schermata-2016-10-13-alle-16-14-41

Durante il match del terzo turno di qualificazioni a Doha, Camila è stata costretta per la prima volta in carriera a ritirarsi a match in corso per il riacutizzarsi del problema alla schiena che non le aveva permesso di disputare il precedente torneo a San Pietroburgo.

A scopo precauzionale, Camila ha deciso di non disputare neppure il prossimo impegno inizialmente previsto dal calendario, le qualificazioni del WTA di Dubai, dal momento che entrerà di diritto nel main draw dei due Premier Mandatory di Indian Wells (6 marzo) e Miami (20 marzo).

La tennista di Macerata tornerà quindi in campo sul cemento americano.

Forza flaca!

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Camila rientra in Italia: “Mi dispiace, ma tornerò più forte”
    Camila rientra in Italia: “Mi dispiace, ma tornerò più forte”
  • Indian Wells: Camila esce con Johanna Larsson al primo turno
    Indian Wells: Camila esce con Johanna Larsson al primo turno
  • Un messaggio da Cami e la programmazione fino a Wimbledon
    Un messaggio da Cami e la programmazione fino a Wimbledon
  • Quali a Doha, Camila costretta al ritiro
    Quali a Doha, Camila costretta al ritiro

131 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by massimo2

    E’ andata bene, tutte le sue concorrenti dirette hanno perso, e come auspicato la classifica, nonostante la lunga assenza, è perfino migliorata: Camila 73ma. Da qui bisogna ripartire continuando la risalita verso Wimbledon, in fondo ci sono ancora 4 mesi.

  2. fabius by fabius

    Venerdì sulla testata “Il tennis Italiano” è apparsa questa notizia:
    http://imgur.com/yZLaLF8
    relativa al ricorso presentato dalla Giorgi presso il CONI avverso la sanzione irrogata dalla FIT.
    Però ieri la notizia è stata cancellata, anche se ne resta visibile la copia cache, di cui ho salvato l’immagine nel link precedente.

    Sicuramente c’è qualcosa di scorretto nella notizia, per essere stata subito cancellata e comunque non riportata da nessun altro sito, ma come succede di solito probabilmente c’è anche qualcosa di vero, come sembra ragionevole la presentazione del ricorso direttamente al CONI saltando l’irrilevante corte federale d’appello.

    Comunque la presentazione di un ricorso era praticamente scontata, non tanto per l’insignificante squalifica, quanto semmai per la sanzione ed in linea di principio, e per evitare possibili reiterazioni.

    Per assurdo se fosse stata decisa, invece della sospensione per 9 mesi, la radiazione (da un ente a cui non è associata), non ci sarebbe stato interesse a presentare ricorso.

    Vediamo se ci saranno evoluzioni, conferme o smentite da parte di fonti più affidabili.

  3. r.b. by r.b.

    Errani fuori dalle prime 100, Vinci che ormai ha quasi chiuso una straordinaria carriera, Schiavone pure, Knapp rotta, le giovani che non hanno i mezzi per emergere, vai Camila che sei l’unica!!!
    La FIT tornerà in ginocchio a chiederti scusa….

    • by massimo2

      E la Fit dà la WC alla Sharapova, come Madrid e Stoccarda; solo a Parigi per il Roland Garros hanno qualche perplessità, speriamo che i dirigenti francesi salvino l’onore dello sport e non si svendano alla siberiana.
      Che vergogna Roma fa ponti d’oro ad una dopata e si accanisce contro una giocatrice di una correttezza adamantina e che ha sempre pagato di persona le sue scelte con coraggio e dignità come Camila, esempio di sportività purissima.

      • by LucaA

        sportività purissima relativamente:
        non ha rispettato i contratti con la FIT (poteva andare in Spagna e DOPO, semmai, rompere con la federazione) e quando stringe la mano alle avversarie non le guarda nemmeno 🙂

        • journasesto by journasesto

          Credo sia più sportivo non disturbare l’avversaria con urla belluine o finti infortuni che fingere una finta amicizia a chi fino a un secondo prima urlava “Come on!” sui tuoi errori…

          • by massimo2

            Bene! Come non si fa a non apprezzare in Camila la correttezza e la sportività che l’hanno sempre caratterizzata, nonostante le provocazioni, fin dall’inizio in ogni torneo confrontandolo con il comportamento di tante “campionesse” che abbiamo avuto sotto gli occhi?

        • hector by hector

          Camila è una vera signora, se le guardasse le circostanze la costringerebbero a farlo dall’alto in basso e così evita loro una pesantissima umiliazione, preservandone quel briciolo di autostima che alberga in loro dopo avere subito una lezione di tennis.

        • robdes12 by robdes12

          siamo sicuri che le avversarie meritino tutte la stretta di mano? E’ fair play o ipocrisia sorridere alla sfidante dopo che nel corso del match hai usato tutte le armi per distrarla, dalle sottolineture enfatiche degli errori dell’altra, gli mto fantasiosi, o miss Sharapova che per servire infrange di continuo il tempo massimo senza che le dicano nulla. Per tacere poi delle frecciate e mancanza di saluto nei post match. Non ha detto la Muguruza che in fondo si odiano tutte? Chissà se non faccia bene a limitarsi al minimo indispensabile. In fondo con loro ha rapporti solo in campo, è più onesto non illudere il pubblico su qualcosa di amichevole che in realtà non esiste.

          • by LucaA

            mi sembra che siamo un po’ troppo di parte. Qui si parla di sportività in termini assoluti e non in termini di sufficienza.

            Sinceramente quante volte avete visto camila applaudire l’avversaria (forse solo una volta alla williams, boh)? o anche solo dire brava? il padre che urla a bordo campo fra una sua prima e seconda, non disturba anche l’avversaria (e camila lo permette)?
            mi ricordo una partita sul filo dell’equilibrio, a mosca, tra camila e la pennetta. la pennetta più volte le diceva “brava!” dopo un bel colpo, e a fine partita, pur avendo perso, le si è avvicinata sorridendo e l’ha baciata sulla guancia. Una roba del genere da camila non credo la vedremo mai, senza per questo darle dell’antisportiva per carità: non lo è, gioca da sola non vedendo nemmeno l’avversaria. Però bisogna ammettere che ci siano giocatrici che incarnano ancora di più il senso della sportività.

            e non sto a rimarcare tutta la questione dell’onorare la maglia della nazionale. anche quello è senso di sportività, per me.

            • robdes12 by robdes12

              non siamo di parte, semplicemente diciamo che è ancora più volgare fare tante moine a fine gara dopo aver ringhiato come belve contro l’altra durante tutta la gara. Dalle tempo, se arriveranno vittorie pesanti anche lei si scioglierà. Del resto se non vede l’ora di uscire dal campo, finita l’adrenalina del match vuoi che non cada in quella specie di paralisi effusiva che la caratterizza sempre nei rapporti pubblici ufficiali? E’ molto timida e si paralizza. Troppi ne ho avuti di studenti bloccati con gli altri nella mia carriera…..

      • fabius by fabius

        La gaffe clamorosa della FIT non è tanto aver assegnato la WC alla Sharapova, è di non essersi resa conto che così facendo devono per forza escludere o Schiavone o Errani, e questa è francamente una porcata.

        Vero è che la Schiavone ha già provveduto a prendere le debite distanze, sarà il RG ad onorarla e non il Foro Italico.

      • roberto bozzi by roberto bozzi

        Io ho sempre amato il gioco di Camila e spero tanto che riesca a perfezionarlo fino ad entrare almeno tra le prime dieci giocatricei del mondo, ma mettersi ora a parlare di un mito come Maria Sharapova non ha alcun senso. Attualmente non si può fare ovviamente alcun tipo di paragone tra le due giocatrici. Maria ha vinto quasi tutto, si è guadagnata una celebrità assoluta lottando e soffrendo in campo con il coraggio di una tigre e se non si fosse rotta una spalla avrebbe potuto fare ancora molto di più di quanto ha fatto. Se poi qualcuno può credere che si sia drogata volontariamente per vincere di più o che abbia usato droghe per vincere tutto quello che ha vinto, allora non ho parole…Camila spero inizi al più presto a far rendere al massimo le sue qualità e che possa aver una slpendida carriera. La aspettiamo tutti con un ‘ immensa voglia che questo accada. Riguardo alla FIT nello specifico e in generale meglio stendere un velo pietoso.

      • roberto bozzi by roberto bozzi

        Io ho sempre amato il gioco di Camila e spero tanto che riesca a perfezionarlo fino ad entrare almeno tra le prime dieci giocatricei del mondo, ma mettersi ora a parlare di un mito come Maria Sharapova non ha alcun senso. Attualmente non si può fare ovviamente alcun tipo di paragone tra le due giocatrici. Maria ha vinto quasi tutto, si è guadagnata una celebrità assoluta lottando e soffrendo in campo con il coraggio di una tigre e se non si fosse rotta una spalla avrebbe potuto fare ancora molto di più di quanto ha fatto. Se poi qualcuno può credere che si sia drogata volontariamente per vincere di più o che abbia usato droghe per vincere tutto quello che ha vinto, allora non ho parole…Camila spero inizi al più presto a far rendere al massimo le sue qualità e che possa aver una slpendida carriera. La aspettiamo tutti con un ‘ immensa voglia che questo accada. Riguardo alla FIT nello specifico e in generale meglio stendere un velo pietoso.

        • robdes12 by robdes12

          veramente avrebbe usato pure qualche aiutino chimico per lottare come una belva. Ok, all’inizio non era doping, ma sempre farina non del suo sacco era. Per altro c’è da capire come mai la ricetta la prescrivessero cerusici russi e non americani, visto che in America lei vive da un’eternità. Forse perchè non c’è nessuna predisposizione al diabete, ai problemi cardiaci o non ricordo quante altre panzane per cui si dovesse prendere obbligatoriamente questo farmaco panacea? Anche gli ormoni di Armstrong erano consentiti per tenere a bada il tumore ai testicoli (vero) che aveva avuto, solo che anni dopo…il mito si è trovato senza altare. Perchè poi la Sharapova sarebbe un mito? Ok, ha vinto abbastanza, ma per diventare mitici ci vuole ben altro, soprattutto un gioco sopraffino che lei non ha mai dimostrato di avere.

    • Massimiliano by Massimiliano

      A breve termine non credo ci sarà un riavvicinamento (da una parte lo vorrei, ma dall’altra se Camila riesce a concentrarsi sulla classifica sono comunque contento), certo che sarei curioso di vedere se il CONI (o chi di fatto elargisce i compensi) continuerà a dare alla FIT gli stessi emolumenti percepiti negli anni scorsi, se l’Italia dovesse ulteriormente retrocedere.

    • Andy by Andy

      Mmmm …dubito di questa cosa, pare che sia chiaro, la diplomazia non è il forte di Binaghi.

      • r.b. by r.b.

        L’hanno fatto con Bolelli, lo faranno anche con Camila….

        • fabius by fabius

          Non ce la vedo proprio Camila fare atto di contrizione, espiare una pena “rieducativa” ancorché simbolica per ottenere il “perdono” della federazione.

          Che poi a rigore il bando scade entro l’anno, e dal 2018 formalmente sarebbe di nuovo convocabile senza bisogno di alcuna ulteriore azione.
          Sono curioso di vedere se lo faranno davvero!

          Questo secondo la astrusa tesi della FIT per cui anche i non tesserati sono obbligati a mettersi a disposizione, che poi un minimo di coerenza ce l’hanno anche loro, visto che nessuna delle nostre singolariste dell’ultima sconfitta con la Slovacchia è tesserata FIT ( e nemmeno la Vinci che ne fa la pubblicità su Supertennis).

          • robdes12 by robdes12

            onestamente, per chiosare questo topic, a qualcuno interessa che faccia pace con la Fit piuttosto che più semplicemente vederla giocare? Ok, le altre stanno facendo risultato, ma sinceramente se il tennis femminile anche di quelle che vincono deve essere quello del primo trimestre 2017, tante grazie ma mi vedo lo sci femminile. Forse sarebbe il caso che Cami cominici a giocare bene e con costanza proprio per il tennis stesso, altro che fit, wta e slam.

  4. by massimo2

    Con un po’ di fortuna questa settimana Camila, potrebbe addirittura migliorare la posizione in classifca: 73ma, o scendere al peggio al 76° posto, nell’ipotesi che Hibino vinca e Linette arrivi almeno in finale a Kuala e Flipkens, l’eterna Flipkens, trionfi ad Acapulco.
    Speriamo che questi risultati non si realizzino tutti.

  5. by Fabblack

    Rispondo come replica a “livio71” di oggi; lo faccio senza fare collegamento perché, secondo me qui il sito si può migliorare, quando inizia un dibattito, le risposte si stringono sempre più ed alla fine si vanno a perdere in fondo alla pagina. Altra cosa da migliorare, sarebbe dare la possibilità di fare correzioni.
    1. Io faccio il mio gioco, secondo me, significa faccio ciò che so fare meglio. Vista così, è ovvio che ognuna “fa il proprio gioco” (sarebbe “faccia”).
    2. Non ha giocato “come al suo solito”; o almeno ha giocato meglio dell’anno scorso (ci voleva poco, dirai).
    3. Avete visto i risultati fatti da
    – Wang dopo la batosta presa a Shenzhen da Camila? (vi assicuro che non sta giocando meglio di allora);
    – Davis prima e dopo l’incontro con Camila che sono sicuro, pur senza averlo visto, Camila avrebbe portato a casa tranquillamente senza l’infortunio?
    Questo intendevo con “non l’hai vista giocare quest’anno”, perché bisogna anche tenere conto di chi si ha contro e del momento: in fondo ha perso solo da Riske al suo best ranking e da Bacsinszki, ancora nr.16, in un periodo dove c’è un certo rimescolamento nelle zone medio alte della classifica e dove si sarebbe potuta inserire.
    Credo anzi sia ancora in tempo,
    Se starà bene.

    • fabius by fabius

      Seguo il suggerimento, e mi permetto di aggiunger un punto marginale al commento odierno di Livio71, quando dice:
      in Cina..unico torneo disputato ora, con la prima cinese si è complicata la vita, con la seconda ha giocato bene, anche se la seconda non avere lo stesso valore della prima

      Molto pericoloso azzardare giudizi sul “valore” di un giocatore, men che meno di una giocatrice, bene che vada ci si può spendere sulla qualità espressa in una singola partita, a meno di non avere approfondite conoscenze.

      In concreto la “prima cinese” citata è Saisai Zheng, la seconda citata è Qiang Wang.
      Ora è successo giusto oggi che la Wang abbia liquidato la Zheng per 6-1 6-1 in poco più di un’ora.
      Affermare che la Wang, #60, “abbia meno valore” della Zheng, #111, anche alla luce dell’ulteriore riscontro odierno, sembra francamente ingiustificato ed ingiustificabile, e senza ricordare che la stessa ha anche battuto recentemente in due set Mladenovic ed Ostapenko, ed appena il giorno prima dell’incontro con Camila aveva superato Niculescu.

      Certo la Wang vista contro Camila è sembrata veramente poca cosa, può anche darsi che abbia solo incocciato in una giornata molto storta, ma di sicuro è, su una valutazione più estesa, decisamente più forte dell’occhialuta Saisai.

      Il fatto poi che la Zheng ogni tanto imbrocchi una giornata felice e possa creare difficoltà all’avversaria è ben noto, ha ottenuto scalpi importanti, ma resta una giocatrice di valore intrinseco modesto.

      • hector by hector

        La Wang vista contro Camila è ben poca cosa, come tutte quelle che le giocano contro. Che vincano o perdano devono leccarsi le ferite dell’animo guardandosi allo specchio e dovendo ahimè ammettere a se stesse che il livello di Camila per loro sarà semplicemente inarrivabile.

  6. by fraronz

    Credo non vi sia sfuggita la notizia della wc alla Sharapova. Bene la FIT, a ben vedere, e’ generosa con chi sbaglia….. Parlare di senso dell’etica forse e’ troppo ma sicuramente
    comportamento quantomeno strabico : con una italiana di nome Giorgi durezza ed intransigenza, con la russa porte aperte nonostante il grave precedente del doping.
    Incredibile.
    Infatti anche Murray afferma : spero che a Wimbledon non le diano una WC ….etc etc.

    • Andy by Andy

      Il punto secondo me è che il ritorno della Sharapova fa scoop e con ogni probabilità potrebbe creare un presupposto per un tornaconto economico notevole, molti vorranno vedere il suo rientro e la sua competitività visto questo andamento incerto tra le top 10, del resto la FIT ha dimostrato che la cosa che a cui tiene di più è l’incasso.

  7. Massimiliano by Massimiliano

    Camila nella entry list dello Swiss Women’s Championship.

    Ottima cosa, anche perché è abbastanza vicino a Stoccarda.

    • fabius by fabius

      E’ il torneo che ha preso il posto di Katowice, e speriamo che ne prenda il posto anche nei nostri cuori e nel palmarès di Camila.
      Sorprendentemente per ora l’unica svizzera è Golubic, in effetti le due più note sono in un brutto periodo, Bencic dovrebbe fare le qualificazioni, ma ovviamente le daranno una WC.

      Non è solo vicino a Stoccarda, è anche decisamente vicino all’Italia, c’è da farci un pensierino.

      • robdes12 by robdes12

        ecco, la Bencic è un ottimo esempio di quello che succede a tornare a giocare prima della guarigione definitiva. Non sono un ammiratore del suo tipo di gioco, ma devo dire che mi dispiace vedere come da mezz’anno abbondante esca quasi sempre al primo turno anche contro avversarie che avrebbe un tempo battuto con facilità irrisoria. Se non altro la svizzera pareva un nome su cui contare per i piazzamenti che contano nei tornei maggiori e invece…schiena, piedi, muscoli, sta diventando un calvario questa parte della sua carriera. Ha fatto bene Cami a fermarsi subito alle prime avvisaglie che qualcosa non andava.

        • by Fabblack

          Guarigione?!
          Si deve mettere a dieta e tutti i malanni passeranno d’incanto: se avete visto su twitter il match point di oggi, sembra di sette mesi.

          • robdes12 by robdes12

            magari è incinta davvero e non l’ha ancora detto. La maternità sto periodo fra le tenniste va alla grande. 😉

  8. fabius by fabius

    Segnalo, se fosse sfuggito, che Camila sarà l’ospite d’onore al prossimo convegno nazionale della UISP Tennis, che si terrà i prossimi 4 e 5 marzo
    http://www.uisp.it/tennis/pagina/14-convegno-nazionale-tennis-uisp

    Il tema del convegno è “CONTINUEREMO AD ANDARE OLTRE IL TENNIS CON IL TENNIS”, e se la filosofia UISP è quella di sport libero e senza pastoie burocratiche, nessuno meglio di Camila può impersonare questo spirito
    sabato 4 marzo ore 10.00 Una meravigliosa avventura: Camila Giorgi giocatrice WTA, Prof. Ersamo Palma, Prof. Andrea Castellani

    Mi preoccupa solo la vicinanza con Indian Wells, il tabellone viene estratto domenica, ed il primo turno inizia mercoledì 8, dopo il convegno (a cui non credo proprio che Camila voglia rinunciare), si dovrà precipitare in aeroporto.

    Vai Cami, vola e vinci!

    • by massimo2

      Speriamo che dopo il convegno la meravigliosa creatura riprenda la meravigliosa avventura in terra californiana mostrando tutto il suo valore. Forza splendi ancora, Camila!

    • Massimiliano by Massimiliano

      Vabbé, il suo intervento finisce alle 11. Ha tutto il tempo di prendersi l’aereo e arrivare nel tardo pomeriggio a Indian Wells. Una dormita per smaltire il fuso orario e poi ha due giorni buoni per ambientarsi.

  9. r.b. by r.b.

    La classifica è molto deficitaria, rispetto alle potenzialità di Camila… A vedere certi nomi davanti viene da piangere, quasi….
    Chiaro che non siamo ancora da top 10, e magari neanche a livello top 20, però 74!!?? Capisco l’infortunio e tutto, ma a questi livelli per salire bisogna giocare molti più tornei e molte più partite… Alcune volte il sorteggio o le circostanze possono essere favorevoli, ma bisogna mettere in conto che nei tornei più importanti la regola è fare poca strada, mentre arrivare al terzo turno o oltre rappresenta l’eccezione… Questa è la realtà delle giocatrici che navigano intorno alla 30-35ma posizione mondiale (e ovviamente anche oltre)…. andare a fare punti nei tornei minori per neutralizzare l’effetto teste di serie nei tornei maggiori….

    • by lucio

      Condivido………………anche perché uscirti i punti Polacchi si scenderà ancora e recuperare passando per le qualificazioni diventerà sempre più difficile. Almeno sfruttare le opportunità di questo numero 74. Vedremo se si iscriverà ad un torneo nella seconda settimana di aprile avendo già saltato quelli della prima.

    • by livio71

      anche io la penso come te, speriamo che il problema fisico sia superato e che si veda un bel gioco per molto tempo e quali saranno le scelte fatte. Non si arriva in top 20 o top 10 senza un sacrificio in piu’ rispetto al normale. Io sinceramente non sono molto fiducioso, perchè secondo me mancano il giusto atteggiamento e quella voglia e determinazione necessarie. Spero di sbagliarmi, ma oramai questa situazione dura da troppo tempo e quei cambiamenti necessari si sono visti con il contagocce.

    • Andy by Andy

      Da una parte sono d’accordo, tuttavia per espletare tutte le potenzialità è necessario un equilibrio di fattori, prendiamo ad esempio un prototipo di F1, è indubbio che se si ha un motore molto potente ma un’aerodinamica mediocre l’auto non potrà sfruttare a pieno i cavalli del motore senza andare fuori strada, lo stesso concetto vale per Camila, di potenza ne ha ma se non c’è controllo la stessa potenza diviene un’arma a doppio taglio ed ecco che invece di fare punto finisco per perderlo, almeno guardando il tennis che esprime il punto più dolente resta il controllo della pallina.

    • by Fabblack

      Secondo me è chiaro che si tratta di discorsi teorici, validi fino ad un certo punto.
      Mi spiego meglio, o almeno ci provo.
      Partendo dall’assunto di base: Camila vale molto di più della posizione 74, tant’è vero che ha vinto (anche perso, in verità) contro almeno sette delle attuali prime venti.
      Ed allora che paura deve avere di giocare contro le teste di serie? La regola di fare poca strada nei tornei più importanti non è assoluta (vedi più sotto).
      “Deve giocare di più” non necessariamente significa giocare più tornei: basta vincere più partite nell’ambito dei vari tornei ai quali si partecipa: non è forse arrivata al nr. 30 giocando poco più che gli obbligatori, praticamente solo Katowice ed erba in più?
      Faccio due esempi:
      – Garcia (23) è andata fino in Indonesia per giocare un International; risultato: fuori al primo turno dalla 173;
      – Camila stessa partendo dalle quali ha fatto quarto turno a Wimbledon, US Open e Indian Wells.
      Detto questo, proprio io pochi giorni fa ho proposto Charleston (terra veloce) o Monterrey al posto di Katowice ed anche Rabat al posto di Praga, prima di Madrid; ma non sono io a dover decidere.

      • r.b. by r.b.

        Non giriamoci intorno, in questo momento pescare una delle prime teste di serie a IW e Miami vuol dire con grande probabilità essere eliminati subito… Poi tutto può succedere, ovviamente, ma ormai tutte sanno come giocare contro Camila, basta buttare tutto di là fino ad ottenere un errore, magari gratuito. Camila potrà anche fare un sacco di vincenti, ma questi saranno controbilanciati dagli errori e dai doppi falli. Nel tennis tutti i punti contano un 15, anche se sono ottenuti da un errore gratuito o forzato dell’avversario.

        • by Fabblack

          Intanto questo conferma che tu quest’anno non hai visto giocare Camila.
          Poi,secondo me non hai neanche visto giocare Kerber, Halep, Radwanska, Puig e tante altre: di imbattibili io non ne ho viste.

          • robdes12 by robdes12

            io sarei più preciso: anche il numero di quelle che si battono da sole è aumentato in maniera esponenziale. Del resto basta vedere i nomi delle vincitrici dei tornei non slam da inizio anno. A parte la Pliskova le top 20 hanno quasi tutte steccato di brutto. E soprattutto manca in ognuna di loro la continuità, anche per via di infortuni a gogo.

          • r.b. by r.b.

            Qualche volta l’ho vista quest’anno…

          • by livio71

            credo l’abbia vista…come l’ho vista io… non sei l’unico…ma forse tu hai una tv ad alta definizione di quelle che costano molto e allora le partite sono diverse… camila ha giocato bene e male come al suo solito… nei grande slam non ne azzecca una da tempo… e vai a capire il perchè… in Cina..unico torneo disputato ora, con la prima cinese si è complicata la vita, con la seconda ha giocato bene, anche se la seconda non avere lo stesso valore della prima e per la semifinale stendiamo un velo pietoso… se camila non si convince che deve imparare a interpretare le partite in maniere diversa punto per punto…come ha scritto qualcuno ieri..credo su ubitennis…oramai da lei c’è da aspettarsi soolo qualche bella partita ogni tanto… io mi auguro di no. spero che camila maturi di testa e che capisca che rispondere: io faccio il mio gioco punto e basta non serve a niente e soprattutto a lei… ora assomiglia piu’ alla bouchard (senza pose osè ovviamente) che ad altre giocatrici

  10. by massimo2

    Nonostante tutto Camila resta aggrappata alla 74 posizione di classifica, speriamo ache al 6 marzo non scenda sotto l’ottantesima per poi risalire… Intanto l’Errani crolla al 99° e la Vinci scivola al 28°, è il momento di dimostrare di essere la numero uno almeno in Italia, ci si può riuscire prima dell’inizio della stagione su terra (24 aprile, dopo Biel che, ahimè, sostituisce l’indimenticabile Katowice)… Ma c’è anche Bogotà.

    • r.b. by r.b.

      Nooooo, siamo prima di Sara Errani…. Incredibbbbile…. Chissà come la prenderanno nelle basse sfere… 🙂

  11. by lucio

    Camila non è iscritta ne a charleston ne a Monterrey ………..speriamo in un buon sorteggio nel tour americano altrimenti sarà dura entrare nel md anche di questi tornei e risalire passerà dalle qualificazioni con inutile dispendio di energie.

  12. r.b. by r.b.

    Intanto a Dubai Svitolina e Wozniacki in finale…. Si preannuncia un match di alto livello…. 🙂

    • by livio71

      intanto quelle ci arrivano

      • r.b. by r.b.

        Se non parti neanche….

        • robdes12 by robdes12

          eh, già; è stata davvero una gran partita….brrrr. 😉
          Speriamo in un ritorno del tennis a tutto campo in quel di marzo.

          • r.b. by r.b.

            Non sono d’accordo, la Svitolina ha giocato davvero molto bene, tirava fortissimo di diritto e la palla rimaneva in…. vabbè, sapete voi dove… 🙂

            • robdes12 by robdes12

              ok, ma come sai nel tennis una gioca con agio anche perchè l’altra glielo permette. Non dimenticarti dei game in cui c’erano solo errori da parte di entrambe. La Woz per me ha perso da tempo la possibilità di stare nei piani altissimi della classifica perchè la palla le corre meno di un tempo e varia poco, così come Aga in questo periodo gioca troppo piano, sul dritto i colpi sembrano addirittura dei chop, tanto la palla rimane sulla racchetta. In ogni caso è stata una partita da pallettare, ma questo è il tipo di tennis che nei prossimi anni andrà per la maggiore, come è normale nel femminile, Evert docet, uscita esattamente alla fine del dominio delle giocatrici di tennis classico.

  13. Massimiliano by Massimiliano

    Per i tornei di aprile Charleston è + prestigioso ma spesso ha anche diverse giocatrici top 30 (anche Serena talvolta ci gioca), Monterrey dovrebbe essere di livello + basso (comunque entrambe le località non sono distanti da Miami). Io spero che Camila opti x il Messico.

    La settimana successiva, direi che la scelta potrebbe ricadere su Biel (il torneo che in pratica sostituisce Katowice), che è anche a poca distanza da Stoccarda (visti gli eventi dello scorso anno, ritengo prudente preferire Stoccarda a Istanbul), anche se lì Camila dovrà partire dalle quali.

    Poi spero che se dovesse giocare nella settimana dall’ 1 al 6 maggio, spero opti per il Marocco, molto + caldo di Praga (e quindi meno rischi di infortuni x il freddo)

  14. Andy by Andy

    Ritengo una media di due tornei al mese sia troppo poco per rimettersi in carreggiata, specie quando nella maggior parte non si arriva al terzo turno.

  15. robdes12 by robdes12

    ecco una giocatrice interessante, la Bellis, che per altro mi pare non avere fretta di arrivare. Certo Aga gioca davvero troppo piano in questo periodo, ed è pure poco precisa. Peccato per l’infortunio dal momento che le top giocano un po’ tutte sottotono, e batterne qualcuna anche con meno fiducia di un tempo era davvero possibile. Comunque seppur poco allenata, a Indian Wells arriverà comunque più riposata di altre, ed essendo il suo un talento naturale, non credo abbia poi bisogno di tutto questo training per riavere il suo gioco. E’ tutto nella tenuta mentale durante la partita e le partite, per cui se la salute muscolare ritornerà e rimarrà per gran parte della stagione penso che qualche bel risultato dovremmo averlo.

  16. by to

    A&J …sono leader nel ciclismo e stanno aprendo in altri sport….sia ben chiaro… non so chi siano, ma se gestisci il Gotha del ciclismo mondiale il tuo mestiere lo sai fare…
    …e questi servono…dei professionisti….che se poi vogliono magari un passaggio in tv dal “Lele Mora” di turno ci andranno loro….tanto di li si passa per i passaggi video.
    …la gente non lo sa e perciò non rompe le palle con il GF Vip…
    …Metteo e Alberto ci andranno a parlare…se non lo hanno già fatto…e se vorranno potranno valorizzare il loro folle e appassionato lavoro che ci ha permesso di conoscerci…
    …questo sito può crescere…se loro lo vorranno…e se non lo vorranno rimarremo sempre il sito dei “Trombettieri di Camila” …..comunque sarà…
    Grazie Matteo, grazie Alberto….ma soprattutto grazie a Camila e a Sergio….
    Vamosssssssssssssssss Camilaaaaaaaaaaaaaa

    • by livio71

      Si ma camila deve anche vincere seno’ questi la scaricano

      • by massimo2

        Ha firmato appena ora ed il contratto vale almeno per un anno, poi si vedrà.
        Piuttosto in materia d’immagine cosa sarebbe successo se Camila avesse fatto, ma lei non li farà mai, servizi fotografici come quelli di Bouchard e Cibulkova al limite della pornografia ripresi con tanto clamore da tutta la stampa sportiva e no?

        • by livio71

          è troppo timida per farli… spero solo che ora inizi il momento del gioco..e fatto bene..dove si vede veramente che si è lavorato…fa niente anche se dovesse arrivare qualche sconfitta…ma basta vedere l’atteggiamento giusto…poi ci sta anche il resto.

  17. by SanTommaso

    Mi pare di capire navigando qua e là che ci siano novità! Speriamo siano vere e lo staff possa comunicarle ufficialmente… 😉

      • by massimo2

        Viste le reazioni sembra quasi che i suoi detrattori rimpiangano lele mora, che era un comodo prestesto per attaccarla e insultarla, mentre la scelta di A&J è un’ulteriore testimonianza dell’appeal e dell’interesse che Camila continua a suscitare tra gli addetti ai lavori dello sport d’élite che hanno scelto proprio lei tra le tenniste di punta italiane.

        • robdes12 by robdes12

          “l’affaire” Mora è stato da subito posto male. Dal momento che la società gestita dal figlio è perfettamente legale, un’eventuale entrata di Camila fra gli assistiti non avrebbe significato per nulla che lei si sarebbe iscritta ipso facto nella scuderia delle ragazze rallegra-cerimonia che da lui siano passate; era un semplice rapporto di lavoro, per giunta indiretto. A questo punto perchè non lapidare le ragazze che mandano i book alle agenzie di modelle, visto tutto il giro di stupefacenti e collateralità dubbie che circonda il mondo della moda? Semmai trovo scandaloso che venga data una wild card ad una giocatrice che è stata squalificata per uso di sostanze non lecite, ma siccome è la Sharapova, i suoi fan riterranno giusto un trattamento di riguardo per una dal grande passato. Anche Hitler da giovane era un soave pittore in cerca di affermazione, ma ovviamente uno lo giudica per quello che ha fatto poi, non per ciò che era “prima”. Camila sui blog pare la figlia di tutti, tutti (o quasi) la vogliono così come vorrebbero la loro pargoletta, e se è diversa decade subito a reproba degenere.
          Adesso, in aggiunta, possiamo notare che i Giorgi non hanno fatto nessuna dichiarazione relativa ai Mora, mi viene il dubbio che sia stata una mossa per far parlare un poco di questa società usando un’occasionale incontro in una comunità di recupero. In ogni caso si è trattato del solito opinionismo spazzatura dei troppi blogghettari da slogan, che usano la rete per scopi emozionalmente catartici e non per interpretare, comprendere e solo alla fine valutare. Che poi rimanendo in ambito squisitamente tennistico Cami va valutata sulla base del livello di gioco che esprime, sul suo ranking e palmares. Poi se fa le vacanze ai caraibi o in un centro bambini orfani rifugiati fa parte di una Camila che appartiene solo a se stessa e a nessun altro.
          Come ho già detto in qualche occasione, questa ragazza viene sempre criticata per ciò che non è, mai per quello che realmente andrebbe rimproverato.

          • by Fabblack

            Sono stato uno dei primi a scrivere che, se si voleva un agente, si poteva prenderne uno incensurato, ce ne sono tanti!
            Per questo sono contento della svolta presa dalle cose.
            Ciò detto, non tirerei in ballo la Sharapova, semplicemente perché sono convinto che se ha diritto di giocare (e ce l’ha), lo deve fare dove il suo livello di gioco la colloca: prima di tutto farebbe solo danno alle ragazze che giocano gli ITF, se fosse costretta a giocarli, e poi che forse un atleta di altro sport deve ripartire dall’ultimo campionato, una volta scontata la squalifica?

            • by livio71

              si ma io inizierei a guardare un po’ di piu’ al gioco…..speriamo con i prossimi tornei

              • by Fabblack

                Il livello attuale di Camila mi sembrava più che buono, vedi i risultati di questi giorni di Wang, Beck, Kromacheva ed anche Davis.

            • robdes12 by robdes12

              ma non vedo perchè non dovrebbe fare le qualificazioni esattamente come le altre. Non conosciamo il livello di gioco attuale, perchè togliere a qualche giovane locale (e non) la possibilità di avere un’opportunità e invece dare la stessa ad una che, in primis, non ha bisogno di dimostrare nulla nè di vincere nulla, in secundis non avendo lei per prima rispettato i protocolli tennistici non deve essere sostenuta da interessi di “merchandising” televisivo. Mi pare, Flash, che si proponga un trattamento di favore non tanto dissimile da quello della fit con i suoi figli e figliastri. Lo sport dovrebbe essere democratico, in fondo la Sharapova di oggi si può dire che gioca per hobby, più che per carriera. Vuole appunto una seconda carriera? Benissimo, riparta dagli inizi esattamente come fa chiunque, chiusa un’attività, la riprende dopo un certo periodo. Non mi pare che la Bacsinzcky, o come diavolo si scrive, abbia avuto le wild card al suo rientro, oppure la Cirstea e via dicendo.

              • robdes12 by robdes12

                flabb, non flash, scusa.

              • by Fabblack

                Mi spiego meglio.
                La fai ripartire dagli inizi? E non toglierebbe ugualmente spazio vitale alle ragazze che fanno gli ITF? O pensi che perderebbe con la nr. 300?
                Altro esempio: forse che un calciatore, poniamo, della Juventus, una volta scontata la squalifica deve andare in prestito alla Jesina?

                • hector by hector

                  Sei per caso conterraneo di GB Pergolesi e Roberto Mancini?

                  • by Fabblack

                    Chiaravalle (10km).

                    • hector by hector

                      Allora abbiamo qualcosa in comune: l’abbazia di Chiaravalle è alla periferia di Milano.

                  • by Fabblack

                    L’ho vista passando sulla tangenziale per andare da Sud verso Brugherio.

                    • hector by hector

                      Ricordi se andando verso nord l’hai vista alla tua sinistra o alla tua destra? Non vorrei che la confondessi con San Lorenzo in Monluè….

                    • by Fabblack

                      Dunque, l’uscita era dopo San Donato, ma Chiaravalle credo verso sinistra, ma sono passati alcuni anni.

                • robdes12 by robdes12

                  intendevo wild card si, ma per le qualificazioni. Non credo che sia una che giocherebbe mai gli itf, non le si può certo negare che di orgoglio ne abbia da vendere, in fondo è la grinta più che la completezza tennistica che l’ha fatta vincere tanto. Direttamente in tabellone mi pare eccessivo, un po’ di purgatorio se lo merita pure lei. 😉

  18. by lucio

    Spero Camila partecipi a Charleston o Monterrey …….e poi anche uno dei due successivi international la settima successiva ……..quando usciranno i punti del torneo in Polonia se non vincerà qualche partita perché non al massimo della forma dovrà fare le qualificazioni anche nei tornei minori.

  19. robdes12 by robdes12

    oggi, contrariamente a certe mie abitudini, ho guardato un po’ di incontri femminili, e devo dire che il risultato è stato interessante. Le attaccanti quali Puig o Mladenovic in realtà giocano più o meno come fa Camila, alternando a ottimi affondi degli errori marchiani piuttosto evidenti, non diversamente da una Garcia o giocatrici simili. Anche loro hanno score in cui spesso gli uf sono maggiori dei vincent, solo che, qui si c’è la differenza, magari alcuni punti fondamentali li giocano con un minimo di prudenza in più, magari approfittando della tensione altrui per avere poi l’errore. Capisco anche come sia possibile che Teus, fan di Camila, apprezzi il gioco di una giocatrice opposta, cioè la Kasatkina. Ok, la russa è abbastanza pallettara, ma è anche vero che nonostante la giovane età raramente sbaglia tatticamente una palla. Qualche volta quando cerca il vincente non lo trova, però si vede un gioco già controllato, che poi magari contro una giocatrice a specchio ma più navigata del tipo Wozniacki la porta a perdere in due set, ma giocati allo sfinimento così da parere autentiche maratone. C’è da lamentare però che si è persa una caratteristica delle giocatrici della decade passata, vedi Henin, o anche Pennetta o Schiavone, che pur essendo propositive e cercando magari anche loro il vincente, anche se con frequenza meno adrenalinica, tuttavia riflettevano, non si battevano mai da sole, e pure in giornate in cui erano inferiori a certe rivali di turno vendevano la pelle a carissimo prezzo.
    Quello che manca nel tennis degli ultimi tre-quattro anni mi pare proprio questo, o abbiamo giocatrici che tirano tutto anche quando tirare “e’ la scelta sbagliata” in quel momento, in se stessa un errore, e quindi spesso perdente. oppure giocatrici solo ragionatrici ma che mandano la palla a ritmi costanti senza variazioni. Quindi dissennatezza-non partita, oppure ragionamento-monotonia. Penso che per Camila la strada da imboccare sia appunto quella tattica, capire quando la risposta va solo proposta all’altra senza voler a tutti i costi fare il punto subito e anche quando, a punto quasi fatto, il colpo giusto è quello con margine e non quello che si fa quando si è con le spalle al muro. Fatto questo piccolo aggiustamento penso che possa diventare quasi imbattibile. Col servizio, quando non ha mal di schiena, mi pare che lo stia ottenendo, un po’ meno km del solito ma molta più efficacia, adesso deve arrivarci anche coi colpi. Del resto credo che sappia davvero fare quasi tutto con la racchetta, basta che in alcuni colpi si dia il tempo per farlo. A quei ritmi sempre frenetici è difficile pensare alle scelte tattiche. Un esempio del resto lo abbiamo in Dolgopolov, che per me è il gemello tennistico di Cami; un giocatore in possesso di qualità innate da miracolo, ma spesso perdente per l’incapacità di tenere sotto controllo un talento finanche eccessivo. E’ strano pensare che i due talenti maggiori di questo periodo, nel maschile e femminile, raccolgano entrambe così poco (lo stesso dicasi per Fognini, Dimitrov, la Jabeur). Viene il dubbio che certe volte sia meglio essere operai che artisti nello sport.
    Ma siccome io al talento ci credo, penso che per quanto uno/a si metta da sè ostacoli, prima o poi il genio avrà la prevalenza, per cui le conclusioni sono ovvie, Cami qualcosa di importante lo vincerà.

    • robdes12 by robdes12

      onde evitare i soliti equivoci, non sto affatto proponendo una Camila difensivista, soprattutto perchè penso che se evita di buttare via punti quasi fatti non sia necessaria. Deve solo attaccare senza scollegare in certi momenti la testa, niente di più.

  20. r.b. by r.b.

    Beh qualcosa su Dubai però vorrei dirla… Mi farebbe piacere andarci una volta, per turismo, ma anche per guardare il tennis, certo… Tra l’altro ci è andata di recente una mia amica e detto che è bellissimo… Ricordo anche l’esperienza di t.o. che fu molto positiva… chissà che non si possa organizzare uno dei prossimi anni….

    • robdes12 by robdes12

      Dunque du bai a Dubai, brima o boi? 😉

    • by to

      il bello di Dubai è che vivi nello stesso albergo dove vivono tutte le tenniste i campi sono nel parco dell’hotel, utilizzi la stessa piscina e la stessa sala per la colazione. C’è solo una porzione di albergo precluso ai “civili”…preclusione aggirabile con un semplice pass ospiti…non difficile da avere (con un po di faccia tosta) visto che a parte Sergio…nel mio caso nel 2014 c’erano anche Sara, Flavia, Roberta e Karin che non avevano ospiti (lì hanno diritto a due pass ospiti a testa oltre allenatore e staff ufficiale)….E’ come nei tornei minori SM di Pula o Sharm … o al limite Bad Gestein…hotel, campi, giocatori e spettatori tutti nello stesso villaggio….solo che a Dubai i Giocatori sono Roger, Serena, Venus, Maria…….nel 2014 Flavia col 21° era prima TdS delle quali….per capirci…due mesi dopo avrebbe vinto IW…..

      • r.b. by r.b.

        Ecco, questo è esattamente quello che intendevo quando dicevo che mi piacerebbe andare a Dubai…

  21. by livio71

    Finale di Doha due giocatrici contro le quali una volta Camila giocava alla pari. Ora sappiamo in che posizione Camila è..con grande dispiacere. Qualcosa non è andato per il verso giusto.

    • by massimo2

      Ma Camila ha tutto il tempo per recuperare, e batterà di nuovo le due finaliste in molto meno tempo di quanto si creda, la differenza non è affatto irrecuperabile. Alti e bassi. E’ troppo presto per fare bilanci, l’anno è appena cominciato e senza l’infortunio non si può sapere dove sarebbe arrivata a Doha.

      • by livio71

        sei speranzoso, ma tutto dipende solo dalla testa di camila… gli infortuni capitano..capitano alle altre…camila ora è in 70esima posizione e i miglioramenti stanno arrivando con il contagocce, tutto questo tempo così lungo è sintomo di qualcosa che non va

        • by massimo2

          Eppure non si può non considerare che ha perso per un soffio dalla Baczinsky, ha umiliato la Wang che oggi ha battuto la stella nascente Ostapenko, ha tenuto testa fino all’infortunio con la Davis che poi ha eliminato Vinci e e soprattutto Vesnina… Certo non vale la regola transitiva… ma questi indizi mi fanno avere qualche speranza sul futuro.

          • by Fabblack

            Io direi che stava vincendo; poi, DOPO l’infortunio, si avviava a perdere: non credo che l’infortunio sia arrivato immediatamente prima del ritiro, ma molto probabilmente già nel primo set.
            Senza contare il vento, che lei soffre più di tutte.

            • robdes12 by robdes12

              ma sta Davis mi pare proprio stregata: sta perdendo con la Ostapenko e la mette kaputt, con Cami e fa lo stesso, forse è questione più di vodoo che di tennis, mi viene da pensare.

    • robdes12 by robdes12

      sai, c’è il fitness e c’è la FITless! 😉 Peggio per loro, verrà il giorno in cui si faranno i conti, e saranno sicuramente in deficit, a parte che li deficita tutto, dalla materia grigia allo stile, per cui si sotterrino pure a Tirrenia, che sarà ossigeno per il tennis italiano.

      • by massimo2

        La FIT dopo tante promesse non sistema nemmeno la fedelissima Schiavone che a fine anno andrà ad insegnare ai giovani americani in Florida… dove, dice, i meriti e il lavoro vengano apprezzati (sottinteso: non come in Italia)…

        • robdes12 by robdes12

          ma lei è sempre stata scomoda. Non so a chi si riferisse quando, dopo il Garros vinto, lamentò che qualcuno avesse detto: – Ha un tennis da prime 15, una testa da prime 200. Io penso che si riferisse a qualcuno del sistema, dal momento che non ha mai fatto nomi. Troppo indipendente per stare in mezzo a quei sarcofaghi ambulanti.

  22. by Vale90

    non so se avete visto l’intervista su super tennis alla Garbin che rispondeva alle domande in diretta da quelle pervenute su Facebook!
    E’ uscita la domanda sulla Vinci sul perché non abbia giocato in FedCup e ovviamente è stato detto che ha ancora problemi ai tendini e quindi voleva riposare! ah si giocare a Doha fa parte del riposo? e ovviamente non si è parlato per nulla di Cami, quasi come se non fosse una giocatrice italiana!
    Credo che parlare di Cami (non necessariamente riguardo alla questione con la FedCup) era doveroso, visti anche i risultati ottenuti a inizio stagione….
    Penosi!!

  23. by Fabblack

    Scherzi a parte, mi ripeto, io considererei l’iscrizione a Charleston (ranking permettendo), o a Monterrey, visto che non c’è più Katowice, a meno di non sostituirlo con Biel, e dopo Miami si andrebbe direttamente alle quali di Stoccarda.
    Eviterei per il futuro Praga, anche se magari sarei potuto andare a vederla (una settimanella a Praga, ogni scusa è buona!!), visto quello che è successo l’anno scorso.
    Infine, nuovo tema: ma se avrà il ranking, perché saltare Roma?

    • robdes12 by robdes12

      perchè no? E’ un premier, è un po’ un unicum con l’har-tru che la rende un po’ scivolosa ma abbastanza rapida, non bisogna fare chissà che spostamenti, e visto che Roma la si salta perchè non fare quello, un torneo magari marocchino o sud europeo minore per preparare Parigi e poi dedicarsi all’erba. Su Roma non so che dire. magari se nel frattempo avesse ottenuto risultati di prestigio forse ci andrà in segno di sfida, per adesso credo che nella tana del coni l’atmosfera sia davvero irrespirabile. Per altro è abbastanza chiaro che per nessuno degli italiani l’ambiente fit sia tanto salubre, alla fin fine mi pare che tutti i giocatori e giocatrici nostrani di vertice abbiano con questo rapporti solo tangenziali.

      • by Fabblack

        Intanto è uscito il tabellone di quali di Dubai: solo due turni, sarebbe stata tds nr.2, primo turno contro Sadikovic e poi vincente Honcova-Zuh.
        A parte l’occasione già persa a Doha, anche Dubai era fattibile: i rimpianti aumentano.
        Peccato.

        • robdes12 by robdes12

          ok, però se consideri che comunque era rientrante da un infortunio, e che se avesse vinto lei con la Davis date le condizioni meteo avrebbe dovuto giocare tutti i giorni alla fine avrebbe stressato ancora di più la parte interessata e finiva che stava fuori mesi. Guarda con la Errani che bel risultato. Meglio fare passetti un po’ per volta o si fa la fine di Bencic, Keys, Errani e così via: Ti ricordi l’infortunio analogo di Flavia proprio ad Hobart, che poi si riacutizzò a Melbourne e comporto che a luglio ancora era appena capace di spingere la palla? Forse anche Federer avrebbe fatto meglio a prendersi subito sei mesi di sosta, si sarebbe risparmiato un anno di tribolazioni varie. Se poi ciò sia dovuto al fatto che Parra ce l’ha solo Tirrenia, mentre il resto del mondo non se ne fregia e per questo si massacra, lo lascio decidere agli utenti di altri siti. E’ meglio vederla giocare bene con continuità che facendo tre turni di torneo oggi e gli altri tre dopo 3 mesi. Questo infortunio penso sia figlio della contrattura di un anno fa, che a parità di condizioni si ripresenta (per la verità stavolta mi pare di minore entità, visto che la sosta era durata, se non ricordo male, di più di questa).

          • robdes12 by robdes12

            ps. sto torneo di Doha intanto si sta trasformando in una farsa, pare una gara di sci con la nebbia che va e viene durante la prova. A sto punto vinca la più fortunata.

          • by Fabblack

            Chiaramente, mi riferivo a Camila in salute.

        • fabius by fabius

          Il punto è che a Dubai con solo due vittorie contro giocatrici classificate oltre il 100mo posto si arrivava nel MD, prendendo 30 punti e circa 8000 USD.

          A Doha Camila con due vittorie più complicate, una contro la #65, ha ottenuto solo 18 punti e circa 3000 USD.

          Ovviamente nessun rimpianto, quanto accaduto era imprevedibile, certo che a posteriori è stata una trasferta veramente sfortunata.

  24. robdes12 by robdes12

    Però, interessante il cammino della Davis. Anche se molto dipende da come si amalgamano i differenti tipi di tennis fra di loro, è pur sempre degno di nota che Camila mezzo infortunata (il set pieno di df del giorno prima già era probabilmente un segnale di problemi dati dallo stress del movimento del servizio, in più anche l’improvviso crollo di rendimento sulla prima nella partita con la Davis) aveva vinto il primo set e comunque lottava nei suoi turni. Evidentemente coi colpi è a posto quest’anno. Io continuo a prendere come riferimento i suoi lungolinea e anche l’attitudine mostrata alla voleè. Nessuna donna ha mai fatto un veronica, e spinta per di più, in salto. Quelli sono colpi potenzialmente da numero uno. Se poi si trova la convinzione, l’accanimento sul risultato e la fiducia nel poter esercitare una leadership, le cose vengono da sè. Poi c’è anche bisogno di un po’ di fortuna.

  25. by fraronz

    dr Parra , se ci sei batti un colpo …

  26. robdes12 by robdes12

    ma finiranno in tempo col torneo di Doha? Se continua così dovranno giocare tre turni in un giorno solo.

  27. by First

    Sui picchi ci siamo ampiamente, Cami è gradiosa; certo che un buon tennis si basa anche sulla costanza, sulla scelta dei colpi con percentuali più favorevoli di rischio/beneficio, sull’economia degli sforzi cercando continuità su percorsi più favorevoli nel rapporto sforzo/beneficio.

    Sono fattori importanti su cui c’è da lavorare, e io non credo che Camila giochi poco perché preferisce fare la velina come dice qualcuno, sono certo che è concentratissima sul piano sportivo, ma semplicemente incontra difficoltà sul piano fisico in quanto è dotatissima nell’esplosività ma lo è molto meno nel fondo.

    Probabilmente spende troppo nei suoi match anche contro avversarie inferiori, e finisce la benzina nei match successivi o incontra difficoltà nel recuperare, per cui le defezioni e i pochi match a cui assistiamo da anni trovano secondo me una spiegazione razionale.
    Con l’esperienza, l’allenamento, la fiducia, Camila troverà un equilibrio migliore di quello attuale sia sul piano dei rischi che degli sforzi, e allora potremo vedere maggiore continuità e risultati all’altezza delle sue grandi potenzialità. Vamos!

  28. robdes12 by robdes12

    decisione molto corretta. Quest’anno giochi bene, hai messo a posto il servizio quando non hai dolori alla schiena, inutile farsi prendere da paturnie inutili. Per rifare una buona classifica bastano un po’ di punti acchiappati qua e là e si rientra fra le prime 50. Con gli infortuni riposo prima di tutto.
    Ci vediamo presto col sole e col caldo.

  29. TEUS by TEUS

    Notizia confortante sapere che rientrerà per i due tornei mandatory americani. Significa che l’infortunio non è poi così grave.

    Vamos flaca, il sole tornerà a splendere…

    • fabius by fabius

      Sì e no.
      Essendo tornei mandatory è praticamente obbligatorio giocarli, ci si rinuncia solo se proprio impossibilitati, se appena possibile si deve partecipare.
      Purtroppo è quanto successo l’anno scorso al RG, l’inderogabilità dell’impegno compromise il percorso di recupero dell’infortunio.

      Speriamo che la cosa non si ripeta quest’anno, e che Camila riesca a scendere subito in campo in buone condizioni e senza nessun rischio di ricadute.

      • TEUS by TEUS

        Se cii fosse un serio rischio di ricadute, non scenderebbe in campo secondo me. Non ci resta che attendere.

  30. by massimo2

    Ancora venti giorni senza Camila.! Ma confido che quei progressi che si sono visti a Shenzhen si concrettizzini in un ottimo percorso a Indian Wells, a Miami e perchè no a Charleston. Del resto con la Davis che ha umiliato la Vinci e che viene da una lunga serie di successi la Nostra aveva dimostrato di non essere lontana dalla vittoria,. Dopo tanta pioggia e malasorte brillerà ancora il sole californiano su Camila ed abbaglierà i soliti gufi.

  31. by R.F.

    Fabblack non esagerare. Camila deve porsi come obiettivo,il rientro in top 50. Traguardo possibile,visto il tennis espresso in questo scorcio di stagione,peraltro molto sfortunato, a causa di questo mal di schiena,che a mio avviso la sta limitando,sopratutto al servizio.

    Io metterei la firma adesso per una entrata stabile tra le prime 40.

    Detto questo, ho visto dei miglioramenti evidenti al servizio: un kick vigoroso e sicuro,trova con maggiore facilità gli angoli e una velocità di palla poderosa.
    Anche nello scambio si è visto un controllo dei colpi maggiore, perde meno il dritto,ma in generale entrambi i fondamentali mi sembrano migliorati,più solidi. Sintomo di un ottimo lavoro durante la preparazione.
    Sul piano atletico come al solito è impeccabile,reattività negli spostamenti clamorosa e facilità rapidità di esecuzione dei colpi,anche se è un pò troppo magra.

    Io dico lasciamola tranquilla,non facciamo proclami altisonanti. Il campo ci darà,le darà, le giuste risposte.

    • robdes12 by robdes12

      in effetti nelle foto in cui fa le voleè sembra un fuscello, ma è probabile che abbiano optato per la reattività anzichè la potenza muscolare da aumento di massa. Tra l’altro così consuma ancora meno energie quando è in azione. L’esecuzione anche dei colpi al volo pare molto corretta, gambe piegate, racchetta ben davanti al corpo; come sempre poi elegantissima nelle posture (ma quello se lo porta da casa, si sa).

  32. by Fabblack

    Altri 20 giorni grigi all’orizzonte.
    Speriamo di non doverci poi fermare più.
    Visto che non c’è più Katowice, inserirei pure Charleston (o Monterrey) e poi…
    …tutta una tirata fino a Singapore.

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      Sono passati esattamente:
      1692 giorni
      241 settimane e 5 giorni dal 29/06/2012,ma per LEI sono disposto ad aspettare ancora.
      CAMILA PER SEMPRE

  33. biglebowski by biglebowski

    ho trovato questa cosa che mi pare molto carina; l’autore si firma BB. spero di non dispiacergli riportandola

    La fata turchina ha male alla schiena.
    Per i trombettieri, che strazio! Che pena!
    Chi piange, chi geme, chi solleva le spalle,
    chi incrocia le dita, chi si tocca le palle.
    Eppur vi è qualcuno a cui, al nunzio di Doha,
    è nato un sorriso beffardo di gioia.
    “Eri stata avvisata! Sono tue le colpe!
    Dovevi firmare col gatto e la volpe!”
    E lo sai, Mangiafuoco, nel bene e nel male,
    pretende da tutti la sua percentuale.
    Ti han deriso e insultato, mia cara fatina,
    che non eri nemmen poco più che bambina.
    Con chiunque si opponga e fiero si batta,
    fan sempre così. Chiedete a Panatta!

    • r.b. by r.b.

      Il metro zoppica un po’, però è davvero carina! 🙂

    • robdes12 by robdes12

      infatti è davvero carina. Speriamo che faccia pure finire sto’ tormentone di Tirrenia.

  34. r.b. by r.b.

    Ma non era meglio direttamente al Rolando? 🙂

  35. fabius by fabius

    Più che logico.

    E non ditemi che pioverà anche ad Indian Wells…

    • robdes12 by robdes12

      quanti sono i campi coperti lì? Televisivamente tutti, tennisticamente ancora solo uno o di più?

  36. etberit by etberit

    It makes sense.

  37. gimusi by gimusi

    vamooooosssss Cami…riprenditi presto ti aspettiamo 🙂

Leave a Reply