26786474695_2f098f04f4_o

“Cari fans,

purtroppo devo annunciarvi che dovrò rientrare in Italia tra pochi giorni. Avevo scritto che il problema alla schiena era superato, ma purtroppo non sono ancora al 100%. Per questo motivo tornerò a casa e sosterrò altre visite per approfondire meglio il problema e provare a risolverlo nei migliore dei modi.

Mi piace il tennis, vorrei giocare sempre ma se non riesco a dare il massimo non è bello per me, né per voi. Mi è dispiaciuto tantissimo ritirarmi durante il match a Doha, per rispetto dei tifosi e della mia avversaria ho sempre cercato di finire le partite nella mia carriera.

Mancano ancora un po’ di giorni al torneo di Miami, uno dei miei preferiti: se le mie condizioni mi permetteranno di giocare ci sarò, altrimenti mi fermerò il tempo necessario per guarire del tutto e tornare più forte.

Mi fa piacere condividere queste notizie con chi mi sostiene sempre con tanto affetto e tanta carica. Spero di ripagarvi presto con belle vittorie.

A presto,
Cami”.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
    US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
  • Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
    Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
  • Cincinnati, che vittoria di Camila! Battuta anche Gavrilova
    Cincinnati, che vittoria di Camila! Battuta anche Gavrilova
  • Cincinnati, vittoria in due set per Cami. Al secondo turno c’è Gavrilova
    Cincinnati, vittoria in due set per Cami. Al secondo turno c’è Gavrilova

194 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by SanTommaso

    Io mi auguro solo che Camila torni davvero più forte, ma dopo un infortunio basterebbe anche solo che tornasse. Chi si ostina a fare le pulci su Tirrenia, chi dice che la FIT ha portato più vantaggi monetari di quelli – a detta di Camila – “psicologici” del non dover sottostare a persone con le quali preferisce non aver niente a che fare, chi suggerisce, chi pensa, chi…

    Vedo che Teus ed Hector sono più politically correct di me, che reagivo con più veemenza, ma sostanzialmente la pensano allo stesso modo: chi sa cosa sarebbe il meglio per Camila non sa NIENTE di Camila. Come non so niente io. Con la differenza che io non consiglio, suggerisco, propongo… per il suo bene eh, chiaro!

  2. fabius by fabius

    Ho appena letto (grazie al traduttore Google) l’intervista pubblicata ieri sul quotidiano Dziennik Polski di Kracovia a Sergio Giorgi, evidentemente rilasciata in occasione dell’evento organizzato dallo sponsor polacco lo scorso week-end.
    http://www.dziennikpolski24.pl/sport/a/sergio-giorgi-kariera-agnieszki-radwanskiej-jest-godna-nasladowania,11955920/

    A parte diverse considerazioni su Camila, il suo rapporto con la Polonia, ed anche sulla condizione attuale di Aga Radwanska, due punti sono degni di nota:
    – primo, conferma che il problema alla schiena di Camila è superato
    – secondo, annuncia che nel programma è stato inserito, prima del Roland Garros, anche Strasburgo.

    Dai, manca poco e si torna al tennis giocato, quello vero, quello di Camila.

    • hector by hector

      Perchè hai avuto necessità del traduttore? Un vero fan si sarebbe iscritto ad un corso di polacco non appena resa nota la notizia della sponsorizzazione di Can pack. Io l’ho fatto per corrispondenza con la scuola Radioelettra di Torino e, credimi, ne è valsa la pena.

  3. by lucio

    Leggendo alcuni post mi sembra quindi di capire che Camila si è infortunata perché non si allena più a Tirrenia………quindi per risalire il ranking basterà tornare in Fed …………….
    Speriamo veramente di guarire e tornare a giocare senza dolore.
    Tutti i discorsi di classifica con giocatrici non integre fisicamente lasciano veramente il tempo che trovano.

    • Lucia by Lucia

      Ma tu davvero pensi che allenarsi a Tirrenia o a Calenzano sia la stessa cosa ?

      • TEUS by TEUS

        Tu che ti sei allenata sia a Tirrenia che a Calenzano, lo sai meglio di chiunque altro, vero?
        Ma poi, non eri tu che avevi lasciato il sito perché assolutamente contraria alle decisioni (conoscendo, come tutti noi del resto, la vicenda solo dall’esterno) prese dai Giorgi? Niente di personale, eh. Chiedo solo, magari ricordo male.
        Una persona può sempre cambiare idea, per carità, ma questa storia di Tirrenia soluzione di tutti i malanni, proprio non si può più sentire.

        • Lucia by Lucia

          Sempre senza fare polemica … Io abito a 50 km da Calenzano e a 20 da Tirrenia . Però non è che ti voglio convincere soprattutto se mi dici che non ne puoi più.

          • TEUS by TEUS

            Ah, beh, allora cambia tutto. Dai, su, per favore…

          • hector by hector

            Quei trenta chilometri di differenza sono a testimoniare che il tuo giudizio è viziato da uno sfrenato campanilismo.

  4. by LucaA

    resta appunto in sospeso la questione civilistica, la più delicata perché Camila non ha rispettato gli oneri.

    Dagli articoli in rete si legge che in base agli accordi del 2015, Camila aveva vitto, alloggio, viaggi, rimborsi vari, spese mediche assicurate in cambio di presenziare fino al 2025 in maglia azzurra (ok, tanti anni per carità, ma hanno firmato loro).

    Sinceramente, meritava fare questo casino visti i pro e i contro?
    Si trattava di due w-end all’anno di Fed Cup e il piacere di indossare la maglia azzurra, la crescita sportiva cmq nel seguire anche pareri tecnico-tattici diversi, la responsabilità di trainare la squadra in singolare…
    potevano comunque andarsene da Tirrenia se si trovavano male, prendere il buono che ci sarebbe stato dai due w-end all’anno e non avere sul groppone queste cause giudiziarie. e magari fare pure Roma, che le faceva comodo non solo economicamente ma anche per visibilità coi suoi tifosi.

    ma forse le scelte più accomodanti e razionali non piacciono 🙂

    in ogni caso, speriamo di rivederla non infortunata a Biel!

    • fabius by fabius

      Se Camila avesse rotto con la FIT perché aveva intravisto una alternativa più vantaggiosa, o perché voleva più soldi o più prestazioni, non starei qui a discutere.

      Ma Camila ha volontariamente rinunciato ai vantaggi materiali offerti dal contratto, e nel fare questo ha accettato implicitamente di pagare le penali conseguenti, pur di sciogliersi dal vincolo, e senza altra alternativa.

      Se è giunta questa determinazione vuol dire che per lei è giusto così, che i vantaggi economici e materiali non ripagavano il fastidio e l’amarezza della convivenza.

      Quando si decide così, non per interesse ma per essere più sereni, si deve solo rispettare la scelta, noi possiamo solo valutare gli aspetti materiali esterni, non possiamo neanche immaginare come potesse sentirsi in quell’ambiente.
      Magari adesso è meno seguita, magari gioca peggio, magari (anzi senza magari) subisce un danno patrimoniale, ma penso che sia decisamente più felice.

      Mi permetto queste esternazioni perché anch’io sono passato nel corso della mia vita attraverso decisioni simili, che ponevano in contrasto vantaggi materiali alla serenità interiore: a volte ho scelto quest’ultima, altre volte ho sbagliato.

    • robdes12 by robdes12

      In ogni caso quello che è avvenuto è privo di senso da parte della fit. E’ convenuto comunque loro far in modo di perdere indefinitamente una giocatrice nelle prime cento? Se anche ottenessero quel che chiedono in sede legale, chi sarà a tener alto l’onore della bandiera (dove sta in questa fase storica l’onore di una qualsiasi bandiera spero che poi me lo spieghi qualcuno) nei prossimi anni? E se Cami improvvisamente mettesse “la testa a posto” e facesse la grande carriera che da lei ci si aspetta? Divertente sarebbe avere magari una fra le top 10 e la squadra retrocessa in non si sa quale girone di fed. Infatti la fit ha un disperato bisogno dei soldi del contratto di Cami o di utilizzarla contro esempi di diserzioni future,,,in un futuro dove non si vede proprio chi potrebbe disertare, non essendoci nessuno.

      • by LucaA

        davvero due w-end all’anno (poteva comunque andarsene da Tirrenia) sarebbero stati così intollerabili?
        anche perché in Fed Cup aveva comunque avuto occasione di giocare e adesso le gerarchie del gruppo sarebbero cambiate, con la sola Errani al suo fianco probabilmente.

        Non so se segui Camila da un anno o più, io la seguo e la tifo da anni (come tanti qui): sinceramente mi è sembrata la tipica decisione sua e del Clan che non tollera le mezze misure (“a Vinci hanno concesso di saltare, a Camila no, e allora ciao, Barazzutti si intromette, Schiavone si intromette…” .. come se non fosse stato nell’interesse di tutti la crescita di Camila).
        Che poi il suo essere senza misure si vede anche in campo, è il motivo per cui il suo tennis è così diverso, è on/off, entusiasmante perché le montagne russe lo sono.

        Però, e dopo anni posso dirlo, preferirei che almeno in campo smussasse quel minimo che basta il suo atteggiamento per crescere e, finalmente, raggiungere i risultati che si meriterebbe.

        • by LucaA

          e comunque in questa querelle con la FIT, mi ripeto e poi la pianto, ci hanno perso tutti. Lei, la FIT, i tifosi.

          • TEUS by TEUS

            Non è una cattiva idea piantarla, sai? Anche perché non puoi sapere i reali motivi che hanno portato alla rottura e se, perciò, due weekend all’anno sarebbero stati o no tollerabili.
            Non c’entra quanto si possa seguire Camila per giungere a conclusioni che, dall’esterno, non è possibile trarre.
            Io so solo che la gestione della FIT fa pena da anni (i risultati sono sotto gli occhi di tutti) e che i suoi dirigenti pensano in primis alla poltrona. Solo questo so (e mi basta per pensare che, come ha detto tra l’altro Camila, siano persone da cui è meglio stare alla larga) ma mai e poi mai mi sognerei di dire che ha fatto male ad andarsene o che ha fatto benissimo (per il semplice fatto che non conosco la vicenda nei particolari).

            • by LucaA

              contenti voi, contenti loro, contenti tutti insomma

              speriamo che questi strascichi giudiziari non la condizionino (perché è più tranquilla ora senza i 2 w-end all’anno, no?) e che in campo torni a essere quella di prima.

              Non mi attendo molto in questo primo periodo, sperando di essere smentito. Sarà tosta a Biel e poi sul rosso, con la pressione di non cadere troppo nel ranking. Sul verde al solito poi potrà scatenarsi e fare benissimo, i punti da difendere in generale dall’anno scorso non sono tanti… (vi ricordo che dopo la finale in Polonia ha avuto malanni fisici…)

              • TEUS by TEUS

                Non si tratta di essere contenti oppure no. Si tratta di questioni personali loro non giudicabili dall’esterno. Ma si vede che proprio non ti entra in testa.

                ‘vi ricordo che dopo la finale in Polonia ha avuto malanni fisici…’. Grazie, nessuno lo ricordava più.
                Se piantarla significa cominciare a gufare, era forse meglio continuare con la ‘menata’ FIT.

                • by LucaA

                  io voglio solo che si diverta in campo e stia bene, figuriamoci se gufo. Le nottate per vederla me le sono fatte anche io e continuerò a farle e a sostenerla, perché mi piace quando gioca (bene). Ultimamente questo capita di rado ma tornerà..
                  Non capisco perché vi risulti così strano se c’è qualcuno la pensa diversamente. Avendo lei fatto scelte pubbliche, se ne parla. 🙂

          • hector by hector

            Io non ci ho perso nulla, e Camila ha guadagnato ulteriore stima da parte mia.

  5. fabius by fabius

    E’ stata appena pubblicata la decisione della Corte Federale d’Appello con le motivazioni dell’accoglimento del ricorso di Camila:
    http://www.federtennis.it/PDF/decisione_7_2017_del_31_marzo_2017.pdf

    In sostanza si conferma l’incompetenza degli organi di giustizia della FIT nei confronti di chi non è tesserato.
    Teoricamente la procura federale potrebbe presentare ricorso al massimo grado, al Collegio di Garanzia del CONI, ma personalmente ritengo la cosa assai improbabile, sarebbe grottesco che la procura FIT facesse ricorso contro il massimo organo di giustizia della stessa FIT, la Corte federale d’Appello, presso un terzo, superiore ente.
    Questo scatenerebbe un conflitto interno agli organi di giustizia FIT decisamente insensato.

    Ritengo quindi che questo aspetto della vicenda finisca qui, mentre deve ancora dipanarsi quello civilistico, che da quel poco che viene citato in questa sentenza pare abbia aspetti decisamente complessi, forse più di quello che era logico attendersi, per cui non mi meraviglierei se la cosa andasse ancora per le lunghe.

    • by massimo2

      Spero che non cerchino, per inadempienza contrattuale, di recuperare tutti i premi vinti da Camila, più gli interessi e i “prestiti” dal 2007 in poi!

    • by livio71

      Forse alla fine sarebbe stato meglio giocare in fed cup contro la spagna…onestamente non sarebbe cambiato nulla nella classifica di camila.

      • doherty by doherty

        vista da fuori era senza dubbio la scelta più logica…con un piccolo sacrificio si sarebbe risparmiata tanti problemi..almeno credo…

      • by massimo2

        Troppo facile dirlo oggi dopo un anno. Fu una scelta convinta.
        Piuttosto si sa nulla di certo sulla partecipazione di Camila a Biel?

        • by livio71

          se ha ragione ha fatto bene, le scelte giuste non si discutono… a volte però le conseguenze sono delle rotture…onestamente mi spiace non vedere camila in “maglia azzurra”. ora spero che camila torni piu’ forte come ha scritto lei… i punti in classifica da risalire sono tanti… e a nessuno credo piaccia vederla così in basso…

        • doherty by doherty

          io lo dissi un anno fa’ che quella scelta non mi convinceva..perchè continuare a giocare in fed le sarebbe servito a mio avviso(come è servito a tante altre giocatrici)
          è solo la mia opinione..avra’ avuto i suoi buoni motivi (spero non solo il fatto di saltare stoccarda,che non era la fine del mondo..)

  6. by SanTommaso

    Camila cover story del Tennis Italiano del mese di aprile. Alcune dichiarazioni interessanti di Sergio su staff e programmi, ma per lo più chi conosce e segue Camila da anni sa già molte cose scritte nelle pagine di intervista. E Camila “conferma” che parla solo quando vuole lei e come vuole lei (qui, ad esempio, un paio di volte in due settimane…).

    Ben più interessante è l’inchiesta di Federico Ferrero (che non ha bisogno di presentazioni) sullo stato di salute del tennis femminile italiano. Interviste ad ex giocatrici e personalità di un certo livello legate al tennis femminile italiano (Golarsa, Farina, Barbara Rossi) nonostante la FIT abbia negato al giornalista l’accesso al Centro Tecnico Nazionale di Tirrenia (ma come, il fiore all’occhiello del proggggetto sulle ggggiovani future tenniste non lo metti in mostra?) e perfino interviste a Dell’Edera e Garbin!

    La Golarsa dice che ha Tirrenia ha visto “ragazze che erano sofferenti, frustate, tristi, con poca voglia di vivere il tennis in maniera anche gioiosa”. Ah, però! La Pigato parla di sua figlia, convocata a Tirrenia e “dopo sei mesi aveva l’ernia del disco”. I metodi avanzatissimi dei supertecnici federali. “I centri vanno strutturati con gente competente, che si assuma delle responsabilità” (Golarsa), “Le ragazze che arrivano a Tirrenia hanno delle grosse lacune (…). Nella Rep. Ceca tutte servono bene e hanno un gran rovescio a due mani. Sarà opinabile ma è una scuola. Possibile che non ci sia una delle nostre, a livello juniores, con un servizio decente? Vuole dire che il problema è chi insegna” (Farina).

    Quasi il 50% delle migliori classificate al mondo ha meno di 25 anni: sono rappresentati 22 paesi, non l’Italia. Allarghiamo la forbice alle prime 200: 64 under25 sparse in 31 nazioni. Italia? Non pervenuta.

    Ecco, in questo casino grazie al cielo Camila non c’entra, ci è passata di straforo in Nazionale quando era già una top100 e non ci è cresciuta dentro. Come, di fatto, neanche quelle che hanno scritto la storia del tennis femminile Italiano. Auguri alle varie Pieri, Paolini, Trevisan. Ne avranno tremendamente bisogno!

    • Lucia by Lucia

      Mah…. Io direi che ci e’ entrata infortunata , ci e’ stata top 30 , ci ha vinto un torneo e se ne e’ uscita da top 40. Adesso e’ top 80 e di nuovo infortunata. Poi sara’ sicuramente un caso.

      • by massimo2

        Pura casualità, non c’è controprova.

      • by SanTommaso

        So che è strano che lo dica io… ma sarebbe importante per una volta non concentrarsi su Camila, che è un “corto circuito” all’interno del tennis femminile italiano, ma guardare il quadro generale che ne esce da questa inchiesta. Ed è inquietante.

        È inquietante perché non si vede un futuro, è inquietante perché chi ha “vissuto” nella FIT ne abbia una certa considerazione, è inquietante perché la FIT stessa si nasconde dietro le “veline” che manda ai giornalisti amici in cui si parla del +14638575638% di partecipanti alle pre-quali come se fosse un successo del movimento o come se da tutti quegli iscritti (da Gene Gnocchi alla 3.2 del circolo sotto casa) possa esserci un nuovo/a top100, è inquietante perché a nessuno con dei ruoli istituzionali è stato dato l’ok per rilasciare una dichiarazione, anche di facciata.

        Ma continuiamo a dire che il prestito a Camila – che, come hai detto tu, sotto l’egida della Federazione è entrata in top30 e ha vinto un torneo, esibito come al solito dai papaveri quando faceva comodo – è una vergogna e che le povere under400 sono tali perché non hanno prestiti di 5000 euro per andare a giocare fuori da Santa Margherita di Pula o Hammammet. Che poi, uscendo dal giardinetto, prenderebbero “schiaffi” sportivamente parlando perché non sono al livello delle coetanee di altri paesi è un’altra storia… ma almeno farebbero esperienza.

        • Lucia by Lucia

          Certo che la federazione potrebbe fare di piu ‘ e meglio. Pero ‘ se Sara,Francesca , Flavia e Roberta sono un caso , beh allora lo e’ anche il fatto che adesso non c’e’ una ” nidiata” buona. O e’ sempre colpa o e’ sempre merito.

      • by LucaA

        sono concorde. Non è mai stata al top della forma da aprile dell’anno scorso. Sarà un caso?

    • by livio71

      è evidente che nessuna giocatrice a parte camila (che pero’ ha una storia a se) sia stata “tirata su” con risultati apprezzabili. tutte quelle che vediamo in classifica non diventeranno mai top 30. Quindi qualcosa che non va in FIT c’è. queste giocatrici fanno tornei ITF tutta la vita. La Barbieri se non sbaglio qualche mese fa se ne è andata perchè stanca di non riuscire a fare il salto di qualità…ed è un chiaro esempio che si rifà a quello che viene accennato nell’articolo di tennis italiano. certo infortuni a parte ora speriamo di vedere una Camila che finalmente porti a casa risultati importanti… perchè da tempo non se ne vedono e la motivazione non è riconducibile solo agli infortuni.

    • robdes12 by robdes12

      So che non ha queste intenzioni, però io consiglierei a Camila di ripensarci sulla federazione argentina. Mi sa che a Buenos Aires vivrebbe e si preparerebbe con molta più serenità. Qui l’aria è troppo plumbea, ovunque si afferma una politocrazia di incapaci. E meno male che Tirrenia è il fiore all’occhiello, figuriamoci le toppe al vestito buono che roba saranno. E’ comunque un crollo molto generalizzato dello sport italiano la cui responsabilità è tutta del coni, non solo della fit. Da sempre il termometro è l’atletica leggera, lo sport più generalista. Ricordatevi cosa eravamo fino agli anni 80 e nonostante il bassissimo numero di praticanti e cosa siamo diventati ora….Del resto non mi pare che Fognini e consorte abbiano mai pensato a dare svolte alla loro carriera con tecnici italiani, penso non solo per questioni di competenza, ma anche di maggior libertà personale. Poi magari sbaglio, ma una serie di indizi sono spesso equiparati a prova nei tribunali. Se da più di un decennio i migliori italiani non c’entrano molto con Tirrenia, vorrà pure dire qualcosa.

  7. fabius by fabius

    Questo week-end Camila è tornata sul campo da tennis, anche se solo per una manifestazione organizzata a Krakovia dal suo sponsor polacco.

    Comunque sembra in ottima forma, speriamo che la lunga sosta non lasci strascichi.

    http://www.gazetakrakowska.pl/sport/a/wloska-tenisistka-camila-giorgi-trenowala-z-dziecmi-w-krakowie-zdjecia,11945656/

    • by massimo2

      In Polonia molti amano Camila, non dimentichiamo che a Katowice vinse il suo primo ITF 25000 e ha giocato 3 finali consecutive, speriamo che l’aria di Cracovia porti fortuna alla Nostra per fare meglio ancora a Biel, che è l’erede di Katowice!

    • robdes12 by robdes12

      Mo’ ho capito, sei il gemello sereno di Tommaso, altro che Camila Giorgi e Giorgi Camila…;)
      non vi sfugge nulla, proprio nulla.
      Scherzi a parte, mi pare un po’ magrolina nelle foto, ma essendo distesa in volto, credo proprio che stia bene. Tanto il suo tennis è basato sulla velocità di braccio ed esplosività, non certo sui chili di massa muscolare-

    • by SanTommaso

      Bene, speriamo che sia in grado di giocare a Biel. Per la stagione sulla terra non mi aspetto molto se non che ritrovi un po’ di condizione per essere pericolosa sull’erba.

      • robdes12 by robdes12

        io invece spero che vada subito bene nei prossimi tornei, così si evita lo strazio di troppe qualificazioni. E’ comunque reduce da un infortunio fastidioso, meglio che possa evitare sovraccarichi di incontri. C’è qualcosa che non va nel circuito negli ultimi due anni, sono troppe le vittime di infortuni ripetuti. Racchette palle o cambi nella composizione delle superfici che agevolano le rotture? Comunque può anche darsi che la lontananza forzosa le abbia fatto aumentare la voglia di competere. Meno male che manca poco, e speriamo nelle telecamere.

  8. journasesto by journasesto

    Forza Camila! Ora è tempo di tornare a giocare a tennis!

  9. by fraronz

    Brava Konta che si prende Miami. Mi viene il magone nel ricordare un incontro con Camila, sull’erba con il risultato per Camila di 16 75 75..:)

    • fabius by fabius

      C’è qualche video o immagine di quell’incontro?
      Finora non sono riuscito a trovare niente.

      • robdes12 by robdes12

        credo fosse su un campo secondario. Quando di quel torneo c’erano on line il primo turno contro Vika e i quarti con Wozniacki (managgia all’interruzione per pioggia se no avrebbe probabilmente vinto), quella partita con Konta non è mai stata reperibile.

    • by livio71

      eh si purtroppo vedi giocare la Konta e dici: maaaa..comunque ha una grande lucidità in campo e una forza fisica e mentale. avete visto chi c’era al fianco di papà woz? non a caso la woz è risalita…forza camila è il momento di vederti vincente…oramai è passato troppo tempo e c erti momenti fantastici iniziano a essere solo un ricordo… ora hai avuto anche una bella soddisfazione con il verdetto a tuo favore nella questione FIT….dai forza facci sognare e di nuovo…cmq io se fossi in te chiederei di essere convocata per la prossima sfida in Fed Cup…che smacco sarebbe…vorrei vedere la Garbin…

    • by massimo2

      Ma è un pesce d’aprile?

    • robdes12 by robdes12

      convocabile per Italia-Taipei? Ma stiamo scherzando? Come è venuto loro in mente di vedere la cosa dal punto di vista della Fed? Era giusto riparare all’ennesima idiozia di sbattere fuori dalla federazione una che mai vi aveva formalemente aderito, ma che il punto fosse quello di poter ancora giocare la fed, per giunta in un momento in cui deve mettere a posto fisico e quindi consistenza agonistica…boh. Mi auguro che anche Sara rifiuti la convocazione. Sono i suoi ultimi anni di attività, meglio che curi al meglio se stessa e i suoi obiettivi personali. E’ inutile sacrificarsi per una squadra che alla prova dei fatti non esiste.

      • fabius by fabius

        Convocabile in pura teoria, è ovvio che nessuno in FIT penserà mai di farlo, per mille motivi, giusto per dirne un paio perché una convocazione rappresenterebbe una accettazione della sentenza di secondo grado, impedendo un successivo ricorso, e perché, proprio in virtù dell’ultima decisione, Camila potrebbe rifiutare senza nessuna conseguenza.
        Ma soprattutto non è opportuno né saggio una ulteriore forzatura.
        Se ne parlerà, semmai, quando sarà chiusa anche la querelle civile legata ai famigerati contratti.

        • robdes12 by robdes12

          In tutta onestà, se anche Binaghi le mandasse a casa un tir di rose e lei cominciasse a ripensarci, con chi giocherebbe? Sara ci andrà, visto che mi pare anche lei più decisa a seguire la sua programmazione individuale? Tra l’altro sarebbe anche ora viste le innumerevoli defezioni, che la Wta cambiasse la formula. Deve essere un torneo analogo alla Davis, così è una cosetta rabberciata, in fondo poco più di un’esibizione femminile.

    • hector by hector

      Il succo di tutta la vicenda è che Camila era perfettmente legittimata a non rispondere alla convocazione di una federazione laida per il match di Lleida.

  10. fabius by fabius

    Confermata l’iscrizione di Camila a Madrid, al momento alternate 18.

    Brutta tegola per Bencic che, all’ITF di Croissy-Beaubourg, dove si era iscritta per guadagnare punti e fiducia, è costretta al ritiro per problemi al polso. Chissà se recupera per Biel, non scontato.

    A questo punto è sicuramente fuori dal MD di Parigi, salvo una per niente scontata WC.

    • by livio71

      ma alla sharapova gliela danno la wc?

    • robdes12 by robdes12

      Mi dispiace per la svizzera, delle regolariste per me era quella migliore, e quando era necessario sapeva anche tirare affondi. Purtroppo la salute è essenziale per diventare grandi campioni. Pensiamo a che sarebbe stata la Compagnoni senza tutte quelle rotture di tendini. Ma se le capacità ce l’hai, prima o poi qualcosa lo combini, come sono convinto che avverrà anche per Camila e, spero presto, per Fognini. La Bencic non deve aver fretta e prendersi tutto il tempo che le serve per recuperare condizione, linea, convinzione.

  11. by fraronz

    Saluto e mi complimento per la semifinale di Fabio Fognini. Ci voleva un buon risultato per il tennis italiano. Ora aspettiamo le ragazze….e chi se no ?!

  12. by massimo2

    E intanto la Halep esce per l’ennesima volta. Inizio 2016 da dimenticare anche per Simona.

    • fabius by fabius

      Deve aver anche dimenticato di girare la pagina dell’anno del calendario!

    • by yoppete

      Mah, non mi sembra che sia uscita al primo turno con una n.400 del mondo, a dire il vero. Uscire ai quarti con la Konta (n.11, e in discreta forma in questo periodo) non la chiamerei esattamente “una prestazione da dimenticare”. E sarebbe anche ora di piantarla con questi paragoni che lasciano (e parecchio) il tempo che trovano, oltre ad essere infelicemente inopportuni (per risultati, posizione in classifica, situazioni, carriera e un sacco di altri aspetti).

      • by massimo2

        Non mi sembra memorabile un inizio anno con 6 vittorie e 5 sconfitte per una n.5 e non fatto riferimento alla partita con la Konta, ma complessivamente al periodo iniziale 2017 (I° trimestre). Le citazioni tra virgolette devono essere corrette. E poi il paragone è una semplice constatazione di una riga, indubbiamente superficiale, ma che si rferisce ovviamente ad altre top ten quali la Kerber e la Radwanszka…

      • robdes12 by robdes12

        sui paragoni la vedo dura, almeno se prendo in considerazione tutto il fiume di astio e denigrazione che ho letto ieri relativamente a Fognini vs Nadal. A parte che mi pare assurdo pretendere che uno abbia l’obbligo di essere un campione o alrimenti andrebbe messo sulla graticola; la colpa peggiore dei due era di non essere Federer, anche al loro massimo possibile. A me non piace il gioco della Kerber, o meglio non mi piace il contrasto che c’è fra lo sforzo muscolare che mostra nel colpire e il risultato di quello stesso sforzo, però ammetto che non è certo colpa sua se non è Serena o Aga o Camila. Meno male che giocano in modo differente, anzi, sarebbe ora che si tornasse ad un tennis più diffusamente personale che non all’assimiliazione della tipologia più vincente in un dato periodo. Ma questa è responsabilità dei centri di formazione, non del singolo atleta.
        “voglio il rovescio a una mano come Rogerrrrrr” urlacchia un ragazzino nello spot dei centri estivi fit. Forse farebbe meglio a volerlo a modo suo…..

  13. enzo by enzo

    E complimenti a Caroline Wozniacki.
    Precipitata al 74° nel 2016 , sta tornando imperiosamente tra le top 10.
    Il suo gioco è un po’ cambiato: fa anche qualche vincente , è solidissima e il servizio è molto più efficace.
    Eppure c’è sempre papà Piotr !!!
    Dai Cami , anche con papà Sergio tornerai più forte e al RK che ti compete !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • by livio71

      la tenuta mentale della Woz c’è e si vede… è una che sta li e lotta ogni colpo…fin troppo…camila dovrebbe entrare in quel modo di vivere gli scambi…

      • hector by hector

        Ammiri Wozniacki, ammiri Bencic. È tutto uno stira e ammira.

        • enzo by enzo

          no Bencic nooooooooooooo

        • by livio71

          lo stira e ammira lo uso 🙂 prima non lo usavo…funziona 🙂 rimarro’ sempre fan di Camila…finchè camila deciderà di giocare e magari di darci dei risultati che esprimano le sue capacità. Ma il tennis non è fatto solo di tecnica…

      • robdes12 by robdes12

        ma fino a due anni fa lo faceva, ci sono state molte delle sue partite migliori in cui teneva eccome una decina di scambi, e con gente come Sharapova o Azarenka o la stessa Wozniacki. Mica le prime della classe le ha battute giocando sempre sull’uno-due. Poi ha perso la pazienza o…non vorrei che nella preparazione atletica si fosse curata poco la forza resistente. Cami non sarà mai una regolarista, ma non è certo una giocatrice alla Isner, tre colpi al massimo e facciamola finita. Per la verità anche ad inizio anno lo ha fatto, ed infatti è arrivata subito in semifinale in un torneo. Quindi lo sa anche lei. E poi adesso 25 anni nel tennis significa che sei junior, si fa sul serio attorno ai 30. 🙂

  14. robdes12 by robdes12

    interessante, la Bencic si è iscritta ad un torneo itf. Considerato che già maschi di livello, quali Paire e vari altri, hanno fatto lo stesso per ritrovare il clima da competizione, mi pare una scelta oculata. Quindi se succedesse anche per Camila, nulla di scandaloso. La gara, a qualunque livello, vale sempre di più di un allenamento, soprattutto dal punto di vista nervoso.

    • by livio71

      Ho ammirato molto questa scelta della Bencic, bagno di umiltà e intelligenza. Non deve essere neanche facile accettarlo dopo che sei stata in top 10.

      • robdes12 by robdes12

        anche io, lo considero una voglia di maturare come persona. E’ stata cresciuta come star del futuro dal clan Hingis, accettare che adesso devi imparare a fare Cenerentola non è facile, significa appunto accettare quello che la maturità presuppone; la non rinuncia ai propri sogni mantenendo sempre il senso della realtà.
        Per dirla tutta io le dichiarazioni di Camila le ho accolte in questo modo, come una presa d’atto che può ritornare più forte di prima, a patto che…..

  15. fabius by fabius

    Prepariamoci fin d’ora a quello che ci attende nelle prossime due settimane di assenza dai campi da gioco di Camila, cioè un ulteriore forte crollo nel ranking.

    Oggi Camila ha, ranking ufficiale, 799 punti; nelle prossime due settimane, per il ranking del 10 Aprile che poi fissa la situazione per il RG, dovrà scalare 10 punti per il mandatory di Miami saltato, 180 punti della finale di Katowice, e subentreranno i 13 punti delle qualificazioni di Mosca, per un totale di 622 punti.
    Bene che vada dovrebbe attestarsi intorno alla 96 posizione, ammesso però che nel frattempo nessuna tra quelle che la seguono conquisti punti.
    La settimana prossima ci sono due tornei WTA, e già adesso diversi ITF, quindi c’è da aspettarsi che si possa anche uscire dalle 100., se va di fortuna ci si potrebbe anche restare dentro per un pelo.

    Non cambia nulla per il RG, dove il MD è comunque assicurato, ma psicologicamente uscire dalla soglia delle top 100 non sarebbe piacevole.
    Siccome i giochi sono già fatti, meglio non farsi cogliere di sorpresa quando la cosa accadrà, è come se fosse già successa.

    Ma quel 10 aprile speriamo sia anche il punto più basso da cui riprendere spinta per tornare su, partendo dal nuovo torneo di Biel.

    • by Fabblack

      In verità, alcuni siti, ad esempio live-tennis.eu le accreditano i 13 punti che attualmente scarta come sostituzione dei 10 di Miami, che è obbligatorio, ma evidentemente con un certificato medico, si può scartare.
      Poi, i punti di Katowice potrebbero essere recuperati col torneo di Biel, in caso di partecipazione, e comunque non credo comporteranno immediatamente perdita di posizioni, perché slitta di una settimana, ma slitta per tutte..
      E poi, se anche dovesse continuare a perdere punti per assenza dalle gare, pazienza, li recupererà quando tornerà a giocare

    • robdes12 by robdes12

      beh ricorda che cosa è successo alla Pennetta dopo che era finita attorno alla 130esima posizione, per tacer di Del Potro. Se sei forte e i colpi li hai risali. A parte che l’infortunio c’è, per cui non sappiamo se alla wta non è stato mandato qualcosa per motivare la non partecipazione di Miami.

  16. by massimo2

    Visto il declino sempre più evidente di Vinci ed Errani, è il momento per Camila di porsi quanto meno alla testa del tennis femminile italiano, speriamo il prima possibile… può e deve farlo.

    • robdes12 by robdes12

      ma in questo momento nel tennis femminile esiste un vertice? Oggi matrona domani plebea, non ci si capisce più nulla. Ad ogni torneo le favorite sono per lo meno metà del tabellone. E’ evidente che qualcosa non va per tutte. Tra l’altro comincio a sospettare che il problema di Camila sia dovuto alla magrezza. Ora vanno avanti quasi tutte quelle sovrappeso, anche perchè la vecchia tattica di obbligarle a spostarsi è andata a farsi friggere. E meno male che Camila passa per quella che non guarda le avversarie: infatti le altre…..

      • Andy by Andy

        Un po come il regno di Alessando Magno, morto lui tanti a comandare ma nessuno capace di prendere il suo posto 😀

        • robdes12 by robdes12

          In effetti, quando vince quella che gioca meno peggio…ste ragazze del decennio ’90 cominciano a farmi venire nostalgia del rendimento di Wozniacki e Errani dei tempi d’oro…..;)

    • by livio71

      io metterei deve volerlo

  17. fabius by fabius

    Camila ci sta inviando sui social messaggi positivissimi, che ci parlano di una tennista che fa palestra, di una ragazza che si diverte sanamente ad un concerto, di una giovane donna felice, innamorata e ricambiata.

    Che si può avere di più dalla vita?

    • robdes12 by robdes12

      Un lucano? 😉

    • hector by hector

      Nessuno ha compreso che la dichiarazione di Camila “tornerò più forte” significa che coi suoi colpi al rientro sarà in grado di spingersi oltre i teloni.

    • Andy by Andy

      Qualche vittoria in più non mi dispiacerebbe, per il resto pur essendo contento per lei di vita vivo la mia..

  18. by Fabblack

    Pubblicata l’entry listi di Praga, Camila è fuori di un solo posto.
    Poiché non si è mai visto neanche una cancellazione in sei settimane, entrerà.
    Anche se personalmente avrei preferito il Portogallo, più caldo e più vicino a Madrid.
    Ma Praga paga di più.

    • by Fabblack

      Pardon, il Portogallo non c’è più; c’è il Marocco: allora sono d’accordo.

      • robdes12 by robdes12

        beh si, mi pare strano che durante questo torneo non si infortuni nessuna, cosa che sta diventando prassi da inizio anno. Sta ritornando la Errani, è ora che rispunti pure Camila.

  19. walter bertini by walter bertini

    Dopo aver risolti i problemi fisici, continuare a credere al proprio gioco in uno o due colpi, un piccolo consiglio: prendere in considerazione il maggiore o minore anticipo e considerare nel gioco le proprie “eccezzionali” capacita fisiche nei confronti delle capacità dell’avversaria.

  20. robdes12 by robdes12

    a proposito, il noir di Camila continua o si è appianato tutto? Che cosa bolliva in pentola? Matrimonio, richiesta di entrata nelle Carmelitane Scalze, come vogliono i pezzi grossi belga Cami da brava sudista s’è data alle sbronze e ai comportamenti indecenti….o erano semplicemente chiacchiere da bar? 😉
    Nessun Poirot o Marple nei paraggi a risolvere l’enigma?

  21. by massimo2

    L’Errani grida in spagnolo, insulta, bestemmia, si lamenta ad oni piè sospinto, non ringrazia il pubblico e nessuno dice niente mentre si alza la canea dei detrattori se, quando stringe la mano all’avversaria, non la guarda diritto negli occhi dopo essersi comportata per tutto l’incontro angelicamente. Perché?

    • robdes12 by robdes12

      beh sai, visivamente Cami rimane più impressa di Sara, è naturale farle le pulci anche sulla più piccola increspatura di labbro. 😉
      A me personalmente interessa di più come impugna la racchetta che come stringe le mani alle avversarie.

  22. by fraronz

    a proposito di peso, povera Bencic : in evidente conflitto ormonale/dietetico. Ha perso in tre set con Sara che poteva chiudere invece in due. Credo stia molto peggio di Camila e spero ne esca presto (ricordo che era una top ten !!!).

    • robdes12 by robdes12

      Molto peggio, solo molto peggio?
      Al momento attuale della “vecchia” Bencic non c’è rimasto nulla, dal fisico al gioco alla tattica al braccio. Era circa un anno che non vedevo sue partite, e sinceramente per tutto il primo set sono rimasto di sasso. Errani invece migliorata, quando non arroccata nel puro difensivismo come dopo il grande vantaggio preso nel secondo set (un set e due break non sono cosa da poco): non le ho mai visto tentare così “spesso” colpi vincenti. Anche le altre degli anni novanta non è che stiano brillando per costanza di risultati o per presenze nei turni finali dei vari tornei. Ogni tanto questa o quella piazza una striscia di risultati brillanti, poi sistematicamente sparisce dai tabelloni appena iniziano i tornei. Quindi il problema non è solo di Camila, ma pare proprio generazionale (anche i maschi della nouvelle vague non è che siano tutti sti mattatori). Se Cami gioca non dovrebbe avere problemi a ritornare su, a patto però che possa giocare più spesso di quanto accade da un po’ di tempo a questa parte, ovvio.

  23. by massimo2

    Tutto tace, meno male! Ancora 20 giorni… e speriamo rivederla infine sul duro svizzero, ma dovrà fare le qualificazioni?

    • by Fabblack

      Sai che il torneo inizia il 10 aprile.
      Non sai che le entry list vengono pubblicate 6 settimane prima.
      Si sa dall’1 marzo che sarà nel main draw di Biel, se a posto fisicamente.
      Poi nelle quali di Stoccarda.
      L’entry list di Praga non c’è ancora, ma quella settimana ci sono due International: non dovrebbero esserci problemi.

  24. robdes12 by robdes12

    Mica avrà deciso di passare alla boxe professionistica, spero?
    Se sì….Cami, ripensaciiiiiii. 😉
    Tanto prima o poi la vedremo rizompettare sui campi veloci, e poi ormai il tennis femminile è un affare per signore di una certa età.

  25. Andy by Andy

    @ SanTommaso

    Cosa centra il concerto o la pizza, queste cose può farle pure se è infortunata mentre giocare no e visto che molti qui seguono il tennis di Camila ma non i suoi week-end ( me compreso), il fatto che Camila vada ad un concerto li lascia dove li trova mentre saltare tornei o avere problemi che la tengono lontana dai campi nono sono certo belle notizie.
    Madoka ha scritto che non si riferisce solo alla schiena e suppongo che si riferisca cmq a problemi tennistici, non del fatto che non si possa godere un week-end e andare ad un concerto.

    • by SanTommaso

      Madoka è uno che quando Camila perde due game vomita dal nervoso (lo scrisse lui). Ecco, per me una cosa del genere è inaccettabile… oh, ma stiamo parlando di sport e di una giocatrice che dovrebbe essere un piacere veder giocare. Se no la vita è anche e soprattutto altro.

      Madoka dice di avere pessime notizie un po’ da tutte le parti? Benissimo. Io invece ne ho di eccellenti. Vi fidate? Fate male….

      Fonti mie? Nessuna. Di Madoka? Nessuna. Smettiamola di prendere per oro colato ogni scemenza che viene scritta su internet da gente che con i Giorgi non c’entra niente. Quello che hanno da dire, ne hanno dato la conferma le settimane scorse, lo dicono con i tempi che stabiliscono. Se no iniziamo a credere a Massimo alias Camila Giorgi Offside… quello che dice che Camila è partita lunedì per IW, quando sappiamo che è partita sabato sera. Dai, su… un po’ furbizia e occhi aperti.

  26. Madoka by Madoka

    Mi arrivano da un po’ tutte le parti notizie brutte. E purtroppo non mi riferisco alla schiena.

    Le cose devono essere fatte e devono essere fatte bene, altrimenti si perde e si rischiano di fare ulteriore danni e di peggiorare infortuni che sono seri.

    :/

    • by fraronz

      Precisa meglio …cosi’ e’ troppo vago e inquietante…

      • by SanTommaso

        Ma no a lui piace fare così… vi ricordate quando disse che era dovere di un trombettiere condividere le infomazioni, anche se queste arrivavano direttamente da Sergio ed erano magari parole dette in confidenza?

        Al personaggio qui sopra piace gettare il sasso…

        • hector by hector

          Ai tempi dello sbarco dell’uomo sulla luna, trasmesso dalle tv di tutto il mondo, non esitevano le parabole per captare il segnale, ma possiamo raccontarne una: un uomo tirò un sasso contro Tito Stagno, e ne ricevette in cambio un meteorite che lo travolse. L’uomo restò dunque di sasso.

    • by massimo2

      Che vuol dire questro strano giro di parole?

    • robdes12 by robdes12

      ha deciso di ritirarsi?

    • by SanTommaso

      Che poi “da un po’ tutte le parti” dipende cosa si intende. A me e a chi la segue su Instagram, direttamente da Camila arriva che ha passato il week end con il fratello e che ieri sera era a un concerto a Milano (peraltro c’erano anche alcuni altri sportivi argentini).

      Sapere che si gode il week end come chiunque altro mi sembra tutto meno che una “notizia brutta”.

      Forse qui in troppi non si rendono conto che non vivono la vita di Camila, anche se vorrebbero.

  27. robdes12 by robdes12

    Bene ragazzi, il tennis degli ultimi 5 anni a quanto pare è diventato un affare fra “vecchiette”. Forse quello che manca a Cami è l’età. Magari fra 6 anni vincerà il grande slam, soprattutto se nelle scuole di tennis continueranno a guardare soprattutto all’altezza o alla sola difesa qualora questa manchi. Mo’ pure la Vesnina è finalista in un mandatory, e Sveta che solo tre anni fa certe garrule blogghettare di altri siti davano come “ex-tennista”, non si sottrae alla possibilità di vincere premier o mandatory qua e là. Del resto se Kimiko o ex-casalinghe con prole qualche incontro lo vincono ancora, questo fa capire quanto sia sensata la nouvelle vague del tennis attuale. A quando il rientro sul circuito di Graf o Navratilova. o magari Mauresmo? Non sono mica sicuro che se la caverebbero tanto male, considerata la completezza delle giovani attuali.

    • robdes12 by robdes12

      a titolo di chiosa: ma non vi siete anche voi stufati di vedere partite con tutte ste’ caterve di errori non forzati?

  28. hector by hector

    Ulteriore passo avanti di Camila: anche i sociologi ne fanno materia di riflessione, in modo peraltro godibile.
    Prossimo step: l’Angelus del Papa imperniato su colei che è predestinata a cambiare le sorti del mondo tennistico.
    Propongo un nuovo calendario hectoriano che riporti come anni a.C. quelli antecedenti al 1991 e come d.C. I successivi.

  29. by Fabblack
    • by massimo2

      Acuto e appassionante il riferimento a Camila, l’autore ha forse intuito l’anima profonda della nostra e ne riconosce la drammatica e affascinante aspirazione all’assoluto, alla perfezione, alla essenzialità del gesto che può essere gratuita, disinteressata al risultato, ma splendidamente spettacolare, questa sua ricerca continua di migliorarsi, questa sua volontà di mettersi in gioco in ogni momento me la rende cara, tenniste di questa caratura ce ne sono davvero poche.
      Non vorrei che cambiasse, che divenisse opportunista e giudiziosa, così è unica, ma non credo che sia insensibilre alla vita reale e al mondo del tennis, si sta sempre più aprendo, e i risultati arriveranno.

      • Andy by Andy

        Mi sa che l’autore non ha visto gli ultimi match di Camila 😀

    • doherty by doherty

      niente di nuovo…
      quello che c’è scritto nella lettera lo dicevo (dicevamo)gia’ anni fa’ su questo blog …(controllare i commenti..:-) )
      quindi la chiave per la svolta gia’ la conosciamo..:-)

      il libro di gilbert è indispensabile per chi gioca a tennis ( a qualsiasi livello) non posso credere che cami non l’abbia ancora letto…

    • robdes12 by robdes12

      per me deve solo andare a chiudere a rete una serie di palle che riarrivano mosce invece di ritirare l’ennesima bordata da fondo campo e riprendere un discorso interrotto con gli angoli. Nelle partite che a vinto quest’anno è così che ha fatto risultato. E stare un po’ più attenta coi rigori a porta vuota sbagliati. Se andassero a giocare facili voleè quando questo è possibile, col cavolo che la Kerber avrebbe vinto due slam. e stesso discorso per la 5a posizione della Errani (che però passa meglio di Angelique).

  30. robdes12 by robdes12

    Certo che il tennis femminile continua in questo anno così come quello passato. Nessuna continuità di gioco per nessuna, una settimana x pare granitica, la settimana successiva invece inconsistente. Si gioca a chi fa primato di errori, le regolariste diventano fallose, le attaccanti giocano alla contraerea. A chi manca il gioco, a chi un minimo di raziocinio. E meno male che la Mladenovic (5 df nel game del match in una situazione di punteggio largamente rilassante!) dice che il tennis femminile è più divertente. Anche lì non mi pare ci sia molta lucidità critica. Non è solo Camila che in campo fa e disfa, questa pare diventata la regola generale della wta. Esiste ancora quella qualità che veniva definita “classe”?

  31. by fraronz

    mamma mia tra la cibulkova e la pavlyucenkova e’ una partita all’insegna della …obesita’.
    letteralmente. Della seconda gia’ ne conescevamo le forme, ma anche la Cibulkova ne ha messi di kili ..e non di muscoli. Ma evidentemente hanno ragione loro 🙂 🙂

    • robdes12 by robdes12

      perchè la Keys, Serena, Sveta, la Davis? E la Kvitova e Azarenka dei tempi d’oro? La Bertens? Ma davvero il tennis femminile è diventato ora eminentemente fisico e non tecnico? Eppure nella maggior parte degli sport con certe stazze si vincerebbero forse i campionati regionali, e neanche è sicuro. Quindi è uno sport che, al femminile, è soprattutto fatto di tenuta mentale. Chi più domina la tensione più vince, anche se non è la più brava nè la più atletica.

      • by fraronz

        Si credo che sia vero, ma solo in parte. Faccio l’esempio della Roberta Vinci che nell’anno in cui aveva perso molti chili (molto evidente il calo di peso) e’ arrivata in finale del Usopen: probabilmente e’ stata solo una coincidenza,
        ma guarda caso la ragazza americana Townsend, ha molte difficolta’ ad emergere nonostante un bel tennis. Insomma non posso pensare che sia solo uno sport per tenuta mentale…
        In assenza di Camila , potrebbe essere un argomento di discussione 🙂

        • robdes12 by robdes12

          esattissimo, ma è anche vero che la muscolatura di Roberta è un po’ insufficiente. Quante volte sbaglia colpi per lei naturali perchè le manca energia nelle gambe? Infatti lei va avanti con il suo fisico naturale, è indubbiamente resistente alla fatica, viste quante partite ha vinto al terzo set nei suoi periodi d’oro, anche quanto sembrava spacciata, però il suo non è un fisico da atleta moderno. Sicuramente avranno constatato che se la sottopongono a carichi di lavoro “a secco” lei o non li regge o peggiora, così come non credo che non trovino modo per far dimagrire certe atlete, manco fossero “cibodipendenti”. Evidentemente non possono farlo per motivi che non ci comunicano. Rimane sempre il fatto che Kvitova o Bertens o molte altre in quasi tutti gli sport si sarebbero fermate alle prime gare regionali. Mi spiace per la Mladenovic, ma il tennis femminile attuale non è in massima parte nè atletico nè tecnico.

  32. by Fabblack

    Su tennis forum Camila risulta cancellata da Miami.
    Quindi, rientro presumibili a Biel il 10 aprile: un mese abbondante dopo Indian Wells; speriamo sia la volta buona ché nel circuito stanno vincendo partite su partite ragazze molto alla portata di Camila.

    • biglebowski by biglebowski

      credo, e mi auguro, che eviteranno le superfici più dannose, almeno per il momento.
      io penso la rivedremo sulla terra, azzardo e firmo per ricominciare da stoccarda in discrete condizioni;. la schiena è una brutta bestia , e la diagnosi “mal di schiena” così vaga da non consentire altro che sperare per il meglio.

      vamos flaca

      • enzo by enzo

        Anch’io spero che rientri su superfici meno dure.
        Deve inoltre prendersi tutto il tempo necessario per superare il problema che a quanto pare è abbastanza serio.
        Mi chiedo ancora perchè le hanno dato l’OK per IW

    • robdes12 by robdes12

      ha fatto bene, deve ritornare sicura di essere in grado di finire la stagione giocando con regolarità. E’ inutile tornare sui campi giocando come una Halep o una Konta, o come la sua ultima partita, in cui spingeva sotto-ritmo i colpi. Non è il caso di offrire spettacoli di sè come tanti che si vedono in questo periodo, in cui moltissime sono l’ombra di se stesse e se pure passano, lo fanno in fondo per demeriti delle avversarie che non sono sufficientemente fredde al momento di chiudere (gli esempi delle partite delle ultime giornate sono eloquenti, almeno 5 tds graziate dalle avversarie). Si è sempre accusato Camila di questo e quello, mentre è probabile che se proprio la dobbiamo tacciare di qualcosa penso sia quella di essere molto orgogliosa e perfezionista. Ma sono difetti?

  33. by massimo2

    Faccio i complimenti agli amministratori del sito per avere scelto questa meravigliosa foto di Ralf Reinecke, che coglie la misteriosa malinconia dello sguardo di Camila ed esalta lo splendore del suo viso incantevole con il contrasto del nero della tuta simile a una veste di seta marezzata di luce e di ombre. E’ un ritratto degno di pittori come il Beato Angelico e il Botticelli, usi dipingere angeli e giovani dee. Scusate il commento non tennistico, ma non sono un esperto.

  34. robdes12 by robdes12

    ho appena rivisto una serie di highlights dell’incontro in Australia di Cami contro Flavia, che se le sono date tennisticamente di santa ragione, e, a parte la frequente ricerca degli angoli nel tirare i suoi fendenti, nonostante Flavia difendesse benissimo e riproponesse palle molto difficili, si notava anche come Camila tenesse bene scambi lunghi, molto complicati da gestire, e quando perdeva il punto era più che altro per merito di Flavia, che rintuzzava bene una specie di ciclone balistico che stava fronteggiando, e magari contrattaccava lei con vincente. Ok, sono highlights, ma guardateli e ditemi se negli ultimi anni abbiamo visto molte partite giocate a quel ritmo parossistico, nel femminile.
    Che cosa ne deduco ora, dopo due anni trascorsi? Beh, che per la verità non è che sia stata impostata solo sull’uno-due dal padre, anzi, pur non avendo curato a suo tempo colpi difensivo-offensivi quali lob o chop o back, pur tuttavia era stata preparata alla resistenza offensiva reiterata. E’ nell’ultimo anno che pare aver perso completamente la pazienza, e dopo il terzo, massimo quarto colpo, voler sempre uscire dallo scambio con un vincente esasperato e magari mal preparato, sia esecutivamente che tatticamente. E non dimentichiamo che Flavia è stata una giocatrice ben più completa tecnicamente e solida mentalmente delle varie svizzere o scandinave o americane pallettare degli ultimi periodi. Eppure è stata più volte battuta. Quindi parrebbe che il problema sia tutto di carattere psicologico, ad un certo punto pare le sia entrata la sfiducia nei suoi mezzi e la pazienza di stare lì a vincere le partite complicate, il più delle volte da lei stessa, per altro. Penso sempre di più che se con Venus avesse vinto, ora staremmo a raccontare da due anni buoni un’altra storia.
    All’inizio dell’anno pareva tornata la vecchia Cami, poi, certo, l’infortunio (e col senno di poi era meglio saltare Doha per Dubai, o entrambe e puntare direttamente sul dittico americano dandosi più tempo per il recupero) ha messo fine ad una rincorsa e risollevato dubbi negli appassionati. Però se ci comunica di essere sicura che tornerà più forte di prima, e quella Camila lì era forte davvero, beh….;) 😉 😉

    • Andy by Andy

      Ricordo bene quel match, Camila giocava con grazia quasi sembrasse una fiorettista invece che una tennista, varizioni, repidità unite a potenza… RIVOGLIO QUELLA CAMILAAAAA!!

  35. robdes12 by robdes12

    Però, sta Davis ne sta infilando di partite. Non vorrei che fosse lei la vera sorpresa dell’anno. Camila, abbiamo trovato la tennista da battere come cartina al tornasole, altro che Pliskove, Muguruze e Svitoline; ovviamente una volta che la schiena sia in ordine. 😉

    • enzo by enzo

      Attenti a Kayla Day : una predestinata.
      Oggi con Muguruza sarà impossibile. Partita interessante …da vedere !

      • robdes12 by robdes12

        L’ho visto nell’incontro precedente vinto con la Lucic, magari con forte collaborazione della croata. Ieri notte no, dopo la Vinci mi è venuta la cecagna, come si dice a Roma e sono andato a letto. Pensa che stamane, vedendo Pliskova-Cibulkova non capivo come due top ten potessero già scontrarsi al terzo turno, poi ho realizzato che era la sorella. Chissà se un giorno capiterà che si scambino i tabelloni come fecero nello sci i gemelli Mahre. Magari in periodi di stacco dai suoi di tornei Karo potrebbe far vincere un paio di international a Kry. 😉

        • enzo by enzo

          Ha perso al terzo.
          Ma nel secondo se avesse concretizzato una delle 5 BP avute nel 9° e 11° gioco avrebbe battuto ( e nettamente) Muguruza.
          Ha solo 17 anni, ma presto la troveremo tra le prime 10 !!!!!!!!!!!

          • robdes12 by robdes12

            shhh, non dirlo, ricordati di una predizione sulle prime 5. Facciamo a tappe, fra le prime 50. 😉

          • robdes12 by robdes12

            shhh, non dirlo, ricordati di una predizione sulle prime 5. Facciamo a tappe, fra le prime 50. 😉

  36. doherty by doherty

    ma porc xxxxx !!!

    sono preoccupato..tanto…

    forza cami !!!!!

  37. by lucio

    Lo scorso anno dopo l’infortunio è stata una passione…………speriamo che quest’anno abbia più fortuna.
    L’inizio era promettente con, a mio avviso , diverse novità positive .
    Era evidente che a IW non stava bene …..arrivava sempre male con i piedi …..solitamente invece una delle sue migliori qualità.
    La partita non può dare spunti tecnici ……….aspettiamo speranzosi confidando in una migliore forma fisica.

  38. robdes12 by robdes12

    Questi giorni ho visto e ascoltato le telecronache degli incontri delle tre azzurre a IW. E’ una mia impressione o quelle con Cami in campo sono da un po’ di tempo più neutre? Qualche anno fa erano tutte incentrate su aggettivi tipo impressionante, fucilata, giocatrice unica e tutti gli aggettivi possibili, ora invece neanche si ricorda, a differenza di quanto fatto più volte durante il match di Sara (per altro buona prestazione nel suo complesso, la romagnola ha di che ricavarne ottimismo) che Cami rientrava da un infortunio con sosta reiterata, e quindi era probabile che ci fosse desuetudine agonistica. Inoltre da un po’ di tempo mi sembra che i commenti siano quasi solo un sottolineare i punteggi e poco più, mentre un tempo si davano informazioni le più svariate, da andeddoti sul padre a giudizi elogiativi sulla bravura della madre come stilista in aggiunta alle sottolineature enfatiche delle prodezze balistiche di Cami, che adesso sono ridotte al riduttivo “ha pescato il jolly”, come se Camila non avesse mai messo a segno, e più volte, passanti che sono appannaggio dell’Atp e mai della Wta.. Mi sbaglio io e faccio dietrologia da “divano” o è stato messo un po’ il bavaglio ai giornalisti di supertennis? Del resto in Europa ora va di moda il giornalista al guinzaglio anche nella cronaca, niente di strano se succedesse nell’ambito sportivo.

    • by r.b.

      Eh beh i telecronisti di Supertennis sono pagati dalla FIT…. Già è tanto che trasmettono ancora i match di Camila…
      E poi, arrabbiatevi se volete, ma non è che l’altro giorno ci fosse più di tanto da entusiasmarsi…. Il tennis lo conoscono anche i telecronisti e quando vedono tutte quelle palle lunghe di un metro…. che vuoi che dicano? Speriamo che torni a giocare un tennis d’attacco per lo meno corretto….

      • robdes12 by robdes12

        questo è innegabile, ma anche le altre due hanno avuto fasi davvero brutte, e tutto sommato il commento non era così negativo. Poniamo io fossi uno che vede sta Giorgi per la prima volta, che devo pensare? Certo se mi avvertono dagli AO si è fermata due volte per infortunio ai muscoli della schiena, posso pure pensare? Però, quando colpisce bene che lavandini che tira. E’ da tanto che nelle telecronache viene trattata con sufficienza, anche in China dove giocava bene. Nella partita con la Wang ha fatto solo prodezze, e pure in quella prima ok, 49 gratuiti, ma anche 56 (se non erro) vincenti, cosa poco sottolineata rispetto ai gratuiti. C’è poco da dire, ordini di scuderia ci sono, ma siccome si può anche togliere l’audio….

      • robdes12 by robdes12

        e poi lo sai che anche io ritengo che debba imparare a moderare i bollenti spiriti se necessario e aggiungere qualche variazione. Ma il problema pare sempre più solo nervoso, più che di vera lacuna tecnica. In allenamento fa facilmente, si è visto, colpi che in gara non tenta mai. Però, è sempre un atleta italiana di spicco, non è la chiquita che senza bollino blu è taroccata…..;)

  39. TEUS by TEUS

    Quella vista a IW, non poteva essere la vera Camila, mi riferisco a questa stagione, perciò non ci resta che attendere e sperare che si riprenda in fretta da questo fastidioso guaio alla schiena.
    Bisogna presentarsi alla stagione su erba in perfetta forma, non si difendono punti e, visto l’andazzo del circuito WTA, Camila può fare molto bene.

    Vamos flaca! Sì, tornerai più forte… Puoi solo migliorare.

  40. enzo by enzo

    Ho rivisto il primo set .
    Nonostante il problema alla schiena, ha giocato discretamente bene fino al 6-5 e 0-30 servizio Larsson.
    Poi una serie di errori anche strani e diversi dal solito le hanno impedito di vincere quel punto e quindi il set.
    Il seguito è stato un disastro. Ma ora ne conosciamo il motivo.
    Quella ” mediocre” Larsson ha poi perso 6-7 4-6 dalla Kuz e questo, nonostante tutto, rivaluta la prestazione di Cami.

    • by r.b.

      Oh intendiamoci, Pippi Calzelunghe Larsson è una buona giocatrice, onesta professionista e pallettara dotata di un buon gioco difensivo…. Quanto di peggio ci potesse capitare, insomma….. 🙂
      Però a livelli assoluti non potrà mai vincere uno Slam né entrare in top 10.

  41. Andy by Andy

    A parte il primo piano davvero stupendo, ha commesso troppi errori di ” foga”, laddove c’era tempo per ragionare e poggiare la palla a campo vuoto anziché tirare missili o giocare in contropiede anziché la fucilata dove sta l’avversaria ha mostrato una buone difesa servirebbe solo fermarsi un nanosecondo e riflettere su come giocare un punto praticamente fatto…

  42. by r.b.

    D’accordo, per questa volta ok, era la schiena, ma a parte il fatto che ce n’è sempre una, Camila guarirà e andrà a Miami, dove non vedo come possa cambiare qualcosa rispetto a IW, poi in primavera entrerà finalmente in forma, ma il problema rimarrà sempre quello, cioè un tipo di gioco con troppi rischi e senza equilibrio, nel quale gli errori sono davvero troppi ed annullano i benefici del gioco d’attacco, portando quasi sempre ad un punteggio finale del match negativo,e soprattutto con la ormai acquisita consapevolezza di tutte le avversarie (anche di quelle abbastanza mediocri come la Larsson), che conoscono questi limiti ed hanno imparato cinicamente ad approfittarne.

    • enzo by enzo

      Il suo tipo di gioco , che a tutti noi piace da morire , è sempre lo stesso da anni.
      La differenza è che ora fa troppi errori evitabili.
      E per me non è un problema tecnico /tattico .

      • by r.b.

        Già, anche a me piace il gioco d’attacco, ma con così tanti errori alla fine non è neanche un gioco…

    • by Fabblack

      E’ proprio quel tipo di gioco che piace a me e, credo, alla maggior parte di coloro che tifano per lei, ed anche a quelli che le tifano contro: altrimenti perché ogni articolo su di lei (la quale ha vinto poco e niente, in verità) attira tutti quei commenti?
      Non deve cambiare proprio niente, le basta stare bene e diminuire gli errori, il resto verrà da se.
      Se poi mi/ci confermi che non hai visto la partita di gennaio con la Wang che guarda che risultati sta facendo dopo quel 0-6 2-6, giocando sempre a quel livello (anche ieri ha perso 7-6 al terzo con Svitolina) mi/ci togli il dubbio su quella che ormai sembra una tua fissazione, visto che sembri non aver notato l’evidente calo dei doppi falli e la maggior sicurezza nei colpi.
      A proposito, ho visto Larsson contro Kuznetsova: non è così mediocre (oltretutto è nr. 59, non una carneade); ed anche Beck (62), dopo aver perso a febbraio con Camila, non è che stia andando malissimo: ieri ha battuto Bouchard, per non parlare della Davis (37) che Camila stava battendo, al momento dell’infortunio: quest’anno è 14 vinte e 3 perse.
      A meno che anche tu non faccia parte del partito Tirrenia (forse abitate tutti e quattro li vicino e vi piaceva andare a vederla, non so), ciò spiegherebbe molto.

      • robdes12 by robdes12

        Il problema di Camila non è che gioca peggio della maggior parte delle altre, se non tutte (in questo periodo, almeno), quanto che rispetto a tante altre che alternano a momenti interessanti autentiche mostruosità lei, Cami, vince meno. Il motivo è che probabilmente lei ha meno tempo per risollevare le partite storte. Può darsi che l’unica cosa che le manchi è diventare un po’ più pigra, e far in modo che anche chi ha di fronte l’aiuti a rientrare nei match. Ho visto alcuni incontri ieri notte, e tutte le giocatrici tutte, dalla Pliskova all’Errani a chicchessia hanno alternato momenti di gioco efficace a montagne di errori e sciocchezze. Però nessuna ha la fretta di Cami nel chiudere gli incontri, in positivo o negativo. Forse il mental coach sarebbe utile in questo, convincerla che c’è sempre più tempo di quel che si pensa per far propria una partita.

        • robdes12 by robdes12

          ma ribadisco, trovatemi un nome in questo trimestre che stia giocando un tennis impeccabile, se ci riuscite. Visto il tourbillon di vincitrici nei tornei andati in porto, mi pare proprio nessuna.

          • enzo by enzo

            Hai ragione, nessuna!

            • robdes12 by robdes12

              Infatti, e il maschilismo non c’entra un emerito t…, le querimonie di Kiki mi sembrano assurde. Se mi sa indicare quanti maschi a differenza delle donne non sanno fare smash, voleè accettabili, palle corte e pallonetti oltre rispondere di solito in campo, sottoscrivo pure io che col femminile mi diverto di più, Forse potrebbe imparare che esiste il famoso “conflitto di interesse”, che non può mascherare il fatto che la maggior parte delle partite wta siano per il pubblico di nessun interesse.

          • by r.b.

            Svitolina

            • robdes12 by robdes12

              Che però le sue brave partite le ha perse. C’è poco da dire, la Serena degli ultimi due anni gioca peggio, e anche parecchio, di quella dei tempi d’oro, ma siccome le altre fanno peggio di lei, ecco che se non è numero 1, ci torna velocemente, con quella massa e con tutti i match alle spalle.

            • robdes12 by robdes12

              no, Goggia e Brignone. 😉

      • by r.b.

        Eh eh no, non abito nemmeno lontanamente vicino a Tirrenia, detesto la FIT e ho visto tutto il match con la Wang. Ding! Ritenta, sarai più fortunato! 🙂

  43. enzo by enzo

    Adesso è tutto chiaro .Quel diritto colpito spesso fuori posizione con le gambe, le grandi difficoltà in risposta sul servizio in Kick erano una conseguenza dei problemi alla schiena non ancora risolti.
    Spero che Cami non torni a Miami.
    Questi problemi fisici vanno curati da esperti e richiedono di solito terapie e fisioterapia per lunghi periodi ,specialmente se è interessata la spalla (cuffia dei rotatori e tendini ).
    Cami , prenditi tutto il tempo che serve !!!
    Noi ti vogliamo bene e ti aspetteremo per rivederti vincente come meriti .

  44. by lucio

    A chi evoca ancora Tirrenai vorrei chiedere che risultati ha ottenuto quella struttura dalle ragazze allenate in questo ultimo anno ?

    • Lucia by Lucia

      Potrei dirti che Errani,Schiavone, Pennetta e Vinci hanno giocato 5 finali Slam, senza mai rompere con la Fit …. Ma quello che piu’ dovrebbe interessare sono i risultati che ha fatto Camila da quando ne e’ uscita. Poi ognuno si tiene la sua opinione , io rispetto la tua …. Ma non parlerei di risultati.

      • by Fabblack

        Allora sei in malafede?!
        Nessuna di loro ha mai fatto base a Tirrenia, alcune sono diventate quello che sono in Spagna, addirittura con allenatori stranieri, altre in Sicilia, ma cosa dici?
        Quelle che frequentano i Centri FIT sono altre, anche loro spesso alle prese con gli infortuni.
        Prova a seguire quelle che a 21/23 giocano ancora gli ITF minimi e poco più e poi vedi.
        Poi, se ti studi un po di storia, vedrai che Camila ha giocato 6 o 7 10.000 e poi solo tornei superiori, vincendo tre 50.000 e due 25.000 e poi solo WTA, da PRIMA di andare a Tirrenia, quandoci è andata aveva già fatto quarto turno a Wimbledon partendo dalle quali ed era nelle prime cento, SENZA aver mai avuto WC per Roma, e non ne ha avute neanche dopo.

        • by livio71

          Camila ha alcune cose da correggere invece: la tattica, la risposta, il gioco da fondo campo ecc. Nell’ incontro di ieri si è visto un miglioramento solo sulla seconda di servizio. Non credo sia dovuto solo al problema alla schiena. La posizione in 70 posizione vuol dire qualcosa che non è riconducibile a questo ultimo periodo. Un’altra cosa: la camila che vinceva contro le top 10 faceva molti errori, ma era una Camila diversa, stava salendo in classifica sprizzava gipia entusiasmo e determinazione da tutte le parti

        • Lucia by Lucia

          Io ho semplicemente detto che ” non hanno mai rotto con la Fit “. Lo so che a Tirrenia non c’e’ il filtro magico.

          • by lucio

            Allora ti consiglio di leggere prima il post a cui rispondi ……

        • robdes12 by robdes12

          e se il problema fosse nato proprio dal fatto che Tirrenia, classica cattedrale nel deserto per gli sperperi del Coni (vedi impianti di atletica a Viterbo etc etc etc) aveva solo Camila di cui fregiarsi, e uscita lei non le rimaneva, appunto, nessuno che dimostrasse la cogenza di tanto denaro pubblico buttato? Riguardo l’essere o meno organici ad un sistema, faccio notare che tutti quelli o quelle che vengono ammirati nella storia, Cristo e Maometto compresi, hanno rotto con lo status quo vigente. Difficile rinnovare qualcosa stando dentro un recinto.

        • by lucio

          Chi sposa in pieno le idee esposte nei termini e nei toni nell’altro sito e come divertimento principale è quello di offendere chi posta da anni qui non può non esserlo.

          • robdes12 by robdes12

            ma poi perchè dovrebbe per forza stare nelle grazie di Tirrenia a vedere attorno a se espressioni sardoniche e giubilanti tagliatori di nastri se questo le risulta sgradevole? Si è sempre visto che ci stava dentro male, che non era integrata, a che scopo stare lì, per farsi diventare il tennis un incubo da cui svegliarsi? Meno male che in Italia abbiamo ancora gente alla Tomaso Montanari che spara a zero sul ministero dei MALI culturali nel tempio della rai, e una come Camila che fa capire che a Tirrenia non stava a suo agio. Tra l’altro ci si domanda mai perchè fare il centro federale proprio in una zona così decentrata, così come far giocare a Fed o Davis in campi preparati a livello oratoriale in posti scomodi? Per la promozione di che? Di maestranze che preparano la superficie in modo che se ne va via a zolle?
            Propongo una contro-visione. E se la permanenza a Tirrenia sia stata per Camila così stressante che adesso sta pagando a livello di poca resistenza nervosa il suo rapporto col mondo del tennis? Quanti campionissimi hanno ammesso che loro “odiavano il tennis”?

  45. hector by hector

    Ecco svelato il retroscena
    Si trattava della schiena
    Dei detrattori la cantilena
    Non si può che dire oscena
    Avvinghiata alla catena
    Sconterai la quarantena
    E tornando nell’arena
    Ti riprenderai la scena
    Le avversarie capiranno appena
    Te le mangerai per cena

  46. by mf

    Ho notato fin dall’inizio che Camila non stava bene per questo non ho espresso nessuna opinione dopo la partita…
    L’unica cosa che non comprendo è come mai Camila abbia giocato IW.
    Magari in allenamento non sentiva alcun dolore, c’è anche da dire che in partita essendo più contratti,i muscoli subiscono un impatto diverso rispetto all’allenamento.
    Boh… La prima parte di stagione è praticamente andata … Davvero un grande peccato… A Shenzen sembrava una Camila on fire!
    Poi a causa infortuni e altro si è persa…
    Già gioca poco in più si mette tra le ruote anche la sfortuna …
    Nonostante ciò preferirei che magari tornasse tra due mesi ma con il problema risolto che a Miami ancora mezza infortunata.
    Vabbè son sicuro che arriverà il suo momento e non ce ne sarà più per nessuna!!!
    VAMOOOS CAMILAAAA

  47. by fraronz

    scelta difficile ma giusta (…per lei e..per noi). In bocca al lupo .

  48. ghezzo63 by ghezzo63

    prenditi il tempo che serve , l ‘ importante e guarire bene ! vamos cami !! sempre e comunque CAMILA GIORGI !!!

  49. Gianlu by Gianlu
    • robdes12 by robdes12

      Grande. Ha sbagliato in tutto solo due palle, ha fatto pure voleè da fondo campo e, incredibile, si è pure scusata con lo sparring per avergli fatto d’istinto un vincente col rovescio incrociato non preventivato. Questa mi mancava, sei così educata che in allenamento ti scusi per aver “fatto il punto”. 😉

  50. riccardo by riccardo

    Insomma, la prestazione dell’altro giorno è stata davvero bruttina e adesso dopo questa comunicazione , le cose sono un pò più chiare.
    Avevo visto Camila colpire in modo strano .
    Detto questo, mi chiedo perchè le hanno fatto correre questo rischio?
    Possibile che in allenamento era tutto ok ed in partita il problema è venuto fuori nuovamente?
    Coraggio Camila…..

    • robdes12 by robdes12

      Riccardo, in allenamento pur colpendo giochi decontratto, in gara no, e certi movimenti possono in stato di tensione muscolare farti sentire doloretti, e quindi generare dubbi che se continui ti rifai male. Io avevo scritto che l’avevo trovata “moscia” e che la palla mi dava l’impressione di correre meno del solito. Provabilmente ha avvertito qualche cosa che non andava e questo l’avrà pure deconcentrata. Ma stando le cose come stanno, è stata anche troppo brava a portare a casa 9 game. La maggior parte si sarebbero beccate una stesa da paura.

  51. journasesto by journasesto

    Forza Camila, forza! Tu lo sai e lo sappiamo anche noi che puoi fare davvero grandi cose! Ce la farai, non ci sono dubbi, perché lo meriti. Vamos!

  52. by R.F.

    Che dispiacere per Camila ma anche per Sergio.
    Purtroppo è un inizio di stagione sfortunato dal punto di vista fisico,ma sul piano del gioco,ho visto una Camila in grande spolvero. La nostra Camila ha fatto vedere grandi prestazioni,finchè il fisico ha retto. E se permettete i meriti sono di Sergio,grande lavoratore,preparatore,allenatore. Senza di lui non esisterebbe la Camila che abbiamo ammirato in tutti questi anni.
    Quelli che denigrano Sergio,non hanno la minima idea di cosa significhi impugnare una racchetta e faticare su un campo da tennis.
    Ha portato dal nulla e da solo,con le sue conoscenze,con i suoi sacrifici e coraggio, la piccola Cami dai campetti di periferia al n. 30 del mondo,agli ottavi a W e UO,a battere le grandi giocatrici.
    Mi spiegate come si può criticare Sergio? Con quali conoscenze? Con quali meriti? Eppure si legge di tutto sul web, commenti vergognosi e privi di logica.

    Ragazzi sosteniamo adesso,in un momento difficile, Camila e Sergio.
    Questo è il momento di scrivere,incoraggiare e sostenere la nostra Camila,ma anche Sergio.

    Non si scrive solo quando si vince,ma anche e sopratutto in queste situazioni complicate.
    Io scrivo da poco,ma leggo il sito da molto tempo,e seguo Camila e Sergio dai primi itf,e continuerò a seguirli con la stessa passione fino all’ultimo 15.

    Camila tornerà più forte di prima.
    Io sto con Camila e Sergio

    • journasesto by journasesto

      Sei un grande

    • robdes12 by robdes12

      Insomma Camila, volente o nolente, pare sempre e solo un esercizio riuscito del padre? Avrà pure qualche merito suo nell’essere in grado di attuare le visioni di gioco di Sergio, spero. Chi la vuole Tirrenia-dipendente, chi Sergio-derivata, alla fine esce sempre che lei è poco individuo e molto clan.
      Tra l’altro non penso che Sergio la veda in questo modo, a sempre parlato della figlia come di un talento spontaneo, anche nella ginnastica acrobatica. Magari sarà anche come tu dici, ma io spero per entrambe i Giorgi che non sia vero il contrario, e cioè che il padre abbia adattato certe sue visioni proprio alle capacità motorie innate della figlia.

      • robdes12 by robdes12

        ha parlato. Anche io mi sto rinfortunando con la h. Peccato, pensavo di essere guarito. 😉

  53. by SanTommaso

    È evidente come Camila stia maturando sotto molti aspetti e non solo in campo. Stava giocando molto bene a inizio anno e lo abbiamo detto tutti (meno doppi falli, per dirne una, ma non solo questo). Poi il maledetto problema a Doha che purtroppo nessuno di noi ha potuto vedere.

    Oggi questa comunicazione., la seconda in poche settimane per il suo sito. Alla faccia di tanti.

  54. Gianlu by Gianlu

    Brava Cami! Prenditi il tempo necessario e rientra alla grande 🙂
    Sempre con te

  55. robdes12 by robdes12

    E’ la prima volta che leggo da parte di una tennista una dichiarazione volta ad affermare che, se non si è in grado per problemi fisici di offrire uno spettacolo degno di essere guardato, è meglio non partecipare comunque per incamerare un prize money garantito al torneo che viene e invece far in modo che si ritorni efficienti, convinte e preparate. Magari anche le altre la pensassero così e ci risparmiassero il tennis deprimente che si sta vedendo negli ultimi tornei.
    Brava, decisioni di analoga consapevolezza a suo tempo le hanno prese John Mc Enroe e altri esteti del tennis: evidentemente tu sei di quella razza.

    • by LucaA

      veramente… e giustamente, ha fatto indian wells per prendere il gettone, mi sembra abbastanza evidente. Non era al meglio.

      Adesso che stia ferma, si curi, e torni con migliore serenità…

      ci sono dei rammarichi comunque:
      1 davvero solo a me sembra che a Tirrenia si infortunava meno? davvero è convenuto loro avere delle beghe legali in corso, in cambio di DUE w-end all’anno di disponibilità e l’onore di vestire la maglia della nazionale?
      2 nonostante abbia giocato al 60%, se la stava giocava con la numero 57 del mondo (pur più temibile sulla terra).

      Camila dovrebbe credere ancora di più nelle sue potenzialità.
      Il fatto che abbia fatto due dichiarazioni in poco tempo è già una novità, più che altro perché conferma il suo focus primario sul tennis.

      • by LucaA

        (speriamo)

      • by Fabblack

        Se hai visto il video linkato da Gianlu, vedi che in allenamento pareva sentirsi bene.
        Poi abbiamo visto che alla prova del match, qualcosa non andava (io l’ho scritto ieri mattina prima del primo comunicato -vero Lucia?-);ma se non la fai, la prova pratica, non lo puoi sapere (ripeto: ho l’impressione che molti, non è una colpa, scrivano ma non abbiano mai fatto sport a certi livelli).
        Non credo abbia aggravato la situazione, perché nel secondo set ha sciolto: ha recuperato il break senza volerlo e l’ha subito restituito, per non rischiare di dover giocare il terzo set.
        E poi, parliamoci chiaro, se è tornata con Miccinni non ha bisogno dei 10.000 dollari.
        Per quanto riguarda la classifica, non importa: se torna in salute, le basta la stagione su erba per recuperarla.

      • robdes12 by robdes12

        Luca, certi infortuni si spiegano pure con l’accumularsi degli stress sul fisico. Magari per 3/4 anni le fibre sopportano tutto, poi arriva il momento in cui il corpo avrebbe bisogno di una pausa che non c’è e paghi il conto arretrato. Nessuna preparazione ti mette al riparo da contratture, strappi o slogature o infiammazioni, il corpo cambia ogni giorno e con lui anche le sue risposte. Ok, è un’infortunio molesto, ma non si può dire veramente grave, infatti non è stato necessario ricorrere alla chirurgia. Il tennis di Camila è “a colpo di frusta”, fatto di brevi movimenti rapidissimi in cui l’energia viene accumulata e scaricata con l’intensità di un proiettile dentro la canna di un fucile . Strano anzi che si infortuni così poco….deve avere delle fibre d’acciaio. Pensa in parallelo alle Williams, a quante volte le hai viste fasciate e incerottate e quasi immobilizzate. Oppure alla Errani.

      • robdes12 by robdes12

        Luca, certi infortuni si spiegano pure con l’accumularsi degli stress sul fisico. Magari per 3/4 anni le fibre sopportano tutto, poi arriva il momento in cui il corpo avrebbe bisogno di una pausa che non c’è e paghi il conto arretrato. Nessuna preparazione ti mette al riparo da contratture, strappi o slogature o infiammazioni, il corpo cambia ogni giorno e con lui anche le sue risposte. Ok, è un’infortunio molesto, ma non si può dire veramente grave, infatti non è stato necessario ricorrere alla chirurgia. Il tennis di Camila è “a colpo di frusta”, fatto di brevi movimenti rapidissimi in cui l’energia viene accumulata e scaricata con l’intensità di un proiettile dentro la canna di un fucile . Strano anzi che si infortuni così poco….deve avere delle fibre d’acciaio. Pensa in parallelo alle Williams, a quante volte le hai viste fasciate e incerottate e quasi immobilizzate. Oppure alla Errani.

  56. by r.b.

    Grazie Camila, sono e rimango un tuo fan nonostante tutto….

  57. by FF.CC.

    Daje Cami ci manchi

    mi affido a te per avere un’estate di sport emozionante. riprenditi fisicamente e fa vedere chi sei!

    P.S. mi sono rivisto gli ailaitz del match di IW contro la Sharapova che qualcuno aveva postato. Una Cami sensazionale…

    • robdes12 by robdes12

      se la trovi sul web guardati bene anche la partita contro la Wang di quest’anno. Nessuna donna ha mai giocato un tennis così efficace e preciso nonostante i rischi presi quasi ad ogni colpo.

Leave a Reply