Camila vs Brengle a Indian Wells 2014
Esce di scena al secondo turno Camila nel torneo Premier Mandatory di Indian Wells, sconfitta in due set dalla britannica Heather Watson con un doppio 7-5 in 1 ora e 45 minuti di partita. Primo set, 5-7:  il primo strappo è di Camila Giorgi, che si porta avanti di un break, confermato poco dopo, e sale 3-1. Sul 3-2 una serie di tre break fissano il punteggio in parità sul 4-4. Cami serve per salvare il set sul 5-6, annulla un primoset point sul 15-40 ma deve cedere la battuta e la frazione nel punto successivo. Secondo set, 5-7, 5-7: game schizofrenico. Camila sprofonda 0-5 e si trova, sul proprio servizio, in situazione di 30-30. Una fin lì inaspettata reazione d'orgoglio dell'azzurra le permette di tenere il servizio e strappare due volte il servizio alla Watson fino all'aggangio sul 5-5. Sul 5-6 Camila, come nel primo set, va a servire per salvare il match ma lo sprint si è esaurito: l'azzurra cede la battuta a 0 e deve abbandonare il torneo. Camila tornerà in campo a Miami, dove sarà testa di serie numero 32.

About the author

  • Australian Open, Camila lotta per tre set ma esce con Timea Bacsinszky
    Australian Open, Camila lotta per tre set ma esce con Timea Bacsinszky
  • WTA Shenzhen, Camila batte Qiang Wang in due set: è in semifinale
    WTA Shenzhen, Camila batte Qiang Wang in due set: è in semifinale
  • WTA Shenzhen, Camila batte Saisai Zheng in tre set e accede ai quarti
    WTA Shenzhen, Camila batte Saisai Zheng in tre set e accede ai quarti
  • Wta Shenzhen, Camila supera Ana Bogdan all’esordio
    Wta Shenzhen, Camila supera Ana Bogdan all’esordio

638 Comments. Leave your Comment right now:

  1. r.b. by r.b.

    Secondo il sorteggio abilmente postato da Eulondon, al secondo turno incontreremo la vincente tra Rybarikova e Q.
    Speriamo ci vada di Q! 🙂 🙂 🙂

  2. by Atom

    Federer Dokovic tennis S T R A T O S F E R I C O

  3. boy by boy

    ma ancora seguiamo i sorteggi….questa o quella avversaria, pari sono (purché non sia serenona).
    Dipende tutto da con che piede scende dal letto la nostra.

    • hector by hector

      Se dipende da cio’ perche’ non insegnarle a scendere dal letto con entrambi i piedi contemporaneamente?

  4. r.b. by r.b.

    Hm… Rybarikova non sarà esattamente una passeggiata. Poi eventualmente Halep. Simona ha appena vinto Indian Wells, per cui è vivamente pregata di rispettare la tradizione che la vuole ritirarsi da un torneo importante appena vinto…
    Diciamo almeno che non sarà troppo riposata, nel caso… Boh potrebbe essere un sorteggio MOLTO fortunato, però bisogna passare quel maledetto secondo turno….

  5. eulondon by eulondon

    E’ uscito!!!!!
    (3)Halep v BYE
    Q v (wc)Vaidisova
    Q v Rybarikova
    (30)Giorgi v BYE
    (20)Jankovic v BYE
    Azarenka v Soler-Espinosa
    Q v Pironkova
    (15)Pennetta v BYE

  6. r.b. by r.b.

    Eh vabbe Eulondon, mica tutti vivono a Londra! Ore 23 in Inghilterra, quindi vuol dire 24 da noi…. Ci tocca aspettare ancora un po’….

    • eulondon by eulondon

      No, rb. Parlavano di 23 ora CET. Strano perche’ l’ informazione veniva da un utente molto affidabile ( lo stesso che pubblica le entry list dei vari tornei). Credo che a questo punto sara’ domani! Vai a dormire! 🙂

      • r.b. by r.b.

        Io ho letto invece 23 ore UK. Comunque il torneo comincia certamente martedì con il primo turno, quindi è possibile che il sorteggio sia già oggi… Comunque oggi o domani è lo stesso….

  7. riccardo by riccardo

    A proposito del tennis femminile. stamattina dicevamo che la halep era super favorita e perde il primo set in maniera netta 6-2!!. avanti anche nel secondo set la Jankovic si fa riprendere da una halep nel frattempo dolorante e perde il set e si va al terzo. Adesso tutto è possibile.

  8. r.b. by r.b.

    Tra tre ore c’è il sorteggio del main draw di Miami…
    Non siete già in fibrillazione per l’attesa?

  9. riccardo by riccardo

    Sono d’accordo R.B. a miami, salvo sorprese di salute dovrebbe tornare serena e per la finale ad IW super favorita la Halep .
    A proposito tu che sei sempre attento, hai visto il podio della coppa del mondo femminile di sci???
    Mica male amico mio 😉

    • r.b. by r.b.

      Eh eh, se mi metto a commentare lo sci, la pallavolo, i tuffi e altri sport femminili qui facciamo notte, oltre che già siamo maniaki per via del tennis, quindi preferirei evitare…. 🙂

  10. r.b. by r.b.

    Parliamo un po’ di Miami. Rispetto ad Indian Wells, che grazie all’assenza delle sorelle Williams in questi anni è stato un po’ il torneo delle sorprese, a Miami vince sempre Serena o quasi. Come a dire, le cose tornano al loro posto… 🙂
    A IW negli ultimi 8 anni hanno trionfato: Pennetta, Sharapova, Azarenka, Wozniacki, Jankovic, Zvonareva, Ivanovic, Hantuchova.
    Solo 3 di queste hanno vinto Slam (Maria, Vika, Ana). E anche quest’anno vincerà una tennista ancora a secco nei majors.
    A Miami nello stesso periodo hanno vinto Serena (4), Azarenka (2), Clijsters e Radwanska. Tutte vincitrici di Slam (e più di uno), tranne Aga…
    Se tanto mi da tanto, a Miami quindi dovrebbe vincere Serena (se sta bene) o Masha, ma il tennis femminile per fortuna è strano e imprevedibile… 🙂

  11. r.b. by r.b.

    Apprezzo moltissimo le analisi statistiche e matematiche di enzo e t.o., ma in un tennis femminile dove una Jankovic arriva in finale a IW senza aver cavato un ragno dal buco da oltre un anno, ritengo che la fortuna (in questo caso sfacciata) giochi ancora un ruolo fondamentale… La serba ha approfittato di una Keys in periodo di saldi pre-pasquali, poi ha incontrato una ragazzina talentuosa, ma pur sempre una ragazzina, nei quarti una qualificata che si è pure rotta (se non è fortuna questa), per finire in semifinale con una Lisicki sprecona (invece magari di una Sharapova cinica e determinata). Ci manca solo che batta la Halep, approfittando così indirettamente del ritiro di Serena, anche se credo che Simona stavolta non si farà sfuggire il primo titolo Premier Mandatory della carriera. Già al Masters a Simona bastava perdere con Ana in due set nel round robin per far fuori Serena e laurearsi maestra, oggi avrebbe circa 1000 punti e anche un bel po’ di soldi in più…. Stavolta non darà un calcio alla fortuna come a Singapore…
    Quanto a Camila, credo che giocando molto bene avrebbe potuto arrivare ai quarti contro la Halep, non di più, e sarebbe stato comunque un torneo fantastico.

    • enzo by enzo

      D’accordo r.b. , ma le analisi statistiche sono basate su dati di fatto e non su quello che potrà avvenire.
      Comunque che il tennis femminile sia un po’ imprevedibile è altrettanto vero.
      A proposito saranno oggi i sorteggi di Miami ?

  12. riccardo by riccardo

    Roger Federer…. Infinito, immenso ancora, a 33 anni.

  13. enzo by enzo

    In attesa che Camila torni in campo, ho pensato di rivedere le sue stats 2014 in funzione della superficie di gioco. A dire il vero dove si trovasse bene o meno bene l’avevamo intuito , ma adesso il tutto viene ” certificato” dai numeri.

    Le superfici sono suddivise in accordo ai criteri WTA e cioè:
    – GO (grass outside) – CO (clay outside) – HO ( hard outside ) – HI ( hard inside)
    I dati delle 4 categorie sono sempre in confronto a quelli medi generali di tutto il 2014.
    Per chi ne ha voglia, buona lettura !

    —————————————————–Tot 2014——-GO——-CO——–HO———HI————-
    -partite giocate————————————-57————–7——–13———22———15———–
    -W——————————————————33————-4———-7———11———-11——
    -L——————————————————-24————-3———-6———11———–4——
    – % di W———————————————-57,9———-57,1—–53,8——50———-73,3—–

    —SERVIZIO
    -totale games————————————–656———-84———154——-254———164—
    -totale servizi————————————-4365———542——-1121—–1648——-1054—
    -servizi/game ————————————–6.65——–6.45——-7.30——6.49———6.42
    -1e in———————————————–2359———268——–596——-857———638—
    – 1e in % ——————————————-54,0———49,4——–53,1——52,0——–60,5—
    -1e W———————————————–1635———197——–409——-580———449—
    – 1e W %——————————————–69.3———73,5——-68.6——67.7———70,4–
    -2e—————————————————2006———274——-525——-791———-416—
    -2e W————————————————-961———119——-244——-378———-229–
    – 2e W %———————————————47.9——–40.1——-46.4——-47.8———55.0—-
    – 2e-DF W %—————————————-61.9——–54.2——-60.5——-63.0———66.2—
    – Aces————————————————189———–22——–44———70————53—-
    -aces/game—————————————–0.29———0.26——0.28——0.27———-0.32—
    -aces/1e in % ————————————–8.0———–8.2——–7.4——–8.2———–8.3—
    – DF—————————————————454———–71——–122——191———–70—
    -DF/ game——————————————-0.69———0.85——0.79——0.75———-0.43—-
    -DF/ 2e %——————————————-22.6———25.9——-23.2——24.1———16.8—
    -BP concessi—————————————437———-44——–115——-192———–86—-
    – BP concessi / game—————————–0.67———0.52——0.75——0.76———-0.52—
    – BP salvati %————————————–58.5———56.8——-68.6——52.0———60.5—
    – Game servizio W——————————–476———-61———108——-179———-128—-
    – Game servizio W %—————————–72.6——–72.6——-70.1——-70.5———78.0—

    —RISPOSTA———————————–Tot 2014——–GO——–CO———HO———-HI——
    – tot. games——————————————649———–84——–152——–254———159—
    -tot. risposte—————————————-4486———597——-1059——1759——–1071—
    -risposte/game————————————–6.91———7.1——–6.97——-6.92———6.74—
    – 1R—————————————————2677———394——–618——-1007——–658—
    -1R W————————————————–995———130——–212——–391———262—
    -1R W %———————————————–37.1——–33.0——-34.3——-38.8——–39.8—
    – 2R—————————————————1809———203——–441——–752———413—
    -2 R W %———————————————-53.4——–49.8——-53.1——–53.5——–55.7—
    -BP procurati—————————————–547———-68———119——–226———134—
    – BP convertiti %————————————-39.8——–26.5——-38.7——–41.1——–45.5—
    – R games W——————————————218———18———-46———-93———–61—
    – R games W %—————————————33.5——-21.4——–30.3——–36.6——–38.4—

    —COMMENTI :
    -Non c’è dubbio che sia al servizio che in risposta la superficie preferita sia HI, seguita da HO.
    -Anche GO non sarebbe male, ma è influenzata dai pessimi risultati in risposta ( probabilmente dovuti alla posizione avanzata che Cami teneva).
    – I game di servizio durano sempre meno di quelli in risposta ad eccezione di quelli su terra.
    – Notevole la % di games vinti al servizio su HI.
    – Da segnalare che in HI ha commesso la metà di DF rispetto a GO e molto meno rispetto a HO e CO.
    – Stranamente gli aces sono più numerosi in CO, dove per altro concede più BP ma ne salva quasi il 70% .
    -Per la risposta da segnalare che in HI in quasi tutte le fasi si registrano i risultati migliori.
    -Comunque, a differenza del servizio, i dati relativi alla risposta sono in genere mediocri. Ma lo sapevamo già.

    • doherty by doherty

      splendido lavoro enzo…

      di positivo c’è che in nessuna superficie cami ha piu’ sconfitte che vittorie,quindi si difende bene dappertutto

      sorprende un po’ la % migliore su co che su ho(forse perchè ha incontrato avversarie piu’ deboli)

      72.6 % game vinti S +33.5 game vinti R= 106.1 games totali quindi circa il 53 %
      quando camila arrivera’ almeno al 60%(magari 80% servizio e 40%risposta) aumenteranno anche le vittorie

    • r.b. by r.b.

      Bello peccato che i nel post i numeretti sono poco allineati e così numerosi… 🙂
      Comunque il senso è chiaro…

      • enzo by enzo

        E’ vero, eppure i trattini li avevo contati per ogni linea.
        Devo vedere come fare per inserire un link.

        • r.b. by r.b.

          Purtroppo nel post succede così. Forse si può inserire il link alla tabella.
          Comunque il senso della tua ricerca è chiaro, ripeto.

    • lunun by lunun

      Nooo non è possibile! Io mi limito a dire a Camila di pensare solo a portare a casa il punto fino a che la partita non è finita! Sarò monotono ma è quello che fanno i grandi campioni!

  14. r.b. by r.b.

    Più che il ranking della prossima avversaria di Camila il guardo la posizione nella Race. E se è nelle prime 40 sono seriamente preoccupato…

  15. Ace by Ace

    IW ci ricorda che i sorteggi sono sempre relativi. Qui la strada per la finale era ovviamente dura, ma si è rivelata molto meno impervia del previsto. Quindi speriamo che Camila si faccia largo nel prossimo tabellone ovunque capiti. Avanti senza pressione, ma con tanto spettacolo!

  16. by livio71

    waiting for Camila …..

    • r.b. by r.b.

      Domani sapremo…. Speriamo in un sorteggio super fortunato… A Indian Wells si sono aperti dei buchi nel tabellone che sembrava di essere in Svizzera e non in California… 🙂

  17. r.b. by r.b.

    Il tennis femminile è troppo imprevedibile. A Miami prevedo una finale Kerber – Radwanska….

  18. riccardo by riccardo

    Il tennis in particolare quello femminile è cosi. la serba che ha fatto un inizio di stagione da dimenticare finisce in finale ad IW dopo aver battuto la lisicki., Simona Halep probabilmente vincerà il torneo e si avvicina sempre di più Se Serena non gioca a miami potrebbe essere scavalcata. Il nuovo avanza … speriamo bene. Questa volta volo rasoterra 😉

    • avadar by avadar

      Però la Jankovic!!
      Batte la Lisicki e torna in finale a IW, da cui mancava da 5 anni quando trionfò sulla Woz….
      …… 🙂 dovevo ascoltare il saggio consiglio di big!! 🙂 🙂

      • TEUS by TEUS

        Non fare il loro gioco, avadar. Non farti tentare da facili guadagni. 😉

        • avadar by avadar

          Grazie Teus, x fortuna non soffro di quella malattia!! 🙂
          ….e poi punto sempre poco, quindi anche se perdo….
          converrai però che col ritiro di Serena….che non si sapeva….Sabine avrebbe anche potuto farcela….in ogni caso brava a Jelena! La Halep è senz’altro favorita, ma la serba è una volpona….

          • TEUS by TEUS

            Ho più di un dubbio. Ritenevo già la tedesca troppo fragile per confermarsi con Jankovic, in più, forfait di Serena a parte, l’avrei vista nettamente sfavorita anche con Halep (di gran lunga più solida tennisticamente e soprattutto molto più abituata a vincere partite importanti).

            • avadar by avadar

              Ti dò pienamente ragione…puntavo però sul trend positivo della tedesca che quando si esalta (le è riuscito poco dalla finale di Wimbledon fino a IW…) è una brutta cliente x tutte….
              comunque sono molto curioso di vedere Halep-Jankovic….

    • r.b. by r.b.

      In finale è finita la serba sbagliata… 🙁

  19. riccardo by riccardo

    @ Fafrizio F.

    Prima di scrivere certe cose devi essere sicuro! Qui l’infarto è sempre dietro l’angolo 😉

    • riccardo by riccardo

      Fabrizio pardon

      • by FabrizioF

        Scusatemi voi, non volevo creare allarmismi inutili, chiedo scusa.
        Su Wikipedia, non quello italiano, alla pagina su 2015 Miami Open, relativamente al Seeds le ultime 4 teste di serie sarebbero Diyas, Vandeweghe, Bencic e Azarenka. Questa cosa però non trova conferma da nessun altra parte, soprattutto non sul sito ufficiale del torneo. Sarà sicuramente un errore.

  20. r.b. by r.b.

    Serena salta là semifinale per un infortunio al ginocchio. Che peccato, speriamo possa farcela per Miami….

  21. biglebowski by biglebowski

    al di là di tutti i discorsi……..e di tutte le pippe mentali………..non è che semplicemente camila non è ancora nelle stesse strabilianti condizioni fisico-atletiche di dodici mesi fa?

    https://www.youtube.com/results?search_query=giorgi+cornet+katovice

    • etberit by etberit

      Commento molto sensato, come sempre. Quoto.

    • pablox5452 by pablox5452

      IO penso mentali: non è sicura di sé perciò commette tutti quei doppi falli, e a cascata, sbaglia le risposte. Però se gioca come dallo 0-5 al 5-5 con la Watson ci sono speranze…speriamo vinca la prima partita a Miami e prenda fiducia.

    • gimusi by gimusi

      e comunque per ora ha perso contro giocatrici poi rivelatesi in un ottimo stato di forma…i risultati verranno…la bimba deve solo stare tranquilla e continuare a lavorare

    • avadar by avadar

      Concordo!
      Non riuscendo proprio x questo a giocare come sa, si innervosisce e i gratuiti aumentano….

    • TEUS by TEUS

      Probabilissimo. Potrei adottare il tuo “niente pippe mentali” e renderlo un nuovo mio motto. Ci vuole API anche per noi trombettieri.

  22. by FabrizioF

    Ma Camila non doveva essere testa di serie a Miami? Su Wikipedia USA fino a ieri la davano testa di serie, oggi invece non c’è più. Non si sarà mica ritirata?????

    • r.b. by r.b.

      Ah Fabrizio, Fabrizio! Ti perdoniamo perché sei nuovo…. 🙂
      Ma lo sai che un post cosi rischia di far saltare le coronarie di molti trombettieri? 🙂
      Qui c’è qualcuno che tiene una certa età…. 🙂 🙂 🙂
      Fino al sorteggio questi non mi dormono più… e meno male che ci sono le semifinali e domani è sabato, quindi tanto stanotte non si dorme… 🙂 🙂 🙂

    • by lucio

      Non mi sembra proprio, non so in che sito precisamente hai guardato ma penso che ti sei sbagliato.

    • by lucio

      Non mi sembra proprio, non so in che sito precisamente hai guardato ma penso che ti sei sbagliato.. Era forse il 2014 ?

    • zio gio by zio gio

      Mi accodo per salutare Avadar, al quale non ho risposto nel precedente intervento.
      Un saluto anche a R.b., sempre in forma nelle sue esilaranti performance.
      #aspettandoCami

  23. r.b. by r.b.

    La strepitosa battuta di Gene Gnocchi sulla Gazzetta dello Sport a proposito della separazione tra Errani e Vinci (“ho trovato un capello della Giorgi sulla sua giacca”), come del resto il divertentissimo spot in onda su Supertennis con protagonista lo stesso Gene, dimostrano ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, che noi abbiamo ragione e i rosikoni torto. Le sport è puro divertimento e l’odio e gli insulti gratuiti tra tifosi sono totalmente contrari allo spirito del tennis. Chi insulta non ama e non capisce davvero il tennis.
    Io sto con Gene (tra l’altro abbiamo più o meno lo stesso ranking… 🙂 🙂 🙂 )

  24. by lucio

    Sapete quando estraggono il tabellone MD di Miami ? Domenica ?
    Non nascondo che questa volta guarderei con curiosità un possibile derby Errani-Vinci.

  25. Ace by Ace

    L’umorismo involontario di certi personaggi che vogliono atteggiarsi ad intenditori di tennis spesso raggiunge altissimi livelli di comicità. Volendo passare con disinvoltura a tutti i costi dal nuoto amatoriale al tennis professionistico finiscono per inciampare in maniera esilarante nei loro evidenti limiti. Ambiscono a dare informazioni sul loro mini sito casalingo e pubblicano come entry list dei tornei a venire quelle di qualche anno fa… Quando gli viene fatto notare che si sono goffamente sbagliati di un paio d’anni se la prendono coi siti ufficiali dei tornei. Loro non sbagliano mai…le sanno tutte!
    La verità è che ogni tanto cercano di parlare di tennis solo per mascherare il fatto che il loro unico scopo è parlare male di Camila. Purtroppo il risultato è imbarazzante.
    L’ignoranza e la malafede quando vengono a galla sono spesso ridicole…ah ah ah!!!

  26. journasesto by journasesto

    Ragazzi, vi suggerirei di non eccedere nei complimenti a Giorgio Spalluto, per quanto totalmente meritati. Comincio a vedere su livetennis qualche critica strisciante alle sue telecronache, probabilmente perché lo abbiamo eletto trombettiere “ad honorem”.
    L’anticamilismo arriva anche a queste aberrazioni: brutta cosa il fanatismo… 🙁

    • r.b. by r.b.

      Caro jour, lo sai quanto ti stimo e ti apprezzo ma stavolta non sono per niente d’accordo con te. Spalluto ha fatto una cronaca eccezionale anche del match della Pennetta ed è certamente un trombettiere doc ad honorem ed il migliore telecronista di Supertennis. Credo, anzi sono certo che lui ci legga (ovviamente non solo noi)… Un tempo pensavo anche che fosse zio gio… 🙂 🙂
      Anzi, spero che in una prossima telecronaca di un match di Camila accenni anche fugacemente al fenomeno dei trombettieri, così come spesso viene citato dai telecronisti il Genie’s Army durante i match della Bouchard….

      • journasesto by journasesto

        Hai ragione! Mi dissocio da me stesso e concordo con te! 🙂 Noi trombettieri sappiamo anche cambiare idea. Tranne su una cosa: che Camila è il più splendente astro del tennis italiano e che trionferemo a Wimbledon! 😀

      • pablox5452 by pablox5452

        Però il genie’s army è uscito allo scoperto. Fino a che i trombettieri non usciranno allo scoperto con tanto di striscioni, cappellini e felpe dedicate e, sopratutto, trombette e vuvuzela….non penso avranno la stessa celebrità 😀

  27. TEUS by TEUS

    Purtroppo stanotte le fragilità mentali di Flavia sono riaffiorate presentandole il conto, con gli interessi. Peccato perché la sua avversaria, e lo ha mostrato in diverse circostanze, non aveva di certo nella solidità la sua dote principale. A fine match sembravano infatti entrambe in preda al panico (moltissimi punti nel tie-break decisivo sono stati decisi da errori). Alla fine ha vinto chi ha avuto più coraggio anche perché era stato evidente da subito che la sorte avrebbe molto probabilmente premiato la giocatrice più propositiva.
    Il primo mandatory sta per concludersi e se dovessimo menzionare tutte le tenniste che hanno evidenziato problemi di tenuta mentale, l’elenco sarebbe lunghissimo. Peciò si fa prima a scrivere che è una tipica caratteristica del tennis femminile il fatto di assistere spesso a capovolgimenti di fronte del tutto inaspettati: debacle sorprendenti o imprese epiche. Insomma, le femminucce si confermano di base più “sensibili” rispetto ai loro colleghi maschi.
    Quindi teniamoci ben stretta una tennista come Giorgi, ancora giovane, una roccia fisicamente e dotata di un talento tennistico raro.
    E chi se ne frega se qualche torneo andrà male e se magari il 2015 dovesse essere un altro anno di transizione.
    La giocatrice, non ricordo se l’ho già detto, C’E’.

    Vamos flaca!

    • pablox5452 by pablox5452

      Per come la vedo io in questo Indian Wells (piuttosto mediocre come livello, ammettiamolo…) hanno vinto sopratutto le giocatrici più esperte, le giovani hanno tutte floppato, l’unica eccezione,(relativa) è stata la Bencic, vittoriosa sulla Wozniacky. Però una Carolina che commette 8 DF e 40 gratuiti la si vede una volta ogni 2 anni…credo abbia fatto un errore ad andare a Kuala Lumpur, per vincere un torneo che alla fine non aggiunge nulla alla sua carriera, ma sobbarcandosi cambi di clima, fuso orario, viaggi alimentazione…non era al top e ha sprecato la possibilità di andare in finale e fare molti più punti di Kuala Lumpur. La Halep non la considero più una giovane, nel senso che lo è, ma è ormai nell’establishment, diciamo così- spero nei prossimi tornei di vedere un ricambio generazionale maggiore (il che include anche la ns Cami 😀 )

  28. eulondon by eulondon

    Ha ragione Flavia che definisce “alla Giorgi” il gioco di Sabine. Ho visto solo i primi 2 set e davvero, a tratti, mi sembrava di vedere Camila. Vincenti pazzeschi alternati a tanti errori scriteriati. Risposte vincenti (poche) e palle facili affossate in rete. E, soprattutto, Lisicki ha fatto tutto lei, nel bene e nel male. Flavia, in certi momenti, mi e’ parsa passiva. Come se aspettasse l’ errore di Sabine piuttosto che aggredire lei. Secondo me la partita l’ ha persa per questo. Oltre che per un servizio molto meno amico dei giorni scorsi. Peccato che mi son perso il terzo set. Sto diavolo di fuso orario!!!!

    • avadar by avadar

      Lisicki ha spinto bene col dritto ed ha annullato i match point alla Cami….
      Flavia non in giornata eccelsa e che probabilmente ha impostato il match “aspettando” l’errore della tedesca….ma Sabine è in fiducia e quando è così è dura da battere esattamente come Cami….
      ora è sulle ali dell’entusiasmo….potrebbe anche essere il suo torneo…….da parte mia, visto che quotano a 9,00 la sua vittoria, so cosa fare 🙂

      • eulondon by eulondon

        Immagino tu sappia cosa fare! 🙂 Giusto provare a battere il ferro finche’ e’ caldo! Vedo che ti gira bene! Well done! Chissa’ Sabine alla vigilia quanto era.. 500?!?

        • biglebowski by biglebowski

          tienimi aggiornato sulle quote che sai……..

          • eulondon by eulondon

            Certo!!!

          • TEUS by TEUS

            C’è qualcuno che si sta arricchendo con le scommesse per caso? 😉
            Un po’ a malincuore ieri ho puntato su Lisicki perché la quota (2,50) era oggettivamente buona.
            Penso proprio che, fino a Miami, non scommetterò più. Chiudo Indian Wells con un buon attivo: + 700 €.
            Money che dilapiderò in “divertimenti”: è una mia regola basilare per evitare, cosa comunque molto improbabile, di farmi “prendere” dal gioco.

            • avadar by avadar

              Beh niente male davvero Teus!
              Puoi sicuramente permetterti un abbonamento a Eurosport player 🙂 di modo che tra i “divertimenti” ci sia anche Cami….
              p.s. se a Miami vai forte come a IW entri ad honorem nel club dei trombettieri scommettitori!! 🙂
              ….speriamo che anche Cami vada forte a Miami….tra poco si ricomincia…….

              • TEUS by TEUS

                Camila è già tra i miei “divertimenti” da anni, avadar. 😉
                Attendo Miami perché scommettere i primi turni è più divertente (c’è ovviamnete più scelta e di conseguenza possibilità di “rubare” soldi ai nostri “amici” bookmakers 😉 ).

      • biglebowski by biglebowski

        risparmiare i soldi della puntata?
        mi sembra una buona idea!

        • biglebowski by biglebowski

          quest ultimo è un suggerimento ad avadar…….

        • avadar by avadar

          🙂 🙂 🙂 !!!!

          …..gioco solo quelli che mi ha fatto vincere stanotte…..
          anche se già con la Jankovic è dura, figuriamoci eventualmente con Serena….ma a 9,00 è una quota impossibile da resistere…….

          • biglebowski by biglebowski

            sparateli su camila winner a wimbledon……….follia per follia………lì te la danno a 200 contro 1.

            • avadar by avadar

              Oh lo farò, eccome se lo farò….ci giocherò quelli che mi farà vincere Sabine 🙂
              poi, come sai, x un trombettiere non è così follia!!
              Ma Wimbledon è ancora lontano e su Cami ho intenzione di fare altre puntate prima……

              • eulondon by eulondon

                Grande!!!! Mi piace tantissimo l’ espressione “ALTRE PUNTATE”. Non appena ce la danno alle quote che piacciono a noi ci buttiamo a capofitto! 🙂

              • hector by hector

                Camila sovverte la regola che prevede la puntata sulla sua avversaria in quanto non esiste cifra che possa compensare il piacere di vederla trionfare.

  29. biglebowski by biglebowski

    la spiegazione più divertente, neppure i nostri gialappi avrebbero saputo far meglio, della separazione delle cichis è quello de “il rompipalle” di gene gnocchi sulla gazza:

    La Vinci spiega la separazione dalla Errani: “Ho trovato un capello della Giorgi sulla sua giacca” 🙂

    • avadar by avadar

      Ahahah potrebbe anche essere vera!! 🙂 🙂

    • r.b. by r.b.

      Dobbiamo ammettere che Gene Gnocchi è una spanna avanti a tutti: grandissima battuta!!!!!!!!!! 🙂
      E si dimostra anche grande conoscitore di tennis… del resto sta per scalare le classifiche mondiali no?
      “Trema, Djokovic! Sono a un passo dal trono!” 🙂 🙂 🙂

  30. riccardo by riccardo

    Ho registrato e visto stamattina presto, la fine del secondo set ed il terzo. Non una grande partita anzi, tanti errori . Flavia ha perso perchè nel terzo set non ne aveva più, non è riuscita a spingere, tirava abbastanza piano e la tedesca, più giovane e più potente, alla fine ha prevalso. Dispiace tanto perchè era una grande occasione di arrivare in finale e data l’età non so quante occasioni le capiteranno ancora. Un grazie cmq per le belle emozioni regalate.
    Dispiace tanto anche per il doppio , il più vincente nella storia del tennis italiano. Mi auguro che non ci siano retroscena, che abbiano deciso cosi ,magari per concentrarsi di più sul singolare e che siano rimaste amiche. Sarebbe un peccato per la loro bella amicizia.
    Per il resto panorama abbastanza desolante…. Si spera sempre di più nella nostra Camila.

  31. biglebowski by biglebowski

    il match di flavia ha delle analogie sorprendenti, non solo nel punteggio, con quello che camila perse da pliskova a linz.
    allora si parlò di problemi mentali di camila, di mancanza di esperienza, di incapacità di chiudere i match, dell’allenatore esagitato, etc etc etc.
    invece semplicemente that’s tennis!

  32. r.b. by r.b.

    Peccato per Flavia… Si poteva fare almeno finale… Grandissimo match della Pennetta comunque, con grande telecronaca di Giorgio Spalluto…
    Lisicki in semifinale contro la Jankovic.
    Camila, nonostante l’eliminazione al secondo turno (che equivale ad una eliminazione al primo turno, avendo avuto un bye) non scende al #137 del mondo, come auspicato dai rosikoni, ma rimane solida al #37 del mondo.

  33. journasesto by journasesto

    Clamoroso! Le Chichis si separano!
    http://www.gazzetta.it/Tennis/WTA/19-03-2015/tennis-chichi-si-dividono-tiriamo-fiato-grazie-tutti-errani-vinci-110164840008.shtml
    Grazie a entrambe per quello che avete dato al tennis italiano…

    • hector by hector

      Tra questa notizia e l’intervista di Flavia Pennetta sembra che il ruolo di Camila sara’ reggere il futuro del tennis tricolore per molti anni. Mi unisco ai ringraziamenti.

      • r.b. by r.b.

        Sembra addirittura che Camila giocherà il doppio da sola, anche perché essendo troppo forte sarebbe squilibrato farla giocare con un’altra ragazza. Sarebbe come giocare quattro contro due, con Cami che vale per tre…. 🙂 🙂

        • by First

          Spero che non sia colpa del mio post sul doppio da sogno Camila-Flavia dell’altro ieri! Scherzavo, chichis… 🙂

          • r.b. by r.b.

            Le chichis hanno letto il tuo post e avranno pensato: qui non c’è trippa per gatti, meglio separarsi… 🙂

    • eulondon by eulondon

      Wow! Non seguo il doppio, nè le due atlete in particolare. Secondo me hanno litigato, però: il comunicato è così politically correct, ma c’è dell’ altro di mezzo, sicuro! Niente è eterno, nemmeno le amicizie. Purtroppo. Così come nemmeno i litigi, però. Per fortuna.

    • Madoka by Madoka

      Da Italiano dispiace molto, perchè hanno lustro e reso grande il tennis Italiano in doppio.

      Mi unisco anche io ai ringraziamenti.

      p.s. sono andato sul sito della Errani, l’ultimo aggiornamento risale al torneo di Rio

    • Ace by Ace

      Hanno lasciato il segno e credo che sia quello che vada ricordato…brave!!!

      • Lucia by Lucia

        Io ho sempre immaginato che a Genova sia successo qualcosa. Mi unisco ai complimenti e ringraziamenti per quanto hanno dato al tennis italiano. Credo che sulla terra Sara possa ancora fare qualcosa di grande.

    • r.b. by r.b.

      E in Fed Cup chi giocherà il doppio per l’Italia?

  34. r.b. by r.b.

    Auguri a tutti i papà trombettieri!
    Visto che i trombettieri sono tutti ventenni o quasi 🙂 non ce ne dovrebbero essere molti di papà, a meno che non vi siate dati da fare in età molto tenera, maniaki che non siete altro… 🙂
    Scherzavo, in realtà so che ce ne sono…
    Auguri a tutti i papà! 🙂

  35. r.b. by r.b.

    A Miami il main draw comincia già martedì 24 marzo con i match di primo turno. Sorteggio domenica???

  36. by SanTommaso

    Non che mi dispiaccia leggere discussioni su come dovrebbe servire Camila o quale colpo dovrebbe migliorare, ma torno solo per fare un po’ di INFORMAZIONE. Le entry list dei prossimi tornei che vedono Camila impegnata sono le seguenti…

    MIAMI (Camila è tds o no? Non ho capito bene se in questo torneo le tds sono 32, 16 o 28, giusto per escludere Cami 😀 )
    1 (1) WILLIAMS, SERENA USA 9776 17 1 1
    2 (2) SHARAPOVA, MARIA RUS 8210 15
    3 (3) HALEP, SIMONA ROU 6571 19 900 1 1
    4 (4) KVITOVA, PETRA CZE 6480 20 190 100 1 OUT – Replaced by ROGERS
    5 (5) WOZNIACKI, CAROLINE DEN 4565 21 1 185 180
    6 (6) IVANOVIC, ANA SRB 4425 22 60 280 100
    7 (7) BOUCHARD, EUGENIE CAN 4365 22 1 30 18
    8 (8) RADWANSKA, AGNIESZKA POL 4270 21 350 60 55
    9 (9) MAKAROVA, EKATERINA RUS 3285 20 55 55
    10 (10) KERBER, ANGELIQUE GER 3130 21 585 105 100
    11 (11) WILLIAMS, VENUS USA 2790 18 60 55 1
    12 (12) PETKOVIC, ANDREA GER 2735 25 1 55 30
    13 (13) ERRANI, SARA ITA 2551 22 190 1 1
    14 (14) PENNETTA, FLAVIA ITA 2441 21 1 1 1
    15 (15) SAFAROVA, LUCIE CZE 2425 23 105 30 1
    (SR) 15 ZVONAREVA, VERA RUS
    16 (16) JANKOVIC, JELENA SRB 2360 21 350 100 60
    17 (17) SUÁREZ NAVARRO, CARLA ESP 2295 24 100 100
    18 (18) CIBULKOVA, DOMINIKA SVK 2137 24 1 1 1 OUT – Replaced by HERCOG
    19 (19) CORNET, ALIZÉ FRA 2125 23 1 55 30
    20 (20) KEYS, MADISON USA 2100 22 55 55
    21 (21) PENG, SHUAI CHN 2080 23 60 30 1
    22 (22) PLISKOVA, KAROLINA CZE 2015 30 60 60 60
    23 (23) ZAHLAVOVA STRYCOVA, BARBORA CZE 1930 25 60 30
    24 (24) MUGURUZA, GARBIÑE ESP 1845 21 100 60
    25 (25) STOSUR, SAMANTHA AUS 1835 25 60 55 55
    26 (26) SVITOLINA, ELINA UKR 1740 24 1 60 55
    27 (27) KUZNETSOVA, SVETLANA RUS 1701 19 1 1
    28 (28) LISICKI, SABINE GER 1592 22 1 1
    29 (29) LEPCHENKO, VARVARA USA 1540 21 1 30 20
    30 (30) GARCIA, CAROLINE FRA 1461 25 1 1 1
    31 (31) GIORGI, CAMILA ITA 1455 23 30 20
    32 (32) VANDEWEGHE, COCO USA 1423 21 1 10 1
    33 (33) DIYAS, ZARINA KAZ 1420 23 1 30 1
    34 (34) BEGU, IRINA-CAMELIA ROU 1401 24 25 12
    35 (35) DELLACQUA, CASEY AUS 1372 16 1
    36 (36) BACSINSZKY, TIMEA SUI 1294 20 18 14
    37 (37) BENCIC, BELINDA SUI 1280 19 1 1
    38 (38) WATSON, HEATHER GBR 1261 21 140 1 1
    39 (39) PAVLYUCHENKOVA, ANASTASIA RUS 1231 20 60 1 1
    40 (40) VINCI, ROBERTA ITA 1197 25 1 30 30
    41 (41) STEPHENS, SLOANE USA 1171 22 1 1 1
    42 (42) BARTHEL, MONA GER 1133 27 1 30 20
    43 (43) KOUKALOVA, KLARA CZE 1125 28 105 30 30
    44 (44) NARA, KURUMI JPN 1116 23 1 1
    45 (45) RISKE, ALISON USA 1105 23 30 1
    46 (46) BRENGLE, MADISON USA 1062 28 1 15 13
    47 (47) RYBARIKOVA, MAGDALENA SVK 1046 25 60 1 1
    48 (48) KANEPI, KAIA EST 1045 22 60 55 30
    49 (49) AZARENKA, VICTORIA BLR 998 15
    50 (50) PIRONKOVA, TSVETANA BUL 991 23 90 13 1
    51 (51) SHVEDOVA, YAROSLAVA KAZ 964 19 1 1
    52 (52) MCHALE, CHRISTINA USA 955 23 20 13
    53 (53) KNAPP, KARIN ITA 930 27 60 30 30
    54 (54) GAJDOSOVA, JARMILA AUS 925 23 15 8
    55 (55) DAVIS, LAUREN USA 920 24 25 30 30
    56 (56) LUCIC-BARONI, MIRJANA CRO 909 23 135 1 1
    57 (57) NICULESCU, MONICA ROU 903 25 105 13 1
    58 (58) CEPELOVA, JANA SVK 896 26 105 20 13
    59 (59) FLIPKENS, KIRSTEN BEL 880 25 1 30 1
    60 (60) PUIG, MONICA PUR 880 23 20 2
    61 (61) CETKOVSKA, PETRA CZE 864 15 220
    62 (62) SMITKOVA, TEREZA CZE 863 24 1 8 1
    63 (63) BECK, ANNIKA GER 860 29 105 30 25
    64 (64) ZHANG, SHUAI CHN 855 24 60 30 13
    65 (65) JOVANOVSKI, BOJANA SRB 850 26 30 1
    66 (66) WICKMAYER, YANINA BEL 849 22 190 1 1
    67 (67) SOLER-ESPINOSA, SÍLVIA ESP 848 27 25 20
    68 (68) TOMLJANOVIC, AJLA CRO 840 25 20 18
    69 (69) GOERGES, JULIA GER 820 21 20 1
    70 (70) BERTENS, KIKI NED 811 22 10 2
    71 (71) LARSSON, JOHANNA SWE 807 25 10 1
    72 (72) VESNINA, ELENA RUS 787 17 1 1
    73 (73) HANTUCHOVA, DANIELA SVK 785 23 1 30 1
    74 (74) MLADENOVIC, KRISTINA FRA 780 30 1 20 20
    75 (75) SCHMIEDLOVA, ANNA SVK 727 27 13 13

    Top Alts

    #1 Krunic
    #2 Siniakova
    #3 SS.Zheng

    KATOWICE
    1. A.Radwanska
    2. Ka.Pliskova
    3. (SR)Zvonareva
    4. Cornet
    5. Giorgi
    6. Kanepi
    7. Rybarikova
    8. Larsson
    9. Knapp
    10. Koukalova
    11. Schmiedlova
    12. Smitkova
    13. Niculescu
    14. Flipkens
    15. Goerges
    16. Mladenovic
    17. Schiavone
    18. Bertens
    19. Beck
    20. Hercog
    21. Siniakova
    22. Diatchenko OUT – Replaced by Torró Flor
    23. Wickmayer (#85)

    Top Alts

    #1 Witthoeft
    #2 Allertova
    #3 Parmentier

    STOCCARDA (comunque in dubbio visto che nel week end si gioca la Fed e Camila, come anche altre azzurre, partirebbe eventualmente dalle qualificazioni)
    1. Sharapova
    2. Halep
    3. Kvitova
    4. Wozniacki
    5. Ivanovic
    6. Bouchard
    7. Radwanska
    8. Makarova
    9. Petkovic
    10. Safarova
    11. Errani
    12. Suárez Navarro
    13. Kerber
    14. Peng
    15. Zahlavova Strycova
    16. Jankovic
    17. Muguruza
    18. Kuznetsova
    19. Garcia
    20. Lisicki (#30)

    Cami è la terza delle alternates

    PRAGA
    1. Safarova
    2. Suárez Navarro
    3. Pliskova
    4. Zahlavova Strycova
    5. Cornet
    6. Kuznetsova
    7. Giorgi
    8. Begu
    9. Vandeweghe
    10. Bencic
    11. Pavlyuchenkova
    12. Watson
    13. Rybarikova
    14. Brengle
    15. Pironkova
    16. Smitkova
    17. Lucic-Baroni
    18. Goerges
    19. Vesnina
    20. Cepelova
    21. Niculescu
    22. Beck
    23. Hercog (#75)

    • by SanTommaso

      Nota informativa per le persone avanti con l’età e che necessitano di occhiali. Camila è presente in tre md su quattro e quello in cui è assente è Stoccarda. Va beh che qua siamo tutti ventenni ma visti i nuovi arrivi, non si sa mai.

      • r.b. by r.b.

        Eh eh, quindi a Katowice la Giorgi non è assente ingiustificata!!! Meno male, altrimenti i rosikoni l’avrebbero costretta a portare la giustifica firmata da papà Sergio!… 🙂
        A proposito, oggi è la festa del papà.
        AUGURI SERGIO!!!!! 🙂

    • eulondon by eulondon

      Secondo me a Stoccarda è alternate 1 e non 3. La Lepchenko va a Bogota e non credo che Colombia-Germania sia un intelligente back to back. Poi ci sarebbe la Diyas, che di norma è una che preferisce tornei più abbordabili. Poi, ovviamente, è solo una supposizione. Però per curiosità voglio vedere se ci becco.

  37. r.b. by r.b.

    Nella live Camila è #37. Può essere superata solo dalla Tsurenko che però deve vincere il torneo.
    Visto come è finita l’altra volta con la Bacsinzksy non mi sbilancio, se vince Lesia buon per lei, saremo #38…. Però a questo punto spero davvero in una finale Tsurenko-Pennetta con vittoria della nostra.

  38. Madoka by Madoka

    Allora ho recuperato due partite che non avevo visto. Quella della Bouchard contro la Tsurenko e quella di Flavia contro Sharapova.

    Iniziando dal fatto che la prima è stata una partita abbastanza mediocre a livello qualitativo : la Bouchard ha colpito 74 errori gratuiti. 74 errori gratuiti sono 18.5 giochi. La tsurenko ha vinto 67 75 64, quindi ha avuto bisognod i 19 giochi. Di questi 19 giochi, Lesia ha dovuto fare solo 2 punti, tutti i restanti glieli ha regalati Eugenie.

    Nessuna giocatrice può vincere una partita con queste statistiche. E nonostante i gratuiti Eugenie ha lottato per 3 set.

    Per quanto riguarda la partita della Pennetta è stata una delle migliori partite che io abbia mai visto. La Pennetta è stata una Maestra e se non avesse avuto quelle crisi di pianto nel primo set, l’avrebbe tranquillamente vinta in 2 set.

    La Sharapova è stata asfaltata ( ops ) su piano del gioco. La Pennetta ha scardinato in una maniera incredibile i colpi di Maria : cambiava in maniera sistematica il tempo ed il ritmo allo scambio e Maria è andata in grossissima difficoltà perchè non sapeva cosa fare e poi è andata in difficoltà sul piano mentale ( cosa che fino ad oggi non le avevo mai visto subire, se non contro Serena. Ed è uscita dalla partita.

    Non è un caso che poi la Sharapova abbia fatto quelle dichiarazioni riguardo il suo gioco, anche se secondo me devono essere legate ad un discorso più generale e non strettamente legato a questa partita.

    Un’ultima cosa. La Sharapova nel primo set ha servito il 37% di prime convertendo il 73% di punti ed ha avuto il 58% sulla seconda. Ed ha vinto il set.

    Nel secondo e nel terzo la % di prime in campo è salita al 63% ed al 73%, convertendo 76% ed il 56% di punti ed ha avuto il 30 % ed il 33% sulla seconda. Ed ha perso i set.

    • r.b. by r.b.

      Grazie Genie! 🙂 Con la tua performance infarcita di errori gratuiti hai messo al sicuro il ranking #6 di Ana…. Speriamo duri anche a Miami… 🙂

  39. Lucia by Lucia

    Ho poco tempo per scrivere ma cercò di leggere la maggior parte dei vostri commenti.
    Vedo che molti di voi sono concentrati ad analizzare i punti sui quali Camila ha maggior margini di miglioramento.
    In particolar modo molti di voi si concentrano sul servizio e sulla sua tenuta mentale .
    Riguardo la seconda io non credo che Camila abbia mai avuto problemi, semmai il suo punto debole e’ l’ansia con cui troppo spesso scende in campo. Se qualcuno si domanda se Ansia e Tenuta mentale siano la stessa cosa, la risposta e’ No.
    Per quanto riguarda il servizio, certo fare tanti doppi fallì a partita e’ un grande penalizzazione.
    Ma non è’ il principale problema, che, invece rimane a parer mio la gestione tattica dell incontro, dovuta ad un bagaglio di colpi attualmente abbastanza basso.
    Camila ha grandi potenzialità’ perché’ è’ molto forte nei fondamentali ed ha una gran velocità’ di gambe ma per fare il salto di categoria deve scendere in campo più’ serena e imparare a giocare colpi ( che attualmente non ha ) che le permettano di cambiare se necessario, strategia durante la partita.
    Molto difficile questa strada in cui per vincere una partita bisogna per forza imporre il proprio gioco.
    Speriamo bene.

    • riccardo by riccardo

      Abbiamo detto la stessa cosa ma tu non sei prolissa io si!! 🙂 🙂

    • eulondon by eulondon

      Io concordo con te. La tenuta mentale c’è. Il problema è invece l’ ansia, l’ agitazione, l’ equilibrio nervoso-emozionale. O come lo si vuol chiamare. L’ idea che ho è che almeno il 70% delle volte tale status di stress nervoso è dato dal fatto di sentir venir meno il fisico. E per un tennis come il suo basato quasi in toto sul fisico, è comprensibile. Senti che ti viene meno il tuo punto di forza e vai in confusione: acceleri, ti viene fretta, vuoi chiudere e…sbagli! E, più lo fai, peggio è ovviamente. Con questo mi spiego diverse delle sue sconfitte in volata. Ovviamente ci sono anche altre circostanze in cui la fragilità emotiva può venire a galla e possono dipendere da tanti altri fattori esterni. Cosa che accade a tutti noi. Un litigio, una discussione, il cuore, il peso di dover fare risultato, la pressione, un episodio particolare (nel suo caso durante il match) che ti può far innervosire etc. Si può migliorare? Credo di si e lo si può fare solo crescendo, facendo esperienza, sbattendo la testa e, soprattutto, sentendosi “liberi”. Non sono percorsi semplici, ma proprio perchè, come dici tu, la tenuta mentale c’è sono percorsi più che possibili. I miglioramenti e gli innesti sul gioco dipendono invece dalla guida tecnica. Sergio ha una visione molto particolare del tutto, “ si difende in un modo e si attacca in tanti” gli ho sentito dire. “Tanti”. E, per il momento, Camila ne utilizza solo qualcuno di quei tanti. Questo non vuol dire che gli altri non vengano considerati/allenati/provati. La messa in pratica, ovviamente, è tutta un’ altra cosa. Ma arriverà.

    • Madoka by Madoka

      Perfetto. Qui allora come ha giustamente detto Giovaneale più di una volta : imparare 5 situazioni di gioco, 5 schemi, da ripetere fino alla morte in allenamento in modo che diventino automatici e meccanici, così da porterli utilizzare nelle partite in momenti di difficoltà. Se ci fate attenzioni tutti i giocatori e tutte le giocatrici in determinati momenti di stress, servono sempre in uno stesso punto, o adottano un preciso schema.

      Che ne so : un servizio ad uscire ad aprirsi il campo ed un diritto in cross dall’altra parte in controllo per chiudersi il punto. Ma è giusto un esempio.

      Sono tante piccolissime cose, che però fanno la differenza.

    • by Atom

      Lucia sai quanto ti stimi ma su questo punto siamo davvero in disaccordo. Nell’aspetto mentale non solo rientra l’ansia di cui parli, ma pure la tattica e la strategia di gioco, la conoscenza dell’avversaria, i cali di concentrazione insomma non voglio dire che rappresenta l’80% come afferma il giovane Quinzi, ma è una componente notevole. In pratica tutto quello che non attiene al fisico, all’allenamento muscolare, agli automatismi di gioco, al talento innato, attiene all’aspetto mentale. Su questo siamo lontani..

  40. by Atom

    Ringrazio r.b. ed Ace per l’investitura a trombettiere…però devo dire che mi sento più un batterista….rullino i tamburi …per Camila….

    • r.b. by r.b.

      Vanno bene anche i batteristi… 🙂
      Comunque dopo il tuo mitico post del 16 marzo contro i rosikoni e dopo la loro reazione, sei trombettiere d’origine controllata e garantita!!! 🙂

  41. TEUS by TEUS

    Credo sia piuttosto evidente a tutti che Camila non può certo completare il suo tennis così, d’incanto e da un giorno all’altro (ci vorrà tempo per modificare, pur senza stravolgerli, certi automatismi).
    Però, parole di Sharapova a parte (che comunque bisognerebbe seriamente considerare data la sua esperienza e il suo modo -molto simile a quello di Giorgi- di interpretare il tennis), potrrebbe risultare da subito logico e soprattutto semplice, come si suole dire, “toccarla piano” ogni tanto dopo aver spinto l’avversaria a ridosso dei teloni grazie a un paio di buone accelerazioni.
    Pare che la “bimba” sia molto testarda e orgogliosa ma sono certo che, torneo dopo torneo, prenderà atto di quanto, alcuni piccoli accorgimenti, potranno rendere più efficace il suo gioco.
    Quindi, flaca, io, oggi, ti dedico questo pezzo (è sempre lui perché lui sa): https://www.youtube.com/watch?v=NRwLQ77o9lE

    La tua grande occasione arriverà e tu la coglierai. Vamos piccolo vulcano!

    • Madoka by Madoka

      TEUS, i cross. Di diritto e di rovescio, devono diventare un altro punto cardine del suo gioco.

      Poichè Camila deve giustamente imporre il suo gioco, deve far spostare le avversarie. Se l’avversaria è veloce o il colpo non è perfetto, l’altra può sostanzialmente giocare da ferma e può contro giocare bene, giocando di ritmo, appoggiandosi sulla palla. A quel punto dopo 2-3-4 volte che tiri sempre puù forte e l’altra riesce a rigiocare purtroppo è normale che arrivi il gratuito.

      • TEUS by TEUS

        Sono d’accordo, Madoka. Tanto per cambiare dovremo pazientare ma personalmente rimango molto fiducioso riguardo al futuro perché, oramai è un motto per me, la giocatrice c’è.

  42. riccardo by riccardo

    r.b. avrebbe detto più semplicemente: ” palla in campo”. Il senso è quello.

  43. riccardo by riccardo

    Una grande occasione per Flavia di andare avanti. La partita con Sabine non è impossibile. Certo se le entra per tutto l’incontro la prima di servizio allora sono dolori ma in caso contrario per Flavia le porte della finale sono aperte anche perchè dovrebbe scontrarsi con la vincente di Tsurenko Jankovic . Direi che si può fare.

    Ho visto Halep Navarro e che dire , Simona mi fa sempre una grande impressione. Il suo colpo, quello letale, quello che le ha fatto fare il grande salto di qualità è il lungo linea sia di diritto che di rovescio , che esegue benissimo e da ogni parte del campo. Mezzi fisici non eccelsi ( non è alta anzi piuttosto bassa ) ma esplosiva . Sa picchiare da fondo, sa difendere benissimo, serve discretamente. Una tennista completa. La sua pecca il gioco a rete ma non si può avere tutto.
    Il capitolo Camila per me è abbastanza semplice da decifrare.
    Dirò delle cose già dette e chi si rompe mi salti a piè pari.
    Camila è unica nel circuito . Il suo modo di giocare non ha eguali. La seguo dal 2011 e riprendendo il post di Madoka , non le ho mai visto giocare in 4 anni una palla corta. Nemmeno un pallonetto ed i rovesci tagliati si contano sulla punta di una mano.
    Questo in soldoni significa che il punto per la sua tipologia di gioco lo fa sempre lei , nel bene o nel male.
    Anche le picchiatrici più forti, ( Serena , masha, Petra, Vika ) ogni tanto producono nel loro gioco delle variazioni. Qualcosa di nuovo rispetto alla Camila di qualche anno fa è certamente il gioco a rete che prima non praticava. Ottima cosa se fatta con criterio. Tuttavia, rispetto a tutte le altre giocatrici, proprio tutte , lei colpisce sempre per fare punto . Io penso che la lacuna più evidente al momento nel gioco di Cami sia la sua incapacità di difendersi. L’ho sentito dire a Spalluto in telecronaca più volte ma basta avere gli occhi per rendersene conto.
    Purtroppo non riuscire a difendersi è una pecca che se mi spoglio dalla veste di tifoso ( piuttosto assatanato in questi ultimi tempi) vale una decina di posizioni in classifica.
    L’ho scritto più volte che cercare il vincente in situazioni impossibili, produce punti per l’avversaria. Quando Atom scrive ( nella sostanza ) che certe volte l’avversaria bisogna farla giocare anzichè regalare risposte in rete o fuori di metri, non dice una cosa sbagliata, anzi per me questo è un aspetto fondamentale. Molti di noi si sono soffermati sulla importanza del servizio, della risposta e che cosa sia più grave sbagliare .
    Io penso che tutto passa dal limitare il numero di errori in generale, nel servizio, nella risposta e nel gioco. Ho registrato tutte le partite di Cami degli ultimi anni e so di cosa parlo.
    Nell’incontro con la Watson , tutte le volte che lo scambio è iniziato , nel 70% dei casi è riuscita a fare il punto. Qualcuno ha scritto che Cami non ha tattica. Certamente questo è un aspetto che bisogna migliorare. Tuttavia, se riguardate la partita contro Maria l’anno scorso ad IW , vi accorgerete di quante sassate tirò l’anno in centro , nei piedi è questo non fu un caso di sicuro. Sapeva benissimo della incapacità di Maria di abbassarsi rapidamente visto che è 1.88 e questa tattica le regalò una marea di punti. Quello che io evidenzio in sostanza è che nonostante il suo gioco aggressivo, in certe partite , l’atteggiamento più paziente se cosi possiamo dire ha dato i suoi frutti.
    Sui motivi del perchè questo non accade spesso , le idee sono abbastanza le più disparate. Qualcuno parla di concentrazione , altri di esperienza , altri di tattica, altri di preparazione fisica.
    Penso che nell’ultima uscita con l’inglese la preparazione fisica abbia giocato un ruolo fondamentale e da questo punto di vista mi aspetto a miami che le cose vadano meglio e non mi aspetto altro. I progressi, nel senso di come li intendo io e cioè di arricchimento del suo modo di giocare ( non di cambiare ) necessitano di tempo, sempre che cami non voglia continuare a fare solo ed esclusivamente il suo gioco. IN questo ultimo caso chi è vero appassionato di Camila deve accettare le sue scelte sempre e continuare ad incoraggiarla , altrimenti si può sempre tifare per qualche altra tennista. o no??

  44. r.b. by r.b.

    La Bacsinszky si ritira da Miami. Camila scala di una posizione tra le Tds. La #29 non ha portato buono a Indian Wells, speriamo nella #31 a Miami… 🙂

    • hector by hector

      Da Miami voci non confermate affermano che Camila abbia assoldato Chang per imparare a servire una seconda palla di contenimento, battendo da sotto.

    • r.b. by r.b.

      Anche Kvitova è out. Siamo Tds #30….

    • eulondon by eulondon

      Che e’ successo a Timea?!?? Serena l’ ha tramortita?

      • r.b. by r.b.

        No, ha deciso di saltare Miami ancora prima del match con Serena perché ha giocato troppo ed è stanca. (Fonte Giorgio Spalluto durante la telecronaca del match Williams – Bacsinszky).

        • avadar by avadar

          Anche la stakanovista Timea ha bisogno di ricaricare le batterie….

        • eulondon by eulondon

          Direi che ha fatto bene. Un’ infinita’ di match tirati al terzo, senza contare emozioni ed energie nervose. Spero che un giorno, Camila, salti tornei per motivi analoghi!

  45. Madoka by Madoka

    “24 anni per imparare una palla corta”

    “Quanto ho impiegato a imparare a giocare un drop-shot? – ha commentato sorridendo in conferenza stampa – Circa 24 anni…”

    “Ero solita colpire tonnellate di palline tirando sempre forte, cercando il ritmo giusto e la sensazione giusta nel chiudere gli occhi e colpire la palla. Non ho mai lavorato molto sulle palle corte. Non ho mai lavorato molto sullo slice. Ma sono piccole cose che penso di dover maggiormente introdurre nel mio gioco”.

    Maria Sharapova.

  46. by Atom

    Ho detto che nemmeno Serena se facesse 18 df vincerebbe un incontro contro una Top 50. Ieri sera Sharapova ne ha fatti 11…Però vorrei far notare un particolare per i buongustai di tennis. Sul secondo match point 40-30 di Flavia…la brindisina sbaglia la prima palla…Ebbene Camila al suo posto avrebbe sparato una seconda temendo una risposta vincente di Maria..invece Flavia batte una seconda lenta e lavorata visto l’importanza del punto (Camila non guarda a queste cose) e che succede ?Maria butta fuori una risposta facile che diventa dificile visto il momento. La tattica , la strategia la testa contano troppo. Intendo dire perché non si puo’ giocare una seconda lenta e lavorata invece di rischiare di regalare un punto? Non è detto che arrivi una risposta vincente poi anche se arrivasse almeno l’avversaria spende energie invece di godersi un df…

  47. r.b. by r.b.

    Sto guardando il quarto di finale Halep – Suarez Navarro….
    Se il pronostico da riccardo fosse stato azzeccato adesso ci sarebbe in campo Camila….. E sarebbe spettacolo puro, altro che la noia pallettara che sto vedendo… 🙂
    Sono sicuro che Camila giocherebbe alla grande, il problema sono i primi turni…
    Anche a Miami il primo match (quello di secondo turno, non quello contro la Bye 🙂 ) sarà durissimo, se per una fortuita coincidenza astrale particolarmente favorevole dovessimo superare il turno…. 🙂

    • Ace by Ace

      Stavo proprio riflettendo che sarebbe bastato davvero poco passare dalla disfatta al successo…
      Ma noi abbiamo pazienza!

      • avadar by avadar

        Pazienza, ma anche tanta voglia di Cami….la fugace apparizione a IW non ha fatto altro che accrescere il desiderio di vedere il suo tennis champagne 🙂

  48. r.b. by r.b.

    Sto guardando la replica del match Pennetta – Sharapova. La telecronaca di Lorenzo Fares mi convince poco, sembra quasi che faccia il tifo per la Sharapova…. A voi non pare?
    Ma scherziamo? Ci voleva Giorgio Spalluto…. 🙂 🙂

  49. by Atom

    r.b. Di quello che pensavo due anni fa niente è cambiato. Ho messo in discussione Sergio, a cui ho riconosciuto molti meriti, per il suo carattere” inquieto “(eufemismo) e non lo ritenevo in grado di migliorare Camila sotto l’aspetto mentale. . Le due situazioni sono connesse..Camila ha colpi favolosi ma il suo gioco manca di continuità. Manca di continuità perché perde concentrazione…attenzione, insomma non ha una adeguata preparazione mentale.. Non ho mai pensato ad un mental coach nel senso stretto (psicologo o altro) ma ad una persona affidabile, esperta, magari ex giocatore che potesse rassicurare e dare equilibrio e continuità appunto ,alle prestazioni di Camila .Ho parlato dunque di affiancare Sergio…Poi prendo atto che ci sono difficoltà di vario tipo ma non cambio idea. Dico inoltre, che a mio modesto parere , stante questa situazione , l’unico fondamentale che può migliorare Camila a breve è il servizio. Per me Sergio dovrebbe lavorare su questo colpo. Tutto qui l’ atom pensiero, che ribadisco non conta nulla e non ha pretese se non portare un piccolo contributo alla discussione in atto tra i vivaci competenti, simpatici (quasi tutti)frequentatori di questo sito.

    • r.b. by r.b.

      Volevo solo dire che sei un nostro amico e compagno di avventura nonché trombettiere doc, quindi io ti apprezzo perché si vede che ami moltissimo la nostra Camila e soffri da matti quando perde…
      Poi ognuno ha le sue idee e ben venga la diversità di opinioni. Diciamo che qualche volta cerco un po’ di smorzare i toni e di alleggerire un po’ l’atmosfera quando si fa pesante, magari con qualche battuta, specialmente dopo una sconfitta…

    • Ace by Ace

      Doc di certo! L’altro giorno hai scritto di qui e sono scoppiati 3 fegati di là! 😉
      Grande post!

  50. eulondon by eulondon

    Unica Camila! Ho visto le entry list dei 2 International su terra di fine Aprile. Quello di Praga e’ molto piu’ competitivo. Sempre la via piu’ difficile… Poveri noi! 🙂

    • hector by hector

      Adoro Camila anche perche’ cerca di ottenere il minimo risultato con il massimo sforzo. In un mondo sempre piu’ sparagnino, trattasi di dote apprezzabile.

  51. r.b. by r.b.

    Ho trovato un nuovo slogan per il prossimo torneo…. Niente “Cami in semi” o roba del genere, che porta solo sfiga… 🙂
    A MIAMI PER FARE ESPERIENZA!
    Che ve ne pare?

  52. giangigb by giangigb

    a proposito delle splendido match vinto con la Pennetta, l’altro giorno sono andato a riguardarmi le percentuali rispetto a quelle ottenute con la Watson immaginando che la differenza stesse tutta nei doppi falli e nei punti con la seconda…..E invece incredibilmente ho fatto una scoperta che non mi aspettavo. La differenza più sostanziosa è stata sui punti in risposta al servizio…..questa mi fa rivalutare quello che in genere abbiamo detto sull’importanza del servizio di Camila nel suo gioco….certamente lo è, ma lo sono molto di più i vincenti in risposta…..

  53. r.b. by r.b.

    Nel tennis di oggi l’esperienza gioca un ruolo fondamentale, altrimenti non si spiegherebbero le ultra trentenni ancora così competitive (meno male per Flavia comunque). Se fosse solo un fatto atletico le ventenni sarebbero sempre favorite, soprattutto in un match di tre set. Invece è piuttosto il contrario. Qualche anno fa ci fu l’esplosione delle adolescenti (anche al maschile, vedi Boris Becker che vinse Wimbledon a 17 anni), oggi una ragazzina sedicenne o diciassettenne difficilmente riesce a competere ad alti livelli (per fortuna c’è l’eccezione Bencic). Saranno i materiali, o i campi lenti, chissà…
    Quindi bene per noi, Camila a 23 anni ha ancora tutto in tempo per fare esperienza. Male perché forse per vederla ad alti livelli in tornei Slam o Premier Mandatory ci vorranno ancora un paio d’anni (forse, ripeto). Quest’anno arrivare ai quarti in un torneo importante sarebbe già fantastico.
    Bisogna ancora lavorare su tante cose. Con l’esperienza migliorerà anche le tenuta mentale nei momenti caldi dei match.
    Già ora Camila se le gioca con tutte, e quando è in forma non parte mai battuta. Questo frega sempre noi trombettieri, che ci speriamo sempre ad ogni inizio di torneo, facendo pronostici improbabili e sperando che questa sia finalmente la volta buona. Chissà, magari a non sperarci per niente poi succede davvero…. 🙂

  54. by Atom

    Mi dispiace che nessuno abbia commentato quello che ha detto Quinzi ma soprattutto che nessuno o quasi prenda in esame questo aspetto……sarebbe interessante leggere commenti. Riguardo alla Pennetta ieri sera è stata quasi perfetta ma ribadisco che se la Sharapova o qualsiasi altra facesse 18 df (ieri sera 11) ad incontro non vincerebbe con nessuna delle prima 50.

    • r.b. by r.b.

      Eh vabbé l’avesse detto McEnroe!… 🙂
      Quinzi non ha ancora vinto niente.
      Comunque ok sono d’accordo!

    • eulondon by eulondon

      Il tennis e’ mentale e non lo scopre Quinzi. Pero’ mi sento di aggiungere che dello stesso aspetto mentale i padroni sono i tennisti stessi e non i mental coach.

    • doherty by doherty

      quinzi ha ragione…
      ma questa cosa la si sa’ da quando è nato il tennis…
      insomma:è la scoperta dell’acqua calda… 🙂

      sull’altro tema “è piu’ importante rispondere o servire bene ? ”
      anche qui’ la risposta 🙂 mi sembra banale:
      è importante avere un livello di solidita’ in entrambe le situazioni..
      è inutile servire benissimo se poi non caccio di la’ una risposta e viceversa…
      le giocatrici migliori hanno sicuramente uno dei aspetti piu’ forte dell’altro,ma in quello piu’ “debole” sono comunque consistenti

      se uniamo le classifiche di % games vinti al servizio ed in risposta ovviamente credo risultera’ che le prime sono le piu’ forti…purtroppo non ho tempo di farlo…

      • doherty by doherty

        dimenticavo..
        grande flavia !!!!!!!!!

        • by Atom

          Mi viene da sorridere….Ma se finora sono stato attaccato e insultato perché sostenevo le stesse cose…e che le lacune di Camila erano quasi esclusivamente mentali…Ribadisco i colpi di Camila sono favolosi manca la continuità nel gioco e provate a dire perché non c’è continuità?

          • doherty by doherty

            @atom
            ma guarda che io non ti mai ne’ attaccato ne’ insultato..

          • r.b. by r.b.

            Non sei stato attaccato in passato per questo….e lo sai bene, ma soprattutto perché mettevi in discussione Sergio. Adesso non più, quindi tutto ok, tra l’altro sei stato anche promosso trombettiere doc quindi che vuoi di più???? 🙂 🙂 🙂

  55. TEUS by TEUS

    Flavia, giocando un match continuo e solido (molto penetrante col servizio e col rovescio e intelligente nel proporre col dritto palle lunghe e liftate a Sharapova -fallosa, giusto dirlo, più del solito- togliendole ritmo) approda ai quarti di finale (ed è ora addirittura favorita sulla carta per un posto in finale).
    La cosa da rimarcare però è come sia riuscita ad annichilire la russa (senz’altro una tra le tenniste più forti in assoluto per tenacia e determinazione) dal punto di vista caratteriale.
    Già, proprio quel carattere che è stato per lunghi tratti della carriera il suo tallone d’achille, a 33 anni, e dopo un infortunio che pareva aver messo fine ai suoi sogni di gloria, è diventato la sua arma in più.
    Il bello del tennis è anche questo: quando pensi di essere arrivato a un passo dalla gloria, magari cominci a sprofondare e quando invece pensi di essere arrivato al capolinea, puoi anche trovare una forza dentro di te che non avresti mai pensato di avere.
    Detto ciò, specialmente quando madre natura ti ha donato la possibilità di guadagnarti da vivere girando il mondo per rincorrere una pallina in un campo da tennis, ciò che alla fine davvero conta (oltre la salute, ovvio, basilare qualsiasi cosa tu faccia) è una sola: API (atteggiamento positivo interiore).
    Quindi tu, “bimba”, non mollare mai: prenderai probabilmente molte capocciate, pioveranno su di te tante critiche, vincerai e perderai partite apparentemente impossibili da vincere o da perdere, ma arriverà prima o poi il giorno in cui tutti i tuoi sacrifici saranno ripagati.
    Da qualche parte nel cielo c’è già una stella pronta ad illuminare il tuo straordinario talento.

    Non permettere a nessuno di “contaminare” la tua sana ambizione, flaca, MAI.

    • by lucio

      Ieri Masha inconsistente.

      • r.b. by r.b.

        Vero, avrebbe penso anche contro mia cugina di 18 anni….. 🙂 (no tranquilli, non sono il cugino di Belinda)… 🙂

    • hector by hector

      Una vecchia reclame con Giacomo Agostini recitava: “Con API si vola”. Le tue righe parrebbero confermare lo slogan. Per quanto riguarda Flavia la mia teoria, che vale quanto un due di picche, e’ che da quando non sentiva di avere piu’ nulla da dimostrare agli altri e a se stessa si sia sbloccata caratteralmente. Chissa’ che di questa dinamica non possa beneficiarne in futuro anche Camila. I miei restano comunque discorsi da bar: il solito, please!

  56. biglebowski by biglebowski

    intanto, per portarsi avanti e come prontamente comparso nello spazio programmazione, camila ha scelto di iniziare la stagione clay outdoor con il J&T Banka Prague Open, un international che si giocherà a partire dal 27 aprile con un main draw di tutto rispetto.

    quindi miami/katovice/fed o stoccarda o riposo/praga/madrid/roma/rolando. in poco più di due mesi.

    a quel punto si tireranno le somme.
    per ora tante chiacchiere.

  57. by SanTommaso

    @Big e Madoka, per la serie di commenti più sotto. Ok, il 2015 non è attendibile ancora. Torniamo a tutto il 2014 ( http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/Rankings_Stats/match_stats_2014.pdf )

    Classifica delle prime 10 giocatrici per games vinti al servizio in percentuale: Serena, Vandeweghe (ma in soli 36 match), Safarova, Kvitova, Stosur, Pliskova, Woznicki, Li (35 partite, fa comunque poco testo anche lei), Venus, Halep. Ci sono 5 top10 e giocatrici come Safarova e Venus che hanno finito nella top20 nella race. Insomma tenere il servizio “paga”.

    Classifica delle prime 10 giocatrici per games vinti in risposta in percentuale: Niculescu, Halep, Beck, Li, Radwanska, Errani, Scheepers, Sharapova, Serena, Suarez Navarro. Ci sono 5 top10 anche qui, ma la prima in assoluto è la Niculescu, e ci sono anche Beck e Scheepers, ben lontane dall’essere giocatrici di vertice, oltre che la Errani (che nonostante sia presente in questa classifica l’anno scorso non ha vinto nulla).

    Classifica delle prime 10 giocatrici per break points annullati (servizio) in percentuale: Safarova, Serena, Doi (ok… ma in 21 partite), Kerber, Li, Venus, Kvitova, Wozniacki, Zahalavova Strykova, Azarenka (in sole 24 partite). Insomma anche qui chi serve bene nei momenti giusti del match è gente che occupa posizioni di vertice in classifica.

    Classifica delle prime 10 giocatrici per break points convertiti (risposta) in percentuale (tenetevi forte): Zheng Jie, Zheng Saisai, Li, Niculescu, Halep, Friedsam, Ormaechea, Sharapova, Petkovic, Scheepers.

    Ma davvero c’è chi è convinto che l’importante sia rispondere bene e breakkare? Ripeto, su quali basi?

    • biglebowski by biglebowski

      ciao tommaso, cancella i breakpoint annullati che non contano nulla.
      servizio e risposta sono invece importanti.
      non è che sia più importante rispondere bene e brekkare che servir bene e tenere il servizio, ma per camila che è 9 nella prima e 41 nella seconda è evidente dove è più importante migliorare.

      a me sembra persino banale, non ci vogliono piatti, gilbert, big, atom, madoka e santommaso per capirlo.

      • biglebowski by biglebowski

        per errani, che è 4 in risposta e 50 nel servizio, sarà più importante migliorare quando batte.

  58. boy by boy

    Grandissima Flavia….super vittoria e con tanta pressione addosso visto che è la detentrice del titolo.

  59. r.b. by r.b.

    L’impresa di Flavia rivaluta quella di Camila di un anno fa. La Sharapova non ci sta mai a perdere, come non ci stanno Serena, Petra o chiunque….
    Poi chiaro, ogni giocatrice può essere più o meno in giornata, ma per battere queste campionesse bisogna avere le capacità, il talento e la determinazione per farlo.
    Soprattutto le Sharapova, che è una che non molla mai e che anche sotto di un set e un break spesso recupera e vince.
    Grande Flavia e grande Camila!
    Tutto il resto è ROSIKAMENTO! 🙂

    • Ace by Ace

      La vittoria di Camila dell’anno scorso secondo me non necessitava di essere rivalutata(è stata splendida!) come, sempre a mio avviso, il percorso delle Watson non ridimensiona la sconfitta di quest’anno che è dovuta a una giornata no. C’era un’autostrada da imboccare, ma sarà per la prossima!

  60. by Matteo86

    Ma quindi è ufficiale che si può battere una big come la Sharapova anche giocando a tennis? Buono a sapersi, dai, cominciamo a imparare giocare a tennis (e per vedere come si fa secondo me bisognerebbe che si iniziasse a seguire un po’ di più il tennis femminile invece che guardare solo il maschile)

    a buon intenditor…

    • Madoka by Madoka

      adesso non esageriamo.

      la giorgi non gioca e non può giocare a tennis come la pennetta. sono due giocatrici diverse e sarebbe sbagliato chiedere a camila di fare il tennis heche fa la pennetta.

      oltrettto mi risulta che camila l’anno scorso l’abbia battuta la sharapova.

      detto ciò basta con questa litania che camila non conosce le sue avversarie, perché non è vero. sa perfettamente come gioca ogni giocatrice, se poi non vuole farlo sapere ai giornalisti per i suoi mille motivi e da sempre quella riaposta saranno affari suoi.

      • by Matteo86

        io non parlavo delle differenze tra stili di tennis, parlavo della differenza tra “giocare a tennis” e “colpire la palla da tennis” (quello che fa la giorgi ultimamente)

  61. eulondon by eulondon

    Rispetto massimo per Flavia Pennetta e, ovviamente, per avadar!!! Una grande notte per emtrambi! 🙂

    • eulondon by eulondon

      *entrambi

    • avadar by avadar

      Sì, è stata una buona notte!! Diciamo che mi sono salvato con un lob tirato da 3 metri fuori dal campo e che è atterrato sulla riga 🙂

      ….ma siccome all’azzardo non c’è limite….lo so è una follia e Flavia non me ne voglia….x lei ho stima (stanotte ha giocato una partita quasi perfetta!!!), ma non è sacra come Cami a cui non potrei mai puntare contro….quindi, altro giro e punto sulla Lisicki….e sulla Bacsinscky….

      • eulondon by eulondon

        Aiuto!!!! Specie la svizzera altro che lob!!! Un vincente dal campo parallelo,provi! 🙂 L’ altra ci puo’ stare: la tempesta interiore potrebbe aver lasciato qualche strascico. Io sto fermo. Elina e Karolina mi hanno distrutto 🙂

        • avadar by avadar

          Eh ci credo: passi la notte con 2 così…!! 🙂 🙂
          con 1 è + che sufficiente…non abbiamo mica + vent’anni!! 🙂

  62. riccardo by riccardo

    Contento per Flavia , l’aria di IW evidentemente le fa bene. Ha superato un probabile attacco di ansia o panico almeno cosi mi è sembrato. Una italiana nei quarti è fantastico anche se non è l’italiana che speravamo.
    Contento per il post di Tommaso . Tantissime cose che hai scritto le condivido ma non sono contento per questo ma perchè hai postato. Le tue riflessioni sono sempre interessanti e comunque sempre in bocca al lupo per la salute.
    La butto li anche se non so se sarà possibile per me spostarmi , ma sarebbe bello vedersi tutti a roma agli internazionali per fare il tifo per Cami..
    Intanto tra un pò sotto con miami … senza previsioni!

  63. ghezzo63 by ghezzo63

    So che stai lavorando sodo per tornare al top , tranquilla alla fine il lavoro paga sempre ! Hai tutto Per entrare in top ten ! Siamo tutti con te , Forza DIVINA !! BUM BUM CAMILA !!!

  64. by Atom

    Una notte proprio a quest’ora scrissi che Flavia Pennetta aveva giocato da vomito..un’espressione eccessiva per cui fui giustamente criticato. Stanotte dico solamente che Flavia ha giocato come forse giocano solo in paradiso…..tennista e donna eccezionale…

    • r.b. by r.b.

      Vero… Match fantastico! Grande Flavia!

      • by antonelo

        Be’ capirai che impresa… è risaputo che la Sharapova gli ottavi di finale ad Indian Wells li gioca sempre al 30% della piene capacità.

        • r.b. by r.b.

          Eh eh grande, Presidente!
          In effetti Masha mi è sembrata un po’ “inconsistente” (cit.)… 🙂 🙂 🙂

    • zio gio by zio gio

      Contento per Flavia. Non ho visto la partita, e provvedero’ nel recuperarla, ma leggere che Camila Giorgi sia stata identificata, dalla stessa Flavia, come esportatrice di uno stile di gioco nel mondo, non ha prezzo.
      #Italiaoltreoceano

      • zio gio by zio gio

        Leggo, in giro, alcuni utenti preoccupati circa le lacrime di Flavia. Solo tensione?

      • zio gio by zio gio

        Abbene
        interessante vedere le non risposte. Grandi

        • riccardo by riccardo

          Ho visto la partita in diretta stanotte, ho fatto nottata e stamattina non ho avuto tempo di leggere in giro. sembra che le lacrime siano dovute a tensione , forse un attacco d’ansia almeno cosi è sembrato al momento ed anche secondo i commentatori. Ho notato anche una esultanza molto , molto contenuta a fine incontro , strano perchè battere la n.2 del mondo..
          Non saprei cosa dire. certo è una bellissima vittoria ed una bella pagina del tennis femminile italiano.

      • avadar by avadar

        Ciao zio gio, è da un po’ che posti molto meno (immagino che tu sia impegnato con la laurea…in bocca al lupo!!), ma un trombettiere come te, anche se non si fa sentire sul sito, non ha certo smarrito la passione x Cami….la tua sanguigna passione!! 🙂

        Flavia e Cami….Cami e Flavia….hanno molto in comune….si sono riconosciute a pelle come dimostrano gli attestati continui di stima di Flavia e gli incoraggiamenti verso Cami….

        ….il loro carisma non dipende dai risultati….sono persone e atlete che lasciano un segno……il loro modo di “essere” sul campo è unico e il loro stile originale…..sono dotate di una classe sopraffina……

  65. by t.o.

    …che non si dica che mi nascondo……
    …ma davvero in questo momento la salute non è al “massimo”….
    premetto…non parlo e non vedo Sergio e Camila da più di sette mesi….e anche con Matteo e con gli altri (Madoka…Big…ecc.) …non mi sento da molto tempo….
    ..tradotto, non ho nessuna notizia riservata…nessuna indiscrezione…e non ho assistito ne a discorsi ne ad allenamenti….tutto ciò che scriverò sarà un mio pensiero ad “alta voce”…

    Se uno prevede che domani sarà sereno è perchè una serie di “segnali” gli fanno desumere ( e non presumere) che domani il sole splenderà alto…..se poi domani piove uno non si mette a dire …”non è vero”…
    dirà solo…strano….la stagione, il barometro, la temperatura, il vento …e se vuoi anche il tramonto rosso di ieri sera erano segnali chiari di un “domani splenderà il sole”.
    Ma se piove piove…cazzo….
    …ma davvero piove?…..
    ….se partiamo dalla trasferta asiatica Camila ha perso fino ad oggi Fed Cup compresa 10 incontri su 22 match disputati.
    Svitolina, Safarova, Pliskova, Siniakova, Nara, V. Williams, Garcia, Navarro, Navarro, Watson.
    …tolta Siniakova siamo in presenza di due 40° due 30° e quattro top 20…..
    ma non è questo ciò che mi interessa….mi interessa dire che Camila ha incontrato tutte giocatrici in forma… essere 20° o 30° non significa nulla se non mi dici se il tuo 30 o 20 è tendente in su o se è in caduta libera…
    Svitolina era 34° quando ha battuto Camila 28° a fine anno 26° nel Live e 24° nella Race
    Safarova 15° FA 16° Live 11° Race 12°
    Pliskova 30° FA 23° Live 12 Race 4°
    la stessa Siniakova da 124° quando battè Camila era 84° a fine anno, 78° live e 42° nella Race.
    Per le sconfitte di quest’anno invece abbiamo Venus incontrata da 18° e ora 6 nella Race, Carla incontrata da 17° poi da 13° ed ora 9° nella Race….Carolina incontrata da 30° ed ora la suo BR Live (24°) e 17° nella Race…….tolta Nara (stazionaria ma onesta 30/50°) camila ha perso solo con tenniste in forte crescita e fortemente in fiducia. Una può essere numero 20 anche se ha smesso di giocare da sei mesi…ricordate Marion?…quello che conta nell’analisi a breve è la Race…
    Nonostante Camila abbia perso però non mi sembra che abbia mai preso una stesa…..ha perso…quello è incontrovertibile….ma in molti casi….e proprio con le più forti (Venus, Carla, Pliskova, Caroline) ha dimostrato di poter dominare….e sottolineo DOMINARE…
    ….non ha chiuso la partita?…..anche questo è incontrovertibile…
    … Infatti Camila è 46° nella Race….non ha riscosso quanto poteva riscuotere….perchè? …semplice…..perchè ha perso invece di vincere….quando poteva vincere. “Lapalisse”.
    ……e perchè POTEVA vincere? Perchè giocava ad una velocità che le altre non riuscivano a reggere.
    …ma se è la stessa Camila che non riesce a reggere la velocità che lei decide di imporre allora nascono i problemi………
    …..La Velocità:……” se avete guardato il tennis solo in televisione non avete semplicemente idea della velocità a cui la palla si sposta…..” (da Il Tennis come esperienza religiosa. DWF)
    ….Camila non è in forma……ed è normale che sia così….
    Sergio ha detto: “sarà in forma al rientro in europa”….. Questo è l’unico dato certo che abbiamo.
    …il motivo di questa dichiarazione sono altri due dati certi. Camila ha interrotto la preparazione invernale per i due denti del giudizio e ha interrotto la tournee nel golfo per un’influenza ( anche Karin e Roberta dopo la fed sono state influenzate). a IW era al rientro…….ma IW è un GS che dura quattro settimane. Se foste stati voi SERGIO….cosa avreste fatto…dopo una preparazione interrotta due volte?….la avreste preparata per stare al massimo al primo giorno?….o avreste fatto un programma di lavoro per averla la massimo tra due o tre settimane?….in fondo….chissà mai chi tirerà fuori l’urna….
    ….e se ti esce quella che sta in gran spolvero pazienza….
    …….ma chi se ne frega del suo ranking che è protetto dalle TdS…….a me interessa la Race….o meglio…a me interessa il trend degli ultimi tre mesi …..che oggi coincide con la race…..e mi interessa “come” quella Race è stata…costruita…come a dire che della Race di Sara me ne frego…..

    Camila: date retta a Big. E’ uomo saggio. E date retta a Giovaneale che è il trombettiere che più di tutti noi ha visto Camila dal vivo negli ultimi mesi. Non proiettate su Camila le vostre aspettative.
    Camila non è vittima di nessuno….tanto meno di Sergio (…è Sergio se vogliamo “vittima” di Camila).
    E non chiedete a lei di fare quello che fareste voi.
    Lei fa quello che ritiene giusto. Lei non chiama Falchi….non chiama fisioterapisti…e gioca anche quando ha la febbre a 40.
    Lei non vuole vincere la partita. Lei vuole Vincere. E’ diverso.
    Lei non prenderà mai un mental coatch.
    ….dedicato ad Atom (con molte faccine….) ho letto più volte della tua preoccupazione per il fatto che “L’agitarsi di Sergio mette stress a Camila”. e porti come esempio i commenti dei telecronisti del match contro Maria ad IW. …non ti fidare mai della televisione….Sergio ormai è un personaggio….ha sempre una telecamera puntata su di lui…..le esultanze o le mani nei capelli che tu vedi… ed in primissimo piano sulla tua Tv, Camila neanche le nota…primo perchè sta 20 metri distante e Sergio non sarebbe più di una testa in mezzo a tanti cappelli di paglia ed ombrellini….secondo…. e ben più importante….è che Camila non guarda quasi mai (a differenza di Maria, Alisee, e tante altre…) il suo angolo. E se lo guarda lo fa dopo un vincente…..e allora l’agitarsi di quella chioma grigia gli fa piacere.
    Se sbaglia un colpo…stai tranquillo….non guarderà mai verso Sergio….per conto suo Sergio potrebbe anche strapparsi tutti i capelli….se ha sbagliato un colpo Camila guarda solo dentro se stessa.
    Non ha bisogno di chiedere a Papà dove ha sbagliato….lo sa benissimo.
    E se decide di riprovare quel colpo dieci volte, a rischio di sbagliare dieci volte lo farà.
    Perchè come non ammette di avere la febbre a 40 e va a giocare lo stesso (Zarina a Miami l’anno scorso) Camila non ammette che quel colpo non le possa entrare. Quello è il suo colpo e quel colpo deve entrare.
    Questo atteggiamento le ha fatto perdere molte partite.
    Ma quante partite le ha fatto vincere?
    Contro Maria ha avuto solo il 45% di prime palle in campo…forse la peggior percentuale prima di Watson…pensate che dopo essere stata ripresa al terzo abbia per questo tirato la prima più piano?
    …non è questione di più piano o più forte….è questione di fiducia in se stessi.
    ….e senza fiducia Camila ha perso in partenza….

    PS: ho cominciato a scrivere con Carla e Watson sul 6 pari……e non so come è finita….ma dopo il risultato di ieri di Watson e lo stato di forma di Carla credo che quelli che dicevano che battendo da sotto la watson sarebbe stato boccone facile ….debbano a Camila almeno qualche scusa….

    • hector by hector

      Hai ragione, il miracolo di riuscire a sconfiggere Camila mette le ali alle tenniste che riescono nell’impresa. In attesa di raccontarla ai nipoti, sull’onda dell’entusiasmo danno una sterzata decisiva alle loro carriere. Purtroppo un’altra Camila nel circuito non esiste e dunque lei stessa non puo’ ulteriormente avvantaggiarsi per le sue molteplici vittorie.

    • by pariparo

      Proprio il match vinto da Carla sulla Watson giocando al 50% ti spiega la differenza che passa tra un atteggiamento vincente e uno perdente. Sono il primo ad aver raffreddato gli animi dicendo prima della partita di Camla che difficilmente sarebbe stata in forma, ma il modo in cui ha buttato via la partita sotterrandosi da sola con una marea di gratuiti prescinde dallo stato forma, e riguarda proprio un atteggiamento in campo che a me non è piaciuto.

    • avadar by avadar

      t.o. quanto tempo!! 🙂
      siccome coi tuoi post sono praticamente sempre d’accordo, non posso che ringraziarti x l’ottimismo che infondi e rinnovarti una pronta guarigione….abbiamo bisogno che torni dove hai lasciato 7 mesi fa….se non ricordo male montagne austriache di Bad Gastein…….spero e mi auguro che manchi davvero poco……..

  66. biglebowski by biglebowski

    questa stats, postate da enzo che voglio riproporre, si riferisce alla percentuale di game vinti sul proprio servizio nel 2014.
    dal momento che nel tennis si gioca per regolamento un game al servizio e un game in risposta, è evidente che se avesse le stesse stats in ribattuta sarebbe tra le top 10 da tempo.
    quindi mi sembra chiaro, e non c’è neppure bisogno di capirne troppo , qual è il problema vero della ragazza.

    — Games di servizio W ( % )

    –1-Serena – 80,9
    –2-Coco – 77,4
    –3-Safarova – 76,8
    –4-Kvitova – 75,1
    –5-Stosur – 75,0
    –6-Pliskova – 74,8
    –7-Venus – 73,3
    –8-Halep – 72,7
    –9-GIORGI – 72,6
    –10- Ana – 72,2

    e nonostante i doppi falli, il cui numero non dice niente.

    • Madoka by Madoka

      Aggiungo, che la Safarova, ha uno dei 5 migliori servizi della wta, ma allo stesso tempo è una delle 10 peggiori giocatrici in risposta. risultato. ? 28 anni, best ranking 11 (non è ancora entrata nelle 10 ), ha vinto il primo premier a 28 anni.

      A livello femminile è più importante rispondere bene che servire bene.

      • by SanTommaso

        …ancora… Ma chi lo dice? E su quali basi? Le prime tre giocatrici al mondo nel 2015 per game vinti al servizio sono Safarova (11), Williams S. (1) e Sharapova (2). Le prime tre per game vinti in risposta sono Sharapova (e ok), Errani (12) e Schmiedlova (57).

        Sul singolo punto. Break point salvati (quindi al servizio): 1) Safarova, 2) Serena, 3) Sharapova. Dici che è importante rispondere bene. Break point concretizzati (quindi rispondendo bene al punto decisivo): 1) BERTENS, DAVIS, Radwanska.

        Ma secondo quale criterio logico e statistico sarebbe più importante rispondere bene che servire bene?

        • biglebowski by biglebowski

          il 2015 non è attendibile, per ora.
          è come se volessi considerare attendibile un sondaggio interpellando 5 persone.
          non c’è argomento per una discussione seria.

    • by pariparo

      Con questo numero non mi tranquillizzi affatto. Durante il 2014 ha fatto anche prestazioni eccellenti, momenti in cui il problema al servizio sembrava essere scomparso, poi ci sono i momenti Giorgi in cui è ingiocabile, che però al momento sono solo momenti e poi ci sono i momenti (tanti) in cui il suo tennis si spezza. Se in questi momenti perde completamente la misura del servizio è perchè lo gioca senza margini, senza automatismi. La questione dei DF è la questione del suo modo di giocare sempre iper aggressivo. Io credo che Camila abbia bisogno di dare maggiore continuità al suo gioco se vuole fare il definitivo salto di qualità. Che per me significa non giocare sempre al limite come fa oggi.

  67. by Atom

    Gianluigi Quinzi: “Il tennis è come gli scacchi, però giochi. 80% è mentale, il 20% è gioco. Se hai testa e poco tennis vinci tante partite, se hai testa e tennis sei un fenomeno”

  68. riccardo by riccardo

    Questa questione del rovescio tagliato e delle variazioni di gioco sono da sempre una mia fissazione e qui l’ho scritto tante volte assieme a Lucia che condivide questo pensiero. Quindi sono d’accordo con ciò che dice madoka ma non credo che sarà una cosa semplice. Non è semplice perché non credo che Camila non lo sappia fare il rovescio tagliato ma è una questione istintiva. Mi spiego meglio. roberta vinci ha un rovescio tagliato fantastico. sa giocare anche il rovescio coperto e molto bene , eppure in tanti anni l’ho vista giocarlo 6-7 volte al massimo. Insomma sa giocarlo ma il suo istinto è di giocare il rovescio tagliato. Ecco, io credo che camila abbia l’istinto di giocare in un certo modo e modificalo non sarà semplice .

  69. Giovaneale by Giovaneale

    Dati parziali relativi al primo set di Williams-Stephens
    Serena 49% di prime
    80% di punti vinti con la prima
    33% di punti vinti con la seconda
    E perde il primo set.
    Ancora convinti che il servizio non sia fondamentale?
    Ps.Serena che non spinge,indietreggia,non osa.
    Sta perdendo eh…giocando cosi!

  70. enzo by enzo

    E’ vero con la Rad in calo e la Navarro azzoppata , Cami ha perso una grande occasione.
    E intanto Serena ha perso il 1° al TB.

  71. Ace by Ace

    Non sembrava un buon sorteggio e invece era un’autostrada…in questo sport può succedere sempre di tutto. Carichi per Miami e per tutto il resto della stagione! Forza Cami!!!
    Intanto a sprazzi si impone una nuova generazione che gioca un bel tennis…ci sarà da divertirsi!

  72. Madoka by Madoka

    Io mi accodo a Big ed a TEUS. Venerdì scorso sono stati quasi 3 ore al telefono con Giovaneale e lui può confermare : gli ho rotto le palle per quasi tutte le 3 ore.

    E’ importante per la carriera tennistica di Camila che inizi a giocare il back di rovescio. E’ importante per la carriera tennistica di Camila che inizi a utilizzare la palla corta.

    Voi avete fatto l’esempio della Sharapova. Io ad Alessio ho fatto l’esempio della Azarenka.

    La Azarenka 18enne era una che stava a fondo campo e rigiocava tutto in pressione. Nel corso degli anni ha avuto una trasformazione tecnica notevole, è diventata una giocatrice completa che in alcuni casi sa usare il back e la palla corta. Ha vinto due slam.

    La Watson spesso contro Camila giocava un metro e emzzo dietro la linea di fondo, cambiare il ritmo ed il tempo allo scambio con un back, fare una palla corta, ovviamente con moderazione, avrebbe potuto far la differenza e nessuno me lo leva dalla mente.

    Con questo voglio dire, che il saper anticipare, l’essere superiori negli scambi : da solo non basta. E’ importante diventare giocatori completi.

    Ho fatto l’esempio della Azarenka, ma potrei fare l’esempio della Kvitova, che pur essendo alta 1.85 : ha un servizio estremanente vario, oltre che potente. Sa giocare il back. Sa giocare le volè. Sa fare gli attacchi in controtempo. Sa fare le palle corte.

    La stessa Pliskova, è una che sa giocare il diritto ed il rovescio sia in top, ma anche in back spin. Ha un servizio che forse è addirittura più vario per soluzioni rispetto alla Kvitova.

    La stessa Halep. La Errani ( anche se alcuni srotceranno il naso. La Bascinsky ( che su 4 tornei giocati ne ha vinti 2, ne ha perso uno dalla Halep in finale e non ricorso cosa ha fatto agli AO ) Sono tute giocatrici complete, che sanno giocare a tennis. Non colpiscono la palla, giocano a tennis.

    Vado oltre, la stessa Ivanovic. E’ una ottima volleatrice, è una giocatrice che sa usare ed usa il back. Sa usare ed usa la palla corta. Non stiamo parlando di una pallettara.

    Ed il saper gicoare a tennis, l’esser completi tecnicamente : paga sempre.

    La varie Lisicki/Goerges di turno nelle 10 non ci sono ancora entrate, certo, ingarri i 15 giorni di stato di grazia e fai finale a Wimbledon. Ma finale in uno slam l’hanno fatta anche la Errani/Halep e sono state o comunque sono ancora stabilmente nelle 10.

    L’esser completi tecnicamente, l’avere un tennis vario, non è una vergogna, un’onta.

    Con questo lo dico ben chiaro che non pretendo e non sto chiedendo in nessuna maniera uno stravolgimento di gioco e di mentalità. Ma voi vi divertite a vedere giocare la Kvitova ? La Azarenka ? Io sì. Potrebbero essere dei modelli. Voi vi divertite a vedere giocare la Gajdosova ? La Cirstea ? Io un po’ di meno.

    La questione del servizio diventa problematica nel momento in cui entrano solo il 38% di prime. Bisogna trovare un modo, anche nelle giornate no, di riuscire a servire sul 55% di prime. Variando il servizio. O colpendo più piano : non lo so, non sono un tecnico. Magari non fai il +70% di realizzazione con la prima, ma ne fai il 60% o il 55% o addirittura il 50%, ma eviti di metterti in condizione di giocare con una seconda con cui fai a fatica un 31% di realizzazione. Eviti di metterti nella ocndizione di giocare una seconda e ti eviti di mettere nella condizione di fare un doppio fallo = che è un punto regalato senza giocare.

    La questione risposta per me ( ed anche qui in molto non sono d’accordo con me ) : è il fulcro ed il cardine di tutto. Bisogna rispondere in campo, soprattutto quando affronti giocatrici come la Watson che non servono come Serena, come Petra, come Karolina. Una risposta in rete su una seconda che non ti crea o cmq non ti dovrebbe creare difficoltà è un punto regalato, ugualmente grave ad un doppio fallo. Non c’è bisogno di cercare il vincente con una risposta anticipata, soprattutto contro queste giocatrici, soprattutto quando nello scambio tu fai 6 punti su 10.

    Io sono molto sconsolato. Ma spero fortemente che questa prestazione sia stato un singolo caso dovuto al momento.

    Ma allo stesso tempo spero e mi auguro fortemente che Camila abbia la voglia e la volontà di inziare un percorso di maturazione mentale e tennistica che le permetta di raggiungere i risultati che merita.

    Nessuno mi farà cambiare idea, che una Camila, con delle piccole modifiche al suo gioco, potrebbe essere dominante in maniera costante per anni.

    • by lucio

      Palla corta e cross stretti sono per lei indispensabili sopratutto con avversarie due metri fuori dal campo. Ora hanno capito che è’ meglio aspettare l’errore dopo due o tre bombe.

    • by Atom

      Però Madoka scusa forse capisco male. Ma tu auspichi insomma che Camila…impari a variare il gioco…che diventi una giocatrice completa…Ma questo presuppone mesi e mesi di lavoro…oltre al fatto che fai sottintendere che attualmente Camila sia ..incompleta… Per me il gioco di Camila o meglio i colpi vanno più che bene manca solo “continuità”…e ritorno alle mie tesi. L’unico fondamentale che puo’ essere migliorato in tempi relativamente brevi è il servizio…Non capisco perché non focalizzi l’attenzione su questo aspetto. Nessuna delle giocatrici che hai nominato vincerebbe una partita con 18 df ad incontro…

      • enzo by enzo

        Sono d’accordo con Atom. L’unico fondamentale che potrebbe essere migliorato in stagione è il servizio . E scusate se è poco…da lì inizia il bene o il male.
        Poi si possono inserire le altre varianti.
        Ma il gioco di Camila non potrà mai subire modifiche significative. E’ ovviamente una mia impressione.

        • TEUS by TEUS

          Per quanto mi riguarda facevo un discorso in prospettiva, enzo. Prima Camila imparerà a giocare qualche rovescio tagliato soprattutto quando arriva in corsa e tardi sulla palla e comincerà a prendere in considerazione anche la possibilità di giocare a volte una palla corta, meglio sarà.
          Per il resto, vero che il servizio ha la sua importanza (come negarlo) e che bisogna fare in modo che i suoi turni di servizio diventino più solidi in generale ma concordo con big e Madoka: è con la risposta che si deve fare la differenza tenuto conto delle caratteristiche fisiche e tecniche della ragazza.

    • Giovaneale by Giovaneale

      @Madoka ma anche Big e Teus.
      Qual’è il confine tra un game di servizio perso e uno di risposta conquistato?Io dico che è l’incisività del servizio.Chi serve e sbaglia la prima si espone ad enormi rischi che con una prima in campo (decente non alla Errani) non correrebbe.
      Le risposte vincenti direttamente su servizio avversario non sono cosi frequenti.Con una percentuale elevata di prime di servizio è molto difficile subire break.
      Sulla necessità di variare il gioco dico la mia sulla palla corta:per me è un colpo per uscire dallo scambio,spesso giocato in debito d’ossigeno.O è risolutiva o ci si presta ad un facile punto dell’avversaria.
      Sharapova gioca una palla corta a match eppure vince con una certa regolarità 🙂
      Se facessimo una stima dell’efficacia di tutte le palle corte giocate probabilmente scopriremmo che è vincente una su due..se vinci un punto e ne perdi un altro allo stesso modo i conti si pareggiano e diventa improduttivo…un po come brekkare ed essere brekkati subito dopo..sempre 1-1 si sta!

      • TEUS by TEUS

        Giovaneale, la palla corta invece secondo me va considerato un colpo di attacco perché è consigliabile effettuarla quando hai i piedi ben dentro il campo e quindi sei in vantaggio nell’ambito di uno scambio. Non a caso quando la si prova per uscire dallo scambio o quando si è distanti dalla rete, è spesso una soluzione perdente.
        La ritengo importante a questo punto per evitare che le avversarie di Camila, dato che ora la conoscono meglio, si mettano a “remare” tre metri dietro la linea di fondo in attesa che la nostra vada fuori giri (cosa tra l’altro quasi inevitabile dopo aver fatto 4 o 5 accelerazioni).

  73. r.b. by r.b.

    C’è Watson – Suarez Navarro, non so proprio per chi tifare….
    Perso ci abbiamo perso con entrambe, carina, nessuna delle due….
    anzi abbastanza c….e 🙂 🙂
    Vabbé mica posso guardare il tiggì! 🙂
    Datemi un consiglio….

  74. TEUS by TEUS

    Più partite vedo delle, a detta dei più, fututre top player e più noto le grandi difficoltà che mostrano nelle fasi topiche degli incontri (le più “pronte” da questo punto di vista sono Bouchard e Pliskova che, non a caso, sono anche le prime due nel ranking tra le giovani). Ciò è senz’altro dovuto, come è stato detto e ridetto, all’inesperienza ma credo svolga un ruolo non indifferente anche il tipo di tennis che, la maggior parte di loro, cerca di mettere in atto. Infatti, se basi il tuo gioco soprattutto sulla pressione da fondo campo coi colpi a rimbalzo, è matematico che, una volta che la tensione attanaglierà i muscoli, comincerai a fare qualche errore di troppo (vedasi Keys ieri) e che, se continuerai a spingere forte imperterrita, sbaglierai sempre più (rivedasi Keys ieri).
    Questo per dire che la “bimba” è in ottima compagnia tra le tenniste che praticano il cosiddetto power tennis e che raramente trovano o provano colpi alternativi. Mal comune non è certo mezzo gaudio in questo caso ma il fatto conferma quanto sia complicato mattere in pratica con continuità un gioco estremamente aggressivo che però, nel tennis attuale e se hai un certo tipo di caratteristiche, rappresenta l’unica via per provare ad arrivare davvero in alto. Il problema perciò diventa di difficilissima soluzione.
    Concordo con big quando dice che Camila dovrebbe almeno provare a costruirsi un rovescio in back e già che c’è, ma magari già lo fa, impostare allenamenti che comprendano smorzate e variazioni in genere (tutto ovviamente incentrato sul suo gioco di puro attacco perché tale deve restare e non è minimamente in discussione).
    Se lo ha fatto una tennista come Sharapova (non so se avete notato che gioca molte più palle corte quest’anno), un motivo ci sarà senz’altro.
    Nel ritmo imposto agli scambi Giorgi non è inferiore a NESSUNA. Paga, rispetto a molte altre, qualche centimetro in statura ma ha fisico, velocità di gambe, cuore, carattere e personalità importanti con cui può compensare.
    Alla fine, lo so, CE LA GIOCHEREMO CON TUTTE.

    Vamos flaca!

  75. biglebowski by biglebowski

    Leggervi è sempre piacevole, però, penso di potermelo permettere, avete (ovviamente non tutti) sfinito con questo cazzo di servizio.

    Nel tennis il servizio è importantissimo, da solo è un colpo che permette a molti di stazionare nelle prime posizioni di classifica, pur non possedendo nessun altro colpo significativo.

    Camila a volte serve male, altre serve meglio, altre serve bene. Paragonandola alle sue competitor abbiamo già visto, è stata già postata questa statistica, che nel corso del 2004 è stata la undicesima per efficacia di questo colpo in tutta la wta.

    Quest’anno immagino sia parecchio più indietro come appare evidente che è più indietro nelle stats che dimostrano l’efficacia della risposta, dei vincenti, degli unforced (che è una stats inapplicabile per la giorgi), del gioco a rete e di conseguenza è più indietro nella race dove finirà la settimana credo ben oltre la cinquantesima.

    La statistica è quella scienza che avvalora la tesi che se uno ha un pollo e l’altro no, entrambi hanno mezzo pollo; per dire che alcuni match obiettivamente pessimi giocati da camila inficiano le statistiche, ma chiunque abbia un minimo di conoscenza del tennis converrà che in alcune circostanze ha anche raggiunto picchi di rendimento che NON si erano mai visti.

    Paradossalmente in partite che ha perso, anche se non solo.

    Ora la bimba è a Miami, beata lei, immagino con l’obiettivo di ritrovare la serenità necessaria per poter competere a questi livelli, parlo di serenità personale e tecnica.

    Non pensare al servizio, Camila, pensa alla risposta al servizio altrui.

    Quello non è un problema, non farlo diventare. Da questo passerà il tuo futuro.

    E’ il colpo che ti aiuterà a pagare i conti.

    E costruisciti un rovescio slice decente (io so che imparare ti viene facile); usato con moderazione ti sarà utilissimo sull’erba e potrà essere un arma a sorpresa per le tue avversarie sempre concentrate a parare la tua risposta aggressiva.

    Solo tu poi deciderai quando usarlo, ripeto con molta parsimonia: valutare quando giocare un colpo in un modo o in altro è una parte difficile del tuo mestiere, ma non ti puoi esimere se vuoi diventare una grande tennista.

    Si può fare, flaca!

    https://www.youtube.com/watch?v=IxuThNgl3YA

    • by Atom

      Big mi sorprende che uno competente come te faccia queste valutazioni L’efficacia del servizio non si basa certo sui punti vinti con la prima palla se poi ne metti in campo il 25% e fai una caterva di df. Penso che Camila abbia battuto ogni record sui df. Sono invece convinto che l’unico colpo che si possa allenare, anche da soli, sia il servizio. La risposta non dipende da te ma dall’avversaria il servizio invece dipende esclusivamente da chi batte. Io dico che se Camila riesce a servire bene vincerà molte partite in più. I df sono un regalo troppo grosso meglio rischiare una risposta vincente in cui l’avversaria deve almeno spendere un po’ di energia fisica e mentale. Se Camila riduce i DF la sua carriera avrà una svolta. Altra cosa che mi sorprende e che ti rivolgi a Camila direttamente nei tuoi suggerimenti. A me hanno detto che è inutile che faccia commenti perché lei non li legge di sicuro e tantomeno seguirebbe (giustamente) eventuali consigli. Sicuramente tu sei più intenditore ma spero che lei non ti ascolti almeno riguardo alle considerazioni sul servizio.

    • hector by hector

      Voglio sfornare una nuova perla di saggezza a beneficiodegli astanti. Se, come da te suggerito, Camila migliorera’ il coperto e, come paventato da altri, il servizio, forse non diventera’ numero uno wta ma potra’ aprire un ristorante.

    • Madoka by Madoka

      Big : sfondi una parta aperta. Non mi annoierò mai di dirlo. Camila è una giocatrice di risposta e deve rispondere ai livello di una Sharapova, ai livelli di una Azarenka. Può farlo e deve farlo.

      E’ in risposta che deve fare la differenza.

      E’ impensabile che una giocatrice di 1.68 basi il suo gioco sul servizio.

  76. r.b. by r.b.

    Il bello è che come velocità, anticipo, talento, forza, Camila è superiore a tutte le giovani che si sono messe in mostra in questi ultimi tempi. Ma perché allora quelle vincono e avanzano nel ranking e la nostra no? Perché tirano DENTRO il campo…. al servizio sono PRECISE…. sbagliano il meno possibile.
    Infatti la Keys ieri ha buttato via un match praticamente già vinto perché ad un certo punto si è messa a fare una marea di gratuiti sparando tutto fuori (ricordava qualcuno….).
    Io vorrei vedere una Camila precisa e ordinata in campo a Miami e poi fa niente se perdiamo….
    Il problema è che una Camila solida, ordinata e precisa praticamente non perde MAI!!!!!!!

    • avadar by avadar

      L’altro giorno era venerdì 13, giorno nefasto x antonomasia….di peggio c’è solo venerdì 17 🙂 x cui Cami è caduta in una partita no….. 🙂 🙂

      a Miami speriamo tutti che aggiusti la mira; partiamo senza pretese, come è giusto che sia, ma anche consci che può giocare a mente libera senza sentire pressioni….

      parliamo un po’ tutti del servizio, perché quando fa le bizze Cami si innervosisce e comincia la spirale dei df….che poi portano a risposte sbagliate e scambi rapidi con parecchi gratuiti….
      ….del resto è vero che se comincia bene al servizio, poi il gioco procede + regolare….

    • hector by hector

      Purtroppo caro r.b. sei ottenebrato dal troppo tifo per Camila. Appare evidente che la soluzione debba trovarsi in un nuovo metodo di allenamento in cui Camila cerchi in ogni condizione di tirare colpi FUORI dalle righe (possibilmente anche quelle del doppio) e serva in maniera IMPRECISA ambendo ad essere liquida, disordinata e imprecisa. Una sorta di teoria del caos in cui Camila sara’ costretta a gareggiare in una corsa nei sacchi di iuta nello Utah. E con questo lancio la mia autocandidatura per essere il coordinatore dei mental coach di Camila, un brain coach che sovrintendera’ il lavoro di quattro esimi colleghi denominati rispettivamente frontal coach, parietal coach, occipital coach, temporal coach. Come per ogni superficie, erba, terra, cemento e indoor e’ necessario un allenamento specifico, anche ogni area del cervello deve essere costantemente monitorata da uno specialista. Con questa impostazione Camila assurgera’ a gloria imperitura alla facciazza dei denigratori passati, presenti e futuri.

      • r.b. by r.b.

        Ah che bello, mi piacerebbe dare una mano, ma ho già mandato il mio curriculum ad Ana (ovviamente falso perchè non ho mai allenato) sperando che mi assuma come nuovo coach, tanto lei li cambia come noccioline e dopo la figuraccia di ieri…. 🙂

  77. doherty by doherty

    brava flavia !
    stavolta cami non ti ha dato una mano come l’anno scorso ,ci devi pensare tu stanotte…:-)
    forza !!!!!

  78. avadar by avadar

    La quota di Flavia è molto allettante….chissà che Maria non lasci le penne x 2 anni di fila contro un’italiana 🙂 del resto sarebbe contro le uniche 2 italiane che possono batterla!!

    • eulondon by eulondon

      Io vado su Pliskova e Svitolina!

      • avadar by avadar

        Io Flavia e la Watson….
        lo so, rischio un 2/0 x te, ma mi piace rischiare….
        domani facciamo i conti!! 🙂

        • eulondon by eulondon

          Che rischio il tuo! Tenti un vincente dritto incrociato da 3 metri fuori dal campo! 🙂 🙂

          • TEUS by TEUS

            Visto che c’è la “sezione” scommesse, vi dico che l’altra notte sono andato a dormire col sorriso (più per la soddisfazione di aver “spillato” qualche euro ai bookmakers che per l’ammontare della vincita): avevo puntato un deca (come dicevo da ragazzo) su Sock, Johnson, Pliskova, Navarro e Stephens. 5 su 5 e palla al centro, William Hill! 🙂
            Parteciperei al vostro gioco dei pronostici ma la mia incurabile scaramanzia mi impedisce di rivelare gli incontri su cui punto prima che si svolgano (nonostante per me sia solo ed esclusivamente un divertente passatempo).
            Posso dire però che sto con eulondon.

            • eulondon by eulondon

              5 su 5…in quintupla???? O 5 singole! Se siamo alla quintupla la strategia è sbagliata e ti consiglio vivamente di CAMBIARE COACH! Alla lunga ci rimetti le penne! A meno che non scommetti una volta ogni 2 mesi! 🙂 🙂

              • TEUS by TEUS

                In quintupla in questo caso, sì. Scommetto raramente e solo su incontri (spesso anche singoli) che mi ispirano ma, quando sono più di due o tre nello stesso giorno, li raggruppo a volte.
                Immagino tu sia un giocatore abituale… Qual è la tua strategia vincente? Sarà senz’altro segretissima. 😉

                • eulondon by eulondon

                  Aahhaahahahahah! Non sono un giocatore abituale, ma vado a periodi! A volte mi prende e gioco; altre non tocco le scommesse anche per mesi. Gioco solo sul tennis, specie femminile ma anche il maschile se mi gira o vedo quote ghiotte. Faccio spesso l’ errore di puntare contro un giocatore e/o una giocatrice più che a favore. Come te, seguo quello che mi ispira e soprattutto l’ istinto. Non gioco MAI sotto il 2.00; Cioè giocate a 1.50, 1.40 MAI! E raramente multiple, cerco di evitare. Al massimo una doppia (quando ho bisogno di più adrenalina ). Detto tra noi, anche perchè lavoro a stretto contatto con questo mondo, nelle scommesse esiste una sola strategia vincente e sicura: NON GIOCARE! 🙂 🙂 🙂 
                  Ah, dimenticavo, gioco esclusivamente quando posso seguire il match o il livescore, e mai quando al risveglio devo controllare un risultato. Perchè per me è tutta questione di brivido e adrenalina. Capisci ora perchè seguo Camila? 🙂

                  • TEUS by TEUS

                    Anch’io gioco solo se posso seguire gli incontri. E’ e resrerà solo un divertente passatempo per me.
                    Comunque ci sono molte altre cose che accomunano le persone che seguono Camila. 😉

                  • avadar by avadar

                    Beh eu, mi rivedo quai totalmente!! 🙂 🙂

  79. enzo by enzo

    E brava Flavia !!!
    Anche la Garcia cresce ( mi spiace per r.b.)

    • r.b. by r.b.

      Ho visto il match di Ana e credimi, conoscendola bene, ha giocato sì e no al 40-50% delle sue possibilità e capacità. Preparazione atletica molto approssimativa, servizio tipo Camila con anche tre DF nello stesso game (con la differenza che dopo i DF Ana ha rallentato la seconda, esponendosi così alle risposte vincenti della Garcia), mobilità scarsa, rovescio corto e prevedibile, diritto meno esplosivo del solito. Ana ha vinto un set perché la Garcia ha tremato servendo per il match e ha regalato molto nel finale secondo set. Ma fin dal primo game avevo capito subito come sarebbe andata a finire…
      Mi scuso con i trombettieri per l’analisi del match di Ana, che probabilmente non interessa a nessuno, ma forse può essere utile (in parte) anche per le nostre riflessioni su Camila. Quando il servizio non entra a questi livelli è molto difficile competere ed il gioco diventa inefficace. La reazione di Camila è stata differente (ha continuato a picchiare imperterrita nonostante i DF) ma il risultato è stato analogo (e comunque la Garcia sembra più forte della Watson).
      A casa entrambe… o meglio, a Miami! 🙂

      • enzo by enzo

        La Garcia è forte , picchia ed ha un bel servizio.
        Mi spiace per Ana.

        • r.b. by r.b.

          Ma se ha perso due finali con la Bacsinszky!….
          comunque, vero che è forte, ma la Ana del 2014 (quella vera, aggiungo) vinceva 6-3 6-1 (come a Parigi del resto….)

  80. avadar by avadar

    Il diritto di Madison è di eccellente fattura….il suo colpo migliore, ancor + del servizio….rovescio invece rivedibile….

  81. enzo by enzo

    E intanto Belinda ha strabattuto Woz che ha servito male ( la 2a ) e risposto peggio.
    Belinda invece cresce e sarà una futura top 10 ( con Camila ).

    • r.b. by r.b.

      Ormai il ricambio generazionale è arrivato. Prevedo la vittoria delle giovanissime Keys e Garcia sulle serbe Jankovic e Ivanovic.

      • etberit by etberit

        Anche se una l’hai sbagliata, ma veramente di poco, concordo sul ricambio. A IW ormai le “giovani promesse” sono diventate realtà. Ne manca una…. ma arriverà 🙂

    • avadar by avadar

      Woz fallosa perché in ritardo di condizione, ma Belinda non ha sbagliato nulla: chapeau!!

  82. Giovaneale by Giovaneale

    Prendo spunto da Riccardo che parlava del servizio di Cami per iniziare la mia analisi..devo farmi coraggio altrimenti non scriverò più quello che penso,mi conosco 🙂
    Il problema al servizio non è tanto relativo al numero dei df ma alla percentuale di prime.
    Venerdi solo il 38% ma ha comunque ottenuto un ottimo 77% di punti.
    La prima di servizio è una costante positiva nel rendimento di Cami:se entra fa punto..non solo con la Watson ma con quasi tutte (se qualcuno ha voglia mi aiuterà a ricordare la percentuale di punti vinti con la prima-in del 2014,non dovremmo essere molto distanti da quel 77%..che vinca o che perda i punti con la prima sono assicurati).
    A Dubai,un mese fa e non una vita fa,contro la Zvonareva ha messo il 70% di prime in campo..mi piace ricordarlo.
    Il problema dunque nasce quando la percentuale di prime in campo si abbassa notevolmente rispetto ad uno standard del 55-60% che rappresenterebbe la base di un qualsiasi risultato positivo.
    Venerdì però Cami non ha solo servito poche prime ma le ha sparate quasi tutte senza neanche cercare il campo,questa è stata la mia impressione.Quando escono di metri non cerchi il servizio vincente,sfoghi soltanto la tensione sulla pallina ma senza razionalità (si può fare lo stesso discorso sulle tante risposte con la Watson al servizio..pochissimi vincenti e tantissimi errori).
    Cami ha servito praticamente senza prime e questo non puoi permettertelo con nessuna,neanche con la 300 al mondo dalla quale con quelle percentuali perdi inevitabilmente se sei fallosa anche in risposta.
    Ho avuto la fortuna di vedere tanti suoi allenamenti dal vivo,a Roma,ad Anversa e soprattutto a Linz..non ha mai servito sbagliando così tanti servizi di metri.Sarà un caso,sarà un episodio,spero fortemente sia così.
    Di contro,scremando gli errori gratuiti dell’una e dell’altra (per semplificare su 145 totali togliamo i 54 nf di Cami e i 23 della Watson) Cami ha conquistato 44 punti sui 68 giocati senza errori che rappresentano circa il 65% dei punti,nonostante la giornata nefasta Cami quando la palla era in gioco ha dominato l’avversaria nello scambio..ci sarebbe da essere comunque ottimisti alla luce di questo e del risultato della Watson contro la Radwanska ma non ci riesco e qui arrivo alla riflessione che più mi ha tormentato in questi giorni,quello che ancora adesso mi fa stare più in pensiero..Cami venerdì non era tranquilla!L’avete detto in tanti,l’ha ribadito anche Alessandro Nizegorodcew…da quel poco che ho vissuto insieme a lei nelle mie trasferte da trombettiere è stata la prima cosa che ho pensato vedendola venerdi in tv!
    Non ho la verità in tasca,non ho individuato il motivo,non ho parlato con Sergio,ma vedendola non si poteva pensare ad altro e mi ha fatto male più della sconfitta in se.Ha preferito non misurarsi con l’avversaria cercando la via di fuga in un facile df o in una risposta a mille all’ora in rete..venerdì non ha voluto dimostrare per chissà quale diavolo di motivo il suo valore.E’ la prima volta che le accade e spero anche l’ultima.
    Mi auguro e ci auguriamo (almeno tutti quelli che le vogliono bene) che sia stato soltanto un episodio,sappiamo che Cami è capace di scegliere il momento di sparare un vincente straordinario come di rispondere in campo,lo ha sempre fatto bene e a volte meno bene fino appunto a venerdì.
    Sergio di sicuro non le dice che mandare tutte le risposte in rete praticamente senza scambiare o commettere dozzine di doppi falli sia la strada giusta per vincere una partita,per battere una top10,per vincere uno slam.
    Che il viaggio a Miami,dove si ricongiunge con parte della sua famiglia,la aiuti a trovare quella tranquillità che forse ha smarrito,la voglia di non fuggire alla prima difficoltà rifugiandosi nel “non gioco” dei gratuiti e dei df!
    Forza Cami,siamo tutti con te!
    Fine prima parte 🙂
    Ps.mi chiedo e vi chiedo:cosa dovremmo fare noi,tifosi affettuosi che seguiamo costantemente Cami e scriviamo sul suo sito,alla vigilia di un torneo?Augurarle di perdere al primo turno contro il bye?Oppure al secondo contro la Watson di turno?Noi vorremmo che vincesse tutti i tornei a cui prende parte,dobbiamo farcene una colpa?Io direi di no e voi?
    Criticare chi sostiene questa ragazza e le augura semplicemente di vincere è veramente quanto di più squallido possa esistere.
    Perdonatemi ma dovremmo smettere di parlare di altro che non sia Camila,lo dobbiamo anche a lei che ci ospita nel suo sito.
    E’ giusto farle leggere,qualora lo facesse regolarmente,di discariche (perché poi con la D maiuscola?)?
    Certa gente è minuscola,non merita pubblicità in questo luogo..prenderà sempre il mio commento o quello di qualsiasi altro utente di questo sito per fare quello che riesce meglio:insultare,offendere!
    Bene,lasciamo che certa gente lo faccia ma non caschiamo nel tranello di parlarne (ci sono cascato mille volte anch’io quindi sto facendo anche autocritica),abbiamo argomenti a sufficienza,lasciamo che siano gli altri a vivere di luce riflessa,come fanno abitualmente.
    Noi abbiamo la luce di Cami ed ora ci tocca il lavoro più duro..rialzarci a nostra volta dalle ultime brutte sconfitte e sostenere questa splendida ragazza…che giochi bene o male lei ci fa emozionare sempre!Ad Anversa come a Linz le ho detto che c’è tantissima gente che fa il tifo per lei,che le vuole bene,che la apprezza e la sostiene,che grazie a lei sono nate amicizie (senza andare troppo in là a Linz ero con Zio Gio ed ad Anversa con Madoka,devo aggiungere altro?!?) e che sul suo sito c’è la passione genuina che solo lei è riuscita a trasmettere.
    Non roviniamo tutto parlando di squallidi personaggi,vi prego..basta rosikoni,basta pensionati,basta alias,basta andare a vedere cosa vomitano ogni giorno.Loro devono venire qui per scrivere di Cami e soprattutto di noi ma noi?Noi dobbiamo restare qui a scrivere di Cami e di noi!Se ci pensate bene abbiamo molto ma molto ma molto più noi da scrivere….Miami,Katowice,Fed cup (speriamo di no),Stoccarda,Madrid,Roma,RG..ok mi fermo sennò continuo fino agli Usopen 🙂
    Forza ragazzi!!!!

    • r.b. by r.b.

      D’accordo su tutto, ma quelli sono troppo divertenti! 🙂
      Ci proverò a non parlare più di loro, ma non so se ce la faccio…. 🙂
      E poi, facendo battute, viene quasi naturale tirarli in ballo, vista la loro propensione alla comicità (involontaria)…. 🙂
      E comunque scusa, ma fino al sorteggio di Miami di che parliamo, dei doppi falli?

    • riccardo by riccardo

      @ Giovaneale.
      Sono d’accordo su tutto…

    • eulondon by eulondon

      D’ accordo specie sulla seconda parte. D’ accordissimo. Sulla prima possiamo solo immaginare. La verita’ la sa solo lei… Forse… 🙂

    • avadar by avadar

      …..scritto da un trombettiere ( con la T maiuscola 🙂 ) a ruota libera e cuore aperto…..
      mi ritrovo (ci ritroviamo..) completamente……

    • enzo by enzo

      se vuoi conoscere la % di W con la 1a del 2014 : 69.3% , mentre la % di games di servizio W è stata del 76.2 !!! notevole
      quella YTD 2015 : 64.3%, con il 62.8 %di service games vinti . Per il momento un bel passo indietro.
      Siccome nel 2015 circa il 30 % delle 2e sono DF , non ci piove che più è alta la % di 1e più si abbassano anche i DF.
      Come vedi il problema è duplice : + prime , ma seconde più sicure.
      Per il resto sono totalmente d’accordo con te. Camila è straordinaria , ha un talento incredibile , va sostenuta sempre …perchè sicuramente riuscirà a risolvere i problemi al servizio.
      Per quanto riguarda la sua emotività che a volte l’attanaglia, dobbiamo essere contenti di esserci “innamorati ” di una ragazza normale e non di un robot !!!

      p.s. se ti servono numeri , io dal 2012 ho salvato quasi tutto.

      • Giovaneale by Giovaneale

        Grazie Enzo,volevo citarti direttamente nel mio commento ma sapevo che ti saresti fatto vivo spontaneamente 🙂
        Meglio di quanto immaginassi,con la prima di servizio Cami è proprio micidiale!
        Speriamo che la partita terribile di venerdi rappresenti solo una rondine che non fa primavera!
        Approfitto per ringraziare Riccardo,Eulondon e Avadar (oltre ad r.b.) per gli attestati di stima!

  83. by pariparo

    “Quando è concentrata, tranquilla, serena, i doppi falli sono sempre molto limitati” Alessandro Nizegorodcew. Quindi Camila in campo non è quasi mai concentrata, tranquilla e serena.
    Non so, forse preferisco pensare ad altre opzioni, non trovo molto tranquillizzante la cosa!
    La realtà potrebbe essere più semplice: vuole tirare troppo forte la batttuta rispetto alle sue possibilità; qualche volta riesce a farlo, la maggior parte delle volte no.
    Se è fuori forma o nervosa la cosa peggiora, anche perché lei ci prova comunque, ma secondo me la vera domanda è (non quella di ING Direct☺):
    se lo può permettere? è un dubbio, non un’affermazione.

    • TEUS by TEUS

      Credo che il suo nervosismo (a parte quello causato dalla ancora scarsa esperienza) aumenti sensibilmente nelle giornate (per fortuna rare date le sue qualità naturali e la perseveranza che sono certo metta nel lavoro) in cui non si sente al top dal punto di vista atletico.
      Sul discorso della forte personalità delle ragazza, concordo in toto perché è palese analizzandola quando è in campo. Aspetto che, come già sottolineato più volte, potrebbe fare la differenza quando si troverà ad affrontare incontri davvero importanti nelle fasi finali di qualche torneo prestigioso.
      Durante il percorso che la porterà a completare il processo di maturazione tennistica, capirà molte cose (anche come vincere nelle giornate no), non disperiamo, perché, non mi stancherò mai di ripeterlo, la giocatrice C’E’.

      Vamos flaca!

  84. r.b. by r.b.

    @doherty
    Scusa 🙂 ma secondo me Flavia che gioca in doppio con la Giorgi la manda dove sai tu dopo una ventina di game…. al quindicesimo doppio fallo immagino questo dialogo surreale tra Flavia e Camila:
    Flavia: E che cazzo Cami, e tirala più piano ‘sta seconda, stiamo facendo una marea di doppi falli!!!
    Camila: …
    Flavia: Oppure vabbé, tira il servizio in slice, tagliato, fai così (mima il movimento)
    Camila: …
    Flavia: (dopo che il giudice ha chiamato fuori un servizio di Camila) Ehi!!! Quella prima era un ace, Cami, ma perché non hai chiamato il falco?
    Camila: …..
    Flavia: Non ci gioco più in doppio con te….
    🙂 🙂 🙂

  85. riccardo by riccardo

    @ Tutti

    Pronostici non ne faccio più nemmeno sotto tortura!!
    Devo dire che i post di T.O. mancano.
    T.O dove sei finito??? 🙂

  86. riccardo by riccardo

    l’articolo di Alessandro Nizegorodcew lo condivido in pieno. Devo dire anche per onestà che Ad un certo punto ha detto che i doppi falli non sono frutto di un problema tecnico ma mentale.
    Insomma ha dato ragione ad Atom! Io pensavo diversamente e cioè che quel lancio alto alla sharapova le da tanti problemi come li da a maria ma è molto evidente che Nizegorodcew ne sa più di noi e quindi bisogna crederci.

    • doherty by doherty

      certo il lancio troppo alto puo’ essere un problema…
      ma è un problema maggiore se cerchi sempre di tirare forte e piatto…se non sei in giornata è ovvio che ti vanno quasi tutte fuori.
      camila sa servire lavorato.. poi per quale motivo non lo faccia bisogna chiederlo a lei.
      spero solo che non abbia nuovamente dolore alla spalla

    • avadar by avadar

      Il lancio di palla così alto non aiuta x limitare i problemi al servizio soprattutto quando si gioca all’aperto…Cami è abituata così e non sarà facile intervenire perché vuol dire modificare tutta la meccanica del movimento…
      comunque è chiaro che le difficoltà avute con la Watson sono quasi tutte di natura mentale anche se pure fisicamente non era al meglio….a Miami dovrebbe essere + in palla e sentire meno il torneo….

  87. by bm0646

    Ma dove è finito il servizio da destra ad uscire utilizzato con successo 10 volte con Cibulkova a Roma?
    L’ undicesima volta che serviva senza variare la direzione, la Cibulkova ha risposto con un vincente imprendibile ebbene da quel momento è sparito quel tipo di servizio che stava sempre in campo.
    “Non sopporta che le facciano vincenti” ?
    Da allora serve sempre piatto con i risultati che sappiamo.
    Ma se su 11 volte, vinci 10 volte, ma usalo stò servizio, possibilmente variando di tanto in tanto per evitare che l’ avversaria anticipi lo spostamento e piazzi il vincente.
    La Pliskova, Kvitova e tante altre lo fanno continuamente ed ottengono una caterva di aces.
    Sul servizio di Watson per tenere in campo la risposta, per una sola volta ha risposto corto e centrale,
    la palla è rimasta in campo ma è arrivato un vincente da parte dell’ inglese ed è finito immediatamente l’ esperimento.
    “Non sopporta che le facciano vincenti” ?
    Poteva rispondere un pochino più forte e possibilmente più angolato per vedere come andava.
    Anche se capisco che queste cose si provano durante gli allenamenti e non durante la partita.
    Anche la stessa Williams quando non riesce a tenere la palla in campo, cerca di rallentare,
    di palleggiare, con la speranza di riprendere ritmo, lunghezza di palla e sicurezza. Non si spaventa se becca qualche vincente da parte dell’ avversaria.
    Ho visto il filmato degli allenamenti ad Indian Wells di circa 4 min, penso che si stesse riscaldando,
    perché cosi piano in partita non risponde mai, difatti tutte le palle erano in campo.
    Se non era il riscaldamento a cosa serviva quel palleggio ?
    Camila in campo ci sono pure le avversarie e non devi perdere la testa se ti fanno vincenti.
    Cosa avrebbe dovuto fare la Wozniachi visto che la Jabeur la subissata di palle vincenti e l’ ha ridicolizzata con palle corte e con bombe vincenti di tutti i tipi. Schiumava rabbia da tutte i pori ma è rimasta attaccata alla partita, ha cercato in tutti i modi di arginare e di reprimere la rabbia. Ha lottato più contro se stessa che contro la Jabeur e alla fine c’ è la fatta.
    Se si perde la pazienza e la fiducia perché si subiscono vincenti non si va da nessuna parte.
    Forza CAMILA più calma e sicuramente vincerai.

  88. biglebowski by biglebowski

    mi rendo conto di espormi al ridicolo, ma il numero di tenniste che dopo aver incontrato camila, sia che vincano sia che perdano, entrano in una sorta di trance agonistica e ottengono risultati al di là delle loro stesse aspettative comincia ad essere così alto che annoverare il tutto alla casualità……..è l’unica cosa da fare per non farsi troppe pippe mentali.
    come se carletta o carlotta si fosse resa conto che dopo quella mezzoretta qualsiasi cosa sarebbe stato meglio in un campo da tennis, oppure avesse toccato la vergine camilla ed avesse ottenuto una grazia divina.
    non ho una risposta, quindi

    see you in miami……….dove camila sembra già essere giunta e che si stia rilassando con gli amici che avevano quando hanno vissuto laggiù……..sono cose che hanno la loro importanza anche queste….

    https://www.youtube.com/watch?v=IxuThNgl3YA

    vamoooooooooooooos siempre flaca!

    • r.b. by r.b.

      Ma sai che forse non hai tutti i torti? Già pensandoci bene in quello che scrivi c’è del vero….
      Effettivamente… ti esponi al ridicolo!!! 🙂 🙂 🙂
      Scherzo, è solo una battuta, in realtà credo che le tenniste, una volta superato l’uragano Camila, affrontino il mare impavide e giungano sempre in porto…. 🙂

  89. r.b. by r.b.

    Ragazzi, ma non avete ancora capito la realtà virtuale? Qui sotto il nick dei vari trombettieri in realtà può nascondersi chiunque…. 🙂
    In realtà riccardo non è affatto un avvocato, ma fa il gelataio ad Aci Trezza, journasesto non è un giornalista e Eulondon non vive a Londra, ma a Buccinasco!!!! 🙂 Atom nonostante il nick non lavora al CERN di Ginevra, t.o. poi non si chiama affatto t.o. ma è un commercialista di Arluno…. 🙂
    E il vostro r.b.? Vabbé vi voglio svelare qualcosa, anch’io non mi chiamo affatto r.b. e non faccio il comico come molti di voi ormai pensano, e non ho affatto vent’anni o giù di lì, ma sono un panettiere di Belluno!!!! 🙂

    • riccardo by riccardo

      @ r.b.

      Adesso per favore mi dici come hai fatto a scoprire il mio segreto!! cmq il gelataio lo faccio ad Acicastello ! 🙂 🙂 🙂

  90. r.b. by r.b.

    Io invece non ci sono andato “di là”, né intendo andarci… 🙂 però non offendo per nulla i rosikoni, che anzi è gente che dovrebbe essere aiutata da specialisti veramente qualificati… 🙂 scherzo, li trovo troppo divertenti, e sono sicuro che nella vita vera sono ottime persone, magari padri di famiglia affettuosi e gentili con i loro figli ventitreenni…. invece poi con Camila si trasformano, anche noi facciamo così e diventiamo dei pazzi scatenati, pronti a fare le nottate per vedere un match (a IW è andata male), ma noi per amore e loro per odio…..
    Camila suscita le più grandi e contrastanti passioni come tutti i grandi campioni della storia dell’umanità…. 🙂

  91. by Atom

    Sono andato sulla Discarica, da tempo non vi andavo. Devo prendere atto definitivamente che colà scrive gente fuori di testa, frustrata da un odio immotivato, ribollente di veleni e di invidie. Critiche senza costrutto, attacchi furibondi non solo verso Camila ma molto più verso i suoi tifosi. Però, a parte la mente offuscata, sono dell’idea che questi atteggiamenti non siano dovuti solo alla follia del capobranco e alla piaggeria del leccaculisti, che gli fanno da contorno, ma ad un preciso disegno programmato per tenere in piedi una baracca che fa acqua da ogni parte. Si insomma il furbo spazzino ed i suoi accoliti, coinvolgendo i frequentatori del sito di Camila, costruiscono su questo gran parte dei loro interventi. Dunque si vorrebbero porre come l’antisito della Giorgi cercando di sfruttare, in questo modo, il seguito e la notorietà di Camila nel tennis italiano. Nella mia visita ho letto che chiamano cazzoni i tifosi di Camila, ma dico che senso ha polemizzare e attaccare dei cazzoni? Se veramente ritengo qualcuno un cazzone lo ignoro non gli do il risalto che invece viene dato da questa banda di disperati. All’inizio ,quando ho cominciato a frequentare questo sito , leggendo vari commenti mi chiedevo perché tanto astio e tanto risentimento verso Camila, da persone che dovrebbero amare il tennis. Avevo cercato di capire, facendo anche interventi su quella Discarica, il motivo dei loro comportamenti antisportivi e anti Camila. Non ho ricevuto risposte ma solo insulti come è loro modo di fare. Ora ho la certezza che questa “guerra” scriteriata e codarda verso di noi è dovuta, oltre alla pochezza dei loro orizzonti mentali, all’intenzione di averne un ritorno mediatico ed addirittura pubblicitario-economico per la loro sopravvivenza che è giunta al limite. Insomma a pensarci bene invece di irritarmi sento un senso di pena…non sono( solo) perfidi ma essenzialmente dei poveracci…

    • r.b. by r.b.

      Ah sei stato insultato anche tu dai rosikoni? Allora ti sei guadagnato i gradi di TROMBETTIERE DOC!!! 🙂
      Complimenti vivissimi!

    • Ace by Ace

      Ottimo post Atom! Perfetta fotografia!
      Sono persone con seri problemi che non hanno alcuna competenza tennistica e, come hai sottolineato tu, neanche alcun interesse per questo sport.
      Vanno presi a risate in faccia…non meritano di più!
      Meritano di essere ignorati, ma mi hai fatto divertire…gli hai fatto scoppiare il fegato! ah ah ah!!!

  92. Giovaneale by Giovaneale

    Avrei un sacco di cose da dire ma preferisco aspettare qualche altro giorno per metabolizzare una partita che,se non avessimo visto,avremmo commentato cosi:Cami lotta in entrambi i set ma perde 7-5 7-5.
    Considerando l’esito di Watson-Radwanska avremmo aggiunto che Cami ha fatto meglio della polacca.
    Vi riporto una parte dell’editoriale di Alessandro Nizegorodcew pubblicato su spaziotennis,spero possa aver ragione lui visto che il suo è un ragionamento che non perde mai di vista gli aspetti positivi,per lui il futuro è ancora azzurro e a me fa molto piacere 🙂
    Buona lettura
    Ps.quando ha parlato di “presunti esperti” ho riso di gusto…ho ed abbiamo letto ogni tipo di bestialità contro Cami in questi giorni e poi…c’è chi brinda con il tavernello e festeggia come se avesse vinto al superenalotto…povero mondo!!!!
    Ma ora parola ad Alessandro Nizegorodcew:

    “Camila Giorgi, quasi nulla è ciò che sembra.
    In California è giunta una delle sconfitte più brutte della carriera della Giorgi. Al di là del punteggio e dei doppi falli, non è piaciuto l’atteggiamento di Camila durante il corso di quasi tutto il match. La rimonta da 0-5 a 5-5 nel secondo parziale è giunta dopo un cambio campo nel quale la Giorgi ha cambiato volto, si è letteralmente incazzata, ha reagito e ha provato a rimontare. Sul 5-5 30-30 la Watson ha servito un ace e ha poi realizzato un intelligente servizio al corpo vincente. A quel punto l’esito, purtroppo, era scontato: game disastroso di servizio e match finito, andato, perso definitivamente. Fin qui, nulla da dire, se non una cronaca piuttosto banale dell’incontro. Quello che si legge, in rete e da presunti esperti, non credo però rappresenti la realtà. Analizziamo insieme alcuni punti, che non vogliono giustificare la pessima prestazione, ma solo aiutare a definire alcuni lati poco conosciuti di Camila
    1) ho letto in giro di una ragazza “con seri problemi”, di donna “stupida, quasi autistica”, di tennista “soggiogata dal padre”. Nulla di più falso. La Giorgi ha una personalità fortissima, anche troppo, e il padre stesso a volte deve sottostare al suo volere. In campo, ad oggi, porta con sè tutto ciò che la circonda, compresa la sua vita privata e il suo essere in continua ed esponenziale evoluzione. Tanti paroloni per dire semplicemente che sta crescendo, sta diventando donna, e deve avere anche la possibilità di sbattere da sola la testa con le tante problematiche che il suo lavoro di tennista le mette di fronte.
    2) Camila dovrebbe lasciare il padre e affidarsi a un coach? Concettualmente e senza conoscere i personaggi in questione la teoria potrebbe anche sembrare corretta, ma attenzione: alcune giocatrici, seppur con tanti problemi di relazione padre-figlia, non sono mai riuscite a staccarsi del tutto dal genitore-coach, e anche provando a cambiare hanno fatto tanta fatica. Mettetevi l’anima in pace, Sergio sarà sempre e per sempre l’allenatore di Camila, perché Camila stessa vuole sia così. Una soluzione potrebbe essere affiancare a Sergio un secondo tecnico, così da comporre uno staff più ampio. Ma l’affiatamento dell’eventuale nuovo coach dovrebbe avvenire sia con Sergio sia con Camila, due persone in un certo senso simili, in altri molto ma molto diverse.
    3) i famosi doppi falli. Quando è concentrata, tranquilla, serena, i doppi falli sono sempre molto limitati. Quando è agitata e nervosa inizia a sbagliare il lancio di palla, va molto veloce tra un punto e l’altro, si irrigidisce e va fuori giri. I doppi falli sono un problema? Assolutamente si. Ma mentale, non tecnico. A Miami mi aspetto una prestazione ben diversa e sono quasi certo che sara così, per una infinita serie di motivi che esporrò dopo il trasferimento in Florida (non mio, magari fosse così, bensì loro). Chiuso questo lungo paragrafo facendo i complimenti a coach Diego Veronelli, argentino che ho avuto la fortuna di conoscere piuttosto bene nel periodo in cui giocava la Seria A al circolo Empire di Roma, che ha permesso a Heather Watson un salto di qualità straordinario.”

    • r.b. by r.b.

      ALESSANDRO NIZEGORODCEW TROMBETTIERE DOC AD HONOREM!!!!
      Come Giorgio Spalluto!!!!

    • doherty by doherty

      insomma il trombettiere alessandro la pensa proprio come me…
      sopratutto sui df…io aggiungerei a mentale (come ho gia’ scritto) anche tattico

  93. by First

    Faccio il mio esordio, salutando i simpatici trombettieri della nostra splendida Camila.
    Condivido da tempo l’entusiasmo per gli sprazzi di gioco che solo la Giorgi ci può regalare, e mi piacerebbe (come a tutti) vedere la nostra beniamina vincere ed essere più continua, prendendo molti meno rischi con avversarie nettamente inferiori, mentre con le top ten va benissimo così!
    Vi sottopongo due spunti:
    -Le tenniste che riescono a superare Camila fanno puntualmente grandi tornei e salgono nel seeding, è come se superata lo scoglio Giorgi, vanno in palla e con le altre trovano meno difficoltà!
    -Sappiamo che il doppio non è gradito a Camila, ma sarebbe come minimo un ottimo allenamento, un modo per sperimentare delle varianti al servizio e al gioco, e anche per restare in campo in caso di uscita prematura da un torneo come in questo caso (10 giorni senza match tra IW e Miami); il mio sogno, un doppio Giorgi-Pennetta, che in breve oscurerebbe le pur brave Errani-Vinci!
    Che ne pensate?

    • r.b. by r.b.

      Benvenuto nell’esercito dei trombettieri, First!!! Ok, questo è il tuo primo post, ma non è che al prossimo mi cambi nick e diventi Second? 🙂
      Comunque se ci leggi già sai, solo per il fatto che scrivi qui sei trombettiere arruolato, per diventare trombettiere doc è un po’ più complicato ma ce la puoi fare in tempi relativamente brevi, se ti impegni…. 🙂

      • by First

        Grazie r.b., sei forte! Cercherò di rimanere First anche nei successivi post… 🙂
        Per il DOC c’è tempo, vediamo, iniziamo con una trombetta piccola, ahahah.

    • doherty by doherty

      penso che sul doppio hai straragione…
      ed il tuo sogno è anche il mio…oltretutto flavia ha sempre avuto parole di stima verso camila…sarebbe cosi’ utile che oltre al doppio si allenassero pure insieme…quante cose cami potrebbe imparare dall’esperienza della pennetta !

      • r.b. by r.b.

        Scusate 🙂 ma secondo me Flavia che gioca in doppio con la Giorgi la manda dove sapete voi dopo una decina di game…. al quindicesimo doppio fallo immagino questo dialogo tra Flavia e Camila:
        Flavia: E che cazzo Cami, e tirala più piano ‘sta seconda, stiamo facendo una marea di doppi falli!!!
        Camila: ……
        Flavia: Oppure vabbé, tira il servizio in slice, tagliato, fai così (mima il movimento)…
        Camila: …..
        Flavia: (dopo che il giudice ha chiamato fuori un servizio di Camila) Ehi!!! Quella prima era un ace, Cami, ma perché non hai chiamato il falco?
        Camila: …..
        Flavia: Non ci gioco più in doppio con te….
        🙂 🙂 🙂

        • r.b. by r.b.

          P.S. I trombettieri AMANO Flavia Pennetta!

        • by First

          Ok, però Camila tra un puntino e l’altro riflette…
          (Ci provo, tiro la seconda più piano, slice, chiamo il falco… Umh…)
          Poi, minuti dopo…
          Camila: -Dai Flavia, riproviamo come di ci tu, dai forza, vamos!
          Flavia: -Ok, ma basta doppi falli, stiamo perdendo un sacco di punti!
          Camila: -Abbiamo vinto ancora, ma sono tutte così scarse nei tornei di doppio, o siamo troppo brave noi?
          Flavia: -La maggior parte sono cesse, nei primi turni è un divertimento assoluto!
          Camila: -Ah, ma sai che al prossimo turno troviamo Roberta e Sara?
          Flavia: -Ecco, quelle due bisogna asfaltarle senza pietà! Alleniamoci bene Camila, vamos!!
          … Un sogno!!!

  94. by Atom

    Riguardando le statistiche di questo inizio anno sui df e sugli ace di Camila mi viene naturale questa considerazione: se Camila avesse un servizio appena decente sarebbe già nelle prime 20. Alla luce di questa considerazione (cazzata?) chiedo: premesso che il servizio è forse il colpo che ha più margini di miglioramento per tutti i tennisti, non si potrebbe la vorare più a fondo su questo fondamentale? E’ solo una domanda.

    • r.b. by r.b.

      Giustissimo, anch’io penso (come tutti qui del resto) che Camila dovrebbe lavorare tantissimo sul servizio. Non solo, ma non mi riesco a spiegare come mai alcune volte serve proprio bene, a volte la prima esce di metri (e anche la seconda purtroppo)…. E’ uno dei misteri di Camila, che forse proprio per questo la rendono così affascinante….
      Comunque sono certo che stiano lavorando sul servizio in allenamento, non credo proprio che lo trascurino. In effetti pensando ad alcuni match recenti abbiamo visto delle performance notevoli in questo fondamentale. Speriamo che trovi continuità.. sono sicuro che già a Miami le asfalterem…. ehm, no scusa mi ero ripromesso di volare basso ma poi non ce la faccio e subentra un eccesso di entusiasmo…. 🙂

  95. r.b. by r.b.

    Ci ho riflettuto parecchio e ho individuato i colpevoli delle prestazioni negative di Camila a Indian Wells: macchè Sergio o Camila o lo staff, i colpevoli sono riccardo e t.o. 🙂
    Riccardo perché ha pronosticato Cami in finale e, si sa, porta sfiga. Ma voi mi direte, ma perchè non lo hai detto prima che portava sfiga? Lo avevo detto anche prima! 🙂
    t.o. perché la sua assenza fisica a Indian Wells (e anche qui sul blog) ha evidentemente intimidito Camila che non sapeva più che pesci pigliare in campo….
    Ovviamente, essendo entrambi trombettieri doc, più volte offesi dai rosikoni, li perdoniamo volentieri.
    Però una penitenza ci vuole:
    riccardo dovrà pronosticare solo primi turni (anche contro la bye) almeno fino al torneo di Cincinnati…. 🙂
    t.o. dovrà mandare un selfie con Cami da Miami oppure scrivere almeno tre messaggi al giorno sul blog fino al Roland Garros, compreso domeniche e festivi… 🙂

    • avadar by avadar

      D’ora in poi i pronostici facciamoli sulle altre, magari anche lì lì azzecchiamo al contrario 🙂

      x quanto riguarda t.o. urge una visita a Cami….non dico col capo cosparso di cenere come nel celeberrimo andare a Canossa, ma quasi, vista l’assonanza fonetica: andare a Caminostra…. 🙂

  96. biglebowski by biglebowski

    Un weekend in campagna mi ha permesso di elaborare la brutta sconfitta la cui spiegazione è piuttosto semplice: Camila ha giocato abbondantemente sotto i suoi standard ed il livello generale è tale per cui non può più permettersi di farlo.

    L’ingresso nei tornei è stato spesso un problema per la bimba anche se qualche volta l’abbiamo svangata, forse perché il livello era più modesto; da adesso in poi non è più possibile altrimenti si perde e si va a casa.
    Muguruza, Halep, Svitolina, Jankovic, Cornet sono le prime che mi vengono in mente che hanno perso il primo set al loro esordio ad Indian wells.
    Si tratta di una cosa piuttosto normale specie quando si affrontano avversari già rodati; tutte le giocatrici che arrivano tra le best 64 sono potenzialmente pericolose e sono pronte a sfruttare il minimo cedimento tecnico o psicologico che sia.
    E Camila ha giocato un primo set mediocre che al di là del risultato avrebbe dovuto almeno aiutarla a capire alcune cose, se ci avesse pensato.

    Questa è la lezione che deve trarre da questa sconfitta e dalle vittorie conseguite al terzo set dalle giocatrici sopra citate: si può tranquillamente perdere il primo set e vincere la partita, anzi capita spesso quando si è palesemente superiori. Si tratta di acquisire maturità e consapevolezza, che è cosa diversa da presunzione.
    Se paragonassimo Camila ad una squadra di calcio, potremmo dire che al termine di un brutto primo tempo nel quale è scesa in campo molto tesa ed ha sbagliato anche alcune occasioni peraltro non clamorose, ha subito un goal negli ultimi minuti e la cosa anziché motivarla maggiormente come fanno le grandi squadre, ha avuto l’effetto di ferirla e da belva ferita e confusa è rientrata in campo.
    Non solo, ha tolto due centrocampisti ed ha inserito due attaccanti, cambiando un impostazione che non era risultata fino allora vincente ma che aveva solo bisogno di un pizzico di maggiore attenzione e pazienza.
    “Recuperiamo subito lo svantaggio che poi gliene facciamo tre” ha inconsciamente pensato la bimba, evidenziato una immaturità preoccupante che va risolta per diventare grandi, e ovviamente di conseguenza vincenti.
    Perché sbilanciandosi ti esponi fatalmente al contropiede di un avversario che viene agevolato da questo atteggiamento e a quel punto si sente più sicuro di sé; e così è andata, altri due goal e 3 a 0 a quindici minuti dalla fine.
    A quel punto ha iniziato a giocare come avrebbe dovuto fare mezzora prima, punto su punto con una diversa determinazione ed una ben diversa attenzione mentale, ed il diverso tasso tecnico le ha consentito un parziale recupero, ma poi la fatica psicologica unita ad un killer istinct rivedibile ha fatto il resto.

    C’è qualcosa di positivo da estrarre da questa sconfitta? Probabilmente il fatto di perdere 75 75 dopo una prestazione così modesta da chi ha battuto Goerges e Radwanska in tre giorni può essere considerato un segnale incoraggiante.

    Per concludere va rimarcata la scelta di Sergio di non intervenire nel corso del match utilizzando il coaching: credo sia una scelta ben precisa che, nei loro intenti, ha lo scopo di aiutare Camila a crescere e ad affrontare da sola l’evoluzione del match.
    Perché, anche se nei nostri cuori sarà sempre la bimba, per fare questo ulteriore e difficile step che le possa consentire di scavallare una posizione di classifica nella quale molte si sono bloccate, è necessario che diventi donna e che si assuma tutte le responsabilità senza alibi né protezioni esterne.

    Miami e il 2015 ci daranno le risposte che attendiamo da Camila, personalmente con molta fiducia come sempre.

    Scaricare le colpe sul suo allenatore, in questa fase, significa solo non avere rispetto della giocatrice, che ha ormai l’età per affrontare senza scusanti tutte le intemperie dell’hard world of tennis e che quindi va considerata responsabile sia delle vittorie sia delle sconfitte, come d’altra parte tutti i tennisti e le tenniste del mondo.

  97. by SanTommaso

    Stanotte semifinale anticipata. “Forse alla FIT pensano di fare più audience con Azarenka – Sharapova che con Pennetta-Stosur…”, leggo. Non prima delle 3 di notte, mi permetto di aggiungere. E mi sento di dar ragione… ma dai, alla FIT pensano che 51 titoli di cui 7 Slam facciamo più audience di 16 (1 Slam), che l’attuale numero 2 contro una che vale le prime 4 se non fosse al rientro da un lungo stop faccia più audience della 16 contro la 25, che chi ha collezionato un prize money (non so cosa c’entri, ma visto che ad alcuni piace) di 58 milioni faccia più audience di chi ne ha collezionati 24? Ma dove vivono questi della FIT? Nel mondo reale? 😀

    • r.b. by r.b.

      Boh io spero che trasmettano il match della Ivanovic, che dovrebbe essere prima delle tre di notte…. però certo, Supertennis trasmette quello che vuole, se trasmettevano Sharapova – Azarenka invece che un ipotetico match di Camila non è che gridavo allo scandalo….

      • avadar by avadar

        Niente Ana….dovrai accontentarti di Flavia 🙂
        programmazione Supertennis
        all’1 Pennetta-Stosur
        alle 3 Sharapova-Azarenka

        • r.b. by r.b.

          Ho visto, ma la programmazione dipende da vari fattori…. magari salta fuori un posticino anche per Ana stanotte….. 🙂

        • r.b. by r.b.

          Un momento… ho visto l’OOP di oggi
          La Pennetta gioca sul campo 1 subito dopo la Ivanovic….
          E siccome Supertennis trasmette dalle 19……

          • avadar by avadar

            Effettivamente il rischio di collisione è tra Masha-Vika col match di Flavia….Ana-Garcia dovrebbe essere salvo….

  98. r.b. by r.b.

    Quella che impressiona di più al momento è la Pliskova. Una che non perde mai il servizio è difficile da battere. Comunque lei è del marzo 1992, cioè qualche mese in più di Camila, e si sa che in Repubblica Ceca le ragazze maturano molto prima…. La Muguruza è ancora più giovane e il suo tennis non è ancora delle tutto maturo, ma non condivido l’opinione di chi dice che non la vede ad altissimi livelli. Ha bisogno di un anno o due ma è già fortissima.

    • enzo by enzo

      la Pliskova è anche molto migliorata nei movimenti , così lungagnona com’è . Ed ha un braccio eccezionale con un timing ” quasi da Camila”.
      Lei però tra le 1e ( a 120 Mph ) e le 2e ( a 90 -95 Mph) si prende la sua quota di sicurezza.
      Che sia per quello che ha pochissimi DF ? D’accordo, è alta però…
      Concordo in pieno su Muguruza : è già fortissima.

    • by SanTommaso

      Che la Pliskova fosse una buona, potenzialmente ottima giocatrice s’era detto. Tranne ovviamente quando vinse Linz, lì fu inconsistente.

  99. r.b. by r.b.

    Raga, ci ho riflettuto e devo dire che in nessun campo dello scibile umano è ammissibile fare tutti questi errori. Anche alla scuola elementare dopo 5 volte che scrivi perché senza accento la maestra ti mette un brutto voto….
    Ho capito che i colpi non entrano, in particolar modo il servizio, perché è una giornata storta, però i troppi errori compromettono la prestazione….
    Donna Elvira converrà con me che se un tenore prende 18 stecche in un’opera viene fischiato dal loggione….
    La correttezza e la precisione nel fare le cose sono fondamentali, e non solo nel tennis….
    Sono sicuro che Camila troverà un equilibrio tra tennis d’attacco e precisione nei colpi…
    Adesso è come un cecchino che sbaglia sistematicamente il bersaglio… Voi ci andreste in battaglia con un cecchino così che vi copre le spalle? 🙂 🙂 🙂

    • enzo by enzo

      A volte, le battute servono per sdrammatizzare e ridere un po’.
      Speriamo che Camila , se mai ci leggesse, si diverta , senza però dimenticare la soluzione al problema!

  100. avadar by avadar

    Serena sta prendendo a pallate Zarina….

    • r.b. by r.b.

      E la kazaka è una che doveva fare strada?…
      Ma come si fa….. 🙂
      Molto meglio la Muguruza…

      • avadar by avadar

        Come ha detto bene Spalluto: troppa differenza di pesantezza di palla….
        ……quanto mi piacerebbe vedere Cami contro Serena……forse a Miami???

        • r.b. by r.b.

          Non ci spero….
          A meno di sorteggio sfigato s’intende…. 🙂
          E in ogni caso si deve vincere un match il che non è affatto scontato…

      • eulondon by eulondon

        Ho visto per la prima volta un match intero di Zarina. Ok, aveva Serena, ma mi e’ parsa un pesce fuor d’ acqua in questi palcoscenici: 2 vincenti e 27 errori! Non credo propoprio possa esser paragonata a tenniste come Pliskova o Muguruza.

        • avadar by avadar

          Non era assolutamente a suo agio….del resto nel secondo stadio di tennis + capiente al mondo quasi esaurito e con dall’altra parte della rete la nr.1….in poche avrebbero reso al meglio….ehi, ne conosco giusto una, se vuoi te la presento…ma forse la conosci anche tu!!! 🙂 🙂

    • avadar by avadar

      Lezione pesantissima di Serena: in 52 minuti spazza via la Diyas….direi che si è riambientata subito a IW!! 🙂

      • r.b. by r.b.

        Eh beh a lei il servizio sta dentro e quando non le entra la prima tira una seconda a 88 mph, mica a 98!…. 🙂

    • by SanTommaso

      L’ho scritto anche su livetennis. A Serena, al ritorno sul luogo del delitto dopo 14 anni, non basterà vincere il torneo. Vorrà “rompere le ossa” a tutte quelle che le si pareranno davanti per mandare un messaggio bello forte e chiaro.

  101. TEUS by TEUS

    Da buon “malato” di tennis, sto facendo una full immersion sia nel maschile che nel femminile e condivido con voi alcune mia sintetiche considerazioni:

    1) Kyrgios (sfortunatissimo a distorcersi la caviglia sul 5-4 e servizio nel terzo set con Dimitrov) diventerà molto ma molto forte: ha personalità e mezzi sia fisici che tecnici per lasciare seriamente il segno in futuro.

    2) Pliskova gioca oramai da settimane da vera top 10 e anche oggi conferma la sua superiorità nei confronti di Muguruza (che tra l’altro continua a non convincermi).

    3) Giorgi vincerà uno slam entro Us Open 2018. 😀

    Per ora mi fermo qui. Buon tennis a tutti.

    • avadar by avadar

      Davvero la Muguruza non ti convince??
      Detto da un trombettiere doc come te non mi convince…. 🙂
      Garbine x certi versi davvero la gemella di Cami….è sempre lei che guida e quando è in giornata è ingiocabile x quasi tutte….H2H contro le top 20 imbarazzante nella sua positività….demoni nella testa da sconfiggere….
      Pliskova molto solida e cresciuta moltissimo da un anno a questa parte…la ceca è ormai prossima alla top ten e sarà un osso duro x tutte d’ora in poi….
      su Kirgios concordo!!

      • TEUS by TEUS

        Davvero. Poi, col fisico e la potenza che ha, nel tennis attuale, potrebbe anche vincere qualche torneo prestigioso (non mi sento di escluderlo a priori) ma non vedo in lei doti tennistiche importanti (né tecniche, né mentali).

  102. doherty by doherty

    non ricordavo bene i suoi risultati di quest’anno…
    sono andato a vederli…
    ecco..diciamo che quanto prima la vedremo tra le prime 10..:-)

    • r.b. by r.b.

      Beh con un servizio così è naturale…
      Speriamo che Cami tenga dentro sto benedetto servizio anche lei, e poi vediamo chi arriva prima in top 10…. 🙂 🙂

  103. doherty by doherty

    pliskova ha vinto con muguruza…
    non ho visto il match ma,devo dire che la ceca è veramente una tosta…
    è furba,smaliziata e probabilmente anche un po str…(il che spesso non guasta)
    insomma credo sara’ per tutte sempre piu’ difficile batterla e che prima o poi la vedremo tra le prime dieci…

  104. avadar by avadar

    Cami è un fenomeno unico…
    l’unica delle prime 50 a non avere uno sponsor, l’unica che avanza nel ranking senza giocare e che retrocede ( qualche volta… 🙁 ) quando gioca, l’unica che vince facendo caterve di doppi falli, l’unica che vince con le big e perde con le + deboli, l’unica che può vantare tra le sue fila trombettieri e rosikoni ( vabbeh di questi ne faremmo volentieri a meno 🙂 ) roba che neanche i guelfi e i ghibellini….
    inutile farla rientrare nei canoni classici e nei percorsi delle altre tenniste, ricordiamocelo sempre prima di invocare soluzioni e rimedi che non le si confanno….
    si è scelta la strada + difficile, quella + irta, ma anche quella + bella e + gravida di soddisfazioni….
    Cami è un coacervo di contraddizioni e a noi piace così….
    vedrete che ci stupirà sempre e quando meno ce lo aspettiamo……….

  105. avadar by avadar

    Garbine sempre + avvenente…
    bel match contro Pliskova…

    • avadar by avadar

      ….interessante il coaching della Muguruza: devi giocare contro la tua avversaria non contro te stessa….mi ricorda qualcuna!!! 🙂

    • r.b. by r.b.

      Azz… E io che credevo di essere l’unico maniako qualche dentro… 🙂
      Vedo che sono in buona compagnia… 🙂 🙂 🙂

  106. r.b. by r.b.

    Già uscite due teste di serie, la #7 e la #10, oggi è la giornata delle sorprese, mentre domani si spera vincano le favorite….
    Lo dico così senza secondi fini… 🙂

  107. r.b. by r.b.

    In prospettiva ranking teniamo comunque la top 40 senza aver praticamente vinto un match tra 2014 e 2015, negli Slam non abbiamo punti da difendere, nei premier 5 e Mandatory nemmeno, direi una top 40 ad honorem 🙂 🙂 🙂
    Speriamo che la forma perfetta arrivi a Madrid, Roma e Parigi fino a Wimbledon, per poi proseguire magari sul cemento americano fino agli US Open, dove ovviamente non abbiamo punti da difendere….

    • Ace by Ace

      Noto che anche tu non sei spaventato dalla terra rossa. Io inizio a pensare che potrebbe essere l’occasione per affrontare meglio l’aspetto tattico. A Genova ha dimostrato di potere fare benissimo!

  108. r.b. by r.b.

    La Watson fa fuori la Radwanska….
    Cambia qualcosa?

    • filippo.demaio by filippo.demaio

      Si, il rammarico e la constatazione della settima fortunata della watson….

      • filippo.demaio by filippo.demaio

        settimana

      • r.b. by r.b.

        Camila ha fatto più break della Radwanska (4 contro 3), pur rispondendo molto male. Se a Camila funziona il servizio praticamente è ingiocabile per chiunque.
        Se il servizio non funziona (38% di prime e 18 DF) la sconfitta è la conseguenza logica…. Comunque se continua così la Radwanska esce dalle top 10…

        • avadar by avadar

          Aga lascia sul campo parecchi punti, l’anno scorso aveva la finale con Flavia….da inizio anno involuzione preoccupante….

    • eulondon by eulondon

      Si!!! Cambia che il sorteggio della Tds 1-8 era stato favorevole. Aga sta avendo un sacco di difficolta’ da quando ha Martina Navratilova nello staff. Apportare modifiche a un tennis gia’ formato puo’ dare frutti del genere ( occhio a chi dice a Camila di cambiare!!!). Buon per la Watson che facendo il suo e nulla di piu’ si ritrova al quarto turno. 🙂

      • by SanTommaso

        Non starai per caso insinuando che aggiungere allo staff una ex giocatrice che in carriera ha vinto 167 titoli in singolare (18 Slam) e 77 in doppio (31 Slam) possa peggiorare il gioco di una giovane giocatrice ancora nel pieno della carriera? No perché questo smonterebbe alcune interessantissssssssime teorie…

    • Ace by Ace

      Insomma. Una Radwanska come oggi non ti capita spesso. Tutte generose con Heater, però brava lei a non perdere le occasioni. Funziona proprio così.

    • avadar by avadar

      Brava Heather, doveva uscire con la Goerges, doveva uscire con Cami, doveva uscire con Aga….zitta zitta quarta quatta è negli ottavi….vedremo con CSN….
      x noi qualche rimpianto in + …….

  109. riccardo by riccardo

    Ritorno un attimo su alcune questioni eppoi fino a miami non scriverò più a meno di qualche vittoria delle italiane rimaste ( sara e flavia ) per le quali da italiano faccio il tifo una volta che Cami è uscita.
    La libertà di esprimere le proprie opinioni per me è un totem e quindi lungi da me auspicare di zittire qualcuno . Per me Atom può fare tutte le critiche che vuole e dire quello che vuole e va bene cosi. IN certi casi sono stato d’accordo con lui e quindi non c’è problema. Ciò che per converso contesto è la rara pervicacia con la quale determinati argomenti vengono perorati.
    La sconfitta di ieri è davvero brutta. Ok D’accordo . Quindi??
    Giusto per riportare le idee di chi in questi giorni non ha postato e capisco il motivo , che cosa bisognerebbe fare ?? Camila ha perso contro una tennista con la quale in teoria avrebbe dovuto vincere e quindi ? Che si fa? Ci diamo dentro magari dicendo che è una sconfitta vergognosa e che Sergio è un pirla perchè non è stato in grado di scendere in campo e dare i giusti suggerimenti? Ho 52 anni e cami ha più o meno l’età di mio figlio e se il mio ragazzo non segna in una partita che faccio ? gli dico che ha fatto schifo oppure cerco di incoraggiarlo?
    cerco di incoraggiarlo ovvio! Ciò che voglio dire è che mi pare fin troppo semplice criticare quando si perde e si perde in quel modo , giocando un tennis improbabile, sbagliando l’impossibile e proprio per questo a mio modo di pensare non ci si può cucire sopra alcuna valida riflessione perchè quella non è la camila che conosciamo.
    Diciamo che in quella partita i suoi difetti si sono amplificati ma il motivo ci sarà anzi di motivi in realtà ve ne sono tanti e sono sempre gli stessi.
    1 ) In primo luogo giocare a Tennis a quei livelli non è come fare il campionato di quarta categoria .
    occorre una preparazione fisica perfetta , calibrata a puntino . cami ha avuto problemi non si è potuta allenare in maniera corretta e questo si riflette sul suo gioco.
    2) Ormai la conoscono tutti . Sanno come gioca e quali sono i suoi difetti e se si accorgono che non è al meglio , tutte cercano di mettere la palla dall’altro lato senza rischiare perchè cami prima o poi il punto se non è al meglio te lo regala.
    3) Cami è 33 del mondo il che vuol dire , alla Catalano, che ci sono sicuramente sulla carta 32 tenniste più forti di lei. Quindi deve migliorare e tanto molti aspetti del suo gioco. Alcune cose si possono fare in un tempo relativamente breve e per altri aspetti invece io credo che ci voglia ancora un bel pò di tempo.
    Contesto fortemente che al 15 marzo si possa già dare una valutazione sulle prospettive future , mi sembra un pò troppo presto e Sergio ha detto che avremmo visto la migliore Cami a metà anno. Ci sarò un motivo a sostegno di questa affermazione o no?
    Chi sono io per pensare che ha detto una cosa cosi tanto per dire ed invece magari questa affermazione è basata sui carichi di lavoro sicchè entrerà in forma a maggio giugno. ?
    Ultimo punto e non meno importante.
    Perchè si tifa per l’inter o per il milan o per la juve?
    perchè si fifa Errani e non Pennetta? perchè i cechi preferiscono Safarova anzichè pliskova?
    Orbene ci sono delle sfumature , degli atteggiamenti , che ci fanno tifare tizio anzichè caio e tutto questo non dipende dal numero di vittorie perchè altrimenti tiferemmo tutti Serena o il Real madrid .
    Se si vuole tifare per chi Vince sempre , prego si accomodi , basta tifare Serena e non ci sono problemi.
    Se tifi Camila però devi imparare ad accettare le sconfitte, fartene una ragione e non motivo di polemica . Se Tifi Camila devi accettare che lei vuole suo padre e nessun altro , insomma devi prendere il pacchetto cosi come è.
    Che ci vuole a dire, con un Lozano o con un Perlas nell’angolo farebbe il salto di qualità.
    ma siamo sicuri??? Siamo certi che un coach di quelli che potrebbe insegnarle a difendere anzichè farla progredire non la farebbe precipitare più in basso perchè magari , le farebbe tralasciare ciò che lei sa fare meglio?
    Io dico e non me ne voglia nessuno per questo , che in occasione delle sconfitte, quelle più pesanti ed amare come quella di venerdi , i tifosi si devono far sentire ma in appoggio e non per criticare e sparare a zero.
    Ormai lo sanno anche i muri quali sono i problemi. Certo che 18 doppi falli in una partita di due set sono una enormità. Anche le 30 risposte sbagliate sono una enormità. Anche il rovescio tirato a 140 Km orari con tutto il campo libero e la Watson ferma dell’altro lato è una cosa che fa incazzare da morire. Personalmente io mi imbufalisco perchè non le vedo mai fare un rovescio tagliato ! cento flessioni per punizione.!! Nessuno di noi può davvero sapere quanto è complicato giocare a quei livelli. Per comprendere fino in fondo non si può vedere la partita dalla Tv con l’obiettivo che schiaccia e ti fa sembrare che la palla non cammina. Se qualcuno ha visto una partita dal vivo allora si può rendere conto che la palla ti arriva e non hai il tempo di pensare e devi colpire. Automatismi che si creano col tempo. Se adesso arriva la Golarsa , Atom te lo dico in amicizia, le cose non cambiano cosi. C’è il rischio di fare peggio perchè non c’è cosa peggiore quando una scelta non è in realtà una scelta sentita , scusate il gioco di parole, qualcosa di cui si è veramente convinti.
    Forse nel futuro, questa è una scelta che potrà farsi nessuno di noi lo può dire.
    Però nei commenti dobbiamo avere tutti un minimo di raziocinio. Cami ha certamenete delle difficoltà tattiche ma a sentire qualcuno qui , sembra quasi che lei giochi a cazzo , scusate la parolaccia ma rende bene l’idea. Cioè chiude gli occhi e tira forte dove capita, ma non si batte quel mostro della Sharapova tirando a caso. Non si batte carolina tirando a caso.!! Suvvia per favore. Sembra quasi che certe vittorie siano state delle botte di culo senza pari. !!
    Allora mettiamo i puntini sulle i.
    Camila sa giocare a tennis , è una signora giocatrice e non gioca a caso, gioca il suo tennis che è fatto di vincenti ed anche di discese a rete. Si può migliorare? Certo! Si deve migliorare aggiungendo qualcosa al suo tennis che la farà sbagliare di meno. Diamole tempo .
    Cami però non sarà mai una da zero doppi falli e tre errori non forzati a partita. Toglietevelo dalla capoccia.
    Ribadisco il concetto. Adesso bisogna solo dire Forza Camila , il resto è noia.
    Vi abbraccio forte tutti. Non trombettiere.

    • by Atom

      Riccardo ti chiami come mio figlio e mi piace come scrivi quindi ho simpatia per te. Dire che i tifosi accettano passivamente le sconfitte è paradossale. I tifosi contestano, fanno nome di giocatori o allenatori che vorrebbero, a volte si picchiano pure ma i tifosi (veri intendono) fanno tutto questo per il bene della squadra e perchè vorrebbero vederla vincere Quanto più è i loro attaccamento tanto più restano male quando le cose non vanno. Per me Camila è una stella e deve brillare sempre e se c’è qualcosa che la oscura non sto bene e vorrei fare qualcosa per toglierlo. Ovviamente non posso fare niente se non dire quali secondo e sono le cose che producono il black out. Io credo che una ragione sia che non gioca serena. Forse troppa pressione, troppe aspettative, poca preparazione e probabilmente un carattere introverso. .Ho buttato un nome ma intendo qualcosa o qualcuno che la tranquillizzi e gli insegni non a giocare perchèsa giocare, ma la tattica,,la strategia, a capire i suoi momenti no e quelli dell’avversaria e agire di conseguenza. Invece Camila parte e mette il pilota automatico e va avanti sia che piova sia che ci sia il sole allo stesso modo……e non va bene a mio parere così…ma è solo un parere che non conta niente

  110. filippo.demaio by filippo.demaio

    Che peccato, cresce il rammarico. Con una Radwanska così Cami avrebbe potuto superare il terzo turno…. 🙁

  111. Mercury by Mercury

    Intanto la Watson ha vinto il primo set 6-4 con Radwanska…….

  112. by SanTommaso

    @Atom, e a tutti…

    Chiedo scusa a tutti, per avervi costretto in questi anni a leggere i miei interventi superflui. Gli ultimi scambi di battute con Atom mi hanno aperto gli occhi. Come posso pensare di reggere dialetticamente il confronto con questo utente? Ci ho provato, nascondendomi dietro qualche termine ampolloso rubacchiato da una vecchia enciclopedia polverosa… e neppure questo è bastato ad evitarmi, come oxfordianamente le chiama Atom, “figure di m….”. Ma in fondo dovevo capirlo: se ti metti a discutere con chi è così preparato e competente, e per di più possiede una tale qualità espressiva che gli permette di smantellare analiticamente in due righe tutto quello che gli viene detto contro, è giusto andare a sfasciarsi la testa contro quel muro. Continuerò a scrivere, metaforicamente, nel sottoscala, lasciando a chi ne sa di più il proscenio. Ho controllato su wikipedia, “proscenio” è esattamente quello che volevo dire, per fortuna, se no sai la figura… Dicevo che continuerò a scrivere perché è forse l’unica cosa che mi rimane, l’unico passatempo, l’unico barlume di gioia in mezzo a queste sconfitte che mi devastano il cuore e lacerano l’animo. Anche se non amo Camila come Atom, soffro anche io alle sue sconfitte. Ma di meno, riguardando solamente due volte, al massimo, le sue partite. Non arrivo a tre. Neppure in quello riesco a competere, me tapiro. No, scusate, me tapino, volevo dire.

    Atom, promesso. Non ti disturberò più, non verrò più a contestarti nulla. Chiedi pure cambi di allenatore e poi smentisci. Di che Camila non ha una tattica e non cambia il gioco, ma poi che ti piace. Fallo. Io non potrò mai controbattere punto su punto, H su H, U su U o N su N. E allora, cosa mi rimane? Vuote parole, byte sprecati, la solitudine, l’oblò. O l’oblio. Non so lo più…

    Mi ritiro a meditare anche su questo: “va beh dai San Tomaso posa il fiasco…..ma davvero lo fai o ci sei? ahahah che figura……il tie break era l’auspicio…a se non sai nemmeno leggere mi arrendo,,però come al solito ai fatto una figura di ….. ”

    Dici che “Ho la tastiera del PC di casa che ha problemi. La lettera u, la h, e la n mi fnzionano male e devo ribatterle”. Insomma non ti funzionano la U, la H e la N. In un post di 202 battute, nelle parole da te ulitizzate compaiono 5 “H” sulle 6 che sarebbero state necessarie, 7 “N” su 7 e 4 “U” su 4. Tutte la loro posto tranne, guarda il destino cinico e baro, proprio la H che sarebbe dovuta cadere davanti all’ “ai” per formare un verbo. L’unica. In tutti gli altri casi, la tastiera ha funzionato perfettamente. In compenso, manca una “M” in “Tomaso”, ma quella, in teoria, dovrebbe funzionare. Ma tranquillo, non è colpa tua. Anche questa è colpa mia. Tu sei ineffabile. Addio, Atom.

    • by Atom

      Va beh hai detto tutto tu…..la differenza tra noi due è che se io voglio dire qualcosa sono diretto, se voglio ironizzare lo faccio senza fare larghi giri…..Comunque non ho niente contro di te…..anzi ti abbraccio i un abbraccio simbolico….abbiamo fatto un po’ di casino…ma siamo entrambi in buonafede…..riguardo alla figura di …era una reazione perché mi sembrava che tu volessi farmela fare a me… sulla storia del 6 a 6……ma ribadisco siamo in buonafede e non ho alcun rancore o risentimento…..anzi apprezzo il tuo modo di esprimerti anche se ho idee diverse…però per favore non pensare che non sappia mettere la h al verbo avere……….e soprattutto uniamoci per fare il bene di questa ragazza fantastica..

      • by SanTommaso

        No guarda, forse non mi sono spiegato con i miei giri larghi. Cercherò di essere il più chiaro e diretto possibile, a costo di passare per il cattivone di turno: io non voglio avere niente a che fare con te, men che meno “unirmi”. E il bene di Camila onestamente non credo che si trovi in commenti come i tuoi, quindi no, non voglio proprio avere niente a che fare con questo tuo modo di “amare” Camila.

  113. TEUS by TEUS

    Torno a ribadire un concetto che reputo fondamentale: il gioco di Camila, se non girano le gambe, diventa inefficace (credo sia questo il motivo per cui non ha mai chiamato il coaching con Watson). Nel cambio campo sullo 0-5 del secondo set, guardava il suo angolo con la classica espressione di chi si sente impotente. C’è stato poi il recupero fino al 5-5 perché, come sempre più spesso le capita, ha dato tutto quel (poco) che le era rimasto.
    Vero che avrebbe potuto diminuire la velocità sul servizio per ridurre i DF; vero che avrebbe potuto fare più attenzione in risposta per sbagliare di meno; vero che il match è stato gestito male sotto molti altri aspetti ma, a mio avviso, la sconfitta va più ricondotta a una scarsa reattività atletica più che a una questione esclusivamente psicologica o tattica.
    Bisogna tenere presente che questo era il primo grande torneo in cui si presentava da TDS, che il suo stato di forma attuale non è dei migliori, che è partita solo lunedì (e questo è stato un errore secondo me) per la Florida, che è fisiologico ogni tanto giocare ancor peggio di quanto si possa pessimisticamente immaginare e che il tennis non è chiamato per caso lo sport del diavolo.
    Inoltre biosgna tenere presente che la “bimba” è giunta a ridosso delle top 30 nonostante debba ancora perfezionare molti aspetti del suo gioco, che ha già battuto tante top player (alcune più di una volta), che (qui è d’obbligo una toccatina) fisicamente è integra perché non ha mai avuto infortuni seri, che ha tanto tempo davanti a sé (23 anni, nel tennis odierno, sono e rimangono pochi), che ha uno dei rovesci migliori del circuito (fondamnetale con cui, tramite winners o per il semplice fatto che si apre il campo, fa circa i 2/3 dei suoi punti ogni match), che è tra le tenniste col miglior timming in assoluto, che… Non abbiamo preso tutti un abbaglio ma la giocatrice c’è e presto lo confermerà.
    Vorrei anche ricordare che Giorgi, in diverse circostanze, ha già dimostrato di saper giocare anche con la testa. Per poterlo fare però, e torniamo al punto di partenza, non può assolutamente fare a meno della sua straordinaria velocità. Altrimenti la lucidità viene meno e, con lei, se ne vanno anche le chances di vittoria.

    Vamos flaca! Non fallirai.

    • by SanTommaso

      Camila ha sbagliato moltissimo nella partita contro la Watson, molto spesso arrivava malissimo però sulla palla. Non so a cosa sia dovuto, se ad una mancanza di reattività sulle gambe o ad altro. Però lo si capisce dai primi scambi, di solito: quando pianta i piedi dentro il campo e ha quel decimo di secondo per prendere la mira non ce n’è per nessuno. Se arriva col corpo sbilanciato dalla corsa… tirate fuori gli elmetti!

  114. avadar by avadar

    Ragazzi, non siamo gli unici a cui la prematura uscita di scena di Cami è dispiaciuta….
    a parte i rosikoni che saltano di gioia, x tutti gli altri è una tragedia 🙂
    penso a Supertennis i cui ascolti quando gioca Cami lievitano che neanche le vendite dei panettoni a Natale o le colombe a Pasqua 🙂
    penso a Spalluto che dovrà commentare un’altra settimana di tennis + o – poco esaltante 🙂 (ieri nel commentare Flavia era comunque su buoni livelli di pathos, ma con Cami, beh, è un’altra cosa…)
    penso agli organizzatori di IW che speravano ad un remake di Masha-Cami e invece….a questi ultimi però un appunto: il prossimo anno mettete Cami da subito sul centrale, così qualche possibilità in + di vederla andare avanti c’è…. 🙂 🙂
    vabbeh speriamo che a Miami gli organizzatori imparino la lezione dei loro colleghi di IW….Cami sul centrale già al 2T e poi si vedrà….intanto in Florida stanno già facendo la danza propiziatoria: non quella della pioggia, ma quella del servizio in campo per non fare doppio fallo!! 🙂 🙂

    • lunun by lunun

      Camila siamo quasi paesani e mi viene da piangere quando giochi al massimo dello stress, torno a dirti di giocare contro l’avversaria per divertirti e non contro te stessa come se fossi da sola. Gioca sempre per fare il punto senza pensare al Set o alla partita e guardati intorno senza paura ma con gioia, è pur sempre un gioco ma vincere è più bello! Ciao, rilasciati e tanti auguri sempre.

  115. by Atom

    Comincia l’incontro e Camila fa subito due break ma fa pure 8 df..cioè inizia sempre da 0 30 al servizio.. allora è inutile brekkare…ma , nonostante i regaloni si va 5 a 5. Ok Camila questi sono punti decisivi giochiamoli con accortezza…si…tre risposte, due fuori di un metro ed una a metà rete a cui si aggiunge un buon colpo della watson che è in campo, anche se non ha pagato il biglietto, e fino ad ora aveva assistito alla partita. Intanto Spalluto costernato dice che se la regia ci proponesse…e qui un inglesismo che non capisco..si vedrebbe come la Watson ha conquistato quasi tutti i punti senza dover giocare il colpo successivo al servizio….Va beh andiamo al tie break…basta un pò di concentrazione…due df e un colpo fortunato della inglese e per concludere ennesima ricerca di un rischioso vincente sulla palla set che va fuori di niente. Mi aspetto il falco..macche… la prima frittata è servita. Ci rifaremo al secondo set. Primo gioco lo vince l’inglese, succede..Dai Camila restiamo agganciati…attenta…bene..tre df per gradire si va 0 a 2 e Camila perde la testa. In un baleno 0 a 5 e oltre la testa è persa pure la partita. Ora Camila può giocare in scioltezza e lo fa. Solo due df(si fa per dire) e si va 5 a 5. Ma già sul 5a 4 l’inglese è sull’orlo di una crisi di nervi chiama il coach, ecco quello che si dicono
    lei: oh questa non mi vuole più regalare la partita, ma così non vale, perchè ha cambiato idea? E lui: No tranquilla te la regalerà, aspetta fidciosa anche perchè se non te la volesse regalare non potresti farci niente. Abbi fiducia. Intanto pure Sergio Giorgi scende in campo è sereno e dice a Camila: dimentica il primo set, tieni palla in campo scambia che questa è andata, gioca a scambiare e lavora il servizio ok?….No, no, mi sono sognato Sergio non è sceso, è rimasto a bordocampo tremante e con la testa tra le mani…Camila non guardarlo e pensaci da sola…siamo 5 a 5 il più è fatto dai…..Ebbene tre risposte insensate a cui l’inglese rassicurata dal fatto che il regalo ci sarà aggiunge n ace…5 a 6…ancora c’è speranza….un rovescio e un diritto fuori di un metro poi un df ed infine ad ultimare ilpacco regalo altro rovescio fuori di 2 metri. Insomma Camila voleva essere sicura di perdere…eppure il Natale è passato da tempo…ah già dimenticavo che siamo vicini a Pasqua

    • Ace by Ace

      Tie break del primo set???
      Atom, tutto bene?

      • by Atom

        se non leggi bene,,,era una esortazione….poi vanificata dal seguito…oltre che a leggere male non avete nemmeno visto la partita

    • by SanTommaso

      Se mi dimostri empiricamente che c’è stato un tiebreak alla fine del primo set GIURO sull’amore che provi per Camila che mi faccio promotore di una raccolta firme per renderti amministratore del sito. Tutti testimoni.

      Stendo un pietosissimo velo su quello che dici riguardo il coaching: quando Sergio scende a parlare con Camila non va bene, quando non scende come l’altro ieri… non va bene lo stesso. Ragazzo mio, ma cosa vuoi esattamente? La scusa del “troppo amore” e l’atteggiamento da martire (“ce l’hanno tutti con me, sono cattivi, non capiscono che io amo troppo Camila e soffro per lei”) un po’ reggono, ma poi devi cercare almeno di supportare con un briciolo di competenza le tue teorie. Parli di sostegno per Sergio, di evitare doppi falli…e poi dici che nel primo si è andati al tiebreak! Non può essere una svista, o un errore di battitura. Suvvia, fatti un favore… fallo a tutti…

      • eulondon by eulondon

        Aiuto! Inizio a preoccuparmi perche’ mi ritrovo a dover difendere Atom. Credo volesse dire che Cami al servizio, sotto 6-5, sarebbe dovuta restare concentrata ed arrivare al tie. Ma tre errori glielo hanno impedito.

        • avadar by avadar

          Eu, stavo x scrivere la stessa cosa, ma mi hai anticipato!! È evidente che Atom intendeva quello….
          forse qualche volta lo si crocifigge realmente a torto, come in questo caso!!! 🙂 🙂 🙂

          • Ace by Ace

            Come spiegato nel mio ultimo post, non crocifiggo nessuno, ma se uno si espone alle battute, deve anche accettarle. Io cerco di rispondere sempre a tono e Atom raccoglie quello che semina. Senza cattiveria.

        • by SanTommaso

          Anche Ace l’aveva intesa come me. Boh, magari ho capito male io, o magari non si è espresso bene Atom. Resta valido il mio pensiero sul coaching di Sergio: per Atom sbaglia sempre, sia che faccia qualcosa sia che non la faccia…

      • by Atom

        Non so se lo fai apposta…ma leggi per favore……..era una esortazione vanificata dal seguito….o siete fori testa o siete in malafede anzi entrambe le cose

        • Ace by Ace

          Atom, nessuno ti ha insultato. Rispondo a tono o ci costringi a fare altrettanto. Ma cosa ti ha morso? Che caratteraccio! 😉

      • by Atom

        va beh dai San Tomaso posa il fiasco…..ma davvero lo fai o ci sei? ahahah che figura……il tie break era l’auspicio…a se non sai nemmeno leggere mi arrendo,,però come al solito ai fatto una figura di …..

        • Ace by Ace

          ai fatto? Atom te le cerchi…
          Si scherza!!!

          • by Atom

            Ho la tastiera del PC di casa che ha problemi. La lettera u, la h, e la n mi fnzionano male e devo ribatterle….ma mi faccio capire…..Non sono per niente permaloso…….semmai San Tommaso ha un tono di sufficienza che sa di arroganza e dunque non posso non rispondere. il discorso del tie break lo ha fatto per deridermi ma è stato n boomerang….quel post fra l’altro era per sdrammatizzare…..ma San Tommaso è così…si inventa di tutto anche che io abbia detto che non sono contento sia che Sergio intervenga sia del contrario…in verità per me Sergio deve allenare ma alle partite deve stare nascosto…..per non mettere ulteriore pressione a Camila….Comunque sono sempre pronto a qualsiasi confronto. In verità le cose che dico da tempo si sono sempre verificate mentre S. Tommaso non ne azzecca una….

        • avadar by avadar

          Dai Atom, adesso non cavalcare l’onda….altrimenti sei davvero permaloso e con una coda di paglia lunghissima!!!

  116. Ace by Ace

    Mi sento di scrivere qualche riga a favore di questo sito, dei suoi gestori e di tutti i partecipanti perché quando si evidenziano delle difficoltà alcuni lamentano un calo della qualità del confronto tra gli utenti.
    Leggo con interesse chiunque scriva su queste pagine e con maggiore attenzione chi ha idee differenti dalle mie. Ci trovo sempre un sincero tifo e tanta passione. Al di là di qualche rara visita di qualche burlone, leggo commenti interessanti e sentiti. Ogni tanto scappa qualche critica un po’ sopra le righe(spesso più nei toni che nei contenuti), ma mi sembra del tutto normale. Apprezzo lo spazio che viene dato a tutti e spero che quelli che leggono senza postare inizino a farlo. Le divergenze di opinioni hanno comunque come comune denominatore un’incredibile attenzione verso Camila e le critiche non sono mai mosse con cattiveria.
    Il panorama dei luoghi di discussione sul tennis nel web è molto distante da questo sito e il mio augurio è che qui ci si possa sempre distinguere per la civiltà dei confronti. Penso sia giusto esprimere le proprie idee e discutere anche in maniera decisa, ma sempre nel rispetto delle regole. Non è il caso di offendersi se un parere viene controbattuto. Evitiamo di essere permalosi. Anche le battute ironiche fanno parte del gioco.
    Le critiche che noi esprimiamo dipendono da due fattori: le prestazioni di Camila e le nostre aspettative. Se da una lato può sbagliare lei, dall’altro spesso sbagliamo noi. Essendo in tanti abbiamo pareri discordanti e viviamo gli avvenimenti con modi e tempistiche differenti. Spesso, l’oggetto del contendere è tutto qui.
    Il mio invito è quello di considerare sempre che chi scrive qui lo fa sempre comunque dalla parte di Camila.
    Ricordiamoci che è una fortuna potere sostenere un talento così e continuiamo a distinguerci da coloro che si sono costretti a tifare contro e a vivere questo gioco con rancore. Siamo qui per divertirci e se siamo qui, siamo convinti che questa giocatrice fantastica e unica ci regalerà grandi soddisfazioni per cui sosteniamola con pazienza e fiducia! Anche con le nostre critiche, ovviamente!
    Da parte mia confesso di non avere più delle idee precise sui tempi in cui Camila potrà effettivamente raggiungere quei traguardi in cui credo fermamente per cui adotterò un atteggiamento zen di massima fiducia e pazienza!

    • by cercasifuturiroger

      Condivido la civiltà e la diversità di vedute che da mesi sono presenti su questo sito. In precedenza c’erano stati, a volte, toni fin troppo accesi e qualche uscita poco opportuna. E’ stato fatto un ottimo lavoro da parte di tutti, c’è ancora strada da fare ma il miglioramento della qualità dei contenuti e così palese e tangibile. Un anno fa non pensavo si potessero raggiungere tali risultati e soprattutto che si potesse parlare con giudizio, serenità e lucidità di risultati negativi come quello di ieri l’altro. Io continuerò ad aspettare Camila, nonostante alcune perplessità forti che ancora oggi restano, ma non possiamo fare altro che sostenere lei e le altre giocatrici azzurre, soprattutto quelle a venire, dato che le altre, Errani a parte sono alla frutta. Del resto sono 25 anni che aspetto un titolo importante per la mia squadra del cuore, penso ci vorrà meno per auspicare un successo importante di Camila 🙂

      • Ace by Ace

        Quando uno ha dei dubbi sullo svolgimento del dibattito su queste pagine, dovrebbe fare un giro sulla pagina di FB di Camila…impressionante! 😉

      • Ace by Ace

        Tra le brutture del web ne segnalo una particolarmente inaccettabile: su un piccolo sito rancoroso hanno osato addirittura utilizzare la triste notizie che Melanie Oudin dovrà sottoporsi ad un nuovo intervento al cuore(in bocca al lupo!) per fare l’unica cosa che sanno fare…attaccare Camila. Che tristezza! Che ignoranza! Questa volta non mi hanno fatto neanche ridere. Che si scusino e si nascondano. Alla bassezza umana non sembrano esserci limiti. Non so come possano essersi ridotti così…

        • by cercasifuturiroger

          La notizia è stata anche pubblicata su live tennis e io ho postato, in calce all’articolo, un attestato di solidarietà, nel sito sconosciuto ospitato da 5-6 utenti non c’è stato UN SOLO attestato di solidarietà. Una vergogna. Così come alias Maria è stato smascherato da Madoka in merito a due articoli, guarda caso pressocchè coincidenti, ed ha glissato “furbescamente”. Sicuramente il “Bambino Vince” in estasi, visibilio ed orgasmo da 48 ore avrà indirizzato nuovi iscritti FB a denigrare Camila., è il suo sport preferito.

        • r.b. by r.b.

          Ma cosa c’entra la Oudin con Camila scusa? Non vedo il nesso…

          • Ace by Ace

            Una scusa di cattivo gusto per poi sparare a zero su Camila,
            L’ignoranza partorisce cose abominevoli…

    • hector by hector

      Ace, il tuo appello e’ assolutamente condivisibile, ma con tutta la buona volonta’ non riesco a intravedere come, esprimendo sterili critiche, si possa essere “dalla parte di Camila”. Anche alcuni genitori spacciano alcune strampalate teorie educative come applicate “per il bene di mio figlio”. La realta’ e’ che alcuni pretendono di avere la verita’ assoluta in tasca senza avere alcun titolo per dimostrarlo, e per di piu’ lo fanno in casa altrui, forse credendo di vantare crediti che non hanno per il solo fatto di stare col culo sul divano a guardare i match di Camila.

  117. boy by boy

    vedo che qualcuno si è risentito del fatto che alcuni post indietro ho detto che questo inizio di nuovo anno è stato insoddisfacente….soprattutto pensando al famoso salto di qualità che a detta di tutti Camila deve ancora fare. A me sembra palese che si siano visto cose che ti portano a dire questa cosa. Se invece per voi va tutto ok e che va bene così….bè mi arrendo. E poi cmq non mi sembra che sia chissà quale critica la mia.

    • Ace by Ace

      Come ho appena scritto qui sopra, i risultati possono essere più o meno deludenti secondo le aspettative che avevamo. Anche le mie, come le tue, erano più alte. Mi sembra un’opinione condivisibile senza offendere nessuno. Anche perché se le aspettative sono personali, lo sono anche le opinioni! 😉
      D’ora in avanti però ho deciso di abbassarle parecchio…anzi rinuncio alle previsioni, così non sbaglio!

    • eulondon by eulondon

      Io ti do ragione. Quest inizio anno non e’ stato soddisfacente. Nel senso che non ha soddisfatto le MIE aspettative ( o meglio speranze). D’ altro lato, pero’, la stagione e’ lunga ancora. E ancora piu’ lunga la carriera. Quindi nessun dramma per partite orrende come Venerdi’ e nessuna esaltazione eccessiva per singole vittorie. Qualcosa non va e le cose non stanno andando nel verso giusto in questo inizio di stagione. Cosa in particolare non e’ dato saperlo. Sono sicuro lo sappiano loro. Cosi’ come sono convinto che non debbano star qui a raccontarcelo. Riflessione, lavoro e i risultati arriveranno. A che livello? Questo purtroppo non si puo ‘ sapere. Io capisco molti di voi.. E diciamo che in un certo senso mi ritengo avvantaggiato. Ci resto male, si.. Ma del ranking non me ne frega proprio. Seguirei Camila anche se fosse 150. E, credo, lo farei con la stessa forza e interesse. E poi.. Ha cannato INdian Wells. L’ anno scorso Miami, Cincinnati, Madrid, Pechino.. Magari quest anno fa bene in uno o piu’ di questi. Per non parlare di Wimbledon, Us Open etc… Abbassare le aspettative e rispetto massimo per la giocatrice ( nonche’ donna) che di sicuro non sta facendo salti di gioia in questo momento.

  118. r.b. by r.b.

    In un impeto di puro autolesionismo masochistico mi sono visto il secondo set del match di Camila…. 🙂
    La prima osservazione è che Camila ha giocato bene solo quando non contava, a match praticamente perso (quindi come fosse un allenamento). In questi 5 giochi dallo 0-5 al 5-5 ha risposto benissimo anche alle prime di servizio della Watson. Quando però contava (sul 5-5) ha messo tre risposte in rete e servito malissimo sul 5-6….
    Quindi secondo me sentiva la pressione del match. Era favorita, con molti punti da difendere. Non a caso Camila gioca meglio quando è sfavorita. Io credo che con il tempo si abituerà alle avversarie, ai grandi tornei, ai campi secondari, ai punti da difendere ecc. È solo una questione di tempo, ma Camila è già fortissima e lo vedremo già a Miami, dove asfalterà tutte e solleverà il trofeo… 🙂
    Acc… Ci sono cascato un’altra volta, la devo smettere…. 🙂

    • Ace by Ace

      Ho rivisto tutto anch’io. Al di là dell’aspetto tennistico, ho avuto l’impressione che fosse infastidita, preoccupata, concentrata su altro. Anche Sergio non era la solita molla e sembrava un po’ sconsolato. Qualunque fosse questa difficoltà passerà e la prossima sarà una nuova pagina, tutta da scrivere. Senza asfalto ovviamente! 😉

  119. riccardo by riccardo

    Nel mio post di stanotte ho espresso uno stato d’animo ed alcune valutazioni.
    Lo stato d’animo ed in particolare l’amarezza, scaturisce dalla lettura di certi commenti frettolosi che pronosticano la fine anticipata della carriera di cami. Leggo sempre le solite cose, trite e ritrite e pochi incoraggiamenti. Questo è davvero molto sconsolante anche se sono convinto ed anzi spero che Cami, non ci presti troppa attenzione.
    Le valutazioni.
    Rispetto le opinioni di tutti e non insulto mai nessuno.
    Adesso però sarebbe opportuno chiarire a chi molto probabilmente non ha mai preso una racchetta in mano , che non basta cambiare l’allenatore per vedere risultati immediati. Anzi aggiungo. Il cambio potrebbe essere inutile e forse dannoso, come dimostrano esempi abbastanza noti di tenniste che hanno cambiato per tornare poi di nuovo al punto di partenza.
    Allora è bene dire che si cambia allenatore quando bisogna limare piccoli aspetti del gioco, quando, come ha fatto Roger , bisogna migliorare un pò, un gioco a rete già buonissimo e cosi si ingaggia edberg , la migliore volee di rovescio a rete della storia del tennis.
    Per fare certe cose però , bisogna essere ricchi, ricchissimi. Ora, non voglio fare i conti in tasca a camila, ma forse al momento non c’è nemmeno la possibilità di ingaggiare un allenatore importante , sempre a messo che questo possa servire. Qualcuno si è posto il problema prima di sparare sentenze?
    Le lacune tattiche di Cami sono evidenti.
    Io personalmente l’ho scritto un milione di volte che pensare di fare il vincente quando sei fuori dal campo è sbagliato perchè in questi casi sarebbe meglio alzare una palla e recuperare verso il centro. Lo so bene. camila lo farà mai? Inizio ad avere qualche dubbio. Pensate che non riesca a farlo? Pensate che non riesca a servire a 80 Km per evitare di fare doppio fallo? suvvia signori siate seri.!! Certo che può servire a 80KM. Poi però verrebbe immediatamente attaccata e perderebbe lo stesso il punto. Cami non è sara Errani e non lo sarà mai. Lei non sa difendere, non è nel suo dna. Per fare un punto a Sara in particolare sulla terra devi essere disposto a sudare le sette camicie perchè lei ti prende palla su palla e ti fa sbagliare. questo non è il gioco di Cami.
    Dobbiamo toglierci dalla testolina che Cami servirà a 70 km per evitare di fare il doppio fallo. Dobbiamo scordarci di vedere Cami fare il tergicristallo in improbabili atteggiamenti difensivi, non è il suo gioco!
    Allora ci sono rimedi?
    Si ci sono , il tempo.!
    Io stesso pensavo che certe cose potessero essere realizzate più velocemente ma è di tutta evidenza che certi automatismi per modificarli un pò ci vorrà del tempo. Un pò ho detto. cami non snaturerà il suo gioco , mai.
    A tutti vorrei dire però che perdere una partita, importante certamente , in malo modo, certamente forse una delle peggiori , certamente, non può ed in alcun modo giustificare il de profundis.
    Siamo a Marzo signori! la stagione è tutta davanti a noi ma sembra quasi che invece siamo nel mese di ottobre e dobbiamo tirare le somme di una stagione deficitaria.
    Ho letto non mi ricordo da chi che rispetto all’anno scorso stiamo peggiorando in maniera evidente.
    cazzo ma un pò di ottimismo!! Camila la dovete criticare quando vince! Si quando vince , troveremo il pelo nell’uovo perchè è questo che si deve fare. Quando perde dobbiamo tutti noi farle sentire l’affetto ed altrimenti che cavolo di tifosi siamo!!
    Come è possibile formulare giudizi a marzo quando ancora ci sono tre prove slam davanti ed importantissimi tornei da giocare.
    Ho trovato come sempre l’equilibrio in Lucia e la sua lucidità, qualche post ironico dell’amico R.B che tira su il morale, qualche altro post sempre nel segno della prudenza eppoi tanti commenti di molti che stanno in silenzio e vengono fuori dal nulla quando Cami perde. Questo a mio parere è inaccettabile. Nessuno di noi sa niente di Cami, di come magari si sente dopo una sconfitta amarissima come quella con la Watson , non seguita da alcuna dichiarazione il che mi fa pensare che il momento non è dei migliori e qui che cosa si fa, si spara a zero?
    Scusate con tutti il rispetto e lo dice uno che è stato critico, che ha discusso da non trombettiere perchè non lo sono ,con molto trombettieri doc , con Entropia, con Tommaso a volte con t.o.ma per me questo modo di fare è inaccettabile. Niente toni da fine del mondo please.
    Adesso nel momento difficile bisogna tirare fuori le palle e fare fronte comune per quello che vale e fare udire forte il nostro incoraggiamento.
    FORZA CAMIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  120. by Atom

    In un mio post di circa un mese fa in cui valutavo le prestazioni di Camila inizio anno e per cui sono stato attaccato pesantemente da San Tommaso con l’avvallo di qualche altro esperto, dicevo (vado a memoria non ho voglia di ricercarlo) che il gioco di Camilla non era migliorato rispetto a due anni fa ma che mi andava pure bene, solo che mancava di continuità. Ebbene Spalluto ha detto la stessa cosa anzi ha detto che è regredito…spero che San Tommaso critichi anche lui. Ho detto pure che Camila era senza tattica e ancora sono stato attaccato, spero che san Tommaso attacchi anche Pablox. Ho detto che Camila avrebbe bisogno di essere aiutata e che Sergio dovrebbe essere affiancato….ho letto cose anche più drastiche su questo argomento, non sulla Discarica, ma sui maggiori siti di tennis con commenti che sostenevano all’80% la stessa cosa. Ho detto che bisogna lavorare nel breve sul servizio e leggo qui sopra molti che la pensano come me. Ma io sono antipatico, dispettoso, incompetente (questo è vero) e non voglio il bene di Camila. Posso affermare con sicurezza che io amo Camila molto di più dei miei critici…….e guardo molto di più i suoi incontri (anche tre volte)..Quello che scrivo mi viene da dentro…con passione per questo non lo filtro con alcuna piaggeria e penso di (non so come) di dare un contributo a Camila insomma sono in buonafede mentre dubito che lo sia chi fa polemiche con me fini a se stesse…

    • by SanTommaso

      Puoi fidarti: quando polemizzo con te sono in buona fede. Polemizzo su tue affermazioni prive talvolta di fondamento logico, altre volte sono affermazioni che poi ti rimangi, altre volte ancora (come l’ultima sul tiebrek del primo set) sono affermazioni su cose che non esistono. Ma non per modo di dire: dici cose che in QUESTA realtà non sono mai esistite. E dici di vedere tre volte i match di Camila, bah…

  121. giangigb by giangigb

    buongiorno a tutti. ieri ho guardato la partita wozniacki – jabeur e mi è presa un po’ di tristezza. Due giocatrici che fanno dell’assenza di gratuiti il loro credo. Ed ho iniziato a pensare alle partite vinte da Camila ultimamente in cui in un intero set si contava a malapena un doppio fallo e i gratuiti erano quasi inesistenti e non uscivano di metri come ad indian wells. Purtroppo la realtà è questa. Per me Camila ha le potenzialità e i colpi più belli del circuito. Ma se parti ad ogni game sullo 0 30 neanche venus williams riuscirebbe a vincere….Il lavoro da fare è questo. Va bene essere aggressivi perchè è quello che ci piace del gioco di Camila, ma neanche intestardirsi sui vincenti quando non ti entrano. E spero ardentemente che si trovi una soluzione….sarebbe davvero un peccato altrimenti….

  122. r.b. by r.b.

    Io sono convinto che Cami non legga i nostri commenti e che questo spazio sia un modo per i tifosi di interagire esclusivamente fra di loro. Quando Camila vuole interagire con i tifosi lo fa rispondendo alle domande in video ecc.
    Quindi i consigli non servono. Sergio secondo me legge qualcosa ogni tanto, ma giusto per avere tutto sotto controllo.
    Ma sono sicuro che Camila imparerà con l’esperienza, anche perdendo partite come quella di venerdì scorso.
    Quindi passiamo già a commentare Miami.
    Vediamo cosa si inventano i rosikoni stavolta. La testa di serie è scontata, forse perfino loro hanno capito che le teste di serie sono 32, l’esordio al secondo turno dovrebbe essere intorno al 27-28 marzo, quindi c’è tempo, con molto allenamento al servizio e tutto il resto dovremmo avere una Camila al 100% e in forma super a Miami…. Dai che le asfaltiamo tutte e stavolta andiamo in semifinale! 🙂
    Ci siete cascati un’altra volta e per un attimo ci avete creduto, vero? 🙂 🙂 🙂
    Eh, lo so, è Camila che fa questo effetto…. 🙂

  123. riccardo by riccardo

    Devo dire la verità, sono amareggiato e non solo per la sconfitta di cami ma per i commenti che ho letto, qualcuno anche qui decisamente ingeneroso.
    ieri è stata una brutta sconfitta e non può esserci alcun dubbio. Vi ricordare a roma l’anno scorso cosa è successo? vittoria esaltante con cibulkova , sconfitta mortificante con la McHale.
    la sconfitta con la carneade dobrowsky non so nemmeno come si scrive ve la ricordate?
    Qualcuno ha scritto che l’inizio dell’anno è stato disastroso. Il terzo turno agi A.O non mi è sembrato male , ad un pizzico, dalla vittoria con Venus. diciamo che dopo gli A.O. ci sono stati troppi intoppi. Forse ci aspettavamo che sarebbero bastati 10 giorni di allenamento a tirrenia per colmare quel gap che al momento esiste con le migliori giocatrici del mondo?. Dieci giorni non sono niente. Per trovare gli automatismi corretti per giocare un colpo in lungolinea rispetto al colpo incrociato occorrono sei mesi di allenamenti specializzati per un professionista. Dico queste cose perché purtroppo molti di noi pensano che per migliorarsi basta allenarsi un mese ed i problemi sono risolti. Purtroppo le cose non stanno cosi , anzi. A volte certi automatismi non arriveranno mai, a volte certi tennisti non riescono a risolvere i problemi. Gulbis , un talento pazzesco, dopo molti anni di professionismo, ha dovuto cambiare totalmente il modo di colpire la palla di dritto. Ogni tanto però, poiché non è un colpo naturale, se lo perde. Anzi ci sono periodi nei quali proprio non va e cosi passa dalla vittoria con Roger a parigi al buio più nero.
    Dirò una cosa che può sembrare provocatoria ma vi assicuro che non lo è. Se Cami non avesse il talento che invece ha, per il tipo di gioco che pratica, sarebbe oltre la posizione 70. Nel circuito ci sono due tenniste che per caratteristiche le assomigliano e sono Julia, e sorana cirstea.
    Colpitrici formidabili ma andate a vedere la loro classifica. Camila sconta rispetto a molte giocatrici che le stanno davanti un gap fisico( non parlo dei muscoli ) mi riferisco ad esempio all’altezza , ed inoltre un gap tecnico che deriva dalla sua incapacità di giocare colpi interlocutori.
    In tal senso mi sono espresso più volte ma insomma, forse chiedere a camila di giocare difensivo equivale a chiedere a sara di servire a 180 km. Ogni atleta, ogni tennista, nasce con una impronta ben precisa. cami si è formata cosi, da attaccante e chiederle di snaturare il proprio modo di essere mi sembra complicato. Io penso che cami non è una tennista che potrà vincere sette tornei l’anno, nel senso che non potrà mai avere quella continuità di gioco della halep, di Woz ed altre. Penso che le è più congeniale , fare delle imprese, vincere magari una prova slam ( più in la ovviamente ) ma per la continuità beh, credo che bisognerà rassegnarsi e non lo dico in senso negativo. Il suo gioco non può essere praticato in maniera efficace per tutto l’anno, sarebbe già una grande impresa riuscire a farlo per un torneo. col tempo sono certo che migliorerà ma bisogna avere molta pazienza. Quella che abbiamo visto ieri non è cmq la vera Camila.
    ha certamente pagato la lunga assenza dalle partite e secondo me non stava benissimo. Al di la di questo però , l’amore per la squadra del cuore, per il proprio tennista preferito, si deve sentire nei momenti bui. troppo facile esultare quando le cose vanno bene. Chi gioisce per partito preso per le sconfitte della nostra camila, è soltanto una persona ignobile e non ci sono altre cose da dire.
    Il mancato ingresso di Sergio in Campo, il linguaggio del corpo di cami ieri mi fanno pensare che ci sono stati dei problemi, non so di che natura e nemmeno mi interessa sapere.
    Io che pure sono stato molto critico e che magari lo sarò ancora in futuro, non mi sento nemmeno di commentare tecnicamente l ‘ìincontro di ieri , tropo brutta Cami per esser la vera Cami.
    Siete liberi di criticare, ma parlare di doppi falli, di statistiche è davvero improprio. Se ci sono degli incontri in cui Cami ha fatto tre doppi falli, tirando sempre sia la prima che la seconda ed incontri dove riesce a fare tre doppi falli nello stesso game, che cosa significa che non sa servire più. ?facciamoci tutti un piccolo esame di coscienza prima di sparare certi commenti. cami ha intrapreso una strada. Difficile, difficilissima, provare a vincere a modo suo. Non sarà facile ma tutti noi le dobbiamo il giusto rispetto , a lei, a suo papà, troppo spesso deriso in maniera indegna.
    Mi auguro che Sara errani possa diventare presto di nuovo top ten e magari vincere parigi a me è molto simpatica , ma io continuerò a tifare camila. Buonanotte a tutti voi.

    • by pariparo

      Suvvia Riccardo, Camila è la giocatrice nel circuito che fa più DF, Non è questione di singola partita, è un dato costante e assolutamente negativo che dovrà correggere se vuole aspirare a vincere qualcosa.

      • enzo by enzo

        Giusto, non credo sia offensivo dire che Camila è la più fallosa nel servizio tra le prime 100 e forse anche di più.
        E nemmeno dire che dall’anno scorso in poi non ha fatto che peggiorare.
        Certo che ogni tanto, ma proprio ogni tanto, serve bene.
        Ma per arrivare là dove tutti ci auguriamo arrivi , bisogna invertire la tendenza:
        servire male solo ogni tanto.!!!
        Questo vuole dire purtroppo che deve ancora IMPARARE A SERVIRE , perchè , per conto mio, il DF è alla base di tutti i suoi problemi anche mentali, data la sua fragilità emotiva.

        • r.b. by r.b.

          Vabbe, ma io ad esempio non so servire a 200 km/h, posso anche provare centomila volte e non ci riuscirò mai…
          Camila invece ha servito benissimo contro la Cornet o la Smitkova quindi è capace di farlo. L’altro giorno la palla non ne voleva sapere di entrare, quindi deve essere colpa della palla. Speriamo che a Miami cambino palle, sennò qui tutti davanti alla TV a dire che palle! Non vinciamo mai… 🙂

    • Lucia by Lucia

      Riccardo come sempre sono sostanzialmente d’accordo con la tua analisi. Troppa severità’ nel giudicare Camila. A mio avviso dovuta a due fattori: 1) Le eccessive aspettative che gravano sulla ragazza 2) Il tifo “contro” che alcune dinamiche hanno innescato.
      E’ altresì’ vero che quella contro l’ inglese e’ stata una sconfitta grave, una delle più’ gravi se non la maggiore. Per una serie di motivi che non sto qui ad elencare.
      Unitamente ad un inizio di stagione un pochino balbettante , questa partita deve innescare un principio di analisi e riflessione.
      Senza fare drammi, senza anticipare rivoluzioni , senza sputare giudizi e sentenze ma anche al netto di qualsiasi tipo di preconcetto o dogma.
      L integralismo e’ nemico dello sport.

  124. by Atom

    Troppi discorsi inutili per indorare la pillola. Ma ci vuole tanto a dire che ieri Camila non ha giocato a tennis? Era un altro sport. Ci vuole tanto a dire che bisogna cambiare? Non so cosa ok? Poi non spetta a me dirlo altrimenti mi fucilano, ma qualcosa deve cambiare. Già dal prossimo torneo Miami. Un fondamentale si puo’ cambiare anche fra due giorni: il servizio. Qui lo scrivo Camila vincerà qualcosa solo quando farà non più di 5 DF ad incontro altrimenti non vincerà mai niente. Guardatevi le statistiche dei primi incontri di questo anno: 41 df in due incontri…sfido qualcuno a trovare se qualche top 50 ha fatto di peggio negli ultimi 10 anni… Media doppi falli 12 ad incontro. Sfido qualcuno a trovare chi ha fatto peggio. Allora almeno nel servizio si può cambiare qualcosa? Lo chiedo agli esperti. …….Si può dire questo? O è offensivo? Batta la seconda alla velocità della Errani ma basta con lo strazio dei DF. Almeno questo si puo’ chiedere?

    • pablox5452 by pablox5452

      Sono quasi totalmente d’accordo (a parte il giocare un’altro sport, no quello di Camila era tennis, scellerato ma era tennis, con alcuni punti fantastici, anche)
      Mi pare che quello che non si voglia cogliere, nella valutazione dei match, o di alcuni match, della Giorgi, è l’assoluta mancanza di senso tattico che ne emerge. Cosa vuol dire “senso tattico”.? VUol dire che la Giorgi debba servire alla Errani o fare il gioco di Caroline Wozniacky? Evidentemente no. Camila è una giocatrice d’attacco che trae la sua forza proprio dal giocare in attacco, dall’anticipare i colpi dell’avversaria, dal gettarsi a rete appena possibile,dal mettere sotto pressione l’avversaria (e difatti la Watson era in difficoltà quando serviva). camila non può cambiare questo, sarebbe impensabile. PEr senso tattico voglio dire che, se vedi che a te certi colpi non riescono, eviti di farli, non insisti come quello che è successo prima non sia mai successo. Se l’avversaria mostra certe lacune o certi punti di forza, insisti sulle lacune ed eviti i punti di forza.
      PEr esempio, guardando all’ultimo match. Vedi che fai troppi DF, e che l’avversaria non è sto granché alla risposta. Perchè, non dico non forzare la seconda. ma perché non tirare la prima come la seconda, visto che la seconda è cmq una seconda robusta che viaggia sopra ai 150?. In questo modo non saresti nemmeno costretta a giocare la seconda e rischiare il DF. pensate se nel match Camila avesse fatto diciamo 8 e non 18 DF. Sono 10 punti non regalati alla Watson. Forse non sempre avrebbe vinto Cami, ma se avesse vinto solo il 60% dei punti avremmo avuto 6 punti in più a giorgi e 6 punti in meno Watson, il che significa 12 punti di gap in meno. Ma in realtà di più, perché è evidente che sbagliare così tanto vuol dire, inevitabilmente, perdere fiducia e regalarla alla avversaria, il che si traduce in altri punti che possono passare dalla parte avversa alla nostra. insomma un 20 punti (minimo) complessivi, Che fanno la differenza fra il 6-2, 6-2 che sarebbe dato dalla tecnica e talento delle 2 tenniste ed il 5-7,5-7 che è dato dal gap tattico che esiste (non sempre ma spesso) tra Giorgi e le altre. Fino a che Camila non riuscirà a leggere tatticamente la partita, e qui l’allenatore centra fino ad un certo punto, rimarrà una promessa inespressa, farà alcune grandi exploit che ci illuderanno, ma non avrà mai uno straccio dicontinuità e quindi rimarrà più o meno nella classifica attuale, come molte altre tenniste che conosciamo.

      • by Atom

        Pablox condivido tutto. Ma non parlare di mancanza di tattica, come ho fatto io, altrimenti certa gente ti crocefigge.

    • DonnaElvira by DonnaElvira

      Sono d’accordo. Camila per favore metti la prima e/o la seconda in campo! Concentrarsi su di un unico, relativamente facile aspetto, cioè il servizio, è un tentativo che va fatto e può essere fatto da subito! !!

  125. Yauri by Yauri

    Dopo questa sconfitta di Camila mi immagino che invece di dire che Camila deve cambiare allenatore, stavolta sia stato Sergio ad andare da Camila col dito indice puntato a dirle: ” Basta! Mi sono stancato di allenare una come te! Io ho una reputazione da difendere!” 😉

    Mi immagino anche i momenti che precedono il sorteggio di ogni torneo in cui tutte le tenniste si spintonano per arrivare prime a vedere se sono state sorteggiate contro Camila. Quella che la incontra festeggia pagando da bere a tutte le altre con i soldi che guadagnerà nel turno successivo! 😉

    Mi sono anche immaginato un’ipotetica telefonata fatta da un’amica alla Suarez Navarro.
    Pronto!
    Ciao Carla ti disturbo?
    Assolutamente no, sto giocando contro Camila!
    Ti volevo chiedere…
    Scusa un attimo che adesso c’è il cambio campo….
    … Ok, grazie ci sentiamo ciao.
    Ok, ci sentiamo la prossima settimana che ho un paio d’ore libere… rigioco contro Camila! 😉

    Poi mi immagino anche l’articolo scritto da un giornale sportivo americano: “Ottima prestazione della Giorgi, peccato per quel piccolo passaggio a vuoto sul 5-0 ma poi ha subito rimesso le cose a posto!” 😉

  126. boy by boy

    mai come ora ci vorrebbe un bel post ottimistico….magari basandoci su qualche statistica da sviscerare….chi vi viene in mente?
    t.o. dove sei? 🙂

    • by FF.CC.

      il mio, l’ho appena pubblicato!

      oppure ho detto troppe c…..e?

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Te ne do uno io: un anno fa, di questi tempi, avevi dovuto fare le qualificazioni.
      Adesso hai perso al secondo turno da testa di serie, con un bye al primo turno.
      Se vuoi posso andare anche più indietro, ma già da questo a me la differenza sembra notevole.

      Molti si fanno ingannare dagli alti e bassi della nostra beniamina, ma, di fatto, le oscillazioni avvengono su una retta con direzione ascendente da un bel po’ di anni.

  127. by FF.CC.

    Dai raga calma e gesso.

    Ho letto di post allarmati per la stagione fallimentare in corso…siamo a marzo!

    Anche l’anno scorso, vista la discrepanza tra le potenzialità ed i risultati, su questo sito spesso post rattristati e a volte scossi (dopo la sconfitta di Roma per esempio anche a ragion veduta) eppure a fine stagione abbiamo constatato che i passi in avanti erano stati oggettivi come dimostrava una classifica ben diversa da quella iniziale…la prima finale di un WTA ecc e non si tratta di bruscolini.

    Il motivo per cui qui siamo tutti fan di Camila è per il suo modo forse “rivoluzionario” di interpretare il tennis, quindi invocare cambi tattici ecc non mi sembra proprio il caso….
    A livello tecnico se una sa servire non è che lo dimentica di punto in bianco, quindi non è che ora Cami perde perchè non sa più servire

    Il motivo per cui perde è quasi sempre il fatto che ogni tanto si estranea e non c’è verso di riprendersi. Peraltro spesso contro tenniste che sta letteralmente demolendo. Bene secondo me non è il caso di allarmarsi. Sono dinamiche che probabilmente possono anche sparire da un giorno all’altro. Potrei fare a memoria esempi di atleti che di punto in bianco si sono messi a macinare risultati, soprattutto quando un/a atleta è ancora giovane come Cami.

    Con questo non voglio sembrare acritico, ma per il momento non riesco proprio a disilludermi nei confronti di Camila. Se non sbaglio la Navratilova e la Evert in un documentario dicevano proprio questo: il killer instinct non è innato, va conquistato e spesso anche grazie a delle sonore scoppole.

    TUTTI siamo d’accordo su due cose: 1-Cami perde spesso con atlete che sembrano inferiori a lei o che sta strapazzando e 2- che quando “decide” di perdere potrebbe perdere contro chiunque senza nemmeno farla sudare. Quindi per il momento rimango ottimista

  128. by cercasifuturiroger

    Faccio delle valutazioni post-match dell’uscita al secondo turno di Camila. Di tutti i post letti, quello in cui mi ritrovo maggiormente porta la firma di Madoka. E’ una brutta sconfitta, non tanto perchè inattes,a ma perchè Camila ha fatto di tutto per farsi battere da un’avversaria inferiore ma che ha giocato anche al di sotto dei suoi standard. Morale della favola ieri Camila avrebbe perso, forse, anche contro la numero 300 del mondo. Mi è sembrato di rileggere dei live-score risalenti agli ITF 2011-2012. 37% di prime di servizio non stanno da nessuna parte. Inserisco un link di un commento di Picasso al termine degli Australian Open.
    http://tennispsiche.blogspot.it/2015/02/laustralian-open-della-noia-pagelle.html
    In quella circostanza non mi trovavo d’accordo con quel blogger per un semplice motivo: contro una giocatrice formidabile, anche se non più quella di una volta, come Venus (lontana parente della Venus battuta dalla Errani agli US Open 2014), forse ci poteva stare prendere rischi estremi per di portare a casa quel match. Ma un conto è adottare una tattica scriteriata contro una campionessa come Venus altro è giocare in quel modo contro la Watson. E anche qui è inutile parlare di Sergio e TIrrenia, lo staff attuale va bene per entrare nelle prime venti in pianta stabile, poi, a mio avviso, ci sarà bisogno di un altro supporto. Ma tutto ciò che ha combinato Camila è colpa solo sua. Speriamo possa crescere da questa amara sconfitta. Deve ritrovarsi e anche rimproverarsi e fare autocritica. Anche severa.

    • by FF.CC.

      Haha proprio bello l’articolo.

      la parte su Camila mi sembra un po’ cattiva…però essendo politically scorret ci sta.

    • avadar by avadar

      Ok, ma ieri Cami non è proprio scesa in campo: grave, gravissimo quanto si vuole, ma mai quanto se avesse perso dopo aver giocato al meglio e dopo aver dato tutto….lì si ci sarebbe stati da deprimersi x inferiorità!
      In fondo la prossima volta basta giocare…. 🙂

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Sarò un vecchio rudere non al passo coi tempi, soprattutto in questi tempi di “gender theory”, ma l’esperienza mi ha convinto abbondantemente che uomini e donne siano diversi, e, sebbene non sia evidente, sono molto più diversi mentalmente di quanto non lo siano fisicamente.

      La solidità mentale e la “monotonia” umorale maschile non è appannaggio del gentil sesso. E quando trovi qualche ragazza più sensibile della media, quelle che potrebbero essere oscillazioni contenute, diventano alti e bassi vertiginosi.

      Questa, a mio avviso, è la spiegazione più semplice di alcune sconfitte “inspiegabili” subite da Camila.

      Ripeto, si cresce, ma ci vuole tempo. E il tempo non passa alla stessa velocità per tutti.

      Io continuo a pensare che le soddisfazioni arriveranno, e non cambio il mio nick.

      • avadar by avadar

        Giusta osservazione Ghaal, che può spiegare razionalmente la debacle di ieri….
        p.s. è sempre un piacere leggerti! 🙂

        • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

          Grazie Avadar.
          non è che io apprezzi in modo particolare le sconfitte come questa, però mi fa veramente uno strano effetto vedere gente che si continua ad esaltare ad ogni vittoria e deprimere ad ogni sconfitta.

          Mi pare che ile critiche arrivino spesso da chi una instabilità emotiva maggiore di quella di Camila, e poi se la prende con lei… mah…

          Proprio vero: si vede la pagliuzza nell’occhio dell’altro, ma non la trave che è nel proprio (vabbeh, non è proprio una pagliuzza, diciamo un bel ramo robusto…)

          🙂 🙂 🙂 🙂

          Ciao!

          • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

            *Mi pare che LE critiche arrivino spesso da chi HA una instabilità emotiva maggiore di quella di Camila, e poi se la prende con lei… mah…

            Maledetto correttore, quando non serve fa danni, e quando serve non interviene… 🙂 ecco, così mi sfogo un po’ anch’io!

            • avadar by avadar

              Ah tocchi un tasto dolente! In parte giustificato dalla lunga attesa….
              il tennis di Cami poi ti accende subito, da qui le repentine esaltazioni, e altrettanto subitaneamente ti deprime quando non funziona….
              ma un buon trombettiere, sa che dopo una delusione seguirà un’esaltazione ancora maggiore!! 🙂

  129. Ace by Ace

    Finalmente ho capito cosa è successo ieri a IW. E’ bastato una rapida visita su un piccolo sito dove gli unici tre utenti stanno festeggiando e le cose mi sono apparse subito chiare. Sembra che il costume di Camila non fosse regolamentare, che negli allenamenti Sergio non abbia prestato sufficiente attenzione alla respirazione tra una bracciata e l’altra e che la virata nel cambio vasca non fosse sufficientemente veloce. Loro dicono che in Honduras anche i bambini delle elementari nuotano meglio. Io non sono sicuro di avere visto la stessa partita, ma sono così contenti che non me la sono sentita di smentirli! 😉
    Il sapere ridere dell’ignoranza e della stupidità è sempre la migliore difesa da questi mali e trovare elementi del genere non capita tutti i giorni…

    • by cercasifuturiroger

      Beh guarda a me sono bastati 2 minuti e 30 secondi per capire che chi ha parenti in Puglia, Honduras, Napoli e altrove vive nella profonda Brianza , con lo scopo di portare una sfiga tremenda:). Tanto, come evidenziato in passato, la VERA stella del nuoto azzurro sarà Simone Sabbioni, con buona pace di futuri oriundi di quella disciplina.

  130. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Coraggio ragazzi, non vi potete abbattere così. Spero, anzi, sono certo, che non è così per Camila. Io continuo a dire che lo sport è fatto da molte sconfitte e poche vittorie, anche se poi tutti ricordano solo quelle.

    A me Camila non sembrava in forma né fisica, né mentale. E credo che ci vorrà un po’ di tempo prima di riprendersi. Penso che sia un periodo e passerà. E penso che proprio chi oggi ha qualche decina di anni in più dovrebbe ricordarsi dei propri trascorsi, e capire che probabilmente è proprio un papà quello di cui ha bisogno Camila.

    Con un “supertecnico”, mago, mental coach e chissà quant’altro forse Camila vincerebbe di più (ma ho forti dubbi su questo), però bisogna vedere quanto le costerebbe su altri piani di vita diversi da quello sportivo.

    A chi invoca maggiore freddezza e solidità mentale, beh, ho da dire una cosa: NON siamo tutti uguali. La freddezza probabilmente non arriverà mail, anche se sicuramente col tempo l’abitudine le darà una mano.
    Per la solidità, invece vi regalo una citazione:
    “la paghi tutta, e a prezzi d’ inflazione, quella che chiaman la maturità..”

    Arriverà… arriva per tutti… arriverà anche per Camila. Per ora pazienza e perseveranza.

    Vamooooooooosssssss Caaaaaaaaaaamilaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!

    Fai tesoro dei tuoi errori, non ti scoraggiare e abbi fiducia, i risultati con il lavoro arrivano sempre!

  131. r.b. by r.b.

    Con un servizio appena accettabile il prima set lo portavamo a casa facile. Nonostante il gioco disastroso Camila è stata avanti di un break sul 3-2 e sul 4-3….
    Il secondo set confesso che non l’ho ancora visto e forse non lo vedrò mai….
    La Sharapova o Serena, una volta recuperato da 0-5 a 5-5, avrebbero vinto il set e molto probabilmente il match, vabbé ci arriveremo anche noi….
    Piuttosto questo recupero a match oramai perso fa pensare che Camila fosse molto tesa e sentisse molta pressione…
    Speriamo che vada meglio a Miami dove non abbiamo punti da difendere…

  132. r.b. by r.b.

    A rendere questo Indian Wells meno amaro almeno oggi festeggio le nette vittorie di Flavia e Ana….

  133. enzo by enzo

    Non volevo scrivere in attesa di sbollire la delusione ma non ci sono riuscito.
    Che sarebbe stata una giornata difficile lo si è capito subito: 1a risposta in rete e 1o servizio con DF immediato.

    Camila ha sempre avuto nei Df il suo tallone d’Achille. Anche il 2014 si era chiuso con un dato che la poneva tra le peggiori delle top 100, ma in questa prima parte di stagione il problema è di molto peggiorato.
    E allora le domante frullano continuamente senza che io abbia delle risposte credibili :
    –A che serve tirare le 1e a 110-115 Mph , se poi ne entrano solo il 38% e le altre vanno in rete o fuori di un metro?
    –A che serve tirare le seconde praticamente come le 1e ( 100-110 Mph ) se poi fai 18 DF , 1,5/turno e un misero 31% di W 13/42 , anche se al lordo dei DF ?

    Ricordo che nel 2014 Cami ha avuto al servizio i seguenti dati:
    — 1a in – 54,4%
    — 1a W – 69.3%
    — 2a W – 47,9% e al netto dei DF 62,5%
    — DF – 0,69 / turno di battuta – ( ieri 1,5 !!! / turno )

    Anche ieri come già molte altre volte i DF hanno condizionato l’esito della partita ( lo so che alcuni non concordano) ed in particolare il primo set ;
    —sul 3-2 e servizio 3DF, sul 4-3 e servizio 2 DF e qui il set poteva già essere chiuso 6-2. poi sul 5-6 un altro DF letale.
    Dei 10 DF del 1o set , 7 sono risultati decisivi per perdere 3 games !!!!
    Come mai c’è questa involuzione rispetto al 2014?

    E veniamo al problema mentale.
    Camila , anche se non lo da a vedere, è fortemente emotiva ed appena le cose non si mettono bene ( DF e gratuiti) , la pressione ha il sopravvento sulla sua capacità di controllo e lei reagisce tirando sempre più forte.
    Mi ricordo a tale proposito a Cincinnati la risposta della Kuz alla domanda sulla sua avversaria
    (aveva appena vinto contro Cami) : ” è una picchiatrice senza criterio nè controllo”.
    Ieri abbiamo purtroppo assistito nella prima parte del 2o alla dimostrazione di questo tipo di gioco.
    Contro un’avversaria che ha fatto 2 vincenti (2 aces ) nel primo set, vicendolo 7-5 e il primo vincente del 2o sul 2-0 ( sottolineato anche da Spalluto) , sarebbe bastata una Cami meno testarda, più ragionevole e controllata per portarsi a casa la partita.
    Certo tutti abbiamo gioito ( e Spalluto in primis) ad ogni spettacolare vincente. Ma a che serve farne 25 quando poi commetti 54 gratuiti pur al lordo dei DF ?
    La dimostrazione della fragilità emotiva di Camila si è ancora evidenziata nel 2o set.
    Perso malamente il 1° , sempre più nervosa e fallosa, si è trovata in un amen 0 – 5:
    A quel punto, perso per perso , si è finalmente sciolta ed ha cominciato a giocare come si deve, vincendo facilmente 3 games di servizio, brekkando 2 volte fino a portarsi sul 5 – 5.
    Ma qui la pressione si è rifatta viva e perde a zero sul 5-6 e servizio con relativo DF sullo 0-30 .

    In conclusione , sul fatto tecnico ( imparare a servire ), Camila prima o poi migliorerà.
    Ma su quello emotivo – mentale come la mettiamo, visto che episodi analoghi si ripetono in continuazione da troppo tempo?
    E’ vero che a noi piace comunque e che saremo SEMPRE con lei, ma non sarebbe ora di soffrire un po’ meno?

    • doherty by doherty

      camila dal punto di vista tecnico serve molto meglio delle maggior parte delle prime 100 in classifica.

      ha dimostrato in passato che se vuole puo’ servire anche delle palle lavorate.

      sicuramente puo’ ulterirormente migliorare ma,il problema non è tecnico,è come ho ripetuto tante volte, mentale ( tensione che la fa’ irrigidire nei momenti importanti e sua incomprensibile ostinazione nella maggior parte delle partite ad usare sia nella prima che nella seconda un servizio piatto e veloce)

      inoltre ovviamente collegato alla seconda parte del primo motivo c’è anche un problema tattico( non sfrutta le variazioni del servizio per cui moltissime volte usa il tipo di battuta e di direzione non idonea al particolare momento della partita)

    • by pariparo

      Giusto Enzo, e poi ci tocca ancora di leggere che i DF non sono importanti, che sono un aspetto complementare ad una strategia di gioco che per altri versi porta i suoi frutti. Ma vi sembra normale che quando guardiamo le sue partite dobbiamo toccarci le palle ogni volta che sta per servire, e ormai mi tocco anche sulle prime, perché se già la prima la affossa in rete o tre metri lontana da una qualsiasi riga del campo, anche la seconda rischia di fare la stessa fine?? Vi sembra normale dovere pregare perché semplicemente cominci uno scambio che peraltro la vedrebbe spesso vincente invece di giocare ossessivamente vincenti? se cominci sistematicamente 0-30 i tuoi game, a quel punto non ti puoi permettere nessun errore, niente di niente, sei obbligata a rasentare la perfezione; se ti devi difendere, devi saperti difendere, non cercare per forza il punto e tentare improbabilissimi vincenti. Per quanto riguarda l’emotività, non sono convinto, per me è la sua filosofia di gioco che è sbagliata, nel senso che lei pensa che deve e può vincere solo giocando in un certo modo, e se per una qualsiasi ragione (ieri credo perchè semplicemente non è in grande stato di forma) non ci riesce butta tutto alle ortiche. E’ come se avesse uno standard di tennis che vuole raggiungere, o che lei sa essere alla sua portata, che non solo è molto alto, ma che non contempla minimamente il rapportarsi alle sue avversarie, è un’idea di tennis autistica. Ma se tu non vedi neanche la tua avversaria, non concepisci neanche il pensiero di quali mezzi puoi utilizzare per batterla. Ieri, bastava veramente giocare al suo 40%, con una partita mediamente ordinata nei fondamentali. Questo complesso di superiorità secondo me prima se lo leva, prima comincerà a vincere. Atrimenti ci abitueremo a farci il sangue marcio, e a soffrire per un immenso talento sprecato. Mi si dirà, ma se raggiunge quello standard, allora vincerà;giusto, ma non sono convinto che quello standard sia il gioco del tennis.

  134. TEUS by TEUS

    I nostri “amici” sono convinti che le attuali difficoltà di Camila derivino dai commenti (che lei non legge ed è rusaputo) dei suoi sostenitori nel sito. Sempre più patetici e probabilmente non consapevoli che esiste un mondo al di fuori del web in cui i commenti all’interno dei siti sono l’ultimo dei problemi (eventuali, reali, presenti o futuri). Che tristezza…

    Forza e coraggio, flaca, sono certo che ritornerai più “cattiva” e determinata dopo questa amara sconfitta.

    • avadar by avadar

      Ma lasciamoli pure “festeggiare” e saltare di gioia….
      ognuno si sceglie le soddisfazioni che vuole nella vita….contenti loro……….
      la Cami di ieri non è la vera Cami quindi noi trombettieri siamo sì dispiaciuti x l’esito del match, ma altrettanto consci di quale sia il suo valore, non certo intaccato da veleni e fango e dagli invidiosi che puntualmente ad ogni sconfitta rialzano il capo x suonare le campane a morto….
      saldi nelle certezze avanziamo…e le certezze non vacillano x una folata di vento….

    • r.b. by r.b.

      Se bastasse smettere di commentare per far vincere uno Slam a Camila….
      Comunque mi prendo volentieri la colpa…
      Camila è fortissima, poteva vincere Indian Wells senza perdere un set, invece è uscita al primo turno perché r.b., journasesto, atom, riccardo, San Tommaso, Teus, Lucia, Giovaneale, t.o., enzo, Ghaal, Avatar, gimusi, boy, hector, Claudio, Madoka e tantissimi altri scrivono commenti sul sito….. 🙂
      Sì, direi che è una tesi molto convincente…
      Domani Matteo e Alberto chiuderanno il sito…. 🙂

  135. gimusi by gimusi

    peccato…ieri non era proprio giornata per Cami…e nonostante tutto con qualche errore in meno poteva anche spuntarla…peccato perché sarebbe stato importante mettere un po’ di partite nella racchetta prima degli altri impegni…speriamo che si ritrovi al più presto…c’è ancora tutto lo spazio per far bene…FORZAAAAA CAMIIIIII 🙂

  136. Ace by Ace

    Una domanda a tutti: qualcuno ha trovato una dichiarazione di Camila o Sergio dopo la partita? C’è stata una conferenza stampa? grazie.
    Ho riletto i commenti di tutti e al di là delle diverse interpretazioni e posizioni, la nota comune che emerge è che nessuno riesci a spiegarsi cosa sia successo veramente. Io ho avuto subito che ci fosse l’impressione che ci fosse qualcosa di strano, ma forse sbaglio ed è stata solo una giornata particolarmente nera come nello sport può capitare.
    (non pretendo per forza informazioni, ma se esistono ne vorrei beneficiare)
    Sempre avanti Camila!!!

    • eulondon by eulondon

      Non credo ci siano dichiarazioni. E, anche se ce ne fossero, non penso darebbero le risposte che cerchiamo. Sappiamo bene come Camila risponda alle domande post partita! Che ci fosse qualcosa di storto concordo in pieno. E credo sia un mix di condizione fisica ( comprensibile visto che per un motivo o per un altro ha comunque giocato poco) e mentale. Stress, pressione, agitazione..o problemi personali, chissa’. Di certo, al momento, la situazione non e’ rosea. Credo che in passato sia uscita da tunnel ben piu’ bui. E, sono certo, che ne uscira’ e bene. Ovvio che per noi e’ dura, come per ogni tifoso degno di esser definito tale. Alla fine la parola “pazienza” non ci appartiene. Cosi’ come pare non appartenere a Camila quando e’ in campo.

  137. cubano70 by cubano70

    beh che dire.. grande marcello… scrivi poco ma l analisi non fa una grinza….
    per quanto riguarda gli aspetti non mentali anche i post di madoka sono pienamente condivisibili secondo me…
    Purtroppo quest ansia traspare benissimo nei cambi campo dove camila sembra che abbia il “palletico” come si dice dalle nostre parti… non riesce a rilassarsi, a tenere ferme le gambe… cerca in tutti i modi di mascherare la tensione ma traspare benissimo che è sempre in fibrillazione… mai tranquilla
    Da ciò inevitabilmente deriva consumo di energie fisiche e mentali, l andare in palla ai primi errori e la poca lucidità nel trovare soluzioni..
    Detto questo, conoscendo un pò il percorso fatto fin qui, è impossibile pensare ad un altro allenatore diverso dal padre.. (e non sarebbe nemmeno giusto tra l altro…)
    Quindi o Camila riesce da sola a cambiare il proprio approccio alla partita (cosa molto difficile, ma possibile con l esperienza…), e magari si ricorda che il tennis è pur sempre un gioco e bisogna divertirsi in campo (possibilmente vincendo…), oppure potrebbe entrare a far parte del gruppo che la segue qualcuno che la aiuti in questo percorso…
    Se gioca tranquilla una camila al 50 % batte heather sempre e comunque… lo dimostra quello che ha fatto sul 5-1 del 2 set a partita praticamente persa..
    Ovvio che sparacchiando fuori di tutto e di più e regalando set interi, a quei livelli si perde.
    Una grande giocatrice, che fosse arrivata a rimontare sul 5 a 5 del secondo set, la partita l aveva già vinta (una delle prime 10 del “ranching” x capirci…) Lei ci arriverà a quel livello…
    hasta la victoria siempre camila!

  138. avadar by avadar

    Beh Hector che porta le pizze con l’Ipad sul cartone x non perdersi uno scambio di Cami è l’essenza del trombettiere!! 🙂 🙂
    Mitico!!

  139. by Marcello

    Ciao ragazzi, da tempo vi seguo e leggo ma scrivo poco.
    Noto che i riferimenti all’aspetto mentale sono aumentati di molto rispetto a prima, e in effetti ho sempre pensato che è quello il nodo che alla fine viene al pettine.
    Focalizzandoci su questo aspetto, ho sempre ritenuto l’intero gioco di Camila come una modalità
    contro-ansiosa. Giocare così, fare una corsa pazza fino all’ultimo punto, è anche un modo per non
    permettere all’ansia e agli aspetti emotivi di emergere. Su questo Camila credo sia indietro rispetto a quasi tutte le altre giocatrici, perchè invece di lavorarci su ha preferito reprimere tutto il bagaglio ansioso-emotivo, e così facendo è riuscita ad arrivare in alto con un gioco istintivo e relativamente “meccanico” nella misura in cui affronta tutti i problemi spingendo a tutta (anche per superare un muro con un tunnel sotto lei vuole abbatterlo, il problema è che se incomincia a guardare quel passaggio sotto il muro comincia a pensare e rischia di non essere più fluida).
    Purtroppo, un pò come alcune persone che sono esuberanti da giovani ma con l’età scoprono imbarazzi e timidezze che prima non avevano, ad un certo punto questa modalità non funziona più perchè l’emotività emerge comunque.
    Tra l’altro anche l’approccio al match mi sembra quello di una Sharapova prima maniera, cioè non accetta di sbagliare ed è contenta solo se gioca bene, indipendentemente dall’avversario. Quando il coach della Sharapova le dice”gioca contro la tua avversaria”, credo che intenda questo: sei brava se vinci questa partita contro questa avversaria in questa particolare situazione, non pensare a come stai giocando rispetto a come potresti giocare (ed innervosirti di conseguenza). Combatti contro la 200 del mondo, chiedi il falco anche contro la 200 del mondo, non è una umiliazione.
    Insomma è tempo di maturare. Speriamo che recuperi il terreno perduto, anche passando per un periodo grigio, perchè sono convinto che solo affrontando questi aspetti ci potrà essere davvero il salto di qualità. Altrimenti saremo comunque contenti per le partite che ci ha regalato, ma dispiaciuti per un potenziale che non si è realizzato fino in fondo.

    • by capricorn

      Certamente è quello dell’ansia e delle sue implicazioni per il gioco di Camila un aspetto cruciale, molto bene da te espresso. Un aspetto che è evidente anche alle avversarie, vedi le dichiarazioni a Melbourne di Venus, che ha mostrato di apprezzare Camila, e anche la sua strategia di attacco, ma ha anche dichiarato che deve imparare a gestire la tensione.
      Un paio di considerazioni sul problema ansia-tensione. Come puoi giocare rilassata i tuoi turni di battuta se ogni volta rischi il doppio fallo? E’ snervante solo osservare i servizi di Camila da spettatore, non so quanto tranquilla si senta lei.
      E inoltre, con il doppio fallo vai in svantaggio nel punteggio e quindi lo stress aumenta, mentre le energie nervose per gestirlo non sono infinite. E’ veramente troppo, troppo importante che Camila migliori la performance al servizio. Difficile, ma non impossibile, viste anche alcune sue purtroppo ancora poco frequenti ottime prestazioni al riguardo. Altrimenti, è davvero sofferenza.
      L’ansia certo si genera con un meccanismo interno (e alcuni di noi magari sono più predisposti di altri a svilupparla), ma deriva da interazione con l’ambiente circostante e dagli stimoli che ne derivano. Ora, può darsi che avere un padre allenatore con un carattere apparentemente piuttosto ansioso, non sia la condizione migliore per gestire la propria ansia. E’ chiaro che avere come mentore una persona dotata di un carattere più tranquillo e meno coinvolta emotivamente potrebbe essere importante.

  140. by Atom

    Ho rivisto partita e statistiche e posso dire tranquillamente che la partita non è stata giocata. I motivi non li conosco o comunque non li vado ad indagare. Ribadisco solo che con 18 df nemmeno Serena vincerebbe un incontro con una top 50. La mia idea non è mai stata allontanare Sergio da Camila ma affiancarlo con persona esperta ed equilibrata che ha giocato a tennis( tipo Laura Golarsa, Bertolucci) che gestisca quotidianamente l’aspetto tattico, strategico, mentale insieme agli allenamenti di Sergio. A bordocampo indirizzi la partita con Sergio nascosto.(ripeto solo la mia idea espressa con civiltà e non pretendo che sia adottata per motivi già spiegat) Altra cosa da rilevare che Camila gioca meglio al chiuso e di sera, probabilmente riesce a stare più concentrata. Riguardo al tifo è ovvio che la seguirò sempre…però forse io ho un vantaggio su molti di voi in quanto seguo (anche se con meno partecipazione) tutti i tennisti italiani, maschi o femmine. Ho visto anche l’incontro di Serena in grande crisi, molto fallosa con una atteggiamento in campo incredibile come carica nervosa. Vorrei che Camila si guardasse questo incontro con la Niculescu. E’ un esempio di come scaricare la tensione e vincere la pressione meglio delle indicazioni di un mental coach che io non ho mai consigliato di assumere a dispetto di quello che mi si attribuisce. Sono anche convinto che la maturazione mentale senza aiuto avverrà più tardi ma sicuramente ci sarà. L’importante è che Camila non si perda prima…e allora i risultati verranno e faranno dimenticare il rimpianto di aver perso molto tempo.

    • Lucia by Lucia

      Serve tempo Atom…. È’ anche vero che bisogna sempre capire se è’ possibile utilizzarlo meglio. Non per questo bisogna trarre conclusioni affrettate ma non si può’ negare che questa sconfitta vale e pesa, molto.

  141. by FabrizioF

    Cosa c’è che non va in questo talento straordinario. A volte vederla giocare è una meraviglia, a volte solo rabbia. A questo punto io mi sono fatto 2 idee: o lei non capisce ciò che il padre cerca di insegnarle (ma ne dubito), oppure il padre non è un buon tecnico e allora per perché perdere ancora tempo. E’ solo una questione di tecnica di gara. Potrebbe essere una numero 1, ma se continua così presto non ne sentiremo più parlare, purtroppo!

    • doherty by doherty

      numero 3:
      camila capisce quello che le viene insegnato ma poi fa’ comunque di testa sua.
      per me questa è la piu’ probabile

      • by FabrizioF

        Può essere come dici tu. Allora forse, con una persona estranea, che per altro paghi profumatamente, forse capirebbe che è arrivato il momento di crescere, forse non solo tennista ma anche come donna.

      • by alzalemani

        Condivido in pieno la numero 3.

      • Madoka by Madoka

        E’ così. Sergio le chiede determinate cose.

        Ma in campo ci va Camila.

        Sarebbe da fare un discorso approfondito allora, ma questo non è il luogo adatto.

        • doherty by doherty

          avendo avuto la fortuna di aver conosciuto cami e sergio ovviamente madoka puo’ confermare la mia tesi..:-)

          puo’ essere che si entri troppo nella privacy del loro rapporto e quindi non sono fatti nostri

          comunque in tutti gli sport il coach è importante si,ma in campo ci vanno i giocatori,per cui alla fine i meriti e le responsabilita’ sono quasi tutte loro

          per cui io credo che sergio sia una persona competente( ha aiutato sua fglia ad arrivare dov’è)
          non so se è l’allenatore migliore per camila( ma chi lo puo’ sapere ? )
          per il discorso di prima ( importanza relativa del coach) anche se ci fosse qualcun altro sarebbe meglio ? o sarebbe meglio avere piu’ coach ognuno per ogni aspetto del gioco,come fanno i top player,magari con sergio a fare da supervisore ? ( idea buona,ma avere i soldi…)
          a priori nessuno puo’ saperlo,si potrebbe dire che forse per camila il rapporto con una persona “estranea” potrebbe essere un’esperienza diversa che la farebbe crescere…magari ascolterebbe di piu’ i consigli e non farebbe di testa sua in campo… meno coinvolgimento emotivo potrebbe far bene ( gli insegnanti non hanno in classe i propri figli,i chirurghi non operano i famigliari) è un’ipotesi valida…
          ma è solo un’ipotesi..

          tanti hanno detto ,dicono,diranno che il problema è sergio il padre allenatore,invece è camila che deve risolvere prima della partita e quando è in campo il problema di come rendere efficace e non aleatorio il suo tennis

  142. boy by boy

    Solo alcune cose….
    a questo punto i primi bilanci sulla nuova stagione dalla quale ci si aspettava di vedere quel famoso salto di qualità, non solo non c’è stato ma direi che questi primi mesi sono stati del tutto insoddisfacenti….tra partite perse malamente denti tolti e influenze varie.
    Per il resto ci sono delle giornate in cui è meglio stare in silenzio e…lavorare lavorare e lavorare.

    • TEUS by TEUS

      Definirli del tutto insoddisfacenti mi pare eccessivo: di buono c’è aver ripreso a giocare bene negli slam (con Venus agli AO -dove comunque approdò al terzo turno- a mio avviso Camila non giocò male nonostante qualche passaggio a vuoto di troppo e nemmeno ad Anversa con Navarro). Gli unici incontri visibili in cui ha avuto un rendimento realmente insoddisfacente sono quello con Nara a Hobart e quello di ieri (sconfitta più grave perché tra un international e un mandatory vi sono differenze non da poco).
      Tutte le tenniste del mondo hanno giornate storte perché la stagione è lunga e gli impegni sono parecchi.
      Non drammatizziamo, la giocatrice c’è e dimostrerà anche quest’anno il suo valore. Con quale continuità, non è possibile saperlo attualmente.

      • boy by boy

        io salverei solo gli AO….e la prima partita di fed.
        Per il resto sia per via del gioco, sia per via di problemi fisici, ma mi sarei aspettato di più da questo inizio anno.

  143. by antonelo

    Basta una giornata storta, che può capitare a tutti, e ricominciano i deliri.
    E’ la fine di un torneo, non la fine del mondo, né la fine di una carriera.
    Tutta questa delusione… ma delusione di cosa?
    Cosa vi deve Camila? Quali obblighi ha nei vostri confronti?
    Voi fate il tifo e lei in cambio vi deve portare portare i risultati?
    E se i risultati non arrivano, che porti almeno una valida giustificazione per le sconfitte?
    Ma stiamo scherzando?
    Io tifo Camila, per quello che lei e il suo modo di giocare rappresentano.
    Ha ed avrà sempre il mio sostegno, il mio incoraggiamento, la mia attenzione
    (per quello che valgono, cioè molto poco) e in cambio non pretendo nulla.
    Tifare è anche una forma di amore… e amare vuol dire dare, non chiedere.
    E a quelli che storcono il naso di fronte al modo di giocare di Camila, alle
    sue scelte e al suo comportamento in campo, ai risultati che non arrivano
    dico: signori, ci sono centinaia di tenniste professioniste da seguire e
    per cui tifare, accomodatevi pure, la porta è quella.

  144. by Vale90

    condivido a pieno la riflessione posata e ordinata di Madoka!
    Con tutti i doppi falli che ha fatto è già un miracolo che abbiamo fatto 10 giochi in 2 set! Dal 5-0 ho visto un’altra Camila che, ormai con più niente da perdere e senza pressioni si è messa a giocare come sa: risposte vincenti, prime in campo etc. e quando poi ha visto anche una piccola possibilità di andare al terzo si è dinuovo irrigidita e le paure sono tornate! dai è palese che abbia un talento da campionessa! basterebbe solo che infilasse ste benedette prime e rispondesse meglio senza buttare via interi game per non merito dell’avversaria! nemmeno serena con quel numero di doppi falli farebbe 10 giochi!

  145. TEUS by TEUS

    La “bimba” cresce e molto probabilmente sta perdendo gran parte di quella spensieratezza che ha contraddisto molti suoi exploit in passato. Nulla di tragico ma tutto molto naturale.
    C’è chi le contesta il fatto di ragionare poco in campo ma il problema attuale (l’evidente mancanza di lucidità specialmente nelle fasi cruciali degli incontri) potrebbe invece derivare proprio dal fatto di pensare troppo inceppando in questo modo alcuni automatismi essenziali per il suo gioco.
    Camila (anche dal punto di vista umano) si trova in una fase molto delicata: il passaggio da “bimba” a donna, appunto. Farà, come è capitato a tutti (o quasi), le esperienze necessarie che le permetteranno di fortificarsi (non vorrei che il grande attaccamento che prova nei confronti della famiglia possa tarparle le ali da questo punto di vista ma queste sono solo mie supposizioni che lasciano il tempo che trovano ovviamente).
    Di certo sappiamo che la ragazza ha doti fisiche fuori dal comune e che può quindi “permettersi” di avere una maturazione lenta e raggiungere perciò il proprio top magari intorno ai 30 anni (non sarebbe la prima né l’ultima ma avrebbe senz’altro sulla coscienza la perdita di salute di molti suoi fans date le forti emozioni che puntualmente fa provare ogni volta che scende in campo).
    La stagione è lunga e la carriera solo all’inizio. Chi davvero crede in lei, continuerà a farlo perché Camila Giorgi dà dipendenza, oramai è assodato.

    E ora andiamo a Miami sempre e comunque a testa alta.

    • r.b. by r.b.

      Dai non esageriamo, la pazienza ci vuole e l’attesa sarà lunga, ma credo che a 25-26 anni Cami sarà matura e pronta per la top 10. Secondo me ieri era solo un po’ arrugginita dalla lunga sosta, Camila deve giocare, l’allenamento è una cosa ma i match di torneo sono un’altra cosa….

      • TEUS by TEUS

        Anch’io lo penso (altrimenti non mi definirei un inguaribile ottimista).
        Solo che nessuno può sapere oggi quanto in realtà potrà durare il suo processo di maturazione. Quindi meglio poter contare su doti fisiche non ordinarie in prospettiva.

  146. journasesto by journasesto

    È stata dura. Sono arrivato al match di Camila dopo 5 giorni, dico 5, di influenza. Mi sono messo davanti alla tv ieri in una condizione di stordimento da febbre e da farmaci e la bimba mi ha dato il colpo di grazia. Lo sconforto è stato profondo, la delusione altissima. Questa notte è stato impossibile dormire per i dolori alle ossa e gli incubi. Vedevo decine di Heather Watson prendersi beffe di Camila e di tutti i trombettieri con ghigni beffardi.
    Poi stamattina vi ho letti. Condivido il pensiero di due su tutti: Madoka ed Hector. Loro due hanno espresso l’essenza e anche la sofferenza dell’essere trombettieri che a questo punto, direi, non è soltanto essere tifosi della tennista più straordinaria che io ricordi (in tutti i sensi che può avere l’essere fuori dall’ordinario) ma è anche far parte di una corrente filosofico-culturale.
    Il nostro sarà un futuro intriso di sofferenze, c’è poco da illudersi, ma anche di sconfinata passione.
    Camila, ti prego, se ci tieni alla nostra sanità mentale, trova il modo in partita di centrarlo sto rettangolo del servizio: se non ho fatto male i conti (e potrei sbagliarmi, vista la febbre), ieri hai servito 110 volte e per 60 volte il rettangolo del servizio non lo hai neanche centrato. Sono sicuro che quando ti alleni non sei così imprecisa.
    PS, nota per chi legge: il fatto che nell’ultima esortazione mi rivolga direttamente a Camila è un puro artificio retorico, e in nessun modo la pretesa di dare suggerimenti o fare l’esperto.
    Ora vado a prendermi un’altro po’ di Tachipirina per sprofondare nell’oblio.

  147. Lucia by Lucia

    Leggo ( in generale ) un sacco di commenti impietosì verso Camila.
    In questo mondo se non vuoi avversari , devi essere ” nessuno ” . Ma questo vale per tutti , e’ il prezzo della popolarità’ e va pagato.
    Unitamente a tutta la mia simpatia per Camila , bisogna ammettere che questa e’ una sconfitta grave che unita ad un inizio di stagione non entusiasmante deve innescare un minimo di riflessione.
    Con equilibrio,senza fare drammi ed al netto di ogni tipo di assioma o dogma.

  148. r.b. by r.b.

    Chissà cosa avremmo scritto se il match fosse capitato sul campo 5, cioè senza TV né streaming….
    Camila ha perso 7-5 7-5 quindi comunque ha avuto possibilità in entrambi i set…..
    Bastava pochissimo e avrebbe vinto….
    Ha giocato male i punti importanti….
    Testa testa testa testa testa!….
    🙂 🙂 🙂

  149. ghezzo63 by ghezzo63

    Testa bassa e lavorare , Forza Forza Cami !!

  150. r.b. by r.b.

    Ragazzi, però prendiamoci le nostre responsabilità. Anche noi abbiamo fatto una marea di gratuiti e doppi falli…. Era inutile aspettarsi qualcosa di fenomenale da una giocatrice che rientrava dopo un lungo stop e solo con pochi giorni di preparazione in California. A Miami andrà forse leggermente meglio, ma dico, se riusciremo a vincere il primo match (e sarà difficile) sarà già un successo e non aspettiamoci poi l’impresa contro la top 8 al terzo turno…
    Camila ha bisogno di trovate il suo ritmo e per questo deve giocare tanti match. Ieri ne ha giocato uno, purtroppo per questa settimana e per la prossima non ne giocherà altri, speriamo che a Miami ne giochi due. Forse nei tornei indoor europei ne giocherà qualcuno in più e piano piano troverà il suo ritmo.

    • doherty by doherty

      mi aspettavo solamente che quando si è resa conto che la partita le stava scivolando via provasse a fare qualcosa di diverso per non perderla invece di regararla…
      tutto qui’…

      • doherty by doherty

        regalarla..:-)

      • r.b. by r.b.

        Strano, io invece ho capito subito come sarebbe andata a finire…
        Camila è assolutamente imprevedibile, ma l’unica cosa prevedibile e che si verifica puntualmente al momento è che, se comincia a sbagliare, continua imperterrita a fare errori e doppi falli fino ovviamente a regalare il match a una non più sorpresa avversaria, nel senso che ormai tutti nel circuito la conoscono bene…

        • doherty by doherty

          certo,hai ragione…
          ma io continuo a sperare che prima o poi camila riesca ad adattare il suo gioco alla situazione del momento
          è questa l’unica cosa che le permettera’ di vincere qualcosa di importante

  151. by mudiac

    Salve sono un nuovo utente ma che leggo e seguo Camila sono ormai anni. Ho avuto modo di apprezzare molti dei vostri commenti che spesso condividevo. E’ difficile esprimere opinioni a riguardo dei matches di Camila perché è sicuramente una tennista ancora in fase di maturazione e che purtroppo a volte fa nutrire dubbi sul fatto che questa fase venga superata e possa portarla ad evitare figure da tennista in erba e non da professionista affermata. Che ieri ci fosse qualcosa che nella sua testa la avesse fatta “sbroccare” mi è sembrato evidente, forse era solo l’incapacità di trovare il suo gioco. Ecco appunto il gioco di Camila, credo che questo sia il nocciolo della questione, e che ormai risulti chiaro anche a giocatrici alla Watson, con Camila ti piazzi a 3 metri della linea di fondo, corri, ti appoggi ai suoi colpi, in fondo basta direzionare la racchetta opportunamente, e la potenza che Camila ha impresso ai colpi le ritorna indietro cogliendola spesso di sorpresa perché lei non è tre metri fuori dal campo. Per non parlare dei missili centrali, li è ancora più facile. Purtroppo se vedi giocatrici affermate e giovani (guardavo la Halep) che ogni tanto giocano ben dietro alla linea di fondo, che cercano di risolvere i problemi tennistici che giocatrici anche meno affermate gli propongono, forse un motivo c’è.
    Il tennis, come tutti gli sport del resto, si gioca sulla capacità di adattarsi, trovare soluzioni magari buone per una volta, è un continuo divenire. Sampras disse qualcosa del genere: ogni mattina appena sveglio da come mi sentivo sapevo come avrei giocato. Quindi la capacità di vincere anche se non si è al 100%, di provare a trovare soluzioni che subito il tuo io non ti approva, ma che alla fine, se vinci, finisce per passartele, è un qualcosa che credo a Camila manchi. Credo che voglia giocare un tennis assoluto, senza compromessi, se oggi non mi entra, non m’importa, farò 18 doppi falli perché così deve essere. Forse bisognerebbe accettare che siamo esseri umani, il tennis non è un dogma, è un gioco e come diceva Brad Gilbert al suo assistito Andrè Agassi, winning ugly (vinci sporco) e Agassi di talento ne aveva veramente molto. Entrare in campo pretendendo di esprimere solo il tennis che hai in testa a prescindere dall’avversario, da te stesso, dall’ambiente è una presunzione che spesso si paga cara. E’ un aspetto mentale molto difficile da sradicare, perché è la molla che ti spinge a giocare a tennis, essere superiore non solo all’avversario, ma al tennis stesso, un gioco che non riuscirai mai ad afferrare in pieno, potrai aver eseguito un colpo straordinario ma il tuo avversario con un colpo di assoluta fortuna te la rimanda in maniera imprendibile e a lui il punto a te a masticare amaro. Concludo dicendo che il bello di Cami è proprio questa sua caratteristica che la fa essere una giocatrice unica, una che ti farà anche infuriare ma che ogni volta ti spinge a assistere ad un suo match facendoti sognare che in fondo sia possibile raggiungere la perfezione (6/0 6/0 24 aces 24 winners). In Bocca al Lupo Cami.

    • r.b. by r.b.

      Anche in un momento così triste ti do comunque il benvenuto. Il tuo post è scritto benissimo, perciò spero di leggerti anche dopo una delle superbe prestazioni di Camila cui assistiamo, ahimè, non troppo di frequente in questi ultimi tempi…

  152. by bm0646

    Nel primo set la Watson di suo ha fatto 2 punti 2 aces ma ha vinto 7 game.
    Straordinario

  153. by giacomo carbone

    Rileggo tutti i post con interesse. Io credo che in questo momento i problemi principali siano due, uno è squisitamente tecnico, e riguarda la seconda palla di servizio. Lì spero qualcuno intervenga proprio per ricostruire il modo di servirla e permettere più regolarità. Il secondo è mentale, Camila in campo è fragilissima, basta un nonnulla per mandarla in crisi, e credo che certe partite, come quest’anno Williams e la prima con la Suarez Navarro abbiano lasciato il segno. Se domini l’avversaria il primo set e poi ti schianti nel terzo, la ferita ti rimane, e quando giochi le partite seguenti hai il ricordo e la paura di potere andare in tilt e perdi sicurezza. Questo penso sia il problema principale in questo momento, anche perchè il gioco di Camila richiede sicurezza nei propri mezzi al 100% e lei sembra la stia perdendo. Poi c’è un fattore esterno, e sono, ribadisco, le enormi aspettative che l’hanno circondata, e che forse l’hanno eccessivamente caricata di tensione. Detto questo, io non ce l’ho nè con Sergio nè con lo staff che comunque son riusciti a costruire una giocatrice formidabile, ma da maggio dell’anno scorso che Camila che avverto un’involuzione ed una tensione eccessiva in campo. Allora è necessaria una svolta, un cambiamento radicale che possa portare aria nuova ed allentare una pressione, che forse Sergio, anche per il suo carattere e legame che ha con la figlia, non riesce ad allentare. Altrimenti la ragazza rischia seriamente di perdersi, perchè se continua così l’anno prossimo ci troveremo a commentare un ranking da 80 posto e sarebbe assurdo visto le potenzialità

    • DonnaElvira by DonnaElvira

      Scusate ri-posto qui il mio commento pechè non lo vedo..
      Concordo con l’analisi di Madoka. Dispiace, dispiace moltissimo assistere a partite del genere. Dispiace prima di tutto per Camila, per chi le sta vicino e lavora con lei, per il tennis italiano, per lo sport: vedere un festival ininterrotto di errori da parte di chi ha tutte le carte (tennistiche) in regola per primeggiare, come ormai è pletorico ripetere ancora, è obiettivamente difficile da accettare a cuor leggero sperando nel prossimo torneo. Come ampiamente sottolineato il campione o comunque chi riesce a mettere a frutto appieno le proprie potenzialità, attinge non solo al bagaglio tecnico ma anche e soprattutto alla capacità (mentale) di trovare la calma nei momenti difficili, di conservare alta la motivazione e la “resilienza”, di non entrare nel pericoloso circolo del giudizio valutativo/svalutativo, e di aderenza alle aspettative che ha immediate ripercussioni sul corpo, sulla fluidità dei movimenti, sull’armonia generale del gesto tecnico. Partendo dalla mia esperienza di cantante e insegnante di canto posso dire che è incredibile la similitudine tra le due attività: esistono cantanti dalla voce naturale impressionante che però non diventeranno mai cantanti veri a causa dei limiti di cui sopra. Solo chi riesce a calmare la mente e “osservare” da lontanto se stessi e il proprio modo di cantare riesce poi a trovare la strada giusta. Penso che Camila abbia bisogno di fare proprio questo: calmare la mente, il suo discorso interiore. Fare questo da soli non è sempre facile, vanno messi in discussione alcuni meccanismi mentali. A mio modestissimo parere sarebbe opportuno lavorare in questo senso. Comunque vada, a conclusione, io la amo lo stesso. Forza!!

    • doherty by doherty

      camila sa’ servire una seconda in sicurezza( l’anno scorso a katowice fece 10 df in tutto il torneo)
      il problema non è tecnico,ma mentale e tattico.

      da sempre cami gioca le sue partite rischiando tantissimo,alcune volte va bene e molte altre volte va male ( ieri,suarez n.-garcia-mchale a roma -etc…)
      appena la luce si spegne,non trova piu’ il modo di riaccenderla

      quello che mi sembra incomprensibile(l’ho scritto anche anni fa’) è che non si sia ancora resa conto( perchè è lei che va’ in campo,quindi i meriti e le colpe sono almeno all’80% suoi)che vincere tante partite in questo modo a questo livello è pressochè impossibile.

      ma forse potrebbe anche essere che per lei (lo dico seriamente) sia piu’ importante spingere sempre che vincere…che provi piu’ soddisfazione a cercare sempre il vincente e che “la vittoria e la sconfitta siano due impostori e vadano trattati allo stesso modo” parafrasando una celebre frase

      ecco, pero’ se cosi’ fosse ,che ce lo dica…:-) metta un comunicato ,qui’ sul sito …:-)
      almeno continueremo a seguire le sue partite con un’ottica diversa..senza soffrire come dei cani e mangiarci il fegato …:-)

      vamooooooos !!! camila…

  154. r.b. by r.b.

    Quando dico palla in campo, non voglio dire che Camila debba cambiare gioco….lei sa servire, sa scambiare, sa attaccare, sa giocare al volo, sa giocare a tennis. Però ieri non lo hai fatto, servendo prime fuori dai metri e seconde ancora peggio e facendo caterve di gratuiti.
    Io sono convinto che prima o poi Camila capirà che per vincere i match deve impostare il match sul ritmo, con la sua velocità di palla pochissime possono reggere lo scambio. Gli errori non forzati devono essere ridotti e così i DF. Per i DF è chiaro che deve cambiare qualcosa proprio al servizio, anche se in certe partite è stata eccellente in questo fondamentale.
    Quest’anno va così secondo me, inutile pronosticare finale o semifinale, non sapremo mai quale Camila scenderà in campo fino all’inizio di ogni singolo match.
    A Miami vediamo come va il primo match che sarà comunque difficile…

  155. pablox5452 by pablox5452

    NOn ho mai visto, MAI visto una giocatrice commettere 18 doppi falli in un match e non provare a cambiare servizio. Non ho mai visto una giocatrice essere in balia dell’avversaria, ma direi più di se stessa e non chiedere il coaching o il coach chiedere di parlarle. E non tiriamo fuori la parentela. Piotr Wozniacky parla sempre con la figlia a fine set..anche se Caro sta vincendo, ed anche se non ce ne fosse il bisogno. Dopo questo match credo che, o ci sarà una svolta nella conduzione tecnica della tennista marchigiana, o credo che ridimensionerò notevolmente le mie aspettative. Tradimento? no semplice razionalità ed obiettività

    • by alzalemani

      Scusa ma non vorrei aver frainteso Spalluto…ma psre nel corso della telecronaca che abbia detto che quando è mancato il segnale…Cami abbia chiesto il coachiing…magari mi sbaglio …

    • hector by hector

      Mi spiace, ma forse hai la memoria corta. Per quanto riguarda il servizio, ti rimando al match di Camila contro la Sanders a Hobart. Per vedere una tennista in balia dell’avversaria, puoi riguardarti il match di Fed cup tra Camila e Cornet. Come hai correttamente notato, le aspettative sono tue dunque puoi anche ridimensionarle ai minimi termini, se questo ti fa sentire meglio. Magari fino alla prossima vittoria di Camila, quando sara’ ora di nutrire nuove aspettative, magari mettendosi in aspettativa dal lavoro per poter seguire tutti i match di Camila. Trattasi del morbo denominato “aspettative a fisarmonica”.

      • pablox5452 by pablox5452

        NOn hai letto bene quello che ho scritto: Ho scritto non ho mai VISTO. il match conto la Sanders a Hobart non l’ho visto, quindi non ho la memoria corta, ti ringrazio comunque di avermi spiegato quello che ho visto e quello che non ho visto senza sapere quello che ho visto e quel che non ho visto. In realtà mi ricordo la Sharapova contro la Oudin (se si scrive così ) a Flushing 2009 credo, perdere facendo 20 0 22 DF. é poi vero che Masha ha decisamente tagliato i DF, e poi aveva effettivamente problemi alla spalla. Il punto al di là del coaching o meno, è che se sbagli, devi cercare di sbagliare di meno, non sbagliare di più. La cocciutaggine che dimostra Camila è la cosa che mi preoccupa di più: ma se a voi va bene così e dite che tifate Camila senza se e senza ma proprio magari per la sua cocciutaggine, a me va bene così. Però io incomincio ad avere seri dubbi che questa strada porti lontano…

  156. by alzalemani

    …Ma scusate ragazzi…io adoro questa tennista e questa divina persona meravigliosa…vi rispetto e rispetto la timida e splendente Cami… però ho alcune domande da proporvi:
    1) Sembra, nn ho letto tutti i post, che nessuno si sia chiesto o abbia menzionato come Cami trionfi, infatti è la numero uno incontrastata, x doppi falli: 13.5 su 100 e sulla percentuale di df(30%) sulle seconde…seconda e nettamente distanziata la Plaviuncenkova o come piffero si chiama con 10,5…terza la Lisincki con 9.5 però con 8,5 su 100 di aces…Cami ,di aces,nonostante tutto il suo da farsi x servire al max della velocità solo il 3,5 su cento…dati forniti dal trombettiere doc Spalluto nel corso del match con la “elementare Watson “?

    2) A proposito di ciò…appunto a che giova servire in questo modo se le percentuali di aces sono così basse? Qualcuno di voi avrà visto ne sono sicuro la Keys agli AO in finale con la Sederona giocarsela ad aces oltre che sul piano del gioco…

    3) A chi davvero Cami oggi sembrava fisicamente fuori forma? X me muscolarmente e fisicamente appariva nettamente meglio equipaggiata che un anno fa contro Masha…

    4) Domanda solo x R.B.:
    Tu che sei il meglio informato sulla bellissima Ivanovic(e ti capisco è davvero splendida…) mi/ ci puoi spiegare come abbia fatto ,dopo aver raggiunto il top ad aver tale calo e tale perdurante periodo di risultati non adeguati al suo talento tennistico?…il che magari anche se la nostra non ha ancora vinto nulls potrebbe aiutarci a capire…

    5) Davvero ancora qui qualcuno crede che si possa in qualche modo convincere Cami a giocare con ” criterio” se x prima Lei dimostra apertamente di non volerlo fare?

    Detto questo credo davvero che occorra stare vicino a questa ragazzina aiutandola e sostendola perché ora starà male da morire…e soffrirà le pene dell’ inferno…ma ha un talento ed un cuore ENORME…a me pare una persona bellissima e si meriterebbe i trionfi che per le doti che ha certamente merita…certo non ha la mentalità vincente della Graff e della Seles ne tanto meno della Navratilova ma ha un modo di giocare pazzesco…occorre che si trovi come si suol dire la quadratura del cerchio…’sta Ragazza è un fenomeno assoluto…è come un Alberto Tomba in gonnella con purtroppo la differenza che lui quando doveva vincere vinceva…Cami per ora si perde nei suoi demoni,come ha detto Gianni Clerici…

    • by alzalemani

      A proposito del punto 1 volevo aggiungere come e soprattutto perché?… meglio sbagliare da soli che rischiare di subire una risposta vincente?
      … che però nessuno sa se sarà in rete, out, giocabile o appunto vincente…

    • r.b. by r.b.

      Per quanto riguarda Ana il discorso sarebbe forse troppo lungo e qui interesserebbe a pochi. Comunque, sintetizzando al massimo, Ana ha avuto un picco nella sua carriera a 19-20 anni, ha vinto uno Slam e si è trovata al #1 del ranking, poi non ha retto alla pressione, anche mediatica, che tutto questo comportava. Per riprendersi a livelli consoni al suo talento ci ha messo 5 anni, cambiando non so quanti allenatori.
      Insomma, una parabola delle tutto diversa da quella di Camila…

      • by alzalemani

        Grazie…hai ragione nulla a che vedere …
        mi sa che cmq dovremo aspettare che lei decida di “usare” la testa …xche il resto è strepitosamente fenomenale!!!

  157. hector by hector

    Ecco, mancavano solo le lezioni di maleducazione tennistica. Apprendiamo che a Camila non occorre un mental coach ma un maestro di cerimonie punk che le insegni a sbraitare a piu’ non posso in campo e le cambi possibilmente anche il look avvicinandolo a quello di una Mattek Sands prima maniera. Solo in questo modo, e’ la tesi, Camila potra’ entrare nell’empireo del tennis: tesi che non sta ne’ in cielo (per l’appunto, si sta scrivendo di empireo) ne’ in terra, dato che Camila rappresenta l’empireo stesso, essendo la piu’ alta espressione del tennis femminile che abbia mai avuto modo di vedere. E’ grazie ai suoi modi che desidero svegliarmi nel cuore della notte per vederla giocare, e’ grazie al suo tennis che pur di non perdere uno scambio appoggio l’Ipad sul cartone delle pizze mentre sto camminando. Per seguire un Fognini qualsiasi non interromperei certo il mio sonno e, semmai dovessi svegliarmi per puro caso, mi girerei dall’altra parte. E’ possibile che Camila non conquistera’ mai un titolo importante? Si, e’ teoricamente possibile. Questo cambierebbe forse il giudizio degli storici del tennis ma non il mio: ritengo che Camila (e Sergio) abbiano fatto qualcosa di straordinario finora e lo abbiano fatto anche in modo straordinario. E’ troppo comodo dire ad un figlio “hai preso otto in pagella ma devi migliorare perche’ hai il potenziale per rendere dieci”, che e’ l’atteggiamento tipico di parecchi suoi fan, senza riconoscere che i voti di solito derivano dall’impegno profuso e non da doti innate. Se Camila e’ arrivata fin qui, ad essere testa di serie ad IW, lo deve a se stessa e alle tonnellate di allenamenti e sacrifici protrattisi per anni. Se fosse rimasta comoda sul divano come noi a guardare le partite altrui oggi potrebbe soltanto esprimere delle critiche anziche’ esserne oggetto. Ieri sera nel primo set ho visto colpi che piegavano il braccio alla sua avversaria. Potrebbe fare meglio? Certo, anche Serena potrebbe fare il grande slam ogni anno. Ma io a Camila non chiedero’ mai di cambiare il suo gioco o i suoi comportamenti in campo. Anche io razionalmente mi chiedo perche’ in certe situazioni non venga chiamato il falco, ma pensandoci comprendo che anche questo suo voler essere al di sopra di tutto, la sua lucida ostinazione me la fanno amare tennisticamente ancora di piu’, e mi fanno scrivere queste righe intorno alle sei di un sabato mattina in cui, a meno che tu non sia un fornaio, dovresti dormire il sonno del giusto.

    • Franco by Franco

      Ciao Hector , concordo con te al 100 % , amo Camila per quello che e’ lei in campo e per quello che e’ il suo tennis , certamente ieri sera sono andato a dormire scontento per come e’ andata la partita ma felice di amare una tennista unica nel suo modo di essere in campo e nel suo gioco ….. come dice Spalluto ” Camila e’ cosi’ prendere o lasciare ” percui tutti i commenti sono superflui , se segui Camila la devi solo amare per quello che e’ ………… questo post e’ la prima cosa che ho fatto stamattina al mio risveglio sono le 7 e non sono un fornaio 🙂 ma la mia testa e’ stata tutta la notte con Camilla. Ciao a tutti ……………..

  158. by Atom

    Alle 4 mentre sto guardando la Williams capisco anche quello che mi sembra un altro limite psicologico di Camila. Ebbene Serena ha fatto errori madornali ed ogni volta urla e strepita così come quando fa un vincente. Al primo game giocava con la stessa rabbia come se giocasse una finale, poi quando ha chiuso ha esultato” come se avesse vinto il suo ventesimo slam”. Parole del telecronista…Così la Sharapova urla per tutto l’incontro come fosse una pazza e quando sbaglia l’avversaria strilla alla palla “Come on”. Subito diranno i competentoni : non sono mica tutte uguali.ed io aggiungo appunto. Vedere in campo una Camila sempre silenziosa, eterea, assente dal punto di vista delle reazioni può essere senz’altro segno di educazione, compostezza, serietà però, porca miseria, non sarebbe meglio ogni tanto tirare un urlaccio, un gesto per scaricare la tensione che senza dubbio l’attanaglia? Secondo me questa condotta passiva non è indice di forza di nervi ma di debolezza. Le reazioni che dovrebbe avere lei le ha suo padre a bordo campo mentre dovrebbe essere il contrario. Va beh vado a letto ma non dormirò bene…

    • by FF.CC.

      anch’io che apprezzo la compostezza un po’ me lo chiedo: un’imprecazione, un momento di rabbia… niente! sembra tenersi tutto dentro

  159. by Atom

    Va bene. Devo capire ancora dove le critiche che ho fatto mesi fa sono offensive. Ripeto il concetto…se una critica è offensiva già di per se…Io comunque non ho mai criticato Camila o l’ho fatto solo indirettamente.Una ragazza di 20 sotto pressione non puo’ essere criticata . Io critico chi non l’aiuta ad essere serena e se sapessi che lei mi legge criticherei pure me stesso per non aiutarla a stare serena. Io critico chiunque il suo team, i giornalisti, i tifosi che non vogliono prendere atto che questa ragazza, a dispetto di quello che vuol far credere, è molto fragile. Basta poco perché qualcosa si blocchi in lei…ed ecco buchi neri, pause, cali di concentrazione. Quando ho detto che ha oggi gli stessi colpi fantastici di due anni fa ma anche lo stesso gioco “discontinuo” non si può non rendersene conto. Ad esempio il servizio non si possono fare tutti quei doppi falli a costo di servire la seconda della Errani ma in campo. L’avversaria magari farà punti anche facili ma deve guadagnarseli…non regalati senza spendere una goccia di energia. Ribadisco quello che ho scritto prima di Madoka: se fai 18 df in due set non vincerai mai una partita, nemmeno Serena la vincerebbe con una tennista delle prime 50 e forse nemmeno 100. Riguardo alla risposta non si puo’ cercare sempre il vincente lo ha detto Spalluto che era dispiaciuto forse come noi…lo ha detto bene r.b. La partita va giocata …poi si puo’ perdere ok ma si è giocato. Scrivo forse male perché nemmeno rileggo e sono avvilito e sconcertato…ma la sostanza di quello che sostengo da troppo tempo è facile da capire…

    • avadar by avadar

      @ Atom
      molte cose che dici sono condivisibili….e x fortuna ci sei altrimenti con chi se la prenderebbe Tommaso??? 🙂
      voi 2 siete un po’ come cane e gatto!! 🙂 🙂

      in fondo il tennis è interazione, confronto continuo con l’avversario….illuminante, in questo senso, sono 2 massime prese dal pugilato (sport caro a Cami…), ma che calzano a pennello anche x il tennis e che rappresentano un’ode alla tattica e all’intelligenza:
      – il pugile migliore non è quello che attacca sempre a testa bassa, ma è quello che sa quando è il momento giusto x attaccare…
      – un colpo da ko è come un fulmine a ciel sereno, + è imprevedibile e + farà danni…

    • by alzalemani

      Condivido in pieno…infatti chiedo a R.B. : tu che tifi la Ivanovic da tempo immemore , cmq prima dell’ avvento di C.G…cioè da quando diventò numeri uno wta a quando è soarita belle stas… sai x caso quali sono state le motivazioni di questa debacle continuata? Magari alla mia, tua,nostra veniamina,potrebbe servire…

  160. r.b. by r.b.

    Però quello che dice atom non sarà espresso bene, però pone un problema molto serio. Riguarda anche la federazione italiana tennis, Barazzutti, la squadra di Fed Cup ecc.
    Camila è un grande patrimonio del tennis italiano e quindi bisogna fare ogni sforzo perché possa esprimersi al meglio.
    La federazione dovrebbe apooggiarla in ogni modo. Molto è stato già fatto e anche l’attenzione di Supertennis è importante. Bisogna continuare a sostenerla e farla maturare tranquillamente con pazienza. Con il tempo anche lei capirà che non ha senso giocare come ha fatto oggi. Meglio tenere la palla in campo e giocarsela sempre. Se poi l’avversaria è più brava, beh, può capitare… Ma capiterà molto di rado, ve lo assicuro…

    • Ace by Ace

      Niente scuse. La federazione c’è e l’appoggia.
      Qui bisogna sbloccarsi e maturare.
      Lo deve fare lei e lo farà.

  161. r.b. by r.b.

    La Kerber, che sta giocando male in questo periodo, sul match point contro ha tirato la palla fuori, quindi ha perso… Ha però chiamato il falco, prima…. Non si sa mai…. Era fuori vabbé…match andato.
    Cami non chiama mai il falco, è troppo superiore alle avversarie, al giudice di sedia, è superiore perfino a Sergio (non lo chiama in campo)…
    Lei non perde i match… Piuttosto che perderli, li regala. Piuttosto che subire una risposta vincente tira un doppio fallo. Strano atteggiamento….
    Forse non lo vedremo mai, ma chissà come sarebbe per noi trombettieri vedere Camila perdere una partita realmente GIOCATA dal primo all’ultimo punto.
    Oggi ha perso ma ha deciso che non si doveva giocare (forse perché non era al meglio o non si sentiva bene, chissà).
    Io credo che ne parlerà con Sergio e decideranno con calma di cambiare strategia… Riguarderanno il match e capiranno cosa non va. Per me è evidente.
    Camila deve tenere la palla in campo ad ogni costo, anche di subire il gioco della avversaria. Con la sua velocità di palla costringe quasi sempre l’avversaria ad accorciare e solo allora può e deve tirare il vincente, o comunque forzarne l’errore.
    I doppi falli non vanno bene, ormai lo sappiamo. Ma non credo proprio che Sergio insegni a fare doppio fallo o dica di tirare la prima fuori di metri e la seconda così…
    Andiamo a Miami con un profilo bassissimo, forse questo aiuterà….

    • Ace by Ace

      Palla in campo ad ogni costo va bene per Sara, ma non per Camila.
      Credo che tra questo tipo di gioco e quello visto oggi ci siano infiniti gradini intermedi.
      Non penso che nessuno voglia che Giorgi trasformi radicalmente il suo modo di giocare, non avrebbe senso. Sarà sempre un gioco di attacco e spettacolo basato sul rischio. Bisogna solo mediare utilizzando un minimo di tattica, imparando a valutare le avversarie e i momenti della partita, affinando quella sensibilità necessaria che spinge a prendersi il rischio adeguato al momento giusto.
      In particolare ritengo che le scelte giuste vadano fatte al servizio. In attacco, ma calcolando di più i rischi.
      A mio avviso oggi Camila non c’era con la concentrazione per cui ha sbagliato tutte le scelte e non ha trovato il bandolo della matassa. Una partita folle, ma non per questo deve cambiare tutto.
      Si deve solo trovare il giusto equilibrio e lo si deve fare in parte a tavolino e in parte seguendo l’istinto sul campo.

      • avadar by avadar

        r.b. e Ace dite la stessa cosa, ma in termini diversi: palla in campo ad ogni costo col tipo di avversarie come ieri la Watson!!
        Con le top Cami deve necessariamente forzare e prendersi dei rischi, ma farlo con le altre non solo è inutile ma deleterio….
        altrimenti come dice sempre Atom non c’è differenza dal tirare la pallina contro un muro….

  162. by Atom

    Scusate giuro che sto ancora male. Sto riguardando l’incontro. Madoka ha detto in pratica le stesse cose che dico io. Non si gioca a tennis così, ma qualcuno glielo deve dire. Mi sono presi insulti ma non importa…Vederla all’inizio irrita poi fa pena, poi ti da speranza poi ti uccide…..Non si può continuare così davvero…….Per favore qualcuno faccia.qualcuno…per favore…

    • by SanTommaso

      C’è una differenza ABISSALE tra il post di Madoka e quello che solitamente scrivi tu. Se non te ne rendi neanche conto è inutile discutere. Tu arrivi e pretendi che Sergio e Camila ti ascoltino, scrivi cose che reputi verità assolute e ti sottrai dal confronto (“non mi hai convinto, aria fritta…”). Madoka ha detto, e gliel’ho riconosciuto, praticamente le stesse cose che dici tu. Ma c’è modo e modo, caro Atom…

    • by Atom

      ma troppa ipocrisia……troppa piaggeria…io non ho mai offeso nessuno ma ho detto solo quello che pensavo con onestà…..ringrazio Giacomo…ma se ci fosse un po’ di autocritica qualcuno dovrebbe non dico chiedermi scusa ma almeno ritirare le offese……Comunque non mi interessa molto mi interessa solo Camila…proprio ora ho rivisto il sorriso sarcastico della Watson per un colpo fortunato di Camila…bella faccia di bronzo la britannica ha anche il coraggio di sorridere dopo che le è stato regalato l’incontro. Ed ora ascolto Spalluto dire che Camila non ha fatto alcun passo avanti in due anni……nel gioco………..Non so nemmeno io perché me la prendo tanto….

      • by SanTommaso

        Non si offende solo gridando “vaffa”, si offende anche entrando in casa della gente e dicendo “ma che tende di m.. che hai, ma dove hai comprato la cucina, ma che schifo. Io farei tutto diverso”.

        Fuor di metafora è quello che fai sempre tu: vieni sul sito di Camila e dici che non ha tattica, che Sergio non va bene come allenatore perché non sa comportarsi, che servirebbero dei cambiamenti nello staff tecnico, che lo Staff del sito non da informazioni. Anche questo è un modo per offendere, anche senza urlare “vaffa”.

        Se poi, davvero, non vedi differenza tra i tuoi commenti o quelli di Madoka e Ace, c’è veramente poco, anzi nulla su cui discutere.

        • pablox5452 by pablox5452

          NOn credo che sia colpa di Atom se Camila ha fatto la figura che ha fatto ieri. Atom è libero di dire quello che pensa e non offende nessuno. Avete rotto le palle con questo atteggiamento nei suoi confronti. Alla fine non siete tutti questi esperti…

          • hector by hector

            Nessuno di coloro che scrivono qui puo’ a buon diritto considerarsi un esperto, ma qualcuno scrive come se pretendesse di esserlo.

          • by SanTommaso

            “Ha giocato proprio male oggi. Il recupero nel secondo set aumenta anche i rimpianti.”

            Questo il mio primo commento a questo post. Come vedi dico che Camila ha giocato proprio male e non per colpa di Atom.

            “Alla fine non siete tutti questi esperti…”. Atom lo è? Tu lo sei?

            Io di sicuro non sono un esperto, e l’ho scritto anche su Livetennis. Non sono un esperto perché non sono un giocatore professionista. Diciamo che sono dilettante da divano. PROPRIO PER QUESTO non mi permetto di venire sul sito di Camila a suggerirle dei cambiamenti nel modo di giocare o delle modifiche al suo staff tecnico. Chi lo fa, per come la vedo io, deve almeno dimostrare di essere una giocatrice tra le prime 30 al mondo (essendo il br di Camila 31) o di essere un allenatore di una delle prime 30 al mondo. In caso contrario non vedo con quale diritto ci si possa permettere di dare consigli e non vedo perché chi ha raggiunto risultati migliori di un Atom, o di un SanTommaso, o di un r.b. dovrebbe dar retta a questi consigli. Perché nei miei commenti, MAI E POI MAI (ma sei libero di dimostrarmi i contrario) leggerai un “Camila, però avresti dovuto servire così e cosa, Sergio perchè non assumi questo o quello, Camila gioca questo torneo qui perché l’entry list è diversa”. Chi lo fa, e ce ne sono, dovrebbe avere il buon cuore di spiegare chi si crede di essere per dare lezioni ad una giocatrice professionista ed al suo allenatore.

            Sul “avete rotto le p….” mi permetto, sommessamente, di dirti che potevi esprimerti anche in maniera leggermente meno volgare e magari perorare la tua causa.

            • pablox5452 by pablox5452

              IO non ho nessuna causa da perorare, trovo semplicemente noioso leggere ogni 2 post delle frecciate ad Atom. Il quale è noioso la sua parte. ma tutto sommato non offende nessuno. E in quanto al tuo discorso sugli esperti, mi ha fatto sorridere, perché quindi per criticare/consigliare una qualsiasi giocatrice bisognerebbe essere al livello della stessa? Quindi per avere un’opinione su un libro bisogna essere scrittori?su un film cineasti? NOn faccio la difesa della ignoranza e della saccenza, per carità, e sono l’ultimo a voler consigliare un professionista di qualsivoglia tipo, però ritengo che un minimo di senso critico ci voglia anche. o no? MI correggo : avete rotto le scatole, suona meglio ? 😀

    • Ace by Ace

      Atom, come vedi, di critiche ne sono partite parecchie oggi. Possibile che tu non veda alcuna differenza tra le tue e quelle di Madoka o le mie?
      Nessuno può essere contento oggi o fare finta di nulla.
      Considero questo stop molto importante.
      Le difficoltà sono evidenti, nessuno si nasconde, MA vanno affrontate e in maniera costruttiva.
      Io personalmente non trovo una spiegazione. Non accetto scuse, tranne quella di un problema di salute che però sono stato il solo a sospettare. Se non verranno rilasciate interviste in quel senso il dubbio cadrà da solo.
      Quello che rimane è un bel groviglio da sbrogliare e, anche se capisco che ci fa arrabbiare tutti, verrà affrontato da Sergio e Camila. Credo che anche loro stiano valutando la situazione.
      Non dimentichiamo però che chi scende in campo, decide tattiche scriteriate e serve come oggi è lei.
      Continuiamo a sostenerla senza per questo rinunciare ad esprimere le nostre opinioni e le nostre critiche in modo rispettoso.
      Malgrado le nostre battute, sai bene che condividiamo la stessa passione e oggi la stessa delusione.

  163. by SanTommaso

    Niente, quello è seriamente convinto che sia sceso in campo TatsumO Ito “perché lo dice tennistv”. Ovviamente l’app ATP, il sito ufficiale ed il profilo ufficiale del torneo sbagliano. Ha ragione lui, è più intelligente, è più bravo, è più furbo lui di tutti. Lui non può sbagliare. Diamogli ragione, come ai matti.

    http://postimg.org/image/5ruj9wywx/
    http://www.bnpparibasopen.com/en/players/2015-entry-list#ATP

  164. Madoka by Madoka

    Scrivo in uno stato di amarezza e sconsolazione che non avevo mai provato dopo una sconfitta di Camila.

    Dopo aver assistito a questa partita, qualsiasi commento tecnico cade e viene meno.

    Oggi Camila, per l’ennesima volta, non ha giocato a tennis. Il tennis è uno sport dove tu giochi la pallina e scambi.

    Ad oggi Camila non è una giocatrice di tennis. Ma è una colpitrice. Lei colpisce la pallina. Se le rimane in campo, vince contro la Sharapova o la Wozniacki. Sennò perde : da chiunque. Oggi avrebbe perso da chiunque.

    Non è la solita frase fatta. Camila ha servito con il 38% ( TRENTOTTO ) di prime. Con queste statistiche non vinci contro nessuno : che sia la numero 50, la numero 100, la numero 150, la numero 200, la numero 250. Camila sta giocando senza una prima di servizio e non è la prima volta in stagione. La prima le andava fuori in maniera sistematica di anche 2 o 3 metri.

    Con la seconda di servizio ha servito 18 ( DICIOTTO ) doppi falli. 4 x 5 = 20. La Watson ha fatto 4.5 giochi senza aver dovuto giocare un 15. Camila ha regalato 4.5 giochi alla Watson senza farle giocare un punto.

    A ciò dobbiamo aggiungerci le risposte tirate in rete. Qui non ho un dato preciso. La Watson ha giocato 12 turni di servizio. Azzardiamo un 2 risposte in rete a turno di servizio ? A memoria ricordo giochi dove ha mandato anche 3 o 4 risposte in rete. Diciamo 20 risposte in rete ? Correggetemi se credete che la stima sia troppo alta. 20 risposte in rete sono 5 giochi regalati alla Watson senza giocare il punto. E la Watson non è nè Petra, nè Safarova nè Pliskova la servizio.

    Sommando le risposte ed i doppi falli, la Watson ha sostanzialmente fatto 10 dei suoi 14 giochi : senza neanche dover giocare il punto.

    Con queste statistiche, lo ripeto, con queste statistiche : NON VINCI CONTRO NESSUNA.

    La riflessione è : per quale motivo Camila si ostina a giocare in questo modo ? E’ un modo di giocare che non permetterebbe la vittoria, a nessuna. Per il semplice motivo che a tennis si gioca in un modo diverso, è uno sport fatto di percentuale.

    Mi fanno notare, che quando si è invece giocato il punto ( quando si è scambiato ) Camila ha vinto circa il 60% dei punti, lasciando alla Watson il 40 %. La Watson è più forte di Camila nello scambio ? No. Camila ha regalato la vittoria con un comportamento scriteriato al servizio ed alla risposta ? Sì.

    Come è possibile che Camila non si renda conto che il gioco che sta praticando è controproducente. E’ un gioco che non può portare da nessuna parte : perchè il punto lo fa la tua avversaria senza neanche iniziare lo scambio.

    Quando vedi che una prima, una seconda prima, una terza prima, una quarta prima ti vanno fuori di 3 metri : perchè non servi un po’ più piano, invece di tirare una seconda più forte della prima ? Gli ace Camila li ha fatti tutti di seconda.

    Quando vedi che mandi in ogni game di risposta 2 o 3 volte la palla in rete, perchè non provi a rispondere in contenimento ?

    Questo anche e soprattutto perchè dall’altra parte no c’è nè Serena nè Petra. Ma Heather, che ad esempio contro Julia l’altro ieri ha sbagliato moltissimo. Non sempre, ma ogni tanot diamo la possibilità all’avversario di sbagliare. Quando non siamo bene, non proviamo il servizio a tutta che va fuori di 3 metri, o la risposta sitematica in rete.

    E’ semplicemente impensabile pensare di poter fare vincente su ogni colpo : al servizio, in risposta, nello scambio. Il tennis è uno sport percentuale. Nenache Serena e Petra giocano così. Non avrebbero vinto nulla se avessero giocato solo in questo modo.

    Camila è davanti ad un bel bivio e solo lei può decidere cosa deve fare : diventare una giocatrice di tennis, imparare a gestire le situazioni, gli scambi. Oppure “per di qua, comunque vada, sempre sulla mia strada” e vincere un partitone all’anno contro la Sharapova di turno perchè quel giorno ti è rimasto tutto in campo, ma poi perdere in maniera sistematica contro chiunque quando i tuoi colpi non ti entrano.

    Io non ho soluzioni, ed annche se le avessi non credo sia giusto venire a dare lezioni in questo posto, però questa stada che si sta percorrendo non può protare a nessun grandissimo risultato, perchè a tennis non si vince in questo modo. Si può fare un exploit, ma su 5-6-7 partite, ci sarà per forza la giornata no. E si perde.

    Pensandoci bene oltre ad amarezza, c’è anche rabbia. Perchè nonostante la partite scriteriata, senza nessun filo logico, dove ha fatto più di 50 gratuiti ( me lo confermate ? ), ha perso solo 75 75. Quando un risultato più giusto sarebbe stato un 64 60.

    Pensate cosa sarà il giorno in cui deciderà di giocare a tennis invece di colpire in maniera random la pallina.

    Detto questo io tifo e tiferò Camila, che sia 34, che sia 100, che sia 1000. Anche se non dovesse più vincere una sola partita, senza fretta e senza metterle pressioni. Però fa davvero tanto male vedere quello che ho visto oggi.

    Auguro fortemente a Camila di trovare quella serenità e di mettere in atto quel processo di maturazione tennistico che serve per fare il definitivo salto di qualità.

    • Ace by Ace

      Scritto col cuore e con la testa e condivido con entrambi.

    • by SanTommaso

      Buon Dio, un post di sola critica ma scritto col massimo rispetto verso Camila, Sergio, lo Staff e tutti quelli che vivono a stretto contatto con Camila. Niente mental, niente cambi di allenatore, niente “sta diventando vecchia”, niente “non andrà da nessuna parte”. I concetti sono espressi in maniera rispettosa anche se dura. Bravo Madoka: mi sono spesso scontrato con te anche perché a caldo hai spesso sbroccato. A freddo, hai analizzato in maniera che più lucida non si può la situazione attuale di Camila.

      Mi permetto: prendete esempio, QUESTO è un commento da incorniciare, ed è un commento di CRITICA al 101%.

    • avadar by avadar

      Tutto giusto Madoka….

      l’altro ieri ho visto Flipkens-Rogers, beh ieri sera l’ho rivisto…
      quando Cami gioca così è solo una picchiatrice e allora davvero non è meglio della Rogers di turno: spara tutte le palline senza un minimo di criterio e senso logico….

      colpisce sempre piatto, in particolare il servizio, e non trova il campo….eppure ha una seconda in kick notevole, ma se non la usa….

      ribadisco che non c’era fisicamente e non c’era di testa….
      deve imparare a gestirsi e quando fisicamente non al top, lavorare di + la pallina…ad oggi picchia ancora + forte…

      come hai scritto e come abbiamo visto, se si scambiava, il punto lo faceva il + delle volte Cami…
      nelle giornate no e con giocatrici come oggi la Watson basterebbe davvero giocare al 70% per portare a casa i match…
      purtroppo gioca con la Watson come contro Serena o Maria…
      questo va corretto…senza diventare un mostro di camaleontismo un minimo di adattamento alla partita lo si deve imparare ad avere….

      altrimenti si rischia davvero di battere tutti i record possibili e immaginabili sui doppi falli!! 🙂

      • Madoka by Madoka

        @avadar,

        mi dai un altro paio di spunti di riflessione che avevo dimenticato di inserire nel mio posto precedente.

        “ribadisco che non c’era fisicamente e non c’era di testa….” —-> PER ME è un problema mentale, di approccio e di visione della partita/delle avversarie. Il fisico non ha nulla a che fare.

        Camila vuole entrare in campo e fare il suo gioco. E’ lei che lo desidera. Voi pensate che Sergio le dica di fare 18 df ? Voi pensate che Sergio le chieda di tirare la risposta in rete ?

        Per questo sorrido quando si parla e si straparla di Sergio. L’ho detto mille volte, lo riscrivo : Camila decide tutto lei. Come servire, come rispondere, come comportarsi in campo. Rendersi conto che una cosa è se giochi contro Serena ed un’altra se giochi contro la Watson : lo deve capire lei da sola.

        Rendersi contro che è controproducente regalare 4.5 giochi all’avversaria senza giocare un 15 deve capirlo lei da sola. E così via.

        Camila è una persona, non una macchina, che fa le sue scelte. Secondo me sono scelte che le possono permettere di entrare nelle 30 e di vincere un international, ma che mettono a rischio la possibilità di raggiungere traguardi ben più importanti che il suo talento le dovrebbe far ottenere.

        Altra cosa : tutti che dicono, ehhh ! Ma gioca poco.

        Non è vero che gioca poco. Purtroppo sta giocando male e sta perdendo al primo o al secondo turno. Il discorso che potrebbe essere afforntato invece é : visto che è oggettivamente un periodo di difficoltà, di gioco, mentale. Potrebbe essere utile abbassare il grado di difficoltà dei tornei, invece di avere una programmazione da top20 ? Anche qua io non ho risposte, perchè come ho già detto se regali 10 giochi all’avversaria senza giocare un 15, che sia la numero 10 o la numero 100 la partita la perdi, però magari contro la WC locale di turno, la partita 76 al terzo dopo 3 ore di battaglia la vinci. Vincere aiuta sempre, da fiducia.

        Secondo me Camila sta attraversando un periodo critico della sua vita. Lo ha detto anche Segio nell’intervista prima della Fed Cup. Può uscirne più forte ed entrare nelle 10, come potrà non superare il best ranking di 31. Quello che possiamo fare è continuare a supportarla ed a fare il tifo per lei, speranod che Camila, nel fare le sue scelte, faccia quelle giuste.

        • avadar by avadar

          Concordo con te che è un problema di testa, ma che si sente di + quando il suo tennis non è supportato dal fisico….

          oggi dal 3/1 Cami si è passati al 7/5 5/0 Watson…11 giochi a 2, con game folli tipo il secondo del secondo set: servizio perso a 0 con 3 df fuori di metri e un altro gratuito…+ testa di così!!!

          Però oggi non era brillante dall’inizio…sempre in ritardo…e questo non dipende dalla testa…

          sta giocando poco perché ultimamente esce ai primi turni, un po’ come la scorsa estate sul cemento nord americano….dove però poi ha incastonato New Haven….le famose sequenze di t.o. 🙂
          qui si può intervenire: non è reato iscriversi a un torneo cambiando programma nel corso della stagione….

          mi ha lasciato parecchio perplesso la non chiamata del coaching: anche solo x resettare è molto utile, deve diventare una freccia in + al proprio arco….
          quando le cose non vanno occorre sparigliare….

          comunque secondo me a Miami sarà + in palla anche se passeranno nuovamente 10/12 giorni senza giocare….e x una tennista umorale come lei non è certo il massimo….

          in definitiva occorre acquisire un po’ di elasticità in tutti gli aspetti x ottenere un’ulteriore crescita….

    • by alzalemani

      Ti stimo…analisi impeccabile…
      aggiungo…x me non stava affatto male fisicamente…ora xo starà male da morire psicologicamente…dopo una prestazione del genere e mi dispiace da morire povera stella…spero che sappiano risollevarla… fisicamente ni sembrava in forma muscolare splendida…ora occorre risollevare il morale…i colpi e il talento non scompaiono con una ennesima scriterita brutta prestazione ma…ma occorre usare la testa…e la testa è solo di chi entra in campo…o ce l’hai o non ce l’hai…

    • DonnaElvira by DonnaElvira

      Concordo con l’analisi di Madoka. Dispiace, dispiace moltissimo assistere a partite del genere. Dispiace prima di tutto per Camila, per chi le sta vicino e lavora con lei, per il tennis italiano, per lo sport: vedere un festival ininterrotto di errori da parte di chi ha tutte le carte (tennistiche) in regola per primeggiare, come ormai è pletorico ripetere ancora,è obiettivamente difficile da accettare a cuor leggero sperando nel prossimo torneo. Come ampiamente sottolineato il campione o comunque chi riesce a mettere a frutto appieno le proprie potenzialità, attinge non solo al bagaglio tecnico ma anche e soprattutto alla capacità (mentale) di trovare la calma nei momenti difficili, di conservare alta la motivazione e la “resilienza”, di non entrare nel pericoloso circolo del giudizio valutativo/svalutativo, e di aderenza alle aspettative che ha immediate ripercussioni sul corpo, sulla fluidità dei movimenti, sull’armonia generale del gesto tecnico. Partendo dalla mia esperienza di cantante e insegnante di canto posso dire che è incredibile la similitudine tra le due attività: esistono cantanti dalla voce naturale impressionante che però non diventeranno mai cantanti veri a causa dei limiti di cui sopra. Solo chi riesce a calmare la mente e “osservare” da lontanto se stessi e il proprio modo di cantare riesce poi a trovare la strada giusta. Penso che Camila abbia bisogno di fare proprio questo: calmare la mente, il suo discorso interiore. Fare questo da soli non è sempre facile, vanno messi in discussione alcuni meccanismi mentali. A mio modestissimo parere sarebbe opportuno lavorare in questo senso. Comunque vada, a conclusione, io la amo lo stesso. Forza!!

  165. boy by boy

    Tutto brutto…molto brutto. A trovare una cosa positiva non ci si riesce.
    In questi casi è meglio non dire troppe cose e pensare avanti.
    Tra l’altro qui difendeva parecchi punti…..e le coserà anche in classifica questa sconfitta e il mese prossimo arriva Katovice.
    E’ un periodo complicato….forza e coraggio!!

    • avadar by avadar

      Il bello del tennis è che puoi subito rifarti…a Miami non difende nulla, dovrebbe essere + libera…
      comunque lo scarso dinamismo e la poca brillantezza odierna potrebbero essere causati anche da un carico eccessivo in allenamento….
      e sappiamo che se Cami non è al top fisicamente ne risente tutto il suo gioco….

  166. by capricorn

    E’ certo che Camila e il padre cercano di fare le cose per il meglio, e nella vita fino adesso evidentemente hanno fatto già molto. Ma il fatto è che è sensazione generale, compreso immagino di Camila e Sergio, che Camila possa (debba) avere ulteriori importanti miglioramenti. Tutti lo auspicano essenzialmente nell’interesse di Camila, che vorrebbero vedere completamente realizzata come sportiva. Il padre allenatore in questo processo ha una grande responsabilità, sia verso la figlia, che verso la sportiva. E Camila dal suo canto interagisce con l’allenatore che è anche il padre. Se i progressi non vengono oppure sono troppo lenti, in un’altra situazione sarebbe più facile fare una valutazione razionale e eventualmente decidere di affidarsi a un coach ancora più esperto. Ma in questo caso il livello emotivo coinvolto nel rapporto è superiore, e un distacco sia pure parziale potrebbe essere traumatico. Nelle decisioni, o mancate decisioni, infatti sarebbe sempre coinvolto anche il rapporto tra padre e figlia. Il problema andrebbe risolto con grande equilibrio e intelligenza e senza colpevolizzare nessuno. Trattandosi davvero di una grande atleta, I vantaggi di un ulteriore e sperabilmente abbastanza rapido progresso tecnico e tattico, che forse a questo punto possono essere ottenuti solo con un nuovo coaching, potrebbero essere davvero grandi, e gratificare da ogni punto di vista non solo Camila ma anche Sergio e i loro cari, per non parlare della soddisfazione di tutti gli ammiratori di Camila e potenziali tali. Questo se si valuta razionalmente. Ma se è coinvolta un’emotività eccessiva diventa difficile prendere decisioni razionali e non egoistiche. Sergio credo abbia davvero una grande responsabilità ma anche un compito meraviglioso, quello di (continuare ad) aiutare Camilla a volare davvero in alto. In molti sentiamo che potrebbe mancare poco, ma che ci sono alcuni nodi che vanno risolti.

  167. eulondon by eulondon

    Mai e poi mai smettero’ di essere dalla tua parte! Figuriamoci se lo faccio per una partita persa dove, tra l’ altro, ci hai messo l’ anima… Nonostante i maledetti demoni non smettevano di attanagliarti! Ce la faremo… FORZA CAMILA!!!

  168. r.b. by r.b.

    Il meraviglioso “mondo alla rovescia” dei trombettieri 🙂 🙂 🙂
    Dai ragazzi, ma chi se ne frega di Indian Wells, è un torneo che non vale niente, tra l’altro mai vinto da nessuna italiana…. Neanche Ana c’è mai riuscita, segno che non è importante…. molto meglio Miami, lì sì che ci si diverte, ca..o ci fai nel deserto californiano per 10 giorni??? Dove vai la sera? Meglio uscire subito….
    Cami comunque deve puntare ai tornei dello Slam, io credo che trionferà al Roland Garros, sarebbe la prima italiana a vincere Parigi, un torneo dove non siamo mai neanche andati in finale….
    E comunque il torneo di Indian Wells non è andato così male, intanto abbiamo battuto la Bye al primo turno, in un match sfortunatamente non trasmesso da Supertennis…. Non c’era neanche lo streaming, a quanto pare…
    Il secondo turno comunque lo abbiamo raggiunto e lo raggiungeremo a quanto pare anche a Miami, quindi la trasferta americana sarà comunque ampiamente positiva….
    Per il match di oggi, OK, il servizio non ha funzionato alla grande, intanto però i più smaliziati ed esperti tecnicamente avranno notato che TUTTI i doppi falli Cami li ha fatti su seconde palle di servizio, segno che la prima ha funzionato bene (neanche un DF). E comunque non è un torneo facile per nessuno, tanto meno per Spalluto, costretto a commentare da solo tutti i match del tabellone femminile… Solidarietà al mitico Giorgio… Non è facile farsele tutte da solo… le telecronache! Lo so cosa avete pensato, maialini birichini… Ma si farà anche tutto Miami senza aiuto?
    Quindi non perdiamo la speranza, Camila prima o poi troverà il bandolo della matassa…. Non ci resta che aspettare fiduciosi e con pazienza, in fondo il 2018 è ormai dietro l’angolo….

    • Ace by Ace

      Apprezzo lo sforzo per tirare su il morale alla truppa, ma stasera è durissima…siamo passati da palla in campo a volare basso…almeno fino a quando non ci verranno dati altri elementi su cui tornare a sognare!

  169. by SanTommaso

    La gente che mette “mi piace” sulla pagina fb di Camila e dice che è una perdente e a risposta di uno “non la guardare più”, contro risponde “non la guardo infatti”… sarà stata dotata di un cervello? Ma perché esiste certa gente?

    • TEUS by TEUS

      Perché il tennis non è per tutti.

      • by SanTommaso

        Purtroppo però questi poi esprimono i loro pareri non solo sul tennis. Forse ci meritiamo di andare a picco.

      • by SanTommaso

        “Solo questione di testa, come si fa a farsi rimontare da 5-0?”
        Ecco tipo… a questo chi glielo spiega che Camila non è stata rimontata da 5-0 ma ha rimontato da 5-0? E magari crede di aver detto una cosa furba…

        • by SanTommaso

          “Qualcuno vorrebbe ricordare a Spalluto che Anversa è roba del 9 Febbraio, e che oggi siamo al 13 Marzo? Speriamo che la Divina si riprenda per Doha. In fondo, quando inizierà Doha sarà trascorso un mese e mezzo dall’influenza. Un periodo sufficiente anche a rimettersi da una broncopolmonite…”

          E a questo poveretto invece chi glielo spiega che Doha ormai lo rigiocano tra un anno? Forse, lo ribadisco, l’umanità merita di andare a picco…

  170. TEUS by TEUS

    Quando Camila è poco reattiva sulle gambe, c’è poco da fare purtroppo: ne risente il servizio (palle out di metri) e il suo gioco in generale. Curioso le capiti soprattutto quando deve giocare subito la mattina (il match di oggi ricorda quelli con Pennetta a Indian Wells l’anno scorso e quello con Vinci all’Us Open 2013 -tutti primi incontri di giornata con una Giorgi “scarica” come non mai-).
    Inconsciamente la ragazza potrebbe provare un certo appagamento (ora che ha trovato stabilità avendo a disposizione un centro dove allenarsi ed essendo anche in una condizone economica più agiata) dopo aver girovagato per anni dovendo fronteggiare inumerevoli peripezie. In più deve imparare a gestire in maniera più matura la nuova dimensione tennistica che da qualche mese sta vivendo (leggasi “interpretare gli incontri con maggiore lucidità”).
    In ogni caso il momento è delicato ma lo si sapeva (l’assalto alle prime richiede notevoli energie psico-fisiche). Il fatto che rende tennisticamente la ragazza molto particolare è che, dopo anni che la si segue e la si osserva con attenzione, non si riesce ancora a capire quali siano in realtà i suoi margini di miglioramento perché i suoi incontri, nel bene e nel male, non sono mai banali e spesso bisogna guardarli più volte per riuscire ad avere un’idea chiara.
    Se mai dovesse arrivare il giorno in cui scriveremo cose del tipo “oggi Camila ha giocato al massimo ma non è bastato per vincere”, probabilmente anche il mio inguaribile ottimismo comincerà a vacillare. Per ora rimango fiducioso sul fatto che possa vincere uno slam (entro Us Open 2018, s’intende 😀 ).

    Vamos flaca! Non mollare mai.

  171. by SanTommaso

    José Mourinho le chiamava “pr… intellettuali”. Oggi qualcuno, scottato dalla diretta concessa a Camila, vuole far credere che non ci fosse nessuno sul Campo4, mostrando abilmente UNA inquadratura di una tribuna vuota. Eppure, chi ha visto la partita, sa: http://postimg.org/image/8l3glpfsj/

    Che pena.

    • Ace by Ace

      Il fatto che si siano offesi per la diretta è stata l’unica cosa divertente della giornata. Oggi ci hanno messo ore per prenderne atto e stasera commentano che si sapeva da ieri. Ora non sanno più chi tifare…contro ovviamente! 😉

      • by SanTommaso

        Per carità ho subito scritto che la partita è stata bruttissima, ma certa gente riesce a “perdere” anche quando avrebbe “vinto” (perché alla favoletta che loro sono pro-Camila non credono più neanche i loro parenti ormai).

    • by livio71

      quelli che ne parlano male sono idioti….. perchè non la seguono e quindi parlano con superficilita’…certo oggi sembra essere di nuovo punto a capo…e per chi come me la segue anche alle 3 di notte …fa male

      • by SanTommaso

        Anche a me fa male la sconfitta di Camila, come tutte le sconfitte. Perdere con un doppio 6-0 o come oggi o al tie break del terzo con match point a favore è sempre una sconfitta e fa sempre male.

  172. by aki_67

    Sono tra quelli che, pieno di buone speranze, hanno registrato il match per riguardarlo in serata. Che dire, ho interrotto sul 4-5 del primo set per evitare nervosismo inutile. Ho smesso di vedere il match non tanto per il gran numero di errori che, a volte più a volte meno, nei suoi incontri non mancano mai ma, e questo mi preoccupa, per quello che comunicava il suo atteggiamento che riassumerei così: “nun me ne pò fregà de meno” di questa partita. Spero di aver preso un abbaglio e che, in realtà, si sia solo scoraggiata per non riuscire ad entrare in partita ma sono molto perplesso. Comunque, sotto con Miami e speriamo recuperi positività. Forza Cami

    • by SanTommaso

      Più o meno serenamente consapevole del risultato finale ricollegati sul 5-0 del secondo set 😀

      • by aki_67

        E’ proprio quello che ho fatto……….ovviamente ho interrotto sul 5-5 perché, pur conoscendo il risultato, mi sarei innervosito ugualmente 🙂
        Senza dubbio c’è stata una bella reazione ma è anche vero che in quella situazione spari a tutta e quel che viene viene…………oddio, lei lo fa dalla prima palla del match per cui non so come si potrebbe dire. Devo dire che mi è piaciuto molto il lunghissimo primo piano nel cambio campo dello 0-5: si è seduta con la solita espressione corrucciata e fredda, poi sembrava stesse per scoppiare a piangere e poi si è alzata con un altro piglio. Come dice sempre mia moglie: “noi donne abbiamo più variazioni d’animo in un’ora di quanto voi uomini ne avete in 6 mesi!” 🙂

  173. r.b. by r.b.

    Comunque ragazzi, la prima cosa da evitare è attaccare Sergio. Si vede benissimo che Camila è ostinata e quando non tiene la palla in campo non ce n’è, continua a picchiare come se nulla fosse… Se ha fatto 10 DF continua a forzare la seconda e a fare altri DF. Non ha chiesto neanche il coaching, non chiede il falco proprio perché è ostinata e non si abbassa a contestare il giudice di linea o di sedia…. Quindi, o mi dimostrate che con un ALTRO allenatore Cami giocherebbe in modo DIVERSO, altrimenti non capisco il problema. Io dico che Cami oggi ha giocato male, altre volte ha giocato bene. Forse è arrivata tardi a Indian Wells, non so, ci sono giocatrici che sono arrivate in America da settimane…

    • by SanTommaso

      Il problema è che bisogna in qualche modo criticare, allora si trova un mantra e lo si ripete all’infinito, alla nausea, per sempre, e ancora, e ancora, e ancora, sperando disperatamente che qualcuno lo ascolti e si faccia ammaliare. E’ la teoria della bugia ripetuta 100 volte che diventa verità. Per fortuna non attacca (né noi, né Camila).

  174. by lucio

    Non so chi ma comunque qualcuno deve insegnarle a servire la seconda in campo. Altrimenti chiunque anche la numero 500’puo vincere, fa tutto Camila basta sommare i Df ai gratuiti.

    • r.b. by r.b.

      Secondo me non è che Camila non sa servire la seconda, è che lei VUOLE servire una seconda a 150-160 km/h… E se quel giorno la palla non entra lei continua a servire a 150 come se nulla fosse… Non è l’allenatore che può cambiare questo stato di cose…

      • Ace by Ace

        Concordo, non è Sergio, ma è lei a scegliere di esagerare sempre e comunque. Il fatto è che in partite così non ha senso e finisci per buttarle. Se è lei, è ora che ne prenda atto. Non ha senso sprecare così una partita facilmente alla sua portata.
        E’ arrivata tardi in California? Non cerchiamo scuse ridicole…

  175. r.b. by r.b.

    Ragazzi, mi dispiace ma sono dovuto uscire (non con Julia purtroppo 🙂 ) e non ho visto il secondo set….
    L’unica cosa che posso dire è che se Camila comincia alla grande un match certamente entusiasma tutti noi, ma alla fine può anche perdere…
    Invece quando comincia male (come oggi) non c’è verso di raddrizzare il match. Se il gioco di Camila funziona, tutto bene, ma si può smarrire tutto d’un tratto. Se non funziona, si aspetta e si aspetta e non arriva mai (durante il match)….
    Se imparasse a ritrovare il suo gioco anche dopo aver perso un primo set 6-1….

  176. by Graziano

    Questa volta sul 0-5 nel secondo set ho spento la tv…non mi era mai successo guardando una partita di Camila…mi faceva pena ascoltare anche il buon Spalluto che come tutti noi non sapeva piu’ cosa dire e pensare…Purtroppo non si tratta di un problema fisico o di una ripresa problematica dopo l’influenza…i 10 minuti giocati alla grande fino al 5-5 dimostrano che Cami era tornata in modalita’ ON e c’e’ restata per troppo poco tempo. Sono veramente distrutto nel vedere tanto talento sprecato, questa volta non riesco a risollevarmi neanche leggendo i vostri post piu’ ottimistici. Ero stra-convinto che ad Indians Wells ne avremmo viste delle belle…Speriamo in Miami, ora…in fondo c’e’ da aspettare una decina 10 di giorni.

    • doherty by doherty

      hai ragione quando dici che non si tratta di un problema fisico,ma purtroppo la rimonta di cami nel secondo non è tanto merito suo quanto demerito della watson che è stata presa dalla paura

  177. etberit by etberit

    Bruttissima partita che lascia solo tanti dubbi. Però chi ci lavorerà saranno Camila e suo padre, a noi non resta altro che aspettare tempi migliori. A gennaio avevo scritto che ero fiducioso ma solo a partire dalla primavera; mi risulta che non sia ancora cominciata…. per cui continuo a essere fiducioso.
    Spero che Camila trovi confidenza nei suoi (grandi) mezzi e se le cose vanno male (come oggi) capisca che ostinarsi a sparare non produce molto, credo che non le serva molto di più per diventare una campionessa.
    Forza Camila, i tifosi ti sostengono sempre! Arrivederci a Miami!

  178. by Simone

    Non ho avuto la possibilità di vedere il match, ma dopo tante buone aspettative, la delusione c’è.
    Uscire subito dal torneo con quello che si sarebbe potuto fare….Va be, a volte va bene e altra va male. Siccome Camila il talento ce l’ha, speriamo possa rifarsi più avanti.
    Forza e coraggio ragazza !!

  179. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Gente mia,
    I rientri per Camila sono sempre difficili, e questo è noto da tempo. Magari non c’era con la testa, magari stava male, magari stava bene ma ha avuto una giornata no… questo non lo sappiamo, e come sempre criticare senza dati è da presuntuosi.

    Io continuo a pensare che manchi il senso della sportività e la cultura della sconfitta.
    I talenti sono di tanti tipi. La Watson non ha il braccio di Camila, ma evidentemente, in questo match, ha mostrato di avere qualcosa in più e non è giusto denigrarla dicendo che è una scarsona, e che Camila ci dovrebbe vincere ad occhi chiusi giocando con la mano sinistra.

    Quello che si è visto sul campo è che Camila ha giocato male. E’ un fatto che anche la Watson non ha giocato bene, ma ha giocato meglio di Camila ed ha meritato di vincere.

    Onore dunque al vincitore, e testa bassa e pedalare per avere la rivincita.

    Vaaaaaaamoooooooosssssss Caaaaaaaaaamilaaaaaaaaaaaaa!!!!

    P.S.: La stoffa buona non teme il maltempo, e la stima di quelli che ti mollano quando sei difficoltà non è merce di gran valore, a perderla non ci si rimette nulla…

    • Ace by Ace

      Continuo a dire che a mio avviso oggi aveva un problema, concordo che al vincitore vada sempre e comunque l’onore, ma se la Watson ha qualcosa in più di Camila a Wimbledon non trionferemo mai! Visto che invece io ci spero, ritengo che non si possa fare finta di nulla e magari ritrovarsi qui a scrivere tra qualche giorno che a Miami vinciamo il torneo e le asfaltiamo tutte…
      Oggi è stato un disastro. E immagino che ci siano delle spiegazioni…
      Sempre vamos Camila!

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Ciao Ace,
        posso onestamente dire di non aver fatto proclami prima di questa partita, e non l’ho fatto perché, avendo visto che Camila non giocava partite da un bel pezzo, per me fare previsioni era impossibile (le speranze ci sono sempre, ma è un’altra cosa 🙂 )

        Nell’arco di una carriera le sconfitte sono molte di più delle vittorie, quindi non ne faccio un dramma.

        Per quello che si è visto OGGI la Watson aveva qualcosa in più di Camila; questo non è stato vero nel precedente incontro, e non è detto che sia vero domani.
        In generale continuo a pensare che Camila abbia molte più probabilità di aggiudicarsi Wimbledon di quante ne abbia la Watson.

        Ci vuole tempo e pazienza ma i risultati con il lavoro arrivano. Perseveranza Ace, perseveranza. Ad astra per aspera…

        • doherty by doherty

          le sconfitte son piu’ delle vittorie nelle carriere delle giocatrici mediocri.

          il problema delle sconfitte di camila non sono le sconfitte in se’ ( non si puo’ sempre vincere) ma il modo in cui perde…

          quando le cose non vanno per il verso giusto non sembra abbia la minima possibilita’ di raddrizzarle ..va’ in caduta libera…si intestardisce con il suo gioco e sbaglia sempre di piu’

          io speravo che in questo periodo avesse lavorato su questo aspetto,ma evidentemente o non lo sta’ facendo oppure i miglioramenti non si vedono

          oggi non era la watson che aveva qualcosa in piu’ di camila,cami avrebbe perso anche con la num 250

          camila ha gia’ fatto tanto(arrivare dove lei è in classifica lo dimostra)ma io sono fiducioso che possa fare ancora di piu’,nonostante queste mie critiche al suo prossimo match io ci saro’

          vamooooos !! camila..

          • Ace by Ace

            Ci sarò anch’io, ma non con le stesse aspettative che avevo stasera. Il percorso è molto più lungo di quello che speravo. Alla fine però credo che, fisico permettendo, arriverà in alto dove merita e lo farà capendo quello che deve capire.

  180. r.b. by r.b.

    Beh, io mi immagino quel trombettiere che ha registrato il match e che torna a casa alle 23 per vederlo, senza sapere il risultato…. La birra gli andrà di traverso… 🙁 🙁 🙁

    • riccardo by riccardo

      eh si.. hai ragione, poverino.
      Comunque è solo una partita di tennis. Mi rifiuto di farne un dramma. mi spiace tantissimo per Cami perché per lei è lavoro . verranno momenti migliori. Ragazzi alla prossima. buona serata

      • by Graziano

        Purtroppo di dramma sportivo si tratta…sia perche’ Cami qui l’anno scorso fece un figurone, sia per l’importanza del torneo e sia perche’ dopo quasi 3 mesi di 2015 non abbiamo ancora gioito per un suo grande risultato. Sono sempre stato un inguaribile ottimista ma oggi inizio a temere per la sua tenuta nervosa (e anche per la mia…)

    • avadar by avadar

      r.b. vedi di tornare a commentare i match già da Miami 🙂 l’ironia serve sempre….
      oggi invece eravamo tutti mosci….senza mordente….

  181. riccardo by riccardo

    Io penso che in questi momenti bisognerebbe fare una riflessione. Noi tifosi siamo giustamente delusi. Pensate però alla delusione di Camila , del padre , della famiglia in generale. pensate alle lunghe ore di tennis in allenamento, tutti i santi giorni; la palestra, il mangiare bene, i sacrifici eppoi in sessanta minuti si va a casa. Oggi non è il momento delle critiche o delle analisi, perché c’è poco da dire , da analizzare. cami ha giocato davvero male e non c’è molto altro da dire.
    Anzi una cosa c’è.. Forza cami non mollare, mai.

  182. avadar by avadar

    Sicuramente non è arrivata pronta all’incontro…non sappiamo il perché, ma sia Cami che Sergio erano demotivati e Cami svuotata di energie….
    concordo con Ace che deve esserci una spiegazione fisica che o ne ha compromesso la preparazione in queste settimane o ne ha compromesso il match….
    di sicuro non era pronta….

  183. by Atom

    Camila è una giocatrice che ha grandi colpi ma alcune deficienze nel gioco. Ho detto che non avevo visto progressi nel gioco nel senso della mancanza di continuita’, sono stato aggredito, Spalluto ha detto che addirittura è tornata indietro Ma come si fa a non capire che con 18 df in due set nemmeno Serena vincerebbe un incontro? Sono quasi 5 game regalati , si parte sempre dallo 0 30 a servizio. Ma perchè non prenderne atto? Ma batta da sotto….la seconda…è un peccato vedere tanto talento sprecato…va be aspettiamo ma non si puo’ non rimpiangere tutto quello che già avrebbe potuto vincere. Ci vuole una SVOLTA…è vero dico sempre le stesse cose ma semplicemente perché si fanno sempre gli stessi sbagli…

    • by giacomo carbone

      atom sei il più obiettivo qui dentro

      • r.b. by r.b.

        Scusa non è questione di essere obiettivi, è questione che alcuni hanno più pazienza e altri meno…
        Io ho visto Camila giocare malissimo e perdere di stretta misura da una tennista comunque top 50 del mondo, niente di trascendentale ma comunque solida…

        • Ace by Ace

          r.b., partita inguardabile! Ammettiamolo. Se questa è la Camila che hai in mente tu, allora ti tocca adottare un bassissimo profilo col risultato che qui non ci divertiamo più!
          Oggi c’era qualcosa che non andava, dai!
          Stretta misura? Vincenti? Non scherziamo!
          Se va bene così non parliamo più di top 10!
          Io invece ci credo per cui non mi accontento neanche per un secondo di questa partita. Io credo che sia una campionessa e che in qualsiasi modo debba trovare la strada giusta per imporsi!

        • by SanTommaso

          Camila ha giocato una partita che, a giudicare da certi commenti, non avrebbe giocato neanche mio cugggino al circolo. E ha perso 7-5 7-5. Quando e se mai succederà che Camila perderà 6-3 6-0 e diremo “oggi ha giocato discretamente bene, grande cuore, ha lottato ma ha perso”, ecco allora ci sarà veramente da preoccuparsi. Se perde con un break per set giocando una partita “che neanche mio cugggino al circolo”, di che ci preoccupiamo?

          • doherty by doherty

            la verita’ è che il secondo l’ha perso 7 5 solo perchè alla watson le è venuto il braccino…
            avrebbe potuto perderlo 6 1 che non ci sarebbe stato niente da dire.
            purtroppo con un numero tale di gratuti è impossibile vincere con una qualsiasi avversaria di un torneo come IW

            avrei preferito vederla perdere 63 60 contro una avversaria superiore ma sopratutto almeno apprezzare dei tentativi di cambiare dal punto di vista tattico la partita piuttosto che vederla “suicidarsi” in questo modo

  184. by giacomo carbone

    Non si tratta di frasi fatte sul padre come dice s tommaso, di di risultati fatti, . Allora due sono le cose, o camilla non è quel infinito talento che si pensa, oppure c’è qualcosa che non va nella sua preparazione tecnica e mentale. io sono convinto che lei sia una giocatrice che potenzialmente potrebbe essere nelle prime cinque del mondo e quindi penso che gli errori sono da qualche altra parte. TQualcun altro forse pensa che la sua classifica, che non credo che possa tenere continuando cosi, sia quella giusta e quindi è evidentemente soddisfatto. Probabilmente sbaglio io e sono un illuso, ma certo se la battuta invece di migliorare va peggiorando, se la tenuta mentale idem, se gli errori gratuiti non diminuiscono col passare degli anni, qualche motivo ci deve essere, o va tutto bene? a me non sembra

    • Ace by Ace

      No, non va tutto bene.
      Per prima cosa io vorrei avere la conferma che oggi Camila stesse bene. Prima di giudicarla vorrei essere sicuro che non avesse un qualche malessere perché non riesco a spiegarmi la sua prestazione.
      Poi sono d’accordo che si debbano analizzare le cause. Io non riesco a trovarle, ma la soluzione del cambio di allenatore non è all’ordine del giorno. Lo sarà se e quando lo vorrà Camila. Per il momento mi sembra una mancanza di rispetto nei confronti, non solo di Sergio, ma soprattutto di Camila che non ne vuole sentire parlare.
      Una domanda: anche dando per scontato che Camila oggi stesse bene, qualcuno mi spiega quali sono i demeriti di Sergio in una partita scriteriata come oggi????
      Io non lo capisco. Se vogliamo dare delle responsabilità, diamole a lei!

      • by giacomo carbone

        primo punto Camila non vuole e si sa, perciò dico che il padre dovrebbe fare un atto di generosità e mettersi da parte punto, così che camila sia costretta a rivolgersi ad un altro coach. quanto alle eventuali responsabilità di Sergio, io guardo i fatti, se lei non esplode come ci si aspetta due sono le cose, o lei non è una campionessa e allora amen, oppure c’è qualcosa di sbagliato ed allora almeno proviamo con un altro coach. Se poi consideriamo l’evidente fragilità mentale di camila ed il fatto che certo Sergio non brilla per freddezza e tranquillità, almeno per questo aspetto sarebbe necessaria una svolta

        • Ace by Ace

          Scusa, ma l’ipotesi che Sergio dia le dimissioni per obbligare Camila a trovare un allenatore mi sembra a dir poco originale. Non è la mia posizione, ma credo che seguendo il tuo pensiero sarebbe più corretto attaccare direttamente la giocatrice. A meno che tu pensi che sia Sergio ad obbligarla a tirare quelle seconde e ad adottare quella tattica.
          In quel caso però più che proporre il cambio di allenatore, chiamerei il telefono azzurro…

    • by alzalemani

      concordo con la tua analisi Giacomo…

      • by alzalemani

        concordo con la tua analisi Giacomo…del tuo primo post…x il resto sono convinto che tutto dioenda solo ed esclusicamente da lei…nn puoi entrare nella testa di una ragazzina e farla diventare quello che si meriterebbe x il takento fisico e tennistico che si ritrova…purtroppo non è Monica Seles ne tanto meno Steffy Graff…anche se io lo avevo tanto sperato x i numeri che ha.. .

  185. giuseppe by giuseppe

    CHE PECCATO…
    NON VOGLIO AGGIUNGERE ALTRO O COMMENTARE. LA PARTITA HA SINTETIZZATO TUTTO.
    SPERO SOLO CHE IL PIANTO LA FACCIA CRESCERE E MATURARE. SI CRESCE PER CRISI.

    • petaluma by petaluma

      parere ovviamente personale, e con tutto l’affetto e il desiderio che la carriera riservi a Camila grandi soddisfazioni : la partita di oggi è stata un disastro, il suo modo di stare in campo è stato scellerato, nessun minimo adattamento alla situazione di punteggio e all’importanza del punto da giocare, nessun tentativo di tenere una palla di servizio dentro visto che le cose non andavano….
      io non ritengo che si faccia il bene di Camila a tenerla in una bolla di vetro e a giustificarla sempre; ha scelto di fare la professionista di tennis e come tale dovrebbe gestire le sue scelte, sul piano del gioco e della gestione tecnica, che non io ma l’evidenza dei fatti oggi hanno dimostrato non essere in grado di farla progredire.
      E non credo di usare toni offensivi o denigranti, ma di constatare cose che altri utenti di questo forum nemmeno lontanamente vogliono sentir dire. Rischierò di essere tacciato di non tifoso di Cami, correrò il rischio ma per me questa è la verità.
      E naturalmente spero che dal prossimo torneo i fatti dimostrino che quanto penso è sbagliato, ma ripeto la tipologia degli errori e di alcune scelte tattiche assurde è sempre la stessa, e se non si cambia registro difficilmente ci potranno essere progressi.

  186. by sinnosis

    Se di perde con una più brava di te , te ne puoi fare una ragione, ma perdere , regalando ol match su un piatto d’argento, con una al tuo livello o più scarsa, non è accettabile, e dovresti fare una seria riflessione sulle ragioni. Dai l’impressione che tu abbia una sola marcia, sia nel gioco che nel servizio, e a volte sembra che scendi in campo r stacchi il cervello. L’atteggiamento mentale pesa quasi quanto la tecnica nel tennis, e tu lasci molto a desiderare. Le soluzioni ci sono, devi avere il coraggio di applicarle senza se e senza ma.

  187. by SanTommaso

    Ha giocato proprio male oggi. Il recupero nel secondo set aumenta anche i rimpianti.

    25 vincenti a 9 sono comunque un dato, come quello dei non forzati e dei doppi falli, da tenere in considerazione. Camila è forte, ha grandi colpi ma anche momenti no. Qualche fenomeno su livetennis, sul 5-0 Watson ha scritto “è un gesto di ribellione al padre”. Giusto per dare un’idea della gente che commenta e di alcuni pensieri che circolano. Bah. La cosa brutta è che per una decina di giorni, senza Cami in campo, ci toccherà sopportare i criticoni che ricompaiono a comando quando le cose non vanno bene. Camila zittirà tutti, ovviamente, criticoni, rosiconi e analfabeti, basterà rimanerle fedeli e avere pazienza.

    • riccardo by riccardo

      Tommaso ma chi se ne frega dei criticoni. Certi commenti fanno solo pena e bisogna lasciar perdere. Le persone sono cattive a volte. Bisogna stare vicino a cami . ovviamente la vicinanza che più conta è quella della sua famiglia. cami oggi è stata troppo brutta per essere la vera Camila. E andata cosi . bisogna avere pazienza. Inutile fare commenti tecnici perché davvero oggi non serve.

    • Ace by Ace

      25 vincenti a 9 sono un dato?
      Mi spiace, ma non sono d’accordo. Questa volta neanche facendo i salti mortali e le arrampicate sui vetri si trovano giustificazioni. L’unica è che non stesse bene. In caso contrario, pur rimanendo dalla parte di Camila, si impone una riflessione seria sul perché possa avere giocato in questo modo.
      Partita inguardabile! Servizi a metà rete e fuori di metri. Seconde sparate a caso. Condotta scriteriata. Non proseguo, ma le critiche potrebbero essere numerosissime.
      Io credo che oggi Camila avesse dei problemi fin dall’inizio…non me lo spiego, ma comunque non giustifichiamo la prestazione con nessuna statistica…

  188. riccardo by riccardo

    Va bene. per scherzare un attimo non farò mai più pronostici. cami a tratti mi è sembrata sfiduciata.
    strano che sergio non sia sceso nemmeno una volta in campo. Un po’ lenta , fallosa ma questo non è una novità ma in particolare il linguaggio del corpo mi ha trasmesso sfiducia. purtroppo il tennis di camila è cosi. Tutto deve girare alla perfezione. Giorgio Spalluto anche nel commento è stato anche abbastanza duro nel dire che si sono fatti passi indietro. E’ andata male, tanti punti persi , pochi soldini che servono sempre , insomma un po’ un disastro. Non bisogna pe