TENNIS-AUS-OPEN

Malgrado l’eliminazione al primo turno degli US Open, nella nuova classifica WTA uscita oggi, Camila è per la prima volta della sua carriera al numero 1 d’Italia, superando Roberta Vinci, che scende di 37 posti. Camila è oggi al numero 68 del ranking, mentre nella race da inizio anno è in 63° posizione, a poco più di 200 punti dalla top50.

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

  • Best ranking per Camila: è la numero 54 del mondo. E c’è la wild card per Roma
    Best ranking per Camila: è la numero 54 del mondo. E c’è la wild card per Roma
  • Nuovo best ranking per Camila: è numero 74 del mondo
    Nuovo best ranking per Camila: è numero 74 del mondo
  • Nuovo best ranking per Camila: è #75 al mondo
    Nuovo best ranking per Camila: è #75 al mondo

146 Comments. Leave your Comment right now:

  1. TEUS by TEUS

    Nel frattempo, Paolini sta tentando il passaggio dai tornei ITF a quelli WTA con risultati per nulla incoraggianti. Nelle quali di Guangzhou, ha perso 6-0 6-2 da Kontaveit (ci può anche stare). In quelle di Tashkent, dopo aver superato un turno, ha perso, sempre 6-0 6-2, da Zvonareva (e ci sta molto meno). In definitiva, non sembra ancora pronta.

    Mladenovic ha perso 16 sets consecutivi. Non oso immaginare cosa sarebbe successo qui se fosse capitata una cosa del genere a Camila.
    Soprattutto nel tennis femminile, rovinose cadute e improvvise risalite, sono quasi all’ordine del giorno. Perciò ci vuole molta calma.

    E’ il ‘bersaglio GRANDE’ quello da mirare… Vamos flaca!

    • by massimo2

      Ma la Zvonareva è stata numero 2 al mondo. Sono convinto che con questa situazione generale del tennis femminile Camila possa fare presto grandi risultati in Australia e forse già a Linz e Lussemburgo, l’importante è che possa giocare un numero ragionevole di tornei. Avanti meravigliosa creatura!

      • TEUS by TEUS

        Quel che è stato, è stato. Oggi, perdere 6-0 6-2 da Zvonareva, non va bene (se davvero si punta ad entrare stabilmente nel circuito WTA).

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      23 settembre lago di Piediluco ristorante l’amaca all’eco ore 13,45 da dietro il ristorante sbuca Lui (t.o.)
      mi guarda mi addita e chiede:Carlo? io annuisco ci veniamo incontro ci presentiamo.Da li in poi passano oltr tre ore di discorsi su vari argomenti, primo tra tutti la prossima uscita del suo libro su Camila e non solo,su tutti i suoi progetti futuri legati a questo libro.Io ascolto mi interesso,chiedo,faccio domande e ricevo risposte e anche qualcosa in più.Ringrazio ancora t.o.per avermi rivelato episodi della vita tennistica di Camila che me la fa amare ancora di più(TENNISTICAMENTE NATURALMENTE,QUESTO E’ PER MIA MOGLIE) e capire ancora meglio come avevo sempre pensato che non si possono giudicare fatti,modi,e comportamento di un personaggio se non si conosce personalmente lei e chi le sta vicino.
      Fatto questo risicato ma sostanziale resoconto della giornata non posso fare a meno di dare voce all’unica cosa negativa della giornata:t.o.beve vino mescolato con acqua,gli ho levato tre punti nella classifica dei trombettieri.
      Grazie t.o.
      CAAMILA PER SEMPRE

  2. by nic650

    Credo che più di comunicazioni ufficiali, chi viene in questo sito è per avere “qualcosa in più”.
    E quando leggono “Per prima cosa dico che non ho nessuna notizia certa sulla “salute di Camila” …e dopo l’incontro di Milano mi sento di dire che non hanno notizie certe anche persone che per vari motivi, a volte…. scambiano qualche parola con Camila o con Sergio.”, capiscono e si immaginano la situazione. Sono le indiscrezioni che interessano, questo è il “qualcosa in più” che deve avere il sito di Camila. O stiamo parlando di uno staff irraggiungibile che si muove con guardie del corpo e che riceve solo su udienza?
    Forza Camila!

    • by to

      …lo staff è raggiungibile e non dispone di guardie del corpo, …e se andrai ad un torneo a trovare Camila e Sergio troverai un Sergio assolutamente disponibile a parlare con te o perchè no, al limite perdere del tempo per trovarti un biglietto nel caso Camila giocasse in un campo che ha bisogno di un biglietto extra rispetto al prato… Questo lo possono confermare molti degli utenti che scrivono qui e che sono andati in giro per il mondo a seguire Camila.
      La stessa Camila nel limite che gli allenamenti e la concentrazione consentono è di una disponibilità “rara” rispetto alle sue colleghe …..altro è pubblicare in un sito cose che non si possono scrivere.
      …se anche lo staff avesse notizie riservate rispetto alla salute di Camila non potrebbe pubblicarle.
      Per regolamento la comunicazione di un infortunio o la cancellazione ad un torneo va comunicato per prima cosa al WTA e alla direzione dei tornei a cui si risulta iscritti. Probabilmente Camila e Sergio si vogliono tenere aperte tutte le possibilità di giocare tornei comunicando eventualmente di volta in volta e nell’ultimo giorno utile queste “Cancellazioni”.
      Personalmente io credo che Camila rientri a Linz e poi chiuda l’anno con Lussemburgo (a cui risulta iscritta con il 16° rk) …..ma….la salute prima di tutto
      ciao t.o

      • by livio71

        Non tutti possono andare ad un match e quindi non tutti possono saper. Chi si lamenta sul modo di comunicare attraverso il sito un po di ragione ce l ha. E chi se ne frega che ci sono altri siti che fanno peggio. Se uno non partecipa ad un torneo al quale era scritto è giusto che lo comunichi attraverso il suo sito ufficiale che svolge anche da canale informativo.

  3. by to

    …ciao a Tutti. Per prima cosa dico che non ho nessuna notizia certa sulla “salute di Camila” …e dopo l’incontro di Milano mi sento di dire che non hanno notizie certe anche persone che per vari motivi, a volte…. scambiano qualche parola con Camila o con Sergio.
    Per quello che posso “ipotizzare” mi pare di capire che la distanza tra “curare” e “prevenire” sia abbastanza sottile. Fosse stata una cosa davvero grave (…stagione finita…) si sarebbe saputo…io credo che stiano decidendo la strategia migliore di giorno in giorno lasciandosi aperte tutte le possibilità….le indisponibilità certe, vanno date prima al “torneo” che ti tiene tra gli iscritti di diritto…
    …non puoi fare dichiarazioni ufficiali di ritiro prima di averlo comunicato a loro….
    …non ci lamentiamo perciò se il sito di Camila non pubblica notizie che….ammesso avesse queste notizie….non potrebbe pubblicare comunque…..
    Torno però a ciò che devo dire….
    Confermo il pranzo di domani a Piediluco. Ristorante l’Amaca all’Eco Lago di Piediluco TERNI.
    pranzo alle 13.30 (ma voi potete venire anche prima poichè il parco e il lago sono stupendi).
    L’Amaca all’Eco è sul lato opposto del lago rispetto al paese e il modo più facile di raggiungerla è….in barca. …perciò Spiaggia Velino … fine del lungolago del paese di piediluco (Spiaggia Velino Terni su Google) li chiedete del battello per il ristorante….e nel giro di 10 minuti vi traghetteranno di la….più facile di così (…parola d’ordine ..(per il battelliere) .Camila Giorgi) (3355700552 Gianni il Battelliere).
    …ma veniamo alla riunione di Milano….ho conosciuto Teus ….e mai lo avrei pensato così….Hector, Jour, Big (e molti altri anche se non presenti) li conosco da più o meno tempo….perciò mi sono abituato a scindere i Nik Name da chi li Interpreta.
    …da chi li Interpreta. Noi interpretiamo i nostri Nik ….a volte sono quello che vorremmo essere…a volte quello che non vorremmo mai essere. …è un gioco di ruolo… perlomeno…io t.o. lo ho creato così. Un personaggio per Un gioco di ruolo. ….a Milano ci siamo detti cose che vorrei confrontare con chi avrà la voglia di venire domani a Piediluco….
    …quello che è certo ( ed è certo poiche è una cosa che posso fare da solo) Pubblicherò quel libro per cui t.o. era nato…. Ciò che è sicuro (…un po meno di certo poichè dipende anche da altri) è che Big Hector ed altri mi aiuteranno in questa ….stesura….Quello che è probabile (poichè dipende da troppi fattori ma siamo fiduciosi……altrimenti scriverei Improbabile) è che questo libro diventi “leva” di successivi Sviluppi…..Qualche Zingarata???? perchè no….
    …per ora ho detto anche troppo. a domani per chi c’è e al prossimo Post (2 o 3 giorni???) per chi non può o non vuole ciao t.o.

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      Presente a ora di pranzo
      Camila per sempre

    • TEUS by TEUS

      E come pensavi fossi, t.o.? Ora sono curioso… Forse un tipo serissimo e pure bacchettone? 😉

      • by to

        …no…è che non mi aspettavo che fossi un “drogato di tennis a questi livelli”….quando la sera con Big abbiamo commentato la splendida giornata ci siamo chiesti come cazzo facevate tu ed Hector a ricordarvi anche la sequenza dei set e dei giochi di partite di 5 anni fa……….di Hector lo sapevo (anche per quello e per come lo scrive) ma che tu fossi ancora più “pignolo” non me lo sarei mai aspettato….comunque …
        ciao T.

        • TEUS by TEUS

          E’ una malattia INCURABILE, come vi dicevo. In più, ho anche giocato per anni…

          Ciao e passatevela bene domani.

  4. by mf

    Porgo per la millesima volta la stessa critica allo staff.
    Scusate ma perché non si sa niente? Perché Camila si é cancellata,sia da Wuhan che da Quebec? Quanto é grave l’infortunio? L’ha risolto?dove é adesso? Si sta allenando? Quale sará il prossimo torneo? Esigo delle risposte dallo staff…
    É un sito ufficiale si dovrebbero avere tutte queste risposte! Avete contatti con Camila?
    Non le potete parlare? A lei o a Sergio?
    Poi la programmazione é inutile semplicemente perché si puó benissimo vedere dal Web dove é iscritta,sarebbe utile se conoscessimo magari 1 settimana prima se Camila giocherá o no il prossimo torneo… Questo mi ricordo che avveniva qualche volta in passato, ma ora? Wuhan é scomparso il giorno in cui ha dato la cancellazione alla wta…
    Io sono affezionato al sito perché lo seguo praticamente da sempre,però quello che mi tiene legato sono gli utenti che oramai sono diventati storici e mi sembra quasi di conoscerli! E perché comunque é uno spazio in cui si può parlare di Camila…
    Per il resto per dichiararlo un “sito ufficiale” ce ne vuole…
    Aspetto con ansia una risposta,ma so che non arriverá!
    Cordiali saluti.

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      Qualcuno ha notizie per la riunione r Piediluco?

      • by livio71

        io le ho….se le vuoi…sta diventando quasi piu’ interessante la riunione r Piediluco che non altro….

      • by to

        la riunione a Piediluco è confermata…anche se ho pochissime conferme…ma non fa niente ….sto per postare un piccolo report dell’incontro di Milano…..aancora un paio di ore e ti spiego tutto….comunque con te ( e con chi ti vorrai portare) ci vediamo domani a piediluco..sul prossimo post le “Indicazioni di viaggio” ciao t.o.

  5. by r.b.

    Sarà che noi ventenni 🙂 🙂 abbiamo più dimestichezza con i social network, ma se Camila pubblica un post su Facebook con l’entry list del main draw di Linz, vuol dire che intende giocare….
    In Cina avrebbe dovuto fare le qualificazioni e posso anche immaginare che a Camila non piaccia fare le quali oppure che non si senta ancora pronta causa infortunio o chissà cosa…
    Secondo me la stagione non è ancora finita…. Certo, rientrando a Linz dopo mesi di inattività non è che mi aspetto sfracelli….

    • by livio71

      A Linz giocherà e poi bye bye misero 2017. Figurati già di solito Camila finisce prima delle altre…cmq nessuno sa come sono le cose veramente e siccome le informazioni ufficiali latitano sempre o arrivano ad arrivare quasi ogni considerazione è lecita. Di sicuro c’è che è stato un altro anno negativo…e siamo a quota 3. Da fan di Camila davvero mi spiace, ma è evidente che ci sono diversi motivi che hanno creato tutto questo. Non ci sono piu’ i momenti di 3 anni fa, abbiamo assistito a una parabola in discesa, dove a mio conto si è giocato meno, male e non la stessa intensità. Gioivo perchè mi entusiasmavo vederla giocare e pensavo arrivasse tra le prime 10, ora è chiaro che la prospettiva a breve non è piu’ quella. Non darei troppe colpe a fattori esterni, perchè se desideri una cosa ci lotti e ci arrivi. Col senno di poi sotto un certo punto di vista è stato un errore l’allontanamento dalla Fit, davvero non si potevano giocare 2 stupide partire in un weekend? e tutto questo in nome del ranking. E dov’è il ranking ora? E’ solo una questione di atteggiamento e di apertura verso quello che fai. Solo così arrivano i cambiamenti. Se stai chiuso nel tuo mondo non cambia e non cambierà mai nulla; e le altre quelle magari piu’ scarse vanno avanti…ed è successo.

      • hector by hector

        È interessante notare come si possano avere percezioni opposte rispetto agli stessi eventi. Per te è stato un anno negativo mentre io, anche grazie a Camila, vivo da re.

        • TEUS by TEUS

          Come diceva Dan Peterson in un ‘famoso’ spot… hector, per me, numero uno.

          • robdes12 by robdes12

            veramente, restando in termini di percezioni, mi sa che quelle di Camila durante i periodi di dolori vari in parti differenti del corpo tanto regali non le saranno sembrati. Alla faccia dell’empatia con la beneamata.

    • by livio71

      scusate gli errori

  6. by lucio

    Dalla programmazione è stato cancellato solo questo torneo……….
    Forse non è tutto definitivo.

  7. robdes12 by robdes12

    Quali sono le discriminanti per la classifica protetta? Se la stagione fosse effettivamente finita, non avrebbe il prossimo anno diritto di rientrare dalle posizioni che aveva quando ha dovuto cancellarsi dai vari tornei? Tanto chi prima o chi poi capita a tutte, è inutile farsi il sangue amaro. Peccato solo che il tennis femminile che passa in questi giorni sia così monotono e discontinuo. Meno male che fra poco comincia la stagione sciistica, nella speranza che per le azzurre inizii trionfalmente come s’è conclusa quella passata. Io le altre tenniste non riesco a vederle per un’intera partita, fanno un gioco che a mio avviso è troppo datato, oppure si muovono goffe e usano solo la massa muscolare per colpire. Le amazzoni della racchetta hanno stufato, pare di vedere un serial tv.

    • by Fabblack

      “Per poter beneficiare di una classifica speciale WTA in singolo o in doppio,
      un giocatore:
      – Deve essere stato fuori concorso un minimo di sei (6) mesi e un massimo di due (2) anni
      …”

      • robdes12 by robdes12

        grazie. Quindi se salta la stagione e sta ferma fino al torneo di Pietroburgo, avrebbe il ranking protetto. 😉

  8. by r.b.

    Lunedì Camila ha condiviso un post su Facebook con la lista delle partecipanti al torneo di Linz, nelle quali è inclusa, quindi credo che voglia giocarlo altrimenti perché postare l’entry list su Facebook?

    • robdes12 by robdes12

      a me pare come il classico prendi-tempo prima di troncare una relazione. Si danno alcuni giorni di illusione prima di finire irrevocabilmente il rapporto. Anche perchè se non si fosse potuta allenare che senso avrebbe giocare sotto-tono? Non ci credo molto.

      • by r.b.

        Eh che, si deve fidanzare con il torneo di Linz??? 🙂

        • robdes12 by robdes12

          Magari, in quest’epoca dove si annunciano relazioni e fine delle medesime sotto le telecamere (vedi Pellegrini etc.), può darsi che a Linz annunci che si sposa. 😉

          • by r.b.

            No no intendevo che si fidanza proprio con il torneo, non che annuncia il nome del fidanzato durante il torneo…. 🙂

  9. Madoka by Madoka

    Camila è ancora infortunata al gomito. Vediamo se riesce a rientrare per la stagione indoor, ma non ci mettete il pensiero. Secondo me ( opinione personale ) la stagione è finita. Se ne parla l’anno prossimo.

    • by livio71

      che delusione… veramente…

      • by massimo2

        Peccato! Quarantacinque giorni di sosta, non vorrei che saltasse i due tornei in door d’ottobre, ma l’infiammazione al gomito non va sottovalutata ed è giusto riprendere gli allenamenti solo dopo una completa guarigione. D’altra parte con il ranking che ha, dieci posizioni di più o di meno non sono determinanti per AUSOpen.

    • robdes12 by robdes12

      beh il 60 con Pliskova con quell’improvviso calo di velocità di palla per me era già indizio di qualcosa che non andava. Magari sapere che cos’è infiammato, se muscolo o tendini non sarebbe male. Del resto meglio stare fermi che, giocando lo stesso, finire poi sotto i ferri. Ne sa qualcosa la Navarro.

  10. by r.b.

    Perché giocare Wuhan e Pechino? Bisogna fare corsa di testa, e visto che la Schiavone si è cancellata dalle quali di Wuhan…perché rischiare?
    L’importante è essere n. 1 d’Italia….
    Meglio rientrare a Linz, la Cina non è poi così vicina… 🙂

    • by livio71

      a questo punto vai direttamente al 2018…chi se ne frega..

  11. by Fabblack

    Come anticipato da, mi sembra “roberto baldisserotto” e forse altri, Camila si è cancellata da Wuhan.
    Sarebbe stata nr. 5, primo turno contro Hradecka e poi probabilmente Brengle.
    Per curiosità, chi vi aveva dato l’anticipazione?
    Salterà pure Pechino?
    Per la verità già il 12 (vedi sotto) e forse anche prima avevo scritto io stesso della possibilità di “saltare” la trasferta inj Cina, ma era un ragionamento mio, senza notizie.

  12. by mf

    camila non gioca Wuhan? mi sembra stranissimo…
    Ha detto nell’intervista ” devo vedere per Quebec, nel caso contrario Cina”….
    non penso la salti o almeno lo spero…

    • by hei gujin

      WAITING FOR THE SUN…

    • by fraronz

      Puo’ essere ? :
      Q a Wuhan
      1 BARTY
      2 PUTINTSEVA
      3 BARTHEL
      4 VEKIC
      5 CIRSTEA
      6 WANG, QIANG
      7 NICULESCU
      8 VIKHLYANTSEVA
      9 ARRUABARRENA
      10 ROGERS
      11 MCHALE
      12 LEPCHENKO
      13 WITTHOEFT
      14 GIORGI

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      @ t.o.
      notizie si Piediluco?
      camila per sempre

    • Massimiliano by Massimiliano

      Uscito il tabellone di quali di Wuhan, Camila non c’è.

  13. by Pasto

    Scusate ma mi sono perso qualcosa?Ha annunciato che non rientra?

  14. by LucaA

    anche se dite di no, gli infortuni erano di meno quando Camila era seguita dai medici e fisio di Tirrenia, a me sinceramente sembra palese.
    sotto questo versante è stato fatto un deciso passo indietro. idem l’apertura ad altri consigli tecnico-tattici sarebbe servita, oltre a quelli di Sergio (che non discuto affatto: quando rivedremo una italiana nelle prime 30? Ma nello sport ci vuole apertura, e capacità di mettersi in discussione, per crescere).

    questo è stato un anno né buono né cattivo, qualche buonissimo exploit che ha dato la sensazione che il gioco fosse ritrovato (punto di svolta poteva essere il terzo turno con la Ostapenko, partita stregata), ma mai Camila si è avvicinata alle 50, come meriterebbe (minimo) se fosse più costante.

    c’è amarezza perché le occasioni passano, mentre le altre di simil-caratura crescono.
    Incommentabile e pessima comunque la Federazione che le fa guerra, quando invece dovrebbe cercare pace

    • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

      bè io sono ottimista , ha preso la decisione corretta rimanendo fuori dai tornei autunnali per recuperare il 100% della salute . Sarebbe un disastro se per fare un torneo in più tornasse in campo riaccendendo un’infiammazione latente , significherebbe buttare nelle ortiche la stagione 2018 … va benone così , lasciatela stare non guardate le classifiche i punteggi … non potete pretendere il giocatore perfetto che si fa tutte le stagioni tutti i tornei vinca sempre ecc ecc, , non sono macchine . Va bene così , e poi un pochino di ferie non fanno male perché quando sarà in forma non ci saranno ferie ci sarà solo competizione e stress .

      • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

        …poi aggiungo … anche se fosse in forma … staccare dai tornei e rilassarsi un pochino , ci stà bene nella vita di una tennista professionista …

        • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

          ai livelli di Camila ci sono quattro tornei che le fanno gola , quello australiano , il francese , l’inglese e l’americano . Sono alla sua portata per cui è in vista di questi obbiettivi che potrebbe orientare la sua partecipazione alle competizioni . Non metto Roma perché sappiamo tutti che il ”clima” italiano non è favorevole …. io se fossi in Kamila farei Roma e mi toglierei il ”sassolino” dalla scarpa , però va bene anche se non partecipa a Roma tanto qua in Italia siamo abituati a far fuggire il meglio .

          • by enrico29

            Scusa ho capito bene??? Una tennista che a fatica sta’ nelle prime 70 al mondo sarebbe interessata solo agli Slam perché gli altri tornei non sono “abbastanza ” per lei ? Svegliatemi…sto sognando…

            • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

              …..non dico che è eccezionale ma ha steso delle top ten .
              Camila è giovane , sta lavorando per migliorare , perché non può aspirare ai tornei più importanti ? Misurarsi con le tenniste più forti del mondo la aiuta a vedere i punti deboli da correggere . Nessuno si aspettava la Medison in finale agli us-open invece ha superato ogni ostacolo …. poi si perde , si vince ma se non ci provava se non sognava …. . Camila ha lavorato tanti anni su se stessa per puntare in basso ? C’è tempo per puntare ai tornei minori , oggi invece vanno visti come preparazione ai tornei maggiori non come obbiettivo primario .

              • by enrico29

                amico mio…ma tu e gli altri che la pensano come te siete fuori dal mondo…

    • by Fabblack

      Se io ritenessi di aver bisogno di un consiglio, potrei chiederlo solo a qualcuno che ne sa più di me.
      Siccome in Italia tecnici capaci di portare qualcuna meglio della trentesima posizione ne vedo pochi (o non ne vedo proprio), e questa mi sembra anche la tua idea, che senso ha la domanda?
      Per quanto riguarda gli infortuni, credo si possa riportare tutto alla pura casualità: non è che ragazze seguite dalla Federazione non si siano mai infortunate o che altre ragazze seguite da fior di professionisti non abbiano mai avuto malanni fisici: basta guardare tutti i giorni quante tenniste giochino mezze fasciate, solo questa mattina ho visto Muguruza e Pavlyu.
      Ed anche le occasioni che passano: noi guardiamo solo ad una tennista, ma per tante che “colgono le occasioni”, quante non ce la fanno?
      Poi, perché “tante colgono le occasioni”?
      A me sembra che dopo la squalifica di Maria, NESSUNA riesce più ad essere ai massimi per più di un mese o due (ed infatti pochissime hanno vinto più di due tornei – e siamo a fine stagione), di conseguenza il “monte punti” viene diviso tra più giocatrici, ed infatti il punteggio delle top è più basso di un tempo ma, siccome la numero 100 ha sempre gli stessi 600 punti o poco più degli anni scorsi, significa che quelle immediatamente dietro le primissime si sono fatte avanti,
      Ora, veramente chiunque può perdere con le prime 80: Kontaveit (31) strapazza Paolini 6-0 6-2 ed il giorno dopo perde 6-0 7-5 da Cabrera che ha la stessa classifica live (133 e 134) di Paolini.

      • by LucaA

        sugli infortuni, mi sembra si stia negando l’evidenza, anche alla luce del pre- Tirrenia. Sergio stesso dichiarò che a Tirrenia finalmente avevano risolto il problema alla spalla di Camila, che prima la limitava e tormentava. Sminuire quel lavoro non mi sembra corretto.

        Sui consigli tecnici: se attui o ami un qualunque sport, sai bene che con una voce sola si può arrivare a un certo livello. A un certo punto, se si inizia a non salire più, o ci si accontenta (e va benissimo, magari si tornasse al 30!), o si sentono anche altre voci. Mettersi in discussione e crescere, anche solo allenarsi in modo diverso è fondamentale. Sai quanti esempi ci sono? Basterebbe quello della Bartoli: con il padre è arrivata in finale slam (benissimo), con la Mauresmo ha vinto (giocando con una inusuale e grandissima solidità: caso?). In ogni caso saranno Camila e Sergio stessi a valutare, se vorranno accontentarsi o allargare il team (magari semplicemente non è economicamente conveniente).

        sulle avversarie di simil-spessore che hanno raggiunto risultati:
        CoCo ha raggiunto semi slam, Stephens ha vinto uno slam, Mladenovic adesso ha poca benzina ma ha vinto un premier e comunque fatto quarti slam, idem Garcia quarti slam, Konta non ne parliamo. Che avrebbe meno di loro Camila, considerato il massimale del suo potenzialità?
        Direi che basta anche un torneo o due all’anno, se giocati al massimo, per rendere l’anno memorabile, ma Camila ancora deve/può fare quel salto di qualità e afferrare quelle occasioni.
        è che difficilmente se non ci cambiano dati fattori, i risultati sono diversi.
        poi per carità: va benissimo stare nelle 50/70/100, sceglieranno loro in base alle loro ambizioni

        • robdes12 by robdes12

          Non sarà anche dovuto al fatto che sono passati due anni dal periodo fit, e quindi allenamenti e partite in più. Essendo un’atleta pro è normale che si accumulino gli stress muscolari, articolari e tendinei. Io penso che tutto sia derivato dal primo stop. Per quanto si possa essere prudenti, non penso che fra Pietroburgo e i tornei mediorientali Cami abbia solo riposato. Qualche allenamento dovrà pure averlo fatto, per cui deve aver affaticato altre parti. Non è la prima che ritornata da un infortunio si rifà male più volte. Da Pennetta a Petkovic a Knapp a Navarro per tacer di Bencic, mi pare proprio un destino comune. Non credo che la Fit c’entri molto sull’integrità di Cami, come del resto la sorte di Burnett e Knapp e pure Vinci ultimi anni attesta. Guardiamo che stanno facendo i problemi alla schiena a Mladenovic: più va avanti a giocare e più gioca peggio, tanto che non solo non vince un set da mesi contro chiunque, ma ora rimedia pure la bicicletta, e non certo da una top.

    • franzo by franzo

      Generalmente una buona preparazione fisica e atletica riduce il rischio di infortuni. Andando sui profili delle altre giocatrici spesso sono in palestra o sul campo senza racchetta. Camila come si prepara? Chi è il suo preparatore atletico?
      Poche notizie e frammentate…l’immagine passa anche da lì!!!

  15. by fraronz

    e chissa’ per quante altre settimane non toccheremo (pardon …vedremo) palla….

  16. by massimo2

    Ma è confermata la partecipazione di Camila ai tornei cinesi? (Le qualifiche di Wu-han mi pare iniziano a fine settimana).

    • by lucio

      Non ne parla nessuno………….e non è un buon segno.

      • by lucio

        Sarebbero 2 turni e sarebbe TDS

        • by massimo2

          Speriamo bene!

        • by Fabblack

          Qualifiche venerdì e sabato, quindi sorteggio giovedì.
          Credo 32 giocatrici per otto posti, difficilmente sarà nelle prime 8 tds, forse 10/12.
          Il fatto è che però dovrebbe poi fare anche le qualifiche di Pechino, possibili solo se esce nei primi due turni di Wuhan, massimo tre.
          Siamo in un circolo vizioso.: lei magari, non ci tiene, ma una classifica migliore le consentirebbe di giocare direttamente i main draw, risparmiarsi le qualifiche ed alla fine rendere di più e meglio; e magari infortunarsi di meno.

          • robdes12 by robdes12

            Chi lo sa. Mi pare che a partire dal primo infortunio la programmazione venga fatta un po’ alla come viene, Certo è possibile che l’infiammaizione non sia per nulla passata, O che si punti direttamente a chi lo sa che cosa. Staremo a vedere, anche se vuoi una cosa vuoi l’altra quest’anno abbiamo davvero visto poco.

    • by r.b.

      Oggi su Facebook si è visto un post che riguarda il torneo di Linz….

  17. by lucio

    Veramente peccato non aver potuto giocare i tornei di questa settimana. Se guardiamo chi ha vinto…….e che salto in classifica hanno fatto………
    Si può ben capire che poco significativo è il ranking in relazione al valore delle giocatrici.
    I punti dovrebbero essere assegnati in proporzione alla partecipazione nei vari tornei delle migliori

    • robdes12 by robdes12

      in relazione a questo, ma si sa se dove e quando giocherà il prossimo torneo? Quest’anno con le altalene di tutte quante sia in cima che in basso fra le prime 100 basta poco per alternarsi nelle posizioni. In ogni caso non è trapelato niente circa il forfait del Canada, nè sta trapelando nulla sulla Cina. Indubbiamente c’è qualcosa che non va, a partire dal fisico che, dichiarazioni di efficienza ritrovata più volte affermate, mi pare che stia invece segnando il passo. E’ come una macchina di formula uno, che ha ritrovato le prestazioni ma non ancora l’affidabilità.
      Guardando però i risultati di questi ultimi tornei, sono ritornate giocatrici che parevano davvero in crisi nera, vedi Dyas e la Van Uytvank (se si scrive così, non ricordo e francamente non mi pare rilevate), quindi finchè i piedi le tengono in piedi, nessuna giocatrice è mai veramente finita, come insegna anche Sveta, che io davo per prossima al ritiro poco più di un anno fa, idem Venus, ed eccole lì in top ten. Va detto che questo può succedere solo nel tennis femminile, dove una Date è stata allegramente a disputare incontri sulla soglia della cinquantina. Qualcosa non va nelle scelte dei vivai tennistici di tutto il mondo.

    • Lucia by Lucia

      Certo tutto e’ migliorabile, sarei curiosa di leggere una tua proposta in merito.

  18. journasesto by journasesto

    Prima, sessantottesima o duemiliardesima, per me Camila è sempre il top dei top. Continuerò a seguirla anche quando giocherà i tornei over 90 anni e io sarò già ampiamente nell’Aldilà. Sarà uno spettacolo dell’altro mondo! Vamos Flaca!

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      @journasesto
      Condivido al 1000×1000
      Camila per sempre♡♥♡♥♡♥♡♥

  19. TEUS by TEUS

    Ringrazio per la piacevole compagnia: hector, biglebowski, journasesto e t.o.

    Dopo lunghe e concitate consultazioni, il gruppo ‘milanese’ è giunto a una conclusione: Camila trionferà all’Us Open 2018. E’ più che certo ormai.

    Vamos flaca, siempre!

  20. biglebowski by biglebowski

    domani ore 13 reunion dei trombettieri milanesi e affiliati presso il ristorante ta-hua, via fara 15 tra stazione centrale e piazzale gae aulenti.
    ovviamente cominciamo ad acclimatarci in vista della tournee cinese della nostra beniamina.

    saluti

    • enzo by enzo

      Purtroppo io sono ancora in Sardegna.
      Buon incontro a tutti e sempre Forza Cami

    • by to

      a domani…..

    • by r.b.

      Quindi se era prima degli US Open si andava tutti da McDonald’s? 🙂

      • by to

        …a mangiare le avversarie di Camila fatte a “polpette”… 🙂 🙂 🙂

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      Buon appetito ai trombettieri in riunione.
      Camila per sempre

  21. doherty by doherty

    il mio parere è che si,la % di W puo’ essere un dato relativamente importante,cosi’ come la classifica delle avversarie battute,ma chiederei al mitico enzo di fare una divisione anche per importanza dei tornei…

    perchè purtroppo ad esempio cami negli slam quest’anno è 2/4 (33%)
    ed alcune delle vittorie contro top player sono avvenute in tornei minori…

    per me l’unica cosa che conta per giudicare una stagione è la classifica ed i tornei vinti o i piazzamenti di prestigio (fin’ora a mio avviso il 2017 di cami è inferiore a quello che sono le sue potenzialita’…d’accordo ci son stati gli infortuni…ma anche stephens e keys son state infortunate..ed in modo credo piu’ serio ..)

    l’ho scritto altre volte…fa’ male (da tifoso) vedere che giocatrici che tempo fa’ insieme a cami sembravano delle predestinate (muguruza,pliskova,keys.stephens..) abbiano appunto ottenuto successi che invece camila non ha ancora raggiunto…spero sia solo questione di tempo…

    forza cami !!!!!!!!!!

  22. by lucio

    Quest’anno il suo gioco è più completo.
    Se non avesse avuto gli infortuni sarebbe molto più avanti in classifica.
    Il suo gioco sarà sempre rischioso ma è l’unico modo per poter battere le prime e lei è questo che vuole fare.
    Comincia ad assimilare i cambiamenti …….per adesso speriamo solo in un periodo senza infortuni.
    Sarebbe importante guadagnare quei punti necessari per non fare le qualificazioni.
    Abbiamo tutti capito che è fragile fisicamente e quindi meno spreca energie inutili meglio è.

    • by enrico29

      Ma che onore essere diventato, proprio io che scriverò 2 post ogni 6 mesi, il paladino di chi pensa e scrive dell’oggettivo decadimento di Camila.
      Trovo tutti i commenti scandalizzati da tanta sfrontatezza veramente imbarazzanti.
      Leggo continuamente dati su dati che testimonierebbero che “moltiplicando i vincenti e dividendoli per i DF, poi innalzando al quadrato le partite vinte nelle quali e ottenendo la radice cubica delle perse nei MD…..” alla fine Camila avrebbe disputato la sua migliore stagione, il suo gioco sarebbe ineccepibilmente in ascesa è solo gli infortuni avrebbero limitato il suo indubitabile progresso.
      Se ci volete credere voi….
      Ma la verità e’ invece che 2 anni fa’ circa la Nostra era 30 nel ranking ed oggi viaggia tra 70 e 90, che il suo gioco non è più così vincente perché ormai tutte hanno capito i suoi punti deboli e che in definitiva, tranne poche o pochissime giornate di grazia, la maggior parte delle volte Camila non è in grado di portare a casa la partita, per limiti tattici o mentali o giornate storte o mezzi infortuni o chissà cos’altro.
      Non credo che esista tennista sulla quale non si siano trovati così tanti motivi, alibi e giustificazioni alla sconfitta.
      Il mio pensiero,al di là’ di essere tifoso o meno che non deve essere il punto della discussione, e’ che arrivati ad un certo punto del proprio percorso e di fronte a tali evidenze, Camila dovrebbe tirare una riga e darsi una svolta.
      Magari ma non probabilmente inutile, per capire se ha veramente raggiunto i suoi limiti o meno, per darsi una possibilità diversa e mettersi in gioco fino in fondo.
      Certo mi direte, anzi lo avete già fatto mille volte che solo lei può decidere di se stessa e del suo futuro, ed anche qui non dissento.
      Ma solo un cambio importante del suo fare tennis, che per me vuol dire uno staff completamente diverso che sappia farle fare quei progressi decisivi sui quali ha del tutto fallito ultimamente, potrebbe dire a lei ed a noi il suo reale valore.
      Molti di voi ovviamente sono convinti del contrario, pensano che magicamente la prossima stagione sarà la migliore e continueranno a credere come dice Sergio che lei può vincere gli Slam, che è solo questione di tempo.
      Bene…continuate a sperare ed a fare i vostri calcoli statistici di matematica quantica…ci sentiamo tra un sei mesi (ma anche prima, il contraddittorio aiuta a ravvivare questo blog a senso unico di quasi tutti trombettieri ) per vedere se Camila e’ nelle prime 40 o oltre il 70 , cioè come adesso è come penso io.

      • by massimo2

        Ma così è troppo comodo, facciamo i conti dopo Wimbledon 2018, allora vedremo chi ha ragione tra chi prevede che Camila non sia tra le prime 70 (che non sarebbe un disastro se fosse vicina a quella posizione) e chi invece ritiene che possa risalire al 40simo, 30simo ed oltre, come credo io. Poi è fuori della realtà che abbia avuto poche, pochissime giornate di grazia quando ha per ora vinto già venticinque volte…

      • by SanTommaso

        Guarda che non c’è bisogno di fantasiose iperboli tipo: “moltiplicando i vincenti e dividendoli per i DF, poi innalzando al quadrato le partite vinte nelle quali e ottenendo la radice cubica delle perse nei MD…..”.

        Bastano due dati: la percentuale di vittorie e le vittorie contro le top20. Una con questi due numeri non è in decadimento proprio per niente. Mi spiace solo che le tue speranze siano diverse dalla realtà, evidentemente.

      • by lucio

        Come hai detto pure tu è chiaro che le avversarie adesso la hanno studiata e quindi anche se giocasse come prima, sarebbe più difficile vincere e confermare la miglior classifica.
        Indiscutibile che anche quest’anno non ha potuto giocare con continuità per ploblemi fisici.
        Per come si forma la classifica bisogna riuscire a giocare molto ……
        E’ significativa, ma non certo indiscutibile .
        Cambiando solo i numeri dei tornei da prendere in considerazione diminuendoli e togliendo quelli obbligatori avremo una classifica completamente diversa.
        Potremo discutere allo stesso modo pure di quella così ottenuta.
        Il gioco a mio avviso quindi non sempre rispecchia la classifica i cui criteri sono sempre opinabili.
        È mia opinione che il gioco di Camila quest’anno sia migliorato e divenuto più completo. Non è un caso che sia riuscita a vincere nuovamente contro le top 20 anche se queste,come dici tu, ora la hanno ben studiata .
        Tu non la pensi così, d’accordo ma non è la classifica che può avvalorare la tua idea .

        • by lucio

          Togliere gli obbligatori intendo poter scegliere se farli ricomprendere nel punteggio o escluderli .

  23. enzo by enzo

    Visto lo sfasamento dei dati in tabella, faccio un riepilogo più comprensibile anche se graficamente non
    bello.

    – partite giocate totali : 30 (2013)-57 (2014)-52 (2015)-48(2016)- 41(2017YTD)
    – partite W % : 56.7(2013)-57.9(2014)-55.8(2015)-50.0(2016)-61.0(2017 YTD)
    – partite MD : 18(2013)-48(2014)-52(2015)-37(2016)-28(2017 YTD)
    – partite W % : 44.4(2013)-58.3(2014)-55.8(2015)-45.9(2016)-53.6(2017 YTD)
    – quali : 12(2013)-9(2014)-zero(2015)-11(2016)-13(2017 YTD)
    – quali W % : 75 (2013)-55.6(2014)-zero(2015)-63.6(2016)-76.9 (2017 YTD)
    Dai numeri, per quello che possono valere, non si evidenzia nessun ” evidente ed oggettivo decadimento”. Anzi, per certi aspetti, ( W%) risulta il migliore degli ultimi 5 anni.
    E senza considerare l’incidenza degli infortuni.

    • by SanTommaso

      Eh ma vuoi mettere le “sensazioni” con i numeri, i fatti, l’oggettività…?

      • enzo by enzo

        Ognuno è libero di scrivere quello che vuole…però un limite allle cavolate sarebbe ….auspicabile.

  24. by r.b.

    Anch’io non sono d’accordo e dissento in modo convinto da quanto affermato da Enrico 29. Non è vero che Camila sia in una situazione oggettiva di decadimento. Anzi trovo questo pensiero ingiusto e denigratorio nei confronti della nostra brava Camila…Non è affatto vero che il suo bel gioco è decaduto….per essere decaduto vuol dire che un tempo era buono ed ora è peggiorato….
    La verità è che non ha mai tenuto la palla in campo, nè prima nè ora… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

  25. enzo by enzo

    Purtroppo si sono sfalsati. Chiedo scusa . Ma si capisce lo stesso

  26. enzo by enzo

    Vorrei contribuire alle discussioni dopo il post di enrico 29 , circa ” l’evidente e oggettivo decadimento”
    di Camila ” e dei suoi risultati sopratutto”.
    Riporto i dati dal 2013, cioè da quando Cami non ha più disputato ITF.

    ————————————————————————–2013—–2014—–2015—–2016—–2017 —–totale partite———————————————————–30——–57———52——–48———41—-
    -W————————————————————————-17——–33———29——–24———25—— W%———————————————————————56.7—–57.9——55.8——-50———61—–
    – M D totali—————————————————————18——–48——–52——–37———28—–
    – W————————————————————————–8———28——–29——–17———15—– W %———————————————————————44.4—–58.3——55.8—–45.9——-53.6—
    – Quali totali————————————————————–12———-9——————-11———13—–
    – W—————————————————————————9———-5——————–7———-10—– W %———————————————————————-75——–55.6—————-63.6——76.9—

    Dai numeri non si vede nessun ” evidente ed oggettivo decadimento” anzi…
    Se poi considerassimo gli infortuni avuti quest’anno… !!!!
    Certo, sono aridi numeri, però penso che diano un oggettivo responso.

    • by livio71

      purtroppo i dati sono quelli che sono: un torneo vinto negli ultimi anni è davvero poca cosa e gli errori fatti sono stati tanti. Non c’è nulla da condannare definitivamente , ma neanche nulla da difendere mi spiace.

    • hector by hector

      Il post di Enrico29 mi trova in totale disaccordo, ma mi fornisce lo spunto per affermare che Camila è tutt’altro che in evidente ed oggettivo decadimento, bensì può essere considerata a pieno titolo una tennista decadente.
      Come prima dell’avvento del decadentismo si subodorava un prossimo disfacimento della civiltà, lo stesso accade nel tennis prima dell’avvento di Camila.
      Batterie di tenniste che seguendo i dettami del bollettierismo imperante all’epoca uscivano già belle e impacchettate da Bradenton, pronte ad essere date in pasto ad un branco di spettatori sofferenti d’insonnia in quanto altamente soporifere, spazzate via in un sol colpo dall’apparizione di una tennista veggente, concentrata sul proprio mondo interiore, artista solitaria che esprime la propria spiritualità attraverso una racchetta da tennis, generando sensazioni incomprensibili ai più ormai ottenebrati da anni di inedia. Camila trova una nuova forma tennistica in cui si mescolano doppi falli in quantità mai osate prima a sbracciate al volo da fondo campo, esprimendo il proprio io interiore e creando un’atmosfera irripetibile, mai raggiunta da essere vivente nemmeno assumendo dosi ciclopiche di Vecchia Romagna etichetta nera. Il decadentismo di Camila si palesa anche nella ritrosia a rispondere a domande grezze e scontate, e si afferma come valore supremo della volontà contro tutto e tutti. Dunque è assolutamente consono affermare che Camila è decadente, nel senso più puro e positivo del termine.

      • by massimo2

        Ben detto, forse solo il massimo interprete del Decadentismo, Paul Verlaine, avrebbe la forza di cantare lo splendore dorato della bellezza di Camila e la suprema coerenza dei suoi colpi ricordando gli ori di Bisanzio e l’arte barbarica.

  27. by massimo2

    Motivazioni della sentenza di squalifica di Camila: inconsistenti e che travolgono i più elementari principi del diritto sul tesseramento. E’ veramente deprimente rivangare questa storia, la Fit ha dimostrato ancora una volta il suo accanimanto. Basta paragonare le vicende di Sara e Camila ed il relativo comportamento della federazione per constatare a quale livello sia ridotta questa “istituzione”. E ora Camila non deve assolutamente pagare la multa, succeda quel che succeda.

    • by r.b.

      No no, ha ragione il giudice….anche Federer quando gioca in Slam fa vedere la tessera altrimenti non gioca…. 🙂
      Si è visto benissimo prima della finale degli US Open, la giudice di sedia ha chiesto a Madison: “Oh carina, dove ce l’hai la tessera? Non sai che senza tessera non si gioca?”… Sloane ce l’aveva, mentre Madison è dovuta andare a prenderla negli spogliatoi perché se l’era dimenticata…. 🙂 🙂 🙂

  28. by Fabblack

    Per rispondere a robdes12 (lo faccio qui perché secondo me graficamente il sito è fatto al contrario, nel senso che le repliche andrebbero inserite in alto, non in basso, altrimenti si “perdono”), ribadisco che secondo me, “colpendone una” (Sharapova), ne hanno “educate cento”: nessuna dura ai massini più di due mesi, vedi anche Mladenovic oggi (ma gli esempi sono infiniti, oramai) ed infatti pochissime hanno vinto più di due tornei e di conseguenza i punti si sono “diluiti”.
    Sempre restando, i punti, nelle prime cento, infatti più o meno la nr. 100 sta sempre sui 600/620 punti.

  29. by lucio

    Sinceramente sarebbe interessante aver notizie circa lo stato di salute del suo braccio e la conferma o meno della sua presenza nei tornei di qualificazione asiatici.
    Vedo che in programmazione sono ancora esistenti ma questo è poco significativo.

  30. by r.b.

    Camila è la n. 1 italiana, certamente è una grandissima soddisfazione per lei e per il suo team, un importante risultato raggiunto che la ripaga di tanti sacrifici e sforzi profusi, e quindi sono molto contento per lei. Capisco la soddisfazione di Camila e di Sergio, una grandissima professionista e un ottimo tecnico, di cui nessuno vorrebbe mai la sostituzione o anche solo l’affiancamento con un altro professionista, per questo importante risultato raggiunto.
    Dal punto di vista del tifoso e fan, sarebbe meglio essere n. 4 in Italia e però magari 6 del mondo, con davanti Errani, Vinci, Schiavone, o ancora meglio essere 141 del mondo e 12 d’Italia ma con la coppa degli US Open in saccoccia. Che dire, noi tifosi siamo incontentabili…. 🙂

    • by Fabblack

      Per la verità, anche solo coi 2000 punti dell’U.S.Open saresti nelle prime 20, non potresti mai essere 141.

      • by Fabblack

        A proposito, Ostapenko è ottava nella race, mentre la Stephens à dodicesima: potrebbe essere la prima volta di una vincitrice slam che non va alle “Finals”?!

      • by r.b.

        Vabbe era un paradosso…. 🙂 ovvio che se vinci uno Slam sei tra le prime….

    • by enrico29

      Solo come premessa…Camila è la n° 1 in Italia solo per un fisiologico ricambio generazionale e perché – purtroppo – in Italia non siamo in condizione di produrre come in altri paesi un pull di giocatrici di livello.
      Ma vorrei aggiungere questa considerazione.

      Camila è, infortuni a parte, in una situazione di evidente e oggettivo decadimento; dei suoi risultati soprattutto, ma anche del suo livello di gioco, della capacità di sorprendere per la freschezza che ormai non ha più le sue avversarie, per la maturità e l’equilibrio mentale che non riesce a trovare e che caratterizza e determina i successi di Top Players ma anche sue avversarie meno tecnicamente dotate.
      Questo, spero che nessuno lo metta in discussione , è un dato di fatto al di là dell’essere trombettieri o detrattori.
      E detto anche che ognuno è libero di fare le scelte che ritiene giuste, anche quelle autolesioniste, ma dando per assunto – non per scontato – che un’atleta che sceglie di fare il professionista abbia ambizioni di crescita, miglioramento e successo, mi chiedo come mai anche Camila – sempre oggettivamente – non prenda atto della sua involuzione di ormai 2-3 anni a questa parte e si ponga una semplicissima domanda.
      “ma come posso anche solo immaginare di essere una protagonista diversa del circuito ferme restando queste condizioni ?”
      Cioè in pratica credo che, ad un certo punto, chiunque si ponga seriamente degli obiettivi deve tirare una riga e domandarsi se è o meno in linea con le aspettative e se ha senso continuare pedissequamente a seguire un percorso che – diciamocelo chiaramente – non porterà a nulla di quanto tutti noi vorremmo e sogniamo.
      Qui non è una questione, ripeto, di banali discorsi da bar o di commissari tecnici di provincia….è una questione meramente oggettiva con la quale la maggior parte dei frequentatori di questo blog non vuole fare i conti, esattamente come Camila.
      Non è pensabile, assolutamente, che alle reali condizioni di oggi – tecniche, tattiche ,mentali – Camila possa avere un salto di qualità significativo ; è impensabile che ci riesca se non facendo delle modifiche radicali al suo status attuale, che poi l’intervento sia sull’allenatore – la preparazione – il tattico – la sua vita privata, poco è importante e non spetta a noi dirlo in maniera certa e definitiva.
      Ma veramente finiamola di sognare inutilmente o di cercare ogni volta un qualunque alibi alle sue sconfitte o ancora di dichiarare che “Camila è una professionista e sceglie lei cosa fare”.
      Certo che è così, ma questi sono pareri da tifosi, non da osservatori oggettivi della situazione di Camila (sempre che lei voglia effettivamente essere una professionista di successo).

      • by SanTommaso

        enrico29, perdonami, ma tu dici: “Camila è, infortuni a parte, in una situazione di evidente e oggettivo decadimento; dei suoi risultati soprattutto, ma anche del suo livello di gioco, della capacità di sorprendere per la freschezza che ormai non ha più le sue avversarie, per la maturità e l’equilibrio mentale che non riesce a trovare e che caratterizza e determina i successi di Top Players ma anche sue avversarie meno tecnicamente dotate.
        Questo, spero che nessuno lo metta in discussione , è un dato di fatto al di là dell’essere trombettieri o detrattori”.

        E come pretendi che nessuno metta in discussione che Camila sia “in una situazione di evidente e oggettivo decadimento; dei suoi risultati soprattutto, ma anche del suo livello di gioco, della capacità di sorprendere per la freschezza che ormai non ha più le sue avversarie”, se lo scrivi nell’anno in cui, ad esempio, ha colto i suoi primi successi in carriera contro una top5 e contro una top3 a distanza di un mese? Per carità, liberi tutti di esprimere i propri pareri, ma se chiedi a tutti di non mettere in discussione un tuo pensiero, io arrivo con i numeri e ti smonto alla terza riga. Quando tu, o altri, mi metterete di fronte a dei dati di fatto inconfutabili (non-confutabili) allora dirò “sì, è vero, oggettivamente è come dite voi”. Ma senza neanche andare a controllare i risultati stagionali (a spanne siamo alla seconda o terza miglior stagione della carriera di Camila nel rapporto W/L) alla terza riga trovo il modo di confutare i tuoi assunti…

        • by enrico29

          Questa e’ la migliore stagione di Camila??? Ma qualcuno se ne è accorto? Io proprio no! Non sto come te e molti altri qui a fare classifiche e calcoli complicatissimi su quante partite ha vinto o meno con una top player, quanti vincenti ha fatto di diritto o rovescio e quanti DF hanno compromesso o meno una certa partita. Tutte statistiche utili per carità…ma non danno il senso complessivo della situazione. Camila è molto, ma molto meno consistente di qualche tempo fa’, alterna poche o pochissime prestazioni vincenti a molti passaggi a vuoto, e non da’ per niente l’impressione di poter controvertire il trend negativo. Ma diciamoci la verità…chi di noi ha mai la sensazione (non la speranza) che Camila possa superare più di 3 turni in un qualunque torneo che gioca? Se poi vogliamo credere alle favole o basarci sulle statistiche….ma la verità è un’altra

          • by massimo2

            Ma i numeri sono lo specchio della realtà dei fatti, non si può disprezzarli, bisogna superare le impressioni particolari e vedere nel suo complesso la situazione, sia dal punto di vista tecnico, psicologico, comportamentale, sia dal punto di vista dei dati oggettivi e da questa analisi si può trarre una valutazione positiva e non negativa sull’andamento dell’anno 2017 per Camila. Il primato in Italia, per quel che vale, può essere un punto di partenza per continuare e rafforzare il percorso di risalita in classifica ed è un indubbio merito essere rimasta l’unica pronta ad profittare del declino delle colleghe italiane.
            Non credo si possa essere sicuri di sapere dov’èla verità in modo così perentorio.

          • by Fabblack

            Senza contare che hai proprio trascurato che diversi tornei li ha proprio “persi” per infortuni.
            A partire dalla mancata partecipazione ad Indian Wells con conseguente zero in classifica da trascinarsi per un anno, per finire con l’U.S. Open dove avrebbe potuto perlomeno “fare meglio” contro Rybarikova appena battuta con conseguente rinuncia anche a Quebec, passando dal ritiro con la Davis e… ma SE SEI SUO TIFOSO, dovresti saperlo.
            C’è chi dice che parecchie partite le ha vinte nelle qualificazioni: è vero, infatti in qualificazione ha trovato una recentissima semifinalista di Wimbledon, dove ha battuto Keys, poi semifinalista dell’U.S.Open,prima di buttare via (questo è vero) la partita con Ostapenko; per non dire di Pliskova “vera”, battuta a casa sua e (questo lo dico io) senza maltempo l’avrebbe ribattuta poi una seconda volta in due set. Svitolina? Gavrilova?
            Ma CHI HA BATTUTO quest’anno tutte queste giocatrici?
            E ci riesci nel tuo peggior anno?
            Allora è vero: ha sprecato una carriera da nr 1 indiscusso!

            • by LucaA

              se camila si accontenta di stare in top 50/70/100 e vincere, in buone giornate, top10 o top20 va benissimo.
              sarebbe una carriera ottima in ogni caso.

              ma se vuole fare il salto di qualità, diventare più costante nei tornei, ecc… mi sembra palese che qualche aggiunta vada fatta nel suo team, che sia un tattico o un mental coach o chissà chi. Lo stesso Sergio si sarà stufato di essere il capro espiatorio. Prendete l’esempio di Johanna konta.o della stessa ostapenko, che ha vinto il rolando anche grazie alla medina.

              in tutto questo la lotta con la FIT non aiuta di certo, né come peso da portare né come immagine. in tutta questa faccenda, ci sono passati male sia i giorgi che la FIT. e ci hanno perso entrambi.

              • hector by hector

                Con la FIT non è una lotta.
                E’ la contrapposizione tra bene e male, tra progresso e oscurantismo, tra civiltà e barbarie, tra apollineo e Silvia Dionisio.

          • by SanTommaso

            Io sì, me ne sono accorto. E come me giornalisti e commentatori TV che hanno espresso a più riprese apprezzamenti sui miglioramenti di Camila in questa stagione. Servono fonti, link? Sarò felicissimo di portartene. Se non ti sei accorto di una maggiore solidità al servizio (meno df) e in risposta (posizione anche un po’ più arretrata, risposte di rovescio staccando la mano, qualche pallettata a un paio di metri dalla rete) è un problema tuo.

            Ma queste sono impressioni. Ognuno può avere le sue. Io potrei dirti che la mia impressione è che la terra sia piatta: tu verresti armato di qualche centinaio di anni di studi e foto dallo spazio e smonteresti le mie impressioni.

            Così ribaltando i piani: tu dici che Camila è molto, ma molto meno “consistente” di qualche anno fa. Cosa intendi con “consistente”? Efficace? Intendi dire che il suo gioco è migliore/peggiore? Che lo sono i risultati? Dici che alterna “poche o pochissime prestazioni vincenti”: allora vedi che se si parla di prestazioni vincenti, si deve parlare di numeri. Quante prestazioni vincenti ha ottenuto? Il 61%, miglior risultato dell’ultimo lustro. Contro chi, potresti chiedere, contro delle scartine? Beh insomma: la numero 3 e 5 del mondo, più altre top20.

            Chiudi con uno straordinario e divertentissimo “Se poi vogliamo credere alle favole o basarci sulle statistiche”. Eh, amico caro, su qualcosa bisognerà pur basarsi. O sulle favole – l’esempio più calzante di qualcosa di favoloso e inventato – o sulle statistiche – l’esempio più calzante di qualcosa di terreno e materiale, calcolabile. Hai citato i due estremi, e su nulla secondo te possiamo basarci. Su cosa allora, sulle “impressioni”? Ok, ma sono le tue. Non puoi trascinare tutti dietro le TUE impressioni. Io non lascerei accompagnare per mano in un incrocio pericoloso da un daltonico: “È verde, fidati, lo vedo IO che è verde”. Piuttosto, se ci tiene che vada da solo.

            Dicci, qual è il metro di giudizio per valutare l’anno di Camila? Classifica? Vittorie? Valore medio delle avversarie? Impressioni? Tue? Mie? Di Sergio? Scrutamento delle viscere dei volatili? Oroscopo? Numero di games vinti in risposta? Al servizio? Confronto con gli altri anni?

            Scegli pure, se è qualcosa di calcolabile, noterai che Camila è tutt’altro che ” una situazione di evidente e oggettivo decadimento”. Che poi, proprio all’inizio della discussione, dici “dei risultati, soprattutto”. Ti si fa notare che non è così, e alla seconda risposta dici “Non sto come te e molti altri qui a fare classifiche e calcoli complicatissimi su quante partite ha vinto o meno con una top player, quanti vincenti ha fatto di diritto o rovescio e quanti DF hanno compromesso o meno una certa partita”. Eh, allora prima parli di numeri, poi quando questi vanno contro le tue “impressioni”, dici che non vanno considerati?

            Rilancio: “Ma diciamoci la verità…chi di noi ha mai la sensazione (non la speranza) che Camila possa superare più di 3 turni in un qualunque torneo che gioca?”.

            Ti ricordi i famosi US Open degli ottavi di finale, con vittoria sul Centrale, apoteosi, trionfo, è rinata una stella? Bene, ti ricordi la partita immediatamente precedente al primo turno di quali di quel torneo? Io sì: sconfitta a Wimbledon! Una che si ferma a Wimbledon e, dopo infortunio, rientra nelle quali degli US Open ti dà la sensazione di poter passare tre turni? No, ed hai ragione a dire di no. Prima della vittoria di Hertogenbosch lo sai da che “record” arrivava Camila? Sconfitta in finale a Katowice, sconfitta dalla Williams in Fed Cup, sconfitta dalla Wickmayer a Praga, sconfitta dalla Pironkova (doppio 6-1) a Madrid, sconfitta dalla Jankovic a Roma, vittoria contro Tatjana Maria al RG e due giorni dopo sconfitta dalla Muguruza. Una con questo “record” ti dà l’impressione di poter giocare tre turni? No, e dici bene.

            E invece…

            Per questo sono SanTommaso: Camila bisogna vederla, per crederci. Ora possiamo dire che deve prendersi una pausa, cambiare allenatore, metodo di allenamento, programmazione. Fidati, lo si diceva anche prima degli US Open e potrei andarti a recuperare certi commenti prima di Hertogenbosch (“Ma Camila Giorgi è ancora una tennista o farebbe meglio a darsi alle sfilate”). Magari torna e vince uno degli indoor europei. O magari non gioca più fino all’anno prossimo. Come fai a dirlo? Cosa dicono le tue “sensazioni”?

  31. by LucaA

    il tennis o il vincere tornei importanti non mi sembrano al momento una priorità per Camila, ma va bene così: mi sembra sia serena e si diverta, l’ importante è quello. 🙂

    l’ unica cosa che non mi quadra molto sono gli infortuni: mi sembra palese che si infortunasse meno sotto Tirrenia, evidentemente qualche beneficio c’era, in cambio di due w-end all’anno. mi sembrava si valorizzasse di più il gran lavoro sul fisico fatto da Sergio e che si intravedesse una certa costanza (2015 è stato il suo ultimo migliore anno, coinciso con il br non a caso).

    cmq, vedere alle semifinali slam 4 giocatrici di cui 3 battute, dovrebbe farla pensare

  32. by to

    …per me Camila è la numero uno italiana da molti anni….e sinceramente me ne frego se lo è da n° 30 o 68 del ranking…
    la classifica attuale di Camila è fatta su 16 tornei di cui solo 10 hanno portato punti “buoni”….
    Infortuni? sfortuna nei sorteggi? …forse…anche…ma chi se ne frega…Camila sorride, sta giocando un ottimo tennis e se per sfortuna o per caso non si è trovata “al massimo della forma” in alcuni momenti topici …o ha trovato “l’avvesaria sbagliata” nel momento sbagliato pazienza….questo è il tennis…
    …so che molti vorrebbero che Camila andasse a giocare tornei minori (anche itf) …per fare classifica…
    …così fan tutte. E fanno bene. Fanno bene perchè reputano che quello sia il modo migliore per interpretare il proprio ruolo di professionista…..
    …ma se Camila preferisce altri percorsi che ci posso fare….è maggiorenne, vaccinata, e vive del suo. Quest’anno nonostante gli infortuni è tornata a battere con costanza e sicurezza numerose top 20….(e anche di più)….questo le da sicurezza. Delle circa 35 diverse atlete che quest’anno hanno vinto un torneo solo 4 o 5 non hanno mai perso contro Camila. Stesso dicasi per le vincitrici finaliste e semifinaliste dei GS….e di tutti i tornei dell’anno fino a tornare agli AO delle due sorelle williams.
    …..Camila non vincerà mai un torneo?…e perchè se è in grado di battere quasi tutte?…deve trovare la sequenza giusta? Certo che si…ed io sono certo che la troverà. Io ci credo. Ma più di tutti credo al suo sorriso……e se è felice lei, chi sono io per mostrarmi insoddisfatto?
    …poi è chiaro, ognuno vive la sua “passione” come meglio crede….e stia tranquillo r.b……qui non è stato mai bannato nessuno. ….quasi nessuno, ma quelli erano casi clinici……

    • by livio71

      quello che scrivi è molto bello….purtroppo a volte però la realtà è piu’ amara di quello che si vorrebbe.
      Io sono uno che crede sempre nelle evoluzioni delle cose… soprattutto quando le evoluzioni sono accompagnate da particolari qualità. Però sono anche molto schietto: ma quanto tempo ci vuole per arrivare piu’ in alto? perchè così tanto tempo? C’è qualcosa che non va… oppure semplicemente le alte vette non sono così facilmente raggiungibili come potevano essere una volta. I motivi si possono capire solo guardando in faccia la realtà e solo certe persone lo sanno. Un torneo in 3 anni è misera cosa davvero e il fatto che abbia battuto le piu’ forti, ma che sia bassa in classifica anzi è proprio un segnale che le cose non vanno bene. Questa anomalia c’è. Se rivedo le partite di 3 anni fa di Katowice o di Linz vedo sicuramente una Camila diversa da quella di oggi. Un caro saluto a tutti…

      • by r.b.

        Secondo me bisogna distinguere nettamente le aspettative di Camila da quelle dei tifosi. Lei è 68 del mondo, n. 1 d’Italia, è lei che va in campo, magari pensa che le altre sono fortissime e che è già un miracolo riuscire a giocarci contro, essere comunque tra le prime cento in classifica, girare il mondo, giocare contro le migliori, guadagnare soldi…. in fondo ci gioca lei contro la Muguruza, ma avete idea di quanto tiri forte quella??? Quindi capisco che Camila può anche essere contenta per la sua carriera e per la sua vita, che anzi è da invidiare certamente.

        Poi c’è il tifoso, il fan e qui è tutto un altro discorso… il tifoso per definizione vuole che il/la suo/a beniamino/a diventi n.1 del mondo, che vinca Slam, che trionfi in tornei importanti ecc. E’ semplicemente il ruolo del tifoso…. poi ci sarà anche il fan della Cepede Royg che si accontenta della top 80, non lo metto in dubbio, ma che tristezza… 🙂

        • by livio71

          tu hai ragione, ma bene o male tutti e dico tutti abbiamo pensato e detto che Camila sarebeb arrivata in top10 e magari avrebbe vinto anche qualche slam… questo per onestà va detto senza nessuna vena critica… se un giorno Camila non dovesse ottenere dei risultati importanti sono sicuro che in molti ci rimarrebbero delusi.

    • by r.b.

      Sì sì, caro t.o. lo so che non mi bannate… però non capisco perché non si possano fare battute… 🙂
      In fondo io sono un grandissimo fan di Camila, mi piace molto come persona e non le mancherei mai di rispetto…. Mi è simpatico anche Sergio e quindi niente da dire, non sono uno che dice che Camila deve cambiare tecnico o deve giocare questo o quel torneo WTA o ITF.
      Io però ho un grandissimo difetto: mi piace troppo il tennis, soprattutto quello d’attacco, però giocato bene, preciso e dentro le linee, alla Federer tanto per intenderci…. Quindi se Camila gioca bene a tennis, ma la palla non prende quasi mai il campo, se fa innumerevoli errori e doppi falli, questo non è un giudizio negativo sulla persona, che rimane immutato, ma sul tennis che gioca….
      Qui a volte sembra che non si possa criticare (il tennis ribadisco) o anche solo fare una battuta scherzosa….

      • by to

        …carissimo r.b. “lo so che non mi bannate” fa pensare che io abbia una qualsiasi anche se minima possibilità di bannare qualcuno….ti garantisco che non è così …e anche io ho avuto i miei bravi “Cartellini Gialli”……e continuo a non capire questa reiterata litania del “qui non si possono fare battute”….ma chi l’ha detto????
        ….gli interventi di Hector sono battute aforismi e calembour a ritmo incessante….
        il presidente Antonelo con i suoi Vamosssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssss con otto file di esse non è forse una battuta??? come il Trionferemo a Wimbledon che qualcuno ha messo anche nel nik……qui tutti noi….ognuno a modo suo fa battute….anche Camila …ma lei se ne sbaglia due di fila è doppio fallo……se qualcuno di noi ne sbaglia un po di fila….quanti DF fa?????……

        • by r.b.

          Beh certo, anche noi facciamo i nostri doppi errori in battuta, ma in questo sito va per la maggiore il pensiero “doppio fallo è bello”, quindi se vale per Camila deve valere pure per noi…. 🙂 🙂

        • hector by hector

          Se io avessi raggiunto un livello di dritto e rovescio pari a quello delle mie battute, i Fab four sarebbero diventati five e adesso voi probabilmente scrivereste sul mio blog.

  33. doherty by doherty

    in questo periodo non entusiasmante della carriera di cami e di mediocrita’ del tennis femminile italiano,aggrappiamoci anche a questo…
    purtroppo pero’ l’unica classifica che conta è quella mondiale..

    forza cami !!!

  34. by r.b.

    Comunque noto che nel post in cui ho commentato che era una bella soddisfazione non ho messo la faccina sorridente, come la netiquette di internet prevede obbligatoriamente in caso di commento ironico… pertanto se il commento fosse stato ironico avrei messo la faccina, quindi vuol dire che non era ironico e che effettivamente è una bella soddisfazione per Camila essere la numero 1 d’Italia e quindi sono contento per lei.

    • by nic650

      Salve trombettieri, Ciao r.b.
      solo qualche appunto se mi permettete:
      – bella la foto con Camila sorridente in un campo da tennis, finalmente! Non ho memoria di una foto postata con Camila che sorride e non sta invece tirando botte di dritto o di rovescio
      – questo post ha creato non pochi commenti acidi, ad esempio su fb, dove ci sono migliaia di persone che leggono il post ma che non cliccano per leggere la notizia su questo sito, molto probabilmente perché non trovano nulla di più…, e centinaia che commentano, di cui ca. un 80% è molto ma molto critico…. altro che “bella soddisfazione…”
      -Vedo due problemi di comunicazione:
      – il primo che senza nulla nulla togliere a chi si fa il culo a scrivere questi post, che non è un ragazzino e non mi sembra neanche uno sprovveduto, è che ci sono modi e modi di gestire e di intitolare una notizia senza per forza dover essere un social media super esperto. Alle volte volte basta un po’ di tatto, essere sul pezzo in maniera furba e con umiltà, cosa che non manca alla nostra Camila ma forse a chi le sta attorno… mah…
      – il secondo che questo sito, con tutta la buona volontà dei trombiettieri ( di cui r.b. è nettamente il più simpatico, anche se alle volte non “conforme” con l’omelia di altri) non ha mai nessuna notizia, mai nessuna, che venga direttamente dallo staff, qualcosa in più che non si possa leggere da altre parti.
      Tolgo il disturbo. Forza Camila!!!

      • by fraronz

        Bene: lucido, corretto e positivamente critico. non togliere il disturbo !

  35. biglebowski by biglebowski

    Che il thread in cui si annuncia che camila é diventata la numero 1 del suo paese, venga accolto con “bella soddisfazione” è un gesto così meschino da non meritare neppure un commento infastidito.
    Complimenti Flaca, 1 su 1000 ce la fa!

    • by livio71

      Ognuno è libero di scrivere quello che vuole

      • by r.b.

        Tanto non ci vengo all’incontro…. e comunque se non mi hanno bannato adesso non mi bannano più… 🙂 🙂 🙂

  36. by r.b.

    La verità è che Camila è n. 68 del mondo, punto e basta…. in senso assoluto è un risultato incredibile, Camila è una grande professionista e ci sono solo 67 donne al mondo che giocano a tennis meglio di lei, fantastico!
    In senso relativo, considerando talento e risultati ottenuti, tra i tifosi c’è chi è contento e chi meno…. 🙂

    • roberto baldisserotto by roberto baldisserotto

      R.B … il punteggio è un’insieme di cose ….
      Kamila per me è una top ten come livello di gioco , che ci arrivi o meno . Evidente che se uno non capisce nulla di tennis deve affidarsi al ranking . Se Serena W. rimane fuori dalle competizioni , non significa che adesso giochi peggio di quelle che le stanno davanti .

  37. by SanTommaso

    Una piccola soddisfazione, ma comunque una soddisfazione: nessuna è migliore di Camila, oggi, in Italia. Alla faccia di allenatori, programmazioni, piano B, appoggi FIT, Centri Estivi, suggerimenti di esperti, doppi falli, ace, scontri diretti e chissà cos’altro. E vedere i soloni rosicare (curiosamente oggi nei soliti luoghi non si parla di ranking ma degli ultimi 37 anni di storia del tennis, o della Gatto Monticone che avrebbe perso apposta in un 15k per risparmiare le energie per le quali di Tokyo – perso anche lì al primo turno ma è giusto andare a confrontarsi con le migliori se si ha la possibilità) aggiunge quel non so che di ancor più piacevole.

    Vamos Cami, è solo il primo passo!

    • by livio71

      come sei generoso…

    • by massimo2

      Ma perchè, se in condizione, non potrebbe andare al Premier di Tokyo o almeno a Guangzhou per il prossimo 18 settembre (qui con buone chances di fare punti)? L’ideale sarebbe Seoul, dove è tanto amata, però è troppo rischioso oggi. Poi potrebbe proseguire con i due tornei cinesi (o fare Tashkent e Pechino). Insomma deve valorizzare il primato italiano con un apprezzabile miglioramento in classifica, anche perché verrebbero meno i punti dei due turni vinti a Seoul 2016.
      Incredibile la pervicacia e l’accanimento contro Camila nei commenti, sembra quasi una colpa essere numero uno e non viene evidenziato, se mai, il demerito delle superstiti di un’epoca gloriosa afflitte da squalifiche e da prove disastrose in campo. Però una signora come la Gatto-Monticone merita miglior fortuna.

  38. by r.b.

    I 200 punti che mancano si possono avere alla coop facendo la tessera fedeltà…. 🙂

    • by fraronz

      beh li prendera’ in Cina e Giappone tra settembre ed ottobre, a meno che i problemi fisici la terranno a casa. Buena Suerte Camila.

      • by Fabblack

        Visto che si tratterebbe di soli due tornei, dall’altra parte del mondo, consecutivi, dove dovrebbe fare le quali in tutti e due, io li salterei comunque.
        Casomai, se cercassi i punti, dopo Linz e Lussemburgo, farei Limoges a novembre (lo fanno quasi tutte le francesi, a partire da Garcia, non è vergogna); ma ha dimostrato varie volte che il ranking non la assilla poi molto.

        • robdes12 by robdes12

          ma a quanto pare le quali le si addicono, per quanto sia una fatica in più avendo poco tennis “nella testa” quest’anno come allenamento alla competizione sono serviti. Più partite vinci e più diventi capace di reggere allo stress della vittoria. Wimbledon docet, non so se qualora avesse fatto una stagione regolare con la Ostapenko la partita sarebbe finita come è finita. Io almeno ad uno ci andrei, poi decideranno loro che opportunità prendersi, fermo restando che non conosciamo i tempi di guarigione dell’infiammazione. Lì è una questione medica che spetta appunto ai medici dover sbrogliare, non alla programmazione del team.

          • by Fabblack

            Intendevo proprio questo: andare dall’altra parte del mondo, fare le quali a Wuhan, poi se va bene non poterle fare a Pechino, oppure provarle solo a Pechino… forse non vale la pena.
            Fosse stata iscritta ad altri tornei in zona, allora si.
            In questo senso, “forse”, ripeto, conviene limitarsi ai due tornei europei (magari tre).
            Poi è evidente come la scelta dipenda da loro.
            Il dato di fatto è che comunque, malissimo che vada, i 777 punti della race sono acquisiti e con loro alla peggio la posizione 80/82 (l’anno scorso 83).
            Ora, a parte che è assurdo che una come lei stia fuori dalle 20/30 (ed è anche vero che lei sembra non essere fissata col ranking), è pur vero che essere fuori dalle 40 le preclude troppe opportunità.

            • robdes12 by robdes12

              eh, sì, e neanche sappiamo il motivo della non partecipazione al torneo canadese, se difficoltà fisiche o cambio di pianificazione oppure la situazione meteo non proprio fra le più tranquille. Rimane è vero il senso di assurdità circa la sua posizione di classifica, considerando quello che sta succedendo al tennis wta, che è veramente un pianto, con nessuna giocatrice in grado di essere continua. Se uno pensa che la Halep se fosse arrivata al terzo turno di USopen sarebbe stata numero uno, senza aver fatto nulla di speciale durante l’anno la dice lunga. Basta vedere i punti che hanno le prime 4 o 5 per capire che stiamo attorno a medie che sono la metà della situazione di annate precedenti. Sono diventate tutte mediamente più forti, o tutte mediamente più deboli? Dal punto di vista tennistico sicuramente quasi tutte molto meno tecniche. Cami e Petra hanno qualcosa in più, per lo meno a rete, è una disdetta che per motivi opposti non riescano ad approfittarne.

  39. Ace by Ace

    Siamo all’autoironia?
    Non capisco.
    Guardiamo avanti con fiducia, ma non esageriamo con le battute e neanche coi doppi falli! 😉
    Forza Cami che hai una cinquantina di posizioni da scalare facilmente e poi inizia il bello!

  40. by r.b.

    Bella soddisfazione….

Leave a Reply