11144417_10153211597057505_6882813875374049390_n

Si ferma al secondo turno il cammino di Camila al torneo International di Tokyo, dove è stata sconfitta per 5-7 2-6 da Ana Ivanovic, numero 12 del ranking WTA, in un’ora e 39 minuti di gioco. Camila tornerà in campo settimana prossima nel torneo di Wuhan, in Cina.

Primo set: 5-7. Camila inizia con due doppi falli e un break subito, ma strappa subito dopo il servizio alla serba. Sul 3-3 Camila ha due palle break, ma la Ivanovic riesce a tenere il servizio. Sul 5-6 Camila va subito 0-40, perdendo poi il set dopo aver annullato la prima opportunità per l’avversaria.

Secondo set: 5-7 2-6. Camila inizia molto bene, con un break e un servizio tenuto ai vantaggi. Ma la serba reagisce e con un gioco molto regolare vola 3-2. Il sesto game è il decisivo, con Camila che annulla la prima ma non la seconda palla break, a causa di un doppio fallo. La serba chiude poi la partita con un parziale di 10 punti vinti degli ultimi 12.

Con questo torneo comunque Camila guadagnerà tre posizioni nel ranking WTA, tornando alla 33°.

Ecco il tabellino del match:

20150924_ivanovic

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

  • WTA Strasburgo: Camila esce al secondo turno con Ashleigh Barty. Ora si va a Parigi
    WTA Strasburgo: Camila esce al secondo turno con Ashleigh Barty. Ora si va a Parigi
  • Wta Strasburgo, Cami nel main draw contro Vesnina
    Wta Strasburgo, Cami nel main draw contro Vesnina
  • Quali di Strasburgo: Camila lotta per tre ore e supera Dayana Yastremska
    Quali di Strasburgo: Camila lotta per tre ore e supera Dayana Yastremska
  • Wta Praga, due tie-break condannano Camila
    Wta Praga, due tie-break condannano Camila

100 Comments. Leave your Comment right now:

  1. r.b. by r.b.

    Cari trombettieri, vi confesso che sono un po’ preoccupato…
    Ieri Ana sembrava un fenomeno, oggi ha giocato male e servito…. peggio, ha subito 6 break e non teneva un turno di servizio…
    Ma non sarà mica la Cibulkova che la fa giocare male?
    Perché Cami invece non ne ha approfittato?
    Ho il sospetto che molte giocatrici giochino bene solo quando le si LASCIA giocare bene… Se si comincia a rispondere SEMPRE in campo senza fare errori vanno in difficoltà… Se si REGALANO punti in risposta (specialmente sulle seconde di servizio) chi serve trova sicurezza anche sulla prima. Lo stesso vale per i doppi falli. Se chi risponde sa di poter contare su almeno un quindici regalato ogni game di risposta, gioca molto più rilassato, e sono dolori…. Se si parte sempre ogni quasi da 0-30…. I primi due punti di ogni game sono molto IMPORTANTI…
    Il problema è che tutto questo le giocatrici che incontrano Cami lo sanno già prima di scendere in campo…

  2. riccardo by riccardo

    @ Lucia
    Cara Lucia, come non essere d’accordo con te?. Lo dico da ormai tantissimo tempo che quando Camila completerà il suo gioco allora salirà in classifica . Purtroppo spesso quando lo dico mi sento accerchiato, sembra quasi che io abbia consigliato a Camila di provare ad essere difensivista. Come consigliare a Sara di giocare aggressiva per tutta la partita.!
    Ognuno è come è , banale ma vero. Camila non potrà mai essere una che si mette dietro ad aspettare l’errore dell’avversaria non è nel suo dna , nessuno dei suoi tifosi lo chiede e ci piace anche per questo.
    Oggi ho visto un pò sara ed è la solita sara ; nessun piano b, nemmeno per sara, perchè non è questione di piano b, questa storia è divenuta un pò stucchevole e non mette a fuoco il problema;
    é questione di quante cose sai fare in campo o come dice francesca schiavone ( e non riccardo che è un solone incompetente ) , come vedi il campo.
    Sara oggi si è messa dietro aspettando l’errore della allertova che le ha tirato vincenti a pioggia. Una vera sofferenza guardarla fare il tergicristallo.
    Questo fortunatamente a Camila non potrà mai accadere , lei è sempre artefice del suo destino.
    Tuttavia come bene hai detto tu è una sofferenza vederle fare una quantità di errori in risposta solo perchè vuole chiudere il punto immediatamente.
    Giustamente segnalava rb che se tu in ogni game parti da 0-30 allora è facile che prima o poi finisci per perdere . Versione più sofisticata del famoso ” palla in campo ” ma quello è .
    nessuno mette fretta a Camila , tante volte abbiamo detto che cercare di inserire dei colpi nel proprio bagaglio ” naturale” è cosa complicata che richiede tempo.
    Ho visto complessivamente una buona Camila nel primo set contro Ana mentre nel secondo è un pò calata.
    il mio pensiero in fondo è abbastanza semplice.
    Il suo gioco l’ha portata tra le prime 30-35 tenniste del mondo che è una risultato importantissimo.
    Se adesso si vuole salire in classifica e vincere qualche torneo importante , Cami dovrà imparare a fare anche altre cose oltre quelle che sa fare benissimo.
    Perchè molti pensano che Cami sia la ragazza nel circuito che tira più forte.
    Falso.
    Ci sono ragazze che tirano più forte di lei.
    Serena, Petra, lisichy, pliskova, garcia , non fosse altro che per una questione di stazza.
    Una che pesa 80 chili ed è alta 1.84 ha più forza di una che ne pesa 56 ed è alta 1,68.
    Allora io mi chiedo , sei brava nonostante il rapporto peso potenza a tirare traccianti pazzeschi , perchè non mettersi in testa anche di sfruttare in pieno le doti che la natura ti ha fornito e dove sei la più forte in assoluto ? ( vedasi velocità dei piedi ).
    Perchè vuoi fare il gioco uno- due e chiudere subito , quando invece dalla durata dello scambio potresti trarre vantaggi rispetto alle altre che non reggono certe velocità?
    Mi chiedo perchè non provare a difendersi in modo corretto quando le altre , tirano forte quanto o più di te?
    Questo mica vuol dire fare il piano b,c,d,e,f,
    Questo significa saper sporcare le partite , come giustamente detto da Lucia , quelle volte che il tennis di pressione non va.
    Devo una risposta anche a T.O che l’altro giorno mi ha fatto notare che anche la garcia , di fatto sulla risposta al servizio , assume una posizione avanzata forse maggiore a quella di cami perchè fa dei passi in avanti mentre l’altra lancia la palla.
    Vero: !!
    Pero T.O. lo dico col sorriso , Garcia fa questo movimento che ovviamente non serve a niente anzi è peggio che mettersi direttamente avanti. Infatti garcia come camila ha fatto una quantità industriale di errori in risposta. Se faccio 4 risposte dirette vincenti e 10 risposte fuori o in rete beh…. il conto è facile.
    magari se dobbiamo prendere esempio da qualcuno forse sarebbe bene prendere esempio da chi fa le cose giuste anzichè cose che non hanno molto senso.
    certo se ti chiami Roger Federer puoi permetterti di fare il portiere.
    Però , sapete quante risposte avanzate a fatto contro Nole in finale agli Us open ?
    Due!! é stato infilato malamente e se ne è tornato dietro la linea di fondo mogio mogio. !!
    Nel tennis credo che quello che si doveva inventare è stato inventato e non ci sono più tanti esperimenti da fare.
    Camila ha il talento per fare molte cose in più rispetto a quelle che sa fare.
    Deve imparare anche ad avere pazienza ed accettare che ogni tanto qualcuno ti fa il vincente sul muso.
    Non è una disgrazia é solo un quindici.
    Come ogni tanto dice Sergio, spero che questo mio intervento come al solito non venga catalogato tra quelli che rompono le palle e vogliono una Camila diversa perchè come dico sempre io amo camila tennisticamente parlando si intende.
    Buon proseguimento a tutti e ci si sente per la prima partita contro Pironkova.

  3. avadar by avadar

    Bene Tsvetana, la batosta di Madrid è ancora fresca…voglio vedere una Cami affamata e vogliosa di rivalsa…
    e poi un eventuale 2T con Genie o Belinda sarebbe magnifico: cerca di non mancare Cami!! 🙂

    • r.b. by r.b.

      Con Belinda, per favore…. 🙂
      In questo sito vale il detto (solo qui però): “una volta battuta, sempre battuta”… 🙂

      • nicolino by nicolino

        Pero’ sembrerebbe anzi sono i risultati a dirlo che dopo la sconfitta con camila la bencic sia decollata, io l’ho detto quando incontrano camila poi diventano fenomeni…….

  4. nicolino by nicolino

    Certo che fa rabbia la Ivanovic che perde da Cibulkova che a sua volta le ha prese 2 volte da Camila…Mah! misteri della fede….

    • r.b. by r.b.

      Nel tennis non vale la proprietà transitiva…

      • nicolino by nicolino

        E’ certo pero’ che tutte quando incontrano camila fanno le partite da fenomeni…e poi escono al turno successivo…..

    • by C.M.

      Dominica sta tornando in forma e pur disponendo più o meno delle stesse armi di Camila, sembra molto più “a fuoco” in questo periodo.

    • fabius by fabius

      Una spiegazione anticipata, quindi non sospetta, l’ha data la stessa Ivanovic, che ai media serbi aveva dichiarato che in questo periodo il suo problema è il recupero, anche perchè quest’anno ha giocato decisamente poco.
      Giocato decisamente bene con Camila, non è riuscita a ripetersi 24 ore dopo.
      A turni invertiti avrebbe potuto vincere con la slovacca e perdere con Cami, ma questo non lo sapremo mai (e magari è meglio non saperlo).

  5. Massimiliano by Massimiliano

    Non c’entra molto, ma mi sbaglio o il torneo di Tokyo è un Premier? Se sì, c’è un errore nel titolo.

  6. r.b. by r.b.

    Il risultato dipende sempre dal gioco. Se tutti i game di servizio vai 0-30 è normale subire prima o poi il break, o sbaglio?
    Se sbagli due risposte in rete l’avversaria va 30-0 ed è difficile recuperare. Non c’è niente da fare, a questi livelli vince chi sbaglia pochissimo, soprattutto nei momenti importanti.

  7. by t.o.

    stanotte non dormirò roso dal dubbio se il 7-5 6-2 con cui ha perso Sara è frutto dei troppi doppi falli, della mancanza di piano B, ….della sua solita “fragilità mentale”, o dei troppi errori non forzati….

    …a parte gli scherzi…Camila non stava giocando male….io ho potuto vedere solo fino al 3-3…e dopo, a quello che ho letto Camila ha anche giocato molto meglio….almeno fino al 2-0 del secondo…
    …r.b. dice che Ana ha giocato un ottimo match….e di r.b., specialmente si Ana mi fido.
    …ho letto quello che scrive Lucia….condiviso da molti…e condiviso anche da me….
    …come non vivere ogni colpo di Camila…col cuore in gola…
    …purtroppo Camila ci piace proprio perchè fa cose…da cuore in gola….
    …questa sensazione non calerà quando Camila farà meno errori….perchè farà sempre cose al limite della balistica….solo che sbaglierà di meno…ma ad ogni seconda di servizio la sensazione sarà sempre quella che si prova quando vedi la Kostner approntarsi ad un triplo tolup o Stoner fare una curva in derapata con il retro della moto che scoda come un cavallo imbizzarrito….
    …ogni volta è un tuffo al cuore….ogni tanto purtroppo “vince il cavallo”….anche la Kostner spesso cadeva nei tripli…poi ha imparato a cadere meno….anche Stoer ha imparato a cadere meno….e a vincere di più…..ma ha vinto prechè ha imparato a domare il cavallo…senza togliere un filo di gas…
    ….io non so come vincerà Camila…credo che lo farà solo se riesce a sbagliare meno senza toglier mai un filo di gas….perciò vincerà sempre a spese delle mie coronarie….
    …io sinceramente non credo che Camila possa vincere cambiando gioco….potrà salire in classifica cambiando gioco…ma vincere e salire in classifica non sono la stessa cosa…
    ..io credo che per Camila vincere sia imporre il proprio gioco…e lei sta modificando il proprio gioco…
    abbiamo tutti visto che ha un ottimo rovescio in back sia d’attacco che di difesa…. perchè lo usa così poco?….è un nuovo colpo che sta mettendo a punto?…e allora è chiaro che lo usi poco…deve inserirlo negli automatismi….è un colpo che ha da sempre?….e allora se lo sta cominciando ad usare significa che esiste un piano B…..o perlomeno ci si sta cominciando a lavorare…
    Big ha scritto una cosa molto saggia….Camila impara “Acquisendo”…..
    in fondo è un’autodidatta….non è il frutto di un accademia o di una federazione….è un’autodidatta…e con lei è autodidatta Sergio.
    …non so se vi è mai capitato di insegnare qualcosa….ci sono bambini che lasciano volentieri la matita alla maestra affinchè corregga il loro disegno….e poi cercano di continuare imitando lo stile… ci sono bambini che non ti lasciano la matita….dicono “ho capito…. faccio io…” ma non ti lasciano mettere mano sul loro disegno…..ci mettono più tempo ad acquisire uno stile….ma poi quello stile sarà il loro….li caratterizza… …in qualche caso…. “fa scuola…”
    …Camila da più di un anno staziona tra il 1350 e i 1500 punti… significa tradotto in ranking quello che basta a posizionarsi tra la 30° e la 40° posizione ….ma se ci facciamo caso anche questo è un dato ambiguo…complessivamente Camila ha vinto partite con peso specifico molto più alto rispetto anche solo a 7 o 8 mesi fa…..la media dei ranking delle sue avversarie è decisamente più alto di quella del 2014….Camila ha già maturato degli scarti (che sono punti fatti ma non contabilizzati perchè oltre i 16 risultati utili)….le sono mancati i “picchi”…quello si….ma ha consolidato il suo gioco…..
    ..ieri giocava contro Ana….e mi dicono contro una ottima Ana…..finchè l’ho vista giocare io Camila df o no, errori o no….gestiva lei tutti gli scambi….e non stava di certo perdendo la sua partita…..
    …ho letto che c’è stato un momento in cui Ana è andata in confusione..credo abbia chiesto un coaching….
    ….uno ha scritto che ieri non ha perso Camila…ha vinto Ana…..
    ….io penso invece che comunque abbia perso Camila ….perchè non è riuscita a dare il colpo del ko quando Ana è andata in confusione….magari sarebbe bastato un Ace di seconda….(ed è venuto un df)…o una risposta fulminante e vincente addirittura su una prima (ed è finita sui teloni) …..a volte quell’ace e quella risposta entrano e l’altra va fuori di testa…(e cede di schianto)….a volte non va bene e cedi tu….come il ciclista che imposta la volata troppo “lunga”……
    …Camila sta imparando….potrebbe ripartire da una base più prudente e poi aggiungere di volta in volta le difficoltà….o continuare su questi suoi folli ritmi e decelerare solo di fronte ad alcune situazioni particolari… come il tuo negoziante….che mette poche mele sulla bilancia e poi aggiunge una mela alla volta per raggiungere il peso voluto…..o quello che mette tutto il cesto sulla bilancia e toglie le mele una alla volta……..sempre ad un equilibrio dovremo arrivare….
    penso che Camila preferisca il secondo negoziante…

    • doherty by doherty

      a mio parere ha vinto ana,non ha perso camila..
      ana ha meritato la vittoria

      nel primo set cami su 6 giochi al servizio ha subito 2 break,3 li ha tenuti con fatica,1 l’ha vinto facilmente.

      ana al contrario ha subito 1 break,ha tenuto 1 game con fatica(sul 3 pari,l’unico momento in cui cami ha avuto un’occasione per portare dalla sua parte il set),4 li ha vinti facilmente.
      la differenza nel primo set è tutta qui

      nel secondo cami è partita bene 2-0 ma poi è calata ed ana è salita e il match è finito(parziale di 6-0)

      ivanovic ieri è stata più forte di cami…

      • Lucia by Lucia

        Come sapete ( credo ) il mio pensiero prescinde dalla sconfitta contro Ana. Io credo che Camila debba scegliere se continuare a dare spettacolo o cominciare a lavorare per vincere tornei importanti. Il suo tennis e’ grandioso ma poco redditizio perché’ troppo rischioso. Non deve certo diventare difensivista o rinunciare ad impostare il proprio gioco. Deve semplicemente ANCHE saper fare altro: permettere che arrivino i punti gratis quelli che ti costano zero rischi, saper sporcare la partita quando serve, leggera tatticamente, sfruttare gli sbagli dell’avversaria. Camila non riesce a fare un punto che non si sia largamente meritato, questo e’ paradossalmente il suo piu’ grande problema.

  8. r.b. by r.b.

    Ormai non dico più niente sul sorteggio senza palla in campo non si vince.
    Nessuna è superiore a Camila o è inferiore, dipende tutto da ogni singolo match e da come si gioca.
    Certamente con la Pironkova possiamo vincere, ma anche perdere 6-1 6-2.

  9. by C.M.

    Pironkova:
    se Cami gioca con calma, pazienza e fiducia
    può prendersi una rivincita.
    Vincerà chi resta più lucida.

    Ottavo di ferro, comunque…

    • by C.M.

      Volevo dire quarto, ma anche soltanto l’ottavo è già tosto

  10. Sergio5912 by Sergio5912

    @ Copio ed incollo un commento fatto da Lucia, poichè descrive in maniera esemplare ed oggettiva la situazione ad oggi. E’ ovvio che io sia d’accordo su tutto.

    Ogni volta che comincia un game al servizio temo il break. Ogni volta che serve temo il doppio fallo.Ogni volta che risponde ho paura che finisca fuori dal cambio, quando raramente entra nello scambio paura che finisca in rete. Ogni volta che deve concludere un punto, temo lo schiaffo al volo e la palla sui teloni. Camila e’ forte , molto forte. Ma tira troppo violentemente, troppo vicina alle righe, ha colpi estremamente piatti che passano ogni volta un filo sopra la rete. Non c’è’ margine di sicurezza nel suo gioco ed ogni volta per fare il punto deve eseguire un colpo perfetto.
    Capisco che ci siamo innamorati di lei per questo ma adesso e’ nelle prime quaranta, la sua carriera si deve evolvere ed il suo gioco pure.
    Per avere una costanza di rendimento deve trovare sostanza nel suo gioco.
    I colpi spettacolari deve usarli quando servono e imparare a trovare altri punti in altro modo.
    Non ogni volta fare un punto con una bordata a filo rete che si deposita sulla line

    L’unica differenza tra me e Lucia, è che io ho passato gli anta, e soffro d’ipertensione e leggera tachicardia, per cui tutti i su citati timori, non sono balsamo per le mie coronarie. Ma questo è un mio problema, ovvio.

    Detto ciò, preciso che quando c’è da difendere Camila dagli attacchi prevenuti, rozzi, offensivi, fatti dai soliti disperati in altri siti, non mi tiro indietro, e rispondo per le rime, come potrebbero testimoniare : Biglebowsky, Hector, cercasifuturiroger e altri trombettieri che scrivono anche altrove. Ma fra di noi, non serve indorare la pillola, trovare giustificazioni improvvide, se Camila vuole fare il salto di qualità da tutti noi sperato e sopratutto auspicato e pronosticato, deve necessariamente modificare qualcosa, non può sempre ridursi tutto alla va o la spacca. Troppo rischioso, troppo vincolato a condizioni psico/fisiche perfette e difficilmente ottenibili per lunghi ( ma temo anche brevi ) periodi. Chiunque afferma il contrario, pur avendone tutto il diritto, ci mancherebbe, ad oggi, può tranquillamente essere ascritto alla categoria dei ” sognatori utopici ”
    In realtà un’alternativa, ci sarebbe : diventare un cecchino infallibile, ciò ridurre drasticamente gli errori, praticamente fare un numero di vincenti ad oggi ( e in passato ? in futuro ? ) mai accaduto.
    Questa che oggi è solo una chimera, potrà mai accadere in futuro ? Ai posteri l’ardua sentenza di manzoniana memoria. La certezza è che ad oggi, ogni incontro di Camila…….. accorcia la vita
    🙂
    Spero che queste mie dichiarazioni, non aprano polemiche inutili e sterili che sarebbe bene evitare tra noi, o peggio diano la stura a suggerimenti tipo : cambia atleta, tifa per un’altra, Camila è questa, prendere o lasciare,ed amenità simili.
    Ho già detto in passato, la passione nasce spontanea, e non puoi modificarla a comando ( a meno che non si è Emilio Fede ), se tifi e ami un atleta, lo amerai a prescindere. Ciò però non può e non deve ottenebrare i giudizi o faziosamente nascondere i problemi.

  11. nicolino by nicolino

    Secondo me cami non e’ ancora in grado di valutare i momenti importanti per spingere o rallentare, lei i punti li gioca tutti allo stesso modo strapazzandosi soprattutto a livello sia fisico che mentale visto il gioco dispendioso che ha per risparmiare energie che alla fine risultano utilissime…la Ivanovic l’ha fatto con quei tre vicenti e al momento giusto….

  12. by pariparo

    Sono d’accordo con C.M. che Camila quest’anno ha fatto vedere miglioramenti a livello tecnico, ma tatticamente se è possibile è pure peggiorata. Ogni tanto ci fa vedere che il suo bagaglio tecnico è molto più ampio di quel che si supporrebbe: anche ieri ha fatto risposte in contenimento con il back sulle prime della Ivanovic con grande efficacia, Aveva pure strappato il servizio in inizio di secondo set grazie a ciò. Sappiamo già che sa lavorare i colpi, sia diritto che battuta, all’occorrenza sa pure difendere, ecc.. Il problema è che usa poco queste armi e gioca seguendo scelte, quando non confuse, errate. Ha perso il primo set perdendo il servizio a zero pur giocando tre prime perché erano piatte, leggibilissime, né angolate, né al corpo. Una che risponde come la Ivanovic ci va a nozze. In un attimo ha gettato via il set, senza cercare un minimo di contromisure. Poi questa foga continua di spingere e rischiare senza che ce ne sia bisogno. Oggi la Cibulkova, che è una giocatrice simile a lei per caratteristiche di gioco in spinta, ha disposto della Ivanovic in 2 set. Non ho visto la partita, ma non sarà che semplicemente è stata un pochino più paziente? Con la Lisicki, appurato che non riusciva a impensierirla nei suoi turni di battuta, cosa costava inditreggiare un attimo e vedere se riusciva a rendere i games un pochino più combattutti?
    A me fa rabbia questo atteggiamento.
    Ieri mi sembrava in forma, a tratti ha giocato anche molto bene, ma ho come l’impressione che sia guidata da un dogma di gioco anche se non dà risultati, e che non veda quanto di buono riesce a fare anche e soprattutto quando si allontana da questo dogma.
    Ma se Camila è una persona dogmatica, c’è poco da stare allegri: senza intelligenza, nello sport come in qualsiasi campo, non si fa grande strada. A quando la crescita mentale???

    • r.b. by r.b.

      Io l’ho vista purtroppo… Non commento perché questo è il sito di Cami… 🙂

  13. biglebowski by biglebowski

    rivedendo parte dell’incontro, ieri sera, mi è sorto il pensiero che gran parte dei limiti di camila dipendano da aspetti che si debbano acquisire e non insegnare.
    credete sia fuori strada?

    • by livio71

      secondo me è in mancanza di fiducia

    • doherty by doherty

      sicuramente dal punto di vista tecnico cami non deve imparare molto,ma riuscire ad utilizzare in partita colpi che credo sappia fare ma che non le vengono spontanei.
      viceversa deve acquisire capacita’ tattiche e di gestione mentale del match che a mio avviso possono essere allenate con vero profitto solo in partita.
      è per questo che,se possibile,vorrei che giocasse di più 🙂

    • by C.M.

      deve riuscire a scoprire quanto è divertente
      far correre l’avversaria di qua e di là
      aspettando il momento migliore
      per tirare il vincente

  14. by livio71

    giorgi pironkova

    • biglebowski by biglebowski

      che brutto (o bello, dipende dai punti di vista) spot anche questo giro…………anche se ormai dove capiti, capiti male.

    • fabius by fabius

      Ah ecco, me l’ero giusto dimenticata tra quelle con cui Camila ha dei conti in sospeso.

      E che conti, 0-3! Su erba, terra e duro, azz..Niente paura, con calma e determinazione cominciamo a ridurre il gap, poi si vedrà.

      La Pironkova è una ottima giocatrice, che ha alle spalle una storia che somiglia molto a quella di Camila, naturalmente siamo certi che l’evoluzione futura sarà ben divergente.
      Comunque è più valida del suo ranking, ma ultimamente è stata frenata da problemi fisici, che non so quanto siano risolti, lo vedremo presto (almeno speriamo di vederlo in TV).

      Avrei preferito Venus, ma Pironkova è e Pironkova sia!

      • by livio71

        non sono fiducioso.. ma la giornata “on” di camila….ogni tanto capita 🙂

    • Sephir by Sephir

      il torneo asiatico di Cami sarà più breve del previsto.

  15. by Danloor

    Sperando non sia frutto del caso, io ho visto dei progressi tecnici notevoli sotto rete. E lo dice il sottoscritto che molti mesi fa, esasperato oltre ogni dire, arrivò a scrivere che sotto rete lei era una barzelletta vivente…

    • by C.M.

      Camila sotto rete ha giocato bene.
      I progressi tecnici si vedono sia sotto rete che in altri campi,
      peccato che si veda anche un evidente regresso tattico rispetto alla fine fine della scorsa stagione e alla miglior Camila di quest’anno.

      Per esempio anche la prima di servizio molto più lavorata è un evidente progresso tecnico.
      Peccato che Camila la usi pochissimo. E infatti nel secondo set ha ricominciato a battere quasi esclusivamente piatto e si è presa parecchie risposte vincenti tra i denti. Ovviamente Ana – una volta capito come “leggere” il servizio di Cami, andava a nozze a rispondere su quel rimbalzo basso.

      Anche perchè partendo da una posizione in risposta un po’ meno avanzata poteva colpire anticipato MA in avanzamento. Quindi con molto più peso del corpo sul colpo e meno errori.

  16. by C.M.

    Ma che secondo set stanno giocando Kerber e Woz!
    aggressive come non mai, vincenti come se piovesse, colpi al volo da 3/4 campo, passanti, volee, geometrie splendide nonostante le randellate…
    ma non erano pallettare quelle due?
    peccato Camila non guardi il tennis femminile, sarebbe una partita assolutamente istruttiva 🙂

  17. Andy by Andy

    Non ho letto le statistiche degli UF ma se davvero è come ha commentato Spalluto (41uf) anche se a tratti ho visto un’ottima Camila devo riconoscere che in termini di costanza di rendimento ha fatto molto per non vincere questo incontro sostengo quindi che non sia tutta farina del sacco della Ivanovic il contrario sarebbe come dire che la migliore Camila si è espressa in questo torneo, ma in termini di tenuta mentale siamo ancora lontani dalla miglior Camila vista quest’ano secondo me.

    • fabius by fabius

      Mah, le statistiche, specie quelle della WTA, sono sempre poco significative e mi lasciano perplesso.
      Se guardo solo le statistiche, Serena ha vinto contro la Vinci!

      Classificare UE il tentativo di vincente sbagliato che va fuori di 5 mm, e ce ne sono stati, è assolutamente fuorviante.

      Già negli slam è un po’ meglio perchè valutano anche i “Forced errors”, ma io aggiungerei anche i “Missed winners”, ed in questa classifica Camila sarebbe ben avanti. Togliamo il “missed”, please!

  18. hector by hector

    Devo ringraziare pubblicamente Camila. Avendo evidentemente intuito che questa settimana non avrei avuto temo per poterla seguire adeguatamente ha deciso volontariamente di uscire dal torneo di Tokyo per preparare meglio i prossimi impegni. Di quest tempi trovare una campionessa cosi’ attenta alle esigenze dei propri fan e’ merce rara. Camila, who else?

  19. fabius by fabius

    Oggi è la Ivanovic che ha vinto, non Camila che ha perso.
    Ana ha vinto giocando delle grandi risposte, che hanno costretto Camila a rischiare troppo al servizio.
    Se non entrava la prima, ed è entrata pochino, la seconda se appena la metteva un po’ in sicurezza si prendeva delle risposte vincenti, quindi è stata costretta a rischiare troppo la seconda, con i doppi falli che a questo punto sono errori forzati.
    La serba, rispondendo così bene, ha messo in crisi la seconda di Camila, e purtroppo oggi la prima non è stata un gran che.
    Peccato perchè almeno per metà partita Ana è sembrata vulnerabile, poteva bastare poco per spostare l’equilibrio, ma lei ha trovato una grande sicurezza, sottraendola a Camila: il tennis per questo è un gioco a saldo zero.

    Comunque risultato ampiamente previsto che non deve assolutamente scoraggiare, anzi deve fare venire ancora più fame, già lunedì o martedì c’è da tornare a lottare, ed è positivo che ci sia poco intervallo tra le partite.
    Speriamo che la mamma le dia le giuste motivazioni, anzi la aiuti a trovarle in se stessa: magari capirà poco di tennis, ma sicuramente capisce benissimo Camila, e saprà toccare le corde giuste.

    Appproposito di mamma, un piccolo rilievo, non proprio un appunto, ma una considerazione: i completini di Camila sono stupendi, ma i colori (bellissimi) sono forse troppo delicati, alla fine appare più delicata ed inerme di quello che è, talmente graziosa che viene voglia di mangiarsela, ecco, appunto, quelle più scafate se la mangiano!
    Magari dei colori più aggressivi, che mettano un pò di soggezione, insomma quella funzione “fanerica” per cui col colore del piumaggio gli uccelli impongono la loro gerarchia, o i funghi dai colori vivaci dicono “attento, sono pericoloso!”.
    I colori di guerra sono una realtà.
    Camila è pericolosa, ma appare troppo inerme: un bel rosso fuoco, un giallo acceso, qualcosa di violento, beh, non c’è bisogno che dica io queste cose a chi le sa già.

    • Lucia by Lucia

      D’accordo parzialmente.
      E’ vero che sulla seconda di Camila la serba attaccava pesantemente e quindi era giusto rischiare.
      Ma se Camila avesse ( anche ) un servizio lavorato in grado di non farsi attaccare così’ facilmente , potrebbe usarlo ed evitare qualche doppio fallo.
      Attualmente la seconda e’ talmente piatta che quando arriva c’è’ scritto Push.

  20. Lucia by Lucia

    Ogni volta che comincia un game al servizio temo il break. Ogni volta che serve temo il doppio fallo.Ogni volta che risponde ho paura che finisca fuori dal cambio, quando raramente entra nello scambio paura che finisca in rete. Ogni volta che deve concludere un punto, temo lo schiaffo al volo e la palla sui teloni. Camila e’ forte , molto forte. Ma tira troppo violentemente, troppo vicina alle righe, ha colpi estremamente piatti che passano ogni volta un filo sopra la rete. Non c’è’ margine di sicurezza nel suo gioco ed ogni volta per fare il punto deve eseguire un colpo perfetto.
    Capisco che ci siamo innamorati di lei per questo ma adesso e’ nelle prime quaranta, la sua carriera si deve evolvere ed il suo gioco pure.
    Per avere una costanza di rendimento deve trovare sostanza nel suo gioco.
    I colpi spettacolari deve usarli quando servono e imparare a trovare altri punti in altro modo.
    Non ogni volta fare un punto con una bordata a filo rete che si deposita sulla linea .

  21. by ardiani

    A parte tutto quello che già e’ stato detto riguardo il gioco di Camila riguardo risposta e servizio e che condivido, secondo me le manca l’intenzione e la capacità di “piazzare la palla” (o il colpo, se preferite).
    Questo vale sia nei colpi da fondo che da metà campo, e, soprattutto potrebbe cercare di “piazzare” il servizio invece di spararlo senza sapere bene dove indirizzarlo. Federer docet

  22. r.b. by r.b.

    Il sorteggio di Wuhan è già molto vicino.
    Hanno dato forfait Serena, Sharapova, Makarova, Lisicki, Pennetta e Peng…
    Essendo un tabellone a 56 giocatrici e con le prime 8 teste di serie che hanno un bye al primo turno, possiamo sperare in un sorteggio abbordabile….
    Considerata però la nota mancanza di fantasia dei sorteggi della WTA, sai mai che… 🙂

    • fabius by fabius

      Hanno dato forfait anche Safarova, Bacsinszky e purtroppo Knapp, mentre Sharapova ci sarà avendo chiesto una WC.
      In tornei di questo livello passare un primo turno è già un buon risultato, speriamo in un sorteggio decente.
      Io conto molto sullo spirito vendicativo di Camila, e l’ha confermato con la Garcia, avrei preferito che a Tokyo si fosse trovata davanti oggi la Suarez Navarro o la Pliskova, cioè qualcuna con cui ha dei conti aperti.
      Possono sempre tornare buone per Whuan, e non vedrei male anche cercare di pareggiarli con Schmiedlova o Gavrilova, Halep o Strykova, ma soprattutto Venus!
      Una rivincita con Venus sarebbe il massimo, e sono pronto a scommettere a qualunque quota.
      Sono pazzo? Certo, se no non sarei qui, vi pare?

  23. avadar by avadar

    Fino al 5/7 2/0 una buona Cami, condannata da un game in risposta perfetto di Ana…
    nel secondo set è quasi sempre mancata la prima, difficile giocare così…
    l’impressione, comunque, è di un fisico tonico e in forma, vediamo a Wuhan….

  24. eulondon by eulondon

    Non ho visto il match, ma ne ho letto qua e la’. A volte si vince e si perde per piccoli dettagli. Un punto, una chiamata sbagliata e tutto sfugge. Sinceramente credevo che ce l’ avrebbe fatta. Mi era piaciuta l’ espressione distesa vista nel match contro Garcia. Evidentemente siamo ancora un po’ nel “limbo”.. Ma ne usciremo! Appoggio incondizionato, Cami!! Forza!!!

  25. r.b. by r.b.

    @big
    Io ci sto provando…. altri no… 🙂

  26. robdes12 by robdes12

    Sto guardando Bole contro Berdych, che pur dandosele di santa ragione tengono la palla in campo e accettano di scambiare molto. Mo’ non mi dite che sono due pallettari. Questo bisogna imparare per il prossimo anno. Palla in campo e correre. Prima o poi chi picchia come te o si difende alla morte lo trovi, devi accettare pure di abbattere la muraglia con la progressione.

    • by Stg

      Concordo con tutti i tuoi interventi odierni, in particolare con il primo – qui in fondo – per gli aspetti tecnici e gli altri volti a fare da contrappunto a considerazioni, diciamo, “buoniste”.
      Non posseggo molte nozioni tennistiche, né di tecnica né di storia, quindi mi viene da paragonare Camila ad una persona che ha grande talento per la scrittura, ma scrive solo su Twitter. E non esce da Twitter perché non ci crede, non pensa di poterlo fare.
      Nel tennis la psiche ha una enorme rilevanza: sembra ci si sia avvalsi di psicologi per redigere le sue regole. Giocare il doppio potrebbe pure aiutare a limitare gli eccessi nel gioco, se non altro per rispetto nei confronti della compagna. Ma per Camila ritengo indispensabile l’apporto di uno psicologo/a dello sport. La presenza di un allenatore-padre accentua, a mio avviso, tale necessità. Ritengo tutti sappiano che nessun psicologo cura parenti o amici stretti: ci sono coach bravi sotto l’aspetto psicologico, ma genitori mai.

      • by antonelo

        Parole sante! Basta con tutto questo buonismo nei confronti di Camila.
        Ci vuole molta più durezza. Come si permette questa ragazzina arrogante e svogliata di non essere all’altezza delle nostre aspettative? Come osa deluderle?
        Le si affianchi subito uno psicologo!
        E se nemmeno lo psicologo bastasse, un paio di sedute di elettroshock e vediamo se torna a vincere o meno!

        • robdes12 by robdes12

          veramente non ha detto che è pazza, solo che è poco calma e che ha pochi sbocchi emotivi in campo. Ma mica lo psicologo serve solo per curare patologie. Può anche essere visto come una guida all’autocoscienza o uno che ti insegna metodi per rilassarti. Sono tantissimi i professionisti sportivi che vi ricorrono, e non mi pare che sia stato loro prescritto nulla di psicotropo. Secondo te se una è timida deve essere molto piacevole venir surclassata davanti a tutti? Come mai tante tenniste le abbiamo viste in lacrime? Allora non è un gioco e basta per loro e un automatico fare le spallucce perchè domani è un altro giorno, chissene di oggi.

          • by Stg

            Ma il padre non deve allontanarsi: lo psicologo mica fa il coach.
            Forse, non tu Rob, si confonde lo psicologo con l’ospedale psichiatrico.

      • robdes12 by robdes12

        Conosci una società tribale, passata o presente, in cui il padre non è colui che cura la famiglia NON in presenza? Io no, e penso nessuno al mondo ne ha nozione. Sembra che funzioni poco dal punto di vista naturale, visto che quasi tutti i mammiferi sono organizzati come noi attorno al nucleo matriarcale-assistenziale. Non so se sia il problema di Camila ma mi pare di capire che anche il padre si renda conto che Elettra, costantemente in compagnia di Agamennone, sta rimanendo un po’ innamorata della sua infanzia. Sono parole sue quelle che l’hanno definita più piccola della sua età. Chiaro che un genitore è un pessimo psicologo, come può oggettivare i propri figli per analizzarli?
        Comunque i nostri giocatori più tignosi sono tutti andati a vivere lontani da casa, i più fuori Italia. La stessa Serena trasferitasi a Parigi da campionessa ha trovato una costanza e determinazione che prima non aveva. Però ci sono eccezioni, Camila potrebbe avere più problemi ad allontanarsi dal padre che non il contrario, chi può dirlo? Forse per prima cosa dovrebbe provare ad essere più estroversa per tenere meno dentro le tensioni. In 4 anni non l’ho mai vista ridere per un suo errore marchiano, e l’autoironia è segno di distacco e fiducia. Le altre lo fanno, anche Serena. Le uniche sono proprio Cami e Masha, che infatti trasformano i loro match in qualcosa di drammatico sempre, vincano o perdano.

      • robdes12 by robdes12

        Conosci una società tribale, passata o presente, in cui il padre non è colui che cura la famiglia NON in presenza? Io no, e penso nessuno al mondo ne ha nozione. Sembra che funzioni poco dal punto di vista naturale, visto che quasi tutti i mammiferi sono organizzati come noi attorno al nucleo matriarcale-assistenziale. Non so se sia il problema di Camila ma mi pare di capire che anche il padre si renda conto che Elettra, costantemente in compagnia di Agamennone, sta rimanendo un po’ innamorata della sua infanzia. Sono parole sue quelle che l’hanno definita più piccola della sua età. Chiaro che un genitore è un pessimo psicologo, come può oggettivare i propri figli per analizzarli?
        Comunque i nostri giocatori più tignosi sono tutti andati a vivere lontani da casa, i più fuori Italia. La stessa Serena trasferitasi a Parigi da campionessa ha trovato una costanza e determinazione che prima non aveva. Però ci sono eccezioni, Camila potrebbe avere più problemi ad allontanarsi dal padre che non il contrario, chi può dirlo? Forse per prima cosa dovrebbe provare ad essere più estroversa per tenere meno dentro le tensioni. In 4 anni non l’ho mai vista ridere per un suo errore marchiano, e l’autoironia è segno di distacco e fiducia. Le altre lo fanno, anche Serena. Le uniche sono proprio Cami e Masha, che infatti trasformano i loro match in qualcosa di drammatico sempre, vincano o perdano.

  27. robdes12 by robdes12

    Dunque, allontaniamo la croce da Camila, e diciamo che un buon obiettivo sarebbe terminare l’anno fra le prime 32 (manca solo una posizione, suvvia) per andare ad AO da teste di serie, poi lì si vedrà. Comunque qualcosa dovrà essere modificata se si vuole raggiungere vertici, cosa che immagino si voglia perchè si è giocatori pro per vincere e guadagnare, credo, altrimenti si potrebbe tranquillamente essere bravissimi rimanendo nel proprio circolo comunale. Ci saranno anche stati giocatori e giocatrici che, pur straordinari, magari non hanno mai voluto vivere il tennis che come amatori – così come è successo nell’arte e nella letteratura -. Di sicuro sappiamo che il sogno è vincere Wimbledon, è stato spesso dichiarato e per il momento non ci siamo. Vale per tutti noi, si deve diventare flessibili se ci si vuole affermare nel massimo numero di situazioni possibili. Da romano l’unica raccomandazione che potrei dare a Camila è: – Ah Cami, ma te la voi dà ogni tanto na’ carmata? – Che è quello che per me le serve di più. Basta con gli asciugamani sulla faccia, meglio una risata o le cuffiette.

    • Massimiliano by Massimiliano

      Se Flavia si ritira dopo i Masters, anche con la posizione 33 Camila sarebbe testa di serie a Melbourne.
      Il problema sarà confermare i punti di Linz.

      • robdes12 by robdes12

        deve ancora giocare due grandi tornei, se passa il primo turno in entambe ne perderebbe pochissimi anche facendo male lì. Però lei di solito dove ha già giocato bene gioca bene, e quest’anno dovrebbe essere testa di serie. Se poi giocatrici a caccia di master chiedono la wild card anche a Linz o Mosca. Non ho fatto il conto, ma penso che due turni a Wuhan e Pechino e due quarti nei due ultimi international dovrebbero garantire il mantenimento. Ovviamente due terzi turni nel tour cinese darebbero punti più che sufficienti a compensare Linz e Mosca. Per altro ci sarà Venus in Australia? Nessuna dovrà dare fortait? E’ così frequente ad inizio anno.

  28. r.b. by r.b.

    Così si legge sul sito WTA:
    “Ana Ivanovic battled past one of the most dangerous WTA Rising Stars on the tour, Camila Giorgi, in the first match of her title defense at the Toray Pan Pacific Open in Tokyo”.
    Camila è definita come “una delle più pericolose stelle nascenti del circuito WTA”. Se ne sono accorti tutti, e lo vedremo anche a Wuhan e Pechino.

    • robdes12 by robdes12

      su si buono, dalle più margine. lo vedremo in Australia. Comunque io avrei una mezza idea di quel che le servirebbe dal punto di vista sociale, ma siccome non si gradisce che si parli di una questione extra-tennistica.

    • robdes12 by robdes12

      dimenticavo, tu oggi ti sei sentito deluso come nei mesi estivi? Io stranamente no, pur senza essere contento non mi sono sentito perturbato. Sapevo in partenza che era una partita senza margini di sicurezza, e di certo non sono stato sorpreso dalla sconfitta. Al contrario vedendo giocare Carla non ho capito come abbia potuto fare tanti primi turni dopo la primavera. Gioca ancora ad un livello decisamente alto, che è successo perchè abbia preso tante di quelle stese con giocatrici inferiori a lei?

  29. Massimiliano by Massimiliano

    Ho potuto solo vedere metà del 1° set ed ho notato che in pratica il campo era un quasi indoor (considerando il tetto per riparare dalla pioggia) e mi fa specie vedere così tanti unforced.

    Stasera guarderò la partita per capire cosa non ha funzionato, cmq perlomeno siamo passati dai 4 giochi con la Lisicki ai 7 con la Ivanovic (parlando di top 30), vediamo di incrementare ancora nel prossimo.

    Rispetto allo scorso anno sono 50 punticini.

    Vediamo cosa ci riserva il sorteggio della prossima settimana.

    Non c’entrano con questa partita, ma faccio notare tre cose:
    – la scorsa settimana è arrivata in finale international una certa Magda Linette,
    – oggi una certa Allertova ha battuto in due set una rumena sconosciuta, Simona Halep,
    – domani una certa Elizaveta Kulichkova gioca i quarti con la Van Uytvanck dopo aver dato 6-0/6-2 (e non mi sorprenderebbe se avanzasse ancora).

    Cosa hanno in comune queste tre tenniste?
    Camila se le è trovate di fronte (assieme alla Radwanska) nell’ “agevolissimo” torneo di Katowice.

    • Massimiliano by Massimiliano

      6-0/6-2 alla Lepchenko

    • robdes12 by robdes12

      ma ti ricordi come le ha battute? Con la calma, accettando anche di rallentare. E’ vero che Ana ha alle spalle centinaia di match giocati e vinti in più di loro, ma non è mai stata una giocatrice invulnerabile, mi pare. Per la verità penso che Cami oggi sapesse già che non era giornata di grazia, dall’inizio ha rinunciato alle sue solite angolazioni esasperate di rovescio e ai vincenti lungolinea, per me segno di poca fiducia nelle accelerazioni. Peccato perchè a rete si comincia sempre di più a vedere che potrebbe invece essere la più brava sulla piazza. Ma deve anche darsi il tempo di arrivare a rete, logico, I servizi a minor velocità potevano forse essere usati per il serve and volley, perso per perso mettiti a fare improvvisazioni, chi lo sa che non funzionino.

    • fabius by fabius

      Beh, anche la Van Uytvanck è stata strapazzata mica male (ma non l’abbiamo vista) da Camila a Miami.

  30. r.b. by r.b.

    Dico la mia.
    Ana ha stranamente giocato meglio del solito, sembrava quasi quella del 2014. Se avete notato, nel suo angolo c’era il suo nuovo allenatore (in realtà lo è stato anche nel 2011-13) Nigel Sears (che per chi non lo sapesse è il suocero di Andy Murray, avendone Andy sposato la figlia Kim) e sua madre, Dragana. Segno che il torneo è molto importante per Ana, che tra l’altro è campionessa in carica. Nigel deve avere lavorato un bel po’ dopo gli US Open, perché il lancio di palla sul servizio era molto meglio del solito, e anche il rovescio (sia coperto che slice).
    Ho visto quasi tutti i match di Ana nel 2015 e quest’anno ha giocato quasi sempre peggio di oggi.
    Camila ha giocato molto bene, assolutamente alla pari con Ana, ma la differenza nel punteggio è dovuta al fatto che Camila fa errori e Ana no (o meglio, Cami ne fa molti più di Ana). Errori di tutti i tipi, dai doppi falli, agli errori gratuiti in risposta, errori sulle palle break ecc.
    Piccoli particolari che possono costare, come in effetti sono costati, il match.
    Come se ne esce? Allenandosi e giocando con le più forti, e ovviamente, tenendo la palla in campo.
    Ma l’importante è dimostrare anche contro le più forti che il livello di gioco c’è. E Cami oggi l’ha dimostrato.

    • robdes12 by robdes12

      il livello si, ma non c’è il contenitore: è come un fiume possente che non trova argini che ne limitino le devastazioni. Camila le ha permesso di tirare fuori il suo meglio annuale, Ana non è miss Inturbabilità, non le è stato concesso di dover pensare negativo, come invece ieri la Garcia. Cami non ha ancora nelle sue corde la resistenza al torneo, che è il suo limite. La Errani ha rischiato enormemente con due giocatrici di bassissima classifica, contro una molto meglio piazzata invece ha dilagato. Ho visto una montagna di partite delle nostre negli slam, anche loro hanno quasi sempre trovato il loro miglior tennis avanzando di turno in turno, finchè non incocciavano in qualcuno troppo forte in quel momento. Cami per ora lo ha fatto solo in un caso, contro Belinda, Anche nelle finali perse ha sempre giocato molto peggio che nelle semi, e questo è indicativo. Non regge che raramente lo stress che si autoprocura. Non può sempre obbligarsi a reagire in nanosecondi, ogni tanto potrebbe concedersi il decimo di secondo, mica la palla morde, che diamine.

      • by Fabblack

        La cinese di oggi ha la classifica “dopata”: tutti i suoi punti sono stati fatti in Asia, come ne esce sono randellate.

        • robdes12 by robdes12

          Beh, purtroppo anche molti dei nostri giocatori sotto i primi cento sono dopati dalla marea di itf italiani, infatti quando escono di casa sono come dici tu randellate. Strano che la Cina, con tutte le donne che ha, abbia per ora espresso solo una giocatrice di vertice.

  31. by Fabblack

    Io ho sempre criticato la programmazione.
    Tuttavia, giunti a questo punto della stagione, avendo fatto due conti e constatato che anche perdendo tutti e quattro i primi turni restanti si dovrebbe restare nelle quaranta e quindi praticamente senza pressioni, non sarei così pessimista.
    Teniamo sempre presente che ad ogni torneo il 50% delle giocatrici esce al primo turno e di questo 50%, un altro 50% al secondo e qui stiamo commentando un’uscita al secondo contro la tds nr. 2, una ex nr. 1, da un torneo dove Cami era una delle ultime ammessa direttamente.
    En passant, le ragazze battute da Cami a Katowice (definite lo zero assoluto, all’epoca) oggi hanno battuto Halep (Allertova), Svitolina (Radwanska) e Lepchenko (Koulichkova), perché non tutti gli International sonno uguali.

    • robdes12 by robdes12

      infatti la programmazione è sbagliata, se doveva darle la top 20, se invece l’obiettivo era almeno attorno alle trenta è stata corretta. Tutto sommato aver dovuto toccare con mano che per battere con costanza le prime venti bisogna essere più concentrate di come lei è può essere un bene. Ora dovrebbero aver imparato che così come si sta procedendo si è trentesime, e proporre gli adattamenti del caso. Cami ha molto tocco, e quello è innato. Non è il caso di farlo affiorare più spesso? E le risposte di incontro giocando il doppio non si assimilano meglio? Sono tutti idioti quei giocatori e giocatrici che hanno praticato la specialità per completarsi? Io non credo, s’è già visto in campo italiano come ha funzionato per tutte quelle di vertice, Pennetta, Errani, Vinci, adesso pure Knapp. Nei maschi l’esempio di Fognini non dice nulla? Il grande Mac era bizzarro ad utlizzare il doppio per allenarsi alla gara, visto che poco lo faceva con gli sparring, o devo pensare che in quella specialità abbia ulteriormente affinato i suoi riflessi? Ok, lei è di opinione contraria, ma faccio notare che una convinzione se non è comprovata coi fatti diventa superstizione, non sapienza.

  32. nicolino by nicolino

    Comunque, Flavia e Roberta e’ da ricordare che si sono regalate uno slam e una finale alla bellezza dei 32anni……

    • robdes12 by robdes12

      Caratteri diversi, giocatrici più pazienti, tecnico tattiche loro, un po’ come la Bencic. Camila si ostina a non capire che sul piano fisico potrebbe sovrastarle tutte, che deve acquisire quindi resistenza allo stress, cosa che palesemente in lei è aleatoria. Oggi non ha usato i lungolinea, nè angolazioni esasperate. Alla fine anche la Ivanovic è stata allenata a controbattere sul rovescio. A me all’inizio del primo set era sembrata un po’ in calo fisico, si vedeva dalle espressioni del viso, ma non le è stato dato il tempo di andare in debito d’ossigeno. Forse Camila è stanca del suo tennis, quando non va a tutta molla la presa. In effetti a mente fredda dover giocare sempre sul filo del rasoio deve essere prosciugante a livello nervoso, e lei è costretta, per ora, a questo in ogni suo match. Sarebbe ora di convincerla che si può vincere alcune partite anche rimanendo in velocità di crociera, renderla più rilassata.

  33. by giacomo carbone

    io ho visto soltanto il primo set, e mi è piaciuto molto come giocava Camila, da tempo non la vedevo giocare così bene, ed alcuni scambi mi confermano che ha un braccio ed un talento da prime tre del mondo. Peccato non riesca a fare quel poco di più necessario alla sua consacrazione. Spero che in preparazione della prossima stagione si lavori molto sul servizio e sulla tenuta mentale, i suoi punti deboli, e che ci sia qualcuno che sia in grado di aiutarla. Non credo ci sia altro da dire su quest’annata sulla quale si può discutere all’infinito se vederla come bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto, ma soltanto aspettare la prossima e vedere se riuscirà a fare quel salto che il suo talento merita, oppure se le cose rimarranno come sono.

  34. by paolocomo

    Qualcuno ha contato quanti sono stati i game di servizio iniziati con 0 – 15 per doppio fallo? sempre una corsa a handicap, anche nel gioco, come se ogni punto dovesse essere un disperato tentativo di rimonta, in apnea… Il paradosso è che Cami ha giocato così anche sul 2 – 0 a suo favore. L’aggressività non è frenesia. La differenza tra leii e l’Ivanovic è stata tutta lì.

    • r.b. by r.b.

      Il problema sul servizio è evidente. Nel secondo set ha cominciato SEMPRE da 0-30 e questo alla fine lo paghi.

      • robdes12 by robdes12

        e nel primo ha pagato alcune palle sparacchiate con Ana alle corde. Secondo te fossero andate al terzo la partita non diventava aperta a tutte le possibilità?

  35. ghezzo63 by ghezzo63

    Queste sconfitte aiutano a migliorare , Brava comunque Cami ! CAMILA PER SEMPRE !!!

    • by JQ

      Perché queste sconfitte aiuterebbero a migliorare?
      Se avesse lottato nel 2° set come nel 1° forse, ma con un parziale 0 a 6 mi ha ricordato molto la resa con la Wozniacki

      • robdes12 by robdes12

        in realtà forse possono, perchè fanno capire che questo modo di vedere il tennis, troppo unilaterale, è un esperimento che si sta rivelando fallito. La posizione avanzata ha provocato qualche df? Ok, ma ha contribuito anche a troppe palle banali sbagliate in risposta, con saldo negativo. Dover picchiare comunque quando è superfluo intimorisce forse un po? Ma se in quel modo butti via dei 15 focali forse era meglio conservare un po’ di energie. Io comincio a vederla come Tommasi, ci sono due modi per migliorare nello sport, o alzare il proprio livello tecnico, o far si che il proprio livello migliore duri più a lungo. Un progresso rispetto alle partite stile Watson o Lisicki c’è stato, e il gioco è apparso più ordinato per un certo tempo. Ma l’automatismo della risposta troppo anticipata, oltre che quella quasi sempre al centro profonda è diventata troppo monocorde e prevedibile. Spero che insegnino questo, che per il momento l’esperimento giocatrice solo reattiva è arrivato ad un binario morto. Cami gioca quest’anno un livello di tennis che lei stessa non riesce a tenere. Quante sconfitte ci vogliono per accettarlo, altrettante che i tornei che mancano a fine anno? L’anno volge al termine, manca solo un mese e la conclusione è: la posizione attorno alle trenta è stata confermata, è un livello in cui lei è per meriti suoi e non per demeriti altrui. Se vuole salire però il suo tennis non è più sufficiente. Deve introdurre un po’ di percentuali e capire che i punti non sono tutti uguali, in alcuni è meglio usare un po’ più di margine, credersi meno “assoluti”. E’ scritto in un testo sacro che l’anima per crescere deve toccare il terreno, cioè accettare di contaminarsi per umanizzarsi. E’ ora che tutti smettano di pretendere da questa ragazza un livello che nessuno può tenere, e questo anche il suo allenatore, lasciarla un po’ in pace, visto che non riesce ad essere in nessun modo aderente in tutto e per tutto ad un pattern tennistico utopistico.
        La partita di oggi mi ha fatto rivedere le mie posizioni su di lei. E’ stata indirizzata ad essere uno sprinter, ma nessuno può correre da finale i 100 metri per una o due settimane di fila, da turno a turno. Bisogna rallentare ogni tanto, o diversificare.

      • ghezzo63 by ghezzo63

        aiutano a farti capire su quali punti lavorare ma i Giorgi lo sanno , ci vuole ancora pazienza ma la bimba ci arriverà !

    • nicolino by nicolino

      la Ivanovic ha dimostrato tutta la sua maturita’ e anche solidita’ (e meno male che non era in forma) che nei momenti importanti e’ uscita fuori, d’altronde non si e’ stati n.1 per niente, solida in risposta, si e’ piazzata due metri da fondo campo e rimandava tutto dall’altra parte capendo gia’ i pregi e i difetti di Camila con l’esperienza di chi ha vinto uno slam.

  36. Ace by Ace

    Peccato perché si poteva fare di più, ma una sconfitta così ci sta sempre. E’ un genere di sconfitta che aiuta a crescere. Si sono prese entrambe molti rischi e Ana l’ha spuntata alla grande questa volta però questa Camila asiatica mi è piaciuta. Ci sono miglioramenti e impegno.
    Avete notato anche voi meno ansia o è una mia impressione? Non sto parlando di quella tensione che non deve mancare…
    Bene che si giochi presto. Io sono del parere che sia in buona forma fisica e che abbia bisogno di giocare per trovare la giusta confidenza. Non ci sono slam e poi si chiude con una lunga pausa…io giocherei tutti i tornei possibili con un approccio rilassato e sono sicuro che potrà fare molto bene!
    Era tempo che non avevo sensazioni così positive da una sconfitta.
    Sempre e comunque Camila!!!

  37. Gianlu by Gianlu

    In generale la partita mi è piaciuta. Per vincere contro giocatori come Ana bisogna sbagliare poco e tenerla costantemente sotto pressione. Comunque Camila mi sembra molto migliorata a rete e più solida nel gioco di fondo.
    Mi sento più ottimista per i prossimi tornei, l’importante è non demordere i risultati arriveranno.
    Vamos Camila!!! 🙂

  38. by livio71

    quando le giocatrici capiscono come gestire il gioco di camila poi il match a volte precipita… cmq bisogna assolutamente migliorare il servizio e la risposta…

  39. by livio71

    quando le giocatrici capiscono come gestire il gioco di camila poi il match a volte precipita… cmq bisogna assolutamente migliorare il servizio e la risposta…

  40. doherty by doherty

    per quanto riguarda la partita di oggi,ana è stata superiore…purtroppo cami quasi sempre ha fatto fatica nei suoi turni di servizio che invece la serba ha tenuto quasi sempre facilmente.
    in più i soliti troppi errori gratuti

  41. zio gio by zio gio

    Rb, oggi possiamo prendercela con te. Grande cafona Ana
    Dai, non sei il suo fidanzato. Mi fermo qui

    • r.b. by r.b.

      Eh vabbé, anzi si vedeva che temeva molto Camila…. 🙂

    • robdes12 by robdes12

      era tanto che non aveva una vittoria che avesse un qualche valore, per questo è stata più intemperante del solito. Certo potrebbero imparare da Flavia a fare il pugnetto girate verso le tribune, e non in faccia alle avversarie.

  42. Aldo MC by Aldo MC

    Cami! Peccato perchè nel primo Set mi eri piaciuta tanto per la tenacia e i soliti colpi magistrali e nonostante i tuoi soliti regali, ma dopo il tuo vantaggio di 2-0 nel secondo Set hai inspiegabilmente mollato di schianto purtroppo. Una caduta verticale di 0-6 da brividi che lasciano cadere le braccia. Errori non forzati mi sembra di avere intravisto un 47-17. I numeri parlano chiaro dove ce da lavorare oltre naturalmente sulla tattica e sul piano psicologico. Nessuno ti chiede la perfezione perche nessuno delle tenniste é perfetta ma al momento opportuno tu ultimamente molli nella continuita e le altre ti castigano purtroppo. Oggi la Ivanovic era battibile se continuavi a giocare come nel primo Set. Comunque Cami non mollare evidentemente oggi avrai avuto qualche problema dopo il 2-0 del secondo Set. Ah.. un’altra cosa! Nel corso del primo set mi é parso che avresti potuto chiamare il falco come mai non lo hai chiamato! Mi era parso nettamente evidente che in un paio di casi la risposta della serba era fuori o al limite! Loro non ti regalano niente!

  43. doherty by doherty

    sono :
    *triste:perchè cami ha perso
    *orgoglioso:perchè cami ha giocato alla pari per un set e mezzo con una giocatrice piu’ forte,più esperta,più titolata
    *perplesso:perchè dalla prima volta che ho visto giocare cami nutro dubbi sul fatto che un gioco cosi’ sempre al limite e rischioso le possa far vincere tornei importanti
    * fiducioso:perchè penso che partite come questa possano aiutare cami a crescere ulteriormente…spero che abbia la possibilita’ di giocarne il più possibile

    vamooooos !!! cami…

  44. by JQ

    Mentre fino all’anno scorso giocare e sconfiggere quelle che le stavano davanti in classifica lo vedeva come un’occasione di affermarsi e quindi la viveva in modo molto positivo, tutto quello che ne veniva era guadagnato, ora invece vive l’incontro in maniera più stressata, si sente di dover mantenere la fama di “ammazza-grandi” (anche se non lo è più) e tutto diventa stress.
    Ha acquisito consapevolezza quando gioca contro quelle più deboli ma sente molta più pressione quando gioca con le più forti.
    Poi è inutile nasconderselo, i risultati di quest’anno e il rimanere stabile tra la trentesima e quarantesima posizione in classifica, hanno fatto crescere in lei un po’ la sfiducia nel proprio gioco e nella possibilità di arrivare in top ten, almeno in tempi rapidi.
    Dovrebbe pretendere un po’ meno da se stessa, concedersi più tempo per crescere ed arrivare, e cercare, ammesso che un tempo lo facesse, di tornare a divertirsi a giocare a tennis.
    Tutto quello che si fa giocando spesso riesce meglio, e soprattutto aiuta a rimanere in campo sentendo meno lo stress. Con questo non voglio dire che dovrebbe metterci meno impegno e determinazione, perchè a certi livelli senza impegno e determinazione non si va da nessuna parte, o meglio si, si retrocede in classifica, ma deve trovare il modo di giocare più rilassata, magari partecipare anche a qualche doppio nei tornei minori, lo fanno quasi tutte e non sarà solo per l’aspetto economico, magari è anche un modo per non rischiare di giocare una sola partita a torneo e poi tornare a casa.

  45. doherty by doherty

    primo?:-)

Leave a Reply