Linz stadium

La ceca Karolina Pliskova conquista il torneo Wta di Linz battendo in tre set Camila 6-7, 6-3, 7-6. L’azzurra tornerà in campo martedì a Mosca dove, nell’ultimo torneo stagionale, esordirà, contro una giocatrice proveniente dalle qualificazioni.

Primo set, 7-6: Camila perde per prima il servizio nel quinto game. Ha subito quattro occasioni per rientrare, ma la ceca si salva grazie all’ottimo servizio (la Pliskova alla fine metterà a segno 10 ace, diventando la giocatrice con più ace all’attivo in stagione). Sul 4-5 Camila si costruisce altre due occasioni per rientrare nel set e ci riesce al primo tentativo. Si arriva così al tiebreak con Cami sempre in controllo che fa sua la prima frazione per 7-4.

Secondo set, 7-6, 3-6: 0-4 pesante in apertura, Camila riesce a recuperare un break nel quinto game ma il set è ormai compromesso. La Pliskove va due volte al servizio e tiene entrambi i giochi a 0 pareggiando il match.

Terzo set, 7-6, 3-6, 6-7: Camila annulla due palle break e tiene un fondamentale primo turno di servizio per aprire il set decisivo. Al cambio campo la ceca chiede un medical time out per un problema alla coscia, poi infila 5 games consecutivi grazie anche ad una Camila più fallosa. Dall’1-5 Cami rientra a modo suo in partita, arrivando addirittura a match point sul 6-5 e 30-40, ma il rovescio lungolinea muore sul nastro. Al tiebreak stavolta ha la meglio la Pliskova al primo match point.

Con il risultato odierno Camila risale alla posizione 39 in classifica. L’ultimo appuntamento della stagione è a Mosca, dove come detto Camila esordirà martedì contro una giocatrice proveniente dalle qualificazioni.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Camila rientra in Italia: “Mi dispiace, ma tornerò più forte”
    Camila rientra in Italia: “Mi dispiace, ma tornerò più forte”
  • Indian Wells: Camila esce con Johanna Larsson al primo turno
    Indian Wells: Camila esce con Johanna Larsson al primo turno
  • Un messaggio da Cami e la programmazione fino a Wimbledon
    Un messaggio da Cami e la programmazione fino a Wimbledon
  • Camila tornerà in campo a Indian Wells e Miami
    Camila tornerà in campo a Indian Wells e Miami

227 Comments. Leave your Comment right now:

  1. avadar by avadar

    Come sapete SuperTennis segue il torneo di Mosca: sarebbe davvero un bel modo di finire il 2014 ammirando Cami in diretta con telecronaca di Spalluto….
    domani non è semplice, non tanto x la Tsurenko (anche se era meglio una non rodata dalle quali…), ma x altre condizioni….quel match point sicuramente è ancora nella testa di Cami e non c’è modo migliore x torglierselo che iniziare subito un nuovo torneo e soprattutto rivincere subito!!!!
    Passato il 1T, può farsi largo anche a Mosca….

    • eulondon by eulondon

      Giusto! E anche noi col betting 🙂

      • avadar by avadar

        Già…ahahah
        Ehi eu, a Linz l’avranno anche data a 30, ma a Mosca la danno comunque a 17….niente male e in ogni caso è sopra quota 2: che ne dici???? Io non ho dubbi….

        • eulondon by eulondon

          Addirittura!?!? 🙂 la vedo difficile, a dire il vero. Vediamo che combina domani e, nel caso, all in contro Flavia! 🙂

  2. r.b. by r.b.

    Noooo, ce n’era una che è un po’ meglio delle altre, chi dovevamo beccare noi? La Tsurenko ovviamente….
    Vabbè non lamentiamoci, è comunque una qualificata e oggi ha vinto 7-5 al terzo con la sconosciutissima Paula Kania (?)….
    Bisognerà comunque fare molta attenzione….PALLA IN CAMPO e controllo delle diagonali!

    • journasesto by journasesto

      Beh dai, è stata in campo 2 ore e 15 per vincere al terzo 7-5 con una che è 160 del mondo. Almeno possiamo pensare che sarà un po’ stanchina…

    • riccardo by riccardo

      La Tsurenko è giocatrice insidiosa. Tira forte anche se non è molto mobile. Bisogna fare attenzione.

    • by livio71

      lo streaming ci dovrebbe essere perche oggi c’è ..fa center court e campo 1 ….:)

    • by livio71

      pensiamo già giorgi pennetta 🙂

    • farotto by farotto

      Anche io preferivo la fortissima Bye o la n° 1 WO, per la teoria che con quelle forti Cami vince spesso, ma sai, ogni tanto bisogna anche affrontare queste un po più scarse…

    • eulondon by eulondon

      Palla in campo anche per Lesia, che oggi ha fatto 18 doppi falli! 🙂

  3. by Atom

    Ho rivisto l’incontro con la Pliskova. Era da vincere senza dubbio. Primo set vinto bene con 10 punti di vantaggio. Con un po’ di attenzione non sarebbe stato necessario il tie break. Secondo set partenza in sordina con troppi errori non forzati e lo stesso dicasi del terzo set. Gli errori spesso sono commessi da posizione di vantaggio e questo non lo capisco. Hai vinto il primo set e falla giocare questa Pliskova che a parte il servizio ha mostrato pochissimi vincenti. Invece troppi regali. Questa è una costante da eliminare, forzare solo nel momento di massima sicurezza altrimenti palleggiare perché nel palleggio acquista campo eppoi può concludere. Insomma tattica completamente sbagliata. Spero serva per il futuro ma ho forti dubbi.

  4. r.b. by r.b.

    Ma la notizia del giorno (notiziona!!!) è che la WTA ha finalmente aggiornato e corretto il profilo della Giorgi, che adesso risulta finalmente nata il 30/12/1991 e non più il 31/12/1991.
    Commento e pianto sconsolato di Bojana Jovanovski sul suo profilo Facebook, poichè la serba era convinta di essere nato lo stesso giorno di cotanta campionessa!!! 🙂 🙂 🙂

  5. r.b. by r.b.

    Uscito l’OOP per domani. Camila ultimo match sul campo 1.
    A questo punto il tormentone è d’obbligo… Ci sarà lo streaming????

  6. TEUS by TEUS

    Vorrei spendere due parole, visto che è argomento attuale, sull’intervento in campo del medico e del coach: per quanto riguardo il medico è la regola a essere sbagliata e non il modo in cui molti tennisti l’adoperano (ovvio che alcuni, se possono mettere dubbi nella testa dell’avversario, lo fanno, nonostante sia un comportamento poco sportivo). Mi spiego: hai un crampo, mal di pancia o sei per qualsiasi altro motivo esausto? Ok, continui a giocare e, al primo cambio cambo, chiedi l’intervento medico (quello che in pratica accadeva fino a qualche anno fa e non capisco perché oggi non è più così dal momento che a tennis si può anche vincere perché più preparati atleticamente rispetto all’avversario). Magari tu hai un crampo perché io ti sto facendo correre da tre ore per farla breve.
    Per quanto riguarda l’intervento del coach non capisco per quale motivo è ammesso (solo in campo femminile e slam a parte tra l’altro). Non lo capisco perché il tennis è da sempre lo sport individuale per antonomasia e in campo dovresti scendere e restarci fino all’ultimo punto da solo ed è sempre stato così ma, ciclicamente, arriva il bontempone di turno che propone cambi di regole quasi sempre assurdi col serio rischio di rovinare uno sport che è da sempre splendido proprio perché ha peculiarità ben definite.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Concordo sia sul fatto che le regole siano sbagliate, sia sul fatto che stiano rovinando questo sport.

      Comunque, sic stantibus rebus, le regole sono queste e la Pliskova non ha rubato nulla.

      Bisogna solo che Camila, Sergio, e tutto il loro team facciano la giusta esperienza e vedremo come andrà a finire…

  7. farotto by farotto

    Riporto un post di un certo Lorenzo su Ubitennis che mi ha fatto pensare.

    ” … Dall’anno prossimo la Pliskova potrebbe arrivare già tra le prime del mondo: ha il talento atletico per farcela. Su diversi forum internazionali diversi appassionati cechi raccontano che ha anche la mentalità “arrogante” della grande campionessa, tipo Sharapova, Serena o Azarenka. Ad esempio, ha rifiutato la convocazione per la finale di Fed Cup perché non ha nessuna intenzione di andare a fare la riserva di Kvitova e Safarova”.

    Il concetto della mentalità arrogante della campionessa in effetti ci stà tutto, ed è quello che ho visto negli occhi della Pliskova sia in semi che in finale.
    Il talento ed il gioco di Cami sono sicuramente superiori, ma faccio fatica a vedere l’arroganza della campionessa.

    Ammesso che il concetto abbia un suo senso (in parte sì), cosa ne pensate?

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      A me, quando sento parlare di arroganza, anche se è intesa in senso “buono”, viene l’orticaria.
      Mi piace Camila anche se soprattutto perché ha grinta da vendere, ma non è disgiunta dalla buona educazione.

      Per il resto, ribadisco che il temperamento latino è più emotivo, ma dai tempo a Camila di prendere un po’ l’abitudine (di solito si chiama esperienza…) e vediamo come va a finire.

      Del resto mi pare che “l’arrogante” campionessa abbia perso 3 finali di fila prima di vincere le ultime 2… lo vogliamo dare anche a Camila il tempo di crescere o no?

      • farotto by farotto

        Hai ragione, anche a me piace molto di più la grinta unita alla educazione.
        E l’esperienza sicuramente forma e insegna tanto.
        Dobbiamo dare a Camila tutto il tempo necessario, la maturazione non ha gli stessi tempi per tutti.
        Ma a questo mondo è anche vero che spesso gli arroganti hanno la meglio.
        Mah, stiamo a vedere, mi rimane un dubbio amletico!

      • enzo by enzo

        Anch’io penso che si possa essere grintose e feroci agoniste , continuando ad essere educate .
        L’arroganza, in qualunque senso la si intenda, è figlia della maleducazione.

    • r.b. by r.b.

      Peccato, perchè avrebbe ulteriormente aumentato il livello estetico della nazionale ceca di Fed Cup, già alto di suo… normalmente Kvitova, Safarova, Koukalova (ex Zakopalova) e Hlavackova. 🙂

      • Lucia by Lucia

        Fosse così’ Fognini sarebbe numero uno al mondo con cinquemila punti di vantaggio sul secondo….

    • by livio71

      secondo me questa pliskova non arriverà mai in top ten… stava sempre a fondo campo era una mummia in piedi e non veniva a rete… ha solo un buon servizio…ma non basta.. e poi l’ho vista nell’intervista pre partita…confermo presuntuosa… ieri le è andata bene… camila ha un gioco 100 volte superiore…

  8. journasesto by journasesto

    Stavo guardando due minuti una partita del torneo di Lussemburgo. Sembra che giochino all’interno di una baita. In confronto l’impianto di Linz sembra l’Arthur Ashe di Flushing Meadows. Per quanto riguarda Mosca, invece, si sta concludendo l’ultimo incontro di qualifiche con Kania e Tsurenko opposte. Le altre tre qualificate, di cui una giocherà con Camila, sono Siniakova (un’altra ceca), Kozlova e Diatchenko: il livello è compreso tra la posizione 160 e oltre di quest’ultima alla 97 della Tsurenko.

    • eulondon by eulondon

      La Tsurenko e’ una buona giocatrice; la Siniakova pure, a modo suo. Le altre mai viste. Diatchenko manco sentita! 🙂

      • r.b. by r.b.

        Diatchenko, sentita no, ma vista sì!!!!! 🙂
        Fatti un giro su google immagini perchè è una delle tenniste più hot del circuito…. 🙂

        • meravigliosacamila by meravigliosacamila

          Non te ne sfugge una! Sei indubbiamente il maggior conoscitore di tennis “femminile” del sito. Complimenti!

          • journasesto by journasesto

            E tu di calcio, vista la citazione di Hubner…

          • r.b. by r.b.

            Ah beh sono un profondo conoscitore delle bellezze della WTA… del resto, sai tifando per la #1 indiscussa….. 🙂 🙂 🙂

  9. doherty by doherty

    l’avversaria di camila potrebbe essere Siniakova, kozlova, diatchenko,(tsurenko-kania.)

    • r.b. by r.b.

      Niente di trascendentale. Con palla in campo e a gioco corretto possiamo vincere. Poi certo conterà la condizione fisica ma quello non lo possiamo sapere…

  10. riccardo by riccardo

    E stato forte davvero sentire dalla tv le trombette che suonavano ed era un suono distinto. Camila smuove tante emozioni non c’è niente da fare , che vinca o perda. Qualcuno direbbe che Cami ha l’x factor e penso sia proprio cosi. Ziò Gio potrà confermare, ma pare che il pubblico di Linz sia stato rapito dalla elegnza e dalla classe di questa fantastica ragazza. Ieri è andata male ed è un vero peccato ma avendola vista e sentita nelle interviste, dove ha detto che stanno provando tante cose in allenamento, bisogna essere fiduciosi. La sconfitta di ieri brucia per come è maturata . Ieri Cami è stata un pò ingenua ma penso che ci sta, deve abituarsi. lei per fortuna è la classica persona che anche se ha male da qualche parte non lo fa trasparire mentre le altre non vedono l’ora di mettere in mostra , fasciature , dolorini e quant’altro. Sono esperienze anche queste sconfitte. A tutti noi dispiace non averla vista alzare la coppa ma i miglioramenti ci sono stati anche se bisogna ancora crescere per stare alla pari delle primissime. Cami può farcela lo dico da sempre, il suo talento ed il suo modo di giocare , unico nel circuito può portarla con qualche aggiustamento tra le top five. In bocca al lupo per Mosca.

  11. by Marco 1980

    Peccato Cami!!!! Penso che avresti ampiamente meritato la vittoria del torneo!!!!! Comunque credo che se continuerai su questa strada arriveranno ben presto i meritati successi……e credo che saranno molti…..
    penso anche che se qualche volta te scambiassi di più con la tua avversaria di turno potresti raccogliere qualche punto in più sfruttando l’errore altrui…..ma a me piace come giochi te sempre all’attacco e alla ricerca immediata del punto vincente……se migliorerai ancora dal punto di vista tecnico, e sono sicuro che ci riuscirai, potrai ben presto diventare una vera campionessa…..e hai tutte le potenzialità’ per esserlo….
    FORZA CAMILA!!!!!!!!!

  12. biglebowski by biglebowski

    oggi sono in day-off, quindi aspettatevi qualche commento di troppo, poi mi taccio per un po’………ieri per metabolizzare ho attaccato “i giorni dell’eternità” che è la terza parte della trilogia di ken follet “the century trilogy III”, appunto.
    se non l’ avete letta ve la consiglio, ovviamente partendo dal volume I, sono mattoncini da oltre 1000 pagine, per darvi un idea di quanto siano avvincenti sono a pagina 293, iniziato ieri dopo il match.
    inizierei con l’attuale cosiddetto ranking breakdown di camila

    New Haven – Aug 25, 2014 – P10 185
    Katowice – Apr 14, 2014 – INT 180
    Linz – Oct 13, 2014 – INT 180
    Indian Wells – Mar 17, 2014 – PM 150
    Eastbourne – Jun 23, 2014 – P10 100
    Australian Open – Jan 27, 2014 – GS 70
    Roland Garros – Jun 9, 2014 – GS 70
    Wimbledon – Jul 7, 2014 – GS 70
    Rome – May 19, 2014 – P5 60
    Strasbourg – May 26, 2014 – INT 60
    Bad Gastein – Jul 14, 2014 – INT 60
    Birmingham – Jun 16, 2014 – P10 30
    Madrid – May 12, 2014 – PM 20
    Dubai – Feb 24, 2014 – P10 18
    US Open – Sep 8, 2014 – GS 10
    Beijing – Oct 6, 2014 – PM 10

    totale 1273

    lo definerei, chiedendo aiuto al “mago dei numeri”, piuttosto armonioso, nel senso che non ci sono picchi e quindi non ci sono grandi “cambiali” per la prima volta.
    l’anno scorso i punti erano 671 dei quali 340 in un unico torneo, gli usopen, che praticamente vuol dire che se toppi quel torneo, prendi una suonata spaventosa e torni indietro come un gambero, come quasi-quasi succedeva quest anno.
    anche dal punto di vista temporale, provate a metterli in ordine, i punti sono equamente distribuiti in tutti i periodi dell’anno e su tutte le superfici, in proporzione al numero di tornei che vi si giocano, la terra si conferma la superficie meno consona.
    fino a indian weels che si svolge la seconda settimana di marzo non si difende praticamente nulla, precisamente 88 punti.
    e potenzialmente ci sono 6 tornei che assegnano una valanga di punti:
    mosca/brisbane/sidney/dubai/ doha e uno slam.

    volete vedere che tommaso ci va vicino…..

  13. r.b. by r.b.

    Spero vivamente di non sbagliarmi, ma non la vedo così grigia al primo turno a Mosca.
    Camila avrà un giorno di riposo, la sua avversaria avrà 3 match di qualificazione nelle gambe. Camila ne ha giocati 5, ma ha avuto un giorno di riposo prima della semifinale e dopo la finale. Certo, la superficie non sarà esattamente la stessa, ma è sempre veloce indoor.
    Giocando con pazienza e senza fretta la possiamo portare a casa. Cerchiamo di tenere sta benedetta palla in campo e di rispondere sempre… Poi vedremo in base alle caratteristiche della avversaria.

    • riccardo by riccardo

      Non credo ci siano problemi dal punto di vista fisico. ieri ha finito bene atleticamente ed ha perso per altri motivi. Ci sarà anche un giorno di riposo e penso che il primo turno sia alla portata. poi si vedrà…….

      • r.b. by r.b.

        Ah beh mai come in questo caso, un match alla volta, please!

  14. enzo by enzo

    Riflessioni dopo avere rivisto la partita :

    —Camila è molto migliorata al servizio . 61% di prime in , con 69% di W, 7 aces 2 solo 2 df.
    le seconde finalmente tirate , quasi sempre, in buona sicurezza.
    —-Ha scambiato facilmente , usando anche il back e vincendo quasi sempre con il dritto incrociato.
    —-E’ sempre stata superiore alla Pliskova ( a parte i due passaggi a vuoto) : mobilità , timing,
    discese a rete ( 5/12 contro 1/2), 32 vincenti contro 17 inclusi gli aces. L’avversaria oltre al
    servizio dove è addirittura meglio di Serena e ad un buon braccio , era poco mobile e per
    lunghi tratti in balia di Cami.

    —-E allora perchè ha perso?

    —-In primo luogo perchè dopo il furioso inseguimento nel terzo , ha fallito il MP con quel rovescio
    lungo linea che ha sparato ha rete invece di appoggiarlo , tanto il campo era per metà libero.
    E’ evidente che Cami è sempre in tensione nei punti decisivi e quì Sergio deve lavorare ancora
    molto ( a parte che lui era più teso di lei !!!).
    —-Il set decisivo è stato condizionato da quel finto infortunio. L’ MTO ha infatti deconcentrato
    Cami che ha perso 5 games di fila commettendo gran parte dei suoi 37 gratuiti finali.
    Il riportarsi davanti le è costato probabilmente parecchio in energie nervose e lucidità.
    —-L’errore sul MP ha innervosito Cami e rincuorato la Pliskova ( nelle dichiarazioni ha detto
    di aver avuto paura di perdere) , che da quel momento ha ricominciato a servire aces.

    In conclusione , Camila è stata ottima per tutto il torneo, migliore di Pliskova anche nella finale
    ed ha perso per 4 punti (111 a 115) . A parte quel famigerato rovescio , bastavano 3 palle in campo in più. COMPLIMENTI COMUNQUE e aspettiamo conferme da MOSCA.

    • r.b. by r.b.

      Anche meno, quattro punti equivalgono infatti a due scambi vinti in più (due punti in più a me e due punti in meno a te). E comunque nel tennis non sempre vince chi fa più punti. Più che altro, ok il match point fallito, ma dopo si è arrivati al 4-4 nel tie break decisivo. E li purtroppo è mancato qualcosa.

      • enzo by enzo

        Ma io credo che lei era nervosa per il MP fallito e l’altra si è rinfrancata dopo averla data per persa. Anche l’ultimo punto , quella specie di veronica tirata da quasi fondo campo invece di venire a rete sul suo lungolinea di dritto , la dice lunga
        sulle condizioni psico-nervose di Camila.
        Comunque è stata brava ed ha giocato meglio della Pliskova ,che è stata un pelino più continua ed ha avuto l’aiuto del servizio nel momento cruciale.

    • farotto by farotto

      Mi hai convinto, soprattutto nelle ragioni per cui ha perso.
      Mi preoccupa però il primo di questi punti, in teoria il Coach dovrebbe trasmettere tranquillità!
      Speriamo che tra loro si capiscano in questi momenti di elevato stress agonistico!!!
      Zio gio, tu che eri li, cosa ti senti di dire su questo punto?
      Cosa hai visto negli occhi di Sergio e Cami?

      • zio gio by zio gio

        Ho visto un rapporto indissolubile. Camila si fa forza di Sergio. Sergio è così anche in allenamento. Camila neanche ci fa caso. Sergio le da’ fiducia. Questo è quello che mi è parso. NELLA trasferta asiatica, Sergio non c’era. Non credo che li fosse disturbata da qualcuno. Eppure non ha superato un solo turno

  15. farotto by farotto

    Grazie zio gio per il tuo post – post trasferta a Linz.
    Hai riassunto bene secondo me il match, ed hai confermato anche le mie sensazioni su Camila.
    Aggiungo solo che il commento di Ghaal sui comportamenti di certe atlete (MTO, vestitino, mal di pancia, ecc…), è corretto. Poichè non può essere censurato viste le regole WTA, deve allora essere preso da esempio, così come qualche volta in più nei momenti critici ci dovrebbe essere la consulenza in campo del Coach, ma anche questo farà parte dell’esperienza.

  16. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    @Doherty
    Non me ne volere, ma credo che tu sia un po’ ingenuo 🙂

    In WTA la gente campa coi risultati, ed ovviamente NON lascia nessun vantaggio agli avversari.
    Camila quest’anno ha perso quattro match veramente combattuti: la Cornet, la Woz, la Vesnina e questo.
    Come li ha persi?
    La Cornet con sceneggiate da opera lirica
    La Vesnina con un cambio d’abito “indispensabile”
    La Wozniacki (che è correttissima, e si avviava alla sconfitta), per uno spettatore colto da malore
    E io dovrei credere che la Pliskova ieri stava male? Eh si, e poi bisogna preparare lo spuntino per Babbo Natale e le calze per la Befana…

    Camila è un diesel ed ha bisogno di ritmo. Lo sanno tutti nel circuito. Le più sgamate hanno imparato che, per non essere triturate, bisogna interromperla. Ricordo ancora la Bartoli che forse non avrebbe vinto Wimbledon senza un diluvio universale e pericolosissimo, composto da ben TRE gocce d’acqua, che si scatenò sui campi in erba quando Camila era ad un punto dal rimettere in discussione il match.

    Piuttosto, se fossi Sergio, valuterei con attenzione se non sia il caso di chiamare un MTO all’inizio del secondo set, e cercare di impostare qualche routine per dare modo a Camila di riconcentrarsi, magari è meglio che non regalare sistematicamente 3/4 giochi alle avversarie…

    CIao (e scusami se mi sono permesso di dire che sei un po’ ingenuo)!

    🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

    • doherty by doherty

      @ ghaal
      non me la prendo assolutamente se mi dici che sono ingenuo,ma di solito il MTO lo chiama chi ha appena perso il set,non chi l’ha vinto…l’inerzia del match era dalla parte di plisk ,cami aveva vinto il primo game del terzo ma non era un break
      perchè plisk avrebbe dovuto chiamarlo ? io credo che realmente avesse qualcosa,magari niente di veramente importante ma qualcosa c’era.

      mi permetto di dirti che anche tu sei ingenuo quando scrivi che secondo te cami e/o il suo staff leggano quello che scriviamo…:-)
      primo non credo che ne abbiano nemmeno il tempo,secondo ogni tanto ( me compreso) siamo veramente “deliranti ” 🙂

      • doherty by doherty

        questo non toglie che secondo me la regola del MTO andrebbe cambiata cosi’ come quella che da’ la possibilita’ di uscire dal campo..

        • doherty by doherty

          se lo staff leggesse i nostri post mi farebbe ovviamente piacere,ma io non ho la pretesa di insegnare niente a nessuno.sono un semplice appassionato e praticante,faccio un lavoro che non c’entra niente col tennis.
          adoro camila e mi diverto a giocare a fare il suo coach ed a leggere le opinioni di tutti quiì sul sito

  17. by pariparo

    Penso non esista sito dove le prestazioni di una tennista vengano così commentate fin nei minimi particolari, post kilometrici, statistiche, analisi tecniche e tattiche, proposte. Niente che Camila e staff non sappiano già, però le idee e gli spunti sono veramente tanti e a volte (per me) inaspettati e si sa due occhi vedono più di uno, io fossi in Sergio una guardatina al sito ogni tanto ce la darei. Potrebbe essere il primo esempio di coaching collettivo!!

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      So che molti la pensano diversamente, ma io credo proprio che entrambi lo leggano.
      Ed è anche questo che mi imbestialisco quando a volte vedo commenti poco civili e rispettosi.
      Sono professionisti, fanno il loro lavoro, sbagliano come tutti, e impareranno come tutti.
      Diamo tempo al tempo, e i risultati a Camila!!!

      Vaaaaaamoooooooosssssssss Caaaaaaamilaaaaaaaa!!!!

  18. zio gio by zio gio

    Il match point mancato brucia, specie dopo l’incredibile rimonta. Camila merita un lungo plauso per gli incredibili match sin qui disputati e per la solidità dimostrata. Un punTo e, parleremmo di altro. Il lungolinea di dritto non l’ha assistita per gran parte del match. Cami non lo ha potuto forzare oltremodo(giustamente). L’impressione è stata di assistere ad un incontro condotto magistralmente nel primo e fuggito via nel secondo, senza neppure accorgersene. La ceca ha sfruttato le sue lunghe leve. Riusciva a coprire il campo facilmente. Ributtava quella palla in più (alla meno peggio) che diventava fastidiosa (spesso in back). Cami nel secondo set è mancata nei colpi in avanzamento. Ha avuto la forza di sovvertirne un altro compromesso e di arrivare a quel maledetto punto.
    IL lavoro di Camila sta acquisendo dei dettagli fondamentali: l’utilizzo del back è solo un piccolo tassello sul quale si è iniziato a lavorare. Sul 15-15 del dodicesimo gioco(terzo set) , Cami gioca un back Vincente (con nastro favorevole), senza dimenticare quel fantastico scambio che ha scatenato l’inferno sugli spalti contro la Knapp.
    SERGIO ci ha detto che sono solo all’inizio di un percorso di crescita graduale. Il 2014 è stato un anno transitorio. Camila ha iniziato a conoscere i tornei e le avversarie, a misurare la propria stabilità sul tour.
    Nel 2015 si farà sul serio. Cami è determinata. Non avrà quasi nulla da difendere e da perdere.
    Oggi voleranno a Mosca. Il torneo nasconde delle insidie notevoli. Lo stress psico fisIco potrebbe incidere. Nonostante tutto, Cami vuole far bene. Sono stato felice di aver vissuto quest’esperienza. Camila ci ha ripagati oltre modo. È stata contenta del supporto e Sergio è estremamente positivo e fiducioso. È consapevole di ogni aspetto e problematica di Camila.
    Lavorano per migliorarsi.

    • biglebowski by biglebowski

      ciao zio, e complimenti per la pacatezza e la maturità.
      so che hai più o meno l’età di camila, il futuro è vostro e di quelli come voi.
      good luck!

      big

      • zio gio by zio gio

        Grazie big. Più volte ho discusso con utenti del sito su aspetti del gioco di Camila. Avevo bisogno di ammirarla dal vivo per capire alcuni aspetti. Camila è il tennis. Camila è giovane. Ha un percorso ancora da percorrere. È solo all’inizio

        • r.b. by r.b.

          Sono molto tranquillizzato dalle tue parole. Certo, vedere le partite dal vivo e parlare con Sergio e Camila è molto diverso che commentare da un blog. A Mosca credo non andrà nessuno, quindi appuntamento per gli invidiati speciali nel 2015.

    • by zabru64

      Ciao a tutti,
      è la prima volta che scrivo in questo blog anche se lo seguo da molto tempo.

      Mi sono deciso a farlo dopo aver visto la finale di Linz e perciò vorrei provare a dire la mia nel massimo rispetto delle opinioni di tutti voi certamente più preparati tecnicamente del sottoscritto.

      Prima di tutto devo dire che ho visto dei notevoli miglioramenti dal punto di vista generale nel gioco di Camila, più varietà di colpi ma soprattutto la capacità di tenere lo scambio lungo, sapersi difendere per poi ribaltare attaccando l’avversaria e questo secondo il mio modesto parere è davvero un passo molo importante verso la maturazione nel gioco di Camila.

      Quello che però volevo condividere con voi e la mia impressione sulle difficoltà avute successivamente al medical time out chiesto dalla Pliskcova(reale o “furbo” che sia stato).

      Sono riuscito a sentire solamente la parte finale dei consigli dati dal papà a Camila prima di tornare in campo che le diceva “ora è importante aggredire subito” e lei risponde “chiaro”.

      Da quel momento Camila a cominciato ad andare in grossa difficoltà nel gioco che non è stato più “naturale” ma troppo pensato e distratto nell’osservare le condizioni dell’avversaria e cercare di giocare coli ragionati per metterla in maggiore difficoltà dal punto di vista fisico.

      Mi permetto molto umilmente, senza voler dare le colpe al papà di Camila, di osservare che a mio parere lei ha bisogno più di una persona che la sappia calmare che caricare, perché Camila è già molto carica da se….pure troppo come si dice.

      Io credo che lei sia la giocatrice con il potenziale maggiore che c’è in circolazione, auguro davvero per il suo bene che riesca a trovare l’equilibrio necessario per potersi esprimere compiutamente e questo potrà accadere secondo me se le persone che la circondano l’aiuteranno davvero comprendendo questo.

      Forza Camila sempre
      Bruno

    • eulondon by eulondon

      Bel post zio!!! Sono sicuro che adesso, in caso di sconfitte.. Sarai piu’ morbido nelle critiche. Critiche che ci possono sempre stare, sia chiaro, ma dal di fuori e senza aver potuto vedere.. Non sempre sono “imparziali”! Perche’ non vai a Mosca? 🙂

      • zio gio by zio gio

        Eh, ci ho pensato. Avrei dovuto portare un bagaglio più grande. Qua dobbiamo iniziare a dividerci le trasferte. Cami deve avere il suo esercito al seguito.
        A Linz ci riconosceva chiunque. Le risate che si sono fatti gli spettatori dovrebbero esserci ripagate. Il nostro tifo era ai limiti del legale

        • eulondon by eulondon

          Io ho sentito trombe.. Ma non voci! Che altro avete combinato?

          • zio gio by zio gio

            Niente di speciale: in ogni momento di sconforto, abbiamo rincuorato Cami. NeI due match precedenti è andata bene. Nell’ultimo, un solo punto. Non voglio più pensarci. La testa mi fa male

    • journasesto by journasesto

      Caro Zio Gio, grazie per il resoconto. Ero in predicato di unirmi anch’io al vostro gruppo ma purtroppo mi è stato impossibile ed è stata una vera disdetta. Un grande abbraccio a te e Giovaneale, che ci avete rappresentato anche sonoramente, come si sentiva dal suono delle trombette ai punti importanti di Camila. Che Camila sia una coraggiosa guerriera lo si è visto ogni momento ieri ed è sicuro che sarà determinata anche a Mosca.
      Se avrete voglia e tempo di raccontare come sono stati i rapporti con Camila e Sergio ci farete un altro grande regalo.

  19. r.b. by r.b.

    Capitolo Mosca.
    Lo so, molti di voi non sono affatto fiduciosi che Camila possa passare il primo turno. Comunque non lamentiamoci, anche Flavia, per come sta giocando di questi tempi, avrà le sue difficoltà… Non sarei sorpreso se al primo turno passasse la Bye… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

  20. r.b. by r.b.

    Capitolo rosikoni.
    Questo è il primo anno di Camila in WTA. Sappiate che non solo siamo contenti di quello che Camila ha fatto, ma come dicono gli inglesi “the best is yet to come”.
    Ogni anno ci aspettiamo un sensibile miglioramento, per cui ci sarà tanta gioia per noi, e tanto Maalox per voi… 🙂 🙂 🙂
    Perciò ho già prenotato cinquantamila azioni privilegiate della società produttrice del noto medicinale. Altro che scommesse a 2, a me piace fare i soldi facili! 🙂 🙂 🙂

  21. r.b. by r.b.

    Capitolo ranking.
    Nel ranking ufficiale Camila è #38. Non è una svista, è che purtroppo il regolamento permette contro ogni logica ad una giocatrice ritirata di rimanere in classifica, comunque chi se ne frega, io non la conto neanche (così come ad es. Ana è #7…:-)). Dall’inizio dell’anno è un guadagno di ben 60 (diconsi sessanta) posizioni.
    E a Mosca possiamo solo migliorare… Sarebbe importante vincere almeno un match per sfondare quota 1300 punti, ma anche non dovesse riuscire…..
    La #32 oggi è la Bencic con 1457 punti, non è poi così distante… Come sempre l’importante è non fermarsi e migliorare sempre….
    Nel 2015 i rosikoni li facciamo neri! 🙂 🙂 🙂

  22. r.b. by r.b.

    In fondo l’andamento dei set è stato piuttosto simile, soprattutto il secondo e il terzo. Camila sempre indietro di uno o due break, con successivo tentativo di recupero, a volte riuscito, a volte no. È chiaro quindi che la Pliskova abbia avuto un andamento più regolare, Camila invece andava un po’ a strappi. Nel terzo set dopo il primo game ha sbagliato di tutto, per stanchezza, fisica o mentale? Non lo so, ma certamente quando Camila terrà la palla in campo per un intero match senza pause sarà ingiocabile per quasi tutte. E nonostante questo evidente problema abbiamo avuto la chance concreta di vincere.
    Secondo me c’è molto lavoro da fare per raggiungere la continuità anche all’interno di un singolo match, ma non siamo lontani, il gioco espresso questa settimana è stato davvero soddisfacente. Manca solo un po’ più di controllo in certe situazioni specifiche e siamo pronti per i grandi risultati.

    • hector by hector

      Qualcuno ha voglia di controllare se esistono casi di tenniste sconfitte nella prime due finali avendo avuto match point a favore? Camila potrebbe essere unica anche in questo.

      • eulondon by eulondon

        Sono quasi certo sia unica anche in questo. Quest’ anno, riporta l’ articolo WTA post match.. Pliskova e’ la terza a vincere dopo mp contro dopo Li in Australia e Cornet a Katowice. Sigh…

    • farotto by farotto

      Quando leggo che Cami dopo le sue sconfitte ha perso perchè l’altra (o le altre) è più “regolare”, che l’altra è più “concentrata”, ecc… mi incazzo come una bestia; non con voi, per capirci.
      Perchè nessuno di noi, e siamo in tanti, e credo anche con un livello di intelligenza e cultura decente, ha mai scritto che l’avversaria da cui ha perso Cami è “più forte”?
      Mai è stato scritto “Cami ha perso perchè xxx era più forte”. Mai.
      Perchè? Perchè in effetti non era mai vero, anzi, Cami si è sempre dimostrata più forte (potenzialmente) delle avversarie. E questo fa incazzare a fa star male.
      Non sono Juventino, ma prendo spunto dal vedere la Juve degli ultimi anni, che è affamata di vittorie, per dire che Cami può fare un ulteriore salto acquisendo quella “fame da risultato” che è sana e fa solo bene, sempre nel rispetto delle avversarie.
      Sarò sereno solo il giorno in cui scriveremo “ha perso perchè l’altra era semplicemente più forte”, ma fino a quel giorno (che spero non arrivi mai) vorrei invece poter raccontare di giornate e vittorie dove Cami acquisisce sempre di più carattere e mentalità vincenti.
      Ripeto che questa settimana ha fatto registrare notevoli passi avanti, quasi inaspettati dopo gli utlimi mesi, per cui rimane solo da essere contenti e positivi per il futuro.
      E grazie Cami per le sensazioni che ci fai provare quando illumini il campo con il tuo gioco.

      • r.b. by r.b.

        Ho capito, ma noi siamo trombettieri… 🙂
        Ti pare che andiamo a scrivere che la Pliskova è più forte di Camila? 🙂

  23. zio gio by zio gio

    Dai ragazzi tranquilli. Stiamo tornando dalla trasferta. Abbiamo tifato come pazzi. Cami è una macchina da tennis infernale. Ha pagato il Black out del secondo set. È una Camila più matura. Siamo solo all’inizio di un percorso di crescita esponenziale. Scriverò più tardi.

    • r.b. by r.b.

      Sono molto contento per voi, certamente dal vivo si capiscono molte cose. Spiegatele anche a noi che purtroppo non eravamo presenti…

    • avadar by avadar

      Grazie a te e a quelli presenti!!! Non vedo l’ora di leggere le tue impressioni dal vivo….
      Quanto a Cami, Mosca si presenta come un boccone prelibatissimo: è una gran bella occasione!!!
      Da vedere come affronterà il 1T con le “scorie” di Linz….
      è la prima volta che arriva in fondo a un torneo e subito deve giocare il successivo: anche qui tutta esperienza….
      e come al solito, se supera il 1T, diventa un treno in corsa….
      con tutta una serie di possibili rivincite……..

    • eulondon by eulondon

      Lo immaginavo che aveste tifato come pazzi! A ogni game vinto in finale (17) e a ogni bel punto si sentivano trombe. Ah ah ah!

  24. by Alessandro83

    Le emozioni che ho provato in questa settimana, grazie alle performance ed alle vittorie di Camila, sono state intensissime ed indimenticabili a livello sportivo. Ecco in sintesi la magia di questa splendida atleta e dolcissima ragazza. Grazie di esistere. Nella sconfitta come nella vittoria! Cami on! Amen 🙂

    • biglebowski by biglebowski

      è solo l’inizio, alessandro…………state collegati che l’anno prossimo ne vediamo delle belle!

  25. by SanTommaso

    @Stig,

    posso permettermi? Lasciali perdere. Ci provano sempre e spesso ci riescono a provocare. copiano, rimodellano e poi incollano. Oppure inventano di sana pianta. Ora sono convinti che l’utente Matteo86, che ha scritto 4 o 5 commenti oggi, sia uno degli autori. A memoria Matteo ha sempre pubblicato come Matteo Veronese (con tanto di avatar), così come Alberto come Alberto Brumana. Vogliono “costruirsi” un’altra identità per scrivere qua? Io non credo siano così stupidi da chiamarsi Matteo86 e Alberto79. Tanto varrebbe usare il loro account. Poi uno che si spacciava per Matteo ha scritto anche su livetennis, tanto che Matteo, quello vero, ha specificato con la redazione e con gli utenti che si trattava di un fake. E Alberto è stato tirato in mezzo da Omar che pretendeva i dati (sensibili, ma tanto l’insetto li pubblica liberamente alla faccia della privacy) di un utente. Sono ossessionati come hai detto tu, lasciali perdere.

    Ora il momento di farsi quattro risate, ci state? Per alleggerire un po’ l’aria in vista di Mosca.

    Come dicevo prima controllo spesso il ranking live. Camila ha 1273 punti. Nella peggiore delle ipotesi chiuderà così, ritirandosi da Mosca. Dovesse perdere a Mosca, salirebbe a 1274, mentre una vittoria varrebbe 55 punti e la porterebbe a 1328. chissà come ci rimarrà male lo scienziato che professava ciò:

    “Totale 1272 punti, che è l’ ipotesi piu’ ottimistica possibile, considerando che giochi minimo altri 8 tornei!
    Con questo punteggio a fine anno, si sta fuori dalle top40.
    Altro che “non c’è top-player che tenga”…
    Anche qui, a voi aggiungere qualche riflessione in merito.”

    Oh mamma! Camila è già OLTRE L’IPOTESI PIU’ OTTIMISTICA POSSIBILE! Di un punto, ma ricordatevi che si parlava de “l’ ipotesi piu’ ottimistica possibile”. E giocando un torneo in meno rispetto a quelli in programma (ha saltato Tokyo). E ne manca ancora uno! E siamo dentro le top40!!!

    E uno Camila l’ha sistemato. Poi…

    “la modestissima Nicolescu, che ha impartito una severa lezione ad Alizé Cornet, occupa da oggi la posizione n.41 del ranking precedendo di 3 posizioni la Divina in caduta libera? Così tanto per la precisione. Peraltro, parere personale, credo che visto il gioco mostrato la rumena precederà ancora a lungo la modestissima Giorgi. Sensazioni.”

    Eh già. Sensazioni. SBAGLIATISSIME! Camila è, come detto, 39 con 1273 punti, la Niculescu, così tanto per la precisione, è 47 a 1100 punti tondi tondi, 163 punti sotto Camila. Quando il parere personale è di quelli che contano. Finito? Ancora un piccolo compendio pre-Linz, dai!

    “A detta di chi le ha viste sul campo, pare aver aumentato la sua massa muscolare agli arti inferiori, tale da limitare in parte la sua velocità di spostamento.”
    “La Giorgi è capace di prendere una stesa dalla Jabeur… frenate gli entusiasmi”
    “C’e’ poco da commentare…innanzitutto e’ evidente che il gioco della
    Petko si adatta perfettamente al suo…ogni tennista ha delle “bestie
    nere”…Andrea ce l’ha nella nostra giocatrice…come la Ivanovic ad
    es. ce l’ha con la Safarova.
    Io vorrei vedere questa autorevolezza anche contro la “sconosciuta”
    tunisina ma ho qualche dubbio…”
    “La Petkovic è la classica giocatrice che non in giornata, è perfetta per la Giorgi. Tira forte e sbaglia. Ma nessuno può dire che la Giorgi stia facendo progressi…una che inizia con tre (3) doppi falli consecutivi non fa alcun progresso. Il gioco è sempre lo stesso: tiro al piccione.”
    “Tanto perde dalla Giàburro al prossimo turno in pieno stile “Non ho tattica e indovino tre partite l’anno”

    Ricapitolando: Camila ha perso in rapidità (ma dove??? ma soprattutto prima di Linz e dopo New Haven CHI l’ha vista sul campo? Uno che non ci vede bene, evidentemente), avrebbe potuto perdere dalla Jabeur, ha vinto con la Petkovic perché è la sua bestia nera (ma cos’è, un bonus in un gioco di carte? Se giochi la “bestia nera” vinci la mano automaticamente?”), inizia (il torneo) con tre doppi falli quindi (con un sillogismo aristotelico valido quanto “tutti gli uomini sono mortali, Socrate è mortale, tutti gli uomini sono Socrate”) non ha fatto alcun progresso (quel game, quella partita e le tre successive Camila le ha vinte, senza perdere un set) e infine, rullo di tamburi, azzecca tre partite all’anno. A memoria, sono un po’ di più, ma lasciamoglielo credere.

    Potrei aver finito, ma mi sono riservato il meglio per la fine. Queste sono le mie due preferite, state pronti!

    Al secondo posto della speciale classifica “meno male che esiste internet, dove ognuno può dire la sua e sentirsi importante per 5 secondi anche scrivendo boiate immani” abbiamo…

    “camila è fortissima su 1 2 partite secche.perfino serena ,ecc ho idea che farebbero fatica vincere se la trovano al primo turno.il problema è che non è costante.ma se si allena bene con un allenatore che invece di lasciargli troppa liberta di andare come prima cosa a mettere le foto su fb che vinca o che perda,sarebbe tra le prime al mondo adesso”

    Ebbene sì! C’è chi crede che la pagina facebook di Camila sia aggiornata DA CAMILA! Che non solo posta le foto subito dopo il match, che vinca o che perda, ma si fotografa anche da fuori del campo mentre si allena, durante la partita e tra un cambio campo e l’altro posta aggiornamenti sulla partita. Parla di sé in terza persona (in fondo si sa che è poco modesta) e… no basta, non ce la faccio. Vi rendete conto che c’è gente che crede davvero a queste cose e sente i bisogno di farlo sapere al mondo? Ah, tra parentesi nella sezione “Informazioni” sula pagina facebook di Camila c’è scritto: “La pagina ufficiale di Camila Giorgi. La pagina è gestita dallo staff di CamilaGiorgi.it, non direttamente da Camila”. E pensate che questo non è neanche il vincitore di questo fantastico contest…

    Si aggiudica il primo posto infatti…

    “Camila perderà anche oggi.Rassegnatevi a risultati di livello mediocre. (…) La crisi è solo all’inizio”

    Della serie: “ricordati che devi morire…”. Eh, mo’ me lo segno. E infatti me lo sono segnato. Ahimé ho saltato tutta la parte centrale in cui diceva che aveva sentito Silvestre, che era rimasto a casa e che per questo, essendoci solo Sergio, Camila non avrebbe avuto speranze perché è “con Silvestre” che ha raggiunto risultati in classifica e nel gioco. Troppo banale far notare a costui che le due finali raggiunte le ha raggiunte con il solo Sergio all’angolo, così come gli ottavi di due Slam e certe vittorie importantissime contro le top10. Al contrario la collaborazione con Daniele ha portato… niente.

    Viva Camila, viva Sergio. Continuate a smentire i detrattori, continuate ad emozionare chi vi vuole bene e vi segue davvero con passione e senza interessi.

    • r.b. by r.b.

      Bello e divertente il tuo campionario.
      Però, scusa Tommaso, da come scrivi in fondo al post sembra quasi che tu sia contro Daniele, anche se so che non è così….
      Daniele fa parte dello staff tecnico, ha i suoi compiti e la sua funzione. Stanno lavorando in team per costruire qualcosa di importante. Tutti sono importanti, Sergio, Daniele e anche gli sparring partner…

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      @SanTommaso,
      so che da fastidio sentire sciocchezze, anche se provengono da poveracci rancorosi che inanellano figure di m…a una dopo l’altra. E so che viene voglia di smentirli, mostrando l’evidenza dei loro errori.

      Però, da amico, mi sento di dirti questo: non li leggere. Ignorarli è la cosa migliore. Si spegneranno da soli, e se non si spengono pazienza: il mondo è pieno di gente che ha fatto fortuna perché tanti li ascoltavano, anche se avevano torto marcio.

      Bloch, citando Hegel, diceva: «se i fatti non si accordano con la teoria, tanto peggio per i fatti». Ed entrambi hanno avuto un grande seguito, malgrado le scempiaggini che propugnavano. Ed hanno causato notevoli danni.

      Di fronte a gente che ragiona così, sprechi il tuo tempo e dai solo a loro una cassa di risonanza.
      Lasciali perdere, per favore! E se proprio devi andare a leggerli, non citarli qui…

      Un amico @};-

  26. doherty by doherty

    ho finito di vedere ora la partita.
    brava comunque camila !! …tutti avremmo sottoscritto la finale ad inizio torneo,pero’ peccato perchè si poteva vincere…
    ma come ho detto dopo katowice anche se avesse vinto non sarebbero stata ne quella ne questa le vittorie
    per cui cami sara’ ricordata( vincera’ qualcosa di molto piu’ importante ed io so anche quando 🙂 )

    aspetti positivi :
    * siamo stati ad un punto dalla vittoria
    * grande prova di volonta’ il recupero da 5 1 nel terzo e da 4 2 nel primo
    * ottimo tb nel primo
    * capacita’ di giocare colpi interlocutori ( dritto piu’ lavorato)
    * solo 2 df

    aspetti su cui lavorare
    * calo di concentrazione come quasi sempre succede all’inizio del secondo (i game del dominio !!! )
    * idem nel terzo causa MTO (secondo me comunque per un problema reale di pliskova)
    * poca lucidita’ tattica :
    non ha usato il lungolinea di dritto per uscire dalla diagonale a lei sfavorevole ,oltretutto
    plisk le giocava intelligentemente spesso una palla alta o in back se in recupero, per costringerla
    a colpire fuori dalla zona ideale ( che sta tra le spalle e l’anca)
    nonsembra che abbia capito che la zona tipica di atterraggio della palla sulla seconda di plisk era
    al centro del rettangolo di battuta (99 % delle volte l’ha servita li) in questo caso avrebbe potuto
    essere ancora piu’ aggressiva
    non cambiando diagonale ha mosso poco plisk ed invece era la cosa piu’ importante
    dopo il MTO ha forzato facendo tanti errori invece di cercare di procare l’errore di plisk

    insomma cami ha perso di un soffio ma, ha perso per errori tattici e di concentrazione
    il suo valore potenziale è superiore a quello di plisk ma il suo valore medio attuale è simile ..per cui non è una sconfitta scandalosa..anzi se guardiamo la classifica era sfavorita
    plisk è in forma,ha un’ottimo servizio ed è intelligente tatticamente…

    speravo che a mosca giocasse mercoledi invece solo 1 giorno di riposo…sara’ dura…speriamo in un’avversaria morbida dalle quali
    ad ogni modo brava cami !!! sei sulla strada giusta….

  27. avadar by avadar

    Su Cami e Sergio.
    Sono un tutt’uno, il loro rapporto è viscerale….
    Cami in campo si muove come vuole ed è spontanea, istintiva, non gioca come la stragrande maggioranza e la quasi totalità delle tenniste giocherebbe….ed è questa sua naturalità che ti fa innamorare di lei….di tenniste come lei le devi cercare col lanternino, e non è detto che ne trovi….
    se la si vuole “civilizzare” poi non ci si lamenti di aver corrotto e rovinato un fenomeno unico….a quel punto non si potrà + tornare indietro e il giocattolo è rotto….la forza di Cami sta tutta in questo suo modo di sentire il tennis….
    speculare è Sergio all’angolo, che si muove mosso dalle emozioni ed è spontaneo pure lui, non si comporta come si comporterebbero tutti i tecnici….
    sembra un non senso, una follia, un autolesionismo….
    ma da fuori si vede solo la superficie e non il rapporto simbiotico che Cami e Sergio hanno….e la forza che traggono da questo loro rapporto….
    è inutile fare paragoni o arrivare a conclusioni scontate che andrebbero bene a 99 su 100, ma non al caso specifico….nel caso specifico Cami e Sergio affrontano le sfide così ed è una situazione unica, un caso limite….è la loro battaglia….

    Su Cami e le finali.
    2 perse + o – allo stesso modo, dopo 2 ottimi tornei disputati….in entrambe match point a disposizione sbagliati….ma sono 2 international….se proprio si deve fare esperienza, beh meglio aver perso 2 finali di International….o pensavamo che Cami avrebbe vinto tutte o quasi le finali disputate????…..
    chissà, forse, la prossima finale sarà + importante e forse sarà Cami a vincere dopo che la sua avversaria non avrà sfruttato un match point….non so, ma davvero ho questa sensazione: che queste finali servano x appuntamenti + importanti….allora chi si ricorderà + di 2 finali di International perse???? Se questo è il prezzo da pagare x un po’ di esperienza è un “dolce” prezzo….

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Avadar, anche tu sei nottambulo come me e Tommaso?
      Le coincidenze sono sempre più incredibili 😉

      Vai che la pensiamo allo stesso modo, vedrai che tra poco iniziano i fuochi d’artificio …

      Vamooooooooooossssssssss Caaaaaaaaaaaaamilaaaaaaaaaaaaa!!!

      • avadar by avadar

        Effettivamente stavamo tutti scrivendo pezzi + o – similari….ahahahah
        a pensarci fa davvero sorridere!!!!
        Telepatia del pianeta Camila……
        Solo, il mio è parecchio + corto del tuo e di Tommaso quindi credo di aver cominciato dopo……………

  28. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Salve a tutti, questa settimana purtroppo ho potuto seguire i match sporadicamente, scongiuro chi può di mettere in linea la partita con Marina Erakova e con Karin Knapp (e giacché ci siamo, se l’avete, anche con la Jabeur); tuttavia la Pliskova l’ho vista quasi tutta, quindi alcuni punti secondo me si possono fissare:

    1) Come sempre, complimenti al vincitore. La Pliskova ha dimostrato sangue freddo, carattere, un grande servizio e dei buoni colpi. Ha anche una maggiore esperienza, e l’ha fatta valere. Però, ricordo ancora che, con la Cornet, la prima sfida è stata persa male, la seconda di un soffio ed alla terza è arrivata la vittoria. Bene, con la Pliskova siamo alla seconda, il futuro credo possa riservarci solo buone sorprese.

    2) Camila sta acquisendo sempre maggiore maturità e padronanza dei suoi mezzi. Fino all’anno scorso lo spessore medio delle avversarie era più basso, e questo le consentiva di vincere facilmente data la sua EVIDENTE superiorità. Essendo salita di categoria, ha subito sconfitte che le hanno mostrato che il divario tra lei e le altre non è più STATOSFERICO, ma solo NOTEVOLISSIMO 🙂 . Mi pare evidente, dagli ultimi 2/3 match, che Camila abbia “aggiustato il tiro”, ed ora non disdegna più di difendersi su qualche colpo, perché ha compreso l’importanza di non concedere vantaggi e/o punti gratuiti ad avversarie, che, a questi livelli, non perdonano.

    3) Camila non è ancora capace di restare lucida su tutto il match. Con la Pliskova, nel primo set, dopo un avvio un po’ faticoso, è salita in cattedra spostando la ceka da un lato all’altro del campo, fino a recuperare lo svantaggio e vincere il primo set. Non è riuscita però ad applicare con continuità questa tattica anche nel secondo set, e questo, oltre al comprensibile calo dopo la vittoria nel tie break l’ha portata a concedere un vantaggio irrecuperabile che le è costato il set. Nel terzo set purtroppo si è fatta prendere dalla foga ed ha voluto “sfondare” il muro della Pliskova, senza comprendere che, stanca o meno che fosse l’avversaria, la tattica migliore era ancora quella attuata nel primo set. Tuttavia il recupero del terzo set dimostra come la nostra Camila abbia grinta e coraggio da vendere,e che, messa alle strette, è capace di dare il meglio di se, superando i propri limiti. Chiaro che poi la stanchezza si paga, ed un calo di concentrazione, che prima o poi è inevitabile, le sia costato il match. In futuro, evitando di finire nella “buca”, queste partite saranno vinte con relativa facilità.

    4) Non capisco chi si ostina a criticare Sergio, giudicandolo “inadatto” paragonandolo con i propri limiti ed esperienze. Chiaro che tutti possano migliorare, e che possano farlo sia Sergio che Camila. Comunque, vorrei sapere quanti allenatori, mental coach, dotti, medici e sapienti, avrebbero avuto la capacità di sostenere la vita e le aspirazioni di una ragazza che qualche anno fa pensava di smetterla. Prima di parlare (a mio parere, a sproposito) del rapporto padre/figlia, chiedetevi quanta serenità possa dare a Camila anche il solo fatto di sapere che con lei c’è uno che, anche se perdesse tutte le partite, continuerebbe a credere in lei ed a sostenerla, proprio come ha fatto in passato.

    Per me, il bicchiere è STRAPIENO. La bimba sta facendo esperienza, e per un temperamento latino è sempre più difficile conservare freddezza e lucidità nei momenti topici. Camila ha sinora sopperito egregiamente con un grande coraggio e la tempra da combattente, ma quando ci sarà anche l’abitudine, che si acquisisce con tante battaglie, le soddisfazioni saranno tante. E vi dirò anche che sono fiducioso per Mosca: non credo ci sia stanchezza, appagamento, o sconforto per questo torneo; inoltre si stanno sistemando anche alcuni automatismi che prima un po’ “cigolavano”, come il servizio ed i colpi in avanzamento, quindi mi aspetto un buon risultato.

    Una ultima considerazione: come detto a Katowice, vincere è sempre bello, però mi piace l’idea che nelle statistiche non venga scritto che la prima vittoria è stata poco importante… sarà ancora più bello se avverà in qualche torneo prestigioso!

    Vamoooooooooooooooossssssssssss Caaaaaaaaaaaaaamilaaaaaaaaaaa!!!!!!!!

    Ah, un suggerimento per Sergio: la prossima volta che una avversaria si da per morta cercando di spezzare il ritmo a Camila, suggerirei di fare un game e vedere come va: se va male, fare la pausa “pipì” o inventarsi una “bufala” qualsiasi, far sospendere la partita per altri dieci minuti, in modo da rimettere a fuoco il gioco e la concentrazione della bimba. Fino a quando Camila non avrà acquisito la capacità di riprendere subito il ritmo, ai “mezzucci” si risponde con altrettanti “mezzucci” 😉

    Forza Trombettieri che ci siamo!!!!!!!!!!

    • Madoka by Madoka

      Ghaal con molta calma ( purtroppo ho un pc ed una connessione fetecchiose, cercherò di mettere le partite con Karin e con Erakovic sul tubo.

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Grazie Madoka, mi spiace per la tua connessione. Se sei su Milano, e c’e’ un livestream di m…a, ti invito da me. Io ho la fibra 100 e si va alla grande!

  29. by SanTommaso

    Non sarò breve…

    Camila ha perso avendo match point a favore, come a Katowice.

    Ecco, messa così si legittimano in parte tanti discorsi del tipo “non ha la testa”, “non vincerà mai”, “vince con le top10 e perde con quelle abbordabili” e via dicendo frasi fatte, per lo più.

    Camila ha perso avendo match point a favore, come a Katowice. Però era 1-5 al terzo set.

    Ah, ecco. Già la storia cambia un po’. Quindi la testa ce l’ha, se non ha mollato da una situazione disperata. Arrivare a match point da 1-5 non è facile. Camila alla fine ha fatto 111 punti. Ha perso per un solo punto, se fosse entrato quel “15” staremmo raccontando un’altra partita. Ma per arrivare a giocarsi quel punto ne ha fatti centinaia nei giorni precedenti, senza perdere nemmeno un set e recuperando sempre, come dice Madoka, in tutti i secondi set. Certo uno legge un titolo e dice “doveva vincere, ha avuto match point!”. Ma come ci è arrivata? Da campionessa, giocando BENE per la maggior parte del tempo, facendo due (o tre, non ricordo) doppi falli in finale e pochissimi anche in semifinale. Ha giocato anche scambi di 10-12 colpi, su veloce indoor. La Cami di solamente un anno e mezzo fa se li sognava 12 scambi sulla terra, figuratevi in altre circostanze. Gioca, ragiona, gestisce il punto. Non farà mai passare la palla mezzo metro sopra il nastro, ma in avanzamento a rete gioca molto di più in top spin. E’ cresciuta, è maturata. Ha perso, tra tanti, un punto che doveva vincere. Ma ne ha vinti tantissimi per arrivare lì. Alla fine a “championship point” ci arriva una sola tra quelle che iniziano il torneo. Al massimo, come in questo caso, due, ma non sempre, anzi piuttosto raramente. Brava Cami per esserci arrivata, più brava la Pliskova per aver messo giù quello decisivo. Dare un indirizzo netto a due carriere appena nate per un punto è prematuro, inutile, stucchevole, provocatorio.

    Come sapete dalle mie discussioni con miaomiao ai tempi, a me che vincesse o meno un torneo nel breve periodo importa poco. L’ossessione di vincere un torneo ce la dovrebbe avere, per stare in casa nostra, la Burnett, ad esempio. Lo dissi anche dopo Katowice: ha perso una finale. E allora? Non era l’occasione della vita, ce ne saranno altre. E’ bastato aspettare qualche mese e ne ha avuta un’altra. Ha perso anche questa. E allora? Se qualcuno crede che abbia perso l’occasione della vita non dovrebbe perdere tempo a commentare i tabelloni, i sorteggi, i primi turni di Camila. Tanto il non aver vinto QUESTO torneo è la pietra tombale sulla sua carriera, no? Ha dimostrato di avere i colpi per battere le top10 e, in questa settimana, il tennis per vincere in due set facili contro quelle sotto di lei in classifica. Magari non andrà mai oltre il suo risultato migliore, che per ora è una semifinale, ma è l’unica italiana che nei prossimi 10 anni potrà vincere un Premier. Magari non andrà mai oltre il suo risultato migliore, che per ora è un ottavo di finale, ma è l’unica italiana che nei prossimi 10 anni potrà pensare di vincere uno Slam. Perché batte e top10 e sta imparando a giocare con quelle sotto di lei in classifica e a sbarazzarsene anche rapidamente (è stata in campo pochissimo nei turni precedenti, alla lunga una cosa del genere si farà sentire).

    Sull’avversaria e sul valore. Seguo molto il ranking live. Due cose: Camila è 39 del mondo, la Pliskova vincendo è 25. Al momento del match point di Camila, Cami era sempre 39 e la Pliskova 37. Sapete dove sarebbe Camila se quel punto fosse entrato? Alla 36, e la Pliskova 37. Cosa significa? Che in questo caso un punto di differenza in un match di tre set ha fatto la differenza tra l’avere pari classifica e l’essere 14 posizioni una sotto l’altra. Pensate un po’, un solo “15” sposta, IN QUESTO CASO, così tanto gi equilibri nel ranking e, sempre IN QUESTO CASO, le teste di serie nel prossimo Slam. Ma ci sono davvero 14 posizioni di differenza tra Camila e la Pliskova? Non credo, e visto che sono coetanee a fine carriera vedremo se sarà valso di più quel “15” o tutti i prossimi che giocheranno. Oggi ha giocato 10 ace, è stata eccellente al servizio, che Cami le ha strappato comunque due volte nel terzo set nonostante fosse l’arma migliore della ceca. Si è infortunata? Forse sì, forse no. Non sarebbe la prima che in un momento di difficoltà si prende furbescamente una pausa (ha chiesto il MTO dopo aver perso un game ad inizio terzo set nel quale Camila aveva annullato due palle break ed era quindi in vantaggio e in fiducia dopo aver perso il secondo set) e le polemiche nel circuito femminile ma non slo riguardo ai “finti” MTO non nascono certo oggi con questo mio commento su questo sito, sia chiaro. Su livetennis qualcuno dice: “vediamo se si ritirerà da Mosca, se è davvero infortunata”. Probabile che si ritiri, e non perchè infortunata ma perché dopo 100 e passa partite in stagione tra singolare e doppio l’ultimo obiettivo per lei era entrare al master B di Sofia e la vittoria della Stosur l’ha privata matematicamente della possibilità. Alla posizione 25 del mondo è certa anche di una testa di serie nel primo Slam dell’anno. Insomma, infortunata o no, chi glielo fa fare di sbattersi ancora?

    Torno a Camila. Dopo la trasferta in Asia sembrava una giocatrice finita. L’abbiamo vista giocare e qualcuno potrebbe aver pensato che in Asia avesse mandato la gemella scarsa. Come può una che gioca così per una settimana aver perso dalla gente con cui ha perso in Cina? Siccome ormai è facile avere agganci con allenatori di giocatrici, mi dicono che in Asia con Camila c’era Daniele Silvestre. Non possiamo saperlo, io dico quello che mi riportano. E’ verosimile, comunque, visto che era nel box di Camila anche nei tornei precedenti A Linz non c’era e, sarà un caso o forse no, Camila è tornata a giocare sui livelli di Katowice e di Indian Wells dove, udite udite… c’era solo Sergio. Però, ricordatevelo sempe, ripetetelo come le preghierine prima di andare a dormire: deve – cambiare – allenatore. Perché con Sergio non è tranquilla. Perché così non vincerà mai niente. Sì, come no… quando anche la realtà dirà la stessa cosa, forse ci crederò. Al momento chi dice queste cose ulula alla luna e i fatti sono contro di lui.

    Cosa aspettarsi da Mosca, ora? Pochino. Camila giocherà sicuramente contro una testa di serie proveniente dalle qualificazioni, sarà presumibilmente bollita a livello emotivo e forse anche fisico, tra partite in sere, volo, adattamento al nuovo campo (avrà tempo di allenarsi decentemente? Non credo). La qualificata giocherà alla morte, essendo qualificata e non avendo nulla da perdere. Camila potrebbe essere motivata da un derby al secondo turno, ma sinceramente non mi sembra una da portare rancori anche sportivi, quindi l’eventuale derby con la Pennetta sarà motivo di schermaglie più per altri che per lei. Lei fa il suo gioco, come tutte del resto, altrimenti una Errani, se non facesse il suo gioco ma sapesse variarlo a seconda alle avversarie, alla Bencic tirerebbe 15 ace. E con le top10 giocherebbe molto più piatto e d’anticipo per togliere il tempo. E invece no… fa il suo gioco. Come Cami. Come tutte.

    Brava Cami. Non hai vinto il torneo ma hai fatto ancora di più appassionare i tuoi tifosi e tanti di nuovi ne hai guadagnati. Non è un caso se un fotografo che segue il circuito WTA ha twittato a fine match “The crowd was all in for Cami”. E’ questa la sua forza. Per ora vince così, prima o poi vincerà anche una coppa. Chi ne dubita, che ci sta a fare a perdere tempo dietro a Cami?

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Caspita Tommaso, anche tu un “intervento fiume”, per giunta postato proprio mentre stavo postando il mio… evidentemente tra trombettieri l’adorazione di Camila “è reciproca” 🙂
      E’ di Verdone, non mia, intendiamoci 🙂 🙂 🙂

      Detto questo, spero che ti sbagli su Mosca, secondo me farà una buona prestazione…
      Ciao e buona notte!

  30. meravigliosacamila by meravigliosacamila

    Sono convinto che se Camila in passato avesse già vinto uno o più tornei, avrebbe vinto anche la finale di oggi. Dico questo perché ritengo che il miglior modo per imparare a vincere, sia vincere. Prima o poi arriverà il primo successo, aumenterà la fiducia e migliorerà la gestione dei momenti emotivamente più complicati; allora sarà tutto un po’ più semplice. Era dai tempi di Hubner (calciatore) che un personaggio sportivo non mi regalava emozioni come sa fare Camila, quindi non smetterò mai di seguirla, sia nel bene che nel male. Complimenti comunque per oggi e per il torneo in generale.

  31. Madoka by Madoka

    Signori, oggi la Pliskova ha vinto perchè attualmente è ancora più forte di Camila, perchè ha più esperienza di Camila ( lo ripeto, era la quinta finale nel 2014 che giocava e soprattutto perchè ha tatticamente/tecnicamente messo in difficoltà Camila. Nello specifico Karolina giocava sempre il suo diritto in cross sul diritto di Camila con una palla bassa e rapida, mettendo in risalto una lacuna tecnica di Camila, il non saper trovare il lungolinea di diritto su quel tipo di palla bassa.

    Non potendo usare il lungolinea ( non perchè lei non volesse, ma perchè l’altra non le dava la possibilità ), aveva difficoltà a farla muovere e l’altra da ferma sa colpire.

    Per questo motivo la Ceka ha vinto la partita. Ricordiamocelo sempre, in campo ci sono anche le avversarie.

    E’ stata sfortunata perchè in tutte e due le finali ha trovato due avversarie che erano al momenot più forti di lei, con più esperienza di lei e che hanno giocato bene.

    E nonostante tutto siamo arrivato ad un punto dalla vittoria in entrambe le partite.

    Il culo rode eh. Tantissimo. Userò maalox fino a quando non giocherà in russia il primo turno.

    Adessop serve continuità.

    • journasesto by journasesto

      Credo tu abbia inquadrato perfettamente la situazione.

    • by cercasifuturiroger

      Complimenti alla Pliskova per la vittoria e sia alcuni qui che molti su livetennis ritengono che ad oggi la Pliskova ha ancora qualcosina in più rispetto a Camila, che non ha sfigurato a parte quei quattro giochi sciagurati del terzo set da 1-0 a 1-4 dove ha fatto una marea di gratuiti. Sia Camila che Sergio e lo staff tecnico per intero dovranno riflettere a lungo su quel passaggio a vuoto. Dall’anno prossimo queste “pause” dovranno essere limitate ulteriormente.

  32. Lucia by Lucia

    Credo che ci sia un equivoco di fondo quando si parla di Sergio. Per alcuni Sergio e’ il padre di Camila e ne è’ anche l allenatore. Per alti ne è’ l allenatore e poi anche il padre. Per i primi il binomio e’ indissolubile, non ci sarai mai l’una senza l’altro e viceversa. Altri vedono Sergio e giudicano il suo operato vincolandolo ai risultati di Camila come si fa Mazzarri all Inter o Benitez al Napoli.
    Penso che entrambe le impostazioni siano rispettabili.

    • by cercasifuturiroger

      Sono sempre del parere che la figura di Sergio è fondamentale per Camila: tra i due vi è un rapporto indissolubile. E’ necessario sotto traccia però che Sergio venga supportato da un “aiuto-coach” secondo me fondamentale negli ultimi due passi importanti per vincere qualcosa di significativo. Un sostegno che possa, nei limiti del possibile, aiutare Camila a vincere le partite “anche tatticamente”,

  33. r.b. by r.b.

    Chissà perché ho voglia di fare lunghe analisi solo quando si vince…
    Beh, meglio per voi così non dovete leggere un post noioso…. 🙂
    Per cui dico solo: brava Camila, c’è ancora un torneo, non molliamo proprio adesso, puoi fare molto bene a Mosca, noi ci crediamo! 🙂

  34. Pax by Pax

    Le mie saranno considerazioni piu’ generali:

    1) Va bene giocare i MPs con piu’ attenzione (sia qui che in Polonia sciupati con due gratuiti), ma in entrambe le occasioni era in risposta, e si tratta sempre di un terno al lotto (specialmente contro una che serve come Pliskova). Di certo non le si puo’ chiedere di iniziare a tirare pallonetti in top e aspettare l’errore. Il problema e’ che in entrambi i tornei Camila e’ arrivata in finale cosi’ facilmente (senza perdere un set questa settimana) da voler poi partire a razzo ed incartarsi da sola. Non esiste mettersi in condizione di dover recuperare da 1/5 nel terzo dietro una valanga di gratuiti (45!!!), specialmente in un torneo dove aveva puntualmente vinto partite con saldi in positivo da fondo (peraltro oggi ha servito molto bene, quindi ancora piu’ grave la cosa). La partita Camila non l’ha persa con quel MP fallito. L’ha persa col passaggio a vuoto all’inizio del secondo, e col passaggio a vuoto all’inizio del terzo.

    2) L’avversaria e’ potenzialmente infortunata? Testa le acque, falla muovere, tira i lungolinea. Dopo il medical timeout invece Camila in modalita’ Hulk Smash ha iniziato a spingere e sbagliare tutto lo sbagliabile, pensando forse di riuscire a staccarsi rapidamente nel punteggio. Non c’e’ riuscita, e’ andata in pallone, e’ finita sotto 1/5, e la partita (pure col miracoloso rientro) a quel punto si e’ compromessa in maniera irreparabile. Questa e’ una questione di esperienza (o di mancanza della tale), non di nervi. Non penso che Camila si innervosisca nei momenti topici, ma di sicuro ancora le manca quella visione complessiva delle dinamiche della partita che si acquista col tempo.

    3) Con tutto il rispetto per le Cornet e le Pliskova di turno, nessuna della due e’ una giocatrice contro la quale, al livello agonistico cui aspira Camila, dovresti MAI trovarti 5 pari al terzo set. Quando/se Camila imparera’ a gestire le avversarie in zona Top 20/30 regolarmente e con un certo agio, si potra’ iniziare a pensare a traguardi piu’ importanti. Contro Petkovic, Camila ha giocato da Top 5. Oggi, da Top 50. La meta dovrebbe idealmente essere riuscire a colmare questo divario.

    4) Comunque sia, inspiegabile come Camila non sia riuscita a vincere una partita da New Haven fino a lunedi’ scorso, almeno stando al solidissimo tennis fatto vedere questa settimana. Spero che riesca a mantenere questa intensita’ a qualita’ di gioco. Sarebbe importante finire l’anno tra le prime 35.

    • Lucia by Lucia

      1) Casualità’
      2) D’ accordissimo. Aggiungo che se l avesse fatta muovere anche prima avrebbe vinto in due set.
      3) D’ accordo ma non puoi non concordare che in questo torneo lo ha fatto
      4) Perché’ ci voleva un bagno di umiltà’ che spero non dimentichi più’

      • farotto by farotto

        Lucia ha detto parole sante. Il bicchiere è molto pieno, questa settimana si sono visti progressi. Difficile capire quei passaggi a vuoto, che immagino siano solo problemi di testa (non saprei, forse deconcentrazione dopo aver vinto un set?). Oggi Pliskova ha “giocato” sporco e le è andata bene, ad inizio 3^ aveva mangiato la foglia che si metteva male ed ha chiamato MTO, e fortuna ha voluto che Cami si deconcentrasse ancora. Sono questi i punti su cui lavorate. Concordo inoltre che al livello a cui Cami aspira, e può tranquillamente arrivare, non può fermarsi davanti Pliskova o Cornet; deve gestire anche i momenti topici e chiudere. Oggi ha dimostrato che, passaggi a vuoto a parte, quando gioca non ce n’è per nessuna.

  35. etberit by etberit

    All’analisi praticamente perfetta di Lucia voglio solo aggiungere una cosa: avendo giocato a livello agonistico (non il tennis, ma il tennistavolo, il famoso ping-pong), posso dire che Camila ha provato qualche lungolinea, ma oggi era un colpo che non entrava, e l’ha abbandonato per quasi tutto l’incontro. Ci sono giornate così, quando un colpo non va lo si lascia decantare in attesa che ridiventi buono, ma a volte non c’è tempo abbastanza. Per il resto, completamente d’accordo, forse oggi un po’ troppo controllata … ma i progressi ci sono, eccome.

  36. by Atom

    Ci tengo a precisare che non ho niente contro Sergio se non grande ammirazione. Non dico affatto che deve lasciare, ho solo notato la sua difficoltà a “liberare” la figlia mentalmente, ma non perché lui è un incapace, tutt’altro, ma sostengo che un padre non sarà mai sereno mentre gioca un figlio e non riesce facilmente a fare analisi, valutazioni, dare indicazioni con freddezza e lucidità, specialmente quando il figlio è ad inizio carriera. Insomma per me Camila da un punto di vista atletico e tecnico vale le Top Ten mentre facilmente perde concentrazione e visione di gioco. Dopo aver migliorato il servizio Camila ha poco altro da migliorare se non l’aspetto mentale, da non confondere con la grinta e la volontà. Per fare un parallelo calcistico non si spara una cannonata quando il portiere non c’è…si appoggia tranquillamente. Ma se lei è in trance agonistica qualcuno deve dirlo a lei… non è facile se è in trance agonistica anche chi deve dare il suggerimento… Insomma evitare i buchi neri che non sono dovuti a cali fisici e tecnici ma solo mentali…

    • Ace by Ace

      Questo se non è stalking, è almeno sottovalutazione dei lettori!
      Ti assicuro che se anche non siamo delle aquile, alla decima volta capiamo anche noi le tue profonde analisi! 😉

      • Lucia by Lucia

        @ Ace . Atom ci soffre più’ di me, ne sono certa. E quello che dice lo dice in buona fede.

        • Ace by Ace

          Ci credo. Ci siamo rimasti male un po’ tutti.
          Cercavo di metterla sul ridere pur di arrestarlo! 🙂

      • by Atom

        Chiedilo a Antonelo…mi attribuisce affermazioni del tutto in contrasto da quanto ho scritto. Ho dovuto precisare.

        • by Atom

          E’ vero Lucia, Non ho pianto come Madoka ma sono stato male. Lo so è solo un gioco, poi a me non ne viene niente…Ma non posso vedere una giocatrice da sogno sciogliersi nei momenti decisivi. Non accetto che sia una da 40 posizione e cerco di ribattere sull’aspetto mentale perché è l’unico modo per non rassegnarmi. Altrimenti qualcuno mi spieghi perché abbiamo perso questa partita. La Pliskova è migliore di Camila? Non lo accetto, e allora dico fino all’ossessione che Pliskova è mentalmente solida. Ha inscenato pure l’infortunio per rompere il ritmo di Camila. Chi fa sport sa che quando ci sono problemi muscolari una fasciatura non conta niente. Ripeto niente.

          • Lucia by Lucia

            Aspetta Atom … La pliskova ha servito per il set nel primo e lo ha perso. Era 5 a 1 nel terzo e ha servito due volte per il Match e si è’ fatta riprendere….Ti torna?

            • by Atom

              Ma non demerito di Pliskova che non ha regalato niente. Merito di Camila che a tratti gioca da top 10. Ma perché a tratti?

              • Lucia by Lucia

                Nel secondo set e’ calata perché’ ha speso troppo per vincere il primo. Nel terzo si è’ fatta fregare dal medical time out. Ma ci sta Atom, non è’ la prima e non sarà’ l ultima a cui accade. Certo se ti riferisci alla solidità’ di Rafa o Nole c’ e’ ancora molto da fare ma a livello femminile non c’è’ troppo a differenza tra lei e le altre. Ma so che su questo non siamo d’accordo…..

                • by Atom

                  Lucia ovunque leggo che il tennis femminile si basa molto sui “nervi”. Che significa secondo te? Alla stanchezza di Camila dopo il primo set non ci credo per niente…a meno che tu non intenda stanchezza mentale. (insisto troppo, sono ossessionato) Fisicamente Camila è fortissima.

                  • Lucia by Lucia

                    Si intendevo stanchezza mentale. Ha speso troppo prer rientrare ma rientra nella normalità’. Certo se avesse la forza mentale di Rafa avrebbe già’ vinto un premier. Quello che sostieni tu è’ giustissimo solo che a livello femminile non ce l ha quasi nessuno ( Masha e Serena forse ) . Camila deve migliorare ma rientra già’ nella normalità’ .

    • by Roberto

      Atom, in generale, il genitore/allenatore non è certamente il massimo delle soluzioni per la crescita di un’ atleta che vuole arrivare a certi livelli. Questo vale per tutti gli sport.E’ difficile scindere i due ruoli; non sai se essere troppo duro o troppo morbido. Ovviamente ci sono le eccezzioni. Nel caso della famiglia Giorgi, la decisione della scelta dell’allenatore non dipende da Sergio, ma da Camila. Lei più volte ha detto che per lei il padre non lo sostituisce con nessuno. D’altra parte se vi sono stati dei miglioramenti evidenti, qualche merito lo deve pur avuto Sergio Giorgi. Quindi si deve prendere atto che questa è una decisione di Camila e accettarla incondizionatamente. I meriti e demeriti di una vittoria e di una sconfitta vanno sempre suddivisi tra allenatore e giocatore.Tra l’altro noi non conosciamo che cosa si dicono prima delle partite e durante. Non siamo in grado di giudicare l’operato di Sergio perchè non sappiamo che metodologie di allenamento utilizza, non sappiamo se Camila in certi frangenti faccia il contrario dei suggerimenti che le vengono dati ecc. Per cui evitiamo ogni volta che perde di prendercela con il padre…non ha senso.

      • by Atom

        Fuori dal campo non discuto Sergio ,lo ammiro. Ma in campo non mi da l’impressione di essere sereno (eufemismo). Poi quando ho detto dei capelli è perché non vorrei che fosse preso di mira come sta accadendo. Nel tennis la forma e l’etichetta contano…Wimbledon docet.. Sergio è bravo ma è il padre….

        • by Roberto

          A noi che guardiamo da fuori, non da l’impressione di essere sereno, ma a Camila? Tu sai se a Camila questa sua non serenità gliela trasmetta? Guarda, io ho fatto calcio a livello agonistico e ho avuto diversi allenatori, tutti diversi tra loro caratterialmente. Ti posso garantire che quando ero in campo, delle urla e della gestualità dell’allenatore non me ne accorgevo, talmente ero concentrato sulla partita. Penso che questo accada anche a Camila.

          • by Atom

            Scusa Roberto ma un paragone tra calcio e tennis è improponibile. a tennis giochi testa a testa un mio errore è punto dell’avversario e viceversa. nel calcio la concentrazione conta relativamente. Nel Tennis una “dritta” può essere decisiva.

            • by Roberto

              Certo che sono due cose diverse, ma io mi riferivo esclusivamente al fattore concentrazione. Non credo che gli atteggiamenti fuori dal campo di Sergio possano deconcentrare Camila. Ha altro a cui pensare mentre si agginge a battere o a ricevere. Tra l’altro penso che conosca molto bene il padre, per cui presumo che non ci faccia caso. La concentrazione è fondamentale in tutti gli sport; nel tennis e negli sport singoli in generale un tantino di più.

    • TEUS by TEUS

      Dunque, Atom, ti va di parlare anche di tennis oltre del rapporto professionale (per tua informazione ci sono stati, ci sono e ci saranno sempre padri che allenano le figlie) Sergio-Camila che tu, senza conoscere di persona né l’uno né l’altra, sei così convinto di aver compreso?
      Camila ha poco altro da migliorare se non l’aspetto mentale? Se vuoi proporti come mental coach, fallo, evitando di ripetere in tutte le salse immaginabili lo stesso concetto col serio rischio di divenire alquanto noioso col tempo (è solo un suggerimento spassionato, sia chiaro, alla fine io, come faccio sempre più spesso quando ho un po’ di tempo da dedicare al sito, posso serenamente passare oltre).
      Io invece penso che Camila debba ancora lavorare, e tanto, per rendere il proprio turno di servizio più solido, essere più sicura quando le propongono palle basse, correggere la posizione a rete perché spesso si attacca eccessivamente al net o, ancor peggio, tende ad arretrare quando si rende conto di non aver attaccato nella maniera desiderata, completare il suo gioco con palle corte e lob e potrei proseguire…
      Nel tennis i’aspetto mentale è fondamentale proprio perché presenta innumerevoli sfaccettature e affiancare qualcuno (c’è stato un tecnico federale che l’ha seguita in molti tornei quest’anno ma magari te ne sei dimenticato) non in trance agonistica a Sergio non migliorerebbe necessariamente le prestazioni della ragazza dal momento che i cali di tensione che a volte accusa durante gli incontri potrebbero essere dovuti, stiamo pur sempre parlando di una ragazza che non ha ancora 23 anni, a mille motivi: una storia d’amore andata male, il cane che non sta bene e qui, con un po’ di fantasia, si potrebbe davvero proseguire all’infinito.
      In definitiva sarebbe giusto non dimenticare mai che ognuno ha il diritto di avere opinioni ma nessuno può pretendere di conoscere quali siano le soluzioni migliori per i “problemi” di un’atleta professionista senza starle a stretto contatto.
      I buchi neri non sono dovuti solo a cali mentali ma anche a fattori tecnici e meno male, aggiungerei, dato che non sono pochi a pensare che Camila oggi sfrutti il 50-60% del suo enorme potenziale.
      La carriera è sua e lei deciderà come gestirla al meglio. Suo diritto che dovrebbe essere incontestabile.

      • by Atom

        Mi piace molto questo tuo commento. Ovviamente non conosco i rapporti tra Camila e Sergio fuori dal campo, ma non mi perdo mai una partita di Camila. Ti assicuro che anche un incompetente come me non può non notare errori strategici evidenti, cali di concentrazione inspiegabili, un modo di giocare oserei dire (esagero) robottizzato. Lei così dolce e umile fuori dal campo non lo è quando gioca e soprattutto è poco duttile. Solo le attuali Top ten possono (forse solo Serena) fare il loro gioco. Le altre devono adattarsi. Nel senso che se sai che l’avversaria è forte nel diritto cerchi di evitarlo, se è forte in battuta indietreggi, se è scarsa sottorete provi la smorzata, insomma studiare ed applicarsi quando sei numero 40.Conosco tenniste come Mattek Sands che sparano cannonate ma non faranno mai niente perché non giocano con intelligenza ma solo di forza. Ribadisco le mie opinioni derivano solo da quello che vedo (e sento) in TV. Ma non è poco. Non ho la presunzione di conoscere il Tennis ma ascolto chi ne capisce più di me.

  37. r.b. by r.b.

    Ragazzi, questo torneo aveva come finale annunciata Bouchard – Ivanovic. Dopo il ritiro di Ana c’è stato anche quello di Genie, e Camila è stata bravissima ad approfittare del buco nel tabellone e ad arrivare in finale. Poi è arrivata anche al match point, poteva anche andare bene…
    E poi vabbé, Linz è un torneo international, Ana ha perso due finali Slam, ma poi alla terza è riuscita ad alzare la coppa a Parigi.
    Quindi, vogliamo Camila in finale di nuovo il più presto possibile, chissà, magari già a Mosca? (se non sarà troppo stanca, vediamo)….

    • boy by boy

      stanca soprattutto a livello mentale….io non mi aspetto nulla da Mosca.

  38. boy by boy

    pensando un attimo a mosca….ormai ci siamo tra l’altro…
    io penso che sarà difficile fare un buon torneo….sarebbe davvero un bel passo avanti se mi smentisse….ma penso che ne risentirà soprattutto a livello mentale. Che pensate?

    • r.b. by r.b.

      Non so, sarà fondamentale il primo turno, se passa quello incontra una Pennetta in disarmo (almeno si spera) e il derby potrebbe rigenerarla….
      Quindi penso che come spesso accade la partita più difficile sarà la prima.

    • Ace by Ace

      Non sarà facile ricaricarsi in un paio di giorni, è vero.
      Oggi era davvero furiosa.
      Speriamo che la rabbia si tramuti in voglia di rivalsa. Specie al primo turno. Poi con Flavia secondo me lo spirito giusto lo ritrova. Anche perché la vera motivazione è quella di ritrovarsi di fronte nuovamente la Pliskova! 😉

      • r.b. by r.b.

        La Pliskova non ci arriva ai quarti. Stasera berrà troppa birra e perderà al primo turno a Mosca (scusate la gufata ma quando ci vuole ci vuole!)…
        Oh e comunque ve lo dico, a me la Pliskova va piuttosto a genio… 🙂

  39. Madoka by Madoka

    Da sottolineare anche che Camila ha giocato 4 International questa stagione ed ha fatto due finali ed un quarto di finale. Più un’uscita al primo turno. Sono 400 punti. Sono tanti punti.

    Mi rendo perfettamente conto che si privilegiano i Premier per un motivo ben specifico, però aggiungere qualche altro International alla programmazione potrebbe far finire l’annata con qualche centinaio di punti in più.

    • Lucia by Lucia

      Oltre ai punti, maggior possibilità’ di andare molto avanti, fare esperienza, gestire un torneo e imparare a vincere . Totalmente d’ accordo con te

      • r.b. by r.b.

        Sì l’abbiamo detto molte volte, e comunque questo torneo sarebbe stato appannaggio delle big, se solo avessero avuto bisogno di punti per Singapore, anche la Pliskova la finale se la poteva scordare, quindi brava Camila e brava Karolina che ne hanno approfittato. Come ha già ricordato qualcuno, la Pliskova ha perso le prime tre finali e poi ha cominciato a vincere.
        Andare in finale (anche perdendo) aiuta comunque a vincere, chi dice che Camila non è una vincente è solo un rosikone….

    • eulondon by eulondon

      Per la precisione i punti fatti sono 480. Di quarti ne ha fatti 2. Bad Gastein e Strasburgo

  40. Lucia by Lucia

    Ragazzi e’ stato un buon torneo e soprattutto si sono visti miglioramenti. Io non sono molto tenera con lei in genere ma questa volta non c’è’ da vedere il bicchiere mezzo pieno ma quasi fino all orlo.
    Non parlo solo della partita di oggi, parlo degli ultimi tre incontri.
    Numerosi colpi tirati in sicurezza, con tre quarti di potenza e numerose rotazioni.
    Chiusure a rete sempre più’ frequenti per raccogliere le accelerazioni non completamente risolutive.
    Ottimo servizio, buonissima prima e affidabile seconda ( oggi ho visto cadere la pallina a metà’ rettangolo di servizio 5 o 6 volte ) . Vivaddio
    Calma molta calma, si prende i suoi tempi, pensa tra un punto e l altro, aspetta anche l errore dell avversaria. In campo e’ stata al centro, protagonista, senza imbarazzo senza temere il giudizio.
    Ha giocato per se stessa , per la partita , per il risultato, senza cercare colpi spettacolari che deliziano il pubblico ma che alla lunga non ti danno la partita .
    Certo c’è’ da migliorare. La risposta sulla seconda e’ ancora troppo aggressiva e porta a tanti gratuiti, il lungolinea oggi non l ha usato e sarebbe stato la chiave per far muovere la ceca e vincere la partita, Sergio si deve dare una calmata ( imparerà’ anche lui ) , però’ alla fine non mi importa che abbia vinto o perso io quel che volevo vedere l ho visto.
    E non c’ e’ sconfitta quando si va nella direzione giusta.

    • by Roberto

      Peccato che non ci sia il “Mi Piace”. Assolutamente d’accordo con te…

    • riccardo by riccardo

      Sei sempre perfetta lucia.

    • riccardo by riccardo

      Tu riesci a dire con calma e lucidità quello che molti di noi pensano ed esprimono con foga. Il mondo è delle femminucce … 🙂

      • Lucia by Lucia

        Forse perché’ sono meno tifosa. Anche se oggi confesso ho sofferto parecchio.

        • riccardo by riccardo

          Oggi ho urlato e le davo suggerimenti attraverso la tv.. mia moglie passando mi ha guardato e mi ha dato del pazzo….

    • Ace by Ace

      Tutto vero!
      Il servizio di questi giorni io non l’avevo mai visto.
      Molto più solida.
      Oggi non è riuscita a rilassarsi a dovere, ma è anche comprensibile.
      I pochi punti finali non possono cambiare il giudizio molto positivo sulla settimana.

  41. by Roberto

    Io la penso così: Camila ha giocato un torneo fantastico. Ha vinto tutte le partite in due set, eccetto la finale, persa al tie break del terzo set contro una giocatrice molto forte come la Pliskova, che presto vedremo tra la prime 20 al mondo. Bastava un’inezia e l’avrebbe potuto vincere. Ci sono stati dei progressi enormi rispetto al recente passato, specie per quanto riguarda la solidità nella gestione del proprio servizio e in risposta (oggi sette ace, 1°palla di servizio 61%). La sconfitta non può offuscare i grandi miglioramenti avuti in questo torneo. Nello specifico di questa partita, al contrario di quanto molti pensano, la Pliskova non era infortunata, ma stanca. Per questo motivo ha chiesto l’MTO e come tutti sappiamo questo danneggia quasi sempre l’avversaria. Infatti Camila ha perso concentrazione e nei successivi game ha regalato tanto, portando la Pliskova sul 5-1. Ecco sfiderei chiunque a dire, chi delle tante forti tenniste del circuito, sarebbe riuscita a ribaltare una situazione di questo genere e sfiorare la vittoria. Camila e poche altre. Un’altra considerazione, molti qui hanno asserito che la Pliskova sia una lenta nei movimenti laterali. E’ vero, ma sopperisce con l’altezza; le bastano due passi e con l’apertura alare delle braccia arriva abbastanza agevolmente sulle palle, anche angolate. Infatti in difesa mi è sembrata forte. Insomma per avere la meglio devi giocare in pressione, tirare forte (senza esagerare) e profondo. Insomma secondo me oggi Camila, considerando il valore dell’avversaria, ha giocato un’ottima partita e, ribadisco, a prescindere dalla sconfitta.

    PS. Per quelli che a ogni sconfitta chiamano in causa Sergio, come in questo caso, vorrei avvisarli che il padre è lo stesso delle quattro vittorie precedenti…su dai un po’ di coerenza e equilibrio non guasterebbero.

  42. Madoka by Madoka

    Mah personalmente rosico una maniera enorme per il modo in cui è avvenuta la sconfitta e non per la sconfitta in se per se.

    Secondo me la Pliskova era favorita prima dell’inizio della partita, ed anche sensibilmente, 60 contro 40.

    Mi avrebbe fatto meno rosicare perdere 61 al terzo che perdere un’altra volta com match point, vabbè.

    C’è da dire che non è stata fortunata con le avversarie in queste due finali, perchè pur essendo due International, ha affrontato una top ed una gicoatrice che vale le 20, due giocatrici esperte, che ci erano già state più di una volta in questa situazione, che avevano vinto già tornei.

    La Pliskova giocava la quinta finale stagionale, ahimè è questo che ha fatto la differenza.

    Ha fatto un ottimo torneo, sono contanto, ci sono finalmente stati segnali positivi sotto il profilo tattico, vedibili in maniera molto chiara.

    Però bisogna lavorare sul fatto che ad inizio secondo set c’è sempre un enorme passaggio a vuoto, c’è stato con la Jabeur, con la Erakovic, con la Knapp ed ahimè anche oggi. La Pliskova era l’avversarie più forte delle 4 e non è bastato poi il recupero :/

    Bisogna continuare a lavorare per migliorare tutti questi aspetti. E poi soprattutto bisogna iniziare ad essere continui, a partire da Mosca.

    Sarebbe stato assurdo finire l’annata fuori dalle 50, adesso la chiudiamo sicuramente nelle 40, che è già meglio, anche se mi aspettavo ( personalmente ) che finisse l’annata nelle 30.

    Speriamo bene a Mosca, vincere un paio di partite.

  43. eulondon by eulondon

    Cami e’ pronta per Mosca. Bello leggere dello “stadio gremito innamorato”
    http://www.ubitennis.com/blog/2014/10/12/wta-linz-camila-giorgi-match-point-maledizione-vince-pliskova/

  44. avadar by avadar

    Cami da 8: torneo molto buono….perso x un punto, come a Katowice e questo brucia….
    ma non era la finale di uno slam….quello sì che brucerebbe….e tanto tanto tanto….se ci arrivassimo e lo perdessimo dopo aver avuto match point….
    non faccio come la volpe con l’uva, ma neppure c’è da buttarsi troppo giù….
    Cami ha giocato a ondate….a tratti….
    match alla portata e che poteva vincere, ma onestamente vedere solo i lati negativi non è utile….alzi la mano chi sotto 1/5 nel terzo avrebbe puntato qualcosa su Cami….
    eppure ha fatto un recupero pazzesco….questo non lo si vuole vedere???
    vuol dire che non si arrende mai, che ha carattere da vendere….
    ai match point bisogna arrivarci, anche quando sembra impossibile….
    ora avanti tutta e sotto con Mosca….

    • by Alessandro83

      Sono totalmente d’accordo con te, sottoscrivo ogni tua parola

    • gimusi by gimusi

      sul 5 a 1 oggi giuro ci credevo ancora…peccato…ma ci rifaremo presto

  45. by SanTommaso

    @Atom

    ok, abbiamo capito: tu pensi che Sergio non sia adatto a stare nell’angolo di Camila. Non c’è bisogno di scriverlo grande, non siamo stupidi, abbiamo capito il tuo punto di vista.

    Ora prendi atto del fatto che NESSUNO sostituirà Sergio alla guida tecnica e NESSUNO si siederà in panchina al posto suo. Mettiti l’anima in pace e non ritirare fuori questa tiritera ogni volta. c’era Sergio in panchina quando perse dalla Diyas a Miami, c’era Sergio quando vinse agli US Open con Wozniacki, c’era Sergio (E SOLO SERGIO) per tutto il torneo, anche quando è andata sistematicamente sotto all’inizio di tutti i secondi set e li ha SEMPRE recuperati. Se la cosa non ti sta bene, col massimo affetto possibile e senza rancore, arrivederci. Non ti obbliga nessuno a seguire Camila, come nessuno obbliga noi a darti ragione su una cosa che pensi tu, andando anche contro alle parole di Camila.

    • Lucia by Lucia

      Non mi esprimo sul fatto che sia meglio o peggio cambiare allenatore, non ho gli strumenti nelle informazioni per esprimere un giudizio in merito. Però’ nello sport mai dire mai, sicuramente non accadrà’ a breve ma del prossimo domani non v’ e’ certezza.

      • by Atom

        Io non dico che Sergio deve lasciare. Tutte le volte vengo frainteso. Dico solo che dovrebbe essere “accompagnato” perché sotto il profilo psicologico un padre difficilmente può aiutare un figlio perché troppo coinvolto emotivamente. Di questo parlo anche per esperienza personale.

        • riccardo by riccardo

          Atom certe volte te le vai a cercare. ho appena finito di discutere con Antonelo, perché ho preso le tue difese. quella storia dei capelli di sergio non è stata propria edificante. Ognuno è fatto a modo suo ed il fatto che sergio abbia i capelli in quel modo nulla toglie o aggiunge alla sua bravura di tecnico. camila ha detto che vuole suo padre, quindi fine del discorso, non è compito nostro dire che cosa deve fare. Altra cosa è l’analisi della partita di oggi. la Pliskova doveva lasciarla giocare e stasera avrebbe alzato la coppa e su questo solo chi non ha fatto sport può sostenere il contrario. . a me è parso di sentire chiaramente la frase, forza cerca di essere aggressiva ma è anche vero che poi in campo ci va il giocatore.
          Il tuo pensiero è abbastanza chiaro e forse ripeterlo in maniera come posso dire ripetitiva può dare fastidio. Poi fai come ti pare ovviamente.

        • riccardo by riccardo

          anche mio figlio fa sport agonistico ed io quando gioca cerco di non farmi vedere. Ognuno però ha il suo carattere. In ogni caso ripeto, la censura non mi piace . Io rispetto le opinioni di tutti anche quando non le condivido.

        • by lucio

          Scusa la battuta Atom non arrabbiarti ma dici che anche Sergio avrebbe bisogno di un mental coach ? Lo stesso o uno diverso ?

          • by Atom

            Accetto la batuta. Però vorrei chiedere umilmente….qualcuno che tronizza ha mai fatto veramente sport?

            • by Atom

              battuta

              • by lucio

                A mio avviso come ho anche io scritto mesi fa la figura del mental coach è sempre più presente nello staff dei più grandi atleti e squadre. Poi visto la riservatezza di Sergio penso che se questa figura ci sarà non lo sapremo mai. Magari è anche già presente. Comunque oggi la rimonta denota un bel cambiamento da questo punto di vista. Non ha certo mollato.

  46. by lucio

    Dai ragazzi su con il morale che se saremo fortunati a Mosca al terzo turno ci potrebbe essere la rivincita. Non potrà richiedere il medico di nuovo senza dare nell’occhio. Comunque in generale le ragazze sono più scorrette degli uomini. Basta vedere anche le più brave quando stanno perdendo e vanno a cambiarsi la maglietta…..bah….

    • journasesto by journasesto

      Se tanto mi dà tanto la Pliskova dà forfait a Mosca

      • by Alessandro83

        Secondoi me ha esagerato ed accentuato il suo infortunio per destabilizzare le avversarie la Pliskova. L’ha fatto anche ieri contro la friedsam in semifinale ed alla fine ha vinto, come oggi. ecco perchè secondo me ci sarà regolarmente a Mosca

      • by lucio

        Io non penso. Può correre tranquillamente come una lepre. Se hai male ti fermi sopratutto se ti succede due volte in due giorni. Chi ha fatto sport penso possa confermare.

        • by Atom

          Lucio pienamente d’accordo. Se Pliskova da forfait lo fa per stanchezza non per problemi muscolari. Se ci sono quelli oggi si sarebbe fermata. Una fasciatura non conta niente e non da alcun beneficio, anzi aumenta il fastidio

  47. by Alessandro83

    Ci saranno altre occasioni per vincere il tuo primo torneo Cami e,quando accadrà, cominceranno ad essere dolori per tutte le altre. Sono più che mai convinto che le manchi solo una vittoria per sbloccarsi definitivamente. Ad ogni modo, Linz è stato un passo avanti sia in fatto di prestazioni che di gioco oltre che a livello tattico. In tutte le partite tranne che in questa finale si sono visti dei miglioramenti, tutte le avversarie sono state sconfitte in poco più di un’ora senza lasciare loro nemmeno un set, finale esclusa. Ora speriamo di chiudere in bellezza a Mosca, continuando questo trend positivo. P.s. qualora dovesse perdere nei primi turni di Mosca non ne farei affatto un dramma, anzi. Secondo me ora Camila sarà stanca sia fisicamente che mentalmente dopo una finale del genere. Tra l’altro, finora, corsi e ricorsi storici sono contro di lei: seconda finale consecutiva centrata sul cemento indoor e due sconfitte su due al terzo set, dopo aver vinto il primo e dopo aver rimontato nel terzo set fino ad arrivare al tie break fatale. Ma vedrete che la ruota prima o poi girerà…. Ti adorerò e continuerò a seguirti sempre

  48. gimusi by gimusi

    brava Cami…settimana super positiva dono un brutto periodo di sconfitte e incertezze…è mancata solo la ciliegina…ma la torta è stata ottima e ti proietta ai livelli che meriti…anche quella di oggi è un’esperienza utile…ci saranno tante altre occasioni e i successi arriveranno sono un’inevitabile conseguenza del tuo gioco spettacolare…FORZA domani si riparte 🙂

  49. riccardo by riccardo

    Eurosport ha ripassato la partita ed ho rivisto , provando la stessa sofferenza di qualche ora fa.
    Bisogna a questo punto tenere conto di qualche fattore. Cami veniva da un periodo nerissimo e forse è normale ad un passo dalla vittoria che le sia venuto il braccino. dal punto di vista tattico è per me abbastanza evidente che la conduzione del terzo set è stata disastrosa ma concordo con chi ha detto che cami si dovrà abituare a questo genere di pressione. In fondo è la sua seconda finale e bisogna comprendere. Cosi come bisogna comprendere chi ha opinioni diverse dalle nostre. Io spesso non mi sono trovato d’accordo con Atom , ma credo che abbia diritto di esprimere le sue opinioni e non mi sembra che sia stato maleducato.

    • by antonelo

      No, non ha il diritto di esprimere le sue opinioni qui. Come non ce l’hai tu e come non ce l’ho io. Non è un nostro diritto. E’ una gentile concessione fattaci da chi ci ospita. E chi commenta qui non dovrebbe mai dimenticarlo.
      E anche se per gentile concessione ha la possibilità di esprimere le sue opinioni, di certo non ha nessun diritto di insinuare che nelle interviste Camila affermi il falso, solo perché quello che afferma non coincide con le sue personali e assurde convinzioni.
      Questa per me, che non sono cresciuto in una stalla, è pura maleducazione.

      • riccardo by riccardo

        Sei un ragazzino Antonelo e si percepisce da quello che scrivi . Ho una certa età e ti dico che la censura è una cosa bruttissima. Penso che in qualsiasi altro blog le tue esultanze contro le tenniste italiane sarebbero cancellate perché non è una cafonata ma è molto di più. eppure qui te lo lasciano fare perché sono persone intelligenti. Non ho altro da dirti.

        • by antonelo

          Certo, il problema sono io che esulto per le sconfitte delle italiane e non Atom che continua a ripetere ossessivamente che Camila è una psicolabile e Sergio un padre padrone. E anche capellone, come se non bastasse.

          • riccardo by riccardo

            Ti riesce male mistificare. Ripeto, forse lo capisci. Non sono d’accordo con Atom e quella storia dei capelli di sergio è stata una enorme fesseria . Ha sbagliato e credo lo sappia o almeno me lo auguro . Detto questo , non è lesa maestà pensare che oggi le cose tatticamente non sono andate per il verso giusto. Io mi batterò sempre per consentire agli altri di esprimere le proprie opinioni . Lo farei anche in tue favore se qualcuno invocasse la censura quando esulti per le sconfitte altrui. ricordati che si tifa a favore e mai contro. fare qualche critica ogni tanto può essere salutare.

            • by Atom

              Riccardo ti ringrazio. Ma è Antonelo a dire falsità. Non credo che per dovere di ospitalità bisogna fare i lecca….piedi. Se ho un’idea la esprimo. Per me Sergio è bravissimo ma non può da solo curare l’aspetto psicologico di una tennista emotiva come Camila. Io ovviamente parlo di sport invece tu parli d’altro. Psicolabile? Antonelo sveglia, si parla fi fattore mentale NELLO SPORT. E’ fondamentale ed ovviamente in questo è compresa la strategia di gioco, la sensibilità sul campo di interpretrae le debolezze delle avversarie. A bordo campo si vedono ancora meglio. Questa mia opinione verso Sergio deriva da una esperienza personale. Ho un figlio sportivo di buon livello e so cosa si prova nel vederlo giocare. Ribadisco non ho niente contro Sergio ma rimango della idea che un padre non può fare da allenatore ad un figlio con serenità- Riguardo ai capelli è un mio personale suggerimento, forse darebbe meno nell’occhio anche nei momenti critici. Poi chi gioca a tennis tiene anche alla forma…pensa a Wimbledon…

            • by antonelo

              Guarda che sei tu che mistifichi.
              Non sono mica intervenuto sulla sua analisi dell’incontro e sulle motivazioni della sconfitta.
              Atom può dire quello che vuole sulla tattica, ci mancherebbe.
              Quello che non può dire, senza che io intervenga per dargli del cafone, è che Camila affermi il falso nell’intervista quando parla del padre.
              Non può permettersi di dare della bugiarda a Camila, non nel suo sito.
              Il giorno in cui mi leggerai dare della bugiarda alla Errani o alla Pennetta, invoca pure la censura nei miei confronti.

              • by Atom

                Antonelo continui a far finta di non capire. E’ stato un gesto d’amore di Camila dire che il padre la carica. Allora sai quando ho capito che Sergio a volte non fa bene a Camila? Quando ha battuto la Sharapova a IW: La coppia di telecronisti hanno notato il comportamento di Sergio ed uno di essi ha alfine detto: visto che Camila lo guarda ad ogni punto farebbe meglio a non farsi vedere. Ribadisco non l’ho detto io ma qualcuno più competente di me e permetti pure di te.

                • by antonelo

                  Atom non ti sfiora nemmeno l’idea che tu possa aver capito male?
                  Non ti sfiora nemmeno l’idea che Camila possa aver detto che il padre le dà la carica perché il padre le dà la carica e non perché non voleva criticarlo in pubblico?
                  No dico, non ti sfiora l’idea che tu da casa e i commentatori della tv ne sappiate di meno di Sergio e Camila riguardo al loro rapporto padre/figlia e allenatore/giocatrice?
                  No, non ti sfiora… e allora continua pure a scrivere le tue ipotesi offensive basate sulle impressioni spacciandole per verità assolute.

      • boy by boy

        non si ha il diritto di esprimere un’opinione…azz!!
        Allora che si togliesse il pulsante “Post Comment”

        • by antonelo

          Infatti lo possono togliere, se vogliono. Per questo non è un diritto, ma una concessione. Ma capisco che è una differenza che le menti più semplici faticano a cogliere.

        • by Alessandro83

          Ho sempre creduto nella democrazia e continuerò sempre a farlo, tutti possono esprimere le proprie opinioni. Però non è bello nè elegante parlare male del padre di Camila per via della sua capigliatura o del suo modo di vivere le partite per via della normale ansia

          • by Atom

            Va beh…Voltaire diceva ” odio tutto quello che dici ma darei la vita per fartelo dire”. Non parlo male di Sergio per i capelli .Il mio era solo un suggerimento. Anche le TV si “divertono” ad inquadrarlo nei momenti critici e non lo fanno certo per gratificarlo. E’ un troppo forte contrasto la bellezza, l’eleganza, la misura di Camila con certi atteggiamenti (che comprendo ma bisognerebbe ridurli) un po’ diciamo folcroristici di Sergio.

  50. by thecanuck

    Salve a tutti,
    alcune considerazioni. A volte il destino è bizzarro ma le similitudini delle due finali perse hanno dell’incredibile. Ma Camila, essendo una ragazza di una certa classe, poteva macchiarsi la sua prima vittoria WTA a causa l’ infortunio della sua avversaria? Certo che no…la rimonta è stato solo un monito alla Pliskova per avvertirla che se in fondo voleva, poteva anche vincere…ma ai prossimi incontri non le darà più scampo …^__^
    Dopo aver un po sdrammatizzato, ritengo che Camila abbia mostrato molti progressi in questi giorni.
    Servizio, pazienza negli scambi, difesa in back, anche una palla corta in avanzamento!
    Ritengo che quello che gli manca ancora e l’esperienza di giocare a questi livelli. Si dimentica spesso che Cami non ha giocato molte partite WTA rispetto alla sua eta. ma ciononostante ditemi una sua coetanea o più giovane che abbia i suoi risultati negli head to head con le top 20.
    Cara Cami, continua cosi…accresci il tuo bagaglio tecnico dove necessario senza snaturare il tuo gioco come stai dimostrando di saper fare ed con un po di esperienza e consapevolezza de propri mezzi in più i risultati arriveranno.

  51. r.b. by r.b.

    La Pliskova è fortissima e quindi nessuna meraviglia, ha rispettato il pronostico. Camila dal conto suo ha sfiorato una impresa epica, e cioè la vittoria in questa torneo, ma già ci riproverà settimana prossima a Mosca.
    Dopo un torneo perso per un niente se ne gioca sempre un altro…. E se no riusciremo quest’anno ci rifaremo ampiamente con gli interessi nel 2015.
    All’inizio della settimana nessuno si aspettava una finale.

    • by thecanuck

      Concordo pienamente r.b.
      La Pliskova, seppur molto forte, ha perso le prime tre finali prima di poter alzare un trofeo. Fare esperienza a certi livelli conta per tutte!

    • boy by boy

      rb pliskova sarà anche fortissima….ma onestamente hai visto che negli scambi dopo 4/5 colpi mollava? Hai visto nel terzo com’è andata sul 5-1? E’ andata in neanche 10 minuti con tutti gratuiti di Camila…o le palle andavano lunghe o in rete. Io dico solo che Camila è superiore all’avversaria che aveva oggi.
      Poi che Camila abbia fatto un ottimo torneo è fuori di dubbio…

      • r.b. by r.b.

        Eh vabbé non farmi parlare del terzo set che è meglio… 🙂
        Preferisco trincerarmi dietro un solido e diplomatico “no comment”… 🙂 🙂 🙂

        • boy by boy

          hai paura di antonelo? 🙂
          io penso che nel fare critiche costruttive non ci nulla di male….facile dire sempre che brava che bella…vamos!

  52. by lucio

    Brava Camila. All’inizio del torneo avremmo tutti messo la firma per una finale a Linz. Per un punto avrebbe anche potuto vincere ma………..vincere un international come primo torneo……..meglio un premier. Questo e’ il primo anno senza infortuni sarebbe perfetto almeno passare un turno a Mosca e poi…….a caccia del 2015.

  53. boy by boy

    troppa incostanza….
    primo set sotto 4-2 è stata brava a recuperare e vincere al TB
    secondo set ancora sotto 4-0 stavolta e la rimonta si ferma a metà e perde 6-3
    terzo set addirittura sotto 5-1….rimonta bellissima, sfiorata ma sconfitta amarissima…insomma ha fatto tutto lei. L’altra buon servizio….mobilità che faceva pena…insomma nulla di che!!
    Queste sono occasionissime che devono essere sfruttate….non è che si arrivi in finale ogni mese.

  54. by Atom

    Sto soffrendo ed immagino quanto soffra Camila e suo padre. Ma da questa esperienza bisogna imparare a migliorarei. Dopo il primo set e l’uno a zero nel secondo perché tanta fretta? Prenditi tempo. La Pliskova ha fatto finta di star male mentre Camila friggeva. Qualcuno vicino che le dicesse stai calma e tranquilla. Falla giocare, non regalarle neanche un 15, non cercare subito il vincente che è quasi fatta. Invece via a sparare palle e risposte fuori e 45 errori non forzati, dicasi 45…Brutta conduzione di gioco ed invece di tirare fuori il meglio quando è in sicurezza gioca bene solo quando è disperata e ha l’acqua alla gola. Secondo set 0 4 in poche battute terzo set 1 a 5 idem…se li doveva sudare la lungagnona quei game invece regali e regali cercando subito il punto…non va bene. Volevo vedere un Barazzutti o un Bertolucci accanto. Stai calma bimba…avrebbero detto, bolle da sola. Invece Sergio invece spara tutto e subito e lui di corsa a mangiarsi le unghie. Ho visto tenniste come la Bartoli cacciare dal campo suo padre che pover’uomo non faceva niente se non qualche cenno .Lo scrivo grosso UN PADRE NON PUO’ FARE L’UOMO a BORDO CAMPO. Troppa emotività, troppa pressione…ieri la intervistatrice ha chiesto a Camila se non vedeva il comportamento di suo padre e lei poverina ha detto: mi da tanta forza. Perfino chi non sa nemmeno cosa sia la psicologia capisce che non può essere vero. Scusate ma si vede mai nessuno nelle condizioni di Sergio? E’ stato bravo ad accompagnare la figlia farla crescere ma per la svolta decisiva occorre uno che lavori sulla testa di Camila e sappia interpretare i momenti di gioco e può farlo solo qualcuno che ha giocato. Certo non dico che Sergio deve andarsene ma deve avere accanto un esperto che tranquillizzi padre e figlia e dia il consiglio giusto al momento giusto. Invece il consiglio è stato: spara tutto che è in difficoltà. Ma quandomai…proprio perché l’altra è in difficoltà deve giocare calma e ridurre i margini di errore. Non siamo nel pugilato dove quando l’altro è in crisi si spara tutto…nel tennis è tutto l’opposto. Quando l’avversario è in crisi giocare piano e non regalare nemmeno un punto, se lo deve conquistare…va beh mi sto sfogando ma è per lenire la sofferenza.

    • by antonelo

      Magari se ti sfoghi senza dare della bugiarda a Camila è meglio, cafone.

      • by Atom

        Senti io non ti offendo perché ti sei offeso da solo. Qualcuno un poco più intelligente di te e ci vuol poco, capisce che non ho dato affatto della bugiarda, anzi ho indicato un momento di tenerezza……

        • by antonelo

          Non ti sopravvalutare cafone. L’unica cosa che sei in grado di offendere è l’intelligenza di chi ti legge. Sei stato capace di scrivere che il problema è la capigliatura di Sergio. Non so se ti rendi conto del livello di ridicolaggine cui ti sei spinto. Forse è il caso che qualcuno inizi a fartelo notare.

    • eulondon by eulondon

      Hai rotto! Dici sempre le stesse cose! Prima il mental coach ripetuto a raffica, poi trucco e parrucco di Sergio. Poi le unghie. E infine inventi anche i coachings: ma quando mai ha detto “spara tutto”. Eravamo sull’ 1-0 e, mentre la Pliskova era in MTO Camila ha approfittato del coaching e, come riportato dal cronista (visto che noi non abbiamo sentito) ha detto:” parti aggressiva” o roba del genere. Visto che tutti sanno che i primi 2 punti di ogni game sono i piu’ importanti. Capisco che si oossa non condividere la presenza di un padre allenatore, ognuno la pensa come vuole. Ma ripetere 10, 20 volte lo stesso.. Inventando poi! In poche parole: lei fa il suo gioco, ma i maroni ce li rompi tu! 🙂

      • by Alessandro83

        Evidentemente non aspettava altro che una sconfitta di Camila per potersela prendere nuovamente con papà Sergio. Siamo tutti nervosi, dispiaciuti e delusi per la sconfitta ma credo che dovremmo sforzarci di guardare avanti al prossimo torneo che inizierà dopodomani. 🙂

  55. boy by boy

    Che male ragazzi perdere cos’…di nuovo!! sembra la fotocopia dell’altra finale…anche qui un match point buttato malamente infondo alla rete.
    Dopo questa partita non ne vorrò sapere più per un bel po’ di palline gialle e reti!! E come me, penso che le scorie resteranno anche a Camila, per cui non mi aspetto NULLA dal prossimo torneo di Mosca…anzi secondo me uscirà prestissimo.
    Certo le occasione le ha avute ehhh….bastava non trovarsi sotto 5-1 nel terzo….dai come si fa?? vai avanti 1-0 nel terzo l’altra si fa fasciare e le fai fare 5 games consecutivi? Attenzione in questi games non è che l’altra tirava caterve di vincenti, si limitava al minimo sindacale….ci pensava Camila a portarla sul 5-1 con errori uno dietro l’altro….o palle fuori o in rete. Dai poi è chiaro che non può sempre rimontare. L’altra, al di là del presunto infortunio, ma si vedeva che era una che dopo 3*4 colpi non le andava di correre e mollava….bastava aver avuto un po’ di malizia e DIRLE “allunga gli scambi, non cercare subito il vincente, falla sempre muovere”…purtroppo le hanno detto dopo il medico “adesso parti fortissimo è importantissimo”…parti fortissimo?? A Camila dici parti fortissimo….è chiaro che poi le ha tutte sparate fuori o in rete!! E l’altra è andata sul 5-1.
    Mamma mia che male che fa sta partita!!!

  56. hector by hector

    Camila ha sfiorato l’impresa giocando a tratti un tennis stellare. Come contro la Wozniacki, non avendo uno spettatore a cui far fingere un crep in tribuna, la Pliskova ha chiamato l’MTO: gombloddo fisioterapico! In assoluto il miglior match di Camila al servizio, col pubblico di Linz in visibilio che la sosteneva apertamente. Come é stato per la Cornet, la prossima volta che Pliskova si troverà sulla strada di Camila se ne pentirà amaramente. Per intanto oggi ha distrutto una racchetta.

  57. etberit by etberit

    Sto pensando di cambiare allenatore, visto che a 59 anni non ho ancora ottenuto risultati di rilievo…. guardandomi attorno ho scoperto che c’è un certo Giorgi che senza aver mai giocato a tennis ha portato la figlia a essere fra le prime quaranta nel mondo a 22 anni, quasi quasi chiedo a lui….ci deve saper fare un bel po’! 🙂

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      Sono incazzato per la sconfitta è vero e anche molto,ma molto molto contento per i cambiamenti che Camila ha fatto al suo gioco in questo torneo.Io per natura sono pessimista,ma dopo questo torneo sono pieno di fiducia per il prossimo anno.penso inoltre che queste due sconfitte in finale le possano diventare estremamente utili per un futuro prossimo.Brava Camila continua così
      Considerazione personalissima,se incontrava la Pliskova non in finale la faceva nera,troppa tensione per un traguardo da tanto tempo inseguito,ma abbiamo davanti a noi ancora tanto tempo.
      CAMILA PER SEMPRE

      • by Alessandro83

        L’ha portata praticamente nella top 30, visto che il best ranking di Camila è di numero 31 del mondo….

  58. journasesto by journasesto

    Che dispiacere Camila! Anche questa volta c’è mancato un pelo. Ma io vedo il bicchiere mezzo pieno. Oggi si sono visti degli errori ma anche tante cose buone e tanti miglioramenti. C’è sempre un’avversaria dall’altra parte e anche lei ha lottato e ha meritato. Manca ancora pochissimo, ma ci siamo Camila!!! Grazie per le emozioni e per il tuo gioco meraviglioso!!

  59. entropia by entropia

    Grazie Camila, come ogni volta che metti piede in campo del resto…
    arriviamo alla Campagna di Russia a testa alta.
    Mosca rallegrati, la Divina sta arrivando!

    • ghezzo63 by ghezzo63

      bentornato , ero sicuro che non avresti ” tradito ” la DIVINA !

    • eulondon by eulondon

      Ciao! Uniti, sempre!!!

    • etberit by etberit

      Dai che manca poco!

      • by Alessandro83

        Comunque ragazzi, io dico una cosa: sono convinto che Cami possa vincere anche altre partite in quel di Mosca ma se così non dovesse essere non facciamone un dramma, ok? 🙂 Dopotutto in questa finale avrà sprecato molte energie psicofisiche e non è semplice recuperare in un paio di giorni. Perciò sempre e comunque Forza camila ma non disperiamoci in nessun caso! 😉 Vamos flaca divina!

  60. Direi che il torneo è stato positivo e ci può stare tranquillamente di perdere le prime due finali WTA.
    Per quanto riguarda la partita a me parte che la sconfitta non sia maturata sul MP fallito e neanche sul TB perso ma sul doppio break del secondo e terzo set concesso senza che la P. avesse dimostrato un tennis così superiore. Io direi troppa fretta.
    Viceversa i 5 Games di fila del terzo sono significativi per dimostrare le grandi potenzialità di Camila.
    Mi permetto solo un’altra breve considerazione perché non vorrei sembrare severo nei confronti della nostra beniamina; vi immaginate cosa sarebbe stato se Cami sapesse giocare anche una modesta palla corta con la P. di oggi così poco mobile?
    In ogni caso la cosa più importante (anche più importante di una ipotetica vittoria oggi) è che Camila giochi bene anche a Mosca abituandosi e abituandoci ad andare avanti nei tornei e giocare quindi partite importanti.
    Vamos !!!

    • pablox5452 by pablox5452

      é la stessa cosa che ho scritto or ora su FaceBook. quindi concordo pienamente ! 😀

  61. riccardo by riccardo

    Molti dicono che camila ha la memoria corta . fa tre errori e subito ci riprova e fa il vincente.
    Io penso che invece ci sia molta emotività e che oggi questa emotività abbia inciso pesantemente.
    Mi auguro solo che questa sconfitta non le rimanga nella testa a mosca.

    • eulondon by eulondon

      Io non credo il problema sia stato il mp, seppure sia la seconda finale persa cosi’! A Camila e’ mancata la lucidita’ dopo l’ 1-0 del terzo set ( non facile, pero’, restare concentrati quando vedi la tua avversaria in MTO). Andare 5-1 e recuperare 6-5 puo’ anche svuotare mentalmente una giocatrice non proprio esperta. Ammiro da morire il ribaltare 1-5 in 6-5, ma credo che se Camila non fosse andata 1-5 ora staremmo festeggiando. Concordo con chi dice che passare anche 2-3 turni a Mosca sarebbe piu’ importante che aver vinto la finale odierna.

  62. Aldo MC by Aldo MC

    Dispiace tantissimo!! A giocato un grande torneo ma gli é mancata la ciliegina sulla torta!Che dire? Cami aveva una possibilità grande come una casa dopo la vittoria del primo set ma la soddisfazione forse le fa calare la tensione, la concentrazione si va a far benedire maledettamente e la solita caterva di errori incredibili la fanno auto innervosire, va sotto 4-0 nel secondo e dopo una piccola reazione va poi addirittura a perderlo. Nel terzo poi la ceca si infortuna e ti aspetti che Cami abbia una reazione e che ne approfitti ma inspiegabilmente sembra Cami l’infortunata di come si muove sul campo titubante indecisa insicura gli auto errori di Cami aumentano anzi continuano ancor di più e si va sotto addirittura 1-5. Poi la nostra improvvisamente si sveglia e si ricorda che se l’altra e infortunata bisogna farla correre un pochino e non correre meno di lei, recupera e va miracolosamente addirittura sul 6-5 con la ceca ormai a terra. Ma Cami é specialista nel resuscitare addirittura gli infortunati e butta al vento il Match Ball. Si poi ce poi il tiebrek, ma purtroppo Cami non realizza fino in fondo che questa finale poteva o doveva portarla a casa! Per come si era messa infine la partita anche con i denti se necessario. Invece ricasca si distrae forse sente il braccino e perde i punti importanti per andare a vincere il Tie dopo essere stata anche li in vantaggio. Il Match Ball della ceca Cami lo ha sparato fuori dallo stadio come la possibilità di vincere a dimostrazione che e sempre lei che decide se costruire o disfare peccato non so che dire. Questa mia disamina non é mica una critica a Cami ma ciò che ho visto sul campo perdere cosi fa male anzi malissimo e a Cami gli voglio bene non mi piace quando le sfuggono le vittorie in questa brutta maniera!Lavorarci sopra intelligentemente é l’unico antidoto che potrà premiare in un futuro prossimo!Forza Cami!

  63. TEUS by TEUS

    Sicuramente il dispiacere è tanto per aver perso due finali con match point a favore (anche questo è il tennis) ma vorrei sottolineare come, in entrambi i terzi set, Camila abbia recuperato da due break sotto mettendo ancora in discussione incontri che parevano oramai perduti.
    La ragazza ha tutte le doti (fisiche, tecniche e anche caratteriali) per affermarsi in questo sport e magari, il giorno che si troverà a disputare qualche finale molto più prestigiosa, il ricordo di Katowice e Linz 2014 tornerà a suo vantaggio.
    Il problema attuale è che (anche nei singoli games) non riesce a dare il meglio di sé quando si trova avanti nel punteggio. Personalmente penso sia una questione dovuta quasi esclusivamente alla sua ancor limitata esperienza a certi livelli. Una fatto (da non sottovalutare assolutamente) comunque è certo: ci sono pochissime tenniste attualmente in grado di sostenere il ritmo che Giorgi impone agli scambi.
    Ora la cosa più complicata sarà mettersi immediatamente alle spalle questa sconfitta e giocare a Mosca come si è giocato in Austria.

    Forza, Camila, forza!

  64. biglebowski by biglebowski

    ho comunque stappato una buona bottiglietta (vuoi buttarla via?)……………..cin cin a camila e a tutti i trombets e no che hanno vissuto questa emozionante settimana.
    ricordate l’obiettvo, tds agli australian open…….poi che vi devo dire, uno capisce anche lo scoramento, ma stai esagerando……..falla finita e evita ‘sta negatività esagerata, almeno qua………….che uno è già storto per cazzi suoi e poi ti manda volentieri affantennis…..

    vamooooooos flaca!

  65. ghezzo63 by ghezzo63

    c’è mancato un pelo , BRAVA COMUNQUE CAMI ! non demordere che ci arrivi , FORZA CAMI !!!

  66. r.b. by r.b.

    Andrà meglio la prossima volta… Ora tutti a Mosca!

  67. by Atom

    Questa partita è stata emozionante ma bruttissima tecnicamente. 45 errori non forzati. La palla sparata a caso troppe volte. Sergio che le chiede di essere aggressiva quando doveva stare calma dopo il primo set, bastava far muovere la lungona. Davvero troppo insicura e l’insicurezza da cosa dipende?

    • Ace by Ace

      E’ arrivata in finale con Sergio e adesso non ricominciamo a dire che è colpa di Sergio se l’ha persa. Lei l’ha detto un milione di volte che vuole lui come allenatore, mettiti l’anima in pace.
      Poi un giorno deciderà di fare un’altra esperienza tecnica e cambierà allenatore come tutte. Per il momento, se possibile, il tormentone dell’allenatore lasciamolo su Facebook e siti simili!
      Ho letto qualche commento da funerale sul 5-1 che se quel match point ci avesse detto bene avrei ripostato per qualche mese…

      • riccardo by riccardo

        Ace scusa per quanto mi riguarda non ho detto che deve cambiare allenatore. ho detto un milione di volte che non mi permetterei mai. però si può dire che nel terzo set si doveva fare una partita diversa? Non è un insulto. Si sbaglia o no?
        Si può dire che tatticamente è un esempio di come non si deve giocare con una giocatrice che ha qualche problema di mobilità? si può dire che avere tirato una montagna di risposte in rete provando a fare il vincente quando bastava aspettare e sbagliato? o no?

        • Ace by Ace

          Assolutamente sì. Credo non fosse facile riuscire a farla muovere, ma andasse fatto. Come rimane un mistero il blocco di Camila a tirare dei lungolinea.
          Ce l’avevo solo con Atom che insiste sempre con Sergio che a mio avviso non è un argomento di discussione perché Camila ora vuole lui.
          Siamo qui per fare critiche, positive e negative, ma preferisco Camila che mi rimonta 5 game di fila ad Atom che nel frattempo si lamenta della sua testa! 😉 Tutto qui.

          • riccardo by riccardo

            Atom ha la fissa e va bene . Però scusami, come si è recuperato dal 5-1 fino al 6-5? Guarda che io non sono amareggiato per la sconfitta al tie break. La pliskova ha scagliato 421 ace nell’anno , più di serena , di sabine ecc. Con una che serve cosi è chiaro essere sfavoriti al tie break. Poi ci sta di avere il punto per chiudere e sbagliare. Succede. Dico solo che non si doveva arivare sul 5-1. Poi per quelli che pensano che pliskova ha fatto la sceneggiata dico solo una cosa. Per quale motivo una che vince nettamente il secondo set 6-3 ed è in recupero dovrebbe fare la finta?. la finta si fa in genere quando si è indietro e si vuole spezzare il ritmo all’avversaria. Insomma era una occasione, il tabellone per vari motivi si era aperto per le defezioni delle migliori e la pliskova non stava benissimo. penso che si poteva vincere. io sono tra quelli che quando ha perso con la canadese ho predicato ottimismo!! lasciatemi fare una critica oggi.

            • Ace by Ace

              Hai ragione: non si doveva arrivare al 5-1. E’ incredibile, ma quell’infortunio(anche secondo me vero), ci ha giocato contro…si poteva e si doveva vincere. Mettiamo in tasca un po’ di esperienza e tanta rabbia!

              • riccardo by riccardo

                Rabbia da impazzire. Per lei non per noi. poteva sorridere ed alzare la coppa sarebbe stato magnifico.. per lei .. non per noi. ….

        • TEUS by TEUS

          Diciamo anche che è risaputo che giocare contro tennisti menomati non è per nulla semplice per nessuno.

    • eulondon by eulondon

      Ma basta!!!!!!!!!

  68. eulondon by eulondon

    Pero’ che diamine!!! Mi dispiace da morire! Deve far davvero male perdere 2 finali a specchio.. Entrambe risalendo da 2 break sotto, ribaltare il match, arrivare a mp e perdere. Non so se la Pliskova avesse un infortunio, ma voglio crederle. Sicuro non era nulla di grave, pero’: ha giocato tanti punti bene. Forza e coraggio Camila… Alla vittoria ci arriveremo! Solidarieta’ ai trombettieri in loco.. Vedere Camila perdere cosi’ credo sia devastante! 🙁

  69. by besso91

    bella partita… si è svegliata tardissimo e nel frattempo pliskova aveva recuperato… peccato… sarebbe stato un bellissimo finale di stagione… ma va bene così

  70. by gros

    una sconfitta di questo tipo fa veramente male. Le occasioni per chiudere la partita ce le ha avute nel dodicesimo gioco, quella volee sul 15-30 secondo me è stato un errore più grave di quello commesso sul match point perché il punto era ormai fatto, sul match point invece quel rovescio non era conclusivo. Pur essendo durante quasi tutto il match imperturbabile nei momenti calienti si irrigidisce e inizia a sbagliare qualcosina di più. Peccato aver perso ma bisogna dare tutti i meriti all’avversaria che ha rischiato di perdere una partita ormai vinta. è stata a mio avviso una bella partita in cui la differenza l’ha fatta il sangue freddo della ceca su due tre punti. Rimane il fatto che ha giocato 5 ottime patite anche se l’ultima l’ha persa. Se arriva in fondo anche a Mosca si potrebbe ambire alle prime 32 posizioni…speriamo ce la faccia FORZA CAMI! Guardiamo la cosa in positivo: a Katowice aveva sbagliato subito la risposta, oggi almeno ha risposto e ha sbagliato il colpo successivo

  71. farotto by farotto

    Non ho visto l’incontro, personalmente non voglio vederlo, ho letto tutti i post. Cani ha fatto grossi passi avanti, ora deve fare l’ultimo step per capire come affrontare i momenti in cui chiudere e vincere. Pliskova: nulla di cui preoccuparsi, è solo servizio e poco altro. Gioca da incoscente, e oggi come oggi vale più che giocare con testa. Una che sa che va avanti comunque perché tiene il servizio non andrà da nessuna parte. Cani la può battere senza patemi, ma deve fare ancora l’ultimo step. È superiore 100 volte a lei. Cami, se leggi questo sito, ascoltami, sei grande, non guardare questa partita, vedrai che il tuo futuro sarà meraviglioso. Tu sarai top 5, la Pliskova forse top 20. Libera la testa nei momenti difficili e credi in te stessa. Sei immensa.

  72. Madoka by Madoka

    Siamo come Benneteau : aahhhhhhhhh !!!!

    • gimusi by gimusi

      però per come stava giocando ultimamente ci avremmo messo la firma 100 volte per una finale a linz…ma anche una semi…ma anche un quarto…la cosa più importante al momento credo sia questa…speriamo ovviamente che la prossima finale sia quella buona 🙂

  73. petaluma by petaluma

    Ciao a tutti, sono nuovo, mi chiamo Sergio, sono di Livorno e ho 51 anni. Gioco benino a livello amatoriale, e ….. tifo Camila.
    E’ certamente un peccato, ma Camila ha giocato un’ottima partita, ha dato segnali evidenti di maturazione tattica, ha commesso pochissimi doppi falli, si è tirata fuori da una situazione complicatissima nel 3° set…
    La sua avversaria, brava e che serve mediamente molto meglio di tante sue colleghe, ha dimostrato di non risentire poi così tanto dell’infortunio.
    Cosa c’è da migliorare ? Il servizio è stato registrato bene dopo le defaillances estive, si cominciano a vedere anche occasionali rovesci in back anziché sparacchiate inutili quando si è in affanno: comunque l’abitudine a giocare semifinali e finali non si inventa !
    Magari qualche schiaffo al volo in situazioni pericolose può essere sostituito con un colpo di rimbalzo, ma stiamo sereni e il bicchiere consideriamolo … pieno per ¾.
    Buona serata

  74. Ace by Ace

    Partita drammatica.
    Avversaria difficilissima che sembra quasi nascondere le proprie capacità.
    Primo set giocato molto bene, con intelligenza. Grande calo nel secondo per poi ripartire bene fino al fastidio muscolare dell’avversaria che onestamente credo che ci fosse tutto.
    Per assurdo questo problema, come spesso capita, ha giocato contro dal punto di vista psicologico.
    Ma la reazione poi dal 1-5 al 6-5 è stata importante.
    Nell’ultimo tie break credo che abbia vinto la sfiga.
    Grande delusione, ma solo perché anche questa volta l’obiettivo era vicino.
    In realtà è stata un’ottima settimana con tanti miglioramenti. Non si può pensare di fare tutto in una volta e da questa esperienza mi auguro che Camila prenda il meglio….ancora più convinzione.
    Ragazzi che stress però tutto concentrato in una sola partita! Questo sport è incredibile e oggi gli aspetti extra tennistici a mio avviso hanno dominato….sono stremato!

  75. by pariparo

    La delusione è grande, ma le note positive ci sono tutte. La maturazione si sta concretizzando, in questo torneo si sono visti indubbi progressi; il 2015 si preannuncia molto interessante!!

Leave a Reply