Aegon Classic - Day One

Stop al secondo turno dell’AEGON Classic di Birmingham per Camila contro la belga Kristen Flipkens, numero 25 del mondo e semifinalista a Wimbledon un anno fa. Sull’erba britannica la Flipkens ha la meglio in due set, 6-3, 6-2 in un’ora di gioco.

Primo set: 6-3. Camila va rapidamente sotto 0-2, ma recupera bene il break con un’ottimo gioco e delle gran risposte. Subito dopo però perde il servizio a zero, e da quel momento la Flipkens appare molto solida sull’erba e commette pochissimi errori, chiudendo il set alla prima opportunità.
Secondo set: 6-3 6-2. Dopo un buon inizio, sull’1-1 Camila cede nuovamente a zero il servizio e va sotto 1-5. Riesce poi a tenere il game in battuta, ma poi la belga chiude al quarto match point.

Camila tornerà ora in campo all’AEGON International di Eastbourne, altro torneo Premier da 710.000$ di montepremi dove al momento è testa di serie numero 1 delle qualificazioni. Nel frattempo, se non verrà superata da Riske e Zahlavova Strycova, raggiungerà lunedì il suo best ranking alla posizione numero 42.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Camila costretta al ritiro a Birmingham, aggiornamenti su Wimbledon
    Camila costretta al ritiro a Birmingham, aggiornamenti su Wimbledon
  • WTA Birmingham, Camila ai quarti: battuta anche la Svitolina!
    WTA Birmingham, Camila ai quarti: battuta anche la Svitolina!
  • Wta Birmingham: Camila al secondo turno, trova Svitolina
    Wta Birmingham: Camila al secondo turno, trova Svitolina
  • A Birmingham Camila accede al main draw: troverà la russa Vikhlyantseva
    A Birmingham Camila accede al main draw: troverà la russa Vikhlyantseva

491 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by Alessandro1983

    Nooooooooo! L’Azarenka no :((((( Io lo vedo come un sorteggio particolarmente sfortunato :///

    • by t.o.

      Tu immagina quanto si sente fortunata Vika…….
      Rientra da un’infortunio….ha Wimbledon tra 7 giorni….e deve giocare a Mille sin dalla prima palla…
      Non credo sarà molto felice di aver preso quella con il Ranking peggiore del Lotto 🙂

      • AlterEgo by AlterEgo

        Una cosa è certa: questo match ha tutte le carte in regola per esaltare Cami: premier importante, seeding di prim’ordine, campo principale, pubblico numeroso e soprattutto avversaria con caratteristiche più consone al gioco di Camila!
        Secondo me ne vedremo delle belle…

  2. r.b. by r.b.

    È uscito il tabellone di Eastbourne, Camila è effettivamente in main draw e affronterà Victoria Azarenka…
    Inutile dire che il match è difficile perché Victoria è una grande giocatrice, però resta l’incognita sulle sue condizioni fisiche…
    Almeno giocheranno sul centrale, non credo che gli organizzatori faranno uno sgarbo alla bielorussa, wild card e rientrante dopo mesi di stop per infortunio…
    Pronistico Camila 50% Azarenka 50%

  3. r.b. by r.b.

    CAMILA VS AZARENKA

    • eulondon by eulondon

      Ammazza! In vari qua dentro se la sono chiamata proprio! Volevano questo primo turno e sono stati accontentati! Sicuro sara’ center court…. Avrei preferito altro sorteggio, ma di certo non partiamo chiusi. ANZI!!!

    • AlterEgo by AlterEgo

      Pazzesco, lo avevate previsto! Il nido dei gufi funziona anche al contrario… 😀

  4. by p.s.t.

    GIORGI AZARENKA AL PRIMO TURNO

  5. by BB

    Mi è sembrato che Camila quest’anno angoli meno i suoi colpi, forse alla ricerca di maggior solidità. Meno errori ma tuttavia meno vincenti. Questo magari può essere un vantaggio su superfici più lente, ma non sono altrettanto sicuro che porti vantaggi al suo gioco anche sull’erba.
    Naturalmente che giochi un maggior numero di palle centrali è solo una mia sensazione. Non ho statistiche al riguardo.
    Mi chiedevo, inoltre, che senso ha lavorare sul servizio se è uno dei migliori del circuito, soprattutto la seconda come t.o. ha ampiamente e definitivamente dimostrato.
    Piuttosto i movimenti laterali, il colpire la palla durante lo spostamento, penso sia questo uno dei punti meno forti di Camila. Le strade sono due, o migliora in questo e allora può permettersi anche qualche “colpo interlocutorio” oppure aumenta ancora l’aggressività del suo gioco, magari concentrandosi per migliorare ancor di più le percentuali di successo dei suoi magnifici colpi d’attacco.
    Io sono per la seconda ipotesi. Perdonatemi, ma come gioca Camila mi piace troppo.
    Dopo aver visto tante e tante partite, penso che il suo gioco, così sfrontato, umile se riflettete bene, affascinante per il suo coraggio e la sua leggerezza, sia già sufficiente a far avverare la profezia di Ghaal. Soprattutto il suo gioco è il segno che Camila è una delle giocatrici più intelligenti del circuito. Tatticamente, una mente superiore.
    Naturalmente si può e si deve migliorare. Però attenzione, i risultati non sono scontati. Magari cambi il movimento del servizio o di qualche colpo, e oltre al periodo (di mesi e mesi) durante il quale per non aver ancora assimilato i movimenti aumenterà il numero di errori o di falli, non è detto che alla fine il cambio sia proficuo.
    Quindi, inutile nasconderlo, questo accordo con la fit mi preoccupa un po’. Di buono c’è solo che questo ha dato a Camila tranquillità dal punto di vista economico.
    Li c’è gente troppo incompetente e facilona, gente che pensa che basta tirare qui invece che lì, fare un passo più indietro, o arrotare un po’ la palla e poi si vincono tutte le partite. Non voglio pensare, ad esempio, ai danni che potrebbe fare uno come Galimberti se mettesse il becco su questioni tecnico-tattiche del gioco di Camila.
    Camila e Sergio avanti per la vostra strada, ora più che mai, ora che i risultati vi stanno dando ragione. Vamossssssssss.

  6. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    @R.B.
    Le certezze su Camila si sgretolano solo agli isterici/esaltati, che non comprendono che per costruire una persona ci vogliono gli anni.

    Il tennis sull’erba favorisce gli scambi corti, il gioco istintivo e la sensibilità nei colpi.
    Camila ha il polso ed il timing, oltre che la potenza, per essere devastante sull’erba. Questo non vuol dire che su altre superfici sia scarsa o non possa avere risultati: vuol solo dire che, se gioca al meglio, sull’erba non c’è verso di contrastarla (mentre su altre superfici si).

    A parte i problemi di tenuta mentale ed esperienza, che supererà col tempo, il principale limite tecnico che ha è Camila (e anche questo, in fondo, non dipende dalla superfice) è la difficoltà di opporsi ad avversarie che non le consentono di comandare il gioco.

    Questo accade, in primis, se l’avversara fa una elevata percentuale di (ottime) prime di servizio. Questo è capitato con Flavia, con la Kvitova e con La Flipkens. Camila si è trovata ad inseguire, e purtroppo le altre sono state brave, anzi bravissime, a impedirle di recuperare. Le difficoltà psicologiche di Camila, non abituata ad affrontare questa situazione hanno fatto il resto.

    Comunque una giornata storta può capitare a tutti, meglio che sia capitata ora che a Wimbledon; così come agli avversari non capita sempre una giornata di grazia contro di te. Bastano pochi colpi per minare la fiducia in un giocatore, di solito capita agli altri quando affrontano Camila, stavolta è capitato a lei.

    Vedremo come andrà nelle prossime settimane, io comunque resto fiducioso. Certo, Camila è una giocatrice da all-in, ma se uno vuole una regolarista meglio che si appassioni ad altre giocatrici, no?

  7. r.b. by r.b.

    @t.o.
    Se la profezia di t.o. si avvera avremo una delle giocatrici più forti di tutti i tempi, magari non per numero di titoli dello Slam, ma per l’influenza che avrà sulle generazioni future… Il mondo non sarà più ammorbato (tennisticamente) dalle noiose pallettare, ma tutte le ragazze giocheranno un tennis d’attacco con grandi rischi, tirando colpi pazzeschi in anticipo…
    Non so cosa succederà, ma con Camila ci stiamo divertendo un sacco e ci divertiremo ancora moltissimo, sia nelle vittorie (tante) che nelle sconfitte (si spera poche)…..

    • enzo by enzo

      concordo in pieno

    • by t.o.

      Le mie (per quanto fatte in casa) sono Previsioni, non Profezie….
      Non ti preoccupare, non solo non mi sono offeso…..anzi…..
      Fare previsioni è “tecnica”, fare profezie è “Dono Divino”….
      Diciamo che io faccio “Previsioni Di Vino”
      🙂 🙂 🙂

  8. r.b. by r.b.

    Ricordo perfettamente che durante la stagione sulla terra battuta molti qui aspettavano i tornei su erba come fossero la panacea di tutti i mali…
    Tutti hanno sempre sostenuto che l’erba è la migliore superficie per Camila. Wimbledon è lo slam dove ha ottenuto i migliori risultati.
    Poi è bastata una partita e tutte queste certezze si sono sgretolate…
    Il problema a mio avviso è semplice.. Se Camila gioca BENE, effettivamente l’erba è una superficie che la favorisce. Per Camila giocare bene vuole directly tenere i servizi e le risposte in campo e non aver fretta di concludere… Se comincia a scambiare e a trovare il campo con colpi potenti e precisi costringe le avversarie ad accorciare o a sbagliare e può concludere abbastanza comodamente. Può venire a rete e chiudere molti punti…
    Però deve giocare il match, con la Flipkens non sia è giocato. Il punto finiva subito, purtroppo spesso con un errore di Camila in risposta o in alcuni game al servizio con il doppio fallo o l’errore gratuito.
    Se Camila decide di giocare e lottare su ogni punto ne vedremo delle belle…
    Però questo vuol dire tenere assolutamente la palla in campo…

    • by nevil

      Personalmente non ho mai sostenuto che l’erba sia la superficie migliore x Camila. Ho solo detto di aver letto che lei vorrebbe un giorno vincere Wimbledon, e io ho sostenuto (e sostengo tutt’ora) che la vedo meglio su cemento e/o indoor (quindi x me le possibilità maggiori sono all’US Open).
      Quest’anno il risultato migliore è stato a Katowice, e non si gioca sull’erba.

      • by nevil

        (risultato migliore finora)

      • r.b. by r.b.

        Tantissimi l’hanno detto, sembrava quasi che bastasse allestire un campo in erba e magicamente Camila avrebbe vinto tutte le partite 6-1 6-0 o quasi…
        La realtà è che se giochi male non c’è superficie che tenga… Però certo quando Camila gioca al 100% la superficie obbiettivamente la favorisce… Ma se non tiene una palla in campo o se fa caterve di doppi falli l’erba serve davvero a poco…

    • gimusi by gimusi

      più che panacea di tutti i mali…è naturale attendersi tanto dai tornei sull’erba quest’anno…credo che la prima a farlo sia Cami…ha ottenuto splendidi risultati quando non era nelle condizioni migliori e ora che sta bene ed è spaventosamente cresciuta tutti ci chiediamo: cosa combinerà?…poi, come l’incontro con la Flipkens ha dimostrato, l’1+1=2 nel tennis non esiste e se incappi nella giornata storta con una avversaria particolarmente in buona esci al primo turno…in ogni caso le mie attese sull’erba non cambiano di una virgola…mi attendo tanto…almeno quanto gli anni passati…ma se mai dovesse andare diversamente non ci sarebbe da far drammi…c’è ancora metà stagione da giocare su superfici congeniali a Cami…l’importante è che Cami scenda in campo come gli anni scorsi…senza paura (ne sono certo)…e dia de’ gas per proseguire la similitudine motoristica di t.o. 🙂

      • r.b. by r.b.

        Può essere, ma riflettendo meglio si osserva che Camila non ha mai giocato alcuna vera stagione su erba… Fino all’anno scorso ha fatto un paio di Wimbledon e una comparsata a Birmingham… È vero che la stagione su erba è brevissima, però questo è il primo anno che fa 3 tornei importanti (2 premier e 1 Slam) su erba.

    • enzo by enzo

      Non so se l’erba sia la sua migliore superficie ma, dato il suo tipo di gioco, il suo timing,
      in teoria si.
      Come ho già riferito in altro post, l’ho vista per la prima volta a WB 2012 contro Flavia e
      Petrova rimanendone “folgorato”.
      Tra le molte cose( tecniche e non) che mi hanno colpito allora , ricordo la sua leggerezza
      nella rapidità dei movimenti: sembrava una libellula , una” Karolina Kostner sull’erba “.
      Ecco quello che è mancato a Birmingham !!!

      • r.b. by r.b.

        Sicuramente vero. È da aggiungere che a Wimbledon la palla rimaneva in campo, a Birmingham con la Flipkens no.

        • enzo by enzo

          Non sarà perchè a WB era una “libellula” ed invece a Birmingham era appesantita e sembrava muoversi ” sulle uova” ?

  9. r.b. by r.b.

    Direi che Eastbourne, con il piccolo/grande colpo di scena dell’ingresso di Camila nel main draw (ma in ogni torneo c’è il “taglio” nella entry list e di conseguenza l’ultima ad entrare in tabellone) certifica definitivamente l’ingresso di Camila nel club. Giochiamo con le grandi…
    Attenzione, questo è un torneo di preparazione a Wimbledon, le big lo snobbano e le top 20 che partecipano in genere non si impegnano più di tanto…
    Ci sono spesso ritiri, prestazioni deludenti, sorprese clamorose… Tutto può accadere.
    E Camila è lì… con le altre a giocarsela…
    Non so se sarà il SUO torneo… Sarà certamente il torneo di qualcuna, una sorpresa, che andrà molto avanti, magari anche senza vincere il torneo, ma fino in fondo o quasi… Per altre sarà una delusione… Sconfitta al primo turno e via a Londra ad allenarsi in vista di Wimbledon.
    Io non so se questo sarà il TORNEO di Camila… Però lei c’è, al nastro di partenza con le altre… E questo mi basta… Camila c’è, e noi trombettieri pure….
    Cami facci sognare! 🙂

    • zio gio by zio gio

      Condivido in parte. L’anno scorso effettivamente ci fu la finale a sorpresa Hampton-Vesnina. Hampton da qualificata batteva Radwanska e Wozniacki. Vesnina batteva in due set Li Na,aggiudicandosi poi il torneo. La stessa Li Na,che in seguito a quella sconfitta, lungo il viaggio di ritorno in auto,rivelava al coach Rodiriguez di aver maturato la volontà di ritirarsi. Ecco…forse sorprese dettate più dalla superficie ed avversaria che dal non impegno delle top ten.

      • r.b. by r.b.

        Ah beh certo, l’anno scorso fu una finale a sorpresa, magari quest’anno vanno in finale le prime due teste di serie… Quello che volevo dire è che Camila è lì a giocarsela con tutte le altre per meriti propri, senza qualifiche, wild card o altro…

  10. by nevil

    A me basta che Camila si trovi di fronte un’avversaria che le permette di giocare, poi vada come vada: di conseguenza spero che eviti la Vinci, la Pennetta e soprattutto la Radwanska.

    • zio gio by zio gio

      Vinci assolutamente…via via il male….quei mezzi da bambine per neutralizzare il gioco altrui(back) non voglio più vederli. Radwanska già è diverso: ti varia il gioco,ma ti sfida a viso aperto. Io spero di vederla contro Azarenka.

      • r.b. by r.b.

        La Vinci va attaccata sul rovescio scendendo a rete e costringendola a giocare il passante coperto… Roberta gioca bene sull’erba e non è vero che si difende solo, spesso attacca lei perché ha un eccellente gioco di volo… Sarebbe un’avversaria difficile, ma di partite facili in questo main draw francamente non ne vedo….

        • zio gio by zio gio

          A mio avviso Vinci fa poco male,sia di dritto che di rovescio.

    • r.b. by r.b.

      A volte Camila impedisce a se stessa di giocare… Con i doppi falli e le risposte sbagliate… Le avversarie fanno il “loro” gioco, che può anche consistere nel cercare di far sbagliare l’avversaria (il regolamento lo consente, incredibile ma vero… :-)). I giudici di sedia e di linea sono cinici e del tutto avulsi dalla bellezza del tennis d’attacco… Per loro la palla è in/out… Ma si può essere così senza cuore? Un vincente fantastico, colpito con una forza e un anticipo unici, e tu me lo chiami fuori solo perché…è fuori?… 🙂 🙂
      Non parliamo poi dell’occhio di falco… vero nemico del tennis puramente estetico e improduttivo…. 🙂 🙂 🙂

  11. by t.o.

    Quando penso a Camila a volte mi viene in mente La Ducati GP di 5 o 6 anni fa.
    Una moto di una potenza spaventosa, difficilissima da guidare, nervosa, scorbutica, quasi ingovernabile. Se provavi a guidarla più “piano” ti sbatteva per terra prima che tu potessi dire amen…
    Non era una moto da poter far pretattica….L’unico che l’ha saputa domare era un ragazzo molto timido australiano…che girava il mondo con suo padre e con la giovane e dolcissima moglie 18enne….
    A quei tempi Valentino Rossi era al vertice della sua carriera. Valentino con la moto sapeva fare di tutto. Lui amava moto più docili, con le quali spesso si metteva dietro alla moto avversaria anche per tutto il gran premio per poi “infilarla” con una “magia” magari (e spesso) all’ultima curva…..
    Non potevi vincere contro Valentino…nessuno riusciva a vincere contro di lui…Sentirsi il suo “fiato sul collo” vederselo sempre negli specchietti mandava “fuori giri” testa e motore…
    Valentino aveva tutto per essere il migliore….e se lo era guadagnato vincendo…
    La migliore moto, i migliori meccanici e i migliori ingegneri….aveva sponsor che lo seguivano su tutto (anche quando impose di togliere la moto buona all’unico che andava forte quasi quanto lui…..) Era il più forte e difendeva il suo domino con tutti i mezzi che aveva…leciti e meno leciti…
    In quel mondo tutti fanno così. Tutti vorrebbero fare così…Valentino però era l’unico che poteva permetterselo…..Molti decisero che non valeva la pena di sfidarlo…..si guadagna bene anche ad arrivare secondo, o terzo, o perchè no….anche quinto….tanto ogni tanto qualcuno cade….e se cade magari se ne porta per terra altri due…….ed uno si trova sul podio anche guidando per arrivare quinto. Chi potrà dirmi che non sono un campione…..lui è Valentino Rossi…..lui è un fuori categoria… Ed ha una moto molto “bilanciata” potente e stabile….
    Ci sarebbe una moto che potrebbe, se guidata al limite, mettere in difficoltà Valentino Rossi.
    Ma è una moto scorbutica, di una potenza spaventosa, ma difficilissima da guidare…una moto che se sbagli solo di un nonnulla ti sbatte per terra prima di poter dire amen. Una moto che per farti uscire dalle curve devi dare tutta manetta e fare tutta la curva in derapata…..Una moto che mentre gli altri franano tu devi accelerare….Una moto che se vai piano cadi….ma se hai il coraggio di dare gas…e di darlo ad ogni curva può permetterti di battere anche Valentino Rossi…..

    Questo mi veniva in mente pensando a Camila…..
    Solo che qui Moto e Pilota sono tutti nella stessa persona…Camila
    La Ducati è il suo straordinario fisico, e Il timido Pilota è la sua testa…..

    Camila è una persona dolcissima. tanto dolce fuori per quanto è determinata in campo….
    Quando prende in mano la racchetta, quando sale sulla sua “Ducati”, quando tira giù “la Visiera del Casco”…..allora non si può avere più paura…..bisogna dare tutto Gas….
    e se hai il coraggio di farlo puoi battere anche Valentino Rossi…..ce ne sono altri 20 che lotteranno per il terzo posto….si guadagna anche bene così…..

    Anni dopo anche Valentino Rossi ormai non più imbattibile ha provato a guidare la Ducati….Ha chiesto ai meccanici che glie la “domassero” un po…. Troppo rischioso guidare quel “mostro”…troppo difficile tenere sotto controllo quella spaventosa potenza…..
    Non ha più vinto ne lui ne la Ducati…..
    Ora altri giovani guidano come quel timido australiano, e nelle curve danno gas invece di frenare…
    Valentino è ancora lì….ancora riesce a dire la sua….ma….non è più come una volta….
    Ormai si guida in un’altro modo….bisogna farsene una ragione…..

    • gimusi by gimusi

      similitudine molto azzeccata t.o. …ora non resta che vincere qualche bel gran premio 🙂

    • r.b. by r.b.

      Tutto bello, però qualche volta si rischia di finire fuori pista…. 🙁

      • by t.o.

        Infatti…all’inizio l’australiano lo chiamavano “Rolling Stoner”…..poi….ha vinto solo lui…e per stargli appresso hanno cominciato a cadere gli altri che prima non cadevano mai……

        • r.b. by r.b.

          Scusa la mia ignoranza, ma credo tu ti riferisca a Casey Stoner, giusto? (ho cercato su Google). Comunque hai usato una bella metafora per dire ciò che affermo da tempo. Il gioco di Camila è “difficile” ma se è eseguito al meglio è assolutamente vincente (deve essere quasi perfetto però, anzi… toglierei il quasi…)…

          • AlterEgo by AlterEgo

            Concordo anch’io, paragone veramente molto azzeccato!

            • by t.o.

              alle 4 e mezzo del mattino la mente va veloce come una Ducati…o come un rovescio incrociato di Camila……e a volte va pure fuori campooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo (ecco….se ti addormanti sulla tastiera può succedere di questoooooooooooooooooooooooooooo) 🙂 🙂

  12. r.b. by r.b.

    Beh guardando la entry list aggiornata direi che è da evitare soprattutto la Kvitova.
    Le altre sono forti ma credo che possiamo giocarcela con tutte. Ovviamente sto parlando solo del primo turno. Visto che domani c’è Italia Inghilterra sarebbe carino se la sorte ci assegnasse un’inglese…
    Tra l’altro le inglesi giocano bene su erba…

  13. r.b. by r.b.

    Supertennis trasmette il torneo di Eastbourne. Io vorrei solo che Camila giocasse sul centrale…
    Non sarà facile, visto che è un combined, però di campetti in erbetta fresca e tenera, apprezzati più dagli ovini locali che dagli spettatori, ne abbiamo già visti troppi… 🙂

  14. Pax by Pax

    Ho seguito il torneo di Halle in settimana e mi sono convinto che Dustin Brown e’ l’equivalente maschile di Camila (nel bene e nel male, fino ai doppi falli).

  15. Giovaneale by Giovaneale

    Questo ingresso all’ultimo respiro nel tabellone principale di un premier è una manna dal cielo.
    Permettetemi di festeggiarlo come una vittoria,Cami ha evitato le qualificazioni che sono sempre un pantano ma queste lo sarebbero state ancora di più guardando il livello delle tenniste presenti.
    Complice uno stato psicofisico non ottimale risparmiare lo sforzo di affrontare tre partite da vincere quasi obbligatoriamente (avendo la tds1 sulle spalle o sulla testa,decidete voi) con tutta la pressione di non poter sbagliare è un regalo incredibile.
    Il sorteggio di domani?Personalmente dico vada come vada,il bonus fortuna (comunque relativo perché Cami era la top alts numero 3 per meriti conquistati sul campo e a suon di punti in classifica) ce lo siamo “giocato” con questo colpo di coda.La cosa positiva è che Cami affronterà (me lo auguro) il torneo con uno spirito completamente diverso,con la leggerezza di non dover per forza vincere,quasi sicuramente si troverà a giocare da sfavorita già dal primo turno..insomma nelle condizioni ideali per vedere in campo una Cami senza paura e con la voglia di sovvertire il pronostico.Appuntamento a domani poco dopo pranzo,capiti chi capiti!
    Forza Cami,siamo sempre con te!!!!

  16. by t.o.

    Sono andato a leggere la classifica Live fino alla 32
    Considerando le attuali posizioni (e non quelle di quando ci ha giocato)
    Camila ha:
    Perso con: 1-4-6-12-13-18-21-24-24-28
    Vinto con: 5-10-12-14-15-16-20-20-21-27-29-29
    E questo non potendo contare in ogni torneo su uno stato di forma ottimale….
    Sergio aveva detto (un anno fa) che si aspettava di portare ad oggi Camila intorno alla 30 posizione.
    Nonostante la “salute” sia al meglio solo da febbraio, il fermo quasi totale tra ottobre e metà gennaio e due tornei in meno a causa della fed cup mi sembra che la tabella di marcia sia stata (sostanzialmente rispettata.
    Camila può contare oggi solo su 16 tornei disputati.
    In 16 tornei ha solo 3 uscite al primo turno (considero le qualifiche dei Minitornei….portano comunque punti)
    Con questo Rapporto se avesse giocato 24 tornei (c’è chi ne fa tranquillamente 30) avrebbe solo 5 (in realtà statisticamente 4,5) uscite al 1° turno
    Avrebbe perciò 19 o 20 punteggi utili.
    Potrebbe perciò scartare ancora 3 o 4 punteggi tra quelli con almeno un turno passato. ( e tenere perciò i punteggi peggiori di scorta…..che non fa mai male)
    Camila ha perciò oggi 13 validi e 3 1° turni.
    Sui 13 validi se proviamo a scartare un quarto dei punteggi (i peggiori 3 ) scarteremmo un 6 un 18 e un 20. Totale 44 punti
    Camila ha oggi (live) 1214 punti. Tolti i 44 andiamo a 1170. 117 punti a torneo sui 10 migliori.
    Giocando 24 tornei (ne troppi ne pochi) ed ipotizzando alla media odierna 19 o 20 tornei validi, e scartando (o mettendo in riserva) i peggiori 4 dei 19 o 20 validi, avrebbe 16 tornei alla media di 117 punti per un totale di 1872 punti.
    Stiamo parlando di una posizione intorno alla 26° attuale.
    E questo con un buon 60% degli 12 mesi validi (ma solo 10 e mezzo di vero gioco) giocati in condizioni fisiche non ottimale).
    Questa statistica/proiezione è fatta “decisamente a Spanne”……ma vi garantisco che se uno ci mettesse tutte la variabili e le proiezioni, il rapporto W/L le vittorie contro top x, y, z (le sconfitte si valutano molto meno perchè su 24 tornei hai comunque 8 scarti da fare….che neutralizzano le sconfitte) i possibili Bye, e l’incidenza delle qualifiche i punti potrebbero essere calcolati almeno al 30% in più. I due turni di Dubai contro la finta 444 (una WC?) e contro Andrea ti possono capitare in uno Slam…..vedi AO (WC e Cornet) …. e i 4 turni di Linz per Ranking valgono una finale in un International (Palermo?)…..
    Questa è la potenzialità di Camila negli ultimi 12 mesi……da un minimo 1800 ad un massimo di 2400 punti. Tra la 26° e la 18° posizione
    E questo con una efficienza ridotta per più della metà della stagione.
    Sono un trombettiere? No. Questi sono i numeri.
    Il trombettiere t.o. dice 12° entro AO (scartati i punti dei tornei giocati a Spalla a mezzo servizio).
    Se poi ci esce li colpaccio (e non parlo neanche di Vittorie negli slam o nei premier mandatory) ci sono i numeri per andare ancora più su…..o per andare più su……… Prima

    • by Quinto

      Se lei rimarrà serena e convinta dei suoi mezzi, i numeri troveranno conferma. Ne sono certo anch’io. Quando riguardo certe sue partite, mi rendo conto che qui si parla tanto per emozione e poco con la ponderazione di chi guarda le cose sul medio e lungo termine. Forse molti utenti hanno l’età di Camila e non ancora l’età di chi ha imparato che un passo dopo l’altro, anche fatto con calma, porta assai lontano. Col tempo…..

      • by t.o.

        Camila, che ha l’età di Camila, che tu ci creda o meno guarda tutto questo con molta ponderazione. Lei ha molto meno fretta di quanto tutti noi possiamo pensare. Lei sta costruendo il suo tennis passo dopo passo. Siamo noi che abbiamo fretta. Quando leggo ” basterebbe solo fare questo….o fare quello…” mi viene quasi da ridere…..
        Ma si rendono conto di quello che stanno dicendo?…..
        Siamo di fronte alle 20 o 30 migliori giocatrici al mondo….
        Macchine quasi perfette…..
        Ogni piccola variazione comporta modifiche a meccanismi già consolidati, ad automatismi conquistati al costo di mille e mille ripetizioni.
        Quando la Seles crebbe in un anno di 10 centimetri (a 16 anni succede 🙂 ) ci mise quasi un altro anno a ritrovare i rapporti tra “l’occhio” e la lunghezza del braccio…
        Sara non più di un anno fa disse che temeva che intervenire sul servizio per renderlo più potente le avrebbe fatto rischiare di perdere la sensibilità su altri colpi su cui lei fondava il suo gioco…..Ci ha messo quasi un anno per aumentare di un 10% la velocità delle sue prime….E stavamo parlando di prime a 75, 80 mph….
        Avete mai guidato automobili che vanno oltre i 250 chilometri l’ora? Potete immaginare cosa succede a quella velocità girare il volante di solo mezzo grado?
        Camila nel suo candore e nella sua semplicità lo dice spesso…” io so cosa dovrei fare….ma non è così facile farlo….” in realtà lei dice solo….” devo lavorare tanto… e devo lavorare su tutto….”
        Se solo certi soloni assistessero ad una sola giornata di allenamento di Camila a Tirrenia forse capirebbero quanto è faticoso, lungo, noioso lavorare su un singolo dettaglio…..e forse vedendo con quale costanza, con quale impegno, con quale determinazione, con quale attenzione Camila ripete quel gesto, memorizza fino a metabolizzare quella variazione…allora quei soloni direbbero…..”Ma allora il tennis non è lasciare di corsa l’ufficio, andare al circolo e provare a fare contro Mario quella smorzata che ieri ho visto fare a federer…….”……

    • gimusi by gimusi

      il fatto che tu coi numeri ci lavori…ci costringe a crederti 🙂

  17. r.b. by r.b.

    Beh lasciatemi fare questa scherzosa ma inquietante affermazione…. 🙂
    Camila non è riuscita a fare fuori la Kuznetsova a Parigi, ma ci siamo riusciti noi trombettieri a Eastbourne tramite l’ormai mitico “nido dei gufi”!!! 🙂 🙂 🙂

  18. by Quinto

    Bene, ottima notizia. Speriamo che Camila sia in forma e tranquilla, così porta a casa almeno 3 partite e si presenta a Wimbledon nella condizione ottimale.

    • AlterEgo by AlterEgo

      Io personalmente, considerato il seeding di altissimo livello, ci metterei 10.000 firme per il passaggio anche ‘soltanto’ di due turni…

      • by Quinto

        Hai ragione, ma io ho davvero la convinzione che se Camila sta bene ha poche rivali. Ma deve star bene di testa, essere tranquilla. Comunque prendiamo serenamente quel che viene, non c’è ansia.

  19. TEUS by TEUS

    Diciamo che Kuznetsova ha reso il favore ricevuto dall’arbitro nel tie-break a Parigi.
    Meglio essere entrati in MD soprattutto perché Camila deve abituarsi a questa sua nuova dimensione da top 50 e, più tornei farà saltando le quali, meglio sarà per quel che concerne l’esperienza e quindi la sua crescita.
    Ritengo che Camila valga le top 50 da più di un anno (è stato l’infortunio ad allungare i tempi) e l’obiettivo attuale è quello di fare un ulteriore slato di qualità che la porti, non solo in tutti i Md, ma a essere nalla maggior parte dei tornei testa di serie. Un salto non semplice specialmente dal punto di vista mentale (tecnicamente sappiamo bene qual è il suo potenziale) e perciò la “bimba” deve assolutamente evitare di farsi prendere dall’ansia da prestazione (nel senso che fa parte del processo di crescita giocare al di sotto delle proprie possibilità in alcune circostanze come del resto è capitato a Birmingham) perché non è ancora una tennista del tutto formata.
    Sono certo che sia lei che il suo staff stiano vivendo questo periodo che definirei di transizione nella giusta maniera: senza fare drammi cioè quando si perde (anche nettamente) e senza esaltarsi quando si ottengono risultati importanti (seppur ecclatanti).
    Nel frattempo sta giocando con continuità e rimane il fatto più importante in questo 2014.

  20. eulondon by eulondon

    Brava Svetlana! Cosi’ si ringrazia Camila per il furto di quel tie break. Non certo colpa tua, ma del destino! Bene cosi’

  21. by Mape

    Quando verrà sorteggiato il tabellone principale?
    Spero vivamente in un primo turno con Azarenka o Garcia, anche se il md è pieno di giocatrici di ottimo livello e specialiste dell’erba. Ne vedremo delle belle!

  22. r.b. by r.b.

    Raga il nido dei gufi è di una potenza micidiale… 🙂
    Mi spavento perfino io che l’ho istituito qui nel blog…. 🙂 🙂 🙂
    Poi, abbiamo gufato la Kuznetsova, non so se vi rendete conto…. 🙂 🙂 🙂

  23. Madoka by Madoka

    Speriamo venga sorteggiata ( Camila ) contro la Azarenka.

  24. Giovaneale by Giovaneale

    Forfait della Kuz,festeggiamo Cami nel md di Eastbourne 🙂

  25. Giovaneale by Giovaneale

    Forfait della Kuz,salutiamo Cami nel md di Eastbourne 🙂

  26. riccardo by riccardo

    il tabellone delle qualificazioni è già uscito.

  27. Giovaneale by Giovaneale

    La butto lì..la Garcia è ancora a Birmingham impegnata nelle semifinali di doppio..che si senta appagata e profondamente stanca?Oppure Zhang..stesso discorso per lei..

    • riccardo by riccardo

      Tutto sommato in vista di wimbledon meglio risparmiare energie.

  28. r.b. by r.b.

    Per ammazzare il tempo in attesa della conferma, sperando che lo staff di Live tennis non ci abbia tirato il bidone :-), facciamo il giochino di indovinare chi si è ritirata dal main draw.
    Si vince un mentino già succhiato… 🙂 🙂 🙂

  29. riccardo by riccardo

    Ok . Aspettiamo il sorteggio .

  30. r.b. by r.b.

    CAMILA È NEL MAIN DRAW!
    FONTE LIVE TENNIS

    • hector by hector

      Possibile che quando scrivo un post serio nessuno se ne accorga?

      • riccardo by riccardo

        hector devi capire ! c’è ansia

      • r.b. by r.b.

        Buoni buoni, il primo che ha dato la notizia è hector… Io l’ho amplificata e messa in maiuscolo caso mai a qualcuno fosse sfuggita…

    • eulondon by eulondon

      E che ne sanno loro? Io mi fido piu’ del mio cuore (istinto) che dice lo stesso, comunque

    • riccardo by riccardo

      mi fido di voi. non ho trovato niente su live tennis

      • r.b. by r.b.

        Lo staff di Live tennis ha pubblicato un commento dicendo che Camila è nel main draw….

  31. r.b. by r.b.

    Dai ragazzi tranquilli, ma avete letto la entry list? Sembra il lazzaretto di manzoniana memoria… 🙂 Ci sono ragazze che hanno più malanni che Serena titoli dello Slam… 🙂 🙂 🙂
    E poi abbiamo gufato no? 🙂
    Il nido dei gufi è infallibile… 🙂 🙂 🙂

  32. eulondon by eulondon

    Secondo me e’ nel main draw! Me lo dice il cuore!

  33. r.b. by r.b.

    Camila è unica…
    Ci fa soffrire durante i suoi match, e questo ci sta…
    No, lei fa soffrire i suoi tifosi anche quando non gioca… 🙂 Mitica! 🙂

  34. r.b. by r.b.

    Facciamo un ragionamento..
    Nelle quali non c’è la Giorgi ma neanche la McHale… Quindi, o si sono ritiratqe entrambe oppure sono nel main draw….
    La Garcia era MDO (main draw only) ma comunque entra lo stesso… O stanno aspettando per annunciare una wc a sorpresa oppure…

    • eulondon by eulondon

      Mchale ci sta!

    • riccardo by riccardo

      Su tennis forum la cirstea ha dato forfait

    • journasesto by journasesto

      Ci sono giocatrici ancora in gara a Birmingham nel MD di Eastbourne? Magari qualche ritiro arriva da lì.

      • r.b. by r.b.

        No, Ana non gioca a Eastbourne…
        Però sì, ci dovrebbe essere la Zhang…
        La Zhang è nella lista del main draw di Eastbourne e domani gioca in semifinale a Birmingham.

  35. riccardo by riccardo

    ho provato a vedere su qualche sito ma non ci sono notizie

  36. riccardo by riccardo

    Bisogna soffrire pure per avere notizie…

  37. riccardo by riccardo

    Matteo dacci notizie!!

  38. riccardo by riccardo

    vero… nelle quali non c’è..

    • eulondon by eulondon

      Secondo me e’ nel main draw! Bastava un ritiro, visto che hanno dato solo 3 wild card, quindi la Garcia e’ entrata di diritto. Magari si e’ ritirata la pavlyuchenkova che era mezza marcia! Tranquilli! 🙂

  39. riccardo by riccardo

    se si è ritirata allora vuol dire che qualcosa non andava ….

    • AlterEgo by AlterEgo

      Forse si, in viso era troppo tesa, tirata rispetto alle altre volte…

  40. eulondon by eulondon

    Ragazzi! Camila non c’e’ nelle quali! E’ uscito il tabellone! Non so se e’ direttamente nel main o semplicemente ha dato forfait!

    • riccardo by riccardo

      che cosa???

    • riccardo by riccardo

      EU ma dove lo hai letto?? ho il sito di Birminghan aperto

      • eulondon by eulondon

        Sul sito tennisforum.com, ma se vai su livetennis hanno il tabellone quali e cami non c’e’ 🙂

        • Pax by Pax

          (1)Ka.Pliskova v Pereira
          Dolonc v Voegele
          Lucic-Baroni v Larsson
          (wc)Moore v (5)Davis

          (2)McHale v (wc)Murray
          Jaksic v Hsieh
          (wc)Boulter v Paszek
          Tatishvili v (6)Vekic

          (3)Tomlajnovic v (wc)Windley
          Ormaechea v Razzano
          Majeric v Beygelzimer
          Doi v (7)Schiavone

          (4)Schmiedlova v Piter
          Bencic v Broady
          Kumkhum v Cadantu
          Kania v (8)Soler-Espinosa

      • riccardo by riccardo

        Eastbourne pardon

  41. riccardo by riccardo

    da Eastbourne nessuna nuova ancora. Gimusi ha scritto che si saprà alle 19.30. sono curiso di vedere chi ci tocca Ma forfait dell’ultima ora ?

  42. riccardo by riccardo

    R.B ma se Ana a Wimbledon arriva in finale contro Cami che fai? 🙂

    • r.b. by r.b.

      Guarda, essendo l’eventualità davvero molto probabile, mi sto davvero lambiccando il cervello alla ricerca di una soluzione… Ho già detto che tiferei Giorgi, però chiaro Ana è Ana… Non ho una risposta, quando mi viene il lampo di Eugenie (Bouchard) vi avverto…. 🙂

      • riccardo by riccardo

        R.B comprendo i tuoi tormenti!! Ana è davvero un bel vedere, .

  43. riccardo by riccardo

    Questo torneo lo vince ana per la gioa di r.b

  44. riccardo by riccardo

    La belga ha perso ecco. Ne succedono davvero di tutte! la Stricova ha tirato fuori la partitona e la povera cristina è andata a casa! mah….
    Rispetto sempre le opinioni di tutti ma pensare che a Cami non piaccia fare quello che fa mi sembra un tantino esagerato . ragazzi su su!! ribadisco il mio pensiero di ieri. Cami è certamente sotto pressione, deve vincere perchè un pò da tutte le parti la si da per predestinata. Si è vero in campo con la belga mi è sembrata tirata , anzi lo era sicuramenete. Ansiosa anche . Ansia che credo ragionevolmente discende dalla pressione che ha addosso ed anche dall’accorgersi che non riesce a fare quello che si è riproposta. Quando si alternano prestazioni maiuscole a prestazioni opache certamente il fattore pressione incide ed incide molto. Fino a qualche anno fa nessuno la conosceva ed i suoi exploit potevano essere come dire un caso. Poi però , ti batte la davese, ti batte Maria la cannibale, a Katovice grande torneo. elimina la cibulkova e tutti cominciano a pensare che non è stato un caso ma che è un talento cristallino. Direi che stare seduti in poltrona e dire , deve fare questo o quest’altro non è facile. Diamole tempo vedrete… presto molto presto ci sarà da godere.

  45. r.b. by r.b.

    Oggi ho visto la futura #1 mondiale, nonchè prossima futura vincitrice di Wimbledon 2014….
    La ZAHLAVOVA-STRYCOVA… 🙂
    E’ un talento eccezionale, finalmente si sta esprimendo ai suoi livelli, la seguivo sui livescore sin da quando in tenerissima età giocava gli ITF da 10k a Ceske Budejovice, sapendo che prima o poi avrebbe sfondato…. 🙂 🙂 Oggi ha annichilito la Flipkens 6-4 6-2 giocando un tennis incredibile….ace di seconda, volée perfette che neanche la Navratilova dei bei tempi, passanti chirurgici affilati come bisturi…
    Questa è la giocatrice da seguire….a Wimbledon avrò occhi solo per lei…. 🙂 🙂 🙂

    • enzo by enzo

      E’ brava , ma non ti sembra di esagerare un po ?

    • riccardo by riccardo

      r.b scherza enzo!! 🙂

    • riccardo by riccardo

      sei mitologico…. 🙂

      • r.b. by r.b.

        Grazie mille, mi sembra evidente che scherzo… Era per prendere in giro quei tifosi che dopo una bella vittoria si esaltano da matti, mentre dopo una sconfitta intonano già il de profundis… 🙂
        Ho già preparato il post dedicato a Barbora, se perde domani. Ci sarà da ridere, lo prometto…. 🙂

    • by SanTommaso

      La ceca ha fatto l’89% di punti con la prima e il 71% con la seconda! Pazzesco!

  46. jurg by jurg

    Salve a Tutti

    Guardo e leggo con piacere commenti e opinioni e Camila smuove sempre molto interesse in tantissime direzioni. Tutti scrivono mossi da competenze e ragioni diversissime.
    Leggo con attenzione il Blog che è per chi vi scrive, per intavolare discussioni senza la presunzione di suggerire soluzioni o dare giudizi, anche perché parliamo di una persona che non conosciamo se non attraverso le sue azioni e ciò che i media intendono far trapelare. Bisogna anche precisare che essendo la sua una figura anticonformista e un po’ fuori dalle logiche giornalistiche e dei “poteri” del tennis con ogni probabilità non ne abbiamo una visione molto oggettiva.

    Premesso questo devo notare che le ultime foto di Camila danno qualche motivo dio perplessità. Naturalmente apprezzo il suo modo garbato di stare in campo senza smorfie pugni urla e sospiri, ma vedo un volto che sembra dire “che ci faccio qui?” Sembra un soldatino che automaticamente colpisce la palla. Lei non mostra emozioni di sorta se non grandi sorrisi nelle interviste e quindi difficile leggere qualcosa in fondo a quello sguardo durante la partita.

    Nella nostra vita lavorativa abbiamo alti e bassi e il nostro lavoro ci piace a tratti. Per noi è più facile non siamo personaggi pubblici e le giornate no passano senza grosse conseguenze e senza essere notate troppo.

    Ma la domanda rimane. Le sta piacendo quello che fa? E lasciamo stare che vi sono pochi lavori che ti danno quei guadagni sebbene che l’impegno è grossissimo per stare a quei livelli.

    Guardate le foto e se volete fatevi la domanda; sembra distante indifferente una specie di robot con dentro alcuni schemi che se funzionano vince se no la palla schizza a metri di distanza.

    Non è l’immagine della gioia e della felicità! ma siamo in un campo che non ci compete (la vita e le scelte di una altro) e non sono di quelli che siccome ti ha visto ridere una volta devi ridere sempre.

    Ma dove è il piacere ancorché della eventuale vittoria come tante atlete che sembrano vivere solo per aver sbranato l’avversaria? Al momento sembra solo infelice.

    Piccola preoccupazione piccola tristezza per una persona che vedo alla TV dove ben altri drammi vengono mostrati oscenamente e senza tregua.

    Per il resto i conti si fanno a fine anno che passa in mezzo ad alti e bassi, gioia e dolori, sogni e realtà. Vale per Tutti anche per gli atleti.

    Saluti

    J.I.

    • journasesto by journasesto

      Alcune espressioni sono anche effetto dello sforzo atletico. Ogni suo muscolo è in tensione mentre colpisce con la forza che solo lei ci può mettere. Io ci vedo grinta e determinazione, non infelicità, mi sembra totalmente immersa in quello che fa. Più difficile pensare che colpendo il rovescio in quel modo riesca anche a sorridere

    • enzo by enzo

      Guarda che le espressioni di Camila sono le stesse di 2/3 anni fa.
      Non credo che rappresentino tristezza ma compostezza , concentrazione, timidezza e buona educazione.

    • gimusi by gimusi

      sorride eccome…sul campo quando vince ovvio…fuori dal campo sempre…se ti capiterà di incontrarla te ne renderai conto…e quello che fa o ama profondamente…non hai sentito l’intervista di papà Sergio?…degli inutili tentativi per cercare di dissuaderla quando aveva appena 5 anni…ed era già una promessa della ginnastica artistica?…personalmente sono certo che fa ciò che fa perché è l’unica cosa che desidera fare…e vuole arrivare a vincere qualcosa di importante 🙂

    • by SanTommaso

      In campo è concentrata e non si lascia distrarre. Quello sguardo arcigno che le vediamo dipinto è concentrazione e sforzo, niente di più. Se vi fate un giro su Flickr vedrete che anche solo pochi secondi dopo la fine dei match le si allarga il suo solito sorriso. Non è un’infelice, è solo concentrata e professionale. Non ha il carattere da clown di Djokovic, poco ma sicuro, e nemmeno le smorfie divertenti della Petkovic. Ma di certo non soffre.

  47. r.b. by r.b.

    Intanto la Flipkens ha perso il primo set 4-6 contro la Zahlavova-Strycova….
    E pensare che abbiamo lasciato chiuso il nido dei gufi contro la simpatica ceca, sicuri che la belga avrebbe fatto il suo dovere, contribuendo così al nuovo best ranking di Camila al #42…e invece niente, almeno finora…. 🙂
    Vabbè, a questo punto non so neanche se augurarmi che vinca o che perda….

    • riccardo by riccardo

      A questo punto 42 0 43 non credo faccia molta differenza. La differenza la farà certamente un buon torneo a Wimbledon. é un periodo strano questo. sloan , l’americana ha perso in due set dalla giapponese o cinese nonn so , lei è la numero 19 del mondo . Evidentemente nell’avvicinamento ai tornei importanti questi risultati possono accadere. Sarei moderatamente ottimista. Credo che Cami a Wimbledon farà un ottimo torneo. Fino ad oggi nelle previsioni ci ho preso 🙂
      Cami si esalta nei tornei importanti. diciamo che quest’anno è andata male solo al Rolando ma ha perso da Kuzza che è ancora una ottima giocatrice e che è andata avanti nel torneo fino ai quarti.
      Magari mi attirerò delle critiche ma in quel campo uno ,dove ha giocato con la belga, con i campi limitrofi visibili e dove l’inverno ci brucano le pecore ( cfr r.b. 🙂 Cami non si è esaltata abbastanza.
      Anche a me è sembrata un pò lenta, forse deve smaltire carichi di lavoro è possibile. Mi sbilancio ! Cami arriverà ai quarti a wimbledon. Qualche indicazioni l’avremo da Birminghan , pero sinceramente a parte le incazzature a caldo dopo le sconfitte, sta ragazzina ha un talento pazzesco per non arrivare in alto. Vedrete!

    • AlterEgo by AlterEgo

      Oddio, contribuire al best ranking di Camila dopo averla battuta al secondo turno è un ò un pardosso… 😉

  48. by claudio

    Camila e lo specchio dei miracoli

    Ho viaggiato in buona parte delle terre esplorate
    Ho vissuto tra gente latina ed anglofona
    fin da quando non avevo una reale consapevolezza
    di quello che mi avrebbero portato questo desiderio incessante e questa dote innata.
    Ho creduto di perdermi irrimediabilmente nell’oscurità dell’oceano che inghiotte ogni cosa, persino colei

    che è legata dal sangue, dall’anima.
    Ho compreso che questo legame va oltre, che non scompare ma continua a palpitare sotto pelle,
    un fuoco che non si estingue con la scomparsa.
    Ho ricevuto accuse, applausi e grida da sconosciuti.
    Ho vinto contro pronostico e perso malamente il pronostico.
    Ho nervi tesi e fasce muscolari intrecciate come il piatto corde della mia compagna d’avventura.
    Ho un sorriso ammaliante che doso parsimoniosamente come un viandante accorto farebbe con acqua nel Sahara.

    Ho emozioni da condividere e un cuore che si può spezzare come a tutti gli altri.
    Ho riservatezza da difendere perché pubblicamente riconosciuta.
    Ho uno sguardo intenso e mio papà lo attrae come metallo ad una calamita.
    Ho una personalità fuori da comune ma anche le comuni esigenze di una ragazza della mia età.
    Ho sogni, voglia di non mollare ed altresì di riposo.

    Camila è modello artistico,
    a cui, noi, pittori ci ispiriamo e cerchiamo di darne un’immagine sulla tela infante che è il nostro cuore.

    E’ questo schizzo di emozioni, anche se talvolta, sfugge ci è sufficiente.
    Sufficiente come essere al Guggenheim di fronte ad un Renoir;
    sufficiente come il calore del focolare in una gelida notte d’inverno;
    sufficiente come l’abbraccio della persona amata quando infuria la tempesta della delusione.

    • journasesto by journasesto

      Certo, è un’opera d’arte e noi possiamo solo ammirarla. Non possiamo fare nulla per modificarla o migliorarla, perché gli artisti non siamo noi

  49. by ale

    La prendo larghissima. Due anni fa vidi Cami per la prima volta a Wimby contro la Radwanska e pensai: questa è un fenomeno. Appena dopo ho iniziato a frequentare questo blog e capito che in tanti, già allora, la pensavano come me. Poi ho vagato su altri siti (poco, invero) e tantissimi avevano la stessa idea. Poi ho sentito Clerici dire che la periziò già a cinque anni e intravide sùbito in lei le stimmate della classe superiore. Poi ho visto giornalisti – tardi, per la verità – scoprirla dopo qualche vittoria importante (Woz e Sharapova su tutte) e dire che mai nel tennis italiano c’era stata una così. Poi ho visto i suoi fans su Facebook crescere a dismisura e non credo solo per l’innegabile avvenenza. E mi sono detto: su 100 persone che hanno una minima idea del tennis, almeno 90 che la vedono giocare anche una sola partita (persa o vinta, ben giocata o mal giocata non importa) sùbito credono di avere davanti un talento enorme. Altre dieci, non di più, pensano che “è troppo presto per giudicare”,ma di certo non dicono che è senza potenziale. Insomma, è quasi come, che so, quando vidi Maradona o Ronaldo (non Cristiano, l’altro) per la prima volta: pensai che erano di un altro pianeta e come me un po’ tutti. Chissà se sarà stato così, che so, per Errani, Vinci, Wozniacki, Cornet, Schiavone o non so quante altre oneste mestieranti arrivate in zona top ten: ad occhio e croce penso proprio di no, ad occhio e croce nessuno alla prima vista del loro tennis è rimasto folgorato. Sto mega preambolo per dire cosa? Di Cami, almeno in Italia, ne nasce una ogni – minimo – cinquant’anni. E se alcuni di noi che siamo qui (e qui ci siamo perché le vogliamo bene) si permettono di criticare liberamente e ovviamente in modo costruttivo quando gioca in modo palesemente al di sotto delle sue enormi possibilità non credo che ci si meriti l’etichetta di blasfemia. La verità è che nelle ultime settimane Cami non sta giocando il suo miglior tennis, magari per mille motivi, ma non lo sta giocando. E contro la Filpkens (peraltro con la recidiva del precedente pressoché identico) è stata semi-imbarazzante. E’ giusto dirlo, come pure segnalare a nostro giudizio ciò che non va perché ora senza punti da difendere è tutto un top ranking, ma se (e, purtroppo, a guardarla in volto mi pare evidentissimo) avverti la pressione e le alte aspettative oggi, figurati domani che devi vincere per non scivolare indietro in classifica e tornare a giocare tutte ‘quali’. In fondo la ‘Bimba’ tanto bimba non è più e – scusate la brutalità del paragone – se le si continua a comprare sempre lo zucchero filato anche quando non lo merita, non crescerà mai.

    • r.b. by r.b.

      La mia opinione è che i vari “difensori” di Camila su questo sito non la stiano affatto coccolando, nè si trincerano dietro false scuse. Tutti hanno detto che la Flipkens ha giocato meglio.
      Il vero problema, il nocciolo della questione, è che ad ogni sconfitta di Camila viene fuori il dubbio se il suo gioco sia SOSTENIBILE. Cioè si fa quello che fanno i rosikoni giustamente bannati da questo sito: loro mettono in discussione Camila stessa, il suo modo di essere e di giocare, il ruolo stesso di Sergio e a questo punto anche di Daniele.
      Noi invece diciamo, o io almeno dico: il gioco di Camila non è in discussione, se fa troppi doppi falli deve lavorare sul servizio ok, ma chi non deve lavorare sui suoi colpi? Se fa troppi errori deve migliorare, ma sappiamo che si sta allenando seriamente e probabilmente ha anche carichi di lavoro atletico pesanti da smaltire (è un’ipotesi perchè a Birmingham l’ho vista meno brillante).
      Oppure è un periodo della stagione in cui la forma è meno brillante (non si può essere al 100% un’intera stagione, neanche Serena lo è).
      Quindi noi non stiamo giustificando la prestazione dell’altro giorno, Camila è la prima a sapere dove ha sbagliato e i suoi tecnici e allenatori anche, certamente ne avranno parlato e si allenano per andare meglio nei prossimi match. Il vero tifoso, a mio avviso, è quello che sostiene Camila nei momenti difficili…quando vincerà qualche torneo importante tantissimi saranno pronti a salire sul carro dei vincitori, magari gente che ha sputato addosso fino a ieri….

    • journasesto by journasesto

      Caro Ale, bellissimo post, complimenti, l’ho letto tutto d’un fiato. Ci sono molte cose condivisibili. Ma in definitiva credo che non siamo noi che dobbiamo decidere se comprare lo zucchero filato a Cami o farle trovare il carbone nella calza. Poco fa stavo leggendo un articolo su Sloane Stephens pubblicato su un sito inglese, in cui Mary Jo Fernandez, l’ex campionessa americana, la criticava velatamente accusandola di incostanza, di giocare bene solo i major e i grandi tornei e di essere molto al di sotto delle sue reali potenzialità nei tornei minori. Storia che mi sembra vagamente di avere sentito anche da queste parti. Commentando la cosa l’allenatore della Stephens rispondeva che Sloane è una perfezionista: se le capita di iniziare un match e di sbagliare subito tre o quattro palle per lei facili, si innervosisce, si irrigidisce e alla fine fa un errore dietro l’altro. È solo questione, dice lui, di imparare a gestire la concentrazione (non di concentrarsi, ma di gestirla, si badi bene).
      Alla fine nell’articolo, molto ben fatto perché riportava le opinioni di tutte le parti chiamate in causa, così come vuole una delle norme basilari del giornalismo (diffidate dalle inchieste in cui il diretto interpellato non è neanche interpellato), c’era anche un commento della Stephens, che diceva più o meno così: «Là fuori mi giudicano in tanti e a me arrivano pareri e opinioni di ogni tipo, una il contrario dell’altra. Cosa bisogna fare in questi casi? Niente, soltanto concentrarsi su se stessi e andare avanti».
      Che cosa capisco io da tutto questo? Che situazioni simili a quelle che sta vivendo Camila riguardano anche tanti altri tennisti e tenniste. Anzi, probabilmente sono la normalità. Che ogni campione, Camila compresa, si trova nel dilemma di capire se ha raggiunto il proprio limite, di come fare a migliorarlo, di come stabilizzare i risultati e mantenere costantemente un livello alto. Che la ricetta non è offrirsi ai venti di ogni consiglio o di ogni critica come una banderuola, ma di scegliere una strada e portarla avanti fino in fondo.
      Credo che questo stiano facendo Camila e il suo staff. Noi ovviamente, continueremo a gioire e a imprecare, a trovare ricette nuove e a chiederci «ma perché non fa questa cosa qui? E perché invece fa quella cosa là?» È normale, siamo tifosi molto appassionati, vorremmo saperne di più, conoscere ogni cosa, essere al fianco di Camila ogni momento per aiutarla.
      Ma la realtà è che non siamo noi che la possiamo aiutare e, in definitiva, neanche suo papà o il miglior allenatore del mondo. Camila sta scalando il suo Everest, è in se stessa che deve trovare le forze per riuscirci. Credo che volontà e determinazione non le manchino.

      • r.b. by r.b.

        Davvero bellissimo post. Tra l’altro oggi la Stephens ha perso 6-3 6-1 con la Zhang….
        Le prime tre o quattro palle del match devono essere state davvero terribili… 🙂 🙂

    • r.b. by r.b.

      Sulla questione dei punti da difendere è facile replicare che non ne ha proprio perché è la prima vera stagione in WTA. Se fosse la seconda avrebbe sì punti da difendere, ma anche tanta tanta esperienza in più…Magari l’anno prossimo con i punti da difendere ed il lavoro fatto quest’anno la Flipkens la batte….
      Con il tempo si impara anche a sostenere la pressione…le ragazze che sono da anni nel circuito sanno perfettamente come programmarsi per difendere i punti conquistati l’anno prima, conoscono a memoria ogni torneo, quasi tutte le avversarie (con cui ci hanno giocato già un sacco di vote, chi più chi meno).
      Insomma, è vero che la pressione l’anno prossimo aumenterà (già agli US Open i punti da difendere sono 360, obbiettivamente tanti) ma Camila avrà un anno di esperienza in più sulle spalle e molti più match giocati ad alto livello.

  50. by gigi

    Non ho letto tutti i commenti,ma ne ho letti alcuni che mi hanno fatto ridere tantissimo,tra cui almeno uno di r.b.,ed altri che li ho reputati molto,molto belli e di grande competenza.
    In generale,se i commenti sono impostati bene,bisognerebbe accettarli;d’altronde per volere di Camila credo che esista questo sito,e lei deve imparare a convivere anche con le critiche,purchè non offensive e fatte in modo gratuito;mi sembrerebbe fuori luogo venire a fare delle critiche a Camila qui,se non si è in qualche modo suo tifoso.
    Credo che con Sergio,Daniele e Camila(non so se vi sono altre persone che fanno parte dello staff che segue Camila)c’è tanta,tanta qualità,è questo è sicuramente un bene.
    Mi chiedo se vi sono delle persone che in qualche modo fungono da “filtraggio” di notizie tra il mondo esterno di Camila e lei,persone che sanno come farle smaltirle eventuali pressioni,malumori,ed altro,con giovialità e con tanta accortezza.
    Camila dovrebbe scendere in campo rilassata,felice di giocare e di continuare a trovare sempre nuove e valide motivazioni per farlo,anche se a volte quasi impercepibili,perchè a volte anche tramite piccole conquiste si fanno enormi passi avanti.
    Io dico che da ora in avanti,sino alla fine di WImbledon,non crederò ai miei occhi se Camila,che è grandissima,non farà in qualche modo qualche impresa grandiosa,qualsiasi essa sia,anche se potesse risultare quasi impercepibile.
    Alle volte,affrontare tenniste molto smaliziate ed anche valide(la Flipkens non è una tennista di scarso valore)potrebbe creare difficoltà a Camila,e non solo a lei.
    Ci sono tanti ingredienti del tennis di Camila che mi fanno impazzire,che contribuiscono a produrre giocate stupende,bellissime,tra cui ad esempio,un colpo fatto alla Kuz,che dopo pochissimi scambi,Camila l’ha letteralmente fulminata,lasciata lì sul posto,perchè aveva visto pochi centimetri utili in cui piazzare il colpo,un colpo che moltissime altre tenniste non avrebbero piazzato.
    Chissà quanti di noi avremmmo da scrivere tantissime belle giocate fatte da Camila,fino a riempire tantissime pagine,però Camila,non deve farsi condizionare dai commenti dei suoi fan,che gli vogliono bene e che vorrebbero vederla vincente.Lei è grandissima,e deve solo ascoltare il suo staff,che sa quel che fa.
    Spero che almeno le critiche verso Camila diminuiscano,e spero che lei si accontenti sempre di esprimere il suo tennis in modo congruo.
    P.S.
    Potrebbe forse fare del bene a Camila,se quando non è impegnata nei tornei facesse qualche volta le seguenti cose?
    1)Non allenarsi sempre allo stesso posto(Tirrenia) e sempre con i medesimi orari o nei medesimi giorni,ma variare ogni tanto.
    2)Ricevesse i suoi amici più stretti e per una mezz’oretta farebbero un po’ di baldoria tutti insieme,per poi
    ricominciare gli allenamenti?

  51. r.b. by r.b.

    Ma che fanno a Eastbourne, dormono??? C’è un sacco di lavoro da fare, sorteggio quali, poi ben tre turni con tantissime partite, main draw da concludere tassativamente entro sabato perchè poi comincia Wimbledon…..
    Dai forza, datevi una mossa…. 🙂
    Pronostico sul torneo di Camila…vi piacerebbe eh???? 🙂
    Stavolta non ci casco, mi concentro solo sul primo turno di quali….

  52. by giux

    Anche io direi che e’ il caso di smorzare i toni. Tutti noi abbiamo chi piu chi meno un parere, o tecnico o da appassionati. c’e’ chi tra noi gioca a buon livello, chi osserva, chi e’ giornalista e chi tifoso sfegatato, ma cmq supportiamo tutti Camila. Penso che ci sara’ qualche altra sconfitta cosi, nel processo di maturazione tennistica. Bisogna avere pazienza e fiducia . Per il resto ce ancora meta’ stagione quasi, e tante occasioni per rifarsi. Forza Cami, ci vediamo a Wimbledon.

  53. Giovaneale by Giovaneale

    Per stemperare i toni..dove immaginiamo Serena Williams a 10 giorni dall’inizio di Wimbledon?In Inghilterra ad allenarsi sull’erba?Sbagliato,stanotte le hanno dedicato un bel primo piano su skysport2 seduta in prima fila all’American Airlines di Miami per la partita di basket Miami Heat-San Antonio Spurs 🙂

    • r.b. by r.b.

      Eh vabbè, lei se lo può permettere!!! 🙂

    • journasesto by journasesto

      Nel giardino di casa avrà un campo di allenamento per ogni tipo di superficie possibile e immaginabile, anche quelle che non esistono, come vetro, ghiaccio e sughero

      • AlterEgo by AlterEgo

        Come il vetro di Ostrava preparato apposta per la Kvitova? 🙂

  54. by Quinto

    La vogliamo smettere? Cosa ve ne viene in tasca?
    C’è il torneo di Eastbourne adesso, per Camila. Finitela!!!
    A fine anno faremo i conti: 6 mesi fa molti ridevano all’ipotesi che Camila potesse essere una Top 30 a fine anno, io invece lo ripeto da fine 2013 dopo la prima batosta con la Flipkens….
    Anch’io pensavo di arrivare a Wimbledon con più possibilità, ora ho spostato in avanti certe aspettative senza precludermi le sorprese. E ribadisco: entro fine anno sarà top 30 e ci sarà almeno un exploit mai fatto.
    BASTA ADESSO, CHE FA CALDO E NON SE NE PUO’ PIU’…….

    EASTBOURNE……

  55. zio gio by zio gio

    Antonelo ti rispondo qui perché altrimenti c’è il rischio che non riesca a leggere le repliche. Allora la battuta ci stava eccome. Cosa devo risponderti che sono Jose Perlas,coach di Fognini o Giorgio Galimberti? Che discorso è? Dal mio pulpito posso avanzare dei dubbi legittimi e peraltro diffusissimi in rete e non solo. il giornalista,meschinamente,utilizza il pretesto delle sigarette per dire:”come fai a fare un coaching se sei andato a fumarti una sigaretta”? Perché quello non se ne è accorto,ma Sergio si è alzato anche durante il match. Facile parlare da seduti,ma cosa vuoi che faccia…che mi proponga come sparring partner di Camila? Il lavoro che fanno è intenso,ammirevole ed i frutti si vedono. D’altro canto non starei qui a perdere del tempo,ma bisogna anche saper lavorare sulla preparazione dei match,non solo dell’atleta. Siccome so che questo non viene fatto( per loro stessa ammissione),divento frustrato nel vedere quella sconfitta,imputabile ad un’assenza tattica.

    • eulondon by eulondon

      Io capisco il tuo stato d’ animo ed il fatto che le tue opinioni siano spinte dalla passione per Camila Giorgi e dal fatto che vorresti vederla li’ dove tutti vorremmo. Nel gioco, come nei risultati! Pero’ definire “giornalista” uno che scrive in quella maniera con quegli orrori grammaticali che, a mio parere, fanno perdere credibilita’ non solo a lui ma anche al sito che lo ospita, mi pare troppo! Io ero li’ lunedi’ e ho letto il tizio dire ” sono andato via insieme a Sergio Giorgi” . BUGIARDO!!!!! Tutto cio’ che dice va preso con le dovute cautele. Certo, la partita l’ hai vista con i tuoi occhi e quindi e’ piu’ che lecito provare delusione e sconcerto… Ma non credo siano state le direttive di Sergio ad aver determinato prestazione e risultato.

      • zio gio by zio gio

        Ok,accetto la tua opinione. Sei molto educato. Complimenti

    • Madoka by Madoka

      zio gio capisco perfettamente la tua delusione e la tua frustrazione. Anche io vorrei vedere Camila vincere sempre e subito.

      Purtroppo non è così.

      Non ti fare il sangue amaro, loro stanno lavorando e stanno lavorando bene. Non possiamo vedere i risultati nel giro di un mese. Vedrai che “magicamente” un giorno Camila inizierà a vincere con più continuità. Sergio ha detto che stanno lavorando per il 2015.

      Non so quanti anni hai. Te la ricordi la Azarenka ? Victoria fino ai 22 anni era una grandissima sparapalle. Non molto lontana da Camila ( parlo di stile di gioco ). Adesso è invece è una giocatrice diversa, che ragione, che sa usare il back, che sa venire a rete.

      Ci arriverà anche Camila. Diamole tempo 🙂

    • r.b. by r.b.

      Scusa, forse questo avveniva in passato, ma ora non credo proprio che Sergio e Daniele non parlino a Camila di come deve affrontare il match dal punto di vista tattico e dell’avversaria.
      Inoltre adesso Camila comincia a conoscere alcune delle sue avversarie (però sono ancora tantissime quelle da incontrare per la prima volta, ovviamente intendo giocatrici di un certo spessore), quindi aspettiamo, perchè con l’esperienza si rimedia a molti errori.

  56. by claudio

    Vedete ragazzi quanto è imprescindibile che Camila vinca sempre e bene?
    Altrimenti qui si scatena la guerra dei trent’anni dei commenti contrastanti! 🙂

  57. riccardo by riccardo

    Ragazzi ma che succede? Leggo sempre più di frequente messaggi piccati, troppo accesi.
    Questo è il sito di Cami, sono ammesse tutte le critiche di questo mondo purchè non si insulti nessuno ma mi sembra che i toni siano diventati un pò troppo ….. Scambiamoci le opinioni ma non riprendiamoci l’uno con l’altro. Questa ragazzina è capace davvero di suscitare una passione incredibile. Lo dico da vecchietto 🙂 51 anni . Cerchiamo di prendere le cose col sorriso.
    Quello che ci ha fatto innamorare di Camila credo non sia solo il suo gioco che pure è importante ma è la dolcezza , la bellezza , il sorriso e l’educazione di questa ragazza. mai un urlo, mai un pugnetto in faccia all’avversaria, sempre educatoa mai polemiche. Credo che noi tifosi dovremmo in qualche modo adeguarci allo stile di questa splendida ragazza , abbassare i toni, esprimere le nostre opinioni e sopratutto tifare! Non credo che cami sia contenta che ci pigliamo a parole l’uno con l’altro o no??? abbracci affettuosi a tutti in particolare a R.B. t.o. Euolndon , i vecchi del sito che mi stanno davvero simpatici ma un abbraccio affettuoso anche a tutti gli altri.

    • by claudio

      Condivido Riccardo. Opinioni e pareri differenti sono lecitissimi purchè si rimanga nel rispetto degli altri e soprattutto di Camila e del suo entourage. Ricambio hugs

    • eulondon by eulondon

      Secondo me e’ giusto avere opinioni diverse e vedere le cose in modo diverso. Alcuni di noi sono forse troppo ottimisti; altri troppo pessimisti. Tutto qui. Il giusto, probabilmente e’ nel mezzo e.. Quello che sara’ nessuno puo’ dirlo, perche’ nessuno ha una sfera di cristallo! Fatto sta che secondo me e’ inutile vedere tutto nero per una sola partita! Ma anche due o tre! Non so perche’, ma con Camila e’ come se fosse sempre questione di ultima spiaggia! Mah!

    • r.b. by r.b.

      Ricambio davvero con piacere…
      Tutti qui siete davvero fantastici, anche quando abbiamo opinioni diverse…. 🙂

  58. by larrau

    allora analizziamo il formato del prossimo torneo di Eastbourne e cerchiamo di fare un pò di chiarezza, a me piace lasciare da parte le polemiche e guardare sempre avanti pur sempre mantenendo ben presente gli errori commessi nel passato per migliorarsi ma direi che riguardo a Birmingham abbiamo sviscerato anche oltre il lecito…
    il torneo è un tabellone main draw da 32 giocatrici con 8 teste di serie con 24 ammesse direttamente + 4 wild card + 4 qualificate
    24 ammesse per classifica:
    World Ranking* Player Nationality
    3 Agnieszka Radwanska POL
    6 Petra Kvitova CZE
    7 Jelena Jankovic SRB
    9 Angelique Kerber GER
    11 Sara Errani ITA
    13 Flavia Pennetta ITA
    15 Caroline Wozniacki DEN
    17 Sloane Stephens USA
    19 Samantha Stosur AUS
    20 Roberta Vinci ITA
    21 Alize Cornet FRA
    22 Ekaterina Makarova RUS
    25 Lucie Safarova CZE
    26 Anastasia Pavlyuchenkova RUS
    27 Sorana Cirstea ROU
    28 Svetlana Kuznetsova RUS
    30 Daniela Hantuchova SVK
    33 Elena Vesnina RUS
    40 Bojana Jovanovski SRB
    41 Shuai Zhang CHN
    42 Shuai Peng CHN
    43 Tsvetana Pironkova BUL
    44 Madison Keys USA
    46 Alison Riske USA;
    wild card già assegnate a Azarenka al rientro e alle locali Watson e Konta, mancherebbe ancora una wild card (magari la nostra amica Dunne se si è ripresa dal piccolo infortunio…)
    tabellone qualificazioni da 32 giocatrici con 8 teste di serie e 3 turni da vincere con quasi tutte giocatrici top 100 di cui molte specialiste dell’erba, è un vero e proprio PANTANO anche se non dovesse piovere…
    Camila sarà testa di serie n. 1 delle qualificazioni (come da regolamento in base alla classifica WTA di settimana scorsa) e questo potrebbe permetterle di qualificarsi anche perdendo il terzo incontro come lucky loser se qualcuna come spesso capita si ritirerà nel frattempo dal main draw
    per rientrare direttamente nel main draw Camila è invece terza nell’ordine (come da regolamento in base alla classifica WTA di un mesetto fa) però in questo caso è difficilissimo che si ritirino 3 atlete su 24 del main draw prima del sorteggio delle qualificazioni di oggi), vedo più facile che qualcuna si ritiri durante lo svolgimento delle qualificazioni da domani a lunedì aprendo la strada alle lucky loser!
    Ora sono un pò combattuto tra il voler vedere Camila direttamente nel main draw e il voler vederla giocare diversi match passando dalle qualificazioni, alla fine credo che la seconda ipotesi oltre che quella largamente + probabile (senza scomodare l’efficientissimo nido dei gufi…vero r.b.?) sia anche la migliore per Camila in questo momento per giocare il + possibile sull’erba ed essere pronta per Wimbledon dove come ben sappiamo trionferemo (in quale anno? questo è solo un piccolo particolare…vero Ghaal?)
    per il resto direi che il torneo è di livello molto alto in confronto ai punti e ai premi che dà, quindi c’è la possibilità di incontrare molte top 10 e top 20 magari non proprio “erbivore” come Radwanska, Errani, Wozniacki, Cornet, la stessa Kuznetsova, ecco se dovessi scegliere delle avversarie per Camila al primo turno sceglierei una di queste per mantenere positivo il suo tabellino 2014 contro le top 10 e 20…
    Infine una considerazione: se andate a vedere i risultati degli scorsi anni spesso qui hanno vinto delle outsider, un pò come a Strasburgo prima del Roland Garros, Eastbourne si svolge la settima aprecedente del grande Slam di Wimbledon e quindi si presta alle sorprese e ai Walk Over di qualche Top Player, quindi Forza Camila Vamos, sgombra la testa dai dubbi e buttati in questa avventura e noi con te come sempre!!!
    Voi cosa ne pensate?

    • gimusi by gimusi

      a me pare che ci siano 24 in MD + 7 qualificate (tabellone da 28 con due turni) + 1 WC in MD (Azarenka)…Watson e Konta dovrebebro aver ricevuto le WC per le quali (infatti sono in quel tabellone)

      • by larrau

        ciao gimusi, il tabellone quali è da 28 + 4 wc che non si sanno ancora, watson e konta sono in md, non hanno bisogno di wild card per le quali perchè ci rientrano per classifica watson intorno a 70 e konta intorno a 110,
        leggo ora che si è ritirata cirstea e entra in md lepchenko (che tra l’altro era iscritta solo per il main draw e non per le qualificazioni come garcia), ora camila è seconda riserva del main draw dietro alla garcia, che dite si inizia con i gufi???

        • gimusi by gimusi

          però…stando al programma del torneo…i turni di qualificazioni per le donne dovrebbero essere due…da giocare sabato e domenica…quindi c’è qualcosa che ancora non mi torna

        • gimusi by gimusi

          evidentemente c’è un errore nel programma ufficiale…e lunedì è previsto anche il terzo turno di qualificazione femminile 🙂

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Trionferemo PRIMA di quanto molti sospettino.
      L’anno, infatti, è a mio avviso un particolare del tutto IRRILEVANTE, di fronte alla gloria IMMORTALE che attende la nostra Camila..
      Infatti NON ho detto che trionferà UNA SOLA volta, quindi, mi va benissimo ANCHE trionfare subito, cosi QUANDO (non se) trionferemo DI NUOVO negli anni a venire, potrò ANCORA dire che io l’avevo detto, e avrò la soddisfazione di vedere una profezia avverarsi PIU’ VOLTE (e non accade mica spesso! 🙂 )

      Ok come risposte? 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

  59. zio gio by zio gio

    Senti Antonelo rispondi ai post che scrivo se hai gli attributi,altrimenti non mi nominare rispondendo a commenti di altri (con il rischio che io non li legga). Ma chi sei il fratello di Camila? Quella sola L del tuo nome mi fa pensare che sia sud americano. Se così fosse me ne scuso,diversamente rispetta le mie opinioni senza sentenziare. È claro?

    • by nicoliki

      Io penso che Camilla sarebbe più forte se fosse un po’ meno forte.
      Mi spiego: Camilla appare talmente sicura di se e dei suoi colpi che è portata a giocare con eccessiva foga un numero incredibili di vincenti, e questo anche quando è in difficoltà nello scambio senza alcun riguardo al tasso di difficoltà del colpo. Il risultato è che se non è in giornata gli errori sono preponderanti. Se fosse un po’ meno forte (e se si sentisse meno forte) forse potrebbe gicare anche qualche colpo “normale” o di contenimento nei momenti difficili e… sarebbe molto più forte e difficile da battere.

    • by larrau

      credo che il presidente si firmi con una L sola in omaggio e amore incondizionato per la sua pupila… ma che non sia suo fratelo o mi sbaglio?

    • by antonelo

      Scusa se non ti ho risposto direttamente, non volevo alimentare ulteriormente una sterile polemica… non è una questione di attributi, ma di serenità del sito.
      Poi quando ti ho fatto una domanda diretta, hai preferito rispondere con una battutta… e di fronte ad un simile atteggiamento è chiaro l’intento di voler non portare avanti un dialogo.
      Ma visto che insisti, io non sono il fratello di Camila e non la difendo per questo, sono solo un suo semplice tifoso e una persona che ne ammira innazitutto l’impegno e la dedizione.
      Ora, di grazia, mi spieghi chi cavolo sei invece tu per arrogarti il diritto di criticarla?
      Dall’alto di quali straordinari risultati ottenuti nel campo del tennis professionistico credi di avere la competenza per mettere becco nel lavoro di Camila e di suo padre, di poterlo giudicare e di poter suggerire come migliorarlo?
      Perdona il tono acceso del mio intervento, ma Sergio e Camila sono due persone che lavoro, e lavorano duramente. E trovo la mancanza di rispetto nei confronti del loro lavoro oltremodo meschina. Comodamente seduto sulla tua poltrona, sputi sulla fatica, sul sudore, sui sacrifici di due persone. E per farlo arrivi a citare quella capra di ubitennis che invece dei suoi congiuntivi si preoccupa delle sigarette di Sergio. Che vergogna.

  60. eulondon by eulondon

    Non vorrei sbagliare, ma le quali di Eastbourne sono tabellone a 32 (28+4 wc) 3 turni 4 qualificate. Main draw a 28: 20+4wc+ 4 q. Le prime 4 md hanno bye al secondo. Comunque manca poco e sapremo..

    • gimusi by gimusi

      come ho scritto sotto a me risulta 28…con due turni di qualificazione…le 7 che ne escono vanno a sommarsi alle 24 già in MD…con la WC della Azaranka fanno 32

  61. r.b. by r.b.

    Altra cosa importante: io condivido le critiche alla partita di Camila, ma non al suo gioco. Camila ha un gioco fantastico, ma può sbagliare in una o più match a metterlo in pratica…
    Lo so che non è così rilevante, ma nel secondo gioco sulla palla break c’è stata una chiamata sbagliata. La palla era sulla riga, ho rivisto il match e si vede abbastanza bene. Anche i doppi falli a volte sono questione di centimetri…
    Senza quel disastroso sesto gioco del primo set forse parleremmo di un match diverso… Ma è andata così, pazienza…
    Non condivido le critiche a Sergio e Daniele. Se li avete visti allenare e fanno qualcosa di sbagliato, allora prego… Altrimenti sono critiche personali, a mio parere non ammissibili (se uno fuma o no sono fatti suoi). Per quanto, ti vogliamo bene, Sergio, sei il “nostro” allenatore, smetti di fumare, il fumo fa male….. 🙂 Ecco, l’ho scritto, servirà? Non credo…. 🙂
    l’unica critica al gioco è che sulle palle basse e corte Camila non deve tirare il vincente ma attaccare e scendere a rete. Quella è la scelta corretta su erba, addirittura si attacca spesso in slice (soprattutto di rovescio), perché la palla rimbalza bassa e il passante è molto difficile, ma non so se Camila ancora si sente in grado di fare un attacco di rovescio in slice, con la Flipkens ha sbagliato soprattutto dritti che dovevano essere di attacco ma erano vincenti e sono finiti fuori.
    Tra l’altro sono sicuro che Daniele queste cose le abbia dette e provate, ma in partita si sa, non c’è tempo di pensare troppo (soprattutto su erba) e per elaborare certi meccanismi ci vuole tempo.
    Camila può battere la Flipkens, come ha battuto Cornet dopo averci perso due volte. C’è sempre il tempo della rivincita…

    • zio gio by zio gio

      Si dai r.b.
      sembra davvero che hai i paraocchi

      • r.b. by r.b.

        Mi sa che continuando così (non) ti leggeremo su altri siti…. 🙂

      • r.b. by r.b.

        Sai, io sono abituato da anni di tifo per Ana. Sono abituato a sconfitte con punteggi molto duri o con giocatrici molto inferiori. Sono abituato a partite con 50-60 gratuiti…ho imparato a perdere…
        Quest’anno va molto meglio per Ana, ma ancora non ci siamo per la top 10.
        Ana ha un gioco molto rischioso e di attacco, e gioca esattamente come gli anni scorsi, però il servizio va molto meglio, sbaglia meno di dritto, e in risposta (anche lei sta dentro il campo) riesce a tenere la palla dentro. Gli anni scorsi faceva le stesse cose, ma non funzionava niente, almeno in certe partite.
        Quindi figurati se non so valutare il gioco di Camila….

  62. r.b. by r.b.

    Lunedì Camila sarà #42 del ranking, a meno che la Zahlavova-Strichova non vinca il titolo a Birmingham. Credo che per una volta tanto il nido dei gufi possa tranquillamente rimanere chiuso…. 🙂
    possiamo sempre riaprirlo in caso di necessità… 🙂
    È una soglia psicologica importante perché è a soli dieci posti dal #32, posizione che consente di essere testa di serie negli Slam.
    Importante anche aver superato quota 1200 punti. Avanti così, un passo alla volta, senza fretta.
    Il gioco di Camila deve migliorare, ma credetemi, nel tennis, soprattutto femminile e su erba, due o tre palle dentro o fuori fanno tutta la differenza del mondo…

  63. zio gio by zio gio

    Caro Lucio non provare a dire che io voglio intervenire nei rapporti personali,perché non è così. Se Sergio è padre e coach di Camila mi devo censurare? Non credo. Ho parlato con cognizione di causa. Ho letto il post di quel ragazzo(Franzo),ho letto l’articolo pubblicato su ubitennis, ho guardato gli interventi di Sergio da casa(senza audio),riprodotti poi dal giornalista. Arrivo a delle conclusioni: non esiste un piano b,suffragato dalla questione “vai più avanti”. Era proprio quello l’errore. Comunque il tempo dirà la verità. Io spero di essere smentito,ma se così non fosse avremmo perso un gran talento cristallino. T.o. mi sono ripetuto nel cercare di confrontarmi con gli utenti,non interagivo da solo. Il piano b ad Indian Wells non serviva. Giocare di ritmo con la Sharapova, (se si ha le doti di Camila) è il miglior piano possibile. Palle al centro,violente che impediscono ad una stangona di spostarsi velocemente. Camila c’è riuscita,ne abbiamo gioito (spesso riguardo quella partita con te lì sorridente). Andiamo a Roma….Cibulkova altra avversaria da battere allo specchio: catenate di dritto e rovescio. Ma se giochi con Vinci o con Flipkens,non puoi pensare di andare in campo e sparare botte da sotto rete. Questo è l’ultimo commento riferito al match di Birmingham. Sono in buona fede. Amen

    • by t.o.

      Io non ho mai messo in dubbio la tua buonafede. E ci mancherebbe altro, e non dico che non si possa criticare Sergio o Camila per la gestione di un match o addirittura di un torneo intero.
      Mi piace commentare diverse interpretazioni di un gioco, di un colpo o di una strategia…..
      Mi arrabbio quando i fatti (almeno quelli che conosco personalmente ) vengono stravolti perchè, come dice qualcuno: tre indizi fanno una prova….
      Ho sentito mille volte Sergio dire a Camila : no winners, ma ho visto ugualmente mille volte camila cambiare campo senza neanche guardare dove eravamo noi (io e Sergio).
      Senrtir parlare di Camila eterodiretta e robotizzata, soggiogata o presa a urli dal padre, addirittura triste quando gioca o quando si allena…..perdonami, ma questo la prima volta mi fa sorridere, la seconda mi da da pensare e la terza mi fa incazzare….
      Tutti hanno letto il libro di Agassi, Camila si ispira ad Agassi, anche Camila vive il tennis come Agassi. Sono questi i tre indizi che fanno una prova? Ma fatemi il piacere….
      Conosco abbastanza bene la strategia di Sergio e Camila.
      Camila è prima che una tennista un’atleta, e il suo gioco si basa principalmente sulla sua velocità.
      Al contrario del “fondo”, la “velocità” ha dei cicli diversi di carico e scarico. Non si può essere al 100% per periodi molto lunghi. Bisogna programmare questi cicli di 100% con notevole anticipo.
      Siamo a 2 settimane da Wimbledon, presumibilmente siamo nella fase di massimo carico. Si vanno comunque a giocare altri tornei. Chi se lo può permettere non li gioca…..o rischia di perdere al primo turno…..vedi Nadal o Murray……oppure Sergio allena anche loro?
      Questa è una spiegazione plausibile? Flip che deve difendere su erba il 55% del suo ranking probabilmente ha anticipato il suo periodo di Forma al 100%.
      Camila non doveva difendere nulla a Birnimgam….forse avrà detto…..proviamoci…se troviamo una Keys (forte quanto vuoi ma che ha programmato la preparazione come me) o una che ha deciso di tenere la forma all’80% per un periodo più lungo….perchè tanto ad un certo livello anche al 100% non andrebbe lontano….o una Dunne….(che si gioca tutto sulle qualificazioni….) e qualche scalpo alla fine lo potrebbe portare a casa….ma è ancora troppo inferiore…tanto meglio….
      E’ una cosa logica quello che ho scritto?
      E’ un discorso coerente con quello che ha detto Sergio in tempi non sospetti?
      ….di quello che dice Franzo…..(che è anche lui sicuramente in buona fede ) o di quello che scrive Ubitennis…………ne prendo semplicemente atto. E gli do il peso che merita…….forse hanno ragione loro.

  64. by nevil

    Ho aspettato a postare, perché durante e subito dopo la partita ero troppo furibondo e sapevo che avrei scritto cose di cui poi mi sarei pentito.
    E’ terribile quando vedi l’avversaria “castrare” il gioco della tua giocatrice, impedendole di fatto di giocare (era successo al contrario in Fed Cup con gli USA, ma in quel caso era stata Camila a impedire alla Keys di giocare), perché almeno dal mio punto di vista ho visto Camila come se dovesse combattere contro i mulini a vento, senza nessuna via d’uscita (a differenza di Ostrava invece, quando con la Kvitova ha perso, ma perlomeno è riuscita a giocare, anche perchè Petra e Camila parlano la stessa lingua in fatto di gioco, e la differenza l’ha fatta chi ha giocato meglio).
    Ho letto di Flipkens in giornata di grazia, non sono d’accordo: la belga ha giocato una buona partita, questo sì, ma ha saputo centellinare i suoi bassi in momenti “morti” della partita, in punti che possono contare in maniera relativa e quindi puoi concedere alla tua concentrazione una pausa.
    Camila ha affermato di voler vincere Wimbledon un giorno: con tutto il rispetto, x me ha + possibilità con una superficie veloce sì, ma con la palla che rimane alta, come gli US Open.
    E’ vero che ha iniziato ha liftare i colpi, ma il piatto è nel suo DNA (soprattutto di rovescio), e con le palle basse questo si vede: e non è un caso imho che la Flipkens ne abbia giocato a dozzine di palle così.
    Ora passiamo a Eastbourne (lì almeno la belga non partecipa).

    • r.b. by r.b.

      Allora è fatta… Siamo campioni di Eastbourne, finalmente un titolo, yuhuuu! 🙂

  65. by t.o.

    Ieri ho scritto: ” Finalmente Camila ha perso contro una che ha giocato meglio di lei.”
    E ho scritto “Finalmente”…… Perchè?
    Quest’anno Camila ha perso solo contro giocatrici che hanno giocato peggio di lei. Tolto solo Kvitova….ma li era Fed Cup….ed era Petra Kvitova e si giocava sul vetro………

    Ho detto hanno giocato peggio di lei…non che sono meno forti di lei…
    Flip ieri ha giocato meglio di lei…..e Camila ha perso…..come è giusto quando giochi peggio.
    Quando giochi peggio devi perdere….questo è lo sport.
    Camila ha fatto ieri il 48% di prime……circa il 8/10% in meno della sua media.
    Flip ha fatto il 70% di prime….circa il 10% in più della sua media.
    Oggi Flip con il 58% di prime ha concesso 20 palle break…..poi ne ha annullate 14…..ma che fatica.
    Camila in genere sulle sue prime fa il 65/75% di W….
    Stare il 8/10% in meno di prime in campo significa su 100 punti lasciare almeno 7 o 8 punti sui suoi servizi…..7 o 8 punti significano annullare 3 o 4 palle break…..
    Per Flip il 70% significa aver fatto 7 o 8 punti in più sul proprio servizio….anche questo significa annullare almeno 3 o 4 palle break….
    Camila non ha mantenuto i suoi standard di base e ha perso…..se avesse trovato la Flip di oggi forse sarebbe andata in modo diverso……Dico Forse……e i Forse lasciano il tempo che trovano….
    Caro Zio Giò ….io capisco che quello che scrivi è segno di grande passione e di grande attaccamento a Camila……ma non puoi ripeterlo 77 volte…..
    Se io vedessi nei tuoi interventi della malafede avrei risposto prima…..
    Nei tuoi interventi non c’è malafede….lo si capisce……
    Ma fidati…neanche molti di noi che ti hanno risposto hanno il prosciutto sugli occhi…..
    Camila ha giocato male….l’ho scritto dopo due minuti che aveva perso…..
    …e allora…..ha giocato male anche perchè Flip ha giocato benissimo…o no?
    Tu avevi il piano B pronto? Quando a IW Camila stava sotto al 3° doveva adottare il piano B?
    Col piano B camila avrebbe vinto contro Maria? Quando si adotta il piano B? al primo break sotto o al secondo? Contro Nadia a Wimbledon 2012 con Camila sotto 5-1 si doveva adottare il piano B?
    Il Tennis non è un videogioco…dove se perdi abbassi il livello di difficoltà.

    Ma su una cosa mi sento di smentirti. E lo dico con molta convinzione.
    Ma che ne sai tu di come si comporta Sergio in partita? Che ne sai del rapporto che c’è tra Sergio e Camila. Io sono stato accanto a Sergio molte volte. Ho passato con lui e Camila molti giorni durante alcuni tornei in giro per il mondo. Vivevo nel loro stesso albergo e passavo con loro intere giornate.
    Allenamenti, pranzi cene vittorie, sconfitte, e lunghissime ore a parlare con Sergio mentre Camila era già a dormire fino a che non erano finite le Marlboro o il barista non ci faceva capire che era ormai troppo tardi anche per due clienti “ottimi” come noi…..
    Ma chi ve le racconta quelle favole del padre/padrone. Chi vi racconta di urli e di robot etero diretti. Ma dove le leggete…..su Ubitennis?
    E allora leggete Ubitennis…..
    Questo voglio dirti…..
    Critica il gioco….e questo è legittimo…(magari non 77 volte dicendo sempre la stessa cosa 🙂 🙂 )
    Ma ti prego….non entrare anche tu in discorsi psicoanalitici Junghiani sul complesso di elettra e dintorni. Conosco Sergio, Camila, Claudia e anche il loro figlio minore Amadeus…..
    raramente ho conosciuto una famiglia così unita….
    “Una Banda di Pazzi”…..ma cristo quanta umanità…e quanto affetto, e quanto rispetto tra loro, e quanta complicità……Sono orgoglioso di dichiararmi loro “amico”…..
    Perciò….parlate di tennis….lì ogni opinione è legittima….sul resto…vi prego…no!

    • by Quinto

      Grazie, t.o.

    • by lucio

      La cosa peggiore e’ chi critica senza conoscere bene le cose soprattutto quando non si parla di tennis ma di rapporti personali.

    • by antonelo

      Questi finti tifosi (altro che buonafede!) che hanno da ridire su Camila sono insopportabili: comodamente stravaccati sulle loro poltrone, si permettono di criticare una persona che si allena duramente tante ore al giorno per quasi tutto l’anno.
      Evidentemente pensano che praticare il tennis a livello professionistico sia come giocare con la Playstation.
      Ma che battessero loro la Flipkens, se sono così bravi…

    • by claudio

      Mi unisco ai ringraziamenti di Quinto. Grazie t.o per aver portato la tua esperienza diretta e personale sul legame con il mondo Giorgi.

  66. by Fan

    Nelle sconfitte noto che si fanno paragoni infelici con gente che nemmeno lontanamente possiamo paragonare ( Nadal e/o perchè non Roger e Murray?) alla nostra ragazza: Tutto questo è pura follia autolesionistica nei confronti di Camila, che forse anche per questo è sottoposta ad un’aspettativa insostenibile che la porta a dover dimostrare quello che attualmente non è, e se continua così, forse mai sarà. Non gli state facendo un favore a decantarla e giustificarla sempre e comunque: le lezioni servono affinchè si imparino ( quella di ieri faceva il paio con quella di Flavia o di Roberta, o peggio di mestieranti varie), e quindi magari si abbia l’applicazione e l’umiltà di mettersi anche in gioco, e su questo spero e confido nella maturazione della ragazza ed anche della visione del gioco da parte di suo padre (anche se il cercare di tirare più forte e stare più dentro al campo a volte è oggettivamente impossibile, se non assurdo).

    • r.b. by r.b.

      A me basta la Camila di ieri con il servizio e la risposta in campo, e, con le palle basse e tagliate, l’attacco con discesa a rete invece del vincente. Altro non ci serve per Wimbledon…

      • by Fan

        Non è quello che si vuole incominciare nemmeno a provare, mi sembra evidente, o no? Oppure aspettiamo magari la finale per farlo?

      • AlterEgo by AlterEgo

        Hai detto niente…

        • r.b. by r.b.

          Chiaro, ma ce la può fare… mancano ancora due settimane…

    • by antonelo

      Forse… e dico forse… l’aspettativa insostenibile (e irrealistica) la crea chi pensa che essere battuti dalla Flipkens sia un’ignominia, una vergogna, un disastro e non qualcosa che può normalmente accadere.

      • Sephir by Sephir

        essere battuti IN QUEL MODO dalla Flipkens è una vergogna. Come lo sarebbe con qualsiasi altra giocatrice. Non può una cavolo di palla bassa senza peso mandarti completamente in pallone.

        • Madoka by Madoka

          Sephir : La Vinci ci ha costruito una carriera ed un best ranking di 11 con una palla senza peso.

          E’ evidentemente un colpo, che a queste tenniste moderne, da molto fastidio.

          Per fortuna di Camila le tenniste che giocano così sono poche, forse non arrivano neanche a 5 nelle 100.

          • Sephir by Sephir

            So bene quanto ci abbia guadagnato Roby. E capisco che molte ragazze possano essere messe in difficoltà e perdere per via di queste palle basse. Andare completamente nel pallone come è successo a Camila non è accettabile….questo è un limite gravissimo su cui spero lavoreranno. Son rimasto deluso perchè Camila non ha provato neanche un minimo a variare il suo gioco. Prova uno slice di conseguenza, una smorzata se non ti riesce di tenerla in campo usando la potenza e gli angoli….niente è andata avanti come un treno deragliato e ha fatto una figura pessima. Persa per persa a questo punto esci dalla tua zona sicura e provale tutte invece di ostinarti a perdere con il tuo solito gioco.

          • Sephir by Sephir

            io penso che abbia senso cercare il colpo che non riesce se effettivamente tecnicamente il colpo lo sai eseguire. Camila ieri mi sembrava incapace di eseguire il colpo che tentava di mandare a segno. Se sai che hai una lacuna è inutile fissarti e sbagliare durante una partita. Durante la partita si fa il proprio gioco ok…questo però comprende il tuo repertorio di colpi, non quelli che non sai eseguire.
            Tentare per tentare provale tutte…magari scopri che sai gestire meglio quel tipo di palle senza peso con un’altro tipo di approccio.

    • by SanTommaso

      Visto che Nadal e Murray li ho citati io, non li ho citati per farLE un favore o farLE un torto, li ho citati per dire che anche i migliori hanno dei passaggi a vuoto alla prima partita sull’erba, contro gente molto, ma moooolto più indietro in classifica. E se Cami gioca una brutta partita con una più avanti di lei sembra quasi che non sappia più giocare a tennis. Coerenza, ci vuole.

      • by Fan

        Ragazzi, capisco che siete i fondatori del club, ma ditemi voi che differenza avete visto tra IW FM e ieri : seriamente?

        • by SanTommaso

          Sarà l’ora ma non capisco cosa intendi con FM. Le differenze tra IW e ieri, secondo me, sono le seguenti: Camila a IW ha giocato allo stesso modo di ieri. Per rendere al massimo ha bisogno di essere lei al 100%, o per lo meno all’80%, diciamo. Ci sono un sacco di giocatrici che vincono le partite pur giocando peggio, pur non essendo al massimo della forma. Lo fanno perché hanno l’esperienza o le capacità oppure sono semplicemente più forti di Camila e sanno giocare in maniera diversa.

          Ieri Camila arrivava un po’ tardi con gli appoggi, non colpiva in totale equilibrio e quindi sbagliava più spesso che in altre occasioni. Questo era dovuto ad uno stato di forma non ottimale (sarebbe facile ridurre il tutto a: non giocava da due settimane, come fa ad essere stanca? Boh, ci sono un sacco di ragioni. Un banale raffreddore che non ti permette di respirare bene, o un po’ di febbre, o una digestione difficile. Le signorine che commentano su questo sito conocono molto meglio di me almeno un altro motivo per cui puoi essere totalmente ko. ATTENZIONE: non sto dicendo che Cami avesse CERTAMENTE qualcosa, sono solo ipotesi) e in parte anche agli ottimi servizi della Flipkens (che non mi pare oggi si sia tenuta sul 69% di prime in campo).

          Ecco, sostanzialmente ieri Cami ha fatto esattamente quello che ha fatto a IW, ma l’ha fatto peggio, con due decimi di ritardo. E quando è così, sbagli. Da qui a dire, però, che se dopo 3 scambi capisce di non essere in forma debba mettersi a giocare 3 metri più indietro e in top per aver tempo di recuperare ci passa un oceano, e chi ha giocato a tennis lo sa.

          Torno all’esempio di Nadal oggi, o di Murray. Pensate che non abbiano l’esperienza, le capacità, i colpi per battere gli avversari di oggi? Non hanno un allenatore di fama mondiale? Non hanno un piano B? Certamente sì, eppure oggi hanno perso per cento motivi. Gli stessi per i quali Camila ha perso ieri: perché non si può vincere sempre e perché non si può saper fare tutto. Altrimenti tutte le partite finirebbero in parità!

          • by Fan

            E’ inutile, tu ieri hai visto una partita ed io invece ( FM sta per l’ US open) ho visto evidentemente un’ altra cosa che si chiama letteralmente consegnarsi all’avversaria in maniera sconcertante. A me personalmente questo fa molto in…zare, poi certo facciamo i conticini alla fine, ma le batoste, almeno nello sport, restano anche soprattutto anche a livello di consapevolezza ( Maria potrà anche perdere come tutti i Top, ma mai senza giocarsela).

  67. r.b. by r.b.

    Secondo me non è questione di criticare Camila, ci mancherebbe. È che non ne venite fuori se non imparate al perdere. Ci sono campionesse che hanno vinto 4 tornei in carriera.. Magari hanno giocato 15 anni… E tutti gli altri tornei? Hanno perso, alcuni bene altri male…
    Arriveranno anche batoste tipo 6-1 6-1, basta avere una linea di febbre o qualche malanno e può succedere. Nessuno ne fa un dramma. Le sconfitte si scartano, contano solo le vittorie. Almeno una cosa bella in WTA c’è: se perdi al primo turno non ti tolgono punti, anzi in uno slam te ne danno 10…:-)
    Quindi perdere non fa male.. L’importante è andare avanti in 16 tornei complessivi, possibilmente quelli obbligatori. Birmingham non è obbligatorio, quindi prima dell’inizio del torneo conta, se perdi subito non conta niente e si passa al prossimo. Questo discorso vale anche per Eastbourne… Se Camila perde non c’è problema, ci sono tanti altri tornei dove fare punti, fino alla fine dell’anno…e nessuno sulla terra… 🙂

  68. Giovaneale by Giovaneale

    Riguardo ad Eastbourne il tabellone di quali dovrebbe essere composto da 32 tenniste.A quanto mi risulta le qualificate in md dovrebbero essere solo 4 e,se cosi fosse,le prime otto tds dovrebbero avere un bye al primo turno.Qualcuno mi conferma?

    • gimusi by gimusi

      mi risulta 28…con due turni di qualificazione…le 7 che ne escono vanno a sommarsi alle 24 già in MD…con la WC della Azarenka fanno 32…oggi esce il tabellone delle quali…domani quello del MD

  69. Giovaneale by Giovaneale

    Mi stanno venendo in mente le parole di Sergio,in particolare quando puntualizzava un concetto secondo me molto importante “Camila è atleta prima ancora che tennista”.
    Nelle analisi post partita siamo stati tutti attenti ai gesti tecnici,alla posizione in campo,ai tanti errori,ai piani b,c e d ma senza chiederci veramente come nasce un errore.Perchè si sbaglia un colpo?L’errore arriva quando il corpo non è nella posizione giusta per poter mettere il braccio e di conseguenza l’attrezzo (la racchetta) nelle condizioni di impattare la palla nel modo giusto…corpo sbilanciato in avanti o indietro,gambe che si muovono con tempi sbagliati,piedi lenti e la palla vola via..gira e rigira nel tennis si commette un errore quando entrano in gioco queste dinamiche.
    A Cami riconoscono tutti (non solo noi) un’incredibile dote naturale fatta di anticipo sulla palla dovuto principalmente alla sua rapidità di piedi,lei che fisicamente e atleticamente è forse la più dotata del circuito in proporzione all’altezza (non mi stancherò mai di ripetere che è solo 4 cm più alta di Sara Errani) ma ieri,se dobbiamo darci una spiegazione di una partita completamente dominata dalla Flipkens,Cami è mancata in questo fondamentale,era scarica fisicamente,in equilibrio precario quasi in ogni scambio,sempre in ritardo.
    Varranno tutti i vostri discorsi ma per Cami la base dalla quale partire per poter ottenere i risultati è la condizione fisica e ieri è mancata completamente..come ho detto a caldo spero solo che sia stata una giornata no perchè con la Flipkens con un pò più di brillantezza nelle gambe Cami avrebbe almeno lottato fino alla fine.

  70. by Quinto

    Basta rimuginare e piangere sul latte versato! Si guarda avanti. Eastbourne!

    Camila è fuori di due posti dal MD, ma potrebbe rientrarvi. Oppure giocherà le qualificazioni…. Quando si saprà qualcosa di certo e definitivo? Dove si può guardare? Pensa te, se mi devo mettere a curiosare sui siti di tennis per sapere cosa fa questa qua….

    • eulondon by eulondon

      Sorteggio quali, credo domani. Inizio quali sabato! Sono 3 turni. Tanto cosi’ per dire.. La testa di serie numero 1 delle quali un anno fa, Jamie Hampton, fece finale :/)

  71. Lucia by Lucia

    Ho letto molti dei vostri commenti odierni. Sinceramente, anche se spesso la verità’ sta in mezzo, mi sento più ‘ dalla parte di chi Critica piuttosto di chi difende. Però ammiro l irriducibile, immarcescibile, impavido tentativo di difendere Camila sempre e comunque. Quindi …..ONORE ALLE TRUPPE CAMILLATE. A parte quando invitano chi dissente a scrivere da un altra parte….

    • journasesto by journasesto

      Sì però voglio dire: Pennetta dopo IW non ne ha azzeccata più una, ma nessuno l’ha messa in croce. Ieri Camila ha perso (male) con una giocatrice che, certo, sembrava in sfiducia e con grossi problemi, ma è pur sempre la n. 25 del mondo. E oggi sembra che non sappia più tenere una racchetta in mano? Non ti pare eccessivo?

    • TEUS by TEUS

      Non è un processo, Lucia, ma un luogo dove si esprimono opinioni. In più c’è modo e modo di dissentire: un conto è dire ciò che si pensa (lo facciamo tutti), un altro pretendere che ciò che si pensa sia assoluta verità e non capacitarsi del fatto che ci possa essere qualcuno che la pensa diversamente.

    • by Fan

      @ Lucia.
      E’ la solita storia del bicchiere mezzo pieno ovvero mezzo vuoto : per quanto mi riguarda una Camila così come troppo spesso la vedo (ed oggi la discreta ed ordinata Wozniack l’ha dimostrato senza acuti) non sarà mai mezzo pieno.

  72. by SanTommaso

    La Flipkens ha vinto. Andate in pace.

    • by Fan

      beh, Tommaso mio, ti è sembrato proprio il replay di ieri? O hai visto una qualche piccola differenza?

      • by SanTommaso

        Certo che no: partite diverse, giocatrici diverse, punteggi diversi, colpi diversi. Tutto quello che volete. Ma alla fine ha vinto la Flipkens, quella che ha ancora possibilità di andare avanti è lei. L’altra sarà contentissima, avrà i suoi tifosi che sul suo sito diranno che ha giocato bene, ci sono miglioramenti sostanziali, il cambio di coach le ha fatto bene, sta crescendo, l’anno prossimo vincerà… però ha perso. E la Flipkens ha vinto.

        • by Fan

          Almeno se l’e giocata fino alla fine ( altro che servizio invincibile da ping pong ed amenità varie) e si è vista una partita di tennis: almeno su questo spero che convieni, dato che mi predichi spesso di carenza di onesta intellettuale.

          • by SanTommaso

            Questo è un altro discorso. Scorri col mouse in su di qualche commento. Ho scritto, volutamente, una frase che non si poteva prestare ad interpretazioni di sorta, visto che di solito si analizza lo sguardo di Camila e si dice che sia un robot, o il mezzo metro avanti o indietro dove si sistema in risposta, eccetera eccetera. Se vince, ha vinto ma… Se perde, ha perso e quindi… Ecco, siccome le polemiche non mi piacciono, ho scritto qualcosa di sacrosanto e incontestabile.

            Ho scritto: LA FLIPKENS HA VINTO. Intorno ci si possono fare millemila discorsi, ma resta un fatto e uno solo. Però se anche di fronte a una tale realtà assoluta si vuole discutere – richiamando per di più in causa il match di ieri di Camila, solo per parlare del match di ieri di Camila, ohssignùr, facciamolo…

            • by Fan

              Il Tennis non conosce mezze misure, anche se non sempre il migliore vince. Ma in alcuni casi nessuno vince perchè magari l’altro gli risparmia la fatica e magari si batte da solo. ..Notte

  73. riccardo by riccardo

    non ragioniam di lor, ma guarda e passa, celebre frase dell’inferno che ben si adatta agli articoli di ubi tennis. Ho letto l’articolo ed a parte l’italiano che lascia un pò a desiderare per cui il buon Dante ed anche Manzoni ,li dove si trovano, avranno imprecato a più non posso, l’ho trovato per il merito delle questioni trattate davvero deprecabile. Criticare Sergio perchè si è allontanato a fumare una sigaretta ma che diavolo di annotazione è? Gli spunti tennistici poi lasciamo stare. é ovvio che tutti i tifosi di Cami sono preoccupati per alcune prestazioni non all’altezza del suo talento ed in particolare per alcuni difetti nel suo gioco se cosi possiamo dire che sono un pò duri a morire. Tuttavia stiamo parlando pur sempre di una giovanissima con ampi margini di miglioramento! ma vogliamo darglielo un pò di tempo oppure si pensava che sarebbe diventata la numero uno del mondo gia quest’anno, vincendo il rolando, wimbleon ed anche tutti i tornei americani??

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Il rolando no, per il wimbly ci stiamo attrezzando… 🙂

      Comunque la Flip ha sofferto, ma ha portato a casa la pelle. Questo può significare:
      a) che è una scarsona, che ha potuto vincere facile solo con Camila
      b) che nemmeno una 135 ti regala nulla, e devi battere tutti (e vale per la Flip contro la Woz, così come per Cami contro la Dunne)
      c) che ieri la Flip era in giornata di grazia e le riusciva tutto, ed oggni non è stato così…
      d) che ieri Cami ha avuto una giornata storta
      e) che la Flip ha trovato il modo di mettere in difficoltà Camila e lo ha fatto anche bene

      oppure, f) che probabilmente sono vere tutte le cose (tranne la a, dato che dopotutto la Flip al N.25 in qualche modo ci è arrivata…)

      Questo è il tennis bellezza, domani è un altro giorno… 🙂

  74. by SanTommaso

    A parte che la Flipkens non è ancora “morta”, faccio notare come Nadal (due volte campione di Wimbledon e numero 1 del mondo) alla prima partita abbia raccolto la miseria di 5 games contro Dustin Brown (mica Dustin Hoffman) e Murray, nonostante il cambio di coach e nonostante sia campione di Wimbledon in carica, abbia perso pure lui. Magari hanno bisogno di tempo per adattarsi alla nuova superficie.

    • Yauri by Yauri

      Ti potrà sembrare assurdo ma Nadal non ha giocato male. Nel primo set hanno seguito i turni di servizio e in quelli di Nadal il tedesco sbagliava quasi tutte le risposte. Sui suoi servizi invece scendeva sempre a rete, anche sulla seconda (spesso oltre i 200 Km/h) e faceva delle cose incredibili. Sul 5a 4 servizio Nadal, Brown ha piazzato tre risposte fantastiche ed è andato 0 40. Sul punto successivo ha risposto ancora vincente ma Nadal, non si sa come è riuscito a ributttarla di là e a vincere in punto, ha recuperato fino ai vantaggi e poi un’altra risposta incredibile ha dato nuovamente la palla break a Brown e quì Nadal ha commesso il secondo errore del set mettendo in rete un colpo non forzato.
      Nel secondo set Nadal ha anche provato a scendere a rete ma Brown gli ha tirato tre pallonetti da paura ed è andato in trance agonistica e a quel punto gli entrava anche l’impossibile e lo ha schiantato! Però io non posso dire che Nadal abbia giocato male; quell’altro oggi è stato semplicemente stellare! A volte capita, raramente, ma a volte capita! 😉

  75. Yauri by Yauri

    Ho appena finito di vedere una delle più belle partite di tennis degli ultimi anni, Nadal Brown 4 6
    1 6. Purtroppo Rafa non ha ancora le armi per contrastare il gioco del tedesco ma sono sicuro che in futuro sarà in grado anche di batterlo! 😉
    Camila dovresti prendere spunto da quella partita, se leggi, guardatela quando ti è possibile, è stata stupenda!
    Quasi come te! 😉

    • r.b. by r.b.

      Eh beh lo spagnolo è ancora alle prime armi, soprattutto sull’erba… Però sei ingeneroso, sulla terra tutto sommato se la cava più che discretamente… 🙂 🙂 🙂

      • by lucio

        Io cambierei allenatore.

        • r.b. by r.b.

          No, zio Toni no… 🙂 🙂 🙂

          • by Fan

            Zio Toni non è praticamente l’allenatore di rafa ormai da quando il ragazzo non ha bisogno di molto altro che di provare quei pochi i colpi che gli “mancano”, e su questo ci pensa il suo sparring partner, che credetemi è un fenomeno, ovvero praticamente quel biondo (mi sfugge il nome ma sono cresciuti insieme) che siede sempre accanto allo zio e che lo migliora 100 volte più di ogni tattica che lo zio dilettante possa concepire.

    • Giovaneale by Giovaneale

      Piuttosto Yen-Hsun Lu,trentenne di Taipei che oggi ha giocato magnificamente contro Karlovic..colpi in anticipo,passanti splendidi,vincenti come piovesse..un atletismo ed un anticipo sulla palla affascinante,quasi quanto quello di Cami…

  76. r.b. by r.b.

    La Flipkens è sotto 6-1 1-0 con la Wozniacki… 😉 Oh mi correggo, contro la più modesta (e molto meno carina) canadese Wozniak… 🙂
    Eppure vi assicuro che il nido dei gufi è chiuso oggi…. Sta facendo tutto lei! 🙂

  77. r.b. by r.b.

    Oggi parliamo di scarti… Riferimento ai rosikoni “scartati” da questo sito? 🙂 No, davvero! Il riferimento è a quelle tenniste che hanno guadagnato punti in più di 16 tornei e devono “scartare” i punteggi più bassi.
    Ana oggi ha vinto 6-1 6-1, è nei quarti di Birmingham, quindi con i 100 punti guadagnati scavalca Pennetta e Bouchard arrivando al n. 11 del mondo…. Niente di più sbagliato! Ana non ha ancora guadagnato un punto finora…
    Questo perché ha uno scarto da 120 punti dell’anno scorso… Se non supera quel punteggio non guadagna niente. Deve arrivare minimo in semifinale altrimenti i punti di Birmingham verranno scartati anche se l’anno scorso a Birmingham non ha giocato e non aveva punti da difendere.
    Quindi non serve lamentarsi per una sconfitta… Può accadere e anzi spero che Camila a fine anno debba “scartare” i 30 punti di Birmingham perché ha punteggi più alti negli altri tornei.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Ad esempio a Wimbledon? 🙂

      • r.b. by r.b.

        No, Wimbledon è obbligatorio per Camila perché ha la classifica per giocarlo e quindi non viene scartato mai. Diciamo un bel quarto di finale a Cincinnati… 🙂

        • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

          🙂 Mi sono spiegato male.
          Volevo dire che a Wimbledon avrà punteggi più alti di altri tornei (ed ovviamente che migliorerà la posizione raggiunta l’anno scorso…)
          🙂

  78. zio gio by zio gio

    Ok,io non capisco niente e non posso permettermi di avanzare perplessità ne consigli,però andatevi a leggere quello che si scrive su ubitennis su Sergio Giorgi. Se tanti indizi fanno una prova….

    • zio gio by zio gio

      *di

    • Sephir by Sephir

      UBITENNIS? ahahahahahahha.

      Puoi solo farci una cosa con quel giornaletto da strapazzo…peccato sia in formato digitale 😉

    • journasesto by journasesto

      Ma non è vero, dici tante cose sensate, è solo che c’è anche chi non la vede come te, come mi pare sia naturale. Come dicevano i latini, che la sapevano lunga, “tot capita, tot sententia”

    • eulondon by eulondon

      Delirio puro, quello che ho letto su ubitennis! Un po’ come il delirio che attraversava l’ insegnante di grammatica italiana del suo autore, quando provava ad insegnargliela!

    • TEUS by TEUS

      zio go, penso che qui ci sia gente in grado di intendere e volere e che perciò non abbia bisogno di aprire tutti i siti che parlano dei Giorgi per farsi un’idea a riguardo.
      Detto ciò, accetta serenamente le opinioni di chi la pensa diversamente da te, altrimenti corri il rischio di diventare fanciullesco (tipo risposta che hai dato ad antonelo qualche post sotto).

      Dall’esterno è impossibile, per chiunque, pretendere di avere la “cura” per rendere il tennis di Camila migliore. Qui la maggior parte degli utenti fa analisi, considerazioni e si confronta con gli altri, niente più (logico, semplice e lineare).

  79. Madoka by Madoka

    Ho letto qualche intervento ( non tutti, sono molti.

    Ci sono opinioni davvero diverse su questa fase della stagione di Camila. Sul suo tennis. Alcune sono forti, probabilmente alcuni di voi usano parole un po’ forti. Però mi sento di rispettarle.

    Perchè leggo in queste parola rabbia, delusione, voglia di vederla vincere, ma soprattutto tifo per Camila.

    Ognuno poi il tifo lo esterna in maniera diversa.

    Giovaneale mi ha mandato un link di un articolo comparso su livetennis, dove nei commenti Marco Mazzoni spiega i cambiamenti che Camila sta cercando di portare al suo tennis.

    Camila e Sergio si fidano di Daniele Silvestre. Un tecnico FIT. Camila ha chiesto specificamente che fosse seguita da Daniele per questo mese sull’erba in Inghilterra. Non solo a Tirrenia. Leggo che stanno iniziando a cambiare il tennis di Camila. Non solo una cosa. Non solo il servizio. Colpi in top spin. Il venire a rete. Tutto il tennis di Cami a 360°.

    Vi ricordate cosa ha detto più di una volta Sergio Giorgi ? Noi stiamo lavorando per il 2015. Sergio e Daniele stanno lavorando per rendere Camila una tennista migliore.

    Ho letto di come hanno lavorato molto su come colpire una palla in back in avanzamento. Lo stesso eulondon ha detto che si è allenata il giorno prima su quel colpo.

    Per assimilare un colpo ci vuole tempo. Ci vuole pazienza. I meccanismi non si assimilano in 10 giorni, in un mese.

    E bisogna sempre fare attenzione a non snaturare il tennis di Camila, che deve rimanere sempre un tennis d’attacco.

    Il problema è che noi tutti abbiamo fretta. Ci rendiamo conto che Camila ha perso una partita contro una giocatrice che le è avanti in classifica, che ha fatto semi a Wimbledon e finale in Olanda l’anno scorso ? Noi PRETENDIAMO sempre e solo la vittoria da Camila. Non è così, non può essere così e non sarà mai così. Anche Serena sta perdendo molte partite quest’anno. Che devono dire i suoi fans che è uscita al secondo turno a Parigi ed ha fatto ottavi in Australia ?

    Camila sta crescendo, sta maturando, come giocatrice e come persona. Ha iniziato l’anno che era 90. E’ quasi entrata nelle 40.

    Purtroppo da Madrid in poi i sorteggi non sono stati molto benevoli. Bencic su terra. Cibulkova ( che era la prima tds pescabile al primo turno di Roma ), Cornet a Strasburgo. Seocndo turno con Kuzza su terra a Parigi. Secondo turno con Flipkens su erba.

    Eppure è riuscita a vincere partite ed ha migliorare il ranking.

    Fiducia !!! Stanno lavorando bene, da qui a fine anno ci darà altre soddisfazione in almeno un altro paio di tornei.

    Sergio ha detto che vuole essere tds agli USOpen ( quando io gli avevo detto di wimbleodn lui mi aveva detto che era impossibile ) e che stanno preparando già il 2015.

    FORZA CAMI !!!

    • Sephir by Sephir

      tutto giusto quello che scrivi tranne la parte del vincere.
      Parlo per me, io non la voglio vedere vincere sempre (cioè lo vorrei ma per quello c è tempo) ma giocarsela sempre e giocare bene come solo lei riesce a fare.
      Purtroppo in quest’ultima partita è mancato tutto. Visti i primi 6 game si capiva come sarebbe finita la partita. Un po’ come quando metti Sara contro Serena-Maria-Li Na e compagnia bella.
      Odio vederla non riuscire a fare il suo gioco, già sconfitta in partenza praticamente…potrei tollerarlo contro Serena Williams ma non contro Kirsten Flipkens (per quanto sia bravissima sull’erba).

  80. biglebowski by biglebowski

    @ eurolondon

    puoi perfavore autorizzare matteo & alberto a darmi il tuo indirizzo di posta elettronica?

  81. eulondon by eulondon

    Mi permetto di intervenire in questa discussione e di esprimere il mio punto di vista, non certo la verita’… Ma il punto di vista di chi ha appena vissuto da molto vicino un match di Camila Giorgi, un suo allenamento e ha percepito un paio di sensazioni. Allora (secondo me), la figura del padre-padrone e quella di Silvestre come figura marginale sono 2 grandi stupidaggini. Entrambi Sergio e Daniele parlano con Camila durante il match e danno indicazioni. Ho sentito Daniele piu’ volte ripetere di variare e cercare gli angoli e suggerire di piegare meglio le gambe. Ho visto Sergio indicare il polso e indirizzare l’ impugnatura. Ho visto Camila e Daniele camminare insieme dopo il match e Daniele imitare gesto di rovescio, ovvio che stava parlando di momenti appena trascorsi e errori appena commessi.Tutto questo per dire che indicazioni tecniche prima, durante e dopo le ho sentite/viste. Il fatto che poi vengano messe in pratica e’ un altro discorso. In ogni settore, non solo sportivo, non e’ detto che i migliori maestri producano i migliori allievi, cosi’ come non e’ detto che i peggiori maestri producano i peggiori allievi. Ci sono tante piccole cose, tanti particolari apparentemente solo di contorno, che possono far cambiare direzione all’ evoluzione degli eventi. Non ultimo il “fato” ( specie a breve termine). Quello stesso faso che fa uscire di un centimetro una palla fuori, o che fa gridare “out” un giudice di linea quando invece la palla e’ buona.
    Io capisco benissimo la fretta di molti. Come dissi tempo fa Camila Giorgi non e’ una tennista, ma uno “status”. Ed e’ ovvio che, in quanto tale, tutti coloro che la seguono e la tifano commettano lo stesso errore dello status che vivono e impersonano: la fretta e l’ impazienza. La stessa fretta e impazienza che Camila ha nel chiudere punti e scambi affligge i suoi “tifosi” per quanto riguarda l’ ascesa della nostra.
    Io questo l’ ho capito (almeno credo e spero) e per quanto impaziente per natura ho capito che in questo specifico caso è inutile voler andare di corsa o solo pensare di poterlo fare. E che di pazienza devo armarmi e saper aspettare, sicuro che prima o poi quello in cui credo arriverà! Se volete la giocatrice che vi accontenta sempre, che regolarmente vi fa seguire i suoi match tranquilli e sereni…Avete troppo sbagliato. Ce ne sono tante così, ma non Camila Giorgi. Per fortuna, aggiungo! Io la amo perché è così…perchè mi fa sempre vivere ogni suo match sul filo del rasoio, perché mi fa sperare, sobbalzare, rattristare, incaxxare etc….Una scossa adrenalinica che, al momento, non trovo altrove ( tennisticamente parlando)

    • by claudio

      Eu è sempre un piacere leggere i tuoi resoconti e le tue riflessioni!

  82. r.b. by r.b.

    La Hantuchova ha perso 6-4 6-0 da Kimiko Date….
    Sul sito web della bella slovacca si è già scatenato un grande putiferio…
    Non capisco bene perchè è in slovacco, lingua piuttosto ostica, ma si capisce che molti tifosi dicono che deve “cambiarski allenatorski” e che la prestazione è stata “indegnaski” e cose del genere…. 🙂 🙂

    • zio gio by zio gio

      Ti stupisce? Avrà vinto tre partite quest’anno. Analizzi le sconfitte,perfavore.

      • r.b. by r.b.

        Era campionessa in carica a Birmingham e la Date è più vecchia di mia nonna… 🙂

        • zio gio by zio gio

          E si,ma il palo della Hantuchova, può servire come bastone a nonna kimiko

        • Rolli by Rolli

          Aho’ ..non esageriamo… la Date e’ classe 70 , la mia!!! 😀

    • by claudio

      Fai scassare r.b. fai scassare dalle risate 😉

    • journasesto by journasesto

      Perdincibakski! 😀

    • by lucio

      Qualcuno ha proposto il padre di Camila………neanche per sogno. E’ sempre facile sparare al pianista.

  83. r.b. by r.b.

    Ragazzi, è bellissimo che ci siano già 217 commenti….il forum è vivo e pulsa di opinioni, imprecazioni, critiche….e i rosikoni stiano alla larga per favore!!!
    Speriamo di arrivare presto ai 1000 commenti ad un singolo articolo, roba che neanche sul sito Facebook di Masha…(beh in realtà lì sono di più ma lei ha tredici milioni di fans…)….
    Intanto su Facebook di Camila siamo in quasi 130.000 a gradire….non male per una #42-43…
    La Kanepi ne ha 20.000, la Dellacqua 718 (!), la Nara 11 (!!!). Vabbè guardiamo le giovani…la Puig non va davvero male con 105.000, la Muguruza 28.000, la Bouchard 16.000…
    Camila è un fenomeno, però bisogna avere pazienza e capire che a tennis, salvo imprevisti, si perde ogni settimana… 🙂

    • r.b. by r.b.

      Sara Errani ha 131.000 fans su Facebook…mi sia concessa questa simpatica battuta…
      Tra poco la superiamo e passiamo in testa!!! 🙂 🙂

      • journasesto by journasesto

        Camila farà un grande Wimbledon e raddoppierà i fan di FB

    • by claudio

      E’ vivo, è vivo il blog 😉

  84. r.b. by r.b.

    Aggiungo che con la posizione intorno alla numero 40 del Ranking WTA ci sono vantaggi e svantaggi, ma soprattutto vantaggi, direi… 🙂
    Vantaggi: si riesce ad entrare in quasi tutti i main draw e alcune volte da TdS. Questo sarà importante nei prossimi tornei sul cemento americano e in autunno.
    Si guadagnano bei soldini….
    Svantaggi: tutte le avversarie ti conoscono e sanno più o meno cosa fare per batterti (che poi ci riescano è un altro paio di maniche)….
    Per favore, consideriamo Camila per quello che vale oggi, non mettiamole troppa pressione, tanto non serve a niente, lasciamole il tempo di maturare….
    Tanto ormai il sito c’è, i tifosi pure, la ragazza sarà nel 2015 o 2016 una delle due migliori tenniste italiane con Sara Errani (le altre eccezionali ragazze della nostra squadra di Fed Cup hanno più di 30 anni, Knapp non sembra tenere il passo di Camila e di Sara e per ora non si vedono altre giovanissime che possano emergere a livello di top 50)…
    Con buona pace dei rosikoni che, sono sicuro, si devono sorbire gli oltre 800 commenti ad ogni articolo…. 🙂 🙂 🙂

  85. by antonelo

    Vorrei ricordare a chi non è soddisfatto di come gioca Camila, di come si comporta e di come viene allenata che si sono diverse altre centinaia di giocatrici da seguire e che probabilmente fra queste è possibile trovare la tennista che soddisfa appieno i vostri raffinatissimi gusti.

    • r.b. by r.b.

      Esatto, sia dal punto di vista tennistico che estetico…. 🙂 🙂

      • journasesto by journasesto

        Dal punto di vista estetico poche possono tenerla testa. Comunque ragazzi, la stiamo facendo troppo difficile. Ci sono le partite in cui si gioca male e altre in cui si gioca bene. La costanza di rendimento in tutte le condizioni e in tutte le superfici è qualcosa che riesce solo a pochissime elette. Giocato l’ultimo 15 si ragiona su cosa è successo in campo, si fa una breve analisi e poi via verso la prossima partita. Il tennis e la vita vanno avanti, riscrivere l’intera storia di Camila ogni volta che gioca un match francamente ha poco senso.

    • by Quinto

      Credo che quando non ci sarà più Camila da guardare, il tennis femminile per molti di noi diventerà una serie di risultati nelle ultime pagine della Gazzetta al bar….. “Come un calcio nel cuore…. come quando un amore….. se ne va, se ne va…..” (cit. Cochi, Renato, Jannacci)

    • zio gio by zio gio

      Troppo facile. Se si perde del tempo a criticarne metodi e tattica,è perché ci si tiene.

      • by antonelo

        Davvero? Ci tieni a Camila? E per questo cerchi di suggerirle metodi e tattiche migliori?
        E, di grazia, da dove nasce questa tua convinzione di essere in grado di suggerire metodi e tattiche migliori? E’ una tua illusione o è un dato di fatto basato su accadimenti concreti… ad esempio in passato ti è capitato di dare suggerimenti ad un altro tennista professionista e questi ha ottenuto buoni risultati seguendoli?

        • zio gio by zio gio

          Si,a mio nonno

          • by antonelo

            Ecco bravo, continua ad occuparti di tuo nonno e lascia perdere Camila.
            Se la cava benissimo anche senza i tuoi “consigli”.

          • by SanTommaso

            Ecco vedi? Uno potrebbe anche non partire prevenuto e credere che tu abbia seri suggerimenti da dare, opinioni da portare, consigli per migliorare il gioco di Camila. Se poi, però, rispondi così… come si può pensare di essere presi sul serio?

  86. r.b. by r.b.

    Intanto settimana prossima Camila sarà #42 o 43, NUOVO BEST RANKING, quindi la vittoria al primo turno è servita eccome. Diciamo che il sorteggio a Birmingham poteva essere migliore… la Babos è stata ripescata e da LL ha beccato Erakovic e Keys (però oggi ha perso dalla Zahlavova-Strychova). Quindi tutto bene, a Eastbourne, ammesso che Camila si qualifichi, potrebbe pescare al primo turno la fresca rientrante wild card Azarenka….sarebbe un buon sorteggio? Se la batte certo, Azarenka è fuori da una vita, si dirà….se perde, beh è sempre Azarenka, una grandissima giocatrice….
    I sorteggi sono sempre buoni o cattivi a posteriori….
    Quindi guardiamo solo al prossimo match, chiunque sia l’avversaria…cerchiamo di tenere questa cavolo di palla in campo (sia al servizio che in risposta) e di andare avanti… 🙂

  87. zio gio by zio gio

    San Tommaso…allora. Ho pensato di averti risposto consigliando di leggere il post di Franzo. Vale a dire,il mio riferimento al guardare il padre, sta ad avallare la tesi esposta nella premessa. Cioè Camila esegue come un robot. Non ragiona. Questo si evidenzia nelle frasi pre match:”faccio il mio gioco” ” non ho mai visto giocare la Kvitova,so solo che è mancina” Come si fa a non conoscere una tua coetanea (quasi) che ha vinto il tuo torneo preferito? Presunzione? Disinteresse? Assenza di piano tattico? Poi se ti cito la Puig è per portarti l’esempio di una giovane predestinata che è in grado alla giovane età di 20 anni di mettere in discussione tutto,nonostante possa vantare top ten battute e ottavi a Wimbledon. Cambia coach.,vince il torneo…è una pura casualità:può essere,ma c’è un titolo in bacheca. Io non pretendo che Camila vinca ogni torneo o che abbia la il rendimento della Radwanska,ma da qui a vincere una partita a torneo o non qualificarsi nei main draw in 3 occasioni su 4 ce ne passa. Secondo poi,non contesto la sconfitta contro una più quotata avversaria,ma la modalità in cui questa matura,così come quella che si è idealizzata a Roma.Strasburgo,Parigi,indian Wells. Ragionaci un attimo e fammi sapere se non ci sono le basi per iniziare a fare un’analisi critica costruttiva.

    • by SanTommaso

      ‘sta storia del robot sta sfociando nel patetico, se si prendono poi come prova dichiarazioni tipo “non conosco la mia avversaria”… Ma tu pensi davvero che Camila non sappia NIENTE delle sue avversarie, solo che sono mancine? Prendiamo atto anche che queste dichiarazioni sono per lo più rilasciate davanti alla telecamera di Supertennis dopo un allenamento o durante il – poco – tempo libero all’interno di un torneo. Io penso che Camila semplicemente non abbia voglia di mettersi lì seduta a raccontare per 10 minuti quello che sa sulla Kvitova. Un’altra cosa che fa abbastanza ridere (non l’hai detta tu, ma spesso mi capita di leggerlo) è che non studi le avversarie, che non le veda giocare o allenarsi. Se siete stati a qualche torneo lo sapete meglio di me: i giocatori si allenano sui campi secondari, i top su campi visibili ma inarrivabili per i tifosi. La McHale si allena, ipotizzo, su un campo col pubblico a pochi metri. Camila cosa dovrebbe fare? Sedersi tra il pubblico e vedere l’allenamento? No, se non si sta allenando, ci va Sergio (e che Sergio studi gli allenamenti delle avversarie di Camila è risaputo). Ora c’è anche Silvestre, 4 occhi sono meglio di 2, certo che studiano le avversarie, certo che Camila sa come ci si comporta da professioniste.

      Certo che se mi dici che non passa le quali in 3 tornei su 4 è difficile iniziare “un’analisi costruttiva”: 4 approdi al MD contro 5 eliminazioni negli ultimi 12 mesi, il 44% contro la tua ipotesi del 25%. Balla un buon 20%, difficile iniziare ad analizzare qualcosa con uno scarto tanto ampio tra le opinioni e la realtà.

      • zio gio by zio gio

        Anzi 4 su 5. Non passa Sidney,Doha.Miami,Madrid. Passa Indian Wells.

        • r.b. by r.b.

          Scusa, ma chi se ne importa…se un torneo va male si cerca di fare punti altrove…

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      @Tutti
      Ho visto solo questa mattina la partita di ieri.
      O.K. brutta prestazione ma una cosa vorrei chiedervi, avete notato il viso e gli atteggiamenti di Camila?non mi è sembrata la solita Camila,forse mi sbaglio ma per me c’era qualcosa che non andava.
      Qualcuno di voi ha qualcosa da dire in proposito?
      Comunque oramai mi sono infettato e non c’è medicina che mi potrà far guarire, morirò con questo virus dentro di me.

      • r.b. by r.b.

        C’è che purtroppo due o tre palle all’inizio non sono entrate e sul 2-3 Camila ha fatto 2 doppi falli consecutivi e due errori non forzati….inoltre non riusciva a rispondere. Secondo me questo è il motivo per cui non era felice. Insomma la prestazione non è stata all’altezza delle sue aspettative, ed evidentemente anche delle nostre.

      • by claudio

        Carlo molti di noi moriranno con questo virus e sarà una bellissima morte 😉

  88. zio gio by zio gio

    San Tommaso…tu dimmi perché Camila non riesce a vincere più di quattro partite consecutive? Perché una come Bouchard (che tu hai definito tra le migliori) ha scelto un allenatore serio ed è già a ridosso della top ten? O perche’ una Monica Puig ha recentemente cambiato allenatore riuscendo a vincere il suo primo titolo o, Sloane Stephens ha scelto l’ex allenatore di Federer? Se Camila dovesse perdere punti su punti,,cosa pensi che farà? Dirà mai al padre di farsi da parte? Sarebbe come un parricidio. O dimmi come mai Muguruza ti riesce ad arrivare ai quarti sfruttando l’autostrada creatasi e Camila invece si auto elimina con Pennetta? Non so se è chiaro il talento di Camila. Nei giorni scorsi vi sentivo scrivere di Garcia, Barbieri…ma sapete che Camila è una Ferrari che sta viaggiando da una Fiat Punto. Dai sveglia…

    • zio gio by zio gio

      *come

      • biglebowski by biglebowski

        perchè non provi a fare una ricerca su quelle “coachate dal padre”? e dalla madre?……….sono numerose anche loro e molte anche fra queste stan facendo bene…….non ci sarà mai la controprova che modificando la situazione il risultato sia migliore…….quindi andremo avanti così a lungo……a sentire questi argomenti…..e se arriverà 20 direte che con un altro allenatore sarebbe arrivata 10, se arriverà 10 che con un altro sarebbe arrivata 1 e perfino se vincerà uno slam con cinà ne avrebbe vinti 10.
        quindi non ci può essere discussione…….avrete sempre ragione voi……

        quel che è certo è che “siamo” 40 al mondo, “stiamo facendo un best ranking a settimana e, per finire, che flipkens è più forte di camila sull’erba e se camila gioca come ieri, camila non sergio, ne vince poche.

    • by SanTommaso

      Nonostante tu svii ancora una vlta la mia domanda, ponendomene altre, cercherò di risponderti. Mi permetto, prima, di dirti che se tu, o io, o altri diciamo qualcosa ma non la giustifichiamo, quel qualcosa detto perde di valore. Ad esempio se io dicessi che Camila è la migliore del mondo, dovrei poi giustificarlo elencando i risultati ottenuti. E’ evidente che non lo sia, quindi non lo dico. Se tu dici, o lasci intuire che secondo te Camila soffra giocando a tennis perché guarda verso il padre ma tralasci di dire che tutti i giocatori di tennis lo fanno, la tua convinzione perde credibilità.

      Comunque, veniamo alle tue domande. Perché Camila non riesce a vincere più di quattro partite consecutive? Per vincere più di 4 partite, bisogna vincerne almeno 5, corretto? Camila negli ultimi 5 anni ha vinto 5 o più partite di seguito per 9 volte. Poche? Può essere, ma ti faccio presente che vincendo 5 partite si vincono gli International, si arriva in finale nei Premier Mandatory e si arriva in semifinale negli Slam. Significa che in questa stagione, finora, avrebbero potuto vincere 5 partite di seguito “solamente” 15 (Int)+ 8 (Slam) più una trentina nei Premier (tra Mandatory, tabelloni a 28 o 56…). Approssimativamente quindi solamente 50 giocatrici POSSONO vincere 5 partite consecutive e in molti casi esistono giocatrici (come Serena Williams o la Sharapova) che arrivano spesso in fondo e che quindi “occupano” questi 50 posti più di una volta in stagione. Questo per dimostrarti che se dici “Camila non è capace di vincere più di 4 partite in fila”… beh, non sono tante quelle che sono capaci di farlo!

      La Puig: mi sembra un discorso calcistico il tuo. Ha cambiato allenatore e ha vinto il primo titolo. Un po’ come il Chievo Verona che cambia allenatore perché è terz’ultimo, vince la prima partita e siamo tutti contenti. A fine stagione vincerà il campionato o giocherà ancora per salvarsi? Io dico la seconda. La Puig ha cambiato allenatore e vinto Strasburgo. Poi ha raccolto 2 games a Parigi (stessa superficie, stessa terra, stesse condizioni) con la numero 20 del mondo. Camila in stagione con le top20 è 6-0 (e tra queste ci sono anche 2 top10). Vedremo a fine stagione questo cambio che risultati avrà portato. Per ora, direi perlomeno alterni. Un po’ come Camila, che batte la Sharapova e perde dalla McHale.

      Se Camila perderà punti (a Wimbledon?) ne guadagnerà nei 4 tornei americani estivi. Ne perderà agli US Open? Li riguadagnerà nella tournée asiatica. E’ il tennis, i punti si perdono e si guadagnano. Pensa: se un anno vinci tutte le partite, l’anno dopo puoi solo perdere o, se ci riesci, fare 0 punti. E’ il bello del tennis.

      Spero che le mie risposte ti abbiano soddisfatto. Io temo che resterò insoddisfatto circa la mia richiesta ma non preoccuparti, la risposta la so già. Tutti i giocatori guardano il proprio angolo in cerca di approvazione o supporto. Lo fa Djokovic nella finale di Parigi contro Nadal, in continuazione. Lo fa la Cornet quando non sa che pesci pigliare contro Camila. Lo fa la Cibulkova a Roma, lo fanno la Vinci e la Errani, lo fa la Sharapova, lo fa fin troppo Murray, lo fa perfino – tenetevi forte – Federer. E non può farlo Camila? Chi l’ha stabilito?

  89. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Ripercorriamo la storia dell’ultimo anno (potremmo fare lo stesso per quelli precedenti, ma penso che possa bastare, tanto è molto simile).

    Camila gioca e vince con la Woz. La popolarità aumenta. Un nugolo di nuovi writers affollano questo forum.
    Poi Camila perde con la Vinci, ed ha un periodo no che dura fino a gennaio 2014. Critici e soloni in questo forum e altrove, sentenziano: Camila è un talento buttato via, bisogna cambiare l’allenatore, bisogna avere un piano B, non si può giocare sempre allo stesso modo…

    Arriva l’8 febbraio 2014, con la vittoria sulla Keys. Riporto solo un mio post, che rende bene l’idea dei commenti esaltati su questo forum:
    “Scusate gente, ma dove sono finiti i disperati che si flagellavano dopo la sconfitta con la Cornet? Non c’erano più speranze e adesso siamo di nuovo ad esaltarci?”
    Di seguito sono arrivati dei buoni risultati (in effetti Camila è salita di 50 posizioni nel ranking), e tutti erano assai contenti. Si sono aggiunti nuovi utenti, in massima parte, a giudicare dai commenti, tutti ESPERTISSIMI di tennis.

    Ora sono arrivate alcune sconfitte (attenzione, io continuo a dire che una 45 che perde con una 20 è normale, e il contrario che è strano, anche se evidentemente alle “truppe Camillate” questo non entra in testa), e si ricomincia…

    Ora, è chiaro che uno scrive le sue opinioni crede che siano sensate, però magari risparmiatevi i “rantoli” che a volte sono proprio eccessivi.

    Camila gioca a tennis (LEI) e cerca di farlo nel modo migliore possibile (sempre secondo LEI), sfruttando come ritiene meglio le SUE qualità, aiutata dall’allenatore (SERGIO) e dai tecnici (DANIELE ecc.) che SI E’ (SEMPRE LEI) scelta, per ottenere i risultati a cui LEI ambisce.
    Quindi suggerisco a tutti NOI di avere un po’ di rispetto (e magari anche un po’ di stima) visto che i risultati raggiunti finora NON sono proprio da buttar via, visto che la maggior parte di NOI credo che abbia visto una top ten solo in televisione, o al massimo dalle tribune di un campo, e che quindi i problemi che LEI deve affrontare non li conosce NEMMENO per sentito dire.

    Nel calcio abbiamo circa 50 milioni di commissari tecnici della nazionale, ora scopro con grande piacere che una gran parte di loro si sono convertiti al tennis. 🙂 (spero che non me ne vogliate per l’ironia)
    Non è un caso, a mio parere, che quando abbiamo vinto i mondiali di calcio, lo abbiamo fatto con Bearzot e con Lippi (Pozzo sono troppo giovane per ricordarmelo) che se ne impippavano dei vari esperti che affolla giornali televisioni e forum e hanno vinto seguendo le loro convinzioni, come spero vorrà fare Camila.
    Vi aspetto tutti (mio malgrado) sul carro del vincitore…

    Vamoooooooooosssssss Caaaaaaaaamilaaaaaaaaaaaaa!!!!

    Gioca meglio che puoi e smentisci tutti: soloni, invidiosi e rosiconi!!!

    • r.b. by r.b.

      Le “truppe Camillate” è davvero la migliore mai sentita su questo sito!!!!
      Complimenti davvero!!! Sarà dura batterti! 🙂

    • zio gio by zio gio

      Forse non hai capito che il problema non è la sconfitta,ma le lacune gravissime mostrate. Ha giocato peggio di 10 mesi fa. Il lavoro dov’è? Non so se ci fai caso,ma le percentuali di prime palle sono basse perché non le controlla(cioè non escono di poco,…finiscono fuori campo).

      • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

        Se prima era over 100 ed ora è over 50, qualcosa è migliorato. O no?
        Eppure non mi pare che abbia esaudito nessuna delle richieste (cambia allenatore, trovati un piano B, gioca il rovescio in back e così via), che le arrivano dai numerosi esperti che affollano questo forum.

        Forse le modifiche che le chiedi non sono alla sua portata, forse non le ritiene opportune, forse ci vuole più tempo di quello che molti si augurano. Forse le lacune GRAVISSIME mostrate le ha avute per una giornata storta, o forse a Katovice era in giornata di grazia e la stai sopravvalutando.

        Forse le lacune GRAVISSIME le hanno tutti, specie quando incontrano una avversaria in stato di grazia che ti mette in seria difficoltà…

        Io dico solo che non credo che abbia bisogno di sentirsi dire che ha giocato in modo indegno, perché perdere non fa piacere nemmeno a lei.
        E penso che invece di darle addosso, sarebbe meglio rispettare il suo lavoro ed il suo impegno (oltre che i suoi affetti, quando si critica suo padre).
        E ti dirò che credo anche che di legnate dovrà prenderne ancora tante, perché il temperamento che ha, che le da la forza di sconfiggere Masha al terzo set, è proprio quello che le impedisce di rassegnarsi all’idea di non riuscire a giocare bene contro la Flipkens, come è successo ieri.

        Forse nel tempo cambierà qualcosa. Tutti imparano dai propri sbagli, chi prima, chi dopo.
        Solo che, come dice il proverbio, “chi sa fa, chi non sa insegna…”

  90. r.b. by r.b.

    Io vorrei anche dire che un match come quello di ieri si gioca davvero su pochi punti….
    Camila ha giocato male in risposta, è vero, ma su erba non serve giocare sempre bene in risposta.
    Se si ha un servizio molto solido, si aspetta il momento favorevole per breakkare l’avversaria, e poi si tiene il servizio e si vince il set. Gli altri game in risposta li puoi anche buttare alle ortiche, puoi fare quattro gratuiti a game, non importa. Quindi dov’è mancata ieri Camila? Indubbiamente al servizio.
    Se Camila mette dentro una buona percentuale di prime non è facile farle il break. Alcuni game ha servito benissimo. La Flipkens non ha visto palla. Due sono stati semplicemente disastrosi. E questo è bastato per orientare definitivamente la partita. I doppi falli si possono fare, ma non sui primi due punti quando servi sul 2-3 (ma neanche sul 4-4 ovviamente). Il problema di ieri è che Camila non ha messo minimamente pressione alla sua avversaria, non dico andando avanti di un break, ma sarebbe bastato arrivare sul 4-4 o sul 5-5. Per mettere pressione poi devi rispondere sempre, anche non con vincenti.
    Se rispondi sempre l’avversaria perde le sue certezze al servizio e comincia a subentrare la tensione. Provate voi a servire sul 4-5 dove le palle break sono set point, con una che risponde sempre….
    Sparacchiare le risposte fuori non serve. Ricordate come Camila ha fatto il break??? E’ stato un gratuito della Flipkens, che ha sbagliato una voleé bassa non difficilissima…
    Per la serie, se non giochi non sbagli….La Flipkens non ha sbagliato niente perchè Camila non l’ha fatta mai giocare….

  91. riccardo by riccardo

    Ragazzi vi saluto tutti con affetto devo tornare a lavoro!! ci si vede qui nei prossimi giorni tutti insieme uniti dalla passione per Cami. ! buona giornata.

  92. r.b. by r.b.

    Beh, se volete vi racconto cosa vuoi dire essere tifosi sfegatati di Ana Ivanovic. Cioè, io ve lo racconto lo stesso, se non vi interessa non leggete e passate oltre… 🙂
    Ana ha vinto uno slam ed è stata, anche se per poco tempo, #1 del mondo. Ma sono anni che fa soffrire i suoi tifosi. Abbiamo visto prestazioni sconcertanti con quantità industriali di errori non forzati, soprattutto di diritto, che è il suo colpo migliore. Abbiamo visto un servizio ballerino (di una che è alta 1,84), con un lancio di palla quasi sempre sbagliato. Abbiamo visto partite perse dopo essere stati in vantaggio 6-2 5-2 e servizio (giuro!). Ne abbiamo viste di ogni, quasi tutte le settimane. Figuratevi se mi impressiono per una sconfitta di Camila 6-3 6-2 contro una buona giocatrice come la Flipkens, che ha fatto tutti i suoi punti o quasi sull’erba…
    Noi tifosi di Ana ne abbiamo viste cose che voi umani… 🙂 🙂 🙂

    • zio gio by zio gio

      Ana la conosciamo tutti. Non vinceva un torneo wta da parecchio(due anni forse),ma ha sempre avuto la costanza di stare attorno alle prime 15. le partite da vincere le vince. Perdeva quasi sempre da top ten. Anche a Ny ha dominato Azarenka per poi cedere. È un bel po’ diverso.

      • r.b. by r.b.

        Ha anche quasi 27 anni ed è nel circuito da un bel po’ di anni…
        Non è vero che vince le partite da vincere, anzi è piuttosto il contrario. Soprattutto negli Slam fallisce troppo spesso. Vedi quest’anno in Australia (contro Bouchard) e soprattutto a Parigi, obbiettivamente, se vuoi entrare nelle top 8, (come lei stessa ha dichiarato, per poter giocare i Championships a Singapore) non puoi perdere a Parigi dalla Safarova al terzo turno….Vedremo cosa combinerà a Wimbledon….:-)

      • r.b. by r.b.

        Nel 2010 Ana è anche sprofondata oltre la 60ma posizione mondiale…Nel luglio del 2010 è stata #65 del mondo…Sono 3 anni che oscilla tra la #12 e la #18 senza entrare una settimana nelle top 10…

    • riccardo by riccardo

      Caro R.B. a parte che anch’io apprezzo moltissimo Ana ma vorrei sapere ti piace il suo gioco o ti piace lei ?? 🙂 🙂

  93. zio gio by zio gio

    Eccomi…allora. Il post di Franzo,che a suo avviso avrebbe dovuto creare ottimismo,a me ha turbato. Come si fa a giocare sereni e tranquilli,quando si ha una persona a bordo campo che ti urla qualsiasi cosa? Povera ragazza. Ecco perché è un’anima in pena. Ieri, rivedendo il match, mi sono accorto che,ad una risposta vincente di dritto lungolinea, Camila ha prontamente guardato il padre,come a dirgli:”Così si fa”?. Io sono preoccupato. Io apprezzo l’ottimismo di Rb, la statistica di t.o,ma ragazzi qui ci si conferma ogni giorno che o si è in giornata fortunata o si perde. Poi ,il br settimanale, evidenzia l’assenza di punti della stagione scorsa ma poco altro; Perché se prendi un Errani e le fai vincere una partita a torneo,questa ti sprofonda nella 60 esima posizione. Quindi si possono valutare positivamente Indian Wells e Katowice,ma il resto è noia.

    • by SanTommaso

      Siccome la storia che Camila giochi “per il padre” ma sia “triste” e dopo ogni punto cerchi la sua approvazione come se non potesse farne a meno salta fuori spesso altrove, anche su livetennis, ma per fortuna qui dovremmo essere informati da Camila stessa se proprio non ci fidiamo di Sergio (oh, possiamo sempre dubitare che Camila dica la verità, e in quel caso andiamo a cercare i corpi degli alieni nascosti nell’Area 51…) che in realtà non è un’infelice, date queste premesse ti chiedo, visto che la storia l’hai tirata fuori tu:

      sapresti elencarmi una decina di giocatori, e ce ne sono un migliaio in tra WTA e ATP, che dopo ogni bel punto o dopo ogni errore grave non cerchino con lo sguardo il proprio angolo? Grazie.

      • zio gio by zio gio

        Troppo semplice. Depistare. Leggi il post di franzo.

        • by SanTommaso

          Letto. Ora se ti va aspetto l’elenco di quelle/i che non guardano l’angolo durante una partita. Se ne esistono…

    • franzo by franzo

      Riprendo dal commento di zio gio con altre considerazioni tratte dalle due partite che ho visto vicinissimo a Sergio. Cami dipende anche “visivamente” da suo padre – allenatore. Esiste durante il match una relazione strettissima tra loro fatta di gesti, codici, occhiate. Sergio si siede dietro la panchina di Cami e a dispetto dell’arbitro e di prendersi una multa parla a camila a tutte le occasioni. La ragazza risponde con occhiate gesti ecc. Quindi vero quello che dici che subisce una pressione in campo supplementare che le altre giocatrici non hanno (ma è tipico di chi ha il padre allenatore). Sa a loro trovare l’equilibrio. Quello che è indiscutibile è che nessuno meglio di Sergio legge il match e l’avversario e “adatta” il gioco unilaterale di Cami per permetterle secondo me di sfruttarlo al meglio, di appunto giocare il suo gioco. Quando sulla seconda di servizio la Kutsnetsova metteva apposta un kick esagerato che rimbalzava sopra la spalla di Cami e Sergio diceva di entrare ancora più nel campo, aveva ben ragione. L’unico modo di colpire forte una palla che rimbalza corta e alta con il suo gioco è di colpirla quando sale e evitare che voli alto sopra la spalla. Dunque più avanti e più forte. Quando Cami ha iniziato a servire in leggero kick per non fare doppi falli la palla da 180km/h è scesa a 160km/h e la Kutsnetsova aveva più tempo per rispondere in top spin e dare più fastidio a Cami con un rimbalzo alto che se non preso subito la obbligava a una risposta molle (ragazz, meno potente più “normale”). Solo che Cami non gioca più il suo tennis e non funziona più, riceve una palla in top lenta e non riesce più ad accelerare in risposta, lo scambio dura più di 3 colpi e Cami va fuori giri. Quindi più forte e più dentro il campo era la giusta lettura di Sergio o forse la sola che la ragazza può avere per fare la differenza. Non mi ricordo di scambi superiori a 3/4 colpi e su terra è assai dura vincere un match così. Dopo questi due match mi sono convinto che il gioco di Cami non può cambiare per adattarsi a un gioco d’attesa e prudente perché quando lo fa la ragazza perde le sue armi che fanno la differenza e “gioca male”.
      Fino a quando ci sarà il duo Cami – Sergio non credo che cambierà. Ma se mai cambierà non è detto che Cami continui ad essere vincente. Accettare o no sconfitte brucianti e trionfi eclatanti fa oramai parte del mio essere suo tifoso. Grande camila!

  94. r.b. by r.b.

    Io volevo fare una domanda a tutti i trombettieri. Ovviamente siete liberi di rispondere o meno.
    Sappiamo che questo è il primo anno di Camila nel circuito. Ma prima di quest’anno, e in generale prima di Camila, ma voi come lo seguivate il tennis? Se lo seguivate… Da appassionati o da tifosi pazzi per un giocatore o giocatrice? Non tiro fuori Ana per una volta, ma i tifosi della Sharapova si sono fatti delle belle finali slam perse 6-3 6-0, e una finale olimpica persa 6-0 6-1… Ok che era la Williams, però un game solo….
    Credo di avere reso l’idea.

    • by SanTommaso

      Io seguivo molto di più il maschile ad essere sincero, del femminile guardavo per lo più le partite imperdibili come le finali Slam o le partite delle altre italiane. Mi hai fatto ripensare a “quando è arrivata Camila”, alla ricerca di qualche streaming o livescore di tornei Itf da 10.000 dollari o giù di lì, senza sito ufficiale o male aggiornato, quando bisognava aspettare qualche ora per sapere se Camila avesse vinto o perso. Sono andato a rivedere le entry list di qualche torneo Itf dei mesi scorsi e fa impressione vedere come tantissime delle rivali di Cami di quei periodi siano ancora lì, impantanate tra un 25.000 e un 50.000. Questo dovrebbe far pensare e apprezzare tutti i progressi fatti da Camila. Quando si dice che 1 su 1000 ce le fa… e qualcuno si indigna se perde una partita con una che la precede di 20 posizioni in classifica ed è semifinalista uscente dell’unico Slam su erba. Bah.

    • by liotro

      Il tennis lo seguo da anni. Anzi da una vita. Ho iniziato a tifare per Camila per il suo tipo di gioco, dal famoso wimbledon, e nel contempo ho tifato tutte le “italiane”. ma non sono un “tifoso pazzo”. L’appassionato tifa fino in fondo e riesce a gioire del bel gioco e non si abbatte sugli errori. I tifosi pazzi forse si divertono di più, ma il mondo è bello perchè é vario! Quindi i tifosi di Maria, in quelle finali, saranno stati delusi, ma sanno che è una grande campionessa che può avere giornate storte, come tutti, anche se non giocano contro Serena.
      In ogni caso auguro…
      Buona caccia Camila

    • riccardo by riccardo

      Caro r.b. non so quanti anni tu abbia ma io ne ho 51!! ho un figlio di 20 che gioca a pallanuoto e ieri in concomitanza con la partita di mio figlio , seminfinale paly off per accedere al campionato di serie b, smanettavo col cellulare sul live score per vedere Cami a che punto stava. Io stesso amo lo sport per essere stato in gioventù un modesto giocatore di tennis ( ai tempi ci stavano ancora le categorie c2 c3 c ecc sono arrivato fino in serie b ma insomma niente di che ) però il tennis un pò lo capisco. Immagina tu la passione che ho per Cami , per il suo gioco, considerando che ieri mentre giocava mio figlio io smanettavo col cellulare. Io ho sempre seguito il tennis, mi sono sempre appassionato alle giocatrici italiane ed anche un pò a Maria( apprezzo il suo essere cannibale ) ma la passione che ha scatenato Cami all’età di 51 anni beh.. si commenta da se. Spero di averti risposto adeguatamente. un abbraccio

    • TEUS by TEUS

      Purtroppo o per fortuna il tennis è una “malattia” che mi accompagna fin da quando ero ragazzino. L’ho sempre seguito in maniera quasi maniacale. Per me è tipo una droga che dà dipendenza fortissima.

      Tornando a ieri credo sia fisiologico che, nell’arco di una stagione, un tennista professionista possa avere “passaggi a vuoto”. Capita anche ai grandissimi campioni e perciò non vedo perché non debba capitare anche a una giovane giocatrice al suo primo intero anno nel circuito maggiore.
      Vedremo dove si troverà Giorgi a fine stagione e solo allora potremo dire quanto vale realmente in questo momento della sua carriera.

    • journasesto by journasesto

      Ho iniziato a seguire il tennis ai tempi della Evert e della Navrativilova, di Borg e di McEnroe. Tempi in cui giocava gente come Panatta, Nastase o il mitico Guillermo Vilas. Ho seguito i tempi di Agassi e di Sampras, e quelli di Steffi Graf e di Monica Seles. A quei tempi mi divertivo a giocare con gli amici anche e ci passavo le giornate con la racchetta in mano. Facevo il liceo, d’estate avevo un sacco di tempo. Poi basta, all’improvviso non ho più giocato e non ho più seguito il tennis monotono che è arrivato dopo. L’unico lampo nel buio, per me, è Roger Federer. Però da un po’ di tempo a questa parte, grazie al successo delle nostre splendide italiane e alle imprese di Francesca Schiavone, Sara Errani e compagnia, ho ripreso a seguire il tennis, soprattutto quello femminile. Ma molto distaccato, molto lontano, senza interessarmi di Itf, di futures, del movimento insomma. Né senza passioni per le grandi campionesse. Guardavo solo quelle poche partite in cui le nostre arrivavano a giocarsi qualcosa di importante. Il tennis maschile mi piace sempre meno, è sempre più un fatto fisico: tra le donne vedi ancora modi molto diversi di giocare, approcci diversi, stili diversi. E poi a Wimbledon 2012 sento parlare di questo fenomeno italiano, di cui non avevo mai sentito nulla prima. E da allora non ho mai più smesso di seguirla. Se non ci fosse Camila, a me del tennis interesserebbe davvero poco.

    • by claudio

      Sono in linea con SanTommaso. In passato seguivo di più il tennis maschile e le partite evento senza concentrarmi su un atleta in particolare. Anzi c’è stato anche un momento in cui non lo più seguito per dedicarmi ad altri sport. Poi con l’avvento dell’uragano Camila, ho ripreso a seguirlo costantemente e di più che in passato, cercando di documentarmi su siti e riviste di settore. Ho ripreso in mano la racchetta e sono arrivato quì.

    • enzo by enzo

      Caro r.b., ho da poco superato i 70 , sono stato un tennista “discreto”(ma forse esagero)
      e sono arrivato fino alla b2 (allora c’erano queste classifiche) . Gioco ancora nonostante
      qualche problema al gomito .
      Seguo il tennis , sopratutto femminile, da sempre.
      Sono rimasto “folgorato ” da Camila a WB 2012 ( lavoravo ancora per una multinazionale
      inglese e quindi ero spesso in UK ).
      Ne avevo già sentito parlare e quindi andai a vederla con grande curiosità. Mi ricordo il
      match contro Flavia , vinto di potenza, con autorità da veterana e senza incertezze : UNA RIVELAZIONE insomma.
      Sono tornato poi a vederla contro Petrova: altro bel match , ben giocato e con palpitazione finale al TB del 2° set.
      Da allora La seguo come un supertifoso , alle stelle quando vince e incavolato quando
      perde, così come seguo la mia squadra di calcio ( non dico quale…)
      Da tennista (molto ex ) credo di capire i suoi momenti difficilie e le sue tensioni che derivano dal fatto che si sente sempre OBBLIGATA a vincere.
      Per me , tecnicamente parlando, il suo problema serio è solamente il servizio.
      Tira la 2a come la 1a per mettere pressione, per non avere risposte vincenti, forse perchè non si sente sicura con lo slice, chissa !!!
      Fa invece bene ad insistere sulle sue risposte anticipate. IMPARERA’ a tenerle in campo !!! E sarà sempre il suo punto di forza. !!!

      Prima di Lei ero tifosissimo di Aravane Rezai , francese di origine iraniana, cl. 1987.
      La vidi per la prima volta ad Ortisei nel 2005 (aveva 17 anni) , qualificarsi e battere Knapp . Era una grande speranza francese , allora n° circa 400 del ranking.
      Rimasi incantato dal suo gioco solido e potente ( tennis de frappe come lo chiamavano
      i francesi).
      Lo stile era simile a quello di Cami : potenza, grande anticipo , dritto lungolinea preciso
      ed un rovescio da favola, particolarmente d’incrocio.
      Solo il servizio , data la statura (1,65) non era granchè .
      L’ho rivista l’anno dopo sempre ad Ortisei e ricordo che battè al 2R del md Anna Lena
      Groenefeld ( allora n° 18 del ranking).
      Insomma ho iniziato a seguirla con passione : gioie e dolori si alternavano come il giorno e la notte. Aveva il vizietto ( che conosciamo ) di perdere con una semi-sconosciuta dopo aver battuto una top.
      Per farla breve, Aravane progredì regolarmente fino al 2010, dove arrivò al b.r. di n°14.
      Vinse fino ad allora 8 ITF e 4 titoli WTA (tra cui Madrid, Bali , Strasbourg, Bastaad)
      nonchè qualche finale persa ed inoltre 4R a US e RG
      3R a WB, AO, e 2 RG
      Allenata dal padre che si comportava come “padrone”. Nel 2011 è stato capace di umiliarla in pubblico (per non dire altro) per il semplice fatto che si era fidanzata contro la sua volontà, procurandole un grave stato di depressione.
      Da quel fatto (aveva 24 anni ) Aravane non si riprese più. Credo che oggi si sia ritirata
      anche se figura ancora al n° 906 del RK.
      Scusate se mi sono dilungato. Se non vi va , non leggetelo.

    • by t.o.

      Non è che arrivo per ultimo per fare il furbo….è che sono arrivato a casa ora …..oggi mi sono fatto una lunga telefonata con madoka….avevo accanto a me un mio socio che è stato un serie b (non so neanche che significa essere serie b 20 anni fa…..)……oggi parlo con lui a lungo di Camila…. e di molte cose del tennis giocato e di ciò che si pensa quando si è in campo…..ma lui è un “Pallettaro”….
      Non “era un pallettaro”. Lui è un pallettaro. Vi ho detto che è mio socio in molte operazioni….ed è un “Pallettaro” anche come socio. (so che ci legge sempre anche se non interviene….perciò ciao francesco….. 🙂 🙂 )
      Lui dice sempre (negli affari)…”aspettiamo cosa dicono loro”….e io ci litigo dicendo: ” No. provochimo noi la loro reazione…..” a Scopone Scientifico si direbbe “Saparigliamo”…..

      In genere i pallettari vincono di più….ma non passano alla storia……..
      E poi i pallettari vincono ciò che si può vincere….non vincono mai ciò che non si può vincere…..

      Io, il tennis, e il mio amico “pallettaro”……
      Io non ho mai giocato a tennis (in senso agonistico)….sono un giocatore da Club Mediterranee (però a Caprera e a Jerba dove il Mediterranee portava Barazzutti, Bertolucci e altri…..erano gli anni 80…….)
      Un mio amico era l’importatore della Rossignol…..Rossignol sci….erano gli anni 80 e la Rossignol entra nel Tennis…… Mimmo…(il mio amico Rossignol) aveva lo Stand al Foro Italico…ed grazie a lui avevo i Pass All Stage…. metà della mia educazione “sentimentale” ( avevo 20 anni o poco più) la devo a quei pass. Vi immaginate che significa dire ad un’amica ….” Vieni al Foro?…… ho il pass per la zona vip….e questo a 20 anni…..(o poco più)……
      Francesco..(.il mio attuale socio “pallettaro”) era un ragazzino di 10 anni…..Mimmo era anche un suo “zio” (amici di famiglia)……e un giorno gli disse : “Vieni a trovarmi al foro domani che ti ho procurato la racchetta che tu volevi….” credo una “Aggressor” o una F200 non ricordo…..
      Francesco non smetteva di ringraziare “zio Mimmo” per il regalo quando “zio Mimmo” gli disse: “la vuoi provare?…..” E portò Francesco sul campo 6 del foro (allora aveva un’altro numero….ed era tutto molto più “provinciale” di adesso…..)…
      Sul campo 6 Francesco ( di 10 anni) si trovò……Matts Wilander ….pronto a scambiare due colpi con lui….. ancora li ricorda quei 2 minuti come uno dei momenti più emozionanti della sua vita…….
      Io invece ricordo la mia amica Antonella…..con i gadget Rossignol…col Cappellino Ellesse….e con il suo passi che le permetteva di mangiare accanto a Chris Evert e Yannik Noah…..o forse non era Antonella….forse era Giulia…..o Renata…o a giorni alternati tutte e tre….ma io avevo 20 anni o poco più…..quello ricordo del Tennis….
      E poi ricordo Panatta….in un torneo d’esibizione al palazzetto dello sport dell’EUR.
      Adriano, Rod Lever, Newcomb e McMillan……McMillan si riscaldava con due racchette….dritto di destro e dritto di sinistro…..se non ci arrivava in rovescio cambiava mano e giocava il dritto in ogni caso…… Ma quello non era tennis….quello era spettacolo….di sera e al coperto….
      Senza la mia amica Antonella (o Giulia o Renata….) il tennis al Foro era una palla……Solomon, Dibbs, ….lo stesso Vilas…..che mi fregava del tennis…..4 ore di partita su un campo infuocato dal sole di Maggio……ma poi c’era la sera….la sera di maggio a Roma…..e io avevo 20 anni (o poco più….)
      Ho 100 e più lanci col paracadute…..ho il brevetto NAUI per immersioni no limits (anche col Nitrox)…
      amo andare a Vela … e ho lasciato i 470 da tempo….vado in aliante….(ma non timono io….) …insomma…sai che gusto trovo in un incontro di tennis da 4 ore su terra rossa………..e a guardarlo poi………..
      Poi è arrivata Camila………
      Adrenalina pura……..

      @rb. sono andato fuori tema?………..

  95. r.b. by r.b.

    Anch’io ho rivisto il match.
    Camila ha perso perché ha fatto troppi errori ma soprattutto nei momenti sbagliati, facendo tre o quattro errori consecutivi.
    La Flipkens ha giocato alcuni game dove non ha visto palla, ad es sul 5-2 primo set, ma lì puoi fare anche 4 gratuiti, non è importante. Poi devi essere solido quando servi per il set, e la belga lo è stata.
    Il tennis è bello perché non tutti i punti sono uguali, e non tutti gli errori sono uguali. A questo livello in certi momenti del match non puoi permetterti di sbagliare. Punto.

    • by liotro

      ogni partita per lei è sudore, fatica e esperienza contro avversarie e su superfici sempre diverse. Il suo talento emerge sempre, magari a volte coperto da doppi falli ecc. Ma è il suo gioco. Il suo bel gioco che attira tanti appassionati. Tuttavia solo a livello di riflessione penso che anche le avversarie iniziano a prendere le misure al suo gioco. Pensate alle palle senza peso a metà campo ( o vicino alla rete) che vengono inviate metri fuori. O i servizi esterni, e senza tanto peso, che lei colpisce in movimento. In sintesi anche se Camila intende fare il suo gioco…le avversarie iniziano a giocare..per non farle fare il suo gioco.

      • r.b. by r.b.

        Hai centrato esattamente uno dei punti fondamentali, a mio avviso. Il circuito WTA è un club, tutti conoscono tutto di tutti. Appena arrivi puoi essere una sorpresa, ma dura poco.

    • by flx

      Cari Trombettieri, è la prima volta che scrivo in un blog, quindi cercate di comprendermi se mi intrometto nella discussione, senza averne la Vs. competenza.
      Mi stupisce molto il Vs. atteggiamento umorale ad ogni partita di questa splendida atleta, mi sono domandato spesso cosa mi attrae tanto di Camila Giorgi ?
      1 – Mi emoziona sempre vederla giocare ? Si
      2 – Non accetta compromessi ? è vero
      3 – E’ diversa dalle altre atlete ? Beh non è Nike, non ha un allenatore da urlo, non ha il
      fatidico piano B, ecc.. ecc..
      Non voglio annoiarvi ulteriormente, ma la risposta più semplice, è che Camila Giorgi non gioca a Tennis ma semplicemente interpreta il suo tennis, non sarà mai ( con tutto rispetto ) Errani, Vinci ecc… eccc. ma Camila Giorgi, e questo succede, come in tutti gli sport , quando il personaggio non è un buon atleta con buoni risultati, ma ti trasmette sensazioni di unicità ,di forte personalità,
      e come in tutti gli sport questi sono i veri campioni, quelli che lasciano il segno, quelli che si ricordano, purtroppo in Italia non siamo molto abituati a questo tipo di atleta, tendiamo sempre ad accontentarci, dategli tempo e continuate ad emozionarvi, ma credeteci avete davanti una vera campionessa che vi farà divertire molto e sopratutto che giocherà il tennis alla Camila Giorgi.
      Un saluto a tutti Voi

      • by claudio

        Benvenuto flx! Sei partito con il botto e spero di leggere ancora tuoi post! Complimenti

        • by flx

          Grazie Claudio, il tuo apprezzamento mi lusinga, ma quello che ho descritto è la carta di identità del campione che come tale stravolge completamente le carte in tavola, il campione non accetta regole precostituite, ma impone le proprie, diventa anticonformista ha una propria visione delle cose e questo purtroppo per tanti di noi viene confuso con la presunzione, perchè uscire dal coro essere innovativi, comporta giudizi poco lusinghieri e tante volte critiche senza senso,
          l’ essere incompresi è il destino di quelli come la dolcissima Camila Giorgi alla quale mi permetto di darle un piccolo consiglio vai avanti, non aver paura, non farti condizionare, il tuo onere sarà quello di far capire che non è emulando gli altri che si cambiano le cose, ma proporsi in modo nuovo e con coraggio, proprio come sta facendo tu.
          Vorrei strapparti una promessa, il momento di gloria di questa atleta è
          molto vicino ( NON SONO UN MAGO) scrivi flx l’aveva detto.
          Ciao grazie dell’attenzione

  96. riccardo by riccardo

    Ieri sera ho rivisto l’incontro con calma e l’ho anche registrato . Ho rivisto poi alcune parti dei set che mi interessavano e mi sono fatto una idea. Partiamo da una considerazione che non è trascurabile.
    Dall’inizio dell’anno Cami ha recuperato già 50 posizioni e dobbiamo anche evidenziare che questo lo possiamo considerare il primo vero anno nel circuito senza problemi fisici.
    Torniamo all’incontro. Ieri ho visto Cami molto tirata in volto e come se non fosse tranquilla e come se quella incoscienza di qualche mese fa di tirare tutto , sbagliare e fare finta di niente, di colpo avesse lasciato posto all’ansia. Credo che Cami senta la pressione . Si parla di lei come una futura campionessa, ci sono tante aspettative e forse questo comincia a pesare. Sull’incontro ho notato una Cami a volte scarica, fuori posizione spesso, ripetere gli errori di cui abbiamo parlato tutti in questi mesi. Credo che fare il paragone con altre giocatrici ( sara errani) non sia proprio pertinente a mio modo di vedere in quanto il tipo di gioco è troppo differente. Cami ha un gioco molto rischioso e se tutto non è in ordine si perde malamente come si è perso ieri. Certo queste sconfitte preoccupano noi tifosi ma credo che preoccupino anche il team di Cami. Sono sempre dell’idea ma è una mia idea opinabilissima , che Cami debba necessariamente imparare anche qualche altro tipo di colpo. Continuo a pensare che una giocatrice con la classe di Cami non possa non tirare qualche colpo difensivo, qualche palla tagliata. Questo non può essere giustificato dicendo sempre ” io faccio il mio gioco”. Lei può essere una giocatrice completa e questo contempla anche questo genere di colpi. Per il resto sarà il tempo come sempre a dire tutta la verità e cioè se avremo una tennista italiana capace di vincere qualche slam oppure ci dovremo accontentatre di qualche impresa sporadica e niente più. Per adesso dobbiamo con fiducia appoggiarla e tifare e sperare che tutto il suo team le dia la tranquillità ed il supporto tecnico per andare avanti. Buona giornata a tutti.

    • by claudio

      Buongiorno a te Riccardo,

      anche io ho avuto l’impressione che fosse tirata, contratta, poco serena e a volte assente. Spero solo che fosse una mia suggestione da partita o un momento contingente di gioco poco lucido. Gettiamoci alle spalle il match (Il team farà le valutazioni, le analisi e prenderà le contromosse del caso), ricarichiamo le batterie e prepariamoci ad una nuova avventura..Eastbourne ci aspetta!

  97. journasesto by journasesto

    Oggi è un altro giorno e ricomincia un’altra attesa di questa ciclica palingenesi che è fare il tifo per Camila. A ogni sua sconfitta un po’ moriamo per poi rinascere subito dopo, ancora più convinti e determinati di prima. E ogni volta procediamo verso l’ignoto, aspettando dapprima che si palesi il nome della sua prossima avversaria, grande campionessa o sconosciuta carneade, e poi iniziando a elucubrare, valutare, considerare, scrutare gli astri e leggere i fondi del caffè. Per trovare segni che ci dicano come sarà la prossima partita. E nessuno di noi sarà in grado di dirlo. Perché se c’è qualcuno di imprevedibile, impronosticabile, pazzamente folle nel mondo del tennis o dello sport in generale, questi è Camila. Attendo con ansia, allora, nella certezza che di nuovo una sua incredibile impresa mi faccia provare quei brividi e quelle emozioni che da anni, prima di lei, nessun campione dello sport aveva saputo trasmettermi. Vamos Camila, ti aspettiamo!

    • by claudio

      Molto bello il tuo post. Hai espresso così bene uno stato d’animo a me vicino. Bravo journasesto!

      • journasesto by journasesto

        Ma i tuoi post sono impareggiabili. Dovresti raccoglierli e mandarli ai gestori del sito per farne una sezione speciale, l’epopea di Camila!

        • by claudio

          Troppo buon Journasesto troppo buono. Anche i tuoi non sono per nulla male! 😉 Comunque sto lavorando al prossimo 😉

  98. by t.o.

    L’erba del vicino è sempre la più verde….( ed infatti se la fuma lui…. 🙂 🙂 )
    Sara Errani è la nostra campionessa pragmatica. Si adatta all’avversaria. Non lascia mai nulla di Intentato. Che bello sarebbe i colpi di Camila con la testa di Sara……
    Quante volte abbiamo sentito queste frasi?….
    Poi vai a vedere i numeri e scopri che la “Pragmatica Sara” perde sulla sua amata terra Madrid, Roma, Roland Garros, Madrid, Roma, Roland Garros …..sempre al primo turno per due anni di seguito….( 2009 e 2010)……
    E che ha 22 anni fa su 28 tornei 12 uscite al 1° e 9 al 2°….era intorno al 40°/ 50° (come Camila ora…e per fare i punti andava a Palermo e a Porto Rose (Mai un’avversaria sopra il 50° e il 70% addirittura fuori dalle 100.
    Vedi anche una Roberta che prima di passare un primo turno in un GS deve aspettare il suo 15° tentativo….(in 12 non è neanche uscita dalle qualifiche…)
    E sono diventate tutte e due due grandi Campionesse……..
    Ma non sarà che siamo noi quelli troppo esigenti?
    Oggi Cami ha giocato male……
    E ha giocato male anche perchè Flip ha giocato benissimo….
    Camila contro Nadia Petrova a Wimbledon (e aveva 20 anni) ha ribaltato un 5-1 e ha vinto in due set.
    Oggi non le è riuscito…..
    Anche ieri dopo un 6-4 perso ha fatto 8 giochi a 2 fino al ritiro….
    E Dunne non è pincopallo visto che Babos (che Dunne ha battuto) rientrata come LL ha fatto fuori Keys lasciandole 4 giochi….o 5 non mi ricordo…..( e non ho voglia di andare a vedere….perchè sono incazzato….)
    Avevo scritto che su erba non mi fido delle qualificate……e ancor di più non mi fidavo di Flip….
    Che doveva fare Camila…? giocare di rimessa?…. due o tre volte l’ha fatto…..e Flip l’ha infilata come un pollo….
    Voi contate le palle che ha sbagliato…..ma non contate i vincenti che ha subito…..
    Quando mai Camila ha subito così tanti vincenti?….
    Quando mai ha subito così tante risposte vincenti sul suo servizio?…..
    Oggi era la giornata di Flip…..
    é lei che deve difendere 1100 punti in tre settimane…..
    E oggi le è andato tutto bene.
    70% di prime…e con un lancio della pallina così basso che sebrava giocasse a ping pong…..
    E diciamolo…..Brava Flip….partita perfetta…..e Camila non del tutto ancora a regime…
    I servizi lavorati che ha messo a punto negli ultimi mesi sull’erba servono meno….
    E infatti oggi ha una delle peggiori percentuali sui W sulla seconda…..
    Sull’erba deve (o dovrebbe) tornare al servizio piatto….ma è facile dirlo…..
    Ieri ha fatto 13 Df……troppi?
    Purtroppo con 5 ace e 7 DF ha perso 6-4 e con 2 Ace e 6 DF ha vinto 6-1……….
    Con i Df si perde o si vince? Ditelo voi…..
    Non cerchiamo il colpevole….Camila non è più brava che ad IW ne meno brava che a Roma
    ha solo perso una partita…..e contro una signora giocatrice che sull’erba…se solo becca la giornata giusta ti può far male….e non solo a Camila….
    Se sposti un chilo da un piatto all’altro della bilancia il peso si sposta di due chili….
    oggi è andata così….
    Dopo 5 giochi del 1° set era Flip ad avre più DF di Camila……e Camila chiudeva tutte le risposte sulla 2°…..poi…..la partita ha girato…..e si è visto dai punti…….non dai game….
    21 punti di differenziale Camila non lo prende da 4 anni…..
    Oggi si doveva perdere…..
    Meglio così, con una stesa , piuttosto che dopo aver avuto il MP contro Cornet.

    Il Re è Morto? ….Viva il re…..
    Domani Camila tornerà a vincere…………………………………………………..
    Se vuole mantenere la media di 1.73 W/L è bene anche che ogni tanto perda…..
    ….sarà costretta a recuperare con 4 o 5 turni di fila…..
    I tornei sull’erba sono 3….
    Non ci fasciamo la testa prima di essercela rotta
    Oggi Camila ha perso male.
    ma comunque rimane un turno in più dell’anno precedente….e questo significha….
    Anche questa settimana best Ranking……
    Non è non vedere gli errori……
    Per quello c’è Sergio e Silvestre……..
    E’ per dire a se stesso……ma quando dicevamo che forse si faceva wimbledon da TdS non eravamo così matti……con i due tornei regalati alla FIT si sarebbe potuto fare…..
    Ma tant’è….la FIT ha dato molto a Camila (prima di tutto tranquillità) ….questo vale ben oltre 2 tornei….la TdS l’avremo a US Open…..e li ci serve di più…

    • r.b. by r.b.

      Scusa se insisto ma i doppi falli non li puoi fare in certi momenti.
      1) sulle palle break
      2) sui primi due punti che vai 0-30
      se sei 40-0 o 30-0 puoi anche farne uno, ok purché non sia doppiato da un errore.
      Nel tennis gli errori si possono fare ma devono essere singoli e sporadici. Puoi giocare malissimo un game, ma non due di fila (il break è proprio questo).
      Puoi fare un gratuito pazzesco, ma due o tre di fila sono mortali. Ieri i doppi falli hanno determinato l’esito del match in modo chiaro. (due doppi falli consecutivi nei primi 2 punti del sesto gioco del primo set seguiti da 2 gratuiti).

    • franzo by franzo

      Ho visto a bordo campo i due match al RG e durante tutta la partita con la Kutsnetsova ero seduto a tre posti a Sergio. Cami serviva a 182km/h e Sergio diceva di servire più forte. Cami rispondeva alle seconde un metro dentro il il campo e Sergio le diceva di andare più avanti. Ci metteva kick nella seconda palla e Sergio diceva che c’era tropo effetto! Cami correva a una velocità impressionante e entrava nella palla con una potenza pazzesca e Sergio commentava che era molle e lenta, più forte, più forte, più forte. Vedere un match di camila a bordo campo fa capire molte cose. Gli errori diretti a quella velocità e anticipazione perdono di gravità. La palla viaggia a una velocità pazzesca, Cami si avventa sulla palla con una forza incredibile e quasi sempre di corsa. Non colpisce la palla, la attraversa con una velocità e una potenza di movimenti unica. Sbagliare un colpo di questa intensità è quasi normale, le percentuali scendono per forza, ma i vincenti aumentano. L’equilibrio è difficile. Camila è programmata per giocare così forgiata da anni di allenamento, colpisci più forte dice Sergio. Il pubblico o non capisce e critica una gestione di gioco folle o si infiamma e si alza per applaudire. Non esiste altro gioco, altra soluzione, nessuna mezza misura. Non cambiare camila.

      • r.b. by r.b.

        E’ vero…però gli errori sono errori.
        Se fai doppio fallo sei 0-15. Se rifai doppio fallo sei 0-30. Se poi fai un gratuito sei 0-40. Se ne fai un altro ha perso il game e subito il break. Il giudice di sedia non guarda se tiri forte o piano, se il servizio è a 184 Km/h o a 90 Km/h…Guarda solo se la palla è dentro o fuori (o in rete) e assegna il punto di conseguenza….

  99. hector by hector

    Capisco che per un fan di Camila sia difficile accettare una prestazione poco brillante come quella odierna, ma teniamo presente che la Weltanschauung di Camila Giorgi si riflette nel suo tennis, a volte autodistruttivo, ma unico nel panorama mondiale. Ci sara’ pure un motivo se una pletora di gente, diversa per provenienza, estrazione sociale, estrazione del lotto ha scelto di seguire ossessivamente lei in un lotto di potenziali campionesse. Camila migliora progressivamente ma alcune caratteristiche del suo gioco, probabimente quelle che hanno fatto tennisticamente innamorare molti di noi, non cambieranno. Dunque e’ inutile angustiarsi cercando di separare il grano dal loglio per tenersi solo la parte “buona”di Camila. A me quel tratto tennistico di lucida follia che la caratterizza, e nelle giornate “no” sconfina nell’autodistruzione (come se Camila si punisse vedendo che non riesce a fare cio’ per cui da anni ha sudato sette vestitini) piace molto. La sconfitta odierna e’ il rovescio della medaglia della vittoria con la Sugarpova, non puo’ esistere l’una senza l’altra. Credete che io non abbia imprecato vedendole subire a zero il primo break del secondo set con due doppi falli e due dritti a meta’ campo sparati fuori di metri sulle risposte corte in back della Flipkens? Ma quando penso alle vittorie con la Bartoli e con la Cornet a Strasburgo mi passa tutto. E sono sicuro che oggi la piu’ arrabbiata di tutti e’ lei.

    • by SanTommaso

      SANTO CIELO GRAZIE!!!

      La sconfitta odierna e’ il rovescio della medaglia della vittoria con la Sugarpova, non puo’ esistere l’una senza l’altra.

      QUESTA è la frase da scolpirsi in testa. Oggi, domani e per sempre. Camila batte Sharapova perché gioca il suo gioco. Camila perde con la Flipkens (che, peraltro, ci sta perdere con la Flipkens…) perché gioca il suo gioco. Se giocasse il gioco di un’altra, perderebbe senza lottare con Sharapova e batterebbe Flipkens. Batterebbe quasi tutte quelle dalla 30 in giù ma non sarebbe 2-0 con le top10 e 4-0 con le top20.

      Come poi dici bene, son bravi tutti a dire: “Cami, guarda, con le top 20 gioca come sai che le batti. Poi con le under20 palleggiaci da fondo e aspetta l’errore”. Eh, bello, facile. Sarebbe come dire a chi batte le under20 palleggiandoci da fondo: “Brava, ora prendi a pallate e sotterra di vincenti le top20”. Se tutte sapessero fare tutto, avremmo un centinaio di numeri 1 del mondo.

    • by t.o.

      “la Weltanschauung di Camila Giorgi” Mitico Hector…..

      • by t.o.

        La risposta di San Tommaso è la spiegazione tennistica di cosa significa “la Weltanschauung di Camila Giorgi” mitico anche tu…..

  100. r.b. by r.b.

    Molti di voi hanno concentrato la loro attenzione sul match di oggi, dimenticando però come funziona il WTA ranking points system. I punti durano un anno, ok ma non tutti i tornei danno punti. Le giocatrici devono includere i punti dei 4 Slam e dei 4 Premier Mandatory (Indian Wells, Miami, Madrid e Pechino), se hanno la classifica per giocarli, e i punteggi degli altri 8 migliori tornei. Quindi 16 tornei in tutto. Se hai punti in più di 16 tornei devi scartare i punteggi più bassi, anche se sono magari 100 punti in un torneo che non è tra i migliori 16, quei punti non contano.
    Quindi oggi Camila ha giocato male e ha perso, ma bisogna necessariamente andare avanti e guardare al prossimo match nel prossimo torneo. La stagione è ancora molto lunga…

  101. zio gio by zio gio

    No,stanno rimandando il match su super tennis. Che coraggio. Cmq io trovo scandaloso l’atteggiamento di molti di voi. Fate finta di niente. Mentite a voi stessi. Come fate a non arrabbiarvi di fronte a tale prestazione? Ma avete visto quante risposte non ha centrato? Quanto è presuntuosa? Diceva bene Quinto qualche giorno fa:”è una capricciosa impunita”. È vero. Perché se perdi un set per doppi falli,gratuiti e risposte in rete, cerchi di far qualcosa di diverso nel secondo set. Invece lei no. Nel secondo ti spara le seconde ancora più forti per dimostrare che ha ragione. Ma dove siamo? Vorrei sapere come Sergio analizza le sconfitte. Ricordo a NY, a seguito della sconfitta contro Vinci, parlare di Roberta e non di Camila. Ricordo a Melbourne, Camila dire di aver fatto una brutta prestazione. A Roma accampare scuse sul doppio. A Parigi dire :”è la superficie e pensare alla mucca russa. ” oppure ad Indian Wells:”oggi non ha funzionato niente”. Ok,ma perché? Si ragiona sulle sconfitte? O si pensa a farla colpire sempre più forte? La presunzione di rispondere 10 mt dentro al campo,contro chiunque,la sta danneggiando incredibilmente. Non riesce più a metterle in campo. Quando lo capiranno? A Natale? Oggi sembrava una contorsionista: cercava di tenere in campo,in genoflessione, risposte su servizi a 170 km/h. Non è un’acrobata. Sapete quanto è difficile quel che cerca di fare? Ci credo che non le riesce quasi mai. Io mi sfogo perché è da due mesi che si assiste a tali siparietti. Se voi foste interessati,direste lo stesso. È come se di fronte al comportamento di un vostro figlio disobbediente,direste:”ma si,prima o poi migliorerà” “il prossimo anno sarà più maturo”. Io no,intervengo subito per tamponare ogni strappo. Vedremo chi avrà ragione fra qualche giorno. Quando si tireranno le somme. Vi aspetto al varco. A mio avviso Camila non è serena quando gioca. Non sorride, non si scuote. Se il tennis la fa star male,deve pensare a se stessa e decidere il da farsi. Me la ricordo a NY così contenta. Da qualche mese,,fortemente indispettita,,anche di fronte alla gentile Francesca Paoletti.

    • r.b. by r.b.

      Boh io non ho figli… 🙂
      Però stai trattando Camila come se avesse commesso un crimine. Quest’anno ha battuto giocatrici di valore, è 44 del mondo, ha guadagnato oltre 200.000 dollari di premi in neanche 6 mesi…
      Diamo la colpa alla WTA se vizia troppo le giocatrici… Oggi Camila ha giocato male, quindi togliamole tutti i premi e sbattiamola oltre la #150 a giocare di nuovo gli itf da 25k…???
      Ma che modo di ragionare è? Oggi ha fatto male, altre volte ha fatto bene e benissimo.
      La volontà di migliorare c’è, il lavoro paga alla lunga…
      Nessuno ha ricordato che oggi la Schiavone ha fatto solo un game più di Camila… E l’atto Stephens sull’erba non vale la Flipkens di oggi…

      • zio gio by zio gio

        Ok,dimmi allora le buone prestazioni recenti? Citamele. Non capisci che nel prossimo match farà sempre peggio. Quella risposta in controbalzo sta diventando una droga. Camila non ne potrà fare più a meno. Parola di zio gio’

        • eulondon by eulondon

          Cibulkova, Cornet e Kutsnetsova sono stati 3 match in cui Camila mi e’ piaciuta nel complesso. Tutti e tre abbastanza recenti. Non esser troppo pessimista….

        • by SanTommaso

          Camila risponde “in controbalzo” da sempre, è con queste risposte e questo gioco che ha battuto la Sharapova, la Cornet, la Petkovic. Il gioco della Errani, per dire una che ha vinto tanto in Italia, contro la Petkovic è stato un suicidio. Io però non ricordo, dopo la vittoria con la Sharapova, gente che adesso dice che è stata una partita orrenda, dire la stessa cosa. Perché? Camila ha giocato esattamente allo stesso modo contro la Sharapova e contro la Cornet, contro la McHale e contro la Jovanovski, contro la Cibulkova e immagino contro la Diyas. Insomma quando vince va bene e quando perde è scarsa? A me sembra che QUESTO atteggiamento sia sbagliato.

          Io vorrei che si capisse una cosa: Camila non è un personaggio di un videogioco. Non compra punti esperienza per alzare i livelli dei punti deboli ad ogni partita. Non può svegliarsi e dire: oggi rispondo a 100 palline da due metri dietro la riga, così imparo e miglioro. Perché se fa quello, perde il timing dell’anticipo. Non può dire: ora mi alleno e servo solo in kick. Perché così facendo perde velocità di palla.

          Camila è una giocatrice che gioca in un certo modo. E gioca sempre in un certo modo. Quando dice faccio il mio gioco, esprime un concetto che TUTTE le altre mettono in pratica senza dire. Qual’è il “gioco” di Serena Williams? L’avete mai vista giocare una palla corta o scendere a rete? Eppure qualche partita la perde. Qual’è il gioco della Vinci? L’avete mai vista giocare un rovescio coperto? Eppure anche lei perde, quindi potrebbe cambiare. Scrivere qua che non vincerà niente o che deve cambiare registro, statene pur certi, NON le farà cambiare registro. Non si metterà a giocare in maniera diversa perché qui glielo suggerisce zio giò, o SanTommaso, o t.o., o TEUS, ecc ecc. Secondo me prima ci si mette in testa questa cosa meglio è per chi crede che un commento di “critica costruttiva” possa un giorno portare Camila a vincere Wimbledon.

          Camila non vincerà Wimbledon perché avrà letto un commento di zio giò, e non perderà contro la numero 100 perché avrà letto un mio commento. Camila è Camila, quello che facciamo qui è parlare della partita, del ranking e di altro, ma non stiamo parlando CON CAMILA E SERGIO. Secondo me c’è ancora chi non l’ha capito. E si può scrivere 100 volte che Camila ha giocato una partita indegna senza per forza avere la pretesa che sia una verità e che chi trova del buono anche nella partita di oggi sia un povero scemo.

    • by Quinto

      Non travisare quel che ho scritto, modificando ed estrapolando. Io ho pronunciato sempre e solo parole dolcissime, vai pure a riguardare….

    • by SanTommaso

      Mi arrabbio! Di più: m’indigno! Camila dovrebbe lavorare sulla risposta, deve rispondere più centrata, con un’apertura migliore e non deve tirarle tutte. Ah, e non deve fare doppi falli. Dopo aver scritto questo commento, vedrete che Camila vincerà la prossima partita. E sarà tutto merito del mio essermi arrabbiato e non aver fatto finta di niente.

      • hector by hector

        Hai centrato il punto. E’ nella natura umana illudersi di essere piu’ influenti di quanto non si sia. E alla fine diventiamo tutti concime o cenere….e il mondo va avanti senza che la maggior parte degli abitanti della terra sappiano che siamo esistiti. Lo stesso principio vale per chi scrive qui prendendosi troppo sul serio.

        • by SanTommaso

          Grazie. Ora senza voler essere così cinici, per carità tutte le opinioni sono importanti. E se ci scorniamo qua sulla posizione in risposta di Camila il mondo va avanti lo stesso. Però è anche divertente in un certo modo confrontarsi. In un certo modo. Dire che chi vede del buono ha fette di salame sugli occhi, si arrampica sugli specchi, fa il male di Camila… Sant’Iddio, il mondo è un brutto posto, ci sono 100.000.000 di cose più importanti su cui infervorarsi. Io non dico che chi scrive che Camila ha giocato una partita indegna faccia male. Chiedo solo, ed eventualmente aspetto una risposta, cosa si pensa di ottenere (da Camila? Da Sergio? Dagli altri utenti?) in questo modo.

          Ma sul serio, non è una battuta. Chi scrive che Camila ha giocato una partita indegna e gli altri che non lo ammettono si arrampicano sugli specchi, che obiettivo ha? Che gli altri utenti dicano la stessa cosa? Non si cambia un’opinione, e di certo non la si cambia cercando di imporla. Non con questi toni. Lo dicono Psicologia e Sociologia eh, non SanTommaso. Che Camila si palesi e scriva “è vero, avete ragione, cambierò gioco”? Sognare non costa niente, ma a questo punto tanto vale sognare ancora più in grande.

          • AlterEgo by AlterEgo

            “Io non dico che chi scrive che Camila ha giocato una partita indegna faccia male. Chiedo solo, ed eventualmente aspetto una risposta, cosa si pensa di ottenere (da Camila? Da Sergio? Dagli altri utenti?) in questo modo”
            Io personalmente credo sia semplicemente una valvola di sfogo, nè più nè meno…così come non dovremmo prenderci troppo sul serio in generale, allo stesso modo ritengo non dovremmo prendere troppo sul serio le critiche di alcuni utenti…alla fine credo che tutti qui, ma proprio TUTTI, a prescindere dalle proprie idee esternate in maniera più o meno veemente nei rispettivi commenti, voglia soltanto il bene di Camila e vogliano vederla trionfare! Il fine è lo stesso, sono i modi e i toni per esprimerlo che cambiano…

  102. biglebowski by biglebowski

    innanzitutto complimenti alla flipkens, quasi perfetta, che bella giocatrice!
    camila boh, soggiogata e dominata dall’estro della belga, una differenza di valori in campo esasperata dalla brutta prestazione di camila.
    ci sono molte indicazioni da trarre da questa eliminazione, e l’unico modo che conosco per migliorare è lavorare…..per il resto contro la flipkens di oggi pochissime avrebbero portato a casa la pelle….avversaria da evitare…..per caratteristiche camila farà sempre fatica…..brava a lei.
    ancora problemi in risposta e qua la superficie non aiuta e poi quel dritto in avvicinamento su palla lavorata lo deve migliorare……………approccio centrale e attaccarsi alla rete potrebbe dare qualche punto in più secondo me, specie su questi campi.
    speriamo ri-giochi presto, potrebbe essere utile qualche partita in più, forse meglio giocarsi le quali di eastbourne.

    • zio gio by zio gio

      Finalmente qualcuno che dice la verità. Bravo miao. Ho scritto anch’io sopra.

    • r.b. by r.b.

      Sulla Flipkens non mi esprimo. Bisogna vedere come gioca a tennis. Oggi non ha giocato. Se avesse trovato una avversaria che la faceva giocare si potevano vedere le qualità… Qualcosa si è visto ed è piaciuto, però è troppo poco. Voglio vederla contro la Stosur a rispondere al servizio in kick dell’australiana e ad impedirle di giocare il dritto… Vediamo cosa farà… Non dimentichiamo che la Flipkens gioca anche settimana prossima a Eastbourne dove difende la finale finale del 2013…

      • zio gio by zio gio

        No,difende la finale del torneo olandese…un international

        • r.b. by r.b.

          Ah vero ho sbagliato torneo, però sarà a Eastbourne vero?

  103. r.b. by r.b.

    Ah c’è un’ultima cosa che volevo dire per oggi…
    In WTA, come sappiamo, è bello evitare le quali perché sono un pantano, però giocare molti main draw senza essere testa di serie è molto difficile. È difficile anche per le teste di serie, che a volte pescano al primo turno (o secondo nel caso di bye) giocatrici ostiche. Ana si è trovata quasi sullo 0-3 pesante contro la Barthel. Se fosse andata due break sotto nel primo set, vi assicuro che non finiva 6-3 6-1. L’esperienza conta moltissimo in questi casi. Bisogna cambiare città, nazione, superficie, a volte anche continente, entrare in campo e giocare un match magari molto difficile al primo turno. Se perdi, fai le valigie e via verso il prossimo torneo, altra città, altro campo e magari un primo turno ancora più ostico… Per molte ragazze questa situazione dura per anni, salvo qualche torneo fortunato dove magari giochi due o tre match. È successo anche a giocatrici importanti, come Kuznetsova o Hantuchova che hanno avuto intere annate dove non sono riuscite a cavare un ragno dal buco (anche causa infortuni…). Insomma, ci vuole molta esperienza per entrare in campo e affrontare una avversaria difficile come quella di oggi con solo un match di preparazione sulle spalle…

  104. by Quinto

    Rimane il fatto che Camila trasmette qualcosa di unico, e non so se per lei sia davvero un bene. Quando vince ti fa impazzire di gioia (ma perché? Quante tenniste abbiamo visto dalla Evert in poi?), quando perde ti scuoieresti vivo dal nervoso (ma perché? cosa me ne importa di quello che fa una ragazzina che gioca a tennis?), ma soprattutto dopo alcune ore dalla sconfitta ti accorgi che stai pensando a lei…. A lei, mica alla partita o al tennis…. Sono sicuro che capita anche a voi. Pochissimi personaggi dello sport comunicano un’empatia di questo tipo. Penso solo il povero Pantani, più di chiunque altro, e per questo non so se sia un bene.
    Questo fenomeno non riguarda ciò che Camila è (chi la conosce davvero, di noi?), ma ciò che Camila comunica, trasmette, suscita. Ed è un turbinio di passioni che vanno dall’ardore all’angoscia, dall’entusiasmo debordante alla depressione con manie suicide, dall’eccitazione alla frustrazione, dalla gioia alla malinconia; e spesso contrastanti e sovrapposte, o in rapida successione.
    Io lo dico con un po’ di vergogna (sono una persona con un certo qual contegno): questa persona è una MERAVIGLIA.
    Ha perso? Pazienza. Speriamo che vinca la prossima. Io continuo a credere che entro l’anno farà un exploit finora mai fatto. Ci credo con quella fede che è certezza di cose sperate. Perché Camila non va mai sola in campo, ma porta con sè i sentimenti, le insufficienze e le energie di tutti noi.
    Nessuno sa perché, lei riderà se leggerà parole che sembrano farneticazioni. Ma è così.
    Non siete d’accordo?

    • by lucio

      Condivido in pieno . Perfetto.

    • r.b. by r.b.

      Anch’io condivido al 100%, però Quinto è un filosofo, non vale… 🙂 Lui sì che sa che prendere le cose “con filosofia”… 🙂 🙂 🙂

    • eulondon by eulondon

      Uno dei piu’ bei post che ho mai letto qui. Tutto vero. Camila e’ questo!

    • AlterEgo by AlterEgo

      WOW! D’accordissimo! Mi ha colpito molto la frase sulla fede…

      • r.b. by r.b.

        È una citazione letterale di Ebrei, 11:1…:-)

        • AlterEgo by AlterEgo

          Lo sapevo r.b., lo sapevo, e proprio per questo sono sorpreso…difficile trovare sul web, al giorno d’oggi, tranne che nei (pochissimi) forum a tema religioso, citazioni della Bibbia…

    • by claudio

      Colpito in pieno!

    • by t.o.

      Forse tra noi sono quello che la conosce meglio….
      hai visto col cuore quello che gli occhi non possono vedere…..

    • Mercury by Mercury

      Che post meraviglioso, hai colto proprio nel segno, la penso esattamente come te!!!!!

    • journasesto by journasesto

      Sono totalmente d’accordo Quinto! Tu hai capito perfettamente l’essenza. Non di Camila, che per noi è imperscrutabile, ma di chi tifa per lei. Ma usare la parola tifo probabilmente è riduttivo.
      Ecco perché mi pare molto giusto definire “trombettieri” i suoi fan, o seguaci o quello che ognuno di noi si sente di essere. Ci vuole un termine ad hoc per spiegare questa passione del tutto illogica, che ci fa amare così tanto questa atleta. Questa persona che in tutti noi, nel bene e nel male, genera stupore o, come dici tu, MERAVIGLIA.

  105. r.b. by r.b.

    Forse alcuni di voi, dopo aver chiesto a lungo un nuovo allenatore, non hanno capito che il nuovo allenatore c’è (Daniele Silvestre, che affianca Sergio nella guida tecnica), e che insieme stanno lavorando bene… Però ci vuole tempo per migliorare le cose, io credo che abbiano fatto un gran lavoro sulla terra, che è una superficie sulla quale Camila ha giocato poco, e adesso stiano lavorando duro anche per l’erba e la stagione sul cemento. Forse adesso è un periodo di appannamento, non so davvero, ma anche se fosse, non perdo certo la fiducia.
    Sara Errani, dopo aver navigato per anni nelle top 30 – top 40, alla bella età di 25 anni ha fatto un exploit clamoroso quanto inaspettato al Roland Garros del 2012, giungendo fino alla finale. Forse non molti ricordano come è iniziato quell’exploit. Sara stava giocando il terzo turno a Parigi contro Ana, e aveva rimediato un severo 1-6 nel primo set. Poi è successo l’imponderabile (ricordo bene quella partita)… E da lì è partita verso la top 10.
    Guardate che basta veramente un niente, anche per Camila, basta che scatti quel quid al momento giusto e può succedere qualsiasi cosa…

    • zio gio by zio gio

      Si,il mondo delle favole. Peccato che Silvestre faccia la comparsa. Nei coatching entra Sergio e non Daniele. Gerarchie? quando Sergio entra in campo fa un appunto sul solo lancio di palla. Puntualmente.

      • r.b. by r.b.

        E vabbé, adesso le partite si vincono con il coaching… 🙂

      • r.b. by r.b.

        E poi non capisco perché non credi al fatto che si possa lavorare in team…

      • AlterEgo by AlterEgo

        Scusami zio gio, ma anche ieri Sergio ha fatto questo? No perchè a Birmingham l’audio del coaching non c’è stato su quel campo di gioco (figurarsi…), e, a meno che tu non sappia leggere il labiale, come fai ad esserne così sicuro?

  106. jurg by jurg

    Ciao

    In viaggio per l’Europa cerco di tenermi aggiornato sull’andamento.

    Lei fa il suo gioco!!!!!!
    Oggi ha la classifica che le garantisce il suo talento ma non tutto il resto che pure ha una sua importanza per andare oltre.

    Ad oggi non parliamo di top di niente per favore, una top batte anche la sua giornata storta la superficie non adatta e le avversarie indigeste, e per fare questo serve qualcosa di più del talento cristallino.

    Battere come lei ha fatto Sharapova e molte della compagnia non è cosa da poco e rendiamo onore al merito e godiamocela, ma per qualcosa di più che una onorevolissima e notevole permanenza tra la 50 e la 30 servono altre due piccole cosette che ho già menzionato e non le ripeto.
    Comunque anche così il suo essere diversa nel circuito per atteggiamento e gestione della propria carriera è molto bello e come dico vale sempre la spesa del biglietto.
    Saluti
    J.I.

  107. by lucio

    Siccome dai commenti mi sembra che fra poco inizierà’ il toto allenatore io proporrei China quello della Vinci . Vi ricordate cosa diceva alla sua atleta con la nostra Camila……… Io penso che invece sia lei che deve ascoltare chi la consiglia e non fare come vuole. Questo è’ il problema principale.

    • r.b. by r.b.

      Francesco Cinà sarebbe mitico per Camila:
      Oggi, per esempio, al cambio di campo avrebbe detto: “Attacca ‘sta Flipkens, Camila, attacca anche alla cazzo di cane, ma attacca! “…… 🙂 🙂 🙂

  108. Madoka by Madoka

    Ma vedete se devo essere io quello ottimista !!!

    Ma l’anno scorso, due anni fa e tre anni fa, quante partita ha vinto Camila nei tornei di preparazione per Wimbledon ?

    Ve lo dico io : pochissime !!! Ha spesso perso contro giocatrici improponibili.

    Oggi ha perso contro una giocatrice che ha giocato meglio. Non è che si può sempre vincere. Sicuramente ci sono modi di perdere, ed oggi ha perso davvero male.

    Però se la settimana prossima vince 3-4 partite che facciamo ? Di nuovo ad esaltarla quando oggi siamo tutti depressi ?

    • Lucia by Lucia

      Personalmente finché’ non acquista continuità’ e le tre- quattro partite non le vince consecutivamente ( nei tornei Wta ) non mi esalterei troppo.

      • Lucia by Lucia

        Intendo consecutivamente per qualche torneo

      • Madoka by Madoka

        Volevo dire che non è che se vince 3-4 partite di fila vale le top 10, mentre se perde 1 partita in malo modo non vale neanche le 100.

        Non può vincere sempre.

  109. by claudio

    E’ in questi momenti difficili, nei quali prestazione e determinazione vengono meno, che sento che la fiducia in lei si debba rafforzare. Capiamoci, anche a me non piaciuta una partita così, senza essere in partita. Fa male, molto, ma non mollo, come non farebbe una professionista come Camila. La prima ad
    essere arrabbiata, sono abbastanza sicuro, è lei, è lei ad avere la voglia di non incappare in giornate così. Non giustifico, non sentenzio, e, personalmente, sarebbe riduttivo basare su una singola prestazione la mia approvazione o disapprovazione. Io sto con Camila, ancora più in questa giornata dove i suoi colori sono stati incolori. Peccato, mi dispiace, ma comprendo giorni in cui non si è. Ci saranno altri giorni in ci si sarà e ogni cosa assumerà un valore diverso. “Un giorno sembra l’ultimo, e l’altro è da impazzire”. Chiamati folle, per me Camila è oltre la follia. In fondo sono un modestissimo giocatore di tennis, ma la libertà di gioco che ho quando la vedo in campo non me la comunica nessuna. E quando la vedo navigare in acque impervie e senza rotta, e lì che ho il desiderio di sentirmi ancor di più dalla sua parte.

    Rispetto e complimenti alla Flipkens.

    • zio gio by zio gio

      Giornate no ultimi mesi: kvitova Ostrava, Bencic Madrid, Mchale Roma, Feurstein e Soler Strasburgo, Kutnetsova Parigi, Dunne e Flipkens oggi. Non sono troppe?

      • by claudio

        Zio gio anche solo una sarebbe troppa. Io penso alle giornate che citi e mi avvilisco, poi penso a Sharapova, Keys, Cibulkova e Cornet e mi torna il sorriso. Le montagne russe hanno un loro fascino ma in questo caso auspico sempre a grande scivolo 😉

        • AlterEgo by AlterEgo

          E comunque, va chiarito bene il concetto di ‘giornata no’: se per giornata no si intende una sconfitta qualsiasi o una vittoria molto sofferta con giocatrici dal ranking inferiore è un conto, altrimenti è un altro conto…

  110. r.b. by r.b.

    Beh ora che è sbollita possiamo dire la verità: È TUTTA COLPA DI EULONDON! 🙂
    L’invidiato speciale ha abbandonato l’arena (vabbé il campetto) e Camila ha perso…
    Era successo lo stesso a Indian Wells con t.o., colpevolmente assente contro la Pennetta… 🙂
    Ma lo capite o no che Camila ci tiene ai trombettieri invidiati speciali? Quando non li vede più a bordo campo si sente persa, povera stella… 🙂 🙂 🙂

    • by claudio

      Meno male che ci sei tu a farci fare una sana risata, buttandoci alle spalle tutto. Grande r.b.!

      • r.b. by r.b.

        Sono qui per questo… E per prendere in giro i rosikoni (certo non oggi…) 🙂 🙂

    • eulondon by eulondon

      E dire che Sergio mi aveva detto “resta qui seduto fino a sabato, ti porto da mangiare” Ah ah ah! Ragazzi, dai… Puo’ capitare! Ma allora la Keys che ha perso ancor peggio dalla Babos? O quano fu distrutta da Cami in FED? Troppi drammi! Oggi Camila ha giocato MALISSIMO! E’ vero. Sembrava non contratta, ma contrattissima. Tesa, nervosa, impaurita e in totale confusione. Per una col suo gioco questo e’ un dramma. Lei per scioglersi ha bisogno che i suoi colpi ingranino e funzionino in serie, che la soddisfino e che la facciano sentire “forte”. Oggi e’ andata cosi’, ma non cambia nulla… Cosi’ come nulla(a parte qualche punto in piu’) sarebbe cambiato se avesse vinto. I conti si fanno alla fine. E noi li faremo a fine stagione. E, anche allora, non saranno definitivi. Nel bene e nel male! 🙂

      • r.b. by r.b.

        Vedi? Se fossi rimasto? Anche Sergio ha capito l’importanza dei trombettieri a bordo campo…. 🙂

  111. r.b. by r.b.

    Analizziamo il primo set. Camila è andata sotto 0-2 perché sul suo servizio, nel secondo gioco, ha sbagliato un attacco molto facile e perché sulla palla break il giudice di linea ha visto la palla fuori, ma forse era sulla riga. Vabbé. Poi Camila ha recuperato bene sul 2-2. Poi c’è stato lo sciagurato sesto gioco con due doppi falli e due gratuiti. La Flipkens ha tenuto il servizio e vinto 6-3. È un andamento abbastanza tipico nel tennis, con il break decisivo al sesto o settimo gioco. Su erba è ancora più tipico.
    Nel secondo set è mancata la reazione, questo è vero, Camila non hanno dato l’impressione di poter recuperare il risultato. Flipkens se ne è accorta subito ed ha cominciato a giocare molto sciolta, facendo vedere anche bei colpi e belle soluzioni.
    Capiterà altre volte, bisogna abituarsi alle sconfitte anche più pesanti.
    Ma ci saranno anche belle vittorie. L’importante è continuare ad allenarsi e migliorare sempre, che non vuol dire arrivare in finale in ogni torneo WTA e Cami in semi ad ogni Slam…

  112. Mercury by Mercury

    Sapevamo che il gioco della Flipkens poteva creare molti problemi a Cami e che si poteva anche perdere, ma una sconfitta così schiacciante fa male, servizio e risposta da dimenticare, sembrava proprio assente……..altre volte l’abbiamo vista in difficoltà ma lottare come una leonessa, oggi invece….peccato, comunque questo é il Tennis, uno sport veramente inspiegabile, noi guardiamo le partite, analizziamo le statistiche e cerchiamo di renderlo il più razionale possibile,ma c’é sempre qualcosa che ci sfugge, é frustrante delle volte non riuscire a darsi una spiegazione……Comunque io resto ottimista, una giornata storta può sempre capitare, e come non bisogna esaltarsi per una bella vittoria non bisogna nemmeno deprimersi per una brutta sconfitta, e poi delle belle stese le prendono anche le giocatrici top 5 quando sono in giornata no……dobbiamo avere solo un pò di pazienza in più, sono tanti i miglioramenti della Nostra Cami nella prima vera stagione a tempo pieno in WTA che rimane comunque positivissima!!!!Adesso archiviamo Birmingham e avanti con Eastbourne, il bello del tennis é che ti da sempre un’altra occasione….FORZA CAMI, SEMPRE CON TE!!!!

  113. by Fan

    Sono proprio curioso di vedere la “grande” Flip domani che fine fa contro la Wozniack : Io una mezza idea ce l’avrei…Oggi, per quanto ne dite, era imbarazzante vederla non versare neanche una goccia di sudore e giocare , nonostante i noti acciacchi, con una maglietta immacolata ed una tranquillità , questa sì, veramente da “allenamento”.

    • by SanTommaso

      Sei serio? Se la Flipkens tiene il 70% di prime vince ancora più facile di oggi. E non solo domani…

      • Lucia by Lucia

        Non costituira’ una scusante per Camila ma credo che avrà’ facilmente ragione Tommaso.

        • by SanTommaso

          Poi tutto può essere, per carità, però un conto è giocare a dar contro a Camila perchè ha perso dicendo che le sue avversarie sono scarse, o inconsistenti, un altro è essere intellettualmente onesti e ammettere che la Flipkens ha giocato bene.

          • Lucia by Lucia

            Certo che ha giocato bene . Ma nel tennis si può’ giocare bene tutti e due.

          • by Fan

            NO, non fare finta di non capire, oggi l’hai vista la partita? Io no.

    • zio gio by zio gio

      Che deve fare? Vincere…ha un’autostrada davanti a se, Quelle che Camila decide di deviare prendendo uscite secondarie

      • by Fan

        Vedremo Tommaso, io proprio tanto convinto non sarei, anche perchè ho visto la Wozniack giocare.

        • by SanTommaso

          Staremo a vedere, tanto fino a settimana prossima siamo liberi…

          • r.b. by r.b.

            Non credo, le quali cominciano già venerdì o sabato. Eastbourne chiude presto perché la settimana dopo c’è Wimbledon…

  114. r.b. by r.b.

    Il l’avevo detto che era un errore riporre troppa fiducia solo nei tornei sull’erba. Sono 2 massimo 3 tornei all’anno. C’è Wimbledon ok, ma dipende molto dal sorteggio. Pensate al tornei dopo, sul cemento americano: Carlsbad, Cincinnati, Montreal, New Haven, US Open, e poi l’Asia con Seoul, Tokyo, Pechino, poi tutti gli indoor europei (Linz, Lussemburgo, Mosca)…
    Ci sarà ampiamente tempo per rifarsi.
    Adesso c’è Eastbourne, pensiamo un match alla volta…

    • Lucia by Lucia

      Adesso rimane il cemento ed il sintetico .

      • r.b. by r.b.

        E dici poco…
        Comunque non è vero, adesso rimane Eastbourne, Wimbledon e poi il cemento e il sintetico..

        • zio gio by zio gio

          Alle solite. Superfice non conta….lo capite?

          • Lucia by Lucia

            Volevo dire…. La terra no, l erba no….. Ci rimane il cemento ed il sintetico. Va bene via… Stasera mi autosospendo per troppa arrabbiatura.

          • r.b. by r.b.

            Sono d’accordo. Con Camila la superficie conta fino ad un certo punto. Se sbagli così tanto non c’è superficie che tenga… Io facevo un discorso di numero di tornei, che sul cemento sono di più e la stagione sul cemento è molto più lunga di quella sull’erba…

  115. r.b. by r.b.

    Ragazzi non capite che non si può vincere sempre? Oggi la Flipkens ha giocato meglio. E vabbé. A Indian Wells Camila ha giocato bene. A Katowice anche. Non è che devi giocare 24 tornei al massimo. Ne bastano 3-4 giocati molto bene per entrare nelle top 32. Guardatevi i risultati delle top 32. Alcune hanno 6-7 eliminazioni al primo turno e anche più. Ma chi se ne frega. Camila sarà già in campo a Eastbourne e a Wimbledon. Questo per chi diceva che gioca troppo poco. Se giochi tanto perdi tanto, è una legge che vale per tutte, tranne una o due. In questo periodo è giusto giocare tanto, fare tanta esperienza, a costo di perdere molti match come oggi. Alcuni vogliono la botte piena e la moglie ubriaca… 🙂 Deve giocare tanto e arrivare sempre in fondo…. Benvenuti nel mondo vero della WTA…
    Io sono contento che Camila si stia allenando moltissimo e con grande impegno, e stia programmando un grande 2015, con gli opportuni adattamenti al sugo gioco. Sono sicuro che vedremo una Camila molto diversa l’anno prossimo. E quest’anno?
    Beh, intanto abbiamo scalato più di 50 posizioni, abbiamo uno status da top 50, che tra poco sarà top 40….
    E poi si vedrà, si guarda un match alla volta, sotto con la prossima a Eastbourne… 🙂

    • zio gio by zio gio

      Si,ma allora si potrà puntare ad essere una Safarova o Cirstea qualunque. Grande tennis,ma tante montagne russe. Non sono queste le aspettative dei Giorgi

      • AlterEgo by AlterEgo

        In questo sono d’accordo con te, nel senso che il rischio – concreto allo stato attuale – e che Camila non farà la carriera che potenzialmente potrebbe fare…Naturalmente nessuno ha la certezza assoluta, ma l’atroce dubbio, specialmente dopo prestazioni odierne, sorge…

  116. Lucia by Lucia

    A chi è’ capitato di leggermi non sarà sfuggito che sulla terra ho preso sempre le sue difese. Anche dopo Madrid. Aspettavo questa partita e poi quella dopo , fino alla finale ( il tabellone si era aperto come una mela) , credevo che il salto di qualita’ fosse imminente. La verità’ e’ che ancora non ci siamo e non ci siamo neanche vicini.

    • by besso91

      quoto a pieno. purtroppo come volevasi dimostrare i miglioramenti hanno portato ad un’ascesa in classifica ma per i piani alti serve qualcosa che camila non ha e forse non avrà mai. ha collezionato e magari collezionerà vittorie importantissime. ma da lì a parlare di slams e torneoni in bacheca io ci andrei piano. per uno slam servono sette partite di fila. camila ha una media di2.

      • r.b. by r.b.

        Ok allora speriamo che perda 6 volte al primo turno così vincendone 7 di fila tiene la media… 🙂 🙂 🙂

    • r.b. by r.b.

      Io te l’avevo detto che sull’erba se fai tanti doppi falli e gratuiti perdi il servizio e il contro break è più difficile… Non capisco perché molti di voi si ostinano con sta storia dell’erba… Sono 2-3 tornei all’anno, per arrivare nelle top 10 dei giocare bene sul cemento e indoor veloce, oppure essere una vera specialista della terra, ma in realtà anche Sara Errani è entrata nelle top 10 giocando bene sulla terra ma anche molto bene sul cemento.

      • Lucia by Lucia

        Purtroppo su Camila e l erba mi sbagliavo io. Hai ragione R.b

  117. boy by boy

    Un po’ di fiducia in questi ultimi tempi (non è solo oggi) io l’ho persa, non posso farci nulla. Vorrà dire che mi dovrà riconquistare con belle prestazioni sin da l prossimo torneo 🙂
    Buona serata a tutti.

    • by SanTommaso

      ma ci mancherebbe, ognuno reagisce come si sente. Se hai perso un po’ di fiducia è legittimo. Io no, perché la seguo da tanto e vedo che tante cose migliorano col tempo. Poi la partita singola si può perdere, ma se vedessi giocare Cami ESATTAMENTE come nei primi streaming mi preoccuperei. Anzi, ti dico, non la seguirei neanche probabilmente. Uso parole non mie, ma di Alessandro Nizegorodcew: chi dice che Camila non sia migliorata negli ultimi anni, probabilmente non l’ha mai vista davvero giocare o non capisce di tennis.

      • Lucia by Lucia

        Che sia migliorata non v’e’ dubbio. Il resto dipende dagli obiettivi e dai tempi.

  118. TEUS by TEUS

    Mi auguro che questo rimanga un posto per le analisi e non per commenti di una superficialità disarmante stile facebook o livetennis.
    Giorgi ha perso nettamente una partita. Succede a tutte: questo è il tennis.
    Cosa dovrebbero fare se no Garcia e Keys (annichilite da Duval e Babos -mica Williams-)? Cambiare sport?
    Ripeto: questo è il tennis. Sarebbe opportuno prenderne atto…

    • by Alessandro1983

      In questo sono perfettamente d’accordo con te

    • Lucia by Lucia

      Teus non è’ solo una partita ma sono due. E oggi non c’ e’ da commentare poi molto, ha subito e basta.

      • r.b. by r.b.

        Ma guarda che non è così facile come sembra, a volte basta una palla o due fuori di un niente e l’inerzia di un match cambia completamente. Sull’erba poi è tutto così veloce… Certo, la Flipkens alla fine giocava in fiducia e ha fatto anche bei vincenti, ma all’inizio era tesa anche lei. Se Camila invece di darle una mano.. 🙂

  119. by Alessandro1983

    Oggi la Flipkens era in giornata di grazia mentre Camila ha fornito una delle sue peggiori prestazioni di questa stagione: troppi errori gratuiti, 9 doppi falli ecc. Io conservo sempre la speranza dentro di me che, in un futuro non troppo lontano, Camila riesca a far tesoro di certe sconfitte. Ora speriamo di evitare le qualificazioni ad Eastbourne…

  120. ghezzo63 by ghezzo63

    fa niente andiamo avanti , FORZA CAMI !!!!!!

  121. r.b. by r.b.

    Scusate ma non condivido affatto le critiche a Camila. Nessuna in WTA tranne forse Serena, riesce a giocare bene un anno intero. Tutte le giocatrici, anche le top, incappano in giornate noi e scarsi periodi di forma. Scusate se tiro in ballo sempre Ana, ma ricordo perfettamente quest’anno una sconfitta contro Kvitova per 6-0 6-0, dopo aver vinto (bene) il primo set. Ricordo un 6-0 6-0 secco contro la Vinci a Toronto un paio di anni fa…
    Può capitare…. Oggi Camila non ha giocato bene, punto. Ha giocato già molti match rispetto all’anno scorso, ha un nuovo tecnico che affianca Sergio, vorrà pur dire qualcosa no? Se no vado io ad allenare Camila, le dico: fai tutto quello che ti pare, io guardo solo…. Così sono capaci tutti, evidentemente è una fase in cui sta imparando cose nuove ma non è che subito puoi metterle in pratica in partita… Ci vuole pazienza… tanta pazienza…
    Sì riparte da sabato nelle quali di Eastbourne… e se gufiamo bene magari dal main draw… 🙂 🙂 🙂

    • zio gio by zio gio

      Rb non dirne. Ana se perde 6-0 da Kvitova lo fa perché le è inferiore. Giorgi no. Lo fa perché nn vuole giocare. Ha dei limiti tattici imbarazzanti. Spara palle sotto la rete fortissime quando per la fisica, dovresti lavorarle dato il minimo spazio tra te e il fondo campo. Forza la seconda sempre. Significa che non vuole migliorare. Il padre le ha detto così e così si deve fare.,stop…è così

      • r.b. by r.b.

        Ana non è così inferiore né a Kvitova né a Roberta Vinci, eppure il 6-0 6-0 può succedere…
        Camila ha perso 6-3 6-2. Il primo è 6-3, ma con un solo break, perché la Flipkens serviva per prima, il secondo set è ovviamente con due break di svantaggio.

      • AlterEgo by AlterEgo

        Mi dispiace zio gio, ma bisogna ammettere che, allo STATO ATTUALE, considerando TUTTE le componenti che costituiscono un giocatore/giocatrice di Tennis, la Camila attuale, anche al massimo del proprio gioco, è inferiore alla Flipkens a massimo del suo gioco (in pratica come quella odierna)…A prescindere dal ranking, secondo me e specialmente sull’erba, è inferiore a QUESTO tipo di giocatrice.

  122. boy by boy

    Certo che l’ottimismo dei trombettieri è qualcosa di STREPITOSO. Davvero encomiabili. Se vedono cose buone anche dopo queste prestazioni, meritate davvero un ‘applauso.
    Tornando a Camila, occhio che tra poco viene Wimbledon e ci sono dei bei punti da difendere.

    • r.b. by r.b.

      Sono 160 punti, non è una tragedia, voglio vedere se la Flipkens becca un sorteggio perfido, non come l’anno scorso, che ha avuto Putinseva, Jovanovski, Dolonc e Pennetta… Rischia di precipitare in classifica anche dietro a Camila, se non sta attenta… 🙂

      • AlterEgo by AlterEgo

        Questo è vero, ma non è che la dobbiamo gufare perchè ha battuto Camila…Oggi ha vinto, strameritatamente tra l’altro, purtroppo per noi…

    • by SanTommaso

      Ha perso al terzo turno, quindi perdesse al primo le uscirebbero 330 punti. Con la classifica attuale e uscendo al primo turno delle quali di Eastbourne, sarebbe 65. E sarebbe un duro colpo, pensando che con soli 2 punti in più, da 885 salirebbe a 887 e dalla posizione 65 alla posizione 61.

      • r.b. by r.b.

        Il terzo turno a Wimbledon valeva l’anno scorso 160 punti…
        Quest’anno sono ancora meno…

        • by SanTommaso

          Cantonata mia, pardon. Con la riforma dei punti il primo turno (perso) ne vale 10. Meglio ancora, c’è la possibilità di rimanere nelle 50 anche facendo una partita “ignobile” a Wimbledon. Alla fine tireremo le somme e penso che ci sarà da ridere.

          • AlterEgo by AlterEgo

            Secondo me, sorteggio permettendo e al lordo della sconfitta odierna, a Wimbledon può tranquillamente ripetere il risultato dell’anno scorso e non perdere così punti preziosi in chiave ranking…

    • zio gio by zio gio

      Il prossimo match? Peggio. Ancora più forte. Direttamente a rispondere a rete. Zero reazioni

      • by SanTommaso

        Non capisco dove vuoi arrivare con questo commento…

  123. by mclanz

    Debbo dire che ho l’impressione che Camila usi questi tornei come allenamento e che non si impegni più di tanto, riservando invece il maggior impegno ai tornei dello slam o ad altri tornei più importanti. Anche a Nizza mi pare dopoo aver battuto la Cornet ha perso l’incontro successivo andando sotto prima 5/0 per poi recuperare e perdere al tir break. Perciò cari tifosi è inutile soffrire , bisognerebbe conoscere quelle che sono le linee guida del suo impegno nei vari tornei.

    • zio gio by zio gio

      Si certo..cm i secondi turni di Melbourne e Parigi

      • AlterEgo by AlterEgo

        Ma anche gli ottavi a Wimbledon, agli US Open (con la spalla non ancora a posto) e ad Indian Wells battendo la Sharapova…O lo abbiamo già dimenticato? Capisco l’amarezza per i modi e i termini della sconfitta odierna, ma cerchiamo almeno di mantenere un minimo di obiettività…Non era fenomeno prima (anche se potenzialmente potrebbe già esserlo, e probabilmente, come ci auguriamo, lo diventerà) ma non è ‘brocco’ adesso! O no?

        • zio gio by zio gio

          Non lo è,ma dire che usa i tornei per provare colpi,mi fa ridere

  124. ludev by ludev

    Deluso……ma adesso costretto a gufare a Eastbourne per entrare diretti nel MD.

    • AlterEgo by AlterEgo

      Mah, io direi pregare per un sorteggio migliore, visto che essere direttamente nel main draw qui a Birmingham non ci ha portato molta fortuna, mettendoci di fronte, praticamente da subito, la peggior avversaria possibile del seeding del torneo che Camila avrebbe potuto incontrare…

  125. Stessi errori tattici visti sulla terra ma amplificati: non tiene conto della rotazione con cui arriva la pallina, della zona del campo in cui colpisce, della posizione dell’avversaria, colpendo sempre allo stesso modo. Cerca le linee anche quando non serve.
    Quando è in forma riesce comunque a giocarsela e magari a vincere perché le accelerazioni sono veramente formidabili e lo fa soprattutto quando l’avversaria non varia molto il gioco.
    Oggi però andava male proprio tutto e quindi la Flip ha vinto in scioltezza.
    Non si tratta quindi della superficie.
    Mi spiace non vedere miglioramenti e ancora di più dover fare delle critiche severe; oggi ho guardato la partita con il tablet fermando la macchina sul lato della strada pur di non perdermela.
    Ciò che fa male non è che ha perso ma come ha perso.

    • r.b. by r.b.

      Imparerà a giocare anche contro la Flipkens e quelle che variano molto, vedrai….

    • zio gio by zio gio

      Bravo. Stesso pensiero. Ha lasciato dei winner di dritto della belga perché incapace di indietreggiare. Quella di oggi è una Camila versione junior

  126. by SanTommaso

    Magari sono stupido io e voi più intelligenti di me… ma se un utente, o due, o tre, scrivono in ogni commento che è stata “imbarazzante” cambia qualcosa rispetto a scriverlo in uno solo? Se per ogni “imbarazzante” nella partita dopo Camila facesse un doppio fallo in meno lo direi anche io, ma a chi giova? Ha fatto 8 doppi falli. Vero. Due nello stesso game sono due nastri che sono finiti fuori. Uno addirittura sembrava un ace, poi un let, alla fine un doppio fallo (servizio da sinistra a uscire, Cami dal lato della telecamera). La Flipkens ha servito tre volte una prima per tre let. La differenza cos’era? Un centimetro? Mezzo? E’ solo un esempio. Le risposte buttate fuori di metri erano spesso buoni servizi della Flipkens.

    Una cosa, davvero, Camila oggi ha fatto MALISSIMO: gli attacchi dal centro del campo su quelle risposte in back (ma neanche sempre in back). Quelli finivano fuori veramente di metri. Ma vi domando, se avete visto la partita: perché “le tira tutte” o perché le colpiva in topspin (che non sa ben controllare)? La risposta la sapete, in quel senso Camila non deve snaturarsi. Neanche rispondere troppo indietro: oggi la Flipkens tagliava bene il campo e scendeva poco ma chirurgicamente a rete. Se Cami fosse stata più indietro ancora le avrebbe dato più tempo (quando ha infilato una risposta di diritto con i piedi dentro il campo di un metro e ha trafitto la Flipkens che cercava il s&v, ve lo ricordate?).

    Per questo “imbarazzante” mi sembra eccessivo. Vorrei vedere i vincenti/non forzati, il saldo sarà nettamente negativo, ma io riterrò una partita di Camila “imbarazzante” quando perderà mettendosi a remare dal fondo.

    • zio gio by zio gio

      Non ci siamo. Fra tre anni saremo sempre a questo punto.

  127. by SanTommaso

    Brutta sconfitta, nel punteggio, nell’atteggiamento e nel non gioco. Oggi Camila ha patito l’ottimo servizio della Flipkens, 70% di prime sull’erba fanno male, aggiungeteci qualche ace e un buon numero di servizi vincenti e vedete che i meriti della belga non sono poi pochi. Chi si ricorda il penultimo game? Vincente con palla corta, poi un pallonetto su un buon attacco di Camila a rete.

    Insomma, ridurre il tutto a “Camila ha fatto troppi errori” è ingiusto nei confronti dell’avversaria. Che poi, mi pare chiaro, ha un gioco che infastidisce parecchio Camila. In assoluto brutta partita ma non tale da far crollare le certezze sulle qualità di Camila né sul fatto che possa essere l’unica capace di regalarci una grandissima soddisfazione. Quello che vuole lei lo sappiamo, ed è vincere uno Slam. Non farà 38 semifinali International, 10 finali Premier e 5 finali Slam? A noi tifosi cosa importa? Noi vogliamo il titolo, giusto, il grande colpo. Ebbene le mie certezze che Camila sia l’unica che possa farcela non le sgretolano certo una partita come questa o come la McHale a Roma. Le fortificano vittorie contro la Sharapova ad esempio (ah, scarsa la Sharapova, la battono tutte la Sharapova, specie nel 2014…). Chi fa tante semifinali, qualche finale… poi in finale racimola 1 game ed esulta, su queste che certezze si possono avere? Se vi “accontentate” del piazzamento, che è peraltro più che dignitoso, non c’è niente di male. Ma io so, perché lo ha dimostrato, che Camila può davvero fare il colpo. E’ 2-0 con le top10 e 4-0 con le top20 in stagione. Trovatemene un’altra fuori dalla top20 con questi numeri. Specie italiana… Dai, su. va bene la critica e oggi va detto, HA GIOCATO MALE, ma da qui a farle un processo a tutto l’impianto di gioco, alla carriera, al futuro, ce ne passa.

    • zio gio by zio gio

      Ma siate seri!!! Mchale,giocatrice modestissima: partita vergognosa
      Pennetta,giocatrice con un potenziale molto limitato rispetto al suo: partita non giocata.
      Kutnetsova,..ormai all’aceto: partita regalata. Oggi…che dire….

      • by SanTommaso

        Dai, facciamo il giochino dell’essere seri, ci sto! Mi piace l’idea. Proverò ad essere serio riportando solo fatti incontrovertibili.

        Pennetta: ha poi vinto il torneo in cui ha eliminato Camila. Perché era Flavia Pennetta quella che ha battuto Camila giusto? E Flavia Pennetta quella che ha vinto IW. Non Francesca Pennetta? O Antonia Pennetta? Flavia, mi pare si chiamasse Flavia, sì. E’ la stessa.

        Kuznetsova: ha fatto quarti al RG dopo aver battuto Camila. Sul “regalata” avrei da ridire. Ha regalato 3 game all’inizio del secondo set, il primo l’ha giocato alla pari ed è stata a 2 punti dal vincerlo sul 5-4 del tiebreak.

  128. Aldo MC by Aldo MC

    Cami per certi colpi si vede che potresti essere superiore alle altre!Una che è in grado di battere la Sharapova puo battere chiunque ma bip..oggi oltre ai soliti errori mi sembra anche un mix di distrazione mollezza e svogliatezza eccessiva causate forse da insicurezza. Comunque forza Camila! Cerca di reagire se puoi altrimenti andando di questo passo vincerai ma perderai sempre allo stesso modo, ti deprimerai e perderai sempre più fiducia in te stessa. Forse dovresti ascoltare chi ti consiglia oppure se quei consigli li hai già eseguiti senza poter tradurli in risultati positivi cambiare registro. Non buttare alle ortiche quel talento che talvolta si intravede sarebbe un vero peccato!Ho ancora fiducia nel tuo talento ma serve una scossa. Forza Cami!

  129. by antonelo

    Grande Camila, brava lo stesso! Era impossibile riuscire a fare di più contro una Flipkens evidentemente posseduta dal demonio. Ciononostante è riuscita regalarci per l’ennesima volta dei meravigliosi sprazzi del suo sublime talento ed ha lottato con la tenacia la contraddistingue fino all’ultimo punto. Oggi più che mai mi sento fiero di essere un tifoso di Camila.
    E non sarà certo una sconfitta a fermare la sua inarrestabile ascesa.
    Vamooooooooooooooooooooooooooooooooooooos!

  130. Giovaneale by Giovaneale

    Difficile commentare una partita del genere.Punteggio severo ma che rispecchia quello che è successo in campo.Flipkens superiore in tutto,al servizio (solidissimo),in risposta (sfruttando la potenza del servizio di Cami,quando entrava,la Flip rimandava la palla di là senza neanche far fatica) e infine trovando se ce ne fosse bisogno almeno 10 colpi molto difficili al limite del fortunoso.
    Non è un’abitudine vedere una partita di Cami con la consapevolezza che qualunque cosa faccia non coglierá la vittoria,oggi è successo..onore alla Flipkens che sull’erba si esalta,era la peggiore tds che potesse incrociare al secondo turno e questo non per fare pretattica ma perchè la belga l’anno scorso ha fatto 1100 punti in due tornei su questa superficie.
    Una sconfitta così fa male al morale ma almeno stempera i toni trionfalistici,per carità legittimi ma fuoriluogo quando perdi in questo modo..speriamo si sia trattato solo di una giornata storta in cui gira tutto male.Forza Cami!

  131. zio gio by zio gio

    Non sei solo…chi le vuole bene si incaxxa. Chi vuole il suo male la giustifica

  132. journasesto by journasesto

    La fotocopia della partita di Linz, che fu un’altra batosta. Flipkens davvero indigesta per Camila, che tra l’altro ho visto davvero molto scarica. Con tenniste come la belga Cami ci capisce davvero poco. Sconfitte come questa le daranno senz’altro la misura della strada che deve ancora fare per arrivare al top, che obiettivamente è ancora tanta.

  133. TEUS by TEUS

    Oggi a Flipkens riusciva praticamente tutto e Camila purtroppo è andata in confusione perché, e le capita raramente, a un certo punto si è sentita impotente. La belga ha disputato un ottimo match e ci può anche stare perdere nettamente contro una giocatrice molto esperta e che si trova particolarmente a suo agio sull’erba. Ora credo sia importante giocare anche a Eastbourne alla ricerca della miglior condizione in vista di Wimbledon (non dimentichiamo che questi sono tornei di preparazione e perciò sarebbe opportuno tirare le somme solo dopo Londra).
    L’aspetto che mi ha preoccupato un po’ oggi non è tecnico ma il fatto che ho visto Camila tesa come non mai. Mi auguro vivamente sia stata semplicemente una giornata no e niente più.

  134. by Fan

    Beh, della partita è meglio non parlarne proprio anche per evitare di continuare a dire sempre le stesse cose. In compenso, a proposito di prospettive, oggi mi sono goduto il match della Stephens contro un’ottima Francesca ( che la Flip di oggi se la mangiava a colazione), e devo dire che a distanza di un anno, ultima volta che l’avevo vista, ho notato in lei GRANDI progressi, sia fisici che tecnici, cosa che sinceramente non posso proprio dire per quanto ci riguarda.

  135. Ace by Ace

    Partita difficilissima con un’avversaria forte sull’erba che non ha sbagliato niente. Ha sorpreso Camila e noi che speravamo di vederla giocare bene. Giornata storta. Il tenere gli scambi corti é un’arma a doppio taglio perché rischi di non entrare in partita neanche tu. Oggi le cose non le riuscivano proprio. Non mi é sembrata più scriteriata del solito, non é riuscita a giocare al suo livello. Peccato. Non parlerei di umiliazione. Non condivido il tono da tragedia. La voglia di vederla battere tutte é tanta, ma la maturazione probabilmente deve avvenire più lentamente. Non credo sia giusto metterle ulteriore pressione. Altro giro nelle qualificazioni e avanti verso risultati migliori. La fretta può essere nostra, ma non sua. Ora che sta bene é questione di settimane o di mesi, ma il grande passo lo sta già compiendo allenandosi regolarmente e prendendo qualche naturale facciata…come tutti noi! Settimana prossima c’é già un’altra occasione da giocarsi. Se la programmazione della sua ascesa é a medio termine come é stato dichiarato, va rispettata. I conti li farei più avanti. L’unico augurio da fare a questa atleta é di stare bene per poterci provare al meglio. Io credo che arriverà a livelli altissimi acquisendo colpi che le mancano, intelligenza tattica e sacrificando ogni tanto un po’ lo spettacolo, per cui rimango molto fiducioso! Ci sarà da divertirsi!!!

    • zio gio by zio gio

      Ma se era ottobre quando è stata umiliata. Oggi siamo a giugno dell’anno successivo…ed è tutto uguale

    • gimusi by gimusi

      il concetto…seppur meno sintetico…non cambia 🙂

  136. gimusi by gimusi

    quanti drammi…le brutte partite possono capitare a tutti…e anche in questo torneo ce ne sono state altre…Cami non può essere condannata a vincere sempre…è la prima che saprà analizzare con equilibrio già da domani cosa non ha funzionato con papà Sergio e Daniele…ma per favore non ricominciamo con la storia che deve cambiar modo di giocare…lo sport è così…a volte si vince altre si perde…oggi non è andata…Eastbourne è dietro l’angolo…presto ci rifaremo…VAMOOOOSSSS CAMIIII 🙂

    • Ace by Ace

      Hai più dono della sintesi di me…

    • Sephir by Sephir

      forse non hai capito che non è la sconfitta che brucia. La cosa che inorridisce le persone è la prestazione di Camila contro tra l’altro una giocatrice che già sapeva essere insidiosa.
      Quando Svetlana ha vinto contro di lei non me ne poteva importare di meno. Ero felice perchè era riuscita a far il suo gioco e anche se c’erano cose che (ovviamente) non andavano si era vista tutta la qualità di giocatrice di Camila.

      • gimusi by gimusi

        inorridisce…ma che paroloni!!!…mi sembrano davvero sprecati per una partita di tennis…Cami sarà la prima a fare autocritica…non è mica diventata ‘na schiappona da un giorno all’altro…se oggi è andata così non significa che andrà sempre così…sono le tipiche deduzioni di chi non la conosce…si rifarà presto…e con gli interessi…anche una brutta sconfitta può dare delle buone motivazioni 🙂

  137. zio gio by zio gio

    Prestazione che definire imbarazzante è riduttivo. Ma come si fa? Oggi ha giocato un match incredibilmente scandaloso. Ma chi si crede d’essere? Cosa ci fa a rispondere sulla riga del servizio? Davvero senza un minimo di gioco tattico. Brancolava nel buio. Non ha fatto una sola difesa. Non legge minimante i colpi. Non corre sulle palle,a suo dire,definitive. Il servizio non lo controlla minimante. Le prime fuori dal campo,le seconde pure. La risposta è una fase lasciata a Katowice. Da Ostrava ha dimenticato quel fondamentale. Si butta dieci metri nel campo.,senza provare ad intuire la direzione al servizio. Vuole solo dimostrare la sua offensivita’. Ma cosa ti metti sulla riga se quella serve più forte di te? Si trovava,quando le sono entrate le risposte, nella terra di nessuno incapace di contrattaccare. Ma davvero,oggi serviva un piano B. Qual è? Intestardirsi ancora di più? Boh. Avrà risposto in campo 3 volte…tutte vincenti,spettacolari,..peccato che non ci sia una giuria a valutarle…potrebbe vincere. Peccato che quello sia un altro sport… Ma l’ordine dov è? Non c’era niente oggi in campo. Nessuna idea…solo il proprio gioco…peccato che non funzioni mai. Sono davvero arrabbiato. È inutile dire frasi di repertorio. È il gioco della belga… È la superficie. Che vi dicevo? Quale superficie? Il Roland Garros lo poteva anche vincere…il problema è che se le risposte volano in cielo non si vince neppure con una juniores. Davvero sembrava una juniores. Spalluto imbarazzato. Ma che match è stato? Boh

  138. Madoka by Madoka

    Non so davvero che cosa dire. Prima di oggi non avevo mai visto Camila essere umiliata su un campo di tennis. Completamente incapace di fare qualsiasi cosa.

    A questo punto faccio molta fatica a capire dove finiscano i ( molti ) meriti della Flipkens e dove inizino ( i molti ) demeriti di Camila.

    Stavo discutendo con lelitolelita durante la partita e lui riteneva che il problema principale è la posizione in risposta al servizio. lelitolelita sostiene che gioca talmente avanti che non ha neanche il tempo di aprire il colpo.

    Se questo è realmente un problema perchè nessuno la fa giocare più indietro in risposta ? Nel tennis femminile il servizio si perde più facilmente, quindi è importante saper brekkare. E’ possibile che Camila giochi set interi senza neanche arrivare a palla break ? O cmq set interi senza mai brekkare ?

    Oltre la risposta oggi c’è stato il problema che era assolutamente incapace di gestire lo scambio. Tirava sul rovescio della Flipkens e le arrivava una palla bassa in back senza peso. Se provava a tirare la mandava 10 volte su 10 sui teloni. Se provava a tenere lo scambio appena l’altra poteva giocare di diritto le arrivava il vincente.

    Poi vedo dei regressi al servizio. Eravamo riusciti a limitare i doppi falli o cmq a distribuirli in maniera migliore. Ritorniamo a livelli di doppi falli di due anni fa. E’ oggettivamente difficile tenere un turno di servizio partendo da 0 – 30. Soprattutto sull’erba poi perdere anche solo un servizio costa caro.

    Magari qualcuno che è più tecnico di me può fare chiarezza su questi punti.

    • journasesto by journasesto

      Ma anche la Flipkens stava molto avanti in risposta. Qui si tratta di accorciare il gesto e giocare in semplice opposizione, cosa che la Flipkens ha fatto molto bene e Camila è riuscita a fare nelle poche risposte vincenti. Deve resettare gli automatismi di gioco dalla terra all’erba e mi pare che ancora non l’abbia fatto

    • Lucia by Lucia

      Purtroppo chiarezza l hai già’ fatta tu.

  139. by Mape

    Non è tanto la sconfitta in se che fa male, ma il 46 percento di prime e i NOVE punti in risposta su 36 vinti. È una sconfitta che per carità ci sta, ma che fa male al morale di tutti e particolarmente al suo. Dov’è finita la Camila di Katowice?
    Per quanto riguarda il capitolo erba, mah, mi aspettavo qualcosina in più. Certo, ha giocato contro una specialista di questa superficie però in risposta proprio inguardabile quest’oggi. Peccato, c’erano buone possibilità di andare avanti nel torneo.

  140. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Ragazzi che legnata. Non me ne ricordo una simile dai tempi di quella presa con la Pennetta ad Indian Wells.
    Dato che in questo caso non si può certo parlare di appagamento, direi che il problema è che, proprio come contro Flavia, non c’è stato nulla da fare.
    La Flipkens ha servito benissimo (proprio come Flavia) ed ha giocato i suoi colpi precisi e profondi, chiudendo lo scambio (anche a rischio di andare fuori) ogni volta che ha potuto. Camila non ha proprio avuto modo di entrare in partita.

    Diciamo che una stesa ogni sei mesi ci può anche stare, mi chiedo però come si possa affrontare una giocatrice in stato di grazia come era la Flipkens oggi…
    Probabilmente bisogna cercare di spezzare il ritmo all’avversaria, allungando le pause tra un punto e l’altro. Inoltre bisogna alzare la qualità del proprio servizio per mettere un po’ di pressione addosso all’avversario, altrimenti si va sempre solo all’inseguimento, ed il primo errore poi lo si paga caro…

    Diciamo che oggi Camila ha incontrato una che ha fatto la “Camila”. 🙂

    Alla prossima ragazzi, la profezia resta valida, non è che si incontrano sempre avversari in stato di grazia… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

    Vamooooossssss Caaaaaaaaaaaaamilaaaaaaaaaaaaaaa!!!

    • zio gio by zio gio

      Ma l’hai seguita la partita? Non ha mai risposto. Quale ingiocabile? È lei che non ha voluto giocare

  141. enzo by enzo

    Non ricordo una così abissale ed umiliante differenza tra due tenniste e lo dico al di la del
    punteggio ma per come si è giocato.
    La belga ha vinto per “manifesta inferiorità”

  142. eulondon by eulondon

    Oggi Camila ha giocato male. Non mi è piaciuta in niente. A parte, 2-3 game e un paio di vincenti. La cosa che condanno di più, i colpi in avanzamento: oggi sono tutti stati unforced!
    L’ ho vista anche molto nervosa. Troppo. Impaziente, più del solito e come se sapesse che non ci sarebbe stata storia.
    Peccato…non per la sconfitta in sé e neppure per il punteggio. La Flipkens è comunque una giocatrice che sull’ erba ha sempre giocato bene, benissimo. E’ una che ha la sua classifica la costruisce solo ed esclusivamente su queste superfici.
    Peccato per il tipo di approccio, per quello che mi è parso trasparisse dal suo viso.
    La Belga ha dato a Camila una lezione di come si gioca sull’ erba. Spero Cami tragga qualche piccolo insegnamento e in futuro riesca a gestire meglio partite con avversarie del genere (non molte per fortuna).
    Dopo di ciò, per me non cambia nulla. Sono e sarò sempre con Camila nel cuore! Andiamo a Eastbourne!!!!

  143. by lucio

    Dai giriamo pagina e speriamo che si adatti all’erba nel modo migliore. Forse ha fatto troppa terra battuta ed è ancora un po’ stanca.

    • by Cristian

      Stanca di che? Sono 2 settimane che nn gioca, è quella che ha fatto meno tornei del circuito wta,mah

  144. gimusi by gimusi

    forza Cami…oggi non è andata…ma la forma c’è…ti manca solo di mettere a posto qualche automatismo e ritrovare la continuità nei colpi migliori…sono certo che già a Eastbourne si vedrà la differenza 🙂

    • enzo by enzo

      beato te

    • Mercury by Mercury

      Sapevamo che il gioco della Flipkens poteva creare molti problemi a Cami e che si poteva anche perdere, ma una sconfitta così schiacciante fa male, servizio e risposta da dimenticare, sembrava proprio assente……..altre volte l’abbiamo vista in difficoltà ma lottare come una leonessa, oggi invece….peccato, comunque questo é il Tennis, uno sport veramente inspiegabile, noi guardiamo le partite, analizziamo le statistiche e cerchiamo di renderlo il più razionale possibile,ma c’é sempre qualcosa che ci sfugge, é frustrante delle volte non riuscire a darsi una spiegazione……Comunque io resto ottimista, una giornata storta può sempre capitare, e come non bisogna esaltarsi per una bella vittoria non bisogna nemmeno deprimersi per una brutta sconfitta, e poi delle belle stese le prendono anche le giocatrici top 5 quando sono in giornata no……dobbiamo avere solo un pò di pazienza in più, sono tanti i miglioramenti della Nostra Cami nella prima vera stagione a tempo pieno in WTA che rimane comunque positivissima!!!!Adesso archiviamo Birmingham e avanti con Eastbourne, il bello del tennis é che ti da sempre un’altra occasione….FORZA CAMI, SEMPRE CON TE!!!!

  145. ghezzo63 by ghezzo63

    pazienza , alla prossima . FORZA CMILA !!!!!!!!!!1

  146. Pax by Pax

    Difficile commentare una partita dalla natura cosi’ estemporanea. Di sicuro il gioco a strappi di Flipkens e’ problematico per Camila. Ma ho visto tanta confusione da parte di Camila, che da aprile sembra aver perso sia servizio che risposta. E senza servizio e risposta a tennis non solo non si vince, ma proprio non ci si puo’ giocare.

Leave a Reply