Grande vittoria per Camila Giorgi nel primo turno del W&S Open (Premer 5, 2.1 milioni di dollari di montepremi) in corso sul cemento di Cincinnati, Ohio. La 20enne di Macerata, entrata in tabellone con una wild card, ha sconfitto Francesca Schiavone, testa di serie numero 14 del torno, in due set: 6-1, 6-3 per raggiungere il secondo turno. Due break nel primo set, dove Francesca è costretta a commettere 3 doppi falli consecutivi in un game per evitare le potenti risposte di Camila, e uno, decisivo, sul 5-3 nel secondo. L’ennesimo doppio fallo della Schiavone permette alla tennista di Macerata di concretizzare il primo match point.

“E’ stato un grande match, è bello giocare qui. Un match difficile, sicuramente, ma penso di aver giocato bene oggi”. Queste le parole di Camila intervistata sul Grandstand a fine match.

Camila affronterà la statunitense Sloane Stephens, classe ’93 e numero 49 del mondo, che ha eliminato in due set (6-4, 6-1) la bulgara Pironkova. La Stephens attraversa un ottimo stato di forma, essendo arrivata sino alle semifinali a Washington. Si tratta della prima sfida tra Camila e Sloane.

Stunning performance by Camila Giorgi in the first round of the W&S Open in Cincinnati (Premier 5, prize money of 2.1 million dollar). The 20-year-old wild card Giorgi upset italian number 2 Schiavone, who was ranked 14th in the seeding, in two sets: 6-1, 6-3 to reach the second round.

“It was a great match, it’s very nice here. It was a difficoult match, of course, but I think I played well”, said Camila moments after the match point.

Camila will now face the US wild card Sloane Stephens, who reached the semifinals in Washington last week, in their very first meeting.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Camila costretta al ritiro a Birmingham, aggiornamenti su Wimbledon
    Camila costretta al ritiro a Birmingham, aggiornamenti su Wimbledon
  • WTA Birmingham, Camila ai quarti: battuta anche la Svitolina!
    WTA Birmingham, Camila ai quarti: battuta anche la Svitolina!
  • Wta Birmingham: Camila al secondo turno, trova Svitolina
    Wta Birmingham: Camila al secondo turno, trova Svitolina
  • A Birmingham Camila accede al main draw: troverà la russa Vikhlyantseva
    A Birmingham Camila accede al main draw: troverà la russa Vikhlyantseva

126 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by Stefano

    Tutto quello che ho scritto su Camila lo straquoto e lo riscriverei parola per parola in questo preciso momento.
    POTENZIALMENTE lei è l’unica speranza per il tennis femminile italiano (almeno sul medio periodo).
    Non c’è Burnett, Dentoni o chi altro che può fare ciò che Flavia, Francesca e Sara (ed un pochetto anche Roberta) hanno fatto e stanno facendo per il tennis italiano.
    Camila è l’unica che ha la “cilindrata” per ambire a successi paragonabili (e secondo me anche superiori) a quelli ottenuti da queste 3 (+1).
    Ciò non toglie … che qualcosa nella sua testa (prima ancora che nel suo gioco) non va.
    Una sconfitta con Sloane ci può anche stare … ma non nella maniera in cui è maturata.
    La modalità “spara tutto” va disinserita.
    Non può pensare di vincere con la “cocciutaggine”.
    Serve un bel po’ di lavoro sotto l’aspetto mentale, poi, quando l’avrà capito, si potrà lavorare anche dal punto di vista tecnico.

    Oggi Petra ha sudato le proverbiali 7 camicie con Mona, ma alla fine l’ha spuntata, anche grazie all’inesperienza e al “braccino” della sua talentuosa avversaria (una che secondo me può diventare la più forte tra le tedesche, quando avrà un po’ più di esperienza e sarà maturata il necessario).
    Molti avevano anche pronosticato una futura-imminente esplosione della Hercog …
    ma anche lei sembra aver rallentato di parecchio la sua rincorsa ai vertici del tennis.
    Murray, non certo uno che gioca malino, ci ha messo un bel po’ prima di aver ragione di uno degli altri tre nella finale di un torneo importante (anche se non è la stessa cosa della vittoria di uno Slam).
    Anni fa io scrissi che secondo me Andy aveva molta più classe di Nole, e che al top della forma tra i due vedevo nettamente favorito lo scozzese.
    Poi … poi è successo che Nole nel frattempo ha vinto 5 Slam, mentre lo scozzese ha perso 4 finali su 4 giocate.
    Problema di testa.
    Nole formato 2011 (o Robonole come lo hanno soprannominato) era un giocatore dalla fiducia e dallo spirito inesauribile, capace pure di schiantare il migliore dei Nadal.
    Murray, invece, è diventato il simbolo dell’eterno secondo … dell’incompiuto, di quello che contro “il migliore di tutti i tempi” (ma non per me), cioè Federer, non poteva che perdere.
    Ora … beh, spero che cominci a regalare dispiaceri agli altri tre sempre più spesso!
    Allo stesso modo, qualche annetto fa pronosticai una Azarenka nettamente più forte di una Wozniacki.
    Come per Murray, però, Caroline è diventata n°1 al mondo per due anni di fila (anche se con qualche interruzione), mentre all’Azarenka solamente qualche illustre vittoria.
    Ora, però, vedo che le gerarchie si stanno allineando sempre più a come le avevo pensate io …
    Non ho fretta, ma vedrete che un giorno pure sulla Giorgi non mi sarò sbagliato di molto: il n°1 italiano diventerà suo (a meno che non decida di lasciare sempre inserito il “bottone rosso”), e forse anche il n°1 di un altro ranking ben più blasonato.
    Come per Andy, le potenzialità ed il gioco ci sono tutte, però se non si matura anche con la testa … questo nessuno lo può sapere o pronosticare.
    Rimango comunque positivo sulla cosa …
    —- però, dai Cami, sbrigati a svegliarti!!!!!!!—-

  2. by Tafanus

    Appena terminato l’incontro di Sara Errani contro la Hantuchova: vinto per 6/4 6/3.

    Si, avrà anche vinto, ma chissà come si sarà annoiata, la poverina! Un solo doppio fallo! e poi tutte quelle palle giocate in campo, senza un minimo di fantasia!

  3. by Tafanus

    PICCOLA ANTOLOGIA DEL CAZZARISMO DA CURVA SUD (senza commenti)

    gimusi: brava Cami…non smettere di farci sognare…vogliamo la rivincita con la Radwanska!!!

    Stefano: Voglio la Pironkova!!!

    theseus: Lo avevo predetto, questa sarebbe stata la partita del passaggio del testimone

    gimusi: pronostico…
    ottavi: giorgi – radawnska 6-0 6-0
    quarti: giorgi – na li 6-0 6-0
    semifinali: giorgi – stosur 6-0 6-0
    finale: giorgi – williams 6-0 ret. (per manifesta inferiorità tecnica)
    auhauhauhauhau…ci siamo un po’ esaltati…ma la bimba sarebbe capace pure di questo…forza Cami!!!

    gomusi: stefano non fare il tafano…ieri l’abbiamo detto e straddetto che la schiavone e’ stata un disastro…i prossimi incontri ci diranno quanto ha pesato il gioco aggressivo di Cami sulla sua prestazione…per il resto confermo il mio pronostico

    GIEMME: Camila, continua cosi’, con la tua potenza e la tua semplicita’ di carattere. Gioca, divertiti e se possibile fai divertire anche noi con una tua vittoria…

    gimusi: tra l’altro…giusto per snocciolare un po’ di numeretti…la Stephens mi pare più argillifera (45/23) che cementifera (45/41)…questo farebbe ben sperare in favore della Cami…sempre che tenga i livelli mostrati al primo turno…la Agnieszka è giusto dietro l’angolo!!!

    Stefano: É perfettamente inutile fare paragoni fra Francesca, Flavia, Sarita, Roberta … e la Giorgi, perchè POTENZIALMENTE nessuna di loro ha mai avuto la benchè minima chance di diventare n°1 al mondo: cerchiamo di essere onesti, c’è veramente qualcuno che si immagina una Schiavone n°1 al mondo o una Pennetta che guarda tutti dall’alto o una Errani che prende a pallate Serena Williams? Penso sia più probabile la fine del mondo nel 2012 che un evento del genere. Camila, invece, per ciò che sa esprimere, non è preclusa da una tale (difficile, difficilissima) aspirazione.

    Stefano: Non c’è mai stato NESSUN giocatore di tennis italiano n°1 al mondo: Camila è l’unica (non me ne voglia il mitico Panatta o il Pietrangeli nazionale) che ha questa possibilità.

    Una Giorgi che perde sparando a tutta in tribuna è più bello a vedersi che una Errani che vince un match tirato giocando appena 4 vincenti in tutto il match.

    Apprendo soltanto ora che la “bimba” (anche quando avrà 30 anni penso che continuerò a chiamarla così …) giocherà non contro la Piro (come speravo) ma contro la Stephens (come un po’ tutti si aspettavano): gran brutta cosa!!!! Se la Cami vincerà sarà una bella prova del nove.
    Ma da una che aspira a diventare la n°1 … niente ci deve sembrare un ostacolo insormontabile: da oggi in poi, sotto a chi tocca, Sloane o Serena non fa alcuna differenza ….

    gimusi: la bimba sarà in campo alle 18.00…mi sa che stavolta sarà dura vederla in streaming (gioca sul campo 9) (chi avesse dato retto a gimusi, si sarebbe perso persino lo scoereboard, perchè 11+6 fa 17, e non 18…)

    Stefano: “La Giorgi ha un talento UNICO, una predisposizione per il gioco d’attacco ed una condizione fisica che ben poche in questo sport possono vantare di possedere.”

    Quante italiane riescono a saltare così in alto come fa lei quando serve?

    Dire che sei diventato lo zimbello di questo blog è diventato ora forse un pochetto riduttivo … Ed io povero “innocente” che all’inizio pensavo pure che un filo di ragione ce l’avessi pure tu …Mi sbagliavo. Detto questo, FORZA CAMILA!!!!!!!! … Rompigli il c… alla Stephens, così in un sol colpo metti apposto sia lei che quell’insettaccio malefico specializzato nell’infestare blog altrui (…sarà per la prossima volta, Stefano… per ora sembra che io sia l’unico a non aver fatto la figura del pirla. O no?…)

    Non riesco proprio a capire se ci sei … oppure se ci fai, perchè continuare ad insistere su cose su cui hai torto marcio non ha proprio senso.
    Altra cosa: se ti degni di leggere con un minimo di attenzione ciò che scrivo, ti accorgerai che i link che ho dato non necessitano di registrazione e sono perfettamente gratuiti. Detto questo, il campo n° 9 non è coperto dalle TV, quindi niente streaming. Amico, e chi ha parlato del tuo streaming??? Io ho il mio, a pagamento, che funziona benissimo. Perchè dovrei andare in giro a cercarne altro??? Non metterti sempre al centro dell’universo. Parlavo dei link del bambino

    Pax: Sto seguendo il match (vivo in America) e il problema di Camila e’ che non sa giocare a tennis. Certo, sa colpire la palla e sa come funziona il punteggio, e sulla carta ha colpi e potenzialita’ straordinarie. Ma non sa assolutamente come gestire se stessa, il punteggio, l’avversaria ed in generale, l’incontro… (toh… una voce fuori dal coro della curca sud…)

    GIEMME: solo 3 game portati a casa!! e ora, come mi sto aspettando per lei… via alla grande parata di critiche…(non da me. Chi non si aspetta miracoli, non resta deluso dall’assenza dei miracoli. Non ho nulla da rimproverare alla Giorgi. Gioca come sa, cioè da n° 93. Piuttosto sarebbe carino se ci fosse un minimo di autocritica in curva sud, vero?…)

    Pax: Finita. Ringraziate di non aver trovato il live streaming su internet perche’ io ho visto tutto il match ed e’ stato un obbrobrio. Negli ultimi due game Camila ha avuto diverse palle game (4 BPs sull’ultimo turno di servizio di Stephens, che la aveva aperto una porticina con due doppi falli). E che fa sulle palle break? BUM BUM BUM, tutto fuori… (…Pax, n on sarai pagato anche tu, come me, dalla Spectre, per denigrare “la bambina”?…)

    Walter: Sono uno dei primi tifosi di Camila Giorgi.. bisogna comunque attendere prima di affermare che la Giorgi sia ilfuturo del tennis Italiano…(…ecco un altro troll come il Tafanus…)

  4. by Stefano

    Attenzione alla Hlavackova, in futuro se ne sentirà parlare sempre di più (e non per il doppio che gioca con la Hradecka).
    Intanto la Goerges oggi ha preso una bella stesa dalla Pavlyuchenkova, e la Errani sta 2-0 con la Hantuchova (ma com’è che quando uno/a viene allenato/a dal Pistolesi gioca molto bene per i primi mesi e poi finisce sempre con il “schiantarsi”?).

  5. by Walter

    Mi dispiace commentare questo risultato… Sono uno dei­ primi tifosi di Camila Giorgi.. bisogna comunque­ attendere prima di affermare che la Giorgi sia il­ futuro del tennis Italiano. Deve purtroppo maturare nel­ gioco, in quanto gioca solo picchiando la palla per­ fare sempre punto.. Questo va bene se sei in giornata,­ altrimenti ti becchi 6-1; 6-2 dalla Stephens di turno.­ Spero che qualcuno del suo clan lo capisca, altrimenti­ ho paura che la Giorgi non diventerà mai la campionessa­ che tutti noi ci auguriamo. Mi dispiacerebbe che la­ Giorgi rimanesse una buona giocatrice, dalle ottime­ potenzialità ( inespresse ) che le permettono di fare­ qualche exploit e nulla di più. La storia del tennis (­ anche italiano, vedi ad es. Omar Camporese ) insegna…

  6. by Stefano

    Veramente un’ottima analisi, Pax.
    Purtroppo non c’è nulla di ciò che hai scritto che non possa risultare vero.

    La Peng ha appena battuto la Vinci 6-3 6-4, ed ora sotto a Sara con Daniela.

    In serata la Kvitova rischia molto con la Barthel (a Montreal ha giocato senza coach, per cui mi aspetto che arrivi a Cincinnati stanca e con la scatola di cioccolatini completamente vuota … e 3-4 cm di girovita in più …).

  7. by Tafanus

    La Vinci ha perso 6/3 6/4 con la Peng

  8. by Stefano

    Pax prima ha scritto una cosa veramente molto pesante:
    “Il problema di Camila e’ che non sa giocare a tennis. Certo, sa colpire la palla e sa come funziona il punteggio, e sulla carta ha colpi e potenzialita’ straordinarie. Ma non sa assolutamente come gestire se stessa, il punteggio, l’avversaria ed in generale, l’incontro.”

    Se fosse vero …
    Purtroppo non è la prima volta che Cami fa così: non viene demolita dall’avversaria, no, è lei che si “suicida” (tennisticamente parlando).
    Il problema è che inizia a farlo dal niente, in momenti del tutto random e senza un motivo preciso.
    In pratica è una vera e propria mina vagante … per se’ stessa.

  9. by Pax

    Finita. Ringraziate di non aver trovato il live streaming su internet perche’ io ho visto tutto il match ed e’ stato un obbrobrio.

    Negli ultimi due game Camila ha avuto diverse palle game (4 BPs sull’ultimo turno di servizio di Stephens, che la aveva aperto una porticina con due doppi falli). E che fa sulle palle break? BUM BUM BUM, tutto fuori. Insomma, totalmente incapace di approfittare del primo momento di incertezza dell’avversaria. Poi nell’ultimo game, condito da tre doppi falli e vari foot faults, recupera due MPs sotto 15-40 giocando praticamente bendata. E poi di nuovo, sprechi incomprensibili sulle due palle game. Pazienza perdere i games lottati, ma inspiegabile come una possa subire striscie di 10 punti a 0 e decidere che continuare a prendere a schiaffoni la palla sia la tattica giusta quando tutto va fuori di metri.

    Camila non gioca la partita, gioca dei punti isolati senza una visione d’insieme del match. Ne vince qualcuno pure in modo spettacolare, ma la maggior parte li perde senza cognizione di causa. Insomma, anche le storiche cecchine del tennis mondiale (Seles, Davenport, le Williams ecc.) un minimo di senso tattico ce l’avevavo/hanno. L’approccio tattico (or lack thereof) di Camila e’ per me incomprensibile. Perdere con la Stephens ci sta, ma non 2/1 con una copia carbone di tutte le batoste che ha preso nell’ultimo anno. Dalle sconfitte qualcosa si deve pur imparare.

    Difficile pure capire cosa le passi per la testa, perche’ per tutto il match e’ praticamente impassibile.

  10. by GIEMME

    settimo game:
    dopo aver salvato 3 match point, Camila cede nuovamente la battuta.
    incontro finito e avventura finita a Cinci per la bimba.
    risultato davvero pesante.
    solo 3 game portati a casa!!
    e ora, come mi sto aspettando per lei…
    via alla grande parata di critiche…

  11. by boy

    …peccato

  12. by Stefano

    Camila oggi ha giocato veramente molto bene: peccato che non si trattasse di baseball, ma di un altro sport …

  13. by Tafanus

    12/3, pardon

  14. by Stefano

    Hewitt ha perso 6-2 6-0 da Troicki!!!!

  15. by Tafanus

    La Stephens chiude la partita 12/2 in 61 minuti.

  16. by GIEMME

    sesto game molto combattuto con almeno 2 possibilita’ per Cami di brekkare l’ avversaria. non vi è riuscita e ormai penso che il match sia irrimediabilmente compromesso… peccato davvero perchè Agnese non sembra al meglio di se…

  17. by boy

    il fatto è che camila gioca ogni punto del match sempre allo stesso modo….che sia 40-0 o 0-40 per lei non cambia nulla…e nel tennis non funziona così.
    Secondo me se nella sua vita tennistica non incontrerà presto qualcuno che le insegni un pò di tattica e che la forgi di più sotto l’aspetto “testa”….rischia di sprecare il grande talento che ha….e di rimanere una con un grande potenziale non sfruttato.

  18. by Stefano

    Dopo un game combattutissimo … 5-1
    Niente da fare …

  19. by Stefano

    Pax, purtroppo non fai che confermare ciò che diciamo da una vita su Camila.
    Purtroppo quando la “bimba” spinge il pulsante rosso e attiva la modalità “spara tutto”, non c’è verso di fermarla.
    Il punteggio … nulla può contro una che a testa bassa continua a sparare come una mitragliatrice …

    Speravo vivamente di non doverle scrivere oggi queste cose …

  20. by boy

    4-1 🙁

  21. by GIEMME

    la bimba nuovamente brekkata nel secondo… e da 0-40…
    qui si mette male, se non reagisce immediatamente.

  22. by Pax

    Sto seguendo il match (vivo in America) e il problema di Camila e’ che non sa giocare a tennis. Certo, sa colpire la palla e sa come funziona il punteggio, e sulla carta ha colpi e potenzialita’ straordinarie. Ma non sa assolutamente come gestire se stessa, il punteggio, l’avversaria ed in generale, l’incontro. 1-1 30-0 nel primo set, due inspiegabili doppi falli consecutivi e da li’ comincia una valanga inarrestabile di errori/orrori, palle sparate fuori di metri o ai piedi della rete a velocita’ incomprensibili. La Stephens, che pure lei e’ una cui piace tirare, sta semplicemente incassando i regali. A Camila manca una certa presenza di spirito (o carattere) che le faccia capire quando e’ il caso di rallentare e passare al piano B. Mentre sto scrivendo, rischia di andare sotto 1/4 nel secondo con un altro game fatto di errori e un doppio fallo senza fermarsi a pensare un secondo. Forse quel piano B non ce l’ha.

    Peccato perche’ Radwanska non sta neanche giocando bene. Ma credo che Camila, se le cose restano cosi’, a sfondare non ci riesce.

  23. by Tafanus

    Break doppio della Stephens anche nel secondo set, con un parziale di 8 punti a zero.

  24. by Stefano

    Primo set 6-2 Stephens, e 2-0 nel secondo.
    Mi sa che oggi non è giornata …

    @ Tafanus:
    Non riesco proprio a capire se ci sei … oppure se ci fai, perchè continuare ad insistere su cose su cui hai torto marcio non ha proprio senso.
    Altra cosa: se ti degni di leggere con un minimo di attenzione ciò che scrivo, ti accorgerai che i link che ho dato non necessitano di registrazione e sono perfettamente gratuiti.
    Detto questo, il campo n° 9 non è coperto dalle TV, quindi niente streaming.

    P.S.
    Ti prego, leggi quello che ho scritto ma NON rispondermi in alcun modo, ti garantisco che una mancata replica non la considero affatto una mancanza di rispetto, anzi …

  25. by Tafanus

    Peng vince il primo set contro la Vinci 6-3

  26. by boy

    2-1….interrotta la serie di games dell’americana!

  27. by Tafanus

    Statistiche del primo set: Stephens 6, Giorgi 2, in 29′ 35″
    Percentualli di primi servizi: 39%
    Breaks: due per la Ste, zero per la gio

    E il secondp set non comincia meglio. Subito sotto di un break, con un parziale di 2-8

  28. by boy

    ciao a tutti…
    seguo da poco anche io questa nostra tennista.
    tornando al match, si sta mettendo male….primo set perso 6-2 e nel secondo set è stata subito brekkata.

  29. by GIEMME

    il primo set è andato.
    peggio del previsto.
    5 game consecutivi inanellati da Sloane e set messo in cascina…
    secondo set e Cami cede subito la battuta…
    Cami, ti prego…

  30. by Tafanus

    E sempre per quella serie: qualcuno ha provato ad aprire un link in streaming funzionante, che non sia il player di eurosport? Perchè non fa godere anche gli altri?

  31. by Tafanus

    Ubaldo Scanagatta sa bene quanto mne che a Wimbledon le giocatrici vanno al box-office col pass anche un minuto prima dell’inizio della partita e hanno sempre dei posti riservati alle giocatrici e al loro entourage da farsi assegnare. Per la serie le figure di merda non finiscono mai.

  32. by Tafanus

    Primi incontri, assegnazione dei campi alle italiane

    Centrale: Arvidsson – Radwanska

    Campo n° 7: Peng – Vinci

    Campo n° 9: Stephens – Giorgi

  33. by Tafanus

    Niente Camiala in streaming. Questi gli incontri di oggi. E TUTTI richiedono registrazione, che comporta, come ho detto, l’iscrizione al sito di scommesse, con versamento di fondi

    Se qualcuno scopre un link funzionante senza necessità di registrazione e pagamento, non farebbe meglio a postar QUEL link esatto?

    O forse non esiste uno streaming funzionante?

    Il mio funziona: è eurosport-player, e non costa neanche molto.

  34. by GIEMME

    le previsioni meteo per Cincinnati,
    danno cielo sereno almeno per oggi e domani.
    quindi per noi, almeno dal meteo non ci saranno intoppi…
    vai bimba…
    anche senza streaming, saremo qui tutti a tifare per te!!!

  35. by Stefano

    @ Entropia:
    Tranquillo, il “non ce la fa da solo” non era riferito a te.

    Questi sono i due link di cui parlavo poco sopra:

    http://www.sportlemon.tv/c-4.html

    http://atdhe.eu/tennis

  36. Entropia by Entropia

    @stefano:
    ho chiesto il link solo per velocizzare la cosa e fare in modo che tutti color che frequentano queste pagine vi potessero accedere 😉
    ringrazio quindi Dago che mi ha fatto risparmiare qualche minuto di ricerca.
    Ciao e…
    Forza Camila!

  37. by Stefano

    @ Dago:
    Dago, hai perfettamente ragione: grazie del consiglio, auguro di cuore un buon ferragosto anche a te!

    @ Madoka:
    Quel link lo stavo per postare io stesso affinchè il prof. capisse cosa intendevo dire (poi ho deciso di non farlo per … ovvi motivi).
    Pensavo che si capisse anche spiegato con due parole … ma sai com’è lui: è bravissimo a rigirare le parole di un altro a suo piacimento per ricavarne un altro significato.
    Poi … si crede tanto bravo ma non è capace nemmeno di trovare un link di streaming che non sia a pagamento!

    Per chi non ce la fa da solo …
    sportlemon o atdhe non chiedono soldi e non c’è bisogno di registrarsi.
    Non sempre funzionano bene, ma quando la partita si gioca in un campo con copertura televisiva, almeno in uno dei due è sempre visibile (a meno di blocchi o problemi tecnici).

    Buona partita a tutti!!!

  38. by Dago

    Per chi voglia seguire gli altri matches odierni vada qui:
    http://lsh.lshunter.tv/tennis-live-streaming-video.html

    Ovviamente vi consiglio di non utilizzare quelli che richiedono la registrazione

  39. Madoka by Madoka

    “Che non fosse capitata lì per caso Venus lo mostra con i due biglietti per le sue ospiti su cui è scritto: campo n.3, match n.3.”

    http://www.ubitennis.com/sport/tennis/2012/06/30/737008-camila_giorgi_dalla_radwanska_maria_sharapova.shtml

    Buon proseguimento con le figure di merda. Potrei segnalarne altre, ma ho pena.

  40. by Tafanus

    Entropia 12:26: hai perfettamente ragione. Andavo a memoria: Errani ha battuto Vinci nella semi, e Pennetta in finale. Fra l’altro Pennetta tutte le volte che è stata ad Acapulco o ha vinto, o ha fatto la finale.

    Sullo streaming: io l’altra volta ho provato sul link indicato da qualcuno: finivo su un sito di scommesse che per darti il login per lo streaming ti chiedeva di registrarti, e DOPO ti chiedeva di fare un versamento sul sito delle scommesse. Senza neanche fare prima la verifica pratica (come succede col player di eurisposrt) se la tua configurazione è adatta a ricevere).

    L’appuntamento è alle 17 per la Giorgi e per la Vinci (purtroppo in contemporanea), e a seguire sulla Giorgi c’è la Errani. Ti interessano le quote bwin? Eccole:

    Giorgi 140 € x 100, Stephens 50 € x 100

    Vinci 60 € x 100, Peng 120 € x 100

    Errani 55 € x 100, Hantuchova 130 € x 100

    Gimusi Lasci perdere. Come le ho detto, parlo solo con persone dal Q.I. superiore a 60. Lei non c’entra.

    P.S.: il sottoscritto non direbbe mai “ognuno dedica il proprio tempo come vuole”. E’ un orrore linguistico. Io direi:”dedica il proprio tempo a ciò che preferisce”, o in alternativa “Impoiega il proprio tempo come preferisce”.

    Come tutti, isn’t it?

  41. by Dago

    @ Entropia
    Purtroppo non ci sarà la possibilità di vederla in streaming:il campo n°9 non è coperto dalle telecamere.Non ci resta che appigliarci al live score,sperando,come ho già detto prima, di soffrire poco.

    @ Stefano
    Questo signor tale cercherà di portati all’esasperazione come già capitato nella mia esperienza personale.C’è un unico modo per farlo tacere:non filarselo di pezza.Alla fine,almeno credo, si stancherà di parlare al vuoto.

    Buon Ferragosto a tutti gli utenti del blog.

  42. by Stefano

    @ Gimusi e Giemme:
    Grazie per l’apprezzamento!
    Spero mi perdonerete per la stupidata che ho commesso: dare corda ad un poveraccio di troll che scrive su questo blog non per scambiare opinioni con altri, ma solamente per trovare un senso al tempo che ha da buttare e alla sua spocchiosità autoreferenzialista ….
    A quell’età ci sarebbero ben altre cose da fare … ma come dice il “professore” ognuno dedica il proprio tempo come vuole.

    @ Tafanus (alias “il professore”):
    Potrei risponderti punto su punto alle stupidate che TU hai scritto nel tuo precedente intervento (e di questo puoi contarci come sulla morte!).
    Ma … mi limito solamente a far notare a tutti che uno che sa esattamente il numero di parole che ho impiegato per scrivere il mio precedente post è una persona … MALATA!
    Vuol dire che si mette a fare il copia & incolla dei miei post in un editor di testo (tipo word), per poi preparare la risposta con calma e precisione maniacale, all’unico scopo non di ribadire un concetto (anche perchè dopo 12678 volte che l’hai scritto è chiaro a tutti ciò che pensi di Camila), ma di affermare la sua supremazia, di far vedere agli altri che si è sopra a tutto e a tutti.
    Confesso di aver nutrito una piccola … piccolissima speranza di poter intavolare un discorso costruttivo con te …
    Ma ahimè mi sbagliavo! Mi sbagliavo di parecchio!
    Dire che sei diventato lo zimbello di questo blog è diventato ora forse un pochetto riduttivo …
    Ed io povero “innocente” che all’inizio pensavo pure che un filo di ragione ce l’avessi pure tu …
    Mi sbagliavo.

    Detto questo, FORZA CAMILA!!!!!!!! … …, così in un sol colpo metti apposto sia lei che quell’insettaccio malefico specializzato nell’infestare blog altrui.

  43. Entropia by Entropia

    Eccomi qua, non ho potuto accedere al pc x 2 giorni perchè nel posto dove ero non c’era wi fi, ma vedo che durante la mia assenza ne avete scritta di roba… quindi un saluto a tutti in particolare al Taf, a Stefano (concordo con l’ultimo post di Gimusi), a Gimusi, lucas… insomma a tutti coloro che stanno riempiendo queste pagine.
    @Taf: sai che leggo sempre attentamente e con interesse i tuoi post ma ti domando: ad Acapulco la Pennetta non è uscita in semi contro la Errani? O mi sbaglio?La finale non è stata Vinci – Errani con la Vinci che è riuscita a giocare solo 3/4 del primo set ma poi la Errani ha preso il sopravvento? E poi, tu mi parli(e grazie dell’aneddoto, mi piacciono gli aneddoti perchè sono storia) di Zugarelli, ma chi era quel giocatore sempre abbronzato con i baffetti riserva in coppa Davis?
    @tutti: allora l’appuntamento è per stasera alle 17.00? C’è lo streaming: se sì qualcuno può postare il link?

  44. by GIEMME

    @STEFANO:
    apprezzo molto cio’ che scrivi, ma per favore…
    non indirizzare i tuoi post al professore.
    cosi’ non ti risponde (pure offendendoti)
    e i nostri poveri testicoli orrendamente scartavetrati, riposano in pace!!!

    @per tutti:
    Sloane ha fatto un bel balzo in calssifica da inizio anno…
    ma anche Camila nel suo piccolo ha fatto altrettanto.
    ricordo di alcuni commenti che dichiaravano opinioni contro di lei,
    sempre scritte su questo blog, che la davano per “parcheggiata” in classifica…
    cosi’ non è stato e la nostra bimba è stata capace anche quest’ anno di scalare, anche se non tanto quanto la sua avversaria di turno.
    ma chi mastica davvero il tennis, sa bene che le statistiche in questo sport, lasciano il tempo che trovano.
    ogni match fa storia a se…

  45. gimusi by gimusi

    Stefano ti leggo con vero piacere…equilibrato rispettoso competente ed educato…un esempio da seguire per tutti…le tue analisi sono sempre molto interessanti…complimenti

  46. by Tafanus

    @ Stefano che scrive, io rispondo (post lungo 1206 parole, risposta che non può essere breve):

    Certo che ne hai di tempo da spendere per per ’sto blog … Io ogni tanto vivo pure con il PC spento, sai?
    Stefano, vedo che scrivi post da 1206 parole. Hai anche tu tempo? Comunque io sarei dell’avviso che ognuno, in democrazia, resti libero di impiegare il proprio tempo come crede. Che ne dici? Non ho mai sindacato il tuo modo di spendere il tempo.

    Piacevolmente sorpreso che mi hai dato ragione.
    Perchè piacevolmente sorpreso? a me capita spesso di dar ragione a chi ha ragione. Quelli che mi spaventano sono quelli che non dicono MAI “rai ragione” agli altri. Quelli che non sbagliamo mai, e ne sanno sempre una più del diavolo.

    Una volta è sempre UNA volta: troppo poco per giudicare il valore di una giocatrice
    Perfettamente d’accordo. Tanto è vero che io le mie analisi su Camila le ho fatte da quando aveva 16 annbi, non dal giugno 2012.

    Tu ti ostini sempre a fare ’sti paragoni Camila-Erran
    Sbagli, amico. I paragoni con la Errani li hanno iniziati altri. Cerca nella “Anonima Bocciofila”. Io la ho solo difesa, perchè RErrani ha già dato, la Giorgi deve ancora dare.

    concludendo come tuo solito che Sarita sta facendo molto molto meglio della Giorgi
    Lo confermo. Basta guardare i risultati e le classifiche. Non giudico con la pancia, giudico coi dati e con la testa.

    Ma sbaglio o Sara è già da diversi anni in Fed Cup e sta giocando quest’anno il miglior tennis della sua vita
    No, non sbagli. E allora?

    mentre la “bimba” sta iniziando soltanto da pochi mesi a giocare nel circuito WTA? Mi spieghi come diamine può fare una che fino a ieri giocava soltanto ITF ad aver già battuto delle top ten?
    Si, te lo spiego. Non glielo ha ordinato il medico di giocare solo torneini ITF fin quasi a 21 anni, Vero? Per confronto: Errani ha iniziato a giocare tornei WTA a 16 anni e non a 20; Pennetta ha iniziato a giocare in WTA a 16 anni; Roberta Vinci ha iniziato a giocare tornei WTA a 15 anni; la più “tardiva” è stata Schiavone, che ha iniziato in WTA a 18 anni. La Bentivoglio a 16 anni. Potrei continuare per mezz’ora.

    Aggiungo (ma forse non lo sai), che la partecipazione a tornei ITF non è vietata a giocatrici under 100, e che anche in ITF le si può incontrare, e vincere o perdere. Vuoi qualche esempiuccio? 2008: Roma, sconfitta dalla Craybas (63); 2012: ha vinto a Dothan, ITF, contro la Gallovits (97). Prima e unica vittoria, contro una top 100. Poi, in un altro momento, parleremo di altre giovani. Anzi, giovanissime: di quanto fatto dalla Robson, dalla Cornet, dalla Stephens, dalla McHale…

    Mai scritto che il doppio è una brutta specialità. Ho semplicemente riportato il giudizio del buon Tommasi e ho detto di essere d’accordissimo con lui
    Certo. Non lo hai scritto. Raramente quelli come te “osano” un giudizio in proprio. E’ più comodo darlo aggrappandosi al giudizio di Tommasi (e condividendolo). Io preferisco ragionare con la MIA testa, non con quella di Tommasi, e metterci faccia e nome, sui miei giudizi. Il mio nome, non quello di Tommasi.

    Il fatto che questa specialità in passato sia stata giocata anche da grandi campioni (tu citi Barazzutti e Pietrangeli … io posso aggiungerci anche un certo McEnroe e Navratilova …) non implica che la cosa succeda anche adesso
    Vedi, il fatto è che continua a succedere. se ti prendi la briga si vedere quante top 100 del singolare sono top 100 anche in doppio, scopri che ci sono Errani, Vinci, King, Petrova, Kirilenko, Pennetta, Makarova, Zheng, Zvonareva, Niculescu, Kuznetsova, Gajdosova, Goerges, Medina Garrigues, Hantuchova, le due Williams, Pavlyucenkova, Schiavone, A. Radwanska… Bastano?

    Poi mi fai un lingo discorso dei doppi maschili, di cui non ho mai parlato, e di cui non mi frega niente. Spiegandomi che Vinci, Errani Pennetta hanno vinto qualche doppio, ma non dovevano affrontare il giorno dopo Nadal e Federer…
    Stefano, mai parlato di tennis maschile, di cui non mi frega niente. Lo trovo noioso. Comunque mi sembra molto intelligente l’osservazione che la Pennetta non abbia mai dovuto affrontare Federer. No, loro affrontano la Azarenka, la Kvitova, la Sharapova. Poi giocano anche il doppio.

    Bryan in singolare che cosa hanno mai concluso? Chi hanno mai battuto? Che hanno mai vinto?
    Continui a fare sfoggio di sapienza coi Bryan, dei quali non ho mai parlato, mai guardato una partita, mai fregato niente. Sui Bryan vai avanti da solo, ti spiace? a me non frega niente.

    Poi continui sempre a fare paragoni tra Camila e la Vinci o la Stephens … Io ho scritto a chiare lettere: “La Giorgi ha un talento UNICO, una predisposizione per il gioco d’attacco ed una condizione fisica che ben poche in questo sport possono vantare di possedere.” Ti domando: puoi forse negarlo?
    Io mi rompo a rispondere sempre le stesse cose. TUTTI facciamo paragoni. Anche tu, quando dici che la Giorgi ha un talento unico, senza avere il coraggio di dirlo, affermi che le altre non lo hanno.

    Ho forse scritto una cosa stupida o non vera?
    Si, hai scritto una cosa stupida. Paragonando la condizione fisica di una ventenne a quella di ragazze di 28/32 anni. Hai scritto una cosa stupida pensando che tirare forte (trenta volte fuori dal campo e dieci volte con doppi falli) sia predisposizione al gico d’attacco. Mai vista giocare un serve & volley. Quella è la tendenza al gioco d’attacco.

    Dimmi, quante italiane o italiani hanno mai avuto una definizione muscolare (sia braccia che gambe) anche soltanto vicina a quella di Camila?
    Servito: Francesca Schiavone, persino a 30 anni e non a 20. Record mondiale di 4 ore 44 minuti (vincendo) contro la Kuznetsova, che ha 5/6 anni meno di lei. Quando la Giorgi vincerà una partita al limite delle 5 ore, fammi un fischio, vuoi?

    Quante italiane riescono a saltare così in alto come fa lei quando serve?
    Non saprei… è una statistica così scema, che non l’ho fatta. Perchè vedi, qui non siamo al salto in alto, siamo al tennis. La Shvedova, che serve l’80% di palle dentro a 200 all’ora, non salta neanche di un centimetro. La Giorgi, salta? Sarà per quello che mette dentro meno del 50% di prime palle? o sarà per quello che fa una caterva incredibile di doppo falli? Però salta. Ci starò attento.

    Quante italiane (nella storia eh) hai mai conosciuto che sono (o sono state) capaci di tirare 5-6 colpi consecutivi a tutto braccio sia di dritto che di rovescio come sa fare lei?
    Tante. Turre quelle che sono ancora fra le top 30.

    Camila ti sembra forse una pallettara da fondo o pensi che cerchi sempre l’anticipo e l’avanzamento dentro il campo per chiudere con il vincente?
    La seconda che hai detto. Con una piccola chiosa: Cercare non significa trovare, se poi metti insieme, contro la Radwanska, 30 (TRENTA) errori gratuiti.

    La Vinci (talento indiscutibile) quanti scambi da fondo pensi possa tenere contro l’Azarenka?
    Mai contato. Ti farò sapere appena capiterà. Però qualcuno in più di altre, visto che la Vinci in carriera è stata fra le top 20, numero uno in doppio. 16 vitttorie e nessuna sconfitta in fed-cup, tre tornei wta vinti in un anno, quest’anno una partita vinta con 15 aces, di cui 8 in un solo game… Quando qualcuna delle nuove leve si avvicinerà a questi risultati, fammi un fischio. Intanto, che ne diresti se con tutte queste immense qualità, ora che gioca in WTA, la Giorgi cominciasse non dico a vincere, ma almeno ad avvicinarsi alla finale di un WTA da 220.000 dollari?

    Non sarà magari che si mette a fare serve & volley perchè data la sua mediocre potenza è l’unico modo per creare qualche difficoltà all’avversaria?
    Non sarà vero il contrario? che magari non ha sviluppato la potenza perchè le basta la testa, lo slice, il servizio a uscire, il serve&volley? Ti capita mai di avere più di un’alternativa?

    [E per dirla tutta, a onor del vero anche la Navratilova da fondo campo non valeva le prime 20 al mondo della sua epoca … Poi è chiaro: appena poteva veniva a rete, e lì sapeva fare la differenza eccome …]
    E così abbiamo sistemato anche la Navratilova, che è stata sette anni di fila fra le prime cinque. Però mica aveva il gioco della Giorgi, la poveretta! E a te mica va bene che sia stata per sette anni fra le prime 5 giocando il più bel tennis del mondo! No, per riscuotere la tua stima almeno quanto la Giorgi avrebbe dovuto giocare da fondo in pressione” Troppo facile arrivare al top col serve&volleY. E poi, pensa, serviva senza neanche saltare in alto! Stefano, ma che scemenze metti insieme?

    Sloane è un gran talento, ha un gran bel potenziale e sta emegendo alla grande … Ma da qui a fare paragoni con la Giorgi (che è persino più “vecchia”) … proprio non ha senso.
    Fatto bene ad avvertirmi, così d’ora in poi farò paragoni solo fra quellie che ti aggradano. Mandami la lista.

    se Rino Tommasi dopo aver visto UN SOLO match di Camila a Wimbledon (quello di Flavia mi sembra non l’abbia visto neppure di scorcio) ha sentenziato la prossima n°1 d’Italia (fra non molto, fra l’altro)
    Se ti può interessare, questi paragoni (e l’inevitabile ingresso nelle prime dieci a breve) li ho sentiti fare da Tommasi su Camila, sulla Stephens, su Rita Grande, sulla McHale, su Gaudenzi, su Caratti, su Federico Luzzi, su Francesca Bentivoglio, e potrei continuare. Non ne ha azzeccato uno.

    2) se Venus Williams aveva un biglietto nominativo per vedere proprio il suo match (quando in quel momento ce n’erano di ben più blasonati in corso di svolgimento);
    Stefano, prova a limitare il numero di cazzate. Le giocatrici hanno a Wimbledon un pass “all-courts” per se e per un certo numero di persone al seguito. La Williams non ha dovuto procurarsi nessun biglietto nominativo. Hanno un bel pass appeso al collo, mai visto?

    3) se gli americani sono arrivati a darle una wild card in uno dei loro tornei più importanti senza che ancora abbia fatto nulla di così importante da meritarselo (e non è neppure americana) …
    Nessuno ti ha mai spiegato che per la politica dei pass esistono accordi fra federazioni? Che le federazioni concordano quanti pass scambiarsi, e che è la federazione italiana a stabilire come utilizzare il o i pass a lei assegnati? Esattamente come sarà la deferazione americana ad assegnare in Italia i pass che le spetteranno per accordi a Roma?

    Non mi piacciono le statistiche, e soprattutto nel tennis i numeri hanno un’importanza relativa.
    E’ un problema tuo. A me invece piacciono. Sono libero?

    Nessuno dei pro chiede al proprio coach il ranking del proprio prossimo avversario …
    Immagino che tu abbia fatto una verifica personale, perchè su questo blog, prima di ogni torneo, c’è la dettagliata analisi delle variazioni che subirà la classifica di Camila a seconda che vinca un turno, due, tre, o il torneo. E per farlo devi essere consapevole della classifica tua e di TUTTI quelli che stanno ne tabellone, magari nella tua zona.

    Non diamo troppo peso alle classifiche e a quanto fatto nel passato, perchè in un match di tennis se uno gioca bene e l’altro non si impegna il suo giusto, può succedere pure che il Rosol di turno batta uno dei candidati più papabili alla vittoria finale.
    Abbiamo trasmesso il documentario “La scoperta dell’acqua tiepida”

    Camila è Camila: se si continua a giudicarla facendo un parallelo fra la sua carriera fin ora e quella di un’altra pro, allora vuol dire che di tennis si capisce ben poco, perchè se ci si appella sempre ai numeri per capirci qualcosa o per fare previsioni, significa che non si capisce nulla di quello che questi atleti/e sanno o possono fare in campo.
    Rispettabile idea personale. Ma grazie ai numeri ho previsto 14 mesi prima di te l’emergere di Camila. Come grazie ai numeri dico che state correndo troppo. E grazie ai numeri ho prodotto (solo io e Alessandro) la previsione sulle prossime emergenti. Cimentati, Stefano. Fai le tue previsioni come vuoi tu (con o senza numeri), ma falle. Po, a fine 2013, le confrontiamo.Le chiacchiere stanno a zero. Le tue, e quelle dell’anonima cazzari.

    Sperare non costa nulla e … sbaglio o qui dentro qualcuno ci ha già guadagnato qualche soldino grazie al suo “tifo da curva sud”?
    E’ una domanda? chiedilo agli appartenenti alla curva sud. io credo di No. Troppo stupidi per riuscire a guadagnare qualcosa. E poi perchè qualcuno dovrebbe pagarli per fare il tifo da curva sud? Non sono mica deli opinion makers… O Sbaglio? No, sono solo un po’ troppo gasati, come te.

  47. by Stefano

    @ Tafanus:

    Certo che ne hai di tempo da spendere per per ‘sto blog …
    Io ogni tanto vivo pure con il PC spento, sai?

    Sempre punto per punto …

    1) Piacevolmente sorpreso che mi hai dato ragione.

    2) Una volta è sempre UNA volta: troppo poco per giudicare il valore di una giocatrice.
    Tu ti ostini sempre a fare ‘sti paragoni Camila-Errani, concludendo come tuo solito che Sarita sta facendo molto molto meglio della Giorgi.
    Ma sbaglio o Sara è già da diversi anni in Fed Cup e sta giocando quest’anno il miglior tennis della sua vita mentre la “bimba” sta iniziando soltanto da pochi mesi a giocare nel circuito WTA?
    Mi spieghi come diamine può fare una che fino a ieri giocava soltanto ITF ad aver già battuto delle top ten?
    Su, dai, non prendiamoci in giro, questi confronti lasciano soltanto il tempo che trovano …

    3) Mai scritto che il doppio è una brutta specialità. Ho semplicemente riportato il giudizio del buon Tommasi e ho detto di essere d’accordissimo con lui.
    Il fatto che questa specialità in passato sia stata giocata anche da grandi campioni (tu citi Barazzutti e Pietrangeli … io posso aggiungerci anche un certo McEnroe e Navratilova …) non implica che la cosa succeda anche adesso.
    Ed infatti non è più così ormai da un pezzo.
    Mai visto Federer o Sampras o Agassi o Nadal … a New York o Wimbledon giocare sia il singolo che il doppio?
    Secondo te (olimpiadi escluse) c’è una benchè minima possibilità che qualcuno dei primi 5-6 al mondo si iscriva ad uno Slam in entrambe le specialità?
    Ti rispondo io: meno di zero!
    Ed il motivo è presto detto: il livello di gioco ora è doppio o triplo di quello che era ad esempio all’epoca di Borg.
    Non è possibile spendere altre energie e distrarsi giocando entrambe le competizioni.
    Certo mi dirai tu, ma Flavia e Sarita lo fanno … e sono pure riuscite a vincerlo qualche major …
    Sì, ma loro non hanno Nole, Rafa, Andy o Roger da affrontare il giorno successivo …
    Se le donne giocassero gli Slam al meglio dei 5 set … ti garantisco che di doppi se ne vedrebbero molti meno (le uniche a mio avviso che potrebbero farlo senza troppi problemi sono le due sorellone … “marziane”).
    Se poi analizzi chi sono i numeri 1 di doppio …
    i Bryan in singolare che cosa hanno mai concluso? Chi hanno mai battuto? Che hanno mai vinto?
    É per questo motivo che il doppio si può tranquillamente considerare un “malato terminale”, non certo perchè sia una brutta specialità.

    Poi continui sempre a fare paragoni tra Camila e la Vinci o la Stephens …
    Io ho scritto a chiare lettere:
    “La Giorgi ha un talento UNICO, una predisposizione per il gioco d’attacco ed una condizione fisica che ben poche in questo sport possono vantare di possedere.”
    Ti domando: puoi forse negarlo?
    Ho forse scritto una cosa stupida o non vera?
    Dimmi, quante italiane o italiani hanno mai avuto una definizione muscolare (sia braccia che gambe) anche soltanto vicina a quella di Camila?
    Quante italiane riescono a saltare così in alto come fa lei quando serve?
    Quante italiane (nella storia eh) hai mai conosciuto che sono (o sono state) capaci di tirare 5-6 colpi consecutivi a tutto braccio sia di dritto che di rovescio come sa fare lei?
    Camila ti sembra forse una pallettara da fondo o pensi che cerchi sempre l’anticipo e l’avanzamento dentro il campo per chiudere con il vincente?
    La Vinci (talento indiscutibile) quanti scambi da fondo pensi possa tenere contro l’Azarenka?
    Non sarà magari che si mette a fare serve & volley perchè data la sua mediocre potenza è l’unico modo per creare qualche difficoltà all’avversaria?
    [E per dirla tutta, a onor del vero anche la Navratilova da fondo campo non valeva le prime 20 al mondo della sua epoca … Poi è chiaro: appena poteva veniva a rete, e lì sapeva fare la differenza eccome …].
    Sloane è un gran talento, ha un gran bel potenziale e sta emegendo alla grande …
    Ma da qui a fare paragoni con la Giorgi (che è persino più “vecchia”) … proprio non ha senso.
    La gestione della carriera della Stephens è ben diversa da quella che papà Giorgi ha voluto per la sua figliola: è ancora presto per dire se ha fatto bene lui a farla crescere con i suoi tempi, oppure se ha perso una grossa occasione non mandandola da quel “acceleratore di campioni” di Bollettieri.
    Ti ricordo che da Nick sono sì cresciuti fior di campioni, ma parecchi di loro si sono anche bruciati la carriera perchè hanno iniziato a vincere troppo presto per riuscire a gestire la cosa.
    Se maturi prima con il gioco che con la testa, rischi di vincere da giovanissima, ma di chiudere presto la carriera.
    Se invece ti prendi i giusti tempi … magari inizi a vincere più tardi (un po’ come le italiane), ma poi duri fino a 30 anni e passa.
    Difficile dire ora se Camila diventerà quello che noi tutti speriamo che diventi.
    Ma …
    1) se Rino Tommasi dopo aver visto UN SOLO match di Camila a Wimbledon (quello di Flavia mi sembra non l’abbia visto neppure di scorcio) ha sentenziato la prossima n°1 d’Italia (fra non molto, fra l’altro);
    2) se Venus Williams aveva un biglietto nominativo per vedere proprio il suo match (quando in quel momento ce n’erano di ben più blasonati in corso di svolgimento);
    3) se gli americani sono arrivati a darle una wild card in uno dei loro tornei più importanti senza che ancora abbia fatto nulla di così importante da meritarselo (e non è neppure americana) …
    Forse il dubbio che possa veramente diventare qualcuno non è solo nella nostra testa da “tifosi da curva sud”.
    Non mi piacciono le statistiche, e soprattutto nel tennis i numeri hanno un’importanza relativa.
    Nessuno dei pro chiede al proprio coach il ranking del proprio prossimo avversario …
    chiedono il nome, per sapere chi è e come gioca, non il numero di vittorie nella Race o quale è il suo score degli ultimi 5 mesi su quella superfice.
    Se becchi Nadal a Roma al primo turno, non vai a vedere se in quel momento è numero 1 al mondo o numero 3 o 4 …
    sai chi è Rafa e come sa giocare sul rosso: questo ti basta e ti avanza!
    Non diamo troppo peso alle classifiche e a quanto fatto nel passato, perchè in un match di tennis se uno gioca bene e l’altro non si impegna il suo giusto, può succedere pure che il Rosol di turno batta uno dei candidati più papabili alla vittoria finale.
    Camila è Camila: se si continua a giudicarla facendo un parallelo fra la sua carriera fin ora e quella di un’altra pro, allora vuol dire che di tennis si capisce ben poco, perchè se ci si appella sempre ai numeri per capirci qualcosa o per fare previsioni, significa che non si capisce nulla di quello che questi atleti/e sanno o possono fare in campo.
    Sperare non costa nulla e …
    sbaglio o qui dentro qualcuno ci ha già guadagnato qualche soldino grazie al suo “tifo da curva sud”?

  48. by Dago

    Il match sarà dunque difficile e Cami non parte non i favori del pronostico.La Stephens è una giocatrice che è cresciuta molto in questo ultimo periodo, ed ha un tennis veramente completo (a parer mio vale già le top 30 WTA):ottimo fisico,buon servizio,spinge sia col diritto che col rovescio,si difende veramente bene.Tra l’altro è una giocatrice che sa “ragionare” in campo.L’unica pecca che le si può trovare è la discontinuità.Cami deve limitare assolutamente gli errori gratuiti ed i doppi falli:non si ritroverà un’altra Schiavone in campo.Questa è veramente “la prova del nove”, ma c’è da essere speranzosi.C’mon Cami.

  49. by Dago

    Credo che sia difficile riuscirla a vedere in streaming.Ci appiglieremo al live score,sperando di non soffrire più del dovuto.
    Good luck Cami.

  50. gimusi by gimusi

    vero pippo…mi correggo….17 ore italiana…ancora peggio per me…meno possibilità di seguirla

  51. by pippo

    Intanto è uscito l’OOP per oggi è Camila gioca il primo match sul campo n. 9 alle ore 11 locali quindi alle 17 italiane. Avversaria come ampiamente noto l’americana Sloane Stephens.

  52. gimusi by gimusi

    ecco il tabellone aggiornato…

    http://assets.usta.com/assets/663/15/singlesATP1415.pdf

    rimarchevole l’approdo agli ottavi di Johanna Larsson (24 enne, n.90) proveniente dalla qualificazioni e vincente sulla Bartoli.

  53. gimusi by gimusi

    la bimba sarà in campo alle 18.00…mi sa che stavolta sarà dura vederla in streaming (gioca sul campo 9)…speriamo bene…alla faccia degli uccellacci del malaugurio che non aspettano altro che passi falsi allo scopo di giustificare le loro inutili e fantasiose mirabolanti previsioni catastrofistiche del cacchio…probabilmente non potrò seguire il match ma il mio cuore sarà tutto con la bimba…forza Cami!!!

    http://assets.usta.com/assets/663/15/Aug15OOP.pdf

  54. gimusi by gimusi

    invito caldamente il gestore di questo blog a richiamare il sig. Tafanus alle regole del buon comportamento e della buona educazione invitandolo a non utilizzare epiteti ingiuriosi (“cazzeggiatori”, “cazzari”, “nemici di Camila”, ecc.) nei confronti dei tanti fan di Camila che accedono al blog per sostenere la loro beniamina e per condividere assieme la gioia degli splendidi risultati sportivi che la ragazza sta meritatamente ottenendo e si ritrovano loro malgrado costretti a ricevere insulti gratuiti da cotale soggetto sedicente esperto di tennis a denominazione entomologica…tutto ciò al solo scopo di evitare spiacevoli e noiosi scambi di insulti che snaturerebbero, credo, lo scopo e la finalità del presente blog…mi permetto di invitare anche gli altri “insultati” a segnalare al webmaster il disagio arrecato al blog dall’infestazione in corso in modo da ristabilire al più presto un clima di rispetto reciproco ed equilibrato confronto tra i partecipanti

  55. by GIEMME

    @STEFANO:
    tu invece sei uno sfortunato…
    non era il tafano giusto.
    ma ti consiglio di continuare.
    chissa’, alle volte la fortuna puo’ arrivare improvvisa
    e finalmente spiaccichi quello giusto…
    mi ci sto allenando anch’ io coi tafani,
    ma fin’ ora i risultati sono deludenti…

    comunque, un plauso al tuo post.
    un po’ lunghetto ma ne è valsa la pena leggerlo tutto…

  56. by GIEMME

    tafano….
    te lo dico con “affetto”…
    ma alle 2,40 di notte… che ci fai ancora sveglio?
    ma alla tua eta’!!! ma riposati ogni tanto, o no??
    e su, non dico tanto, ma almeno di notte riposati…

    certo che, invidio la tua fortuna…
    mai un problema col pc…
    un virus…
    un problema con la rete….
    un blackout elettrico…
    una dissenteria…
    una moglie che vuole andare ai grandi magazzini con te…

    ammazza che culo che hai…
    PURTROPPO PER NOI!!!

  57. by Tafanus

    Cristian, se avessi letto il messaggio di Stefano, al quale si riferisce il mio commento, avresti capito. Se leggi le cose a metà, non capirai mai. Per tua informazione, di tutti questi tifosi da curva sud della Giorgi, non ce n’è UNO che ne abbia scritto in termini tecnici, MAI. Io a Camila ho dedicato un articolo tecnico, profeticamente positivo, già nella primavera dell’anno scorso. Un articolo tanto cretino, che è stato linkato e ripreso da ubitennis, il sito di ubaldo scanagatta.

    E comunque, prima di arrivare alle conclusioni (affrettate) che io stia facendo una campagna contro Camila (perchè, poi?) avresti potuto avere l’accortezza di leggere cosa scrivevo su Camila ben 14 mesi fa, prima che il blog della Giorgi fosse invasa dal cazzarismo. Sei sempre in tempo, se vuoi capire la differenza fra analisi e cazzarismo:

    http://iltafano.typepad.com/il_tafano/2011/06/oggi-parliamo-di-tennis-di-camila-giorgi-di-cui-non-parlava-nessuno.html

    Come puoi vedere, 14 mesi fa avevo detto che la Giorgi era l’unica, fra le nuove leve, che sarebbe entrata in scia con le “Sorelle d’Italia”. E non lo avevo fatto per tifo, ma analizzando le posizioni raggiunte in classifica dalle migliori tenniste italiane ad ogni età.

    Certamente però non mi sono spinto – come stanno facendo in molti, a stabilire che diventerà la n° uno al mondo. Intanto inizi a vincere – o almeno ad arrivare in finale, in un torneo WTA da 220.000$. Nel tennis, come in ogni sport, si parte dalla linea di partenza, non dal traguardo, ti pare?

    Fammi sapere quanti cazzari di quelli che hanno invaso questo blog da un mese a questa parte ne scrivevano a questo livello di approfondimento 14 mesi fa. Mi interessa.

  58. by cristian

    tafanus, non ho capito, stai facendo una campagna anti-camila? non capisco ora questo tuo rimarcare in continuazione il fatto che “camila sia indietro rispetto ad altre” “la errani è più forte” ” quest’anno non ha battuto nessuna di valore” ” la vinci ha un miglior gioco d’attacco” …ma che c’entra tutto ciò? io non voglio vedere solo un lato della medaglia, ti ho dato ragione su alcune opinioni giorni fa, ma questo tuo continuo rimarcare scusami ma lo trovo eccessivo. ora stiamo guardando anche il montepremi della Stephens e della Giorgi, cosa c’entra? è ovvio che l’americana abbia guadagnato di più, è top 100 da inizio anno, ha potuto tranquillamente giocare sul circuito WTA, Camila ora che è top 100 non mi risulta stia giocando ITF, tutt’altro. per quanto riguarda il giocare poco dopo Wimbledon , che doveva fare? ci sono stati 4 tornei, ne ha giocati 2, ora dopo Cincy, giocherà New Heaven e poi Us Open, sono il primo ad essere andato sempre contro la programmazione dei Giorgi, ma da quest’estate non vedo grosse pecche , mi deluderà se padre e figlia decidessero di evitarsi la trasferta asiatica, quello si, ma per ora, lasciamola giocare tranquilla, senza inutili paragoni. il tempo ci darà le risposte..

  59. by Tafanus

    Gimusi scrive:

    “ritengo che il gestore del blog debba intervenire a calmierare la tua sindrome di onnipotenza e a rimetterti un po’ in riga”

    Gomusi, che fa, chiede aiuto a papà? ha perso la sua bella sicurezza? quando dal cazzeggio si passa ai dati di fatto entra in crisi?

    Per piacere, restiamo al “Lei”… io il tu lo riservo agli amici, e alle persone intelligenti. Grazie

  60. by Tafanus

    Stefano, posso delicatamente ricordarti che all’ultimo torneo giocato dalle due (Washington) la Giorgi è uscita al primo turno per mano della Falconi, e che la Stephens è approdata alle semifinali?

  61. by Tafanus

    Stefano:

    -1) Hai ragione tu, e torto io.

    -2) Verissimo. Ma c’è sempre una prima volta. Quando batti per la prima volta una top-ten, prima non lo avevi mai fatto. ma questa si chiama tautologia. Intanto aspettiamo che ciò accada anche alla Giorgi

    -3) Il doppio malato terminale? se Tommasi si riferisce al fatto che stanno facendo di tutto per ucciderlo, ha ragione. Se dice che è una brutta specialità, ha torto marcio. Spesso, prima che lo uccidessero con stronzate tipo il tie-braek lungo al posto del terzo set.e il killer-point al posto dei vantaggi, era molto più spettacolare del singolo, a volte. Lo giocano solo le scartine? Vorrei ricordarti Tali Pietranhgeli- Sirola, Panatta Barazzutti… e per stare ai giorni nostri; Errani n° 10 e Vinci n° 20, non mi sembrano proprio da buttare. Sono alquanto avanti al n° 93, non trovi?

    Strana la teoria che la Vinci vinca solo quando le altre hanno la testa altrove. E quando perde lei, è perchè è scarsa, p èerchè ha la testa altrove? Gli alibi valgono solo per le altre, o anche per le nostre?

    Erano assemnti le big, quando la Vinci ha messo sotto due volte la Ivanovic? o la Wozniacki?

    Parli della Giorgi non come di una promessa, ma come di una realtà: di grazia, ha mai vinto un solo torneo WTA? O almeno è arrivata in finale in un torneo WTA? Vogliamo aspettare che vinca qualcosa, primaq di gridare alla novella Goolagong?

    Vogliamo analizzare gli ultimi 12 mesi solari di Camila, smettendo magari di fare il tifo da curva sud?, Bene, il 2011 lo liquidiamo alla svelta: ha giocato SOLO torneini ITF, e non ha mai battuto non dico una top 10, ma neamche mai una top ten.

    Andiamo al 2012: prima vittoria su una top 100 a Menphis (Petrova), in febbraio; poi di nuovo solo ITF fino a Charleston; a Dothan (Aprile) vince il suo primo (e unico) torneo ITF del’anno, sconfiggendo la Gallovits (98).

    Poi arriviamo a Wibledon. Alle qualificazioni fa ciò che ci si aspetta che faccia: vince contro una 423, una 124 e una 154.

    Poi nel tabellone principale batte la Pennetta (17), la Tatishvili (73) e la Petrova per la seconda volta. Siamo alla gloria, perchè ha battutp in un anno tre top 100? Dove sono le vittorie sulle top dieci la cui assenza rimproveri alla Errani? Cosa ha fatto dopo Wimbledon? Te lo dico io. In un mese e mezzo ha giocato tre partite: due perse contro due “over 100”, una vinta contro una Schiavone in liquidazione.

    Mai battuta una top-ten. Mai neanche avvicinatasi ad una finale di un torneo WTA. Tanti torneini ITF, di cui uno solo vinto (come detto, contro la Gallovits). Ed è già diventata un’eroina? Auguri.

    Poi scrivi:

    “La Giorgi ha un talento UNICO, una predisposizione per il gioco d’attacco ed una condizione fisica che ben poche in questo sport possono vantare di possedere.”

    Auguri. La condizione fisica si chiama condizione proprio perchè è uno stato che va, viene, poi tornna… insomma, qualcosa che non è eterno, caso mai periodico. Come sa chi ha fatto sport, a cominciare dal sottoscritto. Ti diverti a vederla che butta palle in tribuna? Meglio così. Io mi diverto solo a vedere le palle buttate all’interno del rettangolo di gioco. Le altre le chiamo “errori”. Predisposizione al gioco d’attacco? Amico, prendi tre partite a caso della Giorgi, e tre della Vinci, e poi sappimi dire quanti “serve & volley hai visto da una parte e dall’altra.

    Poi scrivi: “Camila è l’unica (non me ne voglia il mitico Panatta o il Pietrangeli nazionale) che ha questa possibilità. Certo, il passo da fare non è affatto facile … ma le carte sono buone, e la partita si può ancora vincere.” Stefano, ma qui siamo davvero di nuovo alla follia! Pietrangeli ha vinto due volte Prigi, 120 partite di Davis, e tu hai già eletto Camila a rivale di Pietrangeli, mentre non si è ancora neanche avvicinata di striscio alla finale di un torneino WTA da 280 punti??? Andiamo, siamo alla follia!

    Aggiungi: “giocherà non contro la Piro (come speravo) ma contro la Stephens (come un po’ tutti si aspettavano): gran brutta cosa!!!!” E perchè mai??? Una che secondo te è già stabilito che guarderà dall’alto in basso Panatta e Pietrangeli teme una tizia come la Stephens, che è da poco stata letteralmente asfaltata dalla Schiavone nella finale di Strasburgo? A proposito… la Stephens ha 19 anni, gioca da tempo solo WTA, e quest’anno, a 19 anni, ha già un price-money più che doppio rispetto alla Giorgi. Mi dai una buona ragione per la quale la Giorgi sarà la numero uno nell’universo per essere la 93 a quasi 21 anni? . Grazie

  62. by Stefano

    @ Tafanus:
    [Tra l’altro premetto che l’altra sera ne ho accoppato giusto uno che era entrato in garage …
    ma probabilmente non eri tu …].
    Voglio risponderti punto su punto al tuo post di “risposta” alla mia ultima … “analisi” (come qualcuno l’ha definita).

    1) “… Ricordo che per arrivare in finale a Parigi si devono superare sette turni filati di crescente difficoltà …”

    Sbagliato, non bisogna vincere 7 match per arrivare ad una finale Slam: ne bastano 6, con il settimo ti porti a casa la coppa.

    2) La Errani, prima del Roland Garros 2012 non aveva MAI … ripeto MAI battuto una top ten in carriera. Durante questo torneo “miracolato” Sarita ha battuto molte giocatrici più forti di lei (sulla carta), ma il fatto di averlo fatto UNA sola volta in carriera non fa altro che confermare quanto avevo scritto nel mio post.
    Non è basandosi su un exploit che si può stabilire il valore di una giocatrice, ma su tutto l’arco della sua carriera, e Sarita, per la stragrande maggioranza della sua carriera, non ha mai dato prova di poter battere una giocatrice nettamente più forte di lei.

    3) Parli dei successi della Errani in doppio ed in Fed Cup …
    ma, sbaglio o, come ripete sempre il buon Tommasi, ormai il doppio è un malato terminale?
    Se le Williams si mettessero sempre a giocarlo, secondo te Vinci e Sarita quanto tornei vincerebbero?
    Ricordi come è finita alle olimpiadi quando le due coppie si sono affrontate?
    Siamo onesti: il doppio lo vincono perchè le più forti non lo giocano più, e le vere specialiste (quasi tutte mediocri giocatrici di singolo) sono un po’ tutte avanti con l’età.
    Bastano una Hlavackova-Hradecka con un minimo di affiatamento per sgretolare ogni certezza del duo italiano.
    Anche Pennetta e Dulko sono state n°1 del ranking … ma sappiamo entrambi che il motivo era lo stesso: mancanza di vere avversarie in questa specialità.
    In Fed Cup le italiane hanno vinto la loro prima coppa per colpa di una Henin che non ci stava più col senno (infortunio molto dubbio nel match di doppio finale …), che per merito loro.
    Hanno vinto perchè le Williams non si sono mai presentate nelle edizioni 2009 e 2010, perchè la Mauresmo era già in fase calante, perchè la “corazzata russa” è sempre rimasta orfana di quella giocatrice (la Sharapova) che da sola avrebbe potuto quasi annichilire le italiane, e perchè le ceche o le ucraine di qualche anno fa erano ben poca cosa.
    É bastato che le russe ci ospitassero in una superficie diversa dalla terra battuta o che incontrassimo una squadra con presente una giocatrice di vertice (la Kvitova quest’anno) per rimediare delle sonore batoste.
    La verità … è che al di fuori della terra battuta come nazionale femminile non valiamo le prime 7-8 squadre del mondo (e se al completo, forse nemmeno le prime 10).
    Al di fuori della Pennetta, non abbiamo oggi una sola giocatrice in grado di dire la sua sul veloce (a parte la nostra Giorgi … o la Vinci, quando però le big sono assenti o hanno la testa altrove).
    Non vantiamoci troppo di cosa abbiamo vinto, perchè sappiamo tutti che vincere una finale di doppio a Wimbledon contro i Bryan non vale quanto vincerla in singolare contro un certo svizzero.
    Certo, un titolo è sempre un titolo … ma sono due cose che non si possono assolutamente paragonare come prestigio.

    4) Non sono assolutamente d’accordo quando scrivi che gente come la Bentivoglio o Borroni l’abbiamo rovinata noi, con il nostro tifo, le nostre aspettative e quindi l’enorme pressione che inevitabilmente si ripercuote su questi giocatori.
    Primo la Bentivoglio ha scelto di fare altro nella sua vita, e se è questo che lei veramente voleva … ha fatto soltanto bene: ha tutta la mia stima per aver vissuto la sua vita come voleva lei, e non come voleva qualcun altro!!!
    Secondo Borroni non era un campione, punto e basta (ricordo che anche un certo George Bastl nel 2002 sconfisse a Wimbledon un certo Pete … ma non penso che la colpa della sua mancata “esplosione” si possa additare alla troppa pressione dei media su di lui, semplicemente è stato un caso … poteva capitare anche ad un giocatore italiano, ed in questo caso non penso che la cosa gli avrebbe rovinato la carriera …).
    Terzo la Giogi i nostri commenti forse nemmeno li legge, e penso anche se se ne freghi della pressione e delle aspettative che i suoi tifosi nutrono su di lei.
    I professionisti sono i primi a mettersi pressione da soli, sono molto ambiziosi … ed è un bene che siano così, altrimenti non farebbero il mestiere che hanno deciso di fare.
    E poi … diciamocela tutta: come diceva il grande Ayrton Senna “tutti vogliono essere il numero 1, ma di numeri uno ce ne può essere soltanto uno in ogni epoca”, quindi è normale che nello sport ci siano tanti che non riescono a raggiungere quei risultati a cui aspiravano da piccoli.
    Questo però non significa affatto che, a parte il primo, tutti gli altri siano scarsi, tutt’altro.

    La Giorgi ha un talento UNICO, una predisposizione per il gioco d’attacco ed una condizione fisica che ben poche in questo sport possono vantare di possedere.
    É perfettamente inutile fare paragoni fra Francesca, Flavia, Sarita, Roberta … e la Giorgi, perchè POTENZIALMENTE nessuna di loro ha mai avuto la benchè minima chance di diventare n°1 al mondo: cerchiamo di essere onesti, c’è veramente qualcuno che si immagina una Schiavone n°1 al mondo o una Pennetta che guarda tutti dall’alto o una Errani che prende a pallate Serena Williams?
    Penso sia più probabile la fine del mondo nel 2012 che un evento del genere.
    Camila, invece, per ciò che sa esprimere, non è preclusa da una tale (difficile, difficilissima) aspirazione.
    Non deve inventarsi la campionessa che non è … deve semplicemente mettere insieme i pezzi di un repertorio che se ben utilizzato la può portare a risultati sbalorditivi.
    Non c’è mai stato NESSUN giocatore di tennis italiano n°1 al mondo: Camila è l’unica (non me ne voglia il mitico Panatta o il Pietrangeli nazionale) che ha questa possibilità.
    Certo, il passo da fare non è affatto facile … ma le carte sono buone, e la partita si può ancora vincere.
    Sono d’accordo quando dici (a Tafanus) che è presto per sbilanciarsi, ma sono d’accordo pure col Giemme quando dice che una Giorgi che perde sparando a tutta in tribuna è più bello a vedersi che una Errani che vince un match tirato giocando appena 4 vincenti in tutto il match.
    Questione di punti di vista …
    poi è chiaro ognuno si emoziona in maniera diversa, però è OGGETTIVO che parlare di come gioca Camila non significa parlare di una che sa soltanto buttare la palla di là.
    Sono d’accordo con chi dice che la Vinci gioca un bellissimo tennis (da un punto di vista tecnico anni luce migliore di quello di una Sharapova …), però …
    in realtà sarebbe come comparare la guida pulita ed impeccabile di un istruttore di scuola guida con la guida scorbutica e “piena di errori” di un Miki Biasion in assetto da corsa (e c’è una bella differenza fra le due cose !!).

    Apprendo soltanto ora che la “bimba” (anche quando avrà 30 anni penso che continuerò a chiamarla così …) giocherà non contro la Piro (come speravo) ma contro la Stephens (come un po’ tutti si aspettavano): gran brutta cosa!!!!
    Se la Cami vincerà sarà una bella prova del nove.
    Ma da una che aspira a diventare la n°1 … niente ci deve sembrare un ostacolo insormontabile: da oggi in poi, sotto a chi tocca, Sloane o Serena non fa alcuna differenza …

  63. gimusi by gimusi

    “cazzeggiatore” sarai tu e tutta la gente del tuo blog…maleducato e ignorante (in senso etimologico)…e nemico di Camila lo vai a dire a qualcun’altro…gran cafone che non sei altro…ritengo che il gestore del blog debba intervenire a calmierare la tua sindrome di onnipotenza e a rimetterti un po’ in riga…fa’ quello che vuoi…commenta ciò che vuoi ma non ti permetterer di rivolgerti in questo modo verso gli altri..dando giudizi che puoi benissimo tenerti per te…le conoscenze che hai sul tennis non ti danno il diritto di trattare a pesci in faccia gli altri…che c’entra se conosci Camila da prima…e quando (speriamo presto) avrà 1’000’000 di tifosi che farai?!?!?! una crociata per difendere Camila dalla massa di nemici…sei veramente ridicolo (nel senso che fai ridere)…ritrova un po’ di equilibrio prima che sia davvero troppo tardi

  64. by Tafanus

    Alessandro, anch’io sono un tifoso di Camila, ma un tifoso pensante. Ho scritto di Camila (prevedendone il successo) già nella primavera dell’anno scorso, quando la metà dei cazzeggiatori di questo blog non ne conosceva neanche lo spelling del nome.

    Però sono un tifoso che non ha portato all’ammasso il senso critico, e che distingue un sito di una tennista da un fan-club.

    Molti non distinguono, e sono i peggiori nemici di Camila, perchè ne attenuano senso autocriticfo e difese. Se ad una giovane tennista dici sempre e comunque “brava, bravissima!”, anche quando mette insieme in una sola partita 10 doppi falli e trenta gratuiti, i suoi più accaniti tifosi diventano i suoi peggiori nemici.

  65. by Tafanus

    Cristian, eppure ho fatto la fatica di farti l’elenco dei 15 tornei giocati! Sai che il massimo di cui si può tener conto adesso nella classifica wta è di 17 tornei?

    Sai quante partite ha giocato quest’anno dalla fine di EWimbledon all’inizio di Cincinnati? DUE! ha avuto quialche malanno che le ha impedito di fare altri tornei?

    E sai quante partite ha giocato nello stesso periodo, nell’anno in cui non ha giocato? CINQUE.

    No, Cristian, con questo metro una come la Pennetta potrebbe dire di aver perso anni, così come la Petkpvic, Serena Williams, la Henin e tante altre. La Kleybanova ha avuto un tumore ed è risorta, la Stosur ha avuto una malattia gravissima, spesso mortale, ed è risorta, e ha fatto finale a Parigi, e ha vinto gli US Open.

    Non regge

  66. by Alessandro

    Naturalmente anche io sono un accanito tifoso della nostra Camila Giorgi e la preferisco a tutte le altre tenniste italiane già affermate; ogni volta che vedo un suo incontro il cuore mi va a mille, persino quando seguo i suoi match nelle dirette scritte. Però parlare anche di altre possibili promesse italiane a me personalmente fa piacere. Punto 😀

  67. gimusi by gimusi

    “Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.” (cit. A. Brumana)

    PS
    io non ho sfere di cristallo…non me ne strafotte un fico secco far previsioni…questo è il sito di Camila Giorgi e sto qui per tifare lei…per sostenerla…se poi qualcuno vuole esibirsi in inutili arti previsionali a breve, medio o lungo termine lo faccia pure ma almeno eviti di ergersi ad exemplum affibbiando poco rispettosi nomignoli a chi non è interessato…IMFAO

  68. by cristian

    Tafanus, insisto nel dire che il 2010 è stato praticamente saltato! ha cominciato a giocare frequentemente da giugno-luglio…Gennaio non ha giocato, febbraio-marzo-aprile ha giocato un torneo al mese? O.o non è giocare! ha disputato troppi pochi match, mi ricordo che tornò in estate sulla terra rossa, in un 25k e fece subito finale…ora tralasciando il tutto, ma di cosa stiamo parlando? tanto si è capita l’opinione di tutti, ora basta, concentriamoci sul torneo di Cincinnati..e speriamo domani di goderci la sfida con la Stephens.

  69. by Tafanus

    Alessandro, ti ringrazio. Finalmente qualcuno che anzichè cazzeggiare ha il coraggio di “spendersi” in una previsione che resterà documentata, nero su bianco. Nessuno dei maitres-à-penser che si occupano più di kme che del tennis finora ha avuto le palle per farlo. Troppo impegnativo, prevedere PRIMA! Lorsignori preferiscono prevederele cose DOPO che sono accadute. Grazie quindi.

    Ti dico perchè non ko inserito la Grymalska: perchè è una ’90 che sta crescendo troppo lentamente (326 a fine 2011, circa 300 adesso) ed ha già davanti una ’92 (Burnett) al 155, una ’91 (Giorgi) al n° 93, e un’altra (Barbieri) al 312.

    La Dentoni è out (194 bl’anno scorso, 244 adesso, e ha già 23 anni), e la Rosatello ’95, su cui molti contavano, è eitornata dov’era l’anno scorso, intorno al 1100° posto.

    Mi piacerebbe che i nostri “capitani coraggiosi”, ammesso che sappiano da che parte cominciare, si producessero in previsioni. Anzi, in pre-visioni

  70. by Alessandro

    Anastasia Grymalska pardon ^^

  71. by Alessandro

    Dato che detesto il senno di poi, vorrei elencare qui le ragazze giovani del tennis italiano che hanno prospettive di crescita (diciamo per fine 2013, un anno abbondante di tempo). Non vorrei che agli Australian Open del gennaio 2014, se qualche giovane italiana arrivasse agli ottavi, venisse fuori la fioritura di sapientoni capaci di prevedere solo le cose già accadute, a spiegarci che loro l’avevano detto. Lo dicano ADESSO.

    Quindi sfido gli esperti a fare qui ed ora le loro previsioni. Io le faccio, così a fine 2013 potrete insultarmi. Ma vi prego, fate lo stesso. Mettete giù le vostre, che poi confrontiamo… Queste sono, a mio avviso, le giovani promesse. Ho incluso anche la Giorgi – che già avevo messo nella mia short list a inizio 2011 – perchè ritengo che debba ancora dare delle conferme.

    Classe 1996: Pairone

    Classe 1995: nessuna

    Classe 1994: Moratelli

    Classe 1993: nessuna

    Classe 1992: Burnett, Pillot

    Classe 1991: Giorgi, Barbieri, Mayr

    Classe 1989: nessuna

    Classe 1988: nessuna
    .
    Tafanus oltre a tutte queste che hai elencato io aggiungerei alla lista anche Valentyna Grymalska anche se tra tutte queste forse la Pairone, la Pillot e la Burnett mi sembrano le “migliori”. La Pairone in una prospettiva più a lungo termine rispetto alle altre due vista la sua giovanissima età(16 anni). Concludo dicendo che Camila Giorgi deve “temere” solo sè stessa, ovvero il suo modo di giocare sempre e solo votato all’attacco in ogni situazione 😀
    .

  72. by Tafanus

    No, gimusi, non mi prendo troppo sul serio. Prendo invece molto sul serio i Fatti (lei li chiami pure “snocciolamenti) che per me sono molto più seri del cazzeggio insensato.

  73. by GIEMME

    tafano:
    io non ti ho piu’ scritto direttamente, perchè ti voglio evitare altre figuracce.
    ne ho in serbo per te, talmente tante che diventeresti ancora piu’ zimbello di quello che gia’ sei diventato.

    vedi,due articoli fa, ti abbiamo ignorato tutti dietro richiesta mia e di Madoka…
    se non fosse cambiato articolo saresti rimasto da solo a scrivere.
    ma forse non te ne sei neanche reso conto…

    una cosa la dico a tutti:
    c’è stato un tizio che è stato capace di partorire il tabellone principale di Cinci, con ben 48 ore d’ anticipo…
    poi si è auto allarmato per il fatto che non vi trovava Camila…
    ALLARMATO!!!! HAHAHA!!!
    poi si è reso conto che aveva sotto mano quello delle qualifiche!!
    e ciliegina sulla torta:
    per giustificare la figuraccia ha aggiunto:
    “ho chiesto”… “mi è stato dato”….
    a scrivere stupidaggini, ha pure bisogno di fantomatici assistenti che gli passano le notizie, tanto che, non è in grado di farlo da solo…
    di randellate come questa da darti sui denti, ne ho pronte davvero una caterva!!!

    per tutti:
    INDOVINATE UN PO’ CHI ERA IL PROFETA PARTORIENTE????

  74. by Tafanus

    Cristian: Scusami, Crisitan, ma questa che Camila avrebbe perso il 2010 senza giocare o quasi è una di quelle fole nata in rete, e che ognuno ripete senza controllare. Io invece ho il vizio dio controllare, e di “snocciolare”, a costo di rendere infelici tutti i gimusi di questo mondo.

    Camila nel 2010 ha giocatio in Febbraio (France Tour), im Marzo (Jersey), in Aprile (Torhout), ha saltato Maggio, ha giocato tre tornei in giugno (Bratislava, Perigeux Torun), ha giocato tre tornei in luglio (Aschaffemburg, Darmstadt, Petange), ha giocato in agosto (US Open), in settembre (Las Vegas), due tornei in ottobre (Troy e Rock Hill), e due tornei a novembre (Grapewine 2 e Opole). In dicembre si è fermata, come tutti.

    Posso sapere da dove nasce la leggenda metropolitana che la Giorgi avrebbe perso il 2010?

  75. gimusi by gimusi

    Tafanus…

    snocciolamento tennistico: voto 10

    senso dello humor: voto 0

    …lei si prende davvero troppo sul serio mi creda!!!

  76. by Tafanus

    gimusi, la tua proposta di rottamere il tafanus non è originale. L’ha già fatta l’infante Dago (ha resistito 5 muinuti) segiotp dal gregario GIEMME (che adesso non fa altro che alludere a me senza citarmi… Insomma, roba da “schiena dritta).
    Comunque sappia che ad essere rottamato da esperti come lei non mi crea nessun problema. Preferisco avere interlocutori intelligenti.

  77. by Tafanus

    Roberta Vinci batte Madison Keys 6/3 6/3 in 1H 08′

  78. by cristian

    i paragoni ci sono, si fanno spesso, ma per me sono abbastanza inutili: se prendiamo la Giorgi ha perso l’intero 2010 per motivi che ancora si faticano a conoscere (perdere un anno nello sport è troppo)io più che altro guardo le potenzialità, Camila ha talento, ha colpi da campionessa, spero in un glorioso futuro, il tempo ci darà le giuste risposte, è inutile paragonarla con la Errani, con la Stephens ecc ecc. guardate la Pavlyunckeva , è del 91, sono anni ormai che è a ridosso delle 20, ma non è riuscita mai a esplodere, Hercog classe 91, molto più precoce rispetto a Giorgi, ma è ancora lì, Pervak lo stesso, io sono del parere che presto Camila le raggiungerà e le supererà pure nel ranking, nonostante loro abbiano assaporato il circuito WTA molto prima rispetto alla nostra. Parlare cosi è inutile, ci sono troppe opzioni da prendere in causa, come lo staff, la guida tecnica, alcune vengono allenate da professionisti,vengono molto aiutate economicamente, Camila viene seguita solo dal padre che non è capace neanche a giocare a tennis (sua stessa ammissione) questo a parer mio aumenta pure il rischio di una sbagliata gestione, altre questi problemi non li hanno ,ci sarebbe tanto da parlare , non sto giustificando Camila sia chiaro, se hanno sbagliato qualcosa in questi anni, la colpa è solo loro..

  79. gimusi by gimusi

    proposta: rottamiamo il Tafanus!!!

  80. gimusi by gimusi

    tra l’altro…giusto per snocciolare un po’ di numeretti…la Stephens mi pare più argillifera (45/23) che cementifera (45/41)…questo farebbe ben sperare in favore della Cami…sempre che tenga i livelli mostrati al primo turno…la Agnieszka è giusto dietro l’angolo!!!

  81. by Tafanus

    Signor Gimusi, vedo che seguendo l’esempio di un suo illustre collega, è passato al lei. Niente in contrario.

    Quanto ai confrotni di età: bisogna farli in salita e in discesa, come ho scritto a Cristian. La Errani si sognava i risultati di Camila a parità di età, esattamente come la Camila si sognava, a 19 anni, i risultati della sua prossima avversaria, vero?

    La Stephens a 19 anni ha fatto quanto sto per “snocciolare”:

    Quest’anno la Stephens ha giocato solo tornei WTA (niente ITF), e nel corso dell’anno ha battuto Soler-Espinosa (78), Wozniak (86), Parmentier (60), Errani (30), Hsieh (64), Kirilenko (17), Babos (65), Morita (88), Makarova (38), Johansson (93), Cetkowska (25).

    Ha iniziato l’anno come n° 98, attualmente è n* 48. Numeri che la Giorgi del 2010 si sognava, o sbaglio? Controlliamo se sbaglio:

    Dunque, a 19 anni Camila ha navigato fra la 200° e la 260° posizione; ha giocato SOLO tornei ITF; e il suo price-money a fine anno non arrivava a 15.000 $.

    La Stephens di quest’anno (19 anni) ha navigato fra la 98° posizione e la 48°, ha giocato SOLO tornei WTA, ha battuto 11 volte delle top 100, ha fin qui guadagnato oltre 300.000 dollari (ma mancano ancora diversi mesi per finire l’anno).

    A questo punto lei cosa propone? di rottamare la Giorgi perchè non ha ottenuto a 19 anbni i risultati della Stephens, o di rottamare solo la Errani perchè non ha ottenuto a vent’anni i risultati della Giorgi?

    Vede, ci sono stati maschietti che hanno ottenuto i loro migliori risultati a 19 anni (Gaudenzi) altri a 36 (Pozzi). Sia mserio

  82. gimusi by gimusi

    tra l’altro credo che la Errani all’età della Giorgi se lo sognasse un ottavo di finale a Wimbledon…ma infatti questi paragoni sono sostanzialmente inutili e buoni solo a far stupide polemiche…ogni persona compresi i tennisti hanno la loro storia…la errani è brava lo ha dimostrato e lo sta dimostrando…la Cami è brava ma ha ancora tanta tanta strada da fare…se vorrà e se ne sarà capace…

  83. by Tafanus

    Cristian, vale lo stesso discorso, per l’età, all0incontrario- La prossima avversaria di Camila è la Stephens, che è nata due anni dopo. e che quest’anno è passata dal 98 al 48, giocando SOLO tornei del circuito maggiore, mentre Camila giocava challenge ed ITF. Il risultato è che come money-price non c’è solo il paragone con la Errani che ha 25 anni, ma anche con la Stephens che di anni ne ha 19, e che quest’anno compe price money batte la Giorgi (oltre 300.000 $, contro meno di 150.000 $).

    Inoltre non è detto che si migliori con l’età. Non è una regola generale. Ad ancune è accaduto(Schiavone, Pennetta, Vinci), ad altre è accaduto il contrario (Raffaella Reggi, Karin Knapp, Francesca Bentivoglio, Hanke Huber, la Capriati, la Hingis, e ti potrei fare un lungo elenco, se non facessi arrabbiare quelli che quando elenco fatti dicono che “snocciolo).

    Ma lasciami snocciolare: Hanke Huber; prima vittoria in un torneo major a 16 anni, top ten a 18 anni, sparita a 27.

    Martina Hingis: top 20 a 15 anni, top ten a 16 anni, spesso n° 1 e sempre nella top ten fino a 26 anni, ritirata a 27 anni.
    dai 25 ai 28 anni, poi ritirata a 28 anni.

    Come vedi, l’avere i 25 anni di Errani non vuol dire molto. Se volesse dire, allora dovremmo in parallelo scrivere un poema per la Stephens che a 1\9 anni è molto più avanti della Camila a quasi 21.

  84. by GIEMME

    Cris:
    Sara ha circa 4 anni e 4 mesi piu’ di Camila.
    quindi alla sua eta’, circa 4 anni e 4 mesi fa,
    come puoi facilmente verificare sul web,
    al 14.4.2008 era 63ma in classifica.
    ma aveva pero’ meno punti rispetto alla Camila attuale (473)…
    io non sono bravo con i numeri e per qualche altro profeta non sono bravo in nulla… 🙂
    per cui ti rimando a qualcun altro la spiegazione di punti/posizione in classifica…

  85. gimusi by gimusi

    caro Tafanus…sulla libertà d’espressione lei mi sfonda una porta aperta…non ho mai detto infatti che lei o altri non possano snocciolare…anzi personalmente ritengo lo snocciolamento assai utile in funzione prodromica…mi sono permesso di osservare che nel caso in questione (confronto di rendimento Errani vs Giorgi) il suddetto snocciolamento è a mio avviso del tutto inutile in quanto la tesi è lapalissiana…per significarle meglio il concetto le farò un esempio: è come se io mi accingessi a snocciolarle i risultati del Federer e del Fognini allo scopo di dimostrare che lo svizzero è decisamente più forte del tennista italico…converrà con me che un simile esercizio quantunque lecito si rivelerebbe inutile e assai poco proficuo…quindi la inviterei ad evitare in futuro di attribuite alla mia persona siffatte inclinazioni censoree dedotte da brani liberamente tratti e avulsi dall’originario contesto e dai lei reinterpretati in chiave polemica…nel salutarla la invito cordialmente a proseguire negli snocciolamento pur segnalandole l’opportunità di riservare più attenzione alla utilità degli stessi in modo da preservare il prezioso limitato tempo a disposizione sua e del gentile lettore…

  86. by GIEMME

    intanto, la prossima avversaria di Cami sara’ la Stephens.
    si è imposta sulla Pironkova per 6-4 6-1…
    la giovanotta, non lascera’ tanto facilmente il passo alla nostra beniamina…
    speriamo bene va…

  87. by Dago

    Come era prevedibilissimo,Camila giocherà contro la Stephens.Derby tra coetanee dunque.La statunitense è una giocatrice completa:spinge bene sia di diritto che di rovescio,è molto forte fisicamente, e si muove bene sul campo.L’unica pecca che le si può trovare è la discontinuità.Sarà sicuramente una sfida difficile dato che Sloane è una ragazza che ragiona in campo.Camila ovviamente deve limitare gli errori gratuiti ed i doppi falli:non ci sarà una Schiavone che, a sua volta, sbaglierà tanto.
    Speriamo che sia possibile vedere l’incontro:sarebbe un peccato non poterla vedere “alla prova del nove”.
    Good luck Cami.

  88. by cristian

    tafanus, ti ho fatto i complimenti per i tuoi post, però nel paragonare Sara e Camila non mi trovi d’accordo, ricorda che tra loro ci sono quasi 5 anni di differenza, Sara ha fatto molto di più ovvio, però rispetto alla Giorgi, la Errani ha avuto modo di giocare tutti i WTA quest’anno, Camila si sta affacciando ora, è normale che il prize money o il ranking sorridano a Sara, magari possiamo fare un paragone tra le due a 20 anni…forse anche qua Sarita era avanti a Cami, questo non lo so, però già sarebbe più equo!

    Tornando al torneo, Camila affronterà la Stephens, ottimo test, chissà se sarà un match che vedremo spesso in futuro 😉

  89. by Tafanus

    Credo che quelli che vogliono implementare il tasto “ignore” siano nati col virus della democrazia nel sangue. Malattia inguaribile. Loro vorrebbero un thread con spazio concesso SOLO a chi la pensa come loro. Mi ricorda un tale di Predappio…

  90. by Tafanus

    Spero di vedere nel futuro nel tennis italiano tante giocatrici deprimenti come la Errani che arrivano in finale a Parigi, nella top-te in singolare, e al n° uno al mondo in doppio. Io, scusate, mi diverto più a veder vincere.

    P.S.: Sto ancora aspettando da questi esperti critici del tennis le loro previsioni (fatte prima, non dopo… per questo si chiamano “previsioni”…) su quali sarenno le tenniste che emergeranno nel corso del 2013.

    Lucas, c’è un modo semplice semplice per non essere sottoposto alla lettura del tafanus: basta saltare a pié pari i commenti firmati dal Tafanus, non ti pare?

    gimusi “…che li snoccioli a fare tutti ’sti numeri…ce n’è davvero bisogno?!?!?…”

    Vedi, Gimusi, credo di avertelo già spiegato nel thread precedente: l’unica cosa di cui proprio non si avverte il bisogno è che qualcuno si erga a maestro di stile dei post altrui. Tu hai le tue idee e il mio stile, io le mie idee e il mio stile. Non è scritto da nessuna parte che il mio sia migliore, ma non è scritto neanche che sia migliore il tuo. Chi vuole, può leggere. Chi non vuole, può saltare. Tu ami gli aggettivi? Io invece amoi “snocciolare”. Se non ti piacciono i dati e lo “snocciolamento”, nessuno ti obbliga a leggerli i miei post. Lacsio libero te di scrivere come vuoi, potresti provare a fare altrettanto cogli altri?. Grazie

  91. Madoka by Madoka

    Volevo domandare agli amministratori se è possibile implementare il tasto ignore.

    grazie.

  92. by pippo

    Causa accesso limitato a internet non ho potuto vedere il match di Camila, perciò ho letto avidamente tutti i vostri commenti sul blog. Forse sbaglio ma mi sono fatto l’idea che Camila giochi concentrata contro le giocatrici di un certo livello e quindi con maggiore impegno e precisione. In effetti Camila gioca un tennis “difficile” anche se molto spettacolare, e ha bisogno di stimoli adeguati per rendere al 100% (o come qualcuno ha detto 110%) 🙂

  93. by GIEMME

    mi correggo prima che quante saputone ricominci a partorire:
    “ho avuto anche modo di vederla dal vivo”.

  94. by GIEMME

    io continuo a chiedermi perchè dovete fare paragoni tra Camila e la Errani, che sono di tutt’ altro pianeta.
    mi chiedo perchè, tanto per divagare si debba andare a tirar fuori tutta la storia del tennis, che per quanto interessante,
    è e rimarra’ sempre parte del passato.
    ammiriamo Camila insieme.
    “genio e sregolatezza” al tempo stesso!!!
    una che ti esalta da morire quando indovina la giornata giusta…
    una che ti fa incazzare da morire ( ma la adoro anche per quello),
    quando la spara in tribuna e ti fa salire l’ adrenalina,
    per la sola imprecazione che ti fa scappare di bocca in quell’ istante!!!
    Camila incarna davvero il tennis moderno.
    fatto principalmente di potenza.
    io adoro “questo” tipo di tennis.
    non certo quello della Errani,
    monotono alla morte e che per mia (haimè) fortuna,
    ho anche modo di vederla dal vivo.
    semplicemente deprimente.

    Camila:
    continua cosi’, con la tua potenza e la tua semplicita’ di carattere.
    gioca, divertiti e se possibile fai divertire anche noi con una tua vittoria…

  95. by lucas

    @Entropia
    Ti prego e ti scongiuro di non provocare il tafano. Non sono disposto a leggere un’altra filippica sulla storia moderna del tennis femminile. Per il resto, concordo pienamente con la tua analisi: come avevo sottolineato in un post precedente, la Giorgi si allena moltissimo, testandone gli effetti in sporadici tornei. Cosi e’se vi piace. Per il resto, solo chi gioca a tennis, comprende la rilevanza del fattore psicologico di questo sport. Evidentemente, questo sito e’popolato da molti scrittori fantastici.

  96. by Tafanus

    P.S. per Entropia, che scrive: “… non dimentichiamoci che Camila ha fatto lo stesso servizio anche a Flavia Pennetta…”

    Entropia, non dimentichiamo che Pennetta ha iniziato l’anno al n° 20 con una finale (Auckland) che stava vincendo contro la Zheng 2/6 6/2 2/0, e si è dovuta ritirare per un infortunio alla schiena, che la ha condizionata a lungo.

    Ha riprovato acora fino a fine febbraio, ma ha infilato una uscita al primo turno, e due al secondo turno. Ha ricominciato a giocare quasi guartita ad Acapulco, ed è stata di nuovo finale (persa contro la Errani). Poi sono arrivati i problemi (microfratture da stress) al polso destro. Ha infilato pause e sconfitte al primo o secondo turno per arrivare a Roma, dove ha giocato tre ottimi primi turni, ma al quarto turno di nuovo ritiro, contro Serena Williams, per il problema al polso.

    Alle olimpiadi ha vinto contro la Cirstea e la Pironkova (ottima giocatrice da erba) ma si è infranta contro la Kvitova, campionessa in carica di Wimbledon, contro la quale comunque Pennetta vantava un head-tohead di tre a due.

    Ha riprovato a Montreal, ma al secondo turno si è dovuta ritirare in vantaggio 4/1 al primo contro la Scheepers, sempre per il maledetto polso, cancellandosi dai tornei successivi. In sostanza, i problemi al polso della Pennetta, iniziati in primavera, non sono mai stati risolti. Quindi non prenderei il risultato della Giorgi contro Pennetta a Wimbledon a paragone dell’incontro contro la Schoavone.

    Inutile dire che nonostante questi problemi la Pennetta quest’anno ha fatto due finali, ed è stata decisiva nella FedCup contro l’Ukraina.

    P.S.: Camila, nel suo post di oggi, scrive una frase che mi piace pochissimo:

    “…Due break nel primo set, dove Francesca è costretta a commettere 3 doppi falli consecutivi in un game per evitare le potenti risposte di Camila…”

    No, Camila, non è stata “costretta”… la Schiavone, quandpo inizia a sbracciare e a mandare la palla nei prati, lo fa da sola, senza essere “costretta” dai tuoi possenti colpi. Altrimenti, per par condicio, possiamo dire che tu a Wimbledon sei stata costretta a commettere 10 doppi falli per paura delle possenti risposte della Radwanska? Vedi, è meglio imparare da giovane che certe deduzioni o valgono sempre e per tutte, o non valgono mai.

  97. by Tafanus

    …e per finire…

    Dato che detesto il senno di poi, vorrei elencare qui le ragazze giovani del tennis italiano che hanno prospettive di crescita (diciamo per fine 2013, un anno abbondante di tempo). Non vorrei che agli Australian Open del gennaio 2014, se qualche giovane italiana arrivasse agli ottavi, venisse fuori la fioritura di sapientoni capaci di prevedere solo le cose già accadute, a spiegarci che loro l’avevano detto. Lo dicano ADESSO.

    Quindi sfido gli esperti a fare qui ed ora le loro previsioni. Io le faccio, così a fine 2013 potrete insultarmi. Ma vi prego, fate lo stesso. Mettete giù le vostre, che poi confrontiamo… Queste sono, a mio avviso, le giovani promesse. Ho incluso anche la Giorgi – che già avevo messo nella mia short list a inizio 2011 – perchè ritengo che debba ancora dare delle conferme.

    Classe 1996: Pairone

    Classe 1995: nessuna

    Classe 1994: Moratelli

    Classe 1993: nessuna

    Classe 1992: Burnett, Pillot

    Classe 1991: Giorgi, Barbieri, Mayr

    Classe 1989: nessuna

    Classe 1988: nessuna

  98. by Tafanus

    Entropia: se prendi la classifica WTA delle tenniste italiane, e la ordini per DOB (date of birth) scoprirai che Alberta Brianti e Francesca Schiavone sono in assoluto le due più “vecchie” del circuito”. E credo che non dovrebbe essere motivo di vanto, per una a cui Francesca paga 12 anni, aver “umiliato” Francesca, che da un mese all’altro potrebbe appendere la racchetta al chiodo. Non credo che per Camila lo sia, ma per alcuni suoi adoratores si.

    Voglio raccontarti un episodio del 1972: quando ancora a Parma esisteva un importante torneo di tennis, un giorno ho mandato cordialmente affanculo un giocatore che stimavo (Tonino Zugarelli, uno dei quattro moschettieri di Davis), e sai perchè?

    Perchè l’allora 22enne Zugarelli si aggirava tronfio come un pavone, facendo i pugnetti, perchè aveva appena battuto il 39nne Nicola Pietrangeli, già praticamente fuori attività, che aveva accettato di onorare con la sua partecipazione il torneo di Parma. Non lo conoscevo, Zugarelli, ma mi sono avvicinato e gli ho chiesto: “ma non ti vergogni”? Ci hanno dovuto separare…

    Zugarelli in carriera aveva vinto ben… un torneo: quello di Bastad del 1976, a 26 anni. Pietrangeli, solo per quanto riguarda gli slams, aveva avuto questi risultati:

    Roland Garros 1959 – singolare maschile: vincitore
    Roland Garros 1960 – singolare maschile: vincitore
    Roland Garros 1961 – singolare maschile: finalista
    Roland Garros 1964 – singolare maschile: finalista
    Roland Garros 1955 – doppio maschile: finalista
    Roland Garros 1959 – doppio maschile: vincitore
    Roland Garros 1958 – doppio misto: vincitore
    Torneo di Wimbledon 1956 – doppio maschile: finalista

    Poi si è anche cavato il gusto di stabilire il primato mondiale (restato insuperato) di vincere 120 incontri di Davis su 160 disputati). E di entrare quattro volte in finale a Roma. La Davis vinta in Cile come capitano non la metto neanche in conto.

    Ecco perchè non sopporto gli “zugarelli” di nessuna categoria. Ti racconto queste cose senza alcun risentimento personale, ma perchè tu per primo confessi di non essere un grande conoscitore delle cose del tennis. Neppure io, ma magari qualcosina in più l’ho vissuta.

  99. by Tafanus

    Gimusi qualcuno ha scritto, priprio in questo thread:

    “…Se ti limiti a giocare “alla Errani” (spero non me ne voglia Sarita), rischiando poco e facendo della solidità il suo credo, hai enormi possibilità di battere quasi tutte le giocatrici del circuito … salvo … salvo quelle più forti di te che riescono a tenere la palla in campo. In questo caso, o ti metti a spingere anche tu (ad iniziare dal servizio), oppure vieni presa a pallate.
    Ed infatti è quello che è successo più volte a Sara…”

    Ecco, ho voluto sottolineare che Sara non è capace di vincere solo contro quelle più indietro di lei, ma non mi riferivo a te. Il fatto è che io ho – anche nel blog – il vizio inguaribile di cercare di separare i fatti dalle pugnette.

    E i fatti sono che in un anno che ha iniziato da n° 45, Errani ha messo sotto nell’ordine Wickmayer (26), Petrova (31), Zheng (38), Vinci (23), Goerges (16), Ivanovic (14), Kuznetsova (28), Kerber (10), Stosur (6).

    Col che resta dimostrato per acta che la Errani non è capace di battere solo quelle più deboli di lei.

    Quindi io spero che una come Sara Errani – che alcuni snobbano perchè non tira forte (e magari fuori trenta volte come con la Radwanska) – onori ancora a lungo il tennis italiano.

  100. Entropia by Entropia

    Taf, se nel mio post ho scritto o è sembrato che volessi esprimere il concetto che camila ha umiliato la schiavone chiedo scusa prima di tutto a Francesca, giocatrice che mi ha fatto vibrare, emozionare ed essere fiero di essere italiano non solo a Parigi ma anche in altri frangenti: volevo in realtà sottolineare che anche se la si trova in una giornata balorda, riuscire a non fare avvicinare mai la schiavone (e quindi tenerle testa anche dal punto di vista psicologico), non penso sia cosa così scontata; non dimentichiamoci che Camila ha fatto lo stesso servizio anche a Flavia Pennetta.
    Per quanto riguarda Luzzi che dire… sussurro solo che era della stessa mia città e confermo il fatto che in culla era un vero fenomeno…
    Gli altri nomi che mi hai fatto non li conosco, non posso che prostrarmi alla tua enorme conoscenza di questo mondo.

  101. gimusi by gimusi

    e chi è che vuole buttare nel cesso Sarita?!?!?…grande campionessa…solidità e grinta allo stato puro…teniamocele strette tutt’e due…e anche questi paragoni mi sembrano alquanto inutili…dai Tafano che li snoccioli a fare tutti ‘sti numeri…ce n’è davvero bisogno?!?!?…la Errani è campionessa affermata…sta attraversando il suo massimo…la Cami è appena all’inizio (speriamo) di una brillante carriera…

  102. by Tafanus

    Ho riguardato il tabellone del Roland Garros, dove Errani ha raggiunto una prestigiosissima finale. Ricordo che per arrivare in finale a Parigi si devono superare sette turni filati di crescente difficoltà. Errani (TS 21) ha avuto due turni relativamente facili, battendo la Dellacqua al primo turno, e la Oudin al secondo (la stessa Oudin che quest’anno ha battuto la Giorgi a Charlottsville in due set). Fine della passeggiata. Poi, per arrivare alla finale, ha battuto in sequenza la Ivanovic (TS 10), la Kuznetsova (TS 26), la Kerber (TS 10), la Stosur (TS 6), cioè tutta gente che picchia forte, e fermandosi solo in finale contro la Sharapova (TS 2) migliore degli ultimi anni.

    Quindi l’idea che la Errani batta tutte tranne quelle più forti di lei è una bella battuta, destituita di fondamento. A Parigi ha battuto diverse giocatrici più forti di leri. Quindi, prima di buttarla nel cesso perchè adesso dobbiamo far posto a Camila sull’altarino, aspetterei un attimo. Forse, Stefano, non ti sei accorto che la Errani 2012 non è quella del 2010. E’ una che non si limita a rimandare la palla di la. E’ migliorata nel servizio, da fondo tira leppe trovando sempre gli ultimi dieci centimetri dalle righe, è capace di smorzate imprendibili, è migliorata moltissimo nel gioco di volo, e persino nel servizio. Che rimane debole ma è fastidiosissimo, e che ha elevatissime percentuali di prime, e una fastidiosissima seconda in kick.

    Limitandoci a questo scorcio di 2012, vorrei ricordare a chi tende a distrarsi e a dimenticare che la Errani ha vinto 4 titoli WTA di singolo, e 7 titoli WTA di doppio (incluso un Grande Slam, se ricordo bene). Nello stesso arco di tempo, la Giorgi ha vinto un torneo ITF

    Nella classifica “race” di quest’anno la Giorgi è 87ma (quattro posizioni dietro Romina Oprandi, per dire…), e la Errani è settima. In questa classifica, fra la Errani e la Giorgi ci sono 80 giocatrici. Vorrei ricordare che la classifica race considera solo i risultati 2012. Nella race di doppio, invece, nessun confronto possibile, perchè la Giorgi non gioca il doppio. La Errani invece è al primo posto al mondo insieme a Vinci.

    Andiamo avanti? Nel corso di quest’anno la Errani ha giocato 111 partite, la Giorgi 44.

    Nel corso di quest’anno in singolo (unico confronto possibile), la Errani ha uno score di 43 vittorie e 15 sconfitte; la Giorgi 30 vittorie e 14 sconfitte. Inutile dire che fino a Wimbledon le avversarie battute da Errani erano tutte da tabellone principale WTA, quelle battute dalla Giorgi erano tutte da tabelloni challenge e ITF. Siamo d’accordo? D’altra parte i numeri parlano chiaro: la Errani ha guadagnato nell’anno 2.052.000 $, di cui 1.600.000 in singolo, pari ad una media di 27.600 $ per ognuno dei 58 singolari giocati; Camila ha guadagnato in stagione 149.000 $, cioè 3.386 $ a partita. Afferri la differenza, Stefano?

    Io sarei più cauto nel gettare nel cesso la Errani perchè è arrivata la Giorgi. La Errani ha già “provato”. La Giorgi promette bene – anzi benissimo – ma qualche prova la deve ancora fornire. Ad apprezzare il gioco della Giorgi sono stato fra i primi. Per le glorificazioni, ho bisogno ancora di un po’ di allenamento.

    @ Entropia Grazie sia per gli apprezzamenti che per le critiche, visto che sono fatte in maniera civile. Però attenzione: non è che la Giorgi e solo lei abbiano umiliato la Schiavone. Ha 32 anni, è nel circuito professionistico da 16 anni, ed avrebbe tutto il diritto di essere appagata ed anche stanca(ha vinto uno slam, è stata finalista in un altro, è stata almeno una volta nei quarti in TUTTI gli slam, ha vinto tre Fed Cup e in altre tre è stata finalista, ed io le devo grande gratitudine per le emozioni che mi ha saputo dare.

    Come hai sottolineato, io sono un tifoso della Giorgi, l’ho “scoperta” nel mio blog quando non ne parlava nessuno. Ma è tutto questo vcociare da curva sud che mi spaventa. E’ lo stesso vociare che ha fermato in culla la carriera di Francesca Bentivoglio, o che aveva fermato in culla la carriera del povero Federico Luzzi (prima che lo fermasse una terribile morte), che mi da sui nervi e mi spaventa.

    Se c’è un metodo certo per rovinare un talento nascente è quello di metterla subito su un altarino, e di trasformarla da promessa in realtà indiscutibile. Io invece discuto anche di realtà ben più consolidate. Quando Robertina Vinci – che chiamo la maestrina perchè gioca il più bel tennis che ci sia in circolazione gioca male, io scrivo che ha giocato male. Punto

    Qualcuno, per piacere, si ricorda ancora di tale Corrado Borroni, che agli Internazionali di Roma del 1996 ha eliminato tale Eugene Kafelnikov, uno dei più grandi giocatori di sempre, soprannominato Kalashnikov per la ppotenza dei suoi colpi? No, ragazzi, a botte di altarini prematuri Borroni è sparito dalla storia del tennis. Si faccia un regalo, cerchi Corrado Borroni sul sito dell’ATP. Aggiungo che Kalelnikov in quel momento era n° 3 al mondo.

  103. Entropia by Entropia

    wow! Grande Tafano! Ti ho stanato finalmente!
    Allora… a Stefano dico che la sua esposizione mi piace molto, la condivido ed è un piacere leggerla… ricordiamoci cmq che la bimba ha 20 anni ed è fondamentale essere spavaldi a quell’età (credo almeno).
    Al tafano invece dico che so molto bene che tutte le tue critiche vogliono essere costruttive e che sei supertifoso di Camila: probabilmente segui il tennis da molti anni e ti sei reso conto che siamo di fronte ad un embrione di grande fuoriclasse (come forse non se n’è mai viste, di italiane intendo) ed hai il terrore che si sciupi nel crescere o che non cresca: il futuro non è prevedibile ma io sono molto ottimista. Ammetto Taf che la Schiavone non ha giocato bene, ma vedi,
    analizza il fatto che Camila l’ha devastata anche dal punto di vista psicologico e della personalità: e Francesca è una che ha vinto gli internazionali di francia.
    E comunque raga, è sempre un piacere leggervi ed imparare interessanti nozioni da voi.

  104. by Tafanus

    Entropia, non è cercare il pelo nell’uovo. Ammatterai che vincere una partita lottata, durante la quale entrambe le giocatrici hanno giocato bene, è diverso dal vincere una partita nella quale una delle due regala 40 punti, no?

    Se abbiamo parlato dei 40 punti regalati da Giorgi a Radwanska, non credo sia lesa maestà parlare dei quasi quaranta punti regalati da Schiavone a Giorgi, fra doppi falli ed errori gratuiti.

    Qui non si tratta di capire o non capire di tennis, perchè è un discorso che vale in tutti gli sport, anche nella corsa campestre. Se uno corre e l’altro cammina, la gara non è altrettanto probante che se entrambi corressero.

    P.S.: E’ uscita la classifica aggiornata a dopo la finale di Montreal: Camila scende dal 92° al 93° punto. Coi 70 piunti guadagnati col primo turno vinto a Cincinnati, potrebbe risalire di 5/6 posizioni. Se passeràil secondo turno, potrebbe risalire di una dozzina di punti (sempre che le sue vicine di classifica restassero immobili, il che è altamentre improbabile.

  105. gimusi by gimusi

    esposizione chiara e condivisibile…IMFAO…ma quando sarebbe bello se agli ottavi prendesse a randellate la Radwanska…vabbé pensiamo prima al secondo turno 🙂

  106. by Stefano

    Giocare sul filo non è sbagliato come concetto.
    Markku Alen (e qui si parla di rally) diceva che per vincere una corsa del campionato mondiale bisogna dare il 110%: così facendo “tu arrivare primo o cappottare …” (il suo poi divenuto famosissimo concetto del MAXIMUN ATTACK), ma “se tu dare solamente il 99% … tu arrivare 10°!”.
    Questo per dire che agli altissimi livelli tirare tutto non è insensato (sbaglio o Serena e Masha giocano proprio così?), però bisogna farlo con un attimo di … “cervello”.
    Se ti limiti a giocare “alla Errani” (spero non me ne voglia Sarita), rischiando poco e facendo della solidità il suo credo, hai enormi possibilità di battere quasi tutte le giocatrici del circuito … salvo … salvo quelle più forti di te che riescono a tenere la palla in campo.
    In questo caso, o ti metti a spingere anche tu (ad iniziare dal servizio), oppure vieni presa a pallate.
    Ed infatti è quello che è successo più volte a Sara.
    Con Camila, invece, questo non può succedere (almeno non con questa modalità).
    Però può benissimo succedere che prenda una bella stesa da una che gioca a metà della sua velocità e che si limita solamente a farle rigiocare la palla finchè sbaglia: se Camila non è in palla, infatti, visto il suo gioco rischioso c’è sempre quel pericolo.
    La Kvitova, ad esempio, è una giocatrice grandiosa quando è in palla (ultimamente molto poco direi, anche se ieri ha vinto), ma quando è fuori forma sbaglia di due metri oppure arriva molto in ritardo sulla palla.
    Lei, però, almeno si contiene un attimo quando vede che non è giornata (invece di angolare spingendo a tutta si limita ad un fraseggio centrale aspettando l’errore con l’avversaria … e l’altro giorno con Caroline l’ha fatto più di una volta). Certo, così facendo ci sta pure di perdere con la Kirilenko, ma almeno non sparacchia più fuori tutte le palle come faceva fino a poco tempo fa (così almeno se la gioca … il problema è che se incontra una forte tipo Masha o Serena va fuori senza se e senza ma).
    Ecco sarebbe bello che Cami imparasse a fare questo: giocare sempre spingendo, ma cercando di CONTENERSI un attimo appena vede che le cose stanno andando male.
    E invece … finora sembra che giochi con il paraocchi: che faccia un vincente o che tiri fuori di tre metri lei continua a spingere a tutta a prescindere dallo score.
    Questo non è un segno di maturità, ma di “spavalderia” dettata dall’inesperienza e da una troppa stima del proprio gioco.
    Persino Sampras, nelle giornate storte (e pure a Wimbledon ne ha avute tante) si metteva con umiltà a remare da fondo campo, e così facendo ci ha vinto match che potevano complicarsi non poco contro giocatori modesti che però in quella giornata potevano fargli lo sgambetto (e sbaglio oppure un certo Roger mi pare che faccia spesso così? E molti continuano a criticarlo senza pensare che se in alcuni primi turni fa così è perchè sa benissimo che quella non è giornata … e che il match deve essere condotto così se lo vuole portare a casa).
    Non si può sempre giocare per l’estetica ed il bel tennis: a volte serve soltanto portare a casa il risultato; poi, per far appassionare i propri tifosi con le giocate, di tempo ce n’è quanto si vuole … negli altri match …

  107. gimusi by gimusi

    IMAO…l’incontro di ieri è stato godurioso…ma per acquisire maggior valore la bimba dovrebbe riuscire a confermarsi perlomeno anche al prossimo turno…altrimenti resterà “solo” un bell’incontro isolato…come si dice…gli esami non finiscono mai 🙂

  108. Entropia by Entropia

    non lo so… forse sarà perchè io non ci capisco nulla di tennis ma mi domando come mai voi andate sempre a cercare l’isola che non c’è: se Camila vince l’altra era scarsa, se perde è normale perchè tira forte, se non fa i tornei è perchè “la su mamma n’ vole”, se fa i wta dovrebbe fare gli itf, se fa gli itf dovrebbe fare i wta, la seconda la tira forte e non va bene (la Errani la seconda la tira piano ma andate a vedere quanti punti di risposta becca, voi che siete statistici… poi sommate algebricamente i doppi falli di Camila ed i punti che riesce a fare grazie alla seconda spinta, non solo gli aces ma anche quelli conseguenti ad una risposta difficoltosa dell’avversaria), arriva ai quarti ai Wimbledon ma era un gioco da ragazzi, poi perde due incontri in due tornei ridicoli (perchè usa quelle partite per provare a migliorare e migliorarsi, non lo ha notato nessuno?) e allora apriti cielo… almeno il Tafano se ne sta zitto aspettando (dal suo punto di vista) tempi migliori: chi perde “non cogliona”, quindi per favore abbiate almeno i maroni per ammettere che Camila con l’incontro di ieri ha fatto ingoiare almeno un centinaio di post stupidotti che ho letto in questo blog.

  109. gimusi by gimusi

    @stefano…su questo non mi devi convincere…sono perfettamente d’accordo con te e col latitante tafanaccio…guardando Cami si ha l’impressione che giochi sempre sul filo del rasoio…al limite estremo del rischio…però questo è anche indubbiamente il suo bello…non so se potrà cambiare…di certo per acquisire concretezza dovrebbe farlo…ma devo dirti che a me piace molto anche così…

  110. by Stefano

    @ Gimusi:
    OK, quando tutto le va bene la “bimba” sa giocare, ma contro una che non ci sta a perdere? … che non sbaglia due-tre volée consecutive da due metri come ha fatto ieri Franci?
    Se Cami gioca come ha fatto ieri sono problemi per tutte (soprattutto il servizio mi ha davvero impressionato … tanto che non ci volevo credere che la velocità fosse in miglia orarie …).
    Ciononostante, Tafanus non ha tutti i torti: si può contestare il suo atteggiamento e la modalità in cui si esprime, ma non certo il contenuto di ciò che dice, che fino a prova contraria non mi sembra affatto fuori luogo.
    La prova del nove (per dirla alla Tommasi) … ancora manca.
    Aspettiamo che passi almeno un altro paio di turni, ed allora sì che ci si può sbilanciare per davvero.
    Ma fino ad oggi ha battuto soltanto giocatrici che in quei match hanno giocato malino per i loro standard (tranne la Pennetta che forse non se l’aspettava).
    Aspettiamo che batta una top 20 che gioca bene, e allora se ne può discutere.
    Comunque non è la partita secca il cruccio di Camila, ma la continuità di rendimento.
    Fino ad oggi ha dimostrato che quando le mette dentro può tenere lo scambio ad armi pari anche con una top ten … ma io mi aspetto che batta 6-1 6-3 anche la n°100 del mondo, non che finisca col perderci in tre set.
    Serve che tiri fuori il meglio di se’ … sempre, non soltanto quando incontra la Petrova o le italiane.
    Detto questo, spero in un Camila-Pironkova, perchè la Piro sul cemento è una buona giocatrice ma perfettamente battibile da Camila … secondo me un vero battesimo di maturità.
    Con Sloane, invece, rischia di più, perchè la “ragazza” è in gran forma, e non commetterà certo l’errore di prendere sotto gamba una sua coetanea …

  111. gimusi by gimusi

    l’intervista after match…ma com’è bella la nostra Cami…bella e brava!!!

    http://www.wtatennis.com/video/20120813/cincinnati-giorgi-interview_2256672_2880489

  112. gimusi by gimusi

    stefano non fare il tafano…ieri l’abbiamo detto e straddetto che la schiavone e’ stata un disastro…i prossimi incontri ci diranno quanto ha pesato il gioco aggressivo di Cami sulla sua prestazione…per il resto confermo il mio pronostico 🙂

  113. by elena

    bella e importante vittoria, ma – per quel che poco che ho visto – la Schiavone è stata disastrosa.

  114. by Stefano

    Piano!
    Quella di ieri era una delle peggiori Schiavone mai viste sul cemento.
    Decisamente più probante la prestazione con Flavia, che in quell’occasione non giocò poi tanto male.
    Ieri, invece, alla Franci non è riuscito nulla: sembrava quasi che fosse lei l’outsider e Cami la veterana … di testa Francesca è proprio uscita dal match ancora prima di iniziarlo.
    Ora ho visto che la Schiavone si è iscritta nel doppio in coppia con la Dulko ….
    Vuoi vedere che lo fa per fare un piacere a Flavia che non può giocare con la sua amica causa polso dolorante?

  115. gimusi by gimusi

    ecco il tabellone aggiornato…

    http://assets.usta.com/assets/663/15/WTAAUG131135Singles.pdf

    pronostico…

    ottavi: giorgi – radawnska 6-0 6-0

    quarti: giorgi – na li 6-0 6-0

    semifinali: giorgi – stosur 6-0 6-0

    finale: giorgi – williams 6-0 ret. (per manifesta inferiorità tecnica)

    auhauhauhauhau…ci siamo un po’ esaltati…ma la bimba sarebbe capace pure di questo…forza Cami!!!

  116. by David

    No pude ver o seguir el partido, pero una victoria en un Torneo como Cincinnati contra una Top 25 y de manera contundente como refleja el resultado final, van aclarando el camino. Ojalá llegues lejos en este torneo, sería un buen apronte para el US Open.
    Forza Camila!!! Saludos desde Chile.

  117. theseus by theseus

    Lo avevo predetto, questa sarebbe stata la partita del passaggio del testimone. Inoltre, avendo scommeso sulla vittoria di Camila, ho pure guadagnato qualche soldino. Grande Cami.

  118. by GIEMME

    il mio rammarico piu’ grande è stato quello di non aver potuto seguire i primi 3/4 del match…
    risultato oltre ogni piu’ rosea previsione!!!
    certo che chi ha scommesso su Camila vincente, ha vinto dei bei soldini….

  119. by rolli70

    Grande Camilaaaa!!! Vamos!!! Peccato che il sorteggio abbia messo di fronte 2 italiane pero’! Ora vogliamo la rivincita sulla Rdwanska al 3 turno 😉 ….

  120. by Dago

    Match di qualità non eccelsa.Schiavone disastrosa un po’ con tutti i fondamentali,mentre Cami ha fatto il suo.Sinceramente credo che ci siano veramente ampi margini di miglioramento sulla risposta e sul servizio:su una prima dell’avversaria non può cercare sempre il vincente;dovrebbe contenere in certe occasioni,soprattutto nei momenti importanti.Il servizio raggiunge già ottime velocità considerata la statura,ma spesso al posto di una prima tirata a tutta,potrebbe giocare una palla in top che già mette in difficoltà le avversarie.Nel prossimo incontro affronterà con molte probabilità la Stephens dato che la Pironkova,escluso Wimbledon,raccoglie poco:sarà un test probante contro una coetanea che è più avanti di lei in classifica WTA e che gioca veramente bene a tennis.
    Good luck Cami.

  121. by Stefano

    Voglio la Pironkova!!!

  122. by ROLLI

    Grande Camilaaaa!!! Vamos!!! Peccato che il sorteggio abbia messo di fronte 2 italiane pero’! Ora vogliamo la rivincita sulla Rdwanska al 3 turno ;)….

  123. by pippo

    Grazie Camila sei tutti noi! 🙂

  124. gimusi by gimusi

    brava Cami…non smettere di farci sognare…vogliamo la rivincita con la Radwanska!!!

  125. Entropia by Entropia

    …. e ora?
    Grande Camila, grazie Camila.

Leave a Reply