camila_slider_020

Era già stata sorteggiata come seconda testa di serie del torneo, ma alla fine è arrivata la rinuncia. Camila non sarà a Nantes per disputare l’ultimo torneo della stagione, che quindi si può dire conclusa. Il problema alla spalla non è infatti ancora completamente risolto, e Camila ha preferito evitare un’ulteriore trasferta e rimanere in italia per completare il lungo percorso di cure, in modo da essere nelle migliori condizioni per l’inizio della nuova stagione.

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

  • Camila Giorgi esce al secondo turno del Roland Garros
    Camila Giorgi esce al secondo turno del Roland Garros
  • Camila supera il primo turno al Roland Garros: battuta Alizé Lim, prossimo match con Kiki Bertens
    Camila supera il primo turno al Roland Garros: battuta Alizé Lim, prossimo match con Kiki Bertens
  • Camila esce al secondo turno a Parigi, sconfitta in due set da Garbine Muguruza
    Camila esce al secondo turno a Parigi, sconfitta in due set da Garbine Muguruza
  • Roland Garros: Camila batte in due set Tatjana Maria e passa al secondo turno
    Roland Garros: Camila batte in due set Tatjana Maria e passa al secondo turno

96 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by Tommaso

    @ t.o. …e tutti gli altri in roulotte!

    vabbè, cacchiata per sdrammatizzare. Alla fine dai, tutti felici che le ragazze abbiano raggiunto l’ennesimo traguardo. Star qua a discutere quando “penne” ben più importanti di noi quali Tommasi, Scanagatta, Semeraro e altri hanno detto senza troppi lecchinaggi che si poteva e doveva chiudere più rapidamente la pratica e che, per il gioco espresso, ci è andata bene che le russe siano arrivate con la numero 230 e passa del ranking onestamente non ha più molto senso. Chi vuole spacciare la vittoria per un’impresa epica, storica, mitica dell’ invincibile armada faccia pure.

  2. by Tommaso

    Pur essendoci un nuovo articolo, commento ancora qui visto che si parlava di Fed Cup. Su ubitennis un articolo riporta l’anticipazione di Spots Illustrated secondo il quale il team americano farebbe installare un campo di terra (lenta) all’interno di uno stadio di baseball per il match contro la GB di Murray (scelta saggia).

    A conclusione (non si capisce se sempre SI, ma pare più che altro una considerazione di ubitennis) si ipotizza che lo stesso campo potrebbe essere utilizzato una settimana dopo anche per la Fed Cup, giustificando così l’ingente spesa per l’installazione del campo. Ora… secondo me è inverosimile che le donne scelgano, potendo giocarsela in casa, la superficie più congeniale alle azzurre. Considerando poi che tutte le americane prediligono il veloce, la cosa mi parrebbe assolutamente senza senso. Però oh, un po’ come contro le russe: se ci servono l’assist a porta vuota, perché tirare fuori?

  3. by t.o.

    Io quoto Tommaso a prescindere…..ha già la mia “Procura Generale” a parlare anche a nome mio……
    Ho sempre detto che mi riconosco sempre in quello che scrive Tommaso……..o…potrei parlare di più Tommaso…al plurale Tommasi….firmato T.O……….e chi vuole intendere intenda…….

  4. Lucia by Lucia

    Ora quoto Tommaso anche io.

  5. by Nic

    Quoto Tommaso ovviamente!

  6. by Tommaso

    Infatti io è da sabato rendo grazie alla Sharapova, Makarova & co. Non sai quante camomille per dormire la notte, l’immagine delle ragazze con la Fed Cup mi tormentava guarda, non riuscivo veramente a pensare ad altro.

    Dai, su, Lucia, smettila di dipingermi e dipingerci come fa comodo a te: qua nessuno tifa contro l’Italia, si è solo detto che la Vinci ha sofferto più del necessario e la Errani avrebbe potuto soffrire di meno (e infatti il secondo giorno ha chiuso rapidamente la pratica). Punto e stop, tutti contenti della vittoria. Però non me la sento di usare toni epici, posso? Posso dire il minimo sindacale sarebbe stato vincere 3-0? Fatto il minimo sindacale allora, considerando che un nastro o una mezza riga su uno dei 4 mp e quel mimino sindacale sarebbe stato “meno del minimo sindacale”, dato comunque per scontato che alla fine avremmo vinto.

    Io dico questo, se ti piace leggere, come ad altri, che sia contro l’Italia in quanto tifoso di Camila, mi spiace, ti sbagli. Qua siamo sempre attaccati per essere “trombettieri” che sanno solo lodare Camila. Allora non può valere il discorso all’opposto? Brava Roberta che ha vinto, ma ha fatto solo quello che tutti si aspettavano, soffrendo più di quanto tutti ci saremmo aspettati. Punto.

  7. Lucia by Lucia

    E tu Tommaso saresti a rosicare ancor di più’ …. benedetta Makarova allora. E con lei tutti quelli atleti che non rispondono alla chiamata della nazionale. Giù’ dure critiche e giudizi verso chi rispetta il proprio paese ( per quanto può’ e in ambito meramente sportivo si intende) . Va bene così’ ?

  8. Hector by Hector

    @t.o.
    Definire Fillol, Prajoux e Cornejo semidilettanti mi pare eccessivo. Cosa dovremmo dire di Szoke, cameriere ungherese appassionato di tennis, che inflisse a Panatta la peggior sconfitta della sua carriera?

  9. by Tommaso

    Dannata sia tu, Makarova, che hai rifiutato la convocazione! Se la Vinci avesse annullato a te 4 match point potremmo incensarla come si deve e intitolarle il centrale di Cagliari, invece di star qui a farle le pulci per aver rischiato di perdere contro la Panova…

  10. Lucia by Lucia

    Poniti

  11. Lucia by Lucia

    @ nic: perché non te la prendi con le russe che hanno rifiutato la convocazione e reso la finale scadente, invece di prendertela con chi non rifiuta la chiamata della propria nazionale, rischiando di fare figuracce a fine stagione? Puniti questa domanda e se ti ascolti vedrai che rischi anche tu di capire….

  12. by Nic

    Ma Lucia…
    Tu dici che le critiche ti fanno sorridere!
    Ma se una ha vinto giocando male, se ne puo’ parlare?
    O e’ vietato da qualche regolamento???
    Qua come e’ stato detto, le critiche sono partite per via del gioco. Non perche’ Camila non e’ stata convocata!
    E’ tanto difficile da comprendere??
    Se fai un piccolo sforzo vedi che ci arrivi!

  13. by t.o.

    @tommaso Voto per il trombettiere principe…….(anche perchè avevo già letto l’articolo su ubitennis)…..
    @lucia. La scelta della Russia, o meglio, l’impossibiltà della Russia di schierare una squadra decente ha profondamente cambiato l’approccio a questa finale.
    L’infortunio di Camila toglie tutti i trombettieri dall’essere emotivamente coinvolti……
    Ben altro clima c’era nei quarti di rimini contro gli stati uniti…..lì era annunciata serena….Flavia era ferma, Francesca passava un pessimo momento, Camila veniva da un ottimo 2012 e…….nessuno sapeva della spalla….
    Ma questa finale…..con una russia che gioca con le riserve delle riserve….è una trappola psicologica.
    Non puoi perdere. Tutti ti danno già vincente. Perdere non sarebbe una sconfitta…sarebbe una vergogna….
    E’ giusto che giochino le “magnifiche 4”. Per Camila (se anche fosse stata in forma) per Karin e forse anche per Nastassia cosa avrebbe significato giocare? Vincendo avrebbero “rubato” la coppa alle legittime proprietarie. Perdendo ………non ne parliamo neanche……
    Che pathos aveva questa finale……nessuno. La vittoria era scontata……
    La speranza era solo vedere del bel tennis….
    Vediamo che succede in australia……e poi riparliamo di Fed Cup
    Giocherà chi è più in forma? vedremo chi sarà più in forma a Gennaio…..poi Barazzutti deciderà….
    E noi….diremo la nostra….

  14. by Tommaso

    Più che “mi è piaciuto”, direi che lo condivido. O meglio, si tratta del mio pensiero espresso con parole diverse (migliori), da uno dei più grandi giornalisti viventi di questo sport e dello sport in generale.

    (Quindi escludiamo la D, Peppe il salumiere di Vigevano, ma solamente perché svolge un lavoro diverso)

  15. Lucia by Lucia

    Non so chi l’ abbia detto ma a te e’ piaciuto molto.

  16. by Tommaso

    “Il capolavoro consiste nell’aver vinto per quattro volte un campionato del mondo senza aver mai avuto la squadra migliore. Contro il Belgio della Clijsters e della Henin non avremmo mai vinto, cosi come avremmo sempre perso contro gli Stati Uniti delle Williams. Non è una colpa essere fortunati ma non si può dimenticarlo.”

    Chi l’ha detto?

    A) un trombettiere
    B) Barazzutti
    C) Rino Tommasi
    D) Peppe il salumiere di Vigevano
    E) utentenonregistrato su livetennis

    Aprite il televoto!

  17. Lucia by Lucia

    Che vuoi che ti dica? Hai sostanzialmente ragione. Chi tifa Camila ( e questo lo comprendo bene perché’ è’ ciò’ che muove anche me) , non la preferisce ad altre per le partite che vince ma per come le gioca.
    Quindi capisco che i suoi tifosi siano attenti alle prestazioni e allo spettacolo offerto dalle sue colleghe seppur connazionali. Ma c ‘e’ un ma…..
    Quando c’ e’ la nazionale di mezzo ed il risultato e’ cosi’ importante per il movimento ( di cui anche Camila fa parte) , la prestazione può’ passare anche in secondo piano.
    Perché’ ? Perché’ non stiamo parlando di una ventunenne dalla classe smisurata, che può’ anche perdere ma facendoci vedere comunque un futuro glorioso. Stiamo invece parlando di atlete di cui sappiamo tutto ( qualità’ e difetti, aspettative ed ambizioni) , che possono tirare un vincente in più’ o commettere un gratuito in meno ma che hanno comunque raggiunto il proprio margine di crescita. Non voglio con questo sminuirne il valore ( tre finali di Rg di cui una vinta, e quattro fed cup consegnano questo gruppo alla storia) , dico solo che le loro prestazioni sono ormai standardizzate. È allora le critiche mi fanno un po’ sorridere. Soprattutto perché’ diversamente da altre top 30 nessuna di loro ha mai tirato indietro la gamba per la nazionale, soprattutto da chi come NOI ha il privilegio di vedere crescere e tifare una tennista dalla classe immensa come Camila.

  18. by t.o.

    Benritrovati a tutti…..Dico la mia a quei nuovi utenti (e se non nuovi di rara partecipazione) che rilevano in buona parte degli interventi scritti “spirito antitaliano” o “camillite spinta”.
    i trombettieri sanno da tempo che Camila non avrebbe fatto parte della squadra.
    Non ne avrebbe fatto parte anche se la sua spalla fosse tornata al meglio.
    Con una Russia in questa formazione io avrei addirittura “Vietato” a Camila (avendone facoltà) di partecipare anche se Barazza l’avesse chiamata per giocare.
    Immaginate che si sarebbe scritto di Camila se avesse vinto come ha vinto Roberta……apriti cielo….
    Questa Fed Cup appartiene a Roberta, Sara, Francesca e Flavia, un po anche a Karin e a Nastassja……
    Russia B o C non conta, anche la Davis in Cile fu vinta contro dei semidilettanti…..alla storia passa la Davis.
    Alla storia passerà questa Fed Cup…..e chi l’ha vinta….
    Dire che Sara e Roberta hanno giocato male non è però lesa maestà…..
    Non è lesa maestà dire che il “pugnetto di Robertà” sul Doppio Fallo dell’avversaria e il suo incitare il pubblico a fare tifo (e casino) sul successivo definitivo servizio…….non è il massimo della sportività……
    Dire questo non è da antitaliani…..
    Anche dire che non ci piace vedere Sara vincere “giocando sull’errore dell’avversaria” anche contro una che “non so neanche come si chiama” non è lesa maestà…..a me piace un’altro tipo di gioco….
    La Fed Cup 2014 avrà altre premesse. E’ finito un ciclo…bisogna aprirne un’altro….
    Per questo la Fit ha fatto un accordo con Camila….questi erano i programmi…
    Roberta ha dimostrato (e un po anche Sara) che in Fed le classifiche valgono poco.
    Ogni partita è davvero un mondo a se….molto di più che in un semplice torneo……
    Non ho voglia di dire altro, Tommaso, Omar, Teus hanno detto a sufficienza anche per me…..
    Antonelo, come sempre, ha sintetizzato tutto in una sola parola…..Vamoooooooooooosssss

  19. by Tommaso

    Onestamente la convocazione in Fed Cup al primo turno del 2014 sarebbe, in condizioni di libera scelta, piuttosto scontata. Mi spiego: oltre che il ranking contano molto le condizioni di gioco. E’ il motivo per il quale il miglior tennista, a detta di molti, di tutti i tempi pur avendo stabilito il record di vittorie Slam e di settimane al numero 1 (palmarés e classifiche alla mano, quindi, fatti…) ha vinto una sola volta e quasi per caso il RG. Ma come? Il ranking non conta? Sì che conta, ma conta anche la superficie.

    Il primo turno si gioca contro gli Stati Uniti, battute quest’anno al primo turno seppur a fatica (3-2) nonostante le condizioni favorevoli (terra, outdoor). Bene, l’anno prossimo si giocherà su cemento outdoor, di sicuro non la superficie preferita dalle nostre. Eccetto una… Certo, ci vorrà un bel po’ di coraggio, ma visti i risultati di Camila sul veloce (e, come farebbe notare qualcuno, SOLO sul veloce) siamo così sicuri di volercene/potercene privare?

    Ciò detto, lo preciso subito: a una vittoria di Fed Cup preferisco 100 volte la vittoria anche solo di un International in stagione da parte di Cami.

  20. TEUS by TEUS

    Come ben sanno tutti coloro che frequentano da tanto tempo questo blog, io mi pongo tra gli inguaribili ottimisti e perciò non ci troverei nulla di eclatante se, già nel 2014, Camila chiudesse l’anno con il miglior ranking tra tutte le nostre tenniste. Il principale obiettivo sarà giocare al meglio nei tornei dello slam. L’eventuale convocazione in FED CUP avrà una rilevanza molto marginale.

  21. Omar Camporese by Omar Camporese

    la stagione 2013 si è chiusa con la vittoria in Fed, che non ho avuto modo di seguire…

    in base alla classifica acquisita e ai punti in uscita per le nostre 6 ragazze top 100,
    ho tracciato a grandi linee quello che potrebbe essere il quadro per il 2014.

    punti da difendere a fine gennaio 2014
    Errani 325
    Vinci 160
    Knapp 60
    Giorgi 7
    Schiavone 5
    Pennetta 0

    punti da difendere primi 5 mesi 2014 (metà stagione compreso RG)
    Errani 3395
    Vinci 1380
    Schiavone 740
    Knapp 449
    Pennetta 254
    Giorgi 117

    potenzialità punti acquisibili per mese su base rendimento 2013:
    Errani 443, Vinci 317, Pennetta 190*, Schiavone 125, Knapp 125, Giorgi 90*
    *tenuto conto anche dei rispettivi problemi fisici che hanno condizionato la loro precedente stagione.

    possibili punti / posizione in classifica a fine gennaio 2014*
    Errani 4553 (7 inv.)
    Vinci 3327 (12+2)
    Pennetta 1925 (27+4)
    Schiavone 1370 (38+4)
    Knapp 1318 (39+2)
    Giorgi 753 (83+16)
    *considerando il ritiro definitivo di Bartoli

    possibili punti / posizione in classifica a fine RG 2014*
    Vinci 3375 (11+3)
    Errani 3260 (13-6)
    Pennetta 2110 (22+9)
    Knapp 1470 (36+5)
    Schiavone 1135 (50-8)
    Giorgi 887 (67+32)
    *considerando il ritiro definitivo di Bartoli

    saluti.

  22. by Lucio

    Qualcuno ha notizie delle condizioni fisiche di camila ? Sarebbe bello conoscere le reali condizioni e la programmazione futura.

  23. by antonelo

    L’unica diversità fra Camila e le altre tenniste italiano è nel talento. Sconfinato quello di Camila, limitato quello delle altre. Vamoooooooooooooooooooooooooooooooooooos!

  24. by Fabio Massimo

    Avete visto la conferenza stampa su Supertennis tv? Barazzuti mi è sembrato possibilista sull’ingresso di Camila nel team azzurro anche se con la condizionale!!!!!…… mentre le giocatrici hanno formato uno sbarramento non troppo simpatico che la dice lunga sulla loro non accettazione nel gruppo di Camila. Non le fanno onore, mi dispiace. E’ un atteggiamento da clan: si è parlato tanto delle loro diversità caratteriali e del lavoro di accettazione tra di loro, poi, un’altra diversità come Camila…….. forse è troppo diversa? perché della diversità c’è un limite?

  25. Lucia by Lucia

    Non credo che nessuno di voi sia stato becero ed ognuno e’ ovviamente libero di esprimere il proprio pensiero. Il mio e’ che sono contenta che il mio paese abbia vinto la massima competizione per nazioni al femminile.
    La Russia era scarsa? Di chi la colpa??? La errani e la vinci potevano giocare meglio ? Certo che si ma è’ comunque bastato . Senza questa generazione di tenniste nemmeno noi saremo così’ tanto tifosi di Camila, perché’ il tennis in Italia sarebbe un altra cosa. Dopo questa generazionei tifosi di Sara,Francesca , Flavia ecc. saranno per Camilla. L ultima cosa che ci serve e’ uno scontro generazionale.
    Passo e chiudo.

  26. by Tommaso

    Oh, comunque il “Clan dei trombettieri” fa proseliti illustri. Allora non siamo i soli a dire che questa vittoria è bella, sì. E’ importante, sì. Ma tutto sommato non è che sia st’impresa d’altri tempi contro una macchina da guerra insormontabile e che, anzi, si poteva anche soffrire un po’ di meno!

    http://www.ubitennis.com/sport/tennis/2013/11/03/976127-quarta_italiana_anni_clima_grande_esaltazione.shtml

  27. by Tommaso

    Ma certamente, Lucia, nessuno se lo dimentica. Qualcuno ha detto: “la Vinci è scarsa”?. Qualcuno ha detto: “guarda quella schiappa della Schiavone, non gioca la finale”? Qualcuno ha detto: “La Pennetta gioca il doppio di consolazione quando è tutto finito, che scarsa? Qualcuno ha fatto commenti negativi sulla storia di Pennetta/Schiavone/Vinci/Errani.

    A quanto mi risulta, si è criticata una partita sofferta della Vinci contro una semi sconosciuta e una partita non eccelsa della seconda migliore italiana della storia contro… chi? Chi si ricorda come si scrive? Dire che la Vinci ha rischiato e che Sara non ha giocato bene QUELLA partita non vuol dire che ci si dimentichi del passato. non capisco veramente questa uscita, perdonami. Tra l’altro personalmente ADORO la Schiavone e la Vinci, per il loro TIPO di gioco (non i risultati) che nel maschile paragono a Dolgopolov, uno che non vincerà mai niente ma che mi diverte guardare giocare. Non mi piace il gioco della Errani, che paragono nel maschile a Ferrer. E allora? Non sono così megalomane da pensare che il mio giudizio sia LA VERITA’ assoluta. E’ un mio gusto personale, sarò ben libero di dire che non mi è paciuta la partita della Errani? E per questo devo essere tacciato di revisionismo storico (i risultati passati) o di essere un “tifoso becero”?

    Guarda, ti faccio un esempio:

    “Si chiude così, con la vittoria simbolica in doppio, col 6/1 6/1 della squallida Errani alla brava Alisha Kleybanova, nonostante il feroce e un po’ imbecille gufare dei “trombettieri della regina” Come si direbbe a Napoli…
    …va putivete sparagnà, sta’ figura ‘e mmerda…”

    Questo è tifo becero da curva. Peraltro verso gente che tifa la stessa squadra.

  28. Lucia by Lucia

    Ovviamente volevo scrivere errani

  29. by Tommaso

    Intanto la Halep si è vinta anche il Masterino di Sofia. Brava Simona, sono proprio contento!

  30. Lucia by Lucia

    La schiavone ha vinto uno slam dopo decenni ( compresi i maschietti) , la erranti ha fatto finale al rolland garros ed è’ 7 al mondo ( dopo esser stata tra le prime 4) , la pennetta e’ stata la prima nella storia ad entrare nella top ten mondiale, la vinci ( insieme alla erranti) ha vinto non so neanche più’ quanti slam in doppio, oggi in meno di dieci anni abbiamo vinto la quarta Fed cup.
    Il resto e’ Fuffa.
    Si può’ essere tifosi di Camila senza dimenticarci di questo ?

  31. by Tommaso

    Dopo una giornata di assenza, rispondo un po’ a tutti quelli che mi hanno tirato in causa direttamente o meno, in qualità di “tommaso”, “tifoso di Camila” e “trombettiere”

    @Lucia: visto che sono stato uno di quelli che ha criticato la partita troppo combattuta della Vinci, mi sento chiamato in causa quando dici: “Si tratta di giudicare le partite della squadra nazionale con lo stesso spirito con cui giudichiamo quelle di Camila”. Giustissimo, ed è infatti quello che ho fatto peraltro in maniera molto civile. Se Camila avesse vinto “solo” 8-6 al terzo contro una che sta 120 posizioni sotto di lei in classifica sai che papiri avrebbero scritto altrove? Li scrivono anche quando vince facilissimo 6-0 6-1 (contro la Cohen, numero 223 al mondo, e allora Camila era 136), figurati se avesse sofferto al terzo. Dico che, con l’esperienza e il palmarés che hai, concedere 4 match point a una semisconosciuta non è proprio un buon modo di iniziare una finale di Fed Cup. Era infortunata o dolorante? Non avrebbe potuto, invece di rischiare di compromettere la finale, dirlo e lasciare il campo a Flavia ad esempio? “Se gioca infortunata sbaglia, affari suoi, il suo staff non è competente a lasciarglielo fare” (non l’ho detto io, non l’ho detto di Flavia. Lo dicono in molti quando qui si parla di Camila che ha giocato infortunata buona parte della stagione). Io tifo Italia, ovviamente, e proprio perché tifo e mi interesso, mi incazzo se mi tocca soffrire in certe partite. Come succede se guardo la mia squadra di basket che gioca male o svogliata contro un avversario nettamente inferiore. Infine: tifare Camila è speciale, hai ragione. Ma non è vietato. Casomai sarà vietato, a tempo debito, incensarla dopo averne sbeffeggiato gioco, allenatore, staff, scelte di vita, estetica e pure i vestiti. Per il resto, più siamo a tifarla e sostenerla e meglio è!

    @Marilù: penso e spero che Errani, Vinci, Pennetta, Schiavone, Knapp e Barazzutti siano abbastanza adulti e intelligenti da non prendere decisioni riguardo la convocazione o l’accettazione di una giocatrice in Nazionale leggendo commenti su internet di persone che magari non si chiamano neanche Tommaso, o t.o., o Marilù o Vince, o peppe78…. Quindi il discorso è assolutamente fuori luogo, mi dispiace.

    @cristian: non dico che Errani non avrebbe dovuto concedere palle break, dico (e basta vedere la partita di oggi, che è una conferma indiretta di quello che dicevo ieri) che da una che “da 2 anni è in top 10, con finale RG, semifinale RG, semifinale Us Open, quarti AO, semifinale Roma-Madrid, finale Dubai- Parigi indoor , quarti Miami-Indian Wells” mi aspetto una partita chiusa rapidamente e senza concedere troppo ad una avversaria nettamente inferiore per esperienza, palmarés, classifica. E infatti Sara, che ieri ha letto le mie critiche, oggi ha voluto rispondermi sul campo 😉

    @chi sul suo superblog da milioni di visitatori pubblica prima questo “…va putivete sparagnà, sta’ figura ‘e mmerda…” che un post di lodi all’Italia che ha vinto la Fed Cup: …. niente, che gli si può dire a uno così? Si può giusto averne un po’ di compassione.

  32. by Nic

    @Lucia
    La storia che i tifosi di Camila non tifano per la nazionale e’ una tua invenzione!
    Come tua e’ l’ invenzione che noi attacchiamo tutti!
    Il blog di Camila e’ aperto a tutti e basta vedere gli interventi di settimane precedenti!
    In centro Italia si dice che tu te la suoni e tu te la canti!
    Prima ti inventi le cose e poi ti lamenti….
    Qua tutti abbiamo sempre tifato Italia in Fed…
    E’ a volte come si svolgono gli eventi che fa discutere!
    Ma in un modo o nell’ altro nessuno e’ contro la nazionale se non all’ interno della tua testolina!
    Scrivi pure quanto vuoi ma scrivi senza inventarti le cose per favore…

  33. TEUS by TEUS

    Riprendo l’ultima frase di Antonio per fare una considerazione personale: “Se poi la nazionale è un circolo chiuso, ce ne faremo una ragione”.
    Dunque: ascoltando la conferenza stampa post-vittoria l’impressione è che le “veterane” siano molto gelose del loro posto in FED CUP. E fin qui niente di male, ci mancherebbe. Però dichiarazioni tipo quella di Pennetta di qualche tempo fa “conosco poco la Giorgi perché fa parte di un clan” si potrebbero sinceramente evitare dato che Camila ha effettuato un percorso tennistico diverso e questo non è un buon motivo per trattarla come fosse una “marziana”. In più si comporta sempre in maniera estremamente educata in campo e fuori e, anche se spesso non è di molte parole, andrebbe compresa e aiutata a integrarsi al meglio dal momento che tutto ciò accade solo per timidezza e non certo per presunzione data la sua giovane età.
    L’impressione, sempre personale ovviamente, è che giocatrici ormai sul viale del tramonto siano un po’ restie ad accettare il nuovo che avavnza (togliendo loro anche non poco dal punto di visto mediatico).
    C’è un fatto certo: non abbiamo mai avuto una giocatrice con un tipo di gioco così offensivo come quello di Camila e, dato che tre slam su quattro si giocano sul veloce, non credo proprio che l’obiettivo ultimo di Giorgi sia sottrarre a qualcuna un posto in FED CUP ma, più verosimilmente, tentare un’impresa ben più importante e mai riuscita alle “fantastiche quattro”: centrare la finale di uno slam che non sia il RG.
    Giorgi diventerà la nostra miglior giocatrice nell’arco di qualche anno carte d’identità alla mano. E’ una logica e naturale conseguenza. Forse è proprio questo fatto a non essere ben digerito nel “clan” FED CUP.

  34. by Antonio

    Essere tifosi della nazionale italiana ed essere contenti per la vittoria della Fed Cup, non vuol dire essere miopi e negare l’evidenza:
    – abbiamo battuto la Russia C in cui ha giocato singolare e doppio la vincitrice del Trofeo Bonfiglio 2012;
    – la Vinci ha dovuto annullare 4 match point contro una Panova che la distanzia in classifica oltre 100 posizioni;
    – la Errani è stata l’unica italiana nella storia ha rimanere nella top ten per due anni consecutivi ma è in evidente crisi tecnica: servizio mediocre, seconda disastrosa, non sono migliorati negli ultimi anni e senza questi non vinci uno slam. Finora è riuscita a supplirei suoi limiti con una tenacia mentale da campionessa ed una condizione psicofisica al massimo. Ma ora sta
    cedendo: il 2013 è stato salvato dalla Fed Cup. Io mi auguro che nel 2014 migliori i suoi limiti e, dosando gli impegni, giocando meno doppi, possa reggere tra le top ten. D’altro canto non posso non vedere quanto Camila Giorgi abbia un potenziale inespresso da top ten con un gioco spettacolare che può diventare devastante se riuscirà a maturare nella gestione delle partite. In verità già oggi è da nazionale. Insomma a breve ci sarà un ricambio generazionale e chi ama il tennis italiano non può che rallegrarsene. Se poi la nazionale è un circolo chiuso ce ne faremo una ragione.

  35. Lucia by Lucia

    A volte penso che tifare Camila sia qualcosa di talmente speciale…. Tanto da cercare di evitare di diventare troppi. Cercando di attaccare tutti.

  36. doherty by doherty

    che piaccia o meno sara fin’ora è la seconda giocatrice italiana piu’ forte di tutti i tempi…e tutti dovremmo esserele grati per quello che ha fatto…il resto sono chiacchere …

  37. by cristian

    Tommaso fammi capire, per andare “bene” la Errani non doveva concedere palle break? perché il punteggio lo ricordo è 61 64, qualcuno che non lo sa, dai vostri commenti può capire che la Errani ha impiegato 5 ore per battere la russa, qualcuno ricorda che le palle break sono stanche anche annullate? ha avuto 12 pb, quante ne ha trasformate la russa? …il 17 % !!!! solo 2 ne ha convertite! cioè se dobbiamo fare un analisi facciamola fatta per bene! poi le giornate NO capitano a tutti, dobbiamo crocifiggere la Errani per aver vinto in neanche 1 ora e mezza dopo una stagione intensa, a me sembra un voler andare contro a tutti i costi, è chiaro che a qualcuno sta antipatica, però le figure di merda sono sempre dietro l’angolo ( non ce l’ho con te Tommaso).
    Ieri su livetennis un espertone voleva oggi in campo la Kleybanova contro Sara, ” sicuramente Alisa la batte quella pallettara” … risultato finale ? 61 61 Errani, il mio consiglio è riflettere prima di scrivere.

    da 2 anni è in top 10, con finale RG, semifinale RG, semifinale Us Open, quarti AO, semifinale Roma-Madrid, finale Dubai- Parigi indoor , quarti Miami-Indian Wells … cavolo, proprio fortunata sta Errani, magari me ne passa un po a me!! ( ovviamente ho omesso tutti i grandi traguardi raggiunti col doppio) … che giocatrice!! ce ne fossero altre 100 cosi !!

  38. doherty by doherty

    @marilu’
    in linea di massima d’accordo con te…
    pero’ non credo proprio che l’ ” accettazione” di camila da parte del gruppo dipenda dall’atteggiamento piu’ o meno corretto e razionale dei suoi fans.sarebbe puerile…il gruppo si spacca perchè ci sono alcuni tifosi di camila che non amano,ad esempio,sara ? ma dai…
    dipendera’ dai risultati che cami otterra’ e dal suo comportamento durante gli eventuali giorni di raduno e convocazione.
    non la conosco di persona ma non mi sembra una ragazza arrogante,irrispettosa,che non si prende le sue responsabilita’…
    probabilmente,essendo,come sembra,timida ed introversa,è una “solitaria” e non sara’ una trascinatrice del gruppo,ma non siamo tutti uguali

  39. by Alex

    @Cristian:
    la Vinci ha disputato la partita con evidenti problemi fisici. non puoi metterla allo stesso livello. così come non puoi mettere allo stesso livello Errani di ieri con Errani di oggi, che è sempre stata padrona della situazione! anche se va detto che oggi giocava contro un’ avversaria che non si è neanche allenata per entrare in campo e si è visto benissimo dal gioco e dai suoi movimenti… poi bene che la Russia abbia schierato questa squadra rimaneggiata! bene per noi sia chiaro! ma quante ombre si trascinano dietro Sara e Roberta negli ultimi mesi…
    inutile negare certe evidente!

  40. Lucia by Lucia

    Non si tratta di essere preti o suore. Si tratta di giudicare le partite della squadra nazionale con lo stesso spirito con cui giudichiamo quelle di Camila. Perché tra poco tempo saranno la stessa cosa. Perche” le continue critiche nei confronti delle sue colleghe italiane , rischiano di porre i tifosi di Camila in una chiave antinazionale.
    Questo non le permetterebbe di raccogliere la grande eredità’ di tifosi della generazione delle varie schiavone,erranti, pennetta ecc.. Non mi sembra molto difficile.

  41. by Nic

    Io credo che tutti tifiamo per la nostra nazionale.ma le aspettative della prima giornata non erano queste!
    La prima partita l’ ha vinta Schiavone dagli spalti e la seconda ha visto la solita Errani in difficolta’ contro una sconosciuta!
    Allora che giochi la Knapp oggi.
    Se il copione sara’ lo stesso di ieri e’ meglio spegnere la tv se poi non si possono fare considerazioni non buone, che arriva chi ti dice che non tifi Italia!
    Sembrate quei preti sempre pronti ad incensare i santi!
    Ma va la va!!!!

  42. Lucia by Lucia

    Camila e’ italiana. Sono sicura che tifera’ per la propria nazionale. Anche noi dovremmo farlo.

  43. by Tommaso

    Vorrei capire quale metro di giudizio andrebbe, secondo voi, seguito da qui in avanti. Se il metro di giudizio è “una vittoria è una vittoria, anche 8-6 al terzo” allora è inutile stare a parlare di tattica, punti decisivi, doppi falli, ace, servizio, risposta… Vada come vada la partita, chi vince ha ragione. Anche se è la numero 7 del mondo contro la 230.

    Se invece consideriamo che le classifiche valgono, che i punti valgono, che i tornei vinti valgono e che l’esperienza vale qualcosa… allora no, dire “vincere ha vinto, ha fatto il suo” non mi va bene. Non mi va bene per la Errani (numero 7 e già numero 5 del mondo e finalista Slam che concede una caterva di palle break a un’emerita sconosciuta), non mi va bene che la Vinci debba fronteggiare 4 match point (non sarebbe neanche dovuta arrivarci) e non mi va bene neanche per Camila. Camila nelle qualificazioni agli Us Open ha battuto giocatrici piazzate meglio di questa russa affrontata dalla Errani in classifica e sembrava quasi doversi scusare per aver lasciato dei punti per strada. Ci vuole coerenza, da parte di tutti.

    Io non sono per il “basta vincere”, io so che nel tennis ci sono tantissime variabili che ti fanno perdere una partita in cui fai più punti dell’avversario. Quindi non basta dire “ha vinto, ha fatto il suo”. Per me date esperienza, classifica, palmarés e condizioni di gioco (terra, all’aperto, in casa con “l’italopiteco” scatenato in tribuna – Clerici docet) è impensabile aver lasciato un set e avuto quattro occasioni di perdere un match contro questa Russia, mi dispiace. Poi la Fit lo farà passare come l’ennesimo trionfo del tennis italiano in crescita che blablabla…

  44. by Nic

    Daccordo con Alex e Antonio.
    Decisamente sopravalutata!

  45. zio gio by zio gio

    Errani mi dispiace per voi,ma ha giocato molto bene. Di dritto era,come spesso le capita,un cecchino;il solito problema al servizio,che non si risolve di certo nella sett di preparazione alla fed cup,ha fatto si che la russa.giovane talentuosa esplosiva,prendesse il pallino dello scambio. Per il resto,è stata una partita dominata dalla Errani. Giocate voi contro una che vi gioca palle corte ogni scambio e ha i colpi pazzi di chi nn ha nulla da perdere.

  46. by cristian

    Alex, allora la Vinci è da fucilare per aver vinto 8-6 al terzo ? ogni partita è a se!! una settimana fa ha battuto agevolmente la Jankovic doppio 64, ora ha vinto 61 64 con la 230 al mondo, ma qual’è il problema? quello che doveva fare lo ha fatto, ci sta a fine stagione arrivare scarichi ? specialmente dopo aver giocato anche il Master 7 giorni fa, ci sta anche che era il primo incontro tra le 2, ci sta che le motivazioni siano diverse dal giocare contro una Jankovic per passare alla Khromatcheva, per Camila è valido il discorso di “motivazione” .. può tranquillamente valere anche per lei … ma magari Camila da gennaio vince con tutte 61 64 lasciando palle break a go go, firmo subito.

  47. by Alex

    Sara si… Sara no…
    se vogliamo stare ai fatti, una che perde la meta’ delle partite giocate negli ultimi 6 mesi, non vale di sicuro la topten! poi oggi, considerando che giocava sul suo terreno preferito e contro una poco piu’ che ragazzina…
    non è per il risultato in se, ma se vogliamo ha mostrato per l’ ennesima volta tutti i suoi limiti! ma ragazzi… ha concesso 12 palle break… ma vi rendete conto?? ha vinto il primo set, molto piu’ a fatica di quello che dice il risultato e si stava complicando la vita nel secondo!! contro chi poi??? non è che le si debba dare addosso a tutti i costi… ma ogni tanto separare i fatti dalle pugn… come dice qualcuno, vale anche per lei.

  48. by Antonio

    La Errani non si è affatto risparmiata e poteva perdere il secondo set: la ragazzina ha esibito una varietà di colpi, risposte, ace, palle corte cui seguivano errori da 18enne su cui la Errani ha costruoto il match. Lo ha detto lei nell’intervista post partita dove ha anche detto di essersi sentita stsnca forse per sver fatto troppo il tifo psr la Vinci (sic!). La Errani non ha rubato nulla nell’essere top ten ma oggi non vale la posizione che occupa.

  49. by cristian

    @Nic : la Errani le vale le prime 10, allora scusami le dovrebbe battere tutte 60 60 o 60 61 ??? ma per piacere, ha fatto quello che serviva per chiudere 61 64, io anche nei momenti di “difficoltà” non ho mai pensato che potessero andare al terzo, c’era un abisso tra le 2, ora se vogliamo dare contro la Errani a tutti i costi è un conto, ma ragionare prima di scrivere è meglio. Allora Camila perde dalla 180, cosa significa? non merita le top 100 ?? le merita perché la posizione che ricopre se l’è guadagnata sul campo, nel corso della stagione,semplice. Piuttosto domani la Errani assolutamente titolare, a risultato acquisito a questo punto farei giocare la Knapp. Forza ragazze!

  50. by Nic

    Posso capire Vinci che ha avuto un problema…
    Ma la Errani che rischia un set contro una ragazzina e’ una mezza vergogna!
    E anche i primi game del primo li ha rischiati…
    Questa non vale le prime dieci!

  51. by Tommaso

    Probabilmente le nostre sono entrate in campo rilassate pensando di avere già vinto (è un meccanismo che si accende spesso in certi casi). Proprio per questo motivo avrei lasciato la scena a Flavia nel primo match e soprattutto a Karin nel secondo, ben sapendo che il doppio di domani sarebbe stato inutile e quindi Sara e Roberta avrebbero giocato i rispettivi singolari…

  52. by Nic

    E la Errani per poco ci lascia il set contro una ragazzina…
    Altro che squadra di serie C!
    Oggi ci e’ andata di culo….

  53. by Antonio

    Questa squadra è alla frutta: forse per questo c’è un’esultanza smodata. La Errani in difficoltà contro una bambina che rideva sorpresa dopo ogni punto credo sia la sintesi di questa Fed Cup. Camila già era in grado oggi di giocare, soalla permettendo, in questa squadra.

  54. by Nic

    Intanto su livetennis quando si nomina la Giorgi interviene puntuale il solito utente idiota che si fa chiamare VINCE, a dire che Camila merita la classifica che ha…
    Dimenticando volutamente l’ infortunio alla spalla…
    Ma si puo’ essere cosi’ idioti????

  55. by Antonio

    Certo che la Errani potrebve risparmiarsi i pugnetti alla bimba russa….che peraltro ha buine potenzialità.

  56. TEUS by TEUS

    Tommaso, ti comprendo ma trattasi pur sempre di una finale. Giusto anche considerare che il ranking, in FED CUP e COPPA DAVIS, molto spesso ha minore rilevanza (non sono io a dirlo ma la storia delle due competizioni).
    Il problema odierno di Vinci non era il torcicollo ma i suoi limiti caratteriali (che non le hanno permesso a più riprese di entrare nelle top ten quest’anno perché le fanno sentire troppo la tensione in circostanze importanti) uniti a una condizione fisica non sufficiente in questo momento.

  57. by antonelo

    In effetti mi aspettavo che da un momento all’altro il telecronista RAi urlasse anche “vamoooooooooos roberta!”. Qualcuno dovrebbe spiegargli che il posto per i tifosi è nelle tribune, non nella cabina di commento.

  58. by Antonio

    mi correggo non è la Golarsa ma la Grande

  59. by Antonio

    A proposito di titoli enfatici la telecronaca Rai è inascoltabile ho tolto l’audio non per la Golarsa ma per il giornalista che con la Vinci mancava che suonasse la tromba. Questa ragazzetta che gioca ora fa una gran tenerezza.

  60. by Tommaso

    Ero ovviamente ironico: perdere un set contro questa Russia era impensabile, rischiare (quattro volte) di perdere addirittura un match ha rasentato il ridicolo. La Khromacheva che sta giocando con Errani è numero 230 e passa del mondo. Senza offesa, ma stando al ranking: una giocatrice da Itf di basso livello contro una finalista Slam. Vinceremo perché è giusto e logico, ma le scenate in campo così come i titoli entusiastici (su livetennis titolano “Eroica Vinci”) mi fanno ridere. O piangere.

  61. by Antonio

    Quoto Teus. Non mo è piaciuto poi l’atteggiamento antisportivo della Vinci con continue esplosioni sopra le righe, cagnara del pubblico, pugnetti mostrati, contro una Panova che ha dimostrato di essere una giocatrice da non snobbare e che ha giocato la sua onesta partita. Ammiro Camila anche per la sua estrema compostezza e corretteza in campo.

  62. TEUS by TEUS

    Sì, Tommaso. E’ giusto anche riconoscere però che la russa ha servito tre volte per il match è ha puntualmente tremato altrimenti la Vinci odierna (fisicamente in riserva da ormai molte settimane) non avrebbe portato a casa l’incontro alla fine. Diciamo che è andata di lusso.
    Personalmente avrei fatto giocare Knapp dato che anche Pennetta negli ultimi tempi aveva mostrato le stesse carenze dal punto di vista fisico della tarantina. Ripeto: è andata di lusso.

  63. by Tommaso

    Sarà anche una finale da Serie C, ma intanto questa Panova è una plurivincitrice Itf, non dimentichiamolo, e arriva da un periodo straordinario in cui ha vinto un 25.000$ e un 50.000$… E’ giusto riconoscere i suoi meriti.

  64. by Nic

    Oggi finale Fed assurda da serie C…

  65. by cristian

    Tornando ai rapporti con le altre tenniste italiane, ho visto una foto su facebook di ieri sera, Camila ha festeggiato Halloween con la Matteucci e Claudia Giovine.

  66. by Tommaso

    @Massimo

    dalla conferenza post match di Camila contro la Bartoli a Wimbledon

    Q. You have a problem with your shoulder?
    CAMILA GIORGI: Yes. It’s eight months I’m like this. I’m playing, but never go away.
    So now I will stop and see a doctor and start from there.
    Q. Have you had it x‑rayed?
    CAMILA GIORGI: Yes.
    Q. The right?
    CAMILA GIORGI: Yes.
    Q. What do they say?
    CAMILA GIORGI: I have tendonitis and bursitis.

  67. Cari Amici,
    Qualcuno mi saprebbe spiegare quale sia esattamente la patologia di cui Camila soffre alla spalla?

  68. palmiro by palmiro

    …tranquilla Camila…, questo stop forzato ti darà modo di tornare al 100% !
    …ho scommesso che il prossimo anno sarà il “tuo” anno e sono sicuro che arriveranno per te grandi risultati…

  69. by Tommaso

    Interessante per tutti quelli che a volte straparlano di “staff professionale” per Camila (fermo restando che personalmente stravedo per Sergio, il lavoro fatto, la passione e quello che farà ancora per Camila)

    http://www.livetennis.it/post/158796/dmitry-tursunov-lamenta-le-troppe-spese-che-ormai-ci-sono-nel-circuito-maggiore/

  70. Madoka by Madoka

    Gli slam ed i mandatory, sono obbligatori ( ma và ? ) per tutte quelle giocatrici che hanno la classifica per disputarli.

    In caso contrario si beccano uno 0, che non può essere scartato e quindi rimane obbligatoriamente nel best 16. Per dire, Camila non ha giocato Indian Wells pur avendo la classifica : quello è uno 0 che non può scartare.

  71. TEUS by TEUS

    t.o., i mandatory sono obbligatori solo per le prime.
    E per quanto riguarda la scommessa sul ranking di Camila? Cosa si era deciso nel caso non avesse giocato gli ultimi tornei?

  72. by t.o.

    Domanda ai miei amici esperti di regolamenti e punteggi.
    La classifica conta i migliori 16 risultati. 4 GS 4 Premier mandatory sono obbligatori per tutte?
    Chi non ha classifica per giocare gli slam o i Premier deve mettere 0 su quelle 8 (4GS+4PM) caselle?
    O questo vale solo per le prime 20 o 30 come avviene in atp?
    Ogni spigazione è gradita……come sapete….con tutta la mia saccenza…di regole ne so poche….

  73. by anfrapa

    Mah… ci tocca questo lungo periodo di “astinenza” da cami… il desiderio di tutti è che si riprenda presto e perfettamente e ci regali nuove e più belle emozioni… forza cami!!!

  74. by cristian

    Attendo già con ansia la nuova stagione (come tutti voi ) ..questa purtroppo è andata, speriamo di recuperare alla grande tra qualche mese…..anche perché punti da difendere ce ne sono pochi, un saluto a tutti, specialmente a Camila! 😉

  75. by r.b.

    @ Omar
    D’accordo sulla scalata l’anno prossimo, se starà bene. Però a volte mi sembra che ci sia, da parte di alcuni utenti di questo sito, un eccessivo ottimismo sulla singola partita, che Camila “non può perdere”. In realtà le sconfitte sono nell’ordine delle cose, anche con giocatrici sulla carta più deboli. L’importante è giocare bene i tornei importanti (sorteggi permettendo) e possibilmente 8 tornei non obbligatori. Il sistema degli scarti favorisce giocatrici che hanno una stagione magari mediocre ma con alcuni picchi di rendimento. Tra l’altro l’anno prossimo i punti ranking WTA saranno abbassati, quindi non so se questo possa influire negativamente su una giocatrice in ascesa come Camila.

  76. gimusi by gimusi

    e si chiude così questa mezza stagione della bimba…nonostante le difficoltà cami è riuscita a regalarci emozioni e soddisfazioni…con le grandi prestazioni agli us open e la vittoria sulla wozniacki…or adeve solo pensare a sistemare la spalla per un 2014 da giocare la pieno delle possibilità…FORZA CAMI :\_|

  77. by r.b.

    Comunque sono assolutamente d’accordo su questo metodo di calcolo, anche se si tratta solo di probabilità. Infatti ad es. Camila ha avuto un risultato molto buono a Linz e insoddisfacente in Lussemburgo, se avesse giocato più tornei con grande probabilità la sua classifica sarebbe migliore. Difficile però dire di quanto, perché dipende troppo dai sorteggi nei tornei obbligatori.

  78. Omar Camporese by Omar Camporese

    @r.b.
    slam e mandatory sono considerati obbligatori.
    quindi i 5 punti sono il minimo che puoi fare e se superi il primo turno li scarti comunque.
    poi ovviamente se non prendi parte a questi tornei, invece di 5 punti ti ritrovi uno zero fra i migliori 16.
    il discorso del 13% in piu’ cui accennava t.o. si riferisce al fatto che i tornei disputati da Camila non abbiano comunque coperto l’ intero spettro dei 16 tornei utili.
    comunque quello che piu’ sorprende, è il fatto che almeno nella meta’ di questi tornei vi abbia preso parte in condizioni fisiche non ottimali.
    se riusciranno a rimetterla in carreggiata come si deve, per la prossima prima parte del 2014, ci sara’ solo scalata…

  79. by r.b.

    @t.o.
    Non ho capito perché la media punti di Camila dovrebbe essere aumentata del 13%. E poi, 5 punti vengono assegnati per la sconfitta al primo turno nei tornei dello Slam e nei Premier Mandatory (Indian Wells, Miami, Madrid e Pechino), quindi non si possono scartare o sbaglio?

  80. by Tommaso

    Ciao a tutti, non mi dispero per il forfait di Cami a Nantes, che tutto sommato mi aspettavo dopo la rinuncia a Poitiers. Giocare qualche partita adesso, a fine stagione, non ha senso: la classifica la costringerà comunque a fare le quali nei primi tornei dell’anno e le permette di essere nel MD degli AO, quindi poco male.

    Per curiosità: a Poitiers alla fine, nonostante l’entry list decisamente alta, ha vinto Aliaksandra Sasnovich, numero 160 e passa del mondo che però in stagione ha vinto 4 tornei Itf e in carriera ha giocato 8 finali vincendole tutte. Mica male!

  81. by t.o.

    @Omar Se fai calcoli un po più complessi scoprirai uno scenario ancora migliore.
    La Halep nel 2013 è uscita 7 volte al primo turno. Avendo fatto 23 tornei ha potuto scartare tutti quegli 1 o 5
    La sua media di uscite al primo è del 33%…e la sua media punti la puoi considerare sui 16 tornei utili…
    La media di Camila non è sui tornei utili primo perchè non ha scarti, secondo perchè la stai calcolando su 14.
    La media punti su 14 di Camila (i circa 50 punti di cui parli…..in realtà sono 48) andrebbe aumentata del 13%
    (14+ 13%di 14 =16) . Ora 48+ 13% di 48= 54,3
    …….ma questi sono dettagli…….Pensiamo alla spalla invece…..appena torna a posto questi numeri saranno un ricordo…..Vamooooooooooos Camilaaaaaaaaaaaaa

  82. by r.b.

    Aggiungo solo che ad oggi 670 punti valgono la posizione n. 99.

  83. by r.b.

    É assolutamente evidente che quello che manca a Camila è proprio la continuità di gioco nei tornei WTA. Che siano qualificazioni o accesso diretto nel main draw, la classifica si costruisce settimana dopo settimana, giocando con continui su tutte le superfici. Una settimana potrà andare male, quella dopo magari si avrà un sorteggio fortunato, ci saranno eliminazioni al primo turno e magari quarti di finale o meglio, mesi dove si gioca bene e mesi dove non si riesce a vincere una partita. È tutto normale, fa parte del gioco. Poi alla fine si contano i migliori 16 risultati (4 slam, 4 premier mandatory e altri 8 tornei), quindi se si gioca tanto si possono scartare molti risultati negativi. Importante è anche l’esperienza che si acquisisce giocando contro giocatrici di classifica più alta. Insomma tutto questo è mancato quest’anno, quindi il vero obiettivo per l’anno prossimo è poter giocare con continuità almeno 24-25 tornei, se non di più, sperando che la spalla non dia più problemi.

  84. Omar Camporese by Omar Camporese

    questo finale di stagione era chiaramente nell’ aria e non mi stupisce affatto!
    apprezzo molto l’ analisi di T.o. che fotografa esattamente la situazione di Camila.
    vi posso aggiungere un dato davvero molto sorprendente, prendendo spunto da quello che ha scritto T.o…
    se consideriamo i punti conquistati nella stagione da Camila e li suddividiamo per il nr. di tornei disputati, otteniamo una media di oltre 50 punti per torneo…
    ho poi ripetuto la stessa operazione sulle prime 100 della classifica…
    e posso affermare che, se vi fosse una graduatoria in base alla media punti / torneo disputato per ogni tennista…
    verrebbe fuori un risultato davvero molto interessante… anzi SORPRENDENTE!!
    in questa VIRTUALE classifica, la Giorgi si piazza pensate un po’… in 47ma posizione!!
    e il dato sorprende ancor piu’, se consideriamo che molti punti sono stati acquisiti in condizioni fisiche a dir poco PRECARIE!!
    lascio ad ognuno liberta’ di analisi su un dato cosi’ a mio avviso molto molto interessante…
    saluti.

  85. by effeemme

    un grande abbraccio a Camila e un buon proseguimento di lavoro a Sergio.
    speriamo che il prossimo anno porti maggiori soddisfazioni… dai, non vedo perchè non dovrebbe in fondo!
    un caro saluto anche a tutti gli utenti di questo fantastico blog!
    in particolare a t.o, a Omar camporese, a Tommaso a Madoka e al presidente Antonelo!!
    arrivederci all’ anno nuovo!!!

  86. by loris

    sarà un caso ma anche io sono del capricorno come camila e da 40 giorni ho male aòlla spalla e ho dovuto alternare partite a riposo, e ora mi fermo.che sia l’anno del male alla spalla del capricorno!!! può essere ciao camila in gamba!!

  87. by t.o.

    E così è finita la stagione…..si chiuderà a 670 punti…..dovrebbe valere lo stesso top 100.
    E’ il primo anno in tutta la carriera (ancora brevissima) che chiuderà in una posizione di classifica peggiore di quella dell’anno precedente.
    C’è da preoccuparsi? SI!!!….ma non per la classifica……c’è da preoccuparsi della spalla…
    La classifica è straordinaria….. Se anche teniamo come buoni i tornei giocati in evidenti condizioni fisiche “pessime” (giocati per soldi)…..è comunque una classifica costruita su 14 tornei……l’anno scorso i tornei sono stati 24 . Ben 10 in più. Possibilità di scartare 8 risultati. Quest’anno ci sono addirittura 2 caselle vuote……
    Vogliamo un primato? E’ la top 100 con meno tornei giocati (insieme a Maria, Kanepi, e Venus). 14.
    Ma noi sappiamo che almeno 5 o 6 di questi 14 tornei non dovevano neanche essere giocati. Kanepi, o Venus, per non dire di Maria i loro 14 tornei li hanno giocati tutti in ottime condizioni di salute…..perchè se lo possono permettere…..
    ora anche Camila se lo può permettere…..e fanno benissimo a tenerla ferma…..Come fa il medico di Maria di Venus e di Kanepi……
    Madoka è preoccupato perchè l’infortunio non rientra? Ha ragione, ma dal poco che sappiamo Camila da un po di mesi ha sempre dovuto unire “riabilitazione” e “allenamento”……e il tutto poi intermezzato da partite e tornei di grande intensità. Curare la spalla e sforzare la spalla, curare la spalla e sforzare la spalla…….non è il massimo….ma bisognava farlo…….ora no. E fanno bene a non farlo.
    Possono lasciare la racchetta nell’armadietto per un mese…..e poi riprendere piano piano per arrivare al meglio in Australia. Si potrà rientrare con due tornei che necessiteranno di qualificazioni……potenzialmente ha 17/18 partite che potrà giocare prima degli AO. Ne basterebbero una decina (6 di qualifica e due secondi turni) per arrivare agli AO al massimo della forma.
    A me basta che confermi ciò che ha saputo fare nel 2013 a mezzo servizio.
    Un 2014 con 28 tornei alla stessa media dei 14 di quest’anno……con 12 scarti sarebbero 1340 punti ….
    Oggi varrebbero la 39° posizione
    Se poi con la spalla a posto migliorasse appena un po la media di quest’anno, appena un turno in più ogni 4 tornei disputati ( non mi sembra un sogno da trombettiere….) significherebbero tra i 400 e i 1000 punti in più (dipende dai tornei in cui questo turno in più capita…) ……tra la 32° e la 20°…..il posto che oggi le compete…
    Ma non perchè lo dico io. Lo dicono i numeri…..
    Proprio quei numeri di cui tanti parlano…..ma non tutti sanno leggere…..

  88. by Antonio

    D’accordo con Madoka: c’è bisogno di una guida medica professionale che non proceda a tentativi ed errori. A parte la spalla i problemi sono due: il condizionamento che può comportare per Camila questo nuovo stop in termini di sicurezza psicofisica; la mancanza di clima agonistico derivante da questo stop. Camila più ancora che di punti ha bisogno di giocare, di accumulare minutaggio per maturare in chiave tecnico tattica visto che il talento è enorme.

  89. doherty by doherty

    chiederei per cortesia allo staff di camila ed a matteo di tenerci,periodicamente,informati su come procede la riabilitazione.
    grazie !

  90. doherty by doherty

    purtroppo c’era da aspettarselo.
    la spalla non è ancora guarita anche perchè camila non ha potuto in questa stagione, prendersi una pausa sufficientemente lunga.speriamo che questi due mesi possano servire.l’unica cosa che mi auguro,toccando tutto il possibile,è che la situazione non sia tale da rendere necessario in futuro un intervento (come è successo a masha)
    in bocca al lupo cami !
    questi mesi saranno lunghi anche per noi senza le tue partite…
    ti aspettiamo…

  91. by Nic

    In bocca al lupo Cami…

  92. TEUS by TEUS

    Sarebbe comunque cambiato poco disputando gli ultimi due ITF. Giusto quindi rinunciare per non rischiare ricadute che avrebbero potuto condizionare la prima parte della prossima stagione (con in calendario uno slam tra l’altro).
    Camila ha ottime possibilità di presentarsi a gennaio del tutto guarita a questo punto.

  93. Madoka by Madoka

    Notizia devastante. E’ passato più di un anno ed il problema non è ancora risolto.

    Camila trova dei medici competenti e sta lontana da questi imbonitori che in un anno intero non sono riusciti a curarti un infortunio.

  94. by Antonio

    Pessima notizia. Spero che sia solo un problema fisico.

  95. by r.b.

    Apprezzo molto la sincerità di Camila e del suo staff, anche se non nascondo una certa preoccupazione. Speriamo che tutto si risolva per il meglio.

  96. nic by nic

    mannaggia questo problema alla spalla si protrae ormai da più di un anno.
    Recupera senza pensare alla classifica.
    Forza Camila siamo sempre e comunque con te!!!

Leave a Reply