90 comments

  1. Nessuno ha visto nulla, si può solo discettare sul punteggio, piuttosto strano. Sembra che abbia poco a poco rodato la balistica, e che poi sia andata in un continuo crescendo nei 2 set conclusivi, non solo per il punteggio quanto per la secchezza della sequenza dei punti game. Vediamo con la pettoruta americana come si mette la situazione, anzi, leggiamo, visto che immagini zero fino a che non si arrivi al torneo vero e proprio. E’ pur sempre una vittoria, che mancava da tanti mesi. Sarebbe divertente da vedere un confronto fra lei e Sara alla fase decisiva; chissà che non avvenga, mai dire mai nel tennnis.

    1. Si. Non abbiamo visto nulla…salvo la matematica, poca, che ci regala BET365: 1 servizio – 2 servizio – ace e n. Progressivo – DF e n. progressivo – % punti con la prima -% punti con la seconda – n. Break e %. Un piccolo commento per chi si è svegliato alle 3,50: 1 gioco 5 prime della Nara: 1-0. 2 gioco 2 df consecutivi e 2 prime su 6…Altro che sveglia!!! 0-4 in 2 minuti…e poi, come quasi sempre, quando Camila sa di avere perso il set, si rasserena, si scioglie, pensa solo a se stessa e gioca meglio. 4/4…
      2 numeri su cui ragionare, e soprattutto LAVORARE:
      1 set: 2 break vinti su 14——14 prime su 32, e in quelle 14 solo 53% di punti vinti.
      E adesso via a puntare la sveglia: Forza Camila!!!!!!!!!!!!!!!

    2. Salve a tutti,come promesso dopo la sconfitta contro la Sakkari eccomi di nuovo tra i trombettieri.
      In questi lunghi mesi trascorsi in monasteri tibetani e nepalesi ho smaltito le forti delusioni del 2019 e sono mentalmente pronto ad affrontare con voi un nuovo anno con la certezza che questo sarà un anno pieno di soddisfazioni (SPERIAMO).
      Dunque tutti pronti? ANDIAMO.

      C A M I L A P E R S E M P R E

    1. A giudicare dal risultato, proprio una bella prova di forza. Avendo avuto la sfortuna di trovare Camila al primo turno, non si può dire che Nara sia nata con la camicia.

  2. Alla fine, una cancellazione c’è stata, perché nelle quali manca Kozlova ed ha quindi avuto la tds 4.
    Solo che dopo Nara al primo turno, al secondo avrà Vandeweghe. Terzo probabile con Bonaventure.

    1. Non è detto ci sia stata una cancellazione, potrebbe anche essere semplicemente una WC Top 20 inoptata.

      E per ora concentriamoci, e facciamo circolo con i nostri auspici, solo sul primo turno. Contro Nara la Camila del 2018 avrebbe passeggiato, la Camila del 2019 invece avrebbe avuto il suo daffare, vediamo come se la cava la Camila del 2020.
      Vediamo per modo di dire, ovviamente non vedremo alcunchè.

  3. Tanti tanti auguri di buon compleanno Camila!!!
    Con l’occasione ti auguro un felicissimo 2020, alla tua famiglia, al tuo staff e a tutti i Trombettieri e tifosi che ti seguono da ogni parte del mondo e che sperano che la buona sorte possa finalmente prenderti per mano ed aiutarti a raggiungere i traguardi che meriti…

  4. Buon compleanno per domani e auguri anche per capodanno, a un nuovo anno di salute e, se quella ci sarà, delle affermazioni conseguenti. La classifica del computer è solo virtuale, quella reale sappiamo tutti quanto più alta sia. Auguri anche a tutti quelli che hanno scritto, scrivono e scriveranno. Allo staff solo se ad inizio 2020 cancelleranno completamente quest’annata nera. 😉

  5. La stagione 2020 di Camila (Limoges, come già detto, rappresentava un allenamento agonistico) comincerà ufficialmente domani, nel momento in cui metterà piede sull’aereo che la porterà in Nuova Zelanda.

    Già che ci sono, auguro a tutti i trombettieri un felice anno nuovo e… vamos flaca, siempre! Sarà l’anno della sua riscossa.

  6. Uscito finalmente il tabellone di qualificazione di Auckland, dove Camila è presente e, in base alla classifica attuale, sarebbe TdS #5.
    Tenuto conto che ci sono 4 posti a disposizione per qualificarsi dovrebbe prima superare due turni contro avversarie di classifica inferiore per poi affrontare al turno decisivo in teoria una avversaria con ranking migliore, anche se sulla carta sarebbero tutte gestibili.
    Ma c’è ancora tempo per qualche rinuncia e per scalare qualche posto.
    Notare che in tabellone figura anche Gatto-Monticone.

    1. È n. 4.
      Kozlova, Ahn, Badosa, Giorgi.
      Anche fosse n.5, queste sarebbero alla portata. direi!
      Comunque manca una settimana e, come dicevo quattro giorni fa, quattro cancellazioni ci possono stare.
      Da una parte sarebbero 18 punti in più, ma dall’altra un bell’aggravio che porterebbe la prospettiva a 8 match in nove giorni.

      1. Speriamo ancora che entri direttamente nel MD, bastano pochi altri ritiri.Comunque non dimentichiamo che la Kozlova, lo scorso anno ha battuto la Pliskova maggiore a Madrid, dopo aver sconfitto la minore a Charleston…..

        1. Bogdan sarà davanti quando faranno le teste di serie, ma credo che per sostituire le eventuali cancellazioni valga la classifica delle iscrizioni.
          Poi, se spero che si cancellino in quattro, mi sembra impossibile non lo faccia almeno una.
          Ma il problema non è nemmeno quello; il problema è proprio che tre partite in più possono essere deleterie!
          Poi se pensiamo che ha perso un anno di main draw e quasi sempre tds….

  7. Tantissimi auguri a Camila, a Sergio , alla mamma che nessuno ricorda mai, alla famiglia per un Natale, un compleanno ed un inizio di anno sereni., con una ripartenza promettente da AUCKLAND per il ’20! Auguri anche a chi scrive qui.

  8. AUCKLAND
    Sarebbero tre turni di qualificazione 4, 5 e 6 gennaio, primo turno per forza il 7: una bella ammazzata!
    Sarebbero, perché potrebbero non esserci: tra cancellazioni ed opzioni per gli altri tornei, potrebbe entrare direttamente.

  9. Siamo quasi a Natale, e domani sarò impegnato nei preparativi (abbiamo ospiti in arrivo domani sera), per cui mi porto avanti e faccio tantissimi auguri a Camila, Sergio e a tutta la famiglia Giorgi perché passino un Natale sereno e senza pensieri di partite e classifiche.
    A Camila auguro anche di trovare la calma interiore che secondo me è l’unica cosa che le manca quando gioca per fare il famoso salto di qualità; non sarà certo un regalo di Natale, ci dovrà lavorare, spero che trovi la strada.
    A tutti i tifosi, trombettieri e no, auguro di mangiare a quattro ganasce senza ingrassare di un etto!
    Buone Feste e arrivederci a gennaio!

  10. Speriamo che nella programmazione le cose funzionino meglio che nel sito, dove per arrivare alla pagina attuale bisogna cliccare dieci volte. Ed il problema c’è da più di sei mesi. Circa i commenti sono gli stessi degli ultimi cinque anni; basterebbe cambiare la data e ripostare quelli vecchi. Sempre le solite cose. Ripeto, per me deve cambiare completamente tattica ed andare a rete. Altrimenti è decisamente meglio il gioco bum bum 20 doppi falli di tanti anni fa. Almeno, quando azzeccava la giornata, ci divertivame non poco. Senza polemica. Tanti auguti a tutti.

      1. Grazie Fabblack, ci provo. Speriamo che il 2020 porti cose buone alla nostra. Nel frattempo consoliamoci con Sinner. Azzardo un pronostico (ma avevo scritto una cosa simile a Marzo). Dopo anni di scoppole finalmente abbiamo uno che, quando va in campo, sono gli altri a farsela addosso. La testa c’è, il braccio pure a mi sembra meno esposto alle tentazioni rispetto a Tsitsipas o Zverev. E’ giusto non caricarlo di responsabilità ma qualche grande soddisfazione ce la meritiamo anche noi.

        1. Aggiornamento tantoper.
          La classifica per le Olimpiadi sarà quella all’8 Giugno; quindi punti maturati dopo Parigi 2019.
          Vanno direttamente le prime 56 col massimo di quattro per Nazione.
          Camila con 180 + 180 +100 + 10 + 10 più 5 primi turni ha 485 punti ed è n. 56 nell’apposita “race”-
          Considerando che attualmente la n. 56 ha 1045 punti e prendendo per buona tale quota, con i due dieci che sono obbligatori (ma gli “1” non lo sono), dovrebbe fare 565 punti con 11 tornei: più che alla portata; se sta bene li fa entro Gennaio/Febbraio, anche se dovrà fare le quali (a parte A.O.).

          1. Ho fatto meglio i conti.
            1045 corrisponde all’attuale posizione 56.
            Tuttavia, considerando max 4 per Nazione (cioè escludendo americane, cinesi, tedesche, ceche in soprannumero e slittando quindi di una decina di posizioni, possono bastare 900 punti circa: partendo dai 480 consolidati, obiettivo alla portatissima.

    1. Più che d’accordo sulla rete. Ieri ho rivisto la partita contro Wang, e infatti ogni volta che andava a rete il punto era quasi sempre suo, e non perchè l’altra non toccasse palla, ma proprio perchè fra smash, voleè o attacchi ben piazzati una pur tenace in difesa come Wang non poteva far nulla. Sarebbe poi logica variante al gioco da fondo per lei che ha rinunciato ad introdurre colpi difensivi di recupero o di attacco (palla corta in quest’ultimo caso) che tanti punti le darebbero in ogni partita solo a saperli, o meglio volerli (perchè per me Cami ha anche tocco, solo che non ne decifra le possibilità di realizzazione). Sinceramente non ho mai capito la tendenza che hanno i Giorgi ad autolimitarsi (mi ricordo che il back lo aveva assimilato, e pure le risposte bloccate) invece di far diventare le varianti offensive una componente fissa nel gioco di Cami. Sulla rinuncia al doppio ero rimasto da subito perplesso, da parte di una con tali riflessi e movimenti brevi, e ho sempre sospettato che derivasse più da una difficoltà a relazionarsi con una compagna che non ad una vera idiosincrasia (all’inizio carriera lo giocava…per cui tanto inutile non le doveva essere sembrato). Comunque, checchè se ne dica qui, a me pare che i guai di Cami siano iniziati nel momento in cui si è cercato di darle una battuta imperiosa, prima non serviva affatto male e faceva pochi df, anzi, aveva percentuali di realizzazione sulla seconda sempre ai vertici delle statistiche annuali. La partita di Limoges penso anch’io che fosse un test, in cui si è provato soprattutto il servizio. La palla le correva di meno che nelle partite del rientro estivo, in risposta era quasi inesistente, penso perchè imballata muscolarmente, come è naturale in un momento di preparazione atletica in cui si sono accumulati carichi da smaltire poi nei giorni seguenti. Io sono fiducioso, e penso che ci divertiremo ancora, se finalmente gli infortuni la lasceranno in pace per un paio di anni. Quindi anche io faccio i miei auguri a tutti, e a Cami di avere come contrattempi soltanto malattie da raffreddamento. Costato, coscia, piede, polso, ci manca solo la cervicale e poi negli ultimi anni ne ha vissute di tutti i colori.

      1. starà seguendo lo sci, forse. Oppure la cervicale se l’è presa lui e non può più stare davanti al monitor. Sai, se pensi che io, prossimo ai 59 anni, sono fra i più giovani del sito…Qui parlano tanto delle figlie, ma per me dovrebbero affiliarsi ai siti delle nonne delle tenniste, altro che gambe qui begli occhi là. Cami troverà strano che le chiediamo autografi con la penna, anzichè con piuma e calamaio, data la nostra cronologia. 😉

        1. Ogni età ha i suoi piaceri. Basta metterci un poco di ironia. Però io un argomento ce l’ho per far tornare rb di corsa. Abito a 72 km da Bordighera. Se rb non riappare lo tiro fuori.

      2. L’ho vista anch’io; me la ricordavo quasi punto per punto.
        Non ricordavo però fosse così “cotta”: 8 break subiti in sedici turni di battuta con soli sei doppi falli..
        Certo, li ha anche fatti, 8 break, per chi dice che lei soffra chi sa giocare, ribatte sempre e varia
        – Q. Wang = 3-0
        – Radwanska = 2-1
        – Sevastova =2-0
        – Pennetta = 3-1
        -Errani = 2-0
        – Woz = 3-3
        – Cornet = 4-2
        – Vinci = 1-2
        – Schiavone = 1-1
        – Svitolina = 1-1

        Non giocano proprio così, ma ci metto pure
        – Goerges = 3-0
        – Muguruza = 2-2
        – Cibulkova = 2-1
        – Konta = 1-1
        – Stephens = 2-2
        28 a 15: poi non ti devi chiedere perché abbia vinto così poco?

        1. perchè è vero che camila con molte giocatrici top ha dei buoni h2h ma purtroppo se li limitiamo ad esempio agli slam ,no…

          è questo il salto di qualità che deve fare
          d’accordissimo sul fatto che debbe venire di più a rete

          forza cami !!!!!!!!!!

        2. Ci deve essere un errore nella somma. In realtà il bilancio di Camila è ancora migliore! Infatti considerando gli scontri diretti delle giocatrici qui citate si arriva a un totale di 33-17, le vittorie sono quasi il doppio delle sconfitte. Poi la Stephens ha perso tre volte con Camila e non due. Anche considerando le partite giocate negli Slam per il primo gruppo Camila vanta 5 contro 4 sconfitte e nel secondo è sotto solo con Stephens e Muguruza….

        3. Appunto. Quando Cami vuole cche on tutta l’anima la partita, sia le giocatrici di difesa che le bombardiere per batterla devono sudare sette camicie, e spesso non è neanche bastato un intero guardaroba, e hanno perso. Se proprio devo dirla tutta a me è parso sempre evidente che le vittorie al terzo con le varie Woz o Wang o altre cagnacce del rinvio siano state dovute al fatto che dovendo correre qua e là al massimo per recuperare gli affondi di Cami, poi abbiano tutte avuto uno scadimento atletico nel set decisivo. Anche con le bombardiere se era in forma, la cosa è stata uguale. Con la Pliskova, nel primo incontro a Linz, è stata Cami ha buttare via il match point fatto, e poi è andata in tilt nei successivi 5 minuti. Scommetto che se avesse vinto quella prima partita, tutta una storia sportiva sarebbe cambiata. Sai la fiducia che le avrebbe dato? Invece pare proprio che la cosa si sia ripercossa sulla carriera della Pliskova, che da lì è partita alla grande. Non penso che le sue pessime prestazioni contro la Sakkari o certe scialbe con la Barty siano indicative, le ha sempre incontrate incerottata per cui è lecito pensare che sia scesa in campo convinta di perdere e più preoccupata di non farsi ulteriormente male che altro. A guardare bene alcune prestazioni assurde, quali a Roma con Jankovic o alcune orribili con le carneadi di turno siano dipese dal fatto che ogni tanto entra in campo convinta che o gioca alla perfezione o non potrà mai vincere, e finisca quindi per esagerare tutto. Le favolette di un gioco che la rende vulnerabile con quelle che variano, così come le leggende di quelle con le giocatrici dal grande servizio sono appunto tali: favole! Cami ha perso molte delle sue partite perchè ha giocato malissimo i punti importanti, tecnicamente o tatticamente, e, come ha rilevato Flavia Pennetta, si chiude troppo nel suo gioco, senza pensare alle difficoltà che hanno le altre in certi momenti topici. Se solo le arrivasse la maturità per capire che anche le altre devono fare i punti, e non solo lei. Troppo egoista agonisticamente, è il suo vero difetto; non si rende mai conto che non è la sola in palcoscenico e che, quindi, la responsabilità va divisa a metà. Però questo è un difetto che ha appreso anche da suo padre, che quando lei gioca sembra stare alle audizioni di un casting televisivo. Non so se sia casuale la sua minor presenza sugli spalti nelle ultime partite. Magari avrà impegni di lavoro, però, però, però….

  11. Sasmsonova sonata da Minnen, mo’ ci manca che Minnen vinca il torneo e mandi Camila a 101; già Bogdan l’ha superata, sarebbe il colmo: chiunque fa punti ovunque, tranne Camila.
    Bah!

  12. La partecipazione a questo torneo è stata certamente una decisione estemporanea, forse d’impulso, magari senza troppa convinzione, ciò non toglie che era una buona occasione per riguadagnare posizioni, e certamente quando di scende in campo lo si fa solo per vincere, mica era una esibizione lautamente pagata.

    La sconfitta sicuramente brucia, ma è anche un qualcosa con cui si convive, ci sono sempre stati momenti no anche in passato (vero Dabrowski e Podoroska?), la continuità non è mai stata di Camila, insomma non è per lei un segnale così preoccupante come lo sarebbe per altre giocatrici.

    Lo streaming della partita era veramente cattivo, ma per quel po’ che ho visto, e per quel pochissimo che capisco, mi è sembrato di vedere da un lato la desuetudine alle partite, che nessun allenamento riesce a darti, dall’altro però anche qualche segnale positivo (aces) per gli aspetti che si possono curare nella fase di preparazione.
    Va bene così? No, non va bene, potrebbe andare meglio, dovrebbe andare meglio. Noi vogliamo che vada meglio, e rimaniamo sempre più fedeli e fiduciosi nella nostra Principessa.

    E visto che ormai manca poco, buon compleanno Camila!

    1. Un’unica annotazione che però stravolge tutto il discorso: le iscrizioni si chiudono tre settimane prima.
      Da ciò deriva che, se si è iscritta, non si è cancellata ed ha deciso di farsi 2.000 km probabilmente in macchina, Limoges era il piano A, non una decisione estemporanea: ammortizzare subito i punti di Gennaio.
      La sfiga ha voluto metterle davanti non una in rodaggio come lei, ma una invece ben rodata (ha giocato il campionato a squadre, non WTA, ma comunque match agonistici), in più che tira forte.
      Camila ha anche fatto il suo record di aces (Samsonova non è molto mobile), ma non è bastato.
      Pazienza.
      Vedremo ora a… da qualche parte downunder.

      1. I Giorgi non hanno mai ragionato in base ai punti. Presentarsi a Melbourne nel miglior stato di forma possibile rappresenta il piano A. Limoges rappresentava invece una tappa di avvicinamento, un torneo di allenamento, ma purtroppo Camila non è riuscita a giocare più di un match in Francia.

        1. Ragionamento giusto in linea di principio.
          Solo che i tempi poi sono stretti: se non sbaglio Auckland inzia il 6, le quali che credo inevitabili saranno il 4, per terminare il 12 (magari!), se no di nuovo quali ad Hobart ed il 20 sarà già A.O.!
          Lo so benissimo che ai punti finora non ci ha mai pensato, ma a 28 anni due conti bisogna iniziare a farli: metti che la solita sfiga ti presenti al primo turno di Melbourne un’avversaria che la elimini al primo turno, a meno che non abbia fatto una finale prima si ritroverà a fare quali fino ad Aprile minimo; Limoges era una buona occasione per andare in Australia un po più tranquilla.
          Poi è logico che la speranza sarà l’ultima a morire.

  13. Cornet ha fatto la stessa fine di Camila, stesso andamento, un game a testa in meno.
    In base all’ultimo confronto di Camila con Cornet, non credo un buon segno; a meno di non volerla buttare su un ritardo di condizione (in effetti Samsonova non si è fermata, avendo giocato il campionato a squadre).
    Però oggi Samsonova 4 aces contro 7 di Cornet; ieri Camila 15 aces, ma difficoltà incredibili in risposta (anche quelle potrebbero essere dipese da mancanza di brillantezza).
    Prossimo match tra circa 17 giorni, l’importante è che non sia dipeso ancora dal polso.
    A proposito, tra 17 giorni, ma dove? Brisbane o Auckland? Livello delle quali simile, ma tabellone principale ben diverso. Anche se…

  14. Non stracciamoci le vesti, la sconfitta è amara, ma non si possono sottovalutare l’84% del punteggio sulla prima di servizio e i 15 aces (però 35% sulla seconda e 9 DF). Speriamo che a gennaio, mancano ancora tanti giorni, sia pronta, Anche l’anno 2018 il primo match la vide perdere a Shenzen e poi cominciò il bel torneo di Sidney. Il 2020 deve ancora iniziare…

    1. E siamo d’accordo.
      C’è chi dice abbia cambiato racchetta, io non lo so.
      Però so che il giorno che ha fatto record di aces ha perso contro una ragazza finora mai meglio di 125, mentre ricordo il giorno che fece il record di doppi falli e vinse, poi vinse contro Bertens e Bencic e vinse pure il torneo.
      Ripensandoci, è da allora che non ci sto capendo più niente.
      Come se per fare un salto di qualità ulteriore, siano stati fatti dei cambiamenti deleteri; il che sicuramente non è: sicuramente agiranno per il meglio.
      Fatto sta che è incredibile che una ragazza, anzi ormai donna, di 28 anni una volta raddrizzata una partita contro una quasi neofita (forse senza quasi) del circuito maggiore, poi la perda di nuovo!
      Lo sa il coach di Samsonova (ma lo so anch’io!), che la prima può far male a Camila, così come la seconda in kick sul rovescio…non lo sa lei?!
      Ma dove sta scritto che deve fare il punto in un colpo o due?
      Non sta ancora bene? E va a fare 2.000 km di macchina per un match?!
      Speriamo bene, ci sono diciotto giorni al prossimo match: la sfiga ha voluto che debba ricominciare dalle quali, non le ha consentito di sfruttare un anno di main draw quasi sempre tds.
      Pazienza.
      Ha dovuto rinascere già almeno tre volte (fuori dalle 100 l’anno dopo il primo 4T Wimbledon, di nuovo dentro con 4T U.S.Open, infortunio con retrocessione e poi n. 30, nuovo infortunio con nuova retrocessione e poi n. 26), può farlo di nuovo.
      Questo è l’augurio/speranza.

  15. Pazienza, Camila. Questo 2019 proprio non era l’anno giusto. Ti faccio gli auguri di Buon Natale, Buon Compleanno e Buon Anno Nuovo. Auguri di Buone Feste anche a tutti i frequentatori di questo sito che , come me, sperano di rivedere nel 2020 una Camila più forte che mai . A me basterebbe rivedere la Camila di quattro o cinque anni fa ( o quella di Wimbledon 2018 ). Non so se sarà possibile ( dipende da tante cose, che non conosco ), ma la speranza è l’ultima a morire.

  16. Meno male che questo maledetto 2019 è FINITO.
    Auguro a Cami Buon Natale , Buon Compleanno ed uno straordinario e indimenticabile 2020.
    Anche a tutti noi trombettieri e non BUONE FESTE !!!!!!!

  17. Richiesta allo staff o a qualcuno vicino alla famiglia Giorgi: non si potrebbe avere una dichiarazione sua o del padre (meglio se di quest’ultimo) relativa al vero stato di salute atletica di Camila? Sarebbe un bel regalo di Natale avere qualche informazione certa. Così anche gli “avannotti” che si agitano in altri siti non si arrogherebbero il ruolo degli squali. Quante etichette appiccicano ai nostri giocatori per poi trasformarle in tatuaggi permanenti a loro ludibrio. Ma in questo anche molti giornalisti hanno avuto il loro peso, ammesso che si possano definire giornalisti dei semplici imbratta-carte.
    Auguri Cami, di buone feste, di buona salute, e di buoni risultati. Te li meriti tutti.

  18. Non è andata. Forse con qualche sventatezza di meno avrebbe portato a casa l’incontro, però bisogna dire che nel palleggio è stata troppo spesso sotto i suoi standard. Non so se essere preoccupato o no. Con il polso ballerino è difficile togliersi dalla testa l’idea che non sia più in grado di fare il suo vero gioco senza incorrere in errori, perchè ha perso sensibilità nell’arto. Con un gioco così estremizzato qual è il suo, ci vuol poco per essere non competitivi. Poi il problema è solo di carico di lavoro non ancora smaltito sulle gambe. Il servizio c’è stato, anche se come al solito croce e delizia. A gennaio si saprà di più. Comunque la Giorgi più strana che io abbia mai visto, direi opelkiana.

    1. adesso bisogna fare questo game e recuperare il prossimo. Vediamo se le riesce. Certo che per ora di Cami c’è poco, a parte il servizio. Mi sa che ha ripreso a giocare da pochi giorni, gli automatismi suoi soliti sono molto aleatori. Per buona parte dell’incontro ha risposto non da lei, solo di rado le sue palle tese a spazzolare gli ultimi 15 cm di campo. Se riesce a passare penso che già la prossima partita la giocherà meglio, con meno ruggine nei colpi. Ovviamente il se è obbligatorio.

    2. Meglio di niente, non ancora in partita ma qualcosa c’è. Certo che tutti quegli erori in risposta sulla seconda in kick sul rovescio…….
      Dai, a Gennaio la rivedremo spero in forma…

  19. In questo ultimo game ha risposto sempre e ha portato a casa il set. Interessante lo score, ha vinto il set facendo un punto meno della Samsonova, classiche asimmetrie del tennis. Vediamo se stasera Cami, oltre a rivincere una partita, per la prima volta in carriera arriva a quota 20 ace. Già adesso è vicina al suo record, che mi pare sia 14 ace, ma forse ricordo male (nella speranza che il commento non appaia ancora una volta duplicato).

  20. per ora direi che la risposta manca del tutto. Il resto non si può dire perchè o nei suoi games faceva servizi vincenti lei, o in quelli di risposta il punto era quasi sempre diretto per l’avversaria, per cui il gioco di entrambe è ingiudicabile. Mi pare però che nel palleggio tiri, per ora, meno. Sarà davvero fuori dai problemi al polso?

  21. per ora direi che la risposta manca del tutto. Il resto non si può dire perchè o nei suoi games faceva servizi vincenti lei, o in quelli di risposta il punto era quasi sempre diretto per l’avversaria, per cui il gioco di entrambe è ingiudicabile. Mi pare però che nel palleggio tiri, per ora, meno. Sarà davvero fuori dai problemi al polso?

  22. mamma mia quanto si vede male lo streaming, per di più ogni tanto si blocca.
    il campo color terra è “ideale” per rendere più evidente la palla, non potevano scegliere un colore meno televisivo. Eh, anche la Francia è in declino….

    1. ma guarda quant’è elastica, dopo tanti mesi di tennis pachidermico mi ero dimenticato che una donna sul campo si potesse muovere con tanta agilità. E’ davvero un atleta unico, non si discute.

    2. ma guarda quant’è elastica, dopo tanti mesi di tennis pachidermico mi ero dimenticato che una donna sul campo si potesse muovere con tanta agilità. E’ davvero un atleta unico, non si discute.

  23. Che strano fenomeno! Ogni brillantino, ogni umile forcina per capelli, un nastrino, qualsiasi vestitino su Camila diventa prezioso ed unico, come illuminato da una luce irresistibile.
    Anche la Senna limacciosa sembra rivivere i tempi del suo splendore dietro il profilo ineffabile di Camila. Forza Camila!

    1. nessun fenomeno strano, si chiama classe. Le altre non ne hanno, per cui su di loro tutto sembra kitsch e raffazzonato, su Cami anche la tela di sacco pare haute couture, ad hoc per una italo-parisienne!

      1. comincio a temere che sarà dopo le 20:00. Vuol dire che per ora ci accontenteremo della foto smagliante. Le immagini purtroppo saranno molto appannate, e seguire la velocità di palla di Cami con video a bassa risoluzione è praticamente impossibile, manco si vede la palla.

  24. Tig si è cancellata, entra Samsonova.
    Per me Samsonova è una mezza delusione: due anni fa credevo megliom poi secondo me si è arenata.
    Col fisico che ha, è giocatrice d a terra battuta, Risponde e gioca due metri fuori dal campo; secondo me palle forti ed angolate che la costringessero ad avvicinarsi la ucciderebbero.

  25. Devo correggere quanto scritto nell’articolo, le top 100 a Limoges sono ben 16, alle 13 del Direct Entry vanno aggiunte le tre WC top 50: Alexandrova, Garcia e Van Uytvanck.

    Tutti i migliori auguri alla nostra Camila di uno splendido inizio della nuova stagione, buttandosi alle spalle i problemi che l’hanno afflitta nella vecchia!

  26. Contentissimo di rivederti in campo…speriamo che i problemi al polso che ti hanno tormentato quest’anno siano finalmente superati… Forza Camila, sempre dalla, tua parte!

Join the Conversation