camila_roma

Si ferma al secondo turno il percorso di Camila agli Internazionali d’Italia a Roma. A fermarla è l’americana Christina McHale, numero 53 del ranking WTA che aveva già sconfitto Sorana Cirstea al primo turno. 6-1 3-6 1-6 il risultato di un match dominato per quasi un’ora e poi sorprendentemente perso.

Primo set: 6-1. Dopo aver perso il servizio nel primo game, con due doppi falli, Camila domina il set, strappando tre volte il servizio all’avversaria anche grazie a ben 11 colpi vincenti.
Secondo set: 6-1 3-6. Camila inizia continuando la striscia del primo set e si porta 2-0, ma perde il servizio con un doppio fallo. Da quel momento la McHale sale di livello, mentre Camila aumenta decisamente il numero di errori gratuiti. Il break decisivo è sul 3-4, deciso ancora da due doppi falli.
Terzo set: 6-1 3-6 6-1. Gli errori gratuiti di Camila aumentano ancora, riuscendo a tenere il servizio solo una volta, nel quinto game. Il match si chiude al primo match point per l’americana.

Ecco le dichiarazioni di Camila in conferenza stampa.

Hai giocato bene, 6-1 2-0 e poi cos’è successo?
Stavo giocando bene nel primo set, non ho fatto molti errori, poi ho iniziato a farne e sono uscita di testa.
Quando inizi a fare degli errori non hai un piano alternativo per aspettare che passi il momento?
Sì il piano B c’è, ma da fuori è molto più facile giocare le partite e anche io una volta finito il match lo analizzo diversamente. In campo però è differente, io cerco comunque il punto… ho fatto più errori e per quello ho perso
Ha influito un po’ di pressione dopo il bel match di ieri in cui hai battuto la Cibulkova?
No, piuttosto ha influito il doppio di ieri sera, non volevo giocarlo e sicuramente non giocherò più il doppio.
Ti ha tolto un po’ di energia? Perché non volevi giocarlo?
Perché è un altro sport, non fa per me. A me piace stare sola in campo.
Cosa ti porti a casa di questi giorni a Roma?
Ho giocato due partite sulla terra rossa, e mi porto via qualcosa di bello, ho giocato qui, a casa.
Rispetto alla Giorgi che abbiamo conosciuto noi, a quella di Wimbledon, oggi questa Giorgi cos’ha di diverso?
Penso il ranking, un po’ più di partite giocate. Cambiata? Sì, sono cresciuta.
Adesso c’è Parigi, un Grande Slam sulla terra rossa. Credi che il tennis sia diverso dal veloce alla terra?
Qui i punti sono più lunghi, anche fisicamente cambia il tennis, ma io non cambio il mio gioco.
Ora su cosa stai riflettendo: l’emozione, l’occasione mancata?
No, sul prossimo torneo.

Di seguito il tabellino del match con la McHale

20140514_McHale

Da lunedì Camila migliorerà comunque il suo best ranking WTA, arrivando alla posizione numero 51, e sarà al via nel main draw del torneo di Strasburgo.

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

  • Wta Linz, forfait di Camila
    Wta Linz, forfait di Camila
  • Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
    Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
  • Cincinnati, che vittoria di Camila! Battuta anche Gavrilova
    Cincinnati, che vittoria di Camila! Battuta anche Gavrilova
  • Cincinnati, vittoria in due set per Cami. Al secondo turno c’è Gavrilova
    Cincinnati, vittoria in due set per Cami. Al secondo turno c’è Gavrilova

296 Comments. Leave your Comment right now:

  1. eulondon by eulondon

    Noooooo!!!! La Cornet! 🙁

    • by lucio

      Pensiamo al RG sulla terra poca storia. L’importanza della classifica e quindi di giocare tornei. Speriamo dia aver fortuna nel sorteggio slam.

    • eulondon by eulondon

      Lo spot e’ ottimo… Tranne il primo turno!!!

      • by lucio

        Ogni anno la tds n.1 e francese per giunta forse Camila non la sopportano.

        • by lucio

          Per essere precisi quest’anno tds n. 2 . Certo che anche la Cornet come appunto tds così alta e’ stata proprio fortunata.

  2. journasesto by journasesto

    Cornet purtroppo

  3. by r.b.

    Ma quando esce questo sorteggio? Non dovrebbero esserci top player, vero? Comunque l’importante è prepararsi al meglio per il Rolando. Lì non può accadere di rimanere a corto di benzina perché si gioca ogni due giorni. Io sono fiducioso.

    • gimusi by gimusi

      dovrebbe uscire alle 18

    • by r.b.

      E comunque Sara indomita già in campo per il doppio. Non voglio fare polemica, ma è evidente che è importante avere un lungo periodo di riposo PRIMA del singolare e non del doppio. La finale sarà comunque domani pomeriggio…

    • by lucio

      Ma il primo turno inizia domani ?

  4. journasesto by journasesto

    Per Camila a Strasburgo si profila l’opportunità di più di una rivincita. Con Zarina, con la McHale e con Cornet, parlando delle sconfitte più recenti e brucianti. Sulla Cornet vi siete già espressi, ma come la vedreste con le altre due? Come primi sorteggi vi augurereste che la bimba incontrasse una di loro, per sfruttare la sua voglia di rivincita, o preferireste altri accoppiamenti, per evitare l’incrocio con atlete che si sono già dimostrate indigeste per la nostra beniamina?

    • by giux

      preferirei evitarle al primo turno, poi dopo non importa. non tanto la diyas piuttosto evitare cornet e flipkens, mchale per caratteristiche difensive…preferirei trovasse una giocatrice di ritmo, tipo puig, ormaechea o riske …

    • by r.b.

      Io vorrei la McHale, magari non al primo turno…

    • Sephir by Sephir

      McHale e Diyas al secondo e primo turno rispettivamente mi andrebbero benissimo. Cornet e Flipkens preferirei più avanti possibile.

  5. zio gio by zio gio

    Ciao ragazzi. Domani sarò al foro. Ho acquistato i biglietti delle finali già a dicembre. Ci sarà Sara Errani. Un bel risultato per il nostro sport,un po’ meno per lo spettacolo se l’avversaria di domani sarà Serena Williams. Avrei tanto voluto vedere Camila. Ci ha fatto sognare; con il livello dei primi tre set giocati,un risultato di prestigio in questo torneo non glielo avrebbe negato nessuna. Avrei voluto essere lì nei primi gg della settimana,ma impegni universitari me lo hanno impedito. Mercoledì ho fatto un esame che mi è andato bene,ma il ritorno a casa è stato sanguinoso: sappiamo tutti il motivo. Una registrazione che ho frettolosamente cancellato dal mysky. Il tabellone di Strasburgo tarda ad uscire….speriamo bene.

  6. by r.b.

    Barbieri sconfitta nelle quali di Siviglia… pardon di Strasburgo… 🙂 Le quali sono un pantano….

    • eulondon by eulondon

      Diamole atto che aveva di fronte una buona giocatrice! Una che vale comunque le prime 70-80 del mondo e che spesso ha fatto bene. Quindi ci sta. L’ importante e’ proseguire nei miglioramenti e continuare a crederci. Il passaggio non e’ mai semplice!

    • gimusi by gimusi

      peccato!!!…per un pelo 🙂

  7. TEUS by TEUS

    Complimenti a Errani (giocatrice che sembra nata per giocare sul rosso) per la vittoria odierna (molto più significativa a mio avviso rispetto a quella di ieri contro una Li a disagio come non mai negli spostamenti laterali).
    Sara ha sbagliato pochissimo, recuperato palle impossibili girando spesso a suo favore scambi apparentemente già conclusi e mostrato una fase difensiva che raramente si vede in campo femminile.
    Con mezzi fisici limitati e un servizio che, nonostante le correzioni nel movimento, rimarrà per sempre il reale punto debole del suo gioco, ha ottenuto e sta ottenendo risultati per i quali è giusto provare esclusivamente ammirazione indipendentemente dal fatto che il suo modo di giocare possa piacere oppure no.
    Ora c’è da augurarsi che l’altra semifinale sia vinta da Ivanovic (ma la vedo dura vista la Williams versione romana) per coronare finalmente la buona continuità di rendimento della nostra con un trofeo prestigioso.

    P.S.: siamo nel posto giusto, non dubitatene mai perché Camila, quando avrà terminato il suo processo di maturazione, diventerà una tennista estremamente competitiva ovunque e non solo in quei quattro o cinque tornei di una certa importanza che si giocano sul lento nell’arco di un intero anno. Il meglio deve ancora arrivare…

    • by r.b.

      Purtroppo la vittoria finale del torneo è già assegnata. Sara ha avuto la sfortuna di trovare sulla sua strada due giocatrici troppo superiori. Serena ha già vinto, e non solo Roma… :-

      • by r.b.

        Intendo Sharapova nella finale del Roland Garros e Serena domani…

        • TEUS by TEUS

          Nulla può essere stabilito con sicurezza prima, r.b., specialmente nel tennis.
          Comunque, sì, in condizioni normali con Serena, Maria e aggiungerei Azarenka, c’è ben poco da fare per Errani.

          • by r.b.

            Sì certo che a prescindere non è mai finita, ma l’hai vista Serena?

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      Ragazzi vi voglio tutti in coro a fare i complimenti a Sara, brava davvero.Non si arriva in una finale per caso.
      Vai Camila ti aspettiamo con fiducia

      • by r.b.

        Io li ho già fatti. Sara ha giocato bene e ha meritato questo risultato… Non siamo mica rosiconi, noi…. Noi esaltiamo sempre le vittorie delle nostre ragazze, nessuna esclusa…

      • hector by hector

        Grande Sara, deve essere un esempio per la sua forza di volonta’!

  8. by r.b.

    Intanto però Sara è in finale… complimenti davvero…

    • gimusi by gimusi

      bravissima Sarita…ieri l’avrà aiutata pure la nausea di Na LI ma oggi se l’è guadagnata tutta la finale…complimenti

  9. by Alessandro1983

    Ragazzi, pur con tutto l’affetto che provo per Sara Errani e nonostante la soddisfazione di averla vista approdare alle semifinali, devo dire che oggi è stata la cinese Li Na a perdere la partita con i suoi 55 errori. Sono numeri totalmente assurdi e sconcertanti per una professionista, ancor più gravi per una giocatrice del suo livello. Ho assistito a tutto il match e devo ammettere che Sara è stata davvero fortunata ad incappare in una giornata completamente negativa della sua illustre avversaria. l’ennesimo esempio di come nel tennis non basta essere più forti e più talentuosi per portare a casa una partita, talvolta. Anche campioni come Federer e Li na dilapidano vantaggi e perdono partite incredibili, quindi io starei tranquillo per quanto riguarda la nostra Camila 😉

    • by r.b.

      Ana stava allenando il rovescio per Serena…. 🙂 🙂 🙂

  10. TEUS by TEUS

    Si parla tanto della gestione tecnica di Camila ma guardando oggi la partita di Ivanovic e vedere la serba giocare SEMPRE (durante il palleggio e quando andava a rete) sul rovescio di Suarez Navarro rischiando così di perdere l’incontro, sono rimasto senza parole. Non mi sono ancora dato una spiegazione logica sinceramente dei motivi per cui abbia impostato tatticamente in questo modo il match col suo staff.

    • by Fan

      Teus, premetto che sono molto contento (e non avevo dubbi) che Sergio sia una bella persona, ma d’altronde il suo coaching l’altro giorno dove dice alla sua “bambina” che sta giocando molto bene è veramente la dimostrazione di quell’ affetto che solo un genitore può avere in quel momento. In ogni caso mi sembra chiaro che anche Ana non sia proprio un mostro di tattica, e proprio per questo ha raccolto molto meno di quanto poteva potenzialmente, anche se dobbiamo anche dire che il dritto della spagnola non sia proprio da buttare via.
      Infine complimenti a Sara, che, mal di pancia a parte, si è dimostrata come sempre una grande combattente.

      • TEUS by TEUS

        Buon dritto ma niente a che vedere col rovescio: uno dei migliori del circuito a mio avviso.

  11. riccardo by riccardo

    Uscito tabellone qualificazioni strasburgo. La barbieri contro la govortsova. Aspettiamo il tabellone principale…. con ansia. Foza Camila

  12. riccardo by riccardo

    INsomma , penso che camila con l’andare del tempo capirà che ogni tanto si deve fare anche qualche rovescio difensivo , lo fa anche serenona!! Diamole tempo. Si può fare anche senza snaturare il suo micisiale gioco d’attacco fatto di anticipi alla agassi. Sono convinto che camila è talmente incavolata per roma che già a strasburgo ci faraà sorridere.
    Foza Camila

  13. riccardo by riccardo

    Signori… tanto di cappello a sara erraani. Fisicamente mostruosa. Dopo il singolare scende in campo con la vinci e vince. Pazzesco…

  14. by davidg

    Dopo aver visto giocare Camila Giorgi, le altre sono racchie alla moviola.
    Supertennis inguardabile fino alla prossima di Cami

    • hector by hector

      Racchiette da tennis? (La battuta volevo farla, ma mi dissocio da DavidG e da me stesso!).

      • by lelitolelita

        bellissima battuta.

      • entropia by entropia

        …la battuta è stupenda ed io non mi dissocio affatto, specialmente sulla mediocrità dei commenti di Supertennis…

        • jurg by jurg

          Per mè è solo una battuta di cattivo gusto compresa l’affermazione che l’ha generata.

          J.I.

          • hector by hector

            Sono perfettamente d’accordo con te, ma ricorda: per apprezzare il cattivo gusto ci vuole molto buon gusto.

      • by claudio

        Ahahahahah bellissima!

    • by r.b.

      Sono d’accordo solo in parte… Ana è uno spettacolo in sé, sia come bellezza che come gioco, le partite contro Sharapova e Suarez Navarro sono state molto godibili… Serenona è la solita… Decisamente più noiose e tristi Radwanska, Jankovic e compagnia bella… Inguardabili Zhang e McHale, questo è vero… Discorso a parte per Sara Errani che sta facendo un grandissimo torneo. Forse il suo gioco non sarà così bello da vedere, però è estremamente redditizio, Camila ha comunque da imparare in termini di esperienza e solidità, soprattutto difensiva.

  15. biglebowski by biglebowski

    sarita è un vero “ratto da fango” (come agassi definisce simpaticamente i giocatori da terra rossa ed è una bellissima metafora, meglio specificare prima che si offendano che sono piuttosto permalosi )…… grande impresa, due mesi dopo l’altra impresona di flavia ad indian wells e l’impresina-ina di camila a katovice……….. con il roland garros alle porte dove nel tabellone femminile l’italia si presenta con una squadretta interessante.
    brava brava brava…….

    ma noi trombettieri (a proposito ….senza la trombetta vi siete presentati?) siamo già proiettati sulla “campagna di francia”.
    la partita maledetta ha sballato la “dream dude forecast ” per arrivare a wimbledon con una tds, ma non tutto è perduto…..bisogna recuperare punti a strasburgo.
    vediamo allora le probabili avversarie di camila in terra alsaziana ( l’anno prossimo organizziamo una trasferta enologica dei trombettieri che ne vale la pena)

    MD list

    1. Cornet
    2. Flipkens
    3. Petkovic
    4. Vesnina
    5. Rybarikova OUT – Replaced by Razzano
    6. Jovanovski
    7. Pironkova OUT – Replaced by Mladenovic
    8. Keys
    9. Peng
    10. Zhang
    11. Riske
    12. Schiavone OUT – Replaced by Fichman
    13. Dellacqua
    14. Puig
    15. McHale
    16. Cadantu
    17. Robson OUT – Replaced by Voegele
    18. Davis
    19. Torró Flor
    20. Giorgi
    21. Tomljanovic
    22. King
    23. Ormaechea (#73)
    24. Larsson

    Top Alts

    #1 Pereira
    #2 Diyas
    #3 Goerges

    ovviamente una “campagna” così dura merita da parte dei trombettieri una dedica speciale a camila, che diventi la camidance al termine dei match vittoriosi.

    https://www.youtube.com/watch?v=CZXt-KomnAc

    buon weekend a tutti!

    • biglebowski by biglebowski

      mancano le wild card, naturalmente…

    • entropia by entropia

      …sei un grande Big, il commento alla giornata è come un treno che entra in galleria a tutta velocità…. preciso! In più c’è un condimento di classe tra le righe che fa venire voglia, a chi ama il bel tennis, di gustarsi serenamente un buon bianco fermo… il pezzo poi che hai linkato mi fa pensare: “non ti curar di loro ma guarda e passa!”… non so perché, o forse sì…

    • gimusi by gimusi

      sembra che la diyas sia passata direttamente nel MD…ma non ho capito chi ne è uscita

  16. gimusi by gimusi

    ma a Strasburgo chi ci va a rappresentare il blog? 🙂

  17. by lelitolelita

    Per Alberto e Matteo: perché non mandare una foto recente di Camila alla WTA per cambiare la foto che accompagna il suo nome sui tabelloni dei tornei, quella per intendersi che è anche sulle statistiche degli incontri in cima all’articolo? E’ un foto bruttina, non rende l’idea della solarità di Camila

  18. biglebowski by biglebowski

    http://www.livetennis.it/post/175846/la-na-li-sconfitta-da-sara-errani-al-foro-italico-ho-avuto-nausea-per-tutta-la-durata-del-match/

    “dottore dottore mio figlio si sente male da quando ha terminato la colazione”
    “che cosa ha bevuto?”
    “un paio di bicchieri di vino bianco…”
    “ma che è matto a dare del vino bianco ad un bambino?”
    ” ma, dottore………con le cozze…..che gli dovevo dare?”

    • gimusi by gimusi

      il famoso “vomito del tennista” 🙂

    • hector by hector

      Avra’ mangiato in un ristorante cinese? Sarebbe un delitto su cui testimoniera’ Tomas Milian.

    • TEUS by TEUS

      Non mi meraviglia la notizia. Oggi Li era immobile in campo.

      • by r.b.

        Ha mangiato una pasta con un sugo molto “strano”… 🙂
        Pare cucinata dal cuoco di Binaghi 🙂 🙂 🙂
        Scherzo ovviamente, sono cose che possono capitare… 🙂

  19. Giovaneale by Giovaneale

    Lunedì prossimo si ufficializzerà il best ranking di Cami,con 1090 punti si collocherà al 51esimo posto della classifica wta.
    La soglia che in molti abbiamo fissato come obiettivo è la posizione numero 32 che lunedì sarà occupata dalla Koukalova con 1490 punti.Ci sono 400 punti di distanza.
    La prossima settimana a Strasburgo si difendono 30 punti del secondo turno dell’anno scorso,come ricorderete dopo aver eliminato la tds1 Bartoli il cammino di Cami si fermò contro la Bouchard,incontro che ricordava bene anche Sergio e di cui abbiamo parlato insieme a Roma.Cami non stava bene,Sergio le suggerì di ritirarsi ma lei preferì continuare la partita anche se il risultato non sarebbe poi cambiato.
    A quanto ci ha detto dovrebbero essere già in viaggio,visto che la partenza era prevista per oggi.
    Aspettiamo le ultime novità in attesa dell’estrazione del tabellone principale!
    Forza Cami!!!!

    • by r.b.

      La soglia dei 1000 punti è stata superata a Katowice, adesso siamo quasi a 1100. Nella race Camila ha comunque oltre 500 punti (501 per l’esattezza). Il prossimo obiettivo, come ranking, è senza dubbio quota 1500 punti. Dovendo difendere le briciole, questo obiettivo è raggiungibile in tempi brevi, ma non si deve avere fretta. Credo che l’unico obiettivo serio in questo momento sia arrivare al 100% al Roland Garros. Qui solo un sorteggio realmente sfigato potrebbe impedire a Camila di andare molto avanti. Non ci saranno problemi di riposo perché negli slam si gioca ogni due giorni.

      • Giovaneale by Giovaneale

        Al RG come succede anche in tanti altri tornei si becca una tds al primo o al secondo turno..la fortuna nel sorteggio è evitarla al primo e sperare di prenderne una media al secondo.Dal secondo in poi teoricamente si prendono solo tds.
        Per fare strada Cami deve giocare concentrata e solida e conquistare scalpi importanti dalla prima partita o se va bene dalla seconda!

  20. boy by boy

    Quando caparbietà, allenamento e forza mentale, arrivano dove non lo fa il puro talento. Complimenti a Sara!

  21. by ale

    r.b. sottoscrivo ogni parola. Magari la terra esalta il tennis difensivo, ma la testa e il cuore della errani sono grandi. Quando si dice forza mentale è soprattutto applicazione tattica su ogni punto. Purtroppo (o per fortuna,dipende dai punti di vista) Cami non sarà mai questo tipo di giocatrice, ma molte partite si vincono così. Anche con venti vincenti in meno di chi perde.

    • by r.b.

      Esatto. Questa volta sono veramente contento, speriamo che Sara arrivi in finale, anche se sarà dura sia contro Radwanska oppure Jankovic, perchè sono tenniste che non regalano così tanto.
      Staremo a vedere.

      • hector by hector

        La verita’ e’ che il tennis italiano deve essere orgoglioso di avere un gruppo di ragazze fantastiche che hanno fatto epoca, e che Camila e’ il diamante non piu’ grezzo che si collochera’ al centro di questa parure di valore inestimabile.

  22. by r.b.

    Sto guardando il match della Errani, mi sembra molto istruttivo anche per il tennis di Camila.
    La cinese Na Li è nettamente superiore alla Errani in tutte le fasi del gioco, eppure Sara ha vinto il primo set ed è 4-4 nel secondo. Come è possibile? Boh sarà il tennis moderno, che esalta le qualità difensive. In ogni caso, i vincenti pazzeschi della Li sono comunque di pari valore agli errori non forzati. Questo vale per tutte, anche per Camila. Se si sbaglia troppo, si perde. E se hai un gioco d’attacco ogni partita presenta dei rischi, perchè se gli errori salgono troppo, si può perdere una partita anche contro giocatrici nettamente più deboli.

    • by r.b.

      Sono molto contento per la vittoria di Sara contro Na Li. Però bisogna vedere come è stata ottenuta. Il gioco di Sara funziona molto bene sulla terra battuta, meno su altre superfici. “Tanti regali della Li, ma fa parte del gioco” ha detto Sandrine Testud, non io. Boh, chi vince ha sempre ragione, però c’è da meditare…

      • enzo by enzo

        Concordo in pieno.Na Li era nettamenteesuperiore ma Sara con caparbieta’ e tecnica ha vinto una partita con merito. Comunque niente a che vedere con il gioco di Cami che e’sempre alla ricerca del vincente e per questo piace tanto a tutti . Forza Camila , ti aspettiamo a Strasburgo sicuri che ci farai divertire !!!

    • gimusi by gimusi

      bella impresa di Sarita che prevale per la prima volta in carriera su Na Li…a volte penso quanto sarebbe bello mescolare “le grandi doti d’attacco” di Cami con “la capacità difensiva” di Sarita…ma sappiamo che ciò non è possibile…ogni giocatrice è totalmente diversa dalle altre…e anche questo rende il tennis così affascinante e imprevedibile

    • by lelitolelita

      Non per fare il saputello però lo avevo detto che Sara dal vivo mi aveva fatto tutta un’altra impressione rispetto a quella che solitamente vedo in tv. Sara mi era piaciuta.Sa fare tante cose. Sta giocando bene. Certo è un tennis diverso, rispetto a Camila ma è comunque da apprezzare.

  23. by giacomo carbone

    qualcuno mi conferma che sarà a strasburgo? Quando fanno il sorteggio?

    • by lelitolelita

      come ho scritto in nottata, ieri ho visto Camila e Sergio e Tirrenia e Sergio ha confermato che vanno Stasburgo, anche perché ritengono che qualche altra partita sia importante in vista del RG.

  24. riccardo by riccardo

    Un bel primo turno con quella simpaticona della Cornet per vendicare la sconfitta di Katovice. Che ne pensate??

    • by r.b.

      La Cornet ha messo in seria difficoltà la Ivanovic a Roma… Preferirei evitarla…

      • eulondon by eulondon

        Tra l’ altro difende il titolo, se non sbaglio! Io la eviterei proprio, anche perche’ mi irrita vederla in campo e preferirei non esser costretto a farlo! 🙂

        • hector by hector

          L’ anno scorso ha vinto il torneo sconfiggendo tenniste dalla posizione 61 in giu’, e quest’anno avra’ piu’ pressione per difendere il risultato. Su Alize soffiano gli alisei forieri di una sconfitta.

        • AlterEgo by AlterEgo

          Concordo anch’io! La rivincita la vorrei, ma dalla semifinale in poi…Come primo turno, a Wimbledon non sarebbe male… 🙂

    • hector by hector

      Firmerei subito, vorrei la Cornet al primo turno di tutti i tornei, in modo da avere una motivazione supplementare per tifare Camila. La vittoria del primo turno dell’anno scorso contro la Bartoli e’ la soddisfazione piu’ grande che ho provato nella carriera di Camila.

      • by r.b.

        Verissimo. Io apprezzo moltissimo Flavia, Sara, Francesca, che proprio qui a Roma ha dimostrato di giocare ancora un tennis pazzesco, e anche Karin, che in questo momento è in difficoltà ma tornerà grande. Insomma amo tutte le nostre. Perché invece c’è qualcuno che rosica sempre quando Camila vince? Ma che vi abbiamo fatto di male, se non gioire per le prestazioni di una giocatrice italiana, giovane, orgoglio del nostro paese? Disfattisti… 🙂

    • Sephir by Sephir

      ogni volta si dice così e poi Camila implode e mi devo mangiare il fegato visto che è una delle giocatrici più antipatiche del circuito. Evitiamo sta Cornet va…

      • by lelitolelita

        sono d’accordo. Meglio evitarla. Anzi no… con la Cornet la rivincita la vorrei… ma in finale, non prima

        • AlterEgo by AlterEgo

          Senza leggerti prima, praticamente ho scritto la stessa cosa! :O Telepatia? 😉

  25. riccardo by riccardo

    Ormai Roma è acqua passata e smaltita l’amarezza per la prematura uscita di Camila penso che l’obiettivo possa essere quello di entrare entro la fine dell’anno tra le prime 30 giocatrici del mondo, obiettivo alla portata atteso il talento smisurato di camila. Guardando avanti ho visto che sul sito di strasburgo il nome di Camila non c’è. qualcuno sa quando saranno sorteggiati i tabelloni?

  26. Giovaneale by Giovaneale

    Eccomi,meglio tardi che mai!
    Innanzitutto mi scuso con tutti voi perché le mie intenzioni erano quelle di aggiornarvi costantemente ma purtroppo la batteria del telefono durava poco e quando rientravo in albergo avevo giusto il tempo di fare una doccia per poi andare a cena.Non ero da solo ma con un gruppo di ragazzi,si faceva tutto in fretta e dopocena e dopo un giro con loro crollavo puntualmente!
    Ho saputo che le partite sono state trasmesse in tv ed ho letto tanti vostri commenti ed analisi,proverò ad aggiungere solo quello che magari da uno schermo non si riesce a cogliere.
    Ritornare al Foro due anni dopo la prima volta mi ha fatto rituffare in un’atmosfera che definirei magica,tanto entusiasmo,tanta gente,tanto tennis,tanti ragazzini con negli occhi l’emozione di incontrare i propri idoli..un’atmosfera che ti travolge da subito.
    Sono arrivato al Foro lunedì mattina,ero già in contatto con Alberto e Matteo e ci siamo dati appuntamento per l’allenamento pomeridiano.Subito dopo la fine della partita di Francesca Schiavone che sul centrale è sembrata tornare per un giorno la leonessa campionessa del RG sconfiggendo con relativa facilità la Bouchard,mi precipito ai nuovi campi d’allenamento dove avrei trovato Cami.La cerco da lontano con lo sguardo e la riconosco..ci avrò messo 45 secondi ad avvicinarmi al campo ma vi giuro che mi è venuta la pelle d’oca,sembravo un ragazzino tanto ero contento ed emozionato.Attorno al campo tantissime persone,tutte per vedere lei 🙂 Mi faccio largo o almeno ci provo,riconosco Matteo ed Alberto,ci sono anche Madoka e Dago ma i saluti durano poco perché siamo tutti “rapiti” da Cami che si allena con Marrai sotto lo sguardo attento di papà Sergio.Che dire,uno spettacolo..qualche servizio di Camila piega la racchetta del suo s.p.,in un’oretta scarsa ci fa vedere gran parte del suo repertorio ed io il mio personale Foro l’avrei già vinto in quel momento 🙂
    Prima di arrivare a Roma speravo che sarebbe stato possibile salutare brevemente Cami almeno dopo l’allenamento ma non avevo calcolato quanti fossero i suoi tifosi presenti al Foro..finito allenamento si è scatenato il putiferio,il rischio che venisse fagocitata da tutti quelli che le chiedevano autografi e foto era serio così,per la sua incolumità,gli uomini della sicurezza sono stati costretti a sottrarla al calore dei suoi fans e “scortarla” fuori dal campo senza farla fermare.
    Si ferma invece Sergio che saluta tutti,sorride a tutti,si vede che è felice e quasi sorpreso per questo bagno di folla per la figlia e si stupisce anche di quanto la gente sia contenta di salutare lui,del calore che riserva anche a lui.Ci mostra un cd che un tifoso ha regalato alla figlia,è un papà orgoglioso e onorato per tutto questo affetto.Inizia qui un percorso che durerà fino a mercoledì e che mi farà capire perché Camila ha fatto breccia nel cuore di così tante persone..ha un grande papà ed una grande famiglia alle spalle e da una persona come Sergio non poteva che venir sù una ragazza meravigliosa come Cami.
    Sergio è una persona solare,sempre propositivo e sorridente,disponibile,riesce sempre a vedere le cose nel modo positivo.Tra lunedì,martedì e mercoledì avremo passato almeno due ore a parlare con lui oltre a vedere la partita di doppio tutti insieme (lui e noi trombettieri),come ha detto Madoka ha voluto sapere i nomi e i nickname di tutti noi e per tre giorni siamo diventati il “clan Giorgi” 🙂 Quello che ha colpito un pò tutti è come ha parlato della programmazione della figlia,di quanto lui voglia rispettare la crescita personale di Cami che non può essere solo tennis giocato,quindi ben venga una settimana in più a casa a ricaricarsi e curare anche le amicizie piuttosto che in giro per un torneo in più..sentendolo parlare ho compreso finalmente il perché di una programmazione non così fitta di tornei,per lui e Cami dosare tennis e la vita normale può fare la differenza tra chi si stufa di giocare a 23 anni e chi invece lo fa con passione ed entusiasmo fino ad oltre trent’anni.
    Un’altra cosa che mi ha colpito molto e che dovrebbe far riflettere tutti quelli a cui piace solo criticare è stata la conferma che per 14 mesi non hanno potuto allenare il servizio e che sceglievano di partecipare ai tornei più importanti non perchè snobbassero quelli minori ma perché Cami aveva la spalla praticamente fuori uso e per evitare di precipitare in classifica stringeva i denti e giocava i grandi slam e i premier.E lui,ripensandoci,quasi non si spiegava come avesse fatto a raggiungere quei risultati a Wimbledon o agli Us open giocando praticamente da infortunata..che grande forza di volontà!!!!
    Al martedì si aggiunge ai trombettieri anche lelitolelita con le due nipotine,del meteo sapete tutto,partenza,sospensione,ripartenza e Cami fa impazzire il Pietrangeli!
    Io,da buon trombettiere,tiro fuori una trombetta (pensavo che venisse anche a qualcun altro l’idea di portarla ed invece ero l’unico) che uso nei momenti clou strappando qualche sorriso al pubblico in visibilio.Il passaggio a vuoto dal 5-2 del secondo set in realtà non c’è stato..dall’altra parte della rete c’era la numero 10 del mondo che ha giocato bene tutta la partita e particolarmente bene nel secondo set..ha lottato per vendere cara la pelle,semplicemente Cami è stata più brava e molto matura a gestire il post match point annullato e il seguente tiebreak.
    Vi dicevo del pubblico incantato..ogni volta che Cami accelerava,la palla viaggiava sempre più a fil di rete..il rumore della palla di cui tanto avevo sentito parlare cambiava all’improvviso e gli “ohhhhhhhh” del pubblico durante gli scambi ne rimarcavano la bellezza,vi assicuro che vedere Cami giocare dal vivo è tutta un’altra cosa rispetto alla tv.
    La gioia a fine partita è incontenibile,ci raccogliamo davanti al centrale ed aspettiamo Sergio che dopo neanche 5 minuti arriva da noi..ci abbracciamo,l’impresa è compiuta,lo scalpo di un’altra top ten è ottenuto..un’emozione incredibile!
    Girando per il Foro dopo la partita tutti parlano di lei,solo di lei!
    Poi nel pomeriggio il doppio (ribadisco che è stata la Fit a chiedere a Camila di giocarlo anche se lei era restia) seguito tutti insieme,con Sergio seduto con noi,che ogni tanto proponeva la ola per festeggiare un bel punto delle ragazze!La cronaca del match l’ha fatta Madoka prima e Lelitolelita dopo,avanti 8-5 al ST e due servizi a disposizione che avrebbero regalato la vittoria.Invece sconfitta,tanta umidità e la brutta sorpresa del programma del giorno dopo nel giro di pochi minuti.
    Sul match con la McHale ho già detto,aggiungo che nelle condizioni peggiori (vento terribile) Cami ha fatto partita perfetta,poi è calato un po’ il vento,la palla della statunitense è diventata senza peso (pensate ad un rovescio in back della Vinci e renderà l’idea),Cami ha accusato la stanchezza e le gambe non andavano più..la partita è scivolata via di mano.La stessa McHale a fine partita aveva la faccia di chi si è ritrovata a vincere una partita senza neanche accorgersene.Quello che dispiace è aver perso dopo aver dominato così nettamente per la prima parte dell’incontro,perché andare avanti 6-1 2-0 non può essere un caso,con una McHale incapace di fronteggiare le giocate di Cami e cedere poi di schianto con un parziale di 12 game a 2 (tradotto 6-1 6-1) lascia quell’amaro in bocca di chi ha giocato non ad armi pari.Vi ho già riferito le parole di Sergio pochi minuti dopo la partita,ha evidenziato il crollo fisico di Cami che semplicemente non ne aveva più!Certo,bisogna lavorare anche su questo aspetto.
    Dopo pochi minuti siamo tutti di nuovo in gruppo,ci raggiunge t.o. ritornato a Roma dopo aver saltato la Cibulkova,arriva anche Sergio che non nasconde la delusione per un incontro che se Cami avesse giocato poche ore dopo avrebbe probabilmente vinto senza problemi.Non c’è tanta voglia di parlare,c’è incredulità,rabbia,delusione per un sogno che finisce e che avrebbe potuto portare dritti ai quarti di finale.Mi sono solo permesso di dire a Sergio che ci saranno altre occasioni nella carriera di Cami in cui avrà poco tempo per recuperare da una grande fatica (difficilmente 4 ore di gioco il giorno prima) ma potranno sicuramente lavorare per migliorare la gestione delle energie cercando di lottare stringendo i denti e senza perdere la pazienza,come invece spesso succede..Cami ora tende ad andare in confusione si sente stanca,ad accorciare gli scambi giocando ancora più aggressiva,sembra quasi non ascoltare più nessuno e finisce per perdere incontri ampiamente alla portata per colpa delle gambe che girano più lentamente rispetto al solito.
    Cosa resta?
    Resta lo scalpo di un’altra top ten.
    Restano le bellissime sensazioni fino al 6-1 2-0
    Resta l’aver trascorso tre giorni con Sergio e aver avuto l’occasione di dirgli grazie perché se Cami ha questo gioco che fa innamorare tanti appassionati è solo merito suo,che solo grazie alla sua tenacia la sua bimba oggi è ad un passo dalle top50!
    Resta il piacere di aver conosciuto tanti trombettieri,di avergli dato un volto dopo tante chiacchiere e tante emozioni vissute e condivise su questo blog.
    Resta che Alberto e Matteo sono due ragazzi straordinari e che grazie a loro siamo diventati i trombettieri di Cami.
    Resta che Cami ci fa sempre sognare e che il talento di cui dispone non potrà che regalarci tante altre soddisfazioni,basta continuare a lavorare con pazienza.
    Resta che Cami è unica e mi manca già ma Strasburgo parte tra qualche giorno quindi pazienterò!
    Resta che ora e sempre FORZA CAMI!!!!!

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      @Giovaneale
      Quest’anno doveva andare così sono venuto a Roma mercoledì mattina per fare tutto ciò che avete fatto voi trombettieri, ma grossi problemi mi anno fatto ritornare prima del tempo mi dispiace sarà per il prossimo anno.Ti ringrazio anche io per il resoconto che hai dato, e ti confesso che sono anche un po “invidioso” per non esserci stato comunque alla prossima e sopratutto Forza Camila.

    • by claudio

      Che fantastico report, dettagliato e puntuale! Leggendolo è stato come se mi sentissi lì con voi agli allenamenti. Mi è spiaciuto non potervi incontrare martedì ma ero vincolato agli orari dei voli e ad altre circostanze. Grazie Giovanale!

  27. journasesto by journasesto

    Vorrei ringraziare personalmente tutti gli “invidiati” romani che hanno condiviso le loro esperienze e sensazioni al Foro Italico con noi che non abbiamo potuto esserci. Grazie per i tanti dettagli che ci avete raccontato e che, per quanto mi riguarda, mi hanno fatto sentire di essere stato anch’io un pochino lì con voi. Molti di voi hanno parlato anche della straordinaria disponibilità di Sergio, cosa non comune, credo, nel circuito. Grazie infinite anche e soprattutto a lui.

    • by liotro

      prima di tutto saluto il team Giorgi. E’ la prima volta in assoluto che scrivo in questo contesto. Come sempre avete usato tutti gli aggettivi possibili su Camila Giorgi. Segnalo una delle risposte che ne definisce il talento: “stai riflettendo sull’occasione mancata…no sul prossimo torneo”.

    • hector by hector

      Sottoscrivo. Grazie “ragazzi”! Le virgolette le ho inserite perche’ da quanto ho intuito la maggior parte di noi non e’ di primo pelo.

    • AlterEgo by AlterEgo

      Grazie ovviamente anche da parte mia, soprattutto perchè i particolari forniti mi hanno tranquillizzato un pochino rispetto allo sconforto provato subito dopo la sconfitta…Grazie ancora, di cuore!

    • by claudio

      Mi associo ai ringraziamenti. Grazie per i commenti costruttivi e tecnici e per le testimonianze su tutto il mondo Camila. Ed intanto la nostra beniamina fa passi in avanti, sale sale sale!

    • gimusi by gimusi

      rinnovo anch’io un GRAZIE a tutti per i bei commenti sulla loro esperienza 🙂

    • eulondon by eulondon

      Idem!

  28. by r.b.

    Altra notizia importante è che Camila ha superato Knapp e Schiavone nella classifica delle italiane.
    1. Pennetta
    2. Errani
    3. Vinci
    4. Giorgi
    E siamo solo a maggio, neanche 5 mesi fa era al #98. In corsa per il titolo di newcomer of the year… 🙂

  29. by lelitolelita

    e dopo le due parole sul doppio vi riferisco che oggi ho visto Camila e Sergio a Tirrenia, Li ho salutati. ho chiesto a Camila se era ancora inc…. ha detto di no, ha sorriso, ha detto che comunque a Roma è bello con tutta quella gente, mentre a Madrid c’era pochissima gente. Poi è andata a prepararsi per l’allenamento. Sono rimasto a scambiare 2 parole con Sergio. Ed ha detto che comunque è contento. Sono consapevoli che l’obbiettivo top 10 in un paio di anni e raggiungibile, ma non hanno fretta. Quindi un torneo in più o in meno non fa una differenza enorme per loro. Comunque ha confermato che vanno a Strasburgo, soprattutto perché qualche partita in più serve in vista di RG ma che non si stupirebbe se Cami arrivasse in fondo al torneo (parlo di Strasburgo). Domani farò qualche considerazione sulla partita con la McHale, qualcuna mia, qualcuna di Sergio.

    • journasesto by journasesto

      Beh però c’era Gimusi a Madrid!

    • by lelitolelita

      rileggendo quello che ho scritto ho notato un errore (obbiettivo top 10 in un paio di anni è raggiungibile) e soprattutto non sono sicuro se si è capito il senso e cioè che per Sergio anche se c’è la consapevolezza di poter raggiungere l’obbiettivo, (Top 10 appunto) il tempo non è un problema. Se succede in un paio di anno bene, se invece di vorrà di più pazienza. Ma la consapevolezza di poterci arrivare c’è, come c’è la consapevolezza che per arrivarci serve lavorare ancora.

  30. by Fan

    Amici miei, ma perchè dobbiamo poi farci alla fine prendere per il …..o! Oggi e ieri anche Sara ha giocato singoli e doppio, eppure non mi sembra che tutto ciò si stato un dramma ! Paliamo di atlete professioniste che si allenano dalla mattina alla sera, non di giocatrici della domenica! La sconfitta e la maniera assurda ed inconcepibile con cui è maturata ( e non è la prima) , non può limitarsi ad una semplice accusa contro il “sistema” che chiaramente ed anche giustamente ha sfruttato al massimo la scia dell’entusiasmo verso la ragazza che deve anche ripagare l’investimento fatto nei suoi confronti. Qui si tratta di crescere in tutti i sensi ( tattica compresa), e non di cercare scusanti. Scusatemi, ma sono ancora incazzato per quello che ho visto combinare ieri ( oggi poi l’americana … lasciamo perdere).

    • by lelitolelita

      Non puoi ragionare così. Non tieni conto di una cosa secondo me fondamentale. Le energie fisiche e mentali consumate da una atleta abituata a giocare a certi livelli è decisamente inferiore a quelli di chi questa abitudine non ce l’ha. Quando battere una top 10 sarà normale e non straordinario allora l’approccio alla partita, la tensione e tutto quello che ne consegue, saranno gestiti con minor dispendio di energie: Sono cose che si acquisiscono con il tempo, con i miglioramenti in classifica, e ovviamente con il lavoro. Insomma con l’esperienza. Tornando poi al tuo paragone con la Errani ti ricordo che il doppio per Errani e Vinci sarà durato 40 / 50 minuti non di più. Infine Camila ha segnalato solo che il doppio le ha tolto energie, non ha fatto polemiche. Ovviamente noi tifosi esprimiamo le nostre considerazioni per cui capisco le lamentele di molti (e soprattutto di Giovaneale) su una programmazione del torno che avrebbe potuto essere meno penalizzante. Ma da parte dei Giorgi non ho sentito polemiche. Anzi Sergio ha detto che è una esperienza anche il doppio. E’ servita a capire che non è da rifare.

      • by Fan

        Lello, almeno credo che così dovresti chiamarti e perdonami se sbaglio, questa tiritera sullo spreco delle energie “mentali” è una cosa tipicamente italica, dato che come sai – e perdonami il paragone- nel calcio inglese ( e non solo) si giocano molte più partite che nel nostro “fenomenale” campionato oltretutto ad un ritmo doppio rispetto ai nostri . Colpire una palla da tennis, non è proprio risolvere un’equazione matematica complessa, può essere al più una questione di lucidità mentale rispetto a dove la si voglia piazzare in quel dato secondo: E qui subentra il discorso tattico, dove se vedo che faccio lo stesso errore venti volte, forse cambio idea, o no?

        • by lelitolelita

          Ciao Fan. Non mi chiamo lello. Il mio nickname è l’unione dei nomignoli affettuosi che io e mia moglie reciprocamente ci diamo.
          Scusa ma ij paragone con il calcio inglese non regge, anzi conferma la tesi. Il calcio inglese è così PROPRIO PERCHE’

          • by lelitolelita

            PROPRIO PERCHE’ il calcio inglese è meno stressante. e’ quanto tutti i calciatori italiani che vanno a giocare laggiù apprezzano enormemente. Meno tensione prima, meno polemiche dopo. La tua tesi è la dimostrazione che lo sforzo fisico si recupera meglio che quello mentale

            • by lelitolelita

              ancora, colpire una palla fa tennis non è una equazione matematica ma il fisico è guidato dal cervello e se tutte le componenti non sono al 100% la differenza è enorme SOPRATTUTTO in uno sport come il tennis dove si gioca sui centimetri e sulle frazioni di secondo.

          • by Fan

            Ok, non sono bravo con gli anagrammi, però , a prescindere dal fatto che il discorso inglese vale sul piano fisico, sulla parte tattica mi rimani piuttosto vago 🙂

            • by lelitolelita

              OK. QUI

              • by lelitolelita

                Cavolo sbaglio continuamente a premere i tasti del cp… comunque sulla parte tattica non ho risposte. Solo che il gioco di Camila è questo, aggredire ogni palla. Certo che a volte un gioco più conservativo potrebbe essere più redditizio ma non forse non sarebbe più Camila. Io continuo a pensare che con il tempo qualche accorgimento tecnico e tattico arriverà ma noi continuiamo ad amarla anche per la sua diversità. Tu no?

              • by Fan

                La ridicola seconda palla che vedevo servita ieri dall’americana, ti garantisco che la metteva dentro anche una ragazzina talentuosa che gioca al mio circolo. Non voglio infierire, ma sono ancora incazzato, e non vedo plausibili giustificazioni di sorta, se non una vera cocciutaggine quasi folle di insistere.

                • by Fan

                  Certo che sono innamorato del suo gioco, e proprio per questo non sopporto sconfitte come ieri ( e non solo) contro “scarsone” che si limitano a rimettere mozzarelle in campo confidando in quella che io definisco modalità “trottolina”.

                • by lelitolelita

                  se guardi le statistiche sulla seconda della McHale Camila ha conquistato il 66% dei punti, 19 punti su 29. Il problema secondo me è stato più sulla prima di servizio della McHale dove Camila ha fatto solo il 35% dei punti (15 su 42) e praticamente tutti o quasi nel primi 5 turni di servizio, E qui sono d’accordo che qualche accorgimento forse poteva starci. Nella spiegazione di Sergio il problema è stata la minor brillantezza, quindi più lenta a muoversi, ad andare sulla palla, perdendo quei centesimi di secondo che le facevano sbagliare il colpo. Credo di capire che per te doveva cercare di rimettere semplicemente la palla in campo, secondo me (e oggi l’ho detto a Sergio) poteva forse stare 70 centimetri più indietro sul servizio in modo da avere quel minimo di tempo in più per organizzare una risposta comunque aggressiva. Ovviamente la mia, come penso la tua, sono opinioni di non addetti ai lavori. Loro rivedranno la partita e valuteranno.

    • gimusi by gimusi

      nessuno afferma che il doppio sia deleterio in generale per tutte le giocatrici…alcune sono abituate e lo fanno con profitto…e anche io fino all’altro ieri pensavo che per Cami potesse essere utile fare anche il doppio…evidentemente mi sbagliavo…se lo fa controvoglia non ha senso nemmeno considerarlo…e se ha affermato che giocare il doppio ha influito (negativamente) sul match con la McHale c’è da crederle…poi concordo sul fatto che le accuse al presunto colpevole “sistema” (non certo lanciate da Cami o da Sergio) siano prive di senso…mi pare si sia trattato di una situazione non gestita al meglio (anche dall’organizzazione) e che sarà un utile insegnamento per il prossimo futuro

  31. by lelitolelita

    Il resoconto dei match e dei giorni al Foro Italico li ha già fatti madoka e molto bene, quindi posso solo aggiungere poche cose, Qualcuno aveva chiesto notizie sul doppio giocato. Camila ha obiettivamente servito non bene, mentre Karin è sembrata in difficoltà in molte fasi di gioco. Nonostante questo la gara è rimasta sempre equilibrio dato che sugli scambi incrociati soprattutto la croata (quella alta) non reggeva il ritmo e dopo qualche bordata, soprattutto di Camila (ma anche di Karin), sbagliava. Nel super TB finale Camila e Karin erano in vantaggio 8 a 5 e sembrava potessero chiudere ed è vero che Karin ha giocato maluccio soprattutto i colpi a rete, non riuscendo a chiudere i punti, ma è anche vero che sul 9-8 per le nostre (quindi match point) è Camila che ha sbagliato un rigore (colpo da metà campo, ben piazzata sulle gambe) che difficilmente la nostra sbaglia. Quindi partita che potevano certamente vincere insieme e che invece insieme hanno perso.

  32. biglebowski by biglebowski

    mi sono appena fatto una grassa risata: su livetennis hanno pubblicato un thread intitolato

    Sara Errani: “Prima di iniziare il torneo io ed il mio coach abbiamo provato a cambiare un po’ il movimento della battuta per provare a servire più veloce. E soprattutto per cercare di scoordinarmi meno”

    uno che si firma pazzodicamila ha scritto: “Domani non e’ affatto chiusa! Si può sempre giocare la carta ritiro avversaria! Un’ arma in piu’ che spesso l’ ha fatta andare avanti!

    si attendono sviluppi…..

    • by r.b.

      Cattivella questa… 🙂

    • journasesto by journasesto

      Ad ogni modo Sara è un esempio. Nonostante i limiti fisici cerca in ogni modo di migliorarsi. Io la ammiro e la rispetto moltissimo.

      • by Fan

        Bravo, diamo onore anche a chi riesce a tirare fuori il meglio ed il massimo da una situazione fisica oggettivamente penalizzante. Magari avere quella forza di volontà abbinata ad uno straordinario talento.

        • by lelitolelita

          come ho detto in un post di questa mattina ho molto rivalutato il gioco di Sara dopo averla vista dal vivo. Certo a livello di potenza di colpi e di eleganza niente a che vedere con Camila ma Sara gioca in modo molto efficace e sa fare bene tante cose (servizio a parte). Ha dei limiti che le rendono difficile competere con le picchiatrici e quindi difficilmente vincerà titoli importanti ma…onore a lei e alla sua ottima carriera

    • eulondon by eulondon

      Beh, bastardello ma in fondo non dice una bugia! 🙂 Comunque il nuovo servizio di Sara e’ un movimento cosi’ strano e artefatto, boh!?!

  33. by lucio

    Ma a luglio e’ possibile giocare un solo torneo ? Speriamo debbano solo ancora decidere dove andare.

  34. by lucio

    Comunque mi pare insindacabile che a Camila abbia dato fastidio giocare il doppio e poi la partita successiva a distanza troppo ravvicinata. Fa bene a non farne più sforza comunque la spalla ed è un torneo ormai destinato a coloro che non riescono a vincere in singolare. Meglio fare un Torneo in più ed avere il tempo di recuperare.Doveva pagare dazio con la Federazione ma potevano anche gestirla meglio. In futuro avrà più peso anche lei nelle decisioni degli organizzatori se vogliono che torni e riempia gli spalti anche quelli negli altri campi ma girati verso la partita di Camila.

  35. by Dago

    Giovenale, concordo con te sul discorso circa l’orario di gioco un po’ strano.Anch’io davo per scontato che ieri dovesse giocare nel pomeriggio inoltrato, se non la sera, dopo aver disputato il giorno prima un match di due ore con Cibulkova ed un doppio durato parecchio e terminato alle 20 passate.Ancor di più dopo che Sergio aveva richiesto un orario decente per il giorno seguente.

    Bisogna dire anche che sia Cami che Sergio non erano molto entusiasti di giocare in doppio perchè preferivano concentrarsi sul singolo.Se non ricordo male, durante la sessione d’ allenamento di domenica, prima che uscisse il tabellone di doppio femminile, Palmieri è entrato in campo a parlare con Camila ed è probabile che alla fine, anche se all’inizio era abbastanza restia, abbia definitivamente accettato.

    Per quanto riguarda il match di ieri, io ero preoccupato soprattutto per il vento:Cami, infatti, parole di Sergio, fatica moltissimo a giocare con troppo vento soprattutto al servizio, ma anche da fondo visto che gioca molto di istinto.Invece fino al 6-1 2-0 ha giocato benissimo ,colpi vinceni a gogo e fino a lì ha gestito tutto perfettamente.Poi, sul 3-2 servizio e 30-30, un colpo vincente esce di un niente e nel game del 3-4 McHale, sul 30-15 due doppi falli di misura (entrambe le seconde veramente vicine alla riga).Da quel momento in poi, è veramente uscita fuori dalla partita inspiegabilmente.

    Quindi, secondo la mia impressione, non c’è stato un calo fisico dovuto ai matches di lunedì (magari più mentale che fisico): è proprio crollata mentalmente, come lei stessa ha detto.

    Cami gioca un tennis straordinario ,quanto anche difficile, ed ogni volta ho l’impressione che il match lo vinca o lo perda sempre per due tre punti giocati;ricordiamoci il match con la Vinci agli Us Open:era sopra 4-2 nel primo set e, dopo aver fallito due accelerazioni di pochi centimetri, è completamente uscita dalla partita;oppure il match con la Cornet agli Australian Open quando era sopra 4-1 e con palla del 5-2.

    Però, ovviamente, può migliorare sull’aspetto mentale e sull’approccio al match solamente giocando partite e su partite: sono sicuro che pian piano questi buchi psicologici scompariranno.

  36. Madoka by Madoka

    E’ stata una splendida settimana, ho visto molto tennis, ho finalmente conosciuto tanti compagni di tifo ma soprattutto ho finalmente rivisto Camila dal vivo.

    Domenica mattina appena svegliato mi arriva un messaggio di Roberto Commentucci che mi dice che Camila si sarebbe allenata alle 10. Faccio una rapidissima colazione ed insieme ad un amico decidiamo di andare al Foro prima dell’orario previsto.

    Camila si sta già allenando sul campo 9 e con mio piacere vedo che si sta allenando con la Bouchard. Al campo incontro Matteo, Alberto e Dago. Dopo 10 minuti ci raggiunge anche Commentucci. Una ora e mezza di allenamento. Come già vi ho detto qualche giorno fa, anche solo vedendo quell’ora di allenamento, Camila è sembrata più a suo agio sulla terra della Bouchard, ed il risultato del set di allenamento ( 62 per Camila ) e poi gli stessi esiti dei primi due torni sono stati semplicemente una conseguenza.

    A fine allenamento Camila ( come va detto anche Eugenie ) si sono fermati con tutti sia per foto che per autografi, davvero molto disponibili.

    Verso mezzogiorno ci raggiunge t.o. ( altra persona che è stato un piacere conoscere ) e ci vediamo insieme la partita della Goerges e della Bencic ).

    Durante il pomeriggio si sparge la voce che Camila giochi di lunedì e sul centrale ( io per il lunedì non avevo il biglietto per il centrale ) e quindi pur essendo tutti i match finiti già alle 16.45, rimango al foro fino alle 18, quando esce l’ordine di gioco, dove scopro che Camila non giocherà lunedì.

    Lunedì Camila si allena dalle 4 alle 5. Preciso alle 4 vado al campetto, dove trovo già tutti e conosco anche Giovaneale. Fa una ora di allenamento con Marrai. Alla fine la ressa è davvero enorme, c’è tantissima gente e 3 body guard sono stati “costretti” a riportarle nel centrale. Nel frattempo Sergio ci da appuntamento a dopo fuori dal centrale per fare 4 chiacchiere. Sergio è una persona disponibilissima e gentilissima con noi, si è presentato con tutti volendo sapere i nick di tutti. Ed è stato con noi più di una ora.

    Intanto sorgono le prime preoccupazioni, visto che martedì da pioggia tutto il giorno e Camila deve giocare.

    Martedì l’ansia si fa sentire subito appena svegliati, finalmente potrò rivedere Camila giocare dal vivo. Puntuale verso le 9.20 inizia a piovere. Ci dirigiamo al circolo secondo la nostra tabella di marcia e verso le 10.30 smette di piovere, anche se il cielo rimane coperto. Mi siedo subito sul Pietrangeli ( le partite di Camila per scaramanzia le vedo da solo in un posto ben preciso ) e verso le 11 Cami e Dominika entrano in campo. Purtroppo la partita dura solo due giochi, perchè torna subito a piovere.

    Una altra oretta di pausa, il cielo inizia a schiarirsi e la partita riprende in maniera definitiva. Inutile fare una cronaca della partita perchè l’avete vista tutti, ma la cosa più bella era sentire i commenti delle persone. Il 90% del pubblico la stava vedendo per la prima volta ed altro che top 10, la maggior parte delle persone prese dall’entusiasmo parlava di top 5. Giocatrice che può battere chiunque.

    Appuntamento è poi per il tardo pomeriggio con il doppio. Sergio si siede in mezzo a noi e subito condivide le sua preoccupazioni sulla scelta di giocare il doppio e con la speranza che il match di Camila non sia il primo il giorno seguente. Purtroppo i suoi timori si sono rivelati fondati.

    Mercoledì si gioca il secondo turno, cielo terso, vento forte, ma io mi sveglio con 38 di febbre, avendo preso un virus intestinale. Non ho nessuna intenzione di rinunciare alla partita di Camila, Mi copro come se fosse Dicembre, prendo tachipirina e ci dirigiamo direzione Foro Italico.

    Prendo posto alle 10.20 ed alle 10.35 il pietrangeli è già pieno.

    La partita l’avete vista tutti.

    Le cause della sconfitta ? Io mi sono rotto le palle ogni volte che Camila perde di leggere : è colpa del padre, deve cambiare allenatore, gioca a baseball, non ha un piano B. Io so solo una cosa : la condizione fondamentale per il gioco di Camila è arrivare in maniera perfetta sulla palla. Appena ci arriva male, in ritardo, scoordinata, arriva il gratuito. Non so perchè ci sia stato questo crollo. Come ha giustamente osservato lelitolelita ( è stato un piacere conoscere anche lui ) il vento dava più fastidio all’americana che a Cami. Camila è sembrata improvvisamente svuotata, ferma, stanca.

    t.o. non è d’accordo con me, ma io ho subito detto a tutti che secondo me è sbagliato nascondersi dietro delle scuse, anche se fossero reali o fondate e non ho intenzione di entrare in questa diatriba FIT, ordine di gioco, tutelare Camila.

    Servirà di esperienza, solo peccato perchè si potevano fare quarti di finale.

    Restano cmq i ricordi di queste splendide giornate insieme ad alcuni di voi e voglio ancora una volta ringraziare Sergio per la sua gentilezza e per la sua disponibilità.

    Adesso sotto con Strasburgo.

    • by Dago

      Ciao Madoka.
      Concordo con te sulle critiche infondate che ogni volta le vengono rivolte quando perde.
      Nel posto sopra ho dato una mia impressione a quello che potrebbe essere successo, ma ovviamento è solo un opinione.

      Confermo il fatto che Sergio sia stato gentilissimo con noi.Tra le altre cose ci ha anche raccontato qualche aneddoto un po’ particolare, ma ovviamente è meglio evitare di parlarne.

      Ci puoi dire un po’ come è stato il doppio di Cami e Karin con la Moulton e Jurak?

      • Madoka by Madoka

        Appena Camila ha alzato un po’ il livello di gioco hanno vinto il 2ndo set. Il super tiebreak lo avevano in pugno, purtroppo Karin ha giocato malissimo ed ha commesso 4 gratuiti di fila, sennò lo avrebbero vinto.

        Camila era furiosa.

        • by Dago

          Ok, grazie.
          Era furiosa perchè avevano perso o perchè sapeva che avrebbe dovuto giocare il giorno dopo con tutta la stanchezza accumulata dopo 4 ore in campo tra singolo e doppio?

          • Madoka by Madoka

            Furiosa perchè aveva perso. Camila è intrattabile quando perde.

            • by r.b.

              Ma è vero o no che Camila ha sprecato un match point sbagliando un rigore a porta vuota sul 9-8 del super tiebreak?

    • gimusi by gimusi

      grazie per il bel resoconto 🙂

    • TEUS by TEUS

      Concordo con te, Madoka. Senz’altro gli organizzatori avrebbero potuto dimostrare un po’ più di acume e programmare il match nel pomeriggio di mercoledì ma la sconfitta non va ricondotta esclusivamente a questo fatto dal momento che, a mio modestissimo avviso, Camila ha dimostrato in più di un’occasione anche recentemente di non essere ancora pronta per fare quel salto di qualità (intendo giocare agli alti livelli che già raggiunge ma per tanti giorni consecutivi) che, sempre a mio modestissimo avviso, potrà fare solo il giorno in cui avrà accumulato la necessaria esperienza. Non è ancora pronta mentalmente adesso.
      Già quest’anno comunque farà qualche importante risultato, chiuderà la stagione con una buonissima posizione nel ranking e nel 2015 le cose cambieranno ulteriormente (in meglio).

      La questione cambio allenatore lasciamola oramai ai dementi perché, nel momento in cui la ragazza afferma che non le pesa viaggiare col padre, che non si sente oppressa ma ha i suoi spazi e che nessuno come il padre la conosce a fondo, sottolinea quanto la figura di Sergio sia positiva per lei e perciò chi continua a battere sul tasto cambio-allenatore dimostra di essere demente (chiedo venia ma non mi è venuto in mente nessun altro termine così adatto per definire tutti coloro che dimostrano una superficialità imbarazzante).
      Sergio Giorgi, sempre mio modestissimo parere, ha fatto una grande cosa per il futuro tennistico di Camila (no, non mi riferisco ai sacrifici, al peregrinare ecc. ecc.) e cioè fare in modo che sua figlia rimanesse “pura” tenendola lontano fin da piccina da quei personaggi che nel mondo del tennis circolano numerosi e che avrebbero probabilmente cercato di lucrare e approfittare del suo smisurato talento tennistico rischiando di rovinarla.
      Insomma, che importa se il processo di maturazione di Giorgi sarà più lungo di una Bencic o di una Vekic. La cosa davvero importante è che Camila possa un giorno andarsi a giocare la vittoria nei grandi tornei. Ha le doti per farlo e si sta impegnando con tutte le sue forze. Solo questo conta davvero.
      Ci vorrebbe un mental coach? Ne ha già decine: da quelli che si limitano solo a scrivere qui a quelli che l’hanno seguita e la seguiranno durante i tornei o andranno a trovarla a Tirrenia anche per trasmetterle semplicemente quanto il suo tennis sia coinvolgente e darle di conseguenza affetto sano. Anche queste piccole cose potranno fare la differenza un domani quando sarà sempre in tempo per allargare il suo staff. Ora ha solo bisogno di rimanere il più possibile concentrata per raggiungere gli obiettivi che si è prefissata e di avere accanto persone che le trasmettano certezze e non dubbi.

      • Madoka by Madoka

        Noi ci lamentiamo spesso che Camila non gioca. Ma Sergio conosce sua figlia meglio di noi e la gestisce nel modo più corretto. Quando Camila è a casa e non gioca tornei, fa una vita da normale ragazza 22enne, senza pensare al tennis. Giusto ? Sbagliato ? Ognuno matura diversamente. Magari a 17 anni fai semifinali di slam, ma a 20 ti ritiri perchè odi il tennis.

        Camila sta facendo un percorso diverso, senza pressioni, vive il tennis serenamente. LI NA ha vinto il suo primo slam a 29 anni, la Schiavone a 30. E’ sbagliato pensare che a 22 anni sei oramai vecchio. Ha tutta una carriera davanti per raggiungere vittorie importanti e non ho nessun dubbio, Sergio Giorgi fa sempre tutto negli interessi di sua figlia. Oh, non capirà nulla di tennis : ma ha portato sua figlia da solo e senza l’aiuto di nessuno nelle 50.

        Se pensate di poter fare di meglio fatevi avanti.

        • eulondon by eulondon

          Grazie per un racconto cosi’ bello da leggere che ha dato a chi lo ha fatto l’ impressione di essere li’ davvero. A gioire, esaltarsi, soffrire e interrogarsi!

    • by t.o.

      Non tanto per Madoka…..con cui ho già parlato…ma per tutti gli altri…..(tanto madoka si sa….è ansioso….e anche vederci insieme le partite della Bencic ….ti mette ansia addosso…..per fortuna che le partite di Camila le vede da solo.. 🙂 🙂 )

      Come sapete Camila non ama cercare scuse….a differenza di molte altre…
      Si prende le sue responsabilità e dice….”ho sbagliato” o addirittura “sono andata fuori di testa”…
      E neanche i trombettieri hanno mai cercato scuse…..
      e io non cerco scuse…..
      Camila ha perso….e non ci sono scuse…….ma….
      Questo è quello che ho scritto martedì sera alle 22,32 su Livetennis…..avendola scritta 12 ore prima del match con McHale non può essere una scusa……
      (auto cit.)
      “Al di là delle “contemporanee” (Camila..Francesca) che già sono da……idioti……ma una Giorgi che è pronta dalle 11 del mattino e che…causa pioggia… finisce alle 14 e 30…che poi ha un doppio (giocato per fare un favore a Palmieri…e solo perchè giocava con Karin…poichè a lei del doppio non frega…..un C***O) che finisce dopo le 20…..e idiota tu la metti di nuovo alle 11 di mattina??????? ….e allora ditelo…..serve solo a riempire il Foro Italico sin dalla mattina presto almeno si vendono più Panini…..ecco chi è la FIT…….Dei Paninari……..” (ndr: tolti i due “Idiota e il C***O” che mi sono stati censurati la nota è sul sito di Livetennis ed è verificabile….)

      Ora andiamo a consuntivo……sapendo per esperienza personale di come Camila prepara i Match (e poi confermato da Sergio) Camila si sveglia Mercoledì mattina alle 7. alle 8.30 è al foro italico e fa Sala Gym, stretching, e un’oretta di campo fino alle 10.30, alle 11 è in campo, gioca due set e poi interruzione di un’ora per riprendere a giocare alle 1215. è logico pensare che in quell’ora, e non sapendo quando il match riprenderà Camila si sia tenuta calda….di gambe e di testa…la partita si gioca fino alle 14.15….e che partita….23 giochi e un TB di 9 punti (due game veloci) …intervista complimenti vari…..e di nuovo sala Gym (Camila fa sempre rullo e stretching dopo una partita….conferenza stampa…(ha pur sempre battuto una top ten….mica pizza e fichi…) un pranzo veloce e si sono fatte le 16e30….e bisogna ricominciare a scaldarsi e preparare muscoli e testa….il doppio è previsto tra circa un’ora….Camila non ama il doppio…ma ancor meno ama perdere….e alle 18 comincia un doppio di 25 giochi + un TB + un Super TB da 20 punti che finisce ben oltre le 20…Di nuovo Gym, Stretching, Massaggi….Camila è uscita dal Foro Italico alle 23 e 30…..
      12 ore di tensione continua e quasi 4 ore di partita “Piena” con 317 punti giocati….(come fosse un buon 5 set con tre set andati al TB)
      Alle 7 del mattino dopo bisogna ricominciare per preparare il match di McHale……perchè qualche idiota l’ha rimessa alle 11 del mattino…..alle 12 e 15 ha già giocato altri due set…….sono passate 24 ore dall’inizio vero della partita contro Cibu…..Camila ha dormito meno di 7 ore e ne ha passate quasi 6 sul campo del Pietrangeli..(compreso il riscaldamento)…….altre 6 tra allenamenti e Gym e altre 4 tra giornalisti e fans…….a proposito….ha avuto anche un’ora per mangiare…..
      sta per cominciare il terzo set contro McHale…..la 25° ora………

      Il vento….i servizi serviti a 20 o addirittura 30 mph meno del solito per impossibilità di effettuare il lancio della pallina alla solita altezza…..le gambe che non ti portano più sulla palla nel tempo giusto…Camila ha vinto al terzo sia contro Maria che contro Woz….non le manca in genere ne il fondo ne la determinazione…..ma qui non le riesce più nulla…e lei si incazza…e perde la testa…..
      Ma queste cose le dice t.o.
      Lei ha detto solo “non voglio più giocare il doppio” e “sono andata fuori di testa”
      Camila non cerca mai scuse….e neanche noi………
      Vamosssssssss Camilaaaaaaaaaaa ti voglio bene ancora di più……..

  37. riccardo by riccardo

    Vorrei dire una ultima cosa. Noi tutti del blog siamo tifosi di camila e lo saremo sempre perchè ci piace lei e ci piace il suo fantastico gioco. camila rappresenta il futuro. Questo però non vuol dire essere contro le altre italiane . Penso principalmente a sara errani che non ha per dna la potenza di camila ed il tempo di impatto sulla palla ma col lavoro è arrivata ad essere n. 5 del mondo. Sta facendo un bel torneo e quindi direi forza camila innanzitutto ma anche forza sara.

  38. riccardo by riccardo

    A voler fare polemiche ci sarebbero tanti altri argomenti. Per esempio e vero che e emozionante giocare sul pietrangeli ma a detta di molti giocatori, il Pietrangeli è anche più lento del centrale e per il gioco della bimba , almeno con l’americana il centrale sarre stato più adatto. Ma purtroppo le cose sono andate cosi. Un cumulo di circostanza hanno remato contro compreso anche il fatto che Camila dovrà abituarsi a stare concentrata anche quando le cose non vanno.

    • ghezzo63 by ghezzo63

      è anda cosi punto e basta !! bisogna lavorare lavorare e lavorare !!! ANDIAMO FORZA CAMI !!!!!!!!!!!

  39. riccardo by riccardo

    In tempi non sospetti vale a dire la sera prima dell’incontro con l’americana , avevo segnalato che mi sembravano energie sprecate il doppio con karin finito a tarda ora. segnalo che Cami pur essendo preparata fisicamente non è ancora abituata a tour de force del genere. Quindi? Diciamo che Sergio Palmieri ha commesso un errore. Un errore grave tanto più che Camila è il futuro del tennis italiano femminile e quindi andrebbe salvaguardata.
    Potrebbe esserci un’altra lettura dei fatti. Palmieri era talmente convinto delle potenzialità di Camila che non ci ha nemmeno pensato e le cose sono andate cosi. Fa tanta rabbia ma direi che per il bene di Camila la questione va chiusa qui. Tanto il doppio diffilmente lo giochèrà ancora. Ricordiamoci che Camila ha un accordo con la federazione …. che si allena a Tirrenia ecc ecc.
    A tutti i tifosi di Camila e quindi a me stesso dico.. pazienza. E andata cosi. La bimba la rivedremo presto speriamo a strasburgo. Forza Camila sempre e comunque.

  40. Giovaneale by Giovaneale

    Vi chiedo di aiutarmi a capire una cosa perchè altrimenti non mi passa la rabbia,almeno aiutatemi a farmene una ragione.
    Torno brevemente a due giorni fa.
    Cami conclude l’incontro con la Cibulkova alle 14:30 circa,dopo 4 ore di nuovo in campo con la Knapp in doppio e la partita finirà dopo quasi 2 ore alle 20:20 circa.
    Sergio,prima di avviarsi al campo numero 6 dove si sarebbe disputato il doppio,chiede all’organizzazione solo una cosa,di poter far giocare il giorno dopo Cami contro la McHale evitandole il primo incontro di giornata.I motivi li capite benissimo,siamo nel torneo di casa,una richiesta del genere è più che giustificata visto che dopo le due ore di battaglia con la Cibulkova (ma se consideriamo il rinvio per pioggia il tempo si dilata a quasi tre ore e mezzo di partita e “clima partita”) Cami sarebbe scesa in campo con Karin non solo per onorare una wc in doppio fortemente voluta dalla federazione ma perchè Cami quando gioca un match prova a vincerlo sempre,che sia singolare o doppio ed essendo alla seconda partita di doppio della sua vita l’incontro sarebbe potuto durare parecchio nonostante i valori in campo fossero in termini assoluti assolutamente dalla parte della coppia italiana.Sergio viene abbondantemente rassicurato.Il doppio inizia alle 18:30 e per tutta la durata dell’incontro Sergio rimarrà a seguire l’incontro della figlia tranquillo per via delle promesse ricevute.L’incontro prosegue e l’ordine di gioco non esce.Aspettiamo le 19 (nei giorni scorsi veniva ufficializzato a quell’ora,minuto più minuto meno) ma niente..alle 20 ancora niente..con Alberto,Matteo,Sergio e i trombettieri ci diamo la giustificazione che l’organizzazione voglia aspettare la fine del match.Alle 20:20 la partita finisce ed ancora nulla.
    Sergio torna insieme a Cami dagli organizzatori e lì scopre che Cami giocherà…..il primo incontro sul Pietrangeli alle 11 e la decisione è insindacabile visto che l’ordine di gioco era appena stato diramato.
    Cami va a fare defaticante (un’ora circa,cena e va a letto alle 23:30.Si sveglierà alle 6:45,riscaldamento alle 9,partita con la McHale alle 11.
    Guardiamo il programma di ieri del Pietrangeli e concentriamoci sulla partita Pennetta-Bencic.
    Un’altra italiana sullo stesso campo ma che inizia a giocare 7 ore dopo Cami.Mi chiedo..perchè????Forse il giorno prima Flavia o la Bencic avranno giocato più di Cami ed hanno bisogno di maggiore riposo?Verifico!
    Martedì Flavia aveva giocato un solo match (in doppio) terminato alle 17 circa,la Bencic il primo turno di singolare terminato alle 15.
    Ditemi voi,per piacere perchè hanno voluto danneggiare così tanto Cami non permettendole di recuperare le energie?Cosa costava all’organizzazione invertire i match di Cami e Flavia?
    Entrambe italiane,nessun problema con le coperture televisive (trasmesse entrambe)..ditemi voi!

    • Giovaneale by Giovaneale

      Ps.Bencic 2 ore e 10 di partita ma finisce come ho detto alle 15,Pennetta 54 minuti di doppio e partita finita alle 17,Cami 1h57 con Cibulkova e 1h49 in doppio e partita di doppio finita alle 20:20.

      • Giovaneale by Giovaneale

        Pps.non ho nulla contro Flavia,lei non c’entra niente!

      • by r.b.

        Io l’avrei messa sul centrale nella sessione serale. Jankovic e Kuznetsova hanno giocato in uno stadio vuoto…

    • boy by boy

      ripeto…se si inizia con questa storia si rischia di fare solo del male a Camila, perché sarebbe a mio avviso distorcere l’attenzione dal vero problema. Ma davvero pensate che c’è qualcuno ai piani alti che vuole il male della Giorgi…e che magari ci sta dietro chissà quale piano per fare quel programma? ormai è andata così….pensiamo piuttosto al prossimo torneo e al nuovo Best Ranking “51”.

      • boy by boy

        senza fare polemiche (è solo la mia opinione)…ma ora dire che è uscita per via della programmazione, mi sembra tanto come l’esatto opposto della questione di chi dice che quando camila vince le avversarie sono inconsistenti.

      • Giovaneale by Giovaneale

        Non me ne faccio una ragione,Cami ha perso perchè non ne aveva più fisicamente,dal 6-1 2-0 arrivava su tutte le palle in ritardo,usciva dal servizio troppo lentamente e questo non l’ho pensato io ma l’ha detto Sergio a fine partita!Se si fosse riposata qualche ora in più a quest’ora staremmo a parlare dei quarti con la Williams!

    • riccardo by riccardo

      In tempi non sospetti vale a dire la sera prima dell’incontro con l’americana , avevo segnalato che mi sembravano energie sprecate il doppio con karin finito a tarda ora. segnalo che Cami pur essendo preparata fisicamente non è ancora abituata a tour de force del genere. Quindi? Diciamo che Sergio Palmieri ha commesso un errore. Un errore grave tanto più che Camila è il futuro del tennis italiano femminile e quindi andrebbe salvaguardata.
      Potrebbe esserci un’altra lettura dei fatti. Palmieri era talmente convinto delle potenzialità di Camila che non ci ha nemmeno pensato e le cose sono andate cosi. Fa tanta rabbia ma direi che per il bene di Camila la questione va chiusa qui. Tanto il doppio diffilmente lo giochèrà ancora. Ricordiamoci che Camila ha un accordo con la federazione …. che si allena a Tirrenia ecc ecc.
      A tutti i tifosi di Camila e quindi a me stesso dico.. pazienza. E andata cosi. La bimba la rivedremo presto speriamo a strasburgo. Forza Camila sempre e comunque.

  41. biglebowski by biglebowski

    in attesa dei ben più interessanti resoconti di giovan, madoka. t.o. ecc.ecc., e guardando due giocatrici molto tattiche come flavia e jj, mi sembrano matti coloro che pensano che per battere questo tipo di giocatrici la bimba debba reinventarsi tatticamente. e allora vi rendo partecipi di una testimonianza diretta raccontatomi da un “amico” di un altro blog che non troverete in nessun libro o resoconto.
    il soggetto è nick bollettieri.
    e comincia a raccontarci di quella volta che Mary Pierce aveva vinto il RG e di quando il giorno della finale (l’avversaria era tale conchita martinez, una tipica terraiola che molti ricorderanno, una tennista di notevole intelligenza tennistica, capace di variare, di giocare un tennis che ti confonde, che aveva battuto 61 62 la sanchez in semi e tutti quelli del suo staff si prodigavano a darle dei consigli tattici su come affrontarla) prima di scendere in campo lui la prese da parte e le disse:
    Mary, tu non sei molto intelligente (e spero intendesse solo in campo…..), quindi quando entri in campo non pensare, just hit the hell out of the ball harder as you can.
    E lei rispose: I love to do that.
    pierce vinse 62 75.

  42. Giovaneale by Giovaneale

    Proprio mentre la Zhang vendica Camila battendo la McHale in tre set ne approfitto per fare un saluto a tutto il blog.Appena mi passa la rabbia che ho ormai da più di 28 ore (serve che vi dica a cosa mi riferisco?!?) proverò a raccontare la mia tre giorni romana insieme ai trombettieri,a Cami,Sergio,Matteo ed Alberto.
    Vi abbraccio tutti.

  43. doherty by doherty

    secondo me la responsabilita’ della sconfitta è principalmente di camila con l’attenuante del doppio giocato la sera prima ( dispiace che non lo voglia piu’ giocare perchè le farebbe bene)
    pero’ io trovo piuttosto inconcepibile che lei sia ad un certo punto sia “uscita” dal campo in quel modo a meno che abbia avuto qualche problema ( ma non sembra)
    non è la prima volta che accade ed è un peccato perchè ha buttato via una partita ampiamente alla sua portata (come aveva dimostrato nel primo set)
    è un essere umano e puo’ succedere ma deve trovare il modo di adattare il suo gioco ai momenti inevitabili di calo…se ad un certo punto la palla non sta’ piu’ in campo,invece di continuare a tirare,deve mandarla di la’ ,anche degli stracci,ma deve metterla dentro,poi se l’avversaria è in grado fara’ il punto lei,ma intanto ha il tempo per recuperare energie mentali e fisiche.
    altrimenti i giochi passano veloci ed in dieci minuti perde la partita.
    è successo ieri,è successo agli us open con roberta…ed anche altre volte.
    la cosa è ancora piu’ inconcepibile considerando il fatto che camila non è poi cosi’ debole mentalmente(quando il match è combattuto punto a punto ha dimostrato coraggio,vedi partita con masha)probabilmente servirebbe un allenamento tecnico,tattico e mentale combinato per risolvere questo problema….fermo restando che sia lei che il suo staff sanno benissimo cosa fare,non voglio insegnare niente a nessuno,è solo una mia considerazione,dettata dal fatto che soffro quando la vedo perdere partite che potrebbe vincere.
    vamoooosssss ! camila …ti rifarai alla prossima partita

    • zio gio by zio gio

      Vero…è inaccettabile. La cosa più brutta è il perdere partite contro avversarie inferiori. Paradossalmente Camila fa più fatica contro avversarie che dovrebbe dominare. Questo è un bruttissimo elemento sul quale bisognerà lavorare. Nel circuito purtroppo,ci sn piú avversarie che giocano di contenimento e tattica che non di potenza. Quelle con cui Camila ama scontrarsi sono 10. Ma ce ne sono altre 90 che hanno caratteristiche diverse. Bah nn so neanche io che dire. Credo che sia l’unico caso in wta

  44. by r.b.

    Felice di aver sbagliato il pronostico del match Ivanovic – Sharapova :-)…
    Le chichis vincono in doppio 6-1 6-0 contro le giustiziere di Camila e Karin… Ok che non sono specialiste del doppio, ma come hanno fatto a perdere con due così scarse?
    7-6 5-7 11-9 poi, hanno giocato comunque a lungo, con tutti i problemi già analizzati.
    Ultima considerazione, spiace molto la sconfitta di Francesca Schiavone, che comunque favorisce Camila in chiave best ranking… 🙂

  45. boy by boy

    proiettandoci a Strasburgo e con la speranza che non ci siano defezione dell’ultimo secondo, quand’è che inizia il torneo e dovremmo vedere Camila di nuovo in campo?

  46. by r.b.

    Volete la replica del match di ieri? Guardate Ivanovic – Sharapova (spettacolo allo stato puro). La bella Ana ha appena vinto il primo 6-1. Spero di sbagliarmi, ma certamente vincerà la Sharapova al terzo…

    • AlterEgo by AlterEgo

      Sarebbe un dejavu, tra l’altro, della finale di Stoccarda…

  47. by r.b.

    Oggi replica del match tra le bellissime del circuito Ivanovic e Sharapova (ma Ana è più bella :-)). Ivanovic già in vantaggio, ma tanto alla fine vince sempre la urlatrice siberiana… 🙁

  48. by r.b.

    Io credo che il fattore fisico conti. Ci sono giocatrici che rischiano poco, quindi se il loro fisico le abbandona durante il match tirano comunque la palla in campo e sperano. Camila gioca un gioco differente, quindi è normale che se il fisico non la sostiene il gioco semplicemente non funziona e da macchina perfetta diventa semplicemente non efficiente. Poi c’è l’aspetto mentale, però è normale scoraggiarsi quando non ti entra più niente, quando solo 5 minuti prima stavi prendendo a pallate l’avversaria. Quindi di cosa parliamo? La mia opinione è che Camila sia arrabbiata perché pensa che senza il doppio la benzina non sarebbe finita all’improvviso lasciandola a piedi.
    In fondo mancavano davvero 15-20 minuti di grande tennis (era 2-0 ma anche 3-2 e servizio) e la partita sarebbe stata vinta facilmente. La tesi secondo cui la McHale sarebbe salita di livello non regge, perché quando Camila gioca bene, quasi nessuna può reggere il suo ritmo, e comunque non la McHale.

    • TEUS by TEUS

      In campo c’è anche l’avversaria e spesso basta molto poco per far girare gli incontri. Quindi McHale ha avuto i suoi meriti e le vanno riconosciuti.
      Camila imparerà a gestire nel giusto modo i momenti bui che inevitabilmente dovrà affrontare durante i tanti incontri che disputerà nell’arco della sua carriera perché è ambiziosa e determinata.

  49. biglebowski by biglebowski

    Mi chiedo e vi chiedo, in attesa di leggere i commenti di chi ha visto il match de visu (qualcuno nel frattempo è arrivato)……tra l’altro essendo “amici di blog” competenti vi attendiamo con una certa curiosità ed impazienza…..siamo/siete più fiduciosi prima o dopo questo torneo?
    Per quello che mi riguarda la mia fiducia in un percorso importante di camila nel tennis che conta, fare previsioni numeriche è divertente ma non è questo che mi interessa al momento, è più forte oggi di ieri l’altro.
    In primo luogo non pensavo la bimba già capace di questo livello sulla terra, non credevo sinceramente che si potesse adattare con questa facilità ad una superficie difficile dove si è preparata il minimo necessario.
    Il primo match non merita ulteriori commenti, il secondo non si ripeterà più……che poi il primo set in quelle condizioni è stato al di là di ogni previsione, giocato con una concentrazione ed una attenzione perfette.
    L’ho rivisto ieri sera, un capolavoro assoluto di determinazione e di atteggiamento……..mannaggia bastavano solo altri 15 minuti………
    Non mancheranno altre occasioni…..

    Vamooos camiiilaaaaaaaaaaa e sergione…………..affantennis il doppio…….incontro di pugilato 2 contro 2 non si batte…….

    • TEUS by TEUS

      Sempre più fiducioso sinceramente.

      • eulondon by eulondon

        Io un po’ meno fiducioso, per l’ immediato futuro. Invariata fiducia per il prossimo futuro. Anzi, forse anche piu’ di prima, avendo visto che su terra puo’ far benissimo.

    • journasesto by journasesto

      Molto fiducioso. Da una 63 del mondo possono perdere in molte, ma battere la numero 10 del mondo lo possono fare in ben poche. Vale molto di più la prima partita della seconda, a mio parere. Con una gestione più oculata e in altre condizioni Camila non la perde più quella partita. Secondo me le è venuto il nervoso perché si è vista scappare il match con la McHale come a Sydney. Ma sono molto, molto fiducioso, a partire da Strasburgo.

  50. by r.b.

    Questione best ranking:
    oggi Camila è #51 ma ci sono alcune giocatrici che possono superarla. Una ha già perso, Cetkovska, quindi grazie Sara!
    Per le altre vediamo cosa succede oggi…

  51. biglebowski by biglebowski

    qualcuno è in grado di postare l’articolo di repubblica di ieri a firma gianni clerici relativo a giorgi-cibulkova, o almeno la parte che parla di camila.
    non riesco a trovarlo e mi interesserebbe.
    grazie in anticipo

  52. biglebowski by biglebowski

    c’è effettivamente un commento (UNO SOLO) assolutamente fuori dalle righe e non in linea con lo spirito del blog, spero dettato da un momento di sconforto e/o delusione.
    sarebbe bene cancellarlo, imho, e/o leggere le scuse dall’utente che lo ha scritto………e se qualche giocatrice ti sta sulle pa… lo dovresti tenere per te o scriverlo a casa tua.

    • by r.b.

      A me piacciono molto tutte le ragazze del circuito WTA e non mi sta sulle palle assolutamente nessuna. Anche la McHale, seppur un po’ pallettara, è una bella giocatrice. Ho visto ieri su Supertennis una intervista alla Bencic, che è una ragazzina eccezionale che gioca benissimo a tennis… Quando giocano contro Camila sono avversarie, quindi è normale qualche parola sopra le righe, ma fuori dal campo sono tutte ragazze eccezionali.

      • AlterEgo by AlterEgo

        Tranne la capra francese, ovviamente… 😉

        • by r.b.

          Guarda che la Cornet i suoi lati positivi li ha, eccome… 🙂 A me piace anche la Cibulkova ad esempio… Non mi piacciono le urlatrici perché il tennis non è sport dove si dovrebbe urlare e alcune esagerano. Meno male che Camila anche sotto questo punto di vista è inappuntabile.. Fiero di essere un suo tifoso…

    • zio gio by zio gio

      Innanzitutto ti calmi…credo sia ben peggiore il tuo spirito di boss che non le mie parole ad una giocatrice che non amo. Quindi? Ho offeso? Non credo…dire che mi sta sulle scatole,peraltro con tanto di autocensura,non credo sia tanto grave. Qual è il tuo problema?

      • by r.b.

        Dai ragazzi, il blog è bellissimo così come è, senza rosiconi… 🙂 Tutti a tifare Camila, nel modo più corretto possibile… Chiaro, durante il match può scappare qualche parola colorita, è normale, ma poi tutto finisce. È tennis, non è calcio, bisogna imparare a perdere….

  53. by lelitolelita

    Dimenticavo, dopo il match di Camila, sul Pietrangeli ho visto dal vivo la Errani con la Makarova. Ho rivalutato molto la Errani; servizio a parte sa fare tutto molto bene.

    • zio gio by zio gio

      Si nessuno mette in dubbio che sappia fare tutto…bisogna vedere come lo fa…palle che rimbalzano a metà campo sono assist per le vere giocatrici. Servizi a non oltre 130 km/h fanno terminare le partite in 50 minuti contro sharapova e non ti danno modo di vincere games contro Serena. Oggi Cetkoskova le ha regalato il match un po’ come ha fatto ieri Camila e.queste giocatrici possono solo sperare nelle avversarie

  54. by lelitolelita

    Buongiorno a tutti. Non ho avevo ancora avuto modo di commentare né la vittoria con la Cibulkova né la sconfitta con la McHale. Perché ero lì, sul Pietrangeli a gioire, a soffire, a incazzarmi, felice, poi deluso. Ho conosciuto Alberto, Matteo, Giovaneale, Madoka, ho conosciuto t.o. ( a proposito ciao a tutti, è stato un piacere conoscervi) , siamo stati più volte a parlare con Sergio. Ho letto varie cose relative alla programmazione e al doppio. Non ho la risposta ma credo che alcune cose vadano precisate. Qualcuno ha detto “le cose andavano dette prima alla organizzazione, non dopo”. Mi sembra ovvio che Sergio la richiesta di poter giocare più tardi mercoledì e non alle 11 l’aveva fatta. Evidentemente non ne è stato tenuto conto. Stanche fisica o mentale? Sergio ha evidenziato un deciso calo della brillantezza fisica di Camila nella seconda parte del match, minor spinta sul servizio, minor rapidità in uscita dal servizio, minor velocità di spostamento e questo la faceva arrivare quelle frazioni di secondo in ritardo sulla palla per cui molti errori. Ovvio che in tal senso la partita di doppio ha un ruolo: martedì sveglia alle 7 riscaldamento a partire dalle ore 9. partita alle 11 subito interruzione, partita che finisce alle 14,30 , poi mangiare, quasi nessun tempio per riposare e poi c’è il doppio, che non è solo giocare, tra l’altro è finito 11-9 al super TB quindi dopo 2 set tirati, ma anche riscaldamento e comunque energie fisiche e nervose che se ne vanno. Cena molto tardi. La mattina si ricomincia con sveglia alle 7, alle 9 allenamento e alle 11 si gioca. Questi sono fatti.
    Una programmazione dell’evento che teneva conto di ciò sarebbe stata preferibile, se Cami avesse giocato nel pomeriggio, (ad esempio terzo incontro anziché il primo) forse sarebbe andata diversamente. Forse ancora non ha il “potere” di far imporre le sue necessità ed esigenze. Lo avrà. Noi ne siamo certi. E’ comunque tutta esperienza. Anche Sergio ieri dopo la partita diceva che adesso sappiamo che il doppio ci crea problemi e che è meglio non farlo. Ed è sbagliato vedere nelle parole di Camila sul doppio “preferisco giocare da sola” una critica a Karin. Camila ha semplicemente espresso una critica al doppio in sé stesso non al doppio giocato con Karin. Ancora più esplicitamente ieri Sergio diceva che il doppio è un altro sport, è come mettere in un ring di pugilato 4 pugili invece che due.
    Saluti a tutti.

    • gimusi by gimusi

      grazie per l’interessante testimonianza…dunque non è da escludere che l’uscita mentale dal match sia stata una conseguenza del calo fisico…ieri lo avrei decisamente escluso…evidentemente Cami ha necessità di focalizzarsi solo sui suoi match

  55. theseus by theseus

    Forse il problema di questi black-out, apparentemente imprevedibili ed ingiustificati (specie quando stai vincendo alla grande con il pubblico a favore), si puo’ risolvere con un buon MENTAL COACH. Ovviamente sto parlando di un professionista, dotato di carisma, empatia e autorevolezza, che sia in grado di “collegarsi” a Camila nei momenti di crisi, determinando la controsvolta in positivo. Abbiamo tutti visto, piu’ volte, che in alcuni momenti cruciali del match la testa di Camila si chiude inspiegabilmente, andando fatalmente incontro a quello che appare come un suicidio tennistico. Quelli sono esattamente i momenti in cui il mental coach deve intervenire per fermare quel processo negativo. Camila non puo’ fare tutto da sola, ha bisogno di aiuto in tal senso.

    • boy by boy

      l’aspetto psicologico nello sport è importantissimo….nel tennis ancora di più!
      Avete mai sentito parlare Federica pellegrini a riguardo? Lei come tantissimi altri atleti si avvale di mental coach, motivatori, chiamateli come volete. E’ curioso dare un’occhiata oggi in giro tra i più importanti giornali del nostro paese (gazzetta, corriere ecc) e come tutti concordano che la partita di ieri sia stata buttata via di testa e come sia arrivato ormai il momento di risolvere questo problema.

      • theseus by theseus

        Si, non a caso la partita della McHale e’ cambiata in positivo proprio dopo l’intervento del suo mental coach…

  56. by Quinto

    Allora la prima parte della stagione 2014 si è completata (ne avevo dilazionato la fine a Roma, anziché all’inizio della stagione su terra). Il voto che do a Camila è 7 e 1/2 per l’ottimo balzo in classifica e per i miglioramenti tecnici, ma anche per i troppo ricorrenti alti e bassi. La seconda parte della stagione si chiude dopo Wimbledon, la terza sarà dall’inizio del cemento americano agli US Open, la quarta fino alla fine dell’anno. Camila può entrare nelle prime 30 come pronosticavo a inizio anno (meriterebbe un 8 complessivo) e può fare anche di più. Vedremo.
    Ah, io sono esigente e di manica stretta con i voti. E considero il potenziale come elemento di valutazione. Ovvio che se i risultati di Camila li avesse ottenuti una con meno capacità, la valutazione cambierebbe.
    Comunque è un gioco!!! Nessuno si arrabbi. A Camila diamo tutti un 10 per mille e mille altri motivi. Anzi, un 30 e lode! La lode è per la finezza del suo stile e del suo modo di comportarsi, in campo e fuori.

  57. enzo by enzo

    Crescono i rimpianti eccome !!! Ma state vedendo la Errani che pena .Gioca con una quasi sconosciuta e dopo quasi un ora non ha ancora vinto il primo set. Che gioco , tutto pallonetti,scambi a 2 all’ora . Sembra di essere alla moviola ! Eppure chi vince e’ ai quarti.. Da non credere !

  58. TEUS by TEUS

    Forse anche un po’ per autolesionismo ho rivisto il match di ieri: primo set da top player da parte di Camila poi, anche per meriti di McHale che ha sbagliato sempre meno, la “bimba” è andata in confusione (altro match che sarà senza dubbio molto utile per proseguire nel migliore dei modi il processo di maturazione generale e Camila sarà la prima a farne tesoro per capire i motivi di questa improvvisa flessione). Torneo finito, amen.

    Sulla questione doppio, come su tutte le altre questioni che riguardano direttamente la sua attività, si dovrebbe semplicemente prendere atto delle decisioni della giocatrice e soprattutto accettarle: non si trova a proprio agio nel dividere il campo con una collega? Perfetto, niente doppio allora in questa fase della sua carriera e magari un domani cambierà idea. Non cambierà idea? Niente di scandaloso: non sarebbe la prima né l’ultima a concentrarsi solo sul singolo.
    Ribadisco che ogni atleta ha un percorso diverso (durante il quale le SUE sensazioni ricoprono un ruolo cruciale).

    Clerici a supertennis poco fa sulla sconfitta di Camila: “E’ impossibile pretendere di sapere con precisione cosa le possa essere capitato dopo aver dominato il primo set. Il tennis è uno sport individuale e noi, senza conoscere la reale intimità della ragazza, dobbiamo tenere ben presente che siamo semplicemente persone esterne”. (dedicato a tutti i “saputelli” che sempre più popolano il web).

  59. eulondon by eulondon

    Non vorrei che a Madoka fosse salita la febbre a 41 per la rabbia. Anche in quel caso lo capirei, visto che questa sconfitta non riesco proprio a smaltirla! Avrei preferito seguirla sullo score, almeno non starei a chiedermi il perche’ 10, 100, 1000 volte.. E avrei potuto pensare a una Mchale in gran spolvero 🙂

  60. zio gio by zio gio

    Non ho ancora smaltito la sconfitta..purtroppo domenica sarò a Roma per le finali e.quindi, sbollire la questione mi è ancor più difficile. I rosiconi,cattivi,con la nostra,oggi si stanno sfogando. E noi dobbiamo sopportare. Dicono che sia frustrata,che sia triste,che non le piaccia il suo sport. Io non ce la faccio…Perché Camila non inizia ad interagire con noi fans. Giusto una frase sul suo stato d’animo,sulla sua condizione. Ieri era visibilmente arrabbiata e,probabilmente ha esasperato alcune espressioni rispettabilissime. Ah una domanda: voi sapete se quest’anno è ancora attiva la navetta di frecciarossa,dalla stazione Termini al foro italico?

  61. gimusi by gimusi

    trombettieri d’oltreoceano (commento FB):

    “Bill Byam: Stayed up all night in Canada to watch the match at 5:00 AM my time. You were great in the first set and then what happened. You don’t seem to have a Plan B. You just do the same thing over and over and when you do the same thing, you get the same result. Mchale is a stiff. You should blow her off the court. All she did was put the ball in play and watch you self destruct. I’m sure you’re disappointed and I am too. Not because I lost some sleep but because you basically gave the match away. You could have gone far in this tournament. It’s sad. Better luck next time and try to work out some different strategy.”

    PS
    la pagina FB di Cami nonostante la sconfitta di ieri continua a crescere di 1000 unità al giorno

  62. gimusi by gimusi

    l’amarezza più grande e non poter vedere anche oggi la nostra “eroina” (in tutti i sensi) zampettare per il campo con il suo tennis spettacolare…attendere qualche giorno mi pare un’eternità…ma è necessario ricaricare le pile fisiche e nervose per presentarsi al meglio al prossimo appuntamento…FORZA CAMI…sono certo che trarrai insegnamento anche da questa esperienza romana…

    PS ma madoka e t.o. che fanno?…fateci sapere qualcosa

  63. by mclanz

    Nell’intervista dopo l’incontro tu dici: a un certo punto sono andata fuori di testa.
    I realtà è il tuo corpo, non la testa che va fuori giri, dato che nel tennis come in altri sport non c’è tempo di ragionare. Probabilmente sei molto emotiva e quando qualcosa non va il panico subentra e il tuo corpo altera il suo comportamento. Forse a questo punto più che continuare ad allenarti per rafforzare il tuo fisico dovresti unire dello yoga e altre tecniche di rilassamento da mettere in atto quando ti trovi in situazioni di emergenza . Đoković ha scritto un libro in cui parla di alimentazione e tecniche di allenamento: forse lì possono esserci dei consigli adatti. Una tecnica yoga per rilassarsi dice che siccome quando siamo agiiati respiriamo più di frequente è necessario diminuire man mano mano il ritmo del respiro per ridurre l’agitazione. Complimenti comunque per i tuoi risultati e per le emozioni che ci regali con il tuo gioco !

  64. jurg by jurg

    Buon Giorno

    Noto con rammarico che ricominciano gli insulti alle altre atlete come se l’argomento Camilla non bastasse da se e ci fosse bisogno di parlar male per far risaltare le prestazioni di Camila.
    Una nota di vero demerito va probabilmente alla poca lungimiranza dei vertici del torneo che si privano per loro dabbenaggine di una giocatrice che è bellissimo veder giocare e che avrebbe moltiplicato a dismisura l’eccezionale interesse di cui gode il torneo spostando la partita. Da Italiani ci rifiutiamo di fare i “magheggi” leciti e facciamo le nefandezze illecite.
    A me preoccupa se così si può dire, perché le preoccupazioni nella vita sono altro, una sorta di ossessione di Camila che autisticamente ripete anche non stimolata dalla domanda che lei fa “il suo gioco”! E chi vorrebbe lo cambiasse!? E l’essenza del tennis andare a tutta e fare punti e come lo fa lei lo fanno in poche. Oltre tutto funziona benissimo anche sulla terra! Bisogna smettere di dire che quando vince l’altra è scarsa quel giorno e quando perde che ci poteva stare. Le avversarie sono li con talento e determinazione quanto lei e spesso più di lei. Non si può pensare che stanno li per caso o a “pettinare le bambole”. SE si pensa che basti il suo favoloso gioco e la sua splendida forma fisica senza metterci quella determinazione in più si finisce così. Ovviamente non è per niente facile ne per lei ne per le altre. Se si afferma che appena cala dal suo 100% è vulnerabile si dovrà pensare che deve alzare ulteriormente e far diventare questo 100% il 90%. Noto anche che per come gioca splendidamente, e non vuol essere un invito a cambiare, travolge l’avversaria con due scambi senza farle stancare perché non ce nemmeno modo di correre e quando lei cala di testa le altre sono fresche. Insomma guardando la progressione di quest’anno è davvero buona ma fa riflettere. In barba alle occasioni mancate i conti poi si faranno alla fine dell’anno agonistico.
    Il mio modestissimo invito e di smetterla di pensare ossessivamente al “suo gioco” e semplicemente farlo un po’ più a lungo.
    Smetto con l’invito di non insultare le altre che sono tutte brave e che ci possono più o meno piacere, basta Camila per far piacere il tennis e discutere anche con passione.

    J.I.

    • journasesto by journasesto

      Sono molto d’accordo con te e, in definitiva, non me la prenderei così tanto neppure con l’organizzazione. Fissare per Camila tutte le partite iniziali della giornata secondo me è stato un vantaggio, non uno svantaggio, perché le dava un’ora sicura di inizio, senza dover aspettare friggendo che finissero i match precedenti. Qualcuno ha parlato di metterla ieri nello slot serale sul centrale, ma poi a ben guardare Jankovic e Kuznetsova sono andate oltre mezzanotte e mezza e alla fine la russa si è ritirata. Immagino che anche queste due abbiano avuto qualcosa da ridire all’organizzazione. Quindi poi, alla fine, favori e sfavori si equilibrano nei tornei, quello che conta veramente è scendere in campo e battere l’avversaria. Se non ci si riesce amen, inutile cercare altre scusa, cosa che del resto Camila non ha fatto, attribuendo la colpa esclusivamente a se stessa (“sono andata fuori di testa”). La scelta di fare il doppio magari è stata “guidata”, ma credo più dalla federazione che dall’organizzazione del torneo, anche in prospettiva FedCup. Non bisogna dimenticarsi del resto che Camila ha un accordo con la Federazione in cui immagino rientrino anche questi aspetti.
      Piuttosto credo che la bimba debba smaliziarsi un po’ nella gestione dei momenti difficili. Avete visto come le altre tenniste in difficoltà adottano continuamente tattiche dilatorie, perdite di tempo per spezzarle il ritmo o cose di questo tipo. Cibulkova nel secondo set cambiava racchetta, si allacciava le scarpe e le provava tutte per disturbare Camila. Ieri alla fine del secondo set, accorgendosi forse di essere presa un po’ dal nervoso e dalla frenesia, Camila avrebbe magari potuto chiedere una pausa “pipì”, come fanno tante sue colleghe, fermarsi un attimo, far calare un po’ la tensione e ripartire da capo. Comunque, come lei stessa ha detto, in campo ci va lei, è lei lì a battagliare e noi non possiamo far altro che assistere ammirati.

      • jurg by jurg

        Ciao
        Sono d’accordo e grazie per aver corretto in maniera positiva la piccola critica all’organizzazione. in definitiva ha avuto molto a partire dal fatto del sorteggio alla wild card. L’analisi sul perché del doppio è giusta e secondo me il rapporto con una compagna può far bene a Camila che nonostante abbia migliaia di ammiratori sembra tremendamente sola. La scaltrezza non è nelle sue corde ma non è il casa di darla vinta ai furbi. Camila rimane comunque forse l’unica che ti fa riconciliare con lo sport per come gioca e per la sua personalità con ogni probabilità più complessa di quanto si riesca a capire da tifosi, ma originale (e rimango nel campo di cio che vedo in TV e delle ipotesi).
        E proprio bello vederla giocare.

        J.I.

      • by r.b.

        La Kuznetsova si è ritirata perché è una atleta seria e sa che si deve andare a dormire prima di mezzanotte…

    • biglebowski by biglebowski

      c’è effettivamente un commento (UNO SOLO) assolutamente fuori dalle righe e non in linea con lo spirito del blog, spero dettato da un momento di sconforto e/o delusione.
      sarebbe bene cancellarlo, imho, e/o leggere le scuse dall’utente che lo ha scritto………e se qualche giocatrice ti sta sulle pa… lo dovresti tenere per te o scriverlo a casa tua.

  65. by r.b.

    Ormai è passato un giorno, la sconfitta è digerita, complimenti alla McHale che ha vinto, grazie a Camila per questa bella avventura a Roma. Ci aspettano nuove sfide a partire da Strasburgo e Parigi.
    Intanto il ranking dovrebbe migliorare, siamo ormai veramente vicini al #50.

    • hector by hector

      A Camila si puo’ fare solo un appunto. Evidentemente alle scuole medie non si e’ applicata a sufficienza in quella materia che insegna a vincere partite gia’ sotto controllo e che risponde al nome di educazione cinica.

      • AlterEgo by AlterEgo

        Ahahaha! 😀 Questa è bella, ma dove le trovi tutte queste battute tu? 😉

        • by r.b.

          Hector è il migliore qui per le battute… Io sono modestamente un suo allievo… 🙂

        • hector by hector

          E’ come nel tennis, hai due battute a disposizione e devi farne entrare almeno una, meglio se e’ la prima….

  66. by Alessandro1983

    Persino Roger Federer perde contro Chardy in 3 set dopo aver stravinto per 6-1 il primo. Il tennis è questo, ragazzi…

    • by r.b.

      E dopo aver fallito un match point…. E se è successo a Re Roger…

  67. by r.b.

    Flavia batte la Bencic… Propongo un nuovo tormentone che spero farà incazzare i rosiconi… 🙂
    Chi cazzo è la Jankovic?
    (spiegazione del tormentone): gli organizzatori hanno programmato un match insulso sul centrale alle 21 quando avrebbe potuto e dovuto giocare Camila che, più riposata e sostenuta dal pubblico del centrale, avrebbe fatto polpette della McHale. Chiaramente affermo questo perché si gioca a Roma, in altri tornei tipo Madrid hanno favorito e stra favorito gli spagnoli che hanno giocato sempre sul centrale. Camila andava favorita e tutelata perché è così che si fa.

    • by Matteo86

      evidentemente si è preferito tutelare altre italiane che poi hanno risposto sul campo arrivando tutte e tre agli ottavi… camila da questo punto di vista non è stata favorita, però questo è un discorso che avrebbe senso fare se ieri fosse stata presa a pallate dall’inizio alla fine perché stanca… invece stava sul 61 20 ed era freschissima. La sconfitta è più “colpa” di Camila che dell’organizzazione.

  68. by r.b.

    Ho trovato un precedente… Non siamo in un tribunale americano ma ascoltate questo… 🙂
    Fed Cup di qualche settimana fa, incontro di spareggio del gruppo II Romania – Serbia. La Romania gioca in casa sulla terra, causa maltempo o non so cosa la Halep è costretta a giocare il singolare (o comunque una parte di esso) la domenica mattina, vincendo e portando la Romania sul 2-0, poi al pomeriggio gioca contro la Ivanovic e perde in 2 set. Ovviamente Ana aveva giocato, ma il giorno prima, tra l’altro perdendo con la sua grande amica Cirstea.
    Halep e Ivanovic si sono recentemente incontrate a Madrid e Simona ha vinto piuttosto nettamente 6-2 6-2. Forse giocare due match in meno di 24 ore c’entra qualcosa con il risultato….

  69. boy by boy

    ora è passato un po’ di tempo….ma confesso che ancora faccio fatica a sbollirla questa sconfitta. va be dai, ormai è andata così. Guardiamo al prossimo torneo. Un’ultima cosa la voglio dire sulla polemica che è venuta fuori sul doppio…anche per me era meglio evitarlo, ma allo stesso tempo dico che non c’entra assolutamente nulla con la sconfitta di oggi, e se si dice il contrario io dico che non si fa un favore a Camila. tra l’altro devo dire che non mi neanche piaciuta quella frase quando ha detto che nel doppio è sola in campo, non penso sia stata molto cortese nei confronti della Knapp.

    • eulondon by eulondon

      Ha detto il contrario! Che nel doppio si e’ in 2 e a lei piace stare sola! 🙂

    • by r.b.

      Ho capito ma la storia del doppio l’ha tirata fuori Camila stessa, non noi… E comunque dati alla mano Camila è stata impegnata in competizione (compresa la sospensione per pioggia) per diverse ore, e oggi è tornata in campo alle 11. Riflettendo meglio con il senno di poi, forse si poteva metterla sul centrale di sera, chiaro che è difficile con Djokovic, Nadal ecc. Ma chi c’è oggi sul centrale? Nadal alle 19.30 e Jankovic – Kuznetsova alle 21.
      No, vi rendete conto? Chi cazzo è la Jankovic?

    • by Alessandro1983

      Esattamente, ha detto che nel doppio si gioca in due ma che lei preferisce giocare nel singolare. Tutto qui. Non creiamo polemiche dal nulla 😉 Camila rappresenta quanto di più onesto, corretto, educato e dolce esista al mondo quando parla 🙂

    • by giux

      sono daccordo con te anche io, e forse per la prima volta una esternazione guidata da un po di frustrazione…e non penso che c’entri molto con la sconfitta. Si sa che il tennis e’ fatto di momenti come questi, quindi speriamo serva anche questo e appuntamento a settimana prossima.

  70. zio gio by zio gio

    Aggiungo…nel frattempo mi sn rivisto il game di risposta sul 5-4 Giorgi,di ieri. Che dire…come fai a non arrabbiarti quando poi vedi quello che è successo oggi. La nostra vale tutti gli slam: erba,terra,sintetico. Ma deve eliminare questi black-out. Ieri qualcuno parlava di un ordine gerarchico delle giocatrici: oggi ho visto un ennesimo match di Serena e…non vale un fiocco argentato abbinato al vestitino di Camila.

  71. by claudio

    Personalmente non ne farei un dramma. Certo, perdere fa sempre male, soprattutto quando si ha l’incontro in mano. Certo, la vorremmo vedere sempre vincente, sorridente e rilassata. Certo i risultati sono altalenanti. Ma nelle sue parole leggo consapevolezza sugli aspetti da migliorare (aspetto mentale per non “uscire più di testa”), determinazione nei suoi obiettivi (il prossimo torneo) e nei suoi mezzi (non cambio il mio gioco). A me piace; come professionista, è un esempio di atleta e per questo le voglio bene. Mi piacerebbe che i bimbi si ispirassero a lei come idea di sportiva. Mi piace l’aggressività del suo gioco che cerca il punto anche se talvolta non paga come si vorrebbe, e che si contrappone alla sua sensibile dolcezza nei modi del suo comunicare. Non vorrei cambiasse in alcun aspetto, se non vederla sempre in finale. Dice una cosa sacrosanta: nell’arena si fatto certe analisi, fuori se ne fanno altre. Quando si indossano pantaloncini o, in questo caso, gonnellini le cose cambiano e le letture diventano più complesse e forse si può sbagliare, ma l’onesta sportiva rimane. A me entusiasma vederla giocare, mi fa battere il cuore e mi sento solo di ringraziarla per ciò che fa. Grazie Camila, grazie davvero, grazie perché sei quello che sei! Grazie Camila perché, in particolare ieri, mi hai fatto trascorrere una bella giornata e tornare a sognare! Diventerai grande, anzi lo sei già!

  72. by Cristian

    Questo è per chi esultava x la sconfitta di Petra, parlando di terzo turno con la cinese, saltando però un particolare : Camila ancora doveva giocare il suo secondo turno !!!

    Ma io dico, costa tanto non parlare già al primo di turno, di finali , di semi ecc ?? specialmente con Camila , non è scontato nulla, in positivo ma anche in negativo.
    La Mc Hale è una che sulla terra ci sa giocare, è una delle poche americane che preferisce questa superficie, è arrivata quasi a battere Sara qui, settimana scorsa era arrivata a sorprendere la Sharapova, e c’è chi dava questa partita come una passeggiatina ….baaah !!!
    Io penso che la nostra debba cominciare a battere anche le famose ” pallettare” , a lei piace giocare con una che tira forte e si vede, ma con quelle che rimandano la palla di la ogni volta va su di giri, spero che siano proprio queste sconfitte a farla crescere.. e ora che non si inventi nulla e che vada a giocare a Strasburgo , ha perso già troppi tornei……

  73. TEUS by TEUS

    I cambiamenti necessari nel gioco e nella testa di Camila arriveranno con l’esperienza e con l’abitudine a giocare certi tornei. Teniamo sempre ben presente che questa è la sua prima stagione effettiva in WTA. Vero che non ha più 16-17 anni (molte sue colleghe hanno fatto le esperienze che lei sta facendo oggi quando erano poco più che bambine); anche vero però che, come per quel che concerne la maturazione, ogni atleta ha il suo personale percorso.
    Giorgi non deluderà. Il tempo è ancora dalla sua parte.

  74. by antonelo

    Straordinaria Camila! Anche oggi per oltre un set e mezzo ci ha regalato uno spettacolo unico al mondo: il suo prodigioso tennis che sembra sfidare le leggi della fisica e della fisiologia umana.
    La fortuna della McHale è stata che nel tennis non vige la stessa regola adottata nella boxe e in altri sport, altrimenti l’incontro sarebbe stato interrotto per manifesta inferiorità.
    Poi purtroppo è finita la benzina (Camila non è abituata a giocare 3 partite in 24 ore) e l’esito finale è stato sfavorevole, ma non facciamone un dramma… la prossima volta sarà sufficiente dosare con più oculatezza le energie.
    Vamooooooooooooooooooooooooooooooos!

    • gimusi by gimusi

      ecco il punto di vista che mancava…e se lo dice il presidente…infatti è tutta esperienza…una miriade di sfide la attendono già dalla prossima settimana e la voglia di rifarsi presto sarà tanta 🙂

    • journasesto by journasesto

      Caro Presidente, ogni volta che ti leggo ritorna il buon umore.

    • by antonelo

      Be’ ragazzi… basta pensare che tutti son capaci di giocare male come ha fatto Camila nel terzo set, forse persino io, ma davvero in pochi sono capaci di giocare bene come ha fatto lei nel primo set.

      • eulondon by eulondon

        Bella questa!!!! 🙂

      • by r.b.

        Perfettamente d’accordo, Camila è in grado di giocare un tennis stellare, come pochissime altre, è però un tennis difficile e rischioso che richiede forma fisica perfetta e concentrazione e tenuta mentale ai massimi livelli.

  75. Aldo MC by Aldo MC

    Camila hai talento e colpi da vendere pure nei mercati devi soltanto limare limitare o meglio sarebbe smettere di fare i doppi tripli o penta sbagli.
    Talvolta sembra che per dare spettacolo ti rilassi un po troppo concedendo consciamente o inconsciamente che sia alle avversarie troppo il campo per poi voler dimostrare di essere talmente brava da batterli comunque, pero poi quando decidi di riprendere a giocare, ti accorgi o non accorgi forse molte volte troppo tardi di essere brava soltanto dopo un match perduto e questo forse che non va bene.
    Nello sport penso che se si è bravi bisogna assolutamente accorciare con il proprio talento la lunghezza delle partite. Non sprecando energie inutili per lo spettacolo ma chiuderle per risparmiare energie per il prossimo incontro. La solidita mentale purtroppo non la si va a comprare al supermercato. Se uno è fragile mentalmente il lavoro per conquistare la solidità mentale nel caso tuo Camila sono unicamente il concretizzare piu rapidamente le vittorie. Insomma uno quando ha il talento come te le sconfitte sono deleterie. Non li credere a quelli che dicono che le sconfitte servono a fare esperienza. Le sconfitte servono soltanto a perdere tempo per raggiungere la numero uno al mondo. E tu mi sembra che hai tutte le carte in regola per diventarlo devi soltanto decidere quando farlo non sognando ma concretamente sui campi accorciando l’agonia delle avversarie e l’ansia dei tuoi tifosi.
     
    Comunque tanti auguri. Prima o poi ce la farai
    meglio prima pero!
    Aldo Mc
     

  76. A me non sembra un problema di stanchezza … La partita è girata quando il livello di Camila, fino a quel momento straordinario, è calato un po’ (direi normale) mentre l’avversaria ha cominciato a giocare palle centrali e basse con un po’ di spin mirando a non rischiare.
    In pratica la M. Durante la prima ora ha imparato a gestire un po’ meglio il controllo dei colpi sulle botte di Camila, le ha dato palle un po’ più difficili e la nostra si è disunita quando ha visto che non riusciva più a fare vincenti a valanghe come prima.
    Credo sia necessario imparare qualche piccola variazione di gioco se non altro per non rischiare di mettere in palla l’avversaria con il suo tennis sempre uguale.
    Camila tende a giocare sempre colpi forti e centrali fino a quando l’altra accorcia e alza un po’ la traiettoria per poi sparare un missile sulla riga; il problema viene quando l’altra impara a non regalare più la palla comoda.
    In pratica Camila vince con quelle che cercano di batterla con il loro gioco e perde con le attendiste/pallettare che si adattano al suo gioco.
    Forse dovrebbe semplicemente alternare ai vincenti qualche colpo più d’approccio da seguire a rete costringendo queste avversarie a giocare colpi più rischiosi come i passanti.

    • gimusi by gimusi

      io nel primo set ho avuto l’impressione che Cami variasse alla grande il gioco…di certo la McHale ha avuto una grande reazione ed è salita di livello…ma voglio rivedere meglio la partita per farmi un’idea più chiara

  77. gimusi by gimusi

    ci sarebbe voluta una olà di tutto il Pietrangeli…qualcosa di eclatante per darle una scossa…magari mi sbaglio ma ho avuto l’impressione che il pubblico, seppur numeroso, fosse un po’ moscio…ovviamente non dico che sia colpa del pubblico…ma mi pare che sia un piccolo ingrediente che oggi è mancato…io ci avrei lasciato la voce fossi stato là…su questo attendo le testimonianze di chi era presente…

  78. riccardo by riccardo

    Oggi mi sono addolorato nel vedere l’intervista mandata da super tennis. Non avevo mai visto cosi Camila. Quello che non mi chiedo è semplicemente questo. Ci sono state giornate in passato che insomma si vedeva che non era giornata, vedasi incontro con pennetta o con la Diaz. Ma in questi casi la partita si era messa male dall’inizio. Oggi il primo set dominato, palle in pieno controllo e sul 2a 0? Cosa cavolo è successo?

  79. zio gio by zio gio

    Ragazzi,e adesso che si fa? Camila è inca…nera. Il Foro ha sognato con lei…si erano designate le prospettive di un quarto da urlo. Il primo set di oggi è stato qualcosa di impressionante: vincenti di qualità sopraffina,prime palle solide,in sicurezza. Sembrava filasse tutto liscio ed invece…ci si è risvegliati da un gran bel sogno durato 24 ore e tre set e mezzo.
    ad oggi,rimane una prestazione lodevole contro Cibulkova,un probabile best ranking,una nuova cerchia,sempre maggiore,di fan,ma ancora tanti problemi di gestione tattica,ancora tanti rosiconi,ma soprattutto la delusione di un torneo che poteva essere suo. Quello che posso dire,inoltre,è che ci sto capendo veramente poco. Non posso credere che ci si possa rifiugiare in un “sono uscita fuori di testa”.non ci credo. Credo che lei debba essere la prima a doversi sforzare nell’esaminare i black-out,al fine di elaborarli e superarli. Per ultimo: quei gufacci di Fares e Testud francese rompi…,incapaci di una telecronaca.

    • riccardo by riccardo

      In questo momento noi tifosi dobbiamo solo continuare a tifare Camila non s ci sono alternative.
      Dobbiamo sbollire la rabbia perchè si era creato un buco nel tabellone fantastico. Pregustavo già un ottavo di finale con serena invece…

  80. by Dago

    Non ci volevo credere.6-1 2-0 , poi 6-1 3-2 servizio.Sembrava tutto facile.La partita era in pugno.Già mi stavo pregustando l’idea di andarla a vedere domani dal vivo.

    In quel secondo set, due palle uscite di un soffio sul 3-2 e servizio, un nastro della Mchale, e due doppi falli, di cui uno di pochissimo, sul 3-4 Mchale 30-15 e servizio Cami.Però non bisogna trovare scusanti: una partita si può vincere per una palla dentro o fuori di un centimetro.

    Sono deluso non perchè ha perso, ma come ha perso.Bastava un attimino un po’ più di concentrazione ed attenzione in quei punti importanti del secondo set.E’ vero qualche palla è uscita di poco, però se non fosse stata così testarda avrebbe potuto portare a casa il match.Poi,ovviamente, quando inizi a non concretizzare delle opportunità, è normale che l’altra prenda fiducia ed inizi a giocare meglio

    Secondo me, ad oggi il difetto più grande di Cami, non è tecnico, non è tattico , non è dovuto al fatto che la alleni Sergio, ma è la sua esagerata testardaggine:ad esempio, sbaglia una risposta,magari anche di poco, e nei punti successivi si ostina fin quando non la gioca nella zona di campo e nella maniera in cui vuole giocarla; oppure commette doppi falli in momenti in cui è d’obbligo tenere la palla in campo .Questo è quello che a mio avviso è successo oggi ed è quello che finora rappresenta il suo limite più grande.

    Si conferma la consuetudine secondo la quale dopo una vittoria importante e contro un’avversaria importante, nella successiva Cami non riesce a confermare quanto di buono fatto.

    Certo che, dopo averla visto allenare dal vivo col suo tennis spettacolare , dopo aver conosciuto Matteo,Alberto e Sergio, sono ancora più affezionato a Cami ed al suo tennis così straordinario e pazzo,

    Comunque, anche se la sconfitta brucia moltissimo, è stata lo stesso un’esperienza importante, che sicuramente contribuirà alla sua crescita.Ora sotto con Strasburgo ed il French Open.

    • Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

      Torno adesso da Roma, non sono rimasto nemmeno a vedere le altre partite perché ero incazzato come una bestia. Poi passata la tempesta ho cercato di riflettere. Le si è spenta improvvisamente la testa, non è possibile da 6-1 2-0 perdere la partita. Figuratevi che alcune persone vicino a me se ne sono andate via sul 2-0 secondo set perche non c’era più storia poi………………..comunque non per trovare scuse anzi, credo che il doppio abbia influito negativamente.
      P.s
      Dal vivo è impressionante
      Forza Camila

  81. riccardo by riccardo

    Per finire un grazie sincero a sergio palmieri. Dovrebbe guardare negli altri tornei come si coccolano le giocatrici di casa. Era cosi complicato concedere a camila qualche ora in più di riposo e programmare l’incontro nel pomeriggio?

    • AlterEgo by AlterEgo

      Guarda, non mi dire niente, o li sono o li fanno, gli incompetenti…!

      • riccardo by riccardo

        Ieri dopo la vittoria con la slovacca l’ha pure abbracciata!! Ma come si fa!! E assurdo. Abbiamo gia errani vinci in doppio che bisogno c’era di mettere in campo un altro doppio sopratutto considerando il fatto che karin in questo periodo sta giocando male. Davveri incomprensibile….

  82. riccardo by riccardo

    Ho evitato commenti a caldo perchè ero troppo avvilito. Dopo il 6 a 1 2 a 0 secondo set pensavo fosse fatta. Sinceramente non capisco un crollo cosi. Ieri sera avevo già scritto che il doppio mi sembravano energie sprecate ed oggi puntualmente eccoti che spunta la questione doppio. Tuttavia , ho visto oggi Sara errani battere Makarova praticamente senza servizio e con un totale di 6 sette vincenti. Serena che è la più forte tennista in circolazione , quando le cose non vanno usa le palle tagliate ecc.
    Nel momento di difficoltà oggi Camila ha tirato dritto per dritto con colpi che sono andati fuori di due metri. Non riesco a capire come una col suo talento ( talento da numero uno al mondo e non esagero ) non possa avere il cosiddetto piano b. Ieri camila ha sprecato tante energie nervose piu che fisoche nel mach con la slovacca e ieri sera poi due ore in campo in doppio e poichè lei è una che non vuole perdere avrà ssprecato altre importanti energie sia fische che mentali. Oggi nell’intervista mandata da super tennis la bima era molto tirata, ha detto che non giocherà più il doppio ed sinceramente sono d’accordo perchè in questa fase della sua carriera adesso sono importanti i punti. Qualcosa bisogna però cambiare non tanto nell’approccio mentale ma nel gioco. Il suo tipo di gioco è spettacolare ma dispendioso e se c’è qualcosina che non va ecco che una tennista come l’americana che si porta via l’incontro. Ad un certo punto nel terzo set l’americana tirava talmente piano aspettando l’errore di Camila che puntuamente arrivava. Sono davvero dispiaciuto per la bimba e oggi sono io a rosicare pensando a tutti coloro che ieri hanno taciuto ed oggi sorridono. Io credo che qualcosina nel suo modo di giocare bisognerà cambiare perchè ha un talento immenso e lei lo può fare.

  83. by r.b.

    Devo dire che non avrei mai tirato fuori questa questione del doppio, se non ne avesse parlato Camila. Io dico che ha influito anche la sospensione per pioggia. Voi che eravate presenti, quanto è durato esattamente il match contro Cibulkova, compresa la pioggia? Sono ore di tensione mentale, non è che ti puoi rilassare mentre sei negli spogliatoi aspettando che spiova….

    • AlterEgo by AlterEgo

      Assolutamente d’accordo con te: tu, semplice tifoso, ci sei arrivato, gli organizzatori invece no…nemmeno io ci ero arrivato, ma io non sono certo un addetto ai lavori…Scandalosi!

  84. by neurotic

    L’avversaria ha adottato una tattica perfetta per mettere Camila in difficoltà in presenza di vento. Ieri la Cibulkova non aveva cambiato tattica così come la Sharapova a Indian Wells e questo ha favorito la nostra giocatrice. Chissà cosa sarebbe successo in assenza di vento…

  85. by r.b.

    Forse ho risolto il mistero del doppio 🙂
    Camila è una generosa, voleva vincere anche in doppio e si è impegnata al massimo. Ha probabilmente dovuto supplire a qualche lacuna della sua compagna, che non sta attraversando un buon periodo di forma. Traspare dalle parole “mi piace stare in campo da sola”, come a dire: “tanto devo fare tutto io…”
    Sono parole dettate dalla rabbia e dalla delusione, è evidente. Forse il doppio le ha tolto qualcosa a livello fisico e mentale… Si sa che Camila deve essere concentrata al 100% per giocare bene. Vedremo a Strasburgo e al Roland Garros. Una cosa è certa, non vorrei essere la sua avversaria nel primo turno di Strasburgo… 🙂

    • by r.b.

      Aggiungo che se si è pallettari questo aiuta in 3 match in meno di 24 ore, il match con la Cibulkova è durato molto causa interruzione pioggia, bisogna rimanere tesi e concentrati anche durante la sospensione. Sono ore di impegno mentale. Poi il doppio, andava giocato scherzando e ridendo tutto il tempo come se fosse un allenamento defatigante, invece probabilmente Camila lo ha preso suo serio. Sembra incavolata anche per avere perso in doppio…. 🙂

  86. by besso91

    A mio avviso Roma per camila non è un torneo da vedere male. I quarti erano fattibili però. Insomma, sono occasioni da sfruttare queste perché non capita spesso. Calare in quel modo è un tantino troppo. Ma battere una top 10 rimane comunque un ottimo risultato. Ora Strasburgo credo e poi Parigi. Bisogna crederci e cedere anche un pochino. Piccoli cambiamenti. Nessuno le chiede di stravolgere il suo gioco. Potrebbero tremare in tante. Forza Camila

  87. boy by boy

    alcuni dicono di averla vista incacchiata….io invece l’ho trovata anche troppo calma. Io al suo posta me la sarei presa con il mondo intero dopo una partita del genere, altro che fognini.
    Venendo alla questione del doppio….nonostante che già ieri vi avessi scritto che erano solo energie sprecate, devo dire onestamente che una prestazione del genere non c’entra nulla il doppio di ieri sera. Lei stessa ha detto che sul 2-0 del secondo set è uscita dal campo. Questa incostanza è una costante del gioco di Camila…senza andare indietro nel tempo, anche ieri era successo la stesa cosa sul 5-2 a momenti lo stava perdendo il secondo set con la Cibulkova e poi se fosse andata al terzo chissà che sarebbe successo….per fortuna ieri si è riaccesa in tempo, oggi no! Speriamo che prima o poi trovi una soluzione a queste altalene, non vorrei che fosse come quei ciclisti che sono da classica e non da tappe.

    • gimusi by gimusi

      a me pare incacchiata per le dichiarazioni fatte…e ne ha tutte le ragioni…l’importante è che se qualcosa nella programmazione non le va bene la prossima volta lo faccia presente prima e non a cose fatte…sui ciclisti da classica ricordiamoci sempre la recente finale di katowice…mi pare che in quella occasione Cami abbia mostrato di avere già tutte le carte in regola per portare a casa un torneo..è solo una questione di tempo…inoltre è nel pieno di una crescita spaventosa…un calo come quello di oggi ci può anche stare…non dico certo che sia bello ma non è la fine del mondo…gli obiettivi e le occasioni non mancano…c’è ancora tutta la stagione davanti e tre GS da giocare

      • boy by boy

        si però fino ad oggi Katowice è ancora un episodio singolo….mentre purtroppo di partite come quelle di oggi ne abbiamo viste tante, troppe!
        Ma l’intervista l’avete letta o vista? Io l’ho vista e mi sembrava calma e poi ha detto che il doppio non è per lei, senza aggiungere però “mai più”.

        • gimusi by gimusi

          vabbé sarà pure un episodio ma smentisce l’ipotesi di giocatrice capace solo di exploit sporadici…

          è scritto nella trascrizione qui sopra riportata da Alberto:

          – Ha influito un po’ di pressione dopo il bel match di ieri in cui hai battuto la Cibulkova?

          – No, piuttosto ha influito il doppio di ieri sera, non volevo giocarlo e sicuramente non giocherò più il doppio.

  88. journasesto by journasesto

    Cara Camila, in questa altalena di gioie incredibili e delusioni cocenti che solo tu puoi regalarci, per questo ottovolante di emozioni a cui soltanto tu puoi sottoporci, in un continuo oscillare tra l’estasi e il dramma sportivo, come si fa a non essere tuoi tifosi e a non volerti profondamente bene?
    Oggi più che mai, in poco più di un’ora e mezza, abbiamo visto quanto possa essere perfetto il tuo tennis e al tempo stesso quanto sia delicato. Traspariva nel tuo viso sempre più indurito la rabbia di vedersi scivolare via un match dominato per un set e mezzo, contro un’avversaria che ti è infinitamente inferiore ma che alla fine ha saputo tenere una media superiore alla tua. Eravamo lì tutti per te, quelli presenti fisicamente sul Pietrangeli, quelli che ti seguivano da casa.
    Non sono tanto dispiaciuto per la tua sconfitta. Mi dispiace per la rabbia e il dispiacere che devi avere provato tu.
    Ma questo è lo sport, metafora della vita: finita una partita la si analizza, si capisce che cosa è successo, e si riparte.
    Chissà qual è stato quel granello di sabbia, spinto dal vento del Foro italico, che si è insinuato nei tuoi gesti perfetti e li ha inceppati? È questo mistero, che sei per tutti noi che ti seguiamo con affetto, che ti rende così unica tra gli infiniti campioni che hanno fatto grande il tennis. E che ci fa credere ancora di più e ancora più che mai che un giorno festeggeremo tutti insieme il tuo trionfo.
    Continua per la tua strada Camila. Non cambiare mai. O perlomeno cambia quello che credi giusto cambiare. Noi ti seguiremo sempre.

    • by Alessandro1983

      Condivido in toto questo poetico e struggente commento XD

    • gimusi by gimusi

      noi sappiamo quanto ne soffre perché per simpatia ne soffriamo con lei…ma dopo le sofferenze Cami ci ha sempre regalato grandissime gioie

    • eulondon by eulondon

      Che belle parole. Vere e intense. Non avrei mai saputo scriverle, ma leggendole le ho sentite subito mie. Grazie.

    • by davidg

      delusione d’amore

      • journasesto by journasesto

        Più o meno. Dovevo sfogarmi. Grazie per avermi letto

  89. by giacomo carbone

    Ribadisco o trova una persona capace di lavorare sulla sua solidità mentale o resta una specie di paolino cane’ a vita
    Potenzialità da n 1 ma concretamente tennis da mera esibizione

    • gimusi by gimusi

      mi pare un’analisi troppo semplicistica..ricordiamoci la recente finale di katowice oltre alle numerose ottime prestazioni con giocatrici di livello e agli evidenti progressi oramai più che manifesti…oggi è vero c’è stato un passaggio a vuoto…ma vista la Cami più recente tutto fa supporre che sia appunto un episodio…ovviamente da analizzare e da tenere presente per il futuro…ma niente di drammatico…Cami ha le idee molto chiare e questo è estremamente confortante

      • AlterEgo by AlterEgo

        E soprattutto, un paragone piuttosto infelice, anche se capisco possa essere dettato da una cocente delusione come quella che abbiamo patito tutti quanti oggi…

  90. biglebowski by biglebowski

    escludete a priori che possa essere un calo fisico ad aver provocato ANCHE un black out mentale?
    perché io trovo semplicistica la spiegazione dell’essere andata improvvisamente fuori di testa, l’analisi dei match del passato lascia l’idea di una giocatrice mentalmente solida…..

    • TEUS by TEUS

      Sì, biglebowski, solida di base ma spesso vittima di cali mentali improvvisi. Crescerà, mi ripeto ancora, anche da questo punto di vista perché ha il carattere adatto per farlo.

    • gimusi by gimusi

      fino al 6-1 2-0 di oggi non lo avrei detto…ma a questo punto non escludo più niente…

      però mi chiedo: perché mai ha accettato di scendere in campo nel doppio di ieri?…senza richiedere almeno che le spostassero il match di oggi in serata…evidentemente le è stata fatta pressione e non se l’è sentita di dire no…

      un’altra considerazione…Cami ha ammesso di essere “uscita di testa”…credo non avrebbe avuto difficoltà ad ammettere di aver avuto un calo fisico…e, volendo fare inutili ipotesi, magari è stato proprio il calo fisico improvviso a farla incacchiare pensando al doppio coatto di ieri…boh…non ci è dato saperlo…di sicuro in futuro questa esperienza le servirà a fare scelte più meditate…

      • biglebowski by biglebowski

        penso che semplicemente essendo in programma non se la siano sentiti di dire di no avendo goduto di una wild card e per rispetto alla compagna ha pure giocato con impegno.
        un errore grave pagato a caro prezzo, ma la cosa fa loro comunque onore.

        au revoir à strassbourg

        • AlterEgo by AlterEgo

          Ma guarda, dire di no va bene, ma concederle poi un pò più di riposo sembra quasi scontato…Camila è certamente una grande atleta, ma non è sovraumana, non è Wonder Woman e nemmeno la donna bionica, 3 match in 24 ore sono difficili da sostenere per chiunque, ci vuole tanto a capirlo? Comunque questo non dev’essere un alibi…

  91. zio gio by zio gio

    Bah..,che delusione. Match in totale controllo finito per cederlo in modo vergognoso. Era da parecchio che non si lasciava andare al terzo set. Il problema,a mio avviso.è stato il servizio. Nel primo set,riesce a mettere in campo il 72% di prime. Nel secondo crolla. Iniziano i doppi falli,deleteri. Non ci sn spiegazioni. Il doppio? È stata obbligata? Non credo. Peccato. Mi ha ricordato tanto il match con la Vinci all’us open: match in totale controllo(li furono 4-1),ceduto nettamente. Dispiace soprattutto per l’occasione sprecata: mchale,Zhang,chissà poi Serena,magari darà pure forfait.

  92. by r.b.

    Caro t.o. Sicuramente mi leggerai, hai visto che dice Camila sul doppio? Tu hai scritto un post sull’utilità del doppio per il gioco di Camila, post che tra l’altro condivido pienamente. Ora come la mettiamo? Incazzatura del momento oppure veramente il doppio non fa per lei?
    Ovviamente il quesito è per tutti non solo per t.o….

    • by Fan

      Spero sia solo incazzatura, perchè sicuramente il giocarlo migliorerebbe il suo gioco.
      Sulla programmazione ridicola degli incontri poi,posso solo fare i “complimenti” a Palmieri.

    • gimusi by gimusi

      la scelta di Cami mi sembra davvero drastica…anch’io ho sempre pensato che un po’ di doppio le avrebbe potuto dare benefici..ovvio che a posteriori vista la programmazione dei match e le sue dichiarazioni avrebbe fatto senz’altro meglio a non giocarlo…d’altra parte Cami è stata molto chiara…il doppio non le piace…è evidente che se deve giocarlo controvoglia il discorso non si pone nemmeno…

    • TEUS by TEUS

      Più o meno le stesse dichiarazioni che fece a suo tempo Agassi riguardo al doppio. La somiglianza tra i due (mi riferisco al primo Agassi) è sempre più impressionante. La differenza sta nel fatto che il processo di maturazione di Camila si sta rivelando molto più lungo ma questa è una cosa soggettiva per natura.

    • TEUS by TEUS

      E poi, ripeto, a mio avviso non è tanto il doppio in sé (ci può anche stare giocarlo nel torneo di casa a seguito di un invito magari anche pressante) ma il modo in cui quei geni degli organizzatori hanno concepito gli incontri di Camila: riposo totale il lunedì e tour de force con tre incontri in poco più di 24 ore dalle 11 del martedì.

      • by r.b.

        Esatto, aggiungiamo che se si è abituati si può fare e se si è pallettari aiuta 🙂

  93. by Quinto

    Prendo atto del risultato, sono dispiaciuto più che deluso. Questo perché la partita andava come prevedevo (6-1 e 2-0, cioè l’esatta rappresentazione dei valori in campo) e invece è finita ancora male, per la seconda volta contro questa avversaria inferiore. Camila ammette che è successo qualcosa dentro di lei che l’ha mandata fuori di testa. L’atteggiamento è positivo, ma bisogna capire cosa sia a incidere sulla sua capacità di confermare quando è favorita il rendimento di quando è sfavorita.
    Mi piacerebbe parlarle, ha l’età delle mie studentesse…. Non accadrà mai, perciò mi limito a tifare e a confidare nel suo staff affinché capiscano che la mente conta più del corpo e delle abilità tecniche; la mente è quasi tutto!
    Aggiungo: sto finalmente capendo che Camila è straordinaria proprio perché è fragile, e si capisce. Ha doti straordinarie, ma è fragile. Tutti si identificano nella realtà della fragilità, tutti si trasfigurano nelle sue doti eccellenti; Camila permette il compimento della catarsi esistenziale. Perdonate questo povero docente di filosofia che sproloquia, ma credo di aver capito oggi che io non faccio solo il tifo per Camila; io le voglio bene, perché è bravissima, perché è fragile. Perché con lei posso vincere anch’io, con lei vince chiunque conosca la sofferenza.
    Pantani era così, all’ennesima potenza. Auguro a Camila una sorte migliore e una vita felice, oltre che un trionfo a Wimbledon davanti a tutto il mondo. Con lei, vinciamo tutti. E quando perde, le vogliamo più bene di prima…..

    • by Alessandro1983

      Sottoscrivo in pieno, un’altro fattore rilevante è continuare a collezionare scalpi importanti ed a muovere la classifica, giocare quante più partite possibili su tutte le superfici. Come sta iniziando finalmente a fare, del resto…

    • gimusi by gimusi

      è verissimo…il mix di fragilità e di forza è una caratteristica molto affascinante di Cami…troverà al sua strada…nonostante il black out di oggi, i progressi sono evidenti…non tarderà a regalarci e a prendersi tante altre soddisfazioni 🙂

    • journasesto by journasesto

      Non ti avevo letto quando ho postato il mio commento dopo di te. Ma penso esattamente la stessa cosa. E ho cercato di dirlo con le mie parole che in alcuni casi sono identiche alle tue!

    • by davidg

      Complimenti prof. Quinto – sono anch’io un prof, quasi al tuo livello (quindi mi permetto di darti del tu) – considerazioni perfette. Per me tachicardia ieri, nodo in gola fino al tie-break -catarsi, oggi per fortuna non l’ho vista… Proseguendo nel ragionamento, forse Camila deve accettare la sua fragilità, viverla fino in fondo, in pratica rinunciare ai vincenti che diventano perdenti finché non le si riaccende la lucetta dentro… sogno anch’io il tuo sogno-illusione, di poterle parlare, sentire dal vivo la sua voce argentina… resta il tifo. A Parigi farà meglio, a Wimbledon meglio ancora. Dài Cami!!!

  94. eulondon by eulondon

    Io credo che il discorso sl doppio che fa Camila non sia riferito al dispendio fisico, ma piuttosto mentale! Lei e’ una vincente, lo si vede da come approccia i match, dal suo gioco. E lo stesso fa nel doppio: vuole vincere. E, questp comporta grande dispendio di energie per una come lei. Questo non cambia il mio rammarico per una partita che vedevo letteralmente in controllo assoluto e che ancora non accetto di aver perso!

  95. by r.b.

    Mi piace, una Camila veramente incazzata, questa fa seri danni d’ora in poi… 🙂

    • AlterEgo by AlterEgo

      Dovrebbe ricordarsi di queste incazzature sempre, specialmente ad ogni vigilia di partita…

  96. ghezzo63 by ghezzo63

    Fa niente , continuare a lavorare !! andra meglio la prossima volta . FORZA CAMI !!!

  97. by Alessandro1983

    Quanti punti ha guadagnato con questo secondo turno? 50? Perchè dovrebbe farcela ad entrare tra le top 50, classifica alla mano….

    • biglebowski by biglebowski

      60 punti, ennesimo best ranking sicuro, nelle 50 probabile ma dipende dai risultati di qualcuna dietro tipo puig, cetkowska, bencic, mc hale e altre

  98. by ale

    Cami dice ‘ho fatto più errori e ho perso’. Ok, ma c’è modo e modo di farne.
    Terzo set 2-0 mchale che serve ed è sotto 0-30. Prima in campo e cami spara fuori. Altra prima, altra risposta a tutto braccio fuori e 30 pari. Identico il 40-30 e il punto successivo. Quattro prime e quattro errori identici soprattutto concettuali e partita finita. E’ qui che si deve lavorare.
    Quanto al doppio, invece, lo sfogo di Cami ci sta tutto.
    Comunque sempre forza Cami!!!

  99. biglebowski by biglebowski

    come al solito ha già capito tutto da sola…..e come avevo scritto prima di leggere questa intervista…..giocare il doppio è una cagata pazzesca di per sé…….farlo alle 8 di sera dopo aver giocato alle 11 e dover rigiocare alle 11 il giorno dopo è uno dei pochi errori di gestione che addebito anche a sergio………oltre naturalmente a tutti i papaveri della federazione che la vogliono esporre come un trofeo…….e anche a qualche amico del blog…..

    pazzesca occasione sprecata, ma dal momento che mi piace vedere il bicchiere mezzo pieno (anzi a dire il vero lo vedo mooolto pieno), portiamo a casa un altro scalpetto interessante, l’ennesimo best ranking e un altro po’ di esperienza.
    manca davvero poco per il botto che sentiranno ovunque si andranno a nascondere quei quattro stronzi che oggi se la godono.

    vamoooooooooooooos caaaaaaaaaaamila!

    • gimusi by gimusi

      certo che stando anche al risultato del doppio tutto avrei detto meno che non lo volesse giocare… credo che ce l’abbia messa comunque tutta…e questo le fa onore…non credevo davvero le potesse procurarle tutti questi problemi…evidentemente più di concentrazione in vista di un incontro così importante…programmato (assurdamente) a così breve distanza…al calo fisico non ci credo…mi dispiace che abbia fatto una scelta tanto radicale…ma se ne è convinta lei…credo che nessuno possa scegliere meglio

    • by davidg

      grande biglebowski! il tuo QI – e credo la tua esperienza di questo sport – spiccano ad ogni tuo intervento

  100. by Alessandro1983

    In effetti credo che giocare un doppio alle 8 di sera, dopo aver giocato prima un singolare di altre due ore non sia affatto salutare per nessuno. Oggi la testa ha fatto la differenza ma credo ci fosse anche un pò di stanchezza per Camila, inoltre ancora non è molto abituata a giocare sulla terra rossa così lenta. Ad ogni modo la sconfitta brucia sicuramente, vista l’evidente differenza di tecnica e qualità tra le due giocatrici. Ora però dovremmo sforzarci di guardare il bicchiere mezzo pieno: Camila entrerà comunque per la prima volta tra le prime 50 giocatrici del mondo, a Strasburgo ed al Roland Garros non dovrà iniziare dalle qualificazioni ed infine non ha punti da difendere. Speriamo bene, l’importante è giocare quante più partite possibili, proseguire negli allenamenti serrati e continuare a scalare posizioni nel ranking. Poi si vedrà. Il potenziale c’è eccome ma bisogna metterlo a frutto

    • gimusi by gimusi

      tra l’altro dice di aver giocato non tre ma due partite…come dire il doppio nemmeno lo considera 🙁

    • by Alessandro1983

      Ieri ha giocato per più di 4 ore tra singolare e doppio alla fine

  101. gimusi by gimusi

    per ora accontentiamoci del best ranking…il gioco sulla terra deve migliorare ancora e quando sarà al massimo non ce ne sarà per nessuno…

    dichiarazioni “pesanti” di Cami…si percepisce che è molto incacchiata per la sconfitta…non è poco ammettere” di esser “uscita di testa”…ed evidentemente il doppio ha contato mannaggia…il fatto che non lo giocherà più un po’ mi dispiace…magari giocarlo in condizioni migliori…e con una programmazione più sensata da parte degli organizzatori di casa 🙁

    però la bimba mi sembra molto decisa…e a me piace così…non cambiare il tuo gioco Cami..a noi piaci così…follia e magia…troverai presto la tua strada 🙂

    • Lino by Lino

      Concordo, è già una cosa insolita sentirla ammettere che è “uscita di testa” , il doppio pure in qualche modo l’ha deconcentrata… In ogni caso sembra che Camila e il suo staff abbiano già capito che c’è stato questo spaventoso black-out e ne faranno tesoro.

Leave a Reply