Sconfitta per Camila Giorgi nel secondo turno del Premier Mandatory da quasi 5 milioni di montepremi a Pechino, Cina. La tennista di Macerata è stata sconfitta in due set dalla svizzera Romina Oprandi con il punteggio di 5-7, 2-6. Camila è registrata per il torneo di Osaka, dove dovrebbe entrare in tabellone principale dall’8 ottobre. Da settimana prossima, intanto, entrerà per la prima volta tra le prime 80 giocatrici della classifica WTA.

Primo set. Camila perde il primo punto del match, poi infila 4 punti consecutivi e porta a casa il primo game. Stesso discorso nel secondo, con la Oprandi al servizio: due punti sulla prima dell’avversaria, che commette il primo doppio fallo del match sulla prima palla break concessa. Camila chiude rapidamente a 0 il terzo game e concretizza il break di vantaggio. La reazione della giocatrice svizzera si concretizza nei tre games successivi, in cui prima tiene agevolmente il servizio e recupera il break di svantaggio a 15, poi aggancia Camila sul 3-3 con un rapidissimo game a 0. Camila tiene il proprio servizio senza difficoltà e nel game successivo, sul servizio Oprandi, per la prima volta entrambe le giocatrici realizzano due punti nel game: lo vince comunque la giocatrice svizzera che raggiunge Camila sul 4-4. Si sale rapidamente sul 5 pari, poi Camila recupera da una situazione di 15-40 ma ai vantaggi concede una terza palla break che la Oprandi concretizza. Il game successivo è il più combattuto del match: Camila annulla 5 set point recuperando da 0-40, ha due palle del controbreak, ma dopo 16 punti la Oprandi porta a casa game e set.

Secondo set. Il secondo set parte subito male per Camila, che si fa rimontare da una situazione di 30-0 e cede subito il servizio. La Oprandi continua a servire benissimo e tiene senza problemi il servizio, che poi strappa di nuovo a Camila: da 0-40 la tennista di Macerata recupera fino al 40 pari, ma concede una quarta palla break che Romina concretizza portandosi sul 3-0 e servizio. Camila molla definitivamente e, dopo che Romina è salita 4-0 con il proprio servizio, cede per la terza volta la battuta, stavolta a 15, mandando la svizzera a servire per il match. Qui Camila ha un moto d’orgoglio e recupera uno dei break subiti, tenendo anche il servizio successivo. La Oprandi torna a servire per il match e questa volta non si fa pregare a chiudere il match.

Camila Giorgi lost to Romina Oprandi in the 2nd round of the China Open in Beijing 5-7, 0-6. Camila will be back in action in Osaka, from Oct. 8th, where she is supposed to enter the main draw.


About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
    US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
  • Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
    Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
  • Cincinnati, che vittoria di Camila! Battuta anche Gavrilova
    Cincinnati, che vittoria di Camila! Battuta anche Gavrilova
  • Cincinnati, vittoria in due set per Cami. Al secondo turno c’è Gavrilova
    Cincinnati, vittoria in due set per Cami. Al secondo turno c’è Gavrilova

84 Comments. Leave your Comment right now:

  1. Madoka by Madoka

    Sul cemento Camila se la gioca, deve giocare bene, se fa una buona partita ha delle possibilità.

  2. by GIEMME

    Camila prende subito una TDS…
    ma direi, nella media come tipo di impegno.
    sarebbe potuta andare meglio, ma anche peggio.
    nel suo quarto, penso siano tutte alla sua portata.
    compresa la Watson, appena battuata, che se ne dovra’ ricordare di sicuro.
    compresa la Zheng, che è da mesi che non vedo faccia grandi cose…
    la Garrigues è sicuramente ostica, ben piazzata in classifica e testa di serie nel torneo.
    ma una Camila all’ 80% delle sue possibilita’, la puo’ battere.
    anche considerando che la spagnola non è certo una cementifera innata… anzi.
    in altri quarti ci sono decisamente tenniste di piu’ alto interesse a mio avviso.
    compresa la Scheepers, che staziona nel quarto di Francesca.
    complessivamente, saranno per Camila 3 turni molto impegnativi, ma non di sicuro chiusi.
    con una buona dose di ottimismo, direi che una semi ci potrebbe pure scappare.
    tutto dipende da quale modello esatto di Camila, piazzeremo in campo di volta in volta…

  3. by Fabio Massimo

    Cosa ne pensate?

  4. by Fabio Massimo

    nel suo gruppo:
    WHATSON vs HERCOG
    JOHANSSON vs PARMENTIER
    MARTINEZ SANCHEZ vs ZHENG

  5. by Fabio Massimo

    Ad Osaka: MEDINA GARRIGUES, Anabel per CAMI

  6. by Salomone

    Buongiorno a tutti .

    Chi ha informazioni su Anabel Medina Garrigues che la nostra affronterà domani a Osaka? Grazie.

  7. by t.o.

    @GIEMME Visto quante cose si scoprono andando a leggere i numeri in modo in analisi omogenea. I luoghi comuni vengono a volte smentiti. Camila ha da tutta la carriera un rapporto vittorie sconfitte all’1.5/1. nell’ultimo anno questo rapporto è salito a 1.8/1. Ricordo che l’ultima volta che ho pubblicato questo dato eravamo 1.72/1. Il rapporto sta migliorando. Questo rapporto non è necessariamente legato alla classifica. Nadia Petrova per esempio sia l’anno scorso che quest’anno ha un rapporto Vitt/sconf. simile ha quello di Camila eppure è 80 posizioni più in alto. E non può essere considerata un’eccezione. le top ten sono tutte con un rapporto 3/1, 3.5/1. Solo serena viaggia da anni a rapporti 5 o 8 quest’anno addirittura uno spaventoso 13,25 a 1. Viki, la numero 1 è quest’anno 8 a 1.
    Certo che per la classifica conviene perdere 5 tornei al primo turno e concentrare le vittorie in un torneo solo, ma……per la famosa legge dei grandi numeri questo non può avvenire se non come anomalia momentanea. Avevo auspicato che Camila chiudesse l’anno con un 2 a 1 . Perchè questo avvenga serve una semifinale ad Osaka e un terzo turno in un successivo torneo. con il 2 a 1 si va di media tra la 70° e la 50° posizione. Se si smette di giocare le qualificazioni la media può anche scendere a 1.5 a 1 .
    Altri numeri: da US open Camila ha perso solo con 45° 27° 19° e 69°Romina. Da US open gioca solo con tenniste meglio classificate di lei. Negli ultimi due tornei ha fatto 5 vittorie e solo 2 sconfitte (2.5 a 1 ) Il ritmo, dopo la licenza premio del mese di luglio (dopo Wimbledon) ha ripreso a crescere……ci sono tutte le condizioni per essere ottimisti…..

  8. by GIEMME

    non vorrei sostituire Gimusi, con lo snocciolamento delle statistiche, anche perchè i numeri non sono il mio forte, ne il mio mezzo primario per fare analisi…
    ma oggi ricordando quanti si erano lamentati( me compreso in alcuni casi), del fatto che Camila stesse giocando poco…
    mi sono andato a guardare com’ era la situazione, tra le prime 100 in classifica, considerando le ragazze dai 21 anni in giu’.
    è ovvio che entrano in gioco molte variabili, tra cui le partite vinte in ogni torneo, che ti fanno aumentare notevolmente le percentuali.
    oppure gli infortuni, che al contrario diminuiscono i valori.
    ma tanto per capire se è sopra o sotto la media, vi riporto cos’ ho scoperto.

    totale 21 ragazze fino a 21 anni, partendo dalla posizione 100, a decrescere.

    Ksenia Pervak 12/32 38%

    Melanie Oudin 31/53 58%

    Kristina Mladenovic 24/47 51%

    Coco Vandeweghe 34/57 60%

    CAMILA GIORGI 36/56 64%

    Lauren Davis 46/64 72%

    Polona Hercog 20/45 44%

    Lara Arruabarrena-Vecino 29/51 57%

    Heather Watson 30/55 55%

    Arantxa Rus 28/52 54%

    Petra Martic 20/40 50%

    Laura Robson 33/58 57%

    Timea Babos 32/56 57%

    Kiki Bertens 37/54 69%

    Bojana Jovanovski 33/61 54%

    Simona Halep 27/49 55%

    Sloane Stephens 27/48 56%

    Urszula Radwanska 50/80 63%

    Christina McHale 25/45 56%

    Tamira Paszek 18/43 42%

    Anastasia Pavlyuchenkova 21/45 47%

    notiamo che, per partite disputate in tutto il 2012, Camila occupa la 6a posizione su 21, con un totale di ben 56 match disputati… non male davvero.
    se guardiamo anche la percentuale dei match vinti sul totale disputato, addirittura sale in 3a posizione! con una percentuale di match vinti, pari al 64%. quasi 2 su 3!!

    come detto, sara’ sicuramente un confronto non molto attendibile, tra ragazze fino ai 21 anni, per via delle tante variabili che questi numeri racchiudono…
    pero’ indubbiamente è un altro elemento che evidenzia il talento di Camila e sopratutto l’ ottimo rendimento in questa stagione ormai agli sgoccioli…

  9. by GIEMME

    pardon… volevo scrivere cAgnesca… :mrgreen:

  10. by GIEMME

    @Madoka:
    con la fame di tennis che ho, mi fagogito pure il tuo video…
    c’ era pure cAagneska… 😉

  11. Madoka by Madoka

    Ero alla ricerca di qualche video della Goerges e ne ho trovato per caso uno della Giorgi che si allena in Giappone

    http://www.youtube.com/watch?v=622_3nHjsMo&feature=player_embedded

  12. biglebowski by biglebowski

    @giemme: le tue analisi sono spesso interessanti, ma nel match di wimbledon ritengo superflua qualsiasi analisi.
    nonostante la benevolenza che ho sempre nei confronti della bimba, il divario tra la 3 e la 145 era troppo ampio sotto tutti i punti di vista: tecnico,tattico,emozionale e “di testa” perchè ci potesse essere partita.
    penso che radwanska abbia svolto il suo compitino e che avesse ancora dei margini qualora fosse stata impegnata maggiormente.

    @t.o: la componente mentale è ovviamente fondamentale per il salto di qualità che non solo auspico ma confido camila possa fare nei prossimi mesi.
    ho memoria di un tuo post in cui spiegavi a qualche scettico l’importanza di questo aspetto,che spesso definiamo “di testa”, e che non va assolutamente confuso con la tattica di gioco come fanno molti.
    quando parlo di tattica di gioco intendo l’adattamento del proprio gioco in funzione dei punti deboli delle avversarie, la strategia che consiste nel forzare i colpi per prendere in mano il gioco o di controllarli rischiando di rimanere esposte agli attacchi, la capacità di prendere la rete quando si può chiudere, ecc.ecc.; quando dico “di testa” intendo invece fondamentalmente la capacità di giocare bene i punti importanti che, come dice qualcun altro che ne capisce più di me, rappresenta spesso la differenza tra un buon giocatore e un top-player.

    p.s.:questo qualcuno ha anche scritto che si stupirebbe molto se camila non fosse tra le prime 10 tra due/tre anni

  13. by Tommaso

    Grazie il_pignolo per la spiegazione del sito del torneo di Osaka. A questo punto aspettiamo giusto il sorteggio!

  14. by GIEMME

    Oprandi fuori.

    purtroppo i numeri del match, rispecchiano davvero il risultato finale e sono davvero impietosi…
    non è riuscita a salvare un solo BP.
    prima di servizio con percentuale bassissima… praticamente inguardabile.
    va bene che dall’ altra parte della rete c’ era Aza…
    ma al servizio porta a casa solo 10 punti, con una percentuale sulla seconda, davvero tra le piu’ basse che abbia mai visto.
    chiude il match conquistando in termini di punti, solo 27 su 87…
    mi spiace. in qualcosina di piu’, ci avrei contato…

  15. by tafanus

    No, Alessandro, come vedi ci sono. Sono sul TENNIS, e non su una sola tennista. Mi occupo di sport, e non di tifo. E forse stamattina, pur non essendovi speranze, sarò l’UNICO a seguire Romina contro Azarenka.

    No, Alessandro, non è strano, e ho anche spiegato a cani e porci perchè non ci sono più. Non ci sono più perchè l’arbitro fischia i falli di reazione, e non i falli originari. Non mi piace, e sui miei siti non funziona così.

    Di tennis parlo dove posso farlo senza ricevere insulti razzisti. E qui, come ho spiegato, intervengo solo per rispondere, educatamente, a chi mi chiama in ballo. Ma non per parlare di tennis. Lo “stile della casa” non è il mio.

    E adesso, mentre seguirò lo scoreboard (puoi vedere che sono le 6;35, mi divertirò a vedere quanti tifosi (pardon… sportivi) ci saranno a seguire Oprandi-Azarenka.

  16. by Alessandro

    Strano che Tafanus non ci sia più, non vi pare?^^

  17. by GIEMME

    T.O.:
    visto che era il tuo cavallo di battaglia, ti ho detto “te tocca”, inteso come “te tocca dì la tua”…
    condivido….

    Pignolo:
    sulla Rad, è una semplice questione di sfumature tra noi:
    tu la vedi come una difensiva standard, che vince forse attendendo l’ errore altrui.
    e quindi ti puo’ sembrare noiosa per questo…
    certo, è un talento, che sbaglia davvero poco.
    ma la differenza tra le sue SOLITE partite e quella con Camila, sta nel fatto che lei DI SOLITO,
    induce all’ errore l’ avversaria, attraverso giocate pregevoli.
    questa cosa, sommata al fatto che sbaglia poco, la porta a vincere spesso…
    e anche Flavia credo ne sappia qualcosa.
    questo è scontato per me.
    non mi trovo appieno con cio’ che hai scritto, perchè a mio avviso con camila, la sua condotta di gioco, è stata diversa.
    non ha costruito un gioco tale da indurre l’ avversaria ad errori ripetuti.
    ho avuto la sensazione, che si limitasse a rispondere e basta.
    come se Camila nei momenti buoni, non gli permettesse di “costruire” come suo solito fare…
    poi, per il resto, quando dico che Camila ha buttato via il match, con troppi errori, è chiaro che due DF in momenti topici, sono un regalo “assoluto”.
    come assoluto è anche un regalo spazzare via la palla, fuori di metri o mandarla a rete, in apparenza senza alcuna ragione…
    si chiama “errore non forzato”, perchè non dovuto alla volonta’ della tua avversaria…
    se un giorno Camila riuscisse a registrare quella rotellina… contro una Rad troppo difensiva come mi è parsa… una partita simile, la potrebbe anche portare a casa.

  18. by t.o.

    Perchè You tube ha pubblicato il video di Oprandi contro Rad piccola e contro Ana e non c’è nulla di quello con camila?

  19. by t.o.

    Perchè toccherebbe a me, non c’è nulla in quello che si è detto che non sia condivisibile.
    Il pallone è rotondo giocano in 22 ed ognuno ha il suo ruolo ed il suo stile. Perchè nel tennis non dovrebbe essere lo stesso. Ci sono attaccanti, regolariste, fantasiose, muri di gomma, Marcantonie da palle a 200 all’ora, fregoline di uno e sessanta che si muovono come tergicristalli, e tutte queste categorie almeno una volta hanno espresso la numero 1. ognuna fa il suo gioco. Non è che camila con la testa sarebbe Maria. Sarebbe Camila con la testa. Ma anche qui. che significa avere testa?. Sapere sempre qual’è la cosa da fare?.
    Camila ha testa. la cosa da fare è fare punto ed impedire all’avversaria di impostare il gioco. E’ evidente che la tattica di una come Camila è meno fantasiosa ed elastica di quella di altre giocatrici. Non ha molti colpi per variare il gioco. Pressione, pressione, ed ancora pressione. Sui doppi falli poi. Camila tira a tutta anche sulla prima dell’avversaria, figuriamoci se non tira a tutta una palla che si serve da sola. Se ci fate caso fa più Ace di seconda che di prima. Deve ridurre gli errori senza diminuire la pressione. E per farlo ci vuole testa. Deve trovare la stessa concentrazione di quando annulla i match point (o i break point) anche quando deve chiudere i break point. E per farlo ci vuole testa. Ma con la testa e senza i colpi non si vince mai. Con i colpi senza la testa qualche volta capita. A 20 anni fai ancora in tempo a mettere a punto la testa, ma non fai più in tempo ad imparare un colpo che non hai. Diceva Velasco: io devo vincere con i giocatori che ho. Perchè quelli che non ho non mi hanno mai fatto vincere un set. E’ chiaro che una come Camila soffrirà di più alcune giocatrici rispetto ad altre. Non sarà mai una Carolina. Ne un’Errani. Perde due volte con Oprandi ma vince due volte contro Nadia Pertova. Borg al rolland garros ha perso solo due Match. Tutte e due le volte contro Adriano Panatta. Panatta era più forte di Borg? ma non scherziamo. eppure era l’unico giocatore che Borg temeva. Chiedete a Nadia Petrova se preferisce incontrare Camila o Rad grande e vedete quello che vi risponde…

  20. by il_pignolo

    @giemme: non volevo essere polemico, era solo per esporre la mia opinione in proposito. quando ho scritto “se camila imparasse a controllarsi sarebbe meglio di masha”… “se camila facesse meno errori batterebbe aga” era solo per dire che con i se e con i ma non si va da nessuna parte, ma bisogna guardare solo l’attualità dei fatti. di certo non volevo metterti in bocca frasi che non hai detto. Aga può non piacere e sembrare noiosa, però dimmi te se non è talento il non sbagliare praticamente MAI! significa avere testa, concentrazione e intelligenza tattica invidiabili, nonché doti fisiche e un braccio più che buoni e quella partita lei l’ha giocata al meglio di quello che sa fare e non si può certo imputarle nulla dicendo che non ha meritato di vincerla.

  21. by GIEMME

    @Pignolo:
    tu sai quanto sono prudente nei confronti di Camila.
    di solito, sopratutto recentemente in cui vedo maggiori possibilita’ per lei, non mi lancio mai in facili pronostici e spesso invito a smorzare certi entusiasmi.
    per cui, le frasi tipo: “se camila imparasse a controllarsi sarebbe meglio di masha”… “se camila facesse meno errori batterebbe aga”… NON MI APPARTENGONO!
    io penso solo che ha le giuste referenze, per potersela giocare con chiunque.
    sul giudizio complessivo del match, io non pretendo che sia condiviso. ci mancherebbe.
    ognuno valuta gli eventi per quello che sono i paramentri cui da maggiore importanza…
    so bene che Agnese non è un’ attaccante nata, anche se, bisognerebbe andare a chiedere a Vika, cosa ne pensa…
    ma nella partita contro la nostra, davvero ha fatto quasi nulla per aggiudicarsela meritatamente.
    è un po’ come dire scherzando: “cambieresti una Errani con due Giorgi??” SUBITO!!!!

    @T.O.:
    oggi te tocca!!

  22. by il_pignolo

    Giemme, sinceramente mi trovo molto in disaccordo con quello che hai scritto. giemme… il gioco della Radwanska eccelle nel non sbagliare, difendersi e mandare in difficoltà l’avversaria con le sue geometrie, ma raramente comanda il gioco e mai e poi mai vedrai nelle statistiche di fine partite un gran numero di vincenti. Però lei in quello che fa eccelle e per questo è meritatamente nelle top10 (ok, il numero due come best rank secondo me è un po’ troppo, ma vabbè…). E’ troppo semplice dire: “se camila facesse meno errori batterebbe aga”, “se camila imparasse a controllarsi sarebbe meglio di masha”. Se Camila si controllasse di più sicuramente non farebbe nemmeno tutti quei vincenti e il suo gioco (dato che non ha la stazza di Serena, né il tocco della Vinci) è quello di mettere pressione con scambi corti, cercando il rischio. Sicuramente migliorerà la sua precisione, sicuramente imparerà a gestire i punti importanti (al momento non ne è in grado dati i tanti df che fa quando è sotto pressione), o almeno me lo auguro, ma gli errori resteranno sempre una costante del suo gioco. Credo che il suo scopo per il gioco che ha debba essere più che altro quello di fare ad ogni partita più vincenti che errori gratuiti.
    tornando alla partita di Wimbledon per me la partita non è stata così equilibrata come dici: Aga ha fatto una partita eccellente (a modo suo, ossia non regalando proprio niente e sfido chiunque a farlo giocando a certi ritmi), Camila invece ha alternato continuamente bei punti a errori gratuiti.

  23. by t.o.

    @GIEMME che fai mi rubi il lavoro. il match di wimbledon contro Rad grande è il mio cavallo di battaglia….

  24. by GIEMME

    in attesa del nuovo torneo di Osaka, quando non si gioca, è l’ occasione per fare delle analisi.
    con i nostri ragazzi nel rugby, lo facciamo spesso.
    un paio di giorni fa ho analizzato il match(quel poco) con Sara.
    oggi avevo una ora da buttare, e mi sono andato a rispolverare il video degli ottavi di W.
    ricordando che, era in campo la nr 3, con la nr 145 Wta,
    verrebbe da pensare ad una bella passeggiata della prima…
    magari liquidando la pratica con un po’ di vincenti ed una netta supremazia in campo.
    ebbene, aldila’ delle apparenze nel punteggio finale, cio’ non avviene.

    il primo set, si chiude con un parziale di 2-6.
    ma chi ha determinato questo punteggio, è stata esclusivamente Camila.
    Agnese, si è limitata ad un gioco difensivo, lasciando all’ avversaria l’ onere di conquistare punti ed errori.
    infatti, alla fine avremo un nr. di vincenti pari a 13C 7A ed un nr. di errori non forzati pari a 11C 4A.
    riepilogando, Camila non ha avuto alcun timore reverenziale nei confronti di chi c’ era dall’ altra parte della rete.
    e Agnese non ha fatto granchè per conquistare il set.
    il primo parziale perso, è tutto farina del sacco della nostra beniamina…

    nel secondo invece, è molto interessante la sequenza punti che vi riporto, poi ne traggo delle conclusioni.
    *= turno di battuta per Camila
    C=Camila
    A= Agnese
    B=break

    *CAACACCC (5/3)
    ACAAA (6/7)
    *CCCA (10/8)
    ACAACA (12/12)
    *AAACA (13/16) B
    ACCAAA (15/20)
    *AACCACAA (18/25) B
    CACACC (22/27) B
    *ACAACA (24/31) B

    c’è una parita’ assoluta per 4 game.
    al 5°, C perde la battuta, a causa di 2 DF e di 2 errori gratuiti… game REGALATO.
    al 7°, piu’ combattuto del primo, C si ripete! 2 DF e di 2 errori gratuiti… altro game REGALATO.
    l’ 8° è controbreak alla grande con giocate pregevoli e infine
    il 9°, stessa copia degli altri! C perde la battuta con 2 DF e di 2 errori gratuiti… ulteriore game REGALATO.

    nella sequenza dei singoli punti, si denota che non c’è mai un vero periodo in cui Agnese abbia veramente dominato.
    nel computo finale del 2° set avremo di nuovo dei numeri che denotano come Agnese abbia giocato sulla difensiva, attendendo l’ errore dell’ avversaria.
    abbiamo infatti: un nr. di vincenti pari a 15C 4A ed un nr. di errori non forzati pari a 19C 2A.
    con ben 8 doppi falli, stavolta quasi tutti responsabili della sconfitta (6 hanno determinato il set a favore di A).

    se sommiamo i nr. di entrambe i set, impietosamente scopriamo che, C ha tenuto testa ad A, attaccandola per quasi tutto il match.
    purtroppo pero’, alla fine paga l’ esperienza di chi, vedendo il tipo di avversaria dall’ altra parte della rete,
    si contiene in un match, tutt’ altro che esaltante… tutt’altro che meritato…
    totale nr. di vincenti pari a 28C 11A ed un nr. di errori non forzati pari a 30C 6A.
    capite? C conquista ben 30 errori NF in un totale di 17 game. quasi 2 per game!!!

    la mia conclusione è che Camila se fa tesoro delle sue sconfitte, acquisendo la consapevolezza di DOVE ha sbagliato,
    una partita cosi’, la puo’ portare a casa benissimo…
    e (SORPRESA) contro la nr. 3 del mondo!!!

  25. by il_pignolo

    @tommaso: il sito comunque è aggiornato a oggi come riporta a fondo pagina la scritta 平成24年10月4日現在 (al momento del 4 ottobre del ventiquattresimo anno heisei = 2012). le prime otto separate del resto del gruppo comunque c’è scritto che sono semplicemente le prime otto dell’entry list (エントリーランクトップ8 = entry rank top 8) e non le prime otto del seeding, tanto che nella colonna “seed/primary” ancora non c’è scritto nulla. diciamo che al massimo è un modo un po’ bislacco per presentare l’entry list (basata sul rank del 27 agosto) 🙂

  26. by t.o.

    Tanto ad Osaka una TdS se non ti capita al primo turno ti capita al secondo. Non credo che facciano la differenza. Tolta la Sam (che comunque anche lei non ha paura a perdere contro chiunque) tutte le altre prima o poi bisogna batterle se si vuole scalare la classifica. La Tournee asiatica è andata bene. Osaka è un in più neanche previsto. A chi tocca tocca. e se bisogna perdere che ciò avvenga con una molto alta in classifica…….Fa molto meno danni alla convinzione, e se si vince Meglio. Si affronta un inverno tranquillo….

  27. by il_pignolo

    @ marilena: non ho mai detto che sarà la sedicesima testa di serie, tanto che ho scritto che è impensabile che sia tds. ho detto che nella classifica usata per il seeding (quella uscita lunedì) lei è sedicesima in graduatoria (benché decima nell’entry list, ma entry list e seeding sono due cose completamente diverse).
    quindi salvo defezioni le tds saranno così:
    1. Stosur
    2. Zheng
    3. McHale
    4. Schiavone
    5. Shvedova
    6. Medina Garrigues
    7. Scheepers
    8. Robson

    a seguire (in caso di forfait) Watson e Parmentier.

  28. Madoka by Madoka

    Per precisione, il seeding si prende con la classifica di questa settimana, dove alla Giorgi non sono ancora entrati i 110 punti di Pechino.

  29. by Lukas

    Le teste di serie dovrebbero essere le prime sei elencate sul sito la Robson e la Schiavone.

  30. by Tommaso

    Nessuno sconforto, cara Marilena. Ho postato il link alle iscritte qualche giorno fa: pur non essendo un esperto di ideogrammi, a intuito direi che le prime 8 sono le teste di serie, poi sotto vengono le altre.

    Come si può notare il sito di trenit… ops… il sito ufficiale del torneo riporta le 8 teste di serie e Camila come seconda delle “altre”. E’ evidente che non sia aggiornatissimo, mancando la Schiavone a cui hanno dato la wild card, ma abbiamo avuto prove in passato (es. Quebec City) che siti ufficiali a volte sono stranamente trascurati…

    Ecco il link, in ogni caso: http://hp-open.jp/?page_id=50

  31. by pangel

    ragazzi non credete che camila giorgi sia molto simile fisicamente e come gioco a NA LI? grande rovescio con movimento pulito e ottimo dritto, tiri potenti e precisi, ottimo servizio

  32. by Marilena

    Non vorrei gettare nello sconforto tanti tifosi, ma vorrei far presente che Osaka è un International, con 32 partecipanti, e che quindi non cxi possono essere 16 teste di serie (metà del tabellone!)

    Nei tabelloni international da 280 punti, le teste di serie sono solo 8

  33. by GIEMME

    ufficiale:
    ad Osaka WC per Francesca!!

  34. by il_pignolo

    @Lukas: sì, una WC può essere tds. Usando l’ultima classifica Camila sarebbe 16° nel seeding.

  35. by Lukas

    L’elenco delle teste di serie riportato sul sito di Osaka è fittizio, quelle indicate sono le posizioni di 6 settimane fa che dovrebbero servire per l’ingresso al main draw e alle qualifiche, ma poi le TDS vengono scelte con la classifica della settimana prima al torneo.

    Qualcuno sa se una WC può ottenere la TDS?

  36. by il_pignolo

    @tommaso: la Stosur non è ancora ufficialmente fuori. Se oggi la Li perde dalla Peng (è sotto 2-5 al momento), Sam può superarla vincendo sia Osaka che Mosca.

  37. by il_pignolo

    Veramente, ora che la Schiavone ha ottenuto una WC per Osaka, Camila avrebbe bisogno di altre otto defezioni davanti a lei per essere tds. Nell’entry list è decima (undicesima con la wc della Schiavone), ma nella classifica di lunedì scorso era dietro anche a Robson, Permentier, Dellacqua, Morita e Hampton. è quindi quasi impossibile che sia testa di serie.
    A Mosca o a Lussemburgo invece mi pare che non sia proprio iscritta… spero che comunque giochi qualche ricco ITF nel periodo invernale, come Dubai.

  38. by Tommaso

    Secondo me la Stosur si era iscritta solo per racimolare punti per la corsa al Masters, ma visto che ormai è fuori (Sarita ufficialmente “in”) potrebbe anche cancellarsi. A quel punto mancherebbe una sola defezione…

  39. by Dago

    Speriamo che ce la faccia ad entrare come TDS ad Osaka, anche se ormai è difficile che ci siano altre defezioni.A questo punto mi auguro che abbia un tabellone “decente” per poter arrivare almeno ai quarti di finale.

  40. by GIEMME

    …visto che ne ho parlato anch’ io, mi sento chiamato in causa e di conseguenza rispondo a “Marilena”.
    quando non si è abbastanza alte, 2 cm in piu’ o meno, aiutano tantissimo.
    se Camila fosse stata alta 185 cm, nessuno si sarebbe posto il problema se effettivamente fosse 184 o 186…
    sappiamo bene le dinamiche della battuta e quanto sia fondamentale avere una altezza d’ impatto rispetto al suolo, tra corde e pallina.
    bene… c’è chi sopperisce alla mancanza di qualche centimetro, saltando piu’ del dovuto.
    a rischio di scomporsi ed ovviamente andando incontro ad un dispendio energetico maggiore… e parlo ovviamente di Camila, “giovane emergente”.
    chi invece si affida a sotterfugi piu’ o meno malcelati, facendosi allungare appositamente il manico della racchetta… in questo caso, parlo di “usato sicuro”…
    che vuoi che ti dica…
    ben resti l’ usato sicuro, finchè non sara’ da rottamare.
    ma sminuire le potenzialita’ di un’ emergente, per qualche motivo inconscio di cui me ne sfugge la ragione…
    dopo averne parlato bene anni addietro, quando ancora non la conosceva nessuno…
    mah… che vuoi che ti dica…
    ho rivisto con attenzione il filmato, andando anche indietro in piu’ di una circostanza.
    Camila contro Sara i primi games se li è giocati realmente. mi spiace che debba essere proprio io a ricordartelo.
    ti saluto!!

  41. by Tommaso

    Altre due defezioni a Osaka e Camila risulta come decima iscritta. Altre due e sarà testa di serie…

  42. by Marilena

    Ma nessuno, proprio nessuno avverte il senso del ridicolo nello scrivere decine di post sul fatto se Camila sia alta 1,67 oppure 1,69?

  43. Madoka by Madoka

    S’ ecco, magari sapere proprio la programmazione dopo Osaka. Se ha intenzione di andare a Mosca, oppure ritornano in america e finiscono qua la stagione, oppure giocare qualche ITF…che cmq può darle qualche punto…tanto stare ferma per stare ferma, almeno gioa un po’.

    Poi certo, ci sarebbero molte cose da domandare, ad esempio che programmazione invernale hanno intenzione di fare, se vogliono migliorare qualcosa in specifico del gioco di Camila, anche se io sono abbastanza tranquillo, ogni hanno ha sempre finito la stagione con un nuobo best ranking in classifica…

  44. theseus by theseus

    I 25K giocati nei paraggi di casa sono un passo indietro troppo clamoroso che non aiutano la crescita della ragazza. Camila sta facendo il salto di qualita’, e’ potenzialmente capace di ogni risultato, compreso battere una top ten, se in giornata di grazia. Ha bisogno di “sentire” la competizione di un certo livello, di fronte al grande pubblico, con stimoli e motivazioni importanti in termini di punti e soldi. No, non si puo’ tornare indietro. Credo sia saggio andare a Mosca o, al limite, se proprio c’e’ da fare qualche ITF per migliorare ulteriormente la classifica in vista degli AO, dovrebbe fare qualche 75-100K in Europa, ma spero nulla di inferiore…

  45. by pangel

    no ragazzi se camila vuole fare qualche passo in classifica deve puntare agli international e magari mosca. Gli itf sarebberio uno spreco inutile di energie e tempo perche alla fine affronti poche top100 e camila e una top 80

  46. by Dago

    Ragazzi, giocare ITF da 25K negli USA non credo sia la scelta migliore perchè,essendo top100, i 50 punti della vittoria del torneo (sempre se lo conquista) non le farebbero fare alcun balzo in classifica.Per questo, o gioca in Europa qualche 100k o 75K oppure, dopo il ritorno a casa, avrebbe l’opportunità di andare a Dubai, per due tornei consecutivi di buon livello.

    Secondo il mio modesto parere, Camila non giocherà alcun ITF in questo autunno, salvo una possibile apparizione a Grapevine, ma spero di essere smentito.

  47. by t.o.

    Sto andando a spasso per i siti di tennis. Anche Romina Oprandi tolti gli slam e questi ultimi tornei asiatici (non credo che ancora la classifica la costringa alla partecipazione) ha fatto soli ITF dal 2011 ad oggi. Come vedete sono tante le strade che conducono in paradiso……….

  48. by t.o.

    La Minella di cui parlavamo un po di giorni fa si è fatta i punti per stare così in alto con tornei ITF dopo Lux. tra novembre e dicembre 2011 ha fatto un 150/200 punti . Molti ITF sono negli USA. Perciò Camila dopo Osaka ha tutte le opzioni aperte. Deciderà per il meglio. E il meglio è cosa deciderà di fare.

  49. by GIEMME

    nel circuito WTA, dopo Osaka c’è Mosca e Lux.
    li pare che non sia iscritta, quindi tornera’ in America…

    come ITF, negli States abbiamo:

    Rock Hill al 15-10 da 25K.
    non c’ è lei e non ci sono italiane.
    poi abbiamo:
    Florence 21-10 da 25k.
    NEW Braunfels 29-10 da 50k.
    e nient’ altro…

    lo scorso anno aveva giocato:
    Troy
    Rock Hill
    Grapevine
    Phoenix
    fino al 7 novembre….

    mi piacerebbe che continuasse ovviamente,
    perchè da ora fino a gennaio, lo stop è lungo…

    chiediamo a loro:
    Matteo???
    Alberto???
    avete notizie della programmazione di Camila?

  50. by Tommaso

    Sarebbe interessante sapere che farà dopo Osaka. Senza “correre” eh? Prima vediamo come va in Giappone, ma giusto per capire se si ferma un po’ o se prova a continuare a giocare magari gli ITF. Onestamente mi pare in ripresa, al contrario dell’immediato post-Wimbledon, quindi sarebbe forse il caso di approfittarne per portare a casa punti e soldini

  51. by GIEMME

    @Madoka:
    non è un problema…
    ad avercene video disponibili di cosi’ bella qualita’…
    grazie!!!
    @t.o.:
    sottoscrivo tutto. anche le virgole… 😉

  52. Madoka by Madoka

    Prego per il video, purtroppo la qualità audio è quella che è, ma la fonte video non era delle migliori, nel senso che spesso andava a scatti, e mettendolo on line ( su youtube faceva fatica ad accettare il formato per questo l’ho messo altrove) l’audio è uscito di sincro cmq per chi vuole ho il file originario dove l’audio non è fuori sincro.

  53. by t.o.

    Sottoscrivo l’analisi di GIEMME, ed anch’io ringrazio Buster per aver postato il link dell’inconro con Sara.
    Ora abbiamo più numeri e più immagini per fare i nostri commenti. Sono sempre molto teorici ma un po più di giudizio lo possiamo mettere.
    Qualcuno aveva scritto che si vedeva Sara meno mobile sin dal primo o secondo set. Chissa perchè finchè vinceva 2-0 stava bene e poi di colpo no. Sara è tranquillissima sino all’8 gioco dove in un allungo sente effettivamente un dolorino. Se rimane ferma su molti incrociati vincenti di Cami è perchè la palla batte ad almeno 4 metri da lei e viaggia a 180 all’ora. Anche Bolt per fare due metri ci mette un decimo e mezzo . La palla per fare 24 metri (la lunghezza del campo) a 180 Kmh ci mette 1.2 decimi di secondo. Anche con i due metri di allungo compresa la racchetta quelle palle Sara non le avrebbe prese comunque. Visto che Sara le velocità e le traiettorie le sa leggere immediatamente ha lasciato i colpi perchè sapeva che non ci sarebbe arrivata, non perchè non stava bene. Anche l’abbandono, così lungamente pensato e ragionato sia con l’allenatore sia con il fisioterapista è stato più dettato dal futuro Master che dalle reali condizioni fisiche di Sara in quel momento. Camila ha giocato assolutamente alla pari con la Errani. Ha fatto pure molti errori non forzati, perciò non dipendenti dai colpi di Sara, perciò più facilmente eliminabili. Per il Match con Romina dobbiamo andare purtroppo all’analisi transitiva (che nel tennis non sempre funziona ma che se usata bene qualche chiarimento te lo da. Romina a 20 anni era una n° 40. Il talento perciò c’è tutto. Si è fermata due volte per gravi incidenti. Recuperato dall’incidente nulla osta che torni ad occupare le posizioni che le competono. Certamente le percentuali sono alte, e con una risponditrice temibile come Camila, trasformarle molte in punto significa un eccellente stato di forma. Il fatto che abbia liquidato la Ivanovic in 6-3 6-4 la dice lunga sul suo stato di forma. Il fatto che Camila e Ivanovic giochino un gioco parimenti aggressivo, potrbbe porre Romina sia come una tennista molto sottostimata in classifica (quando è in forma) come pure come una tennista solida che ha colpi facilmente fastidiosi per gente che gioca piatto e anticipato. Visto che a prescindere dalle valutazioni sulle altre ci interessa la valutazione su Camila, mi viene voglia di dire, contraddicendo me stesso (ma alla luce di eventi che solo oggi posso analizzare) che Camila ha disputato un ottimo torneo. Due partite vinte con ottima padronanza del match (non ce le dimentichiamo, erano tutte e due più in alto di lei in classifica…..visto che vi piace tanto la classifica) 8 giochi molto combattuti e ben giocati contro una top ten (facciamo finta che la partita sia stata interrotta per pioggia) Un ottimo primo set Con 2 palle per il controbreak che avrebbe portato al tie breack contro una tennista esperta solida e in grande forma. il Secondo set un brutto break-out di concentrazione (ma ci può stare) Nessuno può dire che da Wimbledon in poi Camila non sia stata sottoposta ad uno stress psicologico non indifferente. Camila avreà pensato: “4° turno (comprese le quali) di un torneo da $ milioni di dollari, ho battuto due 60/80 , ho tenuto testa finchè si è giocato alla n°7 (per quanto non in perfette condizioni fisiche) ho tenuto testa un set ad una giocatrice abituata al top 50 in eccellente stato di forma…….avrò il diritto di mollare i nervi per 5 set o no? anche perchè dopo ho dimostrato che ero davvero io a giocare male. Con più nervi avrei anche potuto vincere il match…….ma per ora basta così. Come bubka che ritoccava il record un centimetro alla volta……altrimenti tutti vogliono tutti e subito. Ma non eravate voi che mi criticavate perchè volevo diventare numero 1 troppo in fretta….e poi si scopre che la troppa fretta ce l’avete voi…..”

    t.o.

  54. by pangel

    se camila servisse tutte le prime 190 km/h non avrebbe nessun problema al servizio anche se centrali xk con un servizio cosi veloce il 90% delle avversarie va in difficolta, il problema e che la velocita si aggira attorno ai 180 km/h ed e troppo prevedibile e manca di precisione

  55. by GIEMME

    oggi sono in ferie e tra un lavoretto e un altro, mi son preso il tempo di guardare il match.
    ringrazio coloro che me lo hanno permesso…

    mia curiosita’ era vedere se e come ci fosse stata possibilita’ di valutare un confronto diretto tra le due ragazze…
    effettivamente il confronto a mio avviso, lo si puo’ fare…

    Sara entra in campo da subito con una vistosa fasciatura, ma ha l’ aria tranquilla, sicura di poter giocare.
    Camila molto concentrata e la si vede subito battere, facendo un salto non indifferente.
    forse troppo per dire che non si scomponga eccessivamente… ma tant’ è che è quello il suo stile.

    il 1° game, viene perso da Camila, per suo esclusivo demerito.
    il 2° idem, commette almeno 3 errori gratuiti, sbagliando anche sottorete.
    nel 3° Camila piazza due vincenti lungolinea imprendibili per chiunque.
    aggiunti a due errori non forzati di Sara e game vinto a 15. siamo 2-1.

    nell’ intervallo si nota una Camila molto concentrata e nervosa.
    Sara invece appare molto serena.

    4° game, condito da due errori per parte + un ennesimo vincente imprendibile sparato da C. si va sul 2-2.
    5° game, una pregevole giocata a rete di Camila, da cui risponde 3 volte a Sara.

    nella pausa, solo a partire dal 5°, si inquarda finalmente il dialogo tra Sara e il suo coach.
    ma pare che la cosa possa continuare…

    6° Camila break a zero, ma Sara non pare avere problemi nei movimenti. siamo 3-3.
    7° due errori non forzati di Camila e si va sul 3-4.
    8° Camila di nuovo sottorete e Sara che sbaglia gratuitamente, ma gia’ qui si comincia ad intravedere qualche movimento anomalo… 4-4.
    9° game, è vistoso il calo di Sara.
    ormai la partita si interrompe sul 5-4 e non ripartira’ piu’…

    era da un po’ che non vedevo una partita di Camila dal vivo.
    l’ ho seguita senza audio, perchè appariva molto in anticipo rispetto alle immagini…

    che dire…
    Sara fino all’ 7° game, l’ ho vista senza apparenti problemi motòri.
    dall’ 8° al 9° si è chiaramente avuto il senso della menomazione.

    quindi direi, 7 games giocati bene per entrambe.
    con una lieve supremazia nel computo dei punti da parte di Sara, ma piu’ per demerito di Camila nel 1° game, che per gioco espresso in campo.
    anzi… Camila mi è parsa molto migliorata, sia in battuta, sai in risposta.
    non mi pare di aver visto palle andare di molto fuori dal rettangolo e mi pare di poter dire, essere un po’ piu’ lucida in battuta.
    non sono mancate venute a rete, anche se non sempre concretizzate.
    nel complesso, una buona Camila che ha mostrato un certo miglioramento rispetto ai mesi scorsi.
    certo, giudicare pochi games è davvero limitativo…
    ma Camila se l’ è giocata contro la nr 7 del mondo, seppur con una leggera prevalenza di Sara, com’ è normale che sia.
    di una cosa sono certo:
    Camila non è un fuoco di paglia e il talento c’ è tutto.
    per Sara, posso solo augurargli di guarire in fretta e partecipare al master.
    sono entrambe giovani e non manchera’ di sicuro l’ occasione per reincontrarsi…

  56. by Tommaso

    Intanto Camila risulta 12esima iscritta a Osaka. Difficilmente in 4 davanti a lei si ritireranno e quindi non sarà TdS: salvo la Stosur, comunque, il seeding è decisamente basso. Possiamo essere fiduciosi per portare a casa qualche punto importante!

  57. by Lukas

    @Stefano

    La programmazione della campagna asiatica della Robson è stata identica a quella di Camila, 4 tornei diventati poi 3. E’ una programmazione corretta per delle giovani che devono massimizzare un costoso tour asiatico tornando con dei punti da mettere in cascina, ma con la prospettiva di passare per le qualificazioni. A quell’età e con quella posizione di classifica nessuna della 2 può permettersi di programmare alcunché, come fai a dire “salto Seul per preparare Tokio” quando a Tokio poi potresti uscire al primo turno di qualificazioni? Non puoi. Se sei una top player allora cominci a programmarti la stagione. Capisci cosa intendo?

    In particolare è vero che Laura è scoppiata fisicamente nella finale in cina quando era avanti nel terzo set e sembrava fatta, ed è vero che è scoppiata oltre che per il gran caldo e l’umidità anche perché ha giocato troppe partite, difatti ne ha giocate 5 in 6 giorni, ma non è una questione di programmazione del calendario… la questione è che per vincere un torneo WTA devi vincere 5 partite in 6 giorni non si scappa! La prima volta che Cami fa una finale vedrai che anche a lei si presenteranno problemi di tenuta.

    Tieni poi presente che Laura è una ragazzona alta una dozzina di centrimetri più di Cami e pensante almeno 10/15 kg di più , il suo fisico le permette di tirare servizi e colpi pesanti apparentemente con meno fatica della nostra, ma sti kg poi li deve pure spostare per il campo.

    Speriamo in un buon Osaka per entrambe comunque, almeno un turno.

  58. by Dago

    Un grazie a Buster per aver postato il video ed uno a Madoka per aver registrato il match:avevo cercato in tutti i modi un link per lo streaming ma non ero riuscito a trovare nulla.

    E’ stato certamente un match equilibrato anche se l’Errani non era al meglio della condizione fisica.Cami ha giocato bene:al servizio ha limitato i doppi falli e ha servito in top anche sulla prima,ha trovato delle soluzioni vincenti incredibili soprattutto con il rovescio,colpo giocato piattissimo,che passa rasente alla rete e quindi ha un margine più alto di errore.In alcuni casi ha sbagliato delle palle a campo aperto e delle facili voleès;nonchè in risposta ha sparato spesso nei teloni.Una lieve crescita rispetto alle ultime apparizioni mi pare evidente:solamente giocando con continuità,perdendo e vincendo, si acquista esperienza utile nei matches futuri.

    Adesso speriamo in un buo sorteggio ad Osaka e sarei già contento se riuscisse a passare due turni:per come si erano messe le cose,chiudere l’anno intorno alla 70esima posizione è un buon risultato.

    Dopo il torneo giapponese,dato che non risulta iscritta in Lussemburgo e dubito che vada in Russia, tornerà negli USA per inziare ad allenarsi in vista della tourneé australiana.

  59. theseus by theseus

    Romina e’ una giocatrice solida, con esperienza, in questo momento molto in forma, che in carriera ha collezionato scalpi illustri (vedi Ivanovic appena battuta), quindi la sconfitta di Camila ci puo’ stare. Questo torneo e’ decisamente andato bene, anche per i punti pesantissimi guadagnati. La riduzione dei doppi falli e il tenerla un po’ piu’ dentro arriveranno con il tempo e l’esperienza. Non dimentichiamoci che Camila frequenta da pochi mesi il circuito maggiore e da qui in poi puo’ solo crescere. L’importante e’ che giochi con CONTINUITA’, i mesi di imspiegabile stop a cui ci ha abituato in passato (incluso il periodo post Wimbledon di quest’anno) non aiutano l’auspicata progressione.

  60. by GIEMME

    @Stefano.
    si, rivaluta in parte la prestazione di Camila, e da risposta anche ai miei dubbi espressi sulla sequenza dei games.
    è evidente che Romina sta tornando ad ottimi livelli e che tra le due vi sia ancora un certo divario, piu’ che altro di esperienza…
    comunque Camila deve riuscire anche a trovare insegnamento da ogni partita persa. senno’, serve a poco.
    l’ esperienza la si acquisisce anche con l’ analisi dei match persi,
    valutando le situazioni in cui qualcosa non ha funzionato.
    con i nostri ragazzi nel rugby, lo facciamo spesso…

  61. by Stefano

    Intanto la Oprandi ha superato brillantemente la prova del nove rifilando un perentorio 6-4 6-3 alla Ivanovic!!!!
    Questo rivaluta indubbiamente anche la prestazione di Camila!!!

    @ Cristian:
    Sono d’accordissimo con te sul servizio di Camila, infatti quando ho scritto ” … il servizio non ha funzionato: Romina non ha avuto nessun problema a rispondere … e se consideriamo che Cami può servire anche a 190 km/h, c’è da chiedersi come questo sia possibile” era sottinteso che se servi veloce ma l’altra la piglia senza problemi vuol dire che la butti lì al centro magari proprio sul dritto della tua avversaria (oppure che hai un movimento di braccia sbagliato che non sa nascondere la futura traiettoria del colpo).
    Sampras vinceva perchè aveva un servizio veloce (specialmente con la seconda), spesso angolato e difficilissimo da leggere (chiedere ad Agassi per conferma).
    Roddick, invece, tirava non forte, ma fortissimo … ma Federer non ha mai avuto grossi problemi a leggerlo e anticiparlo (e in seguito pure gli altri ci hanno preso bene le misure).
    Per questo dico che bisogna rivedere tutta la tecnica …

    @ Lukas:
    Sì, lo so che la Robson sta facendo molto bene negli ultimi mesi: la mia non era una critica alla giocatrice in se’, quanto al fatto che negli ultimi match che ha giocato mi è sembrata un po’ stanca (tipo la finale di poco tempo fa persa contro una Hsieh non certo irresistibile).
    Speriamo che sappia prendersi i suoi tempi, perchè se gioca troppi match in poco tempo rischia di logorarsi il fisico un po’ come ha fatto la Petkovic l’anno scorso in questo periodo (dove per “curare” la classifica non ha dato ascolto ai segnali che il suo corpo le stava mandando … ed infatti poi ne ha pagato le conseguenze).
    Ora mi sembra pure che abbia preso l’ex coach della Safina e della Cibulkova: è un tipo tosto, che spreme al meglio le giocatrici e le porta in poco tempo all’apice.
    Però bisogna anche sapersi gestire …

  62. by Buster

    Per chi non fosse riuscito a vedere lo sprazzo di partita tra Camila e Sara, qui c’è il video dei 9 game giocati : http://www.dailymotion.com/video/xu1bsf_beijing-2012-r1-camila-giorgi-vs-sara-errani_sport
    (Spero sia possinile postare questo link, altrimenti mi scuso!)

  63. by cristian

    @Giemme: per me Camila si è semplicemente demoralizzata quando nel primo set ha sprecato prima un vantaggio di 3-0, poi l’essere riuscita a salvare due palle break per poi perdere lo stesso ai vantaggi, e in seconda battuta palle break per lei, per andare al tie e invece ha miseramente fallito, il tutto si è risentito nel secondo set! nel finale ha avuto un sussulto d’orgoglio e ha vinto 2 games (secondo me,ha tirato missili a tutto braccio sulle righe), portando anche altri break point a suo favore per il 3-5, lì è stata brava la Oprandi a chiudere.

    Torneo positivo, 2 top 100 battute nelle quali, specialmente la pusher Watson, una buona gara con la Errani per quel poco che hanno giocato, e un match che cmq le servirà come esperienza con una giocatrice un po atipica come la Oprandi. Ora a lei serve esperienza,serve affrontare più top 100 possibili, poi al 2013 si penserà in grande. Spero che ad Osaka almeno un turno lo passi, forza!

  64. by GIEMME

    @Cristian:
    piu’ precisione, significa necessariamente un minimo di velocita’ in meno, che gli permetta di non scomporsi eccessivamente in battuta…
    è una cosa che sostengo da tempo.
    per me è uno degli aspetti che dovrebbe maggiormente prendere in considerazione.
    in fondo, passare dai 180 ai 165kmh, migliorando in precisione, non le farebbe male.
    comunque, pochi doppi falli ultimamente, significheranno pure qualcosa…
    per me, oggi non stava tanto bene…
    anche quando ha perso contro la Glatch eravamo tutti sorpresi.
    poi si scopri che aveva la febbre, ma molto tempo dopo credo…

  65. by cristian

    @stefano : è vero che Camila serve anche a 190 kmh, ma è pur vero che il servizio non lo angola per niente, lo tira quasi sempre al centro , forte e piatto, infatti contiamo gli aces che fa, pochissimi ! una che tira forte come lei, ne dovrebbe fare a dozzine.Nella preparazione invernale dovrebbe rivedere anche questo aspetto, più precisione .

  66. by Lukas

    Non mi toccate la Robson 🙂

    Dove lo vedi il ridimensionamento scusa? Nel precedente torneo ha passato 4 turni perdendo poi in finale contro una ragazza molto in giornata che l’ha tenuta in campo oltre 2 ore fino a farla scoppiare fisicamente (faceva molto caldo, umidità a mille) e qui a Pechino ha passato 2 turni di qualificazioni e un turno nel torneo assicurandosi quasi l’ingresso nelle 50. 7 vittorie e 2 sconfitte nella campagna asiatica. Non dimenticarti poi che oggi ha perso ma contro una spagnola 60 qualcosa del ranking piuttosto in forma che aveva dato una batosta anche alla Vinci nel turno precedente.

    Contando poi che dagli AO al RG in 10 tornei circa deve difendere la bellezza di 53 punti racimolati quest’anno in torneini ITF, mentre nel 2013 nello stesso arco di tempo giocherà 10 tornei WTA senza qualifiche e in alcuni sarà pure TDS… io pronostico che l’anno prossimo sarà in top 20 entro metà anno, magari assieme a Camila. 🙂

  67. by Stefano

    @ Giemme:
    Il tuo dubbio mi sa che rimarrà senza soluzione: a volte neppure papà Sergio è all’occorrente di come_sta/cosa_pensa sua figlia.
    Spesso lei sta zitta anche quando dovrebbe parlare e spiegare la sua situazione a qualcuno.
    Ricordi cosa ha detto Sergio in un’intervista? “Lei è come un marines”, si tiene tutto dentro, gioie, dolori e paure, e non lascia mai trasparire nulla.
    Se stava male, se aveva qualche piccolo problema, o se non era apposto di testa … probabilmente non lo sapremo mai.
    Così come non sapremo mai cosa le passa per la testa in certi momenti (a volte prende a pallate le avversarie, e poi, tutto d’un tratto, non tiene più una palla in campo e si fa quasi umiliare … cosa è cambiato in così pochi istanti?).
    Una cosa certa è che oggi il servizio non ha funzionato: Romina non ha avuto nessun problema a rispondere … e se consideriamo che Cami può servire anche a 190 km/h, c’è da chiedersi come questo sia possibile.
    Tecnicamente e psicologicamente c’è ancora tantissimo da fare: bisogna innanzitutto cominciare da lì.
    Che poi la Oprandi stia giocando il suo miglior tennis … questo lo scopriremo tra breve con la Ivanovic.
    Io comunque resto dell’avviso che oggi Camila abbia giocato male, e sono molto deluso da come abbia completamente mollato nel secondo set (più che per la sconfitta).
    Qualcuno su altri blog ha sentenziato che la Giorgi vince soltanto con le italiane perchè è la FIT ad ordinarglielo … per far emergere una giocatrice che altrimenti farebbe fatica ad avere la visibilità che loro vogliono che abbia.
    A parte il fatto che la vedo un po’ dura una possibilità del genere: costringere Flavia a rompresi il polso e Sarita a farsi male alla gamba (rischiando pure per il Masters di fine anno) … solamente per far vincere la nuova pupilla FIT (come sostengono loro) è una affermazione di una tale stupidità da non valere nemmeno una risposta.
    Detto questo, non sono meravigliato neppure dal fatto che la Kvitova sia uscita al primo turno: ultimamente la sua condizione fisica è a dir poco pietosa.
    Sembra sempre più “gonfia” e stanca, e se non rivede qualcosa nella sua preparazione (o nel suo staff) nel giro di qualche mese può anche uscire dalle prime 10.
    Anche la Robson sembra che ultimamente si stia un attimo “ridimensionando” (e volendo proseguire … pure la Sharapova sta mostrando evidenti segnali di stanchezza).
    Secondo me avrebbero tutte bisogno di un bel po’ di vacanza ….

  68. by GIEMME

    noto con piacere che ci sono alcuni nomi nuovi nel blog.
    puo’ darsi che Camila cominci ad essere maggiormente seguita in patria.

    comunque, come mio solito, cerco di fare un’ analisi che va un po’ oltre le righe…
    premetto che, ieri sera, dopo aver esaminato con attenzione chi avrebbe incontrato oggi,
    verso le ore 20,30… dicevo:
    smorzerei un attimino certi facili pronostici ed entusiasmi…
    non so, avro’ portato forse sfiga alla nostra!!

    comunque, molto è gia’ stato detto ed io aggiungo un paio di tasselli in piu’:
    esiste un’ anomalia, dedotta da quello che ho potuto seguire nel match.
    un’ anomalia, che non mi spiego bene…
    il match è durato complessivamente 20 game.
    lo dividerei in 3 parti:
    – i primi 3:
    ho visto una supremazia da parte di Camila, davvero folgorante.
    ha riportato un parziale punti a suo favore, di ben 12 contro solo 3 della pur nostra Romina.
    – gli ultimi 3:
    c’è stato un parziale riscatto da parte di Camila,
    non riuscendo tuttavia a risollevare le sorti del match, ormai compromesso sul 0-5.
    – in mezzo:
    troviamo un “buco” nelle prestazioni di Camila, durato per ben 14 game!!!
    parlo di buco, come elemento anomalo, perchè di questi 14, Camila ne ha portati a casa solo 2!!!
    un buco del genere, conoscendo le caratteristiche di Camila, mi danno da pensare.
    daccordo che Romina non era da sottovalutare, come avevo gia’ indicato 12 ore prima…
    ma appare ai miei occhi davvero molto strano.
    si passa da una situazione, talmente schiacciante nei primi 3 ( punti 12 a 3), ad una situazione inspiegabile, perchè protrattasi per troppi games ( ben 14).
    mia ipotesi personale, che non vuol essere una verita’ assoluta, è che la spiegazione migliore, la si possa riscontrare in un problema fisico improvviso, dopo i primi 3 game.
    problema che si è protratto per lunga parte del match, fino alla quasi conclusione, quando probabilmente Camila ne è venuta fuori, che era troppo tardi…
    puo’ essere una distorsione… un colpo al polso… una caduta o chissa’ che altro ancora…

    comunque, è andata ed il bilancio del torneo è sicuramente positivo, anche se con riserva del ritiro da parte di Sara.
    resto come sempre fondamentalmente ottimista nei confronti di questa ragazza.

  69. by t.o.

    Se guardate la dinamica dei punti (visto che non vediamo gli incontri ci possiamo basare solo su questo) rispetto al solito Camila ha abbassato il numero dei doppi falli ma conseguentemente ha abbassato drasticamente la percentuale dei punti sul secondo servizio. Anche la percentuale di prime palle è aumentata ma i punti sul primo servizio sono diminuiti. Camila non perde quasi mai il suo servizio a 0 . Qui gli è accaduto due volte. Sarà perchè serviva in sicurezza? o perchè Romina ha fatto la partita della vita? non possiamo saperlo.
    Quello che sappiamo è che Camila ha annullato due palle set sul 5-6 e si è creata nello stesso gioco due palle per il controbreak. Questi recuperi li fa spesso. significa che la testa c’è. solo che entra in gioco permettendole di giocare al limite solo quando si tratta di recuperare. Una volta recuperato molla la tensione e permette all’avversaria di riportarsi in vantaggio. Per poi magari recuperare di nuovo. Deve mettere a punto la concentrazione per il colpo finale. Il Killer instint che ancora non ha messo a punto bene. Sono meccanismi delicati.
    Psicologicamente Camila ha svuotato tutto con la vittoria con l’Errani. Comunque sia maturata quella vittoria certamente ha lasciato nella testa scorie pesanti. Romina ha giocato al 110% ? Non è dato saperlo. Fatto sta che il primo set è stato molto equilibrato. Dopo i primi tre giochi poteva essere una passeggiata. Quel nessun doppio fallo nei primi giochi mi ha subito preoccupato. Sicuramente le è sembrato tutto molto facile, ed una volta abbassato il ritmo non ha più avuto la forza di cambiare marcia. Comunque consoliamoci con punti soldi e classifica. Siamo in perfetta tabella di marcia. Tre partite vinte e due perse tra Osaka, Mosca o Luxemburgo o perchè no qualche ITF a spasso per il mondo dove una vittoria può valere anche 150 punti e si può andare al prossimo anno tra la 50° e la 70° posizione. Poi due mesi di messa a punto del “motore” e si comincia un 2013 pronti al balzo finale dentro le prime 32. I punti di Wimbledon possono essere difesi da TdS. 32° magari na TdS.

  70. by Tommaso

    Vincendo prenderebbe 280, quindi indicativamente arriverebbe attorno ai 1000 punti, posizione 62 al momento ma senza considerare i risultati delle altre.

  71. by annica

    scusate ma nn vi sembra stano che camila con la sua muscolatura pesi solo 54 chili?? considerando che e alta all’incirca 1,70 mi sembra poco data anche la sua muscolatura

  72. by ginny

    biglebowski

    se vincesse il torneo di osaka a che posizione arriverebbe???

  73. by cristian

    Torneo positivo! si guarda avanti ! tutta esperienza per Camila! ora sotto con Osaka!

  74. biglebowski by biglebowski

    @ginny

    dovrebbe ammazzare una trentina di tenniste e possedere una macchina del tempo.
    la vedo dura!!!!

    Forza camiiiiiiiiiii

  75. by fioridelmale

    mi spiegate come mai camila non riesce a non farsi breakkare, rischia di diventare un serio limite al suo gioco

  76. by ginny

    speriamo che camila riesca a entrare nella top 50 entro fine anno, cosi potra entrare direttamente nel main draw dei tornei principali e sperare di poter essere testa di serie agli ao 2012. Le qualita nn le mancano il problema e la testa

    Forza camiiiiiiiiiii

  77. by Lukas

    Camila non deve fare le qualificazioni ad Osaka e da una parte è positivo perchè le basta vincere una partita per fare 30 punti e 2 per 70, mentre negli scorsi tornei doveva passare 2 turni di qualificazioni contro più o meno le stesse avversarie per fare gli stessi 30 punti (ci sono in tabellone le stesse che ha appena battuto nelle qualificazioni). La fregatura è che col tabellone a 32 le può facilmente capitare al primo turno una battibilissima che non è neppure in top 100, ma le può capitare pure la Stosur subito. Insomma è tutta una questione di sorteggio.

    La quale Stosur è matematicamente esclusa dal master ormai.

    Sicuramente Laura Robson prenderà una testa di serie visto che il seeding si fa con la classifica o di questa settimana o della settimana scorsa.

  78. by Tommaso

    A Osaka al momento la TdS #1 sarebbe la Stosur, poi sotto di lei ci sono McHale e Zheng (24 e 28 del ranking). L’ultima tds, la numero 8, è la Govortsova (67 del ranking). Camila entrerebbe come tredicesima (da #87): insomma il seeding mi pare tutt’altro che impossibile

    P.S.: mi scuso per eventuali inesattezze, ma sul sito del torneo non trovo l’opzione per visualizzare la pagina in inglese…

  79. by Alessandro

    Considerando che non era così probabile che riuscisse ad entrare tra le prime 80 giocatrici del mondo entro la fine dell’anno io sono abbastanza soddisfatto. L’importante è che continui a fare esperienza ed a scalare posizioni acquisendo maggior fiducia in sè stessa. Ad Osaka forse non saranno presenti tutte le migliori del mondo, sarà un’altra occasione per incamerare punti preziosi spero…

  80. roberto by roberto

    brava comunque camila!

  81. by Tommaso

    E ovviamente da tenere il nuovo best ranking. Al momento il live ranking la da in 78esima posizione. Top 80, per la prima volta in carriera-

  82. by Tommaso

    E’ come se Cami avesse giocato due partite, una nel primo set e una nel secondo. Come sempre da salvare la grinta, quella c’è ed è innegabile (da 0-40 ad avere due palle del controbreak sul 5-6, il break recuperato alla fine per evitare di chiudere il secondo set a 0) e comunque il primo set, che è stato decisamente combattuto e forse anche un po’ sfortunato. Da buttare via o da tenere per fare esperienza, la botta subita in apertura di secondo set. Onestamente non penso che Camila oggi le abbia “sparate tutte” come spesso si usa dire per semplificare il gioco di Camila, e basta vedere gli scores per capirlo… peccato però che non si possa quasi mai vederla dal vivo o almeno in tv per capirne di più ed evitare di farsi delle pippe esagerate sui numeri.

  83. by Pierrot

    Intanto guadagna alcune posizione..peccato per il primo set..e Speriamo bene per il prossimo torneo..

  84. by fabrizio

    peccato andrà meglio la prossima!!!

Leave a Reply