FED CUP 2015 ITALIA-FRANCIA

Camila rappresenterà ancora una volta l’Italia in Fed Cup, nel primo turno del World Group in programma il il 6 e 7 febbraio a Marsiglia al Palais des Sports, sul veloce indoor.

Con lei, il ct Barazzutti ha convocato Sara Errani, Francesca Schiavone e Martina Caregaro.

Schermata 2016-01-27 alle 16.32.00

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

296 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by livio71

    Retweeted FFT (@FFTennis):
    ‪#‎TeamFranceTennis‬
    Samedi
    1er simple : @KikiMladenovic vs Giorgi
    2e simple : @CaroGarcia vs Errani

  2. by r.b.

    Sono contento che il campo non sia troppo veloce. Su tratta comunque pur sempre di una superficie hard indoor, quindi non è così lenta come la terra battuta.
    Le francesi hanno entrambe un ottimo servizio, per cui speriamo che Camila abbia il tempo per rispondere bene. Senza la risposta in campo (si potrà dire?) non si va da nessuna parte, se si va sotto di un break poi è difficile recuperare.

    • TEUS by TEUS

      Considera che sia Garcia che Mladenovic non sono dei mostri per tenuta mentale. Ci vorrà una Camila quadrata (prova ad adottare questo termine al posto di palla in campo 😉 ) e probabilmente avrà le sue chances di vittoria.

  3. by r.b.

    In teoria si potrebbe fare, ma vorrebbe dire o rinunciare alle qualificazioni in caso di quarti di finale a San Pietroburgo, oppure giocare per perdere entro il secondo turno. Entrambe cose inaccettabili. Viva le quali a Dubai! 🙂

    • Massimiliano by Massimiliano

      Voglio vedere però se tutte quelle che fanno la Fed Cup e si sono iscritte a S. Pietroburgo riescono poi a giocare là, e cosa fanno, tra jet lag e poco tempo per ambientarsi (poi se hanno successo, tanto di cappello).

  4. by SanTommaso

    Occhio che qualcuno ha già iniziato l’opera denigratoria contro la “Camila pigra” che non vuole fare Fed+San Pietroburgo, cosa che invece altre 35673525 giocatrici faranno.

    Ora non ho voglia di cercare i miei vecchi post di settimana scorsa, comunque il senso è: CERTO che si può fare Fed+SanPietroburgo. Più difficile fare FED+SanPietroburgo+QUALI a Dubai che iniziano il giovedì. Vedremo quante faranno il trittico e quante, dopo la Fed, sceglieranno un torneo tra San Pietroburgo e QUALI di Dubai.

    Intanto annoto che la Suarez Navarro è in top8 senza aver vinto Premier. E Muguruza, che è top5, ne ha vinto solo uno nel 2015 e in totale ha vinto 2 tornei in carriera! Chi ha orecchie e voglia di ascoltare…

    • TEUS by TEUS

      A conferma del fatto che il livello attuale del circuito WTA è piuttosto basso. Anche Errani ha un best ranking da numero 5 ma non ha mai vinto niente di importante in carriera.

  5. by SanTommaso

    Due considerazioni: le immagini sul sito della Fit mettono clamorosamente in evidenza la differenza di stazza tra le nostre e le francesi. Ok, loro guadagnano qualcosa dalle scarpe col tacco, però è evidente come sul piano fisico ci sarà da soffrire.

    La seconda: cena di gala, solite foto di rito, qualche sorriso un po’ forzato e qualcuno un po’ meno “tirato”. Non mi piace dare giudizi su due foto, ma quella che sembra in gita con la scuola è paradossalmente (o forse no) la Schiavone. Secondo me potrebbe veramente essere lei la sostituta di Barazzutti a fine anno, e magari sta dando gli ultimi esami (o forse i primi) per diventare ct. Camila è la solita Cami: rientra a forza nei selfie e per il resto sembra sempre iper concentrata. A me piace anche così, soprattutto perché è lì per “fare il suo lavoro”, poi quando vive la sua vita a Tirrenia o altrove fa quel che vuole.

    Oggi sapremo a che ora sintonizzarci su Supertennis per Camila. Vamos flaca! Ops, “andiamo scricciolo”, prima che gli stalker su instagram si offendano per lo spagnolo…

  6. etberit by etberit

    e comunque, per quel poco che si vede, è in forma fisica superlativa!

    • TEUS by TEUS

      Vero. Pare proprio che lavori senza lasciare nulla a caso da questo punto di vista. Se consideriamo poi anche le doti naturali che ha…

  7. etberit by etberit

    Galimberti dice che il campo è lento, quindi aumentano le possibilità di Sara, mentre quelle di Camila restano pressoché inalterate, a lei causa problemi il vento, per via del servizio alto. Io la vedo combattuta, certo che se si arriva al doppio sono guai, le nostre non sono certo molto affiatate; è vero che in ambito doppio se ne vedono di tutti i colori…

  8. robdes12 by robdes12

    mamma mia, come passa raso-rete la palla di Cami in allenamento con la Caregaro. A quanto pare il doppio saranno Sara e Francy, visti gli allenamenti.
    r.b. che ne dici dei pantaloncini di Cami? Mostrano che quest’anno non è leggermente ipertrofica nei quadricipiti come nella precedente stagione, il che farebbe anche capire come mai sia apparsa praticamente sempre reattiva fino ad ora.

  9. robdes12 by robdes12

    Tommaso, ti sei ripreso da quell’articolo sulle armi per difendersi sul cemento di Camila?
    Ok, intendeva che Cami se la cava bene su quella superficie, però parlado di tennis sembra che Camila su quella superficie non faccia altro che rimandare palle e topponi. Che qualità il giornalismo italico, di anno in anno migliore…..brrr.

  10. by r.b.

    Forse Camila non studierà le sue avversarie, ma il sito della Federtennis senz’altro sì, pubblicando un lungo articolo su Kristina Mladenovic, nostra prossima avversaria in Fed Cup, che vi consiglio senz’altro di leggere.
    Dall’articolo apprendiamo che Kiki, di origni serbe, fin da giovanissima, “ci ha dato dentro”…ehm… “con pallavolo, pallamano e nuoto, ma alla fine ha scelto il tennis”… 🙂
    Kiki è una “Una bella ragazza, molto simpatica ma senza sangue francese”… e se lo dice la FIT c’è da crederci sulla parola… 🙂
    Ha ottenuto buoni risultati in singolare e ottimi in doppio. I risultati migliori, tuttavia, li ha ottenuti in doppio misto insieme a Daniel Nestor, con il quale ha vinto due Slam . Kiki ha dichiarato: “Il contatto è nato in modo casuale: prima del Roland Garros 2014, Daniel mi ha chiesto di giocare insieme. Mi sono domandata come fosse possibile che un giocatore del suo calibro mi chiedesse di fare coppia”. Ma sai, cara Kiki, che ce lo siamo chiesti anche noi, senza trovare una plausibile risposta? 🙂 🙂 🙂

    • robdes12 by robdes12

      ecco perchè a differenza di Tauziat, Dechy, Cornet, Bartoly più molte altre è simpatica. Perchè non ha sangue francese!
      (comunicazione allo staff: questa la potete sforbiciare come e quando volete, era solo per evidenziare le differenze fra la solare Kiki e il resto del contingente).

      • by r.b.

        Mi dissocio. Ho un sacco di amici e amiche 🙂 francesi che sono simpaticissimi….

        • robdes12 by robdes12

          opposizione moscia, mica fanno le tenniste.
          Fidati, ho avuto modo di incontrare al foro italico alcune della vecchia guardia, sgarbatissime fra di loro e molto superbiose con noi che ci allenavamo in atletica. Sembravano dee altezzose.

          • Lucia by Lucia

            Attento Rob hai appena dato della francese ad una corsa ! 🙂

            • robdes12 by robdes12

              hai ragione! Se lo scopre il movimento indipendentista corso mi prende a pallate. 😉
              Comunque per me le rimanderemo tutte a prendere il sole in costa azzurra senza protezioni solari, perchè saranno già nere.

              • Lucia by Lucia

                Non lo so, senza Roberta non siamo noi le favorite . Comunque ci tengo quanto te .

  11. robdes12 by robdes12

    si sa già chi sarà la prima avversaria di Camila nel primo turno di Dubai? Quale delle teste di serie (mi spiace ma quest’anno non si vola bassi per nulla, e poi io non sono scaramantico). 😉

  12. hector by hector

    E’ una vera disdetta che quest’anno le qualificazioni siano a Dubai e non a Doha, dove Camila avrebbe avuto concrete possibilita’ di essere ammessa al tabellone principale, in quanto in Qatar molte tenniste si ritirerebbero per costipazione e problemi respiratori.

    • by Fabblack

      L’anno scorso erano a Doha.
      Doha viene immediatamente dopo.
      Come fai ad iscriverti alle qualificazioni di un torneo che si svolgono mentre quello precedente è in corso?
      Che fai, ti fai magari eliminare di proposito?
      Infatti l’anno scorso non ha giocato Doha.

      • by r.b.

        Fab, era una battuta quella di hector…. 🙂
        E anche piuttosto carina… 🙂

    • Massimiliano by Massimiliano

      Io invece sono moderatamente contento, perché:
      – tra l’essere tra le ultime ammesse al tabellone principale e beccarsi una testa di serie, quest’anno ne abbiamo già beccato due su due (e che due!!) e intascare il misero 1, tanto vale fare le quali, con possibilità di fare un po’ di punti da scalare a quelli da togliere,
      – Camila arriverà a Dubai col braccio ancora caldo da Marsiglia (e sono convinto che il risultato di Fed Cup potrebbe giovare a Camila).

    • journasesto by journasesto

      Che effetto fa essere perennemente incompresi? Ti senti più genio o “figlio di boutade”?

      • robdes12 by robdes12

        tu non hai qualche jornamento sulle donzelle di Fed? Si leggono solo articoli sugli AO.

        • by SanTommaso

          Oggi conferenza stampa di presentazione, domani cena di gala, venerdì sorteggio. Immagino che nel tg delle 19 e qualcosa di Supertennis vedremo qualche intervista. Per ora solo palleggi da fondo di Camila con la Caregaro. Singolariste, a questo punto, Errani/Giorgi che non si alleneranno mai insieme.

          • robdes12 by robdes12

            beh, vuoi che Sara verifichi sul campo che la seconda di Camila viaggia a 30 km più della sua prima, mediamente? Comunque anche sul veloce io non sottovaluterei la Errani, che per ora ha risultati migliori delle due francesi anche su quella supericie.

        • journasesto by journasesto

          Sul sito della FIT trovi qualcosa. Compreso un lungo articolo dedicato a Kiki Mladenovic, che merita senz’altro di essere conosciuta e apprezzata dal pubblico italiano… 🙂

      • hector by hector

        Figlio di boutade, ca va sans dire.

    • robdes12 by robdes12

      Davvero? Io avevo letto che lo avrebbrero fatto perchè non hanno accesso ai completini esclusivi di Camila. Sai com’è no, mica ti puoi presentare in campo sembrando la cameriera di Camila, visto quello che porti….. 😉

  13. robdes12 by robdes12

    Camila è l’unica italiana nel promo Fed Cup dell’anno. E’ l’unica cosa che si può notare di lei circa la manifestazione a squadre. Per il resto mi pare che i siti specializzati per ora non riportino nulla sulle atlete. Bisogna dirlo, per la Davis sarebbero stati meno avari di notizie a così poco dalla disputa dei match, eppure ci sono molte sfide interessanti nel world group, con atlete di primissimo piano che si fronteggeranno, e sappiamo quanto nel femminile vengano sentiti tutti i match, esibizioni comprese. Perdere contro altre può essere anche condizionante psicologicamente, al contrario di vincere che può essere liberatorio. Le nostre non hanno preso coscienza del loro valore cominciando a vincere contro giocatrici sulla carta molto più forti (Enin, Mauresmo etc) e da lì poi parti la stagione “aurea” del tennis femminile italano? Valli a capire i giornalisti….

  14. TEUS by TEUS

    Il fatto che Pennetta non si sia ancora cancellata dal ranking, fa riflettere. Più che una partecipazione ai giochi olimpici, potrebbe concedersi l’ultima passerella da giocatrice a Roma magari. Certo che se Vinci non riuscisse ad approdare in top 10 a causa della presenza di Pennetta, la situazione sarebbe alquanto bizzarra. Ma poi io mi chiedo: che razza di obiettivo è la top 10? Da sempre lo scopo ultimo di un tennista sta nel vincere qualche torneo importante. Alzare al cielo un trofeo.
    Che strana mentalità abbiamo in Italia. Meno male che c’è Camila…

    • robdes12 by robdes12

      Sai che è un’ipotesi probabile? Non ha dichiarato che avrebbe voluto chiudere con una festa al foro italico.

  15. by Fabblack

    Pubblicata l’entry list delle qualificazioni di Dubai, Camila è nr. 4.
    Se ho capito bene, 3 turni di qualificazione dove l’ultima ammessa è nr. 93 più 4 WC e ne passano solo 4, per entrare in un tabellone dove ti trovi già più o meno al quarto turno Slam con tutte le teste di serie ancora dentro; potenzialmente 8 match in 7 giorni.
    Due anni fa Pennetta perse al sesto (quarti) da Venus che avrebbe poi vinto il torneo.
    Chissà!

    • Massimiliano by Massimiliano

      Al peggio Camila dovrebbe fare le quali da testa di serie, e anche le quali portano punti.

      • Lucia by Lucia

        Mah…. Ma siamo proprio certi che Camila ci vada ?

        • robdes12 by robdes12

          perchè IW due anni fa non lo gioco partendo dalle qualificazioni? Mi pare che a Dubai anche altre con classifica fra le prime 30 ma fuori dal cut off abbiano giocato il pre-torneo. Non è mica un disonore farle in tornei così esclusivi per partecipazione.

      • by Fabblack

        Superare tutti e tre i turni vale 30 punti, che comunque sarebbero scartati (30 è già l’ultimo risultato).
        Diverso il discorso prize money: perdere il primo turno di quali vale perdere il primo turno di main draw international; i quarti di Dubai valgono circa la vittoria di un International.
        Vale la pena.

    • journasesto by journasesto

      Probabilmente non sarà testa di serie nelle quali. Quella è l’entry list ma il seeding sarà diverso. Cami va di sicuro lo ha confermato lei stessa

      • Massimiliano by Massimiliano

        Anche perché immagino che le qualificazioni a Dubai partano o giovedì 11 o venerdì 12, la Fed Cup c’è il 6 e 7 quindi il tempo per andare a Dubai e prendersi un giorno per ambientarsi c’è.

    • by Fabblack

      Chiedo scusa, specifico.
      Sarebbero 8 turni in 9 giorni (sette giorni sarebbe assurdo).
      L’entry list con Camila nr. 4 dovrebbe essere valida per i subentri in caso di forfait, mentre per le teste di serie vale la classifica di lunedì prossimo (che sarà la stessa di oggi), e quindi Camila, al momento sarebbe nr. 6.

      • Massimiliano by Massimiliano

        Guardando lo scorso tabellone di Dubai, anche con il nr. 6 Camila dovrebbe essere testa di serie nelle quali.

        • by Fabblack

          Dubai e Doha si alternano per importanza, non per data: l’anno scorso Camila giocò Dubai e non Doha che veniva la settimana dopo ed avrebbe dovuto fare lì le qualifiche; quest’anno quello che le richiede le qualifiche viene prima e li prova tutti e due.
          Certo, qualifiche e torneo in 9 giorni (magari!) ed il giorno dopo inizia un altro torneo…magari lo salta!!

          • Massimiliano by Massimiliano

            9 giorni di torneo vorrebbe dire andare fino in fondo e perciò accumulare un bel po’ di punti, e a questo punto saltare Doha ci potrebbe anche stare.

    • Massimiliano by Massimiliano

      C’è qualche possibilità di poter vedere le partite di qualificazione?

  16. robdes12 by robdes12

    Anche se non amo il tennis di nessuna delle due, è doveroso da parte mia rendere giustizia alle finaliste di AO perchè, guardando il mediocrissimo spettacolo messo in scena dai maschietti ieri mattina, non è possibile non ammettere che lo spettacolo offerto dalle due ragazze è stato nettamente superiore per combattività, qualità complessiva, intensità emotiva. Si può anzi rimarcare che nel settore maschile sono completamente mancate partite degne di nota, per cui quando ci lamentiamo che il tennis femminile attuale è poca cosa, forse guardando quello maschile possiamo tutto sommato assolverlo. Meno male che in un modo o nell’altro Camila è fuori da questo coro e continua, nel suo modo, a proporre il bel gioco che spesso ha caratterizzato nei decenni l’italian style. Ok, magari avremo vinto poco, o meno di ciò che si sarebbe potuto, ma a nessun giocatore italiano puoi mai affibbiare l’aggettivo “robotizzato”. E’ vero che ciascuno vince con quello che ha, ci mancherebbe, però il pubblico ha altrettanto diritto di apprezzare solo ciò che è oggettivamente “un bel tennis”. Mi domando se i bambini spettatori di oggi sappiano che cos’è una voleè, questa desaparecida.

  17. by r.b.

    A me piace molto come gioca Camila, però la vorrei anche vincente, per intenderci trionfatrice in uno o più Slam, non importa quali….. Se per vincere dovesse modificare in parte il suo gioco, sono disposto a fare questo sacrificio…. 🙂 Comunque mi fido totalmente di Sergio e dello staff, che sapranno trovare i giusti equilibri nel gioco di Camila….
    Intanto godiamoci un febbraio coi fiocchi, speriamo che i risultati siano favorevoli….

    • robdes12 by robdes12

      beh, modificare e imbruttire non sono due sinonimi. A me pare che quando gioca anche un po’ di tocco il suo tennis non solo non perde, ma acquisisce lustro. A che serve saper solo picchiare se poi a rete arrivi con la goffaggine di un tapiro anchilosato? Il gioco più bello da sempre è stato quello a tutto campo, altro che il semplice bum bum da dietro la riga. Con tutto il rispetto a me piace molto di più vedere una bella stop volley che un tracciante incrociato. Il solo difetto che trovo in Federer è proprio che pur con le sue qualità sia sempre andato poco a rete dove avrebbe potuto dominare anche di più di quel che ha fatto, ovverosia forse essere lui in lizza per il grande slam. La natura ci insegna che gli organismi troppo specializzati sono fragili a lungo termine, quelli più universali sono invece alla lunga i veri vincitori.

  18. by Fabblack

    Chiedo scusa se qualcuno l’avesse già fatto notare.
    Kerber ha vinto il suo primo torneo a 24 anni ed un mese, ora ne ha 28 e sembra aver trovato la sua vera dimensione solo nell’ultimo anno: infatti considerando i risultati da dopo Parigi 2015 in poi, anche senza questo A.O., sarebbe già stata al nr. 2.
    Ultimamente ho rivisto la partita di Brisbane e Camila: fino alla sospensione era completamente in linea.
    Quasi ci siamo.
    D’altra parte già la settimana prima nel fantatennis di Zweeler l’ho messa vincente a Wimbledon e U.S. Open…

    • by r.b.

      Da notare che la Kerber è una delle ragazze più in forma di quest’inizio del 2016, anche prima degli AO, nonostante la finale persa piuttosto nettamente a Brisbane. Quindi era certamente in gran forma anche nel match contro Camila… se così non fosse non avrebbe potuto trionfare a Melbourne. Forse è stata un po’ sorpresa all’inizio da Camila, ma poi ha carburato, come dimostra il 6-0 nel terzo set. Non mi spiego tanto il match di primo turno agli AO, dove ha annullato addirittura un match point, ma forse è l’imprevedibilità del tennis femminile….

    • by livio71

      andare un po’ più a rete e la kerber si batte…

      • by r.b.

        Eh eh, dillo a Serena, che sul match point era venuta a rete ma ha buttato via gli AO sbagliando una volée facilissima…. 🙂

      • robdes12 by robdes12

        Anch’io penso che la tattica sia quella, andare a rete, obbligarla a fare scatti in avanti di tanto in tanto. La Kerber non ha il tennis per vincere le partite con le forti facilmente, per cui usando la varietà per impedirle di registrae l’automatismo dei colpi dovrebbe capitolare. La tattica di Flavia, che con lei è 4-2 è sempre stata questa, variarle il gioco per rotazioni, velocità e profondità, come con Simona, del resto. Invece contro Radwanska il tennis di Cami è perfetto: le impedisce di giocare.

  19. TEUS by TEUS

    Si parla tanto della mancanza di tattica da parte di Camila ma, dopo aver seguito la finale maschile degli AO, mi chiedo ancora adesso come possa un tennista esperto come Murray, con uno staff da top player al seguito, non aver ancora compreso che, attualmente, l’unico modo per far partita con Djokovic, sta nell’aggredirlo non appena possibile. Non ho visto un solo serve and volley in tutto l’incontro e tantissimi colpi a rimbalzo comodi da attaccare non sfruttati. C’è un solo settore del gioco in cui il britannico è superiore al serbo: sui colpi al volo. E invece è stato a fondo campo a pedalare, con l’atteggiamento di chi sa che non potrà vincere in nessuna maniera, facendosi, via via, demolire e togliendo inoltre pathos al match.

    Teniamoci stretta Giorgi con la sua spavalderia, magari non trionferemo a Wimbledon ma di certo continueremo a provare sensazioni forti.

    • by r.b.

      Oh ma che dici??? Non trionferemo a Wimbledon? E la profezia di Ghaal? Eresia! 🙂 Vinceremo sicuramente, e se il gioco di Camila troverà un equilibrio, mi sa che già quest’anno una semifinale potrebbe scapparci…

  20. Massimiliano by Massimiliano

    Guardando la programmazione mi pare che si prospetti un febbraio molto intenso per Camila:
    – questa settimana Fed Cup
    – prossima settimana (a meno di defezioni) le quali a Dubai
    – terza settimana (se Cami andrà bene nelle quali) tabellone principale di Dubai
    – ultima settimana Doha

  21. robdes12 by robdes12

    Che finale maschile noiosa. Questi si che si potrebbero definire due bravissimi pallettari, Come sempre è stato nel tennis, per animare le partite ci vuole il contrasto di stili. Qui invece vincerà quello con più fiato. Mah.

  22. by r.b.

    È stato un AO strano, si è perso al primo turno, ma contro la t.d.s. #1 e giocando un gran match.
    In classifica lunedì saremo #40 con 1205 punti. Punti da difendere fino ad aprile: praticamente nessuno. Tornei importanti ce ne sono tanti, su tutti Indian Wells e Miami…. È ora di ricominciare a correre!

    • robdes12 by robdes12

      sai, r.b. forse giocare qualche turno di qualificazione potrebbe avere anche i suoi vantaggi, mettere a fuoco il proprio gioco con turni che dovrebbero essere piuttosto facili. Gli ultimi tornei hanno mostrato tante qualificate andare poi benissimo, Però la wta potrebbe proteggere un po’ di più le giocatrici impegnate in fed, soprattutto nell’anno di qualificazione olimpica. Sarebbe anche ora di assegnare un bonus di punti ai giocatori impegnati in Davis e Fed Cup, visto che si sono guadagnati l’accesso al torneo sul campo.

  23. robdes12 by robdes12

    forse per capire bene la Kerber dovremo vederla contro giocatrici tipo Halep o Navarro. Contro una simile a lei, la Wozniaki, abbiamo visto che si sono più o meno equivalse. Angelique magari prova ogni tanto soluzioni definitive, rispetto alla danese. Contro Simona non ho visto i match, ma mi pare abbiano già giocato, e dovrebbe aver vinto la Halep, con le altre due credo siano più o meno pari. Questo potrebbe far sorgere qualche ipotesi.

  24. by r.b.

    Ho rivisto la finale e la chiave del successo di Angelique è stata indubbiamente la risposta. La Kerber ha risposto praticamente SEMPRE al servizio di Serena, sia prima che seconda palla, non dando punti facili all’americana e mettendole una grande pressione.
    Certo, ha dovuto spesso difendersi, ma questo lo sa fare bene, e non da oggi.
    Da notare che sulla seconda palla di Serena Kerber non entra nel campo, ma rimane un buon metro dietro la riga di fondo…. Ora non dico che vada imitata, però il tempo di vedere la direzione della palla e di organizzare una risposta devi averlo…..

    • doherty by doherty

      se è successo cosi’ ha fatto la cosa più giusta quando si gioca contro un avversario che ha un gran servizio..
      se vuoi togliere sicurezza devi rispondere…sempre…anche corto,molle,alto se non riesci a fare di meglio…non importa…ma la palla deve passare la rete…
      i giocatori che hanno un buon servizio si aspettano di avere dei punti facili…quando si vedono costretti a giocare tutti gli scambi(anche se su risposte deboli)cominciano ad avere dei dubbi…

      son d’accordo con chi dice serena comincia ad invecchiare ma,ricordatevi che l’anno scorso ha vinto 3 slam ed ha perso 4 partite…
      ora ha fatto un’altra finale…
      bel modo di invecchiare…:-)

  25. etberit by etberit

    @robdes12
    Sei stucchevole oltre che logorroico. Miliardi di parole per dire che la Kerber ti sta proprio sui maroni. Eccheppalle. Tempo fa dicevi che faticava a correre (la Kerber!) oggi ne spari una dietro l’altra. Ma il senso dell’equilibrio dovrebbe averlo solo Camila?

    • robdes12 by robdes12

      mi pare che sia molto dimagrita, no? Guardati prima di blaterare queste scemenze le partite di inizio anno 2014 e 2015. Ci sarà stato qualche motivo per cui in varie annate ci metteva sei mesi a carburare. Avrà trovato i preparatori giusti. Non è mica colpa mia se gli atleti hanno alti e bassi, annate buone e cattive. Se poi noi tenessimo nota di tante vostre asserzioni suffragate da zero fatti, beh….Chiedi anche tu che mi bannino, per eccesso di frasi, mentre tu rimani dentro per equilibrata volgarità.

      • etberit by etberit

        Chiedo venia, sono stato eccessivo nelle mie esternazioni, peraltro suffragate da un’annata intera di preparazione atletica della suddetta AK, argomento di cui ti avevo reso edotto in altri tempi e luoghi. Affinché tu non ti senta ingiustamente accusato, ti invito a fumare il calumet e qualsiasi altra sostanza ti possa garantire un sonno tranquillo ed esente da visioni angeliche 😉
        Va meglio così?

        • robdes12 by robdes12

          benissimo, e scusami anche tu per il mio scatto. Non ce l’ho con nessuno, credimi. A volte scrivo troppo, lo ammetto, quando sono costretto a fare l’annoiato badante della mia assillante madre vedova, è l’unico modo per estraniarmi dai sue continue, immotivate lamentazioni. Dio, dammi la pazienza….

          • etberit by etberit

            Sapendo di più, a volte ci si vergogna delle proprie azioni. Lo sto facendo, anche perché da una situazione come la tua ci sono passato pure io. Sorry.

            • robdes12 by robdes12

              va be’ ma mica è colpa tua o di altri che scrivono qui. E certamente neanche di Angelique, che magari se non avesse una volta creato problemi a Flavia, stavolta a Cami, guarderei con maggiore benevolenza, anche se non è la mia giocatrice ideale.

  26. enzo by enzo

    Rieccomi dopo un po’ e, sopratutto dopo aver visto la finale che avevo registrato.
    Noto qualche discussione sul fatto che Kerber sia pallettara o meno.
    Se per definirla tale, basta il fatto che non entra praticamente mai in campo e che si difende in modo esemplare ,sorretta da un fisico bestiale , allora sono d’accordo.
    Ma il suo gioco non è solo difesa :
    -ha un ottimo servizio
    -forse perchè mancina, sulle palle incrociate sa tirare dei lungolinea vincenti di dritto “very impressive”.
    -ripetutamente incrocia di rovescio con angoli” da applausi”.
    -quando serve, sa fare smorzate e lob.
    -varia molto i colpi .
    -In questa partita ha giocato benissimo e con criterio i punti chiave, mentre Serena ha spesso sbagliato , rimanendo incollata solo con il servizio.
    Certo, non è una giocatrice d’attacco, però a mio parere nemmeno una ” pallettara”.
    Il suo gioco è forse un po’ incompleto , ma è in grado di infastidire chiunque.

  27. robdes12 by robdes12

    Andy a scritto su Ubitennis. E qui quando ricomincia?

  28. by r.b.

    Eh vabbé, secondo me siamo come quei partiti che fanno le primarie. Siamo tutti dalla stessa parte, ma magari abbiamo idee diverse. Io fondo la corrente dei camiliani moderati (attaccare, ma senza forzare sempre, rischiando tutto) contrapposta ai camiliani estremisti…. 🙂
    Siamo comunque tutti uniti per sostenere Camila…. Ci sono altre correnti o bastano due? 🙂

  29. riccardo by riccardo

    P.s.

    Da sempre sostengo che definire la Kerber una pallettara è una bestemmia ma va beh….

    • robdes12 by robdes12

      e che è antipatica? 😉

    • by r.b.

      Secondo me è pallettara, di extralusso ma pallettara…. L’unico colpo che fa veramente impressione è il diritto d’attacco lungolinea vincente e certi recuperi di rovescio incrociato vincenti che Cami purtroppo per ora se li sogna soltanto…
      Il resto è pallettara… 🙂

      • robdes12 by robdes12

        anche per me. Non ha tocco, non sa giocare a rete, le palle corte sono aleatorie, le risposte in fondo non sono basate su traiettorie variate. Diciamo che è una cortina di ferro, spinge in ribattuta, logora, ma è in assoluto quanto di più vicino alla Krupp io abbia mai visto. Del resto o nasci fantasioso o non è che te lo crei, La definirei un’industriale del tennis, laddove Cami è una principessina abituata, per fare una citazione, a sperperare con “la larghezza di una principessa di reale e l’indifferenza di una cortigiana” (Bellonci). E’ ovvio che se tutte fossero come lei, la Svitolina, la Watson etc etc etc non è che ci mancherebbero…altri sport da seguire. In fondo è come Nole, con meno servizio e meno divaricata. Però guarda caso in questo momento l’una vince uno slam, l’altro si appresta a vincerne l’ennesimo. Che ci sia qualcosa da dover considerare? Ovviamente io credo nel tennis di Cami, basta non andare via di cervello e anche la muraglia teutonica può vacillare. Chi ha avuto le prime palle break per andare avanti anche nel secondo set? Pioggia ininfluente o no, è pur vero che interruzione c’è stata, Cami è entrata in campo come una furia per recuperare, non c’è riuscita ed è uscita di partita. Basta che non esca troppo spesso di partita quest’anno. L’episodio Bouchard (altra lunghissima attesa) deve rimanere episodico.
        P.S. ma che cosa avete visto nel gioco di Vika e Eugenie quest’anno di tanto roccioso?

    • Massimiliano by Massimiliano

      Per me la Kerber nel DNA è pallettara, però nel tempo ha lavorato per costruirsi un buon servizio.

      Comunque questo non vuol mica essere una denigrazione: è il suo gioco e oggi l’ha premiata.

      Io però ho visto molti punti in comune tra questa partita e quella persa da Camila con la tedesca.

      Mi spiego: Serena, come anche Camila, per fare un punto lo doveva fare 3 o 4 volte e giocare così è logorante perché non hai mai punti facili.

      Il fatto che questa partita è rimasta in bilico è anche il motivo per cui Serena è la numero uno, e il suo servizio spesso le corre in aiuto.

  30. riccardo by riccardo

    @ Jour

    Giusto per chiarire con te eppoi mi taccio.
    Forse il mio intervento era un pò polemico ma tu non credi che qualche parolina meritino anche coloro che costantemente e gratuitamente pensano sempre di essere nel giusto mentre gli altri dicono frescacce ? Tu ritieni che qui ci sia davvero tolleranza?? Come è possibile che quando sono i cosiddetti anziani del sito che danno agli altri più o meno degli scemi nessuno mai dice una parola e si tende sempre a lasciar correre ed invece quando qualcuno dei nuovi, chiamiamoli cosi ,scrive qualcosa di indigesto , via con le contumelie.?
    A te pare una cosa giusta? A me non tanto.
    Con la stima di sempre. Riccardo .

    • robdes12 by robdes12

      a carnevale ogni insulto..poco vale. Su, che c’è la Fed alle porte per vederci litigare sul tennis giocato di Camila, togliamo dal fucile i proiettili e mettiamoci i coridandoli.

    • journasesto by journasesto

      Gli insulti e le denigrazioni non sono mai giustificabili, da qualunque parte provengano.
      Sono segno di scarsa intelligenza.
      Del resto, sentirsi superiori parlando di tennis mi fa ridere davvero. Ci sono volte che leggo questo blog, ma mi succede molto più spesso in altri siti, e non mi capacito della violenza e della mancanza di rispetto ormai imperanti.
      Poi mi rendo conto che con questi pensieri rischio di sentirmi anch’io superiore. E allora mi taccio. O mi rendo conto che sarebbe stato meglio tacere… 🙂

  31. nicolino by nicolino

    Serena Williams secondo me, sta’ facendo purtroppo per lei i conti con il tempo che non perdona nessuno, qualche anno fa mai avrebbe perso come oggi o come con la Vinci, senza nulla togliere a queste due fantastiche tenniste, mentalmente e’ fisicamente non mi sembra piu’ al top, specie quando cala con il servizio e’ negli scambi lunghi non regge più il ritmo di una volta, lo si e’ visto chiaramente oggi al cospetto di una Kerber da annali

    • robdes12 by robdes12

      hai ragione, non è quella di tre anni fa: in quel periodo si che giocava bene, e se ne accorsero in molte finali. Ma ha preso chili, guardando alla madre è chiaro che è costituzione, non è sempre facile lottare con il proprio dna, altrimenti la Bartoli atleta non sarebbe quella che è ora che ha smesso, e Petra e Vika non farebbero, pur con l’allenamento, tanta fatica per ritornare al loro peso ottimale, cosa che sta influendo sulla loro resa. Certo potrebbe affidarsi alla farmacia, ma in tal caso finirebbe sotto la scure della wada.

  32. Lucia by Lucia

    Serena non e’ catalogabile in nessuna categoria , Serena e’ Serena. Non c’e’ categoria al mondo che gli impedirebbe di vincere per quanto eccelle. Fenomeno unico, forse irripetibile che non deve correre il pericolo di essere imitato. Non c’e’ un modo di vincere o di perdere (attaccare o difendre ) e’ quanto sei forte nel farlo che determina le partite.

    • robdes12 by robdes12

      veramente anche se ha vinto moltissimo, non è mai stata la più abile con la racchetta. E’ stata quella che ha fatto per 15 anni il gioco più produttivo, e anche quella che ha avuto più voglia di farlo. Nella telefonata a Flavia viene riportato che abbia detto di invidiare l’italiana perchè smetteva col tennis: Henin, Cljsters e altre hanno optato per altre strade abbastanza presto, chi madre, chi moglie, chi donna e basta, lei evidentemene è la più attaccata al suo essere campionessa, in quel modo si vede e si piace e lo fa e quindi neanche si accorge della contraddizione di pensare privilegiata chi smette mentre lei continua di sua volontà quasi fosse investita di una sacra missione. Non so se sia irripetibile o meno, lo si pensava della Proel poi è arrivata la Kildow…. però va a suo merito che qualcosa di nuovo abbia introdotto nel tennis femminile: potenza e rabbia, che prima non c’erano, anche nelle più brave (Navratilova era un mostro di tocco ma aveva un carattere dolce, quasi fragile, per fare un esempio).

  33. robdes12 by robdes12

    Allora, sperando che sta questione su come Camila gioca gioca basta che giochi finisca, tutto dipende da ciò che lei desidera. Vuole essere fra le primissime? Beh, col tennis degli anni passati non lo è stata affatto, ha sprecato molte occasioni, anche dopo aver tolto di mezzo le avversarie più pericolose per l’arrivo alle finali. Sia dovuto al fatto che un tennis così aggressivo ti svuota di adrenalina quando arrivi in fondo, sia perchè se quel giorno, per quale che siano i motivi, di adrenalina o di fiducia o di voglia ne hai poca…in ogni caso la costanza, o se si vuole, sostanza del gioco di Cami portava ad essere fra le prime trenta, con un po’ di buona sorte forse un poco più su, ma non più su. Quando c’era la prestazione mancava la continuità, quando c’era la continuità finiva per smarrirsi la prestazione. Comunque è assurdo che con quel talento che madre natura le ha dato, Cami abbia in cascina solo una semifinale in un premier e due ottavi negli slam. Gente con molto meno ha ottenuto molto di più, e questo non va bene, Sembra quasi la svalutazione del talento. Sinceramente non conosco molte delle motivazioni, ma visto che sono stati quelli del team stesso a non darle, devono anche loro pagarne le conseguenze, ossia far pensare che alcune volte le scelte delle programmazioni siano state discutibili, quando non avventate. Il problema di Cami non è stata la mancanza di un piano b, per me, quanto la mancanza di una programmazione meno monolitica. O quei tornei o nisba. Alla fine si è raccolto appunto il nisba. Possiamo esaltarci o deprimerci, possiamo gridare al miracolo di indipendenza o imprecare al dilettantismo di pianificazione, i fatti non cambiano e l’ascesa che si sarebbe pensata fulminea di fatto non c’è stata. Non sono uno che dia la minima importanza all’ossessione della fretta nel valutare la grandezza di una persona o la rilevanza di una carriera, anzi a me sembra l’apologia dell’immaturità ed incompletezza, ma non di meno posso immaginare che Camila non debba gradire molto di vedere frustrate le sue aspettative sul fare il suo gioco o non riuscire a farlo. A parte che i verbi indicano il tipo di azione, questo è sicuro, ma non certo il livello. Siamo passati attraverso anni di slogan posticci sui governi del fare, ma si sono sempre dimenticati che fare a casaccio non significa un bel nulla, l’azione non è automaticamente costruzione di qualcosa di valido, stabile, duraturo: gli avverbi esistono per questo, per definre la qualità di un’azione. Fare il proprio gioco ok, ma farlo bene o farlo male? Fare un gioco probabile o improbabile, coraggioso o temerario, possibile o velleitario? La risposta mi pare che l’abbiamo vista in 5 degli ultimi 6 incontri (e secondo me già lo si era intuito a Katowice, solo che poi si è ritornati indietro). Cami non è un maschio, non ha la fisicità per fare un gioco solo uno/due, o al massimo tre. Le leggi della fisica sono quelle che sono: se sei alta 1.85 copri bene la rete, lobbarti è difficile, passarti idem, se non lo sei devi attaccare bene, o nel tennis femminile, che comunque è ancora molto basato più sul contrattacco-difesa che sull’offesa, ci rimetti le penne. Gli ultimi due anni di Cami hanno peccato per eccesso di frenesia, per sperimentazione eccessiva di modi, formule, ipotesi e schemi. Il problema è stato che purtroppo a metterci la faccia è stata sempre e solo lei. Ma mi pare che adesso abbiano capito che Camila ha alcuni limiti, ma anche tanto di quel talento per poter avere un tennis assolutamente completo. Per me quest’anno sta dimostrandosi dannatamente brava, le manca solo l’esperienza di partite su partite, di gestione dei momenti clou, ma sta diventando una giocatrice iper-completa, perchè anche le non frequenti volte che si è difesa, si è dimostrata anche lì eclatante, capace di cose che le altre non sanno fare.

  34. by r.b.

    Il bello è che tutta questa discussione non ci porta sostanzialmente da nessuna parte, a mio modesto parere.
    Infatti, tutti gli utenti di questo sito sarebbero felici di una vittoria di Camila in uno Slam, ma, correggetemi se sbaglio, nessuno vorrebbe che Camila giocasse come la Kerber. Io vorrei che Camila vincesse uno Slam col suo gioco, e secondo me lo farà, perché Sergio e Camila hanno compreso che con valanghe di gratuiti e doppi falli non si va da nessuna parte e stanno modificando e migliorando il gioco di Camila, non perché lo chiedono i tifosi, ma perché hanno compreso che nel tennis senza EQUILIBRIO non si gioca, e tanto meno si vince. In altre parole, se per fare un diritto vincente devi correre talmente tanti rischi che il vincente ti entra in media solo una volta su cinque, vuol dire che c’è qualcosa che non va nell’impostazione del colpo. Se guardo un cestista segnare un tiro di tre, non posso dire se è un grande tiratore, ma se le statistiche dicono che in stagione quel cestista ha il 60% da tre, allora è un GRANDE tiratore. Se ha il 10% da tre non è un grande tiratore, anche se magari un paio di volte l’ha messa da otto metri.
    Camila non ha ancora un grande servizio, perché la percentuale di errore è ancora troppo alta, sia sulla prima che sulla seconda. Lo stesso vale per la risposta, sono ancora troppe le risposte sbagliate.
    Non mi interessa se sbaglia perché rischia troppo, perché non è alta 1.88, perché è sfortunata o perché il sole è entrato in Capricorno… Se la palla non entra (in percentuale) non c’è niente da fare, vuol dire che il colpo non c’è. Senza un certo equilibrio tra winner e unforced non si batte neanche la 100 del mondo, altro che Slam.
    Questi principi derivano da come è strutturato il gioco del tennis e non si possono cambiare. Senza solidità non si vince. Se sbagli sempre dopo tre o quattro scambi, l’avversaria ti farà giocare finché sbagli e fine della storia, non puoi mica fare 48 ace… Ogni tipologia di gioco deve avere EQUILIBRIO, bisogna saper fare anche un lob o uno slice in difesa, un passante o una palla corta quando serve….
    Anche il servizio deve essere vario per velocità, rotazioni, direzione, altrimenti viene letto immediatamente. Il primo colpo dopo il servizio (quando l’avversaria risponde) è fondamentale, così come la risposta. Bisogna lavorare e migliorare tutti i colpi e rendere il proprio gioco SOLIDO ed EQUILIBRATO. Gli errori gratuiti devono essere episodici e non sistematici. Camila e Sergio tutto questo lo sanno e stanno lavorando per avere un gioco d’attacco efficace ma anche un gioco difensivo, quando occorre difendersi, e in generale una solidità negli scambi che permetta di attendere il momento giusto per tirare il vincente. Occorre poi grande concentrazione e solidità mentale su tutti i punti, perché il tennis non è un gioco a tempo e anche se sei avanti 6-4 3-0, in realtà non hai fatto ancora niente. Ricordo l’ultimo match a Tokyo contro la Garcia, che incontreremo a Marsiglia… Cami era sotto 6-4 3-0…..

    • robdes12 by robdes12

      Beh, faccio notare che ha meno problemi con le risposte sul dritto nei servizi slice perchè anzichè tirare sempre incrociato o lungolinea cercando il vincente ora utilizza spesso il chop, stesso discorso sulle risposte di rovescio dall’intersezione righe centrali, e infatti rispetto ai 9 aces di Dyas siamo passati a molti meno dei previsti da parte di Serena: tante grazie, sulla palla comunque arriva e rimanda di là molto più spesso. La cosa più brutta dell’anno passato erano proprio la quantità enorme di risposte alle seconde mandate in rete. Mi pare inoltre che alcuni punti, vedasi le sortite a rete, non siano affatto istintivi ma sviluppati in due o tre momenti di approccio progressivo. Ovverosia, come col servizio, pensa più non al singolo colpo, ma alla successione degli stessi. Che poi col dritto e rovescio che si ritrova tiri spesso la soluzione rapida è normale. Chi di noi se avesse fondamentali di tale caratura non li proverebbe?

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      Pallettara o non Pallettara ha vinto uno slam dunque BRAVA.
      E poi se posso permettermi sono contento come una foca del tanganica incrociata con un elefante norvegese che non abbia vinto Serena, i suoi atteggiamenti mi fanno venire il mal di pancia.
      CAMILA PER SEMPRE♡♥♡♥♡♥♡♥

      • robdes12 by robdes12

        gli elefanti in Norvergia non li fanno più entrare, sono considerati zoologicamente pericolosi. 😉

    • Sephir by Sephir

      Il problema è che Camila conosce solo un tipo di movimento laterale e cioè quello attaccato alla linea di fondo sempre e comunque in anticipo. Non puoi andare da nessuna parte con questo tipo di settaggio. Arriverà sempre il momento di difendere e se non ti prendi del tempo non riuscirai a contrattaccare in maniera efficace la maggior parte delle volte anche se sei Speedy Gonzales.
      Oltre a questo fa fatica a giocare in allungo, o non riesce e fallisce oppure riesce ma perde un sacco di tempo e le altre finiscono il punto il colpo successivo.
      In sostanza: Camila è arrivata dove è arrivata grazie al suo gioco puramente d’attacco e di anticipo che però l’ha lasciata molto indietro rispetto alle colleghe nel comparto difensivo.

  35. robdes12 by robdes12

    O no! Vuole tornare in Australia pure fra un anno. Spero da turista, basta con Serena, Venus, la mamma, le amiche i cagnolini i fidanzati, gli ex, il padre con il nuovo fratello e la seconda moglie, le paccottiglie del red carpet americano, i c’mon, wow, …”one of my favorite tournaments”, thnx to my coach, my sponsors, my family e bla bla bla bla bla. Dio mio, speriamo che perda tutti i prossimi tre tornei dello slam.

  36. by SanTommaso

    Tanto tuonò che piovve. E finalmente spuntarono i funghi.

    Vincitrici degli ultimi 5 AO: Vika, Vika, Li Na, Serena, Kerber
    Vincitrici degli ultimi 5 Wimbledon: Kvitova, Serena, Bartoli, Kvitova, Serena
    Vincitrici degli ultimi 5 RG (terra di conquista “pallettara” per eccellenza): Li Na, Masha, Serena, Masha
    Vincitrici degli ultimi 5 US Open: Stosur, Serena, Serena, Serena, Flavia

    Della serie: una volta su venti può capitare che il tennis conservativo trionfi. Ciò non vuol dire che sia la regola. Anche volendo mettere la Li tra le non attaccanti, fanno 3 su 20. Giusto che oggi qualcuno si prenda il suo momento di gloria, ma visto che il prossimo Slam è Wimbledon, i numeri, le statistiche se non proprio la logica, dicono che tutto tornerà alla normalità: pallettare tutte a casa al secondo/terzo turno massimo, giocatrici che attaccano, rischiano, spingono a cercare di prendersi il posto che meritano.

    • doherty by doherty

      guarda che parigi lo giocano ancora…:-) 🙂 🙂

    • robdes12 by robdes12

      come Wimbledon? E Parigi non conta più? Vincere sulla terra mica è da tutti, devi fare un sacco di fatica e saper lavorare la palla, di solito. Guarda caso Nole per ora pur da favorito non l’ha ancora vinto.

    • by r.b.

      E comunque io tifo e ho sempre tifato per i giocatori d’attacco, e non mi piacciono le pallettare, e neanche la Kerber. Il problema è che nel tennis occorre anche EQUILIBRIO, che è esattamente quello che Sergio e Camila stanno cercando (io sto con Sergio, a proposito). Ricordo una frase, detta da una celebre tennista d’attacco, che suona così: “A me piace tirare forte, ma bisogna anche prendere il campo”. Chi la disse?

      • robdes12 by robdes12

        a proposito di semi-pallettare, ma la tua Ana che fine ha fatto? Divorzio definitivo fra voi due? Non la nomini più da mesi. 😉

        • by r.b.

          Solo perché non si può… poi mi dicono giustamente dì andare a postare sul suo sito….

          • robdes12 by robdes12

            va beh, ma Cami dovrà pure giocare contro avversarie, che male c’è se uno ricorda le possibili rivali?

  37. TEUS by TEUS

    Match coraggioso, soprattutto nel parziale decisivo, da parte di Kerber che, usando la testa in vari momenti delicati dell’incontro, vince meritatamente il suo primo slam. Serena, come del resto Federer, comincia a pagare il peso degli anni negli incontri in cui gli scambi si prolungano con una certa continuità, perdendo, con lo trascorrere del tempo, efficacia al servizo e diventando, quindi, molto meno complicata da contrastare.
    Kerber, fino a nove mesi fa, era una delle tante “belle” perdenti che popolavano il circuito WTA con tre finali vinte e nove perse. Da aprile dell’anno scorso però qualcosa è cambiato e ha vinto quattro premier e uno slam perdendo solo 2 finali su sette.
    La tedesca ha compiuto 28 anni qualche giorno fa, a ulteriore riprova che, oramai, nel tennis in gonnella, sono sempre più rari i fenomeni che si impongono in tenera età.

    Progredisci con calma e tranquillità, flaca. Potresti esserci tu un domani ad alzare un trofeo prestigioso. Non smettere mai di crederci.

  38. doherty by doherty

    ed anche stavolta ha vinto chi ha avuto il rapporto w/ue migliore
    serena 47/46
    kerber 25/13

    mi spiace che abbia perso serena ma,solo perchè l’ho in squadra al fantatennis e al tennisgame l’avevo data vincente in tre set..:-)

    cami ha gia’ incontrato le 2 giocatrici piu’ in forma dell’anno e le ha costrette a dare il meglio…garcia e mladenovic sono più abbordabili,spero che cami cnfermi i suoi progressi con 2 belle vittorie…:-)

    • Sephir by Sephir

      25/13…tennis conservativo…Si vede che qualcuno non capisce un H di tennis oltre che chiaramente non vede le partite ma guarda solo i risultati XD

      • by r.b.

        13 unforced in 29 game è semplicemente pazzesco…. Contro Serena poi….

  39. riccardo by riccardo

    La vittoria di Kerber mi da lo spunto per dire alcune cose.
    Non intendo essere polemico , non serve a niente ma sottolineare come spesso qui, anche persone che io considero intelligenti, si lascino andare a previsioni , anzi ad affermazioni che poi si concretizzano in figure di……….
    Qualcuno non dirò chi, qualche giorno fa ha scritto che errani e kerber saranno sempre delle piazzate ma non vinceranno mai.
    Ecco, questa affermazione formulata penso , per esaltare le caratteristiche della nostra camila e sostenere che le pallettare non potranno vincere mai , in particolare sul veloce, dimostra come molti di noi non capiscano assolutamente nulla di tennis.
    Con ciò voglio dire che è giusto che tutti possano esprimere le loro opinioni , anche quelli che tifano, ma di tennis non capiscono nulla e scrivono queste cose , purchè consentano anche agli altri di scrivere altrettante fesserie.
    Forse il tanto famigerato e fantozziano palla in campo, non è poi una tale bestemmia se solo si riesce ad interpretarlo nel modo giusto evitando magari in maniera del tutto gratuita di prendere per i fondelli le persone.
    Io dico che l’arroganza , non ha mai portato da nessuna parte e che un pizzico di modestia non guasterebbe.
    Speriamo , che non si dica mai più che la kerber è una che si limita a buttare la palla di la e che non fa vincenti e robe del genere.
    Ovvio che io come tutti gli altri tifosi preferiscono Camila, ma i vincenti quando si commettono troppi gratuiti, non hanno mai portato da nessuna parte a meno che non ti chiami Novak.
    Tolleranza quindi anche nei confronti di chi la pensa in maniera differente.
    Saluti.

    • by r.b.

      Wow, allora torna lo slogan “palla in campo”? 🙂 🙂 🙂

      • riccardo by riccardo

        ma no… scherzi?? 🙂

        • robdes12 by robdes12

          ragazzi, con tutto sto parlare sempre di palle dentro e palle fuori finirà che attireremo la buoncostume. 😉

    • Sephir by Sephir

      qualcuno non lo ha scritto solo qualche giorno fa….ma anche molto tempo fa. E’ palese che chi scrive qui non capisca nulla di tennis, soprattutto quando parlano a vanvera di “pallettare”.
      La “pallettara” intanto ha vinto un GS passando i test di Serena e Vika (0-7 H2H prima dell’incontro) mentre Camila è scesa alla 40esima posizione.

      • by SanTommaso

        Io, io, io ho scritto da sempre che le “pallettare” quando conta si piazzano. Oggi la Kerber mi ha smentito. E’ la prima volta che succede nelle ultime VENTI finali Slam.

        Vincitrici degli ultimi 5 AO: Vika, Vika, Li Na, Serena, Kerber
        Vincitrici degli ultimi 5 Wimbledon: Kvitova, Serena, Bartoli, Kvitova, Serena
        Vincitrici degli ultimi 5 RG (terra di conquista “pallettara” per eccellenza): Li Na, Masha, Serena, Masha
        Vincitrici degli ultimi 5 US Open: Stosur, Serena, Serena, Serena, Flavia

        Come vedi, può capitare. Si chiama “eccezione”, la regola è che le Errani, le Kerber, le Wozniacki primo periodo, le Bouchard si piazzino sempre. Quasi sempre, dai. Il 5% delle volte (1/20) capita che qualcuna mi contraddica. Le mie certezze sopravvivono grazie al 95% delle altre finali Slam.

        • Sephir by Sephir

          La soluzione è ancora più semplice senza stare a tirare fuori dal cilindro le vincitrici degli ultimi 12431241 Grand Slams, la Kerber, come anche la Pennetta non sono delle “pallettare”. Fine. Ecco perchè ho scritto che non si sa nulla di tennis se le si definisce in quel modo.

          • robdes12 by robdes12

            beh, Flavia con quel rovescio, la bravura a rete, il tocco nelle palle corte, la precisione nei lob offensivi, più un numero discreto di aces a partita negli ultimi anni, le risposte vincenti chiamarla pallettara sarebbe difficile. Al massimo la si può definire attaccante ragionevole.

      • journasesto by journasesto

        Il fatto che Camila sia al posto 40 non c’entra un fico con la vittoria di Kerber oggi. Mi sembra un’osservazione totalmente gratuita da fare sul suo sito.

        • robdes12 by robdes12

          essere 20 o 40 è lo stesso, a parte il conto in banca, ovvio. Quello che conta è essere in vetta e lasciare un ricordo. Vi ricordate come giocava la Safina? Il fratello si, eccome, ma la sorellona ex numero uno….boh. Se mi chiedessero ora qual’era il suo colpo migliore non saprei che rispondere. Non mi ricordo proprio il suo tennis.

    • nicolino by nicolino

      Kerber e’ più completa a mio avviso della Errani…..

      • robdes12 by robdes12

        Beh, ha un servizio decente. Purtroppo quello della Errani parte tre è davvero uno dei colpi peggiori del circuito, e non mi riferisco al solo servire, ma hai colpi in generale. Anche solo nel vederlo eseguito dà un senso di disagio. Io preferirei che servisse dal basso.

    • journasesto by journasesto

      Sinceramente, e lo dico davvero senza alcun intento polemico, suggerisci giustamente la tolleranza ma il tuo intervento è tutto tranne che tollerante.
      E mi stupisco, perché se c’è una persona equilibrata e stimabile in questo blog quella sei tu.
      Però a volte certe chine sono sdrucciolevoli.
      Con immutata stima, un abbraccio.

      PS: personalmente oggi ho visto una nuova Kerber. Fortissima in difesa come sempre ma capace di prendere l’iniziativa e coraggiosa come mai è riuscita a fare in precedenza. In definitiva ha tirato 25 vincenti oggi… 😉

      • hector by hector

        Nuova Kerber? Per forza, il miracolo di avere sconfitto Camila grazie allo stop per pioggia le ha dato una forza che non aveva mai avuto.

  40. by r.b.

    Ragazzi, beh, tecnicamente non è che sia proprio contento che abbia vinto una pallettara di lusso come la Kerber, ma in primo luogo non se ne poteva più di Serena Williams, quindi bene così… In attesa di Camila….
    Prepariamoci ai

    • by r.b.

      …. trionfi Slam di altre pallettare tipo Bencic, gente che la tira di là sperando che non torni….

      • Lukeruns by Lukeruns

        Angie, prima di tirarle di la, le va a prendere!
        Ha una velocità laterale, un senso del campo ed una sensibilità (mancina tra l’altro) assolutamente fuori dal comune!
        Ha forza, incredibile sulle gambe…i “comodini in legno” sono arrivati anche a lei oggi, ma riusciva a rispedirli quasi sempre, e nel punto migliore del campo…
        Oggi ha capito che meglio far giocare la volée a che rischiare il passante ( quindi ha usato la testa )…ha quasi sempre fatto il punto…
        Ha approfittato di una Serena che ha servito il 53% di prime…brava!

        Direi che è un po’ più complesso di “buttarla di la…dai…
        Un saluto, ciao! 🙂

        • by r.b.

          Vero ma Camila gioca molto meglio della Kerber, ha certamente un gioco più bello e spettacolare…

          • Lukeruns by Lukeruns

            Vero…

            sulla carta, “potenzialmente”, la miglior Cami (quella che gioca almeno come con Serena, o leggermente meglio) la maggior parte delle volte vincerebbe con Angie…che comunque oggi, contro una Serena sicuramente non “superlativa” ha un saldo W-U = +12

            E’ questo delicatissimo equilibrio che decide le partite…

    • by Danloor

      Dal momento che non sopporto minimamente la Williams, io godo come se avessi fatto la pipì dopo averla trattenuta per ore.

    • Lukeruns by Lukeruns

      Ovviamente, sui gusti, non si discute…è bello ciò che piace!

      E ti assicuro che una larga fetta di appassionati (molti dei miei amici per es), oggi si è divertito tantissimo…è questo il tennis che piace loro…scambi lunghi, con palla che viaggia spesso veloce, traiettorie incrociate, corse “al cardiopalmo”, recuperi “impossibili…quindi, per questi appassionati, la Kerber è tutt’altro che una “pallettara”…

      Se fai loro scegliere se vedere un incontro che si risolve sempre in 2/3 scambi, o quello visto oggi, ti assicuro che hanno la certezza che sia quello odierno…io amo un altro tipo di tennis, mi diverto di più a vedere un Serena – Camila, ma io non faccio testo…

      Ciao! 🙂

      • by r.b.

        Io sono d’accordo con te. Per me la Kerber è una pallettara di lusso, da oggi che ha pure vinto uno Slam diventa una pallettara di stralusso! 🙂

  41. by r.b.

    GIOCANDO IN DIFESA E TENENDO LA PALLA IN CAMPO NON SI VINCE

  42. hector by hector

    Succede sempre cosi’: quando per miracolo riesci a sconfiggere Camila al primo turno, fai tutto il torneo in carrozza sulle ali dell’entusiamo poi l’immane sforzo ti tarpa le ali sul traguardo.
    Se c’e’ una trionfatrice morale degli AO questa e’ Camila Giorgi. Camila, who else?

  43. by SanTommaso

    5-3 e 30-40, servizio Kerber. Prima lunga. La seconda la gioca in super sicurezza a 121 km/h e come da prassi contro Serena torna indietro un Frecciarossa. Controbreak e, per come la vedo, match finito. Poi magari la maledizione di Cami colpisce eh…

    • Lukeruns by Lukeruns

      La maledizione ha colpito ancora! 🙂

      A parte gli scherzi…Roby ha risvegliato i “demoni” di Serena…ed Angelique ha continuato a “nutrirli”!
      Serena vincerà ancora, ma un ciclo di totale supremazia è finito! Ora vedremo se qualcuna raccoglierà l’eredità!

      • by r.b.

        Serena non vincerà più un…. 🙂 spero

        • Lukeruns by Lukeruns

          Sarei molto sorpreso se Wimbledon o US Open non li vincesse Serena…ma so che dipende da quanta “fame” avrà nei prossimi mesi, da quanto è motivata a tornare in forma, perdere peso, allenarsi duramente…sul talento e sulle doti fisiche direi c’è poco da commentare….vedremo…
          Ciao!

          • robdes12 by robdes12

            dipende pure dal fatto che le avversarie non scendano in campo già convinte che perderanno. Nessuno ha mai sostenuto che Serena sia la giocatrice che gioca meglio, bensì quella più continua e piena di autostima. Ma una volta che perdi l’aura di imbattibilità, che entri in campo da favorita due volte e perdi al terzo tutte e due, non centrando il tuo obiettivo, che era il grande slam anche qui, altro che chiacchiere, chi può dire come affronteranno la partita le altre? Staremo a vedere.

    • by r.b.

      Chi tiene la palla in campo e non rischia non vincerà mai uno slam… 🙂

      • robdes12 by robdes12

        scusa, e allora la Evert? La Austin? La Hingis? Tutte giocatrici famose per le loro capacità offensive. 😉 Sommate quanti slam fanno? Una trentina o giù di li?

  44. by r.b.

    Kerber – Williams 6-4 🙂

  45. by r.b.

    Alé Angelique! 🙂

    • Lukeruns by Lukeruns

      Ed il primo è andato!
      Il difficile…forse comincia adesso…forse…

      • by r.b.

        Chi batte Camila al primo turno arriva in finale ma…. 🙂

  46. by r.b.

    Nuovo slogan per il week end di Fed Cup…
    W/UE>0!!!!
    Si lo so, fa un po’ schifo come slogan…. 🙂

  47. robdes12 by robdes12

    non so se Hector anche lo sappia, ma a me è arrivata notizia che la superficie di Fed Cup sarà in lamina di alluminio. Lui magari può sciogliere questo dilemma. 😉

  48. by r.b.

    Ragazzi che noia… Finale maschile Djokovic – Murray uguale a quella dell’anno scorso (e finirà pure nello stesso modo), finale femminile quasi uguale (e finirà comunque come l’anno scorso). Urge ricambio generazionale.
    Milos tra i ragazzi e Camila tra le ragazze potrebbero imporsi nei prossimi Slam, il talento e il gioco ci sono, il resto è noia….

    • Lucia by Lucia

      Serena e’ un fenomeno , forse irripetibile, del tennis mondiale. E anche se non mi sta simpatica merita di dominare . Djoko e’ un grande campione, forse sfrutta un momento favorevole relativamene al livello dei suoi avversari ma se il nuovo numero uno deve essere Raonic , teniamocelo stretto.
      Camila adesso deve stare tranquilla, pensare a come rendere il suo gioco piu’ redditizio e a rientrare nelle 32.

  49. by r.b.

    Ah dimenticavo, in ogmaggio allo slogan abbandonato ho deciso anche di cambiare avatar…. niente più palla (infuocata)!!! 🙂

  50. by r.b.

    Il discorso di approfondimento sulla superficie di gioco, sulla quale si disputerà l’incontro Francia – Italia, apre scenari interessanti. Si tratta di una superficie di gioco di categoria 4 (Medium-fast).
    A livello ITF, ci sono 5 categorie di superfici. Si va dalla categoria 1 (Slow) alla categoria 5 (Fast).
    La superficie scelta dalla Francia dovrebbe essere quindi molto veloce. A questo punto il fatto che Camila giocherà entrambi i singolari dovrebbe essere una certezza.

  51. robdes12 by robdes12

    ragazzi, la seconda palla di Murray è in media più lenta di dieci km rispetto a quella di Cami. Mi sa che l’inglese oltre all’allenatrice dovrebbe fare qualche stage con Camila, ne guadagnerebbe la sua continuità nei tornei che contano. 😉

    • doherty by doherty

      ahahahah ! 🙂 so benissimo che sarai a conoscenza che
      la velocita’ è solo uno dei fattori di un buon servizio…
      evidentemente murray riesce a lavorarla molto piu’ di cami (favorito dall’altezza e dalla forza superiore)
      inoltre variera’ piu’ facilmente la direzione

      deve avere servito bene perchè ha subito solo un break in 5 set

      • robdes12 by robdes12

        ma certo, però pensare che una magrolina come lei tira la palla più o meno come Murray fa un po’ impressione. Serena che peserà 15 kg più dell’inglese è nella norma, anzi, comparata a Cami Serena tira quasi piano. P.s. finale nole-andy…solito spettacolo deprimente. Il loro gioco sommato è veramente soporifero, meglio se arrivava in finale Raonic, contrasto di stili.

        • journasesto by journasesto

          In effetti Murray, che è alto 1,91, è dato 84 kg, Serena 70 kg. Quindi c’è sì una differenza di quasi 15 kg ma a vantaggio dello scozzese

          • robdes12 by robdes12

            journa, settanta chili su che bilancia? Ma tu ci credi che lei, alta 1,78 mi pare, pesi solo 70 chili? Ok, sul sito wta mettono le cifre che vogliono, la Sanchez era alta 2 cm meno della Sabatini, mentre viste dal vivo c’era una differenza di almeno 10. La trippetta l’abbiamo vista tutti, Serena non è massiccia, questo periodo è in sovrappeso.

            • Massimiliano by Massimiliano

              Per questo motivo forse sta dominando gli Australian Open.
              Deve avere visto che l’anno scorso Fognini con la pancetta giocava bene ed avrà pensato che il segreto era quello.

              • robdes12 by robdes12

                per me è per l’imponenza. Immaginati l’effetto che fa, quando aspetti piegata la palla di servizio di Serena, vederla di là grande come una montagna. Chi fu la giocatrice che disse che a vederla così enorme di là della rete già ti senti in soggezione? Flavia?

  52. robdes12 by robdes12

    Bravi, siete riusciti a portare sfiga pure a Raonic. Se vi becca Piatti sai le scodellate che vi beccante voi? 😉

  53. by r.b.

    E anche nella seconda semifinale degli AO vince chi ha fatto più errori gratuiti…. o forse no? 🙂
    Ok per essere seri non c’è una vera regola, a volte vince chi fa più gratuiti, a volte chi ne fa meno….

    • doherty by doherty

      diciamo che come è successo negli altri incontri che aveva segnalato san tommaso ha vinto chi ha avuto il miglior rapporto w/ue
      murray 38/28
      raonic 72/78

      • robdes12 by robdes12

        72 winners? Gli aces quanti sono stati? 40?

      • by r.b.

        Beh sì, effettivamente vince chi ha il miglior rapporto w/ue….ci saranno anche delle eccezioni, ma praticamente questa regola vale quasi sempre…. eppure vai a fargliela capire che caterve di doppi falli (che contano come ue) ed errori gratuiti in serie vanno ad inficiare questo rapporto…. 🙂

        • robdes12 by robdes12

          ma questo è logico. Anche Serena lo sa e con le avversarie che considera un pericolo riduce di molto gli errori non forzati, e così fa aumentare anche quelli delle altre. Il tennis è fatto molto di strategia, se ti metto ansia poi tu cerchi di liberarti dalla palla. Considerando le carriere delle nostre migliori, non è stata a suo tempo una non piena coscienza dei propri mezzi che ha fatto si che solo occasionalmente raccogliessero ciò che il loro ottimo livello di gioco avrebbe garantito? Francy è sempre stata una che toccava la palla coi controfiocchi, Flavia completissima, Roberta originale, molte top ten presenti e passate hanno mostrato tennis ben più limitati, ma hanno vinto di più.
          Però è vero che il loro gioco non mancherà a nessuno. Chi si ricorderà del tennis di Jankovic, per fare un nome, fra 5 anni?

  54. doherty by doherty

    la superficie è ecoplas…
    è quella dei master 1000 ?

    • robdes12 by robdes12

      veramente il quesito fondamentale è un altro: ma Andy che fine ha fatto? Non lo leggo più nemmeno altrove. Confesso che sono un po’ inquieto….

    • by r.b.

      La superficie scelta dai francesi per il match di Fed Cup è la Ecoplas Masters 1000 Grand Prix). Secondo la classificazione ufficiale della ITF si tratta di una superficie di tipo Acrylic-Polyurethane, Categoria 4 (Medium-Fast). Non è quindi velocissima ma neanche lenta.
      Se pensiamo però che la superficie dura più comune utilizzata nei tornei WTA è la Deco Turf, che è classificata in categoria 3 (Medium), si comprende facilmente che la scelta dei francesi si rivelerà un clamoroso autogol, perché non farà che favorire i missili di Camila, che schianteranno sulla squadra francese abbattendola…. 🙂

      • doherty by doherty

        a katowice qual’era la superficie ?

        • robdes12 by robdes12

          ovvio, l’ecowice. 😉

        • by r.b.

          Playflex, Tipo Acrilico-Poliuretano, Categoria 1 (slow).
          In realtà esiste anche la Playflex Turf 8mm, prodotta dalla stessa azienda (la polacca Playit Global), che è classificata in categoria 3 (Medium), ma sul sito ufficiale WTA, la superficie del torneo di Katowice è indicata semplicemente Playflex.
          Quindi la superficie di Marsiglia dovrebbe essere molto più veloce di quella di Katowice.

          • journasesto by journasesto

            Play It Global è il distributore di PlayIt che, a quanto mi risulta, è un’azienda italiana

            • by r.b.

              Sì, giusto, ma viene distribuita in tutto il mondo dalla Playit Global che ha sede in Polonia. Sul sito ITF è indicata la Global

              • robdes12 by robdes12

                ragaziiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii. Siamo sul sito di Camiiiiiiiiiiii, qui si pubblicizzano solo lattine, prego! 😉
                Che ci volete fare, arriva carnevale e la primavera incalza, e io con il freddo ridivento il burlone che sono, altro che persona seriosa e magniloquente.

  55. by r.b.

    Domanda patriottica….
    Preferite Francia Italia 2-3 con due vittorie di Sara (o Francesca) e nel doppio, oppure Francia – Italia 3-2 con due vittorie di Camila?

    • by livio71

      è l’ora di crescere…. italia batte francia 3/2 con due vittorie di camila

      • robdes12 by robdes12

        no, 4/1 con tre vittorie di Cami. Si sa qual’è un mio desiderio…mi piacerebbe enormemente vedere i suoi riflessi nel doppio.

        • doherty by doherty

          anche a me piacerebbe ma,credo che l’unica possibilita’ sia facendo gli scongiuri che sara o francesca si infortunino e che si sia sul2 pari…

          • robdes12 by robdes12

            a te un Francesca- Cami farebbe schifo? A rete sono una bravissima l’altra brava. So che la pensano diversamente, ma il miglior allenamento per il gioco al volo non sarebbe proprio giocare di volo nel doppio? Per me l’unico problema del rifiuto è stato che Camila non è proprio molto versata nelle relazioni con l’ambiente, ma quest’anno mi pare più disinvolta, non so se per crescita sua o per influenza sentimentale. Però pare più libera nei contatti con il pubblico. Vedremo.

    • Massimiliano by Massimiliano

      Voglio essere ottimista:
      4-1 con due vittorie di Camila e 1 di Sara contro la Garcia.

      a risultato acquisito via libera al doppio Schiavone-Caregaro che a sorpresa batte Dodin-Parmentier.

      • doherty by doherty

        prima tifo italia e poi camila…
        ma cami vincerà..

        • by r.b.

          Beh sei l’unico che non ha eluso la domanda…. bravo!
          Io sono convinto che Camila porterà a casa due punti, ma non sono altrettanto ottimista sull’esito finale della sfida, secondo me perdiamo 3-2….
          Ma è anche scaramanzia, ovviamente 🙂

          • doherty by doherty

            beh meglio che cami perda ma abbia la possibilita’ di giocarsi la semi,piuttosto che vinca 2 partite “inutili”…
            sicuramente è dura perchè sara sembra in difficolta’…ma possiamo farcela..
            serve una grande cami !

            • robdes12 by robdes12

              Sara non è mai morta, ricordatelo. Se riesce ad entrare nella testa della Garcia, che non è proprio miss equilibrio, potrebbe finire come un anno fa o come la Muguruza con Sara. In quel caso davvero si tenere sempre e comunque la palla in campo, fino ad esasperare la francese.

              • by r.b.

                Shhhhh… non si può dire…. 🙂
                Vabbè, forse per Sara si può… 🙂

                • robdes12 by robdes12

                  Per questo l’ho messa in…pagina. 😉
                  Sai, un problema in verità sono state le palle “nastro-guidate” di Serena. Sono tutte cadute nel campo di Cami. Eh, quel nastro del 15-30….

    • by Fabblack

      Che domanda!
      Se Camila non vince le due partite, non abbiamo chance.

  56. journasesto by journasesto

    Che cosa ci diranno di Camila le giornate marsigliesi? Senz’altro cose interessanti. Ambiente e superficie sono quelli a lei più graditi. Intanto bisogna vedere se giocherà entrambi i match. Io credo di sì ma molto dipenderà dal punteggio è dall’ordine di gioco. Il primo giorno giocherà con Mladenovic, la numero 1 di Francia, il secondo con Garcia. Entrambe hanno una caratteristica che Cami soffre molto: servono molto bene e molto variato, potente ma anche con la capacità di trovare bene gli angoli. Il test più probante, credo, sarà quindi sulla risposta di Camila, che l’anno scorso non ha funzionato bene e che invece in questo inizio 2016 mi è sembrata molto migliorata. Con entrambe Cami può perdere, perché sono atlete di valore, tra le più brave nel circuito quando sono “on fire”. Ma se dovesse mostrare di giocarsela bene in risposta e di ingaggiare battaglia, in una continuità con le migliori partite giocate quest’anno, credo che potremmo essere ottimisti. Sarebbe bello inoltre che la Camila formato Bouchard, o quella vista per un set con Diyas, non si presentasse proprio con le due transalpine. Nel qual caso, Cami darebbe importanti segni di crescita anche sotto l’aspetto della concentrazione.
    Quindi sono molto curioso di vedere le due partite e il lavoro fatto in queste tre settimane anche dal punto di vista del mantenimento della forma.

    • by r.b.

      Che problema c’è? Basta forzare tutte le risposte, giocare molto aggressivo e tenere sempre l’iniziativa, attaccando sempre.
      Le francesi sono brave e carine, è vero (soprattutto Kiki), ma dovranno piegarsi alla potenza e velocità di Camila.
      Saranno due bellissime partite, io ovviamente farò il tifo per l’Italia anche quando gioca Sara e nel doppio.
      Forza azzurre!

      • robdes12 by robdes12

        Io attuerei il piano Pennatta vs Serena. Fare sempre ace, tirare sempre all’incrocio delle linee, rispondere sempre vincente. Però poi sai che schifo di partita…..

  57. by r.b.

    Il fatto di avere impegnato Serena più delle altre mi fa piacere, ma in realtà metterà ancora più in guardia Garcia e Mladenovic.
    Bisogna giocare in attacco rischiando il tutto per tutto, possibilmente facendo caterve di doppi falli e di errori gratuiti che ci condurranno alla sicura vittoria 🙂

    • robdes12 by robdes12

      ma non l’ha impegnata: ci ha giocato. La differenza con le altre è tutta lì. Negli incontri successivi le avversarie hanno allenato Serena, diciamo che con Cami la Williams ha superato le qualificazioni per la finale. 😉

  58. Lukeruns by Lukeruns

    Ciao

    trovo che sia sempre bello ed affascinante leggere su chi vuole diventare un n°1 od eccellere…

    http://www.gazzetta.it/Tennis/28-01-2016/tennis-australian-open-piatti-raonic-batte-murray-diventera-numero-1-140445329892.shtml

    Buona giornata a tutti…soprattutto a Cami e Sergio! Buon lavoro!

    • by r.b.

      Raonic è un grande tennista che lavora seriamente e ha anche grandissime doti fisiche ed atletiche. Ha un servizio incredibile e certamente diventerà #1 del mondo, ma dovrà aspettare un po’ perché al momento Djokovic sembra troppo forte per chiunque.

      • Lukeruns by Lukeruns

        Lo credo anche io…ma sai…a sognar non costa nulla 🙂
        Intanto oggi…quando si dice che “la partita inizia nello spogliatoio”…Murray deve esser “arrivato in ritardo”…e dopo soli 2 minuti (perdendo il servizio a zero) aveva già praticamente perso il primo set!

        Ora vediamo il proseguimento…sembra esser entrato in campo! 🙂

        Ciao r.b.

        • by r.b.

          Ciao, ho scritto il post prima dell’inizio del match, e comunque ancora non si sa come andrà a finire…

  59. hector by hector

    Perche’ vi accapigliate sulla questione “palla in campo” e “palla sui teloni”?
    L’unica lampante verita’ per chi osserva il tennis femminile tramite un velo di salumi e’ che, come avevo predetto dopo il sorteggio, gli organizzatori degli AO avrebbero potuto risparmiarsi e risparmiarci una kermesse che appariva a quel punto totalmente inutile. Dopo la finale anticipata abbiamo assistito ad altri centoventicinque match di singolare femminile senza significato alcuno. E adesso dobbiamo sorbirci pure una finale che, in caso di vittoria della Williams non fara’ altro che sancire la correttezza della mia previsione e, nel remoto caso di trionfo della Kerber, vedra’ la tedesca rivolgere pubblicamente un ringraziamento a Camila in quanto come spesso accade chi compie l’impresa di eliminarla immeritatamente cade in prossimita’ del traguardo.
    Dunque vi consiglio di sotterrare l’ascia di guerra e di concentrare tutte le vostre energie nella venerazione dell’unica tennista nel globo che esce dal campo sempre vincente, anche quando perde. Camila, who else?

    • robdes12 by robdes12

      verba volant, scripta manent: esattamente quel che penso anche io. Chapeau, monsieur (il franese sempre in ottica assalto della Pastille). 😉

    • by r.b.

      Giustissimo, Camila ci procura sempre una grandissima gioia quando gioca. Per noi è sempre la #1, sia che vinca sia che perda. Tifiamo sempre per lei in ogni torneo e ci piace come gioca, sia dal punto di vista tecnico che tattico. Detto seriamente, al di là delle discussioni che lasciano il tempo che trovano, Camila è la migliore…

      • robdes12 by robdes12

        però ricorda collega: la prima sempre in campo. Gli altri colpi possono pure uscire una volta su tre, ma prima sempre nel rettangolo. 😉

        • by r.b.

          Ti assumi la responsabilità di quello che hai scritto… 🙂

          • robdes12 by robdes12

            ma se la mette sempre dentro farebbe venti aces a partita: che ci sarebbe di male?
            Scherzi a parte, non è che pure Serena abbia potuto sfoderare vincenti in risposta, anzi, riconsiderando tutto dopo aver visto e rivisto direi che i giochi dell’una e dell’altra si sono annullati a vicenda. Ovviamente ha vinto la più esperta ed abituata a gestire la tensione muscolare nei momenti che contano. Cami ha avuto la palla del 6 a 5, bastava davvero poco per andare almeno al tie-break.

  60. by livio71

    Molti sostengono che il match contro Camila Giorgi sia stato un test molto difficile. È un qualcosa di cui sei contenta?
    Da quella partita sei sembrata molto in forma.
    Sì, non è stato un match per niente facile. Mi sento come se mi avesse spronato molto, è un tipo di giocatrice contro la quale devi essere pronta. Lei gioca molto duro. Giocarci al primo turno non è facile. Come sapete però ho combattuto e sono ancora qui.

    Intervista alla williams…pubblicata poco fa’

    • robdes12 by robdes12

      io avevo ascoltato ieri quello che aveva detto alla Evert dopo l’incontro, e le parole erano più o meno le stesse. Qui non si sta parlando del numero dei game, ma del fatto che c’è stata una partita, si è visto un incontro e non un allenamento in cui si era in attesa di vedere la Williams ricaricare gli hp per rilanciare l’assalto. Il problema è stato la solidità al servizio di Serena, ha fatto due soli df, di solito anche se non tanti ne fa di più, e la compostezza nel gioco, niente svolazzi, niente improbabili giocate poco probabili considerando le sue caratteristiche tecniche, e questo infatti dimostra che mentalmente Serena aveva preparato la partita come difficile. Del resto si erano già incontrate sulla terra dove, ok, Serena non era minimamente allenata ma non è che Cami fosse molto più in confidenza sulla superficie. Anzi, se Serena la scivolata l’ha appresa, Cami ancora no, per cui chi era nel suo terreno meno consono era proprio Camila. C’è poco da fare, se Serena è in buona forma l’unico modo per batterla è impedirle di fare il proprio gioco, e anche quello di fare partita con lei. Ci è riuscita la Sharapova quando ha fatto match pur perdendo, ci è riuscita Petra qualdo l’ha battuta, ci è riuscita Vika nelle sue 3 vittorie. Nel caso di Roberta, a parte che aveva difficoltà a piegarsi per spingere quelle palle basse, era pure in calo di forma, e alla prima avversaria più navigata è crollata. Stava giocando male già da mesi, doveva accendere un cero a san servizio se non era uscita, in più di un torneo, nei turni intermedi (ha avuto varie volte match point contro, ad esempio con Vika). Sarà anche ovvio, ma faccio notare che poche cose sono meno ovvie dello sport, che si basa su calendari fissi, su scadenze precompilate, sulla ripetizione delle superfici, località, atteggiamenti, rituali e bla bla bla. Ma l’allenamento che cosa è, fantasia al potere? Migliaia di ripetizioni di gesti, di posture, di tempistiche. Lo sport è la SACRALIZZAZIONE DELL’OVVIO, altrimenti a che cosa servono i rankings? Se non si considerassero come discriminanti una serie di costanti, in ogni torneo si andrebbe a sorteggio totale, e, se lo volete sapere, per me sarebbe meglio. Tutti dall’inizio a pari opportunità, senza protezione del più forte. Semmai la civiltà prevederebbe la messa in sicurezza del più debole. Per questo ho sempre ritenuto, anche perchè ho visto coi miei occhi quanta spazzatura c’è sotto il tappeto, assolutamente anti-educativo. Cosa c’entra l’educazione con l’emotività, con l’istintività, con l’adrenalina? Quelle sono le vere ovvietà, anzi, sono le insulsaggini formulari che da un secolo ripetono giornali e tifosi.

      • robdes12 by robdes12

        l’ho visto come, mi è sparito il pronome, sorry.

      • by livio71

        se a camila fossero entrate piu’ prime,…..

        • robdes12 by robdes12

          io la vedo così. Sulle prime non ho notato risposte micidiali da parte di Serena, che per altro ha avuto tre nastri fortunati contro uno, fra cui quello nell’ultimo servizio di Cami. Su quello con chiamata del falco lasciamo perdere, non si capisce neanche se si sia scusata, dopo. Ma questo dimostra quanto ci tenesse alla partita. Prende un nastro, la palla passa non si sa come di là e viene chiamata fuori e lei lesta a chiamare hawk eye. Se proprio vogliamo era un errore con esito fortuito, ma lei ha voluto provare anche ad incamerare quel punto come suo, mentre era dovuto solo al caso. Ergo, Serena, e lì si vede il suo essere leader del tennis, sapeva benissimo che con la Giorgi in palla è meglio non scherzare troppo.

  61. robdes12 by robdes12

    Ragazzi, si avvicina il carnevale, sta finendo l’inverno tennistico (e secondo me anche il letargo di classifica), non è il caso di aprire l’anno con spirito più gioioso e meno litigioso? Cami sta giocando bene, sa tenere sul filo del rasoio le due che per ora sembrano le vere dominanti di primo trimestre, è solo questione di occasione giusta e si dovrebbe vedere che adesso ha la maturità per controllare il suo gioco iper-offensivo. Per cercare una sintesi ai due schieramenti opposti, posso dire che entrambe le posizioni sono corrette. Cami deve rischiare spesso, ma deve mettere più prime in campo quando incontra le più forti. Se avesse avuto il solito quasi sessanta di prime penso che almeno due tie-break li avrebbe giocati contro Serena, poi a quel punto basta anche un nastro favorevole per aggiudicarsi il set.

  62. robdes12 by robdes12

    Ragazzi, si avvicina il carnevale, sta finendo l’inverno tennistico (e secondo me anche il letargo di classifica), non è il caso di aprire l’anno con spirito più gioioso e meno litigioso? Cami sta giocando bene, sa tenere sul filo del rasoio le due che per ora sembrano le vere dominanti di primo trimestre, è solo questione di occasione giusta e si dovrebbe vedere che adesso ha la maturità per controllare il suo gioco iper-offensivo. Per cercare una sintesi ai due schieramenti opposti, posso dire che entrambe le posizioni sono corrette. Cami deve rischiare spesso, ma deve mettere più prime in campo quando incontra le più forti. Se avesse avuto il solito quasi sessanta di prime penso che almeno due tie-break li avrebbe giocati contro Serena, poi a quel punto basta anche un nastro favorevole per aggiudicarsi il set.

  63. by antonelo

    Martina chi?
    Vamooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooos!

  64. by r.b.

    Rinunciato per sempre allo slogan, penso che la discussione possa innalzarsi di livello, parlando di sostenibilità del gioco. Ci sono molte ragazze che tirano a tutta (ad es. Lisicki, ma anche Garcia e molte altre, anche giovanissime, tipo Kulichkova), servono fortissimo, rischiano sempre ma poi alla fine non vincono così tanto…. non è che nel gioco del tennis occorre invece un certo EQUILIBRIO?
    Io ritengo che l’equilibrio sia una dote che anche una tennista d’attacco e iper aggressiva come Camila debba possedere, altrimenti rischia di fare un gioco in realtà insostenibile, cioè che alla lunga porta solo a caterve di errori e favorisce l’avversario.

    • riccardo by riccardo

      va beh…. non ti arrendi mai .. Buona fortuna amico mio 🙂

    • robdes12 by robdes12

      saran belli gli occhi neri, saran belli gli occhi blu….ma le gambe, ma le gambe…..Le giocatrici che tu hai nominato è vero che tirano fortissimo, quasi come Cami, e fra queste anche la copia-incolla (di Cami) Dodin, ma non hanno le doti atletiche di miss, pardon mademoiselle Giorgì (concediamo almeno questo alla Francia). Che senso ha tirare colpi che tu stessa poi non puoi seguire con la velocità del resto del corpo? Due di queste infatti hanno già perso contro Camila, e secondo me ci perderanno sempre più spesso. Non sono atlete, sono solo altae, candidae, longae, però o si decidono a lavorare sul fisico e di brutto, o sono destinate a pochissima gloria.

  65. by r.b.

    In realtà vuol dire avere un saldo positivo tra vincenti e gratuiti e un rapporto non troppo penalizzante tra unforced e game giocati. Ma visto che è una banalità non lo dico più, non vi preoccupate.
    Farò semplicemente il tifo per Camila in Fed Cup e nei prossimi tornei, senza polemiche di nessun tipo.

  66. riccardo by riccardo

    @ Sergio.

    Se accetti un consiglio, ti dico lascia stare. Non vedi che aria tira?
    Ciao.

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ Riccardo
      Hai ragione, accetto volentieri il consiglio, mi taccio prima che qualcuno m’accusi di :
      Far scappare gli amici
      Screditare il sito
      Ingolfare il thread
      Essere in realtà Jack lo squartatore ( un po’ attempato a dire il vero )
      Essere l’ideatore dell’assassinio di JFK ( sanno tutti che Lee Harvey Osvald era uno specchietto per le allodole )
      E di tutto e di più
      Ciao, via alla calma piatta.

      • riccardo by riccardo

        Esatto!!

      • TEUS by TEUS

        Basterebbe commentare solo quando si ha qualcosa da aggiungere a una discussione o quando ne si vuole creare una nuova. Tutto qui. In questo modo si eviterebbero tanti malintesi, vittimismi spesso un po’ patetici e lo scorrimento del wall risulterebbe più semplice nonché più interessante.

        • Sergio5912 by Sergio5912

          @ Teus

          E quali sarebbero per te i vittimismi spesso un pò patetici ?
          Tipo questo ? :

          ” Questa, benedetto il cielo, QUESTA è la cosa che mi fa più male di questo sito, in quest’ultimo anno e mezzo. A presto big, spero di leggerti (almeno) altrove. ”

          Oppure :

          ” Essere in realtà Jack lo squartatore ( un po’ attempato a dire il vero )
          Essere l’ideatore dell’assassinio di JFK ( sanno tutti che Lee Harvey Osvald era uno specchietto per le allodole )
          E di tutto e di più
          Ciao, via alla calma piatta ”

          No perché tanto per chiarire, il mio era un pigliare x il…. Mentre avrei pochi dubbi sull’intento del primo inciso.
          Ma chissà perché, sospetto che tu avrai un’opinione leggermente diversa dalla mia
          Comunque, nessun vittimismo, fidati, è un ruolo che non mi si confà

          Ritengo, inoltre, che chiunque ritienga di aver qualcosa da aggiungere alla discussione, allorché interviene.
          La vera discriminante, in realtà è ritenere interessante ciò che l’altro dice, solo se si è d’accordo, ( e questo sarebbe ancora normale ), e viceversa, vivere con mal celata sopportazione, direi con fastidio, qualsiasi intervento contrario al proprio convincimento. E’ questo, per me, il vero problema.

          P.S. Riccardo, scusami, ho trasgredito al mio proponimento, ma ho ritenuto di dover fare le su citate precisazioni. Ora però, rientro nei ranghi, promesso.

          • riccardo by riccardo

            Ovviamente il mio era solo un consiglio eppoi fai bene a chiarire ci mancherebbe. Io ne avrei di cose da dire …

      • robdes12 by robdes12

        non è che sei il mandante dell’accoltellamento Seles? 😉

  67. doherty by doherty

    per quanto riguarda fed:
    se è vero che robi vuole pensare ai tornei è una scelta comprensibile anche calcolando tutto quello che ha dato alla nazionale in questi anni…purtroppo invece temo anch’io che il motivo sia una rottura definitiva con sara.
    pero’ calcolando che ad esempio connors e mcenroe ed agassi e sampras hanno giocato la davis insieme uno sforzo potevano farlo…:-)

    non credo che cami giochera’ il doppio(sara-francesca)

    felice per cami perchè credo che la nazionale le possa fare soltanto bene e penso che,giocando come puo’ giocare,abbia la possibilita’ di vincere i 2 singolari

  68. doherty by doherty

    non ho visto la partita ma i numeri fanno impressione..
    serena 42w 17ue (rapporto 2.47 !!! )
    rad 4w 7ue (0.57)

  69. by SanTommaso

    Scusate, quindi r.b. e Sergio state dicendo che “palla in campo” significa “giocare tanti vincenti”? No, perché se è così io dubito di tutto quello che avete scritto negli anni…

    Palla in campo, un po’ più di top spin, un back quando serve, un passo e mezzo indietro, 2cm il lancio di palla più a sinistra… se quello che si chiede a Camila è “fare tanti vincenti”, perdonatemi, ma siamo proprio al livello di scuola materna. MA ALLORA E’ FACILE!!! Cami, palla in campo all’incrocio delle righe! E risposta in campo con ancolo di 47,32 gradi sulla riga! E 4 ace a game!!! Ahahahahah ma dai, ma di cosa stiamo parlando?

    • Sergio5912 by Sergio5912

      E chi ha mai detto che è facile ? Hai mai letto qualche nostro post in cui affermavamo che è facile ?
      D’altronde i campioni hanno la qualità di far diventare semplici le cose difficili, o sbaglio ?
      Ergo, se Camila ha le stimmate della campionessa ( e per me le ha ), farà esattamente ciò che riesce ai campioni, rendere semplice quello che a te sembra inverosimile.

    • by r.b.

      Mi confondi con Riccardo, che è molto più esperto e competente di me…. 🙂
      Io non so distinguere una continental da una western, quindi….
      Spero solo che Camila vinca uno slam giocando così come sta giocando adesso, rischiando tutto e facendo caterve di dop…. ehm, volevo dire rischiando la prima e la seconda e ovviamente anche la risposta…. Voglio essere sincero, quando sbaglia un colpo facile un po’ m’incazzo, lì sul momento, ma poi mi passa…. 🙂

  70. Sergio5912 by Sergio5912

    Ragazzi ( detto ovviamente con accezione aggregante, a prescindere dall’età ), sarebbe ora di smetterla di sottolineare che Camila è quella che ha raccolto più games nell’incontro con Serena. Ovviamente questa mia esortazione, non ha intento polemico, tanto meno vincolante per nessuno.
    Provo a spiegare perché secondo me, il ripetere l’osservazione di cui sopra, non rende giustizia a Camila :
    – Anzitutto, credo che Camila, ( come tutte, per altro ), gioca per vincere. La consapevolezza d’avercela messa tutta, può rendere sereni, mai appagare. Accontentarsi del fatto che ha vinto più giochi delle altre….. mi sembra la consolazione di chi è rassegnato a vederla comunque soccombere. Ciò non è in linea con lo spirito indomito della Camila che amiamo. Per cui, uniformiamoci a tale indole, è pur consapevoli che Camila ha disputato un ottimo match…….. alziamo l’asticella.
    – Nel tennis ( ma direi in generale ), la proprietà transitiva non esiste. Pertanto il fatto che Camila abbia impegnato più di altre Serena, rimane circoscritto al match disputato. Nulla dimostra che se….. etc, etc., ogni match fa storia a se. Banale, ma vero.
    – La classifica, tiene conto dei match vinti, poco contano ( se non per il morale ), quanti giochi hai vinto. Della serie, si vincono le guerre, non le battaglie. Anche questa è un’ovvietà, chiedo venia, ma è così.
    – Infine, questo pervicace ripetere che ” idealmente ” avrebbe meritato più di altre, in virtù della maggior consistenza ed opposizione a Serena rispetto a chi l’ha incontrata dopo, presta il fianco ai ” frizzi e ai lazzi “, di tutti coloro che non attendono altro per sparlare e denigrare Camila.
    Francamente, personalmente, a me interessa più parlare dei prossimi impegni, e non faccio l’errore di pensare che la Camila vista contro Serena…… etc, etc.
    Non abbiamo certezze su quale Camila scenderà in campo la prossima volta, ( questo vale per Lei, come per le avversarie di turno ), pertanto :
    Volare bassi, non fare proclami, vero Roberto ? 🙂 e…….. tenere la palla in campo .
    @ Biglebowski
    Non come Agnieszka. La palla di Camila viaggia a velocità e pesantezza imparagonabili rispetto alla maggior parte delle altre, certamente rispetto alla polacca. Pertanto le due cose non hanno nulla in comune. Se Camila la tiene in campo, mantenendo le sue peculiarità di velocità e forza, secondo me, perderebbe pochi incontri…….. e anche questa è un’ovvietà 🙂

    • biglebowski by biglebowski

      questa è “l’ovvietà” e sono certo si può far meglio come detto a r.b. 🙂 che fa finta di non capire e mi dispiace.

      per quanto riguarda i game contro serena è un’altra ovvietà, ma hai fatto bene a ribadirla; non sapremo mai se serena ha giocato meglio o peggio di altre circostanze, se voleva testarsi, se con minori motivazioni rispetto a come ha giocato contro sharapova verso la quale ha l’atteggiamento “sei gnocca, bianca e bionda ed io ti spiezzo” etc etc

      ripeto, mi è piaciuto il fatto che sia stata lì (come si dice) a giocarsi punto dopo punto anche quando era facile sciogliere, che abbia cercato un pertugio in cui infilarsi per quasi due ore purtroppo senza successo anche se in qualche frangente mi era sembrato possibile (vedersela in differita non può rendere l’idea).

      quindi, semplicemente, è stata brava.

      ora però, dal momento che le ovvietà mi infastidiscono e se ne leggono troppe in questo periodo su una bacheca che regalava anche interventi non così banali, mi assento per qualche giorno per capire se non è che sono io che sono troppo intransigente.

      • by SanTommaso

        “ora però, dal momento che le ovvietà mi infastidiscono e se ne leggono troppe in questo periodo su una bacheca che regalava anche interventi non così banali, mi assento per qualche giorno per capire se non è che sono io che sono troppo intransigente”

        Questa, benedetto il cielo, QUESTA è la cosa che mi fa più male di questo sito, in quest’ultimo anno e mezzo. A presto big, spero di leggerti (almeno) altrove.

  71. by r.b.

    E poi scusate, ma palla in campo vuol dire…. in campo! La prima cosa che guardo sono i winner e non i gratuiti…. infatti i gratuiti sono palla non in campo…. quindi palla in campo vuol dire prima di tutto: “vai Cami, fai tanti winner” e non solo: “fai meno gratuiti possibile”….

    • by SanTommaso

      Rispondo a questa ma metto dentro anche la questione statistiche.

      NO.

      La Errani è l’italiana che tiene più di tutte la palla entro le linee del campo (perché quello vuol dire, in italiano, “palla in campo”) eppure è quella che fa meno vincenti. Però vince molte partite, molte più di Camila, va detto. Con mooooooolti meno winner. Quindi?

      Le statistiche servono, sì, ma hanno un’INFLUENZA sul risultato? No. Federer è recordman per match persi avendo fatto più punti dell’avversario. Le statistiche tengono conto anche della velocità media della seconda palla. C’entra qualcosa col punteggio? No. Quindi?

      Se invece vuoi dire che ti piacerebbe vedere Camila fare caterve di vincenti… benvenuto, sei dei nostri! Io lo sostengo da sempre. Il punto è: come si fanno i vincenti, con il gioco di Camila? (perché di Camila stiamo parlando, lei è il soggetto e l’oggetto del nostro tifo, quindi prendiamo quello che è e non quello che vorremmo che fosse). Si fanno attaccando, rischiando. Se metti una palla in top a 30 cm dalla riga (sempre ammesso che colpendo in top Camila sia capace di controllare il colpo, a me non sembra sinceramente, mi pare le venga piuttosto innaturale) Serena ti tira indietro una lavatrice. Aza un comodino. La Kvitova almeno almeno un lavandino. E siccome per vincere i tornei non basta battere le Gasparyan, Camila DEVE giocare così.

      Obiezione possibile: sì ok, allora che giochi in sicurezza con le scarse e provi i vincenti con le forti. Bbbbbelli loro…

      • by r.b.

        In realtà siamo d’accordo, visto che io ho sempre detto che Cami deve giocare in attacco, rischiare e non deve cambiare allenatore. Se vi disturba lo slogan palla in campo non lo dirò più, non c’è problema….

  72. by r.b.

    Palla in campo, per giocatrici d’attacco come Serena, Petra, Sabine o Camila, vuol dire fare molti winner e pochi gratuiti (l’ideale è in media circa 1-1,5 gratuiti a game).
    Serena tiene la palla in campo (nel senso che intendo io) e vince.
    Camila comunque al primo turno ha fatto un gran match e ha giocato benissimo.
    Le pallettare difensiviste sono diverse, non fanno tanti winner perciò devono ridurre gli errori veramente al minimo. Ovviamente tutto questo contro Serena non basta…

    • biglebowski by biglebowski

      quindi se commentassi un golfista scriveresti CENTINAIA DI VOLTE “palla in buca” e un cestista “palla nel canestro”, un pilota “macchina in pista” e così via………….non ti rendi conto che è una cosa stupida?
      e mi sembri anche una persona intelligente in certi momenti……va beh, mi arrendo!

      • by SanTommaso

        “Palla in campo, per giocatrici d’attacco come Serena, Petra, Sabine o Camila, vuol dire fare molti winner e pochi gratuiti”.

        Straordinario! Quindi alzo un attimo l’asticella e dico che Camila, oltre alla “palla in campo” deve giocare “4 ace”: 4 ace a game, e vediamo chi la batte! Vai Cami, da oggi “4 ace”!!!

        Sottoscrivo r.b.: perché appiattirsi in banalità quando a volte si riesce anche a crescere discutendo seriamente?

        • by r.b.

          Capisco, allora perché nel tennis pubblicano le statistiche relative a ace, doppi falli, winner e gratuiti? Evidentemente hanno un’influenza sul risultato.

      • by r.b.

        Che vuoi, tutti abbiamo certi momenti…. 🙂

      • by r.b.

        Beh, nel basket puoi essere tecnico e atletico quanto vuoi, ma se fai 1/15 da tre….

      • Sergio5912 by Sergio5912

        A prescindere che non stiamo commentando il match, io direi che più che stupida, è ovvia. Se poi per te tutto ciò che è ovvio, è anche stupido, allora sarà come dici tu.
        P.S. Ho giocato a basket a livello professionistico, e ti posso assicurare che al di là dei commenti del telecronista di turno ( ovviamente mi riferisco allo speaker del palazzetto ), a memoria, ma mi sentirei di garantirlo, ho sempre vinto quando ho fatto più canestri degli altri ( chiaramente inteso come squadra, non parlo d score personale ).
        Per cui sarà banale, volendo anche stupido, però la palla va tenuta in campo, piaccia o no.

        • by SanTommaso

          A parte che anche nel basket è possibile perdere facendo più canestri degli avversari, ma nel tennis a maggior ragione si può perdere (e capita spesso), facendo più punti dell’avversario di turno. Credo di non dover portare esempi che possano perorare la mia affermazione, ma qualora lo richiedessi sarei felicissimo di smentirti.

          • Sergio5912 by Sergio5912

            Tommaso, tu ciurli nel manico ( non c’entra, ma mi piace, e lo dico ). Ovviamente ti riferisci alla regola dei tre punti, tra l’altro quando calcavo io i parquet, non esisteva. Chiaramente se faccio 8 tiri da 3, e l’altro fa 10 tiri da 2, vinco io, pur avendo fatto meno tiri. Chiaramente, però come dici bene tu, occorre far canestro, ciò mettere la palla in campo. Siamo sempre là.
            Cosi come è ovvio che a tennis si può perdere facendo più punti dell’avversario, ma questi per vincere in qualcosa ti deve essere stato superiore, o sbaglio ? Magari avrà fatto meno errori ?

  73. biglebowski by biglebowski

    brava agnieszka, palla in campo…….che ci vuole…..è facile!

    • by r.b.

      Serena Williams: winner 42 unforced 17 in 16 game giocati!
      Questo è tenere la palla in campo!

    • by SanTommaso

      Solo tre errori in un set per Aga, e uno era un df! Zero games vinti, ma vuoi mettere la soddisfazione di aver tenuto la palla in campo più di Serena (4 errori per lei)?

      • Sergio5912 by Sergio5912

        Scusa Tommaso, ma qual’e il problema in ciò che dice r.b. ?
        Perché sta cosa ti sconvolge tanto ? Eppure l’avete tacciata di essere banale ( in realtà è stato usata la locuzione stupida ), per cui intrinsecamente dovrebbe anche essere ovvia.
        Provo a rispiegarlo ( magari se non va bene, ditemelo, provo a fare i disegnini ) :
        Assodate e mantenute, tutte le peculiarità di Camila, perché non dovremmo dire, più palle in campo ?
        Forse perché dai x scontato che x il tipo di gioco Camila farà sempre molti errori ?
        Va bene, anche io ( e sono certo tutti gli altri ), do per scontato che farà errori, l’obbiettivo è ferne sempre meno. Come ? Semplice, palla in campo.
        Si può fare o è un’utopia ( alla stregua dei top e dei back, anno 2015 ) ?

        • by SanTommaso

          E’ semplicemente una cosa talmente banale da sembrare stupida. Cioè, se prima si suggerisce di “licenziare Sergio” e poi la cura ai mali di Camila è “palla in campo e tanti vincenti”, tasso ma allora posso allenare Federer!!!

  74. by r.b.

    Se Corrado non fa scherzi, ci godiamo Camila sul veloce indoor, che è la superficie più adatta alle sue caratteristiche, sia sabato che domenica. Le avversarie sono forti, ma non sono Williams e Kerber…. Quindi stavolta non ci sono scuse, ok che siamo in trasferta, ma lo eravamo anche a Cleveland….
    Palla in campo e andiamo a vincere! 🙂

  75. by FabrizioF

    Vuoi vedere che alla fine quella che avrà fatto sudare di più Serena sarà stata Camila?
    Kerber non ha chance: si becca un 62 62 in meno di un’ora, vedrete!

  76. robdes12 by robdes12

    Insomma, per adesso in Australia ci sono andate solo due giocatrici, Serena e Cami. Vediamo se almeno Angelique si aggiunge al tavolo, così per il Roland Garros magari ne esce un’altra con cui possono farsi un tresette nelle pause incontro, altrimenti se continua così dovranno giocare con qualche morta. E queste qua sarebbero le numero 2, 3, 4 del mondo? Mentre la numero 39 ribatte palla su palla alla leader indiscussa: i tempi sono maturi, fed cup per affinare l’autostima e poi vedremo se fra sei mesi le cose non saranno state rimesse in regola.

  77. Massimiliano by Massimiliano

    Spero che almeno in parte si concretizzi “la maledizione di Camila” e che la Kerber riesca a portare Serena al 3°, non è che odi Serena perché onestamente qui mi sembra anche offensivo nei confronti degli spettatori tenerli solo per vedere un’oretta di gioco (solo Sharapova e Camila sono andate oltre l’ora e mezza, Camila 105 minuti se non erro, un’ora solo per il secondo set).
    La Kerber sembra in forma, ma questo si diceva anche di Aga, anche se fisicamente la Kerber mi sembra + attrezzata per reggere gli scambi.

    Non è che Camila è ancora a Melbourne? magari una partitella amichevole a fine torneo (giusto per tenere Serena impegnata per + di un’ora … (ricordo che Serena e Venus fecero una cosa simile)-

  78. hector by hector

    Amelie Mauresmo, capitano non giocatore del team francese di Fed cup, dopo avere osservato attentamente l’andamento degli Australian Open, ha dato mandato al registro araldico francese di verificare se un trisavolo di Serena Williams, tale Alcibiade Williams, abbia soggiornato almeno una notte sul suolo francese nel corso del diciannovesimo secolo, in modo da poter convocare la giocatrice per la sfida di Marsiglia. Non sono chiare le motivazioni della richiesta.

    • by r.b.

      Là società araldica francese, dopo approfondite ricerche, ha risposto che effettivamente Alcibiade Williams risulta aver soggiornato, quale residente, a Nizza dal novembre 1854 al giugno 1855, in un periodo nel quale, ahimè, Nizza era italiana. A Corrado Barazzutti sono cominciate a fischiare le orecchie…. 🙂

  79. etberit by etberit

    OT: finale AO Williams-Kerber. Prevedo grandi cose per la Bouchard, quest’anno. 🙂 🙂

    • robdes12 by robdes12

      Non l’ho capita, scusa.

      • journasesto by journasesto

        È l’unica che al momento ha battuto Camila insieme con le due finaliste degli AO…
        Il problema è che Camila ha giocato in tutto 5 partite e ne ha perse 3.
        Speriamo le cose volgano rapidamente al meglio

        • by r.b.

          Certo che se in due tornei su tre, al primo turno incontri le future finaliste del primo Slam della stagione, vuol dire che a livello sorteggio hai già dato….
          A Dubai vogliamo la Dulgheru! 🙂

  80. by r.b.

    Invece io voglio pensare positivo…
    Francesca, dall’alto della sua enorme esperienza e per l’indiscusso carisma, può dare ottimi consigli a Camila e farle fare quel salto di qualità da tutti noi sperato.
    Francesca sa che Camila è una bomba ad orologeria, lo ha dichiarato in una recente intervista. Tutto sta a trovare l’artificiere che attivi l’innesco per farla esplodere, e la leonessa è forse la persona più giusta per questo compito, chissà…. Forse ha accettato la convocazione proprio per questo….

  81. biglebowski by biglebowski

    il vecchio big ci aveva preso quando scriveva nel thread precedente:

    mi sbaglierò, ma ho l’impressione che per far giocare insieme sara e roberta più che un commissario tecnico ci voglia un consulente matrimoniale.
    e l’ultima passerella della pazzerella francesca la escludete a priori?

    Qua però bisogna raccontarla giusta perché ormai mi sembra lampante come stanno le cose; ognuno fa come gli pare e una federazione inesistente è ostaggio delle giocatrici che, a questo punto, è evidente che fanno come vogliono loro, mentre il capitano, asservito al potere ed allo stipendio, racconta cazzate per coprire il litigioso rapporto da coppietta adolescenziale di due professioniste ben pagate che dovrebbero comportarsi di conseguenza.
    In tutto questo Camila è costretta a rinunciare ad uno dei pochissimi tornei premier indoor in calendario, quindi nel suo habitat preferito, in un momento nel quale ne avrebbe bisogno come il pane.
    Ha raccontato in passato che le fa piacere giocare questa manifestazione e quindi ne sono contento, deve tener fede ad un accordo e va benissimo; però ci vuole rispetto e dovrebbe essere un dovere, purtroppo disatteso, schierare la miglior formazione possibile.
    I tornei che ha saltato l’anno scorso per la Fed Cup avrebbero potuto garantirle quella cinquantina di punti che valevano la tds in Australia ( ovviamente avesse vinto qualche partita in più non ce ne sarebbe stato bisogno, ma tant’è), quelli che salterà quest’anno (l’altro sarà in aprile) speriamo non li paghi troppo cari.

    Evviva il tennis delle raganelle e vuvuzelas! e con la bimba non si sa mai come va a finire.

    • biglebowski by biglebowski

      dimenticavo: essendo il doppio (a differenza di quanto avviene in davis) l’ultimo match in programma, se il punteggio fosse 2-2 faranno giocare camila a costo di mandarla in campo con la forza probabilmente in coppia con francesca………..allora si che ci divertiamo!

  82. robdes12 by robdes12

    Kiki e Caroline hanno un’ottima occasione per imparare a fare punti….all’uncinetto. Secondo me si beccheranno una tale stesa che si chiuderanno in convento. La sola cosa che mi preoccupa è l’attesa ancora di più di una settimana. Ma AO non potrebbero farlo ad aprile o novembre? Cancellare il master e terminare l’anno appunto con lo slam australe, dopo di che ci rivediamo l’anno venturo?

    • Lukeruns by Lukeruns

      Ciao
      francamente mi confondi…

      se la tua è una battuta, è fantastica…mi sto piegando dalle risate! Ed ironizzare e sdrammatizzare ci sta ( ma ti consiglio di aggiungere una faccina 🙂 alla r.b così è più facile da interpretare…

      se se sei serio, mi chiedo come tu ti possa sbilanciare in un tale pronostico. Faccio sport da 20 anni lo seguo da 35, e ne ho vissute personalmente e viste troppe per non sapere che VOLARE BASSI ED ESSERE UMILI è il primo segreto di chi vince spesso! (altrimenti diventiamo i “Balotelli” prima serie di turno…bla bla bla…risultati…zero!) Oggi il Mou di turno ci irriderebbe…”Zeru tituli”…
      ma non sarebbe meglio, più simpatico, più consono allo stile umile e composto di Cami, tifarla in modo più “sobrio”? Magari sono di un’altro pianeta e non ne troverò uno d’accordo…

      Con affetto…ciao!

      • robdes12 by robdes12

        è chiaro che era una battuta, avevo letto post altrove in cui ci danno travolti nel punteggio, e io ho fatto un gioco di parole con il termine punti. Sono stato più volte accusato di non essere tifoso, di essere serioso e complicato, per una volta pure io ho voluto fare il troll….ma di livetennis. ;). Dopo che Mac perse a wimbledon da favorito contro Scanlon, mi aspetto di tutto, pure che la Caregaro batta sia Garcia che Mladenovic, nel femminile i pronostici sono come le promesse dei marinai….assolutamente inattendibili.

      • robdes12 by robdes12

        ovviamente su AO sono serio, per me è collocato in un periodo che più sbagliato non si potrebbe, e la formula del master snatura il tennis, che vive di elinazione diretta e non di gironi all’italiana.

  83. Sergio5912 by Sergio5912

    Beh, ufficialmente la non convocazione della Vinci, viene motivata come scelta della stessa.
    Per i dietrologi, il motivo è l’insanabile rottura tra Lei e Sara, per cui Corrado ha dovuto, obtorto collo, fare una scelta : l’una o l’altra. Comunque sia, Camila c’è e ci sarebbe stata a prescindere. A questo punto, evidentemente : Camila e Sara singolariste e doppio Francesca e Sara

  84. TEUS by TEUS

    Pensavo abdicasse Errani dopo le dichiarazioni di Melbourne e invece sarà Vinci a non presentarsi (comprensibile dato che l’anno prossimo appenderà la racchetta al chiodo). Una cosa però pare certa a questo punto: la rottura tra le due non è più sanabile.

    La “bimba” darà filo da torcere alle francesi… Vamos flaca!

  85. by r.b.

    Ok Fed Cup, però pensavo…. Cami, primi due tornei importanti dell’anno, Brisbane e AO, primo turno contro due top 10, Kerber e Serena, guarda caso le finaliste agli AO…. Se andiamo avanti così Garcia e Mladenovic finaliste a Indian Wells, che dite? 🙂

    • journasesto by journasesto

      E perché non Camila una buona volta?

      • by r.b.

        Ah beh, se vince magari…. con Angelique e Serena purtroppo è andata diversamente….
        Noi giochiamo bene e le avversarie vanno in finale Slam. ..

    • robdes12 by robdes12

      già finaliste? Non mi dirai che le altre due si sono ritirate per manifesta inferiorità….,,,,,)
      veramente una l’abbiamo di recente battuta, e si poteva anche batterla un anno fa, bastava un po’ più di grinta, o magari altra superficie. Kiki non so, ha cominciato l’anno maluccio e non la vedo competitiva con la Cami di Serena. Nessuna delle due può tenere quel ritmo di gioco.

  86. Massimiliano by Massimiliano

    Intrigante Kiki vs Camila.

    La presenza della Caregaro mi fa un po’ pensare alla trasferta di Cleveland.

  87. nicolino by nicolino

    La dichiarazione di Barazzutti che dice di “Ho scelto di chiamare in squadra una giovane come la Caregaro – ha spiegato Barazzutti – perché Roberta Vinci ha preferito concentrare la sua attività nei prossimi tornei del circuito Wta e noi rispettiamo questa sua scelta”.

    • by Fabblack

      La Caregaro ha 4 mesi meno di Camila, nr 255, viene considerata “una giiovane”!!

  88. by r.b.

    Nuova convocazione e nuova news.
    Camila giocherà probabilmente due match, entrambi molto duri.
    Pronostico assolutamente impossibile, speriamo che finalmente sbocci la campionessa che tutti aspettiamo…

  89. nicolino by nicolino

    Niente Vinci quindi, strano…..mah!

  90. hector by hector

    Con Camila a Marsiglia
    ai francesi per l’ulcera non bastera’ una pastiglia

Leave a Reply