Bi84CUSCQAAvwZJ.jpg-large
Si ferma al primo turno delle qualificazioni il torneo di Camila Giorgi al Sony Open di Miami, sconfitta in tre set per 6-7 6-3 1-6 dalla kazaka numero 105 del mondo Zarina Diyas, che in stagione aveva raggiunto la finale dell'Itf di Hong Kong e vinto 5 partite agli Australian Open partendo dalle qualificazioni. Camila rientrerà ora in Italia per prepararsi alla stagione europea sulla terra rossa: tornerà in campo a Katowice (cemento indoor), prima di disputare i tornei di Stoccarda, Oeiras, Madrid, Roma e Parigi. Primo set, 6-7: Camila tiene il proprio servizio in apertura e conquista il break alla seconda occasione annullando 5 palle games alla Diyas. Sale 3-0 ed ha anche un paio di occasioni per il 4-0, ma le spreca e al primo passaggio a vuoto permette alla kazaka di rientrare in parità sul 3-3. Si seguono i servizi fino al 6-5 e qui Camila ha una palla set ai vantaggi, annullata però dalla Diyas che porta la prima frazione al tiebreak. Qui Cami conquista il primo minibreak ma perde i tre punti successivi, si gira sul 3-3 ma lo sprint finale va alla kazaka che conquista il set per 7-4. Secondo set, 6-7, 6-3: il secondo set si apre con break e controbreak, poi dal 2-2 Camila infila un parziale di giochi consecutivi, breakkando anche a 0 l'avversaria, che la portano a servire per il set sul 5-2. Altro break della kazaka subito recuperato dall'azzurra che così pareggia il conto dei set. Terzo set, 6-7, 6-3, 1-6: primi due giochi senza scossoni, poi Camila annulla due palle break nel terzo game ma alla terza cede la battuta. La Diyas si porta avanti di due break, salva due palle break e conferma il doppio vantaggio salendo 5-1. Camila cede ancora la battuta pur annullando due match point e termina subito la sua corsa nel torneo di Miami. Di seguito l’intervento di Matteo Veronese a Spazio Tennis, andato in onda sabato 15 marzo sulle frequenze di Radio Manà Manà Sport, condotto da Alessandro Nizegorodcew. Nota dello staff: nell'ultima settimana il sito ha registrato, come prevedibile, un picco di contatti. Sono cresciuti il numero di utenti ed il numero di commenti. A partire da questo articolo vi chiediamo gentilmente di postare commenti esclusivamente riguardanti Camila (i suoi match, le sue avversarie, critiche costruttive, complimenti e quant'altro) anche e soprattutto nel rispetto di chi concede lo spazio che ospita tali commenti, CamilaGiorgi.it. Certi di far cosa gradita nel lasciare a disposizione uno spazio aperto ai pensieri dei tifosi, chiediamo sia ai "vecchi" che ai "nuovi" amici di accettare questa piccola "limitazione".

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Australian Open, Camila lotta per tre set ma esce con Timea Bacsinszky
    Australian Open, Camila lotta per tre set ma esce con Timea Bacsinszky
  • WTA Shenzhen, Camila batte Qiang Wang in due set: è in semifinale
    WTA Shenzhen, Camila batte Qiang Wang in due set: è in semifinale
  • WTA Shenzhen, Camila batte Saisai Zheng in tre set e accede ai quarti
    WTA Shenzhen, Camila batte Saisai Zheng in tre set e accede ai quarti
  • Wta Shenzhen, Camila supera Ana Bogdan all’esordio
    Wta Shenzhen, Camila supera Ana Bogdan all’esordio

755 Comments. Leave your Comment right now:

  1. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Io però’ non vorrei essere strumentalizzata. Ho smesso di scrivere , dunque ??? Ecchisenefrega !!!!
    Non l ho fatto a causa dei trombettieri ne a causa dei non trombettieri! Semmai in relazione al loro combinato disposto . Spero che i primi capiscano che non si può’ rincorrere il minimo dissenso e andare sempre in soccorso gratuito e gli altri comprendano meglio il valore della appartenenza e della militanza, mostrando maggiore rispetto verso chi da anni sostiene Camila senza se è senza ma.
    Ecco così’ ho fatto arrabbiare tutti e non mi menzionate più’.
    Un abbraccio e state tranquilli che le “guerre” che vale la pena di combattere sono altre.
    Con simpatia, Lucia.

  2. by Cristian

    Altri pochi giorni, e finalmente Camila in campo !! speriamo in un buon inizio sulla terra rossa 😉

  3. by SanTommaso

    Verificata da chi? Perché è verificato anche che gli americani abbiano compiuto autopsie sugli alieni nell’area 51.

    Intanto verifichiamo che sul sito del torneo di Katowice sono sparite molte delle teste di serie che erano presenti nella prima entry list. Camila sarebbe testa di serie numero 7 addirittura. Dovranno ancora inserirle o si saranno cancellate tutte?

    • Madoka by Madoka

      Se ci fai caso sono semplicemente in ordine alfabetico ? 😛

      Sono andato a vedere sul solito sito e per ora solo la Flipkens si è cancellata…

  4. by lucio

    Ho letto ieri su un s.n. che Antonelo scrive su questo blog da parecchio tempo con due nick e i gestori lo sanno e fanno finta di nulla, perchè a chi fa il tifo spudorato è permesso.
    Ed è una cosa verificata.
    Quindi carissimo Antonelo, prima di dare giudizi sugli altri, pulisci prima casa tua!
    Io non so ne chi è Laura ne chi è Nicola!

    • Alberto Brumana by Alberto Brumana

      Lucio, se potessi inoltrarci il link alla notizia e/o i contatti di chi ha verificato la cosa ci faresti cosa gradita. Non siamo a conoscenza dell’eventuale doppia identità dell’utente Antonelo. A quanto ci risulta, dall’ip utilizzato commenta sempre lo stesso utente (113 messaggi dal 2012).
      I nostri contatti si trovano nella pagina dedicata.
      Grazie.

      • by lucio

        Alberto:
        Con tutto il rispetto di te e di Matteo che gestite il sito, ma ti pare che dopo che lasciate in bella vista tutti gli epiteti che i tuoi amici di vecchia data continuano a scrivere su chi come me scrive qualcosa che non corrisponde a “vamos Cami”,
        io ti venga anche a dire dove l’ ho letto?
        Tu gestisci un sito e sai benissimo che a “1 utente” bastano “2 computer” con “2 connessioni diverse”, per scrivere con “2 nick diversi”.
        Mi sa che anche Antonio deve aver letto la stessa cosa e infatti scrive:
        “quanti Antonelo ci sono”?
        Quindi vedi che non lo so solo io e tu ti meravigli?
        Intanto comincia a fare un po’ di pulizia dei pessimi commenti che sono stati scritti su me e su altri utenti che fanno delle critiche.
        Comincia ad ammonire chi insiste a rispondere male.
        Comincia a cancellare tutti gli off topic che continuano ad affollare il blog.
        Poi magari ti dico la fonte dell’ informazione…. Forse!

        • Alberto Brumana by Alberto Brumana

          Lucio, se mi dici con quali altri nick si è presentato Antonelo, cerchiamo di verificare.
          Io e Matteo ci stiamo mettendo tutto l’impegno possibile, e sarebbe decisamente più facile se tutti commentassero le tematiche per le quali questo sito è stato creato, con il rispetto che, se ci trovassimo a parlarne in un luogo pubblico faccia a faccia, sarebbe molto più semplice ottenere, senza insulti gratuiti o tematiche fuori luogo. La speranza è quella di non essere costretti, in futuro, a bloccare completamente la possibilità di commentare: non è sicuramente quello che vorremmo ed è una decisone che per oltre 4 anni non ci è mai passata per la testa.

          • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

            A quanto ricordo io era una ipotesi di t.o., peraltro presentata (anche da lui stesso) come pura ipotesi; e si riproponeva di chiedere lumi a te o a Matteo, per cui, se tu, in prima persona, dici che NON ti risulta, direi che l’ipotesi (e SOTTOLINEO ipotesi) di t.o. non è confermata, ed il buon Lucio sta solo facendo un po’ di polemiche gratuite, come in alcuni altri suoi interventi.

            Per quanto riguarda il modo di porsi in questo blog, ti ringrazio di cuore per la buona volontà e l’impegno con cui porti avanti il sito, e sarebbe bello che questo fosse apprezzato da tutti, ma come probabilmente sai già, l’Unico sulla terra che non aveva colpe è stato messo in croce…

            Alberto, porta pazienza, la gratitudine e l’educazione non sono molto diffuse… e se ti riesce “perdona loro perchè non sanno quello che fanno…”

            • by lucio

              Eccone un altro che torna ad attaccare senza sapere quello che scrive:
              Io di questo t.o. che lo abbia scritto o qui o chissà dove non ne so nulla, perchè non ci passo tanto tempo sul blog, anzi al contrario, se non in questi ultimi giorni che sto a casa in mutua!
              Per cui pure tu non ti inventare certe cavolate per favore!

          • by lucio

            Non si diceva dove l’ ho letto con quali altri nick scrive, ma comunque io un’ idea ce l’ avrei.
            E comunque è provato e come vedi non è una cosa che mi invento, visto che l’ ha letta anche Antonio.

            Comunque non glissare i tuoi impegni:
            Intanto comincia a fare un po’ di pulizia dei pessimi commenti che sono stati scritti su me e su altri utenti che fanno delle critiche.
            Comincia ad ammonire chi insiste a rispondere male.
            Comincia a cancellare tutti gli off topic che continuano ad affollare il blog.
            Poi magari ti dico la fonte dell’ informazione…. Forse!

          • by lelitolelita

            @Alberto Brumana
            non so se Antonelo ha un’altro nickname o meno e sinceramente non so a chi possa interessare. Però mi piace la logica: questo lucio (che dai suoi interventi NESSUNO ESCLUSO mi sembra confonda l’essere critico con l’essere provocatore)scrive non solo che “Antonelo scrive su questo blog da parecchio tempo con due nick” ma scrive anche che “i gestori lo sanno e lotollerano” (e la ulteriore affermazione “Ed è una cosa verificata” sembra riferita a quest’ultimo aspetto). Dato che mi sembra dai tuoi interventi che invece i gestori (tu e matteo) non sanno niente, già una delle due tesi di lucio è falsa. Perché dovrebbe essere vera la prima?

        • by lelitolelita

          manca solo che chiedi che qualcuno si inginocchi davanti a te e “forse” sveli il segreto di fatima. Pazzesco

          • by lelitolelita

            ovviamente era riferito a lucio…

          • by lucio

            Capisco perfettamente perchè in altri siti a voi tifosi esacerbati vi prendono in giro e vi ridono in faccia!
            Basta leggere la tua replica e mi dispiace dirlo, perchè io tifo Camila, ma fanno benissimo e ridere di voi!
            Ve lo meritate!
            Avete fatto scapare via Laura, Lucia e non so quanti altri, con le vostre solite pantomime!
            Qua o si pensa come voi 4 (quattro), o si è tacciati di tutto il peggio che ci sia in giro.
            Vergogna!

            • by SanTommaso

              A me sembra che Alberto sia stato (fin troppo) educato, le tue risposte arroganti tipo bulletto di periferia (inizia a fare, inizia a fare, poi forse te lo dico) danno un’idea abbastanza chiara del personaggio (non persona, non ti conosco, ma il personaggio che hai deciso di interpretare su questo blog è chiaro a tutti). Tieniti le tue fonti segretissime, le tue certezze, le tue idee. Dice bene Alberto: è 4 anni che esiste il sito e c’è sempre stata per tutti la possibilità di commentare. Nel caso decidessi di portare le tue convinzioni altrove, ce ne faremo una ragione e tireremo avanti anche senza i tuoi pur utilissimi, costruttivi e stimolanti interventi. Forse non ti meritiamo…

            • by SanTommaso

              Poi, sai, dipende sempre da che pulpito arriva la predica. Ad esempio se arriva dal sito di uno che, pur di dir male di Camila, la accusava di non essersi iscritta ad un Itf lunedì dopo aver perso le quali a un WTA di venerdì… beh, risponditi da solo!

  5. J.I. by J.I.

    Per Camila per Srrgio e Familglia perchè e il sito di Camila

    e anche per Lucia e t.o.e tutti gli originali ardimentosi

    Se qualcuno fa a spadate ancora non ha visto niente e direi che se anche se non è un incipit io così vedo I nostril fiorettisti/spadisti e intend il gioco di camila, con la differenza che lei “tocca” anche con gioia:

    E voi materialisti, col vostro chiodo fisso, che Dio è morto e l’ uomo è solo in questo abisso,
    le verità cercate per terra, da maiali, tenetevi le ghiande, lasciatemi le ali;
    tornate a casa nani, levatevi davanti, per la mia rabbia enorme mi servono giganti.
    Ai dogmi e ai pregiudizi da sempre non abbocco e al fin della licenza io non perdono e tocco,
    io non perdono, non perdono e tocco!

    E ringraziamo Guccini e Edmond Rostand
    J.I.

  6. TEUS by TEUS

    La sconfitta di Serena non è casuale (aveva dimostrato già a Miami di avere seri problemi a prendere il giusto ritmo di gioco nel corso dei primi turni -allora si salvò grazie alla sua immensa classe che però, se non sostenuta da una certa continuità di rendimento soprattutto dal punto di vista fisico, non sempre potrà consentirle di vincere incontri pur giocando male). Gli anni passano inevitabilmente anche per lei e probabilmente, come già scritto, non riuscirà a confermare gli straordinari risultati della scorsa stagione.
    Ciò non significa che avrà senz’altro un crollo, sia chiaro. E’ e rimane nettamente la giocatrice più forte del circuito nonostante vada spedita verso le 33 primavere.
    Parlo di Serena non a caso dal momento che desidero allargare il discorso sul circuito WTA attuale: abbiamo una numero uno di quasi 33 anni e una numero due di 32 già compiuti. Sharapova ne farà “solo” 27 ma sono oramai più di dieci anni che, a parte pause causate soprattutto da infortuni, gioca ad altissimi livelli (esplodere presto spesso significa spegnersi prima e non essere quindi un prodigio di longevità). Azarenka è più giovane (anagraficamente e tennisticamente) ma sempre più alle prese con guai fisici che potrebbero anche condizionarne la carriera.
    Dietro a queste non vedo grandissimi talenti (considerando il significato del termine nella sua completezza) perché, a partire da Halep, troviamo giocatrici fortissime sotto certi aspetti ma carenti in molti altri.
    Le giovani migliori, e Camila fa parte di questa schiera, sono ancora troppo discontinue per poter fare considerazioni davvero approfondite ma, per concludere, si può ragionevolmente affermare che il circuito WTA attualmente non gode di ottima salute e la “bimba”, continuando a lavorare con impegno e passione come, e lo sappiamo bene, sta facendo, potrebbe anche togliersi importanti soddisfazioni nei prossimi anni coi mezzi fisici e tecnici che si ritrova (sia per quel che concerne il ranking sia per quel che concerne il suo palmarés). E lei, fatto fondamentale, sembra proprio la prima a esserne del tutto consapevole.

    Vamos Camila!

    • Giovaneale by Giovaneale

      Personalmente ho deciso di interagire come ho sempre fatto con gli utenti che parlano di Cami e lo fanno con argomentazioni che nulla hanno a che vedere con provocazioni e polemiche fini a se stesse.Chi al contrario continuerà ad utilizzare questo spazio non rispettando le regole indicate da Alberto e Matteo verrà sistematicamente ignorato e invito chi frequenta e scrive su questo sito da tanto tempo a fare lo stesso.Prima o poi questi utenti si stancheranno di restare inascoltati e,se nel frattempo non saranno bannati dai gestori,smetteranno di scrivere in modo così sterile.

      • TEUS by TEUS

        Felice che anche tu la pensi come me, Giovaneale.
        Mi auguro vivamente che, col tempo, sempre più utenti facciano lo stesso. Continuo a pensare sia la cosa migliore da fare in determinate circostanze.

      • Riccardo by Riccardo

        Io frequento il sito da tanto, ci scrivo da poco e ho deciso di fare esattamente come te. Da lunedì Camila sarà di nuovo in campo e speriamo ci stia il più a lungo possibile.

    • hector by hector

      Tutto ok, tranne che per un aspetto. Le giovani che verranno potrebbero occupare degnamente il posto delle logore. Magari ad esempio la Bencic fara’ una carriera alla Graf! Non che io lo pensi, ma potrebbe essere una possibilita’ che si verifica. In questo caso il circuito wta potrebbe diventare la replica di quello che e’ stato l’atp negli ultimi anni, col dominio dei soliti noti. Quindi e’ difficile affermare che potremmo trovarci con un circuito wta depauperato per la perdita delle migliori giocatrici, chi verra’ domani potrebbe superare chi c’e’ oggi.

      • TEUS by TEUS

        Vero. Io però mi sono soffermato esclusivamente sul circuito WTA attuale sottolineando come non goda di buona salute.
        Per quel che riguarda il futuro… tutto può essere.

  7. by lucio

    Si Si.
    Bolliamo come troll tutti quelli che hanno qualche critica da sollevare.
    Fanno bene in altri siti a prendervi per i fondelli.
    Ve lo meritate visto come etichettate la gente.

    • Madoka by Madoka

      Ricordo a tutti che stiamo parlando di un utente ( lucio ) che solo ieri criticava Camila e Sergio perchè ( e cito testuali parole ) : “Secondo voi è’ logico allenarsi sulla terra per poi fare un torneo sul duro ?” Poi prontamente smentito dopo qualche ora da lelitolelita che ha subito chiarito come Camila si stia allenando sul duro.

      Il detto utente, essendosi reso conto di aver fatto una figura di cacca, allora adotta la classica tattica dei troll, cioè rispondere off topic e cerca di creare flames, dicendo : “Tre settimane di stop per affinare il servizio. Direi che come scusa è banale! E lo dica che speravano di andare avanti nel torneo fino in fondo e che poi si sarebbe riposata una settimana.” Quando da nessuna parte è stato scritto che sono usciti di proposito da Miami per potersi allenare.

      Confermo : troll.

      E chiedo ad Alberto e Matteo di verificare la vera identità di questo provocatore. Temo sia sempre il solito personaggio che è gravemente ossessionato dai Giorgi, da questo blog e dalle persone che ci scrivono.

      • by lucio

        Io non ho mai scritto quello che riporti.
        Io sono lucio, non Lucio.
        ma non ti vergogni neanche un po’??

        • Madoka by Madoka

          In questa entry del blog non c’è un singolo tuo intervento che sia una critica. Ci sono solo provocazioni e solo messaggi off topic.

          Inizia a comportarti secondo la netiquette del blog. Nel frattempo rimani un troll.

        • by Antonio

          Questa è fantastica…se due persone scrivono una cosa simile, giusta o sbagliata che sia, sono la stessa persona. Se questo vale per il dissenso perché non deve valere anche per il consenso? Quindi perché non pensare che ci sono solo due utenti che si fronteggiano sul sito?…mah…è cmq in genere il sospettante e colui che si accusa. Quanti antonelo ci sono? Camila torna a giocare!

          • by SanTommaso

            Beh che Nicola usasse più nick è appurato, visto che un commento qua sotto i gestori lo invitavano a scegliere e utilizzare un solo nickname.

    • by SanTommaso

      Beato te, che definisci questi tuoi interventi “critiche da sollevare”. Devi avere una grandissima stima di te stesso. Un po’ ti invidio.

      “lucia torna a Surrientoooo!”
      “…Che poi su quell’ inserto domenicale ci deve trovare spunti interessanti per scrivere il libro…”
      “Ma tu da fare nella vita non hai niente di meglio che venire qua a catalogare gli utenti?
      Mah…”
      “L’inserto domenicale mi sembra una cosa inutile che non interessa a nessuno.
      Comunque solidarietà a Laura!”

  8. Madoka by Madoka

    Vi ricordate un po’ le considerazioni che io, ma un po’ tutti, abbiamo fatto finito il torneo di IW ? Fatti i complimenti per lo splendido torneo, ci eravamo soffermati su cosa bisognava migliorare.

    Vi ricordate cosa avevo ( avevamo ) messo al primo posto ? Io sì : migliorare la prima di servizio. Ed ora cosa veniamo a sapere grazie alla gentilezza di lelitolelita ( che ringrazio per le notizie che ci ha portato ) ?

    Che quello sprovveduto di Sergio, quella persona che dovrebbe farsi da parte, che sta rovinando la carriera di Camila, che non capisce nulla di tennis, sta lavorando…sul servizio !!!

    I progressi di Camila sono costanti. Ogni anno finisce con una classifica migliore, ed ogni anno il suo gioco migliora, sia mentalmente, che tecnicamente, che tatticamente.

    Non capisco perchè non si possa avere fiducia in quest’uomo, che per carità, avrà tutti i difetti che voi dite, ma fino ad ora sta sbagliando quasi nulla nella gestione della figlia, con scelte che per noi possono essere incomprensibili, però i risultati ad ora sono dalla sua parte.

    Discorso Fed Cup.

    Personalmente io spero non la giochi, perchè costringerebbe Camila saltare Stoccarda. Ed adesso Camila ha si bisogno di giocare, ma deve avere la possibilità di fare punti. Come già ho detto sono molto poco patriottico.

    Ma è anche vero che non le faccio io le convocazioni. Bisogna vedere cosa decideranno di fare. Se evitare di spezzare equilibri che si sono formati nel tempo, ma andare verso una eliminazione certa, oppure se fare una scelta di rottura e giocarsela, perchè Kvitova e Safarova, in casa, sul cemento indoor, anche se giochi con Pennetta/Giorgi sono sempre favorite.

  9. biglebowski by biglebowski

    E così apprendiamo che la bimba si allena duramente e la spalla è per il momento ok: ottime notizie.
    Non fatevi l’idea che le settimane in cui non gioca se ne sta in vacanza.
    Abbiamo a che fare con persone serie e motivate che hanno nella filosofia del lavoro duro, più che nel raccontarsi, un preciso riferimento (fatti e non parole, campo e non social network).
    Per ritornare ad un argomento già proposto, mi pare di capire che la fed cup sia un ipotesi concreta, anche se non lo si può dire prima delle convocazioni ufficiali: la scelta di giocare katovice, che ha una superficie simile a quella scelta razionalmente dalla federazione ceca per trarre vantaggio dalle caratteristiche di kvitova, ha una certa logica e darà modo anche al c.t. di valutare le condizioni di forma di camila.
    Anche perché le altre, eccetto pennetta, non stanno tanto bene.
    Errani cerca di recuperare punti e fiducia sulla terra verde di charleston, quasi a dimostrazione che di hard court non ne vuole più sapere per il momento; se si esclude una partita contro roberta vinci non vince contro una top 20 in tornei wta penso dal roland garros.
    Vinci è 1V/8P nell’anno in corso, anch’essa giocherà katovice dove tra l’altro l’anno scorso ha battuto facile kvitova.
    Knapp sembra alle prese con problemi fisici seri che le permettono di giocare, ma non al suo meglio.
    Schiavone per ora non pervenuta.
    Mi sembra che sia il caso si stare almeno pronti all’evenienza.

  10. by lelitolelita

    Ciao a tutti. Molti sottolineano che l’assenza di tornei e di notizie rende “nervosi” i sostenitori e in particolari i frequentatori del blog. Dato che come ho detto in un mio vecchio post di qualche mese fa, frequento quotidianamente il Centro Coni di Tirrenia, ho avuto la possibilità di scambiare qualche parola con Camila e con Sergio e provo quindi a dare qualche piccola notizia ( ho chiesto a Sergio il permesso): Camila si sta allenando due volte al giorno, quasi 7 ore di allenamenti tra preparazione tecnica e fisica. Questa mattina (martedì) ha iniziato alle 8,30 e dopo l’allenamento tecnico ha fatto un set con uno sparring partner, Daniele Silvestre (perso al tie-break), prima di fare anche la parte atletica. Ho scambiato qualche parola con Sergio e mi ha detto che questo periodo di “inattività” dai tornei è stato molto utile per allenare alcuni gesti tecnici, ad esempio il servizio, che lo scorso anno poteva allenare poco (credo per la spalla). Dato che questa preoccupazione per la spalla ogni tanto rispunta tra i suoi tifosi del blog ho chiesto lumi e ha detto che sta benissimo. Non sa ancora se ci sarà una convocazione in FedCup, nel qual caso spera in una wild card per Stoccarda data la contemporaneità tra FedCup e qualificazioni di Stoccarda. Torneo di Stoccarda dopo la Fed Cup sarebbe comunque un partecipazione con molte insidie dato che ci andrebbe senza aver neanche un allenamento sulla terra rossa.
    (e con questo rispondo a Lucio: a Tirrenia si sta allenando su cemento indoor)
    Lunedì sera intanto Sergio, Camila e suo fratello Amadeus erano allo Stadio di Livorno per vedere Livorno – Inter. Sergio è grande appassionato di calcio. Nell’Inter ci sono molti argentini e ai Giorgi ha fatto piacere incontrare Milito e Zanetti a fine gara.
    Beh gente ho fatto quel che potevo. Se riesco provo anche a fare una foto o addirittura un video di Camila prima che partano per Katovice ma non prometto niente perché non so ne avrò l’opportunità e soprattutto perché sono una frana con qualunque tipo di tecnologia

    • by lucio

      Tre settimane di stop per affinare il servizio…
      Direi che come scusa è banale!
      E lo dica che speravano di andare avanti nel torneo fino in fondo e che poi si sarebbe riposata una settimana.
      eccheccevò!

      • by lelitolelita

        @lucio leggi meglio, forse la tua voglia di criticare ti offusca la vista. Ho scritto che questo periodo “è stato molto utile” non che è stato programmato o voluto per questo motivo.. Ho scritto “alcuni gesti tecnici ad esempio il servizio”, e non solo il servizio. Non era una domanda su perché Camila non ha fatto altri tornei ma una considerazione generica di Sergio. Tra l’altro mi sembra di aver chiarito bene quanto tempo Camila si allena ogni giorno e fa anche tanto allenamento atletico, non solo tecnico. Insomma continua la sua preparazione ai prossimi tornei. Ma se tutto deve essere motivo di polemica,forse allora ecco uno dei motivi per cui le notizie vengono centellinate. Così ci azzuffiamo un po’ tra noi e non rivolgiamo verso Camila e il suo staff la vis polemica che sembra innata in molti di noi.

      • Madoka by Madoka

        Troll.

    • Hector by Hector

      Grazie per i puntuali aggiornamenti!

    • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

      Grazie lelitolelita.
      Fa piacere avere qualche new e soprattutto sapere che non ci sono problemi alla spalla.
      Ciao!

    • Eulondon by Eulondon

      Grazie 1000!!!!!! Bello sapere news 🙂

    • doherty by doherty

      grazie per le notizie.
      pero’ quello che mi chiedo è:ma queste informazioni non potevano scriverle direttamente sul sito ?

      • by SanTommaso

        Grazie, è sempre bello sapere qualcosa di Camila. Per doherty, credo che non abbiano scritto nulla sul sito semplicemente perché erano cose logiche e che già si sapevano: Camila si allena a Tirrenia e il prossimo torneo sarà Katowice. Quando non si parlava di nulla lo dissi, in modo provocatorio, che avrei dato una notizia sconvolgente, ovvero il ritorno di Camila in campo a Katowice. Ecco la prova. Il resto, la partita di calcio, è un piacevole diversivo ma col tennis non c’entra, è vita privata ed è naturale che non venga scritto “ufficialmente” sul sito…

        • doherty by doherty

          che camila si stesse allenando era ovvio..
          ma a me sarebbe piaciuto sapere su cosa si stava allenando in paritcolare,se di salute stava bene etc…
          cose meno ovvie che si sarebbero potute scrivere (non dovute,io non pretendo niente)sul sito senza aspettare lo scarno(non per colpa sua) resoconto di letito.mi avrebbe fatto piacere ed oltretutto forse ci avrebbe dato argomenti su cui discutere,visto che ultimamente qui’ quasi tutti litigano tra di loro 🙂

          che poi cami sia andata a vedere la partita o cos’altro a me non interessa ed oltretutto son fatti suoi.

  11. biglebowski by biglebowski

    abbiamo Lucio, lucio, LUCIO, Lucia………., si rischia un po’ di confusione.

    a roma intanto

    All Top 45 players this week are IN except Safarova, Zakopalova and Hampton.

    Oprandi using her SR of #40

    Last one in is #45 Zhang.

  12. by Lucio

    Una domanda agli esperti
    Secondo voi è’ logico allenarsi sulla terra per poi fare un torneo sul duro ? Forse non sapevano del cambio di superficie . Speriamo che nei tornei successivi guadagni almeno il Md . Bastano pochi punti per guadagnare diverse posizioni. Gli scarti per le altre sono pesanti ed ora se ne guadagnano meno nei primi turni. Sperabile almeno un quarto di finale prima del RG.

    • doherty by doherty

      non credo si stia allenando sulla terra..
      mi sembrerebbe incredibile che non sappiano che katowice è sul veloce.

    • by SanTommaso

      Dove hai letto che si sta allenando sulla terra? Da quello che abbiamo sempre visto su questo sito, Camila a Tirrenia si allena soprattutto sul cemento, anche indoor.

  13. by Antonio

    “il tema della settimana è perciò lanciato, chiarire le regole senza coinvolgere Alberto e Matteo”. Un successne l’inserto domenicale. Tutti giustamente parlano d’altro: dalla sconfitta della Pennetta allaFed Cup, alla battuta d’arresto di Camila contro Zarina che qualcuno cerca di riproporre essendo ancora questo il thread, alle ipotetiche prossime avverarie di Camila. Per fortuna si avvicina il suo rientro: contro Camia temo solo Camila

    • by lucio

      … Che poi su quell’ inserto domenicale ci deve trovare spunti interessanti per scrivere il libro…

  14. by Alessandro

    Io dico solo una cosa ragazzi: la Pennetta non può perdere in due set al primo turno contro una giocatrice di 44 anni! XDD

    • TEUS by TEUS

      Se è per questo non avrebbe dovuto perdere nemmeno con Hsieh a Doha.
      Del resto il tennis femminile è già molto imprevedibile di per sé, poi, se consideriamo che, dopo i 30 anni, è fisiologico avere pause, ecco parzialmente spiegate le sconfitte di Pennetta.

    • by Quinto

      Invece ci sta di perdere, con tutte le avversarie. Le persone non sono robot e le donne non sono uomini. Perciò, quando capita a Camila di perdere, evitiamo isterismi: capita, ci sta. Le valutazioni si fanno nell’arco di un ciclo da 6 mesi di tornei giocati senza stop per infortuni….

      • TEUS by TEUS

        Concordo, Quinto. Anche se a mio avviso si possono fare considerazioni anche ogni 3 mesi quando una giocatrice sta bene. Punti di vista comunque.

    • Madoka by Madoka

      E perchè no ? Ci perdono decine di giocatrici ogni anno contro la Date. E purtroppo questo va a demerito del circuito femminile, perchè se una signora id 44 anni, è ancora fortemente competitiva, vuol dire che qualcosa di sbagliato c’è ( nelle altre, non in lei, che è una splendida giocatrice.

  15. biglebowski by biglebowski

    Con giorni lunghi al sonno dedicati il dolce Aprile viene,
    quali segreti scoprì in te il poeta che ti chiamò crudele, che ti chiamò crudele…
    Ma nei tuoi giorni è bello addormentarsi dopo fatto l’amore,
    come la terra dorme nella notte dopo un giorno di sole, dopo un giorno di sole…

    O giorni, o mesi che andate sempre via, sempre simile a voi è questa vita mia.
    Diverso tutti gli anni, ma tutti gli anni uguale,
    la mano di tarocchi che non sai mai giocare, che non sai mai giocare.

    Buon aprile a Camila, a tutti e soprattutto a tutte.
    Avevamo “due” donne nel blog e le abbiamo fatte scappare: non mi è mai piaciuto inseguirvi, ma sai com è ad una certa età, due chiacchiere con una signora sono sempre gradite.
    Quindi non fate le permalose e tornate a dare il vostro contributo, che è la stagione in cui la Ferrari esce dal garage.

  16. by Quinto

    Mentre l’attesa per il ritorno in campo di Camila sta rendendo alquanto nervosi gli utenti del sito, ecco l’ennesima conferma che una sconfitta inattesa può sempre capitare, è parte del gioco e non una tragedia: Pennetta sconfitta in 2 set da Kimiko Date a Monterrey….. A ulteriore conferma del fatto che partecipare a tornei non significa automaticamente prendere punti; dunque bene la programmazione di Camila che ha in agenda ben 23 tornei e, se starà benissimo, potrà aggiungerne un paio nella seconda parte della stagione. Al momento ha 900 punti con 15 tornei alla media di 60 cadauno, significherebbe 1380 punti senza nemmeno migliorare e ciò la proietterebbe vicina alla posizione numero 30. Scommettiamo che Camila, pur con qualche battuta d’arresto inopinata (che fa parte del gioco!), andrà oltre?
    Speriamo che già a Katowice arrivi qualche vittoria, poi si comincerà con la terra rossa. Se non dovesse arrivare nemmeno una vittoria, pazienza e niente drammi. Come dico da inizio anno, il primo bilancio si fa a Roma. Forza Camila, avanti senza titubanze. La Primavera sta sbocciando!

    • Hector by Hector

      Non mi risulta che Camila potra’ inserire 23 risultati nel conteggio. A meno che non venga fatta una deroga ad hoc….in hoc signo vinces!

      • by Quinto

        C’è chi in classifica ne conta 27 di tornei disputati, sta sopra a Giorgi, senza aver mai raggiunto risultati minimamente simili a Camila. Non hanno dunque scartato un bel niente. Hanno avuto deroghe? Mi si spiega l’arcano? Perché nel regolamento WTA 2014 non si parla di “migliori risultati ottenuti” e di “scarti” come in passato. E allora cosa contavano tutte le pippe galattiche di quello che si firmava Omar Camporese, che diceva che bisognava giocare anche il torneo di Zagarolo e Timbouctu per prendere 3 punti a settimana? Tanti dicevano che era il miglior esperto di tennis che scriveva qui….. Chiedo per imparare, perché non mi reputo un esperto di punteggi WTA del 2014; io, al massimo, mi sono fatto un’idea su questo sport a partire dalle partite fra Connors e Borg, Vilas e Gerulaitis, Mandlikova e Navratilova e Evert, cioè da 36-37 anni in qua… Ma giuro: non sono esperto dei regolamenti delle classifiche che cambiano ogni anno….

        • Hector by Hector

          Il fatto che una giocatrice conti 27 tornei non e’ rilevante in quanto ne puo’ inserire un massimo di sedici ai fini del ranking.

          • by Quinto

            Bene, ringrazio per la delucidazione e perciò mi convinco che la programmazione di Camila è assolutamente corretta in relazione al suo attuale stato di carriera; mentre, stando così le cose, chi continua a incitare la partecipazione a tornei periferici dimostra di non capire una fava….

  17. by t.o.

    Ricordo che pochi mesi fa discutevo con qualcuno sulla possibilità che Flavia superasse in classifica Sara prima di RG……mi si disse che viste le classifiche questo evento era quasi impossibile…
    adesso….è più che possibile…direi quasi che è certo…con sempre il solito sacro rispetto per “Il gioco del Diavolo”…..

    • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

      Ciao t.o., bentornato.
      Io credo che in molti, qui, stiamo aspettando con ansia il sorpasso di Camila più che quello di Flavia 😉

    • TEUS by TEUS

      Nel frattempo però Pennetta perde a Monterrey contro Kimiko date (classe ’70). Probabile non abbia ancora smaltito la “sbornia” di Indian Wells.

      • by antonelo

        O probabile che la vittoria di Indian Wells sia dovuta ad una serie di circostanze fortunate, che difficilmente si ripeteranno.

        • TEUS by TEUS

          Probabilissimo. L’ho anche sottolineato a più riprese.

          • doherty by doherty

            un pizzico di fortuna ci vuole sempre,ma flavia ha meritato di vincere il torneo
            dato che ha perso un anno per l’infortunio al polso non si puo’ dire che sia una giocatrice fortunata

        • Madoka by Madoka

          Per vincere al gioco del Tennis : o sei Serena Williams, o ci vuole fortuna !!!

          Che tu ti chiami Pennetta, che tu ti chiami Schiavone, che tu ti chiami Stosur o che tu ti chiami Errani.

          Magari Serena decideva di giocare ad IW, magari Serena non perdeva in semifinale contro Samanta, magari Flavia non perdeva ai quarti contro la Kerber e magari usciva al primo turno anche la Sharapova.

          Lo dico e lo ripeterò sempre, per vincere, soprattutto tornei importanti, ci vuole fortuna e bisogna saperla sfruttare.

  18. by SanTommaso

    In ottica Fed Cup, invece, la Knapp è al quarto disco rosso consecutivo. Penso che la scelta di Camila sia obbligata. Io addirittura la schiererei come singolarista con la Pennetta, e il duo meraviglia di doppio come jolly in caso si arrivasse al punto decisivo. Difficilmente però le due top20 accetteranno di scaldare la sedia fino all’eventuale punto decisivo. Vedremo, sono molto curioso…

    • Giovaneale by Giovaneale

      Certo,è un discorso puramente ipoteco ma se Camila venisse convocata in Fed cup quanti tornei programmati salterebbe?
      Non so,in questa fase,quanto serva andare a fare la riserva in Repubblica Ceca..perché se ci sono Errani Vinci e Pennetta è praticamente impossibile sperare che Cami giochi il singolare!
      Se ci sono le tre non possono che valere le gerarchie purtroppo.

      • by SanTommaso

        Dovrebbe eventualmente saltare le quali di Stoccarda, mentre le altre che avrebbero la classifica per entrare nel main draw si potrebbero trasferire subito dopo il week end per giocare lunedì o martedì a seconda del sorteggio

    • TEUS by TEUS

      Mi stavo giusto chiedendo cosa possa essere accaduto (probabilmente avrà fastidi fisici altrimenti la situazione sarebbe ancor più preoccupante) a Knapp dopo Cleveland,
      Anch’io farei giocare Giorgi e Pennetta (sempre se si renderà disponibile per una chiamata) considerando superficie e caratteristiche tecniche delle avversarie.
      Chissà comunque come sta Camila… questi silenzi prolungati mettono un po’ di ansia sinceramente.

    • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

      Ciao Tommaso , ho letto le tue scuse, grazie ma non ce ne era bisogno. Le decisioni sono decisioni e non si torna indietro .Un abbraccio a tutti , trombettieri e non.

  19. by SanTommaso

    Io ci ho provato ad accennare al torneo di Katowice, alla forma, ai punti, alla superficie… Ma lucio, per esempio, sembra più interessato a dare la propria solidarietà a laura, in due post su due che ha scritto, che non a parlare di tennis…

    • TEUS by TEUS

      Tentativo apprezzabile, San Tommaso. Alla fine però, chi davvero ha intenzione di parlare di tennis, lo fa. Se consideriamo poi che siamo nel sito di una tennista…

  20. by lucio

    Qua non ci si puo’ permettere di fare una critica, che subito si è attaccati da tifosi di vecchia data, come se il blog fosse loro, o addirittura bannati dai gestori…
    Ripeto: Solidarietà a Laura e anche a Lucia che ha deciso di uscire! Almeno con le donne, abbiate un po’ piu’ di rispetto!

  21. Skinny Puppy by Skinny Puppy

    Madonna che pizza sempre a personalizzare..a parlare di questo..di quello..di quella… Ma vogliamo parlare di Camila? Di tennis? E se non ci sono argomenti su Cami allora è meglio che non postate niente.. così evitate di affollare il forum con battibecchi personali da ragazzini o da suocere.. Ma perché non vi scrivete in privato?
    Parlando di cose “serie”.. se potessi vorrei tanto chiedere a Camila quali sono le sue aspirazioni..i suoi obiettivi e i suoi sogni..per capire qual è il traguardo a cui aspira.. Se le basta cioè qualche exploit per essere soddisfatta della sua carriera.. o se il suo intento è quello di durare nel tempo ad altissimi livelli.. Come spero io!

  22. Giovaneale by Giovaneale

    Per una volta sono quasi in imbarazzo nello scrivere in questo blog.Non vorrei che,nel nervosismo dilagante degli ultimi tempi,qualcuno prendesse le mie parole come un attacco personale perché non è questa la mia intenzione.
    Spesso si viene accusati di incentrare gli interventi su se stessi ma come si fa a rapportarsi agli altri se non analizzando prima il proprio comportamento?
    Io seguo il blog da molto tempo,per un anno circa mi sono limitato a leggere gli articoli e,con interesse sempre crescente,anche i vari commenti degli utenti.Ho aspettato che si creassero per me le condizioni per poter esprimere le mie opinioni e quando mi sono deciso ho ricevuto da molti di voi tanti apprezzamenti e questo non può che far piacere.Per me non è importante essere protagonista o la voce fuori dal coro ma trasmettere,come tanti di voi hanno fatto con me,tutta la passione ed entusiasmo che le vicende di Camila mi regala.Personalmente non mi sono mai permesso di indicare la “via” per risolvere i problemi di Cami perché non ne ho le competenze (chi le ha lavorerebbe già per lei o per qualche altra tennista professionista),ho cercato di dire semplicemente la mia nel rispetto dei ruoli.
    Le soddisfazioni per un tifoso come me sono,oltre ad emozionarsi grazie alle magnifiche vittorie di Cami,l’aver ricevuto le sue risposte a due domande che avevo posto attraverso Alberto e Matteo nell’intervista a Tirrenia oppure la risposta sempre di Cami attraverso t.o. ad Indian Wells,oppure aver proposto un incontro tra i tifosi e possibilmente anche con Cami a Roma per gli internazionali di maggio (proposta che Matteo ed Alberto hanno preso in considerazione rispondendomi sia in privato che qui sul sito),oppure un paio di suggerimenti sull’ottimizzazione del sito per la navigazione da smartphone e la possibilità di creare uno spazio che Cami potrebbe utilizzare per far conoscere la Cami persona oltre che tennista.
    L’ho fatto sempre gentilmente,consapevole di aver a disposizione uno spazio (un commento in questo caso) in un luogo che non è mio..è un po’ come entrare a casa di qualcuno..lo si deve fare sempre con educazione e rispetto.
    E’ inquietante che non ci sia nessun intervento che abbia analizzato anche a grandi linee la partita persa contro la Diyas,io avevo preparato qualcosa ma un po’ per la delusione per la prematura uscita di Camila e un po’ per la deriva che ha preso il blog ultimamente,ho “perso” il tempo.
    Matteo ed Alberto hanno scritto una cosa sacrosanta,hanno dato due regole da rispettare e l’hanno fatto dopo anni di gestione del sito in cui non c’erano quasi mai stati problemi insormontabili.C’è chi stava approfittando dello spazio in questo blog per pubblicizzare i propri articoli che nulla avevano a che vedere con Cami ma solo perché ci sarebbero stati migliaia di contatti che visitando il sito avrebbero letto forse anche loro (sistema subdolo che si può tradurre come approfittare della luce riflessa della notorietà del luogo),c’era chi si sentiva il depositario della verità assoluta,chi faceva l’esperto pur non essendolo,chi si rivolgeva direttamente a Camila come se proprio quel post nel suo blog potesse farle trovare la chiave di volta per diventare la migliore del mondo.
    Matteo ed Alberto hanno messo i paletti,giustissimi a mio avviso,per la gestione di uno spazio che è loro ed è gentilmente offerto a tutti ma che tutti dobbiamo meritare.
    Vi faccio riflettere su due cose e poi concludo il mio intervento.
    La deriva è iniziata quando t.o. ha detto che Cami e il suo staff leggono gli interventi nei post.Personalmente l’ho preso come un onore,altri come un’opportunità,altri ancora come la strada per diventare importanti nelle scelte di Cami (presuntuosi ed arroganti secondo me) e da qui la degenerazione.
    Seconda cosa:sempre t.o. ad Indian Wells ha proposto di fare delle domande a Cami per poi postare le risposte.Mi aspettavo che venisse sommerso ed invece pochissimi interventi a riguardo.Queste sono cose che devono far riflettere come fa riflettere chi in assenza di regole si crede un padre eterno e quando ne vengono messe giustamente un paio si eclissa.Peggio ancora chi abbandona la nave senza un vero perché!
    Io sono trombettiere,amo Camila e il suo gioco,starò sempre dalla sua parte e la sosterrò finché avrò voce.
    Quello che spero è che ci siano tante persone che faranno come me e per fortuna già qualcuna c’è 🙂
    Ora e sempre forza Cami..siamo sempre con te!!!!
    Ps.perdonate l’estensione del commento ma avevo due settimane di silenzio da recuperare 🙂

    • TEUS by TEUS

      Giovaneale, credo che il match con Diyas non sia stato analizzato da nessuno perché nessuno ha avuto la possibilità di vederlo. Ci sono solo le statistiche e non sono sufficienti per poter fare approfondimenti specifici.
      Su tutto il resto concordo: giusto esprimere opinioni (magari anche tecnico-tattiche) ma tenendo ben presenti i ruoli.

    • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

      Giovaneale, concordo con te.
      Se ci hai fatto caso, di recente sono poco attivo (a dir la verità sono sempre stato più interessato al tennis giocato che a quello parlato), ma non ho potutto fare a meno di notare che gli utenti di lunga data sono assai meno polemici che molti utenti di recente acquisizione…
      Forse chi ha fatto la traversata nel deserto ha più passione e rispetto di qualcuno attirato solo dalle luci della ribalta…

      • Giovaneale by Giovaneale

        Ho notato Ghaal e sono proprio i pochi che hanno attraversato il deserto ad avermi fatto appassionare ancor di più a questo blog.

    • Riccardo by Riccardo

      Ti quoto al 100%

  23. by gigi

    Io spero che vi sia nello staff che prepara Camila,almeno una persona,indipendentemente dal sesso, che è perfettamente integrata con tutte le altre persone dello staff e con le persone a cui Camila vuole bene,che abbia le seguenti caratteristiche:
    1)Persona competente di tennis, volenterosa e minuziosa nel fare portare a termine a Camila i compiti che gli vengono assegnati da chi dirige lo staff,che credo sia il papà di Camila,Sergio.
    2)Persona molto giocosa,piena di entusiasmo,di allegria,con cui Camila può parlare di qualsiasi problema,certa che non sarà mai delusa dal suo comportamento.
    Una persona che possa contribuire a fare dissipare a Camila eventuali carichi di stress,senza sedute psicanalitche o quant’altro…
    Chissà,a volte si possono anche fare degli scherzi,ma comunque che si vogliano tanto bene sempre,sia con lei che con tutte le persone a cui Camila stessa vuole bene.

  24. by lucio

    ?

  25. by LUCIO

    TRA L’ALTRO MI SEMBRA SIA LA PRIMA VOLTA CHE HA USATO QUESTO NOME. NON E’ CHE ABBIA VOLUTO MASCHERARE IL NOME CON CUI SCRIVE ABITUALMENTE VISTO IL TIPO DI COMMENTO ?

  26. by LUCIO

    DOMANDA ALLA REDAZIONE : HO VISTO CHE SCRIVE UN’ALTRO UTENTE CON IL NOME LUCIO . E’ POSSIBILE QUESTO ? NON VI E’ UN CONTROLLO CON LA E-MAIL ? A MIO AVVISO E’ SBAGLIATO QUESTA DUPLICAZIONE . VORREI UNA RISPOSTA APPENA POSSIBILE GRAZIE.

  27. by lucio

    L’inserto domenicale mi sembra una cosa inutile che non interessa a nessuno.
    Comunque solidarietà a Laura!

    • Madoka by Madoka

      Commenti come questi di lucio sono inutili e non interessano a nessuno.

      solidarietà a t.o. : che ha pagato più di una volta biglietti aerei che costano migliaia di euro ed è stato gentile da farci avere informazioni che altrimenti non avremmo avuto, visto che molte partite non erano trasmesse, spesso commentando e dandoci aggiornamenti a partita in corso.

      solidarietà a t.o. che non solo ci ha dato informazioni, ma dopo è stato vergognosamente e vigliaccamente preso in giro sul suo aspetto fisico.

      • by SanTommaso

        Attento a dire che non interessano a nessuno certi interventi come quelli di lucio, altrimenti saltano fuori “quelli che il bavaglio… la censura…”. Io non smetterò mai di ringraziare t.o. per i resoconti appassionati. Per il resto va detto che i giudizi di certi individui contano meno del due di picche quando non è di briscola, perciò non ci starei a perdere troppo tempo…

        • by t.o.

          non sai quanto ti do ragione…….grazie anche a Madoka…..ma non ti preoccupare dei miei biglietti aerei…..le partite con Andrea a Dubai e con Maria in california…….come masterCard……non hanno prezzo.
          Pensa quanto varrà (in soddisfazione) poter dire…..”Io c’ero…”

          • TEUS by TEUS

            Da parte mia, oltre alla solidarietà, c’è anche stima per t.o. visto che si è prodigato per far sentire a Camila tutto il “calore” del sito.

            Qualche migliaio di euro viene e va, certe soddisfazioni (specialmente quella con Sharapova) invece rimangono, t.o. 😉

      • by antonelo

        Piena solidarietà a t.o. e al suo orecchino anche da parte mia!
        Vamoooooooooooooooooooooooos!

        • by t.o.

          Io vi ringrazio tutti ma credetemi…..non sono ancora in via di estinzione…..ho solo una valanga di lavoro da chiudere entro due giorni….poi…..più trombettiere di prima….
          ciao a tutti

  28. by SanTommaso

    Girovagando tra altre discussioni in rete riguardo il torneo di Katowice, ho trovato una discussione abbastanza interessante su Marta Domachowska. Ve la ricordate? La over 400 contro cui Cami ha leggermente faticato a Dubai, più del previsto comunque. In sostanza c’è chi chiede una wc per la polacca, che però è tutt’ora ad allenarsi con la Wozniacki in america.

    “She should stay with Caro, if this is more important to her, than trying to get her “career” back on track….”
    “If Caro ask them, Marta may get a q-wildcard into Monterry or where Caro will play…”
    “Btw, It now Marta’s work hit with Caro and Caro said she can do it as long she want, but it also mean she mainly always will go to the same tournaments…”

    Tutte cose che sapevamo già thanks to t.o., ma era importante sottolineare come quella partitina fosse tutt’altro che scontata.

    • Hector by Hector

      Uso questo thread perche’ impiego ore ad andare in fondo per scrivere. Questa settimana Camila non migliora il suo best ranking a causa della vittoria della Schmiedlova nell’Itf di Ospreys, confèrmandosi al n. 67.

      • r.b. by r.b.

        Questo perché abbiamo gufato poco e male… 🙂 Vabbé sarà per settimana prossima o comunque dopo Katowice…

        • Hector by Hector

          La prossima settimana, con Camila ferma ai box e i punti di Charleston che usciranno, non sara’ possibile migliorarsi. Dopo Katowice la speranza non avvizzisce.

    • Riccardo by Riccardo

      Mi chiedo però: una sparring partner partecipa allo stesso torneo della sua “datrice di lavoro” come wild card. E se le due si dovessero incontrare, quale garanzia ci sarebbe di un incontro realmente giocato e non addomesticato? Il meccanismo, se ho capito bene, è: Carolina fa avere wild card a Domachowska, facendo valer anche il suo peso politico, perché lavora con lei e quindi preferibilmente anche agli stessi tornei in cui lei è iscritta? E quindi perché gli organizzatori dovrebbero concedere questa wc? E perché le avversarie dovrebbero accettare di buon grado una situazione del genere?
      Chiaro che in un incontro Wozniacki-Domachowska vince la prima 10 volte su 10, però il sistema mi pare un po’ ambiguo. Non so cosa ne pensate voi, magari è una situazione diffusa nel circuito.
      Intanto, per rientrare in-topic, Zarina ha perso rovinosamente nelle quali di Charleston: 6-1 6-2 da Grace Min. Era numero 1 del seeding delle quali: evidentemente partire con i favori del pronostico, per giocatrici che non sono abituate ad essere favorite, costituisce un ostacolo in più da superare. Lo strascico di vittorie eclatanti influisce in qualche modo su psiche e concentrazione.
      Mi pare che, in parte, anche Camila debba ancora imparare a misurarsi con questo problema. Nelle quali di Miami è stata vittima di una situazione simile: finché inizi una partita da “underdog” hai tutto da guadagnare, se sei favorita hai tutto da perdere. E se le cose cominciano a non andare come ti aspettavi durante un incontro in cui parti vincente, tutto si complica terribilmente.
      Vedremo come la Bimba saprà affrontare e superare in futuro situazioni di questo tipo, perché crescendo in classifica giocherà sempre più spesso con avversarie meno quotate di lei.

      • TEUS by TEUS

        Il tennis femminile è maggiormente condizionato dagli stati d’animo del momento rispetto a quello maschile e questo è un motivo in più per cui vale la pena concentrarsi soprattutto sugli incontri nei quali le giocatrici in crescita, e Camila è tra queste, si esprimono al meglio.
        Incontri come quello con Sharapova permettono di comprendere il reale potenziale di Giorgi che, anche se ancora sporadicamente, riesce a raggiungere livelli che, tanto per fare un esempio, Errani (top ten per 21 mesi) non ha mai espresso.
        Anche per questo il criterio di assegnazione punti è stato modificato: si intendono, giustamente aggiungerei, premiare gli exploits in singoli tornei piuttosto che i costanti piazzamenti.

        • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

          Ti ringrazio Teus, avevo esaminato in modo superficiale il cambio della modalità di assegnare i punti, ma ora ne ho compreso il senso.
          In effetti, data la volatilità delle prestazioni delle ragazze, mi sembra una scelta corretta.
          Oltre tutto credo che avvantaggerà Camila!!!!

          • TEUS by TEUS

            Sì, l’avvantaggerà specialmente dal giorno in cui comincerà a collezionare finali e semifinali piuttosto che ottavi.
            Ma rimaniamo fiduciosi… quel giorno arriverà.

      • by SanTommaso

        E’ una situazione strana in effetti. Capita spessissimo di affrontare magari la compagna o il compagno di doppio, oppure una giocatrice con la quale ti alleni spesso o semplicemente contro la quale ti sei allenata nei giorni precedenti al torneo. Ma affrontare una che “lavora” per te sarebbe veramente una situazione credo unica, visto tra l’altro che molte donne hanno sparring uomini. Non saprei, certo sarebbe una situazione piuttosto imbarazzante per tutti.

  29. by SanTommaso

    La entry list di Katowice: Aga ci sarà giocoforza ma bisogna vedere in quali condizioni fisiche, visto che si accende e si spegne come una lampadina ed è tenuta insieme dai cerotti. La tds numero 2 è Roberta Vinci, ancora ferma a una sola vittoria in singolare in stagione, poi seguono Navarro, Flipkens (pericolosissima), Rybarikova, Meuburger e Schiavone (uno dei pochissimi tornei nei quali può ancora essere tds). Insomma, niente di così infattibile. Occhio alle wc top 20 che nel caso decideranno di iscriversi e alla Special Exempt, una wc da assegnare a chi si è particolarmente distinta nell’ultimo torneo e non può partecipare alle qualificazioni: la più in forma del momento insomma.

    Il torneo è nuovo, la superficie nuovissima quindi speriamo particolarmente veloce. Occhio a Flipkens e Cadantu, ma qui c’è l’occasione di fare bei punti e di recuperare i 40 che escono la prossima settimana da Charleston. A proposito di Charleston, che è praticamente iniziato oggi: Camila sarebbe dovuta restare “a fa balà i pee” in giro per l’america dal 17 marzo a ieri. Una bella rottura di scatole e una bella spesa in alberghi, campi e sparring da prenotare. Molto bene ha fatto a mio avviso a tornare ad allenarsi a Tirrenia, dove ha un suo equilibrio e da dove partirà immagino giovedì o venerdì per Katowice.

    Se qualcuno volesse aggiungere il proprio pensiero alla discussione sarebbe un bel modo di passare sopra questo week end di isterismo collettivo in maniera costruttiva, non invasiva e più matura del modello “bambino/a di terza elementare che si lamenta con la maestra”

  30. by laura

    Perché t.o. può offendere senza sosta e non viene mai cancellato ed io che provo solo a difendermi vengo subito cancellata? Vi sembra democratico? Allora levate tutto!!!
    Provate anche a fare un giro su altri siti di tennis, scoprirete che vi ridono dietro. Sopratutto a t.o. che sta rovinando il senso del sito.

    • by SanTommaso

      Ciao Laura. Perdona l’intromissione, ma non ci siamo mai presentati. Mi pare che tu abbia iniziato a scrivere su questo sito nell’ultimo mese, non di più. E correggimi se sbaglio, tutti i tuoi interventi sono solamente risposte a t.o., o commenti sul suo orecchino, il suo bacio a Camila, lo scarso interesse verso suoi commenti. Però, commentandoli o rispondendo, smentisci il tuo disinteresse. O sbaglio? So che t.o. è in contatto diretto con altri utenti del sito: il mio consiglio, se vuoi avere uno scambio di vedute sui suoi commenti, è quello di chiedere ai gestori un contatto di t.o. per poter discutere in privato.

      Io comunque sono Tommaso, frequento il sito da un anno o più, ormai.

      • by laura

        Ciao Tommaso grazie per il tuo intervento garbato. Hai ragione ho iniziato a scrivere perché colpita da alcuni interventi di t.o., ma seguivo il sito già da tempo, dalla vittoria contro la Wozniacki che mi ha fatto amare il Tennis di Camila. Vorrei che si parlasse di tennis con semplicità ed ironia ed è stato questo il senso dei miei primi interventi. Ti saluto e forza Camila!!! Mi dispiace di essere l’unica donna a scrivere dopo che è andata via Lucia: Torna Lucia!!!

  31. skinny puppy by skinny puppy

    Complimenti..

  32. TEUS by TEUS

    Mi sembra oramai evidente che ci siano alcuni utenti che hanno come unico intento quello di creare problemi ai gestori e di conseguenza a tutti quelli che provano a vivere questo spazio in maniera costruttiva.
    Personalmente continuerò a parlare di Camila e di tennis in generale senza dare peso a certi interventi e interagirò solo con coloro (che fortunatamente sono la maggioranza) davvero intenzionati ad avere un confronto sano e civile.
    Detto ciò, il consiglio spassionato che mi sento di dare a tutti è di non considerare assolutamente gli interventi fuori luogo (non è complicato dato che sono facilmente riconoscibili).

    Buona domenica e Vamos Camila sempre e comunque!

  33. by t.o.

    Buonasera a tutti…..ora legale o no, fuso orario o meno…..è finalmente domenica……
    e io mi sono preso l’impegno (con me stesso) di intervenire almeno di Domenica…..
    Alcuni utenti mi hanno accusato di narcisismo nel voler (secondo loro) monopolizzare il blog con la mia proposta dell’inserto domenicale.
    Salvo poi darsi la zappa sui piedi lamentandosi della mancanza di temi di discussione….se Camila non gioca……. di che parliamo???
    Forse vi sfugge che Camila, vincente o perdente, giocherà al massimo 22/26 settimane l’anno. Avremo perciò molte settimane in cui dovremo necessariamente “parlare d’altro”.
    Di cosa?…..Proponetelo voi.
    Mi sembra che il mio occupare d’autorità lo “spazio Domenicale” che tante critiche di “narcisismo” mi hanno procurato, non sia stato minimamente sostituito da altre “volontà” di aprire discussioni….se non avete voglia di discutere di un tema….proponete un’altro tema…..
    fatelo voi….proponete un tema…e cercate partecipanti alla discussione.
    Ma poi non vi arrabbiate se al vostro tema non si “appassiona nessuno”.
    Se questo accadrà significa che il tema da voi proposto non ha suscitato (o non suscita) alcun interesse…..
    Se suscita interesse se ne parlerà…di questo statene certi……
    Ma chè interesse può suscitare un intervento come quello di Laura….?.

    “Che tristezza un sito dove chi dà dei consigli od esprime opinioni personali che vanno un po’ fuori dai soliti cori, viene irrimediabilmente censurato”.
    (dove e quando SEI STATA CENSURATA?…..ma prima di tutto…chi ti ha mai chiesto consigli….La semplice parola “Consiglio” presuppone che qualcuno abbia voglia di ascoltare il tuo parere su decisioni che lui e solo lui deve prendere….
    se lui non è interessato al tuo parere o semplicemente è disposto solo ad ascoltare “PARERI” ma non necessariamente a discuterli con te …ne avrà il diritto?
    Fattene una Ragione….un motivo ci sarà….. )
    ” Rimane solo la noia delle solite nenie.”
    (e allora collabora ad eliminare le nenie e sostituiscile con “pensieri originali” se tu ne sei capace….)
    “Mi piacerebbe che Camila ascoltasse i suoi tifosi al di là delle critiche positive o negative”.
    (ti garantisco che Camila ascolta…….probabilmente dei “consigli di Laura” se ne strafrega….altrimenti te lo farebbe sapere….)
    “Altrimenti vuol dire che davvero è succube di un sistema che non controlla e che non sa gestire”
    (arriva Laura….ultima arrivata…e decide che se Camila non da ragione a lei (Laura)…significa necessariamente che Camila è succube di inconfessabili trame complottiste dei suoi “falsi amici”…..comico è che il primo “falso amico” sia suo padre Sergio…..)
    ” E ciò non la renderà mai una vera campionessa.”
    (poi cara Laura, ci spieghi cosa è secondo te una vera campionessa……)
    “Camila mi rivolgo a te: basta con le censure!”
    Ma chi ti ha mai censurato??????????????????????

    Mi scuso se me la sono presa con “l’ultima arrivata” ma quello che dico sintetizza molto bene il mio pensiero e chi lo vuol fare lo può adattare al proprio stato.
    So che c’è qualcuno che valuta spesso positivamente le “mie posizioni”….a quei soggetti mi sono affezionato e presto molta attenzione a quello che scrivono….e ne traggo insegnamento……
    Ci sono altri del cui giudizio……..così….detto in inglese…….non me ne ***……..

    Matteo è libero di Bannarmi o meno….deciderà lui….se io fossi Matteo ne bannerei un bel po’….
    Ma io non sono Matteo…..
    So che Sergio, nonostante alcuni degli utenti gli stiano “cordialmente sulle ***” non ha mai chiesto a Matteo esplicitamente di bannare nessuno.
    E sarebbe stato suo SACROSANTO DIRITTO.
    Pensate un po se qualcuno venisse a casa vostra a dirvi che “non sapete fare il vostro mestiere” che “non sapete programmare il vostro lavoro” e che “se continuate così rovinerete vostra figlia”…..ma io vi manderei a “***” in 10 minuti……..Ma andate a scrivere dove vi pare quello che vi pare…..ma da qui vi ***……
    Questo io farei….a casa MIA.
    Ma Sergio non fa così….lui si fida di Matteo e Alberto…e lascia decidere a loro.
    Ha molto rispetto dei ruoli. Checchè se ne dica.
    Matteo e Alberto sanno benissimo chi è sempre Benvenuto (STO SEMPRE PARLANDO DI CASA “MIA” su “LiveTennis” scrivete quello che ***vi pare…..) e chi ogni tanto scrive cose che…in quel momento o in quel conteso….fanno un po male………
    Pensate che Camila dopo aver perso una partita che poteva vincere abbia bisogno di qualcuno di noi che le ricordi che ha fatto solo il 42% di prime palle?
    Ha bisogno del “dottor sottile” che…..se solo fosse stato interpellato avrebbe fornito su un piatto d’argento la soluzione per vincere il torneo?

    MA FATEMI IL PIACERE……………

    Io t.o. sono molto soddisfatto del livello a cui io ed i “miei amici del Blog” abbiamo portato questo sito.
    Il livello degli interventi sta diventando davvero notevole.
    C’è ancora molto da fare, e molti spunti possono venire proprio da parte di quelli che “***”
    Ma questi signori devono capire che se sono “Minoranza” da minoranza si devono comportare….
    Non gli piace la programmazione?
    Non gli piace l’impostazione tecnica?
    Non gli piace l’impostazione tattica?
    Non gli piace la struttura del sito?
    Non gli piace ………?
    Ma allora cosa gli piace?….
    Camila?
    Gli piace Camila ma non gli piace tutto ciò che le ruota attorno?…….
    Come dire: “mi piace Totti solo…che….purtroppo….gioca nella Roma….”

    Se Camila diventrà ciò che “é naturale diventi” questo sito dovrà essere necessariamente “Ristrutturato”
    Sono felice di spendere parte del mio tempo per cercare di aiutare Matteo e Alberto a “caratterizzare” questo NOSTRO “CamilaGiorgi.it” .
    Quello che faccio lo faccio in buonafede come tutti noi….
    Le “parolacce “che ho volutamente usato servivano solo a far capire che difenderò le mie idee sia col fioretto sia con la sciabola.
    Normalmente preferisco il fioretto……
    Vedere due “grandi fiorettisti” minacciare di “Non tirare più” perchè un’esigua minoranza che usa la Sciabola gioca scorretto e sporco…..mi fa ***……
    perciò prendo la sciabola anch’io……

    il tema della settimana è perciò lanciato………
    chiarire le regole…..tra di noi……
    senza coinvolgere Matteo e Alberto
    Matteo e Alberto….se vogliono….hanno la possibilità di bannarci tutti……….

    Purtroppo usano troppo poco questo loro potere……..

    a domani t.o

    • entropia «©troNbettiere» by entropia «©troNbettiere»

      Buongiorno t.o.,
      non scrivo ‘bentornato’ o ‘finalmente!’ perché sarebbe pleonastico,
      sai già che per me leggere chi sa usare la penna d’oca è sempre un costruttivo piacere… stamani non avevo intenzione di imbrattare questo muro e poi spiegherò il perché, quindi mi sono alzato per portare un po’ avanti il mio lavoro (…mi verrebbe da spiegare il mio concetto di lavoro, di passione del lavoro e nel lavoro, di realizzazione nel lavoro e di organizzazione del lavoro, ma siccome il post a cui mi riferirei non c’è più esulo da questa mia volontà… sarebbe comunque un rivolgersi al nulla…); poi ho letto le tue righe e non ho saputo resistere dall’intervenire.
      “Stamani non avevo intenzione di imbrattare questo muro”… perché ieri quando ho visto che ero stato bannato, lì per lì mi è venuto da ridere e mi sono ricordato di quando a scuola si viene buttati fuori perché un po’ maramaldi (ed è un bel tuffo nel passato per un 45enne!), poi ho pensato che forse in qualche post mi ero fatto prendere la mano e che sarebbe stato meglio lo starsene per qualche giorno a leggere solamente…
      …per quanto riguarda il tuo intervento, non vorrei essere ripetitivo, ma nello sposare pienamente le tue tesi (…parolacce comprese) ribadisco che secondo me sono le idee che plasmano gli ambienti e li migliorano, sono le idee che si pongono come baluardo al nulla, sono le idee che si autoselezionano ed autocensurano, perché loro stesse, quando si rendono conto di essere di quart’ordine, sono le prime a biasimare chi le ha partorite….

    • by lelitolelita

      Buongiorno a tutti !
      Per due o tre giorni non mi sono collegato a leggere il blog. Mi collego questa mattina mentre guardo il GP di Formula 1 (mi piacciono quasi tutti gli sport) e leggo di polemiche, di commenti bannati, di persone che annunciano di non voler più scrivere…. ma che sta succedendo?
      Non so cosa c’era in questi commenti bannati, dalla lettura di quel che rimane non è chiaro.
      Spero che chi ha avuto pensieri di smettere di scrivere ci ripensi. Per quel niente che possa interessare la lettura di questo blog mi appassiona; anche quando mi limito a leggere senza commentare trovo siano interessanti tutte le posizioni anche quelle in contrapposizione l’un l’altra. Secondo me anche qualche critica ci sta, sia che sia fatta nei confronti del sito, del blog, e tutto sommato anche su qualche aspetto tecnico o tattico del gioco di Camila da parte di qualcuno che pensa di avere la verità in tasca. Ci sta perché è anche questo essere tifosi: significa a volte non essere razionali o considerare solo la propria razionalità e meno quella degli altri. Come ci sta ed è ovvia la critica verso chi critica. Insomma nell’essere tifosi ci stanno tante cose diverse e quindi è auspicabile in un blog grande tolleranza da parte di tutti. Spero sincermente di continuare a leggere tutti, nessuno escluso. Il mio modesto parere è non cancellare alcun commento a meno che non sia offensivo. Se rimane nell’ambito della critica fossi io a gestire il sito lo lascerei. Ovviamente è una mia idea, e ovviamente Matteo e Alberto sono assolutamente liberi di fare come meglio ritengono.
      Anche cercare di dare consigli ai nostri beniamini è una aspirazione quasi normale tra i tifosi (chi non vorrebbe fare la formazione della Nazionale di Calcio o le convocazioni della FedCup?) Certo che sperare di poter davvero imporre la propria idea scrivendo su un blog di tifosi è utopia. Invece dare qualche consiglio su possibili migliorie del sito,del blog, della interattività è forse più possibile. D’altra parte in assenza di notizie su Camila, anche la struttura del blog può catturare l’attenzione e l’interesse. Ma non dividiamoci, esprimiamo opinioni, non verità.

    • skinny puppy by skinny puppy

      Mah.. io imposterei questo spazio semplicemente smettendola di parlare di noi/voi stessi.. che sinceramente non suscita alcun interesse.. lasciando da parte ogni inutile egocentrismo(specialmente negli interventi fiume!).. ma solo esprimendo le proprie opinioni su Camila e sul suo tipo di gioco..e al limite, sulla programmazione.
      Ci vuole maggiore rispetto del lavoro altrui secondo me.
      Io personalmente spero solo che Cami riesca presto a smussare i pochissimi eccessi negativi del suo gioco(ma che per ora le pregiudicano il successo), riuscendo però in futuro sempre a mantenere quelli positivi che la rendono così unica e diversa.
      Buon lavoro Cami! Torna più forte di prima!

  34. by laura

    Che tristezza un sito dove chi dà dei consigli od esprime opinioni personali che vanno un po’ fuori dai soliti cori, viene irrimediabilmente censurato. Rimane solo la noia delle solite nenie. Mi piacerebbe che Camila ascoltasse i suoi tifosi al di là delle critiche positive o negative. Altrimenti vuol dire che davvero è succube di un sistema che non controlla e che non sa gestire. E ciò non la renderà mai una vera campionessa. Camila mi rivolgo a te: basta con le censure!

    • Madoka by Madoka

      E’ incredibile che si insista in maniera così testarda sul voler dare consigli a Camila, ma soprattutto pretendere che Camila li ascolti.

      Criticare i proprietari del Blog su come lo gestiscono. Il blog è di Camila ed è gestito da Alberto e Matteo e lo gestiscono nella maniera che ritengono più opportuna e corretta. Se non vi sta bene nessuno vi obbliga a 1) leggere 2) scrivere. In qualsiasi altro spazio in rete, la moderazione è molto più severa, quando qui è praticamente nulla. Non vi sta bene : ANDATEVENE !!!

      Secondo me non ci credete neanche voi quando scrivete ste cose.

      Poi mi rivolgo a Lucia ed a J.I. : prendetevi qualche giorno di pausa, ma non smettete di scrivere.

  35. Matteo Veronese by Matteo Veronese

    Alberto ed io abbiamo appena cancellato una trentina di commenti. Tanto per essere chiari ed evitare che si parli di censura e bavagli, di amici e nemici, di trombettieri e voci scomode, erano commenti di Antonio, SanTommaso, doherty, Lucia, Nicola, Entropia ed altri: botta e risposta tra utenti assolutamente fuori luogo. Ci tocca, ancora una volta, invitare tutti a regolarsi nei propri interventi.

    Cogliamo anche l’occasione per chiedere a Nicola di scegliere un nick che lo rappresenti ed utilizzare solo e soltanto quello.

    Grazie a tutti per la comprensione, appuntamento per tutti al prossimo match di Camila 😉

    • entropia «©troNbettiere» by entropia «©troNbettiere»

      azz! Sono stato nominato! Incasso e mi scuso… 😉

    • by Antonio

      Caro Matteo,.
      ho un’età e un lavoro che mi consentono di sorridere a quella che non chiamate censura per pudore ma di questo si tratta. Capisco anche quello che non scrivete e le logiche che vi ispirano. Tuttavia nel mio intervento di oggi non c’era alcun botta e risposta con chicchessia. Esprimevo delle riflessioni sulla situazione tecnica di Camila in modo costruttivo. Camila anche per episodi come questo, che spiega molte cose, ha tutta la mia simpatia. Buon lavoro.

    • by SanTommaso

      Chiedo scusa anche io, sarebbe l’unica cosa da fare invece di tirare per la gonnella la maestra e dire “ma lui, ma lui”. Scusate Alberto, Matteo e Lucia visto che il tutto è nato da un intervento rivolto a te.

  36. doherty by doherty

    ho capito..
    è tutta colpa di camila…
    lei non gioca e noi non abbiamo argomenti su cui discutere per cui come bambini dell’asilo o vecchie zitelle ci accapigliamo tra di noi.. 🙂
    scrivere qui’ in fondo è un modo per condividere la nostra passione per cami e per il tennis…pero’ in fondo è un gioco,non prendiamoci troppo sul serio
    insomma camila,torna presto o qui’ non si capisce piu’ niente 🙂

  37. doherty by doherty

    dai…non andatevene tutti ..
    tanto lo so che alla prossima partita di camila sarete ancora qui’ 🙂
    e poi ho paura a rimanere da solo a parlare con t.o. 🙂

  38. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Vabbéh ragazzi io non scrivo più’ . Non ce l ho con nessuno ma queste contrapposizioni tra buoni e cattivi , giusti o sbagliati proprio non mi piacciono. Ringrazio tutti per lo spazio e l attenzione concessami e sono sicura che per una che esce ne entreranno migliaia appena la nostra beniamina riuscirà’ ad esprimere il suo potenziale. Ora è sempre Forza Camila. Baciiiiiiiiiiiiiiiiiii

  39. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    La regola primaria e’ : non prendiamoci troppo sul serio. Tutto quello che viene scritto qui sono pensieri, niente che abbia a che vedere con un pratico effetto.

  40. by antonelo

    Il perché gli altri siti di tenniste non consentano agli utenti di interagire è facilmente intuibile. Camila è, al momento, una giocatrice di fama tutto sommato abbastanza relativa… nessun torneo maggiore vinto, qualche exploit sporadico ma mai nelle top 50. Non possiamo certo definirla una “big” del circuito, ma una semplice promessa.
    E ciononostante, nel suo piccolo il suo sito già riesce ad attirare, oltre ai regolari tifosi, una variopinta fauna di fanatici ossessionati, di hater ancor più gravemente ossessionati, di grotteschi mitomani e di spudorati parassiti.
    Immaginate quale allucinante bestiario verrebbe attratto dalla illusione di poter dare consigli a Serena Williams… o dalla possibilità di sfruttare il sito di Maria Sharapova per pubblicizzare il proprio “lavoro giornalistico” per altri siti… o semplicemente per dare una lucidatina veloce al proprio ego.
    Quindi il suggerimento di togliere la possibilità di commentare le news è, al più, pleonastico.
    Per il momento gli utenti che apparentemente non riescono a vivere con serenità senza notizie di Camila per qualche giorno e quelli che non riesco a vivere serenamente senza sputare su Camila per qualche giorno si contano sulle dita di una mano. Ma se le cose vanno come tutti noi tifosi speriamo che vadano, se Camila comincia a vincere con continuità, se la sua notorietà e la sua fama si espandono sempre di più, il numero di elementi disturbati e disturbanti fra i frequentatori del sito aumenterà in modo proporzionale. Diventeranno decine e decine… e a quel punto togliere la possibilità di commentare non sarà più un’opzione, ma una conseguenza ineluttabile.
    Perciò per il momento godiamoci questa possibilità, che al resto ci penserà il tempo.
    Vamoooooooooooooooooooooooooooooooooos!

    • TEUS by TEUS

      Probabile accada tutto ciò, antonelo. Io però ho una mia personale visione riguardo al giorno, e arriverà, in cui Giorgi sarà considerata una campionessa a tutti gli effetti e colgo l’occasione per esternarla: a mio avviso, i vari “disturbatori”, si concentreranno prevalentemente sui social network dal momento che certa gente ricerca il più possibile visibilità. I frequentatori assidui del sito aumenteranno senza dubbio ma non escludo si possa continuare a scrivere in maniera piuttosto serena. Certo, ci potrà sempre essere qualcuno che, frustrato e con scarsa autostima nella vita reale, entrerà qui con l’unico intento di avere quelle soddisfazioni che altrove non può o non è in grado di ottenere. Continueranno a essere però casi sporadici che, nel momento in cui verranno individuati, non creeranno insormontabili problemi visto che, come già detto, si autoescluderanno da soli perdendo via via la considerazione di tutti gli altri utenti.
      Questo è e rimarrà uno spazio riservato perlopiù agli approfondimenti (non propriamente il luogo ideale per troll e fake quindi soprattutto poi se stranieri).

      Leggendo la maggior parte dei commenti sembra quasi che Camila abbia 32 anni e non 22 e che abbia perciò pochissimo tempo per raggiungere determinati obiettivi. Quasi tutti vorrebbero vederla impegnata, sempre. Non è importante giocare Charleston o Monterrey o il fatto di stare ferma qualche settimana. La cosa davvero importante a questo punto dell’anno per una giovane tennista che, incrociando le dita, forse riuscirà finalmente a giocare la sua prima intera stagione nel circuito maggiore, è fare in modo di arrivare al top nel periodo in cui ci saranno il RG e Wimbledon. Quindi molto probabilmente i Giorgi hanno deciso di tornare in Italia per prepararsi a dovere per la lunga stagione europea e credo proprio che si starà facendo tutto il possibile (preparazione atletica specifica inclusa) per giocare al meglio i due slam (partecipando quindi ai vari tornei di preparazione).
      Parigi (e i tornei sulla terra europea che lo precedono) e Londra (con annessi tornei sull’erba) sono tappe fondamentali. Non Charleston o Monterrey.

  41. doherty by doherty

    il fatto che la comunicazione di camila sia in linea con quella delle colleghe non vuol dire necessariamente che sia una cosa giusta e positiva.
    cosi’ come non possiamo pretendere notizie da lei tutti i giorni.
    pero’ tenendo conto del fatto che grazie a noi appassionati di tutto il mondo i tennisti e le tenniste possono fare il lavoro che fanno ,potrebbero comunicarci qualcosa di piu’,a maggior ragione se è stato creato un sito

    • doherty by doherty

      ma certo non è grazie a me o a te in particolare ..infatti ho scritto appassionati di tutto il mondo…
      se il tennis avesse un seguito di tifosi a livello mondiale come ad esempio il tamburello(con tutto il rispetto per questo sport)pensi che potrebbe fare la giocatrice professionista ? non lo potrebbe fare nemmeno federer
      i soldi che girano nel tennis nascono dall’interesse degli appassionati che attirano gli sponsor.le televisioni etc…
      se non ci fosse questo interesse non esisterebbero nemmeno il circuito atp e wta.
      io non pretendo niente da camila,per carita’…mi farebbe solo piacere se ogni tanto ci dessero qulache notizia inpiu’…in caso contrario sopravvivero’ e continuero’ comunque a tifare per lei.

  42. J.I. by J.I.

    Buon Giorno

    Infiamma la discussione: molto bene! Leggo commenti di vario genere: molto bene! Ci si appassiona: molto bene. Interessante tutto!
    Mi chiedo spesso che mestiere facciano le persone che intervengono su questo blog. Siete atleti allenatori gente di sport professionistico? Meglio siete tennisti professionisti con una giocatrice nei primi 100 o siete voi tennisti nei primi 100? Vi rivolgete a Sergio come se lo conosceste di persona come se foste parte del team come se foste amici intimi di questa persona. Qualcuno spara sugli altri come se fosse il depositario della verità assoluta. Qualcuno critica la critica. Si puo essere in disaccordo anche concreto e anche incavolato senza perdere il riespetto. Le disacussioni qui sono una cosa simpatica interessante e leggera. Udite Udite! Non cadrà il mondo se Camila non vince non diventa top 10 ecc. La sua capacità sembra portare a questo e ci spero. Inoltre sembra che si viva solo per confronti. Se pensato che sono uno che si accontenta sbagliate di grosso. Potrei postare qui un analisi sul comportamento di Camila e di Sergio ma come detto faccio altro di mestiere e alcune considerazioni possono essere solo da “Bigniami” del tennis. Vorrei vedere qualcuno che si accanisce così tanto, con una racchetta in mano contro la numero 150 del mondo. Vorrei vedere qualcuno che qui parla, con mezzo mondo che si appropria della sua vita. Il personaggio pubblico lo sa e lo accetta con questo non è che si debba pensare di essere in nessun modo protagonisti di questa vicenda tennistica. Le persone pubbliche non vivrebbero senza appunto il pubblico e qui ci siamo noi. Ma finisce li. Tutti innamorati di camila senza nemmeno sapere chi è questa persona. Tutti pronti a dire di sapere cosa fare ma li vorrei vedere nella situazione. Beninteso non è come andare a lavorare in miniera. Tutti a pretendere. Ma sapete che vita fa un atleta a quell livello? Noi facciamo il il nostro Week End le feste mangiamo quello che vogliamo usciamo fino a tardi ecc. Questi a quel livello per 20 ann,i e giocandosi spesso l’adoloescenza e la giovinezza, non fanno altro che allenarsi e regolarsi. Se supportati da abbastanza fisico e talenot arrivano in alto se non arrancano con sogni e speranze. Non so comunque come sia la vita di Camila e non lo saprò mai. Penso sia il caso di dare un peso alle parole e un significato, e non parlare per assoluti tanto perchè è tutto super ed esagerato. Camila infiamma gli animi e fa sognare e lo fa con I fatti giocando divertendo ed entrando nei primi 100 e non con le parole di chi sta a casa sul divano. Pensate che mi accontenti o che lei si accontenti? Mi sa che molti sono fuori strada. Ribadisco FACCIAMO UN ALTRO MESTIERE per chi lo ha.

    J.I.

    • entropia by entropia

      1) Potresti postare… che so… una decina di commenti al giorno? No sai perchè uno ti legge e dice: “Cazzo! Ecco quello che volevo dire ma non sapevo come!”
      2) Che tecnica usi con i tuoi pazienti? Li fai stendere sul lettino o li fai sfogare tranquillamente seduti?
      3) È da un paio di anni che faccio una testa tanta a parenti, amici, maestri di tennis, allenatori in generale, tutti coloro che hanno la sventura di starmi a sentire per almeno un quarto d’ora: è molto possibile che il discorso cada sulle potenzialitá e l’arte sportiva di Camila, -ehi Camila! Non ti impaurire non sei una mia ossessione eh! Ora sto estrmizzando!- sia che si parli della frittata con le cipolle, di Albert Camus o di equazioni differenziali… devo iniziare ad ingoiare pasticche grosse come panforti o pensi che ce la posso comunque fare anche senza?

      • J.I. by J.I.

        tranquillo, le passioni sono importanti. Non hai bisogno di niente, e non sono uno psicologo

      • entropia «©troNbettiere» by entropia «©troNbettiere»

        …ma guarda te! Ed io che ormai ero convinto che per parlare con la mia mente dovevo prima stabilire con lei il luogo dove incontrarci e che tu fossi il Mental Coach di Camila….
        😉 … questo è l’asso a briscola… me l’ha insegnato su questo muro una tipa ‘guitta’…

  43. Guido by Guido

    Quando si perde una partita come quella persa da Camila a Miami non servono proclami e conferenze serve tornare alla base e mettersi a lavorare sodo per tornare in Polonia piu’ forti e motivati che mai. i suoi tifosi se sono degni di tale nome aspettano con pazienza e fiducia sicuri che Camila sta lavorando per prendersi e darci altre soddisfazioni!

  44. Hector by Hector

    Certo che a vedere l’entry list di Charleston un po’ di magone viene. Camila avrebbe potuto far ballare il fox-trot alle avversarie.

  45. doherty by doherty

    è vero in questo periodo non ci possono essere grandi notizie,ma a me basterebbe che qualcuno ci dicesse se camila sta’ bene (la spalla come va’ ? )e se,visto che non credo si alleni a caso,se sta lavorando in queste settimane su qualche aspetto tecnico o tattico in particolare…tutto qui’..
    poi è ovvio che non pretendo niente ne’ dai gestori del sito ne’ dallo staff di camila…capisco che il tempo è sempre poco.
    pero’ mi farebbe piacere

  46. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    So di andare controcorrente ma non mi spaventa, sono stata abituata ed educata a non arrendermi ed argomentare le mie ragioni quando credo di essere nel giusto, portando sempre il massimo rispetto verso chi lavora o non la pensa come me. In quest ultimo caso mi riferisco ai Trombettieri che almeno però’ potranno apprezzare il mio spirito combattivo perché’ caratterizza anch essi, nel primo caso mi riferisco ad Alberto e Matteo di cui ho la massima stima ed il massimo rispetto per quanto visto sinora ( se il mio tifo per Camila ha raggiunto un alta gradazione lo si deve anche a come e’ stato gestito questo spazio) .
    Tutto ciò’ premesso rimango della mia opinione.
    E a chi sostiene che le notizie che le notizie bisogna farle solo quando ci sono, rispondo che una foto, una mini intervista, una frase diretta al blog….. Potrebbero bastare per coprire un buco comunicativo che si apre gioco forza quando Cami non gioca per tre settimane.
    Pensate che lo dica per riiempire le mie giornate ? Sbagliate .
    E facciamoci una risata.

    • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

      *Darle non farle

    • entropia «©troNbettiere» by entropia «©troNbettiere»

      …te a me non me la conti giusta…
      …svolazzi qua e là quasi distrattamente… ti posi ora su questo ora su quel post e dici quasi per caso la tua… poi uno si mette a leggerti più attentamente tra le righe e scopre che sai scrivere, che ne sai di sport a livelli agonistici (e non mi stupirei se li avessi praticati) e che il tuo non mollare l’osso si rivela platealmente quando uno ci si accorge che ogni tuo post è legato al precedente e tira la volata al successivo… scusami l’intromissione ma mi ha fatto un cenno l’oste… mi presento…
      Piacere, Entropia.

  47. biglebowski by biglebowski

    mi piace molto il commento dell’utente J.I .là dove dice:
    Credo sia interessante come (il sito) si autostrutturi in maniera positiva.

    ed è quello che si è sempre cercato di fare dopo aver ringraziato, chi esplicitamente chi idealmente, le persone che disinteressatamente hanno deciso anni fa di dedicare parte del loro tempo a fornire le notizie che hanno e a permettere a chi condivide la “passione” per camila di entrare in contatto e di scambiarsi opinioni.
    questo è stato possibile anche grazie alla famiglia giorgi che ha accettato di fornire gratuitamente l’autorizzazione ad utilizzare il nome camilagiorgi a chi ne ha fatto loro richiesta e a fornire materiale (fotografico ad esempio) pur senza garantire che in quello che è il loro lavoro quotidiano ci sarebbe stato il tempo per dare aggiornamenti frequenti.
    e così, piano piano, ognuno, a partire ovviamente da alberto e matteo, ha cercato di dare il suo umile contributo affinchè il sito potesse migliorare.
    sapete tutti che un semplice utente, come potrei essere io o voi, ha avuto l’opportunità di seguirla da vicino in un paio di tornei e si è prodigato per renderci partecipi di quello che ha potuto vedere (tralascio il fatto che per lo sbattimento sia stato anche oggetto di scherno, sembra impossibile ma è stato così, da vergogna!), qualcun altro si è assunto l’impegno di caricare sul web le migliori partite di camila e lo ringrazio per questo, personalmente quando mi capita di trovare le entry list dei tornei futuri cui è iscritta camila ho preso l’abitudine di pubblicarle sul sito spesso in anteprima tra i tanti siti italiani che parlano di tennis pensando che non tutti hanno il tempo o la voglia di scandagliare i vari siti internazionali ed ancora altri lanciano semplicemente messaggi di incoraggiamento ritenendo romanticamente che anche questo possa dare un piccolo contributo al sito o a camila stessa o difendono a spada tratta la bimba quando oggetto di critiche ritenendole ingiuste e mi scuso per non aver elencato l’apporto che tanti altri danno nei modi più svariati in base alle loro capacità e al loro back ground.
    poi ci sono, a mio parere purtroppo, coloro che si prendono la briga di usare il loro tempo per criticare non sempre in maniera costruttiva chi camila stessa, chi sergio, chi i gestori, chi gli altri utenti qualche volta con toni che faccio molta fatica a comprendere in assoluto, ma in modo particolare in casa di altri.
    costoro sarebbe bene restassero a casa propria, imho.

  48. J.I. by J.I.

    Buon giorno a Tutti
    vorrei una volta di piu sottolineare quanto camila sia fuori dagli schemi, anche in questo sito ufficiale.
    Penso che il grado di libertà di espressione e di opinioni sia notevole e che non vorrei che il sito assomigliasse agli altri, sebbene si possa sempre migliorare.
    Personalmente sono nato all’estero dove si insegnava l’educazione partendo dal concetto che la mia libertà finisce dove inizia quella dell’altro e rispetto ed educazione sono pietre migliari. La libertà concessaci in questo Blog va meritata con capacità critica e voglia di discutere e confrontarsi. Troppo spesso ho visto gradi di libertà simili stracciati dall’inquinamento della maeducazione (cosa non presente qui) per vedersi poi limitati in regole e filtri.
    Credo sia interessante come si autostrutturi in maniera positiva.
    Tornando a Camila Giorgi è ovvio che se gioca (motive per il quale la conosciamo) da spunto per ulteriori commenti tecnici e Umani, evedrla giocare è uno spettacolo.

    • entropia «©troNbettiere» by entropia «©troNbettiere»

      …sai cosa penso J.I.? Che anche quelli che ce la mettono tutta per fare i “birbanti” contribuiscono positivamente a questa evoluzione che hai sottolineato… proprio ciò che hai scritto me l’ha fatto notare…

  49. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Arrivano i nostri.

  50. entropia by entropia

    …leggendo l’ultimo post di Madoka mi è venuto da pensare che in effetti prossimamente è possibile che gli utenti di questo blog aumentino molto in numero ed in tal caso qua ci sarà di tutto… ora, capita spesso di leggere che taluni si appellano come ‘TROMBETTIERE’, altri NON, abbiamo dei MODERATI, APARTITICI e quant’altro (quant’altro è proprio un avverbio insulso… ma m’è scappato e ce lo lascio…)… Mi domando, ma chi decide se uno è TROMBETTIERE o no!? Non so se è già stato fatto, ma visto che attendiamo tutti il rientro di Camila a Katowice perché nel frattempo non aprire una Assemblea Costituente che definisca le regole per rendersi conto se si è o meno TROMBETTIERI? E’ chiaro che l’Assemblea avrà lunga durata e chissà se finirà mai, ognuno potrà proporre un articolo che sarà accettato a seconda dei commenti positivi o negativi che avrà ricevuto: quanti dovranno essere? chi darà il beneplacito finale? Non lo so, le cose vanno iniziate poi prendono forma nel tempo.
    Quindi, sapendo che forse ciò che sto per dire è gia stato fatto e quindi chiedo in tal caso di rendere pubblica la Costituzione (o non so come chiamarla) esistente:
    DICHIARO UFFICIALMENTE APERTA L’ASSEMBLEA COSTITUENTE PER LA DEFINIZIONE “DELL’ESSERE TRONBETTIERE”.
    ARTICOLO 1
    CONDIZIONE NECESSARIA PER ESSERE ‘TROMBETTIERE’ E’ TIFARE CONVINTAMENTE E SENZA SE E SENZA MA PER CAMILA GIORGI, NELLA VITTORIA E NELLA SCONFITTA.

    Ai voti…

    • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

      Favorevole

    • entropia «©troNbettiere» by entropia «©troNbettiere»

      …ehm, visto l’errore che ho commesso nell’annunciare l’apertura dell’assemblea (m’è scappato troNbettiere invece di trombettiere), nessun male viene per nuocere… non posso autocelebrarmi come TROMBETTIERE ma posso autoproclamarmi troNbettiere…

  51. by Morotep

    Con questo post mi attirerò le antipatie di molti, o forse di tutti, non so… mi dispiace ma e’ quello che penso e visto che c’e’ una discussione in atto a riguardo, dico la mia (per quel che vale).
    Non ce l’ho con nessuno in particolare e non faro’ nomi ovviamente.

    Parto subito con il mio spassionato suggerimento ai creatori/gestori di questo sito: ispiratevi ai siti di altre tenniste (ad esempio Flavia Pennetta per dirne una che va a genio a molti) ed eliminate TOTALMENTE la possibilita’ di commentare su http://www.camilagiorgi.it.
    Io mi “autocensuro” volentieri e ritengo ci siano mille spazi neutri (e non) in giro per la rete per potersi esprimere (per non parlare dei social network che sono fatti apposta). Del resto, dove sta scritto che un sito creato ad hoc per promuovere un’atleta debba essere anche un blog in cui ognuno puo’ dire la sua? E ancor di piu’, per quale motivo dovrebbe essere un blog generalista sul tennis?
    Questo dovrebbe essere uno spazio che riguarda la Giorgi e che offre, agli appassionati, quante piu’ informazioni possibili su quello che ha fatto, fa e fara’.
    Per me, da ormai un po’ di tempo, questo blog, che non e’ un blog, ha fatto si’ che la presenza di noi sostenitori di Camila (mi ci metto dentro anch’io senza problemi) sia esageratamente ingombrante, a tratti ossessiva… del resto se non si mette in chiaro la politica di gestione di un sito e si lascia la liberta’ agli avventori di dire la propria si generera’ ovviamente il caos visto che ognuno ragiona con la sua testa!
    Ho notato una netta degenerazione in questo senso quando si e’ arrivati al paradosso del “tizio per favore comunica a Sergio cosa deve fare Camila contro la sua avversaria”… e poi le proposte di vederci a cena con lei, autocelebrazioni di varia natura… cosi’ per me il tutto diventa ossessionante e, tra l’altro, ritengo non sia di nessuna utilita’ a Camila stessa se non addirittura dannoso per la sua crescita.
    Del mio punto di vista e’ SICURAMENTE dannoso per la sua immagine che, appunto, dovrebbe invece essere promossa da questo sito.
    Pensate a un potenziale tifoso di Camila che entra qui e vuole semplicemente informarsi… per ogni news, ci sono 300 post di battibecchi, argomenti disparati, analisi di ogni genere… insomma una specie di “bar sport” del tennis che poco aiuta a sapere novita’ e programmi.
    Io suggerisco ad Alberto e Matteo di lavorare di piu’, tenere sempre il passo sulle news, non aspettare il torneo X o Y per mettere sul sito una notizia nuova, coinvolgere Camila il piu’ possibile nel mantenere una specie di diario di bordo.
    Camila e’ timida e non lo vuole fare? Beh amen, allora Matteo e Alberto e’ tutto nelle vostre mani per soddisfare il piu’ possibile chi vuole info sulla Giorgi e cercare di promuovere la sua immagine di atleta nel migliore dei modi.
    Le bagarre fra utenti, i ban, le guerre fra siti, le opinioni tecniche a cazzo di cane, i repentini cambi di umore dal “e’ una campionessa” a “e’ un disastro” non fanno bene alla Giorgi.
    Se poi ci mettiamo anche il fatto che si e’ arrivati al punto in cui, proprio a causa dell’anarchia e del caos che abbiamo generato, i gestori del sito chiedono di parlare solo di Camila… ma allora basta. Parliamo in altre sedi e lasciamo a questo sito l’unica funzione sensata che deve avere: informare chi e’ interessato sul mondo che ruota attorno a Camila Giorgi.
    Bannare utenti, censurare post, controllare che non si dicano cazzate o porcherie, costa ai gestori un sacco di tempo che potrebbe essere meglio impiegato a farcire il sito di informazioni.
    Oltretutto quando si banna, si censura e si selezionano gli argomenti, anche avendo ragione, non ci si fa mai una bella figura e si pone il fianco a mille critiche.
    Non penso di aver scritto una cosa fuori di testa… come ho accennato all’inizio del post, guardatevi i siti delle altre tenniste se permettono agli utenti di commentare le news… un motivo ci sara’. No?

    • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

      Non è’ un post da fuori di testa anzi….. È’ solo un modo diverso di impostare la stategia comunicativa per Camila. Migliore , Peggiore ? Non so…. quello che è’ certo e’ che molti lo fanno. In questo caso però’ le notizie devono arrivare….. Nella comunicazione bisogna riempire gli spazi…. Che lo facciano gli utenti liberamente o lo staff di Camila e’ una libera scelta.

      • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

        Sempre a mio modesto e sommesso avviso.

        • J.I. by J.I.

          mi piacciono entrambi I commenti e aggiungo che propendo per l’anomalia Giorgi. Quindi migliore peggiore? Diversa Originale umana.

          J.I.

    • zio gio by zio gio

      Il blog è bellissimo ed utilissimo. Solo più notizie di Camila. Sembra scomparsa dai radar

    • TEUS by TEUS

      Non sono d’accordo, Morotep. Non sono d’accordo innanzitutto sul fatto che dare la possibilità di commentare le news faccia senz’altro male a Camila. Non sono poi d’accordo nemmeno sul fatto che i commenti riportino perlopiù discussioni da “bar sport” ma ritengo invece che questo sito si differenzi, in meglio, rispetto a quelli di altre tenniste, proprio perché include uno spazio in cui fare approfondimenti che possono, perché no, anche dare il via a sani e civili confronti.
      Nel caso in cui uno volesse soffermarsi esclusivamente sulle news, esiste una home che le raggruppa tutte.
      Sul fatto invece, e l’ho già scritto, che non bisogna “abusare” dell’opportunità concessaci, mi trovi concorde (sono stati però casi sporadici a mio avviso -e bazzico da queste parti da parecchi mesi oramai-).
      Tra l’altro, le eventuali censure o guerre con altri siti, sono cose che dovrebbero riguardare solo i gestori (sì, lo so, hai espresso solo la tua opinione ed è rispettabilissima, per carità).
      Poi ovvio che c’è sempre la possibilità che entri qualcuno col solo scopo di “disturbare” o qualcun altro che non sia in grado di capire che il sito non è suo ma della tennista in questione. Sono rischi però che vale la pena correre dato che Camila è sempre più seguita e amata (anche perché, col tempo, i disturbatori si stancheranno o non avranno più modo di “disturbare” e tutti quelli che non capiscono o non vogliono capire, si autoescluderanno inevitabilmente).

    • by SanTommaso

      Sottoscrivo ogni virgola e aggiungo una postilla. E’ il sito di Camila Giorgi, la TENNISTA. Non Camila Giorgi la ragazza di 22 anni nata a Macerata che vive a… Quindi io mi aspetto di trovare solo notizie che riguardino la sua figura pubblica.

      Qualche utente chiede notizie, tutti i giorni. Fa bene, vuole soddisfare la sua curiosità. Ma vi chiedo: è una notizia che sia a Tirrenia ad allenarsi? Per me no. Un giocatore che ha perso al primo turno a Miami, oggi si sta allenando. Ci sono 4/500 tra giocatori e giocatrici che sono a casa ad allenarsi in questi giorni. Del Potro ha dovuto operarsi al polso e starà fuori tutta la stagione. Quella è una notizia. E’ così che funziona. Se non abbiamo notizie, come si dice, “niente nuove buone nuove”. Camila si starà allenando e vedrete che quando partirà per Katowice i gestori ce lo diranno. Lo chiedo ancora una volta: se ogni tre giorni i gestori scrivessero una nuova news dal titolo “Camila si allena a Tirrenia”, cambierebbe qualcosa nella vostra/nostra vita?

    • entropia by entropia

      …quella iniziata da Morotep mi sembra un’ottima discussione a cui sono seguite risposte (sia a favore che non) altrettanto argute… come vedi Morotep, se l’argomento del contendere ha un suo fondamento logico ed i commensali seduti al banchetto delle idee hanno fame di confronto costruttivo, già questo contribuisce a dare valore a questo blog e comunque a colpire positivamente il ‘malcapitato in queste lande’ che si accinge a leggere noi malati di tifo per quel prodigio che parla italiano con accento argentino e che ci ha fatto l’onore di scegliere il tricolore come bandiera che la identifichi (mi sto già beppeviolizzando h24!?…mi sa di sì…)… condivido molto di ciò che hai scritto: in queste righe esprimi tutto il tuo genuino amore sportivo per Camila e questo tipo di virus benefico penso che abbia colpito da tempo molti avventori di questo opificio (non pensiate che io voglia fare il figo, mi sto prendendo per il culo da solo usando questi termini…) di ‘cultura sportiva camilesca’… anzi, ti dirò, se io fossi passato di sfuggita ed avessi letto il tuo post probabilmente mi sarei incuriosito e forse oggi Camila avrebbe un ‘avvirulato’ di più!
      Il problema comunque che Camila sia turbata o meno da coloro che le suggeriscono la tattica a lei o a Sergio non sussiste proprio… ma secondo te, una che a 22 anni, riesce a giocare e vincere in mezzo ad un catino con 10000 persone intorno potrà mai dare peso ai commenti da bar? Quando si dice che Camila è timida io penso sempre: sì! Una timida con 2 palle così!
      Non so se Camila ci legge, non deve essere una discriminante per chi viene qua dentro, sono certo però che se ci legge al primo io farei, io direi passa al post successivo… anzi cerca di memorizzare il nome del ‘propositivo postatore’ per non perdere tempo sul suo prossimo post che potrebbe incontrare…
      sul fatto poi che il bannare è sempre comunque una sconfitta sono pienamente d’accordo… ma affichè ciò non capiti non dobbiamo appellarci ai gestori: basta che noi per primi proviamo a scrivere cose sensate e a non cadere in discussioni-trappola (cosa che a me riesce poco devo confessare) che i ‘bannaturi’ si stancano di non essere al centro dell’attenzione…

    • Madoka by Madoka

      L’invito ad attenersi esclusivamente all’argomento Camila è stato causato perchè, come purtroppo è successo in passato, alcune persone HANNO APPROFITTATO della disponibilità e dello spazio Alberto e Matteo ci concedono, attirando l’attenzione su di se, causando un volontario io contro tutti, una sindrome di accerchiamento, un voler in ogni topic parlar ad ogni costo di altro che non fosse Camila.

      Era chiaro che in quel momento il portare avanti le proprie idee e soprattutto i propri argomenti era diventata una questione di principio. In quel modo si cercava lo scontro con il resto dell’utenza e si creavano inutili flames e discussioni.

      E’ secondo voi corretto PRETENDERE che giornalmente si parlasse di qualsiasi argomento tennistico sul sito di Camila ? Secondo me no.

      E’ accettabile che si possa parlare con toni e forme diverse magari di quello che sta succedendo nel torneo di Miami ? Si possono fare paragoni fra il percorso di alcune atlete giovani ( Bouchard, Stephens ) e quello di Camila ? Secondo me sì.

      Tutto sta nella forma e nel modo di porsi al resto dell’utenza.

      Per il resto i Giorgi sono persone che bene o male sanno quello che stanno facendo, hanno portato loro figlia, da soli, senza quasi nessun aiuto al numero 67. E quando leggono “tizio per favore comunica a Sergio cosa deve fare Camila contro la sua avversaria”, si faranno una risata e passeranno oltre.

      Come non vedo quale sia il problema di organizzare una cena con Camila e Sergio. Come se fosse qualcosa fuori dal mondo che nessun atleta non ha mia fatto. Sono persone come noi.

      Per me tutto sta all’intelligenza nostra. Mi rendo conto che non è facile e che l’utenza di internet è la più variegata. Oramai in molti di noi ci “conosciamo”. Alcuni ci leggiamo da anni. E tratte un caso, dove purtroppo abbiamo avuto a che fare con una persona malata ed ossessionata, non abbiamo avuto mai nessun tipo di problema.

      Credo che possiamo andare ancora avanti, anche se è normale, più vittorie, più Camila diventerà popolare, più persone verranno a scrivere. Lì poi sarà compito dei gestori organizzarsi di conseguenza ( ampliare il sito, il blog, magari un forum.

    • J.I. by J.I.

      Io penso che la discussion in generale sia positive. Cio che si scrive qui non ha la pretesa di risolvere problemi ma solo di manifestare opinion veicolate dal fatto che ci piace lo sport il tennis e in particolare camila e il suo modo di giocare. facciamo tutti il tifo per lei quando ce e per la nostra povera nazione quando ci sono alter tenniste che portano la nostra bandiera. Io non ho la verità in tasca e mi piace leggere quelle degli altri per vedere se posso migliorare la mia. Penso che l’educazione sia il minimo richiesto se si scrive su un blog di una persona, e con questo non voglio inibire la passion di chi scrive. Siate leggeri passionali ma non superficiali. Ce chi scrive molto e chi è piu sintetico, va bene tutto senza limiti. nessuno è obbligato a scrivere o leggere e mi sembra che Lucia scriva cose sensate ed esprima il suo punto di vista ed è un parere femminile (evviva).
      Quando la giorgi giocherà parleremo delle sue partite e se ha programmato così andrà bene così. Ripeto che “l’enry level” per cho scrive sia l’educazione e la libertà di pensiero propria e altrui. Finisco dicendo che mi sembra bello che si discuta così e che la giorgi abbia una capacità di far immaginare superior rispetto alla media ed è bello e particolare.

    • Riccardo by Riccardo

      Io continuo a pensare che questo spazio sia utile a noi tifosi e non certo a Camila, per avere informazioni (quando ce ne sono, se non c’è notizia è inutile inventarsela) e per confrontarci. Immagino che una ragazza che si allena a tennis 7 ore al giorno per 6 giorni la settimana non abbia né voglia né tempo di leggere quello che diciamo noi.
      I nostri commenti non le servono né dal punto di vista tecnico, perché ha il suo staff, né dal punto di vista mentale o dell’approccio alla gara, perché non credo che nessuno di noi sappia minimamente che cosa voglia dire affrontare la tensione e la concentrazione di un torneo di tennis di altissimo livello (come quelli che gioca Camila). E poi lei sa già benissimo cosa fare da sé: a un Massimo Caputi che le diceva «Magari devi ancora imparare come gestire al meglio una parità, senza tirare tutte le palle a tutta» (guardate nei video, quando ha partecipato a “Quelli che…”, Camila ha risposto: «Sì, ma quello è il mio gioco». La Bimba ha le idee chiarissime non ha bisogno mica di capire cosa deve fare leggendo noi che diciamo tutto e il contrario di tutto.
      E allora perché eliminare la possibilità di commentare? Il bello di questo sito-blog è proprio questo.
      Certo non possiamo pensare che Alberto e Matteo (che non conosco, ma a cui faccio i complimenti), essendo giornalisti, vivano esclusivamente del sito di Camila e possano dedicargli tempo ogni giorno per scrivere anche il colore del completo con cui si sta allenando. Queste sono curiosità da “malati di mente” (in senso buono) come i tifosi, ma ai fini della vera informazione non hanno senso.
      Siamo malati d’informazione in Italia, abbiamo tutti la necessità di leggere notizie su notizie, però le vogliamo gratis, come se scriverle o recuperarle non costasse sforzo, fatica e lavoro (anche solo gestire un sito come questo vi assicuro che ne richiede). Quindi cerchiamo di avere pretese ragionevoli. Come si fa a chiedere ad Alberto e Matteo di lavorare di più sul sito? Non possiamo mica pensare che stiano lì accampati a Tirrenia a vedere cosa fa Camila o che la seguano ovunque e comunque in tutti i suoi tornei in ogni angolo del mondo.
      Spunti per parlare di Camila, con intelligenza, anche commentando le partite dei tornei in cui lei è iscritta, come quello di Miami dove è uscita troppo presto, credo che ne possiamo trovare a iosa, senza andare off topic. Ricordandoci sempre che siamo ospiti in casa d’altri, che la nostra Camila ci sta facendo un grande regalo a metterci a disposizione questo spazio, e che c’è sempre una “netiquette” da rispettare, che non si sono inventati i gestori di questo sito, ma che é comunemente usata in tutti i forum del mondo. Essere sintetici, rispettosi, non alzare mai la voce.

  52. entropia by entropia

    …quindi, insomma, fatemi capire… chi è qua il Capo Classe? No perché siccome ultimamente bisogna stare attenti a cosa si scrive, a cosa si risponde, a questo no perché ‘la mi mamma ‘n vole’,
    a tu hai detto questo ma io risposi quello… basta che diciate chi è il Capo Classe così sappiamo a chi poter chiedere il permesso… un tempo questo era un muro libero se non ricordo male, uniche regole non essere offensivi, avere rispetto sia di chi scriveva che di chi leggeva, e cercare di mettere il più possibile al centro delle discussioni la persona che porta il nome scritto in alto a sinistra… credo di essere simpatico a davvero poche persone qua dentro quindi il mio esserci o non esserci è assolutamente secondario, però se non volete rimanere in 4 a postare in questo blog credo debba essere ripristinata la possibilità di assentire, dissentire, esprimere opinioni senza che arrivi il ‘babbo di tutti’ a bacchettarti le dita… oppure diteci chi è il Capo Classe così ognuno può valutare serenamente il da farsi…
    P.S. Il mio post è polemico…

    • TEUS by TEUS

      A mio avviso, entropia, i gestori volevano semplicemente rendere noto a tutti gli utenti di non “abusare” (postando magari link di altri siti) dello spazio a loro concesso.
      Personalmente continuo a scrivere considerazioni (cercando però di essere breve e tenendo ben presente che questo è il blog di Camila Giorgi) anche sulla altre nostre giocatrici (anche perché, un domani, per dimostrare ciò che vado dicendo da tempo -ossia che Camila sarà la tennista italiana più forte di tutti i tempi- dovrò giocoforza far riferimento anche alle varie Pennetta, Errani, Schiavone…) e, almeno per ora, non sono stato ripreso né censurato. Quindi, per quel che mi riguarda, vivo ancora questo spazio esattamente come ho sempre fatto.

      • entropia by entropia

        Teus,
        il mio post non era assolutamente riferito ai gestori del sito, me ne guarderei bene! Loro, cioè LORO, possono mettere qualsiasi regola… siccome il blog è il LORO, se non mi stesse bene ciò che decidono il problema sarebbe solo mio…
        sono stato uno tra i pimi a scusarmi con tutti essendo io stato uno tra coloro che aveva abusato di questo spazio a suo tempo con storielle da ‘Beppe Viola di ultima’…

        • TEUS by TEUS

          Sì, entropia, avevo inteso. Ho fatto riferimento ai gestori per ribadire il modo in cui vivo questo spazio. In più, tra le righe, volevo consigliarti di non badare troppo ai vari “babbi di tutti” nel momento in cui si è, e tu lo sei, educati e civili nei confronti degli altri utenti.

  53. r.b. by r.b.

    Invece una notizia c’è. Nel live ranking Camila è attualmente #66 e può essere superata solo dalla Schmiedlova, che sta giocando un ITF in Florida, ma per farlo deve vincere il torneo. Perciò scateniamo i gufi contro la giovane tennista slovacca 🙂 e lunedì avremo forse un nuovo best ranking per Camila.
    Lo so che non è sportivo, ma per Camila si fa questo ed altro… E non solo per lei, in finale a Indian Wells ho esultato tipo gol dell’Italia in finale dei mondiali, quando Radwanska ha chiamato il fisioterapista toccandosi il ginocchio… 🙂

  54. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Bisogna parlare di Camila ma quando Camila non gioca non arriva una notizia manco per idea! È di che si parla???

    • by SanTommaso

      Scusami se sarò un po’ rude nella risposta, è diretta a te solo perché hai espresso un pensiero che comunque accomuna altri utenti: non è OBBLIGATORIO dare aria ai denti e dire qualcosa. Se non c’è niente di cui parlare su questo blog, si può scrivere altrove (se lo si ritiene necessario) e ripassare di qui quando Camila giocherà. Nessuno mi/ti/ci/vi obbliga a scrivere un pensiero tutti i giorni…

      • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

        Era solo una riflessione. Però’ in fondo hai ragione tu. Grazie

        • by SanTommaso

          Ti ringrazio per la “tirata d’orecchi” che è sempre benvenuta quando uno sfora. Sinceramente mi ritengo una persona corretta ed educata, come ricorderai anche con persone che mi insultavano pesantemente non ho mai risposto con insulti beceri da saloon di periferia. “Dare aria ai denti” lo diceva mio padre quando diceva che parlavo a sproposito e l’ho riproposto qui, peraltro con scuse anticipate nei confronti di Lucia e specificando che non era riferito solo a lei. Da qui a dire che Camila meriterebbe tifosi migliori di me (tra le righe il senso è quello) penso ce ne passi parecchio.

          Comunque il senso del mio discorso, al netto del “dare aria ai denti”, resta e credo sia valido. Se non c’è niente da dire, ci si può anche ritrovare qui tra una decina di giorni. Io personalmente ho scritto pochissimo in questi giorni e, nel caso specifico, per rispondere. Se vai a controllare ci sono un sacco di miei commenti su altri siti, dove per esempio scrivo delle partite in corso a Miami, anche del torneo maschile…

          • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

            Ringrazio Antonio e non ce l ho con Tommaso. A me piacerebbe scrivere della vittoria della Cibulkova sulla Radwaska oppure ( meglio ) leggere qualche notizia su Camila. Invece mi trovo a scrivere sotto una sconfitta datata ormai quanti giorni ???? Però’ nella vita c’ e’ altro….

  55. by Antonio

    Il titolo di questo thread è
    “Qualificazione a Miami, Camila subito fuori contro Zarina Diyas” postato da Matteo il 17 marzo. Ma se scorro gli ultimo 50 interventi ne trovo almeno la metà è Off-Topic visto che si parla della magica notte vissuta a India Wells con la splendida vittoria di Maria Sharapova, argomento per il quale esiste un’altra discussione aperta l’11 marzo. A parte che questo rende il blog un bazarre in cui manca appunto il filo conduttore tematico, secondo me rispecchia un atteggiamento di molti utenti del tipo “va tutto bene madama la marchesa”, a mio avviso non utile a Camila. Probabilmente sarebbe più interessante per la nostra tennista preferita leggere, almeno in questa sezione, contributi che aiutino lei ed il suo staff a riflettere sulla sconfitta con Zarina piuttosto che proseguire i festeggiamenti per il trionfo su Masha e rivedere decine di volte l’incontro. Io ho rivisto centinaia di volte il secondo gol di Maradona contro l’Inghilterra: forse il più bel gol della storia del calcio, in ogni caso un gesto tecnico sublime. Ma prima e dopo quel gol Maradona ha avuto una carriera da campione di cui quella prodezza rappresenta la sintesi della vita calcistica del più grande calciatore di sempre.
    La carriera di Camila è il suo diventare campionessa sono processi da costruire a meno che non vogliamo accontentarci di una vittoria all’anno contro una ex numero 1. Io voglio molto ma molto di più per Camila ed anche per me che sono tuo tifoso. E mi farebbe piacere sapere cosa succede a Tirrenia, su che cosa sta lavorando, quali sono gli aspetti tecnico tattici che Sergio e Camila ritengono si debba migliorare.
    Perché in futuro vorrei leggere sempre meno un thread che si conclude con “Camila subito fuori”, come questo in cui stiamo scrivendo.

    • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

      Credo che tu abbia ragione, però scambiarsi opinioni (attuali) tra utenti su un topic chiuso a sua volta (quello della Sharapova) non è una grande idea.
      Forse dovremmo aprire un altro thread, qualcosa del tipo “Waiting for Godot” ehm, no volevo dire “Waiting for Camila”; meglio ancora (stavolta dico sul serio), tra un torneo e l’altro, si potrebbe aprire un thread con il titolo, “Wating for Katovice” (o il prossimo torneo che deve venire).
      Cosa ne dite Alberto e Matteo?

    • Riccardo by Riccardo

      Francamente se scrivo qualcosa su questo blog non mi passa minimamente per la testa l’idea che Camila e il suo staff leggano ciò che scrivo e, soprattutto, che ne tengano conto o che i commenti dei tifosi, quali siamo, possano avere un minimo peso nelle decisioni che Camila e il suo staff potranno prendere per il suo futuro. Italiani popolo di commissari tecnici e, ora, anche di coach di tennis.

      • by Antonio

        Leggono ciò che scriviamo eccome…stanne certo!

        • doherty by doherty

          oddio…mi farebbe piacere se ci leggessero,ma non ne sono molto convinto..pero’,se lo dici tu…

          • by Antonio

            Non lo dico io…ne parla Matteo in un post dell’11 marzo, con cui Camila Sergio e tutto lo staff ringraziano per il sostegno del forum. Peraltro si parla anche di una famosa cena da organizzare a Roma.

        • Sephir by Sephir

          io son molto dubbioso. Camila l’ho vista sempre faticare con l’italiano e penso sia difficile stare a leggere di commenti delle persone qui (sopratutto di quelli un po’ logorroici)

          • Hector by Hector

            Sara’ colpa dell’assonanza ma a volte la logorrea puo’ rendere immediatamente indispensabile l’utilizzo dei servizi igienici.

        • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

          @Antonio
          Dici che Camila legge quello che scriviamo, ma scusami come fai ad esserne così certo?

    • TEUS by TEUS

      Antonio, considera che non abbiamo avuto modo di vedere il match con Diyas e che quello con Sharapova viene preso ancora in esame, non tanto per la vittoria in sé, ma proprio per provare a fare ragionamenti in prospettiva (per quel che mi riguarda quindi non sono festeggiamenti ma approfondimenti).
      Ora per esempio sto rivedendo il match con Petkovic (ancor più datato) perché offrirà senza dubbio più spunti di discussione rispetto alle statistiche di un incontro che nessuno ha visto.

      Concordo sul fatto di cercare di scrivere cose che magari potrebbero essere anche utili ai Giorgi. Poi, ovviamente, nessuno ha la pretesa di voler dire a Sergio e Camila ciò che è giusto e ciò che è sbagliato dal momento che a mio avviso hanno le idee molto più chiare di quello che si pensa. Essendoci il blog però, hanno la possibilità di leggere i vari punti di vista per poi farne l’uso che vogliono: non considerarli, prendere semplicemente spunti o essere addirittura illuminati (tutto può essere).
      L’importante però è che ogni utente sia ben consapevole del ruolo che ricopre e che, per farla breve, “non si monti la testa” sapendo che probabilmente viene letto dai diretti interessati.
      Personalmente io scrivo qui esclusivamente per la passione che da decenni provo per il tennis e poi perché un giorno vidi una ragazzina che lo praticava in una maniera talmente personale da farmi pensare da subito disponesse di un talento che tutt’ora considero raro. Niente più.

      Per quanto riguarda le info provenineti dai gestori, immagino facciano il possibile per il bene di questo blog quindi, da parte mia, anche solo per il motivo di averlo creato, hanno tutta la mia stima.

    • r.b. by r.b.

      Questo avviene perché non esiste in questo sito un vero e proprio forum, organizzato per tematiche omogenee, ma gli interventi sono postati in forma di commenti alle news. È così naturale che i commenti si concentrino sull’ultima news, anche se ovviamente non possono sempre essere in tema con l’oggetto della news. Per fare questo suggerisco di istituire una sezione forum del sito dove commentare sui diversi argomenti. Per es. ce n’è uno fatto molto bene sul sito della Ivanovic, ovviamente in inglese, dove si può discutere di ogni aspetto riguardante la bella tennista serba.

    • by SanTommaso

      Ovviamente se Camila sta ferma a lungo, il sito non si aggiorna. Cosa dovrebbero scrivere gli autori? “Camila si allena a Tirrenia”, poi dopo 3 giorni “Camila si allena ancora a Tirrenia” e dopo altri tre giorni “Camila continua ad allenarsi a Tirrenia”? Questa bulimia di notizie è la cosa che, a mio avviso, rovina il giornalismo. Se non c’è niente da dire ma solo aspettare il prossimo torneo, si aspetta il prossimo torneo. Concordo con chi suggerisce l’istituzione di uno spazio tipo forum generico per scambiarsi opinioni, però onestamente vorrebbe dire altro lavoro per i soli Alberto e Matteo, quindi a me tutto sommato va bene questo spazio anche se non si parla della Diyas ma comunque di match di Camila

      • Madoka by Madoka

        Io credo che aggregare un forum al blog potrebbe essere molto utile. Però mi rendo contro che costa lavoro, ma soprattutto poi tempo nel moderarlo, perchè i flames e le discussioni nei forum sono all’ordine del giorno. Non dimentichiamoci che Alberto e Matteo hanno le loro vite, non possono stare sempre ad accudirci tutto il giorno.

    • J.I. by J.I.

      Un Blog è appunto un Blog dove nessuno stabilisce il topic e si raccolgono vari argomenti concatenate o non. Il tutto mi piace. leggo I vari commenti e come le persone vivano questo personaggio, suo malgrado, Pubblico! Cosa conosco della persona che si chiama Camila Giorgi? Conosco quello che leggo sul net sul suo sito e quello che vedo alla TV quando si degnano di passare un suo incontro, quindi poco e niente. Eppure la chiamo camila come se la conoscessi da tempo e frequentassi il suo ambiente. Ho le mie idee sul come e cosa fare ma nella vita faccio un altro mesitiere e lascio alla Sig.na Giorgi e il suo staff le considerazioni di merito e di scelte tecniche e non. Ovviamente spero di vedere questa persona arrivare in cima alla classifica perchè in un mondo finto e virtuale Sempra essere una felice anomalia che smaschera l’ipocrisia- Sembra una soffiata di libertà in mezzo ad un mondo di cristallo. Io credo che per un atleta a quell livello sia unoa delle prime qualità quella di non rassegnarsi e progredire. Penso sia la prima a non essere felice per una sconfitta. Scrivo qui perchè mi va e non mi passa nemmeno per l’anticamera del cervello il sogno fantozziano di essere letto dalla sig.na Giorgi e dal suo staff, e non perchè sono superbi ma perchè hanno altro da fare. Il senso di questo Blog è quello di esprimersi e il topic è Camila Giorgi (scusate è il suo sito ufficiale). Il suo tramite sul mondo è il tennis e quindi si può parlare garbatamente o in toni passionali di cio che ispira questa persona. A me piace leggere I commenti anche tecnici o solo tencini o solo di natura diciamo umana e di sensazioni. Se Camila vince vince non perchè è brava lei e forte e vince lei e non noi. Siamo un audience non la squadra in campo. Non vinciamo noi ma vince lei. Vince per se stessa e per il nostro divertimento in quanto siamo fruitori del suo personaggio. Cio non di meno non mi approprio di una persona che non conosco parlando come se fosse mia sorella la mia vicina di casa o la mia college ma con il rispetto per quello che in questo caso questa persona di sport/spettacolo mi offer con la sua bravura il suo comportamento ma non mi appartiene. Mi piacciono comunque I commenti e la gente che si impegna nell’analizzare le prestazioni stila classifiche e fa il tifo contro. Io credo che non sia il caso di farlo e preferisco che camila vinca perchè è piu forte contro avversari di valore e non per fortuna o debolezza altrui.

      J.I.

  56. Gianlu by Gianlu

    Sono in crisi di astinenza; tanti giorni senza poter vedere una partita con Camila protagonista…
    Nel tennis femminile è l’unica che mi diverte davvero e forse è per mero egoismo che la voglio vedere vincere sempre…
    A presto

  57. Madoka by Madoka

    Ecco la partita con Andrea :

    https://www.youtube.com/watch?v=W-2rL-gir1M

  58. by Cristian

    Ho letto dei post sotto ,in cui qualcuno parlava di una Sharapova al 30 % contro la Giorgi, tralasciando il fatto che non è assolutamente vero, ( forse la Maria del 1 set) dal 2 set in poi non ha fatto grossolani errori come per dire contro la Flipkens ieri, anzi, io mi soffermerei su Camila, ma secondo voi la Giorgi ha giocato bene quel match ?? secondo me NO! quindi prima di fare certe affermazioni , cerchiamo di vedere pure l’altra in campo, io trovo che la nostra abbia vinto giocando non al suo top, il primo set era la sagra degli errori per entrambe, ma è stato vinto da Camila, poi il livello di gioco è salito ancora per ENTRAMBE, non è un mistero che il gioco di Cami faccia soffrire tenniste come la Sharapova ( lo ha ammesso proprio Maria, non mia nonna).. queste polemiche sono ogni volta di una noia nauseante … :S ..che poi anche se fosse, intanto ci ha vinto, e le partite non si vincono mai da sole, conta il risultato e ciò che rimane, con i se e con i ma non ce ne facciamo niente.. 😉 # buonanotte .

  59. Madoka by Madoka

    Davvero impressionante. Camila ( una ragazza che non arriva al meteo e 70 ) ha velocità di palla più pesante e che metteva più in difficoltà la Sharapova rispetto a quella della Kvitova ( che è alta oltre il metro ed 80.

    E’ davvero un mistero che come un fisico così minuto possa produrre tale potenza e velocità di palla.

    • Riccardo by Riccardo

      Sharapova ha sconfitto Kvitova che ha sconfitto Ivanovic che ha sconfitto Pennetta che ha sconfitto Camila che ha sconfitto Sharapova… E il cerchio si chiude. E Camila lì in mezzo ci sta proprio bene!

    • TEUS by TEUS

      Camila ha vinto con Sharapova grazie all’anticipo con cui colpisce il più delle volte la palla e alla sua straordinaria velocità di gambe più che tramite la potenza bruta (quella che in pratica ha mostrato stasera Kvitova ma che non è bastata nemmeno per vincere un set se fisicamente si è statici).

      Hai per caso la possibilità di mettere su youtube il match con Petkovic a Indian Wells, Madoka?

    • by Santino 78

      Petra ha rinunciato sin da inizio match a giocare il suo tennis. La seguo da molti anni, e so che ieri vs Sharapova sin dal principio ha fatto l’opposto di quello che stava ben facendo a Miami (nella racchetta aveva tranquillamente la vittoria in due set secchi -vedere match vs Ivanovic e statistiche dei primi due turni).
      Il servizio -fino a quel momento devastante, con prima e seconda- è sparito; a parte poche sortite brillanti nella prima fase e poi quand’era sotto nel game e poi ancora a match quasi perso, simili a brevi risvegli da misterioso torpore autolesionista patologico, ha rinunciato al suo gioco, lasciandosi incredibilmente aggredire dalla Sharapova, mettendo dall’altra parte della rete palle -rispetto ai suoi standard, e senza la minima collaborazione della siberiana- lente e centrali e corte, rischiando poco e troppo tardi (errori gratuiti o semigratuiti inevitabili, quindi). Era tesa e dimessa, neppure il fantasma della Kvitova ammirata SIN DAL PRIMO SET vs Ivanovic (perché è vero che sbagliava molte esecuzioni, ma il disegno tecnico-tattico era giusto e vincente). Forse soggezione, forse problemi fisici (in particolare i soliti riguardanti la respirazione), forse sfiducia ripresentatasi di botto una volta di fronte a un mito (molto costruito dall’industria tennistica) dopo mesi e mesi di sconfitte e vittorie senza gloria, deprimenti e inquietanti, arrivate in malomodo (quasi sempre lo stesso incubo, in verità -primo set dominato, vuoto nel secondo e battaglia faticosa e controproducente nel set decisivo) e anzitempo. Petra Kvitova è una giocatrice che può teoricamente battere 6-0 6-0 quasi tutte le avversarie, ma nonostante quell’anche letteralmente eccezionale 2011 rimane una perdente, una ‘natural born loser’. E’ ineluttabile.
      Camila è straordinaria, supera la Kvitova persino nell’anticipo (e ce ne vuole) e naturalmente sovrasta la ceca sul piano atletico (e lì invece ci vuol poco).
      Ma ripeto : Petra, abituata ad altro genere di suicidi tennistici (emblematiche le sfide vs Bartoli agli Us Open 2012 e l’anno scorso ai quarti di IW vs Kirilenko), stavolta ha fatto di peggio, poiché non ha messo in campo il suo gioco, optando con strana pavidità per un ibrido assurdo e autocondannante di servizi improvvisamente indeboliti e inefficaci, risposte troppo spesso prudenti, colpi troppo spesso poco coraggiosi, poco profondi, poco veloci, poco violenti. Risultato ? Nel primo set ha lo stesso rischiato di avere la meglio. La Sharapova era da battere in due agili set, se fosse scesa in campo la Kvitova dei primi tre turni. Maria non è assolutamente in forma, e ha nel carattere e in qualche rovescio (la vera Petra le avrebbe costantemente tolto il tempo, impedendole di aprire per giocare i suoi colpi ad ampia macchinosa preparazione, rovescio incluso se aggredito con pesantezza, velocità e profondità nelle soluzioni d’inizio gioco) i restanti e ultimi punti di forza.
      Camila esemplare, ma Petra vs Sharapova era la versione peggiore di Petra.
      Mi ero illuso un po’, dopo il ritrovato bel gioco e il servizio impressionante esibiti nei primi tre turni, ma ora dopo tre anni e qualche mese mi sono convinto : Kvitova è una perdente patologica, e il 2011 fu eccezione.
      Peccato, patrimonio tennistico gettato nell’immondizia.
      Voglio credere che per la Giorgi non si debba giungere a simili tremende sconfortanti conclusioni.

      St.no S. da Trieste

      • by lelitolelita

        quali conclusioni ? La Giorgi con la Sharapova ci ha VINTO mica ci ha perso…
        cmq che la sharapova è così scarsa è una teoria quantomeno azzardata. i tornei che ha vinto li ha vinti lei (e non sono pochi) mica” l’industria tennistica”

        • by Santino 78

          Lo so che ci ha vinto.
          Parlavo in generale, della carriera, nella mia frase finale.
          La Sharapova non è per nulla in forma, ho scritto.
          E’ tecnicamente limitatissima ma ha vinto molto, lo so.
          So anche che la Kvitova è molto più forte tennisticamente di Maria, ma più debole fisicamente e mentalmente (basta leggermi con un briciolo d’attenzione e senza malafede o paura di trovarci polemiche ‘antigiorgiane’ argomentazioni).
          Mi riferivo peraltro alla situazione venutasi a creare a Miami 2014, ossia tra la Sharapova di adesso e -mi illudevo, ma con fondamento- la Kvitova ritrovata dei match dei primi tre turni di Miami.
          Tutte le riserve critiche da te avanzate sono frutto di travisamento di quanto da me scritto.
          Vuoi negare che la Sharapova sia un fenomeno mediatico e che giovi all’industria tennistica ?
          Mi pare un dato di fatto.
          Anzi, lo è.
          Non mi va di giustificare quanto scrivo se le critiche a me mosse sono dettate da malafede o cattiva lettura del mio testo.
          Infatti già mi sono pentito di aver messo nero su bianco virtuale un mio pezzo qui dentro.
          Tolgo il disturbo volentieri.

          in fede
          Santino Sardo (Ts)

          • by SanTommaso

            Un commento senza presentarsi, due risposte. Una di assenso e mezza di critica. Poi commento da primadonna scocciata che minaccia di andarsene essendosi pentito di aver scritto sul sito. Il senso di tutto questo, mi chiedo? Secondo me in troppi qui dentro si sentono i nuovi Gianni Mura…

      • entropia by entropia

        Santino,
        condivido molto di quanto hai scritto su Petra Kvitova. Non posso affermare con certezza se Maria sia in forma o meno (a me sembra di sì vedendo anche la partita di ieri), ma questo non influisce affatto sulla mia certezza che Camila (e con questo non penso che tu abbia scritto il contrario, voglio solo sottolineare la mia posizione) abbia vinto una partita eccezionale contro MaSha e che ciò mi faccia dormire sonni mooolto tranquilli in prospettiva… Tornando a Petra sono altrettanto convinto che sia una tennista spettacolare, un suo diritto a volte vale di più di partite intere di tenniste che sono al momento top-ten (e non me le so spiegare per come intendo il tennis io… mi rendo conto per esempio che è più complesso per un under 12 passare dal quarto al terzo gruppo, sto estremizzando chiaramente ma neanche tanto, che non per talune professioniste raggiungere posizioni in classifica davvero incredibili a dirsi a forza di andare avanti nei tornei tipo Frittole, avere la costanza di passare un paio di turni nei tornei maggiori e riuscire a saper sfruttare quell’occasione che ti apre la strada nel tabellone quando questo accade… brave loro, le regole glielo permettono e non usurpano nulla… io comunque sono fiero che la nostra Camila vada dritta verso il suo sogno senza cercare vie ‘edulcoranti’, anche se molti lo richiederebbero)…
        Come potrai leggere in qualche post più sotto, ero convinto che Petra avrebbe strapazzato Maria e devo dire che qualche utente più attento di me sulla molteplicità delle variabili attive nel tennis mi aveva messo in guardia…
        sono rimasto anch’io deluso da Petra, non perché io la tifi, io tifo solo Camila Giorgi tra le tenniste del circuito Wta, ma perché amo un certo tipo di tennis e chi lo sa e può giocare… problemi fisici? forse! problemi di atteggiamento? forse! Resta il fatto che Petra il giorno prima aveva strapazzato Ana che il giorno prima aveva battuto Flavia che sappiamo tutti cosa aveva fatto ad IW qualche giorno prima ancora… e che ieri, sempre la Petra, è stata strapazzata da Maria, che comunque non gioca un tennis basato sul pallonetto…anzi!

      • Eulondon by Eulondon

        Ti do ragione sul fatto che la Kvitova stia attraversando un momento in cui non riesce ad esprimere tutto il suo potenziale, a mio parere piu’ per un discorso di insicurezza nella testa. Da qui a definirla perdente nata ce ne passa. E’ giovanissina ed ha tantissimo tempo per migliorarsi e lavorare su se stessa e la sua voglia di vincere.

  60. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Ah….. Dimenticavo. Grazie Cibulkova !

    • by Antonio

      per questo ti chiedevo se eri contenta. . .la tua gufaggine è potentissima! usala contro le avversarie di Camila!

  61. Madoka by Madoka

    La vittoria di Camila su Maria è : ENORME !!! E’ una vittoria che è un chiaro indizio che la nostra giocatrice potrà diventare una campionessa. E non mi interessa se pensate che stia dicendo una stupidaggine.

    Maria ODIA perdere, per batterla la devi sconfiggere 10 volte. Contro la Safarova, oggi contro la Flipkens. La partita va al terzo e Maria al terzo è una mannaia. Non solo Camila ha vinto al terzo. Ma ha vinto dopo aver servito sul 5*-5 ed essere stata brekkata.

    Camila ha le palle dei campioni. O chiamatela personalità o come preferite.

    • Riccardo by Riccardo

      Concordo. Ho rivisto la partita almeno tre volte. Maria, come sempre, non aveva nessuna intenzione di perderla e ha migliorato costantemente nel corso del match. Semplicemente Camila è stata più forte di lei anche dal punto di vista mentale. Maria poi ha 26 anni, non è certo una sul viale del tramonto.

    • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

      E ti diro’ che, a mio avviso, Camila ha vinto il terzo set soprattutto perchè si è aggiudicato un gioco a zero con il servizio, con 4 aces sporchi, di cui due di seconda palla. Questo la dice lunga anche sulla capacità della nostra beniamina di saper tirare fuori il meglio quando serve.
      Comunque non capisco come mai quella scarsona della Sharapova continui ad andare avanti nei tornei, dove ci sono TANTE giocatrici migliori di Camila 🙂 . Deve essere proprio fortunata per incontrarle tutte quando sono in giornata no… 😉

      • Hector by Hector

        Essere costanti al servizio e’ una qualita’ fondamentale, in modo da potersi riciclare come cameriere una volta terminata la carriera tennistica. Roscoe Tanner non ha mai lavorato in una tavola calda ma soltanto in ristoranti stellati.

        • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

          Ti sbagli. Sin da bambino Roscoe era affascinato dai martelli pneumatici e si cacciava spesso nei guai entrando nei cantieri per guardare i lavori. Il papa, disperato, gli regalò una racchetta per distrarlo, ma non servì a nulla, e il piccolo Roscoe continuò imperterrito a fare buchi per terra sui campi da tennis. Appesa la racchetta al chiodo è tornato alla sua vecchia passione ed ha aperto una impresa di demolizione…

        • entropia by entropia

          …è vero Hector, ti piace giocare con le parole e lo fai anche bene tra l’altro…

      • r.b. by r.b.

        Esatto, Masha in realtà è scarsa quindi la vittoria di Camila non vale niente. Per referenze chiedere a Kvitova che solo l’altro giorno ha demolito una Ana Ivanovic irriconoscibile dopo un set giocato alla grande. Anche Ana e Petra sono scarse se giocano contro Camila e la nostra vince, s’intende… 🙂 🙂 🙂

    • TEUS by TEUS

      Sì, Madoka. La tenuta mentale in determinate circostanze era una delle poche riserve che fino a qualche mese fa ancora avevo riguardo la possibilità di Camila di imporsi ad alti livelli.
      Ed è proprio l’atteggiamento generale tenuto negli incontri con Wozniacki e Sharapova a valere molto di più rispetto a qualche buon piazzamento negli international a mio avviso.
      Il tennis non è fatto solo di numeri da inserire nei tabellini e troppo spesso ci si dimentica che Giorgi ha praticamente perso un’intera stagione a causa di un infortunio (stagione comunque chiusa tra le top 100 con soli 14 tornei all’attivo).
      Camila, continuo a ripeterlo e me ne scuso, diventerà la giocatrice italiana più forte di tutti i tempi.

    • Eulondon by Eulondon

      Io questa forza di Camila nel vincere a braccio di ferro, specie dal punto di vista mentale, l’ ho vista quando si trova a lottare con giocatrici di grande livello.. Quasi a voler dire “io sono forte quanto te o addirittura piu’ di te”. La stessa caparbieta’ le viene (a volte) meno quando deve semplicemente ricordare a chi le sta di fronte che la piu’ forte e’ lei. Il giorno in cui sara’ capace di entrambe le cose staremo tutti a festeggiare!!! FORZA CAMILA!!!!!!!!

    • entropia by entropia

      …quoto in toto Madoka…
      …se può far comodo alla discussione sulla volontà e capacità di MaSha di non mollare mai faccio osservare per esempio l’impressionante costanza sul servizio (intesa come numero di prime ‘in’) che la russa ha saputo sfoggiare nei giochi finali del terzo set contro Safarova… detto questo credo che Masha contro la Kvitova vista ieri sera non abbia scampo (…ma avvisdo tutti che sulle previsioni non c’azzecco mai…!)…
      …per concludere, Camila ha vinto una straordinaria partita, senza se e senza ma….

      • Riccardo by Riccardo

        Non ci giurerei su Kvitova vincente. Un’altra regina dell’incostanza. Ma sentivo Camila in un’intervista che è proprio sull’aspetto mentale che deve lavorare: sapere dove sta il problema vuol dire essere già a metà strada per risolverlo.

      • entropia by entropia

        …in effetti fare previsioni sulla Petra è azzardato… quando è in palla (ed è da tempo che non dimostrava di poterlo essere) è devastante però!

      • entropia by entropia

        …e come avevo previsto che non so prevedere ho previsto male… quella scarsa con cui ha vinto camila stasera ha spazzato via la Kvitova…

    • gimusi by gimusi

      la vittoria con Masha segna sicuramente un passaggio nella carriera di Cami dopo tanti ottimi risultati con le sporadiche ma importanti vette di wimbledon e degli us open…anche perché è arrivata dopo una serie molto positiva con giocatrici tutte di livello…ovviamente c’è ancora molto da lavorare e migliorare ma il salto di qualità mostrato da Cami già in questo primo scorcio di stagione è impressionante…quando nel campo 18 riuscirà a battere anche la prossima Diyas che incrocerà sarà il segno di una sua ulteriore crescita…ma per ora va più che bene così

  62. by Quinto

    Se qualcuno ha visto la Stephens venire “macellata” dalla Wozniacki, portando a casa un solo game, dovrebbe capire una volta per tutte che il tennis femminile (tutto lo sport femminile) ha parametri diversi da quello maschile. Ci sono variabili che sfasano i valori assoluti in maniera molto netta. Questo ci permette di stare tranquilli con Camila, perché le sue doti sono tali da farci ben sperare in prospettiva breve: entro l’anno entrerà nelle top30 e forse ci regalerà qualche grande exploit, dall’anno prossimo sarà protagonista sempre. Basta la salute, le doti ci sono e la persona merita ed è all’altezza del ruolo che vuole.

    • by SanTommaso

      Ci ho pensato anche io. Com’è possibile che “Bancomat” non abbia sofferto il gioco della Stephens? E com’è possibile che quella schiappa della Sharapova che torna dall’infortunio e ha male alla spalla, abbia vinto quel match così lottato contro la Safarova?

      • doherty by doherty

        perchè stephens probabilmente non ha la potenza e la preparazione fisica necessaria per sovrastarla…e quindi dato che woz sbaglia poco è lei a sbagliare per prima.

    • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

      Quoto. La volatilità nel tennis femminile è devastante e rende completamente inaffidabili le previsioni. Concordo anche che i fondamentali e l’attitudine combattiva di Camila lasciano ben sperare (e senno’ che trombettiere sarei 🙂 ).
      Tuttavia, un’orbo è un re nella terra dei ciechi, quindi le giocatrici che hanno meno alti e bassi sono naturalmente avvantaggiate in una competizione di lungo periodo, ed a mio parere ne è una prova la nostra Sara Errani. Speriamo che Camila riesca a limitare i suoi momenti no, o che perlomeno abbia la settimana di grazia coincidente con quella del torneo!!!

    • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

      Mi sfuggono codeste variabili.

      • r.b. by r.b.

        Il buon Verdi (o meglio il suo librettista) scriveva nel Rigoletto: “La donna è mobile”. Che avesse in mente il tennis femminile? 🙂 🙂 🙂

    • r.b. by r.b.

      Ho visto la Stephens ieri sera, praticamente non è scesa in campo….non era assolutamente la tennista che ha combattuto fino all’ultimo punto contro Flavia Pennetta a Indian Wells. Chissà che aveva….boh? Queste ragazze sono imprevedibili, almeno per noi maschietti… 🙂 Forse il fascino del tennis femminile è anche questo, nel maschile bene o male vincono sempre gli stessi….

  63. by giux

    mi chiedo se c’era qualche possibilita’ di giocare Charleston o Monterrey settimana prossima, visto l’uscita prematura a Miami. Qualcuno sa se c’e’ una pur remota possibilita’ o se Cami e’ gia in italia?

    • by SanTommaso

      Non credo giocherà, i gestori sono in contatto con Camila e Sergio e se avessero cambiato la programmazione lo avrebbero comunicato, come con Parigi prima della Fed Cup. Camila tornerà a Katowice e più o meno in quei giorni sapremo anche qualcosa sulle convocazioni (il termine è 10 giorni prima del primo singolare)

    • gimusi by gimusi

      è l’aspetto che mi ha fatto un po’ temere per un possibile risentimento alla spalla…ma forse si tratta solo di una scelta di programmazione..in modo da poter rientrare e prepararsi al meglio per la stagione europea per la quale abbiamo tutti grandissime attese

    • by lelitolelita

      Camila sta allenandosi a Tirrenia già da venerdì scorso.

  64. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    A me questa volta le convocazioni in FED sembrano fatte. Errani-Vinci per il doppio e Flavia in singolare. Unico dubbio Camila-knapp per il secondo singolo.

    • riccardo by riccardo

      Camila ha il gioco per battere tutte le top five.
      Deve solo trovare un pò di serenità e di continuità. Forza Cami abbiamo tutti tanta voglia di rivedereti in campo.

    • by Antonio

      La logica imporrebbe questo visti gli ultimi risultati…ma credo non decida Barazzutti…come dimostra Cleveland. Se la Errani decide di giocare gioca….cosi va il mondo!. Spero di sbagliarmi e che giochi Camila anche perché sarebbe la seconda preziosa esperienza in Fed Cuo.

    • Hector by Hector

      Secondo me in singolare giocheranno Errani e Pennetta, Errani e Vinci in doppio, Camila riserva. Barazzutti non buttera’ a mare le gerarchie costruite negli anni. Ma se Camila verra’ convocata sara’ comunque una grande esperienza.

      • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

        A me Sarita sta simpatica ma in questo momento sul veloce non vale Camila ne Karen. Sulla terra rimane invece, la migliore delle nostre.

        • r.b. by r.b.

          Vabbé la prima cosa è decidere le convocazioni, e non chi gioca. Quindi chiaramente Corrado convocherà Errani, Vinci, Pennetta e una fra Knapp e Giorgi. Poi in base agli allenamenti e alla forma deciderà a chi far giocare i singolari…

          • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

            Non sono d accordo R.b ( stranamente ). Camila verrà’ chiamata solo se ci sara’ la convinzione di farla giocare.

            • r.b. by r.b.

              Può darsi, infatti io non ho detto che Camila verrà convocata. Sicure della convocazione sono Sara, Roberta e Flavia. Poi Corrado deciderà se convocare Camila o Karin. Secondo me deciderà anche in base alle condizioni fisiche di Karin, mentre non sono convinto che convocherà Camila solo se è sicuro di farla giocare. Può anche essere ma potrebbe far giocare Flavia e Sara in singolare e mettere Camila come riserva. Poi dipende anche dal punteggio della prima giornata, in Fed Cup il doppio si gioca per ultimo, quindi potrebbe anche schierare Camila solo nella seconda giornata.

              • by Antonio

                Visto che fare previsioni non costa nulla io credo che Camila sarà convocata insieme a Errani Vinci e Knapp. Penso che Flavia declinerà la convocazione perché deve gestire l’ascesa nel ranking dosando le forze nei tornei ed è anche la più appagata dalla Fed Cup. Viceversa Errani e Vinci hanno di nuovo bisogno della Fed Cup per riacquistare fiducia in ambiente protetto. Sia Barazzutti che la Federazione hanno dimostrato di “assecondare” le richieste delle giocatrici. Quindi Errani sicura singolarista, doppio Vinci Errani e seconda singolarista da scegliere tra Karin e Camila. Ovviamente se così fosse, a me questa logica non piace ma tant’è. Ma Camila convocata anche se non giocatrice sarebbe comunque una buona notizia.Questo a mio sommesso avviso…

                ò Lucia sei contenta vero…? 🙂

                • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

                  Insomma… 🙂

                • by SanTommaso

                  Sara e Roberta hanno bisogno della Fed Cup per riacquistare fiducia. La fiducia la acquisti vincendo. Io non sono così convinto che scendendo in campo (indoor, cemento) contro le ceche potranno riacquistare fiducia. Anzi…

                  Se con “riacquistare fiducia in un ambiente protetto” significa in un ambiente dove ti coccolano, quello lo puoi trovare anche nell’affetto dei tuoi cari, della tua famiglia, dei tuoi amici a casa tua. Se parliamo di tennis, io penso proprio che a Ostrava ci sia ben poco da guadagnare per Roberta e soprattutto per Sara…

                  • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

                    Concordo pienamente.

                    • by Antonio

                      Concordo anch’io sul possibile esito negativo dei loro match sul cemento indoor, ma sono convinto che Sara e Roberta si dichiareranno disponibili e saranno convocate insieme a Camila e Karin. E se chiedono di giocare giocheranno.Chi vivrà vedrà…

      • by t.o.

        Io mi son fatto una convinzione. Non ho la minima idea di come si gestiscono le convocazioni in Fed Cup…..ma mi piacerebbe che si svolgessero così…..
        In Fed non serve gente che fa i secondi turni nei Wta bassi. In fed serve chi vice le partite H2H. Camila non ha mai perso sul cemento contro una Top ten. Questo è un fatto. 3W 0L (o due più un pareggio….)
        Perciò Camila Flavia Sara e Roberta si dovrebbero riunire tre giorni in ritiro e giocarsela tra loro…..Come nei trials americani…chi vince gli scontri diretti va alle olimpiadi….non c’è ranking che tenga……..io penso che anche Flavia sarebbe a favore di una selezione così concepità……..sarebbe bello vedere chi vince il doppio Sara/Robrta vs Camila/Flavia………purtroppo poi sappiamo che “corridoi” e “Politica” influiranno di più ma…….ogni tanto mi piace sognare….

  65. TEUS by TEUS

    Ho visto il match di Sharapova: ha giocato più o meno sugli stessi livelli dell’incontro con Camila (piuttosto fallosa al servizio e negli scambi prolungati) ma, nonostante due match point non concretizzati nel tie-break del secondo set, ha vinto abbastanza agevolmente al terzo contro un’ottima giocatrice come Safarova confermando il fatto che la russa è molto difficile da battere anche quando non è in perfetta forma fisica.
    Giorgi, nella sua ancor breve carriera, ha vinto entrambi gli incontri più importanti (anche perché disputati in due degli stadi più grandi al mondo con la pressione e l’esposizione mediatica che ne conseguono) che ha giocato (contro una top ten all’US Open e una top five a Indian Wells). Teniamolo ben presente quando ragioniamo in prospettiva.

    Pennetta (probabilmente scarica mentalmente dopo l’impresa della scorsa settimana in cui, torno a dirlo, tutti gli astri le hanno sorriso come non mai) perde senza opporre grande resistenza contro Ivanovic.
    Non ho visto il match di Errani ma pare leggermente in ripresa anche se, con quel servizio e quel fisico, difficilmente riuscirà a tornare a vincere con costanza contro giocatrici di alta classifica. Specialmente poi se la sua involuzione mentale proseguirà (non riesce più a “leggere” gli incontri come avveniva fino a qualche tempo fa e lo si può notare chiaramente dai suoi ultimi risultati).

  66. pablox5452 by pablox5452

    Ho letto credo tutti gli interventi e non credo di avere molto da aggiungere. Sono rimasto deluso dalla sconfitta contro Zarina, anche se credo che non sia una giocatrice scarsa ma destinata a diventare una buona giocatrice, diciamo attorno alla 40 del mondo. Per il resto credo che trarre bilanci a questo punto della stagione sia decisamente prematuro. io incomincerò a trarne dopo il ROland Garros, cioè a metà stagione, a quel punto si potrà valutare se la vittoria contro masha sia stato un caso o l’inizio di una brillantissima carriera, o almeno una buona annata- io sono convinto che Camila entrerà nelle prime 5-10 del mondo, succederà quest’anno l’anno prossimo fra 2 anni o 3 non lo so, ma so che succederà. Le tenniste italiane (ma non solo, pensiamo alla Na Li) raggiungono la maturità dopo i 25 anni e toccano il culmine a 30 anni. Si può sperare che Camila sia più veloce, ma non pretenderlo. Per il resto penso che Sergio vada benissimo come allenatore, anche qui per giudicare va aspettato, se si accorgeranno che c’è qualcosa da cambiare lo cambieranno, farlo ora sarebbe destabilizzante, oltre che immotivato (sta salendo in classifica non scendendo se partiamo dal luglio 2013 cioè da quando la spalla ha iniziato ad essere curata vediamo una netta ascesa).
    buona domenica a tutti

  67. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    @Antonio
    Scusami se mi permetto di dissentire. non credo che Camila e Sergio abbiano bisogno di me come difensore d’ufficio, nè tantomeno credo di avere le doti per esserlo, però ci sono alcune annotazioni che leggo periodicamente su questo blog che mi dispiacciono, e penso sia giusto dirlo in pubblico, così come in pubblico vengono fatte delle critiche.

    Primo: qui si continua a far pesare la discontinuità di Camila e la si accusa di scarsa maturità. Camila può migliorare, come tutte. Ma questi alti e bassi di cui viene accusata, ci sono perchè molti la considerano già all’altezza dei primi 10, valutando, a mio modo erroneamente, solo l’aspetto tecnico del suo gioco e le sue potenzialità come se fossero già in atto e non, appunto, in divenire. Fatevi un bagno di umiltà (credo che lei non ne abbia bisogno). Camila è attualmente la n.67, un mese fa era oltre le 80, e perdere con una top 20 come Flavia, o anche con una 105 come la Diyas, ci sta tutta. Casomai è strano che vinca con facilità contro chi le sta molto davanti (non dico Masha o la Woz, ma la Petkovic e la Cirstea le sono abbondantemente davanti, eppure ha dimostrato di poterle battere con continuità). Per inciso, credo che, al momento attuale, Camila si collochi, come valore “ideale” intorno alla 30 posizione (anche se ovviamente mi darete del trombettiere).

    Secondo: chi gioca d’attacco (ed è vita vissuta, visto che è un problema che ho anche io) ha bisogno di concentrazione e forma fisica molto più elevate di chi gioca in difesa, e soprattutto, quando sbaglia, sbaglia molto, perchè non ha l’attitudine al bilancino e alla pazienza che necessariamente deve avere uno che gioca principalmente in difesa. Queste attitudini possono essere controllate, e i migliori ci riescono col tempo. Forse lo farà anche Camila, ma la maturazione è un processo lento e darne la colpa al padre mi sembra proprio una sciocchezza. C’è chi cresce prima e vince gli slam a 16 anni, e poi magari ha una pausa o sparisce per infortuni, avversari, stanchezza, appagamento, chi lo sa? e chi cresce dopo e li vince a 30. Ci sono quelli che vincono per tutta la loro vita e quelli che non vincono mai, pur avendone le capacità. Camila deve trovare la SUA strada, non quella che i vari soloni le indicano.

    Terzo: deve migliorare tecnicamente, tatticamente e mentalmente. Sicuro! Comunque anche Flavia, cui tutti riconoscono grandi doti tecniche e tattiche ha appena perso con la Ivanovic; e tutti qui credo ricordino la “stesa” che ha preso la stessa Ivanovic con la Zakopalova, dopo aver vinto il primo set a Doha. I casi sono due: o sono tutte delle scarsone che a volte hanno momenti di grazia, oppure sono tutte geniali, ed a volte hanno dei momenti bui. Ah, dimenticavo la terza ipotesi: il tennis NON è come la matematica, e magari soffri un avversario ed un terreno, mentre vinci facile contro altri avversari e/o su altri terreni… o vogliamo dire che anche Roger è uno scarsone che di tattica non ne capisce un tubo, visto che a Parigi con Nadal ha perso 4 volte su cinque, e in generale su 33 incontri ne ha persi 23? Non ha mai trovato contromisure? Eppure tecnicamente e mentalmente mi sembra che non si possa metterlo in discussione…

    Sul fatto poi di affidarsi a terzi, per competenze di cui non si dispone, prima o poi ci può anche stare; e, se non ricordo male, mi sembra che siano passati già da Bollettieri. Comunque credo che Camila e Sergio siano perfettamente in grado di valutare se e quando ci sarà bisogno di chiedere aiuto a qualcuno. Sul fatto poi che Camila non veda e non conosca le sue avversarie, ho i miei dubbi. Cos’è che fa Segio tutto il giorno, legge topolino? Certo sarà più facile trovare notizie su Serena Williams che su Zarina Diyas, ma, dato che campano di tennis, se non sono matti, credo che facciano i compiti a casa, come e più di noi appassionati che seguiamo il tennis nel tempo libero

    In conclusione: a me pare che Camila sia migliorata nettamente. Non è diventata perfetta, ma proprio sul servizio, tanto spesso criticato, ha fatto progressi notevoli. Dato che non è un robottino lanciapalline non centra ancora gli angoli, ma intanto è diventata molto più efficace e potente di un anno fa.

    Perdere fa male, certo. Ma solo chi non gioca non perde mai. Del resto è noto il proverbio: chi sa fa, chi non sa insegna…

    • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

      Rileggendo il post mi sono reso conto di essere stato troppo polemico. Chiedo scusa per aver esagerato, non era mia intenzione. Comunque, a proposito di Flavia (a cui peraltro va tutta la mia stima), oggi ha servito il 42% di prime, forse perdeva anche con Camila… e come si spiega che non è ancora riuscita a escogitare una tattica per battere la Ivanovic, visto che ne ha perse 5 su 5 ? Forse neanche Navarro ha il tocco magico.

      • r.b. by r.b.

        Sottoscrivo il tuo intervento non al 100%, ma al 101%… 🙂 La Ivanovic ha preso anche una stesa notevole da Venus Williams, dopo averla battuta in finale a Auckland, praticamente non ha visto palla… Eppure nessuno dice che è scarsa o cosa… Camila deve migliorare, ma è già ad un ottimo livello. A proposito, la Sharapova, giocando davvero maluccio, batte al terzo set Lucie Safarova e approda agli ottavi di Miami… Come dire, non è poi così facile battere Masha. Meditate, rosiconi, Meditate… 🙂

      • by Antonio

        Ciao Ghaal. Rispetto le tue opinioni, non mi sembri polemico e se pure fosse non è un peccato. Solo un’annotazione: giustamente dici che non sei l’avvocato d’ufficio di Camila e Sergio. Infatti: non c’è avvocato perché non c’è pubblico ministero! Ovvero non bisogna confondere le critiche costruttive (peraltro richieste insieme agli elogi ovvio, dal curatore del sito) con le accuse. Dissentire su alcuni aspetti della gestione tecnica di Camila non vuol dire lanciare accuse ma presentare una visione diversa delle cose, ispirata comunque dall’affetto per Camila e dall’auspicio che possa sempre migliorarsi. Buona domenica!

  68. r.b. by r.b.

    A proposito, ma oggi la Pennetta, trionfatrice ad Indian Wells, non doveva fare un sol boccone della Ivanovic? Non è che magari la Pennetta ha giocato 6 match in pochi giorni e forse era un po’ scarica, soprattutto mentalmente? Non sembrava quella del match contro Camila, e in generale quella di Indian Wells. La verità è che per vincere bisogna essere al meglio, fisicamente e mentalmente. Sto vedendo Serena fare una faticaccia contro la Garcia, e ancora non si sa come andrà a finire…
    Quindi spero che Camila possa allenarsi al meglio ed essere al 100% a Katowice e in Fed Cup. Beh Sì, ormai possiamo dirlo, Errani e Vinci questo inizio 2014 sono parecchio in crisi, Corrado farà bene a puntare su Flavia e Camila. Certo c’è anche la Knapp, ma mi pare che abbia problemi al ginocchio, meglio puntare su ragazze in piena forma, poi si vedrà….

  69. by Antonio

    Cosa ci mostrano Indian Wells e Miami, considerandoli su proposta di Teus, un unico Slam al termine del quale trarre un bilancio?
    Ci mostrano quanto sapevamo già: il meglio e il peggio di Camila concentrati in tre settimane.
    La Camila capace di battere Pertkovic Cirstea e Sharapova ma anche la Camila annichilita nel punteggio e nel gioco dalla Pennetta ed eliminata (fermandola per tre settimane) dalla modestissima zarina nelle qualificazioni di Miami. Nihil sub sole novi. Personalmente pensavo potesse essere lo spartiacque tra la Camila acerba e la Camila maturata tennisticamente. Ma mi sbagliavo.
    Certo ci sono delle indicazioni positive: la classifica è migliorata, l’impresa contro la Sharapova è di quelle che resteranno non soltanto nella memoria di chi ha avuto la fortuna di ammirare la partita in diretta, ma anche nella storia recente del tennis femminile.
    Attualmente Camila è una giocatrice talentuosa imprevedibile capace di vincere e perdere contro chiunque. Chi ama lo spettacolo tennistico sarà sempre felice di guardare un suo match perché se in giornata Camila regala colpi, emozioni, capovolgimenti di fronte, con un tennis spettacolare tra i migliori del mondo. Ma questo fa di Camila una campionessa? Assolutamente no: potrebbe diventarlo ma mancano almeno tre ingredienti interconnessi:
    – deve migliorare tecnicamente. Sbaglia in modo clamoroso gli stessi punti, spesso fa scelte tattiche sbagliate, ha una prima di servizio complicata che ha solo potenziato in potenza ma non in precisione. Non solo. Non vede l’avversaria, non la studia prima degli incontri e questo una tennista che aspira ad entrare nelle prime 10 del mondo non può permetterselo.
    – deve migliorare nella tenuta mentale. Ha una trance agonistica di alto livello ma il suo gioco le fa spendere preziose energie nervose il che la porta a non essere lucida nei momenti decisivi. Un esempio? Dopo un break subisce un’infinità di volte un controbreak, questo sia nelle qualificazioni che nei match che pure vince.
    – deve acquisire continuità. Finora ha dimostrato di patire il match successivo alla grande impresa, di non reggere le aspettative che la prestazione di livello induce in chi la circonda e in chi fa il tifo per lei.
    Fare il tifo non vuol dire occultare i problemi e credo che su questi punti lo staff di Camila debba riflettere. Potenzialmente Camila è una top five ma lo diventerà mai? Il talento da solo non basta se si è incapaci di gestirlo e valorizzarlo con tattica e tecnica oltre che con una gestione oculata della programmazione.
    Che fare? Se crediamo che tutto vada bene non occorre fare assolutamente nulla tranne che aspettare la prossima vittoria di Camila a Wimbledon contro Serena cui farà seguito una sconfitta contro la Rosatello. Ma avremo un’altra notte magica da raccontarci.
    Se invece pensiamo che Camila meriti stagioni (e non notti) magiche ed intense occorre agire.
    Ad alto livello nel tennis la gestione tecnica è sempre affidata ad un coach professionista. Sergio non lo è inutile nascondercelo. Ha costruito Camila ed ha regalato a noi tutti il suo talento ed il suo tennis spettacolare, impastato con il suo carattere vincente. Ma per fare un salto di qualità occorre una gestione tecnica allargata supervisionata sempre da Sergio la cui figura è indissolubilmente legata a quella di Camila. Con Navarro la Pennetta a 32 anni è migliorata tecnicamente e mentalmente, basti pensare alla prima di servizio ed alla tenuta psicofisica sui tre set. I margini di miglioramento di Camila sono enormi e una collaborazione tecnica allargata non può che aprirle nuovi orizzonti. Così come potrebbe essere utile un mental coach o comunque una figura che aiuti Camila a migliorare la gestione dei momenti di svolta dei match ed a superare le frenate da successo.
    Proporre questo nasce dalla voglia di vedere Camila primeggiare, la stessa che accomuna quanti la amano da Sergio all’ultimo degli iscritti al blog.
    Lo sport italiano ha un esempio tragico di come un campione possa sprecare il suo talento se chi lo circonda si intestardisce a non cambiare: Andrew Howe nel 2004 correva i 200mt in 20”28 a soli 19 anni e l’anno prima saltava 8,19 nel lungo. Un campione predestinato da Carl Lewis con cui si allenava da juniores. Non è più progredito fatta eccezione per un salto di 8,47 mai più ripetuto che gli valse un argento ai mondiali del 2007. Chi lo ha gestito tecnicamente? Tutti conosciamo la storia…
    Ps. Da alcuni giorni non leggo più interventi di Omar Camporese sul blog. Mi rattrista ma non mi sorprende visto che molti suoi interventi, di grande competenza tecnica indipendentemente se fossero condivisibili o meno, erano oggetto di aggressioni e derisioni. Qualcuno obietterà che Omar non parlava di Camila. Non è vero: ho riguardato tutti i suoi interventi recenti ed è accaduto soltanto una volta una volta, nel pezzo “occhi di ghiaccio” dedicato alla Pennetta, su cui peraltro in decine hanno scritto. Quando Omar ha parlato di altre tenniste, in particolari di giovani promesse italiane, lo ha fatto sempre in raffronto a Camila che rientrava nel discorso tecnico di ogni suo contributo. Mi pare di aver letto di tutto su questo blog, finanche la lettera di Totò e Peppino ,che certo non era diretta a Camila. Spero che Omar ci ripensi.

    • r.b. by r.b.

      Non sono d’accordo, la Diyas è una buonissima giocatrice, giovane ed emergente…

    • by SanTommaso

      Sui tre ingredienti sono assolutamente d’accordo con te. Non concordo su due cose. La prima: ” eliminata (fermandola per tre settimane) dalla modestissima zarina nelle qualificazioni di Miami”. Non è “modestissima”, o meglio può sembrarlo ma in stagione ha fatto finale Itf, ne ha vinto un altro, ha passato le quali e due turni agli AO, passato le quali e un turno a Miami (perdendo in due set comunque abbastanza tirati con la Stephens. Alla faccia della “modestissima”. La seconda: “capace di vincere e perdere contro chiunque”. Ok la prima parte (dimostrato), in disaccordo con la seconda: la Zarina alla fin fine dopo questo torneo sarà circa 95 del mondo, per il resto da parecchi mesi Camila perde praticamente solo contro giocatrici più in alto di lei in classifica (salvo mi pare Linz a fine stagione scorsa), mentre di contro vince spesso bene con avversarie più in alto di lei!

      • by Antonio

        Hai ragione: forse avrei dovuto scrivere modesta evitando il superlativo. Resta il fatto che la zarina prima di incontrare Camila era la n.105 del mondo e credo che incontri di questo tipo Camila debba vincerli 9 volte su 10 se ambisce a diventare una campionessa. Per quanto riguarda l’ultima parte del tuo intervento forse hai battuto un refuso perché scrivi la stessa cosa in due periodi. Ad ogni buon conto Camila può davvero perdere contro chiunque vedi Pennetta, che la precedeva, e vedi Zarina che la seguiva di tanto in classifica, limitandoci soltanto all’ultimo mese. Ciao.

        • by SanTommaso

          No no ho scritto proprio quello che intendevo: Camila perde (quasi solo) con avversarie piazzate meglio in classifica e vince anche con quelle messe meglio. In teoria, questa cosa dovrebbe risultare strana, invece prendiamo per assodata questa cosa, il che ci fa capire che riteniamo Cami già una campionessa.

          Sull’ultimo mese occhio: la Diyas calcolando l’ultimo mese (quindi, prendiamo la race per fare prima) era DAVANTI a Cami in classifica, di una decina di posizioni…

    • by Nicola

      Ho visto che continua a scrivere articoli per conto di Livetennis.
      Se qua npn si fa vivo fa solo bene!
      Certo che i suoi interventi mi mancano.
      Ciao Omar torna presto!

  70. TEUS by TEUS

    Ho letto perplessità da parte di alcuni utenti riguardo al rendimento che Giorgi potrà avere sul rosso. A mio avviso la superficie lenta non dovrebbe penalizzarla oltremodo dal momento che la forza del suo tennis si basa principalmente sui colpi a rimbalzo. In più, rispetto al passato, ora Camila non gioca esclusivamente sull’uno-due ma è anche in grado di sostenere palleggi di una certa lunghezza senza scendere eccessivamente di ritmo. Senz’altro sulla terra dovrà cominciare a prendere in considerazione qualche variazione (valutando per esempio la possibilità di giocare palle corte giusto per non permettere alle avversarie di poter stare costantemente tre metri fuori dal campo). In ogni caso però, con la potenza e la velocità di cui dispone, può giocare ad alti livelli ovunque e quindi sono piuttosto ottimista riguardo alla stagione europea pre-RG che è oramai alle porte.

    Nel frattempo prosegue il torneo di Miami: ho visto Serena in una forma molto approssimativa nel suo primo match (ho qualche dubbio sul fatto che, nell’anno dei 33, possa riuscire a giocare con la stessa continuità di risultati mantenuta nel 2013).
    Vinci sempre peggio: non solo ha perso un incontro con un’avversaria ampiamente alla sua portata e che ha giocato anche male per lunghi tratti del match, ma, oltre a mandare platealmente a quel paese il suo coach in più di un’occasione dimostrando isterismo, ho notato un linguaggio del corpo perennemente negativo e che perciò non fa assolutamente ben sperare per i prossimi tornei.

  71. by gigi

    L’anno scorso vidi il match di WImbledon tra Camila e Marion,ed ebbi dei pensieri contrastanti,quali:
    -“Non mi sembra affatto che Camila ha giocato male,anzi…” e “Marion ha giocato benissimo,è stata superiore a Camila…”.
    Che erano in contrasto con:
    -“La Marion non è che sia quel granchè di questi tempi,come può essere che Camila ha perso?”.
    La Marion vinse poi Wimbledon,ma se non avesse vinto Wimbledon,quante critiche ingiuste avrebbero subito Sergio e Camila?
    Non sempre si possono avere delle controprove nel tennis,ed io,per dei motivi che non mi va di spiegare,sarei maggiormente contento se Sergio continuasse a stare vicino a Camila,in un’auspicabile ascesa al ranking da parte di sua figlia.
    Spero tuttavia che loro siano dell persone buone,e che non portino odio verso quelle chi li hanno troppo impropriamente criticati, e che continuino a fare il loro lavoro con impegno e professionalità.
    Spero che si vengano a creare le condizioni necessarie affinchè Camila possa,nel minor tempo possibile,esprimere al meglio le sue potenzialità,e che vengano valutate e tentate tutte le strade possibili,e spero che Sergio e Camila siano predisposti per una maggiore flessibilità di idee.
    Il fatto che in più di una cirostanza Camila ha fatto intravvedere in modo netto che ha delle “giocate da prime della classe”,non significa che la sua proiezione attuale è quella di puntare ai primissimi posti del ranking.
    Per quel che concerne la fed cup,spero che il fatto che Camila sia riuscita ad entrare nel giro delle convocazioni,possa portare dei miglioramenti nell’attività tennistica di Camila.

  72. gimusi by gimusi

    sono curioso di vedere come si comporterà la stephens contro al diyas…dovessi puntare direi senz’altro stephens 2 set a zero…ma avrei detto così anche per cami e poi…

    • Hector by Hector

      In effetti Stephens ha vinto in due set.

      • zio gio by zio gio

        Ci ha vinto due set a 0,ma la dyas ha servito per il primo parziale. Nel secondo invece c’è stato un calo evidente per un parziale cmq vinto per 6 giochi a 3. Quindi dyias non è certo una qualunque. Tuttavia,sarebbe stato bello vedere Giorgi stephens

        • gimusi by gimusi

          sicuramente la Diyas non è una giocatrice materasso ed è in un grande momento di fiducia e di forma…ha dato del filo da torcere anche alla Stephens soprattutto nel primo set…vedendo il video con la Halep l’avevo sottovalutata…altrettanto sicuro è che Cami non fosse al massimo quando l’ha incontrata…speriamo si tratti solo di un fisiologico calo post IW e non d’altro

  73. by SanTommaso

    “Attacca, attacca, vieni avanti col dritto. Se sbagli fa niente ma attacca, non devi indietreggiare. Farai degli errori ma deve capire che col dritto puoi farle male. Sempre avanti e se sbagli non buttarti giù”.

    Sergio a Camila in una partita qualsiasi? Forse, ma nello specifico Cinà alla Vinci, una quasi-top10. Dedicato a tutti quelli che “Cami deve cambiare allenatore”: non rodetevi troppo il fegato.

    • by SanTommaso

      …e forza Sergio e Cami, sempre e comunque!

      • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

        Se il principio e’ : cambio l allenatore con cui ho fatto i miei piu’ grandi progressi ( vinti due slam e olimpiadi ) beh…. Allora anche Camila può’ mandare via il suo. La legge di Murphy diventera’ cosi’ la legge di Murray.

        • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

          Detto questo Tommaso, io tifo Camila non il suo allenatore.

        • Riccardo by Riccardo

          Pare che sia Lendl che abbia voluto venirsene via. Non voleva dedicare a Murray più di 20 settimane l’anno. Voci di corridoio asseriscono che Lendl abbia visto una fantastica giovane tennista italiana prendere a palpate Sharapova e ora voglia seguire lei… 😉

  74. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Ma cambiare pagina no ??????

  75. r.b. by r.b.

    Poi dicono che la fortuna non conta. È di pochi minuti fa la notizia del ritiro della Halep a Miami. Indovinate chi si avvantaggerà da questo ritiro, andando avanti senza giocare e incamerando punti e quattrini? Casey Dellacqua, che già settimana scorsa approdò ai quarti a Indian Wells grazie alle ritiro della Davis…
    Se Camila avesse la metà della fortuna dell’australiana, a quest’ora sarebbe già nelle top 10… 🙂

  76. by lelitolelita

    Avete fatto caso che le date della FedCup coincidono con le qualificazioni di Stoccarda?

    • by SanTommaso

      Visto. Non parliamo di Parigi, perché quello è stato saltato per scelta ma si poteva giocare (vedi Knapp), però per la Fed Cup Camila ha già rinunciato alle quali a Doha per esempio (mentre Karin è potuta entrare nel tabellone principale). Camila dovrebbe poter entrare nelle qualificazioni a Stoccarda, e qui sorgerebbe un problema se pensiamo alla classifica. Qualora non dovesse entrare nelle quali (ma non credo) allora non ci sarebbero problemi per la Fed Cup.

      Che poi, tutto sommato, stiamo qua a pensare alla convocazione ma ci dimentichiamo che le moschettiere hanno dato il benestare per la convocazione in semifinale e quindi Barazzutti potrebbe chiamare Errani-Vinci, oltre a Pennetta e Knapp. E perché no Schiavone. Tutte davanti a Camila in classifica. Vedremo, io non mi preoccuperei prima del tempo. Io resto dell’idea che Errani e Vinci singolariste non farebbero un set contro le ceche, giocando su cemento indoor, e che con Pennetta e Cami avremmo molte più possibilità. Magari la federazione si muoverà per “scambiare” una wild card per avere Camila in fed e permetterle di giocare Stoccarda (e una tedesca potrebbe venire a farsi un week end di piacere a Roma, ad esempio). In fondo lo sponsor a Stoccarda è Porsche, uno degli sponsor della Sharapova detentrice del torneo e appena battuta da Camila. Gli organizzatori potrebbero avere tutto l’interesse a “costruire” un rematch 😉

      • r.b. by r.b.

        Una wild card a Stoccarda sarebbe davvero un grandissimo colpo! Peccato, ma non ci credo finché non lo vedo…. 🙂

  77. r.b. by r.b.

    Lo so, non c’entra nulla con Camila, censuratemi, torturatemi, fate quello che volete, ma non posso non postare un intervento sul match di domani a Miami tra Flavia e Ana, dove il mio cuore sarà esattamente diviso a metà… Lo so che dovrei tifare per la Pennetta, a Indian Wells ho gioito delle sue vittorie (tranne quella contro Camila, ovvio), ho augurato alle sue avversarie il peggio.. ehm… sportivamente, s’intende, ma il tifo contro Ana proprio non riesco a farlo…. 🙁

  78. by t.o.

    Finchè esiste San Tommaso io posso tranquillamente volare ancora un po a spasso per il mondo…..a presto t.o.

  79. by gigi

    Io credo che non sempre possa essere logico valutare l’andamento delle prestazioni di Camila basandosi sui risultati acquisiti a due tornei cronologicamente vicini,come Indian Wells e Miami.
    La carriera di Camila ha avuto fino qui delle fasi evolutive,ragionando prettamente in termini di valore tecnico tattico da lei raggiunto,ed anche se a volte i riultati sono una conseguenza di tutto ciò,io credo che bisognerebbe prestare più attenzione a tale valore,che è il parametro che secondo me è di maggiore importanza,e che solo i veri intenditori di tennis sanno valutare con molta accortezza.
    C’è da dire purtroppo,che anche io a volte temo che Camila non riuscirà ad esprimere nel modo in cui a me piacerebbe,il suo immenso potenziale tennistico,e mi rammarico.

  80. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Mi aspetto molto di più’ dal prossimo torneo piuttosto di quanto avvenuto ad IW o quanto potrebbe avvenire anche negli slam. Certo servono anche le grandi prestazioni con grandi avversarie nei grandi palcoscenici. Per l autostima , per l immAgine , per gli sponsor , per i premi. Però’ li’ adesso non si può’ vincere, soprattutto se vieni dalle quali.
    Quello che ora serve di più’ e’ cominciare un torneo con l ambizione di poterlo vincere e partendo alla pari con tutte, senza quali è senza troppe top ten del ranking.
    Meglio una finale a Katovice che un quarto a Miami, meglio una vittoria la’ che una semi a Wimbledon. Perché’ vincere aiuta a vincere, perché’ l educazione alla vittoria e’ importante quanto i fondamentali…… e bisogna andare dove questo oggi e’ possibile.

    • r.b. by r.b.

      Io preferisco nettamente una semifinale a Wimbledon che una vittoria a Katowice.

      • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

        Non ti biasimo , oggettivamente hai ragione tu. Ma nello specifico continuo a pensare che servirebbe di più’ .

        • r.b. by r.b.

          Beh capisco, ma tanto guarda che i rosiconi direbbero, Vabbé, Katowice non conta niente, invece per Wimbledon direbbero, eh la solita Giorgi, arriva in semi e poi perde e manca la finale… C’è chi è nato per tifare, e chi è nato per rosicare… 🙂

          • r.b. by r.b.

            Ah dimenticav, arriva in sem ifinale a Wimbledon battendo la Sharapova o chi per essa perché le avversarie sono scarse o fuori forma. Invece Flavia vince Indian Wells giocando benissimo contro avversarie al 110%, tipo Radwanska in finale… 🙂 🙂 🙂

  81. Pax by Pax

    Non mi trovo particolarmente spiazzato dalla sconfitta di Camila contro Diyas, che e’ peraltro una discreta giocatrice in un buon momento di forma. Credo sia normale che un periodo di rilassamento segua un grande exploit (tanto piu’ che poi con Flavia ad Indian Wells ci hanno perso tutte quelle che l’hanno incontrata alla fine dei conti) nel contesto della carriera di una tennista ancora relativamente acerba. Peccato sicuramente perche’ era un’occasione preziosa per guadagnare qualche altro punto, ma tutto fa brodo…anche sconfitte di questo tipo. Per il resto, e’ questo forse il primo anno in cui ho visto miglioramenti tangibili nel gioco e nella conduzione della partita di Camila, ed in tre mesi ha gia’ scalato 30 posizioni. Con poco piu’ di 100 punti in uscita fino al 23 giugno, credo che Camila possa arrivare a Wimbledon gia’ attorno alla 50esima posizione (se mantiene il programma com’e’ adesso e non si fa male). Seguiranno altri exploits assieme ad altre sconfitte inopinabili. E’ normale che sia cosi’. Finisse il 2014 tra le prime 50 e con un paio di quarti/semifinali, sarebbe un piccolo miracolo (specialmente per come si era messo l’anno scorso).

    Ed solo un piccolo off-topic per fare tantissimi complimenti a Pennetta.

  82. by Massimiliano

    E’ un peccato questa sconfitta, comunque ogni tanto qualche passaggio a vuoto può aiutare per ritrovare la giusta concentrazione.
    Per curiosità mi sono riguardato le partite di Camila contro la Wozniacki e la Sharapova per capire la sua evoluzione.
    Devo dire che inizialmente mi sono molto allarmato: perché con la Sharapova è stata molto + imprecisa rispetto alla partita con la danese, che secondo me ha giocato abbastanza bene, mentre la russa secondo me è rimasta male nel non poter quasi mai controllare la partita.
    Poi ho notato un aspetto dal quale ho capito da cosa nasce questa maggiore imprecisione: la potenza.
    Camila agli scorsi US Open serviva la prima a 101~105 Miglia orarie, a Indian Wells serviva a 115~117 Miglia orarie, e anche la potenza degli altri colpi è aumentata rispetto allo scorso anno (avrà lavorato in palestra per aumentare la potenza?): colpi + forti = + difficili da controllare (certo con una potenza del genere, mi sa che solo Serena può reggere lo scambio, solo che la N. 1 è + precisa).
    Spero che questa scelta possa giovarle ma non saprei.

  83. ludev by ludev

    Buongiorno,volevo avere un parere da quei “tifosi” piu’ accaniti ed esperti sulle possibilita’ di ben figurare e eventualmente scalare qualche altra posizione in classifica in questo periodo che non sara’ il suo piu’ favorevole in quanto fino a fine maggio affrontera’ la terra battuta.
    Da parte mia spero riesca a guadagnare altre 15 20 posizioni per poi dare una bella accellerata a giugno quando inizieranno i tornei sull’erba………… voi che pensate?

    • by SanTommaso

      Da lunedì a Wimbledon (escluso) perderà 106 punti. In mezzo, salvo ritiri, giocherà Katowice, Stoccarda, Oeiras, Madrid, Roma, RG, Birmingham e Eastbourne. La terra non è la superficie più adatta al gioco di Camila ma ci ha comunque ottenuto buoni risultati nei tornei Itf.

      Vado al ribasso: passando un turno a Katowice prenderebbe 30 punti, un turno di Quali a Stoccarda e Oeiras sono 13+12, pareggiando il risultato di Madrid dell’anno scorso (quali e uscita al primo turno) sono altri 40 punti, a Roma avrà di sicuro una WC e passando un turno prenderebbe altri 60 punti. Il RG è un’incognita come tutti gli Slam. Può uscire al primo turno o beccare uno slot favorevole con qualificate o giocatrici di bassa classifica o non a proprio agio sulla terra. Diciamo un turno anche qui (ma potrebbero essere due, tre o nessuno) e altri 70 punti (10 se uscisse subito). Qualificarsi a Eastbourne e Birmingham sono 25+25, un turno extra in uno dei due tornei porta 30 o 55 punti (diciamo 30 e stiamo stretti, + 1 nell’altro uscendo al primo turno).

      Il totale fa(rebbe) 306, saldo positivo di 200 punti che, classifica odierna alla mano e al netto dei point-off di chi precede o segue, varrebbero la posizione 50 (oggi, live, è 66). Certo sono discorsi che lascano il tempo che trovano. Magari perde sempre al primo turno e sprofonda. Io credo di essere stato “stretto”, nel senso che nei due tornei sull’erba potrebbe anche andare avanti (due turni di main draw passati in entrambi i tornei, pur provenendo dalle qualificazioni, significano 205 punti totali, due turni vinti al RG ne valgono 130…

      • r.b. by r.b.

        E’ molto difficile fare previsioni, dato che molto dipende dai sorteggi. In fondo anche la Zarina di turno a Miami è stata brava (a battere Camila), e fortunata (a beccare la Cadantu al primo turno). Se Camila gioca come sa e come può, con la giusta concentrazione, le stime di Tommaso, peraltro giustamente prudente, andranno viste al rialzo. Chiaro, in un torneo può scapparci l’eliminazione al primo turno, ma credo che da qui a Wimbledon potremo festeggiare per lo meno il primo quarto di finale a livello WTA. Per la classifica direi che siamo messi bene, essendo migliorata di oltre 30 posti dall’inizio dell’anno. Certo, ora diventa più difficile salire in classifica, ma teniamo presente che Camila attualmente ha solo 15 tornei conteggiati ai fini del ranking, e quindi può permettersi di perdere al primo turno senza perdere troppe posizioni. Inoltre non ha molti punti da difendere. Intanto Katowice non è più su terra rossa, ma su cemento indoor, che dovrebbe essere una delle superfici più congeniali per la nostra, quindi aspettiamoci che faccia molto bene in Polonia. Stoccarda è un terno al lotto perchè partecipano quasi tutte le migliori, Madrid e Roma dovrebbe fare bene, poi i tornei sull’erba la vedono certamente favorita dalla superficie. Vedremo….

  84. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Io credo che la discussione sul cambio di allenatore di Cami vada reimpostata.
    Cerco di spiegarmi : Se chi chiede un cambio ADESSO in funzione dei risultati e dell evoluzione del gioco di Camila , io non sono d accordo.
    Se invece c’ e ‘ qualcuno che sostiene che una grande campionessa, possa durante la sua lunga carriera sportiva , avvalersi di più’ collaborazioni secondo me ha ragione,

    • by SanTommaso

      Può essere che un allenatore possa fare bene al gioco di Camila, ma farà bene a Camila? Mi ha colpito una frase di Matteo detta in trasmissione, sempre a proposito del cambio di allenatore oppure della collaborazione con altri: Camila si esprime poco ma quando lo fa lo fa con estrema chiarezza e ha sempre detto di non voler cambiare la guida tecnica. Noi pensiamo a quello che secondo noi è il meglio per Camila, ma al meglio per Camila non ci pensiamo? Il suo meglio è continuare a lavorare con Sergio, rispettiamolo per piacere. Io non ho mai pensato che un cambio potesse fare bene a Camila “in questi termini”. Sarei un pazzo a pensare che Annacone non possa fare bene alla carriera di Camila, ma se lei non vuole, perché forzarla?

    • biglebowski by biglebowski

      prima di tutto i complimenti per i tuoi commenti sempre concisi, a differenza dei miei che sono spesso prolissi, e misurati (in questo caso cerco di esserlo ma talvolta non è facile, ognuno ha il suo carattere).
      quello che dici è condivisibile a 100%, ma credo che sia quello che tutti i commentatori onesti di questo sito hanno sempre pensato
      fine marzo è il periodo in cui i tennisti traggono i primi elementi di giudizio per predisporre gli eventuali aggiustamenti: volge al termine una parte significativa della stagione adatta particolarmente a giocatori le cui caratteristiche si adattano a superfici veloci.
      e si ricomincia a giocare sulla terra rossa (che personalmente considero l’habitat più suggestivo per giocare a tennis, sarà perchè quando da bambino mi hanno accompagnato per la prima volta a giocare ho davanti l’immagine del signore che bagnava il campo e tirava le righe e il maestro ha controllato che le mie scarpe non rovinassero la superficie e se fossi caduto per togliersela tutta era un casino e quando ti facevi la doccia l’acqua si colorova di rosso e vedevi il segno che lasciava la pallina e tanti altri ricordi ma non vorrei essere prolisso o stucchevole che lo sono già stato a sufficienza).
      cercando di non fare i trombettieri possiamo guardare i numeri di questa prima fase della stagione:
      partite vinte/partite perse 9/5
      partite vinte/perse contro over ranking 5/4
      partite vinte/perse contro under ranking 4/1
      striscia aperta 8/3 (per chi non capisce che significa… sticazzi!)
      ranking point del periodo 241
      ranking attuale 67 (career best ranking)
      ranking differenza da 30/12 +31 posizioni
      prize money poco oltre 100000 dollari
      la più importante vittoria in carriera.
      l’esordio vincente in fed cup.
      forse qualcuno si sarebbe aspettato di più, tutti abbiamo sperato di più ( che trombettieri saremmo?), ma, obiettivamente il consuntivo di questa fase è eccellente e forse anche di più ricordando che la nostra bimba rientrava da un infortunio.
      Ognuno legga i numeri come vuole, ma sfatiamo la diceria che camila perde spesso contro atlete piazzate in classifica peggio di lei trattandosi di una leggenda metropolitana, non ho detto che qualche volta può succedere come succede a tutte a qualsiasi latitudine di classifica. E aggiungiamo che contro quelle più avanti vince più spesso di quanto perda e questo avviene raramente a qualsiasi longitudine di classifica.
      aggiungiamo il discorso del best ranking e appaiono fuori luogo tutti gli interventi che auspicano un cambio della guida tecnica in questo momento, non ho memoria di atleti che si pongono il problema nel momento migliore della loro carriera proprio quando le cose stanno andando nel giusto verso, parrebbe almeno.
      Altro discorso è chiedersi se camila e sergio possano necessitare di qualche supporto in una fase della carriera che diventerà sempre più zeppa di impegni e di responsabilità; e mi sembra che il problema se lo siano già posto se è vero che è in atto da qualche mese un rapporto nuovo e dall’esterno sembra profittevole con alcuni professionisti che la federazione ha messo a disposizione: medici, fisioterapisti, preparatori, sparring partners, consiglieri oltre che con una nuova struttura in cui ha scelto di allenarsi.
      Guardate che aver scelto tirrenia con quello che ne consegue anziché miami è già di per se stesso un cambiamento significativo e sono certo che altri ne arriveranno con la giusta tempistica e in base alle necessità che i giorgi ed in particolare camila ravviseranno cammin facendo.
      Sebbene camila vi abbia giocato poco ho sempre pensato (l’anno passato ne abbiamo discusso da queste parti) che il suo gioco possa adattarsi in maniera significativa alla terra. Quelle frazioni di secondo che le potrebbero permettere di posizionarsi meglio sulla palla potrebbero dare luogo a dei colpi più controllati ed in particolare il rovescio piatto come pochi state certi che quando batte viaggia, e parecchio anche sulla terra specie se asciutta come abbiamo spesso visto ultimamente.
      Una persona che collaborasse con i giorgi, magari che specificatamente si dedicasse ad un training che abbia come focus la terra e il sistema per trarre il massimo da questa superficie ( un amico sognando consigliava un Guru come Mats Wilander o la Hingis), che non le snaturi affatto il gioco ma semplicemente per osmosi provi senza sforzarla a farle guadagnare una decina di punti in piu’ a match.
      Con cui camila si senta a suo agio e mantenendo l’autonomia gestionale di sergio, questo è fondamentale.
      Forse anche corrado barazzuti avrebbe queste caratteristiche.
      Potrebbe essere un idea.

      • biglebowski by biglebowski

        i complimenti erano per Lucia, San Tommaso ne ha già avuti troppi questa mattina!

      • entropia by entropia

        …ottima analisi big… tra l’altro sono veramente convinto che Camila può essere devastante anche (e sottolineo anche) sulla terra… se è riuscita a far infiammare gli americani provate ad immaginarvi cosa potrebbe succedere al Foro Italico con una Camila in grande forma…

      • Sephir by Sephir

        Penso che tu abbia perfettamente ragione. La soluzione migliore per Camila è quella di trovare un allenatore che coadiuvi il lavoro svolto da Sergio mantenendolo comunque come punto di riferimento.
        Penso che sia palese che Camila abbia evidenti limiti tattici al momento. Se il suo tipico gioco del vincente/errore dell’avversaria nei primi 3-4 scambi non funziona non ha altre soluzioni (o anche se in quella particolare giornata non riesce a prendere le misure). Anche il far affidamento al picchiare sempre e comunque la palla nello stesso modo secondo me alla lunga diventa limitante.
        Il suo gioco è tanto forte quanto delicato.

  85. by SanTommaso

    Chissà se qualcuno chiederà ad Alexandra Cadantu, che tra l’altro precede Camila in classifica, di iscriversi a Monterrey. E chissà se qualcuno le chiederà di cambiare allenatore.

    Alexandra, numero 65 del mondo, ha appena perso 4-6, 6-3, 2-6 contro Zarina Diyas. Più o meno lo stesso punteggio di Camila, più o meno la stessa classifica. Intanto la “pinco pallino” kazaka dopo aver passato i due turni di qualificazione passa anche il primo turno del main draw e ora trova la Stephens, assestandosi tra le posizioni 90-98 del mondo. Insomma, di riffa o di raffa chi incontra e batte Camila, nel recente passato, ha poi confermato un buono stato di forma (Cornet, Pennetta, ora anche la sconosciuta Diyas)

    • entropia by entropia

      …San Tommaso, ti leggo sempre con molto piacere, sia per il tuo equilibrio di giudizio che per ciò di interessante che riesci sempre a postare…

    • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

      Ciao SanTommaso,
      sto seguendo anche io con curiosità il torneo della Diyas, tanto per vedere il suo effettivo valore e valutare la portata della sconfitta di Camila.
      Mi aveva colpito il fatto che la kazaka, anche se poco nota, aveva in fondo raggiunto agli AO i risultati che Camila aveva ottenuto a IW, e, come detto in un commento prima del match, mi era sembrato un po’ troppo “facilone” l’atteggiamento di molti commenti sul forum.
      La Diyas poteva essere una mina vagante e purtroppo lo è stato.
      Fermo restando che Camila soffre un certo tipo di gioco, e che dovrà imparare a contrastare queste giocatrici, la scalata alla vetta è una corsa a tappe, quindi bisogna che ci diamo una calmata, senza disperarci troppo se c’e’ qualche battuta d’arresto e senza esaltarci troppo quando le cose vanno bene.
      Io comunque sono molto ottimista, secondo me oramai non c’è da attendere più tanto prima di qualche grande risultato, alla faccia dei gufi e dei detrattori.
      Quindi, ora e sempre,
      Vamoooooos Camiiiiiiilaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

    • by claudio

      Mi associo al commento di Entropia. Analisi chiara, pulita, che condivido dall’inizio alla fine. Complimenti e forza Camila

    • by SanTommaso

      Vi ringrazio

    • doherty by doherty

      che fosse in forma lo si sapeva dal fatto che era piazzata meglio di camila nella race.
      spesso ci facciamo accecare dal ranking,ma come sappiamo questo non fotografa i risultati del’ultimo periodo( e quindi la forma attuale) ma quello che è successo in un anno.
      forse per farsi un’idea piu’ precisa una soluzione sarebbe prendere i punti totalizzati negli ultimi 4 tornei giocati e moltiplicarli per 4 ( è 16 è il numero di risultati utili ? ) trovando cosi’ una sorta di punteggio e quindi una classifica “in tempo reale”.
      ovviamente all’inzio dell’anno questa classifica coinciderebbe piu’ o meno con la race

      mi saro’ spiegato ? boh…:-)

      • doherty by doherty

        ovvimente “sarebbe meglio prendere”

        • by SanTommaso

          Non ho incluso Camila nel discorso per una sciocca dimenticanza. Il senso del discorso era: Cami non ha un gioco “conservativo”, o “percentuale”, non collezionerà semifinali International e quarti/semi Premier nel corso di una stagione, ma per come gioca e per i margini di miglioramento che ha, può tranquillamente vincere un torneo dello Slam o un Premier. Magari uscendo al primo turno nei tornei precedente e successivo, ma nel corso di una/due settimane può tenere un livello che le altre si sognano. E’ un’attaccante, non farà mai il tergicristallo da fondo campo. Grazie a Dio.

      • by SanTommaso

        Mah io sono sempre un po’ scettico su ranking, race e altro. Come diceva bene Tommasi il computer sa far di calcolo ma non capisce di tennis. Serve un sistema che attribuisca delle posizioni in classifica per assegnare le tds e i cut off nei tornei, ma per il resto il ranking non dice molto altro. Sharapova numero 5 che perde da una intorno alla posizione 90? Errani top10 che fuori dalla terra dimostra di valere meno di quanto dica il ranking? La race è un buon modo di valutare lo stato di forma di una giocatrice, soprattutto nei primi mesi.

        Io resto sempre dell’idea che, potendo firmare un patto col diavolo, chi prende in mano la racchetta sceglierebbe sempre e comunque una carriera da 2000 punti in due settimane consecutive, piuttosto che 200.000 divisi in 15 anni senza titoli Slam. Solito esempio: la Wozniacki è stata per un anno numero 1, la Bartoli mai ma ha vinto Wimbledon. Chi dorme meglio la notte?

    • AlterEgo by AlterEgo

      Concordo anch’io in pieno, anche se secondo me, contro la Stephens che pur non essendo un fulmine di guerra è una giocatrice nettamente superiore, vedremo la reale consistenza di questa kazaka…

  86. r.b. by r.b.

    Forse è bene chiarire questo dubbio sulla superficie del torneo di Katowice. Infatti Matteo scrive: “Camila rientrerà ora in Italia per prepararsi alla stagione europea sulla terra rossa: tornerà in campo a Katowice”. Sembra evidente da questa frase che lo staff di Camila ritenga che il torneo sia su terra battuta. Non vorrei che Camila si allenasse tre settimane sulla terra per poi scoprire, una volta arrivata in Polonia, che la superficie è cemento indoor… 🙂

    • by Lucio

      Sarebbe esilarante. Sapete se è’ uscita l’entry list di Stoccarda ?

      • by SanTommaso

        Sì, anche se il torneo è tra un mese e l’entry è assolutamente soggetta a variazioni. 20 ingressi diretti, 4 wc, 4 qualificate. Al momento l’ultima è Kanepi. Come sempre ci saranno quasi tutte, evidentemente punti+premio+Porsche alla campionessa sono un bell’incentivo :D.

        Potrebbe esserci qualche defezione dovuta alla Fed Cup che si gioca nel week end, dipende dalle convocazioni. Stosur ad esempio non compare, essendo sicuramente impegnata nella semi di Fed.

        • by Lucio

          Camila e’ nelle qualificazioni ? Quanto dista dal md ?

          • biglebowski by biglebowski

            il regolamento wta prevede che le iscrizioni al tabellone di qualificazioni avvenga 3 settimane prima dell’inizio del torneo.
            nel caso di stoccarda 21 aprile/inizio torneo, 31 marzo/iscrizioni quali.

            • biglebowski by biglebowski

              altra cosa sono i cosiddetti “alternate”, giocatrici che si iscrivono nel momento dell’iscrizione al main draw 6 settimane prima dell”inizio del torneo.
              una volta scelte, in base al ranking, coloro che hanno diritto al tabellone principale in base al numero di giocatrici previste, gli alternate fungono da sostituti designati in ordine di ranking bloccato a quella settimana.
              l’ordine delle alternate è quindi diverso da quello delle qualificazioni, inoltre una giocatrice può iscriversi ad una sola di queste liste, per esempio decidendo di partecipare al torneo solo qualora entrassero, causa defezioni, al main draw.

    • r.b. by r.b.

      Ho guardato sul sito WTA e c’è scritto: “Initially held on indoor clay, the event will change to indoor hardcourts starting in 2014.” Quindi è confermato che l’anno scorso era terra battura, ma quest’anno sarà CEMENTO INDOOR. Quindi la stagione su terra rossa inizierà da Stoccarda. C’entra qualcosa con la semifinale di Fed Cup? 🙂

  87. by SanTommaso

    Terminate le quali e riempiti gli slot liberi nel main draw aumentano i rimpianti. Oggi la Diyas ha giocato contro la wild card campionessa dell’Orange Bowl, ostacolo superato piuttosto agilmente. Nel tabellone pricipale becca Cadantu al primo turno, poi nel suo percorso eventuale incontrerebbe Stephens e la tds più alta nel suo quarto di tabellone è la Wozniacki. Si sarebbero potuti fare danni veri, Cami. Mangiati le mani per un paio di giorni e poi torna più forte di prima mi raccomando!

    Se invece fosse passata la Burnett avremmo avuto un’azzurra sicuramente al terzo turno. L’austriaca becca la Knapp, e chi vince la Errani. Avremmo potuto avere due derby addirittura!

    • AlterEgo by AlterEgo

      Peccato veramente…Va bè, ci rifaremo a Katovice! 😉

    • r.b. by r.b.

      Ribadisco la mia opinione: per vincere bisogna giocare bene contro chiunque. Se si commettono due doppi falli in un game di servizio non ci si può lamentare di aver subito un break. In un game i punti sono 4, salvo che si arrivi ai vantaggi, perciò se si cominciano a fare un paio di errori, basta che l’avversaria giochi un minimo e si perdono i match. Addirittura nel caso di Camila, affrontare una avversaria sulla carta facile sembra addirittura controproducente, perché lei si esalta e gioca concentrata contro le più forti e sui palcoscenici più importanti. Ma purtroppo, anche quando sarà in alto in classifica, i primi turni dei tornei saranno contro giocatrici emergenti o peggio classificate, quindi bisogna giocare concentrate sempre.

    • Eulondon by Eulondon

      Secondo me le mani ce le mangiamo piu’ noi che lei 🙂

  88. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    I tornei come Katovice in questo momento sono perfetti per lei. Finché’ la classifica non migliorerà’ oltre agli Slam , più’ Katovice possibile.

    • r.b. by r.b.

      Vero Lucia, però ho visto l’entry list del torneo, è piuttosto difficile per essere un International… Certo c’è di peggio, ad es. Stoccarda, mentre altri International sono molto meno competitivi…

  89. Beh … intanto vediamo cosa farà la Zarina in questi giorni: se riuscirà a farsi strada nel MD come agli AO la sconfitta assumerà un altro peso.
    Ci sono giocatrici che impressionano poco (penso alla Woz o anche Errani) perché non tirano forte e sembrano sempre in difficoltà negli scambi ma che poi in realtà vincono e hanno una classifica di tutto rispetto.
    La cosa che mi pare strana per Camila, invece, è il basso numero di servizi vincenti: pochi per una che tira così forte.
    Sarebbe auspicabile naturalmente una maggior sicurezza e varietà nei colpi ma il servizio forse è più urgente; mi chiedo se però possa allenarlo seriamente in questo periodo in cui la spalla probabilmente non può ancora essere forzata troppo.

    • doherty by doherty

      tirare forte il servizio non vuol dire necessariamente fare tanti punti…
      camila tira forte ma piatto e non riesce a trovare con facilita’ tutti gli angoli,è piu’ difficile rispondere ad un servizio piu’ lento ma lavorato.
      come dici giustamente tu non è possibile allenarlo se la spalla non è a posto.
      comunque io credo abbia perso per le troppe palle break sprecate nel primo set.
      qualcuno sa’ di qualche dichiarazione post match di camila ?

  90. biglebowski by biglebowski

    8 vinte 3 perse, per la precisione

    • by Nicola

      Le sconfitte sobo 5 come i tornei che ha giocato.
      No 2 o 3 ma sai contare?

      • by SanTommaso

        Magari sei tu che non sai leggere. Si parla di “striscia”, come quella di Wawrinka prima della sconfitta a IW: quando si parla di “streak”, come piace chiamarla agli anglofoni, si prende in considerazione l’ultimo periodo (o un periodo a scelta) al quale limitare l’analisi. Come la serie di vittorie casalinghe o in trasferta nella NBA, o quelle di Undertaker a WM…

        Camila negli ultimi tre tornei ha raccolto 8 vittorie e 3 sconfitte, peccato per l’ultima che “sporca” un ottimo mese di marzo.

  91. biglebowski by biglebowski

    voglio evidenziare, anche se lo sapete tutti, che camila è in striscia 8 vinte 2 perse contro avversarie di spessore (7 su 10 con ranking migliore del suo) e attualmente al suo career best ranking.

  92. TEUS by TEUS

    Prima di Indian Wells avevo scritto che avrei aspettato Miami per poi fare le primissime considerazioni sul 2014 di Giorgi perché i due mandatory mettevano in palio gli stessi punti di uno slam. Immagino che tutti avremmo sottoscritto un percorso del genere in questi due importanti tornei: passare le quali in entrambi, due turni nel MD di uno dei due e un turno nell’altro (totale punti 160 -Camila ne ha fatti 150 in un colpo solo quindi non ci si può di certo ritenere poco soddisfatti da questo punto di vista-).
    Ribadendo che a mio avviso, in questa fase della sua carriera, la classifica è importante fino a un certo punto (conta riuscire in pratica a ottenere al più presto una posizione nel ranking che le permetta di evitare le quali nella maggior parte dei tornei), non considero la sconfitta con Diyas così grave per vari motivi:

    1) La kazaka a soli 17 anni giunse ai quarti di finale nella Kremlin Cup battendo anche Jankovic (allora numero 7 al mondo) e perciò non è una semplice pallettara ma ha senz’altro qualità tennistiche non comuni.

    2) Quest’anno sta giocando bene avendo fatto terzo turno partendo dalle quali agli AO e avendo vinto un ITF da 50.000 pochi giorni fa.

    3) Ha caratteristiche tecniche che Giorgi soffre.

    Non si tratta quindi di Falconi o Brengle (un eventuale sconfitta con loro sarebbe stata senza dubbio preoccupante visto che Camila è in ascesa sotto ogni punto di vista) cui Giorgi ha lasciato 6 games in due incontri confermando tutti i suoi progressi dato che fino a qualche mese fa faticava a batterle o addirittura ci perdeva.

    In più, pur non avendo potuto vedere il match, ho apprezzato la reazione che ha avuto nel secondo set dopo aver probabilmente “buttato” il primo. Vero che il risultato del terzo set è stato netto ma ha avuto in quasi tutti i giochi palle game.
    Avesse perso 6-1 6-2 con Diyas che, per quanto promettente e in forma non è Pennetta, sarebbe stata una brutta sconfitta. Ha perso un incontro, tutto qui. Fare drammi è sbagliato a mio avviso.

    Ho fatto riferimento a Charleston ma c’è da considerare anche un eventuale convocazione in Fed Cup dove si giocherà sul cemento indoor (stesse condizioni di Katowice) e perciò tornare a casa e ricaricarsi al meglio in vista della stagione europea pre-RG (altra fase cruciale della stagione) potrebbe essere la decisione più saggia.

    Non è un caso se si dice che la fretta è una cattiva consigliera. Spesso però qui, e mi ci includo, si ha troppa smania di vedere Giorgi raggiungere risultati consoni alle sue potenzialità in tempi brevi. Ci vuole invece ancora tanta pazienza perché a 22 anni si ha una carriera davanti…

    • by lelitolelita

      Concordo con questa analisi. Io ero tra quelli che metteva in guardia dopo il sorteggio. La Diyas, risultati alla mano, era avversaria più che rispettabile e in ascesa. La partita non l’ abbiamo visto. Possiamo solo commentare quanto emerge dal livescore. Ed emerge che si è trattata di partita molto combattuta; nel primo set ci sono state palle per il 4-0 e poi una palla set per Cami. Se avesse concretizzato la palla set avrebbe vinto la partita, visto come è filato liscio il secondo. E’ andata male, pazienza. Adesso Katovice. Se non ricordo male è stato inserito in un secondo momento nella programmazione, quindi lecito pensare che possa essere propedeutico per la FedCup, addirittura forse deciso insieme alla Federazione. Adesso allenamento, ricaricare le pile (soprattutto lei, ma anche noi) e forza Cami !!!!

  93. biglebowski by biglebowski

    è un vero piacere, questa mattina, leggere tanti commenti misurati e positivi nonostante la delusione.
    però non mi piace neanche questa rassegnazione e l’accettare la normalità che si possa battere una top 10 e perdere contro una over 100 ed ero uno di quelli che faceva presente la pericolosità della zarina che qualche scalpo in saccoccia ce lo aveva e che non perde da tempo contro tenniste che non siano forti.
    perdere il primo set da 30 0/40 grida vendetta a dio ed è il mio rammarico più grande.
    questo mancare set già vinti (41 vs cornet ad esempio) è un brutto segnale, lo sprecare un infinità di palle break anche.
    sono certo che camila trarrà gli utili insegnamenti che queste situazioni ti possono dare.
    e avrei una richiesta per alberto, matteo o chiunque possa avere un contatto diretto: due parole per dire che la spalla non da problemi.

    • Eulondon by Eulondon

      Non e’ rassegnazione, ma razionalita’ … Anche se questo e’ un termine troppo in contrasto col tennis della nostra 🙂

  94. by ale

    Che a Camila (come un po’ a chiunque, dai) piaccia molto di più sfidare Masha su un ‘centralone’ davanti a 20 mila persone che porta tutte dalla sua parte con il suo power tennis rispetto ad una quali allo sperduto campo 18 contro una sconosciuta di fronte a pochi intimi, lo sappiamo tutti. Che deve abituarsi a giocare di più e soffre pesantemente troppi impegni ravvicinati è un altro problema da superare, magari in fretta per una che può fare della preparazione fisica sempre eccellente un punto di forza. Ma ho il timore che, per quanto debba assolutamente provare a migliorare, anche tra tre, quattro, cinque anni la continuità non sarà mai ad alti livelli. E’ soprattutto una questione strutturale del suo tennis, sempre lo stesso sia che affronti una top 10 o una over 100. Con Masha – come dice t.o. – è stata l’altra a dover cambiare o almeno aggiustare gioco, mica Cami. E figurarsi se Cami, che non lo ha fatto con la Sharapova, si snatura in una quali per una che tira 30 km/h più piano di lei. Non è nell’indole di Cami giocare a chi sbaglia di meno, non lo sarà mai. E anche se accetta di allungare gli scambi e un filo più in sicurezza, alla fine molto spesso tutto dipende da lei, dalla percentuale del rapporto della sua partita tra vincenti e gratuiti, molto meno da quelli dell’altra. Sia essa la Sharapova o la carneade di turno. Purtroppo Cami non sarà mai una che gioca sull’avversaria inducendola all’errore, perché culturalmente il suo concetto di tennis è un altro e per quanto levigabile è impossibile trasformarla in una stratega. Non ho tempo e voglia di effettuare una ricerca, ma penso che Cami sia la tennista in assoluto che in percentuale ha vinto più partite da sfavorita quindi contro top 30-40 (ovvero avversarie spesso non abituate ad essere messe sotto pressione), ma anche quella che ha una media molto (troppo) alta di sconfitte da favorita contro rivali fuori dalle 100 che magari approfittano dell’eccessiva fallosità di Cami. Non è un caso, bensì la spia che quella della continuità è la sfida più di difficile. Anche di battere Serena perché la miglior Cami è capace pure di questo e proprio per questo dobbiamo continuare a sostenerla.

  95. zio gio by zio gio

    Ok ragazzi dobbiamo riprenderci. È dura. Dopo ogni sconfitta di Camila ci sn due giorni di frustrazione e scoramento(a me capita sempre; non so se è normale…mi sto iniziando a preoccupare),ma adesso pensiamo ad altro. È possibile in questi 21 gg organizzare una gita a Tirrenia?

  96. Eulondon by Eulondon

    E’ ovvio dispiacersi per una mancata vittoria o per una sconfitta che non ci si aspettava..Altrimenti che appassionati saremmo?
    Secondo me è inutile farne drammi. Le partite girano sempre su pochi punti e su tantissime piccole variabili. A volte basta un punto, uno solo…per far girare l’ intero match.
    Classifica alla mano ci sta sicuramente molto di più che la 100 batta la 67 piuttosto che la 67 batta la 5! E credo questo sia ovvio. Solo che tutti sappiamo bene che Camila è una 67 bugiarda e di sicuro lo sanno anche nel circuito.
    Io credo che non basti una partita (quella con la Keys o ancora di più quella con Maria)per rappresentare la svolta nella carriera di una giocatrice. E che all’improvviso, dopo tale match si cambia marcia e si iniziano a macinare vittorie uan dopo l’ altra e a scalare la classifica in tempi record.
    Tutti lo vorremmo, è normale! Ma credo che questo accada una volta su 100. Ci vuole pazienza, da parte nostra e soprattutto da parte di Camila e Sergio. Continuare su questa scia, prendere quanto di buono si è fatto in questi primi 3 mesi e riflettere su quanto di “brutto” si è verificato.
    Il talento è innegabile; la marcia in più anche. Le possibilità di entrare nel tennis che conta ci stanno tutte. Secondo me succederà: tra quanto non lo so. Ma so che di sicuro ci saranno altre sconfitte inattese…così come anche altre vittorie sorprendenti (per gli altri).
    L’ importante è stare bene fisicamente e che la vita (o il destino) non si metta a fare altri scherzi. Se questo accade, le soddisfazioni arriveranno tutte!

  97. Theseus by Theseus

    La chiave e’ proprio questa: dobbiamo avere pazienza. Dobbiamo giustamente esaltarci quando Camila batte Masha, ma senza pensare che debba entrare in top10 dopo un mese, e non dobbiamo cadere in eccessivi drammi e disfattismi quando perde con le top200. Camila e’ ancora in quella fase, ma questo lo diciamo da anni, nella quale puo’ vincere e perdere con chiunque, ma la differenza rispetto ad anni fa e’ che prima questi ragionamenti li facevamo con Cami al n. 300 della classifica, oggi e’ n. 67 e questa e’ la prova evidente che il salto c’e’ stato in questi anni. Il trend e’ sempre in crescita e la maturazione, seppur apparentemente lenta sta avvenendo, eccome. Se la Schiavo e la Penna riescono a vincere, a 30anni suonati, gli slam ed i mandatory, figuriamoci cosa potra’ fare Camila negli anni futuri! Lei e’ senza ombra di dubbio destinata alla top5, vincera’ sicuramente degli slam, e’ nelle sue corde, ma… tempo al tempo, con calma, senza lasciarci andare ad estremismi emozionali eccessivi, tutto cio’ che desideriamo, auspichiamo e “sentiamo” per Camila arrivera’…

    • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

      Quoto al 100%.
      L’unica postilla che ti metto è che, secondo me, già adesso, malgrado le giornate “storte” dell’attuale Camilla, ci sono ottime probabilità che si verifichi un exploit a breve, soprattutto nei tornei sull’erba, ed in particolare (è il mio sogno 🙂 ) a Wimbledon…

  98. r.b. by r.b.

    Ok, prossimo torneo, Katowice, sulla terra rossa. È un WTA International, con un montepremi di 235 mila dollari. L’anno scorso ha vinto Roberta Vinci, che era anche testa di serie n. 2. Ottava e ultima testa di serie era Laura Robson, allora #42. Last direct acceptance #99 Kristina Pliskova. Quindi Camila dovrebbe entrare senza giocare le quali. Che possa fare bene anche sulla terra battuta, vedremo….

  99. r.b. by r.b.

    Ragazzi dobbiamo avere pazienza, vedrete che piano piano i risultati, comunque già ottimi, si aggiusteranno. Prendiamo una giocatrice molto interessante come Eugenie Bouchard, e vediamo che all’inizio del 2013 aveva risultati ancora abbastanza altalenanti, ha perso nelle quali di Bogotà dalla 232 del mondo, a Miami ha giocato contro Maria Sharapova, ma era ancora troppo immatura e ha perso 6-2 6-0, ma mica si è scoraggiata dicendo, non diventerò mai una top player perché non ho battuto Masha. Ha continuato a lavorare e a migliorare e la sua stagione è stata obbiettivamente straordinaria. Quindi mai abbattersi e continuare a lavorare e a migliorare. Io capisco anche che affrontare le quali non è facile, perché le giocatrici sono comunque tutte forti e preparate, e per batterle bisogna essere al 100% fisicamente e mentalmente. Basta un piccolo fastidio fisico o non essere completamente concentrati e si può perdere un match. Vedi Radwanska in finale ad Indian Wells che ha raccolto tre games, non essendo in perfetta forma. Se stava bene Flavia avrebbe dovuto sudare molto di più per vincere. Nel tennis vittoria e sconfitta sono a volte più vicine di quanto si possa credere. Camila nel primo set era 3-0 palla del 4-0, con il doppio break difficilmente avrebbe perso il set, anche se ovviamente non si può dire, e il secondo sarebbe stato probabilmente in discesa. Ho rivisto anche il match con la Keys in Fed Cup, e tutto è girato in un gioco all’inizio del primo set dove l’americana era in vantaggio 40-0 e ha perso il servizio… Poi vi sono stati alcuni game combattuti vinti da Camila che indubbiamente ha preso fiducia… Bastavano pochi punti e il match poteva girare. Non parliamo del match contro Masha a Indian Wells….
    L’importante è che Camila ha dimostrato di avere un livello pari a quello delle migliori…
    Quello che manca, ma ci arriverà presto, è giocare bene sul centrale e però anche sul campo n. 18 (citazione sempre di Masha).
    Io sono convinto che il tipo di gioco di Camila sia tale che per eseguirlo al meglio occorre una assoluta concentrazione oltre che una preparazione fisica ottimale. Senza queste due componenti il gioco non funziona, punto. Quindi si può perdere contro chiunque giochi questo sport a livello professionistico. Ovviamente è più facile essere completamente concentrati contro Maria Sharapova sul centrale di Indian Wells che nelle quali di Miami contro la Diyas, che essendo una buona giocatrice, non regala nulla.

    • by anfrapa

      Mah, difficile commentare senza aver visto la partita… certamente non me l’aspettavo, così come tutti noi, un passo falso di questa portata dopo i fasti di Indian Wells. Mi viene da pensare che sia un problema di concentrazione, di testa insomma e non sarebbe un problema da poco in uno sport “cerebrale” come il tennis. Anche se la splendida camila bum bum giorgi è giovane e ha tutto il tempo di maturare. A noi il compito di aspettare.

  100. J.I. by J.I.

    Camila Giorgi è una felice anomalia in un mondo imbrigliato da immagini e affari. Di certo si vive del proprio lavoro in una serie di compromessi quotidiani e modelli di comportamento nei quali spesso ci troviamo a disagio. La storia di Camila per quell poco che ne sò è particolare significativa, con vicende complesse e mai banali. L’anomalia Giorgi viene mal digerita da un mondo così strutturato su sponsor interesse televisivi e aspettative di risultato e comportamento. Penso al come lei e il padre si rifiutino di “vendersi” non tanto a interessi non loro ma a scapito della propria umanità e rispetto per se stessi. Non significa essere dei puri ma semplicemente accettare compromessi ponendo un limite a cio che si è disposti a fare. Penso spesso a come la sua presenza incorniciata dai suoi deliziosi vestiti oscuri le marche piu blasonate con disegni a volte fin troppo banali. Penso a come il circuito reagisca a questa presenza in ascesa che entra in campo picchia su tutto perchè è fatta così. Non emette gridolini di odio o manifesta esageratamente la sua Potenza o un fantastico colpo vincente esaltandosi come se avesse inventato l’universo. penso alle sue interviste dove risponde a domande banali con cortissimi monologhi senza volersi per forza accattivare l’audience. penso a quanto possa risultare indigesta la sua persona di atleta dotatissima. La sua presenza in campo per come gioca attura le telecamere. La sua bellezza è appariscente attraente e gentile femminile. Gica benissimo e umanamente vince o perde. Bisogna sempre credere a quell poco che dice nelle interviste quando dice che allenarsi non le pesa e che le piace la vita di tutti. Questo aspetto è importante perchè cerca qualcosa di grande e qualsi impossibile a quei livelli e In qiell ambiente: divertimento contatto umano e affetto mscolato in mezzo a gente semplice e passionale. Non credo parli tanto e penso che la vita l’abbia comunque segnata. Penso che varraà sempre la pena di seguire I suoi incontri perchè ce umanità forza e divertimento. Spero che l’anomalia nel tennis ma nel mondo in generale di Camila Giorgi continui per sempre.

    J.I.

    • entropia by entropia

      …sei geniale! Vorrei possedere anche solo la metà delle tue capacità analitiche ed espositive… uno si fa il fegato amaro a leggere tante ‘sentenze puttanata’ e magari si mischia in diatribe senza senso e poi si imbatte in righe di altissimo spessore quali le tue… grazie della lezione.

      • J.I. by J.I.

        Grazie veramente. La vicenda umano sportiva di Camila è molto interessante. Può essere letta come una calda lezione senza la pretesa di voler insegnare niente o come una vicenda piena di poesia. Nel nostro mondo fantastico fatto di molti input e presunta visibiltà ci accompagnano persone che non conosciamo nella realtà. In mezzo a questa abbondanza di modelli spesso falsi e mistificati alcuni sfondano le barriere con la loro vicenda. Non voglio esagererae e farmi trasportare dalle parole ma colgo una voglia e capacità di essere liberi nella sua storia. Il tennis sembra un linguaggio con il quale si esprime ed è davvero unica. Sembra liberarsi nella aria leggera nello spirito e nel corpo sfidando le leggi della gravità. Non ha le velleità tattiche e strategiche degli Italiani ma un felice approccio alla competizione. In mezzo a queste bombaridere urlanti fa correre la palla come poche e ci fa divertire ed emozionare. Raramente ho visto qualcosa di sportivamente piu bello di Camila Giorgi che fa volare la testa degli spettatori con la felicità e la libertà del suo tennis. Non sono abbastanza bravo per analizzare la sua prestazione sportive. Facendo un associazione musicale ha la favolosa allegria dell'”Estate” di Vivaldi e la forza dirompente di Hitghway Stars”.
        Ringraziare lei e la sua famiglia è il minimo per questa cittadina del mondo che ha scelto la nostra bella bandiera.

        J.I.

        • entropia by entropia

          …spero che in molti leggano questo tuo post…
          Camila esprime la gioia del gioco, della sana competizione, del confronto come nobile arte… è vero, Camila non è la Primavera di Vivaldi è qualcosa per palati ancora più fini: è l’Estate!… Camila è un prodigio che solo chi ha ‘occhi per sentire’ ed ‘orecchie per vedere’ può apprezzare oggi, più avanti saranno in moltissimi a tifarla ed adorarla e molti di quei moltissimi non si renderanno conto che lei ha semplicemente continuato a giocare il suo gioco… Camila sa regalare e riregalare attimi immensi che, sportivamente parlando, valgono la pena di essere vissuti e rivissuti quasi ad esorcizzare un eterno ritorno…

          • entropia by entropia

            …mi correggo…non esorcizzare,che potrebbe essere frainteso e probabilmente è proprio sbagliato, ‘teorizzare un eterno ritorno’ direi..

  101. entropia by entropia

    @Hector
    …io non scendo in beghe tra Fans… come vedi non ho neppure risposto là dove avrei potuto… scrivo a te solo per dirti che fare ‘spettacolari proseliti’ con simpatiche freddure è lecito: poi le stesse palle ci vorranno però nei giorni in cui Camila sarà trionfante (e questo lo dico a tutti i quali oggi sono tristi disperati e schifati e prossimamente diranno di essere esaltati e che “lo avevano detto”): altrimenti anche la categoria dei quaqquaraqquà sarebbe qualcosa di troppo…

  102. by t.o.

    Io non so se la Camila che racconto io sia la vera Camila Giorgi.
    La mia Camila è la Camila dei suoi Fans, è la Camila dell’immaginario collettivo, è quello che “Appare”…come per tutti i personaggi pubblici….loro sono ciò che il loro pubblico vuole che siano.
    Ed io vorrei che la mia Camila “sia” molto simile a quello che Camila Giorgi è davvero.
    Perchè a me piace la “Mia Camila”
    Ho avuto modo di passare del tempo insieme a Camila e a Sergio Giorgi. Ho vissuto con loro alcuni giorni durante i tornei di Dubai e di Indian Wells. Ho vissuto insieme a loro emozioni e delusioni. Fuori e dentro le telecamere. Non potete capire come Camila sia sempre se stessa. In pubblico come in privato. Educata, molto riflessiva, in fondo timida.
    Non una parola del profilo della Mia Camila mi viene da sue confidenze…Ce la vedete una Camila che viene a fare confidenze a me? Quei giorni e quelle poche parole…spesso a cena (il ritmo di lavoro durante i tornei è massacrante…) sono state solo delle conferme al fatto che la “Mia Camila” non dovrebbe essere così difforme dall’originale.

    La mia Camila è una bambina che nasce terza di quattro fratelli in una Famiglia zingara ed anticonformista. “Guerrillero” il padre “Artista” la madre. La Famiglia non ha paura di reinventarsi ogni volta la vita. Cambiano città, nazione e continente con la facilità con cui noi cambiamo ristorante. E’ una famiglia che non ha paura ad affrontare il “nuovo”. Penso che questa cosa abbia influito nella formazione di Camila. Camila non ha paura. Perchè averne.
    La preparazione fisica nella famiglia Giorgi è uno dei fondamenti educativi.
    Preparazione fisica per prepararsi ad affrontare la vita…non solo lo sport. Disciplina, applicazione, qualcuno lo chiama sacrificio. Lo chiamano così quelli che Campioni non sono. Per i Campioni e per essere sempre al massimo della forma il “sacrificio” non è un sacrificio. Per Camila non è un sacrificio.
    Arti marziali…anche queste fanno parte del programma “Sergio Giorgi”…..tutti i suoi figli sono cintura nera di qualche cosa….e poi la “Noble Art”….il pugilato….la più antica simulazione di guerra in tempo di pace…..
    Capite come la Mia Camila vive il tennis?…..Potrebbe viverlo altrimenti?

    All’Arte e alle Arti è delegata la Madre.

    Indian Wells
    Terzo turno dopo due di qualificazioni.
    …………………
    Maria ha appena pareggiato il conto dei Set.
    Il suo allenatore le ha detto di attaccare meno. Fare pressione e portare Camila all’errore. E se Camila fa i vincenti….allora brava lei.
    Tra Maria e Camila la prima a decidere di cambiar gioco è proprio Maria….
    Comincia il gioco con un servizio in sicurezza e gioca 13 scambi e alla fine è lei non Camila ad andare fuori misura.
    Vedere Maria Sharapova cercare la pressione al corpo anziché gli angoli del campo fa un certo effetto. E fa ancora più effetto vedere Camila dominare anche in quel tipo di gioco fino a crearsi una palla Break. E qui Maria torna all’antico…non le piace quel gioco….se deve perdere che avvenga a modo suo.
    Ritrova il servizio e chiude l-0
    Camila non cambia il suo gioco e si aggiudica il suo servizio a 0.
    Guardate gli occhi di Camila dopo il 15-0
    Maria chiude a zero il suo servizio anche nel 3° gioco….giocando da Maria…..
    e qui si decide la partita.
    Guardate il video. Un Minuto di primo piano a Camila nel cambio di Campo prima del 4° gioco.
    Maria ha ripreso fiducia….
    Camila è tranquillissima. Guarda un punto all’orizzonte per trovare la massima concentrazione.
    E’ lo stesso sguardo dell’inquadratura precedente. Uno sguardo pieno di grande determinazione.
    Sta decidendo come giocare. La sfida e più psicologica che tecnica. E’ qui che bisogna fare la differenza. Istinto e ragione. C’è questo in quello sguardo. Andatelo a rivedere…o voi pensate che il tennis siano solo colpi.
    Non c’è bisogno di nessun allenatore. L’allenatore di Camila è sugli spalti. L’altro allenatore di Camila è nel suo cervello e nel suo cuore. Non cercate di trovarne un’altro.
    Questa è la partita di Camila….
    Non è la nostra, non è di Sergio. Non è della famiglia Giorgi.
    E’ la partita di Camila.
    Lei contro Maria Sharapova. Su uno dei Centrali più importanti del mondo.
    Ma voi davvero pensate che per una ragazzina di 13 anni dire “Diventerò la n° 1” significhi scalare la classifica a colpi di ITF o di WTA minori? Sia fare il ragioniere del tennis professionistico che vive di 2° o 3° turni?.
    Per una Bambina di 13 anni essere n° 1 significa battere Maria Sharapova.
    E questo davanti agli occhi del mondo…e su un campo grande….che si possa vedere anche da lassù.
    E a battere Maria Sharapova ci deve essere Camila.
    Camila con il “Suo Gioco”….non con il gioco di un’altra.
    Il gioco di Camila si arricchirà di nuovi elementi, di nuove variabili…ma sarà sempre il gioco di Camila……
    ……queste sono le cose che Camila si racconta in quel minuto di primo piano televisivo.
    Questo decide in quei 10 secondi di isolamento con il viso nascosto dietro l’asciugamano…

    Il 2-2 viene confezionato a 0 con due ACE e due servizi vincenti (o meglio risposte non pervenute) e il break lo si fa dopo il punto forse più bello dell’intero torneo.
    Non può più perdere Camila….e lei lo sa…..nonostante le sfuriate della tigre…
    E Camila vince senza più perdere il controllo del match…
    Questo è il suo torneo…..con questa vittoria Camila chiude un ciclo.
    Posso vincere contro chiunque.
    Voi fate pure i vostri conti e calcolate ranking e H2H……
    Io mi devo concentrare sul mio gioco. Io devo imporre il mio gioco…
    Non sono io che mi devo adattare alle altre…ma se vogliono giocare 17 scambi so rispondere anche a questo gioco. Ma di la ci deve essere Maria….

    Questo è il match che ho visto una volta tornato in Italia. Neanche dal vivo avevo colto questi dettagli….
    E questa è la mia Camila. Spero piaccia anche a Camila Giorgi…

    Io penso che Camila abbia ucciso il suo drago.
    Diamole il tempo di ridisegnare i suoi obiettivi.
    Diamole il tempo di metabolizzare questa nuova fase.

    E lasciamola anche libera di perdere….ogni tanto….

    • Hector by Hector

      Dobbiamo lasciarla libera di perdere affinche’ Camila non perda la sua liberta’ di essere diversa da ogni altra, che e’ cio’ che affascina molti di coloro che scrivono qui.

    • Riccardo by Riccardo

      Sì, Camila è un’atleta che ha il dono di far sognare il proprio tifoso, di spingerlo a vedere in lei qualcosa di speciale. Un dono che pochi tennisti sono in grado di fare. Sara, Roberta, la Pennetta, la Schiavone sono grandissime campionesse ma non hanno quel carisma capace di spingere, chi le guarda, a immaginarsi cosa pensano, come vivono le emozioni sul campo, come reagiscono. Camila sì. E per questo immagino che esista una Camila vera e mille altre Camile, tante quante sono i suoi tifosi. Basta leggere i commenti su questo blog per capire l’affetto quasi viscerale che ci spinge a esultare per una vittoria e a soffrire per una sconfitta come quella di ieri. Chissà se lei stessa si rende conto di questo potere seduttivo che possiede. Credo che poche tenniste il cui best ranking sia il numero 67 suscitino un effetto del genere sul pubblico.
      Camila è un mix esplosivo, nel campo e fuori dal campo. Un insieme di grazia, potenza, determinazione, perfezione dei colpi e dei movimenti, coraggio al limite dell’incoscienza. È il prototipo del campione che tutti vorremmo vedere vincere anche perché intuiamo, credo tutti quanti, una potenzialità sconfinata limitata da qualcosa che sfugge, che non ci è chiaro. Un qualcosa che non sappiamo definire, perché lei sembra impenetrabile, non mostra emozioni. La lotta interiore di Camila per abbattere quella diga che potrebbe farla straripare come una delle più grandi campionesse del tennis che ci fa stare con il fiato sospeso. Ci riuscirà? Tutti quanti ci auguriamo di sì. Non ci riuscirà? È possibile. Anch’io ho la mia Camila, e la vedo vittoriosa sul centrale di Wimbledon. E ho la sensazione che non ci manca poi così tanto per arrivarci. La meta è lì, ma la fatica per raggiungerla è immane.
      Credo che tutti quanti noi percepiamo questa sua potenzialità mostruosa. Ma, in definitiva, soltanto lei può trovare o non trovare la strada. Noi non possiamo farci niente, se non ammirarla o disperarci per sconfitte come quella di ieri. Perdi Camila, se devi perdere, ma alla fine vogliamo tutti vincere con te.

    • skinny puppy by skinny puppy

      Molto giusto e profondo il senso delle tue parole! Ma è anche vero che senza una minima continuità nei risultati la sua classifica non potrà mai migliorare, e ad ogni torneo importante Camila si ritroverà a faticare sempre nelle qualificazioni.. fatica che facilmente le pregiudica il cammino nel MD. Per questo è essenziale porre fine a questi tanti passi falsi.. Alla fine è soltanto una questione di concentrazione..ma è ora che trovi un rimedio per questo..perché col suo talento (di gran lunga il migliore del circuito) non esiste che occupi ancora quella la posizione nel ranking.
      E’ un vero peccato aver buttato via l’occasione di ben figurare a Miami anche perché ora comincerà la stagione sulla terra e lì Camila si trova meno a suo agio e sarà dura.. Ma so che lei saprà stupirci anche lì!
      Ora è il momento di fare il salto di qualità e di crescere veramente!

    • by laura

      Ancora con la vera o falsa Camila, non hai scoperto alla tua età che le persone hanno più sfaccettature? Forse Camila dovrebbe trovare un suo spazio di libertà all’interno della famiglia che tu descrivi. Ciò la aiuterebbe a vincere con più continuità, visto che non basta battere una top Ten ogni sei mesi, ed inoltre, nel programmare la partecipazione ai tornei, dovrebbe guardare anche alla classifica, tanto che adesso starà tre settimane ferma.

      • by t.o.

        alla mia età ho capito talmente bene delle sfaccettature della realtà (le mille realtà reali) che io do per vera la “Mia Camila” anche a scapito della Camila di Camila Giorgi. Il suo spazio di libertà è “giocare il suo gioco” e cercare di raggiungere i suoi obiettivi. Sono altri che cercano di invadere il suo spazio di libertà decidendo cosa è più giusto per lei……punti, classifica ecc. ecc.

        • by laura

          Mi domando se in questo sito ci sia libertà di pensiero senza venir accusati di non capire la vera Camila, sarebbe bello poter analizzare serenamente i diversi punti di vista, considerando che per fortuna non stiamo ancora leggendo il tuo libro che ci illuminerà su ogni Verità. P.s. do è la nota musicale, il verbo si scrive con l’accento.

  103. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Credo che Camila non giocherà’ altri tornei prima di Katovice. Ed io credo che sia giusto così’. Chi si arrabbia troppo per la sconfitta di oggi non ha mai fatto sport ad un buon livello agonistico.

    • entropia by entropia

      …sottoscrivo… mi sa che sotto questo nick si cela qualcuno che di sport ad buon livello o ne ha fatto o se ne è interessato da vicino…

    • by antonio quarta

      no in fondo non ci si puo’ arrabbiare per una ”scivolata” dopo un Indian wells esaltante e perso contro una giocatrice, la nostra splendida Flavia, che secondo me batteva anche una Radwanska al 100%…pero’ Lucia tu che non trombetti, non fai sviolinate e non ti tuffi nel miele perdendo la testa per Camila (che è cmq fortissimissima)…non pensi che debba cambiare qualcosa? e che se non sfonda da oggi al 31/12/2014 forse l’esplosione non ci sarà? Detto cio’ io continuo a sperare anche nella Burnett che mostra una cosatanza e dei risultati crescent, aver battuto la Minnella non è da poco

  104. by Quinto

    A parte il fatto che, crescendo di livello, queste partite le dovrà vincere a prescindere…. Avevo scritto che si sarebbe confermata “salvo quarto di luna sfavorevole”, sempre in agguato nel tennis femminile. A occhio e croce, a Katowice starà come a Indian Wells e la musica sarà simile…. Impariamo a volere bene a Camila, come a una persona, un’amica; non è un ologramma di un videogame!! Ci darà tante soddisfazioni, da inizio anno scrivo che la attendo a Roma per la definitiva consacrazione che poi la porterà a recitare un ruolo da outsider tanto a Roland Garros quanto a Wimbledon. Io ne sono sicuro e lo scrivo dopo questa brutta battuta d’arresto! FORZA CAMILA, ora si va sulla terra rossa e la prossima partita è quella che conta….

  105. by Fabio

    Mi rivolgo direttamente a te Camila:
    per vincere a tennis occorrono tante caratteristiche, tecnica, grinta, tattica e tante altre.
    Per vincere in maniera continuativa e diventare una tra le più forti c’è sicuramente una qualità necessaria, l’intelligenza. L’intelligenza naturale, purtroppo ce la può dare solo il destino, ma l’intelligenza tennistica si costruisce. Se osservi e analizzi i grandi campioni, Federer, Nadal, Djokovic, Williams, Li, Radwanska e non ultima Pennetta, vedrai che soprattutto le partite in cui hanno avuto più difficoltà, sono riusciti a vincerle, non con la tecnica, non con la grinta, non con il cuore o con l’atleticità e nemmeno con la tattica, ma con quella grande capacità di giocare punto su punto e non esagerare nei colpi se non quando necessario, cioè con intelligenza.

  106. Madoka by Madoka

    Camila è questa.

    Camila è questa da sempre. La seguo dal 2008 è Camila è sempre stata questa è sarà sempre questa.

    Con il passare delle partite, degli anni, questi tonfi saranno meno rovinosi, ma ci saranno sempre.

    Perchè dopo che aveva appena perso il primo set ho staccato e mi sono andato a vedere il Napoli ? ( abbiamo vinto al 45° del secondo tempo :), perchè in sei anni che seguo Camila, quando lo score segue un certo tipo di punteggio Camila non la vince mai la partita.

    Purtroppo il gioco di Camila non le permette in una giornata no di salvarsi come ad esempio Flavia ha saputo fare in due occasioni ad IW.

    Non vi chiedo di abituarvi, perchè io ancora non mi sono abituato e trovo sia una sconfitta estremamente grave, sotto vari motivi. Era importante fare punti, anche solo qualificarsi. Adesso starà ferma 3 settimane.

    Io lo dico chiaro e tondo. Per me farebbe bene ad andare a giocare a Monterrey. Non può stare 3 settimane ferma.

    Poi se preferite la Burnett, createle un blog e andate a parlare là di Nastassja, giocatrice a cui auguro il meglio. Ma anche solo paragonarla a Camila è offensivo.

    • biglebowski by biglebowski

      guarda che, anche qualora lo volessero, non è tecnicamente possibile farlo.
      pertanto è inutile affrontare l’argomento (monterrey)

  107. angelo by angelo

    comunque e sempre FORZA CAMI !!!!!!!

  108. by SanTommaso

    Avevo detto che non avrei commentato più partite “non viste” al livescore e infatti non lo farò. Dico solo quello che penso e quello che si può dire vedendo l’andamento dei punti e avendo visto qualche centinaio di partite in vita mia.

    Camila è una campionessa perché, 99 su 100, quando la sfavorita ha l’opportunità di battere la campionessa e l’occasione le sfugge dalle mani, è finita. Mi riferisco al 5-4 e servizio contro Maria. Siate onesti: in quanti, perso il servizio, hanno pensato “è finita, Maria ora vince?”. Lo confesso: anche io. Perché la logica avrebbe voluto così, la più esperta trae forza dall’occasione mancata della rivale e la “ammazza” alla prima occasione. E invece…

    Oggi Camila ha avuto 4 occasioni per andare 4-0 e servizio nel primo. Sarebbe bastato un rivolo di vento a cambiare di 1 cm la traiettoria di un colpo e molto probabilmente Camila avrebbe stravinto la partita. Il tennis è così, e così ce lo teniamo, così come ci teniamo Camila.

    Leggo cose che francamente fatico a comprendere. Camila che adorerebbe essere coccolata nei salotti che contano e per questo snobberebbe i palcoscenici minori. Non mi pare. Ha vinto degli Itf in carriera, tornei minori per definizione e non ha giocato i tornei juniores (tipo Wimbledon e altri Slam… i salotti buoni insomma). La Burnett ha una sagacia tattica maggiore e per questo vince le partite. Due domande: come mai è una sessantina di posizioni sotto Camila? Dove l’avete vista la sagacia tattica di Nastassja? Non in senso figurato, in senso letterale: dove l’avete VISTA giocare la Burnett? In quale torneo? Su quale canale? In quale streaming?

    E’ giusto essere critici verso questa sconfitta di Camila, come è stato giusto sottolineare l’IMPRESA di aver battuto quella schiappa di Maria Sharapova, una che ha solo vinto tutti gli Slam in carriera. Robetta. Camila questa partita avrebbe dovuto vincerla. L’ha persa, ma non per questo deve cambiare programmazione, allenatore, staff, racchetta, vestiti, colore dei capelli. La programmazione è online da gennaio, da gennaio i Giorgi avevano programmato di giocare Miami e poi Katowice. Se lo riterranno opportuno aggiungeranno un torneo, ma se non dovessero farlo non ci sarebbe niente di scandaloso e, anzi, sarebbe la conferma che la programmazione è “programmata” e si segue passo passo.

    • Eulondon by Eulondon

      Grande!!!!

      • by SanTommaso

        Grazie, ma non credo di aver detto cose così straordinariamente fuori dal comune. Qua ognuno sembra avere la bacchetta magica, tutti hanno la soluzione per tutto. Avete una figlia, una cugina, la figlia di un amico o di un vicino di casa? Mettetele una racchetta in mano e fatela arrivare nelle prime 70 del mondo, che ci vuole? Programmate i tornei, i viaggi, gli alberghi, gli allenamenti con le sparring, trasferitevi, cambiate città, nazione, continente, poi tornate ancora qua, andate là, mollate a casa per mesi il resto della famiglia, trovate sponsor milionari. Ma santo cielo, io non mi permetterei MAI di dare consigli a qualcuno che NEL MONDO ha solamente 66 persone che fanno meglio quello che fa lui/lei, a meno di non essere uno di quei 66.

        Qualcuno ha la ricetta magica per il successo? Cazzarola, entrate in politica e risollevate questo paese allora, non perdete tempo sul sito di una “non più giovane” tennista che non combinerà mai niente senza i vostri preziosi consigli.

        Ce l’ho con tutti e con nessuno stasera, sia chiaro. Sono incazzato perché Camila ha perso e doveva vincere, e mi toccherà aspettare un mese per rivederla in streaming, mannaggia a lei…

        P.S.: però le voglio bene, voglio bene a Sergio ed oggi sono più orgoglioso di essere suo tifoso di quanto non lo fossi martedì scorso, quando erano buoni tutti ad esserle amici

  109. by Nicola

    Domanda:
    Visto che qua si puo’ parlare solo di Cami, di cosa parleremo nelle prossime settimane?
    A me sembra na vera ca…ta!

    • by Iacogol

      Assolutamente d’accordo con te , sta cosa ha pure portato un po’ di sfiga mi sa

    • by SanTommaso

      Delle partite di IW viste, dei numeri del livescore, dela programmazione, dei vestiti, della racchetta, delle prossime avversarie, degli allenatori che potrebbero far fare il salto di qualità a Camila o dei meriti di Sergio per il nuovo best ranking. Delle proiezioni in classifica, nella race, della possibilità o meno di giocare anche in doppio, o di aggiungere un torneo tra Miami e Katowice. Della Fed Cup, dell’adattamento dal cemento alla terra, della trasferta a Roma. Del servizio di Supertennis di ieri andato in replica oggi, della puntata di Spazio Tennis di Nizegorodcew in cui si è parlato di Cami, del voto in pagella su di Ubitennis, dei pareri più o meno autorevoli sulla crescita di Camila negli ultimi anni, della spalla, degli allenamenti a Tirrenia dei quali lo staff ci farà sapere.

      Secondo me da qui a Katowice tutti questi argomenti non riusciremmo comunque ad esaurirli. Per tutto il resto, c’è livetennis, ubitennis, spazio tennis, tennisteen, tennisforum, gazzetta.it/tennis, sky sport, olimpiazzurra, le pagine facebook di altre 20/30 giocatrici italiane in classifica…

  110. by Alessandro

    P.s. non creiamo falso allarmismo, alla spalle non ha assolutamente nulla, sta bene. Ha semplicemente perso una partita che non avrebbe dovuto perdere. Fine.

    • zio gio by zio gio

      Scusate un attimo. Ma adesso non si può sapere qualcosa su Camila,sulle impressioni,sulle motivazioni o dovremo aspettare aprile per sapere qualcosa?

  111. by Alessandro

    Sappiamo che è una giocatrice dalle grandi potenzialità che alterna grandi exploit a cadute rovinose ed imprevedibili. Ad ogni modo, giocatrici molto più esperte di lei stanno facendo ridere in questo periodo: mi riferisco alla Schiavone che sta collezionando il record di sconfitte in carriera ai primi turni, alla Vinci che ha vinto una partita delle ultime 7 disputate ed alla Errani che è in decadenza e sta per rischiare di uscire dalla top 10. Anche la Knapp sta avendo delle battute d’arresto, l’unica che in questo momento è in grande forma è Flavia Pennetta. Perciò stiamo calmi ed andiamo avanti, consapevoli del fatto che,probabilmente, ancora per qualche anno assisteremo ad un otto volante di risultati positivi e negativi da parte di Camila, nonostante i suoi netti progressi dell’ultimo periodo che l’hanno portata al numero 67 del ranking.

  112. doherty by doherty

    comunque diyas essendo 45 nella race (è messa meglio di camila che è 55,quindi paradossalmente possiamo non considerare la sconfitta una sorpresa) è una giocatrice che evidentemente è in forma in questo periodo.
    questo non toglie che camila avrebbe dovuto vincere(tenendo conto delle sue aspirazioni e delle sue potenzialita’ che penso siano maggiori di quelle della kazaka)

  113. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    oh ragazzi, se Camila ha alti e bassi fa parte del suo carattere, ma non capisco perchè anche i suoi tifosi debbano avere le stesse paturnie… Calma e gesso, la ragazza c’è, ribadisco quanto detto (oramai anni fa): le italiane maturano tardi. La Errani (che ha fatto in fretta, rispetto alle altre…) è arrivata in cima a 25 anni… Camila forse arriverà a 30… e allora? Calma e gesso… magari aveva semplicemente il ciclo, cosa ne sappiamo?
    E comunque, per chi la segue da tempo, credo siano innegabili ed evidenti i progressi dal lato tecnico. Probabilmente quelli mentali hanno bisogno di un po’ di lavoro in più, ma arrivereranno anche quelli.

    VAMOOOOOOOS CAMIIIIIIIIIIIIIIIIIILAAAAAAAAAA!!!!

    • zio gio by zio gio

      Ragazzi è inutile nascondersi. C’è delusione e anche tanta. Una settimana fa gioivamo per la vittoria più importante della sua carriera;oggi invece commentiamo la sconfitta più brutta del 2014. Purtroppo è il gioco. Però le quali sn una brutta bestia. Ragazzi Camila ha giocato soli due tornei. Ci rendiamo conto???

      • AlterEgo by AlterEgo

        La delusione c’è, e tanta, ma anche la consapevolezza che un passaggio a vuoto ci può stare, per tutti e a tutti i livelli…Figuriamoci per la nostra Camila che è ancora in fase di crescita, formazione e maturazione tennistica…Dobbiamo solo pazientare, la continuità che tanto aneliamo prima o poi arriverà, e se non dovesse arrivare ne sarà valsa comunque la pena, per le forti emozioni che la bimba riesce a regalarci!

    • by andrea

      Ragazzi basta con le scuse! Sconfitta vergognosa ed altrettanto scioccante. La burnett tatticamente e superiore alla giorgi! Mettetevelo in testa! Come si fa a perdere con questo gioco elementare con doppi falli ed errori che vanno avanti da 7 anni!! Basta con le giustificazioni! Nn sara’ nai una top 30!

      • Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

        Guarda, ho ancora in mente la Lisicki che a Wimbledon 2013 ha vinto con la Williams, ha sconfitto in un terzo set memorabile la Rad, e poi ha perso miseramente la finale con la Bartoli…
        Ho in mente Camila che ha sconfitto due volte su due la Petkovic (e non è stato mica un caso)…
        Ho in mente le partite di Camila con la Cirstea…
        Ti dirò, io penso che Camila sia già adesso una top 30/40.
        E che, se avesse la continuità di altre, sarebbe già adesso una top 10.
        E siccome non ce l’ha, deve impegnarsi e lavorare per acquisirla. Tutto qui.
        Che la Burnett sia tatticamente superiore alla Giorgi è possibile, il fatto è che tecnicamente è inferiore (parlo della Burnett perchè l’hai citata tu, ma il discorso vale per tante altre).
        Vedremo se maturerà prima la tecnica della Burnett o la testa di Camila, fermo restando che:
        – una giornata storta capita a tutti
        – Camila non deve fare favori a nessuno, e nessuno è obbligato a seguirla o fare il tifo per lei
        – che già stamane mi chiedevo come mai si fosse tutti così tanto sicuri che vincere con la kazaca fosse una passeggiata (in fondo ha fatto agli AO quello che Camila ha fatto ad IW)
        – che non credo si debba fare un dramma di ogni sconfitta, così come non bisogna esaltarsi per ogni vittoria
        Regards…

      • AlterEgo by AlterEgo

        Andrea, perdona la franchezza, ma se ritieni la Burnett superiore (tatticamente o da qualsiasi altro punto di vista) rispetto a Camila, perchè non commenti sulla sua fanpage di Facebook (non ho trovato un suo blog, ne tantomeno il suo sito ufficiale) piuttosto che qui?
        E comunque, sempre li siamo, dipende dai punti di vista… Errani e Vinci tatticamente rispetto a Camila sono di un altro pianeta, ma puntualmente o quasi prendono delle stese paurose da Sharapova, mentre Camila ci ha vinto, addirittura imponendo all’avversaria il suo gioco: cosa preferisci, un giorno da leone, con la prospettiva più o meno concreta che questo giorno diventi settimana, mese o anno, o 1000 da pecora senza prospettiva alcuna di vivere almeno un giorno da leone? Io personalmente, tennisticamente parlando, scelgo la prima tutta la vita!
        P.S: “Nn sara’ nai una top 30!” Questa la tengo a mente… 😉

      • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

        7 anni? Ma quanti anni aveva Camila allora? Mah….

  114. boy by boy

    Questa è Camila.
    Anche io nonostante ormai la seguo da anni….ancora mi meraviglio quando un giorno batte sharapova e dopo neanche una settimana perde con la numero 105 del mondo. Poi però mi ripeto la frase che ho scritto all’inizio e allora in me cresce a dismisura la preoccupazione che la ragazza sarà sempre così. Credo che questo debba essere la più grande preoccupazione che tutti quelli che le vogliono bene debbano avere. E’ inutile parlare di classifiche da scalare, di entrare in top 40 30 o 20.
    Noi non possiamo fare altro che stare qui ad osservarla e sperare che finalmente un bel giorno riesca a trovare un minimo di continuità. Poi però c’è una cosa tecnica che deve e si può assolutamente migliorare: Il servizio. Tantissime altre giocatrici avevano un servizio orribile che poi con il tempo costanza e allenamento hanno migliorato….un nome su tutti che è anche attuale: Pennetta. Staremo a vedere.

    • AlterEgo by AlterEgo

      La preoccupazione c’è, ma se l’alternativa è tifare per la Burnett, la Errani e compagnia bella (con tutto il rispetto per queste professioniste) mi tengo stretto Camila con tutte le preoccupazioni annesse e connesse! 🙂
      Sul servizio concordo in pieno con te, ma oggi – ripeto ed ovviamente secondo me in base a freddi dati numerici e non al valore pratico del campo – Camila è stata deficitaria – e li ha perso la partita – in risposta, perchè la kazaka al servizio non è ne la Pliskova ne tantomeno la Sharapova!

  115. gimusi by gimusi

    che delusione… 🙁 non ho avuto modo di seguie il match e quando ho aperto il live score ho visto il macth point della diyas…sperando che non si tratti della solita spalla…e questa sarebbe davvero una pessima notizia…evidentemente Cami oggi non era propriamente in palla e ha sofferto oltremodo il gioco “lento” dell’avversaria…se così fosse urge lavorarci seriamente sopra con sparring di questo tipo…non bisogna abbattersi c’è tutto il tempo di rifarsi…forza Cami

    • AlterEgo by AlterEgo

      Se devo essere sincero, il dubbio viene, perchè oggi, a guardare il livescore e la durata media dei punti, Camila palleggiava un pò troppo per il suo tipo di gioco..Di certo non sembrava in ‘sparapalle mode’ e non sembra aver perso la partita perchè tirava tutto…Per chi si ricorda, sembra più una sconfitta in stile Lauren Davis che in stile Roberta Vinci, per intenderci…

      • gimusi by gimusi

        speriamo di no…i difetti di gioco si correggeranno ma la spalla è indispensabile che sia al 100% per il prosieguo della stagione

        • AlterEgo by AlterEgo

          Ce lo auguriamo tutti, per noi ma soprattutto per lei, anzi se si potessero avere notizie in merito e commenti a caldo e anche a freddo di Camile e Sergio sul match sarebbe come sempre molto gradito ed apprezzato.
          Tra l’altro, nota di colore, se non ricordo male la sconfitta con la Davis fu al primo turo del torneo successivo che Camila disputò dopo lo straordinario exploit dell’US Open…Corsi e ricorsi con annesse e connesse analogie…Speriamo (e personalmente credo) non a livello di spalla, ovviamente.

  116. by Pangel

    poi vedi la Burnett che tecnicamente e fisicamente non vale un mignolo della Giorgi ma si allena in Spagna con gente che ne capisce e fa semi in Brasile e da un pò di tempo in quà vince le partite combattendo e giocando d’astuzia…

    • AlterEgo by AlterEgo

      …ma ha dei limiti congeniti che non le permetteranno mai di raggiungere livelli assoluti di eccellenza! Naturalmente, per il tennis italiano, spero proprio di sbagliarmi, , ma credo di non sbagliarmi, purtroppo…Preferisco concentrare le mie attenzioni ed il mio tifo su chi questi livelli assoluti di eccellenza può (anche se in percentuale probabilmente molto ridotta, allo stato attuale) raggiungerli perchè nelle proprie corde…Ci sarà da aspettare? La pazienza è la virtù dei forti! Forse non accadrà mai? Preferisco correre il rischio (anche perchè non mi sto giocando nulla di chè, solo un pò del mio tempo) e restare sul carro della potenziale vincitrice piuttosto che salirci a fatto compiuto (sarebbe troppo comodo…)

    • Eulondon by Eulondon

      Il giorno in cui la Burnett fara’ ottavi slam o di un Mandatory, ne riparliamo! Ma perche’ bisogna fare paragoni cosi’… Ognuno ha il suo tennis e ognuno fa la sua strada! Ohhhhh ha perso una partita. …. Non la carriera! 🙂

    • by Pangel

      Ma io infatti non ho detto che la Burnett è meglio della Giorgi, anzi ho sottolineato che atleticamente fra le due non c’è storia, mi riferivo solo al fatto che la Burnett sta imparando a non tirare tutto e a gestire meglio lo scambio

    • AlterEgo by AlterEgo

      Per me non è tanto una questione di risultati finora conseguiti da entrambe, tanto una questione di potenzialità inespressa e di talento puro (timing, velocità e pesantezza di palla, velocità di gambe ecc.) che per me propendono nettamente a favore di una (Camila) piuttosto che dell’altra (Nastasja).
      Per quanto riguarda il gestire lo scambio d’accordo con te Pangel, e anche per quanto riguarda il tirarle tutte in generale, ma OGGI secondo me Camila non ha perso perchè le ha tirate tutte…Supposizioni da livescore e non certezze assolute da visione della partita (e anche lì c’è la soggettività che incombe…), ma la mia impressione è questa…

  117. r.b. by r.b.

    Ma sì diciamolo, la colpa è tutta di t.o. 🙂 Da quando ha abbandonato il box Giorgi per andare a lavorare, Camila ha sempre perso. Propongo perciò di incatenarlo al box per il resto della stagione, obbligandolo a seguire, soffrendo, tutti i match di Camila… 🙂 🙂 🙂

    • AlterEgo by AlterEgo

      🙂 A proposito, t.o., dove ti sei cacciato??? Sentiamo tutti la tua mancanza, anche io che ti e vi seguo nell’ombra dal lontano Wimbledon 2012… 😉

  118. by Nicola

    Io aspetto il commento di omar!

  119. TEUS by TEUS

    Diyas non è una pallettara ma una giocatrice in crescita che ultimamente sta giocando molto bene tra l’altro. Sappiamo inoltre che Camila soffre giocatrici con le caratteristiche della kazaka. Avesse concretizzato il set point sul 6-5 nel primo set, probabilmente l’andamento dell’incontro sarebbe cambiato. E’ andata male, pazienza.
    Il tennis è imprevedibile e non lo scopriamo di certo oggi. La cosa importante rimane sempre la stessa: riuscire a giocare la maggior parte dei tornei in programma stando bene fisicamente.
    Peccato anche perché ora la “bimba” starà ferma tre settimane prima del prossimo impegno. Fossi nei Giorgi considererei Charleston a questo punto.
    Vamos Camila! Sempre e comunque.

  120. r.b. by r.b.

    Il prossimo torneo in programma è Katowice, che comincia il 7 aprile. Visto com’è andata a Miami, si potrebbe fare un pensierino a Charleston o Monterey, che cominciano il 31 marzo…
    Domanda per tutti, da quale prossimo torneo Camila sarà inserita nei tabelloni con la classifica attuale?

    • AlterEgo by AlterEgo

      Non saprei…Per noi tifosi sarebbe meglio, la vedremmo giocare prima specialmente se facesse dei buoni risultati, però forse in questo frangente è meglio che Camila torni a Tirrenia ad allenarsi e ricaricare le batterie fisiche e mentali…Sulla tua domanda non saprei ma mi piacerebbe saperlo, per cui mi rimetto alle risposte di chi è notevolmente più competente e preparato di me in materia.

  121. by Morotep

    Io non volevo smorzare gli entusiasmi dopo IW (non volevo neanche spezzare il mio di entusiasmo) pero’ va da se’ che Camila si trova abbastanza bene a giocare contro avversarie che picchiano forte la palla. Come gioca contro tenniste piu’ regolari che cambiano ritmo e tendono a prendere tutto, spesso e volentieri va in palla. Da non prendere in considerazione la Wozniacki per il semplice motivo che, si’, prende tutto, ma gioca tipo muretto: la palla torna di la’ sempre nello stesso modo e da’ molto ritmo a Camila. Ora io non so l’avversaria di oggi, ne’ conosco le avversarie delle qualificazioni di IW, pero’, guarda caso, Camila si e’ presa una bella schiantata da Flavia che non e’ certo una power player. Ha battuto Pektovic (power player), Cirstea (brainless power player) e Sharapova (super power player). Poi con Flavia una schifezza. Cosi’ come fu con Vinci, cosi’ come (pare) sia oggi con questa kazaka.
    Non voglio esagerare nella delusione (non e’ da me) e sottolineo (e confermo) il fatto che i progressi si sono visti tutti, pero’ di strada da fare ce n’e’ ancora tanta, ma proprio tanta. E ancora io non metto la mano sul fuoco che questa ragazza riesca effettivamente a far corrispondere i risultati alle potezialita’. Come dicevo tempo addietro, potrebbe rimanere in questo limbo di prestazioni super, alternate a prestazioni mediocri e sconfitte contro pronostico. Un limbo dal quale tante, ma proprio tante giocatrici non riescono ad uscire militando, tra alti e bassi, in oneste acque attorno alla 50esima posizione. Oppure potrebbe divenire una Cirstea o una Pavlyuchenkova o una Barthel: giocatrici in qualche misura dotate ma che non riescono, per un motivo o per l’altro, mai a completarsi.
    La strada e’ luuunga.
    Buon lavoro a Camila e Sergio.

  122. r.b. by r.b.

    Io sono d’accordo con Lucia, le quali sono una palude… Psicologicamente è assai difficile giocarle quando sei #67 del mondo… Chi è 100 e passa sa che deve sottoporsi a queste forche caudine, ma chi può evitarle lo fa più che volentieri. Comunque, è andata così, per fortuna non abbiamo visto il match quindi il travaso di bile è rimandato ad un’altra (speriamo lontana) occasione… Avanti con il prossimo torneo, dove si spera di non dover giocare le qualificazioni….

    • by andrea

      Che pena! Che figuraccia!

      • r.b. by r.b.

        Ma perché scusa? Capita di giocare male, non è nessuna figuraccia, è sport, bisogna rispettare l’avversaria che probabilmente ha giocato meglio. Dico probabilmente perché non ho visto il match, ma di solito nel tennis chi vince merita.

      • AlterEgo by AlterEgo

        I soliti estremismi e voli pindarici…Non ha perso contro una dilettante, e cmq, seppur in giornata no (perchè per perdere contro questa avversaria, di questo si tratta), ha lottato per più di due set! Le figuracce sono ben altre…

  123. Eulondon by Eulondon

    Chi ama e segue Camila non si tira certo indietro per una sconfitta. Ne arriveranno tante altre, purtroppo. E tante altre belle vittorie. E’ lo sport; e’ il tennis; e’ la vita! FORZA Camila!!! Alla prossima!

  124. Ghaal by Ghaal

    Ragazzi sono dovuto uscire e mi riconnetto ora Con il cellulare solo per vedere questa brutta notizia! Pazienza, ci rifaremo, d’altronde ìl tennis femminile é fatto di questi alti e bassi.
    vna nota per Matteo: effettivamente il sito con il cellulare è impossibile da commentare. Almeno bisogna mettere i campi per postare i commenti in cima alla pagina, o mettere un link che punti al bottom della pagina!

    • AlterEgo by AlterEgo

      Quoto, anche da un comunissimo PC è piuttosto tediante creare un proprio post, si fa prima a commentare quelli degli altri! 😉

  125. Fabio Massimo Aloisi by Fabio Massimo Aloisi

    Il suo tallone d’Achille? Le fa sempre male vincere con le grandi. Le piace vincere i “Mondiali” anziché il “Giro”. Finché sarà attratta dal fascino delle adulazioni del mondo, dai vari salotti di coloro che contano dove si creano gli idoli, dalle grandi platee dove si fa la storia del tennis non conoscerà se stessa e non maturerà mai nell’affrontare il presente che non si presenta con le stesse attrattive che lei desidera. Il tempo perduto non si ritrova mai. Chi esalta uccide.

    • by lelitolelita

      non so, in base a cosa esprimi queste certezze? magari l’avversaria è forte e tra qualche tempo ce la troviamo tra le prime 30. oppure è la bimba è nella settimana sbagliata delle donne… chissà… o per chi crede ai bioritmi era in una fase bassa, oppure ha dormito male, o ha mangiato male o l’arbitro le ha fischiato un rigore contro che non c’era (ah, no, questo è un altro sport…) … oppure il tipo di gioco dell’avveersaria la manda fuori giri (quindi ancora tanto da lavorare) insomma ci possono essere un sacco di motivi diversi per le sconfitte, non capisco perché l’unico motivo che trovi è il “fascino delle adulazioni del mondo, dei vari salotti…”

      • Fabio Massimo Aloisi by Fabio Massimo Aloisi

        Son diversi anni che seguo con passione Camila. Non capisco nulla di nulla; l’unica capacità che ho è saper osservare la persona. Riflettendo su cosa risponderti mi è balenato un termine che non riuscivo ad esprimere prima: TIMORE REVERENZIALE. Nel primo incontro con una qualsiasi delle Big, Camila prova un sano timore reverenziale che le dà l’atteggiamento necessario per poterla affrontare. Quando la vittoria si è consumata, senza che se ne accorga, si erge ad un gradino più su della vittima di turno; di conseguenza passa da un timore reverenziale ad un’aria di sufficienza. Questo le è accaduto dalla Petrova in avanti. Le sue notevoli performance genera un interesse a chi è in attesa di celebrare un nuovo idolo sballottandola in un mare forza 7. A lei, è umano, piace essere celebrata. Non è ancora matura ad affrontare ciò che avviene fuori dal campo di gioco. L’unica eccezione è stato il secondo incontro con la Pektovic; non per niente aveva preso di mira Masha che avrebbe dovuto rappresentare una prelibata meta da raggiungere. Le adulazioni del mondo sono diaboliche perché ti fanno credere di essere quello che non sei: …… ricordi Adamo ed Eva ed il serpente.

        • by lelitolelita

          Mi sa che ti fai troppi film. Conosci Camila ? Ci hai mai parlato? O tutte queste parole inutili le elabori da aver visto qualche partita e qualche livescore? Non hai alcuna base per sostenere quella che è solo e soltanto una tua personalissima convinzione non suffragata da niente. A me Camila pare tutto fuorché una montata come sembra emergere dal tuo commento. Ma non potremmo semplicemente pensare che l’avversaria non era così scarsa come qualcuno (troppi) hanno pensato a sorteggio avvenuto ? Si chiacchera troppo sul nulla. Non potrebbe essere che la classifica di questa kazaka non rispetta il suo reale valore essendo una giovane in ascesa ? Un po’ come Camila insomma. Invece no, chiacchere sulla psicologia di Camila. Solo fuffa.

  126. entropia by entropia

    …io tifo Camila Giorgi
    senza se e senza ma!
    io so che camila è una fantastica campionessa
    perché me lo ha già dimostrato,
    non sarà una sconfitta a far vacillare questa mia certezza!
    E voi? Su, su… fuori le palle…

    • Hector by Hector

      Proprio oggi dobbiamo tirare fuori le palle? Ne ha gia’ tirate fuori troppe Camila….perche’ non le tiriamo dentro?

      • by Antonio

        spettacolare 🙂

        • AlterEgo by AlterEgo

          Spettacolare quanto ingeneroso direi, nei confronti di chi non meno di una settimana fa ci ha fatto sognare ad occhi aperti fino alle due di notte battendo, giocandosela sullo stesso piano di potenza e aggressività, Maria Sharapova, questa stessa Sharapova che in passato ha quasi sempre e puntualmente massacrato tennisticamente le nostre atlete italiane…Ma si sa, per il tifoso italiano medio il passaggio di uno sportivo da fenomeno a brocco e viceversa e quasi immediato…

          • by Antonio

            Ma Hector ha fatto una battuta simpatica. . ,e che sarà mai. . .

          • Hector by Hector

            Credo che le beghe tra fans debbano restare fuori dal blog di Camila, per completezza preciso che si trattava solo di una battuta per sdrammatizzare un evento che da molti di noi e’ vissuto con sincera disperazione sportiva e non era certo una critica! A me piace giocare con le parole quanto a Camila piace giocare a tennis, tutto qui. E, se permetti un paragone che potresti non condividere, a mio giudizio quella battuta e’ l’equivalente di quanto Camila ha fatto non dico con la Sharapova ma quanto meno con la Petkovic.

  127. enzo by enzo

    Cari amici, ho paura che Camila sarà sempre così. Del resto quante volte ho letto che “può vincere e perdere con chiunque”? C’è qualcosa che non va . Non si può perdere il quel modo il primo set, vincere comodamente il secondo , per poi naufragare nel terzo.

    • zio gio by zio gio

      Incredibile.inspiegabile caduta. Contro una pallettara del genere. Allora nn e’ vero che bisogna pensare solo al proprio gioco. Allora non è vero che non bisogna guardare l’avversaria? Ragazzi perché? Spiegatemelo voi. Perché? Il torneo durerà fino al 30 marzo. Rivedremo la Giorgi tra un mese.

  128. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Ragazzi le quali sono una palude. Il punto e’ che bisogna uscirci alla svelta.

    • zio gio by zio gio

      Adesso Barazzutti avrà la scusa per non convocarla da titolare. Convocherà quella pallettara della Errani che non vincerà mai contro kvitova

      • by lelitolelita

        la logica direbbe pennetta e poi una tra knapp e camila per il secondo singolare.
        vinci sul cemento… boh dipende da come sta…

      • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

        Non credo che Barazzutti cerchi una scusa per non convocar la piuttosto un motivo per farlo. E se si gioca sul veloce IW e’ il motivo.

  129. entropia by entropia

    FORZA CAMILA GIORGI!
    SONO PROPRIO QUESTI I GIORNI IN CUI SONO FIERO DI CREDERE IN TE..
    SEMPRE E COMUNQUE!

  130. Guido by Guido

    Che tristezza vedere una giocatrice che puo’ battere chiunque perdere contro una mediocre, ma questa e’ Camila capace di grandi imprese e capace di battersi da sola. Niente ora tornera’ a tirrrenia e speriamo faccia un buon lavoro c’e’ tutto il tempo che serve per rimettersi in carregiata e presentarsi ai prossimi impegni al meglio della condizione fisica e MENTALE!

  131. ludev by ludev

    L’agonia e’ terminata…….e io che guardavo il MD per capire dove era meglio che capitava……mah

    • AlterEgo by AlterEgo

      Ovvio che tu e tutti noi lo guardassimo il main draw, considerando quello che la nostra ha fatto non più di una settimana fa ad Indian Wells, e prima ancora agli US Open e a Wimbledon…Purtroppo però stavolta è andata diversamente…questo è il tennis e questa è Cami!

  132. doherty by doherty

    nooooooooo…
    certo tutte quelle palle break sprecate nel primo….
    non posso dire altro non avendo visto il match…magari ha avuto dei problemi..aspettiamo le dichiarazioni…
    quello che è certo che camila soffre questo tipo avversaria.

    • by cristian

      ragazzi vi togliete questo concetto che se la Giorgi perde, è perché ha dei problemi ? non ha nessun problema, ha giocato male o ha giocato bene l’altra, amen.

      • doherty by doherty

        io non ho detto che camila quando perde è sempre perchè ha avuto dei problemi.
        ho detto soltanto che non posso giudicare una prestazione solo dal live score.
        con flavia ha perso perchè ha meritato di perdere,ma quella partita l’ho vista

    • Giovaneale by Giovaneale

      Appena trovate in rete qualche dichiarazione postate qui!

    • AlterEgo by AlterEgo

      Questo è poco ma sicuro, ma è anche una questione di testa e continuità…Ad esempio il tergicristallo per eccellenza, Caroline Wozniaki, l’ha battuta, e sul centrale di Flushing Meadows…

  133. AlterEgo by AlterEgo

    E’ andata, purtroppo, e non come tutti noi speravamo purtroppo…Va be dai, ci sarà tempo e modo di rifarsi!

  134. by Morotep

    L’ennesimo ritorno sulla terra.
    Serva di lezione a tutti, ma soprattutto serva di lezione a lei.

    • by cristian

      Ben detto !!

      Rammarico per tutte le occasioni sprecate, game point e palle break, praticamente opportunità avute in quasi ogni game, e non sfruttate!

      Alla prossima !!

  135. by cristian

    quanti game points e palle break ha avuto oggi ‘?? una miriade, ne ha convertite tipo il 20 % ….non va bene…per non parlare di doppi falli in momenti topici del match, imparerà? speriamo!

  136. Sephir by Sephir

    5 a 1 per la Diyas…l’agonia è quasi finita! 😀

  137. r.b. by r.b.

    Guardate che a livello psicologico è difficile ripartire dalle qualificazioni… Vedrete che quando il ranking di Camila le consentirà di evitare le quali, le cose andranno meglio…

  138. r.b. by r.b.

    Ma no, è che tutte sanno giocare, le partite si risolvono a volte in pochi punti, se Camila andava 4-0 nel primo magari finiva 6-1 6-2… Il tennis è così, l’importante è migliorare sempre, allenarsi e andare avanti… Qual’è il prossimo torneo?

    • AlterEgo by AlterEgo

      Questo non lo so, magari si, ma mi è sembrata troppo solida e concentrata oggi, ha fatto la partita della vita! Quello che so per certo è che sentiremo parlare molto poco di questa kazaka, non mi sembra abbia i numeri per emergere e probabilmente battere Cami oggi rimarrà l’impresa più grande della sua carriera…

      • by Giovaneale

        Parlare di solidità e concentrazione davanti a dei numeri mi pare quantomeno azzardato!
        Se dobbiamo fare qualcosa ragioniamo sui numeri in mancanza di tutto il resto.

        • AlterEgo by AlterEgo

          Si, hai ragione, nel dire questo mi basavo – ovviamente – solo ed esclusivamente sul livescore: in particolare mi ha colpito la durata media di ogni punto ed il fatto che la kazaka difficilmente perdeva game a 0, dandomi quindi l’impressione, da parte sua, di una certa solidità e concentrazione…Poi magari, vedendo la partita, si evince tutt’altro…

  139. AlterEgo by AlterEgo

    Dobbiamo sperare in un calo della kazaka…

  140. by cristian

    ma quante occasioni perse in questo match ?? bah

  141. Guido by Guido

    Temo che Madoka avesse ragione di partite come questa Camila ne ha perse tante e se le affronta sempre allo stesso modo rischia di perderne ancora tante…

    • Madoka by Madoka

      Mi dispiace avere ragione, se andate a cercare nel blog, la partita con la McHale, la partita con la Davis in canada. Le ho previste tutte le sconfitte. Ma non perchè sono uno stregone, quando il punteggio segue un determinato tipo di percorso = game in risposta, palle break e palle game non convertite, Camila PERDE SEMPRE.

      Abituarsi è impossibile, ma almeno non rimanerci troppo male.

  142. doherty by doherty

    temo che zarina stia giocando stile vinci agli us open…niente rischi ,variazioni di peso ed altezza della palla…è il gioco che camila soffre di piu’

    • AlterEgo by AlterEgo

      Il punto è che zarina, con tutto il rispetto, non è affatto la Vinci, ha un back orrendo, ma tant’è!

  143. r.b. by r.b.

    Vabbé ragazzi ormai è andata… Capita, questo è il tennis, se giochi male perdi

  144. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    Camila deve giocare con la stessa rabbia del secondo set, se si lascia andare la Zarina la stende!

  145. Yauri by Yauri

    ahi, ahi, ahi! Si è messa malissimo!
    Troppo in fretta ha tenuto il servizio la kazaka!
    Dai Camila, forza! C’è ancora un pochino di spazio! Forza!

  146. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    E’ veramente dura, la kazaka non molla un punto!

    • by giacomocarbone

      ma dai che una cosa allucinante perdere con una kazaka sconosciuta

    • Sephir by Sephir

      4 a 1 per La Diyas…direi che il match è praticamente chiuso a meno che non prenda una botta in testa la kazaka.

    • zio gio by zio gio

      Come mai? Profondo rosso. Strano. Non sembrava potesse impensierirla ed invece siamo alle solite. Contro queste giocatrici non bisogna forzare. Nn ce ne bisogno

      • AlterEgo by AlterEgo

        A guardare il livescore, sembra proprio che non abbia forzato, punti interminabili…Ma magari mi sbaglio.

  147. Sephir by Sephir

    3 a 1 per la Diyas

  148. AlterEgo by AlterEgo

    Non mollare Cami!!!!!!!!!

  149. Sephir by Sephir

    2 doppi falli e 2 chance regalate all’avversaria da Camila. Per fortuna non ha capitalizzato. Siamo già a natale?

  150. r.b. by r.b.

    È difficile anche nel terzo… Camila ha già perso il servizio 3 volte… Senza il servizio è difficile vincere…

    • AlterEgo by AlterEgo

      Certo, 3 break sono tanti in due set, ma siamo sigli stanard della Camila attuale: è in risposta che la bimba non sta rendendo come al solito e come dovrebbe, secondo me…

      • AlterEgo by AlterEgo

        Ma cosa scrivo!?! Sarà la tensione per il match che si riversa sulle mie povere dita della mano… 🙂

        • Giovaneale by Giovaneale

          Mi ero soffermato su quella unica palla break concessa da Camila nel primo set dicendo che era praticamente un record..non a caso,purtroppo!

  151. AlterEgo by AlterEgo

    1-1…Partita in equilibrio, ci sarà da soffrire, purtroppo…

  152. Yauri by Yauri

    Ottimo primo game! Grande Camila, adesso respira e poi cerchiamo il break! 🙂
    Che sofferenza però… già al primo turno di quali!

  153. doherty by doherty

    nel primo camila ha convertito una palla break su sette ?!
    ma in quanti giochi erano divise ?

    • AlterEgo by AlterEgo

      A questo non ho fatto caso, cmq era andata avanti 3-0, se è per questo…Sembra però che la kazaka poi (livescore alla mano) sia riuscita ad imbrigliarla nel suo gioco da fastidiosissimo tergicristallo…

  154. doherty by doherty

    finito di lavorare ora ..
    ma cosa è successo nel primo ?

    forza cami !!!

    • AlterEgo by AlterEgo

      Set molto lottato, con punti dalla durata interminabile, e alla lunga purtroppo ha prevalso la kazaka…Ora però 1-0 Cami nel terzo set, e si va in risposta…(E’ lì che Cami può determinare l’esito del match a suo favore…)

  155. Yauri by Yauri

    Ottimo lavoro Camila, hai avuto un’ottima idea a fare il break adesso, così possiamo anche servire per primi e questo è un grosso vantaggio! 😉
    Dai Camila, forza!

  156. boy by boy

    devo uscire….come faccio??!! 🙁

  157. by lelitolelita

    vamosss adesso sembra che in risposta stia prendendo il sopravvento. fiducia

  158. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    E il secondo set è durato meno della metà del primo… forse la kazaka sta pagando la stanchezza…
    SPERIAMO!!!

  159. Giovaneale by Giovaneale

    E dai…..6-3!!!!!!!!!
    Ora inizia una nuova partita,domiamo sta ventenne kazaka!!!!!!!!

  160. Guido by Guido

    Dai Camila daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  161. by cristian

    6-3 !! forza Cami !!

  162. boy by boy

    e si chiude 6 – 3 Ora il set decisivo.

  163. by Alessandro

    Ok, set vinto, ora sotto col terzo!

  164. AlterEgo by AlterEgo

    6-3! VAMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOSSSSSSSSSSSSSS!

    • AlterEgo by AlterEgo

      Ricomponiamoci 🙂 La cosa che mi stupisce di più, al di là di tutto e di come andrà a finire, è la durata media di ogni singolo punto, qualcosa di impressionante per il gioco ‘push’ di Camila…Sarebbe molto interessante vedere la partita per capire cosa stia succedendo realmente….

  165. entropia by entropia

    …come siamo messi raga? Hanno smesso di gracchiare i corvi!? Nel frattempo vi comunico che le mie pecore erano effettivamente 63…

  166. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    Vediamo se adesso ce la giochiamo!!

  167. Yauri by Yauri

    Peccato! Si è ripresa la Kazaka! 😉
    Bastava che il piccolo passaggio a vuoto durasse due minuti in più… 😉
    Dai Camila!
    Portiamo a casa questo set e poi pensiamo al prossimo! 😉

  168. boy by boy

    1 dei 2 break riconsegnato…. 5- 3

  169. boy by boy

    cmq non capirò mai questi alti e bassi.

    • by giacomocarbone

      a chi lo dici è un mistero

    • AlterEgo by AlterEgo

      Ci sono così tanti fattori in gioco che è difficile spiegarlo, e non solo per Camila ma per altre tenniste sulla carta più quotate (così, al volo, mi viene in mente la Kvitova…)

  170. AlterEgo by AlterEgo

    5-2! VAMOOOSSSSSSS! E giriamola sta ….. di partita!!!!!!!!

  171. Giovaneale by Giovaneale

    5-2 con doppio break!
    Forza!!!!!

  172. TEUS by TEUS

    Forza, “bimba”, forza.

  173. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    5 -2 LO DICEVO CHE BASTA UN ATTIMO!!!

  174. boy by boy

    5 – 2 l’avversaria dopo 1h 30 m pare mostrare qualche cedimento 🙂

  175. by Alessandro

    5-2 per Camila! Forza, ora chiudi il set!!!

  176. Yauri by Yauri

    Forse qualcosa si muove! 😉
    Dai Camila, forza!

  177. r.b. by r.b.

    Il primo set è andato per le occasioni non sfruttate. Se va anche il secondo si torna a casa… I margini di errore si riducono, ma la partita è e rimane sempre difficile…

  178. entropia by entropia

    …raga io continuo a contare le mie pecore… che sto facendo un po’ di casino… voi tenetemi informato… tra l’altro sento un paio di voci gracidanti… fatemi andare a vedere va!

  179. boy by boy

    4 – 2 turno di servizio conservato.

  180. AlterEgo by AlterEgo

    4-2! VAMOOOOOOOOOOOSSSSSSSSSSS!!!!!!!!!!!!!

  181. by Alessandro

    Servizio tenuto! 4-2 per Camila

  182. boy by boy

    Cmq il servizio va seriamente migliorato…non è una cosa impossibile, tutt’altro, moltissime altre lo hanno fatto….ultimamente anche la Pennetta….

    • AlterEgo by AlterEgo

      Ci sarà certamente tempo e modo per farlo, Flavia lo ha migliorato dopo l’infortunio, e grazie(anche) a questo ha vinto un Masters 1000 alla grande!

    • by lelitolelita

      beh con la prima per ora 24 su 33, 73% di realizzazione.non è male. La percentuale di prim non è esaltante (55%). il problema è la seconda. 10 punti su 27 sono proprio pochi

  183. Giovaneale by Giovaneale

    Intanto siamo 3-2 con break,avanti!!!!
    Sto cercando di ricostruire quello che mi sono perso nel primo set.
    Dai numeri Camila ha concesso una sola palla break nel set cedendo il servizio..una specie di record,solo una palla e per giunta persa.
    Poi sembra che praticamente dal 3-1 di palle break Cami non ne abbia più avute o forse una sul set point sul 6-5 che ho letto nei vostro commenti.Giusto?

  184. Lino by Lino

    Forza Camilaaaaa!!! Siamo tutti con te!!!!

  185. by Alessandro

    Break! 3 a 2 per Camila..

  186. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    Ragazzi non vi smontate, per far girare una partita basta un attimo…

  187. boy by boy

    Ha fatto un altro break….e suuuuuuu!!! 3 – 2

  188. by lelitolelita

    nel turno di battuta un ace di seconda e un doppio fallo. segno che Cami è costretta a forzare la seconda, perchè i punti sulla seconda li fa sennò tutti la diyas

  189. boy by boy

    Con molta fatica tiene il servizio….2 – 2

  190. by Antonio

    Comunque vada questo incontro non si riesce a costruire continuità di risultati. . .è ancora ferma al match con la Sharapova. Incontri come questi vanno vinti punto.

    • boy by boy

      concordo totalmente. La cosa preoccupante è che la continuità non c’è…mai stata!

    • AlterEgo by AlterEgo

      Se vince la continuità di risultati ci sarà, di gioco probabilmente un pò meno, dati, avversaria e livescore alla mano, anche se sarebbe molto meglio vedere la partita per capire cosa stia succedendo…

  191. Giovaneale by Giovaneale

    Nel primo set fino a quando l’ho seguito Cami è andata 3-0 tenendo agevolmente due turni di battuta e procurandosi palle break sia nel primo turno di battuta della kazaka (strappandole il servizio) sia nel secondo andando 0-40 è perdendo ai vantaggi dopo un’ulteriore palla break!
    Poi cosa è successo????

    • Sephir by Sephir

      probabilmente si è annoiata e ha deciso che salterà miami quest’anno

    • AlterEgo by AlterEgo

      Da quando seguo, anzi tifo per Camila (dall’exploit di Wimbledon 2012) avevo già capito che per essere suo tifoso avrei dovuto rafforzare le mie coronarie… 🙂

  192. r.b. by r.b.

    Ragazzi, guardate che non è facile, sono tutte comunque forti, oggi è la classica giornata storta, quando il servizio non funziona, o altro, o sbaglia troppo, può capitare di innervosirsi, è tutta esperienza, non c’è problema, ci sono tanti altri tornei, Miami lo scartiamo 🙂 tanto non aveva punti da difendere…

    • Sephir by Sephir

      la giornata storta ci sta tutta ma almeno speravo di vederla arrivare al tabellone principale…

    • AlterEgo by AlterEgo

      Concordo sull’equilibrio nel tennis femminile ed in parte anche sul discorso dei punti da difendere, diciamo che è una consolazione, anche se magra, perchè sarebbe una ghiotta occasione persa…Ma ancora non è finita dai, 2-2! 🙂

  193. boy by boy

    l’avversaria mette la testa avanti anche in questo set…. 2 – 1

  194. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    bah, 2 -1 non si riesce proprio a fare la differenza

  195. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    oh, un doppio fallo!

  196. Sephir by Sephir

    che pena :…..speravo che oramai le giocatrici al di fuori della top 100 riuscisse a gestirle con scioltezza…e invece no. Ci son ancora dei cali assurdi.

  197. by lelitolelita

    ripeto, l’avversaria è tosta ed era prevedibile anche se qualcuno ha subito parlatp di buon sorteggio. Ma resto fiducioso. Cami è ben preparata e non è detto che la Diyas possa reggere il ritmo per tutto l’incontro. la cosa che mi preoccupa è che non fa più un punto sulla seconda di servizio ormai da tantissimo

  198. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    Niente, il servizio proprio non va!

    • boy by boy

      ma va? Quando lo aggiusterà sul serio, allora si che farà un salto grandissimo in avanti.

    • AlterEgo by AlterEgo

      Il problema è che notevolmente al di sotto dei suoi standard in risposta, perchè il servizio della kazaka è tutt’altro che irresistibile…Non è certo quello della Pliskova, per fare un esempio di un’avversaria recente di Camila, però la bimba oggi non riesce ad incidere nemmeno in questo frangente, purtroppo…

  199. boy by boy

    break subito riconsegnato a 15…ora la vedo davvero male!!

  200. Giovaneale by Giovaneale

    Ma cosa è successo?
    Mi hanno chiamato sul 3-1 Cami è riprendo la partita con un tiebreak perso????
    Ditemi che il livescore ha sbagliato!!

  201. Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

    Camilla live vincente ad 1,40 nonostante sia sotto di un set

  202. boy by boy

    anche nel secondo set parte forte con un break!! Vediamo se riesce a dare continuità

  203. AlterEgo by AlterEgo

    Break in apertura! Vamooooooooooooos!

  204. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    Forza, ci vuole una reazione rabbiosa per portarsi a casa il set prima possibile!

  205. r.b. by r.b.

    Beh si poteva prevedere, se non sfrutti le occasioni nel tennis perdi, non importa chi hai di fronte…

  206. by Morotep

    Arrivera’ il giorno in cui Camila riuscira’ a tenere il livello dei primi 5 incontri disputati a Indian Wells.., arrivera’?

    • AlterEgo by AlterEgo

      Ancora è presto per parlare…Dai non è finita!

    • by Morotep

      Certamente! Ne sono convinto!
      Ma gia’ il fatto di aver perso in questo modo (dal 3-0) un set contro una giocatrice che dovrebbe non essere al suo livello e’ gia’ un punto di discontinuita’ notevole.

      • AlterEgo by AlterEgo

        Anche questo è vero…La cosa che stupisce è che la durata media dei punti è notevole, è come se Camila non riuscisse ad essere incisiva con i suoi colpi…Di certo non è in modalità ‘sparapalle’, e speriamo che alla lunga questo risulti determinante.

  207. Hector by Hector

    Camila adesso risorgi come l’ ARABA FELICE!

  208. Guido by Guido

    Perso un set da 3 a 0 e poi col set point a disposizione…purtroppo Camila e’ anche questa…speriamo che reagisca bene

  209. ludev by ludev

    Non ci voglio credere…….

  210. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    Pazienza, speriamo che Camila non accusi il colpo, c’e’ ancora spazio per vincere…

  211. boy by boy

    Set perso 7 – 6 Dopo oltre 1 ora di gioco

    • AlterEgo by AlterEgo

      Si si, stupisce soprattutto la durata, è come se la kazaka stesse costringendo Camila a metterla sul piano del palleggio…Ma forse è solo un’impressione da livescore.

  212. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    lo dicevo che, se e’ andata cosi’ avanti agli AO partendo dalle quali., non doveva essere tanto scarsa…

  213. Madoka by Madoka

    Ragazzi io stacco, la partita Camila la perde…queste sono le “classiche” partita che Camila perde…è inutile perde tempo davanti uno schermo a vedere die numeri…peccato…ma era prevedibile che soffrisse il dover fare le quali dopo quel bel torneo…

    • AlterEgo by AlterEgo

      Non è detto, può essere che il set perso le dia la scossa! Di certo non mi capacito dell’andazzo della partita, soprattutto il servizio della Kazaka dovrebbe essere facile preda dei fondamentali di Camila…O la kazaka sta facendo la partita della vita o Camila è molto (ma molto) sottotono.

    • Lucia ( moderati verso i trombettieri ) by Lucia ( moderati verso i trombettieri )

      Si però’ anche te….

  214. boy by boy

    2 set point per l’avversaria

  215. Yauri by Yauri

    Ma che sangue freddo ha questa cazaka? 😉
    La pressione è solo dalla nostra pate!?

    • AlterEgo by AlterEgo

      Ho visto la partita con la Halep, è un tergicristallo fastidiosissimo, e in più starà giocando libera mentalmente, senza nulla da perdere perchè effettivamente non lo ha!

  216. boy by boy

    siamo sotto 3 – 5…non ci credo!

  217. Sephir by Sephir

    che sta succedendo a Camila? O_O

  218. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    E’ proprio combattuto questo set…

  219. boy by boy

    si gira sul 3 – 3

  220. boy by boy

    2 – 2 …va tutto a strappi

  221. boy by boy

    2 – 0 Mini break…FORZA

  222. AlterEgo by AlterEgo

    E si va al Tiebreak, dopo un setpoint annullato, peccato…Vamos Cami!!!

  223. Madoka by Madoka

    Purtroppo ha sprecato un set point ed è tie break 🙁

  224. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    niente da fare.
    speriamo bene per il tie break…

  225. Guido by Guido

    Set point non sfruttato…tie break 🙁

  226. boy by boy

    set point

  227. Madoka by Madoka

    Oh, finalmente dopo 2 giochi persi a 0 in risposta riesce ad andare ai vantaggi…vediamo se riesce a portare a casa sto set 7-5…

  228. Guido by Guido

    Ultima occasione per evitare il tie break….dai Camila!!!

  229. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    oh, 6 -5 e speriamo che sia la volta buona…

  230. boy by boy

    6 – 5 vediamo se evitiamo il TB

  231. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    porca miseria 5 -5 !

  232. Guido by Guido

    Nienta da fare 5 pari si soffre…

  233. boy by boy

    niente da fare….5 – 5

  234. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    5 -4 speriamo ora di chiudere il set

  235. boy by boy

    5 – 4…è il momento buono per sferrare il break decisivo ora!!

  236. Guido by Guido

    5 a 4 sofferto ora serve la massima concentrazione e portarsi a casa il set

  237. Yauri by Yauri

    Sono arrivato a casa adesso, partita parecchio combattuta dal punteggio!
    Forza Camila!

  238. by lelitolelita

    come temevo, l’avversaria è più tosta del preventivato. chiaro che nelle qualifiche non si incontra la Williams ma una che èin forma eche quest’anno ha 11 W e 2 L non è propriamente un buon sorteggio- cmq…

    • Madoka by Madoka

      ma sì, è una avversaria in fiducia, ma null’altro. Camila deve giocare come sa e non è facile, soprattutto mentalmente.

      E’ fondamentale vincere il primo set.

      Forza brekkiamo adesso !!!

  239. Guido by Guido

    Game perso in bianco 4 pari speriamo che Camila si dia uno scossone

  240. boy by boy

    4 – 4 …molto ostica si sta rivelando questa partita

  241. Madoka by Madoka

    Brutti segnali purtroppo…

  242. entropia by entropia

    43…53…63…no ragazzi..non mi cagate…sto contando le pecore…le conto di 10 in 10..

  243. boy by boy

    4 – 3…abbiamo tamponato l’emorragia

  244. Madoka by Madoka

    Ragazzi l’avevo detto, non è facile ripartire dalle qualificazioni dopo aver assaporato la fama ed il successo…speriamo riesca a vincere in qualche modo questo primo set…poi tutto diventerà più facile…

  245. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    3 – 3 e si riparte…

  246. boy by boy

    3 – 3

  247. Guido by Guido

    3 pari tutto da rifare 🙁

  248. Riccardo by Riccardo

    break a 15 con un DF. Siamo sulle montagne russe

  249. boy by boy

    e arriva anche il break…da 4 – 0 fatto siamo ora che è di nuovo tutto in parità

  250. Guido by Guido

    Se non ci fa soffrire non si chiama piu’ Camila…3 a 2 🙁

  251. entropia by entropia

    …non so se si può dire ma intanto la Burnett ha battuto la Minella al terzo… ora chi lo sente quello!… Anzi, quelli!

  252. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    orpolina , 3 – 1… ero convinto che sarebbe stato 4 -0…

  253. Guido by Guido

    4 palle per il 4a0 non sfruttate…3 a 1 🙁

  254. by lelitolelita

    porc… da 0-40 noooo

  255. boy by boy

    4 palle break non sfruttate….arriva il primo game dell’avversaria siamo 3 – 1

  256. Ghaal (trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (trionferemo a Wimbledon)

    3 – 0 per ora tutto bene. E visto che non siamo rosiconi, mi sembra giusto gioire anche della Burnett, che fatica un po’ ma passa 6 -3 al terzo set…

  257. silvio74 by silvio74

    Povera Zarina. Secondo me in questo momento sarà parecchio confusa!

  258. r.b. by r.b.

    Conle limitazioni imposte dallo staff, non si può neanche dare il risultato del match della Burnett, una tennista che mi interessa molto? Chiedo… Intanto Camila conferma il break, 3-0

    • Giovaneale by Giovaneale

      Spero sia una battuta r.b. 🙂
      E’ ovvio che le indicazioni dello staff siano solo di massima.
      Qua ultimamente c’era chi faceva copia-incolla di loro articoli che già comparivano su siti che parlano di tennis.
      La Burnett ha vinto e ci interessa perché in md ci saranno due incontri di primo turno in cui si sfideranno solo qualificate.

  259. AlterEgo by AlterEgo

    3-0! Vamos Camiiiiiiii

    • Giovaneale by Giovaneale

      Primo game per la kazaka.
      Cami non riesce a sfruttare quattro palle break facendosi recuperare da 0-40.
      3-1

  260. Guido by Guido

    Tutti combattuti ma 3 a 0 vabenissimo Vamos piccola Flaca Vamossssssss

  261. boy by boy

    e visto che non c’è 2 senza 3….3 – 0

  262. by lelitolelita

    Finalmente vinto sto secondo gioco. vamos

  263. Riccardo by Riccardo

    Ed è già break: 2-0!

  264. boy by boy

    1 – 0…chi ben inizia!