Nulla da fare per Camila, sconfitta al secondo turno del torneo da 50.000 dollari in corso di svolgimento sul cemento di Las Vegas, nel Nevada. 6-3 6-7 (5) 7-5 il risultato finale a favore di Romina Oprandi, testa di serie numero 1 del torneo (e numero 114 del mondo), in un derby (tra le numero 6 e 7 d’Italia) combattuto e tirato fino all’ultimo punto, nel quale alla fine la maggiore esperienza della giocatrice di origini svizzere (best ranking alla posizione numero 46) ha avuto la meglio. Con questo risultato comunque Camila dovrebbe guadagnare un paio di posizioni nella classifica WTA, avvicinandosi alla 140°. Ora Camila tornerà qualche giorno a Miami, per poi partecipare al torneo da 50.000 dollari di Troy, in Alabama, dove al momento è iscritta come sesta testa di serie.

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

  • Gran rimonta di Camila a Biel: battuta in tre set Carla Suarez Navarro
    Gran rimonta di Camila a Biel: battuta in tre set Carla Suarez Navarro
  • US Open, Camila out in tre set con la Stosur
    US Open, Camila out in tre set con la Stosur
  • Camila perde con Elena Vesnina a New Haven, ora andrà agli US Open
    Camila perde con Elena Vesnina a New Haven, ora andrà agli US Open
  • Camila esce al terzo turno di quali a New Haven, ripescata come LL, sfiderà la Vesnina
    Camila esce al terzo turno di quali a New Haven, ripescata come LL, sfiderà la Vesnina

41 Comments. Leave your Comment right now:

  1. theseus by theseus

    Beh, che Camila giochi poco e’ un dato matematico. Non capisco come ci possa essere discussione su un dato di fatto cosi evidente. Casomai sarebbe interessante sapere perche’ giochi cosi poco.

  2. hector by hector

    A Troy gioca il primo turno contro una qualificata, poi la vincente del match Rolle-Babos e forse la Oudin nei quarti.

  3. by fabio

    Tra le prime 200 giocatrici al mondo ci sono 24 giocatrici del 91 e 92. 1 ha giocato 18 tornei, due 21 (una e’ camila), le altre 21 hanno gicato dai 22 ai 31 tornei, con una media di circa 25 tornei ognuna. Per cui non e’ certo in linea con le coetanee (di pari livello).

  4. by Andrea

    Ripeto, invece di sparare sentenze a vanvera, guardatevi bene i tornei giocati dalle coetanee di Camila (che, ribadisco, ha 19 anni e non 21) e vedrete che e’ assolutamente in linea sia con le connazionali che non. Concordo anch’io che alcune scelte di programmazione siano criticabili ma non ci sono gli elementi per farla troppo lunga sul fatto che giochi poco.
    Comunque parliamo di una che ha guadagnato tantissime posizioni e ha una classifica in prograssione continua quindi basta lamentarsi.
    Per chiunque voleva Camila top 100 gia’ da un pezzo beh, cosi’ non e’ stato… e’ poi cosi’ difficile farsene una ragione?

  5. by mat

    Non c’entrano le vittorie o le sconfitte ovviamente! C’entra solo la numerosita’ dei match in un certo arco temporale, che prescinde (almeno in parte) dal livello delle avversarie. Altrimenti dovremmo sostenere che sia fisicamente molto più invasivo un primo ed unico turno di un qualificato a Wimbledon piuttosto che l’intero torneo giocato da Federer….

  6. by Nicco

    Mat la oprandi sta giocando tornei che per lei sono di livello molto basso. É come se Camila giocasse 10 mila o 25mila di basso livello. In quel caso le farebbe pure lei serie di vittorie come quelle di Romina!! 😉

  7. by nonvene

    ahahahahahahahah

  8. Hector by Hector

    Il tabellone di Troy non è ancora uscito, secondo l’entry list Camila dovrebbe essere tds n.5 (Oprandi n.1). Chissà ch non possa esserci una rivincita…

  9. by mat

    non rispondere. Intanto la oprandi a quota 8 match consecutivi in finale a Kansas City….altre dopo 2 sono a riposarsi….

  10. by Andrea

    mat… vabbe’ va non ti rispondo neanche…

  11. by mat

    E intanto la Oprandi continua a vincere…settimo match consecutivo in 2 settimane, roba che alla 19enne Giorgi non passa neanche per l’anticamera del cervello….

  12. by cristian

    in termini tennistici un anno in più è tanto!!

  13. by Andrea

    zerostress, complimenti! Vedo che sei un tipo che accetta la discussione e i punti di vista differenti!
    E’ un bellissimo atteggiamento quello di andarsene perche’ c’e’ chi non la pensa come te… quanto alle cavolate, cambiare l’eta’ di una giocatrice e’ una cavolata… sfido chiunque a dimostrare il contrario!
    Peraltro se invece di fare il permaloso leggevi quello che ho scritto capivi bene il perche’ l’eta’ era un fattore importante.
    Comunque ciao!

  14. by theboss

    La questione è che come in passato Camila “non sembra” avere un piano di crescita tennistica. Poi che si giochi una settimana sì e l’altra no, oppure tre di seguito, non cambia nulla se hai un programma ed un obiettivo ben chiari in testa. Mancando questi aspetti ogni scelta si presta a facili critiche, spesso senza fondamento (intendendo senza dati concreti sui quali poter ragionare), ma comunque comrpensibili considerata la continua situazione di precarietà.

  15. by zerostress

    vedo che qualcuno può pensarla come me, ma attenti perchè si rischia di dire cavolate, questo è l’ultimo intervento che faccio, perchè qui non si può avere parere un po più critico o contrario, in fondo è il sito dedicato a Camila
    forza camila, brava camila

  16. theseus by theseus

    Qualcuno commentando precedentemente ha detto che e’ stata buona la scelta di saltare Kansans City e che questo avrebbe permesso a Camila di “riposarsi”. Chiaramente, per differenza, salta all’occhio il fatto che la Oprandi dopo aver vinto Las Vegas, giocando 5 match di fila quasi tutti al terzo set, si sia fiondata il giorno dopo a Kansas City a giocarsi pure quel torneo ed in agenda abbia anche Troy la settimana dopo. Tanto piu’ che Camila risiede negli USA, quindi in un certo senso gioca in casa, se parliamo di trasferte, costi, ecc. Credo che Zerostress alludesse a questo paradosso, soprattutto dopo aver visto Camila “riposarsi” per quasi due mesi da Wimbledon in poi. Per il resto non credo che dire che Camila abbia 19 anni e 10 mesi oppure 20 anni faccia molta differenza, qui siamo alla lana caprina. Naturalmente Andrea ha ragione quando dice che (come al solito) non sappiamo quale sia la reale situazione in casa Giorgi e quindi e’ dura farsi un’idea senza conoscere i fatti.

  17. by Andrea

    Da una rapida ricerca, aggiungo questo elenco che indica i tornei disputati da ragazze italiane (in ordine di classifica) che hanno tra i 19 e i 20 anni:

    Giorgi -> 21
    Burnett -> 19
    Barbieri -> 26
    Mayr -> 20
    Pillot -> 19
    Caregaro -> 17
    Moroni -> 9

    Mi fermo qui… tolta Gioia Barbieri tutte le altre ragazze sue coetanee hanno giocato meno di Camila.

  18. by Andrea

    zerostress non sei piu’ tanto zerostress, tranquillizzati.
    Hai detto una cavolata e io ti ho corretto… perche’ e’ assurdo che uno che segue Camila non sappia neanche quanti anni abbia.
    Poi quello che scrivi puo’ essere piu’ o meno condivisibile… come al solito dico: non sappiamo nulla su quali sono i motivi alla base della programmazione di Camila e sparare sentenze (peraltro sarcastiche) mi sembra fuori luogo.
    Ricordo sempre a tutti che Camila non e’ agganciata al momento a nessuna federazione e non ha procuratori che la spingono… aggiungete a questo che, benche’ paia avere potenzialita’ straordinarie, non si sta rivelando quel fenomeno schiacciasassi che tutti speravamo… e che probabilmente speravano sia il padre che l’eventuale personaggio che la finanzia.
    Rendetevi conto che ci possono essere mille problemi alla base e che non si puo’ ridurre il tutto a: cambia allenatore.
    Camila e’ stata seguita da molti allenatori in passato e ha fatto parte di importanti accademie tennistiche… puo’ essere che se avesse continuato a far parte di qualche accademia sarebbe stata maggiormente spinta e finanziata… la scelta di agire da indipendente e’ stata una scelta coraggiosa e azzardata, che pone molte problematiche soprattutto a causa del fatto che il signor Giorgi non e’ un riccone, non e’ uno che ha molti soldi, quindi deve fare lo sforzo di essere anche manager di propria figlia in un mondo pieno di concussioni, sponsor che dettano leggi ecc… io ripeto: forse sarebbe meglio rispettare le scelte fatte dei Giorgi… che non vuol dire condividerle, ma rispettarle senza farsi beffe ed essere sarcastici… e’ una cosa molto antipatica soprattutto se dovessero esserci alla base problemi di tipo finanziario.

  19. by mat

    Quoto a 1000 zerostress….dopo correzione eta’, concetto ancora più rafforzato!! Incredibile il riposo settimanale dopo soli 2 turni…

  20. by zerostress

    bravi andrea e cristian correggendomi l’errore dell’età avete portato un contributo serio e costruttivo alla discussione

  21. by zerostress

    a questo punto della stagione molte sue colleghe italiane anche un po’ più vecchie: vinci errani oprando brianti sono già a 27 26 29 24 tornei più i doppi, camila invece solo 21 tornei e non fa doppi, a 19anni e 10 mesi dovrebbe girare come una trottola in giro per tornei…..invece

  22. by nonvene

    zerostress ha pienamente ragione, e voi vi aggrappate al fatto che ha sbagliato di un anno, anno in più fra l’altro, che quindi è ancora peggio

  23. by Andrea

    Informiamoci prima di sparare cavolate!

  24. by cristian

    zerostress Camila deve fare ancora 20 anni..tu già sei arrivato a 21 XD ahahahahah

  25. by zerostress

    a questo punto della stagione molte sue colleghe italiane anche un po’ più vecchie: vinci errani oprando brianti sono già a 27 26 29 24 tornei più i doppi, camila invece solo 21 e non fa doppi, a 21 anni dovrebbe girare come una trottola in giro per tornei…..invece

  26. by zerostress

    si è una scelta molto saggia saltare kansas city
    dopo due turni a las vegas non bisogna fare come quella scriteriata della oprandi e iscriversi ad un altro faticosissimo torneo
    meglio stare a casa ad allenarsi con “papi”

  27. theseus by theseus

    Intanto la Oprandi non si riposa, dopo aver vinto Las Vegas si spara di seguito anche Kansas City e Troy… prossimamente di nuovo su questi schermi…

  28. by Nicco

    @cataflic.
    Sono perfettamente d’accordo con te.

    Mi sembra una scelta saggia pure saltare Kansas City. Una settimana di riposo dopo 3 consecutive di tornei ci sta. Buona notizia che parta come 6° testa di serie. Vuol dire avere quasi sicuramente un buon sorteggio. Concordo sul fatto che le fa bene incontrare avversarie più forti, però questo finale di stagione deve portarle soprattutto punti per avvicinare almeno le prime 120, poi alle avversarie più forti ci penserà il prossimo anno!! 😀

  29. by Andrea

    Contentissimo per la vittoria della Burnett… pero’, se non dico una cavolata, parliamo di buone performance solo sulla terra rossa. Dovrebbe cercare di concentrarsi di piu’ sul veloce e cominciare a conseguire qualche risultato pure li’ altrimenti, a livello di carriera WTA, non riuscirebbe a fare piu’ di tanto.
    Ha solo 2 mesi in meno di Camila quindi e’ ora che anche lei faccia il salto di qualita’… basta tornei sulla terra e puntare piu’ in alto (da 50000$ in su).

  30. theseus by theseus

    La Burnett a Madrid ha vinto il 4′ titolo ITF della stagione, sta andando davvero forte. Stesso discorso al maschile per Giannessi, che nel 2011 ha già scalato 350 posizioni e sembra inarrestabile, ora è in finale a Napoli. Ma i tre gioiellini sono Quinzi, Napolitano e Donati, attuali finalisti Coppa Davis U16, futuri top ATP. E Camila chiude il cerchio. Direi che i nostri giovani promettono bene…

  31. by brianstark

    secondo me a livello di esperienza vale più una sconfitta al terzo con la Oprandi, o la sconfitta con la Wozniak della settimana scorsa di dieci vittorie contro avversarie scarse e pallettare, come ne ha incontrate tante nei tornei da 25000.
    Ora la classifica è migliorata, Camila entra nel MD di tornei più importanti e inevitabilmente incontra giocatrici di alto livello. Bene così! E’ proprio quello che serve a Camila! All’inizio qualcuna la perderà, ma poi…

  32. by cristian

    quindi Camila salta il torneo di Kansas City e va a troy…Good Luck baby!;)

  33. by Angeli Pierre

    L’importante è continuare a giocare tutti i tornei possibili. Più gioca e più migliora.

    Camila, Burnett e Knapp sostitueranno le bravissime Schiavone e Pennetta. Spero fra un paio di anni.

  34. by Dago

    Romina è una giocatrice che sembra quasi si debba ritirare da un momento all’altro,ma poi nella lotta e nei momenti clou riesce a giocare al meglio.Quindi la sconfitta di Cami ci sta tutta,anche se c’è un po’ di rammarico per quel 3°set,poichè avrebbe avuto la strada spianata fino alla finale.
    Riuscire ad entrare nelle 130,ora come ora, è dura.Dovrebbe fare 120 punti negli ultimi tre tornei,cosa che mi sembra difficile visto il buon-alto livello degli itf americani autunnali.Così speriamo che rimanga nella posizione in cui si trova adesso,dato che a breve scarterà il successo di Rock Hill,in modo tale che possa essere tds nelle quali degli Aus Open.

  35. by Ste

    Eh Nasty pare che finalmente si sia sbloccata. Con questa finale salirà attorno alla 245 posizione. Sognare con costa nulla. Spero davvero di vederla nelle 200 entro la fine dell’anno. Per Camila la sconfitta ci sta. Romina è in questo momento superiore e quando è in palla puó battere davvero quasi chiunque

  36. theseus by theseus

    Nel frattempo la Burnett, altra ragazza da tenere d’occhio e che quest’anno pare avere una marcia in piu, ha centrato la finale del 25mila di Madrid. E la classifica sale…

  37. by cataflic

    @Nicco
    la sconfitta ci sta tutta, perchè la Oprandi ha un talento cristallino.
    Il fatto è che queste giocatrici a ridosso delle 100 sono il prossimo scoglio da superare per Camila, perchè con gli itf può solo avvicinarsi alle 100, ma dopo deve cominciare a fare risultati contro giocatrici di un altro livello e passare turni su turni nei major.
    Come diceva qualcuno prima, noi che la seguiamo da tre anni, abbiamo capito subito lo sprint che Camila mette nel suo gioco, ma adesso bisogna metterci anche un po’ di tattica, perchè una top 50 non si fa impressionare da due ace di seconda…
    Basta fare un parallelo con Giannessi che tre mesi fa se passava tre turni in un future andava bene ed oggi se perde nei quarti in un atp ci si rammarica…l’ostacolo si alza!

  38. by Nicco

    Mecchè brutta sconfitta (mi riferisco ai commenti del post precedente…). ovvio sarebbe stato meglio avesse vinto, ma la Oprandi è una giocatrice di grande valore che è fuori dalle 50 perché ha continui problemi fisici…
    Averla portata al terzo è un grande risultato.

    Adesso sotto con il prossimo sperando che non ritrovi nuovamente la Oprandi o che la batta la prossima volta. 😀

  39. by zerostress

    è interessante notare come in altri siti i pareri sono molto più entusiastici dei nostri: sono molto impressionati dalla potenza velocità e modo di giocare di camila, prefigurano tutti ampissimi margini di miglioramento, escesa nelle top 100 a prestissimo…
    forse noi che la seguiamo da più tempo siamo un po’ troppo ipercritici
    oppure siamo anche un po’ più a conoscenza dei problemi di approccio alla gara, miglioramento dell’uso del servizio, tipo di allenamento che potrebbero farle fare il salto di qualità definitivo
    spero di aver torto io e di avere camila nelle top 30 fra pochi mesi (non anni) perchè nel tennis femminile 21/22 anni non sono pochi..e se devi spaccare è ora il momento come stanno cercando di fare la Falconi la McHale Halep che fino a pochi mesi fa giocavano i suoi stessi tornei

  40. hector by hector

    Sono proprio le troppe aspettative che possono fregarla. Qualcuno ragionava poco tempo fa che potesse entrare nelle 100 entro fine anno. Sognare non costa niente, poi ci sono le avversarie. La delusione è ovvia quando perdi 7-5 al terzo. Speriamo in una programmazione all’altezza nel 2012.

  41. theseus by theseus

    Questa sconfitta ci puo’ stare. Non dimentichiamoci che la Oprandi e’ una giocatrice molto ostica che puo’ dare fastidio a chiunque. All’inizio dell’anno era la n. 66 e pochi mesi fa ha battuto giocatrici come Clijster, Kanepi e Date. Comunque Camila, a giudicare dal risultato, se l’e’ giocata punto su punto fino alla fine. Camila sta crescendo, sta finalmente giocando con continuita’ (e non mi sembra vero) e come abbiamo visto con Wozniak e Oprandi e’ ad un passo a vincere con le top ed e’ sicuramente pronta per i tornei WTA che immagino iniziera’ a giocare nel 2012.partendo da una posizione di classifica vicina a 100. Che vogliamo di piu’?

Leave a Reply