453966788-074-U202073402018YoD-U90216395137EjE-620x349@Gazzetta-Web_articolo
Dopo due vittorie si ferma il percorso di Camila nelle qualificazioni di New Haven, per colpa di una sconfitta per 6-3 6-3 con la greca Maria Sakkari, numero 96 del ranking WTA. Camila è però ripescata come Lucky Loser, e sfiderà al primo turno Elena Vesnina, numero 21 del ranking WTA, quest'anno semifinalista a Wimbledon. L'unico precedente, di due anni fa a Montreal, ha visto la vittoria della russa al tie-break del terzo set. Primo set: 3-6. Il primo break è proprio di Camila sul 2-2, ma nel game successivo, pur annullando due palle break dallo 0-40, si torna in parità. Dopo un gioco vinto dalla greca ai vantaggi, l'ottavo è quello decisivo, con la Sakkari che ottiene il break e il set alla prima possibilità. Secondo set: 3-6, 3-6. Inizio forte della greca, con Camila che subisce due break e un parziale di 14 punti a 3. C'è però una reazione e un break a zero, seguito ancora da un break per parte. Sul 2-4 Camila finalmente torna a tenere il servizio, ma non ci riesce nel turno successivo, lasciando il match alla Sakkari alla prima opportunità. Ecco il tabellino del match: 20160821_sakkari

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

  • WTA Shenzhen, Camila batte Qiang Wang in due set: è in semifinale
    WTA Shenzhen, Camila batte Qiang Wang in due set: è in semifinale
  • WTA Shenzhen, Camila batte Saisai Zheng in tre set e accede ai quarti
    WTA Shenzhen, Camila batte Saisai Zheng in tre set e accede ai quarti
  • Wta Shenzhen, Camila supera Ana Bogdan all’esordio
    Wta Shenzhen, Camila supera Ana Bogdan all’esordio
  • Camila esce nelle quali a Mosca e chiude la stagione: appuntamento al 2017
    Camila esce nelle quali a Mosca e chiude la stagione: appuntamento al 2017

83 Comments. Leave your Comment right now:

  1. fabius by fabius

    Camila nella seconda metà del secondo set ha dato fondo a tutta l’adrenalina che riusciva a produrre, e quasi (ahimè quasi) pareggiava il conto, e la Vesnina finalmente tremava la servizio, e Camila era riuscita anche a piantare un ace.

    Ma questa adrenalina, questa voglia di vincere, bisogna prepararsela prima e portarsela in campo dalla prima palla.

    OK, non abbiamo visto niente, ma dall’andamento dello score abbiamo visto una Camila giocare alla pari se non meglio della russa per mezzo set. E’ chiaro che il problema non è tecnico, nè fisico in senso muscolare, il problema mi sembra di tipo nervoso, a metà tra il fisico ed il mentale.

    OK, adesso sì che possiamo fare le valigie per New York, ma cominciamo da subito ad accumulare adrenallina per la prima partita!

  2. doherty by doherty

    è sempre più dura…
    è chiaro che adesso è difficile pensare che qualcosa di buono possa succedere negli ultimi tornei della stagione,anche se il tennis è imprevedibile
    certo che col talento che ha fa’ male vederla in difficolta’..
    speriamo si riesca a trovare una soluzione
    vamooooooooooooos!!! camila…

  3. riccardo by riccardo

    Va bene cosi. Ha perso ma nel secondo set ha lottato.
    Purtroppo con 11 doppi falli e contro la russa che ha messo il 75% di prime è difficile pensare di vincere.
    Al momento le cose stanno cosi, questo è il livello attuale ed a mio modo di vedere la sconfitta di ieri , pesante , è la cartina di tornasole dell’attuale stato del tennis di Cami.
    Mi auguro che non sia sfortunata nel sorteggio che non peschi un primo turno proibitivo e che possa fare qualche vittoria agli Us open. Non cambia niente nell’economia di una stagione purtroppo negativa , ma psicologicamente sarebbe importante vincere qualche partita.
    Coraggio Camila, coraggio.

  4. by fraronz

    ora che stava prendendo le misure …del campo . peccato.

  5. doherty by doherty

    la prossima volta che sento delle sensazioni è meglio che sto’ zitto..:-)

  6. riccardo by riccardo

    questo 5-.4 secondo set è la risposta a chi pensa che camila voglia perdere.
    Niente affatto ; una cosa è certa Camila non fa calcoli e se va in campo non ci va mai per perdere.
    Penso che Camila stia lottando con tutto quello che al momento può dare, poco o moto che sia.
    Una che vuole perdere non recupera da -52 a 5-4 –

  7. doherty by doherty

    purtroppo arrivo solo ora..sul 1/6 3/5 🙁
    forza cami !!

  8. robdes12 by robdes12

    qualcosa mi dice che se continuiamo di questo passo, sarà difficile vedere in tv sue partite. Vorrà dire che il prossimo anno constateremo le novità di gioco e/o atteggiamento. Se adesso diventa problematico anche superare le qualificazioni, vuol dire che siamo ritornati al 2011- Speriamo che la musa della racchetta torni all’improvviso ad ispirarla.

  9. by lucio

    Almeno non ha portato a casa la bicicletta

  10. Gianlu by Gianlu

    Ha appena vinto un gioco lottato, vediamo se si sblocca…

  11. r.b. by r.b.

    … qualcosa mi dice che non sta tenendo la palla in campo…

  12. Andy by Andy

    Dai ragazzi è evidente che Camila non ha fatto tutti quei calcoli che noi speravamo nel match contro la greca, è purtroppo ai minimi termini, temo che la stagione oramai non ci riserverà belle surprese al di la di qualche incontro vinto…

  13. by lucio

    Mi sa che ha fretta di tornare a casa .

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      CHE TRANVATA!!!!!!!!!!!
      però CAMILA PER SEMPRE

    • robdes12 by robdes12

      beh certo il set è durato 24 minuti. In base ai precedenti casi simili si direbbe la sua classica partita quando non ingrana in cui continua ad aumentare ancora di più il ritmo. Non vorrei che davvero non stesse bene, L’altra mette una marea di prime, e non mi pare una tipo Pliskova. Qualcosa non va, i parziali sono assurdi, 15 punti su 49.

    • silvio74 by silvio74

      Stiamo risparmiando energie preziose per gli US Open. Mi sembra evidente che Cami non stia giocando la partita.

      • robdes12 by robdes12

        veramente anche le altre big lo stanno facendo, infatti si sono cancellate. La Vinci ovviamente sa che può accumulare punti per difendere la finale dello slam, penso che sia lecito che aspiri anche lei a finire la carriera andando al master. Saranno più riposate le papabili alla vittoria a new york di Cami, e anche più fiduciose che il loro gioco funzioni

    • by liberamor

      si, secondo me non vede l’ora che finisca

      • by LucaA

        se è in campo, è perché si ritiene competitiva.

        in che mondo a uno sportivo fa bene perdere?

        evidentemente qualcosa, a livello di fisico-mente (o forse entrambe le cose), non va.

  14. robdes12 by robdes12

    boh, sui primi 20 punti giocati Cami ne ha conquistati 4. Si direbbe che sia partita un po’ contratta. Vediamo se si scioglie in corso d’opera.

  15. by lucio

    4 df in due game……………………….

  16. robdes12 by robdes12

    io non trovo streaming, prima avevo letto l’incontro, poi è misteriosamente scomparso dagli elenchi

  17. by lucio

    Se il buongiorno si vede dal mattino ?

  18. doherty by doherty

    supertennis trasmette da giovedi ?

  19. riccardo by riccardo

    Giusto per fare filosofia e non parlare dei problemi tecnici.
    ” Dovunque tu sia arrivato nella vita, c’è sempre qualche altra strada da percorrere. E penso a una delle citazioni preferite di Mandela, dalla poesia Invictus, che gli ha dato forza nei momenti in cui pensava che la sua strada fosse stata interrotta: Io sono il padrone del mio destino: io sono il capitano della mia anima.”
    In che cosa può tradursi questa affermazione che Andre Agassi ha riportato nel suo libro, è abbastanza semplice .La trasformazione è un cambiamento da una cosa in un’altra, ma quando si inizia a giocare a tennis , a calcio ,, al tiro al piattello non si è niente. Non ci si trasforma ma ci si forma .
    Questo è il pensiero di uno dei più grandi fenomeni che il nostro sport ha avuto Agassi appunto.
    Due anni fa scrissi che a mio giudizio ( da coach da divano come indirettamente qualcuno mi definisce lo so) che Camila aveva bisogna di migliorarsi, non di trasformarsi appunto .
    Migliorare le fasi di gioco nelle quali è più carente ed essere più solida nelle fasi nelle quali può essere devastante a condizione che però non faccia troppi errori. ( R.B. direbbe palla in campo )
    Si è parlato tantissimo di progetto, una mia fissazione, cioè di avere ben chiaro quello che si deve fare.
    Come già ho accennato, non parlo delle ultime partite che non si sono viste , ma parlo del percorso di Camila degli ultimi 12-18 mesi.
    Queste sconfitte con Karin la settimana scorsa, una karin bisogna dirlo non assolutamente in forma e quella di ieri con la Greca, che confesso di non aver mai visto giocare, confermano ciò che molti dicono da tempo.
    camila fa due partite, non importa se di qualificazioni o nel tabellone principale ed alla terza perde.
    Offre una prestazione positiva al servizio e nella partita successiva , come ad esempio ieri con la Sakkari , il servizio va malissimo.
    Introduce il top nei colpi di diritto e nella partita successiva, svanito.
    verticalizza il gioco andando a rete e nel torneo successivo non si schioda da fondo campo.
    Potrei continuare ma mi fermo.
    lo ripeto fino alla nausea , mi auguro sempre di sbagliare e spero di essere smentito e che Camila metta in fila dodici vittorie e vinca questo torneo e gli US open ma se devo essere onesto, non credo nei miracoli.
    Credo nel lavoro, nel lavoro con un fine specifico, con un obiettivo chiaro.
    temo per converso che si navighi a vista.
    Perdere con la Sakkari non è la fine del mondo certamente.
    Per una ragazza però che è stata capace di battere Sharapova, Azarenza, Woz, Aga grande, Suarez Navarro, Vinci, Pennetta , ecc. perdere con la Sakkari …. forse qualche domanda bisognerebbe farsela o no? O va tutto bene?
    Camila non è più quella tennista a tratti incontenibile che batteva queste giocatrici qualche anno fa e però non è nemmeno solida a tal punto da poter fare il classico discorso, non vince più con le top ma con quelle più scarse non perde mai.
    Per me e contrariamente a quello che pensa qualcuno , lo dico con assoluto rispetto, si era pensato di sfondare più facilmente il muro delle trenta ed invece il tornare indietro , ha generato una grande confusione.
    Confusione che è nei fatti. Non l’ho inventata io. Si vede da come camila gioca nell’ultimo periodo.
    Spero di sbagliarmi con tutto il cuore perchè le imprese di Camila mancano tantissimo ma ho il timore che occorre una scossa.
    badate bene che non mi riferisco all’allenatore.
    Sui tecnici ho una mia idea che può anche non essere condivisa ovviamente.
    Quando uno sport non lo si è praticato non dico ad un certo livello ma almeno ad un livello discreto, credo che sia difficile poter trasmettere qualcosa.
    Non è un caso che i più grandi tennisti dei nostri giorni abbiano nello staff gente come becker e Lendl.
    Credo che Sergio Giorgi , pur non avendo mai praticato il tennis, abbia fatto comunque un grandissimo lavoro con Camila , in particolare fisicamente e quindi quando parlo di scossa non mi riferisco a Papà Sergio , ma credo che occorra avere coraggio di cambiare qualcosina , di aggiungere , di intraprendere nuove vie di aprirsi al mondo , perchè un talento come quello di Camila non può essere relegato tra la 60-80 posizione.
    Qualcuno obietterà che io non posso sapere se in effetti non ci sia già in corso un progetto chiaro .
    In effetti non posso saperlo ma i risultati e le modalità con cui questi risultati vengono conseguiti, prima facie, farebbero pensare il contrario.
    Contrariamente a quanto scritto da qualcuno qui ma anche nei siti specializzati , no vedo Camila fare un torneo convincente da tanto tempo.
    badate bene che ho parlato di torneo e non di partita.
    Qualche bella partita l’ha giocata , ma senza filosofeggiare troppo, le vette si scalano vincendo i tornei e non la singola partita.
    Cara Camila ti auguro di avere coraggio, perchè sono certissimo che l’impegno non manca.
    Scusate la lunghezza ma scrivo davvero pochissimo per non disturbare troppo .

    • journasesto by journasesto

      Coach da divano siamo tutti. Ancor di più quelli che criticavano Camila per aver saltato New Haven senza sapere che invece era iscritta. A loro mi riferivo nello specifico con il mio ultimo post…
      Perché va bene criticare, ma almeno quando i fatti sono certi.
      Credo che la partita con Sakkari non faccia testo: l’obiettivo era stare in campo un’ora o poco più sapendo che avrebbe giocato un primo turno il giorno dopo… Perso il primo set la partita non poteva che finire con una rapida sconfitta… Qui tutte stanno ragionando in termini US Open. Potrebbero aprirsi opportunità in questo torneo. Oggi vedremo. Vesnina un anno fa era intorno alla centesima posizione e sembrava una giocatrice finita.

  20. robdes12 by robdes12

    beh se già prima di giocare si sapeva che sarebbero passate comunque quasi tutte le tenniste al turno decisivo, visto il suo ranking Camila era sicura di passare. Mi pare strano che con un’ottima servitrice quale la Barthel, che per giunta aveva buone percentuali di prime sia riuscita a brekkare così facilmente mentre con la Sakkari, che ha solo una messa in gioco (a meno che negli ultimi mesi non abbia progredito mostruosamente col servizio) e una percentuale poco superiore al 50% le avesse permesso di vincere tanto facilmente i game di battuta. Sarà scesa in campo per onore di firma. Sono stati incontri inutili che hanno solo fatto perdere energie alle atlete, e nei tornei va avanti chi ne ha di più nelle gambe, non chi si è spremuto, tant’è vero che ci sono stati spesso qualificati che hanno fatto un buonissimo torneo, ma vorrei conoscere le statistiche di quanti siano quelli che dalle qualifiche abbiano poi vinto il torneo stesso. Ammesso che ce ne siano immagino si contino sulle dita di una mano.

    • fabius by fabius

      Attenzione che passare come qualificata o come LL non è la stessa cosa.
      Ammettendo di superare i primo turno del MD, la qualificata incamera i punti relativi (in questo caso 55) più quelli conquistati con la qualificazione, 25, totale 80.

      La LL se vince il primo turno prende solo i 55 punti relativi, ma non si sommano i 18 dei due turni di quali passati, che prende solo se perde.

      Non so bene cosa succede per il prize money, ma trattandosi comunque di somme modeste non credo sia rilevante, mentre invece oggi come oggi 80 punti invece che 55 fanno una certa differenza, tenuto conto che con gli scarti il contributo al ranking sarebbe rispettivamente 50 e 25.

      In conclusione perdere volutamente al turno decisivo non mi sembra una scelta utile, nè mi sembra nello spirito di Camila.
      A meno che qualcuna non si “venda” il passaggio, cosa di cui è stata sospettata Tsurenko l’anno scorso ad Istambul, e che ha provocato il cambio di regolamento di quest’anno.
      Ma queste meschinità non ci competono.

      • robdes12 by robdes12

        tutto condivisibile, però non sappiamo come lei si senta fisicamene. Un atleta professionista di solito arriva a capire quanta benzina abbia dentro, e può decidere di risparmiarsi a risultato sicuro proprio per darsi maggiori chance nei gironi successivi. Si fa nelle eliminatorie in cui l’importante per alcuni è passare il turno conservando quanto più può delle proprie forze per poi sparare tutto nelle finali. E’ già successo che chi è entrato in corsie sfavorevoli nel nuoto o atletica poi sia andato a vincere o in medaglia. Io penso che sia così, non tanto per la sconfitta in sè, ma per il risultato troppo rapido. Certo Cami lo sappiamo è capace di giocare malissimo in alcune giornate, vedi Petko o Brengle o Wickmaier, ma francamente che lo faccia contro una qualificata di belle speranze mi pare strano. Quest’anno contro le veramente forti in fondo ha perso spesso sul filo di lana o almeno in tre set, beccarsi dalla Sakkari 9 game consecutivi mi sembra possibile solo se fosse entrata in campo con qualche malessere. Tanto oggi capiremo come stanno le cose.

        • doherty by doherty

          non penso abbia perso volutamente ma,piuttosto che arrivare stanca oggi per vincere a tutti costi abbia giocato al risparmio..
          certo se poi dovesse perdere con vesnina sarebbe una scelta sbagliata…pero’ col senno di poi…

          • robdes12 by robdes12

            io ho pensato la stessa cosa, non essendo lei un mostro di continuità nervosa, ha giocato quel tanto che le ha evitato una stesa. Il break per prima lo ha fatto lei, poi ha come mollato, per poi riartigliare a zero un altro game quando c’è stato il rischio del 61. Tanto era chiaro che l’incontro era un’esibizione ormai, quando ha giocato lei già si sapeva che entravano 5 lucky, a che pro dare tutto contro una giocatrice tattica? Quando le vittorie servivano lo ha fatto, e senza concedere nessuna possibilità alle altre due di vincere il set. Ieri invece black out improvviso dopo essere passata in vantaggio? Anche nelle partite in cui è stata sconfitta con punteggi pesanti è sempre avvenuto con la sua collaborazione, nessuna tennista ha il tennis per “asfaltare” Camila, nemmeno Serena (che infatti non c’è mai riuscita).

            • fabius by fabius

              Propendo di più per l’involontaria caduta di tensione.

              Camila, per il suo gioco, dà il meglio di sè quando ha l’adrenalina alle stelle, quando si esibisce senza rete.

              Se appena sa che c’è una rete di salvezza, la LL qui, le quali da giocare il giorno dopo a Washington, cala di tensione, e gioca male. Se le viene in testa l’dea che comunque perdere non sarebbe un dramma, la sconfitta è già assicurata.

              La corda del violino di Camila deve sempre essere tesa, al massimo, nè un pelo di più se no si spezza, nè un pelo di meno se no stona.

              E capita anche nel corso della partita, quante volte l’abbiamo vista dominare il primo set, per poi rilassarsi e perdere subito il servizio, e poi l’incontro, all’inizio del secondo?

              Ha scelto la via più difficile, ma guai esitare ora.

  21. fabius by fabius

    La situazione attuale di Camila mi ha fatto tornare in mente un racconto russo dell’ottocento che lessi tanti anni fa, e di cui non ricordo l’autore (se qualcuno lo riconosce ne sarei grato).

    Nella caserma erano arrivati i nuovi coscritti, gente di campagna, col fisico già minato dai lavori campestri, e dal cibo scarso, corpi magri, storti.
    Il caporale cercava di dare loro un minimo di istruzione, ma con scarso risultato. Un giorno li porta nel campo di atletica, e prova a fargli fare il salto in lungo, dopo aver spiegato a quei rozzi individui come si fa.
    Provano tutti, con esiti patetici, finchè tocca al più magro e malandato del gruppo.
    Arriva correndo goffamente, alla pedana spicca il salto e.. vola!.
    Invece di atterrare dopo pochi metri, resta in aria, si libra, ritorna a terra dove era decollato!

    Il caporale e tutti gli altri non credono ai loro occhi, “Prova ancora”.
    Il contadino ripete il gesto, e vola ancora, stavolta più in alto e più a lungo.

    Il caporale corre dal comandante della caserma, che ovviamente non crede alla cosa, ma viene trascinato sul posto, e resta anche lui di stucco davanti al fenomeno.
    Si attacca al telegrafo, manda un messaggio a Mosca, allo Stato Maggiore, devono venire tutti a vedere il prodigio, può essere un’arma segreta in guerra.

    Il giornodopo arriva tutto lo Stato Maggiore, il contadino è riconvocato in pista (stavolta gli hanno messo dei bei pantaloncini e delle belle scarpe), ed all’ordine del caporale inizia la sua rincorsa.

    “Fermo, fermo!” Grida un generale.
    “Che modo di correre è quello? Spalle dritte, braccia raccolte, un bel passo lungo”

    Il contadino torna indietro, ripete la rincorsa. Ha imparato in fretta, ora è bello dritto , la falcata perfetta.

    Arriva all’asse, batte, spicca il salto e…. atterra dopo tre metri.

    Aveva imparato a correre, ma non sapeva più volare.

  22. r.b. by r.b.

    Beh, dopo Wimbledon almeno noi qualche match l’abbiamo giocato, e qualcuno pure vinto… La Vesnina a parte Montreal (dove ha persone subito) non ha giocato alcun match in singolare (a Rio ha giocato il doppio).
    Speriamo che sia ancora con la testa alla semifinale di Wimbledon e all’oro olimpico di Rio…. Elena! La settimana prima di uno Slam non si gioca! 🙂
    Purtroppo alcune giocatrici furbe sanno bene che con Camila basta difendere e mandarla sempre di là e la mancanza di solidità negli scambi della nostra farà il resto….

  23. fabius by fabius

    Domani primo incontro sul Grandstand, ore 12 locali, 18 italiane.

    Dai Camila, ritira fuori l’orgoglio, la speranza, magari anche l’illusione.
    Sei sempre la Principessa, la più elegante, la più bella, e questo sogno deve sempre restare vivo.

    • by Danloor

      La più incostante…

      • robdes12 by robdes12

        dici? Per me lo sono di più Kerber e Muguruza, che passano di continuo dalle stelle alle stalle. Vittoria, primi turni vari, arivittoria. Sinceramente ritiratasi Serena non saprei davvero dire chi sarà la vera regina dei prossimi 5 o 6 anni. Anche tutte le giovani nuove sembrano più che altro campionesse stagionali. Non ce n’è nessuna che abbia davvero tutto: chi ha il carattere ha poco talento, chi i colpi manca di concentrazione, chi ha il fisico ha un cuore da leprotta….davvero fra declini e rising….miccette non saprei chi vedere come degna del trono wta.

        • doherty by doherty

          rob ti voglio bene ma dire che kerber e muguruza son piu’ incostanti di camila….
          loro han vinto uno slam…cami non ancora…(non ancora vuol dire che ci riuscira’..:-) )

  24. doherty by doherty

    grand stand primo match alle 18 (12 locali)
    vamoooooooooos!! camila…

  25. doherty by doherty

    con vesnina è dura…questa è la sua miglior stagione di sempre..
    pero’ a montreal ha preso una stesa da keys..
    forse perchè pensava a rio dove ha vinto l’oro in doppio..
    ecco speriamo che sia ancora con la testa in brasile…:-)

  26. Andy by Andy

    In base a quali criteri si sceglie la LL ? temevo che potesse essere scelta la Errani ( fiuuu)

    • doherty by doherty

      se non ho letto male ieri le LL vengono scelte tra quelle cha han perso nell’ultimo turno di quali in base alla classifica.
      quindi in questo caso dato che le LL sarebbero state sicuramente almeno 3 e cami era la terza come ranking,secondo me sapeva gia’ che il match con sakkari sarebbe stato ininfluente..
      per me il risultato non fa’ assolutamente testo..e come se avesse fatto un allenamento
      detto questo ovviamente questa regola è assurda e sarebbe più logico fare un sorteggio ( come avviene per gli uomini..ora non ricordo se solo negli slam o anche nei tornei atp)

      sara non poteva essere LL perchè era gia’ nel tabellone principale

      • Andy by Andy

        Grazie per l’info ora so qualcosina in più, spero che sia come dici tu se no si mette male…

      • hector by hector

        Quando Camila è scesa in campo conosceva già il risultato di alcune partite, tra le potenziali LL c’erano Tsurenko, Rodina, Day e Kontaveit e dovevano ancora giocare Konjuh e Larsson, tutte e sei indietro in classifica rispetto a Camila. Dato che erano stati annunciati 5 ritiri dal MD è più che logico che Camila sapesse già che il risultato del match fosse ininfluente e abbia tirato a tutta per non restare in campo a lungo, sia che avesse vinto o perso. Evidentemente gli esperimenti non sono andati bene e grazie a ciò, per la prima volta negli ultimi anni, milioni di greci sono scesi in piazza non per fomentare cruenti scontri ma oer festeggiare. Camila per questo dovrebbe essere candidata al Nobel per la pace. Del resto sarà candidata anche al Nobel per la letteratura avendo scritto pagine memorabili nella storia del tennis e a quello della fisica avendo sovvertito tutte le sue leggi. E per quanto riguarda il Nobel per la medicina, dovrebbe esserle assegnato d’ufficio per i progressi nel campo delle ricerche sull’acidità di stomaco che provoca regolarmente ai rosiconi.

        • doherty by doherty

          sicuramente..
          ma anche prima che iniziassero gli altri match camila era gia’ sicura di essere ripescata..

  27. r.b. by r.b.

    La Vesnina è fortissima, ha appena vinto la medaglia d’oro alle olimpiadi, anche se in coppia con la Makarova…
    L’unica speranza di batterla è farle credere di essere ancora a Rio nel torneo olimpico di doppio, in modo che le butti tutte in corridoio…. 🙂
    Allo scopo una raccattapalle americana verrà vestita come la Makarova e il pubblico di New Haven canterà durante tutti i cambi di campo “Desafinado” di Antonio Carlos Jobim… 🙂

  28. enzo by enzo

    Stats inguardabili:
    -servizio disastroso – 46% di1SW – 38% di 2SW
    – brekkata 6 volte in 9 turni
    – 34% di 1RW , come se dall’altra parte ci fosse stata Serena!!!
    Però c’è questo ripescaggio, una specie di ultimo treno, e speriamo che la Camila di domani sia quella vera e non l’odierna controfigura.

  29. r.b. by r.b.

    Tutto regolare sapevo che saremmo stati ripescati la Vesnina la asfaltiamo e magari vinciamo anche il torneo ma l’obiettivo vero sono gli US Open… 🙂
    #vinciamogliUSOPen

  30. fabius by fabius

    Se devo essere sincero tra tutti gli abbinamenti possibili, a parte le altre qualificate, avrei preferito Bertens.
    L’ultima volta ci ha perso a Parigi, ma era in cattive condizioni fisiche, e sicuramente ha voglia di rifarsi, e l’olandese a Rio è apparsa in modeste condizioni, tanto da perdere contro la Errani.

    Ma tant’è, sia Vesnina, contro cui ha perso 2 anni fa a Montreal solo al tie break del terzo set, anche qui potrebbe scattare la voglia di rivincita, ma la Camila di oggi (purtroppo) non è certo quella del 2014.

    • r.b. by r.b.

      … tanto da perdere con la Errani… 🙂
      Bella questa! Grazie per queste splendide battute che rendono unico questo sito… 🙂

  31. doherty by doherty

    credo proprio che camila avesse gia’ fatto il conto di essere ripescata..

  32. fabius by fabius

    Se pensiamo che anche la Pliskova, come prevedibile, si è ritirata, e quindi entrano tutte le 12 qualificande che hanno passato il secondo turno, quanto sarebbe stato meglio non giocarlo affatto quest’ultimo turno!

  33. hector by hector

    Camila è scesa in campo determinata a fare un grosso favore al popolo greco, già duramente provato dalle recenti vicende, perdendo un match ininfluente. Da domani il torneo di New Haven si trasformerà in New Heaven.

    • r.b. by r.b.

      Il problema è che potrebbe fare un grande favore anche al popolo russo…

      • hector by hector

        Camila i favori li fa solo ai deboli. Francia e Germania le ha tritate. Per fortuna in Wta non ci sono giocatrici di San Marino, Andorra e Lichtenstein.

  34. by Erghon

    Elena Vesnina

  35. fabius by fabius

    E no cara redazione, non è ancora il tempo di fare le valigie.

    Domani si gioca come LL contro la Vesnina.

    Anche se temo che, dopo la botta inattesa di oggi, si rimandi il viaggio solo di un giorno, comunque ben venga la possibilità di rialzarsi subito, come diceva Muhammad Ali “non è una colpa cadere a a terra, è una colpa restarci”

  36. by lucio

    Sapete quante sono le LL ?

  37. by lucio

    Comincio a pensare che proprio l’ambiente respirato in fit abbia invece bloccato quell’evoluzione tennistica che ha rappresentato la maturazione di Camila.
    Spero non in modo inesorabile.

  38. by lucio

    Potrebbe essere ripescata……..

  39. enzo by enzo

    Mah… oggi proprio il servizio deve essere stato un disastro.
    Farsi brekkare 6 volte su nove dalla Sakkari …

  40. etberit by etberit

    Doppio 3-6, Camila deconcentrata?

Leave a Reply