Camila vs Hlavackova 06

Si ferma ai quarti contro l’americana Shelby Rogers la corsa di Camila nell’International di Bad Gastein, in Austria, sconfitta in due set 1-6, 5-7. Camila guadagna 60 punti nella classifica WTA che la riportano alla posizione 39 del mondo. Da lunedì sarà impegnata nell’International di Bastad, in Svezia (terra) dove partirà come testa di serie numero 3 del torneo. Al termine del torneo svedese, dopo una decina di giorni di riposo, Camila partirà alla volta degli USA per la stagione sul cemento americano.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Camila torna in campo: gli appuntamenti di gennaio
    Camila torna in campo: gli appuntamenti di gennaio
  • Wta Linz, forfait di Camila
    Wta Linz, forfait di Camila
  • US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
    US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
  • Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
    Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo

282 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by t.o.

    Devo chiedere scusa a Madoka….e lo faccio pubblicamente.
    Nel mio “quotare” la risposta di Entropia (che continuo a condividere nella sostanza) ho “stigmatizzato” troppo poco i termini (davvero un po troppo “umorali”….) che Entropia ha usato….
    La parola “vergognoso” è una parola che considero più grave di qualunque altra quando si parla tra “amici” o perlomeno tra “compagni di viaggio”.
    “Vergogna” presuppone “Dolo”, presuppone “Malafede”, presuppone “Tradimento” ……e di tutto si può accusare Madoka (almeno quando si tratta di Camila 🙂 ) meno che di Dolo, Tradimento o Malafede….
    ….ricordo però a Madoka che nei commenti “a caldo” anche lui usa quei termini ( …schifo….vergogna…vomito…ecc.)……
    lungi da me l’idea che i miei giudizi valgano più di quelli di qualunque degli utenti del blog…..vecchi o nuovi che siano…… ma visto che sono i miei giudizi…e sono rivolti ai “miei amici in Camila” non rinuncerò mai a darli….e a firmarli personalmente…….perchè questo porterebbe alla parola “Vigliaccheria” che considero ancora più grave di “Vergognoso”……..e per quello che appare chiaro…ne Madoka ne Entropia sono dei Vigliacchi….
    Chiudo perciò qui la questione (per quello che mi riguarda) e lascio agli altri la libertà (come sempre) di agire come meglio credono…..
    t.o.

  2. by t.o.

    Ciao a tutti…sono finalmente rientrato dal mio tour .. tutto in auto e quasi senza fare autostrade (un po per scelta e un po per necessità logistiche). Oltre 4000 chilometri in meno di una settimana.
    Ho saputo della sconfitta di Camila grazie ad una telefonata a Madoka. Ero sul passo della Cisa. Il telefono faticava addirittura a prendere la linea telefonica…..figurati uno streming…. La partita era finita da pochi minuti….e Madoka era più “finito” della partita stessa…..
    Conosco Madoka personalmente… e conosco il tuo “vivere” le emozioni che Camila sa dare….
    Per questo spesso scherzo con lui sul blog….so che (a 48 ore da una sconfitta….non prima…) ha l’intelligenza di capire i suoi eccessi. E di fare ammenda….quando questo è necessario….
    Al di fuori dei toni (forse un po troppo …virulenti) condivido perciò in pieno quello che ha scritto Entropia a Madoka.
    Caro Madoka…..credo che Entropia abbia scritto una cosa basilare…..Noi (e tra quei pochi noi ci sei anche tu…) che abbiamo la fortuna di “condividere” una certa familiarità con Sergio e Camila dobbiamo stare attenti molto più degli altri a diffondere frasi, parole o informazioni che abbiamo avuto la sorte di “vivere” e “ascoltare” in diretta grazie alla fortuna di poter assistere agli incontri accanto a Sergio e a Daniele. O che abbiamo magari ascoltato dalla viva voce di Camila stessa.
    Ricordo che proprio tu mi “accusasti” di “reticenza” quando scrissi che c’erano cose che non potevo spiegare (si parlava di Fed Cup…) poichè erano uscite dalla bocca di Camila, Karin, Francesco e Sergio durante una cena a Dubai cui partecipavo anch’io.
    Non erano segreti di Stato….erano parole che “vivevano quel contesto” erano “pensieri in libertà”…
    e devono rimanere in quel contesto….pena essere esclusi per sempre da quella “confidenza” che Sergio e Camila non ci negano MAI.
    Detto questo passo ad altre cose che ho letto stanotte nella pagina …..Sono orgoglioso di essere un “trombettiere”….anzi mi definisco….Trombettiere Scelto…..
    Inutili i complimenti ad ACE……unico appunto…anticiperei al 2018 la data di quel “capolavoro di articolo”…….Proprio grazie alle mie frequentazioni ai tornei…..ti garantisco che i prodromi di ciò che scrivi si stanno già concretizzando……e non potendo scendere in particolari ti “spiego” con un esempio…. Fosbury non ha mai stabilito il record mondiale di salto in alto….ma tutti sappiamo che da allora nessuno più salta in “Ventrale”…….non c’è perciò bisogno che Camila diventi N°1…..
    Il gioco d’attacco di Camila già sta facendo molti proseliti….la Rogers è uno degli esempi….
    E il bello è che tutti riconoscono a Camila e Sergio la “paternità” (o Maternità?) di quello stile di gioco…..Potrete dire…..”ma Camila non è ne la prima ne l’unica che pratica quel gioco…..”….e che significa? Anche Fosbury non era il primo a saltare il “Fosbury flop”. Prima di lui ce ne erano molti…..il canadese Debbie Brill ad esempio…e tanti altri…..ma solo Fosbury è, per quello stile, passato alla storia……
    Camila è la prima a dimostrare che con quel gioco….se giocato bene. si può vincere contro chiunque anche se non si alte più di 180 centimetri…..le due scalate al ranking (2012 e 2014) lo dimostrano…e avendolo fatto con degli exploit nei campi più famosi del mondo, contro delle top player, ed in mondovisione ha diffuso questa convinzione…..
    Passiamo ora a commentare altre affermazioni…..non citerò gli autori perchè in vari modi sono state fatte da più persone…..
    Smentisco categoricamente…e con sicurezza (spesso ero lì personalmente) che Sergio (…e da un po’ Daniele) dicano a Camila di attaccare sempre e comunque…..Dicono sempre e solo di fare quello che in quel momento è (secondo loro) giusto fare…..e vi garantisco che la parola “…no winner..” esce dalla bocca di Sergio molto più spasso di quato voi possiate immaginare….perciò vi prego….basta con i luoghi comuni…..
    Sara e Camila.
    Tutti dicono che Sara è una giocatrice generosa…..non sono d’accordo…
    Sara è una giocatrice “avara”. E’ avara con i suoi tifosi….ed è generosa solo con se stessa….
    Sara se vuole sa giocare i vincenti…..e se vuole sa servire oltre le 90 mph….
    Solo che non vuole rischiare…..preferisce far sbagliare l’avversaria….e chi se ne frega se i suoi tifosi possono solo applaudire agli errori altrui….anche con una certa vergogna…..poi vince i tornei?
    Non è vero neppure questo…..Sara non vince i tornei…..vince solo alcune partite….o alcuni tornei minori dove la più alta in classifica non è quasi mai oltre la 20° posizione (Acapulco 28°-Palermo 71°-Budapest 78°) solo ad Acapulco trova una 17° ….che guarda un po è proprio la Cibu che Cami ha battuto quando era 2° nella race……..
    Ha battuto meno top 20 Sara a 27 anni che Camila a 23
    Camila è una giocatrice generosa….perchè ci da delle emozioni. Perchè ci rende orgogliosi di lei ogni volta che tira un vincente impossibile…o che vince una partita impossibile…e perchè quando vince “VINCE”…..altri si devono accontentare di “non perdere”
    Io immagino un tifoso di Sara come un tifoso di Boxe che dice “….ha vinto perchè a forza di dargli Pugni sul viso l’avversario si è slogato il polso…”
    I Trombettieri di Camila sono contenti quando gioca….o può giocare contro Maria….o contro Serena…Perchè sanno che Camila non entra mai in campo battuta….
    E se perde?…..a volte si perde…..
    Se si vincesse sempre non ci sarebbe più neanche il gusto di vincere…..
    t.o.

    • by C.M.

      da condividere e quotare in toto 😉

    • Ace by Ace

      Vada per il 2018! 😉
      Sono contento che tu abbia buone sensazioni.
      Intanto si va avanti con un nuovo torneo.

    • riccardo by riccardo

      .non ti conosco personalmente come del resto non conosco gli altri frequentatori del blog ma apprezzo sempre il tuo stile. Ribadisco che non conosco madoka, non so chi sia ma non credo che si sia macchiato di chissà quale peccato. Tuttavia dato per scontato che abbia sbagliato nel riferire qualcosa che magari non doveva esser divulgata, non concepisco certi toni e certe aggressioni verbali che considero comunque violente. Est modus in rebus o no??

      • by t.o.

        Non leggerai mai nei miei post aggressioni verbali e tantomeno violente. Le poche volte le lo faccio lo faccio a ragion veduta e con uno scopo preciso….costringere Matteo a cancellarmi e con me cancellare (se lo ritiene opportuno) il post che ha scatenato la mia “premeditata” reazione.
        Per le altre cose che scrivi e per un approfondimento al post che hai scritto prima (pubblicato mentre scrivevo il mio e perciò da me non letto) interverrò nel pomeriggio….ora ho una frittata di Zucchine e cipolle da “finire”….buon pranzo a tutti….. 🙂 🙂

        • riccardo by riccardo

          sei una persona intelligente , ovviamente non mi riferivo a te. ottima la frittata di zucchine. Buon pranzo 🙂

    • by r.b.

      Eh eh l’ho detto che era colpa di t.o. 🙂
      Se n’è andato e Camila avrà guardato tutto il tempo l’angolo invece che guardare l’avversaria e la pallina… 🙂
      Facciamo la regola che un trombettiere invidiato speciale (specialmente se è da solo) deve rimanere fino alla fine e se ne può andare solo in caso di prematura sconfitta? 🙂 🙂 🙂

    • by claudio

      Ciao T.o., non ci conosciamo ma ti leggo e stimo per le tue parole, per il tuo instancabile desiderio di movimento 😉 buena onda

  3. riccardo by riccardo

    Vi ringrazio per l’appoggio anche se ovviamente non sono io il diretto interessato ma mi sono sentito in dovere di difenderlo anche se non lo conosco. La libertà di espressione è fondamentale sempre che le idee vengano espresse senza livore.

  4. by claudio

    Ciao a tutti, leggo con piacere i vostri post e noto che la passione che provate per Camila è profonda ed autentica, ognuno animato dalle proprie ragioni. L’eterogeneità di pensiero è risorsa. Quello di cui posso scrivere si riferisce alla mia modestissima esperienza di “giocatore” non classificato da circolo (in una parola uno scarsone), fortunatamente seguito però da un istruttore FIT e PTR che calpesta campi da decenni. Mi esorta a vedere i campioni del passato, Lew Hoad, Ken Rosewell, Pancho Gonzalez, per citarne qualcuno e mi ripete quello che disse un grande del tennis di cui ora mi sfugge il nome; il tennis è 80% testa, 15% gambe e 5% braccio. Questo a sottolineare proprio come l’aspetto mentale sia fondamentale. Mi dice di non giocare a memoria, di guardare come l’avversario impatta la palla, di sentire bene il terreno sotto, di creare spazio e arrivare con un buon equilibro per colpire. Spesso mi dice che devo essere in grado di gestire il colpo d’istinto, soprattutto in quei casi nei quai credo di essere in emergenza nonostante non lo sia. In una recente intervista Ivan Lendl disse che imparò a vincere più dalle sconfitte che dalle vittorie e che anche lui avrebbe desiderato avere la testa di McEnroe ma che alla fine ognuno deve cercare la propria strada. Ho letto anche un paio di interessanti articoli sulla gestione degli errori e su come si possono perdere partite da favoriti (citava Lendl contro giovanissimo Chang, Nadal contro Rosol e Soderling, Federer contro Stakhovsky). In uno sport come il tennis nel quale bisogna fare i conti con gli errori diventa importante aver la capacità di cancellarli subito e ripartire. Non tutti i punti hanno lo stesso peso e valore, saper giocare bene quelli importanti diventa fondamentale per poter portare a casa incontri anche se non si è in perfetta forma.
    Ljubicic analizza come Nadal cambiò strategia senza modificare i suoi colpi per battere Djokovic nella finale del RG di quest’anno, dopo quattro sconfitte consecutive nei loro precedenti incontri. Come il diritto liftato di Nadal sia inefficace contro il gioco di Djokovic e come invece il diritto lungolinea, che cercò maggiormente, impedisce a Djokovic di incrociare con profondità, dando più possibilità a Nadal di comandare lo scambio. Praticamente evidenziare le lacune e il tendine di Achille dell’avversario senza snaturare il proprio gioco.

    Concludendo penso che Camila sia meravigliosa, straordinaria in ciò che fa, ed anche se capita che si soffre e che i risultati non siano sempre quelli auspicati, non riesco a non seguirla. Era parecchio tempo che non provavo un’affezione così per un’atleta, che si mette in gioco e al giudizio del pubblico, e non è mai semplice. Se ho potuto “conoscervi” ed entrare nel vostro mondo tennistico attraverso le vostre parole, le vostre idee, le vostre riflessioni lo devo a lei. E come nelle migliori famiglie, anche qui ci sono diverbi e discussioni, ma alla fine, quello che conta è sedersi tutti insieme a tavola a guardare il suo prossimo incontro. E parafrasando uno spot di diversi anni fa, silence please. Gioca Camila.
    Grazie e forza Camila!
    In attesa del sorteggio auguro a tutti voi di trascorrere una buona domenica

    • eulondon by eulondon

      Tutto giusto… aggiungo una piccola cosa, un parere personale sul fatto che non tutti i punti siano uguali. Magari dico una cazzata, non so… Pero, prendiamo un break point a favore. Per avercelo, vuol dire ( specie nel caso di Camila Giorgi) che me lo sono conquistato e non che me lo abbia regalato l’ errore gratuito dell’ avversaria. Ora, se me lo sono conquistato e’ perche’ sono riuscito ad imporre il mio gioco! Ed e’ ovvio che al mio gioco, quello in cui mi sento forte, faro’ riferimento per chiudere il game. L’ unico pericolo puo’ venire dal fatto che volente o nolente, sono comunque consapevole del fatto che sia un break point e quindi un punto diverso dagli altri e questo mi fa irrigidire! Ecco allora che e’ meglio non pensarci. Dimenticare: giocare d’ istinto, come se si trattasse del primo punto del turno di risposta. Questo a mio avviso e’ quello che intende Sergio. Non me ne voglia Madoka, con cui ho condiviso il dolore Riskiano 🙂 dal vivo e che reputo davvero un fan di Camila e Sergio. Ma un fan vero, dal profondo del cuore.

      • by claudio

        Ciao Eu, non ho detto tutta la verità 😉 quando parlavo del gioco d’istinto mi riferivo mentalmente (e giustamente non si può sapere) ad una mia pecca da correggere, ovvero al rovescio che, anziché farlo a due mani come ho scelto di fare, in certe circostante di difficoltà mi ostino a farlo ad un mano e tagliato con poca profondità, dando la possibilità di un gioco facile all’avversario. Quello che tu dici lo approvo al 100%, talvolta è deleterio pensare, lo vedo nel servizio, mi esce naturale e se penso va sulle stelle. Stai bene

    • by Fan

      @ Claudio

      Questo è il tipo di commento, civile e costruttivo, che dovrebbe caratterizzare un blog che parla pur sempre di una tennista e non certo della “Madonna di Loreto”.
      Qui nessuno deve chiedere scusa ad alcuno (anzi forse il contrario), dato che quando si parla di sportivi si parla delle prestazioni e non del colore dei capelli o dei vestitini. Se si critica, è perchè si vuole il meglio e si vuole vedere un salto di qualità in avanti verso posizioni di classifica che si ritengono ottenibili, magari attraverso l’eliminazione di certe situazioni troppo ricorrenti che credo abbiate visto tutti con i vostri occhi, sempre se guardiate le partite.
      Infine dire che qualcuno è un “traditore” solo perchè avrebbe rivelato il segreto di Pulcinella: è decisamente troppo.

      P.S.
      Entropia guarda che i coach si siedono nei campi secondari in mezzo al pubblico e chiunque gli si può mettere accanto senza chiedere alcun permesso: anzi a me una volta Gabriel Urpi mi ha chiesto cortesemente se poteva prendere il posto dove sedevo in prima fila, cosa che ho fatto sedendomi dietro di lui ed ascoltando tutto quello che diceva senza problemi.

      • by claudio

        Ciao Fan, sono convinto che molti che scrivono qui, tra cui te, siano animati da vero desiderio e affetto per questa campionessa. Esprimere le proprie rimostranze e/o dubbi, personalmente non significa essere traditori. È lo spirito con le quali vengono fatti. Io, ad essere sincero, non me la sento. Il fatto che Camila sia li dove è e che cosa ispira molte persone è già su un piano che non sono. Stai bene

  5. Sephir by Sephir

    un post patetico e delirante…e poi vuoi far la morale a Madoka scrivendo questo rantolo, ancora più assurdo.

  6. riccardo by riccardo

    Buongiorno a tutti. Devo dire che ieri sono rimasto un pò amareggiato per alcuni post che non posso non definire aggressivi. scrivo sul sito da circa sei mesi e quindi non sono tra le colonne del blog di camila , mi sono divertito ed anche rilassato a scrivere qui. Qualche volta sono stato un pò preso di mira per qualche mio commento a proposito del fatto di tifare gli italiani ma ho lasciato correre. ieri però a mio modo di vedere si è esagerato. Premetto che il post aggressivo non era riferito a me ma ad altre persone che ho notato non hanno risposto. Qui però si rischia, se si continua cosi, di fare allontanare chi si azzarda ad esprimere un parere contrario. Non credo che si frequenti il blog per imporre il proprio punto di vista, ma per scambiare quattro parole in allegria , tutti accomunati dalla passione per Camila. Non mi pare carino dare a tutti degli incompetenti che non capiscono una m…. di tennis perchè, tutti ,hanno diritto con educazione di esprimere la propria opinione. Ma chi sei tu nadal sotto mentite spoglie? Anche se il post non era diretto a me perchè io sono tra quelli che l’altro ieri ha predicato calma e suggerito pazienza , tuttavia io non ci sto a stare in silenzio e per questo do la mia solidarietà a chi è stato attaccato pesantemente ed anche a tutti i trombettieri doc, si anche a voi perchè forse non ve ne siete accorti ma più o meno ha dato dei coglioni incompetenti a tutti coloro che hanno espresso anche una minima critica al gioco di Cami. Do la solidarietà a miaomiao che non conosco e del quale spesso non condivido le idee ma che viene però costantemente offeso da un tale che sembra essere in questo sito per fare sfoggio di cultura , piuttosto che per tifare camila. Io sono una persona sempre moderata e non voglio polemizzare con nessuno ma non mi piacciono i fanatismi ne i maestrini . Speriamo che chi si scalda tanto abbia almeno una volta nella vita preso la racchetta in mano… tuttavia ne dubito.

    • by Fan

      @ Riccardo

      Assolutamente d’accordo!

    • by Atom

      Approvo in pieno il tuo post…

    • by claudio

      Ciao Riccardo, probabilmente non ho letto il post a cui ti riferisci ma approvo il tuo approccio. Siamo qui tutti perché c’è una passione che ci accomuna. È giusto avere opinioni discordanti, ed è giusto esprimerle in libertà con il beneficio del contraddittorio. È un esempio forzato e probabilmente fuori luogo ma non vorrei vedere quei genitori separati che si scannano a prescindere dimenticandosi che il vero bene sta nelle loro creature. Il vero bene qui è Camila a prescindere dalle nostre validissime ragioni.

    • riccardo by riccardo

      Non avere studiato non può essere una colpa proprio per questo chi ti offende è ancora più odioso. a chi critica in maniera aggressiva le idee altrui consiglio di rileggere Voltaire. Hai tutta la mia simpatia.

    • Ace by Ace

      miaomiao non siamo qui per dimostrare capacità di scrittura, ma per parlare di tennis e il tuo modo spontaneo di scrivere è molto efficace. E’ giustamente un luogo di confronto e non dove prendere lezioni, anche se io spesso imparo qualcosa.
      Su un’unica cosa non sono d’accordo: a mio avviso siamo in qualche modo a casa Giorgi per cui non condivido attacchi a Sergio. Tutto qui.
      Finalmente da domani si torna a giocare! Speriamo bene!!!

      • silvio74 by silvio74

        Secondo me miaomiao è molto meno ignorante di quanto vorrebbe far sembrare. Perché le idee che scrive sono lineari e ben argomentate. Lo stile invece è semplicemente buttato lì, senza cura. Cosa che potrebbe essere superata senza bisogno di aver studiato a Cambridge, ma con un pizzico di cura nel sostituire i puntini con le virgole, inserire apostrofi ed accenti, e magari scrivere “per” anziché “x””. Quindi penso che miao miao la sappia molto lunga e un po’ ci giochi con il suo stile, che è più un vezzo che una reale necessità …:-)

    • by r.b.

      Scusa davvero io credevo lo facessi apposta a scrivere così per avere uno stile tutto tuo e veramente unico….
      🙂

  7. zio gio by zio gio

    10,20
    Ciao ragazzi.
    Eulondon, si. Ricorrerò in giudizio contro Tafanus. Ho tre mesi di tempo. Materiale da raccogliere. Mi divertirò.

    Sono ancora molto amareggiato della sconfitta di Cami. Non capisco il perché, una sconfitta di Sara Errani, debba ridimensionare il ko di Cami. Sara,sappiamo tutti essere una giocatrice ampiamente mediocre. Il suo servizio,il più lento tra le prime 100 al mondo, è un deficit di altissima fattura. Tutti sapevamo che Rogers picchiasse. Vi avevo anche fatto presente il precedente tra Hantuchova e la stessa americana: la Rogers ha dominato il match,salvo poi non racimolare set. Tutti sapevamo che Camila amava quelle giocatrici di ritmo, quelle che non mandano dall’atra parte del campo straccetti da sollevare(ogni riferimento a Flipkens e Vinci è puramente casuale). E allora perché ci abbiamo perso? La sconfitta di Sara sarebbe potuta essere preventivabile. Dicono che il rosso sia la sua superficie preferita,così come quella di Carla Suarez Navvarro o di Dominguez Lino. Ah,ma allora perché le tre citate non hanno mai vinto uno slam o un Premier su quella superficie? Semplice, la superficie non conta.
    Cami meritava di giocarsi oggi il titolo.
    Cami è di più
    Cami diventerà numero 1. Ricordatelo.

    “due seconde non valgono un doppio fallo”

    • zio gio by zio gio

      * amasse

    • eulondon by eulondon

      Fai bene a querelare! Le poche cose che ho letto lassu’ sono davvero “criminali” 🙂
      Sarebbe bello anche usufruire del tribunale di Canale 5: FORUM! Cosi’ tutti noi possiamo seguire… Altro che streaming 🙂 🙂 :-)!
      A parte queste cose extra tennistiche, concordo con te che il fatto che la Rogers abbia sconfitto Errani non ridimensioni il risultato di Camila. Assolutamente. Nel mio caso, se ho citato l’ episodio era solo per “rispondere” a quanti aggravavano la sconfitta ( eufemismo) perche’ con una 150! Secondo me questo vuol dire ben poco nel tennis di oggi. Non e’ assolutamente il ranking che va visto, con delle eccezioni logicamente.
      Vero anche che avversarie col gioco di Rogers sono pane per i denti di Camila; Cosi’ come tante altre con cui ha perso (e ahime’ perdera’) quest anno.
      Io attribuisco queste battute d’ arresto al fatto di doversi ancora ambientare. Di non esser ancora riuscita ad entrare nel ritmo della WTA. Fatto di viaggi settimanali, superfici e condizioni atmosferiche diverse. Il tutto, ultimamente, “peggiorato” da una condizione psicofisica che non mi pareal top o perlomeno non mi sembra regga in modo costante.
      C’e’ tempo, fidati. E sono certo che in questi 3 mesi in cui tu raccoglierai materiale per il querelone Camila ti “ringraziera’ ” con piu’ di una bella emozione!

  8. journasesto by journasesto

    Aspettiamo sorteggio e prossima avversaria. Viva il tennis giocato, abbasso il tennis chiacchierato. Solo il campo parla il resto non conta nulla.
    Vamos Camila!!!

  9. by Alessandro1983

    Ragazzi, comunque questa Rogers ha eliminato una dopo l’altra tre avversarie estremamente più quotate di lei: Suarez Navarro(anche con un 6/0), la nostra Camila e la Errani. Tre indizi fanno una prova, non credo sia un caso nè unicamente fortuna… Ad ogni modo sempre forza Camila Giorgi, fino all’eternità, verso l’infinito ed oltre!

  10. entropia by entropia

    no tesoro, io l’ho detto ieri che oggi la Errani avrebbe perso… vedi che non mi leggi? Allora vieni con me domani dall’insetto o devo andarci da solo? Almeno di là qualche minchiata che hai detto anche tu ieri la puoi dire tranquillamente…

  11. entropia by entropia

    prepara i bagagli, abbiamo una escursione da fare: t’avviso sarà difficile entrare…

  12. by besso91

    A causa di ulteriori ritiri Miss Giorgi è testa di serie NUMERO DUE in quel di BastaRd.
    non vi emoziona un po’ la cosa?
    io non la guardo perchè me sento male poi… ma il mio cuore non può che essere per lei e con lei.
    VAMOS CAMI

    • by besso91

      pardon non avevo letto della wildcard a cornet.
      tds numero3 dunque…

      • hector by hector

        Se c’e’ la Cornet ci si divertira’ di piu’….forza Camila!

        • by besso91

          peccato che con camila si potrebbero beccare solo in semi o addirittura in finale a seconda di quale metà becca camila in sorteggio.

  13. eulondon by eulondon

    @zio gio
    Ho letto un po’ di messaggi precedenti! Ma che e’ sta storia della querela? Fai sul serio? Giuro che se e’ vero.. Per me diventeresti un mito!! Non so cosa sia successo, ma posso immaginare.. Da quelle parti lessi accuse e offese pesanti e volgari. Roba da pochezza d’ animo particolarmente triste.

    • by r.b.

      Siamo stati diffamati tutti… Tutti insieme lo denunciamo… La querela, non me ne voglia l’avvocato Riccardo, la facciamo scrivere a miaomiao… 🙂
      Sai che spesso… Farebbe più o meno così:
      Noi trombettieri siamo indiggnati xxxx le posizzioni sono inaccettabili. La legge non conosce eccezzioni e quindi, chiediamo per i rosikoni delle punizzioni esemplari… 🙂 🙂 🙂

  14. boy by boy

    Ho letto ora un po’ gli ultimi post….
    lasciatemi solo dire che non trovo per nulla carino il clima di guerra fredda che si crea ad ogni sconfitta di Camila….e ancora meno i toni che alcuni personaggini usano nei confronti di chi non la pensa come loro. E poi a me i maestrini sono sempre stati antipatici.
    Tutto qui….buona serata.

  15. entropia by entropia

    …ma quello nella foto sei tu!? Che fai per hobby, bastoni gli scaricatori di porto? Io duro? Di comprendonio intendi credo!

  16. entropia by entropia

    …tra l’altro ora, seguendo il consiglio di Eulondon, smetto i toni polemici e vorrei parlare di questioni tecnico-tattiche:
    1) La Rogers oggi ha vinto contro Errani tirando continuamente dei vincenti. C’è stato un gioco nel quale Roger era 0-40 servizio Errani ed ha ‘tirato ai cachi’ tre legnate di risposta consecutive. Quindi, come è stato fatto ieri si dirà, ci voleva un colpo interlocutorio, infatti il gioco l’ha vinto, la Rogers, con almeno un’altra legnata se non due… e la palla interlocutoria? bè la palla interlocutoria Errani gliela aveva battuta nei denti almeno 5 volte con smorzate di cui sappiamo tutti essere maestra…
    2) Oggi Errani è stata fallosa al servizio + del solito perché era costretta a tirare un po’ di più anche la seconda dato che tutte le volte che l’ha tirata in sicurezza le sono arrivate delle fiammate di risposta che le hanno sbucciato le orecchie.
    3)Forse è passato inosservato ma oggi ha rischiato grosso anche la Petcko con un’altra ‘semisconosciuta’, ma come ieri avevo postato che oggi era molto possibile che Errani avrebbe perso contro quella Rogers lì, oggi, a costo di prendere una cantonata, dico che domani la mia favorita è la tedesca.

    • Ace by Ace

      entropia, bentornato tra di noi!
      Per spiegarti meglio la mia posizione riporterò qui sotto un racconto ironico, ma spero rappresentativo del mio pensiero che ho pubblicato ieri notte.
      Capisco la tua reazione, ma tollero anche le altre che a mio avviso sono, come si suol dire, di pancia. Malgrado alcuni eccessi e alcuni toni. Spinto però dal tuo post ho riletto tutti quelli di questa pagina e ho scoperto che i trombettieri non sono una decina come dici tu. Mi sembra una buona notizia.
      – 37 persone hanno commentato questa pagina
      -5 persone hanno assunto una posizione pessimista sull’andamento del gioco di Camila e della sua gestione
      – 9 persone non hanno espresso giudizi particolarmente netti
      – 25 persone, pur dimostrando la propria delusione(comprensibile) e svazando le proprie critiche(altrettanto comprensibili) hanno chiaramente espresso un parere a mio avviso favorevole sul lavoro che si sta facendo e si dichiarano sostanzialmente ottimisti per il futuro.
      Lucidiamo le trombe!

      Milano, 12 Luglio 2020
      Facile oggi adorare Camila che è la numero 1 del ranking e che da spettacolo col suo tennis in tutto il mondo! Ma qualcuno si ricorda come era la situazione solo sei anni fa? Persino sul suo sito c’era chi si permetteva apertamente di criticare Sergio Giorgi, l’attuale indiscusso guru del tennis mondiale. Oggi i migliori allenatori fanno la coda per avere una rapida consulenza per la propria giocatrice, vogliono mostrargli i colpi sui cui faticano maggiormente, si fanno crescere i capelli come lui, imitano il suo modo di mangiarsi le unghie e i suoi salti sulla sedia. Una volta erano in tanti, non possiamo dimenticarlo, a tacciarlo di incompetenza additandogli modi di padre padrone nei confronti della figlia spaurita. La stessa guerriera che ci regala prestazioni fantastiche su ogni superficie che si trova ad affrontare. C’era chi lo incolpava di rovinare la vita della campionessa per quanto già allora risultasse evidente che stesse vivendo una esaltante carriera da quando aveva risolto i problemi alla spalla. La sua teoria del tennis spettacolo veniva persino derisa nell’ambiente di quello che ora chiamiamo comunemente il tennis preistorico. Oggi, che viene accolto da applausi ad ogni entrata sul centrale di qualsiasi circolo, appare ridicolo il solo pensiero che un tecnico così lungimirante potesse essere messo in dubbio da molti appassionati e addetti ai lavori. Alcuni di questi hanno dovuto abbandonare il circuito stesso per i loro commenti antisportivi e le umilianti figure, ma molti sappiamo bene si sono prontamente riciclati come suoi paladini. Gli “io l’avevo detto” come sempre si sono sprecati e nell’entusiasmo generale della rivoluzione che ha subito questo sport, sono passati inosservati ai più. Gli esempi più fastidiosi li abbiamo vissuti nel campo del giornalismo dove il salto sul carro del vincitore è stato ancor più evidente. Anche alcuni ex giocatori hanno dovuto capitolare davanti all’evidenza porgendo garbatamente le proprie scuse. Dove ogni sconfitta era salutata come la conferma che un certo tipo di gioco non fosse semplicemente attuabile, abbiamo assistito alla più grande beatificazione di Sergio.
      E le cose che sono state scritte su Camila e sul suo talento? Chi rammenta i commenti superficiali che dicevano che non avrebbe mai combinato nulla, che sarebbe stata un’eterna promessa e una giocatrice mediocre? Oggi farebbero arrossire chiunque, ma all’epoca andavano per la maggiore. Alcuni avevano iniziato a dubitare, ma in pochi hanno avuto il coraggio davvero di schierarsi pubblicamente dalla parte dello spettacolo, fatta eccezione per uno sparuto e musicale gruppetto di estimatori. Come tralasciare le lunghe contrapposizioni tecniche sulla velocità del servizio e sulla posizione di risposta tanto in voga allora? Ormai nessuno penserebbe più lontanamente di posizionarsi al di fuori del rettangolo di gioco per rispondere all’avversario, ma ai tempi era così che si giocava. Erano i tempi in cui esisteva ancora la seconda palla. Quel servizio lento che si effettuava pur di non commettere un errore. Cosa che nessun giocatore farebbe più per non essere vittima di sonore pernacchie da parte di tutto il pubblico. Esistevano, sia in campo maschile che femminile, giocatori che approcciavano il tennis con il solo scopo di fare sbagliare l’avversario senza occuparsi minimamente dello spettacolo. Si assistevano ad incontri lunghissimi e soporiferi che adesso non richiamerebbero più alcun spettatore.
      I tempi cambiano e tutto si evolve, ma questo sport in pochi anni ha subito un vera e propria rivoluzione. Un cambiamento radicale che pur non modificando le sue regole ha visto uno sconvolgimento totale nel modo di intendere il gioco stesso. Concentratevi semplicemente sul fatto che solo pochi anni or sono lo sport più seguito in Italia era il calcio, disciplina che gode ancora di un discreto seguito, ma per lo più abbandonata dai giovanissimi.
      L’aspetto di costume che forse fa più sorridere voltandosi indietro di pochi anni, quando la Grande Camila non aveva ancora dimostrato a tutti cosa intendesse veramente con l’espressione “faccio il mio gioco”, è il fatto che anche nel tennis fosse usanza battere le mani per sostenere il proprio beniamino. Oggi sarebbe davvero impensabile un campo di tennis con gli spettatori che non soffino con vigore nelle loro trombe per sottolineare i colpi migliori e sostenere la propria giocatrice!

      • entropia by entropia

        …io non mi sono messo a fare i conti ACE, e se anche lo avessi fatto sarebbero conti soggettivi, miei, magari dovuti a simpatie o ad antipatie… noto che è molto più scandaloso che qualcuno abbia sottolineato che certe minchiate è meglio non dirle che non dirle spassionatamente… leggi sopra ACE… Camila perde e si scatena il casino, poi se qualcuno fa notare che si è pisciato fuori dal vaso allora sei un maestrino… oggi c’è stata la netta dimostrazione che chi ha detto che la Rogers è una scarsona ha detto una bischerata… capisco però che il blog è di chi lo frequenta, anzi, lo fa chi lo frequenta e siccome chi la pensa come me è in netta minoranza è giusto che la linea sia:
        Camila ha giocato una partita da fare schifo.
        Il suo gioco è un vomito.
        Si Sergio l’ha portata a n.40 ma ora è bene che passi la mano.
        Si dovrebbe allenare con Errani così sì che impara a vincere certe partite
        Camila non ci merita.
        E non dico quella + grossa per non rammentarla e vorrei sinceramente che quel post venisse cancellato.
        E se poi invece viene fuori che in realtà Camila ha perso perché per motivi suoi ha giocato peggio nei confronti di8 una che comunque ha giocato bene chissenefrega tanto quello che ho sparato l’ho sparato ieri, è gratis.
        E questa cosa si ripete immancabilmente ad ogni sconfitta di Camila.
        Da domani nuovo tabellone e si riavvolge il nastro, sperando che vinca per non dover rileggere certe esternazioni, sapendo comunque, se qualcuno non lo sapesse che prima o poi nel tennis si perde
        Io non sono tornato ACE, sono sempre rimasto qui.
        A dire il vero ieri mi sono innervosito troppo ed ancora non mi passa.Penso che per qualche tempo mi farò qualche giro da altre parti, la dove non si osa andare… oH! Insetto! sto arrivando! Domani è possibile che passi da voi! Chissà come mi accolgono… magari mi ci diverto pure!
        A presto trombettieri! Anche ai presunti tali!

        • entropia by entropia

          miaomiao preparati che domani andiamo di là! E smettila di prendertela con Quinto ogni volta che posta qualcosa!

          • by Atom

            Ace devo farti i complimenti per la storiella, veramente ben scritta,..una prosa scorrevole, arguta, corretta, e soprattutto piena di inventiva…si anche troppa. Hai romanzato un piccolo sogno…che ha scarsissime probabilità di diventare realtà. Non ho mai visto nessuna tennista diventare n 1 a 29 anni, oppure un gioco praticato da decenni trasformarsi radicalmente in 6 anni.. va beh all’inventiva tutto è concesso…ma permettimi di sorridere con te che hai voluto un po’ scherzare (a parte che i capelli di Sergio penso non li vorrà mai nessuno nemmeno se fosse fatto santo) anche se intimamente credi o comunque speri che si avveri la tua favoletta come tutti noi un po’ lo vorremmo ma ed i ma sono molti…………..ad Entropia vorrei dire che la Errani ha preso bastonate da giocatrici come Shedova e Mattek -Sands, tenniste che tiravano cannonate e ora nessuno sa che fine hanno fatto (a parte qualche rara apparizione) mentre la Errani e sempre nell’Olimpo del tennis. Erano tenniste senza un piano B e senza tecnici( la Matek aveva il marito… e non vorrei che la nostra beniamina facesse la stessa fine..A me nessuno leva dalla testa che un coach come ad esempio Lozano farebbe sicuramente entrare Camila nelle Top Ten…

            • Ace by Ace

              @Atom
              L’ironia e la fantasia non vanno limitate. Su come finirà la vera storia di Camila lo vedremo probabilmente in un paio d’anni. Sul fatto del cambio di allenatore, non sono affatto d’accordo per un paio di motivi: 1. la coppia Camila Sergio è arrivata fin qui e solo quest’anno ha guadagnato una sessantina di posizioni e siamo a Luglio! 2. la questione semplicemente non si pone perché Camila ha detto chiaramente che vuole Sergio come allenatore. Questo non mi sembra un particolare.
              Ti dirò di più: questa questione che bisogna cambiare l’allenatore mi infastidisce leggerla qui sul sito di Camila proprio perché, chi è a conoscenza della situazione, sa che non è all’ordine del giorno.
              Io credo che questo tormentone sia più adatto a Facebook e Livetennis. Siti dove al primo punto perso partono scaltri consigli di ogni genere.
              Scusa la sincerità, ma è meglio chiarire le posizioni.

            • Madoka by Madoka

              Atom : però c’è una giocatrice che a 32 anni è diventata numero 2 !! E c’è un’estate ancora davanti dove la numero 1 ( apparsa fino ad ora in crisi ) deve difendere le vittorie a Bastad, Montreal, USOpen e la finale a Cincinnati !!! ( più di 3000 punti.

              • by Atom

                Ace sei una persona gentile e accetto le tue osservazioni fatte con garbo e sicuramente una competenza maggiore della mia…però nessuno può togliermi di testa che Sergio ha molti meriti nell’ascesa della figlia fino all’attuale posizione, ma se si vuole arrivare all’eccellenza, come tutti speriamo, occorre un cambio di marcia anche nella conduzione tecnica. Diciamo la verità quando la Giorgi chiama un coaching (si dice così?) il padre va in campo e gli dice..”, vai avanti così col tuo gioco…” va beh quello lo posso dire anch’io…Chi non ha mai giocato a tennis non può interpretare e spiegare certe fasi di gioco come non può insegnarti varietà di schemi in allenamento…infatti Camila gioca come giocava tre anni fa…e non le vedo mai fare una smorzata o un colpo lavorato anche nel servizio…Spero di sbagliarmi ma così non si fanno progressi. A Madoka vorrei dire che la Li Na è una eccezione che conferma la regola…poi non stiamo qui a dissertare su come in Cina viene interpretato il tennis,,,sarebbe una lunga storia…Anche la Li Na aveva il marito come coach poi ha cambiato strada e si è visto i risultati…Ma vi ricordate quando la Bartoli ha cacciato dal campo suo padre? Vi ricordate la storia della talentuosa Dokic? E che fine le ha fatto fare il padre o la Pierce che ha dovuto fare per liberarsene? Va beh non è il caso di Sergio, però questi con i suoi atteggiamenti secondo me e deleterio per Camila…e in lui vedo un po’ le non positive caratteristiche del padre-padrone…ok spero di sbagliarmi…e quando ne avrò la prova chiederò scusa…per ora sono opinioni (solo opinioni) rispettabili le vostre, ma permettete pure la mia, non vi è controprova.

        • Ace by Ace

          Condivido che ci debba essere un limite anche per le critiche e maggiore serenità! Notte.

        • doherty by doherty

          allora ..io non ho scritto : Camila ha giocato una partita da fare schifo.
          Il suo gioco è un vomito.
          Si Sergio l’ha portata a n.40 ma ora è bene che passi la mano.
          Camila non ci merita.
          la rogers è una scarsona

          pero’ ho scritto: secondo me sarebbe utile a camila allenarsi con sara o con una giocatrice esperta e solida..potrebbe capire in queso modo che non puo’ sempre tirare tutto ..
          ma non ho scritto :così sì che impara a vincere certe partite.

          quindi mi son sentito in parte chiamato in causa dal tuo post.

          questa mia convinzione (condivisibile o meno ) l’ho espressa anche altre volte …non solo in relazione a sconfitte di camila.
          sara e roberta ad esempio allenandosi insieme e giocando il doppio sono migliorate tanto…non vedo perchè una situazione simile non possa giovare a cami.
          poi se tu la pensi diversamente è un tuo diritto…

          • Ace by Ace

            Sara, Roberta e Flavia hanno fatto tanto per il nostro tennis e credo che abbiano tanto da insegnare. Ognuna a modo suo. A me piaceva anche l’idea del doppio con Karin.

            • doherty by doherty

              anche a me piaceva…anche solo allenarsi insieme…fare “squadra”
              il mio post era riferito ovviamente a quello di entropia…non al tuo

          • daughterdoerthy by daughterdoerthy

            Hai ragione papà.
            Se Cami si allenasse con una giocatrice più solida sarebbe meglio per lei, Camila gioca bene, ha un bel gioco, ma secondo me è normale perdere anche se non è una bella cosa.
            Sara e Roberta sono diventate molto forti assieme e, come ho detto prima, Camila sarebbe un po’ più forte di quello che è ora ( non dico che sia scarsa, anzi), non le farebbe per niente male.
            io non mi intendo di tennis quanto te papà, ma su questo hai totalmente e sicuramente ragione

            • doherty by doherty

              ahahahah !
              grazie musume…
              ma anche tu sei esperta di tennis…

    • eulondon by eulondon

      Credo anch’ io che l’ ottimo torneo di Shelby sia finito oggi! Oh, mi piace un sacco l’ espressione TIRARE AI CACHI

  17. by r.b.

    A Bastad Camila sarà testa di serie #4 a quanto pare.
    Ciò vuol dire che fino alle eventuali semifinali incontrerà giocatrici con classifica inferiore alla sua. Se quindi dovesse perdere prima delle semifinali, sarà contro giocatrici peggio classificate.
    Quindi mettetevi il cuore in pace e state tranquilli. Può succedere, ma anche no…
    Non è detto, ma non è assolutamente facile arrivare in semifinale, tanto meno vincere il torneo.
    Vediamo se riusciamo ad alzare il livello dei commenti in caso di sconfitta. Se si vince son buoni tutti a scrivere.

    • by livio71

      i commenti da stadio del tipo che se vinci sei figa e se perdi fai schifo non mi sono mai piaciuti… da lei ci si aspetta un grande risultato ma solo perchè si vedono in lei grandi potenzialita’ e una dote particolare… ci vuole solo tempo

    • by r.b.

      È verissimo, le ambizzioni di Camila restano intatte, lei gioca un tennis eccezzionale, perciò ce n’é freghiamo della posizzione in classifica della Rogers. Queste classificazzioni tra top 40 e top 100 non mi interessano, sono manipolazzioni dei giornalisti e tutte esaggerazzioni, dobbiamo saper distinguere tra realtà e finzzione. Certo, togliersi lo sfizzio di vincere un torneo in Svezzia sarebbe eccezionale, ma a volte le reazzioni che scatena Camila sono semplici e intense emozzioni… 🙂
      Parliamo la stessa lingua, vero? 🙂 🙂

      • eulondon by eulondon

        Bastardo! 🙂 🙂 🙂

      • by Atom

        No hai fatto un errore hai scritto il secondo eccezionale con una sola z….r.b sei troppo “ganzo” si dice dalle mie parti…

  18. by r.b.

    Beh io sono stato sempre dalla parte di Camila…

    • entropia by entropia

      …vero, tranne quando mi fai prendere un colpo ed usi come avatar la foto di Ana… 😉

      • by r.b.

        Esatto, mi potete rimproverare solo l’avatar di Ana, per il resto sono stato inappuntabile… 🙂

        • entropia by entropia

          guarda che chi ieri si è dimenticato per un po’ di essere tifoso di camila adducendo il fatto che la Rogers è scarsa e che oggi Errani ci avrebbe fatto vedere come si fa, lo sa da sé e non occorre che glielo ricordiamo noi, diciamo che io ho voluto solo, come dire, non farlo passare inosservato?

  19. by r.b.

    Ragazzi, giuro, non è “mal comune mezzo gaudio”. Sono assolutamente convinto che se Sara avesse vinto il primo set, dove ha avuto un mucchio di set point, la partita sarebbe finita 7-6 6-1 per la nostra giocatrice. È che purtroppo il tennis riserva a volte amare sorprese. Basta davvero un niente a far girare una partita. Poi nei tornei minori è ancora peggio, queste ragazze che navigano oltre il #100 sanno che hanno possibilità che in uno Slam manco si sognano, e giocano al 200%.
    Prepariamoci a soffrire anche a Bastad.
    FORZA CAMILA!!!

    • by lucio

      Ma sono anche convinto che se Camila avesse breccato sul 4 pari secondo set avrebbe poi vinto la partita.

      • by r.b.

        Conoscendo Camila non ne sarei proprio così certo, però è molto probabile.

      • by r.b.

        Comunque condivido quello che vuoi dire, e cioè che a volte una palla (break) può fare tutta la differenza del mondo….

      • eulondon by eulondon

        Non so perche’, ma lo penso anche io! E dire che quella pb camila l’ aveva giocata benissimo (uno dei pochi scambi giocati bene) e alla Rogers e’ servita una magia stile wozniacki 4-3 cami 15-30.

        • by lucio

          Quella palla la penso ancora . Per una palla a volte si scrivono giudizi anche troppo pesanti. Non bisognerebbe mai farlo a caldo dopo una sconfitta . Comprende pure me.

          • entropia by entropia

            se non sbaglio in quel punto la rogers ha fatto un recupero incredibile mandando la palla sulla riga esterna del corridoio e nel frattempo Camila è pure scivolata… oddio non so se è quello il punto ma in un punto moolto importante è accaduto anche questo…

            • by lucio

              E’ quello.

            • entropia by entropia

              vediamola positivamente: in un prossimo punto di un torneo molto più importante o la palla uscirà di 1cm oppure camila non scivolerà ma riuscirà ad arrivare bene con i piedi sulla palla e tirerà un lungolinea di rovescio che si spegnerà all’incrocio delle righe; l’avversaria chiamerà il CHALLENGER che decreterà IN!

            • Madoka by Madoka

              Nel tennis ( come in qualsiasi sport ) ci vuole fortuna. Anche per me se avesse fatto quel punto, avrebbe poi vinto la partita.

              Ma il tennis è questo.

  20. by Quinto

    Due cose emergono da questo torneo:
    1) non ci sono partite vinte sulla carta in WTA, bisogna vincerle sul campo
    2) Camila perde solo con giocatrici di rango, oppure con tenniste che attraversano un periodo ottimo di forma.
    Aggiungo una cosa: i toni del blog si sono esacerbati, con un ricorso frequente a toni aspri e non sempre urbani. Talvolta con linguaggio deprecabile, non solo da un punto di vista grammaticale (che comunque denota come minimo un disordine intellettuale). Se continuerà così, le persone garbate se ne allontaneranno; così come erano state attratte dalla classe innata dei comportamenti di CAMILA GIORGI, che non merita di essere supportata da persone inclini a toni volgari e aggressivi. Ogni idea, anche netta, anche scomoda, anche dura, può esprimersi con garbo e senza insulti……
    Sono sempre più sicuro che Camila centrerà gli obiettivi del 2014 (top 30 e stagione intera giocata seguendo una programmazione da top player), penso che andrà anche un po’ oltre.
    Perché CAMILA E’ DI PIU’ …… E non merita certe miserie……

    • Ace by Ace

      Condivido in pieno. Grazie per il tuo intervento.
      Leggo tante belle cose, rispetto l’opinione di tutti, ma concordo sul fatto che i toni, pur appassionati, debbano rimanere leggeri ed eleganti.
      Diamo tutti il nostro contributo perché questo sito sia il piacevole luogo dove si incontrano gli appassionati sostenitori di Camila per discutere animatamente e civilmente.

    • by Quinto

      Fai pena. Ma non discuto con te. Discutere con un imbecille dà solo svantaggi: ti trascina al suo livello e ti batte con l’esperienza. Adesso te l’ho detto pure io.
      Ed è l’ultima volta che ti rispondo.
      L’ultima parola, come di consueto, la si lascia ai somari…..

  21. by Quinto

    Io dico che hai ragione e che troppa gente parla per niente, o per offendere volgarmente. Le persone che hanno buona creanza si autoriducono al silenzio o al commento sporadico. Gli altri si prendono tutto lo spazio, compreso quello in tribuna, e combinano disastri….

  22. by lucio

    Finalmente ho la notizia ……torna il fissato del sorteggio……….domani ore 13 ciao a tutti. Speriamo Cornet in finale.

    • by livio71

      speriamo che la cornet esca subito… mi sta antipatica…

  23. gimusi by gimusi

    credo che si stia esagerando con i toni…tra l’altro su aspetti tutto sommato di dettaglio…ognuno ha la propria sensibilità e modo di commentare i risultati di Cami…a volte in modo critico…ma credo che siamo tutti uniti nel volere il suo bene…e siamo convinti che i grandi risultati prima o poi arriveranno…a cosa serve insultarci a vicenda facendo scadere il livello del blog?…che figura facciamo fare anche a Cami quando qualche ospite passa di qui e legge certe cose?….facciamo uno sforzo e cerchiamo di concentrarci sulle cose che ci uniscono piuttosto che fare inutili guerre personali

    • entropia by entropia

      …perché, spiegami cosa ho scritto che non corrisponde a realtà…

      • gimusi by gimusi

        mi sono permesso di fare un riferimento ai modi non ai contenuti…credo che si possano esprimere idee anche molto diverse senza attaccarsi l’un l’altro…tutto qui…ma è solo il mio personale punto di vista

        • entropia by entropia

          …quindi tu a chi usa termini come vomito, schifo o che prova a sputtanare platealmente Sergio cercando l’apporto di terzi non diresti nulla? A volte io credo si debba scendere ai soliti livelli per farsi intendere bene…

      • zio gio by zio gio

        Entropia calmati. Io mi incazzo se Camila perde,perché Camila non è Sara. Camila è di più( si diceva qualche giorno fa). Io per Cami andrò in tribunale. Adesso basta.
        Il livore appartiene ad un altro sito.

    • entropia by entropia

      …o meglio, secondo te quando Camila perde è giustificabile scrivere qualsiasi amenità tanto non ci legge nessuno e quando invece si ha la dimostrazione che da una che sta giocando bene si può anche perdere far invece notare che forse qyualcuno s’è fatto prendere dal momento rovina il livello del blog?
      Quindi tu sei convinto che se ieri Camila ci ha letto ha avuto una serie di consigli costruttivi che la faranno giocare + accorta le prossime volte o forse tra se e se c’ha dato degli ingrati perché sapeva che, pur non avendo giocato al meglio, aveva perso contro una che sta giocando molto bene?

      • gimusi by gimusi

        per quanto poco possa contare….io credo che Cami stia lavorando molto bene e che presto otterrà grandi risultati…e a dirti il vero se non li ottenesse continuerei a tifarla e a seguirla con lo stesso entusiasmo…desidero che vinca per il suo bene non per il mio

        • entropia by entropia

          e questo lo so benissimo gimusi, se dovessi fare un nome tra coloro che + adorano Camila e la supporterebbero sempre e comunque tu sei tra i primi della lista. Per quanto possa contare una mia lista chiaramente, è solo un esempio.

    • entropia by entropia

      …e bada bene, tu sei uno di quelli che ieri ha saputo benissimo dominare la frustrazione ed il rammarico (cosa pensi che anche io ieri non fossi rammaricato?), come c’è anche stato chi ha posto grosse critiche (come è giusto che sia) ma senza usare termini come vomito schifo o non merito…

  24. ghezzo63 by ghezzo63

    camila quando vincerai faranno a botte per salire sul CARRO !!!

  25. riccardo by riccardo

    Mah.. ho letto adesso un post . Sono perplesso.

  26. eulondon by eulondon

    Ragazzi, ragazzi! Si vince e si perde e il ranking non conta!!! Mi rivolgo a chi ieri si innervosiva e andava giu’ con necrologi e previsioni nefaste! Camila ha giocato male, e non ci piove! Lungi da me giustificare! Pero’ BASTA con queste cose del ranking, come se perdere da una sotto fosse una vergogna!!!! Qui sono tutte agguerrite, chi piu’ chi meno! Detto questo.. Oggi GODO!

    • entropia by entropia

      …dillo a me! Comunque la cosa che in realtà mi fa imbelvire è che se oggi non avevamo il culo di incontrare la errani e di prenderla a pallate rimaneva il fatto che Camila aveva perso con una scarsona… una che in 3 giorni non ha concesso nemmeno un set a 2 top 20 (delle quali una a sentito dire è esperta, ha 28 piani B, la seconda la mette e fa punto, peccato che oggi gli sono arrivate certe fiammate che le hanno spellato le guance, se non ci pensa lei ci pensa Malox Lozano ecc. ecc., tu pensi che oggi dopo la scoppola di Camila non sia entrata in campo per vincere a tutti i costi?) ed alla nostra Divina… e devo leggere 100 commenti e + di gente che ha attaccato lei, il suo staff ed addirittura se si fa la messa in piega o no!?

      • eulondon by eulondon

        Alberto.. Sai che mi piaci e ti stimo! Mi permetto di suggerirti di tenere a bada, almeno pochino pochino, il tuo fuoco! Anche se immagino, per un camilliano d.o.c non sia cosa agevole! 🙂

  27. by r.b.

    Basta ragazzi, abbandono il blog…
    Camila non può perdere con la Rogers, mi sono convinto…. Torno a tifare Ana… 🙂
    Addio per sempre!… Questa Rogers non vale niente, la Errani l’ha giustamente presa a pallate e rimandata negli States….
    Un momento… Fermi tutti! Mi dicono dalla regia che Errani ha perso… 🙂 🙂
    Ehm, è stato un abbaglio, torno a tifare Camila….. 🙂 🙂

  28. gimusi by gimusi

    vediamo se domani la Petko riuscirà a domare questa furia del west…noi intanto ci concentriamo sulle imminenti sfide svedesi…abbiamo bisogno di qualche altro punticino…FORZA CAMI 🙂

  29. boy by boy

    Ragazzi sui sorteggi si sa nulla? domani?

  30. riccardo by riccardo

    dispiace per sara a me almeno dispiace però adesso voglio vedere cosa scrivono. cambia allenatore, espatria , cambia passaporto e vai a giocare per l’Azerbaigian. Capita di perdere e non bisogna drammatizzare troppo.

  31. by lucio

    Con la Cornet a Bastad tds n.4 . Ma quando fanno sto sorteggio? Rogers più 44 posizioni. Così scarsa non è’.

  32. ghezzo63 by ghezzo63

    ma chi è sta rogers , non si puo perdere con la 150 del mondo ecc… BISOGNA FARE I COMLIMENTI BRAVA ROERS !!!

  33. riccardo by riccardo

    una inguardabile errani perde con la carneade rogers. Sembra quasi che queste giocatrici sconosciute diventano fenomeni quando giocano con le italiane .mah va beh. pazienza.
    niente drammi anche in questo caso. io sinceramente non mi aspetto niente nemmeno per il prossimo torneo ed aspetto cn fiducia il cemento americano. li secondo me vedremo una camila più centrata. Almeno spero…..

  34. by Atom

    Comunque lo dico a tutti gli amici di questo sito, se questa Roger fa un’altra finale prima di tre anni vi do l’indirizzo e vi autorizzo a sputarmi in faccia. Una … che non ha un briciolo di classe…veramente siamo ridotti male…

    • Ace by Ace

      Cosa ti ha fatto per insultarla? Io tifavo Sara, ma l’americana ha giocato meglio. No?
      Si muove male, ma ha un fisico pesante…non ne farei una colpa…

      • by Atom

        Insultarla? ah ho detto … intendevo grassa, sostituisci i vocaboli…va bene…questa ha la pancia…la guardo e penso a Djokovic o alla Halep che si è ridotta i seni per giocare…questa si rimpinza di cioccolata…fa pena a vederla come la Townsend…non penseranno di giocare a tennis in quello stato…

        • by Atom

          forse è la nipote di Mattek-Sand…ridicola

          • Ace by Ace

            La ridicola ha buttato fuori Camila e Sara a pallate. Ho capito non ti sta simpatica, ma sì….scrofa è un insulto e non mi piace!

    • riccardo by riccardo

      dai su non esageriamo con i termini ragazzi. non è un gran talento e va bene però intanto domani fa finale. dobbiamo essere sportivi altrimenti non ci possiamo lamentare se qualcuno che non oso nemmeno nominare ci prende di mira.

      • by lucio

        Mi farebbe piacere vincesse il torneo.

      • by davidg

        Ho visto gli ultimi games di Errani – Rogers: l’americana ha preso a pallate la nostra. Da incompetente, mi sembra molto semplice: potente e PRECISA… poi non giocherà mai più così, ma oggi ha fatto a fette una delle migliori sulla terra. Come rivalutare Camila…

    • eulondon by eulondon

      Ehi! Qui e’ tennis, non un concorso di bellezza! Non scherziamo!!!!

  35. Ace by Ace

    E adesso che Sara ha perso con la Rogers che succede? Scandalo! Pronti? Via! Il tennis é bello perché é imprevedibile…drammi compresi…

  36. by lucio

    Ciao a tutti, vi do questa notizia : Cornet a Bastad

  37. by Atom

    Comunque dalla Errani una reazione così non me l’aspettavo, gioca svogliata, sembra il peggior Fognini

    • by lucio

      Forse la Rogers non è’ così scarsa come hanno scritto anche in altri siti. Vediamo cosa scrivono della sconfitta della Errani odierna subita sulla terra battuta !!!!

  38. gimusi by gimusi

    la Rogers non sta giocando affatto male…le tira tutte e spesso le entrano…Sara è un po’ nervosa…il servizio non la aiuta e solo a tratti riesce a metterla in seria difficoltà spostandola o con palle corte…certo che lamentarsi del campo serve a poco…ci hanno già giocato un match…cosa dovrebbero fare far slittare tutto a lunedì?…

  39. by r.b.

    Sara pietosa che si lamenta con il supervisorper il campo scivoloso… e gioca!!!

    • Ace by Ace

      Lamentele inutili. Credo che anche ieri non fosse un bel campo, ma oggi sembra pietoso. Questo però dovrebbe infastidire più l’americana che attacca…

    • by Atom

      Ha ragione è un campo pietoso. Non esiste il gioco, qui si spara a caso. Questa Roger non vincerà mai più una partita. E’ inguardabile. un fisico da sumo…

    • zio gio by zio gio

      Ahahahahah. Non insultare. Ahahahahahahahahahahahahah

  40. by r.b.

    Errani perde il primo set contro la 147 del mondo… Sono andato sul blog della Errani è un vero spasso, tutti i suoi tifosi che volevano la Giorgi…. 🙂 🙂 🙂 🙂

  41. by r.b.

    Oggi per come sta giocando la Rogers non vi ricorda qualcuno? 🙂 🙂 🙂

    • riccardo by riccardo

      mah insomma r.b. con tutto il rispetto è un pachiderma sta rogers . Classe zero. sara si sa che soffre con quelle che tirano forte.

  42. by r.b.

    Allora ragazzi, state guardando la Errani? Forse impariamo tutti qualcosa di tennis. La Rogers gioca molto bene, tira delle bordate incredibili, ha un buon servizio, ha un ottimo dritto in accelerazione…
    Ma perché è 148 del mondo? Perché è brava! Ci sono meno di 150 donne al mondo che giocano meglio di lei (su circa tre o quattro miliardi). Ma la vera domanda è: perché la Rogers non è top 30? Perché semplicemente non riesce a giocare sempre così, oppure comincia bene ma poi dopo un po’ cala e non riesce a portare a casa i match. Cosa che accadrà puntualmente oggi.

    • Ace by Ace

      Il tifoso di Camila se oggi tifa per Sara, come faccio io, lo fa solo per una questione di nazionalità altrimenti per filosofia tennistica è sicuramente più vicino al gioco della Rogers. Camila oggi avrebbe avuto vita dura, ma sarebbe stato bello vederla. Bisognerà salire molto di livello e trovare un grande equilibrio per vincere partite come questa, ma ci arriveremo!

  43. silvio74 by silvio74

    Forza Sara!!

    • by r.b.

      Anch’io tifo Sara.. Però sta Rogers non è affatto male…

      • silvio74 by silvio74

        E’ da un paio di giorni che tira sassate. E poi ha un’ottima mobilità, nonostante il fisico imponente.

      • Ace by Ace

        Tifo Sara anche se ovviamente preferisco il gioco dell’americana che però prevedo che finisca la partita con un esaurimento nervoso appena Sara inizierà a fare sul serio.

        • silvio74 by silvio74

          Infatti con Sara sai che devi sempre fare il punto … ed è una consapevolezza che alla lunga logora.

  44. by r.b.

    Tra poco Sara Errani in campo a Bad Gastein contro la Rogers, in diretta su Supertennis, in HD per chi ha il satellite. È un peccato che Camila non ci sia, questo va detto. Vederla su Supertennis in HD sarebbe stata comunque una goduria, invece che in quel pessimo streaming dei giorni scorsi.
    Quindi bravi a quelli di Supertennis e piccola tiratina d’orecchie affettuosa a Camila. 🙂

    • riccardo by riccardo

      r. b . ma che è successo a zio gio?.

      • by r.b.

        Ma non so, tu sei avvocato no? Ha certamente subito offese gravi da un tizio che non nomino e vuole portarlo in tribunale… Ma chi qui non ne ha subite? Se dovessimo reagire ad ogni insulto sai che sugo… 🙂

        • riccardo by riccardo

          si infatti . direi che è meglio lasciar perdere. Basta ignorarlo. intanto adesso mi guardo sara e faccio il tifo per lei visto che cami ieri….
          Previsione. vince sara in due set ed anche facile facile

      • silvio74 by silvio74

        Sarà il caso di sollevare l’exceptio doli?:-)

        • riccardo by riccardo

          🙂

        • by r.b.

          Ma sei avvocato anche tu? Che è l’exceptio doli?

          • riccardo by riccardo

            istituto mutuato dal diritto romano. lascia perdere è una cosa complicata e pallosa . guardiamoci il tennis

          • silvio74 by silvio74

            E’ uno strumento processuale atipico che vale a paralizzare le pretese avanzate sulla base ragioni astrattamente fondate, e però in concreto strumentalizzate al conseguimento di un risultato non meritevole di tutela.

            • silvio74 by silvio74

              Perdonatemi se parlo a vanvera …. è che sono provato dalle liti reali e vorrei evitare quelle virtuali 🙂

            • by r.b.

              Eh eh ma non hai risposto alla mia domanda…

    • by SanTommaso

      Sto vedendo. La presentazione della Rogers da parte del telecronista è stata a dir poco lusinghiera, una specie di Serena col gioco di volo della Navratilova. Vedremo come andrà…

  45. by r.b.

    Sappiamo che il gioco di Camila è particolarmente ‘difficile” e necessita di grande concentrazione. Su questo siamo tutti d’accordo, spero. Può essere che il cambio di campo e il rinvio per pioggia abbiano condizionato la concentrazione della nostra, che non è riuscita a dare il meglio nel primo set. Quindi Camila può senz’altro giocare male, deve imparare ad entrare in campo sempre concentrata. Non è facile, ma giocare tanto serve anche a questo. La programmazione di quest’anno è ottima, a mio avviso. Non possiamo chiedere di meglio. Tutte le settimane in campo, e comunque questa settimana abbiamo visto 3 match. Si spera di vederne di più settimana prossima.
    E intanto in sei mesi e mezzo siamo arrivati a 24 vittorie…

  46. by SanTommaso

    Morìa a Bastad, non mi stupirei di vedere ancora qualcosa di nuovo o più estremo ancora di Cami in quel torneo, con buona pace di chi si accontenterebbe di veder vincere anche solo un misero International. Camerin e Barbieri nelle quali. Barbieri che stima e si ispira a Camila, tra l’altro. A qualche ex giocatore fischieranno le orecchie!

  47. by r.b.

    Mah, anche contro di me ne ha scritte di tutti i colori, senza nemmeno sapere chi sono realmente (r.b. non sono nemmeno le iniziali del mio nome e cognome), per cui non vedo perché dovrei offendermi. Tra l’altro nessuno che mi conosce sa che scrivo qui. Potrei essere chiunque, perfino il vero Omar Camporese (visto che il falso è di là a rosikare) … 🙂 🙂 🙂 Lui invece si vede che rosika da matti e si espone personalmente, quindi capisco che quando fa una figura di m… tutto il mondo lo viene a sapere…. 🙂
    Io lo lascerei perdere, francamente… 🙂

  48. zio gio by zio gio

    A quanto pare la mia mail non e’ valida. E…si. Le o.s.s. dell’ospizio, poco distante da qui, devono stare attente nella somministrazione di Maalox: amnesie, sbandamenti, ma soprattutto danni cerebrali.
    Quanto lavoro mi si aggiunge.

    “il coso”

    • by r.b.

      Eh eh, “lui” fa sempre così quando vuole eliminare un utente scomodo… non ti preoccupare, non è la prima volta, e non sarà certo l’ultima… 🙂 🙂 🙂
      Malafede fino in fondo… 🙂

      • zio gio by zio gio

        Ciao r.b.
        Ma stavolta ha pescato male. Io vado fino in fondo. È solo l’inizio: sarò costretto a vederlo in aula di tribunale. Per Cami ci metto la faccia

        • by r.b.

          Abbiamo avvocati anche qui tra i trombettieri…. Riccardo, se non sbaglio, giusto?

          • riccardo by riccardo

            ou ragazzi ma si può sapere cosa è successo? ogni tanto mi devo allontanare dal sito per ovvi motivi , torno ed è successo un casino ma non ho capito cosa? si è parlato di aule di tribunale addirittura! per i trombettieri sono sempre disponibile se serve qualche parere ma non si sta esagerando? rb mi spieghi cosa è successo anche perchè io come vi ho detto di la non ci vado , mi rifiuto di leggere categoricamente

            • by r.b.

              Anch’io non ci vado più da tanto, quindi non so di preciso.
              Ah però la storia della mail quella la so. Quello-che-non-vogliamo-nominare ti chiede la mail per iscriverti al sito e poter commentare. Se commenti contro di lui ti banna con la scusa che hai dato una mail falsa o non attiva. Zio gio ha certamente dato la sua mail vera eppure è stato bannato e quindi si è arrabbiato giustamente.

            • by Atom

              Di la? Dove di la’? Tribunale? Ma avete perso la testa? Lasciateli stare i tribunali e soprattutto i giudici, la peggiore delle caste…In tribunale, zio giò, non si ottiene niente…perdi solo tempo…questi tipi di offese non le prendono nemmeno in considerazione…fra l’altro in questo caso “giustamente”…

    • silvio74 by silvio74

      La provocazione è l’arma tipica di chi vorrebbe ma non può; di chi guarda dal buco della serratura, perchè è consapevole di non avere titolo per aprire la porta; di chi coltiva rimorsi e recriminazioni e sa che il tempo è passato e non tornerà più; di chi non ha la forza di ammirare il talento, perchè non ha mai avuto neanche quel talento minimo che serve per comprendere il talento altrui. Non bisogna cedere alle provocazioni, perchè altrimenti il loro scopo avrà raggiunto comunque il risultato, che è esattamente quello di accendere una luce artificiale in un angolo buio.

  49. silvio74 by silvio74

    A volte ho la sensazione che Cami si ponga degli obiettivi di minima per ciascun torneo orientati a curare la progressione nel ranking (del tipo qui devo passare un turno, la due, da quell’altra parte ancora devo arrivare ai quarti ecc.) e che raggiunto l’obiettivo scarichi la tensione, sentendosi paga del compito svolto. Se fosse così mi riuscirebbe più facile capire i black out che tanto ci fanno soffrire (anche io nelle vicende della vita ho spesso un atteggiamento di questo tipo) e soprattutto ne ricaverei una iniezione di fiducia per il futuro: se vuole continuare a scalare la classifica dovrà progressivamente innalzare l’asticella degli obiettivi di minima (e il bello è che se lo vuole fare, lo può fare).

    • silvio74 by silvio74

      Un pò come S. Bubka che faceva i record del mondo di salto con l’asta un centimetro alla volta per non bruciare in un attimo il proprio potenziale, tener viva l’attenzione e assaporare meglio il percorso, che tante volte vale più della meta 🙂

    • by Carletto

      Anche a wimbledon pensi che si sia posta di uscire dal torneo??

      • silvio74 by silvio74

        Penso proprio di no. In realtà, se fosse come ho ipotizzato, si tratterebbe di un atteggiamento generale, rispetto al quale ci possono stare (ed è inevitabile che si verifichino) anche delle battute d’arresto. In taluni casi, quest’anno, Cami ha perso perchè l’avversaria ha giocato oggettivamente meglio (vedi R.R., Wimbledon o contro la Woz.), altre volte perchè ha buttato via la partita (vedi Roma o il match di ieri). E in questi secondi casi che intravedo una sorta di appagamento contingente ed estemporaneo, rispetto al quale la spiegazione potrebbe essere quella di cui ho detto sopra. E comunque resta il fatto, questo inconfutabile, che nell’ultimo periodo la crescita nel ranking è stata costante ed anche piuttosto rapida, ragion per cui, secondo una prospettiva ad ampio raggio, continuo a pensare che alla base di tutto ci sia un progetto consapevole che mette in conto (e in qualche modo giustifica) talune sconfitte. Mi preoccuperò soltanto allorquando vedrò significativi passi indietro in classifica, fino a quel momento non vedo motivo per non mettermi comodo e non godermi il viaggio ed il panorama che si staglia ai bordi della salita.

    • silvio74 by silvio74

      La classifica è il metro tangibile della crescita di un tennista. Molte volte non è facile decodificare il senso degli accadimenti per chi è nel bel mezzo di un profondo cambiamento. Ci sono segnali contrastanti da soppesare e confrontare con il rischio di fare confusione. Il continuo miglioramento del ranking è la prova oggettiva e tangibile della bontà del lavoro svolto e del fatto che oggi si è migliori di ieri. Forse per le vittorie è ancora presto, ma i fatti dicono che la strada è quella giusta e che, se non cambia il vento (ma non vedo perchè dovrebbe) le vittorie potranno arrivare domani.

  50. boy by boy

    Buongiorno a tutti….
    la sconfitta di ieri è ancora il tema del giorno? 🙂 Su coraggio gente….anche io non trombettiere faccio parte della schiera dei delusi-critici, però ormai domani è già domenica e il prossimo torneo è alle porte…..riiniziamo a parlare di sorteggio, di chi sia la prossima avversaria, di possibile spiragli nel tabellone, delle prossime posizioni in classifica.
    Forza!!!

  51. by lucio

    Ma quando lo fanno il sorteggio a Bastad ?

  52. Madoka by Madoka

    Sì, Ghaal. A Wimbledon.

    Sottolineo per la terza volta che io non scrivo per dare consigli a nessuno. Soprattutto a Sergio Giorgi.

    Parlo semplicemente di quello che vedo. Per me ci sono dei problemi. Li ho esposti senza avere nè la presunzione, nè la pretesa che vengano letti e presi in considerazione.

    Siamo qui per scrivere di Camila. E scrivo quello che vedo, di positivo, ma anche di negativo.

    Ho piena e totale fiducia in Sergio ed in Daniele, che è bene sottolinearlo, l’hanno portata nelle 40.

    Però ci sono delle lacune abbastanza grosse nel gioco di Camila.

    Poi se non si può dire che ci sono ancora molte cose da migliorare e nonostante la orribile partite di ieri bisogna dire che tutto è ok, per me potete farlo tranquillamente.

    La partita di ieri è stata brutta, brutta e brutta.

    • by r.b.

      Il problema è che in WTA è molto facile giocare partite molto sotto il proprio livello. Proprio adesso sto guardando Vinci giocare finalmente al suo livello a Bucarest. Per tanto tempo non c’è riuscita, ma non vuol dire che il suo livello sia basso. L’importante è che Camila abbia un livello di tennis molto alto, poi imparerà a mantenerlo il più possibile costante.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Madoka,
      mi spiace sentirti così demoralizzato. Però vorrei che tu riflettessi sul fatto che, evidentemente, Camila ha una grandissima tecnica, e probabilmente delle fragilità caratteriali. Forse è superficiale. Forse è presuntuosa. Forse è istintiva. Non lo so. So che come tutti noi ha lati positivi e lati negativi.

      Non concordo con chi dice che è più facile che Camila impari da Sara a ragionare, che non che Sara impari a fare vincenti da Camila. Sono caratteristiche diverse, entrambe rare, ed entrambe difficili da apprendere. Altrimenti un Cassano o un Balotelli non dovrebbero esistere, per farti un esempio calcistico.

      A volte cadono le braccia a vedere certe sconfitte, può essere. Però non bisogna ragionare in astratto, ma in concreto e costruire su quello che c’è. Tempo fa litigavo con chi diceva che Camila era scarsa e non valeva la 190 posizione, dicendo che a mio avviso AL MOMENTO era intorno alla 30. Oggi mi tocca litigare con chi pretende che Camila sia nelle top ten, quando invece (a mio avviso) ATTUALMENTE continua a valere la 30.

      Però, scusami se te lo dico, non è utile passare dall’esaltazione alla disperazione e distruggere per una sconfitta i sacrifici di anni, che è purtroppo un male “italico”. Io penso che con l’esperienza arriverà una maggiore tranquillità, ed anche migliori risultati. Magari mi sbaglio. Dico solo che non abbiamo di fronte una IDEA, abbiamo di fronte una PERSONA, che cerca di fare il massimo con il materiale di cui dispone (al contrario, forse, dei due casi che ho citato in precedenza).

      Vedo lavoro ed impegno, per questo penso che i risultati arriveranno. Magari tra un paio d’anni a Wimbledon sentirai il suo angolo che le dice: “falla giocare, vedrai che sbaglia” (non credo, ma non si può mai sapere 🙂 ).

      Coraggio Madoka, ad astra per aspera…

    • by alzalemani

      Sono sostanzialmente d’accordo con quello che scrive Madoka e vorrei aggiungere un trafiletto di un articolo scritto su Camila dopo la sconfitta con la Riske a Wimbledon su “Repubblica” da un giornalista (per me) molto competente…tal Gianni Clerici…per intenderci non uno Scannagatta qualsiasi:

      • by alzalemani

        …:”E non mi spiace di essermi allora sbagliato, una volta di più, predicendogli una felice carriera. Forse,mi auguro,c’è ancora tempo, così come per CAMILA GIORGI , che non riesce a trovare un equilibrio tra talento e qualcos’altro,che non so definire, non essendo uno psicologo ma soltanto uno scriba.” Gianni Clerici da “Repubblica”

        • by alzalemani

          Sono assolutamente d’accordo con te Miao Miao infatti mi stupisco di come proprio lei Camila cin il talento e ka classe superiore che ha non si sia ancora stufata di perdere con tenniste infinitamente più scarse di lei non solo perché in classifica Wta sono più indietro ma giocatrici davvero molto più scrse di lei e conseguentemente gettare tante occasioni nel cestino…mah forse non è solo un problema tecnico e tattico ma probabilmente psicologico quello che sta avendo in questo periodo…mi pare infatti che abbia sempre perso buttando via lei la partita quando le su aprivano autostrade per semifinali o finali perdendo appuntamento con giocatrici inferiori non con giocatrici tipo Kvitova (fed cup) o Woz sull’erba che hanno giocato bene …le partite che “doveva vincere” da favorita e per accedere a traguardi importanti ultimamente sono state tutte toppate…giocate malissimo commettendo i soliti errori di cui nel vlog si oarla da tempo…Speriamo davvero che si stanchi di non riuscire più a vincere più di tre partite di fila e di regalare partite ad avversarie a lei infinitamente più scarse.

  53. by r.b.

    Horror, Skandal!!! I quotidiani sportivi tedeschi sono già in subbuglio… Per la finale dei Mondiali di domani? No, perché la Petkovic, top 20 e semifinalista al recente Roland Garros, ha perso il primo set contro una sconosciuta americana, tale Grace Min. Il ministero degli interni ha già pensato di revocarle la cittadinanza tedesca e così non le resterà che andare a giocare per il Bangladesh…. 🙂 🙂 🙂

  54. by nds

    Un saluto a tutti, delusi e meno delusi, premetto a tutti che sono molto deluso dalla prestazione di Camila contro questa “sconosciuta” Rogers.Purtroppo non ho potuto vedere il match, ma come ho letto nei vari post, sembra sia stata una prestazione molto negativa. Ho seguito a tratti la partita sul live score visti gli impegni lavorativi,primo aggiornamento 2-0 Rogers penso “ok ha iniziato un pò cosi,forse c’è bisogno di qualche game di riscaldamento”,secondo agg. primo set perso 6-1 dico “non è possibile, black-out totale, dai però c’è ancora il secondo set,vediamo di tirare fuori gli attributi”,terzo agg. sul 4-4 sec. set c’è un ‘importante palla break per Camila che la fallisce e poi perde il game “ok la vedo dura,ci sono brutti segnali” e poi si torna a casa o meglio si va in Svezia. Oltre che dalla partita in sè, la mia delusione dipende ancor di più dal fatto che Camila si è persa (e ci siamo persi) l’affascinante sfida con la Errani sul rosso.Devo ammettere infatti che già da inizio torneo guardando il tabellone non aspettavo altro che questo match, la possibilità di sfidare Sara in un derby sulla “sua”superficie in cui ha raggiunto le sue vittorie più prestigiose e, in caso di vittoria, Camila avrebbe avuto una grossa iniezione di fiducia,come si dice una vittoria che avrebbe dato morale, mentre in caso di sconfitta non me la sarei presa più di tanto pensando in fondo che la Errani sul rosso è tra le più forti e che questa non è la superficie più adatta a Camila. Probabilmente ero andato troppo avanti, anche se dopo la sconfitta della Suarez Navarro, un pò di preoccupazione mi era venuta con questa Rogers, anche se la sconfitta, come quasi sempre accade, è più da imputare ai demeriti di Camila che ai meriti dell’avversaria. Vediamo che succede in Svezia…

  55. by r.b.

    Petkovic sotto 4-1 con la Min…..
    Min…. ma non è la 138 contro la 20 del mondo… Tutto questo è inaccettabile… Una top 20 non può essere in difficoltà contro la 138 del mondo, è inaccettabile, basta, non guardo più una partita di tennis…. 🙂

  56. Lino by Lino

    Oggi vedremo la “consistenza” della Rogers.
    per il resto, mio totale appoggio al lavoro di Sergio e Camila!!!
    In bocca al lupo per il torneo svedese!!!

  57. by Dago

    Ciao a tutti.Anche se non mi capita spesso di scrivere leggo sempre il blog e seguo i matches di Cami.

    Come avete notato, Cami ed il suo staff stanno cercando di cambiare qualcosa nel gioco di Cami ed ho come l’impressione che lo vogliano rendere ancora più aggressivo: stanno provando un nuovo movimento al servizio, tanto che ora porta la racchetta dietro la testa con leggero anticipo rispetto a prima in modo tale da imprimere ancora più forza nel colpo; però,con tale modifica, non riesce a giocare una seconda definita tale, in quanto ormai da queste ultime uscite ha ricominciato a giocare una seconda prevalentemente piatta e solo in rare occasione la gioca più in top o slice e ciò rispetto all’inizio di quest’anno e fine dello scorso rappresenta un regresso, visto che il numero di doppi falli è tornata a crescere vertiginosamente come qualche mese/anno fa.
    Altra novità che avete tutti notato è la risposta old style di Cami: già in passato ricordo incontri in cui Cami giocava sulla riga di fonda la risposta alla prima e ben dentro il campo la risposta alla seconda; anche in questo caso, seppur ogni tanto riesca ad imbroccare qualche risposta vincente in serie e metta maggiore pressione all’avversaria, le risposte sbagliate sono al limite dell’impossibile anche perchè spesso ,addirittura, non riesce ad aprire nè di diritto nè di rovescio per colpire, oppure le capita di lasciare un’ “autostrada” libera dall’altro angolo del campo: così la risposta, che è stata forse la sua arma migliore in questi anni, è diventata così deleteria al punto che fatica a breakkare oppure regala games su games.

    Non capisco perchè rendere ancora più estremo ed al limite il gioco di Cami quando ormai il suo tennis, sì aggressivo ma anche più preciso, stava dando i suoi frutti: mi vengono in mente i matches dell’ultima parte della scorsa stagione e quelli della prima parte di quest’ultima fino a Roma/Parigi , dove in risposta giocava benissimo ed al servizio riusciva finalmente a realizzare una seconda di servizio in top ma anche consistente. Poi, per carità , in determinate occasioni si può rischiare di più il servizio o la risposta, ma non sempre e costantemente.

    Proprio l’altro giorno stavo riguardando il match di Cami vs la Wozniacki agli Us Opena: apparte che secondo me rimane il miglior incontro giocato da Cami in tutta la sua carriera perchè quel giorno ha funzionato davvero tutto, lei,come sappiamo, in quelle settimane non poteva giocare il servizio al massimo della velocità, ma anche i restanti colpi , in quanto era in periodo di cura per il problema alla spalla, ma ,comunque, paradossalmente, riuscì a vincere in serie sei partite consecutive limitando doppi falli, gratuiti , tenendo bene fisicamente e giocando una partita splendida con la Wozniacki.

    In tutto ciò, non capisco perchè , qualunque sia il match, voglia servire e rispondere al massimo: che necessità c’è di rischiare così tanto il servizio,con pochissime prime di servizio in campo, e rispondere così al limite contro giocatrice con le quali basterebbe giocare a “mezza” velocità: anche perchè in tale situazione c’è una perdita di energie psicofisiche non indifferente, che si ripercuote poi sulla tenuta settimanale, tanto che poi non riesce a reggere più di due match di fila.

    Sono sicuro , però , che un giorno, non so quando, dove e perchè riuscirà a capire e carpire quello che deve fare e da lì inizierà ad essere devastante …

  58. by C.M.

    Dai ragazzi, non buttiamoci giù, Camila era testa di serie n.7 e quindi il compitino minimo – considerando che non c’erano punti da difendere – l’ha fatto.
    Non sempre si può fare un best ranking la settimana, se non ci fossero degli alti e bassi sarebbe già una top 20 ma così è la vita 😉

    In Svezia parte come TDS 3 (e ranking n. 2) e quindi il compitino sarà un po’ più impegnativo: semifinale o addirittura finale.
    certo disporre anche di qualche colpo difensivo sulla terra aiuterebbe parecchio, ma resterei ottimista

  59. pangel94 by pangel94

    Per quanto mi riguarda, trasformare il gioco di Camila in un tennis più attendista e meno aggressivo sarebbe un passo indietro. Nel tennis è sempre meglio spingere che ” buttare la pallina dall’altra parte ”, è meglio attaccare che difendere, meglio cercare il vincente che aspettare l’errore dell’avversaria. Il motivo è semplice: gli errori si possono limitare, ma i vincenti non si imparano, o ce li hai o no. Certamente però ci sono delle situazioni ( poche ) in cui bisognerà difendersi o variare il gioco, magari alzando la traiettoria o giocando uno slice, o giocare più in sicurezza i colpi di chiusura ( mi fanno arrabbiare quegli errori su palle buttate fuori con l’avversaria fuori dal campo ) però la tendenza deve essere quella di spingere sempre.

  60. Ace by Ace

    Ho scritto stanotte un racconto ironico sul futuro del tennis di Camila. Oltre ad un mio personale divertimento, voleva essere una dedica a tutta la truppa per cercare di alzare il morale. Vedo che stamattina è ancora basso, ma so che si rialzerà presto fino a, in maniera seria e non ironica, costringermi a dire di rimanere coi piedi per terra alla prossima vittoria. Il tennis di Camila è fatto così per ora, con alti e bassi e mi sembra che anche l’umore dei suoi tifosi abbia le stesse caratteristiche. Sono convinto che si debba solo pazientare ed avere fiducia nel lavoro che Sergio, Daniele e Camila stanno portando avanti. Non é una strada facile ed é pure piuttosto lunga. Non sono i commenti di delusione ad accorciarla, ma la serenità e l’impegno con cui si lavora. Lunedì si riparte. Buon tifo a tutti!

  61. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    @Madoka, toglimi una curiosità: quando dici: “lo sai cosa gli dice il suo angolo sulla palla break ? “gioca di istinto”. Al mio strabuzzare gli occhi mi viene detto ”se ci pensa sbaglia”. Eri lì ed hai sentito dal vivo?

    Se è vero, questo non ti fa capire perché Camila gioca certi punti in un certo modo?

    Non ti pare che possa essere più realista l’atteggiamento di un allenatore che sa che la sua giocatrice non ha (non ha ancora? forse non l’avrà mai? forse le arriverà con l’esperienza?) la freddezza sufficiente per riflettere su un punto decisivo, e quindi le da il suggerimento che sa essere più vantaggioso NON IN ASTRATTO, MA IN CONCRETO alla sua ATTUALE situazione?

    E, per chi dice che parla così perché è un papà: vi sembra così diverso il consiglio di un allenatore esperto e navigato come Cinà che SAPIENTEMENTE dice alla sua assistita “Attacca alla c..o di cane ma attacca”?

    Quando certe palline vanno alle stelle, sbagli ogni colpo, e magari ti viene voglia di spaccare tutto e di mandare al diavolo il mondo ed il tennis, credi che sia più utile il sostegno di qualcuno che ti vuol bene e che ti dice di insistere e non lasciarti abbattere, o gli insulti gratuiti di una turba di CT da poltrona, che non sanno nemmeno se quel giorno magari hai le paturnie perché ti è morto il gatto e non volevi nemmeno giocare?

    Magari col tempo Camila maturerà e crescerà anche mentalmente, e forse diventerà un piccolo computer come la nostra Sara… o magari resterà una testa calda che tenta un ace di seconda palla sul match point avversario, semplicemente perché è frustrata ed incarognita che il match sia andato male!

    Ti dirò, che oltre che per il tennis spettacolare che gioca, una delle ragioni per cui ho stima per Camila è che, a mio parere, ha il temperamento di un Fognini… però è stata educata a controllarsi e sul campo non si lascia mai andare, così non oltrepassa i confini della decenza.
    Onore ai suoi genitori, perché so, per esperienza diretta, che mantenere l’autocontrollo, in certi momenti costa sangue!

    I risultati arriveranno… e se non arrivano pazienza… Credo che Sergio direbbe che una figlia vale più di una tennista…

    Vamoooooosssss Caaaaaaaaaamilaaaaaaaa!!!! Io ci credo sempre di più!!!!!!!!!!

  62. journasesto by journasesto

    Disappunto e dispiacere. Così ho accolto ieri sera la sconfitta di Cami. Ma in definitiva non possiamo farci niente. Solo in lei stanno le risorse e la capacità per non avere dei blackout di questo tipo. Camila e il suo staff sicuramente vedono i punti deboli. Sta solo a loro trovare o non trovare il modo di eliminarli o, perlomeno, mascherarli. Magari la vedremo per altri 2 o 3 anni galleggiare in questo limbo. E poi all’improvviso trovare la chiave giusta. O magari tra due mesi fa il botto. O magari non lo farà mai. Il futuro non si può leggere: tocca aspettare. Vamos Camila, sempre con te!

  63. Lucia by Lucia

    Se giocare male e vincere e’ peccato, Camila non ha colpe.

  64. by SanTommaso

    Come dobbiamo fare i conti con vittorie esaltanti e sconfitte deprimenti, purtroppo dobbiamo anche metterci il cuore in pace e prendere atto che avremo sempre a che fare anche con elementi del genere (commento random su facebook)

    “Non ho mai sentito i consigli del padre durante il match. La Vinci, che di esperienza ne ha, ha anche l’umiltà di chiamare il coach nei momenti di difficoltà. A livello professionistico un piccolo accorgimento ti cambia l’esito del match . Umiltà, umiltà umiltà .”

    Quindi costui non ha mai visto Sergio entrare in campo durante un match. Quini non ha mai visto un match… Poi cita la Vinci e la sua umiltà nel chiamare il coach. Io credevo si chiamasse per necessità, non che fosse segno di umiltà. Va beh, convinzioni miei. Poi la perla: i piccoli accorgimenti che a livello professionistico ti cambiano l’esito di un match. Chissà “a cazzo di cane” quale piccolo accorgimento tattico porta. Umiltà eh, mi raccomando? A proposito, ho visto le foto sulla pagina fb del torneo. Cami non era al players party a divertirsi perché il giorno dopo giocava il primo match alle 11. Cami non era a rifarsi l’acconciatura perché il giorno dopo giocava. E’ andata, il pomeriggio dopo la prima vittoria, con un giorno di riposo in mezzo, in paese a scegliere con la Svitolina la miglior vetrina addobbata a tema tennistico. Però mi raccomando, umiltà è la parola d’ordine.

  65. by C.M.

    una sconfitta è sempre spiacevole ma a volte basta poco a determinarla,
    problemi fisici magari banali, una notte insonne, una cattiva digestione o una qualsiasi altra inezia
    o qualcosa che manda a pallino la concentrazione “five fucking minutes before the match”

    che ci fosse qualche problemino è evidente, su quale fosse IMHO è inutile stare a speculare

  66. riccardo by riccardo

    Buongiorno a tutti . Ho letto tutti i vostri post , noto che le discussioni sono sempre abbastanza accese. Non è una novità , ormai scrivo da circa sei mesi anche se seguo Camila dal 2012.
    Posso dire che al di la di qualche esagerazione , l’ho già scritto ieri ( è solo una partita di tennis) mi immedesimo anche in chi ha un cuore caldo e si lascia andare a volte al disfattismo , altre volte alla amarezza , a volte all’inc…..
    Ci sta. Dobbiamo essere onesti è stata una brutta sconfitta per come è maturata. Per chi ha un minimo di conoscenze del tennis ed ha visto l’incontro ( io ho visto praticamente tutto il secondo set) si è reso conto che è stata una partita davvero brutta. Non so come la rogers abbia giocato con la suarez navarro ma la giocatrice vista ieri a parte una discreta potenza non è una grande tennista . Ha sbagliato pure lei molte palle , il servizio non era irresistibile e finiva spesso fuori dal campo. la partita si è persa perchè Camila ha giocato male. Punto. é una cosa che succede a tutte e camila nell’ultimo periodo va a fasi alterne. A prescindere dall’avversaria che incontra a volte gioca bene e magari il turno successivo gioca male. Ci sono tanti fattori che si potrebbero citare come ad esempio il passaggio dall’erba alla terra, il campo pesante per via della pioggia e scivoloso che non favorisce certo il gioco di Camila . Credo che Camila , sergio ed il tecnico federale stiano facendo un programma che nessuno di noi può conoscere e per quello che io posso capire guardando le partite, mi sembra che il gioco di Camila sia in una fase di assestamento. Sotto questo profilo mi pare interessante quello che ha scritto Madoka che ha assistito a qualche incontro ed ha riferito che dall’angolo sulla risposta al servizio ha sentito dire a sergio , “gioca d’istinto ” si perchè se ci pensa sbaglia. Per me questo dice molte cose. Mi spiego. Il gioco di Camila è davvero per adesso puro istinto e per lei questo significa tirar forte ogni palla , non importa in quale parte del campo si trovi e che cosa sta facendo l’avversaria. Per lottare contro l’istinto ci vuole del tempo e sei mesi a mio parere non sono sufficienti. Ci si deve lavorare. Ho notato che camila ha corretto l’impugnatura del diritto per tirare meno piatto e dare più spin ma questi sono fattori tecnici che non interessano a nessuno. Quello che può interessare è invece che ieri nell’ultimo punto dell’incontro, sul servizio di Camila , la seconda palla è finita nei pressi della riga tanto è vero che l’arbitro è sceso dalla sedia ma camila era già pronta per la stretta di mano , era già sotto la doccia , mi ha dato l’impressione di non vedere l’ora di uscire dal campo. questo vuol dire che la sconfitta le brucia eccome e lei è la prima a soffrirne.
    Badate che non voglio essere considerato uno che si fa accecare dal tifo e che non vede i problemi. I problemi ci sono ed a mio parere sono tantissimi . Se nel tempo verranno corretti ed io credo che ci stiano lavorando, noi tutti avremo una vera campionessa in grado di vincere i tornei. Poi nella vita niente è scontato. Se per qualche motivo Camila continuerà a giocare cosi ci saranno sempre degli alti e bassi. Io credo che bisogna avere un pò di pazienza ed attendere un anno da oggi e vedere l’anno prossimo di questi tempi a che punto siamo. Bisogna non esaltarsi troppo se batte azarenka e nemmno gridare allo scandalo se perde con la semi sconosciuta rogers numero 145 del mondo.
    La testa , l ‘esperianza , l’abitudine a giocare tornei importanti nel tennis conta esattamente quanto il braccio. Guardare errani per credere.
    Non ci piace il suo gioco, ha un servizio che fa ridere eppure praticamente senza un fondamentale è stata due anni in top ten. Fortuna? no ragazzi questa non è fortuna. Questa è umiltà di conoscere i propri limiti , di sapere di non avere i colpi per giocare alla pari con chi è alta 1,80 cm e ti sfonda da fondo campo. é l’umiltà di correre dietro ogni palla e costringere l’avversaria a tirare sempre un colpo in più e magari sbagliare.
    Camila non potrà essere mai una tennista che fa un solo doppio fallo in una partita e sbaglia tre risposte in un incontro. Il suo gioco non lo consente e chiederle di starsene a fondo campo a palleggiare e maagari fare 20 colpi significa snaturare il suo gioco e questo non potrà mai succedere. Camila dovrà imparare a sbagliare un pò meno, ad utlizzare ogni tanto qualche colpo interlocutorio. Facile? per niente facile quando si lotta contro l’istinto!
    Lo ripeto a me stesso ed a noi tutti trombettieri ( mi sono auto promosso scusate ) .. pazientare please.

  67. by r.b.

    A Madoka e agli altri tifosi che si meravigliano per una sconfitta contro la Rogers dico: Benvenuti nel mondo vero! Se non credevate che la WTA fosse così beh, rassegnatevi…. Non immaginate quante botte dobbiamo ancora prendere. Archiviatevi questo mio post e tiratelo fuori il giorno che Camila prenderà il suo primo 6-0 6-0 o 6-0 6-1, perché succederà…ovviamente non spesso, spero… :-). Le so, è antipatico tirare fuori il Golden Set, ma Sara lo subì non da Serena in stato di grazia, ma da una giocatrice tutto sommato mediocre come la Shvedova… E Sara era top 10. Quindi non meravigliatevi di niente. Ogni match fa storia a sé, se si vince bene, se si perde si volta pagina e si va avanti.

    • by SanTommaso

      Il golden set è spiacevole ma è un precedente. Come lo sono la vittoria di Camila sulla Sharapova e la sconfitta con la Diyas, e la Rogers. Se il tennis, soprattutto femminile, fosse una scienza esatta, le semifinali dei tornei a cui si iscrivono dovrebbero giocarle sempre le solite 4. Una sotto in classifica non batterebbe una sopra. E via discorrendo.

    • by Atom

      r.b. questo tuo riferimento alla Shvedova mi inquieta…addirittura qualche tempo fa scrissi che temevo che la Camila diventasse una giocatrice come appunto la Shvedova la Mattek Sand e così via…cioè giocatrici che tirano fortissimo e che se hanno la giornata giusta possono battere chiunque (ho visto Shvedova mettere in seria difficoltà Williams e l’Errani perdere facile dalla Shvedova) ma che quella giornata capita una volta su 30 o 50 incontri e dunque non avendo piani B sono tenniste che veleggiano a stento oltre la 50 esima posizione e non combinano mai niente. Dio non voglia………ma qualche somiglianza mi viene da pensarla…aspetto con ansia di essere smentito…

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Può essere. Però a me pare che Camila, oltre all’istinto, ci metta una passione ed un impegno fuori dal comune, perciò, anche se non credo che sarà mai una grandissima “ragionatrice” della racchetta, sono fiducioso che i risultati arriveranno, anche dal punto di vista emotivo.

  68. TEUS by TEUS

    Non ho visto il match e perciò ho poco da dire: prendiamo questi 60 punti e concentriamoci da subito sul prossimo torneo.
    Sarebbe però opportuno iniziare a pensare che probabilmente oggi Giorgi è questa: giocatrice ancora giovane, in costante ascesa, relativamente inesperta e alla ricerca di una continuità che, rapporto W / L alla mano, sta via via trovando nella sua prima stagione in WTA.
    Il tennis raramente è simile a una favola in cui il talento ti permette di esplodere subito. C’è un percorso da fare e lo si sta facendo con serietà e grandi sacrifici.
    Camila ha qualità fisiche e tecniche fuori dal comune e il giorno in cui raccoglierà i frutti di tutto il lavoro svolto arriverà. Pretendere però troppo già ora non è corretto nei confronti di una ragazza che dal punto di vista tennistico è palesemente ancora acerba.

    La strada è giusta, Camila. Rimani sempre positiva, non farti distrarre dalle tante voci intorno a te ma continua a lavorare con passione e impegno.

    Vamos, “bimba”, vamos… Non fallirai.

  69. by r.b.

    Attenti, non sto dicendo che Camila vincerà Bastad, anzi visti i match di questo periodo non credo proprio, però in teoria essendosi Tds n 2 o 3 potrebbe perfino arrivare in finale e magari vincere, se poi la classifica migliora potrebbe perfino aspirare al Masters B, che come sapete è riservato alle migliori tenniste che durante l’anno hanno vinto un torneo International.
    Io non credo che quest’anno Camila abbia ancora i numeri, però non è lontana. Vedremo il 2015.

  70. eulondon by eulondon

    @ Madoka
    Lo so che e’ dura e che e’ facile farsi prendere dallo sconforto! Sentirsi delusi, dopo che ci si era illusi! Ed e’ ancor piu’ brutto quando illusioni e delusioni si susseguono come nulla fosse. E proprio quando ti sembra di dire.. “Ecco, finalmente” ti ritrovi a dire “caxxo, lo sapevo”. Io ci resto male come e quanto te, fidati.. Anche se forse abbiamo un modo di reagire diverso. Lo so che conta relativamente… Ma se, indipendentemente da eventi e tabelloni, prima del torneo ti avessero detto ” qui superiamo 2 turni”… L’ avresti visto come un fallimento? Non penso. E’ questo, secondo me, il modo di vedere le cose ed approcciarsi ai rusultati. Il ranking ed il valore delle avversarie conta sempre relativamente. Tante, troppe le variabili che entrano in gioco in uno sport individuale. Ancor di piu’ quando le atlete sono donne. Enon e’ sessismo, il mio! Per Camila questo e’ un mondo nuovo. Tanti tornei, viaggi, temperature diverse. Volti nuovi, situazioni, superfici, pressioni da gestire etc etc Sta giocando tantissimo. Se non avesse avuto il “passato” che tutti conosciamo, questa stagione sarebbe stata il 2011/2012. Ci vuole tempo per adattarsi! Per quanto grandi possano essere i mezzi.. Trovami una tennista che al primo anno in WTA a pieno regime, sia 33 nella race: sicuramente ci sara’ e forse piu’ di una… Ma ce ne saranno tante che sono state ben lontane. E di sicuro saranno molte di piu’!
    Ovvio che ci sono scelte “tattiche” che lasciano qualche dubbio a occhi passionali, ma non totalmente esperti come i nostri. E sicuramente col tempo ( e non troppo) qualcosa andra’ rivisto. E a lavorarci su sara’ la giocatrice e chi le sta accanto, non chi la tifa e la segue col cuore! 🙂 FORZA!!!!!

  71. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Io continuo a pensare che pochi qui dentro abbiano un minimo di rispetto/stima per Sergio e Camila. E’ la loro vita, è il loro lavoro, ne godono i frutti e ne pagano le conseguenze.

    Un anno fa tutti dicevano che giocava poco, praticamente solo gli slam, mentre, a parere di sapienti ed esperti, avrebbe dovuto fare gli ITF o giù di lì. Poi si è scoperto che aveva la spalla infortunata. Dovendo giocare poco, voi che avreste fatto? Proprio quello che hanno fatto, ossia giocare i tornei più importanti, per punteggio e per soldi…

    Noi non sappiamo cosa accade, nè le ragioni delle loro scelte, ma, supponendo che non siano folli, fanno del loro meglio (come tutte le altre, del resto). A volte magari sbagliano, ma fa parte della vita no?

    Io penso che ci siano troppi presuntuosi in giro. La Germania magari non vince spesso, ma arriva quasi sempre bene nelle competizioni perché hanno un grande rispetto per i loro atleti e sanno che un secondo posto vale meno di un primo, ma non è una “sconfitta di una squadra di m..e”, perché tutti gli altri, tranne uno, hanno fatto peggio… Ma questo il tifoso italiano medio (quello che è CT della nazionale di calcio, GRANDE intenditore di tennis, nonchè ESPERTISSIMO di curling) proprio non lo capisce.

    Sarà che ho tre figlie, ma la presunzione di andare a dire a un altro ciò che deve fare l’ho persa da un pezzo… vedo invece che in giro è molto diffusa.

    Coraggio Camila, impegnati e fa del tuo meglio, faremo festa insieme quando i risultati arriveranno!

    • Ace by Ace

      Credo anch’io che sia giusto rispettare il lavoro che stanno portando avanti questa atleta e il suo staff! Ho scritto stanotte un pezzo ironico sul radioso avvenire della giocatrice. L’avanzata di Camila nel ranking parla da sola. Propongo di considerare accettabili solo le critiche leggere, quelle pesanti saranno prese in considerazione solo SE la ragazza uscirà dalle prime 100. Nel frattempo: pazientare!!!

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Caro MiaoMiao,
      io so che non esiste la TENNISTA Camila Giorgi e la FIGLIA Camila Giorgi. Io sono convinto che esista la PERSONA Camila Giorgi e che parecchi, come fai per l’appunto tu, se lo dimentichino.

      Per quanto riguarda l’allenatore, ho citato la Germania proprio per quel motivo. Anziché buttare il bambino con l’acqua sporca, alle prime difficoltà, hanno ben chiaro che è necessario insistere ed applicarsi. A volte vincono, a volte perdono, ma mediamente i risultati arrivano, senza gli isterismi tipici che ci caratterizzano.

      In merito alle critiche, a mio avviso è una critica sensata quella di chi sa per quali motivi vengono prese certe decisioni (ad es. giocare o non giocare un torneo).

      E’ semplicemente dare aria alla lingua quello di chi parla senza sapere le ragioni di certi comportamenti (e praticamente NESSUNO su questo forum sa qualcosa a riguardo).

      Tutto qui. Spero di essere stato chiaro.

  72. by r.b.

    Bastad è un torneo WTA International. L’anno scorso vinse Serena Williams, non una tennista qualsiasi. L’anno scorso si faceva qui sul sito il giochino “dove sarà Camila in classifica all’inizio dell’anno prossimo?” Non ricordo esattamente ma i più ottimisti, visti in realtà come pazzi… 🙂 non osavano andare più su del 40…
    Se qualcuno avesse scritto, tra pochi mesi Camila sarà Tds n. 3 in un torneo WTA, il governo italiano avrebbe fatto una legge per riaprire i manicomi solo per lui… 🙂
    Ok, c’è stata un po’ di collaborazione da parte delle altre che hanno dato forfait, ma è successo… Quindi di cosa stiamo a parlare? Dovete mettervi in testa che a volte Camila gioca male e perde, e non solo lei….

    • by C.M.

      sai quali sono le altre teste di serie?

      • eulondon by eulondon

        Se non erro, al momento Camila e’ tds numero 2 dopo la Pavlyuchenkova. Seguita da Beck, Torro Flor ed Hercog. Non so se poi eventuali WC rivoluzioneranno un po’. Sulla carta e’ un torneo “fragile” . A parte Camila e Pavly tutte giocatrici dalla 60 in giu’.

        • by r.b.

          È comunque un torneo ufficiale della WTA. I punti sono gli stessi di Linz o altri International dove in campo di partecipazione è molto competitivo.

          • eulondon by eulondon

            Certo!! Anzi e’ molto piu’ agguerrito! Parliamo della fascia di giocatrici piu’ affamata!!! 🙂 Quelle che lavorano sodo e ogni settimana sono in citta’ diverse! Sempre in campo…

      • by SanTommaso

        Non ho controllato stamattina, ma ieri sul sito ufficiale del torneo campeggiava un pezzo sul ritorno di Serena… per dire di quanto fosse ben curato. Ad oggi, ad ora, l’entry list in Svezia è la seguente:

        MD list

        1. S.Williams OUT – Replaced by Scheepers
        2. Pennetta OUT – Replaced by Larsson
        3. Suárez Navarro OUT – Replaced by Goerges
        4. Pavlyuchenkova
        5. Meusburger OUT – Replaced by Duque Mariño
        6. Kanepi
        7. Giorgi
        8. Beck
        9. Torró Flor
        10. Schmiedlova
        11. Cepelova
        12. Hercog
        13. Zahlavova Strycova OUT – Replaced by Piter
        14. King OUT – Replaced by Pereira
        15. Shvedova
        16. Barthel
        17. Ormaechea
        18. Cadantu
        19. Soler Espinosa
        20. Begu
        21. Pfizenmaier (#90)

        Occhio che stanotte ho sognato che Cami non sarebbe andata a giocare a Bastad.

  73. by pariparo

    Come detto da molti il tennis di Camila è un work in progress, deve fare esperienza, maturare ecc… Però questa maturazione può avvenire se comincierà a fare delle scelte tecniche precise, assestare alcuni aspetti del suo gioco e su quello costruire il resto. Una volta fissato un punto potrai concentrarti su di un altro. Oggi è tutto un work in progress per cui è impossibile vedere risultati. Dico la mia sul servizio, soprattutto sulla seconda. La realtà delle cose è che Camila è altra 1,68. Io ho giochicchiato a tennis e sono alto 1,73. Provate ad andare su un campo da tennis a servire. C’è poco da fare: la luce tra la rete e la linea del servizo è piccola a queste bassezze. Morale: Camila deve giocare una seconda un pò meno ambiziosa, che comunque le consenta di non essere aggredita facilmente. I doppi falli devono diventare rarità, in questo modo darà più ritmo ai suoi turni di battuta, li perderà meno facilmente, toglierà fiducia alle avversarie, sarà più in fiducia lei quando è il momento di rispondere, brekkerà di più, ecc.. Secondo me è solo questione di trovare i tasselli giusti, ma bisogna trovarli.

  74. etberit by etberit

    Madoka ha ragione: questa ragazza non regge più di due turni, va data una sistemata alla tenuta psico-atletica, altrimenti non vincerà un torneo per i prossimi tre anni. Non sono importanti le avversarie dei primi turni, può esserci chiunque e l’ha già dimostrato, ma già al terzo ha un calo. Il lavoro sulla posizione si vede, darà i suoi frutti, ma serve un allenamento sul fondo.
    Buona giornata a tutti.

  75. by nevil

    Posso capire Camila. Vedendo i nomi delle avversarie che di giorno in giorno si sarà detta “Oh cavolo, mi sa che ho sbagliato torneo, questo è un ITF” e così ha perso motivazioni… xdd
    Scherzi a parte sono convinto che stia sperimentando uno stile diverso di gioco per schiacciare le pallettare dal servizio non irresistibile (pensateci: se avesse giocato così avanzata in risposta le avrebbe prese anche dalla Sharapova ad Indian Wells, ma anche dalla Keys a Cleveland).
    Fino al Roland Garros, Camila trovava molta difficoltà a battersi contro quelle cosiddette giocatrici che rimandano dall’altra parte la pallina perché “l’errore arriverà”.
    Sono convinto che questo stile di gioco (che voglio augurarmi che x gli US Open non userà + come gioco standard perché è un suicidio) le possa servire come il famoso “piano B” da molti evocato.
    La cosa che un po’ dispiace è vedere giocatrici che Camila ha battuto quest’anno (Keys e Petkovic) vincere tornei e lei no, questo dispiace anche perché è vero che la sconfitta insegna, ma vincere qualcosa fa bene ogni tanto (soprattutto x chi ne ha la qualità di vincere qualcosa).

  76. Aldo MC by Aldo MC

    Scusate se mi dilungherò un po ma questa notte mi e venuto voglia di scrivere.

    Anche a me non fa piacere che Cami perda queste partite ma ho capito e imparato ad avere comprensione per il suo percorso penso che chi tifa Cami é le vuole bene é ama il suo modo di giocare deve necessariamente avere ancora un po di pazienza e non metterle troppa tensione o pressione. Anche per una campionessa o una talentuosa tennista non é facile raggiungere la vetta senza problemi di percorso altrimenti sarebbero tutte Top 10 ma ci sono altre 2 o tre mila tenniste agguerrite in tutto il mondo che chi più o meno si stanno preparando per migliorare le loro classifiche ognuno di loro con i propri problemi di percorso e di talento. Mi rifaccio all’intervista di Sergio in cui dice che stanno lavorando un po in tutte le direzioni per perfezionare e portare Cami se non al top ma in progressione degli anni a venire più forte in tutti quegli ambiti che stanno lavorando per il prossimo anno o anni a venire. Dopo l’infortunio alla spalla questo é il primo anno in cui Cami sta disputando Tornei WTA con un certo ritmo e frequenza. La ragazza si deve necessariamente ambientare a questo ritmo non é ancora abituata é un percorso che deve completare. Questo deve essere un’anno transitorio di lavoro e esperienza, i frutti se ci saranno li vedremo a partire dal prossimo o nei prossimi anni. In questo anno possiamo aspettarci ancora di tutto, che faccia qualche Exploit ma anche qualche instabilità di troppo. Dal prossimo o nei prossimi anni secondo la mia opinione non vedremo un’altra Cami perché lei secondo me farà sempre il suo gioco di cui é innamorata pazza ho notato che lei vuole dare spettacolo divertendosi a divertire e stupire la gente e se non vince in quel modo non si sente soddisfatta non si sente viva preferisce perdere che vincere senza dare spettacolo. Questo secondo me é un dono che la differenzia dalle altre. Quella é la sua indole guai a spegnerle quella voglia o il modo di fare sono caratteristiche che e raro ritrovare negli atleti. Atleti che hanno impressionato che hanno caratteristiche simili che mi hanno impressionato in questo ambito nello sport italiano sono Marco Pantani, Pietro Mennea, Alberto Tomba, Alex Zanardi ora ce Camila che ha uno spirito e un indole simile a questi campioni questo é lo spirito di Camila. Con qualche variante e accorgimento in più. Le deficienze in cui penso e sono convinto in cui Cami migliorerà, infortuni permettendo, sicuramente sarà nella costanza nel contempo cercherà di ridurre i DF e gli UE che non é poco. Eliminarli del tutto non penso che ci riuscirà perché é il rischio che corre il suo modo di giocare sempre all’attacco, ma li ridurrà sicuramente durante il suo percorso. Tutto quello che viene durante quest’anno é guadagnato. Sergio a anche detto che Cami ha giocato alcuni tornei per via del problema alla spalla con dolori persistenti non dicendo nulla o accampando alibi o scuse in merito. Alcune partite Cami addirittura le ha giocate con la febbre senza dire mai nulla. Chissà che durante questi ultimi tornei non abbia avuto qualche piccola ricaduta in questo ambito o qualche altro problema di natura psicologica che le hanno impedito la costanza, noi non lo possiamo sapere. Potrebbe essere anche questo un motivo che l’ha frenata in alcune partite. Quello che ho notato e mi da fiducia é pero il fatto che Cami ogni anno ha sempre migliorato linearmente la sua classifica perché non dovrebbe farlo il prossimo. Io sono fiducioso! Forza Cami! Forza Sergio e tutti quelli che aiutano Lui e Cami a progredire dal punto di vista umano e sportivo!

    • gimusi by gimusi

      io resto molto fiducioso…nonostante questa sia una stagione di transizione Cami ha migliorato molt o la propria classifica pur non giocando sempre al meglio…e ancora deve giocare tanti tornei su cemento…se a fine stagione si dovesse confermare tra le prime 30/40 sarebbe un ottimo risultato

  77. Ace by Ace

    Milano, 12 Luglio 2020
    Facile oggi adorare Camila che è la numero 1 del ranking e che da spettacolo col suo tennis in tutto il mondo! Ma qualcuno si ricorda come era la situazione solo sei anni fa? Persino sul suo sito c’era chi si permetteva apertamente di criticare Sergio Giorgi, l’attuale indiscusso guru del tennis mondiale. Oggi i migliori allenatori fanno la coda per avere una rapida consulenza per la propria giocatrice, vogliono mostrargli i colpi sui cui faticano maggiormente, si fanno crescere i capelli come lui, imitano il suo modo di mangiarsi le unghie e i suoi salti sulla sedia. Una volta erano in tanti, non possiamo dimenticarlo, a tacciarlo di incompetenza additandogli modi di padre padrone nei confronti della figlia spaurita. La stessa guerriera che ci regala prestazioni fantastiche su ogni superficie che si trova ad affrontare. C’era chi lo incolpava di rovinare la vita della campionessa per quanto già allora risultasse evidente che stesse vivendo una esaltante carriera da quando aveva risolto i problemi alla spalla. La sua teoria del tennis spettacolo veniva persino derisa nell’ambiente di quello che ora chiamiamo comunemente il tennis preistorico. Oggi, che viene accolto da applausi ad ogni entrata sul centrale di qualsiasi circolo, appare ridicolo il solo pensiero che un tecnico così lungimirante potesse essere messo in dubbio da molti appassionati e addetti ai lavori. Alcuni di questi hanno dovuto abbandonare il circuito stesso per i loro commenti antisportivi e le umilianti figure, ma molti sappiamo bene si sono prontamente riciclati come suoi paladini. Gli “io l’avevo detto” come sempre si sono sprecati e nell’entusiasmo generale della rivoluzione che ha subito questo sport, sono passati inosservati ai più. Gli esempi più fastidiosi li abbiamo vissuti nel campo del giornalismo dove il salto sul carro del vincitore è stato ancor più evidente. Anche alcuni ex giocatori hanno dovuto capitolare davanti all’evidenza porgendo garbatamente le proprie scuse. Dove ogni sconfitta era salutata come la conferma che un certo tipo di gioco non fosse semplicemente attuabile, abbiamo assistito alla più grande beatificazione di Sergio.
    E le cose che sono state scritte su Camila e sul suo talento? Chi rammenta i commenti superficiali che dicevano che non avrebbe mai combinato nulla, che sarebbe stata un’eterna promessa e una giocatrice mediocre? Oggi farebbero arrossire chiunque, ma all’epoca andavano per la maggiore. Alcuni avevano iniziato a dubitare, ma in pochi hanno avuto il coraggio davvero di schierarsi pubblicamente dalla parte dello spettacolo, fatta eccezione per uno sparuto e musicale gruppetto di estimatori. Come tralasciare le lunghe contrapposizioni tecniche sulla velocità del servizio e sulla posizione di risposta tanto in voga allora? Ormai nessuno penserebbe più lontanamente di posizionarsi al di fuori del rettangolo di gioco per rispondere all’avversario, ma ai tempi era così che si giocava. Erano i tempi in cui esisteva ancora la seconda palla. Quel servizio lento che si effettuava pur di non commettere un errore. Cosa che nessun giocatore farebbe più per non essere vittima di sonore pernacchie da parte di tutto il pubblico. Esistevano, sia in campo maschile che femminile, giocatori che approcciavano il tennis con il solo scopo di fare sbagliare l’avversario senza occuparsi minimamente dello spettacolo. Si assistevano ad incontri lunghissimi e soporiferi che adesso non richiamerebbero più alcun spettatore.
    I tempi cambiano e tutto si evolve, ma questo sport in pochi anni ha subito un vera e propria rivoluzione. Un cambiamento radicale che pur non modificando le sue regole ha visto uno sconvolgimento totale nel modo di intendere il gioco stesso. Concentratevi semplicemente sul fatto che solo pochi anni or sono lo sport più seguito in Italia era il calcio, disciplina che gode ancora di un discreto seguito, ma per lo più abbandonata dai giovanissimi.
    L’aspetto di costume che forse fa più sorridere voltandosi indietro di pochi anni, quando la Grande Camila non aveva ancora dimostrato a tutti cosa intendesse veramente con l’espressione “faccio il mio gioco”, è il fatto che anche nel tennis fosse usanza battere le mani per sostenere il proprio beniamino. Oggi sarebbe davvero impensabile un campo di tennis con gli spettatori che non soffino con vigore nelle loro trombe per sottolineare i colpi migliori e sostenere la propria giocatrice!

    • gimusi by gimusi

      bello Ace…Sergio guru c’è lo vedo proprio 🙂

    • by r.b.

      Hai davvero molta fantasia 🙂 bravo!
      Propongo questo intervento come Post del Mese di Luglio 2014 del sito… 🙂

    • Ace by Ace

      Grazie a chi ha apprezzato queste righe condividendo il mio spirito di partecipazione a questo fantastico gruppo e la voglia di stemperare un po’ di tensione. A volte bisogna fare un passo indietro e vedere le cose con più distacco! 😉

    • Ace by Ace

      ahahah!!! con quel che mangio sarebbe un problema! 😉 un abbraccio!

  78. Madoka by Madoka

    Avevo risposto a Tommaso ma il commento è praticamente finito in fondo alla pagina, lo risposto all’inizio per dargli visibilità, chè è facile venga saltato…

    Tommaso : è facile dire nessuno ti obbliga a seguirla. Se potessi dire : basta ! ora me ne frego, non la seguo più e non la tifo più lo avrei già fatto. Perchè stasera sto passando una serata orribile a causa di questa sconfitta ( si, lascio condizionare il mio umore dal risultato di una partita di tennis.

    Non solo la seguo, ma organizzo il mio tempo, i miei soldi, le mie vacanze per seguire Camila. Lo faccio perchè lo voglio e lo faccio con piacere. L’abbiamo già detto, nessuno mi obbliga. Ma allo stesso tempo non ho neanche io scelto di essere rapito da questa splendida ragazza e dal suo splendido gioco.

    E’ frustrante, è deludente, è avvilente, è sconfortante organizzare una giornata per avere quelle due ore libere il pomeriggio per poter vedere la partita della tua tennista preferita…e poi dover assistere a questa prestazione.

    Ho il diritto di essere deluso dall’ennesima prova di immaturità tennistica. Dobbiamo renderci conto che le vittorie contro le Sharapova e le Azarenka non valgono nulla se non si riescono a vincere queste partite, perchè devi vincere queste partite per poter affrontare le migliori.

    Io non pretendo che Camila vinca ogni partita. Però trovo non sia giustificabile la prestazione di oggi. Faccio io stesso un passo avanti e dico che non è un problema che abbia perso questa partita ( in realtà lo è, perchè l’altra è al massimo una giocatirce mediocre che oggi non ha neanche giocato particolarmente bene.

    Il problema è il modo in cui ha perso questa partita. Perchè quando penso a come ha giocato quel match point, gli aggettivi che vengono in mente non sono lusinghieri. Ma come ho detto non comento questa partita e lascio a voi trovare un aggettivo per descriverlo. Quella seconda di servizio giocata volontariamente ed coscientemente per cercare l’ace…non lo so, mi lascia amarezza. Perchè a tennis non si gioca così. Perchè a tennis non tutti i punti sono uguali. C’è bisogno di cercare l’ace di seconda sotto di un match point contro la Rogers ? Non contro Serena.

    Ha brekkato una volta in due set la Rogers. Una volta in due set la Riske. Una volta in 3 set la Wozniacki. Due volte in 3 set la Dunne. Una volta in due set la Flipkens.

    Siamo davanti ad un problema o no ? Vogliamo fare finta di non vederlo ? Nel tennis femminile si vince brekkando.

    Poi possiamo continuare a dire : eh !! sta provando delle soluzioni !! il torneo non contava nulla !!! Quando è stato detto in maniera molto chiara che Camila odia perdere e vuole sempre vincere.

    E vorrei vederla vincere un torneo anche io, anche se è un piccolo torneo schifoso ed insignificante come Bad Gastein.

    Altra cosa che ho notato ? Perchè Camila va sempre regredendo nei tornei ? Primo turno bene, secondo turno bene, poi il terzo crolla. Ed è un crollo fisico. Camila sbaglia quando fisicamente non arriva bene sulla palla. Vogliamo dirlo o continuamo a dire che tutto va bene ?

    Perchè serve il 40% di prime contro la Rogers ? Che non è nè Serena, nè la LI, nè la Azarenka in risposta. E’ necessario ( in partite come quela di oggi ) continuare a tirare sistematicamente la prima e fare sistematicamente fallo sulla prima di servizio ?

    Una maturazione deve avvenire non solo sul piano del gioco, ma anche sul piano mentale.

    Camila, tanto so che leggi, io ti adoro. Sei una tennista splendida, capace di un tennis mesmerizzante, ma perchè mi fai soffrire in questo modo ?

    • by Fan

      @ Madoka

      Io comprendo molto bene il senso di quello che Tommaso intende, ovvero, a ciascuno il suo se è quello che vuole, ed è anche assolutamente corretto sotto tutti gli aspetti che non siano puramente sportivi.
      La partita non l’abbiamo vista, anche se forse era un film visto e rivisto (un set di 7 games in 28 minuti contro una totale sconosciuta, ed io il tennis femminile lo seguo, mi sembra una media da Serena in forma ai primi turni) che ormai non mi sorprende.
      Sono certo, pur non avendo visto, che l’americana vinceva i suoi turni di servizio in carrozza , non per meriti bensì per demeriti, e che lo stesso avvenisse in risposta per certe esasperazioni che non servono a nulla.

      • Madoka by Madoka

        Io ho visto tutta la partita ed ilprimo set che è stato uno dei set peggiori che abbia mai visto giocare a qualsiasi tennista, di un livello di gioco così mediocre, personalmente è inspiegabile che la numero 39 del mondo faccia certe prestazioni. In risposta ha giocato la prima mezzo metro dietro la linea di fondo campo e la seconda mezzo metro dentro la linea di fondo campo.

        cmq per dire ecco alcuni giochi dal 4*-1 del primo set

        0 – 15 risposta vincente
        15 – 15 risposta lunga
        30 – 15 risposta in rete
        30 – 30 scambio vinto
        30 – 40 vincente di diritto
        40 – 40 recupero fuori
        40 – A doppio fallo
        40 – 40 vincente di rovescio
        40 – A doppio fallo
        40 – 40 gratuito
        40 – A vincente di rovescio
        40 – 40 risposta larga
        A – 40 risposta in rete
        5-1* errore forzato

        0 – 15 gratuito di diritto di tre metri
        15 – 15 ace
        30 – 15 ace
        30 – 30 doppio fallo
        30 – 40 risposta vincente
        40 – 40 diritto vincente
        40 – A gratuito di diritto
        1-6 gratuito di diritto

        0 – 15 vincente di diritto
        15 – 15 risposta lunga
        30 – 15 risposta in rete
        40 – 15 risposta larga
        40 – 30 risposta vincente
        1-0* rogers servizio vincente

        Il problema è che non brekka ragazzi, non so da cosa dipenda, ma non può avere quelle % di conversioni di palle break, ma soprattutto non puo perdere in un set, mediamente 3-4 turni di risposta perchè manda in rete/fuori 3 o addirittura 4 risposte.

        Io non capisco nulla di tennis e non voglio dare consigli a nessuno, non mi permetterei mai. Ma è così evidente che così non va bene.

        Nel tennis femminile si vince brekkando.

        Camila non brekka. Ed infatti spesso perde set ( e partite ) 64, 75 dove l’unico turno di servizio lo perde lei.

        • by Fan

          @Madoka

          Il problema è anche giocare il punto decisivo di un game come se nulla fosse.

          • by SanTommaso

            Attenzione però, questo suo giocare il punto decisivo di un game come se nulla fosse (e in generale i game come se nulla fosse) è DI SICURO anche quello che le ha fatto battere al primo colpo Wozniacki sul centrale di uno Slam (prima volta), la Sharapova a IW, la Cibulkova sul Pietrangeli a Roma (primissima volta). In quante avrebbero avuto il braccino e giocato con la paura di vincere, ovvero per non perdere. Io ne vedo poche di giocatrici che chiudono praticamente SEMPRE i loro match point con dei vincenti. Molte stan lì, remano, aspettano che sbagli l’altra. Questo ti fa vincere le partite (magari anche una partita come oggi), ma non ti permetterà MAI di battere Sharapova, Azarenka, Serena e compagnia (abbiamo le prove provate, basta andare sul sito della WTA e fare il confronto tra le giocatrici. Scegliete voi quali mettere come secondo nome dopo Sharapova, Azarenza, Serena…)

            • by Fan

              @ Tommaso

              Ma dai… se sei più forte vinci sempre e comunque senza patire, ma se devi patire, devi anche capire che non ogni punto vale lo stesso, è il bello ed il brutto del punteggio del tennis.
              Poi magari contro Masha & C. il tuo discorso regge, ma contro le sconosciute proprio no!

    • by Atom

      Madoka…come ti capisco…

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      Chiedo aiuto a qualcuno di voi che ne capisce molto più di me, ma se Camila fosse arrivata domenica in finale, tra partita, premiazione, intervista, avrebbe sicuramente fatto notte e come ci sarebbe potuta stare il lunedì in svezia?non voglio trovare un alibi, vorrei solo una risposta, , grazie
      Camila per sempre

      • by Quinto

        La vittoria della Rogers aveva quote alte ai bookmakers, una buona puntata fatta da un amico fidato rendeva alla Suarez Navarro più di quanto avrebbe reso il passaggio ai QF ……

    • gimusi by gimusi

      ho un grande rispetto per il tifoso Madoka che segue Cami con tanta passione e dedizione da anni….è le sue critiche sono assolutamente costruttive…quindi se Cami e Sergio dovessero leggerle farebbero benne a prenderle in considerazione…poi valuteranno da soli che farsene…obiettivamente alcuni lati oscuri nel gioco di Cami ci sono…anche se dal mio punto di vista prevalgono di gran lunga quelli positivi…forse a inizio stagione Cami ci aveva abituato fin troppo bene…la sua crescita era apparsa stupefacente…ora ha un po’ rallentato ma la crescita rimane…ora entra da tds nei tornei wta…dobbiamo sostenerla e continuare ad essere fiduciosi per il futuro 🙂

  79. by gigi

    Stupenda la foto postata da Tommaso,perchè mi trasmette un “senso di moto”eccezionalmente bello.Camila Ride,ma nel farlo sembra un po’ stanca,che ha un vago fiatone trattenuto,e sembra anche emozionata nel ridere.
    Bellissima…

  80. by gigi

    Non ho potuto vedere la partita oggi,ma in generale mi sentirei deluso se Camila non riuscisse a solidificare il suo tennis migliore,portandolo ai livelli che le competono.
    Forse a volte ci si lascia anche influenzare da svariati fattori nelle critiche,e credo che fatta eccezione di alcune rare tenniste nei loro periodi di massimo splendore,in linea di massima molte altre hanno e continuano ad avere alti e bassi,vuoi perchè il tennis è un gioco individuale in cui prevalgono le caratteristiche dei singoli giocatori,vuoi perchè non sempre è facile essere sempre in un momento di forma psico fisica ottimale ed avere sempre la concentrazione elevata durante i match che a volte si susseguono con ritmo ” frenetico” ed in differenti “scenari”;inoltre le donne sono in generale più sensibili,fragili e discontinue…
    Continuo ad avere pesantmente fiducia in Sergio e Daniele,e come hanno scritto svariati fan,tra cui riccardo(spero di non sbagliarmi)in qualche post non troppo vecchio,per prima cosa occorrerebbe che Camila incominciasse a sbagliare meno le giocate di base,e forse così facendo potrebbe rendere più facile e chiara la lettura del suo andamento tecnico al papà ed a Daniele,potrebbe inoltre aqcuisire maggiore sicurezza di se,e porbabilmente potrebbe avere altri vantaggi ancora.
    Forse Camila potrebbe affiancare il suo gioco poderoso e rischioso di base,in svariati modi,e non uno soltanto,ma ciò che conta è che sia lei ed il suo staff a sceglierlo.
    P.S.
    Bellissimi gli abiti disegnati dalla mamma,mi piacciono quasi tutti.

    • Ace by Ace

      Condivido(ne avevo già parlato) il fatto che Camila e il suo staff possano intervenire nel blog per fornire ogni tanto qualche informazione in più. Aiuterebbero a capire molte cose e secondo me alcune discussioni prenderebbero un taglio ben diverso. Ho sempre detto e ribadisco che questo sito è piacevole e frequentato da tanti simpatici tifosi che giustamente discutono su una passione con punti di vista differenti. Se fossimo tutti più aggiornati sarebbe il massimo. Oggi probabilmente ci saremmo risparmiati qualche commento qui che avrebbe potuto stare benissimo sulla pagina Facebook o su qualche altro sito! 😉 Ma oggi non è stata una giornata facile per cui non ve lo ripeto il concetto che Camila vuole Sergio come suo allenatore…ops, forse mi è scappato anche oggi, ma anche questa ripetizione non sarà illuminante per chi non lo vuole sentire…

  81. by SanTommaso

    miaomiao in campo non vedi felice Camila? E perché dovresti? Sta lavorando, faticando, sudando, correndo, picchiando la pallina, cercando di portare a casa la partita per non dover leggere drammi su queste pagine (no, l’ultima no, ma mi piaceva metterla). Cosa dovrebbe fare? Quante altre percepisci che si DIVERTANO in campo mentre giocano. Invece, 4-5 secondi dopo aver stretto la mano dell’arbitro dopo una vittoria, Camila era così: https://fbcdn-sphotos-d-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xpa1/t1.0-9/10511082_10152556585772505_2391913770810140358_n.jpg

    L’altroieri, non 4 anni fa. Ognuno è libero di avere le sensazioni che crede, spero che questa immagine ti faccia cambiare idea sul fatto che secondo te non si diverta, non sia felice.

    • gimusi by gimusi

      non possono esserci dubbi su certe cose….una di queste riguarda il fatto che Cami non ami giocare a tennis…è la sua grande passione….scelta con fatica e sacrificio quando era ancora uno scricciolo…non c’è dubbio che ami il suo sport…il suo modo di essere atleta….il fatto è che lo vuole giocare come piace a lei…e quando non le riesce si incacchia…ma quando le riesce e sorride esprime tutta la sua gioia 🙂

  82. by r.b.

    Boh, a me sembra che i primi a fare drammi per una sconfitta siamo noi tifosi.
    La Knapp ha perso, ma qualcuno ne parla? La Pennetta si ritira, e allora? La Vinci oggi ha vinto, ok bene, ma non vinceva una partita da Madrid, ha perso al primo turno sia a Parigi che a Wimbledon… da Parmentier e Vekic, mica Halep e Kvitova…
    Vi dico di più… Verranno tempi anche più duri, con 3-4 eliminazioni al primo turno consecutive… Poi magari tutto va miracolosamente al suo posto e di punto in bianco si vince un torneo…
    Ripeto, io ho visto Ana non vincere un torneo per due anni di fila e non cavare un ragno dal buco per mesi interi. Forse qualcuno ricorda una partita Ivanovic – Vinci di qualche anno fa a Toronto… Non è che Ana giocò male, fece il suo solito gioco, ma in ogni game andava storto qualcosa. Risultato, Roberta vinse 6-0 6-0, potete immaginare come mi sono sentito…
    Nel tennis femminile sono cose che capitano perché le tenniste non possono attaccarsi solo al servizio per fare i propri games di battuta, tentando il break solo quando il game di risposta comincia bene. Nelle ragazze, anche se fai il break devi giocare al 100% in tutti i games, perché puoi perdere il servizio facilmente se non sei concentrata.
    State tranquilli che Camila, a furia di rimediare sconfitte come queste, imparerà a gestire le partite e anche a far “girare” i match iniziati male. Visto che ho citato una brutta sconfitta di Ana, concludo ricordando la semifinale degli Australian Open del 2008: Ana era sotto 6-0 2-0, ma ha saputo recuperare e vincere il match.

    • by Alessandro1983

      Sottoscrivo ogni tua parola, si fanno drammi enormi quando tutti sanno che il tennis può cambiare da un giorno all’altro e che anche tutti gli altri perdono partite incredibili, magari anche in serie

    • eulondon by eulondon

      Hai pienamente ragione. Anche sul discorso del primo turno… Oggi proprio questo pensavo! Cami al primo quest anno non perde mai e, statisticamente, dovra’ succedere. Se non erro l’ ultima volta risale a Miami con Dyas e aveva la febbre! 🙂 insomma.. Volevamo continuita’ piu’ di questa che chiediamo?!?! LOL! Siate ottimisti, guys! E’ molto meglio aver talento e non “tattica”. Perche’ il primo non lo maturi! La seconda, si! PATIENCE!!!!!!! Vi lamentate di Cami che spinge e si ostina senza pensare e esser paziente e poi siete voi stessi a non mettere in pratica nel vostro tifo il consiglio che voi stessi le date 🙂

  83. by Alessandro1983

    Cerchiamo di sbollire la rabbia e di guardare avanti, lunedì si ricomincia. I veri tifosi si riconoscono da come reagiscono dopo le sconfitte

  84. by Quinto

    Mi sembra che ci dovrebbe essere più equilibrio nelle valutazioni. Gli obiettivi della stagione sono dichiaratamente l’ingresso nelle TdS agli US Open, una crescita costante e una stagione giocata per intero su cui fondare la prossima, eventualmente un exploit sopra le righe.
    Camila è perfettamente in linea con tutto.
    E scommetto che raggiungerà tutti gli obiettivi del 2014.
    CAMI ON!!!

  85. entropia by entropia

    miaomiao, la tua analisi tecnica è ineccepibile e dimostra conoscenze tennistiche tecniche e concettuali che non tutti possono avere e quindi non posso che riflettere sulle tue osservazioni; se ci fai caso però, io difficilmente entro in questioni tecniche specialmente in giornate come oggi… se leggi il post qua sotto, San Tommaso (che tra l’altro ti cita e ciò interpretalo nella maniera giusta, ossia che sei degno di citazione) spiega bene come alcuni di noi intendono il tifo per Camila… sul discorso del solo picchiare mi stupisce che tu possa pensare che io intenda il tennis solo come ‘il picchiare’… e nemmeno Camila lo intende così e sono sicuro che questo tu lo sai… lei fa la sua scommessa su un certo tipo di gioco… noi giochiamo il nostro tifo su di lei… a scommettere su un certo tipo di gioco si può anche essere sbeffeggiati per un paio di anni e magari perdere con umiliazione con la Kum Kum o come si chiama in Australia, ingoiare rospi ed inanellare sconfitte inopinate… poi però può anche essere che ci vinci Wimbledon con quel gioco e quel giorno quella mancina che fa un certo tipo di gioco, il suo gioco, ha fatto esaltare sia me che te o forse avresti preferito che vincere fosse la Bouchard che fa il gioco che le hanno suggerito altri?

    • zio gio by zio gio

      Si,ma Kvitova le Lepchenko di turno le domina 6-1 6-1. Perde sempre dalle scarse quando è condizionata dai suoi problemi d’asma. Kvitova picchia come un uomo,ma prima di batterla devi lasciarci le penne. Non se ne va dal campo senza aver lottato. Camila lancia seconde a sfidare la fisica fin quando l’arbitro dice: gioco,partita,incontro. C’è qualcosa che non va: tanti indizi fanno una prova. Purtroppo Sergio non si esprime sulle sconfitte(almeno non lo possiamo sentire). Cami si limita a dirsi stanca. I motivi sono più profondi. La Rogers pesa quasi 80 kg. Non puoi perderci,così.

  86. filippo.demaio by filippo.demaio

    Io ho un approccio pacato riguardo la questione. Ovvia la delusione anche da parte mia …. ma si sa, ogni delusione nasce da una preventiva illusione. Io credo nel processo di crescita di Camila e non sono affatto distruttivo. Camila da quel che si vede avrebbe bisogno di respirare un po tra un punto e l’altro, talvolta ha fretta e talvolta sembra isterica nel riprendere il gioco. Questa è un arte che la Sharapova conosce bene…
    Comunque, veniamo al punto; quello che a me non piace, da tifoso, è vivere questa passione per Camila in completa autonomia. Mi spiego meglio…. io come molti qui seguiamo Camila, leggiamo articoli, parliamo di lei, facciamo ipotesi che potrebbero essere assolute illazioni. Non vedo mai un intervento da parte di qualcuno dello staff di Camila che provi a fare un commento, che spieghi il loro punto di vista, che dica su cosa stanno lavorando, quali sono i punti su cui lavorano, come interpretano i risultati ottenuti (buoni o cattivi che siano)…. ecc…..
    Insomma la sensazione dall’esterno e che anche loro provino tornei per vedere che succede….. ovvio non sarà così (mi auguro) ma questa è la mia sensazione (è condivisa da qualcuno di voi?)
    Eppure siamo sul sito ufficiale di Camila e l’unica cosa che leggo da parte di chi lo gestisce è la mera cronaca di una vittoria o di una sconfitta o quale sia il prossimo torneo a cui si iscriverà.
    Caro staff di Camila, i tifosi vanno considerati, coltivati e resi partecipi di un progetto! Sono convinto che in questo caso non ci sarebbero tanti fans che inveiscono ad ogni sconfitta…..
    Spero che questo sito diventi presto qualcosa di diverso di un collage di notizie che già sappiamo e di una una bacheca dove postare sfoghi inutil.

    • by Atom

      Filippo sono del tutto d’accordo con te ..e temo che” anche loro provino i tornei per vedere cosa succede..” Insomma scarsa programmazione e si va avanti d’istinto come il gioco di Camila?

  87. by Atom

    Va beh riavvolgiamo il nastro…Devo confessare che ho conosciuto la Giorgi solo quando ha battuto la Pennetta a Wimbledon e non l’ho seguita quando giocava gli ITF. Mi ha stupito quando ha battuto la Petrova e quando l’ho vista giocare mi ha fatto emozionare. Quella ragazzina dal visino dolce che picchiava come un fabbro…Perfino una sua sconfitta mi ha emozionato quella con la Bartoli sempre a Wimbledon l’anno dopo…ha lottato come una furia e la futura vincitrice di Wimbledon ha dovuto sudare le classiche sette camice ber batterla. poi sono cominciati gli alti e bassi ovviamente l’alto più “alto” quando ha battuto la Sharapova, vittoria che mi ha gasato molto tanto che pensavo battesse anche la Pennetta da cui invece è stata bastonata in neanche un’ora di gioco. Poi ancora alti e bassi fino a Katowice dove ho visto una splendida lottarice che meritava di vincere il titolo contro quella gatta miagolante della Cornet…Delusione ma anche grande convinzione che il futuro sarebbe stato nostro. Eccoci a Roma splendida vittoria su Cibulkova…mamma mia che roba ! La Mac Hale ci fa un baffo…primo set liscio come l’olio (6 a 1) break al secondo 2 a 0..partita già in ghiaccio…ma che…non butta più una palla in campo…ne di servizio ne di risposta…ho pensato che avesse qualche problema fisico…ma che…si è spenta proprio la luce. Ok andiamo a Parigi c’è la Jovanosky buona picchiatrice fatta fuori facile…bene si faccia sotto la Kuznetsova…sconfitta ma con note positive…Va beh ora viene l’erba di Wimbledon si faranno sfracelli…Si entra nelle prime 50, fisicamente allenatissima a Tirrenia rimbombano le bombe appunto…insomma tutte condizioni favorevole per il botto…dopo essersi preso lo scalpo di Azarenka e quasi quello della Woz ….CI siamo. No ci ridimensiona una certa Riske buona giocatrice ma poco più…sconfitta senza appelli…forse la peggiore partita a Wimbledon degli ultimi tre anni. cavolo ma si va avanti o no? Niente solo alti e bassi, più bassi che alti…Ora mi chiedo questa benedetta ragazza che a fine anno compirà 23 anni ha deciso cosa fare da grande? Campionessa, buona giocatrice o mediocre con qualche esplosione ? Risposta : non lo sa. Il guaio è che non lo sa nemmeno chi lo allena…e chi la allena? Nientemeno che suo padre…anche i muri sanno che c’è un’ampia casistica in cui i padri hanno rovinato le figlie specialmente nel tennis…Ma questo Sergio è un padre, lavoratore, umile, con sapienza strategica, ex giocatore di tennis e dunque ben consapevole delle dinamiche delle partite, con atteggiamenti rilassanti da tenere calma la figlia e farla progredire? Niente affatto è tutto il contrario…Ok e intanto rivedo questo fil di cui ho riavvolto il nastro e mi chiedo: ma davvero vuoi roderti il fegato contro chi continua con ostinazione a sbagliare? Non so, intanto vado a vedere cosa ha fatto Quinzi…si, non lo nego…il tennis mi piace troppo…ma non posso continuare a chiudere gli occhi per paura di vedere gli errori da principiante di quella ragazzina che ho amato tanto…THE END…

    • by Atom

      Quando si ama non si sopporta i tradimenti…Io sono supertifoso di Camila ma tifo pure (meno ovviamente) per tutti i tennisti italiani e vorrei vedere qualche giovane emergere per continuare a divertirmi. Qualcuno dirà che posso ammirare Nadal Federer la Williams…io rispondo che sono un nazionalista e vorrei vedere primeggiare qualche italiano. Se Camila mi delude cerco di rifugiarmi in Fognini e pure in Errani Vinci…Comunque sono pronto a perdonare chi si ravvede,ma non sopporto chi è ostinato e presuntuoso…ogni riferimento a Sergio Giorgi NON è puramente casuale…

  88. entropia by entropia

    Grecia!? Wow! Come al solito non ti tratti male… pensa che io ci sono andato in PX (traversata in traghetto Ancona-Patrasso) una ventina di anni fa…tenda e bagaglio a carico, in due… vacanza leggendaria!

  89. by Alfa.Omega

    Intanto un plauso a @santommaso, concordo pienamente con quanto da lui scritto. Poi un piccolo appunto da uno che ha solo seguito il livescore di camila e sara e quindi non vuole dare commenti tecnici (nè sarebbe in grado di farlo).
    Entrambe hanno perso piuttosto nettamente il primo set. ma qual’è al momento la differenza fra le due?
    Io credo la capacità di resettare che Sara ha, grazie alla sua esperienza, e quindi la capacità di reagire con razionalità ad una situazione di svantaggio. Mentre Camila, che già viaggia al limite, quando è sotto tende voler recuperare immediatamente, e quindi va “fuori giri”, con tutto quello che ne segue. Esperienza e maturità. Solo quello. Imparerà, come hanno imparato tutte, a gestire queste situazioni, solo giocando e, inevitabilmente, anche perdendo. C’è chi lo fa prima, chi dopo, a seconda delle proprie caratteristiche e della propria storia tennistica. Voler giudicare una tennista con il metro che si usa con le altre è, secondo me, fuorviante. E’ ancora, tennisticamente parlando, molto giovane, con grosse potenzialità. Non è ancora esplosa? Lo farà più tardi. Gli esempi di tenniste che hanno raggiunto il vertice solo con la maturità tennistica sono pari, credo, alle meteore under venti. E, solitamente, durano al vertice anche di più. E questo è l’augurio che faccio a Camila.
    Vamos, hasta la victoria.

  90. by giacomo carbone

    Ora che i tifosi siano innamorati e ciechi va bene ma mi auguro che camila e chi le vuole bene non lo sia..qui se guardiamo i risultati da katowice in poi siamo sulla posizione 100 altro che 39 ..la verità è che senza una svolta nella conduzione tecnica il talento andrà stupidamente sprecato…ripeto quanto dissi dopo roma siamo da tennus da esibizione altro che entrare nelle prime 10 qui presto si torna al 100 posto e amen..spero che il padre lo capisca e le trovi un allenatore adatto

    • by tecmoxninja

      sinceramente non credo che sia un problema di allenatore, per me è solo un problema suo di testa. Un cambio di allenatore protebbe essere perfino deleterio in termini di risultati, perchè è lei che non vuole cambiare allenatore.
      lei è grata a quello che suo padre ha fatto per lei e non acceterebbe mai un altro allenatore, quindi è inutile tornare su questo punto.

  91. eulondon by eulondon

    Ti rispondo qua.. Al post di la’ 🙂 che sembra un bel verso da filastrocca! Seguire a bordo campo un torneo sarebbe un ONORE e vedrai che lo faremo succedere! 🙂 magari la sorte fara’ anche in modo che la partita da seguire sara’ quella che attendevamo in Austria. E li’ altro che foglietti in tasca… 🙂 🙂 Sulla tappa in Toscana.. Chissa’.. Nel frattempo tra un po’ si va on holiday, ma in Grecia 😉

  92. by tecmoxninja

    sto inziando seriamente a preoccuparmi, mi pare che il suo gioco negli ultimi 2 o 3 mesi stia peggiorando notevolemente… anche nei suoi punti forza.
    sembra che sia ingrossata troppo e abbia perso quella agilità esplosiva che aveva.
    ho paura che per quest’anno non vedremo altri suoi grandi risultati, sembra che non riesca più a vincere tre partite di fila.
    il prossimo anno penso che farà bene, ma per quest’anno mi sa che mi dovrò rassegnarmi a vederla molto spesso giocare male

  93. by SanTommaso

    Lo scrivo in questo articolo, sperando che molte cose dette a caldo in quello che lo precedeva restino di là. Io l’ho detto prima dell’inizio del torneo che non mi aspettavo molto, per motivi che ho già espresso e riassumo con una sintesi estrema: terra dopo erba, international, punti, partite, test.

    Avevo anche detto che Camila avrebbe dovuto invece prenderlo seriamente, visto che è il suo lavoro. Ovviamente non ha perso apposta, quindi vuol dire che oggi l’altra ha meritato di vincere. Detto questo, mi ripeto e provo a ripeterlo a chi sente di non meritarsi di vedere certe partite (faccio anche i nomi: Madoka) o a chi si sente estremamente deluso (miaomiao): Camila non ci deve niente. Né a me, né a Madoka, né a miamomiamo. Madoka, non meriti di vedere certe partite? Ma chi ti ha obbligato a cercare lo streaming, Camila? Sergio? Matteo? Alberto? miaomiamo sei delusissimo e pensi che Camila non possa migliorare, non vedi prospettive, è una schiappa? Ma chi ti obbliga a seguirla?

    Attenzione, non dico che non si debba criticare il gioco, gli errori, l’allenatore, Daniele, lo staff del sito che sceglie una brutta foto, i doppi falli, la programmazione, ecc. Dico anzi che si DEVONO criticare queste cose. Ma dire “che schifo, che vergogna, vomito, non merito” non sono critiche. Sono sfoghi. Che probabilmente vorrebbe potersi permettere anche Camila con chi le dice certe cose, ma non lo fa perché è matura più di quanto pensiate e Signora più di quanto non faccia vedere. Credete che lei oggi sia contenta? Io no. Ma a cosa servono certe grida (il caps lock, o maiuscolo, equivale a gridare sul web), a cosa servono certe esternazioni di malessere? Camila non vi obbliga a guardarla. Se lo fate (se lo facciamo) proviamo a cercare di essere empatici e capire PRIMA come si sente Camila, POI a dire la nostra.

    Torno al principio. Non mi aspettavo nulla da questo torneo sul piano emozionale personale e nulla ho provato, né nelle vittorie né oggi nella sconfitta (ma per alcuni è la fine della carriera… peraltro senza aver visto la partita). Non mi aspetto molto nemmeno da Gastad, ma per lo meno oggi ho quasi la certezza che Camila ci andrà, in Svezia. Se avesse raggiunto la posizione 32 arrivando in finale in questo torneo se ne sarebbe tornata, giustamente, a casa ad allenarsi sul cemento. Ora invece – forse – andrà a giocare ancora, anche se non sarebbe necessario e forse nemmeno utile. Ma son scelte loro, e come tali dobbiamo accettarle.

    Usciamo dall’11 luglio 2014 con la posizione 39 della classifica, l’accesso diretto ai main draw dei prossimi premier (c’era chi diceva avrebbe dovuto giocare le quali in tutti i tornei), con la seria prospettiva di essere a nemmeno 23 anni testa di serie in un torneo dello Slam. Altro che carriera finita, altro che zero prospettive, altro che vergogna, vomito, schifo. Altro che “è vecchia”. In Palestina sei vecchio a 20 anni (se ci arrivi). Quelli sono problemi. Non essere nelle prime trenta a 19 o 24 anni, vincere un torneo a 16 o 32. Cerchiamo di capire di cosa stiamo parlando, prima di fare di una partita di tennis persa una tragedia.

    CAMI ON, SEMPRE.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Sacrosanto.

    • riccardo by riccardo

      Tommaso sono d’accordo con te che sinceramente non bisgna fare un dramma per una partita di tennis persa perchè non sono questi i problemi della vita. Se hai letto il mio commento , sono stato moderato come sempre perchè è la mia natura anche se non ti nascondo che la delusione c’e stata. capisco però chi da tifoso più acceso si lascia andare un pò di più ma non credo che nessuno qui lo faccia perchè vuole male a Cami. Poi è chiaro che certe espressioni magari sarebbe opprtuno evitarle. Tante volte io in particolare ho criticato la posizione sulla rispsta al servizio ma sempre con educazione. Non è il caso di scaldarsi lo dico a tutti .. è solo una partita di tennis e credo che cami sia la prima ad essere delusa. Forza camila sempre. Pazientare please. 🙂

    • eulondon by eulondon

      GRANDIOSO! D’ altronde se si e’ “santi” un motivo ci deve pur essere! 🙂 io mi esprimo sulla stessa linea! E sono tutto, tranne che santo! Non so per quale arcano motivo ci si attenda da Camila Giorgi che diventi subito e in fretta una giocatrice imbattibile.. O che per lo meno vinca in serie. Io seguo da tanto il circuito wta e lo apprezzo proprio per quell’ imprevedibilita’ che lo rende diverso dall’ Atp. Nulla e’ mai scontato. Nessun avversaria e’ mai facile. E il ranking non vale un fico secco! Per una che poi segue uno schema di gioco come quello di Camila basta davvero un niente a far girare una partita. Nel bene, ma anche nel male. Basta innervosirsi per un paio di errori, perdere un attimo la lucidita’ e ci si inceppa. Lavorera’ su questo e non ho alcun dubbio. Tra l’ altro, nella race 2014 credo gia’ sia intorno alla 30 o poco giu’.. Sinceramente davvero non capisco di cosa si stia parlando! Ma ringraziamo chie’ in grado di emozionarci e farci “vibrare”, GRATIS, come sottolinei giustamente… Perche’ nessuno, davvero, ci ha mai obbligato a seguirla.

    • zio gio by zio gio

      Complimenti per la tenacia che ti contraddistingue. Personalmente non riesco ad emularti. Mi piace mettere in discussione. Lo faccio con me stesso,nelle mie relazioni interpersonali,cosi’ come in quelle di lavoro o di studio che siano. Cerco di capirne il motivo. Dirmi era una giornata no,non ero abbastanza fresco ,non mi aiuta a crescere. Cami di giornate no, le dovrà affrontare a quantità: la soluzione è superarle indenne. Lei invece si auto suicida: vede che non entra il servizio: spara la seconda più forte della prima: non è un atteggiamento responsabile. È come se mi accorgessi dell’incapacità del mio veicolo di sostenere una curva ad una determinata velocità. La curva successiva la percorro ad una velocità inferiore. Cami corre il rischio di andare fuori strada. Questo è un atteggiamento masochista. Le sconfitte sono nella sua mente,prima ancora che nel braccio della sua avversaria. Questo a noi tifosi fa male.

    • entropia by entropia

      SANTO SUBITO! Ma che dico…. lo sei già!

    • entropia by entropia

      …ecco…non ho fatto a tempo a dirti di leggere con calma! Ma chi ti tiene a te!!!!!

    • by Fan

      Tommaso mi piace molto il riferimento alla bistrattata Palestina, ma purtroppo, non confondiamo lo sport con i veri drammi che passano inosservati in questo mondo di…… Sono assolutamente d’accordo che ognuno scelga il proprio cammino in assoluta libertà, e quindi se Camila vuole proseguire in una certa direzione, non sono certo io quello che si ritiene in diritto di sindacarla, però, seppur con il beneficio d’inventario, forse è ora di pensare in “piccolo” e rimboccarsi le maniche.

    • Madoka by Madoka

      Tommaso : è facile dire nessuno ti obbliga a seguirla. Se potessi dire : basta ! ora me ne frego, non la seguo più e non la tifo più lo avrei già fatto. Perchè stasera sto passando una serata orribile a causa di questa sconfitta ( si, lascio condizionare il mio umore dal risultato di una partita di tennis.

      Non solo la seguo, ma organizzo il mio tempo, i miei soldi, le mie vacanze per seguire Camila. Lo faccio perchè lo voglio e lo faccio con piacere. L’abbiamo già detto, nessuno mi obbliga. Ma allo stesso tempo non ho neanche io scelto di essere rapito da questa splendida ragazza e dal suo splendido gioco.

      E’ frustrante, è deludente, è avvilente, è sconfortante organizzare una giornata per avere quelle due ore libere il pomeriggio per poter vedere la partita della tua tennista preferita…e poi dover assistere a questa prestazione.

      Ho il diritto di essere deluso dall’ennesima prova di immaturità tennistica. Dobbiamo renderci conto che le vittorie contro le Sharapova e le Azarenka non valgono nulla se non si riescono a vincere queste partite, perchè devi vincere queste partite per poter affrontare le migliori.

      Io non pretendo che Camila vinca ogni partita. Però trovo non sia giustificabile la prestazione di oggi. Faccio io stesso un passo avanti e dico che non è un problema che abbia perso questa partita ( in realtà lo è, perchè l’altra è al massimo una giocatirce mediocre che oggi non ha neanche giocato particolarmente bene.

      Il problema è il modo in cui ha perso questa partita. Perchè quando penso a come ha giocato quel match point, gli aggettivi che vengono in mente non sono lusinghieri. Ma come ho detto non comento questa partita e lascio a voi trovare un aggettivo per descriverlo. Quella seconda di servizio giocata volontariamente ed coscientemente per cercare l’ace…non lo so, mi lascia amarezza. Perchè a tennis non si gioca così. Perchè a tennis non tutti i punti sono uguali. C’è bisogno di cercare l’ace di seconda sotto di un match point contro la Rogers ? Non contro Serena.

      Ha brekkato una volta in due set la Rogers. Una volta in due set la Riske. Una volta in 3 set la Wozniacki. Due volte in 3 set la Dunne. Una volta in due set la Flipkens.

      Siamo davanti ad un problema o no ? Vogliamo fare finta di non vederlo ? Nel tennis femminile si vince brekkando.

      Poi possiamo continuare a dire : eh !! sta provando delle soluzioni !! il torneo non contava nulla !!! Quando è stato detto in maniera molto chiara che Camila odia perdere e vuole sempre vincere.

      E vorrei vederla vincere un torneo anche io, anche se è un piccolo torneo schifoso ed insignificante come Bad Gastein.

      Altra cosa che ho notato ? Perchè Camila va sempre regredendo nei tornei ? Primo turno bene, secondo turno bene, poi il terzo crolla. Ed è un crollo fisico. Camila sbaglia quando fisicamente non arriva bene sulla palla. Vogliamo dirlo o continuamo a dire che tutto va bene ?

      Perchè serve il 40% di prime contro la Rogers ? Che non è nè Serena, nè la LI, nè la Azarenka in risposta. E’ necessario ( in partite come quela di oggi ) continuare a tirare sistematicamente la prima e fare sistematicamente fallo sulla prima di servizio ?

      Una maturazione deve avvenire non solo sul piano del gioco, ma anche sul piano mentale.

      Camila, tanto so che leggi, io ti adoro. Sei una tennista splendida, capace di un tennis mesmerizzante, ma perchè mi fai soffrire in questo modo ? 🙁

  94. zio gio by zio gio

    Che delusione. Con Cami sembra di vivere sempre un tradimento. Ti corteggia,ti illude e poi ti da il due di picche. La cosa che non accetto è quel servizio così tremebondo. Non riesce ad avere una percentuale di prime palle sufficiente. Non riesce a mettere in campo sta santa prima. Ma cavolo gioca due seconde. Boh…davvero non posso pensare che lei si ostini a rischiare una seconda sul match point contro. Nel primo game 3 df su 7 punti giocati: break e neanche la minima possibilità di recupero. Io credo che abbia possibilità di diventare numero 1,vincitrice slam,ma soltanto quando avrà l’umiltà di mettersi a scambiare quando i vincenti non le entrano. Ci sono giorni in cui i colpi non li senti neanche a morire: tentare i vincenti in quei frangenti significa regalare. Oggi era uno di quei giorni in cui l’ennesima americana di turno ne ha approfittato. I precedenti cn Cami nn valgono niente: questa avversaria 3 anni fa la domino’ 6-3 6-4. Oggi si fa randellare 1-6 – 5-7. E i progressi li dovrebbe aver fatti Cami,non Shelby. Ennesima semi sfumata. Non c’è segnale di miglioramento. La sensazione è che se non cambia l’approccio al servizio,sarà costretta a subire le giornate no. Perde il primo punto e il 90% delle volte, va sotto 15-40. La Errani,con un servizio mozzarella Fidel, viene breakkata meno volte. Quando il proprio punto di forza,diventa il proprio tallone d’Achille, bisogna preoccuparsi. Spero che ci sia la volontà di studiare i regressi: accontentarsi di dire: “ero in ritardo sulle gambe” non aiuta.

    “due seconde non valgono un doppio fallo”

  95. by Mape

    Se si hanno ambizioni come le sue, queste partite bisogna vincerle. Con vincere intendo vincere, non regalare l’ha partita all’avversaria. Ormai quel che è fatto è fatto, a me della classifica importa relativamente poco. Io la voglio vedere vincere un torneo, con un bel trofeo in mano. La delusione è tanta, si poteva fare bene in questo torneo.

    Prendo una piccola pausa anche io dal blog fino al sorteggio di Bastad.

  96. riccardo by riccardo

    Un abbraccio a tutti i trombettieri alla prossima settiamana.

  97. riccardo by riccardo

    Guardate con estrema umiltà l’ho scritto tante volte da ex tennista anche se non di livello (sto parlando di tren’tanni fa quando ancora c’era la racchetta di legno ). Io credo che il gioco di Cami sia ancora un cantiere aperto nel senso che lei rischia sempre tutto quasi su ogni palla. Il suo è un tipo di gioco rischiosissimo e se non si è in forma in tutti i sensi si rischia di perdere come si è perso oggi. Io non credo che il gioco di Cami tra due anni sarà lo stesso perchè sicuramente qualcuno le spiegherà che quando l’avversaria è fuori campo non serve rischiare il missile per poi sbagliare. Anche perchè a volte due tre punti fanno la differenza tra vincere e perdere una partita. Il gioco di Camila oggi è molto istintivo e lei non riesce proprio a moderarsi perchè è fatta cosi , è abituata cosi è il suo tennis.
    per modificare questo tipo di istinto ci vuole del tempo e non sono correzioni che si possono ottenere in poco tempo . Quando tu lotti contro l’istinto che è quello di tirare sempre e comunque in qualsiasi situazione ed in qualsiasi posizione del campo ci vuole tempo. Quando questo avverrà avremo la nostra numero uno ma devo a questo punto concordare con l’analisi del padre che dice che stanno preparando un grande 2015. Il cantiere è ancora in itinere , pazientare please.

  98. by pariparo

    Ho visto solo gli ultimi games, la impressione che ho ricevuto è che stesse facendo un allenamento, non mi sembrava per nulla concentrata e vogliosa di vincere veramente. Comunque in questo momento purtroppo il tennis di Camila non ha certezze; non l’ha sulla risposta, non al servizio, e oggi e con la Riske neanche sugli scambi, molto fallosa. Una giocatrice deve potersi aggrappare a qualcosa di solido per poter affrontare le giornate più grigie, altrimenti è notte fonda.
    Secondo me però questo torneo le interessava molto relativamente.

  99. by Atom

    si ricomincia a soffrire…ma quando si gode?

    • by Alessandro1983

      Se per godere intendi vincere un Master 1000 oppure uno Slam credo che non sia ancora il momento, tutto il resto è possibile. Camila è imprevedibile nel bene e nel male. Due vittorie ed una sconfitta in pochi giorni sono nell’ordine delle cose per molti tennisti/e

  100. by Alessandro1983

    Si ricomincia tra 3 giorni, forse dopotutto è un bene… In bocca al lupo Camila, io sarò sempre con te a prescindere dai tuoi risultati futuri….

Leave a Reply