Camila-Giorgi-Wimbledon-tennis-championships-345q0q5j5q21dab1o28ohs

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

53 Comments. Leave your Comment right now:

  1. robdes12 by robdes12

    ma il prossimo torneo quale sarà? Ancora non si è indicato nulla?

    • by Fabblack

      Attualmente risulta tra le prime alternates a Washington (dal 31 luglio).
      Poi alternates (più probabile qualifiche) a Montreal, però settimana immediatamente dopo: stesso rischio dell’anno scorso: ti fai eliminare dall’International per andare a fare le qualifiche del Premier?).
      Dopo un anno siamo ancora a questo punto.
      In verità, qualcosa sembra essersi mosso; ora BISOGNA CONCRETIZZARE.

      • by Fabblack

        Preciso: quest’anno la Rogers Cup sarà a Toronto, non Montreal: è la stessa cosa.

      • robdes12 by robdes12

        va benissimo anche giocare solo il primo torneo, se si fa bene. Sinceramente considerando il livello medio delle sue partite dal ritorno dopo l’infortunio, a me pare che la attestino tranquillamente fra le prime 35, ovviamente in quelle migliori siamo ben più su, ma non è improbabile che possa finire l’anno vincendo un torneo. Da come giocava mai avrei supposto una Muguruza vincitrice a Wimbledon, nè Ostapenko a Parigi, quindi davvero il livello di tutte ora è molto vicino, basta essere appena giù di forma e la 80 strapazza la 1. Si, bisogna concretizzare e con l’abitudine imparare che quando servi per il set o match è il caso di sostituire l’ace al df.

        • by r.b.

          Beh sì anch’io sono per la tattica di fare ace invece che DF sulle palle break contro, sui game point a favore e anche sul 30-0 quando servi per il set o per il match…. 🙂

    • by r.b.

      Prof, di là ci manchi…. vieni nel “vero” thread! 🙂

      • robdes12 by robdes12

        e quale sarebbe? Mi sono perso qualcosa dopo la prima settimana di Wimbledon (a parte l’infinita sequenza di tutto Federer minuto per minuto mandato da supertennis?)

  2. by r.b.

    Non so se è stato un ottimo Wimbledon oppure no…diciamo discreto… 🙂 🙂
    Il problema è che ok, i match si possono perdere anche se sei in vantaggio 5-2 o 5-3, e qualche volta si possono vincere anche se sei sotto 2-5 o 3-5. L’importante è che in TUTTI i prossimi tornei Camila giochi bene, concentrata e decisa…. basta partite che ti colleghi con qualche minuto di ritardo ed è già sotto di uno o due break, o che vince il primo e subito va sotto 0-4 nel secondo…. ok può capitare, ma la regola deve essere giocare bene e fare pochi errori…..i risultati arriveranno….
    Gioco corretto insomma, le qualità per emergere ci sono tutte ma se la palla va dappertutto tranne che in campo ci sarà ben poco da fare….

    • by First

      Vedere la Rybarikova in semifinale a Wimbledon è veramente assurdo, questo non è un livello per cui servono chissà quali miglioramenti, era da sfruttare l’occasione d’oro… 🙂

    • by livio71

      beato te che ci credi ancora..

      • by lucio

        Allora ti consiglierei di non perdere più tempo a seguirla.

      • by r.b.

        Beh sì un po’ ci credo…in fondo spero che Camila si sia anche un po’ rotta le scatole di perdere certe partite…. comunque la Ostapenko è un osso duro questo si sapeva, e anche se Camila avesse vinto, non è affatto detto che contro la Svitolina avrebbe vinto…. ogni partita fa storia a sé, e Camila è famosa per alcune sue partite dove entra in campo e proprio non gira niente 🙂 o magari avrebbe vinto 6-3 6-2, chissà… perciò dico, cerchiamo di giocare bene tutte le partite senza fare troppi regali alle avversarie, attaccando quando c’è da attaccare e difendendo quando c’è da difendere, facendo molti vincenti e pochi gratuiti (facile no?), e alla fine dell’anno si vedrà…. speriamo comunque di vedere MOLTE partite, segno che si è andati avanti nei tornei….

    • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

      è stato un buon risultato , ovviamente si desidera che vinca sempre ma nel tennis si vince e si perde . Rimangono i ”problemi” di fondo che sappiamo e ne abbiamo discusso , ma in questo torneo è andata bene . Wimbledon è il torneo più difficile del mondo , arrivare al terzo turno è già una cosa molto buona .

      • by Fabblack

        E’ anche vero che Rybarikova partendo da subito dietro Cami, grazie alla semifinale ora è 33 (e Cami 72), quindi, si, buono.
        Ma non di più.
        E solo alla luce del fatto che le quattro semifinaliste erano da 1.80 a 1.85.
        Però la partita con Ostapenko andava vinta (e sarebbe 64).

  3. by First

    Sono rimaste Venus Williams, Muguruza, Konta e Rybarikova, Wimbledon 2017 è ad un livello tale per cui la nostra Camila può ben competere, anzi avrebbe se avesse superato lo scoglio Ostapenko superando qualche timidezza mentale, credo che l’avrebbe anche vinto!

    Per carità, si può vincere e perdere con tutte, i valori sono abbastanza livellati e le prestazioni altalenanti, ma resta un rammarico perché l’occasione era veramente molto ghiotta, con molte atlete di livello superiore fuori. I miglioramenti di Camila sono evidenti, manca pochissimo al grande salto, peccato perché poteva già essere il momento ma ci saranno prossime occasioni!

    Leggo che continuano le diatribe sul padre allenatore, sul mental coach, sul rischiare più o meno i colpi. Io dico che un team più allargato e strutturato è sempre auspicabile per raggiungere livelli ancora più alti, senza nulla togliere a Sergio. Sulla tenuta mentale e sul grado di rischio da prendere, non si tratta di bianco o nero, guelfi e ghibellini come sembra dai tanti commenti, ma si tratta di saper modulare, adattare, variare, accelerare o decelerare in base AL MOMENTO del match, non tutti i punti sono uguali, e l’approccio va ragionato di conseguenza.

    La Ostapenko ha alzato il livello sul 2-5, ha preso dei rischi maggiori e gli è andata bene, dall’altro lato secondo me quanto meno si poteva gestire diversamente le risposte, sia sulla prima che sulla seconda palla, ridurre il rischio per capitalizzare il vantaggio sfruttando gli errori di quella che doveva rimontare. Al servizio invece era importante mettere più prime lavorate al corpo per cercare di comandare lo scambio e chiudere quei set già vinti.

  4. Madoka by Madoka

    Ho pochissimo tempo ahime per commentare.

    Il torneo è stAto ottimo, finalmente dopo due anni e mezzo di vuoto, Camila sta ritornando ad alti livelli.

    E’ molto più vicina di quanto possiamo pensare alle primissime che si giocano gli slam, anzi, avendola vista dal vivo,direi che dal punto di vista tennistico sono stati fatti passi in avanti enormi. Dicevo, è secondo me molto vicina, però quel poco che manca è di tenuta mentale, di continuità anche all’interno di una partita. E non so se sia in grado di fare questo ultimo scalino.

    Avrebbe dovuto vincere contro ostapenko 63 64, ed invece ha perso 75 75.E’ stato esclusivamente di testa, perchè di gioco c’erano due categorie.

    BisognA dare continuità soprattutto sul cemento, finire l’anno nelle 50 e vedere se l’anno prossimo si riesce a fare un ulteriore step.

    Buone cose.

  5. by to

    …e siamo alla seconda settimana…avevo fatto voto di “silenzio” e l’ho mantenuto.
    E’ evidente che avrei preferito una seconda settimana con Camila ancora in corsa….ma che ci vuoi fare…il tennis è fatto così, si vince e si perde…questa volta Camila ha perso.
    …del perchè ha perso ho letto almeno 200 diverse opinioni….se Camila li scegliesse tutti come futuri allenatori e gli chiedesse di mettersi d’accordo e di darle un consiglio “univoco” impegnandosi a metterlo in atto ci sarebbe una rissa che finirebbe in carneficina……
    …l’unica cosa su cui tutti sono però concordi è che quello che dice Camila …è un’ingerenza insopportabile. Che ne sa Camila di quello che fa Camila?….lei stia zitta e pensi solo a vincere….no….pensi a Cambiare allenatore….quale? e chi lo sa…..sicuramente uno che sa in anticipo se una seconda sarà un ace o un doppio fallo….che dopo aver visto al Falco una palla fuori di un centimetro le dica Dovevi tirare più piano…..o che dopo una palla poco angolata con vincente di risposta le dica di angolare di più….salvo dirle di angolare di meno se la palla le va anche se solo di poco in corridoio….uno di quelli insomma che dopo aver visto l’esito di un colpo le spieghi, dopo, cosa doveva fare prima….
    …ora va di moda parlare di braccino….. BRACCINO??????? …a Camila????????
    …ma non era la sparapalle senza ragione e senza cervello?…
    …comunque…Camila ha perso ma si è dichiarata soddisfatta. No!!!! non ci va bene neanche quello.
    Come si permette di dichiararsi soddisfatta dopo aver perso….con tutto quello che ci è costata per pagarle le lezioni di tennis……Ingrata!!!!!!
    ….qualcuno si preoccupa per i soldi persi…..e lei incosciente si dichiara soddisfatta….
    …è proprio vero…meglio che cambi allenatore….e magari cambi anche sarta poichè i vestiti di Claudia potrebbero avere un effetto negativo incidendo sui doppi falli ….perchè?….e che ne so…ma se la butto la forse domani qualcuno me lo spiega.
    …..Le mie “perle di saggezza” (come dice Livio)
    Se Camila è soddisfatta avrà i suoi motivi. E dato che lei i sui motivi li conosce…. ed io no… sono costretto ad essere soddisfatto anch’io.
    Camila ha detto che in campo c’è anche l’avversaria ….che in linea teorica era la favorita assoluta perciò perderci 7-5 7-5 non è poi una Caporetto….
    Quest’anno Camila nonostante un paio di infortuni ha 20 w e 12 L …il 2016 ha chiuso con un 24W 25L tradotto ….se nei prossimi 13 tornei farà almeno 4 vittorie avrà eguagliato il 2016….e la cosa…non improbabile … forse le da qualche sensazione positiva che lei “scambia” per “soddisfazione”…..(non sia mai che Camila possa conoscere i suoi stati d’animo….vuoi mettere noi dal divano?????)
    Camila venedì ha giocato contro la Camila del 2012….solo che stavolta è toccato a lei fare “La Petrova”……e Jelena ha fatto Camila……tirando tutto…e tutto gli è entrato…
    6-3 0-6 6-4 contro CSN al primo turno sull’erba di Eastbourne e il 6-0 1-6 6-3 al primo turno di WB dicono che non sempre tutto le entra….come a Camila prima maniera
    …29 giorni prima di trionfare a RG Jelena è stata portata al terzo da Alberta Brianti….29 giorni prima…primo turno di Q al foro italico…al secondo turno Garbine le da un sonoro 6-2 6-1….non senza aver subito un 6-2 nel primo set…..punteggi da montagne russe ….o, più semplicemente “tutte possono vincere con tutte, dipende da tanti fattori”….anche questo ha detto Camila…ma che vuoi che valga quello che dice una che vive nel “circo” 200 giorni l’anno…che ne sa lei di cosa è il tennis….
    Jelena ha vinto con un bilancio ace/df -3 Camila ha perso con un ace/df +2…..qualcuno mi da una logica a questi numeri?…
    Camila ha perso perchè a tennis si può perdere anche essendo più forte. Perchè Camila è più forte e più completa di Jelena. Camila ha perso perchè il suo percorso non è ancora Completo….ma se Camila è soddisfatta si vede che sente che il suo percorso è quello giusto….
    …l’allenatore di Camila è Camila….lei ascolta tutto e tutti (figuratevi che ascolta persino Sergio) e poi fa quello che sente più giusto…perchè in campo ci va lei e lei sa cosa vuole… e se un colpo non le entra cerca di ritrovare il suo colpo ….anche a costo di sbagliare sei dritti di fila (Dubai contro Andrea Pektovic) …o sbagliare 7 servizi di fila con conseguenti 3df e fare ace di seconda con l’ottavo servizio ….
    Camila ha perso perchè ha fatto tutto quello che noi le diciamo da anni….”non rischiare tutto al primo colpo….preparalo bene con un bel “preparatorio” in sicurezza e poi chiudi col vincente”…..solo che di là, venerdì c’era Camila Giovane….che se ne fotte del preparatorio….e tira vincenti subito …..venerdì glie ne sono entrati di più di quelli che sono usciti…e ha vinto….
    …Camila ha sbagliato molto di meno ed ha perso….5 df 14 W di cui 7 ace sono davvero pochi per una Camila Giorgi prima maniera…sono la cifra della Camila Giorgi di oggi…e sono un ottimo viatico per la Camila di domani…..e domani …se Camila è soddisfatta del suo “percorso” sarà gia il cemento americano prossimo venturo….ho visto Camila incazzata nera dopo una vittoria….figurati se mi preoccupo di una Camila soddisfatta dopo una sconfitta….
    …l’unico non soddisfatto è barazzutti……ma se ne farà una ragione…
    ciao a tuti
    t.o.

    • by Bruno Vittorio

      hai scritto:
      “…del perchè ha perso ho letto almeno 200 diverse opinioni….se Camila li scegliesse tutti come futuri allenatori e gli chiedesse di mettersi d’accordo e di darle un consiglio “univoco” impegnandosi a metterlo in atto ci sarebbe una rissa che finirebbe in carneficina……”

      Ma non è così……!
      Basta chiedere ad un qualsiasi maestro o anche solo ad un buon nc e la risposta sarà solo una:
      non si butta via così una gara già vinta!
      Con un po’ di testa in più …bastava mandare la palla di là, aspettare eventualmente il momento buono per forzare il gioco e…voilà!
      Questo comportamento è l’equivalente del sano principio del calcio: primo non prenderle!
      Troppo difficile?

      • by SanTommaso

        Bruno sei ironico o sei serio? Perché a “ributtare la palla di là” la Errani è maestra, è una delle giocatrici con il minor numero di unforced in carriera credo, eppure è 0-2 contro Camila.
        Un’altra maestra della specialità è la Cornet, che però con Camila ha perso anche a Wimbledon.
        La Ostapenko ha vinto il RG facendo 54 vincenti in finale (non esattamente “mandando la palla di là”).
        E… voilà!

        • by Fabblack

          Tu, non “sembri l’avvocato difensore di una che non l’ha nemmeno chiesto”: tu lo sei.
          Infatti cerchi sempre di sviare il discorso: hai detto delle verità, ma hai trascurato di dire che
          – ha anche fatto anche più o meno gli stessi errori dei vincenti;
          – era su terra e non su erba, superficie dove Camila da il meglio di sé;
          – Camila l’aveva già battuta sul veloce 6-3 6-4 e lo stesso risultato stava per materializzarsi venerdì scorso;
          – quello che intende Bruno è che sul 5-3 30-0 Ostapenko stava per dare i numeri e non le doveva essere permesso di rientrare in partita.
          Ripeto: Ostapenko ha sì vinto Parigi, ma SOLO QUELLO. Non può avere a vent’anni una mentalità vincente che a venticinque Camila comunque non ha: la più grossa delusione infatti è che la sua involuzione, iniziata paradossalmente all’indomani del primo torneo vinto, poteva definitivamente essere archiviata con questo Wimbledon.
          Pazienza, ci vorrà ancora del tempo.
          Vabbè che anche qui c’è chi spera di “finire l’anno nelle 50”: l’esempio Ribarikova non illumina nessuno? Da 87 all’attuale 33 con prospettiva di 20 e perfino 16 in un colpo solo? Perché, Camila non ne era all’altezza?
          Ma lei (e molti avvocati) sono “soddisfatti”….

        • by Bruno Vittorio

          Fabblack mi ha capito perfettamente:

          – quello che intende Bruno è che sul 5-3 30-0 Ostapenko stava per dare i numeri e non le doveva essere permesso di rientrare in partita.
          Ripeto: Ostapenko ha sì vinto Parigi, ma SOLO QUELLO. Non può avere a vent’anni una mentalità vincente che a venticinque Camila comunque non ha: la più grossa delusione infatti è che la sua involuzione, iniziata paradossalmente all’indomani del primo torneo vinto, poteva definitivamente essere archiviata con questo Wimbledon.
          Pazienza, ci vorrà ancora del tempo.

          Io volevo dire che in una situazione di 5-2 o 5-3….NON si deve buttare via il punto….NON si deve aver fretta o STRAFARE!
          Al contrario, quello che è successo sarà ricordato a lungo e rischia di diventare un ulteriore marchio negativo della Camila, un precedente spiacevole che può anche ripetersi….per la gioia delle sue avversarie di turno.
          Ripeto che perdere così è da brocchi!
          Lasciamo stare la Errani…non c’entra proprio nulla!
          Però lei si è fatta un bel gruzzolo…..!

    • by Fabblack

      Devo dire la verità: a meno di metà, ho smesso di leggerti: sei la fiera dei luoghi comuni, sembri l’avvocato difensore di una che non l’ha nemmeno chiesto: infatti come dici tu, si è dichiarata soddisfatta.
      Solo che ha perso al terzo turno, non nei quarto od oltre: non ha nessun senso dichiararsi soddisfatti; come ho già scritto sotto
      “Se non ha avuto di nuovo qualche dolore, ho paura che questo sia il peggior segnale che potessimo vedere, altro che buon torneo: questo era un torneo da fare almeno quarti/semifinale, Ostapenko l’avevi già battuta ed anche oggi il più era fatto, Svitolina (la prossima) l’hai appena battuta ed era lei a doversi preoccupare.
      Ecco, fai semifinale ed allora sei la nr. 1 d’Italia ed ha un senso, non così.
      Pensare che è stata comunque la partita col miglior saldo aces/doppi falli fa solo …agitare di più.”

  6. Giacomino by Giacomino

    Saluti a tutti i trombettieri, vecchi e nuovi !
    Da tanto che non partecipo, per poco tempo e anche per essermi imposto di scrivere solo dopo periodi “significativi”.

    Circa un anno e mezzo fa scrissi che Camila con l’esperienza di gioco in partita (soprattutto con le top 30) sarebbe arrivata più avanti nei tornei. Sono contento che anche altri illustri frequentatori del sito abbiano sottolineato questo aspetto.

    La timidezza (citata da robdes12) è un aspetto molto intimo e per rispetto non ne vorrei parlare anche perchè non conosco di persona Camila (E magari non è affatto timida !), però, se così fosse e sottolineo se, è probabile che influisca negativamente impedendole di esprimere il suo gioco in maniera fluida senza “storture”…..

    Comunque ragazzi, il brutto periodo sembra passato e la “crescita” di Camila sembra sia ripresa e anche secondo me ci si può aspettare cose positive….. Non diciamo altro.

    Forza Camilaaaaaa

  7. by r.b.

    Bellissima sta cosa dei due thread divisi…. 🙂

  8. robdes12 by robdes12

    Come detto ieri, non ho visto neanche un punto della partita, ma letti i commenti e gli andamenti per me la questione è abbastanza semplice.
    un anno fa eravamo effettivamente preoccupati perchè il tennis di Cami non pungeva pià, le avversarie che reggevano senza problemi particolari i suoi palleggi erano diventate tante, e lei non sapeva come tirarsi fuori dal bric-à-brack degli scambi, se non sbagliando nei modi più grossolani. Il servizio era diventato un disastro, doppi falli a grappoli, seconde che avevano perso di mordente, gioco di torneo in torneo più opaco e prevedibile.
    Quest’anno c’è stato il problema degli stop, uno dei quali molto lungo, eppure si è rivisto un tennis poderoso, che è stato sufficiente per battre Pliskova, Svitolina, Navarro, Keys, Vesnina e Cornet, fra le altre, e che ieri le stava permettendo di poter battere con una certa tranquillità la Ostapenko. Se poi si è bloccata e irrigidita e non è riuscita in quello che aveva preparato, il problema è nell’autostima e freddezza che deriva dalla fiducia. Ma la cosa importante è che il suo tennis ci sia, e siccome anche in altre talentuose destinate a non combinare nulla di serio si è visto alla fine arrivare il momento in cui, rimosse le paturnie, qualcosa poi di serio lo hanno vinto, credo proprio che per Camila non potrà che avvenire lo stesso: se i tuoi colpi sono tali che ti sei mostrata, finchè rimani tranquilla, di poter battere le succitate in 2 set, vuol dire che ne hai per poter battere pure tutte le altre.
    Ieri ho visto l’irritante partita di Fognini, che avrebbe potuto fare di Murray ciò che voleva, ma per la sua grossolanità, guasconaggine e maleducazione ha perso anche se l’altro sembrava davvero impotente e quasi alla frutta fisicamente. Questo dimostra quello che succede nello sport quando il tuo carattere non è bilanciato con il tuo talento. Direi che se Fognini ha il problema di essere troppo maleducato, Cami al contrario ha quello di essere troppo educata, e in un circuito pieno di iene rozze e poco sportive come quello della wta attuale, purtroppo questo è un fardello in più da portarsi. Magari se Cami anzichè tenersi tutto dentro fosse in grado nei momenti topici di urlare i suoi Vamooos o di ingarbugliare le pause con un po’ di teatrino e modi libera-stress vincerebbe molto di più già da ora. Ma essendo troppo educata, nonchè timida, logicamente deve vivere in costante isolamento ogni suo match. Già è insolito che abbia in due tornei successivi detto a suo padre di piantarsela con le esternazioni plateali.
    Ieri al posto dei df potevano esserci magari due ace e due servizi vincenti, ma non ci sono stati come per le avvisaglie avute nei turni precedenti con le sue avversarie. Segno che la sicurezza interiore è ancora incerta, ma anche che battendo ripetutamente le tenniste di seconda fascia, dovrebbe acquisire consapevolezza della propria avvenuta concretezza di gioco.
    Non sarei per tanto meravigliato se verso la metà di agosto sia in prossimità della prima posizione nel ranking italiano, che sarà il punto di partenza verso altri traguarsdi superiori.
    Si è sempre scritto che Cami è una tennista da cuii aspettarsi l’exploit ma non la costanza, non vorrei che invece abbia bisogno di andare a tappe progressive di avvicinamento al vertice, ovvero di costruirsi una classifica e non di arraffarla al volo.

  9. by fraronz

    Sono molto. D ‘accordo con questo articolo di ubitennis. Che sostanzialmente individua nella paura di vincere le mancate vittorie di Camila . Peraltro si dichiara convinto che se Camila non avrà problemi fisici e giocando piu partite si abituera’ a gestire anche questa terribile tensione . Insomma ottimismo e fiducia per la Nostra !
    http://www.ubitennis.com/blog/2017/07/08/camila-giorgi-e-la-paura-di-vincere/

  10. biglebowski by biglebowski

    vorrei riportare un commento che avevo lasciato sul sito in data 16 giugno nel thread successivo alla sconfitta contro kontaveit.
    mi piacerebbe che gli amici trombettieri di un tempo lo rileggessero alla luce di queste ultime partite, prima di esporre il mio pensiero.

    se avete imparato a conoscerli, sapete certamente che (giusto o sbagliato che sia) l’obiettivo che vogliono perseguire è di trovarsi al top per wimbledon: che non significa avere ambizioni eccessive, ma di giocarselo al meglio delle proprie possibilità.
    ovviamente se fosse al meglio ora non lo sarebbe tra 20/30 giorni.
    in questa prospettiva vanno guardati i match di camila di avvicinamento al prossimo slam con la grande incognita del sorteggio che, aldilà del luogo comune “può vincere e perdere da tutte” avrà la sua importanza ma è una di quelle cose in cui non ci si può far niente.
    se così fosse, ma credo di si, è una scelta ragionevole per l’unicità dell’evento e la massa di denaro che muove e per il momento particolare della wta con 2 delle migliori 5 che non giocheranno (serena e sharapova) e almeno altri 3 pezzi grossi che sono una vera incognita (kvitova, azarenka e kerber).
    insomma potrebbe essere un edizione in cui far qualche turno dovrebbe essere possibile per chi gioca bene sull’erba ed è probabilmente un occasione che in particolare le “erbivore” cercheranno di mettersi nella condizione di cogliere.
    mentre gli uomini, che dispongono di un bagaglio tecnico e tattico decisamente superiore, sono spesso in grado di adattare il loro gioco alla superficie e in questo caso all’erba ed abbiamo diversi casi di veri e propri specialisti,, per le donne il discorso è diverso.
    le donne interpretano tutte le superfici allo stesso modo e traggono poi maggior beneficio in quelle alle quali le loro caratteristiche si confanno maggiormente.
    ed è fuori di dubbio che molte delle peculiarità di camila flirtano con i verdi prati.
    sull’erba non ci si allena mai, non per tutto l’anno e tanto meno a calenzano, e quindi bisogna allenarsi e capirla (l’erba) giocando e questo è ciò che è opportuno faccia in questa fase.
    in quest’ottica contano poco i punti, il ranking e persino le vittorie; quel che dobbiamo guardare è altro. ci sarà tempo per un percorso più attento a questi aspetti, magari nell’estate americana e nell’autunno orientale ed indoor perché, sia chiaro, l’anno va finito in range accettabile(40/60) in un modo o nell’altro per gli indiscutibili benefici che questo comporta nella prossima programmazione.
    e allora, se si riescono a vedere le cose da questo punto di vista e se ho ben interpretato questi due match, vedo le cose con moderato ottimismo.
    in particolare tiene il servizio con percentuali bulgare: 24 game di servizio vinti consecutivamente in partite tirate sono numeri da record assoluti non abbastanza evidenziati (purtroppo si legge molta fuffa qua e altrove), così come il 96% di turni di servizio portati a casa (le migliori in assoluto sono serena 82%, kvitova 81%, konta 80 per cento per darvi un’idea dell’eccezionalità della cosa), sebbene un campione di due partite sia assai poco attendibile.
    quando parte lo scambio tiene anche il palleggio con discreta autorità, mostra una condizione fisica già discreta e gioca game come l’undicesimo contro carina dove mostra il suo repertorio migliore ( credo tra i migliori game mai giocati da camila e complimenti anche alla sua avversaria, veramente brave entrambe).
    insomma ho visto con soddisfazione cose che non vedevo da tempo, sperando non siano stati “gli occhi dell’amore”.
    certo i game di risposta sono stati pessimi: potrebbe essere endemico, e allora bisogna rassegnarsi alla mediocrità, oppure una difficoltà di adattamento alla superficie.
    sia chiaro, bene non risponderà mai, ma peggio di così è francamente impossibile.
    e non parlo soltanto del colpo che segue il servizio, ma della gestione dello scambio in generale.
    lì sarà il lavoro grosso di questi 20 giorni, il lavoro difficile anche psicologicamente perché ho l’impressione che sia subentrata una certa ansia e molta confusione.
    se migliora questo aspetto giocando 6/7 match prima di wimbledon, allora potremmo anche divertirci, che non vuol dire certamente vincere il torneo, ovvio che non è tra le opzioni, e neppure andarci vicino, ma vuol dire ottenere il risultato che sia se non altro in linea con le ambizioni di una buona specialista della superficie.

    • by Fabblack

      Kontaveit?

      • journasesto by journasesto

        È stato un lapsus, intendeva Witthoeft

      • robdes12 by robdes12

        Che, in parallelo con Cami, non ho capito come abbia fatto a non vincere la sua di partita. L’ho seguita fino a metà del secondo set, in totale dominio, e poi leggo stamane che ha perso. E si che la Woz col suo tennissicchio da fondo accademico pareva incapace di contrastarla. Che fa la convinzione nelle persone.

    • enzo by enzo

      Me lo ricordavo il tuo post.
      Hai avuto molto intuito.
      Però credo che anche tu sul 5-3e 30-0 hai pensato che era fatta …e non solo il primo set.

  11. by First

    Anzitutto mi sento di ringraziare Camila, per la spettacolarità dei suoi colpi e le grandi emozioni che ha saputo regalare in questo prestigioso torneo. La strada è quella giusta, quest’anno è tornata a prendere con frequenza scalpi importanti, ancora qualche aggiustamento e i risultati non potranno mancare.

    Volendo trovare delle note negative, io ho visto troppa emotività e troppo braccino nei momenti topici, quando servirebbe più freddezza e cattiveria per chiudere e portare a casa dei set già vinti. Questo dipende dalla soggettività, dall’esperienza e dall’autostima, sicuramente andrà a migliorare.

    Poi tecnicamente va progettata meglio la risposta su prime palle robuste e lavorate, non si può spingere sempre mandandone tante fuori, occorre un colpo più interlocutorio e difensivo che garantisca sufficiente profondità per non essere subito attaccata. Quando alla Ostapenko è entrata la prima non si è mai giocato, e questo è troppo penalizzante.
    La risposta è un colpo da fermo, si può migliorare tantissimo lavorandoci bene in allenamento!

    Aspettiamo con fiducia i prossimi tornei, e una sicura grossa risalita nel ranking.

  12. by Vale90

    Sbaglio o anche Fabio avrebbe dovuto tenere il servizio sul 5-3 e chiudere il quarto set?

    • by FF.CC.

      embè? mica possiamo usare Fognini come metro di giudizio?

      • by Vale90

        Stava ad indicare che la tensione e l’emotività al momento di chiudere attanaglia molti giocatori che non hanno proprio molto esperienza su questi palcoscenici importanti. Come Fabio anche Cami sta ritrovando una certa continuità e quindi solo giocando partite di questa caratura, i giocatori acquisiscono i nervi saldi per poterle affrontare al meglio. Sono sicuro che questo Wimbledon sia solo l’inizio di una nuova ascesa che vede Cami ritornare verso la classifica che le compete, e conseguentemente arriva poi tutto il resto!

  13. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Lo dicevo giusto oggi che mi pareva che fosse troppa gente gasata in giro. E come sempre c’è chi tira fuori il tradizionale vizietto di denigrare l’avversario.

    Gente,Camila ha perso da una Ostapenko che è sembrata scarsa proprio perché ha giocato contro Camila. Tra l’altro questa ha appena vinto Parigi, delle due chi vi pare che possa essere più sicura e libera di testa?
    Sarebbe stato bello vincere, ma è stata una onorevole sconfitta.

    Camila, se non avrà problemi fisici, si avvia entro fine anno a raggiungere il suo best ranking (anzi, “rencing”, come si usava dire una volta 😀 ).
    E con il tempo arriverà l’abitudine e la tranquillità durante i match.

    Tempo al tempo, i forti sanno attendere.

    Vamooooooooossssss Caaaaaaaamilaaaaaaaaaa!!!!

    • by livio71

      tu hai visto un’altra partita

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        A dicembre vedremo chi di noi due ha ragione, il tempo è galantuomo…

      • by Vale90

        sbaglio o tu hai deciso di non guardarla più? cosa ci fai ancora qui?

        • by livio71

          non essere spiritoso: non guardarla non vuol dire almeno scrivere un commento sulla partita di ieri. e poi non sei tu a deciderlo. quindi prima di scrivere usa il cervellino 🙂

          • by Vale90

            cioè scusa dici di non guardarla più ma poi commenti le sue prestazioni? non ti pare un controsenso?

            • by livio71

              guarda che l ultima l ho vista

              • by Vale90

                ok allora da adesso in poi non commenterai più le prestazioni dato che hai dichiarato di non guardarla più!! Vedremo se manterrai la parola o alla prossima vittoria con una top 10 riapparirai al suo strascico!
                Bye bye…

  14. boy by boy

    Oggi si è capito una volta di più (definitivamente spero) qual è il vero problema di Camila Giorgi:
    chi parla di palla in campo, doppi falli, posizione sulla risposta, mancanza di piani b, dritto, rovescio, ecc…. non potrebbe essere più fuoristrada. Il vero problema di questa giocatrice è sostanzialmente uno solo e consiste nell’emotività. Non sa minimamente reggere la pressione. Spesso viene definita come una fredda che non si lascia condizionare dall’importanza del punto o del momento. Non ci potrebbe essere nulla di più falso. Entrambi set giocati in un modo fino al momento di chiudere e poi incredibilmente tutto buttato all’ortiche. Da anni è questo il vero problema, e mai nessuno è intervenuto….eppure basterebbe poco. Ci sono un sacco di atleti che avevo lo stesso problema ma che poi hanno svoltato con il giusto aiuto (esterno). Oggi il telecronista di sky ad un certo punto ha detto una sacrosanta verità…ossia che le giocatrici sono molto simili in tema di gioco e colpi (modestamente la Ostapenko io lo già ribattezzata la Giorgi 2.0) ma con un grande scarto in fatto di personalità. L’altra aveva il sangue negli occhi sul finale dei set mentre la nostra si trasforma in una sorta di pulcino bagnato e va nel più completo pallone. Ed è un vero peccato….perchè gli anni passano. E avrebbe davvero potuto vincere molto ma molto di più nella sua carriera visto i colpi e il talento che si ritrova. Però nessuno sembra vederlo o volerlo vedere.

    • etberit by etberit

      L’avevo scritto per l’argomento precedente, ma qui ci sta bene:

      Grosso problema, due volte a servire per il set, due volte l’interruttore si mette su OFF. Serve rimedio, è una situazione nota e va affrontata.
      Comunque, se l’è giocata alla pari con la numero 13 e dopo gli altri risultati, possiamo dire che Cami è sulla strada giusta; ancora qualche affinamento e ci darà tante gioie.
      Forza Cami!

      • by Fabblack

        Intanto ha buttato via un’altra marea di soldi e punti.
        Preferivo quando non era la nr. 2 d’Italia ma la nr. 30 del mondo.
        Oggi:
        – Ostapenko serve la seconda 20 miglia più lenta di Camila (dovrebbe essere brekkata 8 volte su dieci), ma la lavora e fa subito due passi indietro: non le devi rispondere al corpo, ma devi angolare; a cosa serve stare dentro il campo e poi farsi sorprendere dal rimbalzo alto? L’ingresso in campo sulla seconda DEVE essere una tantum, altrimenti diventa controproducente.
        – sul 5-3 30-0 del primo set Ostapenko era sull’orlo del cedimento e tu cosa fai? due doppi falli e perdi non quello, ma QUATTRO giochi consecutivi!?!
        – secondo set, stessa storia: appena perso il nono game, regala gli ultimi 3 senza lottare!!!
        Se non ha avuto di nuovo qualche dolore, ho paura che questo sia il peggior segnale che potessimo vedere, altro che buon torneo: questo era un torneo da fare almeno quarti/semifinale, Ostapenko l’avevi già battuta ed anche oggi il più era fatto, Svitolina (la prossima) l’hai appena battuta ed era lei a doversi preoccupare.
        Ecco, fai semifinale ed allora sei la nr. 1 d’Italia ed ha un senso, non così.
        Pensare che è stata comunque la partita col miglior saldo aces/doppi falli fa solo …agitare di più.

        • by FF.CC.

          sono d’accordo

        • robdes12 by robdes12

          Non è ancora pronta, ma ha ritrovato il tennis. Purtroppo è un tipo di persona che non ha sbocchi emotivi. Dovrà imparare a diventare più fredda, che nella vita non è esattamente una qualità, ma nello sport purtroppo essere algidi è fondamentale. Fa ancora errori tattici, però sta passo passo rimettendo a posto tutte le slabbrature dell’anno passato. Deve penso cominciare ad arrivare in fondo in tornei meno blasonati e interiorizzare che anche lei è una vincente.

    • by Vale90

      condivido in pieno!

  15. marki by marki

    peccato… 🙁

  16. gimusi by gimusi

    è stato in ogni caso un ottimo Wimbledon…vamooooooooossssssssssss Camy 🙂

Leave a Reply