Cami Fed Cup

Ora è finalmente ufficiale: è arrivato il momento della prima convocazione in Fed Cup per Camila. L’8 e 9 febbraio, al Public Auditorium di Cleveland, la selezione azzurra (composta da Cami, Knapp, Burnett e Matteucci) sfiderà le statunitensi capitanate da Mary Joe Fernandez (che ha selezionato Keys, Riske, McHale e Davis).

Come ci ha raccontato martedì scorso a Tirrenia, Cami è felicissima di poter rappresentare il proprio Paese e non vede l’ora di dare il suo contributo contro la squadra americana. In attesa di poter indossare la maglia della nazionale, come molti avrete notato nei video e nelle foto realizzate a Tirrenia, Cami ha già iniziato a portarsi avanti…

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Camila rientra in Italia: “Mi dispiace, ma tornerò più forte”
    Camila rientra in Italia: “Mi dispiace, ma tornerò più forte”
  • Indian Wells: Camila esce con Johanna Larsson al primo turno
    Indian Wells: Camila esce con Johanna Larsson al primo turno
  • Un messaggio da Cami e la programmazione fino a Wimbledon
    Un messaggio da Cami e la programmazione fino a Wimbledon
  • Camila tornerà in campo a Indian Wells e Miami
    Camila tornerà in campo a Indian Wells e Miami

438 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by antonio quarta

    ragazzi non mi ricordo a chi di voi parlavo di un harem onanistico….da oggi nel mio ci entra pieno titolo anche Asia Burnett……che bella ragazza ,….la ns squadra è bella e forte…forza ragazze

    PS sapete dove posso vedere le partite in streaming? vivo all estero e non ho la rai 🙁

  2. by r.b.

    Ragazzi, abbiamo una grande squadra! Non me ne vogliano le titolari, ma se le nostre giocano come sanno,saranno c…. amari per le nostre avversarie. Mica come la Russia in finale l’anno scorso che ha mandato le ragazzine (per quanto la Khromacheva era da portarsela a casa! :-)) Questa squadra può giocarsela con tutte, solo il doppio è un filo meno collaudato di quello titolare 🙂 ma per il resto non temiamo alcuno! Forza ragazze!

  3. by t.o.

    Il doppio sarà Camila Karin.
    Ascoltate ed interpretate le parole di galimberti nell’intervista sul sito della FIT

  4. Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

    Forza Italia e forza Camilaaaaa!

  5. Matteo Veronese by Matteo Veronese

    Ecco una foto di squadra pubblicata da Karin Knapp, con il seguente messaggio
    Un caro saluto a tutta la nazione da #Cleveland.

    Noi qui ci stiamo preparando per essere al top in’ottica di questa importante sfida contro gli stati uniti!
    Voi allenatevi per essere pronti a fare il tifo per noi!
    Forza #Italia !!

    la vostra Karin

    #Fedcup #kkpower #azzurre #federtennis

    squadra

    • by r.b.

      Siete grandi ragazze! Siamo tutti con voi.. Sabato tutti davanti alla TV con trombetta e vuvuzela a fare il tifo per voi :-)!!! Dateci una soddisfazione come hanno fatto i maschietti! Viva l’Italia di Fed Cup!

      • by cristian

        Sul sito della FIT, se andate a vedere l’intervista a Galimberti da Cleveland, si può notare dietro Camila mentre si allena 😉

  6. Madoka by Madoka

    Pangel e Blog phantom mi avevano chiesto la partita con la Bartoli, eccola :

    https://www.youtube.com/watch?v=GnL_tzUwhRA

  7. by r.b.

    Grazie mille per la foto!
    Tra l’altro mi fa venire in mente che Camila giocherà per la squadra, quindi in un certo senso avrà una responsabilità maggiore, nel senso che ogni colpo contribuirà o meno alla vittoria finale. Certo, vale anche il contrario, pensiamo a Seppi che in Coppa Davis ha giocato una partita inguardabile eppure anche lui fa parte della squadra che ha battuto l’Argentina, perciò penso che giocare per la squadra e per la propria nazionale farà solo del bene alla nostra giocatrice.

  8. Matteo Veronese by Matteo Veronese

    Per chi non avesse un profilo facebook o twitter o non seguisse quelli di Camila… ecco l’immagine che in tanti stavano aspettando!

    fedcupteam

    In bocca al lupo alla nostra Cami!

  9. by SanTommaso

    Sempre per ingannare l’attesa, ho trovato grazie a gazzetta il video del match tra Errani e Pavl di cui avevo parlato, con i consigli di coach Vinci alla Errani. Glielo dice anche lei di essere aggressiva e di cercare più spesso il rovescio lungolinea: http://www.gazzetta.it/app-video-content/videowall-big/index.shtml?filename=playlist_57540d52-4de0-11e3-9fdf-747749803d0b_dateDesc&pos=1

    😉

  10. by r.b.

    Dovendo tirare fino a sabato, stasera mi sono rivisto il secondo set del match contro la Cornet. Vi risparmio la cronaca dettagliata. Penso solo che con un minimo di controllo in più Camila diventerà una giocatrice fantastica. Godo a pensare che in questi giorni Corrado la sta allenando e le sta dando tutti quei consigli che noi tifosi vorremmo darle, solo che noi non abbiamo alcun titolo per farlo, mentre Barazzutti sì! Non so voi, ma io di Corrado mi fido ciecamente e secondo me va benissimo come allenatore (in Fed Cup s’intende) per una giocatrice con le caratteristiche tecniche di Camila. Pensate solo se Camila imparasse a gestire meglio la fase difensiva, quanto più efficace sarebbe il suo gioco. E Barazzutti sa il fatto suo in questo ed altro. Spero che come capitano di Fed Cup continui a seguirla anche nei tornei più importanti, e non solo negli Slam.

    • by antonio quarta

      le racchette le sono arrivate solo oggi a quanto pare

  11. biglebowski by biglebowski

    giusto per curiosità segnalo le temperature previste a cleveland nei prossimi giorni:
    giovedì max -13 min -21
    venerdì max -11 min -19
    sabato max -9 min – 15
    domenica max -10 min -16

    • by r.b.

      Per fortuna si gioca indoor! 🙂 🙂 🙂

    • Omar Camporese by Omar Camporese

      nella vita è vero che c’ è sempre qualcosa da imparare!
      pensa che ero convinto che sulla faccia della terra, non ci fosse un solo posto in cui le temperature minime sono stabilmente piu’ ALTE delle massime!

      • by lelitolelita

        Mi sembra di capire che siano temperature negative per cui -16 è inferiore a -11….ad esempio…

      • by Fabio Massimo

        stai scherzando!!!!!

        • Omar Camporese by Omar Camporese

          avete tutti ragione!
          per una volta ho scritto senza prima fare verifiche, convinto che non fosse possibile!
          mi scuso!

          • biglebowski by biglebowski

            può capitare di pestare una merda, certo che metterci sopra anche l’altro piede è da………MODERATI.
            la faccina non la so fare!

            • by antonelo

              Questo MODERATO disguido mi fa tornare in mente l’insegnamento lasciatoci da un grande vecchio saggio: prima di scrivere una minchiata controlla due volte, così sei sicuro che sia una minchiata.

              • Omar Camporese by Omar Camporese

                buona per entrambi!
                stavolta me la sono cercata e quindi meritata…
                IO so fare autocritica!

                • by t.o.

                  Vedi…che a volte sui nostri difetti si può anche scherzare……altrimenti diventiamo un Club inglese….e sai che palle…….

            • by r.b.

              🙂 🙂 🙂

  12. by r.b.

    Cara Lucia, hai perfettamente ragione, ma purtroppo l’ultimo match di Camila è stato quello con la Cornet, grazie a Madoka che l’ha caricato su YouTube me lo sono anche rivisto, ma indubbiamente ho il desiderio di vedere nuove partite e non vedo l’ora che arrivi sabato. Fino ad alllora non so di cosa parlare, tra l’altro questa settimana non ci sono tornei WTA, ma solo ATP, quindi le ragazze giocano solo nel week end in Fed Cup. È un periodo un po’ così….

  13. Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

    Io non vi capisco. Ho imparato a comprendervi e mi siete diventati anche simpatici ma proprio non vi capisco. Perché’ diamine non parlate solo di tennis? Perché’ cavolo vi addentrate in ipotetiche difese ( giuridiche, etiche, fiscali ecc…. ) senza avere adeguati strumenti per supportarle ? Così si sfiora il ridicolo. Parliamo di tennis e di ciò’ che vediamo.

    • by antonelo

      Dovresti pure chiederti perché prima Sport Illustrated e ora anche questo oscuro sito in cerca di facile pubblicità non parlano solo di tennis e invece si addentrano in ipotetiche accuse (giuridiche (?), etiche, fiscali (???) ecc…) senza avere adeguati strumenti per supportarle.

    • by t.o.

      Lucia….come ho già detto più volte sto scrivendo un libro sul “Tennis e la teoria del Caos”…..
      o pensavi che scherzassi? ……ora….anche se pochi lo sanno il tennis….è da oltre ventanni studiato come “modello spontaneo” dai molti gruppi di lavoro che cercano di trarne “Applicativi Pratici” da utilizzare in altri settori….Esiste un libro dal Titolo “La Mano di rod ” http://lealidellafarfalla.wordpress.com/la-mano-di-rod/ (se vuoi qui trovi un Free Download)
      che racconta in un romanzo, “quasi un giallo” di fantascienza (è un libro del 2009), di come un “elemento Turbante” (in quel caso una scuola di tennis fuori del “Cartello delle Accademie ” ) fosse fatta oggetto di pressione tramite una campagna stampa diffamatoria…
      Non dico che qui siamo a quel livello, ma per quel che ne so…quando si accendono i riflettori su qualcuno senza un “verosimile motivo” (ha vinto wimbledon…..ha sposato il re dell’acciaio, ha posato nuda su playboy…) il motivo è “inverosimile”. Lo sai quanto costano tre pagine con foto su una rivista come Sports Illustrated?
      O è l’intervista a Maria….che fa vendere copie….e allora paga il giornale….
      O è l’intervista a Pinca Pallina….la facciamo conoscere….e allora pagano gli sponsor di Pinca P….

      Tre pagine per parlare male di Pinca Pallina chi le paga?….Fa vendere copie?….le paga lo sponsor?…..Camila non ha sponsor…..Sta a vedere che è proprio questo “l’elemento Turbante”….

      PS: Il libro “La mano di Rod” non lo ho scritto io….non conosco il sua autore (anche se leggo il suo blog) se volete leggetelo…..è un po lungo (noi appassionati della teoria del caos siamo un po tutti così…) ma dopo le prime due o trecento pagine, capito il meccanismo diventa avvincente….

      • Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

        Se sono trappole come dite così’ siete i primi a cascarci. Ma è’ solo la mia opinione. Con rispetto.

  14. Omar Camporese by Omar Camporese

    questa vicenda penso dovrebbe essere scissa da quella che è l’ attività di Camila, perchè qui si dovrebbe parlare di tennis e non di fatti economici piu’ o meno mal gestiti.
    certo che il chiarimento di Sergio è stato molto evasivo, ma non sta a noi emettere giudizi su argomenti cui non siamo chiamati in causa.

    desidero invece sottolineare due aspetti, su come si contrapponga spesso il tifo esasperato ad una realtà che non sempre viene spiegata dai diretti interessati:

    1) ripartire dagli States, per recarsi a Dubai e poi tornarvi per i mandatory di IW e Miami…
    con tutti i disagi che ne conseguono e i rischi di un’ uscita prematura dal torneo, che non ripagherebbe neanche lontanamente le spese…
    c’ era un’ alternativa di cui Madoka ne aveva fatto cenno e lo stesso avevo fatto personalmente giorni fa… RIO!
    ma va bene lo stesso.
    l’ importante è che Camila riesca finalmente a giocare qualche partita.

    2) alcuni scrivevano giorni fa che Camila avrebbe vissuto 2 (due) settimane sotto la gestione Barazzutti, ponendo questo elemento come di importanza maggiore al torneo stesso cui Camila ha rinunciato…
    in realta’ Camila è partita SOLO ieri 4 febbraio alla volta di Cleveland!
    dunque visto che non c’è nulla di ufficiale, se non semplici ipotesi di qualche utente, torno a chiedere ai gestori se hanno notizie certe sulla rinuncia da parte di Camila di giocare il torneo Parigino…

  15. by r.b.

    @Madoka
    Prima i doverosi ringraziamenti per aver caricato il video del match con la Cornet. Davvero grazie, il video è splendido e di qualità ottima.

    Sto riguardando anch’io il match, sono al primo set. Allora, Camila gioca un primo game fenomenale, va subito 0-40 sul servizio della Cornet e chiude alla grande alla terza palla break. Il successivo game di servizio è impeccabile: 2-0. La Cornet accorcia le distanze con il servizio, 2-1. Nel quarto game Camila va sul 30-0 grazie a due servizi vincenti, poi accade l’imponderabile…. Camila fa tre doppi falli consecutivi e un errore non forzato incredible sulla palla break. Inutile dire che questo game orienterà in modo pesante l’intero primo set. Segue infatti il 3-2 Cornet nel quinto game con alcuni errori sanguinosi di Camila in risposta. Nel settimo game Camila comincia ancora alla grande e va sul 40-0. Poi chiaramente si deconcentra e commette doppio fallo, ma questo non è grave perché tiene facilmente il servizio. Cornet tiene il servizio nel settimo game grazie anche ad un paio di gratuiti incredibili di Camila (4-3), poi arriviamo all’ottavo game. Camila fa altri due doppi falli (uno molto grave sul 40-30) e altri gratuiti, di cui uno sulla palla break, e cede il servizio. Cornet tiene con facilità il servizio nel game successivo e vince il primo set 6-3.
    Che dire? Il set è stato condizionato dai doppi falli nel quarto e ottavo game. Erano game praticamente vinti e sono stati regalati all’avversaria. Purtroppo il tennis è spietato e con tutti questi errori non vinci anche se ti chiami Serena Williams.
    Inutile dire che se Camila avesse vinto il primo set, molto probabilmente avrebbe portato a casa il match. Comunque, intanto vediamo che succede sabato e domenica.

  16. by Blog phantom

    Madoka, visto che qualcun altro te l’ha già chiesto, potresti postare il video della partita giorgi-bartoli di wimbledon?

  17. Madoka by Madoka

    Mi dispiace molto continuare a leggere articoli, con in questo caso anche una prova vera, reale, attendibile, su certi comportamenti “discutibili” di Sergio Giorgi.

    Spero solo che una cosa in particolare scritta in quell’articolo, non sia vera.

    • by t.o.

      di che articolo parli?

      • Omar Camporese by Omar Camporese

        sarei anch’ io curioso di sapere di cosa si parla nell’ articolo…

      • Madoka by Madoka

        http://www.tennisbest.com/archivio/7423-il-caso-giorgi

        c’è ahimè molto poco da commentare…dispiace molto leggere certe cose…

        • by r.b.

          Ho letto l’articolo e si basa su un equivoco di fondo, dice che una sentenza ha dichiarato colpevole i Giorgi ma non è vero. Si tratta infatti di una sentenza civile e non penale. Camila non è colpevole di alcun reato, secondo quello che si legge nella sentenza deve solo restituire dei soldi ad una società che glieli aveva prestati. Erano circa 13.000 dollari che con interessi e spese legali sono diventati circa 22.000 dollari. Ebbè? Con quello che guadagnerà Camila quest’anno è come per noi ricevere una cartella esattoriale per una multa non pagata. Chiaro che I debiti, se esistono e sono confermati da sentenza definitiva, vanno pagati, ma c’è tempo al tempo e nessuno può essere definito criminale per questo.

        • by r.b.

          Quindi non c’è nessuna truffa, che è un reato, e nessuna condanna penale. Solo una questione monetaria civile che vale in tutto poco più di sedicimila euro. Propongo di fare una colletta tra gli utenti del sito per aiutare Camila a pagare il debito 🙂 Scherzo, in realtà Camila basta che giochi un po’ di tornei e guadagnerà tanti soldi che pagare la sentenza sarà come dare la mancia al ristorante 🙂 Quindi spero che questo spinga Camila a giocare tanti tornei e tante partite, in fondo noi tifosi desideriamo vederla in campo il più possibile, con tutto il rispetto per le sue esigenze fisiche e di programmazione.

        • by t.o.

          Tu hai mai visto un truffatore firmare un contratto che sia valido in tribunale? Hai mai visto un truffatore condannato da una corte civile?
          E’ una transazione economica e un investimento a rischio in cambio di un 20% di interesse. Ma che centra questo con Camila? Oppure vogliamo costruire i Bonnie and Clyde del Wta?….ma lasciamoli in pace almeno su queste cose……

    • by antonelo

      Peccato che l’estensore dell’articolo non abbia chiesto al signor Owen in quanto tempo i Giorgi si erano impegnati a restituire 12 mila dollari a fronte di un prestito di soli 10 mila. Sapendolo, avremmo potuto capire se il lavoro del signor Owen è quello di maestro di tennis o quello di usuraio.

      • by r.b.

        Anch’io mi ero posto questa domanda, e infatti mi era parso strano. Comunque né l’articolo né la sentenza, che tra l’altro chi legge l’inglese comprende, pur nella difficoltà del linguaggio tecnico, che non è completa, non chiariscono le condizioni del prestito. In Italia se non sbaglio esiste una legge anti usura, degli Stati Uniti non so nulla in proposito.

  18. by t.o.

    @Madoka Teus a chi vuole leggere.
    Mi sono riguardato due volte la partita con Cornet (una volta per intero e una volta….A pezzi…).
    Ho fatto anch’io il mio personale tabellino. Grazie a Madoka quello che dico è verificabile….Finalmente abbiamo un video.
    Prima cosa l’avversaria….Cornet non è una qualunque e è oggi in un ottimo periodo di forma. Non dimentichiamo che la ragazza a 17 anni fa 2° e 3° turno partendo dalle qualifiche a US Open e Wimbledon entrando stabilmente in top 100 e a 18 anni fa finale di Roma anche qui partendo dalle Q con 151° 7-5 6-2 (l’emozione del debutto) poi 67° 6-0 6-3; 48° 6-1 6-3; 20° 6-3 6-2; 5° 6-2 6-4; 6° W/O ; 8° 3-6 6-4 6-3 per perdere in finale con jelena 4° con 6-2 6-2. Vince anche un WTA (nessuna top 100 sul suo cammino), fa tre turni al’olimpiade per cedere solo al terzo a . Serena 6-3 4-6 4-6. Fa terzo turno a RG (esce con Rad grande) fa finale in un k220 e fa tre semifinali in tre Premier (di cui un Premier 5) ….non male per una 18enne. Chiude l’anno in 15° e con i Q a Sidney e il 4° turno a AO arriva all’11° ….ha partecipato a 32 GS (alizè ha solo 23 anni) e è uscita al primo turno solo 11 volte…..nelle altre 21 volte ha passato complessivamente 33 turni (massimo R16). Il primo turno in un GS a RG lo supera a 15 anni (penso che poche al mondo possano dire lo stesso).
    Perciò la tennista c’è….non è una Meteora….poi un po di declino (una con la testa come la sua è un Rebus…) per ritornare negli ultimi due anni in serie A (TdS nei GS)….ad AO era 25°.
    Camila è al rientro da un lungo infortunio e passa il turno con una pessima partita contro una WC…
    Se dobbiamo trovare l’assassino (della vittoria di Camila) il primo indiziato è “Il rigore sbagliato”
    11 errori STUPIDI. A punto già vinto e con l’avversaria in braccio al giudice di sedia.
    Solo due o tre di quelli in meno e la partita cambiava risultato…..
    veniamo al servizio.
    Camila serve 55 1° palle e 43 2°palle. 20 volte la palla non torna in campo. Stecca, rete o fuori campo non conta. Questi Servizi Vincenti sono solo un po più di 1° che di 2° palla (13 a 7)
    8 volte la palla torna talmente facile che il vincente di prima risposta è quasi una formalità.
    8 volte il punto è anche se dopo pochi scambi riconducibile direttamente ad un servizio.
    36 punti dei totali 51 punti fatti sul proprio servizio sono figli diretti di quel servizio.
    Tolti i 13 DF (buona tassa da pagare a quei 36 punti fatti) rimangono da dividersi i rimanenti 50 punti che si sono risolti allo scambio (finito l’effetto d’attacco del servizio). Camila ne fa solo 15. Alizè 35 (oltre il 73%). Che siano NF o vincenti della Francese non mi interessa. Quando il punti non si esauriscono nella fase d’attacco….contro una come la Cornet (non certo contro tutte) il punto è fortemente a rischio. Accettare lo scambio è un rischio. Più alto del rischio di sbagliare. anche a prendere solo i Punti diretti (20) contro i 13 DF abbiamo un 60% vs 40% gli altri 16 punti diretti sono un omaggio della Casa.
    Anche Alizè ha fatto tre Df in un solo gioco…e non è certo una Camila…..
    Ci vuole tanto a capire che sono loro a decidere quanto rischiare? Perchè sono loro che sanno quanto pesa una palla di risposta se servi piano. Alizè aumenta la velocità….Camila la diminuisce….

    Vorrei rivalutare la frase di Camila “Con il medico abbiamo deciso in via precauzionale di saltare Parigi….” Ne abbiamo discusso….poi è uscita la fed….e abbiamo archiviato tutto (non senza commenti critici) come “piccola bugia diplomatica”. E se non fosse così? oppure se fosse solo un po’ “Così”? Camila ha un piccolo fastidio. Se non ci fosse la Fed rischierebbe Parigi. Ma visto che c’è la Fed non si può rischiare. Ma un po di male c’è. Spero solo un po’.
    La resa di Camila comincia quando chiama il fisioterapista. E’ un crampo alla gamba destra?…sembra di si. Le conseguenze però sono registrate. Camila comincia ad abbassare la velocità della seconda palla di quasi in 20%.
    Vi spigo perchè io uso le “miglia” mph piuttosto che i kmh. Lo faccio perchè amo il sistema metrico decimale…..sembra strano?…se io scrivo 193-177-160-145-128-112….sembrano avere un rapporto tra di loro?….sono kmh in Miglia sono 120-110-100-90-80-70- facendo 100% 160 kmh (100 mph) ho facilmente la percentuale in più o in meno.
    Camila gli ultimi 4 giochi (dopo la fisio) manda prime intorno alle 100 mph ma manda seconde sempre sotto le 90 mph (tolto un caso)…spesso anche a 78/80/82 mph.
    Fino ad allora la media era (di 106 mph di 1° e 94 mph di 2° . In questa fase la velocità del servizio di Camila scende di oltre il 15% scendono i Df. scendono i NF ma purtroppo scendono anche i punti…e salgono i vincenti di Ailzè….. che guarda un po’ fa anche lei 3 df in un solo game…..in quel game Camila ha sbagliato un rigore….
    Quanto puà contare una piccola perdita di potenza ad una gamba? e quanto conta poi quella stessa gamba sull’anticipo che Camila gioca. Camila gioca quasi sempre in appoggio….
    Il gioco di camila, per sua natura, ha bisogno di un “equilibrio” perfetto (almeno quando si gioca a livello di vertice) temo che dovremmo abituarci a frequenti “soste ai Box).
    Per fortuna Camila non ha molto bisogno di partite nelle gambe..US Open lo fa dopo due mesi di fermo da Wimbledon e Wimbledon con una sola partita da RG. Anche Linz (niente di che ma comunque 4 partite di fila vinte……livello F in un wta basso) lo fa dopo un mese di fermo.
    Giocare le fa bene e più gioca e meglio è ma visto che il gioco nelle gambe rende meno della buona salute fisica Camila fa bene ad affidarsi e fidarsi dei suoi medici. Ci abitueremo a vederla giocare meno….del resto anche Serena non fa più di 17 18 tornei l’anno…che le sia di buon viatico…

    • by SanTommaso

      Lectio magistralis, e la considerazione sulla velocità di palla più bassa dopo il fisio sul 4-1 andrebbe urlata ai 4 venti. Ma tanto sono in pochi quelli cha hanno voglia di leggere e ancor meno quelli che hanno voglia di capire. Sai quanto è più comodo dire: “tira la seconda come la prima fa troppi doppi falli basta è ora di cambiare allenatore si sente una modella non andrà mai da nessuna parte”?

      • TEUS by TEUS

        Sì, t.o., Camila ha un tipo di gioco, non solo molto complicato da mettere in pratica dal punto di vista tecnico, ma che necessita anche di un’integrità fisica pressoché perfetta. Giusto giocare perciò, ora che l’aspetto economico non è più così pressante, solo quando davvero sta bene.
        Tra l’altro, specialmente in questa fase della sua carriera, come dicono anche altri utenti e secondo me giustamente, il fatto principale, e quindi più importante, sta nella crescita generale della giocatrice e non tanto nei punti complessivi del ranking.
        Qui in molti credono, e so che sei tra questi, di poter avere un domani una tennista italiana in grado di competere per la vittoria nei tornei dello slam e che possa fare, in pratica, qualcosa in più rispetto alle altre italiane (tenniste di alto livello, che hanno senz’altro ottenuto ottimi risultati negli ultimi anni -impensabili fino a qualche tempo fa- e nessuno lo nega).
        Dicevo: qui c’è qualcuno che vede in Giorgi una potenziale campionessa (nel vero senso del termine) e che magari perde anche un po’ di tempo per scrivere nel suo blog. 😉

  19. Matteo Veronese by Matteo Veronese

    Camila è in volo verso Cleveland, ecco una foto all’aeroporto di Pisa prima della partenza

    partenza Cleveland

    Qui invece trovate tutte le informazioni su dove/come/quando seguire i match di Fed Cup nel week end: http://www.ubitennis.com/sport/tennis/2014/02/03/1020126-rete_anche_raisport_supertennis.shtml

  20. Madoka by Madoka

    Un po’ in ritardo, ma ho messo la partita Camila contro la Cornet sul tubo 🙂

    https://www.youtube.com/watch?v=XRrwCQIEWHU

    • by t.o.

      madoka sei grande……per ringraziamento evito di pubblicare quello che stavo scrivendoti per risposta………Ma come ti viene in mente di suggerire Rio?….una botta di terra rossa a Febbraio e poi di nuovo sul cemento?……….

      • Madoka by Madoka

        d’oh !! Ero convinto che Rio, come Santa Catarina, fosse sul cemento ! Eppure le giocatrici presenti nell’entry list avrebbero dovuto essere un indizio sul tipo di superficie…

        • Omar Camporese by Omar Camporese

          non c’ è nulla di male nel poter disputare qualche torneo sul rosso.
          in fondo, se non ci gioca mai su questa superficie, non possiamo pretendere che poi faccia bene in tornei come Roma o Parigi…
          che poi fosse meglio Dubai dalle qualifiche o Rio direttamente in tabellone…
          bah!
          siamo alle solite…

          • by t.o.

            Omar…..Roma è a maggio……
            Se proprio si dovesse preparare Stoccarda ed Estoril in attesa di madrid si parte con Bogotà…..anche perchè dopo c’è la semi di fed e se si vince si gioca in italia….sul rosso? ….se torna sara si altrimanti si vedrà….
            Ma andare sulla terra per una partita e poi tornare sul cemento….scivolate, velocità rimbalzi….non mi sembra un programma ….”logico”…..

    • TEUS by TEUS

      Grazie, Madoka!

    • biglebowski by biglebowski

      tu ci vuoi far del male!
      a parte scherzi, grazie 1000.
      utenti come te (e molti altri) danno sempre più senso a questo blog.

      • Madoka by Madoka

        Ahahah, effettivamente rivedersi quel primo set è un atto masochistico !!!

    • TEUS by TEUS

      Ho rivisto il match e mi sono “divertito”, per quanto possa interessare, a compilare il mio personalissimo cartellino (come diceva Rino Tommasi durante le telecronache degli incontri di boxe).
      Ho contato 53 vincenti e 55 gratuiti da parte di Giorgi e 11 vincenti e 19 gratuiti da parte di Cornet così suddivisi:
      Primo set: 15 vincenti -3 direttamente col servizio- e 15 gratuiti per Camila e 4 vincenti -3 direttamente col servizio- e 4 gratuiti per Cornet.
      Secondo set: 25 vincenti -5 direttamente col servizio- e 16 gratuiti per Camila e 3 vincenti -2 direttamente col servizio- e 6 gratuiti per Cornet.
      Terzo set: 13 vincenti -4 direttamente col servizio- e 24 gratuiti per Camila e 4 vincenti -tutti direttamente col servizio- e 9 gratuiti per Cornet.
      Doppi falli e aces non sono stati inclusi perché rimangono tali comunque.

      Conclusioni: Giorgi nel complesso non ha fatto un match così negativo (ha ottenuto molti punti anche grazie al ritmo incalzante imposto per gran parte dell’incontro) come molti hanno scritto a mio avviso. Da sottolineare che Cornet nel terzo set (all’inizio era completamente spaesata) ha giocato peggio rispetto agli altri due ma ha ugualmente vinto perché Camila, come si può anche notare paragonando i vincenti con i gratuiti del parziale, è calata vistosamente alla distanza (e questa è la vera nota negativa).

      Che aggiungere… Continuare a fare esperienza (meglio, mi ripeto, nei grandi tornei) per fare in modo di imparare al più presto a gestire meglio certi tipi di incontri soprattutto dal punto di vista mentale.
      Da subito però sarebbe opportuno, e non è poi così complicato farlo, sbagliare meno colpi da metà campo con l’avversaria oramai fuori gioco che, pur non essendo gratuiti, possono far letteralmente uscire di testa il trombettiere di turno durante la visione del match.

      P.S.: da segnalare anche l’incompetenza dell’arbitro che, condizionato dall’antisportività patologica della francese, le ha concesso due falchi sul servizio di Camila dopo che Cornet aveva sbagliato risposte non così complicate (o ti fermi subito e chiedi il falco o, se rispondi e sbagli, cambi campo senza fare commedie inutili dato che il regolamento nel caso specifico è -non per tutti a quanto pare- chiaro).

    • by Pangel

      perche non pubblicate anche la partita contro la bartoli di wimbledon?

    • TEUS by TEUS

      Un’ultima cosa: guardando le statistiche ufficiali, non mi meraviglio -come pensavo prima di rivedere il match- tanto per i 73 gratuiti attribuiti a Camila, dal momento che includono anche i 12 doppi falli, ma per il fatto che hanno riportato solo 28 suoi vincenti (si vede che colpi su cui Cornet è arrivata ma non poteva oggettivamente fare altro che buttare la palla in rete o fuori, per loro non sono vincenti -e sbagliano anche in questo caso a mio avviso-).

      • by r.b.

        Se l’avversaria ci arriva anche se non può fare nulla non è vincente, ma errore forzato. Allo stesso modo, se sul servizio l’avversaria tocca la palla ma non riesce a rispondere, non è ace ma servizio vincente (o come dicono gli inglesi “unreturned service” )

        • TEUS by TEUS

          La differenza tra ace e servizio vincente è chiara per tutti e quindi c’è poco da discutere.
          Molti invece, incluso il sottoscritto, considerano vincenti anche colpi in cui l’avversaria arriva talmente male da scheggiare solo la palla o da ributtarla verso la rete senza alcuna speranza che entri in campo dato che pensano non sia possibile catalogare colpi del genere come errori forzati.

        • TEUS by TEUS

          …E considerano errori forzati colpi difficili da controbattere efficacemente ma più che possibili da “tenere” in campo.

    • by Antonio

      Grazie Matteo!

  21. by cristian

    Secondo il sito della FIT, le azzurre sono arrivate oggi a Cleveland, domani iniziano gli allenamenti ! forza ragazze!

  22. Madoka by Madoka

    Davo uno sguardo alla entry list delle quali di Dubai :

    1. Bouchard
    2. Pennetta
    4. Pavlyuchenkova
    5. Hantuchova
    6. Barthel
    8. Petkovic
    9. Meusburger
    10. Jovanovski
    11. Mattek-Sands
    12. Knapp
    13. Erakovic
    14. Zhang
    15. Lepchenko
    16. Pironkova
    17. Beck
    18. Mladenovic
    21. K.Pliskova
    22. Giorgi

    Mi dispiace, ma è un errore enorme andare a giocare le qualificazioni di questo torneo. Camila ha bisogno di giocare partite, mentre queste qualificazioni valgono il MD di un premier e sono più difficili di qualsiasi International medio.

    C’è il serio rischio di chiudere Febbrario con 3 partite giocate e 0 punti. Ma era così difficile andare a giocare a Rio ?

    • Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

      Sono d ‘ accordo con te . Credo non abbiano senso nemmeno questi tornei dove chiamano qualificazioni incontri che potrebbero valere un quarto di finale di uno slam.

    • by t.o.

      Pensa a che sfiga ha chi pesca Camila……Vaooooooooooooosssssssssss Camilaaaaaaaaaaaaaa

    • by r.b.

      Ho capito, ma questo vale anche per Bouchard o Pennetta, allora… Anche loro potrebbero evitare l’umiliazione delle quali, tra l’altro sono giocatrici ben più quotate, perché le fanno?

      • biglebowski by biglebowski

        nulla è mai certo, ma se esiste una logica bouchard otterrà la sua bella wild card e un paio di ritiri che statisticamente ci sono quasi sempre negli ultimi 10 giorni potrebbero far si che entrino nell’ordine safarova (MDO), pennetta e pavliu.
        ma pensiamo ad una cosa alla volta perchè al di là dell’importanza o meno della manifestazione questa è una settimana piuttosto importante per camila e anche un pochino per tutti noi trombettieri e sficamilati.
        vamooooooooooooooooooooooooooos caaaaaaaaaaaamilaaaaaaaaaaaaa

  23. biglebowski by biglebowski

    scusate se approfitto del blog di camila per porre una domanda ot.
    qual è e quando è stato l’ultima volta che una tennista italiana ha raggiunto la finale di un premier escludendo sara errani?
    grazie

    • Madoka by Madoka

      Vado a memoria : o Schiavone a Mosca, o Pennetta a San Diego ( o Los Angeles, non ricordo quale era.

    • by antonelo

      Oltre a quelle di Sara Errani, ci sono state solo altre due apparizioni di tenniste italiane in finale:
      nell’ottobre 2009 Francesca Schiavone vinceva a Mosca; nell’agosto dello stesso anno Flavia Pennetta vinceva a Los Angeles.
      La prossima apparizione sarà ovviamente una di Camila.
      Vamoooooooooooooooooooooooooos

      • Madoka by Madoka

        Presidente come sempre precisissimo. Grazie per la puntualizzazione.

        • biglebowski by biglebowski

          quindi è un risultato piuttosto prestigioso nel nostro panorama tennistico!
          complimenti sarita!

          • by r.b.

            Indubbiamente sì, però bisogna anche distinguere premier e premier. Innanzitutto ci sono i 4 Premier Mandatory (Indian Wells, Miami, Madrid e Pechino) che valgono direi poco meno degli Slam (in realtà danno esattamente la metà dei punti di uno Slam). Una vittoria o una finale in questi tornei è davvero prestigiosa perché il campo di partecipazione è solitamente del tutto pari ad uno Slam (eccezione Williams che non gioca a Miami ma forse quest’anno ci sarà). Poi ci sono i Premier 5, tra cui Roma e Cincinnati che sono molto importanti e poi gli altri. Questo di Parigi si è caratterizzato più che altro per la defezione delle teste di serie annunciate (Kvitova e Ivanovic soprattutto) e presentava solo Maria come giocatrice di vertice. Comunque è un ottimo risultato per Sara, non c’è che dire.

            • by r.b.

              Scusate le Williams non giocano a Indian Wells, non a Miami

            • biglebowski by biglebowski

              per essere precisi c’erano 4 delle prime 10, e chiudeva a 47.
              certo non è la finale del rolando, e aggiungiamo anche che non si giocava certo sulla sua superficie più amata.

              • r.b. by r.b.

                Questo non per sminuire i meriti di Sara, ma per me le top player sono Serena, Vika, Na Li, Radwanska, Sharapova, e Kvitova (non a caso sono le prime 5 del ranking WTA), non certamente Kerber, Errani, Jankovic e Halep (quest’ultima almeno non ancora). E comunque nella parte bassa del tabellone dove si trovava la Errani la più forte sulla carta era la Halep, in questo periodo davvero fuori forma e subito eliminata dalla Mladenovic, e poi subito dopo la Cornet (n° 25). Certo, poi in finale bisogna arrivarci, quindi brava Sara, però ci sono dei tornei International che a volte hanno un campo di partecipazione più agguerrito.

                • r.b. by r.b.

                  Dimenticavo la Vinci, ma credevo facesse l’allenatrice questa settimana, perciò non l’avevo contata 🙂 🙂 🙂

                • biglebowski by biglebowski

                  abbiamo abusato abbastanza della cortesia di questo blog, però per finire, dal momento che ti considero un utente serio, mi fai un esempio degli international con un campo di partecipazione più agguerrito di parigi indoor
                  altrimenti passa una inesattezza grave che sottintende chiaramente che in fondo la prima italiana che negli ultimi anni raggiunge frequentemente finali in tornei di un certo spessore fa tutto sommato dei risultati banali e non mi sembra corretto al di là delle preferenze personali mie, tue e di tutti e dei giudizi soggettivi sulla simpatia o sullo stile delle varie giocatrici.

                  • by t.o.

                    Sai bene che un international non può avere tutte quelle top ten….non è il torneo…è il percorso….se togli in BY
                    i tre incontri di sara sono quello che trova una non TdS nei primi 4 o 5 turni….45° 38° 25° 26°Sara
                    55° 11°78°19° 20° Halep nel WTA k235 in olanda…

                    • biglebowski by biglebowski

                      ciao t.o.
                      non farmi dubitare della tua intelligenza perchè con questo ragionamento anche l’australian open della li e wimbledon della bartoli valgono un international, suvvia quel che conta è il campo dei partecipanti per dar lustro ed importanza ai risultati.
                      have a good night!

  24. by r.b.

    Ok non manca più molto, ormai. Sabato vedremo Camila in campo. Questa settimana sarà di preparazione all’incontro, chissà se le nostre sono già partite, Barazzutti volerà da Mar Del Plata a Cleveland, credo…. Se non erro il primo match vedrà di fronte la n. 1 americana contro la n. 2 italiana, quindi subito Camila – Keys. Mi aspetto un gran match, la Keys è nata il 17 febbraio 1995, quindi non ha ancora compiuto 19 anni, ed è #37 del mondo… Ma contro Camila le classifiche non valgono, ed in Fed Cup ancora meno, quindi può esserci la sorpresa… ossia che Camila perda 🙂 🙂 🙂 Scherzo, la Keys è favorita, anche perché gioca in casa, ma Camila non ha paura di nessuno. Forza Camila!!! Siamo tutti con te!

    • by SanTommaso

      In realtà verrà sorteggiato l’ordine degli incontri. Vado a memoria, ma ad esempio in Davis la prima partita è stata tra il n.1 argentino contro il n.2 italiano (quindi il numero 1 “casalingo” nel primo match), ma nella finale di Cagliari di Fed il primo match lo giocò la Vinci (numero 2 “casalinga”) contro la Panova, quindi non c’è un ordine fisso…

      • r.b. by r.b.

        Ah ok grazie dell’informazione, comunque il primo match di Camila sarà comunque contro la Keys, confermi?

        • by SanTommaso

          Sempre in teoria: dipende chi sarà scelta dai rispettivi capitani come prima singolarista e chi come seconda

          • r.b. by r.b.

            Ma non c’è l’obbligo di schierare la numero 1 e la numero 2 in base al ranking?

            • Madoka by Madoka

              Allora, il sabato è sempre primo contro secondo. Bisogna solo vedere qual è l’ordine in cui giocano. Quindi se la numero uno d’america sarà Madison, sicuro Camila giocherà contro di lei, da vedere, appunto, l’ordine delle 2 partite.

              • by r.b.

                Sì infatti Camila gioca per prima o per seconda, però sempre contro Madison. A sto punto sarebbe meglio giocare per seconda a condizione che Karin vinca il suo match. Giocare sullo 0-1 non è che sia proprio il massimo….

            • by SanTommaso

              Non lo so ad essere sincero, penso di no. O meglio, in pratica è così ma perché spesso c’è differenza tra le prime due convocate e le altre due, però penso che i “gradi” di “prima singolarista” o “seconda singolarista” vengano assegnati dal capitano a discrezione. Nel caso delle americane che sono tutte e 4 molto vicine come ranking penso che Mary Joe sceglierà le più in forma dopo un paio di allenamenti, quindi non è scontato dire chi sarà l’avversaria. Certo è che Cami sarà la seconda singolarista e che quindi giocherà contro la prima singolarista USA, ma non è detto che sia quella più in alto nel ranking. Per me la prima singolarista sarà la Riske, lo ripeto, anche se alcuni più esperti di me sostengono che non giocherà nemmeno un singolare…

  25. by SanTommaso

    Non vorrei che fosse considerata lesa maetà, però la Errani sull’ultimo punto… eeeeh… poteva avere più stile diciamo. Anche nello stringere la mano all’arbitro: magari guardarla negli occhi e allungare un po’ di più il braccino… Io capisco l’incazzatura per la terza finale Premier persa, però si può essere grandi anche nella sconfitta.

  26. by SanTommaso

    Tornando indietro di un giorno e aggiornando quanto detto: oggi Sara ha servito “male”, per i suoi standard, con solo il 77% di prime in campo. Molto peggio ha fatto la Pavl, 64%. Sara, che torno a ripeterlo per me non ha un gioco particolarmente spumeggiante né offensivo, ha comunque giocato 18 vincenti contro però i 48 della Pavl (ma anche 33 nf), che a un certo punto sembrava uscita dal campo a inizio terzo set. In sostanza la Pavl ha fatto la partita, nel bene e nel male. Per me è giusto che vinca UNA COSI (non LEI CONTRO SARA), ma una che prova una settantina di volte a fare il punto contro una che ci prova poco più di 30 (18 vincenti e 16 nf)…

    • by cristian

      Non sono d’accordo, ognuno vince con i mezzi che ha ! il bello del tennis (e non solo) è proprio questo, non tutti sono uguali, a me piace vedere più stili di gioco , e se uno vince con un gioco più difensivo e vario dell’altro , che c’è di male? ok , l’altro farà sicuramente più vincenti, ma poi tieni conto anche degli errori non forzati, se io tiro 100 palle a mille, senza ragionare, è logico che farò più vincenti ma anche più errori, questo è un merito? è un sancire ” ha meritato di più? ” , ci sono talmente tanti fattori da considerare.
      Allora se ci sarà un match (esempio) Kvitova – Giorgi, Petra fa 15 vincenti in più di Camila, magari poi la Giorgi porta a casa il match, tu fai questo discorso? ” Petra meritava, ha fatto lei di più il match ” … boh

      • by SanTommaso

        Beh, sì, qualora una giocatrice facesse la partita contro Camila che problemi ci sarebbero ad ammettere che avrebbe meritato di più? Finora a memoria mia, parlo di partite viste e non commentate guardando i numeretti girare sullo schermo di un pc, io ricordo Serena Williams a Charleston e la Rad grande a Wimbledon che hanno “fatto la partita”, peraltro vincendo. Solitamente è Cami a “fare” il match e spesso a perderlo, quindi l’esempio della Kvitova che fa 15 vincenti più della Giorgi e perde il match è poco calzante. Per la storia delle due, credo che MAI avverrà una cosa del genere, semplicemente perché Cami non si metterebbe a palleggiare da fondo aspettando gli errori dell’avversaria. Piuttosto sbaglia lei ma si prende dei rischi. E’ per questo motivo che mi piace il suo gioco, come quello della Sharapova e nel maschile non mi piace il gioco degli spagnoli ma apprezzo di più un Gulbis o un Dolgopolov…

    • nic by nic

      Concordo in pieno, nessuno fa tifo contro una tennista italiana ci mancherebbe. Quello che lascia perplesso di Sara sta nel fatto che quando gioca contro giocatrici forti (esempio più calzante e quello della Kvitova) viene sistematicamente presa a pallate, perché preferisce l’errore dell’avversaria invece di controbattere le bordate con annessi rischi. A mio avviso perciò, deve innanzitutto migliorare il sevizio e poi lavorare sulle accelerazioni improvvise per fare un numero maggiore di vincenti.

  27. Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

    Comunque una cosa buona in questi giorni c’e’…..mi pare che sia sostanzialmente emerso che essere tifosi di Camila non significa non esserlo ( anche se in misura minore) di tutte le altre italiane. Cosi’ come da altre parti si prova a sostenere. Di questo sono molto orgogliosa e mi compiaccio .
    #staserasonoinvenadicomplimenti.

  28. nic by nic

    Dispiace per la Errani, ma come nelle altre occasioni (vedi Parigi Suez 2013) la sconfitta di oggi è figlia del suo gioco efficace dal punto difensivo ma abulico nella costruzione dei vincenti. Tutto ciò insieme al servizio che dire disastroso e dir poco hanno agevolato la vittoria della russa che non mi ha entusiasmato più di tanto.

    • doherty by doherty

      nessuno mi sembra abbia scritto che per sara andare in finale sul veloce indoor ( la superficie peggiore per lei a parte l’erba) deve essere considerato un buon risultato.sulla terra outdoor chi pensate che avrebbe vinto?

  29. by t.o.

    Da questo momento e per i prossimi 7 giorni Camila sarà al centro dell’attenzione di tutto il movimento tennistico femminile Italiano.
    Questa è una settimana che può determinare un pezzo di carriera….e pensate un po….nell’unica settimana che non da punti….

  30. TEUS by TEUS

    Niente da fare per Errani purtroppo. La russa vince meritatamente il torneo, non solo per quanto mostrato oggi, ma anche per essere riuscita a sconfiggere tre top ten (tutte al terzo set) nella stessa settimana.
    Il palmarès (da cui si giudica a fine carriera il valore assoluto di ogni tennista) di Sara rimane quindi privo di premier. Le auguro di avere altre occasioni anche se le ultime due finali a Parigi (entrambe giocate da favorita) non fanno ben sperare.

    • Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

      Mi dispiace per Sara ma anche secondo me la russa meritava

  31. Omar Camporese by Omar Camporese

    Sara Errani dopo aver avuto la palla del 4-2 3° set, si è lasciata andare in totale balia della russa.
    perde in questo caso il torneo chi fra le due ne ha avuto meno nel finale, sia come energie fisiche che mentali.
    il match e quindi il torneo è stato vinto meritatamente dalla russa, perchè si è meglio gestita per tutta la durata dello stesso.

    comunque, a questo punto voglio esaminare un aspetto molto importante del gioco della nostra azzurra:
    e’ opinione comune che il punto debole di Sara Errani risieda nel servizio.
    è altrettanto opinione comune che l’inefficacia del servizio, stia tutta nella velocità in uscita della palla.
    velocità limitata che metterebbe spesso l’ avversaria in condizione di rispondere con un vincente…
    non credo di aver mai letto pero’ del motivo di questa limitata velocità e allora provo personalmente a fare un po’ di chiarezza…
    è tutto il movimento scoordinato di Sara, che limita forzatamente la velocita’ della palla!
    primo step:
    immaginiamo di poterla guardare dall’ alto durante il servizio.
    vediamo che rispetto al baricentro del corpo, proietta la palla molto all’ indietro sul lato sinistro, di circa 50 cm.
    normalmente la palla andrebbe lanciata quasi in verticale, con una leggera preponderanza in avanti.
    quindi esattamente al contrario di come la realizza Sara.
    secondo step:
    utilizzare le leve inferiori come una molla, flettendole al punto giusto per permetterti uno stacco di circa 10 con il piede d’ appoggio.
    e mantenendo il busto in posizione eretta.
    tutto questo in Sara non avviene correttamente!
    lanciando la pallina all’ indietro, decentrata di 50 cm circa, è costretta a rincorrerla con il corpo, piegandosi verso sinistra a bilanciando il peso con la gamba destra che parte con il piede verso l’ esterno.
    il punto di contatto tra racchetta e pallina, avra’ luogo in una posizione talmente arretrata, che se potesse imprimere maggior potenza, la palla andrebbe a creare una parabola troppo elevata con conseguente uscita dal quadrato di ricezione.
    terzo step:
    guardiamola ora di profilo:
    il movimento di braccio non risulta armonico.
    dovrebbe partire dal basso e descrivere un semicerchio perfetto all’ indietro fino a colpire la pallina a 180°.
    la racchetta invece interrompe il movimento dopo circa 70/80 ° per poi riprendere bruscamente con curvatura che tende verso l’ esterno della nostra nuova visuale.
    anche questo movimento è fortemente penalizzante per il risultato finale…
    ultimo step:
    il piede d’ appoggio, spesso non riesce a dare la giusta propulsione al corpo, proprio per lo sbilanciamento che lo stesso va a procurarsi dovendo colpire la pallina in posizione troppo arretrata rispetto all’ asse del busto.
    ne consegue che spesso la battuta viene effettuata senza il necessario stacco dal terreno, che propizierebbe per chi ha modesta statura, una maggior apertura dell’ angolo disponibile sopra il nastro.
    molto spesso il classico sasltino non aviene affatto!
    a memoria non ricordo se questo suo modo di servire sia stato sempre pressochè simile, perchè è una tennista che per caratteristiche di gioco non amo molto seguire.
    pero’ mi fa molto strano che un tecnico come Pablo non sia in grado di lavorare su questo aspetto a mio avviso fondamentale per concedere a Sara di fare un ulteriore passo verso quelle che sono da considerarsi le migliori tenniste del circuito…
    saluti.

    • doherty by doherty

      il lancio arretrato ed a sinistra di sara è figlio del desiderio di servire in kick…che poi sia eccessivamente spostato hai ragione.le colpe sono di chi non l’ha fatta lavorare sul servizio quando era ragazzina.difficile migliorare il movimento a questo punto della carriera,pero’ qualche piccolo aggiustamento per costruirsi almeno qualche variante in piu’ dovrebbe tentarlo…magari provare ad imparare una prima piatta lanciando ad ore 12 da usare quando ha la possibilita’ per un servizio centrale alla T che potrebbe darle qualche punto in piu’…(come abbiamo visto fare a flavia ultimamente)

      • Omar Camporese by Omar Camporese

        non sono uno specialista di questo tipo di servizio, ma penso che di norma basti un lancio leggermente decentrato verso sinistra, con la racchetta angolata al punto giusto per dare effetto in uscita alla pallina…

        • doherty by doherty

          i grandi battitori sono in grado di servire in tutti i modi con una minima o nulla variazione del lancio,semplicemente variando il punto di impatto sulla palla ,proprio perchè cosi’ rendono difficile la lettura del colpo da parte dell’avversario

  32. by SanTommaso

    Show della Vinci, “coach” della Errani a Parigi, a fine primo set: “questa è pazza, tira delle catenate ma sbaglia molto. Tu stai tranquilla accetta che ti faccia dei punti pazzeschi ma sbaglia. E’ stanca”. E la Errani tira fuori la lingua… “sì lo so che lo sei anche tu ma la partita è lunga” e risatine. Scenetta simpatica!

  33. by t.o.

    @ Buster e Morotep
    Per Buster per acapulco hai ragione….sulla mia buonafede non credo che ci siano dubbi. Mi bastava scrivere 10 mesi invece che 18. o mettere solo i 6-0 invece che i 6-0 e 6-1….e poi…non avrei fatto una gaffe così proprio su un incontro Cornet-Errani di cui tutti (tranne io) hanno i risultati a memoria….
    Erano le 3 di notte e stavo controllando gli H2H tra le “Grandi Giocatrici di Rimessa” e le top 4 o top Ten. Non ho controverificato gli H2H tra di loro. Errore di superficialità….me ne scuso…

    ma questo non toglie nulla al mio discorso. IL TIPO DI GIOCO.
    E da qui rispondo anche a Morotep.
    Il fatto che tu non sia d’accordo con me è solo un problema di convenzioni.
    Io per fare Analisi posso dividere i Liberi Professionisti in “con Albo Professionale” e “senza Albo Professionale. Tra quelli con Albo ho sia Medici che Ingegneri (tralasciamo per l’esempio avvocati agronomi e altri). Ma anche tra i Medici avrò Radiologi e Chirurghi, Internisti e Medici di base.
    Dividere le tenniste tra giocatrici d’attacco e di difesa è una macrocategoria. Se tu consideri Carolina una giocatrice d’attacco o non consideri Sara una giocatrice di difesa fai bene a non metterle nello stesso gruppo. Io le metto nello stesso Gruppo. Anche se non le considero “Uguali”
    Se guardiamo alle classifiche e ai vari Top (4 o 8 o 16 è lo sesso) credo non ci sia storia.
    Carolina batte Sara 67 settimane di 1° in classifica a 0. se poi parliamo di Top Ten non c’è storia.
    Neanche se Sara rimanesse in top ten fino a 32 anni riuscirebbe ad eguagliare il record di Carolina.
    E Carolina è di 3 anni più giovane di Sara. Perciò di che parliamo.
    Il Gioco di Sara le permette da due anni di essere in Top Ten, perciò è da “rivalutare”.
    Quello di Carolina è “un muretto…” (parole tue). ma se quel muretto fa 67 settimane da 1°nel Ranking e più di 300 settimane in top 16 (due terzi in topten) andrebbe un po rivalutato anche quel tipo di gioco….o no.?
    Perciò non ci mettiamo a disquisire su come ognuno organizza la sua Difesa (con più o meno variazioni)…..è un gioco di Difesa. E Carolina e Sara fanno parte della stessa categoria. Le cose in comune….Caroline non ha mai vinto uno slam…..Sara neanche un premier (speriamo che oggi annulli questa casella).
    Nel tennis l’attacco e la difesa hanno un confine labile. Difesa è “Indurre l’avversario all’errore” l’Attacco è “Non permettere all’avversario di giocare”.
    Sara è la più grande interprete del Gioco di Difesa ad alto livello. Perchè (allo stesso alto livello) non ha colpi d’attacco. Come nel pugilato. Se non hai il colpo del KO cerchi di sfinire l’avversario ai fianchi. Bisogna però essere dei forti incassatori. Ad un certo livello… è questo che è difficile da capire….”Ad un Certo Livello” (questo ragionamento vale solo ad un certo livello) i due giochi, Attacco e Difesa evidenziano i loro limiti. Ed il gioco di Sara è quello che evidenzia i limiti più eclatanti. E’ il gioco di Sara…non Sara che ha preso il Golden Set da Shvedova. Il Golden è stato fatto solo 5 volte in tutta la storia del tennis professionistico ma mai in un MD e mai è stato subito da una Top Player (Sara era TdS n°10 e la Shevedova era 65°. Non era Serena….e neanche Maria (delle fuori categoria) era la 65° che nel 2006 aveva quasi fatto Golden Set a Mempis contro Amy Frazier ( 5-0 40-0 servizio a disposizione) e lo ha buttato per un DF. Fallito il Golden Set 6-1 la Frazier ha vinto l’incontro ribaltando il match che è finito 6-1 0-6 0-6…….Questo è il limite del gioco d’attacco. Bastano due centimetri di fuori misura e da Golden Set fatto si passa a Golden Set subito. Perchè ad un certo livello il Gioco d’attacco è Vincente. Perchè chi attacca può sempre difendere….mentre chi difende non può attaccare. Perchè non ha i colpi. I colpi che bastano a vincere contro giocatrici normali (colpi molto fastidiosi) non hanno alcun effetto contro le vere top Player. E contro le attaccanti in stato di grazia. E’ come una moto che va a 250 kmh. Si può difendere in curva, sul bagnato, ma quando arriva il rettilineo non c’è niente da fare. Chi ha la moto che va a 300 ti “svernicia la carenatura” e se ne va. Devi solo sperare che cada. Non hai difesa.
    riguardati il video:
    http://www.youtube.com/watch?v=V6pGg9qHB58
    Non è che Sara abbia giocato male. Semplicemente non poteva fare nulla. Carolina o Cornet avrebbero forzato il servizio (a costo di errori o di DF) perchè loro una 1° decente ce l’hanno.
    Avrebbero rischiato qualche risposta vincente. Hanno colpi più profondi e veloci di Sara (alzando il rischio e di conseguenza gli errori).
    Anche Cornet con Camila non poteva fare nulla…..finche Camila aveva più vincenti che NF….
    Ma anche Camila non poteva accettare lo scambio….avrebbe perso lo stesso…
    Cornet ieri ha perso quando ha voluto scommettere sul suo gioco (che è un gioco di difesa).
    Recuperava break con tre risposte dirette sul servizio di Sara. E poi tornava al suo gioco di pressione. E li faceva rientrare Sara in partita. Non ha avuto il coraggio o la forza di insistere.
    Camila ha questo coraggio. A quel livello Camila può vincere solo giocando in quel modo.
    Camila è l’esempio estremo del gioco d’attacco. Sara l’estremo del gioco di difesa.
    Per questo mi interessa questo ragionamento. Perchè sia Sara si Camila sono dei Modelli Estremi.
    Sono utili per fare “Comparazioni”. Per me Sara e Camila sono giocatrici “Tipiche”. Tipiche e Opposte. Quello che serve per fare previsioni.
    La persona Sara e la persona Camila non mi interessano (in questa analisi) mi interessano umanamente ed affettivamente…ma questo non conta.
    Quando parlo col cuore dico più semplicemente Vamoooooooooooosss Camilaaaaaaaaaaa
    e Sara mi annoiaaaaaaaaaaaaaa. Ma questo è un mio gusto personale che non intendo discutere con nessuno……perchè ad amor non si comanda.
    Quando scrivo col cervello analizzo Tipi e Modelli e li confronto….e traggo le mie considerazioni su basi logiche. Le spiego….ed accetto critiche…..sono le critiche che alimentano la ricerca…e se fatte con educazione come fai tu sono molto utili……ed è normale a volte non essere d’accordo.

    • by t.o.

      Faccio una piccola appendice a ciò che ho scritto prima. Non so come finirà la partita ed auguro a Sara di ritrovare il bandolo della matassa.
      Sara ha appena subito un parziale di 6 a 0 non so se la russa reggerà emotivamente ma se regge Sara non ha scampo. Chi lo dice? lo dice sara stessa. Ha fatto 0 su 6 w di 2° ha fatto 3 DF (è un caso o il DF è una necessità quando sai che altrimenti non hai scampo? Questa è Sara….non è Camila) e ha cominciato a tirare vincenti appena può. Visto che non è il suo gioco sta sbagliando moltissimo….ed è Sara….non è Camila…..E’ IL TIPO DI GIOCO che non ha scampo. Ed infatti sara tenta di cambiare la sua natura…..e cerca di attaccare….attaccare per non essere attaccata…….

      Ora la partita è solo in mano della Russa…..decide lei…..spero sia ancora troppo giovane e già un po paga della vittoria su Maria…….torno a vedere la diretta non so ancora nulla del 3° set…
      Speriamo bene. Perchè a me Sara sta a cuore più che a molti di voi…..ma questo l’ho spiegato più volte…..non mi voglio ripetere..

      • by t.o.

        Per questo non amo vedere le partite di Sara. Contro giocatrici normali vince ma mi annoia….contro giocatrici d’attacco di livello mi fa tristezza……
        Io non godo nel vederla presa a pallate. Andava bene al suo primo RG…….era la prima volta…l’emozione….l’inesperienza…..
        Sara è il suo gioco….lei stessa sa che ad un certo livello non “rende”….e prova a cambiarlo….fa DF, fa tanti errori di misura….lei non è abituata a cercare le linee….lei tira sempre 40 centimetri in sicurezza….lei le palle sulle linee le recupera….e le rimanda di la. Alla terza in genere l’altra sbaglia…..e se l’altra non sbaglia?….
        Basta una qualunque russa 26° per dare una lezione di tennis….
        E tutte le variazioni di Sara? A quella velocità non si possono fare….
        E’ il TIPO DI GIOCO che se giocato entro un determinato limite di errore è vincente contro l’altro TIPO DI GIOCO…….
        Questo non significa che l’attacante non sa difendere……Serena sa anche difendere…..ma non si accanisce….non spreca energie per rincorrere una palla impossibile. Le tiene per il prossimo ACE. Ma questa è Serena questa perfezione l’ha raggiunta a 31 anni…..le giovani hanno un gioco più “Brutale” e non sempre gli riesce…ma se gli riesce non c’è proprio storia…..sequenze da 5 e 6 giochi a 0 e con parziali di 12 a 3 o 8 a 1……E a sentire gli applausi “il pubblico ama quel gioco” se Sara avesse vinto sarebbe uscita tra i fischi…..
        Ma voi….se Sara non fosse stata Italiana, per chi avreste gioito per i punti fatti?
        Io ho gioito per la russa. ma non per lei, o contro Sara, o addirittura contro lo spirito patriottico e la patria……Ho gioito perchè vedere entrare quei colpi mi dava emozione…..quella poveretta di la, che cercava di arginare il mare mi faceva pena…
        Il fatto che quella di la è Sara la pena si tramuta in tristezza.
        Preferisco dire che una buona interprete di un TIPO DI GIOCO ha dominato una finale contro la più grande interprete dell’altro TIPO DI GIOCO.
        Dato che Camila può essere un’ottima interprete del TIPO DI GIOCO che io oltre che più entusiasmante reputo anche, nel breve termine anche “Più Efficiente” sono felice di ciò. Il mio TIPO DI GIOCO ha vinto, l’altro ha perso. Mi dispiace che sia capitato a Sara. fosse stata Cibu o Cornet o Woz sarebbe stato meglio.
        Credo di aver espresso in modo molto articolato il mio pensiero….
        Nulla di personale…ne con voi ne con le atlete…. t.o.

        • Omar Camporese by Omar Camporese

          io non credo che per Sara oggi si debba parlare di lezione di tennis!
          lei ha tenuto agevolmente testa alla russa finchè ne ha avuto le forze fisiche e mentali.
          forse quel punto perso sulla palla del 4-2 nel 3° set, avrebbe potuto capovolgere nettamente le sorti dell’ incontro e a quest’ ora staremmo discutendo di un risultato completamente diverso!
          quindi forse è stato SOLO un punto errato da parte di Sara, ad aver capovolto completamente l’ esito finale.
          anche a me non piace il suo gioco, pero’ va dato atto che se lei è in partita devi fare almeno quattro vincenti consecutivi per strapparle il punto…

          • by t.o.

            Proprio quel punto è la chiave della partita. Era una seconda palla…ha lanciato due volte in aria la palla senza servire….stava pensando al da farsi…..2° in sicurezza o rischio di DF?
            Ha confidato sui suoi recuperi ed ha tirato piano….e ha preso un vincente diretto di risposta….
            Aveva alternative?…No…solo l’errore dell’avversaria…perchè l’altra quella palla se non la sbaglia la chiude.
            Dipendi solo dall’altra……

    • by Morotep

      Se Sara non fosse stata italiana, avrei tifato per Sara per almeno 2 motivi:
      1) Non mi piace il tennis ridotto a schiaffoni possibili perche’ sei una sandrona di 1,80m (Camila da questo punto di vista e’ una cosa diversa… riesce a tirare fortissimo pur essendo bassina e questo grazie a doti di anticipo che non hanno nulla a che vedere con gli appoggi di Sharapova & Co.);
      2) Preferisco sempre chi, pur con i suoi limiti, e’ in grado di variare il gioco;

      Sara che esce tra i fischi in caso di vittoria e’ un’iperbole per me allucinante.

      Sara ha perso il match di oggi perche’ non ne aveva piu’… tra il primo set e l’inizio del secondo la russa era in grande difficolta’. Io ho capito che Sara non avrebbe vinto la partita durante il coaching con la Vinci… era stremata e si capiva che non ce la faceva piu’.
      Io la lezione di tenni snon l’ho vista… ho visto una Errani decisamente spenta soprattutto nell’ultimo set. E certo… il suo tennis dipende molto dalla condizione atletica (al contrario di chi puo’ contare su colpi molto potenti) pertanto oggi ha chiuso il match con le gambe un po’ ferme.

      Ad ogni modo io capisco le tue convinzioni… non capisco certe sottolineature, certe esagerazioni, un biasimo di fondo nei confronti della Errani e il non accettare che una giocatrice come Sara possa piacere al dila’ del campanilismo. Io ho giocato a tennis per anni e certe doti di tocco e di timing le trovo straordinarie. Questo senza nulla togliere alla Pavlyucenkova che ha meritatamente vinto. Perche’ nel tennis, per me, chi vince e’ sempre colui che merita di vincere.

  34. by Antonio

    @Omar Camporese
    In genere mi trovo sempre in accordo cin i tuoi interventi equilibrati ma stavolta non capisco la tua aggresività verso la Cornet. Alizé Cornet si sa che ha problemi di respirazione legati ad una deviazione del setto nasale ed una ipertrofia dei turbinati. Infatti intorno al secondo set di ogni incontro comincia ad avere l’aria patita. Tuttavia è una grande combattente che a Parigi ha giocato quattro incontri maratona di tre ore. Certo è teatrale: contesta i punti, urla contro il suo coach, piange ecc.
    Ma è l’unica? Pensando al tennis di oggi mi vengono in mente Azarenka, Lisicki e Fognini. La storia del tennis, il più psicologico tra gli sport, ci ha lasciato quadretti teatrali indimenticabili con protagonisti Mac Enroe, Connors, Nastase, Tiriac (questi ultimi due grandi provocatori in doppio) ed i nostri Cané e Nargiso. Ieri nel match con la Errani fin dal primo 15 la Cornet si è vista mostrare il pugnetto dalla Errani ma non mi pare abbia reagito. Comunque come già scritto da Madoka ieri abbiamo visto come la nostra amata Camila abbia perso contro un’avversaria di valore e questo rappresenta un punto di comparazione importante. Vamos Camila!

    • Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

      Hai mai visto una tennista chiedere il falco sulla sua prima di servizio per evitare che venisse assegnato un quindici all avversaria in seguito ad una risposta vincente?

      • by Antonio

        Ho visto la Graf andare in bagno sul match point della Sanchez al Roland Garros e Connors cancellare con il piede un punto di Wilander sulla terra rossa. Il tennis è anche questo.

    • Omar Camporese by Omar Camporese

      scusa Antonio.
      ne riparleremo in un altra circostanza che non mancherà certamente in futuro…

      • Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

        @ Antonio. Ho capito …. È per questo costoro ti stavano simpatici?

        • by Antonio

          erano campioni…ma esseri umani capaci di furberie come tutti me e te compresi.

      • by Antonio

        ok Omar!

        • Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

          @ Antonio . Non era mia intenzione fare la perbenista. Non siamo a giudicare gli uomini ma gli sportivi. Ne a dare giudizi piuttosto ad esprimere le nostre simpatie o antipatie sportive. La Cornet potrà’ essere la migliore donna di questo mondo ma non avrà’ mai il mio sostegno sportivo per ciò’ che di lei vedo in campo. Libera scelta.

          • by Antonio

            @Lucia. D’accordissimo…confronto e rispetto reciproco ma sopra ttutto sostegno a Camila in questasettimana ccosì importante per lei.

  35. by Morotep

    Grandissima Sara! L’unica (o quasi) italiana che una volta tanto fa dire agli avversari “peccato! Bastava poco per vincere!”.
    Ognuno ha le sue opinioni, ma sinceramente questa storia del gioco noioso, monocorde e senza rischi di Sara diventa grottesco. Sara ha fatto 30 vincenti contro i 47 della Cornet.
    30 vincenti… capito?
    Da come scrivono alcuni di voi sembra che la Errani si sia limitata a rimettere di la’ la palla… ma che occhiali avete?!

  36. by t.o.

    Credo sia la prima volta che vedo un match di Sara dall’inizio alla fine. Il motivo per cui guardo poco Sara?
    Perchè in genere quando vince mi annoio e quando perde mi mette tristezza.
    Perchè l’ho guardata oggi?
    Perchè giocava contro Cornet.

    Cornet nell’ultimo mese ha giocato contro Rad Grande Maria, Sara, Anrdea, McHale, Rybarikova, Strycova, vincendo o perdendo (più vincendo…5 a 4) ma quasi sempre al terzo e con 7 TB (anche questi vinti o persi) su 23 set complessivi giocati (da Rad Grande il 4 gennaio a Sara stasera)
    Non considero Polona (per i noti motivi) e sorvolo su Camila…..essendo lei il vero fine di questo ragionamento.

    Alizè oggi ha giocato contro Sara. Alizè e Sara sono tutte e due giocatrici di contenimento. Ad un certo livello quel tipo di gioco (e qui siamo ai massimi livelli mondiali) è un limite quasi invalicabile per chi voglia aspirare al podio Mondiale Top 4 o Top 8 dipende dai periodi.

    Con tutto l’affetto per Sara e con la gioia per la sua vittoria (Cornet non è il mio ideale di campionessa) stasera avrebbe dovuto vincere Alizè. Ma non tanto per il fatto che ha fatto addirittura più punti di Sara (questa è la più bella anomalia del tennis…lunga vita..) ma perchè ha giocato meglio. O perlomeno…ha provato a vincere. E provandoci ha evidenziato i limiti del loro gioco (Il tipo di gioco di tutte e due). Sentire i due allenatori (in caso di Sara Roberta) suggerire: “Attacca, devi attaccare….devi rischiare di più ecc. ecc.. Tutti e due. I due allenatori sapevano che l’unico modo di battere il loro tipo di gioco è attaccare. Sia Sara che Alizè sono capaci di tenere uno scambio anche per due ore. Gudagnano campo a poco a poco e ti rimandano di la tutte palle ognuna un po più angolata di quella precedente. Solo un po’. Sempre in sicurezza. per contro quelle palle le sanno tirare da quasi tutte le posizioni e con qualunque equilibrio. Se la vuoi mettere sullo scambio devi essere come loro. Cibulkova, Carolina, la Navarro….come vedete con quel tipo di gioco ci si può diventare anche numero uno. Ma quel gioco ha un limite. Essendo un gioco di difesa non ha controattacchi. Se il fronte cede allora è il crollo. L’unico 6-1 che Alizè ha preso lo ha preso da Maria ….negli ultimi 18 mesi i 6-0 o i 6-1 li ha presi solo da giocatrici d’attacco. e non da “Attaccanti Qualunque”
    Per Sara è lo stesso. Oltre un certo livello (poichè Sara è la massima espressione oggi di questo pipo di gioco) la difesa crolla. E allora fioccano i 6-0, anche se siamo sulla terra amica di roma o di parigi.

    Perciò non è la giocatrice. E’ il tipo di gioco che ha dei pregi e dei limiti.
    Camila ha dimostrato che quel tipo di gioco si batte attaccando. Non permettendogli di giocare.
    Alizè stasera ha perso quando ha smesso di attaccare. Lei sa di essere forte nello scambio. E nei TB ha smesso di attaccare. Si è rimessa sullo stesso piano di Sara…e li Sara le è stata un po superiore.
    Che bello sentir Roberta dire a Sara: “non devi aver paura di sbagliare….attacca….”

    Nel Derby tra le due giocatrici di contenimento ha vinto la più anziana (più esperta?)
    Nel derby delle giocatrici d’attacco ha vinto la più giovane (più incosciente?)

    Domani queste due Tipi di gioco si Scontreranno.

    L’ultima arrivata nel clan delle future “TopTen” contro la più agguerrita delle guardie del Castello.

    Così io immagino la “Torre del Ranking”……una decina di nobili di vario grado e delle guardie che tengono lontani i mendicanti e coloro che vogliono entrare a corte. Bisogna essere forti per battere Cornet, o per battere Sara…

    Ci può riuscire solo una che non le fa giocare. Chi le attacca su ogni palla…….
    E’ chiaro che è facile sbagliare. Bisogna sbagliare meno. Ma non si può smettere di attaccare…
    Alizè aveva fatto il controbreak con due risposte vincenti addirittura sulla prima palla di Sara (e uno sulla seconda…). Poi non ha più avuto il coraggio.

    Camila ha questo coraggio. Deve solo sbagliare un po meno. mai però smettere di rischiare…
    Camila ha dimostrato che lo può fare…manca solo poco…basta un clik….potrebbe anche essere la Fed Cup…..sia che vinca sia che perda….o due settimane con Barazza……..o la maglietta azzurra

    Certo che far dire ad una come Cornet……”mi sembrava di non saper più giocare a tennis…..” forse non vale punti wta……ma ti lascia comunque una bella soddisfazione…..

    Se qualcuno dice che sarebbe stato meglio vincere risponderei…..Ma guarda un po’…..non ci avevo pensato…..

    • by antonio quarta

      Io contentissimo che vinca un’ITALIANA e non m’importa se il suo gioco è noioso o no, quello che non capisco è come mai non lavori di piu’ la prima palla p assurdo che sia una top 10 con una prima da NC…non ho mai visto una cosa del genere…..quando è lei a servire quasi non ha vantaggio ….oggi ha ripetuto mille volte il lancio della pallina sulla prima era una cosa incredibile…giocava meglio in risposta…meno male che di fronte aveva una valida ma psicolabile che alternava momenti di Gloria a scelte tattiche comoletamente stupide contro una che non rischiava niente..:SAra non ha fatto neanche uno smash nel terzo set eppure avrebbe potuto…

    • by Buster

      Temo che quando dici “negli ultimi 18 mesi i 6-0 o i 6-1 li ha presi solo da giocatrici d’attacco” hai dimenticato di includere il 6-1 preso ad Acapulco. Non sono sicurissimo di ricordare però con chi giocava…

    • Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

      Io quando vince un italiana non mi annoio mai . Anche se quando vince Camila mi diverte ( e mi diverto) di piu’ . Per il resto sono d’ accordo sulla tua analisi.

    • by SanTommaso

      Credo che questo post di t.o. faccia chiarezza su molte cose. In primis, visto che mi sento chiamato in causa dal tema del post: a me, come credo a molti, non è che non piaccia Sara Errani. A me non piace IL GIOCO di Sara Errani. Che come ha giustamente fatto notare t.o. non è esclusiva di Sara Errani ma di molte altre giocatirici. Io ad esempio ci metto dentro una Wozniacki nel TIPO di gioco che non mi piace. Poi una può raggiungere più o meno finali, titoli, posizioni del ranking, ma il TIPO di gioco resta.

      Per dirla nel mondo del calcio: 1000 volte meglio una squadra che gioca “alla Zeman” che il noioso tiqui-taca del Barcellona. Il Barcellona però, giocando così, ha vinto Campionati e Champions League. Buon per loro e per i suoi tifosi, ma io il Barcellona lo guardo solo quando gioca contro gli “sporchi e cattivi” del Real Madrid, contro gli sfacciati del Borussia Dortmund o contro un’italiana. Per il resto possono esprimere il GIOCO più vincente del mondo ma non mi piace guardarli.

      Tornando al tennis e al post: quando due TIPI di gioco si scontrano, al 90% vince quella che lo esprime meglio o che sta meglio fisicamente o è più esperta. Oggi la Cornet ha perso ma ha giocato esponenzialmente meglio che contro Camila, perché Sara è una di quelle giocatrici che ti fa giocare (credo che mai, o quasi mai in carriera Sara finirà una partita con più vincenti dell’avversaria, se l’avversaria è, diciamo, una top30). Contro Camila la Cornet ha vinto non giocando, perché il pallino del gioco lo aveva Cami. Io quella sera ero incazzato nero per la sconfitta, ma come ho scritto poco dopo, meglio essere incazzati per una “sconftta dominata” che per una sconfitta dove non vedi margini di miglioramento. Magari anche una vittoria tirata giocando in maniera perfetta, quando è chiaro che meglio di così non potresti giocare e il tuo limite è quello.

      Gli azzurri di Davis intanto pare abbiamo fatto il loro dovere, difficile pensare a una doppia sconfitta domani. Ora si inizierà a parlare della Fed e di Cami. Forza Bimba, fai vedere a chi non ti conosce che sai fare.

      • by Morotep

        Ma non si puo’ dividere il mondo in due santo cielo!
        Mi spiegate che diamine centra la Wozniacki con la Errani?
        Voi continuate a dire che Sara non fa vincenti… ma e’ una cosa non vera.
        Caroline spessissimo vince incontri con 2 o 3 vincenti (Sara oggi ne ha fatti 30).
        Caroline rimette di la’ la palla in modo piu’ o meno monocorde e prende tutto… fine. Smorzate? Discese a rete? Slice?
        Non so… voi dividete il tennis in chi bombarda e chi no… fate un torto a questo sport. Che e’ complesso… pieno di variabili.
        Sara ha un servizio penoso… non e’ particolarmente potente, ma ha un repertorio di colpi che la maggior parte delle giocatrici si sogna, comprese, appunto, la citata Wozniacki.

        • by SanTommaso

          Per carità Moro, non voglio polemizzare con te che stimo molto, ma proprio questa frase è il nocciolo del mio discorso: “Sara ha fatto 30 vincenti contro i 47 della Cornet”. Io DETESTO la Cornet, ma (pur conoscendo benissimo le regole di punteggio del tennis) tiferei sempre per chi fa il 50% in più dei vincenti dell’avversaria, per me DOVREBBE vincere (tra l’altro la Cornet ha fatto più del 50% dei vincenti dell’avversaria). E’ tutto qui. Sara oggi ha giocato 30 vincenti ma ci sono partite, lo sai anche tu, dove ne gioca pochissimi. Contro Serena, caso limite, in un intero set non ne ha giocato uno. Camila, ad esempio, sì, ha lasciato un paio di volte ferma Serena. E’ questo il tennis che piace a me, anche se al punto dopo fa doppio fallo. Non è un tennis vincente, ma è un tennis che mi emoziona. Tanto, a me, che Camila vinca o perda, che Serena vinca o perda, che Sara vinca o perda, che la Burnett vinca o perda… che me ne viene in tasca? Sono più ricco o più povero? No. Però almeno visto che il tennis lo guardo per hobby e non per lavoro, quando lo guardo voglio divertirmi. E a me, anche se a molti parrà una bestemmia, il gioco di Sara non piace. E’ un gioco vincente? Torniamo al “modello Barcelona”: buon per lei/loro, io mi diverto a guarda Camila e il Borussia Dortmund… sarò libero di pensarlo e di dirlo, peraltro senza alzare i toni, o storpiare i nick name, o insultare, o provocare come, purtroppo, mi tocca constatare che qui accade sempre più spesso?

          • by Morotep

            Nessun insulto da parte mia per carita’!
            Come ho gia’ detto i gusti sono gusti e io non ritengo sia minimamente il caso di polemizzare sul fatto che a te piaccia piu’ vedere giocare Camila che Sara. Per altro, nel caso in cui Camila tenesse maggiormente in campo la palla, anch’io preferirei il suo gioco a quello di Sara.
            Mi spiace solo vedere continuamente, e ripeto erroneamente, accostata Sara a giocatrici che non le somigliano solo per sottolineare un gioco troppo difensivo.
            E’ vero che Cornet ha fatto piu’ vincenti… ma 30 vincenti non sono sinonimo di un gioco necessariamente sempre difensivo. Serena e’ un po’ un punto di discontinuita’ nel tennis… con lei quasi tutte le giocatrici non ci fanno una gran figura… e sicuramente la Errani non le e’ all’altezza (anche se yuyyi si siedono sulla semifinale di Parigi senza citare la semifinale di Madrid in cui Sara e’ stata anche vicina a vincere il primo set giocando decisamente bene).
            Quanto ai vincenti… esistono anche gli errori forzati… se tiro una mina angolatissima e l’altra giocatrice arriva in qualche modo a toccare la palla non e’ un vincente. Ma penso sia comunque un colpo meritevole.

            • by SanTommaso

              Ci mancherebbe non mi riferivo a te per gli insulti, e peraltro non mi riferivo nemmeno a me come terminale. Sulla questione “vincenti/non forzati” ahimé sfondi una porta aperta, ma finché ci saranno i tabellini per chi non ha visto la partita non ne usciamo. E gli esempi non mancano in molti casi: ace “sporchi”, vincenti “sporchi” come l’esempio da te portato… poi si arriva ai casi che hanno creato acredine pochi commenti più sotto: i non forzati.

              Come tu dici (giustamente, a mio avviso) che un colpo appena sfiorato magari in allungo, magari “tanto per metterci la racchetta che non si sa mai” da parte dell’avversario non è un vincente per chi l’ha tirato, ma dovrebbe esserlo… così nei tabellini una palla steccata e sparata in tribuna equivale a un palleggio affossato a metà rete che a sua volta equivale a un diritto fulminante che lascia l’avversaria immobile ma termina 1mm al di là della riga. Tutti “non forzati”. Ed è una bestemmia accorpare questi tre tipi di “colpi” sotto la stessa voce. Ma tant’é, finché non cambierà il modo di calcolare i punti e si risolverà con “vincenti” e “non forzati” bisogna stare a quello. Detto ciò, io sono d’accordissimo con te: un colpo che viene appena sfiorato senza speranza di una risposta dovrebbe essere considerato vincente, così come un colpo d’attacco che finisce fuori di 1mm non dovrebbe essere un “errore non forzato”. Non, ripeto, se tra i “non forzati” finiscono anche le stecche e le scoreggine a metà rete durante un palleggio da fondo…

    • by Morotep

      t.o. mi spiace ma non concordo con quasi nulla di cio’ che scrivi.
      Ti cito:
      “Ad un certo livello quel tipo di gioco (e qui siamo ai massimi livelli mondiali) è un limite quasi invalicabile per chi voglia aspirare al podio Mondiale Top 4 o Top 8 dipende dai periodi.”
      Sara e’ stata a un soffio dalla Top 4 ed e’ stabilmente nella Top 8 da due anni… di cosa parliamo?
      E riguardo ai 6-0 che fioccano… boh… in tutto il 2013 ho dato un’occhiata e ne ha presi 4. Per fare un esempio (il primo che mi e’ capitato) Na Li ne ha presi 3… non trovi sia un po’ una iperbole?
      E poi ancora:
      “Camila ha dimostrato che quel tipo di gioco si batte attaccando”.
      Dimostrato che? Quale tipo di gioco? Con la Cornet ci ha perso… ha pero’ vinto con la Wozniacki che, molto erroneamente, molti di voi allineano a Cornet ed Errani. Wozniacki e’ un muretto… Cornet ed Errani non proprio. Camila con Sara ha vinto a causa di un infortunio ma, fin dov’era arrivato il match, pareva tutt’altro che un massacro. Il match era equilibratissimo.
      Come dico sempre: ognuno ha i suoi gusti. Se non vi piace la Errani non dico nulla perche’ non c’e’ nulla da dire. Soffro molto invece quando si tenta di forzare alcuni elementi per tenere in piedi un discorso che non trova effettivi riscontri con i numeri e con la realta’.

      • by t.o.

        Carolina è stata per 67 settimane 1° nel ranking Mondiale.
        Da 7 anni, e Carolina di anni non ne ha ancora 24, è stabilmente in top 20 con almeno 5 anni continuati di Top ten. Avessi mai sentito nessuno dire: “Che bello il gioco della Woz….”
        Come sai io ho una diversa idea di cosa sia un vincente e cosa sia un errore non forzato…. Dove hai visto 30 vincenti di Sara stasera lo sai solo tu.
        Io ho visto una giocatrice che ha vinto i punti solo dopo che riusciva a portarli oltre al 10° o 12° scambio. Non ho visto un’accelerazione. Le palle corte ha smesso di farle dopo metà del primo set perchè con la cornet erano un suicidio…
        Ha tirato fuori la testa solo all’ultimo TB quando è scesa a rete un paio di volte
        (provvidenziale l’esortazione di Roberta : “Non devi aver paura….attacca…)…..
        Noi Italiani siamo troppo legati al famoso Italia Germania 4 a 3.
        E Rocky Balboa non a caso è un italoamericano.
        Italia-Germania 4 a 3 è stata una sofferenza. 82 minuti di assedio alla porta difesa da Albertosi. (in assoluto il migliore in campo). Il famoso gioco all’Italiana.
        Catenaccio e palle in tribuna…ma nel calcio se non segni non vinci….e allora un Rivera che fa gol te lo devi per forza inventare….nel tennis a volte non serve neanche questo…si vince su autogol dell’avversario…..Poi arriva il brasile di Pelè e ti fa 4-1………

    • by Morotep

      Ah… e poi basta con la storia del “il tennis e’ uno sport soprendente! Si puo’ vincere facendo meno punti!”. Questo vale per QUALSIASI sport diviso in set. Non c’e’ nulla di soprendente.

      • by t.o.

        Nel Volley se perdi 3 a 2 prendi un punto. e chi vince solo 2 anzichè 3
        non mi sembra una differenza da poco…

        • by Buster

          Devo notare che hai (volutamente?) ignorato il mio commento. Spero che non ci sia una malafede di fondo per la dimenticanza di cui ho parlato. Non mi sembri la persona che lo farebbe, tanto amante delle statistiche e della correttezza.

          • TEUS by TEUS

            Personalmente sono sulla linea di pensiero di Morotep: Errani, rispetto a Wozniacki, gioca un altro tipo di tennis. Un tennis con più variazioni e discese a rete (meno prevedibile di quello che può apparire a un primo sguardo).
            Il tennis non è fatto solo di accelerazioni o di colpi difensivi. Il discorso è molto più sottile: un giocatore può remare per un intero set a fondo campo facendo pochissimi vincenti e magari poi fare serve and volley e una smorzata sul 5-5 del tie break sorprendendo l’avversario e vincendo così il set (e comuque, in tutti gli sport, conta il risultato finale).
            Il tennis è per 60% una questione di testa. Questo è il motivo per cui è così affascinante.
            Senza dubbio negli ultimi anni il gioco è cambiato e non è un caso se il numero di giocatori, diciamo di “pressione”, aumenta sempre più. Oggi infatti, se davvero vuoi aspirare a vincere titoli importanti, non solo devi avere coraggio e “spingere” non appena possibile, ma devi anche avere le doti per poterlo fare costantemente. Altrimenti puoi fare molti piazzamenti ma pochi acuti.
            A Errani manca quella potenza necessaria per poter vincere con costanza anche contro giocatrici di livello (c’è un motivo se non ha mai vinto un premier e le auguro di sbloccarsi oggi perché certe occasioni -intendo vincere un torneo importante senza dover sconfiggere top ten- si presentano raramente).
            Camila, indipendentemente dall’età ma considerando solo le caratteristiche, è l’unica nostra giocatrice che può aspirare a vincere uno slam su superfici veloci (magari non ci riuscirà mai ma, quando si dice che può battere chiunque, non lo si dice perché estasiati dai suoi vestitini).
            Sapete, l’ho già detto, che a mio avviso Giorgi diventerà la giocatrice italiana più forte di tutti i tempi. Quando non è possibile saperlo. Magari proprio il giorno in cui farà serve and volley e una smorzata sul 5-5 del tie break del terzo set con l’avversaria fuori di tre metri dal campo perché costretta da ore a contenere le sue bordate.
            Questo è il passo più importante da fare: giocare soprattutto con la testa nei momenti topici. Solo con l’istinto, e ci sono illustri esempi nella storia di questo sport, si rischia di restare un “bel” perdente per l’intera carriera nonostante doti naturali eccelse. Essere vittime del proprio narcisismo in pratica.
            Giorgi però mi sembra una ragazza molto determinata e disposta a fare grandi sacrifici pur di continuare a migliorarsi. L’impressione è che non le basti giocare bene e ricevere complimenti ma che comincerà a sentirsi un po’ appagata solo il giorno in cui vincerà qualcosa di importante.
            Il mio ottimismo deriva anche da questa sensazione.

    • by Antonio

      quoto…ma la Cornet ha più vincenti di Sara e margini di miglioramento maggiori.

  37. Madoka by Madoka

    Debbo fare pubblica ammenda. Solo qualche settimana fa scrissi che ero deluso dalla sconfitta di Camila contro la Cornet.

    In questa settimana ho visto giocare più di una volta la Francese e debbo ammettere che è una giocatrice diversa, in meglio, da quella che ricordavo.

    E’ una giocatrice che vale ampiamente le 20, probabilmente anche qualcosa in più. E soprattutto vedendo ed osservando bene il suo gioco oserei anche dire che la sua superficie favorita non sia per nulla la terra rossa, ma proprio il cemento.

    Sconfitta di Camila a cui allora “devo” dare un valore diverso. Perchè avvenuta con una giocatrice forte, in forma, che sta giocando bene.

    • Madoka by Madoka

      Ed ovviamente ha un valore importante anche questa vittoria della Errani.

      • by Antonio

        sono pienamente d’accordo. La Cornet è cresciuta molto, ha un dritto che fa malissimo enon molla mai. Oggi meritava di vincere anche per lo spettacolo che ha offerto con molti vincenti, a differenza della Errani che ha il solito gioco noiosissimo. Detto questo la partita di Camila con la Cornet va valutata sicuramente in modo più positivo.

  38. Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

    Brava Sara. Questa vale doppio.

    • by cristian

      Menooo male, ho temuto che avrei rivisto festeggiare ancora la francesina !!! e domani alla caccia del primo premier, in bocca al lupo, Sara!

  39. by t.o.

    Forse Sara non perderà……ma dire che vincerà è una parola grossa….
    Per me vincere e non perdere sono due cose totalmente diverse.

    • by Nicola

      Forse Sara ha vinto purtroppo per te 😀

      • by cristian

        quoto Nicola, ormai si va avanti per sminuire, chi sminuisce Camila e le sue vittorie quando arrivano, chi lo fa con la Errani, boh 😐 è stata una partita lottata e vinta , solo perché non fa vincenti a go go allora non merita? io non riuscirò mai a capirvi .

  40. by cristian

    E Sharapova fuori !!

    Grossa opportunità per Sara, speriamo bene !! 😀

  41. TEUS by TEUS

    Perde Sharapova a Parigi: ottima occasione per Errani di vincere il suo primo premier. Speriamo la colga…

  42. by Nicola

    @effemme:
    C’ e Flavia Pennetta in studio.
    @teus hai stufato fatti na camomiLA

  43. by effeemme

    ciao bellissimi!!
    è un po’ che non posto nulla, ma chi mi conosce sa perfettamente che sono “assente giustificato! 😆
    comunque, vi scrivo due righette per ricordarvi che oggi inizia il Sei Nazioni di rugby!
    non ci saranno eventi particolari di tennis, durante la prima partita della nostra nazionale, per cui invito tutti a guardarvela perchè poi dopo torno e vi interrogo!! :mrgreen:
    aL piu’ meritevole spediro’ una maglietta della mia squadra… 😉
    non ho tempo di leggere tutto quello che avete scritto e mi limito all’ ultimo argomento:
    la Cornet è odiosa in campo e secondo me la proposta di Omar potrebbe avere un senso.
    cosi’ la smette con tutte quelle sceneggiate meschine che distraggono l’ avversasria e fanno perdere tempo! 😎
    di nuovo ciao a tutti belli e brutti e come sempre FORZA CAMIIII

    • doherty by doherty

      oltre al tennis,al calcio ed al football (vi ricordo il superbowl di domani) il rugby è uno dei miei sport preferiti.seguo da sempre la nazionale e gia’ da ragazzo guardavo quello che era allora il cinque nazioni…oggi è dura ma speriamo almeno di fare una buona partita come l’under 20 ieri sera.
      son contento che i tre quarti siano quasi tutti giovani…certo che purtroppo rispetto alle altre nazioni il nostro movimento è piccolo e quindi partiamo sempre svantaggiati.
      in che squadra giochi ?
      se avro’ tempo diro’ la mia su sceneggiate,malanni finti/veri,etc..
      ciao a tutti !
      vammosss italia e cami !

    • Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

      O l adidas che sostituisce quell ‘ ossessivo binario bianco sulle spalle con i colori del tricolore?????

  44. Lucia by Lucia

    Per quanto mi riguarda…sempre contro la Cornet .

    • Omar Camporese by Omar Camporese

      concordo con te Lucia!
      ho avuto modo di seguire il terzo set dell’ incontro vinto su Pektovic…
      non ho mai visto nulla di piu’ falso negli atteggiamenti di uno sportivo che vive della sua attività!
      è un atteggiamento che meriterebbe attenzione da parte degli organizzatori e della Wta in generale…
      io proporrei un regolamento che preveda uno stop precauzionale in questi casi al tennista che manifesta sintomatoligie di abbastanza gravi come nel caso della francese.
      verrebbe chiamato il medico il quale mediante verifica andrebbe a decretare se il tennista in oggetto puo’ riprendere o meno la partita.
      in caso della seconda ipotesi, partita terminata…
      questo provvedimento, sarebbe ufficialmente giustificato da motivi precauzionali e al tempo stesso fungerebbe da detrattore per gli amanti delle rappresentazioni teatrali!
      comunque la Cornet è l’ erede naturale di Marion Bartoli…
      essendo anche connazionali, si son passate il testimone senza neanche dover valicare i confini di stato…

      • Omar Camporese by Omar Camporese

        volevo scrivere PETKOVIC!
        meglio correggersi che da queste parti se sbagli ti fucilano…

        • by Nicola

          Hahaha
          Per come scrivo male io me dovrebbero rimanda’ a settembre 😀

          • by Nicola

            Comunque e’ giusto
            Stai male?
            Partitafinita!

          • Omar Camporese by Omar Camporese

            possiamo andare insieme a scuola serale…
            cosi’ questi due poveracci si sentiranno appagati…

        • TEUS by TEUS

          Forse sarebbe meglio fare meno polemiche e meno vittimismo per evitare di annoiare l’intero blog piuttosto che correggersi. Soprattutto poi da parte di uno che si definisce MODERATO. Non credi?
          Comunque, se ci tieni a corregerti… Passi Pektovic, però, ” tennista che manifesta sintomatoligie di abbastanza gravi”, proprio non si può leggere.

          P.S.: spetta sempre al tennista decidere se continuare il match oppure no perché è sempre e solo lui a pagarne le eventuali conseguenze. Il regolamento che proponi non ha perciò alcun senso.

          • Omar Camporese by Omar Camporese

            essere moderato non significa porgere l’ altra guancia quando vieni preso per i fondelli e se rileggi con attenzione, siete voi 3 (sottolineo 3) che avete attaccato per primi:
            due con battute da prima elementare e l’ altro che di tennis non ha mai scritto una sola riga seria, con interventi di tipo grammaticale.
            quindi nessun vittimismo, ma solo PREVENZIONE.
            se poi ti annoi a leggere i miei interventi, non significa che non debba scriverli.
            trovo che a qualcuno interessano comunque le mie considerazioni e se tu le trovi noiose, quando vedi il mio logo, salta al post successivo!
            è semplice… ci arrivi?

            comunque, proprio per non annoiare chi davvero scrive qui per informarsi e non per provocare, questo sara’ SPERO il mio ultimo intervento alla pochezza delle vostre repliche.
            siete in fondo dei perfetti nessuno, a giudicare dai vostri frequenti commenti, sempre privi della benchè minima opinione tecnica…
            saluti.

            • TEUS by TEUS

              Eh già, meno male che ci sei almeno tu a scrivere opinioni tecniche dall’alto della tua competenza (del resto solo un esperto come te poteva immaginare di dare a un medico il potere di decidere le sorti di un match).
              Gli altri non contano nulla (come se bastasse scegliere un nick “importante” per acquisire autorevolezza…).
              Potresti diventare quasi divertente col tempo.
              Buon proseguimento…

              • Omar Camporese by Omar Camporese

                il parere del medico sportivo decide le sorti dell’ atleta nella maggior parte degli sport individuali.
                si va dal ciclismo alla boxe passando per una miriade di altre discipline…
                ducumentati prima di replicare, cosi’ eviti figure meschine…
                come meschino è attaccarsi ad un nick.
                ho gia’ postato a suo tempo la ragione della mia scelta…
                comodo fingere di dimenticarsene…

                • TEUS by TEUS

                  Ecco l’ultima perla: il paragone tra boxe e tennis. Del resto subire un vincente di rovescio o un pugno in mezzo agli occhi, è la stessa cosa per la salute di un atleta.
                  Sì, sei divertente.
                  Comunque, da appassionato di tennis, non oso nemmeno immaginare la scena di un tennista che vuole continuare un match ma che viene obbligato da un medico a ritirarsi (e magari sul 4-4 al quinto set…).

                  • Omar Camporese by Omar Camporese

                    io non ho parlato ne di pugni ne di vincenti, ma di SITUAZIONI che possono verificarsi talvolta nei vari sport individuali.
                    vuoi continuare ad inventarti tutto per il gusto di continuare???
                    perchè se è cosi’ la chiudo qui con le tue fesserie…

                    • by antonio quarta

                      il tuo nick invee lo trovo stupendo….un grande talent del tenni sitaliano Camporese a mio modesto avviso…peho iniziato a giocare dopo aver visto la vittoria I n Davis ocntro la Spagna di Emilio sanchez con Campo Caratti e NArgiso….il giorno dopo m’iscrivevo al circolo…

                    • TEUS by TEUS

                      Niente. Proprio non riesci a capire che non è possibile stabilire una regola che dia a un medico il potere di fermare un tennista nel corso di un match.
                      Parli di SITUAZIONI? E’ generico e non significa nulla (come la maggior parte dei tuoi commenti).

                      Lasciamo stare che è meglio.

                      Ciao.

      • Lucia by Lucia

        Il comportamento e l ‘ educazione nel tennis non sono aspetti secondari. Fanno parte del gioco come la pallina e la racchetta. Detto questo anche noi italiani ( in campo maschile) abbiamo il nostro punto debole. Mentre Camila e’ veramente inappuntabile.

        • Omar Camporese by Omar Camporese

          giusto Lucia…
          Camila penso lo sia anche troppo…

      • by antonio quarta

        Non ho visto il match…la Cornet ha fatto il suo drama quotidiano??? Lei e la Bartoli sono veramente pietose per l’alternarsi di drama piscologici e provocazioni alle avversarie…pugni alzati, urla …in Francia poi lo fanno apposta per avere il boato del pubblico….sopravvalutate arroganti e scorrette. Ia Cornet poi si crede pure una gran gnocca….l’ho incontrata in hotel (fatta la coda accanto a lei per un po’) e assolutamente non lo è….è scialba e ha un fisico strano….. poi sono arrivate la HAntuchova, la Kirilenko e la Pironkova…………Cornet? Chi è Cornet? COmunque sottolineo che anche NAdal con I suoi vamooooos urlati a 100000000000 di decibel soprattutto quando gioca in Spagna con il pubblico che fa eco è odioso….ricordo che una volta Berdich ha sopportato sta farsa per tutta la partita, credo fosse Madrid ma poi ha vinto e ha fattos egno al pubblico ”ora potete stare zitti”…al cambio di campo Nadal gli ha detto ”you are a bad man” pfffff

        • by antonio quarta

          mi correggo …alla stretta di mano a fine match (perso da Armstr…ehm Nadal)

          • by antonio quarta

            Comunque spero che Sara la umilii, in Francia a casa sua (purtroppo credo vinca l’altra)…sarebbe stupendo….gli AHE’ di Sara contro lo psicodramma di quell’altra

            • Omar Camporese by Omar Camporese

              personalmente non credo che Sara verrà battuta!
              o per lo meno non si fara’ sottomettere tanto facilmente…
              ho visto i suoi ultimi due incontri e posso dire che ha mostrato buoni progressi mentali rispetto alle sue ultime prestazioni…
              certo il servizio rimane sempre molto attaccabile, cosi’ come anche quella sua mania di andarsi a cercare sempre la posizione per rispondere di dritto, che non comprendo minimamente in quanto trovo in lei un rovescio abbastanza incisivo e soprattutto è da li che spesso arrovano le sue migliori smorzate…
              contro Karin ha faticato, ma non ha praticamente concesso nulla…
              contro la ragazzina prodigio ieri sera in realtà non c’ è mai stata partita tra le due, complice anche l’ eccesso di errori dell’ avversaria, pero’ secondo me frutto anche di una buona strategia da parte della nostra….
              Sara personalmente non mi piace ma la rispetto per quello che è capace di dare e penso oggi possa fare di nuovo bene.

      • by antonio quarta

        oppure definire un limite di tempo totale (magari ta regola già c’è e io non la conosco in quell caso mi scuso) si stabilise hce se il medico interviene per piu’ di 20′ totali (3×7′ 2×12′ o 1×21′ per esmpio) la persona deve uscire in quanto non abile a continuare …no? cosi’ evidiamo anche le sceneggiate alla Ndal

    • by antonelo

      La Cornet dovrebbe vergognarsi… non si comporta in modo MODERATO in campo!
      Vamoooooooooooooooooooooos!

      • Lucia ( moderati per Camila ) by Lucia ( moderati per Camila )

        Ottima riflessione. Ari- vamooooooooosssss!!!!!!!!

        • by t.o.

          Ma qualcuno si ricorda Jim Connors, o McEnroe, o Nastase,……E’ il tennis ragazzi…..Guardate al Calcio….dove il tempo conta Davvero…..minuti e minuti ad urlare per terra per qualunque “caduta”…..specialmente quando vinci 1 a 0 e mancano pochi minuti alla fine……..
          …..fa parte delle regole non scritte….gli atleti lo sanno…

  45. by SanTommaso

    Finito il match della Errani contro Svitolina. La ragazza prodigio numero 38 del mondo (è del settembre ’94) ha commesso 37 non forzati in 17 games giocati. 2,1 errori a game, praticamente “parte sempre da 0-30”. Vi suona? E’ ciò di cui spesso si accusa Camila, eppure la nostra sembra sempre avere comunque il match dalla sua. O meglio, sembra sempre dare l’impressione che, regolando un po’ i colpi, possa vincere la partita. Ce lo siamo sempre detti, sbaglio?

    Ecco, tra chi di voi ha visto la partita: qualcuno ha pensato per un solo momento che oggi la Svitolina, anche sbagliando meno, avrebbe potuto vincere il match? Io no, onestamente. Servizio pessimo nonostante la percentuale altissima di prime in campo e solo 2/16 con la seconda (praticamente giocare una seconda o fare doppio fallo sarebbe stato uguale. Ma magari rischiando un pelo di più 3 punti su 16 li avrebbe fatti. Direte: sai che roba. Dirò: sempre meglio che 2 su 16…), nessuno colpo particolarmente profondo o preciso, niente con cui mettere in difficoltà Sara neppure in risposta che pure dovrebbe essere terreno fertile contro l’azzurra. Ed è la numero 38 del mondo. Cami, quanto poco ti basterebbe per essere, in classifica, sopra certe giocatrici…

    • TEUS by TEUS

      Svitolina sarà anche del ’94 e numero 38 del mondo ma ha la sensibilità di un fabbro. Potente, vero, dotata però di scarso talento tennistico a mio avviso.

    • by t.o.

      5 punti in più. non 1. Se con la prima di servizio fai il 72% in campo e su quelle 42 (tante erano) fai 57% W. Tirando le seconde come le prime fai 28% DF (su 16 seconde che ha tirato 4 e decimali)
      Ma sulle 12 che entrano fai 57% W = 7 meno decimali…..
      Con 5 punti in più sul tuo servizio qualche break lo eviti……
      La pektovic ha fatto lo stesso…nessun doppio fallo ma nel terzo set ha fatto 3 punti su 10 seconde…si chiama “braccino”.
      Sara che non ha servizio serve lavorato….1° e 2° sono palle simili (la seconda più lenta ma più carica) ed infatti ha una persentuale di vincenti simile 52% di 1° e 50 di 2°…..

    • Madoka by Madoka

      Scrivo nuovamente quello che ho scritto 2-3 giorni fa riguardo la Svitolina : “Una mediocre terraiola”.

      Nulla di più. Come ho già detto non è con lei che dobbiamo fare il paragone.

  46. by SanTommaso

    Pur rimanendo l’incazzatura per la sconfitta, queste prestazioni della Cornet danno ulteriore credito al match di Camila agli AO: non è da tutte, quasi sicuramente non è da nessuna under50 portarsi a spasso per il campo l’odiosa francese, ridurla alle lacrime, farle dire di non saper più come (o forse meglio “cosa”) giocare. Certo, quel match ANDAVA vinto, ma già poterlo dire è positivo. Se non ci fosse stata partita al contrario avrei decisamente abbandonato le speranze… Vediamo questa settimana con Barazzutti e soprattutto Karin cosa aggiungeranno al bagaglio di Camila. Vai bimba, in bocca al lupo!

  47. by Nicola

    La Svitolina invece sta facendo ca…e

  48. by t.o.

    Pektovic fa 3 punti sulla 2° in tutto il terzo set……rischiare qualche doppio fallo no?

  49. by t.o.

    Ma la Cornet che sta giocando contro pektovic è la stessa Cornet che non sapeva più giocare a tennis due settimane fa?

    • TEUS by TEUS

      Sì, è la stessa: atteggiamenti fastidiosi tra un punto e l’altro compresi. Di un’antipatia unica francamente.
      Rimane comunque un’agonista: anche oggi (capitò la stessa cosa contro Camila) ha vinto gli ultimi cinque games.

      • by t.o.

        Se non tiri le palle sulle linee con lei non vinci……

        • TEUS by TEUS

          Con lei bisogna tenere un ritmo elevato e costante per tutto il match. Camila ci ha provato fino alla fine e ha fatto bene: tatticamente era quello il match da fare.

  50. r.b. by r.b.

    Ragazzi, questa attesa mi esaspera…dobbiamo aspettare ancora più di una settimana, e Supertennis TV ci fa sapere pure che il match di Fed Cup Italia-USA verrà trasmesso in differita….

    • by SanTommaso

      Le partite si potranno vedere su Rai Sport o in streaming. Certo è strano che la straordinaria SuperTennis, la tv del tennis 24/7 gratis, non faccia vedere le partite della Nazionale in diretta!

      • r.b. by r.b.

        Ah, grazie della notizia, almeno c’è Raisport, visto che ho appena pagato il canone RAI (grrrr) almeno serve a qualcosa 🙂

    • Lucia by Lucia

      Rai sport uno o due….

  51. Hector by Hector

    Il vero evento di questa convocazione e’ che Camila avra’a disposizione ad ogni cambio di campo qualcuno che potra’ darle consigli ed incoraggiarla. Sono molto curioso di capire se tutto cio’ per Camila sara’ fondamentale, dato che durante i match appare “chiusa nel suo mondo”. Io sono convinto che potrebbe trarne beneficio. Inoltre, per la prima volta, fara’ “squadra” con altre atlete.

    • by Fabio Massimo

      sono perfettamente d’accordo

    • nic by nic

      Concordo in pieno. Grazie ai consigli di Corrado nei momenti più difficili dei suoi match, che com’è naturale ci saranno, se li riesce a recepire a dovere può raccogliere i frutti, e intuire gli indubbi vantaggi. Il match con la Cornet fa storia.

  52. by SanTommaso

    Non bene la Knapp oggi, veramente troppi errori. In ottica Fed non una prestazione incoraggiante, e mi dispiace veramente perché si meriterebbe un week end da protagonista. Speriamo che non influisca troppo sul morale. Forza ragazze, so che ci tenete e sarà un piacere vedervi giocare (anche alla competizione in sé, sono coerente, non è che ci tenga particolarmente: continuerei a barattare 4 Fed con un Premier Mandatory…)

  53. TEUS by TEUS

    Due veloci considerazioni sul match di oggi tra le nostre.
    Knapp conferma (le era capitato anche all’Us Open con Vinci) di patire particolarmente la tensione nei derby: molto più fallosa del solito soprattutto nei punti cruciali dei games e poco lucida in generale.
    Errani ha disputato un buon match specialmente dal punto di vista tattico e pare in ripresa (vediamo però se riuscirà a confermarsi e a ritrovare quella continuità mostrata nelle ultime due stagioni).

  54. TEUS by TEUS

    Kvitova dà forfait a Parigi. Il derby Errani-Knapp potrebbe perciò assumere maggiore importanza considerando il fatto che la ceca si trovava dalla loro parte di tabellone e che Halep è già stata eliminata.

  55. by r.b.

    Tutti danno le americane grandi favorite nel doppio. Secondo me non è così, sono favorite, ma non di così tanto. Il doppio Keys – Riske in realtà è piuttosto improvvisato, hanno giocato per la prima (e finora unica) volta insieme agli AO dove hanno battuto Han – Miyamura (?) e soprattutto Mladenovic – Pennetta, prima di perdere nettamente contro Hlavackova – Safarova. Prima di allora la Keys aveva giocato solo 3 partite in doppio nel 2013, in coppia con Oudin e Tomlijanovic, tra l’altro perdendole tutte, mentre la Riske ha giocato un match nel 2014 in coppia con Natalie Grandin, perdendolo, mentre nel 2013 ha giocato solo qualche match in più con partner diverse, ma mai la Keys, tra l’altro perdendo quasi tutti i match. Perciò mi sembra un po’ poco per definire Keys – Riske un doppio collaudato. Probabilmente agli AO hanno giocato insieme proprio in vista della Fed Cup. Certo, è sempre meglio del nostro doppio, che sarà completamente improvvisato, ma secondo me anche quest’ultimo match sarà equilibrato. Chiaro, spero di non arrivarci sul 2-2, però potrebbe succedere, bisogna essere pronti a tutto.

    • by Nicola

      Loro col doppio hanno batt uto Mlad-Pennae il nostro invece?

      • by r.b.

        Sì infatti questo l’ho detto, però non sono Huber e Raymond o le sorelle Williams. Non ho controllato, ma magari la Pennetta ha giocato il match il giorno prima dei quarti di singolare, chissà se si è impegnata davvero….

  56. Omar Camporese by Omar Camporese

    riprendendo il discorso delle meglio piazzate di Giorgi in classifica, perchè a me la classifca interessa eccome…
    dicevo meglio piazzate di lei se non conto male, ci sono 21 tenniste piu’ giovani o di pari età…
    ora, non vorrei andare contro qualcuno, ma dire che la situazione sia fluida quando una tipo la Puig ha oltre il 50% dei punti in piu’ di Camila…
    che dire… sono certamente commenti da TROMBETTIERE…
    come sono commenti da trombettiere quelli in cui leggo che il rancking non è importante…
    certo… per una come Camila che non ama disputare le qualifiche il rancking non è importante…
    non è importante finquando avra’ la possibilita’ di iscriversi…
    ma se la musica dovesse continuare questa, si fa in fretta ad uscire fuori dai 100!
    tutti voi sapete bene cosa significa essere fuori dai 100 in termini di conseguenze sui tornei… vero??
    io penso invece che per aiutare a far crescere questa ragazza dovremmo stare tutti con i piedi un po’ piantati a terra, invece di fare gli adulatori su tutto e a tutti i costi!

    quanto alla Fed, sono certo che almeno una vittoria da camila possa arrivare.
    l’ ago della bilancia sarà Karin.
    se vince entrambi i singolari noi passiamo il turno.
    se Karin ne perde anche solo uno, non avendo speranze nel doppio, si va tutti a casa CON BUONA PROBABILITA’…

    scusate ma io trombettiere non lo saro’ mai.
    solo un ottimo sostenitore, che quando serve applaude… quando serve!

    • by Fabio Massimo

      Concordo; sono sulla stessa linea di pensiero.

      • by Nicola

        Daccordo con te!
        Omar e’ uno serio che tiene a Cami senza strafalciaggini. 😀

        • by antonelo

          io però resto un po’ perplesso di fronte ad un esperto di tennis che non sa nemmeno come si scrive ranking…

          • Omar Camporese by Omar Camporese

            nella fretta di scrivere si possono commettere degli errori.
            se questo fosse il sito dell’ accademia della Crusca, certamente sarebbe grave, ma cosi’ non è.
            credo che attaccarsi a certe sottigliezze, anzichè discutere dei contenuti, sia un esercizio alquanto inutile caro signor Presidente!

            • by Antonio

              bravo Omar…sempre sul pezzp

            • by antonelo

              Se questo fosse il sito dell’Accademia della Crusca, sarei rimasto perplesso leggendo “finquando” o “se la musica dovesse continuare questa” ed altre amenità simili.

              Purtroppo non sono all’altezza di discutere sui contenuti. Dare dei consigli a Camila su come deve giocare e come deve programmare la sua carriera… darli cioè ad una persona che gioca a tennis ad un livello che io nemmeno mi sogno… sarebbe un po’ come dare dei consigli di cucina a Paul Bocuse. Io mi sentirei davvero ridicolo a farlo.
              Molto più che a suonare la mia vuvuzela.
              Se poi qualcun altro vuole farlo, si accomodi pure. Ma almeno cerchi di non sbagliare per due volte di fila la grafia di “boeuf bourguignon”…

              • Omar Camporese by Omar Camporese

                vedi caro Antonelo…
                che tu non sia in grado di dare dei consigli, esattamente come alcuni altri utenti, lo si capisce dai contenuti dei vostri post.
                io saro’ in grado?
                forse no o forse si…
                questione di punti di vista.
                diciamo che ci provo e non lo faccio tanto perchè Camila o Sergio debbano necessariamente seguire le mie indicazioni.
                lo faccio perchè sono un MODERATO e vorrei vedere maggior realismo da queste parti…
                poi vedere che ti attacchi a certe piccolezze, penso non ti faccia onore in prima persona.
                parliamo di tennis, parliamo di contenuti…
                lascia perdere la grammatica a chi la usa per altri scopi.
                quando si scrive a getto, non è che stai li a pensare ad errori o vai a rileggerti per eliminarli…
                non è questo il luogo per quelli cose…
                afferrato presidente??

                • by antonelo

                  E, di grazia, sotto quale punto di vista ti ritieni in grado di dare consigli (fra l’altro non richiesti) a Camila e Sergio? Dall’alto di quale esperienza e di quali risultati ottenuti? Sono proprio curioso di saperlo…
                  Tieni presente che Camila ha raggiunto a 20 anni il quarto turno di uno slam. Tu da giocatore hai fatto altrettanto? Oppure ci è riuscito un giocatore da te allenato… o di cui eri manager?
                  Lascia perdere gli errori di ortografia… non è un problema se, quando scrivi di getto, sei incapace di esprimerti in un italiano corretto. Non sei certo l’unico qui. Il problema è che per salire sul piedistallo degli esperti di ranking per bacchettare i trombettieri… almeno bisognerebbe sapere come si scrive ranking. Non trovi?

              • by Nicola

                Ma vatti a fa na camminata che e’ meglio accademico 😀

                • Lucia by Lucia

                  No ma dico…. Camporese e’ stato numero venti del mondo e si firma nome e cognome e tu… Chi sei? E sei sicuro di scrivere meglio di lui?

                  • by antonelo

                    Ah quella è una firma? Nella mia ingenuità pensavo fosse solo un nickname.
                    Vamoooooooooooooooooooooooos!

                  • biglebowski by biglebowski

                    ed è anche MODERATO

    • by t.o.

      Omar sai della mia stima nei tuoi confronti. Ma sai anche che su certe cose dire di “parlare con i fatti” è un esercizio molto rischioso. Quali sono i fatti? La Puig che ha il 50% dei punti in più di Camila?
      Certo. E’ come dire che Sharon Fichman che ha il 50% dei punti in doppio più di Serena è più forte di Serena. Se non dici che serena quei punti li ha fatti in soli due tornei…..stai un po forzando i fatti.
      La Puig i suoi 1050 punti li ha fatti in 25 tornei….Camila i suoi 735 in 14….calcolando gli scarti (che incidono in modo non lineare….ma questa è una notazione tecnica) la Puig ha “un’efficienza” pari alla metà di quella di Camila.
      Camila deve giocare di più. Questo è palese. Ma tu sai perchè non gioca? La vera verità la sanno solo loro. E dirla o non dirla fa parte del “gioco del Marketing”.
      Il Ranking è importante? certo che si. ma credo che sia più importante la salute. Se Camila sta bene gioca. Se non sta bene no. Ci sono atlete che giocano mesi con gli antidolorifici a rischio di cronicizzare il male. Oggi Camila è in quelle condizioni? Se ci fosse wimbledon alle porte lo capirei.
      Ma oggi senza dover difendere punti la valutazione potrebbe essere diversa.
      Anche AO doveva essere affrontato con due tornei di rodaggio. Pensi che Camila ne abbia giocato uno solo perchè non aveva voglia? Vogliamo per una volta dare per scontato che Camila è un valore che va gestito al meglio. E che nessuno sa meglio di loro quale è questo “meglio”. Chi non sa dovrebbe sempre scrivere “io penso che Camila dovrebbe….” e poi aspettare quello che Camila decide di fare. La tanto criticata Matteucci (per motivi di ranking) è lì perchè ha preferito giocare Junior piuttosto che ITF e WTA. Nessuno può dire cosa vale se non chi la conosce e la allena da anni. Perchè è lo stesso che conosce e allena tutte le altre. A livello 500° 100 posizioni si scalano con 25 punti…un paio di turni in 4 o 5 10k ……questo è il ranking….
      Riske che ha 18 mesi più di Camila fino a metà 2013 giocava solo ITF e la sua classifica attuale è fatta sostituendo gli scarti con 9 ITF . In wta ha fatto quello che ha fatto Camila (7 tornei validi per il punteggio). Ma uno stato fisico decisamente migliore. nell’unico H2H ha perso 6-1 3-6 6-1
      Questo se vuoi è l’unico fatto incontrovertibile….il resto sono chiacchiere.

  57. by SanTommaso

    Ho fatto un giro su un po’ di siti e blog, e ovviamente ovunque si inizia a speculare sui singolari, sul doppio, su dove fare i punti e contro chi. Stranamente muti su Ubitennis, dove credo i pronostici inizieranno dopo la Davis.

    Giochiamo a fare i Barazzutti e i Mary Joe? Allora, in singolare noi schiereremo sicuramente Knapp e Giorgi, per gli USA vado con Riske e Keys. La partita decisiva sarà quella tra Knapp e Riske, considerando che noi due punti contro la Keys potremmo farli. Arrivare al doppio vorrebbe dire sconfitta quasi certa. Loro schiereranno Keys-Riske che sono una coppia piuttosto collaudata, noi certamente Knapp e forse si potrebbe rischiare Matteucci (altrimenti la sua convocazione non avrebbe assolutamente senso, tanto valeva convocare chiunque altra messa meglio di lei in classifica).

    In sostanza mi aspetto 2 punti dalla Knapp e 1 da Camila, e poi premi di consolazione per chi sarà a Cleveland. Voi che dite? Ottimisti? Pessimisti?

    • by r.b.

      Comunque la Keys sarà numero 1 e la Riske 2 quindi il primo match sarà Camila – Keys e il secondo Karin – Riske. Se Camila gioca al meglio potremmo essere sul 2-0 dopo la prima giornata, ma forse è una previsione ottimistica…. Meglio ripiegare su un più prudente 1-1. Poi la seconda giornata può succedere di tutto…

  58. by r.b.

    Condivido, la Riske non è un fenomeno. Però purtroppo non possiamo dire che il punto di Camila contro di lei sia sicuro, e francamente neanche quello di Karin. Certo, se Camila gioca come sa, senza fare 70 gratuiti, porta a casa due punti, questo è poco ma sicuro. Il terzopunto lo porta a casa Karin, ccontro Keys o Riske poco importa, e siamo in semifinale. Il fenomeno lo abbiamo noi, non loro, ma la bomba va innescata correttamente, se no rischia di esploderti in mano. Affidiamoci perciò all'”artificiere” Barazzutti, che saprà motivare Camila e farla giocare al meglio delle sue possibilità.

    • by t.o.

      noi abbiamo la fortuna ( nel senso di “Sorte”) di seguire un’atleta di cui non diciamo mai: non sappiamo chi vincerà” Noi diciamo sempre: “Se Camila giocherà bene vincerà sicuramente”.
      E contro chiunque. Non è facile per Camila giocare bene. Perchè il suo è un gioco estremamente rischioso. E un gioco al Limite. Deve imparare a “cavalcare” quel limite.
      Non si può chiedere a Stoner di guidare come Rossi. Non si può chiedere a Zeman di allenare come Trapattoni. Perchè dovremmo dire a Camila Giorgi di giocare come qualcun’altra.
      Camila, se gioca il suo gioco, quella qualcun’altra la batte in due Set.
      Deve trovare il suo limite. La media di 105 punti a torneo utile ce l’ha anche in un’annata a mezzo servizio. E’ già una media da TdS negli slam. Bastano una ventina di tornei. Partiamo con il piede giusto. Due settimane di Fed siano il rodaggio di un ritorno solido. Più forte psicologicamente (ora tutti, anche i detrattori dicono che se Camila gioca come sa vince con tutti) più forte tatticamente ( che barazza le abbia chiesto di giocare prudente è una vana speranza per qualcuno)
      Io spero che barazzutti la aiuti a trovare il suo limite.
      Manca ormai talmente poco……

  59. by t.o.

    Io capisco che “l’erba del vicino è sempre la più verde” ma mi chiedo che film avete visto?
    La Riske che è diventata un fenomeno. Alison Riske fino a metà 2013 ha fatto solo ITF.
    L’ultima partita contro Camila (l’unica) ha perso 6-1 3-6 6-1 , e vista la propensione della nostra di dare sempre un set di vantaggio alle avversarie il risultato mi sembra eloquente.
    Era aprile del 2012. Alison ha un anno e mezzo più di Camila perciò non si può invocare la giovane età. Ma Alison è 47° dirà qualcuno…che non è andato a vedere come è nato quel 47°
    29 tornei giocati. Significa che la ragazza gode di buona salute. Siamo contenti per lei.
    Dei 16 risultati utili 9 sono ITF che le permettono di scartare le 9 uscite o non qualifiche in wta. Camila la sua Classifica la fa con soli 14 tornei di cui 4 o 5 giocati non al meglio della condizione. praticamente 7 soli risultati validi e nessuna possibilità di scarto. Camila ha una media punti tornei validi 30% migliore di Riske. Ha solo giocato poco. E non perchè non avesse voglia.
    Anche Alison ha avuto i suoi exploit (R16 US Open….come Camila)….dove è il fenomeno?
    Camila quando è in salute (anche mentale) non teme nessuna….

  60. TEUS by TEUS

    Nel frattempo giunge un’ottima notizia per gli abbonati sky: eurosport rimane sulla piattaforma.
    Ciò significa ovviamente quattro prove slam su quattro in HD.

  61. by r.b.

    Allora, ce la giochiamo non alla grande, ma alla grandissima, vediamo perché: per prima cosa esaminiamo il ranking delle convocate.
    Usa
    #37 Keys
    #47 Riske
    #59 McHale
    #60 Davis
    Italia
    #45 Knapp
    #84 Giorgi
    #163 Burnett
    #704 Matteucci
    È evidente che il confronto va fatto solo tra le prime due singolariste, il doppio è a parte. Ebbene, mentre per l’Italia la situazione è chiara, giocheranno Karin come n. 1 e Camila come n. 2,non altrettanto può dirsi delle americane, che indubbiamente hanno più scelta. Stando al ranking Mary Joe dovrebbe schierare la Keys come n. 1 e la Riske come n. 2. In questo caso i quattro singolari sarebbero aperti a qualsiasi risultato, potremmo vincerli tutti e 4 come perderli tutti. La Keys è andata bene a Sydney, ma così così agli AO, la Riske ha giocato benino sinora ma senza acuti. Di Camila sappiamo tutto, Karin ha giocato bene agli AO dove ha perso 10-8 al terzo da Maria Sharapova e ha comunque appena superato il primo turno a Parigi. La superficie veloce indoor si adatta bene soprattutto al gioco di Camila, ma anche Karin sa giocare bene su questa superficie. Vera incognita è il doppio, non so proprio cosa sceglierà Corrado, del resto le americane non è che siano ste gran doppiste (nessuna delle convocate è nelle prime 100 del ranking di doppio), per cui ce la giochiamo anche lì. Pronostico: Italia b. USA 3-2

    • doherty by doherty

      magari l’avete gia’ scritto ma,perche’ è stata convocata matteucci ?

      • by SanTommaso

        Non so se qualcuno l’ha scritto, provo a motivarlo io: la quarta convocata difficilmente giocherà un solo “15”, e Barazzutti ha fatto le convocazioni per vincere prima del doppio. Nel caso si arrivasse al doppio avremmo forse il 15% di possibilità di vincerlo, e tra tutte le giovani dalla Burnett in poi la Matteucci è quella che ha più esperienza nella specialità, anche se a livello juniores. Ha vinto molti match in doppio e con compagne diverse, ciò significa che (per la sua categoria) l’anello forte era lei. Ovvio che avrebbe dato più garanzie una giocatrice magari con più esperienza, ma se si voleva puntare sulle giovani leve, la Matteucci è la scelta giusta.

        • by r.b.

          Scusa ma perché dici che in doppio siamo totalmente sfavoriti? Le doppiste forti USA sono Huber, Kops-Jones, Spears, King, oltre ovviamente alle Williams. Quelle convocate non mi sembrano forti doppiste. Vabbé che anche le nostre non lo sono, perciò diciamo 50 e 50, o sbaglio?

          • by SanTommaso

            Keys-Riske hanno fatto ottavi agli AO, battendo anche Mladenovic/Pennetta. Malissimo non sono e per lo meno di recente hanno giocato assieme. Io le darei comunque favorite su qualsiasi nostra coppia. Il nostro doppio va “assemblato”. Karin non si discute per pesantezza dei colpi da fondo e servizio (in questo è, al momento, nettamente più affidabile di Camila). A Karin va affiancata una che si trovi bene a rete e sappia muoversi su un campo da condividere con una compagna: tra tutte, la Matteucci è quella che ha più esperienza anche se a livelli più bassi. Camila in carriera ha giocato solamente due doppi a distanza di ere geologiche e comunque li ha persi entrambi, seppur il secondo contro le Williams e menomata. In ogni caso, in doppio se proprio devi andare “all in”, io rischierei la Matteucci con la Knapp. Ma non sono io Barazzutti…

        • doherty by doherty

          quindi sul due pari farebbe giocare matteucci in doppio piuttosto che camila o karin?

          • by SanTommaso

            Io metterei Karin con la Matteucci per i motivi esposti sopra. Il doppio non è il singolare, il ranking conta poco. I Bryan forse non hanno neanche classifica in singolare, ma in doppio giocano un altro sport. Non necessariamente la coppia di doppio dev’essere quella formata dalle due migliori per ranking. Io, ripeto, la Matteucci penso proprio che l’abbia portata nel caso in cui si arrivasse al doppio decisivo e lì rischi tutto: se va bene sei un fenomeno, se va male… era prevedibile…

            • doherty by doherty

              son d’accordo che il doppio è diverso ma, non conosco la matteucci ma stento a credere che una che ha esperienza a livello junior solamente possa giocare il doppio meglio di karin o camila che non saranno specialiste ma sono di un’altra categoria…a meno che sta matteucci non sia un fenomeno…

              • by t.o.

                A rete è più fenomeno di Karin.
                Poi è chiaro che il servizio su di lei è un’incognita…..

                • doherty by doherty

                  sara’ anche brava a rete ma una ragazzina puo’ reggere la tensione di un esordio in un doppio decisivo ?

  62. Giovaneale by Giovaneale

    Tra poco più di una settimana Camila sarà inondata di una grande visibilità,molto più di quanto successo nella sua carriera fino ad ora.Perché una cosa è un ottavo di uno slam ed un’altra è difendere i propri colori in una Fed Cup snobbata si ma pur sempre molto rappresentativa ed importante.
    Speriamo che riesca a mostrare tutto il suo talento,sapientemente gestito da Barazzuti e che tutti i giornali e tv italiane spendano parole al miele per la nostra bimba!!!
    Forza Cami!!!!!

  63. Madoka by Madoka

    Una altra giovane che gioca molto bene a tennis sta giocando in questo momento, fra l’altro ha un ottimo tocco, viene molto bene a rete e non si limita a giocare solo da fondo campo ( non potendo permetterselo.

  64. by antonelo

    Ora che è ufficiale posso finalmente scriverlo… negli ultimi tempi la fed cup era diventata una manifestazione di secondo piano, perché trascurata dalle giocatrici più forti… ma ora che vi partecipa la tennista più forte di tutti i tempi, acquista tutt’altro prestigio.
    Il passaggio del turno non è scontato, perché purtroppo Camila può giocare solo due singolari su quattro… ma resto comunque fiducioso sull’esito finale.
    Vamooooooooooooooooooooooooooos!

  65. by SanTommaso

    Nell’articolo sono state inserite le convocate USA: Keys, Riske, McHale e Davis. Ce la giochiamo alla grande, ma non bisogna arrivare al doppio decisivo…

  66. by Pangel

    Ma il campo non sara mica quello tutto colorato?

  67. by t.o.

    @Big
    Camila ha 735 punti con 7 tornei validi per la classifica. Tutte le sue coetanee portano a classifica tutti e 16 i risultati utili. Con una media di oltre 100 punti a torneo camila con solo 13 o 14 tornei validi era (statisticamente è) tra la 28° e la 36° posizione. Questo è il rendimento di Camila quando gioca.
    E Camila non è che non gioca perchè non ha voglia. AVRA’ I SUOI BUONI MOTIVI……
    Ma diamine…..una che non dice del dolore alla spalla per poter giocare…….e mette a rischio la carriera…ora non gioca perchè preferisce fare shopping? Ma fatemi il piacere….. AVRA’ I SUOI BUONI MOTIVI….
    Ma il suo rendimento nei tornei giocati e visto che 14 su 23 o 24 bastano a fare una media attendibile mi sento di dire che ha reso una media di 50 punti a torneo….togliendo gli scarti diventano circa 100 a torneo Valido…….28°/34°posizione……..
    ora reinseritela in quell’elenco di coetanee…..

    Qualcosa da obiettare……

    Ps big….spero che il contributo ti sia utile

  68. Lino by Lino

    Come già saprete, è ufficiale la partecipazione di Camila in Federation Cup e d è prorpio bello vederla felice ad allenarsi con la maglia azzurra 🙂 e lo dico per affetto verso Camila che ci ha sempre tenuto tanto, perchè io come qualcun’altro del blog son poco patriottico e sta manifestazione è veramente poca cosa. Ma sarà molto utile e interessante per Camila passare diverse giornate con Barazzutti e con le altre ragazze giocando per i colori italiani.
    Una domanda: e il doppio chi lo giocherà??
    Vamooosss Camilaaaa!

  69. by r.b.

    Oggi è l’ultimo giorno per le convocazioni di Fed Cup. Le nostre le sappiamo, qualcuno ha notizie delle convocazioni degli Usa?

  70. by t.o.

    Ma la Galina Voskoboeva che sta per vincere con Voegele (44° per chi ha la mania del ranking) al terzo dopo un 7-5 5-7 è òa stessa che Camila stese a Tokio 6-0 6-4?
    Galina è una 84 perciò contro camila era addirittura un anno e mezzo più giovane…..

    • TEUS by TEUS

      Considera che dipende anche molto dallo stato di forma del momento, t.o.
      Comuqne ho capito il senso del tuo riferimento: quando Camila gioca come sa… 😉

      • by t.o.

        Ho capito il senso….anche perchè sai che ti avrei disposto: “hai già dato per scontato che potesse essere galina ad essere giù di forma. Prova a pensare invece che potesse essere Camila “non al massimo”…..mai dare per scontato ….se faceva l’altro torneo vinceva………

  71. biglebowski by biglebowski

    Qualcuno ha lanciato l’argomento di una comparazione tra la nostra e le tenniste di pari età o più giovani e mi interessa approfondirlo.
    Consideriamo per semplificare coetanee di camila le tenniste nate nello stesso anno, sebbene sappiamo che da un punto di vista strettamente anagrafico la bimba è più giovane di quelle nate nel 1991 e consideriamo ovviamente più giovani quelle nate dal 1992 in poi.
    Le categorie che prendo in esame sono sono top8, top32, top 50, top100 che sono gli step significativi da un punto di vista pratico per un tennista: tds garantite , partecipazione sostanziale a tutti i tornei scelti e partecipazione certa agli slam.
    Balza all’occhio ed è una situazione veramente eccezionale riguardo al passato che nessuna under 22 è finora riuscita ad entrare tra le prime 8 (potrebbe essere interessante esprimersi sulle motivazioni di questo evento caratteristico del tennis attuale e non solo femminile).
    Nelle prime 32 troviamo (direi soltanto) 4 giocatrici di cui 2 coetanee di camila e precisamente:
    Halep 10
    Pavliucenkova 26
    oltre a 2 più giovani
    Stephens (93) 18
    Bouchard (94) 19
    Scendendo alle top 50 ne troviamo altre 4 che sono precisamente muguruza 35 ( 93), keys 37 (95), svitolina 38 (94), e jovanowski 41 (91).
    Poi c’è il gruppone formato da una ventina di tenniste tra la posizione 50 e la 100 che trovate tranquillamente nel ranking e in questa fascia la situazione è molto fluida essendo le differenze di punti tutto sommato colmabili con un exploit oppure il vantaggio perso con la mancata riconferma di un risultato positivo.
    Quindi, se fosse una corsa ciclistica il mitico De Zan , direbbe che la halep è in fuga solitaria con un discreto vantaggio sulle più immediate inseguitrici (1300/1400 punti). Dietro un agguerrito gruppetto sta cercando di rinvenire e nel gruppo ci sono tante regolariste e qualcuna che solo perché vittima di una foratura non è finora riuscita a dare il meglio.
    Mentre è piuttosto facile dire che quelle davanti hanno buone chance di arrivare tra le prime 8/10 nel medio periodo, più intrigante capire quali di quelle più dietro abbiano chance di raggiungerle. Onestamente non scambierei la bimba con nessuna di queste.
    Aggiungo che faccio fatica ad individuare tra tutte queste tenniste una potenziale numero 1.

    • by Nicola

      La potenziale numero uno e’ Camila!
      Basta che si decide a giocare qualche torneuccolo in giro senza che si fa abbindola’ dai vostri maghi di professione che tutto sanno e niente fanno fa. 😀

    • TEUS by TEUS

      Quindi, biglebowski, nemmeno tu vedi Bouchard un gradino (a mio avviso anche piuttosto alto) sopra le altre? In ogni caso anche per quanto mi riguarda l’argomento lanciato da Pangel è interessante.
      Nemmeno io comunque scambierei la “bimba” con nessuna: molto difficile trovarne un’altra con quel timing…

  72. by SanTommaso

    Intanto Svitolina (ammazza quanto strilla sta qua comunque…) serve per il match contro la Vinci, che sta ancora cercando la prima vittoria in singolare della stagione!

    • TEUS by TEUS

      Svitolina vince 7-5 al terzo.
      Forse pensare troppo al ranking è controproducente…

      • by Nicola

        Controproducente 😀
        Geniale. 😀
        Ma e’ tutta roba tua?
        Vai a vende l’ esclusiva a Roberta va. Te la compra subito 😀

    • by SanTommaso

      Andata… 4 sconfitte al primo turno, povera Roberta che momentaccio…

    • Madoka by Madoka

      Mah, la Vinci in questa stagione sta perendo contro cani e porci : 1) una quindicenne 2) due giocatrici in crisi o cmq non in forma 3) una mediocre terraiola…

      • TEUS by TEUS

        Vero, Madoka. Forse anche perché ha messo qualche chilogrammo di troppo…

        • doherty by doherty

          credo abbia avuto problemi di preparazione .gia’ in fed cup non stava bene

  73. Omar Camporese by Omar Camporese

    riprendendo il discorso sulle giovani promesse, ci stiamo dimenticando di tale 19nne Svitolina…
    sta attualmente mettendo a dura prova la nostra Vinci!
    ok, come si mormora sempre piu’ spesso, le nostre prime donne sono fuori forma…
    sarà poi vero? …mah!
    comunque pare che la ragazza ci stia mettendo del suo per portare a casa fin’ ora almeno il primo set…

  74. by Pangel

    Io noto molto spesso che quando si critica Camila si fa spesso un paragone con le sue colleghe più giovani, ma che stanno facendo ora?
    ROBSON : Non è mai arrivata è più in la dei quarti di finale, quindi ha fatto gli stessi risultati di camila ma ha giocato di piu e quindi questo fa la differenza in classifica
    STEPHENS: Gran bella giocatrice, ma non è ancora riuscira a fare il salto di qualita e specialmente negli Slam non ha piu saputo ripetere la SF degli AO 2013 ( tra l’altro arrivati con molta fortuna, tabellone scarso e serena infortunata)
    VEKIC : completamente scomparsa
    KEYS: altra gran bella giocatrice, molto giovane( classe 95 ) e con delle potenzialita enormi, ma deve migliorare la mobilita, attualmente si aggira intorno alla 40esima posizione
    BECK l’ho vista giocare e non mi sembra un granchè, difensivista e terraiola pura
    BOUCHARD: la piu interessante, non ha colpi eccezionali ma ha la testa, cosa fondamentale nel circuito wta. Ha avuto un exploit, si attendono conferme
    Queste sono le giovani piu promettentu, forse dovrei nominare anche la Puig, cmq è per dire che Camila cmq nn ha niente da invidiare loro e se giocasse di più ne supererebbe parecchie

    • by antonio quarta

      io da profeta ti dico: MUGURUZA e BENCIC oltre alle già star Bouchard e Stephens

      • by SanTommaso

        Sulla Bencic c’è poco da fare i profeti, si vede che ha i colpi per essere una top. La Muguruza… bah, non mi convince: Camila l’ha già battuta (in casa) e a Pattaya questa settimana è l’unica delle favorite ad essere uscita subito!

    • Madoka by Madoka

      Mah, di quelle che hai nominato, come tennis la unica che le è superiore è la Keys. Che però mentalmente mi sembra molto fragile.

      • by t.o.

        io capisco che bisogna essere più “realisti del re” ma la Keys è quella contro cui Camila si è infortunata…d’accordo che era un anno fa (e per una giovane come la Keys un anno è moltissimo) ma Camila prima di smettere di servire era avanti un set e 3-1 o 4-2 al secondo (non ricordo bene). Continuiamo a dimenticare che Camila è nelle 100 con 7 tornei utili…. e non c’è una tennista che possa dire “ho dato una stesa alla Giorgi”….neanche Serena. Perdere o Vincere spesso è una conseguenza di una serie di cose….essere “più Forte” o meno “forte” è conseguenza di altre cose….
        Se c’è la FED e la Keys gioca…non dovremo attendere molto….

        • Madoka by Madoka

          Lascia stare t.o. : la Keys è fortissima 🙂 anche più di Camila…c’è da augurarsi che possa essere un classico scontro di vertice nei prossimi anni 🙂

    • by Pangel

      Ma superiore in cosa? L’unica cosa che a camila manca e la testa per il resto c’è tutto per competere ai massimi livelli

    • Omar Camporese by Omar Camporese

      il problema della Giorgi, non è il paragone con le altre, che a mio avviso sul campo a livello di talento se la giocherebbero un po’ fra tutte…
      il problema è che per fare risultato e quindi migliorare la loro posizione, le altre fanno quello che regolarmente Camila non fa.
      ossia, le altre GIOCANO!
      questo è il punto nevralgico della situazione, che molti suoi sostenitori non vedono o fanno passare in secondo piano!
      ok, lo scorso anno non stava bene e giustamente ha fatto quello che poteva…
      ottima programmazione ad ottobre, che se non fosse stato per la ricaduta, probabilmente a inizio 2014 l’ avremmo vista intorno alla 50ma posizione…
      ma ora cosa succede??
      è inutile tirare in ballo la faccenda della convocazione, perchè quella è manifestatamente una scusa!
      se si decide di giocare, per mettere partite nelle gambe, lo si fa a prescindere…
      e questo giova in primis a se stessa, per tutte le conseguenze positive che ne derivano, sia per rendimento, che per punti e per price money!
      purtroppo come è facilmente verificabile, arriveremo all’ ottava settimana della stagione, con 3 sole partite giocate ed una sola vittoria!
      con le dovute proporzioni, ci siamo già mangiati 1/5 della stagione!
      per il resto si puo’ benissimo discutere di professionismo, programmazione, obiettivi piu’ o meno raggiungibili e quanto di meglio si possa dire…
      ma qua la realtà inopinabile è che NON SI GIOCA nel circuito WTA!!
      qualcuno manifestava mesi addietro di una Giorgi prima italiana a fine 2014…
      io aspetto fiducioso che queste congetture da bar dello sport si possano avverare…
      personalmente mi accontenterei di vederla gia’ entro la top 40 per fine R.G.
      a patto ovviamente che si decida a giocare…

      • TEUS by TEUS

        Senti, Omar, io avevo solo scritto “non mi meraviglierei di vedere Giorgi prima tra le nostre a fine 2014” sottolineando a più riprese che ero assolutamente consapevole che ciò molto difficilmente sarebbe accaduto. Nessun proclama quindi né congetture da bar sport (te lo spiegai ai tempi e lo rifaccio, per l’ultima volta, ora).
        Quindi, se non capisci ciò che leggi, evita di far riferimenti a commenti altrui ma continua serenamente a parlare di programmazione fino al 2015 visto che da lì non ti sposti. Grazie.

        • Omar Camporese by Omar Camporese

          capisco perfettamente “cio’ che leggo” e posso dedurre che un utente che scrive testualmente di me:
          “Probabilmente qui qualcuno, convintosi che Camila legge, ha perso la bussola…”
          non ha nessun titolo per venirmi a dire di tacere su programmazione e congetture altrui.
          tu commenti me… io commento te…
          tu provochi… io rispondo con i fatti…
          mettici almeno un po’ di onestà intellettuale…
          ne guadagnamo tutti…
          saluti.

          • TEUS by TEUS

            Non ti ho detto di tacere sulla programmazione ma di evitare di riportare commenti altrui in maniera errata dato che dici di capire perfettamente ciò che leggi.
            Non vuoi farlo? Da ora allora darò il giusto peso ai tuoi interventi.

            Saluti

            • Omar Camporese by Omar Camporese

              sei tu quello che di me ha scritto:
              “Probabilmente qui qualcuno, convintosi che Camila legge, ha perso la bussola…”
              e allora che vuoi??
              ti ho gia’ detto di metterci un po’ di onestà intellettuale nei tuoi modi di porti con gli altri.
              diversamente non venirmi a dire di tacere, perchè te come quell’ altro, valete come il due di briscola.
              nulla di piu’…

              saluti.

              • TEUS by TEUS

                Ti ripeto per l’ultimissima volta che nessuno ti ha detto di tacere. Mi fa sorridere il fatto che parli di onestà intellettuale, riporti commenti altrui in maniera volutamente errata e poi ti offendi se ti danno del mistificatore.
                Che aggiungere… buon proseguimento. Ciao.

    • TEUS by TEUS

      Tra queste solo Bouchard oggi ha le caratteristiche della campionessa (più per la maturità che già mostra in campo nonostante la giovane età che per i colpi in sé -molto solida comuque in tutti i fondamentali-).
      Robson si è eccessivamente irrobustita e non vorrei che il suo tipo di fisico diventi un problema con gli anni.
      Stephens mentalmente è ancora troppo fragile (forse la semi in uno slam è giunta troppo presto e non è stata quindi metabolizzata nella giusta maniera).
      Keys (senz’altro l’americana ha già un buon ranking ma, stesso discorso che vale anche per Camila, i margini di miglioramento sono ancora indefinibili) e soprattutto Vekic e Bencic sono ancora troppo acerbe per poter dare giudizi specifici.
      Beck è quella che farà meno risultati rispetto a tutte le altre a mio avviso.
      Muguruza non mi convince negli spostamenti e in più non vedo in lei talento tennistico eccelso.

    • Lino by Lino

      La Bouchard è ormai chiaramente esplosa e gioca benissimo, la Keys ha del potenziale ma non mi entusiasma, la Puig è molto interessante ama anche lei molto discontinua, le altre non credo che diventeranno delle top.

  75. by r.b.

    Sono molto contento che Camila si senta italiana e giochi per l’Italia. Ho sempre fatto il tifo per l’Italia in Fed Cup e in Coppa Davis. Aspetto ancora con trepidazione il giorno in cui l’Italia affronterà la Serbia in Fed Cup per tifare comunque Italia, tanto Ana mi perdonerà sicuramente 🙂
    Per fortuna Camila giocherà sempre con i nostri colori, quindi non correrò mai il rischio di doverle tifare contro! 🙂

  76. by antonio quarta

    IL PAPA’: tanto sto commento lo cancellerete ma che importa…voglio solo dire che dobbiamo essere tutti fieri di essere ITALIANI e che se qualcuno porta la maglia AZZURRA deve farlo anzitutto perché orgoglioso di rappresentare l’ITALIA e gli ITALIANI e non perché gli altri non t’hanno volute/dato cio’ che volevi (v. MAry Pierce con gli USA o Camoranesi nel calico ecc). Spero che Camila non condivida I propositi di Brand…ehm del papa’ che appaiono in questo articolo orgogliosamente esposto nella sua bacheca FB del papà:
    ”..mi intención era que Camila jugara para Argentina, pero todo quedó en la nada. Como ella aún no jugó la Fed Cup para Italia, todavía tiene chances de representar a otro país”.

    ESPN in spagnolo 2010: http://espndeportes.espn.go.com/blogs/index?entryID=1182812&name=juan_ignacio_ceballos&cc=7586

    Spero che la ragazza che da noi è nata è cresciuta vesta quella maglia perché fiera di appartenere al nostro Paese ed alla nostra cultura e di rappresentare noi e la nostra gente….e non solo perché alla fine la FIT le ha dato di piu’…non credo e spero sinceramente che lei la pensi diversamente dal padre che per quanto mi rigarda puio’ ripartire per le Malvinas

    • Madoka by Madoka

      Ma l’hai mai sentita parlare Camila ? Io la seguo da quando era ancora minorenne ed in ogni articolo, in ogni intervista : lei ha sempre detto in maniera molto chiara che si sente Italiana. Probabilmente si sente Italiana molto più di noi, sicuramente molto più di me, che sono molto poco patriotico.

      Il tricolore affianco cognome Giorgi non è mai stato in discussione, o lo è stato solo per chi deve fare per forza polemica.

      Ma la vedi la foto che c’è in home page ? Si è addirittura allenata con la maglietta dell’Italia ( cosa che io non avrei fatto. Ci tiene molto e lo ha sempre dimostrato.

    • Lucia by Lucia

      Son contenta che agli argentini sia rimasto di fare il tifo per papà’ Sergio… Coach della più’ grande promessa tennistica italiana!

    • by Nicola

      Ma e’ roba vecchia di almeno 3 anni Anto’…
      Aggiornati Anto’.,. 😀

    • by SanTommaso

      Guarda Antò, onestamente mi sembra un intervento senza senso: Camila giocherà per l’Italia ed è l’unica cosa che conta. Sergio ha rilasciato quell’intervista 3 anni fa quando la Federazione snobbava Camila, ad un sito in lingua spagnola… cosa avrebbe dovuto dire? Che poi magari è anche una tattica per far drizzare le antenne e dire: “occhio, Cami volendo può giocare altrove quindi se la Federazione la vuole è meglio che si muova”.

      Ben più recente è invece questa intervista in cui dice (cosa poi ribadita 100 volte, anche da Camila, anche in interviste video) che di fianco al suo nome ci sarebbe stata sempre la scritta ITA: http://www.spaziotennis.com/2012/05/sergio-giorgi-camilla-e-pazza-di-tennis/

      Sicuramente altre federazioni hanno offerto soldi, trasferimenti e benefit a Camila prima di quella italiana, ma alla fine vestirà la maglia azzurra. Polemica, se vogliamo chiamarla così, del tutto inutile e fuori luogo, così come le continue frecciatine alla capigliatura di Sergio, che a me sta molto simpatico…

      • by antonio quarta

        maddai che quella sui capelli è una cosa scherzosa senza alcuna cattiveria …ce li avessi io I capelli come I suoi…è stato quel talebano che scrive qui che magari è amico/famiglia tuo o dei Girorgi o non so che se ha reagito come se avessi scritto che Sergio e Satana sono papa e ciccia. Se Sergio ha corretto le dichiarazioni del 2010 e vuole che sua figlia resti italiana tanto meglio non avrei ragione di incapunirmi anzi lode a lui…poi in quanto alle sue doti di allenatore ho il diritto di criticarlo no? Sono d’accordo con Omar Camporese (quello del forum) se vogliano che sta giocatrice cresca dobbiamo essee obiettivi per me le manca completamente il senso della tattica e della solidità metale peccato perché ha dei colpi da top 10-20 magari (non da top 5) e l’Italia ne ha bisogno visto che nel 2015 secondo me addio Vinci Schiavone e Pennetta e che il gioco della Errani purtroppo è ormai chiaro e prevedibile per tutte le altre

        • by antonio quarta

          ancora sucsate per la grammatica anzi sgrammatica ho scritto in 20” e ho un correttore in Tedesco…

  77. by r.b.

    Volevo aprire una discussione più approfondita sugli errori non forzati o gratuiti. Mi sono documentato su internet e gli esperti di statistiche anglosassoni catalogano gli errori dei tennisti in sole due categorie: “forced errors” e “unforced errors”. I primi sono quelli in qualche modo provocati da un colpo dell’avversario che sia talmente difficile da contrastare che l’errore è una conseguenza del tutto prevedibile. Tutti gli altri sono errori non forzati o gratuiti, e pertanto quelli che non sono conseguenza di un colpo dell’avversario. Secondo tale definizione, quando un giocatore, pur potendo giocare un colpo normale, opta per un colpo rischioso e sbaglia, commette un errore gratuito. Il doppio fallo è un errore gratuito, anche se il giocatore rischia la seconda palla, proprio perché non è un errore provocato dell’avversario. Ciò spiega le statistiche relative ai match di Camila agli AO con 73 gratuiti nella partita contro la Cornet. Ovviamente tutti gli esperti riconoscono che tale statistica è giocoforza soggettiva e in qualche modo arbitraria, però tutti sono più o meno d’accordo nel dire che i tentativi di colpi vincenti falliti, che non siano provocati dalla necessità di reagire ad un colpo difficile dell’avversario, sono errori gratuiti.
    È pertanto normale che giocatori che giocano costantemente in attacco ed effettuano numerosi vincenti, normalmente commettono molti errori non forzati, rispetto a giocatori più difensivi.
    So che non tutti sono d’accordo su questa definizione, perciò mi aspetto una discussione sul punto.

    • Lucia by Lucia

      Io mi sono già’ spesa abbastanza ieri. Aggiungo solo che anche se anche se la regola può’ considerarsi sbagliata da alcuni, vale così’ per tutte. I tifosi di Camila non devono vergognarsene , così’ e’ il suo tennis …..io sinceramente me ne frego basta che i vincenti siano più’ dei gratuiti!

      • by r.b.

        Eh appunto, con Camila il problema è quello… 🙂

      • by t.o.

        A wimbledon ancora si gioca vestiti di bianco e tu ti proccupi di cosa considerano ENF? Sono rimasti a quando si batteva da sotto e a quando la palla la si rimandava di la….qualche volta non torna.
        Nel Volley il servizio è un colpo di difesa. Pensateci bene…..è una schiacciata fatta da fondo campo…..e con tutta la squadra avversaria piazzata.
        Se l’alzatore avrà una palla da “ricezione perfetta” potrà sceglire tra 5 schiacciatori (3 di 1° linea e 2 di 2°) possono solo sbagliare loro. al 99% è punto. E’ talmente punto sicuro che lo chiamano ancora “Cambio Palla” (come quando non veniva nemmeno conteggiato). Una percentuale di errori del 50 o anche 60% è considerata normale…eccezionale se il 40% delle palle entrate hanno fatto punto…nel tennis….per un certo tipo di gioco, avviene lo stesso.
        …..Camila ha quel tipo di gioco…l’attacco è la miglior difesa….basta solo fare un vincente in più di un “vincente uscito di poco”…….
        Poi ognuno la pensi come gli pare……..

        • TEUS by TEUS

          Per quanto mi riguarda la discussione è stata già fatta. Se gli esperti di statistiche anglosassoni considerano un’accelerazione un gratuito, tanto esperti non sono a mio avviso.
          Un colpo, anche se fuori o in rete, che avrebbe portato senz’altro il punto a chi lo ha eseguito, non è un gratuito (verrebbe meno il significato del termine tra l’altro).

          • by r.b.

            Il tuo pensiero è chiaro. Solo vorrei sapere se questo tipo di errore lo consideri forzato oppure di categoria diversa, cioè che non rientra né negli errori forzati né in quelli non forzati.

            • TEUS by TEUS

              Lo considero un vincente mancato. Un colpo da non riportare nelle statistiche che, perciò, non hanno poi tutta questa rilevanza (e infatti per poter commentare un match, bisogna vederlo).
              Camila, anche quando gioca male, fa senza dubbio più vincenti che gratuiti. Poi sappiamo bene tutti che, sbagliando tanti colpi da metà campo con l’avversaria a metri e metri dalla palla, difficilmente si vince a tennis.

  78. TEUS by TEUS

    Nel frattempo Knapp passa agevolmente il primo turno a Parigi.

  79. by t.o.

    Io parto da un principio. IO NON SO NULLA.
    Camila è una professionista ed è seguita da professionisti.
    Il Professionista non è necessariamente più bravo di un dilettante.
    Semplicemente fa QUELLO per PROFESSIONE.
    Il che significa molte cose:
    1° non ha altre cose da fare se non QUELLO e perciò ci lavora e ci pensa tutto il giorno tutti i giorni.
    Sa se Camila ha la febbre, se ha dormito male, se ha litigato con Sergio, se ha voglia di allenarsi, se si è innamorata di un vecchio marinaio olandese e chi più ne ha più ne metta….
    2° se si sbaglia perde il lavoro o guadagna di meno o,… nessuno lo chiamerà più.
    Sa quanto costa una trasferta e sa cosa è scritto sui contratti. Se il mettersi a disposizione fosse scritto sul contratto con la FIT? O se Camila avesse avuto una Fitta alla Spalla nell’allenamento di rifinitura prima di imbarcarsi per Parigi? Flavia ha avuto una lieve e temporanea ricaduta con dolori al polso….si è fermata una settimana e poi ha fatto gli AO che ha fatto.
    Se Camila dovesse giocare il doppio con Alice…..e perchè no? le concedereste due settimane di “prove”? In fondo la federazione paga. E SuperTennis tv trasmette la Fed Cup mica Parigi….
    Se lo sponsor avesse detto: La Fed Cup è il nostro 5° GS….e il 6° è ROMA.
    Perciò visto che pago io questi appuntamenti li prepari al meglio……
    Se una sola di queste cose fosse vera……mi dite che vale tutto quello che diciamo?
    Diciamolo una volta…..e preceduto da…..”IO CREDO……..” Dicimolo anche una seconda volta…ma preceduto da : “IO PENSO CHE …..”
    E su gli “Io credo, o , io penso…..” non può esserci lite…….
    A meno che qualcuno non voglia dire “E’ CERTO CHE…..” ma per dire è certo deve anche dire chi gli da questa certezza.
    Cosa sa lui che noi non sappiamo……..quali informazioni certe ha….NESSUNA.
    Però pretende di conoscere il futuro, pretende di sapere cosa è giusto e cosa non lo è.
    E pretende di imporlo ad altri…..
    Oggi e’ il GIORNO DELLA MEMORIA.
    Serve a ricordare che spesso le più grandi nefandezze della storia sono state fatte da gente Che Credeva di aver Ragione. Credeva di essere nel giusto……
    La “verità” fa fare le guerre.
    Il dubbio aiuta ad evitarle.

    Per questo amo i miei dubbi. E non ho mai detto di avere la verità…..
    Uso molti “Dovrebbe essere..” e molti “Potrebbe essere…”
    Tutto….A CONDIZIONE CHE….
    E le condizioni non le conosco io ne nessuno di noi…….
    Lo staff di Camila si…..loro conoscono la verità……..
    E’ STATISTICAMENTE PIU’ FACILE CHE ABBIANO RAGIONE LORO….

    • by Nicola

      Quello che lascio’ le pinze nella panza di mia nonna pure professionista era e prima di operare ci disse:
      Tranquilli…. Io coi ferri ci so fare so professionita di professione io 😀
      Ne vuoi un altra?
      Quando Schettino fece il colloquio di lavoro alla costa nessuno gli chiedette se c’ aveva la patente di guida…
      Tanto a loro che gli fregava…
      Doveva anda’ per mare…
      Pure quelli che gli fecero il colloquio sempre professionisti di professione erano 😀

      • biglebowski by biglebowski

        quindi la prossima volta che un tuo parente dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico, ti rivolgerai ad un professionista o lo farai tu direttamente?

        seguo con interesse l’evolversi della carriera di gianluigi quinzi e anche sulla programmazione della carriera del tennista marchigiano se ne leggono di tutti i colori.
        se gioca junior dovrebbe a detta di molti pseudo-esperti giocare challenger, se gioca i challenger il livello è troppo alto e dovrebbe fare future, ma se gioca i future per altri non cresce di livello.
        se gli danno una wild card è un privilegiato, ma se non l’accetta sfugge dalla responsabilità e che bravi invece gli australiani con cui si è spesso confrontato a livello junior che giocano già gli slam.
        per ribadire il concetto già espresso da altri che ci sono persone che, avendo una visione più completa e reale di ognuno di noi che scrive qua o altrove ed essendo stati scelti per esperienza e capacità, devono prendere decisioni e lo fanno sicuramente a ragion veduta per il bene degli atleti di cui si occupano.
        poi se ognuno vuol dir la sua, ci mancherebbe.
        ma seguire un tennista alla ricerca di eventuali errori di programmazione dei quali egli stesso si assume peraltro le responsabilità, non mi sembra (COME VEDI, t.o,. USO IL DUBITATIVO) un esercizio molto proficuo.

        • by Nicola

          Se pensi che i professionisti non sbagliano mai chiedi a costa cosa ne pensanodi Schettino!
          E fatti na risata che ti fa bene orso… 😀

          • by SanTommaso

            Oh, bravo Nicola: finalmente un bel commento in difesa di Sergio, contro tutti quelli che vorrebbero un allenatore professionista!

          • by t.o.

            normalmente i professionisti sbagliano meno dei dilettanti…..anche perchè dopo un po di errori diventano di nuovo dilettanti perchè nessuno è più disposto a pagarli……..

        • TEUS by TEUS

          E se poi, biglebowski, non si accettano le idee altrui e si prova (con ogni mezzo) a imporre le proprie… L’esercizio poco proficuo A ME SEMBRA diventare anche piuttosto noioso. Ma ormai ci siamo abituati (sono mesi che va avanti questa storia purtroppo)… Porta pazienza.
          Probabilmente qui qualcuno, convintosi che Camila legge, ha perso la bussola…

    • by anfrapa

      Mah quante inutili polemiche… chissà Camila cosa pensa leggendo tutto questo… speriamo lo prenda nel senso giusto , cioè nel senso della passione e delle emozioni che lei sa suscitare, pur avendo ancora moltissimo, praticamente tutto, da dimostrare a livello di risultati… avvenenza dice qualcuno… no non può essere solo quello anche se il fisico aiuta come diceva Einstein… continuiamo a discutere allora, senza esagerare in polemiche pretestuose…

    • Lino by Lino

      Sagge parole le tue, dovrebbero insegnarlo a scuola ad avere dei dubbi, se non sempre, spesso.

  80. by SanTommaso

    La Knapp gioca a Parigi ma nel 2013 ha giocato e non ha avuto problemi fisici persistenti come quelli di Camila (e per fortuna direi, in carriera ha “già dato” ‘sta povera ragazza). Se Cami ha detto che il medico le ha consigliato di non giocare a Parigi, se le 4 Moschettiere non sono convocate, se Camila martedì aveva un aereo prenotato per il torneo, io tra le righe ci leggo da parte della Federazione un: “Cara ragazza… starai anche bene, ma visti i guai che hai avuto stattene tranquilla ad allenarti senza rischiare che ci devi giocare due singolari, e se disgraziatamente ti succede qualcosa i singolari li giocano Karin e Nastassja”

    Certo, poi a voler essere fatalisti lo stare a casa non assicura che non succeda niente a Camila: potrebbe caderle una pentola sul piede, ma di certo corre meno rischi che giocare a tutta (perché lo sappiamo che non si controlla e un ottavo Slam lo gioca al 110% come un primo turno Itf) nella ghiacciaia di Parigi!

    • by Nicola

      Ma che discorsi!
      La stessa cosa vale pure per karin no??
      Anche Karin dovevano metterla sotto la campana di vetro e proteggerla al meglio che pure lei deve fare il singolare!
      E che e’ mo!
      Camila e’ piu’ delicata di Karin?
      Ma tu li sai o no i guai che ha passato staltra ragazza?
      Io propongo allora un mese di stop e riposo assoluto per le federate!
      Non sia mai unp spiffero d’ aria. Nu colpetto di tosse!
      La bronghite t’ arriva subito. 😀

      • by SanTommaso

        I guai che ha passato Karin li conosco, e si poteva dedurre dalla mia frase tra parentesi “(e per fortuna direi, in carriera ha “già dato” ‘sta povera ragazza)”. Ciò non toglie che al momento tra le due la più sana sia Karin e quella da preservare per evitare di dover far giocare due singolari ala Burnett su cemento indoor (non credo che Asja abbia mai vinto in carriera due match indoor, figurarsi…) sia Camila. Non sto difendendo la programmazione, il calendario, le scelte, il gioco, la pettinatura o i vestitini di Camila, sto solo dicendo che se bisogna evitare di correre rischi per provare a passare il turno a causa della rinuncia in blocco delle eroine di 4 Fed, amen: la Fed Cup val bene un Parigi, per parafrasare…

  81. by Nicola

    @Madoka e Omar:
    Penso anch’ io che la programmazione andrebbe rivista.
    E poi scusate:
    Che c’ entrano le visite di controllo!
    Quella era una scusa per non dire di Fed prima del tempo!
    Ma qualcuno si attacca ancora a queste cavolate?
    E’ guarita e quindi puo girare il mondo come fanno tutte!
    A pattaya ppteva vincere il torneo e pure in Brasile!
    E che ce vo!
    Basta che hai la volpnta’ di andare come tutte le colleghe sue che lo fanno gia’. 😀

  82. Giovaneale by Giovaneale

    Una regola non scritta ma che penso debba valere per tutti gli utenti che scrivono su questo blog è che Camila ci legge.
    Proviamo a pensarci prima di scrivere,eviteremo tutti di sfidarci in uno contro uno sterili che sicuramente non servono a nulla se non ad accrescere o indebolire il proprio ego…ma non deve essere questo il luogo per farlo.
    Non dev’essere un braccio di ferro ma uno scambio di idee.

    • Omar Camporese by Omar Camporese

      hai perfettamente ragione e se ho usato toni un po’ forti me ne sono scusato in prima persona.
      il punto è che certi attacchi personali, non sono concepibili…

  83. biglebowski by biglebowski

    sei un mistificatore professionista e ne abbiamo conosciuti diversi su questo blog.
    non voglio annoiare tutto il blog con una diatriba a questo punto evidentemente personale.
    voglio però riportare il post dal quale, con scarso senso dell’umorismo ti saresti sentito offeso:

    “Devo dire che l’irrazionale ostinazione di Camila Giorgi mi affascina. Il suo è un tennis privo di ogni logica, puramente istintivo, quasi primordiale. Picchiare sempre e comunque, che la palla stia dentro o fuori non importa. Per la Giorgi conta il gesto, non il risultato. Il suo è un tennis manifesto che esprime un netto rifiuto per il calcolo utilitaristico, per la rinuncia strategica, per la diplomazia della racchetta. Alla base di una simile impostazione filosofica deve esserci un grande orgoglio o una grande rabbia. Derubricare tutto a sciocca presunzione infantile mi sembra ingeneroso.
    Camila non ha una concezione “artistica” del tennis (allla Dolgopolov o alla Monfils ad esempio…). Non cerca il colpo perfetto come farebbe un artista, il colpo più elegante, il più bello da vedere, cerca il colpo più soddisfacente a livello emozionale. L’artista accetta di perdere pur di deliziare il suo senso estetico, fugge la banalità di un colpo vincente ma brutto. Il suo è un piacere puramente intellettuale. Camila invece accetta di perdere pur di catalizzare nei colpi che esplode i sentimenti che prova. È una tennista sentimentale: vincere ragionando deve sembrarle una prospettiva troppo arida, troppo misera.

    ….e me la vorrebbero far giocare in mezzo alle mignotte di pattaya….
    (se il tono non era chiaro specifico che era scherzoso)

    se poi preferisci andare nel merito ribadisco quello che hanno già ben spiegato altri: il tour dei continenti (oceania, far east, middle east, 3/4 giorni in europa, america) e rimanere fuori dai primi di gennaio a fine marzo ( perchè se osservate il calendario come hanno fatto coloro che hanno preso queste decisioni di questo si sarebbe trattato) senza il supporto adeguato di medici, fisioterapisti e strutture mediche ad hoc e sempre eventualmente disponibili per una atleta reduce da un infortunio assai noioso sarebbe stata priva di senso logico: che non vuol dire che non sia legittima la tesi che una maggiore attenzione verso tornei minori potrebbe avere un senso, ma qua siamo nell’opinabile. la bimba mi sembra un tipo tosto, se ha scelto una certa strategia, diamole credito; se sbatterà la testa si ricrederà. ma al momento mi sembra evidente che spesso riesce ad esprimersi al meglio negli impegni più severi.

    • Omar Camporese by Omar Camporese

      caro signore io non mistifico nulla e se vuoi dialogare con me ti invito a moderare i termini!

      per il resto questa è l’ ultima volta che ti ripeto che io motivo con i fatti i miei interventi.
      non si puo’ dire altrettanto di te!
      e se ce ne fosse mai bisogno, ti motivo per l’ ennesima volta i fatti:
      l’ oggetto della discordia non era quella frase scherzosa, a cui sempre in modo scherzoso avevo risposto… E’ CHIARO? CI ARRIVI???
      … ma il tuo atteggiamento che contivuava a rimanere assolutamente privo della qualsiasi piu’ piccola volonta’ di dialogo… un atteggiamento manifestatamente irrispettoso dell’ altrui pensiero!

      per cui essendo io una persona molto schietta e con una certa esperienza nei rapporti interpersonali, ti dico chiaramente che per me vali zero!

      ho scritto e continuero’ a farlo su questo blog, bene di Camila quando sara’ il caso e con senso critico quando sara’ necessario.
      tutto questo con o senza il tuo beneplacido permesso!

      mi scuso con il WM, con Camila se mi legge e con gli altri utenti per lo sfogo…
      ma come si dice in gergo… quando ci vuole ci vuole!

      saluti.

  84. Omar Camporese by Omar Camporese

    @biglebowski:
    vedi…
    le frasi per risultare offensive, non devono necessariamente contenere termini SCONVENIENTI!
    ma vanno valutate per quello che è il contesto in cui vengono dette, o peggio SCRITTE!
    se è stata cancellata, come il resto della conversazione, cio’ avvalora la mia tesi… non la tua!
    poniamo il caso che noi due fossimo vecchi amici e discutendo al bar del piu’ e del meno, tu mi dicessi “tu sei fuori come una pigna”, oltre che farmi una bella risata per il tuo spiccato senso dell’ umorismo, magari ti avrei risposto anche a tema e tu avresti riso con me…
    ma il contesto non è quello…
    siamo in un blog e le parole scritte non hanno alcuna tonalità che le possa deviare verso un certo tipo di significato anzichè un altro… e penso tu sia abbastanza intelligente da poterlo capire!
    ma cio’ che piu’ ti rimprovero, non è tanto per il contenuto della frase, ma il fatto che se vuoi dialogare con qualcuno, motivi le tue opinioni.
    in tre diverse circostanze ti ho chiesto di farlo e non lo hai fatto.
    hai idee diverse dalle mie?
    piu’ che legittimo!
    allora puoi decidere se discuterne o meno con me…
    se decidi di farlo, ti attieni ai canoni del sano confronto:
    tu chiedi… io rispondo a modo…. io chiedo…. tu rispondi a modo…
    diversamente puoi liberamente evitare. tutto qui…
    poi come vedi, non sono il solo a pensare DIVERSO!
    basta leggere gli umori di tutti gli utenti e scoprirai facilmente che il mio pensiero, i miei dubbi, sono qui spesso condivisi da altri utenti…

  85. Madoka by Madoka

    t.o.

    Questa volta non sono d’accordo con te.

    Parto dal presupposto che la spalla stia bene. E la spalla sta bene, lo si è visto in australia. Non fai quelle partite se la spalla non è ok. Vi ricordate la partita con la Bouchard a Strasburgo ? Lì si vedeva, ed in maniera anche abbastanza palese, che la spalla non stava bene.

    Quindi il riposo precauzionale per me è una scusa.

    Poi io adesso parliamo tutti di Pattaya e di Parigi, perchè sono i tornei di questa settimana. Ma la mia critica alla programmazione di Camila è generica e non è solo per questa settimana.

    La settimana di Dubai si gioca un international a Rio, sul cemento. Per me è un errore giocare negli emirati e non in Brasile.

    La settimana successiva, ci sono due international, entrambi sul cemento, a Santa Catarina ed ad Acapulco. Perchè non gioca nessuno dei due ?

    Era importante giocare qualche partita( questa settimana), perchè la prossima settimana ad occhio escono le entry list di Key Biscayne e se guadagnava 10-15 posizioni, entrava nel tabellone principale senza dover fare le qualificazioni. Tabellone principale in cui tutte le tds al primo turno hanno un bye, quindi in teoria ci sono match fattibili.

    E’ una programmazione fortemente sbagliata, una programmazione da top10, da giocatrice affermata. Lei non lo è, per adesso neanche lontanamente.

    Rischiamo di arrivare a fine febbraio con 3 partite giocate in australia, 2 di fed cup, una in emirati.

    6 partite in 2 mesi. Mi dispiace, ma è inaccettabile ( avrei dovuto usare aggettivi più forti ), giocare così poco quando hai tremendamente bisogno di giocare.

    • Lucia by Lucia

      D’ accordo con te madoka

      • TEUS by TEUS

        E se fosse stata la federazione a fermarla per precauzione, dato che Camila è reduce da un anno travagliato per questioni fiscihe, in vista degli impegni in FED CUP? Potrebbe anche essere dal momento che, fino a martedì scorso, le notizie (Matteo è stato a Tirrenia come si può facilmente dedurre dal suo articolo) riportavamo un’imminente partenza con volo addirittura già prenotato.
        Sul fatto che c’è bisogno di giocare (e parecchio) sono d’accordo ma, in prossimità di impegni in FED CUP (con la prospettiva, è questo il caso, di giocare senz’altro), Camila deve rendere conto alla FIT (come in pratica recitano gli accordi stipulati da quando può usufruire delle strutture a Tirrenia).

        • Lucia by Lucia

          Può’ darsi che tu abbia ragione Teus. In verità’ nessuno di noi lo può’ sapere, cerchiamo di farci un idea o commentare quel che appare. Ma non è’ escluso anzi è’ altrettanto plausibile quel che dici tu.

          • Giovaneale by Giovaneale

            La Knapp gioca a Parigi!
            Lo stop precauzionale della FIP non regge,ci sarà dell’altro ma restiamo fiduciosi..se Cami avesse avuto un qualsiasi problema fisico non sarebbe arrivata una convocazione in fed cup!
            Che abbia voluto sacrificare un torneo anzi due (prima e dopo fed cup) per allenarsi bene e farsi trovare pronta?Non so,per me sarebbe sempre meglio una partita in più ed un allenamento in meno,almeno in questa parte della carriera di Camila.Mah,speriamo che la scelta paghi!Se farà bene sarà difficile che venga estromessa in futuro,considerando che il nucleo delle “fantastiche” sarà composto da Errani,Vinci,Pennetta..la quarta può essere stabilmente Cami,a patto che faccia bene l’8 e 9 febbraio.

            • TEUS by TEUS

              Knapp non è reduce da una stagione 2013 come quella di Camila.
              Comunque, sì, può essere tutto. Ora non ci resta che attendere l’8 febbraio per vedere come giocherà.

    • TEUS by TEUS

      Dimenticavo: per quanto riguarda la programmazione generica, è oramai chiaro che si è optato per la “famosa” DIRETTISSIMA (quello che si doveva fare l’anno scorso ma non si è potuto fare a causa della spalla). Personalmente condivido: facciamole giocare un’intera stagione in grandi tornei WTA così fa tanta esperienza a certi livelli dato che la ragazza è ancora in formazione. A fine anno poi si tireranno le somme e si agirà di conseguenza.

  86. by SanTommaso

    Ribalto un attimo la questione e spezzo una lancia (ma anche 3 o 4…) in favore di karin, che si fa 4 fusi orari in 4 settimane (“devastante”) senza fiatare. Lei non ha una classifica personale a cui pensare? Brava karin, la tua maglia sarà un po’ più azzurra!

  87. Madoka by Madoka

    Dopo aver visto il tabellone di Pattaya e dopo aver visto alcune partite, in particolare Lisicki – Vekic ( entrambe hanno giocato in maniera estremamente mediocre ) mi convinco ancora di più che la programmazione di Camila sia sbagliata.

    Soprattutto in questo momento, dove sta giocando poco e viene da infortuni. Ha bisogno di giocare, e magari giocare contro avversarie più abbordabili in modo da trovare il ritmo partita. Non ha nessun senso giocare solo premier ( le qualificazioni, perchè puoi trovare al primo turno la numero 50-60, quando in un International la puoi trovare ai quarti se ti va male, anche oltre se ti va bene.

    Come è fortemente criticabile l’aver deciso di non giocare a parigi. Sono due ore di volo, non cambiava nulla ai fini della Fed Cup.

    • by t.o.

      Tra un SI e un NO ci sono tanti Ni e tanti So…….le scelte non sono sempre fatte per un motivo solo….
      La Fed Cup + qualche piccolo “strascico dell’infortunio” (con cornet avrà pure perso ma nessuno può dire che Camila abbia risparmiato energie….e il tutto a 42 gradi…..
      “già aveva detto …”forse vado a parigi e poi nel Golfo….o forse direttamente nel golfo….”
      Hanno deciso di privilegiare la Fed…..c’è da lavorare….c’è da provare il doppio (probabilmente)…..
      non mi sembra un dramma…..Il bello della Fed è che giochi la seconda partita anche se perdi la prima….
      E anche il clima gara con la maglia azzurra non è cosa da poco…..
      Avrà per tutto il periodo Barazzutti (e non solo) solo per lei e le altre tre….
      Arvà la responsabilità di una squadra, avrà un allenatore in campo (correggetemi se sbaglio….la Fed Cup è come la Davis per l’allenatore in campo?)…e questo la aiuterà a prendere le decisioni giuste….
      Avrà molto da imparare…..tutto quello che diciamo noi……
      ……sono tante le cose positive……
      se salta un torneo…….de ha saltati tanti per infortunio………..e poi con questo avrà la certezza di giocare a Roma (anche se quel diritto vedrete che se lo conquisterà da sola…)
      non ci lamentiamo sempre…..

      • by r.b.

        Esatto, a ogni cambio campo il buon Corrado sarà prodigo di consigli alla nostra Cami… Esattamente come in Coppa Davis. E comunque sono sicuro che anche a lui piacerà allenare una forza della natura come Camila 🙂

    • Omar Camporese by Omar Camporese

      vedi Madoka…
      devi fare attenzione a nominare Pattaya da queste parti…
      potrrebbe sbucare dal nulla, un trombettiere buontempone, che ti apostrofa con battute pesanti, come gia’ è accaduto a me…
      battute che sono state prontamente eliminate!

      sulla Fed, non aggiungo nulla in piu’ di quanto gia’ detto nei giorni scorsi e nulla avrei da dare come contributo a tutto quanto è stato detto fin qua…
      una sola precisazione:
      anche Karin Knapp è convocata in Fed, ma stranamente ha deciso di giocare Parigi…
      in fondo per raggiungere gli States, avra’ tutto il tempo a disposizione…
      inviterei quindi tutti ad aver maggior senso della realtà e accettare l’ idea che Camila & C. possano ogni tanto essere capaci di commettere errori di valutazione, sia per quanto concerne le strategie, sia per la programmazione in questo caso, a mio avviso del tutto discutibile…

      • biglebowski by biglebowski

        è stato cancellato un mio commento che rispondendo ad un commento delirante diceva: sei fuori come una pigna! offensivo? non mi pare.

        saluti

        Assolutamente no, ma abbiamo cancellato tutta la conversazione e quindi anche le risposte. Nel caso ci fosse sfuggito qualche altro passaggio provvederemo a cancellare anche quello.

  88. by SanTommaso

    Il sempre ottimo Semeraro spiega con parole migliori delle mie quello che ho sostenuto dal primo momento sulla non-convocazione delle Moschettiere e sulla convocazione delle nostre. Con un sempre attuale: “gli assenti hanno sempre torto”. Unico appunto: non sarei così sicuro della sconfitta annunciata, anche se l’anno scorso è bene ricordare come le nostre top se la cavarono all’ultimo (3-2) pur schierando appunto la formazione migliore, in casa, su terra…

    http://www.lastampa.it/2014/01/26/blogs/tennis-e-dintorni/fed-cup-scelta-o-dovere-eBtEQmhtsQuwi9rm7TOPaM/pagina.html

    • by r.b.

      Sono d’accordo con te, altro che sconfitta annunciata. Ce la giochiamo alla grandissima! 🙂

  89. by SanTommaso

    ESPN Argentina riporta che Camila, essendo convocata per l’Italia, non potrà rappresentare l’Argentina. Ma se è per quello in questi giorni ho letto anche su altri siti che pure in Israele ci speravano ancora…

    • by antonio quarta

      perché anche Israele?

      • by SanTommaso

        Mi pare che dopo Wimbledon 2012 fosse uscita una voce che voleva Camila vicina a trasferirsi in Israele e firmare un accordo con la federazione. Sergio e Cami smentirono dicendo che avrebbe giocato, nel caso, solo per l’Italia. Evidentemente da quelle parti ci speravano ancora…

  90. Giovaneale by Giovaneale

    Visto che sono in vena di note a margini faccio una considerazione dopo aver visto tante partite in queste ultime due settimane.
    La prima di servizio di Camila non lo baratterei con nessuna delle altre tenniste.
    Pur essendo “bassina” riesce ad esprimere una velocità impressionante e questo nel tempo dovrà diventare un fattore fondamentale nel suo gioco.
    Gli uomini fanno ace a 200 km/h
    Camila a 190 km/h deve fare lo stesso,deve rendere ingiocabile la risposta dell’avversaria perché ha i mezzi per farlo.
    Poi,più in generale,nello scambio il peso della palla di Camila non ha nulla da invidiare alla migliore Na Li o Cibulkova o Ivanovic o Masha o la stessa Serena.
    La svolta si concretizzerà quando capirà che la pressione in ogni scambio può darle la possibilità di chiudere lo stesso con tanti vincenti (pensate a come ha giocato Wawrinka questi Australian Open),insomma se sostituirà la ricerca di un vincente ad ogni scambio che lei prova a tirare sempre vicinissimo alle linee ad una pressione costante con colpi che portano le avversarie di turno sempre più fuori dal campo e sempre più in affanno allora la musica cambierà e in fretta.
    Spero che Barazzuti lavori soprattutto su questo,può essere la svolta della carriera di Camila.
    La gioia di giocare può e deve essere questa,esprimere tutto il suo potenziale ma con razionalità,invece di uscire dallo scambio cercando un vincente ad alto rischio imprimere la propria pressione e demolire il gioco avversario.

    • TEUS by TEUS

      Concordo, Giovaneale. Non a caso, in tempi non sospetti, scrissi che sarebbe stato meglio impostare gli incontri sul ritmo piuttosto che sulla potenza. Aggiungo anche che l’eveluzione è già in atto da alcuni mesi. I meno attenti però credono ancora che Camila giochi a baseball e non a tennis.
      Mi spiace non aver la possibilità di rivedere il match con Cornet: con pazienza mi sarei messo a calcolare il reale numero di gratuiti da lei commesso.

      • by r.b.

        E come fai a dire se un gratuito è tale? Le statistiche ufficiali parlano di 73 gratuiti, nei quali a quanto ho capito sono compresi i doppi falli. Capisco che la statistica relativa ai gratuiti è per forza soggettiva, però credo che nei tornei ufficiali, soprattutto dello Slam, ci siano persone preparate a fare le statistiche di un match.

        • TEUS by TEUS

          Nella maggior parte dei casi, chi compila il tabellino dei gratuiti, è poco competente invece (slam inclusi). Cosa tra l’altro risaputa.
          La statistica è soggettiva fino a un certo punto dato che l’errore viene definito gratuito proprio perché derivante da un colpo che non avrebbe portato il punto a chi lo ha eseguito. E se consideriamo il tipo di gioco che ha Camila… I gratuiti non possono essere 73.

          • Lucia by Lucia

            No non Teus . Un errore gratuito e’ tale se non è’ stato provocato dall avversaria. È proprio conoscendo Camila 73 ci stanno eccome.

            • TEUS by TEUS

              No, Lucia. Cerca meglio su google. 😉

              • by t.o.

                Il gratuito è l’errore che se non commesso avrebbe permesso all’avversario di rispondere agevolmente. L’errore, una palla fuori o a rete che se entrata avrebbe fatto sicuramente punto, non andrebbe considerato “Gratuito”….se poi la palla va sui tabelloni o sulla base della rete va sempre valutato…un centimetro no un metro sì in mezzo c’è la valutazione personale di ognuno….

                • TEUS by TEUS

                  Proprio così, t.o.
                  E infatti un’accelerazione non è un gratuito. Considerando quindi il gioco di Camila… Torniamo al punto di partenza.

                  • Lucia by Lucia

                    Vengono calcolati come dico io ( altrimenti Camila come fa a farne 73 ? non ne farebbe nemmeno 5 ) .Su google casomai mandateci loro…. Poi se secondo voi non è’ giusto e’ un altro paio di maniche. Fenomeni

                    • TEUS by TEUS

                      Lucia, se tu fossi meno permalosa e un po’ più attenta, avresti notato che ho parlato da subito dell’incompetenza di coloro che compilano i tabellini.
                      Il gratuito è quello, da sempre. Non è una questione di opinioni.

                    • Lucia by Lucia

                      Ma se sai già’ come vengono calcolati e non sei d’ accordo a che ti serve riguardare la partita per riconteggiarli? Sempre 73 saranno… Lo vedi che fai per fare gente…?

    • TEUS by TEUS

      Lo avrei fatto per curiosità e per altri MIEI motivi, Lucia. O devo per caso rendere conto a te che, pur di controbattere, scrivi cose errate?

      • Lucia by Lucia

        Venghino signori verghino.

        • TEUS by TEUS

          cose errate o senza senso (come in questo caso).

          • Lucia by Lucia

            Allora spiegami cos’ e’ invece un errore provocato. Poi dimmi quali altri tipi di errori conosci.

            • TEUS by TEUS

              Senti, Lucia, non sono qui a fare esami ma a scrivere considerazioni. Abbi pazienza.
              Se ci tieni tanto a contraddirmi, fallo pure. Poi però non prendertela se ti si fanno notare certi tuoi errori.
              Così è la rete…

              • Lucia by Lucia

                Io non ci tengo a contraddirti sostengo solo che le tue considerazioni non riesci ad argomentarle . Però’ se ne fai una questione personale finisce qui. Non sia mai che ” la rete ” dovesse incidere sulla mia autostima. Ahahahhah. Eviterò’ di commentare quel che scrivi. Bye

                • TEUS by TEUS

                  Ho argomentato la questione dell’errore gratuito sin dall’inizio. Basta rileggere.
                  Ti ripeto inoltre di essere un po’ meno permalosa e un po’ più attenta.
                  Bye.

  91. Giovaneale by Giovaneale

    Una piccola nota a margine.
    Delle 8 teste di serie delle quali di Parigi solo una passa al md,la Voskoboeva (6)

  92. TEUS by TEUS

    In definitiva, io che tendo a ragionare in prospettiva quando si parla di Camila e ho già scritto più volte i motivi, mi ritengo soddisfatto per questa convocazione in FED CUP perché potrebbe risultare più proficua in futuro rispetto alle partecipazioni ai tornei di Parigi e Doha cui, giocoforza, ha dovuto rinunciare.

  93. r.b. by r.b.

    E’ uscita anche la nuova classifica WTA.
    Camila, giocando pochissimi tornei (per la precizione 14) è numero 84 del mondo. Chissà dove potrebbe arrivare giocando di più (ci sono ragazze che arrivano fino a 32 tornei, la stessa Serena Williams che certo non ha bisogno di giocare tanti tornei, è a 17)….ma non è questo il momento per questo tipo di riflessioni, visto che incombe la Fed Cup che, come è noto, non da punti in classifica.
    Vediamo di riepilogare, si giocherà l’8 e il 9 febbraio a Cleveland, i match saranno trasmessi da Supertennis in orario serale (visto che si gioca nel pomeriggio), Camila sarà la seconda singolarista quindi giocherà sabato contro la prima degli USA (probabilmente Keys) e domenica contro la seconda (forse Riske, o Lepchenko). Il risultato è in bilico, dipende ovviamente molto da quale Camila scenderà in campo, la versione “le sparo tutte fuori” speriamo sia rimasta in Australia 🙂 🙂 🙂 Karin ha giocato molto bene con Sharapova, speriamo possa dare un valido contributo alla squadra. Insomma, che la giochiamo alla grande!!!

    • Lucia by Lucia

      Si anche io credo che c’è la giochiamo. Aspetto con curiosità’ che escano le quote

      • by r.b.

        Ce la giochiamo vuol dire che possiamo perdere 5-0 o magari anche vincere. Se non c’è la Stephens ogni partita è 50 e 50.

  94. by r.b.

    Archiviati gli Australian Open, ci concentriamo sulla Fed Cup. Guardiamo un po’ in casa USA. Dando per scontato che non ci sarà Serena (speriamo…) comunque Mary Jo Fernandez può disporre di una squadra di tutto rispetto:
    #18 Stephens
    #30 Hampton
    #37 Keys
    #42 Mattek-Sands
    #47 Riske
    Non so chi giocherà ma, essendo Camila la nostra seconda singolarista, esordirà contro la numero uno statunitense, probabilmente Sloane Stephens. Certo, se così sarà non sarà un esordio facile, ma Camila non ha niente da perdere. Io conto sul fatto che, essendo un impegno importante, coperto dalla televisione, in cui Camila rappresenta il proprio Paese, in altri termini giocando non solo per sé stessa, ma anche e soprattutto per la squadra della sua nazione, avrà la necessaria concentrazione e attenzione per fare in modo che il suo gioco sia, oltre che spettacolare, anche efficace. Come ho detto altre volte, purtroppo il tabellone dello score è molto freddo e registra allo stesso modo vincenti da standing ovation e banali errori gratuiti. Anche l’occhio di falco, le volte che è chiamato in causa, non è impressionato dalla tattica o dalla potenza di una giocatrice e, ma dice solo se la palla e in o out, senza valutazioni di carattere estetico. Li Na sarà una straordinaria tennista, ma se la palla della Safarova avesse pizzicato la riga sul match point, adesso avremmo un’altra campionessa degli AO. Tutto ciò per dire che nel tennis vince chi sbaglia poco, o comunque riesce a non sbagliare nei momenti importanti del match.

    • TEUS by TEUS

      Per ora solo Keys ha dato la sua disponibilità. Hampton è infortunata.
      Stephens, Mattek-Sands e le sorelle Williams molto probabilmente abdicheranno. Mercoledì sapremo con certezza comunque.
      Camila e Knapp possono farcela.

      • by r.b.

        Quindi le probabili singolariste saranno n° 1 Keys e n° 2 Riske?

        • TEUS by TEUS

          Sì, probabili. Poi ci sono anche McHale, Davis, Lepchenko…

  95. by Dottor g

    una curiosita, ma camila giochera con i suoi soliti vestitini o usera la maglia della nazionale??

  96. Giovaneale by Giovaneale

    Sognavo per Camila una convocazione in fed cup anche se avrei preferito avvenisse tra un pò,quando cioè si creassero le condizioni per meritare un posto in squadra grazie soprattutto ai risultati sportivi e non per la rinuncia delle 4 tenniste che,classifica alla mano,le sarebbero state avanti.
    Sono un nostalgico della Fed Cup anche se ha perso negli anni interesse ed è sempre più snobbata non solo da americane o russe ma un pò da tutte le tenniste di prima fascia mondiali ma sono comunque orgoglioso e,da quello che ho letto,anche Cami lo è di esser scelta a difendere i colori italiani.
    Lei che avrebbe potuto vestire la maglia di tante nazionali ha sempre scelto l’Italia anche quando non viveva neanche qui e credo semplicemente ed unicamente per poter avere questa possibilità.
    Sono felice e sollevato,perché il forfait parigino era legato solo a questo e ci toglie tante preoccupazioni sulle due condizioni fisiche.
    Dunque forza Cami,a maggior ragione con la maglia azzurra indosso,maglia sognata da sempre!
    Ps.per i ben informati:dove si potrà vedere la sfida contro gli Stati Uniti?

  97. by pangel

    Non capisco perchè Cami continui a giocare i premier. nel torneo di pattaya city sarebbe stata nel tabellone principale e avrebbe potuto benissimo vincerlo visto le avversarie non di alto livello ( lisicki e kuznetsova teste di serie numero 1 e 2). Detto uqesto forza Cami!!

  98. by t.o.

    @tutti
    permettetemi di fare una proposta.

    Noi passiamo molto tempo su questo sito….e per i più svariati motivi…si vede che ci piace farlo.
    Come tutti i gruppi di “aggregazione spontanea” la selezione (chi è uscito chi è entrato, chi è stato cacciato) è avvenuta secondo le regole che naturalmente selezionano i gruppi (pensate alla gente del Bar)….ogni bar (chi lo frequenta) ha il suo legame caratterizzante. La squadra di calcio, un’idea politica… Discutono sempre tra di loro (uno è più estremista, l’altro è più moderato) ma fanno sempre fronte comune contro gli “attacchi esterni”. Il laziale che entra nel bar dei Romanisti.
    In quel caso il gruppo difende il legame comune, (essere Romanista) e sorvola sui distinguo che magari ha da sempre con il suo amico con cui discute della SUA idea di Roma.

    Noi (molti di noi) abbiamo visioni diverse, ma se dovessi sintetizzare in una sola frase ciò che ci accomuna potrei dire senza tema di smentita che:

    Tutti noi Crediamo nel talento di una Particolare Tennista. Siamo più o meno certi che potrà essere una campionessa. Ma comunque ci piace talmente tanto il suo gioco che speriamo tutti che prima o poi e con la strategia che si rivelerà migliore possa imporlo ai massimi livelli.

    Poi ognuno di noi aggiungerà i suoi “motivi”, ma credo che questa frase la potremmo sottoscrivere in molti.

    Perchè questa lunga premessa…perchè è la prima volta che accade che, in fondo “Veniamo Coinvolti” e sempre di più lo saremo nei prossimi 15 giorni, non più come singoli ma come “Gruppo”. non parlo chiaramente dei paranoici….quello è di famiglia….parlo di siti nazionali e anche abbastanza (per quel che vale) “autorevoli”……

    Ho letto più volte che finalmente “Il Sito Della GIORGI” è sul pezzo. Bravo Matteo….vedi che …anticipare le notizie da qui porta un bel ritorno di immagine….anche a Camila….e rende un po più orgogliosi anche noi……

    Ho letto con particolare piacere che nessuno di noi ha minimamente giudicato la decisione delle 4 di rinunciare in blocco. Ci fa piacere perchè Camila gioca, ma nessuno lo pretendeva come diritto.
    Flavia, Karin, Sara, e Roberta è la squadra che avrei scelto io.
    Sara è roberta in doppio e Flavia e Karin singolariste sul veloce è probabilmente la formazione più efficace che l’Italia potesse schierare. Per sperare di portare a casa almeno 3 punti.
    Io non avrei convocato Camila….e così credo molti di voi….

    Camila doveva già essere in squadra per altri motivi….e forse sarebbe accaduto senza l’infortunio…non possiamo saperlo….

    Camila giocherà e farà il suo dovere…
    Le farà benissimo un passaggio di 15 giorni con Corrado….non pensate che corrado le insegnerà da difendere….Corrado le insegnerà ad attaccare.
    Uno come lui sa come si battono i pallettari….era il più grande pallettaro della storia….e anche lui è arrivato in top ten e ha fatto una finale Master.
    Lui sa che quelli come lui si battono solo attaccando…magari con un po più di “lucidità”….ma solo un po’….un po di pazzia serve…..
    Se vincerà e se farà vincere l’italia non avrà nessun diritto…..farà parte della Squadra…e la prossima volta…..se Sarà in forma, se avrà dimostrato di saper vincere anche quando gioca male (a vincere giocando bene son buoni tutti) difenderà i colori della maglia e della federazione. Tra l’altro è questo l’accordo. Tirrenia in cambio della disponibilità alla Fed Cup…..
    Se hanno fatto un accordo un anno fa si vede che il suo inserimento era stato già programmato. E’ stato solo rimandato….causa infortunio…

    A volte una serie di concause anche piccole ….ricordate la teoria del caos….hanno messo in moto una (piccola) rivoluzione……forse ha soltanto anticipato o ritardato i tempi.

    Facciamo una ricostruzione “Probabile”…..verosimile….
    Flavia si opera al polso e Camila fa l’exploit a Wimbledon. il cambio in Fed nasce quel giorno…..Flavia non tornerà più la stessa Camila migliorerà….Roberta è in declino…
    in quel momento il prossimo futuro era Errani, Vinci, Giorgi, Karin
    Chi avrebbe scommesso sul ritorno di Flavia….e sulla forma di Karin, e sul calo verticale di Sara e Roberta in singolare…..e il serio rischio di Sara per il suo 8° posto….In situazioni del genere puoi prendere la decisione di sparigliare….qualunque scelta ha la sua criticità… e non c’è una soluzione Ottimale. Che poi le 4 abbiano deciso di fare una scelta condivisa. o che due abbiano detto o tutte o niente, che sia stato corrado a dire….ragazze ho deciso di cambiare tutto. E la dichiarazione concordata è stato un modo per non dichiarare le promosse e le Bocciate. A volte si fa…
    La verità ha molte facce….non c’è mai una sola causa e mai un solo effetto.

    Pensiamo a Camila…..
    Che questa esperienza le sia utile. Non deve essere stressata perchè non tocca a lei salvare la patria.
    Lei gioca sempre per vincere…..se perderà lo farà perchè ha provato a vincere. non perderà mai per far finta di perdere bene. E se vincerà come vincerà lo avrà fatto per se stessa e per chi ha creduto in lei….

    Questo a me piacerebbe fosse una linea condivisa nei confronti degli Esterni. almeno una traccia della linea ufficiale.

    Aperto ad ogni contributo……c’è tempo fino a martedì

    • by Nicola

      Io sono daccordo.
      Ma prima e’ bene che tutti gli utenti imparano a rispettare anche gli altri senno che razza di gruppo si fa?
      Stanotte prima che e’ stato cancellato tutto ho letto una frase volgare di quel biglebronhi rivolta ad un altro che non la pensa uguale a lui.
      io sono intervenuto e poi si e’ sparito tutto e meglio cosi’.
      Ma che senso ha insultarsi tra di noi se poi si ci chiede di fare gruppo e viceversa?
      Prima chi deve si fa un esame di coscienza se ci riesce e poi si gruppo tutti insieme per Camila!
      Questa e la prima regola da accettare per tutti per dire siamo tutti uguali sotto la stessa bandiera!
      Spero possa avere espresso bene la mia opinione ciao.

    • by antonio quarta

      se gioca con l’Italia poi per regolamento non potrà mai piu’ giocare con l’Argentina vero? La Pierce, Rusedski, la Seles ecc hanno giocato per paesi non loro ma non ricordo se prima avessero giocato per il loro paese natale…lo chiedo perché in Argentina accarezzano ancora l’idea

      • by Just Me

        La Dokic ha giocato prima per l’ Australia poi per la Serbia e poi nuovamente per l’Australia, anche se cè da dire che quelli erano motivi profondamente diversi. Nel caso della Giorgi credo ( ma non ho la certezza ) che non potrebbe più essere convocata dall’ Argentina.

  99. by Just Me

    Allora leggo vari commenti riguardo la poca professionalità delle azzurre che hanno deciso di dare forfait. Penso che dopo svariati anni di vittorie ( e ricordiamoci anche che pochi mesi fà la Vinci poteva andare al masterino come hanno fatto le colleghe russe invece ha preferito onorare la maglia ) sia giusto dare merito a queste ragazze e alla loro decisione. Ciò che non mi è piaciuto è il loro commento riguardo ad un eventuale ritorno per la semi o finale. No care mie , così è troppo facile. Gli altri si fanno il mazzo e voi vi beccate il merito? Se si prende una decisione , per altro rispettabilissima a parer mio , bisogna essere coerenti fino alla fine. Quindi per quest’anno stetevene fuori. Questo ragionamento mi porta a scovare però un’altra pecca , di nome ” Schiavone” : passi la Errani e passi la Vinci che hanno punti da difendere e , poverine , con il loro gioco mediocre hanno pensato bene di concentrarsi su se stesse. Passi la Pennetta, che sta vivendo una seconda giovinezza e, non avrà punti da difendere è vero… ma sicuramente da guadagnarne! Ma la Schiavone…. cacchio deve difendere o guadagnare a 34 anni suonati? Perchè non fare da chioccia alle giovani leve? Questo dimostra anche la scarsa apertura mentale nei confronti delle giovani tenniste azzure. E considerando che le hanno permesso di partecipare alla premiazione di Cagliari nonostante non fosse nemmeno convocata ( scelta sua ) cazzo un minimo di riconoscenza non guasterebbe. Questo mi porta ad un’ultima analisi. Barazzutti. Daccordo, chi vince non sbaglia mai , o quasi… in questi anni ha sempre convocato le solite 4 giocatrici, facendone giocare solo 2 per giunta durante tutto il torneo. Quindi , se sai già chi far giocare e considerando 1) Pennetta infortunata 2) Schiavone alquanto desaparecida ; perchè non convocare altre 2 giocatrici ( Knapp e Camila ) che anche se non giocando avrebbero avuto modo di integrarsi meglio? Quest’ultima analisi forse è meno grave e meno rilevante ma ho deciso ugualmente di esprimerla.
    Detto questo forza Cami, forza Karen e forza azzure!

  100. by cristian

    La scelta di portare la Matteucci in Fed Cup , ha portato qualche malumore tra le altre tenniste azzurre, Gioia Barbieri su facebook ha scritto :

    “.Camerin- Brianti -Gatto -Barbieri- Grymalska- Dentoni – Moratelli – Remondina – Sanesi- Floris – Balducci- Caregaro – Di Sarra- Bruzzone – Sussarello- Rosatello – Giovine – Prosperi – Paolini – Pillot ….
    o c’è stata un’epidemia che le ha sterminate tutte..
    o c’è qualcosa che non va”

    Secondo me, non ha tutti i torti.

    • Lucia by Lucia

      Sinceramente non conosco ne la matteucci ne la barbieri. Mi basta conoscere barazzutti però’….

      • Madoka by Madoka

        La Barbieri per me entra nelle 100 quest’anno. Ci entra anche prima della Burnett.

  101. doherty by doherty

    anch’io ho piacere di dire la mia opinione sulla vicenda:
    1) se la fed cup non frega a nessuno che la aboliscano(mi dispiacerebbe perchè mi piacciono le gare asquadre)
    2) altrimenti che si faccia in modo che le migliori giocatrici siano obbligate a prendervi parte
    3) ovviamente sono felice che camila possa giocare perchè le fara’ bene stare in un clima di squadra,parlare con barazzutti e potra’ giocare il suo esordio senza pressione perchè a questo punto nessuno si aspetta una vittoria dell’italia.
    4)sono amareggiato pero’ per la rinuncia delle altre perchè:
    a) nonostante abbiano dato tanto per la nazionale non vedo perchè si debbano tirare indietro sopratutto se dicono che poi sarebbero disposte a tornare ( non puoi giocare solo se ti fa’ comodo) a questo punto se dovessimo vincere il turno successivo dovrebberlo sempre giocarlo cami e le altre
    b)se cami fosse stata convocata con flavia,sara e roberta avrebbe avuto tanto da imparare dalla loro esperienza(spero faccia amicizia con karin a questo punto,che è un esempio per tutti)

    vamosss camila! negli states si ricordano del tuo us open e non saranno certo tranquilli

    • by antonio quarta

      non credo si ricordino del risultato quanto del suo look sexy..comunque la knapp e la Giorgi, soprattutto la Giorgi che ha tutte le carte in regola per essere una top 20 , se la possono giocare tranquillamente con tutte tranne che con la Stephens sempre che non vengano le Williams ma a patto di avere per una volta una tattica che non sia sparare missile dentro e soprattutto fuori il campo…Barazzutti puo’ forse spiegare sto concetto

      • TEUS by TEUS

        antonio quarta, ci sono tante giovani ragazze dal look sexy nel circuito WTA ma una sola, durante l’ultima edizione dell’Us Open, ha vinto un match al terzo turno da strasfavorita sul centrale. Così, per la precisione.

        • by antonio quarta

          guarda che non è una critica alla Giorgi ma di outsider che vincono una partita da sfavoriti (soprattutto la Wozniacki) ce ne sono tanti considera che la Giorgi ha poi buttato via il match con la Vinci che è ampiamente alla sua portata…voglio dire uno per rimanere impresso nella memoria deve giocare un grande torneo non una grande partita e basta…l’Italia è un grande Paese ma spesso è il paese delle occasioni mancate di grandi talenti che non fanno il salto di qualità spesso per ragioni tattiche o psicologiche la Giorgi ha un potenziale da top 20 almeno e come tutti voi spero che lo metta a frutto ma per farlo deve sempre battere le Vinci le Cornet ecc adesso ha 22 anni è giovane rispetto a me ma non lo è piu’ per il tennis, diciamo che è in un’età media se non fa il salto di qualità nei prossimi 700 gg meglio lasciar perdere le speranze

          • TEUS by TEUS

            Ok, volevo solo sottolineare che molto probabilmente è ricordata più per quel match che per il look sexy.
            Non sono d’accordo sui 700 gg per fare il salto di qualità: sia in campo maschile che femminile ci sono innumerevoli esempi di atleti esplosi intorno ai 30 anni. Nessun aut aut quindi. In ogni caso la speranza ovviamente è che Camila possa esprimere il suo miglior tennis il prima possibile.

      • doherty by doherty

        secondo me se laricordano per per la gran partita che fatto di sera sul centrale.che poi camila sia una bella ragazza ( è lei che è sexy di suo, non il suo look….vabbè cosa mi fate dire che ho 25 anni piu’ di lei..)senz’altro aiuta ad essere ricordata
        che karin e lei se la possano giocare è vero ma,è anche vero che se dovessero perderenessuno le criticherebbe(condizione ideale insieme al fatto di giocare fuori casa per un esordio senza patemi)
        dei missili a camila l’avranno gia’ detto,ma leicome sappiamo non ascolta.
        io sono convinto che avere vicino una persona “estranea” come barazzutti e non il padre(ma non perchè lui abbia colpe,semplicemente perchè è difficile allenare una figlia)possa far solo bene a camila

  102. by Nicola

    Riprendo la discussione precedente perche’ non capisco e nessuno ne parla!
    Saltare Parigi per avere due settimane di stop in pratica mi sembra una forzatura…

    • doherty by doherty

      son d’accordo…ma forse effettivamente aveva bisogno di fermarsi per la spalla…spero non sia cosi..

    • by t.o.

      Evitare la “Ghiacciaia di Parigi” ha già una logica….precauzionale dopo il caldo torrido australiano. E prima del caldo degli Emirati……se conosco gli Americani e l’America ( e un po li conosco) nell’auditorium di Cleveland ci saranno almeno 30 gradi, al campo 1 del De Coubertin di Parigi…quando non giocano ci conservano i gelati….
      C’è da mettere insieme un doppio….e non è cosa da poco (Alice potrebbe essere stata favorita ad altre 18enni proprio per questo)
      C’è da mettere a punto ….Camila stessa…e due settimane con Corrado saranno ORO per lei e per il suo gioco.
      Giocare per una squadra responsabilizza. e due partite di alto livello tecnico e di grande impegno emotivo valgono molto di più di due Match in un torneo in cui non devi difendere punti…perciò psicologicamente se “perdi” in fondo sono solo fatti tuoi…..e di Sergio…

  103. nic by nic

    …. intanto Camila oggi ha raggiunto 50.000 Mi piace su Facebook, a dimostrazione del grande seguito che ormai ha (mamma mia quanti trombettieri).
    Sulle americane pronostico Stephens e Keys.

  104. Madoka by Madoka

    Anche a me della Fed Cup non me ne frega nulla. E’ una competizione di secondo piano, giocata spesso da tenniste di secondo piano.

    Le Russe che dovevano giocare una finale, hanno preferito tutte andare a giocare il Masterino di Sofia ( Makiri, Pavly, Vesnina. Vediamo se Serena e Venere giocheranno la settimana prossima.

    Non sono invece d’accordo sulle critiche alle nostre tenniste, loro sono sempre state corrette, giocandola SEMPRE, hanno tutto il diritto a rinunciare a questo turno. Mica sono come tenniste di altri paesi che la giocano una volta ogni 4 anni per avere l’eleggibilità per andare a giocare le Olimpiadi.

    Più che altro sarebbe stato molto prezioso per Camila passare una settimana affianco alla Errani, alla Vinci, alla Pennetta, alla Schiavone…avrebbe imparato in più di una settimana da loro che in un mese di allenamenti. Peccato. Sarebbe stato molto utile per Camila avere almeno una di loro.

    Cmq ritengo che sia una esperienza che possa aiutarla molto, le permetterà un po’ di uscire dal suo guscio, magari impara qualcosa.

    E poi ovviamente potremo vederla. E si confronterà con buone ( Sloane ) od ottime ( Madison ) giocatrici.

    Come ho detto l’altro giorno, una vittoria, in lotta e magari si sblocca qualcosa. Serve una svolta alla carriera di Camila che ancora non è arrivata,

    • Lucia by Lucia

      Bene, bravo. Condivido tutto in pieno tranne le prime due righe.

    • by antonio quarta

      Sono d’accordo su quasi tutto trann che sul me ne frega della Fed, è vero che I campioni la snobban ma è anche vero che è una competizione tra nazioni. la piu’ importante nel tennis femminile, in cui è l’orgoglio della nostra Patria in gioco e non solo la classifica delle ragazze ed il montepremi. Per questo se le alter la snobbano beh peggio per loro, le ragazze italiane hanno mostrato un grande attaccamento al tricolore anche a discapito dei loro punti WTA (vedi la Vinci che per la finale ha rinunciato al masters di Sofia) e sono un grupo che da solo ha dato al tennis italiano piu’ di quanto accumulato negli ultimi 60 anni da uomini e donne messi insieme.Bodogna roconoscerli tutti I meriti MA…e c’è un MA …un boicottaggio di gruppo sicuramente concorato è un brutto messaggio ed un brutto segnale …le ragioni ci sono ma avrebbero potuto fare diversamente, per esempio schiavone e errani, le piu’ titolate sarebbero potute venire comunque anche perchè sara che è l’unica giovane solidarizzi e gidi il nuovo gruppo con Knapp Giorgi Burnett e Matteucci

  105. by r.b.

    Novità a livello di vincitori Slam… Nel maschile vince Wawrinka, nel femminile quasi vinceva la Cibulkova… a sto punto aspettiamo Camila, non dico quest’anno ma magari l’anno prossimo 🙂

  106. Lino by Lino

    Bravissimo Wawrinka! Vince un torneo giocato benissimo, meritatamente trionfa. Ci sarà anche lui per i prossimi slam, a parte forse il Roland Garros..

    • TEUS by TEUS

      Non avrebbe mai vinto senza l’infortunio di Nadal e infatti ha rischiato di rimettere in discussione il match (mi chiedo ancora adesso come abbia potuto perdere il terzo set.).
      Complimenti allo svizzero ma mentalmente ha dimostrato tutti i suoi limiti oggi nonostante la vittoria.

      • by r.b.

        Non sono d’accordo. Nel primo set Stan ha giocato un gran tennis e vinto meritatamente. Poi dopo Nadal ha avuto problemi, ma sono cose che capitano. Anche Serena Williams e poi Ana hanno avuto problemi fisici, ma hanno giocato senza lamentarsi. Questo è il tennis….

        • TEUS by TEUS

          Non lo metto in dubbio. A mio parere però non avrebbe retto alla distanza contro un Nadal in condizioni normali.

  107. by t.o.

    @Matteo e Alberto
    Grazie.

  108. by Antonio Banderas

    Dal momento che è comparso sul sito un altro Antonio mi firmerò Antonio Banderas 🙂

  109. by t.o.

    Scusate la pigrizia….ma visto che la FED CUP coinvolge la “squadra” (e non solo Camila) vi posto una risposta ad un utente che ho appena scritto su Livetennis….in Fed abbiamo delle resonsabilità anche verso altri……

    “Fino a prova contraria vanno a giocare le atlete….non i numeri.
    E se parliamo di atlete basta guardar gli scontri diretti.
    Camila dal 2011 ha incontrato 45 volte delle americane. 26 volte ci ha vinto.
    Tolta Sloane che l’ha effettivamente “stesa” (ma Camila il giorno prima aveva steso Schiavone), con le altre che vengono descritte come delle “ingiocabili” Camila ha sempre fatto grandi partite. Così dicono i numeri che piacciono tanto a chi però a quanto pare non li legge.
    Sconfitta con Serena….e ci stà…..ma la ragazza si è dovuta impegnare……
    La Lepchenko…..la batte…ma le ci vuole un 7-6 nella settimana che Lep fa il suo Best Ranking…19° (in quel torneo Lep Arriverà in Semifinale per perdere al terzo con Kanepi)
    La McHale è partita di pochi giorni fa Camila è andata a due palle dal Match…poi si è fatta rimontare e Keys. Che io però non calcolo come sconfitta poichè è poco più di14 mesi fa che proprio con Keys Camila si infortunò alla spalla. Aveva vinto i due primi turni 6-0 6-2 e 6-0 6-1 e anche con Keys stava vincendo ai quarti 6-3 3-1 (o 4-2 non ricordo) Quando Camila smise praticamente di servire e finì 6-3 4-6 4-6 . Che fosse un’infortunio vero purtroppo i tifosi di Camila lo sanno bene.
    Ma per le altre…Allison Riske si è presa un 6-1 3-6 6-1 nell’ITF50K che Camila ha poi vinto.e la Hampton si è presa un sonoro 6-1 6-3 in un ITF 75K.
    Altre volte non si sono incontrate….se nel frattempo sono diventate tutti fenomeni…..ci può stare. Ma darla per spacciata….mi sembra un po troppo…
    Che poi Camila sia generosa e spesso regala partite che ha già vinto (vedi Cornet) è un costo che noi suoi tifosi paghiamo spesso…..ma a vedere una 25° che si mette a piangere sul 4-1 al secondo set e che poi dice in conferenza stampa ” Mi sembrava di non saper più giocare a tennis……” per noi trombettieri NON HA PREZZO (più che la VISA)
    Vi sembra normale che una 25° festeggi così la vittoria contro una 96°…..?

    http://www.youtube.com/results?search_query=giorgi%20cornet%20australian%20open%202014&sm=1

    forse anche di la qualcuno si preoccupa….”

    • by antonio quarta

      Per precision: la Cornet 8che non sa neanche lei come mai è nelle top 30) ha detto che le sembrava di non saper piu’ giocare a tennis perché la sua avversaria spingeva ogni palla senza strategia facendo un sacco di vincenti ma anche una marea di errori e quindi non dando alcuna continuità al gioco…ha poi aggiunto che se (la Giorgi) mettesse dentro ogni palla non sarebbe al 990 posto ma se è al 99o posto c’e’ un ragione (detto cio’ secondo me la Giorgi è molto piu’ forte della cornet ma quest’ultima ha ragione quando dice che l’altra gioca senza strategia a parte forzare tutto
      )

  110. by r.b.

    Sono davvero molto contento. A me interessa davvero soltanto una cosa, e cioè vedere una partita emozionante, e quando Camila gioca, lo spettacolo è assicurato. Prepariamoci quindi a due o tre (se giocherà anche il doppio) grandi match.
    Altro aspetto molto positivo è far parte della squadra azzurra, essere allenata da Barazzutti che darà a Camila preziosi consigli, oltre che la dirigerà in campo. Credetemi, sarà un’esperienza di crescita fondamentale per la nostra giocatrice!

  111. Lino by Lino

    Premesso che per me la fed cup è sempre stata una competizione di scarsissimo interesse, Le 4 moschettiere hanno fatto veramente una pessima figura dichiarando di rinunciare a questo turno della fed cup, e ancor più vergognoso, o ridicolo, come preferite, solo a questo turno, perchè poi pare che quando farà comodo a loro son disposte a tornare, da tenniste che han sempre sbandierato, ed ad alta voce, di amare profondamente questa competizione e i colori azzurri è veramente riprovevole.
    Spero che Camila si viva una bella esperienza e poi so che ci tiene alla maglia azzurra, per cui.. VAAAmosssss Camila!!!
    P.S. Ma perchè invece di tirar fuori ogni tanto la storia che deve cambiar allenatore, qualcuno non si va ogni tanto a farsi una passeggiata e a rinfrescarsi le idee?!! Lunga vita a Sergio e Camila !!!

  112. Lucia by Lucia

    Lo dicevo che me lo sentivo ! P.s segnalo che dopo secoli l intuito femminile funziona ancora.

  113. by SanTommaso

    In altri siti come Ubi e livetennis si utilizzano termini come “disumano” in relazione al cambio di 4 fusi orari in 4 settimane. Partendo dal presupposto che Cami era a Melbourne, avrebbe giocato Parigi, poi a Cleveland e risulta iscritta negli Emirati… beh, se fosse andata a Parigi per giocare avrebbe anche lei dovuto affrontare 4 fusi orari… “DISUMANI”. A questo punto delle due l’una: o i fusi orari non sono disumani, e quindi cade la giustificazione per le assenti, oppure Cami ha fatto bene a dire una piccola bugia sul medico (in fondo non poteva anticipare le convocazioni dicendo “non vado a Parigi per la Fed Cup” o peggio “non vado perché non mi va”) e non andare a Parigi per prendersi una settimana di stop, di ambientamento e prepararsi all’appuntamento al quale mi pare di capire che tenga moltissimo.

  114. TEUS by TEUS

    Continuo a essere sorpreso e per certi versi sconcertato da questa decisione da parte di TUTTE le veterane di non rispondere alla convocazione in FED CUP. Sorpreso perché la motivazione del ranking non regge per tutte e quattro. Sconcertato perché è sempre più evidente la loro scarsa apertura nei confronti delle altre tenniste italiane (era così complicato accordarsi e fare in modo che almeno due rispondessero alla convocazione anche per dare sostegno, dall’alto della loro esperienza, a Knapp -che in ogni caso ha giocato poco in FED- e Giorgi?).
    E se andasse a finire con due partite di Camila stile Us Open? Chi giocherebbe titolare il turno successivo? Andasse così, sarei davvero soddisfatto, in primis per Camila ovviamente, e poi perché trovo davvero di cattivo gusto e poco corretto un comportamento del tipo “non giochiamo -ripeto: tutte- con gli Stati Uniti ma ci rendiamo disponibili in futuro” .
    Proprio loro, quelle che da sempre sbandierano il grande attaccamento per la maglia azzurra…
    Nel frattempo la giovane Giorgi (quella spesso accusata di essere presuntuosa), non appena ha saputo della chiamata, ha passato, per la felicità, un’intera giornata di allenamento con la maglia della nazionale (calcio o rugby poco importa) e pare non stia nella pelle per la voglia di fare il suo esordio.

  115. Madoka by Madoka

    Camila dovrebbe quindi giocare i singolari insieme alla Knapp.

    Speriamo bene, delle buone partite, condite con delle vittorie potrebbero essere proprio quel punto di svolta che la carriera di cui Camila ha bisogno, perchè può darle fiducia, convinzione.

    Speriamo bene.

    • by r.b.

      No, i singolari si giocano da soli, il doppio lo gioca insieme alla Knapp 🙂 :-)Vabbé era una battuta, e venuta neanche tanto bene…. 🙂

  116. by cristian

    Se venisse confermata la convocazione, sarebbe un’ottima notizia! Camila avrà modo di affrontare buone giocatrici in trasferta e soprattutto avrà un “nuovo” allenatore e confrontarsi con le altre azzurre non le farà male. Dispiace che salterà un torneo, però non si può avere tutto! vediamo come andrà a finire…

  117. nic by nic

    Ci voleva. E, adesso penso sia un po tutto più chiaro sulla rinuncia (precauzionale) per Parigi. Segnalo l’ennesima figuraccia del fissato che in questi giorni ha detto di tutto e di più sull’assenza del WTA parigino, google ormai è inondato delle sue sciocchezze. Accanto al nome di Camila trovate ormai sistematicamente il suo. Per quanto concerne le nostre 4 moschettiere, ho visto già sugli altri siti, LiveTennis in particolare, che appena è uscita la notizia sulla loro rinuncia (causa “disagevole trasferta a Cleveland”) si sono scatenati molti tifosi che hanno criticato questa scelta. A mio avviso, sono critiche un po ingenerose, in quanto dopo tutto quello che hanno dato in questi anni (4 FEDCUP, visibilitità all’intero movimento tennistico italiano) questa pausa, ci può stare, anche se avviene in blocco. Camila e karin poi, non hanno nulla da perdere, in una superficie che certamente non disdegnano. Sarebbe bello vederle insieme nel doppio, in fin dei conti la favola Vinci-Errani iniziò proprio dalla nazionale.

    • by Buster

      Ma con LiveTennis intendi il blog ?
      Perchè, escludendo l’ unico utente “paciolli”, io leggo soltanto commenti positivissimi.
      Le altre due voci fuori dal coro – se così si possono chiamare – provengono soltanto da due utenti di questa pagina…

  118. by SanTommaso

    A prescindere dalla convocazione o meno di Cami, quello che sembra certo è che mancheranno le 4 moschettiere. Così parlo, pochi giorni fa, il vate..

    “WOW!!! Chi resterà fuori??? La Errani n°7? O la Vinci che ha il record mondiale di imbattibilità in doppio in Fed Cup? Oppure la Pennetta, reduce negli ultimi due slam da una semifinale e da un quarto di finale?”

  119. by Antonio

    Colpisce la decisione collettiva di Errani Vinci Schiavone e Pennetta. La Schiavone che correva come una forsennata a Palermo bagnando tutti con fiumi di spumante, che classifica deve difendere?Quindi non è un a squadra ma un clan. Al di là della felicità enorme per Camila cui questa esperienza farà sicuramente bene credo sia una pagina triste per il tennis italiano e dimostra l’inconsistenza della Federtennis. Se Giorgi e Knapp come credo e spero sconfiggeranno gli Stati Uniti avranno secondo me diritto a proseguire anche per tutta la Fed Cup. Ma cosa dirà il clan.

    • by SanTommaso

      Leggo su gazzetta.it l’ultima frase dell’articolo: “Errani, Vinci, Pennetta e Schiavone si sono inoltre già rese disponibili per i successivi appuntamenti di Fed Cup.”

      Credo manchi un “in” davanti a “disponibili”. In caso contrario beh, che dire? Legittimo pensare alla propria carriera specie dopo quanto fatto negli ultimi anni. Io non critico affatto la scelta di rinunciare alla convocazione per fare o difendere punti. Però credo si debba essere coerenti dal principio e dire “ok, per il 2014 niente Fed, pensiamo alle carriere e nel caso ci vediamo l’anno prossimo”. E comunque il pensare ai punti da difendere in singolare rafforza ancora di più il mio personalissimo punto di vista sulla competizione a squadre, basta vedere tra donne e uomini in quante/i rinuncino o non si rendano disponibili. Penso a Serena, Errani/Vinci, Federer, Djokovic, ecc ecc…

  120. zio gio by zio gio

    Ma ragazzi menomale che nn si presenteranno Errani e Vinci. CN le americane,grandi picchiatrici da cemento, avrebbero preso schiaffi.

  121. by SanTommaso

    Io personalmente aspetto “l’ufficialità ufficiale” di martedì per gioire della convocazione. Continuo a reputare la Fed un torneo non più importante di un Premier, ma se Cami è felice di parteciparvi sono ovviamente felice per lei. Ho letto l’articolo sul sito della Federtennis e credo che farà rizzare i peli nelle orecchie a più di qualcuno. Errani e Vinci non vanno perché hanno punti da difendere o guadangare (e già ci sarebbe da discutere sulla motivazione: insomma in finale ci si va tutte arzille, primo turno in trasferta contro gli Usa si preferisce starsene nel proprio…), ma la parte di articolo in cui si parla di “trasferta disagevole”, “giro del mondo e mezzo in 16 giorni” e “ambientamento legato al fuso orario”… beh, Cami e Karin non lo soffrono il fuso orario? Bah… chissà cosa ne pensano i teorici del prendere un aereo dal Quebec per volare a Seul e giocare il giorno dopo?

    • TEUS by TEUS

      Concordo, San Tommaso. Come già scritto nell’altro post, sono anch’io molto deluso dal comportamento delle “veterane”. Se davvero esiste un grande attaccamento alla maglia azzurra, ci deve essere sempre (altrimenti è lecito porsi alcune questioni…).
      Felice comunque per Camila che, a quanto pare, sta vivendo la notizia con grande entusiasmo.

    • by t.o.

      “L’Ufficiosità” è già abbastanza…per l’ufficialità c’è tempo….
      Tutto ha una logica…. Se Parigi val bene una Messa…La FED Cup val bene Parigi.
      Il Sito della Federtennis è abbastanza chiaro….sta perparandosi a difendendere le 4 Moschettiere Storiche di Fed Cup dagli attacchi che necessariamente subiranno….
      Camila è sicura di giocare…e non è detto che non faccia anche il doppio…
      Sul Cemento Americano ha le stesse possibilità di vittoria di Sara e di Roberta….non ha nulla da perdere e tutto da guadagnare. La condizione psicologica ideale……
      E con la Karin vista in Australia non è per niente detto che sarà una gita per “onor di firma”…

  122. zio gio by zio gio

    Ecco perché. Tutti questi segreti. Sn contentissimo.,finalmente. Credo che avremo molte possibilità di vittoria cn Cami. Chissà le americane convocate. Nn credo che si presentino le Williams. Sicuramente Keys e Mattek. Nn credete?

  123. by Fabio Massimo

    STRAFELICE!!!

Leave a Reply