Camila_Giorgi_hobart_2015

Terminato il week end di Fed Cup, Camila tornerà in campo nel torneo Premier di Anversa (cemento indoor, 731.000 dollari di montepremi). Esordio nel tabellone principale martedì o mercoledì contro la spagnola Suarez Navarro, numero 17 del mondo e testa di serie numero 5 in Belgio. 1-0 i precedenti in favore di Camila: vittoria nel Wta di Katowice. La stagione di Camila proseguirà poi con i tornei Premier di Dubai, Doha, Indian Wells e Miami.

Camila giocherà il quarto match sul campo centrale dalle ore 12.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Indian Wells: Camila esce con Johanna Larsson al primo turno
    Indian Wells: Camila esce con Johanna Larsson al primo turno
  • Un messaggio da Cami e la programmazione fino a Wimbledon
    Un messaggio da Cami e la programmazione fino a Wimbledon
  • Quali a Doha, Camila costretta al ritiro
    Quali a Doha, Camila costretta al ritiro
  • Wta Doha, Camila supera Khromacheva all’esordio
    Wta Doha, Camila supera Khromacheva all’esordio

338 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by atom

    IL problema è che non conta niente fare un set stellare poi perdere e’ come correre una maratona ed essere in testa a 20 k poi arrivare ultima…….O si cambia o non si arriva nemmeno nelle 20 l’l’ho detto un anno fa. Un allenatore vede la sua assistita in difficoltà che allunga tutti i colpi e che le dice: TIRA PIU’ FORTE. va beh…

    • franzo by franzo

      Non ho capito cosa ha detto Sergio a Camila ma il gesto fatto più volte indicava secondo me più di andare avanti, entrare nel campo e seguire il punto. Che tirare forte. Camila a mio parere non è mentalmente debole ma mentalmente incostante ovvero ha dei cali di concentrazione che la portano a giocare a corrente alternata. D’altronde per mantenere un livello di gioco tale come quello del primo set è necessaria una grande sforzo mentale e fisico ed è a mio parer abbastanza normale che sia seguito da un calo. Per quanto tempo resta il punto da risolvere. Una debolezza o fragilità mentale non porterebbe Camila a servire un ace su palla match della Navarro e poi infilare due vincenti. Ci vuole un bella solidità mentale e una incredibile lucidità per giocare così e sono pochi i giocatori al mondo in grado di farlo. Guardando Camila quello che mi ha sempre impressionato è la sua totale o quasi assenza di emozioni espresse in campo, segno o di grande concentrazione o di forte auto pressione. Sono d’accordo che serve un lavoro mentale ma più a livello di costanza di concentrazione che di solidità e a mio parere di serenità. Camila mi sembra una ragazza estremamente compressa mai un’emozione mai un gesto mai un urlo. Finito il match scappa via. Più che continuare a incaponirsi nel lavorare la tecnica (il lavoro fatto a mio parer si vede Camila va a rete varia il gioco segue il punto verso l’avanti, si muove con una rapidità impressolnante) o il fisico (Camila ha secondo me uno dei fisici più preparati del circuito) va lavorata la tenuta di concentrazione per reggere il livello del “suo gioco”. Un attaccante non sarà mai difensore, inutile cercare di renderlo tale. Forza Camila

  2. fabius by fabius

    Come è già stato rilevato da qualcuno, importantissimo se non fondamentale è stato il coaching della Navarro, mentre cominciava ad essere sfiduciata, e da lì si è ripresa.
    A qualcosa è servito anche il coaching di Sergio, ma troppo tardi e meno lucido.
    Anche con questo si vincono e perdono le partite.
    Che poi basterebbe dimezzare i gratuiti, o solo eliminare le sparate fuori a campo libero.
    Un bello stage solo su quest’aspetto no?

  3. by Marcello

    Film già visto.
    Solito rilassamento su un 40-0 di una partita dominata, e un’avversaria sfiduciata che attende il colpo di grazia viene rimessa in gioco da uno schiaffo a volo o smash tirato con scioltezza e poca attenzione. Sottolineo che credo sia un rilassamento sul 40-0 con primo set a favore, non paura di chiudere che ci può essere ma in altri momenti.
    Poi subentra la frustrazione, la rabbia con palle sparate in rete senza pazienza, (forse perfino autoaccusa o sprezzante autopunizione alla Fognini, lei non mostra molto all’esterno), momenti che le costano una decina di games consecutivi. Momenti che lei sembra incapace di gestire visto che l’aspetto mentale sembra, almeno apparentemente, clamorosamente sottovalutato dal Team Giorgi (quando invece tutto il tennis di Camila sembra fatto apposta per sconfiggere l’emergere dell’ansia tramite la velocità).
    A volte, passata la bufera, c’è di nuovo partita nel terzo set, segno evidente che il calo fisico c’entra poco o niente, ma ormai c’è anche l’avversaria e lei è nervosa e ha paura di perdere.
    Insomma o si dà l’attenzione dovuta all’aspetto mentale o non si va da nessuna parte, hai voglia a migliorare colpi e tattica.

  4. riccardo by riccardo

    Sconfitta sconcertante per come è maturata. qualcuno parla di testa ma io faccio un ragionamento.
    se sei avanti nel primo set 5 a 1 e l’altra ti recupera e finisce col vincere il set 7-5 posso capire il contraccolpo psicologico. se tu invece vinci in 25 minuti il primo set 6-1 e fai il break all’inizio del secondo perché dovresti andare via con la testa? io sinceramente non lo capisco ed invece penso che camila abbia ancora dei limiti tecnici. innanzitutto non sa difendere e questo è grave. ragazzi ditemi tutto quello che volete ma non si può picchiare sempre per tutto l’incontro perchè se sei costretta a difendere lo devi saper fare. tantissimi punti persi perché non si riesce a tirare un cazzo di rovescio difensivo che ti consente di tornare verso il centro del campo e continuare a scambiare. errori tattici come se piovesse come ad esempio andare a rete senza criterio ed essere passati. Io non so davvero cosa dire , penso alla rabbia che camila avrà questa sera dopo aver vinto in 25 minuti il primo set e finito per perdere. La solita storia ed il solito film con una piccola variante che mi fa vedere il bicchiere mezzo vuoto e cioè si è giocato sul veloce ed al chiuso , le condizioni che cami preferisce e si è perso. l’anno scorso con Navarro aveva vinto. Credo che come ha suggerito Spalluto, il trombettiere Spalluto, occorrerà fare una riflessione perché non è possibile perdere in questo modo. ci può stare di perdere con la n. 17 del mondo ma non dopo aver dominato il primo set. Bisognerà riflettere e non sottovalutare questi segnali. per il bene di camila e non certo di noi tifosi.

  5. r.b. by r.b.

    Se non credessi che Camila è in grado di giocare due set di tennis corretto (il suo tennis) vi avrei abbandonato già da tempo.
    Io ci credo, quindi aspetterò con pazienza.

  6. enzo by enzo

    Camila è così e per conto mio sarà sempre così!
    A volte mantiene il livello inarrivabile del suo tennis per tutta la partita e vince.
    A volte non le succede e …perde. E può perdere con chiunque, figuriamoci con la Suarez Navarro.
    Le è successo ormai troppe volte di …perdersi durante la partita per pensare che possa migliorare sotto questo aspetto.
    Personalmente sono …contento lo stesso. Camila mi piace così com’ è, sia quando stradomina che quando mette in mostra le sue debolezze.
    Probabilmente non diventerà mai una top ten, ma i momenti di goduria che ci fa vivere ogni tanto, valgono la pena di essere suo fan.

    • r.b. by r.b.

      Non sono d’accordo. Secondo me tra poco imparerà a giocare due set allo stesso livello.

  7. by C.M.

    Magari sbaglio, ma ho la netta sensazione che la partita sia cambiata a partire da quel falco non chiamato nel secondo set.
    Far partire una rimonta da 3-0 invece che da 2-1 sarebbe stato molto diverso.

    Inoltre mi sembra che Camila sia più solida quando nel primo set deve faticare un po’.
    Quando inizialmente domina basta poco a mandarla in crisi.

  8. avadar by avadar

    Commento squisitamente tecnico: Suarez Navarro miracolata da nostra signora Camila….

  9. Gianlu by Gianlu

    Che peccato!!! Sono arrabbiato io… immagino che Camila sarà parecchio incazz….
    Speriamo che riesca a risolvere presto questi black out…
    Forza Camila siamo tutti con te, soprattutto nei momenti difficili…

  10. by Matteo86

    non è una vergogna perdere con la suarez navarro, quello che non va bene è perdere 2-3-5-10 partite tutte UGUALI 🙂 dai forza camila!

    • by Graziano

      Purtroppo e’ l’amara verita’…seguo assiduamente Camila da solo 1 anno ma è chiaro che riesce a fare partita con TUTTE per 1 set, 1 set e mezzo…poi c’e un calo…psicologico? boh…e a quel punto rimette in corsa anche la Rodionova di turno…Per quanto ne possa capire io di tennis è veramente difficilissimo tenere il ritmo che ha Camila per non puo’ essere sempre un interruttore ON/OFF, Le campionesse sanno trovare una via di mezzo…anche stasera 3 set e sconfitta…capita troppo spesso, oltretutto con una tennista che non è certo un cuor di leone quando si tratta di chiudere i match… Pensavo questo potesse essere il SUO torneo, la sua definitiva consacrazione… sta ragazza ci manda tutti fuori di testa…

  11. filippo.demaio by filippo.demaio

    Ragazzi, non so voi, ma io mi annoio da morire ad ascoltare sempre i soliti discorsi …….
    Qui c’è un problema psicologico grande come una casa… vogliamo fare qualcosa???????
    Altrimenti sarà sempre lo stesso film!! Vi divertite voi? Io no, voglio utilizzare meglio il mio tempo!

    Scusate lo sfogo…..

    • by antonelo

      Organizziamo una colletta per assoldare un mental coach?

      • filippo.demaio by filippo.demaio

        si …. ma ci vuole proprio una psicoterapeuta….. e molto brava!!!

      • by C.M.

        Ci sarebbe da farlo davvero. Ci starei 🙂

  12. by atom

    OK….continuiamo così…Non ha i nervi per giocare, ma come si fa a sbagliare tuttoooooooooooooooooooo…Pazzesco. Qualcuno aveva scritto comincia l’asfaltata……..LO CAPITE O NO CHE LE VA VIA LA TESTA…LO CAPITE O NO? SERGIO GIORGI LO CAPISCI O NO? Primo set non sbaglia un colpo…poi sbaglia (quasi) tutto, risposte, volee, servizi…Allora o ha un calo fisico o un calo mentale. Io sono dico che ha un calo fisico…Comunque non se ne po’ più…vedere un tennis stellare, una avversaria disperata poi basta un colpo e flop…cambia tutto…

  13. Guido by Guido

    Se Camila vuol fare il salto di qualita’ non puo’ piu’ permettersi di perdere queste partite, lo ha fatto con Venus aglia A.O lo ha rifatto con Gracia in fed cup e stasera ha completato l’opera Ma chi siamo noi Babbo Natale???

    • r.b. by r.b.

      Ormai è chiaro si tratta di un problema di concentrazione.

      • Guido by Guido

        no r.b io oggi piu’ che mai ho avuto la sensazione che non ha commesso un paio di errori nel secondo set nella mente di Camila siano comparsi tutti i fantasmi delle tante partite gettate alle ortiche infatti di li’ in poi si e’ irrigidita e ha infilato una serie infinita di errori, credo pertanto sia piu’ una mancanza di tranquillita’ e consapevolezza dei prori mezzi, oggi mi ha dato piu’ l’idea del gatto che giocava col topo poi visto che con due zampate il topo non e’ morto (anche se era moribondo) il gatto ha avuto paura che il topo potesse avere la meglio….e infatti e’ morto il gatto!

        • Guido by Guido

          scusa era un che non appena ha commesso un paio di errori

  14. r.b. by r.b.

    Sono molto contento per il livello espresso nel primo set. Presto giocherà così per due set e molti match saranno vinti. Dobbiamo solo aspettare ormai l’ha capito anche lei che giocando non concentrata al massimo fa solo errori e perde anche con la Niculescu, figuriamoci con la Suarez Navarro che è ottima giocatrice.
    Brava Camila!

    • by Graziano

      Di questi primi set ne abbiamo visti tanti ed anche con avversarie piu forti della pur brava spagnola…e il resto del match che spesso non continua allo stesso livello…

  15. by Mape

    Ennesima partita regalata, i miei complimenti.

  16. Sephir by Sephir

    Camila completamente persa mentalmente chiama suo padre che le dice: “vai tira più forte! più veloce”…cerrrrto! già lei tende quando non funziona a strafare..se le dai questi consigli sicuramente vincerà.
    Direi che oltre al padre ha necessariamente bisogno di qualcun’altro al più presto. Qualcuno che la sappia calmare e che le sappia dare i giusti consigli…consigli tecnici però.

    • by Simone-19

      Sono d’accordo con te, è una questione mentale, perché di carattere e grinta ne ha da vendere, ma non si possono sprecare punti praticamente già fatti con errori del genere. Comunque indipendentemente dal risultato non è stata una brutta partita. Dai Cami che sei brava e puoi fare molto meglio di così, cerca di non farti sopraffare troppo dall’emozione la prossima volta 🙂

  17. Lino by Lino

    Peccato, si poteva vincere, ma almeno rispetto ad altre volte non ha sbracato completamente nel terzo set anche se era molto tesa, ma ora Camila rilassati, recupera un po’ di tranquillità mentale e torna a mettere paura alle avversarie!
    Sempre forza Camila e forza Sergio!!

  18. Robert Skayal by Robert Skayal

    Pura follia …

  19. filippo.demaio by filippo.demaio

    Avesse la testa della Sharapova sarebbe la n°1,
    ma è anche vero che se mio nonno avesse ecc ecc…….

  20. r.b. by r.b.

    Allora, partiamo delle cose positive. Camila gioca un tennis straordinario. Le avversarie non ci capiscono niente, sono schiacciate. Poi succede qualcosa e li si perde, a quel punto che sia Suarez Navarro o Rodionova poco importa. L’avversaria capisce che basta tenere la palla in campo ed è fatta.
    Ma è solo perché Camila sbaglia tanto, altrimenti non ci sarebbe partita anche nel secondo set. Quindi ci arriveremo prima o poi.

  21. by FF.CC.

    terzo set 4-3 per la Navarro

    io non sto affatto tranquillo. ma vedo chi non sono il solo

  22. farotto by farotto

    Forse qual cosa si muove…
    Forse è arrivata una scossa.
    Dai … prendi l’onda e cavalcala !!!

  23. by Mape

    Va bene tutto, ma questa non può giocare così bene…

  24. by Mape

    Deve imparare a difendere anche il slice, non può affidarsi solo ed esclusivamente al recupero in allungo.

    • franzo by franzo

      Ma lasciamola giocare la partita!!! 2-3 al terzo set non mi sembra un match scritto e finito. Leggo commenti sconsolati ecc. Suarez Navarro è comunque una top 20, quando ha perso il primo 1-6 camila era per tutti stellare, quando suadente ha vinto il secondo 6-2 camila era per altri perduta. Così va il tennis non per nulla ci sono tre set e il Match è finito solo quando ci si stringe la mano!!!! Forza camila!!!!

  25. Gianlu by Gianlu

    Bravissima Camila! Continua così non demordere…
    Vamoooosss!!!!

  26. avadar by avadar

    Sembra tornata….

  27. by Matteo86

    ottimi due punti su scambi lunghi, dai proviamo a stare dentro al match

  28. by Mape

    Sono allibito. Mi chiedo perchè, perchè è cosi fragile.
    Match visto e rivisto.

  29. r.b. by r.b.

    Peccato, adesso non c’è più né fisicamente né mentalmente….
    Comunque siamo abituati a vederla così perciò dico brava Camila quando imparerai a giocare due set concentrata i match li porterai a casa…

  30. by SanTommaso

    Cami nel terzo set molto lenta di gambe prima che di testa.

    • farotto by farotto

      Film già visto.
      Se non impara a gestire la sua foga non si va più lontano di così.
      I tornei saranno tutti più o meno sulla stessa riga.
      Purtroppo anche per Cami questo è un disco rotto.
      Serve qualcosa di forte per cambiare rotta.
      Ed al momento non si vede, ed è un vero peccato.

  31. by giacomo carbone

    ci vorrebbe un atto di generosità del padre, che si tirasse indietro per affidarla ad un allenatore capace di ricostruirne la fiducia in se stessa

    • by SanTommaso

      Già proposto, Cami non vuole. E’ un disco rotto…

  32. by SanTommaso

    Oh là, e giacomo carbone ce lo siamo tolti di torno…

    • by giacomo carbone

      scordatelo

      • by SanTommaso

        “beh fine delle trasmissioni, mi sono rotto le scatole”

        Mi sembrava chiaro il tuo messaggio. Devo aver frainteso: ti sei rotto le scatole della Giorgi ma non di scrivere su questo sito. Cosa, mi verrebbe da chiederti. Ma forse la risposta la so già…

  33. Ace by Ace

    Per assurdo portare a casa un match che gira così sarebbe un grande passo avanti per ricaderci meno facilmente!

  34. silvio74 by silvio74

    la spagnola gioca facile…ci mette la racchetta…alza la palla…la manda dall’altra parte con poco peso….ed al secondo o terzo giro arriva l’errore…mah…che fare???

  35. by Matteo86

    quando poi ti stanchi mentalmente fai presto a staccare anche fisicamente…

    • by livio71

      ma perchè non tira fuori l’orgoglio…non puo’ uscire al primo ….

  36. r.b. by r.b.

    Camila sa giocare a tennis ed anche molto bene altrimenti non si vince così il primo set. Peccato che per vincere un match si debba vincerne due…

  37. Lino by Lino

    Forza Camila, nulla è ancora perduto!!!
    Vamosss

  38. by Matteo86

    questo terzo set finisce 6-1 o 6-2 per la suarez navarro

  39. r.b. by r.b.

    Ora alla Suarez Navarro basterà solo tenere la palla in campo ed è fatta, il resto lo farà tutto la Giorgi.

  40. avadar by avadar

    Ultimo game da follia….

  41. r.b. by r.b.

    Atom, secondo me Camila è incapace di giocare concentrata per più di mezz’ora al momento…
    Giocando come nel secondo set si perde contro qualsiasi professionista.

  42. by Matteo86

    niente, quando camila esce dal match non c’è verso di rientrare… ormai non mi sorprendo più 🙂

  43. Robert Skayal by Robert Skayal

    Giorgi – Giorgi 6-1 2-6

  44. Guido by Guido

    Mi sembra di vivere un incubo ricorrente, Camila che gioca da sogno, poi tutto ad un tratto sparisce dal campo e non torna piu’ ha fatto chiaramente vedere che ci sono tre categorie di differenza la Suarez parlava sconsolata col suo coach non sapevano assolutamente che pesci pigliare, e’ Camila cosa fa? Sparisce dal campo! ALLUCINANTE!!!

  45. silvio74 by silvio74

    Rientrare adesso significa scalare una montagna. Vediamo di metterci gli scarponi arpionati.

  46. Sephir by Sephir

    questa è la nuova Camila? quella migliorata?

    Io non vedo nulla di nuovo. Sempre il solito buttar via le partite.

  47. by giacomo carbone

    mi dispiace sono stanco di cami, dei soliti crolli psicologici, dell’isteria del suo angolo, è stato un grande amore ma ormai è solo delusione, pensavo fosse un anno diverso invece solita solfa e nessuno vuole rimediare, bisognerebbe essere meno presuntuosi e piu’ umili nel capire i limiti che le impediscono di essere la n. 2 del mondo, beh fine delle trasmissioni, mi sono rotto le scatole

  48. r.b. by r.b.

    Ora ci vorrà un miracolo….

  49. silvio74 by silvio74

    al momento si è spenta la luce

  50. by atom

    Porca miseria sento dire che non è un fatto mentale mando tutti aff…

    • by giacomo carbone

      e si c’è chi continua a negare l’evidenza bah

  51. riccardo by riccardo

    la suarez navarro butta la palla di la al centro e Camila sbaglia!!
    C’è da uscire pazzi.

  52. r.b. by r.b.

    Houston, abbiamo un problema….

  53. Stefano F by Stefano F

    No va beh,sempre la stessa storia.Qualcuno le dica che Natale è finito da un pezzo,quindi se smette di fare regali nessuno si offenderà.Davvero.

  54. riccardo by riccardo

    tutto questo è davvero una follia…
    Un incontro fino a 10 minuti fa dominato …
    Dovevamo stare 4- 1 per noi ed invece siamo 4 a 2 per la Suarez navarro..

  55. r.b. by r.b.

    Dove ho già visto questo match?

    • by giacomo carbone

      e poi non ditemi che non serve un coach mentale che cambi questa ragazza. Negarlo è da ciechi, solo col talento non va da nessuna parte

  56. by atom

    la solita solfa…babbo natale è n tirchio in confronto

  57. by giacomo carbone

    bah non vorrei fosse la solita storia di un film gia visto

  58. r.b. by r.b.

    Qui si rischia….

  59. r.b. by r.b.

    Quando decide di buttare via un game di servizio oh non ce n’è….

  60. by FF.CC.

    nel coaching letteralmente l’allenatore ha detto alla navarro che “sono due giorni che parliamo di come gioca questa ragazza” e poi “sei bloccata, non c’è partita cerca di divertirti è solo una partita di tennis”.

    sono rimasto a bocca aperta. ho il decoder e ho registrato quindi se qualcuno è interessato scrivo tutta la traduzione del coaching parola per parola

  61. r.b. by r.b.

    Ma il falco che ci sta a fare?

  62. by giacomo carbone

    ora vorrei che pensasse di essere ancora al primo set senza passaggi a vuoto

  63. by antonelo

    Attenzione! Asfaltatura in corso.
    Vamoooooooooooooooooooooooooooooooooooooos!

  64. r.b. by r.b.

    Brava Camila a non farsi distrarre dalle condizioni fisiche precarie della avversaria.

  65. pablox5452 by pablox5452

    Ha chiuso il set tirandogli una seconda di servizio che era un BOMBA!
    Grande Cami!

  66. avadar by avadar

    Giorgio ha detto investita non asfaltata…forse non ci legge!! 🙂

  67. by giacomo carbone

    vamos vamos che stai giocando bene

  68. AlterEgo by AlterEgo

    E quella smorzata a chiudere il primo game???

  69. avadar by avadar

    Prima cosa: Cami deliziosa…. Seconda cosa: la superficie sembra a posto…meglio di Genova!! 🙂
    Terza cosa: finalmente una telecronaca come si deve!!
    Forza Cami!!

  70. pangel94 by pangel94

    Spalluto cita le vittorie di Camila contro le top-20, avrà dato un’occhiata al sito?

  71. by FF.CC.

    staccato citofono, spento cellulare, fatto caffe

    sono pronto

  72. r.b. by r.b.

    Bene, finalmente si comincia!
    Per fortuna che Camila questa settimana gioca in Belgio e non in Thailandia…
    Non oso pensare a cosa avrebbe potuto combinare un drappello di “trombettieri” in trasferta a Pattaya…. 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

  73. by SanTommaso

    Col massimo rispetto per le competizioni a squadre e per chi ci tiene particolarmente, per quanto mi riguarda ricominciamo a fare sul serio. Sorteggio peggiore per quanto riguarda il ranking non poteva esserci. Il vantaggio in questi casi, vincendo, è che si prende il posto della testa di serie che si batte. Quindi Cami, nessuna incertezza. Vamos!

    • r.b. by r.b.

      If sorteggio è buono o meno in base allo stato di forma dell’avversario, e non del suo ranking, però questo potremo saperlo solo alla fine….

  74. r.b. by r.b.

    Scommetto una pinta di ottima birra belga che Flipkens e Niculescu vanno al terzo set…

    • r.b. by r.b.

      La gufata al contrario ha avuto immediato ed inesorabile effetto. Flipkens fuori in 2 rapidi set 6-3 6-2 e Camila tra poco in campo… 🙂

    • AlterEgo by AlterEgo

      Ti do l’indirizzo di casa mia così la pinta la mandi da me? 🙂 🙂 🙂
      Mentre che ci sei, manda pure la Nina e la Santa Maria!!! 😀 😀 😀

      • r.b. by r.b.

        Era l’unico modo per fare in modo che il match precedente finisse presto… Dal resto sono o non sono l’esperto qua del sto del “nido dei gufi”? 🙂

  75. r.b. by r.b.

    I più attenti tra voi avranno notato, nelle ultime foto pubblicate su Facebook e Twitter, che nella palestra dove si allena Cami hanno disegnato dei bersagli sui muri…
    Poi ci lamentiamo che la nostra spara tutte le palle fuori…. Per forza, i bersagli vanno disegnati sul campo, non sui muri…. 🙂 🙂 🙂

  76. by giacomo carbone

    qualcuno sa, se la trasmettono in qualche canale televisivo?

  77. Giovaneale by Giovaneale

    Ciao a tutti.
    Piccolo aggiornamento in tempo reale dallo Sportpaleis di Anversa.
    Madoka ed io abbiamo già preso posto,oggi Cami si è allenata ma abbiamo preferito non disturbare e non modificare in alcun modo la loro routine.Nell’attesa stiamo assistendo ad una partita di rara bruttezza tra Flipkens “back” e Niculescu “ciop”..mentre vi scrivo siamo sul 3-3 primo set e giocano già da 31 minuti..speriamo di non addormentarci prima.
    Da segnalare che la presentazione delle tenniste avviene in stile incontri di box con musica a palla e giochi di colori sul campo..la cosa sicuramente piacerà anche a Cami e non solo a voi (speriamo la facciano vedere anche in tv).
    Ci siamo quasi…forza Cami!!!

    • Giovaneale by Giovaneale

      *chop e non ciop…errore di battitura 🙂

      • r.b. by r.b.

        Domanda tecnica, ma non spendi tanto in roaming dati? Lo chiedo per eventuali future trasferte all’estero…

  78. Gianlu by Gianlu

    Forza Camila!!!!

  79. takeban by takeban

    FORZA CAMILLA, GIOCA COME SAI !!!

  80. by SanTommaso

    Per chi chiedeva gli H2H di Cami vs top 20…

    Stando al sito WTA che è l’unico che conta, abbiamo.

    2012: 3W e 1L vs top20 di cui 1W e 1L vs top10
    2013: 2W e 5L vs top20 di cui 1W e 1L vs top10
    2014: 8W e 3L vs top20 di cui 3W e 1L vs top10
    2015: 2W e 1L vs top20 di cui 0W e 0L vs top10

    Riassumendo. Vs top 20 siamo 15-10, vs top10 siamo 5-3. Il tutto, non va dimenticato, senza mai essere stata top30, quindi tutte vittorie “contro pronostico” e sconfitte “da pronostico”.

    • r.b. by r.b.

      Il sito WTA non conta nulla, almeno in rapporto ad un “certo” sito…. 🙂
      Prova ad esempio a scrivere che Camila è in vantaggio con la Pennetta 3-1 negli H2H (dato ufficiale) e vedrai quanti insulti ti prendi…. 🙂 🙂 🙂

      • by cercasifuturiroger

        Infatti se ricordiamo insieme questi H2H Giorgi- Pennetta, il “Bambino Vince” potrebbe avvertire le stesse sensazioni che si provano nel sedersi su una ventina di chiodi appuntiti…

        • AlterEgo by AlterEgo

          Ragazzi non infieriamo troppo, già lo fanno da soli, e tanto… 😀 😀 😀

    • avadar by avadar

      Grazie Tommaso, avevo dimenticato di aggiungere la vittoria con la Cornet di sabato….
      comunque speriamo di aggiungerne un’altra oggi!!!

    • doherty by doherty

      se calcoliamo solo dal 2014 abbiamo 10 w 4L cioè circa il 70 %..
      direi che non c’è male…:-)

    • avadar by avadar

      De Vroome e Pironkova l’han menata x le lunghe ( a proposito: brava Indy e….grazie! 🙂 )….
      Cami probabilmente non prima delle 18….

      • doherty by doherty

        cibulkova ha appena iniziato…
        eh si…facile anche le 19…mi tocca registrarla…

        • avadar by avadar

          In compenso la Cibu andava di fretta….un’oretta e pratica sbrigata….

          • doherty by doherty

            ho visto…ha iniziato flip..allora potremmo farcela anche per le 18 e qualcosa

      • eulondon by eulondon

        Grande Avadar! Betting MASTER!!!

    • by cercasifuturiroger

      E pensare che Sara Errani per battere una top ten aveva un rapporto 0-28 W/L, poi il primo successo lo ottenne contro Sam Stosur a Parigi 2012 a 25 anni, la superficie più congeniale per il suo gioco.

  81. ghezzo63 by ghezzo63

    FORZA DIVINA ! BUM BUM CAMILA !!!

  82. biglebowski by biglebowski

    She is playing in Antwerp (Minimum Rank : #32)
    If she plays in the second round , she will definitely pass Garcia(Rank :#30-31)
    If she plays in the semi final , she will definitely pass Lepchenko and Barthel and Sabine(Rank :#28) If she plays in the final , she will definitely pass Sveta(Rank :#27)
    If she becomes Winner , she will definitely pass Svitolina and Stosur and Muguruza Blanco(Rank :#24)

    • r.b. by r.b.

      Sai che soddisfazione passare definitivamente la Garcia…. 🙁

      • biglebowski by biglebowski

        definitely si traduce sicuramente, con certezza 🙂

        comunque guadagnare qualche posizione nel ranking prima di indian/miami (che in ventigiorni assegnano i punti che uno slam assegna in 15 e quindi sono “discretamente importanti) sarebbe molto funzionale.
        questi due tornei concedono un bye al primo turno alle prime 32 che nel secondo trovano definitely una non tds.
        quindi vincendo una sola partita si entra nelle best 32.
        qua però le 29/32 trovano random le prime 4 (serena, maria, simona, petra), mentre le 25/28 trovano le 5/8 (caroline, ana,genie, aga).
        sempre avversarie forti, ma capite che “cambia la vita”.

        va beh, pensiamo ad oggi….che è meglio……..ma anche un po’ più in là…..che è bello.

        • r.b. by r.b.

          Io intendevo, vabbé superiamo la Garcia, dalla quale però abbiamo perso di recente…. Preferirei starle dietro ma averla battuta domenica ed essere in semifinale di Fed Cup…

  83. TEUS by TEUS

    Saluto gli “invidiati” speciali e do un piccolo consiglio a Madoka: fai un po’ di training autogeno oggi prima del match. 😉
    E come sempre… Vamos flaca!

  84. by lucio

    Allora ragazzi prepariamoci : se oggi Camila perde e’ come al solito una sparapalle mediocre se invece vince ha battuto una tennista infortunata e per giudicare bisogna aspettare la prossima partita.

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      @ madoka @giovaneale

      SIETE MITICI
      CAMILA PER SEMPRE

    • TEUS by TEUS

      La “competenza” di certa gente non risparmia nessuno: anche Barazzutti è passato, da un giorno all’altro, da genio a capro espiatorio per la sconfitta con le francesi.
      Ovviamente essere intenditori da quattro soldi è molto semplice: non bisogna nemmeno perdere tempo a guardare gli incontri. E’ sufficiente parlare dopo, a risultato acquisito.

      • by FF.CC.

        come si potrebbe apprezzare l’acume della Mauresmo. che visto l’andazzo è riuscita a creare le condizioni per ribaltare il risultato

        no?

  85. Madoka by Madoka

    E poi mi giro fra una foto e l’altra e vedo il caro Giovaneale, che conoscendolo, stava controllando i risultati delle partite live sullo smartphone e dietro di lui la curiosa Safarova che non poteva fare a meno di farsi gli affari di Giovaneale…

    http://i62.tinypic.com/iptetj.jpg

    • avadar by avadar

      Ahah secondo me Lucie stava aspettando che Giovaneale le chiedesse l’autografo!! O una foto insieme!! 🙂
      Bella avventura ragazzi!!
      Continuate così e pronti con le trombette che ormai ci siamo!!

    • zio gio by zio gio

      Ahahahahahah
      Forza ragazzi.

  86. avadar by avadar

    Forza Cami!!
    Una vittoria significa ingresso nelle top 30 e b.r. …….
    eppoi Suarez Navarro è una top 20: vorrai mica rovinarti la media??!! 🙂

  87. Madoka by Madoka

    Ciao ragazzi, scrivo a nome mio ma anche di Giovaneale. Oggi solo allenamenti : abbiamo salutato Cami e Sergio, si è allenata per più di un’ora e mezza sia la mattina che il pomeriggio. La mattina non siamo riusciti a vederla perchè il circolo dove si è allenata è fuori città e l’abbiamo saputo troppo in ritardo. Per quello che abbiamo viso Camila è in forma, ha servito bene, Sergio era contento.

    Domani non abbiamo ancora deciso se seguire il suo allenamento, ma stiamo pensando che sia meglio lasciarli lavorare senza alcuna distrazione il giorno della partita.

    p.s.

    Stamattina abbiamo deciso di fare colazione in questo simpatico posto in onore della nostra cara Alize : http://i60.tinypic.com/30c7orb.jpg

    • Ace by Ace

      Splendida la scelta del locale per la colazione!

    • by cercasifuturiroger

      Bravi ragazzi, complimenti per questa Vostra trasferta, di sicuro avrete recapitato qualche simpatica letterina al fratello dell’arrotina….ma tu guarda…..il buon Sebastien è sbarcato anche ad Anversa e dintorni! 🙂

    • biglebowski by biglebowski

      un selfie con sebastien cornet e diventate capo-trombettieri………….

  88. r.b. by r.b.

    Ma vi ricordate quando dovevamo aspettare mesi per vederla giocare su campi improbabili e con streaming assurdi, che si impallavano sempre sul break point per noi? 🙂 Ricordate?
    Adesso centrale di Anversa con diretta Supertennis e telecronaca di Spalluto!
    E questo dopo che nel week end abbiamo vissuto due match emozionanti…
    E i fidati trombettieri scelti sono ad Anversa…
    Il meraviglioso mondo di Camila comincia a diventare realtà!

    • by FF.CC.

      tu immagina che per un periodo ho avuto anche l’audio del pc rotto.

      incontri di Camila in streaming e senza audio

  89. avadar by avadar

    Raga niente streaming domani…..
    abbiamo di meglio: diretta su Supertennis con telecronaca del trombettiere Spalluto!!!!

    • r.b. by r.b.

      MITICO GIORGIO!

    • Ace by Ace

      Ci speravo!

    • doherty by doherty

      il fatto che supertennis abbia anticipato di un giorno sul previsto la diretta la dice lunga sull’attenzione,la curiosita’ e le aspettative verso camila…

      • by cercasifuturiroger

        che non sono poche, infatti.

      • by FF.CC.

        ma vi ricordate a Roma?

        pienone per la Giorgi di mattina col tempo ballerino e pioggia.

        stesso campo, di pomeriggio col sole. tempo ristabilitosi, partita della Vinci c’era forse la metà delle persone

        • doherty by doherty

          nessun dubbio : senza togliere nulla alle altre nostre grandi giocatrici,ora come ora camila è la tennista italiana piu’ interessante per gli appassionati e per i media…
          il suo gioco,la storia della sua crescita tennistica,il suo essere fuori dagli schemi,la sua avvenenza sono elementi catalizzatori di attenzione…
          se poi fosse piu’ a suo agio con le telecamere ed i microfoni per i media sarebbe perfetta,ma fortunatamente non è cosi’..

          io la seguo e la stimo anche per il suo carattere schivo e la sua timidezza…:-)

        • takeban by takeban

          perché camila, anche se perde, fa spettacolo… dovrebbe rendersene conto e non cambiare stile… asoolutamente !

          • by FF.CC.

            certo ovvio. una partita della giorgi è uno show emozionante.

            a Roma c’era il pienone e si sono sparati la partita con la Cibulkova che ha davvero ripagato il biglietto!

    • r.b. by r.b.

      Bello l’articolo, però troppe distrazioni…. 🙂
      E per fortuna che non c’è Ana… 🙂
      Ma che è, maniàko pure lui? 🙂 🙂 🙂

    • Ace by Ace

      Bel racconto e bella giornata!

      • r.b. by r.b.

        Avrei una battuta bellissima sulla Mladenovic ma mi autocensuro volentieri… 🙂

    • avadar by avadar

      Trombettiere non so….forse…. 🙂
      in ottima compagnia sicuro!!!
      …..parecchia invidia…..

    • eulondon by eulondon

      Ma come.. Foto con le altre e non Cami! 🙂 Bravo Francesco.. Sempre sul pezzo!

    • by cercasifuturiroger

      Ottimo reportage, poi un bel torneo, giocatrici di primo livello.

  90. avadar by avadar

    Ho dato un’occhiata alle quote:
    Cami 1,55 – Suarez Navarro 2,35
    …..mi sa che i bookmakers si basano esclusivamente sulla Cami di sabato……….

    • eulondon by eulondon

      Andrebbe giocata Carla.. Ma ovviamente MAI!!!!!!!

      • avadar by avadar

        D’accordo sulla prima parte: andrebbe davvero giocata Carla….
        …..e d’accordissimo sulla seconda parte: MAI!!! 🙂

        Sai eu, sono parecchio tentato dalla De Vroome contro Pironkova….
        la quota è ottima, è rodata dalle quali, come dice Hector è già in moto….vroom vroom………

        • eulondon by eulondon

          Mai visto giocare l’ Olandese. Va detto che la bulgara e’ la mia bestia nera. La gioco e perde. Le vado contro e vince!

          • avadar by avadar

            Ah ma se è così siamo a posto: tu punta Pironkova, io all-in sull’olandesina….e poi dividiamo!!! 🙂

  91. by livio71

    qualche streaming per domani ???? che ho solo sportlemon??? grazie

  92. avadar by avadar

    ….in attesa di Cami….
    Bencic e Diyas segnano il passo….
    x le “rivelazioni” 2014, un inizio di anno 2015 difficile….
    entrambe han vinto il primo set 6/1, ma han poi finito per perdere contro rispettivamente Cornet e Hantuchova….
    la Bencic, in particolare, quest’anno non ha ancora vinto un match….

    • r.b. by r.b.

      Oh…mi ricorda qualcuna… 🙂 però non lo dico, sennò qualcun altro si arrabbia 🙂 🙂 🙂
      Comunque dai, facciamo i complimenti alla Cornet per la vittoria di oggi. Primo non era facile, dopo la batosta rimediata in Fed Cup, secondo la Bencic è veramente forte, terzo ha dovuto adattarsi alla nuova superficie. Veramente brava, non c’è che dire. Per voi sarà anche antipatica, ma di lottatrici così in giro ce n’è poche.

    • biglebowski by biglebowski

      ed un’altra suonata l’ha presa la vekic, quella seguita dal miglior staff “de la terre
      et de la mer, à la limite du monde visible et du monde invisible” e dai più potenti sponsor de Bretagne en Espagne du Mali au Chili, d’Indochine en Palestine.
      Non voglio sparare sulla croce rossa per non distruggere le scorte di antiacido ma sapete mica se sono già passati al plus, quello che combatte anche l’ulcera?. Donna Vekic ha perso proprio a Pattaya, dove vi ricordate volevano mandare Camila a giocare l’anno scorso per racimolare qualche punto, ma sapete vivono il tennis sperando di incrociare la Grace Min di turno per raccontarsi che era in gran forma (non riesco purtroppo a star zitto come ci ha opportunamente consigliato nel suo bellissimo post “IL TENNIS AL TEMPO DEL WEB” il trombettiere scelto Ace).

      Forse anche per esorcizzare il timore per l’impegno di domani, dove male che vada vedremo il più bel rovescio ad una mano contro il più bel rovescio piatto del circuito, e sarà un bel vedere, in ogni modo, sempre che ce la facciano vedere, altrimenti ci penseranno i nostri prodi dalle fiandre.

    • fabius by fabius

      Beh, Danieal Hantuchova mi è sempre stata simpatica, e non solo per quello a cui pensate voi (ed anch’io) ma proprio perchè ammirevole come classe e comportamento in ogni occasione, sul campo e fuori, e credo che ormai sia da 10 anni nelle prime cento. E ricordo anche che per due anni è stata premiata per il suo attaccamento e per le sue prestazioni nella Fed Cup.
      Quindi come non essere lieto del suo bell’inizio di anno, con l’eliminazione di una testa di serie ad Anversa, dopo aver eliminato anche la testa di serie n. 2 ad Auckland (non dico il nome..)
      Insieme con la vittoria della Leonessa, questo torneo mi sembra cominciato bene, e sicuramente proseguirà meglio!

  93. by FF.CC.

    Anversa, Dubai, Doha, Indian Wells e Miami.

    a fine marzo sarò già in ospedale in attesa di trapianto

    • r.b. by r.b.

      Meglio di cuore che di fegato!!!! 🙂 🙂 🙂

      • biglebowski by biglebowski

        quelli hanno le medicine adatte, perlomeno………ma noi…………hai mica un consiglio medico quando il cuore mi va in gola sulla seconda de servizio e 15/40?

  94. Ace by Ace

    Domani gioca sul Centrale verso le 16!
    E’ il 4° match partendo dalle 12.

    • avadar by avadar

      …..+ probabile verso le 17….
      aspettiamo nuove da Giovaneale e Madoka….
      a parte gli aspetti culinari 🙂 che ci aggiornino su Cami!!!

      • Ace by Ace

        Li ho visti sul pezzo anche per quel che riguarda le birre! 😉

        • r.b. by r.b.

          Ah beh su quello non avevo assolutamente dubbi! 🙂 🙂

        • avadar by avadar

          Ahahah ci mancano solo + 2 belle figliole belghe e poi altro che raccontarci di Cami!!!! 🙂

          • r.b. by r.b.

            Attento che per molto meno ti becchi del maniako…. 🙂

            • avadar by avadar

              🙂 🙂 🙂
              uhm quella k mi suona di “ogni riferimento a persone o cose è puramente….voluto!!!! 🙂 🙂 🙂

  95. r.b. by r.b.

    Io seguo il tennis femminile da un po’ e sono convinto che, a parte le più forti, la vittoria in un torneo passa sempre attraverso un buon sorteggio. Con un pizzico di fortuna puoi evitare quelle più in forma, quelle che quel giorno gli entra tutto, quelle che hanno un gioco che proprio non ti va, addirittura c’è chi va avanti a furia di walk over, ma non spero davvero in tanto….
    Oggi come oggi, sperare che Camila giochi 5 partite al 100%, scusate, ma mi sembra molto improbabile, per non dire altro…. quindi, se la Suarez Navarro non sarà al 100% e ci agevolerà, tanto meglio…poi ci sarà un altro match e anche lì speriamo che Camila sia in gran forma e l’avversaria meno… Non mi sembra ci sia niente di male….lo so anche io che una Camila in versione deluxe tipo match contro la Cornet non avrebbe problemi ad arrivare fino in fondo, ma sappiamo che con Camila non è sempre domenica (ops, volevo scrivere sabato… 🙂 🙂 🙂 )

    • Ace by Ace

      Niente aiuti…lo sai che a noi piace soffrire…altrimenti non ci divertiamo! 😉

      • r.b. by r.b.

        Non intendo proprio aiuti, semplicemente giocare contro una che non è che proprio quel giorno sia al top della condizione….

        • Ace by Ace

          Scherzavo, ho capito.
          Prendiamo quel che viene senza timori. Condivido che i giorni sulla terra possano essere fastidiosi, ma io confido che invece questo cambio possa rivelarsi persino utile.
          Penso che ora si possa vivere qualche torneo senza pressione e senza fare tragedie ad eventuali sconfitte. Le sensazioni sono positive e credo che i risultati arriveranno. Non è neanche il caso di fare previsioni trionfali perché Camila ha mostrato grandi progressi e al contempo la necessità di lavorare ancora molto su tanti aspetti. A mio avviso per prima cosa sulla possibilità di variare i colpi inserendone alcuni che ci ha già fatto intravvedere.
          E’ il momento di godersi le sue partite per qualche mese senza troppe pretese. Io considero questo più l’anno della maturazione che quello in cui portare a casa grandi successi.
          La mia unica vera preoccupazione nei confronti di Camila riguarda sempre la sua forma fisica che per il suo gioco è determinante. Se sta bene, può anche sbagliare, ma imparerà a farsi valere!
          Speriamo in un streaming come si deve e poi di guadagnarci la televisione!

    • by giorgio camili

      Sicuramente fa parte del gioco riuscire ad approfittare dei momenti negativi dell’ avversario. Per poter scalare la classifica pero’ bisognerebbe riuscire a non passare dalla versione 100% a quella 30%, non dico nel corso dell’ intero torneo ma almeno evitare che capiti adirittura nello stesso set. Passo successivo dell’avvicinamento della nostra beniamina al TOP e’ costanza di rendimento e tenuta della concentrazione. Fatto questo forzaaaaaaa Camila

  96. r.b. by r.b.

    Preoccupazione da Anversa…. Karin Knapp, che ha passato la settimana allenandosi sulla terra, anche se poi non ha giocato, perde al primo turno dalla Beck 6-3 6-1, Francesca Schiavone che ha fatto le quali, “passeggia” sulla Koukalova con identico punteggio….
    Davvero dobbiamo sperare che Carla scenda in campo solo per onor di firma ma che non sforzi troppo il gomito ancora convalescente….

    • by C.M.

      Camila ha fortunatamente un giorno in più di Karin per riabituarsi a giocare sul veloce.

      Per quanto riguarda l’incontro con gli stati uniti sono d’accordo con biglebowski sullo sfruttare al massimo l’evento, ma francamente spettacolo per spettacolo giochiamocela sul veloce!

      Tanto se Serena è in giornata nessuna delle nostre è in grado di batterla. Su qualsiasi superficie. Ma se fosse all 80% l’unica ad avere una possibilità sarebbe proprio Camila e ne avrebbe di più sul veloce che sulla terra. Contro Venus o contro Madison ci sono più possibilità.
      Giorgi e Pennetta per il singolo e chichis per il doppio.

      Sulla terra contro Serena farei giocare Francesca. Sempre sperando nell’intercessione del santo patrono e nella congiuntura astrale favorevole 😛

      • doherty by doherty

        io credo che se le williams hanno gia’ risolto il problema per potere andare alle olimpiadi non verranno in ogni caso a giocare la fed cup…
        qualcuno mi puo’ spiegare di preciso come funziona questa storia delle convocazioni per essere ammesse ai giochi olimpici ?

    • eulondon by eulondon

      Sinceramente io invece spero che stia bene, giochi bene e Camila stia e giochi meglio ancora. Come successe a Katowice un anno fa. 🙂

      • Ace by Ace

        Eh sì, vogliamo tutte le giocatrici in forma e grande spettacolo!

      • r.b. by r.b.

        Certo, speriamo che stia bene e che si sia allenata al meglio tutta la settimana sul veloce indoor. Poi però non facciamo drammi se….
        Quando perde Camila si scatenano sempre polemiche furiose per cui preferirei evitare, se con l’involontaria collaborazione di Carla o meno non importa….

    • by giorgio camili

      Vorrei fare notare a chi ancora si ostina a considerare controproducente il lavoro svolto da Sergio: classifica wta data 03/01/2011 camila n.325. Considerando camila una 1992 a quella data la posizione in classifica delle piu’ giovani di lei e contemporaneamente con una miglior piazzamento era la seguente: Jovanoski 76 Mchale 109 Nara 130 Tomljanovic 164 Diyas 172 Watson 176 linette 177 Bogdan 208 Larcher d. 210 Pliskova 212 Robson 217 Capra 223 Krunic 230 Hogenkamp 254 Torroflor 266 Babos 268 Zanevska 271 Garcia 277 Wang 285 Piven 290 Ishizu 292 Kuchmina 293 Mladenovic 301 Kichenok 321 Guskova 322. Non parliamo poi del piazzamento delle nostre giovani di allora da Caregano Martina 386 a Sanesi Gaia 1148. Ora al 09 /02/2015 la classifica vede solo 6 giocatrici con un migliore piazzamento dalla Garcia 30 alla Keys 20 fino ad arrivare alla a mio avviso sopravalutata Bouchard 7. Sono quasi certo che nei prossimi 2 anni non ne avremo piu’ nessuna

      • journasesto by journasesto

        Niente da dire, i numeri non mentono. Unica obiezione: molti ritengono Bouchard sopravvalutata. Ma dalla sua parlano due cose: la classifica e i risultati che in effetti ottiene. Magari non incanta, ma è terribilmente concreta e determinata. Quindi chapeau alla Bouchard, dal mio punto di vista

  97. avadar by avadar

    @ big
    ho letto il tuo pezzo su livetennis riguardante il sorteggio Fed Cup….
    ti faccio i miei complimenti!!!
    ….e aggiungo: ora che la tua previsione-auspicio si è realizzata mi piacerebbe che il tuo pezzo lo leggessero in federazione….chissà mai che non possano trarne ispirazione!!! 🙂

    • r.b. by r.b.

      Anch’io ho letto il pezzo di big, ma dalla federtennis più che Palermo o Cagliari su terra battuta all’aperto ad aprile (per tentare di scoraggiare le Williams dal partecipare) non possiamo sperare….

    • biglebowski by biglebowski

      grazie, mi sembrano cose ovvie……………ma anzichè esultare per un opportunità ci si fascia la testa.
      comunque lo copio incollo, magari a qualcuno interessa.

      Evidentemente la mia idea dello sport è assolutamente minoritaria, ma nella mia logica, che a questo punto sarà pure sbagliata se non c’è un cane che la pensa come me, il sorteggio da augurarsi era proprio Italia-USA, sperando che gli Stati Uniti portino tutte le loro migliori giocatrici e giocherei nel miglior impianto possibile e sulla superficie che garantisca il miglior spettacolo, perché nell’ottica della promozione del tennis questo è quello che può garantire un ritorno d’immagine importante per tutte le componenti, giocatori, allenatori, sponsor, federazione, televisioni, città, tifosi ecc. ecc. ecc.
      Parliamoci chiaro, già la manifestazione in se stessa non riscuote tutto questo interesse nel mondo del tennis che conta; non per niente, per garantire la presenza delle migliori giocatrici, hanno dovuto inventarsi la regola (assurda) di legare la partecipazione alle prossime olimpiadi ad alcune presenze in questa manifestazione.
      Ed una volta che ci sarebbe la possibilità di vedere giocare in Italia (e capita piuttosto di rado) Serena Williams, la migliore del mondo, Venus, un icona del tennis all time, una delle migliori promesse del momento come Madison Keys, voi preferireste una due giorni di Errani- Bertens e Giorgi-Hogenkamp a Rotterdam?
      Nella seconda ipotesi qualche malato attaccato a supertennis a gioire di una facile vittoria, nella prima il forum o il foro italico stracolmo di appassionati da gran parte del paese e forse dall’estero, bambini e bambine che possono vedere i loro punti di riferimento, gli sponsor che si scontrano per avere visibilità, audience televisiva adeguata, uno spot per il tennis e per la città designata che forse può portare nuovi appassionati e nuovi allievi per le scuole di tennis?
      Ma vi sembra onestamente che ci sia confronto?
      Ma davvero pensate che questo modo di pensare non sia frutto di bieco provincialismo, lo stesso che ha portato alla scelta del campo di patate sperando che, a dispetto di uno spettacolo improponibile, Sara potesse vincere una partita in più?
      Poi leggo anche che si considera scellerata la scelta di Genova in quanto vicina alla Francia e qua siamo proprio alla follia. Ma vi pare che l’attrarre il maggior numero di appassionati da ovunque vengano non debba essere una priorità per qualsiasi organizzatore? Permettere a ristoranti, negozi, hotel di approfittare di un evento sportivo per fare business, mostrare le bellezze naturali ed artistiche ai turisti del tennis, creare un indotto importante specie in momenti di crisi non sia altrettanto importante?
      Va beh, sono solo considerazioni sparse dell’unico che si sveglierebbe di notte per keys-pennetta e giorgi-serena e cichis-williams e che di battere la bertens gliene può fregar di meno, anzi a dirla tutta non vedo l’ora……….

  98. by SanTommaso

    Primi streaming da Anversa con due italiane in campo in attesa dei giorni di diretta di Supertennis. Il centrale è un bell’impianto: tribune sui 4 lati, “curve” sui lati corti, luci soffuse. Il Campo 1 è sotto una specie di pallone, una sola tribuna sul lato lungo del campo, molto più illuminato. Ricorda un po’, per chi lo ricorda, il campo di Linz dove Camila giocò il primo turno di qualificazione contro la Burnett. Su entrambi i campi c’è una regia e non la telecamerina fissa a fondo campo.

  99. r.b. by r.b.

    Ragazzi dobbiamo registrare l’opinione di Tommasi in una recente intervista…
    “Protagonista del momento, anche per via della sua presenza nel primo turno di Fed Cup, è Camila Giorgi. Che gliene pare? “È una risorsa, è il nuovo che avanza”. Per il padre arriva di sicuro in alto. “Il padre è un pazzo, ma un pazzo utile direi. È un saltimbanco, che però ha tirato su questa ragazzina, che è decisamente una sua creatura. Camila Giorgi è ingombrante per gli altri, per i rapporti fra lei e il gruppo storico che apparentemente sono buoni. C’è sempre un po’ di rivalità: è inevitabile. Secondo me non ha i centimetri, i muscoli, per salire fino in alto”. La vulgata comune dice che deve cambiare coach per arrivare in alto. “No, non sono d’accordo. Il padre è fondamentale”. Come per le Williams? “Esatto. Senza di lei Camila non andava da nessuna parte. Genitori come Sergio o Richard Williams sono figure ingombranti ma fondamentali. Loro esercitano un potere che è oltre quello dell’allenatore, ovvero quello genitoriale, e questo può essere devastante ma anche fondamentale, utile”.

    Sul padre allenatore ok, però dice che Camila non arriverà mai in alto…. 🙁 forza, sbaracchiamo il sito, riponiamo le trombette…. io non scrivo più tanto a che serve? 🙂 🙂 🙂

    • by pariparo

      Opinione super autorevole, ma quanto a muscoli, non ci manca niente! Grande Rino Tommasi. Poi bisogna intendersi su cosa significhi “su in alto”. Top 10, top 5, number 1?

      • r.b. by r.b.

        Hm, speriamo che Rino abbia un po’ di rimbambimento senile e che non abbia visto bene le partite di Camila….. non so che altro dire….”in alto” vuol dire in alto, vincere uno Slam è arrivare “in alto”…..

        • cubano70 by cubano70

          Rino stavolta l ha buttata di fori secondo me…..
          Le potenzialità ci sono, e il problema non sono certo i centimetri (che possono essere utili al servizio… e non mi pare che Camila serva come la Errani..) e nemmeno i muscoli, visto che c ha 2 braccia da scaricatore di porto, come si dice qua a Livorno, ed è veloce di gambe…
          Il problema è solo mentale e di esperienza…. se imparerà a superare i momenti difficili e a giocare bene i punti importanti arriva tra le prime 5..
          Se continua a perdere le partite smettendo di giocare alla prima difficoltà rimarrà intorno alla 20 esima posizione.. anche perchè se ti abitui a perdere sempre cosi, come con Venus e Garcia, è dura dopo un pò uscirne..
          vedremo con il tempo, che è sempre il miglior giudice..
          hasta la victoria siempre Camila !

          • r.b. by r.b.

            Grazie, dopo la tua iniezione di fiducia mi sento già molto meglio.
            Essere trombettieri vuol dire anche questo!!! 🙂

            • cubano70 by cubano70

              io lo definirei sano realismo visto che i colpi da prime 5 posizioni li ha già quando è in giornata

            • biglebowski by biglebowski

              beh, il problema di qualche centimetro che manca in altezza esiste e negarlo serve a poco.
              specie sulla risposta e in genere in fase difensiva un’apertura “alare” maggiore aiuterebbe non poco, ma ci si può accontentare di una reattività stratosferica e di una forza muscolare insolita per uno scricciolo.
              ormai stiamo parlando da parte degli addetti ai lavori di quei particolari che differenziano le più grandi da quelle che ci vanno vicine, almeno questo è quello che colgo dalle riflessioni di rino tommasi, e per noi che siamo partiti da rock hill e sunrise sono soddisfazioni.
              assolutamente d’accordo sull’importanza del nostro coach e suo papà.
              henin e hingis hanno faticato all’avvento di serena, maria, venus, ma qualche satisfaction se la sono tolta pure loro.
              a noi basterebbe anche meno.
              vamooos scricciolo incosciente, noi non ti lasceremo mai.

              • Giacomino by Giacomino

                A malincuore devo alzarmi dal banco perchè non riconosco più il maestro Tommasi.
                ….Se questa ragazza non vince Wimbledon entro 3 anni, smetto di scrivere di tennis….
                Lui lo aveva detto del “suo” Stefanello (Edberg)…e anche un pò mio visto che per me è stato diciamo il primo amore tennistico.
                Lo ripeto, per me, la nostra vince Wimbledon entro tre anni e anch’io chiamerò la nostra Camila….Camilella ? Camillina….nel senso più affettuoso che un trombettiere può fare.

  100. fabius by fabius

    Il servizio di Camila
    Si parla molto del servizio di Camila, punto cruciale dei suoi match.
    Invito tutti a guardare la bella foto sul sito del Secolo XiX
    http://www.ilsecoloxix.it/rf/Image-lowres_Multimedia/IlSecoloXIXWEB/RIGIRI/2015/02/08/Foto/Fed_13-F150208160642.jpg
    che spero venga anche inserita nella galleria delle immagini.
    Si ammira in pieno l’atletismo e la dinamicità del gesto esplosivo, e si capisce anche quanto questo sia costruito (ed è un enorme merito) ma anche purtroppo innaturale, non spontaneo, quindi difficile e rischioso.
    E’ evidente che basta un nulla per passare da arma vincente ad handicap.
    E siccome è un gesto evidentemente dispendioso in termini di energia e di concentrazione, più viene ripetuto in tempi brevi meno è efficace, tipico equilibrio instabile: se va bene poche ripetizioni, arma vincente, se comincia ad andar male si ripete molte volte in poco tempo (DF, vantaggi, deuce, etc.) e si deteriora.
    Non so come e se si risolva la cosa, non sono in grado di dare consigli.
    Ma sia chiaro che in tutto quanto detto prevale l’ammirazione e la fiducia.

  101. journasesto by journasesto

    Prossima sfida di Fed Cup con gli USA, in Italia, il 18 e 19 aprile… Potrebbero esserci le Williams…

    • Massimiliano by Massimiliano

      Ci saranno di sicuro: hanno bisogno di una ulteriore presenza in Fed Cup per poter andare a Rio 2016.
      Giochiamo noi in casa, sono curioso di vedere quale superficie scegliere: molto dipenderà anche dallo stato di forma delle azzurre.

    • hector by hector

      Potrebbe essere l’unica occasione di ospitare Camila a Milano. Io valuterei di giocare sul ghiaccio, superficie piu’ congeniale a Camila.

  102. riccardo by riccardo

    Nessuno credo che voglia giustificare la sconfitta prendendo a pretesto il discorso della riga, anche perchè a mio modo di vedere non c’è nulla da giustificare. Perdere con la Garcia ci può stare perchè è una ottima giocatrice e nei prossimi anni ne sentiremo parlare. Detto questo , è inaccettabile che in un campo al chiuso possa accadere quello che è successo a Genova. Si stacca la riga e bisogna aggiustarla con martello e chiodino!! Ribadisco, organizzazione che ha lasciato molto a desiderare e pubblico tiepidino. Ci ha danneggiato l’interruzione? si a mio parere perchè Camila deve essere sempre attiva e si deve muovere per il tipo di gioco che pratica e quindi stare ferma dieci minuti sulla palla break non è il massimo. Detto questo ripeto di perdere con la garcia ci sta. quello che davvero è stato incomprensibile è la figura che ha fatto il doppio. Io sono tra quelli che sono orgogliosi di questo doppio e di quello che ha fatto ma domenica abbiamo fatto una pessima figura, annichiliti da due che non giocano mai insieme. Se le condizioni di sara errani erano precarie perchè insistere su di Lei? non era meglio far giocare karin? che cosa te la sei portata a fare? Adesso bisogna mettersi tutto dietro le spalle e vedere cosa succede ad Anversa. Forza Cami.

  103. r.b. by r.b.

    Osservo che Camila è comunque molto migliorata. Secondo me ora (salvo i vuoti e cali improvvisi inspiegabili) gioca molto meglio contro le giocatrici cd. “difensive”, che poi sono la maggioranza nel circuito. Prima faceva molta fatica, perché queste le rimandavano sempre la palla di là e Camila finiva spesso per commettere un errore. Adesso scambia molto meglio, ha meno fretta, usa di più il top spin e per le avversarie è dura difendere, la palla di Camila è troppo veloce.
    Se questa osservazione è giusta, dovremmo vedere molti progressi quest’anno contro le giocatrici di media-bassa classifica. Mi piacerebbe poi vederla anche contro Radwanska, ma questo è un altro discorso.
    Il problema secondo me sono le giocatrici d’attacco, perché la fase difensiva del tennis di Camila è ancora in fase embrionale e tutta da costruire. Dalla lettura dei servizio, alla risposta alla prima palla veloce, alla difesa nello scambio. Anche i passanti sono da migliorare. Camila tira semplicemente forte addosso all’avversaria, quando invece a volte dovrebbe passare in lungolinea.
    Infatti io temevo molto di più il match contro Garcia che non contro Cornet.
    Comunque c’è un modo per rispondere alla prima di servizio veloce, altrimenti la Lisicki avrebbe vinto 8 prove del Grande Slam.
    Forse però questo si impara giocando tornei su tornei e incontrando le più forti. Anche su questo mi aspetto un notevole miglioramento quest’anno.
    Altro aspetto da migliorare è la gestione psicologica del match. Ma non facciamoci pippe mentali, per favore. Niente mental coach o cambio di allenatore. Significa solo pensare che ogni set e ogni game cominciano da 0-0. Nel terzo set contro Garcia, Camila ha avuto una fondamentale palla break nel terzo gioco, se non erro. La Garcia ha servito bene ma si poteva rispondere meglio. Magari prendi il nastro e fai punto, chissà. Persa quell’occasione purtroppo il match è andato via spedito in favore della Garcia, ma bisogna imparare a non scoraggiarsi neanche dopo un 6-0 subito.

    • by moveng

      Comincio dalla fine
      Camila non si scoraggia continua a tirare
      cosa?
      non è dato sapere bene
      non si può anticipare la risposta se l’avversario ti tira gli angoli o gli incroci
      devi avere il tempo di arrivarci altrimenti la palla passa e tu la guardi
      non è un caso che Garcia anticipasse le risposte a Camila molto di più perchè Camila
      tira forte ma quasi mai angolato
      e allora ricordiamoci che dall’altra parte della rete c’è un avversario che come ha fatto la Garcia quando ha visto come batteva Camila è entrata in campo anche sulle prime
      tirare forte va bene ma deve andare tutto bene
      altrimenti si finisce come contro Garcia
      Venus
      MacHale
      e se ricordate anche contro
      Kutsnezova
      ma anche altre
      e allora curiamo il fatto che non si può anticipare cmq
      se vogliamo crescere dobbiamo avere la capacità di giocare i punti deboli dell’avversario e cambiare i nostri punti di forza se in quel giorno o in quel momento della partita non funzionano più o se l’avversario ha capito come giocarci contro

  104. r.b. by r.b.

    Anche se il campo è in terra battuta non significa che le righe si devono staccare. Al Roland Garros non mi risulta che interrompano i match sullo Chatrier per mettere a posto le righe con chiodi e martello. L’interruzione è tutta colpa nostra, del resto non è che si possa giocare con una riga staccata dal campo. Se poi si sia staccata proprio sulla palla break o prima io questo non lo so, ma comunque il gioco andava interrotto. Sarebbe stato diverso se si fosse sentito male – guarda caso – uno spettatore francese in tribuna.
    Quindi niente scuse, il campo deve essere perfetto. Comunque le interruzioni possono capitare, è successo perfino in finale agli AO, e se vogliamo aderire alla profezia di Ghaal dovremo farci l’abitudine, perché a Wimbledon è difficile che in due settimane non piova mai. Certo, interrompere un match indoor sa di beffa, ma ce la siamo voluta.

    • hector by hector

      L’ipotesi che un tifoso francese si sentisse male in tribuna veniva quotata dalle agenzia di scommesse a 1,01, data la loro eta’ media. Per fortuna non e’ accaduto.

  105. r.b. by r.b.

    Ho aspettato a postare questo intervento perché speravo che qualcuno ne parlasse prima, soprattutto i trombettieri che sono stati a Genova e che hanno visto i match live, ma visto che nessuno ne ha accennato…
    Garcia e Cornet hanno servito molto bene, però secondo me Camila è stata a volte troppo passiva in risposta. Mi spiego. A volte Camila da l’impressione di lasciar passare la palla, perché pensa che tanto non riuscirà a giocare una risposta efficace. Secondo me avrebbe potuto evitare molti ace colpendo comunque la palla. Psicologicamente è importante tenere il più basso possibile il numero di ace dell’avversaria, perché altrimenti si esalta ancora di più e serve ancora meglio. Ho rivisto i match, a volte non c’era niente da fare, ma a volte secondo me poteva comunque colpire la palla (sarebbe stato comunque un servizio vincente ma non un ace). Non so se qualcuno ha notato la stessa cosa oppure è solo una mia impressione sbagliata.

    • journasesto by journasesto

      Non ho avuto questa sensazione. Io ero posizionato in tribuna ovest, che stava alle spalle delle giocatrici dal lato dove era collocata la telecamera, ed ero dietro l’angolo di sinistra del campo che era proprio dove si piazzavano sulla risposta per i servizi verso destra.
      La visione dal vivo ti fa capire meglio la velocità di palla e la mia percezione è che Camila in alcune situazioni non abbia proprio avuto il tempo di reazione o sia stata presa in controtempo, senza riuscire a leggere bene direzione del servizio. In altre situazioni ci sono stati rimbalzi irregolari, o per le fettucce o per il campo pieno di buche.
      I due match, con Cornet e con Garcia, hanno seguito nel primo set lo stesso canovaccio. Ci sono voluti almeno due turni di risposta a Camila per prendere le misure del servizio delle avversarie, che hanno battuto davvero molto bene. Cornet in particolare ha piazzato almeno 3 ace nei primi due giochi e 4 nel primo set sui 5 totali della partita. A partire dal terzo gioco di risposta del primo set Camila però ha cominciato a rispondere bene in entrambi i match e ha fatto i break sia a Cornet che a Garcia. Ma sul servizio di Garcia si vedeva che aveva più difficoltà, anche perché la palla della francesina non solo viaggiava decisamente più veloce (spesso intorno ai 190 kmh, contro i 165-170 kmh di Cornet) ma anche perché a un certo punto la Garcia ha preso davvero a spazzolare le righe servendo a un livello stratosferico, che non era riuscita ad avere con Sara il giorno precedente, per esempio. Anche nel doppio ha continuato a essere on fire, tanto che neppure le Chichis, che in risposta non sono certo scarse, ci hanno capito ben poco. Sono sicuro che Mauresmo abbia dato chiare indicazioni a Garcia di non servire centrale o al corpo di Camila ma di costringerla a fare un passo di lato in risposta per metterla più in difficoltà. Brava la Garcia a riuscirci, perché se avesse imbroccato una giornata meno precisa la strategia non avrebbe funzionato, probabilmente.
      Quel break nel secondo set dopo l’interruzione e vinto grazie al nastro ha tolto sicurezza a Camila e fatto girare completamente il match. Quello è l’episodio che ci ha fatto perdere l’incontro e le francesi se lo sono giocate da volpone, facendo interrompere il gioco, guarda caso, proprio sulla prima palla break concessa da Camila nella partita.
      Con Cornet invece Camila ha risposto alla grande e mi è davvero piaciuta, tanto che secondo me il match l’ha vinto più con la risposta che con il servizio. Era chiaramente percepibile che Alizé ogni volta che andava a battere era molto infastidita dalla risposta di Camila e il break sembrava sempre nell’aria. Anche Cornet ha cercato di innervosire Camila a un certo punto, ma non c’è riuscita. Evidentemente ormai si sa che a Camila bisogna spezzare il ritmo, anche ricorrendo ai mezzucci. E per una volta le francesi sono state più italiane di noi.

      • by C.M.

        quanto ai mezzucci le francesi sono sempre state dell’idea che l’importante è vincere, come conta poco.
        Sharapova style…

        Garcia e Mladenovich per il momento sono un po’ indietro nella mezzuccizzazione ma… impareranno, la scuola è quella.

        Sono contento che invece Camila continui a distinguersi per signorilità in campo 🙂

      • r.b. by r.b.

        No, su questo non sono d’accordo. Il campo lo abbiamo preparato noi, se saltano le righe è solo colpa nostra.

      • by pariparo

        Non puoi spiegare un 6-0 6-2 da un episodio, per quanto importante. Significa attaccarsi alla punta invece che al manico dell’ombrello, dai. Questa spiegazione che ho letto in vari interventi non regge. Quanto al servizio anch’io ho avuto la stessa impressione di r.b. Avendo tu visto la partita dal vivo sei senza dubbio testimone priviglegiato, però in tre set uno dovrebbe avere il modo di leggere il servizio dell’avversaria per cercare di limitare quanto possibile i danni. Qui però secondo me torniamo sempre allo stesso discorso. Camila cerca di essere sempre aggressiva, sembra non concepire un colpo solo difensivo, ma su prime molto veloci non ha senso rischiare vincenti, ne fai 1 su 10, devi provare a rimandare la palla di là quanto più profondo riesci e poi giocarti lo scambio. Alle volte devi difenderti perchè anche le avversarie hanno i loro colpi.

        • r.b. by r.b.

          Questo è un punto molto importante della maturazione di Camila, che secondo me, tra l’altro, con i mezzi atletici e i riflessi che ha, può diventare un’ottima giocatrice difensiva (solo quando occorre ovviamente).

          • by pariparo

            ci arriverà, ci arriverà….e allora ci sarà da divertirsi!

        • journasesto by journasesto

          Ho visto diverse risposte in back tra sabato e domenica, cosa mai notata prima. Quanto a prendere le misure del servizio è più facile se hai un avversario che, come succede generalmente, inizia battendo bene e poi cala. Garcia ha fatto esattamente l’opposto. Man mano che ha preso fiducia ha servito sempre meglio. Ed ecco perché quell’episodio è stato decisivo, perché ha cambiato l’inerzia emotiva della partita. Poi chiaramente è stata “colpa” di Camila (se vogliamo definirla così) non essere riuscita a riprendere in mano la situazione e a tornare a far paura a Garcia. Cosa che speravo succedesse nel terzo set.
          Con la fettuccia che si solleva è sacrosanto interrompere il match: ma quella riga lì Garcia e Mauresmo la stavano guardando già da un pezzo… Fessi noi e trasandati nel preparare un campo così pessimo, perché al di là delle righe erano più i rimbalzi falsi di quelli regolari. Ma quelli c’erano per tutti, italiane e francesi…

          • r.b. by r.b.

            Forse era meglio interrompere all’inizio del secondo set e mettere tutto a posto per bene…

            • journasesto by journasesto

              Una cosa è certa. Camila deve sempre mantenere l’iniziativa per portare a casa le vittorie ed ecco spiegato il suo gioco sempre all’attacco. Se l’altra poco poco prende il sopravvento la Bimba soffre tantissimo. Si è visto con Venus negli AO e domenica con Garcia. Anche con Venus tutti quanti abbiamo individuato un preciso momento di svolta della partita, quando non ha sfruttato quei famosi 3 break point.
              Giusto dire che poi bisogna reagire e trovare contromisure, le supercampionesse riescono quasi sempre a far girare i match a loro favore, anche quando sembrano messe male. Ma la storia del tennis è piena di match persi per errori fatti a metà partita.
              A mio modo di vedere riuscire a lavorare di più il servizio sarebbe un’arma tattica fondamentale. Quando l’avversaria trova le misure del servizio di Camila sarebbe importante proporle rotazioni e slice che le facciano perdere il ritmo della risposta. Cami ha un buon servizio in kick, che rimbalza bello alto e che usa troppo poco secondo me, ma quello in slice le manca ancora.

          • by pariparo

            Camila di solito è brava a resettare, ma siccome la Garcia serviva bene, rispondeva bene e giocava aggressiva Camila ha perso via via fiducia e lucidità. TI ripeto, non credo nel singolo episodio. Sul servizio, la Garcia ha servito molto bene, ma comunque si giocava sulla terra, non su una lastra di ghiaccio, credo che Camila possa imparare a fare di meglio.

  106. by SanTommaso

    Siccome Camila gioca dopodomani ad Anversa, possiamo ancora “discutere” un attimo della Fed Cup. Visto che l’Italia ha perso e l’ultima partita di Camila è ahinoi una sconfitta, ho pensato ad un buon modo per tirarci su di morale. Tanto ridere è gratis e fa bene alla salute.

    Come tutti sapete, giustamente tutti hanno libertà di parola. Ognuno può dire più o meno quello che vuole, solo che per sua sfortuna “scripta manent”, anche sul web. Prendete sedia e pop-corn, che si comincia.

    “Secondo la mia opinione, i singolari contro Cornet dovrebbero essere giocati quindi da tutte, tranne che dalla Giorgi, unica ad avere un H2H negativo.”
    (eh beh, se l’èd-tù-èd è negativo…)

    Ora il capolavoro del voltagabbanesimo (si dice?) e dell’ iol’avevoprevistesimo (non si dice, ma per intendersi).

    28 gennaio: “Il doppio è una “fissa”: non possono giocarlo che Errani/Vinci”.
    Una linea. Precisa. Diretta. Bravo!

    6 febbraio: “Probabilmente, al posto di Barazzutti avrei lasciato immutato il doppio-principe (un punto sicuro, anche se la Vinci è capace di portare a casa il doppio anche giocando con mia zia)”.
    Già passiamo al “probabilmente”, primi segnali di cedimento delle certezze assolute.

    9 febbraio: “Ho anche scritto che in doppio, coppia n° uno o meno, doveva schierare ancora Vinci, ma con Knapp”.
    Nel giro di 72 ore le certezze crollano, le idee cambiano e addirittura è convinto di aver scritto una cosa che non solo non ha scritto, ma che va contro le sue precedenti affermazioni. E magari (e questo sarebbe il vero dramma) ne è pure convinto. Ah, meno male che “scripta manent”, così anche se per caso ci si dimentica una cosa la si può sempre ritrovare, là dove stava…

    Ovviamente il tutto per scaricare le responsabilità su chi? Ma Camila, ovviamente, “rea” di aver battuto la Cornet alla faccia degli èd-tù-èd. E, presumibilmente, di aver sancito la definitiva panchina per la Vinci in Fed da qui in avanti. Il nuovo che avanza spaventa, terribilmente.

  107. Madoka by Madoka

    Buonasera,

    siamo arrivati ad Anversa, non prima di aver cenato a Brussels a la Fin de Siècle.

    Per me spezzatino in salsa di birra con purè di patate, affiancato da una Chimay etichetta Blu : http://i62.tinypic.com/aw2gpl.jpg

    Per Giovaneale uno stinco di maiale in salsa di mostarda con cartoccio di patate ed insalatina, mentre da bere una lager artigianale : http://i61.tinypic.com/2wly9hf.jpg

    Domani si prevede il secondo round a colazione base di waffel e cioccolata.

    • biglebowski by biglebowski

      grandissimi………suonate forte le trombette!

    • hector by hector

      In quel di Anversa
      una nuova stella il cielo attraversa
      in grado di sfidare la sorte avversa
      avendo vissuto una storia diversa
      qualcuno crede che sia introversa
      per me e’ una boccata di aria tersa
      in quel di Anversa
      Camila imperversa

    • journasesto by journasesto

      Slurp che piattoni! Ci vuole energia per tenere alto il vessillo dei trombettieri!

    • r.b. by r.b.

      Mi raccomando, a Linz siete andati abbastanza bene… 🙂 vogliamo un miglioramento…. 🙂 🙂 🙂

  108. doherty by doherty

    dopo un buon inizio d’anno ( 2 quarti di finale auckland e brisbane,vittoria anche con makarova,sconfitte con masha e pliskova) effettivamente suarez n. deve aver avuto problemi al gomito..magari gia’ agli ao dove ha perso al primo turno.
    l’ha scritto anche su twitter.
    sara’ riposata ma anche senza ritmo partita…
    sul veloce fa’ fatica con le sue aperture ampie…
    se cami servira’ come con cornet allora non dovrebbe avere problemi

    vamooooooooooooooos !!! camila…

    • r.b. by r.b.

      Se Camila serve come contro la Cornet non ha problemi contro nessuna… Il problema è che non sempre serve così (almeno per ora serve “bene” una volta ogni tanto, speriamo che cambi il trend e serva “male” una volta ogni tanto)… 🙂

  109. by claudio

    “Camila e l’armadio dagli abiti comuni

    Per me carnevale viene ogni giorno
    Maschera e mascara per proteggere lacrime e sorrisi dagli inganni, dalle sentenze e dalle menzogne del mondo
    Adoro le cose comuni anche se custodisco grandi sogni, ci lavoro da tenera età
    Non ho mai pensato fossero cose inconciliabili
    Mi diverte andare al cinema o fare l’alba con gli amici
    Ascoltare musica, emozionandomi; accade di sentirmi fragile come un ramo in balia di un vento che minaccia tempesta; essere piena di me stessa quasi a lambire l’arroganza; essere triste quando al risveglio un cielo grigio ricopre le mie speranze; ridere a crepapelle con il petto che duole e non domandarsi il perché; sentire l’ansia che mi stravolge dentro o la paura che come un ragno si arrampica velocemente sulle mie gambe fino a farmele bloccare. Vorrei non pensare per una volta ed invece la mia passione mi spinge a calcolare ogni piccolo passo; vorrei dire che non ha importanza, ma invece tutto intorno a me sembra averne. Vorrei avere sempre le parole giuste anche quando le parole sono solo gusci di noce vuoti privi di significato. Vorrei essere talmente calda che neppure acqua gelida riesca a raffreddarmi. Vorrei essere così fredda da congelare la fiamma di rabbia che incendia il mio cuore dopo un errore. Vorrei essere forte anche quando sono debole. Vorrei sorridere placidamente dopo una sconfitta. Vorrei sempre apparire bellissima appena alzata come quelle modelle d’oltreoceano sui cartelloni pubblicitari
    Vorrei rispondere intelligentemente quando mi domandano idiozie.

    Vorrei…
    ma ho un armadio dagli abiti comuni, in basso e in un cassetto, nascosto e piegato con cura, un grande sogno ed in tasca una dote straordinaria”

  110. fabius by fabius

    Ad Anversa tre italiane nel main draw, tutte nella parte bassa.
    A Camila e Karin si è aggiunta la grande Schiavone, che ha avuto l’umiltà di passare dalle qualificazioni e la capacità di arrivare al MD.
    Per me sarebbe giusto e doveroso dare sempre una WC alle poche che hanno vinto almeno uno Slam, qualunque ranking abbiano, siano Schiavone o Azarenka.
    Peccato che diifficilmente vedremo un derby, per arrivare ad incontrare Camila, Francesca dovrebbe fare un mezzo miracolo, visto che al primo turno si trova Koukalova, e potrebbe, ma al secondo Kerber.
    Invece sono molto, ma molto fiducioso di vedere Camila almeno ai quarti, per una mia teoria che mi guardo bene dal divulgare, sia perchè ha bisogno ancora di qualche controprova, sia perchè porterebbe sfiga (ogni volta che il commentatore RAI di Fed Cup diceva che Camila non aveva ancora fatto DF mi grattavo da tutte le parti).

    • avadar by avadar

      Ahahah non eri l’unico!!!

    • eulondon by eulondon

      Io andavo giu’ di corna, ma e’ piu’ o meno uguale. Comunque.. Quelli di Eurosport sono i re della “rogna” in quest ambito!

    • r.b. by r.b.

      Ho toccato tutto il ferro che c’era in casa ma non è bastato… 🙂
      Comunque mi incuriosisce molto questa tua teoria….

    • by C.M.

      aspetta fine torneo per spiegarci la tua teoria 😉

  111. enzo by enzo

    Ragazzi, archiviamo questa Fed Cup e tutte le ” paturnie ” che ha provocato.
    Per me Camila ha fatto la sua parte , giocando meravigliosamente bene sabato e perdendo domenica da una che ha un gioco simile al suo e che si è via via gasata con l’aiuto degli errori di Cami.
    Perdere una partita così ci sta, anche se rimane il rammarico… dopo aver vinto il primo set in modo quasi cinico, sfruttando un passaggio a vuoto di Caroline. Certo, anche giocando non al massimo, tutti speravamo , ma poi Cami si è spenta e l’altra è sembrata una ” marziana”. Capita…

    Ora tutti gli occhi ad Anversa.
    Primo turno con Suarez Navarro : qualcuno ha detto che peggior sorteggio non ci poteva essere!
    Io voglio solo ricordare che l’anno scorso Camila ha vinto 7-6 –6-4 , con una prestazione , a mio avviso tra le migliori del 2014.
    In 12 turni di battuta:
    1 ace
    2 DF
    83!!!% di W con la 1a
    73!!! % di W con la 2a
    1 solo BP concesso
    11 su 12 games di battuta vinti ( 92% )
    e in risposta, nonostante le difficoltà con il servizio di SN, si è procurata quasi un BP a turno.

    Io non penso sia stato un brutto sorteggio. Camila ci farà godere anche stavolta !!!!!!

    • by lucio

      Concordo che come sorteggio se dovevamo trovare una tds, abbiamo trovato quella giusta. Ho timore del secondo turno se vinciamo e troviamo probabilmente la Flipkens peggior giocatrice da incontrare in casa avrei preferito qualsiasi altra non TDS. Trova anche io quantomeno ridicolo contestare Camila in Fed da SECONDA singolarista ha vinto una partita su due. Ha fatto ampiamente il suo dovere. Altre forse, nella loro superficie preferita, dovevano fare di più .Spero solo non abbia creato un problema aver giocato una settimana sul rosso.

      • doherty by doherty

        anch’io quando è uscita l’entry list tra le tds ho scelto suarez nav.
        manco a farlo apposta.
        a katowice cami gioco’ una gran partita e la spagnola non è a suo agio sul veloce..
        quindi speriamo bene..

        la flipkens invece pur non essendo un fenomeno , a causa del suo back di rovescio ed al suo gioco vario è un’avversaria che cami (come sappiamo) soffre tanto

  112. pangel94 by pangel94

    Ho letto un articolo in cui si dice che la Suarez Navarro ha problemi al gomito, cosa che le ha fatto saltare la convocazione in Fed cup

    • r.b. by r.b.

      Anch’io sapevo che Carla aveva problemi fisici. Vuoi vedere che una volta tanto la Fortuna ci assiste? 🙂

      • eulondon by eulondon

        Se scende in campo vuol dire che male non sta. E’ il primo turno di un Premier 5 non di uno slam!

  113. r.b. by r.b.

    Ho visto le sfogo di Sara Errani su Twitter. Beh sapete che vi dico? Sara mi sta simpatica. L’uso dell’ironia (anche se amara, in questo caso) mi piace.
    Ok, ha perso, però non è il caso di insultarla per questo. Ho notato con piacere che i commenti su Sara postati in questo sito sono stati molto misurati, però ciò è avvenuto soprattutto perché anche Camila ha perso….
    Se Camila avesse vinto, non oso pensare a cosa sarebbe saltato fuori…. 🙂 🙂 🙂

    • journasesto by journasesto

      Credo, ma potrei sbagliarmi, che ci saremmo concentrati sulla gloria di Camila, e suonato il trombone anziché le trombette. Ben sapendo però che da sola non avrebbe potuto vincere senza il punto di Sara.

  114. Ace by Ace

    IL TENNIS AI TEMPI DEL WEB
    E’ stato un week end tennistico molto intenso questo di Fed Cup. Con un finale un po’ amaro, ma in fondo io ho visto del bel tennis…un giorno per parte. Come ha dimostrato alla grande la Cornet sabato(!), bisogna anche saper perdere e riconoscere i giusti meriti alle avversarie che ieri ci hanno preso a pallate per 6 ore concedendosi davvero poche pause e giocando un tennis ricco di vincenti che agli estimatori di Camila non può essere sfuggito. E’ finita molto male per l’Italia e questa rimonta brucia perché poteva essere evitata, è vero, ma sicuramente chi ama lo sport ed è abituato a seguirne lo svolgimento in vari campi a tanti livelli sa che queste cose possono succedere e succedono regolarmente. Nel tennis poi questi capovolgimenti sono all’ordine del giorno. Fanno parte della competizione agonistica. E’ meno divertente quando si è parte lesa, ma gli sportivi mettono in preventivo che possa capitare anche questo. Le tragedie non sono necessarie.
    La sorpresa più grande da parte mia non è stata tanto il ribaltamento della situazione in poche ore, ma la divertente lettura dei commenti sparsi nel web. Si tratta di un luogo dove per fortuna vige la democrazia e ognuno è libero di postare il proprio commento. Purtroppo molti non raccolgono l’opportunità fornitagli e forse colti dall’emozione di potere esprimere un parere che non hanno, se ne inventano uno sul momento che non sempre rende onore alla propria intelligenza. Si sprecano insulti e banalità che denotano una totale ignoranza in materia pur di scrivere qualcosa. Lottando con la grammatica e la sintassi, molti si lanciano in dotte analisi che, non essendo suffragate né dalla conoscenza né dalla realtà, si tramutano in pezzi di grande umorismo involontario. Per lo meno questa è la mia chiave di lettura. In tanti invece preferiscono ribattere colpo su colpo alle idiozie lette e finiscono anche loro per mangiarsi il fegato.
    Sarà un atteggiamento un po’ snob il mio, ma ritengo che tutti quelli che amano seguire uno sport debbano prenderlo come un piacevole passatempo, come un’allegra distrazione dagli impegni più gravosi e meno piacevoli del nostro quotidiano e contrastare l’ignoranza di certi commenti spesso volgari con l’arma del sorriso e dell’ironia. Soprattutto non mi riesce di capire l’astio e la cattiveria insite in tante parole contro qualsiasi cosa accada dentro e fuori dal campo. Non riesco a rimanere serio davanti a chi con tanta acrimonia si scaglia contro la fazione opposta in maniera becera e si perde il piacere di un più o meno elegante sfottò. In questo caso sull’eleganza sono molto flessibile. Ho l’impressione che molti si approccino al tifo senza appassionarsi davvero allo sport e che lo usino come un pretesto per sfogare qualche frustrazione. Li leggo rosicare violentemente se le cose non vanno come loro hanno sapientemente sentenziato e non riesco a non sorridere di questa loro rabbia che li porta ad inventare ogni giorno una nuova teoria contro l’avversario. Un avversario che non conoscono e che in realtà non esiste.
    Lungi da me la volontà di incensare questo sito, ma ci tengo a sottolineare come qui la passione per il tennis e l’attaccamento alla giocatrice a cui è dedicato siano quasi sempre molto presenti. Non voglio dire che non si possano leggere analisi sparate a caso o frasi discutibili da molti punti di vista, ma io trovo che ci sia spesso una grande sincerità nelle parole che leggo. Anche qui possono scrivere tutti e io non prenderei mai le difese di tutti coloro che lo fanno, ma ritengo che sia un piacere partecipare alle discussioni che nascono su queste pagine. Di certo vi si trova molta più competenza che altrove.
    Mi hanno raccontato che sabato un altro sito, uno dei più rancorosi, ha utilizzato persino un mio post(scritto qui) per attaccare i gestori di questo sito. Colgo l’occasione per ringraziare Alberto e Matteo per i loro sforzi e per avermi avvisato che un mio post era stato semplicemente spostato da una pagina all’altra. Sono sicuro che anche loro avranno sorriso del tentativo di fare polemica sul nulla.
    Queste mie righe per spiegare lo spirito con cui io porto in alto con fierezza la mia trombetta non cambieranno la giornata di nessuno, ma spero siano condivise da molti per potere continuare ad incrociarci e scontrarci con leggerezza, ironia e competenza su queste pagine che raccontano con tanta passione le gesta di una fantastica giocatrice in procinto di regalarci molte soddisfazioni.

    • r.b. by r.b.

      Mamma mia come scrivi bene, complimenti! 🙂

      • Ace by Ace

        Grazie r.b.! Spero che questa volta tu sia serio… ah ah ah!!!
        Grazie anche per l’ironia che diffondi.

    • eulondon by eulondon

      Bravo Ace. Hai proprio ragione. Alla fine e’ tutto soltanto un gioco. A volte un po’ troppo passionale ed acceso ma solo un gioco. Credo che qui tutti (o quasi) siamo stati conquistati dall’ unicita’ e dalla spregiudicatezza di questa giocatrice e allo stesso tempo coltiviamo la stessa speranza o”sogno”. L’ importante e’ portarlo avanti con raziocinio, se possibile.. Ma soprattutto nel rispetto degli altri e del loro lavoro! Nel loro piccolo sono pur sempre emozioni. Gratis, per giunta!

    • by claudio

      Ti ho letto con devoto giovamento e piacere. Complimenti davvero nella scelta delle parole e degli argomenti. Grandi verità, a partire dagli avversari immaginari, che nascono nella propria mente e si ntrono di fantasmi creati ad arte. Bravo Ace

  115. journasesto by journasesto

    Intanto Cami ad Anversa giocherà di sicuro mercoledì, perché domani non è nell’ordine di gioco. Ci sono invece Cornet con Bencic, Francesca Schiavone con la Koukalova e Karin Knapp con la Beck

  116. farotto by farotto

    Ho visto entrambe le partite, e non ho capito come sia stato possibile un così disastroso cambiamento nel gioco di Camila.
    Poi ho rivisto ancora le partite, ed ho trovato l’unica motivazione logica a noi visibile e comprensibile: la differenza nel colore dell’abitino.
    Contro la Cornet era azzurro, che porta bene.
    Contro la Garcia era bianco, e non porta bene.
    Ogni altra spiegazione è superflua ….
    ……
    Mah, magari fosse così !!!
    Vedremo ad Anversa, mi piacerebbe vederla giocare i quarti contro la Kerber.

  117. journasesto by journasesto

    Nelle quali di Anversa la ceca Siniakova, nostra vecchia conoscenza e numero 79 del mondo, è stata eliminata all’ultimo turno delle quali dall’olandese Indy De Vroome, n. 247 del mondo e sua coetanea, al tie break del terzo. Se fosse italiana, la Siniakova sarebbe già stata crocifissa… 🙁

    • avadar by avadar

      La De Vroome è giocatrice interessante ( tra l’altro molto carina! 🙂 ), sicuramente deve aver trovato motivazioni extra, compreso il fatto che Anversa è un torneo vicino a casa sua, perché nel primo set ha rifilato un 6/0 alla Siniakova….
      anche la Schiavone nel main draw….ieri al 2T aveva eliminato l’astro nascente francese Oceane Dodin….

      • hector by hector

        La De Vroome sara’ pure un ottimo prospetto, ma in tutto il circuito l’unica in grado di innestare il turbo facendo “Vroom, vroom” e’ Camila.

    • r.b. by r.b.

      … nella sala mensa del centro sportivo di Tirrenia… 🙂

  118. by atom

    Io da incompetente di tennis dico soltanto che non si puo’ giocare come sabato poi, dopo il primo set di domenica, prendere 6-0 6-2 dalla Garcia. Qualcosa è successo, un buco nero come è capitato altre decine di volte e che ha come conseguenza che una giocatrice con i mezzi da top ten, a 23 anni, è numero 31. Ebbene quando capiremo le cause dei buchi neri ci sarà la svolta, altrimenti rimarremo ai margini delle migliori. Non mi interessa dare voti a Camila ma capire perchè, perchè,perchè? Se ci sarà una risposta a questa domanda tutto sarà risolto. Mi piacerebbe leggere dai più competenti un commento ed una opinione su questo aspetto fondamentale…

    • avadar by avadar

      Si sapesse il perché si sarebbero già trovati dei rimedi….
      quel che è certo è che Cami è un diesel e ha bisogno di trovare il ritmo, fatica un po’ a trovarlo e fatica a ritrovarlo se ci sono pause….
      detto questo a Roma con la McHale, il cui svolgimento ad oggi rimane un mistero insondabile, non ci furono pause e Cami uscì improvvisamente e totalmente dal match….

      che sia un aspetto fondamentale che va assolutamente affrontato x non ricaderci è fuor di dubbio….
      non è facile e Cami e Sergio avranno il loro bel da fare….
      è chiaramente un aspetto psicologico e come tale va affrontato….

    • journasesto by journasesto

      Il mondo è pieno di tenniste e tennisti che avrebbero potuto essere top ten e non ci sono mai arrivati, quindi l’eccezione in questo sport non è Camila, ma le top ten. A moltissime atlete è mancato quel qualcosina in più che avrebbe potuto trasformarle da campionesse in stelle assolute. Io capisco la tua impazienza, perché per certi versi è anche la mia. Ma quell’ingrediente che a un certo punto fa scattare l’interruttore lo può trovare soltanto Camila dentro di sé. Sono arcisicuro che non ci sia esperto al mondo in grado di dare una risposta alla tua domanda. L’unica cosa di cui sono certo, e che dovrebbe tranquillizzare chiunque, te compreso, è che Camila ci sta provando con tutte le sue forze, con le persone di cui si fida e al massimo delle sue possibilità.
      Noi guardiamo le partite, vediamo cose e alla fine di ogni match facciamo la nostra diagnosi, che ogni volta è diversa. Sabato Barazzutti era l’artefice della sua vittoria, domenica nessuno ha pensato di menzionarlo: ma se il suo intervento era così sostanziale per quale motivo non è riuscito a motivare non solo Camila, ma anche le Chichis a rispondere colpo su colpo alle francesi?
      Per favore, non siamo così superficiali da credere che Camila e Sergio non prendano in considerazione tutti gli aspetti della questione e non ci stiano lavorando sopra. Per esempio, abbiamo dato pochissimo peso alla notizia di questa nuova collaborazione di Camila con Fisiokinetic. Si è letto tra le righe che stanno lavorando anche sulla respirazione, aspetto che può avere mille implicazioni positive nella prevenzione degli infortuni ma anche nel controllo dell’ansia.
      Io non so cosa realmente faccia Camila con Fisiokinetic e di sicuro lei non vuole farlo sapere a nessuno, perché queste cose non si dicono in giro, giustamente. Le mie sono solo supposizioni. Ma sono strasicuro che lei e Sergio hanno individuato ben prima di noi i punti su cui lavorare e lo stanno facendo con l’impegno e la dedizione che soltanto la Bimba sa metterci, aggiungendo poco a poco tassello su tassello (vedi appunto Fisiokinetic, ma ancora prima Tirrenia, Silvestre – di cui nessuno parla più – la Fed Cup, ecc,)
      Eccellere a questi livelli, fare quel passettino in avanti, non è così scontato. Questa non è la Playstation, ma la vita reale, e c’è anche la possibilità che Camila non ce la faccia mai, per lo meno a diventare una delle prime 3-5 giocatrici al mondo.
      Quello che tu imputi a Camila in questo weekend è successo nella stessa misura anche a Sara, che ha fornito due prestazioni molto diverse tra sabato e domenica e ha dichiarato: «Io provo a dare sempre il massimo, però a seconda delle giornate può essere il 90, il 50 o il 20%» (intervista riportata dovunque). Quindi se lo dice lei, che ha sempre dato prova di un rendimento molto costante, perché non deve essere così anche per Camila?

      • Ace by Ace

        Sottoscrivo.

      • by claudio

        Sottoscrivo II

      • by atom

        journasesto poi avere ragione non conosco il team Giorgi..però esternamente si hanno altre sensazioni…e mi riferisco alle dichiarazioni ed alle prese di posizioni…Manca un po’ di umiltà e di autocritica componenti importanti per una crescita e una maturazione che tarda ad arrivare…A volte si può dire ho sbagliato cercherò di migliorare…invece si dice che è la migliore, che vanno bene i doppi falli, che deve fare il suo gioco…no deve fare il gioco più utile a vincere, e non perdere mai la concentrazione…ripeto concentrazione, questa è la parola magica CONCENTRAZIONE…

  119. r.b. by r.b.

    Secondo me Camila lo ha fatto per compassione…. 🙂 Cioè, i rosikoni hanno ingurgitato quantità industriali di Maalox sabato pomeriggio… Dopo il primo set di domenica il loro stomaco era ormai tutto un buco… 🙂 🙂 🙂
    Tra l’altro Sara Errani (la grande Sara Errani) aveva perso male dalla Mladenovic, che più che una gran gnocca non è che fosse considerata dai più… 🙂 mentre invece Sara avrebbe dovuto fare un sol boccone della francese, e quindi manco si aspettavano che giocasse Camila…..(in realtà non ce lo aspettavamo neanche noi trombettieri, ma vabbé)…
    Ora, vedere Camila vincere un set anche contro la Garcia deve essere sembrato troppo, e giustamente Camila ha avuto pietà dei loro fegati, già ingrossati dal dispiacere inflitto alla Cornet…. 🙂 🙂 🙂

  120. avadar by avadar

    Che Cami abbia fatto il suo dovere in Fed Cup non ci piove: ha vinto un singolare, ha perso in 3 set il secondo….
    sono altre ad essere mancate….
    innanzitutto Sara x cui era stata scelta la superficie e poi il doppio (….il doppio + forte del mondo sigh!…)….
    i 3 punti li dovevano fare 2 Sara e il terzo il doppio….
    se Camila avesse vinto 1 match avremmo vinto 4/1 invece di 3/2….questo secondo i progetti….

    da numero 2 Cami ha fatto ampiamente il suo dovere….tanto anche se avesse vinto contro la Garcia si sarebbe detto che in ogni caso c’era il doppio come salvagente (e infatti abbiamo visto com’è andata a finire….)….
    però….
    c’è un però….
    Cami è la numero 2????
    Oh sì x il ranking è non solo la numero 2, ma la numero 3 in Italia….
    in realtà è già la numero 1 ed è x questo che ci sono tante attese….
    lo abbiamo visto sabato….se mai ce ne fosse ancora stato bisogno….
    è l’unica che riesce ad accendere il pubblico (con Sara si rischiava di addormentarsi….), è l’unica che riesce a trascinare col suo gioco e che allo stesso tempo mette in crisi di identità le avversarie: queste sono le qualità di un leader e che fanno tutta la differenza del mondo come abbiamo visto ieri….

    sui match disputati….
    beh se giocasse sempre come contro la Cornet sarebbe la nr.1 del mondo e avrebbe già fatto il Grande Slam! 🙂
    prendo invece come riferimento il primo set contro la Garcia….esattamente quello che dovrebbe sempre fare Cami quando non è giornata….( x alcuni il famoso piano B…. 🙂 )
    la Garcia ha giocato un gran match al servizio (13 aces voglio vedere quando li rifà….) aggredendo Cami e cercando di non farle trovare il ritmo….ma la Garcia ha giocato bene e servito bene in tutti e 3 i set….eppure il primo set lo ha vinto Cami, anche se non era in particolare giornata di grazia….
    perché????
    perché ha avuto pazienza e con attitudine ha centellinato punto su punto giocando con grande attenzione….
    x quanto non nella versione champagne del giorno prima, trovo che il primo set contro la Garcia sia molto importante….
    poi il buio….certo cominciato con la pausa x sistemare il campo, con un nastro sfavorevole che ha portato al break del 2/0, ma non giustificabile….
    lì si è persa e nonostante ci fosse Corrado ( stavolta almeno si è visto che Sergio non ha colpe 🙂 ) ha cominciato a tirare forte, a giocare freneticamente e senza pazienza e senza + rotazioni….tant’è che Corrado ha fatto + volte segno a Cami di giocare con calma e di usare la testa….

    il palleggio di Cami arriva ad una velocità monstre….anche sulla terra….quante volte abbiamo visto la Cornet e la Garcia neanche avere il tempo di organizzarsi e di aprire x tirare il colpo e quante volte le abbiamo viste costrette in spaccata e a colpi in recupero tagliati….
    davvero basta tirare la palla dall’altra parte che con Cami non è mai una palla interlocutoria, ma sempre pesante e veloce….

    ora avanti con Anversa dove ci saranno trombettieri sul posto…… 🙂 🙂 🙂

  121. by C.M.

    Dal punto di vista della squadra italiana di fed cup è stato un WE negativo.
    Ma qui si parla di Camila e ed è un punto di vista diverso.
    OK non è stata la salvatrice della patria, ma la sua parte l’ha fatta.
    Ha strapazzato la Cornet (e siamo pari) e… ha confermato di avere problemi quando ci sono delle interruzioni.
    Senza chissà… l’inizio era stato buono.

    Antwerp: speravo nella Suarez Navarro! e sono stato esaudito 🙂
    speravo anche di capitare nel quarto della Petko o in quello della Bouchard e lì è andata un po’ meno bene.

    La S-N non si tira indietro ma – da sempre – soffre molto con quelle che tirano forte. E che Camila spinga sempre tanto è una certezza. Dovrebbe essere alla sua portata.
    Un eventuale secondo turno con la Flipkens non è il massimo, ma bisognerà pure che Camila impari a batterla, giusto? sul veloce indoor mi sembra proprio l’occasione buona 😉

    Penso che l’obiettivo sia arrivare ai quarti (e a un nuovo best ranking) se poi ci scappasse il capolavoro battendo la Kerber e arrivando in semifinale… wow

    • journasesto by journasesto

      Io credo che al secondo turno troverà la Niculescu, non la Flipkens…

      • journasesto by journasesto

        Potrebbe trovare ovviamente… Qualora passasse il primo turno 🙂

      • by C.M.

        certo… prima deve arrivarci al secondo turno.
        fra l’altro al primo danno Cami come favorita, è la cosa che mi preoccupa di più 😛

        • r.b. by r.b.

          La danno favorita perché Carla ha il famoso “gomito del tennista” 🙂

  122. by pariparo

    Devo dare ragione a Lucia per quanto riguarda il fatto che Camila deve imparare a prendere contromisure quando incontra una giocatrice che la mette in difficoltà. Secondo me ieri la scarsa reattività che le ha fatto fare tanti errori è stata indotta da una scarsissima lucidità tattica, cioè da una mancata reazione alle difficoltà che la Garcia con il suo gioco le proponeva, ed ha finito per innervosirsi sempre più. Non credo in un calo fisico, anche perchè sarebbe un pò allarmante, giocare 3-4-5 partie di fila è normale in qualsiasi torneo, non puoi aver finito la benzina al secondo incontro. Una può sentire sensazioni meno positive una determinata giornata, ma allora giochi di conseguenza. Parimenti non credo che questa incapacità tattica di variare dipenda da un’incapacità tecnica, è nella sua personalità e nella sua mentalità, da questo punto di vista è classifficabile come “mentale”. Ho letto che Sergio diceva che in allenamento provano di tutto, con il fine evidentemente di usare differenti accorgimenti in partita, ma alla fine è chi sta in campo che deve decidere di usarli. Le sconfitte senz’altro le faranno venire vogila di farlo. E’ tutta questione di esperienza.

  123. r.b. by r.b.

    Io credo che tra breve Camila troverà una sua continuità. Giocherà più tornei, vincerà e perderà come tutte le sue colleghe. Anche la convocazione in Fed Cup diventerà normale. Forse anche noi trombettieri dobbiamo diventare più “normali”. Abbiamo salutato la convocazione in Fed Cup come fosse un avvenimento straordinario, ma Camila sarebbe stata convocata in ogni caso essendo la n. 3 italiana. Mancando la Pennetta è delle tutto normale che avrebbe giocato come seconda singolarista.
    Adesso si gioca un premier ad Anversa, può andare bene o no, dipende da tante cose… E così via tutti gli altri tornei. Io credo che Camila abbia bisogno di entrare in campo tranquilla, semplicemente giocando il suoi tennis, certo quando faccio tanti errori e perde a noi dispiace ma le giornate storte capitano a tutte. Anche la Garcia, vista la Errani di ieri, non si è capito come abbia fatto a perdere sabato, eppure ha perso….

  124. by giacomo carbone

    Mi dispiace, ma pur adorando Camila, non sono per niente soddisfatto di come sono andate le cose. Esco dal coro lo so, ma anche la federation cup ha rivelato quell’ andamento altalenante e quasi schizofrenico che impedisce da tempo la definitiva consacrazione di una campionessa come Camila. Come spesso è accaduto, ad una prestazione superba (vittoria contro Cornet), è seguita una prestazione contratta ed in tono minore. Certo la Garcia è un osso duro, ma il crollo nel secondo e terzo set la dice lunga sulla difficoltà di tenuta di Camila, che troppo spesso perde il controllo della partita (vedi 2 turno internazionali di Roma dell’anno scorso). So che molti mi criticheranno, ma cosi, il traguardo delle top ten, che è ampiamente alla sua portata per qualità tennistiche, difficilmente potrà essere raggiunto. Se per lungo tempo, l’incertezza delle sue prestazioni, un giorno meravigliose un altro no, un set stupendo e l’altro no, ha aumentato il fascino della sua figura, ora invece non è piu’ tempo per ammaliare con genio e sregolatezza. Anche perchè l’alternanza delle prestazioni sta diventando così costante, che quasi diviene facilmente prevedibile e priva ormai di quel fascino iniziale. E’ sopratutto la partita con Venus a segnare il passo di Camila, una partita così è stato un peccato perderla in quel modo al terzo set, ed ha dimostrato che rispetto all’anno scorso nulla sembra essere cambiato. Ribadisco io adoro questa giocatrice e l’adorerò sempre, e per me, come ho già detto, potrebbe essere la piu’ forte di tutte (tranne serena), ma è proprio per questo che l’amarezza è tanta, ed alle illusioni stanno subentrando sfiducie e pessimismi

    • r.b. by r.b.

      Non c’è motivo di perdere la fiducia. Il problema è che ancora consideriamo una partita come quella di sabato una prestazione straordinaria e la carichiamo di troppi significati, quando invece è normale per Camila giocare così. Camila ha talento, può giocare benissimo, ormai lo sappiamo, ma può anche giocare male. Anche Serena può perdere 6-2 6-2 in uno slam. La differenza è che con Serena ciò succede davvero di rado.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Senti, non voglio essere polemico, ma spiegami una cosa:
      La Garcia “che si fa irretire dal gioco sapiente da Sara”, giocando, il sabato, una partita piuttosto bruttina (non voglio dire schifosa, ma insomma…), non è la stessa che ha fatto il giorno dopo una brillante partita spazzando via la nostra Camila?
      E la stessa Sara, che la domenica è stata letteralmente presa a pallate dalla numero 70 del mondo, non è la stessa combattente agguerrita capace di sconfiggere la giovane ed inesperta Garcia il giorno prima?

      E non voglio parlare del doppio più forte della storia che prende una stesa clamorosa da due che non hanno mai giocato insieme o giù di lì…

      Se fossimo un tantino sereni ed obiettivi nelle nostre analisi, dovremmo ammettere che la Garcia e la Errani sono state altalenanti ed incostanti esattamente come Camila: la Garcia ha altalenato in direzione inversa a quella di Camila, e Sara invece con lo stesso verso… ma alla fine sempre di incostanza e volubilità si tratta… oppure pensi che giocar bene il giorno prima e male il giorno dopo sia dimostrazione di affidabilità e solidità mentale?

      A me pare evidente che le nostre erano convinte di aver già vinto, e sono scese in campo scariche, tutto qui.

      E, ti dirò, io penso che la figura migliore l’abbia fatta Camila, che senza l’interruzione forse il match lo portava a casa, malgrado la superficie non le fosse congeniale, e non Sara, per la quale è pure stata scelta la location… ma si sa, io sono un trombettiere e ho gli occhi foderati di ciauscolo…

      Tutto qui. Si vince e si perde, non facciamone una catastrofe ogni volta!

      E prendiamo atto, una volta per tutte, che una ragazza, incostante e discontinua come Camila è in costante ed continua ascesa nel “brunching” da almeno 6 anni. segno che le altre, evidentemente, non sono poi molto piu costanti e continue di lei!

      Vaaaaaaaaamossssssssssss Caaaaaaaamilaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!

      P.S.: e non leggere queste considerazioni come una critica a Sara, è un po’ giù di questo periodo, ma capita, e valgono per lei tutte le attenuanti che valgono per Camila.

      • by giacomo carbone

        c’è una differenza, che io considero camila molto più forte sia della garcia che della errani:)

    • journasesto by journasesto

      In tutto questo noi consideriamo di rado il valore delle avversarie. Mladenovic e Garcia, ieri, sono state davvero impressionanti. Hanno giocato tutto il giorno a tutto braccio spazzolando le righe come nemmeno la miglior Camila. A volte anche gli avversari hanno i loro meriti e bisogna riconoscerli.

  125. journasesto by journasesto

    Eccomi qua, reduce da una due giorni genovese dove Camila mi ha portato sulle montagne russe, facendomi vivere tutte quelle sensazioni che solo il suo gioco può dare: dalla totale esaltazione della partita contro Cornet (che vista poi nei sotterranei del Pala105 con la Mauresmo ha accusato decisamente il colpo, come denunciavano gli occhi gonfi di pianto), al gioco ragionato e solido, per quanto non scintillante, del primo set con Garcia, al black-out degli ultimi due set, in cui è stato chiaro come la nostra Bimba non solo abbia perso concentrazione ma poi anche sicurezza, mentre l’altra si esaltava sempre di più. Un piccolo psicodramma tennistico in cui l’ottimo Corrado non ha saputo trovare le chiavi giuste per invertire la tendenza. Ma devo dire che il nostro mister deve avere completamente sballato tutta la preparazione e la motivazione delle giocatrici nella seconda giornata, vista anche la debacle delle altre: Mauresmo ha schierato Mladenovic e le nostre hanno interpretato questa scelta come un segno di resa anticipata. E invece la biondona, che vista dal vivo è uno spettacolo, ha fatto a pezzi Sara, prima nel singolo e poi nel doppio. Il tennis è gioco individuale, ma è evidente che in Fed Cup anche il senso di appartenenza a una squadra ha il suo peso. La mia percezione è che l’ingresso di Camila abbia alterato degli equilibri, minato delle certezze anche nelle nostre veterane. La Francia è stata squadra, tutte per una, una per tutte, per rendere omaggio a Dumas. L’Italia è stato un insieme di singoli, facili a esaltarsi nella vittoria e a deprimersi nella sconfitta. Spettava alle veterane, dopo la partita con Cornet, andare da Camila, complimentarsi con lei e gasarla per la giornata successiva. Io ovviamente lì non c’ero e non so dire che cosa sia successo: ma l’impressione è che più che il senso di squadra abbiano prevalso le invidie. E che le vittorie di sabato, anziché aggiungere carburante, lo abbiano prosciugato.
    E il pubblico sugli spalti ne è stato il perfetto paradigima: gli ottuagenari francesi organizzatissimi facevano il triplo del casino di un ben più folto pubblico di individualisti italiani. Siamo fatti così, è una questione di mentalità, e Corrado forse queste sfumature avrebbe dovuto coglierle. Mauresmo non ha avuto paura di togliere la propria numero uno per far giocare Mladenovic. Corrado forse doveva mischiare un po’ le carte anche lui: ma non se l’è sentita di far giocare Roberta contro Mladenovic o, al limite, anche contro Garcia al posto di Camila. Anche perché chi si aspettava un simile flop dal nostro grande doppio? E in conclusione, se ieri abbiamo avuto una chance di vincere, soltanto Camila ha dato l’impressione di andarci vicino.
    Ma per me le riflessioni sul risultato passano decisamente in secondo piano rispetto all’emozione di avere visto per la prima volta giocare dal vivo questa atleta straordinaria. E soprattutto, il sabato, ho potuto respirare quell’aria di esaltazione, tipica di quando si sta compiendo una grande impresa, non soltanto per la partita stratosferica di Camila ma anche per l’incontro con alcuni trombettieri: Giovaneale, Claudio, Entropia e i due mitici curatori del sito, Matteo Veronese e Alberto Brumana. Li ringrazio anche perché per merito loro, e dell’entusiasmo ciclonico di Giovaneale, ho potuto incontrare Sergio, stringergli la mano e scambiarci due parole, per quanto rapide. Sul mio cellulare ho una foto con lui che terrò cara.
    In quei corridoi del Pala105, dopo l’impresa di Camila, circondato da amici entusiasti, che conoscevo per la prima volta ma che non esito a definire amici, mi sono sentito davvero emozionato. E per un cinquantenne come me, che ho sempre avuto un atteggiamente distaccato in tutto, è davvero un mistero incomprensibile che le gesta di una giovane tennista possano produrre tutto questo. È il magico mondo di Camila, che resterà per sempre il mio idolo tennistico, anche se non dovesse vincere mai nulla. Eppure sono convinto che già ad Anversa, dove so che sarà ben accompagnata da un minuscolo drappello di trombettieri, Camila tornerà a regalarci emozioni a non finire.

    • eulondon by eulondon

      Concordo in pieno. E lo faccio soprattutto con la prima parte del tuo intervento. Non so se sia invidia: non parlo con le giocatrici ne’ ci vivo a contatto. Ma a pelle.. Guardando ed osservando, quello spirito di squadra a cui tu accenni non lo “sento” proprio. Mentre invece, traspare immediato tra le Transalpine. Non si percepisce quell’ atmosfera coesa che nelle competizioni a squadre conta per l’ 80% almeno. E’ come se ognuna puntasse al proprio match, come fosse un primo turno di un torneo. A volte si vince. Altre si perde. Ovviamente e’ solo una sensazione e di certo non una condanna!

    • by claudio

      Il piacere è tutto mio nell’averti incontrato e nell’aver condiviso con te l’esaltazione di una vittoria, che ahimè, non ha portato alla vittoria dell’incontro contro la Francia. Sono anche io convinto che se avessi dovuto aspettarmi qualcosa, me lo sarei aspettato dalla punta di diamante del tennis italiano al femminile, il doppio, soprattutto per come si erano messe le cose. Abbiamo visto insieme Camila dal vivo sabato e io domenica solo in tv, la differenza c’è stata, sia per la solidità sia per la modalità, il gioco di Camila visto dal vivo fornisce una percezione diversa rispetto ad uno schermo.

  126. by SanTommaso

    Come titola l’articolo, per fortuna si torna a giocare tornei veri, che regalano punti, soldi, classifica, per chi è interessato coppe e titoli. Le due partite giocate da Camila. Eccellente la prima, tanto da costringere la Cornet in panchina il secondo giorno e chi era a Genova mi dice che sembrava un fantasma, totalmente svuotata dopo la partita con Cami. Non credete a me o a chi era a Genova? Credete ad Alizè, che è uscita in lacrime e in conferenza stampa ha detto di essere stata “spettatrice del suo match” e di aver giocato contro un “martello pneumatico”. Chissà come si dice in francese, magari qualcuno non capisce l’italiano…

    Seconda partita bruttina, discreto primo set vinto approfittando del passaggio a vuoto della Garcia poi praticamente più nulla. Siccome non ho spirito critico nei confronti di Camila e il mio compito è adorarla sempre e comunque, faccio sommessamente… anzi, faccio rumorosamente notare che ha giocato due partite in 24 ore su una superficie che è tutto tranne che la sua preferita, contro due giocatrici che la precedono in classifica. Ne ha asfaltata una e ha vinto un set contro l’altra. Non c’erano in ballo classifica e soldi quindi li prendo come due allenamenti agonistici (ma Camila ha tutto il DOVERE di essere incazzata nera per la sconfitta, anche fosse stato un set di allenamento giocato a Tirrenia).

    Brevissima parentesi anche sulle altre, insomma sulla Fed Cup. Primo giorno migliore delle aspettative, con la nostra numero 1 che batte la loro numero 2 e la nostra numero 2 che pialla… ops, scusate, “spazza via” (lo dice l’Equipe…) la loro numero 1. Contro classifica, contro pronostico, contro precedenti. Però si può far finta che sia una cosa normalissima.

    Seconda giornata terribile per Sara Errani. La nostra numero 1 si trova davanti non la loro numero 1 ma la loro numero 3, una che sta 61 posizioni dietro in classifica, ha 6 anni di esperienza in meno nel circuito, 0 titoli in carriera contro i 7 di Sara e (so che qualcuno ci tiene a ricordare spesso i prize money, chissà perché) 8 milioni di dollari in meno guadagnati. Sara ci perde netto, in due set, senza dare mai l’idea di poter fare qualcosa che non sia servire a 110 all’ora la prima e sperare che non torni. Della partita di Cami ho già detto e arriviamo al doppio. Il nostro fiore all’occhiello. Numero 1 da anni, Grand Slam winners, contro due giocatrici che sono rispettivamente numero 20 e 30 in doppio. Per carità, mica le prime che passano. Possono mettere in difficoltà. Possono anche vincere un set e, in condizioni di campo e di forma migliore, possono pure vincere. Ma 6-1 6-2 non è “vincere”. Quello è dismembrare, piallare, stracciare, dare una lezione di tennis. Non alle prime che passano. Difficile che qualcuno analizzi seriamente la cosa, più facile dire che Camila ha problemi di tenuta mentale e che Sergio la destabilizza. Guai a toccare le cocche di Barazza…

    Finalmente si torna a giocare. Suarez Navarro non facile, poi un’altra giocatrice comunque insidiosa come la Flipkens. Ben vengano impegni nei quali bisogna tenere alta la concentrazione. Si gioca sul veloce indoor, non credo che Suarez Navarro avrà molto spesso la possibilità di organizzarsi per giocare come dice lei, più probabilmente dovrà difendersi dalle bordate di Camila, ributtare di là in qualche modo e sperare che non torni indietro. Vedremo.

  127. r.b. by r.b.

    La Suarez Navarro ha perso al primo turno degli AO con la Witthoeft 6-1 6-3. La continuità è un problema per tutte (tranne un paio)….

  128. r.b. by r.b.

    Anch’io do un voto positivo a Camila. Ha vinto un match contro la Cornet, e non era affatto facile, poi è crollata insieme a tutta la squadra. È del tutto evidente che le nostre pensavano di essere già in semifinale e si sono rilassate. La Francia ha semplicemente fatto una rimonta come negli Slam maschili, da 0-2 a 3-2, nel tennis succede abbastanza spesso…
    Però un aspetto da migliorare c’è, quando Camila non gioca bene, spara davvero tutto fuori o in rete. Bisognerebbe provare a tenere la palla in campo comunque, se si perde pazienza, tanto è dimostrato che giocando come ieri nel secondo e terzo set si vincono solo pochi punti….
    Questo dipende, a mio parere, dal fatto che Camila gioca un gioco “difficile”. Quando è in forma e concentrata il gioco funziona e dà ottimi risultati, ma quando c’è un calo fisico (o per qualcuno mentale) questo gioco non è per nulla efficace ma regala solo punti all’avversaria. Capisco anche che è difficile cambiare modo di giocare quando le cose non vanno, ma la maturità passa anche da questo.
    Poi non so, ci sono alcuni giocatori che mollano completamente un set perdendolo anche 6-0, però poi nei terzo riescono a ritrovare il ritmo e la concentrazione giusti e giocano al 100%. Con Camila sembra invece che se perde il filo e di conseguenza la fiducia, per un qualsiasi motivo, poi non riesca più a ritrovarlo.
    Comunque solo fiducioso per Anversa, giocare contro le top 20 fa bene a Camila… Purtroppo la Garcia era solo top 30…. 🙂

  129. r.b. by r.b.

    Parliamo un po’ della Suarez Navarro. Ma è vero che non ha giocato in Fed Cup perché era infortunata?

  130. by TommasoB

    Sorteggio peggiore non poteva esserci… Suarez e Flipkens, indipendentemente dai precedenti, possono dare fastidio al gioco di Camila!!

    • r.b. by r.b.

      C’era molto di peggio credimi, questo è un sorteggio del tutto normale per un torneo Premier…

  131. by t.o.

    Il bello delle top Ten…..è che sono TEN…..dieci……poi una sarà prima, una seconda…..ma sono tutte top Ten. ….chi saranno queste 10 tra due anni?….4 o 5 delle attuali top ten e 5 o 6 tra Camila, Garcia, Muguruza, Keys, ….forse Bencic… e altre 4 o 5 che ognuno può immaginare….

    La sfida di oggi, tra le due C.G. del circuito, la vedremo più volte nei prossimi anni….e la vedremo sempre più spesso nei turni finali dei tornei (e parlo di premier e di GS)….
    A volte vincerà la C.G. italiana e a volte vincerà la C.G. francese……oggi ha vinto la francese….
    ….forse la terra rossa qualcosa conta….. vedremo la prossima sfida sul veloce….
    …Camila oggi non ha giocato bene….. Ma la Garcia ha giocato sicuramente benissimo…..
    …la Garcia è un po come Camila…le piace tirare tutto….oggi ha tirato tutto….. come Dice Camila ….La Garcia ha giocato il suo gioco…..e lo ha fatto a braccio sciolto……
    ….Camila oggi quel braccio ce lo aveva un po legato…….
    ….forse è stata presa alla sprovvista……dopo l’impresa di ieri scarichi l’adrenalina…..
    tanto Sara chiuderà la partita e come l’anno scorso negli Stati Uniti io, Camila, neanche scenderò in campo…..
    ……poi Sara perde…….La Garcia si è caricata per tutto il match…..loro sono in recupero….loro sono unite…….L’italia si è rilassata…..figuriamoci….Sara contro la 70/80°… e poi sulla terra…….
    Non deve essere stato facile per Camila cercare la concentrazione mentre vedeva Sara presa letteralmente a pallate…..
    Camila non pensava neanche di dover giocare…….
    …..è entrata in campo…ha vinto il primo….e poi non ha più tenuto le sue solite velocità……Caroline ha avuto coraggio di rischiare….e le è andata bene……anche a lei non va mica sempre bene….non sempre le entrano così tante prime palle…..ma se non ci provi…..a volte entrano….e succede a quelle che cercano sempre il limite…. brava Carolina….mi piace come giochi….
    …oggi Camila è andata sotto…..ma stai sicura….non capiterà tanto spesso….come con Cornet, o come con Keys…o Pektovic o contro Muguruza….come vedi non scomodo le top Ten attuali (anche loro spesso battute…) ….parlo delle future top Ten……
    Camila ha svolto il suo compito…poteva fare meglio….ma per me ha fatto già abbastanza….
    perdere contro una Carolina che Attacca e che mette tutto in campo non solo ci può stare…..ma è giusto anche che sia così….onore a chi rischia…..
    grazie Camila………

    • entropia by entropia

      …attento t.o. che far sottilmente notare che l’antidivina Sara Errani e compagnia bella non hanno fatto un tubo questo w.e. potrebbe essere tacciato di lesa maestà dagli amanti dell’esser presi a pallate che sono tifosi di Camila quando vince… quella che…sulla terra i due punti li fa… sulla terra sa sempre il fatto suo… che è sempre una sicurezza… che anche se fa del catenaccio un’arte anti-estetica lo nobilita al punto tale che comunque vince (…ma quanto poi?), quando perde è perché è fuori forma… se poi, vincere una partita su tre (ed a stento contro una Garcia non pervenuta sabato…) non fa testo e non si può stigmatizzare mentre la sconfitta di Camila fa urlare al disonore italico… bè allora…

      • r.b. by r.b.

        Non ho visto il doppio, però in condizioni normali le chichis sulla terra non perdono 6-1 6-2. Forse anche Sara non stava benissimo, chissà…

  132. biglebowski by biglebowski

    Dal momento che siamo sul sito della Giorgi, parliamo di Camila; su tutto il resto ci sarebbe da scrivere un poema, ma lasciamo perdere.

    Camila era schierata come numero 2, giocava sulla superficie a lei meno congeniale ed ha onorevolmente portato a casa il punto che doveva; perciò il mio voto è un bel 7 pieno.
    Quando la seconda singolarista fa il suo punto le si dice “nice job” e di solito la squadra vince; non è successo in questo caso.

    Ovviamente non è ancora in grado di mantenere il livello di ieri con continuità altrimenti non avrebbe l’obiettivo di entrare nelle prime 20 a breve, ma quello di entrare tra le prime 3.
    Diventare la migliore delle italiane entro la metà dell’anno mi sembra un’altra meta significativa per molte ragioni, tra le quali che quando scelgono la superficie tengono conto delle caratteristiche della numero 1 e ottieni maggiore visibilità, meta che tra l’altro non mi sembra impossibile.

    Un passo alla volta, adelante con juicio, speriamo di non pagare troppo caro l’impegno di Genova ad Antherp, avevo messo in conto di pagare qualcosa al patriottismo, mi auguro non troppo dal momento che avrebbero deciso di andare

    Vamoooooos!

    • entropia by entropia

      10, 100, 1000, 100000, 1000000 di biglebowski…

    • r.b. by r.b.

      Sono d’accordo però la #2, per fare il suo dovere, deve portare a casa il punto contro la #2 avversaria, non contro la #1. Quindi Camila per un verso ha fatto meglio, battendo la #1 avversaria, però purtroppo ha ceduto il punto contro la #2. In ogni caso portando un punto a casa ha fatto il suo. E comunque l’anno prossimo la #1 sarà lei…

    • hector by hector

      Sono d’accordo, Camila ha fatto il suo e per tre set ha giocato un tennis stellare sulla superficie a lei meno congeniale. Le e’ mancata continuita’ ma, come in Australia, bisogna rendere merito alla sua avversaria. Certamente arrivare oggi ad Anversa non la aiutera’ ma si cresce anche superando difficolta’ come queste. Vamos Camila!

  133. fabius by fabius

    Basta, la Fed Cup è in archvio, con bagliori e nubi, ma adesso bisogna sgombrare la mente, respirare profondo e pensare ai prossimi tornei, che sono molti, vicini ed importanti.
    Ed ad Anversa c’è un primo turno ed un draw bello tosto, che va affrontato secondo me con un filo di “leggerezza”, serenità ed incoscienza in più di quanto visto a Genova, e ritrovando gusto e piacere nel gioco.
    Dai Camila!

    A proposito, qualcuno sa lo schedule, e se i primi due round sono coperti dalla TV?

    • doherty by doherty

      credo che supertennis lo trasmetta da giovedi’ in poi…quindi per il primo turno niente tv

  134. avadar by avadar

    La partita di oggi ricorda molto quella con la McHale a Roma, con l’unica differenza che la Garcia è + forte dell’americana….ma x il resto….
    stessa pausa prolungata, stesso buco nero in cui Cami non trova + il campo….
    quando succede torna a tirare tutti i colpi piatti e forti, abbandona il dritto lavorato (che gioca benissimo!!!), abbandona la seconda in kick….
    il servizio finisce in rete o fuori di 1 mt, sbaglia dei rigori a porta vuota (oggi 3/4 colpi “facili” sopra la rete sparacchiati fuori….)
    davvero inspiegabile….

    dispiace xché poteva chiudere e portare il terzo punto alla squadra….
    ok era la Fed Cup e non un torneo individuale, ma sarebbe stato importante….come percorso di crescita e di ulteriore maturazione….sulla terra rossa e col punto decisivo che doveva fare la Errani….tocca invece a Cami e dopo un set vinto si è spenta la luce….

    occorre trovare rimedio a queste pause deleterie x non + ricaderci….
    che la sconfitta di oggi, x come è venuta, faccia scuola…..

  135. by me

    non ho mai giocato a tennis ma lo vedo da 20anni chiedo scusa ma il gioco di camila mi entusiasma poco ma la guardo e la tifo sempre

  136. by pariparo

    Non si fa in tempo ad esaltarsi che subito bisogna tornare coi piedi per terra. Oggi veramente una brutta Camila. Questa partita sinceramente mi ha lasciato molto perplesso, troppo brutta per essere vera, non saprei da dove incominciare e quindi non comincio neppure. E dire che giocando una discreta partita il primo set se lo era comunque aggiudicato e non è che poi la Garcia sia salita di tono, è Camila che è letteralmente scomparsa dal campo. Cosa sia successo non so; dove sia andata neppure. Mi sia concesso connotare così la mia forte delusione odierna.
    Unica nota positiva, che è quasi una beffa: la prima tirata in kick sul 15-30 di un gioco del primo set (se non erro) che ha sopreso la francese e le ha regalato il punto. Come dire, io so benissimo variare, è che non mi interessa. Valla a capire questa ragazza!

  137. TEUS by TEUS

    Per quanto mi riguarda si ricomincia da Anversa con immutato ottimismo perché io (oggi ero a Genova) ho visto una sontuosa Garcia specialmente nel terzo set. Questa è stata l’impressione che ho avuto dal vivo confermata poi rivedendo il match in tv.
    Camila ha giocato piuttosto bene nel primo set e infatti lo ha portato a casa. Nel secondo ha perso concentrazione e ritmo e di conseguenza la sensibilità sulla palla commettendo troppi errori.
    Non aveva però iniziato male il terzo set. Il fatto è che la francese ha cominciato a servire in maniera incredibile, ridotto al minimo gli errori e spinto alla grande non appena aveva la possibilità di farlo.
    Chapeau per Garcia -che ha vinto più per suoi meriti che per demeriti di Camila e dimostrato che, anche i suoi picchi di rendimento, sono molto ma molto alti- e andiamo ad Anversa a testa alta senza farci troppe pippe mentali dato che si è reduci da un match giocato benissimo e un altro discretamente (eccetto la seconda parte del secondo set ma il tennis è anche questo).

    Vamos flaca!

    • enzo by enzo

      Tutto quello che vuoi Teus, ma non si possono fare 2 games in 2 set dopo avere vinto il 1°.
      La Garcia che ha giocato benissimo , servendo in modo eccezionale , non è un mostro!

      • TEUS by TEUS

        Secondo me invece può capitare, enzo, specialmente nel tennis femminile e quando si incontrano due giocatrici (giovani ed entrambe in ascesa) che tra l’altro impostano il proprio gioco quasi esclusivamente sulle accelerazioni da fondo campo.
        Punti di vista come sempre in ogni caso.

    • by pariparo

      Vedo che siamo d’accordo!!

  138. Guido by Guido

    Vabe’ ma voglio dire solo io ho notato che Camila sotto al vestitino aveva due strane protuberanze all’altezza degli addominali? Possibile che nessuno si sia accorto? Ieri non aveva nulla, credo che abbia messo qualcosa a protezione degli addominali e quindi credo avesse dei problemi fisici non riesco a spiegare altrimenti la trasformazione in negativo dalla stupenda giocatice di ieri alla mediocre di oggi

    • r.b. by r.b.

      Che comunque ha giocato un primo set molto solido e ordinato, portato a casa con autorità. Poi si è spenta la luce…

      • Guido by Guido

        Sinceramente r.b anche nel primo set non e’ che sia stata la Camila di ieri

        • r.b. by r.b.

          No, infatti, eppure al cospetto di una buona Garcia ha comunque vinto il set con relativa facilità.

          • Guido by Guido

            E comunque sarei proprio curioso di sapere cosa erano quelle due protuberanze all’altezza degli addominali che si vedevano sotto al vestito

  139. r.b. by r.b.

    Io però una riflessione critica vorrei farla. Non mi interessa parlare di Sergio, Corrado o altri…. L’allenatore c’entra poco.
    Ma è possibile che Camila, appena cala un po’ fisicamente, non riesca più a giocare? Comunque era in vantaggio un set a zero, quindi non si può dire che mentalmente fosse in crisi, anzi normalmente Camila gioca meglio quando è avanti nel punteggio, ma non è che uno può smettere di giocare all’improvviso solo perché uno spettatore si sente male o una riga del campo si stacca…
    La Garcia che non è che sia un mostro di continuità (14 eliminazioni al primo turno l’anno scorso) ha continuato a giocare anche un set sotto più o meno allo stesso livello.
    Il problema di Camila è il livello. Troppa differenza tra il massimo (secondo set contro Cornet) e il minimo (secondo set di oggi). E infatti anche il servizio ne risente. Appena cala il livello fioccano i DF.
    Secondo me non è la mente, ma il fisico. Non ha retto lo sforzo di giocare due match così tirati in due giorni? Boh, non so davvero cosa pensare….
    Adesso andiamo ad Anversa ma quale Camila vedremo in campo?

    • pangel94 by pangel94

      In effetti lo penso anche io, quando Camila non è al meglio fisicamente colpisce la palla con leggero ritardo e spesso e volentieri finisce fuori di metri. Ora c’è da capire se questo succede solo quando ha una forma fisica precaria o quando non è al 100%, e quest’ultima mi preoccupa, perchè purtroppo sono molto pochi i tornei che ti puoi giocare al massimo della forma fisica

      • r.b. by r.b.

        Si vede subito, appena comincia a mettere la palla in rete significa che non è giornata…

    • doherty by doherty

      secondo me non ha avuto un calo fisico.
      non posso pensare che non sia preparata per giocare due partite di fila.

      il problema è che con i pochi margini di errore che ha, appena cala di concentrazione oppure quando non è in giornata fioccano i gratuiti,quando va tutto bene è ingiocabile…
      da qui’ le notevoli differenze di livello.

      è una questione mentale-tattica e tecnica insieme
      mentale perchè non è ancora in grado di reagire ai cali di concentrazione
      tecnica perchè non ha(o forse non vuole) usare colpi che le permettano di allungare gli scambi e quindi prendersi il tempo per ritrovare il ritmo
      tattica perchè non sempre riesce a trovare contromisure in caso di difficolta’ causate dalla strategia dell’avversaria e spesso non gioca in base al punteggio.

      son tutte cose che migliorera’ senz’altro…ma ci vuole tempo,partite,pazienza e sconfitte come quella di oggi

Leave a Reply