Camila vs Dabrowski 02

Finisce contro la qualificata Gabriela Dabrowski il torneo di Camila in Svezia, sconfitta in tre set dopo un’ora e 55 di gioco. Camila tornerà ora a Tirrenia per preparare la stagione sul cemento americano, dove accederà ai tabelloni principali dei tornei di Montreal, Cincinnati, New Haven e ovviamente gli Us Open.

Primo set, 6-3: break e controbreak in apertura, poi si segue il servizio fino al settimo game dove Camila strappa il servizio alla canadese e tiene la battuta annullando una palla del nuovo controbreak. Nel game successivo l’azzurra toglie ancora la battuta, a 15, all’avversaria e conquista il primo set.

Secondo set, 6-3, 3-6: Camila ha difficoltà al servizio dove concede palle break in quasi tutti i turni di battuta tranne il quarto, chiuso a 0. Un break nel terzo game indirizza il set, sigillato poi con un secondo break nel nono game.

Terzo Set, 6-3, 3-6, 2-6: Camila perde la battuta nel secondo game, ha un’occasione per rientrare immediatamente nel set ma la manca e a danese sale 3-0. Un doppio fallo condanna Camila al secondo break nel set decisivo. Sul 5-1 e servizio Dabrowski, Camila ha una reazione e riconquista un break, ma lo riperde nel game successivo, che decide il match.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Roland Garros, sarà Giorgi-Dodin al primo turno
    Roland Garros, sarà Giorgi-Dodin al primo turno
  • WTA Strasburgo: Camila esce al secondo turno con Ashleigh Barty. Ora si va a Parigi
    WTA Strasburgo: Camila esce al secondo turno con Ashleigh Barty. Ora si va a Parigi
  • Wta Strasburgo, Camila batte in rimonta Elena Vesnina
    Wta Strasburgo, Camila batte in rimonta Elena Vesnina
  • Wta Strasburgo, Cami nel main draw contro Vesnina
    Wta Strasburgo, Cami nel main draw contro Vesnina

520 Comments. Leave your Comment right now:

  1. boy by boy

    tra l’altro pure il golfista ha vinto oggi…..quando stavano insieme facevano entrambi schifo! Mah….forse avevano altro per la testa, piuttosto che allenare rovescio e putter 🙂

    • r.b. by r.b.

      La battuta sarebbe troppo facile e scontata, oltre che triviale, per cui mi astengo… 🙂

  2. r.b. by r.b.

    D’ora in poi prometto di non fare più battute e ironie in risposta ad interventi postati dagli utenti di questo sito, anche se non vi era alcun intento polemico o provocatorio. Gli amici sanno che non devono prendersela, come quando ho dato a t.o. la colpa per le sconfitte di Camila perché se n’era andato lasciandola sola…. 🙂 Così come alcuni mi hanno “bacchettato” per aver messo come avatar la foto di Ana… 🙂 Ora ho messo “una palla” e forse sono diventato noioso… 🙂 🙂
    Boh, può essere, comunque erano bei tempi, anche se erano solo poche settimane fa.
    Sul fatto di scrivere cose serie da tennis, prometto che a Montreal vi farò una analisi dettagliata di tutte le impugnature di Camila, ebbene sì, sono un ex grande campione di tennis, il vero Omar Camporese!… non l’avreste mai detto, eh? 🙂
    Infatti non l’avreste mai detto perché non è vero… 🙂 🙂 🙂
    In realtà gioco a tennis, ma veramente da schifo, credo che tutti gli utenti di questo blog mi batterebbero sonoramente, anche Lucia, che saluto… 🙂
    Quindi no, sono un semplice appassionato che segue il tennis da qualche anno, quando ho cominciato a tifare Ana.
    A proposito, io uno Slam l’ho già vinto… 🙂 Le so, forse rimarrà anche l’unico, però vincere un Roland Garros è un “fatto”. Tutto il resto sono pugnette, che però, visto che stiamo parlando di Ana Ivanovic, hanno la loro bella importanza… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

    • journasesto by journasesto

      Ti do piena licenza di sbertucciarmi quando vuoi se ti pare. Sei uno dei pochi qui con un po’ di sense of humor!!

      • hector by hector

        Non sia mai, propongo che una apposita commissione vidimi tutti i post pubblicando soltanto dotte ed approfondite analisi, possibilmente espresse da qualcuno che non é mai entrato nella top 40 del tennis mondiale, ma in quella dei “tifosi da poltrona”. Solo così il blog assurgerà ad un livello sufficientemente accademico: poco importa che ad assumere troppa crusca si rischi un effetto lassativo.

  3. boy by boy

    A proposito ho letto qualche critica a r.b. io invece gli faccio i miei complimenti. Pur avendo delle volte idee diverse (secondo me è troppo ottimista nel dare alcuni giudizi) trovo che i suoi interventi e il suo spirito portano una aria più godile e piacevole all’intero sito. Anzi ce ne fossero di più. Volevo solo dire questo

    • r.b. by r.b.

      Ti ringrazio molto 🙂

    • by lucio

      Sottoscrivo in pieno ciò che ha scritto boy su RB . Mi raccomando RB non farti condizionare le provocazioni sono sempre tante, si può essere d’accordo oppure no ma la tua ironia e’ importante. Secondo me ultimamente qualche risposta ha il solo scopo di polemizzare.

  4. r.b. by r.b.

    Dai ragazzi, ma possibile che non si possa scherzare un attimo?
    Caroline stessa secondo me ci riderebbe su… 🙂
    È una grandissima giocatrice e la stimo sia come tennista che come ragazza. Dopo un periodo di appannamento si è nettamente ripresa negli uultimi mesi, e ora si candida per la vittoria agli US Open. Non è detto che ce la faccia, è difficile, ci sono tante tenniste brave ma la Wozniacki non è da meno…. Bravissima!

    • boy by boy

      appannamento dovuto anche ad eventi extra-tennistici….
      ha mollato il padre come allenatore, si è fidanzata con il golfista (relazione che le ha dato molte copertine gossippare, si stava per sposare ed è stata mollata praticamente sull’altare, nel frattempo è ritornata con il padre.
      Anche secondo me la danese non è un fenomeno, ma è sempre stata una molto costante, salvo appunto quest’ultimo periodo, ma abbiamo visto che qualche scusante ce l’aveva.

      • r.b. by r.b.

        Certo che tu, come avatar, non ti sei fatto mancare proprio niente! 🙂
        Buongustaio! 🙂

  5. r.b. by r.b.

    E Caroline Wozniacki mette d’accordo tutti vincendo un prestigioso torneo, che solo le grandi tenniste possono vincere… I WTA Championships di Istanbul! 🙂 Adesso nessuno le può rimproverare nulla nel suo palmares…
    Ehm, scusate, ho fatto una gaffe, dalla regia mi dicono che da quest’anno i WTA Championships sono a Singapore e non più a Istanbul e che questo torneo vale come il due di picche a briscola…. 🙂 🙂 🙂
    Povera Caroline… 🙂 🙂 🙂

    • by Fan

      E’ il 22 titolo su 35 finali ed equivale ad oltre 43.000 $ e 280 punti, spiritosone 😉

    • The Stig by The Stig

      ….varrà quel che varrà ma almeno la Woz qualcosa porta sempre a casa…. Che è comunque meglio di vivere sogni e speranze….

      @ Miao: niente di personale, ma sei la testimonanza vivente che qualcuno in un altro blog si sbaglia: nonostante a quasi tutti i post insulti qualcuno sei ancora qui… complimenti…

      • The Stig by The Stig

        Ah ecco, adesso quello che insulta sarei io?? Solo perchè ti ho fatto notare che i tuoi commenti sono conditi da “ma chi sei?” “da dove esci?” “non capisci niente” e cose del genere?
        Rileggiti un po’ i tuoi commenti, e poi vedi se sono in malafede o cosa.
        Poi fai come vuoi, io l’ho detto per te sia chiaro, a me non frega niente se sei in bega con mezzo mondo.
        E visto che anzichè pensare con un minimo di senso critico a quello che ti ho detto hai avuto da ridire, chiudo qua, ti saluto e buona continuazione.

        • The Stig by The Stig

          Allora: io non ho protestato con nessuno sul fatto che sei ancora qui, è una semplice constatazione sui tuoi toni, che del resto ti hanno fatto anche altri, non sono il primo che te lo fa notare. Quindi per favore non mettermi in bocca parole che non ho mai detto, se avessi voluto protestare sul fatto che sei ancora qui avrei scritto in ben altro modo, lo so fare tranquillo. Ma non me ne frega niente, se un posto non mi piace lo evito e basta, magari prima facendo un tentativo di smorzare i toni. Ed è per quello che l’ho scritto nel TUO interesse, cosa che non hai afferrato. E che d’ora in poi eviterò accuratamente di fare, tranquillo.
          Sul fatto che sono qui da poco, sinceramente cosa cambia? Siccome scrivo da poco – ma non da oggi! – non merito rispetto e hai diritto di dirmi “ma chi sei” “chi ti conosce” “non capisci niente”?
          Poi, tranquillo che non sto qui a difendere nessuno. Hai avuto talmente tanta fretta di rispondere col tuo post in maiuscolo tempestato di XXXXX e puntini da non aver capito per niente il senso di quello che ho scritto: non ho assolutamente difeso r.b., se rileggi infatti ho difeso la Wozniacki dicendo che, al contrario di Camila, lei i tornei li porta a casa. Ma si può fare anche senza dire alla gente che non capisce niente di sport e via dicendo.
          Buona continuazione.

          E CON QUESTO, CHIUDO.

    • by lucio

      Grande RB …….

      • by Fan

        @ Lucio

        Dibbs, Salomon ed Higueras , gente che giocava di classe ? Cerca su you tube e vedrai quello che certamente non hai mai avuto modo di vedere, dato che altro che Caroline.

        • by lucio

          Eccezioni che confermano la regola.

          • by lucio

            Fan comunque non voglio assolutamente pretendere che il mio pensiero sia quelo giusto.Dico che mi sono appassionato al tennis vedendo la finale di Wimbledon persa dal grande John McEnroe contro Borg e penso che dopo ho perso ben poche partite di Mc. Le nuove racchette hanno sicuramente aiutato chi classe ne aveva meno. I giocatori menzionati non erano certo l’eccellenza.

    • r.b. by r.b.

      Era solo una battuta di spirito per sdrammatizzare….
      Grande Caroline! 🙂

    • by Mape

      Insomma, un due di picche a briscola che però una donzella a noi tutti nota non ha ancora vinto

      • by Fan

        @ r.b.

        Sdrammatizzare cosa ? La parola presuppone un dramma in atto, e quale sarebbe?

        • hector by hector

          Te lo scrivo io quale é il vero dramma: troppe persone si prendono troppo sul serio.

    • by C.M.

      22esimo titolo in carriera a 24 anni, fra le tenniste in attivitàchi ha vinto di più? veramente in poche 😉
      (solo le sorellone e la sugarpova, credo)
      67 settimane da N. 1
      (seconda solo a Serenona)
      magari Camila arrivasse ad una carriera simile, ma anche se da domani vincesse tutto (tranne gli slam, of course) credo che siamo già fuori tempo 🙁

  6. by SanTommaso

    Mi dispiace un sacco che la Vinci abbia racimolato solo 6 games in due finali.Brava la Woz che si meritava una vittoria, festeggiata in maniera assolutamente discreta dopo la severa lezione inflitta all’azzurra.

    • journasesto by journasesto

      Complimenti comunque a Roberta. Ce l’ha messa tutta, non ha nulla da rimproverarsi e ha raggiunto due finali in due settimane. Oggi l’avversaria era più forte di lei, ma il suo torneo è stato da incorniciare.

  7. r.b. by r.b.

    Credimi la Croazia è un paese davvero bellissimo, il che non esclude che vi siano altri posti più belli… 🙂

  8. Ace by Ace

    Altra domenica con altra finale più che abbordabile su Supertennis senza Camila. Incredibili occasioni perdute che spero le facciano venire una gran voglia di fare meglio nei prossimi tornei.
    Come sempre se non è in campo si perdono le tracce. Peccato. Aspettiamo fiduciosi Agosto!

    • r.b. by r.b.

      Appena ho visto il tabellone di Bastad ho pensato: secondo me vince Mona Barthel, e non avevo neanche visto bene dove era capitata Camila… La finale non è ancora finita, ma se tanto mi da tanto… 🙂 🙂 🙂

      • eulondon by eulondon

        Quella gran mona della Barthel ha bei colpi! 🙂 🙂 Se solo fosse costante….

        • r.b. by r.b.

          Sarebbe top 10…. Dove l’ho già sentita questa? 🙂 🙂 🙂

  9. zio gio by zio gio

    http://youtu.be/fHcaiYVWrf

    Ecco perche’ credo in Camila. Eleganza, stile, movimenti brevi conditi da irragiungibile tecnica.

    che me dite?

    • zio gio by zio gio

      Mi sa che non si vede….ahahahahah. Va be il link è quello.

    • zio gio by zio gio

      Ecco miao. Appunto. Hai visto Mayer? Alla sua sola seconda finale in carriera,conquista un Atp 500. Il talento paga. Cami ci farà sognare

      • zio gio by zio gio

        Lo so Miao,ma Cami ad agosto ci regalerà qualcosa. Me lo,senfo

  10. by Atom

    Il mondo è bello perché è vario. Qualcuno ha detto che la Woz ha il rovescio scarso ed anzi che lei è una giocatrice scarsa…forse lo è quando non mette le scarpette. Si può dire tutto e il contrario di tutti tanto le parole volano i fatti rimangono. Io so che a 22 e 7 mesi non vi e’ mai stata alcuna altra “grande” tennista che non avesse vinto almeno un 250. Non mi parlate della Li Na perché la carriera in Giappone ha dinamiche diverse. Noi continuiamo ad amare e tifare Camila che è la nostra grande speranza…appunto per ora solo una speranza…

    • r.b. by r.b.

      Beh certo la tennista giapponese ha dinamiche della tutto particolari. Nata in un sobborgo di Tokyo nel 1982, Li Na ha avuto la tipica infanzia delle ragazze giapponesi. Cresciuta in un tennis club giapponese ha dovuto scontrarsi con le dinamiche della società nipponica. Adesso ad oltre 32 anni e dopo aver vinto due slam ha dovuto abbandonare tutte le certezze di una vita quando si è accorta…. di essere cinese!!! 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

      • by Atom

        r.b la tua ironia è di patate…davvero fai poco ridere…sai quanti ne ho letti sfondoni detti da te…il mio è solo un lapsus o se preferisci un lapis così puoi fare ironia…ma piuttosto di qualcosa di concreto…

        • by Atom

          In verità più che sfondoni si tratta di banalità…sei il re…però l’importante è essere spiritoso…dai bravo continua così…

          • r.b. by r.b.

            Ok preso nota… Atom suscettibile… Fatto, non ci saranno più commenti ai tuoi post. … 🙂

            • by Atom

              non è che mi suiciderò…suscettibile sei tu mi pare…anche un bimbetto dell’asilo avrebbe capito il lapsus…

            • Sephir by Sephir

              r.b. se oltre a far la battutina scrivessi anche una risposta seria magari la persona non diventerebbe suscettibile. L’essere presi per il culo e poi sentirsi dire “è solo uno scherzo!!11!” è la solita tattica dei bulletti delle superiori. Prima ti sbeffeggio di fronte a tutti e poi ti tappo la bocca con “è tutto uno scherzo”.

              • by Atom

                Approvo…siccome sono convinto che r.b. abbia pure competenze tennistiche mi spiace che invece si esibisca in un campionario di ironie un po’ sterili…

                • by Fan

                  Infatti io non ho riso per niente!

                  P.S.

                  Magari adesso sul riso esce, perchè no, un’altra battutina.

    • by antonelo

      Non so se si possa definire una “grande” tennista (con uno slam vinto e un prize money che sfiora i 10 milioni di dollari probabilmente sì), ma Francesca Schiavone ha vinto il suo primo torneo WTA a 27 anni ed un mese. Be’ certo lei è milanese, e a Milano la carriera ha dinamiche diverse rispetto a Macerata…

      • by Fan

        Francesca è indubbiamente una grande che ha raccolto molto meno di quello che poteva, ma è entrata nella storia del tennis italiano femminile dalla porta principale, pur non essendo l’erba fatidica.
        Speriamo che lo stesso possa accedere per Camila.

      • by Fan

        @ Miao

        Ma poi prime di vincere aveva già fatto ben otto finali di quei tornei da bar e vinto già una Fed cup. Insomma….. tutta robetta

        • by Fan

          Forse si sta guardando, come me, la bella finale che potevamo giocarci NOI !

  11. TEUS by TEUS

    Ho letto qua e là un po’ di commenti e volevo dire la mia riguardo la questione Wozniacki-Bartoli: senza ombra di dubbio è molto meglio vincere Wimbledon piuttosto che rimanere in vetta al ranking per molte settimane e vincere un buon numero di tornei “minori”. Molto meglio perché vincendo a Londra si entra di diritto nella storia di questo sport e perché, a fine a carriera, si guarda il palmarès per stabilire il valore assoluto di un tennista e non per quante settimane è stato nei top 10 o numero uno (nel tennis non vi è nulla di più importante della vittoria di uno slam -è la qualità a fare la differenza, non la quantità-). Ripeto: senza ombra di dubbio.

    P.S.: sempre senza ombra di dubbio il colpo migliore di Wozniacki è il rovescio.

  12. zio gio by zio gio

    Puoi anche evitare di leggere certi commenti se ti infastidiscono.
    Ognuno ha la propria carriera. Wozniacki ha vinto 200 tornei,ma non ne ha uno per il quale va davvero fiera. Vorrebbe vincere slam su slam,ma non ha il gioco per farlo. Koniuj è precoce,ha pesantezza di palla,ma non ha niente di nuovo da proporre.
    Scusa,ma sai l’erba del vicino è sempre più verde.

    • zio gio by zio gio

      Ha sempre ammesso di andare alla ricerca del primo slam. Ad ogni modo,la carriera della danese non ci dovrebbe interessare. Concentriamoci su Cami.

  13. eulondon by eulondon

    @Fan
    Hai ragione, forse mi sono espresso male! Il mio intento non era sminuire assolutamente una giocatrice dalla carriera come quella della Wozniacki. E forse come sottolinei quel “medio” vicino al livello dei tornei vinti dalla danese suona malissimo. Caroline e’ una grandissima giocatrice e non ci piove. Quello che intendevo dire e’ che io preferisco una giocatrice che ha vinto meno tornei, ma almeno uno slam ( specie se Wimbledon) a un’ altra che ha zero major nel palmares. E, ripeto, era un paragone generico e non riferito a Camila ed al suo futuro. Perche’ quello nessuno lo puo’ sapere. Parlavo di giocatrici e carriere in generale! 🙂

  14. by SanTommaso

    Dopo la visita al centro Fit del Brallo (se non sbaglio qualche mese fa avevo “pronosticato” visite di questo genere, cui seguiranno spot ad hoc del tipo “esperienza bellissima… bambini venite ai centri Fit” sotto la regia di supertennis) penso e spero che Camila si stia facendo qualche giorno di vacanza prima di tornare ad allenarsi per la stagione sul cemento. Chissà se lelitolelita che mi pareva incrociasse spesso Cami e Sergio li incontrerà in questi giorni. L’anno scorso, Matteo e Alberto, di questi tempi erano stati a Tirrenia. Ragazzi non è che ci tornate anche stavolta???

  15. by SanTommaso

    @Fan

    mi chiedevi di segnalarti qualcuno che parlasse in un certo modo dei 22 anni di Camila, ecco: “E mentre il nostro miglior prospetto ha 22 anni suonati la Croazia può pensare al futuro con tali Vekic(classe 1996, n.74 del mondo) e Konjuh (classe 1997, poco fuori la top100)”.

    • by SanTommaso

      Già… a 22 anni SUONATI, dove credi di andare? Se ci sono delle croate classe ’97 di poco fuori dalla top100 poi!

      • by Fan

        @Tommaso

        Io parlavo di questo blog dove facevi l’appunto (in mia risposta). Poi è logico che da altre parti ognuno può sparare la sua. Si chiama art. 21 Cost, che , guarda caso, nello sport è volutamente sovrano.

        • by SanTommaso

          Ah ok non avevo capito. Ma va questo sito è un’oasi di pace da quel punto di vista. Però su altri siti più o meno di tennis l’età è sempre un tasto dolente. Non avevo fatto un appunto a te, o comunque non volontariamente. In assoluto io credo, come ho già detto, che Camila abbia tutto il tempo del mondo per regalarsi e regalarci grandi soddisfazioni. Altroché!

        • by SanTommaso

          Ho letto che hai ritrovato la fonte diretta della mia citazione. Sarebbe divertente spiegare ad un ex utente del blog che tra una nata nel luglio 1990 e una nata nel dicembre 1991 non passano 5 mesi ma UN ANNO e 5 mesi, ma forse è meglio lasciarlo nel suo personaggio…

    • r.b. by r.b.

      La Croazia è un paese bellissimo e democratico, potete trasferirvi là e chiedere la cittadinanza, così da poter tifare al meglio Vekic e Konjuh… 🙂 🙂 🙂 (attenti però alla sezione speciale antipedofilia della polizia di Zagabria… :-))
      Noi ci teniamo la “vecchia” Camila… 🙂 🙂 🙂

      • zio gio by zio gio

        Che poi…saranno precoci,ma la Koniuj per colpire di dritto,prima torna in Croazia,poi ritorna sul campo da tennis: ha una apertura che,ij confronto quella di Gulbis è niente.

    • avadar by avadar

      Ore 12,00
      Una buona domenica a tutti!
      C’era una volta il carisma….
      Qualità rara e non certo acquistabile al mercato….quando lo incontri immediatamente lo riconosci e ne resti folgorato (il famoso colpo di fulmine…) e te ne innamori….di contro esso genera aspettative (con quello che ha a disposizione….) e invidie (avessi io il suo potenziale….)…. Camila Giorgi ha carisma: talento, classe, eleganza, grazia, naturalezza….qualità che molti non possiedono e che alcuni neanche possono immaginare…. Camila Giorgi ha la stoffa della campionessa e questo non ha nulla a che fare con le vittorie o col ranking wta (certo se non vinci resterai un grande talento inespresso)…ma le vittorie sono una conseguenza e mai l’incipit x giudicare un campione…. Camila Giorgi in questo momento non riesce a scaricare a terra la potenza di tutti i cavalli di cui dispone (gioca contratta, il suo gioco non si “sfoga”), ma lei i cavalli li ha eccome…mentre altri….si tratta di trovare l’ordine di cui parla zio gio…le tessere del puzzle ci sono tutte!!!
      X concludere: da stasera probabilmente la Woz di titoli wta ne avrà 22 (spero di sbagliarmi…) e nel confronto tra ex numero 1 non credo che la Dinara Safina le sia superiore….

      • eulondon by eulondon

        Hai ragione! Negli sport individuali funziona cosi’: il carisma e’ tutto. Come fosse una calamita che ti attrae verso colui/colei che ne e’ protagonista. E, di conseguenza, inizi a sperare che arrivino vittorie che , altrimenti, non riusciresti a spiegarti come sia possibile. Il tifo, il supporto, la passione per l’ atleta scorre tuttavia su un binario parallelo! Indipendentemente dai successi.

        • avadar by avadar

          ….parafrasando De Saint-Exupery “l’essenziale è invisibile ai numeri”….

      • zio gio by zio gio

        Ottimo direi.

  16. by Fan

    @Eulondon

    Vittorie di medio livello? ma riguardati il CV please….

    • by Fan

      E poi basta con questo benedetto Wimbledon, sogno giustamente di ogni bambina, ma che per i “convinti” finirà per portare male! e poi lasciamo maturare in pace la ragazza , se le volete bene, senza queste che sono attualmente solo delle …… mentali!

      • zio gio by zio gio

        Si,ok,ma Camila è Camila. Ad un talento come questo che limiti vuoi porre? Io lo ribadisco: nel suo tennis manca l’ordine. Quando riuscirà a fare pulizia( prime di servizio, schiaffi al volo in sicurezza,seconde lavorate) solo la Provvidenza potrà fermarla. Ricordatelo Fan

        • by Fan

          Ma io sono il primo che ci crede, ma come il vero Santo omonimo di un tuo fideista adepto, aspetto di vedere prima di fare il profeta Isaia. Anche perchè la ragazza non merita, in questo momento, queste aspettative assurde che in questo momento difficile non servono proprio ad un …..
          P.S.

          E’ come se i tuoi “amici”. pretendessero da te almeno il 110 e lode magari nell’esame più difficile. Pensaci!

          • by Fan

            *manca il ” di laurea” chiaramente.

          • zio gio by zio gio

            È una predestinata. Dovrà convivere con la pressione.

            • by Fan

              Ti sembra che attualmente la regga? Non credo proprio e forse è anche normale se la si definisce “predestinata” : ma di cosa parli di una ragazza che deve farsi la sua strada o di un’icona? Forse è l’erede al trono per discendenza diretta? Mi sembra che invece che di parlare di tennis, tu stia parlando di una sorta di Dalai Lama della racchetta.
              Ripeto, lasciamola tranquilla e se son rose fioriranno, senza queste visioni messianiche che rovinerebbero chiunque.

              • by SanTommaso

                Siamo il popolo che vede in Quinzi il salvatore della Patria perchè ha vinto Wimbledon junior (ma fatica a passare i turni nei Challenger). E’ normale, è giovanissimo, eppure in molti lo criticano. Da Camila, volente o nolente, ci si aspetta molto perché ha raccolto vittorie contro grandi giocatrici e quindi, giustamente, chi deve fornire al lettore di tennis del “pane” ne approfitta per sparare alto. Anche io lo faccio, ma credo che mezza riga sulla Gazzetta o una domanda di una tv facciano molti più “danni” riguardo alle aspettative che ci sono attorno a Camila che non 1000 messaggi scritti da perfetti sconosciuti su questo sito. Camila è gentile a dire che le fanno piacere i fan su facebook e i commenti dei fan, ma secondo voi ha il tempo materiale per star qua a leggerci?

                • by Fan

                  Forse sì, come sostengono alcuni che mandano le lettterine o come altri che evitano una qualsiasi critica al gioco espresso. O forse no, cosa che mi auguro data le pressione che si mette con certe aspettative….

  17. ghezzo63 by ghezzo63

    sempre e solo CAMILA GIORGI !!! il mio tifo per te non conosce INCERTEZZA !!!!!!!!!!!!!

  18. by SanTommaso

    No, Camila giocherà Montreal, Cincinnati, New Haven e US Open ma non a Stanford.

  19. by SanTommaso

    Fermi tutti, se no qui si costruiscono castelli su cose mai dette. Io NON TIFO la Bartoli! Io, a domanda di miaomiao se avessi firmato per una carriera come quella della Wozniacki ho detto di no, e che piuttosto avrei firmato per una carriera come quella della Bartoli.

    Perché? Perché ha vinto Wimbledon da assoluta underdog, che è poi anche l’obiettivo di Camila. La Wozniacki ha numeri incredibili per il tipo di tennis che esprime (Lucia su questo ha ragione, non mi piace e mai riuscirò a farmi piacere i suoi moonball) ma non ha mai vinto uno Slam. Ce la farà, visto che ha “solo” 24 anni (attenzione, lei ha “solo” 24 anni, Camila secondo alcuni “già” 22. Misteri insondabili della matematica applicata ai propri gusti personali…)? Magari sì, magari no. Io, nel dubbio, come ho già cercato cento volte di spiegare in maniera mi pare civilissima, prendo l’uovo oggi e “firmo” per una carriera fatta e finita come quella della Bartoli. Che non vuol dire che tifi lei, o mi piaccia il suo modo di giocare. Però mi piace il suo palmarés, che vi devo dire? Verò crocifisso in sala mensa per questo?

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      @r.b
      Non so se ti interessa o se già è stato visto io comunque te lo mando.
      Camila per sempreeeeeeeeeeeeeeee
      http://www.youtube.com/watch?v=gxmrDoQgM90

      • r.b. by r.b.

        Già visto, comunque grazie per il pensiero…. 🙂 🙂 🙂

        • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

          @r.b.
          Non avevo dubbi comunque per non sbagliarmi ho spedito ugualmente.
          Camila per sempre♡♡♡♡♡♡

    • by Fan

      Tommaso cosa sono queste battutine sul “solo” 24 anni? Ti risulta che qualcuno ironizzi sui 22 di Camila, e se sì dimmi come dove e quando. Infine, dato che mi ci fai ritornare, Caroline ha compiuto i 24 da una settimana circa mentre Camila compirà i 23 a dicembre, e di fatto sono praticamente coetanee, e magari parlassimo nemmeno lontanamente degli stessi risultati, e perchè no, degli stessi soldini, dato che credo che una sia una professionista anche per quello e non per vincere solo un torneo in particolare. Io te lo ribadisco, firmerei 1000 volte….. altro che la Bartoli miracolata!

      • zio gio by zio gio

        Si,basta con sta storia. Wozniacki ha un gioco davvero brutto. Cami potrà non avere ancora,o forse mai,il suo palmares,ma credo che il suo gioco valga già buona parte della carriera di Caroline. La danese è interprete del raggiungimento del miglior risultato con pochi mezzi. Ha un dritto davvero brutto stilisticamente,ma soprattutto da un punto di vista tecnico-esecutivo.
        “Cami facci sto regalo”

        • by Fan

          @zio giò
          Ti potrà anche non piacere, ma tranquillo che per arrivare e mantenersi al top delle indiscutibili qualità le possiede.
          Guardati, ad esempio, questo video. e dimmi se non è incredibile la forza di volontà
          http://www.youtube.com/watch?v=ALHObkStAt0
          E quì spero di chiuderla.

          • pablox5452 by pablox5452

            Vedo con piacere che c’è qualcuno che ragiona con la propria testa, e non si nutre solo di luoghi comuni: la WOzniacky gioca un bel tennis, per chi sa apprezzare non solo le bordate di servizio o le legnate ad occhi chiusi…A me ricordaWilander, che non era un giocatore spettacolare, ma aveva una intelligenza tattica mostruosa, oltre che una grande determinazione, e spero che essere intelligenti non sia undifetto. In fondo l’essere umano è diventato l’animale più potente del mondo con la propria intelligenza, non con la forza, uno scmpanzé è più forte di 7 uomini… E per quelli che le rimproverano di non aver mai vinto uno slam…ma se dovesse accadere (ed i prossimi US open potrebbero essere un’occasione, se continua la crisi di Serenona e la cattiva forma di Azarenka) che fanno? si danno fuoco per protesta??

            • by SanTommaso

              Non credo che intelligenza tennistica e q.i. vadano di pari passo, ma può anche essere. Se mai dovesse accadere che la Wozniacki vinca uno Slam, sul piano umano sarei felicissimo perché dopo la mazzata di McIllroy se lo meriterebbe pure un grande successo professionale. Dal punto di vista tennistico credo che se non ce l’ha fatta quando era al top della condizione, di gioco e mentale, quado cioè è stata numero 1 del mondo, difficile possa riuscirci adesso. Ma tutto può essere, dipende dai tabelloni, da chi esce prima, da chi incontri. La Bartoli ha vinto uno Slam senza incontrare top20, sono cose che capitano.

              C’è anche da dire che giocatrici del “tipo” della Wozniacki difficilmente vinceranno una prova dello Slam, e qui torniamo al tipo di gioco che come ha giustamente evidenziato Lucia non mi fa impazzire. Non fa impazzire me e non è vincente, a quanto pare: negli ultimi 10 anni le giocatrici che hanno vinto una prova del Grande Slam sono state Serena Williams, Samantha Stosur, Kim Clijsters, Justine Henin, Maria Sharapova, Svetlana Kuznetsova, Amelie Mauresmo, Petra Kvitova, Venus Williams, Marion Bartoli, Victoria Azarenka, Li Na, Anastasija Myskina (qui potrei aprire una parentesi infinita con miaomiao su numero di titoli vinti ed il peso dei medesimi, ma rischiamo di non uscirne più) e Francesca Schiavone.

              Ecco, di tutte queste ben poche (nessuna? Forse una) si può dire che abbiano un gioco simil-Wozniacki, ovvero tantissima corsa da fondo, grande difesa, scarsa potenza. Per questo dico che è difficile che vinca uno Slam, e come lei altre giocatrici simili. Ma tutto può essere. Spero che non reputi questo mio commento un’accozzaglia di luoghi comuni, ho cercato di stare il più possibile fedele ai fatti, ai numeri, alle statistiche, senza scendere in considerazioni personali.

      • by SanTommaso

        Ad ogni sconfitta su livetennis è un coro di voci che si alzano dicendo che ormai ha 22 anni e non andrà da nessuna parte. Su Ubitennis idem. Ora non sto a scorrere a ritroso tutti i commenti delle ultime due sconfitte su quei siti, ma basterà aspettare la prossima, perchè per forza di cose prima o poi arriverà, e se vorrai potrò farti un copia/incolla dei commenti sull’età. Senza ironia, davvero, è SEMPRE così, ad ogni singola sconfitta parte il de profundis prché “oramai”… “a 22 anni avrebbe già dovuto…” “non combinerà mai niente…”

        • by Fan

          @Miao

          Scherzi: con quella forza di volontà ed umiltà! Camila potrebbe realmente “dominare”, o giù di lì. i prossimi anni del circuito dati i mezzi fisici, nettamente superiori rispetto a quasi tutte le altre coetanee.

    • by lucio

      E’ un tennis che se fosse attuato con le vecchie racchette ora sarebbe impraticabile. Classe poca corsa tanta.

      • by Fan

        @ Lucio

        Ma quanti anni hai? ma che ….. dici! hai mai visto Borg, Vilas, Higueras, Dibbs, Salomon e lo stesso Corrado. Il gioco è sempre lo stesso , è cambiata solo la velocità!

        • by Fan

          @ Lucio

          guardati queste due mezze schiappe che hanno fatto la storia e rivoluzionato il tennis con le loro “racchettine” di legno.
          http://www.youtube.com/watch?v=aZZMuXBr_Hk

        • by lucio

          Forse mi sono spiegato male o tu non hai capito questi erano tutti giocatori con classe ciò che volevo dire e’ che appunto una volta se non avevi classe era più difficile di oggi arrivare ai vertici. Ora i materiali suppliscono molto sopratutto per chi ha gamba.

    • by SanTommaso

      Io credo di esprimermi in un italiano decente, comprensibile ai più. non ho MAI detto che la Wozniacki è “scarSissima”, ho fatto un paragone con le altre numero 1 della storia e ho detto che rispetto a loro è la più scarSa. Comunque, se mi facessi la cortesia di copincollare la mia frase in cui dico che è “scarSa anzi scarSissima” faresti un favore a me e daresti qualche argomento in più alla tua motivazione. Perché se una cosa non è mai stata detta, anche se la ripeti 100 volte mica diventa una verità. Trovami il punto della conversazione in cui dico che la Wozniacki è “scarSa anzi scarSissima” se ci riesci. Da quel momento in poi tornerò a prendere in considerazione i tuoi interventi contro di me, al momento privi di qualsivoglia fondo di verità.

    • by Atom

      Ragazzi con tutto l’affetto che porto quali tifosi di Camila, veramente parlate del niente. Woz ha “solo” 24 anni è stata un anno n 1 del mondo ha vinto 21 tornei anche se attualmente è numero 14 (credo). Camila ha “già” 22 anni e mezzo non ha vinto mai niente ed è best ranking attualmente al n 38. Lo so che tutti abbiamo grandi aspettative ma come si fa a paragonare Camila a Woz o alla Bartoli? Un po’ di umiltà…La nostra avrà (speriamo) una carriera migliore delle due sopra citate ma la stessa Camila e lo stesso Sergio ( pure io) altroché se firmerebbero per una carriera uguale a qualsiasi delle due. Veramente volare alto è bello ma se si cade ci facciamo davvero male.

      • eulondon by eulondon

        Non mi pare nessuno abbia paragonato! Credo si parlasse di tipologia di carriera e vittorie! Se e’ meglio una carriera piena di vittorie costanti, ma di medio livello. O un’ altra con meno vittore. Poche, ma buone. Fatte queste premesse Camila al momento e’ lontanissima da entrambe le tipologie. E, per caratteristiche di gioco un futuro alla Wozniacki e’ impossibile.

    • by SanTommaso

      Trovi che la Woz abbia un rovescio approssimativo?

  20. Lucia by Lucia

    Tommaso vi provoca ( magari inconsciamente ) sostenendo teorie a mio parere bizzarre ma, lo fa riaffermare semplicemente le sue preferenze tennistiche.
    La woz e’ l emblema della giocatrice che non gli piace: Tennis prettamente difensivo e giocatrice costante incapace di acuti straordinari ( vittoria in uno Slam ) .
    Io non sono d’ accordo ma non capisco perché’ ve ne meravigliate.

    • by SanTommaso

      Cara Lucia mi fa sempre piacere leggerti, ma scrivi così raramente purtroppo… Io non provoco, né consciamente né inconsciamente. Tutto nasce da una mia risposta: secondo me la Wozniacki è, tutto compreso, la più scarsa numero 1 della storia del tennis femminile. Già il fatto che ci sia un comparativo e non un superlativo come erroneamente riporta miaomiao dovrebbe cambiare un attimo la percezione delle cose. Ovvio che paragonata alla Muguruza la Wozniacki non sia scrSa anzi scarSissima, ma paragonata alle altre numero 1 della storia… puoi forse darmi torto?

      Detto questo mi è stato chiesto se avessi firmato per una carriera come la Wozniacki, ovvero 21 tornei vinti, 74 settimane al numero 1, 24 anni e carriera ancora in corso. Io ho detto di no, e che piuttosto avrei preferito una carriera con meno titoli e senza la numero 1 raggiunta (ma ovviamente, all’interno di quel numero di titoli, un titolo più “pesante” degli altri). Apriti cielo. Mi si predica umiltà! Ma come? Io ho “scelto” una carriera più umile, con meno titoli e senza essere la numero 1 del mondo, a fronte di una proposta ben più “vantaggiosa” in termini di titoli e di ranking, e dovrei essere ancora più umile? Veramente, qualcosa non mi torna.

      • Lucia by Lucia

        Possibile che non sia stata la numero 1 con maggior classe e talento. Però’ quando si diventa numero uno non si diventa mai per caso ( almeno per 53 settimane il rendimento deve essere il migliore ) . Più facile che sia un caso giocare bene per sette partite consecutive senza trovarsi mai davanti una top 20.Detto questo quando vinci Wimbledon hai vinto Wimbledon, le chiacchiere stanno a zero, a te la coppa alla Woz i ritagli di giornale delle classifiche Wta.

    • Lucia by Lucia

      Per quanto mi riguarda Camila non è’ un fenomeno ma la n 38 del mondo. Questo non toglie il mio tifo per lei e la speranza un fenomeno poi lo diventi. Che io difenda la famiglia Giorgi non mi pare, difendo Camila, ogni tanto e neanche sempre.
      Sulla questione Woz ribadisco il concetto : secondo me Tommaso sbaglia.
      Ma il motivo per cui sbaglia e’ lo stesso per cui tifa Camila, per cui forse, anche io e te che la pensiamo allo stesso modo siamo un po’ in contraddizione.

  21. eulondon by eulondon

    Prendendo in considerazione il periodo “buio” BIRMINGHAM- BASTAD Camila ha conquistato 260 punti. Lo stesso buio CINCINNATI-us Open.. Vorrebbe dire perdere “soltanto” 80 punti. Un piccolo spiraglio, ci permetterebbe invece di consolidarci intorno alla 30 in attesa del rush finale! Ovvio che la mia speranza e’ luce di sole di mezzogiorno, ma… Un raggio, non troppo soffuso, mi basterebbe. PER ORA!!!! Ti prego, miao.. Non mi attaccare 🙂 🙂

    • riccardo by riccardo

      🙂 🙂

    • by claudio

      Ah però, non l’avrei detto che questa oscurità avrebbe pagato così. Bueno. Prendiamo e mettiamo in cascina. Ora concentriamoci su gioco e comtinuità. Con il nostro appoggio. Miao non ti attaccherà 😉 è forte in ogni senso! È il limitatore del mio motore, quando vado fuori giri, lui subentra a riportare il ritmo regolare. Ma mica solo lui. Nonostante la diatriba SanTommaso rimane un punto di riferimento. Un Coppi-Bartal, un Lauda-Hunt 😉 Vi abbraccio

  22. riccardo by riccardo

    Ragazzi buon pranzo a tutti, mi attendono gli spaghetti alla carbonara!

    • by claudio

      Buon pranzo anche a te! Sei in dolce attesa Ric!

    • r.b. by r.b.

      Ah beh di fronte a tali argomenti, come si fa a controbattere? 🙂 🙂

  23. riccardo by riccardo

    ragazzi vogliamo gioire per lo squalo dello stretto che sta dominando il tour o mi beccherò del nazionalista? 🙂 🙂

  24. riccardo by riccardo

    Wozniacki non ha mai vinto una prova del grande slam , infatti all’epoca in cui è stata numero uno la criticavano proprio per questo. le sue qualità estetiche non si discutono. miao miao è davvero divertente , la battuta sul c….. è favolosa. però Tommaso avrà il diritto di tifare per chi gli pare?? io credo proprio di si.
    Per quanto riguarda la carriera di Camila beh.. sinceramente non farei pronostici.
    Mi sembra assolutamente lampante, inoppugnabile, che se gioca come ha giocato gli ultimi tornei altro che bartoli o Wozniacki…
    Ribadisco la mia idea che perdere come si è perso con la Dobrowski dal punto di vista psicologico fa male. Tuttavia mettiamoci una pietra sopra del resto continuare a discutere non porta a niente. Speriamo che tornare a casa a Tirrenia faccia bene a Camila. Magari ricarica le pile per la stagione sul cemento . sarebbe davvero importante sbloccarsi e vincere qualcosa. Non pretendo certo gli us open ma magari qualche torneo tra quelli che lo precedono sarebbe una bella iniezione di fiducia.

    • r.b. by r.b.

      Io non credo che fosse una battuta… Piuttosto parlerei di umorismo involontario… 🙂 🙂 🙂

    • journasesto by journasesto

      Caro miao, siccome i numeri Camila non li ha fatti, e nessuno in realtà sa se li farà mai, noi siamo tutti qui su questo sito in virtù di un sogno: e cioè che un domani Camila i numeri li faccia. Se poi ce la farà ci ritroveremo in tanti a festeggiare. Se non c’è la farà resteremo in pochi. Tutto qui.

    • by SanTommaso

      Una carriera all’interno della quale vinci uno Slam è sicuramente migliore di una carriera senza Slam. Credo che su questo, ALMENO su questo, la maggioranza possa essere d’accordo. Comunque puoi provare a fare un sondaggio la prossima volta che vai a vedere un torneo qualsiasi, anche juniores, anche del circolo sotto casa.

      Prova a chiedere a un tennista: meglio una carriera con 1 titolo solo, ma uno Slam, oppure una carriera da numero 1 del mondo e 100 tornei vinti, ma senza Slam? Potresti sorprenderti…

  25. r.b. by r.b.

    Beh, se Camila sta giocando male, le altre sanno giocando…. peggio 🙂 🙂
    Addirittura qualcuno calcola che nei mesi estivi Camila potrà entrare addirittura nelle top 32 senza giocare… 🙂 🙂 🙂
    Beh, nella diatriba Wozniacki – Bartoli, non posso che schierarmi dalla parte della danese, mi dispiace Tommaso 🙂 Ho capito che Caroline non ha ancora vinto uno slam e Marion invece sì, ma vuoi mettere il divario estetico? 🙂 🙂 🙂
    Lo so, la Bartoli ha vinto Wimbledon, d’accordo, questi sono fatti e non pugnette, come direbbe qualcuno… 🙂 🙂 🙂 ma sai, da tifoso di Ana… tu sai quello che voglio dire…. 🙂 🙂 🙂

    • zio gio by zio gio

      Buongiorno,

      Pillola del sabato:”Io faccio il mio gioco e, non rompetemi i Maroni. Qualche rimedio a Tirrenia e pronta per tornare in campo più forte di prima”.

      Buona giornata

      • zio gio by zio gio

        Ieri ho dimenticato di prenderle. Oggi mi sono svegliato con la frase :io faccio il mio gioco”.
        Aiuto

    • zio gio by zio gio

      Ahahahah. Miao sei incredibile. Ahahahhah

      • r.b. by r.b.

        Grazie zio gio… Da cosa l’hai capito ché era uno scherzo, dalla 15 (dico 15) faccine? 🙂

    • r.b. by r.b.

      Ma le faccine cosa le metto a fare? 🙂 L’ironia e le battute sono delle tutto evidenti, si tratta di un post scherzoso…
      Anche il nido dei gufi non va preso sul serio, è uno scherzo così come il tifo per le tenniste carine… 🙂
      Non avrei mai pensato di doverlo spiegare, comunque lo dico, quando in un post vedete più di tre faccine vuol dire che è scherzoso e ironico e non va preso sul serio… chiaro???

      • riccardo by riccardo

        🙂 🙂 🙂 siamo alla frutta r.b. 🙂 Comunque io preferisco Ana… è immensa… 🙂

      • riccardo by riccardo

        Per quanto riguarda il nodo dei gufi io non sarei cosi sicuro che è uno scherzo 🙂 .) .) 🙂 🙂 🙂 basteranno le faccine?????

        • r.b. by r.b.

          Vabbé, siamo seri, adesso Roberta Vinci gioca bene perché c’è il nido dei gufi… eh eh 🙂

    • journasesto by journasesto

      Beh, ma è chiaro… La seconda che hai detto!

  26. boy by boy

    Best Ranking ufficiale: 38!!
    Prendiamo questa nota positiva (l’unica secondo me).

    • by Alessandro1983

      Molto meglio di niente 🙂 Il nido dei gufi colpisce ancora! Una buona posizione dalla quale ripartire, forza Camila!!!

    • by alzalemani

      Do..Re… (ca) Mi…on!!!
      …la nota dei trombettieri…
      GO CAMI…ON AND IN…GO!!!
      @ Poppy ti ricorda q.cosa?

    • r.b. by r.b.

      Beh, ragazzi, che vi devo dire, sono orgoglioso di tutti voi!… 🙂
      Visto che quando ci impegniamo le cose le riusciamo a ottenere?… 🙂 🙂 🙂
      Vedrete che Camila, profondamente grata al nido dei gufi per il nuovo best ranking, ottenuto in un momento così difficile, giocherà molto meglio, perché sa che non trombettieri la sosteniamo con grande impegno e dedizione, fornendo anche un aiuto concreto… 🙂
      No, perché qualcuno pensa forse che sia merito della Vinci e della Wozniacki? Non scherziamo per favore? Ma avete visto come stavano giocando fino a poche settimane fa, soprattutto Roberta, che noi rimandava una palla oltre la rete, tanto che Cinà, il suo allenatore, non sapeva che pesci pigliare ai cambi di campo? 🙂
      È tutto merito dei gufi, è tutta farina del nostro sacco!… 🙂 🙂 🙂 🙂

      • by lucio

        Vedrete che la settimana prossima ci sarà sicuramente un nuovo best ranking !!!

        • r.b. by r.b.

          Se gufiamo così bene come questa settimana siamo capaci di arrivare in top 10 senza giocare quasi… 🙂 🙂 🙂

  27. by Fan

    @ Tommaso

    Ma a te risulta che Caroline (una classe 90) si sia ritirata, dato che la paragoni ad una che invece l’ha fatto? Rispondimi…… tanto per curiosità, magari i tuoi bookmaker sanno cose che noi comuni mortali nemmeno immaginiamo ( tipo il Wimbledon praticamente in tasca e/o il ritiro di una 24enne in splendida forma).

    @ Miao
    Giustamente rinunci amico mio, e fai bene.
    Essere n.1 per oltre un anno è solo una stravagante circostanza che capita alle scarse, sì belle, ma in fondo solo fortunate. IO, dato che tifo Camila: non 100 ma MILLE firme anche per molto meno tempo in vetta !

    • by SanTommaso

      Vedo che la cosa dei bookmakers ti ha colpito particolarmente. Come mai? Comunque sì, la paragono eccome: dico che firmerei per una carriera simile a una che ha vinto meno tornei e si è già ritirata, in confronto a una che ha vinto più tornei e non si è ancora ritirata. Posso? O devo essere d’accordo con miaomiao a tutti i costi e dire che firmerei perché Camila facesse la carriera della Wozniacki? No, non firmerei, non la vorrei una carriera come la sua. La vorrei identica a quella della Bartoli. E’ strano? Può essere, ma ho il diritto di replicare a miaomiao o no? Voi, che firmereste per la carriera della Wozniacki, evidentemente sognate più in grande: 21 tornei, 74 settimane da numero 1, ancora in attività e ancora giovane. Voi sognate in grande, io mi accontento di meno. Posso?

      • by Fan

        L’ironia non è il tuo forte, dato che credi di avere invece la sfera di cristallo, la quale oggi 19 luglio 2014, esclude a priori che Caroline possa mai vincere una Slam nei prossimi diciamo…..6-8 anni ed al contempo ti garantisce che sull’erba Camila dovrà un giorno trionfare , come se magari invece se fosse su un’altra superficie di uno Slam, fosse una cosetta insulsa, come d’altronde in tutti i tornei del WTA che è notoriamente un circoletto di sfortunate mestieranti.

        • by SanTommaso

          Sono per l’uovo oggi. Poi magari a NY Camila e Gulbis si innamorano follemente, Ernest compra un’isola a Dubai e si ritirano entrambi a vita privata… chissà a quanto lo bancano i siti di scommesse. Vado a controllare, ‘spetta, non ti muovere…

          • by SanTommaso

            Ah, sempre sulla questione bookmakers, siccome antonios non può scrivere qua, mi premeva confortare la mia posizione rispetto agli argomenti portati da me medesimo: OVVIAMENTE la variazione di quota si riferiva alla partita singola, non all’antepost sulla vincente del torneo. E OVVIAMENTE Camila non avrebbe pagato circa 5.25, ma come mi pareva di aver già scritto, circa 1.10, essendo strafavorita nel match con la Dabrowski. Questo per confutare la tesi della variazione microscopica secondo antonios. Una variazione di circa il 25% della quota mi pare alquanto significativa.

            • by SanTommaso

              Facciamo che finché non la smetti di scrivere almeno un insulto a commento io la smetto di provare a darti spiegazioni. Tu potrai sentirti tirato in ballo in qualsiasi commento e risentirti, sbroccare, e da me non avrai più una sola parola finché ti comporterai così. Ci stai?

              • by SanTommaso

                Infatti mi sono sbellicato dalle risate tanto era divertente lo scherzo. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAH.

          • by pariparo

            Camila e Gulbis? Bella coppia! Volesse mai che le servisse questo per essere meno nervosa! Si sa il detto sulle donne che non prendono certe cose bene….

      • by alzalemani

        Scusate se mi intrometto nella vostra arguta discussione ma… io agogno pet Cami, come credo MiaoMiao, ad una carriera cone la Graf o cone la Seles o come la Navratilova o come la Higgins…questo è quello che merita il talento ed il genio tennistico che è insito in questa tennista..
        “cose che voi umani”…
        X ciò aspettiamo la fine del 2014 e tiriamo le somme e vediamo se Lei la “Divina”…
        La “”Fenomena”
        come Manu Ginobili(argentino-italiano…chi capisce di basket sa a cosa mi riferisco…)
        darà un senso al suo essere meravigliosamente strepitosa quando le riesce…o meglio quando le và…
        altrimenti…
        da tifosi “veri” aspettiamo sempre fin quando ci crediamo… appunto da “veri” tifosi che certi risultati li raggiungerà…niente di male se Wimbledon potrà arrivare nel 201X …ed altri similari…
        ma differentemente x certi versi dai Veri
        “Fenomeni Veri…”come si dice in questo Blog da Tomba,Pantani,Baggio,
        Micheal Jordan
        ,McEnroe,Edberg…
        MAGARI fosse ciò…
        Me lo AUGURO soprattutto X Lei e Suo Padre…se lo meritano…
        Ma…la mentalità vincente (bella o brutta)
        ( vero Lucia? )…
        o ” L’impari”da “Sbarba”o è sempre più difficile da imparare…”
        pronto ad accogliere le vostre rimostranze…ma convinto SEMPRE…
        che…CAMI…sia da…
        SU LE…MANI!!!”
        ovviamente quando è in modalità CAMI ON e…
        CAMI…IN…

        • by SanTommaso

          Manu Ginobili, che giocatore meraviglioso! Speriamo davvero 😉

  28. r.b. by r.b.

    Nido dei gufi in piena efficienza! 🙂
    Mission accomplished…. 🙂
    Best Ranking raggiunto. Oggi abbiamo giocato (pardon, gufato :-)) meglio noi di Camila… 🙂 🙂 🙂

    • Ace by Ace

      Best ranking che da poca soddisfazione però…ammettiamolo…
      Prendiamolo come un segnale positivo!

      • r.b. by r.b.

        Eh eh in tennis è così strano… Giochi male e fai best ranking… Adesso lo posso dire, la bottiglia di ottimo spumante (rigorosamente italiano) è già da oggi in frigo… 🙂 🙂 🙂

  29. journasesto by journasesto

    Sto guardando Wozniacki fare a polpette la Pliskova, almeno nel primo set e devo dire che è un piacere guardarla, nonostante, come qualcuno ha osservato più sotto, non abbia finora vinto tornei super, ma tanti tornei di livello medio alto. Oltre ad avere perennemente il sorriso sulle labbra ed essere il ritratto della serenità, Caroline, se lo avete notato, sta anche cambiando il suo gioco. Il servizio è molto più incisivo (lo abbiamo notato anche contro Camila) ma in generale cerca appena possibile di attaccare, cosa che in passato non avrebbe mai fatto. Che si sia anche lei messa in testa di vincere uno slam?

    • r.b. by r.b.

      Il suo miglior risultato negli Slam è la finale agli US Open nel 2009…

    • by SanTommaso

      A me non risulta. Al sito della WTA nemmeno. Hai altre fonti?

    • by claudio

      Anche a me è piaciuta ieri. Un anedotto per nulla tennistico ma vorrei condiverlo con voi. A Miami durante il torneo e in un momento di pausa è andata a salutare dei bambini malati in un ospedale. Alla fine ha dichiarato che questi bambini le danno molto, e la aiutano a collocare bene le cose.

  30. by Alessandro1983

    ragazzi, manca solo la vittoria della Wozniacki contro la Pliskova ep oi sarà best ranking al numero 38 per Cami XDDD Unica nota positiva in questi giorni^^

  31. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Proprio prima di andarmene in vacanza ho avuto un flash: chi è la giocatrice con il servizio più devastante del circuito?

    Molte hanno un buon servizio, ma se devo sceglierne una, direi Serena… non tanto per i punti che ci fa, ma con il modo, ed il momento, in cui li fa. Ogni volta che è “nelle canne” spara uno o due aces, si cava d’impaccio e via andare.

    Ecco, Serena, è alta 1,75 non 1,88 come Masha e nemmeno 1,83 come Petra…
    Che sia quello il modello cui tende Camila?

    Ai posteri, purché dotati di trombetta, l’ardua sentenza…

    Speriamo che la pausa faccia bene a tutti (e soprattutto a Camila 🙂 )

    • riccardo by riccardo

      Sharapova onestamente nonostante il suo 1,88 non ha un gran servizio però Maria è davvero una Cannibale … non molla mai. speriamo che le vacanze facciano bene a tutti hai ragione . Camila chissà se farà vacanze col cemento alle porte. Non si hanno notizie in merito. T.O è assente da diversi giorni….

      • by Fan

        @ Riccardo

        Masha ha purtroppo subito un intervento abbastanza serio alla spalla che ne ha compromesso l’efficacia, tanto che ha dovuto cambiare movimento.

    • by besso91

      per me quello più bello è quello di Petrona Kvitova… bello potente, a volte non velocissimo ma tagliagambe sull’esterno… ricordiamo kvitova giorgi fedcup 2014 SF

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Petra ha anche il vantaggio di essere mancina

        Però non ha la stessa efficacia (intesa come capacità di fare il punto quando ne ha bisogno) che ha Serena…

      • by Graziano

        D’accordissimo. L’abbiamo rivisto a Wimbledon, slice esterno e potente. Praticamente imprendibile. Quando è in forma la Kvitova è ingiocabile…

    • Sephir by Sephir

      Assolutamente concorde. Il servizio di Serena è micidiale e inarrivabile.
      Sicuramente come secondo metterei quello di Petra. Veramente insidioso.

      • by Fan

        Sono assolutamente d’accordo e tecnicamente è uno spettacolo sia nel movimento, che nella variazione e precisione del piazzamento.
        Serena serve più piatto e di potenza.

  32. riccardo by riccardo

    Beh.. che dire . Roberta ha vinto 6-0 6-2 e sono molto contento. Una veronica con salto vale da sola il prezzo del biglietto!! Giocatrice di volo senza pari al mondo. Bisogna essere sportivi e tifare anche per le altre italiane.

    • by besso91

      con roberta in campo per alcuni colpi, fossero anche 2 a partita, si va a lezione di BEL TENNIS.
      è bello tifare italia, è bello tifare giorgi…
      per gli appassionati di scherma, oggi sciabola italiana un po’ sottotono ai mondiali di kazan.
      miglior risultato i quarti di montano. bene il setterosa agli europei di pallanuoto a budapest invece (tanto per fare l’off topic)

      • riccardo by riccardo

        eh si è vero. Domani grande partita di pallanuoto. settebello contro montenegro e le botte si sprecheranno….

        • by besso91

          il settebello lo vedo in forma… ma per parare quelle bombe servirà un tempesti sublime più del solito!

          • riccardo by riccardo

            io l’ho visto di persona. Mio figlio gioca a pallanuoto. 2.05 cm per cento chili ti giuro che fa spavento . apertura di braccia 223 cm. 🙂 praticamente copre tutta la porta!

        • hector by hector

          Non sapevo esistessero partite di pallanuoto tra amari e preservativi.

    • journasesto by journasesto

      Sono contento anch’io per Roberta, che mi piace moltissimo anche come persona e che negli ultimi tempi ha ritrovato il suo tennis fatto di colpi di classe. E insieme a lei avrebbe potuto passare il turno anche Francesca Schiavone, clamorosamente scippata della partita da una colossale svista dell’arbitro, che ha visto in campo un rovescio di Mladenovic fuori invece di 10 centimetri. Sarebbe stato il punto del 6-5 per la Schiavone nel terzo set. Invece poi Mladenovic ha brekkato e vinto 7-5.
      Lo stesso punto era stato fatto rigiocare dall’arbitro che aveva fatto un overrule sempre su un colpo di Mladenovic visto out dal giudice di linea. Fossi stato la Leonessa, il giudice di sedia me lo sarei sbranato. Le è andata bene che in campo c’era una campionessa e non una testa calda come il Fogna.

      • riccardo by riccardo

        eh si … :))

      • eulondon by eulondon

        Posso chiederti perche’ dici che Roberta ti piace come persona? 🙂

        • journasesto by journasesto

          Non per una conoscenza diretta, ma perché mi ha sempre trasmesso valori positivi nelle interviste, nella disponibilità a iniziative extra tennis e anche per l’amicizia con Sara Errani e Pennetta, che non è così comune tra giocatrici a questi livelli e della stessa nazionalità per giunta.

  33. riccardo by riccardo

    Roberta Vinci sta giocando davvero un tennis divertente. Sembrava sul viale del tramonto invece….
    ha perso con la Halep in finale e va bene ma la Rumena obiettivamente è una delle candidate , anche per l’età ,a diventare numero uno del mondo e quindi ci può stare. Primo set davvero fantastico con la Nara ed è buono anche per Camila……

  34. riccardo by riccardo

    E arrivata l’ora di gufare…. 🙂

    • eulondon by eulondon

      Tranquilli ragazzi… Non c’ e’ bisogno di gufare nulla. Con la classifica attuale Camila e’ gia’ intorno alla 35-36. Nelle prossime 2-3 settimane Rybarikova, Svitolina, Cirstea perdono tanti punti. Specie Sorana! Fatto sta che per essere tds deve fare un altro centinaio abbondante di punti! Ma capirai che cambia.. Tds o no, per Camila in generale non vuol dir nulla. Con la Camila dell’ ultimo mese, meno di nulla 🙂 ps: povera Schiavone! Maledetti arbitri 🙁

  35. by SanTommaso

    Visto che la conversazione con miaomiao sta scivolando un po’ in basso nella pagina ti rispondo qua: mi chiedi per tre volte se metterei la firma per una carriera come quella della Wozniacki, che ha vinto 21 tornei ed è stata numero 1 del mondo per 47 settimane.

    Ti rispondo: NO. Non la metterei per una carriera del genere, MA la metterei per una carriera uguale-uguale a quella di una tennista che non è mai stata numero 1 del mondo e non ci si è mai neanche avvicinata, essendo stata al massimo numero 7 e che ha vinto “solo” 8 tornei contro i 21 della Wozniacki. Ma come, dirai tu, l’importante è vincere i tornei, è quello che stabilisce se sei o meno una campionessa, e tu baratteresti 21 tornei vinti con solo 8? Sì, lo farei. Eccome se lo farei. E credo proprio che lo farebbe anche la Wozniacki. Come Ferrer baratterebbe tutti i suoi 21 titoli vinti con uno solo di Juan Manuel Del Potro. Non ci credi? Io credo di sì, ma sono opinioni personali che possono essere condivise o meno.

    • zio gio by zio gio

      Chi è la ex numero 7?

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Zio Giò,
        con i numeri che ti ha dato non può essere altro che la simpaticissima Marion Bartoli…

        Io però, se devo essere sincero, spero che Camila possa fare di meglio.

        🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

        (Pepperepe’, rumore di trombette…)

        • by SanTommaso

          E’ ovviamente Marion Bartoli. Anche io spero che possa fare meglio, ma se lo dico passo per quello che non critica mai e sogna ad occhi aperti, e non si rende conto che la Vandeweghe è migliore di Camila. Allora, visto che quello che conta sono il numero di tornei vinti, non mi azzardo a sperare una carriera come quella della Woz, con ben 21 titoli vinti. Mi accontento di 8. Certo, poi ci sarebbe quella storiella del “peso specifico” dei vari tornei… ma stiamo solo ai numeri, freddi numeri.

    • by SanTommaso

      Niente, proprio non ce la fai a leggere con calma e non partire in quarta ogni volta. Ma leggi, SANTIDDIO, LEGGI!!!

      “Visto che la conversazione con miaomiao sta scivolando un po’ in basso nella pagina”

      …NELLA PAGINA! Significa che bisognava scorrere in fondo alla pagina per ritrovare la conversazione, così l’ho riproposta in alto. “Scesa in basso” in senso FISICO, non METAFORICO.

      E che cacchio, ma ci vuole tanto ad autocontrollarsi un po’ di più? Non tanto, giusto un po’. Santo cielo quanto sei agitato…

    • by SanTommaso

      Uno scrive che la conversazione sta scivolando in pagina e si becca dell’arrogante, presuntuoso, col paraocchi… va beh.

      Io sarei l’arrogante e presuntuoso che non legge i numeri? No, amico mio, io ho sogni come puoi vedere molto più modesti dei tuoi. Mi accontento della posizione numero 7 e di “soli” 8 tornei vinti a fronte della tua proposta di firmare per una carriera da 21 tornei vinti e 47 settimane alla numero 1 del mondo. Io mi “tengo” i miei 8 tornei con dentro Wimbledon, tu i tuoi 21 con ben 2 titoli a Ponte Vedra e altrettanti a Copenhagen.

      • by SanTommaso

        Ponte Vedra è un torneo vinto due volte dalla Wozniacki. Visto che tu conti i numeri e solo i numeri, sono 2 tornei vinti. Valgono un ottavo a Wimbledon? Per me no, per te molto di più perché sono tornei vinti. Punti di vista. Per me la Wozniacki avrebbe potuto farsi anche 170 settimane al numero 1, e peggio sarebbe stato. Anni da numero 1 “senza corona”. Contento tu. Io preferisco la carriera di una Bartoli, o di una Kvitova. Molti meno tornei vinti, ma molto più importanti. E’ difficile da accettare?

        • by claudio

          Parlo, anzi scrivo: Miao credo in quello che dici, ovvero umiltà, lavoro, dedizione ed amore per quello che si fa siano fondamentali per potere riuscire in quello che si voglia essere. Ho letto un articolo su come Nadal con umiltà ha variato alcuni modi di gestire i suoi colpi per vincere l’RG per la nona volta contro Nole. SanTommaso presuntuoso? Non giudico, come lungi da me, come farlo con te, perché rango e competenze non ho per poterlo fare. Il nero sta sulle camice e il giudizio in coloro senza errore. Io imparo da voi, anche se diametralmente opposti, siete ricchezza che mi sento di valorizzare, non denigrare. Pratico il ciclismo, mtb, da anni (attività sportiva che mi fu consigliata da medici per i miei problemi) e ripreso il tennis dopo diverso tempo nonostante i guai articolari ormai cronici. Ma la passione non pone confini. Personalmente riconosco di essere andato oltre sul sito di Camila perché un suo incontro mi ha fatto ritornare la magia nonostante i dolori persistenti, e ho desiderato unire Camila, enfasi, nozioni basilari di tennis e letteratura per un approccio al di fuori di ogni nozione esperta.
          State bene ragazzi
          Passate un buon weekend

        • by SanTommaso

          Io dirò anche quello che dici tu, non starò a ripetere la tua volgarità. Però fino a prova contraria sei TU quello che vuole a tutti i costi che Camila vinca un torneo, anche uno solo, uno, per poter dire di essere una camionessa. Deve vincere, subito, anzi prima di subito, altrimenti non sarà mai una campionessa come lo è la Vandeweghe. Tu non sembri fare differenza tra un International a Florianopolis e Wimbledon. Basta che si vinca, vincere vincere vincere un torneo, deve vincere un torneo, un torneo deve vincere, assolutamente, altrimenti… Ma santa pace, stai sereno che se ti serve proprio che vinca un torneo per vederla con occhi diversi, lo vincerà. Io credo che Camila e Sergio stiano lavorando non per vincere un torneo, ma per vincerne 10. E in crescendo. Ci sarà un motivo se ogni giocatrice che mette piede in campo ha come sogno quello di essere numero 1 del mondo o di vincere Wimbledon? Anche una Paolini, una Matteucci, una Barbieri. E’ porsi obiettivi, magari sogni, magari addirittura obiettivi oltre le tue capacità che ti spinge ogni giorno a volerti migliorare. Camila ha quel sogno, vincere Wimbledon. E anche io sogno di vederla vincere Wimbledon. Tu invece di accontenteresti di vederla vincere a Florianopolis. Bene, benissimo. A ognuno il suo.

          • by SanTommaso

            Senti, facciamo che non leggi neanche più quello che scrivo, se pensi che siano tutte stupidate? Ci stai?

      • by alzalemani

        ..Scusate sempre se mi intrometto ma mi pare di capire che Miao vorrebbe (e chi non x i mezzi che ha…) una Cami come la Seles…
        mentre San Tommaso…si accontenterebbe di una Cami come la Higgins…
        Ho (abbiamo)…”sbocciato” troppo?
        Non so…dipende solo da lei noi non possiamo fare altro che aspettarl e vedere se entro un annetto sta “cinna” come dicono a Bologna(vedi Belinelli…basket San Antonio Spurs)…saprà darci delle risposte…ovviamente bellissime e perdippiu in campo…

    • zio gio by zio gio

      Miao però anch’io preferirei la carriera della Kvitova rispetto a quella di Wozniacki. Bartoli ha vinto per caso Wimbledon. Comunque Cami,se mette ordine nel suo gioco,può raccogliere molto. Oggi stavo vedendo la Mladenovic: sembra un fabbro con la racchetta.Botte senza un minimo di eleganza e stile. Cami ne ha da vendere. Peccato per quei Black out e quel servizio volutamente incerto.

  36. by Mape

    Come farò senza Camila fino ad Agosto?

    • r.b. by r.b.

      Bella domanda, però come abbiamo fatto gli anni scorsi che giocava molto meno?
      Io spero che un po’ di vacanze, riposo e allenamenti la rimettano in sesto per Montreal.
      Speriamo anche che ci siano miglioramenti vistosi nel servizio e in risposta…poi il resto verrà da sé…

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Andavamo in ferie anche noi, ecco come facevamo!
      E poi ogni giorno c’era la sbirciatina col cellulare, ma senza postare, così non mi dicevano che non so stare senza 🙂 🙂 🙂 🙂

      Comunque vi dirò, ME NE VADO IN FERIE PURE IO!!!!

      Ci risentiamo il 4 agosto così ci diamo tutti una calmata 🙂

  37. riccardo by riccardo

    Speriamo che finalmente i toni si siano rasserenati. é importante sottolineare come ci azzuffiamo tutti per dare pareri, consigli per cercare spiegazioni. Questo vuol dire che vogliamo bene a Camila ognuno a suo modo. Qualcuno è un pò più sanguigno e altri lo sono un pò meno. Sull’ultimo periodo di Camila a prescindere dal fatto che ha migliorato la sua posizione in classifica credo che siamo tutti d’accordo. camila obiettivamente ha giocato male e questo non si può negare. Le ragioni di questo suo periodo potrebbero essere tante. Tuttavia io direi che ormai quello che è stato è stato , nel senso che accapigliarsi tra noi tifosi o trombettieri non potrà cambiare i risultati. Concentriamoci sul futuro e vediamo cosa succede. Io vorrei che Camila rispondesse un pò più indietro, miao miao vorrebbe che camila modificasse il servizio, r.b che tenesse la palla in campo ecc. ecc.
    Sono tutte giuste osservazioni ma poi in campo ci va lei e quindi … 🙂
    ragazzi facciamoci un sorriso su e continuiamo a tifare Camila. Lei deve migliorare non ci sono dubbi perchè se continua cosi altro che numero uno.! Io però ci spero ancora. diamole tempo e vedremo . A fine anno si tireranno le somme . L’anno prossimo il 2015 sarà più complicato perchè ci saranno punti da didendere e quindi o si migliora oppure si torna indietro direbbe il buon catalano.
    Un caro saluto a tutti .

  38. r.b. by r.b.

    Com’è strano il tennis….se stasera gufiamo bene… :-), e soprattutto se Caroline e Roberta non fanno scherzi (soprattutto Roberta) avremo lunedì prossimo un nuovo best ranking di #38 WTA.
    Non solo, ma con la classifica che si sta accorciando grazie al nuovo sistema di assegnazione punti, più basso che in passato tranne per la vittoria di un torneo, siamo solo a 114 punti dalla posizione #32.
    E questo proprio nel momento in cui Camila non ne inzucca una e sta giocando malissimo…
    Magari ci saranno momenti in cui giochi bene ma perdi posizioni nel ranking, perché avevi molti punti da difendere e hai beccato un sorteggio sfortunato, o per altri motivi….
    Quindi gufiamo e vediamo cosa succede lunedì con le nuove classifiche… 🙂

  39. ghezzo63 by ghezzo63

    Sempre e solo CAMILA GIORGI !!! il mio tifo per te non conosce INCERTEZZA !!!!!

  40. boy by boy

    Buongiorno…
    ma sotto l’aspetto puramente fisico, la trovate cambiata in qualche modo rispetto ad i primi mesi dell’anno? (Non mi rispondete che prima era bionda 🙂 )
    Vi ricordo la partita di Nara stasera, deve assolutamente perdere…altrimenti perdiamo il best ranking.

    • journasesto by journasesto

      Non saprei dire. Io la vedo diversa in ogni foto. In queste ultime di Bastad, sinceramente, mi sembra in gran forma fisica, tirata e asciutta come sempre.

  41. by pariparo

    Stavo considerando che visto l’attuale stato psico-fisico-tecnico di Camila non capisco perchè io stesso mi faccia delle aspettative sugli US open. Penso che la prima parte della stagione mi avesse illuso, speravo in un’esplosione più rapida, ma visto l’andazzo degli ultimi tempi la vedo dura. Sarà difficile in così poco tempo trovare la quadra. Bisogna armarsi di pazienza ed aspettare, al momento la situazione è confusa, confesso di non capire quel che sta succedendo. Se la programmazione è tarata sul medio-lungo periodo, loro stessi non hanno aspettative a breve di fare cose importanti, ma di crescere gradualmente, perchè ultimamente Camila è così nervosa e satura psicologicamente, ad esempio? Ho in mente la Keys a Eastbourne, stava giocando le partite più importanti della sua giovane carriera ed aveva ben altro atteggiamento, concentrata ma tranquilla al tempo stesso, trovava il tempo anche di sorridere sui suoi errori. Non seguo altre tenniste da vicino, non so se sarebbe lo stesso, se vedrei gli stessi alti e bassi, se noterei le stesse dinamiche; è chiaro che il circuito WTA non è esattamente il circolo della parrocchia, che non si può sempre giocare bene, eccetera, ma ho paura che Cami sia unica anche nella sconfitta.
    Post un pò deprimente ma pigliatevelo così.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Magari perché soffre come un cane a fare esperimenti di cui lei stessa non è troppo convinta?
      O magari perché sperimenta cose di cui è sicura e non vede arrivare i risultati sperati?

      Io vedo che ci sono diverse cose che stanno cambiando, e probabilmente bisogna attendere che la situazione si assesti un po’ prima di dare giudizi troppo severi. Camila ha sempre avuto periodi in cui ci faceva disperare, eppure è salita parecchio in classifica, facendo, come sempre, a modo suo. Lo stesso Sergio, quando lo ha ritenuto opportuno (o se vuoi, “dopo aver battuto a sufficienza la testa contro il muro”) si è rivolto alla FIT.

      La strada è diversa per ognuno di noi, bisogna rispettare il prossimo ed accettare i suoi tempi.

      Comunque il post non è deprimente. Credo sia sensato cercare di capire cosa accade

      Ciao!

  42. eulondon by eulondon

    Atom, fan etc.. Certo che si puo’ (e si deve) discutere. Va bene anche esprimere i propri dubbi, perplessita’ o anche delusione e preoccupazione su risultati e/o scelte. Non ceedo sia questo il problema. A mio avviso, il modo in cui certe cose vengono dette e’ piu’ importante del concetto in se’! Dire “ridicola”, “perdente”, ” non vincerai nulla” etc, non mi sembra “elegante”. In primis perche’ siamo sul sito ufficiale di una giocatrice e non su un forum qualunque. Bene aver dubbi e criticare. Male insultare.
    E non concordo con chi dice che alcuni di noi vogliono sempre trovare giustificazioni e continuano ad illudersi e a esser bendati di fronte agli eventi.
    Parlo per me e, credo, per altri. Quello che ci da fiducia e’ il fatto che vediamo il gioco per competere con le piu’ forti e, come accaduto, per batterle. Di sicuro non vediamo la continuita’ e, attualmente, la condizione (fisica, mentale o entrambe). Il punto e’ che, a mio ( e forse nostro) avviso.. Il gioco difficilmente si impara. La continuita’ e la condizione, invece possono facilmente arrivare. E’ un peccato crederci e mostrarsi ottimisti? Non penso. E non e’ una giustificazione o un non vedere un periodo non buono, perche’ qui nessuno e’ cieco!

    • Ace by Ace

      Pienamente d’accordo. Ho scritto la stessa cosa ieri sera.
      Mi fa piacere che oggi ho letto critiche molto equilibrate e condivisibili.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Condivido appieno il senso del post.
      A mio parere, tuttavia, migliorare sugli aspetti caratteriali NON è affatto semplice, e credo che presenti difficoltà uguali a quelle di migliorare il gioco (vale a dire che Lendl ha sofferto come un cane a Parigi sia da Wilander che da Chang, che, tecnicamente, non gli legavano nemmeno i lacci delle scarpe, ma avevano una solidità mentale invidiabile).

      Io sono (esageratamente, a detta di molti, e “stupidamente” a detta di altri) ottimista perché, oltre che il gioco, vedo una serietà ed un impegno che mi fanno ben sperare.
      In ogni caso, la miglior cura per uscire da certe “buche” sono l’esperienza ed il successo, e queste arrivano solo col tempo.

      Sul fatto di prendere un mental coach di ELEVATO livello (senno non serve, non penso che alla FIT ci siano solo degli incompetenti), posso anche essere d’accordo, anche se, secondo me, vanno risolti prima alcuni limiti tecnici.

      Infine, non scordiamoci che ci sono risvolti economici che NON possono essere trascurati. I conti in tasca agli altri non voglio farli, ma penso che il management di Camila debba valutare attentamente costi e ricavi prima di fare investimenti dai risultati incerti (non credo sia facile affidarsi a qualcuno, a meno che non lo stimi proprio tanto, e il temperamento di Camila credo che sia tutto meno che disponibile a dare fiducia al primo arrivato).

      Come ultima considerazione, invito tutti a riflettere che di fronte a noi c’è una persona, che non può essere guardata come una macchina (la testa non funziona? cambiala!), e bisogna pertanto attendere i suoi tempi e rispettare le sue convinzioni (che, ribadisco, sono probabilmente più corrette delle nostre, non fosse altro che per il semplice motivo che sa cose che noi NON sappiamo).

      E siccome qualcuno mi prenderà in giro lo stesso, ribadisco il concetto:

      Vaaaaaaaaamooooossssssss Caaaaaaaamilaaaaaaaa!!!!!

      Ti ho visto passare bufere e momenti MOLTO più neri di questo, sono STRASICURO che ce la farai!!!

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Dimenticavo: un periodo che è giudicato nero in modo molto ingeneroso, dato che una pausa, dopo aver scalato 60 posizioni in 6 mesi ci sta tutta…

      • eulondon by eulondon

        Vero sulle difficolta’ nel migliorare a livello mentale! Anzi.. E’ durissima! Solo che io queste difficilta’ le ho viste solo nell’ ultimo periodo, perche’ in precedenza l’ aspetto mentale mi era parso se non un punto di forza, quasi.

        • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

          Eulondon scusa, ma quando vedevi Camila sparare a tutto braccio punti importanti, come leggevi questo atteggiamento? Non è quello di uno che regge male questa tensione e dice “dentro o fuori”, così non ci penso più?

          Non mi fraintendere: Camila ha un temperamento da combattente, non sto dicendo che è una “cacasotto”. Però in certi momenti è molto più semplice andare all’assalto che resistere in trincea.

          Camila, secondo me, ha bisogno di fiducia e sicurezza nei propri mezzi e nel proprio percorso… anche per accettare ed interiorizzare alcuni cambiamenti, cui istintivamente forse si oppone.

          Per questo mi inc…o quando vedo rantoli e critiche esagerate e, a mio parere, proprio eccessive (e ripeto, secondo me ci legge eccome, quindi farle sapere che abbiamo stima e fiducia in lei NON è affatto trascurabile).

          😉

          (comunque sappi che, in un lontano passato, uno dei miei superiori mi “cazziava” perché, a suo dire, strigliavo troppo poco i miei sottoposti…)

          • eulondon by eulondon

            Tutto chiaro, allora! Questo succede anche a me! Oggie non in un lontano passato!!’ 🙂 🙂

            • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

              Beh, per dirla proprio tutta, quella azienda, grazie al mio lungimirante a.d. è fallita nel 2003.
              Io poi, che ne avevo piene le p…e di lavorare a quel modo, ho lanciato una mia startup.

              Per grazia ricevuta, ma spero anche un po’ per merito, siamo ancora in piedi… e quando vedo soloni, consulenti e professori, ripenso sempre che, a dar loro retta, non dovevo nemmeno partire, perché a quei tempi non avevo finanziamenti, business plan, prospettive e quant’altro…

              Scusa l’agiografia, ma magari ti fa capire il perché di certe mie opinioni 🙂

              • hector by hector

                L’agiografia e’ importante, ma l’hanno tolta da un sacco di scuole come materia….

    • eulondon by eulondon

      Non mi offendo miao. Non ricordo chi e quale post, ma commenti del genere li ho visti. E non come senso del discorso, ma proprio come parole specifiche. Detto questo.. Forse sono cieco come dici. Io lo definisco ottimismo e fiducia! Magari sbagliero’ e tra due- tre anni mi guardero’ indietro e pensero’ di aver sbagliato. Ora come ora, pero’.. Ho tutte le MIE ragioni di esser fiducioso! Ragioni che non devono necessariamente esser le tue. E sei liberissimo di vedere un quadro nero senza spiragli 🙂

  43. r.b. by r.b.

    Ok, Camila sta giocando male, però almeno non aveva punti da difendere. Guardate Fognini che ad Amburgo ha perso al primo turno 6-4 6-0 da un qualificato, ed era campione in carica. Questo è veramente grave perché perde 500 punti….
    Secondo me è importante giocare bene ed essere in forma nei tornei importanti e in quelli dove hai punti da difendere. Certo, l’ideale sarebbe giocare 25 tornei e vincerli tutti o quasi, però bisogna mettere in conto almeno un periodo di appannamento di forma nel corso di una stagione. Quindi è importante la programmazione per l’anno prossimo, quando Camila avrà punti da difendere.. Io credo stia facendo un lavoro per arrivare al top agli US Open, possibilmente da testa di serie, ma se giochi male essere testa di serie non serve. Speriamo che già nei tornei americani si veda qualche progresso, ma ora è veramente difficile da dire.
    Ultima cosa, quando ti gira tutto bene anche la fortuna è dalla tua parte, la Vinci ora gioca bene e ieri la sua avversaria si è ritirata, facendole risparmiare qualche energia per il match di oggi, che tra l’altro giocherà anche per Camila…

    • by bm0646

      Avrebbe continuato a perderle tutte perché il suo rovescio era troppo ripetitivo e non riusciva a cambiarlo in lungo linea e quindi avere l’ opportunità di scambiare col diritto.
      Se non riusciva a farlo con le forti poteva essere comprensibile, ma non riusciva a farlo neanche con le scarse.
      Adesso si sarà allenata e dopo 2 on 3 scambi tenta il lungo linea mettendo in difficoltà l’ avversaria.
      A 30 anni ha capito il perché e si è impegnata per porre rimedio.
      Camila riesca a giocare con le forti abbastanza bene, mentre con le cosiddette scarse si perde, e non si è visto cercare qualche rimedio.
      Speriamo bene per il futuro

    • zio gio by zio gio

      Si,ok la Vinci sta recuperando,ma se le metti di fronte una Safarova o la stessa Halep,ti racimola tre games. Quindi non oserei azzardi sul ritrovamento della Vinci: perdere una finale 6-1 6-3 è grave.
      Quello che mi preoccupa di Camila non è la condotta di una partita,a carattere eccezionale come quella di Bastad, ma la gestione di alcuni aspetti di gioco. Il servizio,salvo Indian Wells e Katowice(non a caso tornei migliori fino ad ora) ha avuto percentuali bassissime. Avere percentuali di prime basse, significa servire male,con l’aggravante della seconda di servizio inesistente di Camila. Regalare la media di 13 doppi falli a partita,significa consegnarsi alle avversarie. 38% di punti vinti sulla seconda ,servita alla velocità media di 150 km/h ,sono pochi. Significa rischiare senza guadagnare. Quindi per me il servizio è nettamente calato. Da qui le sconfitte facili.
      Milos Raonic,miglior servitore del circuito, serve a velocità rare senza commettere doppi errori. Innanzitutto ha una percentuale di prime palle altissima,condita da realizzazioni impeccabili.
      Ok, il canadese è alto 2 metri e quindi può permettersi una spinta così eccessiva. Quindi quello che chiedo è: fino a che punto serve spingere oltremodo il servizio,quando non si hanno percentuali di realizzazione sufficienti?
      So anch’io che Cami, nell’ultima classifica della Wta, è 10ma per punti vinti sulla prima,ma credo che valga a poco se confrontata con la percentuale di prime in campo. Cosa ne pensate?

      • by claudio

        Penso, a mio modesto parere, che la tua analisi sul servizio sia ineccepibile. Avere una buona percentuali di prime dentro e con discreta potenza facilita il comando del gioco, soprattutto, e non ricordo più chi lo disse, nel tennis femminile, dove la prima riveste un carattere ancor più importante che in quello maschile

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Ragionevole. È una cosa da investigare.

        Anche se secondo me bisogna guardare la persona nella sua globalità e la traiettoria che sta seguendo.

        Se Camila è convinta che la sua strada verso il successo implichi il servire più forte, probabilmente prima di rassegnarsi a servire più piano vuole provare ancora a forzarlo.
        Chiaro poi che in un periodo di scarsa forma fisica, anche gli errori al servizio vanno pesati all’interno di un quadro globale negativo, quindi prima di rassegnarsi probabilmente è bene essere più che certi che la cosa non sia fattibile.

        • zio gio by zio gio

          Si,sicuro. Forse la seconda in kick,alla Keys, potrebbe essere la scelta più ragionevole

          • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

            Non ti scordare che la Keys è più alta…

      • journasesto by journasesto

        Caro miaomiao, la sai una cosa? Su quello che scrivi sono totalmente d’accordo. La situazione del gioco di Camila è proprio come la descrivi. Non credo si tratti di supponenza la sua, però, non mi è mai sembrata una presuntuosa che dice io gioco meglio di tutti. Dice io faccio il mio gioco perché è quello che so fare. Secondo me è più un problema di approccio alla partita o di concentrazione o di tranquillità psicologica o di lettura delle situazioni, non so come definirlo, perché appena le cose non vanno come previsto e l’avversaria mette in campo una soluzione inattesa o un adattamento al suo gioco, Camila si perde. Sul discorso del mental coach sarei d’accordo. Avevo avuto tempo fa una discussione proprio su questo tema con qualche utente del forum. Ci sono tecniche avanzatissime su questo fronte, ma in Italia siamo relativamente indietro, quindi trovare la persona giusta non credo sia affatto facile. Oltre al fatto che penso che costi un botto. Il fatto è che sono lei e suo padre che devono sentire quest’esigenza e la necessità di inserire un’altra figura di questo tipo nello staff.

      • Ace by Ace

        miaomiao, non ci crederai, ma questa volta sono d’accordo con te! Critiche e riflessioni da condividere. E proprio qui che deve lavorare.

  44. by Atom

    La cosa che non riesco a capire è perché alcuni frequentatori di questo sito attaccano frontalmente chi “osa” muovere qualche critica alle ultime prestazioni non positive di Camila. Il confronto di idee contrapposte è il sale di qualsiasi discussione e dibattito, quindi è del tutto legittimo esprimere le proprie opinioni anche se sono diverse dai trombettieri integralisti che vorrebbero solo elogi e riconoscimenti alla tennista che comunque tutti noi, anche i critici, amiamo più di ogni altra. Si perché non ho pudore a dire che a me piace il tennis in generale e tifo oltre che per Camila anche per TUTTI gli altri tennisti italiani Certo che Camila quando gioca bene mi emoziona e mi esalta più di ogni altra giocatrice nostrana perché il suo tennis è davvero una novità nel nostro paese, è altrettanto certo però che quando invece gioca male mi lascia deluso e amareggiato più di qualsiasi altro italiano/a. Dopo certe partite” incomprensibili “mi viene spontanea pormi degli interrogativi che poi sono gli stessi che scrivo in questo sito per leggere le vostre reazioni e le conseguenti risposte. Devo riconoscere infatti che qui ci sono persone che oltre ad essere gentili e appassionate sono senza dubbio molto competenti e mi fa piacere apprendere notizie, pareri, punti di vista che mi aiutano, in certi casi, a dissipare i dubbi e le incertezze che assalgono dopo alcuni incontri della nostra beneamata. Ma è scontato che le eventuali piccole critiche sono o vorrebbero essere, come si suol dire, “costruttive” e mai in malafede, dunque ribadisco si accettino e si discutano senza infierire su chi le formula.

    • Ace by Ace

      Atom, va benissimo formulare delle critiche a Camila. Lei ha fatto del suo meglio per meritarsele ultimamente e credo che lo sappia. Qui ne ho lette tante che ho condiviso, ma scrivere sul suo sito che è una giocatrice ridicola come hai fatto tu…no questo non lo condivido!
      Una cosa è chi critica, una cosa chi difende e un’altra ancora chi come te offende.
      Sono pronto a parlare di tutto, ma questa precisazione la dovevo fare perché non ci trovavo nulla di costruttivo.
      Ci sono 2 cose che non apprezzo: le offese e certi commenti trionfalistici che in questo periodo non capisco.
      La mia modesta opinione è che oggi si debba dare il sostegno a Camila e Sergio per il lavoro che stanno portando avanti, ma che si debbano anche incrociare le dita perché le cose cambino presto altrimenti si prendono altre mazzate sul cemento. Capisco le critiche, ma sono convinto che adesso ci sia bisogno di serenità per riprendere il cammino giusto.
      Ogni tanto qui si fa la gara a chi ha tenuto in mano di più una racchetta, beh io penso che sia sufficiente avere fatto un torneino con gli amici per capire quali difficoltà comporta questo sport. E al di là dei colpi di Camila penso che questo risvolto sia proprio il bello del tennis!

      • by Atom

        Ace, hai pienamente ragione. Quel momento in cui ho scritto la brutta cosa ero davvero in preda allo sconforto e chiedo scusa. Però con” ridicola” Intendevo (sopraffatto dalla delusione) che non poteva fare un gioco così estremo, fuori da ogni ragionevolezza, perché ti assicuro che aveva regalato l’incontro, sparacchiando via la palla senza una ragione apparente. Ma senz’altro le offese sono fuori luogo e tutt’altra cosa delle critiche “costruttive”.

        • Ace by Ace

          Ottimo. Siamo d’accordo. Oggi è mi sembra una giornata più distesa sul sito e vedo che le critiche sono più pacate. Fatte in maniera corretta, io credo che la maggior parte purtroppo siano condivisibili in questo tempo…speriamo che cambi tutto!

    • by enrico29

      ben scritto!! Sottoscrivo

  45. journasesto by journasesto

    Giusto perché non sapevo cosa fare, e qualcuno ieri giustamente diceva che il match con la McHale a Roma è stato un po’ lo spartiacque tra una prima parte di stagione molto buona e una più normale, sono andato a rivedermi la partita con Cibulkova, cioè la partita subito precedente a McHale. Credo che una giocatrice capace di esprimere il tennis che ha giocato Camila quel giorno non debba avere paura di niente. In quella partita ha avuto le sue solite debolezze, i suoi doppi falli e i passaggi a vuoto, ma è sempre stata capace di calmarsi un attimo e capire che cosa doveva fare. Camila secondo me ancora troppo spesso non riesce a capire che cosa le stia andando storto in una partita e, come reazione istintiva, si mette a tirare sempre più forte e alla fine va fuori giri. Ha perfettamente ragione Laura, in un post di oggi pomeriggio, quando dice che non deve cambiare il suo gioco,ma deve inserire a poco a poco nuovi colpi. Il bello è che alcuni nuovi colpi li ha introdotti quest’anno e nella partita con Cibulkova li ha usati alla perfezione, come il diritto molto carico e incrociato e anche un bellissimo servizio in slice esterno. Le ulteriori modifiche che ha introdotto negli ultimi tempi, come la posizione iper aggressiva in risposta, sembra invece che non le abbiano fatto fare passi avanti rispetto a Roma e Parigi (dove ha vinto molto bene con Jovanovski e giocato quasi alla pari con una volpona come Kuznetsova). Però noi non sappiamo se in allenamento, con gli sparring, lei si trovi bene a giocare così e poi in partita non riesca a mettere in pratica le nuove varianti. O se abbia caricato molto la preparazione già da dopo Wimbledon per arrivare al meglio negli USA, pagando in termini di rapidità negli ultimi due tornei su terra.
    Probabilmente in questi 15 giorni Camila avrà tempo per fare un bilancio della situazione e decidere con quale “pacchetto” di gioco affrontare il cemento. In ogni caso, fossi in lei, una riguardatina alla partita con Cibulkova la ridarei, se non altro per rivivere le sensazioni positive di quel match eccezionale.

    • by Fan

      15 gg. è già… tutto torna a posto, vero? magari con un passettino in avanti, perchè no, sul green set che non è certamente il vero cemento che forse si usava ai “miei tempi”, che rimbalza più alto dell’erba ( sempre che non ti tirino piatto o slice), Comunque vedo un passo avanti: magari incominciamo anche a parlare di tennis, come d’altronde non è solo il Papa ha parlare di religione, sempre se ci credi ed anche se non fosse, tranquillo che i gesuiti ormai fanno i bravi.

  46. by SanTommaso

    Comunque, Fan, il mio ruolo qui, visto che tutti ne abbiamo uno, mi pare sia chiaro: quello che guarda il bicchiere mezzo pieno. Mi renderai atto del fatto che non sia l’ottimista sognatore. Non ho mai scritto vamoooooooooos cami bellissima partita anche se hai perso sei l’unica dea incontrastata del tennis femminile e tutte si inchineranno a te. Diciamo che cerco sempre di affidarmi ai numeri, alle statistiche, ai confronti. Provo a tenere i piedi per terra e cercare conforto o positivtà in quello che ho a disposizione. Certo, se Camila vincesse una partita ma colpendo l’ultima pallina si lacerasse il tendine rotuleo non sai felice della percentuale di prime in campo, o degli ace che superano i doppi falli, o del nuovo best ranking. Dando per scontato che giocherà la prossima partita in programma, vedo quali sono i motivi di ottimismo PER ME e per chi condivide il mio punto di vista. Non ho la pretesa che Camila o Sergio mi leggano, non ho la pretesa di insegnare a Camila un’impugnatura diversa per commettere meno doppi falli, ho la certezza che chi lavora con lei lo faccia in maniera professionale e lavori per migliorare, non per peggiorare.

    Fatta questa lunga e noiosa premessa che, se sei stato fedele a quanto scritto poco fa, non avrai letto perché dico sempre le stesse cose (ma se sei arrivato fin qua continua, ti prego, perché ora viene la parte nella quale ti chiamo in causa…) ti chiedo:

    immagina, ma magari lo fai veramente nella realtà, di lavorare nel tuo ufficio ad un progetto. Uno qualsiasi, non necessariamente quello che salverà il mondo. Però è un progetto a cui lavori e a cui tieni. E se non ci tieni è comunque il progetto che ti ha assegnato il tuo capo e devi portare a termine perché se no rischi il licenziamento. Il progetto procede, avanza, prende forma, poi a un certo punto arriva quella giornata di merda in cui va tutto storto, magari perdi parte del lavoro e devi anche giustificare al tuo capo, che giustamente si incazza e fa una bella lavata di capo. Le 8 lunghissime ore di ufficio finiscono e tu esci a mangiare una pizza con i tuoi amici, che non lavorano con te, non sanno quasi niente del tuo progetto, solo che ci stai lavorando e vengono a sapere che oggi è stata una giornata tremenda, quella descritta sopra. E loro cosa fanno? Infieriscono. Ma come, hai perso una parte del lavoro? Ma dai, ma come si fa, ma sei scemo? E adesso come fai, è un casino! Ci credo che il capo ti ha dato una lavata di capo, ed è stato pure buono a non licenziarti in tronco! No dai, seriamente, pure quel mezzo scemo del tuo collega avrebbe fatto meglio, e tu sei riuscito a tornare a dov’eri un mese fa? Ma dai, che sfigato, ahahahahah vergognati ma che schifo fai, ma sai fare il tuo lavoro? Ma cambia mestiere piuttosto se non sei capace.

    Ecco, io in mezzo a loro sono quello che ti chiede: e adesso da dove pensi di ripartire per recuperare il lavoro perso? Anche se sei tornato indietro a due settimane fa sei comunque più avanti di un mese e mezzo fa. E poi non ti hanno licenziato, domani torni in ufficio e puoi recuperare il lavoro, magari farlo anche meglio e far ripartire il tuo progetto.

    Ho questa pretesa. Scusami. Scusatemi.

    • by Fan

      Sai perchè, pur comprendendo quello che vuoi dire, non posso realmente intenderlo? perchè IO ho scelto, al pari di ogni professionista indipendente, non di non farmi dettare i tempi ed i modi di come debba procedere ( sono abbastanza “stupido” da sbagliare da me), Nulla toglie che la gavetta faccia parte del percorso, cosa che infatti comporta anche dure lezioni, le quali però dovrebbero servire a coltivare l’umiltà ed evitare i medesimi errori di gioventù. Chiaramente, il mio mestiere non è attualmente propriamente colpire una pallina in movimento, cosa che faccio da decenni dato che amo follemente questo sport, realmente creato dal diavolo ( o meglio, pare, da alcuni monaci francesi, anche se in questo caso parliamo praticamente del rovescio della medaglia).
      Premessa a parte, io vedo il bicchiere sempre mezzo vuoto perchè i tornei non sono allenamenti dove provare soluzioni futuristiche; quelle si fanno a Tirrenia, e mai e poi mai contro chi si sta giocando soldi e punti (cosa che da queste parti campestri e bucoliche sembra quasi faccia schifo, anche se magari Sergio sia il primo a non essere giustamente d’accordo). Poi, lo ripeto, se la ragazza vuole crescere, è anche ora che rifletta sul cosa significhi, sempre che lo si voglia, arrivare al top in termini “mentali” , ed è chiaramente la parte più difficile che distingue la vera campionessa rispetto alla grande giocatrice (critiche incluse).

      • journasesto by journasesto

        Professorone, perché non glielo spieghi tu a Camila come deve giocare a tennis?

        • by Fan

          METTERE LA PALLA IN CAMPO! E’ COSì DIFFICILE O VUOI UN DISEGNINO CICISBEO!

          • by Fan

            Miao, io non capisco proprio questi che devono entrare nel mezzo di un discorso per farsi “belliii” secondo loro.
            Comunque , sei diventato il mio preferito nel blog 😉

          • journasesto by journasesto

            Ma mandaglielo a Sergio e Camila il disegnino, io cosa me ne faccio? E soprattutto datti una bella calmatina e abbassa la voce: se scrivi su un blog la tua conversazione non è privata e io intervengo come e quando mi pare.

  47. by Fan

    Ma seriamente: perchè dovrebbe vincere a tutti i costi? perchè tira dei vincenti spettacolari o perchè vince i tornei o le partite in serie? Io sono il primo che comprende che non tutto funzioni o vada al posto giusto: però smettiamola di caricare questa ragazza di aspettative assurde, quando invece, piuttosto che di letterine alla Filippi, avrebbe bisogno di capire meglio di come e dove voglia arrivare.

    • by SanTommaso

      Stando alle sue dichiarazioni, a vincere Wimbledon con Sergio come allenatore.

      • by Fan

        “Professorino”, dire un peso da poco o no?

        • by SanTommaso

          Non so cosa voglia diree “dire un peso da poco o no”, pur essendo professorino. Comunque hai fatto una domanda e ti ho dato una risposta. Ti cito anche la fonte se vuoi. Se poi non era la risposta che volevi mi spiace per te. Qualcuno dopo di me saprà darne altre che ti aggraderanno di più. Forse.

          http://www.spaziotennis.com/2014/05/intervista-esclusiva-giorgi-camila-roma-ibi14/

          “Qual è il torneo dei tuoi sogni?
          «Non ho dubbi: Wimbledon! Certo, sarei felicissima di vincere Roma o Parigi, ma lo Slam londinese è il sogno di una vita che spero diventi realtà. Io ci credo».”

          “A proposito del tuo coach, ovvero papà Sergio, alcuni media e addetti ai lavori lo hanno messo in discussione…
          «Ci sarà sempre qualcuno che avrà da ridire sulle nostre scelte. Io scelgo mio padre come coach ogni giorno, senza mai alcun dubbio. Se sono qui è grazie a lui».”

          In più mi sento di citare questo: http://www.spaziotennis.com/2014/04/giorgi-camila-editoriale-katowice-sergio/
          “Tennisticamente le migliorie sono evidenti. Chi parla di una giocatrice mai cresciuta tatticamente dagli inizi non è attento o non conosce questo sport.”

          • by Fan

            Sì è una vecchia storia da queste parti. Tutti incompetenti che non apprezzano disfatte e figuracce varie contro veramente delle oneste ragazze che bazzicano il circuito. Sarà… ma tanto si lavora per l’anno prossimo e magari anche quello dopo, perchè no?

            • by SanTommaso

              Già, perché no? Perché a 22 anni lavorare per quello dopo o quello dopo ancora? Sta vecchiaccia perché non pensa a ritirarsi, che ormai è finita? Dico sempre le stesse cose? Certo. Ti piace la Schiavone? Lo sai quando ha vinto il suo primo torneo? 26 luglio 2007, a 26 anni e 11 mesi. Chissà se a 23 anni, dopo aver giocato e perso due finali di International, le dicevano che non aveva futuro, che era stupido pensare e lavorare per l’anno dopo, o quello dopo ancora. Chissà se avesse seguito gli illuminati consigli di questi esperti. L’Italia del tennis sarebbe ancora a zero Slam.

              Oh, ma io sono un disco rotto che è inutile ascoltare. Meglio mollare tutto dopo qualche sconfitta. Hai visto mai che poi vinci uno Slam, sai che schifo?

              • by Fan

                Dai, si serio, che Francesca è veramente una giocatrice spettacolare, ed è una che gioca in una maniera completa che non vedremo mai più, aihmè, per i prossimi decenni. Almeno ammettilo, a prescindere dalla fede per in Camila!

                • by Fan

                  Era più in che per, però la mia tastiera è più Francesca che Camila 😉

                • by SanTommaso

                  Ma certo, però all’età di Camila era al punto di Camila. Non si può mai sapere cosa può succedere. La Wozniacki per me è più scarsa, tutto compreso, di Camila, ma si è fatta un anno da numero 1 del mondo contro gente più talentuosa che non lo è mai stata. Alla luce di questo tutto può essere, da qui a 3 anni, a 5, a 10. Magari invece da qui agli US Open (non lo credo, ma qualcuno credeva che la Bartoli potesse vincere Wimbledon???). per questo mi incazzo con chi dice che a 22 anni ormai è andata, è tardi, o vince il prossimo o è meglio smetterla, se non cambia questo e quello non andrà da nessuna parte. Oh, ma avrà ancora 7-8 anni di carriera a dir poco, sono più di 150 tornei!

          • by SanTommaso

            Anche io aspetto il primo torneo vinto da Camila. L’ho scritto l’altra sera nel mio pensierino. Aspetto che vinca e dica: questo è per quelli che volevano che vincessi un torneo, qualunque, solo per dire che ho vinto. Ora che siete contenti col vostro piccolo, insignificante torneino International di Florianopolis, io torno a lavorare per vincere Wimbledon.

            Tu sogni in piccolo, caro miaomiao. Tu vuoi che vinca un torneo. Io voglio che vinca Wimbledon. E anche lei lo vuole. Capisci che c’è differenza? Tu vuoi una vita da mediano, lei vuole essere il numero 10.

            • by SanTommaso

              Calma miaomiao, se hai notato dalla tua prima richiesta alla tua terza rischiesta di “metterci la firma” non ho scritto altri commenti. Significa che non ho snobbato la tua richiesta, semplicemente non sono passato sul sito. Ora che ci sono te lo dico: NO. Non metterei la firma per una carriera come quella della Wozniacki. 21 tornei, 47 settimane da numero 1 del mondo. No, non la metterei.

              La metterei per emulare la carriera di una che non è mai stata numero 1 del mondo, anzi non ci è mai andata neanche vicino essendo stata al massimo numero 7, e ha vinto “solamente” 8 tornei. Per una carriera come quella sì che la metterei, anche adesso.

              P.S.: quindi per il fatto di aver vinto 1 torneo International tu reputi Vandeweghe più forte di Camila? E’ questo il tuo ragionamento?

          • by SanTommaso

            Certo che la Wozniacki è scarsa. Forse la più scarsa numero 1 di sempre. Trovami qualcuno, magari di competente – che dica il contrario e lo motivi.

            Tu hai questa convinzione che vincere i tornei equivalga ad essere forti. QUindi Nara, Puig e Vandweghe secondo te sono più forti di Camila solo perché hanno vinto un torneo International nel 2014? Camila ha avuto un match point per Katowice. Se quella pallina fosse rimbalzata 5 centimetri più un qua e avesse vinto il torneo per te sarebbe una campionessa? E’ questo che distingue una campionessa da una che non lo è? Un punto, 5 centimetri?

  48. by gigi

    @Miao
    Grazie per il complimento,e spero di riuscire a meritarmelo…
    P.S.
    Mi dispiace se a volte sono stato antipatico in passato.
    E’ già da un po’ che volevo dire ciò,ma è come se lo avessi fatto in un altro modo,lasciandolo intendere,perchè non avendo purtroppo colto l’attimo giusto per farlo,non ho voluto oltre modo riempire tale sito con parole che debordassero un po’ dal tema centrale.
    Ovvio che non mi riferisco minimamante al complimento fattomi da Miao,che è riferito a quel post specifico,nel mentre io mi riferisco ad altri post.
    Spero che le sguenti parole non possano minimamente urtare.
    Io sono fermamente convinto che prima o poi il fenomeno Camila “esploderà” in modo ancora superiore
    a quanto è esploso fino ad ora per valori tennistici(e non solo per valori tennistici);quanto espresso sino ad ora è il preludio di una stupenda favola,che prima o poi tutti vedranno apparire.
    Mi preoccupa tuttavia,la differenza eccessiva tra i valori di picco alti e quelli bassi.
    Io temo,spero di sbagliarmi,che il fenomeno Camila,anche quando si avvererà,andrà a fasi altalenanti,e non si avvererà in modo omogeneo.
    Ovviamente,molte tenniste credo che Camila se le “toglierà di torno” in un battibaleno,e si affermerà a livelli elevati,prestigiosi.
    P.S.
    Non riesco a capire come mai svariate tenniste sono state prese “sotto gamba “dalla critica(tenniste che hanno eliminato la Navarro…).
    Purtroppo le ha incontrate quasi tutte lei,e questo non aiuta di certo il morale,in quanto nella crescita di un tennista,anche gli avversari andrebbero programmati,per una crescita migliore,ma questo non è purtroppo possibile e Camila non ha di certo avuto fortuna.

  49. by lucio

    Non capisco molto la diatriba sul potrà o meno arrivare al numero uno al mondo. Sicuramente abbiamo esempi di numero uno wta che non erano sicuramente le giocatrici più forti in circolazione . Ora l’attribuzione del punteggio premia la continuità e non certo la classe. Da parte mia sono comunque già ora felice che ci possa essere una giocatrice italiana che possa potenzialmente vincere con il suo gioco, senza aspettare l’errore dell’avversaria, contro qualsiasi giocatrice, anche la momentanea numero uno due o tre del mondo. Sono convinto che con il tempo si troverà anche la continuità necessaria per arrivare ai vertici ma la cosa più bella e’ giocare un torneo senza sapere sin dall’inizio che certe giocatrici sono imbattibili se non trovate in giornata negativa. Se Flavia non si fosse infortunata nel momento migliore avrebbe avuto anche lei le caratteristiche necessarie per incarnare questo tipo di giocatrice.Non diamo troppo importanza ai punti, essere uno due o tre al mondo non è così importante come vincere tornei con la sicurezza e il gioco della campionessa.

  50. Franco by Franco

    Ciao Camila

    E’ circa un anno che seguo la tua carriera tennistica e adesso ti scrivo queste parole per ringraziarti , per ringraziarti delle emozioni che mi fai vivere , per ringraziarti dell’energia che mi trasmetti , per ringraziarti per avermi fatto vedere il tennis in modo diverso , per avermi trasformato da appassionato di tennis a tifoso e devo dirti che se prima questo sport mi piaceva adesso che sono un TUO tifoso questo sport lo adoro.

    E’ faticoso essere un tuo tifoso perche’ durante le tue partite il cuoricino e’ sottoposto a forti e continue emozioni ma e’ una fatica meravigliosamente ripagata , SEMPRE , anche quando arrivano le sconfitte, piu’ o meno brucianti che siano , ripagata semplicemente dal vederti in campo a colpire ogni palla come se fosse l’ ultima, con tutta te stessa dalla testa ai piedi , ripagata dal vederti in campo senza mai protestare o diffidare dei giudizi degli arbitri , ripagata dal vederti in campo a lottare contro quella pallina che arriva nel tuo campo come materia nera e che tu con i tuoi colpi restituisci alla luce.

    Mi piacerebbe vederti sempre trionfare ma questo non e’ possibile , ma spero con tutto il cuore che tu possa essere felice e soddisfatta di quello che fai e andare avanti per la strada in cui credi con serenita’ programmando insieme a Sergio e a chi vuole solo il tuo bene le future stagioni sportive .

    Un carissimo saluto

  51. boy by boy

    In questi giorni sto limitando i miei interventi….mi sembra la cosa più opportuna al momento.
    Vi segnalo solo che domani se la Nara vince, scavalca Camila in classifica, passando dal numero attuale 38 al 39. Mi raccomando quindi 😉

    • by Alessandro1983

      Contro Wozniacki e Vinci dovrebbero uscire sia Kurumi Nara che la Pliskova in teoria, speriamo bene 😀 Gufaggio mode on 😉

  52. riccardo by riccardo

    A proposito degli alti e bassi di Camila.
    Roberta Vinci era arrivata alle porte della top ten. Un inizio di anno a dir poco disastroso ( è uscita praticamente sempre al primo turno) l’ha fatta scendere in classifica. Dopo la fantastica vittoria di Wimbledon in doppio , Roberta ha acquistato fiducia ed oggi sembra un’altra tennista. Ho guardato il primo set con la dulghero e mi ha fatto impressione. Il dritto è tornato devastante e la classe beh quella non si discute. Non credo che di colpo Roberta non sapesse più giocare a tennis solo che tutti noi dobbiamo capire che i fattori per andare avanti sono davvero molteplici. Adesso Camila magari è un pò scoraggiata, confusa e queste uscite ai primi turni certo non aiuta. Poichè il talento non è in discussione io sono certo che il primo torneo fatto bene le darà fiducia.
    Internet.
    Ho scritto che non visito più certi siti e vi invito a fare altrettanto. Quello che scrivono sui social di camila, roberta , errani e compgnia dicendo lo trovo vergognoso.

    • by Fan

      Quel fattore si chiama,vincere, o meglio, fiducia nei propri mezzi. Ma in certe testine da pensierino della sera, mattina o pomeriggio che sia…

      • by SanTommaso

        Ehi grande, vedo che almeno le prime quattro parole del mio post le hai lette. Sono troppo onorato, non so se me lo merito 😉

        • by Fan

          Tu tommasì sei sempre in prima fila, non te lo posso negare, però mi devi onestamente spiegare in cosa? Forse ti credi realmente l’evangelista che su bet 365 vuole sbancare da buon profeta. o sei un parente sotto mentite spoglie? Io i tuoi post non li leggo nemmeno, dato che scrivi sempre le stesse cose in tutti i forum e sei come un articoletto dei vari prezzolati sulla crisi, visto e rivisto mentre si affonda nel giubileo comune, che tanto ha da passa’ la nuttata. Però vedi caro mio, che prima della ‘nuttata c’è stata sempre la giornata e la pagnotta quotidiana che si suda sul campo e non a previsioni p.v., che sei mai ci azzeccasi, forse non staresti qui a perdere il tuo prezioso tempo da broker esperto e cattedratico.
          P.S.
          mai i tuoi amichetti su bet & C. ? qual’era il crollo delle quotazioni?

          • by SanTommaso

            La quota di Camila prima della partita si è alzata di 0.25, non poco fidati. Io non scommetto, l’ho già scritto altre volte e su bet365 ho un account con pochi spiccioli che mi permette di vedere moltissmi incontri in streaming di ottima qualità. Non mi dispiace se non leggi quello che scrivo, anzi. Ti consiglierei al massimo di cliccare i link ad altri articolidi giornalisti, cosa che io non sono, magari anche specializzati del settore per vedere cosa dicono loro circa gli obiettivi di Camila. Anzi, per vedere cosa Camila dice loro dei suoi obiettivi. Non sono un parente, non sono un amico, mi sono fatto firmare un autografo senza nemmeno dire che fossi uno del suo sito. In una scala di importanza tra chi cena con lei, chi la segue in giro per l’Europa, chi va a Tirrenia e tutti gli altri sono forse l’ultimo degli ultimi. Ciò non mi vieta di ricordare i tempi in cui stavo sveglio la notte per vedermi gli streaming pulciosi degli Itf americani con telecamerda fissa e definizione bassissima e confrontarli con quelli che sto vivendo oggi. Camila nelle prime 40 del mondo senza essersi snaturata né svenduta. Me le ricordo le avversarie che la battevano allora: Marino, Falconi, Rampre, Glatch, Brengle. Quasi tutte sono 2-0 contro Camila. Le hai più (o mai) sentite? Eppure Camla non è migliorata in niente, dovrebbe ancora essere lì impantanata a vincere o perdere con queste oneste mestieranti, non a battere le Sharapova o le Cibulkova, le Azarenka o le Wozniacki, le Petkovic o le Cornet.

            • eulondon by eulondon

              Sbagli Tommaso: Falconi e Brengle Camila nelle quualificazioni di Indian Wells a Marzo le ha spazzate via! 🙂 Da allora e’ cambiato anche questo.

              • by SanTommaso

                Quindi ora è 1-2 negli H2H con entrambe? Pensa, è ancora sotto, quindi più scarsa (?)

            • by Fan

              Proprio perchè segui la ragazza da tempo, e non sei l’unico, dovresti domandarti perchè, su quel poco che si stava consolidando (manco poi parlassimo di una Sarita), si sono apportate modifiche a dir poco “controproducenti”, invece di invocare il tuo sito di scommesse in nome di fasi lunari e/o virus di varia natura.

              • by SanTommaso

                Il sito non l’ho invocato io, ho detto che è stata fatta notare questa anomalia che può voler dire che Camila avesse dei problemi quella mattina. Un secondo campanello di allarme, a mio avviso, è il terzo set praticamente non giocato se non per evitarsi l’onta del 6-0. E Camila non è una che “molla”. Finale di Katowice, per due volte sotto di doppio break nel secondo e nel terzo set, è arrivata a match point. Vinto in rimonta con la Woz, vinto dopo aver perso una prima occasione con Sharapova. Insomma, se vuole (o se può) sa lottare.

                Al di là di questo (le fasi lunari non le ho tirate in ballo io) è vero che da qualche tempo è cambiato qualcosa, Camila riceve molto più avanti e non ha raggiunto risultati migliori di quando rispondeva due metri pià indietro. Però è vero anche questo: da quando lo fa? Da dopo Katowice, come minimo. Dopo Katowice c’è stata la stagione sulla terra e Daniele Silvestre, è stato detto, segue i tornei di Camila da Madrid. Io non credo che chicchessia, nemmeno Mouratoglu se entrasse nello staff di Camila porterebbe cambiamenti così radicali in così poco tempo. Però è un fatto e non puoi negarlo: dopo Katowice Camila ha cambiato qualcosa e l’unico elemento diverso dal periodo precedente è Silvestre.

                C’era chi diceva che bisognava cambiare coach altrimenti non si sarebbe andati da nessuna parte. Stando a quello che abbiamo in mano, è arrivato un nuovo tecnico che collabora con Camila e Sergio e la situazione è peggiorata. C’è ancora chi dice che deve cambiare allenatore, e lo fa dopo ogni sconfitta, su livetennis e ubitennis. Magari non sanno neanche questa cosa di Daniele ma lo scrivono. Hanno ragione, senza saperlo. Adesso però, non prima!

                • by Fan

                  Per me Daniele, bel giocatore a livello nazionale ma non certo da ATP, è solo un palleggiatore a spese Fit, e non credo proprio che sia responsabile di questi esperimenti “ai confini della realtà”.

  53. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Tanto per tirarvi su (e dare qualche argomento a chi mi vuole insultare un poco ):
    sono capitato sul sito di Wimbledon e ci sono alcuni hilights della finale.
    Ora, è chiaro che in finale bisogna arrivarci, e quindi onore alla Bouchard che è andata a giocarsela, però c’è un punto che a mio avviso è illuminante (si trova al minuto 1.08).

    http://www.wimbledon.com/en_GB/news/articles/2014-07-05/kvitova_wins_second_wimbledon_singles_title.html

    Nel video si vede Petra, in alto a sinistra (mi riferisco al video) in leggera difficoltà, che risponde con un rovescio abbastanza corto. La Bouchard a questo punto attacca con un bel dritto lungolinea e avanza verso la rete. Petra però ci arriva e le “stampa” un dritto incrociato che prende la Bouchard ancora troppo indietro e fa il punto.

    Cosa mi/ci dovrebbe tirare su? Guardate il dritto della Bouchard: un BEL dritto lungolinea, giocato bene, in avanzamento… E allora perchè non ha fatto il punto? Perchè è tirato in perfetto controllo ed in piena sicurezza, a un buon metro dalla linea di fondo e a mezzo metro dal corridoio.

    Il messaggio mi pare chiaro: se giochi così puoi vincere, bene e anche tanto. Però se incontri un campione, che per giunta è in giornata di grazia, prendi 6-0 6-3 in meno di un’ora.

    E che sia chiaro: contro una Petra così ci perdeva abbondantemente anche Camila, come è anche successo in Fed Cup, però se era Camila a tirare quel dritto, Petra se lo vedeva passare davanti quando ancora era a metà strada 🙂

    (Si, si, lo so, Camila non ci è arrivata, e poi comunque probabilmente lo avrebbe tirato in tribuna, lo so 😉 )

    Vamoooooossssss Caaaaaaaaamilaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Piccolo corollario: in genere, negli Slam, il campione prima o poi lo incontri… 🙂

  54. r.b. by r.b.

    Ragazzi ma che fate, dormite? 🙂
    Oggi hanno vinto sia Pliskova che Nara. I gufi dov’erano?
    Vabbé, per fortuna il danno non e ancora fatto… 🙂
    Però domani voglio un tifo da stadio per Caroline e Roberta, mi raccomando… 🙂
    Beh, non è difficile fare il tifo per la Wozniack, ssoprattutto se mette lo stesso completino di ieri… 🙂 La Vinci poi è italiana, quindi…
    Mi raccomando, non voglio gufi addormentati come oggi… 🙂

    • zio gio by zio gio

      Chi incontra Nara?

    • journasesto by journasesto

      Mah, io una gufatina a Mara gliel’ho tirata, ma non è bastata. Ha dovuto sudarsela ma ha vinto.
      Dabrowsky com’era prevedibile è stata buttata fuori da Barthel oggi, ma comunque in 3 set e facendo solo 3 punti in meno dell’avversaria. Questo vuol dire che Camila se la poteva giocare con la tedesca, fosse solo stata in una forma un pochino migliore. L’idea di giocare questo torneo non era così peregrina.

  55. r.b. by r.b.

    Beh un primo bilancio lo faremo a fine aanno o comunque dopo gli australian open 2015. Sarà allora che Camila avrà giocato un anno intero senza infortunio. Ricorderemo i momenti belli, le grandi vittorie e i momenti negativi. E guarderemo la classifica e vedremo quante sono riuscite a fare meglio. Non saranno tantissime, vedrete… 🙂

  56. by Alessandro1983

    Consiglio vivamente a tutti voi di evitare, specie in questi giorni, blog, forum o fanpages tennistiche italiane sui social network. Purtroppo nella rete chiunque può esprimere la sua opinione, persino un troglodita od un frustrato che si iscrive ad un gruppo solo per sfogare la propria insoddisfazione nei confronti della vita, quando non il proprio disagio mentale. Offese gratuite e volgari le vedo rivolte a tutti, in particolar modo a Fognini, Errani ed a Camila quando perdono. Persino alla coppia Vinci-Errani all’indomani della vittoria di uno Slam. Sfortunatamente, ahimè, tutto ciò è la normalità nei periodi in cui le cose non vanno bene, a maggior ragione. Basta ignorare, non leggere e passare avanti poichè non potremo mai mettere d’accordo tutti. Per quanto riguarda il futuro prossimo di Camila, credo che l’imminente stagione sul cemento americano sia di capitale importanza per quanto concerne la consapevolezza e l’autostima della nostra beniamina. Forza e coraggio Cami! Siamo noi i tuoi veri tifosi, ti sosterremo sempre e comunque!

  57. journasesto by journasesto

    Una cosa che non mi spiego sono i commenti cattivi. Non mi riferisc a quanto scrivono gli utenti di questo blog, perlomeno non a tutti. E comunque qui le intenzioni mi sembrano costruttive, anche se non si risparmiano gli attacchi a Sergio e a tutti quanti ogni volta che ci troviamo a commentare una sconfitta. Ma se andate a vedere la pagina di FB di Camila ci sono decine di commenti di vario tenore, che vanno dal classico “non l’hai ancora capito che devi cambiare allenatore?” al ricorrente “Ma non vinci proprio mai”, alle cafonate di vario genere del tipo “molla la racchetta, metti un perizoma e vai a fare altro”. Mi chiedo quale perverso impulso spinga la gente, che tra l’altro perde anche del suo tempo a fare queste cose, a coprire un’atleta di insulti se perde una partita di tennis. Per di più, forse sarò io che sono particolarmente sensibile alla cosa, noto uno speciale accanimento nei confronti di Camila, come se ogni sua sconfitta fosse un vilipendio al nobile sport del tennis o, ancora peggio, una blasfemia durante una messa del Papa. Ecco, forse Sara Errani può rivaleggiare con lei in quanto a insulti subiti: una che non sa giocare a tennis, che tira solo delle mozzarelle e che non vincerà mai niente. E che pure è stata numero 5 del mondo.
    Ma perché, mi chiedo io, dobbiamo essere così e anziché incitare i nostri (pochi) campioni li dobbiamo denigrare? Perché, sempre sulla pagina FB di Camila, c’è gente che le scrive dall’America o dalla Francia e le dice “non ti preoccupare, vedrai che la prossima andrà meglio, ti aspettiamo qui negli Usa nei prossimi tornei” e noi italiani, invece, giù a dirle che è una buffona, un’incapace, che non arriverà mai a nulla e cose del genere? Che cosa c’è di malato che abbiamo noi nella testa?
    Non stupitevi, quindi, se su questo blog continuerete a leggere commenti di gente, come il sottoscritto, che “non ha mai preso la racchetta in mano” (l’ultima in realtà è stata una Maxima), che non capisce che qui c’è un problema, che non suggerisce posizioni da tenere sulla risposta o nuove tattiche di gioco, ma si limita a dire “Cami, sei forte, per noi sei la più forte, anche se sei la n. 200 del mondo”. Di insulti e di consigli, se vuole, Camila ne trova a iosa su tanti siti internet e su tutti i social web. Qui, che è casa sua, magari le farà piacere leggere anche qualche incoraggiamento.

    • eulondon by eulondon

      Ehhhhhhhhhhh!!! Facebook? Non e’ niente, fanno cosi’ a ogni sconfitta! Sempre! Pensa che esistono siti/blog che si definiscono come tennis a tutto tondo e se per caso ci capiti ti accorgi che di tennis non c’ e’ nulla.. O meglio solo un esile contorno a insulti e critiche volgari a Camila e suo padre! A partire dall’ aspetto fisico, come se fossimo in un concorso di bellezza. Ci saranno sempre fans e detrattori. L’ importante e’ mantenere la classe.. E, ahime’ nei detrattori non la vedo mai. Questo dovrebbe confortarti. Almeno Camila ha un bel target di fans 🙂 almeno qui su tra gli estimatori di Camila mi sembra di aver a che fare con persone perbene e di un certo livello. In linea di massima…

      • pablox5452 by pablox5452

        C’è qualcuno che la critica per l’aspetto fisico?
        Datemelo per un’ora e gli farò confessare di essere la Regina D’Inghilterra…
        😀

    • Ace by Ace

      Condivido. Purtroppo la storia dell’allenatore gira anche qui in casa Giorgi e non mi piace, lo dico sempre. Ieri è volato anche qualche insulto spiacevole a Cami. Qualche “vergogna” e “ridicola”. Vabbè, non ci scandalizziamo, non lo farà neanche lei.
      Su FB e altrove invece il fenomeno è davvero impressionante! Socialmente preoccupante. E anch’io non so darmi risposta del perché. Ho letto volgarità impressionanti. Mah!

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Io credo che purtroppo larga parte dei nostri compatrioti sia invidiosa di chi in qualche modo emerge e si distingue dalla massa. E come gli sciacalli attaccano solo quando vedono gli avversari (e invidiati nemici) in difficoltà.

      Una percentuale di personaggi che si comporta in questo modo esiste in ogni nazione, solo che da noi è molto elevata; e mentre altrove è stigmatizzata, da noi associandosi, trova modo di fare anche la voce grossa. La cosa più fastidiosa, comunque, è che se ti capita di girare il mondo, specie per lavoro, ti accorgi che all’estero esiste almeno l’idea di fare fronte comune e scannarsi poi in privato, mentre da noi i panni sporchi li laviamo in piazza. Così fuori sei mazziato perché “comunque” estraneo, ed in casa sei “cornuto” perché non sei perfetto. 🙂

      Per fortuna abbiamo anche tanti lati positivi, sarebbe bello però che ci comportassimo da popolo e iniziassimo a cambiare anche i lati negativi.

      Mi piace sapere che Camila avrebbe potuto essere argentina, e invece ha scelto di essere italiana!

      🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

    • by Alessandro1983

      Ho notato anche io che la stragrande maggioranza dei tifosi stranieri di Camila spesso risulta assai più dolce e gentile nei confronti della nostra eroina. Triste ma vero

  58. r.b. by r.b.

    Io sono convinto che Sergio, Daniele e Camila sappiano perfettamente cosa stia succedendo e quali siano le cause. Ovviamente non ce lo vengono a dire a noi, ma chissà, forse t.o. sa qualcosa, infatti guarda caso non si è fatto sentire per niente…. 🙂 🙂 🙂
    T.o. se ci sei batti un colpo! Niente da dichiarare? NO COMMENT? 🙂

  59. by nevil

    Io suppongo che il motivo di certi post cattivi sia dovuto al fatto che Camila non sarà mai N. 1 al mondo, pur avendone (secondo me) la capacità tecnica, ma questo non è certo un dramma.
    La storia tennistica è piena di giocatori e giocatrici che non hanno reso al massimo del loro potenziale, ma questo non ha certo impedito loro di vincere qualche torneo ogni tanto, come anche qualche slam.
    Per come la vedo io la Camila attuale, anche se non sarà mai N. 1 al mondo, ha ancora le carte in regola per poter diventare in pianta stabile una top five nei prossimi anni (a patto di trovare continuità ovviamente), e questo non mi sembra certo uno scenario tetro, anzi mi pare un futuro di certo brillante (poi ovviamente sta a lei trasformarlo in realtà).
    A volte per trovare la continuità che serve, è necessario passare per certe delusioni, tipo Bastad ad esempio o WImbledon (di certo molto + quest’ultimo).
    Però sono dell’idea che i conti vanno fatti a fine anno e a prescindere del risultato agli US Open, il bilancio 2013 vede una Camila di sicuro in positivo, visto tutte le posizioni che ha scalato rispetto ad inizio anno.

    • Lucia by Lucia

      Non potrà’ mai essere n1 ma potrà’ essere top five?

      • r.b. by r.b.

        Beh sì, ci sono un sacco di giocatrici che sono o sono state top 5, ma non sono mai state n. 1: es. Kvitova, Schiavone, Li Na, Radwanska ecc. ecc.

        • zio gio by zio gio

          Bisogna scindere le categorie di giocatrici. Schiavone e Radwanska hanno raggiunto l’apice della classifica(rispetto al loro potenziale). Kvitova potrà diventare numero 1. Le manca costanza per problemi fisici.
          Camila ha colpi da numero 1. Ci arriverà? Nessuno può dirlo. Fintantoché non si crea nel suo gioco, quell’ordine che le permetterebbe di rimanere concentrata per tutto il match, non le si potrà chiedere più del rendimento attuale. Il suo gioco è confusionario. Si vede che sta mischiando le carte: discese a rete,volee alterante a schiaffi al volo. Dritto più lavorato e spesso incrociato,posizione avanzata in risposta. Anche se,a mio avviso, con una percentuale di prime palle,appena sufficiente, potrebbe fare già molta strada.

      • by nevil

        Secondo me potrebbe “ondeggiare” tra la 3ª e la 5ª posizione, magari con la possibilità di essere anche la N° 2.

    • by Atom

      Nevit…top five? Ci farei subito la firma….

    • r.b. by r.b.

      Secondo me è difficile fare previsioni sulla carriera di una giocatrice dal gioco così atipico come Camila Giorgi. Il tennis è comunque uno sport dove per essere ad alti livelli occorre costanza, non basta piazzare il vincente da applauso ogni tanto, questo lo sappiamo, quindi Camila raccoglierà quello che il suo talento le permette. Se continuerà a buttare tutte le palle fuori o in rete vuol dire che il talento non ce l’aveva scusate.
      Quindi chi non ci crede si regoli come vuole, io vado avanti a tifare Camila perchè a me piace come gioca e mi diverto a guardarla (ieri però proprio non mi sono divertito per niente… :-))

    • Ace by Ace

      Per il momento mi accontenterei di rivedere un bel gioco. Il ranking sarà una conseguenza, ma oggi parlare di numero 1 o 5, mi fa strano…

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      A me del ranking non importa molto, mi interessa di più vincere alcuni tornei, in particolare uno!
      Poi è chiaro che è una conseguenza dei risultati, e quindi fa piacere scalarlo, però di per se, continuo a pensare che tra 10 anni tutti ricorderanno che la Kvitova ha vinto Wimbledon, ma pochi ri ricorderanno che NON è mai stata la numero 1 (perlomeno non ancora 😉 )

      • zio gio by zio gio

        Si,condivido. Meglio uno slam che il primo posto. Wozniacki insegna

  60. enzo by enzo

    Buogiorno a tutti,
    E’un po’ che non scrivo perche ‘ero agli .”antipodi.”anche se ho sempre letto con interesse i vs post .
    Come ho gia’ scritto in passato , sono stato folgorato da Camila a WB 2012, quando ho assistito a due sue vittorie contro Flavia e Petrova con un gioco superlativo che ha impressionato gli spettatori.
    Risposte come missili ! Vincenti a iosa ed una leggerezza e leggiadria nei movimenti che le consentivano di colpire con anticipi mai visti .Anche il servizio , pur con qualche df , era un’arma vincente.
    Purtroppo da qualche mese quella Camila non c’e’ piu’. Il suo “mondo meravigliso “si e’popolato di fantasmi dai nomi piu’o meno noti Mchale, Riske,Rogers , Soler Esplnosa, Dabrovski ecc..
    Come potra’ uscirne ? Non certo leggendo alcune critiche condite da epiteti che non si merita !
    E’ vero cme dice r. b., quando si tifa una squadra mica si cambia se questa non vince.Si fischia perche’si paga il biglietto e i giocatori sono quasi sempre dei lavativi attaccati a tutto meno che alla bandiera.
    Ma nel nostro caso NO , Sono comprensibili amarezze, delusioni, dolori ma il resto NO.!
    Camila non e’un ricco calciatore , ma una ragazza che ha fatto e sta facendo tanti sacrifici per diventare una tennista di primordine.
    Vittima , forse , di una fragilita’psicologica che al momento non le consente di esprimersi come sa e puo’.
    La preparazione fisica , forse , non e’ stata centrata.
    I cambiamenti tattici , forse , non hanno dato i risultati sperati.
    Ma basta questo per dare il diritto a molti di noi di inveire, insultare? Penso ptoprio di no anche perche’Camila a noi non deve niente, non e’un clown pagato per farci divertire.
    E’ una ragazza che gioca a tennis per il Suo divertimento e che, ritrovata la strada smarrita , tornera’ ad essere quello che gia’era : un talento raro come un rubino di
    Jaipur .
    Forza Camila , riposati e poi torna ad essere il terrore delle cosidette top.
    E non importa a che punto sarai del ranking. A noi piacevi e tanto, anche quando eri oltre i 100 !

  61. Lucia by Lucia

    Ci sono delle partite che giochi male, che l avversaria ti prende le misure, che nulla va come avevi pianificato. Ci sono delle partite in cui ti sembra di non saper giocare, i tuoi colpi non funzionano, non hai energia positiva, tutto sembra contro di te. Ci sono delle partite in cui l altra ti sembra Serena, i tuoi colpi vanno fuori di un cm, i suoi prendono l incrocio delle righe, i colpi sul nastro cadono tutti sul tuo campo. Non trovi il bandolo della matassa, ti sentì sola, impotente.
    Sono quelle partite in cui, durante un cambio di campo, pensi ” se c’è la faccio oggi vinco il torneo”.
    Queste sono le partite che ( ancora? ) Camila non riesce a vincere.
    Non deve concentrarsi su come migliorare il suo gioco, deve inserire colpi e variabili tattiche in grado di farla poter vincere anche quando il suo gioco non funziona.
    Cercando la perfezione sempre, in fondo non si arriva.
    Questo e’ il mio sommesso parere, con tutto il rispetto verso chi non la pensa come me.

  62. riccardo by riccardo

    Caro Miao miao sai che la settimana scorsa ti ho difeso da alcuni attacchi che ho considerato davvero ingenerosi. sai bene che sostengo che molti frequentatori del blog non hanno mai preso una racchetta in mano e questo onestamente si percepisce da alcuni commenti. Ciò però non vuole dire che i commenti li possa fare solo chi un pò di tennis ne capisce. Trovo anche che alcuni tuoi ultimi post sono stati un pò eccessivi e mi spiego. Non è che chi non fa una critica all’attuale momento di Camila sia per forza un lec…. mi hai capito. Semplicemente ragiona da tifoso e si sa che il tifoso è tifoso. Del resto le ultime partite sono sotto gli occhi di tutti e non è che ci sia molto da dire. Camila è in un momento decisamente negativo e credo che questo possa capitare. Guarda Fohnini che l’anno scorso ha vinto due tornei e fatto una finale e quest’anno è andato giù alla grande. Nessuno di noi può sapere realmente che cosa sta succedendo ed è per questo motivo che bisogna avere un pò di pazienza. Le critiche ci stanno ci mancherebbe ma il limite non bisogna superarlo. Come Tu sai io qualche critica l’ho fatta ma continuo a sostenere Camila semplicemente perchè il mio tifo non è legato ai risultati. Bisognerà aspettare per vedere cosa succede nei prossimi mesi. Camila ha un talento smisurato su questo siamo tutti d’accordo ed ha anche margini di miglioramento enormi in tutte le fasi del gioco , alcune delle quali in questo momento sono praticamente inesistenti. Ti immagini che risultati può ottenere questa ragazza se comincia a curare un pò la fase difensiva? Io trovo che Camila sia un pò in confusione, da cosa dipende nessuno lo può sapere. dico che non bisogna mollare ed avere fiducia. solo il tempo dirà…..
    Un caro saluto.

    • riccardo by riccardo

      io non ti ho accusato di nulla. Anzi a dire il vero non accuso mai nessuno. Leggo e dico la mia. Le cose che dici hanno una logica , ti ripeto però che noi possiamo giudicare solo ciò che vediamo , ma non sappiamo ciò che succede. credo che sia di buon senso aspettare la fine dell’anno e magari poi farsi una idea più chiara. Voglio andare contro corrente e dico che la superficie più idonea per il gioco di cami è il cemento e quindi vediamo. Poi è chiaro che se gioca come contro la dowronski o come cavolo si chiama sarà difficile anche rimanere tra le prime 50 e non ci sarà superficie che tenga. Io però vedi ho una fissazione. Poichè penso che sharapova sia una grande, ti dico che non si batte maria se non si ha talento.

    • r.b. by r.b.

      Io non sono d’accordo. Guardate che forse, è solo un’ipotesi, è proprio perché Camila ha cambiato allenatore che ora non vince più un match. Supponiamo che Daniele Silvestre sia un tecnico FIT preparato, uno che ha giocato a tennis e che ha i titoli per allenare, e supponiamo anche che sia bravo… Ovviamente avrà le sue idee su come far rendere il tennis di Camila al meglio. Credo che non voglia stravolgere la filosofia di gioco di Camila e Sergio, però è un tecnico, quindi avrà le sue idee. Quindi dirà qualcosa a Camila su cosa fare e cosa non fare, no? E prevengo l’obiezione secondo cui Daniele non conterebbe nulla e farebbe tutto Sergio. Su questo potrà rispondere meglio t.o., ma Daniele è sempre presente sia agli allenamenti che alle partite, quindi dire che il suo ruolo è zero o quasi mi sa tanto di falsificazione ideologica ideata solo per attaccare Sergio. Quindi, se Camila sta lavorando (anche) con un nuovo tecnico, è facile che le siano richiesti cambiamenti anche radicali, che sono lenti da assimilare e probabilmente all’inizio non le riesce niente. Anzi, in genere va così, le prime settimane sembra andare tutto bene, poi dopo un po’ ti sembra di non saper più giocare a tennis. Secondo me il gioco di Camila sta cambiando ma ci vorrà tempo. Io credo che sia Camila che il suo staff sappiano perfettamente cosa stia succedendo e quali siano le cause, però non ce lo vengono a dire a noi (e meno male). Quindi calma e pazienza, e vedrete che tutto si aggiusterà, anche il gioco.

  63. r.b. by r.b.

    Io non capisco solo una cosa….
    Perché tutte lo tenniste, anche le migliori, possono avere un periodo dove giocano malissimo ed escono alle primo turno per 4-5 tornei di fila, e anche più, e nessuno dice niente. È successo a Roberta Vinci che era in crisi di gioco davvero grave, tanto che il suo allenatore Francesco Cinà non sapeva che pesci pigliare (il famoso “Attacca alla cazzo di cane… :-)), è successo perfino alla Radwanska che normalmente è più affidabile di una cambiale in scadenza, è successo a molte tenniste, ma l’unica che deve vincere sempre è Camila, e se non vince, apriti cielo, deve cambiare gioco, allenatore, vestitini, dieta, e forse anche indirizzo e numero di telefono, perché no… 🙂 🙂 🙂

    • r.b. by r.b.

      Beh, la Radwanska è molto criticata perchè non ha mai vinto uno Slam (e secondo molti non ne vincerà mai uno)….la Vinci è un’ottima giocatrice ma ha ormai 31 anni e il suo primo torneo lo ha vinto nel 2007, quindi a 24 anni. E comunque ha vinto solo 8 International, ed ha un Best Ranking di numero 11 raggiunto a 30 anni.
      Solo Camila deve vincere a 22 anni, non si capisce perchè….

  64. by enrico29

    Ciao, è la prima volta che scrivo un post su questo sito anche se leggo da molto i vari commenti.
    Premettendo che sono anche io un tifoso di Camila ma che non mi schiero né tra trombettieri né tra detrattori, e soprattutto che non ho le capacità di dare un giudizio tecnico su di lei e sul suo gioco, cosa che lascio a chi ne ha competenza, vorrei soffermarmi su un aspetto che vedo poco toccato nei vari botta e risposta.
    A me sembra, guardandola giocare, che l’ambito emotivo di Camila sia assolutamente centrale nelle considerazioni che si fanno su di lei, sul suo gioco e sulla sua evoluzione tecnica/tattica. E’ fin troppo evidente che ci troviamo di fronte ad una ragazza, ormai non più giovanissima, altamente condizionata e condizionabile dal suo entourage tecnico. Anche a voi avete notato la sua “dipendenza” , nei momenti buoni e non di una partita, dallo sguardo del padre/allenatore e la sua incertezza emotiva nel corso di una partita e delle mutevoli fasi che la compongono. Sembra (a me almeno) di assistere a quelle recite dell’asilo o della scuola elementare dove la figlia cerca continuamente lo sguardo rassicurativo del padre, senza il quale non è in grado di proseguire o di prendere una decisione autonoma. E’ l’accanimento che sempre il padre dimostra nelle interviste o nelle dichiarazioni che gli ho sentito fare rende l’idea di quale sia l’importanza e quasi la morbosità di questo rapporto, ancor prima che l’insegnamento tecnico o l’aspetto tattico del suo gioco. Io credo che solo se Camila troverà un suo equilibrio ed una stabilità emotiva personale potrà effettivamente superare gli attuali problemi di involuzione tecnica e gli alti e bassi che stanno caratterizzando le sue prestazioni. Come questo sia possibile e quali siano i percorsi più adatti per farle raggiungere questa maturazione non stà a me dire ; certo che, lo dicono quasi tutte le situazioni analoghe, solo una minor dipendenza dalla famiglia e dal proprio “cerchio magico” ancestrale consente di sbloccare questa situazione, a prescindere dalle capacità tecniche dello staff che la stà seguendo

  65. eulondon by eulondon

    Il fatto che Camila non stia bene per chi la conosce e la segue da tempo e’ ovvio! Credo sia da dopo il Roland Garros ed il match, giocato comunque bene, contro la Kutznetsova. Si sono visti sprazzi di ottimo gioco a Eastbourne contro Azarenka e Wozniacki, ma per il resto davvero non e’ la Camila che conosco. Dal vivo, a Wimbledon, ho respirato un clima strano e molto teso. Da cosa dipenda non so, ma credo non sia qualcosa di fisico! Mi meraviglierei se continuasse a scendere in campo infortunata, specialmente dopo i problemi alla spalla della scorsa stagione.
    Il fatto che scenda in campo, nonostante il non stare “a posto”, non credo sia da condannare. Ieri avevo pensato e detto… “Ma non e’ meglio riposare?” Poi, pero’, riflettendo ho pensato a quante volte mi e’ capitato di vivere momenti di stress, di non sentirmi me stesso.. Ma comunque aver continuato a lavorare…
    E a chi dice.. “Ma come si fa ad esser stanchi pur non giocando chissa’ quanti match ?” e fa insulsi paragoni con altre giocatrici, anche italiane… Mi sento di rispondere cosi’: Camila e’ una donna, prima di essere una sportiva. E’ una persona. Con un cuore, un’ anima, una mente. E in queste 3 cose, cosi’ forti ma fragili allo stesso tempo, possono verificarsi tanti piccoli “inconvenienti” . FORZA CAMILA! Io ci credo, sempre!

  66. TEUS by TEUS

    Credo che Camila abbia partecipato a questi due tornei innanzitutto per fare punti in vista dell’Us Open e poi perché, avendo giocato pochissimo fin’ora su terra rossa (quella americana è differente e più veloce), le si vuole far fare più esperienza possibile su questa superficie già da quest’anno.
    Bisogna considerare le tappe in Austria e in Svezia interlocutorie, niente più di una specie di allenamento agonistico.
    Considero l’anno di Giorgi già buono indipendentemente da quel che accadrà da qui alla fine perché non necessariamente bisogna fare i “fenomeni” nel corso della prima stagione in WTA e sarà molto importante come la ragazza gestirà mentalmente gioie e delusioni in questa fase della sua carriera.
    Camila ha bisogno di serenità e certezze adesso e non va caricata di troppe aspettative che potrebbero creare ansie da prestazione assolutamente controproducenti.
    Abbiamo un diamante, questo è certo, che va “tutelato” in modo che un giorno possa brillare e mostrare tutto il suo splendore. Il percorso per diventare una tennista affermata è molto arduo e pieno di insidie e anche le piccole cose (compreso ciò che viene scritto qui) possono fare la differenza.
    Insomma, il mio consiglio è di scrivere con la testa e non con lo stomaco dal momento che il meglio deve ancora arrivare…
    Vamos, “bimba”, vamos!

  67. zio gio by zio gio

    Buongiorno,

    Stavo riflettendo sul match di ieri. “Mi è sembrato di vedere un gatto”..credo siano state queste le parole della canadese a fine primo set. La nonna(il coach) le ha consigliato di tendere delle trappole: spargi del sapone sul terreno,alza pallonetti, ributtale tutto di là,tanto prima o poi inciampa. Ecco…è andata così; Cami ha iniziato a vedere un topo irriverente,appena uscito dalla fogna delle qualificazioni,pronto a respirare aria pulita del circuito maggiore. La GATTA CAMILA si è innervosita…ha iniziato a rincorrere il topo il quale,furbescamente, le ha ributtato di tutto. Il gatto,inciampa,si tira oggetti volanti sui piedi(smash),inizia a lanciare armadi dall’atra parte,spesso mancando il bersaglio.
    Il tempo di un consiglio al cambio campo ed ecco la cruda realtà:
    il topo è scappato.

    Forza Cami
    Gatta da pelare.

  68. ghezzo63 by ghezzo63

    Sempre e solo CAMILA GIORGI !! il mio tifo per te non conosce INCERTEZZA!!!!!

  69. r.b. by r.b.

    Nido dei gufi sezione Istanbul 🙂
    Forse alcuni non ci crederanno, ma pur giocando davvero di… ehm… male :-), Camila è oggi al suo Best Ranking #38.
    Però ci sono due giocatrici che possono superarla, Nara e Pliskova.
    Entra perciò in azione il tradizionale nido dei gufi, che tanti danni ha fatto in passato, alle avversarie, si intende… 🙂 🙂
    La più pericolosa è la Nara, che deve arrivare in semifinale, la Pliskova invece deve vincere il torneo..
    Chi si offre per gufare? 🙂 🙂 🙂

    • by Alessandro1983

      Ora più che mai il nido dei gufi ha motivo d’esistere 😉 Diamoci da fare dunque, Nara e Pliskova PERDETE lol XDDDD Sempre forza Cami!!!

    • zio gio by zio gio

      Ah perché,non era ancora partito? Io martedì ho gufato Rybarikova

  70. journasesto by journasesto

    Unica, piccola consolazione della giornata vedere Francesca Schiavone giocare un tennis divino a Istanbul.

    • avadar by avadar

      Un saluto a tutti! Ieri è stata giornata x rosikoni…

      • avadar by avadar

        ma una nuvola non può oscurare l’abbagliante sole!!! Su col morale trombettieri che tornerà presto il sereno!!!

    • r.b. by r.b.

      Grande Leonessa!

  71. Ace by Ace

    Camila,
    un caro saluto in questa giornata difficile.
    Ti auguro di ritrovare presto la piena forma e la serenità per giocare il tuo miglior tennis e per tornare a divertirti su tutti i campi del mondo. Non é certo il momento né di ascoltare alcuni ignoranti insulti che pochi ti hanno fatto né tantomeno i ciechi commenti di qualche spasimante che si sente tradito e che non vuole accettare un normale periodo di difficoltà che tutte le persone, non solo nello sport, si trovano ad affrontare. Ascolta invece le tante parole di sincero sostegno che ho letto oggi su questo ed altri siti da parte dei tuoi veri tifosi che sapranno pazientare in quello che non può che essere che un lungo e ripido cammino verso il successo. Sarai tu a posizionare l’asticella di questo successo e determinarne il raggiungimento. Prenditi il tuo tempo senza badare alle aspettative altrui e goditi il percorso, ogni momento di sofferenza renderà ancor più piacevole i futuri risultati.
    Buona vita!!!

    • zio gio by zio gio

      Miao…Cami ieri era una gatta. Tu però sei un gatto di quelli indomabili. Come graffi. Fai troppo male. Non credo che Ace si riferisse a noi.

      • Ace by Ace

        zio Gio, come hai ben capito, il mio ero un augurio che prendeva la distanza da certe posizioni che andavano ben oltre alla critica, ma senza nessun riferimento personale altrimenti avrei messo i nomi. Le critiche costruttive le ho lette e spesso condivise. Non ho capito perché a miao gli si sia arruffato il pelo, ma continuerò ad esprimere il mio parere col giusto rispetto per i padroni di casa. E spero di non urtare la suscettibilità di nessuno per così poco. Confesso che non sono un appassionato della polemica, preferisco le discussioni e qui ne vedo tante di interessanti.

    • journasesto by journasesto

      Miaomiao, puoi anche avere le tue ragioni, ma perché devi esprimerle sempre con questa aggressività? Che motivo c’è di insultare sempre tutto e tutti ogni volta che devi esprimere un tuo pensiero? E per quale motivo ti senti sempre chiamato in causa? Qui non ci sono tifosi di serie A, B o C, ci sono solo persone rispettabili che esprimono ognuno la propria opinione. Ti è così difficile adeguarti a un linguaggio più consono? Questo tuo post qui sopra è pieno di parolacce e insulti, tra l’altro dirette a tutti quanti: ti risulta che altri qui dentro facciano un uso così estensivo del turpiloquio o delle maiuscole?
      Sei un’anticonformista? Te ne freghi delle regole? Va bene tutto, e il tuo contributo ha tanti lati positivi. Ma in qualsiasi comunità uno voglia entrare, che sia quella del proprio quartiere, la parrocchia, il dopolavoro o un blog come questo ci sono delle cose minime da rispettare, che sono quelle del vivere civile, altrimenti ti emargini da solo, perché gli altri non avranno più voglia di leggerti né di sentirti.

    • by enrico29

      Ciao, è la prima volta che scrivo un post su questo sito anche se leggo da molto i vari commenti.
      Prendo a spunto il tuo post, ma solo un po’ casualmente, perché non vuol essere una risposta a te in particolare ma a diversi che scrivono qui.
      Premettendo che sono anche io un tifoso di Camila ma che non mi schiero né tra trombettieri né tra detrattori, e soprattutto che non ho le capacità di dare un giudizio tecnico su di lei e sul suo gioco, cosa che lascio a chi ne ha competenza, vorrei soffermarmi su un aspetto che vedo poco toccato nei vari botta e risposta.
      A me sembra, guardandola giocare, che l’ambito emotivo di Camila sia assolutamente centrale nelle considerazioni che si fanno su di lei, sul suo gioco e sulla sua evoluzione tecnica/tattica. E’ fin troppo evidente che ci troviamo di fronte ad una ragazza, ormai non più giovanissima, altamente condizionata e condizionabile dal suo entourage tecnico. Anche a voi avete notato la sua “dipendenza” , nei momenti buoni e non di una partita, dallo sguardo del padre/allenatore e la sua incertezza emotiva nel corso di una partita e delle mutevoli fasi che la compongono. Sembra (a me almeno) di assistere a quelle recite dell’asilo o della scuola elementare dove la figlia cerca continuamente lo sguardo rassicurativo del padre, senza il quale non è in grado di proseguire o di prendere una decisione autonoma. E’ l’accanimento che sempre il padre dimostra nelle interviste o nelle dichiarazioni che gli ho sentito fare rende l’idea di quale sia l’importanza e quasi la morbosità di questo rapporto, ancor prima che l’insegnamento tecnico o l’aspetto tattico del suo gioco. Io credo che solo se Camila troverà un suo equilibrio ed una stabilità emotiva personale potrà effettivamente superare gli attuali problemi di involuzione tecnica e gli alti e bassi che stanno caratterizzando le sue prestazioni. Come questo sia possibile e quali siano i percorsi più adatti per farle raggiungere questa maturazione non stà a me dire ; certo che, lo dicono quasi tutte le situazioni analoghe, solo una minor dipendenza dalla famiglia e dal proprio “cerchio magico” ancestrale consente di sbloccare questa situazione, a prescindere dalle capacità tecniche dello staff che la stà seguendo

    • eulondon by eulondon

      Miao!!! A mestai simpatico e ti trovo sanguigno e pittoresco ( in senso non negativo). Pero’ scusa se mi permetto: ognuno puo’ avere le sue opinioni e il suo modo di esprimerle. C’e’ chi lo fa in modo aggressivo e si sente deluso, come te. Ma anche chi prova a riflettere un attimo e, magari anche spinto dall’ “affetto” prova a darsi spiegazioni e a far sentire il proprio supporto ad una giocatrice in cui crede! Che problema c’e’? Che siamo derisi? Beh, per quanto mi riguarda non me ne frega un tubo! Se c’ e’ chi trova divertimento nel leggere messaggi qui su, per metterli alla berlina.. Non posso che provare invidia per loro! Si, invidia… Magari bastasse cosi’ poco a divertirso e a sentirsi felici come fanno loro!!! Qui a mio avviso si inizia un po’ a perdere il filo: parliamo di sport! Di un’ atleta che puo’ piacere o meno. Punto. Per alcuni sembri si tratti di una ragione di vita.. Come se il mondo del tennis e non dipendesse dai risultati di Camila Giorgi! Ammazza e che potere che c’ha sta ragazza!!

    • Ace by Ace

      Mi spiace che tu ti senta chiamato in causa e viva la cosa con tanta rabbia. Non ho capito in quale categoria ti sei riconosciuto, ma è un problema tutto tuo. Il mio era un augurio semplice e sincero ad una persona che credo ogni tanto passi da queste parti e cerchi un minimo di sostegno dai suoi tifosi. Non c’era volontà di offesa per alcuno nelle mie parole.
      Se poi invece ti ha dato fastidio la mia decisa volontà di distinguermi dall’ignoranza e dalla violenza verbale che tu e pochi altri esprimete su questa pagina…beh allora hai pienamente ragione. Siamo piuttosto lontani e visti i toni che usi non intendo neanche a sforzarmi ad avvicinarmi ad una personcina come te. Insulta pure quanto vuoi. Non capisco il perché, ma divertiti. Se sfogarti così ti fa sentire meglio, mi fa piacere. Esagera pure! Però credo che questa pagina meriti maggiore rispetto…
      Auguro anche a te di risolvere i tuoi problemi! 😉
      Stai sereno!
      Buona vita anche a te!

      • Ace by Ace

        Questa ovviamente era per miaomiao

      • Ace by Ace

        miaomiao entri a gambatesa e poi fai la vittima che tutti ce l’hanno con te? Malgrado io non condivida spesso le tue posizioni sono convinto che se votassimo il più simpatico del blog vinceresti alla grande! Mi dai dell’ignorante, patetico e leccaculo e poi ti risenti se ti rispondo prendendoti per i fondelli? Sei troppo forte!
        Se, come dici, non sei un attaccabrighe e non ami neanche tu litigare, allora rileggiti il mio post e il tuo commento con calma e distacco e vedrai che sei stato vagamente sopra le righe.
        A te il diritto di portare avanti le tue critiche(mi lasciano perplesse solo quelle sui padroni di casa), ma lascia anche a me il diritto ogni tanto di dire la mia e coi miei modi. 😉

      • Ace by Ace

        Miaomiao il secondo commento mi piace di più! Pietra sopra messa anche se so che continueremo a litigare perché sei veramente un incazzoso doc!
        Ma litigherò con te solo se continuerai a essermi simpatico, altrimenti ti ignorerò! 😉

  72. by lucio

    Da un pezzettino il problema principale a mio avviso e’ la stanchezza mentale. Il suo gioco da questo punto di vista e’ molto dispendioso, sempre al limite non aspettando mai un gratuito dall’avversaria. Sempre più campioni sono affiancati da un mental-coach ed in futuro, a mio avviso, dovrà pensarci . La tensione ti logora, basta vedere il suo atteggiamento nei cambi di campo , non riesce mai veramente a riposarsi, le gambe continuano a correre . Oggi, a mio avviso, comunque qualche problema fisico aveva. Ad un certo punto sembrava voler terminare il prima possibile, il risultato non contava.

  73. eulondon by eulondon

    Ci vorrebbe t.o. Con uno dei suoi lunghi post a rincuorarci, dati e numeri alla mano! T.o. Dove sei?!???!? 🙂

  74. r.b. by r.b.

    Gli alti e bassi si possono avere anche nel corso della stagione. Camila ha avuto alti a Indian Wells e Katowice ad es., e sta avendo bassi adesso. Speriamo si riposi e ritorni più forte di prima ad agosto a Montreal. Ricordate che il lavoro paga sempre prima o poi!

  75. zio gio by zio gio

    Camila sei un diamante grezzo. Ti stimo. Ti seguo e ti sostengo,ma non ti offendo. Sei luce in giornate buie.
    Senti Claudio continua tu. Ci ho provato, ma….

    Forza Camila. Tieni duro

    • journasesto by journasesto

      Caro zio gio, è oscuro questo tuo messaggio. Sembra quasi un commiato. Spero di aver capito male. Camila non mollerà mai, lo sai benissimo: è troppo determinata quella ragazza. Non ha faticato 15 anni e oltre per tirarsi indietro ora. Non molliamo neanche noi, per favore. Ha perso male qualche partita, a quale giocatrice non è mai successo? Animo ragazzi, state certi che la rivedremo più veloce e implacabile di prima!! Forza zio gio, c’è bisogno di te qui dentro, come di tutti gli altri.
      E comunque è vero, Camila è luce in giornate buie…

    • by claudio

      Caro Zio Gio,
      mi chiami in causa ed io accorro. Ti saluto e ti ringrazio. Leggendo per quanto è stato possibile i commenti, noto che la passione ci porta talvolta a percorrere strade diverse ma il punto di arrivo è sempre il medesimo. Camila. Che venga messa in discussione oppure osannata credo che quel che conta è che questi due approcci vengano fatti con onestà e rispetto e che mirino al suo bene, Camila merita il nostro bene. E poi Camila ha difeso il nostro pianeta dall’invasione, prossimamente 😉 Con affetto

      • zio gio by zio gio

        Claudio sei un grande. Nelle tue parole leggo bontà ed altruismo.
        Grazie.

    • zio gio by zio gio

      Miao calmati. Che ti succede? Non è successo niente. Tu sei un trombato di prima scelta,altro che di serie B. Però datti una calmata. Nessuno ha scritto niente di offensivo

    • by claudio

      Ciao Miao,

      se qualcosa nelle mie parole ti ha offeso, ti porgo le mie scuse, non era mia intenzione davvero. Non scrivo in questa sede per giudicare e se lo fatto me ne scuso, anche nei confronti di chi altro posso aver colpito. Hai ragione, condivido, Zio Gio è uno onesto quando scrive.

      Un caro saluto

  76. pablox5452 by pablox5452

    Ho visto buona parte della partita di Camila, un primo set con alternanza di colpi da campionessa e distrazioni, un brutto secondo set , poco del terzo ma basta vedere il live score per capire che ha giocato in modo orribile, le ho visto sbagliare uno smash assurdo, più di uno. Perdere da una che non è una tennista ma, per copiare un definizione di Gianni Clerici, semplice sollevatrice di racchetta, è una vergogna per una campionessa come Camila. Credo ci sia qualcosa che non vada o a livello psicologico o fisico, non riesco altrimenti a spiegarmi questa debacle.
    Sono dispiaciuto più per lei che per me, perché sono sicuro dei suoi grandi sacrifici, passare ore ed ore ad allenarsi sui campi e girare il mondo quando le ragazze della sua età fanno tutt’altro. Spero solo che questo momentaccio passi e torni a lucidarci occhi e cuore con il suo immenso talento. NOn mi resta che dire: Vamos Camiii !!!!! ed invito tutti a fare altrettanto. è nei momenti difficili che si vede il vero tifoso.

  77. boy by boy

    Buonasera a tutti….
    ho letto di alcune notizie circa la salute di Camila….sarebbe possibile avere qualche info in più a riguardo?

    • journasesto by journasesto

      Sono solo supposizioni, nulla di ufficiale.

    • doherty by doherty

      se veramente la quota di camila è scesa appena prima del match vuol dire che c’è stato qualcosa che non andava.
      spero niente di grave e spero che se possibile ci sia una comunicazione ufficiale sul sito

      • doherty by doherty

        al di la’ di questo e della prestazione di oggi,anch’io sono preoccupato come molti di voi perchè mi sembra che il gioco di camila stia avendo un’involuzione.certo si possono avere alti e bassi ma sembra un’altra giocatrice rispetto a qualche mese fa’.
        non riesco a capire quale sia il motivo di questa situazione….

        • doherty by doherty

          senz’altro il cemento la potra’ aiutare …deve solo star bene e riuscire a trovare questa benedetta solidita’ nel suo gioco(come è successo a katowice)

          • doherty by doherty

            quello che piu’ fa’ male quando camila perde è la sensazione che comunque lei sia superiore alla sua avversaria e che la sconfitta dipenda dai suoi errori gratuiti…
            se venisse sovrastata nel gioco non soffriremmo cosi’…

            • pablox5452 by pablox5452

              hai ragione, quando è iniziata la partita mi sono detto: è di almeno due categorie superiori. e l’espressione che aveva l’avversaria…sembrava impaurita…poi però con tutti quegli errori l”ha rimessa in partita, perchè se fai capire all’avversaria che non sei di un’altro pianeta…quella ci crede e si mette a giocare bene…e diventa tutto più difficile

              • doherty by doherty

                come con la mchale..alla fine nemmeno lei ci credeva di aver vinto…

  78. by Atom

    Certo che non è una tragedia una sconfitta di tennis. Le tragedie sono altre e le abbiamo sotto gli occhi tutti giorni. Però noi tifosi di Camila non possiamo non essere amareggiati.. Poi sinceramente se diamo un’occhiata all’evoluzione del gioco di Camila c’è poco da stare allegri. E’ stanca ,stressata ? Forse ma anche le altre lo sono. Da Roma in poi ha alternato alti e bassi ma molto più bassi che alti. Un paio di buone vittorie con Cibulkova e Azarenka sull’erba (intendiamoci un’Azarenka sotto tono come si è poi visto9 una vittoria su una altelenante Cornet ed una serie di sconfitte a emerite sconosciute o quasi. Ma il vero problema è come sono maturate queste sconfitte. industriale di doppi falli e risposte al vento condite da errori gratuiti orribili. Insomma invece di progredire stiamo tornando indietro e di questo passo con l’avvicinarsi della cambiale U.S Open, torneremo a fare le qualificazioni altro che Top Ten. La Bencic ha preso 6 a 0 6 a 0 ma la Bencic ha 17 anni. Camilla ne ha quasi 23. O ci sarà presto un cambio di marcia o saranno dolori e sofferenze (ovviamente e per fortuna solo sportive). Il mio pensiero, anche se da poco frequento questo sito, l’ho già espresso. Sergio è stato bravo e ostinato finora ma se vuole che sua figlia migliore si deve fare da parte. Oltre che non avere la competenza per allenare a certi livelli (non ha mai giocato a tennis) mette costantemente sotto pressione Camila.Se così si vuole continuare sono fatti loro, non resta che il rammarico di vedere tanto talento sprecato, ma non possiamo far nulla contro questo masochismo ostinato

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Non ti offendere Atom,
      ma se leggi i commenti di qualche anno fa, sono esattamente come quello che hai postato adesso; l’unica differenza è che la cambiale era quella di Wimbledon, e questo dava adito a foschi presagi di retrocessioni intorno alla 190 posizione.

      Sappiamo tutti com’è finita: siamo intorno alla 40 con grande scorno dei sedicenti esperti…il futuro non lo conosce nessuno, però, a giudicare dal passato, direi che ti sbagli. 😉

      E soprattutto sottovaluti la capacità di Camila di imparare dai suoi errori e di migliorarsi (cambiare gli automatismi costa sangue e richiede tempo, ma in genere i risultati arrivano, se uno non demorde)

      Ciao!!!!

      • by Atom

        Ghaal sinceramente puoi negare che c’è una involuzione nel gioco di Camila? Questo mi preoccupa. Se non c’è una ragione fisica…qualcosa deve cambiare …comunque vediamo cosa succede in America…I segnali sono tutt’altro che positivi…

        • hector by hector

          Forse nel gioco di Camila e’ in atto una rivoluzione, e nessuno di noi se ne sta rendendo conto.

        • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

          Io più che una involuzione direi che ci sono alcuni errori ricorrenti.

          Camila ha avuto un periodo di buoni risultati, ora è un periodo negativo
          Comunque anche nella tanto osannata Katowice, ricordo che gli errori erano questi; solo che allora ne faceva pochi e vinceva, adesso sono di più e perde.

          Se sei fuori forma (per una ragione o per l’altra), gli sbagli che fai sono sempre gli stessi, cioè cadi nei colpi in cui sei più fragile…

          Come detto in un altro post, a me Camila sembra una professionista seria, che, come tutti ha i suoi limiti. Sta lavorando per superarli e ho fiducia che ci riesca. Il processo non è indolore e richiedete tempo, ma non parlerei di involuzione…

    • by en.salo

      sono daccordo con te, anche io mi sono espresso in questi termini alcuni giorni fa. nulla contro il buon sergio per carità fa rebbe piacere a tutti poter stare vicino al proprio figlio, ma se veramente gli vuole bene, si deve fare da parte e prendere un allenatore con la A majuscola, ma subito però. Quì forse non si è capito che c’è differenza tra, l’Itf e la Wta, il circuito professionistico è un’altra cosa dai tornei satellite, Camila è troppo intelligente, se veramente ha ambizioni come ha manifestato di avere. deve far capire a suo padre che con lui il famoso salto di qualità è impossibile. Io ho giocato poco a tennis ma camila è stata sconfitta oggi da una giocatrice che perderebbe con buona parte delle ragazze del circolo che frequento. una giocatrice inguardabile, che non si muoveva lateralmente nemmeno a trascinarla di peso. ha fatto tutto camila, possibile che nessuno riesca a farle capire che una partita a tennis si vince punto su punto??????

  79. entropia by entropia

    Sempre e solo Camila Giorgi, il mio tifo per te Divina non conosce incertezza

    • ghezzo63 by ghezzo63

      AMI ASSOCIO !

    • eulondon by eulondon

      Noi irriducibili!!!! A me spiace solo perche’ il cuore mi dice che c’ e’ qualcosa che non va… E spero solo che Camila riesca a trovare le “risposte” che cerca e di cui ha bisogno. Per se stessa, non certo per me e per il mio “tifo”. Quello e’ immutabile.

  80. ghezzo63 by ghezzo63

    è un momento difficile ! E VA SOSTENUTA !!! FORZA E CRAGGIO CAMILA !!!!!

  81. r.b. by r.b.

    Comunque, dopo tante discorsi e critiche più o meno costruttive, direi di tornare al tennis giocato, con un commento da Istanbul squisitamente tecnico:
    Che figa la Wozniacki! 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

    • by C.M.

      assolutamente d’accordo con la tua approfondita ed esaustiva analisi 😉

      • r.b. by r.b.

        Eh lo so il soggetto dell’analisi andrebbe approfondito, tra l’altro ora è pure single! 🙂 🙂 🙂

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      @r.b.
      Analisi perfetta anche se un po piccante.
      Camila per sempre♡♡♡♡♡

  82. Lino by Lino

    Brutta sconfitta di Camila, va bene, ok non ce l’aspettavamo, ma non è una tragedia, è una partita di tennis cavolo!!
    Forse non stava fisicamente bene, forse è particolarmente stressata, ecc. ecc. non lo sappiamo, ma dobbiamo ricordarci sempre che quella che soffre di più per queste sconfitte è Camila e subito dopo Sergio,
    A me dispiace un sacco per lei che sarà arrabbiatissima e tristissima per questa sconfitta e per questo periodo nero.
    A me dispiace che lei soffra in questo periodo, perchè è evidente che non sta bene psicologicamente.
    A me dispiace che non ci sono miglioramenti nel nuovo gioco che si sta cercando di creare e Camila per prima sarà confusa e dispiaciuta di questo.
    Sicuramente le farà bene un pò di riposo mentale.
    Ma invece non capisco proprio tutti questi utenti scandalizzati o peggio: brutta partita e brutta sconfitta e allora?????? Tutti l’abbiamo visto e detto, e allora??? Dobbiamo lapidarla? O dobbiamo pensare che Camila e il suo staff non lo sappiano e non ne soffrano?? Ma per favore!!!!
    Lasciamoli lavorare in pace please!!!!!
    Un abbraccio forte a Camila e Sergio

  83. r.b. by r.b.

    Scusate, ma sto guardando la Knapp che è in vantaggio di un break sulla Wozniacki e sta giocando un gran match.
    Ma non era quella che a Roma ha preso un 6-1 6-1 da Ana al primo turno e non inzucca un match da mesi? E non è la stessa che ha battuto Riske e McHale in Fed Cup portandoci in semifinale?
    Quello che voglio dire è questo: le tenniste intorno alla posizione #50 del mondo hanno tutte alti e bassi, anche clamorosi, nel corso della stagione. Chi riesce essere più costante è top 10 o topo 20.

  84. r.b. by r.b.

    Vedendo il match di Camila mi era venuto il dubbio che non stesse bene, ma non avevo elementi per sostenere questa teoria. Ora viene in soccorso Tommaso che riporta notizie in merito.
    Se saranno confermate bisogna ridimensionare questa sconfitta.
    In ogni caso ora è meglio andare in vacanza perché ci attendono molti tornei importantissimi:
    1 Slam (US Open)
    1 Premier Mandatory (Pechino)
    3 Premier 5 (Montreal, Cincinnati e Wuhan)
    2 Premier (New Haven e Tokyo)
    2 International (Linz e Lussemburgo).
    Non ho controllato esattamente se questa è la programmazione, ma più o meno dovrebbe essere simile. Saranno in tutto una decina di tornei con davvero una marea di punti in palio.

    • by andreass

      Sara’ fuori al primo turno a tutti i tornei finche nn capisce che tutti questi doppi falli sono vergognosi!per nn parlare di immensi errori. Sono circa 5 anni che la seguo e nulla e’cambiato!Basta scrivere cretinate del genere e’stanca etc… nn gioca molto e se mettete tutte le clamorose sconfitte sia in qualificazioni che al primo turno c’e’ un netto doppio passo indietro. Basta con le scuse e giustificarla.Io sono fan di Camila ma su questo blog leggo sempre commenti alquanto scioccanti! Se continua cosi addio top 40! Nel corso di tutti questi anni i doppi falli nn sono diminuiti e gli errori si sono moltiplicati!Peccato che ragionate trovando ancora scuse!Se continua cosi ad ogni sconfitta direte che e’ stanca o che gli fa male la spalla!che sciocchezze!!!!

      • by antonelo

        dai ragazzi… smettetela di scrivere commenti alquanto scioccanti, altrimenti il nostro amico qui, che ci legge sempre, è troppo scioccato per commentare le vittorie di Camila contro le top 20 e trova le parole solo per commentare solo le sconfitte con le over 200.

        • giuseppe by giuseppe

          Scusate l’intrusione, ma essendo questo il sito ufficiale di Camila e non un semplice fan club, non sarebbe auspicabile che Lei aprisse ogni tanto una finestra, magari per un breve commento alla gara che potrebbe esserci di aiuto e chiarimento? (altri campioni lo fanno correntemente). Grazie. (se l’argomento è già stato trattato, mi scuso, me lo sono perso).

  85. riccardo by riccardo

    Come era prevedibile la sconfitta di Camila ha creato disappunto e molte critiche. Come avevo scritto qualche giorno fa in occasione della sconfitta con la Rogers , dopo la quale ho taciuto per una settimana per via di alcuni commenti francamente eccessivi, torno a ripetere che alla fine è una partita di tennis e non mi pare il caso di farne una guerra di religione. A tutti quelli che oggi si sono scatenati scrivendo che non tiferanno più Camila , rispondo , sempre con moderazione che va bene. Mi chiedo però : quando la squadra di calcio del cuore perde o fa un campionato al di sotto delle aspettative che si fa non si tifa piu e si cambia squadra?. Se si è tifosi di Camila lo si è sempre nel bene e nel male e quindi esprimo il mio disappunto per alcune espressioni che considero ingenerose e forse anche velatamente offensive. Pensate che sergio si diverta a vedere la figlia che perde in maniera umiliante con la n. 235 del mondo? io non credo. Detto questo ovviamente altra questione è capire come mai queste sconfitte cosi pesanti. Provo a dare delle risposte premettendo che non so assolutamente niente di quello che sta succedendo a Camila ma basandomi esclusivamente su quanto visto. Oggi Camila era evidentemente spesso in ritardo. abbastanza lenta nei movimenti ed a partire dalla fine del secondo set fino alla fine dell’incontro i suoi colpi non pesavano più tanto. é andata a rete spesso in maniera del tutto disordinata ed è stata spessa passata. Per chi mastica un pò di tennis , sul rovescio testa della racchetta in basso e troppo vicina alla palla sicchè il colpo spesso decollava. Per caso Camila non sa giocare più a tennis? non credo proprio. Mi sembra di poter dire che in generale ma oggi in particolare , camila abbia espresso un gioco confusionario frutto probabilmente delle modifiche che si stanno adottando. Mi è apparsa come ho già scritto, abbastanza smarrita, guardava sempre l’angolo dopo ogni errore come a dire ma che cosa devo fare? A mio modestissimo ed opinabile parere camila oggi non stava bene e non voglio giustificarla atutti i costi perchè lei non deve giustificarsi con nessuno. Se cosi non fosse a me pare che ci sia un problema di testa . Non la vedo tranquilla . Coloro che dicono che non si può essere sempre in forma non mi convincono molto. Nel senso che in linea generale ciò è vero ma solo quando si arriva in fondo in molti tornei e purtroppo quest’anno a parte IW e katowice questo non è accaduto. Non è il caso nemmeno di fare paragoni con serena o con masha dicendo : beh .. anche loro perdono ogni tanto. Si è vero ma parliamo di serena che ha 34 anni ha vinto 70 tornei e non si contano le prove slam portate a casa e quindi il paragone non regge. Avevo detto la settimana scorsa che il gioco di camila è un cantiere aperto e lo confermo oggi più che mai dopo aver visto questa partita. Io sono assolutamente convinto che qualcosa non va per il verso giusto anche se non so dire cosa. Non pensate che mi riferisco a sergio oppure a Silvestre perchè non è cosi. Non sono in grado di dare una risposta ma non è possibile che una ragazza col talento di Camila di colpo non sappia più giocare a tennis. Non credo che Camila o Sergio francamente abbiano tempo da perdere per entrare nel blog e leggere ma se mai lo facessero io mi sento dire e senza per questo avere il prosciutto sugli occhi… Camila Ti vogliamo bene lo stesso. Lo dico con senzo paterno perchè cami ha più o meno l’età di mio figlio. A volte le aspettative ammazzano i talenti. Quindi ragazzi ,trombettieri, profilo basso e speriamo che Cami si ritrovi. Buona serata a tutti.

  86. by Alessandro1983

    Cami, ora devi solo rilassarti per un paio di giorni staccando completamente dal tennis giocato. Riposati e poi riprendi ad allenarti come sempre a Tirrenia. Avrai poco più di due settimane di tempo per recuperare le energie fisiche e mentali e per ripartire. Forza e coraggio, in ogni caso saremo con te 😉

  87. by gigi

    -A volte mi commuove il fatto che Camila non si accontenta di vincere,ma cerca di dare tanto spettacolo a tutti i suoi tifosi ed agli appassionati di tennis in generale.
    Non sto nella testa delle altre persone,e non posso sapere perchè vi sono delle persone che criticano oltremodo Camila o pretendono troppo da lei,ma a me personalmente,a volte mi è capitato di essere parzialmente sfiduciato solamente perchè non vedo sempre affermarsi a pieno il suo tennis fantasmagorico,che potrebbe senza ombra di dubbio,portarla a raggiungere risultati molto grossi,interstellari;è ovvio che Camila,che ha tantissime attenuanti,l’avrà vinta lei prima o poi,e sicuramente arriveranno dei grandissimi trionfi.
    -Lo spot della Pennetta mi piace tantissimo,e sepro che quanto prima anche Camila interpreti uno spot o una serie di spot molto divertenti.

  88. by alzalemani

    …Da quello che leggo nei post, non avendo visto la partita ritengo che non ci sia altra spiegazione che Cami sia cotta mentalmente e fisicamente…sarà pure inca…ta nera per le ultime due prestazioni offerte a dir poco orrende per una dotata di un talento e di una classe sopraffina come la sua…adesso deve riposarsi e distrarsi per riuscire a trovare il suo equilibrio, probabilmente le sue sicurezze, magari pure vincere una certa emotività che non lascia trasparire…allora anche solo con il suo smisurato talento attuale potrà vincere certe partite “da vincere” perché più forte e vincere partite assolutamente alla sua portata, magari nei tornei che contano e ai quali tiene tipo Roma o Wimbledon o Roland Garros…poi potrà pure perdere partite con tenniste più scarse in tornei in cui vorrà “rifiatare” o non così importanti perché è ovvio che allo stato attuale non puo sempre essere al massimo della forma…

  89. Giovaneale by Giovaneale

    Ciao a tutti.
    Non scrivo dall’uscita prematura di Wimbledon per una serie di motivi ma ora,nel momento più difficile degli ultimi mesi,non posso far mancare il mio sostegno a Cami,Sergio e a tutti voi.
    Nell’ultimo mese sono arrivate tre sconfitte,con la Riske a Wimbledon,la Rogers in Austria e oggi con la semi sconosciuta canadese.
    Partiamo da Wimbledon..la Riske ha dominato l’incontro e ha meritato di vincere…è stata superiore in tutto rispetto a Cami e per quanto doloroso bisogna ammetterlo.
    Da allora il tennis già in piena confusione di Cami è andato via via peggiorando..non è un caso che ciò sia avvenuto contro avversarie sulla carta inferiori a Cami,sia tennisticamente che in classifica.
    Come ha detto bene Poppy in un commento di qualche giorno fa credo che i limiti evidenziati da Cami siano principalmente emotivi,quando va in difficoltà con questo tipo di avversarie le viene la paura di vincere,l’ansia di dover recuperare,perde tranquillità e lucidità..quest’ansia la spinge a forzare maggiormente i suoi colpi così piovono doppi falli,errori al limite del grottesco,esce dalla partita,fugge dagli scambi,non accetta di giocare a tennis come se ai suoi occhi l’avversaria di turno le dimostrasse di tenere bene gli scambi prolungati anche quando ciò non avviene.
    In questo contesto posso dire che la Rogers aveva molti più colpi della canadese di oggi,la riprova è che la Errani ci abbia perso nel turno successivo quindi è una sconfitta che ci può stare benissimo,considerando anche che la terra battuta NON È al momento la superficie adatta al gioco di Cami.
    La canadese invece oggi non aveva niente che potesse mettere in difficoltà Cami..servizio al limite della decenza,un po’ di difesa ma nulla di trascendentale.Ci ha pensato Cami ad autodistruggersi e sul 2-0 del terzo set per la prima volta da quando la seguo ho deliberatamente scelto di chiudere tutto,streaming,app della wta,tutto…vedere Cami con gli occhi persi,priva di energie mentali mi ha fatto troppo male..ero dispiaciutissimo per lei e non sono riuscito a vederla oltre.
    Le sconfitte ci stanno,i periodi bui possono capitare (pensate alla Vinci che ha infilato un filotto di uscite ai primi turni incredibile) ma che ciò sia avvenuto adesso,quando la classifica migliora ogni settimana,quando si scalano 60 posizioni in sei mesi grazie ad una programmazione troppe volte criticata senza un vero motivo,quando non si ottengono risultati eclatanti ma due/tre turni in ogni torneo,tutto ciò non può che essere giustificato dall’ansia del risultato,dalla pressione che l’ambiente le sta generando attorno,del tutto giustificato come si può giustificare un’uscita al primo turno dopo tanti tornei positivi (ripeto senza risultati eclatanti ma pur sempre onorevoli).
    In Svezia sono uscite tutte le tds al primo turno tranne la Beck quindi,se si può mettere in conto la partita storta delle varie Cornet o Pavlyuchenkova,si può provare a giustificare anche Cami ma il problema non è questo..l’atteggiamento negativo si sta cronicizzando..non parlo delle risposte in rete o lunghe di metri perché come le vediamo noi le vede per prima anche Cami,Sergio e Silvestre.Parlo dunque di un approccio al tennis che deve cambiare e deve avvenire in fretta.
    Cami è ad un bivio,può decidere di superare questo ostacolo con l’aiuto di qualcuno o procedere così,senza cambiare niente e magari mettendo in conto un periodo di adattamento a questo tipo di pressioni più lungo rispetto al normale.Avremo la pazienza di aspettare?Io si,poi ognuno decide come rapportarsi a questi problemi evidenti.
    E’ il primo anno “vero” di Cami e risultati solo dalla parte della stessa Cami e di Sergio e questo forse ce lo dimentichiamo troppo spesso..pretendiamo pretendiamo e pretendiamo,sbagliando a mio modesto parere.
    Quello che dobbiamo augurarci è che Cami,viste le recenti delusioni,non cambi il suo modo di giocare perché se dovesse iniziare ad essere più “conservativa” andrebbe incontro ad un lento declino..fateci caso,le poche volte in cui allenta il ritmo nello scambio e la sua palla pesa meno il suo gioco diventa facilmente attaccabile e molto spesso viene sopraffatta.
    Stiamo vicino a questa splendida ragazza,aiutiamola a ritrovare quella serenità che evidentemente sta smarrendo,facciamolo in modo positivo,senza alzare i toni,senza litigare ad ogni costo,facciamolo con delicatezza…io proverò a dare il buon esempio perché il rischio che Matteo ed Alberto decidano un giorno di eliminare la possibilità di commentare le notizie del blog aumenta con l’aumentare delle polemiche e degli insulti..non è immaginabile pensarla tutti allo stesso modo ma ricordiamoci che siamo ospiti a “casa” di Cami!
    Un abbraccio e forza Cami!

    • by alzalemani

      @Giovenale non avevo letto il tuo commento prima di postare il mio e mi trovi parzialmente d’accordo…aggiungo che sono sicuro che la stessa Cami si renda conto di giocare con giocatrici meno dotate e meno talentuose di lei e il non riuscire a spazzarle via in un secondo la facciano andare in bestia…quindi quando si stancherà di gettare al vento tali partite e di non cogliere ghiotte occasioni per vincere qualche torneo probabilmente potrà davvero diventare una top ten, non solo con i numeri del ranking wta, ma soprattutto perché saprà vincere partite ampiamente alla sua portata anche quando non sta benissimo, non è in perfetta forma, quando ha il ciclo, quando è scazzata…e se dovesse perdere lo farà in un modo inequivocabile cioè non regalandole all’avversaria…e ovviamente visto che lo ha già ampiamente dimostrato vincerà con le top twenty con quel suo gioco che ci affascina e ci incanta.

    • journasesto by journasesto

      Condivido in toto, grazie per il tuo post.

    • ghezzo63 by ghezzo63

      giovaneale COMPLIMENTI PER LE BELLE PAROLE !!!

  90. Aldo MC by Aldo MC

    Cami!! Quant’è brutto vederti perdere e mollare in questo modo. Imbarazzante vederti ripetere impotente quasi ogni partita ripetutamente tutti quei gratuiti che vanificano il tuo genio i bei colpi i Winner! Mi fa venire ogni volta il mal di testa! Non penso che sia tanto influente giocar fuori o dentro la riga ma é lo stato fisico-mentale che fa la differenza e che mi preoccupa dopo aver seguito il match di oggi mi sembri stranamente un po satura come uno che ha la pancia troppo piena di vittorie e allo stesso tempo preoccupata svuotata di motivazione. La foga di vincere ti fa strafare ti fa andare fuori giri ti fa deprimere, perdere fiducia in te stessa e infine ti fa mollare la presa. Cerca di risolvere questa sindrome masochistica dei gratuiti. Forse in futuro dovrai dimenticare per un po lo spettacolo ed essere più cinica e concreta a chiudere il più veloce possibile le partite. Bisogna dosare e risparmiare le energie psico-fisiche nei match più facili per usarle quanto servono, oggi per esempio se le avresti risparmiate in altre gare ti sarebbero venute comode ma quei gratuiti te lo negano quasi sempre. Forza Cami coraggio dai! non mollare sul più bello!! Ti seguirò ancora con più interesse per vedere come riuscirai ha risolverli.

    • by alzalemani

      Aldo, condivido in pieno…dai Cami…riattiva la modalità CAMI ON e attiva la modalità CAMI IN!!!

  91. by ettore

    La stagione di Camila finora è divisa in due dalla partita di Roma con la Mc Hale, ancor meglio dal secondo set di quel match. Prima ottima. Poi sufficiente ma con qualche punto interrogativo. Oggi credo anch’io non stesse bene, mi sembra che il post di SanTommaso sia ben motivato in merito. E comunque forza Cami sempre e soprattutto nei giorni bui

  92. by SanTommaso

    Ah, visto che buona parte di questi commenti saranno fieno in cascina per i rosikoni, ne approfitto. Dove devo guardare? Dov’è la camera? La 1 o la 2… la 2, grazie: “Ciao entropia, ci manchi!”. Grazie del piccolo spazio concessomi, a buon rendere.

  93. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    @Zio Giò,
    @pariparo
    Ho visto che alcune mie affermazioni fatte dopo la sconfitta precedente sono state poco comprese. Visto che ora il clima si ripropone cercherò di chiarire il mio pensiero:

    – vedo una tennista con un ottimo tocco e dei colpi eccezionali
    – vedo che questa tennista ha un timing che è più unico che raro
    – vedo che, a livello atletico, ha delle doti eccellenti
    – vedo che, da circa un anno tale giocatrice sta facendo notevoli progressi in classifica
    – vedo PURTROPPO che a volte questa giocatrice perde partite che sembrano scontate o già vinte (anche se è accaduto spesso che tali “facili” avversarie si dimostrassero in forma eccellente e andassero parecchio avanti nei tornei)
    – vedo CON DISPIACERE che alcuni tipi di errore si ripetono malgrado siano segnalati ripetutamente da amici e nemici (ex. “gli schiaffi al volo”)
    – vedo CON DOLORE che di recente ha inanellato alcune prestazioni insoddisfacenti
    – vedo PERÒ ANCHE che è relativamente nuova a sfide e tornei a livello WTA (è la prima stagione “intensamente giocata”, o no?)
    – vedo INFINE che è una professionista seria, che si applica, si prepara e si programma con cura

    Davanti a questi fatti, io, che ho giocato al massimo (e per brevissimo tempo) solo a livello nazionale, dove peraltro ho preso solo SONORE legnate, ritengo di poterle dire: “OK, la strada è giusta, magari è un periodo nero, comunque ti stimo, spero (anzi, SONO SICURO) che farai prima o poi il salto di qualità”.
    Può essere che io sia un illuso, e che i “limiti temperamentali/psicologici” che alcuni riscontrano siano più rilevanti di quello che io credo… una critica del tipo “in questo momento è più opportuno lavorare di più sulla tenuta mentale” posso comprenderla (anche se non la condivido).

    Non è che voglia dirle “va tutto bene, madama la Marchesa”, è solo che mi rendo conto della mia posizione e della sua. Quello che è certo, è che una professionista seria, che si impegna, che è sul pezzo dalla mattina alla sera, e che mangia con quello che vince giocando, NON HA certo bisogno dei miei consigli. Al massimo (forse…) può farle piacere il mio sostegno nelle difficoltà.

    Ora, di fronte alla bagarre di commenti idrofobi che si scatena ad ogni sconfitta, a me viene l’orticaria. Non riesco sempre a stare zitto, e a volte mi sfogo cercando di mostrare, ai tanti commentatori, la loro presunzione. Ovvio che le mie affermazioni sono fuori luogo soprattutto se riteniamo corretto che il tenore degli interventi sia la gara a chi urla più forte, in stile cazzeggio da “bar dello sport”.

    TUTTO QUESTO PREMESSO, Zio Giò, mi spieghi perché io, San Tommaso, ed altri che la pensano come noi, dobbiamo “aver paura di dire la verità”, non “stare” con Camila o cose del genere?
    E mi spieghi cosa ti fa credere che non vediamo i limiti di Camila e che non riteniamo che stia lavorando per superarli?

    E INFINE, mi spieghi per quale ragione, o almeno quale sia la tua esperienza, che ti fa credere di poter insegnare il mestiere
    – non dico a Camila (che notoriamente non è capace di ragionare, giusto?),
    – non dico a Sergio (che ha raggiunto i suoi limiti in quanto padre ed incompetente, vero?),
    – ma anche a Daniele Silvestri, (che se non altro è un tecnico FIT)?

    Senza acredine, vorrei davvero sapere perché mai dovrei credere a te e a vari altri di questo blog, e non allo staff di Camila. Ecco tutto!

    Ah, come già detto in un precedente commento: non conosco né Camila né Sergio, sono quindi un tifoso di serie “B” o magari di serie “C”, e giudico solo da quanto vedo.

    • zio gio by zio gio

      Allora io ti chiedo: ” perché dovrei tacciarmi per il tuo volere”?
      Perché bisogna necessariamente essere tecnici fit per poter aver diritto di esprimere un opinione. Io ho semplicemente criticato una sconfitta,e non per questo,puntualmente,devo sorbirmi la gara alla auto censura.
      HO constatato che il servizio è deleterio,che i doppi falli sono gentile concessione di 4 game a partita. Ho constatato che,talvolta,la foga sotto rete le ha compromesso interi tornei,ma non per questo devo essere rimproverato di voltare le spalle ad ogni sconfitta, e soprattutto sentirmi in dovere di mostrarti il titolo che mi consente di scrivere. Credo di avere il tuo stesso titolo…quello di tifoso,con la differenza che non ho la presunzione di giudicare chi fa diversamente da me. Cerca di ripercorrere la cronologia ciclica dei commenti. Ti ricrederai .

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Scusami, ma allora, senza intenti polemici, mi spieghi il senso di affermazioni come queste:

        – “TOMMASO sei il primo ad essere deluso,ma non hai gli attributi per dire la verità.” Non che Tommaso abbia bisogno delle mie difese, però siccome mi riconosco spesso in quello che scrive, mi posso sentire un po’ tirato in causa anche io?

        – …omissis (una serie di osservazioni sul gioco), poi: “Perché non si interviene tatticamente? Ci vuole molto a dire:” ecc.? Ma se non ci vuole molto a dire (e in questo la penso come te), perché secondo te questi errori si ripetono? Non sarebbe più interessante capire perché avvengono, dato che la loro ripetizione è un fatto, esattamente come gli altri che hai elencato?

        – …omissis “chi è veramente in grado di tifare Camila riconoscendone i limiti tattici,mostrati oggi. In pochi,mi viene da dire.” Ora, premesso che il tifo secondo me è una malattia, che spesso toglie la lucidità (è per questo che, perdonami, rifiuto il titolo di “tifoso”, preferisco quello di trombettiere, che si porta dietro almeno un po’ di ironia) , scusami, perché dovrebbero essere pochi a riconoscere gli ATTUALI (almeno secondo me) limiti, tattici e non, di Camila?

        – infine, io avrò certamente la presunzione di giudicare chi la pensa diversamente da me, ma mi pare, anche dalle frasi riportate, che tu non sia troppo diverso in questo, no?

        Spero di non offenderti però, se ti faccio notare che i risultati si raggiungono con i mezzi, certamente, ma anche con la perseveranza. E per un atleta questo significa accettare le sconfitte. Se la Germania due anni fa avesse cambiato allenatore (come probabilmente avremmo fatto noi italiani, se avessimo perso in casa in quel modo), adesso altrettanto probabilmente non avrebbe vinto i mondiali. A me effettivamente danno fastidio gli eccessi, nella vittoria e nella sconfitta. Non è UTILE esaltarsi, ma non è nemmeno utile deprimersi.

        Ecco tutto, spero senza rabbia o rancore, di averti espresso le mie opinioni.

        • zio gio by zio gio

          Figurati. Riconosco i tuoi discorsi.

          sono tanto arrabbiato per il “suicidio tennistico” compiuto.

          • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

            Se leggi i miei commenti, vedrai che anche io credevo che andassimo a Bastaad a far punti. Non tanti, ma almeno un paio di turni speravo di passarli. Mi sbagliavo e non è che perdere mi piaccia particolarmente (sennò avrei continuato a giocare :-))

            Comunque, al contrario di molti, io credo che Camila e Sergio i commenti li leggano. Ovviamente non prendono per oro colato quello che scriviamo, ma credo che sia importante mandare messaggi costruttivi (non necessariamente positivi), soprattutto a Camila, che in questo momento secondo me sta sperimentando modifiche al suo gioco e ha forse qualche dubbio sul proseguo.

            Fiducia e pazienza Zio Giò. I latini in genere maturano tardi e io un talento del genere in Italia non l’ho mai visto. Non credo proprio che finirà in una bolla di sapone…

          • by en.salo

            scusate se mi intrometto, ma quì si cerca di esternare, tramite commenti più o meno personali, la grande delusione di oggi. cami non doveva perdere da una una giocatrice del genere, al di là dei problemi fisici o meno…. ma ci rendiamo conto della mole di errori che ha commesso????? i doppi falli, i gratuiti sparacchiati perfino addosso al telone della recinzione,. ma se siamo quì a criticare questo, secondo voi vogliamo male o bene a camila?????? e aalora di cosa vogliamo parlare!!!!!

    • by pariparo

      Volevo solo dire che questo è un bar sport, nessuno dà consigli a Camila e Sergio perchè loro di certo non ci leggono, che non te la devi prendere per i commenti di chi critica, sono parole in libertà di chi sa che non ha nessun ruolo o potere se non quello di essere un tifoso deluso. Per cui non da dare tu del presuntuoso agli altri, perchè in questo caso sì ti leggono.
      Con sincero affetto

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Se la metti così alzo le mani 🙂

        Però credo che, sia io, sia il “tifoso deluso”, vogliamo che arrivino i risultati.
        Ed è più produttivo, anche per il “tifoso deluso”, cercare le ragioni dei problemi invece che urlare alla luna.

        Non vorrei farla troppo grossa, però io penso davvero che, se imparassimo a confrontarci coi problemi con pazienza e buona volontà (e magari senza affidarci al “profeta” di turno o a rimedi “miracolosi”), avremmo risultati migliori, non solo nello sport ma anche nella vita quotidiana… 🙂

        Con stima

        • by pariparo

          Sono d’accordo, le critiche devono essere costruttive e non urlate. D’altronde su questo forum il livello culturale dei partecipanti mi sembra alto e leggo un sacco di cose sensate, sia di chi critica sia dei “trombettieri”; a volte non si è d’accordo, ma teniamoceli stretti questi tifosi. Ciao

  94. by SanTommaso

    Io la dico anche se rischio di sembrare uno che non capisce niente di tennis eh? Su supertennis hanno detto che Camila non era in perfette condizioni e su facebook chi commenta spesso il tennis ha detto che la sua quota si era alzata molto prima dell’inizio della partita e di conseguenza si era abbassata quella dell’avversaria. Sapendo come vanno le cose e che i quotisti hanno uomini in giro per i vari eventi – in fondo loro con i soldi ci vivono e non ci tengono a regalarli, a Wimbledon addirittura sono a bordo campo con dei pc autorizzati, gli unici a poterlo fare – è verosimile, attenzione VEROSIMILE, che in mattinata abbiano visto o saputo che Camila non stesse bene, magari anche solo vedendola palleggiare come sempre si fa un paio d’ore prima del match.

    Via, attaccatemi pure, dite che ho le fette di salame sugli occhi. Poi viene fuori come nell’intervista a Parigi che con la Diyas (vergogna, ha perso con la Diyas) aveva la febbre alta e non avrebbe potuto giocare. Però doveva chiuderla lì col tennis che non era buona neanche di battere la Diyas…

  95. eulondon by eulondon

    Non mi sono MAI permesso di critica re Sergio e mai lo faro’. Perche’ come gli dissi a Birmingham quando mi ringrazio’ del supporto.. “Sono io che ringrazio te per aver creato Camila”. Solo che, forse, sarebbe stato meglio non farlo questo torneo, dal momento che Camila e’ palesemente fuori condizione. Bene tentare visto che serve qualche punto, ma non vorrei che sconfitte del genere influissero sul morale di Cami. Della figura fatta coi forum o i vari blog, come qualcuno ha sottolineato prima io me ne infischio. E sono certo anche loro! 🙂

  96. r.b. by r.b.

    Io forse ho un piccolo vantaggio su molti di voi. Da 6-7 anni tifo in modo sfegatato per Ana Ivanovic, ho vissuto i trionfi del 2008 con il #1 in classifica e i successivi tonfi anche clamorosi, con prestazioni assolutamente incredibili (al confronto Camila oggi era quasi accettabile). E ho vissuto tutto questo in modo viscerale, incazzandomi come una iena per le sconfitte assurde. Ho vissuto il periodo in cui Ana è scesa in classifica al #65, il periodo (due anni) in cui non ha vinto neanche il torneo parrocchiale. Sempre con immutato amore nei suoi confronti. Quindi ho già vissuto tutto questo. E non so se qualcuno vorrà credermi o no, ma vi assicuro che tutto questo può durare anche qualche mese, ma prima o poi passa e ogni giocatrice esprime il suo vero valore. E poi l’anno prossimo si ricomincia tutto daccapo… 🙂

  97. ghezzo63 by ghezzo63

    FORZA CAMILA NON MOLLARE !!! SEMPRE CON TE !!!

  98. zio gio by zio gio

    “Vamos Cami,vamos,vamos. Fa niente. È stanca,è cotta”.
    Non è più semplice come messaggio da far passare? TOMMASO sei il primo ad essere deluso,ma non hai gli attributi per dire la verità. Il ruolo di difensore di Camila non ti porta da nessuna parte. La prestazione contro la canadese è stata incolore. I doppi falli c’erano,ci sono e ci saranno. Gli errori anche. I miglioramenti tattici si sono visti nella volontà di chiudere velocemente i punti a rete. Il tutto però viene vanificato dal gioco di volo di Cami: smash insaccati e sortite a rete, in controtempo,difficili da capitalizzare. Gli schiaffi al volo si rivelano più dannosi che altro: lo scopo dovrebbe essere quello di togliere il tempo all’avversario e non regalargli 15. Questi errori ci sono da sempre. Perché non si interviene tatticamente? Ci vuole molto a dire: “Cami quando il punto è fatto, non rischiare,appoggia la palla, falla rimbalzare”. Sai quante palle break ha concesso per questi errori? Sai quanti match sn girati per via di queste scelte tattiche? Allora,credo che sia più prolifico parlare di questo che non censurarsi aprioristicamente dietro un disinteresse verso questi tornei,anche perché, questi errori li fa sul cemento,sulla terra e sull’erba. Quindi sarebbe utile aprire delle discussioni di questo tipo,piuttosto che cercare la talpa nel blog. Se io sono qui,è per parlare di Cami e non della sconfitta facile della Cornet o della caduta delle teste di serie. Quindi io sto con Cami,ma come dico io.
    Anzi, ti dirò: chi è veramente in grado di tifare Camila riconoscendone i limiti tattici,mostrati oggi. In pochi,mi viene da dire.

    • Lucia by Lucia

      Non te la prendere con Tommaso, la maggioranza la pensa come dici tu. Noi siamo minoranza e bisogna rispettare la sensibilità’ dei più’.

    • r.b. by r.b.

      È come quando chiami il coach al cambio di campo, e lui ti dice le cose giuste da fare, ma non le fai e perdi lo stesso. Ok va benissimo quello che dici, ognuno dia il suo contributo e ne discutiamo. Secondo me quando troverà la forma perfetta e il suo gioco vincerà, ciò non toglie che deve comunque migliorare.

    • by SanTommaso

      Qua ciclicamente torniamo sugli stessi errori. Un po’ come Camila: noi le diciamo “ma possibile che non se ne accorge? Ma nessuno glielo dice?” però facciamo lo stesso.

      Io non dico brava Cami vamos Cami povera stella è stanca. Se vuoi ti dico che fa troppi doppi falli, dovrebbe rispondere un metro più indietro e appoggiare la palla a campo aperto invece di sparare a un millimetro dalla riga, a volte oltre.

      Ora alla luce di questo, ti domando: e adesso che l’ho detto? E rilancio: secondo te Sergio e Daniele a Camila dicono di sbagliare apposta gli smash? O di non chiudere il punto quando ha campo aperto? O di fare almeno 10 doppi falli a partita, se no a letto senza cena? Io non credo. Credo che stiano lavorando per migliorare Camila, il suo gioco e… dai, diciamolo pure, i suoi guadagni.

      Dire “sbaglia qua, sbaglia là, dovrebbe fare così…” che vantaggi porta? Che vantaggi porta A TE, che vantaggi porta A ME e soprattutto che vantaggi porta A CAMILA? Tu credi che lei, 10 minuti dopo aver perso, apra il pc e si metta a leggere quello che scriviamo qua, prenda un bloc notes, si appunti i miglioramenti tattici suggeriti da me, te, atom, entropia, t.o., r.b, antonelo, miaomiao e tutti gli altri e poi vada da Sergio a dire: “allora, secondo SanTommaso tutto bene, secondo Atom sono ridicola, secondo tizio devo tirare di meno, secondo caio devo rispondere più al centro, secondo sempronio il cross di rovescio dev’essere più stretto…”. Seriamente, se pensi che le cose vadano così ti disilludo subito: NON VANNO COSI’. Camila e Sergio tramite Alberto e Matteo ci danno la possibilità di interagire TRA DI NOI, mettetevelo in testa, non è la cassetta delle lettere dell’IKEA dove noi mettiamo i suggerimenti e loro renderanno migliore la nostra esperienza la prossima volta. Forse l’avere aperti i commenti crea questa confusione in alcuni. Non per niente i siti delle altre tenniste non lo permettono. Noi abbiamo una fortuna, quella di poterci confrontare tra di noi, e la sprechiamo pensando di essere tutti gli allenatori di Camila.

      Se io voglio discutere della sconfitta pensando che non avesse stimoli posso o non posso farlo? Se tu vuoi dire che deve tirare di meno puoi o non puoi farlo? Possiamo entrambi, con la differenza (e non mi rivolgo pià a te, ma a un “tu” generale) che io non ho la pretesa che Camila mi legga e faccia tesoro di quello che ho da dirle, altri sì. Altri credono che se scriviamo un incoraggiamento non siamo veri tifosi, che i veri tifosi siano solo quelli che dicono che oggi ha fatto schifo. Lo sa da sola che ha fatto schifo e glielo avrà detto anche Sergio. Da domani (facciamo tra una decina di giorni dai) si allenerà per tornare in campo e per provare a vincere. Ma di sicuro senza i preziosi consigli dei “veri tifosi” che le dicono quanto ha giocato male e di come quello smash non doveva finire in rete.

      • eulondon by eulondon

        Gran bel post! Appoggio in toto ogni tua parola. Tutti siamo in grado di notare certe cose. E io, come te, sono sicuro che lo vedono anche loro. Il campo, pero’… E’ un’ altra cosa. E tantissime variabili entrano in gioco. Per questo dicevo che forse, considerata la situazione a cui mi sembra di assistere ( forma di Camila) questo Bastad era meglio saltarlo!

      • zio gio by zio gio

        Non è questo il discorso. Che Cami non ci legga, lo penso anch’io. Che a Sergio non interessino le opinioni altrui lo penso anch’io. Tuttavia, credo sia eticamente ed istintivamente più corretto dire ” ha sbagliato tanto e a livelli infimi” che non cercare di soggezionare chi la pensa differentemente.
        Purtroppo credo che sulla questione doppi falli non ci sia niente da fare. Si credeva fossero dovuti alla spalla,ma in realtà è una scelta tattica. Allora.oggi Camila ha sparato seconde,su break point,alla ricerca dell’ ace. Se io fossi l’allenatore, probabilmente,le farei un discorso di quelli pesanti,da farle ricordare la volta successiva di evitare. Tutti abbiamo stigmatizzato l’ultimo 15 di Bastad. Se non vado errato,si trattava di un doppio fallo cercato. Oggi è cambiato qualcosa? No. Peggio,forse. Quindi sarebbe meglio evitare certi discorsi. Cami con questo gioco non può puntare ad una carriera costante. I suoi bassi sono tanto più elevati e frequenti dei suoi alti. Perché? Perché il rischio paga una partita, ma non la vita. Non si può pensare di viaggiare a 200km/h in autostrada così come in città. Conseguenze: sanzioni,rischi e disagi. È molto più facile in incappare in un incidente che non uscirne indenni. Idem con quel servizio esasperato e mai migliorato. Mi dispiace,ma io tifo Cami quanto te e,non sopporto vederla intrappolata in quei limiti volutamente marcati.

        • by SanTommaso

          Ma io non provo a suggestionare nessuno, ci mancherebbe. Ognuno la veda come vuole. Tu sei uno di quelli che comunque discute anche di tattica e si può scambiare delle opinioni. Io ce l’ho con chi parte per la tangente parlando di perdite di tempo, si “accorge di aver tifato una tennista ridicola” come Atom, chi a volte durante una partita così così parla di vomito e se ne va come Madoka (Madoka, ti stimo per molto altro ma questi tuoi sbalzi d’umore durante le partite mi lasciano interdetto). Ecco, questi con i loro “commenti” che contributo possono dare alla discussione? Allora meglio un vamooooooooooooooooooos del presidente, almeno porta un po’ di positività.

          • zio gio by zio gio

            Se si offende,sn il primo a prendere le difese. Io parlo di critica costruttiva.

      • r.b. by r.b.

        Questo è il commento più intelligente e lucido che abbia letto da almeno un mese a questa parte… bravo! 🙂

    • journasesto by journasesto

      Francamente io condivido quasi la totalità delle cose che scrivi tu, ma anche quasi tutto quello che scrive San Tommaso. Come è possibile, dirà qualcuno? Non ci sono una maggioranza e una minoranza? Secondo me no. Tutti quanti abbiamo gli occhi per vedere i tanti limiti del gioco di Camila. Si vedono anche quando gioca al meglio figuriamoci quando gioca come oggi. Ci sono moltissime giocatrici nel circuito con un repertorio di colpi molto più ampio di Camila e con svariate soluzioni tattiche. Camila no. Lei ha il suo gioco. Molti dicono che è presuntuosa a insistere con questa storia. Io penso che invece sia molto umile: lei o riesce a giocare come sa oppure perde. Non ha alternative. Perde anche con la 300 del mondo. Il suo tennis è o la va o la spacca. Il fatto è che quando tira i “suoi” colpi e li tira bene sono un tale spettacolo che non ha paragoni in tutto il circuito femminile. Anche oggi ha sparato due o tre dritti colpiti sopra la testa quasi o due risposte incrociate di rovescio da brividi. Per questo che la seguo così accanitamente.
      Che cosa dovrebbe fare Camilla per crearsi più opzioni di gioco e trovare il modo per risolvere in ogni situazione i rebus che qualsiasi giocatrice le può porre? Ecco, io qui mi fermo, perché non ci capisco nulla. Posso soltanto dire a Camila “vamos!” e pensare che ci stia lavorando nel migliore dei modi. Non sono in grado, per un mio limite, di fare analisi più approfondite, ma, sinceramente non mi interessa neanche tanto. Ci sono invece tanti utenti del blog che invece ne sanno molto di più e magari possono sbilanciarsi in analisi tecniche e credo siano liberissimi di farlo e di discuterne. È solo che io non sono in grado di interloquire. Quindi se vado avanti a dire Forza Camila! non è perché snobbi questi discorsi, ma semplicemente perché mi ritrovo soltanto nel ruolo del tifoso “passivo”, che accende la FV, guarda la partita, gode di uno spettacolo e stop, finita lì, non può influire in alcun modo su come vanno le cose sul campo da tennis. Temo però che chi si voglia inoltrare sulla strada dell’analisi tecnica del gioco di Camila abbia di fronte a sé un futuro pieno di delusioni. Questa ragazza non cambierà mai il suo modo di giocare, non vuole farlo e non può farlo. Io la ammiro anche per questo. Spero che un giorno i risultati le diano ragione, ma sicuramente ha scelto una strada molto difficile. Anche Shackleton, quando partì per il Polo Sud, parlava di una missione con “scarse probabilità di riuscita”. Eppure, nonostante un naufragio in Antartide, ha riportato a casa tutti i suoi uomini. Spero che succeda anche a Camila e che noi tutti insieme, con tutti i nostri diversi punti di vista, possiamo essere la ciurma che porterà in trionfo con sé. Se non sarà così… Beh, è di tennis che stiamo parlando.

      • journasesto by journasesto

        Accende la tv, non la FV

        • zio gio by zio gio

          Ma non ho la presunzione di chiedere di cambiare tattica. Una cosa,però si: i doppi falli li regala solo lei. Quando si stuferà di regalare games così?

          • journasesto by journasesto

            Questa è una delle cose che io non riesco a spiegarmi. Anche perché a Katowice, per esempio, ha fatto molti meno doppi falli della sua media. Poi ultimamente c’è stato un chiaro regresso. Sicuramente c’è sempre dietro l’intenzione di non lasciare mai il pallino del gioco all’avversaria: Camila non vuole essere in balia di una risposta aggressiva. Ho sempre sentito tutti dire che il servizio è il colpo che puoi migliorare di più con l’allenamento, perché dipende solo da te, non lo giochi sul colpo dell’avversario. Quindi non so spiegarmi perché non migliori. Forse è un fatto di testa. Forse non si riescono a cambiare certi automatismi. Non ho idea, non so rispondere.

  99. by nds

    Ragazzi inutile girarci attorno, va bene che camila è incostante, se non è fisicamente a posto può perdere con chiunque ecc.,ma questa sconfitta non ci voleva proprio, credo sia una delle più brutte della carriera e sinceramente non me l’aspettavo contro questa 236 del mondo!Certo adesso è sbagliato scagliarsi tutti contro Camila e il suo team, troppo facile, ma nemmeno far finta che non stia succedendo nulla da un po’ di mesi a questa parte. sicuramente sta giocando molto e questo non aiuta, ma il gioco di Camila non solo non sta migliorando, e ci può anche stare, ma credo piuttosto regredendo. percentuali bassissime di prime palle, errori a ripetizione in risposta,nelle utlime partite regge poco lo scambio e in ultimo dei black out improvvisi durante il match molto pericolosi. adesso visto che c’è (finalmente) un pò di pausa bisogna analizzare bene gli errori commessi,le scelte di gioco che oggettivamente si sono rivelate sbagliate (tanto per citarne una la posizione in risposta così avanti) e andare a giocare sul cemento ripartendo dagli ottimi tornei disputati a indian wells e katowice su questa superficie. Secondo me ci può stare prendere a volte delle scelte sbagliate,ci mancherebbe, ma allo stesso tempo si devono anche riconoscere gli errori e avere l’umiltà e il coraggio di intrapenderne di nuove .in ogni caso la mia fiducia su questa straordinaria giocatrice è intatta e sempre “Forza Camila”!

  100. hector by hector

    Dichiaro aperto un club complementare a quello dei trombettieri, i SALUMIERI di Camila.
    Trattasi di trombettieri manichei ed oltranisti, che sugli spalti sventolano fogli di carta oleata per incitare la loro beniamina e si distinguono per avere sugli occhi fette di Praga, mortadella, salame e finanche lardo. Costoro, anche di fronte alla piu’ umiliante delle sconfitte, cercano ogni sotterfugio per giustificare tremebonde prestazioni e black out inspiegabili, confidando in una pronta rivincita anche quando le circostanze lascerebbero presagire il contrario per poi vaticinare futuri golden slam, vinti senza cedere un solo punto ai quattro angoli del globo terracqueo. Signore e signori, vi renderete conto di questo evento di portata storica, al cui confronto la scissione di Livorno appare un avvenimento insignificante nella timeline della storia umana. Mi prenoto per la tessera numero 2. Dopo il presidente, obviously.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Aderisco per solidarietà nei confronti del proponente, ma a mia volta propongo un club, quello dei LUNGIMIRANTI, che hanno per caratteristica la fiducia in Camila e il rifiuto degli isterismi post sconfitta. Gli aderenti a tale club potranno essere facilmente riconosciuti dal tenere sempre a portata di mano un fazzoletto con una “C” ricamata in un angolo.
      Il fazzoletto è uno strumento professionalmente indispensabile per asciugare alternativamente la bava ai sostenitori rabbiosi o le lacrime a quelli disperati disperati, nel tentativo di impedire alluvioni su questo forum

    • journasesto by journasesto

      Mi hai fatto sbellicare anche in una giornata così buia… Tessera numero 3, please, e 2 etti di Granbiscotto…

    • r.b. by r.b.

      Io mi iscrivo al club dei salumieri 🙂 perché sono 6-7 anni che tifo in modo sfegatato per una giocatrice del circuito WTA e so come vanno le cose.

    • by claudio

      Ahahahahahah..”Signò, sono due etti. Che faccio, lascio?”.Sdrammatizziamo
      Mio malgrado non ho potuto vedere la partita per impegni e ho appreso con amarezza il risultato poco fa. Dalla tua Camila, soprattutto nelle difficoltà! The only easy day was yesterday. Coraggio Camila!

  101. by Quinto

    Come dicevo ieri, se va avanti bene e sennò amen. La stanchezza psicologica è piuttosto palese, la ragazza ha un’età nella quale gli equilibri psicologici sono delicati e serve, per il suo bene, staccare la spina ogni tanto. Ha provato a fare un torneo in più, non ne è venuto alcunché, pazienza.
    Speriamo che si diverta in questi giorni di vacanza (divertire la mente, nel senso etimologico del termine, che pensi ad altro) così da tornare carica al lavoro in Nord America.
    Chi la ama e la supporta non teme queste battute d’arresto.
    FORZA CAMILA, TI VOGLIAMO BENE.

  102. by SanTommaso

    Comunque le sconfitte contro le carneadi e i momenti neri li hanno tutte. Vi ricordate quando la Vinci a inizio anno non vinceva mai e perdeva dalla numero 259 del mondo? Forse no, perché settimana scorsa ha fatto finale. Vi ricordate quando la Errani perdeva da tutte a inizio stagione? Poi ha fatto finale a Roma. Camila ha perso due partite di fila, non succedeva da Birmingham dell’anno scorso, quando perse da Peng al RG e poi a Birmingham da Vekic. E sappiamo che era infortunata.

    Io sarò trombettiere, non vedrò che il re è nudo, sarò un arrogante incapace che non capisce un cavolo, ma questi sono i fatti. Le sconfitte CAPITANO. Giocare male CAPITA. SUCCEDE, è normale. Non sono normali gli isterismi dopo ogni sconfitta.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Sai @San Tommaso, mi sento sempre più vicino alle tue posizioni… Che sia anch’io in odor di santità? 🙂

    • by Fan

      @miaomiao

      Dai….. che è’ tutto a posto, tutto OK, e solo chi non capisce una mazza di tennis può dire il contrario. Io personalmente a certi “professorini” non voglio più replicare prima di perdere la pazienza e diventare maleducato.
      Consiglio che amichevolmente voglio dare anche a te.

    • by SanTommaso

      Tutta, su 788-sb, nuovo lnk del vecchio 365bet, commento in inglese di tennisTV. Perché me lo chiedi?

  103. giuseppe by giuseppe

    Se mi è consentito, vorrei rivolgere un invito generale a moderare i toni con cui esprimiamo i nostri punti di vista, evitando di scendere all’insulto personale anche se siamo di parere diametralmente opposto. Siamo sempre ospiti del sito ufficiale di Camila e Le dobbiamo rispetto anche nel modo con cui ci confrontiamo nella critica, che invece ci può e ci deve stare. Io stesso mi sono preso un “Camporese docet” per aver espresso il mio punto di vista, ma ho ritenuto giusto non rispondere all’insulto. Basta così e… scusate l’intrusione. Forza Camila, torna a farci emozionare.

  104. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Camila ha perso. Molti dicono che ha perso male. Io avevo un impegno e il match non l’ho visto. Da quanto dite, mi pare di capire che tutti concordino su questi fatti:
    1) è stanca. Non so le cause, magari sono carichi di allenamento (a me sembra che di recente la sua massa muscolare sia aumentata parecchio), magari altro. Registro comunque questo fatto.
    2) è smarrita/confusa. Qualcuno dice che guardava spesso il suo angolo. Registro anche questo fatto.
    Inoltre alcuni dicono che:
    a) gioca troppo (curioso! qualche tempo fa c’era chi diceva che gioca troppo poco 🙂 )
    b) è poco grintosa (beh, seguo Camila da diversi anni e questa mi sembra fantascienza :-)) )
    c) se deve perdere in questo modo è meglio che non giochi (direi che può decidere da sola, no? :-))) )
    d) non può essere stanca perché gioca troppo poco (beh, qui mancano le basi della logica, o è vera la prima o è vera questa 😛 )

    La mia tesi è che Camila stia provando a cambiare il suo gioco ed è questo che la sta facendo soffrire e la sta esponendo a sconfitte sgradevoli (per quanto, forse, erano previste dal suo team, e questo spiegherebbe la partecipazione a due tornei minori) ma magari mi sbaglio. O forse aveva ragione Sergio, che la conosce, e diceva che è meglio non eccedere, chissà?

    In ogni caso io continuo a pensare che un professionista che è sul pezzo dalla mattina alla sera, NON abbia bisogno dei miei consigli, possa fare tutti gli esperimenti che desidera, perdere ogni volta che vuole, e TUTTO QUESTO possa farlo senza dover richiedere approvazioni né a me né a nessun altro.

    La fretta è spesso una cattiva consigliera, e chi vuole risultati subito, di solito è un pessimo investitore, e manda in malora le aziende che gestisce. Inoltre, guardare con la lente di ingrandimento i risultati trimestrali, fa perdere di vista gli andamenti di lungo termine…

    Ah, per evitare malintesi: non conosco né Camila né Sergio, giudico solo dai fatti “pubblicamente noti”, sono quindi un tifoso di serie “B” o magari di serie “C”.

    Vaaaaaaaaamoooooooosss Caaaaaaaaamilaaaaaaa, continuo ad aver fiducia in te!!!!

    @San Tommaso e chi la pensa come lui: oggi abbiamo il raro privilegio di essere in pochi a tenere in alto la bandiera, passato il periodo nero vedremo quanti avranno l’onestà di ammettere di essersi lasciati andare a critiche eccessive…

    • by SanTommaso

      “In ogni caso io continuo a pensare che un professionista che è sul pezzo dalla mattina alla sera, NON abbia bisogno dei miei consigli, possa fare tutti gli esperimenti che desidera, perdere ogni volta che vuole, e TUTTO QUESTO possa farlo senza dover richiedere approvazioni né a me né a nessun altro.”

      Con questa sei Beato, alla prossima arriva la Santità.

  105. r.b. by r.b.

    Io tifo una giocatrice #40 del mondo. Sono realista sulle sue possibilità attuali. Addirittura dico che Camila avrà anche in futuro queste crisi. Prendiamo Pennetta, se vinci Indian Wells guadagni 1000 punti, quindi puoi giocare di merda tutto l’anno o non giocare affatto, più di tanto non puoi scendere in classifica. Quindi quando Camila, come tutti speriamo, farà qualche risultato eclatante, aspettatevi poi dei periodi di crisi come quello di oggi. È il tennis WTA che va così, l’importante è fare punti, quando non hai punti da difendere anche se perdi in realtà non hai perso niente.

  106. Aldo MC by Aldo MC

    “Per i primi tre anni, non ho mai avuto un allenatore. È per questo forse che ho dei colpi così poco convenzionali – il rovescio a due mani, e così via. Tutti mi dicevano di smetterla di giocare in quel modo, ma io sentivo che era così che dovevo giocare. Quello che importa non è come colpisci la palla, ma se la palla passa o meno al di là della rete. E quando ci riesci, è bellissimo. Se ti inventi un colpo tutto tuo, un colpo che funziona, e se ti piace giocare così, continua a tirarlo nello stesso modo, anche se non è “classico”. Non cercare di cambiarlo.

    BJORN BORG

  107. Stefano F by Stefano F

    Non mi aspettavo questa sconfitta.Ora non so che pensare…è un brutto momento e speriamo che passi presto perchè sul cemento americano bisogna fare bene,a tutti i costi.

    Forza Camila !

  108. by bm0646

    Certo aspettiamo Roma, spettiamo Parigi, spettiamo Winbledon. Aspettiamo il nuovo torneo ecc.
    Va bene perdere ma ci sarà un motivo perchè si perde. A detta di tutti è la più forte, quindi se si perde c’ è qualcosa che non va nel gioco.
    Visto che dai tornei importanti non si è ottenuto nulla si va ai tornei più piccoli.
    Quindi questi tornei sarebbero dovuti servire per provare qualcosa di nuovo ( per esempio provare a non forzare al massimo, soprattutto perchè le avversarie lo permettevano) per vedere se cambiando qualcosa si ottengono risultati diversi. Invece niente.
    Ieri ho scritto di andarsi a riveder la partita contro Petrova del 2012 a Winbledon per vedere come giocava da TT. con una spalla a mezzo servizio e di confrontarle con quelle di oggi.
    Si vedrà chiaramente che a causa della spalla che non funzionava giocava al 80% sia al servizio che in risposta , quindi entrava di più negli scambi ma nella maggior parte delle volte li vinceva anche con vincenti abbastanza controllati.
    Non so perchè dopo 5 minuti è sparito . A chi non è piaciuto il suggerimento ?
    Sono amareggiato perchè si cancellano cose solo perchè semplicemente non piacciono.
    Mi aspettavo che qualcuno mi dicesse che quanto sostenuto erano un mucchio di fesserie,
    ma a cancellarlo mai.

  109. by antonelo

    a quanto pare alcuni scarafaggi hanno approfittatto della sconfitta per uscire dalle fogne

    • by SanTommaso

      Sempre così quando piove. Ma poi col sole quello che esce dalle fogne si secca e basta un colpetto con la punta della scarpa a sbriciolarlo. Oggi piove. Poi ci divertiremo.

    • r.b. by r.b.

      C’era da aspettarselo…

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      In genere si dice che la vittoria ha molti padri, e la sconfitta è orfana.
      Dei padri non so che dire, ma di figli della sconfitta direi che ce ne sono proprio molti!
      ;-P

      Era prevedibile che molti sarebbero saliti sul carro dopo che Camila avesse raggiunto la notorietà. Sono rimasti buggerati, speravano di aver davanti solo successi ed ora devono “riposizionarsi”…

  110. r.b. by r.b.

    Possibile che non riusciate a capire che questo è un momento no? Anche Serena Williams li ha, e perde partite che normalmente non perderebbe. La realtà è che Camila è #40 del mondo e non top 10. E anche le top 10 hanno i loro periodi di crisi….
    Se il sistema mi dice che devo giocare bene solo 16 tornei l’anno, tutte si abituano a questo sistema. C’è chi fa più punti ad inizio anno in Australia, chi gioca bene solo negli Slam o quasi, c’è chi fa punti soprattutto sulla terra, chi in America o in Asia. Intanto arriviamo a fine anno e poi l’anno prossimo la programmazione sarà differente perché se sbagli torneo rischi di perdere molti punti e precipitare in classifica con effetti sulle qualificazioni, teste di serie ecc. Per entrare bene in questo meccanismo ci vogliono almeno un paio d’anni, poi vedremo Camila giocare solo alcuni tornei, si spera bene, e tentare di raggiungere il massimo della forma negli Slam e nei Premier Mandatory.

    • by SanTommaso

      Ma che scherzi? Se non fai “critiche costruttive” non sei un vero tifoso. Critiche costruttive ed elevate, possibilmente, tipo vergogna ma che è io che ci perdo tempo è finita addio buona fortuna cambia allenatore più modestia non combinerà mai niente.

      • by SanTommaso

        Senti, hai veramente rotto con questi insulti, ma non sei capace di esprimerti senza insultare e senza URLARE visto che su internet il caps lock (maiuscolo) equivale a urlare?

      • r.b. by r.b.

        Beh oggi la partita non mi è piaciuta e Camila non mi ha fatto divertire per niente, neanche nel primo set vinto. Va bene come critica? 🙂

  111. gimusi by gimusi

    brutta partita oggi…il fatto che sia crollata così dopo il primo set (e non è la prima volta che accade ultimamente) mi fa pensare che davvero possa avere qualche problema, magari non grave, ma solo legato all’accumulo di stress fisico/mentale…di sicuro, concordo con Madoka, non è la vera Cami quella che abbiamo visto oggi…ha lottato ce l’ha messa tutta come sempre ma c’è senz’altro qualcosa che non va…speriamo che il rientro a Tirrenia sia utile a rimettere a posto le cose prima dell’importantissimo tour americano…chi se la prende con il lavoro di Sergio e Daniele ovviamente o non capisce un H o è proprio in malafede…forse faremmo bene a staccare un po’ anche noi e a risentirci per il prossimo torneo…e sempre FORZA CAMI…ti vogliamo rivedere al più presto al meglio 🙂

  112. r.b. by r.b.

    I calcoli dicono che Camila non potrà perdere posizioni in classifica e sarà o #39 o alla peggio #40.
    Arriviamo quindi ad agosto, dopo 6 mesi intensi e senza infortuni, con una buona posizione in classifica. Adesso ci sono ancora 4 mesi per migliorare ulteriormente, ma ovviamente bisogna recuperare la forma, perché la Camila di oggi non può vincere neanche con un piano B o C, semplicemente non è competitiva a livello professionistico. Ma lo sarà presto. Guardate la Bencic, che ha fatto un po’ lo stesso percorso, qualche mese fa non avrebbe certamente perso 6-0 6-0 dalla Wozniacki.

  113. doherty by doherty

    non so cosa dire…sono affranto…
    cosa le sta’ succedendo ?!

    vamooos !!! camila….
    qualunque sia il problema non mollare…

  114. Lucia by Lucia

    Attaccarla per queste prestazioni non è’ da buoni tifosi. Ma neanche difenderla e’ da buoni tifosi.
    Credo che la miglior cosa sia, per un po’ , non parlarne più’.

    • journasesto by journasesto

      Nessuno vuole difenderla. Vogliamo solo incoraggiarla. Vamos Camila!!

      • Lucia by Lucia

        Lasciamola tranquilla e accettiamo la realtà’ senza sognare.

      • hector by hector

        Premesso che per “difendersi” non ha bisogno di chicchessia, io la difendo. A quanti di noi nella vita sono capitati “buchi neri” come quelli che attraversano il tennis di Camila durante i suoi match, periodi di rottura prolungata dove sembra non esserci neppure la speranza di vedere le luce in fondo al tunnel? E perche’ mai non potrebbero capitare a lei che ha probabilmente realizzato da sola qualcosa di piu’ difficile di tutti noi messi insieme? Ricordate: i match con Dabrowski, Flipkens e Mc Hale sono il rovescio della medaglia di quelli con Sharapova, Azarenka e Cibulkova. Da fan non potete scegliere solo la Camila on fire e scartare quella down. Vorreste davvero prenderne solo i pregi e non le fragilita’? Io no.

        • Lucia by Lucia

          Per me non è’ quello il punto. Non si tratta di accettare che giochi bene o male, si tratta di capire perché’ quando male non vince mai. Neanche contro chi, quando gioca bene, gioca peggio di lei…..

          • by alzalemani

            È proprio questo il punto su cui riflettere…indipendentemente da scelte tecniche o tattiche azzeccate…con i suoi mezzi dovrebbe essere in grado di portare comunque a casa certe partite anche se non tutto gira come vorrebbe lei…giocando semplicemente come è capace di fare…

    • Madoka by Madoka

      Donna Vekic, stella nascente della WTA, solo 17 anni e già vincitrice di un titolo.

      Vince a Kuala Lumpur a Maggio e da quella partita…gioca 5 tornei vincendo solo 2 partite ( di cui una contro la Vinci.

      Caroline Garcia, vince Bogotà, fa quarti a Madrid e poi…gioca 5 tornei vincendo 3 partite, perde dalla Knapp, è addirittura costretta a salvare un MP alla Errani sull’erba, sennò le partite vinte sarebbero state ancora di meno.

      Madison Keys, prima di vincere Eastbourne, solo in questa stagione : 3 uscite al primo turno, 6 uscite al secondo turno ( ha regalato alla Vinci la sua prima vittoria stagionale in quel di IW.

      Soprattutto se sei giovane e sono le prime stagioni a certi livelli, non si può giocare SEMPRE al massimo della forma fisica.

      Io non voglio giustificare nessuno.

      Dico che per me, adesso è+ semplicemente stanca, fisicamente, ma soprattutto di testa.

      E che quindi non ha molto valore analizzare e criticare questa/e partita/e.

      Certo, finiti gli USOpen si tirano le somme. E li non ci saranno scusanti.

      • r.b. by r.b.

        Secondo me finita la stagione, supponiamo che giochi male agli US Open ma poi faccia molto bene in Asia e nella stagione indoor europea? I punti sono punti, l’importante è farli, non importa dove…

        • hector by hector

          Secondo me si tirano le somme finita la carriera.

          • r.b. by r.b.

            Eh vabbé certo anche quello però a fine anno se è top 30 puoi già dire che è stato un ottimo anno.

  115. by Alessandro1983

    Avrà poco più di un paio di settimane di riposo prima del Master di Montreal, sufficienti a tirare il fiato, recuperare le energie e,magari, a riflettere su alcuni cambiamenti da apportare. Non sarò nè ottimista nè pessimista…. Speriamo bene, in bocca al lupo Cami. Sarò sempre con te! 🙂

  116. Aldo MC by Aldo MC

    “La cosa migliore del tennis è che non puoi giocare con l’orologio. Non puoi andare in vantaggio e rallentare il gioco. Devi trovare un modo per concludere.„

    Andre Agassi

    • r.b. by r.b.

      Camila ha già fatto molto vincendo il primo set, ma poi non ne aveva più. Chiaro, uno ci prova sempre perché può succedere che dall’altra parte c’è una che sta peggio di te, ma non era il caso di oggi.

  117. by Fan

    @Tommaso

    Tu sei un “trombettiere” doc , e vabbe’, ma essere tifosi non vuol dire mica essere completamente ciechi ed acritici. Scusami le parole forti, ma mi sembra chiaro che tutti coloro che scrivono su questo blog siano spudoratamente dei tifosi, che come tali, hanno ben ragione di essere preoccupati da quello che vedono in campo! Non si tratta, come ha scritto giustamente qualcuno, di tifo da serie A o da serie B.

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      C’è sempre una causa per tutto, e c’è anche questa volta ma noi non lo sapremo mai.
      Camila per sempre♡♡♡♡♡

  118. by Atom

    San Tommaso l’ostinazione non serve a niente. Apri gli occhi. Camila attualmente è una giocatrice che a stento può stare tra le prime 100. Ha vinto due incontri con la peggiore del circuito sull’erba ; la Cadantu e con una dilettante come la Moser, poi ha perso con tutte. Comunque veramente io non continuo a soffrire per chi si ostina a fare il “proprio gioco” ma quale gioco? mi spiace siete tutte persone gentili ed educate e pure competenti, ma aprite gli occhi “il re è nudo”. Poi il futuro è nelle mani degli dei del tennis. Però la situazione attuale è questa.

    • r.b. by r.b.

      Tieni presente che le giocatrici che fanno un grande balzo in classifica poi hanno un periodo di assestamento, o crisi se preferisci, che può durare due o tre mesi, quindi è normale. Vedremo a fine anno dove sarà, ma anche top 30 a fine 2014 sarebbe ottimo.

    • by SanTommaso

      Tutto molto vero, ma se apro gli occhi e il sito WTA vedo che Camila è la numero 39 del mondo. Un bel modo di stare “a stento tra le prime 100”. Quando sarà tra la posizione 90 e 95 e starà “a stento” tra le prime 100 ne riparleremo. Sempre se ciò accadrà mai.

    • journasesto by journasesto

      Tempo fa ebbi l’occasione di criticare Yanina Wickmayr per una sua prestazione a mio giudizio indecente contro Vinci al torneo di Oeiras che, ti assicuro, oggi Camila in confronto ha giocato da Dio. Ebbene dissi che non mi spiegavo come una giocatrice così scarsa potesse stare tra le 100. E giustamente qualcuno mi disse che la Wickmayr tra le 100 ci sta da anni, cosa non certo facile, e di stare attento a trinciare certi giudizi. Da allora la belga non è che abbia fatto faville, però l’ho vista a Wimbledon dominare Stosur e giocare molto bene e ho capito che il mio giudizio era stato ingiusto.
      Non facciamo, per favore, lo stesso errore con Camila.

  119. Questa volta non ho preso neanche a pugni il tavolo come al solito … mi sono rassegnato …

  120. by pariparo

    Non drammatizzerei questa sconfitta. Penso che giocare questi due tornei sul rosso è stato comunque utile; qui devi giocare due volte in più il punto per chiuderlo, devi essere ancora più attenta e concentrata su tutte le palle, serve comunque per il proseguio della stagione. L’ho vista giocare ( e sbagliare) vari punti venendo a rete ( 2 smash facili facili), anche in momenti tatticamente sbagliati ( sul 4-4 secondo set servizio rogers ad esempio, lì conveniva giocare degli schemi più consolidati tipo BOMBARDA di qua BOMBARDA di là, il SUO SCHEMA!), ma è chiaro che sta provando schemi offensivi nuovi e queste partite ci sono apposta per provarli e prendere confidenza. Poi è chiaramente stanca, ha fatto troppi errori e la sconfitta ci sta. Ma il torneo in sè valeva veramente poco. Nei tornei importanti rivedremo una Camila diversa, che per me vuol dire US open…..

  121. r.b. by r.b.

    La programmazione del 2014 è coerente con il Ranking Point system. Oggi Camila non ha giocato bene, ma non aveva punti da difendere, quindi non ha perso niente. Attenzione, se Camila per esempio l’anno scorso avesse fatto 200 punti a Bastad, presentarsi in campo nelle condizioni di oggi sarebbe stato un grave ERRORE DI PROGRAMMAZIONE. Quindi vedrete che l’anno prossimo la programmazione sarà diversa. Sara ha giocato Bad Gastein perché l’anno scorso aveva i punti di Palermo in scadenza, e arrivando in semifinale ha minimizzato le perdite. Però anche lei non è che avesse sta voglia….
    Camila mantiene i suoi punti e deve assolutamente recuperare la forma massima per gli US Open, perché ha molti punti da difendere. Fortunatamente c’è tutto il tempo.

  122. TEUS by TEUS

    Scrivo poco perché non riesco a seguire gli incontri di Camila in questo periodo. Vengo a conoscenza solo ora dell’amara sconfitta… Giocando tanto bisogna mettere in conto anche qualche passo falso (capita a tutte, non solo a Giorgi) e non bisogna fare drammi perché nel tennis odierno, se scendi in campo con una condizione psico-fisica deficitaria, puoi davvero perdere contro chiunque. Il 2014 resta un anno di “rodaggio”, teniamolo sempre ben presente.

    Ora ci vuole minimo una settimana di riposo totale per ricaricare le pile a dovere e poi si partirà con la stagione americana sul cemento.
    Vamos Camila!

  123. by Alessandro1983

    Premetto che non ho visto la partita e che amo alla follia Camila ma forse questa è la peggiore sconfitta della sua carriera 🙁 Un vero peccato :/ Non so cosa sia successo ma immagino che abbia commesso una valanga di errori gratuiti e di doppi falli. Ad ogni modo questo è un momento critico dal quale,però, può risollevarsi. Speriamo solo che sul cemento americano in tornei importanti riesca ad esaltarsi ed a ritrovare colpi precisi e concentrazione. Ricaricati Camila e torna vincitrice dall’America. CONTINUERO’ SEMPRE A SOSTENERTI, nonostante i colpi che ci infliggi XD

    • r.b. by r.b.

      Non ti preoccupare io ho visto la partita e Camila non ha giocato come sa perché è molto stanca e deve riposare. È una questione di tenuta psicofisica, ma non ci sono reali problemi a mio avviso.

  124. zio gio by zio gio

    Ma ragazzi qui si sta delirando. Ma avete visto che prestazioni sta offrendo Camila? Scellerata come una juniores. Io mi rifiuto di pensare di tifare una giocatrice del genere. Basta con sta storia della stanchezza. Ma stanchezza di cosa? Fa si e no tre partite al mese. Ragazzi si fa la gara a chi delira di più tra noi e Camila.ci sta perdere. Lo avete scritto in tutte le salse a modi mani avanti. Cornet può perdere. Chissenefrega della Cornet. È una mediocre che può al massimo vincere Katowice. Camila è un’altra categoria. Come fa a perdere cosi? Senza un minimo di tattica. Avventurate a rete senza costrutto,rovesci sbandierati in ogni dove. Doppi falli da multa. Perché se ti ostini con quel servizio, sei da multare. A che serve giocare tre seconde vincenti su 10,se le altre 7 le regali? Qua c’è mancanza di umiltà, regole, e tattica. Io sono il primo a credere nel suo gioco,ma questo è il gioco del cieco. Non è il suo gioco. Mancanza di rispetto verso se stessa ed il pubblico. Mi dispiace,ma le storielle dei numeri servono a niente. Si diceva l’erba. Arriva l’erba e si esce così a muzzo. Arriva la terra e si perde con la sorella della Knapp. Arriva Bastad e si perde con la cugina della Pavliuchenkova. Dai…adesso bisogna lavarare duro sulle intenzioni di Daniele e Sergio. Il lavoro che fanno cosa prevede? Doppi falli gratis?

    • by tecmoxninja

      prevedo una carriera con pochi alti e molti bassi come Sorana Cirstea e Julia Georges.

      anche queste sono due belle tenniste da veder giocare ma con poca testa e tattica.

    • Madoka by Madoka

      Zio gio. Questa non è Camila. Per me è così palese che sia stanca/cotta/esausta. Ma davvero non ve ne rendete conto ?

      E’ lenta negli spostamenti, lenta con i piedi in risposta al servizio.

      Ed è soprattutto stanca di testa perchè inizia a sentire la pressione. Fidatevi di quello che dico. Fidatevi. Vi assicuro che non è facile scendere sempre in campo sapendo che devi vincere, perchè tutti i tuoi tifosi e la stampa si aspettano che tu vinca. Non è facile.

      Essendo stanca di testa fa scelte sbagliate. Si innervosice e sbaglia ancora di più.

      Mi fanno notare che appena prima dell’inizio della partita la quota di Camila fosse salita di molto.

      E se fra 1-2-3 mesi si venisse a sapere che Camila è stata male ? Sappiamo benissimo che Camila onora sempre l’avversario ed il torneo : gioca anche se sta male.

      Io a differenza di altri capisco chi è deluso ed usa parole forti.

      Ma state sicuri, quella di oggi non è Camila Giorgi.

      • r.b. by r.b.

        Madoka ha centrato esattamente il punto.

      • Madoka by Madoka

        No miaomiao.

        Per me con la Rogers ha giocato lei male.

        Oggi semplicemente non ha giocato.

        Sono due cose diverse, anche perchè in Austria veniva da due buone partite.

        Probabilmente la partita con la Rogers era solo un anticipo di quella di oggi.

        Io la vedo così !!! E se ci sarà da criticare sarò sempre in prima linea a farlo !!!

    • hector by hector

      C’e’ un errore di fondo: Camila non ci deve niente, e la prima ad essere arrabbiata in questo momento e’ lei. Suggerirei di moderare i toni, a meno di non essere a nostra volta nelle prime 40 posizioni del ranking tennistico mondiale. Ma qui, a parte in passato un omonimo di un tennista bolognese, di top 40 credo non ci sia nessuno.

    • r.b. by r.b.

      Credimi è molto logorante fare la tennista professionista… Poi si impara e ci si abitua, anche ai momenti no…

  125. by SanTommaso

    Come si faceva da bambini, io stendo la mano aperta e urlo “si sta per chiudereeeeeeee”. Io sto con Camila a prescindere, sempre e comunque, trombettiere con le fette di prosciutto cotto di Praga bello spesso sugli oggi, perché se la seguo e la vedo giocare e mi emoziono e mi incazzo ed esulto e sto sveglio la notte e ringrazio Sergio e maledico Sergio e applaudo Sergio che l’ha fatta diventare quella tennista che è lo faccio oggi che ha perso la peggior partita della sua carriera in WTA. Quando batterà di nuovo la Sharapova, o la Errani, o vincerà una partita sul centrale a Roma sarà molto più facile e saremMo molti di più. Quindi lo chiedo ora: chi sta con Camila?

    • riccardo by riccardo

      Tommaso ti chiedo scusa ma credo che il 99% di coloro che scrivono qui ( rosikoni esclusi) stiano con Camila . Io la difendo sempre e molti di voi lo sanno ,ma fare qualche critica ammesso che di critica si possa parlare mica vuol dire non stare dalla parte di camila.

      • by SanTommaso

        Infatti le critiche ci stanno. Io per primo ho criticato la programmazione di questi due tornei a prescindere, anche se li avesse vinti entrambi. Questo post è per quell’1% che non scrive mai tranne oggi, per quelli che “basta, me ne vado, non tifo più per questa ridicola buona fortuna”, ma poi stan sempre qua, per quelli che si lamentano perché perdono tempo a vederla. Eccetera…

        • riccardo by riccardo

          ah va beh .. ho scritto già che certe espressioni non le condividerò mai e concordo con te su questo punto. Però Tommaso qualcosa non è andato per il verso giusto… Non so cosa . Un saluto affettuoso.

        • by SanTommaso

          Atom, l’ha detto, ATOM. Basterebbe rileggere le conversazioni e lo sapresti, invece di sentirti sempre e costantemente chiamato in causa in ogni singolo intervento. Vuoi i nomi: ATOM. Adesso sei contento? Oh santa pace, datti una calmata.

        • by SanTommaso

          Non ho dato del patetico a te, ho detto che commentare una sconfitta senza proporre soluzioni è un esercizio fine a se stesso e patetico (soggetto: esercizio). Io non uso, perdonami, nemmeno un quarto dei tuoi toni, che sono insulti e per di più urlati (il maiuscolo nel linguaggio della rete equivale a urlare)

    • eulondon by eulondon

      Io! SEMPRE!!!!!

    • zio gio by zio gio

      Senti Tommaso. criticare significa dividere,scindere gli aspetti positivi dai negativi. Non siamo all’asilo. Oggi Cami è stata un brutto spettacolo. Tanti demeriti,tanti regali. Si tifa sempre,ma non prima di aver messo le cose in chiaro. O si dà una regolata o le storielle numeriche che proponete non hanno ragione d’essere. Chi parla di un robot,siete tu e l’altro Tommaso. Scrivete che la stanno rodando per li e per qui. Non è un computer Camila. I difetti si sono visti a Dubai contro Pliskova,così come oggi a Bastad. Tanti mesi passati,tanti peggioramenti. I match vinti contro le numero 1 valgono quanto le vittorie di Cornet su Serena: valgono niente se non vengono suffragate da miglioramenti,soprattutto mentali. Perdere così è brutto. Io sto con Cami,ma non con chi la difende a prescindere come fosse una causa legale da portare avanti. Questo non è tifo. Camila deve crescere con chi le sbatte in faccia la realtà. Lavoro ed umiltà: aspetti imprescindibili.
      ” Sempre con Cami” ,ma come dico io”

    • journasesto by journasesto

      Io mi rifornisco dal tuo stesso salumiere. A volte, al posto del Praga, preferisco la mortadella. Ma il risultato non cambia: con Camila sempre!!

      • hector by hector

        Grande! Da trombettieri e SALUMIERI!

        • hector by hector

          *a*

          • hector by hector

            E la cosa incredibile e’ che mi trovo in metropolitana, e ho in borsa un salame che mi ha portato un cliente dal Piacentino!!!!
            Appena trovo un coltellone taglio due fette e me le piazzo sugli occhi!!!

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Penso che dai miei interventi non ci siano dubbi: fiducia e ancora fiducia, sono convinto che i risultati arriveranno. E come detto altre volte, se non dovessero arrivare non è un dramma, la vita è più grande di una partita di tennis!

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Penso che dai miei interventi non ci siano dubbi: fiducia e ancora fiducia, sono convinto che i risultati arriveranno. E come detto altre volte, se non dovessero arrivare non è un dramma, la vita è più grande di una partita di tennis!

  126. by besso91

    Leggo una cosa interessante: tabelloni principali a montreal cincinnati e hew haven.
    Niente quali e tornei importanti… proviamoci…
    L’obiettivo a mio avviso non dovrebbe essere la tds a Us Open quanto una bella affermazione…
    Nel senso che la tds è solo una conseguenza e Camila l’ha dimostrato a Us open l anno scorso.
    Dita incrociate e buona vacanza Trombies!

  127. by SanTommaso

    Perché se sta a casa le si chiede di giocare. Se gioca non è una macchina e può essere stanca, o perdere. Allora se perde era meglio che stesse a casa. Insomma, la verità ce l’hanno sempre gli altri e quello che fa Camila, sbaglia comunque a farlo. Io mi sono stancato onestamente. Parliamo, se ne siamo capaci, di come mai sbaglia gli smash o di come mai non stacca la mano se arriva in recupero con il rovescio. Ma dire cose come “basta basta basta senza un minimo di orgoglio,,nulla vergogna”
    o “se deve andare a fare qeste figure xx non sta a casa ad allenarsi xxx qesta sono veramente figure….dimmmmmmm…sopratutto xx chi come noi a sempre creduto in lèi” onestamente mi sembra un’esercizio di stile fine a sé stesso e alquanto patetico.

    • by Fan

      @Tommaso

      Io una critica da parte tua onestamente la devo ancora sentire. Dire che questi ultimi due tornei erano “insulsi” è solo una ridicola giustificazione di prestazioni a dir poco imbarazzanti. Parli di gioco come di una cosa astratta quando invece mi pare che le regole siano molto semplici e non servono certo gli scienziati come te per spiegarle.

      • by SanTommaso

        La ridicola giustificazione sarebbe dire ADESSO che questi tornei erano insulsi e che non mi sarei aspettato niente. Avendolo detto ben prima del ready, play del primo turno di Bad Gastein forse posso permettermi di dirti che sei fuori strada. La cosa del gioco come cosa astratta non l’ho mica capita, ma si vede che non ci arrivo io.

    • by SanTommaso

      …e con questo? Per me Camila potrebbe giocare due settimane l’anno e vincere 7 partite in un anno. A Londra, su erba. Poi saremmo qua a lamentarci che ha giocato poco? Io non credo.

  128. riccardo by riccardo

    Dopo le polemiche seguite alla sconfitta di Camila con la Rogers ed ai toni troppo accesi sul blog ,ho preferito prendermi una pausa ma vi ho letto sempre con grande attenzione ed affetto. Adesso le analisi dopo questa partita si sprecheranno e ci mancherebbe ognuno è libero di scrivere ciò che vuole.
    Non voglio avventurarmi in analisi tecniche che francamente non servono a nulla. Si può dire tutto ed il contrario di tutto. . Vi prego non dite che in WTA si può perdere con chiunque perchè dobbiamo dire le cose come stanno, questa dabrowshi è davvero una giocatrice scarsa. Purtroppo la nostra amata Camila che io personalmente continuerò ad amare anche in questo momento buio si è persa, si è smarrita. NOn si può giustificare tutto dicendo che l’obiettivo era entrare tra le 32 agli us open perchè continuando cosi l’obiettivo non può essere centrato, lo dico sempre col massimo rispetto nei confronti di chi ha espresso questo suo pensiero. Camila è smarrita si vede da come guardava l’angolo dopo ogni errore commesso. Non so a che cosa si possa ascrivere questo stato di cose . Nessuno di noi lo può sapere, ma se dobbiamo giudicare il gioco espresso oggi beh.. l’unica cosa che si può dire è che non credo che Camila abbia giocato mai cosi . Stava male? boh .. è possibile ,ma se fosse cosi era meglio non giocare. Era stanca? anche in questo caso era meglio non giocare. Ripeto che non so dare una spiegazione e per questo mi astengo . Camila deve ritrovarsi, perchè vedete queste sconfitte con la n. 250 del mondo fanno male sopratutto a lei, rimangono nella testa e non appena si troverà di nuovo in una situazione del genere la paura di perdere contro la carneade di turno riaffiorerà.
    Adesso dire vergogna attaccarla pensate che serva a qualcosa? Io non credo ed anzi credo che Cami non lo meriti, penso anzi che in questo momento debba farsi sentire il tifo e l’appoggio di tutti. Mi sembra abbastanza evidente che qualcosa non va e fare finta di niente questo si non è produttivo. Scusate tutti questo mio intervento. saluto sempre con affetto tutti i frequentatori del blog ed i trombettieri. A presto.

  129. by SanTommaso

    Tornei insulsi e inutile andarci. Dichiarato ben prima dell’inizio di Bad Gastein. Punto. (C’è una sola testa di serie ancora in corsa, e solo perché deve ancora giocare)

    • r.b. by r.b.

      Non sono d’accordo Tommaso, il primo anno la programmazione deve comprendere molti tornei per fare esperienza e poichè non hai punti da difendere. La programmazione si fa prima, ho capito che Camila oggi non stava bene, ma perchè avrebbe dovuto ritirarsi?
      Ha deciso di giocare questi due tornei e li ha giocati…adesso c’è Montreal e si gioca là, si spera che avraà recuperato, altrimenti si perde anche lì e si va avanti…è chiaro che il picco della preparazione è per gli US Open. Se arrivasse con lo stato di forma di oggi agli US Open vuol dire che la preparazione era sbagliata, ma non credo che sarà così. Adesso facciamola riposare, poi si vedrà.

  130. r.b. by r.b.

    Niente da fare, si vede che è la prima stagione in WTA anche per molti di voi… 🙂 🙂 🙂
    La programmazione va avanti imperterrita, ora riposo, vacanza e poi si gioca a Toronto, se non vado errato, si inizia il 4 agosto… il che vuol dire che ci sono meno di 20 giorni di riposo….brrrrrrrrrrrrr….certo che il circuito WTA è spietato…buone vacanze Camila!!!
    Ci vediamo ad agosto, noi saremo in vacanza mentre tu dovrai riprendere a giocare! Good luck! 🙂

    • r.b. by r.b.

      Quest’anno è Montreal e non Toronto, visto che il torneo alterna ogni anno le due sedi, ma il discorso resta uguale….arrivederci in Canada!

    • by besso91

      guarda r.b. io ti apprezzo un sacco, ti leggo con interesse e trovo che con altri membri rappresentate un po’ il bello di questo blog, però potresti evitare di additare di prima stagione in WTA i lettori me compreso?! la battutina ci sta ed allegerisce e attutisce i colpi dalle sconfitte, ma oggi s’è perso da una che gioca proprio maluccio… e se permette qui di tecnici non ce ne stanno, ma neanche di idioti che proprio non capiscono una minch*a di dritti e rovesci. Grazie.

  131. by besso91

    mi beccherò le critiche di un po’ di persone ma ripensando alle parole di Sergione mi vien da pensare che comunque quello che noi chiediamo a camila, l’essere una top10 e vincitrice slam per quanto mi riguarda, non è nel programma di Sergio.
    per nulla a mio avviso ragazzi. non sto dicendo che non sia giusto sergio, anche se un allenatore serio che plasmi sta creatura potrebbe tornare utile, ma quello che vuole creare il babbo di sta ragazza è LO SPETTACOLO. l’ha detto lui a Spazio Tennis. camila oggi ha provato a giocare piano ed è una cosa che non sa fare… come sharapova no? solo che sharapova tiene con la testa, ci crede e lotta. camila guarda il babbo quasi impaurita.
    speriamo bene…

    • r.b. by r.b.

      Io non sono d’accordo, quest’anno Camila ha scelto di giocare tanto, e secondo me è la scelta corretta, avendo questa classifica e questa esperienza. L’anno prossimo la programmazione sarà leggermente diversa, vedrete, anche perchè ci saranno più punti da difendere. Il secondo anno si gioca diversamente e la programmazione è diversa. Quando sei top 20 la programmazione cambia ancora ed è difficile giocare 2 international consecutivi su terra dopo Wimbledon. Quest’anno la scelta era assolutamente corretta.

      • by besso91

        ma guarda che ha giocato gli international perchè è uscita al secondo turno, non è che è arrivata in finale e ha preso la pausa ahaha… ha fatto 10 giorni di training e poi international. di cosa stiamo parlando?!

  132. eulondon by eulondon

    Oggi e’ cosi’. Una Camila completamente fuori quadro. Nel primo set cosi’ e cosi’ ed e’ bastato a far fuori un’ avversaria molto molto modesta. Nel secondo e nel terzo decisamente uscita dal match! Errori madornali e concentrazione zero. Peccato perche’ erano punti facili… Ma Camila ha dimostrato a piu’ riprese che di facile non conquista mai nulla! Buone Vacanze Cami!!! 🙂 E voi ( me compreso) non fatene un dramma. E’ un’ uscita al primo turno e quest anno e’ da tanto che non le accadeva. La legge dei grandi numeri non ha funzionato con il fatto che fosse quasi l’ unica tds in gioco, ma ha detto la sua con l’ uscita al primo match di un torneo che a Camila mancava da un po’! 🙂

  133. r.b. by r.b.

    No ragazzi voi non capite…cioè qualcuno non capisce…
    Anche Camila è arrivata, come altre, a fine luglio in riserva…. non c’è più benzina.
    Oggi avrebbe perso contro chiunque. Ora ci vuole riposo e bisogna ricaricare le batterie.
    Quella di oggi non era la vera Camila, neanche al 25%…

    • by andreass

      Basta con le scusanti . Che figuraccia!!!!!

      • r.b. by r.b.

        Ma quali scusanti, in campo ci va Camila, e non sempre può essere al 100% fisicamente? Ma hai mai giocato a tennis????

        • by SanTommaso

          Non credo, e soprattutto non ha mai commentato prima sul blog. Io li adoro, questi che saltano fuori alle sconfitte.

  134. by Fan

    Peccato per il mancato 6-0 finale che almeno sarebbe servito da lezione su come non si deve ASSOLUTAMENTE giocare, ma siete ancora convinti che in questa maniera nel 2015 ci saranno svolte clamorose? Io proprio non capisco su cosa stiano lavorando, dato che vedo sempre le stesse cose, se non peggioramenti !

    • by besso91

      a sto punto anche io… servizio regredisce… tenuta mentale che quinzi pare meglio… rovescio oggi ingrardabile… bah.

    • Madoka by Madoka

      Fan : questa partita non fa testo. Ma non lo vedi che è completamente cotta ? Fisicamente e mentalmente.

      Per questo dico che è stato sbagliato giocare sti tornei. Probabilmente c’era la volontà di fare quei punti necessari per il numero 32.

      Ma a posteriori ( lo so che è facile parlare ), è stata una scelta sbagliata.

      Questa non è Camila Giorgi. Mi rifiuto categoricamente di pensarlo.

      • by Fan

        @ Madoka

        Io vedo sempre le stesse cose da mesi e mesi e non certo da questi ultimi due tornei, che d’altronde sono il mestiere di una giocatrice professionista.

        • Madoka by Madoka

          Fan : sono perfettamente d’accordo sul fatto che è stato sbagliare giocare questi due tornei. Bisognava evitare di esporre Camila in questo modo., fermo restando che è sempre facile parlare a posteriori.

          Meno d’accordo sul fatto che sono mei e mesi che gioca così.

          E’ da Wimbledon ( ed io lo scrissi chiaramente dopo la partita contro la Riske ), che è arrivata alla frutta ed aveva bisogno di risposare.

          E’ lentissima in campo, quindi si posizione male per colpire la palla e fa gratuiti. Questa lentezza incide anche sulla risposta, è meno rapida col gioco di piedi e risponde male.

          Oggi ha risposto sulla linea di fondo. Non come sull’erba sulla riga del servizio, ma i risultati sono gli stessi.

          E poi è stanca di testa, non riesce a fare scelte corrette ( soprattutto al servizio e perde immediatamente la testa.

          Ora ha 3 settimane di risposto. Che stacchi col tennis per un po’. Vada al mare. Esca con le amiche.

          Deve ricaricare le pile.

          E poi torneremo tutti a divertirci.

  135. Madoka by Madoka

    In questo momento vorrei solo abbracciarti Camila. E cercare in qualche modo di consolarti. Mi veniva da piangere vedendo la partita. Tu stavi lottando, ma non so contro che cosa. Qualcosa di così grande e di così enorme che mi sei sembrata esausta, senza speranze.

    Forse è colpa anche mia che ti metto tutta questa pressione e tu non sei ancora in grado di gestirla. Camila quando sei in campo ti devi divertire, non devi essere soffocata da non so che cosa.

    Mi fa male vederti così. Quando vai in campo devi giocare solo per te. Non per noi e per le nostre aspettative.

    Sei fisicamente esausta. Non riesci più a comandare più gli scambi.

    Da un mese a questa parte non ti riconosco più, sembra che un fantasma stia giocando al tuo posto.

    A posteriori si è dimostrata una scelta totalmente sbagliata giocare questi due tornei sulla terra, perchè 1) l’hanno esposta a figuracce ed a critiche 2) probabilmente è necessario un lungo periodo di pausa, un mese intero per ricaricare le pile, smaltire un po’ di quelle pressioni che si sono accumulate e recuperare fisicamente, perchè io non ho mai visto Camila così lenta. 3) la terra di Bastad è una palude, se si voleva giocare bisognava andare ad Istanbul che è un cemento bello veloce.

    Ci sono delle involuzioni macroscopice al servizio, in risposta, negli spostamenti, sul lato mentale e mi rifiuto di pensare che questa sia la vera Camila.

    Camila riposati e prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno, e torna la vera Camila che noi siamo abituati a conoscere.

    • by Fan

      @madoka

      A me pare completamente “fuori di testa”, anche da come si muove in campo a gioco fermo. A questo punto è meglio fermarsi un attimo piuttosto che rischiare queste figuracce!

    • r.b. by r.b.

      Avrebbe perso anche a Istanbul, questo è sicuro… Comunque ha fatto bene ad onorare l’impegno.
      Bisogna entrare in campo sempre, anche quando non si sta bene e non si è al meglio, e accettare la sconfitta, se viene…a volte trovi una che sta peggio di te… 🙂

    • hector by hector

      Oh, e’ SOLO una partita di tennis!

  136. ghezzo63 by ghezzo63

    è un momento no , pazienza ! BRAVA LO STESSO FORZA CAMI !!!

  137. giuseppe by giuseppe

    !!!!!!!!!!!!

  138. by Atom

    Basta così. Complimenti a Sergio, sta riuscendo nel suo compito. Rovinare la figlia.

    • by andreass

      Che vergogna!che vergogna!! Non sara’ mai una campionessa da top 20! Scioccante non ci posso credere!!!Ho perso pure tempo a guardarla in televisione!!! Che passi indietro!il servizio sono anni che nn funziona! Ragazzi inutile sperare!us open fuori al primo turno sicuro! Da adesso in poi veramente non ci sono piu’scusanti!Bravo Sergio! Ci vuole un allenatore professionista !Ragazzi basta con le scuse! Che vergogna e perdita scioccante contro la oltre 200in classifica! Top 10? Mai!top 20 ?mai! Mi dispiace ma credevo in Camila come futura top 10!Programmazione 2015?Andra’ancora peggio!Io nn la seguiro’piu’! Che sconfitta! Scioccante e vergognosa. MA COME SI FA????

      • by SanTommaso

        Questa me la salvo e la ritiro fuori a tempo debito. Ma tu, andreasss… dov’eri fino a poche settimane fa? Non ricordo di averti letto sul blog, ma magari sbaglio. Sei uno di quelli che salta fuori alla prima difficoltà a dare suggerimenti costruttivi su come migliorare, o uno che sta in attesa della brutta sconfitta per tenere la testa ancora più sott’acqua di quelli in difficoltà?

        • hector by hector

          Forse dovrebbe chiarirsi il concetto di vergogna. Credo sia lampante che Camila non abbia nulla di cui vergognarsi, come ho gia’ scritto. Non deve certo rendere conto a noi . Qualcuno di noi l’ha forse finanziata per la sua attivita’? L’ha supportata tecnicamente o economicamente? Siamo solo un gruppo di gente che ha liberamente deciso di dedicare del tempo, la cosa piu’ preziosa che abbiamo, per seguire Camila. Ma per quanto mi riguarda, lei potrebbe decidere tra due mesi di smettere col tennis perche’ desidera cimentarsi in altri progetti ed io la ringrazierei comunque per le emozioni che mi ha fatto provare, dagli streaming fissi negli Usa 2011/2012 ai trionfi con la Bartoli e alle ricadute come quella odierna. Quindi cerchiamo di capire che il mondo non ruota intorno a noi, e ne avremo certamente da guadagnarci.

    • by SanTommaso

      Ma non te n’eri andato? Sei tornato? O intendevi: me ne vado da questo post ma scrivo in un altro?

Leave a Reply