Camila contro Kuznetsova

Si ferma al secondo turno la corsa di Camila al Roland Garros, sconfitta in due set 6-7, 3-6 dalla russa Svetlana Kuznetsova, numero 28 del mondo e trionfatrice a Parigi nel 2009. Cami si concentrerà ora sul primo di un trittico di tornei da disputarsi sull’erba in Inghiltrra: si comincia il 9 a Birmingham, poi Eastbourne e Wimbledon.

Primo set, 6-7: inizia Camila al servizio ed i primi games sono subito molto combattuti, con break e controbreak nel terzo e quarto gioco. Nel quinto gioco Camila annulla una palla break e con tre vincenti consecutivi sale 3-2. Nel settimo game un doppio fallo e un nastro sfortunato riportano avanti la russa, che sul 5-4 serve per il set. Camila riesce a controbreakkare ma cede nuovamente il servizio e per la seconda volta la Kuznetsova va a servire per portare a casa il primo parziale. Per la seconda volta non basta, Cami si costruisce due occasioni del controbreak e alla seconda forza il primo set al tie-break. Si gira sul 4-2 con un mini break di vantaggio per Camila, sul 4-3 l’azzurra costringe all’errore la Kuznetsova ma un’overrule del giudice di sedia fa rigiocare il punto, vinto poi dalla russa, che alla fine fa suo il tie break per 7-5.

Secondo set, 6-7, 3-6: la Kuznetsova va subito avanti di un break grazie a qualche errore di troppo di Camila e ad un nastro che trascina in corridoio la prima palla break. Sul 3-1 per la russa Cami ha due opportunità di recuperare il break, che vengono però prontamente annullate dal servizio della vincitrice del Roland Garros 2009. Sul 2-5 l’azzurra annula due match point e sul 3-5 ancora non molla, procurandosi un’altra palla del controbreak ma alla fine è la russa a prevalere in due set.

Con il risultato di Parigi Camila dovrebbe comunque stabilire il nuovo best ranking.

Le dichiarazioni di Camila a fine match: “Ho sbagliato troppo nei momenti importanti della partita. Facile parlare adesso, ed inutile, perchè non posso cambiare l’andamento della partita”, ha detto Camila Giorgi di fronte ai giornalisti. “Oggi ho sbagliato troppo di rovescio, mentre sono andata meglio con il dritto. Molto importante quell’errore arbitrale sul 4-3 del tie-break, sarei andata 5-3. Ad inizio secondo set invece quei 3 game persi facilmente… ho fatto troppi errori” (fonte Matteo Veneri)

Da Parigi: il resoconto del match di Alessandro Nizegorodcew

Da Parigi: il resoconto del match di Marco Mazzoni

L’INTERVISTA A SERGIO REALIZZATA DA ALESSANDRO NIZEGORODCEW

Il tabellino del match

20140529_kutzetsova

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Camila esce con la Ostapenko al terzo turno di Wimbledon. Ora sarà n.2 d’Italia
    Camila esce con la Ostapenko al terzo turno di Wimbledon. Ora sarà n.2 d’Italia
  • Camila doma la Keys, è al terzo turno a Wimbledon
    Camila doma la Keys, è al terzo turno a Wimbledon
  • Wimbledon, Camila al primo turno supera in tre set Alizé Cornet
    Wimbledon, Camila al primo turno supera in tre set Alizé Cornet
  • Camila costretta al ritiro a Birmingham, aggiornamenti su Wimbledon
    Camila costretta al ritiro a Birmingham, aggiornamenti su Wimbledon

303 Comments. Leave your Comment right now:

  1. eulondon by eulondon

    Si e’ aperto il cielo e il sole scotta! Bencic , credo l’ abbiate vista! Solida e pulita nei colpi. Vekic buoni colpi, ma rischia troppo e mi pare anche goffa negli spostamenti. Ho visto un po’ di pliskova: una sparacchiona incredibile! I campi 1 2 e 3 sono alle spalle del center, uno attaccato all’ altro senza nemmeno rete a separare :). Prima ho incrociato la mchale, stavo per schiaffeggiarla! Vado a vedermi Francesca!!! 🙂

  2. biglebowski by biglebowski

    circa questo fatto dell’astinenza che qualcuno aveva ironicamente tirato fuori e che invece è assolutamente reale……..ti prende una mattina all’improvviso………..nonostante stiano giocando djokovic e gulbis, ed è quindi anche una bella partita, apri il sito di camila per scrivere due cazzate.

    è arrivata l’ora di colorare il sito di verde, non vedo l’ora che inizi la stagione dell’erba, sarebbe meglio dire sull’erba per non generare il malinteso, avendo prima parlato di astinenza.
    penso di potermi sbilanciare in una cosa: vedremo delle gran belle partite (di camila ovviamente) chiunque siano le sue avversarie, e più saranno forti le avversarie più saranno belle da vedere le partite, e la sofferenza quasi masochista che prende il trombettiere aumenterà di conseguenza.
    lo spettacolo è assicurato, i risultati non si sa…….d’altra parte se il tennis è sport, business e divertimento, qualcuno si dovrà occupare anche di quest ultimo aspetto…….ben vengano tutte, serena, maria, ana, sara (magari), genie……..o prima o poi si deve perdere comunque…….sempre meglio poi, naturalmente.

  3. Giovaneale by Giovaneale

    Halep asfalta la Torro-Flor 6-3 6-0
    La spagnola resta dietro Cami in classifica 🙂

  4. Giovaneale by Giovaneale

    Kvitova avanti di un break contro l’antisportiva..avanti Petra,vendicaci!!!

    • Giovaneale by Giovaneale

      Break recuperato..crescono i rimpianti..Kvitova completamente ferma sulle gambe..pagherebbe oro per avere la rapidità della nostra Cami!
      L’antisportiva avanti 4-3 🙁

    • Giovaneale by Giovaneale

      Petra vince il primo set al tiebreak 🙂
      Antisportiva ha fatto 11 vincenti,ne aveva fatti 15 in due set contro Cami..oggi attacca,due giorni fa “limonava” con i teloni 🙂

      • pablox5452 by pablox5452

        ANtisportiva la Kuz? e allora la Petra che ha fatto finta di avere un infortunio e poi se n’è andata a fare un time out mascherato da pisciatina? La Kuz ha dominato, altro che storie poteva chiudere in 2 e ha vinto nonostante la fortuna incredibile dell’avversaria. Se regge fisicamente può andare in SF

  5. zio gio by zio gio

    No va be. Sapevo della vena da trombettiere di Ale e Marco Mazzoni dai loro articoli,ma che addirittura arrivassero a rispondere ai commenti dei soliti detrattori della nostra Camila, non me lo aspettavo. Su Spazio Tennis, Alessandro, rispondendo ad un utente che ironizzava sul carattere inedito che il tennis di Camila propone, ritenendolo invece uguale alle varie picchiatrici dell’est, chiede allo stesso se avesse mai assistito ad un match dal vivo della Giorgi affermando come il suo colpire ed il suono della sua palla sia unico. Inveisce ancora dicendo: “ci sarà un motivo se la tifa tutto il mondo”; Aggiungendo poi come l’età tennistica di Cami sia di almeno due anni inferiore a quella anagrafica. Mazzoni dice invece:” abbiamo un fenomeno in casa, non cerchiamo di cambiarlo”.

    • by Alessandro1983

      Hanno perfettamente ragione, talvolta bisogna rispondere per le rime a detrattori, gufi e rosiconi. Purtroppo, specie qui in italia, c’è sempre stata la tendenza a sminuire ed attaccare i tennisti nostrani o comunque a scegliere una fazione. Sfortunatamente tale modus operandi non muterà mai, temo. Pazienza, noi rimaniamo fedeli alla nostra causa…

  6. r.b. by r.b.

    Ed è nuovo Best Ranking!
    Camila oggi è ancora #43, può essere superata da alcune giocatrici, però non può scendere sotto il #47 (in realtà è a pari punti con la Dellacqua). E alcune sono abbastanza improbabili, diciamo che il #44-45 è verosimile…. Sarà comunque un altro best ranking… 🙂

    • by Alessandro1983

      Alla fine credeo che sarà la numero 44 del ranking, anche se spero possa ancora rimanere la 43 😉 Incrociamo le dita e gufiamo, in attesa di Birmingham ^^

      • r.b. by r.b.

        Finalmente riapre il “nido dei gufi”… 🙂
        Domani daremo l’elenco dettagliato delle giocatrici da gufare 🙂 e soprattutto di quelle che hanno più possibilità di superare Camila, e quindi da gufare intensamente… 🙂 🙂 🙂

    • enzo by enzo

      Ma la Dellacqua è più vecchia e quindi Camila le passa davanti

  7. boy by boy

    Tomljanovic
    Muguruza
    Bouchard
    Mladenovic

    Il nuovo che avanza.

    • by Alessandro1983

      Un’edizione così strana di uno Slam francamente si è vista pochissime altre volte in passato, dal punto di vista dell’uscita prematura delle prime teste di serie. Alcune di queste giovani tenniste sono state brave a sfruttare il vuoto lasciato da alcune campionesse, inoltre sono state fortunate a trovarsi in un corridoio assai più agevole del tabellone. Vedremo cosa accadrà, io sono convinto che alla fine vincerà una tra la Sharapova, la Halep o la Ivanovic, con la Suarez Navarro come possibile outsider. P.s. tra queste quattro che haigiustamente citato nessuna mi sembra superiore alla nostra Camila. Poi il tempo come al solito sarà galantuomo anche in questo 😉

      • r.b. by r.b.

        Camila e la Garcia sono le giovani emergenti più sfortunate nel sorteggio… Muguruza aveva il peggior sorteggio teorico, però ha trovato una Serena completamente scarica… Come al solito è difficile capire dove cominciano i meriti dell’una e dove i demeriti dell’altra…

  8. snoxxi by snoxxi

    GUARDANDO LA ENTRY LIST DI BIRMINGHAM CAMILA SAREBBE ATTUALMENTE CON LA CLASSIFICA AGGIORNATA LA NR. 19 DEL SEEDING QUINDI NON CE LA FAREBBE PER POCO AD ESSERE TESTA DI SERIE……CONSIDERANDO CHE HO GIA’ TOLTO LA LISICKI CHE HA DATO FORFAIT AL RG.
    ALTRE TRE DEFEZIONI SONO FORSE UN PO TROPPE.
    E’ VERO CHE SULL’ERBA DOVREMMO FATICARE MENO MA UN TABELLONE PIU’ SPIANATO NON SAREBBE PER NIENTE MALE.
    UN SALUTO A TUTTI.

    • r.b. by r.b.

      Il sorteggio può essere ingannevole, vedi questo Roland Garros dove è successo di tutto….

      • r.b. by r.b.

        E poi in questi tornei le teste di serie di solito sono 8.

    • AlterEgo by AlterEgo

      Hai dimenticato il caps lock acceso… 😉

  9. riccardo by riccardo

    sta fecndo a polpette la ormachea….

  10. riccardo by riccardo

    Maria Maria decisamente. Vedrete gente che si porta a casa il torneo. A parte la partita persa con Camila ( ma camila è camila e non fa testo) difficilmente maria perde con giocatrici meno forti. assolutamente favorita.

  11. r.b. by r.b.

    Non ho visto il match della Radwanska però non mi meraviglia che abbia perso. Ha fatto 22 gratuiti in 20 giochi, per lei è decisamente tanto. La sua avversaria, Ajla Tomljanovic, ne ha fatti 29, ma certamente ha attaccato di più. Però il rapporto unforced/games è abbastanza buono: 29/20=1,45, togliendo i 6 doppi falli scende a 1,15. Con un rapporto così Camila vincerebbe quasi sempre, anche con meno vincenti…

    • journasesto by journasesto

      Grande prova di Tomljanovic, comunque, nonostante gli errori di Aga. Più volte, comunque, guardando la partita, ho pensato che Camila avrebbe potuto vincere in sicurezza con la Radwanska di oggi.

      • r.b. by r.b.

        Ho visto solo il match point e Radwanska ha fatto un gratuito incredibile per lei… e proprio sul match point!

  12. journasesto by journasesto

    Muguruza ha già 13 gratuiti in 6 game giocati con Schmiedlova, però è già avanti di un break e ha 8 vincenti al suo attivo. Vediamo come proseguirà il suo incontro, perché dopo Serena è attesa anche lei alla sua “prova del nove” (lo so che l’espressione non vi piace, ma in fondo tutta la vita è una prova del nove). Sono curioso perché trovo qualche lontana affinità tra lei e Camila, se non altro per l’intenzione di fare un tennis sempre d’attacco e alla ricerca del vincente.

    • r.b. by r.b.

      Lo so però scusa ma Schmiedlova non èun test attendibile…

      • journasesto by journasesto

        Beh, ha buttato fuori Venus l’alto giorno giocando strabene. Quando arrivi al terzo turno di uno Slam proprio scarso non sei

        • r.b. by r.b.

          Ho capito ma è veramente molto giovane e con poca esperienza… Venus non sta più in piedi ormai…

    • Giovaneale by Giovaneale

      Muguruza attualmente è 32esima in classifica live,dovesse vincere Cami avrebbe più di 300 punti da recuperare e non più 220 (la Muguruza vincendo diventerebbe 31esima).
      La Schmiedlova invece in caso di vittoria arriverebbe a 1184 punti,uno in meno di Cami.
      Detto questo vinca la migliore (verosimilmente la Muguruza)

      • journasesto by journasesto

        Io vedo Schmiedlova 101 punti dietro Camila se vince

        • Giovaneale by Giovaneale

          Schmiedlova partiva con 1004 prima del rg con 60 in scadenza.I tre turni le hanno dato 130 punti meno i 60 fa classifica live 1074.Se passa il turno ne prende altri 110 ed arriverebbe a 1184 uno in meno di Cami ma solo se va al quarto turno.

          • journasesto by journasesto

            Ok, grazie, si vede che il live ranking che consulto io non è aggiornato 😉

            • Giovaneale by Giovaneale

              Cmq ha perso e resta a 111 punti da Cami 🙂
              La Muguruza invece scappa via..

    • Mercury by Mercury

      Ciao ragazzi, é la prima volta che scrivo in questo stupendo blog ma vi conosco tutti e leggo i vostri bellissimi commenti già da tantissimo tempo…..cosa vi posso dire, é un piacere conoscere persone come voi con cui condividere la mia grande passione per il tennis e soprattutto per la nostra Cami!!!!Era da anni che ne sentivo parlare e quando la vidi per la prima volta a Wimbledon 2012 sono rimasto letteralmente stregato dalla sua classe e dal suo modo unico di giocare, per non parlare poi della sua educazione e della sua correttezza in campo, mi sono talmente appassionato a lei che non riesco quasi più a guardare le sue partite senza rischiare l’infarto!!!
      Da oggi sono dei vostri, archiviati i tornei sulla terra con un bilancio tutto sommato positivo non vedo l’ora che passino questi dieci giorni e che inizino i tornei sull’erba…….chissà che la nostra Camila non ci faccia qualche sorpresona….a presto!!!

      • AlterEgo by AlterEgo

        La famiglia dei trombettieri diventa sempre più numerosa… 🙂 Benvenuto tra noi Mercury, ti troverai molto ma molto bene, insomma, come a casa tua! 😉

        • Mercury by Mercury

          Grazie mille, e onorato di far parte della famiglia dei trombettieri!!!!!!!!!!!

  13. entropia by entropia

    …ho letto un intervento di una persona che stimo molto che non mi è piaciuto per niente; lo dico perché sono uno che non riesce a far finta di nulla; con questo la mia stima nei suoi confronti non è diminuita per nulla, capita a tutti di pisciare ogni tanto fuori dal vaso, anzi lo ringrazio perché mi ha fatto pensare alle volte che io ho pisciato fuori dal vaso e proprio per questo approfitto per scusarmi con Hector che un paio di volte ho attaccato fraintendendo la sua squisita ironia e Madoka del quale a suo tempo non ho inteso il suo stato di sofferenza da tifo durante le partite di Camila ma ce ne saranno anche altri sicuramente… detto questo, se posso dare un contributo alla discussione che è sorta (sottolineo, come ho già scritto a suo tempo che so di non piacere ai più qua dentro e quindi ciò che dirò vuole solo essere un mio pensare a voce alta…) direi che malsopporto coloro che fino ad un minuto prima della partita sventolano inopinati ed inopinabili traguardi per poi ergersi a tecnici e tattici dopo un’eventuale sconfitta; preferisco alla grande chi è magari critico (ma con logica, sennò entriamo in ambiti patologici che vanno ricercati in altri luoghi) e mantiene costante la sua linea; io non riesco ad essere critico nei confronti di Camila perché secondo me riesce ad essere unica anche negli eventuali errori… non so cosa ha dichiarato ieri la Kuz, non mi interessa, ma guardatevi il suo sguardo verso Camila ieri quando la Divina ha timbrato il punto del 6 pari: una che lancia un’occhiata del genere può dire ciò che vuole dopo aver vinto ma in quel momento so che ha pensato seriamente di poter perdere! C’è una giocatrice che io non sopporto, che gioca un tennis bruttissimo, che le capita spesso di correre a destra e sinistra rimandando di là con chilometrici pallonetti difensivi che cadono sulla riga e che poi quando l’avversaria che ha osato tre vincenti di seguito al quarto fa punto mezzo centimetro dentro la riga allora si lamenta, che si incoraggia e fa pugnetti ad ogni errore dell’avversaria, che ha una gran fortuna nei tabelloni, che pensa di essere fortissima quando in realtà la sua posizione è tra la 40 e la 50, che per tutte queste cose e per altre ancora ogni volta che perde godo, che quando le capita di incontrare delle giocatrici vere (che siano almeno al 70% chiaramente, non che trovino la giornata in cui fanno 55 gratuiti) quando va al servizio si vede passare accanto le risposte senza neppure muoversi… bene, neppure per questa giocatrice che quindi non nomino, varrebbe la pena imbrattare questo muro per denigrarla (tranne quando capiterà ciò che so che capiterà e quindi scriverò con nomi e cognomi tutto ciò che penso)… non so cosa è stato scritto della Kuz ma non credo sia giusto (ripeto, se così è stato) sottoporla alla macchina del fango, né lei né qualsiasi altra… credo che ieri per battere un’ottima Camila (specialmente quella del primo set) ci sia voluta la vera Kuznetsova e questo dovrebbe farci pensare positivo in prospettiva… ieri abbiamo perso (non “ha perso”) punto! E se qualcuno pensa che abbiamo perso contro nessuno, è possibile che qualcun altro gli suggerisca di guardarsi un po’ di tennis femminile.
    La Kuz ha battuto la Divina e,credetemi, la russa sa benissimo di non aver fatto poco!
    Ogni riferimento a persone o fatti non è puramente casuale, proprio per questo sono contento di poter condividere questo muro con tutti voi (o quasi) ma è proprio il quasi che rafforza la mia libertà di espressione qua dentro…

    • r.b. by r.b.

      Ah, quella giocatrice che non nomini….non ho proprio la più pallida idea di chi tu stia parlando… 🙂 🙂 🙂

      • AlterEgo by AlterEgo

        Non è che per caso si tratta della capret francoise??? 😀 😀 😀

    • zio gio by zio gio

      Caro rosicone se non ti piacciono i miei interventi puoi anche evitarli. Detto questo, la mia linea è stata pressoché costante: Camila è superiore a Kutnetzova, pertanto la vedo favorita(così ho scritto).
      Durante il match,ho reclamato la quantità esagerata di errori,ma soprattutto l’incapacità di sfruttare i 15 di vantaggio in sicurezza. Successivamente al match, ho sottolineato come tra le due giocatrici ci fosse un’ abbondante categoria di differenza, e di quanto fossi rammaricato per la conclusione ingiusta di quel tiebreak. Perfetta coerenza. Dopo aver letto le conferenze delle giocatrici, ho voluto condividere con i miei compagni di viaggio(il viaggio verso le semi, come quella pronosticata da Quinto, o la top 1 come da me avanzato giorni fa) le espressioni, a mio avviso,poco carine di una giocatrice su un’avversaria ben più giovane. Fintantoché ci sarà libertà di espressione,proferirò in tal senso.

    • Giovaneale by Giovaneale

      Anch’io non ho idea a chi ti riferisca (intendo la tennista) 🙂
      Riguardo al resto c’è chi patologicamente passa al setaccio ogni singola parola viene scritta dagli utenti di questo blog e la strumentalizza sempre..sarà affetto da una patologia gravissima che porta a pensare che le scelte di Cami siano condizionate da quello che scriviamo noi,da semplici fan che,al contrario,scrivendo assiduamente sul suo blog vogliamo semplicemente manifestarle tutto il nostro affetto (e credo di poter parlare a nome di tutti).
      Teniamoci stretti i bei resoconti di giornalisti affermati che hanno parlato in maniera molto positiva di Cami,teniamoci una Kuznetsova che nonostante la vittoria anziché rasserenarsi in conferenza stampa ha sputato veleno solo perchè Cami si era permessa di dire (prima della partita) che sono giocatrici simili perchè tirano entrambe forte…ma se sei una campionessa affermata,che ha battuto ex numeri uno,che ha vinto due slam perchè ti scaldi tanto?Forse perchè hai avuto il terrore di perdere con una numero 50?Forse perchè hai pensato quello che ha pensato la Cornet (che sarà antipatica ma almeno è onesta) e cioè che il gioco di Cami ha mandato in crisi il tuo di gioco??Probabilmente sarà andata esattamente così 🙂

    • eulondon by eulondon

      Io apprezzo tantissimo i tuoi interventi, così come apprezzo la provocazione lanciata senza fare nomi e cognomi ma lasciando intendere chiaramente il soggetto in questione.
      Una giocatrice che non detesto (ma che si, mi sta sui xxxx) e che trovo estremamente peggiorata negli atteggiamenti, nei comportamenti e nel suo approccio allo sport.
      Indipendentemente dal gioco e dal valore ranking attuale o reale quello non mi interessa minimamente. Parlo solo ed esclusivamente di quanto si sia montata la testa ed abbia perso di vista completamente il rispetto dell’ avversaria, grazie a quei tabelloni favorevoli di cui parli tu.
      Spero col cuore che Camila quelle orme non le segua mai.

    • by Fan

      Entropia, una volta chi dissentiva era un disfattista ovvero un controrivoluzionario, anche se poi l’esito fatale finale, nonostante il colore di turno, poi alla fine era il medesimo. Sai, io sono un amante del tennis perchè non è una roba da tifo bieco bigotto e volgare; basta d’altronde vedere tornei in tutto il mondo dove le divise delle forze dell’ordine non servono sugli spalti ed i varchi sul campo e comunque chi vince, viene sempre applaudito anche se ha battuto l’idolo di casa di turno.
      Mi sembra che questa nobiltà di animo e di spirito nei confronti di quello che è veramente un gioco alla pari ( il campo quello è, misure standard universali, e la palla deve rimanere DENTRO COMUNQUE, senza inventarsi molto in più quando si sbaglia: è punto per l’avversario, anche se si tratta di millimetri, ed è proprio questo il democratico dello sport più bello e sincero del mondo). Da queste parti invece regna “simpaticamente” l’etichetta del ROSICONE, che vale per chiunque sia semplicemente in possesso di una buona educazione ed una minima cultura tennistica.
      P.S.
      T.O. io delle tue doppie scuse, dato che siamo forse coetanei ( poi condite da se e ma) non ne ho bisogno ed anzi non me ne frega nulla: ma non per niente e magari cafonaggione reciproca; è solo che io considero il tennis un gioco, una passatempo ed un divertimento, ragione per cui sono sì tifoso, ma i miei “santi” son ben’altri alla mia tenera età.
      P.S.
      Ah.. poi sto ancora aspettando il tuo post sull’ottimo Jacques Villenueve che non “ricorda nessuno”, così poi magari parliamo di quanto “l’immaginario collettivo” non corrisponda proprio sempre alla realtà oggettiva.

  14. Aldo MC by Aldo MC

    Sono in un certo senso un po perplesso, ma comunque Camila invisibilmente sembra comunque in crescita . Secondo il mio pensiero non è questione fisica perché sembra correre bene su quasi tutte le palle. Camila sembra essere poco cattiva o diciamo un po ingenua o va in ansia quando e in vantaggio su l’avversaria sul 40-0 bisogna chiudere ad ogni costo. Non è questione di superficie perché i doppi tripli errori nel complesso li sta cominciando a diminuire ma ancora non abbastanza e li ripete veramente quasi ovunque, sembrano un marchio di fabbrica. Prevale e vince quando riesce a limitare la valanga di errori unforced a una semplice palla di neve o l’avversaria ne fa di più. Ha colpi da fuoriclasse e in certe fasi delle partite sembra prendere le giuste misure all’avversaria ma subito dopo smentisce se stessa mollando o smarrendo la strada, lasciandosi andare a superficialità dei colpi gratuiti, che rendono evanescente il genio dei colpi da maestro fatti prima. Un vero peccato se non si riesce a risolvere, anche solamente in parte il problema dei DF. Da una sensazione di amara cronicità o poca voglia intellettuale nel voler risolverli. Gioca d’istinto senza pensare a livello conscio dove indirizzare i colpi che a volte le riescono altre neanche per sogno. Quella miriade di unforced error si dovrebbero, se non risolvere del tutto almeno limitare ancora un po di piu. Sono energie psico fisiche spese male. Quante partite avrebbe potuto vincere senza errori gratuiti. Un vero peccato perché sto parlando di potenziale campionessa di tennis che per un motivo o l’altro durante l’incontro dimentica di esserlo. Mi da la sensazione come quel pugile che ha classe superiore e, quasi sempre domina l’incontro andando all’attacco del avversario ma molto spesso, sul più bello non assesta il colpo decisivo e inspiegabilmente non adopera o abbassa la guardia. L’avversario puntualmente approfitta e lo stende con un paio di colpi bene assestati al volto K.O. Oppure come se nel basket una squadra nel complesso superiore all’altra sbagliasse quasi sempre tutti i tiri liberi, o nel calcio come se in ogni partita la squadra che ha più classe faccia sempre 2 gol all’avversario ma si fa sempre 2 o 3 autoreti e sbagliasse ogni rigore ricevuto. Come un maratoneta che parte subito all’attacco stacca gli avversari ma quasi sempre cede negli ultimi chilometri e finisce nelle retrovie.

    • r.b. by r.b.

      Beh sì il concetto è chiaro….

    • eulondon by eulondon

      Ti darei ragione, se fossimo al terzo/quarto anno di Camila in wta. Ma siamo al primo e in crescita. Nulla di cui preoccuparsi.

      • AlterEgo by AlterEgo

        Siamo nemmeno a metà del primo anno in WTA, e già comunque i risultati e i miglioramenti si vedono…

  15. eulondon by eulondon

    I sorteggi, questi amici-nemici, alleati del destino. La nostra Soler Espinosa e’ al terzo turno dopo aver battuto Sheepers e Wickmayer. E si gioca gli ottavi con la Bertens. Un posto ai quarti? Quello se lo giocherebbe con una tra Perkovic e Mladenovic

    • r.b. by r.b.

      Beh c’è stato un periodo, poco tempo fa, che la Garcia, pur bravissima, avanzava a furia di ritiri delle avversarie….al Rolando primo turno Ivanovic (versione 2014) e a casa…:-)
      A volte la fortuna si riprende quello che dà…

    • r.b. by r.b.

      Comunque io tifo Kiki, tutta la vita!!! 🙂

    • journasesto by journasesto

      Soler Espinosa baciata dalla sorte e da uno stato di forma eccezionale dopo aver battuto Camila e aver scoperto così di essere una grande… non mi stupirei se ai quarti ci arrivasse veramente!!!

  16. by claudio

    Sono fiero di voi! Sono fiero di voi perché sostenete la nostra eroina nonostante la sconfitta contingente, nonostante si spenga la tv o il pc con l’amaro in bocca e nonostante non sempre le cose vadano per il verso giusto. Sono fiero di poter condividere uno spazio, virtuale che pare così reale, e che è stato gentilmente concesso, nel quale la passione di colei che crede in quello che fa e che ha reso il suo gioco una ragione di vita ci spinge ad avere piena fiducia e consapevolezza delle sue doti. E’ fondamentale il sostegno nei momenti negativi, un infortunio, un problema personale e più in generale di rendimento. Non posso far altro che ammirare Camila, che ha la forza, il coraggio, la determinazione, ma anche l’indipendenza e la “riservatezza” per essere lì a giocarsela fino in fondo, affrontando fatiche fisiche, mentali e critiche per rincorrere il proprio sogno. Questo aspetto non ha prezzo perché ha solo un valore inestimabile ed è arricchito dalla sua tenera età. Non è cosa poi così tanto comune. Lunga vita a Camila, a Sergio, allo staff e naturalmente ai trombettieri. E in terra britannica che si “trombetti” God save the queen.

    • r.b. by r.b.

      Comunque questo è l’anno del breakthrough, come dicono i britannici, quindi è un momento molto positivo….si scala la classifica ad una velocità sorprendente….Sarà dura quando sei top 15-20 e non riesci mai ad entrare nelle top 10 (so quello che dico, Ana è dal 2009 che ci sta provando senza esito)…

  17. r.b. by r.b.

    I sorteggi possono essere molto diversi anche per le teste di serie. La Suarez Navarro (t.d.s. n° 14) ha avuto il seguente sorteggio:
    1 turno: Beygelzimer (?)
    2 turno: Bacsinszki (?)
    3. turno: Townsend
    4. turno: Tomljanovic
    A parte che nessuna di queste è testa di serie….direi che è un ottimo sorteggio, a posteriori, in realtà doveva in teoria incontrare al 3 e 4 turno Cornet e Radwanska, quindi sembrava un sorteggio difficile.
    Ana Ivanovic (t.d.s. n° 11)
    1. turno: Garcia (una delle migliori giovani, francese, in forma)
    2. turno Svitolina (anche lei giovane e molto forte)
    3. turno: Safarova (t.d.s. n° 23 e giocatrice molto ostica, agli AO per un nonnulla non ha battuto la Li)
    4. turno: Kvitova o Kuznetsova (scusate se è poco)…
    Quindi mai giudicare i sorteggi appena escono….

  18. r.b. by r.b.

    Oggi vorrei parlare del concetto di economicità nel gioco di Camila.
    Attualmente il suo tennis è antieconomico. Vuol dire che regala troppo alle avversarie. Purtroppo o per fortuna, i colpi sbagliati o in rete contanto esattamente un quindici come i vincenti e le prodezze balistiche.
    Quindi il tennis di una giocatrice deve corrispondere a principi di economicità. Se per fare un vincente devo provare il colpo tre o quattro volte, o se per l’eccessivo rischio, mi entra un vincente ogni tre o quattro, per quanto possa essere bello da vedere, questo tennis sarà improduttivo.
    E’ come un’azienda che produce un prodotto ammirato ed amato dai consumatori, ma che vende ad un prezzo pari alla metà del costo di produzione. Quell’azienda è destinata a fallire in meno di un anno, qualunque sia il gradimento del prodotto sul mercato. Anzi, più vende più va in perdita.
    Qui bisogna iniziare a tirare un bel bilancino, ad es. il rapporto vincenti/gratuiti, e deve stare in piedi. Altrimenti non si va da nessuna parte. Dalle interviste a Sergio Giorgi mi sembra proprio che stiano lavorando in questo senso, sia tecnico che tattico (e anche atletico e mentale), in modo da rendere il tennis di Camila, oltre che bello ed emozionante (quello lo è già), anche produttivo. Sono sicuro che anche l’esperienza di giocare ad alto livello conti parecchio e quella non si può acquisire in cinque mesi. In definitiva sono molto fiducioso. Chi non ci crede non so, faccia quello che vuole, perchè Camila non cambierà il suo gioco con un progetto diverso.

    • by FABFAB

      Quoto totalmente questa tua tesi, la stada non può che essere questa, il tennis di Camila non ha eguali nel circuito (e qui siamo tutti d’accordo) spettacolare, emozionante, coinvolgente, appasionante, tecnicamente completo, e tanto ancora… manca solo un aggettivo alla lista… “vincente”. Sono contento di sentire che papa’ Sergio e tutto lo staff sembra stiano gia’ lavorando in questo senso… soprattutto per quel che riguarda la tattica. Sono fermamente convinto che Camila sia in ottime mani ed i progressi, quelli importanti, si vedranno prestissimo…
      intanto godiamoci ogni suo colpo…
      FORZA CAMILA!! …(TOP 10 a DICEMBRE 2014) 🙂 🙂 🙂

      • r.b. by r.b.

        Beh, tu sì che sei ottimista….mi piaci! 🙂

      • AlterEgo by AlterEgo

        Ma guarda, anche top 20 per quella data, firmerei col sangue… 🙂

    • by claudio

      Interessante concetto r.b. bravo!

    • enzo by enzo

      Hai perfettamente ragione.! Io , come ho già detto in precedenza, sbollita la delusione,
      comincio ad essere più fiducioso. Anche se tu mi hai consigliato di tifare per qualcun’altra,
      Sono e sarò sempre fan di Camila !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • r.b. by r.b.

        Scusa non volevo consigliarti di abbandonare Camila e il blog, al contrario…dico solo, ma perchè lo ha spiegato Sergio, che il progetto va avanti e che il gioco non si cambia. Se qualcuno non ci crede, non so che senso abbia continuare a tifare Camila…però poi ognuno è libero di tifare chi gli pare, anche se vuole farsi del male :-)…in effetti chi ha tifato Ana in questi anni dopo il 2008 (tipo io) un bel po’ masochista lo è… :-):-):-)

  19. by Matteo86

    out radwanska… si profila una finale sharapova – halep

    ma temo ancora tante sorprese…

    • r.b. by r.b.

      Anche oggi tutte sorprese, già fuori Radwanska ma anche Cibulkova….
      Ma non potevano esserci ieri le sorprese???? 🙂 Ieri hanno vinto TUTTE le teste di serie….

    • journasesto by journasesto

      Emozionante. La bimba è un grande esempio anche per chi, come me, potrebbe essere suo padre. Grinta, orgoglio, determinazione. Mi auguro che raggiunga tutto quello che desidera perché se lo merita.

  20. riccardo by riccardo

    A questo punto dico sharapova mi sbilancio.

  21. riccardo by riccardo

    Escono le prime tre giocatrice del mondo! Insomma la sconfitta di Cami spiace sempre di più perchè ci stava la possibilità di fare il colpaccio. Pazienza

  22. riccardo by riccardo

    Aga ha perso lo avevo detto. Mi dispiace un pò ma è un pò leggerina. buonissima giocatrice la tomianovic o come cavolo si chia,ma..

    • Giovaneale by Giovaneale

      La Tomljanovic nonostante il quarto turno conquistato resta ancora dietro a Cami nella classifica wta.

      • eulondon by eulondon

        La croata e’ un’ ottimo prospetto. Ha avuto in passato qualche piccolo infortunio, se non erro proprio la spalla! E’ un’ altra che su erba puo’ esser micidiale!

  23. TEUS by TEUS

    Non dimentichiamo che gli incontri di Giorgi raramente sono banali (nel senso che offrono spesso spunti di discussione) e che il gioco di Camila crea un turbine di emozioni talmente forti che sarebbe opportuono cominciare a scrivere almeno dopo qualche ora dalla fine dell’incontro (specialmente per noi trombettieri) per evitare di farsi trasportare eccessivamente dall’entusiasmo o dallo sconforto in base al risultato.
    Detto ciò non darei molto peso alle dichiarazioni di Kuznetsova perché potrebbero benissimo essere frutto delle domande dei giornalisti (fa parte del loro lavoro creare i presupposti per scrivere qualcosa che faccia notizia) ma mi concentrerei su quelle di Giorgi (a noi interessa lei mica la russa). La frase più ricorrente della “bimba” da qualche tempo è sempre la stessa sia che vinca sia che perda: “Devo migliorare”.
    Ecco, credo proprio che queste due parole testimonino umiltà e consapevolezza di quanto debba ancora lavorare per poter un giorno sfruttare tutto il suo potenziale. Presunzione sinceramente non ne vedo ma al limite grande determinazione nel proseguire in quel progetto che ha come scopo ultimo quello di portarla nell’elite del tennis tramite il gioco per lei più naturale: attaccare costantemente per non far ragionare l’avversaria facendo leva sulle sue doti migliori che sono e rimarranno per tutta la sua carriera il timing e la velocità di gambe.
    Se c’è una strada, è quella e anche quel vecchio “volpone” di Bollettieri è stato l’unico ad aver capito da subito (non a caso la sua fama è mondiale).
    Vamos Camila! Non fallirai.

  24. riccardo by riccardo

    Anche quella simpaticona della cibulkova è sotto con la stosur.

  25. gimusi by gimusi

    anche la Radwanska è sotto di un set e sta soffrendo…oggi sono molto curioso di vedere la Townsend con la Suarez Navarro…la giovane ha davvero una facilità di colpo impressionante…potrebbe essere la grande rivelazione di questo torneo

    • riccardo by riccardo

      Aga soffre e secondo me oggi perde. La croata è un’altra ragazzina terribile che gioca bene. piccole campionesse crescono…

  26. riccardo by riccardo

    Alla fine concordo con l’analisi di r.b. che in parole povere significa ciò che avevo detto ieri a caldo. la partita l’ha persa cami e non l’ha vinta la Russa.!! Per adesso è cosi e non possiamo farci niente.
    Dobbiamo aspettare per vedere quanto Cami possa progredire tenendo smpre presente che il suo gioca è diverso da quello di sarita. é vero infatti che il suo gioco è costruito per colpire le palle ad altezza anca e quindi su palle alte ed in topo va il difficoltà. Bisogna acquisire un minimo di capacità di adattamento. Signori ieri Nadal ( e dico Nadal non un pinco pallo qualunque ) ha alzato i suoi colpi sopra la rete rispetto al primo incontro di circa 20 cm. stiamo parlando del più forte giocatore di tutti i tempi sulla terra rossa. Voi direte beh. Nadal ha 28 anni una esperienza infinita. Sono d’accordo. Lo dico solo per significare che anche Cami dovrà trovare degli adattamenti perchè nei tornei si incontrano giocatrici che danno fastidio , che non sempre ti permettono di colpire piatto . Tutto qua.

  27. theseus by theseus

    Che Camila sia costantemente cresciuta nel tempo non c’e’ alcun dubbio, ci sono dati alla mano, non a caso il suo ranking e’ migliorato di anno in anno, ora e’ top 50 e settimana prossima ritocchera’ ulteriormente il suo best ranking, quindi la questione e’ fuori discussione.
    Casomai il problema, da quando gioca a livello professionistico, e’ che non e’ mai uscita dalla fase PUO’ PERDERE CON CHIUNQUE. E questo, ancora oggi, per lei vale per qualsiasi partita si ritrovi a giocare, senza eccezione. intendiamoci, qualunque giocatrice top puo’ perdere con chiunque (vedi Serena/Muguruza – e comunque Muguruza non e’ una qualunque), ma questo alla giocatrice top succede 1-2 volte all’anno, invece a Camila puo’ accadere davvero ad ogni partita, senza sicurezza alcuna per il risultato. Ecco questo e’ un punto in qui negli anni non si sono visti progressi…

    • r.b. by r.b.

      ehi bentornato, sbaglio io o non ti si leggeva da un po’?

  28. riccardo by riccardo

    Leggo sempre con attenzione tutti i vostri commenti e noto che ancora le polemiche non si placano, sopratutto in relazione alle dichiarazioni fatte dalla Kutnezova a fine incontro. Qualora fossero reali è stata quanto meno cafoma ma tanto , Petra la farà a pezzi. Ieri ho visto la partita e mi sembra in forma cosi questa maleducata se ne torna a casa. per quanto riguarda Cami , nell’intervista breve rilasciata a super Tennis lei stessa ha ammesso di avere sbagliato tantissimo. Questa consapevolezza è un bene e questo a noi tifosi e trombettieri per adesso ci basta. Credo che la stagione sull’erba sarà fondamentale, non tanto per una questione di superfice ( ieri cami ha tirato sassate da torneo maschile ) ma quanto per capire se andando avanti con le partite il numero degli errori diminuisce. Ovviamente non è solo un problema di errori ma anche di correggere alcuni dettagli di gioco. Capacità difensive, uso del back e palle corte . Vedremo quello che succede. Certo se il problema persiste allora vuol dire che qualcosa bosognerà cambiare , perchè Cami è un talento pazzesco e bisogna coltivarlo. In ogni caso il salto in classifica dall’inizio dell’anno è notevole è questa è certamente la nota positiva.

    • enzo by enzo

      Le dichiarazioni di Svetlana , di una che ha fatto il ” portiere ” per tutta la partita e ha poi vinto senza sapere come ci fanno ancora più incavolare.
      Spero anch’io che la Kvitova la batta umiliandola!!!

      • TEUS by TEUS

        Non mi trovi del tutto concorde perché la russa, nei momenti topici (rivedere gli ultimi tre punti del tie-break), ha saputo fare la differenza. Se vogliamo essere davvero obiettivi dobbiamo riconoscere che attualmente sul lento ha qualcosa in più della nostra.

        P.S.: se non erro c’è ancora una possibilità di arrivare a Wimbledon da teste di serie: raggiungere la finale a Birmingham.
        La speranza è l’ultima a morire (almeno così si suole dire).

        • AlterEgo by AlterEgo

          E se facesse due semifinali, a Birningham e ad Eastbourne, potrebbe arrivarci comunque?

          • r.b. by r.b.

            Vediamo…
            Birmingham e Eastbourne sono entrambi Premier (Camila non si fa mancare niente, :-)), quindi una semifinale darebbe, con il nuovo taglio dei punti WTA, 185 punti, per due fa 370 punti. Non avendo niente da difendere, Camila arriverebbe a 1555 punti che ad oggi valgono il ranking #30. Obbiettivo praticamente raggiunto!
            Sarà facilissimo fare due semifinali…. 🙂 🙂 🙂

          • TEUS by TEUS

            I punti di Eastbourne non dovrebbero essere conteggiati per avere una testa di serie a Londra perché i due tornei sono a ridosso.

            • AlterEgo by AlterEgo

              Chiarissimo, grazie ad entrambi per le esaurienti risposte!

  29. Madoka by Madoka

    Quando è uscito il tabellone la settimana scorsa dissi : ottimo primo turno, da vincere. Al secondo turno siamo chiusi.

    Ero abbastanza sicuro che Camila non avesse ancora la maturità per battere la Kuznetzova sul rosso e per me non aveva più del 30% di vittoria. Camila doveva giocare molto bene e la russa doveva giocare male. Camila ha giocato bene, purtroppo ha giocato bene anche la Kuznetsova, che trovo abbia disputato un’ottima partita.

    Il primo set è stato di altissimo livello da parte di entrambe.

    Dicevo, al secondo turno siamo chiusi. La sconfitta è arrivata, avete tutti visto come e non mi soffermo su quel punto che le hanno vergognosamente rubato nel tie break.

    Ma non è arrivata come mia spettavo. Camila ha messo sotto per buona parte della partita la giocatrice russa. La Kuznetzova è una delle giocatrici che tira più forte nel circuito. Camila l’ha costretta a giocare 2 metri dietro la linea di fondo a fare la pallettara.

    Camila per una semplice questione tecnica farà sempre fatica a giocare sul rosso. E’ stata tecnicamente costruita per colpire la pallina ad altezza anca. Quando affronta queste giocatrici che giocano in top spin, sul rosso, perderà spesso.

    I progressi sono evidenti e costanti. Io non mi sarei assolutamente aspettato questo tipo di prestazione da parte di Camila, sul rosso, contro la Kuznetsova.

    Camila è una giocatrice d’attacco e deve giocare d’attacco senza snaturare il suo gioco. Ieri l’unica cosa che poteva fare era attaccare, attaccare ed attaccare. Perchè se si metteva a palleggiare 1) Svetlana la mandava fuori dal campo con i colpi in top spin 2) la riempiva di vincenti, perchè Svetlana, anche se non sembrerebbe vedenod la partita di ieri TIRA MOLTO FORTE.

    Ovviamente c’è da migliorare. Prima di tutto la tenuta mentale. C’è sempre il solito passaggio a vuoto ad inizio secondo set. Rendiamoci conto che sono 6 mesi che gioca con regolarità il circuito WTA. Camila ha 22 anni ma tennisticamente ne ha almeno 2 in meno. E’ ancora molto acerba sotto il punto di vista mentale. Ma giocare ( ed anche perdere ) queste partita non farà che renderla una giocatrice migliore.

    E deve migliorare in risposta. Ad esempio sulla seconda in kick da sinistra della Kuzza, Cami non ha capito nulla. Personalmente è la risposta quello su cui si deve lavorare maggiormente.

    Ma il bicchiere è mezzo pieno, sono contento ed entusiasta dei continui miglioramenti che vedo.

    Mi piace parlare in anticipo, perchè a parlare dopo sono bravi tutti. Mi aspetto grandissime cose da parte di Camila sull’erba. In uno dei due tornei pre Wimbledon ( una semifinale) . O a Wimbledon stesso ( quarti di finale ).

    Tabelloni permettendo. Perchè ricordiamolo bene Camila non è testa di serie.

    Credo davvero possa fare bene sull’erba ed infatti ho appena prenotato aereo + hotel a Londra per tutta la prima settimana di Wimbledon.

    Ed allora evviva Camila !!!

    • journasesto by journasesto

      Condivido ogni singola parola che hai scritto. E spero che da Londra tu ci possa inviare resoconti di grande imprese!

    • gimusi by gimusi

      giusto…progressi evidenti e costanti…come non concordare…allora per wimbledon doppia copertura di invidiati speciali trombettieri…e direi che il torneo merita 🙂

  30. gimusi by gimusi

    assolutamente d’accordo con Alessandro Nizegorodcew…”la crescita di Camila è esponenziale”…e sta continuando a crescere sotto tutti i punti di vista…tra l’altro l’ambizione non le manca…e l’ambizione è una benzina necessaria per arrivare in alto…chi non vede la crescita o è un ROSIKONE IN MALAFEDE e/o non capisce veramente una MAZZA DI TENNIS…Cami deve solo continuare per la sua strada…ha bene in mente cosa c’è da migliorare…ha uno staff all’altezza…è tranquilla…e sta lavorando alla grande…sono sempre più fiducioso 🙂

  31. zio gio by zio gio

    ciao ragazzi- ieri non sapevo di aver alimentato una mezza discussione.
    Kutnetsova la seguo da qualche tempo, come molte altre giocatrici, e non mi è mai sembrata così corretta. L’anno scorso al torneo di Tokio, ad ottobre, nei quarti di finale contro Sara Errani, si divertiva a prenderla a pallate, spostandosi addirittura sul dritto per rispondere alla prima di servizio dell’avversaria tanto era il rispetto che nutriva per Sara. Quando invece ad esser presa a pallate è stata lei, stizzita, si è estraneata da quel tipo di gioco. Certo Svetlana quel gioco è per poche elette. Grazie t.o. per la difesa dagli attacchi.
    Poi riguardo al confronto Errani-Giorgi, vorrei sottolineare come questo non regga. Ci stiamo dimenticando che tra le due ci sono ben 4 anni di differenza. Come ricorda r.b. , Errani, a 23 anni, navigava proprio intorno alla posizione attuale di Camila. Piuttosto prenderei in considerazione le tenniste classe 1991-92: ricordo Jovanosky(37), Halep (4). poi le tante del 1993: muguruza, robson, mladenovic. Ad eccezione della più quotata Halep, le altre giovani girano attorno a quelle posizioni. Bisogna capire adesso, come e quando si farà il salto di qualità, quello che da tempo aspettiamo.

  32. r.b. by r.b.

    Le statistiche del Rolando di quest’anno sono fantastiche perché consentono di fare raffronti altrimenti impossibili in altri tornei.
    Per es danno il numero dei vincenti (e fin qui niente di speciale), degli errori non forzati e degli errori forzati. Ora, se con un mio colpo riesco a costringere la mia avversaria a sbagliare, posso considerare un tale colpo alla stregua di un vincente.
    Sotto questo punto di vista Camila è stata migliore della Kuznetsova perché l’ha costretta a sbagliare 26 volte contro 22. Sommati ai 40 vincenti diretti sono 66 punti ottenuti da Camila, senza regali dalla sua avversaria, su un totale di 77. Gli altri 11 sono unforced errors della Kuznetsova, in cui sono evidentemente compresi i 3 doppi falli. Quindi la russa in realtà ha solo 8 errori non forzati in senso stretto. Abbastanza impressionante….
    Kuznetsova vince perché fa 87 punti, 10 in più di Camila. Vediamo come. Solo 15+22=37 per meriti propri, mentre approfitta di 50 errori gratuiti, tra cui 8 doppi falli, di Camila. Il tennis non è la ginnastica o il nuoto sincronizzato. Non c’è la giuria. Ci sono i numeri. E i numeri dicono che la Kuznetsova ha meritato di vincere. Sull’errore arbitrale non discuto, quella è questione di fortuna, con più fortuna poteva capitare un sorteggio diverso oppure andavi avanti per ritiro dell’avversaria. È successo anche ieri alla Bertens. Ieri la fortuna non ha aiutato quindi non ne parliamo. Anche escludendo i doppi falli, sono comunque 42 errori gratuiti in 21 games + un tiebreak. Decisamente troppi. La russa incassa più del 50% dei punti senza fare niente, porta a casa la partita e ringrazia. La questione è se Cami possa giocare questo tennis con meno errori. Io sono sicuro di sì. Ovviamente dovrà lavorarci sopra un bel po’, quindi aspettiamo fiduciosi. Nel frattempo ci divertiamo, gufiamo un po’ le altre, scherziamo, prendiamo in giro i rosikoni ecc. Verranno i giorni in cui dovremo essere maledettamente seri. Il giorno della finale di Wimbledon non è che hai troppa voglia di scherzare… 🙂

    • journasesto by journasesto

      Discorso giustissimo, i numeri alla fine sono uno specchio impietoso dei match. Ma che cosa determina quei numeri? Che cosa c’è dietro il linguaggio delle cifre? Situazioni contingenti che sono figlie dello sviluppo di una partita e che sono determinate, a volte, da singoli episodi.
      Ieri mi ha colpito il commento di Biglebowski subito dopo il tie break perso. Ha capito subito che la partita era girata per un punto e ha avuto ragione. Non sono stati tanto i 50 non forzati di Camila a determinare la sconfitta, ma pochissimi episodi. Se guardi bene gli errori di Camila non si sono distribuiti in modo costante nel match. La maggior concentrazione di non forzati (credo, ma rivedendo la partita si può facilmente verificare, anche se io non ho nessuna voglia di rivederla) si è avuta nei primi tre giochi del secondo set, che Camila ha letteralmente buttato via cercando di essere ancora più aggressiva di quanto già non era stata nel primo. Portarsi a casa quel tie-break avrebbe significato tutta un’altra storia: Kuz sarebbe andata al terzo nel migliore delle ipotesi (per lei) e la situazione psicologica della partita sarebbe stata completamente differente, perché la russa già capiva che fisicamente non avrebbe potuto fare il tergicristallo come nel primo set per un’altra ora, ora e mezza.
      Perso il primo set, invece, Camila si è disunita e questo ha portato a una crescita degli errori, soprattutto nei momenti chiave, perché non è riuscita più a giocare tranquilla come prima.Ha cercato di mettere ancora più pressione sulla russa e ha cominciato a sbagliare in serie.
      Quello che voglio dire è questo: i troppi errori sono un problema per Camila e su questo siamo d’accordo. Ma sono figli di due componenti, una intrinsecamente legata al suo gioco, rischioso al massimo grado, l’altra legata a una sua attuale difficoltà nel gestire alcuni momenti chiave della partita. Tutti quanti vediamo come i grandi campioni, in difficoltà, siano sempre capaci di tirare fuori il coniglio dal cilindro, come un ace o un servizio vincente. Andate a vedere ieri quando la Kuznetsova ha tirato fuori i servizi vincenti, o i colpi di classe, pur in una partita dove ha servito male: sul 5-4 per Camila nel tie-break, servizio alla russa, questa ha giocato due game perfetti, portandosi sul 6-5 e set point e rovesciando tutta la pressione su Camila. Sul set point ha ancora giocato un passante favoloso che ha costretto Camila a sbagliare. Kuznetsova ieri ha dovuto giocare 3 punti di qualità in tutta la partita e li ha giocati.
      Questo Camila ancora non riesce a farlo. Almeno non sempre. Ieri in realtà lo aveva fatto: sul 4-2 nel tie-break aveva fatto il punto del 5-2 e uno sciagurato giudice di linea glielo ha tolto. Non dico che per colpa di quel giudice Camila abbia perso, ma il fato ha voluto che la partita girasse su quell’episodio.
      Cami ha il coraggio, la tecnica e la volontà per migliorare la gestione dei momenti critici nei match, le palle break a suo favore e le palle break contro. Ci sta lavorando. Secondo me, con partite ed esperienza, pur con un gioco sicuramente più falloso rispetto alla media (ma con il triplo dei vincenti delle altre), ci arriverà e vincerà comunque.

      • r.b. by r.b.

        In realtà era il punto del 5-3 ma cambia poco. Io dico però che giocando con meno errori non ci arrivi neanche al tie break…
        Inoltre Ok la Kuznetsova è forte ma non è una top 5, se giochi così con la Halep perdi 6-2 6-1, forse…

        • journasesto by journasesto

          Sì giusto, 5-3. Camila sbaglierà sempre tanto. Preferisce essere lei a fare tutto piuttosto che farsi fare i punti dalle altre. Non è un caso che anche quelle che la battono escono dal campo visibilmente innervosite. La Cornet si augura di non incontrarla mai più, Kuz ieri, a quanto pare, era molto stizzita. Tutte denigrano il suo tennis perché in realtà lo temono: Camila non fa loro letteralmente toccare palla, non le fa entrare in partita. Dicono che non è tennis. Ma questo è un vantaggio strategico importantissimo per Camila e lei lo sa. Anche se le altre ormai la conoscono, questa tattica di aggressione continua le destabilizza comunque. Quindi importante ridurre gli errori ma senza mai perdere questo vantaggio.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      r.b. la componente aleatoria non è trascurabile, altrimenti non si tratterebbe di tennis (o di sport, in generale) ma di matematica, quindi non posso essere certo (purtroppo!) che Camila vincerà Wimbledon, però ti propongo questa riflessione:

      -ipotizziamo che, ogni volta che colpisci la palla, tu abbia 50% delle probabilità che ti vada bene e 50% che ti vada male (chiaro che puoi giocare in maggiore o minore sicurezza per variare questa percentuale, oltre al fatto che la componente stanchezza ed avversario possono fare si che la tua percentuale vari ulteriormente, però ora è il ragionamento generale che mi interessa).

      Ne segue che la probabilità di reggere uno scambio con 4 colpi è 1/2 elevato alla 4, cioè 1/16 che corrisponde a poco più del 6%.
      Se lo scambio lo riduci a 2 colpi, la probabilità sale a 1/4, cioè al 25%.

      Se sto ai tuoi numeri, mi pare di capire che Camila si sia “procurata” con il suo gioco 66 punti, e ne abbia “regalati” 50.

      Quindi, in astratto, se passo da una superficie lenta ad una veloce, e la lunghezza dello scambio medio si dimezza, Camila dovrebbe ridurre a circa un quarto i suoi “regali”, passando da 66/50 a 105/13.

      Ovviamente questo vantaggio non ce l’ha solo Camila, ma tutte quelle che hanno un gioco più potente e meno attendista come lei (Serena e Kvitova, tanto per non far nomi)… però è chiaro che tante giocatrici, che sulla terra possono mettere in difficoltà Camila, sull’erba non hanno nessuna speranza.

      Questa è la ragione per cui, fatta salva la componente aleatoria, il ciclo, le paturnie, la febbre gialla e quant’altro, mi aspetto che trionferemo a Wimbledon.

      Vamoooooooooossssssss Camiiiiiiiiilaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!

      • r.b. by r.b.

        Boh, speriamo che tu abbia ragione. Però dimentichi che l’avversaria fa i suoi punti. Anche la Kuznetsova ha fatto 15 vincenti (pochi) e provocato 22 errori, totale 37. Se giochi con la Kvitova te ne fa molti di più, ma probabilmente ti regala molto di più in termini di errori gratuiti. Io credo che primo obiettivo di Camila sia di tagliare il numero dei gratuiti almeno del 20%. Come? Non ne ho la più pallida idea, altrimenti allenerei la Ivanovic (è ovviamente il mio sogno… 🙂 🙂 :-))

    • enzo by enzo

      Sono d’accordo con quasi tutta la tua analisi. Un po meno sul fatto che Svetlana abbia meritato di vincere . Circa il fatto che si possa arrivare a giocare un tennis così, riducendo gli errori, stamattina (sbollita la delusione)sono un po’ più fiducioso.

  33. by Matteo86

    Video del match:

    https://plus.google.com/photos/116879451374829411119/albums/6018989950346478545/6018989953507578610?pid=6018989953507578610&oid=116879451374829411119

    Il video inizia dal 5-4 del primo set. Ho dovuto caricarlo con Google+ perché Youtube rompeva le scatole con il copyright 🙂

  34. pablox5452 by pablox5452

    IO sono contento della partita di Camila. ha giocato contro una delle giocatrici che meglio interpreta il tennis sulla terra rossa, (vincitrice qui nel 2009) e a cui solo l’insicurezza psicologica ha evitato che avesse una carriera ancora più luminosa. Una che varia in continuazione il gioco, l’intensità delle palle, capace di difendersi ed attaccare. Contro di lei la Camila attuale ha fatto ilsolo gioco che sa fare ma anche l’unico che poteva farla vincere, cioè attaccare. l’ha fatto con una certa saggezza ed efficacia, è stata ad un passo dal vincere il primo set, bloccata da una chiamata assassina e dal non aver sfruttato la palla del 6-5 in precedenza. Se questo fosse successo probabilmente nella Kuz sarebbero affiorate quelle incertezze che le hanno devastato la carriera. Invece ha preso sicurezza ed è andata come è andata. Però va bene così: Il rosso non è (ancora) la sua superfice ed alla fine il bilancio non è male, ha battutto cibulkova cornet e Jovanovsky e giocato alla pari con la Kuz, resta la macchia della sconfitta con la McHale, quella da cancellare nei prossimi tornei, é salita nelle prima 50, Adesso c’è l’erba e poi il cemento. Vamos Cami!

  35. r.b. by r.b.

    Quando l’esperienza conta… Sara Errani ha dichiarato di avere avuto molte difficoltà soprattutto nel secondo set contro la Pfizenmaier. “Il secondo set è stato complicatissimo” afferma Sara, “lei ha servito con un kick a 165, cosa mai vista neanche con la Stosur, pazzesco ! Ho dovuto rispondere lontana dalla righe”.
    Sara non ha mai giocato con la Pfizenmaier, ma ha giocato contro la Stosur. E quella esperienza le è servita per rispondere al servizio in kick della giovane tedesca. Credo sia evidente quello che voglio dire… In WTA l’esperienza conta moltissimo, e Camila è appena agli inizi….

  36. r.b. by r.b.

    Io credo che Camila da qui a fine anno lavorerà duramente in allenamento per migliorare tecnica, tattica, aspetto mentale, concentrazione. Non ho idea ma tutto avrà come conseguenza la diminuzione degli errori non forzati che penalizzano così tanto il suo gioco. Non so come e quando, ma ci arriverà. Non ho veramente idea dei tempi. Sergio ha parlato di un grande 2015. Quest’anno l’obiettivo è entrare nelle top 32 entro agosto per essere testa di serie agli US Open e entrare nel Main draw di Sydney ad inizio 2015. Beh siamo #45 circa oggi, fate un po’ voi… La #32 è distante solo 220 punti e gli US Open sono tra 3 mesi. Sergio è fin troppo prudente e fa bene. Ma a volte ci sono delle sorprese e atleti che esplodono all’improvviso…. 🙂

  37. r.b. by r.b.

    Ci ha già provato qualcuno con risultati molto discutibili… Un certo Doktor Frankenstein… 🙂 Lascerei perdere, Camila ha caratteristiche diverse da Sara. Imparerà da sola, lavorando duro in allenamento e giocando molti match con le più forti. Sara a 22 anni non aveva la stessa testa di adesso, infatti oscillava tra la 30. e la 50. posizione mondiale…

  38. enzo by enzo

    no caro r.b. , volevo semplicemente dire che tatticamente non ci siamo, e mi spiego:
    quando si è in ritardo, quando si è fuori posizione nella risposta , è inutile sparare missili
    che hanno scarsissime possibilità di entrare. Se rivedi i games finali ti accorgerai che è successo proprio questo.
    Il che mi fa dire che Camila la partita l’ha regalata.
    Per il resto io tifo Cami da quando l’ho vista DAL VIVO la prima volta a Wimbledon 2012,
    e non cambio certamente idea . Ero ,sono e sarò un suo appassionatissimo fan ma in questo momento addolorato e incavolato. E penso che anche Cami lo sia.

    • r.b. by r.b.

      Stiamo dicendo la stessa cosa. Tattica e tecnica devono essere migliorate, nessuno sta dicendo il contrario. Stanno lavorando duro per questo. Il progetto va avanti. Sergio ha parlato di work in progress. Ma il gioco di Camila non si cambia, questo è evidente. Sulla risposta ti “rispondo” che Ana tiene una posizione anche più avanzata sulla seconda e gioca spesso un vincente o comunque una risposta aggressiva. E sono sicuro che Camila può fare altrettanto se non meglio. Deve abituarsi alla velocità di palla e ai servizi delle top player. Comunque l’importante è che ci stia lavorando. Non capisco esattamente cosa intendi, se la posizione ed il colpo sono sbagliati a prescindere e quindi non miglioreranno mai, oppure se proponi una soluzione provvisoria in attesa che Camila migliori.
      Se Camila è incavolata? Boh sarà anche incavolata ma gli errori li ha fatti lei, mica noi. Il tennis è uno sport che richiede assoluta precisione. Non vedo perché non dovrebbe essere così. Se fai uno schema o un colpo, sei tenuto ad eseguirlo alla perfezione. I professionisti sono tali proprio perché eseguono un lavoro al top, senza errori o sbavature. Se la tua avversaria gioca meglio, ok ha fatto meglio di te ed è giusto che vinca. Ma i fondamentali del tuo gioco devono essere in ordine. Sergio sembra molto meno arrabbiato perché ha un progetto a medio-lungo termine. Io per ora mi accontento dei grandi miglioramenti nel gioco e in classifica. Ieri Camila ha giocato dei colpi incredibili. Gli schiaffi al volo sono migliorati molto, segue spesso i colpi a rete, accorcia gli scambi. Rispetto all’inizio dell’anno è una giocatrice molto diversa. Ieri purtroppo ha sbagliato troppi rovesci e troppe risposte, non so, mi riguarderò meglio la partita e poi ci rifletterò sopra con più calma. Per la serie: facciamoci del male… 🙂 🙂 🙂

  39. eulondon by eulondon

    Ma Cami si e’ iscritta a Bad Gastein (dopo Wimbledon) su terra rossa??? Da testa di serie numero 7 LOL http://www.tennisforum.com/showthread.php?t=713410

    • by Fan

      Why not? seems like she’s starting to like red clay 🙂
      Scherzi a parte non mi dispiacerebbe proprio vederla in campo, per lei e per noi.

      • AlterEgo by AlterEgo

        Il ritorno su terra rossa però, dopo la stagione sull’erba, come impatto, potrebbe essere negativo…Certo, tra rigiocare su terra rossa e non giocare, scelgo la prima tutta la vita! Comunque, se ci fosse un torneo su cemento, nello stesso periodo, sarebbe meglio…

    • by lucio

      Bene a luglio non poteva giocare solo un torneo. Alla faccia di chi sosteneva che non giocava mai.

    • r.b. by r.b.

      Secondo me si è iscritta a molti tornei, come fanno tutte, in via precauzionale. Bad Gastein si gioca dal 7 al 13 luglio, cioè immediatamente dopo Wimbledon, quindi è messo di riserva nel caso una giocatrice non arrivi alla seconda settimana di Wimbledon. Se Camila dovesse andare avanti sull’erba di Church Road è chiaro che si cancellerà dal torneo… Programmazione, si chiama…

      • by lucio

        Così se si cancella qualcuno potrà lamentarsi .

        • AlterEgo by AlterEgo

          Se Cami arriva alla seconda settimana di Wimbledon e poi si cancella da Bad Gastein, se qualcuno si lamentasse, come spesso accade, sarebbe in malafede!

  40. Lucia by Lucia

    Sara e’ Sara , Cami e’ Cami. L innesto non esiste ma….. ognuna può’ prendere qualcosa di buono dall altra ( come detto prima più’ facile per Camila prenderenda Sara che viceversa).

    • AlterEgo by AlterEgo

      Quoto in pieno Lucia…Spesso anch’io ho pensato alla ‘combinazione’ di miamo, ma dato che una giocatrice di Tennis non si può costruire a tavolino, Camila dovrebbe prendere solo un pò più di tattica da Sara, mentre Sara da Camila non può prendere nulla purtroppo, il talento di Camila è unico nel suo genere, non si può imitare…

  41. boy by boy

    “Io ho fatto molti errori, ma lei non cercava mai il punto. Non aspetto che sia l`altra a sbagliare”.
    (Secondo me ragionare così è un errore gravissimo)

    “Non ho uno psicologo con cui gestire la tensione nervosa, ma ho un amico-mentore con cui poter parlare”.
    (questo invece potrebbe essere una cosa positiva).

  42. by tecmoxninja

    avrei preferito che fosse andata avanti ancora per un turno…per fortuna ora iniziamo i campi d’erba

  43. boy by boy

    finito un torneo pensiamo al prossimo (o è presto e ci riposiamo un po’?)
    a Birmingham come siamo messi? Siamo direttamente nel tabellone principale, quante giocatrici partecipano?

    • Lucia by Lucia

      Lo so che nessuno sarà’ d’ accordo ma io preferisco vincere Birmingham piuttosto che fare ottavi a Wimbledon.

      • boy by boy

        basta che si inizi a vincere da qualche parte….poi nel caso a Wimbledon potremmo fare sedicesimi 🙂

        • AlterEgo by AlterEgo

          ALMENO sedicesimi, per ripetere il risultato dell’anno scorso e non perdere così preziosi punti WTA…

      • eulondon by eulondon

        Anche io, anche perche’ quest anno e’ un Premier!

      • by Fan

        Sono d’accordo, come a Strasburgo (altro che “Rolando”), solo attraverso le vittorie ed i trofei nasce quella consapevolezza dei vincenti, altro che chiacchere al vento.

      • AlterEgo by AlterEgo

        Lucia, invece molti la pensano come te, anch’io concordo, e sono anche ottimista al riguardo…aspettiamo e vediamo quello che succede con tranquillità e fiducia.

  44. by SanTommaso

    “Il lavoro da fare è tanto, ma la crescita di Camila è esponenziale. Chi vede il suo gioco sempre uguale forse dovrebbe rivedere il proprio concetto di «capire di tennis».”

    Dal vangelo secondo Alessandro Nizegorodcew. Andate in pace.

    • by Fan

      Alessandro sarà anche bravo e simpatico, ma io mi ispiro decisamente il tuo nick, ovvero vedere per credere e mai, aggiungerei di questi tempi, fidarsi della carta stampata 🙂

      • by SanTommaso

        Io Camila la seguo da quando c’erano le webcam in streaming a Dothan, per dire, e onestamente ha cambiato decisamente modo di giocare. Il servizio non è quasi più piatto, infatti raramente ora sale sopra i 175-180 km/h mentre prima era l’abitudine. I doppi falli sono calati molto (tranne su questi tornei su terra, ma a Katowice ne avrà forse fatti una ventina in 5 partite…) e non cerca sempre e solo il vincente anche se molti ancora lo pensano: certo, non gioca il back, non gioca palle corte, ma molto spesso picchia centrale per costringere l’avversaria a concederle, col colpo successivo, più angolo. Io non sono un 2.3 o un professionista, ma credo che queste cose siano piuttosto evidenti se paragoni un match di 3 anni fa ad uno di questa stagione

        • by Fan

          Io a dirti la verità l’ho vista a Wimbledon la prima volta contro la Petrova e mi sono “invaghito” del suo gioco. Certo adesso ho visto dei miglioramenti nel complesso, ma intravedo un potenziale ed un futuro per un tale talento, e fidati che non serve molto di eccezionale, che poi le tantissime altre possono solo sperare in una giornata storta per almeno giocarsela.

  45. by SanTommaso

    I dollari erano 190.000 ovviamente, mi è rimasto uno zero nella tastiera. Ovviamente HO grandi ambizioni per Camila. Anche qui, bisogna stabilire cosa vuol dire. La discussione parte da un tuo “non vedo progressi” e io credo di aver umilmente e con i mezzi oggettivi a disposizione dimostrato che i miglioramenti ci sono. Poi l’ho sempre detto: io pagherei di tasca mia perché Camila in una stagione guadagni “solo” 2000 punti, in due settimane, a Londra. Meglio quelli che 6000 guadagnati con tante semifinali o finali perse.

    E’ “poco” fare 2000 punti? Sì. Oppure no, dipende da dove e come li fai. E’ poco fare 8000 punti? Certo che no, ma se stringi stringi non vinci nessun torneo…? Camila ha dimostrato di poter vincere 5 partite consecutive vincendone 4 e avendo MP per la quinta (Katowice), ha dimostrato di essere capace di vincere 6 partite di fila battendo delle top 20 (Wimbledon 2012) e altrettante battendo anche delle top10 (US Open). Però ancora si parla di incostanza e di mancanza di progressi. L’unica cosa che manca mi pare che sia l’obiettività.

    • by Fan

      Sai Tommaso perchè non sono tanto d’accordo? perchè Camila non è Petra che vince e non si conferma mai: Camila una volta che ingrana (sempre che lo faccia una volta per tutte con i dovuti correttivi) non solo si conferma, ma potrebbe addirittura aprire un ciclo per molto tempo.

  46. zio gio by zio gio

    Ragazzi la kutnetzova in conferenza stampa alla domanda sulla Giorgi ha detto:”tira ogni palla senza criterio” ,non paragonatemi a lei. Io alla sua età avevo un piano b, non so quale carriera farà”.
    Facevo bene a chiamarla per nome. Ma come si permette? Ma chi la considera? Sembrava una balena arenata sulla terra oggi. Altro che Cornet: questa ha superato ogni limite

    • eulondon by eulondon

      Dove lo hai letto!!!!??? Non ci posso credere! Hai un link?

      • by Fan

        Pregasi la fonte, perchè Svetlana è notariamente un pezzo di pane ed una delle ragazze più amate e rispettate dall’intero circuito.

        • by SanTommaso

          Eccolo: http://www.tennisworlditalia.com/Camila-Giorgi-Troppi-gratuiti-Non-aspetto-che-sbagli-lavversaria-articolo20744.html

          Qualche frecciatina non è mancata anche dalla parte di Svetlana Kuznetsova, che a proposito dell’azzurra prima afferma “è solo una picchiatrice”, poi “non paragonatemi alla Giorgi o non capite nulla di tennis”

          • eulondon by eulondon

            Non so fino a che punto siano vere queste traduzioni 🙂 il modo in cui e’ riportato mi sembra un po’ troppo dispregiativo.

        • Lucia by Lucia

          Anche l avesse detto non è’ l unica a pensarlo. Ma il suo parere non vale di più’ di chi la pensa diversamente. In campo si è’ comportata correttamente, niente a che vedere con la Cornet in Australia.

          • by Fan

            Mamma mia e questa sarebbe la polemica velenosa? Ma siamo seri e non tifosi da bar della peggior specie calcistica.
            E’ chiaro che le due non giochino proprio alla stessa maniera, o no? (stupido il giornalista che fa il paragone e la relativa domanda- stupido è chi stupido fa – cit. Forrest Gump).
            Poi che Camila quasi candidamente si meravigli, dopo averla presa a bordate nel primo set, che non cercava il vincente, è quasi un paradosso.

            • AlterEgo by AlterEgo

              Non sarà una polemica velenosa, ma di certo non è una dichiarazione d’amore…A me sembra una caduta di stile (se mai ne avesse avuto un pò la russa, a questo punto) clamorosa…

    • AlterEgo by AlterEgo

      In una sola parola, questa si chiama INVIDIA! E ha perfino vinto (per una botta di c…), chissà come avrebbe reagito se avesse perso…

    • AlterEgo by AlterEgo

      Lasciala perdere, ormai è sul viale del tramonto, e sa benissimo che se lo stesso match, nelle attuali condizioni sue e di Camila, fosse stato giocato su una superficie più veloce, sarebbe stata non solo sconfitta nettamente ma anche umiliata…

  47. zio gio by zio gio

    Ciao ragazzi. Allora ieri mi sono rivisto sul My Sky la partita di settembre contro wozniacki. Ho avuto l’impressione che Camila sia migliorata nettamente in fase di scambio con i fondamentali,specie a livello di potenza: i colpi che tirava allo us open sembravano tirati sulla terra del Pietrangeli e quelli di oggi sul ghiaccio di Ostrava: così per intenderci. Cami ha aumentato e di tanto la sua potenza. Speriamo che riesca a fare sempre meno errori in risposta. Bisogna lavorare da pazzi su quell’aspetto. Domani il competente trombiettere Marco Mazzoni,pubblicherà su live tennis, un’intervista a Sergio con dichiarazioni inerenti anche al match odierno. Io spero da domani di riuscire a studiare. Ma se i miei pensieri vanno ad una hantuchova,ormachea, glusko,mladenovic al terzo turno, avrò bisogno di un Malox. Aiuto. Cami in semi,sempre

    • by Fan

      Zietto mio, guarda che non esiste solo Cami, magari poi impari anche qualcosa sul tennis femminile ed a rispettare le avversarie di turno che non sono proprio tutte da buttare via solo quando ci battono.

      • by t.o.

        Caro Fan….qui siamo sul sito di Camila Giorgi……noi non diciamo agli altri di non venire qui ad esprimenre le proprie opinioni, a criticare, a dire di come si potrebbe fare di meglio……
        Noi sappiamo che non esiste solo Camila….ma visto che questo è il sito di Camila qui…a noi…piace parlare di Camila e ci piace….a volte… parlarne come se esistesse solo lei…….
        Che tutti possano dire la loro è nel nostro “Statuto”.
        Ci prendiamo in giro da soli…..
        Ci autoproclamiamo “trombettieri”….
        Ci divertiamo, come i bambini (io ho quasi 60 anni) nell’incoraggiare quella che molti di noi chiamano “la Bimba”…..(io ho una figlia della stessa età di Camila…)
        Vedere qualcuno che arriva e dice la sua….è un piacere….
        Ma vedere qualcuno che arriva nel sito di Camila Giorgi a dire….” guarda zietto che non esiste solo Camila Giorgi….” a me sinceramente……mi fa girare le Palle…..
        C’è Live tennis, c’è Ubi tennis, c’è addirittura il tafanus…..lì è casa di tutti, e ognuno dice quello che vuole…..
        Qui è casa di Camila……si chiama non a caso Camila Giorgi . it….
        Si può criticare Camila, si può criticare Sergio…..lo fanno in molti e nessuno banna nessuno (tolti un paio in due anni) ..ma venire a dire “Zietto mio, guarda che non esiste solo Cami, magari poi impari anche qualcosa sul tennis femminile……” mi sembra un po troppo…..
        ……è la minaccia di un trombettiere?…..
        No…..è soltanto un invito alla buona educazione………
        Puoi scrivere ciò che vuoi su tutti i siti di tennis del mondo……(cosa che faccio anch’io) ma è buona educazione…..quando si va in una casa che non è la “propria casa” avere almeno il rispetto di chi vive le proprie emozioni…specialmente dopo una sconfitta……
        Io non conto nulla…..e come tu sai bene in questo sito vige una regola di grande tolleranza…….le critiche sono bene accette…ma che nessuno si permetta di dire….
        “….magari poi impari anche qualcosa sul tennis femminile……”……
        io da te non devo imparare nulla……
        ….e non voglio insegnarti nulla……
        di la tua…se ti va….ma non venire qui ad insegnare nulla a nessuno……

        Non me ne frega nulla se anche molti dei miei “amici Trombettieri” criticheranno questo mio intervento……se Matteo o/e Alberto mi manderanno in pubblico o in privato un loro invito ad essere più “educato”…..
        Io quando voglio posso essere molto Maleducato…….perchè qui mi sento a casa mia……e a casa mia si rispetta “Il padrone di casa” …….Camila, Sergio, Alberto, Matteo, e poi tutti gli utenti….trombettieri o no.
        “……..magari poi impari anche qualcosa sul tennis femminile……” io non mi sono permesso di dirlo a nessuno……
        Anche perchè…da uno come te….nessuno, credo, abbia nulla da imparare ……
        …..mi sono sostituito a Zio Giò?….Si!……ne avevo il diritto…? me lo dirà Zio Giò….
        da lui accetterò critiche….da te, da Fan….sicuramente NO.
        cordialmente t.o.

        • by Fan

          T.O , forse data l’ora e non solo, ti sei perso una serie di “complimenti” nei confronti di Svetlana profusi nella giornata da parte del ns. amico, che , eccessi a parte, mi sta anche simpatico nel complesso.
          Poi se ritieni che sia educato parlare sistematicamente in termini offensivi di chi batte Camila…Vedi un po’ tu, dato che forse domani torni adulto.
          Cordialmente Fan

          • by t.o.

            Ho riletto ciò che ho scritto e ti chiedo scusa….
            sono stato forse troppo aggressivo…o forse ero solo troppo incazzato…..
            comunque…e lo dico con molta più pacatezza…amo di più “io penso che” piuttosto che “Tu non hai capito…”
            di nuovo scusa……

          • AlterEgo by AlterEgo

            Fan, il rispetto dell’avversaria ci deve essere sempre, anche se a volte per noi tifosi non è semplice dimostrarlo, specie dopo una sconfitta bruciante come quella di ieri…Però penso anche che il rispetto si debba meritare, e credo che le dichiarazioni della russa ieri nei confronti di Camila siano state del tutto irriguardose, per cui credo che alla fine i ‘complimenti’ di zio gio siano stati più che meritati!

        • gimusi by gimusi

          fregatene t.o. …fatti una bella pizza con birra e rutto finale alla faccia dei rosikoni 🙂

    • r.b. by r.b.

      La tua osservazione è molto interessante. Il gioco di Camila agli US Open era condizionato dalla spalla infortunata, ricordiamolo. Il primo match in cui ha potuto giocare senza dolore è stato a febbraio, in Fed Cup. Sono 3 mesi che Camila può finalmente picchiare al massimo… Normale che sbagli un po’ troppo. L’alternativa sarebbe tirare più piano per sbagliare meno, ma evidentemente il piano è diverso. L’obbiettivo è quello di arrivare a giocare ad una velocità e potenza inarrivabile per qualsiasi altra giocatrice. Ovviamente senza errori perché tirare fortissimo ma fuori ci riesce anche mia cugina…con le racchette che ci sono oggi ci riesce chiunque. Ma Camila ha un gioco che non ha nessuna, però occorre tempo per vedere dei risultati, e qui intendo qualcosa di clamoroso a livello slam.

  48. Lucia by Lucia

    Quando sostengo che Camila sulla terra non vala le prime 50, non lo dico in senso letterale. Magari esagero ( volutamente )ma …..
    A volte Camila sembra diventare una metafora per spiegare una filosofia di vita. Chi osa in ogni momento, chi attacca sempre, chi non specula sugli errori altrui, chi crede bisogna essere sempre se stessi ( fare il proprio gioco ) piuttosto che adeguarsi agli altri, sembra tifare per lei.
    Chi invece preferisce giocare in contropiede, chi ha imparato a fare della difesa il miglior attacco, chi intuisce e gioca sulle debolezze del proprio avversario, chi nasconde le proprie mosse ed usa la tattica e la strategia fino a diventare camaleontico, chi sa soffrire, propende per Sara.
    Ma il tennis può’ diventare una filosofia di vita?
    Io dico che Camila non sceglie di non avere le qualità’ di Sara , semplicemente (ancora ) non le ha. Per usare la tattica e la strategia di Sara serve una varietà’ di colpi ( ovviamente si parla sempre di terra) che attualmente la nostra beniamina non possiede ma che statene certi , una volta acquisite non disdegnerebbe di usare. E dico che Sara non sceglie di non essere Camila, semplicemente non lo è’. Ma se un giorno migliorasse il suo servizio, i suoi colpi in anticipo, la potenza nel dritto e nel rovescio, sicuramente non rinuncerebbe ad usarli in partita.
    Vedo una sola differenza tra le due. Forse è’ più’ facile imparare per Camila quello che non sa di Sara, piuttosto che per Sara imparare quello che non sa di Camila.
    Detto questo forza Camila, forza Sara e viva le diversità’.

    • by Fan

      Lucia, Sara è frutto di durissimo lavoro supportato solo dalla consapevolezza che solo la forza di volontà ed il sudore( e magari il pallonetto se serve) possono permetterla di arrivare al top,cosa che la ragazza è riuscita a fare alla grandissima e già per questo la ammiro e credo che dovrebbe meritare tutto il nostro rispetto per quanto già ottenuto ed ampiamente dimostrato .
      Camila potenzialmente è il doppio di Sara, senza offesa chiaramente, ed io proprio non riesco a capire perché non riesce quasi mai a confermare tutto quanto di bello e di buono ci fa puntualmente intravedere solo a sprazzi.

      • Lucia by Lucia

        Direi che siamo d’ accordo. No?

        • by Fan

          Forse, perchè lo sport agonistico, essendo un gioco, non è proprio una filosofia assoluta o una crociata senza mezze misure.

    • AlterEgo by AlterEgo

      Uno dei commenti più illuminanti sul dualismo/confronto Camila-Sara, che rispecchia in pieni il mio pensiero: COMPLIMENTI DAVVERO! 😉

  49. gimusi by gimusi

    Cami ha fatto una onesta autocritica…sa che il match era alla sua portata e che ha sbagliato troppo…lo dice perché sa che può sbagliare molto meno…è solo una questione di tempo…poi ci divertiremo ancora di più…GRAZIE CAMI come sempre ci hai regalato grandissime emozioni e un grande spettacolo 🙂

    • by Fan

      Mi sembra che sia più o meno quello che dichiara sempre al termine delle sconfitte. Poi se pensa che sia possibile non sbagliare mai tirando sempre al massimo ed a caccia delle righe, forse è meglio che nemmeno si faccia intervistare.. e questo vale per tutti coloro che pensano che sia una questione tecnica che si risolve con il lavoro ed il cambio dei coach: mai mirare alle righe, lezione vecchia per i tennisti come il cucco (poi se le prendi, bravo 😉

  50. by Dago

    Sono riuscito a vedere gli ultimi game giocati del secondo set sul mysky e gli highlights sul sito di Eurosport.Quindi diciamo che non sono nelle condizioni di giudicare il match.Da quello che ho letto e da quel poco che ho visto, Cami ha giocato una buona partita, forse la migliore di questa stagione su terra, contro un’avversaria che è difficile da battere perchè sa fare un po’ tutto in campo.Oggi Cami era particolarmente ispirata col dritto: dai pochi punti visti,tanti vincenti stupendi soprattutto in diagonale;col rovescio invece un pochino più fallosa del solito ed il servizio, seppur qualche doppio fallo da evitare, non ha influito di per se nella sconfitta; invece, ancora troppi problemi in risposta , troppi unforced.

    Purtroppo è mancato quello che nella partita con la Jovanovski è stato decisivo:non è riuscita a giocare bene i punti importanti.Tante palle break non sfruttate , ma anche palle game non concretizzate.Nel tie break è stata sfortunatissima per quella chiamata errata ma, da quello che ho letto, poteva gestire meglio i punti decisivi.

    Per come si erano messe le cose, è stato un peccato perchè poteva anche vincere ma ha comunque dimostrato che pian piano , con l’esperienza, riuscirà ad ottenere risultati di rilievo sulla terra.Già dal prossimo anno sarà tutta un’altra cosa.

    Adesso arriva però la parte della stagione chiave: a partire dai tornei su erba, fino ad arrivare agli Us Open, deve provare ad entrare nelle 30, anche perchè giocherà un numero cospicuo di tornei e un possibile exploit è fattibilissimo.Dai dai Cami.

    Curiosità:chi ha visto il match per intero, mi potrebbe dire come Cami ha gestito il punto nelle palle break e palle game non sfruttate?Ha commesso unforced oppure è stata brava Kuznetsova?

    • r.b. by r.b.

      Nelle palle break ha sparato dei missili terra aria in risposta che sono usciti quasi tutti, almeno nel secondo set.
      Il problema degli highlights è che fanno vedere solo i punti più belli e i vincenti. Dagli highlights può sembrare che Camila abbia vinto 6-2 6-1, e invece…
      Per quanto riguarda il singolo match è vero, ha giocato male i punti importanti. Beh sul tie break aveva giocato bene il punto del 5-3, ma una chiamata sbagliata le ha tolto un punto sicuro. Nel secondo set la frittata sulle numerose palle break di cui si è detto. Comunque come singolo match è buono… Con meno errori la portavamo a casa, stai sicuro e quindi è tutta esperienza.

    • by Fan

      99% purtroppo unforced quasi regalati per troppa foga ( Sorry, ma io proprio questo non lo posso vedere proprio perchè quasi sempre è totalmente inutile e deleterio).

  51. by t.o.

    Purtroppo come avevo detto a mezzogiorno avevo una serie di riunioni…..a mezzogiorno Camila cominciava il TB. E aveva recuperato dal 5-3………solo ora leggo il risultato finale……
    Dopo leggerò i 600 commenti che avete scritto….e stanotte se lo trovo in rete guarderò il TB e il secondo set….
    per ora commento ciò che ho visto……il primo set fino al 6-6…..il resto….è un (per me ) un Live score.
    Camila ha perso. E allora?
    Ha fatto un turno in più rispetto all’anno scorso…..Giusto?
    E allora Viva Camila. Ha migliorato la sua classifica……per chi considera il Ranking Prioritario su Tutto.
    Facciamo nuovo Best Ranking…..perciò che c’è da criticare? o preferivate due semifinali in un ITF K25?
    Non so come ha perso da Svetlana…..ma so come ci ha giocato contro finchè ho visto la partita…..
    La terra rossa non è il terreno preferito di Camila (ancora per un paio d’anni).
    Svetlana è una vecchia volpe…ma è stata costretta anche lei a fare la pallettara…..
    Ha vinto giocando da pallettara? onore a lei.
    Si vince anche da pallettara….Harold Solomon ha vinto 22 tornei ATP…….qualcuno si ricorda anche solo il suo nome? ….Ha fatto una finale a Roland Garros….perse da Adriano Panatta…..Anche Solomon è stato 5° nel Ranking……qualcuno lo ricorda?…….
    Kunz non è una pallettara…..è una signora giocatrice…..che ha vinto due Slam…..e per i 12 game che ho visto io è stata costretta a remare da fondocampo in modo addirittura imbarazzante…..
    Troppi errori di Camila?…..forse….ma se non tiri sulle linee o non forzi le risposte contro Kunz ci vincono in poche…..
    Se guardate i game dove Camila ha fatto più DF scoprirete che sono game vinti……
    Camila ha perso quando ha cominciato a pensare come una qualunque top 30……
    con Kunz devi fare il punto tre volte…..ma a differnza di una Errani qualsiasi lei se non la pressi ti risponde i vincenti…. Se la pressi sbaglia anche lei………
    Questo ho visto nei primi 12 game………quando vedrò anche gli atri 9 game e il TB saprò dire di più
    Per ora faccio come tutti………
    Best Ranking…….e siamo intorno al 45°….l’obiettivo era 32° a Wimbledon….ed è (anche se era un obiettivo ambiziosissimo) a portata di mano……
    Quando uno si da degli obiettivi ambiziosi si contenta se solo li avvicina…..
    Non si straccia le vesti se soltanto c’era la possibilità di superarli e questo evento poi non si è concretizzato——
    Nuovo Best Ranking…….chi chiedeva di più ri-postasse il suo commento (scritto in tempi non sospetti) .
    Io sono entusiasta di Camila…….lei è sicuramente incazzata….ma le farà bene……i miei 12 game mi hanno dato la misura di come sta crescendo……
    Ed era tutta terra…….a noi piace il cemento e l’erba…..e non mi fraintendete…..l’erba è quella di Wimbledon…….quell’altra….se c’è… è legale solo in California ……a proposito…..tra dieci giorni devo essere di nuovo là…….torno al lavoro…..vi leggerò (vecchi e nuovi commenti solo dopo le 1 di notte).
    Se il mio tasso alcolico lo permetterà cercherò di dare come al solito il mio contributo…..
    Vamossssssssssssssssss Camilaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    A scriverlo quando vinci son buoni tutti………………….

    • r.b. by r.b.

      Sono d’accordo su tutto tranne sulla storia dei troppi errori. Gli errori vanno ridotti, non lo dico io ma una persona al di sopra di ogni sospetto… Camila Giorgi… “ho fatto troppi errori”. Non ha detto molti, ha detto troppi…

    • by Fan

      T.O, tutto bene salvo il fatto che oggi l’ottima Svetlana si poteva battere, ma siamo sempre lì, senza necessariamente fare il “fenomeno” (eppure l’avevo detto). Il primo set, ottimo, anzi la migliore Camila da tempo, che perde per un pelo; il secondo: il “fenomeno” in campo, e la svezzata campionessa, ormai alla canna del gas fisicamente, che capisce tutto e svolge il compitino senza sbavature contando sul copione che quasi sempre, almeno per ora, funziona.

  52. by Matteo86

    se qualcuno vuole farsi del male sto caricando il match di oggi su youtube

    • by t.o.

      Grazie….ma mettimi anche il link….con la “tecnologia informatica” sono un disastro…..
      Grazie t.o.

      • by Matteo86

        sì lo metterò una volta finito di caricare ci vuole ancora un po’ 🙂

    • AlterEgo by AlterEgo

      Grazie Matteo, aspetto con ansia il link! 😉

      • by Matteo86

        siamo al 47% lo troverete sicuramente domani mattina 🙂 o magari anche prima, ma vi avviso qua… peccato che non sia il video di una vittoria 🙁

  53. Giovaneale by Giovaneale

    Proiettiamoci avanti anche se oggi effettivamente si poteva fare l’impresa perchè di impresa si sarebbe trattata.
    La Kuznetsova non è più quella del 2009,è vero ma sulla terra rossa ci sa stare,i colpi li ha,l’esperienza non le manca e l’ha dimostrato oggi,snaturandosi,trasformandosi in pallettara attaccata ai teloni,giocando solo raramente i passanti che sono il suo marchio di fabbrica solo perchè impossibilitata dal gioco incalzante di Cami.
    Su 87 punti della Kuz 15 vincenti e 50 i “regali” di Cami.
    Per me è una sconfitta che brucia perchè Cami ne aveva di più,perché pur avendo commesso 50 errori contro 11 della sua avversaria ha avuto anche l’opportunità di raddrizzare il secondo set..per me si tratta di sconfitta onorevole.
    Cami vuole tirare sempre sulle linee,non vicino alle linee ma proprio sopra..è un rischio ma lei vuole così,è lei che sceglie di tirare proprio li.Come trombettiere lo accetto perchè lei è così,perchè si allena ogni giorno per trovare le misure del campo in ogni situazione di gioco.Mi sono fatto travolgere dal gioco di Cami perchè è semplicemente unica,è adrenalina pura..i salti sulla sedia dopo un rovescio lungolinea me li regala solo lei!
    Se giocasse senza rischi probabilmente il tennis non le darebbe quegli stimoli che l’hanno portata fino a qui,in 43esima posizione dopo 5 mesi di tornei wta (e di tornei all’appello ne mancherebbero oltretutto almeno due) ,dopo più di un anno passato dietro un malanno alla spalla che la costringeva a non allenare il servizio ma soprattutto stringendo ogni giorno i denti per il dolore e giocando i pochi tornei importanti (e nonostante le condizioni di quella spalla i risultati a Wimbledon come agli Us Open sono arrivati incredibilmente lo stesso) cercando di non scendere troppo in classifica.
    La storia recente parla di grandi vittorie e qualche sconfitta ma i progressi si vedono e non li vediamo solo noi,trombettieri con gli occhi foderati di prosciutto,ma anche esperti autorevolissimi di questo sport che proprio in questi giorni ci hanno permesso (almeno a me si) di essere ancora più ottimisti per il prossimo futuro di Cami.
    Ci sarà sempre chi proverà a trasformarla in una giocatrice qualunque ma lei ha scelto di lasciare i pallonetti per mandare fuori giri l’avversaria a chi gioca sull’errore altrui..Cami ha scelto di costruirsi sempre il proprio 15,a lei i regali sul campo non danno adrenalina,lei cerca le linee,cerca il gioco più difficile e noi le auguriamo di trovarlo con continuità.
    Forza Cami,noi saremo sempre con te e con Sergio!!

    • by SanTommaso

      Io la partita l’ho vista. Ho visto anche che se i colpi d’attacco di Cami non erano sulle righe, la Kuz ritirava tutto di là. E se lo scambio si allunga è Cami che ha da perderci, quindi è stato giusto attaccarla ed è stata brava la Kuz a costringere Cami ad aprire il colpo di un grado, poi di un altro, poi di un altro finché l’ha costretta all’errore. Ad altre avrebbe piegato la racchetta, alla russa no e quindi onore al merito. Ricordo un colpo pazzesco, un rovescio lungolinea di Camila quando si trovava dal lato della telecamera: l’ha tirato da 2 metri oltre il corridoio lungolinea e la Kuz l’ha appena toccato ma la risposta non è arrivata alla rete.

      Camila ha attaccato in modo “scriteriato” e ha portato a casa il punto. Se la palla fosse andata lunga di 3 cm avremmo detto: da lì come fai a tirare il vincente, rimettila di là e basta! Ma era in braccio al giudice di sedia e la Kuz avrebbe avuto campo aperto e, 9 volte su 10, fatto il punto (a memoria di punti già fatti -pochi- la Kuz ha regalato solo uno smash a rete che ha impattato male e sparato lungo, “alla Camila”). Quindi? Quindi Cami ha fatto bene a giocare così e l’altra è stata più brava a tenere botta. Non tutte ce la fanno, non tutte ce la faranno, poche ce la faranno sul veloce…

      • r.b. by r.b.

        Hai ragione ma questo non toglie che con il duro lavoro, l’allenamento, l’esperienza, la concentrazione o non so cosa, gli errori non forzati vanno ridotti. Voglio vedere giocare Camila come ieri ma con una percentuale unforced/games non superiore a 1-1,20…
        allora ci divertiamo davvero, o forse no, così Camila darebbe 6-2 6-2 a tutte e potrebbe risultare persino noiosa… 🙂 🙂 🙂

  54. r.b. by r.b.

    Appena finito di vedere il match di Ana contro una fortissima Svitolina, una giovane veramente promettente. Ana ha vinto faticando non poco nel primo set, dove era un break sotto, poi nel secondo ha quasi passeggiato. 7-5 6-2.
    Sapete perché ha vinto? Ha giocato 20 games, sapete quanti unforced errors ha fatto? 21. Rapporto quasi perfetto. Sara in 18 games ne ha fatti 17. Un po’ tanti per lei ma l’avversaria non era di rango. Oggi Ana con 35-40 non forzati avrebbe perso. E lo dico perché gli anni scorsi li faceva spesso, ho visto tutti i match della serba, sono sicuro che mi credete. 🙂
    Quest’anno è riuscita non so come a trovare un equilibrio, attacca sempre, il gioco non è cambiato, ma sbaglia molto meno. Ed è ad una sola partita dalla top 10. Io ci credo anche per Camila, so che lei vuole fare menu errori, sono sicuro che questo sarà l’obiettivo dei prossimi mesi e il lavoro fatto pagherà.

    • zio gio by zio gio

      È anche vero che sono due giochi diversi. Camila tira più forte da ambo i lati e con meno margine di errore

      • r.b. by r.b.

        Gli anni scorsi Ana tirava sempre il dritto per fare il vincente e faceva una caterva di errori. Credimi, ho visto TUTTI i suoi match. Non hai idea di quanti dritti abbia sbagliato, soprattutto in rete o lunghi. Poi sbagliava anche qualche rovescio, s’intende… 🙂

  55. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Bon ragazzi, io continuo a leggere critiche a Camila relative a tattica e strategia di gioco; in buona sostanza a consigliarle maggior prudenza. Discorsi di puro buon senso (TM). Ci puo’ stare.
    Poi a me i vincitori morali non hanno mai fatto troppa simpatia, quindi figuratevi se godo a subire queste sconfitte.

    Eppure… Eppure…
    Eppure ricordo bene un mio amico, milanista sfegatato (a scanso di equivoci, io tifo Inter)… Lo ricordo nell’estate del 1987. Lo ricordo quando un certo Arrigo Sacchi arrivò al Milan. Un mister “nessuno”, sfigato e pelato, lo chiamava. Storia nulla, esperienza zero. Non mangerà il panettone, diceva il mio amico.

    Eppure… Eppure…
    Eppure io, che sono interista, ricordo ancora con ammirazione ed invidia le gesta di quel Milan. Ricordo il massacro degli avversari che fece in campionato. Ricordo una coppa dei campioni in cui fece letteralmente carne di porco del Real Madrid, che a noi interisti ci aveva sempre buttato fuori (anche in modo scorretto, ad essere onesti).

    Ricordo che gli spagnoli, prima strafottenti, erano in preda al panico dopo le legnate subite.

    Ricordo le prese in giro a Sacchi, che diceva che bisogna aggredire l’avversario, e non affrontarlo con la solita mentalità “sparagnina” e “prudente” (per non dire “timorosa”, che sarebbe più veritiero) che avevano tante altre squadre italiane… E ricordo che tutti lo criticavano…

    E, anche se non gli fa onore, ricordo anche quel mio amico, salire sul carro del vincitore, dopo i risultati strabilianti del “suo” Milan…

    QUEL Milan ha fatto la storia del calcio. I tanti critici di Sacchi no…

    Mi potete dire che questo gioco non paga.
    Mi potete dire che sulla terra Camila non vale le prime 50 (e vi sbagliate di grosso, altrimenti dovete pure ammettere che la Cibulkova e la Jovanoski sono lì per caso…)

    Il fatto è che il grigiore paga bene, ma non tantissimo. E se uno ha una miniera d’oro e una di rame, è chiaro che trova più acquirenti con il rame, e magari fa meno fatica a trovarlo, però se vuol diventare veramente ricco, fa meglio a cercare l’oro. Tutto qui.

    Il fatto è che, secondo me, molti critici dimenticheranno le loro argomentazioni se Camila riesce a fare i risultati che spera e che gli auguro.

    Il fatto è che, secondo me, molti critici saliranno sul carro del vincitore, se Camila riesce a fare i risultati che spera e che gli auguro.

    Il fatto è, che, secondo me, molti critici saranno pure capaci di dire orgogliosamente che ah, come la mia Camila non ce ne sono”

    Il fatto è che, secondo me, se Camila darà retta ai critici, tutto questo resterà solo un sogno.

    È comunque, a costo di essere ripetitivo: la giornata storta può capitare a tutti, quindi magari Camila “bucherà” questa stagione sull’erba (e magari dopo 5 mesi sapremo che aveva la febbre…) però voglio vedere i teorici del “buttala di là che tanto prima o poi sbaglia”, quante volte riusciranno a “buttarla di là” su campi veloci e scivolosi come l’erba.

    Mi pare che tanti “regolarissimi” giocatori, anche fior fiore di campioni, escano al primo turno, se non ricordo male l’anno scorso è capitato pure a Nadal…

    Coraggio Camila, quando si vince tutti ti danno ragione anche se hai torto, ma è quando tutti ti dicono che hai torto che si vede il campione…

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      P.S.: e comunque, dovremmo tenere a mente che Camila ha perso con la N.28 del mondo, non con Miss Oratorio Salesiano. E che prima ha vinto con la N.37, non Miss Circolino degli Sfigati. Così, tanto per mettere i puntini sulle i…

    • r.b. by r.b.

      Sono d’accordo, Camila non cambierà il suo gioco e i veri trombettieri sono coloro che sono con lei in questo progetto. Non vogliamo una giocatrice “normale”, qui si studia da n. 1…
      I rosikoni ci rimproverano proprio questo. Dicono: ma una che gioca così come può pensare di diventare numero 1 o di vincere uno slam? E giù insulti ai trombettieri…
      Adesso li capisco, hanno una paura fottuta che un giorno avremo ragione. Ora come ora hanno buon gioco, ma è giusto, nello sport ci sta lo sfottò. Quello che non capivo era l’insulto sistematico, lo scrivere mail al fratello della Cornet (ma perché? Cosa te ne viene in tasca?). Adesso ho capito. Loro hanno capito. Il rischio è grande. Non è solo tifo. Qui stanno costruendo una campionessa incredibile. Oggi facendo 50 errori ha perso il primo set per una chiamata arbitrale e nel secondo ha avuto una marea di palle break. Se faceva 25 errori finiva 6-3 6-1. Questa è la Camila del futuro, si spera non troppo lontano. Camila fa paura…. 🙂 🙂 🙂
      Loro hanno paura…. 🙂 🙂 🙂

  56. by Cristian

    Non ho visto il match purtroppo, ma leggo nel web commenti più che positivi per Camila, ci sta perdere con una come Svetlana, l’importante è aver lottato fino alla fine, brava Cami, e ora inizia la nostra stagione preferita …..

  57. r.b. by r.b.

    Mi spiego meglio. A me non sta bene come gioca Camila adesso, cioè tutti questi errori non forzati non vanno bene a tennis. È come sentire un pianista che esegue uno studio di Chopin alla massima velocità ma infarcito di errori, puoi essere musicale quanto vuoi, ma la tecnica pianistica deve essere a posto.
    Al momento la tecnica non è a posto, perché fa troppi errori e dunque c’è qualcosa che non va. Però si può migliorare, perfezionare il gioco, correggere gli errori, e Camila lo sta facendo. Io credo che si possa fare in un tempo ragionevole. Naturalmente si deve sempre migliorare, ma credo che Camila abbia un gioco che non ha nessuna. Deve ancora perfezionarlo e renderlo efficace. Con così tanti errori è bello ma inefficace, almeno contro le più forti. Prendi tanti applausi, ma l’avversaria si prende il match. Ma, ripeto, io ci credo. Ci vorrà tempo, ma Camila sarà la migliore di tutte.

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Perfetto. Il paragone col pianista è perfettamente centrato.

  58. riccardo by riccardo

    Adesso ci aspetta un periodo di digiuno da Cami. Ci risentiremo quando inizierà la stagione sull’erba. Pur facendo il tifo per tutte le italiane , sara in testa , io tifo per Cami perchè penso sia l’unica al momento che abbia la possibilità tennistica di fare il miracolo. Cioè essere la prima italiana che vince uno slam sul veloce o sull’erba. Per adesso ci tocca riporre le trombe ed aspettare tempi migliori nella speranza che lo staff tecnico ( ma ne sono certo ) tenga conto dei suggerimenti di chi vuole solo il bene della bimba. saluti a tutti Voi.

    • r.b. by r.b.

      Sono sicuro che sono molto competenti e stanno lavorando bene. Però ci vuole tempo perché questo gioco è difficile da eseguire alla perfezione, e qui parliamo di ricerca della perfezione o quasi…

    • AlterEgo by AlterEgo

      E comunque, per ingannare l’attesa, ti invito a restare con noi in questi 10 giorni, lo sai che si sta in buona, anzi ottima compagnia! 😉

  59. AlterEgo by AlterEgo

    Ragazzi, nonostante la sconfitta ho sensazioni positive per il proseguo della stagione, specialmente sull’erba…Solitamente non faccio pronostici di alcun tipo, ma stavolta sento di sbilanciarmi:
    Non so cosa farà esattamente Camila in questi tre tornei, e probabilmente, almeno per quest’anno non ‘trionferemo a Wimbledon’ ne vedremo ‘Cami in semi’ però sono certo di una cosa:
    Camila, al termine della stagione sull’erba, sarà certamente tra le prime 32 al mondo; di conseguenza, farà risultati a sufficienza nella stagione sul cemento americano tali da consentirle di mantenere questa posizione, e sarà testa di serie agli US Open! (che è poi l’obiettivo dichiarato dello Staff Giorgi, come si evince dall’ultima intervista fatta a Sergio)

  60. ghezzo63 by ghezzo63

    bravo teus !!! parole sante , vai per la tua strada FORZA CAMI !!!!!!

  61. r.b. by r.b.

    Ormai è chiaro, è diventata una questione ideologica, come le vecchie scelte di partito (non è un post politico).
    Capisco la posizione dei rosikoni, loro credono che Camila non riuscirà mai a ridurre gli errori ad un numero RAGIONEVOLE. Semplicemente, ritengono, con quel tipo di gioco non si può fare. È impossibile.
    Dall’altra parte ci siamo noi, Sergio, Camila e Daniele (altrimenti allenerebbe qualcun’altra) che pensano che invece sia possibile giocare questo gioco con un numero RAGIONEVOLE di errori non forzati. E stanno lavorando per questo sul medio-lungo periodo.
    La sfida è aperta. Io ci credo, e perciò tifo Camila. Chiaramente non è che posso mettermi lì e dire, vabbé, tra tre anni saremo top 5 e adesso aspettiamo senza fare niente. Ovviamente si tifa, si scherza, si “gufa” le avversarie che possono superare Camila nel ranking, si commenta ecc. Ma la vera sfida sarà vinta tra alcuni anni, non se ne esce.
    Camila può anche oggi giocare più prudente e magari portare a casa qualche partita in più, ma non credo le interessi veramente. Vuole dimostrare che il suo gioco è vincente contro chiunque, e che lei può diminuire gli errori e prendere a pallate anche la Kuznetsova o altre top player.

    • enzo by enzo

      io non sono un ” rosicone ” ma un fan appassionato e addolorato

      • r.b. by r.b.

        Tu pensi che non sia possibile? Guarda che ti conviene tifare qualcun’altra perché Camila non rinuncerà mai al suo gioco. Se credi che per ridurre gli errori si debba cambiare gioco, allora secondo me è meglio che rinunci adesso….

  62. enzo by enzo

    Non sono d’accordo con i vostri commenti, quasi tutti compiaciuti e vi spiego il mio
    punto di vista.
    Mi sono riguardato gli ultimi 2 games :
    – quello del 2-5 e servizio Cami
    – quello del 3-5 e servizio Kuz

    Mi sono reso conto che ha fatto praticamente TUTTO Camila.
    -penultimo game :
    – 3 df
    – 6 vincenti
    – 4 errori gratuiti
    – 4 errori di Kuz di cui 3 provocati da Cami
    – game finale :
    – 1 servizio vincente
    – 3 vincenti di Cami
    – 6 errori di Cami ( un rovescio incrociato fuori di un niente)
    Se si toglie il servizio vincente, Kuz non ha fatto in questi 2 ultimi games alcun
    vincente .Ha solo aspettato gli errori dell’avversaria, pur non essendo una pallettara.
    Cami ha sempre sparato da tutte le posizioni, anche quando era fuori tempo , regalando
    a mio avviso, un’altra partita.
    Il cronista alla fine ha detto “si è visto poco tennis” ed ha ragione:
    — non si può sempre sperare di essere ” in giornata” , fare molti vincenti e pochi errori
    perchè cosi sono dolori per tutti !!! Giocando così , ci si dovrà sempre accontentare di
    di qualche prestigiosa vittoria in mezzo a molte cocenti delusioni.
    Per vincere uno Slam o un torneo importante bisogna essere ” in giornata ” per 6 o 7 volte consecutive ma giocando così, ad altissimo rischio, è praticamente impossibile.
    E adesso si aspetta l’erba dei miracoli, sulla quale tutto cambierà. Certo , i colpi saranno ancora più incisivi . Ma non dimentichiamo che ormai tutte hanno capito che con Camila bisogna solo aspettare , perchè gli errori arriveranno sempre.
    Il tempo passa ma , a mio avviso , nulla è cambiato nella tattica di Cami, ed in questo modo non si può andare lontano.
    Naturalmente spero di essere smentito al prossimo torneo.

    • by giacomo carbone

      spero di essere smentito anche io ma concordo con la tua valutazione. e non credo che chi suggerisca a camila che sia possibile giocare al top tutta la partita per 6 partite di seguito le faccia del bene

  63. AlterEgo by AlterEgo

    Breve considerazione, che sa anche un pò di consolazione:
    Sul campo abbiamo perso, è vero, ma vedere una ex-vincitrice del RG nonchè giocatrice riconosciuta ed affermata in tutto il mondo come la Kuznetsova venire beccata e fischiata dal pubblico, nonostante (o peggio ancora PER) la vittoria ottenuta, ha il sapore di una piccola vittoria per Camila.

    • riccardo by riccardo

      Ho sottolineato durante la partita questo fatto. Il pubblico ha fischiato è vero anche alla fine dell’incontro. Sai perchè? Perchè la Svetlana non ha vinto la partita ma l’ha persa Cami. Non trovo nessuna consolazione in questo . Quello che ci consolerebbe sono le partite che si devono vincere .
      Ci sta che oggi Cami perda da serena, da halep da Ktitova ma la Kuzna di oggi non è nemmeno lontana parente di quella che ha vinto il R.G. nel 2009. é inutile a mio parere ricordare che ha giocato con una ex vincitrice del R.G perchè oggi la russa è un’altra giocatrice.

      • AlterEgo by AlterEgo

        Il riferimento al RG vinto, nel contesto del mio post, è circoscritto al fattore ‘notorietà’ della giocatrice, che è venuta meno di fronte al gioco spumeggiante e al talento cristallino di Camila, no di certo alla sua bravura…
        Non minimizziamo però sempre e comunque le avversarie di Camila, la russa non sarà certo più il fenomeno del 2009 ma non è certamente un brocco adesso e lo ha dimostrando, vincendo di testa, di intelligenza e di tattica, ricevendo anche un bell’aiuto dai non forzati di Cami, è vero, ma sempre li siamo: in ogni vittoria o sconfitta di chiunque, nello sport, a tutti i livelli, la linea di demarcazione tra i meriti dell’entità vincente con i demeriti dell’entità perdente è sempre molto sottile…

    • r.b. by r.b.

      La famosa vincitrice morale… 🙂

      • AlterEgo by AlterEgo

        Esatto, e Camila spesso lo è…Tempo al tempo, e lo sarà, vincitrice e vincente, molto più reale che virtuale! 😉

    • by liotro

      Ho letto l’intervista di Sergio. ne deduco che Camila oggi non è contenta e sa che il bicchiere pur essendo mezzo pieno lo vuole riempire con altro sudore e determinazione. E migliorarsi. Sta già pensando a come giocare il prossimo punto nel torneo successivo. Penso però che unitamente ai suoi indubbi talenti e al suo tennis estroso, studi anche il modo di non tirare a rete o fuori campo le palle che sono vicino alla rete, così come a giocare il drop shot perchè l’avversaria non se lo aspetta…magari ruotando l’impugnatura !
      in bocca al lupo per il tuo prossimo successo, Camila

      • r.b. by r.b.

        Credo che Camila comincerà a giocare pensando si tirare la palla dentro al campo e con l’esperienza rinuncerà a tirare palle che tante volte sono uscite. È una questione di testa e anche di istinto. Oggi sono uscite tante palle, Camila sa quali e già la prossima volta saranno un po’ meno, almeno spero…. Certo dipende anche dalla avversaria, però fino ad un certo punto… Basta ridurre gli errori del 20% e aiuti molto di più a far sbagliare la tua avversaria. Oggi ripeto era ideale un numero di errori di circa 22-23 (chiaramente numero massimo, se sono meno tanto meglio). Giocando tre set possono essere anche di più, dipende dal numero di game giocati. Se stai vincendo 5-1 puoi anche sparare quattro errori non forzati in un game vabbé, dipende anche dalla situazione di punteggio. Però se sei 30-0 non devi fare errori o deconcentrarti, oggi è capitato spesso. Poi arrivi al break point o match point, ti irrigidisci e spari tutto, può anche funzionare ma bisogna giocare meglio prima per non arrivare alle situazioni da ultima spiaggia. Anche nel primo set Camila ha dovuto salvare due volte il set su servizio Kuznetsova. Non sempre si può vincere il game quando serve…

  64. riccardo by riccardo

    Forse la russa aveva i nervi a pezzi ma intanto si è portata a casa la partita. E Vi dico che con un pò di strategia di gioco oggi si poteva vincere. Badate è come quando nelle partite di calcio una squadra attacca per 90 minuti , prende tre pali e due traverse e l’altra squadra con un tiro in porta fa gol e vince 1 a o. Fa male o no? Fa male questa sconfitta molto più di quella con l’americana a roma perchè li, c’è stato un problema di testa che può capitare a tutte. Oggi il problema è stato solo di strategia di gioco e la superfice non ha giocato alcun ruolo. Se analizziamo le ultime prestazioni di cami , fuori a madrid nlle quali , fuori a roma al secondo turno e fuori a parigi al secondo turno bisogna farsi qualche domada. Non stiamo parlando della Niculescu!! stiamo parlando di una ragazza che gioca con l’aggressività di un maschio e quindi perdere queste partite perchè anche quando non c’è bisogno si deve spaccare la palla fa male. Qui nessuno dice che sergio non è bravo o che si deve cambiare allenatore ed amenità del genere. Nessuno dice nemmeno che Cami deve vincere Wimbledon o fare il grande slam. Dico semplicemente che ceerte partite se non si possono vincere col tennis , quando c’è tanta differenza si possono vincere anche con la strategia. La Sara errani vista oggi non è quella che ha fatto una grande partita con la Jankovic a roma o con la li. Insomma in certi momenti era inguardabile con tutto il rispetto per sarita. eppure ha vinto ed è al terzo turno. Ci sono dei dettagli e sottolineo dettagli nel gioco di Cami che le possono fare guadagnare 30 posizioni in classifica . Basta solo non impuntarsi ed avere la capacità di credere che lei ha la possibilità di variare ogni tanto. Lei lo può fare ! oggi ha giocato una voleè in allungo di rovescio che ci vuole sensibilità per farla. Insomma Lei non è una boscaiola una che tira è basta . Ha la possibilità di essere anche più morbida e col fisico che si ritrova e la potenza di gambe che ha , anche il gioco difensivo potrebbe fare quando serve.

    • by Stg

      Fermo restando quanto ho detto per il medio periodo, quello che consigli avrebbe senz’altro ottimo effetto immediato. Ma forse non rientra nella mentalità di Cami e/o di chi la dirige.

    • r.b. by r.b.

      Secondo me hai ragione e ci stanno già lavorando, Daniele Silvestre, che è un ottimo tecnico federale, Sergio e Camila stessa. Camila ha detto: “ho fatto troppi errori” quindi lo sa anche lei che se fai troppi errori perdi. Il problema è sapere cosa farà per diminuire gli errori. Lei può fare tanti errori perché con i vincenti che fa le avversarie al massimo fanno un punto a game, e spesso neanche quello. Se a questo punto aggiungi tre errori non forzati il game è perso…

  65. eulondon by eulondon

    Di Camila ammiro il fatto di puntare sempre su se stessa e le sue capacità ( IL SUO GIOCO) anziché sugli errori degli altri! Sarà perché apprezzo e amo , nel tennis come nella vita di tutti i giorni, chi ha coraggio e affronta l’avversario (o le avversità) a viso aperto. Sempre. Ok, oggi ha perso. Però vedere una plurititolata ed ex campionessa slam costretta a remare a bordo campo per difendersi dagli attacchi di Cami è stato bellissimo!!! Ecco, Camila ha costretto Svetlana al piano B che, per il rotto della cuffia, ha funzionato.

  66. boy by boy

    Con oggi mettiamo un punto sui tornei sul rosso. D’ora in poi con la svolta della superficie mi aspetto anche una svolta non solo nelle prestazioni ma anche (soprattutto nei risultati). dai prossimi tornei mi aspetto che l’obiettivo minimo diventi arrivare ai quarti. Perché qui si fa presto dire top 5 top 10 o top 20…..ma per meritare (e credo che lo meriti) questa classifica è giunto il momento di concretizzare di più e non accontentarsi più di fermarsi al primo o secondo turno dei tornei, a maggior ragione che da adesso iniziano i tornei dalle superfici ideali per il gioco della nostra.

    • r.b. by r.b.

      I risultati arriveranno solo quando diminuiranno sensibilmente gli errori gratuiti. In un game ci sono 4 punti, salvo i vantaggi, se fai 3 gratuiti e un doppio fallo, di quali quarti di finale stiamo parlando?
      Io credo che Camila stia lavorando seriamente al suo gioco, ma per arrivare ad un equilibrio ci vuole tempo. Le aspettative in questo momento sono premature.

    • by Stg

      Ti do ragione in parte. Camila ha 22 anni e, per di più, mi sembra che abbiano programmato un perfezionamento a medio termine (intervista odierna di Sergio). Oltre a concentrazione, senso tattico, risposta al servizio, ecc. trovo che anche sul veloce si possa migliorare la copertura del servizio. Oggi, pur con una velocità media della 1a di 19 kmh superiore a quella dell’avversaria, ha fatto 1 ace contro 3 subiti. Nel suo odierno articolo, Mazzoni dice che ha trovato migliorata la copertura di alcuni colpi. È vero, manca quella del servizio. Poi servono meno errori nel gioco al volo, anche nella scelta della direzione e della minore o maggiore profondità.

  67. riccardo by riccardo

    Io continuo ad essere sconcertato da certe analisi. La palla di sara passava a 4 metri dalla rete intanto sara ha fatto finale a roma e qui è al terzo turno e vedrete che andrà ancira avanti. Camila ha un gioco fantastico , a guardarla ci si diverte molto di più che a guardare sara o la suarez navarro.
    Non è questo il problema. Le giustificazioni ci soono tutte . é il primo vero anno di Cami in WTA dopo i problemi alla spalla e sono i primi tornei sulla terra. Quello che discuto prescinde dalla superfice. Oggi la palla filava eccome. Secondo servizio con ace a 165 km ecc ecc.
    Però si perde la partita . Perchè? Perchè a mio modo di vedere bisogna un minimo considerare che non si può tirare sempre al limite che ogni tanto serve anche qualche colpo difensivo, qualche palla corta , variare insomma. La cosa che fa rabbia è l’ho detto più volte è che Cami questi colpi li può fare ! Bisogna avere la pazienza ed il coraggio di spiegare che quando si è fuori dal campo ed in ritardo non si può fare il vincente. E impossibile per tutti ed anche per Cami. Dico quindi che se certi errori non si correggono , si tira fuori anche sull’erba o sul veloce dove c’è meno tempo di mettersi bene con i piedi . Bisogna poi tenere in debito conto che Cami ormai è conosciuta nel circuito è una mina vagante che può vincere con tutte. Ieri la Muguruza ha fatto fuori serena. Ok era una serena con problemi, nemmeno a roma l’ho vista benissimo ed a mio parere se sara non si fosse fatta male non so come sarebbe finita. Eppure ieri la Muguruza che è una che di solito spara eccome se spara, è stata ordinata, aggressiva si ma anche prudente in certi momenti e lei ha vent’anni!! Mi chiedo perchè non può farlo anche Cami che ha più talento, più tennis della muguruza?

    • by kex

      Il tennis non è fatto solo di cannonate. Il peperino che c’è in Lei dovrebbe essere calmierato da un allenamento psicologico alla sofferenza. Panatta dichiarò tanti anni fà che il tennis lo ha inventato il diavolo… bhe il diavolo si può sconfiggere con la forza ma anche con l’astuzia. La piccola GRANDE Camila usa solo la prima parte del suo talento, mi auguro che prima o poi il papà o chi per lui, le facciano vedere anche la seconda.

  68. by nevil

    Personalmente sono assai soddisfatto della partita, non del risultato, ovviamente.
    Vedere la Svetlana giocare quasi sempre in difesa anche secondo me è come dire che ” giocando normalmente so di perdere, perciò metto da parte il mio orgoglio e mi metto a fare la pallettara.”
    Implicitamente è come se la Kuznetsova avesse detto a Camila “Con il tuo gioco devo attuare il piano B, migliora ancora e dovrò cercare un piano C”.
    Ora aspetto di vedere i tornei sull’erba ( dove le pallettare vanno a spigolare), e sul cemento (imho rimane quella la superficie migliore per Camila).

  69. Giovaneale by Giovaneale

    Cami prima di questo match ha detto che Svetlana tira forte come lei.Sembra che la russa in conferenza stampa abbia detto che se qualcuno afferma che il suo gioco è come quello della Giorgi non capisce niente di tennis.Cami invece,sempre in conferenza stampa,ha detto che aveva l’impressione che la russa non ci provasse neanche a chiudere gli scambi. (Fonte commentatori eurosport)
    Aria tesa in conferenza stampa 🙂
    La russa deve avere i nervi a pezzi e meno male che ha vinto 🙂

    • TEUS by TEUS

      Quello che i più non hanno ancor ben afferrato è che certe dichiarazioni di Camila derivano esclusivamente dalla sua forte e ambiziosa personalità e non perché è poco intelligente o ancora eccessivamente immatura. Non vanno prese alla lettera le sue parole ma bisogna cercare di interpretarle in base ai momenti in cui vengono dette (è risaputo che la “bimba”, quando perde, diventa una iena).
      Era proprio questo (tennisticamente non ne ho mai avuti dal primo match che le vidi giocare) il dubbio che avevo fino a circa un anno fa: la ragazza ha davvero il carattere adatto per diventare una top player in tutto e per tutto?
      Dopo Wimbledon e Us Open 2013 giocati, nonostante i guai fisici, con grandissima determinazione e altri particolari che ho via via notato (durante la premiazione a Katowice Camila, mentre Cornet stringeva a sé il trofeo con un sorriso a trentadue denti, l’ha guardata per un attimo con un’espressione negli occhi a cui mancavano solo le parole. Come a dirle: “Sì, sì, brava! festeggia tanto ora perché con me non vincerai più -a Strasburgo sappiamo com’è andata e che tipo di terzo set ha giocato Camila, l’avevo anche riportato qui, come se il risultato finale del match non fosse ASSOLUTAMENTE in discussione.
      Anche a Indian Wells appena prima di andare a servire per il match con Sharapova si è per un attimo girata verso il suo angolo e ha lanciato, credo proprio che il destinatario fosse Sergio, uno sguardo che racchiudeva una determinazione pazzesca -non mi viene in mente aggettivo più appropriato-).
      Insomma, io le mie risposte le ho avute e confermo che il vulcano deve ancora eruttare. E quando erutterà, lascerà a bocca aperta tutti (nessuno escluso). E fossi Kuznetsova mi augurerei di non incrociare più Giorgi in qualsiasi MD.

      Vai per la tua strada, “bimba”, non fallirai.

      • r.b. by r.b.

        Questo è un bel post. Bravo Teus! 🙂 Hai centrato il problema.

  70. Lucia by Lucia

    Dopo Strasburgo ho scritto che secondo me Camila non vale (sulla terra) le prime 50 del mondo.
    Non tanto perché’ la terra non esalti il suo gioco, tanto perché’ mette in risalto tutti i suoi difetti.
    Questo non è’ un giudizio ,piuttosto una constatazione , vuol dire tutto e non vuol dire nulla ( la Sharapova sta diventando specializzata nei tornei in terra, chi lo avrebbe detto alcuni anni fa? ) ma oggi tant’è’.
    Lo credo a tal punto dall essere rimasta sorpresa positivamente dalle vittorie su Cibulkova,Cornet e dalle buone prestazioni al RG.
    Adesso però’ mi aspetto molto. Non chiedo che si giochi per arrivare nei quarti a Wimbledon ma per cominciare gli altri due tornei precedenti con la consapevolezza e la speranza di poterli vincere.

    • Giovaneale by Giovaneale

      Lucia perdonami ma dire che Cami valga la 50esima posizione sulla terra rossa dopo aver per lunghi tratti dominato una delle migliori interpreti su questa superficie (non lo dico io ma i risultati che ha ottenuto) è quantomeno ingeneroso.
      Oggi Cami ha dimostrato di avere molti più colpi di Svetlana,l’ha costretta a giocare un tennis che non era neanche il suo,sempre a rincorrere e a remare da fondo campo.Basterebbe questo per dire che 50 giocatrici oltre a Cami riuscirebbero a fare tutto questo.
      Non voglio convincerti però,se lo pensi avrai le tue buone ragioni.

      • Giovaneale by Giovaneale

        *NON VALGA

      • journasesto by journasesto

        Mah, caro Giovaneale, per quanto concordi con te il 95% delle volte, in questa occasione non so se darti ragione. Le valutazioni di Lucia mi sembrano più centrate, non tanto per la posizione teorica su terra rossa, quanto perché Kuznetsova oggi ha proprio dimostrato il contrario di quello che dici tu, e cioè di avere in questo momento più frecce al suo arco rispetto a Camila sulla terra rossa. Oggi la russa non ha solo sfoderato ottime smorzate, provato pallonetti, tirato tre o quattro passanti da maestra, dato velocità quando serviva e tenuto (molto più spesso) quando era costretta, ma riusciva a raccogliere e rimandare dall’altra parte palle di Camila che rimbalzavano bassissime e potentissime, costringendo la bimba a giocare quel colpo in più che su terra le risulta ancora fatale. Nel colpire quelle palle basse e potenti, in corsa, abbassandosi sulle gambe, la russa ha mostrato tutta la sua tecnica che, del resto, tutti quanti le riconosciamo. Camila ha sì dominato molti scambi, ma in fin dei conti nel secondo set è sempre stata in affanno, e ottenuto il break la russa faceva andare via veloci i turni di battuta di Cami per non stancarsi ed essere più fresca e lucida sui suoi. Una dimostrazione di fiducia totale nei propri mezzi che Camila non ha ancora, secondo me proprio a causa della superficie.

        • zio gio by zio gio

          Ma cosa dici? Che partita hai visto? Il pallonetto lo si fa per passare un’avversaria che è scesa a rete,non perché ha più frecce nel suo arco. Siate seri. Qst partita l’ha persa Camila. Non l’ha vinta nessuna specialista. La specialista mi sembrava Camila.

    • r.b. by r.b.

      Se il giudizio è limitato ad oggi sono d’accordo. Secondo me ad oggi vale la sua classifica anche su erba o cemento (al massimo top 40). Facendo così tanti errori i risultati saranno simili anche su erba, soprattutto se trovi giocatrici esperte che giocano palle basse e tagliate. Se la risposta al servizio è come oggi anche su erba sarà dura breakkare le migliori.
      Con gli accorgimenti tecnici corretti (quali? Chiedetelo al suo coach e al suo team, non a me) gli errori diminuiranno e così arriveranno più vittorie.

  71. Giovaneale by Giovaneale

    L’analisi della partita di Marco Mazzoni che l’ha seguita dal vivo.
    http://www.livetennis.it/post/177152/roland-garros-day-5-analisi-della-prestazione-di-camila-nadal-domina-thiem/
    Domani dovrebbe anche uscire un’intervista a Sergio sempre di Mazzoni.

    • journasesto by journasesto

      Mazzoni suggerisce di “restare sintonizzati” su Camila ora che inizia l’erba… Credo che non sarà difficile per noi accogliere il suo consiglio. Mi è piaciuta molto la sua disamina. E come descrive i colpi fantastici di Camila, che sono veramente pazzeschi, come dice lui!
      Oggi tra l’altro ha tirato fuori due o tre perle rare, tra cui uno smash indietreggiando che nel circuito femminile si vede ben di rado. La Kuznetsova oggi ha vinto, ma in una prossima occasione è meglio che si prepari per la disfatta…

      • AlterEgo by AlterEgo

        Noi tifosi veri, a prescindere da tutto e da tutti, resteremo sempre e comunque sintonizzati su Camila, ma oggettivamente, sull’erba, l’antitesi della terra e quindi la superficie più adatta per il gioco e le caratteristiche della nostra, anche gli osservatori esterni ed imparziali appassionati di tennis presteranno molta attenzione al suo percorso in questa fase della stagione…Il fatto che il suggerimento venga da un addetto ai lavori come Mazzoni è un’ulteriore conferma dell’attenzione mediatica che la nostra suscita a tutti i livelli.

    • gimusi by gimusi

      concordo con l’analisi di Mazzoni…ottimo match di Cami…che la proietta verso l’erba di Wimbledon in una condizione fisica e mentale strepitosa 🙂

  72. r.b. by r.b.

    Dopo aver visto la partita di oggi, sono convinto che Camila vincerà moltissimo e sarà la migliore giocatrice italiana di tutti i tempi. Chiarisco bene il concetto, non lo è attualmente, e solo per un motivo. Fa troppi errori non forzati. Ma credo che il gioco di Camila sia compatibile con un numero di errori RAGIONEVOLE, in pratica circa 1 errore non forzato a game. Per quanto riguarda i doppi falli sono certamente da ridurre a 3-4 a match, salvo eccezioni. Io credo e sono convinto che lavorando molto sulla precisione e sulla concentrazione Camila riuscirà a ridurre gli errori. E se li riduce, aumenteranno quelli delle sue avversarie.
    Attenzione che la critica fondamentale dei detrattori e rosikoni vari è né più né meno quella dello storico coach di Ferrer: Giocando così non è possibile ridurre gli errori ad un numero ragionevole, quindi questo non è tennis è circo.
    Questa è la critica e su questo ci dobbiamo confrontare. Camila non cambierà mai gioco perché ci crede e perché ci crediamo anche noi. Dal punto di vista puramente tecnico non sono in grado di dire se il gioco di Camila sia compatibile con un numero RAGIONEVOLE di errori non forzati. Ma quando la vedo giocare ho la sensazione che ce la farà. E quandoaavverrà avremo una nuova numero 1 del tennis mondiale.

    • by Stg

      È solo la seconda volta che scrivo qui. Tu r.b. sei in genere molto entusiasta e ottimista. Io, per carattere, non ci riesco. Però oggi ho ammirato in Camila una serie di vincenti di alto livello tecnico e difficoltà di esecuzione. La posizione sula 2a dell’avversaria va accettata perché stanno provando a farla diventare una delle armi vincenti. Inoltre la superficie, a mio avviso, ha facilitato varie risposte della Kuuznetsova su dei veri e propri siluri di Camila. L’errore del giudice nel tiebreak è stato importante ma forse non fondamentale. Qui qualcuno parla di 4 a 2, ma Camila è stata 4 a 1. Perdendolo 5 a 7 significa aver fatto solo 1 punto contro 6. Trovo questo passaggio insieme agli errori sul finire dell’ultimo game quelli forse decisivi.

  73. r.b. by r.b.

    Al di là delle battute goliardiche e del sano tifo, nessuno qui vuole vincere uno slam quest’anno… Anche Ghaal ha scritto “trionferemo a Wimbledon” ma non ha scritto di quale anno… 🙂 Credo che anche nella curva del Sassuolo qualche volta avranno cantato “vinceremo il tricolor!”.
    Quindi anche a Wimbledon ci sta il giochino “Cami in semi” o giù di lì.
    La realtà è che Camila ci può arrivare, ma ci vuole tempo e pazienza. La strada è quella giusta. Per quanto riguarda i titoli WTA, ha già giocato un championships point, quindi può arrivarci relativamente presto. Ma non credo che questo corrisponda alle ambizioni di Camila e vederla giocare oggi me l’ha confermato. Lo sguardo della Kuznetsova diceva: ma da dove arriva questa? Ma quanto picchia forte?

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Si vede che scrivere su questo forum aguzza l’ingegno! Esperti, soloni ed accoliti non hanno capito che l’assenza dell’anno non era casuale e tu si! 🙂

      Comunque voglio azzardare: mi aspetto un grande Wimbledon 2014 da Camila, anche questo anno (sorteggi permettendo).
      La sorte e le giornate storte possono colpire tutti, ed un torneo così lungo ed impegnativo è veramente difficile vincerlo, e forse è ancora più difficile pronosticarne il vincitore, ma a me pare chiaro che Camila gioca per quello, ha messo a punto il serve and volley sulla terra (guardate i punti che ci ha fatto, non vi sembrano curiosamente tanti per una “sparatutto” da fondo campo?), e vogliamo pensare che sia un caso?
      A mio avviso, attualmente, il pericolo più grande, sull’erba, per Camila sono le mancine (ogni riferimento alla Kvitova è voluto), con cui ha difficoltà di lettura dei colpi che possono esserle fatali, ma comunque se la gioca con tutte…

      E vedremo come va a finire…

      • r.b. by r.b.

        Secondo me no, Sergio è stato chiaro. Camila gioca per diventare la più forte del mondo, non per vincere quest’anno. Io credo che il suo braccio e la sua mente stiano elaborando le velocità e le traiettorie delle top player e stiano adattando il suo gioco a queste nuove realtà. Perciò sbaglia tanto. La posizione in risposta sulla seconda è anche più prudente di quella di Ana Ivanovic, quindi è corretta. Camila ha i riflessi giusti, ma ci vuole tempo per reagire correttamente alle sollecitazioni che in WTA sono maggiori. È come passare dalle medie al liceo e poi all’università. Camila è ancora una matricola ma sta imparando. E molto in fretta anche. Giocando contro la Cornet ha imparato. Il terzo set a Strasburgo non sbagliava quasi più niente. Oggi ha imparato dalla Kuznetsova. Se pensiamo che deve giocare ancora contro Halep, Li, Ana, Jankovic e chissà quante altre… I suoi h2h con le migliori hanno numeri molto bassi se non zero…. Aspettiamo e vedremo grandi miglioramenti.

    • zio gio by zio gio

      Quanto ci stavo credendo nel tb. La russa non si riusciva a muovere. Poi quella chiamata. Quante delusioni questo sport. Un punto può fare la differenza. Rb Cami in semi a Birmingham

  74. by fabri2969

    Salve a tutti, sono nuovo del blog ma seguo Camila da un po’. Non so se è già stato detto da altri, ma secondo me Cami e i suoi coach dovrebbero leggere e studiare la biografia di Agassi (visto anche il tipo di gioco molto simile) in cui il grande Andre spiega benissimo che la sua carriera è svoltata quando ha capito, grazie a Brad Gilbert (MERAVIGLIOSO per tutti gli appassionati anche il suo libro), che non era necessario spaccare l’avversario e la pallina ad ogni colpo solo perchè sapeva di essere superiore, bensì era molto più proficuo far correre l’avversario da una parte all’altra del campo ma tirando al 70/80% della potenza e non al 110% tutte le volte.
    Io mi ricordo molto bene Agassi agli esordi quando tutti, pur vedendo che era un fenomeno, non si spiegavano come potesse perdere partite su partite da avversari nettamente inferiori. Tutto ciò mi ricorda molto Cami e le sue recenti prestazioni altalenanti, sia come gioco che come atteggiamento in campo e sono sicuro che se lui è stato in grado di instradare la sua grande espolosività arrivando a vincere 8 slam quando sembrava che ormai fosse un flop, risultati simili potrà raggiungere Camila quando capirà anche lei come sfruttare al meglio la sua capacità di dominare il gioco senza strafare su ogni singolo colpo, ma solo nei momenti giusti.

    • r.b. by r.b.

      Lo capirà presto, stai sicuro. Il problema è che Camila è al primo anno in WTA, ci vuole un po’ di tempo.

  75. r.b. by r.b.

    Vabbé dopo l’ecatombe di teste di serie di ieri, era normale quello che sta accadendo oggi… Speriamo solo che Ana non faccia scherzi…. 🙂

  76. journasesto by journasesto

    E intanto Sarita vince contro Pfizenmayer in una partita dove la palla passava 4 metri sopra la rete.

    • r.b. by r.b.

      Vabbé con la Pfitzenmayer vincevamo pure noi…. Brava Sara comunque…

    • Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

      Sara ha guadagnato il privilegio di giocare con la Pfizenmayer con tre anni di grandi risultati. Vediamo con chi dovrà giocare Camila l’anno prossimo.
      Ricordo a tutti che fino ad un mese fa doveva ancora fare le qualificazioni…

      • r.b. by r.b.

        Giustissima affermazione, però scusa anche la Niculescu si è guadagnata il diritto di giocare il secondo turno contro la Ormaechea con tre anni di risultati di m….? 🙂 🙂 🙂 Che tra l’altro c’ha pure perso….
        Diciamo che il sorteggio di Camila non è stato troppo fortunato, altre volte è andata meglio con l’urna…

  77. Skinny Puppy by Skinny Puppy

    Cami ancora troppo incostante.. Ma quì leggo di gente comunque felice di chissà quali progressi..
    Io fossi in Cami mi farei un bel bagno di umiltà.. e fossi in qualcuno di voi probabilmente la smetterei di parlare di vittorie di Slam.. e di erba,come se miracolosamente sull’erba possa cambiare chissà cosa..
    Ma lo spero fortemente!

    • r.b. by r.b.

      Secondo me non è stata incostante. Se perdeva 6-1 6-1 senza giocare era incostante. Ha avuto più palle break della sua avversaria, ma ne ha sfruttate una in meno. Ha perso il tie break per due punti e uno è stato condizionato da una chiamata sbagliata. Vuol dire che la Kuznetsova ha vinto perché ha giocato meglio i punti importanti. Così come Camila contro la Jovanovski. Succede spesso. Quindi ha giocato alla pari. Il problema sono i 50 errori. Quando li ridurrà sensibilmente queste partite finiranno 6-2 6-2,anche se l’avversaria si chiama Kuznetsova…

    • by SanTommaso

      Camila ne ha fatti parecchi di progressi, bisogna capire cosa si intende per progressi. Visto che quelli nel gioco sono troppo soggettivi, stiamo ai numeri che sono incontrovertibili.

      Io so benissimo che era infortunata, ma siccome dell’infortunio molti se ne ricordano solo quando devono sfottere chi la difende, stavolta faccio finta di dimenticarmene anche io. Un anno fa Cami, al termine del RG, aveva 4 vittorie e 8 sconfitte, rapporto W/L di 0,5, 123 punti guadagnati in stagione e circa 85.000$ lordi di prize money.

      Un anno dopo, nonostante “chissà quali progressi” e la necessità di farsi “un bagno d’umiltà”, siamo a 18 vittorie e 11 sconfitte, rapporto W/L di 1,6 con 631 punti in stagione e 19.000$ lordi di prize money.

      Ecco, non so tu, ma se io avessi questi incrementi nel lavoro che faccio io e ne avessi meno di 50 più bravi di me al mondo a fare quello che faccio, a leggere un commento del genere mi verrebbe come minimo da ridere.

      • eulondon by eulondon

        Grande!!!!!! Manco stessimo parlando si una giocatrice a fine carriera o all’ ultima spiaggia! Qui siamo appena all’ inizio… E nessuno mi toglie dalla mente che se fossimo andati 5-3 al tie ora staremmo pensando al prossimo match. Ma i se no esistono, ahime’. Non siamo in sliding doors.

      • r.b. by r.b.

        Probabilmente c’è un errore sui dollaroni… 19 mila sembran pochi… 🙂

      • Skinny Puppy by Skinny Puppy

        Bè evidentemente non hai grosse ambizioni (su Cami) e ti basta poco per gioire.. meglio per te;-)

  78. Giovaneale by Giovaneale

    Un commento che quoto in toto di tommaso che strenuamente prova a motivare con le giuste argomentazioni la pioggia delle solite critiche su livetennis:
    “Io non sono d’accordo sostanzialmente con una delle cose che si dicono del suo gioco. Che debba rallentare. A chi ha visto la partita chiedo: se oggi avesse “rallentato”, quanti punti in pù avrebbe fatto la Kuz, che piano non gioca? Se “rallenti” con Sharapova, Petkovic, Cirstea, Serena, ecc come pensi di poter vincere? Certo, la risposta è: se le altre sbagliano. Camila per mentalità non aspetta l’errore dell’avversaria. Ci sono giocatrici che ci hanno costruito una carriera sugli errori delle avversarie e ci sono giocatrici che ESULTANO all’errore dell’avversaria. Abominevole, a mio avviso. Ma la cosa di cui non si rendono conto è che esultando all’errore dell’avversaria si manifesta un attestato di stima alla stessa e si ammette che senza quell’errore il punto non sarebbe arrivato.
    Ognuno la pensa come vuole, ci mancherebbe. Chi vuole il ranking subito potrebbe dirle: stai ferma un anno, azzera tutti i punti, poi torna e gioca solo ITF, vincili tutti e scala la classifica. Chi vuole vincere contro Serena potrebbe dirle: tiri troppo piano, attacca di più! Chi vuole vincere un torneo potrebbe suggerirle di controllare le entry list e iscriversi ai tornei senza top20 (anche se con le top20 nel 2014 Camila è 4-0 e con le top10 è 2-0, ma magari molti non lo sanno).
    Ognuno vuole la “sua” Camila, ma qualcuno si preoccupa di cosa vuole Camila? Perché lei l’ha detto chiaro e tondo: sogna Wimbledon e vuole suo papà come allenatore. Allora o voi avete investito soldi su Camila e volete il vostro tornaconto, ma non credo… oppure continuare a dire “deve cambiare allenatore, deve giocare più piano, deve… deve… deve…” è utile quanto passare una scopa sul bagnasciuga. Tanto dopo 5 secondi arriva un’altra onda.”

    • Skinny Puppy by Skinny Puppy

      Né non è questione di tirare più piano:è questione di giocare in sicurezza le palle che serve solo ributtare di là quando il punto è praticamente già fatto.. di usare la testa nei momenti cruciali evitando rischi che poi risultano fatali

      • r.b. by r.b.

        Verissimo ma tutto questo si impara giocando contro le migliori e arriverà col tempo e l’esperienza. Il gioco di Camila non è in discussione, a mio avviso.

    • by SanTommaso

      Non mi sono dimenticato di voi eh? Vi leggo sempre anche se scrivo meno. Purtroppo, o per fortuna, ora di Cami se ne accorgono in molti. Solamente che sono come quelli “risvegliati” in Matrix: fino ad oggi hanno letto sui blog che Cami “le tira tutte”, “deve cambiare allenatore”, “così non vincerà mai niente” e ho sentito il dovere morale di provare ad aprire gli occhi. Ad esempio, facendo presente che è inutile continuare con la storia del padre, visto che è LEI che vuole Sergio come allenatore. E’ maggiorenne, non mi pare che soffra d’inedia e quindi Sergio non deve essere un orco che la tiene incatenata al campo da gioco. Anzi a volte è difficile farla smettere di allenarsi (ma c’è chi scrive che deve pensare meno a facebook e più ad allenarsi. Poveri diavoli, ringrazio i miei genitori, il Signore o chi per esso…)

      Però capisco che dev’essere complicato leggere un articolo, tipo quelli di Nizegorodcew, da ben un migliaio di parole e senza i disegnini. Forse è una battaglia persa in partenza, forse è davvero un bene essere additati come fossimo appestati e restare pochi ma buoni alla corte di Camila. Ricordandoci bene nomi e volti.

      • Giovaneale by Giovaneale

        @San Tommaso
        Torna a scrivere con regolarità anche qui,dai 🙂

  79. by claudio

    Soddisfatto per la prestazione, meno per il risultato chiaramente. Comunque l’avversaria era di rango e le partite facili a questo livello sono solo dopo averle giocate. Condivido il pensiero di Alessandro Nizegorodcew, nel suo articolo sul primo incontro a Roland Garros, che oltre a ribadire l’accelarazione dei colpi di Camila, pone l’attenzione sul devastante movimento di piedi e sul baricentro del corpo sempre in equilibrio. Arrivare sulla palla in tempo e sentendo bene il terreno è da manuale. Quello che mi affascina del suo gioco è lo stile dei vari movimenti, dal servizio, al rovescio ecc. sempre molto curati ed eleganti, che trovo unici nel circuito; consapevole che questo discorso vada al di là di una valutazione tecnica. Sempre forza Camila e prepariamoci al verde!!!Vamossss

  80. boy by boy

    sto guardando in giro un po’ di commenti (gazzetta su tutti) e ho paura che abbiano ragione.
    Speriamo arrivino presto questi tornei e vediamo un po’…sono molto curioso di rivederla sul veloce.

    • AlterEgo by AlterEgo

      La musica cambierà, ovviamente in meglio, vedrai… 😉

  81. boy by boy

    alcune frasi dell’intervista che mi hanno colpito:

    Sono arrivate alcune critiche sulla programmazione e su alcuni tornei minori, che potevano portare tanti punti, saltati…
    «La programmazione di Camila non è incentrata sulla settimana o sul mese, ma sulla carriera. Noi, ad esempio, pensiamo già all’anno prossimo. Stiamo progettando, insieme a Daniele, un grande 2015 e cerchiamo di analizzare ogni allenamento e ogni torneo nel dettaglio. La speranza è che sia testa di serie a New York e quindi nel main draw di Sydney all’inizio della prossima annata».

    Ricordo come fosse oggi Antonio Cascales, storico allenatore di Ferrer, dirmi che quello di Camila non era tennis, bensì circo. Ieri mi è venuto in mente anche il giudizio di uno dei coach che lavorava da Mouratoglou, che sentenziò anni fa: «Non vincerà mai una partita in main draw a Parigi con questo tennis». L’unico che assecondò l’istinto di Camila fu Nick Bollettieri: quando aveva 7-8 anni io la faceva giocare dentro al campo di 3 metri, e spesso giocava le partite colpendo la palla più volte al volo che dopo il rimbalzo. Tutti a dirmi di farla giocare più indietro, tranne Bollettieri che disse: «Lasciatela lì dov’è».

    Mentalmente è già una top ten, tra non molto spero e credo lo sarà anche di fatto».

    bà che dire…speriamo il tempo ci dirà.

    • by Fan

      Non c’entra molto, ma peccato che Agassi abbia cominciato a vincere quando ha mollato Bollettieri e preso Gilbert al suo posto ( Sergio in questo caso chiaramente non c’entra nulla).

      • r.b. by r.b.

        Non è vero, guardati le immagini del trionfo di Wimbledon, primo titolo slam di Agassi. Nel suo box c’è Bollettieri con Reyes e la mitica fidanzata Wendy… 🙂

  82. Ghaal (Trionferemo a Wimbledon) by Ghaal (Trionferemo a Wimbledon)

    Bene ragazzi, devo dirvi che io sono contento. Non ho potuto seguire tutto il match, quello che ho visto mi è piaciuto. Camila ha lottato ed ha perso. Ci può stare.

    Non concordo affatto con chi sminuisce la Kuzsnetzova. E’ una giocatrice esperta ed intelligente, e sui punti topici lo ha fatto vedere. E questo ha fatto girare il match (errori/rapine, purtroppo, incluse).

    Con il tempo Camila acquisirà maggiore freddezza ed abitudine a gestire questi momenti, dato che il coraggio non le manca di sicuro. A mio parere, infatti, il voler provare il vincente sulla palla break è il modo che ha Camila di superare i propri dubbi: se la sparo dentro è punto, se è fuori pazienza… Si tratta di una “fuga”, e bisogna superare anche quella tentazione.

    A chi critica l’eccessivo avanzamento sulla seconda di servizio dell’avversaria, rispondo che di gente capace di rispondere da tre metri dietro la linea di fondo ce n’è parecchia, ma tra di queste non mi sembra ci siano molte vincitrici degli slam. È chiaro che così si prendono maggiori rischi, ma sbagliando forse s’impara… rinunciando si perde di sicuro (almeno quando si gioca con i migliori).

    Concordo invece con chi dice che bisogna imparare a leggere meglio i colpi dell’avversaria, anche se la Kuz non ha giocato male le sue palle corte; e Camila era molto lontana quando lo ha fatto.

    Dal Roland Garros però ci portiamo a casa una maggiore fiducia nei nostri mezzi e una serie di discese a rete che dimostrano come il gioco di Camila sia in costante ed apprezzabile evoluzione. Secondo me, per il tocco che ha Camila, prima o poi arriveranno anche le palle corte, che faranno molto comodo soprattutto con le “pallettare”, che ad oggi mi pare siano per lei le avversarie più problematiche.

    Io comunque continuo a pensare che su campi come l’erba, in cui i “ragionieri” non hanno semplicemente il tempo per poter decidere cosa fare, Camila possa dire la sua già adesso.

    E ora, finito il “purgatorio” della terra rossa, finalmente inizia la stagione sull’erba, per la quale sapete già che le mie aspettative sono molto alte…

    Vogliamo tre tornei “scintillanti”!!!!!

    Vamoooooooooooooooooosssssssssss Caaaaaaaaaaaaaaaaaaamiiiiiiiiilaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!

    • AlterEgo by AlterEgo

      Quoto e straquoto in pieno, sull’erba sarà tutta un’altra storia, vedrete…

  83. by Fan

    C’è un punto sul quale vi invito a riflettere: ormai Camila la conosco tutte, ragione per cui l’effetto “sorpresa” non c’è più ed è anche vero che questo spesso non vuol dire nulla se le sue bordate rimangono in campo, però ormai tutte sanno che la migliore tattica da adottare contro di lei è comunque aspettare l’immancabile “regalo” (Cinà ve lo ricordate?), servire kick la seconda al corpo e la prima ad uscire etc.etc.
    Certo quando Camila è in giornata, ma deve essere praticamente perfetta, un cecchino ( cosa molto difficile per il suo tipo di gioco estremo), queste considerazioni non servono alle avversarie di turno, però dobbiamo prendere atto, senza criticare le avversarie che così ci vincono molto spesso le partite, che non sonomai propriamente regalate -oggi la Svetlana ha dato prova di una grande umiltà e carattere lottando da vera “pallettara” su ogni palla, cosa per chi la conosce assolutamente innaturale rispetto al suo gioco standard – bensì frutto del ripetere all’infinito gli stessi errori in nome del dogma di non cambiare MAI il proprio gioco, nemmeno se serve, vedasi break point pro e contro a ripetizione giocati sempre al cardioplama con doppi falli e risposte in tribuna.
    Quindi i miglioramenti rispetto al passato ci sono stati, ma qui il problema più che tecnico, e lo dicono tutti ormai, è puramente tattico, e badate bene, non in assoluto, bensì in momenti determinanti del match che vengono sempre trattati alla stessa maniera come se nulla fosse.

  84. r.b. by r.b.

    Ho letto l’intervista a Sergio, il cui link è pubblicato alla fine dell’articolo. Chiarisce veramente tante cose e affronta anche le critiche, perfino sul gioco di Camila, quindi c’è davvero poco da dire.
    Sembra proprio che siamo noi tifosi quelli più impazienti. In effetti dice 3 cose a mio parere importantissime (e anche molte altre).
    1) Che è seguita da un tecnico federale, quindi con buona pace di chi dice che deve cambiare allenatore.
    2) Che il primo match giocato senza dolore alla spalla è stato quello di Fed Cup contro la Keys.
    3) Che contro lo Diyas a Miami è scesa in campo con la febbre alta.
    Quindi, contando i match dalla Fed Cup in poi, ed escludendo quello contro la Diyas, Camila ha giocato complessivamente 25 match con 17 vittorie e 8 sconfitte, compresa quella di oggi…
    Impressionante, come il gioco di Camila. Per gli errori non forzati ci vorrà un po’ più di tempo, ma toglieremo anche quelli…. 🙂

  85. AlterEgo by AlterEgo

    Dell’intervista a Sergio, questo ritengo che sia un passaggio chiave:
    “E pensare che dopo un lutto familiare così grave come la morte della sorella Antonella e 14 mesi passati a giocare e non giocare per i problemi alla spalla, in molti avrebbero mollato. Invece lei si è ritrovata top-100 grazie a quello che può sembrare un miracolo, ma miracolo non è. E’ forza mentale, è voglia di arrivare, è carattere, personalità. ”
    Effettivamente molti di noi trascurano questo fatto, che Camila, nonostante questi problemi fisici e personali che certamente ne hanno condizionato il rendimento degli scorsi anni, ha ottenuto risultati prestigiosi ed è rimasta nelle prime 100…
    Domanda: Quante, al posto di Camila, con un infortunio cronico alla spalla di oltre un anno, ce l’avrebbero fatta a raggiungere gli ottavi agli US Open e restare in top 100? Secondo me, poche, pochissime…

  86. gimusi by gimusi

    Cami sarà incazzata nera…come sempre, dopo una sconfitta…ma oggi io dico che è stata una “ottima sconfitta” contro una grande campionessa…il primo set è girato per un non nulla…e anche nel secondo la differenza è sono in un break…certo qualche errore di troppo c’è stato…e la prima ad esserne cosciente è senz’altro Cami… ma oggi non poteva non prendere rischi altrimenti la Kuznetsova l’avrebbe spappolata…è un altro importante passo di crescita…il miglioramento continua anche sulla terra…e ora concentriamoci sull’erba…con una Cami così ne vedremo delle belle 🙂

    • by Alessandro1983

      E’ ciò che tutti noi ci auguriamo di tutto cuore ma dovrà cominciare dai premier di Birmingham ed Eastbourne, non dovrà affatto sottovalutarli in vista di Wimbledon. Potrebbe fare molti più punti in quei due tornei paradossalmente, non smetterò mai di ripeterlo…

  87. zio gio by zio gio

    Partita ampiamente alla portata,come già accennavo. persa per presunzione da una parte e sfortuna dall’altra. Quella chiamata sbagliata ha condizionato il tie-break, ma direi l’intero match. Camila deve cercare di essere più sveglia in campo: qualsiasi chiamata facciano, lei accettA. OGGI su quel punto sul quale tutte avrebbero urlato, lei ha giustamente, accennato una flebile polemica. ma ci sono state tante altre chiamate sulle quali non ha chiesto l’intervento nè vocale nè materiale dell’arbitro. Oggi c’è stata la chiara dimostrazione di quel famoso punto decisivo.
    Il suo tennis percentuale è così: prendere o lasciare. Talvolta, credo che i rischi maggiori li corra quando è in risposta, sulle seconde di servizio, e nei turni alla battuta, nei game avanti di due o tre 15: calo di concentrazione, vuole strafare e di colpo game perso dopo averlo avuto in pugno. La risposta sulla seconda è deficitaria per la posizione ravvicinata al rimbalzo: palla addosso e palla che si impenna. Colpi al volo ben realizzati. colpi al rimbalzo ottimi. eccessiva foga sulle seconde di servizio. Contro una kvitova, a questo livello, a parità di errori, avrebbe potuto dire la sua; purtroppo è il secondo giovedì consecutivo in cui stiamo a parlare di occasioni sprecate. urge una soluzione, non sono affatto fiducioso dei tornei sull’erba: il problema non è a livello di scambio, ma di battuta e risposta: elementi che si aggravano ancor di più su una superficie veloce ed irregolare come l’erba. Per esempio il problema della Errani sull’erba deriva da uno scarso servizio e da una non competitiva pesantezza e velocità di palla che le fanno progressivamente perdere campo. il problema di Camila al contrario sulla terra dovrebbe derivare da una scarsa fase difensiva e da una difficile conduzione dello scambio: invece non è così. lei comanda anche sulla terra, le poche volte in cui si è dovuta difendere, ha tirato dei missili lungolinea di rovescio da posizione defilata. Putroppo voi tutti sottovalutate Camila: credevate che potesse soffrire il gioco della “campionessa” (così la denominate), ma al contrario, come in ogni partita, è stata lei a stabilirne le sorti. La russa , essendo stata una vincitrice di questo torneo, ha fatto una figura barbina, meschina: come lo ha vinto quel titolo…mi chiedo: difendendosi sui teloni? o con le tre palle corte che ha giocato?(unico mezzo per mettere fuori causa Camila, che dimostrava di non leggerle minimamente, quando invece erano facilmente prevedibili:la russa stava ferma due ore prima di giocarle)
    tutti ci aspettavamo un’avversaria che avrebbe giocato alla pari, ma evidentemente sopravvalutavamo la russa: non si è meritata questa partita.
    ci sarebbero così tanti aspetti da migliorare e dei quali parlare: il back difensivo diventa sempre più necessario in alcune situazioni: non si può ignorarlo. un altro torneo buttato. per me poteva vincerlo pure. purtroppo con questi limiti non si possono vincere con costanza le partite.
    Ho letto anche l’intervista di Sergio: bene tutto, grandi prospettive, ma ogni tanto bisogna avere il coraggio di mettersi in discussione quando non si riescono a superare match alla portata

    • r.b. by r.b.

      L’intervista dice anche che Camila ha un tecnico federale, Daniele Silvestre, che Alessandro Nizegorodchev dice altrove essere molto bravo (e se lo dice lui…) Però tale collaborazione è solo all’inizio, sono pochi tornei che viaggia con Camila.
      Quando inizia una partita o un torneo ovviamente siamo tutti a fare il tifo…che dovremmo dire? Vabbé, passiamo il primo turno….se si ha fortuna e si gioca bene si può andare anche molto avanti, quindi perchè non sperare? Andrà meglio la prossima volta…

  88. theseus by theseus

    Salvo spot isolati, la musica non cambia: sempre troppi gratuiti e troppi doppi falli. Per l’avversaria esperta basta metterla di la ed il gioco e’ fatto. Quando Camila cambiera’ questo atteggiamento (o gioco, come lo chiama lei) diverra’ la numero uno al mondo, se il “gioco” rimarra’ lo stesso si vivra’ solo di singole grandi imprese (Masha, ecc.). Detto questo, insisto sul fatto che oggi il problema si possa risolvere affiancandole un buon mental coach.

    • r.b. by r.b.

      Secondo me serve un coach non un mental coach….e a quanto pare c’è, basta leggere l’intervista.

  89. by Alessandro1983

    A mio modo di vedere i prossimi due tornei di Birmingham ed Eastbourne saranno importanti tanto quanto Wimbledon. Sono due Premier nei quali Camila non avrà punti da difendere, inoltre alcune teste di serie importanti con ogni probabilità andranno al Queens od altrove. Potrebbe davvero fare bene e prepararsi al meglio per Wimbledon; lì dovrà difendere il terzo turno dello scorso anno e sarà fondamentale confermare come minimo quel risultato, per continuare a scalare posizioni nel ranking. Come del resto sta già facendo 🙂 Forza e coraggio!

  90. by SanTommaso

    …e comunque Camila è una che bum-bum-bum, diritto e rovescio, nessuna variazione, le cavallette mioddddio le cavallette!

    21 discese a rete, 57% dei punti. 21! Mi sa tanto che la bimba fa le prove generali per il torneo più prestigioso del mondo.

    • by Alessandro1983

      Concordo, speriamo davvero di vederne delle belle a Londra ma anche prima, sia a Birmingham che ad Eastbourne 😉

    • r.b. by r.b.

      Io, ripeto, non sono d’accordo con questo ragionamento. Se riduce gli errori il suo gioco è devastante anche sulla terra. Ma avete visto come viaggiava la palla oggi?
      Che poi in carriera vinci 3 Wimbledon e 2 US Open e fai solo semifinale al Rolando ci sta, ma non è che gioca male… E poi le donne ci insegnano che se sei così forte da vincere uno slam puoi vincerlo dovunque, non ci sono le specialiste…
      La Bartoli non era certo specialista da erba però ha vinto Wimbledon, certo è stata brava e anche un poco fortunata….

  91. TEUS by TEUS

    Non ho visto i primi quattro giochi del secondo set (credo comunque di essermi perso poco) ma a me Giorgi oggi è piaciuta in primis perché conferma di lottare con tutte le sue forze fino all’ultimo punto (cosa che fino a qualche mese fa non accadeva) e poi perché il suo linguaggio del corpo, qualsiasi cosa accada durante il match, molto raramente è negativo. Continuando, com’è giusto fare, a ragionare in prospettiva, questi sono ottimi segnali che permetteranno molto probabilmente a Camila di diventare un domani una giocatrice molto difficile da sconfiggere. Caratterialmente la ragazza c’è, eccome.
    Dal punto di vista tecnico la conosciamo tutti bene ma, a mio avviso, più che fare due passi indietro quando è alla risposta (non trascuriamo il fatto che la “bimba” mette molta pressione all’avversaria giocando spesso ben dentro al campo e questo specialmente sul veloce potrebbe fare la differenza), bisognerebbe concentrarsi sul servizio (Camila deve e può avere percentuali di prime molto più alte e rendere in generale il suo turno di servizio più solido per fare un ulteriore salto di qualità).
    Reputo la stagione sul rosso, chiusa oggi, discreta. Ora però arriva l’erba e ritengo già Giorgi pronta per stupire più di quanto fece un paio di anni fa.
    Vamos Camila! Testa alta, senza paura e sempre positiva! Non fallirai.

    • r.b. by r.b.

      Vedi? Ti assenti un attimo e subito si va sotto 1-3…..
      mai lasciare la postazione di tifo indifesa 🙂 🙂 🙂

  92. doherty by doherty

    peccato …
    brava cami ! era una partita difficile…
    purtroppo pesano le 20 risposte sbagliate,io capisco che voglia essere aggressiva ma alcune volte a seconda del punteggio è meglio giocare in sicurezza ed iniziare lo scambio.
    guardate quante risposte ha sbagliato kuz …tre !
    anche 8 df in 10 turni sono un po’ troppi.
    son sicuro che cami sta lavorando per cercare di essere piu’ consistente…ci vuole tempo e ci riuscira’.
    purtroppo fino a quel momento è destinata a perdere contro avversarie esperte e con il gioco di kuz,a meno che cambino le regole del tennis ed i vincenti valgano doppio 🙂

  93. boy by boy

    per questa partita io non me la prendo più di tanto, perché non avevo grosse speranze fin dal sorteggio.
    Però devo dire che la mia più grande preoccupazione è che Camila giochi sempre così….e che resti una sorta di incompiuta. Pensate che per vincere qualsiasi torneo, dal più grande al più piccolo, servono dalle 5 alle 7 vittorie consecutive. E al momento è molto difficile, per non dire impossibile credere che Camila riesca a dimostrare tanta costanza.
    Basta anche farsi un giro per vari siti (gazzetta, corriere, ecc) e tutti i commenti sono univoci, tutti dicono è un grande talento sprecato, anche a fronte di tante altre giocatrici meno dotate di lei a livello di colpi e puro talento (errani, schiavone, vinci).
    Speriamo bene.

    • TEUS by TEUS

      Chi parla di grande talento sprecato riferendosi a una ragazza di 22 anni, non può essere preso seriamente a mio modesto avviso. Se poi si ha intenzione di esaminare punto per punto il gioco attuale di Giorgi, già il discorso cambia.
      “Le tira tutte”, “deve cambiare allenatore”… sono le solite cose che si dicono quando perde e, oltre a essere oramai noiose, sono di una superficialità imbarazzante sempre a mio modestissimo avviso.
      Dietro a Giorgi c’è un progetto come dice bene Sergio. Un progetto che per ora l’ha portata al numero 43 del mondo dopo soli cinque mesi della sua prima stagione in WTA. Il termine “sprecato” quindi è assolutamente fuori luogo.

  94. by mclanz

    Qualche smorzata quando l’avversaria è a fondo campo impegnata in un recupero no ? Con relativo pallonetto magari se riesce a rispondere. Insomma la Kuz. è una che non si fa prendere a pallate e allora non dico di palleggiare, ma ci vuole una gamma di colpi più vasta per poter piegare certe campionesse.
    Comunque complimenti per dove sei arrivata, non è una critica ma un consiglio….

  95. by Alessandro1983

    Comunque ho trovato davvero molto interessante l’intervista fatta a Sergio Giorgi, consiglio a tutti voi di leggerla 🙂

    • AlterEgo by AlterEgo

      Molto ma molto interessante, specialmente questo passaggio:
      “Figurati che a Miami contro la Diyas è voluto scendere in campo con la febbre alta e non sono riuscito a fermarla. E poi in conferenze stampa non ha detto una parola. A differenze di quanto accade spesso nel dopo partita, con i giocatori che si giustificano con infortuni più o meno veritieri.”
      Ricordo benissimo come molti di noi non riuscirono a spiegare quella sconfitta (alcuni ipotizzarono una ‘sbornia’ da Indian Wells, se non ricordo male…)…la cosa molto strana che notai, dal livescore, era la durata molto ampia di ogni singolo punto, probabilmente proprio perchè Camila non riusciva a spingere perchè stava male e palleggiava di più, mettendo la partita sui binari più consoni alla sua avversaria, il palleggio appunto…Questo ci insegna a non emettere giudizi affrettati, perchè il ‘dietro le quinte’ spesso nasconde tutt’altra verità…

  96. by Alessandro1983

    Peccato davvero per la sconfitta di oggi con la Kuznetsova ma purtroppo sapevamo che sarebbe potuto accadere 🙁 pazienza, ora ripartiamo dai tornei sull’erba. Sarà dura attendere 11 giorni fino a Birmingham però 🙂 Consoliamoci con il nuovo best ranking di Camila che dovrebbe oscillare tra la 44esima e la 43esima posizione circa… Correggetemi come sempre se sbaglio 😉 Vamos Camila!

    • r.b. by r.b.

      Gufando un po’ 🙂 la posizione dovrebbe essere quella, più o meno….Per non sbagliare facciamo 45 che è comunque Best Ranking.

  97. Sephir by Sephir

    Felicissimo della prestazione di Camila. Al di là dei soliti errori è stata fenomenale.
    Una bellissima partita peccato solo per il ROS come già diceva qualcuno…sulla seconda sbaglia troppo e sopratutto non vuole variare l’aggressività nemmeno quando è sotto e questo secondo me è un errore. In certi punti dell’incontro è imperativo mettere la palla in campo e giocare.
    Contro gli slice difensivi secondo me molte volte potrebbe usare la smorzata visto che l’avversaria il 90% delle volte è fuori campo per via di uno dei suoi missili.
    Poteva vincere invece ha perso…pace. Sono soddisfatto di averla vista giocare.

  98. ghezzo63 by ghezzo63

    Fa niente , BRAVA CAMI !!!!!

  99. riccardo by riccardo

    Sono davvero sconcertato e addolorato per questa sconfitta evitabile. Scusate ma la russa non ha davvero fatto niente di che. si è difesa questo si. Non sono molto fiducioso in questo momento. O si cambia qualcosa nella mentalità o la vedo nero , nel senso che gente che gioca peggio di Cami le starà davanti in classifica . Muguruza docet.

  100. riccardo by riccardo

    Concordo sulla posizione sbagliata sulla seconda di servizio. Anzi oggi si è limitata a stare un metro dentroil campo perchè in altre partite stava anche tre metri avanti. Non concordo invece con gli altri commenti . Che Cami combatta non è in discussione. Solo a aroma con l’americana ha mollato ma per il resto lei lotta sempre e di questo va dato atto. Tuttavia non si possono sempre perdere le partite allo stesso modo. Io davvero non credo che oggi sia stato un problema di superfice. Ha tirato forte e spesso la russa non ha visto la palla quindi in fondo la sua potenza era efficace anche su questa superfice. Però con tutto il bene che credo tutti vogliamo a Cami ( a parte qualche rosicone incompetente) se continua a fare questi errori si perde anche sull’erba o sul veloce. Io credo che un tattico, qualcuno che le faccia entrare in testa che non si pò sempre spaccare la palla è necessario. Per chi ha giocato un pò a tennis , sa bene che oggi la russa quando si è vista in difficoltà ha tirato delle palle senza peso in mezzo al campo, palle basse che cami ha praticamente sbagliato tutte , cercando di tirare. Ecco questo è un problema. Lo dico davvero da tifosi sfegatato di Camila che se non si cambia qualcosa si rischia di bruciare un talento smisurato. A chi dice che Cami è cosi dico che vogliamo vederla vincere i tornei e non fare una partita buona e perdere la successiva. Se qualcuno che è vicino a lei ed anche sergio potesse cercare di farla ragionare su queste cose che dicono tutti, ma proprio tutti io penso che si farebbe il bene di camila.

  101. by besso91

    L esperienza della Kuznetsova ha prevalso. Ripeto a mio avviso il rimettere la palla dall’altro lato è stato studiato a tavolino. Sinceramente dire che la Kuz sia una pallettara o che non abbia impressionato non concordo. Sappiamo tutti di chi stiamo parlando. Con l’allenatore si sarà propriamente detto “lascia fare a lei e tira solo ad entrata certa del colpo”.
    Sono comunque estremamente fiducioso… voglio dire moltissimi errori e un set comunque tiratissimo con una specialista espertissima ecc…
    speriamo che ora la stagione sull’erba dia i suoi frutti perchè si potranno definitivamente apprezzare tutti quelli che sono i grandi miglioramenti tecnici di camila… a partire dal servizio per finire con le discese a rete e la minore discontinuità… wimbledon è ovviamente il torneo da sfruttare però gli altri due premier prima non vanno per nulla trascurati…
    VAMOS CAMI!

  102. Giovaneale by Giovaneale

    Il rimpianto più grosso è nel primo set..dopo aver recuperato due volte un break di svantaggio Cami è stata notevolmente danneggiata da un giudice di linea che ha chiamato fuori una palla di Cami che la russa aveva spedito poi fuori.Sarebbe andata 5-3 con un servizio ancora a disposizione.
    Nel secondo la russa dopo aver ottenuto il break ha giocato sul suo servizio.Cami ha avuto la possibilità di recuperare il break sul 4-5 ma niente.
    L’ho detto a Roma e lo ribadisco adesso:Cami sbaglia la posizione in campo sulla seconda dell’avversaria..se ci fate caso le percentuali di punto sulle seconde delle varie avversarie (che si chiamino Kuznetsova o Soler-Espinosa poco importa) sono quasi sempre vicine o superiori al 50%.Sta troppo dentro il campo e non ha quasi mai la possibilità ed il tempo di organizzare una risposta incisiva.Qualche volta ce la fa ma spesso commette subito l’errore gratuito.Se facesse un passo indietro o anche due avrebbe la possibilità di impattare meglio la palla (e parlo di coordinazione) e guadagnerebbe tanti punti in più.
    Questo Sergio glielo dice spesso ma lei sta sempre lì e sbaglia.
    Peccato perchè oggi l’impresa era a portata di mano,la Kuz ha giocato bene ma non ha di certo impressionato!
    Peccato,peccato davvero!!!

    • Giovaneale by Giovaneale

      La chiamata sbagliata è stata nel tiebreak,non l’ho scritto ma lo evidenzio per chi non ha seguito la partita.

      • biglebowski by biglebowski

        sono match così, girano su un punto e non li riprendi più………bravissima per un eccezionale primo set……………………….rapina, in buona fede, ma ha deciso il match e il torneo………andiamo a divertirci sull’erba sperando sia hierbabuena………….

        non c’è nulla da recrimanare è una frase fatta……. da recriminare c’è moltissimo certo che camila non ha nulla da rimproverarsi.
        sono sempre più positivo e anche orgoglioso della “nostra” bimba.

    • eulondon by eulondon

      Ti do ragione. Infatti io ho molta pou’ “paura” quando l’ avversaria va do seconda che di prima. Spesso ci mette troppa “foga”. Nella posizione e, di riflesso, nel dosaggio di forza. Oggi mi e’ piaciuta, comunque.

    • riccardo by riccardo

      Concordo in pieno con te sulla posizione sbagliata sulla seconda di servizio. Anzi oggi si è limitata a stare un metro dentroil campo perchè in altre partite stava anche tre metri avanti. Non concordo invece con gli altri commenti . Che Cami combatta non è in discussione. Solo a aroma con l’americana ha mollato ma per il resto lei lotta sempre e di questo va dato atto. Tuttavia non si possono sempre perdere le partite allo stesso modo. Io davvero non credo che oggi sia stato un problema di superfice. Ha tirato forte e spesso la russa non ha visto la palla quindi in fondo la sua potenza era efficace anche su questa superfice. Però con tutto il bene che credo tutti vogliamo a Cami ( a parte qualche rosicone incompetente) se continua a fare questi errori si perde anche sull’erba o sul veloce. Io credo che un tattico, qualcuno che le faccia entrare in testa che non si pò sempre spaccare la palla è necessario. Per chi ha giocato un pò a tennis , sa bene che oggi la russa quando si è vista in difficoltà ha tirato delle palle senza peso in mezzo al campo, palle basse che cami ha praticamente sbagliato tutte , cercando di tirare. Ecco questo è un problema. Lo dico davvero da tifosi sfegatato di Camila che se non si cambia qualcosa si rischia di bruciare un talento smisurato. A chi dice che Cami è cosi dico che vogliamo vederla vincere i tornei e non fare una partita buona e perdere la successiva. Se qualcuno che è vicino a lei ed anche sergio potesse cercare di farla ragionare su queste cose che dicono tutti, ma proprio tutti io penso che si farebbe il bene di camila.

      • Giovaneale by Giovaneale

        Ho appena letto l’intervista a Sergio (il link è riportato da Matteo nel post) e Sergio spiega che Bollettieri era l’unico a non dire di arretrare la posizione in campo e addirittura quando si allenava nella sua accademia (molto piccola) la faceva stare 3 metri dentro il campo).
        E’ una scelta tattica che loro stanno portando avanti,magari lavorandoci ancora potrà migliorare le risposte anche colpendo senza tanto tempo di preparazione..non so..per ora incorre in tanti errori e pochi vincenti..vedremo!

        • r.b. by r.b.

          Bravo Giovaneale, sicuramente non sono autolesionisti e ci stanno lavorando. Ci riesce Ana a rispondere alle seconde un metro dentro la linea di fondo, ci riuscirà anche Camila tra poco…

  103. journasesto by journasesto

    Onore a Camila per l’impegno e per la combattività. Avversaria molto più esperta e tennisticamente molto intelligente e questo ha fatto la differenza sul campo. Primo set perso per un’inezia e anche nel secondo Cami ha avuto le occasioni del controbreak. Quindi, tanti errori sì, ma tutto sommato poco da rimproverarsi a mio parere.

  104. eulondon by eulondon

    Ce la siamo giocata! A modo nostro fino alla fine. Ce la siamo giocata per vincere, rischiando e senza paura. Non mi sento di rimproverarle nulla. La partita e’ stata decisa da pochissimi punti e impercettibili frangenti. Non accuso nemmeno la chiamata sbagliata. Sono cose che succedono sempre e bisogna abituarcisi e far finta che nulla sia successo Peccato, perche’ ci stavo credendo! BRAVA CAMILA!!!

    • gimusi by gimusi

      d’accordissimo…oggi Cami mi è piaciuta…è sulla strada giusta 🙂

Leave a Reply