schermata-2016-10-13-alle-16-14-41
Si chiude con una sconfitta 6-3 6-4 il torneo di Linz per Camila Giorgi, battuta dall'americana Madison Keys, numero 9 del mondo e testa di serie numero 3 del seeding. Primi games molto lunghi e combattuti: dopo oltre 20 minuti il punteggio è sul 2-2. Camila perde il servizio nel quinto game e di nuovo nel nono ed il primo set scivola via. Il copione cambia all'inizio del secondo set, la tennista di Macerata ha una grande occasione di portarsi avanti di due break sul 4-2, ma l'americana si salva e infila 4 games consecutivi e vince set e match. Foto @JJlovesTennis

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Australian Open, Camila lotta per tre set ma esce con Timea Bacsinszky
    Australian Open, Camila lotta per tre set ma esce con Timea Bacsinszky
  • WTA Shenzhen, Camila batte Qiang Wang in due set: è in semifinale
    WTA Shenzhen, Camila batte Qiang Wang in due set: è in semifinale
  • WTA Shenzhen, Camila batte Saisai Zheng in tre set e accede ai quarti
    WTA Shenzhen, Camila batte Saisai Zheng in tre set e accede ai quarti
  • Wta Shenzhen, Camila supera Ana Bogdan all’esordio
    Wta Shenzhen, Camila supera Ana Bogdan all’esordio

221 Comments. Leave your Comment right now:

  1. robdes12 by robdes12

    ancora un po’ troppi i df per partite come queste, ma complessivamente niente di eccessivo. Rimane il problema di questi primi set persi essendo in vantaggio, anche se rivedere un 60 dopo tantissimo tempo fa capire che il problema vero è quanto ci mette a superare certe paturnie iniziali. Come detto se gioca benino passa lei le quali. poi si vedrà-

  2. r.b. by r.b.

    @Tommaso
    Finalmente ho capito…. Quando diciamo “palla in campo” intendiamo due cose diverse… Tu intendi ributtarla di là in ogni caso, come fanno alcune, anche molle al centro, beh certo, se fosse così anch’io non direi a Camila di tenere la palla in campo…
    Io con palla in campo intendo solo dire “diminuire i gratuiti”.

  3. Massimiliano by Massimiliano

    Primo turno di quali a Mosca contro la Sasnovich.

  4. entropia by entropia

    …nell’ultimo anno ho seguito Camila un po’ da lontano, quasi distaccato direi… ma non perchè non arrivavano i risultati, ma perchè (questa è una supposizione) penso che Camila non avesse al centro dei suoi progetti il tennis… per questo non la biasimo, anzi, sono fermamente convinto che ognuno ha il diritto (ed anche il rovescio) di fare ciò che vuole dello spazio-tempo che il caso o Qualcuno o qualcosa gli hanno concesso e nel profondo del mio animo (per la Camila donna ed essere vivente pensante e ‘sentente’) ho fortemente desiderato che i suoi progetti avessero i migliori risvolti… chiaramente tutto questo nulla aveva a che fare con il tennis se rimaniamo in un ambito squisitamente tecnico e quindi mi è stato difficile pensare a Camila in contemporanea al tennis in questo periodo… questo è stato a volte anche causa di fraintendimenti con amici miei che ogni tanto scrivono anche qua e che frequento spesso in mondi paralleli: ho sempre detto loro che avrei riparlato del tennis di Camila da ‘tifoso preso’ non quando lei avesse ricominciato a pensare al tennis (lei c’ha pensato eccome in questo periodo) ma quando lei avesse ricominciato a pensare ‘principalmente’ al tennis. Non ho una conoscenza tale da ergermi a declamatore di verità al riguardo, ma per certo posso affermare che le top di questo sport dalle U12 alle top 10 hanno una cosa che le accomuna tutte: la mattina si svegliano e pensano: voglio essere la numero uno. E può sembrare assurdo ma può bastare un battito di ali di una farfalla in Giappone per creare disordine al loro intento principale e trasformarlo in qualcosa di sisificamente faticoso. Anche in questo però Camila mi ha stupito ed è ancora più eroina e Divina di quanto non lo fosse prima e per questo posso con felicità ricominciare a parlare del suo tennis. Innanzi tutto mi fa tornare alla mente le parole del grande ruminatore: “Povero, oggi sono povero, ma non perchè mi abbiano portato via tutto, ma perchè ho gettato via tutto. Che me ne importante, io sono abituato a trovare!”… e già questo non è da tutti, neanche da molti ma solo da pochi…
    Detto questo pensate che io condivida tutte le scelte molto importanti che ha fatto Camila in questo periodo? Alcune senzaltro si, altre senzaltro no ma questo non fa testo: lei le ha fatte tutte mettendoci la sua faccia, la sua anima, il suo passato ed il suo presente: e questa sì che è condizione neccessaria e sufficiente per essere protagonisti del proprio futuro. Punto!
    Ho visto le ultimissime partite di Camila, ho notato che ha chiesto cortesemente (cosa che la contraddistingue) a sua cugina di rimanere a casa, voleva scendere in campo lei… non guardo il risultato per ora, ho visto una Camila che torna in campo per vincere, una che fa paura a quella che sta di là… si ricomincia da un anno, un anno e mezzo fa con in più tante altre esperienze che lei saprà trasformare in armi…
    Cattiva Camila, Cattiva!
    E presto tornerai a dare la mano (senza pietà) a coloro che hanno appena perso.
    Tutto questo lo vergo ora, sarebbe troppo facile dirlo tra quattro mesi.
    Ne riparliamo in Australia.
    ATTENZIONE! UNA MANGIATRICE DI TOP 10 E’ TORNATA AD AGGIRARSI PER LA WTA!

  5. by SanTommaso

    Mi fa un sacco piacere leggere tanti commenti critici/ironici: vuol dire che non ci si sforza più di far finta di essere tifosi di Camila e si entra nella folta schiera di quelli che danno consigli per il suo bene. I filantropi insomma.

  6. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Cito testuale:

    “Il 2016 è stato un anno molto importante per Camila a livello di crescita personale, a causa di tutte le difficoltà che ha avuto al di fuori del campo.
    Inoltre, perdere così tanto serve anche di più a volte, soprattutto a giocatrici come Camila: ti fa stare con i piedi per terra, ti fa crescere, ti fa analizzare ogni dettaglio. Ricordiamoci comunque che parliamo di una ragazza di venticinque anni, l’età è quella giusta e il tempo salire c’è, l’importante è stare tranquilli

    Questo è un vero padre, che conosce sua figlia, ed ha sufficiente saggezza per aiutarla a non perdere la testa nelle difficoltà.

    Io continuo ad essere ottimista. Agli tutti altri vorrei ricordare che nel 2014, dopo la sconfitta con la Dawrosky, c’era chi meditava il suicidio, e direi che invece il 2015 ha mostrato che aveva abbondantemente ragione che diceva che bisognava avere pazienza.

    Vamooooooosssssss Caaaaamilaaaaaaaa!!!

    • by SanTommaso

      È sempre così caro Ghaal. Io ricordo chi era disperato per il post-Wimbledon e quasi parlava di ritiro. Poi fece ottavi agli US Open partendo dalle quali. Io ricordo chi si chiedeva se Camila fosse ancora una tennista o non facesse meglio a fare la modella. Poi vinse hertogenbosch.

    • robdes12 by robdes12

      le altre invece problemi personali o extratennistici zero? Ma pensa un po’ che fortunelle che sono le prime 30 del ranking.

      • by SanTommaso

        Parlando di chi seguo di più, problemi extra tennistici li hanno avuti ad esempio la Errani e la Vinci (e infatti…), Bouchard (e infatti…), Ivanovic (“problemi” positivi come il matrimonio, ma pure lei…), Stephens…

        • robdes12 by robdes12

          e Petkovic dove la mettiamo? A me non piace ma devo ammettere che è la Nalbandian della wta. Se anche avesse avuto doti da numero uno con tutto quello che le capita al corpo ci sarebbe voluta tutta la corte celeste per farcela arrivare. I problemi fisici o personali li hanno un po’ tutte a suo tempo, non va bene come scusa, perchè sicuramente avrà incontrato altre dal cuore infranto o con acciacchi. Però io continuo a pensare che non tutto dell’articolo appartenga a chi ha parlato, ma molto a chi lo ha scritto. Per cui lascio ampio margine di discolpa al padre di Camila. Non mi fido della stampa in generale, ancor meno di quella sportiva, sempre sensazionalistica.

  7. riccardo by riccardo

    Una volta tanto sono d’accordo con Tommaso nel senso che in nessuna parte dell’intervista Sergio Giorgi parla della posizione in risposta più arretrata. parla di posizione arretrata durante lo scambio.
    Sono d’accordo anche sul fatto che spesso si stigmatizza una parte dell’intervista piuttosto che un’altra per ” portare l’acqua al proprio mulino” .
    In generale però , non si può far dire a Sergio Giorgi quello che in realtà non ha detto.
    Su molte cose non sono d’accordo con lui ma questa è una considerazione diversa.
    L’intervista l’ho letta con attenzione e ci sono a mio avviso due modi di interpretarla.
    In sostanza non cambierà molto nel corso del 2017 perchè è un fatto inoppugnabile che secondo Sergio Giorgi , Camila è migliorata da fondo campo (pensate invece che per me è peggiorata ma è solo la mia opinione che non conta niente) e la corollaria conseguenza di queste affermazioni è abbastanza scontata. Si va avanti col progetto iniziale senza tante modifiche. ( opzione ermeneutica più probabile)
    Un’altro modo di leggere alcune parole , a proposito della solidità , della posizione un pò più arretrata e della gestione della partita invece mi porta a pensare o forse a sperare che invece qualcosa cambieranno.
    In ogni caso a parte le parole che sono importanti per stabilire il pensiero dei Giorgi, io cerco sempre di avere una opinione personale basata sui fatti e cioè sulle partite.
    Lo dico con grandissimo rispetto ma non so come si possa affermare che da fondo campo Camila sia migliorata se dalla posizione 30 circa nel 2015 si è finiti alla posizione 80 e le sconfitte al primo turno non si contano più ed è un dato di fatto che non appena lo scambio si prolunga Cami spesso sbaglia.
    Potrei continuare ma mi fermo.
    Sarò felice di affermare che mi sono sbagliato e gioirò per le vittorie di camila come ho gioito in Olanda ma non penso di essere cattivo o peggio ancora ineducato oppure ingrato per lo spazio che mi è concesso per scrivere , se affermo che se tutto rimarrà cosi come è adesso, non si vincerà niente . E’ solo la mia opinione che conta davvero poco .

    • riccardo by riccardo

      P.S.
      Dimenticavo… anche Camila e Sergio hanno opinioni diverse .
      Sergio Giorgi afferma a proposito della Fed ” che magari potrebbe metterci una pietra sopra”
      Camila afferma ” sulla Fed Cup ho messo una pietra sopra”

    • r.b. by r.b.

      È anche del tutto evidente che Sergio ha dichiarato che qualcosa non va nel gioco di Camila, nel senso che deve essere “messo in pratica”, e se ciò deve essere fatto vuol dire che quest’anno non è avvenuto. Quindi secondo Sergio Camila non ha fatto, in pratica, il suo gioco. Difficile dire esattamente cosa Sergio voglia dire con “mettere in pratica”. La mia opinione è che, poiché giocare a tennis in modo professionale e non cercare di vincere non ha senso, vuol dire dire che il gioco deve essere realizzato senza troppi errori, altrimenti rimane tale solo “in teoria” e non è messo “in pratica”. Il che vuoi dire tenere la palla in campo, che, lo ripeto per l’ennesima volta, non vuol dire rallentare o giocare in modo più prudente o diventare pallettari.

      • riccardo by riccardo

        🙂

      • by SanTommaso

        “Mettere in pratica il gioco” di Camila, per quanto visto in questi anni, significa fare il punto senza che l’altra abbia la possibilità di ributtare di là la palla (schiaffo al volo a metà campo docet). Questo è mettere in pratica il gioco di Camila: mandare k.o. l’avversaria.

        È possibile nella singola partita? Sì
        È possibile all’interno di un torneo? È difficile ma Camila ha dimostrato che è possibile (vittoria a hertogenbosch e varie finali)
        È possibile all’interno di una intera stagione? Secondo me no, ma lo sanno anche loro. Camila – mi pare oramai assodato alla soglia dei 25 anni – non ha la minima intenzione di costruirsi una classifica collezionando semifinali e quarti nei Premier e giocando millemila International. Camila (e Sergio) puntano al colpo grosso. Quando parlano di classifica io ci credo poco, anche perché nei fatti si contraddicono. Una come Camila, se vuole essere top20, gioca tutti gli International, fa 4/5 finali l’anno, ne vince 1/2, e poi si piazza nei Premier e fa sempre terzo turno negli Slam. Se ci metti un acuto, tipo finale Slam, entri in top5 come la Errani.

        Camila vuole – come tutte quelle che prendono in mano una racchetta in un circolo a 5 anni – vincere Wimbledon. O vincere uno Slam. In quel momento sei la migliore del mondo, anche se sei la numero 7 del mondo o, come Ivanisevic, sei fuori dalla top100. Perciò la questione è: Camila può tenere un alto livello di gioco, e un alto livello di rischio, per 7 partite? Sì, certamente. Potrà farlo una volta in carriera, ma varrà più di tante altre carriere. Ha scelto questo, lo dicono sempre anche se magari non troppo a voce alta, ma è questo che vogliono entrambi. Una grande vittoria, non una serie di piazzamenti che costruiscano una classifica.

    • robdes12 by robdes12

      Infatti chi ha parlato della risposta? Ma io mi chiedo: se col suo movimento di servizio finisce spesso due metri dentro al campo quando lo termina, e infatti alcune volte viene passata (vedi Ivanovic) da una palla in risposta un po’ diagonale appunto due metri dentro la riga -vale a dire che dopo la battuta deve riarretrare per riguadagnare la riga di fondo-, mi spieghi come ottenere durante lo scambio questa benedetta posizione più arretrata senza dover per forza passare in una fase di estrema vulnerabilità? Non solo, in tanti coaching si è udito di stare più avanzata, e poi tutta questa gravitazione verso la rete nell’ultimo anno quand’è che c’è stata? Nella partita contro la cinese dove attendeva sempre il rimbalzo della palla alzata alla disperata da Zheng invece di andare a fare spesso voleè semplicissime? Negli ultimi due anni è stata impostata su un ulteriore incremento di velocizzazione, e quindi quasi sempre dentro il campo, oppure devo pensare che Camila sia molto ribelle, anche al padre. Faccio poi notare che non solo è scesa l’efficacia della prima, ma anche quella delle seconde. Un tempo era fra le prime dieci nei punti fatti con la seconda, ora non mi pare, e tutti abbiamo visto che anche le prime forti vengono quasi sempre lette. In che cosa si misurerebbe questo miglioramento? Nella costanza tachimetrica? E poi ancora con la Fit? Se è argomento chiuso si chiuda e stop, non sta giocando la fed o Roma e quindi Malagò e soci rimangano dove stanno negli ambulacri del coni. E poi il gioco d’istinto con la concentrazione come si connette? Il primo modello è puramente reattivo, il secondo è razionale e controllato. Io quando ho letto ho pensato come prima cosa che il giornalista abbia riportato a casaccio frasi collocate in contesti diversi perchè altrimenti è solo un guazzabuglio. Ci credo che in tanti abbiamo parlato di gioco confuso e estemporaneo. Certo, meglio di Schmiedlova e alcune altre più in alto di lei un anno fa ha fatto, ma mi pare che staimo alla massima del beati monoculi in terra caecorum…..Mah!

      • by SanTommaso

        Chi ha parlato della risposta? Madoka.

        • robdes12 by robdes12

          ma infatti il problema del non tenere il servizio è il palleggio inconstante, Certo che se l’altra si trova i break regalati poi gioca tranquilla, mentre Camila al contrario no. Forse la risposta avanzata va pure bene, perchè quando le entra è micidiale, e in allenamento penso che non la sbagli quasi mai. Però bisogna trovare o modo che rimanga più fredda nell’eseguirla in gara, oppure che rischi un po’ meno quando il punto è proprio importante. Che poi sia più versatile di una Keys non ci piove, mica sa fare solo servizio e dritto. Perchè perda poi lo si è capito per quanto riguarda le dinamiche di gioco, ma il motivo profondo che determina un improvviso calo di controllo dopo le fasi buone penso che sia un bel rebus anche per loro. Che sia esausta a livello nervoso e per questo ha bisogno di pause? Spero che Mosca finisca presto così va in vacanza, si estrania dall’ambiente e trovi sia voglia che serenità. Tanto si può pure stare lontani un anno e più dal tennis per poi ritornare magari ancora più forti di prima, se i numeri li hai.

  8. r.b. by r.b.

    No scusa Tommaso, ma secondo te quando Sergio Giorgi dice che il gioco è incredibile ma bisogna metterlo in pratica, che vuol dire?
    L’ho scritto anche sotto, ma temevo potesse sfuggirti il post, quindi lo scrivo qui.

    • by SanTommaso

      Vuole dire che Camila deve seppellire di vincenti la sua avversaria. Quando dice che a tratti contro la Keys la Top10 sembrava Camila, dice questo. Infatti reputa il gioco della Konta “non estremamente brillante” anche se solido. Quello di Camila “incredibile”. Mi sembra chiaro.

      • r.b. by r.b.

        Ok seppellire di vincenti l’avversaria… Mi piace… Anche adesso fa tanti vincenti, solo che fa anche tanti gratuiti….
        Che si fa con questi ultimi?

  9. avadar by avadar

    Si può essere in pochi o in tanti a crederci…ma l’importante è che ci credano Camila e Sergio…
    quel che traspare dalle 2 interviste è tanta convinzione, tanta determinazione e tanta voglia…personalmente non ne avevo mai dubitato….

    • by lucio

      La voglia di rivincita nel 2017 traspare nelle due interviste con la consapevolezza di dover lavorare ancora molto.
      La risposta più arretrata al servizio non là si evince dalle interviste ma dalla posizione assunta nelle ultime partite
      Aspetto positivo …..lavorare sulla tattica …… mi sembra una assoluta necessità .

  10. by SanTommaso

    L’intervista di Sergio.

    È straordinario come delle parole scritte (e non ascoltate, o riportate) si possano prestare a tante interpretazioni. Ovviamente ognuno legge nelle parole di Sergio “quello che ho sempre detto”. E ci sta, serve anche a giustificare in qualche modo certi interventi-limite fatti in passato. Tipo gente che vomita (fisicamente o meno) improperi verso Sergio (“è bene ricordare come sia molto difficile, per chiunque, portare un giocatore o una giocatrice nella Top-50”) e Camila (“una ragazza di venticinque anni, l’età è quella giusta e il tempo salire c’è, l’importante è stare tranquilli”).

    Cosa dice Sergio nell’intervista? Quello che ha sempre detto. Posizione più arretrata IN RISPOSTA? E dove lo dice? Io leggo: “Quando viene brekkata, spesso non è a causa del servizio, sono altri i problemi, come ad esempio la sua posizione in campo. ‘Cami’ è una giocatrice potente e che gioca profondo e quindi deve imparare in maniera più costante a stare un passo più indietro”

    Analizziamo come si faceva alle elementari, così capiamo cosa vuole dire Sergio?

    “Quando viene breakkata… sono altri i problemi… la posizione in campo”: quindi si parla di Camila al servizio, che è l’unico momento in cui una giocatrice può essere breakkata. Posizione in risposta? Ma davvero qualcuno ci ha letto questo? Quello che dice Sergio è che in uscita dal servizio Camila si trova spesso in una posizione troppo avanzata del campo e deve imparare a trovare una giusta posizione, ma sulla seconda palla, non IN RISPOSTA. A meno che Madoka, visto che ne parla lui, mi trovi la frase in cui Sergio dice “Camila deve stare più arretrata in risposta”.

    E uno…

    Proseguiamo.

    Camila è migliorata in alcune cose, secondo Sergio. Quali? Palla in campo, topponi per riprendere la posizione, colpi interlocutori?

    “Anche da fondo campo è migliorata tanto: la palla cammina di più, gioca più anticipato”. Palla veloce e gioco anticipato. Eh sì, l’obiettivo è sicuramente la “palla in campo” in sicurezza…

    E due.

    Sulla questione FIT niente da aggiungere, così come il cambio di nazionalità per “spillare soldi” a qualche altra federazione. Ma questa era una battaglia di personaggi di così basso lignaggio che neanche vale la pena perderci i due minuti che ho perso a cercare di capire come qualcuno ci abbia letto, in questa intervista, “posizione in risposta” e “palla in campo”. Poi ognuno si tenga le sue certezze e veda quello che vuole vedere. Contento lui. Però Camila è qualcosa di diverso…

  11. hector by hector

    Col parallelismo FIT-URSS Sergio Giorgi ha raggiunto l’apice della mia considerazione. Dato che si scrive di possiibli mani tese converrà ricordare che se Reagan avesse teso la mano a Breznev oggi lavoreremmo tutti in un sovkoz. Preferisco pensare a Camila come lo scudo stellare contro l’impero del male FIT. In fin dei conti Breznev e Binaghi hanno la stessa iniziale e applicano entrambi il centralismo democratico, come si è visto nella vicenda Camila-Fed cup.

  12. r.b. by r.b.

    PALLA IN CAMPO!!! 🙂
    Sergio Giorgi ha capito cosa volevo dire…. Camila ha un gioco incredibile, che piace moltissimo a tutti noi, ma con tutti questi gratuiti questo tennis “non è messo in pratica”, ossia è sostanzialmente inefficace e quindi inutile…
    Non deve cambiare gioco, però deve fare in modo che la palla rimanga nel rettangolo di gioco e non in rete o sui teloni.
    Come? Ma tirando ancora più forte e aumentando i rischi, s’intende! 🙂 🙂 🙂

    • by SanTommaso

      “Anche da fondo campo è migliorata tanto: la palla cammina di più, gioca più anticipato”.

      Sergio Giorgi

      • r.b. by r.b.

        E la storia che il gioco non è messo in pratica che vuol dire?

        • by SanTommaso

          Ti ho risposto sopra ma ribadisco qui.

          Vuole dire che Camila deve seppellire di vincenti la sua avversaria. Quando dice che a tratti contro la Keys la Top10 sembrava Camila, dice questo. Infatti reputa il gioco della Konta “non estremamente brillante” anche se solido. Quello di Camila “incredibile”. Mi sembra chiaro.

  13. r.b. by r.b.

    Bella l’intervista di Sergio Giorgi… Sottolineo questo passaggio:
    “ma il suo tennis rimane incredibile. Bisogna metterlo in pratica però…”
    Camila dichiarò qualche anno fa in una intervista alla rivista “Il Tennis Italiano”: “A me piace tirare forte, ma bisogna anche prendere il campo”…
    Il servizio non è un problema, vero, ma la gestione dei game di servizio sì, il tennis è uno sport dove la solidità e la consistenza sono essenziali… Avere un gran tennis ma senza solidità non serve purtroppo a niente….

    • by lucio

      È chiaro che Sergio non è’ uno sprovveduto come alcuni commenti vorrebbero figurare.
      È consapevole dove bisogna lavorare e nessuno conosce meglio di lui la figlia.
      Chiarisce i comportamenti di alcuni componenti Fit francamente ingiustificabili che rispecchiano l’ottusita’ della gestione di molti centri tennis dove vengono ad esempio privilegiati i ricchi soci anziani invece di coltivare ed aiutare le giovani promesse.

  14. Madoka by Madoka

    Cosa leggono i miei occhi.

    “il 2016 sia stato il peggior anno da tanti anni a questa parte”. Incontrovertibile.

    “la battuta, una volta per tutte, non è il problema di Camila” Cosa che vado ripetendo da anni, il problema di Camila non è nella battuta.

    “come ad esempio la sua posizione in campo. Cami’ è una giocatrice potente e che gioca profondo e quindi deve imparare in maniera più costante a stare un passo più indietro, per avere più spazio per i suoi attacchi.” Benedetto Sergio Giorgi. La posizione in campo, più arretrata, un risposta, in uscita dal servizio, durante gli scambi. Sono anni che vado gridando ciò prendendomi gli spernacchi e gli insulti dai soliti meschini, ma vedo che Sergio è d’accordo con me.

    “il sapere tenere alta la concentrazione per tutta la partita e per tutto il torneo. Deve riuscire a ‘stare nel match’ durante tutta la partita e per tutto l’arco del torneo.” Altra cosa che vado ripetendo da un bel po’. Non puoi vincere il primo set e poi avere un enorme passaggio a vuoto nel secondo. o lottare e vincer e il secondo e poi andare in 10 minuti 4-0 al terzo.

    E’ confortante sapere che chi di dovere ha molto ben chiaro quali siano i maggiori problemi di Camila.

    Però allo stesso tempo non è ripetendo che tutto andrà bene, che tutto si sistemerà, che le cose andranno per il verso giusto, bisogna lavorare bene.

    Si è aperto qualche spiraglio di luce, in questo 2016 di solo ombre.

    • Lucia by Lucia

      La diagnosi e’ facile, il problema e’ la terapia.

      • r.b. by r.b.

        La terapia è semplicissima, sparare a tutta aumentando i rischi e senza mai rallentare il braccio… al servizio forzare la seconda a 170 km/h e in risposta rispondere DENTRO il rettangolo del servizio….
        In difesa non alzare mai topponi ma sparare sempre il vincente da tre metri fuori dal campo, in attacco giocare lo schiaffo al volo dalla riga di fondo…. 🙂

    • by SanTommaso

      “Quando viene brekkata, spesso non è a causa del servizio, sono altri i problemi, come ad esempio la sua posizione in campo. ‘Cami’ è una giocatrice potente e che gioca profondo e quindi deve imparare in maniera più costante a stare un passo più indietro”.

      Sergio Giorgi

      p.s.: ah, quindi si può essere breakkati in risposta? Caspita, non lo sapevo! Perché Sergio parla di posizione in campo quando viene breakkata, tu di posizione in risposta. Che peccato.

  15. by lucio

    Qualcuno ha l’entry list aggiornata delle qualificazioni di Mosca ?

  16. riccardo by riccardo

    L’intervista è davvero interessante anche perchè chiarisce in maniera inequivocabile, inoppugnabile e quindi ci possiamo anche mettere una pietra sopra, che il gioco espresso da Camila ha bisogno di correttivi perchè cosi come è adesso non è vincente.
    Già questa consapevolezza espressa in maniera chiara è un fattore positivo.
    vedremo nel 2017 cosa accadrà.

  17. robdes12 by robdes12

    Beh, r.b. che effetto fa a leggere dal diretto interessato che avevi ragione su quasi tutto? 😉
    Forse è uno sfottò, perchè davvero pare che venga suggerito tutto e il contrario di tutto. Posizione più arretrata? E da quando? Ricerca frequente del gioco di volo? Che possa essere ottima alla voleè s’è capito da almeno due anni, ma dove sarebbe questa frequenza sinceramente mi sfugge. Che giochi spesso da metà campo si, ma incollata alla rete, boh…il servizio è migliorato? in che cosa? Penetrazione? Angolazione? Ace? Precisione? Mah.

    • r.b. by r.b.

      Macché ragione, io sono un semplice appassionato di questo sport che amo a prescindere da Camila (e da Ana)…. 🙂
      Tecnicamente non capisco quasi niente, non sono un esperto come Riccardo…

      • robdes12 by robdes12

        come avrai capito io sospetto che molto di ciò che c’è scritto là sia abbastanza creato dalla penna che lo riporta. Le dichiarazioni sono zeppe di contraddizioni, soprattutto rispetto alla condotta di gioco mostrata in gara (per lo meno nelle partite perse). Se non devi “pensare” mi dici come ti rendi conto della posizione in cui sei per collocarti poi in posizione più arretrata? Infatti nelle sue partite più prestigiose lei scambiava dalla riga di fondo, per poi andare verso il centro del campo a seguire per eventualmente chiudere un colpo molto profondo. Ci ha massacrato Azarenka sull’erba con questo schema, sacrosanto, e pure le varie Woz, Petko, Aga, Masha, Pennetta. Era quello il suo gioco, nonostante colpi vincenti o quasi li seguiva verso la rete per trovarsi così sempre in vantaggio se casualmente qualcosa veniva rimandato. Anche con la Keys nei giochi in cui aveva preso il sopravvento è stato quello lo schema vincente. La vecchia Camila era molto più precisa e varia. quella dell’ultimo anno per nulla. Dopo l’Olanda s’è rotto qualcosa. Meno male che ce lo fanno sapere.

    • by paolo82

      Ho letto, c’è da mettersi le mani nei capelli. Adesso non c’è più alcun dubbio di chi è la colpa del “non gioco” di Camila. Sempre più convinto che deve assumere un vero allenatore.

  18. Ace by Ace

    Credo che Sergio e Camila siano super concentrati sul finale di stagione e sulle occasioni disponibili per prendere qualche prezioso punticino. Poi immagino che proveranno a staccare un po’ e questo potrebbe essere già molto utile. Successivamente io mi aspetto delle sorprese. Il periodo di stallo si è prolungato davvero a lungo ed io sono dell’idea che uno geniale come Sergio farà una mossa a sorpresa. Non so quale, ma non mi sembra il tipo da lasciare che questa situazioni si trascini stancamente e proverà a giocare qualche carta.
    Non mi sorprenderebbe se fosse lui, visto che sappiamo che Camila è contraria, ad imporre il fatto che lui si metta da parte dal punto di vista tennistico e continui come manager. Io non sono mai stato favorevole a questa opzione perché mi sono innamorato della loro storia, del fatto che sono partiti dal basso senza nulla e sono arrivati fin lassù. Ritengo ancora assolutamente corretto che ci vogliano provare insieme, ma credo che una smossa sia necessaria e che questa, la più forte, possa venire proprio da Sergio. Vedremo. Qualcosa per l’anno prossimo si inventeranno di sicuro. C’è bisogno di una sferzata per cambiare il ritmo e ritrovare la giusta fiducia nei propri mezzi.
    Ovviamente da loro tifoso(Giorgi+Giorgi, il doppio più forte del mondo) accoglierò con entusiasmo qualsiasi novità! Sono sempre convinto che si tratti di avere pazienza e di trovare la strada giusta per arrivare in alto….i numeri ci sono!

  19. by paolo82

    Mi pare fossero sul 3-2 per la Keys (non sono sicuro), 15-15, la Keys sbaglia per tre volte la prima di servizio e serve tre seconde………cosa fa Camila? tre risposte in rete di seguito col rovescio…sulla seconda……..gioco Keys 4-2 per lei. Ma dai!!!! Con questa testa non si va avanti.

    • r.b. by r.b.

      Ricordo anche il game del break a favore di Camila nel secondo set… prime due palle break, Madison serve due seconde, risposte entrambe in rete. Terza palla break, Cami risponde in campo e Madison sbaglia tirando lungo e break fatto (poi rivelatosi inutile ma vabbé)…. Per la serie, capisco essere aggressivi, e condivido, ma se la risposta non prende il campo, il punto non lo farai mai…. 🙂

  20. by First

    Direi che complessivamente il tennis di Cami è parso allo stesso livello di Keys e molto migliore della sua classifica, tranne che il servizio e la risposta, due colpi da fermo che si possono ben allenare e migliorare.
    Sul servizio di Madison non si è giocato affatto, mentre su quello di Camila c’è stata battaglia, con degli scambi anche interessanti e bei punti della nostra.

    Il servizio, specie da sinistra, è parso poco incisivo e non ha dato difficoltà all’avversaria, perché troppo piatto e centrale anche se potente. La risposta è il vero punto dolente, bisogna attaccare di meno e mettere più in sicurezza la risposta, anche arretrando ulteriormente se necessario.
    Resto convinto che Camila possa fare molto ma molto meglio, e che ci vorrà tempo e pazienza…

    • r.b. by r.b.

      …tranne che nel servizio e nella risposta….
      Hai detto niente! 🙂
      Comunque condivido la tua analisi.

      • by First

        Ci sono anche altri problemini variegati, fase difensiva, scambi prolungati, poca varietà nei colpi, ma nel panorama attuale del tennis femminile nessuna brilla particolarmente per completezza, Camila può benissimo competere ad armi pari con tutte.

        Se migliorasse il servizio (poco) e soprattutto la risposta (tanto), sarebbe comodamente in top-ten…

        • by First

          Intendo dire che non è così fantascientifico apportare i dovuti miglioramenti su due colpi da fermo, così come sono state già migliorate altre fasi di gioco in cui si vede più controllo e meno rischio nella chiusura dei punti rispetto a qualche tempo addietro.

          I famosi teloni o la rete ieri sono stati centrati quasi tutti sulle risposte, o sbaglio?

    • by paolo82

      Condivido che la risposta è il vero punto dolente.

  21. enzo by enzo

    Tornando alla partita di ieri e dopo averla rivista ( c’è ancora qualcuno che rivede le sconfitte…),devo dire che è stato un match equilibrato . Camila ha avuto anche la possibilità del 5-2 nel 2°.
    La differenza l’ha fatta questo dato:
    –Keys : aces 6 —DF 0
    –Cami : aces 1 —DF 7 ( ha fatto un ace non registrato)
    Il servizio si conferma il problema principale di Camila in questo anno e nell’ultima parte del 2015.
    Non si può farsi brekkare 5 volte su 10 turni da una che ha poi il servizio di Madison.
    Vuoi per le modifiche non ancora ben ” digerite” ( non tira più sempre piatto, ma spesso in kick o slice), vuoi per la mancanza di fiducia per i risultati che non arrivano, l’efficacia del servizio di Cami è sensibilmente sceso.
    Qualche dato ? :
    –2012 : 72,0% di SGW ( games di servizio vinti)
    –2013 : 75,1%
    –2014 : 72,6%
    –2015 : 67,8%
    –2016 : YTD circa 62% –Ieri con Keys 50%
    Il dato di SGW fino al 2014 era paragonabile a quello delle top ten.

    • TEUS by TEUS

      Io, se riesco, rivedo ogni match di Camila, enzo. 😉

      Ho preparato come al solito il mio personale tabellino: ho contato 17 winners (tra cui 3 servizi vincenti) e 18 errori gratuiti per Camila nel primo set; 10 winners (tra cui 3 servizi vincenti) e 4 errori gratuiti per Keys.
      Nel secondo: 14 winners (tra cui 4 servizi vincenti) e 14 errori gratuti per Camila; 7 winners (tra cui 3 servizi vincenti) e 8 errori gratuiti per Keys.
      Totale: Camila (31 winners e 32 gratuiti); Keys (17 winners e 12 gratuiti).

      I numeri dicono che Kyes, nel primo set, non era alla portata della Camila attuale e che invece il secondo è stato combattuto ad armi pari.

      Sì, Camila ha messo a segno un ace sulla palla del 3-4 nel primo set. Se sommiamo l’unico ace ai 7 servizi vincenti, si vanno a compensare i DF. Kyes non ha DF e 12 punti ottenuti direttamente con la battuta se consideriamo anche i servizi vincenti (ma che avesse un servizio migliore, lo sapevamo anche prima dell’incontro).

      In conclusione: compilando i miei tabellini noto che molto spesso gli erori gratuiti (così come i winners) di Camila, giungono “a grappoli”. Da ciò deduco che il problema principale è mentale (si può comunque sensibilmente migliorare con gli anni da questo punto di vista).

      Oramai è chiaro quale strada vogliano percorrere i Giorgi e il dato più significativo è questo: Camila è in grado di mettere a segno una trentina di winners a match contro chiunque. Le straordinarie qualità offensive della ragazza sono innegabili (sarebbe opportuno, secondo me, aumentare di molto le discese a rete) e se dovesse trovare la quadratura del proprio gioco…

      Siamo sempre in meno a credere in questa ragazza, pazienza. Io resto tra gli ottimisti.

      Vamos flaca! Non sei sola.

      • r.b. by r.b.

        Condivido e sottolineo il punto: un errore ogni tanto si può anche fare, purché rimanda isolato, sono gli errori “a grappoli” che conducono alla inevitabile sconfitta.
        Lo stesso per i DF, certo che si possono fare, ogni tanto però…. se in un game fai due DF e due gratuiti, sarà veramente difficile portarlo a casa….

      • doherty by doherty

        purtroppo c’è da considerare che cami puo’ fare una trentina di vincenti contro chiunque,ma di solito fa’ anche una trentina di UE contro chiunque…

        come dice il tuo tabellino ancora una volta,come quasi sempre accade, non ha vinto chi ha fatto più W ma chi ha avuto il rapporto W/UE migliore

        • TEUS by TEUS

          Certo, in pratica vince sempre chi ha il rapporto W/UE migliore (pensavo fosse sottinteso).

          Per quadratura del gioco intendo proprio migliorare questo rapporto.

      • robdes12 by robdes12

        Molto interessante.
        Non ti sembrano un po’ troppo pochi i 4 uf della Keys? Lei di solito ne commette di più. E’ possibile quindi dedurre che a differenza del secondo set, Cami non ha dato nel primo il tempo all’avversaria di farne come dai suoi standard tipici? Ovvio, se sul suo servizio non le fai neanche scambiare il primo dritto o rovescio perchè rispondi in rete, non le dai modo che abbia occasione di sbagliare (quando invece c’era precisione dopo due corse sbagliava eccome visto che finiva quasi addosso agli spettatori). Anche qui molto è dovuto a insipienza tattica. A un certo punto una deve pure leggere le debolezze dell’altra, a meno che non la stia surclassando.

  22. by lucio

    Un occhiata al torneo di Mosca.
    Dovesse riuscire a qualificarsi le partecipanti mi sembrano, pur essendo un premier, di un livello similare all’international lussemburghese.

  23. r.b. by r.b.

    L’ho scritto in parte durante il match ieri…
    Per vincere un match devi vincere i famosi game…. I game sono di due tipi, di servizio o di risposta (a dire la verità c’è anche il tie break, ma bisogna arrivarci)….
    Partiamo da quelli di risposta: ok che Madison serve bene, ma se non tieni quasi mai la risposta in campo, nemmeno sulla seconda di servizio, e vai sistematicamente sotto 40-0 o 40-15, sarà veramente dura fare qualche game in risposta (i famosissimi “break”).
    Game di servizio: qualche game Camila lo ha giocato proprio bene, ma evidentemente non basta, quello che ci vuole al servizio è la famosa “solidità”. Non disponendo di un servizio risolutivo (alto numero di ace e servizi vincenti), la risposta dell’avversaria arriva quasi sempre e bisogna conquistarsi il punto nello scambio… Se si fanno 2 doppi falli e due gratuiti, capirete che vincere il game diventa quasi una “Mission: impossible”…. 🙂

    • by paolo82

      Non fa una grinza! Il problema è che chiunque capisca qualcosa di tennis lo sa, tranne Camila e staff, quindi o non capiscono di tennis o sono ottusi o peggio….

  24. by lucio

    Camila ha bisogno di alleggerire la pressione , trovare sicurezza e convincersi che deve assolutamente giocare con la completezza dei colpi che quest’anno hanno cercato di fargli assimilare.
    Nella difficoltà non deve fare solo ciò che le risulta più semplice perché non basta, la conoscono e sanno che la solidità non è il suo forte.
    Il servizio rispecchia il suo stato d’animo.
    Deve trovare continuità nelle vittorie incontrando giocatrici più alla sua attuale portata e sopratutto deve giocare più partite …………non più tornei e quindi bisogna fare quelli giusti…..almeno per un po’ , consolidare la classifica e giocare più serena.
    Poi potrà tornare a battere le top ten, ma solo assimilando i nuovi colpi migliorando assolutamente il servizio.
    Spero giochi a Mosca visto che non si è iscritta in Lussemburgo ……torneo molto più logico per lei.
    Se penso a tutti gli international ai quali poteva partecipare da tds acquisendo molto più facilmente punti….invece ora rischia di fare le qualificazioni anche lì .

  25. Giacomino by Giacomino

    Ragazzi, è un anno da dimenticare….la mia trombetta è finita chissà dove !!!
    La mia impressione di questo ultimo periodo è simile a quella di TEUS. Camila fa fatica nella gestione dei momenti in cui è in vantaggio. Questo aspetto nel gioco di Camila è presente realmente ? La mia è solo una impressione….. potrei/potremmo non essere nel giusto.

    In ogni caso, anche se la trombetta non squilla, Camila è sempre Camila e la sua bravura prima o poi verrà a galla per qualche bel risultato.

    Vai Camiiiii

  26. r.b. by r.b.

    Ragazzi, ho visto il match e il mito commento non può che essere largamente positivo…. Camila era strepitosa, elegante e bellissima nel suo completino nero…. Fascia nera in fronte, classe ne ha da vendere…. Davvero uno spettacolo per gli occhi…
    Ah, dimenticavo, il tennis? Non pervenuto, ma perché, ancora state a guardà il tennis? 🙂

    • by lucio

      Nessuno penso che razionalmente potesse veramente pensare che Camila potesse superare questo primo turno.
      Una tennista in grande convinzione contro una tennista ora senza certezze.
      Tutto si costruisce un passo alla volta partendo sempre però dalla base.

    • robdes12 by robdes12

      veramente è stata una partita che, per me, ha sciolto un enigma: la Keys difficilmente diventerà numoro uno, tennis troppo limitato, poca elasticità di gambe. E ho anche capito perchè Serena a dispetto di infortuni, distrazioni e simili è stata così a lungo al vertice; perchè lei di colpi solidi e risolutivi ne possiede 4, servizio, risposta, dritto e rovescio. Logico che affinati qua e là colpi complementari nel tennis femminile sia diventata la leader indiscussa (lo sarebbe pure quest’anno se avesse giocato qualche torneo di più). Che poi Camila avesse le armi per superarla si è lo stesso capito, solo che ora sono molto arrugginite.

    • by First

      Il vestitino nero era effettivamente molto bello e ben indossato, non c’è dubbio!

  27. enzo by enzo

    Ho potuto vedere solo la registrazione.
    Camila con il servizio che si ritrova quest’anno no può certo battere una come Madison che nella solidità del servizio ha la sua arma migliore.
    Questo maledetto 2016 sta per finire: è l’unica nota positiva.

  28. hector by hector

    Non ho visto il match, ma fonti bene informate presenti in loco mi hanno regalato uno sgub senza precedenti. Pare che tutti i giudici di linea abbiano considerato per entrambi i set buoni i colpi di Keys e fuori quelli di Camila. Un vero e proprio gombloddo planetario.

  29. mf by mf

    Vabbe dai ora c’è Mosca ultimo torneo dell’anno! E’ proprio vero anno bisesto anno funesto! Lo è stato non solo per Cami , ma per tutto il tennis italiano! Sulla partita di oggi che dire… solite cose break di vantaggio , poi perso , doppi falli ecc…
    In precedenza avevo detto che non mi sarei aspettato più di tanto in questi ultimi tornei e infatti quello che è stato, è stato e sarà… Il dispiacere c’è sempre! Sta di fatto che se Camila vuole arrivare in alto non è che deve mettersi ad alzare topponi e fare back di rovescio o chissà cosa … Semplicemente deve sistemare il servizio… è proprio quello che deve migliorare! Troppo discontinuo non ha mai la sicurezza di portarselo a casa !! Con la velocità che ha dovrebbe avere il doppio se non il triplo di rendimento con esso… Ma parlare attraverso uno schermo è troppo facile!
    Io credo ancora e crederò sempre in Camila ! Ma con questo tipo di gioco bisogna avere almeno un fondamentale solido se si vuole andare nelle posizioni che contano!! Forza Cami ! Sotto con mosca 🙂

    • mf by mf

      Inoltre mi sembra che abbia perso quella rapidità quella esplosività che la caratterizza ! Oddio è sempre impressionante la sua velocità di piedi eccetera , ma mi dà l’impressione che Cami sia più “rassegnata” !
      Ho messo a confronto questi highlights https://www.youtube.com/watch?v=lOK-ZaK2FzU ( Petkovic Linz 2014) con la partita di oggi e che dire quella è la vera Camila che non vedo dalla partita con Aga a Katowice 2015 … Mah io sono fiducioso per il prossimo anno!! Forza camiii!!

  30. by liberamor

    Dai Camila!!!
    Sei la più brava e bella del circuito.

  31. Lucia by Lucia

    Non c’e’ che dire , pronostico azzeccato . 🙂

  32. Ace by Ace

    Forza Cami!!!!!!!!!!!!!!!!

  33. TEUS by TEUS

    C’è da tempo oramai un evidente problema, accentuato da un periodo in cui Camila, a causa dei pochi risultati, ha scarsa fiducia, nel gestire le situazioni di vantaggio (anche nell’ambito del singolo game).
    Rimane comunque una tennista, tra le poche al mondo, in grado di comandare il gioco per lunghi tratti contro chiunque.

    Arriveranno tempi migliori, flaca. Forza e coraggio!

  34. r.b. by r.b.

    Niente di nuovo….

    • robdes12 by robdes12

      errore, è la prima volta del nero, colore che io chiedevo da un anno.

      • by FF.CC.

        meraviglioso il nero oggi.

        brillerà a Mosca

      • r.b. by r.b.

        Acc… di nuovo bacchettato dal prof…. 🙂 🙂

        • robdes12 by robdes12

          ti ricordi quando scrissi che non capivo come mai la madre non la mandasse in pista vestita di broccato nero? Con la sua pelle chiara e l’eleganza naturale che ha sarebbe sembrata una debuttante al ballo della corte austriaca. Ci avevo preso.

  35. fabius by fabius

    E’ andata come doveva andare, come si sapeva che sarebbe andata, ma con qualche rimpianto in più.
    Al terzo set ad un certo punto ci ho sperato davvero, pazienza.

    L’incontro non era importante, primo turno di un international, ma era difficile.
    Chissà se mai capiterà la combinazione di incontro difficile ma importante, o meglio ancora incontro importante e non difficile?

    • robdes12 by robdes12

      si, capiterà, primo perchè è la logica dei grandi numeri, secondo perchè penso si stia stufando di perdere. Capiterà, l’importante è che poi sappia capitalizzare per quelli successivi.

  36. by FF.CC.

    quindi ora le quali a Mosca?

  37. riccardo by riccardo

    No , non passa il treno, purtroppo.
    Secondo set buttato via. Troppi errori. tanto dispiacere e poco da dire…….

    • doherty by doherty

      c’era lo sciopero…:-)

    • robdes12 by robdes12

      ma perchè, se anche avesse vinto che cosa sarebbe cambiato? Non è vincendo un international che si salvava la stagione, e non è andando in finale che si sarebbero avute conferme di qualcosa, ci sono già passati più volte e ogni volta non è stato il segno di nessuna svolta. La palla del secondo possibile break ottenuta grazie a una risposta bloccata con la Keys incapace come tutte quelle come lei di controllare palle a cui non possono appoggiarsi è stata poi vanificata da due risposte successive in rete e una fuori, e poi da lì accumulo di errori. Quello che deve acquisire è la continuità, e non gli exploit. Non so se andrà a Mosca, ma anche lì sarà comunque un viaggio inutile. La giocatrice attuale va probabilmente decostruista e riassemblata. Che primo turno è quest’anno? il 12esimo? E’ la stessa sorte che stanno subendo tante giovani la cui marcia inarrestabile s’è da mesi impantanata. Il tennis attuale manca proprio di quello che dicono ste’ signorine, di gioco. Infatti la Kerber è numero 1 mentre le altre bombardiere si dilettano a tirare ogni tanto bei colpi. Poi però si accorano per tutte le altre sciocchezze che combinano. Il cervello non è un optional, mi auguro che un giorno se ne accorgano.

      • riccardo by riccardo

        Non sarebbe cambiato niente per quanto riguarda il 2016 che rimane un anno davvero brutto. tuttavia, da qualcosa si deve pur partire. Non penso che Camila debba azzerare tutto e ricominciare. Sai bene che non è praticabile.
        Lei non sarà mai una tennista che può vincere 6-7 tornei l’anno su questo siamo tutti d’accordo. Il suo tennis non lo consente, è troppo dispendioso. Tuttavia, migliorando alcune cose , si può sperare di fare qualche bel risultato.
        Giocando cosi purtroppo , non si vince niente. Insomma, questa non so se siete d’accordo, non è nemmeno alla lontana la Camila del 2013-2014, gioca peggio, questa è la mia impressione . Sbaglierò ma mi pare che non sia chiara quale sia la strada, ma magari non è chiara a me e loro invece lo sanno.

        • robdes12 by robdes12

          ma un paio l’anno sì, e anche magari arrivare stabilmente a quarti e ottavi. Io siccome mi ero dimenticato dell’incontro ho visto solo dal 4-2 del primo set, però nel secondo quando ha giocato, diminuendo i rischi, variando un po’ di più con le discese e direzioni s’è visto che il suo gioco a potenza non massimale è più che sufficiente per domare una Keys, poi ha ripreso a fare la “senza controllo” tutte righe e ribattute solo difficoltà massima e ha perso due servizi di fila. Il problema non è più l’assenza di difesa, è che non ha più controllo sui suoi vincenti. Per altro senza più lungolinea di rovescio avrai notato che è obbligata a tirare più affondi e cade proprio nel terreno a lei più infido, la consistenza nel palleggio. un tempo ne faceva di punti con quel colpo, ora appena il primo va in rete non lo fa più. Segno che lei sa che il colpo non è più in suo controllo. Ora, siccome non l’alleno io, mi spieghino com’è che un colpo che si portava da casa un tempo ora le è diventato ingestibile. Un torneo o due alla fine lo vincono quasi tutte, essere forti significa altro.

          • r.b. by r.b.

            Questa tua tesi è l’esatto opposto di quella di Tommaso….

            • robdes12 by robdes12

              i topponi li ha alzati di sua volontà, e s’è pure arrabbiata quando uno è uscito di poco, perchè in effetti ci avrebbe fatto il punto. Se impara ad averli come elemento del repertorio, data la sua velocità di gambe, potrebbe tornare su qualsiasi angolo delle altre. Infatti anche ieri a toccare palle impossibili per le concorrenti ci riusciva, pensa che potrebbe fare se anzichè il tergicristallo sapesse tirare palle per riprendere posizione. Per altro sul servizio Keys tenti sempre la risposta violenta? Con palle che vanno a 190? Se se un maschio forte si, ma una donna non può avere la forza per contrastare i bolidi. Riguardo la tesi non è tale, è solo una somma: gioco x = uscite al primo turno a iosa e perdità di una sessantina di posizioni; gioco un po’ diverso forse qualche punto in più te lo dà. Per te è un caso che Kerber sia numero uno e Svitolina e co. siano così presenti nelle prime 50? I nuovi attrezzi potrebbero anche favorire quelle che difendono, e il lavoro, perchè quello è il tennis pro, non è un’esercizio di stile. I prototipi rimangono in fabbrica, non si mettono sul mercato.

        • robdes12 by robdes12

          intendo ricostruire la percezione del gioco, non giocare tutti i punti fondamentali come fossero il primo quindici dell’incontro. E soprattutto presa una linea seguirla con più continuità. Oggi eravamo tornati al gioco di rete più praticato, magari a Mosca farà una voleè in tutto il torneo. Da quello che ho visto a rete ha fatto quasi sempre il punto, e non tutti i colpi erano facili, il dritto in top è stato efficace, il servizio in alcuni game molto buono in altri inutilmente falloso. Ma se hai una sola palla break non tenti la risposta vincente sul servizio della Keys, su quello della Errani sì.

  38. doherty by doherty

    purtroppo ora come ora cami in modalita’ santa claus non ha possibilita’ di vincere con giocatrici come keys…
    peccarto perchè il secondo si poteva vincere,ma ci vuole piu’ solidita’ e consistenza altrimenti i sogni rimarranno tali

    vamoooooos !!! cami..

  39. by fraronz

    Keys ha usato solo due tattiche 1) servizio 2)rimandare di la le palle..
    ennesimo primo turno con rimpianti .

  40. by SanTommaso

    Vince la Keys. Parole sue nell’intervista post match: è stata “focused on my game”.

    • doherty by doherty

      certo..ma her game è un gioco solido e fa’ leva su un ottimo servizio..
      cami’s game è troppo discontinuo per poter essere produttivo

      • doherty by doherty

        quindi credo che a cami convenga cercare di modificare il suo game tenedo conto delle sue attitudini

    • r.b. by r.b.

      Ha detto pure: “I kept the ball inside the court lines”… O forse no, mi sono sbagliato…. 🙂

  41. Gianlu by Gianlu

    Peccato.

  42. Gianlu by Gianlu

    Quelle palle in difesa le deve alzare per prendere tempo e rientrare al centro della pista. È un errore che fa spesso.
    VAI CAMI!!!

  43. by FF.CC.

    spalle al muro

  44. doherty by doherty

    siamo scesi alla stazione sbagliata…speriamo passi un altro treno…

  45. doherty by doherty

    brava !!

  46. doherty by doherty

    il treno è arrivato…l’abbiamo preso per un pelo..forza adesso !!!

  47. Gianlu by Gianlu

    Per la prima volta l’ho vista rispondere con i piedi fuori dal campo.

  48. r.b. by r.b.

    3 Palle break:
    prime due risposta non in campo: palle break annullate
    terza palla break: risposta in campo, Madison sbaglia: break fatto!!!!
    🙂

  49. Gianlu by Gianlu

    Vamos Cami!

  50. doherty by doherty

    cerchiamo di stare attaccati e di prendere l’occasione che arrivera’ sicuramente..

  51. by FF.CC.

    daje sto secondo set

  52. r.b. by r.b.

    SINTESI PRIMO SET
    Molto bene Cami e il completino, davvero strepitosi! Il tennis un po’ meno…. 🙂

  53. r.b. by r.b.

    2 doppi falli e due gratuiti…primo set andato!!!!! E non torna!!!! 🙂

    • doherty by doherty

      è dura…perchè keys a parte il game del break sembra non faccia fatica a tenere il servizio..mentre cami deve sempre lottare (tranne una volta)

  54. by paolo82

    A parte i tanti errori gratuiti (dovuti secondo me alla poca abitudine alla partita, gioca troppo poche partite ufficiali), solo io vedo più razionalità nell’approccio di Camila? Risponde più arretrata, non cerca le righe ed è meno precipitosa…………questo mi piace. Forza Camila avanti così.
    E il completino? bellissimo. E poi c’è il marchio Giorgi o sbaglio.

  55. r.b. by r.b.

    Game di servizio impeccabile… giocasse sempre così… pure ace sulla palla game!
    Che abbia chiuso il recinto quando i buoi…. 🙂

  56. r.b. by r.b.

    O si ha un gran servizio e si chiudono i punti subito oppure bisogna essere solidi negli scambi…. qualcosa bisogna pur avere…

  57. r.b. by r.b.

    La mia linea è sempre stata…. sosteniamo Camila durante il match, tifiamo a favore… 🙂

  58. doherty by doherty

    meno male 2 pari…ora bisogna tenere questo game senza far fatica pero’..

  59. by SanTommaso

    Due palle break nel terzo game: sulla prima Camila spara un rovescio lungolinea che passa a un dito dal nastro e finisce vincente a una spanna dalla riga di fondo. Sulla seconda gioca un toppone “in sicurezza” che finisce un metro largo. uno dei due è “il suo gioco”, l’altro no e si è visto.

    • r.b. by r.b.

      Se ha deciso di giocare così saranno anche problemi suoi…. anche tu vuoi una Camila diversa da quella che è…. 🙂

      • by SanTommaso

        Vorrei che facesse quello che sa fare meglio. Me se vuole perdere i punti giocando in un modo che non conosce, ci sto. Basta che non si dica che è il modo giusto di giocare.

  60. doherty by doherty

    quando keys gioca profondo sul dritto cami va’ in difficolta’…tanti errori..

  61. by giacomo carbone

    io vedo la solita sequela di errori gratuito impressionanti, ed è un peccato perchè certo camila non è inferiore….ma con queste solite medie…

  62. doherty by doherty

    forza cami !!!

  63. Lucia by Lucia

    Per me oggi Camila parte favorita. Siete autorizzati agli scongiuri 🙂

    • enzo by enzo

      Sai che ho anch’io la stessa sensazione .
      Madison va ogni tanto in confusione anche se è molto più solida di due anni fa.
      Dai Cami , facci almeno divertire.

  64. Ace by Ace

    Forza Camila, guarda solo avanti e facci divertire!!!
    Ricorda che ci sono un sacco di tifosi che ci credono sempre e aspettano con fiducia…anche se magari non scrivono più tanto sul tuo sito e non si divertono a seguire le solite polemiche tra maestri, professori, insegnanti e unti da Sergio! 😉
    Vogliamo vedere il tuo grande tennis! Regalaci spettacolo!

  65. by FabrizioF

    Leggo cose incredibili come sorteggi pilotati e altre fesserie.
    Poi voglio ricordare a tutti che Camila Giorgi pochi anni fa surclassava la Keys 62 61 in meno di un’ora, faceva partita pari con la Pliskova che proprio a Linz la sconfiggeva in finale solo di un soffio, sconfiggeva gente come Wozniacki, Sharapova, Azarenka.
    No, il problema non è il sorteggio, perché nella sua carriera Camila ha dimostrato di avere il gioco per battere chiunque. Il problema è superare la paura di vincere, che la attanaglia da un po, anche a causa di una serie di risultati negativi, spesso immeritati.
    Io non so come possa fare ma se riuscisse a superare questo problema psicologico le tornerebbe la sicurezza e la rivedremmo tranquillamente tra le prime trenta al mondo.

    • fabius by fabius

      Magari qualche buon sorteggio, qualche normale sorteggio, con incontri plausibili e qualche meritata vittoria aiuterebbe un pochino anche a livello psicologico, o no?

    • by Vale90

      dici bene “pochi anni fa”
      Purtroppo la Keys incontrata in Fed Cup e la Pliskova qui a Linz hanno dato una scossa al loro gioco, con miglioramenti degni di farle approdare fra le top players. Con questo non dico che Cami non ne abbia le potenzialità, ma fino ad ora gli adeguamenti apportati al suo gioco non hanno ancora dato i loro frutti. Speriamo che questi arrivino presto e che anche Cami possa finalmente fare il salto di qualità che merita perchè non ha assolutamente niente da togliere a Keys, Pliskova o a qualsiasi altra top player! Spero che Flaca arrivi a questo torneo concentrata e senza paure!

      • r.b. by r.b.

        La differenza è che le altre qui citate ogni tanto (non sempre) giocano concentrate e la palla prende il campo invece della rete o dei teloni… 🙂
        Chiaro, sono ancora abbastanza discontinue, ma nel tennis questo non va male se si gioca ad es. uno Slam alla grande…

        • fabius by fabius

          Io la faccio semplice.
          Le altre hanno messo su muscoli, e c’era il telaio per farlo.
          Camila invece ne ha persi, il telaio è quello che è, ma nel 2014 c’erano i muscoli giusti e si vedeva.
          I muscoli non servono per tirare più forte, per quello basta la velocità di braccio, ma i muscoli consentono un maggiore controllo dei movimenti.

  66. riccardo by riccardo

    Pure il buon Avadar è sparito…. mah…..

  67. r.b. by r.b.

    Domani si gioca a mezzogiorno!
    Eurosport trasmette?

  68. hector by hector

    Mezzogiorno di fuoco.

  69. riccardo by riccardo

    Cioè ma fatemi capire, si sta discutendo ( o litigando ) per cosa???
    Ancora per i sorteggi??

  70. by SanTommaso

    @FF.CC.,
    sì mi ricordo bene quella storia. Ribadisco che quell’account non può essere preso seriamente in considerazione. E non perché sono quello che va sempre “contro” le voci “contro”, ma ognuno può controllare da sé cercando l’utente su twitter e leggendo il tenore dei suoi tweet.
    Questo l’account: @Browniejfb
    Questi alcuni esempi di “pensieri” espressi…

    @allisonscag Happy Birthday, Sweetie❣️ September 21, 19() was a VERY good day❣️ Hope you have a great day❣️

    @JewelStaite I still think you look beautiful! Always have and always will❣️❣️

    @BethRiesgraf HAPPY #*th BIRTHDAY, SWEETIE! AUG. 24, 19&* WAS A VERY GOOD DAY!

    @maggielawson HAPPY #^th BIRTHDAY SWEETIE August 12, 19*) was a VERY GOOD DAY!

    @cavs HOW much did the NBA and ESPN give you guys to throw game 3?TOTALLY ridiculous play from ALL!! won’t get the and that way!

    @WTA @MirzaSania ??? How does one person stand alone at the top of doubles ranking??

    Insomma, a metà tra uno stalker che augura a tutte buon compleanno perché quel giorno è il migliorissimo di semprissimo, uno che pensa che LeBron James si sia venduto gara3, uno che non sa come funziona il ranking di doppio. Non mi lancio su ipotesi di profili psicologici perché non è il mio campo, ma ripeto: ognuno controlli e si faccia la sua idea sul livello di credibilità dei tweet di questo profilo.

    • by SanTommaso

      Ecco anche il tweet a cui facevi riferimento tu…

      James Brown ‏@Browniejfb 19 lug Visualizza traduzione
      @WTA @CamilaGiorgi_it @GiorgiCamilla NOW WTA wishes they had done the draw the right way instead of trying to punish @GiorgiCamilla

      • fabius by fabius

        Non siate troppo severi.
        Ho letto un po’ dei sui tweet, ma l’avevo già notato prima come sostenitore di Camila, e non solo.
        Mi sembra una persona innocua, forse anche con problemi di mobilità che segue il tennis non tecnicamente ma con particolare attenzione alle spettacolo ed alle ragazze graziose e che danno emozione. Peraltro non ho visto commenti men che educati e di sostegno.
        Quel cenno al sorteggio con la Bouchard lo interpreto come una esclamazione, senza nessun ulteriore spessore.
        Gli stalker sono ben altri.

    • by FF.CC.

      bene, bravo. non c’è bisogno di stilare profili psicologici…ce ne sbattiamo.

      dal nostro punto di vista ciò che conta è che Cami putroppo si butta fuori dai tornei da sola senza necessità di ulteriori spiegazioni che non siano tennistiche

  71. r.b. by r.b.

    Piuttosto, ragazzi, qui c’è seriamente da preoccuparsi…. il vero motivo di preoccupazione non è il servizio di Cami, sempre ballerino e con doppi falli a catinelle, né la risposta costantemente sui teloni……né tantomeno Madison Keys….
    La preoccupazione è un’altra….. Ok che è iniziato l’anno scolastico, MA CHE FINE HA FATTO IL PROF?
    🙂 🙂 🙂

    • robdes12 by robdes12

      ha semplicemente fatto una promessa a qualcuno (non è il caso di dire a chi) e ha tutta l’intenzione di mantenerla. Per cui entro nella lista dei vari Avadar, Madoka, Andy etc etc. Niente di personale, ma le promesse sono promesse. E poi del tennis che ho visto quest’anno, fra maschi e femmine mi sono un po’ rotto. Pensa solo a quelle che si sono iscritte al torneo di Linz e perchè, e puoi trarre le somme di che periodo stia passando il tennis wta. Siamo arrivati alla giocatrice stagionale, nessuna a tempo indeterminato. E’ un pianto, alla faccia di tanti scienziati dell’allenamento. L’inverno già mette tristezza da sè, non è il caso di aggravare il lutto sorbettandosi certi emetici.

      • r.b. by r.b.

        Vabbè, comunque ci sei 🙂
        Spero comunque che tu continuerai a scrivere….. magari dopo una bella vittoria di Camila….

  72. hector by hector

    Della Keys keyssenefrega, poi Doi e infin Dodin.

  73. fabius by fabius

    Con la precisione e la pignoleria che mi contraddistingue quando mi impegno in attività futili, ho provato ad avere un riscontro oggettivo alla “sfortuna” di Camila.

    Ho verificato quante volte le giocatrici classificate tra 40 e 100 hanno incontrato una top 10 al primo turno di un torneo WTA,
    Ho escluso le top 40 perché ragionevolmente sono spesso TdS, e confonderebbero la statistica, e pure esclusa Sharapova per ovvi motivi, quindi l’indagine riguarda esattamente 60 giocatrici.

    I risultati sono questi:
    – 40 non hanno mai incontrato una top 10 al primo turno
    – 15 l’hanno incontrata una volta
    – 4 l’hanno incontrata due volte
    – nessuna ha incontrato una top 10 tre volte
    – una, una a caso .-) , l’ha incontrata 4 volte. Indovinate chi? E’ assurdo!

    La media è 0,45 volte, Camila 4 volte, dieci volte superiore alla media.

    E’ talmente assurdo che la pur grottesca ipotesi della “manipolazione” dei sorteggi non sembra neanche più così peregrina, tenuto conto del fatto che per i sorteggi è pubblica solo l’assegnazione dei posti delle TdS, le altre appaino già posizionate sul tabellone.

    Giustamente Tommaso dice a che pro chicchessia farebbe ciò, ma, grottesco per grottesco, pensare che le potenti case di abbigliamento sportivo siano “disturbate” dal fatto che i costumini di Camila siano sempre tanto più eleganti dei loro, e ne renda palese la pochezza, è poi veramente solo fantasia?
    E magari che l’annunciato lancio di una linea propria giustifichi una reazione nascosta ma decisa?

    OK, fantasie, però…

    • by yoppete

      No, non credo che “fantasie” sia il termine esatto.
      Sono enormi, monumentali, sesquipedali ca..volate e non posso credere, davvero, che qualcuno pensi “sul serio” che una cosa del genere abbia una qualche attinenza con la realtà.
      “Fastidio” delle grandi e potenti case di abbigliamento sportivo per i completini di Camila Giorgi ?!?
      E talmente tanto “fastidio” da manipolare, addirittura, i sorteggi?

      Se pensate davvero una roba del genere…ma no..dai, siamo su “scherzi a parte”…dai, e ditelo, su.. :O)

      • by FF.CC.

        visto che non sono un complottista vi ripeto quanto scritto qua quest’estate.

        in occasione di non ricordo quale torneo in nordamerica (possibile washington? si mi sa che era quello), visitai un profio twitter che era stato postato qui per vedere un filmato di cami.

        andato sul profilo twitter vidi il suddetto filmato e sotto c’erano dei commenti di utenti che io credo fossero USA visti i nickname e vista la lingua in cui si esprimevano.

        venni colpito da delle affermazioni molto sorprendenti: uno scriveva instead of punishin giorgi the wta could ….

        insomma invece di punire la giorgi la wta farebbe bene a… e non ricordo cosa avrebbe dovuto fare la wta a giudizio di questo signore. ricordo che si parlava di rilanciare la qualità del torneo comunque

        la cosa più sorprendente fu che i commenti di risposta erano un paio e tutti d’accordo con lo scrivente e nessuno gli diede del pazzo o del cospirazionista, anzi parlavano come se la cosa fosse scontata o risaputa.

        allora ho riportato la cosa su questo forum e la risposta di non ricordo chi di voi fu “tranquillo hai letto solo il commento di due imbelicci” ed ho lasciato perdere.

        continuo a credere che fosse il commento di due imbecilli e non credo che ci sia un complotto contro la giorgi, anche perchè non ce n’è bisogno. a farsi buttare dai tornei fuori è bravissima anche da sola.

        quindi ZERO COMPLOTTI, però a beneficio di chi la pensa diversamente sappiate che siete in buona compagnia anche all’esterto. ma se volete dimostrare qualcosa mi sa che vi tocca sbattervi un po’ e trovare non dico prove incontrovertibili ma almeno 3/4 prove indiziarie, ecco almeno quello si. buon lavoro

    • r.b. by r.b.

      Se volete la mia opinione spassionata, nella vita esiste anche la sfiga, e Camila ha avuto semplicemente sfiga nei sorteggi…. 🙂
      Speriamo di andare meglio l’anno prossimo!

  74. fabius by fabius

    Finora quattro top 10 incontrate, mercoledì la quinta.
    I risultati sono riassunti qui sotto.
    Kerber 5-7 6-3 6-0
    Serena 6-4 7-5
    Muguruza 6-2 5-7 6-4
    Vinci 2-6 6-3 6-4

    Vabbè, Camila ha sempre perso, ma ha sempre lottato fieramente, sempre in tre set eccetto che con Serena, due set combattuti e tutto sommato equilibrati..
    E’ quello che mi aspetto, una vittoria è fuori da ogni pronostico, ma, se sarà sconfitta, sarà sconfitta onorevole e lottata, Madison vincerà ma se lo dovrà sudare, e non sarà Camila a regalarle la partita.

    Ancora una volta Camila spenderà energie, perderà punti, perderà soldi solo per regalarci le emozioni che solo lei sa generare.

    Grazie Camila, fin da ora, comunque vada.

  75. r.b. by r.b.

    Camila non gioca neanche domani…. Chiaro gombloddo della Nike per favorire Madison e farla recuperare dal fuso. .. Non solo i sorteggi, qui hanno le mani in pasta dappertutto…. 🙂

    • riccardo by riccardo

      🙂 🙂 🙂 🙂 Gombloddo decisamente!!!!

    • fabius by fabius

      Questo è strasicuro, ordine di gioco gestito per favorire le “4 top10 4” che illustrano (e mortificano) questo torneo.

      L’anno prossimo andiamo ad Hong Kong!

      Austria ingrata, dopo quello che ti ho regalato..

  76. mf by mf

    Cami gioca mercoledì ….

  77. riccardo by riccardo

    Sorteggio complicatissimo, Madison non è quella che abbiamo battuto in fed cup qualche anno fa.
    E’ molto migliorata sotto tutti gli aspetti , ma la preferisco come sorteggio rispetto ad una Kerber oppure ad Aga .
    Intendiamoci, magari ci asfalta e va bene, però, non è una tennista con una varietà di gioco esaltante, è una picchiatrice, sbaglia tanto e non sa difendere molto bene.
    Partita a specchio quindi e non si sa mai Camila come si alzerà domani… In fondo non abbiamo tantissimo da perdere.
    Vale sempre tutto quello che ho scritto nei mesi scorsi ma sperare non costa niente.

    • r.b. by r.b.

      Assolutamente d’accordo…. temo di più le pallettare che la rimandano sempre di là con l’intento di far sbagliare Camila….. Se non fosse per le Finals di Singapore, non sarei affatto preoccupato. Dopo la semifinale a Pechino, sarebbe normale che Madison tirasse un po’ i remi in barca, chi glielo fa fare, ma avendo come obiettivo il Masters, a 21 anni…. c’è da essere seriamente preoccupati…..
      Non affronto neanche il tema secondo cui due anni fa, quando si incontrarono in Fed Cup, eravamo tutti convinti che, tempo un paio d’anni, sarebbe stata Camila ad approdare alle Finals e non Madison….

      • by lucio

        Meglio comunque incontrarla subito piuttosto che a un secondo turno per poi magari perdere e saltare anche Mosca.
        Sempre per la statistica più tds si incontrano al primo turno quest’anno meno se ne incontreranno nel 2017.

        • Massimiliano by Massimiliano

          Assolutamente vero, visto che oltretutto Camila giocherà mercoledì, e sabato iniziano le qualificazioni di Mosca.

        • hector by hector

          Pur non essendo esperto di statistica posso far notare che la tua seconda frase parte da un fondamento errato? Non vi è alcun legame tra i sorteggi del 2016 e quelli del 2017. Commetti l’errore di chi alla roulette punta sul rosso dopo che è uscito il nero per tre volte consecutive pensando di avere più del 50% di probabilità di vittoria, mentre ne ha qualcuna in meno del 50%. Questo ragionamento potrebbe avere un fondamento in una serie di mille lanci della pallina, dove i risultati tendono a stabilizzarsi intorno a una media, non certo per i pochi sorteggi che si svolgono ogni anno. Ogni volta che la pallina gira, non ha memoria. Ovviamente il ragionamento vale anche per le palline che non sono di Collegno.

  78. by lucio

    Comunque la statistica evidenziata da pr ci dovrebbe consolare ……nel 2017 sarà quasi impossibile avere la stessa tipologia di sorteggio ……..

  79. by SanTommaso

    @p.r.: l’obiettivo della major è svantaggiare le poche giocatrici che non vestono i loro prodotti?

    La Kuznetsova gioca con un SUO marchio. Sorteggi al primo turno Slam dal 2016 a scendere fino al 2014:

    2016 – 89, 89, 45, 97
    2015 – 36, 84, 128, 40
    2014 – 47, 204, 102, 82

    E non vado oltre. Dai, è un caso quello dei sorteggi sfortunati di Camila 2016. Inutile vederci dietro i rettiliani o la Bilderberg…

    • Lucia by Lucia

      Tommaso io scherzavo , pensavo scherzasse anche lui….

      • by SanTommaso

        Eh, che tu scherzassi si era capito. Che lui fosse (drammaticamente) serio anche. Però purtroppo al grido di “ho la libertà di dire quello che penso”, ognuno può dire la più sesquipedale delle sciocchezze e offendersi se qualcuno fa notare che “anche no…”. È il brutto della rete.

  80. r.b. by r.b.

    Camila non gioca domani… La Keys viene dalle semi di Pechino, il fuso, la superficie e il fatto che si gioca indoor si faranno sentire, però Madison cerca i punti per Singapore…. Partita difficile… Per vincere bisognerà giocare benissimo….

  81. hector by hector

    Il vero gombloddo è contro Madison Keys, che aveva solo una probabilità su ventiquattro di beccare Camila.

  82. journasesto by journasesto

    Vamos Cami, vinci anche contro i poteri forti!!!

  83. r.b. by r.b.

    Ma non avevamo già dato? 🙂
    Scherzi a parte, tutti ricordano il precedente in Fed Cup, ma solo noi siamo preoccupati….

  84. by SanTommaso

    @p.r.: nella caciara che è diventato questo spazio, un complottista forse mancava. Ma mi prendo io la responsabilità di dirti: anche basta così. Prima ancora di avventurarsi in teorie ad essere generosi “fantasiose”. Davvero. Lascia perdere.

    • riccardo by riccardo

      Era serio comunque 🙂

    • by p.r.

      Tutti professori, ancora.
      Ma non vi preoccupate, è nella dinamica di internet insultare coloro i quali la pensano in maniera diversa do voi ed etichettarli come complottisti o altro.
      Come dire “io ho ragione, tu torto”, senza neanche rispondere all’assunto.
      E’ vero, aver preso ai primi turni, in un solo anno, prima la Kerber, poi la Williams, poi la Muguruza ed infine la Stosur e la Keys rientra nella normalità, secondo voi.
      Io rispetto la vostra opinione.
      Invece perchè voi etichettate in malo modo quella degli altri?
      Magari c’è qualcun altro che la pensa come me.
      Oppure sono l’unico, e allora, cosa c’è di male?
      Il mondo è fatto solo di persone buone e le case sponsorizzatrici non hanno cercato mai di influire sui sorteggi.

      • r.b. by r.b.

        Dovrai abituarti a questo clima…. C’erano periodi comunque in cui era molto peggio…. 🙂 però almeno si rideva di più… C’era gente che prendeva degli strafalcioni sul regolamento ad es. e poi si arrampicava sugli specchi per giorni per tentare inutilmente di giustificarsi… 🙂

        • by p.r.

          Grazie, r.b. apprezzo molto la tua risposta amichevole 🙂

        • by SanTommaso

          Un conto sono gli strafalcioni sul regolamento, r.b., un altro è rendere questo spazio ridicolo all’esterno supponendo che la lobby della Nike+Adidas (ma non erano “competitors”???) trami nell’ombra per sorteggiare Camila contro giocatrici teste di serie. Per quale motivo? Per quale ritorno?

          Dai, sei una persona intelligente e acuta, anche se ti piace fare il “pirla” come si dice dalle mie parti. Non voglio credere che la pensi come p.r.

          • r.b. by r.b.

            Non la penso ovviamente come p.r io guardo e amo il tennis e penso che sia pulito. Però se altri vogliono pensarla diversamente….

      • by SanTommaso

        Mi sfugge dove ti avrei insultato, ma siccome il tuo discorso è talmente assurdo… faccio come a scuola: ragiono per assurdo.

        Hai ragione. È tutto vero. “Le case sponsorizzatrici influsicono sui sorteggi” e assegnano a Camila molto spesso delle teste di serie.

        Ora il domandone: perché?

        Che ritorno avrebbero, secondo te? Perché rischiare di far saltare il banco, qualora il signor Nike o il signor Adidas venisse scoperto a passare mazzette alla giocatrice di turno (perché mi preme ricordartelo anche se da esperto quale senz’altro sei già lo sai, i sorteggi li effettua la “player’s representative”, quindi una giocatrice che diventa “madrina” del torneo) per associare proprio Camila Giorgi ad una tds in 5 tornei su 23 (avessi detto 5 su 7)? Cosa c’è dietro? Quali vantaggi? Quali piani?

        Vediamo, se riesci a spiegarlo…

        p.s.: rilancio… e nel 2014, quando Camila giocò per ben tre volte nella stessa stagione con Andrea Petkovic, chi manovrò i sorteggi?

        p.p.s.: hai citato Lucia e il suo commento. Era una bonaria presa in giro, non ti stava dando manforte. Ma non l’hai capito…

        • by p.r.

          L’interesse mi sembra del tutto evidente: sfavorendo la carriera delle (poche) tenniste senza sponsor, aumentano la possibilità che le finali e le altre partite importanti, siano tutte tra giocatrici con la stessa divisa.
          O comunque tra giocatrici sponsorizzate.
          Come sta accadendo da diverso tempo.
          Follow the money. 😀

          • by SanTommaso

            Bah, resto dell’idea che tu abbia esagerato. Se Camila fosse arrivata in finale Slam o Premier ripetutamente, sempre forzando molto il concetto si potrebbe anche pensare che sia una giocatrice “scomoda”, ma vedere un complotto dietro (ahimé) una ragazza che è stata top30 e ha vinto 1 International mi sembra esagerato.

            E considera sempre che i tuoi calcoli di partenza sulle top10 incontrate da Camila nei primi turni Slam sono sbagliati.

  85. by lucio

    Bene così . Incontrare la tds subito ci spianerà il torneo fino ai quarti in caso di vittoria altrimenti avrà il tempo di giocare le qualificazioni a Mosca .

    • by SanTommaso

      Soprattutto in una fase come quella che sta attraversando meglio giocare senza aver nulla da perdere contro una delle migliori al mondo.

      • by lucio

        Anche le condizioni della superficie sono le migliori per Camila …….sono convinto che per ora il veloce la aiuta al servizio e vincere più facilmente il game …..sempre se riesce a limitare i doppi falli …..

  86. by p.r.

    Porto all’attenzione il seguente calcolo statistico (semplificando un poco i calcoli):

    Quesito n. 1 : in un torneo di grande slam, qual’è la probabilità di trovare una top ten al primo turno, per una giocatrice che non è testa di serie?
    Risposta n. 1 : R1 = 10/(128- 32) = 31,9 %

    Quesito n. 2 : in due tornei di grande slam, qual’è la probabilità di trovare tutte e due le volte una top ten al primo turno, per una giocatrice che non è testa di serie?
    Risposta n. 2 : R2 = R1 x R1 = 0,319 x 0,319 = 10 % (legge della probabilità composta)

    Quesito n. 3 : in tre tornei di grande slam, qual’è la probabilità di trovare tutte e tre le volte una top ten al primo turno, per una giocatrice che non è testa di serie?
    Risposta n. 3 : R3 = R1 x R1 x R1 = 0,319 x 0,319 x 0,319 = 3,2 %

    E’ mai possibile che si sia verificata una probabilità così bassa?

    • by p.r.

      Più precisamente, è mai possibile che si sia realizzato un evento composto con una probabilità così bassa di accadere (3,2%)?

    • by SanTommaso

      Ah comunque ti rispondo nel merito: Camila ha trovato al primo turno degli AO la Williams (top10), al primo del RG la Lim (wc e 156 del mondo), al primo turno di Wimbledon la Muguruza (top10), al primo turno degli US open la Stosur (non in top 10).

      Quindi tutti i tuoi calcoli statistico/complottisti, come vedi, si fermano al tuo “quesito 2”: non si è “realizzato un evento composto con una probabilità” del 3,2%.

      Peccato, era una teoria così suggestiva… dici che ho risposto nel merito, o ti senti insultato ed etichettato?

    • fabius by fabius

      La mi consenta una bonaria correzione.

      Risposta n. 1 : 10 nomi su 127 possibili (il soggetto si esclude) -> 10/127 = 7.9%

      Risposta n. 2 : R2 = R1 x R1 = 0,62%

      L’evento 3 per fortuna non si è verificato (era #17)

      Il concetto non solo non cambia, ma ne esce rafforzato.

  87. by p.r.

    Come ho già detto in precedenza e riporto in toto, inizio a pensare che “il fatto di non avere un buon appoggio da parte delle potenti società che sponsorizzano articoli di vestiario, possa influire sui “sorteggi” delle avversarie, più o meno benevoli.
    Non è possibile che quest’anno abbiamo beccato al primo turno, solo per caso, la Kerber (a Brisbane), poi la Williams (AO), poi la Muguruza (Wimbledon), poi la Stosur (US Open) ed infine la Keys (Linz), quest’ultima semifinalista all’ultimo torneo premier.”
    Ha ipotizzato brillantemente Lucia (e riporto anche il suo pensiero), che “Nike a Adidas telefonano tutti i giorni ai sorteggiatori. Le pressioni sono continue e insistenti, alcuni resistono vedi Stoccarda, altri cedono miseramente alle pressioni delle lobby.”
    A tutto c’è un limite!!! 🙁 🙁

  88. TEUS by TEUS

    La qualificazione al MD dell’AO è già certa e quindi ben venga questo sfortunato (l’ennesimo quest’anno) sorteggio perché dà l’opportunità di confrontarsi nuovamente con una top 10 e se la “bimba” dimostrerà di essere in buona forma (Giorgi dispone di un tennis, pur con tutti i suoi limiti, molto efficace quando è in palla), potrebbe anche avere le sue chances di vittoria.

    Sempre a testa alta, flaca! Siempre!

Leave a Reply