che nè francesi, nè spagnoli e men che mai gli Stati Uniti avrebbero mai fatto una porcata del genere. Lì si che sanno come omaggiare le loro vecchie glorie, e per altro nel caso di Francesca, visti i recenti risultati su terra, non sarebbe certo stato un posto nel main draw usurpato, anzi! Ma chi li ha eletti i dirigenti fit?
    Mi spiace non vedere Cami agli internazionali, ma considerato tutto capisco che andarci sarebbe stato come entrare spontaneamente nella camera a gas. Chissà quanti sgarbi avrebbe ricevuto fuori dal campo di gara. Sarà poco comunicativa, ma non ha mai dato la sensazione di essere algida, Cami. Tace ma penso che dentro di sè abbia spesso un tumulto di emozioni. E poi, a parte gli insulti pubblici, non sappiamo quali e quanti ne abbia ricevuti suo padre dietro le quinte, ma vedendo come si comportano certi soggetti, possiamo immaginarlo. Qui dentro chi, in nome del tennis, passerebbe sopra un’umiliazione inflitta ai genitori? Io no, e penso anche nessuno degli altri. Fa bene, per il momento, a essere lei che rifiuta di andare. In fondo anche le Williams, e giustamente, per quanti anni non sono andate a Indian Wells? I punti e i premi si possono vincere anche altrove, per quanto possa dispiacere non partecipare al torneo “della bandiera”.

    • Roby Ray by Roby Ray

      Bella bandiera, povera bandiera umiliata e resa ridicola da istituzioni ovunque corrotte. Ha fatto bene Cami a non andare e spero che mai più lo farà o le venga in mente di tormare in fed cup, tra le mani viscide ed arroganti di personaggi corrotti ed ammanigliati strettamente con le istituzioni di governo, e messi come burattini incapaci ( vedi i brillanti risultati del tennis italiano attuali e comunque del dopo dopo Panatta) un po’ alla fit , un po’ al Coni ed un po’ ovunque nelle federazioni sportive italiane. Ottima oggi Cornet, dell’ Errani preferisco non dire niente, mentre veramente una vergogna è stata l’ esclusione della Schiavone. Ma dimenticavo, riguardo alla Schiavone la colpa e tutta e soltanto della drogata Maria l’ imbrogliona, che non dovrebbe più giocare a Tennis… Chissa quali droghe sta usando ora??? E quando ha vinto Wimbledon! Così piccina… Che vergogna!!! Cara Cami, spero venga presto il tuo momento. Forza!

  13. by FF.CC.

    riflettevo sugli internazionali d’Italia. se dico imprecisioni o sciocchezze fatemelo notare, umilmente ammetto la mia ignoranza.

    Allora nel 2014 la Giorgi a Roma incontra la Cibulkova. ricordo che era il primo incontro della mattina, una mattina piovosa e fredda in cui si è temuto che si potesse non giocare. la Giorgi ha giocato sul Pietrangeli gremito all’inverosimile. Più tardi nel pomeriggio, sullo stesso campo, c’era la Vinci che incontrava la Makarova, il tempo si era ristabilito, era uscito il sole e il dolce clima baciava Roma: eppure per vedere Roberta si presentarono in meno persone. c’erano molte sedie vuote al match della Vinci. Ricordo che per l’occasione scrissi qui che la Giorgi non entusiasmava solo i trombettieri, ma in generale un pubblico molto vasto. del resto testimonianze simili le abbiamo avute su vari campi in giro per il mondo.
    Ecco a me sarebbe piaciuto che con umiltà la Giorgi si fosse presentata alle qualificazioni a Roma e che si fosse presentata per godersi il pubblico che l’avrebbe sostenuta in massa. indipendentemente dal risultato finale del torneo, lei avrebbe espresso il suo tennis meraviglioso, tutti avrebbero apprezzato e lei sarebbe andata a toccare con mano l’affetto che gli appassionati hanno per lei, andando a fare spettacolo a casa del nemico.

    Ecco per me Camila, da sportiva, avrebbe dato uno smacco proprio bello al binaghi di turno; uno smacco dato da una tennista su un campo da tennis e a casa del lupo cattivo. Non tramite carte bollate ed avvocati (che nel frattempo vanno avanti da soli). Era una sfida come un’altra…di cui si dovrebbe nutrire uno sportivo…Con lo stile di Camila poi..sempre marziale, di poche parole, senza polemiche….campo, randellate, tanti applausi, sentirsi amata dal grande pubblico in quanto apprezzata per il proprio tennis, e poi tanti saluti.

    N.B. se si affrontano situazioni simili poi si può essere davvero pronti per andare a vincere a Wimbledon, cosa che io considero un destino ineluttabile di Camila
    buona domenica a tutti.

    • fabius by fabius

      Certo, sarebbe stato dare uno smacco alla FIT.
      Ma c’è un contenzioso civile in corso, e c’è un ricorso della Procura FIT presso il CONI per la questione della squalifica di nove mesi, quindi la causa è ancora aperta.
      Con questa situazione conflittuale in corso è opportuno “dare uno smacco”?
      Secondo me assolutamente no, la situazione è già abbastanza complicata così com’è, non è il caso di esacerbare gli animi, e nemmeno conviene.
      Quando, prima o poi, le carte bollate avranno smesso di circolare ci si potrà anche togliere qualche sassolino dalla scarpa, ma prima di allora la cosa più saggia è evitare ogni contatto ed evitare ogni dichiarazione in merito.

    • robdes12 by robdes12

      se oggi hai visto la partita fra Safarova e Lucic, avrai constatato come nel tennis femminile basta un momento di tensione interiore per cambiare completamente una partita. Affrontare l’ostilità dell’organizzazione durante gli allenamenti, nella camera di chiamata, andando alle interviste non penso le avrebbe permesso di giocare sciolta, e Cami, quando è tesa, lo sappiamo bene che cosa combina, perde completamente il timing con la palla. Io ho conosciuto altre federazioni, e ho visto doverso atleti alla fine gettare la spugna e abbandonare, logorati da continue opposizioni e cordate contro. Qui è lo stesso, aggravato dal fatto che lei al Foro Italico è molto sotto i riflettori. Ha solo 25 anni, magari a 30 se ne sarebbe fregata altamente, ma ora è ancora troppo giovane.

  14. by lucio

    Qualcuno ha aggiornamenti da Strasburgo e dai tornei sul’erba ?

    • fabius by fabius

      Al momento nessuna novità per Strasburgo, sempre Alt#12 per il MD ma dentro nelle qualificazioni.
      E personalmente penso che giocare le qualificazioni vada benissimo in questa circostanza.

      Per dopo il RG è sempre Alt#8 ad ‘s-Hertogenbosch, è risalita Alt#5 a Notthigham.
      E’ anche iscritta a Birmingham come Alt#27.
      Per questi tre tornei non è ancora chiusa l’entry list delle qualificazioni, per i primi due si chiude domani, così come si chiude anche l’iscrizione ad Eastbourne, a cui penso voglia certamente partecipare.

      • by lucio

        Grazie

      • robdes12 by robdes12

        sono d’accordo. Più che per prendere punti, cosa che credo farà, è un torneo più utile per rifinire l’adattamento alla terra prima di Parigi. Lì si che deve tentare di passare più turni possibili. Del resto un terzo turno già darebbe più o meno i punti di una semifinale international (oltre che molti più soldi) e, con l’incostanza che caratterizza le top in questo periodo. Prendiamo ci fosse un primo turno con Radwanska, ad esempio, ma anche con la stessa Kerber….speriamo che continui la sua sfortuna nei sorteggi.

  15. Andy by Andy

    @ by SanTommaso Riguardo a Masha e al suo rapporto con i tifosi, conosci il detto “due torti non fanno una ragione” ? , per il resto quale sarebbe il metodo di misura corretto per dimostrare la disponibilità di una tennista nei confronti dei suoi sostenitori ? l’autografo a fine partita ? questa tua presa di posizione ovvero “Camila fa ciò che vuole se vi sta bene ok se non sono affari vostri” si è già bella che capita non è necessario ripeterla, io metto sul piatto della bilancia i fatti concreti : Camila rischiava di uscire dalle prime 100, già quando rifiutò la convocazione in fed cup da allora la sua posizione è peggiorata e considerando il lungo stop saltare un torneo in cui avrebbe potuto prendere dei punti certamente non agevola questo scopo, sono convinto che a fine stagione staremo sempre qui ad illuderci che le cose cambieranno ma non cambieranno mai perché non c’è volontà di farlo.

    • by SanTommaso

      Intanto @ by SanTommaso è una forma scorretta ma va beh, passiamo oltre…

      Il metodo di misura corretto per dimostrare la disponibilità di una tennista nei confronti dei suoi sostenitori non esiste. O meglio, non ne esiste uno universale. Un meet&greet? Rispondere online ai tifosi magari attraverso la pagina facebook con una diretta? Un ask su twitter? Gli autografi a fine partita? Per me vale tutto, ma se segui Camila da un po’ (da un bel po’, come me ad esempio) sai cosa aspettarti. E se ancora non lo sai hai un problema.

      Ad esempio io da Maria Sharapova mi aspetto che se partecipo a un concorso comprando le Sugarpova mi arrivi a casa una cartolina autografata. Ecco, per me vale meno di un saluto di un’altra tennista a caso che si ferma alla fine di un allenamento su un campo secondario a Roma. La Bouchard è uscita con un tifoso che aveva twittato una scommessa durante il Super Bowl. Si chiama MARKETING, non è certo stata un’idea sua. La Errani risponde su twitter ai tifosi o retwitta alcuni messaggi.

      Sono solo esempi, per dire che ognuna ha il suo stile, qualcuna non ha neanche un sito o i social e non “interagisce” con i tifosi. Da Camila dovresti sapere cosa aspettarti e se ti aspetti di più o altro le opzioni sono due: o sei un illuso o pretendi qualcosa di troppo. Tutto qui.

      Infine: sei “convinto che a fine stagione staremo sempre qui ad illuderci che le cose cambieranno ma non cambieranno mai perché non c’è volontà di farlo”. È un’affermazione, non una domanda. Allora te la faccio io la domanda: se sei convinto che Camila non voglia cambiare, cosa ti spinge/spingerà a fine stagione a perdere ancora tempo a scrivere qui cose che sai che tanto cadranno nel vuoto?

    • robdes12 by robdes12

      Andy, lascia correre. Non siamo noi che non ci siamo mai resi conto che qui siamo a casa di Camila, è lui che non riesce a distinguere fra ciò che si scrive qui, e come lo si fa, rispetto ai suoi interventi su livetennis. Anche lì è sempre la solita solfa, ringhio a questo o a quello, alla fine lui, tafanus o altri simili sono solo le facce di una stessa moneta: intolleranti, sgarbati, solipsisti, semplicisti e capaci solo di buttare lì 4 slogan irridenti. In fondo non parla quasi mai di Camila, parla più che altro su di noi, capendo di quello che viene postato solo quello che è attinente alla sua causa. Già mi immagino lo starnazzare che chioserà a quello che scrivo, non avendo ancora capito che con me è tutta fatica sprecata. Alla fine una volta che uno si abitua neanche ci fa più caso, diventa una specie di rumore di fondo. Lascia questo tipo di utenti alle loro bolge, e goditi modi di vedere più flessibili e vari.
      Comunque sia chiaro, anche io penso , per restare su Camila, che, al solito, si lascino un po’ andare occasioni favorevoli. Pensa alla composizione dei quarti di Madrid. Era meglio saltare Praga e puntare direttamente alle qualifiche madrilene. Però è innegabile che Cami stia rigiocando bene, anche se con la classifica che ha dovrà per diverso tempo fare un po’ di supplementari. Però se le serve avere poca pressione in questo periodo, penso che certa sua “latitanza” la si possa guardare con condiscendenza. A parte che se così ha deciso, farle cambiare idea non è possibile da qui. Nè del resto a me piacerebbe se fosse una tennista inluenzabile dal suo pubblico. Gli sportivi-ostaggio non sono molto nelle mie grazie…e la sua distanza dai tifosi per me è anche uno dei motivi del suo fascino.

      • Andy by Andy

        Hai ragione è una causa persa in partenza, se trovo delle incoerenze tra le dichiarate intenzioni di Camila e le scelte che ne seguono ( anche se non volute) d’ora in poi le tengo per me, resta il dubbio se certi utenti siano autentici tifosi o semplicemente haters.. dal mio punto di vista un tifoso che annuisce sempre non è un tifoso ma un cagnolino.

  16. by massimo2

    Voltiamo pagina.
    Intanto agli internazionali tutt’e quattro le italiane sono state eliminate al primo turno di qualificazione. Il tennis femminile del Bel Paese è in stato comatoso, solo Camila rimane la speranza per il futuro, sono certo che troverà in se stessa la serena consapevolezza e la determinazione per esprimere in pieno le sue potenzialità ed illuminare finalmente questo 2017.
    Per me, il mistero che circonda le sue scelte costituisce una parte non indifferente del suo fascino.

  17. robdes12 by robdes12

    anche se dal web può apparire fredda, ti esprimo le mie condoglionze e ti auguro tempi più sereni quanto prima possibile.

  18. Madoka by Madoka

    Riesco a scrivere solo ora, purtroppo ho avuto un grave lutto in famiglia unito ad una settimana molto impegnativa a lavoro.

    Il tornei di Camila a Praga è stato ottimo. Ha giocato contro tre giocatrici che nella race sono nelle 30, una addirittura la numero 1, facendo partita alla parti. Contro la Barthel sarebbe dovuta andare al terzo, ma la partita era molto equilibrata, nn era detto che avrebbe vinto una partita così tirata. Ma dopo molto tempo finalmente segnali positivissimi, soprattutto sul lato tennistico.

    Per il resto, ahimè vedo che nulla è cambiato. Dopo due ore dalla sconfitta era già in Italia. Sbagliato non aver giocato (le quali a Madrid. In altura, in un buon momento di forma, sarebbe stata un’altra occasione da sfruttare. Poi a roma non gioca…insomma…due settimane ferma.

    Gli organizzatori di Roma indegni, dopo il modo scandaloso in cui hanno trattato la Giorgi si sono superati con la Schiavone. Per la prima volta in 5 anni non andrò al foro, è un obbligo morale non andare, fino a quando saremo governati da binaghi, palmieri ed i loro lacchè meneschincheri.

  19. Andy by Andy

    @ by SanTommaso : ” Anche se non ne avesse avuto voglia, non deve spiegazioni a livio71, o Andy, o chiunque altro venga qua con delle pretese. Le deve solo a Can-Pack s.a. in qualità di sponsor pagante…”
    Pretesa ? quale pretesa ? quando manca la comunicazione è lecito che i tifosi si chiedano i motivi per cui ci si cancella da un torneo, soprattutto vedendo che chi è arrivata ben oltre nel torneo precedente ( vedi Kiki) è in SF, mai mi sono sognato di avanzare pretese dai Giorgi in quanto il mio interesse non arriva a questi livelli, ma dubbi leciti che restano ancora senza risposta eccetto le varie ipotesi che leggo qui, per il resto una cosa la posso affermare con certezza, questa mancanza di comunicazione (ovviamente non dovuta) è significativa sulla disponibilità che ha Camila nei confronti dei suoi tifosi.

    • by livio71

      ma solo SanTommaso, puo’ pensare che uno scrive una cosa e poi si aspetta spiegazioni da Camila… bisogna proprio essere tarati… e siccome non mi ritengo tarato…scrivo quello che penso perchè mi si da la possibilità…e ovviamente ringrazio e ringrazierò sempre perchè comunque con gioie e delusioni sono un fan di Camila..il resto lo sappiamo tutti conta relativamente, se Camila vorrà giocare e vincere saremmo anche noi entusiasti…

      • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

        ”guardate” che il Santo punta a uscire con Kamila …. è tutta strategia 🙂

        • by SanTommaso

          Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahah…

          no.

          • by livio71

            adesso abbiamo capito 🙂

          • robdes12 by robdes12

            cioè se Cami ti invitasse a una sessione di palleggio con lei diresti no? Come ci credo…..ma manco binaghi riufiuterebbe (la minuscola è intenzionale).

          • Andy by Andy

            Eeehhh potevi dirlo prima no ? avremmo retto il gioco..

            • by SanTommaso

              Così non me la rendete neanche un po’ divertente. Quasi quasi era meglio (scherzo, non era ASSOLUTAMENTE meglio) quando r.b faceva allusioni a gambe e seni delle tenniste. Almeno lì sapevi che la discussione non poteva esistere in partenza.

    • by SanTommaso

      Il bello è che così ognuno può credere a quello che vuole senza farsi il sangue amaro. Ad esempio io credo che non sia andata a Madrid perché aveva un appuntamento con un’amica che non vedeva da tempo, a Firenze. E non per questo smetterò di seguirla o tiferò la sua avversaria nel prossimo torneo.

      Insomma, quello che fa fuori dal campo è affar suo, io mi limito a seguire i suoi match (quando possibile) e a commentarli se ci trovo qualcosa di notevole da dire. Potete sfottere quanto volete, sul fatto che voglia uscire con “Kami” o che sia acritico. Chi frequenta questo spazio da più tempo magari se lo ricorda: sono stato molto critico circa alcune scelte di programmazione e anche in alcuni match. Eppure mai, MAI mi sono permesso uscite come “Camila ci farà sapere come e perché” oppure “dovrebbe giocare più International” perché ho la consapevolezza che qualsiasi cosa scelga di fare è una SUA scelta e non è sindacabile da chi non ha alcun diritto su di essa.

      Poi, oh, se vi fa comodo avere un nemico fate pure, per me è fonte di divertimento e anche sociologicamente interessante a volte leggere che vorrei uscire con “Kami” o che qualcuno scrive una cosa e dopo 2 ore dice che non l’ha fatto “ma intendeva che…”.

    • hector by hector

      Per la mia personale esperienza, riportata a suo tempo su questo sito, non posso far altro che invitarti quanto meno a dubitare delle tue certezze. E penso che se volessero molti altri utenti potrebbero, sempre sulla scorta delle loro esperienze, testimoniarti la massima disponibilità del team Giorgi.

      • Andy by Andy

        Quindi perché si è ritirata ? non si sa ? in questo frangente sembra che in certi frangenti ( senza fare di tutt’erba un fascio ovviamente) la disponibilità sia alquanto dubbia.

        • Andy by Andy

          …in questo frangente sembra che…

        • by SanTommaso

          Si è ritirata perché non aveva voglia di andare a Madrid. Ora che lo sai, cosa cambia?

  20. robdes12 by robdes12

    Su ragazzi, basta con gli alterchi. Un anno fa Camila perdeva perchè giocava male, anche se noi ci speravamo non si vedevano i margini per il recupero rapido di posizioni. Col tennis che faceva poteva pure andarle bene in un torneo (e infatti è successo) però alla lunga era abbastanza evidente che c’era stato uno scadimento generale del suo gioco. Quest’anno ogni volta che ha giocato ci soo state o partite eccellenti (vinte) o accettabili (perse per poco). E’ chiaro che aumentando la frequenza delle prime la risalita dovrebbe essere logica conseguenza. Ora il livello di gioco elevato c’è davvero, manca solo la frequenza di impegno, che in buona parte non è dovuta alla sua volontà. Si è parlato tanto della vittoria sulla Pliskova, ma io comincio a pensare che sia stata significativa, su terra, quella con la Wang, che non sarei sorpreso di trovare, alla fine della stagione sul rosso, almeno una 25ina di posizioni rispetto a quella attuale, ossia giocatrice cartina al tornasole del livello a cui si sta giocando. Le top ten, vedi anche Halep oggi, sono troppo levantine in questo periodo, batterle in fondo non significa quasi nulla da un punto di vista concreto, poi magari da quello psicologico si. Ma di fatto, fuori Serena, nessuna rappresenta un ostacolo invalicabile. Per cui non quesioniamo fra di noi, godiamoci il fatto che almeno possiamo dire di aver visto alcune partite di tennis eccellente e personale. Quelli che seguono le altre non mi pare possano dire altrettanto.

    • robdes12 by robdes12

      E poi c’è pure un’ecatombe di tennisti spagnoli. Speriamo continui domani. 😉

    • Roby Ray by Roby Ray

      Intanto che Cami è ferma, parlerei di una certa canadese… E. Bouchard mi sembra abbia ha vinto in carriera un solo torneo, come Camila, ma sulla terra rossa di Norimberga. Una grande e ammirevole Kusnetova oggi l’ha “disintegrata”, come mai è capitato a Camila contro nessuna avversaria di valore. Insomma, questa tennista canadese fin da piccola viziata e benestante è ben poca cosa. E ha dimostrato appieno la sua pochezza dichiarando che Mascia è un imbrogliona e che non dovrebbe più giocare a tennis. Si sa che le tenniste in realtà generalmente non sono molto amiche tra di loro, ma arrivare a dire questo di un mito del tennis come Maria, che ha differenza sua, come noto, ha avuto un’ infanzia ed una vita terribili e di innumerevoli sacrifici per raggiungere i risultati che ha raggiunto e che potevano essere molto più consistenti senza i gravi infortuni che ha dovuto affrontare, e per le grandi avversarie contro cui ha dovuto combattere da subito, da quando a 16/17 anni ha vinto in modo perentorio Wimbledon contro Serena Williams. Ma forse si era drogata??? Dovrebbe stare zitta E. B. e vergogarsi. Masha ha assunto per dieci anni una sostanza consentita, solo 4 partite le ha giocate quando la sostanza è diventata improvvisamente proibita, e si è presa ogni responsabilità di quanto era successo ( mentre credo che in un “industria” immensa come quella che è gestita da Maria non dovrebbe essere lei a controllare quando una sostanza da non dopante improvvisamente diventa dopante o magari, in quel modo troppo torbido, anche il contrario), e ha pagato tutto il suo debito con 15 mesi di sospensione dall’ attività agonistica, con tutte le difficoltà che avrà ora per ritrovare i tempi partita. E già ora a Madrid la SPLENDIDA E.B. ha appena avuto un buon vantaggio da questo… Maria deve ritirarsi perchè è un imbrogliona??? Che vergogna… Ma non si preoccupi la bella E. ( anche in questo però strabattuta da Maria), gli anni e i postumi dei tanti infortuni potranno portare Maria a ritirarsi prima di quanto ci si aspetti, facendo felici tutti quelli che insieme alla canadese la odiano. Ma non ci sarà più un’ altra Maria, lei è stata unica, ineguagliabile per grinta, carattere e determinazione, anche se non ha potuto raggiungere i livelli di Monica Seles (la più grande), di Stefi Graff e di una o due altre tenniste che non dico. Lei, con il suo immenso carisma, ha cambiato i volto del Tennis, che senza di lei , quando sarà, perderà davvero tantissimo. Anche perche all’ orizzonte si vede davvero molto poco.

      • robdes12 by robdes12

        però vedi, più che Masha sono i giornalisti che stanno creando le barricate. Cavolo, le altre stanno giocando e vincendo, e si parla più di Maria che dei tornei. Non mi pare una buona strategia per far tornare gli animi sereni. Una volta che ha perso amen, si continua parlando delle altre non del secondo turno della Sharapova quando stai per arrivare alle semifinali. Comincio a pensare che non farle giocare le qualifiche come tutte le altre sia stato un errore, sia da parte di Maria che degli organizzatori di tornei. Non vorrei che la questione vera sia che Masha sa benissimo che ora le quali sono zeppe di tenniste di belle speranze, o di altre che sono si scese, ma se risalgono la china sono pericolosissime. E di certo lo Sharapova effect, se si vedesse che fatica pure per entrare nel main draw sparirebbe presto. Quale che sia il motivo, il privilegio è sgradevole come l’ingiustizia. Ne sappiamo noi qualcosa circa la fed.

        • robdes12 by robdes12

          che poi la Bouchard dovrebbe tenere, idem la Mladenovic, la bocca chiusa a meno che non si parli di gioco, lo vorrei anch’io. Sarà pure di ambiente sociale elevato, ma a me pare solo ricca, non certo raffinata.

          • Roby Ray by Roby Ray

            Si, era soprattutto questo che intendevo, bocca chiusa, o almeno educazione e rispetto. I giornalisti hanno le loro colpe, ma se parlano sempre e solo di Masha (così come nel motogp solo di Vale) ci sarà un motivo, e se tutti i tornei la vogliono elargendole Card per invogliarla a partecipare ci sarà un valido motivo… Ed è lo stesso motivo: Maria in campo ci porta l’ anima, la sofferenza, e lo spettacolo, un tennis tutto suo ed unico. Porta sponsor, pubblico, prestigio e… un mucchio di soldi. Se ha avuto un privilegio è stato quindi perchè ad altri conveniva molto che lo avesse. Lei, dal canto suo, avrebbe ripreso a giocare anche senza Card, anche con una gamba sola, ma con tutta la sua classe e volontà ferrea di continuare ad essere Maria, fino a che, quando meno ce lo aspetteremo, deciderà di smettere. E allora si che con Halep e Kerber ci divertiremo… Quando Maria è stata ferma gli incontri femminili sono stati di livello molto basso, e oggi ancora (tranne che poco fa riguardando l’ ultimo Halep-Vinci, incredibilmente perso dalla nostra, ho visto cose e colpi veramente splendidi), tanto che ultimamente, prima del rientro di Masha, riguardavo solo suoi vecchi incontri o quelli migliori di Camila. E ancora più indietro e più in alto, Monica Seles …

  21. Massimiliano by Massimiliano

    Dico solo questo:

    “Mi sono fermata molte volte, sempre per schiena e gomito. Ma ora non ho più problemi fisici, sto bene e non voglio più fermarmi“ sono parole di Camila, non mie.

    Solo io trovo discrepanza nel dire queste parole in data 1 maggio e poi fare uno stop dal 5 al 21 o 22?

    Io quasi mi auguro che faccia le quali a Strasburgo:

    1) perché così giocherebbe prima (
    2) perché se dovesse entrare nel main draw e beccare ad esempio la Wozniacki c’è anche il rischio che vada a parigi con una sola partita sulle gambe.

    • by SanTommaso

      Nessuna discrepanza: sta bene, ha giocato a Praga (bene), ha perso e non ha avuto il tempo di andare a Madrid. A Roma non è in condizione di giocare per i ben noti problemi con la federazione e quindi rientra a Strasburgo.

      Tutto conseguente e regolare.

      • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

        comunque vada la fit può andare a zappare …. con la consueta ”intelligenza” classica dei politici ha fatto la guerra a una campionessa compromettendo il futuro …. Kamy è una vincente , non ho mai sbagliato valutazioni sulle tenniste , potrà giocare in tutto il pianeta a testa alta incassando soddisfazioni importanti . Se la fit continua a rompere le scatole potrebbe anche prendere la cittadinanza argentina , troverebbe un ”clima” comprensivo .

        • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

          ….una volta … quando vedevo giocare la Kamy , voltavo canale , mi veniva il nervoso da come buttava via gli incontri , adesso è un piacere , vedere quanto si sforza per controllare la potenza , ha ”lavorato” molto per cambiare . Ha ancora i momenti nei quali è ”scarburata” cioè aumenta troppo la potenza perdendo di precisione , ma non è più come una volta .

        • by giacomo carbone

          guarda camila è forte, davvero forte, è un piacere a volte vederla giocare, ed ha altre mille qualità..ma definirla vincente è paradossale, putroppo è vero il contrario, come si è visto anche nell’ultima partita a praga, lei è la classiva tennista che ha paura di vincere, roba nota purtroppo in questo sport, affliggeva anche il mitico adriano panatta..

      • Andy by Andy

        Una discrepanza c’è tira e tira sta sempre li ad annaspare per restare tra tra le prime 100, ora se giochi e questo succede ok, pazienza ma se succede perchè non giochi quanto potresti con chi te le pigli ?

        • Andy by Andy

          Una discrepanza c’è tira e tira sta sempre li ad annaspare per restare tra tra le prime 100, ora se giochi e questo succede ok pazienza, ma se succede perché non giochi quanto potresti con chi te le pigli ?

        • by SanTommaso

          Con se stessa e basta.

      • Andy by Andy

        Non ha avuto tempo quando ce l’hanno avuto Schiavone, Pavly ecc ecc ?

        • Andy by Andy

          … forse la voglia…

          • by SanTommaso

            Anche se non ne avesse avuto voglia, non deve spiegazioni a livio71, o Andy, o chiunque altro venga qua con delle pretese. Le deve solo a Can-Pack s.a. in qualità di sponsor pagante.

            • Andy by Andy

              Infatti, è anche da queste cose che si misura il rapporto con i propri tifosi e lo snobismo di una ” professionista” pur seguendo il tennis di Camila e tifandola, come maturità e come disponibilità trovo che lasci molto a desiderare.

              • by SanTommaso

                Se il metro di giudizio è l’interazione sul web, dimmi: credi davvero che alla Sharapova freghi qualcosa dei suoi fan? Oppure tutti gli ammiccamenti sono volti a vendere le “Sugarpova”?

                Se opti per l’opzione B capisci da solo che scrivere o non scrivere, interagire o non interagire ha la stessa valenza.

                Se opti per l’opzione A… beh, affari tuoi!

    • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

      Alla Wozniacki piace lavorare il punto , non lavora di potenza aspetta l’occasione e colpisce …. una come Kami è probabile che la spunti perché tira veloce e profondo non lascia il tempo di costruire e impostare le traiettorie secondo me avrebbe buone possibilità di vincere

    • Andy by Andy

      Sono d’accordo checchè ne dica il Santo

      • by livio71

        ohhhhh i santi…. bisognerebbe meritarseli certi titoli…

    • by lucio

      A mio avviso l’attesa è ancora più deleteria perché arriva dopo una sconfitta evitabile se avesse avuto con un po’ più di sicurezza nei punti decisivi . Può ottenerla solo dopo una serie di vittorie. Se sta bene fisicamente dovrebbe essere spronata a giocare ogni qualvolta ne abbia la possibilità per poter risalire in classifica e giocare più tranquilla. Secondo me il gioco è migliorato ma il risultato è frutto di tante combinazioni e la tranquillità di poter perdere senza scalare ulteriormente in classifica è un fattore importante. Spero solo che la classifica le dia la possibilità di giocare tutti i tornei sull’erba preannunciati perché quello sarà il periodo decisivo.
      Ho paura anche io che se non si riprenderà quest’anno sarà difficile per lei ripartire.

  22. Andy by Andy

    @ SanTommaso
    Qui nessuno deve nulla a nessuno e nessuno pretende nulla, semplici dubbi senza risposta, ne verbale ne in campo….permetti sia lecito non avere il guinzaglio al collo che pende dalla manina di Camila ?

    • by SanTommaso

      Sono assolutamente d’accordo con te: “nessuno deve nulla a nessuno”. Sul fatto che “nessuno pretende nulla”, invece, non concordo: ho bene in mente le pretese di spiegazioni sulle cancellazioni ai tornei, chi vuole sapere quando Camila ha ripreso ad allenarsi, quando è partita per il tal torneo, per non parlare dei ciclici “aggiungere un allenatore, giocare quel torneo invece di questo” e via di questo passo.

      Guinzaglio, pende, manina… sì sì certo, come vuoi tu. A me basta che chi scriva (in italiano) sappia cosa scrive, e non scriva una cosa dicendo di intenderne un’altra. Perché poi si creano gli equivoci come quello con livio “un giorno ci spiegherà” – “ma no intendevo che…”

      • by livio71

        io non volevo intendere niente, mettiamola così, qualcuno si rilassa finalmente. Onestamente ma molto onestamente seguo Camila da un po’ come cedo molti qui dentro. Probabilmente non dovremmo soffermarci sulle dichiarazioni fatte, ma lo si fa solo perchè sono motivo di speranza e gioia. Ognuno di noi credo voglia vedere Camila vincere. E’ lecito, così come è lecito alla fine magari non crederci piu’ se le cose non arrivano. Io spero ce la faccia.

  23. r.b. by r.b.

    Un caro saluto a tutti i trombettieri…. Vi leggo sempre anche se non posto più con continuità….spero arriveranno momenti più favorevoli dove ci sarà molto da scrivere e da festeggiare…. Se così non fosse è stato comunque bello far parte di questa allegra compagnia…

    • by fraronz

      Ci manchi @ r.b..perche’ trombiettiere disincantato ; qualche volte critico ma mai astioso ed umorale. ti aspettiamo

  24. robdes12 by robdes12

    Io dico solo una cosa. Se una volta andata avessi dovuto vedere una Camila giocare come Garbine ieri, o Masha messa in partita dal crollo dell’avversaria o la Pliskova di oggi, preferisco vederla di nuovo fra un paio di mesi. L’importante sarà pure vincere anche giocando un brutto tennis, ma io non ho mai scelto di seguire Camila perchè pur facendo un brutto tennis vince tanto. In quest’ultimo caso non l’avrei mai e poi mai seguita. Siccome non credo che una capace di tirare quei rovesci e dritti delle ultime partite possa non ritornare nelle parti alte della classifica, non mi sento per nulla smanioso di ritrovarla fra le prime trenta. Non vorrei anzi che sia proprio a Parigi che rivedremo la sua risalita. Non sono sicuro altrettanto che quelle che stanno giocando così tanto in questo periodo, e anche maluccio e in modo inconstante non paghino poi al Roland Garros i loro azzardi. Fra un mese sapremo.

    • by FF.CC.

      eh appunto tra un mese….

    • Andy by Andy

      Magari la vedremo tra due mesi e uscire al primo o massimo al secondo turno, questo non si sa…

  25. by Fabblack

    A Cagnes sur Mer c’è un 100.000 dove sarebbe stata tds n. 4, non avrebbe neanche avuto “l’obbligo” di vincerlo, ma almeno avrebbe potuto giocare!
    Poi questi tornei sono sempre in streaming ed avremmo potuto vederla.
    Ora passa dal 4 maggio direttamente al 29: secondo me andare a Strasburgo la settimana prima di Parigi, specialmente se si debbono fare le quali, non ha proprio senso.

  26. by SanTommaso

    Uuuuuuh che vergogna, Camila è andata a fare shopping! E ha pure cenato con un’amica… e pensate, era addirittura in palestra ieri!!!

    Ma esattamente che problemi ha chi si mette a dire che Camila non dovrebbe andare in giro (magari gli stessi che se la prendono col “padre-padrone”) e che dovrebbe SPIEGARE come pensa di risalire in classifica? Cioè Camila (e Sara, Francesca e tutte le altre) secondo alcuni “tifosi” dovrebbero delle SPIEGAZIONI? Il tennis vivaiddio è sport individuale e se uno vuole andare alle Bahamas anziché giocare a Shanghai o Istanbul o Birmingham o New Haven ha tutto il diritto di farlo dando spiegazioni solo ai suoi sponsor.

    • enzo by enzo

      D’accordo però per me è stato un errore
      Non andare a Madrid.

      • by SanTommaso

        Enzo, certo. E dirlo così ha un senso: secondo te è stato un errore, secondo me anche, secondo un altro no, secondo un altro ancora ha fatto benissimo a non andare. Opinioni, meglio se suffragate da qualche fatto a supporto. Ad esempio potrei dire che tutte quelle che sono andate a Madrid a ridosso dell’impegno precedente sono state respinte con perdite. Per me, visto anche come viene attaccata anche quando batte la numero 3 del mondo, ha fatto bene se non si sentiva pronta a sostenere un volo+match in meno di 24 ore a non andare, col rischio di perdere e beccarsi altri insulti. Ma è un’opinione.

        Dire, come ha fatto livio: “Dopo un giorno camila ci spiegherà cosa vuol fare per migliorare il suo ranking” è una cosa senza senso. “Ci spiegherà”? E di grazia chi saresti tu per pretenderlo?

        • by livio71

          guarda non mi riferivo al fatto che lo deve dire a me, lo deve dire prima di tutto a se stessa e di conseguenza noi lo vedremo e capiremo… non è difficile da capire

          • by SanTommaso

            “Dopo un giorno camila CI spiegherà cosa vuol fare per migliorare il suo ranking”

            “non mi riferivo al fatto che lo deve dire a ME, lo deve dire prima di tutto a SE stessa”

            Due cose: o non sai esprimerti bene o non conosci i pronomi personali. Perché dici tre cose diverse in due frasi…

            • by SanTommaso

              …e neanche te ne rendi conto, anzi ti offendi se qualcuno te lo fa notare.

        • Andy by Andy

          Capisco chi ha giocato SF e F ma non direi che i QF siano un ostacolo così insormontabile se va avanti fino ai quarti a Strasburgo che fa salta il RG ? non credo..

          • by SanTommaso

            Nemmeno io lo credo.

            E in fondo, perché dovrebbe essere costretta a saltare il RG? È nel main draw di Parigi, a Strasburgo la finale (FINALE) si gioca sabato alle 15. Non capisco quale sia il problema: anche giocando la finale (ammesso…) potrebbe giocare il primo turno a Parigi fino al 30 maggio, martedì. Strasburgo-Parigi 5 ore scarse di macchina, per la cronaca. Partita dopo 3 giorni e non dopo 24 ore come Praga-Madrid (3 ore, di volo). E sempre SE arrivasse in finale.

            Dai, non cerchiamo sempre per forza la polemichina solo perché vi sto sulle palle, lo dico per voi che poi dicendo cose errate perdete di credibilità.

        • Andy by Andy

          Che ragionamenti del menga, ma siamo tifosi o dei deportati assoggettati che non possono nemmeno avere dei dubbi su ciò che farà Camila ? è bene far presente che giocare il più possibile sono parole sue, e quando un tifoso sente una cosa e ne vede un’altra..permetti ? io questo diritto di sapere me lo prendo di forza perché non ho molta voglia di essere preso per il culo!

          • by SanTommaso

            Sempre il solito discorso. Il diritto di sapere te lo prendi di forza? Ma chi ti credi di essere? Ma soprattutto: ti prendi di forza il diritto allo stipendio o alle ferie. Il diritto al voto. Il diritto a tante altre cose che il datore di lavoro, o lo stato, o la legge ti da.

            Ma il diritto di sapere cosa fa una tennista? Ma sei serio? Ti senti preso per il culo? Prego, quella è la porta, ciao. Chi ti sta puntando una pistola alla testa per costringerti a scrivere qui e a seguire Camila?

            Qua c’è gente che perde il senso della realtà con una facilità disarmante…

          • by SanTommaso

            Sul “deportati” non spendo una parola di più perché il solo fatto che tu usi quel termine di paragone con dei tifosi che guardano una partita di tennis (una libertà personale, uno svago, in teoria un divertimento) è rivoltante. Se ci riuscissi, dovresti vergognarti.

    • by livio71

      ti ringraziamo per la spiegazione, noi non ci saremmo arrivati

      • by SanTommaso

        “Dopo un giorno camila ci spiegherà cosa vuol fare per migliorare il suo ranking”. Parole tue. Non esattamente di uno che “ci sarebbe arrivato”… Chi sei esattamente per pretendere che Camila ci spieghi cosa vuole fare del suo lavoro o della sua vita?

        • by livio71

          ma io non pretendo niente…ma il senso l’hai capito… cmq chi se ne frega non voglio continuare con te..ci sono altre cose da fare

          • by SanTommaso

            “Dopo un giorno camila CI spiegherà cosa vuol fare per migliorare il suo ranking” e poi “ma io non pretendo niente”

            “Camila ci spiegherà”: la cara vecchia analisi logica che si faceva alle elementari ma che evidentemente non ricordi bene. E poi fai anche l’offeso.

            Come se io dicessi: “Poi livio71 mi farà il piacere di non scrivere più sul sito di Camila” e dicessi di voler intendere: “ma no, io intendevo che tu un giorno non avrai più voglia di scrivere qui e vivrai meglio” e pretendessi pure di avere ragione!

    • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

      assolutamente d’accordo …. per correre dietro al ranking , alla fama ci si trasforma nei ”forzati” dello sport , non sappiamo nulla di una persona …. come facciamo a dire cosa è meglio per lei ? Deve prendersi i suoi spazi , pause , impegni , deve esser assolutamente libera anche perché quando non vediamo un giocatore di tennis in torneo non significa che stia fermo . Seguo la Madison Keys , anche se non fa un tennis stellare mi piace moltissimo vedere come affronta vittorie soprattutto sconfitte , anche quando è sotto di parecchio rimane concentrata .Si prende le sue pause , si gode la vita . Quando dai il massimo perché ti concentri , perché inventi modi per sorprendere l’avversaria , se perdi non abbassare la testa . Sto guardando la Siniakova contro la Kerber . La Siniakova era quasi in lacrime nel primo set …. ma cosa hai da lacrimare sta giocando contro la numero 2 del mondo , non contro di me . Tante tenniste invece di rimanersi fredde , sportivamente aggressive cominciano a pensare ”uddio sto perdendo …. se perdo è un disastro ” tutti questi pensieri fanno solo danni , nel tennis la testa è il 90% , più è libera dalle paure meglio ragiona .

      • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

        dicevo… d’accordo con S.Tommaso . Per chi non è d’accordo , forse è il caso di tifare uno che vince sempre … ammesso che si sia .

        • robdes12 by robdes12

          beh, la Sharapova ha vinto molto, ma non la tiferò mai. Il suo tennis è troppo sintetico, non trovo nulla di tifabile nel vedere sempre e solo gli stessi tre colpi e nel sentire i soliti rantoli e attendere le eterne sistemazioni al servizio. Rimproverò a Camila non il fatto che non vinca molto in sè, ma il fatto che per questo ci tocca vederla troppo poco.

          • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

            alle 20 la Sharapova incontra la Bouchard …. sarà un mach da non perdere , perché tutti pensano che vinca la Sharapova , io invece credo che la spunterà la Bouchard perché certamente è inferiore ma è una di quelle che non molla mai , contro la Bouscard non è finita fin che non è finita veramente .

            • robdes12 by robdes12

              Mi spiace per entrambe, ma alle 20 ho una degustazione dei vini di Caprai, con titolare presente. Ho già comprato tre biglietti ingresso, e le due signorine non valgono i vini di quell’eccellente cantina. Vedrò eventualmente la replica. Grazie comunque. 😉

              • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

                bene … sei anche relativamente vicino alla Macerata di Kami … dacci dentro con quel Sagrantino … 🙂

              • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

                mach spettacolare , il coach della Sharapova quando le ha parlato dopo aver perso il primo set invece di dirle che stava sbagliando con quei servizi sparati , di aiutarla a cercare il giusto rapporto tra potenza e precisione l’ha caricata e lei è andata avanti come un treno facendo dei bellissimi regaloni . Poi al 6 gioco del terzo set è intervenuto con le parole giuste ma ormai era tardi , gli ha dato retta per un pochino ma poi ha ripreso con le cannonate fuori campo e contro la rete facendo la gioia della Bouchard . Diversamente , il coach della Bouchard è entrato solo nell’ultimo gioco quando doveva servire per il mach , e ha usato le parole giuste ”prenditi il tuo tempo , non aver fretta , stai calma perché stai giocando benissimo ” e infatti è andata bene . Se la Sharapova invece di sparare cannonate e regalare punti , le calibrava meglio avrebbe portato a casa il mach senza problemi , non ha giocato male , ma alla fine quei punti regalati hanno fatto la differenza , era troppo carica .

    • Andy by Andy

      Spiega tu come fa a risalire la classifica senza giocare, c’è qualche bonus ? è stata lei a dichiarare di voler risalire la classifica e di voler giocare il più possibile perché sta bene ma come si evince dai fatti per l-nsima volta le parole da una parte e i fatti dal’altra.

  27. Andy by Andy

    @ robdes12
    Quante volte ci siamo detti queste cose ? vorrei capire come intende risalire la classifica, noi tutti vorremmo che vincesse ma per vincere deve giocare, no ? perché si è cancellata da Madrid ? nessuno l sa come al solito e volano le ipotesi, qualcuno pessimista qualche altro ottimista ma preferisco essere realista che crearmi false illusioni, Camila ha spiegato da un pezzo che voleva risalire la classifica ma per svariati motivi sta ancora li.

    • robdes12 by robdes12

      Io la penso così: si è iscritta a Praga senza sapere se avrebbe superato il primo turno, e in tal caso Madrid con le qualifiche, per poi se superarle fare gli straordinari visto che è un 1000 compresso come calendario, una piccola follia wta a ridosso di Roma, col risultato che stiamo vedendo nell’incostanza assoluta di tutte le giocatrici. Tu dimmi in questo momento chi è top 10 reale. Pliskova, Konta, Muguruza, Kerber, Radwanska, Svitolina etc etc. Se prima l’adagio era che Cami può vincere contro tutte e perdere contro tutte, ora questa regola si è democratizzata ed è valida per TUTTE! Avendo visto che gioca bene, o abbastanza bene (terzo incontro) anche se ha ancora cali, penso abbia deciso di non affrettare i tempi della risalita. Evidentemente è disposta a fare le qualificazioni piuttosto che buttarsi alla caccia spasmodica di punti. Forse, si può oggi ragionevolmente pensare, l’errore è stato andare a Praga, era meglio puntare direttamente a Madrid. Con quel livello di gioco le qualifiche le avrebbe passate di certo. Però chi le diceva che era così competitiva come tennis sulla terra? Del resto tu avresti pensato ad una Schiavone così brillante nei risultati nell’ultimo mese? Evidentemente solo Francesca stessa, noi altri non avremmo dato una lira per immaginarla ampiamente dentro le 100. Ha avuto ragione lei a non mollare e accettare di fare figuracce in tanti tornei, finchè non è tornata una forma fisica accettabile. Cami saprà di sè qualcosa che non comunica a noi. Dalle tempo. Fra qualche mese sapremo cosa pensare delle sue scelte.

      • Andy by Andy

        Ne hai citata una, Johanna Konta, gioca quanto gioca Camila ? le scelte non si discutono mai ma i frutti si, il tempo ce l’ha le scelte sono le sue ma prendo atto che una mentalità del genere non ti porterà mai non dico a superare il tuo br ma anche solo a tornare tra le prima 50.

  28. robdes12 by robdes12

    Certo che questa Wang è proprio scarsa, per battere la Garcia rischia di metterci due set anzichè uno solo! 😉
    Dicano quello che a loro più piace altrove, ma è rapida, gioca molto profondo, fa vari ace e appena può il vincente non lo disdegna; si difende benissimo, altro che avversaria abbordabile. Davvero come prova del nove Cami non poteva essere più fortunata, una giocatrice materasso….come no, lo vadano a chiedere alla Garcia.

    • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

      Okkk …. ma guardiamo avanti , non possiamo sempre star qua a parlare dei difetti dei problemi di Kamy …. ma che razza di tifosi siamo ! Io se fossi in Lei li manderei …. 🙂 ..

      Piuttosto apriamo una discussione su Strasburgo , in particolare sulle AVVERSARIE di Kamy , soprattutto sui loro ”Punti Deboli” … io non seguo tutto per cui spero che possiate partecipare collaborativi nel tirare fuori tutti i punti deboli delle future avversarie .
      http://www.risultati.it/tennis/wta-singolare/strasburgo/giocatori/
      Ci sarà la Vesnina , la vedo molto dura da mandare via perché questa fa ”i compiti a casa” Ti studia prima di incontrarti . Tra l’altro ha già incontrato Camila in passato e non è andata benissimo . Veniamo al ”bello” , un punto veramente debole della Vesnina è il bordo campo di sinistra , deve usare il rovescio, si certamente lo fa bene ma se le tiri la palla vicino al corridoio risponde quasi sempre con una palla centrale facile da aggredire ,a volte non riesce nemmeno a intercettare la palla.

      • robdes12 by robdes12

        Guarda, mai come quest’anno io direi che sul rosso non c’è nessuna favorita. Da che è iniziata la terra le capofila stanno facendo una fatica enorme. Non vorrei che Cami fosse anche a Parigi un’outsider.
        Sulla Vesnina direi anche la seconda palla di servizio. Non buttare via risposte se non occasionalmente. Per altro è una giocatrice abbastanza emotiva, non so se messa sotto subito dal primo set avrebbe poi i nervi per rimontare coi suoi mezzi.

  29. Andy by Andy

    @ by Ace

    Sinceramente cerco di buttare giù un’ipotesi per non pensare a cose ben più sconcertanti tipo incapacità di metabolizzare una sconfitta self-service o peggio de tipo ” ho fatto il mio dovere ora me la spasso” se no difficile pensare cosa possa essere successo quando poco prima ha dichiarato di stare bene e di voler giocare il più possibile, ovviamente viste le dichiarazioni non era nei piani.

    • robdes12 by robdes12

      Andy, ma se ha rivinto pure la Bouchard, che sui bloggacci indicavano come bye fisso, e invece ha giocato in modo giudizioso e non eccessivo (anche se un po’ annacquato di livello, lo ammetto), perchè non lo farà Camila, che oltre che più carina della canadese, per me, è nettamente più brava?
      Quello con Camila è una specie di matrimonio tennistico, nella buona e cattiva sorte, in ricchezza o in povertà….e soprattutto, in fiducia. Non è vero che non ha cambiato nulla, è tornata ai primordi ricominciando a rispondere vario, fare meno errori al servizio e risposta, ricominciando a giocare un po’ a tutto campo. In fondo è l’unica nel circuito che si muova sempre a zig zag, le altre lo fanno solo da sinistra a destra. Rivincerà, fidati.

      • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

        Sono d’accordo al 100% con robdest . Camy metterà a segno molte vittorie , spesso butta via dei punti facili (come quei tre setpoint a Praga) ma mette anche a segno dei punti acrobatici che nemmeno Nadal e Feder messi insieme riescono a fare . E’ maturata , ci sono dei punti sui quali ”lavorare” ma adesso è a un livello competitivo da top ten . Come ho già detto , ripeto , ci sono da ridurre i fuori campo di potenza (ci arriverà senza problemi ) e da cominciare a giocare anche con le smorzate e su questo tema la vedo molto dura perché la smorzata non rientra nello stile della Giorgi .

        • by livio71

          ancora stiamo ad aspettare, ricordo che dall’ultimo torneo vinto sono passati due anni e ancora sento dire: ci stiamo lavorando… ancora???? e quanto tempo ci vuole 10 anni? un’altra cosa: non aver giocato Madrid è un’altra di quelle scelte sbagliate. Tutte gicano a Madrid, pure quelel che fino a ieri erano a Rabat.

        • TEUS by TEUS

          Concordo sull’introduzione delle smorzata, a maggior ragione sulla terra (colpo che bisogna considerare offensivo perché va provata quando si hanno i piedi ben dentro al campo e il comando dello scambio -si sposerebbe quindi bene col tipo di gioco di Camila-).
          Questa soluzione tattica, potrebbe risolvere molti problemi (specialmente negli scambi prolungati -situazioni di gioco in cui Giorgi è spesso troppo fallosa-).
          Non le si chiede di fare prodezze alla Nadal, ma di appoggiare semplicemente la palla dall’altra parte della rete al momento giusto (ossia quando l’avversaria si trova dietro la linea di fondo campo di due o tre metri -capita spesso durante i suoi incontri, il punto sarebbe assicurato e risparmierebbe anche preziose energie psico-fisiche-).
          Può farcela, deve solo esserne convinta.

          • robdes12 by robdes12

            oppure, visto che il back lo sa fare, qualche back angolato e corto sulla terra gli porterebbe quei tre quattro punti che spesso le servono, negli ultimi match, per portare a casa la vittoria. Comunque, bisogna ammetterlo, dopo aver visto giocare Camila le altre sembrano tutte goffe, lente, e le loro braccia pare vadano alla moviola. Certo, hanno quei 15-20 (e rotti) kili in più che danno al loro gioco potenza, ma dal punto di vista cinetico non c’è gara.

            • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

              …infatti , la smorzata è la cosa più furba e difficile da eseguire , ma si possono portare a casa quei 3 4 punti che fanno la differenza tra andare avanti o andare a casa . Laura Siegemund è quella più ”furba” di tutte nella smorzata , bisogna vederla all’opera perché finge di tirare un colpo di potenza ma quando l’avversaria capisce è troppo tardi e se anche riesce a prendere la pallina può solo accompagnarla dall’altra parte della rete dove c’è la Siegemund ad aspettarla . La Siegemund non fa un tennis eccezionale , eppure riesce a spuntarla spesso perché almeno una volta ogni gioco utilizza la smorzata …. alla fine della ”gita” porta a casa quei 4 5 punticini che fanno la differenza .

              • robdes12 by robdes12

                Già. Basterebbe ogni tanto chiamare le altre a rete, con i passanti che ha Cami, visto che tirando tutti i colpi così vicini al nastro, lei è allenata continuamente per tirare cannonate rasorete. O altrimenti che vada più spesso a rete a prendersi punti quasi fatti anzichè aspettare il rimbalzo e ricominciare a martellare da fondo. Chi l’ha detto che sul rosso la voleè sia vietata?

          • Andy by Andy

            Purtroppo siamo sempre li, un cono è quello che ci auguriamo noi un conto è quello che intende fare lei, in una situazione del genere sarebbe molto più sensato partire un po indietro e invece di saltare tornei come Madrid saltare il RG, dove ho seri dubbi che potrà far bene

  30. by jo.brouk

    camila potřebuje být zdravá, mít energii a herní formu (al top della forma ) na wimbledon. turnaj s prize money < $10 000 000 je jen placený trénink:)

    • by massimo2

      Spoléhání se na jednom turnaji je příliš riskantní, i když to je nejdůležitější. Camila se fareun trochu ‚první body ze Štrasburku do Easthbourne. Force Camila, krásný stvoření!

  31. doherty by doherty

    a questo punto è evidente che è l’ennesimo gombloddo 🙂 della fit ai danni di camila…
    come diceva bisio…ascolta un cretino…:-)

    mona vince il torneo passando dalle qualificazioni…
    con chi rischia di perdere nelle quali ?
    jasmine paolini…
    la quale è stata convocata in fed cup..
    quindi ormai per sempre (sappiamo come sono le regole) prigioniera della federazione..
    è palese che se jasmine avesse battuto mona,avrebbe poi incontrato cami con la quale avrebbe sicuramene perso…
    non solo..camila avrebbe vinto poi il torneo…
    ergo è ovvio che al tb del terzo contro la tedesca,essendosi reso conto binaghi dell’incombente pericolo,abbia ordinato alla giovane tennista italiana di perdere,per evitare la conseguente catastrofe…

    • doherty by doherty

      p.s. 🙂 🙂 🙂
      vamoooooooooooosss !!! camila…
      forza !!! jasmine…

  32. Andy by Andy

    Ormai questa che le vincitrici di tornei debbano capitare a Camila sembra essere diventata una costante, rocordate la Bacsinsky che non vinceva più una partita? ricominciò a macinare tebnnis partendo da Camila 🙁

    • doherty by doherty

      credo che sia perchè quando una giocatrice riesce a battere cami le altre ancora in gara si rendano conto che in quel momento deve essere talmente forte per essere riuscita a farlo che sentono di non aver piu’ speranza…:-)

    • robdes12 by robdes12

      però è anche vero che molte giocatrici che l’hanno battuta sono poi precipitate in una crisi nera. Quindi, essendo l’ambiente superstizioso, cos’è meglio fare? Sperare di incontrare sempre la Giorgi, o di non incontrarla mai? 😉
      Scherzi a parte, faceva freddino a Praga, magari s’è beccata qualche linea di febbre, che, come ben sappiamo, lei non dichiarerà mai, anche se fosse scesa in campo con 39 di febbre.
      Diciamo che è vero che è preferibile vincere pur giocando male, ma è anche vero che se si gioca male vincere diventa possibile ma poco probabile. Quando gioca bene abbiamo visto che vince senza se nè ma, peccato solo che certe volte si dimentichi che nei punti fondamentali, se proprio devi farlo sto benedetto punto, non devi cercare la riga se non ti serve farlo perchè già hai costruito bene il tuo punto. Ora in tutte le partite che fa, quando tira un po’ in sicurezza (20cm) abbiamo visto che vince.

  33. by fraronz

    Brava Mona Barthel… Chi vince con Cami si prende il torneo. Per l’ennesima volta. Nemesi.

  34. Ace by Ace

    Al di là del fatto che chiunque è libero di fare le proprie scelte, io sono convinto che Camila abbia deciso di non andare a Madrid per un motivo serio e da tifoso la cosa mi preoccupa e la considero estremamente negativa e contraria alle sue ultime dichiarazioni. Lascerei perdere il fattore shopping. Sappiamo tutti che risalire con questi ritmi diventa sempre più difficile, ma la spingeremo in alto col nostro tifo!
    Auguro a Camila di stare bene per potersela giocare sempre come abbiamo comunque visto in questi giorni.

    • robdes12 by robdes12

      per me lo ha fatto per non arrivare morta a Parigi. Guarda la pioggia di ritiri per le sovrapposizioni del calendario. Oggi se Sara avesse vinto, avrebbe dovuto giocare di nuovo qualche ora dopo. Così è proprio andarseli a cercare gli infortuni. Guarda la povera Parmentier che ha fatto poco fa 3 set con Sara e adesso sta già rigiocando. Fanno bene a dare forfait. Camila è ancora in fase di recupero, credo che abbia imparato la prudenza. Se non fosse andata a Dubai non era meglio? Si sarebbe risparmiata la recidiva, probabilmente. Avrebbe fatto molto meglio dopo Mosca a attendere i tornei americani, forse lo stop sarebbe durato meno. Madrid probabilmente era stato messo anche a scopo preventivo. Se fosse uscita subito al primo turno penso che avrebbe fatto le qualificazioni. In fondo come verifica della bontà della preparazione Praga non ha detto cose tanto negative.

      • Ace by Ace

        Praga non è stato negativo, ma aveva appena dichiarato di stare bene e volere giocare per recuperare. A me sembra che di partite ne giochi poche e che invece abbia bisogno di trovare regolarità. Giocando così poco le partite aumentano anche di importanza e questo pesa mentalmente.

        • Andy by Andy

          Sono d’accordo

        • robdes12 by robdes12

          la donna è mobile….varrà anche un po’ per lei, dopo tutto mica è un soldatino radiocomandato da Sergio. E poi si sa, quando c’è l’amore….no quella è la salute! (Troisi). 😉

    • Andy by Andy

      Creco che debba distrarsi e pensare ad altro, lmagari è un suo modo per metabolizzare la sconfitta, stiamo a vedere cosa accadrà

      • Andy by Andy

        Credo, magari..

      • Ace by Ace

        Tutto può essere, ma io ho il sospetto che questo sia il momento di pensare al tennis. Personalmente non aspetterei di uscire dalle 100.
        Rimango dell’idea che sia intervenuto altro. Altrimenti non me ne capacito.

  35. mf by mf

    Non ho speso molte righe per la partita con Mona, un po’ per rabbia , un po’ perché non c’è nulla da commentare , cami può perdere tranquillamente da 6-0 5-0 40-0 , ormai lo sanno anche i muri ! Da 5 anni e mezzo che la seguo molto costantemente penso che sia cambiato poco e niente ! Una volta almeno era presente l’effetto sorpresa che magari la avvantaggiava, adesso tutte la conoscono ! Di partite buttate ne ho presenti più di una dozzina e purtroppo aumenteranno ! Dispiace davvero tanto perché tutte queste sconfitte non permettono a Cami di sbocciare e andare nelle posizioni che le competono !
    Purtroppo con un gioco così , essere costanti è quasi impossibili ! Io la seguo perché mi piace davvero molto il suo gioco ma sono consapevole ormai che più di qualche bellissimo esploit non potrà fare …
    Riguardo a Madrid , si poteva benissimo andare , evidentemente ha ritenuto che fosse meglio aspettare 15 giorni di allenamento rimuginando sulla sconfitta , invece di pensare subito a un’altra partita !
    Su IG vedo che si sta divertendo facendo shopping ecc Buon per lei !
    Ci rivediamo a Strasburgo …

    • by livio71

      parole sacrosante….se non sarà capace di reagire alle sconfitte farà sempre così. Non ha senso non essere andati a Madrid. Certo fare shopping è piu’ bello 🙂 Dopo un giorno camila ci spiegherà cosa vuol fare per migliorare il suo ranking, ma veramente ci piacerebbe saperlo.

    • by massimo2

      Ma che male c’è se si diverte un po’, è un modo per scaricare lo stress e per recuperare la serenità. Non si vive di solo tennis!

      • by livio71

        liberissima di farlo ci mancherebbe… sarebbe bello se unisse le due cose lo shopping e la fatica quotidiana per risalire la classifica. sarebbe fantastico soprattutto per lei

        • by livio71

          e ti dico anche (questa è una mia sensazione) che se quest’anno non farà qualche risultato importante il prossimo anno non la vedremo piu’

      • by livio71

        liberissima di farlo ci mancherebbe… sarebbe bello se unisse le due cose lo shopping e la fatica quotidiana per risalire la classifica. sarebbe fantastico soprattutto per lei. spero ritorni a metterci la testa.

  36. Andy by Andy

    Cioè ragazzi l’assurdità del ranking, la Lepchenko non ha vinto un torneo WTA e ha come br 19 ?? davvero sconcertante..

    • fabius by fabius

      Pfui, questa è roba da ridere.
      Pensa che Ula Radwanska, la sorellina pazzerellona, ha un BR 29!

      Mi sa che ti ho tolto il sonno…

      • robdes12 by robdes12

        ? Ma se ha fatto quasi sempre qualificazioni e manco passandole. Io non ricordo sti risultati, le avrà ceduto qualche centinaio di punti la sorella scalandoli dai suoi. C’è qualcuno qui che ha visto più di 5 o 6 partite di Ursula da quando è entrata in wta? Manco mi ricordo come gioca da tanto tempo non la vedo.

        • Andy by Andy

          A qs punto cosa deve fare Camila per risalire la china ? sta già facendo le pozze con il….!

          • by antonio52

            com’è che nessuno commenta la SCANDALOSA decisione della FIT di ricorrere al CONI per far applicare l’assurda squalifica a Cami, dopo che in primo grado l’avevano assolta ?
            Ma possibile che la FIT debba concentrare le proprie attenzioni solo sul far del male all’unica tennista decente che abbiamo ???

            • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

              A bè la FIT sbaglia a insistere attaccandosi a un suo regolamento nel quale crea obblighi e punizioni per chi non ottempera . Io non mi iscriverei mai in una federazione che decide di punirmi se non voglio partecipare ad alcuni incontri dietro convocazione , ma scherziamo ! Questa cosa porterà molte tenniste a uscire o a non entrare nel circuito FIT vedendo quanto si accanisce contro una tennista .

            • Andy by Andy

              La Fit non ha fatto nulla di buono, ha fatto passare la Errani, la Pennetta, la Schiavone come prodotti suoi ma la verità è ben altra, la vicenda con Camila è solo un aspetto della fallimentare amministrazione di quel “pappone” di Binaghi.

    • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

      E’ cambiata , in meglio … più attenta a leggere le avversarie , più concentrata meno nervosa . Però ho notato in ogni incontro che le scappa ancora qualche ”regalino” per dei fuori campo di potenza . Kamy , quando ti alleni tira una riga arretrata di 10 cm rispetto al limite ordinario basterebbe ”recuperare” il 10% dei fuori campo .

    • doherty by doherty

      non mi sembra che ci sia niente di nuovo…a parte il contatto con davin…(di cui almeno io non ero a conoscenza)

      • fabius by fabius

        In effetti è solo la ripresa di una intervista già pubblicata in gennaio da Sportface, comunque sempre utile rileggerla.
        Io spero sempre che prima o poi qualcuno abbia il coraggio di chiederle cosa è successo nel famigerato incontro con Pfizenmayer: è un “buco nero” che sarebbe interessante chiarire, anche con l’aiuto delle franchezza con cui Camila commenta sempre le sue sconfitte.
        Curiosità di appasionato, l’importante è che non abbia lasciato strascichi, come in effetti non sembra.

        • Andy by Andy

          temo la stessa cosa che a volte succede in altri match a cui abbiamo assistito, ancora ho stampato in mente Roma contro JJ la quale sclerò durante il coaching perchè non sapeva come rispondere a simili fucilate…poi è calata la notte negli occhi di Camila.

      • robdes12 by robdes12

        quindi Davin sto periodo ama seguire giocatori umorali. Se penso al Fognini di ieri…madre mia!

    • by antonio52

      continuo a chiedermi : ma perchè Cami non parla mai, c’è sempre bisogno del padre, a parlare per lei ? sarà timidezza ? ma è ancora la timidezza che le impedisce di fare ogni tanto un sorriso quando è in campo, o quando saluta l’avversaria e soprattutto il pubblico, alla fine di un match ? Probabilmente tiene tutto dentro, ma non sarebbe meglio qualche volta lasciarsi un po’ andare, anche durante il gioco, con un urlo, un’imprecazione, o esultando dopo un bel punto o una vittoria ?
      Il problema è che tenendosi tutto dentro, oltre che apparire talvolta scontrosa / arrogante (ma non credo lo sia !!), non riesce poi a gestire tutto lo stress, vedi anche ultimamente le partite “regalate”, quando erano già vinte, o i doppi falli / errori gratuiti nei momenti più importanti …..
      Continuo a pensare che abbia veramente bisogno, non solo di un allenatore (che non sia il padre) che le insegni a variare un po’ il gioco quando è il momento, ma anche di un mental coach che la faccia migliorare sul piano psicologico della gestione dello stress ….. con le potenzialità che ha, sicuramente farebbe un tale salto di qualità che il costo di questi trainers sarebbe presto ripagato !!!!! Forza Camiiiiiii !!!!!!!!!!!!!!!

  37. robdes12 by robdes12

    certo però che ste italiane sono davvero delle illuse. Camila ha 25 anni e non capisce che ormai è già al tramonto, Francesca a 36 non accetta di essere da qualifiche negli itf. Ma quando capiranno che il tennis vale solo se lo giocano le teenagers? Da quando in qua la maturità è un pregio, vuoi mettere una fresca incoscienza? 😉

  38. robdes12 by robdes12

    Ok, lei ha dichiarato di essere fisicamente a posto, ma non viene da pensare che i fisiatri non abbiano consigliato da subito un’attività frenetica? Vi ricordate Vika nei due anni prima dello stop, o Masha o, mi spiace molto per lei, Belinda? Vika per tornare sempre troppo presto si è dovuta fermare spessissimo, Masha a saltato semestri prima della squalifica, Belinda è passata da infortunio a infortunio. Non dimentichiamo che se c’è stato un problema al gomito, immagino tendinite, se non ci va piano finisce con un’infiammazione cronica. Poi che facciamo, si finisce fra un anno sotto i ferri e si perde un’intera stagione tennistica? Io penso che se ha deciso così, avrà magari sentito qualche risentimento, sia pur minimo, e avrà deciso di prendersi una sosta. Non mi è parsa sinceramente una Camila rinunciataria. Ha perso con Mona, onorevolmente, anzi direi che per il momento è stata l’avversaria più problematica per la tedesca, però ha cercato ogni volta di vincerli lei i set. Che poi se non c’è riuscita alla fine è stato per poco, Bastava un rovescio in campo in più e era al terzo, con una tedesca che non so come avrebbe affrontato la verve atletica di Camila. Non ho mai pensato ad una Barthel fondista…chissà.
    Però è sempre rientrante da un infortunio, ci vuole prudenza. E il discorso della lepre e della tartaruga. Durante la pausa ha lavorato bene, a ritrovato i lungolinea, ha ritrovato i cross liftati, una propensione alla rete meno occasionale, sta introducendo le risposte bloccate, mica può di botto mostrare assimilato tutto il repertorio tennistico. E’ dall’inizio dell’anno che il 95 per cento delle tenniste vive di exploit e poi di piazzamenti mediocri. Esenti giusto Pliskova e Mladenovic, che per altro hanno pure loro perso al primo turno con avversarie di ranking modesto (come Camila se si pensa solo alla posizione in classifica). Perchè per Giorgi non deve valere lo stesso discorso? Io spero che sappia fare in modo di non infortunarsi più. Solo che se in questo periodo gioca tutte le settimane, magari vincendo più di un turno, temo che difficilmente potrà evitare di rifarsi male.

    • Andy by Andy

      Verità o un’ illusione analgesica ?

      • robdes12 by robdes12

        per noi la seconda, di sicuro. Ma sempre meglio che niente. Su, su, un giorno rideremo dei nostri sconforti.

        • by massimo2

          Ai posteri l’ardua sentenza, ma spesso la verità non è realtà e l’illusione diviene realtà.

  39. by Pasto

    Ma ufficialmente si sanno i motivi per cui ha deciso di rinunciare a Madrid?

  40. by massimo2

    E la barthel schianta la Strycova! In questo momento è al top.

    • by livio71

      Questo dimostra che camila ha sciupato due volte la partita perché non è la mona al top ma la strycova down. Altra occasione persa. Non consoliamoci per niente

    • by livio71

      Camila ha perso con la barthel perché non ha servito bene pochissime le prime entrate e poi una caterva di errori. Sempre gli stessi. Non giocare madrid è un errore. Sei in 100 posizione bisogna giocare se si vuole risalire seno’ restano solo belle parole.

      • by massimo2

        Speriamo che da in poi Strasburgo giochi il più possibile fino a Wimbledon anche per evitare le qualificazioni…

        • by lucio

          Perderà posizioni in classifica e non riuscirà a giocare molto per l’accavallarsi delle date dei tornei di qualificazione.
          Mi sembra proprio di capire che non ne ha voglia di viaggiare con date contingenti. Probabilmente le piace anche allenarsi molto tra un torneo e l’altro.
          Ormai penso che l’unica speranza per risalire ed avere una classifica decente per entrare nei md dei Premier o degli degli International, sia che la fortuna le regali un buon sorteggio ad uno Slam per riuscire a fare tre o quattro vittorie di fila.
          Se dovrà fare le qualificazioni anche negli Slam …………beh allora diventerà proprio una montagna difficile da scalare continuando questo tipo di programmazione.

    • by jo.brouk

      v praze hodně pršelo, byla mokrá antuka, těžké a mokré míče, to strýcová nemá ráda, protože hraje liftované míče, hodně horní rotace, a těžké míče jí nelétají tak daleko a nemají takový odskok, jak je zvyklá a jak potřebuje. kvůli mokrým a těžkým míčům strýcová kazila voleje a nahrané kratší míče u sítě. faktory tenisu jsou psychika, svaly, povrch, a počasí, musí se to sejít, aby hráčka vyhrála. camila podle mne občas selhává v psychice nebo myšlení, za stavu 0:1 na sety a 5:2 v tb musí zvednout hlavu, podívat se kde je soupeřka, a zvolit riziko úderu stavu hry a pozici soupeřky na kurtu, a ne to vší silou napálit do sítě, jako když vede 1:0 na sety a 5:1 ve druhém setu, kdy nezáleží na tom, zda úder pokazí. v určitých fázích hry musí camila přestát hrát jako útočný automat, musí umět hrát i jiným stylem hry, nemusí pořád lézt bez jištění po kolmé skalní stěně (podstupovat riziko) , když kolem vede pohodlná a bezpečná pěšina (herní situace žádné riziko nevyžaduje) ? 🙂 jsem zvědav, zda herního nadhledu u camily dočkám, pokud ano, tak půjde výsledkově nahoru, pokud ne, tak její výsledky budou jako výsledky hodu mincí, jako její hra. tak tahle to vidíme v česku:).

      • fabius by fabius

        Hi jo.brouk, I will try to comment in English your interesting post, that I have been able to understand (I hope) with the aid of Google translator.
        Your observation about the humidity of the clay and the effect on the game of Strýcová is very interesting, that’s the kind of note that only being on the spot is possible to detect.
        About Camila what you say is well know to all of us, she needs just to be a little bit cooler on the court and not waste easy points, and resist tot he temptation to hit every-time at full speed, and let sometime the ball bounce instead of hitting on the fly.
        To watch one of her match is always an hard experience, sometime fantastic, other times disappointing, but never boring and always highly emotional.
        It’s a difficult task to be a Camila’s fan, we all think that she has collected too few for her capabilities, and always hope that her stubbornness will be rewarded, possibly soon.
        By the way here, among the Italian fans, the common opinion is that is an error for Camila to insist in playing in Prague, on a surface that is not her preferred and with a fierce competition, but apparently she likes it, and at least I hope that some Czech tennis follower may be caught by her particular and somewhat “crazy” personality.
        One further point: if you had the impression that Camila is somewhat cold on the court, I can tell you that Camila is extremely shy in front of a large audience, while she is on the other side very friendly in a private context.
        After all it is the contrast between a slender, shy cute girl and a play stile absolutely aggressive and based on the hardest hitting possible makes her so unique.
        Hope to have more comments and contributions from your side, thanks and, as we say, in honour of her Argentinian roots, “vamos flaca”!

  41. Andy by Andy

    Non ho speso molte righe sulla sconfitta della Giorgi contro un’avversaria che dal mio punto di viste era abbordabilissima, sembra che diversi utenti stentino ad accettare una realtà scomoda che a mio modo di vedere pesa più di ogni altra cosa, ovvero che Camila ha grosse difficoltà a gestire il vantaggio e le situazioni a lei favorevoli, ricordo a Roma contro la JJ, quest’ultima a tratti impotente finì per vincere a seguito di uno dei ricorrenti black-out che cadde su Camila.
    Ieri mi è parsa la stessa cosa, ci si può aggrappare a tutto, servizio, limiti tecnici tattici ma il gioco di Camila a mio modo di vedere è stato spumeggiante ed efficace come spesso è, non a caso si è portata avanti nel secondo set che DOVEVA essere suo sia sul 5-2 ovvero a servire per il set che sul 5-1 del TB, ossia ad un passo dal Set point ma in entrambi i casi pur volendo dare i meriti alla Barthel si sono visti gli immancabili errori non provocati, se non gratuiti sia in risposta che al servizio.
    Tutto ciò mi porta a concludere che il problema di Camila sia prevalentemente mentale, che su di lei scenda una specie di confusione e di paura paralizzante da cui sembra di voler uscire quasi costantemente con “colpi della disperazione”, se non si supererà questo problema lla vedo molto dura vincere un altro titolo WTA

    • TEUS by TEUS

      E’ un problema comune quello mentale, specialmente in WTA. Io sono convinto che Camila non abbia ancora completato il processo di maturazione tennistica (nel tennis odierno, 25 anni non sono tanti).
      Non sono d’accordo su Barthel: ha giocato bene e il livello del match è stato in generale alto (da top 30, per intenderci). A Rabat sì che il livello del torneo è basso (rispetto a Praga, sembra un ITF).

      • Andy by Andy

        Sono fondamentalmente d’accordo, le manca quel cinismo che farebbe la differenza.

        • doherty by doherty

          come diceva qualcuno cami dovrebbe imparare a non perdere le partite che dovrebbe vincere ed a vincere quelle che dovrebbe perdere….:-)

          • by aldo

            Per fare questo bisogna avere vicino persone qualificate e non solamente il preparatore atletico. Lei ha bisogno Professionisti che sappiano potenziare e valorizzare tutto il valore di Camila. LEI E’ UNA FERRARI E I PEZZI DEVONO ESSERE PER UNA FERRARI E NON PER UNA 500 FIAT.
            Auguri Camila, sei bellissima da vedere. Ciao

      • Andy by Andy

        che la Barthel abbia giocato bene sono d’accordo, nessuno afferma il cntrario, tuttavia si è mantenuta abbastanza costante.

  42. by Fabblack

    Va bene, provo a passare oltre.
    E’ più che probabile che il main draw di Wimbledon sia salvo, visto che i punti di Madrid le sono già stati scalati e che l’anno scorso non ha giocato né Roma né Strasburgo e quindi manterrà più o meno l’attuale 99a posizione (direi da 96 a 103).
    Poi a Parigi superò un turno, dopodiché zero assoluto fino a Washington.
    Lo spazio per risalire ci sarebbe, basterebbe vincere solo una o due partite a torneo.
    Ma per farlo, bisognerebbe prima di tutto partecipare e, ad oggi, non è neanche nel main draw di Strasburgo; quasi sicuramente poi ci entrerà, come forse sarebbe entrata anche in quello di Madrid (è fuori di pochissimo, ma si è cancellata), ma è subito prima di Parigi…
    Certo che vederla al 99, 84 della race, con Wang 57 e 27 della race, per non parlare di Gerges 46 con un h2h di 3-0, 36 games a 17 per Camila, e si potrebbe andare avanti per ore, fa stare male me; se penso a come si possa sentire lei…

    • TEUS by TEUS

      La race non ha ancora tutta questa importanza: in campo maschile, Ramos è settimo, per dire.

      Ho analizzato il match con Barthel, quando avrò tempo, analizzerò anche quello con Wang.
      Incontro equilibratissimo quello con la tedesca: nel primo set, ho contato 17 winners (tra cui 2 servizi vincenti) e 18 gratuiti per Camila; 12 winners (tra cui 2 servizi vincenti) e 13 gratuiti per Barthel. Nel secondo set, 20-19 Camila e 15-12 Barthel.
      Da segnalare che Giorgi ha fatto solo 2 servizi vincenti in tutto il match e il suo rovescio è stato meno determinante del solito (merito anche di Barthel che ha saputo difendersi molto bene).
      Il rendimento di Camila dipende molto dall’efficacia del servizio ma resta una giocatrice che fa una media di 15 winners a set e comanda il gioco contro chiunque (il timing della ‘bimba’ è tuttora unico in WTA e bisogna andarne fieri).

      C’è ancora tempo per maturare e migliorare… Vamos flaca!

      • robdes12 by robdes12

        quindi se consideriamo come indicativo il rapporto wins/unfs avrebbe perso per un paio di punti o poco più. Cioè partita pari con una giocatrice che tutti abbiamo sempre detto superiore alla sua classifica, altro talento per ora inespresso. Può succedere no? E poi nella mia vita ho visto match persi addirittura da 60 51 nel femminile, e in semifinali slam, per cui qui non vedo nulla di scandaloso.

    • by massimo2

      Piange il cuore vedere che la Goerges, che tre volte ha umiliato, sia avanti di 50 posizioni1 Però quando la tedesca ha fatto punti a Budapest, a Miami e in fondo a IW Camila era infortunata e anche lei a Biel è uscita ai quarti. Un abisso separa la tecnica, il gioco fatto vedere dalla nostra e poi i valori tra la 5oesima e la 100ma sono praticamente eguali ed oscillanti.
      Aspettiamo, maggio non è ancora finito, c’è Strasburgo e inizia il RG, tutto quello di buono che ha finora mostrato non si vanificherà di certo, la sua forma fisica è tornata ottima, anche con la barthel ha perso solo per colpa sua, basta che ritrovi un po’ di determinazione e questo come nel 2015 può avvenire da umn momento all’altro. Basterebbe che rientrasse tra le prime 80 prima della stagione dell’erba.

      • Andy by Andy

        E’ quello che ho scritto prima , difficile interpretare questa differenza nel ranking con dei semplici piazzamenti

  43. fabius by fabius

    Camila a Strasburgo è alt#12 per il MD, comunque è sicura nelle qualificazioni.

    E’ l’unica italiana iscritta ad ‘s-Hertogenbosch dove è Alt#8 nel MD ed anche, nella stessa settimana, a Nottingham, Alt#6 nel MD.
    In uno dei due tornei dovrebbe ragionevolmente rientrare, se rientrasse in tutti e due immagino che abbia espresso preferenza per il torneo olandese. Le liste delle qualificazioni di questi due tornei non sono ancora chiuse.

  44. riccardo by riccardo

    Ho sempre scritto quello che penso e spesso , negli ultimi 18 mesi ,sono stato molto critico nei confronti di Camila , ma critico con riferimento alle prestazioni, al tennis . Per quanto riguarda la partecipazione ai tornei, atteso che Camila Giorgi è una professionista ed immagino che con questo lavoro ci viva, non penso che abbia deciso di saltare Madrid cosi, giusto perchè avrà di meglio da fare. Evidentemente ci saranno dei motivi che hanno suggerito di non andare
    Anche se Camila ha dichiarato che adesso sta bene , magari può aver avuto qualche leggero risentimento muscolare, può capitare ; magari i tre incontri le sono rimasti nelle gambe , chi può dirlo. Per me sono le sconfitte con la Pfzenmaier che risultano inspiegabili , gli alti e bassi che ormai da tempo caratterizzano le sue prestazioni e non certo che abbia deciso di saltare Madrid.
    Mia opinione ovviamente.

    • by livio71

      caro riccardo puo’ darsi anche che semplicemente non abbia voglia di andarci o sia demotivata, lo riterrei non giusto ma è la sua vita e decide lei. A noi piacerebbe sempre vederla giocare e vincere, io mi auguro che prima o poi questi alti e bassi finiscano anche perchè vorrebbe dire che si è cercata una soluzione al problema, ma forse non capiterà mai. Se non è successo in 2 anni, 2 anni non sono un tempo indifferente. Tutti sanno che se vuoi salire in classifica, motivarti e vincere devi giocare. Io ho un mio piccolo convincimento che mi auguro di cuore sia sbagliato, ma Camila non ama molto fare le qualificazioni. la capisco anche è pesante. però se non risolvi i tuoi problemi le qualificazioni ti toccano…e li poi tutto diventa piu’ difficile. Io personalmente avrei fatto tanti bei 250. perdonatemi la lungaggine e in bocca al lupo a Camila

  45. hector by hector

    Possiamo avanzare alcune considerazioni in ordine sparso:
    1) Senza ombra di dubbio l’unica ragione plausibile della sconfitta di Camila è la mise da semaforo di Barthez. Ogni qual volta la pallina si sovrapponeva, rispetto al punto di osservazione di Camila, all’outfit della sua avversaria, diventava metematicamente impossibile capire dove fosse. Avevano detto a Camila che il torneo si giocava nella repubblica Ceca ma non che avrebbe dovuto giocare da cieca. Grave scorrettezza, a mio parere.
    2) La wta ha disposto che d’ora in poi le riprese televisive relative ai match di Camila saranno effettuate con un grandangolo. Molti telespettatori si sono lamentati di avere visto solo una giocatrice in campo e hanno chiesto il rimborso del cinquanta per cento del costo relativo all’abbonamento pay per view. Quando la Barthez giocava spalle alla telecamera era impossibile vederla nello schermo che non comprendeva i teloni posti a fondo campo. Una volta Camila tirava sui teloni, ora ci fa finire le avversarie.
    3) Compliementi vivissimi a Barthez e al suo tricologo: oggi ha sfoggiato una folta capigliautra a differenza del mondiale di calcio giocato in casa nel 1998. Non ho visto nessuno peraltro baciarle la testa dopo il trionfo.
    Inoltre urge inviare un messaggio a tutti coloro i quali sostengono che Camila avrebbe dovuto qualificarsi a Madrid. Camila gode già di notorietà planetaria, a maggior ragione nelle terre di lingua spagnola e non ha alcun bisogno di qualificarsi. Normalmente si chiede di qualificarsi ad uno sconosciuto o ad un sottoposto con la classica espressione: “Lei, si qualifichi!”.
    Dunque non si può che approvare incondizionatamente la scelta di Camila di non volersi abbassare ad un livello che non le è consono.
    Se non entrerà nel main draw a Madrid, a Strasburgo farà patè delle avversarie.

  46. fabius by fabius

    Chiedo scusa, ma non avendo visto l’incontro in diretta chiedo se Camila ha chiesto un coaching.
    Lo so che Sergio non c’è ma magari qualcun altro poteva farlo.

    • by enrico29

      Oggi l’ennesima occasione buttata.
      Ma quando avremo il coraggio di dire che Camila non arriverà MAI ai livelli tanto sperati fino a quando non cambia Coatch , scelte tattiche e programmazione ? Qui siamo sul suo sito…è vero…ma convinciamola che solo dando una svolta alla sua carriera potrà, forse, raggiungere certi traguardi. Non è una questione di non rispetto ai Giorgi, ma qui si sta’ solo dilapidando un talento puro sull’altare di scelte assurde e solo dannose a Camila. Altro che VAMOOSSS….siamo realisti. Camila ha 25 anni è solo se cambia radicalmente strada potrà avvicinarsi al l’eccellenza. Oggi non esiste, perché non c’è, una ragione per credere che possa vincere più di 2-3 partite consecutive, non avendo alcun piano B o risorsa tecnico-tattica-mentale per contrastare una difficoltà consistente, una giornata non eccezionale o un’avversaria meno dotata ma più paziente e con un minimo di soluzioni alternative. Chi pensa diversamente o non capisce o non vuole capire, ma di certo non fa’ il suo bene

      • by massimo2

        Colpa del padre e manca il piano B… è sempre la solita storia…ci vorrebbe un po’ più di considerazione della maturità e della indipendenza di una professionista impeccablie come Camila, che s’impegna sempre con tutte le sue forze e tutte le sue capacità per raggiungere il massimo provando e riprovando, mettendo spesso in discussione i fondamenti del suo gioco e della sua tecnica ( come in questo inizio di anno). E se ritiene che il padre sia il coach ideale è sua la scelta e non certo determinata solo da un riguardo nei confronti di lui.

        • fabius by fabius

          Volevo solo sapere se ha avuto un coaching in campo o no.

        • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

          Il tennista che è stato ”tirato su” da un genitore è in una posizione scomoda perché anche se volesse cambiare coach , anche se lo stesso genitore volesse mettersi da parte per trovare un nuovo coach , rimane una difficoltà … e cioè che il genitore riesce a toccare i tasti giusti per comunicare che altri non riescono a fare in modo altrettanto efficace . Quando un o una tennista ha come coach un membro della famiglia conviene fare una cosa , cercare certamente nuovi coach, (perché arricchiscono con la loro esperienza) ma che lavorino insieme al genitore .Le persone da allenare sono due ! Comunque da come gioca oggi , Camila , sta offrendo un tennis da top ten , l’unica cosa che le fa perdere punti in modo evidente sono dei fuori campo di potenza nulla di particolarmente difficile da migliorare .

      • hector by hector

        Io sono uno di quelli che pensa diversamente, che non capisce e fa il male di Camila.
        Ma dal basso del mio scarso QI, ho notato in questo post il dono della sintesi.
        Raramente mi è capitato di leggere su questo sito un concentrato di luoghi comuni su Camila in così poche righe.
        Altri si dilungano per affermare le stesse cose.
        Grazie per avermi fatto risparmiare un sacco di tempo.

      • robdes12 by robdes12

        però, siamo passati da non più di una partita a ben tre consecutive. Magari fra un anno saranno 4 o 5. Quindi il progresso c’è stato. Aveva detto più forte di prima, se fa sempre ottavi o quarti ha già migliorato. Perchè quindi denigrarla? Se Camila proprio non ha logica, allora è essenziale che la abbiano quelli che la criticano. 😉
        Prima non superava la prova del nove, oggi che l’ha superata non termina mai l’equazione, se fra tre mesi dovesse vincere un premier l’adagio quale sarà: ma non sa vincere uno slam?

  47. fabius by fabius

    Nemmeno oggi ho potuto vedere la partita, il risultato i lascia un misto di amaro in bocca appena contemperato dalla considerazione che comunque è stata assolutamente competitiva.

    Non basta, naturalmente.

  48. robdes12 by robdes12

    in effetti nel tabellone delle qualifiche non c’è più. I motivi li conosce lei, avrà anche parlato col padre, immagino. Se le serve una sosta di una settimana lasciamola fare, Evidentemente non è ancora pronta per giocare tutte le settimane, o i motivi saranno altri. L’importante è che sia tornata a mostrare un gran tennis per più di una partita, e anche quando ha perso è comunque stato facendo figure dignitose. I tempi delle partite “solo df” sembrano lontani. E ne sono contento per lei, devessere piacevole sapere di poter essere così brava. Deve solo cercare di esserlo più spesso.

  49. by FF.CC.

    no non scherziamo dai…..

    vogliamo MADRID!!!!!!

    vamosssss

  50. by livio71

    io spero che a Madrid ci sia…certo era meglio fare punti a Praga non le quali a Madrid. lo capiremo a breve se ci sarà. Al di la di tutto la partita di oggi è stata pessima e mi auguro che si inizi a capire come rimediare ai tanti errori che si ripetono e che buttano le partite quasi vinte alle ortiche. Oggi è andata così la barthel ha vinto il primo e secondo set solo grazie agli errori di camila, aggiungiamo anche qualche misero punto fatto da lei. la barthel è davvero poca cosa, ieri la cinese almeno era un po’ piu’ tenace e viva. quindi la sconfitta di oggi proprio non va.

    • by Fabblack

      L’ho già scritto da un’altra parte: Barthel è ex n. 23 e 26 della race, la partita di oggi, pur avendola persa Camila e non vinta la tedesca, non è stata pessima; abbiamo visto di peggio (non oso pensare a cos’avrà potuto combinare contro Pfzenmaier per perdere da 6-3 3-1 e servizio e palla del 4-1 ).
      I punti di Madrid le sono già stati scalati, a Roma non c’era neanche l’anno scorso ed a Strasburgo nemmeno, per cui non dovrebbe perdere niente prima di Parigi; il problema è però che si rischia di passare dal 4 maggio direttamente al 29.
      Questo non è da professionisti, come non può esserlo non aver programmato neanche come ripiego la trasferta Praga-Madrid anche a costo di prendere due o tre aerei, io a Madrid ci sono stato e l’albergo non è un problema.
      Non voglio poi pensare di dover saltare l’ultimo torneo su erba per dover fare le quali a Wimbledon (sigh!):
      Per l’ennesima volta: io sarei andato a Rabat, più caldo, meno competitivo e più vicino a Madrid.
      Se poi c’è qualcos’altro, alzo le mani.

      • robdes12 by robdes12

        già, prima di parlare del fatto che ha giocato male (alcuni punti si, ma il complesso per nulla) io ricorderei partite tipo l’ultima a Roma, IW con Watson, l’altr’anno con Petko, con Brengle, oppure con Wozniacki a Wimbledon. Ci siamo dimenticati come già al terzo scambio sbagliava, le rispostacce a seconde innocue direttamente a metà rete o fuori di metri? Anche oggi quando perdeva la pazienza lo ha fatto per lo più dopo palleggi anche ben condotti. Le manca ancora qualcosa per domare del tutto il suo tennis, e per la terra forse più che la palla corta usare ogni tanto il back. Magari corto, incrociato, con l’avversaria due metri fuori come vuoi che quella lo riprenda (vedi ieri Wang con lo strettino di rovescio a una mano: l’ha appena sollevato).

      • by livio71

        e allora se ne abbiamo viste di peggio siamo a posto

  51. Andy by Andy

    Niente Madrid? Oo che è successo ?

  52. by massimo2

    Peccato! Dopo un torneo tutto summato accettabile, con la vittoria sulla Pliskova e con una forma fisica ottima … Considerando la non partecipazione a Madrid dovrebbe rimanere 99a almeno fino a Roma o Strasburgo?

    • Massimiliano by Massimiliano

      Molto difficile: non vorrei dirlo, ma alla luce della rinuncia a Madrid, Roma sarebbe servita come il pane anche partendo dalle quali.

  53. Andy by Andy

    Qualcuno mi sa spiegare questa emorragia di punti da dove viene ? prendiamo la Goerges, di fronte a Camila sparisce e sta 50 posizioni avanti..risultato di giocare pochi tornei ?

    • by massimo2

      LA tedesca ha fatto punti a Aucland, a Indian Wells e a Miami (4°, 3° e 3° turno).

  54. doherty by doherty

    non andando a madrid questa sconfitta brucia il doppio…

  55. Massimiliano by Massimiliano

    Com’è che non c’è Camila nel tabellone delle quali di Madrid?

    • Massimiliano by Massimiliano

      Questo silenzio mi pare inquietante: spero non siano ancora guai fisici.

      Io, ripeto, non ho visto la partita con la Barthel quindi non so se il calo da 5-2 dipende da qualcosa, voglio sperare che Camila voglia tentare il colpo gobbo e provare di essere ammessa direttamente al main draw, però è dura, perché se non sbaglio ne ha 5 davanti.

      • by lucio

        Se la spiegazione non è imputabile a problemi fisici non giocare a Madrid è a mio avviso inspiegabile.
        Con questa classifica partecipare ai tornei, seppur alle qualificazioni, diventerà sempre più.
        Non dovrebbe perdere nessuna occasione per poter risalire.
        Altrimenti dovremo limitarci a seguirla solo durante le qualificazioni dei 4 Slam.
        La pressione per dover vincere diventerebbe a mio avviso, sempre più difficile da sostenere. Dimenticare una sconfitta giocando il giorno dopo è sicuramente meglio che allenarsi per 15 giorni pensando all’esito dell’ultima partita.

      • Massimiliano by Massimiliano

        4 davanti, non cinque, però sono comunque tante.

        • Massimiliano by Massimiliano

          Ho notato che nella programmazione è stato proprio cancellato il torneo di Madrid.

    • Ace by Ace

      Qui sopra c’è scritto che rientra a Strasburgo e anche nella programmazione non si trova più Madrid.
      Comunque sia è un peccato enorme visto che stava finalmente giocando bene!

      • Massimiliano by Massimiliano

        Mi sa che saltando sia Madrid, sia Roma finirà fuori dalle 100.

        Non è che rischia di restare fuori dal Main Draw di Wimbledon?

  56. Massimiliano by Massimiliano

    Non ho potuto vedere la partita, perché stavo lavorando.
    E la sconfitta mi brucia così tanto che anche la prospettiva di vederla a Madrid, la mitiga ancora troppo poco.
    Onestamente non mi pare che Camila sia una che fa calcoli, è una istintiva.
    Non so se le quali di Madrid iniziano domani o sabato, spero però che l’aver fatto solo due set oggi le consenta di avere abbastanza energie.

    • robdes12 by robdes12

      se oggi la rivedi guardati il vincente di rovescio lungolinea che fa dopo aver corso in diagonale avanti e dietro da una parte all’altra del campo. E’ riuscita persino a cambiare falcata negli ultimi tre passi di avvicinamento al colpo. Ha ridotto la falcata e è andata a mettersi in posizione perfetta aumentando la frequenza. Per uno che ha fatto velocità in gioventù vedere certe cose è paradisiaco.
      Ps. comunque da un altro angolo di visuale oggi fra le due non c’è stato match, neanche per quanto riguarda lo stile. 😉

      • Andy by Andy

        E che dici del cross di rovescio da goniometro con cui ha breakato la Barthel ?

        • robdes12 by robdes12

          me lo sono perso, stavo scolando la pasta, purtroppo. Comunque ha me è piaciuta anche oggi. Un anno fa era il suo palleggio che non era più efficace, lo sostenevano tutte, oggi sostengono solo i suoi errori. 😉

    • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

      La parola ”condannano” è un pochino punitiva . Nel tennis tutti vincono e tutti perdono , per cui nelle vittorie si brinda ma nelle sconfitte si analizza si studia , senza sconfitte non si possono valutare errori e rimedi … . Kamy , ha cambiato molto della vecchia impostazione aggressiva istintiva e potente …. c’è rimasto qualcosa da fare ma è sulla strada buona, direi buonissima se ha fatto fuori la terza tennista più forte del pianeta … per cui io non mi preoccupo …. .

  57. by FF.CC.

    vamos a Madrid…. io spero che del match di oggi se ne sia fregata. fare bene a Madrid è tutt’altra cosa…

    • Andy by Andy

      Si ma da oggi dipendeva anche il percorso a Madrid, vinta questa domani avrebbe anche potuto ritirarsi

      • by FF.CC.

        questo pure vero è. io pensavo più che altro ad una forma di demotivazione…ma se non altro non abbiamo molto da attendere dato che le quali di Madrid sono alle porte

      • Massimiliano by Massimiliano

        Però domani si poneva la questione che ritirarsi domani vorrebbe dire rinunciare a 70 punti che pochi non sono.

        • Andy by Andy

          No no ritirarsi per modo di dire, poteva perdere in 2 set molto dipende dalle sue priorità

    • robdes12 by robdes12

      Penso di si. O meglio, credo che le importi fare bene sempre, ma troppa gente in altri siti si sta dimenticando che questa è una fase di avvicinamento alla competitività, in fondo è come se facesse i primi tornei dell’anno, è ripartita da zero, scorie non può non averne. Lasciando perdere la Sharapova, che poi quando ha incontrato la prima vera difficoltà di fatto ha perso, mi pare che dimentichino che stanno facendo le altre tornate da infortuni e con chi se la sta giocando Camila da quando è tornata. E il suo tennis mi pare in constante miglioramento. Per essere completamente focalizzati sull’incontro ci vogliono ancora partite e assuefazione allo stress. Che sia un po’ dispiaciuta lo immagino, ma depressa non credo, sta ritrovando il suo tennis, perchè esserlo?

  58. Massimiliano by Massimiliano

    Quando iniziano le quali di Madrid?

  59. robdes12 by robdes12

    per pigrizia nel controllo ho scritto nell’altra pagina. Oggi è andata come nelle ultime uscite, un po’ lenta ad attivare gli inneschi nel primo set, poi via a velocità di crociera, ma sempre con difficoltà nel chiudere i set. Lo ha fatto con Navarro, l’ha fatto con la Pliskova, con la Pfitzemaier, con la Wang e oggi con la Barthel. Disabitudine alla gara, parte a rilento, accelera…prima o poi succede pure che sbagli e metta in folle.
    Ora va a Madrid, altura, palla che fila di più, una condizione fisica strepitosa e diverse delle alternates che salteranno le quali. Barthel a sto punto non ci sarà, la Ostapenko vedremo più tardi, superando le quali mica sarebbe malvagia la prospettiva. Però deve mettere più prime in chiusura set, non lo sta facendo in nessuna delle partite del ritorno. Tensione da gara, giocando diminuirà.

  60. gimusi by gimusi

    ci sta…dopo tanto tempo di stop ci sta…il bilancio del torneo è comunque molto positivo…l’importante è che stia bene e i risultati miglioreranno ancora…c’è un bel calendario fitto fitto per incamerare match…vamooooooooooossssssssssssssssssssssssss 🙂

  61. by pardemazio

    con tutta l’innata capacitò che riconosco a Camila di gettare le partite, contro avversarie più deboli, stavolta credo sia successo qualcosa di strano.
    E’ che sapendo che continuando NON avrebbe potuto partecipare al torneo di MAdrid, saltando (assieme a Roma) così 2 dei 4 migliori tornei sul rosso, non vorrei che avesse gettato via di proposito la partita (per me un errore clamoroso), perché andare sul 5 a 2 per farsi recuperare fino al tie break, poi nel tie break andare sul 5 a 2 per poi farsi superare, è qualcosa che anche la peggior Camila ancora aveva fatto vedere. — Mah

    • doherty by doherty

      a quel punto se vuoi andare a madrid perchè non perdere direttamente 6-2 6-2…?
      non credo proprio..

  62. doherty by doherty

    si non ha sfruttato le occasioni anche per tensione..

    pero’ purtroppo quando sulla terra giochi contro una che riesce a rimandare quasi tutto la soluzione ideale sarebbe variare il gioco…palle corte,angoli stretti,cambio di peso altezza e spin della palla..
    non è il gioco che viene naturale a cami…ci vorrebbe un dritto con piu’ top spin e un rovescio in back…
    invece piu’ tiri forte piu’ rischi di sbagliare…è come tirare contro un muro..piu’ tiro forte piu’ la palla che mi ritorna mi puo’ mettere in difficolta’ e piu’ faccio fatica…

    barthel mi ha sorpreso perchè è stata piu’ solida del solito,pero’ sembrava stanca e forse al terzo avrebbe ceduto..non è un fenomeno e cami queste partite,anche sulla sua superficie meno amata,dovrebbe vincerle

    di buono c’ è che abbiamo eguagliato il risultato dell’anno scorso e che forse si puo’ andare a madrid…

    vamooooooosss !!! camila………

    • by fraronz

      Siamo sicuri che va a Madrid ?

      • doherty by doherty

        no…:-) almeno,io non lo sò…:-)

        • robdes12 by robdes12

          beh adesso non lo sa nessuno, però nell’intervista è stata chiara, gioco qui, poi quali a Madrid (immagino intendesse in caso di sconfitta,) etc etc.
          Può sempre cambiare idea, certo, ma francamente non mi è parsa molto affaticata visto come correva oggi.

  63. Andy by Andy

    Dolce amaro, due cose mi tirano da una parte e dal’altra, una la capacità di Camila di costruire un gioco e dettare legge fino ad una vittoria imminente ( game,set,match ecc), dall’altra la stessa capacità di distruggere quello che ha costruito, quale delle due prevarrà ?

  64. enzo by enzo

    Veramente Camila si è condannata da sola.
    Partita regalata e quindi sconfitta meritata .
    I soliti difetti emotivi nei momenti decisivi.
    Pazienza. ..ripartiamo da Madrid !!!
    Sempre con te Cami.
    Nessuno può cancellare la vittoria su Pliskova.

Leave a Reply