_RM48509
Si ferma ai quarti il cammino di Camila nel torneo Premier di Mosca, sconfitta in tre set dalla ceca Katerina Siniakova in una maratona di 3 ore e 4 minuti di gioco. Primo set, 6-7: parte la Siniakova al servizio ma il primo break, nel quinto game, è di Camila, che riesce a confermare il turno di battuta nel lunghissimo game successivo. L'azzurra va a servire una prima volta per il set, annulla 6 palle del controbreak ma cede la battuta alla settima occasione. Altri due break consecutivi portano il set al tiebreak, deciso da un minibreak sul 3-4 a favore della ceca. Secondo set, 6-7, 6-4: Cami va sotto di un break nel terzo game, ma lo recupera nel sesto alla quarta occasione. L'azzurra perde e riconquista nuovamente il servizio nei due games successivi, tiene d'autorità il proprio turno di battuta e con un rovescio in avanzamento concretizza il primo set point a disposizione portando il match al terzo set. Terzo set, 6-7, 6-4, 5-7: Camila parte alla battuta e conquista un break di vantaggio a 15 nel secondo game, vantaggio che però cede poco dopo alla prima occasione buona per la ceca. Il break decisivo lo mette a segno la Siniakova nel settimo game, che approfitta della prima occasione concessale sul 15-40 e si porta per la prima volta avanti di un break nel set decisivo. Camila recupera subito il break a 15, sale 40-15 sul proprio servizio ma deve affrontare una palla break ai vantaggi, che annulla prima di prendersi il game dopo 12 punti con uno schiaffo a rete. Non si ripete sul 5-5 e cede il servizio, annulla due match point ma il rovescio sul terzo finisce lungo e chiude la partita e la stagione di Camila. Con il risultato di Mosca, Camila da lunedì sarà al numero 35 della classifica WTA (con la possibilità di essere superata solo da Irina Begu in caso di sua vittoria nella finale del torneo). Per lei si è conclusa la stagione agonistica 2014. Ecco il tabellino del match: 20141017_siniakova

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

  • WTA Shenzhen, Camila batte Qiang Wang in due set: è in semifinale
    WTA Shenzhen, Camila batte Qiang Wang in due set: è in semifinale
  • WTA Shenzhen, Camila batte Saisai Zheng in tre set e accede ai quarti
    WTA Shenzhen, Camila batte Saisai Zheng in tre set e accede ai quarti
  • Wta Shenzhen, Camila supera Ana Bogdan all’esordio
    Wta Shenzhen, Camila supera Ana Bogdan all’esordio
  • Camila esce nelle quali a Mosca e chiude la stagione: appuntamento al 2017
    Camila esce nelle quali a Mosca e chiude la stagione: appuntamento al 2017

616 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by giux

    Ciao ragazzi ho appena visto la semifinale del wta di limoges e vi segnalo questa ragazzina terribile, oceane dodin, solo 18 anni, che come approccio mi ha ricordato una camila primo stampo. Tirava tutto! Ha fatto tutto lei! La mladenovic ha servito bene e se l e’ cavata alla fine. Ma questa oceane ha potenziale! Dalle quali è arrivata in semifinale . Deve mangiare molto pane e mortadella x salire ai livelli che contano ma ha sicuro delle armi su cui lavorare x il futuro!

  2. avadar by avadar

    Halep ha fatto 2 finali nei tornei + importanti:
    al RG ha perso da Masha dopo un’autentica battaglia,
    al Masters le ha prese da Serena dopo un buon inizio….
    sintomo evidente della sua crescita che continuerà sicuramente nel 2015, ma allo stesso tempo segnale che manca qualcosina….
    certo perdere da quelle 2 non è certo un dramma, ma quando arrivi alla fine e ti fermi sul + bello….

    anche Cami ha perso 2 finali: i tornei non erano Slam o Masters, le avversarie non erano Masha o Serena….eppure nessuno mi toglie il tarlo che quelle che ha giocato Simona sono le partite di Cami e che se riesce ad arrivarci a quelle finali….

    comunque la romena insieme a Genie, Keys e Muguruza saranno sicuramente le avversarie + forti x Cami nel futuro….
    ovviamente Petra e Vika non sono vecchie, Masha è sempre lì, Serena è ancora la numero 1….
    ma se Cami gioca come sa…….
    credo che ne vedremo davvero delle belle nel 2015……….

  3. by cercasifuturiroger

    In merito alle % 2014 di Camila faccio il seguente resoconto:
    33 W e 24 L
    11 W e 4 L su hard indoor (media vittorie superiore al 73%)
    11 W e 11 L su hard outdoor media vittorie 50%
    4 W e 3 L su erba con media vittorie di poco superiore al 57%
    7 W e 6 L su terra battuta con media vittorie superiore al 53%.
    Di sicuro ha giocato meglio su hard indoor, risultati al di sotto delle aspettative su erba.
    Nel 2013 aveva giocato solo 31 partite e anche se nel 2012 e 2011 i risultati in termini assoluti erano anche migliori c’è da dire che la prima vera stagione in cui si assegnavano punti importanti è stata quella appena finita.

    • avadar by avadar

      Su erba sicuro, ma anche le 11 W e 11 L sul cemento urlano vendetta….del resto tutta quella moria di primi turni ha pesato….vorrà dire che alle prossime Us Open Series ci rifaremo!!!

    • by cercasifuturiroger

      Giusto per fare confronti vediamo le fab four a stagione finita cosa combinavano…anzi veramente loro avevano di sicuro fatto più di 23 anni.
      Sara Errani 1987 aprile ,nel 2010 a 23 anni e 8 mesi aveva 37 W e 29 L media vittorie circa 56%
      Roberta Vinci 1983 febbraio, nel 2006 a 23 anni a 10 mesi aveva 26 W e 18 L media vittorie circa 59%,
      Flavia Pennetta 1982 febbraio, nel 2005 a 23 anni e dieci mesi aveva 40 W e 23 L media vittorie circa 63%
      Francesca Schiavone 1980 giugno, nel 2003 a 23 anni e mezzo aveva 32 W e 25 L media vittorie circa 56%.
      Insomma senza entrare nel merito del fatto che Camila è nata a fine dicembre mentre le altre tra febbraio e giugno non mi sembra che i numeri delle fab four siano poi così distanti dalla Camila attuale e soprattutto che in prospettiva possa quanto meno eguagliarle.
      Al di là dei risultati poi il fatto che Schiavone sia la numero 1 di sempre possiamo tranquillamente affermarlo perchè è l’unica ad aver vinto uno slam e fatto una finale a Parigi nonostante su terra abbia vinto il 64% degli incontri disputati mentre Flavia il 67%, unica piccola differenza un conto è vincere e fare finale a Parigi altro vincere Acapulco, Bogotà, Palermo,ecc, su terra battuta intendo. Sia chiaro Flavia resterà la numero due italiana fino ad oggi, ma la personalità di Francesca è stata sempre superiore a quella di Flavia. Francesca ha perso dei match perchè il suo gioco è molto vario, faticoso, logorante molte volte doveva esagerare nel trovare soluzioni geniali, invece Flavia dal gioco piatto, bello da vedere a volte ha sofferto la personalità dell’avversaria quando perdeva, più di una volta la metteva per così dire “in palla”. Questa è stata la sottile differenza tra le due. Poi per carità vinci Indian Wells fai una gran cosa…..però a fine carriera la bilancia propenderà a favore della Schiavo comunque. Sulla Errani che dire….per me resterà la numero tre per forza di cose. Come possiamo valutare un tale squilibrio di risultati? Sara ha il 67% di vittorie su terra battuta, 12% di vittorie in più su hard outdoor, 16% in più di vittorie su hard indoor, addirittura 29% (!!!) di vittorie su erba…..Insomma la fuoriclasse delle paludi argillose….su cemento una discreta giocatrice con qualche buon risultato di stagione in stagione, su erba invece una comparsa.

      • by cercasifuturiroger

        dimenticavo su cemento outdoor Sara una discreta giocatrice ma con il suo 50% su cemento indoor una giocatrice anonima, mentre su erba una comparsa.

  4. TEUS by TEUS

    In campo maschile Robredo è riuscito a eguagliare (ha perso due finali con match point a favore quest’anno) e addirittura a superare Camila (ne ha avuti cinque in entrambi gli incontri).
    Come se non bastasse, è uscito sconfitto sempre per mano dello stesso aversario e non ha più 22 anni ma 32. Anche questo è il tennis.

    • zio gio by zio gio

      Anche il mio pensiero è andato a Camila.
      E aggiungo, Pliskova nella finale persa, qualche settimana prima, contro Lisicki era in vantaggio 5-1 nel primo parziale, salvo poi perderlo per 5-7.
      A Linz stava per subire lo stesso passivo. La ruota gira: Cami vincerà annullando match point. È il suo destino.

  5. r.b. by r.b.

    Simona Pollhalep vince il premio polla arrosto bruciacchiata 2014, ex tapiro d’oro! 🙂 🙂 🙂 🙂

  6. r.b. by r.b.

    La Serena di oggi ha dimostrato che nessun match è vinto o perso a priori, dipende sempre dal gioco espresso in campo e poiché oggi Serena ha vinto con un punteggio nettissimo (6-3 6-0), ma quasi speculare a quello di pochi giorni fa (0-6 2-6) ciò significa solo una cosa: se non si tiene la palla in campo puoi chiamarti anche Serena Williams, ma prendi le botte e anche pesanti.
    Il tennis di Camila non ha nulla da invidiare a quello delle migliori, anzi è probabilmente uno dei più belli dell’intero circuito, ma senza una riduzione drastica degli errori gratuiti vale la classifica attuale.
    Io spero che la pausa sia dedicata anche e soprattutto a cercare la PRECISIONE nei colpi, è bello tirare forte ma bisogna prendere il campo. È inutile tirare colpi in recupero impossibili che tanto escono. È bello giocare le seconde aggressive, ma se non entrano è doppio fallo e il punto va all’altra, non c’è la terza palla di servizio (e meno male se no ci sarebbe anche il triplo fallo… :-)).
    Quindi per il 2015 palla in campo, precisione assoluta nel gioco e la classifica sarà solo una formalità, tra 12 mesi ci saremo anche noi a Singapore…. 🙂 🙂 VAMOS CAMILA!

  7. TEUS by TEUS

    Una Halep del tutto (sono state più le volte che le ho visto scrollare il bracci[n]o rispetto a quelle in cui ha colpito la palla decentemente) attanagliata dalla tensione, gioca praticamente tutta la finale senza prima di servizio, non approfitta di una partenza sottotono di Williams e, fatto ancor più grave, con un costante atteggiamento da vittima sacrificale, permette all’americana (fuori forma) di entrare sempre più in fiducia e di conseguenza ritrovare, specialmente nel secondo set, il proprio miglior tennis.
    Dietro a giocatrici ormai affermate come Williams e Sharapova non vedo, né tra i nuovi arrivi, né tra i “ritorni” di quelle che si erano un po’ perse negli anni, nessuna (forse, a tratti, Kvitova mentre Bouchard, pur piacendomi, è ancora troppo giovane per poter dare un giudizio completo su di lei) che abbia davvero tutte le qualità per aspirare a diventare una vera campionessa di questo sport.
    Il tennis femminile non attraversa un grandissimo periodo e, tanto per fare un esempio che dia l’idea, lo testimonia il fatto che una tennista come Errani (massimo rispetto, ci mancherebbe, ma le campionesse sanno innanzitutto vincere tornei importanti) sia stata recentemente nelle top 5.
    Dal tennis di Camila non trapela certo la paura (anche se, per ora, l’istintività e l’inesperienza condizionano parecchio i suoi risultati) e qualcosa mi dice che, il giorno in cui avrà la sua grande opportunità, saprà senz’altro giocarsela meglio di molte sue colleghe più solide e continue ma con un tennis che, rispetto alla nostra, presenta meno acuti.

    Quindi vamos “bimnba”! So che non fallirai.

    • r.b. by r.b.

      Beh, non me ne voglia Sara, ma oggi al #5 c’è ben altra giocatrice (soprattutto dal punto di vista estetico… :-)).
      Quanto a Camila…
      Ragazzi, con palla in campo, altro che Halep! la classifica mondiale ad oggi è presto fatta:
      1. Williams S.
      2. Kvitova
      3. Giorgi

    • by cercasifuturiroger

      Simona ha messo troppo in fiducia la Williams, quando è così il secondo set poi diventa una formalità. Se la rumena avesse servito cone solitamente fa, il primo set si sarebbe giocato su uno massimo due scambi. Sicuramente Simona dovrà far tesoro di questa esperienza w migliorare anche nel 2015. Per il resto credo che il livello medio è altissimo ma sicuramente mancano campionesse del calibro di Mauresmo, Cljsters, Henin, Venus, Davenport, ecc. Del resto non è un caso che le super-campionesse si sono ridotte a Serena e Masha. Con questo “ridimensionamento” Schiavone e Bartoli hanno potuto beneficiare di uno slam. Per il futuro anche io credo che solo Kvitova e Azarenka potranno arrivare a livelli TOP.

  8. by livio71

    grande errore della halep a non aver fatto passare ana….

  9. by livio71

    come pensavo la halep non si merita il terzo posto in classifica…vive ancora di rendita dei tornei vinti…

  10. r.b. by r.b.

    Dico solo che È MOLTO PERICOLOSO FAR ARRABBIARE LA WILLIAMS…. 🙂

  11. boy by boy

    chi è bravo con le statistiche, potrebbe postare il numero delle partite effettuate con la percentuale di vittoria delle top10 e anche quelli di Camila nell’anno 2014?

    • by cercasifuturiroger

      Ti offro solo uno spunto per mancanza di tempo, fino a lunedì scorso, la Williams aveva l’85% circa di vittorie, Sharapova circa l’81%, la Kerber che è numero 10 ad esempio ha un parziale di 47 W e 22 L il che vuol dire circa il 68% di vittorie, ecco perchè dico che raggiungere i 2/3 di vittorie è importante tipo come nel caso della tedesca che ha giocato 22 tornei (uno meno di Camila).

    • enzo by enzo

      Ti risponderò lunedì con stats complete, ma ti posso già dire che Camila ha chiuso l’anno con
      il 58% di vittorie , ben lontano dalle% delle top 10 che vanno dal 68% della Kerber al 87% di Serena.
      Certo che con le 5o6 vittorie in più tipo Rodionova, Riske, Siniakova , Dabrowski , Vesnina,Rybaricova ecc. ,cioè le cosidette partite” da vincere” senza contare le perse con match point sprecato, Cami oggi sarebbe oltre 70% e con altra classifica.
      Comunque settimana prossima arriveranno stats complete .

  12. r.b. by r.b.

    Il prossimo anno bisognerà entrare in campo con una convinzione pazzesca, quella di giocarsela con tutte anche ai livelli più alti. Se poi si perde fa niente, ma bisogna essere convinti sin dai primi tornei. Tutti sappiamo che Camila avrebbe fatto un figurone a Singapore, ma per arrivarci bisogna asfaltare le Rodionove e le Siniakove di turno e non farsi sorprendere. Servono tantissimi punti e, visto che il ranking point system perdona alcuni passi falsi (ma non troppi) sfruttiamolo a nostro vantaggio. Quando si è on fire bisogna andare fino in fondo!

    • by cercasifuturiroger

      Pur mancando 3-4 campionesse assolute, c’è dadire che il livello medio-alto ha un profili notevole. Per Camila molto dipenderà anche dal livello di esperienza effettivamente acquisito. 23 tornei e 57 incontri giocati con quasi il 58% delle vittorie conseguite non è male. Ovvio deve essere un punto di partenza. Personalmente arrivare a 26 tornei e vincere i 2/3 del totale degli incontri da disputare sarebbe già un passo avanti significativo.

  13. r.b. by r.b.

    Il primo atto del contro-biscotto si è materializzato…
    Non vorrei portare sf… 🙂 ortuna… comunque vediamo domani che succede….
    Per la serie “chi se la va a cercare…” 🙂

  14. boy by boy

    Ho visto l’ultimo set tra la serenona e la danesina….che livello ragazzi!! Quasi tutti vincenti sia da una parte sia dall’altra!!

    • zio gio by zio gio

      Io ho visto una Serena fortemente in difficoltà negli spostamenti, nei colpi a rimbalzo, specie con il dritto. Non lasciava andare i colpi, così permettendo alla danese di spostarla da una parte all’altra del campo. Si, la differenza l’ ha fatta il servizio.

  15. enzo by enzo

    Peccato per Caroline , meritava di vincere ! Serena , sicuramente non al meglio, si è salvata grazie alla sua forza mentale piazzando 12 aces e proprio nei momenti utili.
    Ci sono comunque stati scambi da favola. Gran bella partita , con Caroline che ha confermato i notevoli progressi sopratutto atletici.
    Se pensiamo che Cami a New Haven l’aveva strabattuta con 77% di W con la 1a , 73% di W con la 2a e solo 3 df, non si può non sperare in un grande 2015.
    CAMI for EVER !!!!

  16. by cercasifuturiroger

    Qualcuno diceva che Camila giocava pochissimo, soprattutto chi improvvisamente giusto per diffamare ha continuato a dire che i suoi risultati sono poco continui. Ebbene 23 tornei disputati in un anno sono un discreto risultato senza considerare i forfait di Tokyo e Charleston per problemi organizzativi, un pò misteriosi a dire il vero, nel primo caso e di Fedcup nel secondo. Se alleghiamo il link del numero di tornei disputati per il 2014 notiamo che Camila è nella media dei tornei disputati per l’anno 2014. Un segnale per una programmazione ancora da limare ma che raggiunge una presenza numerica importante contrariamente a quanto qualcuno ancora oggi sostiene
    http://www.wtatennis.com/singles-rankings

  17. eulondon by eulondon

    Ceedo proprio che a questi livelli i biscotti sono soltanto quelli proteici tra un match e l’ altro. D’ altra parte in palio, per ogni match, ci sono tanti punti. E, soprattutto c’e’ l’ onore della vittoria.. Che a una campionessa vera non deve mai mancare. Si scende in campo per vincere.. SEMPRE! E chi segue Camila lo deve sapere bene! E adesso nessun dubbio! Forza Caroline!!! 🙂

    • avadar by avadar

      Biscotto o meno, Serena se l’è davvero vista brutta….
      ora che si è salvata saranno dolori x le altre….
      ciononostante la quota della Woz è troppo allettante x non provarci: mi unisco al tuo Forza Caroline!!!

      • eulondon by eulondon

        Niente da fare! Mannaggia.. Eravamo a un passo! La chiave di tutto il game sul 5-4 con Caroline che serve per il match e che Serena gioca in modo impressionante! Altro che 7 vite.. L’ americana ne ha 7000! 🙂

        • TEUS by TEUS

          La danese non è una vincente e anche oggi (contro una Williams che ha confermato una condizione fisica precaria), tutte le volte che si trovava avanti nel punteggio, tremava puntualmente.
          Un po’ sfortunata, va detto, sul 4-1 a suo favore nel tie-break decisivo quando due nastri (il primo dei quali definitivo) hanno dato una grande mano a Williams (che sembrava oramai “cotta” sotto ogni punto di vista).

          • eulondon by eulondon

            Piu’ che la Danese non vincente, parlerei di Williams non perdente! Comunque e’ vero, Caroline ( almeno contro Serena) quando si va al fotofinish, non trova il killer instinct. Credo che la grande amicizia che le lega, influisca sulla tenuta della piu’ giovane.

            • TEUS by TEUS

              La classe di Willimas non è certo in discussione. Il fatto è che a Wozniacki manca quel quid (e la cosa affiora non solo con Williams) che le permetterebbe di fare il definitivo salto tra le grandi campionesse (senza slam nel palmarès, non puoi essere definita tale).
              .

          • zio gio by zio gio

            Concordo con Teus

          • by cercasifuturiroger

            @TEUS
            Bisognare fare altri test per vedere se una volta in vantaggio tremava effettivamente o subiva il carisma di Serena oppure è stata poco fortunata. Unica cosa certa è che ci troviamo di fronte ad una giocatrice in fiducia e comunque migliorata anche da un punto di vista qualitativo, arriva meglio a rete, discreta la volèe di rovescio inizia a spingere bene col dritto in lungo linea. Ovvio il rovescio bimane è di altra categoria, ma su servizio e dritto i miglioramenti sono notevoli. A me piace più oggi che quando era numero 1, è tonica, cerca il vincente, insomma lontana parente da giocatrici “attendiste” ispirate dal motto “la butto di là”. Ormai non provare a vincere la partita in tutti gli sport è deleterio. Insomma per come è cambiato il tennis oggi Wilander vincerebbe molto meno…..a meno che non torni a giocare come quando sconfisse Lendl US Open 1988, li faceva addirittura serve & volley….vedremo mai qualche giocatrice “arrotina” arrivare a tanto? Mi sa molto improbabile!

            • eulondon by eulondon

              Hai ragione! Ed e’ per questo che apprezzo la danese! Ha saputo rimettersi in discussione e lavorare dove era necessario! Sono sicuro che i progressi recenti siano un’ ottima base per il futuro. Ultimamente le stats di fine match hanno un numero sempre piu’ congruo di vincenti. E poi ha una classe nei comportamenti che tante si sognano! A parte Camila, ovviamente. E’ bello vedere giocatrici garbate.

            • TEUS by TEUS

              Ci sono senza dubbi miglioramenti (a conferma del fatto che la maggior parte dei tennisti raggiunge il proprio top intorno ai 24-25 anni) da parte sua ma il killer instinct è una qualità che ti porti dentro dalla nascita e, proprio per questo, non sono necessari così tanti test per capire se c’è oppure no.

  18. boy by boy

    Caro r.b. ora che anche Ana ha raggiunto Genie per delle meritate vacanze, si può dire che anche il nostro 2014 si è concluso 🙂

    • r.b. by r.b.

      Eh, direi proprio di sì, ci vediamo nel 2015!
      Grazie a tutti i trombettieri, siete fantastici!!! 🙂
      Grazie anche ai rosikoni, senza di loro non avremmo mai riso così tanto! 🙂
      E soprattutto GRAZIE CAMILA per tutte le emozioni che ci fai vivere!
      WE LOVE YOU!!! ♥♥♥

  19. by SanTommaso

    Dura 7′ minuti il Master di Errani-Vinci. Errani costretta al ritiro per un problema alla schiena, ma entrata in campo con fasciatura rigida, dopo aver scritto 2 o 3 settimane fa che aveva sentito come una pugnalata alla schiena tossendo.

    Mah, forse avrebbero fatto meglio a rinunciare a vantaggio di Hingis ma soprattutto Pennetta, che avrebbero davvero avuto la possibilità di vincere il torneo. Se hai dolori alla schiena pensi veramente di poter vincere TRE PARTITE? Ma soprattutto, essendosi ritirate dopo 3 games, non ti sei accorta nei giorni scorsi in allenamento di non poter giocare?

    • r.b. by r.b.

      Volevo portare un FORZA CHICHIS ma avevo il telefono in carica…. Si sono ritirate subito, prima che potessi postare l’incoraggiamento… 🙂
      Comunque a parte oggi grande annata per le nostre chichis…

    • by cercasifuturiroger

      Stesso errore fatto in finale di doppio a Roma. Se non sei in condizione è inutile iscriversi. Il master di doppio è tra i 5-6 tornei più importanti che devi giocare. Se non sei in condizione non puoi andare al master. Come ai mondiali brasiliani, Giuseppe Rossi non stava bene e tra le poche cose intelligenti che poteva fare lo staff tecnico era non convocare Pepito Rossi in nazionale

  20. r.b. by r.b.

    Beh, sono contento per la vittoria, a questo punto legittima al 100% contro la Halep, che non ci ha regalato nulla, un po’ meno per l’eliminazione, ma comunque direi che Ana ha fatto una gran bella figura a questo Masters.
    Il biscotto non c’è stato e questo andrà a detrimento della stessa Halep e soprattutto favorirà la noia di vedere Serena vincere il suo quinto o sesto Masters, non so neanche quanti siano e non mi interessa….
    Come dicevo prima, almeno avrò il week end libero! 🙂

    • farotto by farotto

      Scusate, voi che siete esperti, perchè danno Serena e non Ana in semi con la Woz?

      • r.b. by r.b.

        Perché purtroppo il biscotto è bruciato 🙂 e in semi va Serena che ha una migliore differenza set rispetto ad Ana…

  21. by SanTommaso

    Mi permetto di far notare una leggera mancanza di rispetto nei confronti sia della Halep che della Ivanovic. Si parla di biscotto da ieri, praticamente, sia qua che sui siti di tennis specializzati. Chi era convinto che la Halep avrebbe perso apposta, chi si sarebbe fatta i conti, chi, chi, chi…

    Stiamo ai fatti: la Halep ha avuto set point che, come fatto notare in commento da Supertennis, era un match point per la Williams. La Ivanovic ha servito una ottima prima al centro, ha chiuso gli occhi e sparato un diritto a sventaglio che era praticamente un vincente ma ha poi chiuso il punto con uno schiaffo al volo in avanzamento. Biscotto? Ma dai, siamo seri: quel diritto sparato così e quello schiaffo al volo sono praticamente una puntata sul rosso o sul nero alla roulette, e noi tifosi di Camila dovremmo saperlo bene. E’ stata brava la Ivanovic, 5 centimetri in più o in meno e Serena sarebbe in semifinale. E’ il tennis, signori, altro che biscotto e biscotto. Biscotto sarebbe stato un 6-2 6-3 senza lottare, ma secondo voi due che si mettono tacitamente d’accordo per far fuori Serena arrivano a “match point” per sfornare il biscotto? Rispettate la vostra intelligenza, quella di chi legge e soprattutto le giocatrici.

    Poi sono d’accordo che il sistema del Master sia una vaccata epica, perché il fatto che due possano decidere le sorti di una terza è surreale, così come è incredibile che Serena rischi di uscire con 2 vittorie mentre la Radwanska sia in semifinale con due sconfitte. E se la Rad dovesse vincere il torneo e la Woz perdesse in semi? Avremmo una campionessa con due sconfitte e una eliminata con una sola sconfitta. Ma è un discorso diverso…

  22. by livio71

    amo camila….in questo momento tifo ana… la halep deve perdere… vorrei un giorno camila halep..

    • by giorgio camili

      Sono convinto che Camila al master se la giocherebbe con tutte inclusa Serena e qualche match lo vincerebbe pure

      • avadar by avadar

        Ne siamo convinti in tanti qua dentro….
        al master Cami ci starebbe benissimo, sarebbe il suo torneo x eccellenza…..
        il problema è arrivarci….
        speriamo che il prossimo anno ci sia…..

      • by livio71

        anch’io ne sono convinto anche perchè camila ha un gioco diverso ancora piu’ aggressivo e vincente di queste giocatrici…un modo diverso di fare vincente piu’ veloce e istintivo… forza camila !!!

        • r.b. by r.b.

          Eh eh Camila al masters…. Voi volete proprio far arrabbiare i rosikoni…. 🙂
          Servono circa 4000 punti per arrivare a Singapore, quest’anno ne abbiano fatti 1355, bisognerà proprio cambiare marcia sin da gennaio….

          • hector by hector

            Camila e’ l’unica giocatrice che possa realizzare il golden master, vincendolo senza perdere nemmeno un punto. The girl with the golden tennis racket, con buona pace dei Fleming, scrittore e doppista.

  23. r.b. by r.b.

    Nell’ultimo post avevo espresso dei dubbi sul fantatennis del biscotto e purtroppo si stanno materializzando tutti… 🙁
    Vabbé Simona, sei tu la più forte, vinci, vai in finale e poi, scusa tanto, poi so ca….i tua! 🙂 Se ritrovi Serena e perdi non dire che non te l’avevamo detto! 🙂

    • avadar by avadar

      Beh non mi sembra, anzi lo stanno confezionando bene…..
      da 5/2 Halep a 6/5 Ivanovic……….,……..

    • zio gio by zio gio

      Vergognose le protagoniste. Ivanovic sta facendo la cafona con quelle grida inutili. Halep se sta recitando, lo sta facendo male.

  24. silvio74 by silvio74

    Radwanska e Wozniaki in semifinale. Masha e Kvitova a casa.
    Le pallettare al Potere…ma non per molto.

    • zio gio by zio gio

      Radwanska in semi pur avendo perso da chiunque. Kvitova le ha regalato il primo match con gratuiti a tutto spiano.
      Wozniacki ha un servizio sicurissimo: prime consistenti e spesso in campo. Percentuali impressionanti per la danese.
      Sharapova giustamente torna a casa: è alta 189 cm, ma non riesce a trarre punti gratis dal servizio. Non colpisce quasi mai in anticipo. Tira fiondate, troppo spesso preda delle pallettara argute che le ributtano tutto fino ad ottenere l’errore puntuale.

      • r.b. by r.b.

        Formula del masters scandalosa, nel girone bianco si passa con una vittoria e due sconfitte, nell’altro girone si passa con due vittorie (di cui una magari bi-scottata :-))…..
        Già che ci siamo introdurrei il pareggio nel tennis… 🙂 🙂 🙂

  25. r.b. by r.b.

    Allora siamo pronti, il forno è già acceso…..la farina c’è, lo zucchero e le uova pure…. 🙂 🙂 🙂
    Simona può anche scegliersi l’avversaria in semifinale, visto che sono passate Caro come prima e Aga come seconda…. Caro non ha fatto sconti e ha vinto il girone peraltro incautamente, visto che adesso rischia di beccare la Williams (da cui perderebbe certamente) in semifinale, se il biscotto non verrà bene… 🙂 Probabilmente Caro ha chiamato Simona e Ana e ha avuto rassicurazioni sul biscotto e quindi sapeva già di non incontrare Serena, ma Ana, in semifinale.
    Boh, mi sembra tutto così fantatennis, speriamo che Simona non si impegni, almeno questo….
    Pronostico: Ivanovic b. Halep 6-4 6-3 (con biscotto)
    Halep b. Ivanovic 7-5 6-1 (senza biscotto)
    Buon appetito a tutti!!!! 🙂 🙂 🙂

  26. r.b. by r.b.

    E poi a pensarci bene, probabilmente Serena sta un po’ sulle…. ehm, avete capito… 🙂 a tutte nelle circuito, spero davvero che non si lascino sfuggire l’occasione di farla fuori…
    Certo, ci spero perché sono tifoso di Ana e voglio vederla in semifinale al masters, però credo proprio che tutte le altre vogliano giocarsela senza Serena, ma quante volte l’ha già vinto???
    Anzi proprio il fatto che ieri abbia vinto 6-1 6-1 (e poteva essere 6-1 6-0) dimostra che è in piena forma, la partita con la Halep è troppo brutta per essere vera. Se passa è ancora lei la favorita per la vittoria finale.
    Quindi credo che le altre siano tutte d’accordo (anche quelle dell’altro girone) sulla necessità di farla fuori.

  27. avadar by avadar

    Il biscotto è quasi cotto….domani Ana e la Halep lo recapiteranno a Serena….
    del resto l’occasione è troppo ghiotta x lasciarsela sfuggire: eliminare dalla gara la + forte….
    la Halep è giocatrice intelligente e scaltra….sarà comunque prima nel girone ed eviterà la Woz in semi che pare la + in palla dall’altra parte: 2 piccioni con una fava!!!!

    • r.b. by r.b.

      In realtà Simona è sicura di passare, ma non del primo posto nel girone. Un 6-3 6-3 ad esempio qualificherebbe Ana come prima. Quindi il biscotto in realtà è abbastanza complesso da cucinare.
      In ogni caso Ana, che non può perdere neanche un set, altrimenti è fuori, lotterà su ogni punto, per la Halep dovrebbe essere un buon allenamento teso anche a preservare energie in vista della sicura semifinale.

      • avadar by avadar

        Hai ragione! Oltretutto il match tra Ana e la Halep è l’ultimo di giornata con anche il vantaggio x Simona di capire se le “conviene” arrivare prima o seconda nel girone a seconda dei risultati dell’altro gruppo: una pacchia….
        insomma tutto trama contro Serena….

  28. r.b. by r.b.

    Domani, come tutte le mattine, farò colazione con un ottimo cappuccino e un fragrante BISCOTTO bello inzuppato dentro…. 🙂 🙂 🙂

    • journasesto by journasesto

      Un biscotto inzupposo?

    • journasesto by journasesto

      Una cosa del genere a Serena non gliela puoi fare. Quella te la fa pagare!!! Parlo ovviamente non della tua colazione ma del biscotto tra Ana e Simona 🙂

      • r.b. by r.b.

        Sarebbe una delle grandi soddisfazioni della vita quella di far fuori Serena in un round robin…
        Certe cose nella vita non hanno prezzo…. Per tutto il resto c’è… biscotto al masters… 🙂 🙂 🙂

    • eulondon by eulondon

      Secondo me la sconfitta della Halep ci puo’ stare. Non necessariamente un 2-0 per Ivanovic vorrebbe dire accordo a tavolino. Parliamo di Serbia-Romania, non di Svezia Danimarca! Povera Simona.. Comunque! Se vince verra’ etichettata come bastarda; se perde come venduta!:-)

  29. r.b. by r.b.

    Serena si è ripresa alla grande e ha lasciato solo 2 giochi alla Bouchard….
    Simona, se vuoi vincere questo Masters l’unica soluzione è il BISCOTTO domani con Ana, altrimenti Serena va in semi, demolisce l’avversaria di turno e poi in finale te le suona…
    Serena può sbagliare UNA partita in un Masters (di solito neanche quella)… ma non certo DUE….
    Pensaci! 🙂 🙂 🙂

  30. zio gio by zio gio

    @Tommaso
    Sinceramente, non trovo il tennis della canadese “conservativo”.
    Bouchard gioca con i piedi dentro al campo. Anticipa molto. Penso che il master ne abbia ridimensionato la pur positiva stagione. Contro le top ten risente dei problemi al servizio (una prima non così pesante). In questi giorni ha offerto la sua versione peggiore, quella in cui regala dritti a volontà. Ha costruito la sua stagione negli slam. Il prossimo anno sarà molto dura per lei.

    • Madoka by Madoka

      Però non è un’attaccante.

      E’ sicuramente un tennis di pressione, però non è una giocatrice che prende rischi. Gioca profondo, vicino alla linea, ma sempre centrale salvo poi andare per il vincente quando l’altra perde campo.

      Per me è una giocatrice che vale più le 20 che le 10.

      Però è fortissima di testa, per quello sta là.

      • zio gio by zio gio

        Io trovo meno attaccante Ivanovic . Sono opinioni, ma Bouchard prende rischi con entrambi i fondamentali. Quello che non mi entusiasma è lo stile, tutt’altro che ortodosso.

        • r.b. by r.b.

          Ma davvero? Io non trovo.
          Ana attacca sempre, soprattutto col diritto ma ultimamente fa vincenti anche di rovescio.

          • zio gio by zio gio

            Sì, ma tende ad utilizzare troppo il dritto anomalo. Con il rovescio(un discreto rovescio) perde spesso campo. Ovvio che il suo peso di palla le permette di fare comunque la differenza. Piuttosto, com’è che ha un lancio di palla imbarazzante?

        • Madoka by Madoka

          Mah.

          In realtà la Ivanovic è una giocatrice molto più offensiva della Bouchard.

          L’annata a cavallo fra 2007 e 2008 ha giocato un tennis di qualità altissima. Ed ha un diritto che è splendido, per me senza nessun dubbio il miglior diritto della WTA. Guardate i vincenti di diritto di questa partita : https://www.youtube.com/watch?v=LfuOhUDloms

          Io non so perchè non riesca più a giocare come ha fatto quei due anni, sicuramente è la testa, il tennis è soprattutto testa.

          Poi si possono discutere i suoi comportamenti in campo, che personalmente trovo esagerati/fastidiosi…mai capito il senso di fare pugnetti o di urlare ajde quando stai giocando il primo gioco del primo set.

          Ma sono punti di vista.

          Ma se dobbiamo fare un paragone fra le due per me la giocatrice di Belgrado ha molto più tennis della Canadese.

    • eulondon by eulondon

      Secondo me Genie e’ un po’ macchinosa, nel senso di poco sciolta e naturale nei movimenti. E questo la fa apparire meno attaccante di quanto non sia in realta’! La sua forza principale, come sottolineato da qualcuno e’ quella mentale. Forza che le auguro non diventi debolezza. E’ cresciuta troppo in fretta ed il rischio di pagare dazio proprio a livello mentale ci sta!

  31. journasesto by journasesto

    I due post di Biglebowski e di Claudio, per motivi diversi mi hanno riconciliato con il mondo… Il fantastico mondo di Camila.
    Grazie a entrambi!

    • by giorgio camili

      Grande Claudio!!!!!!!!! Non vedo l’ora di gustarmi la Linzer Torte by Camila 2015 magari in notturna davanti ad un livescore con brindisi finale, dolcissima alternativa al solito maalox e farmaco antiaritmico di cui sono ormai dipendente!!!

      • journasesto by journasesto

        Ne abbiamo già avuto uno non molto tempo fa che postava venti volte la stessa cosa. Era un medico sportivo. Tu sei per caso un parente?

        • by lucio

          Speriamo torni……era esilarante.

        • by giorgio camili

          Journasesto se per caso ti stai riferendo al mio post ripetuto e’ solo perché al primo invio mi pareva non fosse stato ricevuto. Se non ti riferivi a me va bene scusami, invece se ti riferisci a me vedi di prendere qualche goccia di valeriana, ti fa stare piu’ tranquillo!!!Sono un grande tifoso di Camila da ormai tanto tempo e con il mio post volevo solo ringraziare claudio per la sua ricetta davvero divertente, non capisco per quale cavolo di motivo ti abbia spinto a rispondermi in questo modo. Io sono parente delle persone a cui voglio bene punto e stop.

          • journasesto by journasesto

            Io ti dico solo due cose e chi ha orecchie per intendere intenda:
            1) non si entra al Bar Sport prendendo tutti a pacche sulle spalle come vecchi amici senza neanche presentarsi se no mi viene da pensare o che sei un cafone o che sei scemo.
            2) che il maalox non lo prendono i tifosi di Camila, perché non ne hanno alcun motivo, ma i rosikoni.
            Siccome ogni 3×2 ci troviamo a fronteggiare invasioni di campo qui ogni volta che compare qualcuno un po’ troppo disinvolto per i miei gusti, se permetti, mi si drizzano le antenne. Poi magari sei il più trombettiere dei trombettieri, ma per avere postato 4 volte qui dentro mi sembra che la valeriana è meglio che te la prendi tu, un’autobotte di valeriana.

  32. by livio71

    personalmente non sopporto la halep… non vedo l’ora giorgi halep…

  33. by SanTommaso

    Io sarò un fissato con la storia del “tipo di gioco” eh, però sono contento per il tennis che piace a me (d’attacco e non conservativo) che la Bouchard se ne torni a casa con 11 giochi fatti in 3 partite. E’ la conferma che per stare tra le migliori devi provare a vincere, altrimenti prendi delle batoste belle e buone.

    La Bouchard è arrivata al Master di fine anno in virtù di una – intendiamoci, OTTIMA – serie di piazzamenti ma dubito che abbia lo spunto per far male alle grandi. Un po’ come la prima Wozniacki, per dire. Non discuto il palmares e nemmeno i traguardi (ci metterei la firma per essere al Master e se la Bouchard ci è arrivata se l’è ovviamente meritato), però come ho sempre detto a una vita di piazzamenti preferisco le due settimane di gloria. In carriera la Bouchard ha 8W e 7 con le top20, ma ha un saldo negativo con le top10, ha fatto finale a Wuhan e Wimbledon ma le ha straprese dalla Kvitova in entrambe le occasioni. Ha vinto Norimberga battendo 63, 217, 72, 52 e 64. Ripeto, MASSIMO RISPETTO per i risultati ottenuti, ma stringi stringi, per essere la nuova stellina della WTA, non credo abbia i numeri per confermarsi ad esempio l’anno prossimo dove negli Slam rischia di perdere tantissimi punti. Al contrario ad esempio di una Camila che ha moltissimo da guadagnare. Vedremo, per il momento questo risultato è la conferma che il tennis percentuale ti paga la pizza, ma non il ristorante di lusso…

    • by SanTommaso

      Pardon, non in carriera, intendevo in stagione, che è ciò di cui stavo parlando…

    • by livio71

      meno male che si era ritirata da Linz per prepararsi… 🙂 queste giocatrici rischiano troppo.. mi piace camila perchè lei sta tracciando il suo destino in maniera diversa…

    • TEUS by TEUS

      Considera che Bouchard è arrivata a fine stagione completamente fuori forma, che ha 20 anni e che il Master è un torneo, se ce n’è uno, molto complicato da affrontare per svariati (palesi) motivi.
      In ogni caso non la annoverei tra le tenniste che giocano un tennis percentuale ma tra quelle che giocano un tennis propositivo (la candese, appena può, attacca -non attende l’errore dell’avversaria-).
      Concordo sul fatto che Camila, a puro talento tennistico, le sia superiore ma la nostra, nonostante abbia circa due anni in più, mostra più fragilità sotto vari aspetti del gioco e meno capacità di mantenere la concentrazione a lungo.
      Poi, ovvio, essendo due tenniste ancora giovani, da un anno all’altro può cambiare tutto ma, stando a ciò che si è visto nel 2014, continuo a pensare, e lo scrivo da mesi, che Bouchard sia il cavallo di razza delle nuove leve.

      • r.b. by r.b.

        Bouchard è una top 5, per il momento possiamo guardarla solo di lontano (e con una certa invidia, nonostante il masters andato male). Quando ha giocato bene la palla in campo la teneva eccome….
        Purtroppo al momento non possiamo paragonare Camila a Genie…

    • by giorgio camili

      Sono totalmente d’accordo, un tennis fatto d’attesa mirato piu’ alla ricerca dell’errore dell’avversaria piuttosto che all’imporre il proprio ritmo allo scambio non paga o almeno paga, come dici tu, solo parzialmente. Secondo me quindi e’ certo che Camila debba proseguire con il suo tipo di gioco aggressivo anche perché sarebbe controproducente non seguire il proprio istinto. A mio parere Camila e’ il piu’ grande potenziale tecnico e atletico che l’italia del tennis abbia mai avuto e sta confermando al suo primo vero anno wta , pur con qualche stop sicuramente evitabile, di essere sulla strada giusta. A mio modestissimo parere, parlando della sua naturale ricerca della chiusura anticipata dello scambio, deve preparare meglio il colpo vincente ossia fare pressione con colpi aggressivi ma non al limite, colpi che sia in grado di controllare con sufficiente sicurezza che le permettano di dare ritmo allo scambio conquistando campo, solo dopo questa attivita’ preparatoria e destabilizzante per l’avversaria piazzare il vincente di cui e’ maestra o comunque lo diventera’. Credo che se migliorera’ in questo senso unitamente al miglioramento della sicurezza del servizio e del gioco di volo ( su cui insisterei di piu’) ci toglieremo grandissssssiiiiiiiime soddisfazioni. Sempre e comunque forza Camila!!!!!!!!

  34. biglebowski by biglebowski

    E così è finita un’altra stagione e siamo ancora quasi tutti qua, a condividere il sogno di questa ragazza che è nel frattempo diventata una tennista; non era così scontato, anche se ci credevamo durante la traversata del deserto.
    Ricordate quando giocava ogni due mesi e la spalla malandata lasciava pensare che non fosse per nulla scontato? E la Dushevina, la Larsson, la Foretz Gacon…..parliamo del gennaio 2013, non della preistoria, ve le ricordate?
    Ora è arrivato anche per noi, o almeno per me, il momento delle “meritate” vacanze in attesa fiduciosa di una grande annata 2015.
    Questo di cui vi metto i link è un racconto in tre puntate con inserti video, con il quale voglio salutare tutti gli amici trombettieri, scelti o meno, e anche i passanti occasionali.
    Racconta, nel modo più imparziale possibile per biglebowski, l’anno appena terminato.
    Vi invito a leggerlo quando avete un po’ di tempo per abbinare al racconto i video che ho scelto, magari quando vi prenderà un po’ di nostalgia di Camila.
    Sarà molto più divertente!

    Un abbraccio a tutti, in particolare al presidente (che a quei tempi c’era!) e grazie ad alberto e matteo per consentirci questo spazio di dialogo!

    big

    http://www.spaziotennis.com/2014/10/il-2014-di-camila-giorgi-le-prove-generali-di-una-campionessa-annunciata/
    http://www.spaziotennis.com/2014/10/il-2014-di-camila-giorgi-le-prove-generali-di-una-campionessa-annunciata2/
    http://www.spaziotennis.com/2014/10/il-2014-di-camila-giorgi-le-prove-generali-di-una-campionessa-annunciata3/

    • TEUS by TEUS

      Grazie per il racconto e un saluto anche a te, biglebowski.

    • by antonelo

      Big per l’ennesima volta fai fede al tuo nick e ti dimostri un grande.
      Un abbraccio a te.
      Vamooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooos!

  35. by claudio

    Linzer Torte

    Ingredienti per una finale WTA
    150 g. di Topspin
    250 g. di First Service all’80%
    150 g. di Slice
    300 g. di rovescio incrociato
    1 break point
    10 g. di Aces
    100 g.di Backspin
    Stop volley, set point, winners
    Ingrediente segreto: zucchero “Camillato”

    Preparazione
    Iniziate stendendo sul campo indoor un first service all’80%, aces e topspin nei colpi in avanzamento. Nel terzo gioco aggiungere lo slice al servizio e la stop volley al centro della rete. In ultimo, a metà set, ponete il break point. Impastate molto velocemente con i piedi tutti gli ingredienti fino ad ottenere il primo set.
    Formate una solida difesa da fondo campo riposando per circa un gioco. Incordate con le pro hurricane tour il piatto da 95 di una nuova pure control per avere maggiore efficacia e precisione nei colpi di piatto.
    A questo punto spolverate tutto il campo con dei winners. Poi distribuite uniformemente rovesci incrociati sia da destra sia da sinistra, livellandoli al nastro della rete. Prendete il fiato restante e disponete traiettorie in backspin orizzontalmente e poi in diagonale; l’avversaria dovrà spostarsi il più possibile lungo la linea di fondo campo.
    Infornate il secondo set con un servizio a 180Km/h per circa un paio di battute. Quando la partita sarà divenuta risultato finale, ricoprite l’Intersport Arena con zucchero “Camillato” e servite il nuovo ranking.

    La Linzer Torte sarà ancora più dolce se servita nel 2015.

    • hector by hector

      Ecco perche’ il bardo non componeva piu’: si era iscritto ad un corso di alta cucina!
      Fantastico!

    • by giorgio camili

      Grande Claudio!!!!!!! non vedo l’ora di gustarmi la Linzer Torte by Camila 2015 magari di notte davanti ad un livescore sostituendola al maalox o ad un farmaco antiaritmico di cui sono ormai dipendente!!!!

  36. riccardo by riccardo

    Ho già scritto diverse volte che ho deciso di frequentare il blog di Camila non per imporre le mie opinioni che in quanto tali restano sempre opinabili, ma per discutere e confrontarmi con gli altri utenti e gioire tutti insieme per le vittorie di Camila . In questo luogo ho trovato persone intelligenti , con le quali a volte mi sono confrontato, con le quali a volte non mi sono trovato d’accordo ma sempre nel reciproco rispetto.
    Ieri R.B. ha fatto un commento che riporto nella parte iniziale “Tifare contro una propria connazionale, sperare che perda, esultare ad ogni sconfitta, odiare e insultare i suoi tifosi, tentare di sminuire le vittorie con astruse teorie, è incredibile”
    Il riferimento di r.b. ad un sito dove alcuni utenti di questo blog vengono presi di mira , compreso il sottoscritto, era piuttosto evidente anche se ovviamente credo che il suo ragionamento potesse avere una valenza generale ma non sono l’interprete del suo pensiero. Ho commentato il post di r.b. scrivendo testualmente che Io non tollero proprio il tifo contro, lo considero un atteggiamento meschino ed infantile. Il tifo è sempre a favore. Questa prima parte del mio commento era ovviamente riferita al tifo contro che si fa da altre parti e mi sembrava piuttosto evidente . Poi ho continuato dicendo che qui ho fatto delle discussioni con coloro che tifano contro le italiane. Qualcuno si è particolarmente risentito, forse perchè è rimasto il solo che la pensa in un certo modo , dandomi del fascista, o duce che è la stessa cosa, del maleducato e del trombone idiota e del ridicolo. Consigliandomi per la serenità del sito di non citarlo più nei miei sproloqui.In un crescendo di rabbia infine mi ha paragonato a Fognini che di recente ha dato dello zingaro di m… ad un tennista serbo o croato non ricordo e quindi mi ha paragonato ad un razzista. Del signore che mi ha offeso cosi violentemente, forse nemmeno comprendendo il senso delle sue parole tanto era obnubilato dalla rabbia , non mi importa nulla perchè non lo considero proprio ma poichè qualcuno stamattina è tornato sull’argomento ho reputato corretto dare delle spiegazioni .
    Tollerare di essere insultato ed anche in maniera pesante altrove mi sta bene e me ne frego ma tollerare di essere insultato qui beh non mi sta bene . NOn sono permaloso ma che qualcuno mi abbia chiamato Duce ( per quelli della mia generazione è una offesa molto pesante) ed in qualche modo anche se per analogia mi abbia dato del razzista senza che nessuno abbia avuto il coraggio di dire una parola a commento sinceramente mi spiace. Io il coraggio di dire ciò che penso l’ho sempre avuto, altrove ed anche in questo luogo. Ai più giovani voglio dire di non rinunciare mai a dire la propria opinione anche se questo può significare a volte discutere un pò e chi se ne frega! Alla mia amica Lucia voglio dire che ho sempre apprezzato i suoi interventi e che però dietro il Nick Name ci sono persone, con le loro storie, con la loro sensibilità . Forse mi giudicherete un vecchio trombone e va bene cosi non importa, ma non voglio rinunciare a dire la mia e cioè che è inutile invocare rispetto quando poi il rispetto non lo si pratica. Vi lascio a chi fa delle distinzioni tra il tifo anti italiani sic!! ed il tifo anti Camila cercando di sostenere che sono delle cose ben diverse. Caro Signore il tifo contro resta tifo contro sempre e non si può fare una distinzione a secondo dei soggetti contro i quali è rivolto. Sarebbe troppo comodo.
    A volte sono ingombrante per le mie opinioni e me ne rendo rendo conto e per la serenità del sito come qualcuno mi suggerisce è meglio che io taccia.

    • r.b. by r.b.

      Hm, vedo che il mio tentativo di pacificazione non è proprio riuscito…. 🙁 Anzi forse ho fatto peggio…. Facevo meglio a stare zitto…. 🙂
      Vabbé, meno male che non sono un diplomatico all’ONU e non mi occupo della pace in Medio Oriente altrimenti sarebbe già scoppiata la terza guerra mondiale! 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

      • riccardo by riccardo

        nessun problema R.B. Tranquillo tu non hai fatto peggio e ti prego , non dire che facevi meglio a stare zitto. Quello che pensi lo devi dire sempre , consiglio da vecchio trombone. Ciao!!

        • r.b. by r.b.

          Grazie…. Vabbé parliamo di tennis…. Visto Maria? 🙂 🙂 🙂

          • riccardo by riccardo

            sinceramente non mi aspettavo un tonfo del genere conoscendo maria. Lei è una che non molla mai. Questo mi fa pensare sempre di più che la successione al trono di serena è davvero un rebus. Boh…

      • hector by hector

        Non ti facevo cosi’ pirandelliano: ONU, nessuno e centomila.

    • by antonelo

      Guardi, il problema lo si risolve molto semplicemente.
      Lei eviti di dare del MESCHINO e dell’INFANTILE ad altri frequentatori del sito e nessuno la insulterà in risposta ai suoi sprezzanti commenti.
      Perché quella che ha espresso non è un’opinione ingombrante, è solo un insulto.
      Spero che ci arrivi, così la chiudiamo qui.
      Grazie.

  37. r.b. by r.b.

    @boy
    Oggi tifo Bouchard….
    Infatti se Genie vince 2-0 praticamente per Ana è fatta! 🙂
    Quindi vedete di impegnarvi! 🙂 🙂 🙂

    • boy by boy

      farò questo sacrificio…. 😉

    • eulondon by eulondon

      Mi dispiace… 🙂 oggi puo’ succedere qualunque cosa, ma l’ importante e’ che a vincere il Master sia Caroline Wozniacki. Per essere riuscita a crescere, a migliorarsi, ad integrare il suo gioco con nuove soluzioni e, non ultimo, a dare l’ idea di essere proprio una bella persona! 🙂

  38. r.b. by r.b.

    Poi alla fine la partita di Serena l’ho vista. Non ha tenuto una palla in campo. Doppi falli sulle palle break (in genere fa ace).
    Una media di 2,5 errori gratuiti a game. La Halep sarà sicuramente forte, non lo metto in dubbio, ma con un gioco così falloso non si va da nessuna parte, neanche se sei la #1, neanche se ti chiami Serena Williams. I motivi di questa pessima prestazione non li so, però se si gioca così si perde praticamente contro chiunque, e questo vale per qualunque giocatrice.
    Quindi anche per Camila: avremo un grande 2015, purché si tenga la palla in campo.

  39. by SanTommaso

    Lucia ha detto una cosa sacrosanta: il futuro è di Camila. Quando? E per cosa? Per il ranking potrebbe essere già il 2015 e proprio sfruttando ciò che molti le imputano: l’aver fatto pochissimi punti nei grandi e grandissimi tornei. Per la precisione, considerando gli Slam e i Premier (Mandatory e 5), Camila avrà da difendere

    220 punti di GS (70 in AO, RG, Wimbledon, 10 in USO)
    182 di Mandatory (di cui 150 “solo” a Indian Wells)
    63 di Premier5 (praticamente una vittoria a Roma, non avendo giocato Doha ed avendo perso al primo turno a Cincy, Montreal e Wuhan).

    Qui: http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/Rankings_Stats/howrankingswork.pdf

    c’è il valore in punti del passaggio dei vari turni nei vari tornei. Uscendo sempre al secondo turno negli Slam e nei Premier Mandatory e Premier5 c’è da guadagnarci, rispetto ai punti fatti nella stagione appena conclusa, più o meno 500 punti. Ovvio che se invece si arriva fino agli ottavi di uno Slam (e Cami può farlo, avendolo già fatto due volte) si incamerano moooooolti più punti.

    Le “cambialone” degli International? Vincendone uno e facendo un secondo turno in un Premier Mandatory si coprono le due finali perse (e perse di pochissimo, con match point entrambe, quindi non è utopia dire che si possa vincere un International, ci siamo andati per due volte a un “15”, mica abbiamo prso 6-0 6-1). Poi ci sono tutti quei torneini sparsi per la primavera, i pre-Slam… a quelli possiamo pensare con calma e serenita. Se volete la classifica, la classifica l’anno prossimo arriverà, eccome.

    Se invece con “il futuro” si intendono successi prestigiosi nei Premier e negli Slam… beh, se una signora che ha appena vinto Indian Wells (a 30 anni e passa) dice che Camila (che inizierà la prossima stagione avendone appena compiuti 23) può vincere uno Slam… chi siamo noi per contraddirla??? Per quello c’è ancora più tempo che per la classifica, fidatevi.

    Io penso che già dal 2015 si possa migliorare il “record” degli ottavi Slam di Wimbledon e Us Open e vincere almeno un torneo. Ma io sono un trombettiere, mica un dirigente d’azienda, che ne so io…

    • r.b. by r.b.

      Sono d’accordo, però soprattutto nel caso di Camila mi concentrerei più sul gioco.
      A gioco corretto Camila può perdere solo poche partite, questo lo ha ampiamente dimostrato. Se gioca bene non vedo chi possa metterla in difficoltà….giusto un paio in giornata di grazia…
      Certo non le top 20, contro cui ha un record di 8W-3L nel 2014, forse le top 10 (ma se gioca bene batte spesso anche quelle).
      Certo, non si può vincere sempre, arriveranno anche le sconfitte, ma cerchiamo di giocare sempre bene, in modo costante e solido senza fare troppi errori e salire in classifica sarà solo una conseguenza.

    • TEUS by TEUS

      Infatti Camila è nelle condizioni di potersi migliorare (sia per quel che concerne il ranking sia tennisticamente ovviamente). L’anno scorso, quando chiuse la stagione di poco dentro le top 100, aveva fatto la maggior parte dei suoi punti a Wimbledon e a NY. Quest’anno invece ha giocato con più continuità e di conseguenza i suoi punti sono distribuiti meglio.

      Le dichiarazioni di Pennetta vanno oltre alla mera gentilezza altrimenti avrebbe semplicemente detto che Giorgi ha un buon futuro difronte e non certo che può vincere uno slam.

  40. by cercasifuturiroger

    Come da molti mesi dico e non solo qui, mi sembra che l’articolo più esemplificativo del tennis femminile azzurro non possa essere che questo:
    http://www.olimpiazzurra.com/2014/10/tennis-il-futuro-chiama-solo-camila-giorgi-nel-desolato-panorama-femminile/
    quindi guardare le virgole giusto per fare polemica è inutile. Critiche costruttive sì. ma una sola ne abbiamo…quindi se proprio non si può sostenerla meglio ignorarla.

    • by Fan

      Ma infatti, se ti ricordi, lo stesso pseudo talent scout esperto di giovanissime, a precisa mia domanda, dovette ammettere che dietro Camila per ora c’è il nulla assoluto almeno a livello di top 50 almeno futuribili nei prossimi anni.

      • by cercasifuturiroger

        Evidentemente qualcuno si sarà immedesimato nella famosa “Maria” sperando di essere anche lei una futuribile top 50….. 🙂

    • by livio71

      condivido…sara’ il 2015 di camila…

  41. r.b. by r.b.

    Guardate, ci ho pensato tanto prima di postare questo intervento, finora ho tollerato ma adesso basta.
    Sono anch’io dell’idea di cambiare allenatore, e subito. Dai diciamolo, la guida tecnica non va. Non si tiene una palla in campo, una marea di doppi falli, risposte in rete a gogò, insomma non va bene l’allenatore e neanche lo staff tecnico (sparring ecc.).
    Basta, ci vuole un cambio drastico e immediato!
    PATRICK, FATTI DA PARTE! 🙂 🙂 🙂

  42. by Fan

    Magari così, tanto per parlare di sport e di tennis in particolare: Simona è, a mio avviso, indubbiamente la miglior tennista del 2014 per costanza e crescita di rendimento ( anzi mi auguro che vinca il Master perchè lo merita).

    • by cercasifuturiroger

      E’ una grande giocatrice poi tra le poche con mezzi fisici limitati che cerca il vincente, gioca piatto. Altrimenti altre che speculano si difendono con tattiche ostruzionistiche tipo rotazioni viscerali e topponi da salire in cielo un pò come quando si giocava a calcio facendo catenaccio per vincere.

      • by Fan

        Infatti Simona è una grande combattente in primis, e poi una giocatrice che pur senza avere dei grandissimi fondamentali in particolare, riesce bene in praticamente tutto per solidità.

  43. Lucia by Lucia

    Siamo tutti solo dei Nick Name. Cercate di non dimenticarlo mai quando vi viene da fare i permalosi.

    • by Fan

      Magari qualcuno, se proprio deve insultare, farebbe meglio a farlo in via privata.

      P.S.

      Alberto e Matteo: mi fate la cortesia di dare la mia mail a chi mi provoca ed insulta continuamente e pubblicamente in maniera che possa replicare tranquillamente senza sporcare la bacheca ?
      Grazie.

      • by antonelo

        Magari qualcuno, se proprio deve definire il sito di Camila Giorgi un luogo dove l’idiozia abbonda, farebbe meglio a farlo direttamente sul sito di Camila Giorgi e non su un altro blog… fra l’altro pubblico.
        Vero coniglietto?

        • by Fan

          Non vedo tue mail e quindi è decisamente l’ultima volta che ti prendo anche lontanamente in considerazione piccolo STR ( che non è una partecipata pubblica a capitale misto , bensì una grandiosa vecchia citazione di un mio Prof di altri tempi rispetto a quelli come te) che tra l’altro fa anche rima con coniglietto.
          Impara a vivere e getta via la penna rossa meastrino mio e se proprio vuoi fare l’ometto scrivimi in privato.

          • by antonelo

            Certo, magari mi insegni tu a vivere, coniglietto.
            Lezione numero 1:
            come insultare la gente su un altro sito dove non possono replicare.
            Dai insegnami, come si fa ad essere così codardi?
            Si seguono corsi od è un talento naturale?

            • by Fan

              Guarda che ti replico solo per onore della verità: TU non sei MAI stato bannato dall’arteriosclerotico in quanto il tuo nasino da quelle parti non l’hai nemmeno lontanamente mostrato; e giustamente direi, dato che ti avrebbero pubblicamente svergognato per il noto e vomitevole commento su di una tennista afroamericana.
              Passo e chiudo definitivamente STR -che fa rima con coniglietto – e cerca di parlare in futuro di tennis semmai ci riesci.(cosa che dubito seriamente).

  44. r.b. by r.b.

    Presidente ti prego… lo sai che ti apprezziamo e ti vogliamo bene… non ce la facciamo proprio ad evitare di litigare tra noi trombettieri? In fondo stiamo tutti dalla stessa parte…
    La nostra verve sarebbe bello indirizzarla interamente verso i rosikoni, che a quanto pare ce n’è grande bisogno in questi ultimi giorni… 🙂 🙂 🙂
    Posso contarci? 🙂

    • r.b. by r.b.

      Se proprio vuoi mi sacrifico e ti insulto la Errani…. 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

    • by antonelo

      Ma figurati, per quanto mi riguarda avrei volentieri evitato di scrivere un solo commento fino al ritorno di Camila in campo.
      Certo avrei potevo ignorare la provocazione di quel tizio che ha voluto definire il mio atteggiamento meschino e infantile (già lui non insulta mai… deve essere un po’ come Fognini che chiama l’avversario zingaro di merda, ma non lo fa mica per offendere).
      Ma non potevo lasciar correre l’equiparazione fra il mio tifo anti italiano e il tifo anti Camila che pratica il gruppetto di invasati semianalfabeti capeggiato da mr AsciugamanO.
      Già devo sopportare la nauseante presenza degli scarti della fogna che cinguettano fra loro… ma essere equiparato ai fognisti è davvero troppo: io so scrivere correttamente sia asciugamano che ranking.

      • Lucia by Lucia

        Metà’ delle cose che dici non le comprendo forse perché’ fanno riferimento a luoghi o persone o storie che non conosco. Per quanto mi riguarda ti prego di giudicarmi per ciò’ che scrivo qui , anche perché’ non mi troveresti altrove. Non siamo d’accordo sul tifo contro le italiane ed ognuno rimane della sua opinione. Tu credi che la bandiera di una nazione ed una tennista possano essere dissociate ma non è’ così’. Se Camila avesse nazionalità’ islandese, la LI non fosse cinese, Raonic non fosse canadese, Nishicori ( o come si scrive ) non fosse giapponese la loro storia e progressione tennistica sarebbe stata diversa. In peggio. Il sostegno di un popolo per uno sportivo e’ fondamentale per lo sviluppo dello stesso, da tutti i punti di vista ( anche economico ). Tifare contro le altre italiane significa attirarsi antipatie gratuite e inutili e rischiare di allontanare un bacino di potenziali tifosi che tra qualche anno avranno solo Camila come italiana, da poter tifare. Oggi altri lo fanno contro Camila ? Fregatene ! Tanto il futuro e’ suo. E non ti arrabbiare se qualcuno esprime un concetto a te contrario, magari lo fa in buona fede ed a te non ci pensa neanche. Tu per me , io per te, siamo solo Nick Name. Saluti

        • by antonelo

          Ho già detto che per la serenità del sito eviterò in futuro di esternare la mia soddisfazione per le sconfitte delle italiane che precedono Camila in classifica.
          La questione per me era quindi chiusa da un pezzo.
          Non sono d’accordo sul fatto che una tennista non possa essere dissociata dalla sua nazionalità. Per il semplice motivo che le tenniste possono cambiare nazionalità: abbiamo l’esempio di italiane che diventano svizzere, di russe che diventano kazake, di venezuelane che diventano spagnole e così via.
          La nazionalità non mi sembra quindi un punto qualificante per definire l’essenza di una giocatrice di tennis.
          Ma questo è solo il mio personale punto di vista e non pretendo mica che tutti vi si adeguino.
          Infatti qui si sono sempre celebrate le vittorie di tutte le altre tenniste italiane e io non mi sono mai permesso di scrivere a chi lo faceva “no, questo non si fa, è stupido, è intollerabile, è meschino ed infantile”.

      • r.b. by r.b.

        Ma figurati, io so anche che in realtà tu non tifi contro le italiane, ma desideri solo che Camila diventi la numero uno italiana (e lo desideriamo tutti qui). Quindi il contrasto non c’è. Ti assicuro che l’anno prossimo Camila sarà la #1 in Italia (al massimo la #2 se Sara Errani deciderà di fare i numeri), così potremo concentrarci tutti su Camila e non guardare le altre. Ok? 🙂

        • r.b. by r.b.

          Promessa di r.b….. e ti assicuro che nella vita non faccio il marinaio… 🙂 🙂 🙂

        • by antonelo

          Non è questo il punto r.b., il punto è che io non pretendo di imporre agli altri per chi devono o non devono tifare.
          Qualcuno invece pensa di avere questo diritto. E non si capisce bene perché pensa di averlo.

  45. TEUS by TEUS

    La formula del Master (a me piace chiamarlo ancora così) snatura il tennis dove la regola prima è: chi vince va avanti e chi perde torna a casa. Che alcuni giocatori, facendo calcoli nell’ultimo match del loro gruppo, possano estrometterne altri, è davvero bizzarro. Vero che è da sempre così ma mi sorge spontanea una domanda: perché allora non pensare di cambiare la formula (che so, permmettendo ai primi 16 invece dei primi 8 di qualifacarsi e sorteggiare un tabellone che parta dagli ottavi a eliminazione diretta ovviamente) piuttosto che scervellarsi per proporre variazioni il più delle volte senza senso o creare masterini B, C, D, E, F…?
    Ripeto: è sempre stato così e ci può stare ma mi auguro vivamente che in futuro non cambino alcune regole nel singolo come hanno fatto col doppio (uccidendolo definitivamente).

  46. r.b. by r.b.

    BOH, ovviamente ho visto Ana ma non ho visto Serena, e comunque ditemi quello che volete ma Serena in forma appena decente non cede 5 volte il servizio su 7 turni di battuta, anche perché indoor può fare agevolmente più di 10 aces.
    Quindi penso che Serena non stia bene, a sto punto sarebbe bene che si ritirasse lasciando spazio alla alternate. Così Simona e Ana andrebbero a braccetto in semifinale… Altrimenti BISCOTTO!!! 🙂

    • journasesto by journasesto

      Penso anch’io tre cose:
      1) che Serena non stia bene
      2) che Camila lì in mezzo ci starebbe invece proprio bene
      3) che se andiamo avanti così a gennaio questo post avrà più di 10.000 commenti
      🙂

      • r.b. by r.b.

        Ah questo è poco ma sicuro! (sui diecimila commenti)… 🙂 🙂 🙂
        Camila a Singapore sarebbe SPETTACOLO!

  47. enzo by enzo

    abbastanza inaspettata la sconfitta di Serena , anche se la Halep mi sembra sempre più forte.
    E Ana ? quì conosco qualcuno che se la gode ! Comunque brava . Ha fatto vedere alla sbarbatella
    come si vince . Solo 45% di prime ma 80% di W.
    Però è stato anche un bel …vedere! Difficile scegliere la più bella!

    • avadar by avadar

      Inaspettata è dire poco….ora Serena deve battere Genie, già eliminata, e sperare che Ana e la Halep non le confezionino il “biscotto”…..la vedo male x lei…..

      • r.b. by r.b.

        Sì un bel “biscotto” stile Danimarca – Svezia agli europei del 2004, intinto in un ottimo cappuccino, sarebbe il modo migliore per cominciare la giornata finale del round robin… 🙂 🙂 🙂

      • eulondon by eulondon

        1000 euro sul 2-1 Ivanovic!!!!!

        • r.b. by r.b.

          Guarda che il 2-1 non ci basta se Serena vince in 2 set con Bouchard… Ana deve vincere 2-0…chissà, magari domani Genie ci fa un favorino… 🙂 sennò BISCOTTO! 🙂

    • r.b. by r.b.

      Eh eh, presente! 🙂
      Brava Ana, peccato che forse hai chiuso la stalla quando i buoi erano già scappati…. 🙂 Boh vedremo….

  48. TEUS by TEUS

    Non mi sorpende, se non nelle proporzioni, la sconfitta odierna di Williams perché, già nel match con Ivanovic, avevo notato da parte sua notevoli difficoltà negli spostamenti laterali. Se poi aggiungiamo il fatto che, a 33 anni, le possibilità di incappare in una giornata no, aumentano (dal momento che anche i tempi di recupero variano sensibilmente), che oggi aveva difronte un’avversaria molto intelligente dal punto di vista tattico (non a caso la rumena l’ha fatta muovere per tutto l’incontro) e completa tecnicamente (Halep sa difendersi bene ma attacca altrettanto bene non appena intravede porzioni di campo aperte), si spiega la “stirata” che ha preso.

    Ma passiamo a Camila: abbiamo già discusso a più riprese degli aspetti tecnici su cui deve lavorare per migliorare il proprio tennis (personalmente sono sempre in attesa di vederle giocare il primo, credo, lob della sua carriera dato che sono convinto abbia le capacità, sia dalla parte destra che da quella sinistra, di deliziarci anche con lob liftati vincenti invece di provare puntualmente passanti a fil di rete spesso da posizioni impossibili e vorrei anche vederle fare qualche palla corta in più quando ha lo scambio in mano e l’avversaria si trova a due o tre metri fuori dal campo -qui però il discorso è più delicato perché ho notato che, paradossalmente, visto che il suo colpo migliore è indubbiamente il rovescio, ha meno sensibilità da quella parte quando è chiamata a giocare di fino e anche di dritto è ancora piuttosto macchinosa in quei frangenti-) ma, a mio modesto avviso, dovrebbe da subito diventare più “cattiva” in campo e trasmettere, all’avversaria di turno, tutta la sua foga agonistica e determinazione.
    Giorgi, fatto sempre più palese, ha una forte personalità e questa sua peculiarità deve diventare al più presto un’arma da utilizzare (ben vengano vamos e pugnetti dopo punti particolarmente importanti) perché, “aprendosi” maggiormente, riuscirebbe a scaricare parte di quell’energia che, se tenuta costantemente “dentro”, può diventare negativa condizionando di conseguenza alcuni suoi risultati.

    Vamos, flaca, vamos! Decisa e “cattiva”!

    • by rino stelletti

      seguo da poco questo sito, ma da tempo camila giorgi. a mio parere gioca un ottimo tennis, ed ora che sta per raggiungere i 23 anni deve lavorare ancora più duramente, curando tutti i particolari di un atleta e di un campione. a mio parere non è sufficiente un allenatore la giorgi ha bisogno di un allenatore vincente, che insegni a vincere, per fare un esempio un mourigno del tennis.
      ho osservato e rivisto molti finali di partita della giorgi,e non sono di una che vuol vincere.
      sono certo, per esperienza, che nel giro di un anno oltre salire la classifica, comincerà a vincere tornei, che poi è quello che conta. rino stelletti

      • TEUS by TEUS

        Beh, dipende quali finali di partite hai visto.
        A mio avviso la ragazza ha invece killer instinct da vendere e, più del Mourinho della situazione, ha assoluto bisogno di continuare a fare esperienza a certi livelli.

  49. boy by boy

    intanto la Halep batte serenona 6-0 6-2

    • riccardo by riccardo

      Ecco appunto. ! Serena perde con halep. la lettera di licenziamento per tale muratoglu è già partita !!!!

      • r.b. by r.b.

        Eh eh, pensa se un giorno Cami dovesse davvero diventare #1 del mondo e prendesse una tale scoppola!….
        I rosikoni cosa direbbero? Oh, ma come, la Divina è stata asfaltata… 🙂
        Non finirà mai, temo… 🙂

    • r.b. by r.b.

      Incredibile, il tennis femminile è sempre più imprevedibile…

      • journasesto by journasesto

        Convincente prova di Ana, sarai contento. Però domani deve battere a tutti i costi Simona. Che le due si mettano d’accordo per fare un biscottone ed eliminare la panterona che domani senz’altro farà a pezzi Bouchard? Com’è il regolamento? A parità di punti contano i set vinti e i game? Gli scontri diretti hanno un peso?

        • avadar by avadar

          Gli scontri diretti pesano eccome, ma è un circolo vizioso: Serena ha battuto Ana, Halep ha battuto Serena, Ana batterà Halep (?????), siamo in parità…..quindi si vanno a vedere set vinti e persi….in pratica se Ana batte Halep 2 set a 1 il “biscotto” è servito……

          • avadar by avadar

            Ops…errata corrige….2 set a 0….

          • journasesto by journasesto

            Grazie per la spiegazione. E mi scuso subito. Ho appena finito di stigmatizzare la subcultura sportiva italiota ed eccomi subito a fare ragionamenti in puro stile calcistico… Mi autocensuro e vado da solo dietro la lavagna… 🙁
            Viva lo sport leale e che dopodomani Simona e Ana se le diano di santa ragione!

    • by cercasifuturiroger

      al di là della cattiva performance di Serena, mi sembra che Simona abbia giocato bene e fisicamente sia bene rodata. Vedremo nel prosieguo del torneo.

  50. r.b. by r.b.

    Ma forse hanno ragione loro… 🙂 Almeno non lo sapremo mai finché non si fa la prova. Propongo quindi di aprire un blog interamente dedicato all’insulto, al rosikamento sistematico nei confronti di una giocatrice di tennis, con tanto di sezione apposita del “nido dei gufi” per gufare contro di lei ogni partita, ovviamente insultando i suoi tifosi oltre che sul blog appositamente creato anche sui vari forum, livetennis, ubitennis ecc.
    Ora sorge un problema? Chi possiamo scegliere come tennista? Escludendo le italiane, o una giovane emergente oppure una già affermata, non so, voi che dite? Almeno possiamo provare le sensazioni che provano loro ad odiare e insultare senza motivo… 🙂 🙂
    Va bene chiunque, anche la Suarez Navarro, la Bencic o la Bouchard o chi volete voi, non è importante chi, l’importante è insultare…. 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

  51. riccardo by riccardo

    Sfondate una porta aperta anzi un portone. Io non tollero proprio il tifo contro, lo considero un atteggiamento meschino ed infantile. Il tifo è sempre a favore. Le mie discussioni e battaglie qui sul sito contro qualcuno che ogni tanto ha fatto la pipi fuori dal vaso, esultando a più non posso contro le italiane che non siano camila, è ormai nota.
    l’esterofilia è un male assai noto . Non si fa altro che discutere del fatto che spesso nel calcio , le squadre sono piene di giocatori stranieri , più scarsi dei nostri ma cosi è.
    Capitolo Camila.
    Sono d’accordo che spesso i talenti non li meritiamo. Cami avrebbe potuto optare tranquillamente per un altro stato eppure lei si sente italiana. Questo lo considero un atto d’amore ancora più importante di chi , nascendo in italia non deve compiere alcuna scelta.
    Eppure la nostra bambina, che ormai non è più tanto bambina ma ci piace chiamarla cosi, è spesso criticata , attaccata in maniera violenta e sconclusionata. Credo in tuttà onesta che in alcuni casi per le cose che ho letto vi era lo spazio in favore dei giorgi per querelare qualcuno e che opportunamente abbiano lasciato perdere.
    La circostanza che Cami ha ricevuto tanta attenzione nell’ambito tennistico si può spiegare solo con una frase . Camila ha l’x factor!! Come si spiegherebbe altrimenti che una tennista che non ha ancora vinto un torneo ed è n. 35 del mndo fa cosi tanto parlare di se.??
    Il suo gioco unico nel circuito, la sua educazione, ( non protesta mai ) la sua timidezza, fanno della nostra ragazza , un esempio da seguire. Per tutti coloro che tra un pò vorranno salire sul carro dei vincitori… Attenzione… non ci sarà spazio qui perchè le scelte si fanno prima …
    Buona giornata a tutti.

    • r.b. by r.b.

      Vabbé, facciamo una ipotesi… Una certa persona ce l’ha con noi perché prima scriveva qui, poi è stato bannato e se l’è legata al dito. Infatti lui banna sul suo blog tutti gli utenti di questo sito che scrivono sul suo, con la scusa della falsa mail (chiedere a Roger, Atom e anche ad altri), e non perde occasione per prendersela con Alberto e Matteo, che sono quelli che di fatto lo hanno allontanato. Se così è, in fondo non ce l’ha nemmeno con Camila, è un po’ una bega di condominio, o come direbbe hector, una Begu condominiale… 🙂 🙂

      • by cercasifuturiroger

        @r.b.
        Beh veramente la mia e mail è talmente reale che a caratteri cubitali violando la mia privacy ‘ha pubblicato sul suo spazio. Per la serie non se lo fila proprio nessuno tra tentativi di spam, eventuali insulti nel miei confronti, azioni di disturbo varie dopo cinque giorni che inscenato questo “cyber-sabotaggio” suk suo blog solo oggi mi è arrivata una richiesta di informazioni che ho girato simpaticamente all’ideatore di questa trovata meschina. Da premettere che innervosito per aver rivelato il suo nome è cognome dopo che era stato richiesto esplicitamente (ma è un fatto che ha pubblicato su decine di migliaia di pagine web) si è divertito a rendere pubblica la mia e mail. Ma come dicevo è scarsamente considerato (per usare un eufemismo). Tra l’altro si ostina a dire che non ha mai abitato ad Arcore, cosa che smentisco basta vedere il ink http://riciardengo.blogspot.it/2011_11_01_archive.html recuperato da un blog pubblico (recuperato in 20 secondi non basta mica Tom-ponzi), cosa di cui non mi frega nulla, ma solo per smentirlo continuamente come faccio da quasi un anno . Infine, e non voglio ritornarci più, invito sua moglie e le sue due figlie a non incoraggiare il loro familiare ad insultare il prossimo e a fomentare odio non tanto per gli utenti di questo spazio perchè credo che tutti qui ci ispiriamo al passo della divina commedia “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa”. Non penso che sia bello sapere come si comporta con la maggior parte degli utenti che sono qui, che non fanno altro che amare il tennis e sostenere le giocatrici che maggiormente hanno a cuore. Poi faccia ciò che vuole . Poi se uno vuol capire capisce…. di sicuro dovrebbe pensare ad altro anche perchè per come si comporta e cosa scrive nei miei confronti tutta l’ironia tagliente e provocatoria che ho mostrato nei suoi confronti è ampiamente giustificata e non è mai scaduta nel cattivo gusto.

        • riccardo by riccardo

          Cercasi, mi dispiace di averti messo in mezzo nel senso che sono stato io a chiedere il nome e cognome del gestore del sito. Ti ha insultato, ho letto adesso ed ha insultato anche me pesantemente. Potrei rispondere
          ma sinceramente non mi importa niente. La mia era solo curiosità. Mi spiace per gli insulti che ti sono stati rivolti. la faccenda è chiusa e non ne parlerò più.

          • by cercasifuturiroger

            @Riccardo
            Non preoccuparti Riccardo, vedi tra persone serie ci si intende, del resto un conto è insultare avendo il capo chino e dritto altro è invece poterla girare sia a destra che a sinistra, del resto il tizio se reagisce così è perchè sta collezionando brutte figure come le ciliegie, cioè una tira l’altra. Diciamo che ho beccato un suo nervo “super-scoperto”come forse mai nessuno aveva fatto finora, nemmeno nei suo spazi politici da talk-show. Comunque parliamo del master che è ,eglio e confidatemi le vostre favorite.

    • by antonelo

      Caro Duce, sia meno intollerante e soprattutto più rispettoso con chi non condivide le sue idee sul tifo.
      Ormai è chiaro quali sono le sue idee al riguardo, ma le dovrebbe essere altrettanto chiaro che le sue idee non costituiscono una verità assoluta da accettare aprioristicamente, ma una mera opinione.
      E quando si tratta di una semplice opinione, si dovrebbe avere la buona educazione e l’umilità di esporla senza insultare chi la pensa diversamente.

      • riccardo by riccardo

        io non insulto nessuno e qui lo sanno tutti e forse solo lei pensa il contrario. Non intendo più perdere tempo a risponderle perchè è chiaro come la penso. Lei mi ha dato del Duce ed anche se la Cassazione ha detto che dare del fascista non è reato , per me è un insulto. Quindi stia un pò più attento a ciò che dice e magari vada a rileggersi un pò di storia che le farà bene.

        • by antonelo

          Lei non deve perdere tempo a rispondere, lei deve usare tempo ad imparare un po’ di buona educazione (se conosce il significato dei termini che utilizza) o di italiano (se non lo conosce).
          Quando lo avrà fatto, si renderà conto che usare l’espressione “atteggiamenti meschini ed infantili” corrisponde ad insultare.
          Ora caro Duce (l’appellativo se lo merita appieno, visto che afferma senza pudore di non tollerare le opinioni divergenti dalla sua) quale oscura forza la spinge a citare chi fa apertamente il tifo contro le italiane su questo blog, cioè il sottoscritto e basta, in un commento che parla di un altro sito? Non vuole perdere tempo a rispondermi, ma vuole perderlo per tirarmi in ballo come esempio negativo?
          Lei afferma di essere più anziano e quindi più saggio, ma questa saggezza davvero non le suggerisce di evitare le inutili provocazioni?
          Perché vede, lei ha tutto il diritto di pensare che chi tifa contro le italiane è un bimbetto meschino, così come io ho tutto il diritto di pensare che chi tifa per le italiane a prescindere è un trombone idiota, la differenza è che io però non vengo a scriverlo qui, per provocare chi tifa per le italiane.

          • riccardo by riccardo

            Lei deve solo tornare a scuola, imparare un po’ di educazione, essere un po’ meno arrogante e leggere, leggere tanto.
            Comprendo che le possa bruciare un po’ che sia rimasto da solo a pensarla in una certa maniera e pensa di vendicarsi dandomi del trombone idiota. Il suo post la identifica in maniera perfetta.

            • by antonelo

              “Non intendo più perdere tempo a risponderle ”
              E 5 minuti dopo risponde.
              Le piace davvero così tanto rendersi ridicolo?
              Lo faccia pure, ma per il futuro la prego caldamente di non citarmi nei suoi sproloqui, per il bene della serenità del sito. Grazie.

  52. r.b. by r.b.

    Tifare contro una propria connazionale, sperare che perda, esultare ad ogni sconfitta, odiare e insultare i suoi tifosi, tentare di sminuire le vittorie con astruse teorie, è incredibile! Succede davvero solo da noi…. Vi piace la Pennetta, oppure la Errani o la Knapp? Benissimo. Non vi piace la Giorgi? Benissimo ugualmente. È giusto tifare per chi si vuole. Parlo per me, ma quando giocano le italiane tifo sempre per loro e comunque spero che non perdano, tranne quando giocano contro Camila o Ana (e nel caso di Ana c. Camila? Mah vedremo… :-)), proprio perché sono le mie tenniste preferite. In realtà non tifo CONTRO, tifo a favore. Anche nel recente Pennetta Giorgi non ho tifato contro Flavia, ma PER Camila.
    Se poi addirittura dichiari di non essere tifoso ma solo appassionato di tennis non ha senso odiare e insultare. Ma il mondo è bello perché esistono anche i rosikoni. E comunque è chiaro, supponiamo che Camila arrivi a giocare Singapore e perda un match nel round robin. Loro esulteranno comunque anche se stiamo parlando di top 8. Se Camila dovesse perdere in semifinale in uno Slam direbbero comunque che ha fallito la qualificazione in finale. Se vincesse uno Slam direbbero che non ha vinto gli altri 3 quindi il bilancio è negativo. Le vie del rosikamento sono infinite…. 🙂

  53. biglebowski by biglebowski

    ho letto quello che avete scritto circa la chance di entrare come tds agli ao, se capisco bene camila se la gioca con la diyas e i punti dalla diyas sono 17, quindi se la giocano a chi va più avanti nel primo torneo dell’anno (sceglieranno il più difficile o il più facile?).
    mi sembra che azarenka debba scalare dietro a meno che confermi la finale di brisbane.

    corretto?

    • r.b. by r.b.

      Brisbane è un premier quindi Azarenka perde un sacco di punti se non conferma la finale del 2014. In realtà Camila se la deve vedere oltre che con Diyas anche con Bencic che oggi è #32. Inoltre c’è ancora il masterino di Sofia e teoricamente la Pironkova potrebbe inserirsi. Sono calcoli difficili, la cosa migliore è…. non fare calcoli, giocare bene e tenere la palla in campo… 🙂

    • eulondon by eulondon

      Ci sarebbe anche la Garcia che ha una wild Card al 125k di Limoges 🙂

  54. r.b. by r.b.

    A fine anno contano solo i punti guadagnati nel 2014. Camila ha 1355 punti… Sono pochi, sono molti? Boh dipende…. Sicuramente poteva fare meglio in qualche torneo. Le eliminazioni al primo turno in realtà non sono un vero problema (purché non siano nei tornei obbligatori o non siano 15 o più) perché tanto i punteggi più bassi vanno scartati. Il ranking è costruito in modo tale che è meglio fare bene o benissimo in pochi tornei che superare sempre un paio di turni. E comunque i quarti o le semifinali in un premier vanno benissimo. Cosa è mancato quest’anno? Sicuramente gli US Open, Wimbledon, le due finali perse per un soffio. Con l’esperienza acquisita nel 2015 Camila potrà fare grandi cose. Già da Brisbane, e perché no, agli AO.

  55. by SanTommaso

    Approfitto del fatto che Journa abbia postato “l’articolo fotografico” della simpaticissima Victoria Chiesa per una considerazione sull’italopiteco e sul “resto del mondo”.

    Non ci vuole molto, e chi non ci crede può controllare da sé su Tennis Forum, o sulla pagina fb di Camila, oppure sugli account twitter dei vari giornalisti stranieri che seguono il tour femminile per tutto l’anno (la Chiesa appunto, ma anche Rothenberg e altri)… credo che il fenomeno degli “haters” nei riguardi dei propri giocatori sia tipicamente italico. Se guardate su livetennis o ubitennis, per non dire della tana dello scarafaggio, ci sono moltissimi commenti negativi su Camila (ma anche su Sara e le altre) al primo passo falso. E per lo più non si tratta di analisi tecniche sugli errori, ma vere e proprie trollate contro tutto e tutti quelli che circondano la giocatrice, sul suo fisico, i vestiti, i fidanzati, la promozione dei libri, gli ultimi tweet, ecc.

    Ho come l’impressione che spesso non ci “meritiamo” quello che abbiamo. Camila, ad esempio, è molto stimata per il tipo di gioco diverso dalle sue colleghe specialmente all’estero. Forse è una questione di mentalità: guardate i commenti di inglesi o francesi sulla sua pagina fb dopo la partita persa a Mosca. Incoraggiamenti, gente soddisfatta per le due settimane e non la singola partita, complimenti per i traguardi raggiunti. Leggete i commenti degli italiani. Di qualcuno c’è da vergognarsi per il contenuto, di altri c’è da vergognarsi per il vuoto cosmico, le frasettine lette in un blog e riportate come pappagalli senza cervello, spesso senza aver visto uno scambio della partita, a volte senza aver neanche mai visto uno scambio di Camila. C’è chi chiede quando giocherà, dove, contro chi… basterebbero 5 secondi su google per saperlo, invece preferiscono pontificare non sapendo neanche le regole dello sport.

    La Chiesa elogia l’unicità dei vestiti, lo stile di Claudia, il fatto che Camila giochi sempre con un abito diverso. E’ diversa e sempre riconoscibile in campo, come il suo tennis. Un elemento di cui andare fieri… invece, come al solito, c’è il 70enne che posta le foto con zoom sulla gonnellina (e poi sono gli altri…), chi fa i conti in tasca agli sponsor, chi si lamenta che Cami non vesta Nike, chi critica a prescindere.

    Camila vincerà un torneo (per pochi centimetri avrebbe già potuti vincerne DUE, tra l’altro) e lo farà con Sergio, giocando un vincente sul match point invece di aspettare l’errore dell’altra, indossando uno dei suoi vestiti. Sarà la sua vittoria più grande, anche se arriverà in un International da 270.000 dollari contro una qualificata numero 90 del mondo.

    Forza Cami, forza Sergio. Siamo con voi!

    • Lucia by Lucia

      Mi complimento e sottoscrivo pienamente. Cerchiamo per primi noi nel dare il buon esempio, se altri non ci seguiranno, ai posteri il facile giudizio.

    • r.b. by r.b.

      È verissimo. A me se una tennista non piace o non mi entusiasma semplicemente non ne parlo. Però è vero che anche qui a volte si sono letti commenti ingenerosi su altre tenniste italiane. Per fortuna direi che non è più così da un po’ di tempo.
      Qui si fa il tifo a favore di Camila e basta, non contro Sara, Flavia, Roberta, Karin o Francesca….
      I rosikoni sono francamente patetici, e comunque non possono certo influire sulla carriera di Camila. Dobbiamo preoccuparci delle avversarie, non di loro. Camila continua ad allenarsi, a migliorare e a giocare, nei tornei ci sarà nonostante tutto e tutti. E avrà tantissimi tifosi e ammiratori in tutto il mondo.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      @Tommaso,
      il perchè l’italiano (o “italiota”) medio disprezza i propri connazionali ha molte origini. A mio parere la principale risale al Fascismo ed alla conseguente sconfitta dalla seconda guerra mondiale, peccato da cui molti, soprattutto di orientamento centro/sinistra tendono ad dissociarsi e desiderano riscatto. A questo devi aggiungere una scuola che per lungo tempo ha insegnato ai ragazzi che sono “cittadini del mondo” e che l’appartenenza nazionale ha un valore secondario e comunque minore.

      Se poi vuoi andare più indietro, non puoi dimenticare che l’Italia è nata da una guerra di annessione fatta da una monarchia regnante con origini straniere focalizzata in una regione, ai danni di altre monarchie/regioni, cosa assai poco gradita dagli sconfitti; senza parlare della successiva lotta e spoliazione fatta sempre da questa monarchia ai danni della Chiesa Cattolica, che era diffusa e largamente avvertita dal popolo come “sussidiaria” alle manchevolezze dei potenti di turno.

      Oltre tutto questo, la ricchezza e la molteplicità delle identità locali dei nostri popoli (basta pensare all’epoca dei comuni), rendono veramente difficile avere una identificazione con degli “alfieri” della nostra nazione, che sono percepiti spesso come estranei.

      E quando questi ultimi perdono, l’invidia verso chi ha avuto successo completa l’opera.

      Tutto questo OVVIAMENTE avviene nelle sconfitte, perché poi si sa che le vittorie piacciono a tutti!

      Morale: lasciali perdere, è solo gente invidiosa che si rode il fegato.

      Un amico…

    • riccardo by riccardo

      la foto con lo zoom … sono andato a vedere… MAH……….senza parole

    • journasesto by journasesto

      Purtroppo la cultura sportiva dell’italiano medio è inesistente, sostanzialmente per due ragioni: la prima è che in Italia sono in pochi a praticare sport con una certa applicazione. Chiunque lo abbia fatto, che si tratti di uno sport individuale o di uno sport di squadra, impara innanzi tutto a rispettare l’avversario perché sa a quanti sacrifici si è sottoposto per arrivare a un certo livello e a capire le difficoltà di una disciplina, quindi a notare molto di più le prodezze e le capacità rispetto agli errori, che sono una semplice manifestazione di umanità.
      La seconda ragione è che paghiamo il fatto di essere un popolo “monosportivo”, in cui l’unico sport di cui si parla dovunque e fin dall’infanzia è il calcio. Il calcio si presta a enfatizzare al massimo grado il campanilismo tipico degli italiani, che poi altro non è che una faccia del provincialismo figlio dell’ignoranza. Abbiamo visto in queste ultime settimane, dopo Juve-Roma, che cosa sia il senso sportivo degli italiani. Non c’è da stupirsi se poi chi nasce e cresce in questa subcultura sportiva dominante applichi gli stessi canoni di giudizio anche a sport che non siano il calcio. E così ci troviamo anche nel tennis quelli che anziché apprezzare le indubbie virtù di Camila, anche senza arrivare ai nostri “eccessi” di trombettieri, ne evidenziano solo errori o lacune. Ma lo stesso si può dire per tenniste che hanno ottenuto risultati straordinari come Sara Errani o Roberta Vinci. Perfino su Flavia Pennetta, che in genere mette d’accordo tutti per la sua classe superiore come atleta e come donna, si sentono malignità di ogni genere.
      A tutto questo aggiungiamo di essere in un paese con una “cultura” ancora improntata al più bieco maschilismo e non c’è proprio da stupirsi se leggiamo quello che leggiamo.

  56. Giacomino by Giacomino

    Un piccolo pensiero buttato lì come un sasso nell’acqua.
    A parte i miglioramenti che ci saranno (come si fa a non crederci ?? Il tifoso/sostenitore/estimatore non può non farlo !!) in risposta, in difesa ecc. ecc… Mi lancio in una speranza, previsione…augurio: col suo bellissimo gioco in attacco lievemente “limato” (di pochissimo !!) così da commettere solo un errore non forzato per game (uno solo), la nostra Camila arriverà ad uno Slam entro….. 2015 o 2016.
    Secondo me questo è il limite che può permettere a Camila di vincere uno Slam.
    Ciao a tutti al prossimo anno.

    • r.b. by r.b.

      Benvenuto!!! Bel post!
      Ma come, sei al primo messaggio nel blog e già ci abbandoni fino all’anno prossimo? 🙂
      Comunque l’esercito dei trombettieri cresce, c’è qualcuno per caso che tiene un file con tutti i nomi dei coscritti? 🙂 🙂 🙂

      • Giacomino by Giacomino

        No, no, come vedi ogni tanto dò un’occhiata al sito e vedendo il tuo benvenuto ti rispondo.
        Mi piace commentare sul giocato non essendo un espertissimo.
        Sono un cinquantenne e il tennis lo seguo fin dai tempi dei Panatta, McEnroe, Borg ecc., poi sono rimbalzato all’era Edberg (per il quale mi ricordo di aver tifato quasi con la stessa intensità che ora sento verso Camila).
        Sono onorato di strombettare assieme a voi tutti e chissà magari ci si vede su qualche campo a tifare.

  57. journasesto by journasesto

    A tutti coloro a cui piace l’outfit di Camila segnalo questo articolo. Chi sa l’inglese lo può leggere, chi non lo sa può guardare le foto!
    http://thetennisisland.com/2014/10/19/camilas-closet-a-multimedia-analysis/

  58. journasesto by journasesto

    A giudicare dai commenti su livetennis Camila è la nona giocatrice del Master perché continuano a chiamarla in causa anche per spiegare le sconfitte di Genie ieri e di Petra e di Masha oggi, come se in campo ci fosse stata la bimba. Camila ormai è diventata un’ossessione, per chi tifa per lei e anche per chi tifa contro!!!

    • eulondon by eulondon

      Che novita’! 🙂 c’e’ gente che non dorme la notte pur di smontare (il poco) che Camila e Sergio sono riusciti a costruire. Per me e’ solo una cosa positiva. Ho sempre creduto che una delle forze di Giorgi fosse il potenziale mediatico. E, vedere che siti di tennis o presunti tali, non parlano d’ altro e’ solo l’ ennesima conferma. Accade lo stesso anche in forum internazionali :). Li’ sono in genere piu’ positivi.

    • r.b. by r.b.

      Ho letto. Camila è ormai un mito per tutti, non c’è niente da fare, è un vero fenomeno., tennistico e mediatico. Non c’è giocatrice che suscita emozioni tanto forti e contrastanti quanto lei, e parlo proprio io che quando vedo Ana non capisco più niente perché di emozioni me ne suscita parecchie… 🙂
      Ma Camila è un mito sotto tutti i punti di vista: come tennista, come ragazza, come personaggio, per i vestitini… Anche i rosikoni in fondo ne parlano perché sono affascinati dal fenomeno Camila Giorgi.
      Ma come fa??? 🙂

    • r.b. by r.b.

      … e per Singapore è solo una questione di tempo! 🙂

  59. Lucia by Lucia

    La woz e’ diventata forte, forte, forte.

    • r.b. by r.b.

      Non si diventa #1 al mondo per caso. Certo però vincere uno Slam o diventare Maestra è un altro paio di maniche! Spero che vinca il girone e che Ana arrivi seconda (non so quale delle due cose è più difficile), così ci incontriamo in semifinale….

      • Lucia by Lucia

        Secondo me e’ quella che negli ultimi 12 mesi ha fatto i maggiori progressi.

        • r.b. by r.b.

          Quando era #1 era ancora più solida comunque vero, ha fatto enormi progressi… Anche Ana dopo anni di vacche magre ha fatto molti progressi, peccato per gli Slam comunque chissà forse il 2015 sarà l’anno buono!….

          • Lucia by Lucia

            Forse era anora più’ solida ma aveva molte meno soluzioni vincenti.

            • by cercasifuturiroger

              Il suo rovescio bimane è diventato molto qualitativo ma poi mi piace è più propositiva! Essere “un muro” ma anche proporre soluzioni vincenti è davvero uno sforzo encomiabile che sta sostenendo.

      • eulondon by eulondon

        Brava la Woz! Ha saputo reinventarsi quest anno.. Integrando attacchi alla sua immensa difesa. La maratona ha fatto il resto! SUPER FIT!!!

  60. riccardo by riccardo

    l’urlo beduino della sharapova che sull’orlo del baratro vince il secondo set. che grinta, che cuore, che istinto killer….bestiale.

    • r.b. by r.b.

      No scusa, ma la sharapova ha rotto!
      Non si può urlare così. Dovrebbe essere squalificata.
      Meno male che l’urlatrice siberiana ha perso!
      P. S. Non è neanche così bella! 🙂

      • journasesto by journasesto

        Anche Petrona Kvitova sta sudando le sette camicie con Radwanska, che invero sta tirando fuori dei colpi da antologia del tennis. Certo che le giocatrici d’attacco oggi sembrano soccombere alle pallettare extra-lusso. Vedo tanti errori. È evidente, come postavi tu, r.b., poco più sotto, che chi sceglie un tennis rischioso ha molti meno margini di sicurezza rispetto a quelle che il campo lo centrano sempre e comunque. Cami ha scelto davvero la strada più difficile per eccellere nel tennis anche se, probabilmente, per lei è la più facile perché si adatta meglio alle sue caratteristiche e al suo carattere.

        • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

          @Journasesto secondo me devi scindere l’affermazione “vincere frequentemente” da quella “vincere molto” (inteso nel senso di fare vittorie importanti, come vincere tornei).

          Le regolariste vincono spesso e si procurano ottime posizioni di classifica (un esempio e’ proprio la Woz). Il fatto è che, in un torneo, prima o poi incontri una giocatrice d’attacco che NON è in giornata no. E con quelle ci perdi.

          Se vuoi un esempio, Petra NON ha vinto quanto la Woz, però ha vinto 2 Wimbledon. L’utlima “regolarista” a vincere Wimbledon, a mia memoria, è stata la Conchita Martinez nel 1994!

          Ok, mi dirai tu, ma Londra è erba, chiaro che è così. Allora prendiamo il regno dei terraioli: a Parigi sul Rolando… bene, lì mi sembra che la ultima vittoria sia stata quella di Arantxa Sánchez, nle 1998.

          Morale: se vuoi vincere devi rischiare. Se rischi spesso perdi, ed hai meno periodi di “picco” nell’anno. Ma se fai coincidere quei periodi buoni con i tornei importanti, allora te li porti a casa. Questo è il tennis femminile negli ultimi 15/20 anni.

          Perciò io credo che Camila abbia scelto la strada giusta. Poi se ci prende più spesso mica mi dispiace, sia chiaro eh…

        • riccardo by riccardo

          hai proprio ragione Jour. Non è una gran giornata oggi per le giocatrici d’attacco. Ti dico la verità io ho tifato Maria. Sono d’accordo con Lucia che Carolina è diventata fortissima. Arriva su tutte le palle ed il punto lo devi fare tre volte, però in tutta onestà non mi piace proprio. Fa il tergicristallo , pochissimi vincenti ed aspetta l’errore dell’avversaria. Attenzione è davvero forte e lei è la prova che chi sa difendersi bene può vincere contro le più forti però insomma preferisco altra tipologia di giocatrici.
          Voi ve lo ricordate Corrado barazzutti?? Ecco io l’ho visto giocare dal vivo negli anni 70 e con tutto il rispetto , mi faceva venire il sonno!! Mille volte meglio adriana Panatta!!!

      • riccardo by riccardo

        beh insomma.. maria non è bella?? R.B. posa il fiasco direbbe Atom 🙂 🙂 🙂

        • r.b. by r.b.

          Nel 2004 era uno schianto adesso è molto peggiorata, secondo me… Molto meglio Ana Genie e molte altre…
          E comunque delle russe ho sempre amato di più l’altra Maria…. Kirilenko 🙂

          • riccardo by riccardo

            eh va beh.. con tutto il rispetto per Anna che è un gran bel vedere per i miei gusti secondo genie è la più bella tennista in circolazione ma a noi interessano solo le doti tennistiche … o no???

            • r.b. by r.b.

              Certamente, ma io so distinguere i due piani. Se giocano bene giocano bene, però se sono belle sono belle. Ana è bella e gioca pure bene, quindi meglio di così…. 🙂 🙂 ♥♥♥

  61. eulondon by eulondon

    Sinceramente la cosa che mi fa essere ottimista per il futuro (il che non vuol dire top 5 o vittorie slam a ripetizione) è che buona parte delle sconfitte di quest anno siano state davvero di misura. Pochissimi punti. Basti pensare se avesse sfruttato i 2 match point a favore nelle 2 finali (alla fine sono 2 punti soltanto!!!!!!), avrebbe già 2 titoli in bacheca e 200 punti in più. E ancora la sconfitta a Melbourne con la Cornet (70 punti) , quella con la Wozniacki a Eastbourne (altri 85 punti), Vesnina (55) e Rodionova (70) dove ha servito per il match. Sebbene si è trattato di sconfitte meno ”infami” ci metto anche Safarova a Pechino: partita tiratissima con tantissime chances. Idem il match con la Kutsnetsova in Canada e l’ ultimo con Siniakova (ok, alla bagarre lì non doveva prioprio arrivarci, ma tant’è). Molte di meno le partite rimesse in piedi con mp annullato per bilanciare il conto col destino… a memoria ricordo solo la Konta.
    Certo, con i se non si va da nessuna parte…però questi accadimenti possono esser utili a capire che in molte circostanze ci è mancato davvero un soffio. Non so se si tratti di soffio mentale, di fato o cosa. Fatto sta che nella valutazione di una stagione, laddove si prendono in considerazione vittorie e sconfitte è giusto anche vedere come queste sono maturate. Per alcuni, magari, questo può aver valenza ancora più negativa nel senso che parlano di mancanza di solidità mentale o killer instinct. Per altri (io), questo può anche esser letto come momenti misti di sfortuna e tensione…che vuoi per un motivo, vuoi per un altro, non si sono evoluti a nostro favore. Però restano nella memoria e la memoria fa l’ esperienza. Quindi essere ottimisti è più che lecito: noi, ma soprattutto Camila ed il suo UNICO allenatore.

    • journasesto by journasesto

      Ora dirò un’eredità e prendetela con le pinze. Però guardando giocare Masha con Wozniacki vedo davvero tante analogie tra il gioco della Sharapova e quello di Camila. E non solo per il fatto, evidenziato da Spalluto, che sono le due con il maggior numero di doppi falli nel circuito. Sono anche le due, tolta Serena, con il gioco più aggressivo e d’attacco. La differenza è nel controllo che Maria è riuscita a raggiungere e che Camila non ha. Ma se solo riuscirà a limare qualche difetto la bimba potrebbe davvero arrivare molto lontano. Perché ha un gioco di successo e lo ha già dimostrato ben più di una volta. Se lo dice Flavia… Io ci credo!

      • journasesto by journasesto

        Volevo scrivere eresia non eredità …

      • TEUS by TEUS

        Ci sono però anche 20 centimetri di differenza in altezza e, per ora (ma temo che anche in questo caso la differenza di altezza manterrà un peso non indifferente), il rendimento delle due nella fase difensiva non è assolutamente paragonabile.

        • riccardo by riccardo

          la palla di camila viaggia di più rispetto a quella di maria ma hai ragione , nella fase difensiva per adesso non esiste confronto. Maria arriva anche a staccare la mano e giocare il dritto con la mano sinistra….

        • journasesto by journasesto

          L’altezza può essere un vantaggio in certe situazioni (vedi servizio) ma uno svantaggio in altre (vedi mobilità e gioco di piedi). Certo, il paragone è da prendere con le pinze, come vi dicevo, perché la differenza tra le due non sono soltanto le 30 posizioni in classifica, ma anche le tante vittorie e la grandissima esperienza di Masha, che l’hanno portata anche cambiare radicalmente alcuni aspetti del suo gioco.
          L’idea di partenza però è simile: un gioco votato sempre alla ricerca del vincente e a demolire l’avversaria, a partire dal servizio, a costo di fare tanti doppi falli. Vedremo quante risorse e quanta capacità avrà Camila di colmare almeno in parte le lacune che giustamente mettete in evidenza. Camila è un po’ come una squadra di Zeman: fa spettacolo e fa faville in attacco, ma lascia molto a desiderare in difesa.

          • TEUS by TEUS

            Sì, il modo di concepire il tennis è molto simile. Non a caso sono quelle che hanno fatto più DF quest’anno e nei loro tabellini spiccano spesso i tanti gratuiti (che poi tutti gratuiti non sono).

            • journasesto by journasesto

              Sarebbe bello avere anche le statistiche dei vincenti su base annua, ma non credo sia possibile trovarle da nessuna parte… Camila ne fa sempre una vagonata, anche quando fa un numero indecente di gratuiti (vedasi Siniakova).
              Intanto Masha ha dovuto soccombere alla determinazione e alla condizione fisica straripante di Caroline Wozniacki, che per quanto sia una palettara deluxe quest’anno mi è piaciuta veramente tanto…

  62. riccardo by riccardo

    Bei discorsi oggi sul sito. mi distraggo un attimo e trova tanti bei post, quello di t.o. di jour di Lucia di R.b . Il livello della discussione si è molto elevato ed io che spesso sono costretto alla rilettura perché non ci prendo al primo colpo , nel senso che non comprendo subito il senso degli interventi quando sono di un certo livello, non so che dire !! adesso mi guardo maria contro carolina .. nel frattempo ci rifletto. In ogni caso siete grandi.!!

  63. r.b. by r.b.

    Che il tennis sia gioco dove spesso vince chi sbaglia meno è risaputo e non da oggi. Ci sono tenniste che hanno costruito una gloriosa carriera sulla regolarità (e non sto certo parlando di Sara Errani) e sullo sfruttamento sistematico dell’errore altrui. Del resto, se il regolamento te lo consente, perché non utilizzare tale metodo? È perfettamente regolare. Tu fai i tuoi punti (pochi) che però sommi agli errori del tuo avversario (in ipotesi molti). E li prestazione è fatta.
    Poi ci sono giocatori che hanno un’altra filosofia di gioco e in genere sono quelli più apprezzati dal pubblico. Si può vincere anche attaccando e correndo più rischi. Ma questi campioni hanno trovato un equilibrio perfetto e riescono a sbagliare poco (diciamo un rapporto tra errori gratuiti/games poco superiore a 1. Se si fanno più di due unforced a game il rischio di perdere il game è più che concreto (l’avversario farà pur qualcosa no?) e le partite vengono irrimediabilmente compromesse.
    Quindi, vedendo che Camila è perfettamente in grado di giocare un tennis offensivo ma controllando gli errori (deve però migliorare in risposta perché a volte esagera) durante le giornate no soffro moltissimo (e comunque Camila ci fa soffrire quasi sempre :-)).
    Io spero che già dai primi tornei del 2015 vedremo una Camila più matura. I mesi di stop sono tanti e in allenamento si possono mettere a posto tante cose.
    Quindi buone vacanze a Camila, Sergio e tutto lo staff, ma anche e soprattutto buon lavoro! 🙂

    • zio gio by zio gio

      Condivido sulla risposta. Se entra è devastante, ma più frequentemente è un gratuito. Dobbiamo però toglierci dalla mente la brutta prestazione di venerdì, perché quella è la versione Cami-off.
      Allora Cami -on sia

  64. by SanTommaso

    Nel frattempo, in altri lidi… fragoroso silenzio sulle parole di Flavia. Ma che strano, son sempre prontissimi a copincollare ogni sillaba e proprio su questo argomento si sono assopiti? Và che il mondo è bello strano eh…

    • r.b. by r.b.

      Fragoroso silenzio è un ossimoro meraviglioso! 🙂 E che dovrebbero fare, ammettere di avere torto? La stagione è finita e Camila doveva essere #190 del mondo…. 🙂

    • by cercasifuturiroger

      Beh quando Camila ha battuto Flavia ci fu un vero de profundis….è vero gli unici 6-7 utenti che frequentano un altro blog erano tutti in rigoroso silenzio per ore , con un commento tecnico sulla partita che sembrava una sintesi stile Roberto Bortoluzzi di Tutto il calcio minuto per minuto. Poi con il torneo di Mosca giunto alla fine sono tornati i soliti discorsi. Faccio i complimenti per le attente disamine di Lucia l’unica donna presente sul blog….da altre parti l’unica donna non ha speso una parola sull’incontro Pennetta-Giorgi prestando la dovuta cura alla replica su Supertennis Giorgi- Siniakova ed evidenziando i soliti commenti e la solita nenia le butta sempre fuori, non c’è tattica,ecc. invitando addirittura ad abbandonare la visione della partita per vedere pseudo-programmi educativi stile real time. Peccato che questa stessa persona non abbia espresso un solo commento sulle tante partite vinte dalla Giorgi, soprattutto l’ultima vittoria contro la Pennetta. Dobbiamo mettere su youtube gli sketch di Rockfeller e il ventriloquo Moreno. Tutti bravi a muovere la bocca e l’altro superbo a pronuncuiare le parole “appropriate”….oppure schema solito l’Ambra Angiolini minorenne con l’auricolare e Boncompagni a suggerire dietro. Lucia meno male che tu hai una tua personalità!

      • journasesto by journasesto

        Dalla tua citazione di Rockfeller arguisco che tu, come me, non sei più uno sbarbato…

        • by cercasifuturiroger

          eh beh no jour 41 i miei, quindi di tennis ne ho visto almeno per 34 anni, la ragazzina che fa il verso a Norman Bates per assecondarlo essendo probabilmente 25 enne di sicuro non si ricorda di Ambra Angiolini primi tempi e del corvo Rockfeller….magari vedrà i video su youtube e si renderà conto che non le conviene essere il quinto client del “vecchio” server da formattare, quattro ne sono già troppi!

    • TEUS by TEUS

      Avendo un po’ di tempo in questo periodo, ho dato un’occhiata al sito del nostro “amico” che ho trovato, per quanto sia possibile, messo peggio del solito.
      Confonde i punti utili per la classifica con le posizioni guadagnate (a suo avviso Camila avrebbe ottenuto 60 punti in più quest’anno rispetto all’anno scorso -si sarà almeno chiesto come ha fatto allora a passare da numero 75 a numero 35?), parla di una fantomatica finale persa da Giorgi contro la numero 128 del mondo (puro delirio) e paragona variazioni di ranking tra varie tenniste che non hanno alcun senso perché non tengono conto da dove son partite (secondo questa strampalata teoria, una che passa da numero 200 a numero 120 in un anno, ha fatto meglio di una che è passata da numero 100 a numero 30 -e beh, certo, son dieci posizioni in più-).
      Tra l’altro è ossessionato, ora più che mai, temo, dopo la vittoria di Giorgi su Pennetta a Mosca, dal fatto che la nostra possa un giorno fare meglio della sua prediletta che viene puntulamente menzionata ogni qualvolta si parla di Camila (e se ne parla quasi più là che qui per fare in modo che le visualizzazioni non calino ovviamente); i cui miglioramenti vengono a turno sminuiti anche dai pochi che ancora partecipano alle “discussioni”, tirando in ballo altre cose senza senso come il fatto che quest’anno aveva pochi punti da difendere.
      Lo avranno spiegato a questi signori che la race di fine anno corrisponde al ranking vero e proprio dal momento che prende in considerazione i punti ottenuti nell’anno solare e che quindi Camila ha 1355 punti indipendentemente da quelli fatti nel 2013?
      Che aggiungere… Si conferma una perdita di tempo dare attenzione a gente simile.

      • by SanTommaso

        Ah ah ah straordinaria quella tabella: Tereza Smitkova ha fatto meglio di Camila perché ha guadagnato 260 posizioni passando dalla numero 352 aa numero 92. Delirio allo stato puro! Quindi Camila ha fatto meglio, ma moooooooolto meglio delle varie Serena, Masha, Radwanska, Kvitova… per non parlare di quelle che hanno perso posizioni (anche se la precedono in classifica, ovviamente: contano le posizioni assolute, mi pare, non la posizione relativa in classifica). Che pena.

        • by cercasifuturiroger

          @San Tommaso
          la figura mondiale che ha fatto è stata quella di non rendersi conto che Camila ha un parziale ,fino ad oggi, di 5-3 contro le top ten, lui rivendicava un risultato di 4-2…..insomma non sa più contare fino ad otto….e non chiede nemmeno scusa. Invece il “Bambino Vince” che scrive anche su Live Tennis non ha sprecato due righe per commentare l’errore marchiano…per carità se avesse scritto che i precedenti di Camila erano 5-3 invece di 4-2 avrebbe sudato freddo e tremato di paura per contraddire il suo nuovo mentore. Commenta le mie osservazioni su live tennis rispondendo altrove dove sono bannato. Insomma a confronto un coniglio bagnato è braveheart. Fortunatamente i suoi commenti anti-Giorgi a prescindere sono stati cancellati da live tennis, cosa molto bella in uno spazio dove ci sono 13 mila utenti e poi anche lui figuracce mondiali quando ho riportato sempre su live tennis che urla a squarciagola VAAMOOOOOSSSSS su quel blog anonimo, tanto che in confidenza un utente di live tennis mi ha mandato un’e-mail per qualificare quello che realmente rappresenta in tutti i forum tennistici.

          • by cercasifuturiroger

            Ovviamente il “Bambino Vince” urlava a squarciagola VAMOOOOOSSSSS alle sconfitte di Camila…..fortunatamente su Live tennis ho riportato i suoi tono trionfalistici e continua a collezionare figuracce in quantità industriale.

  65. biglebowski by biglebowski

    copio e incollo da “tennisbest”

    Dopo diversi tentativi andati a vuoto, Caroline Wozniacki ha scelto di non cercare più allenatori. L’ultimo, Michael Mortensen, ha cessato di collaborare la scorsa primavera. In passato aveva provato con Ricardo Sanchez, Thomas Johansson e Thomas Hogstedt, ma in nessun caso aveva funzionato. Papà Piotr aveva deciso di defilarsi lo scorso anno, ma Caroline gli ha chiesto di tornare al suo angolo. “Penso che andremo avanti così. Mi sembra di aver provato abbastanza e sono stanca di fare tentativi – ha detto Caroline – sono felice di come vanno le cose. Mio padre è un ottimo coach e sta lavorando bene. Penso che avere la famiglia accanto sia la cosa più importante. Quando vado ai tornei senza di loro mi sento sola e non mi diverto. Inoltre non giocherò per sempre, quindi spero che mio padre abbia voglia di continuare ancora per qualche anno”.

  66. zio gio by zio gio

    @ Roger
    Ti consiglio di assistere ad un suo allenamento/partita.
    La sua velocità di crociera è molto elevata. Ho assistito a Roma alle finali maschili 2013 e 2014 e, ti assicuro che il suo ritmo è molto vicino a quello dei grandi campioni.
    Ha una velocità d’esecuzione che credo non abbia eguali nel circuito.
    # tutti a Roma a tifare Camila, la regina 2015.

    • r.b. by r.b.

      Sono sicurissimo che tu abbia ragione. Speriamo che questa velocità sia compatibile con un gioco corretto, ossia senza troppi errori. Altrimenti della velocità e della potenza senza controllo non ce ne facciamo nulla.

      • zio gio by zio gio

        Certo, ma non stiamo parlando della 200 del mondo. Credo che un minimo di credibilità il suo gioco l’abbia.

        • r.b. by r.b.

          Assolutamente. Sto parlando di ridurre al minimo le giornate no, quelle dove non ti entra niente e fai valanghe di errori. E poi, se vogliamo la top 10…. 🙂

    • by cercasifuturiroger

      Infatti anche tu come altri miei due amici mi ha dato conferma. Hanno seguito Nadal in finale e non conoscendo Camila erano rimasti basiti da ritmo e velocità di crociera nel match contro Cibulkova, purtroppo per problemi personali mi sono perso il 2014. Bene così, se capiti anche tu a Roma 2015 avremo modo di fare varie dissertazioni su giocatori e giocatrici e ovviamente su Camila anche dal vivo.

  67. r.b. by r.b.

    @t.o.
    Non so, capisco quello che dici, ma io credo che Camila sia pronta anche ad assumersi le responsabilità che derivano dal suo ruolo….
    Ad es. se gioca per la nazionale in Fed Cup, e mi risulta che lei sia orgogliosa di farlo, il suo obiettivo sarà comune a quello della squadra azzurra e di tutti i tifosi. È vero che il tennis è uno sport individuale, e che Camila ha le sue idee su come arrivare al top, ma credo che lei, come tutte, voglia vincere almeno uno Slam e salire in classifica quanto più possibile. Giocare un masters A certamente rappresenta per ogni tennista un traguardo molto prestigioso.
    E credimi, lo sa anche Camila, che in tempi non sospetti dichiarò: “A me piace tirare forte ma bisogna anche prendere il campo”, che troppi errori non vanno bene a tennis. Lo sa anche Sergio e lo sa anche Daniele. Credo che la prima persona non soddisfatta della prestazione contro la Siniakova sia Camila stessa, non tanto per la sconfitta, quanto perché il suo gioco non funzionava affatto (e lasciamo perdere che avrebbe potuto anche vincere, se fai 80 gratuiti vuol dire che il gioco non funziona). Qui nessuno (tranne forse un paio) le chiedono di cambiare gioco o allenatore, noi vogliamo solo che questa benedetta palla rimanga in campo. Come farlo non lo so, ci sono i tecnici apposta, se lo sapessi farei l’allenatore di tennis e oltre a guadagnare bene chissà, magari mi capiterebbe le fortuna di allenare Ana… 🙂
    Quindi ammetto la mia ignoranza, non so allenare e non farò mai l’allenatore, però la palla deve rimanere in campo. Io credo che ogni attività debba essere svolta al meglio, Camila è anche una professionista, se tira una palla deve fare in modo che entri in qualche modo. Un certo numero (ragionevole) di errori è fisiologico, ma oltre un certo numero la prestazione è negativa. Anche perché il tennis è abbastanza semplice da capire, un game ha quattro punti salvo i vantaggi, se fai un doppio fallo e due gratuiti l’avversaria è già a 40, quindi di cosa stiamo parlando? Gli errori vanno ridotti e basta, soprattutto al servizio e in risposta, ma anche negli scambi. Questo sarà, credo, il grande obiettivo per il 2015.

  68. by t.o.

    ….”se con tre colori si fanno tutti i quadri, con sette note tutta la musica, con ventisette lettere tutta la letteratura ……” questo scriveva in un suo libro un mio amico…..cosa voleva dire?….
    ….cerca la matrice…..”la matrice”…..”l’algoritmo”…”il DNA”….”la sostanza”…”la genesi”….”L’essenziale”……..ci sono mille sfumature….ma la sostanza è la stessa….
    “Pregi e Difetti”…..la prudenza è un pregio?…. se fai il pilota di Formula uno NO….se guidi uno Scuolabus SI. Come vedete due risposte opposte alla stessa domanda sono tutte e due e nello stesso tempo Giuste e Sbagliate.
    Camila è istintiva….è un pregio o un difetto? Rispondete a questo prima di impelagarvi in dimostrazioni per assurdo……..
    ….” vestito così non potrai mai scalare l’Everest…” ….Ma chi ti ha detto che io voglio scalare l’Everest….. “…se fai l’alpinista vorrai per forza scalare l’Everest….” ….ma chi te lo ha detto? Io voglio fare l’alpinista sul Gran Sasso e non uscire mai dalla mia regione…..saranno affari miei?…..
    ….”l’uomo che ha aperto 436 vie diverse per andare in cima al Gran Sasso…..” Sarò libero di aspirare a questo o no? ….O dovete deciderlo voi….?
    Qualcuno si è mai chiesto cosa vuole Camila? ….se non sappiamo cosa vuole Camila sarà difficile dare consigli validi…..magari noi suggeriamo i Ramponi….e lei vuole le Pinne…..ama nuotare….e odia la montagna…..
    +10 -9+10-9+10 -9+10-9+10 -9+10-9+10 -9+10-9+10 -9+10-9= +10
    1+1+1+1+1+1+1+1+1+1= +10
    ….se ci interessa il “+ 10 ” abbiamo molti modi per raggiungerlo…….ma noi sappiamo cosa interessa a Camila?
    …non sappiamo cosa le interessa e pretendiamo anche di suggerirle come raggiungere quell’obiettivo che neanche sappiamo se le interessa……
    …..se vi chiedo a bruciapelo di dire quali sono le 4 semifinaliste di Miami (….un premier mandatory mica pizza e fichi….) …..metto quasi tutti nel panico…..ma se chiedo ….”…da chi ha perso nel 2014 Maria Sharapova?”….dopo Serena tutti diranno Camila Giorgi ….solo R.B. si ricorderà di Ana…che è l’unica che l’ha battuta due volte….nessuno si ricorderà di Carla Suarez Navarro…..o di Timea Besizinski….o come diavolo si chiama……
    …..Camila voleva vincere contro Maria……non voleva vincere il torneo…….quando ha letto il tabellone sicuramente si è detta….”La mia Finale è quella”…..immaginate cosa significhi per una come Camila giocare contro quella che vinceva Wimbledon quando lei (Camila) aveva 13 anni….
    ….è come vincere un piccolo Wimbledon anche lei……il giorno dopo avrebbe perso anche contro mia cugina Ginetta……..
    …Camila vuole essere una numero 1. Ma che significa essere numero 1 ?
    ….Scalare il Ranking fino alla cima?…..Caroline lo ha fatto. Per qualcuno è una numero 1 ?
    Camila l’ha battuta due volte su tre…….
    essere la prima italiana a vincere uno slam?…….già fatto da Francesca……
    Vincere Wimbledon?……o US Open…..? ….o semplicemente vincere “alla Camila”……
    …..vale di più…per il proprio EGO….vincere un 235k….. o avere un bilancio impressionante di vittorie con le top 10 e le top 20?……..chiedetelo a lei…..
    ……tutti a decidere per lei…… fino al punto di dire…..”…per il suo bene….” cambia allenatore…..
    …..”solo facendo così raggiungerai quello che cerchi……”.
    ……ma che cavolo sapete voi di quello che Camila cerca…..?
    ……non pensate che io lo sappia….. non lo so neanche io…..
    …….io so quello che cerco io…..altro non voglio sapere….
    ……so solo che mi emoziona vederla vincere….e mi emoziona anche quando perde……
    …..come una pattinatrice che fa solo combinazione di tripli…….a volte cade…..ma cazzo che emozioni….. “….ma sono gli Europei…..basta fare combinazioni di doppi e vinci a mani basse…..” dicono quelli che pensano che Camila Pattinatrice voglia vincere……..
    ……Camila non vuole vincere……vuole fare le combinazioni di “tripli”….se poi le riescono vince…..
    E’ un’altra cosa…….è tutto un’altro percorso……….

    per questo contesto molti commenti….non perchè siano “sbagliati”, non motivati, illogici…..anzi…..
    ….li contesto perchè partono da premesse “EGOISTE” …..Madoka vuole salvaguardare il suo fegato…altri che devono dire ad altri ancora che la loro beniamina ha vinto un wta sei ore prima di quando lo vinse tanti anni fa la beniamina di qualcun’altro…….altri che godono degli Ace di 2° ma che si suiciderebbero per un DF……altri che vogliono che tiri forte….ma solo quando entra…..
    …..avevo un amico che andava a vedere i film dell’orrore e passava tutto il tempo con la mano a coprirsi gli occhi…..diceva che ….aveva paura….ma continuava ad andare a vedere film dell’orrore…
    …..i cartoni animati lo annoiavano……
    ….Molti di voi sono come il mio amico……in fondo siete voi quelli un po perversi……
    …io accetto quel che viene…….mi fido di Camila e mi fido di Sergio…..
    …..se un giorno sarò io l’allenatore di Camila?…..la imposterò alla Sara Errani………
    ……per questo lunga vita a Sergio……..per il bene di voi tutti…..
    ciao t.o.

    • Lucia by Lucia

      Io sull allenatore convengo con te i risultati e ( soprattutto i recenti progressi ) sono dalla sua parte .
      Io voglio giudicare Sergio non come padre ma come allenatore, e fossi in lui vorrei essere valutato solo per questo. Essere allenatori solo perché’ si è’ padri non è’ una grande roba. Tu mi dirai ” non fosse stato il padre di Camila certo oggi non ne sarebbe l allenatore”, certo. Se ti chiami Barbara Berlusconi ti occupi del Milan perché’ sei figlia di tuo padre, niente di male , poi però’ devi meritar telo e durante la tua attività’ le critiche (anche immeritate ) stanno nel gioco. Perché’ i tifosi vogliono vincere ( e mi auguro che Camila voglia la stessa cosa ) danno tanto, ma vogliono vincere. E ognuno dice la sua su come riuscirci, se ne parla, l interesse aumenta e così’ si crea il business. .Unico appunto ….Se vincere contro Masha nel modo in cui lo ha fatto Camila vale più’ di vincere cento volte contro la Diaz, allora non guardiamo la classifica. Salutoni

      • hector by hector

        I tifosi danno tanto? In questo caso specifico direi proprio di no. Ci limitiamo a proiettare le nostre aspettative (non richieste) su Camila, non ne finanziamo certo l’attivita’.

        • Lucia by Lucia

          La ragione per cui i tornei hanno di centinaia di migliaia di euro secondo te qual’ è’ ?

          • Lucia by Lucia

            * di montepremi

            • hector by hector

              Non compro un biglietto per un torneo da Milano 2001 (semifinale Sanguinetti-Escude’), non ho sky, eurosport e amenita’ simili, non posseggo Rolex, non sono cliente di Bnp Paribas e mai lo diventero’, scrivendo e leggendo qui non credo che Camila ne ricavi un vantaggio economico. Tutto qui.

              • Lucia by Lucia

                Eppure che tu lo creda o no contribuisci al business. E quindi a tuo modo contribuisci alla causa , perché’ senza lillleri non si lallera E se sponsor e organizzatori si possono permettere quei monte premi stai sicuro che il business e’ grande.

                • hector by hector

                  Se il senso delle tue parole risiede nell’avallare la teoria di Edward Lorenz per cui il battito d’ali di una farfalla in Brasile puo’ provocare un tornado in Texas posso essere d’accordo con te. Ma a livello pratico, concreto, non vi e’ nulla di quello che faccio nella vita che possa generare un indotto economico per Camila. Dunque Camila non mi deve nulla, trovo fuori luogo questi appelli.

    • journasesto by journasesto

      Caro t.o, hai perfettamente ragione, hai colpito nel segno. L’essenza del tifo, della passione sportiva, è proprio questa: assumere un atleta o una squadra a modello e farne la proiezione dei propri desideri. E siccome i desideri di ognuno sono diversi, per ciascuno di noi l’atleta del cuore o la squadra del cuore diventa qualcosa di diverso. È qualcosa di profondamente umano quello che ognuno di noi sta facendo qui con Camila ed è perfettamente normale che questo avvenga. Quello che è ancor più straordinario, oltre alla bellezza del tennis di Camila, è il fatto che lei e suo padre abbiano deciso di predisporre uno spazio del web e di lasciarcelo usare proprio per questo scopo. Probabilmente all’inizio neanche si pensava cosa avrebbe potuto diventare questo blog. Avrebbe potuto trasformarsi, come la pagina di Facebook, in un ricettacolo indistinto di apprezzamenti e insulti. E invece, poco a poco, questo spazio ha assunto una forma, si è dato delle regole, soprattutto grazie all’equilibrio dei suoi partecipanti.
      Noi qui continueremo ad appassionarci follemente di quello che fa Camila e a cercare di interpretarlo, perché vorremmo conoscerla meglio, e quando non abbiamo le informazioni di cui dovremmo disporre per arrivare a qualche conclusione ce le inventiamo. Perché ormai crediamo di conoscerla così bene da immaginare di sapere cosa vuole. Non c’è praticamente utente qui che cerchi di interpretare in qualche modo i gesti di Camila sforzandosi di immaginare che cosa pensi o che cosa desideri dietro a quel suo portamento così austero e imperturbabile (ultimamente un po’ meno, ho notato che la ragazza ogni tanto si lascia andare e secondo me è un bene).
      Io sono molto contento che Camila e Sergio abbiano deciso di lasciarci questo piccolo spazio, questo angolino del meraviglioso mondo di Camila, nel quale possiamo riversare tutti i nostri desideri, le nostre aspettative per questa ragazza che ci piace così tanto, in tutto e per tutto. Anche sognando per lei il numero uno nel ranking o che sia la prima italiana della storia a fare il Grande Slam.
      L’unico modo perché questa piccola magia possa continuare è che Camila e Sergio non intervengano mai e continuino a non dirci nulla, o soltanto lo stretto necessario. Io sono di quelli convinti che Camila non ci deve nulla, né risposte, né informazioni sulla propria vita sportiva e privata, né nei risultati. La vita è la sua, le scelte sono sue, il mondo e il futuro sono suoi e lei deve proteggersi.
      Noi siamo spettatori, molto interessati ma, in fondo, passivi ed estranei. Possiamo soltanto esprimere qui tutto l’affetto e la passione che abbiamo per lei, ed è quello che, con tutta l’umanità di cui siamo capaci, cerchiamo di fare, ognuno con i propri strumenti e i propri pensieri. È bello avere un posto per poterlo fare, immaginando anche percorsi banali, come quello di voler vincere un torneo o di voler diventare la numero uno del mondo. Se poi in realtà Camila vuole altre cose, la cosa importante è che lei raggiunga ciò che vuole e non tanto il modo con cui la incitiamo e la sosteniamo.

  69. Madoka by Madoka

    Infine, un pensiero su Camila Giorgi che l’ha sconfitta a Mosca in un match che si è deciso su pochissimi punti. “Camila è la più piccola del gruppo, sta crescendo bene” commenta l’azzurra. “Penso che possa anche arrivare a vincere uno Slam”

    Flavia una di noi !!! Trombettiera ad honorem !!! Trionferà insieme a noi a Wimbledon !!!

    • riccardo by riccardo

      Flavia è una gran signora l’ho detto subito dopo la partita! si è avvicinata lei col viso per dare un bacio a Camila.

    • by SanTommaso

      Non ci credo! Dove l’ha detto??? Ma quindi… Flavia trombettiera ultras con le fette di salame sugli occhi? Madòòòòòòò chissà come schizzeranno le quote della Sanofi-aventis!

      • riccardo by riccardo

        🙂 🙂

      • by SanTommaso

        Io ho trovato su Il Messaggero questo passaggio:

        “Il tennis italiano sta scoprendo le potenzialità di Camila Giorgi. Potrà vincere un Grande Slam?
        Lei sta crescendo bene. Un Grande Slam? Credo di sì, che potrà farcela (…)”

      • by cercasifuturiroger

        Secondo me Flavia ha espresso quello che pensa, non sono frasi di circostanza è l’unica giocatrice che se mantiene le premesse può rappresentare una delle migliori giocatrici di semre del nostro paese, con buona pace di chi non dormirà la notte.

    • by cercasifuturiroger

      Da quel poco che vediamo in tv e leggiamo sui giornale e dalle cinque battute avute con lei a Roma 2012 posso dire che Flavia mi ha sempre dato l’impressione di una ragazza molto brava nel comunicare ed esternare con emozione. Belli i complimenti che fa alle nostre giocatrici….Non vorrei che qualcuno alla luce di quei complimenti possa scrivere polemicamente a papà Oronzo….non mi sorprenderebbe che Norman Bates riuscisse anche in questa impresa 🙂

      • r.b. by r.b.

        No è che secondo me il pugliese non lo mastica e la mail quindi non riuscirebbe a scriverla…. 🙂 🙂 🙂

        • by cercasifuturiroger

          @R.B.
          Ahah vero, poi del resto immagino il buon Oronzo apostrofare “recchie di gomma” chi contesta i complimenti di Flavia a Camila stile Frengo e Stop.

    • r.b. by r.b.

      Flavia non la scopriamo certo oggi. Grande tennista e grande donna. Ha tutto, spirito di squadra, orgoglio nazionale, riconoscimento del talento altrui (è difficile avere talento, ma a volte è anche più difficile riconoscere qualcuno che ha talento), ha proprio tutte le qualità che mancano ai rosikoni…. :-)… i quali ovviamente stravedono per Flavia… 🙂
      E allora, se amate Flavia (come anche noi del resto), ascoltatela! Camila sta crescendo…. potrebbe vincere uno Slam…. perché continuare a rosikare?
      Camila è la grande speranza del tennis azzurro…. ma voi volete criticare… non c’è niente di male, criticare è legittimo, lo facciamo pure noi qui, poi arriva di tanto in tanto t.o. che ci bacchetta…. 🙂
      Criticare si può, rosikare no. Semplice vero?

  70. riccardo by riccardo

    @ r.b.
    Serena quando ha voglia e non è infortunata è ancora la più forte tennista in circolazione.
    Ana ci ha perso con un doppio 6-4 ed anche se è una sconfitta tuttavia non è stata presa a pallate.
    Consolati amico mio , anche quest’anno la maestra sarà serena.
    L’anno prossimo si spera in una cerca Camila Giorgi…

    • r.b. by r.b.

      Figurati, con Serena siamo 1-8 e l’unica volta che l’abbiamo battuta si era infortunata alla schiena e a mala pena riusciva a muoversi… Bisogna essere onesti, poi Ana ci ha messo del suo in quella palla break sul 4-4 del primo set, ma vabbé, Serena a volte ti dà un’occasione, se non la sfrutti certamente non te ne dà una seconda.

      • farotto by farotto

        Ieri sera ho visto la partita tra Serena ed Ana; ebbene, Ana mi ha davvero entusiasmato, bella ed elegante tennisticamente parlando come sempre, ma anche con un gioco mostruoso, ricordo sul 4 pari un errore clamoroso che l’avrebbe invece portata sul 5-4 per lei.
        Secondo me vale tranquillamente le prime 4 del mondo, con Serena, Masha e Petra; forse con quest’ultima è più altalenante rispetto a Serena (un mostro del tennis) e Masha (un mostro caratterialmente).
        Cami ha le caratteristiche per somigliare moltissimo ad Ana, e già arrivare a fare quello che ha fatto lei sarebbe straordinario, ma mi permetto di dire che Cami ha ancora qualcosina in più …

        • r.b. by r.b.

          Guarda, anch’io penso che Camila abbia qualcosa in più di Ana dal punto di vista tennistico (dal punto di vista estetico sapete come la penso… :-)) per cui spero che Camila possa vincere almeno 2 Slam visto che con Ana siamo fermi a uno (Parigi 2008, abbiamo però altre due finali Slam e una semifinale a Wimbledon).

  71. boy by boy

    Buongiorno a tutti….
    i miei interventi quando Camila non è in campo sono destinati a scemare….non sono bravo coi numeri o statistiche come lo siete voi….per cui spesso mi limiterò a leggervi. Intanto in questi giorni per ingannare un po’ il tempo in attesa che arrivi Gennaio (ma on è una sosta troppo lunga, quasi 3 mesi) mi occuperò il tempo buttando un occhio a Singapore dove vi partecipa Genie 🙂

  72. r.b. by r.b.

    Finisce l’anno ed è tempo di bilanci anche per quanto riguarda le nostre discussioni (chiamiamole così) con i rosikoni. Avevano previsto sventure che manco Cassandra nei momenti migliori :-), dovevamo essere #190 del mondo o giù di lì….
    E invece siamo #34…..
    Certo, non è ancora una posizione di eccellenza assoluta, per cui almeno riescono a sopravvivere, pur ridotti all’osso e possono rialzare la testa ad ogni sconfitta di Camila….
    L’anno prossimo saranno cavolacci amarissimi per loro…. 🙂
    Per noi sarà un anno di divertimento per vedere fino a che punto arriverà la loro fantasia nell’elaborare teorie per spiegare le vittorie di Camila. Già quest’anno sono stati fantastici, ma sono sicuro che faranno ancora meglio l’anno prossimo…. 🙂 Mitici! 🙂 🙂 🙂

    • riccardo by riccardo

      Già… 85 punti dalla Dyas e 100 dalla bencic .. un soffio e si poteva essere teste di seie agli A.O.
      Ma c’è possibilità con i tornei di inzio 2015 di recuperare qualche punto valido per gli A.O ?

      • r.b. by r.b.

        Preferisco mille volte che Camila giochi concentrata e con pochi errori, soprattutto in risposta, e che sia solida e ordinata in campo, piuttosto che essere testa di serie #32 agli AO che tanto puoi uscire lo stesso al primo turno anche se becchi una avversaria navigata come la Rodionova o una ragazzina come la Siniakova…..

        • riccardo by riccardo

          si questo lo so che i sorteggi per noi sono praticamente impossibili da commentare, tanto Camila smentisce tutti i pronostici 🙂 però se c’è ancora la possibilità di fare punti per gli a.o. perchè non sfruttarla?

        • riccardo by riccardo

          In ogni caso r.b. prima o poi , speriamo prima , Camila dovrà vincere le partite che si devono vincere! Chiaro che adesso che siamo con i lavori in corso tutto può accadere ma col tempo imparerà a vincere le partite con le giocatrici che le stanno dietro in classifica. sono fiducioso ….

      • r.b. by r.b.

        Per rispondere alle tue domande:
        1) In realtà Bencic e Diyas hanno meno vantaggio, perché devono scartare qualche punto da tornei ITF giocati alla fine del 2013 e che quest’anno non credo giocheranno.
        La classifica della Race (risultati del solo 2014) è infatti
        #32 Bencic p. 1437
        #33 Diyas p. 1371
        #34 Giorgi p. 1355
        La Dyas è a soli 16 punti, la Bencic a 82…..
        2) Certamente sì, un buon risultato nel primo torneo dell’anno (Brisbane?) dove non abbiamo punti da difendere ci consentirebbe di salire le posizioni necessarie ad essere TdS agli AO….

        • riccardo by riccardo

          Sei grande!! ok allora il tormentone per l’inizio del 2015 sarà , palla in campo a Brisbane!! ciao R.B. grazie per l’informazione.

          • zio gio by zio gio

            Palla in campo e attenzione all’autovelox: mercoledì Cami viaggiava a 120 km/h. Ancora nel limite, ma c’è il rischio che la spostino nell’atp.

            • by cercasifuturiroger

              in effetti chi l’ha vista dal vivo ha sempre detto che gli scambi sono di una velocità impressionante, a Roma di sicuro starò 3-4 giorni avrò possibilità di vedere tutti gli italiani ragazze comprese.

        • by lucio

          Pironkova gioca il masterino e quindi aspettiamo prima di fare classifiche definitive.

    • journasesto by journasesto

      … Con Serena non c’è trippa! 😉

      • r.b. by r.b.

        Purtroppo è proprio vero e lo abbiamo imparato a nostre spese… Ma Ana non ha giocato affatto male, ci sono ancora speranze per la semifinale… Genie invece è praticamente fuori…. 🙂

  73. r.b. by r.b.

    Beh insomma, non è che l’anno prossimo non ci saranno punti da difendere, ci saranno, solo che non ci sono cambiali “mostruose” da onorare. Il vantaggio è che ci saranno più main draw e meno qualifiche (se poi sarà un vantaggio vedremo perché esiste il pericolo “spirale negativa di eliminazioni consecutive al primo turno”).
    Per quanto riguarda il gioco io faccio solo una semplice considerazione.
    Non si possono fare tutti quegli errori gratuiti (soprattutto in risposta) in un match. Se per evitarli si debba rallentare, andare da un guru indiano o tracannare un litro di papaya prima del match non lo so e non mi interessa, non sono io il tecnico, però tutti quegli errori e doppi falli non vanno bene. Punto.
    Ma per fortuna sono certo che Camila Sergio e Daniele lo sanno benissimo e lavoreranno per ridurre glia errori al minimo. Che poi è già dimostrato che Camila è assolutamente capace di giocare un match solido e ordinato con palla in campo, perché l’ha fatto più volte quest’anno. L’anno prossimo sarà la regola (speriamo….).
    Termino l’anno con una citazione di Camila stessa: “A me piace tirare forte, ma bisogna anche prendere il campo”.

    • zio gio by zio gio

      È normale che ci saranno punti da difendere, ma l’aspetto positivo sarà poterli suddividere tra i tanti tornei. Senza dimenticarci gli slam.
      Dai rb…puoi dirlo: sei già in clima big match: le 13,30 si avvicinano

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Non so che effetti abbia un litro di papaya, comunque sono abbastanza certo che alcune “esuberanze” del carattere di Camila si smusseranno non appena avrà fatto un po’ di esperienza, altre invece saranno sempre li’ pronte ad esplodere, coem accadeva a Lendl quando perdeva la trebisonda… Un uomo non è una macchina, non sarà mai perfetto.
      Comunque fiducia e pazienza, i risultati stanno arrivando!

      • r.b. by r.b.

        Mah, io credo che con la Pennetta ci tenesse proprio a fare bella figura, infatti era concentratissima e ha limitato gli errori (solo le risposte sono ancora un po’ così così). Con la giovane ceca boh forse non aveva gli stessi stimoli che contro avversarie fortissime e dalla carriera prestigiosa come Flavia…. Che dire, speriamo di incontrare tutte big nel 2015…. 🙂 🙂 🙂

        • journasesto by journasesto

          Ma guarda, a volte quando c’è equilibrio ci sono dei momenti chiave della partita che se si superano positivamente ti fanno giocare in discesa altrimenti rischiano di compromettere tutto. Nei match con Flavia e Siniakova ce ne sono stati due simili. Con Flavia nel secondo se e 4-2 Cami ha annullato mi pare 5 break point che avrebbero rimesso il punteggio in parità e in discussione tutta la partita: Cami era in calando e andare al terzo con Flavia sarebbe stata una sciagura. Con Siniakova stessa situazione ma nel primo set quando Cami ha servito per il set e ha annullato non so quante palle break per poi cedere, deconcentrarsi e perdere sciaguratamente quel primo set. Che aveva portata di mano e che, se avesse vinto, avrebbe indirizzato il match in tutt’altra direzione.
          Ebbene, se in altre situazioni abbiamo visto Camila giocare in modo scriteriato nei momenti topici di certe partite, in queste due situazioni ha cercato di pensare servendo più in sicurezza con Flavia e portandosi al set point con Siniakova che, ripensandoci oggi, era praticamente un match point. Poi sappiamo tutti com’è andata: Cami si è disunita, era sempre fuori ritmo anche sul servizio ed è andata peggiorando sempre più nella partita pur lottando fino all’ultimo. Ma lo sforzo di portare a casa il match anche in una giornata in cui non le girava niente lo ha fatto.
          Non credo fosse questione di stimoli con la Ceca, il traguardo era la semifinale, con un’avversaria giocabile e tanti punti.

          • r.b. by r.b.

            Vero ma se con la Siniakova gioca al livello del match di Flavia finisce 6-2 6-2… altro che set point mancato…

  74. Madoka by Madoka

    Prima che inizi ogni stagione mi pongo un obbiettivo ( che secondo me è raggiungibile ) per ogni giocatrice che seguo e per cui faccio il tifo.

    Per quanto riguarda Camila, l’obbiettivo sarebbe stato raggiunto se avesse terminato la stagione nelle 30.

    L’abbiamo finita 35, diciamo che ho sbagliato di poco, sarebbe bastato fare bene ad uno slam e saremmo finiti nelle 30.

    Se allora dovessi rispondere se sono soddisfatto dall’annata di Camila, risponderei che sono contento dell’annata che ha fatto ma non sono soddisfatto, perchè per me poteva fare di più.

    Mi rendo perfettamente conto che sono successe una serie di situazioni ,alcune note a tutti, altre no, alcune evitabili, altre meno, che hanno causato dei rallentamenti e dei passaggi a vuoto.

    Noi tutti vorremmo. Desidereremmo. Ci piacerebbe. Ma dobbiamo ficcarci nella testa ( io l’ho finalmente fatto dopo essermela spaccata più e più volte) che non possiamo incidere in nessuna maniera sulle scelte nè sulla maturazione di Camila.

    Da esterni, troppo spesso abbiamo notizie parziali ed incomplete che non ci permettono di fare giudizi ed analisi corrette.

    Se non ci fosse Sergio, nella migliore delle ipotesi Camila sarebbe fuori le 100, nella peggiore avrebbe già smesso di giocare a tennis.

    E’ Camila che decide in piena autonomia. E sceglie nel suo interesse. E’ così evidente. Io in primis, messo davanti a questa evidenza, non posso che accettare le sue scelte.

    Incoraggiarla e supportarla, anche se ho dei dubbi e delle riserve. Ma ognuno fa il suo percorso per arrivare al top.

    Non è stato facile per me arrivare a queste conclusioni.

    Io voglio tutto e subito. E non mi capacito di come possa essere il contrario quando vedo Camila giocare.

    Ma è palesemente così.

    Camila, insieme a Sergio, otterrà il massimo che potrà ottenere.

    Poi magari fra 2-3-4-5 anni, formata da vittorie e sconfitte, da anni di professionismo ad alti livello Camila sarà una persona diversa ed allora potremo parlare di altro.

    Chi vuole intendere può farlo benissimo. Sennò ci continuiamo a fare il sangue amaro.

    Io credo tantissimo in lei.

    Per me l’anno prossimo di questo periodo, Camila si troverà a Singapore a disputare un torneo.

    • r.b. by r.b.

      Tutto giusto, se non che molto probabilmente finiremo l’anno al #34. Cambia poco ma siamo comunque a un ottimo livello, che ci consente di ripartire l’anno prossimo con più certezze.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Caspita Madoka, congratulazioni per la raggiunta saggezza. Io ci ho messo molti più anni dei tuoi, e alcune figlie, prima di arrivare a capire quello che stai dicendo, ma prima o poi la vita ti mostra che hai a che fare con persone, non con oggetti “deterministici”.

      Che tu l’abbia capito testimonia della tua intelligenza, malgrado l’età che mi sembra ancora verde. Devo essere sincero e dire che non comprendo come mai altri, che dichiarano il doppio dei tuoi anni, non riescano ancora a capirlo.
      Ciao e abbi fede, vedrai che tra poco arrivano le soddisfazioni… e voglio sbilanciarmi: magari il botto arriva prima di Wimbledon, forse addirittura agli A.O….

      Vamoooooooooossssssss Caaaaamilaaaaaaaaaaa!!!!!!!!

      • r.b. by r.b.

        Eh no, caro Ghaal, poi saresti costretto a cambiare nick (trionferemo a…. ) 🙂 🙂 🙂

        • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

          Beh, potrei sempre farlo diventare “trionferemo ANCHE a…).
          Ti dirò sarei felicissimo di essermi sbagliato!

          🙂 🙂 🙂 🙂

  75. zio gio by zio gio

    Ho riguardato il momento saliente del primo set di venerdì: mi ha fatto morire Spalluto quando, ad un certo punto, di fronte ad un angolo insperato, strettissimo, di rovescio della Giorgi, esclama: ” no, ma cos’è questo cross di rovescio? Una palla tesissima”. Va be…Giorgio è uno di noi, anche quando si inca..a vedendo lo schiaffo al volo di rovescio scaraventato in tribuna. Cami fa impazzire pure lui.
    SONO sicuro che il prossimo anno ci divertiremo. Ci saranno davvero pochi punti da difendere, ma differentemente da questo 2014, si partirà dai main draw. Stoccarda indoor, Dubai, Doha, Miami, Anversa, Madrid sono solo alcuni dei tornei mancati.

    • by cercasifuturiroger

      E’ stata una gara un po’ balorda, va dato merito però alla ceca. Fa piacere che i cronisti di Supertennis sostengano sempre con entusiasmo una nostra giocatrice, nel caso di Camila probabilmente Spalluto ha ottime aspettative, quindi ci metei un pizzico di entusiasmo in più rispetto a giocatrici più “navigate”.

    • by t.o.

      se inserisci Doha diventi un tifoso sfegatato della mia “proiezione” ….ma purtroppo non basterebbe lo stesso…..bisognerebbe vincere Brisbane …..e forse non sarebbe sufficiente lo stesso….a Doha, come l’anno scorso a Dubai la 21°….(Flavia) faceva le qualifiche….col TdS 1 ma sempre qualifiche…..

  76. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Teus dispensa perle di saggezza, ma, a quanto vedo, questo è inutile per molti. Bah, volevo astenermi, ma visto che ho due minuti vi dico anche la mia; come premessa ribadisco quanto detto tempo addietro da un grande saggio: le persone sono tutte da rispettare, le opinioni no. Se uno dice fesserie, io ho il dovere di rispettare la persona, ma non le cose che dice. Quindi, per sgombrare il campo da false ipocrisie, io penso che le affermazioni da Maverick, Atom ed altre simili, siano completamente sballate. In particolare:

    1) Criticare Camila dopo un match perso malamente in una fila di 10 match consecutivi, match peraltro perso evidentemente per stanchezza fisica prima ancora che mentale è una mancanza di generosità, oltre che dimostrazione di scarsissima conoscenza delle dinamiche di una competizione come il tennis.
    2) Oltre ad avere scarsa competenza tennistica, qualcuno qui dentro ha anche scarse conoscenze di fisica. Serena Williams può tirare fucilate in scioltezza perché (absit iniuria verbis) è un “gorilla” con un fisico da paura. Masha può giocare come gioca perché é una “statua” da 1,88 ed ha una ferocia agonistica veramente rara. Camila per sviluppare la sua potenza ha NECESSITA’ di colpire la palla con elevata velocità e rotazione. Il suo margine di errore è molto elevato proprio per questo; peraltro è proprio questo che rende il suo gioco così “scintillante” e spettacolare. Se rallenta il colpo, non è che la mette dentro e fa il punto , è che mette dentro una mozzarella alla Sara Errani e le altre la prendono a pallate (beati voi che credete che le altre giocatrici siano lì a regalarvi la vittoria). Oltre al fatto che Camila, al contrario di Sara, non ha la tenuta mentale per fare quel tipo di gioco.
    3) Se a una Camila che perde male con una Siniakova, dopo aver combattuto per tre ore con la propria stanchezza, si richiede di cambiare gioco, perché, con la stessa logica, non chiedete a Sara Errani, quando viene presa a pallate dalla Petkovic, di provare a tirare caterve di vincenti? E preciso che ho scelto Sara NON PER CRITICARLA, ma perché la stimo moltissimo, stimo la sua intelligenza e la sua tenacia, credo che abbia raggiunto grandissimi risultati impiegando al meglio le SUE capacità, e penso che sia un modello di giocatrice da ammirare.
    4) Io non so se Sergio o Camila abbiano mai letto il libro di Brad Gilbert, anche se sospetto di si, visto che, al contrario di noi, vivono di tennis e quindi sono propenso a credere che siano molto più preparati di noi in materia. So però che Sergio è la persona al mondo che conosce meglio Camila; farà i suoi sbagli, ed imparerà da quelli come tutti noi, ma sostenere che non è più sufficiente per guidare Camila e che deve farsi da parte è una seria mancanza di rispetto e di stima, oltre che una dimostrazione di superficialità ed arroganza. Va bene che c’è chi apprezza l'”arroganza da campionessa” della Pliskova, ma in queste affermazioni io vedo solo arroganza e nessun campione.

    Concludo dicendo che mi pare che molti vogliano vincere tutto e subito, senza capire che la strada verso il successo è costellata di fallimenti e difficoltà, che possono essere superati solo con il DURO e PAZIENTE lavoro, non con il rivolgersi a “uomini della provvidenza”, tipico mito italico del perdente privo di risultati.

    Coraggio Sergio e coraggio Camila, gli obiettivi fissati sono stati raggiunti, avanti per la vostra strada, i risultati arriveranno, e poi vedremo quanti illuminati critici saranno pronti a salire sul carro del vincitore.

    E come sempre,
    Vaaamooooooooooooosssssssssss Caaaaaaaaaaaaamilaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

  77. by Atom

    Comunque quello che volevo dire l’ho detto e per questo ringrazio chi si è confrontato e chi ha permesso il confronto. Ringrazio pure chi mi ha offeso o chi ha idee diverse dalle mie. Ora che Camila non giocherà per qualche settimana io non farò più interventi…non mi piace… come ha detto Teus? ah ecco …trolleggiare…Concludo i miei post e ritornerò solo quando ritornerà a giocare Camila…chiudo con una citazione di Voltaire che sostanzialmente suonava così: odio tutto quello che dici ma darei la vita per fartelo dire…l’essenza della democrazia…

    • riccardo by riccardo

      ed io sono d’accordo atom. La censura non mi piace infatti qui credo che ti fanno dire quello che vuoi. Poi se qualcuno non è d’accordo con ciò che dici bisogna accettarlo o no? Io credo che tu sia un super tifoso di camila e quando perde ti incazzi come molti di noi del resto.

    • eulondon by eulondon

      Io non ti ho offeso! Magari ci ho scherzato un po’ su.. Diciamo anche per sdrammatizzare un po’. Cio’ non toglie che trovo gran parte delle tue affermazioni un po’ ripetitive, pretenziose e, per questo, talvolta fuori luogo. Buona “pausa” e cerca di tornare un po’ piu’ ottimista e paziente. Perche’ certe cose non accadono dall’ oggi al domani e bisogna SEMPRE credere di potercela fare! 🙂

  78. riccardo by riccardo

    Non sarò breve..

    Ho riletto attentamente sia il post di T.O sia quello di Atom. Devo essere onesto e dire che alcune volte non sono stato d’accordo con i post di T.O. anzi preciso , per non sembrare ipocrita, non sono stato per nulla d’accordo. La vita è bella perché è varia e questo è un sito dove ciascuno può esprimere le sue opinioni purchè lo faccia in maniera civile e senza insultare nessuno. Devo dire che un passaggio dell’ultimo post e precisamente quello in cui T.O. scrive “…..ci sono automatismi che a certe velocità è difficile (e lungo) correggere……quelle che variano tanto, lo fanno perchè tra la palla che va e quella che torna passano due secondi…… che mi ha molto colpito.
    Ecco , tante volte ho scritto in passato che il gioco di camila è istintivo ed il suo istinto è quello di tirare forte. Ci sono degli automatismi che vengono stimolati attraverso il cervello e che ci fanno fare dei gesti in maniera meccanica appunto. Ora sono assolutamente d’accordo con T.O. che correggere certi automatismi non è ne facile ne impresa che può essere realizzata in maniera veloce. cami col suo gioco istintivo è arrivata alle soglie delle prime trenta giocatrici del mondo e se questo vi sembra un risultato da poco beh… allora potremmo stare qui a discutere e non venire mai a capo di nulla. Adesso il percorso di avvicinamento alle prime posizioni sarà assai più complicato e difficile di quello di raggiungere la posizione 35 partendo dalla posizione 100. Adesso ci sono davvero le migliori, adesso viene il difficile. Ecco che allora Sergio si affida anche ad un tecnico federale . Perché lo fa? lo fa proprio perché magari si è reso conto che la figlia ha bisogno di fare quei miglioramenti , di completare il suo gioco ( non di cambiarlo ) di aggiungere qualcosa per fare in modo di arrivare dove col suo talento può arrivare. Cosa avrebbe dovuto fare ingaggiare ivan lendl??
    Perché allora lo critichiamo? Io credo che un progetto deve avere il tempo di maturare, e che quei cambiamenti rectius quegli aggiustamenti che sono necessari per portare cami ancora più su abbisognano di un po’ di tempo oppure è pensabile che si cambia un tecnico e dopo un mese si vince una prova del grande slam.? Poi tutti noi dobbiamo ricordarci sempre che davanti a camila ci sono quelle 35 giocatrici che hanno meritato di essere dove sono e che mentre Camila, Sergio, daniele lavorano per migliorare anche le altre non stanno li a guardare. Credo che tutti noi dobbiamo avere pazienza e lasciare che il lavoro iniziato dia i suoi frutti, ( frutti che io e non solo io, ho già visto in parte) che cami, Sergio, daniele , sanno benissimo che c’è da lavorare, da migliorare sotto ogni profilo, tecnico, mentale, atletico. Se pensassero di essere arrivati sarebbero dei presuntuosi .
    Penso che il 2015 sarà un anno molto importante per verificare se il ” progetto” cosi come è stato impostato, può dare i suoi frutti ed in che misura può darli. Credo che loro saranno i primi a rendersi conto se qualcosa va cambiato. Io che pure sono stato critico tante volte cosa che ovviamente ai Giorgi non frega nulla come è ASSOLUTAMENTE GIUSTO E SCONTATO CHE SIA ( lo dico per evitare equivoci) mi sento invece di appoggiare ( cosa che ai giorgi non frega nulla come è giusto che sia) la filosofia del progetto che è quella di provare a vincere praticando un gioco aggressivo. Aggressivo non vuol dire sparare vincenti da ogni parte del campo altrimenti in una partita di tennis vincerebbe che tira più forte e numero uno de l mondo sarebbe karlovic in campo maschile e Lisicki in quello femminile. Per fortuna il tennis è molto di più. il tennis è fatto di tattica, di tocco, di difesa, di vincenti e volete che queste cose camila e sergio non le sappiano?
    Io credo che le discussioni che si animano qui ed anche da altre parti , traggano origine dal talento di camila. Ogni nostra considerazione è fatta sempre tenendo presente il talento di camila e questo è bellissimo ma è foriero appunto di enormi delusioni quando la nostra perde con siniakova, piuttosto che con dobrowski!! tuttavia, Camila è un essere umano non una macchina come qualche giornalista l’ha definita. Capita a lei e capiterà ancora in futuro, come è capitato alle più grandi di perdere partite che si dovevano vincere. allora critichiamo ma non dimentichiamoci mai che arrivare in alto per poi rimanerci è molto complicato. Diamo il tempo alla nostra ragazza di prender confidenza con i ritmi del circuito , diamole il tempo di digerire le indicazioni che certamente saranno venute da papa sergio e da Silvestre. Questo non significa non criticare mai, non segnalare le cose che non vanno ma essere pazienti e saper aspettare che ogni cosa vada al suo posto.
    Io capisco ciò che dice Atom e le sue considerazioni mi sembrano sensate l’unica cosa che non condivido e lo dico come ho sempre fatto perché nessuno mi può tacciare di ipocrisia, che le persone non debaono giudicarsi per la lunghezza dei loro capelli , per come vestono o perché secondo il nostro metro di misura ci appaiono bizarre. Anzi i giudizi lasciamoli agli altri. Qualcuno molto autorevole qualche anno fa scrisse “Prima di giudicare la mia vita o il mio carattere..
    Mettiti le mie scarpe, percorri il cammino che ho percorso io. Vivi il mio dolore, i miei dubbi, le mie risate.. Vivi gli anni che ho vissuto io e cadi là dove sono caduto io e rialzati come ho fatto io..
    Ognuno ha la propria storia.
    FORZA CAMILA SEMPRE.

    • r.b. by r.b.

      Io invece sarò breve… 🙂
      Ti sono molto grato, perché volevo scrivere io un post in risposta a quello di t.o. ma letto il tuo non ce n’è più bisogno. Condivido al 100%… 🙂

      • riccardo by riccardo

        Grazie r.b. noi due siamo spesso sulla stessa linea e siamo anche cretini d’elezione .. secondo qualcuno 🙂 ma aver il compagno al duol scema la pena 🙂

        • r.b. by r.b.

          Eh beh, io di cretinate ne scrivo certamente molte più di te (e di molti altri)…. 🙂 tu certamente non meriti quell’insulto.
          La mia filosofia è: questo è un sito di sport, noi tifosi stiamo qui per tifare e per divertirci, quindi anche le battute sono funzionali a questo progetto… Non vogliamo prenderci troppo sul serio….

          • riccardo by riccardo

            mah io ti ammiro e credo di averlo già scritto, anche per la tua capacità di sdrammatizzare, di non prenderti e di non prendere le cose troppo sul serio e questo è sintomo di intelligenza. Per qualcuno invece….. 🙂 🙂 va beh… c’è ne faremo una ragione. Quando camila vincerà nessuno ci insulterà più.. 🙂 🙂

    • by Atom

      Va beh condivido molte affermazioni di Riccardo e specialmente quella che sottolinea che mentre passare da 100 a 35 non è una impresa…passare da 35 a 15 lo è. Per questo parlo di “svolta” necessaria. Voglio anche precisare che io certo non sono il tipo che critica atteggiamenti anticonformistici. Quando ho consigliato a Sergio di tagliare i capelli era per togliere un elemento che lo pone al centro dell’attenzione ancor di più e che insieme a certi atteggiamenti lo pone in cattiva luce ed è preso di mira dai registi TV. Inoltre il tennis al contrario di molti altri sport, e’ anche un gioco in cui conta la forma e l’etichetta, purtroppo o per fortuna non so. Wimbledon docet. Ammetto che se Sergio vuol tenere i capelli lunghi certo può farlo, era solo un consiglio benevolo non una critica

    • by t.o.

      benvenute le 🙂 🙂 🙂 al “piano di sotto”….che a quanto pare è un po tutto il condominio….

  79. by SanTommaso

    @Atom

    ho leggo a spizzichi e bocconi ma questo intervento non lo condivido assolutamente per le conseguenze che porterebbe:

    “Srgio in TV per la prima volta a Roma dopo l’incontro con la Cibulkova in cui tra l’altro al telecronista che gli chiedeva se avesse festeggiato la vittoria rispose cosa c’è da festeggiare? (Cibulkova mi sembra di ricordare n 11 al mondo in quel periodo) e’ stato un incontro come previsto semmai festeggeremo quando avremo vinto il torneo”

    Cibulkova era 10 (e tds del torneo numero 9 in assenza di Azarenka) e quindi rientra tra le vittorie contro top10. Ma scusa, Sergio cosa avrebbe dovuto dire? “Abbiamo battuto una to10, va bene così, per noi il torneo è finito, stasera festeggiamo”? A parte il fatto che il non esserci niente da festeggiare, subito dopo la partita, derivava anche dal fatto che Cami avesse un doppio da giocare in giornata ed un secondo turno il giorno dopo. Le dichiarazioni, che se Camila ha sentito ha sentito registrate in tv forse la sera, FORSE, dovevano essere diverse? Cioè, accontentarsi di una vittoria?

    Camila dice molto spesso “progressando”, cioè italianizza un termine inglese per dire qualcosa. Sergio, con quelle parole, è verosimile che intendesse in assoluto e non nello specifico a Roma, “una grande vittoria è una grande vittoria, ma non si festeggia. Si festeggia la vittoria del torneo”.

    C’è qualcosa da contestare in questa affermazione? Se sì, veramente, non so più con chi ho a che fare in questo spazio. Chi dice che le vittorie fini a se stesse non valgono, però non vuole che si pensi a vincere un torneo. Chi vuole avanzare in classifica solo nei Premier, chi vuole farla giocare in Thailandia o in Brasile, chi vuole che faccia quello, chi vuole che faccia quello, chi pensa che una frase cambi la testa di una persona e pesi come un macigno per mesi… Ma dai, ma lasciateli vivere a modo loro e in santa pace suvvia.

    • by t.o.

      ho scritto in contemporanea alcune cose identiche nella mia risposta ad Atom (sotto)…..
      E’ un valido motivo affinchè si io sia tu abbiamo a che fare in questo “Luogo”? 🙂 🙂

    • by Atom

      San Tommaso oltre che le parole è necessario vbalutare il tono. La risposta giusta era: e’ stata una grande partita e sono felice. Può essere il trampolino di lancio per un gran torneo. ok? Invece nella risposta e nel tono c’era una certa sufficienza, va beh lo dicpo..una certa arroganza come dire ma che festeggiamo? E’ normale battere la Cibulkova e’ solo decima. Non so se mi spiego. Insomma un pò di umiltà…erano i primi grandi inconttri per camila…In fondo è la stessa “arroganza” scusate il termine improprio di quando si dice…faccio il mio gioco..si non mi interessa delle avversarie sono io che comando…e questo può essere pure vero…ma da aggiungere quando sono in giornata….Insomma la prima volta che compari in TV non hai quello atteggiamento fra l’altro del tutto in contrasto di come ti mostri a bordo campo…tremante, insicuro, irrequieto ecc ecc

      • TEUS by TEUS

        Atom, pur di rimanere focalizzato su Sergio, vai addirittura a riprendere il TONO di una sua dichiarazione fornendo anche la risposta che avrebbe dovuto dare (dove siamo? A un quiz per caso?). Ma per cortesia, orsù!
        Il fatto che ci sia sempre Sergio al centro della tua attenzione nonostante molti qui ti abbiano già spiegato che la prima a volerlo al proprio fianco è Camila, mi fa pensare che tu faccia interventi col solo scopo di trolleggiare (non sei nemmeno così bravo alla fine) e che tu possa vedere “arroganza” in certe sue uscite, non vedo come possa interessare ed essere motivo di discussione.

        • by Atom

          Caro Teus non mi interessa affatto essere bravo a trolleggiare,non so nemmeno cosa voglia dire…al contrario di te che forse sei un esperto. Non metto affatto Sergio sotto lente di ingrandimento…esprimo solo le mie opinioni, ma se tu vuoi suggerirmi cosa scrivere magari ti lascio il telefono. Cerca piuttosto motivare le tue critiche alle mie…critiche. Spesso scrivo senza farmi problemi e senza curare la forma…ma mi rendo conto che con gente come te che ha pregiudizi non ha nessun senso comunicare.

      • by t.o.

        ……perciò….dal tono in un’intervista in “Italiano” di un'”argentino” che parla “spagnolo” in casa e “inglese” sul lavoro…..tu capisci quello che lui si dice con Camila in partita o in allenamento……….
        ……sensazionale!!!!!!!!!!!!!
        ….il pugilato …che è lo sport più paragonabile al tennis in termini di “Lotta di nervi” e adattamenti “all’avversario” ….è pieno di grandi campioni che nelle interviste dichiaravano: “..il mio avversario è più forte di me…..ho vinto per caso….speriamo che domani non mi prendano letteralmente a pugni in faccia……”……
        Ma ti immagini se dandoti ragione…… i Giorgi decidessero di affidarsi ad un “Mental” Coach” ….e gli capita uno di quelli che prima della partita mette a Camila una cuffia dove ossessivamente si sente dire…: “Sei la Più Forte….Tu non hai paura di nessuno……vai e distruggi l’avversario…..” Alcuni lo fanno sai….
        “…..Attacca a cazzo di cane ma attacca…..Attacca a cazzo di cane ma attacca…..Attacca a cazzo di cane ma attacca….. Attacca a cazzo di cane ma attacca…..”…….
        ….per decidere cosa incidiamo nel nastro di Camila che facciamo? Chiediamo a Cinà? facciamo un referendum? ….o tiriamo a dadi?………
        ….che lo possa decidere quella che poi va in campo no?????

        • riccardo by riccardo

          🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

        • hector by hector

          Quello che a mio parere e’ allucinante e’ questo continuo dispensar consigli da parte di chi, come me, non capisce una beata fava di tennis pur avendolo giocato al circolo, con la pretesa di essere ascoltato da chi e’ arrivato al n. 31 del mondo. Chi vuole dare consigli almeno abbia la decenza di usare un nick adeguato, ad esempìo Rod Laver o Steffi Graf, in modo da poter essere preso sul serio. Tutti abbiamo visto in vita nostra decine di migliaia di semafori ma nessuno si azzarderebbe a dare consigli sulla regolazione dell’impianto semaforico. Col tennis basta forse stare in poltrona a vedere gli altri sudare per avere pronte soluzioni miracolose?

      • eulondon by eulondon

        Ti prego, Atom! Un bicchierino ogni tanto va bene! Ma 2, 3.. O una bottiglia intera puo’ far davvero danni.

  80. TEUS by TEUS

    Leggo in vari commenti preoccupazione perché ormai Giorgi ha quasi 23 anni, molti timori che non possa sfruttare a pieno il grande talento che madre natura le ha donato, l’incapacità di leggere gli incontri dal punto di vista tattico…
    Vorrei nuovamente sottolineare un fatto non di poca importanza: vi è un’età anagrafica e un’età tennistica (Camila, per quel che concerne il circuito WTA, è poco più che “bimba” dal momento che ha appena concluso il suo primo vero anno a questi livelli) e soprattutto che non esiste una regola, a cui tutti gli atleti devono sottostare, che stabilisce a quanti anni si raggiunge il proprio top (da qui la completa inutilità di fare paragoni tra risultati di soggetti diversi alla stessa età).
    Nello sport professionistico attuale (abbiamo esempi in varie discipline in cui si riesce a essere ancora competitivi intorno ai 40 anni) 23 anni sono pochi, pochissimi.
    Fino a qualche mese fa si potevano fare semplici supposizioni sul futuro di Giorgi ma ora abbiamo a disposizione dati che parlano piuttosto chiaro: Camila è la numero 35 del mondo, il suo gioco migliora costantemente sotto ogni aspetto nonostante non sia ancora riuscita a trovare la necessaria continuità (dove sta scritto che avrebbe dovuto trovarla subito?) che le permetterebbe di fare un ulteriore salto di qualità, il suo ranking non deriva più da sporadici exploit ma i punti fatti sono distribuiti in maniera abbastanza bilanciata (una parvenza di continuità quindi già c’è), sono sempre meno le partite dove esce sconfitta senza lottare (e questo è un segnale inequivocabile che il processo di maturazione prosegue) e ha già dimostrato di saper vincere contro le top player.
    Detto ciò, confermo che l’ottimismo ha sempre più solide basi.
    E’ però impossibile, oggi, fornire una valutazione completa sulla tennista Giorgi per il semplice fatto che non esiste ancora. Prima facciamole concludere il suo percorso e, una volta che avrà acquisito la giusta esperienza (step obbligatorio) per adoperare al meglio tutte le “armi” (e vedrete che anche tatticamente molte cose cambieranno) a sua disposizione, potremo cominciare a ragionare su dove questa ragazza può realmente arrivare perché il tempo rimane ampiamente dalla sua parte.

    Vamos, flaca, vamos! Non fallirai.

  81. Ace by Ace

    STALKING PER STALKING ribadisco anch’io la mia opinione in maniera sintetica:
    1. Camila ha un gioco stupendo basato su aggressività, talento e concentrazione che al momento va in crisi nelle giornate no.
    2. Ha fatto miglioramenti pazzeschi(vedi classifica), ma deve farne ancora tantissimi acquisendo esperienza, colpi e l’equilibrio necessario per sapere forzare nei momenti giusti. Oggi non lo fa ed è sbagliato pretenderlo perché è il punto più delicato della sua crescita.
    3. Avere come allenatore il padre(che non è un tennista) è una scelta particolare, ma che(visto che è sua) non è sindacabile.
    4. Molte critiche esagerate che leggo nascono dal fatto che nelle giornate in cui non gioca ci si diverte a scrivere che la prossima partita asfalterà tutte. Poi quando gioca davvero, malgrado a volte i risultati siano positivi, si rimane delusi. 64 posizioni in un anno sono un ottimo risultato, ma non dimentichiamoci che i progressi da fare per arrivare in alto sono ancora molti. Anche perché si è scelta la strada più difficile: il tennis spettacolo!!!

  82. by t.o.

    ci sono un sacco di cose su cui non sono d’accordo…..ma il mondo è bello perchè è vario…
    ….non contesto mai le opinioni…..io contesto solo le opinioni che vengono spacciate per fatti…..
    @Atom…. ma chi ti ha detto che Sergio dice sempre a Camila “gioca aggressiva” ?…..
    ….da dove nasce questa favola?……Il gioco che Sergio e Camila hanno impostato è sicuramente un gioco aggressivo…..e nei limiti del possibile così si impostano le partite……
    ma ti garantisco che Sergio sa leggere bene la partita…..perciò se interviene, interviene solo per dire “no winners” “profondo al corpo”…o….”falla muovere”……
    Non c’è certo bisogno dei Consigli di Sergio per far giocare Aggressiva Camila……..
    ……Camila non è mica una che ha bisogno che l’allenatore le dica “….attacca…..a cazzo di Cane ma attacca….”……e con questo “ti smentisco un’opinione” …..mascherata da “Fatto”…..
    …..perciò non basare ragionamenti su False Convinzioni…..altrimenti ne escono false considerazioni…..
    …..Che poi tu sia convinto che Camila dovrebbe giocare più conservativo…..questo è un tuo legittimo convincimento……io non sono d’accordo…..
    Ma non perchè mi piace perdere…..perchè credo che in quel modo si perderebbe di più….
    Il tennis non è un videogioco…..ci sono automatismi che a certe velocità è difficile (e lungo) correggere……quelle che variano tanto, lo fanno perchè tra la palla che va e quella che torna passano due secondi……
    Spalluto ha detto che tra le risposte di Flavia e quelle di Camila c’era una differenza di 20 kmh….
    tra le risposte, i colpi, …..non nel servizio…..
    Se Camila mantiene quella velocità contro Flavia vince….se non la mantiene…..come ad IW perde….è così semplice…….
    Checchè tu ne dica contro la Siniakova Camila non ha tenuto la stessa velocità di colpi…..e se riguardi la partita (…se ne trovano molti di spezzoni video in rete) ….vedrai che Camila ha cercato spesso di giocare in sicurezza…..(……sicurezza per Camila…si capisce 🙂 🙂 )…..
    ….già ho espresso questo concetto…….
    Quando, secondo te, un giocatore dovrebbe cominciare a cambiare il proprio gioco?…..
    al 1° DF? o al 3°…? al 2° dritto fuori o al 5°………
    Camila è sempre stata in partita….punto più punto meno….ha sempre tenuto sotto controllo la partita……..non è mai successo che non siano entrati decine di dritti, o di rovesci….tanto da indurre qualcuno a dire ……”tira un back”……..Camila sbagliava….aggiustava….faceva punto……risbagliava…..correggeva…..faceva di nuovo punto…….
    ….semplicemente era meno reattiva del solito…..capita dopo una finale persa male e un secondo turno contro una Flavia che ha fatto 8 vincenti in più dei non forzati…..
    Ma per voi giocare contro Flavia dopo quello che è successo ad IW ….è come fare una passeggiata ristoratrice?……..
    ……tu che dai il giusto valore alla testa quanto valuti quel “debito…mentale”?……….
    ……io credo che ognuno progredisca secondo regole proprie…..
    ……la tua posizione è nota…..e per me la puoi ripetere anche in automatico ogni 6 ore……figurati se mi offendo…….
    ma anche un’altra cosa è nota…..la strategia dei Giorgi, il loro percorso, le loro tabelle………
    e finchè le rispettano è inutile dire…..”Potevano fare meglio…..”
    ……contro qualcuno bisogna perdere, pereferisco che siano le 124° che le 15°…………
    ….perchè a non perdere sto imparando…..a vincere ho già imparato…..
    ……e Cami non ha imparato a vincere grazie ai tuoi consigli…..anzi…..ha imparato proprio rifiutandosi di seguirli. Perchè vedi caro Atom…..alla pigrizia ci si abitua…..
    …..fai Tornei più Abbordabili……al primo non forzato fai la pallettara….tanto di la c’è la 124°…
    immagina che avesse seguito i tuoi consigli sin dall’anno scorso……avrebbe mai battuto tante top 20?……Bisogna battere quelle per puntare in alto….a battere le 124° faremo più in fretta ad imparare….

    per oggi nella mia previsione di medio termine siamo 6W e 2L …..ho ancora un International un Premier e un GS. Fare ora un 6W 3L in tre tornei …..è il33% più facile di quando scrissi 12W 5L alla fine del tour australiano……..
    ….in fondo in queste ultime 8 partite ha fatto 3/1….. se lo mantenesse (…perchè no….) potrebbe fare un 9W 3L…….. mica impossibile…..magri anche usando qualche colpo più di contenimento…..perchè no? …..ma pochi……meglio sbagliare meno ma giocare sempre il “Gioco di Camila”…..
    PS: Chiedo scusa a Atom se ho usato lui per mie considerazioni anche su commenti di altri…..ma quando sento parlare qua dentro di “Noi e Voi” mi viene la pelle d’oca……
    perciò serve a chiarire….se io sono Noi …..Atom (e chi ci si riconosce…) è Voi. O Viceversa….
    …..e amici come sempre ….
    e come sempre ……Vamossssss Camilaaaaaaaaaa

    • doherty by doherty

      è vero che camila probabilmente era stanca anche di testa per gli ultimi impegni e per losforzo come dici tu che ha dovuto sostenere per battere flavia e quindi ci puo’ stare che perda con siniakova…
      per me pero’ il punto è un altro ..
      il punto è come ha perso.. e sopratutto avrebbe potuto vincere..è questo che dispiace.(per carita’ non è comunque una tragedia)

      nel primo set al quarto colpo siniakova sbagliava…sarebbe bastato continuare a scambiare ad una buona velocita ma senza rischi ‘ per vincerlo…
      poi probabilmente a quel punto nel secondo siniakova sarerebbe calata.

      nonostante cami non abbia seguito questa tattica è stata in partita fino all’ultimo ma,in 17 turni di risposta ne ha messe in rete o fuori 52
      io mi chiedo : ma perchè rischiare tanto ? fa’ partire lo scambio…perchè regalare cosi’ tanti punti…?
      se ti accorgi che la palla non sta’ dentro perchè non sei in giornata gioca in sicurezza..
      non è il gioco di camila giorgi ? chissenefrega ! quando avrai un vantaggio sicuro potrai provare a spingere di nuovo …intanto pensa a portare a casa la partita
      io non dico che cami deve fare la pallettara dopo il primo non forzato,ma se ha tirato 10 risposte fuori in tre turni forse qualche cosa dovrebbe pensare di cambiare

      le grandi giocatrici sanno adattare il proprio gioco allo stato di forma,alla avversaria,ed al punteggio

      poi tanto di cappello a cami e sergio che comunque hanno fatto una piu’ che buona stagione..l’unico rammarico(che è anche una fonte di fiducia) è il fatto che quasi sempre quando cami perda si ha la sensazione che si sia battuta da sola

      • doherty by doherty

        la questione non è se camila dovrebbe o meno giocare piu’ conservativo ma capire quando sarebbe conveniente farlo e quando no..
        .
        in questo modo vincerebbe piu’ partite

        con la tunisina a linz e con flavia a mosca l’ha fatto…non capisco perchè non l’abbia fatto con siniakova…

      • giuseppe by giuseppe

        IDEM!

    • by Atom

      t.o mi piace il tuo modo garbato fi far polemica e vorrei risponderti con la stessa cortesia ma con fermezza. Innanzitutto è vero che non conosco Sergio Giorgi, o meglio lpo conosco solo tramite articoli di giornali e comparizioni in TV. Ebbene che sia un personaggio un pò pittoresco è innegabile, così come i suoi comportamenti a bordo campo risultino un pò eccessivi. Ho sentito parlare (dopo averne letto in modo non troppo lusinghiero per certe vicende del passato) Srgio in TV per la prima volta a Roma dopo l’incontro con la Cibulkova in cui tra l’altro al telecronista che gli chiedeva se avesse festeggiato la vittoria rispose cosa c’è da festeggiare? (Cibulkova mi sembra di ricordare n 11 al mondo in quel periodo) e’ stato un incontro come previsto semmai festeggeremo quando avremo vinto il torneo. Giorno successivo contro l’americanina primo set stravinto e in vantaggio di un break nel secondo Camila non prese più il campo per un set e mezzo…non era emozione non era stanchezza…le parole del padre trasformate in consiglio a mio parere lepesavano come macigni. Partita ad IW con Sharapova…ad un certo punto un telecronista dice all’altro…certo che gli atteggiamenti di Sergio non aiutano Camila e l’altro telecronista testuale ” Forse sarebbe meglio si nascondesse”. In ogni intervista c’era una più o meno velata allusione ad entrare nella top ten. Allora lasciamo perdere oppure lodiamo tutto il lavoro di Sergi su Camila bambina, ma a te sembra che che mettere tanta pressione a sua figlia sia utile? Partita con la Pliskova. La ceca ricorre al medical time. Entra Sergio in campo e dice a Camila …ora subito aggressiva…non era il consiglio giusto secondo me e secondo altri commentatori molto più competenti di me. In certe condizioni si aspetta che la avversaria si faccia il punto, insomma lo steso errore compiuto con la Sniakova ma anche in molti incontri prima quando hai quasi la partita in pugno e l’avversaria è sull’orlo di una crisi di nervi non si forza ma si aspetta che i vincenti li faccia lei e non si regala neanche un 15…altro che sparare. Io sono contrario ad un padre che faccia da manager ad un figlio (la differenza con allenatore penso ti sia evidente) perchè non può avere la lucidità che occorre in certe occasioni per scontati coinvolgimenti sentimentali. Poi specialmente chi non ha giocato a tennis non è in grado di interpretare certi momenti di certe partite. Insomma Sergio a mio parere deve avere accanto una persona di esperienza che sappiaconsigliare lui e la figlia. Riguardo a Camila è chiariossimo che è una ragazza timida, fragile emotivamente anche se con grande volontà e grinta. Dunque le basta poco per andare fuori giri e quando questo succede la sua grinta appunto aggravano la situazione. A me dispisce vedere il talento sprecato e con Camila ne ho visto troppo. Io rimango della idea che le occorre lavorare sotto l’aspetto mentale e che il padre in questo non possa aiutarla. Rimango pure dell’idea (con la speranza di essere smentito) che Camila non entrerà nelle prime 20 se non ci sarà quella che io chiamo “svolta” per eliminare quelli che io chiamo “buchi neri”. Ci sono esempi di tenniste con grande talento che non hanno fatto grandi carriere proprio per elementi “mentali”. Poi il tempo sarà galantuomo e sarà bello quando mi direte che non capisco niente (forse è vero). Comunque grande stima per Sergio e soprattutto niente mi farà disamorare di questa nostra splendida ragazza e giocatrice. Posto senza rileggere mi scuso per errori ma la sostanza si capisce, spero.

      • zio gio by zio gio

        Posso chiederti i nomi dei talenti che non hanno raggiunto i loro obiettivi? Mi ricordo che eri arrivato a paragonare il talento di Camila a quello di Shedova.

        • by Atom

          Zio gio non solo nel tennis ma in tutti gli sport la componente mentale è fondamentale. La Halep ha forse più talento di Camila? Hanno pressapoco la stessa età. Pensi che la Rodionova non abbia talento? Non ha cervello. La mattek Sands pensi tiri più piano di Camila? Non ha cervello. Lastessa Shedova che no ha fatto fare un punto per un set all’Errani a Wimbledon…la Dokic ha dovuto smettere per la testa rovinata non vi dico da chi. La Bartoli non ha resistito alle pressioni ha smesso. Una volta cacciò dal campo malamente suo padre, un omino composto e ordinato…poverino.La Seles perchè ha smesso? Anche se i problemi mentali erano di altro tipo…e La Capriati? OVVIAMENTE NON PARAGONO PER NIENTE CAMILA A QUESTE GIOCATRICI ribadisco che l’aspetto mentale è fondamentale in questo e in tutti gli sport…INSOMMA SU CAMILA OLTRE CHE FARE ALLENAMENTO, deve curare questo aspetto. Essere più tranquilla e solida, fare attenzioni non solo alle gambe ma agli occhi delle avversarie ai loro gesti, ai loro momenti no. Studiare ogni partita e prepararla con quella duttilità indispensabile per diventare grande. Chang aveva i colpi di un terza categoria ma una mente paurosa. Una volta per smontare il suo avversari servì addirittura di sotto…Ovviamente sono tutti esempi che con Camila non c’entrano moltro se non per ripetere fino allo stalking…come mi hanno accusato…che per diventare regina occorre “la svolta”…non tecnica ne fisica.

      • doherty by doherty

        @ atom
        ti ringrazio per esserer d’accordo con quello che ho scritto

        per quanto riguarda il tuo post,come sai anch’io concordo col fatto che la mente debba essere allena cosi’ come si allena il fisico o la tecnica…
        magari cami lo fa’ gia’ e non lo sappiamo
        per quello che riguarda sergio non misento di esprimere un’opinione perchè è una questione talmente delicata che credo che solo lui e cami stessa sappiano cosa è meglio fare.
        di certo non è semplice alenare il proprio figlio…cosi’ come si evita che l’insegnante lo abbia nella stessa classe o il chirurgo lo operi si potrebbe pensare che alcune volte sia controproducente.
        ma fin’ora il risultato è stato ottimo …se sia il caso di apportare dei cambiamenti spetta a loro due deciderlo.

        io credo che camila indipendentemente da tutto entrera’ nelle prime 20 e si togliera’ delle grandi soddisfazioni…probabilmente tra tre anni

        • by cercasifuturiroger

          Come sostengo da tempo non puoi privarti completamente dell’apporto di Sergio per tutta una serie di motivi. Già l’idea di un apporto da Tirrenia rappresenta una novità, probabilmente per uno step ulteriore ci vorrà un’altra professionalità, detto questo sono convinto che un po’ di errori li faccia comunque la ragazza a prescindere, al di là del carisma di Sergio Camila fa diversi gratuiti istintivamente, purtroppo l’istinto è difficile da addomesticare, forse anche se tuo padre fosse quello della Dokic non riusciresti ad accantonare completamente l’istinto. Ma fortunatamente tra Sergio e il padre della Dokic c’è un abisso.

      • journasesto by journasesto

        Ciao Atom leggo sempre con molta attenzione quello che scrivi e credo che tu dica molte cose che hanno un fondamento. Su due cose che dici in questo post ho però una percezione diversa dalla tua. Quando descrivi Camila come fragile emotivamente io invece la vedo, al contrario, fin troppo ricca di personalità e di carattere. Lei sembra proprio come il pugile che sale sul ring è che vuole fare a pezzi l’avversaria, non come quella che a un certo punto si perde e non sa più cosa fare. Non credo affatto che sia succuba del padre e lo subisca ma al contrario che sia lei a sapere esattamente quello che vuole. Riguardo all’allenatore padre noto che nel circuito femminile ce ne sono moltissimi: la stessa Siniakova ha un padre allenatore che tra l’altro faceva il pugile, non il tennista. Se c’è un numero così alto di allenatori padri, fratelli o addirittura patrigni (vedi Pliskova) deve esserci un motivo. Per noi maschi è molto difficile capire logiche di scelte che secondo me sono molto più legate a una sfera femminile, molto spesso incomprensibile per noi, ma che evidentemente
        non può non essere considerata quando si parla di giocatrici.

      • by t.o.

        @atom ….io non dico che in linea teorica ciò che dici non abbia un fondamento….dico solo che il modo che hai di interpretare alcuni segnali esterni….un’intervista,…. un commento di due telecronisti…..una parola rubata a bordo campo estrapolata da un coatching che dura un paio di minuti…..sia a dir poco …..”tranchant”….
        anche perchè….sarà un caso….ma i due episodi di cui parli “li ho vissuti in prima persona”……a Roma insieme a Matteo, Alberto, Giovaneale, Madoka, e altri tre o quattro trombettieri….(… ma ti pare che dire Festeggeremo dopo aver vinto il torneo sia un mettere pressione???????…. e che doveva dire alla stampa???….battuta Cibu tutti a ballare e domani torniamo a Tirrenia?……)………a Indian Welles invece ero proprio accanto a Sergio a bordo campo….. e non solo contro Maria…..
        ….ti do un po di informazioni di prima mano…..
        Camila…quando fa una “Cazzata”….(e ne fa….ne fa….) col Cavolo che guarda verso il suo angolo….. Ma non per paura di essere sgridata….ci mancherebbe…..proprio perchè sa che ha fatto una “Cazzata”…..ma cosa pensi…che lei non sappia il perchè una palla è entrata o è uscita?…..
        Quando chiede un consiglio…..e le basta un’occhiata…. lo fa perchè è indecisa tra due opzioni……Sergio da il suo consiglio..(…..hanno come tutti una serie di segni convenzionali…) e..Camila decide o meno di metterlo in pratica…..
        ……Camila sta cercando i suoi equilibri…. ma tu neanche ti immagini la forza e la determinazione che ha quella Ragazza…..lei vuole imparare dai suoi errori….lei vuole giocare il “suo” tennis…. e affina il suo tennis un poco alla volta….ha bisogno di “metabolizzare”. Ha bisogno di ricondurre all’istinto gli affinamenti tecnici. Il colpo le deve riuscire spontaneo….quasi senza pensare…..a quella velocità non c’è tempo per pensare…..se c’è tempo per pensare significa che sta giocando ad un ritmo troppo “blando”…..e allora anche l’altra rientra in partita…..e ad un ritmo blando Camila è una giocatrice normale….come sarebbe normale Serena senza servizio, Sara senza grinta, Maria senza il suo metro e 88…
        ….e dato che….sia se sarà tra un mese o sarà tra un anno, Camila salirà e di molto in classifica….sappi che questo potrà avvenire solo se Sergio continuerà a fare Sergio, e Camila riuscirà a ridurre di poco gli errori mantenendo la stessa velocità di colpi e di scambio….Conta i differenziali nelle sue sconfitte di quest’anno e paragonali a quelli dell’anno scorso….le sconfitte di quest’anno sono spesso con MP non trasformati, con più punti o più break o più game vinti…continuando a fare il suo gioco……paragona i differenziali e capirai che straordinario anno è stato questo 2014…..
        te lo racconterò un’altra volta….ciao t.o.

        • by Atom

          t.o mi piaci come scrivi e trovo onestà nelle tue parole. Però ti prego fai questa riflessione e rispondimi. Quando una tennista diventerà una campionessa…va sempre avanti non regredisce mai. mMispiego meglio…la Halep( che per me è l’esdempio della vera tennista di testa con non molti mezzi) si è ridotta pure i seni per giocare ev quando ha cominciato a migliorare è stata per lei una escalation..certo può giocare anche brutte partite ma non torna indietro se non per problemi fisici. Ebbene Camila di Wimbledon quando mise in difficoltà la futura vincitrice, ieri secondo me ha fatto una delle peggiori partite della sua carriera. E già altre volte dopo splendide esibizione ha giocato partite brutte…E’ questa discontinuità che mi preoccupa…a meno che non sia dovuta a problemi fisici e così non è.

    • by cercasifuturiroger

      @t.o.
      grosso modo in questo post mi ritrovo però è innegabile che almeno 10 risposte sulle seconde di servizio della ceca sono stati regali, quello ancor + dei doppi falli. In quei casi devi tirare i colpi ma avere maggior controllo.

  83. r.b. by r.b.

    Scavando negli archivi del KGB sono emersi particolari inquietanti sul gombloddo moscovita di cui parla giustamente hector. A capo di tutto c’è una nota multinazionale farmaceutica che per tenere alte le vendite di un noto medicinale 🙂 sta in parte frenando l’ascesa di Camila, cercando in tal modo di massimizzare i suoi profitti. In altre parole il consiglio di amministrazione di questa società pensa che una ascesa troppo rapida della Giorgi ai vertici del tennis mondiale (comunque giudicata inevitabile) finirebbe per danneggiare, perché i rosikoni se ne farebbero in qualche modo una ragione. Invece qualche sconfitta occasionale contro tenniste molto più deboli consente ai rosikoni di rialzare la testa e di sperare ancora, e quindi le successive vittorie di Camila (soprattutto contro le top player e contro le italiane), con conseguente scalata in classifica, consentono di tenere altissime le vendite del noto medicinale. Di qui il gombloddo moscovita con il DJ che si è scoperto essere un ex colonnello del KGB… 🙂

  84. Madoka by Madoka

    Qualcuno sa dirmi quale è il best 16 di camila ? Ho visto che già questa settimana ha scartato dei punti come 16esimo risultato per far entrare i quarti di mosca.

    Grazie.

    • eulondon by eulondon

      Il prossimo che scarta e’ Madrid ( per lei non era mandatory, qualificazioni), 20 punti.Poi Birmingham, 30.

  85. r.b. by r.b.

    Non contando la Li che prima o poi si cancellerà dal ranking, siamo #34 del mondo, scalate +64 posizioni quest’anno…
    Si chiude un 2014 che possiamo definire ampiamente positivo, il 2015 sarà l’anno della consacrazione ad alto livello…
    Purché si tenga sta benedetta palla in campo, s’intende… 🙂

    • Ace by Ace

      Ma allora non siamo più nel baratro!?!
      😉

    • by Alessandro83

      E’ vero, la Na Li perchè non si leva dai maroni nel ranking visto che si è ritirata? Cami è numero 34 del mondo di fatto 🙂 Considerando che ad inizio stagione era numero 98, direi che il salto di qualità sia indubbiamento avvenuto. Ora attendiamo la definitiva consacrazione ad altissimi livelli nel prossimo anno 🙂 Buone vacanze Cami, goditi la vita, riposati e mandaci una cartolina natalizia magari ;9 P.s. complimenti al nido dei gufi contro la Begu :DDDD

      • r.b. by r.b.

        Bella la sobrietà e l’eleganza dell’espressione riferita alla Li… 🙂
        Ti ringrazio per i gufi, è che quando ci impegniamo vedete che le cose le riusciamo a fare!…. 🙂

  86. r.b. by r.b.

    Bravi, gufettini volenterosi, si vede che vi siete impegnati!!! 🙂 🙂 🙂

  87. boy by boy

    Buona domenica….
    sto vedendo la Begu….sono appena andate al terzo….ma vi state impegnando col gufaggio?

    • by g.z

      Per me e indifferente, la posizione in classifica non interessa.
      Camila Giorgi, come recita la canzone del Califfo: Tutto il resto è noia

  88. silvio74 by silvio74

    Il controcanto al di là del mare, nella terra di nessuno, è godibilissimo.
    Qui, sulla terra ferma, sosteniamo con passione un’idea ed un progetto. Dall’altra parte si contesta e si distrugge, si dileggia e si confonde.
    E’ il “non Io” che cerca disperatamente di annichilire l’Io, l’antitesi che vorrebbe cancellare la tesi. Il buio contro la luce. E’ l’immagine riflessa allo specchio che vorrebbe diventare materia, ma sa che non può attraversare il guado tra l’essere ed il nulla, e si dispera e si contorce.
    In fondo fa del male a se stessa, ma non all’idea ed al progetto, ed alla passione che suscitano, che ne escono meglio definite e rafforzate, più limpide, vive e consapevoli. Cami non mollare, noi qui siamo tutti con te.

  89. by nds

    Ma la foto di camila con il colbacco postata sul suo profilo facebook?e’ simpaticissima!

  90. r.b. by r.b.

    Ci sarebbe un’ultima cosa… Anche il nido dei gufi non vede l’ora di andare in vacanza, ma ci sarebbe ehm domani da gufare la Begu, che se vince ci supera… 🙂
    Qualche volontario? 🙂

    • by cercasifuturiroger

      Che poi la Safarova riesca nell’intento di perdere certe partite è assurdo. Lucie rispetto a Errani e Cornet è superiore da un punto di vista tennistico rispettivamente una e due volte. E nonostante ciò sia Sara che l’arrotina francese sono alla sua altezza, anzi Sarita ad oggi ha fatto pure meglio.

      • r.b. by r.b.

        È sempre un problema di palla in campo. Il talento senza la palla in campo e con troppi errori gratuiti diventa inefficace.

    • journasesto by journasesto

      Guferò senza posa

    • eulondon by eulondon

      Se e’ sulla Begu, che dobbiamo fare la corsa stiamo freschi!!! 🙂 Ti diro’, io invece tifero’ per lei. Difficilmente le ricapitera’ un’ occasione del genere.. Poi ha un nome cosi’ suggestivo, Camelia! Un po’ sciatta nel portamento.. Pero’ mi sta simpatica 🙂

      • hector by hector

        Sono d’accordo, quelle sulla Begu sono una sorta di beghe condominiali. Per quanto riguarda la simpatia, dicono che abbia un caratterino! Camelia e’ acidofila!

      • r.b. by r.b.

        Eh no, mi dispiace, le rumene… lei e la Halep…. proprio non ci siamo… 🙂 🙂 bisogna fare come in Repubblica Ceca che fin da piccole se non sono carine non le fanno giocare neanche
        a tennis! 🙂 🙂 🙂

    • by Fan

      Non serve “gufare”

    • by Fan

      Non serve “gufare” dato che domani l’esito è, secondo me, piuttosto scontato ( ma poi 34-35-36… e solo robetta da “pugnette e non fatti” 😉

    • enzo by enzo

      OK

    • by livio71

      spero la begu non vinca…ma vuoi mettere camila con la begu…

      • r.b. by r.b.

        Già, metti che eravamo dall’altra parte e in semifinale incontravamo la Begu… la stessa Camila di venerdì però…
        Secondo voi come sarebbe andata a finire? 🙂 🙂 🙂

  91. r.b. by r.b.

    Ehm, sembra off topic ma non lo è…
    Dando infatti per scontato 🙂 che Camila l’anno prossimo giocherà a Singapore…. 🙂 🙂 ehm diciamo che è probabile/possibile… 🙂 secondo voi si può parlare qui del masters di quest’anno? 🙂

  92. Ace by Ace

    Atom, non fare il permaloso.
    Se ti prendo in giro quando scrivi che Camila non entrerà mai tra le prime 20 è perché amo rispondere con ironia alle cazzate.
    Lo farò in maniera più diretta il giorno che centreremo questo traguardo e festeggerò pensando al tuo ennesimo pronostico sbagliato.
    Io i tuoi post li leggo con attenzione e ti invito a leggere i miei con altrettanta.
    Ho grande rispetto per tutti quelli che scrivono qui e mi sento in una compagnia molto simpatica e competente. Spesso qui c’è molto da imparare!
    Provo a chiarire la mia posizione se a qualcuno interessa.
    Quello che non sopporto in generale sono i commenti esasperati sia in positivo che in negativo.
    Io ritengo che Sergio e Camila abbiano fatto uno splendido percorso e che sia giusto che lo continuino insieme fin quando lo desiderano.
    Credo che il vero motivo che appassiona tutti noi sia lo splendido gioco di Camila che è basato sul suo fantastico talento e che richiede sempre una grande forma fisica e la massima concentrazione(i tornei al coperto lo dimostrano). Questo incredibile gioco, oltre a sfidare le leggi della fisica, va contro alle conosciute regole del tennis e questo spiega alcune sperimentazioni eccessive(rispondere molto vicino alla linea del servizio, tirare la seconda più forte della prima delle avversarie, risposte fulminanti, gioco sempre aggressivo…) che dovranno trovare il proprio equilibrio col tempo.
    Camila, secondo me, è migliorata moltissimo e ha fatto un’ottima stagione guadagnando una sessantina di posizioni e chi non lo riconosce è cieco.
    Camila, secondo me, deve ancora migliorare tantissimo e arriverà molto in alto. Dove? Non si può sapere.
    Chi oggi l’attacca ingiustamente come chi la osanna dicendo che è già la numero uno, sempre a mio avviso, le fa solo un torto.
    Sarà ancora un percorso lungo e difficile, ma la mia sensazione è che si trovi sulla strada giusta.
    Ieri ha dimostrato un carattere incredibile. Era stanca e in giornata no, ma non ha mollato per più di tre ore e non ha vinto per colpa e anche un po’ per sfiga.
    Molti commenti di ieri non li ho condivisi(gli ormai è persa mentre lottava sul campo e il pessimismo cosmico). Io ieri credo di avere assistito alla partita più generosa di Camila.
    Per il resto, non sono convinto di avere in tasca certezze assolute per cui con sincera umiltà continuo a leggervi tutti. Il bello di un luogo come questo è proprio il confronto.
    Forza Camila!!!

    • by Atom

      Ace hai tutto il mio rispetto anche se non credo tu mi legga molto altrimenti non parlreresti di “ennesimo” pronostico sbagliato. Per ora li ho presi (quasi) tutti.Ho fra l’altro previsto proprio ieri che la sniakova avrebbe perso facile. Ma la stanchezza non c’entra niente. Pa pauly che non è certo un esempio di equilibrio, oggi ha giocato tranquilla perchè sapeva che la ragazzina si sarebbe battuta da sola. Ieri dopo i primi errori contro Camila dava già in escandescenze. Una giocatrice attenta a queste cose (o chi per lei) avrebbe dovuto solo farla giocare e si sarebbe battuta da sola. Invece via asparare col Bazooka ad un moscerino.Questa ragazzina avrà un avvenire ma attualmente è scarsa come tutte le diciottenni. Ha un servizio ballerno, un gioco sgraziata ,si muove male in campo ed invece di avere polso ha spalla. Sa difendersi con i denti lo ammetto ma non sa fare incenti se non qualche palla lunga. Bastava arretrare un metro e tenere la palla in campo ed era fatta. Invece dai col Bazooka che sparava ovviamente fuori bersaglio. Ma Hai contato i gratuiti? Va beh non voglio ripetermi. Ieri Camila era data a 1,36 dopo la prestazione con la Pennetta. Fra l’altro se mi leggessi avresti visto cosa ho detto dopo il macth con Flavia. Comunque so che Camila ha grandi mezzi ed è per questo che mi incavolo. Non posso vedere tanta grazia di dio sprecata. Il tennis è un gioco molto psicologico dove devi essere attento alla strategia, alle caratteristiche ed al momento dell’avversario, coglierne le debolezze, accellerare e rallentare se del caso. Oggi per paradosso ho detto che avrebbe dovuto servire come Chang ..da sotto e sarebbe bastato. Invece sempre la stessa tattica. Spara e basta che per lo spettacolo è gradevole ma spesso si spara fuori. Posso inoltre assicurati che un allenatore di tennis conta molto di più di uno di calcio perchè le cose che ho detto sopra deve essere lui a vederle ed a indicarle se la sua giocatrice non è in grado. Ogni punto si guiarda l’angolo per capire dove servire, come, ecc ecc dove rispondere ecc ecc ma se all’angolo ti dicono solo vai e spacca tutto è inutile…

      • by cercasifuturiroger

        Guarda è vero che a tratti la gestione di Camila è stata dissennata però è anche vero che tutti quei recuperi soprattutto sulla parte sinistra poche giocatrici a 18 anni ci riuscivano. E’ chiaro la ceca è ancora acerba, ma mi sembra un ottimo prospetto.

        • by Atom

          Bravo parli di recuperi. Solo questi può fare ma con i recuperi vinci pochi punti vedi il macth di oggi.

          • by cercasifuturiroger

            Si però la ceca ha anche un discreto tocco, ha recuperato una palla bassa contro Camila staccando la mano dal rovescio bimane mettendola dall’altra parte e facendo punto, insomma gioca in difesa ma la palla non la tratta male, anzi.

      • r.b. by r.b.

        Atom, tu sei bravo e dici cose molto sensate, che io condivido. L’analisi sul match di ieri è esemplare, perfetto. Camila deve imparare a gestire i match, soprattutto con le tenniste di bassa classifica, che però non sono affatto scarse. Comunque questo vale anche per la Safarova, una con un talento come il suo non può perdere da una pallettara come la Begu, eppure…
        La Pavs ha una esperienza che noi ce la sogniamo ancora, ma credo che l’anno prossimo Camila sarà molto più assennata. Spero che pensi anche ai punti e ai soldi che ha perso ieri…. 🙂 🙂

        • by Atom

          Infatti Begu Safarova npon è un incontro. Non so che sia successo ma tanto per ddrammatizzare un pò penso che sia una sconfitta dovuta a ragioni “mentali”

      • by Fan

        Tu insisti sull’allenatore: ma se invece fosse lei che non ascolta ? Prova a domandartelo.

        • by Fan

          @ Atom chiaramente

        • by cercasifuturiroger

          @ Fan

          ma lo sai che la tua amica badante Maria è tornata all’ovile? Ha scritto tantissimo oggi…chissà perchè? 🙂

          • by Fan

            Poverina; ogni tanto mi chiama per chiedermi che cosa dice e scrive il suo “fidanzatino” in un’improbabile lingua inesistente. Cmq . possiamo stare tranquilli che il vecchio Norman fino al 2015 andrà a nanna senza problemi 🙂

            • by cercasifuturiroger

              @ Fan

              ahah….beh si secondo me fino all’inizio del 2015, Norman con la sua voce in falsetto riesumerà altri troll e fake…oppure consentirà a Maria e Nicola cuor di Leone di muovere la bocca, affinchè il buon Norman faccia bene il ventriloquo…..ruolo ritagliato ad arte 😛

              • by antonelo

                Guarda cercasi, forse non te ne sei accorto, ma stai parlando con lo stesso Fan che cercava disperatamente di ingraziarsi la benevolenza del tuo nonno multimediale, lodandone la cultura e dandogli ragione sul fatto che fra i tifosi di Camila abbonda l’idiozia.
                Preferisco i 4 gatti che sono rimasti nella fogna a questi personaggi codardi, viscidi e senza dignità che cambiano idea a seconda della convenienza.

                • by cercasifuturiroger

                  Questo è un aspetto che riguarda te e Fan, quindi chiarisciti con lui. Alcuni atteggiamenti avuti nei suoi confronti in particolare dallo pseudo-articolista a gettone non mi sono piaciuti e ciò gli è stato detto sia sul suo spazio che attraverso conversazioni private. Per quanto riguarda me penso di essere stato l’unico , in quasi un anno, ad aver avuto un atteggiamento equilibrato tanto verso di Voi quanto verso loro. Ci sono tuti i miei post che dimostrano che non ho mai avuto atteggiamenti leggeri verso loro fin dal primo momento e quando ci sono stati comportamenti che alcuni di voi hanno tenuto di sicuro me ne sono lamentato sia pur civilmente. Ho sempre detto fin dall’inizio che in questo spazio a volte le polemiche erano eccessive e qualche volte si scadeva nel cattivo gusto. Ancor prima che fossi bannato ingiustamente stile editto bulgaro avevo notato un miglioramento in generale dei contenuti delle discussioni qui e dei toni in generale. Questo penso sia un merito per molti utenti e in parte dei gestor e quisti mi ha portato in modo naturale a scrivere quii. Del resto scrivo ancora su live tennis con frequenza a volte su tennis world e ho scritto sul “Picasso”. Lo faccio perché ho sempre rivendicato il mio modo di essere indipendente e finchè c’è rispetto verrò sempre ospitato qui e altrove tranne nell’unico blog dove invece bisogna omologarsi. Se hai problemi con Fan parlane con lui se vuoi dire qualcosa a me io sono qui.

        • by cercasifuturiroger

          Alla fine chi gioca è sempre + responsabile dell’allenatore…

        • by Atom

          Ho sentito parlare Segio. Sia dopo un macth sia agli intervalli. Dice sempre di essere aggressiva. Mai detto rallenta.

      • Ace by Ace

        Atom,
        faccio anch’io un pronostico: secondo me la Siniakova entra nelle prime 40 entro un anno. Ne riparliamo.
        Sono però d’accordo con te sul fatto che ieri Camila avrebbe potuto vincere con uno gioco meno scriteriato. Ma è quel gioco che non ha ancora. Sarita ieri avrebbe vinto. Ma se Camila si mette a giocare come Sara qui si crea un fuggi fuggi. La verità ovviamente sta nel mezzo. A me sembra palese che all’equilibrio si voglia arrivare partendo da un gioco esasperato e non da un gioco controllato(come fanno invece le altre giocatrici),
        Che non si debba sparare tutto lo condivido, ma osserva almeno il miglioramento a proposito che abbiamo visto nelle ultime settimane. E i risultati sono arrivati. Non è che non capisca il tuo punto di vista, è che non è quello di Camila oggi. Lei è alla ricerca di quell’equilibrio di cui tu parli, ma non vuole snaturare il suo gioco. Ed io credo che anche noi non vogliamo rinunciare al sogno di vederla giocare sempre in attacco senza esagerare nei punti cruciali. E’ ovvio che non si possono tirare fuori tutte quelle risposte, ma al risultato sperato non ci si vuole arrivare da una situazione di palla in campo.
        Flavia ha giocato un match molto generoso che ho apprezzato perché l’ha affrontata a viso aperto. Se avesse condotto una partita più scaltra, non so come sarebbe finita malgrado l’ottimo gioco di Camila.
        Sono miglioramenti che sono in corso ed io spero che il risultato alla fine ricongiunga le nostre posizioni.
        Sergio? Camila vuole Sergio ed io ci credo. Il giorno che dichiarerà che il sui è un padre padrone che la obbliga a giocare sempre in attacco, le crederò ugualmente. Punto.
        Atom, cosa facciamo col pronostico che Camila non entrerà mai nelle prime 20?
        Lo ritiri adesso o, come spero non tra molto a cosa fatta? 😉
        P.S. L’angolo lo guardano tutte le giocatrici. Lei in più deve controllare che Sergio non svenga! 😉

        • r.b. by r.b.

          Ni su Flavia non sono d’accordo. A Indian Wells ha vinto molto nettamente, ora che è, non è più capace di giocare contro Camila? Non credo proprio. Lei fa il suo gioco, esattamente come ha fatto a Indian Wells, solo che l’efficacia è diversa.

    • by cercasifuturiroger

      Anche a mio avviso Camila non deve essere eccessivamente criticata per questa sconfitta nonostante per i tanti gratuiti, non fosse altro che ha perso il match su qualche punto. Molto peggio ha fatto contro Mc Hale e Riske, per non parlare di Rodionova, sicuramente il punto più basso della sua annata. Questo è il suo primo anno vero, in precedenza erano “Prove tecniche di carriera”, c’è ancora tanto da lavorare. Ripeto una carriera ai livelli di Pennetta e Schiavone è ampiamente alla portata, l’importante è che molti di voi non si mettano in testa di fare un percorso da Serena Williams, Sharapova o Kvitova. Del resto basterebbe una semifinale a Wimbledon per portare alla storia una nostra giocatrice non vedo perchè si dovrebbero vincere 20 trofei WTA. Certo le pressioni ci saranno soprattutto perchè non emerge nulla all’orizzonte soprattutto per quelle dal 1992 in poi e soprattutto le tre giocatrici 1980/83 entro fine 2016 appenderanno la racchetta al chiodo. Quindi fiducia con moderazione e non troppe aspettative che sarebbero puntualmente disattese.

    • hector by hector

      Tutto giusto, purtroppo l’unica a non riconoscere che Camila e’ migliorata moltissimo e’ stata la Siniakova, che e’ notoriamente ceca.

  93. riccardo by riccardo

    Io purtroppo non ho seguito le beghe con il gestore del famoso sito. Qualcuno di voi sa mica il nome e cognome di questo signore? quello vero intendo. R.B. tu lo sai?

    • r.b. by r.b.

      Sì l’ho sentito una volta ma ora non me lo ricordo, comunque io non ho niente contro di loro, anche perché sono talmente in pochi… 🙂
      A volte però sono molto divertenti… 🙂

    • by cercasifuturiroger

      Lo conosco io su chiama Antonio Crea vivente ad Arcore (chissà… qualche analogia con un politico di bassa statura ci sarebbe….) , insomma un simpatico “nonno multimediale”, come parafrasava Paolaontoni…con gli sketch che regalava alla Gialappa’s…

      • r.b. by r.b.

        Eh sì infatti il nome è quello, lo aveva scritto in un post proprio cercasi…. (mamma che nick lungo che hai… :-))

        • by cercasifuturiroger

          @r.b.
          beh sai almeno è originale…il mio nick intendo i concetti dell’altro sono ancora più vecchi dell’età anagrafica che ha 🙂

          • r.b. by r.b.

            Sì he detto solo che è lungo, in realtà è bellissimo, strano che in tanto tempo che sono qui nessuno mi abbia mai chiesto cosa voglia dire il mio visto che non sono le iniziali del mio nome e cognome… 🙂

            • by cercasifuturiroger

              @r.b.

              allora vai r.b. esplicita i tuoi connotati!

            • journasesto by journasesto

              Roberta Binci, la tua giocatrice preferita 😛

              • by cercasifuturiroger

                no dai….quella è la giocatrice preferita di un anzianotto quasi settantenne…..che tra il serio e il faceto fece delle avances alla tarantina anche se ammise immediata retromarcia data la grande differenza d’età. Comunque dato che Roberta Vinci è intelligente se le avances fossero state reali, il nostro amico Norman Bates di Psyco, a cui tanto si ispira, si sarebbe ritrovato con un calcio dove non batte il sole!

      • riccardo by riccardo

        grazie cercasi era una mia curiosità. Poiché sono preso di mira come molti di noi qui, volevo sapere almeno il nome e cognome di chi mi insulta senza motivo.

        • by cercasifuturiroger

          Prego figurati, ha reso pubblici i suoi riferimenti anche in tanti altri posti visibili, quindi ho risposto ad una tua precisa richiesta perchè ciò è consentito a tutti.

  94. r.b. by r.b.

    Beh ragazzi guardiamo cosa è successo in Lussemburgo. Ha vinto la Beck che non vinceva un match da New Haven, e in un Main draw addirittura da Cincinnati….
    Qui tra semifinale e finale ha lasciato in tutto 5 games a due ceche, Allertova e Zahlavova-Strycova…. Il tennis femminile è proprio imprevedibile! 🙂

  95. r.b. by r.b.

    Riccardo ha secondo me introdotto un tema fondamentale: Camila non sopporta quando le avversarie le fanno un vincente. Forse questo spiega la fretta in risposta. Sappiamo che se si risponde corto e centrale ci si espone al vincente nel colpo successivo (quello in uscita dal servizio) o comunque ci si trova in difesa nello scambio.
    Piuttosto che subire Camila spara fuori o in rete, tentando il vincente in risposta.
    Io credo che ci rifletterà e capirà che sarà anche brutto subire un vincente, ma perdere il match è molto peggio…
    E comunque giocando contro le più forti (e non solo comunque) deve accettare l’idea di subire dei vincenti…

    • by cercasifuturiroger

      diciamo quando trova un osso duro apparentemente sfavorita comincia ad innervosirsi…forse atteggiamenti un pò da “cigno”, tipo a dire io sono così regale perchè l’altra che è over 100 deve battermi? Ovviamente è un a proiezione dell’inconscio, anche su quest’aspetto c’è da lavorare.

  96. Franco by Franco

    Prima di tutto vorrei ringraziare Camila per tutte le emozioni che mi ha fatto vivere in questa stagione tennistica e per avermi trasformato da appassionato di tennis a TIFOSO , inoltre questo post e’ per ringraziare tutti voi che in questo sito animate e scrivete quotidianamente del meraviglioso mondo di Camila, un grazie a tutti da r.b. a madoka , gimusi , riccardo, eulondon , journasesto , teus, hector e anche a tutti quelli che non ho menzionato ……. e ai mitici Zio Gio e Giovaneale per il loro post sulla trasferta a Linz e la bellissima foto insieme a Camila che mi ha fatto provare un po’ di sana invidia :-) … Fino ad ora ho partecipato molto poco alle discussioni per motivi di lavoro ma spero in futuro di essere piu’ libero e poter insieme a tutti voi alimentare il favoloso mondo di Camila. Ormai sono drogato , drogato dell’adrenalina che solo i match di Camila riescono a darmi e spero di riuscire a superare l’ inevitabile crisi d’astinenza che la fine della stagione tennistica sicuramente mi causera’ 🙂 .

    • riccardo by riccardo

      ben arrivato!!

    • r.b. by r.b.

      Sei dei nostri! Abile e arruolato nell’esercito dei trombettieri! 🙂

    • eulondon by eulondon

      Giusto!!! Grazie a Camila per le emozioni che ci regala, sempre e comunque!!! Non e’ da tutte! Quante tenniste esistono al mondo… Eppure, abbiamo scelto lei! Un motivo ci deve essere 🙂

    • by camilino

      Cari amici, sono un nuovo amico che vi segue da un po’: Mi piace che Camila per voi è quasi una fede, ed anche per me lo sta diventando. Faccio fatica a nascondere a mia moglie che la seguo sempre, purtroppo sin’ora in tv o streaming, e anche per me sarà duro non vederla per un pò. Spero tanto che giochi in Fed Cup a Genova, sono pronto a sobbarcarmi il viaggio per lei. Voi che siete tanto informati, sapete se c’è la possibilità di vederla allenare a Tirrenia? Non vedo l’ora di sentire dal vivo i colpi che dà alla povera e malcapitata pallina……

  97. riccardo by riccardo

    Jonh ha fatto 108 finali in carriera e 77 vinte… nessun problema di mentalità… 🙂

  98. riccardo by riccardo

    ma vi immaginate Iohn allenatore di fognini??

  99. journasesto by journasesto

    La crescita di Cami quest’anno si misura anche dal numero di utenti del blog, che continua ad aumentare. È un piacere leggervi tutti e vedervi così numerosi!!!

  100. r.b. by r.b.

    Eh beh, sono un po’ dispiaciuto per Giorgio Spalluto, con la Pennetta non poteva fare il tifo per Camila per ovvie ragioni campanilistiche, mentre ieri l’ho visto piuttosto provato e sofferente (anche peggio di noi trombettieri :-)). Avrebbe voluto commentare Cami in semi, e poi magari in finale. Deluso, ha lasciato la palla oggi ad Alessandro Nizegorodchev.

  101. riccardo by riccardo

    Ragazzi guardatevi Mceroe come a 55 anni tocca la palla a rete.. che spettacolo. !!!

  102. by nds

    Leggendo i vari commenti credo che si stiano estremizzando due concetti di cui uno troppo pessimista (esposto da atom) e altri piu’ ottimisti della maggior parte.io credo che bisogna essere ottimisti per l’ anno prossimo ma diciamo con riserva e mi spiego.a fine anno bisogna tirare le somme e il bilancio e’ tutto sommato abbastanza positivo,anche grazie a quest’ ottimo finale di stagione.il ranking e’ migliorato parecchio,ci sono state due finali perse un po’ sfortunate con due match point a favore,si sono battute giocatrici di un certo livello.poi bisogna considerare che questa e’ stata la prima vera stagione di camila con tanti tornei giocati e con plausibili alti e bassi.le cose piu’ negative sono stati i risultati disastrosi negli slam e le sconfitte con giocatrici nettamente inferiori.ripeto pero’ che facendo le somme il saldo e’ senz’ altro positivo.l’ anno prossimo pero’ viene il difficile, in cui camila dovra’ cercare di esplodere definitivamente,vincere tornei e arrivare almeno tra le top 20.credo infatti sia molto piu’ facile passare dalla posizione 100 alla 40 che dalla 30 alla 15 per non parlare di arrivare tra le top 10.sicuramente camila ha le potenzialita’ per farlo ma sia lei che il suo staff dovranno fare un super lavoro ancora maggiore di quello fatto quest’ anno e che finora ha dato buoni frutti.non tutte le giocatrici che arrivano alle top 40 arrivano ad essere poi top ten,per molte di loro ad un certo punto la scalata si ferma inesorabilmente,ma sono convinto che camila non si fermera’,il suo gioco, se funzionera’ con piu’ continuita’ e con alcuni miglioramenti soprattutto tattici,la portera’ sicuramente in alto.

  103. TEUS by TEUS

    Capisco che l’idea di non vedere all’opera Giorgi per più di due mesi metta un po’ di sconforto ma, personalmente, archivierei la sconfitta di ieri che, a mio avviso, trova spiegazioni abbastanza chiare nel fatto che la giovane ceca sa difendersi bene (lo ha doimostrato a tratti anche oggi) e che Camila (scarica come non mai -altro fatto piuttosto chiaro-) non sia stata in grado di attacare con la solita continuità. Senza il sostegno delle gambe, anche se avesse cominciato a giocare a tre quarti di velocità (cosa che tra l’altro ha provato a fare specialmente quando era sotto di un break nel secondo set) per ridurre gli errori, molto probabilmente avrebbe perso ugualmente. Come si dice in gergo: non ne aveva più, tutto qui.

    P.S.: giocando l’ITF di Nantes (qualcuno mi dica se erro) avrebbe molte possibilità di chiudere alla fatidica posizione numero 32 (considerando che Dyas e Bencic perderanno qualche punto e il ritiro di Li) ma non credo, né che giocherà, né che sia alla fine una buona idea giocare.
    L’ho scritto solo a titolo informativo.

    • r.b. by r.b.

      Non sono d’accordo.
      1. Secondo me giocando palla in campo a tre quarti di velocità Camila vinceva 6-3 6-4 come minimo.
      2. Non giocherà più ITF anche se potrebbe fare punti. Adesso gioca in WTA, si spera l’anno prossimo di fare punti dopo Mosca, al Masters B (e nel 2016 al Masters A).

      • TEUS by TEUS

        1. Opinioni.

        2. Molto probabile. Infatti ho sottolineato che l’avevo scritto a titolo informativo.

        • r.b. by r.b.

          Io non ricordo un tuo post che non mi abbia trovato d’accordo. Questo è il primo… 🙂 ed è comunque bello avere opinioni differenti ogni tanto…

    • by cercasifuturiroger

      @ TEUS

      sono d’accordo, ovvio che però Bastaad è da sostituire con una superficie diversa, c’è ancora qualcosa da migliorare nella programmazione, bisogna concentrarsi sull’anno nuovo e sugli slam…..fare un secondo turno come miglior risultato non va bene per niente.

  104. hector by hector

    Ier Camila e’ stata di una generosita’ straordinaria, sia nei confronti degli spettatori paganti che non avrebbero gradito un match durato meno di un’ora, sia nei confronti della sua avversaria a cui voleva far fare esperienza. Mentre era pronta a sferrare la zampata finale nel terzo set, un gombloddo musicale si e’ palesato su Mosca, terra di spie sin dai tempi dell’ Urss. Un Dj del Kgb ha messo musica a palla, Camila ha pensato di essere la dancing queen celebrata dagli Abba, e si e’ distratta sul piu’ bello lasciando via libera alla Siniakova, che mi sembra abbia le qualita’ per raccogliere il testimone dalla Cornet come giocatrice meno simpatica del circuito wta. La prossima volta Camila si mettera’ i tappi di cera nelle orecchie come Ulisse e tutto andra’ meravigliosamente bene, alla faccia di menta&orzata coach, e dei soloni che in soldoni le augurano tutto il male possibile. Adesso e’ giunto il periodo della stagionatura in cantina dei salumi che consumeremo il prossimo anno. Il 2015 vedra’ ai nastri di partenza anche una Camila piu’ “stagionata” che fara’ tesoro dell’esperienza accumulata quest’ anno ma non dei nostri consigli: Camila preferisce certamente essere fraintesa a propria scelta che capita a scelta altrui.

  105. by Fan

    Leggo delle critiche forse troppo pesanti rispetto alla prestazione di ieri che ho avuto modo di vedere stanotte in differita: è vero che Camila a tratti più che giocato male, ha gettato via la partita, ma bisogna anche dare atto che la ragazzina non è proprio malvagia; anzi ( oggi non fa testo, dato che era probabilmente sfiancata dalle tre ore e passa di ieri).
    Comunque io lo ripeto da tempo che il vero problema di Camila è una risposta al servizio che rende a tutte le sue avversarie, anche se battono a 100 kmh, una quantità esagerata di regali, che poi inoltre mette la stessa Camila sotto pressione nei suoi turni di battuta, dove sappiamo tutti che i DF sono sempre dietro l’angolo in qualsiasi momento.
    Capisco che contro le grandi bisogna farlo perchè altrimenti si perde l’iniziativa; ma contro giocatrici che basta fare due o tre scambi per capire che si è superiori nel palleggio?
    Questo è il vero limite attuale che espone la ragazza a sconfitte contro chiunque ed è proprio su questo che toccherà lavorare principalmente per un 2015 realmente migliore.

    • r.b. by r.b.

      Credo che su questo siamo davvero TUTTI d’accordo…

      • hector by hector

        Smettiamo di accusarla per le risposte che tira in campo, per le risposte che non da’ nelle interviste, e per le speranze mal riposte! Camila risponde solo a se stessa. Il motto e’: vivi e lascia vincere.

        • by cercasifuturiroger

          Si però qualche risposta sulla seconda di servizio avversaria va tenuta dentro, soprattutto quando queste sono abbastanza innocue, lì non c’è bisogno di sparare..

          • hector by hector

            Guarda che a furia di tenersi dentro le cose prima o poi si esplode, ed e’quello che accade a Camila con le risposte. Ogni tot partite ha bisogno di sfogarsi tirando sui teloni. Se non sbaglio una volta prese anche un warning colpendo uno spettatore. A proposito, e’ incredibile che Camila venerdi’ abbia preso un warning per “perdita di tempo” tra un punto e l’altro: avete notato?

    • by Atom

      Ok…Fan tutto giusto. Solo una diciottenne non è stanca e’ scarsa. Non escluso che diventi forte ma per ora è scarsa e questo fa rabbia. Perchè regalare una semifinale? Dove era l’allenatore che dicesse a Camila di rallentare, di farla giocare, di non colpire al volo ma di rimbalzo? Di non avere fretta che si sarebbe xcotta da sola sopraffatta dalle sue bizze? Non c’era. Solo una voce solo un consiglio, unico, irreale, inutile…va e spacca tutto, aggredisci,..ma aggredisci cosa che vedi che non tiene una palla in campo? Bene: primo consiglio…tieni la palla in campo…batti da sotto come Chang se necessario ma non fare più DF falle fare i punti non regalarli…CI VUOLE TANTO? Ma si usa il Bazoka contro un moscerino? Così gioca Camila. Il bazoka usalo con la Sharapova o almeno provaci. Ma con certa Sniakova usa lo stiletto massimo la pistola…

      • by Fan

        Atom io non critico mai Sergio per il semplice motivo che sono convinto che lui sia il primo che si rende conto dell’evidenza e probabilmente anche l’unico che può gestire al meglio l’irruenza della ragazza. Chiunque sia pratico di sport in generale, sa benissimo che in campo ci vanno i giocatori e non gli allenatori.

  106. by Atom

    Veramente l’avevo pronosticato io ieri. Riccardo. Questa è scarsa perchè gioovane. Basta vedere come si muove. Ribadisco invece di ironizzare prego agli amici di rileggere i miei post poi prendetemi in giro motivando.

    • by Atom

      ieri Camila ha giocato una delle peggiori partite mai viste. Errori senza senso. Colpi al volo che bastava far rimbalzare. Servizio sottozero. Risposta inesistente. Ora taccio. Però mi dovete spiegare perchè quella partita con la Pennetta e quella orribile prova con questa ragazzina di cui si riparlerà fra due anni?

      • r.b. by r.b.

        Io effettivamente non me lo so spiegare. Faccio questa ipotesi: Camila non si sente in giornata, ha paura che giocando piano per non fare errori l’altra possa giocare meglio di lei e che quindi possa perdere da una ragazzina. Allora tira fortissimo, rischiando tutto come per dire: sono io la più forte, se perdo non è perché l’altra mi ha fatto vincente ma perché ho sbagliato io….
        Intanto in semi ci è andata l’altra… 🙂
        Comunque è solo una ipotesi….

        • by Atom

          Va beh bravo. Ma è un fatto mentale o no? Ha sbagliato l’approccio o no? Io ho detto quello che dici tu.

          • r.b. by r.b.

            Non ne ho idea… Potrebbe avere a che fare con l’immagine che Camila ha di sé stessa. È bene credere nelle proprie qualità, ma nessuna partita è vinta prima di scendere in campo.

        • riccardo by riccardo

          Guarda R.B . che sembra una fesseria ma io ti assicuro che cami non sopporta quando l’avversaria le fa il vincente. ieri ad un certo momento siniakova ha fatto un vincente e nel punto successivo cami ha tirato una sassata incredibile facendo il punto e nel frattempo borbottava. Un po’ come a dire : guarda che i vincenti li faccio io e tu il punto lo fai solo se io sbaglio 🙂 .Che te ne pare?

          • zio gio by zio gio

            Credo che in quel momento stesse dicendo: ” oggi non ci sono fisicamente”. Ricordo bene quel passaggio.

          • r.b. by r.b.

            Hai ragione però purtroppo è un errore e anche grave… Meglio portare a casa i match che fare vincenti e poi l’altra vince il match…

  107. riccardo by riccardo

    6-2 6-2 sconfitta nettissima. ma non è scarsa

    • r.b. by r.b.

      Non solo non è scarsa, ma è pure molto carina…. Peccato non essere lì a Mosca, qualcuno dovrà pur consolarla per la sconfitta odierna… 🙂 🙂 🙂

  108. riccardo by riccardo

    Ho pronosticato che siniakova avrebbe preso una sonora lezione. siamo 6-2 , 5-1 ma questo non vuol dire che questa ragazzina sia una ciofeca. Secondo me non è per niente male e sono convinto che salirà molto in classifica. Anastasia è fiù forte di camila? no assolutamente ma ha un gioco diverso anche se lei è una che picchia abbastanza. la proprietà transitiva nel tennis non funziona. Credo che Cami sia molto più forte sia di anastasia sia di siniakova ma ieri ha perso. capita . non bisogna fare un dramma di questa sconfitta.

    • eulondon by eulondon

      Credimi riccardo, io ancora non mi spiego come abbia fatto Camila a perdere 7-5 al terzo. Per come ha giocato ieri, chiunque avrebbe perso in 2! Ha giocato malissimo e, come ho detto ieri, questo non deponeva a favore della Siniakova che ci aveva messo ore a vincere contro una Camila fallosissima. La ceca e’ un discreto prospetto, nulla di piu’!(per ora)

      • r.b. by r.b.

        Io sono d’accordo con te ma ieri la Siniakova ha avuto un po’ di braccino nel secondo set e non è riuscita a chiudere, nonostante i regali di Camila. Alla fine è venuta fuori una bagarre incredibile grazie anche al casino che veniva dal centrale e poteva succedere di tutto. Siniakova alla fine ha meritato di vincere, mentre Camila avrebbe dovuto tenere la palla in campo sul 5-4 terzo set e non sparacchiare risposte fuori.

      • riccardo by riccardo

        Si infatti in prospettiva crescerà . Che ieri non era giornata per cami si è capito subito. Infatti anch’io ho pensato perdesse in due set. Era poco reattiva . nessuno di noi però può sapere perché era cosi giù fisicamente. Possiamo fare solo illazioni però non sono affatto scontento di questo finale di stagione. Poi ovvio io vorrei che vincesse tutti i tornei ma non è possibile 🙂

  109. by Atom

    Ace leggi quello che avevo scritto ieri. Ho detto che prendeva una stesa a lasciarla giocare. Per ora ha preso 6 a 2. Ribadisco ieri è stato un altro regalo, una partita giocata da un robot con grande forza ma senza testa. Intendiamoci non è una offesa…dico solo che anche oggi sono arrabbiato e non posso rivedere Camila in TV e mi girano.

    • by Atom

      Poi guardate bene questa Siniakova gioca tutta di forza ,cammina male e muove le spalle più che i polsi. Grezza e inesperta. Essere meno lucidi di una diciottenne che prima di tornare in un quarto di finale al minimo passeranno 2 anni.

    • by ferrigiak

      consiglio vivamente il commento di maverik, una dozzina di post qui sotto. lo quoto in pieno. e di più mi chiedo Io mi chiedo se Camilla sia in gradoe voglia di giocare diversamente:
      1. a 23 anni è difficile cambiare l’impostazione del proprio gioco, specie quando è “estremo” come quello di Camilla. Certo se non si prova…Ma credo che il suo coach papi pensi che sia giusto proseguire così; ma è un a scelta logorante e piena di frustrazioni.
      2. sono evidenti delle gravi carenze tecniche su alcuni colpi e di visione e strategia su alcune scelte. Il principio conduttore sembra sia: se non pensi e devi solo scegliere dove spararla risparmi energie e ti togli dubbi, quindi prima regola ( che non condivido) non pensare ma scegliere solo angoli, potenza e palla lunga.
      3.Non si tratta solo di incapacità di variare “minimamente” il gioco e di aspettare, ma anche di scegliere soluzioni di opportunità quando devi giocare una palla decisiva: alla lunga rischiare sempre, se non sei al massimo fisico e psicologicamente a posto, è perdente.
      4. A cosa serve migliorare potenza e velocità del servizio se poi sulla tua seconda palla perdi tre quarti dei punti? Bisogna anche imparare,a capitalizzare una buona seconda, ,anche se non vincente: alle volte ci vogliono tre scambi per raccogliere i frutti di un ottima seconda.
      5. Anche semplicemente “giocandosi bene” la risposta sulla seconda dell’avversaria, Camilla potrebbe recuperare facilmente almeno 10 punti a set, basta saper scegliere la soluzione che ti tenga in gioco.
      6. Infine Camilla deve essere trattata come una ragazza pensante, capace di fare quello che sembra gli neghino di poter imparare. Il comandamento del gioco a bombardare è un tranello che potrebbe relegarla per la vita alla 30a 40a posizione, quello che ora vale. Basta con il tabù “lei è così, o la si ama o la si detesta” non è vero, Camilla deve avere il coraggio di togliersi di dosso i miti della ragazzina terribile e fuori delle convenzioni tennistiche e assumersi il ruolo di una giocatrice COMPLETA e MATURA e per far questo deve accorciare la coperta da una parte e tirarla dall’altra.
      Auguri Camilla, con simpatia.

  110. by Atom

    Forza Camila. Brava Camila. Ti aspettiamo Camila. ok ok. Ho detto che non entrerà mai nelle prime 20 se non cambia l’approccio a certe partite. Non si possono fare 76 errori gratuiti. Prego gli amanti di statistica di andare a cercare se è un record. La partita di ieri bastava giocarla e si sarebbe vinta invece si è giocato a strappi. Ma la continuità avuta con la Pennetta nel servizio dove era finita? E’ questo un fattore tecnico? Qualcuno risponda. Mi si dirà che era stanchezza? Non e’ vero. E’ questione di strategia di approccio, di interpretazione dell’incontro. Avevi davanti una ragazzina alle prime armi bizzosa e poco lucida….e Camila era ancora meno lucida. Prendetemi in giro ma questi alti e bassi hanno una sola spiegazione. E il problema è che nessuno può aiutarla a risolvere questo problema, nessuno degli attuali collaboratori. ACE CONSERVA PURE QUESTO POST. Ma guardali tutti i miei per ora ciho sempre preso. Comunque forza Camila.

    • eulondon by eulondon

      Mi ha appena telefonato Camila. Mi ha detto che ti ringrazia per i consigli , che fara’ di tutto per metterli in pratica parola per parola, che grazie a te e’ riuscita a capire cose che, nonostante si fosse scervellata per mesi e mesi, non era riuscita a comprendere. Ah, in ultimo mi ha detto di riferirti che in aereoporto c’ era un parrucchiere. E Sergio ha fatto taglio e colore, visto che il volo era in ritardo.. Quale migliore occasione per ingannare il tempo?

      • by Atom

        Come sei spiritoso. Qui si parla oppure bisogna dire solo sissignore? Invece di guardarci una semifinale in poltrona siamo qui a ironizzare. Non do certo consigli a Camila anche perchè pensa sicuramente di far bene a continuare questi suoi approcci. Ok…io dico una mia idea poi vediamo chi avrà ragione. I post si possono trovare anche dopo molto tempo.

    • riccardo by riccardo

      Atom penso che nessuno ti prenda in giro giusto Ace forse ma per il resto ciò che tu sostieni da tempo è una realtà. Guarda io ho giocato a tennis ad un livello discreto ed un po’ lo capisco e ti dico che ieri ci sono stati tanti problemi tecnici. Mi spiego , per fare il gioco che fa cami devi sempre arrivare bene sulla palla sia con i piedi sia in termini di distanza, questo ieri non è accaduto. dal punto di vista mentale ha lottato e sostenere il contrario non sarebbe onesto. però è chiaro che quando tu vedi che stai giocando male e sai di avere davanti una che puoi battere , un po’ perdi la testa ed inizi a sbagliare di tutto. Questo con l’esperienza migliorerà ma è ovvio ( e questa è una mia opinione che molti qui non condividono ) che capiteranno sempre le giornate dove giochi male e per questo bisognerà avere la possibilità di portare a casa la partita facendo un gioco un po’ diverso che peraltro cami ha mostrato in qualche modo di poter fare. Ci vuole anche la convinzione di farlo. Per il resto , bisognerà vedere ed è chiaro che nessuno qui ha la palla di cristallo. cami ha il talento per arrivare molto in alto ma ci deve arrivare perché ancora è 35 del mondo 🙂 🙂 L’anno prossimo dirà molte cose sul futuro della nostra.

  111. r.b. by r.b.

    Secondo me il lavoro da fare per il 2015 è anche questo. La palla deve rimanere in campo SEMPRE, che Camila sia in forma oppure no. Camila è una professionista e a qualunque livello il tuo lavoro lo devi fare bene, anche se non ti senti bene non puoi sbagliare così tanto. non è professionale. Se non sei in forma tiri più piano, prendi meno rischi, fai rimbalzare la palla, che ne so, ma la palla deve rimanere in campo SEMPRE. I doppi falli vanno evitati o ridotti al minimo, e così gli ERRORI gratuiti. Se poi l’avversaria è più brava le si fanno i complimenti, ma è inutile e dannoso giocare con fretta, foga, facendo valanghe di errori gratuiti, come ieri.
    Meglio rispondere in campo, che i vincenti li faccia l’altra, se ne è capace.
    Capisco che si lavora per battere le top player, ma anche le migliori a volte hanno giornate no e prendono stese notevoli. L’importante è che succeda molto raramente.
    Sono sicuro che Sergio ne sia perfettamente consapevole e in fondo anche Camila lo sa che giocare come ieri non va bene, anche se avesse vinto, sfruttando l’ingenuità di una ragazzina, che alla fine è stata meno ingenua di Camila… 🙂
    Comunque la cosa positiva è che sappiamo per certo che Camila è capace di giocare un match solido e ordinato con pochi doppi falli e palla in campo.
    Quindi basta continuare a lavorare e tutto si aggiusta, tutto si risolve.

  112. riccardo by riccardo

    Ieri avevo salutato per prendere una piccola vacanza dal sito ma vedo che le polemiche per la sconfitta di camila ancora non si placano. Vorrei innanzitutto dire che lucie safarova giocatrice talentuosissima ha perso con la Begu, buona giocatrice ma decisamente più scarsa di Lucie.
    Quindi il talento non è sufficiente da solo? No il talento ti può consentire nelle giornate di grazia di fare l’impresa ma vincer i tornei è un’altra cosa. ieri ho visto camila sbagliare palle impossibili da sbagliare. Ad un certo momento su una palla break a suo favore ha sbagliato un rovescio sopra la rete, lento e con la siniakova fuori dal campo . Lei è andata col rovescio in top ed ha tirato fuori. questi errori in wta a quel livello ed anche con giocatrici inferiori alla lunga si pagano. Spalluto in tlecronaca ha urlato un noooo che da solo era tutto un programma. Però il gioco di camila adesso è cosi , ci sono momenti che va tutto bene e diventa ingiocabile e momenti che non entra nulla e perde dalla 128 del mondo. Certi automatismi necessitano di tempo per una tennista con un gioco aggressivo come il suo. Lo abbiamo detto tantissime volte che occorre avere pazienza e che c’è tempo per migliorare. tempo e margini tecnici enormi il che vuol dire che se con una tipologia di gioco cosi rischiosa e senza tante varianti siamo arrivati a 35 del mondo è lecito pensare che si possa arrivare tra le prime dieci . Mi sembra evidente che bisognerà lavorare ma a qualcuno risulta che Cami sia una sfaticata?? a me pare una ragazza molto seria nel suo lavoro e continuo a pensare che con le giuste mosse il futuro è suo. lo avrei detto anche se avesse perso con flavia e vinto ieri con la siniakova. Bisogna lavorare moltissimo sulle fasi di gioco dove ancora è debole, abbandonare posizioni velleitarie in risposta che non servono e d avere pazienza. A chi ha scritto che a 23 anni alcune tenniste avevavo già vinto uno slam dico che è vero , vedi sharapova, Petra ed anche serena ed anche azarenka. però è anche vero che Li Na ha vinto il suo primo slam a 30 anni cosi come francesca schiavone! quindi? quindi l’età non è omologabile perché vi sono tante variabili che possono incidere sul percorso di una tennista. Penso che quest’anno qualche errore sia stato fatto ma chi non fa errori? sharapova aveva ingaggiato Jimmi connors che è durato un torneo!! Allora finiamola di invocare cambi di allenatori, perché cami sta bene cosi e sono sicuro che migliorerà Lei e migliorerà Sergio nella conduzione tecnica della figlia. Io sono critico quando credo che si facciano degli errori anche se è facile parlare seduto comodamente in poltrona. Dico però pazienza Please, cami arrivrà in alto.

    pronostico per oggi: siniakova prenderà una bella stesa… vedrete… saluti a tutti.

    • by Atom

      Si ma a ventitre anni tutte le migliori avevano vinto un torneo wta

      • riccardo by riccardo

        Atom Cami ha avuto tanti problemi . Non solo fisici ma anche familiari. Tieni conto che adesso compirà 23 anni a dicembre. Vedrai che nel 2015 li vincerà i tornei. Ovvio poi, l’ho detto, bisogna migliorare ed anche tanto.

      • by lucio

        Guarda a che età la Schiavone ha vinto il primo torneo wta.

        • by Atom

          Lucio dai per favore. Lo sai che aveva fatto prima Francesca? Lo sai che era n 11 quando ha vinto il suo primo torneo? Comunque farei la firma perchè Camila facesse la carriera di Francesca mentre molti degli amici che scrivono qui non lo farebbero

          • by lucio

            Lo hai detto pure tu non e’ importante qundo vincere il primo torneo ma progredire costantemente in classifica. Si può arrivare tra le dieci e non alzare il trofeo del primo. A mio avviso questo è’ comunque il primo anno di Camila senza problemi fisici anche se a gennaio mi pare che degli strascichi aveva. Vincere un international o arrivare magari in semifinale in uno Slam tu cosa preferiresti ? E quanti punti per la classifica porterebbe? Ti dico che a me la Schiavone, nel suo momento migliore, e’ piaciuta molto perché con la sua grinta ha ovviato a potenzialità maggiori di altre sue colleghe.

  113. enzo by enzo

    Buongiorno a tutti.
    Voglio dire anch’io la mia dopo avere rivisto con calma la partita.

    —-Servizio 4 aces ( o,24 per turno di battuta contro o,28 YTD)
    14 df ( 0,80 per turno contro 0,70 YTD)
    56% di 1e ( + di YTD ) con 64% di W contro 70% YTD
    37% di W con la 2a contro il 48% YTD
    C’è poco da dire , peggio delle medie stagionali e molto ma molto peggio degli
    ultimi incontri. Sembrava ritornata la Cami spara 2e come le 1e.

    —-Risposta 38% di W sulla1a contro il 36,9 % YTD
    50% di W sulla 2a contro il 53,3 % YTD
    Siamo sulle medie stagionali . Ma quello che ha fatto male a lei e a noi è che ho
    contato tra risposte a rete o fuori , 33 sulla prima e 19 sulla 2a , per un totale di
    52, dico 52 errori gratuiti in risposta! In totale ho poi contato 76 gratuiti ,contro 41
    vincenti .
    Questo, unitamente ai df ha deciso la partita. Troppa foga ,troppe risposte istintive alla ricerca del
    vincente, quando bastava scambiare. Credo abbia vinto almeno il 70 % degli scambi oltre il 3° colpo. In più ci sono stati anche errori madornali (sempre per troppa foga) a rete con smash e schiaffi fuori a campo praticamente libero.
    Camila ha fatto ieri un passo indietro. Sembrava tornata quella scriteriata, furiosa e “spaccapalle” che pensavamo di avere dimenticato.
    Il motivo? Io continuo a credere che quando incontra un’avversaria inferiore ( come RK ) lei senta troppo la pressione, la responsabilità e se è in giornata no e la partita si fa dura,dimentica ogni tattica, ogni ragionevole colpo interlocutorio e gioca solo con il suo furioso istinto. A volte va bene, avolte no come ieri.
    Del resto a noi piace così, piace questo suo tennis vibrante che ci ha fatto innamorare.
    Poi è anche un po’ sfortunata, e mi spiego:
    —a Miami perde con Diyas ( n° 105) semisconosciuta ma poi si è visto quanto vale. Oggi è 34a.
    —a Madid trova la Bencic ( allora n° 103) e poi abbiamo visto tutti quanto vale.
    —a Strasboug Soler Espinosa ( n° 118 ) oggi 70a
    —a Bad Gastein Shelby Rogers ( n° 147 ) oggi 69a
    e ieri questa Siniakova ( 128 ) dall’andatura sgangherata (sembrava avesse i calli ai piedi) ,ma poi dimostratasi velocissima di gambe edi braccio, con grande varietà di colpi ed una difesa eccezionale. ( Ah come aveva ragione il mio amico di Benesov) . Non so se diventerà presto una top 20 come loro sostengono, ma certamente di strada ne farà molta.
    E poi è facile giocare senza pensieri perchè non hai nulla da perdere!!!
    Camila comunque ha lottato strenuamente fino all’ultimo, rimanendo sempre in partita.
    E sul 5-4 per lei, servizio l’altra, se non avesse sparacchiato 2 risposte a rete ma avesse cercato lo scambio, per me avrebbe vinto.
    Infine mi hanno sorpreso certi commenti a partita in corso, a dir poco disfattisti!
    Chi diceva che avrebbe perso già dopo i primi scambi, chi non poteva più assistere allo scempio e se ne andava, chi addirittura parlava di ” vergogna”.
    E tutto questo mentre Camila correva, sudava e cercava di fare quanto poteva per vincere.
    Un po’ di rispetto e moderazione non sarebbe stato male.!!!

    Camila quest’anno ha comunque scalato almeno 60 posizioni e pertanto il 2014 va archiviato positivamente.
    CAMI , grazie per i bei momenti che ci hai fatto vivere e ALL THE BEST per il 2015

    • zio gio by zio gio

      Grande analisi. Penso che la partita di ieri possa essere equiparata al secondo turno di Linz con la Jabeur(a mio avviso più talentuosa della ceca). Anche lì Cami giocò molto male, riuscendo ad annullare tantissimi bp: grosso modo quello che stava accadendo, ieri, nel decimo gioco del primo set.

    • r.b. by r.b.

      Hai ragione, ma quando la vedi sbagliare così tanto l’adrenalina del momento ti porta a scrivere quelle cose, durante il match….
      C’è chi soffre troppo e se ne va, lo capisco… Non è questione di vincere o perdere, se giochi contro Serena o Kvitova, se giochi bene e perdi, nessuno posterebbe un commento negativo e nessuno andrebbe a spasso….
      È questione che non si possono fare 14 doppi falli e così tanti errori gratuiti, lo dici anche tu che sul 5-4 terzo set bastava tenere in campo le risposte….

      • riccardo by riccardo

        sono d’accordo r.b. qualcuno si è lamentato perché qualche tifoso non è riuscito a vedere la partita. penso che non ci sia nulla di male. Se la si vive male , meglio non guardare. però qui si riesce a criticare anche per queste scemenze e dispiace anche perché le critiche provengono da persone intelligenti. mah..

        • enzo by enzo

          se con “qualcuno ” ti riferisci a me guarda che io ritengo che le critiche a certi post irriguardosi verso chi gioca e suda per cercare di vincere, siano più che giustificate oltre che doverose.
          Se si soffre, ed è comprensibile, meglio astenersi dallo scrivere perchè quando si è alterati, si possono anche dire cose ingiuste.

      • enzo by enzo

        Hai ragione, ti comprendo.

    • by livio71

      anch’io prima pensavo così…poi vedendo la partita di ieri ho pensato a questo: camila gioca con un timing pazzesco dove movimento e precisione del colpo sono in perfetta sintonia… vedi pennetta…era precisa… movimento scattante e preciso colpi precisi…e quindi ti da l’idea della sua estrema precisione e bravura… ieri secondo me era stanca fisicamente… giusto un po’. del resto comprensibile dopo 2 settimane di gioco. non tanto psicologicamente. ecco quando succede questo le sue gambe e i suoi movimenti perdono ovviamente un qualcosa…quindi si scompone un po’ questa perfezione tra perfetto movimento e colpo…..così arrivano gli errori… il timing sulla palla non è piu’ perfetto allora la palla esce..quella che il giorno prima entrava,,,, questo secondo è quello che succede a camila..
      gli stupidi che la vedono sbagliare e dicono che è una sparapalle non capiscono niente perchè non vogliono capire fino in fondo il suo gioco.

      • eulondon by eulondon

        Esatto.. Il suo e’ un gioco troppo basato sul fisico. Viene a mancate e va in tilt. Ne e’ consapevole, si innervosisce e il tilt raddoppia. E non basta lo spirito guerriero. Bisognerebbe lavorare su un tipo di gioco alternativo da attuare quando il fisico non regge. Ma non credo sia poi cosi’ facile.

      • doherty by doherty

        posso anche essere d’accordo,ma cami deve capire che quando il suo gioco non funziona e non tiene la palla in campo non deve continuare a forzare perchè fara’ sempre piu’ errori.
        enzo ha contato 52 risposte sbagliate ! in 17 turni sono 4 a game !
        se solo avesse giocato piu’ in sicurezza questo colpo avrebbe vinto..
        solo la meta’ di queste risposte in campo ( 20) magari riuscendo a fare la meta’ dei punti (10)
        10 punti in piu’ per lei 10 in meno per l’altra…avrebbe vinto …

      • enzo by enzo

        @ livio 71. Ti ringrazio per lo ” stupido” se ti riferivi a me

  114. r.b. by r.b.

    Prospettive per il 2015.
    Se guardiamo il ranking di Camila vediamo che i punti sono ben distribuiti nei vari tornei e nel corso dell’anno. Non ci sono cambiali troppo pesanti da onorare (neanche Indian Wells). Sarà il secondo anno, i tornei e i vari campi ormai li conosciamo, le avversarie non ancora tutte purtroppo (certo, se giochi diciotto volte con la Petkovic e quattordici con la Cornet conosci benissimo queste due, ma le altre? Maledetti sorteggi… :-)).
    A mio parere la Tds agli Australian Open è solo uno specchietto per le allodole, ci serve poco e niente. Primo turno, becchi una non Tds e se giochi male perdi quasi sicuramente (vedi Rodionova). Se giochi bene puoi battere ad es. la Pennetta (Tds n. 12 supponiamo). Con il gioco di Camila non è importante essere testa di serie, non è una pallettara qualunque, l’importante è tenere la palla in campo ed avere il controllo dei colpi, soprattutto servizio e risposta. Così si battono anche le top player. Anzi per assurdo, è più facile battere Serena al primo o secondo turno (ci vuole comunque un’impresa, ovviamente, ma Camila è capace di questi exploit) che non ai quarti di uno Slam quando ormai ha trovato ritmo (vedi Muguruza a Parigi).
    Quindi la testa di serie per ora non serve, meglio un solido ranking per entrare nei main draw ed evitare le qualificazioni, che tolgono troppe energie per i punti che danno. E poi vogliamo palla in campo e una Camila solida e ordinata in ogni match. Non ci serve altro (chiaro, detto così sembra facile…. :-)).

  115. doherty by doherty

    p.s.
    trovo vergognoso quello che è successo ieri con il match che è stato disturbato dalla musica ad altissimo volume che ha messo in palese difficolta’ le giocatrici.
    incredibile che in un torneo di questa importanza possano succedere queste cose

    • eulondon by eulondon

      Hai ragione, ma indipendentemente dalla prestazione delle 2 in campo. Proprio come fatto in se’ molto piu’ disturbante delle goccie di pioggia che portano all’ interruzione di tanti match. Oltre che di un tamarro incredibile!

  116. doherty by doherty

    comunque la stagione è stata positiva.
    guadagnate 60 posizioni e dimostrazione che con le piu’ forti cami non parte mai battuta.
    anzi…
    per l’anno prossimo l’importante è non avere infortuni e lavorare sopratutto sulla tattica e sulla gestione del tempo tra un punto e l’altro.

    sara’ dura aspettare 2 mesi senza partite di cami…

    vamooooosss ! camila..

  117. by Maverick

    Mi sono appena registrato al sito, nonostante da diverso tempo lo frequenti quotidianamente in termini di lettore appassionato.
    A mio avviso Camila Giorgi è il più grande talento del tennis italiano, ma allo stesso tempo a volte ho la sensazione che molti utenti ne sopravvalutino le attuali possibilità.
    La “bambina” ha praticamente 23 anni, che nel tennis significa essere già nel pieno della carriera. Andando indietro nel tempo, tutte le più grandi campionesse hanno iniziato a vincere slam ben prima dell’attuale età anagrafica della Giorgi.
    Io non entro nel merito di questioni psicologiche né mi permetto di dare consigli o criticare allenatori, staff e tecnici. Non è il mio settore.
    E’ evidente però come il gioco della Giorgi mostri allo stesso tempo delle qualità indiscutibili, molte delle quali determinate dal talento innato, e altrettanti lacune enormi, e assolutamente non compatibili con una giocatrice che ambisca a posizioni di primo piano.
    a) instabilità del servizio con un numero medio di doppi falli troppo elevato
    b) percentuale altissima di errori in risposta, sia sulle prime (più comprensibile) sia sulle seconde palle
    c) quasi totale incapacità di usare fondamentali tecnici come le palle alte e le palle tagliate, che sono preziosissimi quando si vuole spezzare il ritmo, si ha bisogno di rifiatare, o più in generale per avere una difesa solida, che non ceda sotto i colpi di una 18enne. Tutte le palle della Giorgi sono sparate piatte o in top-spin, mai una variazione di gioco. MAI.
    d) estrema difficoltà nel gioco a rete, dove si susseguono errori grossolani a campo aperto.

    Prima che subisca una prevedibile aggressione verbale da parte di alcuni di voi, sono un accanito sostenitore di Camila, al punto da perdere ore di lavoro per guardarmi in streaming partite come quella di ieri, e da portarsi dietro un altissimo tasso di nervosismo fino all’indomani.
    Mi permetto di fare un parallelo: Andrew Howe. Un talento puro, netto assoluto (superiore, con le dovute differenze legate a sport diversi, a quello della Giorgi). Bene, oggi mi tocca ammirarlo sulle piste di ballo della Carlucci al Sabato sera…
    Motivazioni? Pessima gestione della macchina/atleta e scelte assurde di pianificazione, nonché la convizione che il talento basti e avanzi.
    Dico…avete presente Monica Seles? Martina Hings, Steffi Graf…la stessa Ivanovic, o la Sharapova. Giocatrici tutte che hanno iniziato a vincere ben prima dell’attuale età della Giorgi. Perché per loro l’emozione, l’inesperienza non avevano peso?
    Perché sono o erano giocatrici dotate certamente di un talento superiore, e comunque di una base tecnica superiore a quella della Giorgi.
    Qui la maggior parte degli utenti è convinta che sia “il caso” a causare i tonfi clamorosi di Camila. Personalmente credo pochissimo alla casualità: quando la base statistica è ampia, il caso conta sempre meno, e ormai decine di tornei e di partite disastrose come quella di ieri non sono un numero esiguo.
    Sbagliare un numero così alto di risposte significa che manca un fondamentale, non che si possa essere “emozionati” a 23 anni!
    Sbagliare soluzioni a rete a porta vuota significa non aver allenato quel fondamentale in modo sufficientemente accurato da renderlo solido, stabile, robusto.
    Minore è la solidità di un colpo, maggiore la probabilità che stanchezza, stress, nervosismo possano scalfirlo.
    L’avversaria di ieri della Giorgi era palesemente in condizione di altissimo stress e nervosismo, per i continui vantaggi e contro-vantaggi eppure ha sbagliato molto meno. Giocava i colpi con solidità…a 18 anni!
    “La Giorgi forse era stanca…” A 23 anni? E la sua avversaria che ha giocato molto più di lei nelle ultime settimane, cosa dovrebbe essere? Esausta? Lo era, probabilmente, almeno da come arrancava tra un punto e l’altro nel terzo set, eppure ha sbagliato molto meno.
    E’ vero, non sono mai le avversarie della Giorgi a vincere le partite contro di lei, è ella stessa a perderle con prestazioni stracolme di errori gratuiti e soluzioni sbagliate. Ripeto, rimango convinto che siano deficit tecnici a causare queste performance ,perché anche nelle migliori giornate non si vede MAI una variazione di gioco. E’ ovvio che quando ti entra il vincente alla 2a palla, non dai tempo di palesare i limiti di un gioco piatto e privo di soluzioni alternative, o quando l’avversaria sbaglia prima che sia tu a farlo, ma quando trovi ragazze pronte a correre da una parte all’altra e che ribattono indietro quasi ogni cosa, diventa fondamentale saper variare il gioco.
    Ieri si è giocato un match interminabile e non ho visto una sola palla corta. Ma non è una novità: la Giorgi non ha praticamente MAI giocato una palla corta nella sua carriera. Non mi si dica che è una scelta strategica, perché ci sarebbero decine di casi e singole occasioni in cui questo gioco potrebbe giovare. Semplicemente manca il fondamentale del tutto, come i pallonetti da fondo o le palle lavorate da fondo con un bel rovescio tagliato.
    Capisco che il gioco moderno sia molto cambiato rispetto agli anni ’80 e ’90, ma sarebbe bello andarsi a guardare come toccava la palla una Graf, quei rovesci ripetuti all’incrocio delle linee per rendere impossibile all’avversaria rispondere con una palla piatta e potente, talmente erano carichi di spin.
    Spero che il 2015 veda un netto miglioramento sul piano tecnico, perché son sicuro che gli aspetti psicologici si rimettano in sesto da se nel momento in cui i colpi diventano solidi e stabili. Ovvio si perda la calma quando non si riesce a difendere un solo punto quando costrette sulla difensiva da una 18enne al 2°-3° torneo ATP…
    Ciò detto, continuo a tifare per lei, sperando di dover ingoiare sempre meno bocconi amari, e magari di vedere un po’ più d’obiettività nelle valutazioni degli altri sostenitori che a volte penso manchino di reale valutazione delle attuali possibilità della nostra beniamina.

    Scusate tutti per l’analisi e in parte per lo sfogo.

  118. doherty by doherty

    peccato veramente…
    era una partita che si poteva vincere.
    l’abbiamo persa nel primo set quando bastava tenere lo scambio ad una discreta velocita’ per fare il punto.
    è ovvio che perso il tb diventa tutto piu’ difficile perchè siniakova ha preso coraggio ed ha cominciato a giocare meglio .
    nonostante questo cami è stata brava a vincere il secondo.
    nel terzo(come in tutto il match) troppi gratuiti,sopratutto in risposta per poter vincere.

    di positivo c’è che cami ha lottato( pur in evidente giornata no) fino alla fine.
    siniakova non è un mostro ma è una buona giocatrice (insomma non è dabrowski) e quindi si puo’ perdere se si gioca male.

    per il resto cami si rendera’ conto che questo tipo di partite si vincono limitando gli errori e facendo giocare l’avversaria….
    non puo’ regalare due 15 ogni game di risposta perchè tenta il vincente e le va’ fuori…
    deve accettare queste giornate in cui il suo gioco funziona poco ( perchè ce ne saranno tante) ed essere piu’ solida.

    abbiamo perso perchè tatticamente c’è ancora un po’ di lavoro da fare.
    saro’ fissato ma cami si dovrebbe non solo leggere ma studiare winning ugly di brad gilbert.
    anche se ieri incredibilmente ha preso un warning per perdita di tempo( benissimo ! sta capendo che quando è necessario deve prendersi piu’ tempo tra un punto e l’altro)

  119. by thecanuck

    un saluto a tutti i trombettieri e non. Ecco alcune considerazioni per finire l’anno e risentirci nel 2015,
    Non voglio entrare in dettagli tecnico – tattici ed evoluzioni fatta dalla bimba in questa stagione. Voglio solo dire che l’anno scorso, di questi tempi, l’unica partita che potevo ammirare su tubo della bimba era la vittoria su Wozniaki allo US open (grazie Madoka). Adesso, invece ho l’imbarazzo della scelta… vittoria sulla Shaparova in primis, ma anche la bella vittoria sulla Azarenka con una montagna di vincenti di rovescio, alcune vittorie sulla Pektovic che non è proprio l’ultima arrivata, l’asfaltata sull Wozniaki a New Haven. La vittoria sulla Cibulkova a Roma neanche la considero (la Cibu era troppo inconsistente…) anche se in quell’occasione ho potuto ammirare la bimba dal vivo, e per finire, l’ultima bella rivincita sulla Pennetta. Certo Camila non ha vinto ancora un torneo WTA. Ma l’emozioni che mi da ogni volta che riguardo le sue partite sono impagabili e la speranza che in futuro potrà raggiungere grandi risultati non mancherà mai!
    Grazie Camila per tutto questo. Ti auguro un buon riposo ed un buon lavoro per la preparazione dell’anno prossimo. Sono più che sicuro da ragazza intelligente quale sei, sai già i miglioramenti che dovrai apportare al tuo gioco per essere ancora più competitiva. Noi sostenitori ti attenderemo con fiducia.
    Quindi, animo trombettieri, tenete le vs trombe a lucido, perché il prossimo anno ci sara da divertirsi.

  120. journasesto by journasesto

    E così eccoci qua, cari amici trombettieri, salumieri o semplici frequentatori di questo bellissimo blog. Proprio quando eravamo quasi tutti convinti che le imprese di Camila si sarebbero protratte fino a oggi o anche domani e che, forse, questa era la volta buona per l’impresa, ecco che è arrivata la sconfitta. Dire che non ce lo aspettavamo sarebbe una bugia, perché ormai abbiamo imparato a conoscere la bimba alla perfezione. Si è visto subito che ieri non era giornata. Eppure, Camila ogni volta si spinge oltre il limite. Io, per esempio, non avrei mai immaginato di soffrire così per una partita di tennis. Mai prima di aver conosciuto il gioco di Camila e mai prima di quest’anno, in cui insieme con voi è veramente seguito e condiviso tutto quello che si poteva seguire e condividere di questa splendida atleta, croce e delizia dei suoi fan e di tutti gli appassionati. Ieri sono andato oltre la sofferenza. Stanotte ho dormito male, stamattina ho ancora il magone. Ho dovuto aspettare a lungo prima di scrivere. Chissà se la stessa Camila si rende conto dell’effetto che produce sui suoi tifosi?
    Non pensavo si potesse soffrire così per una partita di tennis e, soprattutto, per una partita così brutta. Perché, diciamocelo chiaro, ieri Camila ha giocato proprio male sotto tutti gli aspetti, tranne quello della feroce determinazione a non cedere, a non mollare. Ma ieri Camila era posseduta da quel demone maligno che ogni tanto grippa i suoi meccanismi. E quando quel demone la cattura è destinata a perdere con chiunque, non c’è nulla da fare.
    Certo, i molti di voi che hanno un’esperienza e una conoscenza del tennis ben superiore alla mia sanno benissimo che è improprio parlare di demoni o di interventi soprannaturali quando si parla di questo sport (per quanto qualcuno lo chiami lo sport del diavolo). I motivi di queste cattive prestazioni sono oggettivi, riconoscibili. Io credo che Camila e Sergio li conoscano benissimo. Il vero problema, per loro, credo sia trovare le contromisure non capire le cause. Perché quando Camila ha queste giornate non le funziona quasi niente: né il servizio né il diritto, né il rovescio né i colpi al volo, e quindi diventa difficile anche solo pensare un piano B. In finale contro la Pliskova non riusciva a giocare i lungolinea però sulle diagonali il gioco funzionava e ha cercato di fare la partita così. Ieri non riusciva ad andare oltre il terzo colpo e quindi cercava di fare il punto prima, ma la Siniakova ributtava indietro ogni cosa. Camila, giocatrice più esperta, avrebbe dovuto far valere, contro la sua acerba avversaria, che sembra una bambinona cresciuta troppo in fretta, il peso e la foga del suo gioco: prendere subito un buon distacco, riuscire a fare un doppio break nel primo, portarsi sul 3-0 nel secondo. Ha comunque avuto le sue occasioni, ma non ce l’ha fatta e ha giocato male i punti chiave, contrariamente a ciò che ci aveva fatto vedere nei 10 giorni precedenti.
    È andata così. Ora la cosa difficile sarà passare due mesi senza vederla giocare e senza avere uno scambio quotidiano con voi. Perché credo che sarà molto difficile avere tante cose da dirci senza partite e senza sapere come si allena Camila o che cosa stia facendo. Entriamo quindi nel lungo inverno tennistico, in attesa di un 2015 che ci chiarirà tante cose. Ma che, comunque vada, non intaccherà minimamente la nostra passione e il nostro affetto per questa grande atleta, che con i suoi colpi e con il suo timido sorriso sta illuminando il tennis.

    • by claudio

      Caro Journasesto,

      ti rispondo qui per la mia indicibile pigrizia, per non scendere fino in fondo ai commenti. Sono io che ti leggo con piacere. Ho da poco sfornato la Linzer Torte 😉 ma ti scriverò in questi giorni. Perdona per la mia latitanza..a presto

    • by claudio

      Caro Journasesto,

      ti rispondo qui per la mia indicibile pigrizia, per non scendere fino in fondo ai commenti. Sono io che ti leggo con piacere. Ho da poco sfornato la Linzer Torte 😉 ma ti scriverò in questi giorni. Perdona per la mia latitanza..a presto

  121. Giacomino by Giacomino

    Se mai leggerai questi nostri messaggi, cara Camila, ti prego, pensa a quanta sofferenza sono costretti questi tuoi poveri sostenitori…Probabilmente è grande quanto il tuo talento tennistico…Allora ti chiedo una sola piccola cosa….In certi momenti decelera…..decelera….decelera….vedrai che il punto ti sorriderà…E anche noi non rischiamo l’infarto.
    Un 2014 sofferto ma con tanti frutti….il lavoro premia sempre. Forza Camila !!!!

  122. by Marco 1980

    Cara Camila, adesso goditi un po’ di riposo….
    Ti aspettiamo nel 2015 ancora più forte…..
    FORZA CAMILA!!!!!!!

  123. pablox5452 by pablox5452

    Sono deluso ed anche un po’ incazzato. La siniakova diventerà anche fortissima, probabilmente,viste le qualità difensive sarà la nuova Wozniacky, però al momento è solo una acerba promessa, basta vedere come ha regalato il secondo set e gli errori tattici (tipogiocare sempre sul rovescio di Camila)
    Era un match che si doveva e poteva vincere. e lo sipoteva fare in 2 set. troppi errori, palle giocate senza senso, doppi falli, (nemmeno troppi vista la durata del match) e sopratutto voleè e smash falliti, che spesso hanno portato a palle break o break. Che poi questi si siano alternati a sprazzi di gioco di altissimo livello mi fa incavolare ancora di più…
    UN passo indietro notevole.
    Peccato perché una SF voleva dire sostanzialmente la TDS all’Aus Open.
    E peccato perché una SF, o magari una finale anche persa, avrebbe voluto dire un suggello positivo alla stagione, cheinvece rimane in bianco e nero, per me. Positivo, ma non del tutto. Vediamo se finalmente nel 2015 vi sarà l’esplosione, La Bouchard aveva chiuso alla 32 il 2013….vedremo….

  124. Aldo MC by Aldo MC

    Ho seguito fino al Break perso sul 5-5 del primo Set poi ho dovuto staccare perché un po alterato presagendo la sconfitta che purtroppo poi si é avverata. Mannaggia! Avevi costruito il Set ball che hai ripetutamente regalato. Fino a quel frangente ti avevo visto bene poi appunto il solito inspiegabile Blackout. La vittoria penso che l’hai lasciata in quel frangente se avresti portato a casa il primo set sono convinto che avresti portato a casa anche il Match, infatti ho visto che hai poi vinto il secondo. Comunque penso che dei progressi nell’evolversi della stagione ci sono stati e i soliti errori sono forse da attribuire più alla stanchezza fisica che poi si riflette sul mentale che ti fa perdere la lucidità e ti fa venire il braccino talvolta nei momenti cruciali altrimenti non é spiegabile come hai fatto a vincere le altre partite con avversarie migliori in classifica. Questo vuol dire che sei capace di vincere con chiunque ma anche perdere con chiunque ancora ti manca la continuità ma sono convinto che nella nuova stagione vedremo una Cami che farà si i soliti errori ma attraverso il lavoro e l’applicazione di qualche diversivo ed il miglioramento nelle risposte saprà sopperire sempre meglio i momenti cruciali. Penso che mancano pochi dettagli che pero sono importantissimi nella gestione di un incontro. Del resto pero la carriera e la classifica di Cami annualmente migliorano e saranno destinati a migliorare lentamente ma inesorabilmente con qualche incidente di percorso che il tuo gioco rischioso implica. Ti auguro buone vacanze e poi buon lavoro alla ripresa degli allenamenti e soprattutto un bel inizio nel 2015.
    Grazie di esistere Cami!

  125. by SanTommaso

    Ciao a tutti, a questo punto dico anche io la mia sulla partita, sulla stagione e sulle aspettative per la prossima.

    Partita persa da Camila che ha sbagliato molto per due motivi: in primis perché non era al meglio, atleticamente, forse stanca fisicamente e psicologicamente dal torneo di Linz e dalla bella vittoria contro Pennetta che tutti hanno elogiato per la solidità espressa. Molti colpi oggi finivano in rete o fuori perché Cami si piegava male sulle gambe e non si posizionava bene prima di colpire la pallina. Era lenta di piedi e questa cosa l’ha innervosita. Così si spiegano i tanti errori nei colpi anche più semplici, come quelli di volo (che restano un punto su cui lavorare, secondo me): Persa come? Sciogliendosi davanti alla Siniakova, 6-2 6-2 come la Vesnina? Signori, a Vesnina ha vinto due tornei WTA e undici (di cui due Slam) in doppio, è stata 21 del mondo. E ci ha fatto 4 giochi. Camila, pur giocando male, ha lottato, rimontato un set, giocato fino alla fine. Leggo su livetennis, ubitennis e anche su fb commenti di gente che forse, FORSE, ha visto UNA partita della Giorgi in vita sua (e non questa, di sicuro) e dice “non si può sempre gli stessi errori, cambia di qua, cambia di là…”. A questi vogliamo rispondere? Ma come si fa? Due sole giocatrici finiscono la stagione con una vittoria, chi vince Mosca e chi vince in Lussemburgo, tutte le altre con una sconfitta. Alcuni avrebbero avuto da ridire anche se Cami avesse vinto il torneo, sicuramente. Io sono contento del finale di stagione di Cami, ma qui siamo arrivati al secondo punto…

    Dopo il disastroso tour asiatico e la brutta estate americana Camila ha dimostrato due cose: che sa giocare (e come!) a tennis a Linz e che ha sempre fame, a Mosca. Dopo una “quasi vittoria” a Linz ha asfaltato la malcapitata avversaria di primo turno e giocato una partita tatticamente sublime, senza concedere palle break fino al quarto game del secondo set a FLAVIA PENNETTA. Oggi l’italopiteco dimentica, oggi fa tutto schifo, oggi Camila non entrerà mai nelle 20, forse vincerà un International, magari farebbe meglio a cambiare modo di giocare. Ma stiamo scherzando? Camila ha iniziato la stagione da numero 100 o giù di lì, ha perso 3 tornei per colpe non sue (i due dopo la Fed Cup e Tokyo), 1 su “suggerimento” della Fit prima di Cleveland. Tutti tornei dove anche solo vincere una partita avrebbe portato degli scarti di primi turni persi e, anche se pochissimi, qualche punto in più. Chiude la stagione a 1335 punti anche se secondo l’espertone che le consigliava programmazione, allenamento, allenatore e altro l’ipotesi più ottimistica possibile con 8 tornei era 1272 (1335 con 7 tornei, ciao fenomeno, ciao), ma la chiude da numero 35 (o 36, dipende dalla Begu) del mondo. Che obiettivi possiamo avere per l’inizio del 2015? La tds agli AO, ma giusto per avere un obiettivo? Ok, l’ultima tds è la numero 33 del ranking, visto che la Li si è ritirata: la Bencic ha 1457 punti, la 34 Zarina Diyas ne ha 1440, a Begu al massimo si inserice con 1366 se vince il torneo.

    Diyas e Bencic, però, fino all’anno scorso giocavano gli Itf. Alzi la mano chi pensa che la Diyas difenderà ad Hamamatsu, Taipei 2 e Toyota i 75 punti fatti l’anno scorso (considerate che è a Singapore per il Rising Stars che non assegna punti)… Mani alzate non ne vedo, quindi diciamo che la Diyas chiuderà a 1365? Toh, abbiamo già recuperato un posto. Poi abbiamo detto che c’è la Bencic. Stesso discorso, lei difende Hamamatsu e Toyota, 82 punti. A fine anno sarà a quota 1375, a 40 punti da Camila (che se oggi avesse vinto, mannaggia, le starebbe sicuramente davanti). Insomma, si chiude la stagione da 35 o da 34: considerando che “non sa giocare, non ha testa, non ha tocco, non sa giocare le smorzate, non ha una tattica, non ha un piano B, non ha un allenatore, non ha emozioni, gioca tutti i punti come fossero l’ultimo, non gioca il back, non è brava a rete, le cavallette mio dio le cavallette…”, beh dai, dove devo firmare per essere così scarso e averne solo 33 più bravi di me, nel MONDO, a fare il mio mestiere?

    Aspettative per la prossima: chissene dela tds, se Camila o Sergio vogliono porselo come obiettivo per dare pepe ai primi tornei dell’anno ben venga, ma non deve essere una malattia. Negli Slam abbiamo da difendere solo secondi turni (quindi UNA vittoria) e niente agli US Open. Nei Mandatory idem, pochissimo da difendere. Difendiamo due finali International che, se non saranno negli stessi tornei, comunque Camila non dovrebbe avere problemi a raggiungere qua e là nel corso della stagione e una semifinale Premier (stesso discorso). C’è da guadgnare ancora punti, ancora posizioni e togliersi ancora soddisfazioni. Camila vincerà un torneo per tutti quelli che senza una coppa sul comodino vanno in paranoia. Lo dedicherà a chi ha creduto in lei e si terrà dentro la dedica a chi non ha mai creduto in lei o le ha sempre buttato addosso un sacco di frustrazioni personali e tanto rancore ingiustificato. Cami è diversa, ha classe, anche in queste piccole cose.

    Forza Cami, forza Sergio, forza Trombettieri. E arrivederci a 2015…

    • r.b. by r.b.

      Caro Tommaso, io sono dell’idea di ignorare i rosikoni e i disfattisti quando fanno i profeti di sventura e quando dicono sempre se stesse cose, tipo deve cambiare gioco o allenatore. Perché? Perché non è divertente, è francamente stucchevole.
      Ma quando tirano fuori teorie come l’ultima dei remi in barca…. Allora si che sono divertenti! 🙂 🙂 🙂
      Camila sa giocare a tennis ed è una delle migliori 35-40 del mondo e non potrà che migliorare l’anno prossimo (è quasi fisiologico, direi), visto i colpi e l’immenso talento che ha.
      Deve lavorare molto, ma anche le top 10 se non si allenano al meglio o non sono concentrate scendono (visto che fine ha fatto la Jankovic?).
      Lavorando bene come sta facendo, con Sergio e Daniele o chi Camila vorrà, si riuscirà a limitate gli errori gratuiti e a tenere la palla in campo… In fondo è tutto qui, il tennis c’è già tutto ed è di primissimo livello…. I commenti disfattisti ignoriamoli, tanto è inutile, sono figli della disinformazione o della malafede.

  126. by Fan

    Sto guardando adesso la replica dell’incontro e non posso che rimanere allibito dal casino in campo tra musica e tutto il resto…..incredibile che un torneo di questo livello venga gestito come una fiera di paese di quartordine!!

    • by Fan

      quart’ordine se non peggio. Incredibile a questi livelli.

    • r.b. by r.b.

      Infatti, però il casino c’era per entrambe e quindi non è una scusa.
      Anch’io ho una teoria perché spiegare le sconfitte di Camila… La teoria “l’avversaria ha giocato meglio e ha meritato di vincere”…. 🙂 🙂 🙂

  127. r.b. by r.b.

    Ragazzi, volevo chiarire una cosa. Durante il match i miei commenti sono stati un po’ così, diciamo negativi, lo so, ma perché influenzati dall’adrenalina del momento, dalla scaramanzia, ecc. Non vanno assolutamente presi sul serio. Potrei anche astenermi dal commentare, certo, ma lo spazio qui nel blog serve anche a fare il tifo durante i match, no? Fossi stato a Mosca avrei incoraggiato Camila tutto il tempo col bandierone tipo Giovaneale e zio gio a Linz, ma davanti al PC con Supertennis che ogni tanto si impallava pure sul più bello….
    Una volta finito il match tutto passa, complimenti alla Siniakova e brava Camila per la stagione molto positiva.
    L’anno prossimo si riparte da questo livello (alto) per arrivare se possibile nelle top 10.
    Buon 2015 a tutti!!!

  128. by Alessandro83

    Bilancio di fine stagione: raggiunti diversi quarti di finale, un paio di semifinali e due finali che non sono state vinte per un soffio, con due match point non concretizzati. Cami è diventata la terza tennista italiana ed ha fornito il suo apporto anche nella Fed Cup. Dopo aver risolto i problemi alla spalla ed all’indomani del trasferimento al centro federale di Tirrenia, sono stati compiuti alcuni miglioramenti tattici ed alcune variazioni(seppur lievi) di gioco. Restano ancora parecchi momenti di blackout durante i quali Cami spreca troppi punti ma direi che il margine di miglioramento è notevole. L’annata è stata chiusa in maniera più che positiva secondo me, la nostra eroina è tra le prime 35 giocatrici del mondo con un best ranking di 31. L’ingresso nelle prime 30 è solo rimandato e,naturalmente, anche quello nelle prime 20. L’obiettivo massimo della prossima stagione dovrà essere quello di entrare nelle top 10, mentre quello minimo credo sia di infilarsi nella top 20. Chi vivrà vedrà ed ai posteri l’ardua sentenza. Da parte mia continuerò a seguirti e sostenerti sempre e comunque fino alla fine della tua carriera, bimba 🙂

  129. avadar by avadar

    Sono stati 10 giorni intensi….e belli….e sofferti….
    se dopo Beijing ci avessero detto che avremmo fatto finale a Linz e quarti a Mosca credo che in molti saremmo stati soddisfatti….
    e lo scrivo io che non firmerei x alcunché a priori….con Cami ogni risultato è possibile: questo è poco, ma sicuro….
    e quanti qui dentro scrivevano che si aspettavano niente da Linz e Mosca???
    in fondo ha giocato 8 match in 10 giorni….ed era la prima volta in wta….
    oggi era quasi sempre in ritardo, mal posizionata e sappiamo quanto sia importante x il suo tennis un perfetto impatto con la pallina….
    ne ha risentito tutto il suo gioco, servizio e risposta in primis, fretta nel chiudere gli scambi subito dopo….
    ma nonostante questo, nonostante fosse una giornata no, nonostante avesse perso il primo set ed era sotto 3/1 nel secondo….ha lottato come una tigre, si è rialzata quando era già nel baratro, ha fatto un parziale di 7 giochi a 1 e se fosse andata 3/0 nel terzo probabilmente era fatta….
    finale di stagione che lancia comunque i migliori auspici x il 2015….
    davvero il pessimismo è fuori luogo….
    giudicarla oggi, non ha alcun senso, se non nel carattere palesato….
    e almeno noi trombettieri cerchiamo di avere una visione non dico a lungo termine, ma almeno a breve-medio termine e non alla singola partita……….

  130. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Salve gente, io sono stato costretto ad uscire sul 5-3 del primo set, quindi non l’ho vista tutta.
    Se l’angelo protettore degli appassionati di tennis, noto ai piu` come Madoka, puo’ postare il match, avra’ la mia gratitudine (che peraltro gia’ merita per quanto ha fatto in passato).

    Dai primi games comunque devo dire che si era gia’ capito che non era giornata: le gambe non andavano. Devo dare atto a Teus che aveva letto questa stanchezza gia’ nel primo set di ieri, mentre io l’avevo rilevata solo nel secondo set. Oggi bastava vedere quanti colpi andavano (anche leggermente) sotto il nastro, per capire la difficolta’ di anticipare il colpo come fa di solito.

    Onestamente non capisco chi continua a parlare di tenuta mentale eccetera. Ma gli occhi dove li avete? Camila oggi non riusciva ad arrivare in tempo sulla palla. Nonostante questo ha lottato per tre ore, mi pare che sia una prova piu’ che evidente che la voglia non manca. E’ chiaro che poi se le cose non ti riescono uno perde la pazienza, ma ci sta.

    Per chi dice che la Siniakova doveva essere stanca anche lei perche’ ha giocato 6 partite di fila: penso che non capiate proprio una m…za. Se la Siniakova non era stanca, sapra’ lei il perche’, o magari avra’ un migliore preparatore atletico, ma non vedo cosa c’entri questo con il fatto che Camila fosse stanca o meno. Camila era stanca. Punto. Questo spiega ABBONDANTEMENTE la cattiva prestazione. Punto

    Se poi vogliamo sostenere che la tensione di una finale persa dopo un match point e la sfida di ieri con Flavia NON siano ragioni sufficienti per essere stanchi, beh, ognuno ha le sue opinioni, libero chiunque di avere le sue, cosi’ come io ritengo piu’ valide le mie.

    Per quanto riguarda poi le conseguenze della stanchezza sul gioco, ma e’ proprio cosi’ difficile capire che se uno gioca con un anticipo cosi’ esasperato come fa Camila, appena ritarda di un attimo la palla finisce alle stelle? A volte certe osservazioni mi pare provengano da gente che ha fatto la sua esperienza giocando a racchettoni sulla spiaggia, se non addirittura a bocce :-b

    E scusatemi lo sfogo, ma veramente non riesco a capire chi e’ contento solo quando si vince.

    P.S. In tempi NON sospetti Sergio aveva detto che voleva chiudere il 2014 intorno alla 30a posizione. Bene mi pare che ci siamo. Ora ci aspetta un 2015 che si preannuncia ricco di soddisfazioni. L’unico dubbio che si puo’ avere e’ se sia necessario cambiare qualcosa nella preparazione, o se valga la pena di giocare meno tornei puntando solo a quelli piu’ importanti, in modo da risparmiare le energie e massimizzare il rendimento.

    Vamoooooooooossssssss Caaaaaaaaamilaaaaaaaaa!!!!

    SONO SEMPRE PIU’ FIDUCIOSO!!!!!

  131. giangigb by giangigb

    E’ da quando è finita la partita che ho un magone pazzesco. Dopo la finale di Linz un altra partita persa sul filo di lana. Immagino quanto sia arrabbiata Camila. Però voglio guardare il bicchiere mezzo pieno. Intanto è riuscita a iniziare un altra rimonta. Non ha mollato. Alla fine in una partita pochi punti decisivi fanno la differenza. Ma a forza di giocarle partite di questo tipo farà esperienza. Buone vacanze Camila e grazie sempre e comunque per le emozioni che ci fai vivere.

    • by Atom

      Se si vuole essere accomodanti e non vedere la realtà’ ok. Oggi Camila ha giocato una delle peggiori partite che abbia mai visto. Errori sopra errori senza alcun giustificazioni. Al volo, in risposta al servizio, insomma errori in ogni momento senza senso. Questa Sniakova non e’ gran che. Domani prenderà una spazzolata. Non so spiegarmi questa involuzione o forse si. Ma e’ inutile parlarne sono molto arrabbiato perché’ con un poco di lucidità’ la partita si portava facilmente a casa . Speriamo che in queste vacanze si rifletta e si cambi l’approccio a certe partite.

      • Ace by Ace

        Atom. dobbiamo conservare anche questa tua perla? Io stampo tutto e attacco in camera! Hai affermato oggi che non entrerà mai nelle prime 20…ho stampato anche quello…prendiamo appunti e un giorno attendiamo la smentita ufficiale!
        ah ah ah!!!

    • by Atom

      Se si vuole essere accomodanti e non vedere la realtà’ ok. Oggi Camila ha giocato una delle peggiori partite che abbia mai visto. Errori sopra errori senza alcun giustificazioni. Al volo, in risposta al servizio, insomma errori in ogni momento senza senso. Questa Sniakova non e’ gran che. Domani prenderà una spazzolata. Non so spiegarmi questa involuzione o forse si. Ma e’ inutile parlarne sono molto arrabbiato perché’ con un poco di lucidità’ la partita si portava facilmente a casa . Speriamo che in queste vacanze si rifletta e si cambi l’approccio a certe partite.

      • by Alessandro83

        D’accordo il rammarico e la delusione ma Camila ha giocato 7 partite in 11 giorni e prima dell’inizio di questo torneo di Mosca ebbe meno di 2 giorni per recuperare le energie perse nella finale di Linz. Tutte le sue vittorie in questi ultimi 11 giorni sono state nette e convincenti dato che non ha lasciato nemmeno un set alle avversarie. Si dovrà certamente lavorare su alcuni blackout e limare alcuni difettucci ma il futuro è più luminoso che oscuro secondo me. Camila è diventata la terza giocatrice italiana, ha sfiorato la top 30 ed ha quasi vinto due tornei. I margini di miglioramento sono piuttosto notevoli. Speriamo bene, è inutile essere sempre ottimisti ma anche iper critici e pessimisti.

  132. Ace by Ace

    Chi ama Camila oggi ha imparato a conoscerla e amarla un po’ di più. I suoi detrattori invece hanno colto al balzo l’occasione di una sconfitta per tornare ad attaccarla. Cosa che ultimamente non avevano potuto fare. Sulla sua pagina di FB purtroppo stasera si legge di tutto e la cosa, lo confesso, mi dispiace molto. Siamo tornati alle volgarità gratuite. E anche su altri siti i commenti ignoranti si sprecano. Quello che però mi è dispiaciuto di più è stato leggere tanti post che non condivido su questo sito dove pensavo di trovare persone preparate e informate. E invece niente. Basta una sconfitta e tutti giù per terra.
    Non capisco quelli che nelle fasi del riscaldamento iniziano a scrivere che la partita è persa, che non è possibile che giochi così e che portano fuori il criceto a fare pipì mentre la nostra beniamina in una giornata no è li che sputa l’anima e da il massimo per tre ore e solo per un pelo non riesce a portare a casa la partita. Nel caso che fosse successo probabilmente si sarebbe finalmente palesata sul suo sito per fare rimangiare la maggior parte dei post scritti oggi e sarei morto dal ridere.
    Non comprendo quelli che ieri dicevano che Camila le avrebbe asfaltate tutte e che oggi affermano risentiti come dei bambini che non entrerà mai nelle prime 20 giocatrici al mondo. Peccato che solo ieri filosofeggiassero per ore se sarebbe diventata la numero 2 o la numero 4 del mondo…
    Non condivido quelli che ieri parlavano di Camila come una campionessa arrivata, in grado di insegnare a tutte come si tiene la racchetta in mano e che oggi invece elencano i suoi problemi tecnico-tattici-psicologici-umorali….
    Io credo che, malgrado la ragazza scateni grandi passioni, quella maturità che tutti auspicano che Camila raggiunga , possa contagiare anche i suoi tifosi e che l’anno prossimo si possano leggere più commenti pacati e sensati.
    Io spero che anche i suoi tifosi capiscano che le grandi passioni che la ragazza scatena sono legate al suo fantastico e unico gioco. Un gioco che comporta la necessità di essere in grande forma fisica e mentale per essere attuato. Si troverà l’equilibrio tra palla in campo e vincenti, ma ci vorrà del tempo e ricordiamoci che sono i secondi a caratterizzarne il gioco.
    Io mi auguro che i suoi sostenitori, oltre ad ammirare i suoi completini, il suo talento e i suoi progressi, sappiano valutare anche in caso di sconfitta i tanti limiti ancora presenti nel suo gioco. E’ migliorata tantissimo e sta lavorando molto per colmare quelle lacune tecniche e tattiche che oggi sono ancora un problema oggettivo. Chi pensava che fosse uscita per caso al primo turno per parecchi tornei e che poi miracolosamente avrebbe vinto tutte le partite forse di tennis non capisce tanto. Chi oggi si lascia andare a critiche esagerate(che fanno da contro altare alle lodi esagerate di ieri) forse non ha capito che i miglioramenti fatti sono tanti, ma non meno di quelli da fare.
    A me sembra evidente che grazie al lavoro svolto, alla determinazione dimostrata e al talento puro questa magnifica giocatrice sia sulla strada giusta per fare grandi cose nel prossimo futuro. Ma pensare che tutto avverrà all’improvviso per grazia ricevuta è semplicemente infantile.
    Un grazie a Camila e Sergio per questo sofferto e grandioso anno di tennis. Continuate così con la vostra testardaggine che sta dando grandi risultati. In mezzo a tante critiche positive e negative, avete scalato una sessantina di posizioni. Io sono certo che l’anno prossimo, sempre in mezzo a tante difficoltà, si faranno ancora dei bei passi avanti e ci si toglierà delle belle soddisfazioni. Si prenderanno anche delle belle mazzate nei denti, ma dopo il carattere che la ragazza ha dimostrato oggi credo che ci si rialzerà alla grande. Non curatevi di non capisce il vostro lavoro e tirate dritto fin dove riuscirete arrivare…chi vi capisce, apprezza e ama sarà sempre al vostro fianco. Buon 2015 a tutti!

  133. by Fan

    Mah, la partita purtroppo non l’ho vista e quindi non posso commentare. Certo già mi pregustavo un fine settimana a godermi del bel tennis in poltrona… pazienza sarà per l’anno prossimo.

  134. by nds

    Si chiude la stagione 2014 di camila purtroppo con una sconfitta,non a caso contro una discreta tennista con una classifica molto peggio della sua.e dico non a caso perche’ sono riemerse le difficolta’ di camila quando affronta delle giocatrici di livello inferiore che tanto le hanno dato dei problemi quest’ anno.certo sicuramente oggi non era al top fisicamente,ma se si vuole andare lontano anche quando non si e’ al massimo queste partite si devono portare a casa.insomma va studiato un piano B quando i “soliti” colpi non entrano,non si possono ancora regalare partite alle avversarie con una miriade di risposte alle stelle,fare due-tre doppi falli nello stesso game e intestardirsi a dismisura su alcuni colpi che proprio in quella giornata non entrano(oggi ad esempio i colpi al volo).con camila ad oggi si ha purtroppo ancora la sensazione che puo’ vincere con serena williams ma il giorno dopo buttare via tutto in un baleno e perdere contro la 200 del mondo regalando la partita.in questo finale di stagione pero’ si sono visti comunque dei miglioramenti,con alcuni colpi piu’ ragionati,servizio piu’ solido e vario e una tenuta mentale migliore che si acquisisce con l’ esperienza e camila non ne ha ancora molta.in ogni caso bisogna continuare a lavorare perche’ ci sono tutti i presupposti per un grande 2015.

  135. Peccato perché l’avversaria oggi mi è sembrata diverse volte sul punto di “sciogliersi” (magari mi sbaglio) ma Camila ha regalato di tutto e di più soprattutto in risposta al servizio.
    Onestamente sembrava che la novellina, tra le due, fosse Camy.
    Camila ha tirato dei vincenti spettacolari ma sui punti che contano sembrava che la sua filosofia fosse “o la va o la spacca” e l’andamento del match, in sostanziale continua parità, sembra avvalorare questa teoria.
    Credo che con un po’ di fortuna avrebbe potuto vincere ma domani sarebbe stata uno straccio.
    Sono un po’ amareggiato, e si vede, non tanto per il risultato ma per il gioco; la finale persa a Linz mi bruciava di meno.
    Annata molto positiva se consideriamo i risultati in sé; se invece partiamo dalle potenzialità si poteva far meglio.
    Spero che Camila faccia bene i compiti durante le vacanze 🙂
    Ci vediamo l’anno prossimo! Forza Camy!

  136. silvio74 by silvio74

    Oggi non sono deluso, n’è amareggiato. Cami ha sbagliato tanto, ma ha combattuto con tutte le sue forze. In alcuni momenti la sua tenacia nel restare aggrappata alla partita e’ stata commovente. Quando gioca lei lo spettacolo e’ sempre pirotecnico e travolgente. Non vorrei che fosse diversa da com’è, perché non potrebbe essere nulla di più avvincente. Vorrei che riuscisse ad ottenere risultati di prestigio più che altro per lei che lo merita davvero. A me va bene così, nel bene e nel male “mai banale” ( mutuando l’illuminato inciso di Spalluto).

  137. skrubb_7 by skrubb_7

    Camila ha giocato a sprazzi, più male che bene, sprecando tantissimo… 🙁 Nonostante questo ha quasi vinto! Questo significa che è nettamente più forte di quasi tutte e che l’anno prossimo le asfalterà TUTTE! 😀 Daje Camiiiiiiiii!!!!!!!!

  138. riccardo by riccardo

    Non bisogna esaltarsi troppo nelle vittorie e non bisogna demoralizzarsi troppo nelle sconfitte.
    Concordo con zio gio quando dice che oggi si è visto tutto il repertorio peggiore che sembrava messo nel cassetto. Io stesso avevo detto stamattina che il peggio era dietro le spalle.
    Oggi schiaffi al volo inguardabili, 14 doppi falli con solo un 35% di prime palle e risposte a rete e fuori ad iosa. Errori a rete che nemmeno ne voglio parlare. cami era stanca si è visto ma anche l’altra era al sesto incontro e quindi non può essere una scusante. Concordo anche con r.b. , quando si entra in bagarre cami si impiccia e se non riesce a chiudere lo scambio subito, si vedono errori grossolani. possiamo dire che questa partita è lo specchio del 2014 di Cami con picchi entusiasmanti e tonfi pesantissimi. adesso si va in vacanza. alla ripresa bisognerà lavorare molto su tanti aspetti. Chi pensa che cami è arrivata sbaglia . Bisognerà lavorare davvero moltissimo sulla fase difensiva. spalluto oggi lo ha detto più volte. camila in sostanza non sa difendersi e quando viene attaccata finisce per perdere il punto. Questo per una tennista del suo talento è inaccettabile. Non sono duro ma realista. L’ho detto tante volte, io amo camila , lei mi fa emozionare tantissimo e se faccio qualche critica sarò perdonato. Bisogna migliorare in tutte le fasi del gioco e solo cosi presto entrerà nelle top 20. Senza aggiustamenti, ma continuando solo a picchaire non si andrà da nessuna parte. Vi prego poi , per favore, sulla seconda i piedi al massimo sopra la riga non due metri dentro. Non serve è inutile anzi dannoso. Nessuno me ne voglia per queste critiche . non sono pessimista come atom ,sono ottimista e credo che Cami possa fare una grandissima carriera . Si devono fare le cose giuste. lavorare tanto e non pensare di inventare niente. Ci vuole il talento che c’è, la pazienza, la voglia di lavorare anche su altre fasi del gioco ed il futuro è suo. cara Camila fai buone vacanze, i tuoi tifosi ti amano sempre, nelle vittorie e nelle sconfitte. un abbraccio a tutti i trombettieri, a tutti i tifosi, andremo in vacanza anche noi ma ci sentiremo presto.

    • r.b. by r.b.

      Eh caro Riccardo buone vacanze (tennistiche, s’intende)… Io ho ancora una settimana intensa, devo seguire un certo torneino leggermente importante da Singapore :-), poi vado in vacanza anch’io (sempre tennisticamente, s’intende)…
      Ci vediamo nel 2015! 🙂 🙂 🙂

    • eulondon by eulondon

      Il fatto e’ che quando Camila e’ stanca perde in questo modo. Facendo errori grossolani e madornali. La stanchezza che avverte si trasferisce su gambe e, di riflesso, sul cervello. Era un break su nel primo set.. Serviva 5-4 30-0 eppure me lo sentivo che non era giornata. Oramai la conosco :-)! Ti confesso che davvero non ci credo al risultato. E, secondo me, non depone a favore della Siniakova. Con questa Giorgi di oggi avrebbe dovuto lei vincere in 2 set!
      Capisco ovviamente la delusione di tutti.. Ma se pensiamo a 10 giorni fa.. Forza, che c’e’ solo da essere ottimisti!

      • zio gio by zio gio

        Condivido. Le avvisaglie erano evidenti. Tanti rovesci subito affossati. L’avversaria era un contorno. Oggi Cami ha combattuto contro sé stessa e la sua stanchezza. Il servizio è sempre il primo a risentirne.

  139. Sephir by Sephir

    La giusta fine per questo discreto 2014.
    Ci vediamo l’anno prossimo Camila! Buone vacanze.

  140. boy by boy

    cmq poi con calma, io un commento sul vestitino da parte dell’esperto r.b. lo voglio….entra nei top 3 dell’anno dell0intero circuito WTA?? Sto vedendo un po’ di commenti in giro e devo dire che ha “colpito”!!

    • eulondon by eulondon

      Il vestitino di oggi era carinissimo! Invece non mi piacciono quelli con fantasia cashmere 🙂

    • r.b. by r.b.

      Sai, siamo sul sito di Camila, Sergio sicuramente ci legge, Camila non so, ma adesso che è in vacanza… magari un’occhiatina….
      Quindi voglio e devo essere diplomatico, Camila è una ragazza molto carina e il vestitino era delizioso…. e comunque se a lei piace… 🙂
      Del resto noi tifiamo le tenniste perché sono brave e giocano bene, mica perché sono carine…. 🙂 🙂 🙂
      Vabbé che abbiamo tutti vent’anni, però…. 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

  141. r.b. by r.b.

    Il bello è che su Camila secondo me è facile lavorare, lei ha dei colpi fantastici, chiaramente quando non entrano il punto va all’avversaria e quindi nascono i problemi di punteggio, ma con palla in campo sempre Camila è già una potenziale top 10 (e non lo dico io, lo ha detto in tempi non sospetti una certa Mary Joe Fernandez). Allora bisogna lavorare per tenere questa benedetta palla in campo, soprattutto nel servizio e alla risposta. Una volta trovato questo equilibrio sarà facile vincere i match.
    A volte ci saranno dei match come quelli di oggi, molto complicati e con tanti capovolgimenti di fronte, ma con l’esperienza Camila imparerà a gestire il proprio gioco e a essere solida e ordinata anche in questi match e a mantenere l’assoluto CONTROLLO della situazione (il che non vuol dire vincere), comunque deve mantenere un ORDINE costante in tutte le fasi del gioco e non farsi prendere dalla foga e dalla fretta, anche quando le cose non funzionano al meglio. Non è forzando di più che le cose si aggiustano, anzi di solito vanno peggio, ma con l’esperienza tutto si impara, anche a CONTROLLARE le proprie emozioni e il proprio fisico.
    Per cui bene, anche sconfitte come queste possono essere utili alla maturazione. Bisogna migliorare sempre e non credere mai di essere arrivati.
    Sarà un grande 2015, io sono molto contento di come è andata quest’anno, l’anno prossimo ne vedremo delle belle!

  142. etberit by etberit

    Saluti a tutti, amici trombettieri, mi prenderò due-tre mesi di vacanza dal sito, ma ogni tanto un’occhiata la butterò. Di nuovo buon lavoro a Camila e al suo staff.

  143. by antonelo

    Mi pare giusto chiudere così, con un’incontro che è stato una lunga, interminabile sofferenza, perché noi tifosi di Camila siamo nati per soffrire.
    Ad ogni modo è stata un’ottima stagione e la prossima sarà senz’altro migliore.
    Vamooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooos!

  144. zio gio by zio gio

    Penso di averne abbastanza per questo 2014.
    Siamo passati da due mesi senza un solo 15 di Camila (in visione), a 8 match in 10 giorni(tutti visibili, magari anche live).
    CREDO di non aver mai seguito un match con tants tensione. Penso che le avversarie debbano essere giudicate in match ” altri” rispetto a quelli contro Camila. Cami fa e disfa. L’avversaria , oggi, era solo boccoli e grida di suoi sostenitori, molto educati. Inutile commentare il match. C’è stato tutto ed il contrario di tutto. Gli schiaffi al volo con i quali avevamo tristemente inaugurato il 2014 sono tornati a salutarci.
    Oggi sarà facile sparare sulla croce rossa. I topi stavano affogando nelle acque putride: devono pur rifiatare.
    CAMILA grazie per questo splendido anno.

    • r.b. by r.b.

      Eh però che boccoli, deliziosi…. 🙂
      Proprio un bel bocconcino, questa Siniakova…. 🙂 🙂 🙂

      • r.b. by r.b.

        Tennisticamente il mio giudizio l’ho già dato, mi sembra un ottimo prospetto e una giocatrice giovanissima ma già molto forte…. Se possa sfondare ad alti livelli non lo so, ma mi sembra che abbia molta grinta e molto carattere.

  145. by pariparo

    In questa partita abbiamo visto cosa deve migliorare Camila per il 2015. Risposta e colpi a rete, oggi troppi errori in momenti topici del match. Contro una che difende bene, andare a rete prima. Ragazzi ci vediamo in Australlia!! Buone vacanze a Camila.

  146. boy by boy

    E si chiude così il 2014….
    di quest’ultima apparizione direi che porteremo nei nostri ricordi solo il vestitino che tante emozioni ci ha regalato quest’oggi 🙂
    Per il resto che dire….veramente impressionante come possa avere queste picchi nel giro di poche ore…tanto bene l’altro ieri, tanto male oggi. Poi secondo me si incaponisce troppo sui colpi che non le entrano….ad esempio non ho contato (ma almeno 10) i colpi al volo a rete sbagliati…ma benedetta ragazza vedi che non ti entrano oggi…..perché insisti a colpirla al volo? Falla rimbalzare a terra e poi colpisci….sembra come se dicesse “no, ora ci riprovo e ci riesco”.
    Che dire su chiederà l’anno al 35° posto….non male davvero. Però per il prossimo anno mi aspetto davvero di vedere miglioramenti ancora più significati e soprattutto, definitivi!!
    Che si fa ora per i prossimi 3 mesi?? 🙂

  147. TEUS by TEUS

    Purtroppo la fatica accumulata negli ultimi dieci giorni è affiorata tutta oggi ma va dato merito a Camila di averci provato fino alla fine confermando, nonostante la giornata estremamente negativa, di essere molto cresciuta dal punto di vista mentale negli ultimi mesi.
    Del resto, col suo tipo di gioco, è quasi impossibile uscire vincitrice da un match in cui non ha potuto contare sulle gambe (oggi proprio non giravano) e di conseguenza sul servizio.
    Ha giocato solo col braccio e la testa. Ha dato in pratica tutto quello che le era rimasto. Brava ugualmente.

    Ora un po’ di riposo e poi via con la preparazione per il 2015.

    Vamos Camila! Il futuro è tuo.

  148. by Daniele

    Brava Camila, uno splendido 2014, è mancata un po di benza per chiudere l’anno in bellezza.
    Ora stacca la spina e goditi un po di stra-meritato riposo. Ti vogliamo pimpante come sempre per un fruttuoso e divertente 2015 !

  149. r.b. by r.b.

    Ci sono giocatrici che si esaltano nella lotta e nella bagarre (es. Sharapova). Al momento Camila non è una di queste. Magari lo diventerà col tempo, non lo so. In questo momento i match così lottati non la favoriscono, ogni punto diventa un terno al lotto e chi sbaglia di più perde, ed è quasi sempre Camila, ovviamente, perché rischia troppo. Non ha giocato un match solido e ordinato, e gli errori non forzati sono fioccati come coriandoli a Carnevale, e così i doppi falli.
    Il servizio non ha funzionato bene e la risposta neanche. La Siniakova è stata molto brava a difendersi e negli ultimi due game ha pure giocato bene. Camila non è riuscita ad alzare il livello dopo il 4-4 al terzo. Pazienza, il match è andato, che ci vogliamo fare? La stagione è comunque molto positiva, siamo 35-36 al mondo, mica pizza e fichi.
    Si deve lavorare ancora molto per trovare e mantenere un ordine nel gioco di Camila, oggi bastava più lucidità in risposta e nei fondamentali nel primo set e la si portava a casa casa comodamente… Se invece di deprimerle le facciamo esaltare ste ragazzine…. 🙂
    Ma le qualità di Camila sono incredibili, il talento è immenso, solo che proprio queste sue qualità che le faranno vincere degli Slam a volte fanno sì che a volte il suo tennis sia bello ma inefficace. Bisogna lavorare affinché possa giocare sempre in assoluto controllo di quello che sta facendo. Ci arriveremo, ma ci vuole grande pazienza da parte di tutti. Buone vacanze (tennistiche), ci vediamo nel 2015!!!!

    • pablox5452 by pablox5452

      vorrei ricordarti che Camila ha battuto la Sharapova, e non mi pare che non sia stato unmatch combattuto. ieri ha sbagliato troppo. punto.

  150. by claudio

    Grazie a Camila e grazie a tutti voi che siete sempre in prima linea, buone vacanze

    • journasesto by journasesto

      Caro Claudio, è un piacere leggerti. Mi sono mancate le tue odi a Camila! Aspetto fiducioso di leggerne altre…

  151. gimusi by gimusi

    peccato….ci è mancato davvero poco per approdare alle semifinali…oggi Cami non era brillante come lo è stata con Flavia…a me è piaciuta lo stesso ha lottato sino alla fine con il solito coraggio…è stata una grande stagione…e ora ci si ferma per preparare un 2015 ancora migliore…grazie Cami 🙂

  152. Madoka by Madoka

    Mah, Camila mi è sembrata cotta e completamente svuotata…fisicamente e mentalmente. Avrebbe meritato di perdere in 2, ha lottato ed ha perso in 3.

    Prima che i soliti becchini ed animali vari inizino a rompere le palle, la Siniakova nella race è nelle 90, ha fatto 18 anni 5 mesi fa ed a gennaio giocherà gli AO nel MD, quindi vedete di girare alla larga.

    Che si riposi e che si prepari al meglio per il 2015, continuando a lavorARE ed evitando di commettere gli errori fatti quest’anno.

  153. eulondon by eulondon

    Quello che mi sorprende e’ come mai e’ possibile… Giocare cosi’ male, fare una marea di gratuiti, apparire davvero senza benzina e.. Comunque perdere “solo” 7-5 al terzo. Anyway, poco da recriminare.. Era una giornata no dopo una decina di giorni molto confortanti per il futuro! Credo si chiudera’ la stagione intorno alla 35. E la brutta partita ( a parte il gran cuore), non toglie nulla al bel finale di stagione di Camila! FORZA, sempre!

  154. ghezzo63 by ghezzo63

    BRAVA LO STESSO CAMI !!! Grazie per tutte le emozioni che mi hai fatto vivere in questo 2014 !!! all ‘ anno prossimo , ciao e BUONE VACANZE !!!

  155. r.b. by r.b.

    Per quanto riguarda Camila io non so perché abbia giocato così. A Camila non conviene far scivolare il match nella bagarre. Così lei farà sempre più gratuiti della avversaria. Camila deve imparare a fare un match solido e ordinato. Così perde il controllo dei colpi e fa tantissimi errori. Le altre nella bagarre faranno sempre meno errori di lei perché rischiano meno. Comunque la siniakova è stata brava.

  156. Gianlu by Gianlu

    Grazie Camila e buone vacanze!!!
    🙂

  157. etberit by etberit

    Ho portato a spasso il cane a metà del 2o set, sono tornato, aveva vinto il set, ho guardato quattro games e sono uscito ancora…. in moto però, forse è colpa mia… Ma onestamente oggi meritava di perdere, la testa era altrove.
    Complimenti comunque per i progressi che ci ha mostrato e un sacco di auguri per il 2015!

  158. by Graziano

    Peccato…ci credevamo in tanti…la giovane ceca non ha rubato nulla. Forse Cami era un po scarica, troppe risposte frettolose, quanti colpi al volo sbagliati…Dispiace veramente tanto…

  159. r.b. by r.b.

    Prima cosa complimenti alla Siniakova, bravissima hai meritato di vincere! Brava!

    • by davidg

      Sì questa è una forte che farà strada ma quante occasioni ha sprecato Camila? Per me è lei che ha buttato la partita.

      • r.b. by r.b.

        Non importa, comunque ha vinto meritatamente e le si fanno i complimenti. Poteva sciogliersi al terzo e perdere 6-0 ma è stata brava a crederci.

    • by Graziano

      E’ vero..questa Siniakova non pare proprio la solita carneade di turno stile Dobrowolski. Grande difesa e buoni colpi oltre che un dignitoso servizio. Penso che della giovane ceca ne sentiremo parlare ancora.

Leave a Reply