11269103_10152868362463873_2358126901155908101_n

Niente da fare per Camila, che esce al primo turno degli Internazionali d’Italia, sconfitta in due set, per 7-5 7-5 da Jelena Jankovic, ex numero 1 del mondo e oggi sedicesima testa di serie del torneo. Un match durato quasi due ore, in cui Camila ha condotto in entrambi i set cedendoli però a un passo dal tie-break.

Primo set: 5-7. Dopo due giochi tenuti al servizio, arriva un break a testa, ma sul 3-2 Camila riesce a strappare un servizio a zero, portandosi poi sul 5-2. L’opportunità di servire per il set però non viene sfruttata, e la Jankovic torna in parità grazie a un doppio fallo di Camila. Sul 5-5, Camila ha la possibilità di andare in vantaggio, ma alla seconda palla break la serba passa, chiudendo poi con un ultimo gioco ricco di errori da entrambe le parti, alla terza palla set.
Secondo set: 5-7 5-7. Dopo il primo servizio perso, Camila inanella 4 giochi consecutivi, annullando anche due palle break nell’ultimo. La Jankovic però reagisce, ottiene un break nuovamente con un doppio fallo e poi subito un altro. Sul 4-5 però Camila riesce a tornare in parità strappando il servizio alla serba. L’undicesimo è il gioco decisivo: Camila va 40-30, ma non chiude e cede con un doppio fallo, lasciando poi a zero l’ultimo game alla Jankovic.

In totale, per Camila 25 vincenti e 52 errori (con 10 doppi falli), mentre per la Jankovic 18 vincenti e 22 errori (con 9 doppi falli).

In conferenza stampa, a chi chiede di una partita buttata, Camila risponde che “non è una partita buttata, perché non butto via niente, anche se alcuni punti non li ho certo giocati al meglio. Non parlerei di alti e bassi, direi piuttosto che è un periodo così. Anche se ho perso per tre volte al primo turno, non è mica morto nessuno, è un periodo di quelli che capitano nel tennis. In ogni caso il mio gioco resterà questo, non ho intenzione di cambiarlo”.

Ecco il tabellino del match:

20150512_jankovic

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

  • Wimbledon, Camila al primo turno supera in tre set Alizé Cornet
    Wimbledon, Camila al primo turno supera in tre set Alizé Cornet
  • Australian Open, Camila lotta per tre set ma esce con Timea Bacsinszky
    Australian Open, Camila lotta per tre set ma esce con Timea Bacsinszky
  • US Open, Camila out in tre set con la Stosur
    US Open, Camila out in tre set con la Stosur
  • Camila perde con Elena Vesnina a New Haven, ora andrà agli US Open
    Camila perde con Elena Vesnina a New Haven, ora andrà agli US Open

786 Comments. Leave your Comment right now:

  1. doherty by doherty

    poteva andare meglio ma anche peggio
    35 nella race

  2. riccardo by riccardo

    Maria tatjana direi che è andata bene.

    • Sephir by Sephir

      evidentemente non la conosci molto questa Maria…slice BH che piace molto a Cami e FH pieno di topspin per non dar timing all’avversaria. Gioco perfetto per la terra e quello potenzialmente migliore per mandare in palla una giocatrice puramente d’attacco senza variazioni come Camila

      • doherty by doherty

        oltretutto cami è piu’ indietro nella race…
        insomma poteva andare meglio.
        ovviamente se avessimo preso halep,masha,etc..sarebbe stato ancora peggio.
        vamoooooooos ! camila..

        • Sephir by Sephir

          Per come è messa ora Camila preferisco molto più una giocatrice come la Sharapova che non la Maria. E’ una questione di matchup.

  3. doherty by doherty

    cami vs maria…

  4. eulondon by eulondon

    Il sorteggio non conta, allo stato attuale delle cose. La superficie di gioco neppure. Certo ci sono avversarie in teoria piu’ o meno proibitive e ovviamente superfici dove il gioco aggressivo di Camila puo’ essere piu’ o meno efficace. L’ importante e’ (ri)trovare un po’ di serenita’, allegerire la tensione, controllare la concentrazione. Rischiare senza paura e subire, se necessario, con il giusto approccio. Insomma, cose dure e difficili la cui soluzione e’ solo dentro Camila ed il suo mondo. Quello stesso in cui noi ci siamo “persi” e in cui non dovremmo mai smettere di credere! In bocca al lupo, flaca.

  5. by bm0646

    Qualunque sia il sorteggio, io mi auguro solo che giochi meglio dell’ ultimo incontro.
    Quel giorno avrebbe perso anche contro una non classificata.
    Spero che sia stata solo tensione e che con un po di distrazione sia svanita.
    Se vince qualche partita tanto meglio, ma spero che torni a rassomigliare alla Camila che conosciamo.
    Durante la partita ricordati che è solo una partita, angola un po di più senza forzare al massimo e se
    accorcia tenta il vincente.
    Non si può giocare solo d’ istinto, un piano di gioco ogni tanto bisogna averlo.
    In bocca al lupo.

  6. journasesto by journasesto

    Come in ogni famiglia italiana anche qui si discute, si dibatte, ci si accapiglia pure, perché quella per Camila è una passione forte, senza mezze misure. Ma poi alla fine ci si apprezza e ci si capisce. Camilisti, abbracciamoci forte e vogliamoci tanto bene! 😀

    PS: Finger crossed per Camila. Ora vado in tensione anche per i sorteggi, non soltanto per le partite!

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ journasesto
      Si va in tensione x i sorteggi perché le partite e conseguentemente i tornei, durano così poco che non facciamo in tempo ad esserlo 🙂 🙂
      Bello il neologismo : Camilisti, mi piace. Per quanto riguarda l’invito ad essere tutti uniti nella ns. passione x Camila, con me, sfondi una porta aperta, sono d’accordissimo.

      • journasesto by journasesto

        Una dotta citazione da Fabio Caressa. Anche se con Clerici ha in comune soltanto l’iniziale del cognome…

  7. riccardo by riccardo

    Buongiorno a tutti . Da oggi si potrà parlare di nuovo di ” Camila e del suo tennis” ed io mi auguro che lo si possa fare almeno per una settimana a partire da domenica. Per me sarebbe già un ottimo rolando sei arrivasse all’inizio della seconda settimana . Speriamo in un sorteggio benevole.
    Ovviamente questo non è un pronostico ma un auspicio , altrimenti chi li sente r.b. ed avadar.! 🙂
    @ Sergio.
    Direi che mi hai beccato a proposito del significato del post di ieri sera.!
    ogni tanto rileggo il buon Gianni Clerici e da lui si impara sempre…
    @ R.b.
    la partita tra ana e cami mi piacerebbe vederla più avanti possibile , !!

    • r.b. by r.b.

      In realtà si parlerà del sorteggio, e vista la scarsa fantasia della dea bendata, mi aspetto una avversaria già vista…..

      • riccardo by riccardo

        un bel derby con errani???

      • Sergio5912 by Sergio5912

        Amici miei, parlare di sorteggio nel caso di Camila, è diventato, ultimamente, ahinoi, un puro esercizio accademico. La peggior avversaria x Camila, sembra essere….. Camila stessa . Gli ultimi accoppiamenti ( Wickmayer e Pironkova, docet ), erano stati, dai più, salutati come benevoli, eppur…….
        Pertanto, personalmente mi astengo dal fare pronostici o sperare in qualche avversaria particolare, posso solo augurarmi, ma soprattutto augurare a Camila di ritrovare al più presto ( magari già al Rolando ), serenità e sicurezza nei suoi mezzi, che sono enormi a punto tale, che credo Lei stessa, ancora non sia capace d’incanalarli nella giusta direzione.
        @ Riccardo
        Ho raccolto il senso del tuo post, per me neanche tanto velato a dire il vero, perché mi legano a te…… affinità elettive

        • riccardo by riccardo

          -:) va beh.. si fa per stemperare la tensione , in fondo è solo tennis sicchè qualche pronostico sul sorteggio si può anche fare.
          Io mi auguro solo di non beccare la Kutnetzova percè sul rosso sarebbe davvero una sfiga ,…

          • Sergio5912 by Sergio5912

            Ma non era una critica, figurati, era solo una mia riflessione x dire : una vale l’altra.
            In merito al tuo augurio di non beccare la Kuznetsova…… ora che l’hai detto, temo che Svetlana, sarà 🙂

            • riccardo by riccardo

              no dai…… già sono inibito fino a Cincinnati!!
              Se vien fuori la Kutz mi banno da solo!!

        • Sergio5912 by Sergio5912

          @ errata corrige
          Rileggendo il mio post, direi che : nei propri mezzi, sia più appropriato della forma da me usata : nei suoi mezzi, anche se è consentito l’uso di entrambe.

  8. r.b. by r.b.

    Come in ogni Slam che si rispetti, è d’obbligo scaricare la relativa app per smartphone. Quella del Rolando fa abbastanza ca… ehm 🙂 diciamo che la grafica non è il massimo, ma ci sono i tabelloni, i risultati e tante altre informazioni più o meno utili… Per ora ci sono solo quelle relative alle qualifiche, vedremo se l’aggiornamento sarà tempestivo.

  9. r.b. by r.b.

    Per me sarà un Roland Garros di passione e sofferenza, già lo so…. È crudele, ma l’unico modo per passare un turno qua è augurarsi il derby del (mio) cuore Camila – Ana….. 🙂

    • avadar by avadar

      D’accordo, ma non mi è ben chiaro chi passerebbe il turno… 🙂 🙂

      • r.b. by r.b.

        Eh eh neanche a me ma una per forza deve vincere….

      • r.b. by r.b.

        È come quando giochi con la bye, puoi essere più o meno in forma, ma alla fine ti regala sempre il match… Potremmo soprannominare la Cami di questo periodo, visto che regala così tanto, Camila “Bye” Giorgi…. 🙂 🙂 🙂

  10. riccardo by riccardo

    ” Quando il piccolo Bjorn Borg iniziò a giocare, trovò fortuitamente un insegnante che lo lasciò colpire quel suo colpo diritto che ancora non si chiamava arrotata perché nemmeno io ne avevo mai visto uno simile. E anche gli lasciò impugnare, quel Maestro intelligente, il rovescio come Borghetto aveva appreso giocando ad hockey. E il risultato fu l’ immenso Borg. Mentre, con alcuni maestri canini che conosco io, Borg non sarebbe diventato Borg, ma al più un giocatore di Serie B ”
    Gianni Clerici .
    L’ironia dirompente di Gianni Clerici nel raccontare il tennis , sempre con quel pizzico di sana follia che contraddistingue coloro che sono in grado di affrontare tutti gli argomenti dai più delicati a quelli più leggeri senza mai prendersi troppo sul serio.
    Bonsoir à tous

    • avadar by avadar

      Il vero maestro incanala le doti e i talenti…li aiuta a crescere, non li storpia…
      il falso maestro ti dice sempre che in quel modo non va bene e ti costringe e ti forza a cambiare….
      il primo usa l’intelligenza, il secondo la violenza….

      ancora una volta dico grazie a Sergio, senza il quale non ci sarebbe Cami……
      e a tutti e due dico, ancora una volta, grazie, perché ci hanno sempre creduto………

      • r.b. by r.b.

        Beh allora grazie anche a Claudia… 🙂

        • avadar by avadar

          Certo!!
          E grazie anche x i favolosi completini, altra peculiarità dell’unicità di Cami nel circuito wta….

          • Sergio5912 by Sergio5912

            @ avadar & r.b
            Se mi permettete, credo che voi non abbiate colto in pieno il sottile messaggio intrinseco nel post di Riccardo, che con la consueta delicatezza e maestria, penso abbia voluto sottolineare a chi ritiene di avere la verità in tasca, che si può parlare di tennis, anche con leggerezza ed ironia, senza prendersi troppo sul serio e sopratutto senza scatenare ” guerre di religioni “, o peggio demarcazioni tra supporters di serie A e supporters di serie B. Che per fare ciò abbia usato un aneddoto del grandissimo Gianni Clerici, rende la cosa ancor arguta. Questa, è ovviamente una mia libera interpretazione, qualsiasi contributo dell’autore atto a dirimere la questio , sarebbe ben gradito.

  11. fabius by fabius

    Domani sorteggio, domenica comincia il primo turno, Camila potrebbe essere già in campo, ma al massimo lo sarà martedì.
    Ragionevolmente dovrebbe essere già a Parigi, qualche “insider” sa dirci qualcosa tanto per allentare la tensione?
    Che poi meglio che ce ne facciamo carico noi della tensione, e cha la sua testolina resti leggera.

  12. by SanTommaso

    Provo ad alleggerire questo clima di vittimismo opprimente che magari solo io percepisco annunciando (a chi interessa ovviamente) che domani verso le 11 dovrebbe esserci, in diretta su Eurosport, la cerimonia dei sorteggi del main draw del Roland Garros. Mezz’oretta di frizzi e lazzi, sorteggi dalle 11.30.

    • by SanTommaso

      Buon proseguimento.

    • eulondon by eulondon

      Vorrei tanto che Camila pescasse la testa di serie numero 17. A sensazione credo che scenderebbe in campo con una concentrazione e una voglia di far bene bella forte! 🙂

  13. r.b. by r.b.

    Tempi duri anche per Francesca… Ma perché non si ritira e non dà una mano a Cami, entrando nello staff?… pagata dalla federazione ovviamente…. 🙂

    • Sergio5912 by Sergio5912

      Infatti, vedere la ” leonessa ” inanellare sconfitte in serie, anche da giocatrici che un tempo avrebbe faticato a vincere anche solo dei games contro di Lei, fa male. Io ho sempre ammirato la Schiavo, per la grinta, la tenacia e sopratutto la varietà dei colpi che caratterizzano il suo tennis ( in questo Camila, può senz’altro essere accomunata a Lei, se non in quanto a varietà, sicuramente per peculiarità specifiche ed uniche nel circuito femminile ), ma ritengo, ovvio e’ la mia opinione, quindi senza presunzione d’infallibilità, che sia arrivato il momento d’appendere la ” racchetta al chiodo “. La sua storia, la sua carriera, meriterebbero, ben altro epilogo.

      • Sergio5912 by Sergio5912

        Correzione :
        avrebbero, non avrebbe. Ho sbagliato 🙂

        • r.b. by r.b.

          Mamma mia come siete precisi! 🙂 Pensa quando ci sarà la possibilità di editare i post… 🙂

          • Sergio5912 by Sergio5912

            Sai com’è, sapendo che c’è sempre qualcuno pronto a vivisezionare, pesare, valutare se quanto scritto è consono ed attinente, un po’ d’ansia può venire 🙂
            Ovviamente era ironico….. non vorrei che qualcuno si montesse la testa. 🙂
            Io comunque invidio la tua capacità di essere ironico, leggero e asciutto, sei tra i miei interlocutori preferiti. 🙂

      • r.b. by r.b.

        Evidentemente non ha più quella velocità ed esplosività fisica che le consentivano di sostenere il suo gioco. Adesso qualunque arrotina la mette in difficoltà…. è normale, comunque, lo sa anche lei, probabilmente si diverte ancora a girare il mondo giocando a tennis, come darle torto?…. 🙂

  14. by cercasifuturiroger

    Tempi duri per l’arrotina d’oltralpe. Come avevo preventivato anche nei suoi momenti migliori, se hai un appannamento fisico-atletico col modesto talento tennistico che ti ritrovi rischi di fare numerose brutte figure. Speriamo si riprenda, anche perchè se non riesce a fare punti con quelle miracolose corse a perdifiato e quel suo gioco da “estrema ributtina” anche i suoi più accaniti sostenitori (sul territorio nazionale ravvisabili sulle dita di una mano) finirebbero per eclissarsi.

    • by cercasifuturiroger

      Ovviamente in questo post mi riferivo alla sconfitta della Cornet contro la Vesnina.

      • r.b. by r.b.

        Ah beh guarda che non si era capito…. 🙂
        Precisazione fondamentale… 🙂

        • by cercasifuturiroger

          eheh….l’attricetta arrotina d’oltralpe è un mio marchio di fabbrica 🙂

  15. by cercasifuturiroger

    Piccole digressioni sugli internazionali di Roma:

    come avevo preannunciato sono stato a Roma sezione diurna Grande Stand Arena e ground. Colgo l’occasione per salutare i dieci aficionados che mi hanno preceduto il giorno prima. Peccato che Camila non sia stata capace di battere la Jankovic, forse l’avrei vista il giorno della mia permanenza. Piccole considerazioni: sole pazzesco quasi ventimila presenze giornaliere, grande entusiasmo. Ho visto il primo set di Halep-Riske e confermo che la rumena può fare grandi cose. Lo so che alcuni di qui non dormono la notte se Simona vince, ma vi posso assicurare che la velocità di esecuzione nei dritto e rovescio bimane soprattutto lungo linea è davvero ragguardevole. Legge molto bene i colpi dell’avversaria e prova sempre a costruirsi il punto riuscendo ad avanzare progressivamente. Ancora da migliorare la posizione a rete, è ancora insicura, il tocco ce l’ha, ma deve ancora imparare tanto nel venirsi a prendere il punto a rete. Ho seguito poi Ana Ivanovic che ha perso contro la Gavrilova. La russa ha un tennis vario, ma Ana secondo me non si sente ancora sicura nel periodo post-infortunio e in alcuni casi è sembrata la giocatrice di 3-4 anni fa. Interessante la russa quando gioca le smorzate e quando giocava il rovescio lungo linea in contro piede, nasconde molto bene questo colpo. Ho visto poi un pò Nishikori che è un pò giù atleticamente e stranamente pigro in alcuni recuperi. Successivamente ho visto la Sanchez da vicino contro la Watson, con la spagnola molto migliorata rispetto a quando l’avevo vista tre anni prima. Il rovescio è sempre magico, ma è migliorata tantissimo nel dritto, spinge molto quel colpo con meno rotazioni. Poi ho visto la Keys perdere male contro la Jovanowsky. L’americana è croce e delizia, alcuni colpi spaventosi, altri sciagurati, con la serba brava a spingere e a sbagliare poco. Ho visto anche qualcuno (non il coach) della federazione americana. ho scambiato due parole con questa osservatrice e mi ha detto che Madison a volte gioca in modo divino ma altre ha troppa fretta di fare il punto e inizia a intimorirsi quando il punto diventa importante. C’è ancora da fare tanto dal punto di vista psicologico, un pò come per Camila. Madison, inoltre, non sa scivolare bene sulla terra. Mi ha firmato un autografo ci ho fatto una foto e Bojana Jovanovsky mi ha regalato i suoi polsini. Poi dopo ho visto Fognini battere Dimitrov, grande partita con un Fabio di livello eccelso. Tnto caldo ma ne è valsa la pena. Ho fatto una foto con autografo con Sabine Lisicki che ha giocato il doppio e ho visto molto da vicino come serve. Ha davvero un bel movimento molto bello, vario, difficile da decifrare anche su terra battuta. Concludo commentando l’imopinata sconfitta sul Pietrangeli di Sara Errani contro la Mc Hale. Brutta prestazione, servizio inguardabile e di livello infimo. Messa male anche da un punto di vista fisico-atletico .Ci può stare perdere una parita, molto fastidioso il suo modo di commentare al termine di un punto quando magari alcuni spettatori parlavano d’altro. Ho colto in modo nitido una sua affermazione qualcosa del tipo: “Guardate la partita e ddai”, insomma in quei casi l’azzurra risulta poco simpatica. Ma ormai la conosciamo non è la prima volta. Poi fortunatamente la prestazione di Fabio Fognini ha rincuorato tutti. E questo è tutto, magari l’anno prossimo mi tratterrò un giorno in più, dipende dai miei impegni lavorativi. A presto.

    • eulondon by eulondon

      La Sanchez?!? Intendevi la Suarez (Navarro), vero? 🙂

      • by cercasifuturiroger

        @eulondon

        certo…mi riferivo a Carla….pardon…però dai non ero cascato male….meglio prendere la Suarez Navarro per la Sanchez piuttosto che per l’Arruabarrena 😛

  16. by cercasifuturiroger

    Ricollegandomi al quesito posto in precedenza tifo Camila perchè ha un gioco diverso dalle altre nostre atlete azzurre. Seguo Camila dal 2009, l’altra atleta azzurra che mi da emozioni, anche se ha ormai 35 anni, è Francesca Schiavone perchè ha un bagaglio tecnico invidiabile e gioca ogni colpo diverso dall’altro. Quando ho visto Francesca vincere il Roland Garros ero già consapevole che un risultato del genere era impossibile da raggiungere per le altre nostre ragazze. Le qualità del gioco di Camila e la correttezza nei suoi comportamenti ancora oggi mi portano a sperare in qualche grande exploit. Bisogna perseverare nella speranza.

  17. r.b. by r.b.

    Mi piace l’interazione tra gli utenti di questo sito…. grazie all’intervento tempestivo di Fabblack che mi ha corretto, dicendo che non si giocano tornei la seconda settimana di Parigi, facendomi peraltro fare la figura del cioccolataio, (grazie Fab!) 🙂 🙂 🙂 ora siamo correttamente informati, e probabilmente l’angoscia cresce ancora di più…. se Cami dovesse uscire al primo turno al Rolando il prossimo torneo in programma potrebbe essere addirittura sull’erba dopo chissà quante settimane…. Arghhhhhhh!!!! (urlo di terrore) 🙂

  18. robdes12 by robdes12

    Piove, Rolando ladro (non è che mo’ cominciano i monsoni parigini e i campi diventano lenti come fango?). Le arrotine ne hanno di fortuna dalla loro in quest’ultimo scorcio di primavera.

    • r.b. by r.b.

      Eh vabbè aspetta! Il Rolando è settimana prossima, hai già guardato le previsioni del tempo per la prossima settimana?

      • robdes12 by robdes12

        si, pioverà sempre durante gli incontri delle prime sedici teste di serie, che non potranno mai giocare, passeranno tutte le altre.
        😉

        • robdes12 by robdes12

          scherzi a parte chiunque sia stato più volte a parigi sa come in primavera il tempo sia instabile. Io ricordo un inizio maggio in cui in sette giorni non piovve per la bellezza di….tre ore! Non farmelo ricordare, va.

  19. enzo by enzo

    @ Tommaso
    Premetto che seguo il tennis da sempre ( sono stato un …discreto classificato e gioco tuttora , anche se ho …salutato i 70).

    Perchè tifo Camila?

    Perchè, dopo averne sentito vagamente parlare, trovandomi a Londra per lavoro nel 2012, mi è capitato di vederla 2 volte a WB , battere Flavia e poi Nadia Petrova in un palpitante 2° set , conclusosi al TB dopo una rimonta da 1-5.
    Sono rimasto ” folgorato ” . Mai avevo visto una ragazza giocare un tennis così aggressivo , potente, coraggioso e quasi ” sfrontato”.
    Ancora oggi il mio ricordo è a metà tra commozione ed estasi.
    Spettatori ammirati che applaudivano lungamente ogni suo vincente, il suo nome acclamato ad ogni pausa ed un applauso finale interminabile ( una cosa da …brividi, dagli inglesi poi…).

    Da allora ho seguito ogni suo match, ho visto quasi tutte le partite trasmesse in TV, ho registrato tutto il possibile ed ho salvato dati e statistiche di ogni incontro.

    Perchè continuo a tifare Camila?

    Perchè oltre al talento ed alle qualità tennistiche non comuni, possiede un incantevole ed a volte indecifrabile mix di timidezza , compostezza in campo e fuori, riservatezza e genuinità che la pone lontana dagli schemi tradizionali entro i quali sono posizionate tutte le altre.
    Mi commuove la sua emotività , la sua fragilità che spesso riesce a vincere con una forza ed un coraggio al limite dell’incoscienza.
    E poi, che dire di quel sorriso , splendido ed enigmatico, come una Monna Lisa di oggi?

    Continuerò a tifare Camila, perchè le sensazioni che provo vedendola giocare sono diventate una ” necessità “, che siano di gioia o, come sta capitando ultimamente, di sofferenza.

    CAMI FOREVER!!!!!!!!!!

  20. r.b. by r.b.

    Beh, ridendo e sforbiciando comunque ai 700 post ci siamo arrivati! Visto il clima non credevo… 🙂

    • avadar by avadar

      L’importante è che Cami arrivi al 2T a Parigi….che poi ci si comincia a divertire…..

      • r.b. by r.b.

        Eh lo so, purtroppo certezze in questo momento non ne abbiamo….

        • robdes12 by robdes12

          la tua Cirstea ha vinto facile, come pure la Burnett. La giovanissima Bellis spazzata via da una paraguiana. La cornet ha perso l’ennesima partita sul rosso.

          • r.b. by r.b.

            La Cirstea è la migliore amica di Ana nel circuito ma non è mia… 🙂
            La Burnett è italiana e pure molto carina, vorrei che giocasse a livelli più alti, sarei senz’altro un suo tifoso… 🙂

            • robdes12 by robdes12

              anch’io credo in Nastja, ed essendo anche romana puoi capire che…..metti giù le zampe! Però si infortuna troppo, è già mi pare al secondo grave e ogni volta nel momento in cui sembra stia per entrare nel tennis che conta, ossia prime cento. Inizia tutto da lì, poi il resto è inevitabile se vali qualcosa. A proposito di infortuni, e anche se con Cami a parte la geografia c’entra poco, Forza Delpo, anche tu come Cami quando non giochi ci manchi.

        • robdes12 by robdes12

          come, nemmeno un commentino sulla risalita di Sorana? Va be’ che detesti la conterranea Simona, ma almeno un sono contento che possa ricominciare a giocare da te me l’aspettavo. Non so perchè ma ti credevo un ammiratore delle sue pose…tennistiche.
          😉
          questo post zuzzurellone regge poco mi sa.

  21. r.b. by r.b.

    Ma riccardo che fine ha fatto? Capisco il problema, ma dal trolleggiare al non postare proprio nulla ci sono tutte le vie di mezzo…. 🙂

    • avadar by avadar

      Dopo l’ultimo pronostico su Cami si sarà costretto al silenzio fino al termine del Rolando 🙂
      e dire che con le altre ci prende manco fosse un cecchino infallibile!!!
      Dai Riccardo, torna a postare…basta che non azzardi pronostici su Cami 🙂

    • riccardo by riccardo

      Ciao ragazzi io vi leggo sempre e anche se vi può sembrare esagerato vi voglio bene e vi stimo!!
      Voi siete divertenti , ironici ed intelligenti , insomma lo sapete l’ho detto tante volte.
      Certi commenti però ( non vostri ovviamente) certi atteggiamenti li tollero a fatica ed allora per non fare polemiche taccio.

      • robdes12 by robdes12

        su su, in fondo è che il web è lo specchio dei tempi. Anche Camila e famiglia mi sembrano molto orientati verso il no-comment, i governi in Italia sono solo maggioranza-dipendenti, vedo anzi positivo che i blog si ispirino alla realtà locale anzichè la realtà locale ai blog. E’ che noi di mezz’età siamo un po’ passati, internet crea connessioni ma non relazioni, tribù ma non popolazioni, rioni e non metropoli. Riccardo, la libertà è una metafora, poche persone sanno vivere senza confini certi. Ma esistono ancora pascoli liberi, non perdere mai la fiducia.

      • r.b. by r.b.

        Contraccambio volentieri! È sempre un piacere leggerti ed è una bella amicizia la nostra, seppur virtuale! 🙂

      • Sergio5912 by Sergio5912

        @ Riccardo
        Ehhehhh, lo immaginavo che pur non postando, eri in qualche modo con noi. Non preoccuparti, a questo giro il ” sangue acido ” lo faccio io, ma, eventualmente, la prossima volta tocca a te, così io posso fare passo. 🙂
        Poi i duetti prolungati tra r.b. e robdes…. non vanno mica bene, almeno intervalliamo, in contemporanea anche qualche ns, post, così da poter far dire,ma chi storce il naso :
        …. ecco i soliti 4…. gatti.
        🙂 🙂

        • riccardo by riccardo

          @sergio.
          A volte è meglio rimanere in silenzio, perché anche il silenzio può essere rumoroso.

  22. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    A me Camila piace perché ho la passione della scoperta, dell’essere fuori dal main stream. Tanti anni fa, quando l’ho vista per la prima volta, mi sono chiesto: ma come è possibile che un talento così evidente sia ancora sconosciuto? Se fosse stata, non dico negli States, ma in qualsiasi altro posto al di fuori dell’Italia, avrebbe avuto un codazzo di gente in delirio, e qui da noi niente?

    E poi Camila, mi ha riavvicinato a questo sport, che oramai trovavo noioso, perché guardandola a volte mi sembra che giochi a tennis come io gioco a ping-pong: ogni punto può essere un vincente… quando l’ho vista per la prima volta ho pensato: ecco, finalmente una italiana che può vincere uno slam dominandolo, da cima a fondo. E una cosa rara, soprattutto in uno sport che, per lungo tempo, ha visto la proliferazione dei “pallettari/e”!

    Nel tempo, poi, ho scoperto una consonanza nel modo di affrontare i problemi e le sfide di tutti i giorni.

    In Italia purtroppo, in mezzo a tanta gente veramente in gamba, abbondano gli invidiosi, i frustrati ed i disfattisti, che, anzichè gioire del talento del prossimo lo denigrano in ogni modo e con ogni mezzo.

    Odio il mito dell’esperto, di quello che non ha mai fatto nulla eppure vuole insegnare tutto a tutti. A me piace fare di testa mia: se sbaglio pago, e mi tengo i cocci. Se ascolto i consigli di qualcuno (capita anche a me) è perché lo stimo e penso che ne sappia più di me, ma non sopporto i soloni, che abbondano nel mondo, alla ricerca della sola affermazione di se stessi, del poter far vedere quanto sono bravi, e quanto siano fortunati coloro che ricevono i loro preziosi consigli.

    A questi “esperti” farebbe bene un bagno di umiltà, soprattutto dopo le frequenti figuracce che rimediano, eppure insistono a voler dare suggerimenti e “dritte” ai poveri sprovveduti che, a sentire loro, non sarebbero in mai in grado di cavarsela da soli…

    Ecco, vogliamo mettere la soddisfazione di vedere dotti, medici e sapienti, strapparsi i capelli dalla disperazione quando una “pierina” come Camila, che non ha mai dato loro alcun ascolto, raggiunge (ed ha GIA’ RAGGIUNTO, non dimentichiamolo) risultati importanti… ricordo ancora che un paio d’anni fa c’era chi le pronosticava un futuro oltre le 200, se non fuori classifica!

    Per tutto questo, e per molto altro…

    Vamoooooooooooooossssss Caaaaaaamilaaaaaaaaaaa!!!!

  23. r.b. by r.b.

    Il tennis è uno sport “preciso”. Conta più la precisione che la potenza. Tenniste come Radwanska, senza potenza, hanno costruito una carriera sulla precisione, sono in top 10 da anni, anche se non hanno vinto Slam, e comunque non è detto che non ci riescano. Se poi hai tutte e due sei Serena Williams ma vabbè….Senza precisione non si va da nessuna parte. Quindi io spero che Camila in allenamento alleni la precisione dei colpi. E qui la domanda ai trombettieri presenti a Roma. Ma durante gli allenamenti Camila che fa? Spara tutto come capita o si allena ANCHE a tenere la palla in campo (sui servizi e sulle risposte ad esempio) visto che al momento sembra quello il problema principale?

    • journasesto by journasesto

      Negli allenamenti che ho visto, pur facendo qualche errore perché tira sempre a tutta anche quando palleggia, Camila è infinitamente più precisa rispetto alla partita. In genere è lo sparring che sbaglia, non lei.
      Ad ogni modo quelli che abbiamo visto non erano allenamenti specifici sulla precisione dei colpi ma, credo, il normale lavoro che si fa in torneo, in cui in due ore di sessione si simulano più o meno tutte le situazioni di gioco, dal servizio alla risposta, passando per il gioco a rete.
      Se Camila faccia o meno allenamenti mirati sulla precisione dei colpi io non lo so. Credo ovviamente di sì, ma senz’altro coloro che hanno avuto la fortuna di vederla a Tirrenia ne possono sapere qualcosa di più. 😉

  24. r.b. by r.b.

    Vero, la settimana prima di uno Slam è meglio non giocare… Ma questo vale per le teste di serie o per chi spera di andare molto avanti. Speriamo almeno che se esce nella prima settimana, Camila si iscriva ad un torneo che si svolge durante la seconda settimana…

    • journasesto by journasesto

      Io credo che Camila abbia sempre l’ambizione e la convinzione di arrivare alla fine di tutti i tornei a cui partecipa e alla seconda settimana degli slam. E che abbia modulato la preparazione su questi obiettivi. Penso che sia molto ambiziosa e ragioni considerandosi allo stesso livello delle top player.
      Può darsi che sia un errore (e proprio per questo è pesantemente criticata), ma senz’altro questo suo approccio lo abbiamo visto in tutta la sua storia, anche quando piuttosto che fare certi itf si è iscritta a qualificazioni complicate o anche adesso, in cui fa pochi tornei di seconda fascia e cerca invece di partecipare a tutti quelli più difficili. Quindi, se lei va al Rolando ci va per vincerlo, non con l’obiettivo di passare un turno.
      A me questa sfrontatezza piace da morire. Ma ha un rovescio della medaglia: quando arrivano certe sconfitte, come quella in finale a Katowice, penso che le facciano molto più male di quanto farebbero a una giocatrice già appagata e soddisfatta di essere arrivata a quel punto. Sono straconvinto che le ultime sconfitte che ha subito su terra siano in qualche modo figlie della delusione di Katowice, dove forse è scesa in campo convinta di avere già vinto e si è scontrata duramente con la realtà.
      Ora spero che abbia finalmente esorcizzato quella partita sfortunata e che riparta di slancio.

      • by Fabblack

        Tra parantesi con quei 100 punti di Katowice ora sarebbe nr. 32!

      • robdes12 by robdes12

        non so perchè ma io credo che tutto nasca dalla sconfitta con Venus. Le sono entrati dubbi allora. Forse di essere una giocatrice con poca autonomia di precisione balistica? Ricordo una sconfitta in finale della Sabatini a Wimbledon dopo aver servito due volte per i campionati. Il resto della stagione giocò sempre sotto standard. Aveva quasi battuto una williams in forma col suo gioco, rimontata è come se avesse pensato: ma allora non basta, devo rischiare di più e di più. Infatti ha giocato il resto dell’incontro andando sempre fuori giri, così come parecchi dei match persi quest’anno. Solo in quello con Serena si può dire che il secondo set è stato dovuto ad un calo di livello, negli altri è stato sempre un esasperazione dei rischi.

    • by Fabblack

      Durante la seconda settimana non c’è nient’altro.

      • r.b. by r.b.

        Ah no, niente di niente? Peccato, quindi dovremo per forza di cose arrivare almeno fino ai quarti di finale…. 🙂

    • robdes12 by robdes12

      infatti fa bene, c’è sempre il rischio infortunio dietro l’angolo. Oggi Kyrgios si è ritirato a metà del primo set del suo incontro. Non è da strasburgo che passa la gloria. tutto fa brodo per l’autostima ma un quarto in uno slam te ne dà più che una finale in un torneo medio.

  25. by pariparo

    Se Camila gioca poco perché ha bisogno di recuperare le energie mentali più delle altre, vuol dire che non sa gestire bene le sue energie mentali. L’anno scorso peraltro dicevamo che non doveva giocare Strasburgo perché poi si stancava per Parigi, che tutte le più forti non giocano la settimana prima del Rolando. Se era programmato da tempo di non giocare Strasburgo, credo sia meglio seguire sempre la programmazione. La speranza era senz’altro di aver giocato più partite tra Roma e Madrid, ma cambiare continuamente i programmi in corsa può generare più confusione che altro.
    Perché tifo Camila? Lo ripeto, per l’unione degli opposti. Estremamente femminile nell’ aspetto ma con un gioco virile, potente come nessun altra. Tesa e scontrosa in campo e solare fuori, nel mondo professionistico ma fuori dal mondo professionistico, estremamente riservata nel privato e popolarissima sul web suo malgrado. Fragile e forte al tempo stesso.
    Come tutte le cose che non si riescono a capire, e che però appaiono, affascina.

  26. r.b. by r.b.

    Stavolta sono moderatamente fiducioso per il Rolando. Mi spiego. Niente slogan tipo Cami in semi o roba del genere, il primo turno è il vero scoglio, ma è un match, si può vincere o perdere. Diciamo che, a meno di sorteggi particolarmente sfortunati, c’è il 50% di probabilità di passare. E quindi perché non sperare? Una volta superato il primo turno si vedrà, però potrebbe subentrare la fiducia ecc. ecc. La terra rossa di Parigi non è poi così lenta, Camila può fare molto bene, se tiene la palla in campo, ovviamente. Con una marea di gratuiti non si gioca in WTA, su nessuna superficie e contro nessuna avversaria.

  27. doherty by doherty

    perchè tifo camila ?

    perchè quando tanti anni fa’ lessi sulla gazzetta di questa ragazzina piena di talento allenata da un padre convinto che sarebbe arrivata ad essere la num 1,non so per quale motivo ebbi la sensazione che senza dubbio questo sogno si sarebbe in qualche maniera avverato…

  28. etberit by etberit

    Tifo Camila perché non ho scelta: “Tutto il resto è noia”.

  29. by FF.CC.

    Grande Tommaso.

    parole sante dalla prima all’ultima…

    https://www.youtube.com/watch?v=N66cJlIGiwM

  30. eulondon by eulondon

    Tommaso: non sarei mai in grado di esprimere come te, anche se lo volessi, tutti i motivi per cui tifo Camila. Ma dal momento che ti apprezzo tantissimo e ti ritengo il tifoso numero uno di Camila, quello che secondo me non sarebbe capace di dire qualcosa “contro” Cami nemmeno tra se’ e se’, non posso non cogliere il tuo “appello” 🙂
    Io tifo Camila perche’ amo le sorprese; tifo Camila perche’ ho sempre inseguito per me stesso (rischiando anche l’ esibizionismo) e negli altri l’ originalita’; tifo Camila perche’ fa della sua fragilita’ la sua forza; tifo Camila perche’ il tennis (e lo sport in genere) per me e’ sinonimo di emozione, brivido, estro, adrenalina, rischio, forza, coraggio. Tifo Camila perche’ a modo suo e’ un’ artista. E, forse, tifo Camila perche’ fa soffrire.. E si sa che noi umani siamo strani e, paradossalmente, piu’ soffriamo e piu’ ci “avviciniamo”. 🙂

  31. Sergio5912 by Sergio5912

    @ Tommaso
    Stavolta mi devo complimentare con te, sai che quando c’è stato da polemizzare, non mi sono certo chiamato fuori. Bello l’invito a motivare la passione per Camila, lo trovo interessante ed inclusivo. Anche se il dietrologo che è in me, mi porta a pensare che sia stata una mossa architettata ad arte ed in maniera intelligente x riportare tutti sulla … retta via. 🙂 scherzo.
    Io non sono certo un tifoso della prima ora, confesso che prima della folgorazione, il tennis femminile lo guardavo poco, poiché lo trovavo noioso, monocorde, appannaggio di poche ” elette “, che ad esclusione di Serena, erano talmente omologate, da essere interscambiabili, della serie vista una, le hai viste tutte.
    Poi un bel giorno, per caso, vidi sto scricciolo, che in maniera dicotoma ( neologismo ), faceva viaggiare la pallina a velocità inusitate per il circuito femminile, regno incontrastato, fino a quel momento, di allieve di Bollettieri, arrotine fatte in casa e valchirie fatte in serie. Per lo più con desinenza in ova. Il tutto unito ad una velocità di braccia e gambe, uniche in campo femminile. Fu amore a prima vista, la riscoperta di uno sport, la riconciliazione con l’arte del tennis, in una parola, fu l’estasi !
    Da allora, mai ho smesso d’emozionarmi per Camila, e confesso che qualche volta, l’emozione è stata sì forte da provocarmi commozione. Come ogni ” innamorato ” io trovo Camila anche bella esteticamente, ma questo è un dettaglio, adoro la sua riservatezza, la sua timidezza, la sua compostezza, il suo essere diversa da tutte. In un circuito popolato da dive e woman azienda, il suo essere ” fatta da se, se fosse un prodotto gastronomico, si direbbe ” genuino e fatto in casa “, la rende preziosa, come la torta che preparava la nonna. Non capivi come, non sapevi perché, ma quando l’assaggiavi t’accorgevi che nulla poteva essere più gustoso. Ecco questo è Camila x me, da quando c’è Lei, il tennis, è Lei.
    Vincerà ? Spero, anzi ne sono certo. Quale torneo ? Quando ? Quanti ? La passione e la fede, non hanno bisogno di sapere, sono dogmatiche.

    • robdes12 by robdes12

      brr, che serietà. Per riportare i nostri post su binari meno idolatri posso chiederti se hai avuto la stessa folgorazione la prima volta che hai letto r.b.?
      😉
      senza offesa, ovvio, è solo che la goliardia è ariosa.

      • Sergio5912 by Sergio5912

        In quel caso si può parlare al max piccola scossa 🙂 🙂

      • r.b. by r.b.

        eh eh 🙂
        e comunque la classifica WTA Hotties NON è compilata dalla WTA…. 🙂

        • robdes12 by robdes12

          ma tanto finchè non stilerai la classifica dei trombettieri più hot non ho intenzione di perdonarti. Quis custodiet custodes?
          😉

          • r.b. by r.b.

            I trombettieri doc più hot sono Lucia e DonnaElvira, l’ordine di classifica non lo so perché non le ho mai viste…. 🙂 🙂
            Gli altri non possono entrare in questa classifica per evidenti ragioni biologiche…. 🙂

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ SanTommaso
      A proposito del tuo pre-scriptum e in relazione al timore che possa ripetersi l’evento spiacevole della chiusura della pagina :
      Se è vero che ” quei pochi ” potrebbero provare ad essere meno ” incontinenti con la tastiera ( ognuno si regoli da se, è indubitabile che personalmente dal quel giorno posto di meno e in maniera più consona ( qualche OT, ancora mi scappa, ma sono peccati di gioventù ), ma è altrettanto vero che se i tanti la smettessero di lamentarsi e ad ogni piè spinto invocare l’ intervento ” punitivo ” dei gestori, forse il pericolo sarebbe meno incombente ?????? O forse devo pensare che quando si chiede l’intervento punitivo, ai gestori, ” i tanti ” sperano che tale intervento porti all’allontanamento co annesso esilio perpetuo dei ” pochi ” colpevoli ???????? Ma poi mi dico, no, sto pensando male, non è possibile che tra di noi ci sia qualcuno così pieno di ” cazzimma ” da sperare che anche uno solo di noi sparisca. In fondo un giorno potremmo trovarci tutti insieme sugli spalti a tifare la nostra Camila, quindi siamo tutti dalla stessa parte, o no ?

      • by lucio

        Trovo assurdo limitare gli interventi . Lo concepisco solo se volgari. Tempo fa si sono sopportati interventi veramente offensivi.

        • Sergio5912 by Sergio5912

          @ Lucio
          Grazie, il tuo intervento, rende giustizia ad una verità che qualcuno, nostalgico del ” quando c’era Lui, caro lei, vorrebbe far apparire, evidentemente, diversa.
          Asserendo che prima il sito era frequentato solo da adepti indottrinati, e ” il soggetto trattato, era monocorde.
          A scanso equivoci, io sono d’accordo con chi afferma che l’argomento da trattare è Camila, ergo capisco il fastidio che il proliferare degli OT, può generare, infatti ho provato a raccogliere il suggerimento, e mi sto adeguando.
          Il ” piccolo ” problema è che gli stessi ” lamentatori di cui sopra, poi non hanno perso occasione per lamentarsi della frequenza con la quale si posta, della lunghezza di questi ultimi, per non parlare dell’ostracismo verso chi, pur parlando di Camila, lo faceva in maniera non omologata, senza peraltro mai mancarLe di rispetto, beninteso. Per cui, temo che, qualora si addivenisse ad una sanatoria, anche per questi altri aspetti, son certo che troverebbero nuovi motivi per ” infastidirsi “.
          Tutto ciò, mi fa dire, quindi : va bene un lamento, sacrosanto esprimere disappunto se si deraglia troppo e/o spesso, ma se i lamenti diventano tanti, troppi, allora gli stessi, si tramutano in…… lagna.
          P.S. So di essere scomodo come un sassolino nel mocassino, e che tanti preferirebbero che io ” migrassi ” altrove, ma questo sono. Scrivo ciò che penso e penso ciò che scrivo e fino a che non incapperò in volgarità ed offese lesive per la dignità di chicchessia, ritengo di avere diritto, come tutti, di esprimermi.

          • robdes12 by robdes12

            si più camilliano, al posto di lagna usa melopea, c’est tres chic!
            😉

            • Sergio5912 by Sergio5912

              Eh eh, ti devo correggere, forse volevi dire Camiliano, invece hai detto Camiliano, con 2 elle. Questo sarà considerato imperdonabile dai ” puri e duri ” Vedrai, sarai accusato di non saper neanche scrivere, o peggio di non conoscere neanche il nome di Camila…… non vorrei essere nei tuoi panni.
              🙂

  32. fabius by fabius

    La dichiarazione di affetto a Camila postata da SanTommaso è bellissima, vorrei averla scritta io ed è come se lo fosse, perchè provo gli stessi sentimenti.

    Aggiungo solo che uno degli aspetti che più mi colpisce e mi intriga di Camila è l’apparente totale contrasto tra la tennista e la ragazza.
    Non ho avuto la fortuna di conoscerla di persona (ma la fortuna devo aiutarla) , ma dalle poche immagini di se stessa che pubblica vedo una ragazza dolcissima, radiosa, i capelli sciolti, il volto disteso, il sorriso stupendo.
    Poi la vedo in campo, tesissima come l’acconciatura dei capelli, l’espressione talmente diversa da modificare perfino i tratti del volto, nervosa anche quando non lo dimostra, aggressiva ed intransigente più verso se stessa che verso le avversarie.
    Un’altra ragazza, ma tutte e due mi affascinano, e quando, raramente, si fondono, come nel memorabile sorriso liberatorio dopo la vittoria sulla Radwanska, si sprigiona l’energia di una collisione atomica.
    Chissà cosa succederebbe se qualche volta scendesse in campo l’altra Camila, coi capelli sciolti, il sorriso sulle labbra, il volto disteso; non sono neanche sicuro di volerlo sapere.
    E non mi chiedo di certo quale è la “vera” Camila, quella vera è lei con le sue complessità, le sue timidezze e le sue aggressività, due lati inseparabili della stessa moneta.

    Mentre io e tanti altri ancora soffriamo per l’ultima sfortuna partita della Camila guerriera del campo, mi si allarga il cuore vedendo la Camila sorridente, felice e piena di vita nelle foto che lei stessa pubblica.
    Ed allora capisco che ha ragione lei, va bene così, smetto di arrovellarmi su chi sarà la prossima avversaria, su come andrà l’incontro, e cose così.

    Comunque andrà, sarà un successo.

  33. robdes12 by robdes12

    Su ragazzi, perdiamo il pudore e a costo di apparire faziosi diciamo a chiare lettere una cosa: quando Camila non gioca i tornei sono quasi sempre una lunga noia grigia, verde, rossa

  34. r.b. by r.b.

    Io tifo Camila perchè è brava, bella e italiana. Il suo tennis è straordinario e la ragazza è davvero carina e simpatica e soprattutto non urla come parecchie sue colleghe. L’ho scoperta per caso non molti anni fa su questo sito, grazie anche ad un insetto molesto 🙂 – come rivelato in un post qualche tempo fa. Ero (e rimango) un grande tifoso di Ana per ovvi ed evidenti motivi 🙂 ma il tennis di Camila è molto più emozionante di quello un po’ monocorde della bella tennista serba, che solo occasionalmente riesce a trascinarmi. Ed in generale il tennis di Camila è più emozionante di quello di chiunque. Speriamo che oltre ad emozionare diventi anche tremendamente efficace! Non credo davvero che manchi molto….
    Sulla bellezza di Cami osservo solo che nella classifica WTA Hotties (redatta da uno staff internazionale) è già #11 e l’anno prossimo è pronta per il balzo in top 10, soprattutto se i risultati saranno conformi al suo talento…. 🙂

    • robdes12 by robdes12

      sei troppo wuttiano, te l’ho già detto. Se leggi i commenti degli scommettitori nelle chat dei siti streaming io direi che occupa posizioni ben più ragguardevoli, direi attorno alle prime tre. La wta non ama molto Cami, perchè concede troppo poco all’establishment. La Bouchard è marketing (come le Sugarpova), è logico che la incensino sempre. Però una curiosità: e se fosse stata bruttina mediocre e straniera non la tifavi?
      😉 ♥

      • r.b. by r.b.

        Sono troppo che? 🙂

        • robdes12 by robdes12

          seguace wta. A proposito, mo’ chi è Krystina Pliskova? e Mirtylle Goerges? Tu parlavi delle sosia, ma qui cominciano ad esagerare mi pare.

          • r.b. by r.b.

            Mirtylle non ha nulla a che fare con l’unica vera e mitica Julia, che poi è Goerges, e non Georges…. 🙂

            • robdes12 by robdes12

              tra l’altro il frutto di bosco è stato già spremuto, niente rolando per lei. Ma adesso pure la tribù delle Pliskova, quanto so’ prolifici tennisticamente gli abitanti dell’ex-urss. Però che strano, coi maschi ci beccano meno, oppure sono tutti ballerini di classico. Qualcosa non mi tornea nei sistemi educativi degli slavi.
              😉

    • robdes12 by robdes12

      p.s. io e te sembriamo Peppone e Don Camillo.
      😉

      • r.b. by r.b.

        No, se fosse bruttina, mediocre e straniera sarebbe la Suarez Navarro…. 🙂

        • r.b. by r.b.

          Post ad alto rischio di sforbiciata, lo so… 🙂

        • robdes12 by robdes12

          ma dai, che cattivo. Carla mo’ pure mediocre? Non sarà la Navratilova ma a sto punto la Wozniaki a parte i polmoni che ha di rilevante?
          Ok, lo so quello che pensi adesso, ma…..shhhhhhhhh
          😉

  35. by SanTommaso

    Pre-scriptum: non entro nelle beghe tra utenti, dico solo che già una volta lo staff ha chiuso i commenti e nel post successivo ha richiamato all’ordine. L’importante è che non si riproponga la medesima situazione, per non incorrere nella stessa sanzione se non di peggio. Non mi pare giusto che tutti vengano privati di questo spazio per colpa di pochi.

    Ora vengo al commento. Stavo riguardando un po’ di risultati, vecchie foto, qualche highlights di un paio di anni fa, poi ho letto qualche alrticolo di analisi sul gioco e sull’evoluzione (o non-evoluzione) di Camila negli ultimi mesi/anni e ho pensato… ma cosa di Camila Giorgi mi fa essere un suo tifoso? La domanda è aperta, chiunque volesse dire la sua può, anzi deve farlo. C’è chi segue Camila da prima che questo spazio esistesse, chi dal primo giorno, chi da pochi mesi. Varie voci, sarebbe interessante sentirle tutte.

    Per quanto mi riguarda: tifo Camila perché è una scheggia impazzita, perché è diversa dalle altre nel modo di vivere il tennis (tutto il tennis, dentro e fuori dal campo), tifo Camila perché ha un gioco che poche hanno, perché non è ancora così “mainstream” anche se ha moltissimi tifosi e ancora più “fan”, tifo Camila perché divide con l’accetta e io mi sono ritrovato “al di qua”, anche se lo ero già prima che nascessero le fazioni (un po’ come la Genie Army o i tifosi della Halep, che per quel che mi riguarda fanno bene a tifare come tifano). Cerco di spiegarmi meglio.

    Camila nel tennis è, PER ME (lo scrivo in maiuscolo qua e non lo scriverò più: da adesso in poi sono tutte considerazioni personali, ben lontane dall’essere verità assolute), quello che nel calcio potrebbero essere l’Atletico Madrid o il Torino. La cugina “povera” ma ricca di passione. Ci sono giocatrici nel circuito che hanno un palmarés esagerato, eppure io resto fedele a Camila sapendo (sperando) che arriverà il suo momento. E la gioia non sarà diluita come lo è per le altre (ho pensato a Masha che vince Roma, roba che se avesse vinto Camila le avrebbero intitolato il centrale, invece Maria pareva avesse vinto il torneo condominiale), ma sarà intensa e nuova. Poi i tifosi delle “cugine” ci diranno che è solo un titolo, che le loro predilette ne hanno 15. Amen.

    Di Camila mi piace il gioco, schizofrenico, feroce, potente, aggressivo. Un gioco che non permette alle altre di fare il “loro gioco” (a proposito: anche Sara a Roma ha detto che avrebbe fatto il suo gioco. Camila inizia ad influenzare le colleghe, nelle dichiarazioni? Ovviamente, dopo la sconfitta con McHale, non un fiato sul “cambiare gioco invece di fare il proprio gioco”, ma vabbé c’è chi è protetto e chi è figlio di un dio minore – ecco perché tifo Cami), ma che scrive il proprio destino nel bene e purtroppo spesso nel male. Ma anche questo è affascinante. Altro sport, il basket: io sono della filosofia che se sei a +2 a 20″ dalla sirena si possa anche fare fallo. Male che vada, in situazione di parità, ho 18″ per costruirmi IO l’azione della partita e se vincerò sarò stato bravo io, non sfortunato il mio avversario a prendere il primo ferro con un tiro da 3pt sulla sirena.

    Mi piace Camila perché è seguita, come dicevo, da tanti tifosi e da ancor più “fan”: su facebook è la prima delle italiane per “like” e la cosa stupefacente è che lei pare fregarsene. Pochissimi commenti in prima persona, qualche foto personale, per il resto articoli e foto ufficiali. C’è chi scrive e pubblicizza libri, chi ha lo sponsor che organizza interviste e posta video, chi organizza Q&A una volta al mese. Eppure Camila, senza fare quasi nulla, ha più seguito. Da questo punto se ne dipanano altri due: gli sponsor e la comunicazione. Ah, mi piace Camila anche se, pur essendo la bellezza soggettiva, credo che ci siano almeno una ventina di tenniste più “belle” di lei, e solo in top100. Come ha detto Nick Bollettieri essere carine aiuta, più con gli sponsor che nei risultati ma aiuta. Sicuramente questo avrà aiutato Camila ad essere arrivata a quasi 200.000 like su facebook. Il mio “like” ce l’ha da tempi non sospetti e lo avrebbe comunque. Perché, come sto cercando e cercherò di spiegare ancora, di Camila mi piace molto altro.

    Sponsor: seguo Camila da quando si comprava da sola i polsini Nike per gli Itf americani. Ora l’unico sponsor tecnico è Babolat, per il materiale. Camila ha iniziato a giocare a tennis, dicono le cronache, a 6-7 anni. Con Sergio e la famiglia hanno girato il mondo, anche quando di soldi ne entravano molti, ma mooooooooolti di meno che oggi dai prize money. Sì ok, il costo della vita si sarà anche un po’ alzato, il biglietto aereo costerà di più, ma in rapporto Camila guadagna sicuramente molto di più ora che non quando aveva 14 anni. Se nel periodo più duro (leggete interviste a mamma Burnett e altre colleghe) Sergio non ha mai mollato e non ha firmato contratti di sponsorizzazione che sarebbero stati aria fresca di montagna per loro, perché dovrebbe farlo ora? Camila è riconosciuta nel circuito per essere arrivata 31esima senza sponsor, senza marchi, con i vestiti disegnati dalla mamma con i quali ha vinto su alcuni dei campi più importanti del mondo. Gli sponsor non la cercano? BALLE COLOSSALI. Figuratevi se una ragazza di 23 anni FORTE (perché se sei tra le 40 migliori del mondo sei FORTE), carina,con scalpi importanti e un mercato (italiano, ma anche sudamericano e per questioni linguistiche anche iberico) decisamente importante non attira uno sponsor qualsiasi che dia 100-200.000 dollari l’anno. E non parlo solo di sponsor tecnici ma anche di altri marchi, italiani e non (gioiellerie, auto, ecc).

    Comunicazione: molti lamentano scarsa comunicazione. Non sono tra questi, ma non entro nel merito. Mi limito a constatare che Camila è libera, al contrario di altre. Solito esempio trito e ritrito: Eugenie Bouchard (tra parentesi: 7 sconfitte e 1 vittoria nelle ultime 8 partite giocate, Fed Cup in casa contro la Romania comprese…). Bionda, carina, di buona famiglia, anglofona. Esplode e un anno e mezzo fa cambia staff, cambia vita, passa sotto la IMG (“WME | IMG announced today that tennis star Genie Bouchard has signed a worldwide marketing and management representation agreement with the company. “I am really excited about joining WME | IMG, a company that is in the best possible position to help me achieve my business goals and maximize the value of my brand. I have a great team around me and can’t wait to get started,’’ said Bouchard.”). MARKETING, MANAGEMENT, BUINESS, VALUE OF MY BRAND. Sì, tutto bello, e il tennis? Magari è un caso, magari no: più sponsor ha, più interviste rilascia, più video promozionali gira e peggio va per la ragazzina dei miracoli. Oggi ci fasciamo la testa perché Camila ha perso 3 primi turni. Se nel frattempo avesse girato 2 spot, rilasciato un’intervista a Vogue sui suoi vestiti e girato il video degli emoticon della WTA saremmo più contenti? Avremmo più “notizie” grazie alla “comunicazione”? O magari si moltiplicherebbero sui social gli insulti e i “pensa a lavorare invece che fare le pubblicità”? Entrerebbe qualche soldo in più, ma al prezzo di quanto stress e quanti set… pubblicitari, anziché sul campo di allenamento?

    Molti di voi, lo vedo dalle foto, lo leggo dai racconti, hanno avuto la fortuna di andare a vedere qualche torneo in giro per il mondo di Camila ed essere riusciti ad avvicinare Camila e Sergio per una foto, un autografo, due parole. Se pensate che un grosso sponsor sia di aiuto in questo senso, è esattamente il contrario. Arriva la IMG, mette un tizio in giacca e cravatta di fianco a Sergio e Camila per 52 settimane l’anno e questo spazio, le foto, i sorrisi, le chiacchiere… spariscono. In compenso, sai quante copertine? Io preferisco il “fatto in casa” e se Camila, Sergio e la loro famiglia ce l’hanno fatta quando al primo turno prendevano 500 dollari, possono continuare a farlo anche oggi che se uscirà al primo turno del RG prenderà 24.000 euro (42.000 dovesse vincere e uscire al turno successivo, per inciso). Ecco, tifo Camila perché non si svende agli sponsor, perché spero di vederla presto con un suo logo (come la Kuznetsova, altra simpatica in questo senso) e uno staff di persone preparate ma fedeli, non gli emissari incapaci di qualche brand figo.

    Seguo Camila anche perché adesso è un po’ una questione di principio. Quando leggo commenti di gente che palesemente non ha visto le partite, non sa neanche che Camila si scrive con una L sola, non ha mai visto prima una partita di Camila o peggio che peggio “non ho visto il match ma…”, sì ecco, allora mi sento di dover in qualche modo far valere i “gradi” di trombettiere di lunga data. Il tennis non è per tutti, certi tennisti sono per pochi e Camila è per ancora meno. Come sarebbe bello che tutti quelli che si ergono ad espertoni “che con me Camila sarebbe nelle 10 del mondo, o se prendesse un mental coach e lasciasse a casa il padre”, si mettessero a seguire le Sharapova, la Ivanovic, la Williams, si godessero i loro successi e lasciassero in pace Camila. Che, per inciso, molto probabilmente le parole di chi crede di sapere non le ascolterà mai, perché mentre i soloni sparano a zero sulla tastiera, lei spara servizi in campo. Mi piace pensare che quando vincerà il suo primo titolo non lo dedicherà a nessuno. A se stessa, a Sergio, alla famiglia. E basta. Niente sparring, niente medici, niente tifosi, organizzatori, ballboys, ministri e dirigenti.

    Perché davvero, lei più di tutte le altre, avrà vinto quel titolo praticamente da sola. Con Sergio, con la sua famiglia. E basta.

    Da secondo titolo, però, una dedica ai trombettieri, eh Cami…? 😉

    Ok, ho detto tutto, forse troppo, forse mi sono perfino dimenticato qualcosa. Voi perché tifate Camila e non un’altra?

    • journasesto by journasesto

      Bella lì Tommaso, hai già detto tutto tu. Per quanto mi riguarda:
      tifo Camila perché è diversa da tutte le altre

      • robdes12 by robdes12

        come hai fatto a fare il corsivo?

        • robdes12 by robdes12

          il grassetto, scusa.

        • journasesto by journasesto

          usando prima e dopo la frase che voi mettere in bold

          • journasesto by journasesto

            Non si riesce a far vedere. Xomunque devi digitare senza spazi all’inizio e alla fine della frase che vuoi mettere in grassetto

            • journasesto by journasesto

              Niente, impossibile. Sotto la finestra di inserimento del testo dovresti avere una dicitura “You may use these HTML tags. Ebbene, il tag con la b di bold di consente di fare il grassetto

    • robdes12 by robdes12

      Sul perchè io segua quello che fa Camila lo scrivo in un’unica notazione: non ritengo che i suoi siano incontri sportivi, ma qualcosa che li travalica, ossia ARTE CINEMATICA. Per questo una parte di me risulta, anche se impaziente, poco sorpresa dei suoi alti e bassi. Tutti gli artisti hanno fasi di calo di ispirazione, niente è più capriccioso e discontinuo del favore delle Muse. In conclusione io non mi sento un suo tifoso, semmai un suo estimatore e mi auguro di poterne essere, di qui a dieci anni, un esperto. Il piacere che mi procura è emotivo inizialmente, poi diventa analitico-interpretativo. Infatti della sua situazione ed evoluzione non trascuro nulla, perchè solo così si possono recepire nella loro interezza le fenomenologie espressive quale ritengo essere questa giovane donna.

    • robdes12 by robdes12

      Tommy, hai avuto una buona idea. Non potrebbe il webmaster magari creare una rubrica dove ciascuno di noi scriva perchè segue Camila così che rimanga come una specie di libro delle firme duraturo per i nuovi utenti del futuro?

    • avadar by avadar

      Perché tifo Cami????

      È stato un colpo di fulmine….
      Vedi qualcosa e ti tocca alcune corde, ti senti in sintonia….
      del resto, le cose + belle nella vita sono quelle che succedono senza un perché….semplicemente accadono….

      ….accade di innamorarsi….

      tutto quello che tu hai citato, poi, me l’ha fatta apprezzare ancora di +…..

      che sia un fenomeno unico, che non ha nulla a che fare coi palmares, è fuori discussione….
      personalmente apprezzo il focalizzare sempre la cosa + difficile e rara….fuori dal comune vedere….tracciare un proprio solco, un proprio cammino, spiccare il proprio volo e non nella scia di altri…..
      non ci sono appigli, sicurezze lasciate da chi ti ha preceduto, ma il tragitto ha un gusto unico….

      ….il gusto dell’originalità….

      gli Itf erano un passaggio obbligato, ma appena ha potuto ne è balzata fuori….poi le quali e appena ha potuto si è scelta i tornei + difficili….(senza riaprire una ferita, la scelta di saltare Stoccarda, da questo punto di vista, non l’ho capita)

      questa che attraversa adesso è una fase di passaggio: l’irruenza e l’ardore lasciano il posto alla consapevolezza e alla coscienza, si matura….è un’altra tappa della vita tennistica….

      ma l’audacia, quella non la si dimentica…quando ti prende, la paura non esiste….sei su un altro piano e a quel livello farai sempre la cosa che ti sentirai di fare e non quella che per convenienza dovresti fare…….

      ecco la Camila Giorgi che mi ha fulminato e che mi conquista ad ogni colpo e che attendo con ansia di rivedere solcare i campi……che siano rossi, verdi o grigi………..

    • by SanTommaso

      Ah ecco, aggiungo: il fatto che sia italiana non aggiunge nulla. Anche perché nei coaching parla spagnolo, quando la intervistano non rilascia chissà quali dichiarazioni e le interviste più interessanti, anche in rete, sono quelle non in italiano. Che poi giochi con la bandierina italiana affianco al cognome e che lei sia orgogliosa di ciò è un punto in più. Ma se giocasse per l’argentina, non sarebbe un punto in meno al mio tifo, per dire…

  36. r.b. by r.b.

    Pubblicate le teste di serie al Rolando… purtroppo siamo fuori di 5, essendo attualmente #37. Ora, pretendere che 5 giocatrici si ritirino mi sembra troppo, perciò opterei più per la teoria della “mina vagante”: che siano i tifosi delle TdS a gufare per non pescare Camila al primo turno!
    In proposito non soccorre il sito ufficiale WTA che tra le “mine vaganti” indica solo Francesca Schiavone e Daniela Hantuchova, praticamente due giocatrici in disarmo, almeno a livello top (anche se Francesca è sempre fortissima e Daniela sempre bellissima!) 🙂 🙂 🙂

    • robdes12 by robdes12

      beh 5 su 32 non sarebbero tantissime, comunque non è che superare un misero primo turno apporterebbe chissà quali certezze. Se si gioca con grandi obiettivi chi capiti capiti devi batterlo e pensare che sei in grado di farlo. Quello che poi scrive la wta da tempo mi pare più una specie di marketing a stelle e strisce, con protagoniste che vengono appena citate in certi casi e stelline dell’entourage tennistico nominate per ogni minima cosa, dalla beneficenza al galà dell’associazione. Una Gavrilova non è una mina vagante secondo la wta? Ovviamente Francesca come ex vincitrice e finalista la mettono fra le pericolose, la Hantuchova non ho idea del perchè, bisognerebbe capire chi è che scrive questo. Ma visti i primi mesi dell’anno per i turni iniziali dobbiamo aspettarci sorprese. In fondo la terra mi pare stia diventando la superficie più indigesta alle più, guarda caso stanno riducendo i tornei sul rosso.
      Il problema è che se Camila è una bomba, non può essere una mina. L’effetto è simile ma le caratteristiche tecniche fra i due ordigni sono diverse.
      😉

    • robdes12 by robdes12

      16-14 al terzo set, certo che gli slam sono un’altro livello per intensità e fatica. Non sarebbe meglio tornare a limitare il numero dei tornei? Si sta un po’ perdendo il senso dell’evento, come per i master mille in rapida successione di primavera.

    • filippo.demaio by filippo.demaio

      Mi pare che perdiate sempre il senso della realtà…. forse, visti gli ultimi risultati, i tifosi delle TdS staranno augurandosi di beccare Camila alla prima partita…… non di evitarla….
      ma forse il tifo è cieco… ed è giusto così….. 🙂

      • r.b. by r.b.

        …e se tifi la Kvitova o la Safarova, il tifo è CECO!!!! 🙂

        • robdes12 by robdes12

          e’ più facile che Serena giochi un itf che Camila non vinca più un match quest’anno. E poi la realtà è solo rappresentazione e ipotesi. Qui invece pare un dato sacrosanto. Ricordo una definizione di Karl Popper, “la scienza non può affermare verità, solo confutare falsità”.
          Popper trombettiere ad honorem.
          😉

      • robdes12 by robdes12

        non credo. Anche i tifosi di altre hanno visto nella prima metà di quest’anno crollare certezze, improvvisi recuperi, qualche volta effimeri, non vedo perchè Camila debba essere diversa dalle altre e di botto ricominciare a fare risultati utili. Devo elencare Radwanska, Bouchard, Muguruza, Kerber, Wosniaki, Pliskova più non so quante altre? Anche Maria si è fatta i suoi primi turni off, anche la Halep, anche molte altre top. Il tuo mi pare il discorso che si fa con le 18 enni e gli enormi margini di progresso. E se poi i margini non ci sono? Pare che lo sport sia un discorso aritmetico in cui somma qui somma là si arrivi poi ad un risultato sicuro. Tantissime tenniste e tennisti erano fortissimi a 16 anni poi non hanno più aggiunto nulla al loro gioco. Sono stati solo precoci, tutto qua. Il punto è che se Camila riprende il bandolo della sua matassa non pratica un tennis che permetta alle avversarie di dormire sugli allori. Se com’è vero le sue sconfitte dipendono da lei, a questo punto se ricomincia a giocare come può le altre che possono fare con il loro di arsenale? Guardare le palle passare a tre metri da loro?

        • filippo.demaio by filippo.demaio

          🙂 a giudicare dalla posizione del tuo intervento sembra che tu abbia risposto al mio, ma…. non ho capito quasi nulla del tuo discorso… 🙂

          • robdes12 by robdes12

            e solo un modo un po’ indiretto di dire: nel tennis odierno è tutto così variabile che come si fa a sapere quanto dureranno i periodi no o quelli si? E’ dall’inizio dell’anno che quasi tutte tranne Serena hanno picchi imprevisti e latitanze protratte. La Petko nei primi tornei usciva sempre al primo turno, la Kerber perdeva con tutte, la Bouchard pareva la Kournikova bis, Maria in primavera più fidanzata che tennista, Flavia giocava di un corto che pareva finita, la Pliskova pareva un carrarmato poi di botto senza cannone. Sono tutti vulcani che dormono e poi esplodono. Cami a Katowice ha dato segni di ripresa di attività, penso che l’eruzione sia prossima a venire. Ha troppo talento, non è possibile che sia già estinto.

    • hector by hector

      Camila e’ la mina di una matita che ha scritto, scrive e scrivera’ pagine di storia del tennis.

      • robdes12 by robdes12

        ho letto nelle quali del rolando che c’è una tennista di cognome Mina, forse è meglio che cambiamo armamento. L’atomica? Il patriot? la granata? Io sono pacifista, mi riesce difficile pensare alle armi, sorry-
        😉

  37. robdes12 by robdes12

    Quali litigi?

  38. Madoka by Madoka

    Ma la volete smettere ? Fare giornalmente riferimento a cose che vengono scritte altrove ? a me non interessa ciò che viene scritto altrove, se mi interessasse, so dove trovarlo e me lo vado a leggere da solo.

    Vengo qui per parlare e leggere di Camila, non per leggervi litigare.

    Non pensate di essere migliori di chi scrive altrove, siete al loro stesso livello.

    Lontano da me intromettermi nella gestione del sito, Matteo ed Alberto sanno fare, bene, il loro lavoro. Ma se dipendesse da me, ad ogni off topic dove viene fatto riferimento a cose scritte in qualsiasi altro sito, farei scattare il ban immediato, se volete scrivere schifezze ci sono centinaia di altri posti dove poterlo fe…lì siarete sicuramente i benvenuti.

    È fortemente scorretto utilizzare il blog di camila per i vostri battibecchi perspnali. Apritevene uno vostro personale e ci potee scrivere tutto quello che vorrete.

    Visto la piega che sta prendendo questo sarà uno dei miei ultimi messaggi se la situazione non cambia, forunatamente esiste whatsapp dove posso mi senti gironalmente con chi voglio, facendo i commenti che voglio, lontano da guardoni.

    • r.b. by r.b.

      Se fai riferimento all’ultimo post di Sergio, è stato sforbiciato qualche giorno fa…. 🙂

      • robdes12 by robdes12

        e anche quello mi pare parlasse di Camila. Mi perdonino la precisazione, ma da sempre è esistita una tradizione diretta e una indiretta per confermare la bontà di una testimonianza. Anche in tribunale si dà valore a precedenti sentenze di altri giudici e altri processi. A questo punto tanto vale che nessuno commenti nulla e si limiti a vedere video o avvenimenti dal vivo.

        • r.b. by r.b.

          Sarà, però se è stato sforbiciato non si può dire che Madoka abbia tutti i torti!…..

          • robdes12 by robdes12

            chi si lamenta delle ironie, chi dei fuori tema, chi del livore, chi dei botta e risposta, chi della mancanza di verve, chi dell’eccesso di post. Non sarebbe più semplice lamentarsi solo dei risultati che non arrivano? Oppure è un’esportazione di conflitto? L’imperativo come il verbo dovere sarebbe meglio fosse assai difettivo e auto-riflessivo. Io devo, noi dobbiamo e mai: tu devi, voi dovete. Mutatis mutandis in Italia siamo sempre dei contradaioli senesi, e io credo nella conservazione delle specificità culturali.

          • Sergio5912 by Sergio5912

            @ r.b.
            E tu pensi che tutto la rabbia e il disappunto di Madoka, possa essere giustificato da un solo episodio ( riferito a me ), fatto in piena buona fede, in quanto non ero a conoscenza della regola ? Preciso che quel commento fu postato 3 giorni fa e fu bannato dopo 5 minuti. Francamente non credo di essere io il destinatario di tale sfuriata, tra l’altro da qualche giorno ho anche diradato il numero dei post.
            Detto ciò a prescindere dai motivi e dai destinatari, personalmente non mi piace questo clima di caccia alle ” streghe “, ove prima di intervenire bisogna chiedersi : posso scrivere ? Questo si può dire ? È’ inerente ? Per non parlare delle minacce del tipo ” non scrivo più, e l’ultima volta che intervengo e amenità del genere. Se qualcuno ritiene di non riconoscersi più in questo spazio, è un sua libera scelta. Ovviamente me ne dispiaccio, poiché ritengo che ogni voce sia utile ed un arricchimento per tutti, ma nessuno provi a farmi sentire colpevole per eventuali defezioni.

            • robdes12 by robdes12

              ma loro invece perchè si ritengono investiti di tale privilegio alla reprimenda? C’è qui una gerarchia implicita che a me è sfuggita?

            • r.b. by r.b.

              Io ti avevo nominato trombettiere d’origine controllata e garantita per quel post, per me sei un eroe!!! 🙂

              • robdes12 by robdes12

                e io lo trovo pure una persona molto solida ed equilibrata. Ha un unico problema, non ha ancora trovato il repellente giusto contro alcuni tipi di insetto e si fa ancora pungere. Io proverei con le zanzariere o la paletta schiacciamosche (o un invito a bere una birra assieme e deporre la contesa).
                😉

                • Sergio5912 by Sergio5912

                  @ r.b. & robdes
                  Io una birra con Voi la berrei in qualunque momento e in ogni dove. Anzi estenderei l’invito anche a Riccardo, Andy, Filippo e a tutti quelli che amano Camila, ma non si prendono troppo sul serio. Non eravate certamente Voi i destinatari del mio post un po’ risentito. 🙂 🙂
                  Semmai avrei da ridire su chi ritiene che ci siano aficionados di serie A e altri di serie B, ma questa è un’altra storia, e non m va di polemizzare

                  • robdes12 by robdes12

                    purtroppo io reggo malissimo gli alcolici, basterebbe un bicchiere di una doppio malto perchè io scambi r.b. per Camila. magari poi gli chiederei pure l’autografo. Pensa che figura coi miei nipotini, l’unico al mondo con l’autografo di r.b. a parte il concessionario della sua auto (assegno).
                    😉

    • TEUS by TEUS

      Ultimamente c’è qualche troll di serie b nel sito, Madoka. Credo che la cosa migliore, come sempre, sia non considerarlo.

      • robdes12 by robdes12

        io ripeto: quali litigi? Allora nel periodo quasi tutti contro Atom che erano, lievi divergenze di opinione?

        • r.b. by r.b.

          Nessun litigio, dovevi esserci quando c’erano papale papale e miao miao….
          al confronto scorreva il sangue…. 🙂 🙂

          • robdes12 by robdes12

            sono un appassionato dei film sui vampiri. Però in quel periodo già vi leggevo, ma ero ancora nella mia fase generosa e volevo risparmiarvi la mia irruzione.
            😉

  39. r.b. by r.b.

    Nido dei gufi pre-Rolando.. 🙂
    Cami è #37 ma questa settimana potrebbe essere superata da Stephens, Riske e Vinci e scendere, ahimè, al #40…..
    Quindii miei cari trombettieri gufi, vediamo di impegnarci! 🙂 🙂

    • by Fabblack

      La Stephens deve arrivare in finale, le altre due devono vincere, non è facilissimo che accada: ci dovrebbe essere la finale Riske-Stephens, vinta da Stephens a Strasburgo e Vinci che vince Norimberga…

      • r.b. by r.b.

        L’altra volta con la Bacsinzky fu terribile…. una ragione in più per gufare! 🙂

  40. avadar by avadar

    Piccoli OT di giornata…

    18 ace di Vandeweghe vs Dodin a Norimberga…roba che se lo sanno certi uomini vanno di corsa da Coco…. 🙂

    11 i df della Cornet vs la Wang a Strasburgo….a domanda sul perché di una prestazione tanto fallosa al servizio, Alize ha seraficamente risposto: “se la Giorgi vince con i df in doppia cifra, io non voglio certo essere da meno” 🙂 ….incorreggibile!!!!

    Domani Gianni Mina intervista Bernard Tomic a Nizza….pardon: ci gioca contro!!! 🙂 🙂

    • robdes12 by robdes12

      ma la dodin gioca a Norimberga? Io pensavo che lo facesse solo in florida, perchè abbiamo un clima più….oceanico. A quando un italiano che si chiamerà Ionio o Adriatico?
      Se non è un o.t. questo!
      😉

  41. r.b. by r.b.

    Domanda ai trombettieri presenti a Roma… Ma un coro di sfottò contro i rosikoni lo avete fatto o ci devo pensare io anche a questo l’anno prossimo? 🙂 🙂 🙂

    • r.b. by r.b.

      Anzi, il coro lo facciamo dirigere a Donna Elvira che è musicista e pure di Roma! 🙂
      Filastrocche di sfottò di hector, Avadar e del sottoscritto…. 🙂 🙂 🙂

      • robdes12 by robdes12

        attento che ci sono insetti che pungono, il foro è vicino al Tevere, e non mi riferisco alle sole zanzare: ci sono zecche, pappataci, vespe e ta…….

        😉

        • r.b. by r.b.

          Bravo, hai imparato che “quel” nome è innominabile! 🙂

      • avadar by avadar

        Urca, sono già pronto…con un anno d’anticipo!! 🙂
        anche se essere messo con te ed hector mi fa sorridere…a prescindere dallo sfottò!!! 🙂 🙂

        • r.b. by r.b.

          Alcune tue battute sono molto divertenti, quindi datti da fare con gli slogan contro i rosikoni… 🙂

    • journasesto by journasesto

      Eravamo lì per Camila, il pensiero dei rosikoni non ci ha manco sfiorato… 🙂

  42. by Net

    Camila deve rimettere i piedi per terra e ricominciare a mordere il freno.

    La stagione e’ stata secondo me deludente incluse le prestazioni fatte durante le vittorie.
    Ho detto che secondo me si tratta di pressione dovuta a diversi aspetti che i sono anche venuti ad amplificare con la sua venuta in Italia.

    Mi aspetto ancora molto da lei, ma perlomeno da subito mi aspetto che metta in campo e fuori dal campo (sempre in ambito tennis) i suoi quasi 24 anni.

    Non giocare al tiro al bersaglio (quando non si puo’) senza pensare come i bimbi al luna park perche’ questo non ha nessun senso comunque lo si voglia giustificare (vedere ultimi scambi a Roma).

    Rilasciare interviste con un minimo di senso critico e rispetto.
    Senso critico capite a cosa mi riferisco.
    Rispetto intendo verso le colleghe ed il circuito, non si puo dire come fa spesso..io non conosco la prossima avversaria…(anche se magari ha vinto tornei o slam)…non guardo il tennis femminile…io mi concentro solo sul mio gioco..
    Come se Alonso dicesse che non conosce Vettel perche’ non guarda la F1 e lui pensa solo a guidare la sua macchina.

    Lei e’ parte del tennis femminile e del circuito e fare o dire queste cose alla fine non paga. Ed anche se quello che dice e fosse vero e non parte del personaggio, e’ arrivato il momento di essere piu’ matura.

    Mi auguro che almeno in questo si possano vedere miglioramenti immediati.
    Per il gioco mi aspetto ancora exploit, ma con meno frequenza a meno di cambiamenti.

    Aggiungo che credo una figura femminile nel suo staff possa partare benefici…ovviamente penso ad una come la Pennetta che possa affiancare lo staff…ma in generale credo una figura femminile esperta la potrebbe aiutare moltissimo a livello mentale.

    • robdes12 by robdes12

      anche la Graf diceva di non guardare mai il tennis femminile perchè a lei piaceva soprattutto il tennis di tocco di John mcEnroe. Poi il suo tennis era l’opposto di quello di mac, ma bisogna ammettere che pure io se mi chiedessero se preferisci vedere Flavia o Fabio non avrei dubbi nel rispondere circa il secondo della lista. E’ una questione di velocità di scambio, di varietà di gioco e di virtuosismo esecutivo. Del resto so che Flavia sarebbe d’accordo con me. Certamente è però scortese dire che non si ha bisogno di conoscere il gioco delle altre, e mi pare pure poco produttivo. Se conosci in anticipo i punti deboli e forti vai a fare leva sui primi e evitare i secondi, a meno che tu non abbia la certezza che il tuo tennis in quel momento è così solido e performante che elementi negativi e positivi di chicchessia faccia poca differenza. Comunque io le partite altrui le guarderei, se non altro per trovarvi anche spunti per completare il mio gioco. Non fu Lendl il primo a allenare con costanza di rendimento il passante lungolinea in corsa quando lo buttavano fuori dal campo con cross stresttissimi? E Sampras non perfeziono il colpo facendolo addirittura incrociato. Vale a dire che certe volte si deve immaginare che un colpo possa essere tentato e allenato per non diventare solo casuale ma un marchio di fabbrica di un giocatore. Noah non ha standardizzato il tweener? Prima di lui chi lo tentava? Ora lo fanno in diversi, segno che lo si allena. Questo deve prendere dalle altre, carpire le loro soluzioni. Ad Anversa abbiamo sentito l’allenatore di Carla dirle: sono due giorni che studiamo il suo gioco. Quando Cami è andata in panne si è visto che avevano contromisure efficai se solo la Giorgi avesse rallentato un po’. E Carla ha vinto.

    • hector by hector

      In un mondo in cui il lusso e’ ormai rappresentato dal tempo libero che ognuno di noi ha a disposizione, Camila interpreta alla perfezione questo assioma rilasciando interviste sintetiche e dirette. Per quanto mi riguarda, le uniche dichiarazioni che mi aspetto che Camila faccia sono quelle dei redditi.

  43. robdes12 by robdes12

    mi sono appena rivisto la partita di Camila con Maria di un anno e due mesi fa e ho, con sorpresa constatato una cosa. In effetti quando è salda nelle sue convinzioni Cami gioca meglio ora, con colpi più puliti e anche più veloci. Quindi è vero che progressi ne ha fatti. Ha solo perso la sicurezza di vincere comunque quando è in vantaggio e il risultato è davvero un’esasperata ricerca del colpo risolutivo come qualche punto si risolve diversamente dalle sue aspettative. Un altro elemento che mi pare di rilevare è che finchè non fa doppi falli gioca fluida, Come all’orizzonte ne compare uno, soprattutto se è ad inizio gioco, a quel punto si irrigidisce e perde il timing. Mi pare di notare che irrigidisca un po’ le gambe, apparendo un po’ meno leggera nella corsa in quei momenti. Si muove di forza e non di agilità. Comunque propongo a tutti i fan di confrontare incontri vincenti dell’anno passato con quelli sempre vinti dell’anno in corso e ditemi se non c’è un ulteriore aumento di velocità nei colpi. Se è così non ho più dubbi che prima o poi scatterà la reazione verso le vittorie.

  44. Giacomino by Giacomino

    Un saluto a tutti, specialmente per i più delusi. E’ un pò che non scrivo ma il periodo è alquanto grigio…. State però in guardia perchè il lampo è sempre in agguato.
    Spero che Camila, nonostante questo periodo, continui ad allenarsi con tenacia e consapevolezza delle sue possibilità. I miglioramenti a volte richiedono molto tempo.

    Volevo accennare a un aspetto tennistico del quale in questo sito si parla spesso: gli errori non forzati, dei quali il doppio fallo ne è il fratello maggiore. I 4 finalisti a Roma (i 2 maschi e le 2 femmine) hanno totalizzato 9 doppi falli (Federer 1, Djokovic 1, Navarro 1 e Sharapova 6. Sharapova ha poi fatto 4 ace). Io non sono un allenatore quindi mi fermo qua. Però si può proprio dire che di “regali” ai massimi livelli non ne fanno.

    Ultima cosa, forza Camilaaaa!!!!!!

    • r.b. by r.b.

      Eppure Djokovic a Natale è generosissimo e riempie di regali parenti e amici (e lo credo, con tutti i soldi che ha…) 🙂

      • robdes12 by robdes12

        ora ho capito perchè fa tante pubblicità, per recuperare i soldi dei regali ad amici e parenti. Come dire, ciò che esce dalla porta rientra dalla finestra.
        😉

        • Giacomino by Giacomino

          He he he…io vorrei solo che Camila i regali li faccia a noi trombettieri….niente per gli altri, soprattutto avversarie.

          • robdes12 by robdes12

            ma regali pure tutti i punti che vuole alle avversarie,, basta che poi si tenga il torneo.
            😉

    • robdes12 by robdes12

      ma a Linz Cami ha vinto il game di apertura dove aveva fatto tre doppi falli consecutivi, e poi si è presa la partita per 61 62 e con la Petkovic, non la numero 300, ad Eastbourne contro Vika ci sono stati diversi game con tre doppi falli, e uno pure con 5 che però ha vinto lo stesso, anzi nel set più ricco di df era 50. A me pare che i df le rendano complicate alcune partite, ma se il resto del gioco va bene non determino la vittoria finale. Questo poi fa capire quale sia il livello del…resto, se con venti df in un incontro vinci lo stesso contro gente molto forte, vuol dire che il tuo livello di gioco è molto più forte di loro. Come per la Errani, se con quel servizio sono 4 anni che è dentro le venti da fondo gioca meglio di tante ragazzotte di un metro e ottanta.

      • Giacomino by Giacomino

        Si si sono d’accordo con te. Io intendo (però non sono sicuro di essere nel vero) che assieme alla presenza del fratello maggiore (doppio fallo) probabilmente anche durante il gioco si trovano i fratelli minori (errori non forzati) e magari anche più di uno, in base al tasso di fallosità di quel giorno. Anche se però certe volte a non funzionare è solo il servizio e tutto il resto è ok.

  45. r.b. by r.b.

    Premesso che un singolo match può andare storto per mille motivi, è certo però che tutte le migliori programmano la stagione per essere al top della forma negli Slam. Tanto più a maggio-giugno, che di Slam ce ne sono due in poche settimane. Quindi “atomizzo” questo post 🙂 e dico che Camila ha il dovere di arrivare preparata e al 100% della forma al Roland Garros e a Wimbledon. Poi ok, magari becchi Serena e esci a meno di non fare l’impresa, ma il gioco deve essere a posto. Quindi Cami deve tirare fortissimo, spazzolare le righe, ma prendere il campo. Al servizio può e deve fare almeno una decina di ace a partita (il servizio ce l’ha forte, no?) e in risposta deve tenere la palla in campo, senza regalare nulla o quasi alle avversarie.
    Questo è il tennis di Camila e noi vogliamo che faccia il suo gioco, non che palleggi un metro e mezzo sopra la rete. È il momento di giocare alla grande, vogliamo vedere grande tennis al Roland Garros….. 🙂
    FORZA CAMI!!!

  46. robdes12 by robdes12

    buona giornata a tutti, ragazzi/e. Stavo leggendo un po’ di post e ricordandone alcuni di novembre, in cui si sperava che i tornei international fossero inutili in quest’anno perchè si pensava, e giustamente visto il progresso in classifica dell’anno passato, che dopo Miami i punti sarebbero stati tali da renderli superflui. Abbiamo iniziato l’anno con circa 150 punti in più e è successo però qualcosa che ha cambiato le carte in tavola e freddato tanti entusiasmi. Per la verità considerando alcuni risultati di oggi, quali una certa Karolina che perde e malissimo dalla doi in un primo turno di torneo minore e anche i risultati piuttosto inferiori alle attese delle altre fra i 19 e i venticinque anni forse il problema non è Camila. Anche nel maschile i rincalzi al solito gruppo di 4 o 3 non si vedono, oppure pare chiaro che arriveranno nelle posizioni di vertice assoluto solo dopo il ritiro degli ex-guru del tennis. Il quesito che propongo è questo. E se il nuovo tennis, così fisico, così estremizzato prevedesse appunto questo, momenti di grande spolvero dell’atleta tale o talaltra per poi avere mesi di opacità? E se proprio per questo per avere continuità occorra aspettare età di maggior maturazione quale si verifica nella Navarro?
    Sono solo coincidenze o indicazioni di una nuova situazione nel tennis globale e non del singolo atleta?

    • by pariparo

      Secondo me non sta cambiando niente. Siamo in una situazione dove a parte le primissime sono tutte più o meno lì, non ci sono delle gerarchie ben definite e questo spiega un pò l’altalena di risultati. Nessuna ha mai partite facili, basta poco per perdere. Non sei in formissima? puoi perdere. Le giocatrici più esperte sanno gestirsi meglio nella preparazione e gestire meglio le partite e da sempre o non solo oggi riescono ad essere più continue. Di certo Camila non è l’unica ad avere alti e bassi, in sé è una cosa normale. Meno normale secondo me in Camila è il modo in cui li vive. A parole sembra non far drammi per le sconfitte, ma poi sul campo mi pare troppo tesa.

      • robdes12 by robdes12

        ho appena letto un’intervista di un anno fa a Sergio, lui pure sostiene che deve avere più pazienza ma in campo è molto ansiosa invece e cerca di arrivare subito alla chiusura del punto. Si direbbe quindi che il gioco interlocutorio anche lui lo preveda, anche se immagino che intenda non tirare subito sulla linea ma forte a mezzo metro da quella in attesa del terzo, quarto affondo in cui si è arrivati al punto. In quest’ottica il problema sarebbe soltanto in non entrare in panico prendendo via via rischi progressivi.
        Quello che però mi sembra di avvertire è che stanno apparendo una nuova categoria di tenniste di difesa, che reggono meglio le accelerazioni delle giocatrici potenti. Magari per farlo sono obbligate ad un tale sforzo atletico che poi nella stagione crollano, chi più chi meno. Il tennis di attacco è più rischioso ma molto meno faticoso. Il risultato mi pare però che il periodo delle di o triarchie sia per il momento tramontato. Fra i maschi chi si vede dei nuovi come contraltare di Jokovic? E la nuova Serena, per continuità, chi sarebbe? A.O finale solito Serena-Maria, sul cemento americano abbiamo visto com’è andata, a Roma Serena e Maria fanno la staffetta a chi vince. E sono dieci anni più o meno che si ripete sta solfa, con brevi interludi. Se continua così a me pare che salteremo una generazione tennistica per attenderne una prossima. Certo se poi Camila si convince che se pure le rispondono ad una fucilata non è per nulla sicuro che possano replicare alle due successive la musica potrebbe cambiare. Camila mi pare la sola tennista che possieda un tale strapotere atletico da potersi imporre per lunghi periodi, ma dipende appunto tutto da lei. Roma come molti altri incontri stagionali una cosa l’ha ribadita. Se non sbaglia lei rigori a porta vuota le altre sono impotenti contro il suo gioco iper-anticipato. Speriamo che la convinzione arrivi presto, o se non presto che comunque arrivi.

      • robdes12 by robdes12

        tu che pensi del suo giocare in fondo pochi tornei rispetto a tante altre? Che sia proprio perchè ha bisogno di recuperare mentalmente dalle varie gare? In fondo è vero che l’abbiamo vista sorridere davvero solo nella partita vinta su Aga. Sergio dice anche che è lei che vuole fare la Fed perchè a differenza di lui è molto socievole. Per i giornali è invece eremitica. Come conciliare affermazioni tanto diverse? Magari è vero che in ritiro collettivo nelle foto era sempre molto distesa. Boh.

    • r.b. by r.b.

      La Schmiedlova è una ottima tennista ma anche la Doi sa giocare molto bene. Quindi il risultato ci sta. Il vero valore di una tennista si vede negli Slam e quindi al Rolando (salvo sorteggi particolarmente sfigati, s’intende….) 🙂

      • robdes12 by robdes12

        si ma ci sta pure aver rimediato tre game in tutto? La schmiedlova non ha quel tipo di tennis da subire certe stese, in fondo difende bene e rischia in modo calcolato. Non è che è finita la benzina e dovrà ricaricare? Negli ultimi tornei importanti non mi pare che abbia fatto chissà che cosa, e non solo lei.

      • robdes12 by robdes12

        ma sfigato parlando di tennis femminile non è politically incorrect? Meglio il più neutroj jellati? La regina Victoria era cosi prude che fece coprire le gambe delle sedie perchè i cortigiani guardandole non associassero e pensassero poco spiritualmente o professionalmente. Eh, corsi e ricorsi di vichiana memoria……
        😉

      • journasesto by journasesto

        Doi l’ho vista di sfuggita a Roma giocare contro la Dulgheru in una partita quasi fiume finita 67 63 63 per la rumena e durata quasi quanto due partite che si svolgevano sul campo a fianco, quella tra Mladenovic e Puig e quella tra Dolgopolov e Klizan. Ogni tanto vedevo sullo sfondo dei semipallonettoni che passavano due metri sopra la rete e scambi da 20-30 colpi. La Doi aveva anche un fantastico completino azzurro e viola a quadrettoni, lo stesso usato anche dalla Diyas (forse se lo saranno prestato a vicenda). Non c’è niente da fare, su terra anche queste giocatrici possono comodamente dire la loro (e anche giustamente) perché magari non hanno il colpo del ko ma hanno il fisico per correre anche ore sotto il sole e recuperare la qualunque. Mi stupisco che Schmiedlova abbia ceduto così nettamente, ma sicuramente per lei questo torneo serviva da preparazione al Rolando, in cui magari ha velleità di andare abbastanza avanti, mentre Doi punterà tutto su Strasburgo.

      • hector by hector

        Non sapevo che la Doi giocasse da Dio.

  47. r.b. by r.b.

    Speriamo che cominci la svolta negli Slam. Sappiamo che Cami gioca poco in rapporto alle sue coetanee, dovrebbe concentrare tutte le energie e fare grandi match ogni volta che scende in campo.

    • avadar by avadar

      Sarebbe buono superare il 1T a Parigi: le darebbe fiducia e la vittoria arriverebbe in uno Slam…
      varrebbe davvero doppio….
      e poi sappiamo che a Cami basta sbloccarsi x essere esplosiva 🙂
      in questo momento le polveri sono bagnate, ma a Parigi manca una settimana…..

    • Sergio5912 by Sergio5912

      Eh dovrebbe….. potrebbe….. saprebbe, a furia di condizionali abbiamo bruciato mezza stagione.
      Di buono c’è che con il Rolando la stagione della terra ( regno incontrastato di pallettare ed arrotine ) per quest’anno dovrebbe ( altro condizionale ) essere terminata.
      In questo sono d’accordo con Riccardo e quelli che come lui affermano che questa superficie x ora è indigesta a Camila, almeno fintanto che la bimba non migliora in difesa, aggiungendo qualche variazione ai suoi colpi. Magari tra qualche anno ci stupirà tutti e vincerà Roma e Rolando, ma per ora credo che la vera Camila si rivedrà col ritorno delle superfici veloci.
      Ovviamente, sarò il primo a fare ammenda ed entusiasmarmi se i fatti dovessero smentirmi….. crederci sempre arrendersi mai.
      Proud to cheer Camila

      • r.b. by r.b.

        Io credo che possa

        • r.b. by r.b.

          … giocare benissimo a Parigi. I campi sono abbastanza veloci.

        • Sergio5912 by Sergio5912

          …… finalmente un congiuntivo. Era ora, perdinci 🙂
          Perdinci, ma chi lo usa più, mi ricorda la mia infanzia con Tex Willer, Black Macigno e Capitan Miki, ua’ siamo al bianco e nero 🙂

          • robdes12 by robdes12

            è l’epoca dei divorzi, si congiunge poco per questo. Guarda Ana, che se fa ancora cinque anni di carriera deve andare a prendere gli allenatori su altri pianeti, tanti ne ha cambiati (13, e siamo solo a maggio).

      • Andy by Andy

        Il punto alla luce delle sue ultime dichiarazioni è : la difesa migliorerà ? dire apertamente che questo è il suo tennis e non ha intenzione di cambiarlo dice tutto ma non dice nulla nel dettaglio, se non cambia o almeno migliora alcune cose del suo gioco temo che la difesa resti debole e sulla terra resti a questi livelli.

      • robdes12 by robdes12

        ho trovato quest’articolo di Guido Monaco a proposito della difesa. Tu che ne pensi?

        Tra le giovani, chi ti sembra la più promettente?

        Camila Giorgi. Non sarà giovanissima, ma potenzialmente è superiore a tutte le coetanee. Il suo problema è la continuità, nei tornei e nei singoli match. Quest’anno però ha fatto importanti progressi: ha battuto top-player come Petkovic, Pennetta e Sharapova ed è migliorata per costanza di risultati. Forse è troppo dire che ha sviluppato un senso tattico, ma ha comunque limato qualche eccesso del tennis troppo rischioso ed è cresciuta molto nella costanza al servizio. Nel panorama dei primi 50 è lei la più forte tra le più giovani, per tecnica e potenza, ma anche dal punto di vista mentale. E’ una che non se la fa sotto, insomma. Se sistema alcune cose può entrare in breve tempo nelle prime 10, e la ritengo perfettamente in grado di vincere uno Slam.

        Sembra quindi che il ritorno in Italia e gli allenamenti a Tirrenia abbiano giovato a Camila.

        Sì, assolutamente. E’ visibilmente maturata. E’ stata seguita da Daniele Silvestre, che conosco, come sparring partner e co-allenatore; l’ha resa più solida, un po’ più prudente. Ma non mi trovo neanche d’accordo con chi sostiene che dovrebbe rendere il suo tennis più interlocutorio, difensivo, finendo inevitabilmente per snaturarlo. Se con il suo dritto spesso non fa vedere la palla alla Sharapova, perché dovrebbe tirare meno forte? Ha bisogno di sicurezza e di equilibrio, il resto verrà da sé.

    • robdes12 by robdes12

      però potremmo anche chiedere perchè gioca così poco rispetto a loro. Infatti Spalluto disse che come età tennistica dovevamo toglierle circa due anni. Ma il motivo di questa preparazione per una che dice di non vedersi giocatrice dopo i trenta anni qual’è? Qui effettivamente la comunicazione ha sempre latitato, non dico che ci debbano rendere edotti di tutti i parametri di progresso che hanno sviluppato, ma se si verifica un così diverso modo di approcciare il circuito non penso sia dovuto al caso o, che so (mi ricordo la tennista Barbara Paulus) al fatto che non si intende trascurare una formazione umana più ampia in Camila, e contemporaneamente sta facendo master accademici in qualche università.

  48. by Fabblack

    Buongiorno a tutti, approfitto di questa settimana di calma per registrarmi ed esprimere anch’io dei dati molto semplici.
    Dai sito della WTA risulta che, a partire dal Roland Garros 2014 ad ora (Strasburgo 2015 compreso), Camila ha partecipato a 25 tornei, ottenendo 28 vittorie e, non avendone vinti, subendo 25 sconfitte, per 1300 punti validi, oltre a qualcuno da scartare.
    Di questi 25 tornei, 11 volte c’è stata l’eliminazione al primo turno.
    280 punti sono stati ottenuti negli slams (4 W-4 L), 95 nei mandatory (1 W-4 L) e 925 negl altri tornei (4 Premier e 4 International). Una proporzione simile di punti ce l’ha la Pliskova (pochi negli obbgligatori e di più negli altri). Questo è abbastanza logico perché le migliori non giocano International e Premier minori, però è indubbio che i punti degli obbligatori sono troppo pochi.
    Quello che è centrale, però, a mio modo di vedere è che 53 match in un anno, a 23 anni sono troppo pochi. Se poi vediamo che a maggio Gavrilova (qualificazioni comprese) è già a 42 incontri e la “moribonda” Suarez Navarro a 41 (a proposito, a 27 ha vinto un international (già scaduto) ed è nr. 8 del ranking!).
    Ora, dal momento che sono certo di non aver scoperto l’acqua calda e che tutto ciò è ben noto a chi lo deve essere, evito di sparare sentenze, proposte e proteste; spero solo che ‘sta nuttata passi.

    • r.b. by r.b.

      La lista dei trombettieri doc si allunga sempre più. Benvenuto! 🙂

  49. r.b. by r.b.

    Camila doveva entrare in forma in primavera ed in Europa. Bene, siamo in primavera, Parigi è in Europa, quindi non ci sono problemi, come dice Francesca Schiavone Cami è una bomba che può esplodere da un momento all’altro…. Chissà che non sia la volta buona!

  50. r.b. by r.b.

    Noto un calo di fiducia da parte di molti trombettieri. Camila è fortissima, purtroppo non è ancora completamente affidabile, ma ha dei picchi di gioco assoluti. Quest’anno gioca molto meglio, anche se questo si è visto solo in pochissimi match.
    La continuità non si trova magicamente da un giorno all’altro, ma solo con il duro lavoro in allenamento e giocando partite e tornei. La scelta di non giocare prima del Rolando è criticabile, ma è appunto una scelta che consentirà a Camila di arrivare a Parigi bella carica e con grandissima tensione addosso. Aggiungiamo il solito sorteggio non particolarmente fortunato e il gioco è fatto…. 🙂
    Questa la previsione, poi per fortuna a volte la realtà riesce ad essere imprevedibile…

    • Sergio5912 by Sergio5912

      Non è questione di sfiducia, è che pur essendo tutti tifosi sfegatati, qualcuno, obiettivamente, riesce a vedere che in questo momento Camila ha difficoltà sia tecniche che tattiche e mentali.
      In queste condizioni, parlare di sorteggio, mi sembra un falso problema, la verità è che Camila deve ritrovare fiducia nei suoi colpi e nel suo gioco. Nella carriera di quasi tutti gli atleti ( indipendentemente dalla disciplina praticata ), capitano periodi no, nel caso di Camila, la conseguenza di ciò, viene evidenziata ancor di più, in quanto non avendo ancora approntate quelle variazioni al gioco ( rovescio in back , smorzate, palle lavorate, servizio slice ), ha un solo modo d’affrontare le avversarie, e quando è in questi periodi, i gratuiti si sprecano e le sconfitte diventano, ahimè, la logica conseguenza.
      Io non ho cognizione su cosa fare, e comunque anche se ne avessi, non spetta a me decidere, penso solo che arricchire il proprio gioco, senza snaturare la sua propensione ad attaccare, sarebbe una variabile utile in matches ove il braccio di ferro non è produttivo.
      Detto ciò, a me Camila emoziona a prescindere, certo vederla soccombere in campo è frustrante, ma resto un suo tifoso, e sono sicuro che il tempo le darà ragione, qualunque sia il percorso che ha deciso di seguire.

      • Sergio5912 by Sergio5912

        Comunque x me il motto x Parigi è :
        Sic parvis magna Camila ❤️❤️❤️
        In alternativa il tuo : Parigi val bene un primo turno, può senz’altro andar bene 🙂

        • robdes12 by robdes12

          come hai fatto a fare i cuori a colori? Questo si che è un progresso, soprattutto in periodo di campi in terra.

          • Sergio5912 by Sergio5912

            Uso l’iPad, vengono in automatico, non ho nessun merito.
            Infatti con il computer non ci riesco.

            • robdes12 by robdes12

              io ho lpad ma lo uso solo come registro elettronico, Però una volta durante un compito in classe di tre ore a gennaio nel periodo australiano ho visto tramite quello….in tempo di riforme renziane sorvoliamo, nn vorrei essere attenzionato dalla ministra della pubblica distruzione.
              😉

    • hector by hector

      Non avere fiducia nelle proprie passioni e’ come mangiare il formaggio coi vermi. A qualcuno piace, a me no.

      • Sergio5912 by Sergio5912

        A prescindere che i lombardi non saranno mica tanto d’accordo su questo accostamento, vedasi Gorgonzola loro prodotto doc e docg 🙂 🙂 , io da buon meridionale, non posso che essere d’accordo con te.
        Comunque non mi sembra che tra noi ci sia qualche ” spassionato ” passami il neologismo, perlomeno io non ne ho colto nessuno.

        • enzo by enzo

          A parte che il Gorgonzola non ha vermi ( conosco solo il ” casu marzu” con i vermi), non mi sembra di aver notato un calo di passione.
          Sappiamo tutti che è un ” momentaccio” e che…passerà !!!

          • Sergio5912 by Sergio5912

            Chiedo venia, la mia conoscenza su formaggi ed affini, si limita alla mozzarella e alle caciotte ( Peppi’ attacch sta caciott ).
            Avrei fatto meglio ad evitare il riferimento al gorgonzola, che in effetti ha la muffa, non i vermi. Spero che la mia inesattezza, venga perdonata 🙂

            • robdes12 by robdes12

              solo se mi a wimbledon correrai nudo con la trombetta risonante prima del match di esordio di Camila, altrimenti considerati denunciato al consorzio di difesa del gorgonzola. E quelli non ci vanno teneri con chi li adultera, fosse anche in un semplice post.
              😉

              • Sergio5912 by Sergio5912

                Mi tocca iniziare la dieta, allora dovendo sfilare in costume adamitico. 🙂
                Poco male da domani inizio

                • robdes12 by robdes12

                  rimanga fra di noi ma oggi ho fatto il serioso e mi sono riletto le solenni elucubrazioni che ho scritto: brrr. sembro un archivio degli ultimi trentanni di tennis. Mi è venuto da sbadigliare nel seguire i parti della mia tastiera. In questo do ragione a journasesto. Penso proprio che tornerò ai brevi commentini goliardici.
                  😉

    • by pariparo

      Spero di sbagliarmi ma è in una fase della sua carriera da cui uscirà positivamente, ma non prevedo tempi brevi. Troppe cose nel suo gioco attualmente non funzionano. Sulla terra poi niet e poi ancora niet, troppo fallosa e troppo debole nella fase difensiva per avere concrete speranze. Spero che entri in buona forma per l’erba. Naturalmente sarò ben contento di essere smentito e sgridato pubblicamente per il mio pessimismo sul Rolando!☺

    • Ace by Ace

      Bella carica con grandissima tensione addosso?
      Speriamo meno tesa che a Roma!
      Non vedo nessun presupposto per essere ottimisti, ma conservo la speranza perché prima o poi esplode di sicuro!

    • fabius by fabius

      Un calo di fiducia forse, un calo di entusiasmo di sicuro.
      E allora?
      Sia chiaro, parlo per me ma spero anche a nome di tanti, questo non ridurrà MAI il mio sostegno illimitato, la mia ammirazione infinita, la mia partecipazione totale.
      Forse, un giorno, quando sarà trionfante ed ammirata da tutti, penserò che in fondo non ha bisogno del mio affetto, e magari sarò un po’ più distaccato.

      Ma oggi no, per quanto inutile sia ogni mio pensiero, non posso che seguirla in ogni sua manifestazione, ed emozionarmi (che vuol dire anche soffire) per ogni sua partita.
      La fiducia può anche essere ragioniera, pesare gli eventi, cambiare con i fatti, ma la fede no, è sempre incrollabile e sfida la razionalità.

  51. r.b. by r.b.

    Domani Camila sarà #37 del ranking WTA con 1300 punti tondi tondi…
    Siamo davanti a tenniste come la Pavlyuchenkova o la Stephens che solo nel circuito da qualche decennio o che hanno fatto semifinali Slam…. 🙂 🙂 🙂

  52. r.b. by r.b.

    Dopo lo sforbiciamento del post di Sergio, temendo gli strali dalla censura, riposto lo slogan da Parigi aggiornato e corretto:
    CAMI ARRIVA AL ROLANDO
    TUTTE LE ALTRE STAN TREMANDO!
    🙂 🙂 🙂

    • Sergio5912 by Sergio5912

      Avevi ragione, mi ha bannato con la scusa della mail falsa, dopo avermi pesantemente insultato.
      Non importa x bannarmi ha dovuto leggermi, e dalla veemenza e dai toni della sua risposta, penso di essergli arrivato diritto… dove volevo arrivare. Ah so’ soddisfazioni !
      D’ora in poi non esiste più, già la vita ci riserva dispiaceri, vedi gli ultimi incontri di Camila, figurati se mi metto a pensare pure a lui.

      • Sergio5912 by Sergio5912

        ….. Però se ci si mette anche il fuoco amico ( sforbiciata ), non vale 🙂

        • r.b. by r.b.

          È la netiquette del sito…. Non si possono citare post apparsi su altri siti… Vabbé sito si fa per dire… 🙂

  53. doherty by doherty

    appena tornati da roma…
    viste le partite di sabato….avremmo voluto ci fosse camila…
    almeno mia figlia ha lasciato una scritta, sul telo dove c’erano i tabelloni, di buon auspicio per il prossimo anno…
    #IOTIFOCAMI

    ora sotto col RG ! abbiamo bisogno di un buon sorteggio per vincere e riprendere fiducia..

    vamoooos !! camila….

    • r.b. by r.b.

      Io avrei lasciato la scritta sui teloni: Non tirare qui, ti prego! 🙂

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ doherty
      Più che di un buon sorteggio, avremmo bisogno di passare il turno, a prescindere !
      🙂

    • fabius by fabius

      Siamo realisti, in un torneo come RG “buon sorteggio” per chi non è nelle 32 TdS (ahimè, ci speravamo) vuol solo dire non trovarsi al primo turno una delle TdS (salvo rare eccezioni).
      Per il resto tutti gli incontri sono difficili per tutte.

      Faccio tanta, ma tanta fatica ad individuare un nome di una avversaria contro cui sarei tranquillo di una vittoria di Camila, non faccio nomi per scaramanzia.
      Peraltro faccio altrettanta fatica ad immaginare, al di fuori delle top, avversarie che Camila non potrebbe battere in due set.
      Speriamo che non si trovi al primo turno Serena, Masha, Simona e simili, che sarebbe un “cattivo” sorteggio, ma non contiamo che sia un inesistente “buon” sorteggio a risolvere i problemi.
      Non voglio essere disfattista, ma solo realista, e confermare che le soluzioni sono tutte dentro Camila e dipendono solo da lei, non serve altro.
      Traggo conforto persino dallo sventurato ultimo incontro, e dai quei numeri che tanto disturbano qualcuno, W/UE 25/52 per Camila, 18/22 per Jelena.
      Io li interpreto così:
      Jelena ha vinto facendo 86 punti = 52 UE di Camila + 18 vincenti + 16 errori forzati
      Camila ha perso con 76 punti = 22 UE di Jelena + 25 vincenti + 29 errori forzati
      Cioè Camila si è conquistata 54 (25+29) punti, Jelena solo 34, che conferma l’impressione di tutti, Camila ha buttato via la partita, se limitando gli UE ne fossero venuti fuori anche solo 7 o 8 punti per Camila, avrebbe vinto.
      Ma è tutto nelle sue mani, nella sua testa, non deve attendere aiuto esterno, “buon sorteggio” o altro.
      Per me lei è come una rivoluzionaria vettura di Formula 1, nata da una visione congiunta con Sergio, con prestazioni eccezionali, grazie all’inventiva ed originalità, ma poco affidabile, per mancanza di esperienza e di mezzi per risolvere problemi pratici di assemblaggio.
      Serve l’aiuto di un professionista che con serietà ed umiltà, senza stravolgere il progetto, apporti quei pochi miglioramenti indispensabili. Da soli non si risolveranno.
      O forse sì? Servirà a qualcosa anche la nostra incrollabile fede?

      • doherty by doherty

        senz’altro avete ragione…
        pero’ il fatto che abbia scritto che serve un buon sorteggio voleva significare che in questo momento dopo le varie sconfitte al primo turno sarebbe auspicabile un’avversaria morbida (è vero che in teoria cami se non è in giornata rischia con quasi tutte)per vincere un match e recuperare fiducia

        è vero anche che se è del”umore”giusto puo’ battere chiunque,ma non mi sembra questo il periodo

        d’accordo sul fatto che con jank avrebbe potuto vincere , ha buttato il match per i suoi errori piu’ che per i meriti dell’avversaria ( con il 30 % di UE rispetto ai punti giocati credo sia impossibile portare a casa il match)

        come ho scritto altre volte ci sono dei problemi sui cui lavorare(ed immagino che lo faccia)quindi il fatto che speri in un sorteggio benevolo non vuol dire che non veda la realta’ delle cose,ma dato che in questo periodo cami sembra in difficolta’ speravo anche in un piccolo aiuto della fortuna 🙂

  54. Madoka by Madoka

    @big avrei da domandarti una cosa, ma in privato, se ti va, magari puoi dire a Matteo di passarmo il tuo indirizzo email così ti chiedo un paio di cose 😛

  55. by SanTommaso

    Qualcuno tempo fa aveva chiesto cortesemente che gli fosse spiegata la differenza tra chat privata e sito/forum pubblico. Ecco, gli ultimi 100-120 commenti, in larga maggioranza postati da tre persone che si rispondono tra di loro, a volte si rispondono anche da sole, sono sostanzialmente conversazioni da chat privata.

    A meno che non succeda qualcosa di particolare che riguardi Camila, ci risentiamo per il sorteggio di Parigi. Ora vado a chiedere la ricetta della parmigiana ad un amico, ma lo faccio via sms…

  56. riccardo by riccardo

    Di questi internazionali d’italia rimarranno nelle nostre menti le fantasmagoriche telecronache col commento di meneschincheri, capace di dire una cosa e dopo due minuti l’esatto contrario, la telecronaca di paolo Bonolis ( mi censuro da solo ) e la sfrontatezza della gavrilova, col sorriso stampato sul viso . a me rimarrà anche l’immagine dei trombettieri che tifano camila, la cosa più bella degli internazionali 2015.!

    • robdes12 by robdes12

      noooo, te pregoooo, l’avevo rimossa quella. Adesso mi sta tornando in mente: – che sta facendo il barcellona.- Roba da iscriverlo a vita e a d’ufficio al gruppo di supporter della Nicolescu.
      sulla cosa più bella avrei da eccepire, in fondo la cosa più bella sono stati gli occhi imbronciati di Camila nei primi piani sotto un imbrunire romano. Questo non può controbatterlo nessuno, sembrava una naiade immalinconita.

      • robdes12 by robdes12

        d’altra parte è offensivo dire che Michelle Pfeiffer oltre che brava è sempre stata molto bella? Così non vedo perchè di Camila non si possa dire che quando gioca bene lo fa in modo tale che ci si dimentica che è anche bella. Voglio vedere se anche su questo qualche Radames del tout court tennis ha qualcosa da rampognare.

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ Riccardo
      Sei stato attenzionato dall’insetto malefico, che riportando pari pari il tuo post, ha commentato, dandoci dei disperati, considerando che l’unica cosa che ci resta è l’immagine dei nostri sugli spalti.
      Non temere, gli ho risposto per le rime e lui si è talmente adirato, che mi ha bannato ed insultato.
      Ancora una volta è venuta fuori tutta la sua ” signorilità “

  57. r.b. by r.b.

    Stesso slogan ma in rima:
    CAMILA AL ROLANDO
    I TELONI STAN GIÀ TREMANDO!
    🙂 🙂 🙂

    • robdes12 by robdes12

      i francesi stan sbavando?
      questa me la tagliano anche se so che lì è molto apprezzata, Ha la mouche da classica francesina, alla Bardot.

    • robdes12 by robdes12

      comunque scherzi a parte speriamo che lì abbia rimesso ordine al suo tennis, e a me piacerebbe subito un secco primo turno Cami-Azarenka o Cami-Sharapova. Spero che non becchi le solite ova emergenti e gasate o la solita italiana, anche perchè con la sfiga che abbiamo potremmo avere al primo turno pennetta knapp, giorgi errani, vinci qualificata italiana oppure come anni fa a Flashing meadows pennetta errani, knapp vinci, vinci giorgi, vinci pennetta, come passavano un turno si incontravano fra di loro, e erano tutte in forma, accidenti.

  58. r.b. by r.b.

    Bene, Camila è a Tirrenia ad allenarsi, almeno credo, e tra una settimana comincia Parigi,dove faremo certamente sfracelli. Slogan per Parigi:
    I teloni dei campi del Roland Garros stanno già tremando! 🙂 🙂

    • riccardo by riccardo

      amico mio hai notato che mosciume in generale nei commenti????

      • r.b. by r.b.

        No, dove?

        • riccardo by riccardo

          qui!!

          • robdes12 by robdes12

            e poi uno come entra legge quella lapide di statistiche, 52 errori bla bla, come vuoi che stia su di morale? L’avevo chiesto io allo staff di toglierla, per un torneo si poteva pure fare un’eccezione, che diamine. Gli ultimi titoli sono: camila perde, camila perde, camila perde, ci manca solo camila si fidanza con r.b. e poi chiudiamo.
            😉

            • riccardo by riccardo

              O.T.

              • robdes12 by robdes12

                tutto il posto o solo l’ultima frase?
                😉

                • riccardo by riccardo

                  sei incorrrrregggggileeeee

                  • riccardo by riccardo

                    incorrrrreggggibbbileee

                    • robdes12 by robdes12

                      ok, mi correggo. i colpi vanno più lenti di notte, Camila for ever en plain soleil, fatela giocare solo se ci sono 40 gradi a Parigi!

                  • robdes12 by robdes12

                    oui, ma molte tenniste lo sono più di me. Perchè non montano per una volta i lowlights dell’anno per farci vedere i punti più brutti persi nella stagione?
                    😉

                    • robdes12 by robdes12

                      pardon, toujours

            • r.b. by r.b.

              Grazie ma aspetto una risposta da Ana… 🙂

      • robdes12 by robdes12

        va be’ ragazzi, ma la colpa non è mica nostra. In fondo non siamo ancora fuori dalla crisi, ci vorrà ancora un anno buono prima che il TIL (tennis internazionale leggendario) torni a salire del 2%. L’ho letto sul programma di Binaghi
        😉

  59. robdes12 by robdes12

    comunque una cosa si è capita negli ultimi tornei. Camila manca molto al tennis, non c’è che dire ma quando gioca al suo massimo per gli spettatori è come entrare in una dimensione tennistica differente, e direi che mancano anche alcuni personaggi carismatici maschili. Penso a Del Potro e anche a Fognini costante nei risultati. Federer non basta a meno che non giochi perfettamente, il resto lo si voglia o no è come dicevano un tempo “una lunga noia rossa”:
    Camila, per favore se ci leggi, ti dispiacerebbe tornare a salvare il tennis femminile dei prossimi sette anni o vuoi che le colleghe finiscano per giocare in campi semideserti di pubblico?

  60. robdes12 by robdes12

    finale deludente, al solito sul più bello Federer cala vistosamente di livello, come nei recenti incontri con Nadal

  61. fabius by fabius

    Sono preoccupato, preoccupato per Camila.
    Sta attraversando un periodo difficile sul campo, a giudicare dai risultati impietosi.
    La sconfitta con la Jankovic fa ancora più male perchè era una partita che stava vincendo, anche facilmente, e poteva assolutamente vincere, diciamo che l’ha buttata, anche se lei non l’ammetterà mai. Vero che la serba ha un po’ migliorato pian piano il suo gioco, ma solo perchè gli errori di Camila le hanno ridato fiducia.
    Penso che la Camila dell’anno scorso l’avrebbe vinta senza problemi.
    Quest’anno c’è stato un netto calo di rendimento rispetto l’anno scorso, appena attenuato dal solo torneo di Katowice, inutile negarlo.
    Forse è la prima volta che succede, ed è più difficile da gestire. All’nizio dell’anno l’obbiettivo condivisibile era di entrare nelle prime 20, ora diventa a rischio restare nelle prime 50 (più si scende minore è il differenziale di punti tra le varie posizioni, da 40 a 50 ci sono solo 160 punti).
    Mi preoccupa la mancanza di fiducia, la mancanza di convinzione, senza la quale non si va avanti.
    E quanto pesi la fiducia è testimoniato da un evento che abbiamo ancora tutti negli occhi, quando ad Anversa Camila aveva umiliato nel primo set quella CSN che ora sta spopolando, e solo l’iniezioni di fiducia del suo coach la fece risorgere.

    Mi preoccupa il fatto che Camila stia giocando poco, troppo poco: quest’anno finora solo 22 incontri, 10 vinti (inclusa la Fed Cup), mentre ad esempio Garcia, che ad inizio anno le era dietro come ranking, ha un parziale di 32 a 18.
    In parte gioca poco per le sconfitte premature, ma in parte anche per la programmazione forse troppo ambiziosa, mi auguro che venga rivista.
    E se per giocare di più, acquisire più fiducia occorresse anche giocare il doppio, è una carta da giocare.
    Camila sa giocare la palla come poche altre, è forte e veloce, quando è on-fire è ingiocabile per chiunque, ma c’è da lavorare e capire perchè a volte fa certi errori, anzi direi scelte errate, così palesi.
    Ci eravamo focalizzati sui doppi falli, ma non è quello il punto, per me non lo è mai stato.
    Perchè a volte a campo aperto tira la palla proprio nell’unico angolo dove l’avversaria la può ribattere? Perchè a volte sceglie il tiro meno adatto all’occasione?
    Il problema non è se poi sta dentro o fuori, può capitare, è la scelta a monte sbagliata che non deve capitare.
    Comincio a pensare che per questo aspetto nè Sergio nè uno sparring partner possano essere adeguati, ci vuole anche un tattico, con cui Camila deve rivedersi tutte le sue partite, specie quelle perse, con cui ragionare, e poi riprodurre le situazioni sul campo.
    Intanto capire se è effettivamente una scelta, o la dinamica della palla e la meccanica del gesto non le consentivano alternative, ed agire di conseguenza.
    E giocare di più, a costo di fare qualificazioni, a costo di tornare al circuito ITF.

    Ci deve essere un riscatto, Camila se lo merita, deve tornare a sorridere dopo la vittoria, deve tornare ad eesere felice ed entusiasta. E se per fare questo occorre fare un bagno di umiltà , fare sacrifici ancora maggiori di quelli già fatti, non credo si tirerà indietro.

    Dai Camila!

    • fabius by fabius

      Azz.. non credevo di aver scritto tanto.
      Chiedo venia,spero in futuro di essere più conciso, e magari scrivere solo “Brava!”

      • robdes12 by robdes12

        ma quello che scrivi è condivisibile. I doppi falli se non ci fossero le farebbero vincere partite facilmente, ma effettivamente anche in incontri dove ne faceva molti portava a casa lo stesso i game con i punti nel palleggio o proprio nelle prime vincenti. In Effetti perchè tirando tanto la prima fa così pochi ace rispetto ad altre? perchè in risposta stare sempre almeno mezzo metro più dentro il campo di tutte? Perchè pensare che solo le righe facciano parte del campo, il resto invece sia uno spazio superfluo? Non è che sia un pretendere da sè davvero troppo? Per lo meno in questo momento? Meglio vincere giocando così così che perdere avendo fatto una quindicina di punti spettacolari. Boh, è una vicenda così complessa la sua, prima pensavo che fosse solo una crescita atletica non ancora completa, poi che fosse un adattamento al circuito maggiore, ora sinceramente non so che cosa pensare, e visto che neanche loro trovano al loro interno il bandolo, evidentemente non è chiaro nemmeno al suo staff.

        • enzo by enzo

          Oggi la CSN ha fatto un ace a 152 Kmh ma era uno slice.
          La velocità conta meno della direzione!

    • hector by hector

      Tranquillo, il tattico lascialo all’America’s cup. Camila sta lavorando al suo progetto e anche se a noi comuni mortali puo’ non essere chiaro il disegno nel suo insieme la rivoluzione e’ in corso.

  62. robdes12 by robdes12

    finito, archiviato il femminile, grazie al cielo. E’ stata una delle edizioni più deludenti degli ultimi anni, fra ritiri, gioco orrendo, giovani leve annunciate che hanno fatto flop tutte (se poi per Spalluto quella che ha visto a Roma sarebbe una Bouchard rediviva buon per lui, si vede che loro valutano a match superati anzichè in base a come giocano i giocatori). Una giocatrice interessante l’abbiamo vista, ma se negli ultimi due anni è già al secondo infortunio, bisogna vedere se ha il fisico per reggere.
    La terra comunque per ora ha dato un verdetto: ogni torneo giocato una in spolvero che ha mancato al torneo successivo, quindi c’è molta incertezza al vertice e nessuno che davvero ne approfitti, Halep compresa che ci avevano a Stoccarda pronosticato come mattatice del rosso (come non è stato). Se solo Camila diventasse un po’ più fredda e controllasse il suo strapotere potrebbe fare una mattanza di tutte queste qua. Purtroppo neanche lei ha equilibrio interiore in questa fase della stagione, speriamo in una futura illuminazione:ecco, un po’ di meditazione e training autogeno non potrebbe apprenderli?

  63. riccardo by riccardo

    Eccolo il 6-1……… tutto abbastanza prevedibile

    • robdes12 by robdes12

      ma si, Carla non è pronta per queste grandi vittorie. E’ vero che è progredita e tanto, ma non ha mai avuto atteggiamenti da predatrice in campo, anzi, è sempre stata fin troppo mite o non avrebbe vinto solo un torneo minore con una Sveta per giunta in disarmo un anno fa. Però secondo voi questa Sharapova a Parigi farà la finale?

    • robdes12 by robdes12

      intendevi il doppio sei uno della vinci? Veramente io non l’avevo previsto.
      😉

      • riccardo by riccardo

        no no ,, avevo previsto il 61 per sharapova ed adesso forza Roger!!!!

        • robdes12 by robdes12

          ma certo forza Roger, gli manca solo questo di torneo, che lo vinca così completa la bacheca, e visto che ne avrebbe uno solo del foro si distinguerebbe pure fra gli altri.

    • robdes12 by robdes12

      piuttosto ti rendi conto che se Cami perdesse nei primi turni del R.G. staremmo quasi un mese senza vederla giocare? E in tal caso che cosa scriveremmo mai? Ritorno alle hot lists?
      😉

      • riccardo by riccardo

        mah.. dal rolando non mi aspetto miracoli. nel tennis non si improvvisa niente.
        Ripeto ciò che vado dicendo da tempo e cioè che la terra non può essere ( al momento ) la superfice nella quale cami si può esprimere al meglio.
        oggi hoi visto masha e come si è adattato il suo gioco alla superfice. Spinge certo, ma usa il back ha fatto tantissime palle corte e riesce anche difendersi.
        Il giudizio su cami lo esprimerò soltanto dopo la stagione sul veloce. Al momento la conferma della finale in polonia e tre turni agli A.O. con tanti, tanti rimpianti per la partita persa con Venus non sono male.
        Aspettiamo il verde e vediamo. Certo fa effetto vedere una gavrilova che l’anno scorso era oltre la posizione 200 fare un inizio di stagione cosi esaltante, ed entrare tra le prime 50! A noi al momento ci dice male. Cami si impegna ogni giorno, questo credo che sia scontato ma al momento qualcosa non gira per il verso giusto. Aspettiamo tempi migliori non si può far altro e se dovesse uscire presto a parigi , solo silenzio e basta.

        • enzo by enzo

          La Gavrilova ha una velocità e una mano che pochissime hanno.
          Non mi meraviglierei di vederla presto tra le top 20.

  64. robdes12 by robdes12

    comunque penso che le tenniste non abbiano ancora capito che Carla non è la poveraccia che credono loro. Non fanno altro che farle passare turni per aumentarle il prize money. Ha comiciato Cami che dopo il sei zero e break vari le ha dato la partita, poi qui a Roma Bouchard, Halep, ora anche Maria. Solo Serena para troppo tirchia per concederle più di 4 o 5 unforced a partita.
    😉

  65. riccardo by riccardo

    mah.. per me invece è abbastante desolante pensare che il torneo di roma possa essere vinto da una tennista che se pur gioca bene a tennis e non si può dire il contrario , fa il 50% dei punti perché maria tira fuori. tutta la vita Maria che tira e rischia.

    • robdes12 by robdes12

      ciao bello. Hai visto che game allucinante questo del 5 pari. E poi quando i detrattori del tennis femminile dicono che ora il livello generale è basso che cosa puoi dire? Non va più di moda crearsi difficoltà, adesso si gioca a chi aiuta di più l’altra. Devo dire che in virtù morale le giocatrici sono decisamente migliorate.
      😉

      • riccardo by riccardo

        🙂 🙂 mah sergio, se un po’ conosco il tennis , adesso mi aspetto che maria la povera Carla se la sbrana.
        ha giocato male Maria nel secondo set e nonostante tutto lo ha portato a casa e se mette un po’ più attenzione prevede un 6-1 o 6-2

        • robdes12 by robdes12

          Roarrrr, Sergio a chi! Il mio cognome comincia con des, mica con gior…..
          😉

          • riccardo by riccardo

            Roberto scusami!!! 🙂 comunque sharapova 2015 non è quella del 2014 , tropi errori, partita in effetti non esaltante.

            • robdes12 by robdes12

              troppo Dimitrov. Maria pensa più ai mobili del suo nido d’amore che al gioco. E’ la legge della vita. Comunque anche fosse il suo l’ha fatto, tutto quel che viene è aggiuntivo ma non determinante.

        • by lucio

          Maria tutta la vita. Dovrebbero ridurre lo spazio tra campo e tribune obbligando a giocare più vicino alla linea di fondo.

    • robdes12 by robdes12

      fuori di scherzo mi sono stufato di vedere sto match, è obrobbrioso. il resto dell’incontro lo seguo in livescore. Speriamo che la finale maschile sia migliore e che Federer non si spenga proprio sul più bello.

  66. robdes12 by robdes12

    Urca, sto pensando che il Roland Garros dura quindici giorni. Nessun torneo giocato la prossima settimana per cui se….dovremo aspettare Wimbledon? Che sia il caso che pensi a prenotare una vacanza al mare per fine metà giugno?
    😉

  67. r.b. by r.b.

    Purtroppo questo è l’anno delle pallettare e quindi anche della Suarez Navarro. Se vince mi dispiace, se vince Maria anche peggio… sto gufando entrambe 🙂 ma purtroppo una delle due vincerà… E pensare che la Ana del 2014, approfittando del ritiro di Serena, le avrebbe mazzolate entrambe e avrebbe trionfato a Roma…..

    • robdes12 by robdes12

      e se si infortunassero entrambe in modo da non poter giocare ulteriormente? Vediamo, Maria potrebbe diventare afona mentre Carla assordata dagli urli non più in grado di sentire le chiamate. Magari in tal caso il titolo rimarrebbe vacante.

      • r.b. by r.b.

        Vabbé gufare, ma così sarebbe davvero preoccupante… 🙂
        Ma no, siamo sportivi, che vinca la migliore! 🙂

        • robdes12 by robdes12

          e chi sarebbe? Ti piace come stanno giocando? Io ho un po’ più di favore verso Carla, perchè il padre mi pare un simpaticone maiorchino e poi almeno non agonizza ogni volta che colpisce la palla.
          Ti faccio però una domanda. Perchè Spalluto sarebbe considerato trombettiere? L’ultima partita che ha commentato, quella con la Watson mi è sembrato piuttosto seccato con lei, e farei notare che tutte le altre partite di Camila, comprese Miami e fed cup lui si è defilato.

        • robdes12 by robdes12

          lo sai che abicando Ana sto cercando una sotituta a lei per te nei prossimi venti anni. La Bencic ti va bene?
          😉

    • robdes12 by robdes12

      uhuh, Carla è a soli dieci punti da Ana, se vince la supera e pure di parecchio.

    • robdes12 by robdes12

      la Wickmayer ha appena perso al terzo set

  68. TEUS by TEUS

    Dopo aver visto come Nadal (in buona forma fisica dopo un lungo periodo di appannamento) ha perso il primo set con Wawrinka, ho avuto un’ulteriore conferma, se mai ce ne fosse stato bisogno, di quanto la mancanza di fiducia possa condizionare il rendimento di un giocatore (e stiamo parlando di uno dei più forti tennisti, soprattutto per quel che concerne la forza mentale, della storia).
    Idem Bouchard che, dopo aver annullato alcuni match point a Navarro nel tie break decisivo, va a servire con match point a favore e commette due doppi falli consecutivi perdendo così l’incontro.
    Non sarà semplice per Camila ritrovare il ritmo giusto ma siamo in prossimità di uno slam. E’ il momento ideale, sperando che non abbia un sorteggio proibitivo, per tornare a dimostrare tutto il suo valore.

    Vamos flaca! Mentre giocherai io probabilmente sarò lungo le coste della Sardegna a pescare tonni, ma troverò senz’altro il modo per seguirti ugualmente. Gioca come sai.

    P.S.: biglebowski comunque aveva ragione: la palla, specialmente a inizio torneo quando splendeva il sole, di giorno viaggiava il doppio rispetto alla sera. Mettere Camila in campo alle 19.30 è stato un grave errore da parte degli organizzatori. Forse non tutti hanno ancor ben compreso che abbiamo un’unica giocatrice ancora giovane ed estremamente promettente. Bisognerebbe provare almeno ad agevolarla e se non lo si fa nel torneo di casa…

    • r.b. by r.b.

      Verissimo, il tennis è uno sport che non perdona… Nadal ha buttato via un set già vinto, chi l’avrebbe mai detto? Comunque ho goduto davvero molto…. 🙂
      Lo stesso discorso vale anche per Azarenka, giocare poco per infortunio o perché si perde sempre al primo turno è deleterio. Purtroppo per Camila non si può fare nulla, se non sperare in una inversione di tendenza….

    • robdes12 by robdes12

      oggi c’è caldo e sole, la palla di Maria viaggia ma quante volte deve tirare negli angoli per fare il punto? Non è dipeso da quello se Cami ha perso. La partita l’abbiamo vista tutti, ci sono stati troppi errori, non forzati più che gratuiti, visto che se molte palle fossero entrate la Jankovic sarebbe stata fuori causa. Anche la palla della Jankovic per converso viaggiava meno, quindi doveva essere più facile da approcciare. Non possiamo attribuire sempre le sconfitte ai dettagli, quelli influiscono, ma sono sempre così determinanti? Il vento quando c’è c’è per tutte, il sole negli occhi nei cambi campo si distribuisce. E poi se una è contratta la palla cammina comunque meno, basta vedere il match di Flavia a Brindisi e quello a Roma. Parevano due giocatrici diverse.

  69. Andy by Andy

    Eppure Camila sarebbe un’ottima doppista visto che il doppio teoricamente è fatto di scambi corti e rapidi ( teoricamente) proprio come piace a lei. qualcuno le faccia cambiare idea, che poi la Knapp non sia il massimo della simpatia almeno in campo è un altro paio di maniche

    • r.b. by r.b.

      Avevamo già mezzo combinato con Flavia, o ricordo male? 🙂

    • robdes12 by robdes12

      hai ragione, le è adattissimo. E poi mi pare che chi diventa forte in doppio poi riversa la fiducia in singolare. Esempi? Stosur, Vinci, Makarova, anche Flavia giocando il doppio si è affinata come giocatrice, cominciò anche per lei da quello la scalata alle top venti. Nel caso di Camila poi sarebbe abitudine a match più frequenti e adrenalinici e un modo di essere meno isolata sul campo, nelle conferenze stampa e nell’ambiente. Ma ricordo come disse sorridendo dopo il doppio con Karin che comunque quello non era il suo sport e non lo avrebbe più giocato. In questo difetta il suo team, ogni scelta è sempre corredata da un mai. Quando essere molto decisi sconfina nell’essere abbastanza ostinati?

      • Andy by Andy

        Mah, secondo me con Flavia ci potrebbe ripensare, la Knapp forse non la digerisce, Cami ha sangue argentino, estroverso, mentre la Knapp risente dell’influsso Austriaco gelato, rimane un po fredda, quindi Flavia potrebbe rimanerle più simpatica.

  70. avadar by avadar

    @ tutti i trombettieri presenti a Roma
    Grazie ragazzi/e!!
    Siete stati fantastici!!!
    Il prossimo anno le magliette le indosseremo x il centrale 🙂

  71. etberit by etberit

    A me il sito del Tafanus piace, per motivi di affinità, politica, di età con il titolare, per il sorriso amaro che lasciano certe vignette… non per il tennis, visto che tifo per Camila e non mi è mai piaciuto il tifo “contro”. Sul tennis è vero che il sig. “Tafanus” ogni tanto scrive delle “amenità”, come quella che è tuttora visibile sul numero dei doppi falli a match commessi da Camila: 0,15 DF/Match ! Magari!!!!
    Sig. Crea, per favore, rifaccia i calcoli invertendo i numeri…. 🙂 Con stima.
    Ettore

    • Extra_ordinario by Extra_ordinario

      Ciao Ettore

      invece penso che sia PENOSO in tutti i suoi articoli! Proprio tutti!

      L’ignoranza e la maleducazione, la stoltezza e la miopia intellettuale, se ci sono, ci sono!
      Uno non può esser intelligente quando parla di politica, e stolto quando affronta altri argomenti…
      L’approccio che ho visto nelle uniche 2 volte che ho visitato quel misero sito è quello di una persona arrogante, superficiale, poco istruita sia emotivamente che socialmente che intellettivamente…magari non è colpa sua, ha avuto un’infanzia complicata, ma tutti, ad un certo punto, voltano pagina!

      Lui no, stagna, si inaridisce sempre più, involve, rimane tale e quale, non offre nulla se non rabbia, negatività, insulti, giudizi… ed a me non piacciono quel tipo di esseri!

      Via via…lontano…

  72. r.b. by r.b.

    Mi sono rivisto qualche highlights dei match di Camila di quest’anno ed è sorprendente come la palla viaggi a velocità molto più alta nei match vinti. Con la Jankovic la palla non viaggiava…. Basta confrontare il match con la Cornet in Fed Cup dove la palla viaggiava talmente veloce e forte che la francese non riusciva proprio a giocare.
    Il problema è che i match giocati bene quest’anno sono pochini….

    • riccardo by riccardo

      se solo quella maledetta partita contro Venus agli A.O…………

      • Andy by Andy

        Già, anche li sul più bello..ha detto no

        • robdes12 by robdes12

          infatti non viaggia quando non ha fiducia nel controllo della gittata. Purtroppo quando l’ha fatta viaggiare a Roma l’ha quasi sempre mandata fuori. La cosa purtroppo che mi costa dire è che se mi chiedessero: la maggior delusione di Roma dovrei rispondere Giorgi. E tra l’altro se le glorie affermate invecchiano, è vero che arrivano nuove leve pericolose. Gavrilova dimostra che le giocatrici nuove non potenti stanno adeguando il loro gioco alle mazzate di quelle che lo sono, Fare il punto è complicato, ci vogliono parecchi….ex-vincenti. E’ il discorso di predatore e preda, un continuo adattarsi reciproco per riuscire vincitori.

  73. enzo by enzo

    Raga, visto la Gavrilova che mano! Mi ha veramente impressionato , difende benissimo ma sa fare tutto. Ha una varietà di colpi davvero notevole.
    Arriverà presto in alto anche lei.

    • pablox5452 by pablox5452

      Sono d’accordissimo: e dire che qualcuno ha scritto che ha solo il diritto… in realtà sa difendersi non solo perché corre come una lepre, ma sa anche colpire la palla in vari modi.E’ molto brava a leggere l’incontro e sa quasi sempre cosa fare Diciamo che il servizio non è il massimo (però nel secondo set aveva problemi fisici). Credo che sia nelle prime 20 nelle race e mi stupirei se a fine anno la sua classifica non fosse almeno quella. Forse mentre tutti aspettiamo le varie Garbine, Sloana madison carolina etc questa sarà l’astro nascente del futuro. Sarà da verificare nei prossimi tornei

      • robdes12 by robdes12

        infatti dove hanno visto sto solo dritto? Forse non ha il rovescio, ma ha una tale verve che riesce comunque piacevole, pare uno scoiattolino che balza ovunque. Se pensate che Cami è ancora più rapida di lei, serve più forte, colpisce molto più rapida ma…..si comprende che cosa stiamo per ora tenendo in bacino di carenaggio. Gavri sarà vicina alle quindici fra qualche mese, se non si fa male, se poi prime dieci dipende da quelle sopra che combinano e anche dalle circonvicine. però se Sara è stata n°5 non vedo perchè non lo possa essere lei, che gioca con più vivacità di Sara.

  74. robdes12 by robdes12

    Ma tutti al mare o a vedere ferderer?

    • robdes12 by robdes12

      la r in più è voluta, vediamo chi la decifra.
      😉

      • Andy by Andy

        ferrer

        • robdes12 by robdes12

          no, era un gioco di parole con perder, anche se chiaramente mi piace come gioca, Però sotto sotto Roma lo speravo un torneo per nomi nuovi, nel maschile e femminile. Ok Carla, ma non è nuova, e che al solito nei turno finale ci sia una Sharapova e un Nole Roger fa capire che il nuovo che incalza è già un po’ avvizzito.

  75. robdes12 by robdes12

    se Maria gioca così la vedo dura per lei

  76. robdes12 by robdes12

    ragazzi, inversione di tendenza, Alle italiche incordature sta girando finalmente bene. Donati nelle qualificazioni in Svizzera ha vinto i suoi due incontri per ritiro (ma sempre in vantaggio di un set).
    Non è che a sto punto trionferemo a Roland Garros?

  77. r.b. by r.b.

    Secondo me i messaggi brevi non danno fastidio… 🙂

    • robdes12 by robdes12

      sulla terra nemmeno gli scambi brevi, ahimè!
      😉

    • robdes12 by robdes12

      ti confesso una cosa ma non la dire a nessuno. Io adoro ciò che viene da Halep….po! E’ l’unica cosa che uso per detergermi.
      😉

  78. Sergio5912 by Sergio5912

    @ r.b & Riccardo
    È da stamani che prevalentemente ( eufemismo ) postiamo noi 3 in misura diversa, che dite ci faranno un cazziatone ? Anche se non abbiamo trattato argomento OT ??????
    Io mi ritiro prima che qualcuno si lamenti, poiché io a differenza Vs. poi mi stizza sentirmi bacchettato come un adolescente….. incontinente 🙂

    • riccardo by riccardo

      eh si.. io direi che è il caso di staccare!!! Buona serata ragazzi.

    • r.b. by r.b.

      Aspetta che chiuda la scuola…. 🙂

    • robdes12 by robdes12

      vi è andata bene perchè io il sabato lavoro 😉
      Ma se una pagina è bianca perchè lamentarsi che ci sia chi scrive troppo? Che logica c’è nell’affermare che si scrive solo quando si ha qualcosa di cogente da scrivere per cui chi non ne ha non dovrebbe scrivere? A questo punto se per due mesi nessuno avesse notazioni universalmente rilevanti e accattivanti qui non si dovrebbe leggere altro che i titoli per altrettanti mesi? E poi dove attingere alla docimologia dell’utente web? Esistono criteri oggettivi o per lo meno organizzati per dare valore o meno a ciò che si scrive o legge? Quali gli indicatori e i descrittori? Si è criticata una svolta fatua verso una chat con gli stessi modi che si usano in una chat: ossia se si scrive troppo si inneggia all’attentato monopolista, se poi si lascia la cosa in mano agli altri non scrive nessuno. La società è meno seria di ciò che si creda, altrimenti non si ammazzerebbe la gente per semplici satire o fili del bucato.

      • r.b. by r.b.

        Non si era capito che sabato mattina hai lezione… 🙂

        • robdes12 by robdes12

          però dai r. b. è assurdo che mo ci si debba sempre sentire come inquisiti. Mi perdoni chi l’ha scritto ma il post sulla sconfitta dovuta all’umido della sera non era certo molto più autorevole e oggettiva delle liste di tenniste hot fire. Tanto più che non penso sia obbllgatorio leggere i post di tutti. Se una persona di sta sullo stomaco o la pensi insulsa salti i suoi interventi e vai a dare attenzione solo a quelli degli utenti che rispetti. Io continuo a ritenere quelle querimonie larvatamente vittoriane. Forse sbaglio, ma visto che non sono così solipsista accetto anche il fatto di valutare male.

  79. robdes12 by robdes12

    e brava la Navarro. Anche perchè sono contento del fatto che abbia, come al solito, sconfessato Meneschincheri che cambia opinione ogni due punti di qualsiasi giocatrice. Lo proporrei come allenatore della Ivanovic, visto che pure la bella Ana le idee le ha parecchio confuse: Il simile cura il simile, principio basilare dell’alchimia.
    Comunque oggi abbiamo pure capito che cosa ci attende nei prossimi anni, se non si verifica una data cosa, una montagna di scambi praticamente tutti uguali. A sto punto viva una Gavrilova, che se non altro mostra coinvolgimento in quello che fa, una specie di teddy-girl del tennis. Ieri ho letto qui che sarebbe andata avanti avendo solo il dritto. Io ho visto nel replay di stamane anche vincenti col rovescio. Però ha un servizio appena migliore di quello di Sara. Segno che nel femminile si vince più col palleggio che con le prime.

    • Ace by Ace

      Io sono contento per Carla!
      Magari sbaglio, ma mi sembra una persona così normale in questo circuito un po’ folle e snob.
      E poi il rovescio ad una mano ha un fascino incredibile!

      • r.b. by r.b.

        Sì ma pallettara è e pallettara rimane….
        Giocatrici con fascino sono Camila, Kvitova, Ana, Muguruza…

        • robdes12 by robdes12

          nein, r.b. Ana ha fascino personale ma il suo tennis è quello di tutte le slave. Cami quando gioca bene offre enormemente di più, lo stesso la Petra. Le altre sono troppo monocorde, non giocano male però troppi pochi colpi, e differenze fra i fondamentali. Il rovescio di Ana è troppo più debole del dritto. A sto punto mi tengo Flavia, con la racchetta sa fare molte più cose.

          • r.b. by r.b.

            Petra è slava e il tennis di Ana è bello ed elegante…

            • robdes12 by robdes12

              ammettilo, ana ha un rovescio non all’altezza del resto. Comunque il problema è proprio questo, Camila non ha questi problemi eppure sono tre anni che non avviene ciò che dovrebbe. Però anche Ana ha avuto un periodo di lunga eclisse, anche se un R.G. l’aveva vinto, era stata numero uno per cui la sua carriera è già stata lodevole.

      • robdes12 by robdes12

        anche io, è molto buona, è spesso vituperata per l’aspetto non precisamente femminile, fa parlare il suo tennis al posto suo, è educata e gentile. E poi doveva pure confrontarsi con una pesantissima eredità. E’ arrivata in scena nella scia di Arantxa e Conchita, non era facile. Però sto notando un certo riflusso delle piccoline, non vi pare? Che stia finendo l’epoca delle valkirie?

    • by Danloor

      La Suarez Navarro quest’anno è devastante. E la Giorgi ha avuto l’immensa sfortuna di incrociarla due volte e, per di più, sulla propria superficie prediletta. Se non l’avesse incrociata, avrebbe un centinaio di punti in più probabilmente e non staremo a parlare di stagione fin qui deludente/interlocutoria…

      • robdes12 by robdes12

        ma poteva batterla la prima volta. Ricorda il sei zero due a zero più tre a uno. Io invece penso che il perno della auto-sfigucia sia stata la partita con Venus, era praticamente vinta. Da allora di partite ne ha buttate via parecchie. Come farle riacquistare sicurezza nei suoi mezzi? Carla l’ha trovata a metà carriera. il primo torneo l’ha vinto un anno fa, e pure minore. Sai, anche io sono orientato come altri a pensare che devono allargare il campo dei consulenti, Fare più sessioni di stage con allenatori aggiunti,

  80. r.b. by r.b.

    Eh eh la Halep ha perso…. mamma mia come sono dispiaciuto! 🙂
    Non che la Suarez Navarro mi esalti particolarmente, comunque….
    Diciamo che tra pallettare…… c’è poco da stare allegri….
    Cami è una delle poche speranze del tennis mondiale contro lo strapotere delle pallettare…. 🙂

    • riccardo by riccardo

      R.b. a questo punto tifa con me la urlatrice…. beduina maria 🙂

      • r.b. by r.b.

        Mai! Quello mai… 🙂 Piuttosto la Gavrilova… E comunque doveva esserci Ana contro Sharapova….

    • Sergio5912 by Sergio5912

      Si a 2 condizioni :
      1) Che Camila tenga la pallina in campo
      2) Eliminare i campi in terra rossa

      • r.b. by r.b.

        Un giorno Camila trionferà al Rolando e poi vedremo se la terra rossa non va bene….

  81. riccardo by riccardo

    Corrado Barazzutti: ” la halep una macchina da punti”. Infatti la halep perde!! Grande Corrado 🙂 🙂

  82. r.b. by r.b.

    Ragazzi la Halep è troppo forte… Qui c’è qualcosa di sospetto… Fino a due anni fa era una delle tante, perdeva al primo turno che era un piacere…. ora non sbaglia più una palla… Questa ha fatto un patto con il……. … chirurgo estetico! 🙂

    • by Matteo86

      adesso che lo hai detto perde

    • Sergio5912 by Sergio5912

      AHAHAH, la Halep è fuori come GODOOOOO. Come un mandrillo sphinx !!!! 🙂
      Certo che ridursi a gufare le altre, Camila x favore nei prossimi tornei, prova almeno a tenere la pallina in campo. Secondo me basta questo per tornare a vincere.
      Vamos Camila

  83. r.b. by r.b.

    Ho letto l’articolo di…. vabbé… come Harry Potter insegna, ci sono nomi che non si possono nominare…. 🙂
    Simpatico come un serpente a sonagli, non c’è che dire… 🙂
    Poi ho visto che ce l’ha un sacco con cercasi… Ma che gli avrà fatto?
    Tristezza, tristezza… 🙂

    • riccardo by riccardo

      io non ci vado più da tempo, ignorare …

    • Ace by Ace

      Sì grande tristezza. Cattiverie gratuite di un piccolo personaggio frustrato con tanti problemi e pochi adepti. Viste le ultime reazioni rabbiose passa pure la voglia di prenderlo per i fondelli coi soliti divertenti sfottò che ha dimostrato di non capire. La birra non gliela pagherei solo perché gli farebbe male con tutti gli antidepressivi che sarà costretto a prendere. Ci sono casi umani che non capisco, ma ci dormo lo stesso. Simpatico come una zanzara!
      Sembra che finalmente abbia accettato di farsi curare! 😉 Se guarisce lo vedremo anche lui con maglietta e trombetta al Foro Italico… ah ah ah!!!

  84. r.b. by r.b.

    Ragazzi vi invidio, l’anno prossimo verrò anch’io a Roma e anche riccardo spero, e con le magliette dobbiamo comporre la frase:
    ROSIKONI PENTITEVI!
    Con tanto di kappa e punto esclamativo finale! Sarebbe troppo divertente…. 🙂

  85. Sergio5912 by Sergio5912

    In questo sabato orfano di Camila, stimolato a restare in casa per la giornata uggiosa, ho fatto una ricerca sulle prime 20 giocatrici dell’attuale classifica Wta, relativamente all’età in cui per la prima volta hanno vinto un torneo :
    Serena Williams 19 anni Roland Garros
    Simona Halep 22 anni Norimberga
    Maria Sharapova 17 anni Wimbledon
    Petra Kvitova 19 anni Hobart
    Caroline Wozniaki 18 anni Stoccolma
    Eugenie Bouchard 20 anni Norimberga
    Ana Ivanovic 18 anni Camberra
    Ekaterina Makarova 22 anni Eastbourne
    Andrea Petkovic 24 anni Strasburgo
    Carla S. Navarro 26 Estoril
    Angelique Kerber 24 anni Open GDF Suez
    Karolina Pliskova 21 anni Malaysa Classic
    Agnieszka Radwanska 19 anni Stoccolma
    Lucie Saforova 18 anni Estoril
    Sarà Errani 21 Palermo
    Venus Williams 18 anni IGA U.S.
    Madison Keys 19 anni Eastbourne
    Svetlana Kuznetsova 19 anni U.S. Open
    Jelena Jankovic 19 anni Budapest
    Chiaramente mi sono limitato a riportare pedissequamente la data della prima vittoria di ognuna di loro, ben conscio che il peso delle stesse e’ ovviamente diverso e c’è chi ha iniziato col botto e chi vincendo tornei con meno fascino e di gran lunga meno prestigio, ma sempre di vittoria si tratta.
    Appare evidente che salvo pochissime eccezioni, le top, hanno iniziato a vincere giovanissime, e comunque, tranne un caso, ( sarebbero tre per l’esattezza, ma io considero Camila più verso i 24 anni ), tutte prima dell’età attuale di Camila. È’ chiaro che non esiste una regola infallibile e che ogni momento è buono per vincere, ma mi chiedo e giro il quesito a chi ne ha voglia, non stiamo forse sprecando gli anni migliori ? Non sarebbe, forse il caso di iniziare a chiedersi che tipo di giocatrice è Camila ? Abbiamo forse tutti sopravvalutato le sue potenzialità ? Il percorso che chi le è vicino ha tracciato per lei, è quello giusto ?
    Farsi delle domande, non vuol dire amarla di meno, tutti noi ( ne sono certo ), continueremo a tifare ed appassionarci per lei, a prescindere. Come detto, giustamente, da Riccardo, il tifo è fede, per cui noi avremo fede, anche se Camila tornasse in serie ” B ” , questo lo ribadisco e sottolineo, affinché nessuno equivocasse il mio intento. Ripeto, in questo sabato ozioso, mi sono solo posto delle domande, che visto lo scopo e le finalità del sito, ho ritenuto di voler condividere con Voi.

    • r.b. by r.b.

      Anche noi cominceremo col botto, come Serena e Masha! Katowice lo lasciamo alle cornette e alle schmiedlove…. Noi puntiamo decisamente in alto! 🙂

    • riccardo by riccardo

      Accidenti ne hai impiegato di tempo per reperire tutte queste informazioni!!!!

      • Sergio5912 by Sergio5912

        L’ho fatto con piacere, l’alternativa era fare i ” cioppini ” a casa ( vale dire qualche riparazione e/o manutenzione ).
        La verità è che volevo sfatare la diceria che ” i nuovi ” son buoni solo a cazzeggiare o peggio a stilare classifiche in base all’estetica. 🙂
        …. Che dici, si sono ricreduti ? 🙂

        • r.b. by r.b.

          ‘nzomma!… 🙂

          • Sergio5912 by Sergio5912

            Beh, allora tanto vale tornare a parlare di classifica Hottie 🙂
            Certo che quest’anno con le semifinaliste siamo messi alla ” grande ”
            Halep, Suarez Navarro, Gavrilova. Meno male che c’è la divina Masha ad elevare un po’ il livello estetico 🙂

          • riccardo by riccardo

            Infatti….. cartellino rosso.!

  86. riccardo by riccardo

    Buongiorno a tutti. Domani probabilmente vedremo una finale tra halep e sharapova e nel maschile io mi auguro di vedere un novak / roger , sarebbe una piccola consolazione dopo l’uscita di camila.
    Dichiarazioni di Novak a fine partita rigorosamente in italiano ” a volte è importante in campo anche capire come vincere le partite”……..
    Ho visto un pezzo di partita tra maria e Vika e che dire. due antipatiche senza dubbio però…..
    Si è vista maria correre nel suo modo goffo, ma correre su tutte le palle, alzare un pallonetto con la mano sinistra per far giocare un colpo in più alla azarenka che ha sbagliato tirando in rete.
    Sotto questo profilo sharapova deve essere un esempio , di come anche arrivate in alto si possa sempre migliorare. Cami dovrà migliorare e come dico ossessivamente , lo può fare perché ci sono grandi margini di miglioramento in particolare in alcune fasi di gioco ( quella difensiva ad esempio) che ad oggi sono assolutamente deficitarie.
    Sarebbe presuntuoso pensare di poter condurre un incontro attaccando sempre perché capita di doversi difendere e bisogna saperlo fare se si aspira a diventare top.
    Il periodo è di quelli davvero bui ma io ho sempre fiducia nelle possibilità di camila e ho come la sensazione che se riuscirà a sbloccarsi……………………………
    Coraggio camila.

    • r.b. by r.b.

      Bisogna lottare su ogni palla, giusto. La Sharapova rischia la seconda di servizio, attacca sempre, ma quando deve difendersi si difende. Il trucco è tirare forte ma prendete il campo (facile, no?) 🙂 Nessuno di noi vuole una Camila pallettara, vogliamo che tiri forte ma il campo bisogna prenderlo e quando vedi che sei in difficoltà è inutile rischiare eccessivamente. Non vado avanti tanto sono concetti noti.
      CAMI GIOCA COME SAI!

      • riccardo by riccardo

        intanto anche Petra che a me piace tantissimo fuori per opera di suarez, simpatica ragazza che però tira topponi alti 1.30 sopra la rete. sul rosso pallettare al potere …
        Per questo spero in Maria:)

        • r.b. by r.b.

          Petra ha giocato al 20% non c’è altra spiegazione… Ma l’hai vista a Madrid?

          • riccardo by riccardo

            si a madrid ingiocabile ma… questa di roma è una terra diversa . Lo hanno detto tutti che madrid sembrava quasi un torneo sul veloce.

  87. pablox5452 by pablox5452

    Ho rivisto gli highllights e devo dire che ho rivisto, in parte, il mio giudizio negativo, anche se si è trattata di una occasione persa. All’inizio del Match Camila ha giocato nel modo giusto, piazzando il colpo con calma appena poteva (abbastanza presto ma solo perché l’avversaria aveva iniziato il match con la prima marcia se non con la ridotta. Sul 5-2 però doveva chiudere il set senz aproblemi. Lì è stato il passaggio a vuoto che ha poi determinato tutto il match. il break è arrivato su un DF (così per dire…). Match di livello più alto nel secondo (era difficile fare peggio) Camila gioca un bel tennis (il suo momento migliore) per arrivare 4-1. Poi inciampa nel solito DF sulla palla Break. La Jankovic comunque in quella fase alza il suo livello sensibilmente e piazza un paio di gran punti: alla fine è un altro DF a determinare il break decisivo condito di 3-4 palle (che non si vedono negli HL) buttate al vento. Più che la forma fisica a me pare manchi la fiducia e la tranquillità, come si vede dal nervosismo, la racchetta picchiata etc, cose difficilmente visibili nei suoi match: Speriamo che giochi prossimamente più tranquilla, basta una vittoria alle volte per sbloccare le giocatrici…
    per chi volesse…
    https://www.youtube.com/watch?v=O-VQQsYNbaw

    • r.b. by r.b.

      Grazie abbiamo già sofferto abbastanza in diretta…. 🙂

  88. journasesto by journasesto

    Chi avesse l’insana curiosità di vedere alcuni trombettieri sulle gradinate del Pietrangeli, martedì scorso a Roma, può andare sul sito dell’insettone molesto, che evidentemente ha sguinzagliato qualche suo agente romano per venire a fotografarci e poi pubblicare la foto con una serie di commenti. Devo dire anche spiritosi. Mi sono fatto quattro risate. Magari con qualche caduta di stile, come il quesito su dove tenessimo le trombette o i riferimenti a mogli e compagne (niente paura, erano tutte avvertite e condividono con noi la nostra passione sportiva!)
    Ma effettivamente il nostro impatto estetico non è neanche lontanamente paragonabile a quello di Camila: siamo solo un gruppo di appassionati, gente normale, con pancette e stempiature, con pregi e difetti, come qualsiasi essere umano sul globo e non come le star del cinema in sfilata sulla Croisette.
    Siamo ragazzi e meno ragazzi, innamorati di Camila sì, ma anche di tantissime altre tenniste che abbiamo potuto ammirare dal vivo sui campi romani.
    A me personalmente sarebbe molto piaciuto che lo stesso Tafanus o il suo amico fotografo si palesassero a Roma, visto che eravamo così riconoscibili. Credo che avremmo potuto scambiarci due pacche sulle spalle, prenderci un po’ in giro a vicenda e magari berci insieme una birra, e, perché no, tifare insieme per Camila. In fondo, ci citiamo a vicenda così spesso che possiamo considerarci vecchi amici. Pazienza, invito rimandato all’anno prossimo.
    Personalmente preferisco la foto del gruppo che è stata pubblicata sul profilo Facebook di Camila: lì siamo anche tutti più riconoscibili e con i nostri difetti in evidenza ancora maggiore.
    Tafanus, ti bastava andare a prenderla lì la foto, non c’era bisogno di scomodare i servizi segreti!

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ journasesto
      Complimenti per la tua signorilità e per l’ecumenico invito all’insetto molesto ( ma magari era un tranello, ed unitamente alla trombetta, avevi anche la palettina schiaccia insetti 🙂 si scherza ovviamente ).
      Un grazie da tutti noi, costretti per motivi diversi, a disertare gli spalti del Foro Italico. Ci siamo tutti sentiti rappresentati degnamente, con l’augurio di essere più numerosi alla prossima occasione

    • zio gio by zio gio

      Dai, carina la foto. Mi mancava la prospettiva laterale.

    • etberit by etberit

      Mi ricordi un amico carabiniere che mi diceva che lui e i suoi colleghi prendevano spesso un caffè con quelli che spedivano in galera almeno quattro volte l’anno… “tanto, (diceva) noi li portiamo dentro, e quelli il giorno dopo sono fuori e ci invitano al bar… e dopo un po’ abbiamo accettato…”
      Sul Tafanus la penso come te, parliamo così tanto gli uni degli altri che sembrerebbe quasi ovvio che nella realtà ci si potesse bere una birra insieme 🙂
      Per quanto riguarda Camila, anche se secondo me la sua maturazione tennistica deve ancora arrivare, (quando cerco di analizzare i dati, mi viene sempre un 2017), tutte le volte che perde giocando male mi incavolo come se la mia donna mi desse buca. Sono non convinto, convintissimo che con i mezzi fisici che ha, che si è costruita con anni di lavoro, e con il talento tennistico che ha,( perché ce l’ha, non lo sa adoperare nel modo giusto ma ce l’ha (ho visto anche un punto con palla corta in contropiede con la Jankovic)), quando arriverà ‘sta benedetta maturazione non ce ne sarà per nessuna! Ma intanto, che cosa cavolo sta succedendo? Non mi dite che le avversarie che incontra sono più toste, perché la Jankovic al primo set era scandalosa, ha persino fatto più doppi falli di Camila… Giusta la pausa, ma ho idea che prima di rivedere Camila come contro la Cornet in Fed Cup (era solo pochi mesi fa, cavolo!) stavolta dovremo aspettare parecchio… 🙁

  89. Lukeruns by Lukeruns

    Buona sera a tutti,

    guardando il match tra Maria e Vika, ho notato una cosa di cui non mi ero accorto prima, cioè che Sascha Bajin, ex sparring partner di Serena, ora lavora nello staff di Vika.
    Sascha Bajin è considerato il miglior sparring al mondo, per la sua capacità giocare, su richiesta delle giocatrici, a qualunque velocità qualunque rotazione, sia sul dritto che sul rovescio.

    E così mi sono chiesto, perchè non lo so, chi sia lo sparring di Cami.
    Trovo che sia una figura centrale in un progetto di gioco come il suo…

    Se qualcuno lo sa, grazie di condividerlo…

    PS: il match un po’ condizionato a mio parere dalla stanchezza di Vika, ma…che livello comunque!!
    E che gamma di colpi per due che dovrebbero “picchiare e basta”…un back di rovescio con taglio esterno che ha mandato il palla Vika e l’ultima palla corta di Maria

    http://www.nytimes.com/2015/03/12/sports/tennis/a-hitting-partner-switches-sides-from-serena-williamss-to-victoria-azarenkas.html
    , due “chicche”…
    Buona serata…

    • r.b. by r.b.

      Hmmmm uno che è il migliore al mondo e passa da Serena Williams ad Azarenka non lo fa certo per 1200 dollari al mese. Sicuramente costicchia alquanto, e noi non ce lo possiamo ancora permettere. Ricordi lo sparring di Camila al torneo di Mosca? Quello andava a vodka… 🙂

      • Lukeruns by Lukeruns

        Ciao

        figurati, non era mia intenzione suggerire lui…mi è solo venuta la curiosità di sapere chi è l’attuale hitting partner di Cami…

        Comunque, penso questo…se ce ne fosse la volontà, di persone pronte ad “investire” sul futuro di Cami ce ne sono…i soldi per creare un ambiente di lavoro adeguato al suo talento, si troverebbero…non si fa semplicemente perchè non è la strada che ha in mente Sergio, ed avrà le sue ragioni…tra un paio d’anni tirerà anche lui le somme…24 mesi passano in fretta…

        Notte…

  90. robdes12 by robdes12

    a proposito di risultati aleatori, ma la Wickmayer dov’è sparita? Ha giocato le quali a Roma o Madrid? A me pare di no, ne sapete qualcosa?

  91. robdes12 by robdes12

    morta una ova ne nasce un altra. Ma in ex urss hanno gli allevamenti intensivi di tenniste? Forse chiamarsi Camilova o Giorgevna sarebbe più proficuo. Come il tuo nome finisce con un patronimico per me sono almeno due tornei l’anno guadagnati.
    😉

  92. journasesto by journasesto

    A chi interessa, foto di Cami scattate a Praga. Le uniche immagini che potremo mai vedere della partita con Yanina
    https://www.flickr.com/photos/ralfreinecke/sets/72157652253075046/

    • robdes12 by robdes12

      thx a lot. Possibile che in un epoca in cui filmano pure noi se andiamo a mangiare un gelato non ci sia un videomane che abbia ripreso la partita col cellulare? Se non altro per sapere se a Roma c’era già un progresso di gioco. A giudicare dallo score si, due volte si era avanti, nelle altre si è stati sempre o quasi a rincorrere. Però quando uno pensa che sarebbe bastato davvero così poco per passare almeno un turno la rabbia torna.

    • Gianlu by Gianlu

      La più bella ed elegante con differenza.

  93. by fraronz

    certo che vedere una Gavrilova che si sta giocando la semifinale usando solo il dritto…non puoi non pensare che Camila ci sta tranquillamente , se solo avesse meno frenesia

    • eulondon by eulondon

      La Gavrilova è un’ ottima giocatrice. E’ da inizio anno che sta giocando sempre meglio. Una fighter spaventosa. Attacca, difende, si butta a rete. Qui era al sesto match in sei giorni. Ha iniziato l’ anno alla 200 nella live è intorno alla 40 e nella race 20!!!! Grande Daria! Peccato che è un po’ volgarotta coi c’mon e i pugni in faccia, altrimenti mi piacerebbe non tanto, ma tantissimo.:-)

      • r.b. by r.b.

        Eheh va bene la Race ma nella Hotties non farà tanta strada! 🙂

      • enzo by enzo

        Anche a me piace tantissimo. Ha già fatto molta strada quest’anno e la vedremo presto in alto.
        E’ combattiva , fa molti punti a rete , difende bene.
        Se fosse un po meno maleducata ….ma ormai sembrano tutte così.
        Solo poche e Camila in primis , stanno in campo in modo impeccabile.!

  94. Gianlu by Gianlu

    Secondo me fa bene a prendersi una pausa e rimango ottimista, presto ci darà grandi gioie a tutti. Dopo tanta sofferenza sarà ancora più bello… Non vedo l’ora di rivederla felice e sorridente.

  95. r.b. by r.b.

    Il tennis femminile è uno sport molto strano. A volte non ti entra niente… Sto guardando la Kvitova e proprio non si capisce come possa giocare così male…. dopo quello che ha fatto vedere a Madrid.
    Per ragioni diverse Camila è in difficoltà in questo periodo, ma passerà… Chiaro, è meglio dirlo subito, al Roland Garros sarei molto sorpreso se superasse il primo turno, ma la crisi può finire in ogni momento, anche quando meno ce lo aspettiamo.

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ r.b.
      Diciamolo piano, anzi sussurriamolo : ma Roberto, alias robdes, è alle prese con il blocco degli scrutini ????? 🙂
      Il suo silenzio mi preoccupa, sai qualcosa ?

      • r.b. by r.b.

        Deve essere rimasto bloccato nel bagno della scuola…. 🙂

      • robdes12 by robdes12

        no, quello sarà a suo tempo perchè io sono un fighter dell’anti-establishment. Bobby era alle prese con la sua lezione privata di castigliano, oggi dovevo portare un commento su Juan Rulfo. Vedo che mi sono perso discrete sorprese. Rispondo da qui su Petra. E’ una Camila più vincente, ma quante partite di soli errori macroscopici abbbiamo visto di lei? Petra manca di fisico e di concentrazione, Cami ha troppo fisico e credi sia sempre concentrata sulla conclusione del punto che sul gioco dello stesso. Vi pare un’ipotesi probabile, queridos aficionados?

  96. by SanTommaso

    Pensieri sparsi.

    Facile gioire quando si vince, più facile abbandonare la nave quando imbarca acqua. Ancora più facile risalirci quando qualcuno ha sistemato la falla e far finta che non sia successo niente. FORZA CAMI, questo è forse uno dei momenti più duri della sua carriera sportiva e oggi più che mai è fondamentale essere tutti con lei. O per lo meno, chi se la sente. Io non ho mai avuto dubbi

    Come da programmazione, Camila si dimostra ancora una volta coerente e rimane a Tirrenia a preparare Parigi. Dovesse andare male anche lì, il lato positivo sarebbe che si torna a giocare sul veloce.

    I doppi costruiti ad hoc dalla Fit per sentirsi belli e mettere qualche bandierina italiana in più in tabellone hanno raccolto una magrissima figura anche in questa edizione degli Internazionali. Così, per la cronaca.

    Infine, ma non meno importante, un saluto e un ringraziamento a tutti i trombettieri che ci hanno raccontato qualcosa da Roma e che hanno sostenuto Cami con fiato e cuore.

    • pablox5452 by pablox5452

      Camila ha bisogno di rifiatare e concentrarsi su Parigi. capitano momenti negativi, bisogna capire gli errori, correggerli e ripartire. Spero che così succeda

  97. cubano70 by cubano70

    dimenticavo… converrebbe rigiocare prima possibile e vincere qualche partita…
    servirebbe ad acquisire un pò di fiducia, fare qualche match in più sulla terra ed andare più tranquilli al rolando..
    visto il livello più basso dei prossimi tornei sarebbe fattibile..

  98. cubano70 by cubano70

    buongiorno a tutti… Mi son quasi ripreso dalla tranvata di Camila fuori al primo turno…
    Avrei avuto molto da scrivere sull aspetto mentale e l approccio della bimba alle partite….
    Non è la prima quasi vinta e poi persa… e tanti indizi fano una prova…
    Però poi mi son reso conto che sarei diventato più negativo persino di Atom (che sperò continuerà a scrivere, più che mai ora ora che tutti si stanno spostando con accenti e modi diversi sulle sue posizioni…), per cui a questo giro salto..
    Adesso c è da tifare solo Re Roger… Roma è uno dei pochi tornei che non ha mai vinto….
    Anche con lui lo spettacolo è assicurato…
    Speriamo sia la volta buona

  99. entropia by entropia

    @ziogio ed @tutti i Trombettieri presenti a Roma…
    …caro zio nel salutare tutti voi voglio scrivere:
    …martedì abbiamo perso, probabilmente anche malamente, ma sono sicuro che il giorno che vinceremo quaLcosa di importante almeno uno di noi, di quelli che erano là, ci sarà e sarà come esserci tutti.
    QUELLI CHE… FORZA FLACA!

    • zio gio by zio gio

      Sicuro, Entropia.
      #forzaCami

    • journasesto by journasesto

      Come i moschettieri!

    • Franco by Franco

      Ben detto Entropia e quel giorno arrivera’ presto.
      Grazie a tutti i presenti a Roma per i 3 bellissimi giorni , tutto perfetto tranne quel maledetto risultato.
      FORZA CAMI ………………..

  100. Sergio5912 by Sergio5912

    In merito alla questione, giocare o staccare x un po’, contrariamente a quanto affermato all’ indomani dell’ultima sconcertante prestazione, ripensandoci, a bocce ferme e sopratutto decantato lo scoramento, penso anch’io che sarebbe meglio rigiocare subito.
    Dico questo, poiché seguendo anche altri sport, tutte le volte che ad un qualsiasi sportivo, prescindendo la disciplina praticata, viene posta la domanda su come superare la delusione per una cocente sconfitta o per un risultato deludente, questi risponde sempre allo stesso modo : x fortuna si rigioca subito.
    Ovviamente, poi, ognuno reagisce a modo suo, Camila e il suo staff, prenderanno la decisione che riterranno più idonea a superare questo momento.
    Voglio, altresì rivolgere un appello, ma forse farei meglio a dire suggerimento ad Atom :
    Siamo tutti dispiaciuti, soffriamo tutti per questa serie di risultati negativi, ognuno esprime la propria amarezza a suo modo, speriamo tutti che questo momento negativo passi al più presto, ma dovremmo restare tutti uniti sulla tolda a combattere e a respingere illazioni, critiche e cattiverie che in altri luoghi abbondano. Pertanto abbiamo bisogno di tutti, in special modo della tua voce critica, io considero un impoverimento x tutti noi, se anche una sola voce viene meno. Ti esorto a riconsiderare il tuo proposito d’abbandono, ricordandoti che le sconfitte fortificano, non si dice infatti : quello che non t’ammazza ti rende forte ?

    • Sergio5912 by Sergio5912

      …. lo so, qualcuno dirà che di questo passo, stiamo diventando… immortali 🙂
      E vabbè, sempre a trovare il pelo nell’ uovo 🙂

    • Ace by Ace

      Come scritto subito a fine partita, io sono quello che ha proposto di staccare per un po’, ma mi è piaciuto molto il tuo approccio difensivo nei confronti di Camila. Era esattamente la mia intenzione. Non so quale sia ora la cosa giusta da fare, ma spero solo che faccia veramente quello che sente. I veri tifosi sapranno pazientare di fronte a una vacanza come di fronte ad altre sconfitte. Non è un problema. Quello che vorrei evitare è rivedere quella faccina così tesa da NON potere giocare. Non ho nemmeno commentato la partita perché a mio avviso non c’erano i presupposti per giocarla in quello stato. E pensare che avrebbe potuto vincerla comunque! 😉 Il potenziale di Camila è fuori discussione! I risultati arriveranno, ma ora credo che sia prioritario il suo bene.
      Sempre dalla stessa parte!

      • Sergio5912 by Sergio5912

        @ Ace
        Grazie per l’apprezzamento, e come hai detto tu, ora più che mai ” Sempre dalla stessa parte “

  101. riccardo by riccardo

    Tifare è un pò come amare. Si ama e quindi si tifa nella buona e nella cattiva sorte.
    Non puoi dichiararti tifoso solo quando si vince e quando si perde invece fartela alla larga.
    IO TIFO CAMILA SEMPRE.
    Ciao a tutti buona giornata.

    • Ace by Ace

      Giusto. Fin quando la persona o la squadra per cui fai il tifo ce la mette tutta, non PUOI abbandonarla. E nel caso specifico poi rischi di perderti un sacco di belle cose…

  102. r.b. by r.b.

    Peccato davvero per tutte le italiane. Sara poteva avvantaggiarsi del ritiro di Serena e forse, chissà, poteva arrivare fino in fondo…. Flavia e Camila sono andate male…. L’unica che è andata bene è Karin che però pure lei si è bloccata per l’emozione proprio davanti al traguardo…..
    Per il Rolando inutile farsi troppe illusioni, però il tennis è bello proprio perché è imprevedibile, tra due settimane può succedere di tutto…. Certo, bisognerà contare sul fattore C…. 🙂

    • pablox5452 by pablox5452

      Al ROland Garros stessa finale dell’anno scorso, a meno di sorteggi strani…

  103. r.b. by r.b.

    La settimana prossima ci sono due tornei su terra rossa: Strasburgo e Norimberga. A parte la bellezza delle due cittadine, che varrebbe senz’altro la pena di visitare, un paio di match prima del Rolando non ci farebbero male, a mio parere… L’elenco delle tenniste in crisi iscritte a questa tornei è impressionante… 🙂 Ci sono proprio tutte! 🙂
    Osservando la entry list però si nota che Camila non è iscritta a nessuno dei due tornei…. 🙁
    Ma forse è meglio riposare e conservare le energie necessarie per tirare davvero forte contro i teloni al primo turno del Rolando…. 🙂

    • eulondon by eulondon

      Non saprei. Giocare questa settimana non era previsto. Comunque secondo me e’ meglio cosi’. Come quando si e’ infortunate e’ meglio non forzare, allo stesso modo e’ bene non forzare adesso. Perche’, anche se e’ difficile da ammettere, e’ come se Cami fosse infortunata. Un infortunio un po’ diverso, ma non per questo di piu’ semplice guarigione. Anzi. Perche’ non ci sono cure o medicine efficaci, se non le soluzioni e le risposte che lei solo sa e che sono dentro di lei!
      Forza Camila!!!!

      • doherty by doherty

        son d’accordo con r.b.
        invece che impantanarsi nel ricordo delle ultime sconfitte meglio se possibile giocare senza particolari pressioni in un torneo meno importante e poi se dovesse venire qualche vittoria tanto meglio.

      • r.b. by r.b.

        Boh, lo fa Federer che se perde al primo turno a Madrid va a Roma altrimenti no….

  104. by Atom

    Non ho letto alcun commento. Scrivo a freddo amareggiato e deluso da una sconfitta tanto dolorosa Ho visto una Jankovic inguardabile che aveva deciso di regalare il passaggio del turno a Camila la quale ha cortesemente rifiutato il regalo. Tanto pubblico sul Pietrangeli ed in tv non meritava un simile incontro. So bene che Camila non ha alcuna responsabilità e che soffre più di me, più di voi, ma la realtà è questa: sulla terra non ha ancora vinto un incontro ed il bilancio di inizio anno è fallimentare, almeno per le mie (nostre) aspettative. Quando scrissi più di due mesi fa che non avevo notato alcun progresso in Camila, anzi che vi era stata una involuzione nel suo gioco, fui assalito dalle critiche. Poi a Katowice mi parve di intravedere un importante progesso nel servizio e mi illusi di essermi sbagliato nelle mie valutazioni negative.. Dopo questi tre incontri sulla terra e in particolare questo ultimo proprio a Roma, posso ribadire che non vi è stato alcun progresso . Così mi sento un amante tradito e come tale (con la gioia dei miei detrattori) non scriverò più su questo blog, che pur è animato da persone simpatiche e competenti, ma sto troppo male nel seguire una tennista dotata e nel vedere come venga sprecato tanto talento. Le mie idee le ho esposte varie volte anche troppe da essere tacciato, forse legittimamente, ripetitivo ed ostinato. Avevo sperato che un grande giornalista e competente di tennis che ammiro molto, Rino Tommasi, avesse detto sciocchezze, definendo Camila troppo discontinua caratterialmente e nel gioco e che ciò le avrebbe precluso la possibilità di entrare nelle prime 15. Forse aveva ragione ed ora vedo davvero nero. Se si continua con questa gestione ho paura che fra qualche mese la nostra splendida ragazza e tennista sprofondi nuovamente nei gironi danteschi delle qualificazioni e ciò sarebbe troppo pesante da sopportare. Ringrazio i miei tanti interlocutori (anche detrattori) e mi defilo almeno fino a quando Camila non avrà vinto un torneo o non avrà cambiato allenatori. Allora sarò felice nel dire che non avevo capito un cavolo e che la mia opinione vale e valeva zero. Sarò felice nel rendermi conto di tutte le fesserie che ho scritto qui, relativamente alla cattiva preparazione mentale di Camila e alla inadeguatezza di chi la allenava. Chiederò scusa……..ma sopratutto gioirò con tutti voi per “la svolta” della mia non solo tennista ma sportiva preferita.In attesa che arrivi quel giorno…….saluto e ringrazio tutti.

    • r.b. by r.b.

      Caro atom, anche tu sei molto emotivo, vedo…. 🙂 Alla prima impresa clamorosa della nostra Cami riprenderai a scrivere sul blog, ci scommetto, magari già entro la fine dell’estate, chissà… Ora siamo tutti delusi ma arriveranno presto tempi migliori….

    • by pariparo

      Ma su Atom soffri con noi……se abbiamo preso una cantonata su Camila l’avremo presa tutti. Abbiamo deciso di tifare una matta e ne subiremo le conseguenze, positive o negative che siano. Credi di soffrire più degli altri?☺

      • r.b. by r.b.

        Pensa quanto soffro io, che soffro pure per Ana… 🙂
        Almeno facessero un anno buono per una, no hanno deciso di essere in crisi tutte e due insieme!…. 🙂

    • Ace by Ace

      Atom, non ho mai risparmiato critiche ai tuoi commenti, ma mi dispiace la tua decisione.
      Credo che in un momento di difficoltà Camila abbia bisogno il supporto di tutti. Pensiamo al suo bene e attendiamo tempi migliori.

    • journasesto by journasesto

      Atom uno di noi!

  105. doherty by doherty

    dal punto di vista statistico cami ha giocato meglio in risposta:
    5 break su 12 games (buono)
    5 PB convertite su 6 (ha sfruttato le occasioni)

    male nei game di servizio nonostante un buon 63 % di prime
    7 break subiti su 12
    14 PB concesse(7 annullate)
    10 DF su 33 seconde

    soglie & probabilita’ di vittoria

    % di prime > 58 ma è arrivata lo stesso la sconfitta
    > 58 18W 9L 66.6
    20
    20 26W 28 L 48.1

    almeno dal punto di vista prettamente statistico la sconfitta si spiega con l’alto numero di gratuiti 52/162 ( 32 %)

    • doherty by doherty

      pasticcio…
      % di DF
      10/33 =30.3

      20 26W 28L 48.1

      % prime è stata > del 58
      >58 18W 9L 66.6
      < 58 23W 27L 46.0

      • doherty by doherty

        scrivo giusto ma poi mancano i pezzi 🙂

        % prime è stata 63
        > 58 ( 18W 9L)66.6
        <58 (23W 27L) 46.0

  106. r.b. by r.b.

    Oggi un rosikone infiltrato è stato sforbiciato e molto probabilmente bannato… Queste so’ soddisfazioni! 🙂
    Ve ne siete accorti? 🙂

    • Ace by Ace

      Bisognerebbe conservare tutti i loro messaggi in una cartellina apposita. Una sorta di cestino a scopi didattici per tutti i maleducati che ci fanno visita…senza neanche correggere tutti gli strafalcioni che riescono ad inventarsi…

      • r.b. by r.b.

        Ah, i bei tempi di papale papale…. 🙂 pure con l’avatar di papa Ratzinger… 🙂 un mito assoluto proveniente direttamente da Rosikonia! 🙂

  107. robdes12 by robdes12

    sul match di Fognini che dire? Almeno sappiamo che è davvero molto vicino al livello di una parte dei top ten. Non penso che a Parigi, al meglio dei 5 set Berdych l’avrebbe spuntata. Penso che si possa essere fiduciosi per il maschile. Per il femminile chi lo sa? Le indicazioni sono state così contraddittorie.

    • r.b. by r.b.

      Anche Camila è molto vicina al livello delle top 10…. Magari non in questo periodo ma in assoluto…

  108. robdes12 by robdes12

    sai r.b. io sospetto che Camila, anche sul 5 a 2 sapesse che le cose non adavano, che lei non stava giocando bene. Nel secondo set quando per un po’ ha avuto una reazione rabbiosa, e stavolta la rabbia era visibile, aveva messo da parte le insicurezze e aveva cominciato a giocare, peccato poi che sia tornata incerta e sbandata. Eh si, in questo periodo non è felice di giocare, chissà che cosa le sta passando dentro. Nausea da tennis come hanno confessato vari campioni del passato, Mac, Agassi e di recente pure Petra?

  109. r.b. by r.b.

    Kvitova 5-2 su Jankovic, primo set…esattamente come Camila… si farà riprendere? Per me no…. 🙂

  110. robdes12 by robdes12

    e fuori pure Serena, torneo sempre più impronosticabile

    • r.b. by r.b.

      Beh io contesto questa storia che Serena quest’anno non perde mai….
      Se ti ritiri a torneo in corso HAI PERSO!!!! Inutile che non ti presenti in campo…. ha perso anche a Indian Wells e dove cavolo si è ritirata…. troppo comodo…..

      • robdes12 by robdes12

        anch’io la penso allo stesso modo. Ti ritiri perchè pensi che non sei competitiva abbastanza per vincere facilmente. Che significa a titolo precuazionale? Come se un dolore muscolare passasse in pochi giorni quando uno fa agonismo, cioè spinge il corpo ai suoi limiti massimi. Purtroppo il calendario è infarcito di tornei inutili, fatti per aumentare i guadagni dei giocatori e chi ci rimette sono i tornei di tradizione. Meno male che non tutti la pensano come alcuni mostri sacri.

      • Andy by Andy

        Giusto!

  111. Sergio5912 by Sergio5912

    Comunque visto che Camila è fuori, stesso dicasi x Bouchard, non ho più scusanti, pertanto mi eclisso.
    Per favore non chiamatemi in causa, poiché non voglio contribuire ai cazzeggi 🙂
    Tanto meno costringere ancora una volta i gestori alla chiusura della news, pertanto, mi chiamo fuori.
    🙂 Buon proseguimento a chi ” persevera ” 🙂

  112. doherty by doherty

    comunque nonostante cami abbia giocato male ha perso 75 75 con jank che è tds e a roma ha sempre fatto grandi cose ed è stata num 1
    quando ha giocato solida e con accortezza tattica si è trovata in vantaggio
    questo è il bicchiere mezzo pieno

    putroppo diventa praticamente impossibile vincere se si fanno 52 gratuiti su 162 punti ( in pratica ogni tre scambi cami “regalava”il punto all’avversaria)
    credo che le cause siano sempre le solite:
    difficolta’ a gestire la % di rischio
    difficolta’ a giocare in base al punteggio
    eccessiva tensione nei momenti chiave
    limiti tattici anche dovuti a limiti tecnici
    questo è il bicchiere mezzo vuoto,ma sono tutti problemi su cui si puo’ lavorare

    io credo che sia normale che dopo il salto in avanti dell’anno scorso ci sia una stagione di “assestamento”.

    vamooooooos !!!! camila…

    • robdes12 by robdes12

      speriamolo, perchè queste scosse di assestamento cominciano a rivaleggiare con quelle del vulcano sant Elena. Non mi va di strombettare soddisfatto dai risultati quando avrò la dentiera.

  113. r.b. by r.b.

    Genie come Ana…. 🙂
    Match buttato nel…. vabbé voi sapete dove…. e ha pure tirato l’acqua con due DF sul MP a suo favore nel tiebreak e sul punto successivo 🙂
    Più bella Ana, comunque sono le prime due della classifica WTA Hotties 🙂

    • robdes12 by robdes12

      per me Cami è più bella di Genie. Comunque ti pensavo convertito alla Sharaposki.
      😉

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ r.b.
      Visto che ti diverti a darmi ” brutte notizie ” ( della serie, c’è già boy che ha dichiarato amore x Genie ), ti ripago con la stessa moneta :
      Dalla gazzetta dello sport di ieri : La Ivanovic e Schweinsteiger, sposi in una località segreta, alla cerimonia hanno partecipato solo pochi intimi….. e un disperato di probabile nazionalità italiana che vagando come un automa, ripeteva biascicando le parole, un incomprensibile : no Ana, questo non dovevi farlo ( i presenti, non senza sforzo, sono riusciti a capire, solo leggendo il labiale, stando le condizioni del poveretto ). Poco dopo lo stesso individuo è ripartito a bordo di un auto la cui targa iniziava x….. r.b.
      🙂 🙂 🙂 🙂 OT OT Fuori contesto sicuro, cartellino giallo x Sergio

      • r.b. by r.b.

        AHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!!!!!!!
        Questa è la più bella che ho letto qui da almeno sei mesi…. 🙂

  114. doherty by doherty

    sabato ci sara’ qualche trombettiere a roma ?
    o saro’ l’unico ?
    se volete chiedete la mia mail allo staff

  115. robdes12 by robdes12

    ma Carla è il clone di Arantza? Non è mai morta, come la sua predecessora. Il braccio non solo è guarito da sè, ma pare pure migliorato. Sarà andata a Fatima di ritorno dagli A.O.

  116. by First

    Leggo che ci si augura una lunga pausa, una vacanza per ricaricarsi e ripartire, secondo me invece uscendo sempre al primo turno c’è anche troppa vacanza tra un torneo e l’altro, c’è il problema contrario: manca l’assuefazione all’agonismo, la freddezza e la capacità di combattere che si guadagna lottando frequentemente partita dopo partita, e che non può venire dal semplice allenamento.

    Quindi? Per me Camila come hanno fatto molte altre deve adattarsi a fare anche il doppio, cosa che le consentirebbe di restare in campo più a lungo nei tornei, di battersi, di sperimentare soluzioni diverse… A lei non piace, ma è una professionista per me deve adattarsi, provare, con la partner giusta troverebbe anche molta soddisfazione: penso alla Pennetta che è in cerca di una compagna di doppio, e che andrebbe a costituire un doppio top Flavia-Camila!!
    Pensaci Cami, non ti toglierebbe nulla e ti consentirebbe di crescere più rapidamente e di acquisire maggiore sicurezza e fiducia.

    • robdes12 by robdes12

      e imparerebbe anche a compartire gioie e amarezze in due e in due team. Io penso che le farebbe bene, anche perchè essendo lei iper-reattiva il doppio le permetterebbe di limare ancor di più i suoi riflessi strepitosi. E se proprio non deve pensare il doppio è ottimo, anche solo per scaricarsi o giocare divertendosi. Mai viste doppiste spaccare racchette o in lacrime. Forse giusto le chichis di fed cup ma li si è poi saputo il perchè di quell’aria assente e svogliata.

    • r.b. by r.b.

      Beh allora vi riposto il dialogo surreale che potrebbe avere luogo durante un match del futuro doppio Flavia Cami… 🙂
      Flavia: E che cazzo Cami, e tirala più piano ‘sta seconda, stiamo facendo una marea di doppi falli!!!
      Camila: …
      Flavia: Oppure vabbé, tira il servizio in slice, tagliato, fai così (mima il movimento)
      Camila: …
      Flavia: (dopo che il giudice ha chiamato fuori un servizio di Camila) Ehi!!! Quella prima era un ace, Cami, ma perché non hai chiamato il falco?
      Camila: …..
      Flavia: Non ci gioco più in doppio con te….
      🙂 🙂 🙂

      • robdes12 by robdes12

        hai dimenticato: con te…ecco!

      • by First

        Può essere, r.b., ma potrebbe anche andare diversamente, e considera che le avversarie di doppio solitamente valgono poco, specie ai primi turni, c’è modo di iniziare ad amalgamarsi divertendosi come due giocatrici di talento superiore.
        E l’esperienza di Flavia sarebbe utilissima a Camila, per “leggere” meglio le fasi del gioco.
        Chissà cosa potrebbe uscirne fuori, la prima conseguenza utile è che Cami rimarrebbe più in clima agonistico restando più tempo nei tornei.

    • doherty by doherty

      come non essere d’accordo…

      se potesse dovrebbe proprio fare strasburgo…potrebbe vincere qualche partita e risollevarsi il morale e giocare a parigi con piu’ tranquillita’ e meno ansia …
      l’allenamento alla tensione che si prova durante i match lo si puo’ fare solo giocandone il piu’ possibile.
      non dico che debba esagerare perchè poi aumenta il rischio di infortuni,ma cami dall’inzio dell’anno ha giocato 22 partite (poco piu’ di una alla settimana)
      a me sembrano poche..

      il doppio poi…sarebbe un aiuto a mio avviso fondamentale

      • robdes12 by robdes12

        e non mi pare molto predisposta ad infortuni muscolari o articolari. A quanto pare le infiammazioni al braccio erano posturali. Non si è mai operata a nulla, eccetto i denti del giudizio.

  117. r.b. by r.b.

    Ragazzi i commenti stanno prendendo una brutta china, come l’altra volta, di qui al Rolando arriveremo a oltre duemila chissà? O probabilmente il thread verrà chiuso per eccesso di post… 🙂

    • robdes12 by robdes12

      però dobbiamo pure noi consolarci un attimo. I greci dopo i tre giorni delle rappresentazioni di tragedie facevano seguire un dramma satiresco a lieto fine per risollevare gli animi afflitti da sequele di lutti e suicidi sulla scena. Altrimenti davvero salutiamoci con: fratello ricordati che devi perdere!
      😉

    • robdes12 by robdes12

      urca ho controllato ora, non avevo visto con chi avesse perso la Makarova. Ma la mia di ieri sull’esplosione delle U dopo tante ova era solo una battuta, mai avrei pensato a begu e dulgheru tanto avanti. E chi le guarda mai giocare.

  118. riccardo by riccardo

    A prescindere dal risultato di oggi Eugenia sembra in ripresa.
    Mi pare assolutamente evidente che ragazze come Eugenia, Camila, Ana e via discorrendo hanno grandissima presa sul pubblico perchè sono anche belle. questa storia che la bellezza deve essere penalizzante è una vera ipocrisia. Insomma ci sono anche dei bellissimi tennisti uomini che riscuotono successo vedi Feliciano Lopez , lo stesso Novak anche Thomas Berdick. Non ci trovo niente di male . Pensare che la bellezza non influisca è una fesseria. Camila è bella questo è un dato inoppugnabile. Tuttavia, credo che nel suo caso oltre alla bellezza , vi sono tratti del suo carattere, ( riservatezza , mai una protesta ecc ) che hanno inevitabilmente aumentato il suo fascino ed infine il gioco. negli anni passati il gioco di Cami è stato un pò una rivoluzione. per quanto io non condivida la posizione in risposta, devo notare che moltissime tenniste oggi , mettono i piedi ben dentro al campo sulla risposta al servizio. cami da questo punto di vista ha fatto scuola . La sua aggressività nel colpire la palla, nel praticare un gioco d’attacco è , a mio modo di vedere , unica nel circuito. Le ho visto tirare dei vincenti in situazioni impossibili.
    Adesso la Nostra Stellina sta attraversando un periodo negativo ma noi le vogliamo bene lo stesso, anzi di più.
    Per Roma la mia favorita … che ve lo dico a fare … è Maria… .

  119. r.b. by r.b.

    Makarova fuori! MA VIENI!!!!
    Vediamo chi la spiega questa… 🙂

    • robdes12 by robdes12

      Ma karova è?

    • riccardo by riccardo

      Makarova non in un grande periodo eppoi si spiega sempre allo stesso modo. Terra Rossa….
      Tu mi dirai che ieri sara che è una specialista ha perso.
      Per quanto non mi piaccia il gioco di sara , ieri è stata disastrosa, la palla davvero non camminava. Con quel servizio pure io che ormai gioco solo la domenica sono capace di tirarle il vincente in risposta.
      In generale però la terra rossa è una brutta bestia.

      • r.b. by r.b.

        Eh eh no, intendevo dire chi spiega il mio post…. 🙂

        • riccardo by riccardo

          ahhhh 🙂

        • robdes12 by robdes12

          tu la citi troppo sta Makarova. Già una volta sei entrato nella mia lista di attenzionati. Qui siamo come in Catullo, uritur et loquitur, ti fa sangue e ne parli…….
          😉

          • r.b. by r.b.

            No non hai capito….eppure è facile! 🙂

            • robdes12 by robdes12

              ricordati che hai ancora timea e carla, non la metterei tanto sul sedotto e abbandonato (dal gioco di Ana e Cami, ovvio)
              😉

  120. r.b. by r.b.

    Camila è bella, Camila è forte, è affascinante, trascina le folle e tutto….
    È una grande campionessa, non urla e non geme, ha un comportamento ineccepibile, segno di classe innata e puro talento cristallino. Il pubblico tifa e stravede per lei…
    Ma una cavolo di palla in campo la vogliamo tenere? 🙂

    • Sergio5912 by Sergio5912

      Pardon, vengo meno alla parola data ( è prevista una penale o un pena accessoria per i boy scout bugiardi ed inadempienti ? ), ma vogliamo parlare della Bouchard ????
      Allora parliamone, a parte Camila, io faccio il tifo x lei… tutta la vita.
      N.B. r.b. la Bouchard, si che incontra, in tutti i sensi 🙂

      • Sergio5912 by Sergio5912

        Ah Eugenie, je devais 30 annees jeunes, je serais ton pretendant le plus fidele !
        Ora x i puristi o i francofoni, chiedo scusa, ma la tastiera del mio iPad non mi permette gli accenti giusti sulle varie e.
        🙂

      • r.b. by r.b.

        Eh eh lo sapevo che non avresti resistito a lungo senza postare…. 🙂

      • robdes12 by robdes12

        sergio sergio, il lupo perde il pelo ma non il vizio…..oh bischerone! Però un proverbio spagnolo recita: perro ladrador poco mordedor.
        😉

        • Sergio5912 by Sergio5912

          Scusate, ma quando ho fatto voto del silenzio, mica sapevo che poi avrebbe giocato la Bouchard.
          Non vale su Eugenie non posso tacere.
          🙂

          • r.b. by r.b.

            Guarda che qui c’è boy che tra i trombettieri doc sta a Genie come io sto ad Ana… 🙂

            • Sergio5912 by Sergio5912

              Ma io a differenza di te non sono geloso 🙂
              …. Aggiungi un posto a tavola che c’è un amico in più
              🙂

              • r.b. by r.b.

                Io sono gelosissimo dei quasi tre milioni di fan di Ana su Facebook! 🙂 🙂 🙂

          • robdes12 by robdes12

            io oggi invece voglio vedere sorridente Flavia. Indovinate per che cosa. Tra l’altro sartorio bionico non lo sopporto, è un tennista completamente inutile allo sviluppo del tennis.

            • r.b. by r.b.

              Per la vittoria di Fabio è facile questa!
              Sorrideremo anche noi, speriamo! 🙂

              • robdes12 by robdes12

                beh su, siamo pure in debito. A roma questa settimana l’eccesso di richiesta ha fatto raddoppiare il prezzo dei kleneex.
                😉

  121. journasesto by journasesto

    Lo dice anche Ben Rothenberg, corrispondente del New York Times a Roma per gli Internazionali d’Italia: “No Italian captivates Roman crowd more than Camila” – Nessun italiano affascina il pubblico romano più di Camila!
    https://twitter.com/BenRothenberg/status/598190731497345024

    • r.b. by r.b.

      Sai che consolazione…. 🙁

    • Andy by Andy

      Parlava del personaggio o del suo tennis ? credo sia importante specificalo

      • journasesto by journasesto

        Scrivigli e chiediglielo

        • r.b. by r.b.

          Camila affascina tutti per il suo personaggio e per il suo tennis, gli unici purtroppo che non si lasciano affascinare sono i cattivoni dei giudici di linea e di sedia che chiamano fuori delle palle su colpi esteticamente bellissimi! 🙂

          • Sergio5912 by Sergio5912

            Basterebbe farla giocare in un campo…. senza linee, et voila’ les dea sont jetes.
            Varrebbe solo la tecnica e l’estetica dei colpi, non ci sarebbe storia

            • robdes12 by robdes12

              senza punteggio. l’ho vista un anno fa in allenamento, Libera da condizionamenti è shoccante per essere una donna delle sue dimensioni. Non capisci come faccia a giocare come sa. Certe palle quasi non si riescono a vedere e il braccio è così rapido che non è possibile valutarne la dinamica. Ci vuole la telecamera a rallentatore per riuscirci

    • robdes12 by robdes12

      ma davvero qualcuno pensa che dietro la presa di Camila sul pubblico romano non abbia anche un suo peso la sua indiscutibile presenza? Il fatto che catturi masse oceaniche o meno non elimina il fatto che ha Roma non ha mostrato nulla. Quella non è stata una partita, al massimo la vedo come un’esibizione mal riuscita. Non c’era nulla nel suo gioco a parte un buon servizio. Al momento attuale mostra di aver perso perfino il suo eccezionale rovescio a tutto campo. Meno di un anno fa ascoltavo una telecronaca estasiata in spagnolo che celebrava un reves de cineteca, un golpe che Camila tenia atado. Mercoledì si sono visti solo visti incrociati in massima parte in corridoio e quasi tutti lungolinea trattenuti. E mentre ieri sono stato dispiaciuto per una sconfitta che non ci stava proprio (se solo si pensa ai primi punti del tie.break come sono venuti) perchè ho visto una partita, due atlete giocare creandosi difficoltà reciproche e costruendo gioco secondo una precisia visione, nella partita di Giorgi-Jankovic ho visto solo episodi fine a se stessi, giocatrici fallosissime che stavano a vedere quello che succedeva. Meno male che penso sia solo un episodio, però dover assistere ogni due tre mesi a questi intermezzi avulsi dal plot dello show comincia a sembrarmi abbastanza ripetitivo. Se poi all’estero ci ritengono adepti di Iside in scarpe da tennis non solo non mi esalta, ma mi irrita. E’ il solito stilema del mediterraneo caliente e viscerale. Mutatis mutandis una variante di pizza spaghetti e mafia.

      • journasesto by journasesto

        Ma senti robdes o come cavolo di chiami, io ho semplicemente portato all’evidenza di tutti un twitter di un giornalista del New York Times che commentava l’atmosfera sul Pietrangeli, non ho detto che Camila abbia giocato bene o che è la campionessa del mondo e Serena una sua pallida controfigura. Se questo ti irrita non so che farci, sapessi quanto irrita a me leggere certi tuoi sproloqui, soprattutto questo riferimento insulso a pizza, spaghetti e mafia.
        Trovo invece assolutamente becero questo modo di voler polemizzare sempre e comunque, anche sulle cose positive, perché se Camila perde una partita, o due partite, o tre partite casca il mondo, è tutto da rifare, bisogna buttare a mare il bambino con l’acqua sporca.
        Sei stufo del fatto che ogni due/tre mesi Camila gioca male o di che cosa quando parli del “plot dello show”? Non ti piace il prodotto? Hai delle rimostranze da fare? Allora scrivi direttamente a Camila e Sergio, digli che per quello che paghi non ti forniscono un servizio sufficiente e chiedigli indietro i soldi. Oppure cambia fornitore.

        • robdes12 by robdes12

          beh sai, visto che le battute di alcuni sono state viste come poco inerenti a Camila, la sorpresa di un giornalista di new york sul numero di presenze romane durante i suoi incontri lo giudico quasi irriguardoso. Tra l’altro non so se abbia consolato Camila sapere quanto pubblico abbia assistito a qualcosa che lei stessa giudicava non proprio positivamente in campo. Se devono parlare di lei per l’audience che ha possono pure cambiare professione. O per lo meno potrebbero tentare un’analisi di tanta presa per una tennista per ora di classifica medio-alta.
          Perchè questo non glielo chiedi tu al giornalista? A me interessa poco saperne il parere.

        • Sergio5912 by Sergio5912

          Ahi, ahi, la temperatura sale, prevedo diatribe fino al Rolando.
          Io sono x la pax, tanto a che serve irritarsi ? Consiglio una risata ristoratrice, poi, ovvio, ognuno decide x se
          🙂

          • robdes12 by robdes12

            anche due.
            😉 😉
            ps. no so perchè ma al Rolando la vedo bene la situazione. Se solo la bimba converte la delusione in rabbia e furore agonistico a fine torneo dovranno creare per lei serena e petra un circuito intermedio fra atp e wta.

  122. zio gio by zio gio

    Tornato anch’io da Roma.
    La trasferta, per i trombettieri, è stata comunque positiva. L’idea delle maglie, nota di colore e spunto tecnico dell’articolo di ubitennis, è stata fantastica. L’attesa prima del match, la felicità nel vedere il veloce 6-0 rifilato a Querrey da Tsonga, la ricerca dei posti, l’arrangiamento della Cami army, le trombette e l’organizzazione di Giovaneale (ottimo), la tromba e i fratelli di zio gio(arruolati per l’occasione), l’allegria e simpatia di Madoka (fantastico), l’ottimismo di Journasesto , i cori di Entropia e Letito/a (trascinatori), il sogno americano(romano) di Claudio nel vedere Cami e Roger allenarsi su campi adiacenti, la tranquillità di Franco e, in ultimo, la conoscenza con il trombettiere Dago sono solo alcuni aspetti di questa tre giorni incredibile. Grazie a tutti, ma un particolare ringraziamento a Camila che, nonostante una partita altalenante (sul break insperato, nel decimo game del secondo set, a forza di suonare stavo per collassare, lo confesso), ci ha emozionati. Grazie a tutti
    #Ibi15

    • riccardo by riccardo

      Che bello!! Vi invidio , avrei voluto essere con voi. Pazienza.

      • r.b. by r.b.

        Andiamo l’anno prossimo…

        • journasesto by journasesto

          L’anno prossimo con le magliette dobbiamo comporre la scritta FORZAMITICACAMILAVINCIPERNOI
          Quindi serviranno perlomeno 28 trombettieri e parenti arruolabili e il presidio delle tribune del Pietrangeli almeno dalla notte precedente al match 🙂

    • robdes12 by robdes12

      grazie a voi. Almeno il vostro è stato sostegno serio e partecipato. Noi ci siamo dovuti sorbettare una telecronaca che avrebbe meritato un’irruzione inferocita negli studi.

  123. avadar by avadar

    Tutti coloro che ieri sera hanno visto Knapp vs Kvitova, hanno sperimentato, ancora una volta, che cosa succede quando subentra il braccino….
    una Karin magistrale, con colpi e tenuta del campo quasi perfetti e una Petra annichilita…
    poi sul 5/2 terzo set e a 2 punti dal match tutto si blocca, subentra il timore quando ormai sei sulla linea del traguardo….
    mantenere la tranquillità e la serenità in ogni momento del match è prerogativa dei campioni….
    giocare con tensione o peggio, con paura, ti blocca….
    avere la mente libera e rilassata è fondamentale x esprimersi al meglio….tutte le tecniche e le tattiche sono inutili ed evaporano di fronte all’emotività….
    Cami non ha nulla da difendere, non c’è motivo di giocare contratta….che giochi e che si diverta, che il risultato è, quasi sempre, lo specchio dello stato d’animo personale………

    • r.b. by r.b.

      Eh beh magari… qualcosa da difendere ce l’ha… punti, soldi, ranking…Per fare un parallelo calcistico, siamo comunque in serie A, anche se non in zona Champions….

    • robdes12 by robdes12

      dimentichi una cosa: a Karin brucia perchè sa di aver davvero giocato bene, a Camila perchè sa di aver davvero giocato male. Una sa che deve solo continuare così, alla fine si abituerà al fatto che può anche battere una top, è la seconda volta che ci va vicina, Cami al contrario sa che deve trovare il bandolo della matassa. Mi spiace doverlo scrivere ma un conto è il braccino davanti ad un risultato non prevedibile, un altro il braccione anche quando basterebbe usare solo un paio di dita per fare risultato. 50 e passa errori e partita tirata? Fossero stati solo 4 o 5 di meno sarebbe stata vittoria e possibilità già il giorno dopo di cercare un maggior controllo in gara.

  124. riccardo by riccardo

    Caro Sergio , il discorso sarebbe lungo. E’ un dato di fatto inoppugnabile che qualcosa non va per il verso giusto e provo a spiegarmi. Nel 2012 e nel 2013 Cami aveva un problema serio alla spalla che ha in qualche modo condizionato il suo rendimento. Eppure è indubitabile che alcune delle sue vittorie più esaltanti , sono venute proprio in quel periodo. Penso alla Vittoria con Carolina , dove alla fine dell’incontro fece il pugnetto ed un sorriso bellissimo. Lo stesso dicasi nel 2013 pensiamo a Wimbledon. Poi si è fermata e quando è tornata a giocare , siamo nel 2014 , iniziò l’anno che era 90 all’incirca e lo fini al 32 più o meno. Questo che doveva essere l’anno della consacrazione invece , fino ad oggi sembra segnare dei passi indietro. Non soltanto nel gioco che sembra a tratti un pò più conservativo , come molti chiedevano anche se , da questa leggera diminuzione di tentativi di vincenti ,non è scaturita la conseguente diminuzione del numero degli errori non forzati. Credo che questi siano dati di fatto. Da cosa può dipendere??
    innanzitutto, cami non è più una sconosciuta ed anzi nel circuito ormai molte , nell’impossibilità spesso di reggere lo scambio, la buttano di la aspettando l’errore che spesso arriva. Pressione. Si tanta. Se guardiamo il numero di partite nelle quali cami era avanti e si è fatta raggiungere beh…
    Penso ad Anversa con navarro dove aveva vinto. Penso agli A.O. con venus dove aveva vinto eppoi..
    Penso a l’altra sera , avanti nettamente in tutti e due i set ed invece…..
    A me francamente di quello che fanno le altre poco mi importa. nel senso che non tiro un sospiro di sollievo perchè anche le altre giovani in evidenza , chi più chi meno, stanno facendo non benissimo. Alcune di queste a differenza nostra , hanno raggiunto già finali e semi o hanno vinto tornei mentre noi siamo ancora all’asciutto.
    Da questo punto di vista, mi sembra davvero poco utile ( e non voglio polemizzare con nessuno) invocare orari di gioco sbagliati per giustificare la sconfitta a Roma.
    cami era avanti sia nel primo che nel secondo set eppoi si è fatta riprendere . l’orario davvero non ha influito. Ha perso e trovare giustificazioni non serve. Io continuo a pensare che oltre ai fattori che sopra ho evidenziato, la pressione abbia un ruolo fondamentale. Ci sono giocatori che reggono bene ed altri un pò meno. L’atteggiamento di Cami in campo, il linguaggio del corpo ,da un pò non mi convince ed è per questo motivo che penso che ci sia molta pressione. Poi ovviamente Cami deve migliorare ancora e lo può fare , nella gestione tattica e nella esecuzione dei colpi . Tuttavia penso che le soluzioni le dovranno trovare all’interno dell’ambito familiare ed invocare ad ogni sconfitta cambi di allenatore e quant’altro mi sembra stucchevole. Io non penso che Sergio è uno sciocco che, anche se la figlia ha bisogno di aiuto se ne frega.
    La soluzione quindi è lasciarla tranquilla e vedere cosa succede a fine anno .
    ovviamente mie personalissime opinioni. Buona giornata a Tutti

    • r.b. by r.b.

      La pressione c’era anche per Karin ieri…
      Certo che se si sbaglia così tanto in un primo turno a Roma, allora che fai in una semifinale Slam, ammesso che ci arrivi?….

      • journasesto by journasesto

        Secondo me per assurdo sbagli meno in una semifinale, perché ci sei arrivato, sei in fiducia, non devi dimostrare più niente. I più difficili in assoluto per quanto riguarda l’approccio psicologico sono i primi due turni a mio parere.

        • r.b. by r.b.

          Vero infatti però non se ne esce, per arrivare in semifinale NON devi essere emotivo se no non ci arrivi…

        • robdes12 by robdes12

          molto giusto. Le semifinaliste giocano più sciolte che non una volta in finale o prima. A mezzo metro dalla meta tremano tutti.

    • robdes12 by robdes12

      sai qual’è il punto? Camila in campo è sola. Adesso pure Sergio scende di rado per i coaching. Come mai? Prima era quasi invadente, sugli spalti indiavolato. Ora pure lui pare svogliato. Penso sia qualcosa di voluto, non mi è chiaro il perchè ma tanti indizi si possono pure equiparare ad una prova. Però che Camila nel tennis giocato sia sola mi pare inattaccabile. E se posso dire la mia, l’ho vista veramente sorridente e rilassata solo in Fed Cup.

  125. r.b. by r.b.

    Ma per voi era meglio quando eravamo 90 del mondo e si avanzava o adesso che siamo #37 (in assoluto non una classifica malvagia), ma i risultati sono quelli che sono?

    • journasesto by journasesto

      Meglio adesso, non c’è dubbio. Comunque nello sport è sempre più difficile confermarsi. Cami è in una fase di assestamento, così come è stato per tantissime che hanno raggiunto la soglia delle 30/40. Il salto ulteriore non sarà cosa per nulla facile, ma è senz’altro la parte più emozionante dell’impresa

    • robdes12 by robdes12

      qui è Cami l’esperta. Per lei è meglio o peggio? Secondo te come dà l’impressione di vivere la cosa?

  126. Sergio5912 by Sergio5912

    Ieri Massimiliano, in un suo post, poneva, in maniera retorica, il quesito: Ma com’è che la sconfitta di Camila, suscita tanto clamore, mentre quelle patite da Errani e Pennetta, quasi sono passate nel silenzio generale ?
    Ora, ben intuendo il senso provocatorio che Massimiliano ha voluto dare al suo intervento, e supponendo che egli facesse riferimento a commenti letti su altre fonti ( cosa che peraltro io non ho fatto, per cui, questa rimane, appunto, una mia supposizione ), provo a dare una spiegazione, pseudo seria.
    È’ indubitabile che, ormai, Camila attiri le attenzioni, le aspettative, le speranze, non solo dei suoi più appassionati supporters ( i famosi…. trombettieri, chiedo scusa x la citazione ), ma di un intero movimento, che, conscio dell’inevitabile declino delle due più rappresentative atlete di quest’ultimo quinquennio ( Schiavone e Pennetta ), consapevole che le altre ( Errani, Vinci, Knapp ), difficilmente potranno aspirare a ruoli primari, ha investito tutto sull’unica tennista che, avendo dimostrato d’avere i colpi e le stigmate della campionessa ” assoluta “, appunto ha creato tutto questo ” pathos ”
    Tutto ciò, ha ovviamente come conseguenza il clamore che ogni prestazione insufficiente della ns. Camila suscita. Più alte sono le aspettative, maggiore sono delusioni e sconforto, ( pensaci, ad un alunno bravo si chiede il massimo, a quelli meno bravi, si passa il…. 6 politico. È’ sempre stato così è sempre sarà così ).
    Il vero problema, quello che a noi che amiamo a prescindere Camila, deve interessare, però è :
    Quanto tutto ciò condiziona il rendimento, in questo momento topico, di Camila ? Io temo tanto, probabilmente troppo. La soluzione e il conseguente salto di qualità, passa inevitabilmente, dalla soluzione di tale dicotomia. Noi attendiamo fiduciosi ( ovvio che dopo le sconfitte, qualche commento non in linea con tale dichiarata fiduciosa, possa starci ), convinti che come sempre, il tempo farà giustizia, dichiarando passione ed amore per Camila a prescindere da tutti e da tutto.
    Chiedo scusa per la lunghezza, ma volevo esprimere con compiutezza i concetti, che sono certo essere attinenti alle finalità del sito. Per farmi perdonare, prometto che non scriverò null’altro x 24 ore.
    Parola di boy scout 🙂

  127. riccardo by riccardo

    Buongiorno a tutti. Nulla di cui discutere . si aspetta il Rolando.

  128. r.b. by r.b.

    Altra miracolata che avanza….. 🙂

  129. r.b. by r.b.

    Forza Karin!!!!
    Però ragazzi, la Kvitova incontra…. 🙂

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ r.b.
      Pur sapendo che questa mia risposta non è pertinente al sito, quindi è indiscutibilmente OT, come faccio ad esimermi ???? Tu lo fai apposta, butti l’amo, e i….. abboccano 🙂
      La Kvitova incontra ???????? Se parli di talento tennistico nulla da eccepire, anche se a me, il suo modo di stare in campo non piace. La trovo sgraziata negli spostamenti, una perticona che come un bradipo vaga per il campo, ma ripeto, opinione personale . Se alludi ad incontri…. del terzo tipo, ma dove ? ma quando ? ma chi ? E chi sarebbero stai assatanati in preoccupante crisi d’astinenza ???????
      Ma dico, puoi passare con tutta sta nonchalance da Ana a Petra ? No, c’è qualcosa che non mi torna, forse sarà la delusione x le inopinate sconfitte subite dalla stessa Ana è da Camila, in caso contrario mi preoccuperei. 🙂

      • r.b. by r.b.

        Mi spiego. Tennisticamente Petra è la migliore di tutte, quando è al 100% è ingiocabile per chiunque….. anche per Serena. Dopo Camila è quella che guardo più volentieri per il gioco…. per l’estetica oovviamente Ana è insuperabile. Ma il fascino della Kvitova è innegabile…

      • robdes12 by robdes12

        Caro il mio Sergio dovrei detestarti perchè quello che scrivi mi toglie la tastiera da sotto le dita. Sono d’accordo su tutto, io di Petra guardo solo le braccia, il resto pare l’ologramma 3D di Olivia. E la sua espressione di eterno salice piangente mi smoscia. Quando però è al top il suo tennis è davvero affilato come una katana, perciò le auguro tutta la continuità che non ha mai avuto prima.
        Tra l’altro non rantola, e già solo per questo clap, clap, clap.

  130. by FabrizioF

    E se la Giorgi facesse come la Kvitova?
    un mese e mezzo di stop, niente Parigi e niente tornei pre Londra, cambio tecnico e allenamento nuovo? E chissà che così per Wimbledon non troveremmo un’altra Camila

    • r.b. by r.b.

      Non scherziamo per favore…. 🙂
      La Kvitova se lo può permettere, noi no…
      E poi che scriviamo se no?

      • robdes12 by robdes12

        di gossip. Secondo te una Cami in vacanza in California o ai Caraibi starebbe sola per più di mezz’ora? Sai gli scoop su fidanzati, flirt, serate in discoteca, sci acquatico, yacht e vip a gogò?
        😉
        Anche noi dobbiamo imparare a rilassarci, sembriamo vedovi del tennis certe volte dopo le sconfitte.

    • Ace by Ace

      E’ da ieri che consiglio una bella vacanza!
      E poi si volta pagina…

      • r.b. by r.b.

        Macché vacanza…. Anzi deve giocare di più, magari tornei dove c’è meno pressione, ma non avete letto Donna Elvira?

  131. Andy by Andy

    A proposito del match di ieri trovo assurdo che si permetta alla Jankovic di dialogare indisturbata col proprio box senza che nessuno intervenga anche se a mo di gesti e frasi apparentemente ininfluenti col match in corso…

    • robdes12 by robdes12

      beh se consideri che cosa concedono a Maria e Rafa, ti stupisci che Jelena abbia i suoi privilegi? Tra l’altro gli arbitri chi sono? Come li formano, dove li reclutano? Hanno anche un minimo contatto con i giocatori come persone o sono solo avvoltoi appollaiati sulle loro sedie? Senza contare che se il giocatore sbaglia esce, se sbaglia l’arbitro nel tennis non succede un bel niente. A me pare una gestione un po’…dilettantesca in un settore inserito invece dentro il professionismo.

      • robdes12 by robdes12

        ottimo spunto Andy, in effetti troppi arbitri nel tennis non fanno nulla di più che chiamare il punteggio. Quattro o cinque sono bravi, ma tutti gli altri sono solo soprammobili. Io li considererei arredo fisso. In tal caso se la tua palla dopo aver preso l’arbitro ricade in campo è da considerarsi punto valido o no?

  132. r.b. by r.b.

    Ragazzi le uniche verità sono queste:
    1. Camila è in crisi nera….
    2. Ana pure peggio….
    3. Qui se non giochiamo a Strasburgo arriviamo a 2000 post prima del Rolando! 🙂

    • robdes12 by robdes12

      io penso che se chiedono una wild card la danno ad entrambe. Anche perchè bucano lo schermo, per gli sponsor sono una manna. Lo so che qui lo si considera poco pertinente, ma non si può negare che siano le due belle del tennis. Antropologicamente poi il contrasto bruna/nera è un simbolismo ricorrente e rovesciato a seconda dei paesi. Anche la bellezza è un fatto culturale, non solo machismo di quart’ordine..

      • r.b. by r.b.

        Io tifo Camila e Ana perché hanno un gioco che mi affascina e diverte, non urlano e sono pure belle….

        • robdes12 by robdes12

          però ieri un CAMIIIIIIIIIIIIIII, ARRRRR stile Flavia avrebbe fatto bene. Le racchette lanciate mi piacciono meno, l’attrezzo va sempre rispettato, l’auto-insulto invece è normale negli sport individuali. In fondo è un modo per oggettivare la percezione che si ha di sè. Ti parli in seconda persona come se fossi l’allenatore di te stesso.

          • Andy by Andy

            secondo me è già un passo avanti per adesso va bene pure le racchette schiantate in terra

            • robdes12 by robdes12

              e posso dirti una cosa anche se so che la censureranno? Arrabbiata è ancora più deliziosa. Ieri sera avrà vinto la Jankovic, è vero, però da un altro punto di vista fra le due non c’è stata davvero partita. Definirei la Jankovic l’anti-Giorgi per eccellenza.
              😉

  133. r.b. by r.b.

    Oggi grandi soddisfazioni solo da Fognini.
    GRANDE FABIO!

    • robdes12 by robdes12

      Strepitoso. Quante giocate superbe fra tutti e due. Compreso terzo set dominato nel punteggio ma obbligato a giocare colpi straordinari di ogni tipo, Vincenti da fondo, passanti, lob, voleè sontuose. In un certo senso lo vedo il Camilo dell’Atp, incostante, incompresibile a volte, ma quando è centrato davvero è da gotha del tennis.
      Anzi approfitto per aprire una discussione su questo parallelismo. Oggi Dimitrov ha servito benissimo e Fabio rispondeva sempre da molto lontano, cosa che lo si rimprovera perchè lo rende poco aggressivo in risposta. Però ha dimostrato di aver ragione lui su terra. E se certe ostinazioni di Camila al contrario un giorno le dessero ragione?

  134. robdes12 by robdes12

    anche oggi sorprese parecchie. Madison fuori da Bojana, Ana da (taccio per cortesia a r.b.), le due rumene di seconda fascia hanno vinto (va be’ che Roma è un po’ una colonia rumena adesso), la Bouchard che pensavo rimediasse una figuraccia con la Dyas, che secondo me ha un futuro prime venti. Che stasera Petra si addormenti sul campo?

    • r.b. by r.b.

      Speriamo che Karin vinca e che Petra sia molto distratta….

      • robdes12 by robdes12

        beh se Petra diventa pure continua si mette male anche per Serena. Per la verità penso sia arrivato il momento di un cambio al vertice. Serena la conosciamo in tutte le salse, Petra credo abbia ancora lati da esplorare. Come Camila, aspetto il giorno in cui la vedrò fare un lob difensivo per darsi il tempo di riprendere posizione.

  135. robdes12 by robdes12

    😉 😉 😉 😉 😉

  136. robdes12 by robdes12

    4 a zero nel terzo set???????????????

  137. r.b. by r.b.

    È molto dura per il tennis italiano. A Brindisi la McHale è stata spazzata via da Flavia, oggi sul centrale Sara avrebbe dovuto fare un sol boccone dell’americana… è invece….
    Tristezza per tutti… 🙁 Anche a Rosikonia staranno piangendo…. 🙂

    • robdes12 by robdes12

      ma stai vedendo la partita di Fabio con Grigor? Fra tutti e due non so dire chi giochi meglio. Io ho un commentatore inglese che pare più emozionato che per la nascita dei principini. Ci meritiamo una consolazione, su Fabio.
      Comunque la Svitolina non è stata schiacciata per nulla, come invece pensavo sarebbe successo. Cominciano a diventare tutte pericolose, e se non sei al massimo le partite lampo te le scordi.

      • r.b. by r.b.

        Non ho sky

        • robdes12 by robdes12

          manco io, Lo vedevo in streaming su 1xbet, era pure di ottima qualità a pieno schermo.

          • r.b. by r.b.

            No queste cose non lo faccio…. O conte drakula o niente…. 🙂

            • robdes12 by robdes12

              una cosa, ma sta Navarro che non è ha posto con il braccio come fa a giocare così tanto? Possibile che più giochi e più guarisci? Ci spieghi sto miracolo iberico.

              • r.b. by r.b.

                A posto con l’acca? 🙂

                • robdes12 by robdes12

                  vedi che succede a farmi fare troppi sorrisi? poi finisce che mi deconcentro. Hai ragione, cambio troppo spesso le frasi che sto scrivendo, sto periodo sono abbastanza nevrastenico. Poi ieri il foro mi ha dato il colpo di grazia. Domani mi passerà ma confesso che sono ancora un po’ nero.

    • robdes12 by robdes12

      c’ho preso bello, le mie due U sono passate entrambe. Lucie la solita incompiuta, e lei viaggia per i 28/9 mentre la kerber dimostra assieme a Caro il valore indicativo di un torneo sulla terra indoor. Anche se è vero che se Cami avesse vinto a Stoccarda e perso quandanche le quali qui a Roma ci avrei messo la firma.

    • robdes12 by robdes12

      perchè a supertennis no? immagino che picco di ascolti nel tardo pomeriggio oggi. Tra l’altro ho timore di sapere quale ospite ci sarà stasera, Dopo quello zotico di ieri sera sto pensando di vedere l’incontro serale in streaming.

  138. enzo by enzo

    La notte di solito …porta consiglio ed il giorno dopo si e’ piu’ rilassati e tranquilli.
    Ma questa volta no , solo incubi …spero invece che Cami , pur incavolatissima abbia resettato , anche se e’ difficile dopo una sconfitta che ha dell’incredibile per come e’ avvenuta.
    E non tranquillizzano per niente le dichiarazioni post partita .
    Francamente e’ difficile capire come si possa perdere da 5-2 e 4-1 nel modo che tutti abbiamo visto ,
    contro una ex n 1 , ma molto, molto ex .
    Per conto mio non e’ una questione di terra ( anche se per lei e’ la superficie peggiore ), di tecnica o di tattica , ma di qualcosa di veramente serio.
    E mi chiedo :
    -perche’ gica cosi’ contratta anche quando sta vincendo ?
    -perche’ poi quando e’ il momento di chiudere va in totale confusione , commettendo errori a volte tanto banali quanto incredibili?
    -cosa sta succedendo a Camila da molto tempo , per averla portata a questa grave involuzione?
    E non posso non ripensare alla ” mia Camila ” ( t.o. me lo consentira’ ) ,a quella che vidi dal vivo per la prima volta a WB 2012 , a quella che impallino’ Flavia tra la sorpresa generale , a quella che batte’ Petrova ( allora n.20 se non sbaglio ) con una rimonta entusiasmante da 1-5 al TB del 2.o set , a quella che mandava in visibilio gli spettatori inglesi , a quella che fece titolare i giornali ” a new star is born”,
    A quella pel la quale rimasi folgorato perche’ non avevo mai visto una ragazza giocare un tennis cosi’
    aggressivo , affascinante , bello, troppo bello!
    Ora non posso nemmeno pensare che quella ragazza , cosi’ pensierata , coraggiosa fino all’incoscienza , leggera , rapidissima nei movimenti e con uno strepitoso gioco d’attacco non ci sia piu’ perche’ un tarlo si impadronisce della sua mente e ci fa vedere la sua brutta copia .
    Spero per lei ed anche per noi che soffriamo perche’ la amiamo come una figlia , che questo sia solo un periodaccio , destinato ad essere presto dimenticato !
    CAMI FOREVER

    • robdes12 by robdes12

      però Sergio l’ha dichiarato che prima giocava libera e vinceva per incoscenza con le top, mentre ora no. Può darsi che l’eccesso di complimenti l’abbia condizionata, ma anche quello fa parte del pedigree della vera campionessa, affermarsi quando tutti sono convinti che tu sia la migliore. Se non ci riesce vuol dire che sarà un’ottima giocatrice (tutte le prime cinquanta lo sono) ma mai una campionessa. Vedremo.

      • robdes12 by robdes12

        incoscienza. Farei meglio anche io come Cami a darmi più tempo per replicare e rileggere prima di schiacciare l’invio.
        😉

        • r.b. by r.b.

          E tu insegni italiano e latino giusto?

          • robdes12 by robdes12

            già, il greco l’ho lasciato da 11 anni. Ma ora sono studente di spagnolo, sono al livello c1/2. Potrei parlare pure con la nonna di Cami in castigliano. Tiè-

            • r.b. by r.b.

              Eh vabbe troppo facile prova col tedesco… 🙂

              • robdes12 by robdes12

                mi dici quali tedesche valgano Camila? Non so tu che ne pensi ma ieri sera era davvero una bambola, senza il sole in faccia che le fa aggrottare il viso ha una telegenia che se la nota un regista finisce che la corteggia la fiction rao e la strappa al tennis.

                • r.b. by r.b.

                  Julia Görges vale tanto… 🙂

                  • robdes12 by robdes12

                    di viso si, ma io amo i corpi scattanti. Non credo che ballerei un tango con Julia, ma con Shakira si.
                    😉

        • enzo by enzo

          Vabbe’ capita di sbagliare e non rileggere …

          • robdes12 by robdes12

            ma ad un insegnante non DEVE capitare. Mi basterebbe rileggere per qualche secondo e non essere così precipitoso. La gatta presciolosa fece i figli ciechi, si dice a Roma.

      • by davidg

        robdes campionessa Camila lo è già: n. 3 d’Italia, e poco più di n. 30 del mondo. E’ che ci si aspetta qualcosa di più.

        • robdes12 by robdes12

          io intendo campionessa alla Tommasi, per loro lo eri se avevi uno slam in bacheca, altrimenti eri ottimo giocatore. Da adolescente io mi sono formato sulle loro telecronache, adesso mi è difficile cambiare gergo sportivo.

    • TEUS by TEUS

      enzo, come senz’altro sai, nel tennis, la linea di demarcazione tra un’onorevole sconfitta e un’esaltante vittoria è molto sottile, a volte impercettibile. Tutti i tennisti, anche i fenomeni, attraversano periodi bui durante la loro carriera e, come è complicato confermarsi ad alti livelli quando si sta vincendo, lo è altrettanto arrestare la caduta quando le cose non vanno per il giusto verso.
      Dentro Camila c’è qualcosa che non va ora ed è evidente soprattutto per gente, siamo tanti qui, che la segue da quando giocava solo ITF. La cocente sconfitta di Madrd è stata un campanello di allarme ma, non avendo visto nessuno il match, abbiamo provato a rimanere speranzosi ugualmente.
      Ieri invece abbiamo appurato che qualcosa davvero non va ultimamente e anche il nervosismo della “bimba” durante la conferenza stampa pare lo confermi (ma conferma anche che la personalità di certo non le manca).
      A mio avviso non dev’essere necessariamente qualcosa di grave dato che, solo poche settimane fa, ha giocato uno splendido, forse il migliore della sua vita, primo set con Serena a Brindisi.
      La ragazza ha troppa tensione dentro sé e probabilemnte ha un tipo di carattere che non le permette di espellerla in campo (perché è proprio in quel momento che deve trovare il modo di gestirla -dopo è tardi ovviamente e prima per niente semplice-).
      Ieri sera. buttando la racchetta, ne ha in parte espulsa un po’ ma in maniera negativa (infatti ne ha beneficiato solo per pochi games).
      Lo avevo già scritto e lo ripeto: Camila deve cominciare a far sentire la sua presenza in campo all’avversaria di turno tramite pugnetti o vamos urlati a squarciagola dopo rimonte o anche singoli punti giocati bene perché è questo il modo di scaricare la tensione in maniera positiva (lo sanno e lo fanno tutti: da Federer a Sharapova) a meno che uno non sia per natura glaciale.
      Tenendosi invece tutto dentro, nei campi campo si ritrova con le gambe che vanno a mille e quando conduce e deve chiudere, perde sistematicamente la bussola. Insomma, l’ansia ha il sopravvento ed è un fatto assolutamente normale.

      Io rimango comunque ottimista perché, una volta che la ragazza avrà raggiunto la completa maturità, riuscirà a sfruttare a pieno tutto il suo straordinario talento. Magari non con una continuità alla Ivan Lendl ma alla fine bastano due settimane per entrare nella storia di questo sport e non uscirne mai più.
      Giorgi può farlo e se avrà pazienza e testa nell’amministrare la propria attività agonistica, lo farà.

      • robdes12 by robdes12

        però in entrambe i set era in vantaggio, ed anche netto. Con la Pironkova gli score sono sempre stati molto negativi. Che sia già un segnale di uscita? Ok, lei ne ha altri più pressanti, ma il nostro di problema è stato non aver potuto vedere nessuna partita sulla terra prima e capire se c’è stato o no un miglioramento già ieri. Però è vero che questa incertezza deve finire. Non è possibile vedere una Beghu e una Dulgheru arrivare agli ottavi e sopravanzarla in classifica mentre lei sta rimanendo su un altopiano da un anno. Lo sai che io vedrei bene come coach aggiunto proprio Navarro? Mi pare eccellente per calmare le sue atlete durante i momenti topici, e poi non è mai pressante con loro, oltre che molto chiaro nell’indicare che cosa si sta sbagliando. Non si potrebbe provare a farlo consulente aggiunto, una specie di expertising esterno? Sono sicuro che se un giorno Camila dichiarasse: – Cerco un allenatore ci sarebbe la fila, chi non vorrebbe allenarla?-

  139. robdes12 by robdes12

    fiuuuu, primo set in cascina. Che sia la volta buona per sfatare il taboo Dimitrov? Una domanda per t.o., si è mai verificato che una coppia di fidanzati nello stesso anno battesse un’altra coppia di fidanzati? Flavia ha già sconfitto Maria, che il suo boy ci riesca con Grigor?

  140. robdes12 by robdes12

    mi dispiace doverlo ammettere ma quando è ben giocato il tennis maschile è un altro sport.

    • Sergio5912 by Sergio5912

      Roberto, confermo a tal punto che preferisco 1000 volte ” l’altro sport “. Ovviamente giocato ad alto livello, non ovviamente Svitolina vs McHale, diciamo tipo Camila Vs Sharapova sul cemento americano.
      Vuoi mettere la grazia, la bellezza dei gesti tecnici, gli scambi prolungati è mai banali che ci regalarono le 2 campionesse poc’anzi citate ? Mi dispiace, ma io certi sport ( tennis, volley ) x citarne qualcuno, al maschile proprio non riesco a vederli.

      • robdes12 by robdes12

        io invece odio volley e pattinaggio femminile, il secondo perchè è stato il mio sport principale e ti posso sottoscrivere che oltre ad essere infantili, ignoranti e molto finte sono di una lentezza e mancanza di dinamismo che fanno dormire. Lo sai che in gergo i salti femminili si chiamano salti francobolli? Perchè rimangono appiccicate al suolo ( in video sembra chissà che, ma di rado si elevano più di trenta cm). Ma oggi che partita, quanto sono stati bravi. Il sei zero di Fabio è pure bugiardo. Stasera toccano a Maria i kleenex.

  141. robdes12 by robdes12

    e vaiii, Maria merita di avere chi la ama tifare dagli spalti. Fognini matalo dal torneo. Comuque quanto giocano bene Fabio e Grigor quando sono on fire.

  142. biglebowski by biglebowski

    non è che state vedendo l’atmosfera del pietrangeli alle ore 16? ma vi pare che se una (1) volta all’anno posso sfruttare questa situazione non lo debba fare? avete mai giocato alle 13 con 30 gradi e alle 20 con 20 gradi sullo stesso campo in terra rossa? avete idea di quanto viaggia di più la palla? e di quanto una frazione di secondo permetta a camila di trasformare in un vincente quello che in altre circostanze è un colpo di attacco sul quale ci si può difendere? camila e sergio preferivano la sera? devono essere un po’ in confusione………purtroppo!

    • robdes12 by robdes12

      di giorno all’olimpico c’è spesso vento che varia di direzione. Chi si allena in atletica hai marmi sa quanto sia fastidioso per le prestazioni. E poi la sera prima o poi tocca a tutte o tutti gli alteti di richiamo. Oggi la Jankovic deve rigiocare nello stesso oriario. I colpi erano veloci lo stesso, solo che erano imprecisi, soprattutto hanno latitato i lungolinea. Se poi hai ragione tu allora rassegnamoci ad una tennista solo indoor.

    • Ace by Ace

      Riflessione sicuramente corretta, ma purtroppo la considero davvero un dettaglio confronto alla confusione di Camila in partita. Ancor di più mi preoccupano le dichiarazioni del dopo partita in cui non si accenna a delle difficoltà che credo debbano essere invece affrontate subito e con grande serenità.

      • robdes12 by robdes12

        beh oggi è l’umidità, altre volte il vento o il sole in faccia. Che condizionino è vero, ma questo riguarda tutte. La migliore è sempre quella che sa trovare le contromisure. Io non credo che la Giorgi sia così grezza di braccio da non sapersi adattare. Per me è solo che non ha ancora imparato a controllare la sua aumentata potenza quest’anno. In un torneo in cui l’ha fatto ha vinto sia in dominio che in rimonta, per altro annichilendo avversarie di buon livello di gioco con la superiorità del suo. La Jankowic di ieri sera mi è parsa inferiore alle giovani rampanti di Katowice.

        • Ace by Ace

          Secondo me deve imparare a controllare la tensione, poi il resto viene da solo. Anzi una cosa che trovo impressionante sono i suoi margini di miglioramento.

          • robdes12 by robdes12

            però è ora di stare dentro quei margini, e non ancora al di fuori. Oddio, magari la sua carriera sarà questa, un anno crescita, uno stasi, di nuovo crescita, di nuovo stasi, chi può dirlo. Però qualcosa sembra non tornare. Mi ricordo quando Spalluto e co. magnificavano la capacità di Camila di resettare tutto. Stiamo vedendo adesso che era una favola che si stavano scrivendo da soli. Oppure che ad un certo punto ha perso la capacità di rischiare sull’orlo del baratro riuscendo a restare comuque in equilibrio. Ma se è così che cosa è venuto a trasformare una giocatrice controllata in una bloccata?

            • Ace by Ace

              Io credo che da un po’ di tempo abbia delle difficoltà importanti da superare e che certe prestazioni come ieri non siano neanche da giudicare. Una volta superate torneremo a parlare di tennis con soddisfazione! Bisogna nasconderle la racchetta per un po’! 😉

              • robdes12 by robdes12

                concordo, Non ha nulla da difendere, io salterei il Roland Garros e farei un po’ di vita a 360° per una quindicina di giorni. Anche il relax lo si deve apprendere, soprattutto se si fa una vita un po’ monacale come quella dei professionisti sportivi. Sempre campi, palestre, diete, aerei. Guardiamo Petra che prima di Madrid pareva una spettatrice sul rosso e poi a Madrid era una schiacciasassi. E per venti giorni dichiarazioni sue ha fatto solo vita di spiaggia.

      • Sergio5912 by Sergio5912

        @ Ace
        Io spero che le dichiarazioni fatte siano di prammatica, e come te mi auguro che invece, siano ben consci che un problema c’è, e va affrontato.
        Considerando la ritrosia di Camila a far trapelare emozioni e/o disagi, è probabile che un conto sono le dichiarazioni pubbliche, altro le loro consapevolezze.
        Quasi penso anch’io che sarebbe meglio fermarsi, staccare x un po’, giusto x ricaricarsi mentalmente, resettare questo momento, per poi riprendere…… alla grande

        • Ace by Ace

          Hai ragione, non si può mettere tutto in piazza.
          Forse un tono più smorzato e umile avrebbe giovato… 😉

    • journasesto by journasesto

      Ma sai, questo è quello che ha detto a noi al volo, e che io ho riportato, ma non necessariamente è il loro vero pensiero, che immagino si tengano per sé 😉 . Magari la pensavano esattamente all’opposto, ma, come sai, non hanno mai cercato scuse per le sconfitte né messo le mani avanti. E poi, se ci pensi bene, Sergio non avrebbe mai potuto dirci per un milione di ragioni che non era contento della scelta del campo prima della partita. Quindi non credo affatto che loro siano in confusione, siamo forse noi che diamo troppo peso a ogni loro respiro.
      La mattina, addirittura, circolava la voce che Serena, che non si era vista agli allenamenti nei giorni precedenti, potesse dare forfait e che il match di Camila avrebbe potuto essere dirottato sul Centrale. Noi naturalmente siamo andati tutti in fibrillazione, perché non avevamo il biglietto per il Centrale, che veniva dato tutto esaurito. Poi alle 17 Serena si è presentata sui campi di allenamento per il riscaldamento prepartita e il dubbio si è dissolto.
      Comunque, durante il match le condizioni climatiche sono cambiate moltissimo: si è passati da un caldo quasi asfissiante al freschetto serale intorno a 18-19 gradi, con un notevole aumento dell’umidità. Però in totale mancanza di vento, che invece durante il giorno un po’ aveva disturbato sui vari campi.
      In realtà, big, io la penso come te e credo che sia stata soprattutto Jankovic, che anche l’anno scorso ha sempre giocato di sera, a fare presenti le sue preferenze agli organizzatori, in quanto doppia vincitrice e runner-up del torneo. Nella tennis-politica valgono anche queste cose, immagino, e giocare contro queste grandi campionesse significa anche accettare che siano loro a scegliere il campo.

  143. Massimiliano by Massimiliano

    Certo che è veramente divertente vedere che se Camila perde contro la Jankovic è uno scandalo, ma se la Errani perde con la McHale o la Pennetta con la Svitolina (queste sconosciute) allora tutto va bene.
    Io metterei piuttosto in evidenza il fatto che Camila non ha ancora vinto una partita su terra outdoor quest’anno, ma non mi metto le mani nel capelli (si sa che la terra tendenzialmente privilegia chi gioca di rimessa non chi gioca con i vincenti, Williams e Sharapova sono due casi a parte).
    Anzi, sono contento di aver visto il lancio della racchetta da parte di Camila, perché a volte non fa bene tenersi tutto dentro (spero però non arrivi ai livelli di Fognini).
    Cmq ora c’è il Roland Garros, poi vediamo di chiudere con la terra e di ritrovare superfici + consone (e stavolta su terra non andiamo troppo avanti a rispondere…).
    Comunque qualcuno ha per caso raccolto l’autografo di Camila a Roma?

    • robdes12 by robdes12

      E’ il modo non la sconfitta. Non è una partita persa, ma una che non è stata vinta.

    • Massimiliano by Massimiliano

      Su ERBA non su terra

      • robdes12 by robdes12

        però dispiace lo stesso che una con un tale motore tenga la fuoriserie così spesso in garage, Massi. Forse la soluzione sarebbero pure per le donne incontri al meglio dei cinque set negli slam. Li vincerebbe tutti con lo strapotere atletico che ha. Hai sentito ieri la Farina: è talmente forte fisicamente che spesso ha il problema di contenere il suo eccesso di energia. Magari il problema è solo quello e la Farina l’ha capito per prima. Sapersi dosare.

  144. robdes12 by robdes12

    Non trionferemo a Roland Garros.

  145. riccardo by riccardo

    mah….. partita inguardabile. sara non riesce a tirare un colpo piatto nemmeno sotto tortura.
    l’americana anche lei palle altissime cariche , va beh sarà spazzata via al prossimo turno da serena. a questo punto mi auguro che in finale ci vada petra o masha perché è davvero uno strazio il tennis interpretato in questo modo.
    adesso c’è ancora maggior rabbia ! camila a casa e la mchale agli ottavi. va beh.. ingoiamo sale ,

    • robdes12 by robdes12

      riccardo, ma sono tutte inguardabili. Francesca pareva il gattino del cortile di casa mia, Flavia era tonica come una schweppes aperta da una settimana, Camila la parabola della figliola prodiga, Sara oggi una turista in visita al foro italico. Speriamo nei maschi a sto punto.

    • robdes12 by robdes12

      tra l’altro è proprio necessario tenere qui su lo snapshot delle statistiche di ieri: un po’ di pietà per noi poveretti, è un match che voglio provare a dimenticare quanto prima. E meno male che non abbiamo visto Madrid, perchè li immagino che sia successo Brrr.

  146. robdes12 by robdes12

    e fuori anche Sara. Siamo al conto alla rovescia, – 1 e non abbiamo più tenniste in gara. Ste ragazze sono troppo latiniste. Non le facevo traduttrici così efficaci.

  147. robdes12 by robdes12

    Grande Errani, e poi dicono che sia invidiosa di Camila. Ma se per solidarietà ha deciso di perdere dalla mcHale così che i detrattori non dicano: – Hai visto che la Sara con i suoi mezzi limitati invece l’ha battuta?-
    😉

    • r.b. by r.b.

      Non siamo disfattisti, non ha ancora perso! Per me ce la fa… FORZA SARA!

      • robdes12 by robdes12

        ma infatti io vorrei che vincesse. Almeno il suo gioco è personale, sarà pure poco appariscente ma è solo suo. E nell’epoca del clone mitteleuropeo è già qualcosa.

      • robdes12 by robdes12

        ahi, tre match point.

  148. DonnaElvira by DonnaElvira

    Riposto, mi era partito sotto

    Non sono una psicologa nè mi mi considero un’esperta (grazie comunque per la qualifica che non merito), sono una musicista che si occupa dell’efficacia dell’apprendimento. Ci sono degli ambiti comuni a tutte le “performance” siano sportive, siano artistiche. La capacità di mantenere l’attenzione viva, la lucidità di osservazione (di se stessi intendo) e la “calma” mentale sono indispensabili ad alti livelli. Non si può ripetere un acuto, nè un rovescio; certamente moltissimi nel proprio studio/campo di allenamento) cantano acuti splendidi/tengono sempre la palla in campo però bisogna farlo, se si vuole far carriera, quando l’acuto (o il rovescio, dritto, palla corta ecc) ha un valore “assoluto”, cioè significa vincere o perdere un punto importante, o una partita, o portare a casa una recita.
    Alla capacità di mantenere calma la mente, nel “qui e ora” va unita (ovviamente) una grande motivazione intrinseca, che non dipende quindi dai risultati o dal rispondere alle aspettative. La motivazione intrinseca dipende a sua volta anche dalla volontà di riuscire, di superare i momenti difficili, di “tenere duro” di cambiare qualcosa se necessario. Per uscire dai momenti difficili non bastano allenatori, insegnanti o terapeuti, ma soprattutto un grande desiderio di farlo e la disponibilità a mettersi, se necessario, in discussione.
    Scusate la lunghezza, il tema mi appassiona, e volevo rispondere anche @Sergio.

    • robdes12 by robdes12

      Molto condivisibile. Infatti spesso si dice: ha vinto pur giocando male, e quando ciò avviene è segno di grande forza interiore e solidità nel vivere la prova. E se Camila dovesse, per rimanere in ambito di comparazione musicale, fare la scelta di Mozart, o, in ambito letterario, di Leopardi?

      • r.b. by r.b.

        E quale sarebbe la scelta di Mozart?

        • robdes12 by robdes12

          si liberò del padre che lo aveva si formato, ma era diventato castrante. Non dico che lo debba fare Sergio, però qualcosa devono provare. Camila è troppo rinserrata nel suo guscio familiare, col problema che però ha una carriera pubblica e un’evidenza mediatica che ad esso si contrappone. E’ normale che viva di paradossi in questo periodo.

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ DonnaElvira
      Ti ringrazio per la risposta, della quale condivido contenuti e toni. Lasciami dire che qualche volta ( eccezionalmente, altrimenti ci considerano OT ) è bello e gratificante parlare con competenza e cognizione, di argomenti così interessanti, ancorché inusuali. Ancor più se consideriamo che ” galeotta ” è la passione comune che noi tutti frequentatori del sito, proviamo per Camila.

  149. robdes12 by robdes12

    adesso che i motivi scaramantici sono superflui, chi pronosticate pe la finale?
    La peggiore possibile sarebbbe…….. Dulgheru-Begu, dopo tante finali in ova è arrivata la riscossa delle U.

  150. Guido by Guido

    Ok visti i risultati di Camila e di Ana sono arrivato alla conclusione che secondo me e’ r.b. che porta sfiga …io propongo che per il Rolland Garros r.b. vada al cinema e se le due avanzano nel torneo faremo una colletta per pagare a r.b. una tessara a vita per il cineforum 😀 😀

    • r.b. by r.b.

      Eh eh, e pensare che volevo anche andare a Roma quest’anno, ci sarebbe stata l’invasione delle cavallette…. 🙂 🙂 🙂
      Ma ci proverò l’anno prossimo, questo periodaccio non può durare, e comunque nel 2017 vinceremo tutto!!!! Ana vincerà Australian Open e Rolando, mentre Cami vincerà Wimbledon, US Open e il Masters…. 🙂

      • robdes12 by robdes12

        Ana nel 17 sarà in pausa maternità, organizzati per andarla a trovare nel reparto neonatale.
        😉

        • r.b. by r.b.

          No grazie sono ancora troppo giovane per avere figli…. 🙂

          • robdes12 by robdes12

            magari ti chiede di fare da padrino, chi può dirlo?
            😉

            • r.b. by r.b.

              Eh eh Ana si sposerà dopo il ritiro, oltre i 30 anni, credimi….

              • robdes12 by robdes12

                si, ma in seconde nozze. E’ matura per essere consolata quando perde, credimi.

  151. robdes12 by robdes12

    scusate ma forse in tutti i nostri interventi siamo tutti non Camiliani doc. Se lei dice sempre che le sue sconfitte dipendono dal suo gioco (quasi sempre vero, ne convengo) allora c’è poco da invocare orari, superficie, tensioni da gara in casa etc etc. La colpa è che ha giocato male e stop. Le cause poi possono essere varie, ma la costante rimane che quest’anno spesso gioca molto male, sul cemento come sulla terra. E soprattutto pare condizionata dla complesso del 5, arriva al cinque pari, o è stata in vantaggio servendo per il set e improvvisamente si blocca. Vogliamo chiedere di cambiare il punteggio nel tennis? Si vince otto a sei minimo?

  152. r.b. by r.b.

    Questo è un periodaccio per me, tennisticamente parlando s’intende…. se Camila va male, Ana va pure peggio. Ana sta giocando veramente male, contro una ragazzina (mica contro Sharapova) nel tiebreak del terzo sul 7-7 aveva un comodo dritto per chiudere il punto e l’ha sbagliato, così come ha messo in rete una facile risposta sul match point contro…. beh mentalmente sta molto meglio Camila, non c’è che dire….
    Quindi non c’è problema, si va avanti che la stagione è lunga, molto lunga….

  153. r.b. by r.b.

    Guardate che rispetto alla Ivanovic la Giorgi sta messa bene!…. 🙂

    • journasesto by journasesto

      È dura tifare per certe giocatrici r.b. Sono solidale con te. E pensiamo Che se ieri Camila avesse perso come Ana oggi saremmo tutti ancora più demoralizzati…

      • r.b. by r.b.

        Eh lo so, ma mica posso mettermi a tifare Halep…. mettiti nei miei panni…. 🙂
        Comunque, rispetto a Roma 2014, Ana è proprio un’altra giocatrice, completamente diversa….

    • robdes12 by robdes12

      vero r.b. però la ivanovic seppur giovane può già vivere di ricordi, ho vinto uno slam, ho vinto tornei, sono stata numero uno. Quindi sta messa molto meglio.

      • r.b. by r.b.

        Non so, tremava come una foglia contro una ragazzina pallettara senza talento….
        Mentalmente non sta messa bene te lo assicuro….

        • robdes12 by robdes12

          nn è che come me aveva la bronchite? A Roma questi giorni si suda e poi si alza un venticello che sta facendo ammalare un sacco di gente. Se eri a bordo campo potevi portargli lo sciroppo. Perdi tutte le occasioni.
          🙂

  154. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Secondo me l’esito di un match è condizionato da tanti fattori, e molti di questi non li comprende nemmeno il giocatore stesso (figuriamoci il pubblico). Il successo alimenta successo, ed è chiaro che dopo alcune sconfitte possa esserci un po’ di incertezza, ma anche questa si supera con il tempo, la pazienza e l’occasione buona.

    La Jankovic del resto non è la prima arrivata, e se ha giocato così male, lo ha fatto anche perché si trovava di fronte Camila, che non le ha concesso di giocare meglio.

    Come detto altre volte, credo che l’unica cosa da fare sia pazientare. lavorare e insistere… i risultati arriveranno, così come dopo la notte arriva il giorno. È già accaduto diverse volte che, ai de profundis, facessero seguito i peana…

    Vamooooooooossssss Caaaaaaamilaaaaaaaaa!!!!

  155. by Net

    Dopo qualche ora di riflessione, leggendo i post ed alcuni articoli riassumo quelle il mio pensiero:

    Maturita’: Camila non puo’ continuare a da dare risposte del piffero durante le interviste, mi aspetto sinceramente qualcosa di piu’

    Umilta’: Camila non e’ una giocatrice arrivata, questo le puo’ andare bene ed accontentarsi oppure puo’ cercare di migliorare anche seguendo dei consigli esterni

    Aspettative: darsi di volta in volta degli obiettivi raggiungibili in base alle proprie condizioni fisiche e mentali, essere sempre sotto esame e’ troppo per lei (secondo me). Molto di piu’ da quando si e’ trasferita a Tirrenia. Se invece l’obiettivo e’ quello di fare dei buoni exploit ogni tanto e basta, anche questa e’ una scelta leggittima, si puo’ continuare a fare praticamente finta di nulla e non fare delle correzioni importanti perche’ non e’ morto nessuno, ma allo stesso tempo si deve accettare quando le cose non vanno bene di essere additata come quella che spara ai piccioni. Stesso discorso vale per le aspettative in ambito di economia domestica (secondo me).

    Social: io credo che Camila ci legga ogni tanto; in ogni caso se decidi di avere un sito e social ufficiali devi accettarne i pro ed i contro, come avere articoli di giornale perche’ la notte vai a Ponte Milvio

    La Bomba: Cami e’ un bomba, e’ una bomba mediatica per i suoi exploit, per la sua bellezza, per il suo look. E’ seguitissima sui social, sui campi ecc. Ogni post sui siti online nel bene o nel male riceve tonnellate di commenti. Anche per questo dovrebbe essere piu’ matura in qualche caso.
    Probabilmente lei e Sergio farebbero bene a pensare di passare all’incasso accettando qualche sponsor ed uno sponsor tecnico (non credo manchino le offerte). Forse questo aiuterebbe la truppa a proseguire l’avventura con piu’ serenita’.
    E bisogna battere il ferro fin che e’ caldo…

    Passione e Lavoro: e’ evidente (secondo me) come Camila sia ormai come una impegata della FIT; se non rimette in circolo la passione non riuscira’ a trasmettere a lei ed a noi quelle emozioni che ci ha trasmesso fino qualche tempo fa…diciamo fino a meta’ dell’anno scorso (nelle vittorie e nelle sconfitte)

    Tifosi: Cami ha moltissimi tifosi che hanno “fede” a prescindere. I tifosi ti possono stare accanto sempre e comunque. Ne avra’ di piu’ qualdo le cose vanno bene e di meno quando le cose vanno male (come ora). Ma i tifosi in ogni caso non risolvono i problemi.
    Come si dice: aiutati che Dio ti aiuta.

    Il mio e’ un post da tifoso.

    #IoTifoCami

  156. biglebowski by biglebowski

    guardando velocemente la magnifica atmosfera che si respira al foro italico nelle ore centrali della giornata non riesco a trovare un motivo valido rispetto alla scelta di farla giocare in notturna……………tra l’altro in condizioni di evidente maggior lentezza del campo…..non per niente sara e flavia sono state programmate all’una………..e non che questa possa essere minimamente una giustificazione della sconfitta………………….illogico!

    • journasesto by journasesto

      Concordo. Cami si è cucinata tutto il giorno nell’attesa. Farle aprire il programma come lo scorso anno alle 11 sarebbe stato meglio. Però va anche detto che Sergio, interpellato da noi sulla questione, ha detto che Cami preferiva l’orario serale…

      • robdes12 by robdes12

        ma scusa, se basta una variabile come l’orario a destabilizzarla allora a wimbledon che farà con le partite che non sai mai non a che ora, ma in che giorno effettivo le giocherai?

        • Andy by Andy

          l’imprevedibilità a volte comporta meno stress di un attesa certa

          • robdes12 by robdes12

            ma altre partite perse male con lo stesso copione non avevano le lancette a renderle problematiche. Un anno fa si stava sviluppando una tennista, infatti si erano legate le fasi da spinta da fondo con le discese a rete: risultato un gioco scintillante, e anche un’apparenza di continuità, per lo meno a fine stagione.
            Quest’anno c’è l’ossessione servizio, e il gioco è diventato povero. Era necessario provare la via della rete solo negli ultimi due giochi? prima non si poteva per capire le possibilità di successo?

            • robdes12 by robdes12

              il modello non era Agassi-Sampras un tempo? Ora il clan s’è infatuato forse di Isner-Raonic?

  157. by ettore

    Piccolo diario romano. Sono stato ieri al foro italico per seguire la sessione diurna. Sono partito col rammarico di non poter vedere Camila, programmata alle 19,30 e anche Federer che avrebbe debuttato l’indomani. Tant’è. Il programma nei tornei di tennis il più delle volte si sa quando non si può scegliere. Però l’impatto col Foro è stato sorprendente, un’organizzazione superiore alle previsioni , un ambiente splendido. E soprattutto appena arrivato l’allenamento di Camila, a pochi metri, solare e straordinaria, qualcosa di diverso dal comune. Non la sola giocatrice ad avere questo fascino e quest’aura di magia, ma davvero una ragazza con un talento evidente. Poi una bella giornata con tanti buoni match., La Sharapova poderosa, la Pennetta circondata da un affetto strabordante, il sorprendente ma non duraturo Arnaboldi, una deludente Bencic, un piatto Tomic, tanti campioni visti da vicino. Mia figlia felice di aver visto Federer allenarsi, anche se con difficoltà e distanza. Tutto bello, al punto da sopportare il ritorno a casa (tre ore di auto), in tempo per vedere la seconda parte di una dolorosa sconfitta di Camila. Che però in sé contiene sempre un futuro migliore, per fortuna, nonostante i 23 anni che per molti sono già tanti.
    A proposito e fuori dal racconto e dentro la cronaca, mi è parsa in ottime condizioni fisiche ieri, sia in partita che in allenamento. Questo è bene. Speriamo ritrovi la convinzione, perché quest’anno il problema principale sembra la gestione dei momenti topici degli incontri. Un abbraccio a tutti gli aficionados

    • r.b. by r.b.

      Domanda: quindi per la sessione serale c’è un biglietto diverso? Fino a che ora è la sessione diurna?

      • by ettore

        Si il biglietto è diverso. Credo, ma non sono sicuro, che alle 19.30 fosse già sessione serale. Non mi sono posto il problema perché dovevo comunque ripartire non oltre le 18…

      • journasesto by journasesto

        La distinzione tra diurno e serale vale solo per Centrale e GrandStand. L’accesso al ground, tra cui il Pietrangeli, non ha limiti di orario

        • by ettore

          Vero vero

        • r.b. by r.b.

          Ah ok quindi il biglietto di Ettore valeva anche per il match di Camila giusto?

          • by ettore

            Si, come diceva journasesto il programma serale separato esiste solo per i campi numerati, Centrale e Grandstand

  158. r.b. by r.b.

    Segnalo a Camila, ma anche ai trombettieri che volessero capire qualcosa di questo momento di crisi, i seguenti libri tratti dalla sconfinata letteratura specialistica americana sull’argomento: J. Di Palma, How to read a tennis match, Colorado Springs, 1999, e J. B. Pellecchia, How to control your emotions on a tennis court, New York, 2002… 🙂

  159. by First

    Seguire Camila in queste condizioni è un massacro, produce solo rabbia per gli sprazzi di bel gioco che mostrano una grande potenzialità inespressa, seguiti da tantissimi gratuiti regalati e da una condotta tattica scriteriata.
    In più si nota qualche problema psicologico, come una paura di vincere, che traspare dallo sguardo spaurito e si verifica appena si trova avanti di qualche punto, la fatica di chiudere game e set già vinti, i doppi falli nei momenti clou su set-point o match point: per me (e per il mio fegato) è stato un disastro! La domanda è: PERCHE’? E’ FORSE UN VICOLO CIECO?

    A questo punto si tenti una strada diversa, ci sono atlete che cambiano allenatore ogni 3 mesi finché non imbroccano quello giusto, il padre resta sempre il padre e può continuare a coordinare il team, ma per la tattica e il campo può essere utile una figura diversa o aggiuntiva, che dia diversi stimoli e sollecitazioni, che scuota energicamente quando serve e dia serenità quando necessario. Tra qualche anno potrà fare più di testa sua, ma adesso Cami ha bisogno di essere guidata, sollecitata e tranquillizzata allo stesso tempo. Il talento c’è e tantissimo, verrà fuori di sicuro e ci darà soddisfazioni a patto che ci sia una voglia feroce di fare il salto di qualità!

  160. avadar by avadar

    Da inguaribili ottimisti e con le qualità di Cami guardiamo avanti….
    una capatina a Strasburgo però la farei, del resto non è tanto lontana da Parigi! 🙂

    • robdes12 by robdes12

      e c’è pure un eccellente patè, non d’oca però, causa la barbarie dell’ottenimento. Si può ripiegare su quelli di campagna a base di maiale e rigaglie di pollo..
      😉

  161. riccardo by riccardo

    P.S.
    Dimenticavo!!
    fantastici i Trombettieri presenti. Non so quante tenniste possano vantare dei tifosi cosi pazzi da fare le magliette e portarsi le trombette dietro.
    Vi ringrazio tutti per le informazioni e per aver fatto in modo di farvi vedere anche dalla tv .
    Cosi anche noi da casa siamo stati li insieme a voi a dare sostegno alla Nostra !!!

  162. Sergio5912 by Sergio5912

    Il paradosso è che un talento fulgido ( almeno su questo possiamo essere tutti d’accordo ) come Camila e’ fuori dai giochi, mentre inguardabili pallettare quali la Svitolina, Bacsinzky, Diyas e altre, ancora sono in tabellone.
    Miiiiiiii come odio la terra rossa, regno incontrastato di palettare ed arrotine.

    • r.b. by r.b.

      È il tennis. Pallettare e arrotine alla fine non sbagliano quasi mai mentre noi regaliamo 52:4=13 game alla Jankovic che per vincere in effetti ne ha dovuto fare solo uno. Tutto il resto sono generosi regali della nostra.

    • robdes12 by robdes12

      ma loro stanno giocando a tennis, riccardo, in questi ultimi mesi con qualche sporadica parentesi Camila sta facendo la dimostratrice di colpi. Comincio a credere che per capire che possibilità abbia di vincere una partita bisogna vedere come va il rovescio lungolinea. Un anno fa il suo rovescio che è sicuramente il migliore del mondo femminile era più sicuro di quello di flavia, ora invece nelle partite che perde o l’affossa in rete, o lo spara fuori, o non lo tira proprio. Non vorrei che il famoso lavoro lavoro concidesse con limare le esecuzioni tecniche invece di lavorare sulla cucitura di tutti i vari elementi del suo gioco in un insieme disciplinato e coerente. Posso usare tinte strepitose per dipingere una tela, ma se ogni colore se ne sta a sè non è detto che poi componga un quadro efficace ed espressivo. Io ieri sera ho visto una dimostratrice, che pensava di risolvere i punti con servizio e colpo successivo e stop. E non mi dicano che il problema era il campo un po’ più lento per l’umido (basso per altro) notturno. I colpi a rete non sono condizionati dalla superificie, e manco le palle DIRETTAMENTE sparate fuori o messe a meta rete. Non so se si possa pretendere che uno sia un giocatore solo nel caso in cui trova le sue condizioni ideali. O per lo meno lo sarà, ma tipo corridore da tappa, non certo da giro. E nel tennis le classiche importanti non durano un solo giorno, ma almeno 5 turni.

  163. r.b. by r.b.

    Boh io tutte queste pippe mentali non le capisco. La Pliskova ha perso 6-4 6-0, mi dite come ha fatto? Nel tennis capitano momenti no prolungati anche alle top 20. Camila è e resta una grandissima giocatrice con un tennis fantastico. La partita di ieri con più precisione si poteva vincere e Camila può anche vincere il Rolando per me, ovviamente non quest’anno, ma in generale su terra rossa può fare benissimo. Il problema è mantenere intensità nel gioco e velocità di palla senza fare troppi errori.
    Sapete cosa sta succedendo secondo me? Tra gli addetti ai lavori (tecnici, allenatori dirigenti, giornalisti) c’è forse troppa gente che le chiede di cambiare gioco perché questo non pagherebbe, alla lunga. Qui sul sito nessuno le chiede questo e io voglio vederla sempre come ieri, bella aggressiva ma con la palla in campo. Paraculo finché volete, come mi dice giustamente t.o., ma io non la voglio pallettara (un po’ più di topspin però sì). Secondo me la pressione deriva dall’ambiente del tennis, non dai tifosi… Noi trombettieri siamo splendidi, tutti senza eccezioni…. 🙂
    FORZA CAMILA!!!!

    • Ace by Ace

      Come diceva Gaber: la rivoluzione oggi no, domani forse, ma dopodomani sicuramente! 😉
      Nessuno la vuole pallettara, ma nei primi turni di Katowice in molti avevamo apprezzato un primo approccio tattico che è stato smentito successivamente e cancellato dalle dichiarazioni post partita di ieri che mi hanno molto sorpreso.
      Io, forse perché sono convinto al 100% del potenziale della giocatrice, ritengo non si possa far finta di niente e che le difficoltà vadano affrontate subito.
      Ieri mi è stato chiesto: cosa faresti se fossi suo padre? Beh io le nasconderei la racchetta qualche settimana per poi vederla tornare con uno spirito diverso a giocare il suo fantastico tennis che sarà sempre di attacco…su questo è inutile avere dubbi, per fortuna!

      • r.b. by r.b.

        A Katowice ha giocato uguale ma le palle stavano più in campo….

        • Ace by Ace

          Abbiamo speso fiumi di parole sul cambiamento in atto a Katowice dal punto di vista tattico. Tutti a dire che c’era una novità.

          • r.b. by r.b.

            Allora anche ieri c’era una novità…. secondo me ha giocato uguale rispetto a Katowice, ma la palla non rimaneva in campo. I doppi falli erano in linea con Katowice…. i gratuiti purtroppo molti di più….

      • robdes12 by robdes12

        ma siamo sicuri che Sergio non si stia un po’ defilando? A me pare meno presente durante le partite, che abbia in mente di lasciarla camminare di più in autonomia?
        Certe volte non è neanche presente sugli spalti, è meno parossistico negli attegiamenti, e forse c’è anche il fatto che ha altri due figli di cui curarsi.

    • journasesto by journasesto

      Ti quoto non al 100%, ma di più!

    • meravigliosacamila by meravigliosacamila

      Io sono convinto che se avesse vinto una delle 3 finali perse, non si troverebbe in questa difficile situazione. In particolare l’ultima, nella quale partiva col favore del pronostico, ha finito per andare a minare la sua fiducia. Era importante vincere almeno una delle finali, non tanto per il prestigio del torneo, ma per aumentare l’autostima e la tranquillità che adesso sembrano latitare. Continuo a sostenere che per imparare a vincere bisogna vincere e per iniziare va bene anche un torneo minore. In questo momento possiamo solo sperare che in qualche modo la burrasca passi, non so come, ma bisogna che passi, perché a livello mentale sembra proprio in grossa crisi. Naturalmente queste sono solo mie sensazione, in realtà le cose potrebbero essere completamente diverse. Forza Camila, pensa positivo.

  164. by cozza7117

    camilla sei brava, ma devi imparare, uno leggere la partita, due controllare la tua emozione, non si possono buttare via palle come fai tu, non cӏ bisogno che dopo i primi due scambi pompati, (come li fai tu) la palla la puoi anche piazzare x poi chiudere, farai uno scambio in piu non ti pare?
    butti via punti di potenza quando basterebbe una corta vincente,dico male? riguardo la battuta io la penso come tè, ma ti devi allenare di piu in quel fondamentale ( x caso ti piaceva il tennis di jim courier? ecco tu proponi il suol tennis al femminile, chiaramente con tanti errori, ma devi crescere)
    PER FAVORE riguardati tre volte la partita di ieri sera, capirai tanto
    CON SIMPATIA TI SALUTO, SARAI FORTE SOLO SE LO VORRAI TU, USA DI PIU LA TESTA ,CIAO LUCIO

  165. by capricorn

    Visto che nei post precedenti si è parlato giustamente anche di psicologia dello sport, nell’auspicabile caso lo psicologo dovrebbe necessariamente valutare anche le dinamiche del rapporto di Camila con il padre.
    Se vince o perde Camila vince o perde anche il padre, che ha la responsabilità tecnica e ne dirige tutta l’attività.
    La pressione per l’atleta potrebbe essere veramente troppo alta, se il suo fallimento coinvolgerebbe tanto direttamente il genitore, anche dal punto di vista, per così dire, professionale. Troppa responsabilità.
    Le implicazioni naturalmente sono molteplici, resta il fatto che mentre un tecnico lo puoi sempre cambiare, il padre resta quello. Sarebbe certo un bell’argomento da affrontare per lo psicologo sportivo.

  166. riccardo by riccardo

    Buongiorno a tutti. Ribadisco un concetto espresso qui molte volte, ovviamente parlo per me.
    Camila è una fede, non si può discutere a prescindere dai risultati buoni o cattivi che siano.
    Il mio supporto che da solo vale non zero ma – 1 , unito al supporto di tutti quelli che le vogliono bene , probabilmente , potrebbe strapparle un sorriso.
    Non conosco Cami , non so come si senta , posso solo immaginare che sia incavolata perchè ad una professionista non fa piacere perdere al primo turno ed in particolare nel torneo di casa.
    Non so a cosa sia dovuto questo momento non particolarmente felice e non ho rimedi da suggerire perchè non li so e sarebbe presuntuosissimo pensare di farlo.
    Mi limiterò ad analizzare pertanto la partita , secondo il mio punto di vista.
    Pur non tenendo una condotta scriteriata come suggerisce T.O cami ha sbagliato tantissimo .52 errori non forzati sono troppi e con 10 d.f. la serba ne ha fatti nove.
    Delle modifiche al gioco di cui si parlava nei giorni scorsi nemmeno l’ombra ed è un dato di fatto.
    Come scrissi ieri sera , forse questo suo cercare di razionalizzare un pò le giocate le sta creando dei problemi anche se ed è importante , in conferenza stampa afferma ,” questo è il mio gioco e non ho intenzione di cambiarlo”.
    Allora riprendo un vecchio post di qualche tempo fa nel quale sostenevo che non tutti possono giocare sulla aterra con profitto cosi come non tutti possono farlo sull’erba.
    Feci l’esempio di sara che sulla terra è comodamente tra le prime 8 del mondo e sull’erba non riesce a vincere una partita.
    Lo sappiamo che il gioco di Cami su questa superficie non è redditizio. Ieri poi ha giocato maluccio, ha sbagliato molto, ha commesso ” i soliti errori” per la foga e in generale anche se i trombettieri presenti non concordano non mi è sembrata serena.
    Non so a cosa sia dovuto e nemmeno chiedo spiegazioni. é cosi e basta.
    A mio modo di vedere la stagione di Camila dovrà essere giudicata a partire dalla fine del Rolando.
    Se questo stato di cose dovesse durare anche sull’erba e sui tornei in cemento di fine estate . allora sarebbe un guaio .
    Ieri purtroppo è inutile cercare di nasciondersi, la Serba ha fatto una partita mediocre ma è stata un pò più attenta nei momenti chiave e cami invece si è persa e si è visto, le immagini dei suoi primi piani a me hanno detto qualcosa.
    In tutta onestà non mi aspettavo molto dalla terra anche se lo confesso non cosi male con tre uscite ai primi turni. L’anno scorso però ci fu un periodo altrettanto negativo.
    Vedremo, i conti si faranno a fine stagione. Non inerpichiamoci nel dare soluzioni, mi pare che il carattere di cami in conferenza stampa sia venuto fuori: questo è il mio gioco e non lo cambio”
    Inutile quindi parlare di smorzate, di top , di palle rallentate di cambi di ritmo e chi più ne ha più ne metta. Cosi è se vi pare… qualcuno ha scritto tanto tempo fa.
    Un abbraccio a tutti e scusate la lunghezza. ci risentiremo a fine torneo di Roma.
    Non ci sarà tennis da commentare purtroppo.

    • Extra_ordinario by Extra_ordinario

      Ciao Riccardo

      apprezzo quello che hai scritto.
      Una sola cosa mi resta insoluta.

      Sara, come dici tu, di partite sull’erba non ne vince una, quindi…pace!

      Ma Cami, ne ha vinta qualcuna, e bene…e anche se non ne ha vinte, tipo con Serena in Fed, per un’ora ha giocato alla pari con la #1…se non sapesse proprio giocare su terra, anche ieri non sarebbe stata avanti 5-2 e 4-1…

      Credo, parere sicuramente criticabile, che Cami non ami la terra, perchè le “ruba” una parte del suo gioco e “sminuisce il suo talento…

      allo stesso modo penso che se sta bene, in tutti gli aspetti che compongono la DONNA prima e l’ATLETA successivamente, se ne toglie di soddisfazioni! Anche su terra…
      Ciao Riccardo!

      • eulondon by eulondon

        Esatto! Qui non e’ questione di superficie. Vero che non e’ la sua migliore.. Ma se, come ben sottolinei, la DONNA non c’e’ si puo’ giocare ovunque e contro chiunque. Il risultato cambia poco.

      • riccardo by riccardo

        Ciao , Extra
        ovviamente quando dico che il gioco di Cami sulla terra non ha lo stesso risultato che può avere sul veloce o sull’erba , non vuol dire che sulla terra sia una schiappa 🙂
        Ieri era avanti con la Jankovic che però ,( lo ha detto in telecronaca Silvia farina che è una che di Tennis ne capisce ) , era al 50% delle sue possibilità.
        Ha giocato male , ha sbagliato tanto ma ha sbagliato un pò meno di Cami nei momenti decisivi. camila ha fatto una buona partita con Serena a brindisi non vi è alcun dubbio però, siamo onesti, Serena spinge , gioca a specchio e paradossalmente per una come Cami è più semplice giocare con serena che con la halep o con una jankovic in forma. Detto questo non so se la donna Camila abbia problemi. NOn lo so , non lo posso sapere .
        Dico solo che mi aspettavo poco sulla terra anche se non cosi poco ( ma c’è ancora il rolando 🙂 e che aspetto la stagione sul veloce. Non a caso ad inizio anno agli A.O. cami fece bene e se avesse vinto con Venus un incontro praticamente già vinto , oggi magari diremmo cose diverse.
        Purtroppo gira male . Ne prendiamo atto. Se però non ne fa un dramma Cami , cosa super positiva, non ne dobbiamo fare un dramma nemmeno noi.
        la frase è solo una partita di tennis la dico da quando posto qui che equivale alla espressione di Cami ” non è mica morto nessuno”.
        Andiamo avanti . Forza Cami

  167. hector by hector

    “non è una partita buttata, perché non butto via niente, anche se alcuni punti non li ho certo giocati al meglio. Non parlerei di alti e bassi, direi piuttosto che è un periodo così. Anche se ho perso per tre volte al primo turno, non è mica morto nessuno, è un periodo di quelli che capitano nel tennis. In ogni caso il mio gioco resterà questo, non ho intenzione di cambiarlo”

    Riporto le dichiarazioni di Camila in modo che chi invoca cambi diallenatore, mental coach, cambio di gioco si metta definitivamente il cuore in pace. L’affermazione piu’ significativa e’ “non e’ mica morto nessuno”: detta da Camila ha un valore doppio.

    • riccardo by riccardo

      si, sopra ho scritto la stessa cosa. ciao.

    • Sergio5912 by Sergio5912

      @ hector
      E queste dichiarazioni ( che peraltro credo abbiano letto tutti quelli che frequentano il sito, io almeno le avevo letto ), dovrebbero tacitare le ns. discussioni ?
      Nei giorni scorsi, abbiamo avuto il cazziatone dai gestori del sito perché alcuni di noi parlavano di ” lustrini e paillettes “, ora diventano inutili le discussioni sul perché in questo periodo Camila stia inanellando prestazioni a dir poco sconcertanti. Di questo passo, finiremo per definire questo spazio, esclusivo luogo di dichiarazioni di fede dogmatica e amore incrollabile.
      Ora, chiarito che nessuno di quelli che stanno provando a capire ( tra cui io ), ha la presunzione di avere la verità in tasca, o peggio voler suggerire alcunchè, ma trovi così assurdo che la ns. preoccupazione, possa essere paragonata a quella di un qualsiasi genitore che sapendo che il figlio/figlia sta attraversando un momento d’involuzione, nella migliore delle ipotesi, di stasi, si chieda il perché ?
      E x favore non fatemi il pistolotto che le ns. preoccupazioni e/o ansia, possono influire negativamente o peggio trasmettersi alla stessa Camila, tanto non ci legge, e nessuno di noi ha contatto diretto con Lei. Pertanto restano nell’alveo di mere e semplicI dissertazioni sulle quali ognuno, se vuole, esprime il suo parere, E’ lecito, o anche questo è considerato OT ?

      • robdes12 by robdes12

        Sergio, le analisi sono naturali quando si vuole trovare una motivazione che allontani l’idea che tutto sia dominio del caos o dell’irrazionale. Come risolvi un problema che non appare motivato? E’ lo stesso sconcerto sociale che si prova quando a domanda su un crimine efferato chi l’ha commesso risponde: – Mi annoiavo!- In quei casi la società che si aspetta che si possa opporre il disagio sociale o il trauma rimane agghiacciata e tira fuori la parola mostro, perchè se non ha possibilità di prevenire nè curare può solo addurre la possibilità che si appartenga a qualcosa di extra-umano. Ora come tu dici elevare Camila a livello di figura iper-urania e circonfusa di venerabilità implicità sarebbe un assurdo, eliminerebbe la opportunità stessa di un sito ufficiale. A quel punto faremmo meglio a mandarle dei bigliettini di felicitazioni e baci direttamente nella sua cassetta delle lettere.
        Anche chi amiamo lo discutiamo eccome, l’amore adulto è condizionato, quello per i figli probabilmente no, anche se deludenti continuiamo a provarlo. Io non cerco in Camila paternità surrogate, Un padre reale e presente già lo ha. Per cui analizzo, suggerisco, critico. E se voglio scherzare scherzo. Le maggioranze sono statisticamente rilevanti è vero, ma nessuno ha mai scritto che le minoranze vadano schiacciate o cassate completamente dalla scena dell’esistenza.

        • robdes12 by robdes12

          il come tu dici non significa che lo affermi tu, ma è un sostituente per come anche tu lamenti.

      • hector by hector

        Per carita’, che si versino pure fiumi di inchiostro virtuale e si formulino le ipotesi piu’ astruse sulle motivazioni delle sconfitte. Del resto questo spazio ci e’ concesso anche per questo. Ma vedi , a mio parere il tempo e’ la cosa piu’ preziosa che abbiamo, dunque mi sono permesso di suggerire a qualcuno di evitare di perderne chiedendo nell’ordine:
        A) un cambio di allenatore
        B) l’assunzione di un mental coach
        C) un cambio di gioco

        • robdes12 by robdes12

          che cerchi di ridere di più per sdrammatizzare è accettabile? Non sarebbe un cattivo modo per far pace con se stessa quando le cose non girano.

    • by pariparo

      A me sembra che delle modifiche al suo gioco le stia apportando, ma sono d’accordo con te che non è il caso di strapparsi i capelli o invocare cambiamenti radicali. Non sono peraltro convinto che una persona riservata come lei ci venga a dire in conferenza stampa quel che pensi o provi realmente.

  168. r.b. by r.b.

    @DonnaElvira
    Sbrigati a pubblicare il tuo libro sennò il Rolando non lo vinceremo mai! 🙂

  169. r.b. by r.b.

    Raga é tutta colpa di Sergio (ma anche di Claudia). Mi spiego. Tutti sono d’accordo su una cosa, che Camila non è serena quando gioca. E per forza, infatti si chiama Camila e non Serena! Il buon Richard aveva capito tutto e ha chiamato la figlia Serena, mica Jane o Samantha, infatti mentalmente è serena e non sbaglia mai (vabbé, è anche 150 kg di muscoli, direte, ma questo è un insignificante dettaglio)… 🙂
    Quindi altro che mental coach, qui serve un ricorsino per cambiare il nome e il gioco è fatto! Sarà Serena Giorgi! E chi la batte più….. 🙂

    • hector by hector

      Tu guardi il bicchiere mezzo vuoto, io mezzo pieno. Pensa se la signora Claudia e Sergio l’avessero chiamata Addolorata….

  170. by Net

    Noi possiamo solo fare i tifosi e cercare di farlo al meglio in ogni momento.

    Io propongo ancora allo staff ed ai senatori di portare avanti un’iniziativa attraverso la quale Camila possa non solo sentire ma anche “vedere” il nostro affetto in questo momento. La mia e’ una proposta (vedi post sotto) ma immagino ci possano essere diverse idee altrettanto valide.

    #IoTifoCami

  171. r.b. by r.b.

    E comunque io non vorrei mai allenare Camila, perché non saprei proprio cosa fare… al contrario di Ana con cui saprei ESATTAMENTE cosa fare… 🙂 🙂 🙂

  172. r.b. by r.b.

    Scusate, io non sono un esperto, ma come si lavora sulla testa? Meglio allora seguire Nargiso che invoca l’assunzione di un tattico che affianchi l’allenatore.
    Cami sbaglia perché, nella frazione di secondo in cui deve giocare il colpo, spesso non sa esattamente cosa fare, se incrociare, appoggiare, smorzare ecc. e a volte sbaglia la scelta tecnica o quella tattica (o entrambe).
    La testa serve ma non ci si può lavorare a mio parere. Si lavora in allenamento su fisico, tecnica e tattica. La testa viene di conseguenza, almeno in parte perché alcune qualità sono innate. E io credo che mentalmente Camila sia forte, è che in questo periodo attraversa un momento di confusione tecnico-tattica.

    • by Net

      Ciao,
      quello che ho visto e’ che dal primo game del primo set (o giu’ di li) ha iniziato a guardare il suo angolo con un viso tirato. Ora, non credo che non sapesse cosa fare tatticamente gia’ da subito. Credo quindi sia un chiaro segnale di pressione ed insicurezza. Sappiamo poi che servono dei progressi tattici, ma quello lo diciamo da tempo. Come dicevo, se non dovessero trovare un modo per lavorare sulla tenuta mentale della pressione (anche io non sono un esperto), vanno modificate le cause di tale pressione rendendole sopportabili per quello che e’ lei ora.

    • DonnaElvira by DonnaElvira

      No. scusami, sulla testa si lavora eccome! Sulla capacità di stare “qui e ora” adottando un’attenzione sistematica non-valutativa. Il “giudizio” (ho fatto bene/male, giusto/sbagliato, bello/brutto) irrigidisce il corpo e crea le condizioni peggiori per il colpo successivo. Chiedo perdono per la sicumera, ma è l’argomento del mio libro in uscita. 🙂

      • r.b. by r.b.

        Ah beh addirittura abbiamo una esperta! Detto senza ironia…. Ma allora ci vuole uno psicologo sportivo?

      • Sergio5912 by Sergio5912

        @ DonnaElvira
        Scusa, tu parli da esperta ( visto che dici d’aver scritto un libro sull’argomento ), probabilmente da terapeuta, ma il punto di vista del ” paziente ” chi lo conosce ?
        Te lo dice uno che è stato in analisi, perché affetto da DAP, e nonostante abbia cambiato più di un terapeuta, ancora sono alle prese con il mio problema.
        C’è una casistica ampia e precisa sul grado di refrattarietà di alcuni soggetti al trattamento terapeutico ( non si spiegherebbe altrimenti l’esistenza di farmaci per l’occorrenza ), per cui non avrei tutte le tue certezze.
        Scusami se sono stato pedante, ma sono certo che, almeno tu, sia in grado di capire di cosa parliamo

        • DonnaElvira by DonnaElvira

          Non sono una psicologa nè mi mi considero un’esperta (grazie comunque per la qualifica che non merito), sono una musicista che si occupa dell’efficacia dell’apprendimento. Ci sono degli ambiti comuni a tutte le “performance” siano sportive, siano artistiche. La capacità di mantenere l’attenzione viva, la lucidità di osservazione (di se stessi intendo) e la “calma” mentale sono indispensabili ad alti livelli. Non si può ripetere un acuto, nè un rovescio; certamente moltissimi nel proprio studio/campo di allenamento) cantano acuti splendidi/tengono sempre la palla in campo però bisogna farlo, se si vuole far carriera, quando l’acuto (o il rovescio, dritto, palla corta ecc) ha un valore “assoluto”, cioè significa vincere o perdere un punto importante, o una partita, o portare a casa una recita.
          Alla capacità di mantenere calma la mente, nel “qui e ora” va unita (ovviamente) una grande motivazione intrinseca, che non dipende quindi dai risultati o dal rispondere alle aspettative. La motivazione intrinseca dipende a sua volta anche dalla volontà di riuscire, di superare i momenti difficili, di “tenere duro” di cambiare qualcosa se necessario. Per uscire dai momenti difficili non bastano allenatori, insegnanti o terapeuti, ma soprattutto un grande desiderio di farlo e la disponibilità a mettersi, se necessario, in discussione.
          Scusate la lunghezza, il tema mi appassiona, e volevo rispondere anche @Sergio.

      • Andy by Andy

        La mia sensazione è che abbia ancora un cordone ombelicale piuttosto forte, troppa attenzione verso il suo box e poca su se stessa e sulla partita, ma probabilmente è solo una sensazione

    • Sergio5912 by Sergio5912

      Scusa r.b., ma ti sei atomizzato ???
      Bada bene, non è un’implicita critica e/o ironia, è solo che il povero Atom, nei mesi scorsi, è stato massacrato ( direi soprattutto da Tommaso, ma non solo ), perché tra le altre cose, insisteva sull’affiancamento di un mental coach.
      Vuoi vedere che aveva ragione ?????? Se così fosse, chi ha polemizzato con il su citato Atom, forse dovrebbe fare ammenda e recitare il mea culpa ?
      Comunque la si pensi, io credo che il problema di Camila, non sia fisico ( o almeno non in maniera preminente ), ma mentale ( insicurezza, aspettative, tensioni ), e per esperienza diretta, so che la cosa più difficile, è lavorare sulla testa. Il mondo è pieno di talenti ( non necessariamente limitati al mondo del tennis ) incompiuti, o inespressi per quanto le loro capacità avrebbero consentito, solo perché tale talento, non era accompagnato da adeguata disciplina mentale.
      Ovviamente, io spero, e voglio credere, che questo non riguardi/ riguarderà Camila, ma qualche timore…. inizia a serpeggiare

      • r.b. by r.b.

        Un po’ si mi sono atomizzato… 🙂 anche se qui sopra se leggi bene sostengo esattamente il contrario. I mediocri lavorano sulla testa, i migliori fanno ace… 🙂

      • Andy by Andy

        Dicasi fenomeno di risonanza atomica :), scherzi a parte anche io ho sofferto di ADP per diversi anni e approcciato in analisi ( an