Camila Giorgi ha raggiunto oggi il suo best ranking in carriera: è la numero 77 del mondo. Camila tornerà in campo per gli ultimi due tornei stagionali prima a New Braunfels – torneo ITF da 50.000 dollari – e poi a Phoenix – torneo Itf da 75.000 dollari.

Camila Giorgi reaches her new best ranking today as she’s now the 77th in the world ranking. Camila will be back in action in the Itf circuit in New Braunfels and Phoenix.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Quali a Stoccarda, Camila fuori in tre set con la Pfizenmaier
    Quali a Stoccarda, Camila fuori in tre set con la Pfizenmaier
  • Wta Biel, Camila si ferma ai quarti di finale
    Wta Biel, Camila si ferma ai quarti di finale
  • Ottimo esordio per Camila al WTA di Biel: 6-2 6-2 con Antonia Lottner
    Ottimo esordio per Camila al WTA di Biel: 6-2 6-2 con Antonia Lottner
  • Camila rientra in Italia: “Mi dispiace, ma tornerò più forte”
    Camila rientra in Italia: “Mi dispiace, ma tornerò più forte”

181 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by GIEMME

    grazie Dago…

  2. by Dago

    Giemme, Il match di Cami non risultà nell’OOP di domani , quindi giocherà mercoledì.Per quanto riguarda lo streaming, dubito che ci sia , anche se si spera di trovare qualcosa per i turni finali.

  3. by GIEMME

    grazie Taf.
    se è di buon umore lei… lo sono anch ‘ io!!!
    appena trovo un po’ di tempo, sicuramente andro’ a rivedermi qualche tuo video su Flavia.

    grazie anche a Madoka per il Md.
    Camila dovrebbe giocare domani sera ora italiana… Giusto?
    si sa gia’ a che ora e soprattutto se c’ è possibilita’ di streaming?

  4. Madoka by Madoka

    Singles Main Draw

    (1)Camila Giorgi (ITA) v Ashley Weinhold (USA)
    Alyona Sotnikova (UKR) v Q/LL
    (wc)Yasmin Schnack (USA) v (wc)Rosalia Alda (USA)
    (7)Madison Keys (USA) v Adriana Perez (VEN)

    (3)Melanie Oudin (USA) v (wc)Victoria Duval (USA)
    Elizabeth Ferris (USA) v Q/LL
    Asia Muhammed (USA) v Ulrikke Eikeri (NOR)
    (8)Chi Chi Scholl (USA) v Q/LL

    (5)Michelle Larcher De Brito (POR) v Laura Siegemund (GER)
    Elena Bovina (RUS) v Q/LL
    Angelina Gabueva (RUS) v Jennifer Elie (USA)
    (4)Mirjana Lucic (CRO) v Elizabeth Lumpkin (USA)

    (6)Mariana Duque-Marino (COL) v Lenka Wienerova (SVK)
    Nicole Melichar (USA) v Q/LL
    Nicola Geuer (GER) v Ajla Tomljanovic (CRO)
    (2)Lauren Davis (USA) v Shelby Rogers (USA)

  5. by Tommaso

    Provo a indovinare la grande novità di Flavia: viene in Italia al Bonacossa.

  6. by Tafanus

    Giemme: nel frattempo ho messo online gli highlights di Pennetta-Wozniacki, Montreal 2010. 22 minuti di grandissimo tennis.

    P.S.: Flavia ha preannunciato “grandi novità” a breve, ma non mi ha detto quali. Comunque sento che è di ottimo umore. Speriamo bene…

  7. by cristian

    Secondo me Sara è una che ci resterà parecchio nelle 10, è una giocatrice solida, con tanta voglia di migliorarsi, e soprattutto ha una fame di vittorie incredibile! il suo tennis migliora ad ogni match, la Errani pallettara di prima non c’è più, ora ha un gioco molto più vario che fa male! Per Flavia spero solo che il polso non le dia più problemi, altrimenti è dura, il potenziale c’è, ma a 30 anni, con le nuove che avanzano è sempre difficile ..

    ps: il main draw credo uscirà a breve..

  8. by GIEMME

    grazie Taf!!

    … vedo che oggi si devono essere inceppate parecchie tastiere… 😉
    oppure siete tutti in attesa del MD, pronti a partire? 😛

    comunque, nell’ attesa parlo un po’ del futuro di Flavia e Sara,
    ispirato da Tafanus.

    per Flavia, tutto dipende dalla data del rientro e dalle condizioni del polso in quel momento.
    rispetto alla 32ma posizione, che deve a questo punto essere il suo primo obiettivo, attualmente non mancherebbero tanti punti.
    ma sicuramente per gli AO non potrebbe farcela.
    in aggiunta deve anche difendere la finale di Auckland.
    e questo si, potrebbe essere un bel problema se non avra’ recuperato appieno…

    su Sara, io non la vedo poi tanto male, per il 2013.
    ovviamente dipendera’ dalle sue motivazioni.
    ma consideriamo che per lei è prioritario restare nelle top8.
    attualmente è 6a, con un lievissimo vantaggio su Li e Petra.
    vantaggio che potrebbe anche perdere subito, senza nulla compromettere…
    l’ importante è tenersi dietro le altre.
    in 9a troviamo una spenta Sam, che viaggia da lei a quasi 1000 punti di distacco.
    segue la francese, ancora messa peggio.
    l’ unica a mio avviso che la potrebbe insidiare e scalzarla dalla top8 è Caroline.
    ma attualmente il suo divario pare davvero ampio.
    anche se, ad una ex nr. 1, va sempre portato rispetto.
    sopratutto per lei che è ancora molto giovane…
    dalla 12ma in giu’, c’ è un divario troppo ampio, che potrebbe difficilmente essere colmato, se Sara riuscira’ a comportarsi anche solo discretamente nel 2013.
    in fondo, la sua cambiale piu’ grande, le andra’ in scadenza solo a Parigi.
    prima puo’ benissimo solo difendersi da possibili ritorni di fiamma…

    e Camila???
    ma quando esce sto cavolo di Md???

  9. by Tafanus

    Giemme su Flavia: figurati a me… Ma non dispero. Sto elaborando una tabella excel che usacirà alla fine di questa settimana, quando tutti i tornei WTA che hanno assegnato punti nel 2012 saranno completati. La tabella contiene, torneo per torneo, i punti in uscita delle prime 64 giocatrici per tutto l’anno, e potrà essere scaricata, aggiungendo ogni settimana i punti guadagnati, e togliendo quelli in entrata.

    Se Flavia ricomincerà a giocare, potrà risalire con una certa rapidità, perchè nel 2013 non le scadranno moltissimi punti, per il suo standard. Viceversa potrebbe calare molto Sara, perchè deve difendere i punti di una stagione esaltante, e non sarà facile.

    Quando lo cpmpleterò e lo metterò online, ti informerò.

    P.S.: Ho caricato un video sugli highlights del mitico incontro Pennatta – Zvonavrea (US Open 2009)

  10. gimusi by gimusi

    mi pare di aver capito che il main draw parte domani…mentre oggi si dovrebbero concludere le qualificazioni…il sito ITF non mi pare aggiornato con molto tempismo…credo che sapremo qualcosa di ufficiale su Cami solo domani alle 12 circa…

    per curiosità ecco una vista dal’alto dei campi sui quali giocherà la bimba domani (o dopodomani?)…

    http://i48.tinypic.com/ngxzwi.jpg

  11. by GIEMME

    taf:
    vedere Flavia in 45ma posizione fa davvero effetto…
    speriamo riesca a risalire.
    Camila in 79, l’ avevo gia’ segnalata alcuni post dietro.
    tutto sommato non ha perso troppo, e puo’ essere un buon punto per risalire se fara’ bene i prossimi due Itf…

    buona giornata e buon lavoro a tutti…

  12. by il_pignolo

    sperando di non andare sempre troppo off-topic (ma tanto siamo in attesa del tabellone texano…) volevo segnalare una giocatrice da tenere d’occhio: Annika Beck, tedesca del ’94, appena entrata nella top100. L’ho vista giocare parecchie volte in streaming da quest’estate ed è veramente forte (ha vinto anche il RG jrs quest’anno). Fisicamente non è così ben piazzata come altre sue connazionali, ma gioca un tennis molto solido e potente e secondo me nel 2013 potrebbe fare il grosso salto di qualità.

  13. by Tafanus

    Sono rispettoso con le persone educate. Le altre le tratto come meritano. Impara a dire grazie, prima di criticare gli altri

  14. by Tommaso

    @Tafanus

    Quanto rispetto in quel “coso” nel rispondere a un mio commento. Che bella persona che sei.

  15. by Tafanus

    Pignolo, Giemme, Madusi: ho pubblicato le statistiche principali sul tennis femminile nel 2012. Ho anche archiviato la classifica wta aggiornata al 29 ottobre. Queste le variazioni per le italiane:

    # Errandi sal al n° 6 dal 7

    # Vinci, Schiavone, Pennetta restano ferme rispettivamente ai numeri 16, 35, 45;

    # Giorgi arretra dal n° 77 al n° 79

  16. by il_pignolo

    @tafanus: il “masterino”, ahimè, è nato proprio come una farsa, quindi su quello ci metto proprio una pietra sopra. E’ stato creato più che altro per ricavare maggiori soldi sulla scia del master vero e proprio (che mi pare rappresenti quasi il 40% degli introiti annui della WTA stando a un’intervista della Allister, da qui il desiderio di creare un “master bis”).
    Tra l’altro è di oggi la notizia sul lotto delle quattro finaliste per ospitare il master nel triennio 2014-16… Singapore, Città del Messico, Tienjin… e Kazan. E temo proprio che la spunteranno i magnati cinesi (Singapore o Tienjin) o russi disposti a ricoprire d’oro la WTA per aggiudicarsi l’evento a discapito del torneo stesso, che rischia di avere gli spalti mezzi vuoti come a Doha.

  17. by Tafanus

    Pignolo, sarà ancor di più una farsa il masterino di Sofia, perchè in un “Chanpionship” di fine anno non si vede a che titolo si assegnino due wilc card (su otto partecipanti!) a piacere degli organizzatori!

    Capisco il botteghino, ma c’è un limite alla “mercatizzazione” dello sport!

    P.S.: grazie per l’informazione.

    Che sia un altro tassello della guerra tra ITF e WTA?

    Temo di si. Ho già sentito parlare di possibilità concrete che a fare le spese fra questi due pollai possa essere la FedCup, che potrebbe sparire…

  18. by Toto'

    @il pignolo: su questo sono d’accordo che ogni tanto fanno degli ordini di gioco strani per motivi televisi o di importanza dei match, ma penso anche che 1 o 2 ore di differenza per atleti professionisti come loro non cambia molto, la differenza la puo’ fare un giorno di riposo non 1/2 ore secondo me..
    A livello mediatico Maria ha sempre avuto piu’ appeal di Vika ma a livello tecnico, anche da tifoso di Maria, Vika ha qualcosa in piu’ e puo’ fare piu’ partita con Serena..

  19. by il_pignolo

    @giemme: grazie del “bentornato”! è sempre un piacere scrivere quando si parla di tennis!
    d’accordo con te sul commentare quello che si vede in campo, però quando le prestazioni in campo dipendono in parte anche da fattori esterni (l’organizzazione), secondo me è un po’ di sana polemica è giusta! 😉

    @tafanus: il torneo a cui ti riferisci è il primo di una nuova serie denominata WTA challenger, ovvero tornei di bassa fascia gestiti direttamente dalla WTA. La settimana seguente ce ne dovrebbe essere un altro in India, a Pune (con un entry list abbastanza imbarazzante…). Dal prossimo anno l’obiettivo da parte della WTA è quello di aumentare l’offerta di tornei di questa categoria, quindi stiamo a vedere cosa si aggiungerà… (si era parlato di “realtà tennistiche emergenti”).
    Che sia un altro tassello della guerra tra ITF e WTA?

  20. by il_pignolo

    @totò: onestamente io mi riferisco all’assurdo e insensato order of play che ha fatto giocare sharapova-stosur come primo match del venerdì (match ininfluente) per far giocare invece i match decisivi (radwanska-errani e azarenka-li) nel tardo pomeriggio o in nottata. le vincenti degli incontri avrebbe così dovuto affrontare la semifinale contro avversarie decisamente riposate (serena aveva giocato l’ultimo match giovedì, masha l’ultimo match “vero” addirittura mercoledì sera, dato che venerdì pomeriggio contro la stosur era un allenamento) con pochissime ore di riposo da dei match all’ultimo sangue. Per non parlare della povera Kerber, messa come primo match il giovedì contro la Li dopo la maratona del giorno prima, quando gli organizzatori avrebbero potuto far giocare benissimo Errani-Stosur come primo match dato che erano freschissime.
    Che gli organizzatori vogliano sempre il match migliore possibile non ci sono dubbi, ma bisogna vedere migliore in cosa… se sotto il profilo mediatico o del tennis. Non me ne vogliano i tifosi di Masha, ma la Azarenka quest’anno ha dimostrato più volte di esserle superiore e probabilmente avrebbe meritato un altro trattamento.

  21. by Tafanus

    Un’altra considerazione: le nuove regole, tarate per ragioni televisive, stanno uccidendo il doppio. La sostituzione del terzo set con un super tie-break, e ancor più l’adozione, in parecchi tornei, del “killer-point” sulla parità, stanno togliendo rapidamente pathos e significato a incontri di doppio che invece potrebbero essere bellissimi, e carichi di colpi di scena. Il tutto per risparmiare eventualmente mezz’ora…

  22. by GIEMME

    bentornato Pignolo!
    sugli order of play, aspetti economici e retroscena vari,
    lascio ad altri fare commenti.
    personalmente, come ormai sapranno tutti gli utenti che mi conoscono,
    amo commentare cio’ che accade in campo…
    o se non mi è possibile seguire gli incontri,
    cercare un’ interpretazione valida attraverso i numeri finali…

  23. by Toto'

    Penso che qualsiasi organizzatore di un torneo vuole la finale migliore anche a livello mediatico, ma non penso centri l’ordine di gioco, se Serena sta in campo tre ore per vincere 3 match e la Radwanska sta in campo solo 3 ore per vincere un match non penso che centri molto l’organizzazione..Poi il doppio viene sempre giocato in contemporanea col singolo e spesso si giocano anche 2 partite al giorno percio’…

  24. by Tafanus

    Per la prima volta vedo in calendario, per la settimana prossima, un torneo WTA (Taipei) da 125.000 $ (160 punti alla vincitrice). E’ una stranezza, e credo che sia un tentativo di far concorrenza agli ITF “alti” (i 100.000 $). Ma a questo punto potevano posizionarsi a metà fra i più alti ITF e i più bassi WTA, con un torneo intorno ai 150.000 $ e 200 punti.

    Uniche due giocatrici di un certo peso iscritte, le due principali teste di serie: Peng e Govortsova.

  25. by Tafanus

    Pignolo, sarà ancor di più una farsa il masterino di Sofia, perchè in un “Champiomship” di fine anno non si vede a che titolo si assegnino due wilc card (su otto partecipanti!) a piacere degli organizzatori!

    Capisco il botteghino, ma c’è un limite alla “mercatizzazione” dello sport!

  26. by il_pignolo

    Dimenticavo… ne ha fatte le spese anche Sara, non nel singolare (dove sinceramente aveva già fatto tantissimo giocando alla pari con la Radwanska) ma nel doppio, dove è apparsa completamente scarica fisicamente e mentalmente.

  27. by il_pignolo

    Onestamente il master di quest’anno ha palesato una cosa piuttosto squalida, ovvero quanto il tennis sia schiavo del fattore economico. Gli organizzatori hanno cercato in ogni modo di avere in finale il match più “appettibile” possibile per il pubblico e i media, creando degli order of play veramente faziosi. Ne hanno fatto le spese la Radwanska, la Kerber e la Azarenka, che nonostante sia la numero uno (meritatamente secondo me per quello fatto durante l’anno, anche se non è la più forte) non ha nemmeno un decimo dell’appeal mediatico di Masha e Serena.
    Detto questo sono comunque più che contento che abbia vinto Serena, dimostrando di essere ancora una volta la più forte di tutte, anche quando gioca a singhiozzo.

  28. by GIEMME

    torniamo a parlare di tennis:

    the WTA championships si conclude senza sorpresa alcuna.
    la potenza dei colpi di Maria, unita alla sua grande determinazione ampiamente dimostrata nei precedenti match,
    non basta nel contenere una Serena troppo superiore al servizio.
    i numeri finali del match, parlano chiaro:
    Maria raccoglie sul servizio della W, davvero troppo poco.
    solo 13 punti su 50.
    mantenendo un discreto risultato nel suo servizio,
    con una percentuale di prime al 70%, decisamente ottimo,
    ed un ritorno di punti sulla sua battuta del 57%.
    perdere il proprio turno di battuta contro Serena, è del tutto normale anche per Maria o Vika.
    il problema pero’ è, che per tenerle testa, bisogna trovare il modo di controbrekkarla.
    oggi pare nella scena Wta, non essere presente alcuna tennista in grado di farlo.
    a meno che non sia la stessa Serena che decida di concedere qualcosa in omaggio all’ avversaria di turno.
    non serve dire che la Williams è un uomo, o che giochi come un maschio o che sia pompata in modo strano.
    questi sono solo discorsi da bar che nulla hanno a che fare con lo sport.
    per battere Serena, devi porla CONTRO le sue stesse armi.
    placarla nel servizio con un’ ottima ricezione e farla viaggiare di gambe,
    prolungando gli scambi, in attesa di suoi errori che puntualmente comunque arrivano.
    finchè nessuna riuscira’ ad attuare questa tattica, che pare essere improba al momento per tutte… finchè l’ eta’ giochera’ in suo favore…
    la classifica potra’ raccontare quanto di piu’ bugiardo sia possibile.
    anche se personalmente non la stimo…
    lei è la numero UNO al mondo!!

  29. by Tafanus

    Coso, io esplicito al livello che credo, esattamente come chiunque altro in questo blog. Credimi, se ogni tanto evitassi di passare la giornata a rispondere ai miei commenti, non piangerebbe nessuno, tranne te.

  30. by Tommaso

    Tafanus delle 13.24

    Commovente

    E’ un peccato che tu non abbia esplicitato meglio il pensiero, perché così sembra un ibrido tra una presa in giro e una provocazione. Ma so che ti sei commosso davvero.

  31. by Tafanus

    Dago ti ringrazio per la tua imparzialità, e per aver notato (era ora che qualcuno lo facesse!) chi provoca e chi risponde.

    Sui toni delkle mie risposte, scelgo io. Se al moderatore non piacciono i toni delle mie risposte, mi banni. Sempre con la speranza che si ricordi, ogni tanto, diu farlo anche con chi inizia.

    Sul fatto che le mie risposte siano off-topics non ci sono dubbi. Ma se un imbecille provoca su fatti “off-topics”, mi riesce molto complicato replicare su qualcosa d’altro.

  32. by Dago

    Tafanus,infatti il mio commento non era rivolto solamente a te.
    Alcuni,che evidentemente provano godimento nel litigio, hanno acceso la miccia dicendoti “che spari facezie” e tu ,ovviamente, gli hai risposto: io non stigmatizzo il fatto che tu abbia replicato, ma i modi con cui l’hai fatto;non c’era il bisogno di utilizzare dei toni accesi che sono degenerati poi in offese,OFF TOPIC e quant’altro da ambo le parti.

    Quindi, per favore , anche per rispettare il volere dei moderatori, smettetela di bisticciare come bambinetti:altrimenti, risolvete i vostri problemi in privato, ma fuori da questo BLOG che è dedicato in primis a Camila Giorgi, in secundis al tennis.

  33. by Tafanus

    Madoka, e se tu provassi a vedere a chi rispondevano quei commenti? Svegliati, amico, va bene che siamo passati all’ora solare, ma un’ora non dovrebbe essere una sorta di Jet-lag incolmabile. Non riconfermare ag ogni post la tua appartenenza al club dei “5 I”.

    E’ sufficiente riconfermare i requisiti di appartenenza una volta a post.

  34. by Tafanus

    Commovente

  35. by t.o.

    @Camila. Cara Camila, domani entri in una nuova fase della tua carriera. Se si leggono le dichiarazioni di Sergio negli ultimi tre mesi e si discutesse di quello che ha detto, invece che di quello che noi avremmo voluto sentirgli dire saremmo tutti concordi che il programma sta andando lungo il tracciato della programmazione. La scelta asiatica ha portato i suoi frutti. Poteva andar meglio (come tutte le cose) ma ha portato il risultato che immagino vi eravate posti. Risalire fino intorno al 70° (tra la 79° e la 70° ci sono meno di 80 punti) e lasciarsi aperta la scelta degli ultimi 2/3 tornei. Torni in ITF dopo oltre sei mesi (se togliamo l’erba pre Wimbledon che sono ITF anomali) e ci torni da testa di serie N°1. Non è una differenza da poco. Passi da una che “non ha niente da perdere” ad una “che può solo vincere” Qui vincere dovrebbe essere normale. Fino ai quarti non incontrerai nessuna più su del 175° posto. Sarà lei per una volta quella che “non ha niente da perdere”. Una volta, non tanto tempo fa, una 167° incontrò una 32° e la mandò a casa con un 6-4 6-2. Quella 167° non aveva niente da perdere, era forte e motivata, mentre la 32° la prese molto sottogamba. Quella 167° eri TU. E l’altra era Nadia Petrova. Perciò pensaci. anche la 300° potrebbe essere una piccola Camila affamata. Non ci interessa che tu vinca 6-0 6-0. A me personalmente piacerebbe vedere una partita come quella con Rad Grande. Ma con te nel ruolo di Rad. Mi piacerebbe vederti giocare all’80%. Può essere questa l’occasione di provare a servire un po più controllato. Mi piacerebbe vederti chiudere un incrociato (quando l’avversaria è proprio fuori dall’altra parte del campo) magari soltanto appoggiando. Diceva Velasco (un grande argentino) “il punto è punto anche se il pallone non fa tanto rumore per terra” . Mi piacerebbe vederti “testare il tuo limite basso” . Qui una palla, anche se meno spinta ma più precisa dovrebbe portarti il punto lo stesso. In WTA te le chiuderebbero sul muso. Per questo sono questi due ITF i posti ideali dove lavorare sugli “errori non provocati”. Questo è quello che piacerebbe vedere a me. Ma in campo scenderai tu. E le tattiche saranno quelle che concorderai con Sergio. Dato che fino ad ora, checchè se ne dica, avete sfruttato al meglio tutte le vostre risorse (tecniche ed economiche) e dato che, più o meno veloce, la scalata alla classifica ha una costanza impressionante sono già d’accordo nel dire “quello che deciderete di fare è “per contratto” la scelta migliore”.
    Ciao t.o.

  36. Madoka by Madoka

    Oh, ma chi ha scritto dei messaggi alle : 01:55, 01:17, 00:38, 00:18, 00:14, 00:05, 23:57, 22:30, 22:28, 22:19, 22:14.

    Tutti messaggi scritti in precedenza delle 2:03, sempre se facciamo riferimento ad un ordine cronologico degli interventi sopra citato.

    Sarà mica lo stesso utente che nel messaggio del 26 ottobre 2012 alle 00:46, afferma testuali parole : “io non vivo attaccato con la cannuccia al blog della Giorgi.” e poi nel giro di 4 ore ( minuto più, minuto meno ) scrive 11 ( UNDICI ) messaggi ?

  37. by Tafanus

    Dago, prova a darti una svegliata, e a mettere in ordine cronologico gli interventi. Così forse persino uno sveglio come te riuscirà a capire chi provoca e chi risponde.

    Io alle 2:03 di notte dormivo tranquillamente. Prova, non è difficile. Ci puoi riuscire.

  38. by Dago

    Tizi che provocano e che accendono la miccia per battibeccare..

    Tizi che provano godimento nei bisticci..

    Tizi che affermano di rispettare le “case” altrui e poi continuano ad offendere imperterriti sapendo che OFF-TOPIC,liti ed offese non sono ben accetti dai moderatori…

    Alberto,Matteo fatevi sentire: questa volta prendete provvedimenti seri dato che qualcuno persevera nell’errore.

  39. by GIEMME

    @Taf:
    non ho visto il doppio perchè ero impegnato a quell’ ora con la mia squadra.
    ho poi letto qualcosa ieri sera.
    Sara pare abbia giocato a buoni livelli solo il primo set, per poi crollare nelle prestazioni.
    è assolutamente fisiologico, viste le troppe ore accumulate nelle gambe.
    mi spiace tantissimo per Roby.
    ma in doppio sicuramente avranno modo di rifarsi.
    a Sara non posso rimproverargli davvero nulla.
    qualcuno su altro sito la accusava di aver pensato troppo al singolo e poco al doppio.
    lei a me pare abbia fatto il giusto.
    il singolo deve sempre venire in ordine di importanza prima del doppio.
    e sicuramente aver portato a casa un match, le permette un ulteriore paso in avanti in classifica.
    non mi piace il suo gioco, ma ho visto una Sara davvero in palla nei due match che ho potuto seguire.
    intanto se avessi notizie sul recupero di Flavia, fammi un fischio.
    ogni tanto il mio antivirus mi impedisce di accedere al suo blog.

    PER TUTTI:
    ripeto l’ invito, ma tanto non serve a nulla.
    avete punti di vista diversi.
    va bene. nella vita ci sta.
    Camila credo ci sia una buona probabilita’ che legga i nostri post,
    essendo questo il suo blog e davvero mi dispiacerebbe per lei leggere a destra e a manca attacchi e offese di ogni tipo.
    fatevene una ragione.
    in nome della nostra beniamina smettetela di insultarvi.
    imparate ad ignorarvi e torniamo a parlare di tennis!!!

  40. by Tafanus

    Giemme, bruttissima partita per il nostro doppio al master. La sconfitta è stata tutta colpa della Errani, che credo sia rimasta vittima delle otto ore di partite accumulate in tre giorni, dopo due settimane di stop. Il problema è stato non solo nella scarsa mobilità e potenza (prevedibili dopo la maratona di tre ore e mezza contro la Radw., ma la mancanza di lucidità (e di visione periferica) in tutte le mille occasioni in cui avrebbe avuto per un passante lungolinea a campo vuoto, e invece è andata a cercare l’incrociato, regalando il punto alle russe. Peccato per la Vinci. Spero che faccia un buon masterino.

    Grazie per gli auguri alla nipotina abbronzata. Avrà un semestre difficile, ma poi dovrebbe averne uno buono. Quando è in Italia (anno scolastico) adesso gareggia per la Unicusano di Roma.

    Credo che la cosa più bella, nello sport a quell’età (Mae gareggia da quando aveva 7 anni) è che trattano lo sport nel modo giusto: Ora ha imparato a dire “fra una settimana ho le gare”, ma fino all’anno scorso diceva “la settimana prossima vado a giocare alle gare…

  41. by Tafanus

    Per alzata di mano: vedo che gli imbecilli non riposano mai, neanche alle 2:03 di notte…

    Diceva Umberto Eco che gli imbecilli sono più implacabili dei delinquenti, perchè i delinquenti a volte possono ravvedersi, mentre chi nasce imbecille, in genere non può guarire, perchè non dipende da lui…

  42. by Tafanus

    Per alzata di mano: a t.o., che ha cercato di pontificare su strumenti che non conosce, e ha preso una facciata contro una saracinesca.

    Per alzata di mano: a chi tenta di posizionarsi disperatamente, agli occhi dei gonzi, come un rampante manager con conoscenze di marketing, ma al mondo non ce n’è uno che non conosca questo strumento come le sue tasche.

    Per alzata di mano: il tizio mi ha ricordato Troisi quaqndo cercava di spiegare a Lello Rena, che non voleva farlo salire sull’arca, come fossero fatti i Minolli e i Rostocchi. Patetico.

  43. by GIEMME

    auguri per la tua nipotina Taf.
    partecipando con quelle un po’ piu’ grandi, si ha comunque modo di crescere…

    comunque leggo nel torneo che i match sono previsti dal 30 ottobre.
    quindi si dovra’ attendere martedi’.
    buona domenica a tutti, aspettando il MD…

  44. by Tommaso

    Per alzata di mano: a chi frega qualcosa di Nielsen?

    Ok, giù le mani. Per alzata di mano: a chi interessa qualcosa su Octagon, Camila, main draw di New Braunfels, sponsorizzazioni?

    Ok, giù anche voi. Grazie.

    P.S.: Tafanus, è EVIDENTE che non pagano Camila per respirare, la mia era un’esagerazione che penso abbiano capito tutti. Quasi tutti, anzi.

  45. by t.o.

    ANTONELOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  46. by Tafanus

    t.o.: ultima tua cavolata che voglio sottolineare, poi chiudo:

    @tafanus. Che significa secondo te “conta i contatti” ? Significa che conta quante volte il mercato è entrato in contatto con il prodotto”…

    Sbagliato, sig. Franco Angeli: in pubblicità il contatto è soltanto la “OTS”: per gli ignoranti, “Occasion to see”. Occasion possibilità teorica, non certezza che il lettore di quel giornale abbia letto il tuo annuncino. Ci arrivi?

    Ai fini del mercato delle tariffe pubblicitarie, ri sentirai dire che Repubblica “fa” 2000 di “contatti”. Traduco per il novello manager? 700.000 copie diffuse (vendite+abbonamenti-resi), per la lettura media di circa tre persone per copia.

    Vedi, se tua moglie guarda la pagina degli spettacoli, o se mia moglie guarda la Posta del Cuore, sono considerate “contatti”. Anche se putacaso non metterebbero la testa nella sezione sportiva neanche sotto tortura,

    Afferrato? i “contatti” col “mettere in contatto il prodotto col mercato” c’entra come il passare in macchina per corso Buenos Aires, stando attento al traffico e pensando ai cavoli tuoi, ed essere conteggiato come “contatto” per tutte le migliaia di locandine, poster, manifesti che affollano questa arteria.

    Cioè, NIENTE

  47. by Tafanus

    Amico, io di Nielsen ne parlo, tu hai ironizzato, e seiu andato a sbattere col muso contro una saracinesca. Fattene una ragione. ADDIO

  48. by t.o.

    @tafanus sei tu che parli di Nielsen…….io parlo di Octagon…….ma perchè continui a parlare con un imbecille? lasciami nella mia imbecillità. passo e chiudo!

  49. by Tafanus

    t.o., lascia perdere… c’è un momento in cui una persona intelligente la pianterebbe li, e stenderebbe un velo pietoso. Hai dimostrato di parlare di Nielsen senza sapere cosa sia, quale sia il bulk della sua attività, come operi… e continui a menarla coi click che per Nielsen rappresenta ciò che per la Fiat è la Panda Elettrica. Rilassati. E se possibile evita gli insulti, e fornisci risposte

  50. by Tafanus

    P.S.: Giemme, come detto, non posso darti il link all’articolo in italiano sul mio sito principale, perchè sarei subito travolto dagli insulti di qualcuno del “club degli I”, ma credo che non ci sia niente di male a darti il link ad un giornale honduregno che ha scritto un articolo sulle prodette della mia nipotina abbronzata, entrata nella “top ten” del nuoto ancvhe in Italia, per la sua classe d’età. C’è anche una bella foto…

    http://www.bayislandsvoice.com/island-girl-wins-8-medals-at-national-swim-meet-201209297696

  51. by t.o.

    @tafanus. Che significa secondo te “conta i contatti” ? Significa che conta quante volte il mercato è entrato in contatto con il prodotto. in base all’analisi che intendono fare il contatto può essere un acquisto o il semplice aver visto uno spot. Poi possono dividere i contatti per generi (uomini donne) età (giovani anziani) o per come diavolo voule il cliente che ha commissionato la ricerca. Alla fine sanno che in piemonte nella scorsa settimana hanno venduto più nutella…………………………ma non sanno perchè questo è successo.
    Il perchè è successo lo sa chi ha fatto la campagna……………….anche fra gli imbecilli devi arrivare secondo hahahahahahahhahahahahahahhahhhaahhahaha

  52. by Tafanus

    Giemme: confidenza per confidenza: io alla tua quinta elementare ovviamente non ci ho mai creduto. Congratulazioni per la squadra.

    E… orgoglio per orgoglio… la mia nipotina abbronzata (italo-honduregna) Maeform Borriello, ha partecipato ai campionati honduregni di categoria (under 13) a Tegucicalpa, ed è tornata a casa con 6 argenti e due bronzi… E fra due giorni partirà per i campionati centroamericani (credo nella Repubblica Dominicana) dove non potrà fare il bis perchè le è appena scattato il 13 compleanno, quindi sarà fra le più giovani under 14, in un’età in cui si cresce a vista d’occhio.

    Non posso mandarti il link qui, perchè altrimenti qualche imbecille che penda che voglia attirare due visite lo trovo come ridere, ma se ti interessa ti darò il link da un’altra parte.

    Ma anche digitando Maeform Borriello su Google, qualcosa trovi.

    Buonanotte

  53. by Tafanus

    t.o.: lei ignora totalmente cosa sia Nielsen: Nielsen è nata per misurare all’interno dei negozi di largo consumo le vendite (sell-out), gli acquisti (sell-in) le scorte in assoluto per prodotto/marca/formato, le scorte il termini di giorni di giacenza (scorte/sell-out), la distribuzione numerica, la distribuzione pondetata, le quote di mercato in sell-out e sell-in…

    Nielsen Analyzer non lo chiamo io così, con “tanta pomposità”, ma si definisce così Nielsen in casa sua, e è definito così nei contartti di un sito col provider di pubblicità che impone l’uso del pomposo Nielsen Analyzer.

    Per Nielse Analyzer basta un ufficetto, un server e due informatici (ne basterebbe uno, ma ci sono le malattie, le ferie…)

    Per fare il panel negozi servono 600 rilevatori a tempo pieno, che entrino nei negozi e – prodotto per prodotto, rilevino e confrontino fatture d’acquisto, bolle di consegna, scorte a fine bimestre precedente, scorte a fine del bimestre corrente, giacenze in scaffale e magazzino, merce ordinata ma non ancora arrivata…

    Afferra? certe cose sui manualetti di Franco Angeli o nella tesi di sua figlia non le troverà mai, e lei non saprebbe dirmi neanche in che formato sono i rapporti cartacei che consegna Nielsen alle società clienti, che colore è la copertina, e se il numero di pagine è di 10, 100 o 1000. Per usare un francesismo, io i tipetti come lei, che non sanno un c…. ma fanno finta, in genere li scovo in 5 minuti d’orologio.

    Nielsen sul web è l’ultima, e la più microscopica attività di Nielsen. Le attività primarie sono i panel negozi, i panel supermercati, e i rapporti sull’accertamento e la segmentazione della readership della carta stampata, e dell’audience delle TV nazionali, satellitari e specialistiche.

    Per dirla con un francesismo, lei di Nielsen sa quanto io so di microbiologia: cioè NIENTE. E solo la sua grande prosopopea le impedisce di dirlo.

    Quanto al tornello contapersone: vede, non ci sarebbe bisogno di Nielsen… basterebbe un modesto conta-accessi gratuito. Il problema è che Nielsen fa un lavoretto più complesso: distingue visitatori unici da ripetuti, e quanto ripetuti; la durata delle visite; se le viste sono state fatte sul “first screening” o dove; se è stato cliccato l’annuncio; la permanenza sul sito aperto; la geolocation; su che sito si va in uscita dal sito visitato, e da quale sito e o motore di ricerca vi si arriva… Se qualcuno clicca indebitamente più volte per far girare “il tornello”; esclude gli IP degli “anonymizers”, e dei siti cinesi, russi o pakistani… Afferra?

    Poi l’esperto della Franco Angeli conclude:

    “…ti basta ….poi se parli con un socio fondatore del club degli imbecilli rischi se hai ragione di diventare più imbecille di me. hahahahahhahahahahahhah…”

    Risatina telematica da terza elementare. Vede, amico, la differenza fra sapere di cosa si parla e sparara idiozie a c….?

  54. by t.o.

    La risposta per tafanus si risolve in una riga. Nielsen è l’opposto complementare di IGP. Nielsen analizza proprio il livello di penetrazione della proposta pubblicitaria o di comunicazione che IGP attiva. Conta i contatti. Cosa pensi che sia quello che con tanta prosopopea chiami “Nielsen Analyzer” se non “un tornello contapersone” elettronico………ti basta ….poi se parli con un socio fondatore del club degli imbecilli rischi se hai ragione di diventare più imbecille di me. hahahahahhahahahahahhah

  55. by GIEMME

    grazie Taf per le info.

    ovviamente conosco abbastanza bene l’ inglese.
    ci mancherebbe che abbia come titolo di studio la 5a elementare…
    il mio era solo un tentativo non riuscito, di cercare di stemperare e di deviare il discorso verso lidi piu’ calmi…

    giusto per il gusto di condividere un po’ di gioia con qualcuno,
    anche se so che non ve ne frega nulla di Rugby giovanile…
    la mia squadra under16, oggi ha portato a casa il 3° successo consecutivo,battendo il SanMauro Rugby in trasferta 55-20.
    ovviamente primi in classifica con 3 vittorie su 3…

    buonanotte a tutti.

  56. by Tafanus

    P.S.: Per Giemme: ho dimenticato di darti il link dove uscirà il main draw:

    http://itftennis.com/procircuit/tournaments/women%27s-tournament/info.aspx?tournamentid=1100027530

    Da questo, sul pulsante “drawsheet”

  57. by Tafanus

    Giemme, il sito non porta ancora il tabellone, ma porta la acceptance list aggiornata a ieri, che continua a peggiorare. L’ultima accettata è oltre la posizione 400. La Giorgi, come TdS n° 1, dovrebbe incontrare al primo turno una giocatrice oltre la 170° posizione.

    Appena uscirà, lo pubblicherò, e ti informerò.

    Sul resto: Io lascio liberissimi gli altri di suonare la vuvuzelas, a patto che io sia lasciato libero di non suonarla. Preferisco i numeri, e se ci fai caso chiamo qualcun altro suonatore di vuvuzelas DOPO aver ricevuto insulti e ironie fuori luogo, mai PRIMA.

    Non ho niente in contrario che ognuno segua i metodi di analisi che preferisce. Ma io continuerò ad usare il mio. Tento di fare analisi (magari sbagliate, ma almeno ci provo)

  58. by Tafanus

    Tommaso: “…Per il resto non sappiamo. Magari la coprono di soldi solo per respirare. Che ne sai tu? Quindi perché puoi permetterti giudizi negativi senza prove e noi invece non possiamo sperare che la situazione sia migliorata/migliori per Camila?…”

    Tommaso, te le cerchi e le trovi: Lo sponsor che ricopre di soldi per motivi sconosciuti? Sai, non usa, fra le aziende quotate in borsa… Ad ogni uscita deve corrispondere una contropartita. Mai sentito parlare di bilanci, di controllers, di trimestrali? O pensi che sia tutta fuffa? Negli USA per certe cose si va in galera, sai? Quando uno prende soldi da uno sponsor, io vedo il perchè: un paio di scarpe ao piedi, una marca di abbigliamento… cosine così.

    Lasciamo perdere questa scemata dello sponsor che copre di oro la Camila solo “per respirare”, vuoi?

    Trova qualche risposta più seria. Sono tutto orecchi.

  59. by Tafanus

    t.o..: non avevo letto questa perla…

    “…..Il nostro parla di Nielsen di 50 anni fa…il mondo del Marketing è un po’ cambiato nel frattempo. Gli sponsor pagano per i passaggi televisivi. Forse 20 anni fa. Oggi quello strumentino che stiamo usando per scambiarci le idee sul blog qualche modifica ai vecchi asset l’ha fatta. Siamo addirittura già in ambito di Web 2.0 (guarda caso proprio l’argomento della tesi di laurea di mia figlia.)…

    Vedi, amico, ogni volta che provi a fare il sapientino alla “Franco Angeli, prendi una facciata… Guarda che non sono andato in pensione nel 62… sono ancora felicemente in attività come consulente… Da quello che scrivi, si evince che tu non hai mai visto un rapporto Nielsen, e per costringerti alla “facciata” mi basterebbe chiederti di descrivermi i dati che fornisce Nielsen qualche domandina su distribuzione numerica e ponderata, comunicarmi la Data di Morte di Nielsen, qualche domandina sul numero di negozi censiti, sulle metodologie di rilevamento… Tutta cosine che difficilmente potresti scopiazzare da Wikipedia…

    Nielsen lavora anche sul web???? Ma va! ma sai che non lo spaevo??? Peccato che io abbia installato sul mio blog principale il “Nielsen Analyzer”, che mi è espressamente richiesto, per contratto, da uno dei due advertising providers che mi passano un po’ di pubblicità… (Aruba e Liquida, mai sentiti nominare?)

    Mi sai anche dire se Nielsen misura gli investimenti pubblicitari? con quale periodicità? a che costi? In quali settori? E se misura la diffusione della “carta stampata”? come si chiama il rapporto? quanto costa l’abbonamento?

    Dai, ti prego, mostraci tutta la tua aggiornatissima cultura su Nielsen… E magari descrivici la metodologia di rilevamento per i prodotto “consumer”: come si esegue, quanti rilevatori, cosa si controlla, in quali periodi, con quale frequenza… Cosine così… che sanno persino i giovani borsisti di marketing in aziende di terz’ordine.

    Esibisci la tua cultura da Franco Angeli”. Però fallo subito, senza prenderti il tempo di cercare aiutini esterni…

  60. Madoka by Madoka

    Ma vi ricordate cosa disse la madre della Burnett nell’intervista dopo il primo turno degli USOpen ?

    Io sì.

    “Beata Camila che dopo i bei risultati di Wimbledon ha firmato proprio in questi giorni con una società di management. ”

    Da questo breve estratto, è facile immaginare come la Burnett ( o la madre per lei ) farebbe carte false per firmare con la Octagon e che non è cosa da poco che la Giorgi abbia firmato con questa società.

  61. by t.o.

    @ ai soliti 4 imbecilli

    Se ci dicessero che Pinco Pallino sarà il prossimo allenatore di Camila, tutti ci metteremmo in azione. Chi è PP ? Chi ha allenato prima? E’ un allenatore che interverrà più sulla tecnica o sulla tattica? O sarà più che altro uno psicologo motivazionale? Cambierà il gioco di Camila…….ecc. ecc.

    Quando parliamo di Octagon dobbiamo avere lo stesso atteggiamento.
    Anzi di più. Perchè il ruolo di Octagon è quello che più di tutti può influire sui progressi ci Camila.

    Solo Sergio sa cosa c’è scritto in quell’accordo. Finchè non ce lo dirà dovremo fare “deduzioni logiche”.

    Octagon fa parte di un gruppo IPG che fattura circa 5 miliardi di dollari l’anno (bilanci 2010 e 2011) . E perciò una delle più grandi società al mondo di Marketing Management.

    Se ha deciso di prendere nella sua scuderia Camila avrà avuto le sue buone ragioni.
    Sono perciò anch’io orgoglioso di aver intuito in Camila le doti che anche i consulenti di Octagon (che sono probabilmente più esperti di molti di noi) hanno intuito.

    Cosa hanno in comune i giocatori della “scuderia” Octagon”?
    Sono tutti potenzialmente top ten.
    O lo sono stati ma per qualche motivo (spesso infortunio) sono scalati anche di molto in classifica.
    Di Brian Baker ho già scritto in un precedente post.
    2° al mondo tra gli Junior e in scalata dalla 999 alla 160° tra i 16 e i 18 anni subisce alcuni brutti incidenti che lo fanno addirittura smettere….nel 2011 risale dalla 999 alla 456°. dal primo gennaio 2012 ad oggi risale dal 456° all’attuale 56°…….
    Alcuni sono molto giovani. Altri sono più vecchi ma ancora sono top ten (almeno in doppio)
    Alcuni sono dei “miti” nelle loro rispettive nazioni (Gisela Dulko) Alcuni sono molto belli, ma sicuramente prima che belli sono potenzialmente vincenti. Vincenti e belli valgono di più sul mercato delle sponsorizzazioni. Pensate a Maria, Ana, Federer stesso.

    Perchè noi sostenitori di Camila dovremmo essere contenti che Octagon l’ha presa nella sua “scuderia”?
    Volere il bene di Camila e perciò volere per lei tutte le opportunità per esprimere al massimo tutto il suo talento (tanto Octagon o non Octagon sarà sempre lei a dover vincere i tornei) significa anche metterla in condizione di volare comoda.
    La gente non ci pensa ma Roma San Francisco costa 700 euro (durata volo 26 ore senza mai uscire dagli aeroporti) o 2300 euro (13 ore diretto da Parigi o da Amsterdam).
    Quale volo avrebbe scelto Sergio senza Octagon?
    Un albergo a parigi con sauna, idromassaggio e palestra sarà meglio per un atleta di una pensione a due stelle in periferia o no?
    Avete mai visto i sedili di prima classe sui voli intercontinentali? Per un alteta non è un lusso.
    Se deve giocare 12 ore dopo il viaggio è una necessità.
    Per questo parlare di Optagon è “parlare del futuro” non solo economico di Camila.
    Quando gli metteranno un logo sulla maglietta, o quando troveranno una ditta di abbigliamento che vorrà investire sui capi firmati “Mamma di Camila”?. Chiedetelo a Sergio.
    Io sono sicuro che queste clausole nel contratto ci sono.
    Probabilmente si sono lasciati un certo tempo per vedere la sua progressione in classifica.
    Chi impegnerebbe oggi il prodotto “Camila Giorgi” con Nike o con Adidas per almeno 5 anni ( è la durata minima dei contratti di questo genere) per poche centinaia di migliaia di dollari (il valore commerciale di Camila oggi) se credono che tra due mesi potrebbero “venderla” a Milioni di dollari.
    Tra l’altro la McCann (società di Global Brands del gruppo IPG) ha tra i clienti oltre a CocaCola, Ikea, General Motors, Johnson&Johnson, Intel ed altri gruppi di pari livello (guarda un po’ anche Unilever) 5 compagnie aeree (tra cui la più grande al mondo, American Airlines) e numerose catene alberghiere…….non sarà difficile perciò garantire a Camila viaggi comodi e Residenze adeguate.

    Pensate che Viaggi comodi e alberghi attrezzati di saune piscine vasche idromassaggio e palestra siano utili o no alla resa sportiva di Camila?

    Se si allora per noi sostenitori di Camila è importante sapere chi è Octagon più di quanto apparentemente sembri.

    Che poi Camila diventerà ricca o meno non mi interessa (anche se glie lo auguro), quello che mi interessa è che sia messa in condizione di dare il meglio sul campo da gioco.

    Tutto ciò che ho scritto è facilmente verificabile per chi volesse documentarsi sul web. Basta saper cercare…….

  62. by GIEMME

    @Tafanus:
    per carita’, va benissimo parlare qui anche delle belle imprese delle nostre ragazze, e perchè no, anche dei nostri maschietti, se ce ne dessero adito. ma a parte Seppi, che a me non piace, mi sembra che almeno di loro ci sia poco da dire per ora… aspettando GQ.

    il problema è che andando a sensazione, trovo che tu sia diventato da qualche mese a questa parte, troppo critico nei confronti di Camila.
    e andando a sensazione, sembra che lo sia diventato come per metterti in contrapposizione a qualche altro utente.
    magari non sara’ cosi’.
    ma nel caso lo fosse, desidero solo ricordarti che Camila con i vari GIEMME, Tafanus, t.o, Tommaso, Gimusi, Madoka e chi piu’ ne a piu’ ne metta…
    non c’ entra nulla.
    ognuno di noi è libero di amarla e seguirla come meglio crede.
    chi lo vuol fare con una vuvuzela, ben venga.
    chi lo vuol fare con un metro di giudizio matematico, ben venga.
    chi lo vuol fare con un certo grado di criticita’ e severita’, ben venga lo stesso.
    siamo qua, con i nostri alterego, tutti per lei.
    e questo ci dovrebbe unire, non dividerci.
    VALE ANCHE PER GLI ALTRI ovviamente…

    proviamo a cambiare pagina:
    come sapete, il mio livello di studio non mi permette di leggere l’ inglese.
    potete dirmi fra quante ore sara’ pubblicato il Md del torneo?
    intanto vi dico che Camila a partire da lunedi’ prossimo perdera’ 2 posizioni in classifica collocandosi in 79ma posizione…

  63. by antonelo

    Vamooooooooooooos t.o. tutti a Roma con le vuvuzelas… così al primo vincente di Camila ci sbattono subito fuori!

  64. by t.o.

    @agli altri 4 imbecilli. Ricordate Arbore? meno siamo meglio stiamo.
    Io sono felice del ritorno di Antonelo (che in realtà è Sergio Giorgi) . Visto che la Piccola dopodomani ricomincia a giocare, cerchiamo di ricreare il clima delle prime settimane di ottobre.
    E se ci scappa un “non hai capito un accidente” prediamolo come una battuta da bar e non come un’attentato alla nostra onorabilità. t.o. non si potrà mai offendere perchè t.o. non esiste. t.o. non è laureato ne diplomato, t.o. non ha mai lavorato t.o. vale solo per quello che dice sul blog. Colui che ha deciso di creare t.o. ha un nome un cognome una storia professionale ed una famiglia, ma non è t.o. Vi invito a leggere (o a rileggere) “Sei personaggi in cerca d’autore”
    O per chi ama di più il cinema ricordate Jessica Rabbit (dal film: “Chi ha incastrato Roger Rabbit?”) ? :” Non sono cattiva, è che mi disegnano così……”
    Chi si nasconde dietro l’avatar o alias ANTONELO non è cretino come ANTONELO vuol fare finta di essere. E se dici ANTONELO sei un idiota, ti risponde Vai Camilaaaaaaa con tre aaaaaaa in più. Perchè questo è il gioco dei blog. I personaggi dei blog non possono giustificare quello che dicono con le lauree che i loro creatori potrebbero o non potrebbero avere. Debbono giustificarlo con quello stesso che dicono, con le argomentazioni e con prove logiche. Ognuno nel ruolo che si è scelto da interpretare. Se il pignolo ha deciso di chiamarsi il pignolo, avrà avuto i suoi buoni motivi. Mi stupirei se si offendesse se io dicessi: ” …e diavolo….quanto sei pignolo….”
    Ho una naturale simpatia per BigLebowski. Considero “The Big Lebowski” uno dei più bei film della storia del cinema e miglior film dei fratelli Coen . Chiunque abbia scelto quel nome per intervenire in rete penso che avrà lo stesso spirito del personaggio a cui si ispira…………Qualcuno disse che sarebbe bello incontrarci davvero di persona…….perchè no! la data più probabile potrebbe assere Foro Italico 2013, o se capita la Fed…..se ci incontreremo allora si che si incontreranno il Rag. tizio con il dottor caio, con l’operaio sempronio………fino ad allora e per sempre per i frequentarori del blog io sarò t.o. …..e voi sarete….quello che avete deciso di essere……..Da uno un po più imbecille di voi….(rimango pur sempre un presuntuoso) un caro saluto……..t.o.

    PS il club degli imbecilli accetta iscrizioni….ma dovete essere proprio IMBECILLI IMBECILLI
    PPSS. Prego matteo di non cancellare il “Manifesto” che ci definisce imbecilli…..per me è quasi una medaglia al valore

    In un prossimo post tornerò on topic sulla questione Octagon (e non per far polemica con alcuno

  65. by Tafanus

    Ne mancano solo un paio, poi il C.V.D. è completo

  66. Madoka by Madoka

    ” i madoka, i tommaso, i t.o. e gli antonelo dovranno rassegnarsi a dialogare fra di loro, con la preghiera di non citarnmi, e di non fare allusioni al sottoscritto. ”

    Speriamo si realizzi molto presto quest’affermazione, anche perchè non sentiremmo nessuna mancanza di chi non sa chi sia la Raymond, pensando sia una 40enne, posizionata vicino alla 1000 in classifica, quando oggi pomeriggio ha giocato la semifinale del Master di Istanbul di doppio

  67. by Tommaso

    “Nel mio blog, uno come me che insulta sempre per secondo, e in risposta ad insulti altrui, cronologicamente precedenti…”

    Visto che la domanda te l’ho posta io, ti chiederei di citare uno a caso dei miei supposti “insulti” precedenti ai tuoi ripetuti “imbecille” nei miei confronti. E’ impresa ardua, lo so, anche perché io non ti ho mai insultato. Però, nel caso volessi provarci…

  68. by antonelo

    “i madoka, i tommaso, i t.o. e gli antonelo dovranno rassegnarsi a dialogare fra di loro”

    Noooooooooooooooooo! Quanto ci tenevo a dialogare con uno che nemmeno sa che la finale dell’ITF di Toronto Camila contro la Kapros l’ha vinta e non persa. Uno capace di scambiare il main draw di Quebec City con il tabellone delle qualificazioni (ancora rido… la numero 25 del mondo che fa le qualificazioni in un torneo di secondo piano). E adesso chi me lo insegna il tennis?

  69. by Tafanus

    Giemme, ci ho provato più volte a convivere, ma per me con-vivere significa, letteralmente, vivere con, civilmente. Ma c’è sempre qualche imbecille che, di fronte a delle affermazioni documentate, risponde con una risatina da imbecille, anzichè contrapporre civilmente le PROPRIE informazioni, magari prendendosi il disturbo di documentarle, come faccio io.

    Poi ci sono gli imbecilli cronici (quelli che associano imbecillità a maleducazione), ai quali sono e sarò sempre allergico.

    Uno di questi imbecilli cronici mi chiede cosa farei io se nel mio blog ci fosse “uno come me, che insulta”. Nel mio blog, uno come me che insulta sempre per secondo, e in risposta ad insulti altrui, cronologicamente precedenti, non potrebbe esserci, perchè se arriva uno stronzo che parla di bombole di ossigeno lo banno a vita. E quindi non ci sarebbe bisogno di avere uno stronzo come me che non porge l’altra guancia.

    Qui invece ho come l’impressione che ci siano due pesi e due misure. Un commento nel quale senza conoscermi mi si da, con un giro di parole, del vecchio rincoglionito, nonostante le mie ripetutte segnalazioni, è ancora dove è stato messo. Vero, sig. Matteo Veronese?

    Ecco, la domanda dell’imbecille è imporopria: Dal mio blog un casapound del genere sarebbe scomparso fin dal primo insulto, e per sempre. E quindi non ci sarebbero state le rispostascce del Tafanus.

    Un imbecille che senza conoscermi, solo perchè dissento dalle sue opinioni, avesse gioiosamente affermato per post e post di seguito che io non ho mai visto una partita di tennis ignorando – l’imbecille – che ho fatto tennis agonistico, seppure a livelli bassi, fino a 35 anni, dal mio blog sarebbe stato inquadrato immediatamente come un piccolo provocatore non molto intelligente.

    Non vorrei tornare su questo argomento. Se il blog è questo, i frequentatori sono in gran parte questi, e i sistemi di moderazione sono questi, i madoka, i tommaso, i t.o. e gli antonelo dovranno rassegnarsi a dialogare fra di loro, con la preghiera di non citarnmi, e di non fare allusioni al sottoscritto. Perchè se fanno gli imbecilli fra di loro non mi creano nessun problema. Se pensano di fare i piccoli provocatori io li mando affanculo come ho sempre fatto. E pazienza se i “moderatori” mi modereranno. D’ora in poi i commenti che posto li conservo su file, e se non posso difendermi qui dagli imbecilli, lo farò altrove.

    Vuoi un altro esempio? Bene. Un altro imbecille cronico ironizza sulla miia affermazione che già 50 anni fa lavorassi e mi servissi di Nielsen. 5O ANNI FA! Lo mette in capital letters, per sottolineare meglio la sua incredulità e il suo disgusto. Lo sfidi a scambiarci la documentazione per stabilire se sono io il pallista o lui l’imbecille, e non ti risponde. Perchè quello che contraddistingue questi imbecilli è il distacco totale, schizofrenico, fra coraggio parolaio e coraggio di passare ai fatti. Ricordi, vero, un tizio che chiamavo “chiacchiere e distintivo”, che quando gli ho proposto di scommettere 5000 euro nelle mani di un notaio su un certo argomento, per capire se fossi io il pallista o lui l0’mbecille, è sparito come il vento?

    Sulla Errani & C: nessun uso da “arma impropria” contro Camila, di cui, come ti ho documentato, scrivo bene da un pezzo. Però questo NON mi fa sentire vincolato a parlarne bene sempre e comunque. E di chi compie qualche impresa – come quelle fatte in questi anni dalle sorelle maggiori, pensavo fosse chiaro che ne parlo perchè sono orgoglioso di loro, non per irritare i fans della Giorgi. Voglio augurarmi che tu non pensi che “chi è amico della Pennetta, o della Vinci, dev’essere ipso facto nemico della Giorgi. Almeno per me, questa sarebbe una sciocchezza enorme.
    Chiedere a Flavia Pennetta cosa le ho scritto dei quarti persi agli USOpen contro la Kerber. No, non ho idoli da adorare, né nemici da scambiare. Vorrei che su un blog di tennis si parlasse di tennis, piuttosto che dei miei cateteri, flebo, pappagalli e bombole di ossigeno.

    Chiedo troppo?

  70. by Tommaso

    Oh cielo, GIEMME, che facciamo? Martirizziamo Tafanus? Perché mai dovrei insultarti perché hai la quinta elementare? Mi hai insultato, mi hai offeso? Non è che qui dentro lo sport principale sia l’insulto a Tafanus, anzi!!! Come giustamente fatto notare proprio da Tafanus, senza di lui si scriveva meno ma solo di Camila. Torna e sposta l’obiettivo su se stesso. Ora, secondo te dove sta il problema? Non sappiamo vivere senza di lui? A me non sembra proprio, infatti se non mi desse dell’imbecille e non dicesse cose false su di me, tipo che lo insulto, non starei qui a polemizzare con lui.

  71. by GIEMME

    Tommaso… Madoka… Tafanus…
    e basta su.
    ma a che serve tutto questo?
    vogliamo continuare ad insultarci ad libitum???
    va bene allora…
    io ho la 5a elementare… datemi pure dell’ ignorante. 😆
    se questo vi appaga, ben venga…

  72. by Tommaso

    @Tafanus: “Tommaso, tu appartieno alla categoria degli imbecilli. Hai ancora una volta travisato da imbecille ciò che ho detto.”

    Hai detto che la stragrande maggioranza di chi commenta è imbecille, hai fatto i nomi e hai fatto il mio. Io non lo chiamo travisare. O vuoi dire che “sei stato mal interpretato”, come va di moda in certi ambienti?

    Senti, ma tu non avevi detto che non saresti mai più venuto a scrivere qui? E poi hai detto che sei passato perché ti sei sentito tirato n causa. A questo punto mi chiedo: ma se dal prossimo post nessuno tirerà in ballo il tuo nome, sarai coerente con te stesso o tornerai qui a provocare? Io, nella prima ipotesi, sarei più che felice di trovarmi a commentare – come fatto per qualche giorno in tua assenza – la partita di Camila e, sì, anche d quanto sia alta, con gente che non mi insulta. Perché è la realtà: NESSUNO A PARTE TE ha mai dato del “nazifascista”, dell'”imbecille”, dello “stronzetto” a nessun altro. Pensaci, fatti un esame di coscienza.

  73. by antonelo

    “Secondo voi chi è che sta vomitando insulti da questa mattina ?”

    Deve aver digerito male gli ultimi grandi risultati di Camila.
    Vamoooooooooooooooooooooooooooos!

  74. by GIEMME

    @Taf:
    era la miglior risposta che potessi leggerti.

    pero’ lascia che ti dica cosa che deduco ultimamente dal tuo modo di scrivere:
    sembra che tu ce l’ abbia con qualcuno (indichi chiaramente i nomi),
    e trovi ogni pretesto su cio’ che riguarda Camila, per rimarcare ed attaccare costoro.
    compreso il fatto di venire a ricordarci quanto bene facciano le altre azzurre, sminuendo troppo spesso le prestazioni della nostra…
    tutto questo è comprensibile, ma è fuori luogo.
    in questo blog possono e devono coesistere diversi modi di vedere le cose.
    da chi suona le vuvuzelas, a chi come te o me viaggia su fatti piu’ legati alla realta’.
    tutti possiamo dire la nostra, senza doverci preoccupare troppo di dove mettiamo le virgole o altro.
    basta saper imparare a tollerarsi l’ uno con l’ altro, ignorando eventuali post che possano dare fastidio.
    e questo vale anche per gli altri…
    siamo partiti dal parlare dei vestiti di Camila, per arivare ad offenderVi l’ un l’ altro…
    tirando fuori discorsi di marketing, di Optagon, di detersivi, di lauree (io ho solo la 5a elementare!!! 😉 ), di eta’…
    e di tanto altro che nulla hanno a che fare col tennis ed in particolare con Camila…

    impariamo tutti a convivere.
    dal 15nne a chi è gia’ agli anta… 😉

  75. Madoka by Madoka

    “Gli imbecilli che fanno battute sull’età sono fascisti dentro. ”

    “Io dal mio sito gli imbecilli che si permettono queste cose da casapound li caccio a calci in culo fin dalla prima apparizione.”

    “messi per l’ennesima volta di fronte agli insulti fascisti”

    “Quindi nella proliferazione di imbecilli la colpa non è solo degli imbecilli”

    “L’imbecillità di chi insulta sull’età tocca vertici siderali ”

    “invito a riflettere sulle qualità culturali e umane del 99% dei freqtentatori di questo blog è rivolta, ovviamente, anche ai gestori.”

    “Tommaso, tu appartieno alla categoria degli imbecilli. Hai ancora una volta travisato da imbecille ciò che ho detto.”

    “su una novantina di commenti, almeno un terzo sono dei soliti 5 (CINQUE) imbecilli”

    Secondo voi chi è che sta vomitando insulti da questa mattina ?

  76. by Tafanus

    Tommaso, tu appartieno alla categoria degli imbecilli. Hai ancora una volta travisato da imbecille ciò che ho detto. Tu sei uno di quelli che non riesci a dire GRAZIE quando qualcuno ti rende un piacere. Sei al di sotto di qualsivoglia limite di cattiva educazione. Per piacere,m rivolgiti ad altro. Non ti risponderò più.

    Giemme: per completezza, leggiti il mio commento delle 10,52. Conosco il tuo comportamento, e lo apprezzo. E come vedi nell’elenco non c’è il tuo nome, come non c’è quello di Fabio, di Theseus, di Gimusi e anche di altri che mi scuso in anticipo se ho dimenticato qui. Mi sembrava chiaro che il 99% volesse essere un modo per dire “la stragrande maggioranza. Se pensi che abbia fatto la percentuale con la macchinetta – e quindi abbia incluso anche te e gli altri che hai citato, me ne dolgo. Non era nelle mie intenzioni.

  77. by Tafanus

    Giemme, sbagli. Quelli che includo li ho citati per nome.

  78. by Tommaso

    Io non vedo SOLAMENTE commenti di lodi alla bimba in questo blog. Casomai vedo gente che crede in lei, che crede che possa migliorare, che pone l’accento sulle buone cose fatte. Nessuno nega che Camila faccia troppi doppi falli, nessuno nega che il suo gioco DEBBA migliorare, nessuno nega la realtà dei fatti, e cioè che Camila non è (ancora?) la numero uno indiscussa dell’universo ma la numero 77.

    Tu, Tafanus, per l’ennesima volta sei stato volgare e hai aggredito gli utenti senza motivo. Nel mio caso, mi hai dato dell’imbecille senza che io ti abbia mai offeso. Il tuo post – in questo blog di adepti del Culto della Bimba gestito da nazifascisti che permettono che gli altri utenti compiano le peggiori aberrazioni verso chi osa levare un sospiro di dissenso voltando lo sguardo altrove e anzi compiacendosi della violenza verbale verso un povero innocente – toh… è ancora lì, e spero che ci resti per far capire a tutti che tipo di persona sei. Nel caso te lo stessi chiedendo: volgare. Non “vecchio decrepito” come speri che ti si appelli per poter lanciare i tuoi strali verso i cattivoni Matteo e Albero che non bannano a destra e a manca. Volgare. E molti dei tuoi post lo testimoniano.

    Solo una domanda, alla quale difficilmente avrò una risposta sincera: ma tu, un utente che scrivesse le cose che scrivi tu, nel tuo blog lo banneresti? Addio.

  79. by GIEMME

    @Tafanus:
    tu sai che io non entro facilmente nelle polemiche che ti riguardano.
    anzi, sul discorso Quebec, sono anche stato dalla tua parte.
    ma quando mi costringi a leggere frasi come:

    “questo invito a riflettere sulle qualità culturali e umane del 99% dei freqtentatori di questo blog”…

    mi sembra che stai davvero esagerando!!!

    io non derido della tua eta’.
    anzi, sai benissimo che ti rispetto.
    qui non ci sono piu’ di 100 utenti che scrivono, è evidente che in quel 99% includi anche me, Theseus, Gimusi e qualcun altro che non ha quasi mai trovato pretesti per attaccarti…

    qualche volta si sbaglia e si puo’ benissimo avere l’ onesta’ culturale per ammetterlo.
    io nei tuoi confronti l’ ho gia’ fatto, mi pare.
    ora mi aspetto che tu faccia altrettanto.

  80. by Tafanus

    Errata Corrige: (non vorrei costringere Franco Angeli ad ironizzare sulla vista che, a una certa, gioca brutti scherzi. Li giocherà anche a lui:

    Al posto di

    P.S.: ancora oggi il geniale Franco Angeli Editore scherza dui %= ANNI FA: geniale, sono entrato a novemre 1962 nella Unilever. Si, la Nielse.

    Leggere:

    P.S.: ancora oggi il geniale Franco Angeli Editore scherza sui 50 ANNI FA: geniale, sono entrato a novemre 1962 nella Unilever. Si, la Nielsen. […]

  81. by Tafanus

    Fabio, ti ringrazio. Ma – so che questo mio commento sarà bannato – la lotta contro la stupidità è una battaglia persa. Gli imbecilli che fanno battute sull’età sono fascisti dentro. Ma la colpa non è solo loro. Coma il buon Matteo sa, la colpa è anche di chi questi insulti ha tollerato che restassero sul blog. Io dal mio sito gli imbecilli che si permettono queste cose da casapound li caccio a calci in culo fin dalla prima apparizione.

    Qui invece i buoni gestori, messi per l’ennesima volta di fronte agli insulti fascisti, hanno fatto spallucce. Uno dei due è arrivato a chiedermi “se quel commento è il tuo problema, posso anche toglierlo”. Per non far nomi, era il commento di tale Stefano.

    Io ho risposto che il blog era loro, che quindi facessero ciò che ritenevano opportuno, esattamente come faccio io sul Tafanus. Il commento è rimasto dov’era. Quindi nella proliferazione di imbecilli la colpa non è solo degli imbecilli, ma di chi li tollera – e magari se ne compiace, sotto sotto, perchè “gliela fanno vedere loro, al Tafanus, che si permette di non cantare ad ogni paragrafo le lodi della nostra bimba…

    t.o., da buon insultatore-gregario, è arrivato buon ultimo. Come direbbero i libretti della Franco Angeli, è un follower, e non sarà mai un leader.

    Sull’ironia sulle esperienze di lavoro: così come ho sfidato un altro genio del blog a scambiarci – a proposito di conoscenze e differenze fra aritmetica e matematica – i rispettivi libretti universitari, sfido l’allievo della Franco Angeli a mettere online le scansioni dei nostri libretti di lavoro. Così potremo almeno ridere sui fatti, e non sulle presunzioni. L’imbecillità di chi insulta sull’età tocca vertici siderali quando costoro non si rendono conto che io ho avuto la loro età (qualunque essa sia), e che loro (forse) arriveranno ad avere la mia. Ma che il fatto non è certo, visto che dovranno pur fare i conti con certe tabelle ISTAT sulle attese di vita…

    Riflettette, gente, riflettete… E questo invito a riflettere sulle qualità culturali e umane del 99% dei freqtentatori di questo blog è rivolta, ovviamente, anche ai gestori.

    Un giorno si sveglieranno, e scopriranno che si ritroveranno solo coi Madoka, i t.o. gli Stefano, gli Antonelo, i Tommaso e i Biglebowski.

    Contenti loro…

    P.S.: ancora oggi il geniale Franco Angeli Editore scherza dui %= ANNI FA: geniale, sono entrato a novemre 1962 nella Unilever. Si, la Nielse. E’ arrivata in Italia perchè quattro investitori-chiave, anglosassoni, glielo hanno imposto o quasi. Vedi, amico, la differenza fra due categorie di minchiate è una sola: che io le mie posso dimostrarle.

  82. by Tafanus

    Critsian, per una volta sono d’accordo con te. Sara aveva fatto una partita umana due giorni prima, e una partita lunga e impegnativa (tre set) contro la Stosur. Veniva da due/tre settimane senza partite nelle gambe, e ha lottato contro la radw. per oltre tre ore e mezza.

    Ma io al posto suo non l’avrei fatto, perchè se avesse vinto FPRSE avrebbe raggiunto la semifinale, ma avrebbe pregiudicato il risultato del doppio, nel quale partiva da favorita: oggi, dopo 8/9 ore di partita in tre giorni, avrebbe dovuto giocare un altro singolo, e poi il doppio. Contro una coppia che fin qui il lavoro più pesante che ha fatto è stato quello di stare in tribuna vip a guardare le partite degli altri. Quindi merita di vincere, e merita la nostra (o almeno la mia) simpatia.

  83. by t.o.

    @Fabio No Fabio. Non ci sto. Ho sempre risposto alle sprezzanti frecciate contro di me motivando le mie ragioni. Ho parlato di età una sola volta. Quando mi si è risposto che solo lui sapeva di sponsorizzazioni perchè negli anni 60 (CINQUANT’ANNI FA) lui già (GIA’) lavorava con la Nielsen. Come dire che uno sa tutto di computer perchè lui nel 60 aveva già una macchina da scrivere elettrica.
    Per me l’età non è un discrimine. Ho già detto che ho la barba bianca, che ho una figlia di più di vent’anni, e che ho visto dal vivo Panatta giocare contro Rod Lever……

  84. by Fabio

    Io invece voglio spezzare una lancia a favore di Tafanus.
    Ho trovato e continuo a trovare stupidi, antipatici,
    discriminatori e spregevoli i commenti sull’eta’ di
    tafanus, il discutere se alla sua eta’ puo’ sapere di
    marketing o no o se puo’ sapere dell’argomento x o y.
    Come, tra l’altro, se per sapere di marketing bisognasse
    essere una specie di Einstein 30enne (gia’ che a 40
    sarebbe troppo vecchio per capirci qualcosa sull’argomento).
    Ma basta!

  85. by cristian

    Un applauso a Sara Errani , da clonare.

  86. by Tafanus

    Appunto, Tommaso, appunto… una goduria!

    P.S.: Vi siete poi accordati sul fatto se Camila sia alta 167 o 169 cm.?

  87. by Tafanus

    …Mirate al Petto! Viva Li Taglia!

  88. by Tommaso

    Eh già, Tafanus. Chissà di chi è la colpa? Non hai detto tu stesso che nel periodo in cui sei mancato si commentava poco? Eppure si parlava, per quanto poco, di Camila. Non di bloomberg o nielsen o della posizione in classifica delle ex numero 1. In sostanza, per quanto mi riguarda, si stava meglio.

  89. by Tafanus

    Moderatore, ma che bello che sta diventando, questo blog! su una novantina di commenti, almeno un terzo sono dei soliti 5 (CINQUE) imbecilli, che hanno due scopi nella vita: Camila e il Tafanus…

    …e io qui che aspetto sempre che il bigul mi documenti perchè io dico cazzate, qual’è la sua verità suil rapporto premi/sponsorizzazioni, e quali siano le sue fonti… Sarebbe utile, no? anzichè limitarsi a deridere il Tafanus, Forbes e Bloomberg, non sarebbe una bella notizia, giornalistica, avere le verità e le fonti del bigul?

    Vedi, Matteo, queste si che sono vere oscenità…

  90. by t.o.

    @matteo propongo al moderatore di mettere sotto “osservazione” gli “indisciplinati” (mi offro io come primo indisciplinato volontario) Come per i post contenenti link. se il commento è pertinente si pubblica. Altrimenti “BANNATI SENZA PIETA'” . Chi non si vede pubblicato capirà, o cambierà stile o cambierà sito. Ripeto. IO PER PRIMO.

  91. Hector by Hector

    Noto che sul sito di Camila Giorgi si parla sempre meno di Camila. Invito il moderatore a cassare tutti i messaggi
    non pertinenti d’ora in poi. Chi ha repressioni da sfogare vada da un’altra parte per cortesia.

  92. by t.o.

    @lukas Non avrei saputo scrivere di meglio. E detto da un presuntuoso come me è un grande complimento.
    Nella foga della risposta il nostro non si rende neanche conto che si contraddice da solo.
    La Nielsen, che porta come esempio, è scambiata sullo stesso mercato di IPG il NYSE . Ma la cosa bella è che Nielsen ha fatturato poco meno di IPC sia nel 2010 che nel 2011……..Il nostro parla di Nielsen di 50 anni fa…il mondo del Marketing è un po’ cambiato nel frattempo. Gli sponsor pagano per i passaggi televisivi. Forse 20 anni fa. Oggi quello strumentino che stiamo usando per scambiarci le idee sul blog qualche modifica ai vecchi asset l’ha fatta. Siamo addirittura già in ambito di Web 2.0 (guarda caso proprio l’argomento della tesi di laurea di mia figlia.) . Se fossi davvero un noiosetto potrei continuare per ore. Qui nessuno offende la senilità, ma come diceva giustamente anche lui è improbabile che una quarantenne possa diventare di nuovo una numero 1. E’ ugualmente improbabile che uno dell’età che il nostro dichiara di avere possa essere aggiornato sugli sviluppi e sulle evoluzioni del mercato. Infatti la chiama pubblicità e televisione. I giovani rampanti di quel mondo (che io non amo molto anche se ci devo convivere) parlerebbero di Marketing e di Cross/media……..

  93. biglebowski by biglebowski

    @lukas

    lo hai “sintetizzato” molto chiaramente

  94. by Lukas

    My two cents:

    – Le wild card sono state 2 (Washington e Cincy) contando che il limite per regolamento è 3 all’anno, direi che si può essere ESTREMAMENTE soddisfatti, se non è arrivata la terza a Tokio avranno avuto i loro motivi, ma comunque, a posteriori, è stato meglio così altrimenti non avrebbe incamerato i 30 punti delle quali. L’anno prossimo se servissero e con tutto l’anno da programmare possiamo ragionevolmente supporre che ne riceverà 3 di cui una non da Octagon ma a Roma dalla FIT, se poi non le servono, tanto di guadagnato.
    – Octagon con i tornei e i giocatori che amministra è una delle società di management più influenti del tennis, è un dato di fatto. Se poi non è la più influente in assoluto e non ha sotto contratto Federer, beh chi se ne frega. L’odio atavico per Octagon e il tentare di dimostrare che è una società di sfigati per sottintendere che Camila è una fallita anche nella scelta del management sportivo… beh è senza senso! E oltretutto non ce ne può fregare di meno di discutere di Octagon per 100 post di fila, almeno a me non interessa.
    – Il fatto che Sharapova e Federer, che sono tra i 10 sportivi più pagati al mondo, guadagnino il quintuplo dei prize money dimostra solo che i 10 sportivi più pagati al mondo muovono quelle cifre e dimostrano altresì che tutti gli altri non ci arrivano. L’unica non super top player che può guadagnare parecchio in sponsorizzazioni al momento è Donna Vekic, probabile/futura testimonial Nike in sostituzione di Masha, e anche molte delle super top sono lontanissime da quelle cifre (Errani per dirne una).
    – Vantarsi su un blog sportivo di avere una laurea e di essere stato dirigente di un’azienda per avvalorare le proprie tesi… beh ma cosa centra???
    – Postare uno screenshot per bypassare un controllo di sicurezza è poi un comportamento che viola ogni norma di netiquette e buon senso, da ban automatico e istantaneo, sfortunatamente i gestori di questo blog sono eccessivamente permissivi e lasciano passare di tutto (sì è una critica!).
    – Tafanus non vuoi essere chiamato troll, ma ti attacchi a qualsiasi stronzata per cercare di attaccar briga con chiunque e sei il primo a far partire gli insulti.
    – Infine Tafanus te lo ripeto un’altra volta per essere chiaro, non per offendere ma solo per essere chiaro: tu di tennis non ci capisci un beato nulla! Sei un appassionato e come tale ti rispetto, ma è evidente che la tua passione è da salotto, non c’hai capito nulla di come funziona il circuito, di quali sono le difficoltà che si incontrano sulla tortuosa strada che porta ad emergere o ad affondare, dubito che tu abbia mai preso una racchetta in mano dai tempi di Lever e ovviamente non hai mai provato sulla tua pelle a fare qualche torneino e ad essere massacrato da qualche fetente di 4 categoria dopo sudati allenamenti, altrimenti capiresti che sulla carta è tutto facile… ma la realtà è ben altra cosa. Applichi matematica e statistica puramente a cane per dimostrare solo quello che ti pare a te, non capisci una pippa di regolamenti, di management sportivo, di programmazione, cadi ripetutamente in errori di valutazione banali e quando ti si fanno notare non lo ammetti mai, anzi alzi i toni e parti con gli insulti. Addirittura ti permetti di aprire un blog incentrato sul tennis femminile come se fossi un mega espertone del settore, cosa che assolutamente non sei! Probabilmente se vivi altri cinquant’anni a furia di sbatterci il muso lo diventerai, ma al momento nei tuoi pur molti precedenti anni di vita è evidente che ti sei occupato di tutt’altro, non è colpa tua, in quello che facevi sarai stato bravissimo, ma non puoi vantare esperienza in questo campo come invece stai facendo. E con questo non voglio neppure dire di essere Scannagatta o Tommasi, difatti un sito sul tennis non mi passa neppure per l’anticamera del cervello di aprirlo.

    Mi scuso per lo sfogo, credo di aver sintetizzato il pensiero della maggior parte degli astanti. Purtroppo ritengo che questo sito stia per diventare inutilizzabile. Mi dispiace perché aver trovato qualcuno con cui discutere della propria passione era piacevole.

  95. biglebowski by biglebowski

    al di là delle tue ripetute volgarità che vengono ormai tollerate (anche queste ti qualificano), il fatto di storpiare i nick name facendoli diventare insulti camuffati è degno di un bambino delle elementari (di quelli un pò scemi, però).

  96. biglebowski by biglebowski

    ruby è la nipote di mubarak
    fonte: mubarak stesso

  97. by Tommaso

    Sì Matteo, per favore, banna chi scrive “sciocchezza”, ma tieni con noi chi da del “nazifascista”. “Poffarbacco” si può dire?

    Dai Tafanus, piantala, davvero…

  98. Madoka by Madoka

    Tafanus scrive : ha anche detto che adesso sarebbero fioccate le wild-cards.

    NON E’ SUCCESSO. E’ arrivata la miseria di UNA WC. Puoi smentirmi?”

    Subito !!! Metterti a figura di merda è cosa estremamente facile.

    WC numero uno : http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/posting/2012/1045/MDSPUNTOpdf a Washingont

    WC numero due : http://assets.usta.com/assets/663/15/Final_WTA_SinglesPUNTOpdf a Cincinnati.

    E poi ti permetti di parlare di figure di merda ?

  99. by Tommaso

    Grazie per la correzione sulla bella Daniela. Il fatto che tu non abbia “copincollato” un mio eventuale insulto che mi hai accusato di averti rivolto lo prendo come un “ho sbagliato”.

  100. by Tafanus

    L’imparziale Matteo – così sensibile coi miei commenti – non ha niente da obiettare quando ALTRI mi accusano di aver detto “una sciocchezza – l’ennesima”?

    Matteo, posso anch’io usare questo linguaggio, o questo diritto è riservato agli imbecilli acritici? Mi faccia sapere.

  101. by Tafanus

    Tommaso 10,44

    “…A parte il fatto che hanno la Hantuchova che è stata numero 1…”

    Tommaso, posso informarti, con la dovuta cautela (non vorrei schoccarti) che la Hantuchova non è MAI stata n° 1 al mondo???

    http://i.imgur.com/MbREE.png

    Bigol delle 12,45: tu ti limiti a tentare – senza riuscirci – di mettere in ridicolo le cifre fornite da altri, senza peraltro dare le tue, e citare le tue fonti. Io le mie le ho citate e documentate. Ora fai lo stesso, o abbi il pudore di tacere. Non siamo in una bocciofila. Chi afferma qualcosa, avrebbe interesse e dovere di documentare.

    O no?

  102. Madoka by Madoka

    a senza acca.

  103. Madoka by Madoka

    “io non vivo attaccato con la cannuccia al blog della Giorgi. Se uno mi cita la octagon, io certo octagon.com, non octagontennis.com, avendo anche altro da fare.”

    Vabbè, non c’è nulla di sbagliato nè di particolarmente vergognoso a non saper cercare un sito internet.

    Io l’ho trovato in 5 secondi, quindi non è questione di aver altro da fare, ma di non saper cercare, ma mi ripeto, non è assolutamente un problema.

    Tu avevi detto : “Guardando il sito della Octagon. si resta allibiti. Alla sezione “Atleti-Tennis” sembra di entrare al museo delle cere. Una bella lista di giocatori e giocatrici usciti da un secolo dal tennis.”

    Io ti ho fatto notare che hai detto una stupidagine ( l’ennesima). Tutto qua.

    Tafanus scrive : “Ma seguiamo pure il suo tortuoso persorco, e vediamo chi sono le grandi tenniste sponsorizzate dalla Octagon”

    Nel mio messaggio del 25 ottobre 2012 alle ore 23:19 : non faccio nessun riferimento a grandi tenniste.

    La devi smettere di rispondere ad un messaggio precedente inventandoti quello che una persona ha scritto, solo perchè ti fa comodo per la tua risposta.

    Quando vuoi rispondere a qualcuno, attieniti a quello che la persona ha scritto. Non ha quello che tu pensi che la persona abbia scritto o a quello che vorresti che la persona scrivesse. E’ una maniera fortemente scorretta e provocatoria di posi nei confronti delle altre persone.

    Tafanus scrive : ” Poi vedo che si distrae, e mette dentro la Szavay, ormai uscita dalle 1000 ”

    La Szavay si è rotta la schiena l’anno scorso, è stata ferma un anno intero, ha rischiato il ritiro ed adesso piano piano sta rientrando nel tour e gli unici torneo che ha giocato quest’anno, li ha giocato con il Ranking Protetto ( sottointendo che tu sappia cosa sia ).

    Quindi non mi distraggo per nulla. Vediamo quando si sarà ripresa definitvamente dall’infortunio dove sarà. Prima di infortunarsi era la numero 44, con un career high di 13.

    Tafanus scrive : ” la giovane Lisa Raymond, fuori dalle mille, e vicina ai quarant’anni ”

    Dimostri per l’ennesima volta un’ignoranza tennistica da fare paura. La giovane Raymond, fuori dalle mille : è la numero 3 del mondo di doppio insieme alla Huber e attualmente è a Istanbul dove giocherà il master. Sabato gioca la sua semifinale contro la coppia ceka.

    Tafanus scrive :”Mi scusi, Madoka, ma dov’è esattamente che il portafoglio clienti della Octagon mi dovrebbe “eccitare”? ”

    Qui vale la stecca cosa che ho scritto in precedenza : nel mio messaggio del 25 ottobre 2012 alle ore 23:19 : non faccio nessun riferimento a tenniste che ti devono eccitare.

    La devi smettere di rispondere ad un messaggio precedente inventandoti quello che una persona ha scritto, solo perchè ti fa comodo per la tua risposta.

    Quando vuoi rispondere a qualcuno, attieniti a quello che la persona ha scritto. Non ha quello che tu pensi che la persona abbia scritto o a quello che vorresti che la persona scrivesse. E’ una maniera fortemente scorretta e provocatoria di posi nei confronti delle altre persone.

    Delle volte, si fa più bella figura a stare zitti.

  104. by Tommaso

    E’ arrivata una wild card su un massimo di tre che possono essere assegnate in stagione. Per il resto non sappiamo. Magari la coprono di soldi solo per respirare. Che ne sai tu? Quindi perché puoi permetterti giudizi negativi senza prove e noi invece non possiamo sperare che la situazione sia migliorata/migliori per Camila?

    Poi dici: non interessa cosa è stata. Ottimo. Allora, da ora in poi, potresti essere COERENTE e non interessarti di cosa SONO STATE le ex numero 1 del mondo mancine, bionde e sotto il metro 72, a 20 anni e 340 giorni?

    Ti chiederei infine di motivare questa tua affermazione: “Magari citando fatti e senza insultare?”. Ecco… dov’è che ti avrei insultato?

  105. by Ammiraglio Antonelo

    E basta! Perché insistete! Non l’avete capito? Ha sempre ragione lui, cribbio! Tutto quello che fa Camila è SBAGLIATO. Tutto. Anche quando si allaccia le scarpe, Camila lo fa in modo sbagliato. Ficcatevelo bene in testa, suonatori di vuvuzela che non siete altro.
    E adesso scusatemi perché devo ricevere una delegazione di Marziani.

  106. biglebowski by biglebowski

    nielsen? bloomberg?

    semplicemente non vorrei che qualcuno pensasse che la errani incassa di sponsorizzazioni una cifra tra i 9 e i 12 milioni di euro, la radwanska tra gli 11 e i 15, la makarova tra i 3 e i 4, la paszek tra i 2 e i 2,5 perchè non è vero.

    oppure volandri e bolelli 1.000.000 per parlare di uomini.

    chi ritiene che questi siano i guadagni dei tennisti è fuoristrada eccetto i top, ma qui il discorso era partito dalla giorgi e dal fatto che non avesse uno sponsor per l’abbigliamento come si può vedere

    “Vorrei chiarire che anche a me piacciono i vestitini disegnati dalla mamma di Camila. Ma o questo diventa un mestiere e non un hobby, oppure resta un hobby molto costoso. Qualsiasi tennista professionista di un certo livello può confermarti che i ricavi da sponsorizzazioni valgono da tre a quattro volte i premi. E non è indifferente, per una ragazza che naviga intorno alla 80ma posizione, incassare in un anno 300.000 $ o 1.200.000 $.

    Può significare, ad esempio, potersi consentire un coach che la segua costantemenete. Oppure non dover fare i conti sul dover rinuncuiare o meno ad una trasferta europea o canadese.

    Però se mi assicurate che una che ha incassato quest’anno (al lordo delle spese) 300.000 $, può rinunciare tranquillamente a 1.000.000 $, sono felice per lei.”

    a questa affermazione ho risposto che le cifre riferite sono assolutamente inesatte e prive di fondamento
    e lo confermo. non per polemica ma per essere precisi.

  107. by Tafanus

    Tommaso, cosa SIA STATA la Hantuchova non interessa a nessuno. Interessa chi gestisca adesso. Tre top 50, tre “over 1000”, 19 giocatrici in tutto. Quando qualcuno ha iniziato a parlare della Octagon, ha anche detto che adesso sarebbero fioccate le wild-cards.

    NON E’ SUCCESSO. E’ arrivata la miseria di UNA WC. Puoi smentirmi? Magari citando fatti e senza insultare? Quale altro vantaggio è arrivato alla Giorgi dall’ingresso nell’empireo della Octagon? Mi faresti mun piccolo dettagliato elenco, con fatti, date, nomi?

    Bigol bowski: è chiaro a qualsiasi cretino che il valore pubblicitario di Federer non è quello di Volandri. Non per niente le sponsorizzazioni sono correlate non già a dei valori assdoluti, ma a rapporti fra premi (che indicano il valore di un giocatore meglio dei nostri – anzi dei vostri – aggettivi), e valore delle sponsorizzazioni. Anche una ragazzina n° 300 può avere uno sponsor. Prenderà contratti in rapporto ai premi. E sai perchè? Perchè ciò che interessa agli sponsors sono i passaggi TV: quante volte una giocatrice top-ten rischia di finire in TV, magari in diretta su skyo sulla BBC? E quante volte è successo, per dire, alla Caregaro, dopo una semifinale al Trofeo Bonfiglio?

    E se cercassimo di scendere dalla nuvoletta, e provassimo a non deridere chi magari per ragioni di età o di esperienze professionali (documentali) magari qualcosia di più di chi fa solo becera ironia conosce? Che ne diresti? non sarebbe una saggia idea?

  108. by Tafanus

    Caspita! vedo che il blog si è rianimato! C’è anche qualcuno che abbia voglia di rispondere anche sul nerito?

    Sulla octagon che “gestisce” bel 19 giocatrici, nessuna top te, poche top 100, tre fuori dalle top 1000?

    C’è qualcuno che vuole parlare delle ipotesi di Bigol bowski, che pensava di ridicolizzare i rapporti fra preri e altre entrate, e che è stato ridicolizszato non da me, da Panatta o dalla Pennetta, Ma da Forbes e da Bloomberg?

    C’è qualcuno che vorrebbe spiegare al noiosetto, che parla come un manualetto della Franco Angeli, che il sottoscritto usa la Nielsen dal 1962, quando la sede era in Via Dante, il DG era il figlio di Alcide De Gasperi, e gli unici clienti erano Unilever, Palmolive, Procter & Gambe e pochissimi altri? E che la generalizzazione su quale sia il rapporto advertising/sales è, appunto, la generalizzazione di qualcuno che maneggia (male) questa materia, non so da quanti mesi e con quali aziende?

    E che la Nielsen ha prodotto uno studio sul rapporto fra “share ov vocie” e market share, in mercati a diverso grado di maturazione, a a diverso grado di competitività?

    C’è qualcuno che vorrebbe spiegare al ggiovane yuppy che mercati come quello dei detersivi per lavatrici negli anni 70 spendevano quote enormi (e comunque MAI il 40%) del fatturato in pubblicità, e che oggi non arrivano al 5% perchè il mercato è maturo, i detersivi ormai sono diventati delle “commodities” senza personalità e senz’anima, e che nemmeno la casalinga di Voghera crede più al “Nuovo Dixan” ogni tre mesi?.

    Giemme: la differenza fra me e te è che io non giudico assolutamente il tennis della Errani “noioso”, visto che riesce a destabilizzare giocatrici solide come la Stosur o la Kerber (che tirano forte) proprio grazie alla varietà del gioco, fatto non solo di scambi sul ritmo, ma su variazioni di angoli, rotazioni, fondo campo e rete, smorzate, pallonetti, spin e tagli, mentre altre giocano SEMPRE ALLO STESSO, PREVEDIBILISSIMO MODO? Io trovo noioso QUEL tennis, ma non discuto dei gusti altrui. Mi limito a dire quali sono i miei.

    Al “giovane rampante” che ogni tanto trova il modo di buttare li con nonchalance che “deve ricevere una delegazione di americani” vorrei dire di darsi una calmata, perchè non impressiona nessuno. Non me, che in contesti internazionali ci opero da quando lui non era neanche – forse – uno spermatozoo.

  109. by t.o.

    Signore perdona loro perchè non sanno quello che dicono……..
    Mettiamo un po di ordine senza parlare di “figure di merda” di dare del “sapientino” a tutti e del “noiosetto” ad altri.
    La pubblicità e la promozione pesa sul prezzo del prodotto finale da un 10 ad un 40%.
    Per i prodotti di largo consumo e in settori merceologici a forte “brendizzazione” si può parlare di 30%.
    Del resto un paio di scarpe Nike costano alla produzione (cina, korea, tailandia ecc.) non più di un dollaro e mezzo. Fino ai 100/150 dollari di prezzo finale i soldi per pagare la promozione ci sono.
    Federer, Maria, e pochi altri sono dei “Testimonial” . Come lo era Connors per la Wilson, Arthur Ashe per la Head e Borg per la Diadora o per la Donnay. Il testimonial da spesso il suo nome anche al prodotto. Famosa era la Head Arthur Ashe prima racchetta in alluminio e fibra. Parlo di questi vecchi campioni perchè furono i primi nel tennis ad identificare Campione/prodotto. Pensate allo sci. Perchè hanno messo il nome della marca anche sotto lo sci? Perchè ogni sciatore a fine gara possa far vedere alle telecamere il sotto dei suoi sci e così si guadagna i sodi che le ditte gli danno. Il Testimonial può guadagnare ciò che vuole, spesso ha anche una Royaltis sui prodotti che vengono commercializzati con il suo nome. Vedi la linea Nike “maria”.
    Estendere questi guadagni a tutti i tennisti è un’evidente forzatura. Panatta era un Testimonial, anche Flavia è una testimonial (infatti indossa un marchio italiano che ormai non è più così presente nel Ranking da quando Djokovic ha chiuso il contratto ed è passato coi cinesi). Ci sono poi Testimonial Territoriali. LI NA per la Cina, Flavia stessa (forse) per l’Italia. E’ logico pensare che la prima Greca in classifica (Danillidou) pur essendo 119 prenda più soldi per la maglietta della King 69° ma 7° americana. Poi interviene il discorso “bellezza” . in pubblicità paga anche quello. Ana ne è un esempio come ne è stato esempio la Sabatini ai suoi tempi. Tutte le altre si devono accontentare delle Briciole o del contratto con l’importatore Nazionale per le serate e per i tornei che disputa in casa. Sono stato chiaro?

    Ora veniamo alla “scuderia” . Una società come octagon prende necessariamente in scuderia le “promesse” perchè costano poco e firmano contratti di 5/8 anni. E’ logico che solo 2/3 di questi diventranno top 10, Forse quelcuno diventerà N°1. Se questo avverrà, il Novello Campione uscirà dalla scuderia e diventerà “PRODOTTO” esso stesso. Verrà passato ad un’altra società del gruppo che si occuperà di lui “vendendolo” anche su mercati che col tennis non hanno nulla a che fare. Orologi, Profumi, Compagnie aeree, Automobili ecc. ecc. . Tutte ditte che la Octagon non tratta ma che il Gruppo IPG ha già in portafoglio clienti. E’ chiaro anche questo discorso? Mi sembra che si adatti di più allo slogan “Fatti non Pugnette” di qualche link sparato a caso e fuori contesto. E tutto questo senza dare del cretino a nessuno e senza neanche scrivere la parola “merda”

  110. by Tommaso

    Intanto la Burnett oggi è attesa dalla Vesnina. Non penso possa farcela ma sarei davvero contento se riuscisse nell’impresa, per i motivi di cui si è tornati a discutere di recente sul blog.

  111. by Tommaso

    Posto che sono molto felice per Sara, essendo italiano io e italiana lei (sottoscrivo il discorso “se fosse francese non ce la fileremmo di striscio”), oggi abbiamo imparato che:

    -se la Giorgi batte una Schiavone arrendevole e fallosa, la Schiavone ha perso la partita;

    -se la Errani batte una Stosur arrendevole e fallosa, la Errani ha vinto la partita.

    Sulla questione Octagon: è in credibile, non va mai bene niente. Cami deve giocare gli Itf, speriamo che trovi uno sponsor che la sostenga, speriamo giochi in WTA. Arriva la Octagon, gioca i WTA, ma questi sono dei poveracci incapaci che non gestiscono nessuno di importante. A parte il fatto che hanno la Hantuchova che è stata numero 1 (non sappiamo da quando la gestiscono, magari è diventata numero 1 con loro, magari no…), la Robson che è 52 ma è del ’94 (chi non avrebbe pagato 3 anni fa per Cami al numero 52?), la Dulko che è sì 307 in singolo ma mi pare sia stata numero 1 in doppio e qualcosa abbia vinto.. mi pare!

    Giusto per stare ai FATTI…

  112. by GIEMME

    @Taf:
    io seguo la Errani solo perchè è Italiana.
    e penso che questo valga per tutti.
    se una col suo gioco monotono fosse stata francese o spagnola,
    non se la sarebbe filata nessuno, come è stato detto giorni fa da qualcuno…
    ma per carita’, va tutto bene.
    il bisogno di patriottismo non guasta mai.
    basta vedere che tipo era Tomba.
    bravissimo in pista e osannato da tutti ( me compreso).
    ma poi tolti gli sci…
    patriottismo e niente piu’.
    per il resto, è evidente che i numeri giustifichino la sua posizione.
    è cio’ che ha fatto in fondo.
    peccato che non guardino ai corridi che gli si sono aperti, che ha saputo sfruttare con intelligenza…
    in fondo arrivare in semi agli US open, battendo SOLO la Vinci…
    i numeri racconteranno sempre che ha fatto grandi cose.
    sul campo spesso io vedo solo spazzolate fa fondo campo.
    ma si sa, la mia è solo un’ opinione…

  113. biglebowski by biglebowski

    allegare lo screenshot di un commento in moderazione è una scorrettezza meschina nei confronti dei gestori del sito che da sola ti qualifica.

    comunque per parlare del punto di discussione è sbagliato dire che

    “Qualsiasi tennista professionista di un certo livello può confermarti che i ricavi da sponsorizzazioni valgono da tre a quattro volte i premi”.

    il fatto che porti l’esempio di federer e sharapova lo conferma, così come se portassi l’esempio di lebon james per affermare che tutti i giocatori di basket guadagnano più in pubblicità che in compenso per prestazioni sportive.

    con questo vorrei terminare questo argomento certo che tutte le persone di buon senso conoscono queste ovvietà

  114. by Tafanus

    Sa, madoka… io non vivo attaccato con la cannuccia al blog della Giorgi. Se uno mi cita la octagon, io certo octagon.com, non octagontennis.com, avendo anche altro da fare. E falla homepage apro “AtAtlethes & Personalities”, poi “Tennis”, e trovo il museo delle cere che le ho detto…

    Ma seguiamo pure il suo tortuoso persorco, e vediamo chi sono le grandi tenniste sponsorizzate dalla Octagon, nella sezione da lei indicate:

    Lei cita 9 giocatrici. Io sarò più generoso; ne citerò 19, prendendole tutte dalla sezione “Crème”, cioè dalla sezione “pros”, e mettendo anche i nomi di giocatrici che lei ha trascurato. Ingiustamente. Come la Cibulkova (la meglio del bigoncio), e la Hantuchova. Ma ci attaccherò anche la classifica, se non le spiace… Poi vedo che si distrae, e mette dentro la Szavay, ormai uscita dalle 1000, e la ggiovane Lisa Raymond, fuori dalle mille, e vicina ai quarant’anni…

    Mi scusi, Madoka, ma dov’è esattamente che il portafoglio clienti della Octagon mi dovrebbe “eccitare”?

    Dominika Cibulkova—–14
    Daniela Hantuchoca—–32
    Sofia Arvidsson——–41
    Laura Robson———–52
    Johanna Larsson——–72
    Ayumi Morita———–74
    Camila Giorgi———-77
    Polona Hercog———-78
    Iveta Benesova———80
    Xenia Pervak———-105
    Alexa Glatch———-138
    Caroline Garcia——-154
    Virginie Razzano——162
    Aravane Rezai———172
    Raluca Olaru———-252
    Xenia Lykina———-299
    Gisela Dulko———-307
    Isabella Holland——323
    Jessica Moore———478
    Agnes Szavay———1016
    Carly Gullickson—–1791
    Lisa Raymond———1791

    Ecco. Questo è il completo “parterre de roi” della Octagon: nessuna top 10, tre top 50 in totale, 9 top 100 in totale, la maggior parte fuori dalle top 100, e ben tre fuori dalle top 1000… Mi devo ricordare di fare domanda alla octagon anche per il mio nipotino… è un n.c., ma qualche anno fa ha giocato la Coppa Facchinetti per il Tennus Club Brugherio…

  115. by Tafanus

    Giemme, sono d’accordo, ma palle in tribuma la Stosur ne ha spedita UNA (una seconda di servizio colpita col telaio), che tra l’altro è il frutto di una certa tensione di chi risponde…

    Il mantra comune vuole che la Errani sia una delle peggiori giocatrici al mondo per vincenti, e che vinca solo perchè è una pallettara.

    Sto preparando un post molto interessante sulle principali statistiche del tennis, che riguardano le prime dieci giocatrici al mondo per ogni parametro. Te ne anticipo alcuni, molto sorprendenti (ma sono tratti da dati ufficiali WTA – non da Panatta o da Pennetta), quindi non devo perdere tempo a cercare riscomtri:

    # Sara Errani è la n° 1 al mondo per prime palle di servizio in campo (76,9%). Conosco l’obiezioni: si, però non ottiene niente… Aspetta.

    # E’ prima al mondo per percentuale di palle break convertite (54,5%)

    # E’ seconda al mondo per games di risposta vinti (51,7%)

    # E’ sesta al mondo per risposte vincenti a seconde di servizio, col 50,4% di conversioni

    # E’ prima al mondo per risposte vincenti a prime di servizio col 45,0% di conversioni (terza è la Pennetta col 42,7% di conversioni.

    # con la seconda di servizio (il terribile straccetto bagnato) è solo 9° al mondo, col 49,3% di conversioni.

    Questo (e molti altri dati interessanti, che analizzerò in un prossimo post) spiegano anche perchè a volte avversarie di tutto rispetto sembra che regalino a Sara palle in tribuna – forzando seconde di servizio oltre logica – o facendo più doppi falli che contro altre giocatrici.

    A me sembra che ciò che emerge è che Sara non regala punti che pochissime volte, ma gioca alla grande in tutti i momenti critici. Non credo che si diventi n° 7 al mondo solo facendo la pallettara.

    Poi c’è l’aspetto caratteriale: dopo aver vinto il 1° set 6/3, e perso malamente il secondo, poche giocatrici al mondo sono capaci di giocarsi un terzo set come se niente fosse successo, e vincerlo per 6/0

    P.S.: Ti allego lo screenshot di un mio commento che è in “moderazione”, ma il cui contenuto potrebbe interessarti…

    http://i.imgur.com/EWzjs.png

  116. Madoka by Madoka

    Ma non sapete neanche cercare un sito internet ?? Mah.

    Questo è il sito della Octagon : http://www.octagontennis.com/Default.aspx/Clients/Pros

    Ed alla voce clienti leggo ( fra i vari ) : Baker, Giorgi, Ardvisson, Robredo, Robson, Szavay, Soderling, Raymond, Razzano, Rezai, Hercong, Larson ed altri…

    E poi si parla pure di figure di merda

  117. by Tafanus

    Biglebowki: certo, non c’è un limite, alle figure di cacca. E dato che il mio blog mi ha conferito una certa capacità ci cercare riscontri (il motto del mio sito principale – mutuato dall’assessore di Zelig – è “Fatti, non Pugnette”), eccoti servito:

    Federer re (anche) di denari (di Stefano Semeraro – La Stampa)
    Il numero 1 del mondo è anche il numero 1 dei guadagni: 54 milioni di dollari negli ultimi 12 mesi secondo Forbes, 45 dei quali in sponsorizzazioni ed esibizioni. Sarà per questo che, a 31 anni, il Genio (del tennis e degli affari) non pensa affatto a ritirarsi?
    Fonte: http://www.lastampa.it/Page/Id/1.0.178866371
    Dunque, se l’aritmetica elementare non è un’opinione, Federer ha guadagnato negli ultimi 12 mesi 9 milioni di premi, e 45 di “altro”.
    Fatto il conticino, geniale e spiritosissimo coso? Il rapporto è di 5 a 1. Panatta e Pennetta sbagliavano, ma per difetto-

    Sharapova, 25 milioni di dollari all’anno
    Na Li, campionessa di Roland Garros, sta per diventare la sportiva (la sportiva, non la tennista) più pagata del mondo. Lo rivela uno studio effettuato dagli economisti di Bloomberg.

    Secondo la classifica annuale stilata da Forbes, celebre rivista statunitense di economia e finanza, l’atleta più pagata al mondo è però Maria Sharapova con 25 milioni di dollari di guadagni annui
    http://www.tennisbest.com/inchieste/24-money-money-money
    Dunque, vediamo… Secondo la WTA quest’anno la Sharapova ha guadagnato 5,5 milioni di dollari in premi, 25 milioni in totale… Il rapporto è di 19,5 milioni in “altre voci” (toh… saranno mica gli sponsors? oppure svolge attività notturna?), contro 5,5 milioni in premi.
    Fatto il conticino, geniale e spiritosissimo coso? Il rapporto è di 3,5 a 1. Esattamente in linea con quanto affermato da quegli incompetenti di Panatta e Flavia

    E’ proprio vero, non c’è un limite… C’era una celebre frase di JFK… “Signore, tu che hai fissato un limite all’intelligenza umana, perchè non hai fissato un limite anche alla stupidità umana?”

    P.S.: Ti bastano queste ricerchine? No? allora vai avanti tu, che a me scappa da ridere…

  118. biglebowski by biglebowski

    biglebowski ha scritto:
    stasera abbiamo appreso che la errani incassa di sponsorizzazioni una cifra tra i 9 e i 12 milioni di euro, la radwanska tra gli 11 e i 15, la makarova tra i 3 e i 4, la paszek tra i 2 e i 2,5.
    qualsiasi tennista ve lo confermerà.tra le 3 e le 4 volte il prize money.
    c’è un limite alla facezie che si possono sparare?
    Tafanus ha scritto:
    biglebowsi Vedi, sapientino, non c’è limite neanche alle figure di merda che si possono fare… La fonte primaria di questa “facezia” è tale Adriano Panatta… Mai sentito nominare?

    La seconda fonte è tala Flavia Pennetta.

    Ti servono altre fonti, o per oggi ti basta il bagno di m…. già fatto?

    purtroppo non c’è un limite!

  119. by GIEMME

    ciao Taf:
    ho visto quasi tutto il match di Sara.
    stasera per lei davvero solo complimenti.
    anche se va detto che la Stosur sopratutto nel 3° ha fatto di tutto per perdere.
    comprese palle sparate persino in tribuna…
    grande anche Nasty e grande anche GQ, che ha portato a casa un primo set al TB, contro Sant’ Anna. nr. 1 del torneo…

    per il resto, le vostre diattribe non mi trovano interessato.
    io preferisco guardare a cio’ che accade nel rettangolo di gioco,
    come ho spesso detto…

  120. by Tafanus

    P.S.: Nasdaq, prima che il noiosetto mi corregga la virgola…

  121. by Tafanus

    biglebowsi Vedi, sapientino, non c’è limite neanche alle figure di merda che si possono fare… La fonte primaria di questa “facezia” è tale Adriano Panatta… Mai sentito nominare?

    La seconda fonte è tala Flavia Pennetta.

    Ti servono altre fonti, o per oggi ti basta il bagno di m…. già fatto?

    A quell’altro vorrei spiegare che nell’epoca d’oro delle dot.com al nasdacq hanno quotato aziendine che vendevano il nulla (musichette che tutti scarichiamo gratis da donuvque) che capitalizzavano più della General Motors… Poi le dot.com sono sparite, e la GM no, nonostante la crisi…

    E visto che in questo “blog di tennis” non è citata: Sara Errani ha appena inflitto al terzo set un umiliante 6/0 alla campionedda degli UD Open…

  122. by t.o.

    @big Quando la gente si incaponisce non c’è limite alla logica . Se ogni appartamento valesse un milione di dollari (due camere e cucina) IPG ne mette insieme 4.600………la sua sola capitalizzazione di borsa…….e considera che è principalmente una società di consulenza, che come si sa non possiede fabbriche…….solo contratti e clienti……..4 miliardi e mezzo di dollari di beni immateriali……speriamo le rimangano gli spiccioli per comprare i lacci delle scarpe di Camila……hahahahahhahhahhhahahhahahahah

  123. biglebowski by biglebowski

    stasera abbiamo appreso che la errani incassa di sponsorizzazioni una cifra tra i 9 e i 12 milioni di euro, la radwanska tra gli 11 e i 15, la makarova tra i 3 e i 4, la paszek tra i 2 e i 2,5.
    qualsiasi tennista ve lo confermerà.tra le 3 e le 4 volte il prize money.
    c’è un limite alla facezie che si possono sparare?

  124. by cristian

    A chi interessa : la Burnett serve per il match contro la Konta 63 26 54

  125. by Tafanus

    Guardando il sito della Octagon. si resta allibiti. Alla sezione “Atleti-Tennis” sembra di entrare al museo delle cere. Una bella lista di giocatori e giocatrici usciti da un secolo dal tennis.

    Addirittura la Tracy Austin, classe 1962, che ha smesso di giocare da almeno vent’anni! Non un solo nome di un campione in attività….

    “…We lead by example and are proud to stand by those such as Steffi Graf, Gustavo Kuerten, Martina Hingis, Michael Chang, Anna Kournikova, Richard Krajicek, Tracy Austin and the many others who have entrusted us with their livelihoods and careers…”

    Ci fosse, menzionato, UN SOLO campione in attività…

    http://i.imgur.com/bNrbH.png

    Poi scrive:

    “Our international platform of 17 Octagon owned or managed WTA and ATP events is second to none. ”

    Prima di tutto “owned” e “managed” non sono la stessa cosa. Un conto è possedere, altro è dirigere.

    Poi quando vai sulla lista, non ne trovi 17, ma 14 (senza distinzione fra femminili e maschili) di cui 4 sono torneini ITF. Quindi di tornei WTA e ATP ne gestisce dieci in totale.

    Per quanto risulta a me, tutta la potenza della Octagon ha portato ad ottenere UNA wild-card a Cincinnati, e… tutto qui. A Tokio (che è un evento non dicono se “managed” o “owned” da loro), la Giorgi ha dovuto giocare le qualificazioni. E, che io sappia, la potente Octagon non ha finora portato a nessun nuovo contratto di sponsorizzazione.

    Infine, una annotazione sulla NYSE. Si, sappiamo cosa sia la NYSE, e l’abbiamo anche visitata. Ma vorrei raffreddare gli entusiasmi. Non è affatto una borsa di elite. Ci sono quotati circa 3000 titoli azionari (quindi è un mass-market), e le regole per accedere alla quotazione sono meno restrittive persino dello stitico mercato azionario italiano, anche se parliamo solo dei settori small-cap…

    Al tempio del NYSE, per essere ammessi, basta presentare, di fatto, due bilanci consecutivi con 2 milioni di utili all’anno. In pratica, due appartamenti.

  126. by t.o.

    FESTEGGIO IL RITORNO DI ANTONELO VAI ANTONELOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!

    A me non la dai a bere, tu non sei l’Ammiraglio. TU SEI ………..SERGIO GIORGI……..VAI SERGIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!

  127. by Tafanus

    Vorrei chiarire che anche a me piacciono i vestitini disegnati dalla mamma di Camila. Ma o questo diventa un mestiere e non un hobby, oppure resta un hobby molto costoso. Qualsiasi tennista professionista di un certo livello può confermarti che i ricavi da sponsorizzazioni valgono da tre a quattro volte i premi. E non è indifferente, per una ragazza che naviga intorno alla 80ma posizione, incassare in un anno 300.000 $ o 1.200.000 $.

    Può significare, ad esempio, potersi consentire un coach che la segua costantemenete. Oppure non dover fare i conti sul dover rinuncuiare o meno ad una trasferta europea o canadese.

    Però se mi assicurate che una che ha incassato quest’anno (al lordo delle spese) 300.000 $, può rinunciare tranquillamente a 1.000.000 $, sono felice per lei.

    Mi sembra che la Burnett non possa rinunciare. Peccato.

    Se la Giorgi ama indossare i bellissimi vestitini della mamma, creino un marchio in famiglia, e quei vestitini comincino a tentare di metterli sul mercato, magari attraverso internet. Hanno già una testimonial di gran valore “a gratis”, no?

    Ma vorrei fare un’altra considerazione: la Octagon, tanto esaltata, doveva portare ad una pioggia di wild-cards e di sponsorship. Finora, ad occhio, mi sembra che non sia arrivata né l’una cosa, né l’altra. Non mi piace dire “io l’avevo detto, ma lo dico lo stesso: io l’avevo detto. Che fosse fondato il mio scetticismo?

    Per chiudere, sulle statistiche: certo, le statistiche sono, come dicono quelli che parlano bene, una disciplina “probabilistica” e non “deterministica”. Se però in trent’anni NESSUNA tennista al mondo è riuscita ad issarsi al n° 1 partendo dal n° 77 a 21 anni, questa disciplina probabilistica mi dice che il compito è molto difficile, ed io – almeno io – cerco di non farmi troppe illusioni.

    In tutti i campi esistono le eccezioni. Per esempio, esiste una Date-Krumm che resiste bellamente nelle top100 a 42 anni. Ma quante sono, le Date-Krumm? UNA. Quindi la norma è che a 42 anni si sia non solo fuori dalle 100, ma fuori dal tennis professionistico tout-court. E non sarà l’eccezione Date-Krumm a cambiare la norma.

    La morale? Certo, tutto è possibile, e sognare non costa nulla. ma nella stragrande maggioranza dei casi quando si scontrano i sogni e le statistiche, vincono le statistiche.

  128. by t.o.

    Non ho avuto il tempo di scrivervi ma che gusto leggervi.

    Quando un povero ragazzotto di nome Andrea ha scritto di Camila (cose tra l’altro anche condivisibili) tutti ci siamo accorti che non era un esperto di tennis femminile.
    Lo ha notato subito LuKas………..”partecipare ai “challenger e addirittura ai future”, che sono tornei del calendario maschile, tali termini non sono in uso nel circuito femminile”….
    Ad un esperto viene subito all’occhio quando un qualcuno vuole spacciarsi per qualcosa che non è.

    Anche quando qualcuno minaccia di denunciare qualcun’altro per “calunnia” per una frase scritta in un blog rende evidente la sua ignoranza in Questioni Legali. La calunnia (che può essere punita con pene detentive fino a 12 anni) c’è solo quando una persona incolpa ingiustamente qualcuno di un reato perseguibile d’ufficio ( perciò con obbligo di indagine) presso l’autorità Giudiziaria o presso una qualunque autorità OBBLIGATA a riferirne all’autorità giudiziaria.

    Adesso si sta disquisendo sulle sponsorizzazioni……..

    Come se il signor Nike o il signor Adidas andasse per i tornei a proporre le sue magliette alle atlete e le atlete fossero in fila per una gonna o per un paio di scarpe.

    Solo Sergio sa cosa ha firmato con Octagon. Se un contratto chiuso o solo un’opzione.

    Octagon è una delle società del gruppo Interpublic Group of Companies Inc. (NYSE: IPG) NYSE significa New York Stock Exchange e IPG è il nome di Borsa in NYSE come FCO è il nome in codice aereo per l’aeroporto di Fiumicino.

    Se Camila non ha ancora un “Logo” sul petto o sulle scarpe o sul cappellino è perchè Octagon ha deciso che è ancora troppo presto. Ma state tranquilli che “Logo” o non “Logo” la tranquillità economica di Camila è già assicurata (almeno finche verrà tenuta viva l’opzione se di opzione si tratta). IPG è un gruppo che capitalizza in borsa 4.600.000.000 di Dollari (4,6 miliardi di $) Credete che abbiano così tanta fretta di rientrare delle poche migliaia di dollari che stanno attualmente pagando a Camila?
    Questi signori non vanno a cercare sponsor. Sono già loro sponsor. Poichè sono loro stessi come gruppo che gestiscono l’intero budget di centinaia di società quotate in borsa. Sono perciò loro che destinano questi budget su atlete, manifestazioni, restauri di opere d’arte, Moto e Auto di Formula 1, operazioni Umanitarie e…….Camila Giorgi quando saranno certi che potranno “venderla” a 100 volte quello che la stanno pagando ora. Di quel 100 volte Camila prenderà il 20 o il 30 o il 40% secondo le clausole che il contratto o l’opzione prevede……

    Invito perciò chi è sempre pronto a darci lezioni, di stare più attento quando con il solito sarcasmo cita frasi mai dette (“grandioso contratto”) e immagina un mondo (le sponsorizzazioni) che da almeno 20 anni usa logiche di “marketing globale”

  129. gimusi by gimusi

    brava Nastassja intanto…primo set incamerato

  130. by GIEMME

    …io trovo che i vestiti realizzati dalla mamma, siano molto piu’ belli di certi stereotipi che si vedono in giro.
    se a livello economico non hanno piu’ problemi, come dovrebbe essere, ben resti la fantasia di mamma Giorgi, nel vestire sua figlia…
    tanto a me, che ci sia il marchio della Nike sul petto di Camila, non me ne puo’ fregar de meno!!!
    l’ importante è che l’ ingaggio dell’ Octagon, le permetta di girare il mondo per disputare i tornei, con l’ aggiunta dei premi in palio.

    quanto ai traguardi prefissati, anche qui, non me ne puo’ fregare di meno.
    cio’ che guardo, è la progressione costante che Camila ha fin qui dimostrato.
    e fin quanto questa progressione continuera’ ad esistere, saro’ fiero sia di Camila, sia di papa’ Sergio…
    e anche della mamma che confeziona i vestitini!!!

    adesso pero’ diventiamo piu’ seri per un breve discorso:
    nr. 1 al mondo?
    perchè no??
    c’ è forse qualcosa in Camila che mi sfugge e che fa capire fin da ora che non lo possa diventare?
    qualcuno ha forse la sfera di cristallo per affermare che non lo sara’ mai???
    è ovvio che la mia è solo una speranza.
    non una certezza.
    ma guardiamo in casa nostra:
    12 mesi fa, qualcuno avrebbe scommesso una sola lira che la Errani sarebbe diventata nr. 7 al mondo?
    3 anni fa qualcuno avrebbe scommesso 2 lire che Francesca a 29 anni avrebbe vinto Parigi diventando nr. 4 al mondo?
    personalmente NO!!
    non solo perchè non amo scommettere, ma perchè non avrei mai potuto immaginarlo.
    come su loro, oggi su Camila non scommetto.
    ma almeno che diventi top 32 entro Wimbledon, ci posso sperare???
    sempre su Wimbledon, molti di voi danno per scontato che Camila perdera’ buona parte dei punti.
    io non ci giurerei…
    Camila ha dimostrato da almeno due anni, di comportarsi egregiamente sull’ erba.
    certo, nel 2011 è uscita al primo turno. ma solo perchè aveva avuto la sventura a 18 anni, di incontrare una certa Pironkova!!!
    quindi sperare è lecito…
    non dico che ci dobbiamo esaltare nei suoi confronti,
    ma guardare anche il futuro con un po’ di ottimismo non guasta.
    ha solo 21 anni…

  131. by Dago

    @Tafanus
    “(quello strano personaggio vestito da contrammiraglio inquadrato mille volte a Wimbledon)”

    Mi riferivo a questa frase.
    Pensavo ti fossi confuso in quanto l’uomo con divisa era stato erroneamente scambiato dalla regia di Wimbledon per il padre della Giorgi durante uno dei due incontri trasmessi:ecco perchè lo ripresero così tante volte.

    Sinceramente,almeno da quando è entrata nelle top100 e firmato un contratto, Sergio non ha mai espresso alcuno tipo di problema economico;tant’è che la mamma della Burnett,la cui figlia si è allenata spesso con Camila durante la stagione, ha dichiarato:”Beata la Giorgi che ha firmato un contratto che la sosterrà economicamente”.E’ scontato che un eventuale sponsor migliorerebbe ancor di più il suo status, ma adesso che non è ancora diventata una tennista di così alto livello, non vedo alcun problema se veste i vestiti realizzati dalla mamma durante i tornei.

  132. by Tommaso

    Oh bella, Sergio si è lamentato di problemi economici dopo Wimbledon?

  133. by Tafanus

    Dagho 14:04: quello vestito da ammiraglio non è il padre??? ma sai che ci ero arrivato persino io, circa tre anni fa??? Quando in una intervista (Camila aveva 17 anni, Sergio, coi suoi bei capelloni, disse che la bimba sarebbe diventata la n° 1 al mondo?

    Il padre è restio? E allora che non si lamentino dei problemi economici. A volte i contratti non arrivano non perechè si sia restii, ma perchè sono restii gli sponsors… Per esempio Marion Bartoli, da top ten, si è lamentata a lungo di non avere sponsors per l’abbigliamento (forse a causa dell’aspetto non da mannequin.

  134. by antonelo

    E va bene, lo confesso… quello vestito da ammiraglio alle partite di Camila sono io

  135. biglebowski by biglebowski

    la bimba si sente a suo agio solo nei magnifici completi disegnati dalla mamma 🙂

  136. by Dago

    Tafanus, quello vestito da ammiraglio, più volte ripreso a Wimbledon durante i suoi matches, non è il padre, ma un altro genitore-allenatore di un ragazzino promettente che ha una piccola accademia in Florida e che in questi mesi ha aiutato Camila nella sua crescita:il papà della Giorgi è il capellone brizzolato.

    Per quanto riguarda lo sponsor, è difficile pensare che non ne abbia accettato uno per pretesa di un cachet non commisurato con le sue ambizioni:credo, più che altro, che il padre, sempre molto restio rispetto a dei contratti, ne voglia uno poco “vincolante”.

  137. by Tafanus

    biglebowski, tutti possiamo porci obiettivi ambiziosi. Io volevo diventare amministratore delegato della Esso. Poi i casi della vita e i miei limiti oggettivi mi hanno fatto fernare a dirigente (non AD) di aziende medie e medio-grandi).

    Pensare in grande va benissimo, ma a volte ci si dovrebbe limitare a “pensare” e basta.

  138. biglebowski by biglebowski

    … che non significa che pensasse che avrebbe ragionevolmente vinto lo scudetto, ma che solo ponendosi obiettivi ambiziosi si possono raggiungere grandi risultati.
    probabilmente una cosa di questo genere è ciò che spinge Giorgi senior a motivare la bimba in questo modo, conoscendo il suo carattere e il modo migliore per stimolarla.
    almeno me lo auguro.
    poi saremo (saranno) tutti soddisfatti di una carriera nell’ambito del tennis di vertice. ci saranno ancora così tante possibili variabili nel percorso di camila che nessuno di noi può nemmeno immaginare.

    go go go camila

  139. by Tafanus

    Tommaso. ribadisco: se non ha sponsors, mi porrei delle domande, visto che moltissime, messe peggio di lei in classifica, gli sponsors li hanno. Fatti un regalo. Vai su “google images”, e scrivi il nome delle giocatrici classificate peggio della Giorgi. Io l’ho fatto, questo esperimento (parlo di abbigliamento, che è quelllo che rende di più):

    Hercoh 78 Fila
    Vesnina 79 Adidas
    Benesova 80 Reebok
    Voskoboeva 81 ???
    Soler Espinosa 82 Joma
    Karatantcheva 83 Adidas
    Panova 84 Lacoste
    Johansson 85 Lacoste
    Dell’acqua 86 Ning
    Cadantu 87 Nike
    Davis 88 Adidas
    Bratchikova 89 ???
    Zahlaviva 90 Nike/Adidas
    Vandeweghe 91 Nike
    Czink, 92 Nike

    Devo continuare?

    Dato che la Giorgi non è neanche brutta, ci sarà una ragione se le altre hanno sponsors importanti e lei no? Magari pretende cachet non da n° 77 (qualì’è), ma commisurate alle sue ambinzioni, che per ora non coincidono con la realtà?

  140. biglebowski by biglebowski

    una volta chiesero a zeman, penso allenasse il foggia ma non ne sono sicuro, quale era l’obiettivo della sua squadra e lui rispose: “vincere lo scudetto”.
    allo sbalordimento dei presenti precisò che dal momento che l’obiettivo di ogni partita era quello di vincerla (tra l’altro nel tennis non si può nemmeno pareggiare) gli sembrava chiaro che vincendole tutte avrebbe vinto lo scudetto.

    mi piace molto questo modo di intendere lo sport

  141. by Tommaso

    @gimusi: 2.25 la Burdette, 1.57 la Niculescu

  142. by Tommaso

    “La Giorgi non ha sponsors??? Ma non era qualcuno di voi a dire che aveva firmato un grandioso contratto con non so chi, per il quale sarebbero fioccate le wild-cards? Finora non ne è arrivata nessuna.”

    Octagon, e nessuno ha parlato di “grandioso contratto”. Quindi: no, non ha sponsor se non la Babolat che fornisce racchette e corde.

    Ho una mia idea, e l’hai espressa anche tu in proposito: Sergio avrà ricevuto offerte dopo Wimbledon (da Nike, Adidas, ecc) e le avrà considerate inadeguate. Non le conosciamo, non possiamo giudicarle. Di certo si sta confermando coerente, non “svendendo” Camila. Lui crede in lei, lei crede in lui, io credo in loro e sono contento di cosa stanno facendo, non credo che AL MOMENTO un cambio di allenatore faccia bene a Camila.

    Sul resto (guardare un torneo – li guardo quasi tutti, anche dal vivo, anche di Camila), il fatto che mi debba sforzare eccessivamente per capire certe cose e le differenze di DNA fra me e te non mi sento di risponderti. Sono provocazioni “povere”, hai dato del nazifascista ad altri che hanno detto cose molto meno gravi di te. Riflettici.

  143. gimusi by gimusi

    oggi a Poitiers speriamo che Nastassja continui la sua corsa…tra non molto saranno in campo Mallory Burdette (USA) vs. Monica Niculescu(ROU)…incontro difficile per la studentessa americana…ma qualcosa ci punterei…chissà a quanto la danno…

  144. by Tafanus

    Tommaso, con te non ho nessun problema. Se non erro, all’1:30 di notte sei stato tu a rispondere a me. Se proprio dovessi scovare un problema, direi che inquadro male chi non riesce a dire “grazie” neanche sotto tortura. E sai a cosa mi riferisco.

    La Giorgi non ha sponsors??? Ma non era qualcuno di voi a dire che aveva firmato un grandioso contratto con non so chi, per il quale sarebbero fioccate le wild-cards? Finora non ne è arrivata nessuna.

    Ma ammettiamo che non abbia sponsors: non ti sembra strano che Adidas, Nike e quant’altri non abbiano messo gli occhi su una predestinata alle “magnifiche sorti e progressive” del tennis siderale? Oltretutto “bellissima”? Sono tutti scemi, o cosa? Oppure magari il Clan Giorgi pensa che Camila valga contratti sulla cui valutazione i potenziali sponsors dissentono?

    Ma prova, perdio, a guardarti un torneo! Vedrai che quasi TUTTE, nella fascia di classifica della Giorgi, sono sponsorizzate. Poi fai una sudatina successiva di cervello, e prova a chiederti perchè la Giorgi no.

    Tommaso, sconvolgere me è molto difficile. E sai perchè? Perchè penso, e rispetto molto di più le mie opinioni che non le tue. E quando i FATTI daranno ragione a te e non a me, tornerò col capo cosparso di cenere a chiederti scusa.

    P.S.: Non mi aspetto che nella situazione oppposta tu sia in grado di fare lo stesso. E’ un problema di DNA.

  145. by Tommaso

    Ma che problema hai con me Tafanus? Ogni volta che scrivo qualcosa lo prendi come un attacco personale e lo condisci di punzecchiature (“Sai, l’età… il rincoglionimento…”). Ma chi l’ha mai detto? Io no di certo!

    Il “mecenate”, come lo chiami tu, è solamente uno degli organizzatori di Dothan, che ha seguito Camila dopo la vittoria del torneo. Non credo finanzi il “clan” pagando aerei e hotel.

    I soldi non sono un problema? Dipende: se hai sponsor e altro. Camila non ha sponsor se non la Babolat, che le fornisce racchette e corde. L’abbigliamento? Non ha un sito ufficiale, non ci sono banner pubblicitari qui né su facebook. Da dove entrano i soldi? Dai premi dei tornei. Non mi pare che con quelli ci si possa permettere il mantenimento di un “clan”. Che poi, gli sparring partner… che discorso: una volta è il ragazzo del circolo Itf, un’altra (Parigi) la Burnett, un’altra ancora un’altra ragazza che gioca lo stesso torneo (basta leggere, vedere i video su youtube). Non ha uno staff medico, un allenatore, un preparatore, uno sparring fisso.

    Questione Burnett ed entrare nelle 100. E’ ovvio che, come il nuemro 1 della Cami, la dichiarazione sia da interpretare: entrare nelle 100 vuol dire stare in maniera fissa nelle posizioni di media classifica. Non è che se diventa la numero 99 e ci resta per cinque anni, alla posizione 99, magicamente può continuare, arrivano gli sponsor, i soldi, gli investimenti. La mamma della Burnett ha detto che “senza aiuti” sarà costretta a smettere. Se sarà numero 101 ma troverà degli sponsor, continuerà. Se sarà numero 99 senza sponsor, smetterà.

    Camila non sarà mai numero uno perché a 21 anni non è numero 20? Può essere. Ti sconvolgo: preferisco pensare che possa vincere uno Slam (quante vincitrici di Wimbledon a 20 anni hanno fatto ottavi? Potresti fare una ricerca e stare ai FATTI, come li chiami tu…) piuttosto che diventare una numero 1 “alla Wozniacki”. Pensa un po’…

  146. by Tafanus

    Tommaso, non andrò a cercarlo perchè ho altro da fare, ma intorno alla Giorgi – e non lo dicono i tafani ma Sergio e Scannagatta, c’è il padre, il “mecenate” (quello strano personaggio vestito da contrammiraglio inquadrato mille volte a Wimbledon), più – citati dallo stesso Sergio – una rosa cangiante di sparring partners che durano lo spazio di un mattino…

    Poi non mi sembrava di ricordare che nell’intervista rilasciata già tre anni fa si parlasse di n° uno in termini di sarebbe bello arrivare al n° 1. No, se ne parlava come di un obiettino non dico minimo (perchè meglio del n° 1 non c/è niente), ma proprio come di un traguardo da perseguire scientificamente. Ma potrei ricorsare male. Sai, l’età… il rincoglionimento…

    Poi, probabilmente il realismo finisce col prevalere, e ci si riduce a più miti consigli. Fino all’anno scorso c’era il problema dei soldi, ma se ascolti tutti quelli che si intendono di soldi & tennis (a cominciare dalla Burnett, che ha detto “se non entro nelle cento sono costretta a smettere”), ti dicono che quando entri stabilmente nei 100 quel problema è superato.

    Ripeto, a me spaccare in quattro le parole una volta che quelle spese in precedenza sono clamorosamente smentite dai fatti è un giochino che non diverte.

    Quindi mi sono limitato a mettere insieme dei FATTI: delle 17 che si sono alternate al n° 1, da quando esistono le classifiche WTA, ben 11 a 21 anni erano nelle top 5; e di queste, 4 erano n° 1. NESSUNA delle 17, a 21 anni, era oltre le top 30.

    Poi è chiaro che le statistiche sono come il pollo di Trilussa. Io le leggo a modo mio, tu sei libero di leggerle a modo tuo.

    Gimusi: Sono fra coloro che auspicano – e scrivono, perchè scripta manent, da quasi due anni che la bimba – come la chiamate voi – sia la più titolata, dai numeri, a diventare una sostituta delle “sorelle d’Italia”. Ma mi sono fermato li. Per ora (pubblicherò il grafico aggiornato non appena Camila compirà 21 anni) Camila sta seguendo il percorso della Pennetta, della Schiavone e della Errani. A me basterebbe che seguisse la “curva” della Schiavone (da 21 anni a 32 – nonostante il recente calo di risultati) fra le top 50. Sono 12 anni filati. Per sognare altro, aspetto che si compiano almeno le tappe intermedie.

  147. gimusi by gimusi

    insomma l’articolo non vi è piaciuto….

    @tafanus…ma allora la bimba potrebbe diventare la numero uno anche in questo…la prima numero uno che a 21 anni era oltre la top 50…speriamo che ci stupisca…comunque a parte le indicazioni degli interessanti numeri che hai snocciolato…sarà davvero difficile arrivare in alto per la bimba…per il prossimo anno sottoscriverei anche io una riconferma ai livelli attuali…ovviamente con qualche miglioramento nel gioco

  148. by Tommaso

    Due precisazioni m sembrano doverose:

    1) il “clan” Giorgi non penso esista. Sono Camila e Sergio, punto. Djokovic ha un “clan”, Hewitt ha un “clan”, Nadal ha un “clan”. A me non sembra che i Giorgi possano definirsi in questo modo

    2) l’obiettivo di Camila è il numero 1. E’ vero, ma bisogna capire in che termini ne parliamo. Io ho sentito tutte le conferenze stampa post wimbledon, o per lo meno le parti in italiano postate dall’ottimo Scanagatta sul suo sito al termine di ogni match. Quello che dice Camila è che lei punta al numero 1 perché è l’obiettivo massimo di una tennista. Come a dire, partecipo, ma voglio vincere. Non che deve diventare assolutamente a tutti i costi e il prima possibile la numero 1. Ricordo un bello scambio di battute tra Federer e un cronista dopo la vittoria al RG (cito liberamente, il succo è questo comunque): “Ti è pesato aspettare 27 anni per vincere a Parigi?” “Ma io non aspetto da 27 anni. I miei genitori da piccolo non mi hanno mai detto Vinci il RG altrimenti ti mandiamo in orfanotrofio”.

    Ecco… Camila a mio modo di vedere (e Sergio) parlano di numero 1 in quanto quello deve essere l’obiettivo. Poi, mal che vada, si avvicinerà alle top 20 o precipiterà in classifica dall’anno prossimo, ma l’obiettivo DEVE essere il numero 1.

  149. by Tafanus

    Gimusi, fatto. La statistica che ti ho preannunciato è stata pubblicata. Buonanotte

  150. by Tafanus

    @ Gimusi – Gimusi, quel post è scritto da tale Ziglio, che credo sia un giovane medico. Il sito è ad ogni evidenza, un sito da “tuttologi”: ecco i campi che tocca il suo sito (dai uno sguardo alla homepage: http://www.olimpiazzurra.com/ )

    Squadre (?), Scherma, Atletica, Acquaticità (?), Ciclismo, Tennis (dove tratta anche di ping-pong!), Combattimento (?), Precisione (?), Remi, Vela, Equitazione, Multidiscipline (?), Oltre Cinquecerchi (?), Ginnastica e cultura fisica (?)…

    Manca solo il Campionato Mondiale di Lippa e la Corsa nei Sacchi, poi c’è tutto.

    Il sito è ggiovane ggiovane (il dominio è stato registrato il 14 maggio di quest’anno). Per qualche ragione che mi sfugge, sul registro dei domini non appare il nome del “registrant”, che si nasconde sotto un “anonymizer” (Tucow).

    Dell’articolo che menzioni, non hai riportato la perla più grossa: l’ultima riga:

    “…Il prossimo anno sarà, quindi, la tappa decisiva per la sua carriera e per realizzare il suo sogno, diventare la numero uno del mondo…”

    Questo tormentone della n° 1 al mondo… Non pensi che per scaramanzia (e per senso del realismo) sarebbe meglio lasciarla perdere, per il momento?

    Sto preparando un interessante confronto, per vedere – fra tutte le donne che hanno raggiunto la prima posizione da quando esistono le classifiche – a che posto fossero al compimento del 21mo anno quelle che poi sono diventate n° 1. Quando lo pubblicherò, ti avvertirò.

  151. by Lukas

    Testualmente:

    Gli obiettivi di classifica di Camila per la fine della stagione sono chiari: “Sarebbe bello entrare nelle prime 70 per la fine della stagione e nelle 50-40 nella prima metà della prossima stagione, considerando che i punti da difendere non sono molti fino a Wimbledon”.

    Personalmente firmerei per 50 pre-wimbledon e 70 dopo, per il primo anno da top 100 va benissimo.

  152. by Tafanus

    Cristian, l’obiettivo dichiarato del clan Giorgi era: 70° entro fine 2012, 40ma prima di Wimbledon

  153. by Tafanus

    Fabio, è strano che questo articolista prenda in esame solo ii test attraverso esame del sangue, non trovi? I prelievi del sangue possono essere effettuati solo col consenso degli interessati, perchè sono “intrusivi”. Non a caso in quasi tutti gli sport i sorteggiati per un controllo si sottopongono ad una pisciatina in una provetta, o ad un tampone di saliva.

    I giocatori “eligible” per il controllo devono lasciare la reperibilità totale per 48 ore. L’ITF ha scritto un regolamento di oltre 270 pagine per regoòamentare la materia.

    Posso sbagliare, ma credo che nessun pazzo scriverebbe un dettegliato regolamento sui controlli antidoping per fare tre controlli all’anno. Tre controlli sono quelli “intrusivi, che peraltro chiunque può rifiutare anche per ragioni di principio. A me non piace troppo, quando mi ficcano un ago dentro per fare le analisi del sangue.

    L’articolo non dice invece quanti controlli in un anno si fanno attraverso sistemi non cruenti.

  154. by cristian

    L’obiettivo del prossimo anno è minimo che entri nelle 50 e si avvicini alle top 30 il più possibile! credo sia anche l’obiettivo del clan Giorgi, o loro mirano più in alto ? 🙂

  155. by GIEMME

    sicuramente noi che la seguiamo in modo continuato e che postiamo regolarmente sul suo blog, ne sappiamo di piu’ di questo Andrea.
    l’ inica informazione che ancora ci manca di Camila, per avere la completezza del quadro, è il numero di scarpe… 😆

  156. by Lukas

    @gimusi

    Alcune delle critiche sul gioco sono condivisibili e l’abbiamo detto mille volte, ma il tizio che ha scritto quell’articolo è l’ennesimo espertone che commenta, scrive un’articolo… ma in realtà non segue il tennis e non ci capisce un fico.

    Notevole ad esempio la critica mossa sulla presunta scelta di partecipare ai “challenger e addirittura ai future”, che sono tornei del calendario maschile, tali termini non sono in uso nel circuito femminile. Mirabile poi quando dice che l’obiettivo per il prossimo anno è “quello di entrare nel tabellone principale degli Slam e di raggiungere anche la prima finale della carriera in un torneo Wta”… l’ingresso nel tabellone principale degli slam (almeno dei primi 3) è già assicurato e non può essere quindi un obiettivo futuro e la partecipazione alla prima finale, oddio ben venga, ma chi l’ha detto? Se l’è inventato lui.

  157. by Fabio

    @Tafanus

    posso essere d’accordo con te su tutto, di fatto e’ ovvio che uno e’ innocente sino a prova contraria. Pero’, parlando di fatti, spero che sarai d’accordo con me che quando il presidente della WTA dice che “Il tennis è uno sport in cui gli atleti vengono testati in maniera assidua” sta dicendo un’assoluta falsita’. Il tennis e’ uno sport in cui i controlli fuori dalle competizioni (in cui si ha una, seppur minima, probabilita’ di trovare un dopato) sostanzialmente non esistono.
    Per esempio, 3 prove del sangue in totale fuori dalle competizioni nel 2011 tra le donne.
    http://www.thetennisspace.com/why-are-there-so-few-blood-tests-in-tennis/

  158. gimusi by gimusi

    un articolo dal web sulla bimba…

    http://www.olimpiazzurra.com/2012/10/tennis-camila-giorgi-un-talento-ancora-incostante/

    molte delle critiche mi paiono fondate…credo però che si sottovaluti il grande salto fatti già quest’anno da Cami…per il prossimo anno sarebbe già ottima una riconferma ai livelli di classifica già raggiunti…se poi dovesse riuscire a far meglio ben venga…

  159. by Tommaso

    Vittoria per Nasty!

  160. gimusi by gimusi

    brava Nastassja…si sta battendo davvero alla grande

  161. by Tafanus

    Fabio, forse faresti bene a non leggere selettivamente. Sara Errani non è andata a “curarsi” dal medico del doping. E’ andata per un controllo cardiaco UNA VOLTA, per un controllo cardiaco, perchè il suo medico curante era in ferie. UNA VOLTA.

    L’ipotesi è che dato che si allenava a Valencia… Ma vedi, Sara con Lozano a Valencia si allena da otto anni. OTTO. C’è una ragione, secondo te, per la quale è esplosa solo quest’anno? E i sette anni precedenti i metodi del dottor Del Moral che non è mai stato il medico curante di Sara, e che non aveva rapporti con l’Accademia dove si allena Sara, non hanno funzionato?

    Oddio… E’ esplosa, ma non vienbe dal nulla… Non che essere stabilmente fra le top 50 da quando aveva l’età che avrà la Giorgi fra 36 giorni sia un risultato orrendo, vero?

    Anche la Kerber, esplosa purtroppo contro la Pennetta ai quarti degli USOpen 2011 si allena a Valencia?

    E come mai Sara è esplosa non durante gli anni chiacchierati del dottor doping, ma dopo che questo è stato cacciato?

    Davvero la Bibbia della Moralità è diventato USA Today, uno dei peggiori tabloid scandalistici al mondo? E Sara Errani una dopata dopo lo scoppio del caso Armstrobg, e tre mesi prima di Italia-USA di FedCup? Andiamo…

    Leggiamo la gazzetta dello sport:

    L’articolo [di USA Today] si chiude informando che Garcia del Moral, in un’intervista rilasciata in Spagna (in cui però del Moral non fa il nome dell’azzurra) ha dichiarato di aver lavorato in passato anche con la Errani. La chiosa del quotidiano Usa alimenta i sospetti.

    la smentita — Ma a difendere Sara ci pensa il fratello Davide: “Gli unici rapporti che abbiamo avuto con del Moral risalgono a due anni fa – spiega alla Gazzetta dello Sport -: a Sara serviva un esame cardiaco, il nostro medico era in ferie e ci venne fatto il nome di del Moral. Ma lui non è mai stato il nostro medico né ha rapporti diretti con l’accademia“.

    Dunque, secondo USA Today Del Moral (omen…nomen) avrebbe fatto il nome della Errani nella sua intervista. Però il nome della Errani (al giornale “Marca” – NdR) non appare. Sbianchettato dalla Errani? Oppure siamo al giornalismo “spargimerda”, tanto caro a vcerti tabloid anglosassoni?

    http://www.ubitennis.com/sport/tennis/2012/06/03/723153-lozano_sara_esempio.shtml

    E queste le dichiarazioni di Stacey Allaster, Presidente della WTA:

    “…Non ci sono delle prove sul fatto che Sara Errani abbia avuto dei rapporti con questa persona, questo è quello che posso dire. Sara non è mai stata trovata positiva ad un test e non c’è alcun collegamento con Del Moral. E’ andata da lui per altre ragioni mediche (un controllo al cuore). Dobbiamo basarci sui fatti. Il tennis è uno sport in cui gli atleti vengono testati in maniera assidua. Stiamo facendo un buon lavoro. Quello che è successo con Armstrong ci fa capire che dobbiamo migliorare ancora e rimanere uniti. Tollerenza zero verso chi bara.” Fonte: http://www.tennisworlditalia.com/Stacey-Allaster-presidente-WTA-difende-Sara-Errani–Mai-trovata-positiva-ad-un-test-antidoping-articolo11543.html )

    Guai ad alimentare la cultura del sospetto… e se domani USA ToDay dovesse sollevare dei sospetti sull’irrobustimento e la muscolatura di Camila? Adotteremmo l’atteggiamento accusatorio di USA Today anche contro Camila Giorgi, adottato da questo giornale, o ci atterremmo ad una politica garantista, che o si adotta per tutte, o per nessuna?

  162. by Fabio

    Senza nessuna volonta’ di far polemiche, ma faccio solo notare che e’ per lo meno strano che ci siano tennisti che ad un certo punto diventano campioni dopo una vita da giocatori da mezzo livello, altri che sembrano (come ha ben detto Tafanus) atleti da sollevamento pesi (certi tennisti uomini sembra body builders professionisti), altri che cambiano dieta e da quel momento diventano fenomeni, il tutto in uno sport in cui i controlli antidoping sono sostanzialmente inesistenti (i controlli che si fanno nel ciclismo sono di tutt’altro livello, per fare un esempio), in cui i dopati sono protetti dall’atp (vedi ammissione di Agassi in un suo libro) e in cui girano milioni di dollari/euro. L’articolo di US Today a me sembra un’onesta, sensata indagine giornalistica. Se Sara Errani e’ andata a curarsi da un medico coinvolto nel mondo del doping, non e’ colpa di US Today. Certo poi sono d’accordo che lo stesso trattamento non e’ riservato ad atleti made in USA, quello e’ sicuramente certo.

  163. by Tafanus

    Grazie a tutti per i link. Li proverò.

  164. by Lukas

    Dago per lo streeming dell’ITF di Poitiers ci ho guardato io oggi, è preso direttamente dal sito ufficiale del torneo: http://www.ifv86.com/ dove trovi anche il link per il livescoring che è indispensabile sennò non si capisce assolutamente nulla.

    Nastassja se vi interessa gioca credo domani pomeriggio, il programma ufficiale riporta ancora le partite di oggi.

    Comunque per la cronaca ne rimangono solo 2 che possono superare Camila questa settimana: una è la Strycova che è approdata al secondo turno nel 75k in Germania e l’altra è appunto l’avversaria di Nastassja.

  165. by GIEMME

    oltre ai due siti web gia’ segnalati, che utilizzo spesso,
    vi indico anche:
    http://www.frombar.tv/ (sport lemon).
    spesso si trovano streaming di qualita’ migliore rispetto al piu’ blasonato LSHunter.
    e poi:
    http://www.rojadirecta.me/
    è molto piu’ generico, ma molto efficiente.
    entrambi non necessitano di registrazione.

  166. by Dago

    Qui potete trovare streaming di partite ATP, WTA,Challenger ed ITF aggiornate giornalmente: http://lsh.lshunter.tv/tennis-live-streaming-video.html.
    Questa settimana, per quanto riguarda gli ITF, sarà possibile seguire il torneo di Poitiers.

  167. by Lukas

    Un sito comodo è wwwPUNTOstopstreamPUNTOtv, tutto quello che fanno vedere su bet365 lo trovi sempre anche lì. Occorre solo fare un minimo di attenzione per chiudere le pubblicità in sovra impressione prima di allargare a tutto schermo.

  168. by Tafanus

    Lukas, grazie. Si, è solo per lo streaming, ma quando cerco di vedere qualcosa, mi chiede di fare il login, che non posso fare, perchè non sono registrato. E la registrazione è impossibile…

    Sara Errani sembra non aver risentito dell’incidente, ma sul velove per il momento la Sharapova non è avvicinabile da Sara. Comunque faccio notare che TUTTE le tre partite del primo round robin fin qui giocate, sono state vinte 12/5 (Williams vs Kerber, Radwanska vs Kvitova, Sharapova vs Errani)

  169. by Lukas

    Secondo Google le registrazioni a quel sito sono temporaneamente bloccate perché stanno regolarizzando le licenze italiane. Se ti vuoi iscrivere solo per vedere gli streaming, si vedono facilmente anche senza.

  170. by Dago

    Taf, bet365 penso sia non riconosciuto in Italia, queste le parole dell’aams su questo sito:”con il quale è stata data attuazione all’art. 1, comma 50, della Legge 27 dicembre 2006, n° 296, il sito richiesto non è raggiungibile poiché sprovvisto delle autorizzazioni necessarie per operare la raccolta di giochi in Italia.”

    Ogni tanto l’ho utilizzato per seguire qualche match in streaming,ma non ci ho mai scommesso nulla.

    Per quanto riguarda le accuse alla Errani, credo che non ci siano parole:gli americani farebbero più bella figura a tacere dato che presentano una quantità immane di casi di doping censurati (vedi l’atletica):si occupassero,dunque, dei propri casi.

    Intanto Saretta sta per iniziare l’incontro vs Masha:vedremo un po’ se risentirà dell’infortunio subito qualche settimana fa.
    Good luck.

  171. by GIEMME

    ciao Taf.
    mi spiace ma non posso esserti d’ aiuto.
    non è un sito che frequento…

  172. by Tafanus

    Qualcuno di voi è esperto di bet365? Sa dirmi perchè quando tento di registrarmi, il menù a tendina della nazione non porta l’Italia? Sapete se è un sito vietato in Italia?. Grazie

  173. by Tafanus

    Dopo il vergognoso caso di Lance Armstrong, e in vista della FedCup di febbraio Italia-USA, il giornalaccio americano USA ToDay va a caccia di altri “sporchi” in casa altrui, e accusa velatamente (ma non troppo) nientemeno che Sara Errani per doping…

    Forse dovrebbero dare un’occhiatina anche alla muscolatura da sollevatore di pesi bulgaro di una giocatrice di casa loro…

    Ora attendiamo con ansia, prima di Rimini, che arrivi lo scoop di Roberta Vinci che si dopa con una impepata di cozze, o con una pasta con le sarde

  174. by GIEMME

    allora sara’ una ragione in piu’ per sostenere la nostra Nastassja!!

    ho dato un’ occhiata al numero di tornei disputati dalle prime 100 nel 2012.
    la nostra bimba si piazza ben oltre la media.
    ha avuto molta voglia di girare il mondo per disputare tornei.
    fin qui, ben 25.
    meglio di lei, solo il 30% delle top100…
    non male direi…

  175. by Lukas

    La prossima settimana scende a 799 punti e perde sicuramente 2 posizioni.

    Ci sono poi 4 atlete che dalle retrovie possono superarla se vanno molto avanti (semifinali/finali circa) nell’ITF 100k di Poitiers. Una di queste atlete è Kristina Mladenovic n°93 del ranking che affronta la nostra Nasty Burnett credo domani nel primo pomeriggio (forse c’è streaming).

  176. gimusi by gimusi

    ho preparato un prospetto di riepilogo dei risultati ottenuti dalla bimba nei precedenti ITF da 50k$…

    ne ha giocati in totale 24 (su 114 tornei in carriera = 21,1%)…

    approdando per 4 volte in finale e vincendone 3…con un record complessivo W/L di 43/22…

    incassando circa 40k$ (=12,9% del PM totale) e incamerando 427 punti (=25,0% del totale)

    http://i49.tinypic.com/2mqpxqo.jpg

  177. by Tafanus

    Che ognuno parli per se. Se qualcuno si sente membro di un fan-club, non ho niente in contrario. E spero che ci sia reciprocità verso chi si interessa di tennis e non solo di Camila Giorgi.

    Ad occhio, mi sembra una cosa più intelligente.

  178. by Tafanus

    Madoka, piano cogli entusiasmi. Sono felice per il best ranking, ma tieni presente che a fine settimana usciranno oltre venti punti.

  179. Madoka by Madoka

    Forza !!!

    due semifinali nei prossimi due ITF e ci avviciniamo alle 70 !! alè ! 🙂

  180. by t.o.

    t.o. ha scritto:
    @ tutti. ma quanta bella carne è messa sul fuoco in 36 ore che mi allontano………..( questa è una battuta, serve per sdrammatizzare, e per inserirmi in discorsi che mi interessano e in cui non sono potuto intervenire prima)

    Il calendario di Camila…….vado contro corrente (sennò che gusto c’è) ma “motivo il motivo” (è cacofonico ma mi diverte) (scusate se spiego dopo ogni frase se una cosa è seria, è una battuta od un semplice calembour….ma visto che qui ormai tutti sono disposti a farti causa per una frase interpretata male cerco di tutelarmi mettendo le note di lettura).

    Io stilerei un calendario per step. Si fa così nei piani di sviluppo di qualsiasi operazione.

    Mission, strategia, tattica. La seconda è sempre conseguente alla prima e la terza alla seconda.

    Se la mission è entrare nelle prime 50 prima di aprile impostiamo il primo step agli Australian open.

    Visto che in linea teorica Camila con: molta forma , molta fortuna nei sorteggi, grazie (perchè no?) anche a qualche ritiro (perciò ce le ho messe tutte), potrebbe arrivare anche ai quarti (E’ un ipotesi. Non è ne una previsione ne un pronostico. Semplicemete è: POSSIBILE) se ciò avvenisse…….e ripeto ” se ciò avvenisse” Camila si troverebbe con 1300/1500 punti (dipende da cosa fa in questi ITF 2012 e nei primi tornei 2013)

    Questo non è impossibile. E’ molto improbabile ma non è impossibile.
    Se ciò accadesse avrei una Camila tra il 40° e il 25° posto. Solo a quel punto deciderò opzione A o opzione B. Raggiunta la Mission potrò cambiare strategia. dire oggi se faro ITF o WTA è tempo perso.

    Le atlete hanno 6 settimane per iscriversi ai tornei e dire oggi che farò senza sapere dove sono in classifica mi sembra se non stupido …..almeno illogico.
    IO CREDO IN UNA CAMILA NELLE 50 (ALMENO) DOPO AUSTRALIAN OPEN. ( così non si “lucra” sul fatto che non voglio fare pronostici).

    Io parlo di Sara, di Roberta, di Francesca come di Maria o di Serena o di Romina, o di Rad grande o di Victoria o di Coco, o di tutte le tenniste del mondo. Posso farlo in decine di siti dedicati al tennis o allo sport in generale (e molti di noi lo fanno). Quando lo faccio da questo blog lo faccio perchè Maria, Romina, Sara e tutte le altre entrano nel “cono di interesse” di Camila Giorgi. Non avrebbe senso sennò scrivere in un sito che si chiama “Camila Giorgi.it”.
    Questo sito perciò guarda tutto il tennis femminile , ma da un punto di vista ben identificato. Quale?…..Prova a vedere perchè il sito si chiama così e non Tuttoiltennisminutoperminuto.it

    E’ giusto, come viene detto spesso, che nel sito della (faccio un esempio) Juventus si possa parlare anche di Milan, (specialmente se il milan gioca la finale della Coppa dei Campioni). Ma non si può chiedere di dare al milan la stessa attenzione che si da alla Juventus (se nel sito della Juventus ci troviamo) E’ anche legittimo l’incoraggiamento degli utenti ad occuparsi anche di altre squadre di serie A, Ma detto una volta abbiamo capito, detto due volte abbiamo anche capito meglio e detto tre volte abbiamo capito di più. Ma se si insiste poi bisogna rispondere come si risponde ai Testimoni di Geova quando ti suonano al campanello per il dodicesimo sabato consecutivo alle 8 del mattino. SE VOLEVO ABBRACCIARE UN’ALTRO CREDO TE LO AVREI DETTO PRIMA. LA TUA FEDE E’ BELLISSIMA, LA RISPETTO, MA PER FAVORE IL PROSSIMO SABATO SUONA ALLE 11 PERCHE’ IO IL SABATO VOGLIO DORMIRE.

    Questo continuo invito a “redimerci” ed elevarci a missioni tennisticamente più nobili lo abbiamo capito. Ci fa piacere che qualcuno ci comunichi che su un sito sicuramente più serio, più obiettivo, più generalista è stato postato un link che ci può interessare. Se vogliamo andarlo a vedere clikkiamo quel link. se vogliamo interveniamo anche nel dibattito. Ma posso continuare a scrivere dentro il sito Camila Giorgi.it del mondo del Tennis visto dalla parte di Camila Giorgi? possiamo continuare a farlo senza sentirci dire ogni volta Fan Club. Ebbene si. Siamo un Fan Club!!!!! Se non lo fossimo il sito si chiamerebbe: “Tennistetrala100°ela50°posizione.it” o Tennisdomani.com, o chissàchilosa.org. Invece si chiama Camilagiorgi.it Un dubbio che ci piace questo nome ti viene?

    Qualcuno ha il dubbio su chi sia il destinatario nascosto di questo post?

    Sbagliato….. è ANTONELO. Di lui si che sento la mancanza VAMOS CAMILAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  181. by Sami

    Vai Camila, sei forte!

Leave a Reply