10470808_10152651291542505_5658146343346267078_n

Si ferma in semifinale il percorso di Camila Giorgi nel premier WTA di New Haven, in corso di svolgimento nei prestigiosi campi dell’università di Yale. Camila ha perso 2-6 4-6 con Magdalena Rybarikova in un’ora e di gioco. Camila nel corso del match ha avuto a disposizione ben 11 palle break, non riuscendo però mai a strappare il servizio all’avversaria, realizzando 21 colpi vincenti a fronte di 33 errori gratuiti. Per la slovacca, 20 vincenti e 9 gratuiti.

Primo set: 2-6. Non un buon inizio per Camila, che subisce subito un break, e sull’1-2 non sfrutta 5 palle break per tornare in parità. La slovacca arriva fino al 5-1, con Camila che al servizio annulla un set point, e poi chiude il set con il servizio successivo.
Secondo set 2-6 4-6. Il set inizia molto più equilibrato, fino al 2-2 con servizi tenuti agevolmente, ma Camila subisce un break commettendo due doppi falli. Nel game successivo Camila ha due palle break, ma la Rybarikova grazie al servizio e a un ottimo gioco a rete riesce ad annullarle, e lo stesso avviene nel gioco successivo con la slovacca al servizio, con una balla break annullata e ben 4 ace realizzati. Nell’ultimo e decisivo game, la slovacca riesce ad annullare altre tre palle break, e a chiudere al terzo match point.

Da lunedì Camila sarà impegnata sui campi di Flushing Meadows, per l’ultima prova dello slam della stagione, gli Us Open, dove al primo turno affronterà una qualificata. Nel frattempo, avrà raggiunto il suo best ranking alla posizione 31 della classifica WTA.

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

  • US Open, Camila out in tre set con la Stosur
    US Open, Camila out in tre set con la Stosur
  • Camila perde con Elena Vesnina a New Haven, ora andrà agli US Open
    Camila perde con Elena Vesnina a New Haven, ora andrà agli US Open
  • Camila esce al terzo turno di quali a New Haven, ripescata come LL, sfiderà la Vesnina
    Camila esce al terzo turno di quali a New Haven, ripescata come LL, sfiderà la Vesnina
  • WTA New Haven, Camila al secondo turno di quali
    WTA New Haven, Camila al secondo turno di quali

98 Comments. Leave your Comment right now:

  1. eulondon by eulondon

    Anastasia Rodionova e’ famosa per il suo menefreghismo in campo a Us Open qualche anno fa.. Quando la povera Lisicki si infortuno’ di brutto e lei sbuffava! Detto cio’ Cami non DEVE fallire e non fallira’!

  2. avadar by avadar

    Beh raga, che dire? Cami non riesce ancora a giocare 3/4 partite consecutive tutti i giorni ai suoi livelli….questo è il problema….che sia x questioni mentali o fisiche o un po’ x tutte e due le variabili….
    con Coco ha giocato domenica (buonissimo match), poi 2 giorni di riposo, mercoledì con Woz (ottima partita), giovedì con Muguruza (buona partita, soprattutto x come ha reagito nel terzo set, ma avrebbe dovuto chiudere in 2 set e non dopo 2 ore e 14 minuti e ad un’ora tarda sprecando energie e il giorno dopo già in campo per prima….), venerdì con Ribarikova (semplicemente, purtroppo, non pervenuta…)….
    il suo tennis è molto dispendioso e lei non è ancora abituata a giocare tutti questi match così ravvicinati….il “non sento la pallina” dice tutto….
    del resto era da un po’ che non giocava 4 partite nello stesso torneo….e x fortuna ha ripreso ritmo proprio prima dell’ultimo Slam stagionale….dove si giocherà un giorno sì e uno no….e questo la agevolerà….
    comunque torneo ultra positivo….prima semifinale Premier, ritorno alla vittoria con 3 vittorie consecutive di peso, periodo no che sembra definitivamente alle spalle….
    ci sono tutti i presupposti x un ottimo Us Open….

  3. doherty by doherty

    rodionova non ricordo di averla vista giocare.
    219 in singolo pero’ 18 in doppio…credo che si dedichi piu’ alla seconda specialita’ anche perchè quest’anno ha battuto solo una volta una giocatrice nelle prime 100
    pfizenmaier e hogenkamp nelle quali us open …
    insomma una partita da vincere…

    • Giovaneale by Giovaneale

      Ha un best ranking 157.
      Quest’anno ha fallito tutte le qualificazioni tranne a Norimberga dove è stata travolta dalla Bouchard al secondo turno in cui ha vinto un solo game.
      Il suo anno d’oro è stato il 2010 in cui ha raggiunto il terzo turno al Rg (sconfiggendo Makarova e Zvonareva) e a Wimbledon (sempre uscita al terzo turno ma con lo scalpo importante della Kuznetsova).

      • Giovaneale by Giovaneale

        Rettifico il BR
        62 a fine 2010

      • by lucio

        Quest’anno ha battuto Coco vandewegen agli open australiani.

        • Giovaneale by Giovaneale

          E’ vero,al primo turno di qualificazione degli Australian open per poi perdere al secondo turno di quali con Witthoeft in due set.

          • by lucio

            Sicuramente mediocre ma sempre da giocare concentrata.

            • doherty by doherty

              ma che tipo di gioco ha ?

              • by lucio

                Cosa importante : gioca il rovescio a due mani, non è mancina e sopratutto è una doppista. Quest’anno se non ricordo male ha giocato con la hingis contro la towsens e una giocatrice che nel frattempo si è i fortunata ed hanno finito la partita due contro uno.

  4. by Mape

    Nel secondo set pareva essersi ripresa. Piano piano stava iniziando ad entrare nel match. L’avversaria ha giocato bei punti nei momenti fondamentali e il suo servizio l’ha aiutata molto.

    Non ho neanche tanto rammarico per le palle break non sfruttate in quanto ne avrà sprecate due o tre. L’avversaria è stata molto brava ad annullarle.

    Davvero un peccato per questa finale. Non mi sono mai creato aspettative se non il passaggio di turno di ieri.
    Che mi serva da lezione!

    Buon torneo comunque.

  5. Giovaneale by Giovaneale

    E’ proprio vero il detto “l’appetito vien mangiando”!!!!
    Cami ha fatto semifinale in un torneo premier,ha sconfitto la numero 39 demolendola,la numero 11 demolendola,la numero 26 non giocando al meglio ma dominando due set su tre e perdendo un tiebreak.
    Alla partita con la Rybarikova è arrivata stanca fisicamente e purtroppo la gestione della fatica è un aspetto su cui lavorare ancora molto ma guardando i risultati non c’è di che lamentarsi..in un torneo in cui 7 delle prime 8 tds non sono riuscite ad arrivare alle fasi conclusive Cami ha fatto da numero 38 le semifinali e guadagnato 185 punti…un buon viatico in ottica Usopen dove,nel caso raggiungesse il terzo turno (130 punti) perderebbe solo 25 punti dei 340 che difende dall’anno scorso….non proprio malaccio direi!
    Forza Cami!!!!

    • by gianpa579

      il problema di Camila non è la stanchezza, bensì purtroppo, l’incapacità tattica. Ogni volta che trova un avversaria che ha una palla più lenta rispetto alle top players, perde il ritmo e anziché rimodulare il suo stile di gioco, persevera commettendo un infinità di non forzati o doppi falli….provate ad ascoltare le sue interviste, sul sito, in rete o su supertennis…..ogni volta risponde come un automa “I play my game”, i campioni, in ogni ambito sportivo e non, hanno la capacità di adattarsi ai cambiamenti in tempi rapidi, quando non gira….non per forza perdono, anzi….ma perché? perché sono tatticamente intelligenti. Auguro a Camila di diventarlo ma deve smetterla di nascondersi ogni volta dietro al palliativo del “io faccio il mio gioco”, perché così facendo resterà sempre una gran bella giocatrice ma mai una campionessa.

      • by ficodindia

        Concordo perfettamente..inutile cercare di giustificare queste sconfitte amare con appigli “fisici” o carenze tecniche per certi colpi mancanti…a Camila manca l’intelligenza di gioco.
        Avete mai visto uno poco intelligente, diventarlo col passare degli anni con intensi allenamenti?!?
        Teniamocela stretta nella fascia medio-alta, dicevo ieri splendida atleta con qualche grande colpo….nulla di più.

        • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

          Caro Ficodindia,
          mi sa proprio che l’unico che si dovrà rassegnare sei tu.
          Neanche due settimane fa, c’erano in giro fosche previsioni… e invece, come prevedibile, dopo un periodo di appannamento, Camila ha cominciato a scalare di nuovo la classifica…

          Ne riparliamo tra qualche tempo.

          Stammi bene, e non sparire quando i fatti ti smentiranno…

          • by ficodindia

            Caro Ghaal,
            sarò ben lieto di smentirmi, ma ho giocato troppo a tennis per non capire certi limiti ” di testa”…
            Comunque ci risentiremo alla prossima sconfitta banale di Camila, pur tifando per una sua splendida vittoria..

            • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

              Caro Ficodindia,
              ognuno di noi ha i suoi limiti. Camila non sarà mai una calcolatrice “fredda e spietata”, non è il suo temperamento. Crescerà anche “di testa”, senza dubbio, ma madre natura le ha (per fortuna) dato anche altre doti, e con il mix a disposizione sono certo che arriverà in alto.

              Per predire il futuro, poi, non basta aver giocato nel passato. Comunque, se leggi un po’ di commenti scoprirai che siamo parecchi ad averlo fatto e in molti qui la pensiamo diversamente da te.

              Staremo a vedere…

  6. pablox5452 by pablox5452

    Allora amarezza da un lato ma soddisfazione dall’altra: amarezza perché secondo me, anche se la rybarykova ha giocato un’ottima partita, era alla portata. la slovacca era in giornata sì e la nostra in giornata no. i nastri sempre a favore, colpi sparati chiudendo gli occhi che le entravano, quella demivoleè in allungo che nemmeno McEnroe…, anche la fortuna era dalla sua, ed era in giornata di grazia. ha difeso come la Wozniacky, servito come la Williams e voleato come la Kvitova. l’avevo vista giocare un paio di volte, forse tre e non mi era parsa così forte. Detto questo anche cami ha messo del suo. Non sfruttare 11 palle break è assurdo, certo 6 o 7 le ha annullate la Ryba ma le altre 3-4? con quelle era un altro match. Poi troppe palle sparate tre metri fuori, il che fa arrabbiare quando poi si vedeva che, giocando un filo più prudente (un filo, mica una fune!) faceva punto sempre lei. La soddisfazione è invece per l’esito complessivo del torneo, io pensavo sinceramente che avrebbe perso in 2 set da Carolina, per cui ha fatto 2 turni in più delprevisto. Ora ha gli US Open dove dovrà trovare più continuità. sarebbe strano che, per la prima volta in carriera, dopo la sua migliore annata, non centrasse almeno un ottavo di finale, e siccome finora non lo ha centrato…poi il tennis è strano, batti una che ha vinto nell’ultimo mese 13 e perse 2 in due set e poi perdi in due da una che ha preso 4 eliminazioni al 1T… comunque best ranking alla 31, la crescita continua.

  7. Pax by Pax

    Camila ha pescato Rodionova, una delle giocatrici con la peggior reputazione in giro. Come tennista davvero non un fenomeno. Direi ottimo sorteggio, poteva andare molto peggio.

  8. Aldo MC by Aldo MC

    Che peccato Cami! Ho visto l’incontro in differita. Primo Set purtroppo letteralmente buttato via per il seguente motivo. Penso che il momento in cui Cami si é messa in inferiorità psicologica e stato nel primo Set punteggio 2-1 a sfavore servizio Ribarikova. Cami va in vantaggio 40-0 con grandi colpi ma incredibilmente si fa rimontare e va addirittura a perdere un game già vinto. Penso che li abbia perso la serenità e si sia disunita andando a perdere poi il Set addirittura 6-2. Il secondo Set é stato un po più equilibrato e con un po di convinzione in più lo avrebbe anche potuto vincere andando a decidere al terzo. Certo che a questi livelli non appena sbagli qualcosa vieni quanto meno respinto dagli avversari. Se sbagli qualcosa nei momenti cruciali vieni inesorabilmente punito e rincorrere e sempre difficile. Da questo punto di vista Cami deve acquisire più convinzione ed essere più cinica. Ieri avevo scritto che nonostante la vittoria il potenziale complessivo espresso da Cami oscilla attorno al 70% se fosse solo per i colpi direi al 85%. Comunque la classifica dice che complessivamente Cami é in ascesa e da questo punto di vista rimango fiducioso sempre che si continui a lavorare per migliorare altrimenti si perde autostima e fiducia nei propri mezzi che Cami ha da vendere ma occorre ancora tempo e soprattutto esperienza.

  9. by pariparo

    Ho visto fino al 6-2 1-1 del secondo set, poi purtroppo non ho potuto proseguire, anche se mi sembrava già probabile che non arrivasse al terzo set. Questo genere di giocatrici ancora Camila non le digerisce. Quando incontra una che non le dà ritmo, che si limita a palleggiare, riuscendo peraltro a giocare profondo, che varia (e la Rybarikova ha pure il back, che comunque ha giocato poco, facendo peraltro sempre il punto) Camila si spazientisce e comincia a provare soluzioni rischiose; è più difficile inanellare vincenti quando non puoi appoggiarti alla palla dell’avversaria e devi spingere tu. Con una giocatrice così devi avere più pazienza, aprirti il campo senza rischiare troppo e venire anche a rete a prenderti il punto, non provare sempre a fare vincenti da fondo. Camila sa giocare al volo ma ancora non possiede il timing giusto per scendere; su questo vedo che ci sta lavorando, ma deve acquisire una mentalità un pò diversa nel farlo, soprattutto con questo tipo di giocatrici; non andare a a rete su un vincente o quasi; andare a rete per chiudere il punto con la voleè successiva; se poi ti passano, brave loro, ma intanto tu gli mostri che puoi fare punto in molti modi differenti; così quando ti arriva un back un pò corto, lo usi per andare avanti, non per provare a chiudere subito ( colpo che puntualmente sbaglia). Io ho piena fiducia che a breve saprà prendere le contromisure tecnico/tattiche per vincere questi match. Secondo me è più un problema di esperienza tattica che di deficit tecnico. Non avendo delle contromisure si innervosisce e fa solo peggio. Ho visto che comunque ha combattuto nel secondo set e avrebbe potuto portare la partita al terzo, ciò mi rende ancora più fiducioso su una maturazione rapida. Stiamo parlando di una giocatrice immensa, e chi non lo capisce, non capisce niente di tennis.

  10. ghezzo63 by ghezzo63

    hai fatto un bel torneo , continua cosi ! BRAVA CAMI !!! SEMPRE E COMUNQUE CON TE !!!!!

  11. enzo by enzo

    In sintesi , molto semplicemente:

    Camila ha perso con una giocatrice alla sua portata , ma molto più esperta di lei.

    Rybarikova ha servito sempre bene sopratutto in slice , ottenedo aces proprio nei momenti importanti ( palle break)

    Camila non sa ancora come affrontare le giocatrici che variano molto i colpi.

    Il gioco di Cami è sempre uguale e quindi prevedibile. Quando non è al massimo corre troppi rischi , commettendo molti gratuiti.

    Cami cronicamente non converte in % accettabili le palle break che si procura.

    Cami non sempre è lucida nei punti importanti, ma li gioca solo istintivamente,

    Cami, quando aggredisce, non sempre osserva la posizione dell’avversaria sbagliando punti facili per troppa foga.

    Solitamente commette troppi df , e spesso in momenti focali.

    Detto tutto questo, ( e si potrebbe aggiungere altro) , Camila oggi è al n° 31 del ranking, avendo scalato da inizio anno circa 60 posizioni.
    Certo dispiace annotare sconfitte con avversarie nettamente alla sua portata, ma non stiamo ancora parlando di una top 5 . Camila potrà forse arrivarci se molti dei problemi elencati verranno
    risolti . Siamo sempre fiduciosi !!!

    • by paolo82

      Bravo,bravissimo Enzo, bisognerebbe fare avere al team di Camila questi appunti,se qualcuno ha la possibilità di farlo,lo faccia. Anche perchè ho l’impressione che non se ne accorgano di questi problemi. E aggiungerei anche:
      se negli scambi e nei colpi da fondo sei decisamente superiore all’avversaria, che bisogno c’è di cercare il vincente subito accollandosi tutti i rischi. ( questo lo può fare quando incontra una picchiatrice,esempio Sharapova o Cibulkova ma non quandol’avversaria è una che “tiene dentro”). Si può osservare dagli incontri di Camila che quando da fondo cerca di aprirsi il campo con pazienza e colpi stretti, vince il punto. E allora perchè non rispondere sulla prima di servizio due metri più indietro e tenendo semplicemente la risposta in campo, che tra l’altro potrebbe tirare molto forte ma con più margine di sicurezza avendo il tempo di prepararla.

  12. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Grande torneo per Camila, con punti pesanti ed un buon risultato.
    Sento ancora parlare di problemi di testa ecc. ecc. Non capisco chi insiste con questi “strologamenti”. A me pare evidente che Camila ha, allo stato attuale, evidenti limiti TECNICI.

    1) ha difficoltà a rispondere ad alcuni tipi di servizio, in particolare allo slice ad uscire. Lo si è visto con la Kvitova (però lei è mancina, quindi la difficoltà è doppia), con la Flipkens, oggi con la Rybarikova (e se non ricordo male, anche con la Pliskova). Vi dirò anche che, a mio parere, l’avanzamento sulla risposta al servizio era proprio un tentativo di chiudere meglio l’angolo di battuta, ma è chiaro che poi i servizi violenti, specie quelli centrali, è estremamente difficile prenderli (do you remember Riske?)
    2) fa fatica a “tirare su” il back in avanzamento, e a rispondere al back lungo e privo di peso da fondocampo, con cui la Rybarikova oggi ha praticamente vinto il match
    3) Si stanca parecchio al progredire nel torneo. A meno che la rete oggi fosse stata volutamente alzata, devo dedurre che le palline di Camila viaggiassero più basse dei giorni precedenti. La causa potrebbe essere un leggero ritardo sui colpi, o un ricadere su alcune vecchie abitudini, che, quando il fisico regge, vengono evitate più agevolmente. Il match con la Muguruza potrebbe aver lasciato il segno.

    Comunque, messe insieme tutte queste cose, è chiaro che poi quando una giocatrice si vede frustrata nel tentativo di uscirne fuori, perde la pazienza e magari a volte sparacchia qualche colpo fuori. Ma questo è vero per una QUALSIASI giocatrice, non SOLO per Camila

    NONOSTANTE questi problemi, io ho visto una Camila in buona salute, che oggi ha avuto la costanza di lottare, ed ha cercato di reagire anche contro una avversaria che ha giocato al meglio i punti importanti, ed ha tirato fuori una serie di aces proprio quando era in maggiore difficoltà. Complimenti come sempre alla vincitrice, ma anche alla nostra Camila che sta progredendo passo dopo passo. Un anno fa il secondo set sarebbe stato buttato via senza combattere, invece stavolta la nostra lo ha conteso palmo a palmo, e se la Rybarikova non avesse piazzato quegli aces, forse staremmo a fare un altro commento.

    Quindi, come detto altre volte, il problema NON è di testa, ma di braccio… e da quanto visto oggi, ci stanno lavorando sodo… i risultati non solo arriveranno, ma SONO già arrivati (e siamo al 31…)

    Detto tutto questo, da buon trombettiere mi sarebbe quasi dispiaciuto che il primo torneo vinto da Camila fosse New Haven… meglio, MOLTO MEGLIO, poter dire che il primo torneo che ha vinto sono gli Open!!!!!

    Vaaaamoooooosssssssss Caaaaaaaaaaamilaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!

    • Lucia by Lucia

      A parte le ultime tre righe, d accordo su tutto.

    • by ficodindia

      Tutti i problemi tecnici che hai ben descritto provengono da una scarsa lucidità di scelta nei momenti cruciali…Camila non conosce mezze misure né tatticismi.
      I suoi neuroni sono travolti dall’ istinto. Non gestisce e non modula.

    • Madoka by Madoka

      Ghaal oggi però non ha perso per colpa del beck di rovescio, lo ha giocato 4-5 volte in 2 set la slovacca.

      Sì, Camila fa fatica a rispondere contro chi serve bene ( infatti è stata una ottima vittoria quella contro la Vandeweghe.

      Lo dico da sempre che c’è un problema in risposta, a costo di essere ripetitivo. Camila perde quando a fatica in risposta. E’ almeno la terza partita dove Camila ottiene più di 10 palle break e non ne converte mezza. Ricordo un primo turno contro la Paszek in asia 2 anni fa e poi un’altra che ora mi sfugge. Nulla di nuovo. Un problema che persiste da anni.

      Durante il coaching sul 3-1 primo set Camila ha detto due cose a Sergio : 1) non sento la palla 2) non riesco a colpire come vorrei di rovescio perchè non arrivo bene con la palla sui piedi.

      Come ho sottolineato qualche posto fa, dopo 3,4 partite…a livello fisico arriva un punto di rottura. E’ successo con la Vinci un anno fa. Con Flavia 3 mesi fa. Nulla di nuovo.

      Se non sta bene fisicamente, non riesce ad essere lucida a livello mentale. e commette scelte scellerate —> doppi falli su palle break, oppure risponde male sulle palle break.

      Pur essendoci netti miglioramenti rispetto a giornate NO capitate in passato, ancora non è capace di vincere quando non è al massimo.

      Ci vuole ancora uno step a livello mentale. Saper dosare le energie, imparare a conservare energie nervose per le fasi finali dei tornei. Riuscire ad esser lucidi anche quando le gambe ed il braccio non fanno quello che tu vuoi. Purtroppo non è facile con il suo gioco.

      Io sono contentissimo del torneo, della semifinale, di come ha giocato.

      Vorrei tutto e subito, lo dico sempre. Purtroppo non è possibile.

      Speriamo sia un altro tassello, sia altra esperienza, sia altra maturità tennistica acquisita.

      • Giovaneale by Giovaneale

        Madoka,mi hai rubato le parole di bocca 🙂 🙂 🙂

    • by Atom

      Ghaal ti stimo ma non condivido niente (o quasi) di quello che hai detto. Il braccio viene guidato dalla mente. Premesso che Camila fisicamente è fortissima, da un punto di vista tecnico è migliorabile solo in strategia… Intendo dire che il time sulla palla o l’esecuzione dei colpi sono al massimo livello ma se la concentrazione non è al top i colpi se ne vanno…per proprio conto. Questo è dimostrato dagli alti e bassi…cioè non puoi fare partite da top eppoi perdere da una 120ma del ranking. Per capire meglio la Errani non potrà mai avere i colpi di Camila e se è stata n. 5 lo deve solo alla tenacia, alla corsa alla difesa. Camila invece può fare un incontro da top 5 e subito dopo da 100sima proprio perché ha cali mentali, quelli che io chiamo “buchi neri”. Insomma se la concentrazione di Camila è al massimo livello può competere con chiunque…anche sul piano tecnico…la partita con la Woz ne è una riprova. In tutti gli sport la mente è il fattore più determinante. Camila gioca bene con le migliori perché è più libera di mente non ha l'”obbligo” la pressione di vincere che invece ha con le peggiori classificate. Quindi il lavoro da fare è sulla testa (ovviamente è pure importante l’allenamento) se si vuole arrivare in alto.

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Scusa Atom, mi pare che tu non ascolti la viva voce dell’interessata:
        1) non sento la palla
        2) non riesco a colpire come vorrei di rovescio perché non arrivo bene con la palla sui piedi.

        Questo si chiama stanchezza fisica, non debolezza mentale. Poi è chiaro che un’altra giocatrice proverebbe a palleggiare, mentre magari Camila tende a spingere, e quindi ogni errore è punto per l’avversaria, però il problema principale non è mentale… (ieri tra l’altro di discese a rete ne ha fatte pochine, forse è un altro indizio no?)

  13. Rybarikova ha giocato bene soprattutto tatticamente.
    Camila, a mio parere, avrebbe ampiamente gli strumenti per vincere partite come questa: le manca poco ma quel poco può essere anche molto.
    Io sono convinto che, a parte limitare gli errori, basterebbero pochi accorgimenti:
    servire più slice (e non è che non ne sia capace) e generalmente variare più il servizio;
    Cambiare più spesso il peso della palla; prendiamola come una battuta ma Camy non usa le accelerazioni perché va sempre e costantemente forte e diventa prevedibile.
    Usare un po’ la palla corta che sarebbe molto utile visto che le avversarie sono costrette a giocare lontano dalla riga di fondo campo.
    Sfruttare più il contropiede (sembra che guardi poco i movimenti dell’avversaria).
    Tutto questo va nella direzione di assumersi meno rischi compensando con giocate che sorprendano le avversarie.
    Ho paura di sembrare saccente ma questo è quello che mi viene in mente a partire dall’impressione che Camila non sia necessariamente inferiore alla Rybarikova di oggi.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Sul contropiede hai proprio ragione. Implica guardare l’avversaria, ma Camila spesso ha troppa foga… a Katovice aveva cominciato a farlo, è solo questione di tempo. E anche la palla corta, deve prenderla in maggiore confidenza, ma questo è già più difficile, richiederebbe un movimento diverso dal suo solito e credo che non se ne senta troppo sicura.

      • by Atom

        “troppa foga” come tu dici non è un fattore tecnico ma mentale appunto…

  14. by Fan

    @ Madoka

    Purtroppo non ho visto, ma immagino… La differenza tra la vittoria e la sconfitta si chiama “killer instinct” che significa almeno convertirne una su tre. Poi certo magari la Ryba ( che avevo visto perdere l’altro giorno), oggi è stata un fenomeno al servizio: ma purtroppo dubito, anche se una semi è comunque un bel risultato a prescindere.
    Peccato come al solito per l’occasione perduta di rompere il ghiaccio e finirla con tutte le storielle ed i ricami che “ci tocca” soppportare.

    • by giacomo carbone

      Cone vedi…dici quasi la stessa cosa

      • by Fan

        No Giacomo, io non credo che sia un problema di allenatore ma anzi credo che sia più una mancanza della ragazza che non si decide ad “incattivirsi” nel senso buono a livello agonistico.

        • by ficodindia

          Ripeto ancora una volta…rassegnamoci. L’adoriamo, ma le manca l’intelligenza di gioco. Non saprà mai gestire al meglio situazioni tattiche.
          Peccato Camila…saresti una stella ancor più brillante! Forse unica.

    • Giovaneale by Giovaneale

      La Rybarikova è stata un fenomeno al servizio,ha fatto anche quattro ace in un solo gioco del secondo set (a memoria sul 4-3),ha annullato quasi tutte le palle break per meriti suoi e non demeriti di Cami.

      • by Fan

        Può darsi Giovanni, ma però pare che servisse sempre slice esterno o no? Certo aspetto la replica domani per capire, però per quanto la conosca la slovacca era ampiamente e tranquiallamente alla portata della Camila vista contro la Caroline.

  15. by giacomo carbone

    Ok tutti arrabiati con me..io adoro camilla e per questo non sopporto un tale spreco di talento..caro madoka alla fine in modo sia pur meno viscerale poni gki stessi problemi..perche camila si ferma sempre ad un passo dalla consacrazione? E perche succede che le prestazioni migliori siano sempre con giocatrici che la precedono in classifixa per poi perdersi con le meno forti? Se hai giocato a tennus saprai che questo è il classico atteggiamento di chi è privo di una mentalità vincente . E perciò occorre un coach che inverta la rotta…tutto qui..

    • doherty by doherty

      non necessariamente una giocatrice che sta’ piu’ in basso in classifica è piu’ semplice da battere..dipende da cose si rapportano gli stili di gioco.
      cami soffre di piu’ rybarikova che wozniacki perchè la secondo ha una palla piu’ piatta veloce e regolare molto piu’ facile da picchiare.
      non è una questione di mentalita’ vincente ma di carenze dal punto di vista tattico…cami le colmera’,ma ci vuole tempo .
      in 8 mesi ha guadagnato 60 posizioni nella sua prima syagione a tempo pieno…ma cosa deve fare ? vincere gia’ uno slam quest’anno ?
      in campo ci va’ lei..siamo sicuri che le sconfitte siano colpa solo dei suoi coach ?
      p.s.
      non sono arrabbiato con te ma, se la adori come dici ricordati che non si chiama camiLLa…
      se

  16. eulondon by eulondon

    Ovviamente non ho visto il match! Dal livescore e dalle stats e’ ovvio…Cami ha fallito i punti importanti! La dIfferenza sta qui. Peccato, ci credevo/speravo, ma poco importa. Ottimo torneo e buone probabilita’ di chiudere il 2014 come credevo. Top 25.. O poco meglio! FORZA CAMILA!!!

  17. etberit by etberit

    Finalmente dei commenti di spessore; comincio a pensare che molti fan di Camila non abbiano mai giocato a tennis…. La Rybarikova è un’ottima tennista, la sua classifica è bugiarda; è in ripresa, ha buttato fuori tale Simona Halep, e oggi ha giocato un’ottima partita, non dando a Camila i cosiddetti “punti di riferimento”; ha variato il gioco, ha anche tirato dei passanti di rovescio, cosicché Camila, che non brilla di sicuro per sagacia tattica, non ci ha capito niente per tutto il primo set. Quando è riuscita ad emergere dalla nebbia, era troppo tardi.
    Dettoquesto, onore alla vincitrice, ma anche tanti complimenti a Camila per il torneo e anche per oggi: in un passato recente avrebbe sparato tutto in tribuna, oggi ha provato a cambiare e c’è anche riuscita; se avesse avuto un pizzico di fortuna nell’ultimo game, chissà, forse staremmo osannando una campionessa.

    • by ficodindia

      …Camila, che non brilla di sicuro per sagacia tattica…hai detto bene, non ci sono altre parole per descriverla.
      Purtroppo però, credo proprio che non abbia possibilità in futuro per rimediare a questo problema innato, congenito, dettato dalla sua enorme forza fisica e scarso senso di intelligenza di gioco. Potrà migliorare dettagli ma non il raziocinio dei momenti giusti: quello o ce l’hai nei cromosomi o niente e non puoi certo allernarlo o fartelo suggerire.
      Ammiro questa splendida atleta con tanto talento nei colpi, ma non nella mente…
      Credo che non avremo mai una “numero uno” con il suo nome. Peccato: è una splendida atleta e grande tennista “meccanica”.
      Ma non basta..in genere in qualunque sport.
      Peccato. Rassegnamoci: è pur sempre la migliore delle italiane!

  18. Lucia by Lucia

    Oggi tennis immaturo. Peccato perché’ era una grande occasione.
    Crescerà’.

    • by conero

      complimenti a Camila per il buon torneo ed il best ranking, vorrei solo dirle perche’ non
      chiede mai occhio di falco, visto che nel match di oggi e non solo, ci sono palle dubbie….
      e visto che ci sono, perche’ non usarle?! auguri per gli usopen

  19. by Alessandro1983

    Secondo il mio modesto parere, da non addetto ai lavori, il gioco ultra aggressivo e super offensivo di Camila, oltre ad essere un pò troppo rischioso, risulta anche piuttosto dispendioso a livello fisico. A meno che non si vincano 3 o 4 partite, anche ravvicinate, in poco più di un’ora di gioco ciascuna. Non credo sia un problema mentale, ritengo sia una questione di fatica atletica nel sostenere sempre un tipo di tennis estremamente veloce e “violento”. Poi, per carità, posso anche sbagliarmi perchè esitono un paio di eccezioni a questo discorso: ovvero le 6 partite consecutive vinte da Cami partendo dalle qualificazioni di Wimbledon un paio di anni fa e le altre 6 vinte ad Indian Wells, sempre partendo dalle qualificazioni. Non ho la risposta sicura a questi quesiti 🙂 Comunque in questo momento penso che dovremmo essere più ottimisti che pessimisti, visto e considerato l’ottimo torneo disputato da Camila

    • by Alessandro1983

      Comunque Madoka, ti ho inviato una richiesta d’amicizia su Facebook. Sono io Alessandro Boni 😀

  20. zio gio by zio gio

    Purtroppo non sono sorpreso. Come dicevo ieri notte, la sconfitta era preventivabile. La slovacca varia il gioco, fa dei suoi limiti i propri punti di forza. Con 180 cm di altezza e tanti limiti nel rovescio, è riuscita ad innervosire Camila,la quale ci ha capito davvero poco. Non è un caso che le giocatrici si rivelino servitrici di ace con la nostra. Purtroppo il primo set lo ha regalato a forza di gratuiti grossolani. Nel secondo ha completato l’opera con doppi falli su palle break. La versione di oggi era troppo brutta per essere vera: non ha ragionato su un solo 15. Peccato per l’occasione gettata.

    • hector by hector

      Mi domando che giustificazione possa avere un’ affermazione come “non ha ragionato su un solo 15” se non quella del tifoso accanito che vive la sconfitta come una proiezione del se’. Credi veramente che un giocatore professionista non cerchi di dare il meglio di se’ su ogni singolo punto?
      Una come Camila poi, che da anni con determinazione e nonostante eventi terribili persegue il suo sogno? Cerchiamo di ragionare con la testa e non visceralmente.

      • zio gio by zio gio

        Ma cosa stai dicendo? La mia affermazione sta a significare che Camila ha sparato tutto: doppi falli su bp, seconde non sfruttate e tanto nervosismo che le ha celato la vista: era chiaramente nervosa ed innervosita da tutti quei nastri favorevoli alla slovacca. Certo che Cami avrebbe voluto vincere,ma il suo limite sta nel non riuscire a cambiare l’inerzia di un match anomalo e complicato

        • hector by hector

          Il suo limite e’ quello che le permette di avere un saldo positivo negli scontri diretti con le piu’ grandi tenniste a livello mondiale. Pazienza se questo favorisce la Rybarikova di turno.

  21. by besso91

    camila è entrata in tabellone da top 40. le semifinali sono un buon risultato per una regolarista, cosa che spero cami non diventerà. meglio pochi ma grandi titoli, specie per una che gioca come gioca lei.
    sono un estimatore della rybarikova che non è una pallettara, bensì una fiorettista.
    servizio ottimo oggi e palle senza peso hanno mandato camila in panne e per la foga e per la scarsa lucidità.
    ha meritato la finale. camila ha battuto 3 giocatrici che in stagione hanno realizzato qualcosa di importante… rybarikova ha messo la zampata.
    us open, punti che scadono, ma il torneo va giocato….

  22. Giovaneale by Giovaneale

    Match secondo me a due facce…nel primo set Cami fallosissima e Rybarikova in totale controllo nonostante abbia (e questa è stata una costante di tutto il match) riposto due metri dietro la linea di fondo campo al servizio di Cami.Era la slovacca a decidere come doveva andare lo scambio,era lei che giocava la palla nelle zone più lontane a Cami,sempre profondo,sempre precisa,disegnava il campo con quel back malefico e Cami era sempre in affanno..è stata quasi una riedizione della partita con la Flipkens ma anche con la Riske a Wimbledon.Cami chiude il primo set con 6 vincenti contro 9 della slovacca e a memoria una ventina di errori.
    Nel secondo set la musica un po cambia e Cami inizia a costruirsi ste maledette palle break che alla fine saranno si 11 e zero sfruttate ma poche per demeriti di Cami (certo,l’ultimo game il 5-5 era già fatto ed invece ha spedito la palla inspiegabilmente lunga) e tante per meriti della Rybarikova…quanti ace su palla break?Tre?Quattro?Ed ha servito davvero bene,palle imprendibili.
    Brava lei e un passo indietro per Cami non tanto per una sconfitta che cambia poco lo splendido cammino nel torneo ma per i 120 punti in più ed una finale prestigiosa molto più vicina di quanto credessimo alla vigilia.
    Una parentesi la merita l’atteggiamento da attrice navigata della slovacca..non proprio una simpaticona.
    Ps.il falco va adoperato più spesso Cami,va chiamato!!!!!
    Deluso si ma tanti complimenti lo stesso,Cami ha lottato fino all’ultimo punto pur sbagliando molto..non ha lasciato andare la partita..ma quella palla del 5-5 poteva spingerla un po meno..se fosse entrata forse adesso parleremmo di domani..vabbe..brava lo stesso!
    Sempre con Cami!!!!

  23. by Alessandro1983

    Rimane un torneo più che positivo, nonostante questa sconfitta amara. Sono state sconfitte tutte giocatrici in forma ed un paio di esse erano di livello elevato. La top 30 è stata in pratica raggiunta e, secondo me, questo è già un eccellente risultato. Ora speriamo di superare come minimo 2 o 3 turni negli US Open per non perdere punti. Vamos Camila!

  24. Madoka by Madoka

    Altro problema. Quando mentalmente e fisicamente non è al massimo regala in maniera sistematica i break…con un doppio fallo.

    Questo deve sì esserle fatto capire, che non tutti i punti sono uguali. Regalare il break con un doppio fallo è semplicemente inscusabile.

    • hector by hector

      Se ci pensi bene questo commento e’ involontariamente un insulto a Camila. Secondo te per capire questo concetto qualcuno dovrebbe spiegarglielo? In campo esiste anche l’avversaria, in uno sport in cui anche se stai vincendo 6-0 5-0 non hai la certezza matematica di portare a casa il risultato, dato che manca il fattore “tempo di gioco”, che e’ quello che ti permetta di tirare i remi in barca in altri sport per condurre in porto il match. Qui devi sudarti ogni singolo punto.

      • Madoka by Madoka

        Ma quale insulto.

        E’ un problema di maturità tennistica. Bisogna imparare a pensare e fare le scelte giuste in determinati momenti. Nella partita contro la Wozniacki si era visto in più di una occasione, come in determinate situazioni, si era fermata un secondo, aveva pensato ed aveva fatto una scelta corretta. Come quando ha servito per la partita. Sul 30 – 0 le era di nuovo andata via la prima, si era innervosita, aveva fatto doppio allo.

        Si è presa 10 secondi. Servizio in kick in sicurezza ad uscire e poi diritto in top spin a chiudere.

        Stava bene mentalmente ed ha avuto la lucidità di fare la scelta corretta.

        Adesso deve imparare a fare mettere in pratica questi progressi che ho visto nella partita contro Caroline, anche quando è in giornata no.

        Ha regalato 2 dei 3 break con doppio fallo. Per me è tennisticamente una scelta fortemente sbagliata.

        Finisci il tuo intervento con un qui devi sudarti ogni singolo punto.” Il doppio fallo è un regalo, visto che l’altro non deve sudare nulla e si prende il punto gratis.

        • hector by hector

          Seguimi nel paradosso. Se fosse semplice come affermi tu ogni giocatrice servirebbe in lick ad uscire con dritto in top spin a chiudere, ogni game verrebbe vinto a zero dalla giocatrice al servizio ed ogni match finirebbe 7/6 6/7 7/6, con tie break piu’ lunghi di quello giocato da Borg e Mc Enroe a Wimbledon. In tutte queste analisi manca il fattore “avversario”. La scelta corretta la si conosce sempre solo a posteriori. Ogni scelta implica un rischio di insuccesso. Quando si accettera’ questa realta’ i risultati di Camila verranno giudicati con maggiore equilibrio.

  25. enzo by enzo

    Purtroppo è andata, peccato!
    Troppa foga nel 1° set . Non si possono non convertire 5 palle break sull’ 1-2 . E poi quei nastri che all’inizio hanno sempre favorito Rybarikova.
    Nel secondo sul 4-5 altre 3 palle break non convertite.
    Questo delle palle break non convertite era e rimane uno dei problemi di Camila su cui ancora non si è trovata soluzione.
    Comunque complimenti a Rybarikova che è riuscita ad imbrigliare Cami con il suo gioco molto variato.
    Ed ora Camila sotto con gli US Open e grazie per l’ottimo percorso a New Haven.!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  26. Pax by Pax

    Era una ghiotta occasione ed è un peccato aver regalato la partita (se perdi perché l’altra è più forte, pazienza…ma l’avversaria oggi era pienamente alla portata di Camila). 32 non forzati in 18 games giocati, i soliti doppi falli in momenti cruciali, 0/11 su palle break (questo rimane il problema più grave attualmente…Rybarikova ne ha giocati bene tre o quattro ma per il resto, frittate di Camila specialmente nel quarto e poi nell’ultimo gioco, con l’avversaria a un passo dall’infarto). Insomma, ha fatto di tutto per perdere ed alla fine c’è riuscita.

    Non biasimo Camila per l’insistenza a giocare il proprio gioco (lo fanno e dicono tutti, ed è giusto che sia così), ma avrebbe dovuto prima studiarsi Rybarikova e poi mettere in atto il proprio gioco. Io l’avevo vista giocare forse 3 volte prima di oggi e con tutto ciò sapevo che da destra serve spesso lo slice ad uscire. Perché Camila invece non lo sapeva? Perché non fare un passo e mezzo a destra in risposta da quel lato dopo che te ne sei visti arrivare una dozzina di quei servizi, e cercare di ovviare al problema?

    Per il resto, mi è sembrata nervosa e spompata. Meno male aver messo da parte questi punti perché non so cosa aspettarmi a NY. Speriamo bene.

    • Sephir by Sephir

      ecco questa cosa non l’ho capita neanche io effettivamente….tirava sempre sempre sempre lo slice da destra. A sto punto stai tu più spostata, magari 1 volta ti fa l’ACE centrale ma sicuramente la costringi a variare ed è ovvio che la fai uscire dalla sua solita zona sicura.

    • by Atom

      Analisi perfetta.

      • doherty by doherty

        @ atom
        se sei d’accordo con pax allora perchè prima non eri d’accordo con me…
        in pratica abbiam detto la stessa cosa ma in 2 modi diversi

  27. Madoka by Madoka

    Allora, spunto di discussione.

    Perchè Camila quando vince 2-3-4 partite contro buone avversarie,giocando bene…poi arriva sempre al punto di rottura ?

    Oggi la Rybarikova ha gicoato bene ed ha meritato.

    Ma Camila mentalmente e fisicamente non c’è mai stata.

    Ha perso senza neanche giocare.

    Succede troppo spesso questa cosa.

    Per vicnere i tornei servono 5 o 7 partite di fila.

    E’ solo mancanza di esperienza ed abitudine ?

    O è semplicemente il suo fisico che non sopporta più di tot partite in pochi giorni ?

    • AlterEgo by AlterEgo

      Secondo me Cami arriva ‘al punto di rottura’ semplicemente perchè le manca la continuità a livello fisico e mentale per esprimere al meglio il suo tipo di gioco per più partite consecutivamente…
      La motivazione? Credo (e spero) più mancanza di esperienza che di resistenza fisica, perchè la prima si può acquisire, la seconda è più difficile da migliorare…

    • enzo by enzo

      Se è vero che si vince brekkando, bastava convertire le palle break avute e il risultato poteva cambiare.

      • Madoka by Madoka

        Sì ma il suo non brekkare e mancare tutte le 11 palle break è dovuto dalla stanchezza mentale e fisica.

        Non sei lucida e ai scelte sbagliate. Non sei al top fisicamente ed una palla ti va fuori.

        Non ha vinto perchè non ha brekkato. Lapalissiano. Ma proprio oggi è ritornata a questi problemi in risposta/sulle palle break perchè mentalmente e fisicamente non c’era.

        Speriamo col tempo si risolva anche sto fatto.

        Non vorrei che non avesse la forza fisica/mentale di fare tante partite in tempo ravvicinato

        • AlterEgo by AlterEgo

          Per adesso non c’è l’ha sicuro questa duplice forza, la speranza è che col tempo riesca a svilupparla…

          • enzo by enzo

            Non credo sia un problema fisico. Mentale forse. Sulle palle break le manca lucidità anche se stavolta alcune le ha annullate l’avversaria con aces e due ottime giocate.

    • by Atom

      Madoka non è una questione fisica, Camila è un torello( scusa il paragone) ma è solo una questione mentale. Li va aiutata e si torna ai vecchi discorsi….poi come dice Pax va bene fare il proprio gioco ma le avversarie vanno studiate…comunque chi allena deve farle capire i punti deboli e quelli forti delle avversarie appunto. Invece Sergio le dice vai in campo e fai il tuo gioco…così non va bene…secondo me…

      • Madoka by Madoka

        Mah, a me sembra che se avesse convertito anche solo 1 palla break la partita sarebbe cambiata.

        Non credo sia una questione di fare o non fare il proprio gioco.

        • enzo by enzo

          Cami deve fare il suo gioco perchè, per il momento, non può ancora variare rimanendo però aggressiva.

    • hector by hector

      La spiegazione e’ molto semplice: Camila ha avuto le sue occasioni e non le ha sfrutttate. Se c’e’ qualcuno del blog che ritiene di avere sfruttato tutte le occasioni che la vita gli ha messo a disposizione lo scriva, ed io mi inchinero’ metaforicamente dinanzi a lui/lei.

    • by nds

      Oggi piu’ che fisico il problema mi e’ sembrato soprattutto mentale.come ho gia’ scritto nel post precedente quando affronta un match da favorita sembra giocare con troppa pressione che poi la porta a sbagliare troppo e a ” regalare” la partita.certo puo’ essere anche una questione di esperienza,cami deve acquisire la consapevolezza che e’ ormai tra le prime 30 del mondo,contro le avversarie piu’ indietro in classifica deve entrare in campo pensando di essere piu’ forte,certo senza sottovalutare troppo l’ avversaria ma nemmeno senza farsi condizionare troppo.poi per carita’ puo’ sempre capitare la giornata storta e si puo’ perdere con chiunque(anche la halep ha perso con la rybarikova) ma non deve diventare una costante.

  28. by Atom

    Comunque la Ribarikova non ha fatto niente di che se non servire bene nei momenti importanti e Camila due df su due palle break. la cosa che fa ben sperare è che la partita la decide sempre Camila. Deve cercare di giocare con più naturalezza e questo puà succedere solo se è libera di testa. Oggi aveva grande pressione per una finale alla portata..

  29. by nds

    Che peccato!!!finale buttata via contro una discreta giocatrice,ha di buono solo un po’ il servizio.a mio parere oggi la partita si e’ persa nelle risposte(come ha detto Spalluto se ne metti una dentro e una fuori diventa difficile) e nel non aver conctetizzato nemmeno una,e dico una, palla break su 11,segno che anche mentalmente ci sono stati dei problemi.sembra quasi che quando affronta una giocatrice di classifica inferiore vada in difficolta’,il ruolo di favorita forse le mette troppa pressione e non riesce ad esprimersi al meglio sapendo che ha tutto da perdere.pero’ cosi’ non va,camila invece deve pensare che lei e’ piu’ forte e l’ avversaria non ha scampo,sono le avversarie che devono aver paura di lei e non il contrario,quest’ anno sono arrivate troppe sconfitte da giocatrici “inferiori”. A questo proposito se devo essere sincero sono un pochino preoccupato in vista degli us open in cui affrontera’ una qualificata…comunque in ogni caso un buon torneo con tre splendide vittorie da cui ripartire e adesso appuntamento agli Us open!

  30. doherty by doherty

    io devo fare i complimeti a rybarikova perchè secondo me ha giocato un’ottima partita sopratutto al servizio e tatticamente.
    è una giocatrice che rispetto ad esempio a muguruza fa’ soffrire molto di piu’ cami perchè ha cercato intelligentemente di limitare gli errori,di dare palle senza peso ,di variare il gioco e quando possibile di usare il back.(insomma una vinci un po’ piu’ alta …)
    noi abbiamo perso perchè purtroppo cami non ha ad oggi un piano tattico valido per affrontare queste giocatrici e quindi se non è in buona giornata è molto probabile che possa perdere.

    comunque buon torneo di camila..ennesimo BR….c’è da lavorare,ma la strada è giusta.
    vamooooooooooooooos !!! camila…

    • by Atom

      Non sono d’accordo. l’unica cosa (e non è poco) che ha fatto la Ribarikova è servire bene nei momenti importanti. Camila invece ha fatto due doppi falli su due palle break ed ha sbagliato palle facili che nei precedenti incontri non avrebbe sbagliato. Un calo mentale…un buco nero…

      • doherty by doherty

        certo cami er stanca mentalmente sond’accordo..
        ma servire bene nei momenti importanti come dici anche tu non è poco…se poi aggiungiamo che in genere ha servito bene per tutto il match (quanti punti ha fatto con lo slice da destra ! ) e che se probabilmente cami ha sbagliato tanto è merito anche suo perchè con palle con poco peso l’ha mandata fuori giri ( cami ha detto a suo padre:non sento la palla..) io dico che ryb ha meritato di vincere

    • by tregug1962

      sono nuovo, ma seguo cami da un po’ di tempo, non vorrei fare un entrata a gamba tesa, ma la cruda verità, dal mio punto di vista è che qui siamo di fronte al dover fare uno step mentale più che tecnico, la partita di stasera io la ho vista così:
      rybarikova, servo bene ok, ho anche un po’ di c…. nei momenti chiave, ma soprattutto rimando la palla di là poi ci pensa camila,
      dal punto di vista tecnico non si può nemmeno fare un paragone tra le due ….

  31. Sephir by Sephir

    oggi era una giornata no e le palle invece che entrare uscivano…poi se mettiamo pure il gioco molto versatile e fastidioso della Rybarikova abbiamo fatto l’en plein. Ha servito molto bene per tutto il match tra l’altro.
    Vabbè dai pronti per US Open ora 🙂

  32. etberit by etberit

    Sono ottimista! Anche questa sconfitta ha evidenziato miglioramenti abbastanza netti; soprattutto ha combattuto fino alla fine, e per me questo conta tantissimo.

  33. by giacomo carbone

    Si nasce perdenti e se qualcuno non l aiuta cosi rimane

    • etberit by etberit

      Di sicuro tu hai perso…. un’ottima occasione per startene zitto!

    • doherty by doherty

      se una è una perdente non batte masha al terzo set…

      • by giacomo carbone

        Lo è proprio per questo se batti le forti e perdi con le deboli lo sei e perciò ci vuole un coach che la aiuti

    • Madoka by Madoka

      ma sta zitto. perdente ci sarai tu.

    • AlterEgo by AlterEgo

      Ma com’è che tu spunti fuori dal nulla solo nelle sconfitte e solo per denigrare Cami? Se pensi sia una perdente, perchè non vai a tifar eper qualcun’altra? Il circuito WTA è piena di tenniste…

    • by Alessandro1983

      Sento puzza di insetto molesto, perchè non lo bannate da qui?

      • by giacomo carbone

        Io pongo un probkema legato ad unnimmenso talento che non riesce ad affernarsi…tu insulti senza riflettere

  34. by Cristian

    Purtroppo a mio avviso è pesata già la rimonta nel 2 game, Camila aveva 3bp a disposizione, da li ha comiciato a innervosirsi… peccato xk la rybarikova non è nulla di che ma è riuscita a dar lo stesso fastidio alla nostra, è la classica giocatrice rognosa. Dispiace x tutti i mancati break, la partita poteva girare in ogni momento! Cmq buona semifinale, battute Vandeweghe, Wozniacki e Muguruza. … e ora sotto con gli Us!Vai Camila!!!!

Leave a Reply