camila_slider_013

Si ferma agli ottavi contro Roberta Vinci la corsa di Camila Giorgi agli US Open. Partita dalle qualificazioni con un ranking da 136esima del mondo, da lunedì sarà numero 79 della classifica.

Primo set, 4-6: si segue il servizio senza nemmeno arrivare ai vantaggi fino al 2-1 Camila, che ne quarto game gioca 2 vincenti per procurarsi le prime due palle break del match. Basta la prima per portarla 3-1, poi Cami conferma il break a 30 con l’ottavo vincente del suo match. Sul 4-2 Camila va 0-30, poi con il secondo doppio fallo della partita si trova a dover fronteggiare due palle del controbreak: il rovescio finisce in rete e si cambia campo sul 4-3. L’ottavo game è rapidissimo, con la Vinci che tiene il proprio turno di servizio a 0 chiudendo anche con un ace. Un errore di Roberta non basta ad evitare che Camila debba annullare altre due palle break. Ci riesce con un’ottima prima e con un diritto lungo della Vinci, ma un attacco in rete mette Camila di fronte a una terza palla break, che regala con il quarto doppio fallo. Roberta va a servire per il primo set: Cami prova a costruirsi un’occasione sul 15-30, ma tre errori in risposta la condannano.

Secondo set, 4-6, 2-6: inizia malissimo Cami cedendo subito il servizio a 0. Vinci sale 2-0 ma Cami prova a restare aggrappata al match tenendo il proprio servizio a 0 con un bellissimo rovescio lungolinea. Nel quarto game Camila va 15-30 ma la Vinci porta il game ai vantaggi e sale 3-1, poi 4-1 con un secondo break. Cami prova una reazione sullo 0-30, ma il servizio di Roberta viaggia su buone percentuali (67% nel secondo set) ed è sufficiente a mandare fuori giri Camila. La nostra ha un moto d’orgoglio nell’annullare un match point sul proprio servizio (5-2), ma deve cedere poco dopo sul servizio di Roberta che si lascia andare ad un urlo liberatorio.

L’audio delle interviste a Camila a fine match

Da lunedì Camila giocherà il tabellone principale del torneo di Quebec City da numero 79 del mondo.

Ecco il tabellino del match con Roberta Vinci:

vinci20130902

About the author

Alberto Brumana

Alberto Brumana - Nato in Piemonte nel 1979, vive da 15 anni a Milano, è giornalista pubblicista e lavora a Sky Cinema. Appassionato di tennis, ha scritto in passato di sport per quotidiani locali e ha gestito per 2 anni TennisBlog. Dopo aver visto per la prima volta Camila al Bonfiglio 2006, nel 2009 ha fondato CamilaGiorgi.it. E-Mail: alberto.brumana@camilagiorgi.it. Twitter: @AlbertoBrumana

  • Gran rimonta di Camila a Biel: battuta in tre set Carla Suarez Navarro
    Gran rimonta di Camila a Biel: battuta in tre set Carla Suarez Navarro
  • Australian Open, Camila lotta per tre set ma esce con Timea Bacsinszky
    Australian Open, Camila lotta per tre set ma esce con Timea Bacsinszky
  • US Open, Camila out in tre set con la Stosur
    US Open, Camila out in tre set con la Stosur
  • Camila perde con Elena Vesnina a New Haven, ora andrà agli US Open
    Camila perde con Elena Vesnina a New Haven, ora andrà agli US Open

194 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by Giovanni

    Semifinale assicurata…

  2. by cristian

    Uscito il tabellone, si inizia contro Lauren Davis (70 WTA)

    http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/posting/2013/656/MDS.pdf

  3. by cristian

    Brava Flavia, peccato per il servizio, torneo super positivo !

    Parlando di Camila, spero vivamente che faccia bene a Quebec, non vorrei un post sbornia come successe l’anno scorso dopo Wimbledon.
    Sarei particolarmente interessato a gustarmi Giorgi – Bouchard , stili di gioco simili , tra le giocatrici che a mio avviso potranno fare buonissimi risultati tra qualche anno, e specialmente Eugenie è tra le mie preferite dopo Camila, certo, non al primo turno un loro incontro, magari più in la ….. 😉

  4. Madoka by Madoka

    Continuando a parlare dei colpi della Giorgi…invece il diritto è uguale a quello della Kirilenko.

  5. TEUS by TEUS

    Coppel, anch’io noto molte cose in comune tra le due nei colpi a rimbalzo. Camila però è più veloce e ha più talento tennistico (miglior anticipo in pratica).
    Confermo quanto detto da un utente (62 anni e 40 di tennis) di cui, chiedo venia, non ricordo il nome: date tempo al tempo.

  6. Omar Camporese by Omar Camporese

    che dire…
    il pronostico è stato rispettato, ma la Penna ha conquistato soli 19 punti sul proprio servizio!
    19 su 54!
    e cosa peggiore soli 6 punti al servizio nel secondo set!
    ottima in ricezione, ma al servizio non pervenuta!
    peccato perchè aveva disputato un gran 1° set!
    comunque anche lei esce a testa piu’ che alta da questo slam, che per lei equivale al miglior risultato di sempre…

  7. by Stefano

    c’era …
    Chissà che questa Flavia non possa trovare un posto da titolare nella finale di Fed Cup …

  8. by Stefano

    Peccato!
    Comunque questa Flavia è da top 10!
    Finchè il fisico ha tenuto, ha scambiato alla pari con la bielorussa, poi, sì, effettivamente l’età si è fatta sentire.
    Sul fatto che la Penna abbia fatto poco al servizio … beh, dall’altra parte c’èra una delle migliori ribattitrici del circuito, quindi …

  9. Pax by Pax

    Peccato Flavia, con una percentuale di prime piu’ alta avrebbe DAVVERO avuto chances di vincere…ma col 44% il servizio proprio non riesce a tenerlo.

  10. Omar Camporese by Omar Camporese

    partita epca della Penna.
    Daccordo che ha perso il set, ma che grinta in campo!!
    Mai doma!
    alla Aza son serviti 6 SP per batterla ( per ora)!!

  11. by Tommaso

    Intanto la Azarenka serve per il primo set sul 5-4. In 9 game giocati ci sono stati 7 break, decisamente troppi. Gli ultimi 3 punti giocati a rete dalla Azarenka mi fanno rabbrividire, specie pensando che stiamo parlando della numero 2 del mondo che è stata anche per diversi mesi numero 1. Ecco, non saper giocare certi colpi a rete (ne ha affossati due col campo SPALANCATO davanti, secondo me è gravissimo (ripeto, considerando che meglio di te, in teoria, c’è solo Serena…)

  12. by t.o.

    Grazie………..

  13. by Giovanni

    Tashkent.
    La Burnett e’ entrata nel MD…
    Cosi’ sostituisco Effemme… 🙂

  14. Madoka by Madoka

    Confermo. L’assegnazione del seeding è fatta non con la classifica della settimana corrente al torneo, ma quella della settimana prima ( in questo caso due settimane prima perchè si è giocato uno slam.

    Cami potrà utilizzare il nuovo seeding di 79, non dalla settimana che adesso inizia dalla prossima. Mentre potrà utilizzare il suo nuovo ranking solamente per i tornei che iniziano da 6 settimane in poi.

  15. by pacapa

    Ciao, T.o, credo che le tds vengano assegnate in base alla classifica pre U.S. open. Quindi Camila non sara’ sicuramente tds

  16. by t.o.

    Mi manca effeemme.
    Camila dovrebbe essere fuori di uno dalle TdS
    Garcia non perde un punto rispetto all’anno scorso (anzi ne guadagna 60…..credo….) e Davis che ne perde 40 è ancora a 900.
    Per le altre non so se c’è qualcuna che lascia molti punti fino a scendere sotto 800
    Aiutoooooooooooo…………..Pignolo….salvaci tu……..

    @La lavandaia di Vigevano ……è la cugina della casalinga di Poggibonsi…….. 😆 😆

  17. Eulondon by Eulondon

    Forza Cami…che il tabellone di quebec non è impossibile…Non so che sorteggio ti aspetta, ma io la vedo bene!!!!
    🙂

  18. Entropia by Entropia

    azz! Non vi leggo per un paio di giorni e vi ritovo ad interloquire di casalinghe?!

  19. Omar Camporese by Omar Camporese

    ok t.o. chiarito…
    … ma non era la casalinga di Poggibonsi?
    😉

  20. by Tommaso

    “Chi ha studiato Psicologia Motivazionale sa che la testa va gestita al pari del fisico. Un atleta non può essere in forma tutta la stagione. La testa non può essere mandata in “superallenamento”. Adrenalina e acido lattico hanno meccanismi fisiologici simili.”

    E’ proprio per questo che temo fortemente il torneo canadese e l’eventuale litania dei “non combinerà niente”, “sparandole tutte vinci poche partite”, “cambiare allenatore”, “bagno d’umiltà”, ecc ecc… Ho molta più fiducia invece, per condizioni ambientali (veloce indoor) e calendario (tra qualche settimana, dopo un po’ di riposo e altri allenamenti che aiuterebbero sicuramente a riavvicinarsi al 100% della forma – attenzione, il preparatore ha detto che Camila non era ancora al 100% in piena striscia positiva, non DOPO una sconfitta, quindi non si può parlare di “paraculaggine”) nei tornei europei di fine stagione. Sempre ammesso che ci vada.

  21. by t.o.

    @doherty
    Stai tranquillo. Io non litigo mai con le persone intelligenti…….le incomprensioni si chiariscono.
    Il che non significa che bisogna andare sempre d’accordo.
    Ma un conto sono le opinioni un conto è il rispetto per le idee degli altri.
    Non ti sto a dire cosa avrei detto io a Camila se fossi stato il suo allenatore. Ti stupiresti….
    Ma visto che lei l’allenatore ce l’ha, sono certo che quello che le avrei detto io glie lo dica lui…..
    E glie lo dirà nel modo che sa che “funziona” meglio…..
    Non tutti vanno motivati con le stesse tecniche……
    Abraham Maslow aveva idee tutte su su questo…….

  22. by t.o.

    @Omar Camporese.
    Ma ti immagini che il mio “bulimia” da tifosi potesse essere rivolta a te.
    Il tuo contributo è un contributo prezioso.
    Tu motivi quello che dici.
    Che tu sia tu o non sia tu, la tua competenza è evidente. E anche la “misura” che usi nell’esprimere i tuoi suggerimenti e le tue critiche.
    Hai ricordato un momento “buio” di questo blog, che per fortuna è stato superato.
    Anche quel “signore” rappresentava una “categoria” molto attiva in Blog come questo. La categoria di quelli che “la sanno lunga”. Quelli che leggendo un Livescore si permettono di dire “Vergogna”. Quelli che dicono che bisogna fare classifica con gli ITF ma che poi non si contentano di un quarto turno ad un GS.
    Ricorderai la discussione sul fatto se fosse meglio (dopo Wimbledon 2012) la Direttissima (tutti premier) o la via “prudente” (ITF e WTA minori).
    Io non ho mai detto Quale fosse la migliore per me. Perchè non esiste una “via migliore”.
    Io non sono lo Stratega di Camila. E non ho neanche le informazioni per poterlo fare. Sta bene? sta male?
    Sta rischiando di più perchè ha bisogno di soldi? Andare a fare un ITF costa di viaggio e di albergo quanto andare a fare un GS. ma si guadagna molto meno. Un’uscita al primo turno a Cincinnati paga in dollari quanto vincere un ITF piccolo. E risparmi pure l’albergo perchè dormi meno notti.
    Io non ho la presunzione ne la competenza di dire cosa deve fare Camila.
    Io ho la presunzione e la competenza per dire che “visto che Camila Ha deciso di fare quella scelta” (e lo ha deciso lei in base alle informazioni che lei ha) “Quella scelta” ha lati positivi e lati negativi.
    Io analizzo le scelte che fa dicendo sempre “avrà i suoi buoni motivi”.
    Ma una volta che si è fatta una scelta e quella scelta si rivela sbagliata è inutile dire “se avesse fatto l’altra”.
    Si da per scontato che l’altra sarebbe andata meglio. E questo scontato non è.
    Questo è uno dei più frequenti equivoci nella gestione delle operazioni a forte “componente strategica”
    Tennis o Merendine della Barilla è la stessa cosa. E in questo, perdonami, sono io “il professionista”.
    Se una campagna pubblicitaria va male molti diranno “era meglio l’altra proposta”.
    E questo non ha nessun presupposto logico. L’altra proposta sarebbe potuta andare Peggio.
    Karin Knapp nel 2011 decise (dopo aver vinto Roma-Tevere Remo) di saltare le quali di Wimbledon e di andare a fare Biella ITF 100.000 Le altre under 120 sono tutte a Londra (avrà pensato)….avrò la vita facile……E’ uscita al primo Turno. Forse a Wimbledon un paio di turni di qualifiche li avrebbe fatti.
    Questo io contesto…..le verità senza verifica. Le previsioni si fanno su base logica. I risultati poi possono essere frutto della casualità. Sulla casualità non si fanno previsioni. Si fanno “scommesse”.

    Le previsioni si fanno su quel che si sa. Noi sappiamo molto poco. Possiamo prevedere solo su ciò che sappiamo.
    Tu hai analizzato i W-NF di Roberta contro Camila e contro Flavia. Se avessi solo quell’informazione sapresti dirmi quale partita ha vinto e quale partita ha perso?
    Camila ha giocato due volte contro Marion. In una ha fatto 16 DF in una 2. Con solo quest’informazione quale partita Camila ha vinto e quale ha perso?
    Morita contro Serena ha fatto il 70% di punti con la 1° e il 22% con la seconda. Le è convenuto non fare DF?
    Questo intendo dire quando scrivo: “In base alle informazioni che abbiamo si può desumere……”
    Non si possono passare per buone analisi monche.
    Hsieh gioca spesso primi turni dopo aver vinto il giorno prima un doppi a 2000 km di distanza. Hsieh è uscita spesso al primo turno. Come devo analizzare quelle sconfitte?
    Camila ha “toppato” la partita contro Roberta. La devo analizzare come una sconfitta secca, o la inserisco in un contesto fisico/psicologico facilmente “classificabile”. Chi ha studiato Psicologia Motivazionale sa che la testa va gestita al pari del fisico. Un atleta non può essere in forma tutta la stagione. La testa non può essere mandata in “superallenamento”. Adrenalina e acido lattico hanno meccanismi fisiologici simili. Carico e scarico vanno gestiti in modo programmato. Questo non significa suonare trombette. Significa comprendere che la tensione va gestita secondo “priorità”. La priorità di Roberta era confermare il Q dell’anno scorso. Fatto risultato contro Camila anche lei ha avuto un calo contro Flavia. L’urlo dopo la vittoria contro Camila da la misura di quale era per lei la partita che metteva come Obiettivo Primario. Nonostante la sua esperienza è andata totalmente fuori giri contro Flavia. Aspettava la Halep…..vedere Flavia ai quarti le ha fatto sembrare la sfida molto più abbordabile. A Camila è successo lo stesso. Sgridiamola per questo. Ma non buttiamo via il bambino insieme all’acqua sporca…..
    Per il resto mi scuso dell’incomprensione…….
    Non era mia volontà provocare nessuno……tantomeno una Lavandaia di Vigevano che lavava panni col sapone Scaglia che non era altro che un 200g dipinto di rosso…………

  23. doherty by doherty

    @ omar & t.o.
    dai,su’…non arrabbiatevi ! 🙂
    anche perchè a me sembra che,in fondo,la pensiate allo stesso modo…
    forse ( se foste gli allenatori di camila) omar dopo la sconfitta sarebbe stato un poco piu’ severo ma tutto sommato le avreste detto le stesse cose.
    che sono poi quelle che le avrei detto pure io.

    ciao !!

    quand’è che sorteggiano il tabellone di quebec ?

  24. Madoka by Madoka

    Per quanto riguarda la programmazione : se Camila sta bene con la spalla, per me deve giocare.

    Nell’intervista lasciata ad un famoso sito di tennis on line ha detto che dopo il Canada torna a Pisa. Quindi credo non giocherà lo swing asiatico, saltando pechino e tokyo. Forse giocherà i tornei indoor europei ?

  25. by Mauro

    Secondo me i due ITF erano stati programmati prima degli US Open, nel caso la classifica fosse rimasta “povera”.
    Dato il grande risultato, non c’è bisogno di giocare più gli ITF…

  26. Omar Camporese by Omar Camporese

    Gentile t.o.
    Certo che vi leggo da vecchia data e in rare circostanze ero anche intervenuto con il mio vero nome di battesimo, probabilmente ancor prima di cominciare a vedere i tuoi sempre interessanti commenti.
    molta parte di me tuttavia è sempre stata tenuta a freno da certi tafferugli che spesso si sviluppavano su questa piattaforma, a causa di un personaggio famoso, che si arrogava il diritto all’ insulto verso i piu’.
    Oggi qualcosa è cambiato e vi entro a far parte cercando di dare il mio contributo.
    Ma cos’ è un forum?
    Tu sai bene che è una comunità di utenti che scrivono su una piattaforma digitale come questa, aventi interessi quasi sempre in comune.
    Ma interessi in comune non significa dover cadere nella banalità (permettimi il termine) di un ruolo sempre e solo di stampo commediografico.
    Io non lo pretendo affatto, anzi… lungi da me l’ idea di turbare gli equilibri che si sono instaurati nel tempo fra di voi.
    Ma bisogna anche talvolta rendersi conto, che pur restando nello stay on topic… pur restando all’ interno di un livello di discussione tutt’ altro che di tipo flame…
    qualcun altro possa avere il giusto spazio per dissentire dagli squilli di tromba, che in certi momenti farebbero bene a placarsi, lasciandosi sostituire da sane ed attente RIFLESSIONI!
    C’è un limite temporale alle riflessioni? non mi risulta.
    Come del resto, se tu a distanza di 3 giorni dall’ evento in oggetto, insisti nel continuare con frasi come hai fatto ieri alle ore 16 circa, sul genere:
    “E vogliamo far passare questa nostra “bulimia” da tifosi una “critica costruttiva”… riferendoti chiaramente alla mia persona…
    cosa pensi che uno di 40 e fischia anni possa rispondere… se non come ho fatto?
    Ti chiedo cortesemente di evitare le provocazioni…
    eviterò cosi’ anche ripetizioni spesso utili a nessuno.

    per tutti:
    Era sin troppo scontata che la notizia sullo sponsor Nike fosse falsa…
    come è giusto che sia un rientro in casa per un bel “tagliandino di controllo”,
    prima di mettere mano alla fase finale della stagione.
    Non dimentichiamo che gli stessi medici hanno dichiarato che la situazione non è ancora risolta definitivamente…
    Ciao.

  27. by Italia

    Italian tennis player are the best

  28. by Luca

    Perché se hanno deciso di rientrare in Italia dopo il torneo in Canada risulta iscritta a 2 ITF Americani?!?

  29. Matteo by Matteo

    Per ora confermo che Camila e’ da pochi minuti in viaggio per Quebec City. Sergio ha inoltre smentito la “notizia” della firma con Nike. Dopo il torneo canadese Camila dovrebbe rientrare in Italia, secondo quanto dichiarato. Come sempre vi terremo aggiornati il piu’ possibile.

  30. by t.o.

    @Alla Lavandaia di Vigevano
    Caro Omar per essere una lavandaia di Vigevano di Tennis ne “mastichi” abbastanza.
    Sono felice che il blog si sia “arricchito” di un’altro commentatore di livello.
    Anche se scrivi da poco hai detto che è molto tempo che ci leggi.
    Alcune tue citazioni dimostrano che è vero.
    Hai sicuramente letto anche molto di quello che ho scritto.
    Ma forse non conosci “il ruolo in commedia” del mio personaggio.
    Noi, tra noi, sappiamo come leggere le “paure” di Madoka o di gimusi, gli entusiasmi di Effeemme, la modertatezza di Tommaso (che però se provocato diventa molto “caustico”) e tanti altri…..
    Ognuno di noi ha un ruolo, difende le ragioni di una tipologia di appassionati…..
    Questo deve essere un Blog….
    Un luogo dove convivono i vari modi di “seguire” e “amare” Camila….
    Il Nostro presidente Antonelo è la migliore sintesi di questa variegata compagnia…..

    Il blog è un luogo dove poter esprimere in modo sincero e coinvolto la passione per “una ragazza” o per “un tipo di gioco”
    Io amo il suo tipo di gioco. Ho affetto per la “ragazza”.
    Sono due cose molto diverse.
    Amo “l’armata Brancaleone dei Giorgi”
    Così naive. In un mondo così terribilmente cinico.
    Camila che si compra le scarpe da sola, Camila che gioca con i vestiti cuciti dalla mamma.
    E’ tutto questo “insieme” che a me piace di Camila…..
    Una giocatrice fuori degli schemi. Tecnica, Gioco, Marketing, Gestione, Programmazione.
    Tutto fuori dagli schemi.
    Già un anno fa alcuni chiedevano un nuovo allenatore, un mental coatch, un preparatore atletico, ed un ufficio stampa che aggiornasse frequentemente il sito.
    Per un tifoso è lecito chiedere…..
    Io che conosco un po il mondo del Marketing provavo a spigare che tutti i soldi vinti da Camila in carriera (parlo dell’anno scorso) non sarebbero bastati a pagare neanche 6 mesi dello Staff che i tifosi pretendevano.
    Perciò ho scelto il ruolo del “pragmatico”
    Analizzo ciò che accade.
    Non faccio la “maestra dalla penna rossa”
    Do per scontato che non ci sia bisogno di t.o. per scoprire che bisogna lavorare sul servizio….
    Non ho la presunzione di dire se è giusta o sbagliata la scelta di un torneo o di un altro…….
    Ma che ne posso sapere io………magari l’aereo per Miami costava il triplo del volo diretto per Amsterdam. E allora si va a giocare in europa…….perchè è il torneo migliore? No. Solo perchè costa meno l’aereo……
    Una top 100 senza sponsor magari fa scelte più legate al “costo trasferta” che all’opportunità o la scelta tecnica….
    E noi a sentenziare che era meglio fare così, o fare cosà.
    Ma i biglietti aerei li paghiamo noi? Le bollette e l’affitto di casa di Miami vanno sul conto di Big? (che saluto dovunque lui sia…..).
    Questo è il mio ruolo in “commedia” cara Lavandaia di Vigevano.
    Non dire ciò che è vero…..ma dire ciò che è verosimile……
    “Come si dovrebbe fare” è molto diverso da…….”ciò che si può fare”.
    Al prossimo GS o Premier in programma ci daremo un’obiettivo.
    Se raggiungiamo l’obiettivo abbiamo vinto la nostra “scommessa”
    L’obiettivo che io mi ero dato per il rientro agli US Open è stato abbondantemente raggiunto……..
    Prima perciò dico: Straordinaria Camila. E poi dico: Visto che eri arrivata fino a lì potevi fare di più. Ne sei cosciente?….Lei ha già risposto: SI…….ho giocato male!
    BASTA. Lo abbiamo detto. Camila lo ha capito.
    Io preferisco analizzare ciò che Camila ha fatto di buono.
    Ciò che ha fatto di sbagliato lo sappiamo tutti.
    Lo sa anche lei…….evitiamo di fare il “grillo Parlante”. A parita finita, a torneo finito, sono tutti degli allenatori “Perfetti”.
    Tathiana Garbin era all’angolo di Camila.
    Ricordo di come molti giudicavano il suo prendere sotto tutela Nastassja.
    “Magari capitasse a Camila…..” dicevano in molti……..ora quei molti sono muti……dove sono le loro voci?

    La prossima volta prepareremo (Sergio e Camila e il loro staff….non certo io) il torneo in modo diverso…..ora sappiamo per certo che le Top Ten non sono un tabù.

    La prossima volta faremo meno errori

    La prossima volta………oggi godiamoci e fino in fondo questo risultato.
    Che è un risultato straordinario……la sconfitta contro Roberta? beh….contro qualcuno bisogna anche perdere……
    Sai che noia a vincere sempre…..

  31. Carlo Bonacina by Carlo Bonacina

    Ragazzi ciao a tutti, sono due anni che vi seguo, e seguo Camila, ho 62 anni e sono più di40 che seguo il tennis, vi posso dire una cosa? Date tempo al tempo.

  32. gimusi by gimusi

    @omar

    non intendevo fosse affidabile…è l’unica notizia che ho trovato :\_\

  33. by Luca

    Questa dovrebbe essere la programmazione:
    9-15 Settembre WTA International in Canada
    16-22 Settembre ITF 75000 $ Albuquerque
    23-29 Settembre ITF 50000 $ Las Vegas

  34. by Luca

    A oggi la settimana dopo l’international in Canada risulta iscritta a un ITF in America da 75.000 $

  35. Omar Camporese by Omar Camporese

    @Gimusi:
    40 milioni di $ in 8 anni sono poco meno di tutto il montepremi guadagnato da Serena Williams da quando gioca da professionista.
    Questa non la si puo’ considerare neanche una bufala, perchè è troppo ridicola gia’ per poterla solo raccontare!
    grazie a tutti. Saluti.

  36. gimusi by gimusi
  37. Madoka by Madoka

    Link a questa notizia Cristian ?

  38. by Giovanni

    Giusto Omar!
    Quando ce vo’ ce vo’!

  39. by cristian

    Ho letto in vari siti che la Giorgi ha firmato con la Nike.

  40. gimusi by gimusi

    @omar…concordo con te…è giusto esaltarsi per le vittorie ma anche analizzare e cercare di comprendere le sconfitte per migliorarsi…

    …intanto il bimbo quinzi approda ai quarti :\_\

  41. by Fabio Massimo

    condivido Omar Camporese

  42. Omar Camporese by Omar Camporese

    Ragazzi…
    L’ho già scritto in mille salse e lo devo ripetere, perchè vanno bene le trombette suonanti,
    ma un po’ di sana analisi non deve mai guastare!
    Camila non ha disputato un torneo da 9!
    ha disputato un torneo da 10!.
    Il punto è che non si puo’ fingere di ignorare per il gusto di incitare a tutti i costi, che l’ ultima partita l’ ha letteralmente buttata alle ortiche!
    Come dice giustamente Doherty, la vinci ha disputato due match, completamente diversi uno dall’ altro.
    Allora, prima di “criticare ” le “critiche costruttive”, che quelle servono e sono utili…
    Analizziamo i due tabellini della Vinci:
    nella partita contro Camila, non era se stessa, pur aggiudicandosi il passaggio ai quarti.
    In quella contro la Penna, ha giocato da Vinci ma ha perso semplicemente perchè dall’ altra parte, ha trovato una molto piu’ in palla di lei!
    se andiamo a rivedere gli highlights, ci rendiamo conto che Camila non è stata incisiva e precisa nel chiudere davvero tantissimi punti facili, che le sono costati il derby!.
    sono convinto che con soli 10 o 15 non forzati in meno, sarebbero andati al 3° set!
    Insomma… qui non è che si vuole la botte piena e la moglie ubriaca.
    E’ solo una questione di voler analizzare i fatti, mettendo per un attimo da parte la vuvuzela!
    Io amo tantissimo seguire le partite della Giorgi, perchè il suo tennis, fatto di grandi anticipi, di potenza,
    di preziose discese a rete e di tanti vincenti, lo trovo molto divertente e sono sicuro che lei puo’ ambire gia’ dal prossimo anno, a posizioni in classifica almeno da top30, se non addirittura top 20 nel giro di 12 mesi.
    ma rendiamoci conto che, quando si sbaglia e non voglio dire “volutamente” come è parso a Tommaso,
    bisogna anche accettare una buona e sana paternale!
    La deve accettare lei e la dobbiamo accettare tutti noi che la seguiamo con grande affetto ed entusiasmo.
    Sennò davvero non se ne esce mai fuori da una situazione di campana protettiva ad ogni costo!
    Crescere è anche sapersi confrontare con la realtà, che qualche volta puo’ incarnare le vesti di uno che ti viene a dire di fare maggior attenzione la prossima volta!
    Tutto qui!
    saluti.

  43. gimusi by gimusi

    giusto archiviamo questo grandioso us open della bimba…sperando che cami sappia fare tesoro dia degli aspetti positivi delle prime sei partite sia di quelli negativi della partita con roberta e che già in canada ci regali nuove gioie ed emozioni…FORZA BIMBA!!!

  44. by yc

    Fikissimo l’ultimo commento di t.o., finalmente un po’ di sano pragmatismo.
    Credo Camila abbia giocato un torneo ottimo.
    Insuperabile … fino ad ora Flavia.
    Anche io ero interessato alla programmazione post Canada, qualcuno sa qualcosa?
    Grz

  45. Madoka by Madoka

    Matteo hai notizie sulla programmazione dopo il Canada ? Hanno intenzione di andare in Asia ? Magari fare le qualificazioni, oppure giocheranno direttamente gli ultimi tornei indoor europei ?

  46. by t.o.

    Archiviamo questo US Open……
    Voto a Camila? 9
    Poteva essere 10. se avesse battuto la Vinci.
    Ma ci saremmo fermati lì?
    O avremmo detto come qualcuno ha detto : “fatto 30 facciamo 31”?
    Perchè a quel punto avremmo detto
    Camila US Open voto 9. 10 se avesse battuto Pennetta
    Fatto 31 facciamo 32? e fatto 32 facciamo 33?
    E vogliamo far passare questa nostra “bulimia” da tifosi una “critica costruttiva”?
    Quale è l’obiettivo? quale è il piano strategico? Vinciamo l’US Open?
    Era questo che dicevamo 15 giorni fa?
    No. Temevate pure che non entrasse nel MD.
    E proprio quelli che temevano che fosse eliminata nelle qualificazioni ora si lamentano se non è entrata nei quarti.
    Ma ragazzi. ma rileggete quello che avete scritto?
    Tutti folgorati sulla “via di Damasco”? (tranquilli Damasco non è un torneo WTA)
    Aspettiamo il futuro…….Lunrdì comincia un’altro torneo…..vediamo il Tabellone e ricominciamo da capo.
    La via della top ten non è molto lunga….ma non è neanche una via che “diamo per scontata”.
    Bisogna arrivarci attrezzati, Di braccio, di gambe, di testa. Non si può far tutto insieme.
    Camila Sei Grande. Vamooooooooos Camilaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  47. doherty by doherty

    @omar
    un’altra conclusione ( e quella a mio avviso piu’ evidente)che si deduce dai due tabellini è che roberta ha giocato le due partite in modo diverso.

    ma quand’è che arriva settimana prossima…?! voglio vedere altre partite di camila !!!

    ciao !!!

  48. by t.o.

    O io non so più scrivere o qualcuno non sa più leggere.

    Camila ha giocato male contro Roberta.Camila ha giocato male contro Roberta.Camila ha giocato male contro Roberta.Camila ha giocato male contro Roberta.Camila ha giocato male contro Roberta.Camila ha giocato male contro Roberta.Camila ha giocato male contro Roberta.Camila ha giocato male contro Roberta.Camila ha giocato male contro Roberta.

    E ora che lo abbiamo detto che facciamo?

    Liquidiamo queste tre settimane Newyorchesi con. “Camila non sa vincere?

    Nicola scrive: ” Ma come… vogliamo fare come quel mezzo padre che al figlio che non vinceva mai non faceva altro che ripetere: bravo lo stesso! bravo… non ti preoccupare che la prossima volta andrà meglio…”

    Nicola……Ma che hai fatto nelle ultime due settimane?…..che torneo hai visto?……….
    …..il figlio che non vinceva mai?….
    .
    Mi pare che Camila nelle ultime 10 partite ne abbia vinte 8. E ha perso contro 2 top ten (o quasi).
    Dovremmo passare la settimana a sgridarla perchè ha perso?
    Ha giocato male, poteva vincere, non ha retto di nervi…
    E BASTA…….LO HA CAPITO…..CI LAVORERA’……CI LAVORERANNO…..
    Non si può sempre buttare via il bambino con tutta l’acqua sporca.
    Devo analizzare un torneo…..ci sono 6 vittorie ed una sconfittà. Analizziamo l’una e analizziamo le altre.

    Ma allora che dovrebbero dire i tifosi di Carolina, che ha preso pallate per 2 ore e mezza.

    Almeno Camila ha perso da sola. Giocando malissimo. Non entrando mai in partita.

    Ma almeno non ha preso pallate in faccia.
    Se perdeva giocando bene mi sarei preoccupato.
    Significherebbe che ha raggiunto il suo limite.

    Finchè perde giocando male ci può stare. Mi preoccuperò quando perderà giocando bene.

  49. Yauri by Yauri

    Ancora non mi sono ripreso dalla sconfitta! 😉
    I motivi del perchè ha perso possono essere molteplici e della più varia natura, ma non credo che la Vinci possa in alcun modo essere annoverata in qualcuno di essi. Il match di oggi a mio avviso lo dimostra, La Pennetta è partita un po’ contratta ma poco a poco ha preso fiducia e, aiutata anche dalla Vinci, ha vinto in scioltezza. Camila è partita contratta e con il passare del tempo si è prima congelata e poi ibernata! 😉

    Per quanto riguarda l’urlo; sono convinto che ognuno di noi fa il meglio che può in ogni preciso istante, anche se fa cose che altri possono non condividere o addirittura condannare; altrimenti farebbe un’altra cosa! Quindi penso che la Vinci in quel momento non potesse fare diversamente. Cosa passava per la sua testa in quel frangente lo può sapere soltanto lei. (magari lei era convinta di tornare a casa in bicicletta e quando ha sentito GAME SET & MATCH Vinci, credeva di sognare e ha lanciato un urlaccio!) 😉
    Il problema grosso…. è che non dipende da noi!!! 😉
    Grande Camila!

  50. Madoka by Madoka

    Ragazzi : io non dico che una eventuale vittoria con la Vinci sarebbe stata impresa, ma per me sarebbe stata al di là di tutto molto improbabile.

    Pensiamoci un secondo.

    Sei una ragazzina sconosciuta ai più. Per la prima volta sulc entrale di un torneo dello slam :davanti a 22.000 persone, prendi a pallate la numero 8 del mondo ( fra l’altro la Wozniacki è molto amata a New York.

    Conquisti in un set tutto il pubblico. Che inizia a tifare per te.

    Attiri l’attenzione di tutti i giornali e di tutte le televisioni.

    Il New York Time scrive un articolo su di te. La nuova Sharapova.

    Era la settima partita in 10 giorni. Venivi dalle qualificazioni. Sei rientrata nelle 100 ( tuo obiettivo stagionale. Fai ottavi di finale in uno slam.

    Secondo voi non si è sentita mentalmente appagata ? Secondo me sì. E’ normale che poi in campo non hai la fame che avevi contro Caroline.

    E perdi la partita.

    Sono sicuro, sono pronto a scommettere, che a Quebec City riprenderà subito il filo da dove si era interrotto. Oltretutto si gioca Indoor, che probabilmente è la sua migliore superficie dopo l’erba.

    Vamos Camila !!! Noi ti sosterremo per sempre con le nostre vuvuzelas…

  51. Ghaal by Ghaal

    Ragazzi miei, mi pare brutto dirlo, ma m pare che non siate realisti.
    Immaginate (e forse pretendete) una Camila che non esiste. Almeno che non esiste ancora.

    Ci sono campioni che sono tali a 16 anni, e altri che maturano a 30.

    Camila non è nel primo gruppo, ma, per come la vedo io, non è nemmeno nel secondo.
    Per vincere la bimba ha bisogno di abitudine, allenamento ed esperienza. E ad oggi. ancora non li ha.

    Io non mi sogno nemmeno di elogiarla perchè ha perso, ci mancherebbe altro.
    Penso, anzi, che abbia commesso degli errori, che abbia avuto una buona lezione, e mi auguro che imparerà dagli errori commessi.

    Però ragazzi miei, sono pochi quelli che non sbagliano, vincono gli slam da giovanissimi. Molti di loro poi, dopo qualche anno, hanno in gran parte una crisi di rigetto e non ne possono più delle rinunce fatte. Qualcuno altro invece sacrifica la vita al tennis e magari è contento così.Buon per lui, siamo tutti diversi!

    Il gioco di Camila mi piace e mi diverte. La seguo per questo. Continuo a pensare, come è avvenuto nei momenti bui, che abbia grandi possibilità e che arriverà a diventare la migliore tennista italiana.
    Per ora attendo e paziento. Inutile buttare croci addosso a uno che ha perso, megli stargli vicino ed aiutarlo a rialzarsi (casomai avesse bisogno del nostro aiuto).

    E se poi non vincesse nulla? E se non imparasse mai?
    Ragazzi miei, io mi sono divertito a vederla giocare. Non tutti sono destinati a vincere.

    Che sia chiaro, io sono fiducioso. I risultati con il tempo arriveranno. Non vincerà uno slam a 21 anni. Non ne ha vinto uno a 16. E allora? Io, e credo di parlare a nome di tutti i trombettisti, spero che ne vincerà tra qualche tempo.

    VAMOOOOOOOOOOOOS CAMILA!!!!!!!!!!!!!!!

  52. gimusi by gimusi

    @t.o.
    sono convinto…credo…e spero che le sciocchezze che scriviamo qua…siano esse di critica costruttiva o distruttivo o di supporto da curva o altro…per confrontarci amichevolmente tra noi tifosi della bimba e/o semplici amanti del tennis…non siano tali da turbare la crescita di cami e il lavoro di sergio…immagino che abbiano ben altro da fare e se qualche volta anche le leggessero credo che in tutti i casi si farebbero al più qualche risata…

    ciò premesso…abbiamo semplicemente un punto di vista differente sulla sconfitta con roberta…per te è dannoso avanzare critiche al brutto match giocato da cami…per me è dannoso il non far critiche costruttive…a me il fatto che la stessa cami e sergio imputino la sconfitta alla sola condizione fisica o alla giornata storta non mi lascia…da tifoso…tranquillo sul futuro…magari mi sbaglio…anzi lo spero di cuore…

    comunque ora c’è solo da pensare al prossimo torneo…da tifoso mi aspetto che cami si confermi ai migliori livelli mostrati agli us open e dia spettacolo con altre grandi prestazioni

  53. by cristian

    Le interviste della Pennetta sono le migliori della WTA

    http://multimedia.ubitennis.com/?tipo=media&media=48290

    giornalista : “domani ci rivediamo, parliamo un po..”

    Flavia : domani dobbiamo rivederci ? perché ?

    ahahahahaha , mi fa morire ad ogni intervista che fa.

  54. by Nicola

    Forse ho troppi anni per poter capire che se una perde nettamente, non si debba prendere una sacrosanta rimproverata o almeno fargli notare dove ha sbagliato, incitandola a non ripetere gli errori fatti…
    Ma come… vogliamo fare come quel mezzo padre che al figlio che non vinceva mai non faceva altro che ripetere:
    bravo lo stesso! bravo… non ti preoccupare che la prossima volta andrà meglio…
    E la prossima volta che andrà meglio non sarebbe mai arrivata perchè il figlio continuava a ripetere sempre gli stessi errori, nella convinzione ( sbagliata) che qualcuno (il padre) continuava ad avere totale fiducia in lui!
    Sul ring, quando il pugile è sotto con i punti, non gli si fanno le carezze dicendo:
    non ti preoccupare tanto alla fine vinci tu!!
    Poi vanno bene le trombette e affini, ma quando si gioca male, lo si deve far presente fin quando non vi si pone rimedio.
    Chi come Camporese solleva critiche sulla partita persa, non sbaglia di sicuro.
    Chi come t.o. trova quasi fastidioso che si possa rimproverare la Giorgi, non può aver ragione perchè così facendo i figli crescono solo viziati!

  55. Omar Camporese by Omar Camporese

    un solo piccolo appunto da rimarcare:
    giorni fa, sostenevo il fatto che Camila avrebbe potuto vincere contro una Vinci quasi irriconoscibile…
    si, irriconoscibile, nonostante avesse vinto il match!
    oggi possiamo fare finalmente un confronto nei due tabellini, per stabilire se davvero abbia messo o no in campo il peggio di se stessa contro Camila…
    la quale come dicevo, non ne ha saputo approfittare, prendendosi una mia BENEVOLA critica COSTRUTTIVA…
    match Giorgi – Vinci:
    NPW per la Vinci: solo 4/5 ( dicevo che non era da lei), vincendo la partita!
    match Vinci – Pennetta:
    NPW per la Vinci: 18/34!!

    conclusione:
    Vinci ha giocato in modo pessimo, passando il turno solo perchè la nostra glie lo ha permesso.
    saluti.

  56. by Stefano

    Come mai Flavia vince un quarto di finale e non caccia nessun urlo liberatorio?
    Eppure ha vinto una partita “ostica” contro un’italiana, esattamente come Roberta l’altro giorno.
    Certo, Roby doveva scaricare la tensione per aver giocato tutto il match con il tifo contro … però sono più che convinto che se ci fosse stata la Penna (invece della Vinci) a giocare contro Camila, non avrebbe esultato in quel modo.
    Si chiama rispetto: non gridi in faccia a chi ha appena perso (e si è sempre comportata benissimo, niente pugnetti o “vamos” gridati squarciagola) semplicemente per “sfottere” il tifo del pubblico.
    Flavia dimostra giorno per giorno di essere sempre più la vera “Signora” del tennis italiano.
    Roby … beh, l’altro giorno si è un po’ lasciata andare, sbagliando.
    Ora sono curioso di vedere cosa farà Flavia in semifinale contro l’Azarenka (che al 95% questa sera dovrebbe battere Daniela).
    Sono convinto, aldilà del risultato finale, che contro la Vika di questi giorni se la giocherà alla pari, a viso alto e senza nessun timore reverenziale.
    Secondo me sarà una gran bella partita (a prescindere dal risultato).

  57. Omar Camporese by Omar Camporese

    nulla da dire!
    è sempre stata una signora dentro e fuori dal campo e oggi consacra definitivamente i suoi splendidi anni, con una semifinale fuori da ogni miglior ipotesi azzardabile prima del via…

    ma, si dice che il mondo è bello perchè è vario!
    con i miei 40 e passa anni, di bei mondi vari ne ho visti parecchi…
    pero’ mi è capitato anche di non riuscire ad apprezzare a fondo questa gran variabilità!
    mi spiego:
    oggi Flavia chiude il match, con un viso radioso… braccia al cielo e la prima cosa che fa (perchè è la vincitrice quella felice),
    corre ad abbracciare la sconfitta, che in questo caso è anche una sua connazionale ( amica).
    l’ altra, anche se in uno stato di profonda delusione, raccoglie e ricambia l’ abbraccio… GIUSTAMENTE!

    due giorni fa invece, tanto per parlare di mondo bello perchè variegato,
    la tennista oggi uscita sconfitta, ne usciva vincente.
    qual’ era stato il suo comportamento di fronte all’ avversaria, che era anch’ ella connazionale ( o presunta tale solo per alcuni)…
    grido da scaricatore di porto, alla conquista dell’ ultimo punto… una strettina sottolineo STRETTINA di mano all’ avversaria…
    fredda tanto quanto l’ ACEBERG ( mi è piaciuto questo termine tennistico/polariano, accidentalmente scritto da non ricordo chi…)!!!

    insomma:
    complimenti alla Signora con la S maiuscola che accede di gran merito alla finale…
    e complimenti ( se cosi’ si puo’ dire ) anche all’ altra!!!

  58. by t.o.

    @Tommaso
    Per assurdo oggi lo stesso problema lo ha avuto Roberta.
    L’urlo dopo aver vinto con Camila ora ti fa capire come anche lei aveva calcolato Camila come l’ostacolo più duro sul suo percorso…..una volta superato ha mollato anche lei…..
    E lei di esperienza ce l’ha……..

  59. Pax by Pax

    Bravissima Flavia! Parliamo tanto di piano B (e C, D, E…) ed oggi sorpreso che Roberta non abbia trovato un piano B quando e’ divenuto palese che sui suoi attacchi in back sul lato del rovescio Flavia rimandava puntualmente un passante vincente, spesso in lungolinea. Vinci ha invece continuato imperterrita a choppare corto e incrociato sul colpo migliore di Flavia, e se non fosse stato per un piccolo passaggio a vuoto a meta’ primo set, Flavia avrebbe probailmente vinto 2/1. Una partita gestita benissimo, ma Vinci tutt’altro che irresistibile…peccato davvero che Camila sia implosa perche’ era davvero una grande occasione.

    Adesso non do Flavia automaticamente perdente ne’ contro Hantuchova ne’ Azarenka. Con la prima se la gioca tutta, e con la seconda (che finora ha giocato maluccio) puo’ senz’altro tentare il colpaccio. Sperando che Na Li faccia fuori Serena…

  60. by Tommaso

    @t.o. sì è più o meno quello che dico anche io, ma forse non mi sono spiegato. Dopo aver battuto la Woz sarebbe stato troppo chiederle di mantenere freddezza, distacco e lucidità tanto da poter battere anche la Vinci. E poi magari perché no la Pennetta. E a quel punto, fatto 30, fai 31 e vai in finale… è impossibile. O meglio, sarà possibile, ma non adesso che non ha esperienza a certi livelli per gestire stress, pressione, stampa… e diciamolo, anche stanchezza! La Vinci era al quarto match, Camila al settimo! “Demeriti” di classifica, in un certo senso, ma sempre al settimo era. L’anno prossimo partirà dal main draw e vedremo…

  61. by t.o.

    @Tommaso.
    Tu pensi che Tania Cagnotto, dopo aver fatto uno straordinario penultimo tuffo (che sbaglia spesso) abbia poi sbagliato l’ultimo (il suo tuffo preferito) perchè non voleva vincere la medaglia d’oro?
    La gestione della concentrazione non è possibile finchè non “automatizzi” anche quella.
    Per questo i grandi campioni spesso perdono ai primi turni.
    La testa non può star troppo sotto pressione…..va dosata, e per farlo bisogna sapere la progressione che si intende fare. La Pellegrini mette le gambe gli ultimi 50 metri…..una volta che è stata costretta a mettere gambe prima l’hanno beffata alle ultime tre bracciate…..e parlo della Pellegrini….

  62. by Tommaso

    Robi è 12esima a meno che la Hantuchova non vinca il torneo (in quel caso la scavalcherebbe). Flavia è 31esima. Se arrivasse in finale sarebbe 23esima, vincendo 13esima.

    Sulla sconfitta di Camila: mi sembra ovvio oltre che, in un certo senso, “giusto” che Camila abbia ancora dei limiti nella gestione delle energie psico-fisiche. Più psicologiche, direi, da cui deriva una mancanza di reazione fisica. Io non la penso esattamente come t.o., non penso che Camila abbia coscientemente pensato che la partita con Caroline fosse la finale, ma di certo quello è stato il punto più alto della sua carriera (il quarto turno a Wimbledon lo giocò sul campo 3, il match con la Wozniacki vinto sul centrale è tutt’altra cosa, anche per quanto riguarda l’esposizione mediatica: mentre si gioca un match sul campo3, gli occhi del mondo sono sul centrale, quando si gioca sul centrale si hanno gli occhi del mondo addosso…). Che poi potesse vincere contro Roberta ci sta, ma non bisogna decontestualizzare. Vincere con Roberta DOPO aver battuto per la prima volta in carriera una top10, sul centrale, in uno Slam, sarebbe stato quasi mostruoso. Non limitiamo la nostra attenzione a Camila. Prendiamo migliaia di esempi anche in campo maschile:

    – Rosol batte Nadal sul Centrale a Wimbledon 2012: fuori al turno successivo in 3 set
    – Stakhovsky batte Federer sul Centrale a Wimbledon 2013: fuori al turno successivo e ci ha messo 6 partite a tornare a vincere, perdendo anche dal numero 200 e passa del mondo nelle qualificazioni

    eccetera, eccetera…

    Quando Camila avrà maturato sufficiente esperienza a certi livelli per saper gestire la pressione derivante da certe vittorie roboanti (perché anche se c’è chi fa ironia, la vittoria di Camila ha fatto rumore: articoli su tutti i quotidiani,anche generalisti, in Italia; articoli e servizi sui quotidiani americani, servizi su ESPN, articoli nella home page del sito degli US Open…) saprà vincere partite del genere. Per ora è “logico” che abbia perso. Ecco, dovesse riaccadere la stessa cosa fra, diciamo, 3 anni, allora mi preoccuperei, perché vorrebbe dire che in 3 anni non ha fatto esperienza. Per adesso, come si dice, “nessuno nasce imparato”, e camila sta imparando…

  63. by cristian

    Grande Flavia !! se lo merita !!! 😀

    E ora sicuramente contro Vika, bè che dire, questa Pennetta può farcela!

  64. Lino by Lino

    BRAVISSIMA FLAVIA!!
    e brava anche nella gioia finale, molto moderata anche se felice, non come Roberta….anche a me non è andata giù per niente quell’esagerazione sul punto della vittoria, veramente di cattivo gusto!
    Flavia anche oggi, come per tutto il torneo, dimostra che se lei è in forma, o la schiavone, son di un’altro pianeta rispetto alla errani e alla vinci.
    Auguro a flavia di tornar ad essere presto la n. 1 italiana e tener caldo il posto per Camila 😉

  65. by Tommaso

    Brava Flavia, ma una Vinci evidentemente scarica dopo l’impresa di aver battuto Camila due giorni fa 😛

  66. by t.o.

    @gimusi ……e quindici……. 😆 😆 😆
    Non so se tu hai mai allenato qualcosa (la Juventus, la squadra degli scapoli…..qualunque cosa….)
    Dopo la quindicesima volta che dici al tuo portiere che ha preso un gol “da pollo”, continui a ripeterglielo tutta la settimana? Pensi che non l’abbia capito. Pensi sia “costruttivo” o “più costuttivo” dire (dopo la quindicesima volta) “……comunque, a parte quella papera su cui dovremo lavorare, complimenti per i due rigori parati……”
    Camila perderà molte partite. Ma ne vincerà anche molte.
    Abbiamo sempre detto che se Camila gioca al meglio c’e ne per poche.
    Qualche volta dovrà anche giocare male……sennò che facciamo? Tra seimesi giochiamo in ATP?
    E poi è Sergio quello che le spara grosse……
    E lasciamola crescere in pace.

  67. by Stefano

    Splendida Flavia!!!!!!
    Ma prima dell’infortunio stava giocando così bene?
    Vinci, Pennetta e … Giorgi, signori abbiamo tre signore giocatrici da superfici veloci!!

  68. boy by boy

    pennetta batte vinci 6 – 4 6 – 1 in 1h 05m
    qualcuno sa dirmi quanti posti recupera in classifica la flavia??

  69. boy by boy

    e il primo set l’abbiamo portato a casa!!

  70. boy by boy

    la vinci sarà anche bravissima e saprà dare un sacco di varianti al suo gioco…ma a me piace un tennis aggressivo, piace vedere una tennista che comanda il gioco…..quindi forza Pennetta oggi.

  71. gimusi by gimusi

    @t.o.
    ripeto…rispetto il tuo punto di vista e spero con tutto il cuore che la tua ottimistica interpretazione dei fatti corrisponda alla realtà…diciamo allora che è stata solo una giornata storta e che cami ha già tutte e carte in regola per scalare la classifica…che ha solo raramente passaggi a vuoto e che ha tutte le contromisure per contrastare il gioco alla vinci…va bene diciamo lo pure ma credo davvero che non sia per nulla costruttivo…

    gli us open della bimba è stato oltre le più rosee aspettative…grandioso…ma la sconfitta con roberta a mio parere ha evidenziato alcuni aspetti mentali e tecnici sui cui dovrà molto molto lavorare per arrivare al livello di gioco e alle posizioni che tutti auspichiamo

  72. by t.o.

    Il corpo segue dei suoi bioritmi. Giorno notte, sonno veglia, concentrazione distrazione.
    I bioritmi vanno rispettati. La loro sequenza temporale va “allenata”
    Un panettiere dorme e veglia, ma lo fa con ritmi diversi da un impiegato del comune.
    Un pilota d’aereo gestisce meglio la variazione continua di questa sequenza temporale. Gestisce il fuso.
    I ciclisti di classifica distribuiscono la loro concentrazione su una gara lunga tre settimane….il Tour De France.
    I ciclisti da classica bruuciano tutte le loro energie fisiche e mentali in una gara secca. Milano-San Remo.
    Sono ambedue grandi ciclisti.
    Camila rende bene negli slam perchè ha già il ritmo delle due settimane. La prima abbordabile (le quali di GS si giocano contro massimo delle Under 120) e Camila è già (se in forma) Aalmeno per una 20 naturale quale è Camila in questo momento. Guardate le uniche con chi ha perso negli unltimi 4 mesi.
    La Seconda settimana il MD che dura fino a domenica. Con chi giochi la finale domenica se tutto va bene?
    Contro Carolina. ex1° e attuale 8° al mondo. Un bel torneo mi pare vero?
    Camila quel torneo lo ha vinto. Nel campo centrale dello stadio più importante del mondo. Davanti a 22.000 spettatori entusiasti ed innamorati. Non è una finale quella? Le prime pagine di giornali, le interviste.
    Per me il torneo è finito. ed è finito nel trionfo.
    Non sono allenata per tornei di tre settimane. Mi dovrò allenare.
    Ma quelli di due mi riescono bene.

    E’ come un ciclista che ha vinto per distacco “il tappone dolomitico.” Il giorno dopo prende 10 minuti nella cronometro. .Non ha le forze? No. Non ha la testa.

    Aveva preparato la testa ad un impegno più breve…..ha raggiunto il suo obiettivo. Non è facile Resettare il cervello. Anche lui ha bisogno dei suoi tempi di recupero.
    Non pensavo di averne bisogno. Mi sono concentrata per fare un bel rientro.
    Non pensavo di poter competere per una semifinale….
    Non avevo allenato “quell’opportunità”.
    Non si allenano solo i colpi quando si affronta una partita.
    Ma davvero pensate che io sia “la Vispa Teresa” e Sergio un simpatico burlone?
    Ma dai……
    Mettiamola così….ho deciso di perdere solo perchè voi l’anno prossimo non di fate prendere sin da febbraio dalla depressione per il “cambialone degli US Open” che sarebbe arrivato poco dopo la Cambialina del 3° turno a Wimbledon….
    L’ho fatto per questo. Non volevo indebitare troppo il 2014.
    Vi piace questa giustificazione….se vi piace di più prendetela per buona…..

  73. TEUS by TEUS

    Sì, gimusi. I limiti di Suarez Navarro si conoscono già. Ho fatto riferimento al suo match di ieri perché aveva più di una cosa in comune con quello di Camila a mio avviso.
    I limiti della nostra invece, come già detto, non si conoscono ancora. Logico quindi aspirare a qualcosa di più.

  74. by Paolo

    Io ero in vacanza all’estero in questi giorni, sono rientrato ieri sera ed ho seguito la fantastica cavalcata di Camila nel main draw degli US Open grazie ai vostri commenti e per questo vi ringrazio di cuore.

    Dopo 6 vittorie consecutive, di cui una molto importante credo sia normale alla sua età avere un calo psicologico prima ancora che fisico. Col passare del tempo e con l’abitudine alle vittorie questi cali di tensione non ci saranno più.

    Ora il problema credo sia proprio tenere alta la concentrazione in un torneo dove parte inevitabilmente tra le favorite.

    Grazie ancora a tutti voi per avermi fatto vivere le partite con i vostri commenti, ora segui i link che avete postato e vado a vedere un po’ di immagini delle partite

  75. Giovaneale by Giovaneale

    A me piace tantissimo Cami perché non ha paura di niente,pensa di potersela giocare con tutte (qualcuno ricorda ogni tanto quanto fosse arrabbiata dopo la sconfitta con Serena),lotta su tutti i 15,li gioca tutti con la stessa intensità,si esalta nei grandi tornei perché crede fortemente di poter diventare la migliore e cerca sempre di poterlo dimostrare.Cosa sia successo con la Vinci rimane un mistero..perché si è lasciata scivolare via la partita senza far nulla,non ha lottato come al solito,ha subito 7 games consecutivi dalla Vinci..dai,non scherziamo…neanche nei sogni più belli la socia di “Aheeeeahh Errani” avrebbe desiderato di meglio…
    Quello che deve assolutamente capire Cami da questa esperienza è che non si può liquidare definendola una giornata no..quando capita una giornata in cui fa fatica a controllare i colpi e vedi scappare la partita devi fare uno sforzo in più,deve crederci sempre,perché ogni punto vale sempre 15 e non 30/40 o addirittura un game..si gioca con pazienza,ritrovandosi..lo dico perché ha la classe,il talento e la forza per farlo,in qualsiasi situazione..che sia un ottavo di slam o un primo turno di un 250..è una regola che deve valere sempre.

  76. gimusi by gimusi

    @Teus
    ma infatti la suarez navarro (25 anni, attuale n°20, best n.18) non ha mai vinto un wta pur ottenendo buoni risultati negli slam…che sia dovuto a questo tipo di lacune?…non so tra l’altro non ho visto il match con serena…ma qualcosa vorrà pur dire…cami mi pare che aspiri (e noi con lei) a qualcosa in più

    @Teus e t.o.
    in ogni caso mi auguro che la vostra interpretazione sia quella più vicina alla realtà…il primo ad esserne felice sarei io…vorrei poterla veder giocare tutte le settimane…i prossimi tornei saranno già un test significativo

  77. TEUS by TEUS

    Prendere a esempio il match disputato da Suarez Navarro stanotte per comprendere meglio la sconfitta di Giorgi con Vinci. La spagnola, al contrario della “bimba” con Roberta, non avrebbe avuto scampo con Williams nemmeno in condizioni normali ma, quando si è scarichi, non è possibile giocare decentemente a tennis.
    Inconsciamente, nella testa di Camila, il match con Wozniacki era una finale (ha addirittura ringraziato il suo team a fine incontro come si fa durante le premiazioni). Probabilmente ha accusato anche un po’ di fatica fisica dopo l’inattività forzata e sei incontri consecutivi. Se condiamo il tutto con l’inesperienza e la poca abitudine a gestire certi tipi di vittorie, il cerchio si chiude.
    Detto ciò non ci vedo nulla di particolarmente preoccupante nel modo in cui è maturata la sconfitta con Vinci.
    Da ora è necessario però trovare continuità di risultati (strettamente correlata ovviamente alla possibilità di giocare spesso e quindi auguriamoci non abbia più problemi fisici). Camila ha dimostrato, in primis a se stessa, di poter vincere incontri importanti in palcoscenici importanti. Questa è la consapevolezza, oltre agli indubbi progressi nel gioco, che deve portare con sé dopo New York.
    Il processo di maturazione tennistica sta procedendo nella giusta maniera e, a oggi, non è ancora possibile sapere quale sia il livello massimo a cui potrà arrivare.
    Quindi avanti così, Camila. Il meglio deve ancora venire.

  78. gimusi by gimusi

    se volete convertirlo vi consiglio http://www.clipconverter.cc/it/ :\_\

  79. gimusi by gimusi

    qui il video dell’incontro con roberta…sempre in lingua russa ovviamente :\_|

    http://www.youtube.com/watch?v=g2l2Umj1l50

  80. Nocci68 by Nocci68

    Secondo me è vera e corretta la giustificazione della stanchezza, soprattutto mentale!
    Sono rimasto malissimo perché ero sicuro della vittoria, anche se forse la Vinci è la giocatrice più indigesta per il gioco di Camila!
    Tutto fa esperienza!….Non vedo l’ora di avere la rivincita contro la Vinci.
    Ora vediamo come si comporta in un torneo più normale……dico questo perché Cami sembra esaltarsi quando c’è grande ribalta, non è un caso infatti, la vittoria sul centrale!
    Comunque e sempre forza CAMILA!!!

  81. gimusi by gimusi

    @t.o.
    anche a wimbledon 2012 con la radwanska ha giocato una classica partita post impresa…dici che con Roberta quell’esperienza sia servita a qualcosa?…a me pare proprio di no

    …no non credo sia solo una questione di calo mentale…credo che contro Roberta Camila abbia mostrato soprattutto una carenza di preparazione al tipo match…ed una mancanza di alternative di gioco…continuando a sparacchiare e innervosendosi quando i colpi non entravano più…certo anche i due mesi di stop possono aver contato molto….ma forse da oggi sarà meglio che l’ora di allenamento su palle “alla vinci” diventino due o tre

    niente di grave o irreparabile…resta un grandissimo us open…da incorniciare…ma per realizzare le sue legittime aspirazioni da top player credo che restino anche tanti aspetti importati sui quali migliorare…è essenziale è che Cami tragga insegnamento dalla partita con Roberta…senza ascriverla semplicemente ad una giornata storta…non credo che semplificazioni di questo tipo anche da parte del team la possano aiutare

  82. by Tribo

    Non importa. E’ l’amore mio lo stesso!

  83. Entropia by Entropia

    ahahahaha! t.o. sei un grande!
    Orgoglioso di tifare Camila Giorgi.

  84. doherty by doherty

    l’esperienza è il nome che tutti noi diamo ai nostri errori…
    se non ricordo male ljubo una volta ha detto una cosa del tipo : quando sei riuscito a farti un’esperienza sufficiente per gestire le mille variabili di una partita di tennis,orami non ti serve piu’ perchè sei vecchio e la tua carriera è finita…
    sara è esperta ,eppure(non ho visto la partita) ma sembra che con flavia abbia avuto un crollo mentale.
    son cose che succedono e piu’ facilmente in campo femminile dove l’equilibrio psicologico è molto precario

  85. by Fabio Massimo

    Scusate ma non ho ancora letto i vostri commenti; vorrei analizzare alla mia maniera il dopo incontro:
    – al 4-1 è accaduto quello che è già successo un’altra volta: un atteggiamento di presunzione: questa la faccio fuori in “quattro e quattr’otto”. (questo lo dico perché lo pensavo anch’io).
    – le troppe esaltazioni dei tifosi non le fanno bene: dobbiamo essere tutti più cauti, per il suo bene, anche se una partita come con la Carolina è stata stratosferica.
    – questa è l’unica partita di Camila in cui l’avversaria ha vinto; normalmente, è Camila che nel bene e nel male conduce la partita; Roberta la annichilita con il suo gioco.
    – questo incontro ha fatto comprendere a Camila molte più cose di quante ne abbia comprese nell’arco della sua storia tennistica: non può continuare ad affermare: se gioco bene non ho avversarie; deve continuare a crescere nel suo bagaglio tecnico (piano B).
    I veri amici son quelli ti aiutano a riflettere.
    Coraggio Camila, ti voglio bene

  86. Giovaneale by Giovaneale

    @doherty
    Scrivo dal cellulare e ogni tanto,se non controllo, inventa parole assurde 🙂 Volevo scrivere ovviamente iceberg ma è uscito un “aceberg” che suona anche bene hihihihi

  87. by Tommaso

    Guarda t.o., ci stavo pensando proprio ieri… chissà tra quanto riprenderà il mantra del “cambialone”, stavolta riferito agli Us Open? Come se uno dovesse preoccuparsi di fare buoni risultati perché poi ci sarà “il cambialone”… Ma chi se ne frega del “cambialone”, c’è ancora chi pensa che Camila vivrà per tutta la sua carriera di exploit nei GS? Ora che la spalla è a posto e lo sa anche lei, vedrete che inizierà a fare risultati anche negli altri tornei.

    Oppure, vogliamo vedere il lato negativo? Ok, vediamolo: vivacchierà di primi e secondo turni nei torni importanti, sprofonderà di nuovo oltre le 100 in classifica. Quando ha fatto i grandi exploit Camila? Paradossalmente da ultra 130esima in classifica, passando le quali e 3 turni a Wimbledon e US Open. Quindi: sprofonderà ancora in classifica? Ok, risalirà con 6 partite vinte di fila in un GS. Prima o poi (io penso mooooooolto prima) troverà continuità anche in altri tornei e salirà in classifica, assestandosi in breve tempo nella top30, e quando avrà accumulato abbastanza esperienza anche a livello di stress mentale per poter reggere due settimane filate… ci sarà da divertirsi (lei e noi, che le vogliamo bene)!

  88. by t.o.

    Ma certo che dobbiamo dire quando sbaglia. Lo abbiamo detto.
    Io non credo che al di la’ delle “guasconate” Sergio non abbia studiato (e bene) la Vinci. “…Solo 10 minuti…..”
    …..Ma a chi la racconta…..
    …o che Camila ha perso perchè non aveva studiato il rovescio di Roberta…..ma dai….Questi di tennis ci vivono…e vivono in mezzo a gente che vive di tennis…..lasciate perdere quello che dicono….serve a creare il personaggio….come i vestiti cuciti dalla mamma. Sergio è molto bravo a fare marketing….per fortuna…..

    Camila ha giocato la classica partita dopo “l’impresa”
    Come Lisicki a Wimbledon…..dopo Serena 1° e il 9-7 al terzo con Rad grande…..è calata la tensione…..La Bartoli 15° ha raccolto i cocci…
    Un’altra 30enne.
    Se Camila a 21 anni fosse già anche una giocatrice d’esperienza avremmo un “mostro”
    L’esperienza non te la insegna nessuno.
    L’esperienza si fa sulla propria pelle.
    8 vittorie e due sconfitte (e se permettete da due top ten) . Ma saremo un po troppo “esigenti”? ma cosa vogliamo da questa povera Camila…..che al rientro vada pure in finale? Certo. Si poteva fare.
    Io mi ricordo che prima di Wimbledon qui c’era gente che tremava per il famoso “Cambialone”.
    Io mi ricordo che scrissi…..”se non riusciremo a pagarlo lo pagheremo in tre quattro rate mensili…….”
    Mi sembra che sia andata meglio del previsto…..Poteva andare meglio? Certo che si….
    Ma un po d’esperienza non se la fa facendo le Cazzate che ha fatto contro Roberta quando se la fa?
    Alla prima finale di slam che le capiterà di ciocare? Meglio di no.
    Lo sappiamo che una partita così capiterà di nuovo. Io però oggi sono certo che anche sei vittorie di fila capiteranno di nuovo. Questa è Camila…..sai che palle se vince sempre……

  89. by Giovanni

    Pero’ Camporese c’ ha ragione!
    Ogni tanto dire a na figlia come so andate le cose la fa cresce meglio!
    E mica ci puoi di sempre brava pure quanno sbaglia!!!!
    Cami’…
    Sta partita la dovevi vince tu!!!
    Cazzarola!!!!

  90. doherty by doherty

    @omar
    non lo sapremo mai se roberta avrebbe vinto con le altre.pero’ secondo me avrebbe giocato sicuramente con una tattica diversa
    ma la brutta prestazione è stata figlia di una cattiva forma o di una scelta di giocar “male” ?per me piu’ della seconda ipotesi

  91. Omar Camporese by Omar Camporese

    di nuovo ciao ragazzi.
    non ho detto che la Vinci abbia disputato il suo peggior match dell’ anno, ma che ha disputato una delle sue peggiori partite… forse c’ è un minimo di differenza…
    sono assolutamente daccordo nel dire che abbia fatto il MINIMO SINDACALE, cosi’ come dice giustamente Doherty, nello sport, l’ importante è vincere, a prescindere dal come…
    ma credo che basti guardare i numeri del tabellino finale, senza secessasriamente andare a scomodare Effeemme, per rendersi conto della partita, diciamo così… SOTTOTONO di Roberta!
    io ci vedo, SOLO 1/5 di vincenti sul suo punteggio totale. cosa fuori dal mondo per una come lei!
    ci vedo un NPW assolutamente non SUO!
    ci vedo una percentuale di prime, decisamente sotto la sua media, seppur l’ incidenza nelle trasformazioni, risulta buona, ma per via degli errori di Camila!
    la controprova?
    na nostra ragazza, in ricezione ha totalizzato in tutta la partita, soli 14 punti!!
    se escludiamo che minimo 4 sono del break aggiudicatosi al primo set, cosa rimane?
    davvero molto poco!
    poi per carità 6 ace, sono buonissimi.
    ma tutto il resto di questa partita, anche guardando il lato Vinci, è decisamente molto al di sotto dei suoi standard….
    mi domando:
    ma se ieri al posto di camila avesse affrontato che so… una Halep, o una Navarro o anche una Pennetta 2.0…
    ma siamo tanto sicuri che QUELLA partita Roberta se la sarebbe aggiudicata??
    io la mano sul fuoco non ce la metterei ed è proprio per questo motivo che, ripeto, la mia critica COSTRUTTIVA all’ indirizzo di Camila ci sta tutta.
    questo ovviamente come ho detto, senza sminuire il merito di aver disputato uno slam assolutamente da incorniciare!!
    saluti.

  92. nic by nic

    Ragazzi segnalo che sul profilo Facebook di Camila i “MI PIACE” sono passati da 12.000 dei pre Us Open ai 28.000 di oggi. Per ciò che concerne invece le ultime disamine sulla bimba che ormai se fatta definitivamente grande credo ci sia rimasto poco da dire. E’ sui livelli delle prime 15 del mondo, ora deve cercare la continuità per stabilizzarsi senza particolari affanni su queste posizioni. Tali considerazioni sono state fatte anche da Roberta Vinci che nelle varie interviste post match ha elogiato Camila chiamandola per nome (cosa che evidenzierei) dicendo che è fortissima è che certamente scalerà molte posizioni.
    Sul fronte Quebec, torneo international della settimana prossima sono molto fiducioso, in quanto per la prima volta(è finalmente era ora) Camila è seguita da uno staff al completo messo a disposizione dalla Federazione, e, dalle prime dichiarazioni (al contrario di quanto ho letto) mi sembra molto motivata.
    FORZA CAMI SIAMO TUTTI CON TE

  93. doherty by doherty

    @omar
    in parte sono d’accordo con te .
    è stata una brutta partita.entrambe non si sono espresse al meglio.
    camila perchè non ne aveva piu’ mentalmente e perchè per lei è piu’ difficile giocare contro roberta che contro wozniacki e quindi ha fatto un sacco di gratuiti
    roberta perchè sapeva che giocando “male” ( cioè cercando di dare palle senza peso ed allungando gli scambi)avrebbe avuto piu’ probabilita’ di vincere(confidando sugli errori di cami)piuttosto che giocando il suo gioco spumeggiante e di attacco, ma piu’ rischioso e non adatto allo scopo inquesta partita.
    alcune volte per vincere bisogna giocare “male” (una sorta di winning ugly alla gilbert)
    nello sport quello che conta è vincere ,non partecipare…altrimenti non ci sarebbe motivo di tenere il punteggio….

    poi sono convintissimo che camila ed il suo staff analizzeranno la partita e ne trarranno insegnamento.
    non voglio elogiare cami sempre,ma dopo le 6 vittorie non mi sento di criticarla per questa sconfitta che ci puo’ stare

    ciao !!

  94. by ii_pignolo

    premetto che non ho visto il match ma solo gli highlights, ma non sono d’accordo sul fatto che la Vinci abbia disputato il peggior match dell’anno… anzi… piuttosto si può dire che ha fatto il minimo per ottenere il massimo. E questa è anche intelligenza tattica. è sempre stata lì punto su punto regalando poco o niente e sembra aver servito bene… quindi al massimo mi è sembrato che abbia solo “impoverito” delle discese a rete e delle smorzate il suo gioco, senza però perdere efficacia con il rovescio in slice.

  95. Omar Camporese by Omar Camporese

    ciao ragazzi.
    ho letto un po’ di comenti alla veloce e sono contento che Camila interagisca con i suoi sostenitori nel suo blog.
    pero’ da persona matura quale mi ritengo essere, vorrei che nessuno di noi cadesse nell’ errore dell’ ELOGIO A TUTTI I COSTI!
    daccordo che Camila ha disputato un grandissimo torneo, che a parte la seconda partita, è stato certamente da incorniciare e comunque al di sopra di ogni piu’ ottimistica previsione.
    ma la sconfitta rimediata ieri, non puo’ e non deve passare inosservata, soprattutto per lei e per l’ intero staff che le ruota attorno.
    questo perchè??
    non perchè abbia perso contro una ben piu’ quotata di lei…
    questo sarebbe fin troppo scontato.
    ma perchè ha perso QUELLA PARTITA!
    per capire meglio cosa intendo dire, lasciamo stare Camila per un attimo.
    focalizziamo la nostra attenzione esclusivamente su Roberta!
    non sono Scanagatta, ma ci vedo molto bene e capisco anche abbastanza di tennis, da poter dire che:
    è vero che Camila ha patito il gioco classico della Vinci.
    ma è vero anche il “viceversa”.
    anche Roberta non è riuscita ad esprimersi, perchè con le palle che ti arrivano a 200 orari, non hai il tempo materiale di costruirti il gioco che vorresti.
    i tempi di reazione si riducono sensibilmente, soprattutto su questa superficie!!
    e allora il risultato per la Vinci qual’ è stato?
    ha vinto la partita, giocando uno dei suoi peggiori match della stagione!
    basti andare a verificare un dato fondamentale per una come lei: il NET POINTS WON!!
    un 4/5, è assolutamente fuori dal mondo per una con le caratteristiche tecniche della Vinci.
    a questo dato, ci vogliamo anche aggiungere che, togliendo solo 15 punti dai non forzati di Camila,
    per la Vinci arrivare alla vittoria avrebbe significato portare avanti il match, molto piu’ a lungo, magari arrivando anche al 3° set.
    per concludere, dico che la mia critica, assolutamente costruttiva, risiede nel fatto che Roberta una partita disputata a quei livelli,
    contro una qualsiasi altra buona tennista, non l’ avrebbe vinta di sicuro e Camila per la troppa fretta di chiudere i punti, non ne ha saputo trarre vantaggio!
    su questo punto essenziale, è bene che ci si ponga sopra delle riflessioni molto adeguate…
    perchè i quarti di finale e perchè no, anche le semi a questo punto, non sarebbero state certamente un miraggio!!
    saluti.

  96. doherty by doherty

    @ giovaneale
    aceberg non l’avevo mai sentito….è troppo bella ! 🙂

    posseduto dal demone di effeemme(che in sua assenza si è impadronito della mia anima)ho fatto pure io una ricerca statistica…semplice semplice…non sono ai suoi livelli.
    sono andato a vedere com’era il best ranking e i tre migliori risultati negli slam delle nostre fantastiche quattro all’eta’ attuale di camila (22 anni..il 31 dicembre prossimo)

    schiavone rank: 31 slam 1(qf ) 2 (4r)
    pennetta 38 1(3r) 1(2r) 1(1r)
    vinci 41 3(4r)
    errani 42 2(3r) 1 (2r)

    cosa deduciamo ?
    camila ora è numero 79 .se gioca bene i prossimi tornei potrebbe entrare facilmente nelle prime 50.entro la fine dell’anno
    quindi con un ranking molto simile alle altre..a parte francesca che è l’unica che alla stessa eta’ ha fatto meglio negli slam ( camila ha 3 4r) se cami avesse vinto con robertina sarebbero pari.

    quindi la nostra pupilla è in linea con le altre giocatrici che stanno facendo la storia del tennis italiano.
    se qualcuno si diverte a spararle contro in modo gratuito dovrebbe darle solo tempo di lavorare,giocare e fare esperienza.
    poi a fine carriera rifaro’ lo stesso giochino e solo allora si potra’ dare un giudizio

    ciao a tutti !!!

    vamooooos !!! cami …
    grazie a te e lunga vita alle nostre 4 campionesse

  97. by cristian

    @il pignolo : credo se ne farà una ragione 😉

    Invece Camila su facebook scrive :

    Grazie per i messaggi e il sostegno mi fa veramente piacere <3

    tanti i commenti per lei, anche quello di un certo Claudio Pistolesi ( è stato allenatore di Bolelli, Hantuchova e Soderling): " Sei troppo forteeeee"

    ps: prima hanno fatto anche un servizio a studio aperto su Camila! 😉 se questo serve ad accrescere la popolarità del tennis in Italia, ben venga.

    Un saluto a tutti !

  98. by flavio

    io insisto su quanto scrissi in un post dopo la sconfitta con Vinci: perdere con Roberta ci sta, l’esame vero sono Quebec City e gli altri tornei “non slam” che giocherà da oggi alla fine dell’anno. Se li gioca bene sappiamo che, finalmente, ha trovato quella continuità che noi tutti speriamo che trovi; se li gioca male, niente drammi perché le qualità ci sono, ma si deve lavorare per capire il perché della discontinuità.

  99. by ii_pignolo

    @cristian: angelica moratelli si è appena fatta un nemico! (non me, sia chiaro) 😀

  100. by ii_pignolo

    Ieri non ero in casa e non ho potuto seguire, se non ogni tanto dal livescore sullo smartphone. Quindi non posso proprio commentare… Spero che a mente lucida Camila sia comunque contenta del torneo disputato e che si prepari per Québec City con umiltà, come se dovesse ripartire da zero. Ho notato infatti che quando gioca su grandi palcoscenici contro giocatrici forti tende a essere concentrata e a fare ottime prestazioni, mentre si rilassa troppo quando pensa di poter vincere facile… anche ieri dopotutto era andata subito sul 4-1 e questo deve averla deconcentrata. é un limite, chiaro, ma che si può facilmente limare con l’esperienza! Sono comunque contento per Roberta che rimane in corsa per un posto in top10.

    Riguardo alla programmazione… contento che dopo Quebec City torni in Europa dove può fare buoni risultati (anche perché in Asia non entrerebbe in tabellone): Linz è un torneo ostico, uno dei migliori international del circuito, sempre con ottime entry list, ma essendo indoor favorisce il gioco d’attacco di Camila; Lussemburgo e Mosca invece risentono molto del fatto di essere a ridosso del Master, quindi spesso le Top10 li saltano o li giocano senza volersi affaticare troppo. Tra i due sceglierei Mosca, dove magari dovrebbe passare dalle qualificazioni, ma che sono sempre con un parco giocatrici estremamente basso, pur dando più punti.

  101. by cristian

    Angelica Moratelli ( per chi non lo sapesse, tennista italiana classe 1994, top 500 ) ha scritto sul suo profilo facebook :

    “Camila, seguo il tuo esempio: spingiamola sta palla!!dentro o fuori non ha importanza, l’importante è colpirla forte!!”

    Ok , puoi prendere come esempio Camila, ci mancherebbe, però cercate di tirarle dentro il più possibile 😀

  102. theseus by theseus

    Si, l’urlo per aver confermato i quarti e non aver perso punti preziosi ci puo’ stare… ma il saluto con velocissima stretta di mano, senza abbraccio e scambio di parole, mi e’ parso un po’ troppo freddo…. per due atlete della stessa nazionalita’, nonche’ future compagne di squadra….

  103. Giovaneale by Giovaneale

    L’urlo della Vinci è la punta dell’aceberg per me!
    Il punto è che c’è qualcosa di inspiegabile nella sconfitta di Cami…lei che gioca tutti i punti allo stesso modo,che ha dato indicazioni di una tenuta fisica e mentale strepitosa nel corso di tutto il torneo (e sono 6 le partite su cui estendere il concetto,non due o tre),che non ha avuto nessun timore di un campo come l’Arthr Ashe e 22 mila persone,che non ha tremato quando è andata sotto di un set contro la Wozniacki e poi dopo ti trovi negli ottavi convinta di poter fare partita pari e dopo 5 giochi spegni la spina perché ti accorgi che le tue palle iniziano ad uscire di due metri?Lasci andare tutto perché non pensi più sia la tua giornata?Non è una critica a Cami che ho ringraziato più e più volte per tutto quello che ha fatto in queste due settimane ma dal sesto gioco del primo set di questi ottavi non era più lei in campo ma la sua controfigura,senza lottare,senza provare a fare qualcosa in più per cambiare le cose..è questo che non mi da pace..perché Cami ha carattere ma ieri ad un certo punto se ne è dimenticata ed è un gran peccato…

  104. TEUS by TEUS

    Ritengo inutile soffermarsi eccessivamente sull’urlo di Vinci. Il suo sogno è da mesi quello di entrare nelle top 10 e a New York difendeva un quarto di finale. Ecco spiegato l’urlo (che ci può stare benissimo dato che lo sport è anche esultanza qunado si vince -l’importante è non gioire “in faccia” all’avversario e non è accaduto ieri).

  105. ric by ric

    Personalmente non darei troppo peso all’urlo della Vinci. Credo che lei fosse soprattutto concentrata sul fatto di aver raggiunto i quarti di uno Slam. Avrà sicuramente urlato per quello, non per schernire la nostra. Quanto a Camila, ho letto molte velate critiche, anche sulla sua pagina di facebook. Essere arrivata a 21 anni due volte agli ottavi di uno Slam non credo sia un risultato che molte atlete possono vantare. Certo, ci sono state molti numeri 1 anche a 18 o 19 anni, questo non vuol dire che a Camila sia preclusa una maturazione graduale, come del resto è avvenuto per le sue illustri colleghe Schiavone e Vinci. La stessa Errani ha cominciato a vincere a 25 anni, per cui per quale motivo Camila non dovrebbe, passo dopo passo, partita dopo partita crescere, anche per salti o per strappi, come è avvenuto improvvisamente a Wimbledon nel 2012 e ancora quest’anno sia a Wimbledon (non dimentichiamo che ha perso con la vincitrice del torneo, impegnandola forse più di ogni altra giocatrice) sia a Flushing Meadows. A me la ragazza dà l’impressione di saper fare tesoro delle lezioni apprese sul campo. Credo che il tennis non sia solo teoria a tavolino ma anche esperienza: quella che non ti fa ripetere una seconda volta gli errori commessi. Personalmente in questo torneo ho visto Camila reggere tranquillamente scambi anche di 20 colpi senza commettere errori, e non solo con la Wozniacki ma anche nella partita precedente con la taiwanese, che non va affatto sottovalutato. Vedremo a Quebec City, ma non c’è troppo da preoccuparsi. Attendo presto e con fiducia il prossimo nuovo, grande salto in avanti di Camila. Una che riesce a giocare quel tennis, non credo debba porsi dei limiti o pensare di giocare un altro tennis.

  106. Giovaneale by Giovaneale

    Continua a ronzarmi in testa quell’urlo odioso della Vinci a fine partita..tanto inutile quando sintomo di frustrazione..perché sapeva bene di non aver fatto nulla per meritare di vincere il match ma la vittoria è arrivata grazie agli errori dell’avversaria,nulla più!

  107. by Tommaso

    Se ne parla anche su repubblica, facendo notare giustamente i punti deboli di Camila contro chi ha più esperienza. In ogni caso, il pezzo chiude così: “Tuttavia dobbiamo essere realisti: Giorgi è il futuro del tennis femminile, d’ora in poi tutte dovranno fare i conti con lei, a cominciare dalle Top Ten. Brava lei e bravissima Vinci, che con questo risultato s’avvicina al magico reame delle Top Ten a 30 anni suonati. Tutto bello e buono, anche se la stretta di mano di fine partita dura tre millesecondi, a dimostrazione che le due non si amano (non è un obbligo, peraltro).”

    http://www.repubblica.it/rubriche/monday-s-net/2013/09/02/news/vinci_pennetta-65772415/?ref=search

  108. gimusi by gimusi

    sottoscrivo anch’io in particolare…

    “…ampliare il bagaglio tecnico-tattico così da renderla meno vulnerabile nelle giornate poco felici, quando bisogna trovare alternative valide Ad alti livelli diventa indispensabile possedere un piano B…”

    se Cami riuscirà a farlo nessun traguardo le è precluso…altrimenti si dovrà “accontentare” di grandi sporadici exploit :\_|

  109. by Fed75

    Condivido anche le virgole di Paolo Bertolucci…. augurandomi che Tirrenia sia il luogo giusto (perché, a parte la Schiavone, le altre hanno avuto la loro maturazione in altri luoghi):

    Sulle qualità di Camila Giorgi c’erano pochi dubbi, in particolare dopo l’esplosione avvenuta a Wimbledon 2012, dove aveva tinto di azzurro i verdi prati londinesi. La ventunenne n. 136 Wta gioca proprio bene, possiede una forte personalità e domina il palcoscenico da attrice consumata con lineamenti imperturbabili che non lasciano trasparire le emozioni. Il suo è un tennis stereofonico, speziato da pura ferocia agonistica con la quale mette nell’angolo le avversarie per poi colpirle con una serie di colpi sparati in tutte le direzioni. A causa dei numerosi infortuni e di un tennis ad alto rischio che rasenta l’incoscienza, accusa un certo ritardo nella classifica mondiale ma la giovane età le permetterà di risalire in fretta la china. Dopo un lungo peregrinare, sempre sotto la guida del padre, sembra aver trovato a Tirrenia il luogo giusto per ampliare il bagaglio tecnico-tattico così da renderla meno vulnerabile nelle giornate poco felici, quando bisogna trovare alternative valide Ad alti livelli diventa indispensabile possedere un piano B, dove dosare con oculatezza l’esplosività per non andare fuori giri e non rimanere vittima dei propri gratuiti. Un piano forse non ancora pronto, che verrà chiamato in causa da Roberta Vinci nell’ennesimo derby italiano….

  110. by Tommaso

    La rassegna stampa di Ubitrombett… ehm, Ubitennis di ieri, tutta dedicata a Camila: http://www.ubitennis.com/sport/volley/2013/09/02/943504-imperturbabile_camila_quella_ferocia_agonistica_bertolucci_camila_altre_america_conquistare_semeraro_esplode_giorgi_mania_valesio_giorgi_nuova_agassi_mancuso.shtml

    Oggi si parla ancora di Cami sul Corriere della Sera, bene, nonostante la sconfitta. insomma, in attesa di lunedì possiamo confrontare le nostre idee e opinioni sui match di Camila con quelle di più quotati giornalisti. per ammazzare il tempo…

  111. Ghaal by Ghaal

    Maledizione, ieri sono stato in auto tutto il giorno (sono finite le vacanze…) e non ho potuto seguire il match dal vivo. Purtroppo ero stato un buon profeta, ma non importa, noi trombettisti è da una vita che soffriamo in trincea, e perdere con una N.10 del mondo ci può stare.
    Del resto, sbagliando s’impara, l’importante è far tesoro delle occasioni mancate.
    FORZA CAMILA, VAMOOOOOS!!!!

  112. by Tommaso

    Camila è numero 79 del mondo e fino a fine stagione ha ancora meno di 200 punti da difendere. Giocherà sicuramente in Quebec, dove passando un turno prenderebbe 30 punti, con due turni già 70. Poi tornerà a casa, ha detto. Al momento non entrerebbe nei MD dei tornei asiatici, ma potrebbe farlo grazie magari a una WC a Pechino dove l’anno scorso passò le qualificazioni e giocò il secondo turno. Si tratterebbe di un volo intercontinentale per un solo torneo, quasi impensabile fino all’anno scorso quando i Giorgi dovevano organizzarsi da soli volo, albergo, ecc ecc. Certo, se nell’accordo con la federazione rientrassero anche dei biglietti aerei per i tornei principali…

    In ogni caso penso che sia obbligatorio, per lei, giocare poi due tornei in Europa (visto e considerato anche che ora vivono in Italia): il primo in Austria, il secondo dipenderà dalla classifica. In Lussemburgo troverebbe un’entry list decisamente più bassa di livello, a Mosca (dovrebbe passare dalle qualificazioni, credo) giocatrici di altissimo livello e quindi grandi stimoli. In ogni caso la prospettiva di chiudere l’anno in una posizione migliore del 2012 (79, appunto) non è così remota. Considerando i mesi di stop e i tornei giocati da infortunata, non sarebbe male. Con buona pace di chi ne ha intonato prematuramente il “de profundis”…

  113. Matteo by Matteo

    Grazie per i messaggi e il sostegno mi fa veramente piacere <3
    Camila

  114. by Tommaso

    Un invito a Camila, che via facebook ringrazia per il sostegno e i bei messaggi: concentrati su quelli, su chi ti vuole bene, su chi ti sostiene anche facendo notare dove sbagli ma sempre in maniera equilibrata ed educata. Ci saranno sempre quelli che si fingono tuoi amici e appena cadi sono lì, come avvoltoi, pronti a cercare di tenerti a terra. Di quelli non ti curare, pensa che c’è un sacco di gente che ti sostiene e ti vuole bene.

  115. doherty by doherty

    camila puo’ diventare la giocatrice italiana piu’ forte di sempre.schiavone,errani,pennetta,vinci,farina,reggi..pur essendo grandissime non hanno e non avevano le sue potenzialita’.
    dipende da lei,da come e su cosa lavorera’,se non avra’ infortuni e da un pizzico di fortuna.
    aspettiamo quel momento…
    forza cami !!!

  116. Entropia by Entropia

    Aahahahahahaha! Mi fanno troppo ridere tutti coloro che sotto sotto hanno tirato un spspiro di sollievo per la sconfitta di Camila. Signori, rassegnatevi, il treno è partito e sta procedendo a velocità elevata.
    Orgoglioso di tifare Camila Giorgi.

  117. theseus by theseus

    Premessa: dopo mesi di stop causa spalla, prima di questo slam avremmo tutti sottoscritto a occhi chiusi come massimo risultato possibile l’ingresso nel MD, quindi aver raggiunto gli ottavi battendo la Woz di fronte a 23mila persone esultanti nel tempio del tennis USA… e’ un miracolo in termini di risultato.
    Detto questo, e’ chiaro che l’uscita con la Vinci lascia un po’ di amaro in bocca. In primis perche’ la partita l’ha persa Camila, non l’ha vinta la Vinci, poi perche’ ormai e’ chiaro che tutte le giocatrici italiane, Errani n. 5 al mondo compresa, sono ampiamente alla portata di Cami. Inoltre, affrontando la Pennetta ai quarti ci sarebbe stata una concreta possibilita’ di accedere clamorosamente alla semifinale. Insomma, c’e’ la sensazione di una grande occasione sprecata… ma direi che va bene cosi (vedi premessa). L’importante e’ che da oggi parta un nuovo corso favorito dalla consapevolezza nei propri mezzi e da un team (finalmente c’e’ un team, non c’e’ solo Sergio) che, con pieno appoggio FIT, dovrebbero fare la differenza gia’ a cominciare da Quebec City e nei prossimi tornei. Camila puo’ chiudere la stagione entro le prime 50 e nei primi sei mesi de 2014, non avendo molti punti da difendere, puo’ avvicinarsi alle 20.
    Ad ogni modo, grande Cami e forza Cami!

  118. gimusi by gimusi

    non è la prima volta che cami perde un match dando quasi l’impressione di rinunciare a giocarselo…ma credo appunto che sia un’impressione…in gran parte è dovuto al suo modo di giocare…la bimba impone per natura il proprio gioco…e quando sente di non essere in palla si innervosisce e la situazione peggiora…roberta ne ha saputo approfittare sapientemente…

    nell’intervista post match dice che sul 4-1 voleva chiudere il set…ma evidentemente lì s’è inceppato qualcosa…ha detto che in allenamento provano anche per un’ora di fila colpi lenti e questo rincuora…probabilmente pure i due mesi di stop hanno significato qualcosa…sulle palle di roberta qualche automatismo è evidentemente mancato…nella posizione e nel timing sulla palla…non credo assolutamente al calo fisico…

    piuttosto è necessario iniziare a preparare meglio i match…cami dovrebbe scendere in campo sapendo esattamente cosa l’aspetta…il tipo di colpi dell’avversaria…le possibili contromisure da adottare…sono aspetti sui quali dovrà crescere molto se vuole arrivare in alto…su questo l’approccio attuale del team mi sembra ancora troppo “superficiale”…

    per quanto riguarda il grido finale di roberta non starei ad enfatizzarlo troppo…anzi a mio parere è segno che “temeva” e rispettava la bimba…che aveva la giusta tensione agonistica…che era concentrata a mille…per ottenere ciò che voleva…

    per quanto riguarda i prossimi tornei credo che saranno fondamentali per capire se questi us open siano stati un altro grande isolato exploit della bimba o se segnino l’inizio di una vera crescita e maturazione…ora cami è costretta a confermarsi…se lo riuscirà a fare gli ottimi risultati ottenuti agli us open acquisteranno ancora più valore

  119. Giovanni by Giovanni

    Come scritto ieri, il match contro la Roberta è stato più difficile per Cami. Roberta fa giocare meno la palla, scende a rete, e la sua aggressività non ha dato pochi fastidi. Tuttavia, sempre come dicevo ieri, l’ago della bilancia diventa poi la psicologia che nei ” derby ” la fanno da padrona. Non credo Cami sia ” mentalmente giovane” e che , come dite spesso, cambierà il suo modo di giocare diventando maggiormente attendista. E’ una ” sparatutto” , ha sufficiente grano salis già adesso e se la sia ama e supporta, non la si discute. vederla giocare è emozionante al di là della vittoria o sconfitta. Keep up the good work !

  120. by Stefano

    Sì, ho avuto anch’io l’impressione che ieri Camila andasse un po’ di fretta, come a dire “tanto è andata … ora facciamo presto e finiamola qua”.
    Camila deve diventare un po’ più come Nadal: inesauribile, mai per vinta, correre su tutte le palle e giocarsi ogni punto come se fosse l’ultimo.
    Soltanto così si possono portare a casa i match anche nelle giornate in cui tutto gira male.
    Senza l’umiltà e lo spirito di sacrificio … si rischiano soltanto batoste quando si gioca nelle giornate no.
    Spero che con il tempo impari anche a fare questo.

  121. by Fed75

    p.s per Antonio: la sconfitta di Camila, che ha fatto arrabbiare me come tutti, mi toglie da un imbarazzo. Camila contro la Penna… avrei finito per non vederla… non si può scegliere tra due amori 🙂

  122. by Fed75

    Federer non è più lui da tanto tempo purtroppo. Ma noi tifosi di Rog, ce lo godiamo ancora. Almeno alcuni lampi ci sono. Per il rovescio in back.. beh per fortuna che ancora c’è… per fortuna ci sono i dinosauri che ancora usano il rovescio a una mano. E Federer, quando era ancora Federer, alternava rovescio in back con colpi vincenti. Ed era, e a volte è ancora, una bellezza vederlo. Per non parlare dei rovesci di McEnroe, Edberg etc…

  123. by Tommaso

    Io, se “conosco” un po’ Camila (dalla progressione dei risultati, dalle interviste, dal linguaggio del corpo, ecc ecc) sono molto preoccupato per Quebec City. Mi spiego: oggi quando ha perso il primo set sembrava non vedesse l’ora di perdere anche il secondo per andarsene via dal campo, come se si stesse vergognando di quello che aveva buttato via. Aveva fretta, in tutto, dagli schiaffi al volo a rete (IN rete) a molti punti sparacchiati a caso. Non dite: “sparacchia sempre a caso”, perché vuol dire non aver visto la partita. Colpisce forte, ma non a caso. Contro la Wozniacki ha giocato dei punti che se li avesse giocati, per dire, Sara, sarebbero finiti nei video da mostrare alle giovani leve. Ne ho in mente un paio, in cui fa andare la Woz di qua e di là spingendo ma non a tutta, e una volta aperto il campo viene a benedire a rete. Scambi di 10/12 colpi, anche 17, il più lungo, vinti. Ecco, non è “sparare tutto senza ragionare”.

    Torno a bomba dall’inizio: oggi sembrava aver fretta di levare le tende, e in conferenza stampa ha detto che il prossimo torneo sarà Quebec City e poi andrà a casa. Penso che, fosse per lei, andrebbe direttamente a casa. Non entro nel merito, ma ricordo solo che Camila si è sempre mossa con tutta la famiglia dall’Italia, alla Francia, alla Spagna, agli USA, di nuovo in Italia. Non è una di quelle tenniste dell’est trapiantate in America con 10 dollari in tasca a 8 anni. Nonostante abbia girato molto, ha sempre avuto una “house”, ma ora che è tornata in italia si sente a “home”, e ho come l’impressione, da quel che dice sul recupero della spalla, su Tirrenia, sugli allenamenti, ecc, che vorrebbe tornare a Tirrenia, e da lì ripartire.

    Andrà in Canada giocherà in un torneo che, se gioca come ha giocato per sei partite e 5 games, potrebbe anche vincere, per assurdo! la Tds1 è la Flipkens, poi c’è la Bouchard, e forse un paio di doppiste pericolose. Per il resto ai nastri di partenza ci sono “tipi” di giocatrici che Camila può mangiarsi in un boccone come apiamente dimostrato sabato notte. Sarebbe una grande occasione, ma temo che la stanchezza più mentale che fisica – il fisico è superallenato e, pare, in salute – e la voglia in parte inconscia di tornare a casa potrebbero giocarle un brutto scherzo. Per chi obietterebbe “stanchezza fisica dopo 6 match? la Errani, allora, che ne gioca 157 all’anno tra singolare e doppio?”. Giusto, lo fa. E infatti alle prime difficoltà a 26 anni, parole sue, le viene da piangere a fine partita e non è serena in campo. 26 anni, non 36. Ecco, io non voglio che Camila si esaurisca per il nostro piacere, per vederla (o non vederla, e seguirne le gesta da un livescore, e poi scrivere chilometri di parole senza aver visto un quindici) giocare ogni settimana.

  124. by Stefano

    A chi può interessare … Federer OUT!!!!
    Ha perso da un buon Robredo, ma il Federer di questa sera (per quello che ho potuto vedere) sbagliava veramente troppo (sia di dritto che di rovescio).
    A proposito di rovescio in back: ma come ha fatto Roger a vincere 17 Slam con quel rovescio in back quasi assicurato su ogni risposta in cui deve rispondere dalla parte sinistra?
    Oggi Robredo gli ha giocato per tutto il tempo sul lato sinistro, ed infatti direi che l’idea non è stta poi così male.

    P.S.
    Il rovescio in back, per come la vedo io, è un colpo che fa parte del famoso repertorio del piano B: vedere alcuni giocatori o giocatrici che utilizzano questo colpo di default come “prima scelta”, francamente, mi mette un po’ di tristezza.
    Non dico che sia un colpo da “giocatori minori”, però certamente non si può non notare come alcuni lo facciano semplicemente perchè sanno fare soltanto quello dalla loro parte sinistra (a questo punto, allora, non è meno “scandaloso” imparare un sano rovescio a due mani? [Magari giocato alla Djokovic o alla Sharapova?]).

  125. by t.o.

    Roberta Vinci ha detto nell’intervista di Supertennis che in questi ultimi mesi è cresciuta molto mentalmente.
    Roberta Vinci ha 30 anni
    Pensate che Camila abbia tempo per crescere mentalmente un po anche lei?

  126. by cristian

    Vi posto l’intervista di Supertennis a Vinci e Giorgi :

    http://www.livetennis.it/post/153149/video-us-open-parlano-roberta-vinci-e-camila-giorgi/

    Come dice Camila, ci si prepara ad un nuovo torneo, sperando di vederla in tv a partire da lunedi prossimo, notte ragazzi !!

  127. Pax by Pax

    Sono d’accordo che Camila mi e’ sembrata piu’ stanca di testa che di gambe (anche se i piedi non le giravano proprio oggi, e’ stata flat-footed per tutto il match e posizionata malissimo soprattutto in risposta e sul lato del diritto). Questa partita mi ha ricordato moltissimo il match di Parigi contro Peng (chiaro che allora c’erano anche problemi alla spalla) per condizioni ed andamento match davvero identici: Camila si e’ trovata davanti una con classifica molto piu’ alta ma pronostico non chiuso, ha probabilmente pensato di potercela fare a far il colpaccio, e’ partita forte (avanti 4/1 in entrambi i matches) e poi al momento di chiudere il set s’e’ fatta prendere la mano ed e’ andata in panico (parziale di 7 games a 0 subito in entrambi i matches…da 4/1 a 4/6, 0/2). Punteggio finale? 4/6, 2/6 in entrambe le partite. Contro Wozniacki (dove invece era praticamente a pronostico chiuso) Camila e’ scesa in campo tranquilla per cercare di far una bella figura e, senza mettersi sotto pressione, ha lasciato andare il braccio libera e serena. Ed e’ andata come abbiamo visto tutti.

    Mi rincuora che tra le varie banalita’ nella conferenza dopo il match, Camila abbia detto che la vittoria contro Wozniacki “non mi sorprende, la aspettavo da tempo.” Non e’ arroganza, ma e’ la convinzione di una consapevole dei propri mezzi che sa di poter puntare in alto.

  128. by Stefano

    Cristian, la Bouchard di inizio anno, francamente, non valeva granché (aspetto fisico a parte), ma poi è costantemente cresciuta mese dopo mese, mettendo su muscoli, velocità e colpi da vera campionessa.
    Io l’ho vista giocare con la Pliskova (un’altra che molti ipotizzano futura campionessa, assieme a sua sorella gemella), e devo dire che ha quasi rischiato di perderla quella partita, se non fosse che la ceca, attualmente, gioca veramente male e senza consistenza.
    Poi con la Kerber è venuta fuori la vera Bouchard, e di questo siamo tutti d’accordo.
    Stephens: io l’ho vista giocare anche contro la Mandy Minella al primo turno, e devo dire che se la bella lussemburghese fosse stata un po’ più cinica e pragmatica, forse Sloane tornava subito a casa, dato che in quel match non ha certo brillato.
    Poi si è ripresa anche lei, però.
    Jovanovski: poteva passare qualche turno pure lei, se non avesse beccato quasi subito la Kvitova, che per quello che ha fatto poteva tranquillamente non presentarsi a questi Us Open (ormai con Petra non mi incavolo nemmeno più … sarebbe come sparare sulla croce rossa … ha tanti di quei problemi che nemmeno le prime 50 del mondo messe assieme hanno tanti malanni).

  129. by antonio quarta

    …e Belinda Bencic

  130. by cristian

    @ stefano : ancora non sono pronte, è vero, ma sicuramente ce la faranno, specialmente la Bouchard mi ha impressionato molto, io son sicuro che nei piani alti arriverà con Robson e Giorgi, e se la Halep non si perde è già lì. Stephens per quanto sia in alto nel ranking, non mi piace proprio come gioco.

    Comunque ragazzi vi posto la conferenza di Camila

    http://www.usopen.org/en_US/interactive/video/index.html?promo=subnav&category=latest

  131. by Stefano

    Flavia oggi ha giocato benissimo (come nei turni precedenti, del resto).
    Simona oggi ha sbagliato più che in tutte le altre partite che le ho visto giocare: merito di Flavia? Merito della stanchezza per tutti i match vinti consecutivamente nelle ultime settimane? Merito degli H2H che hanno visto la brindisina sempre vincente contro la rumena?
    Forse un po’ tutto questo, e di certo la Penna entra meritatamente nei quarti di finale di questo Us Open.
    Cosa arriverà in più per i colori italiani è tutta manna dal cielo …

  132. by Stefano

    Antonio, Camila in passato ha servito anche a 190 km/h, ma non è questo il punto: c’è davvero bisogno di arrivare a questo per essere vincente agli alti livelli? (Vika, ad esempio, serve la prima costantemente sui 160-165 km/h).
    Oggi ho controllato le velocità medie delle seconde di servizio dei maschietti e le ho confrontate con le 92 miglia orarie di Cami di ieri: ebbene, molti di loro servono più piano di lei!!!
    In particolare, mi pare di ricordare alcune statistiche (che ho letto agli Australian Open) in cui la miglior Masha (che in questo supera persino Serena) aveva una velocità media della seconda di servizio appena più veloce di quella di Federer (non certo il primo tennista a caso), e Camila, numeri alla mano, potenzialmente le sta subito appena sotto.
    Certo, parliamo di match in cui Masha o Camila hanno giocato molto bene, però questo significa che possono farlo (e nel caso di Masha c’è l’altezza a permetterlo, nel caso di Cami … forse un pizzico di pazzia).

    Riguardo al cambio di nazionalità della Giorgi, direi che se prima era quasi impossibile che ciò avvenisse, ora quel “quasi” si può togliere definitivamente … (sono sempre le solite voci che tornano con una certa regolarità appena la “bimba” torna a far parlare di se’ …).

  133. by t.o.

    Ragazzi….torniamo con i piedi per terra.
    Camila ha fatto più di quanto ognuno di noi avrebbe sperato. Vero?
    Camila diventrà top ten. Camila non è Top Ten.
    Volevate che ci arrivasse in un torneo?
    La consacrazione a Top Ten gli è stata già data.
    Glie l’ha data Roberta vinci oggi.
    Avete mai visto una 13° urlare così dopo aver passato un ottavo di finale contro una 136°?
    Chi urla così lo fa perche non ci sperava nemmeno lei.
    Senno perchè urla? contro la 136? ma dai……..

    Chi ha vinto e chi ha perso….e perchè

    I Back della Vinci……
    Ma dai……..
    E fino al 4 -1 con che giocava? con lo scolapasta al posto della Racchetta?

    Camila ha perso da sola.
    Ma cosa volete da una che contro la Wozniacki ha fatto la partita della vita.
    Quello era l’obiettivo. Quello era il muro.
    Lo sa da una settimana.
    Il tabellone lo sa leggere.
    Se vinco due turni mi trovo Carolina.
    Pensate che abbia pensato a quello che sarebbe successo se avesse battuto Carolina?
    No.
    L’obiettivo era battere Carolina.
    Non potete chiedere ad uno che corre la Mezza maratona, appena tagliato il traguardo “…senti, bravo…adesso fai altri 21 kilometri perchè devi fare anche la martatona completa..”
    Conoscete qualcosa della gestione delle energie nervose…..guardate che è uguale a quella delle energie fisiche.

    Camila non aveva programmato “mentalmente” oltre il terzo turno….

    Perchè i grandi campioni rischiano sempre al primo turno?
    Perchè il lunedì non sanno giocare?

    Camila ha perso la partita. La poteva vincere, e la stava vincendo…..
    Poi ha staccato la spina….

    Roberta non c’entra. Roberta ha raccolto quello che cadeva.
    E quell’urlo dice che non ci sperava nemmeno lei.

    Brava Camila.
    Sei stata grande.

    Impara da questa sconfitta.

    E fregatene di come gioca la Vinci, o la Halep, o la Pennetta.
    Tu sei la Giorgi. Concentrati su te stessa. Gioca il tuo gioco. Il tuo gioco è vincente. E’ vincente contro tutte. Se giochi il tuo gioco.

    La Halep che tutti davano come il “fenomeno vivente” ha perso. Flavia e diventata la Williams?
    No. Semplicemente la Halep oggi ha beccato una giornata storta.
    E Flavia una giornata Buona.
    Siamo tra le migliori 16 al mondo.
    Anche un lieve calo può sembrare una voragine.

    Qui siamo tutte abituate ai piani alti….non ci sono mica le under 100°.
    Infatti non ci sono. Siamo negli Ottavi di uno Slam ragazzi…….mica in un International….

    Bentornata a Casa Camila…………..
    Sei Stata Grande…..
    Vamoooooos Camilaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    .

  134. TEUS by TEUS

    Bisogna sempre tenere ben presente l’età di Camila e che ha perso quasi un anno intero a causa di un infortunio. Oggi era scarica mentalmente perché non ha ancora l’esperienza necessaria per gestire tanti incontri importanti nell’arco di pochi giorni. Molto meglio comunque rispetto a Wimbledon 2012. Può solo migliorare perché è sulla strada giusta.

  135. by Stefano

    “Gestaccio” è una parola grossa, però io finché non le vedo tutte quante abbracciate assieme (magari in Fed Cup?) continuo a pensare che “le altre” non nutrano particolari “simpatie” per Cami.
    Non c’è nessuna invidia (legata alle vittorie) alla base, anche perchè come potrebbero, visto che lei non ha ancora vinto un centesimo di quello che hanno vinto loro?
    Penso però che forse la vedano più come un’estranea a cui la stampa o la federazione riserva un’attenzione che loro considerano un po’ ingiustificata.
    Diciamo un po’ come la gallina nuova che nel pollaio può mangiare soltanto dopo che le vecchie hanno finito di nutrirsi (una forma di nonnismo che esiste anche in svariate specie animali).

    E.C.
    oops, … “c’entra” senza accento sulla “e” (messaggio precedente).

  136. by antonio quarta

    Cristian secondo me oggi ci sono due top, il top 3 con Serena Vika Maria e il top 7 con le alter…Radwanska e Li un palmo superiori. Per il future credo che il top 3-5 sarà sempre costituito da giocatrici potenti il cui fisico permetta anche di servire forte. La Bouchard non l’ho ancora vista giocare, La Robson non mi impressiona e la Giorgi secondo me è fortissima ma sarà da numero 8-10 al Massimo…il suo fisico non le permette di servire a 180 KM/h. Vorrei vederla contro Azarenka o Sharapova ossia contro delle giocatrici stile Nadal che ti tengono sotto pressione costante…se trovasse la chiave del suo gioco contro giocatrici cosi^allora potrebbe davvero esplodere. Oggi tifavo per lei perché voglio vedere andare Avanti una giovane Italiana…spero che resti italiana visto che si ventilano ipotesi di Argentinizzazione

  137. by antonio quarta

    Sulla Gazzetta alcuni post parlano di un gestaccio della Vinci vs la Giorgi? Cos’ha fatto? Mi sorprenderebbe comunque visto che Roberta è una a posto.

  138. by Stefano

    Chi lo ha visto in diretta, non può non aver trovato un attimino … diciamo “eccessivo” l’urletto della Vinci a fine match.
    Si ben chiaro, tutti e tutte hanno diritto ad esultare come meglio credono (vedi il famoso balletto della Petkovic in Australia che è tanto piaciuto alla Sharapova … poi, però, quando si è ripresa la rivincita non ha mancato l’occasione in conferenza stampa di sfotterla dicendo “forse la mia avversaria oggi era un po’ stanca … con tutto quel danzare …”), tuttavia lo sfogo mi è sembrato un tantino eccessivo per come è maturata la vittoria, tanto che un po’ questa cosa fa pensare (secondo voi se avesse battuto Sara invece di Cami si sarebbe messa ad urlare in quel modo a fine partita? … Io non credo proprio).
    Comunque è stata soltanto un’impressione a caldo, maturata con ancora negli occhi la brutta sconfitta rimediata da Camila, poi magari non c’è niente dietro questo gesto se non la casualità …

    Cristian, per me la lista delle giovani emergenti è (o meglio, dovrebbe essere) molto più lunga.
    Spero che tu abbia ragione, ma per ora tutte queste ragazze sembrano sì forti, ma nessuna ha ancora dimostrato di poter fare sul serio in uno Slam (un po’ come negli uomini, dove i vari Tsonga, Berdych, Del Potro [beh, lui almeno una volta ci è riuscito], Gasquet, Tomic … sono anni che continuano a deludere gli addetti ai lavori).
    Tutte queste ragazze sono molto promettenti, ma chi ci dice che arrivate ad un palmo dalle prime dieci (oppure dentro alle prime dieci di qualche posizione), poi non inizino un lento e logorante declino senza mai arrivare a vincere Slam o diventare n°1 al mondo?
    Anna Chakvetadze, ad esempio, a soli 20 anni era già n°5 al mondo (prima della famosa rapina che di fatto l’ha psicologicamente rovinata per sempre), mentre queste giovani qua sono tutte un bel po’ indietro come tempistica rispetto ad Anna (non voglio scomodare gente come Maria o Vika poichè loro sono poi diventate vere campionesse).
    Forti lo diventeranno certamente, ma quanto forti?
    Sembra che la continuità di rendimento sia il vero tallone d’achille per la maggior parte di queste: tanto velocemente diventano forti, ed altrettanto velocemente scendono poi di classifica.

    Adesso, tornando a parlare di Camila, mi domando se riuscirà a trovare le giuste motivazioni per fare bene anche partecipando ad un torneo “minore” come quello di Quebec City.
    Finora ha dimostrato che più la posta in gioco è alta, e più gioca bene: adesso vediamo però se vince facile anche quando sulla carta dovrebbe farlo (questo significherebbe consolidare e legittimare la sua nuova posizione di ranking).
    Speriamo che quella di oggi sia soltanto una giornata storta, perchè se è vero che era stanca fisicamente (come ha detto a caldo papà Sergio ai microfoni) oppure che era svuotata di energie mentalmente (come sostiene qualche cronista), questo porrebbe dei seri ostacoli al suo futuro e alla sua capacità di vincere qualcosa di importante.
    É vero che viene da 6 match di fila dopo due mesi di stop, però è anche vero che se il calo è avvenuto dopo soltanto 5 games (dal 4-1 a suo favore), beh direi che è un po’ presto per sentirsi affaticata (quanto saranno passati? 20 minuti di gioco?).
    Se fosse calata dopo due ore, allora sarei molto meno preoccupato, ma dopo così pochi games … no, secondo me c’éntra anche la testa.
    Adesso vediamo come si comporterà nel prossimo match …

  139. Hector by Hector

    Dai conteggi che ho fatto se Roberta arrivasse in semifinale battendo Flavia salirebbe al posto n.9 del ranking. La top ten sarebbe assicurata tranne che in caso di finale Ivanovic-suarez navarro ( indipendentemente da chi vincesse) o con finale Makarova-ivanovic con Makarova vincente. In questi due casi sarebbe superata da 2 giocatrici e scivolerebbe in undicesima posizione. Direi ipotesi con bassa probabilita’ di verificarsi.

  140. by matteo

    Brava Camila, spero di vedere tante altre tue interviste in futuro a fine match!!!!

  141. doherty by doherty

    grande Flavia !!!
    che soddisfazione…
    mercoledi altra giornata storica…

  142. Pax by Pax

    Bravissima Flavia. Avra’ pure avuto tre turni “morbidi” all’inizio (una WC, Sara in crisi esistenziale e Kuznetsova sul viale del tramonto), ma oggi ha battuto la giocatrice al momento piu’ in forma del circuito (assieme a Serena), e lo ha fatto in piena autorita’ e cancellando pure uno scomodissimo set point immediatamento dopo l’interruzione. Non pensavo che dopo la partita persa (malissimo) contro Kerber nel 2011 le si presentasse ancora un’occasione di fare semifinale in uno Slam, ma questa NON se la deve far scappare, anche perche’ la vedo nettamente favorita contro Vinci in termini di tipologia di gioco (lo avevo detto pure riguardo Camila, ma credo che Flavia contro Roberta non fara’ regali). Anche perche’ in semifinale credo poi ci sia l’Azarenka non irresistibile vista finora, contro cui Flavia credo se la possa almeno giocare (ci ha vinto l’ultima volta nel 2011, mentre su Roberta avrei molte piu’ riserve perche’ Azarenka l’ha sempre presa a pallate).

  143. by cristian

    @Stefano: le nuove stanno comunque scalando il ranking, ahimè non sono cosi certo che la Halep il prossimo anno sia in grado di riconfermare tutti questi exploit, specialmente per chi ha quel gioco,invece Bouchard, Robson e Giorgi in primis per me saranno grandi protagoniste, sono le mie preferite, Eugenie contro Kerber mi ha veramente impressionato. Il mio desiderio è di vedere loro 3 in top 10 tra qualche anno ( speriamo il più presto possibile) … voi chi preferite ?

  144. Hector by Hector

    E’ inutile fare le pulci alla Vinci che e’ una grandissima professionista e anche uNa campionessa. Per quale motivo non avrebbe dovuto urlare? Il match era finito e qualsiasi cosa avesse fatto non poteva danneggiare Camila, che avra’ le sue occasioni in futuro se sapra’ gestirsi al meglio. Ilfatto che abbia eliminato lei Camila mi addolcisce tantissimo la pillola. Adesso un altro scontro fratricida: vincendo Roberta puo’ coronare la sua carriera con l’ingresso in top ten, Flavia potrebbe raggiungere per la prima volta le semi in uno slam e rientrare nelle 30. Sara’ praticamente impossibile per me tifare, se fossi costretto a scegliere con una pistola puntata alla testa direi Roberta che merita il traguardo e per il suo tennis “romantico”. Chi la definisce una pallettara non riuscirebbe a vincere nemmeno un quindici gIocando contro di lei.

  145. by Stefano

    E invece ha vinto Flavia, che al rientro sul set point Halep è riuscita a recuperare e a portare la rumena al tie break dove ha quasi dominato.
    Contento per Flavia, che ora penso “dovrebbe” partire come favorita contro la Vinci … ma siccome ultimamente non ne azzecco una, diciamo 55% contro 45%.
    Un po’ dispiace però per come sia andata oggi: da una parte abbiamo due ragazze di 21 anni che vogliono farsi largo nel circuito, e dall’altra abbiamo delle trentenni navigate; ebbene, oggi il nuovo è stato respinto con forza per 4-0 dal vecchio, come a testimoniare che nel circuito femminile (come in quello maschile) non è ancora tempo di ricambio generazionale.
    Parentesi patriottica a parte, non so se questo sia un bene (vedi anche eliminazioni delle varie Bouchard, Stephens …).

  146. by cristian

    FLAVIA PENNETTA !!! questa si che è una bella VITTORIA !!! e ora va a prenderti la semifinale!!!

  147. by Fed75

    Ecco @gimusi sono perfettamente d’accordo. E comunque ora sotto con il prossimo torneo e godiamoci comunque un quarto di finale tutto italiano negli Usa (la Penna è il mio debole da sempre, una signora del tennis, e si merita tutto quello che sta raggiungendo).

  148. gimusi by gimusi

    ottimo torneo della bimba…sono molte di più le cose positive che restano rispetto a quelle negative…la spalla è a posto…tanti punti guadagnati…tanta visibilità da parte di pubblico media e possibili sponsor…tanti incontri buoni e ottimi…oggi dopo l’iniziale 4-1 invece un disastro completo…non credo all’ipotesi della stanchezza…cami mi è sembrata in gran forma fisica…semplicemente roberta si è rivelata superiore perché il tennis è fatto di tante componenti…e lo sappiamo tutti che alcune componenti tuttora a cami continuano a mancare…non me ne voglia papà sergio che non ne ha alcuna colpa ma la bimba non ha mai avuto e non ha uno staff tecnico al livello di altre giocatrici di pari aspettative…uno staff che la prepari adeguatamente ad affrontare match insidiosi come quello di oggi…sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista mentale…sono lacune che oggi cami ha e che dovrà superare se vuole prepararsi a diventare una top player di continuità e non solo di exploit…e ora sotto con i prossimi impegni

  149. doherty by doherty

    @ fed
    a me sembra che roberta abbia giocato allo stesso modo dall’inizio alla fine.palle senza peso dal primo gioco all’ultimo.
    poi non eravamo in campo ed è difficile da dire con certezza.
    se è come penso cami stava 4 a 1 .poi se il gioco di roberta non è cambiato allora c’è stato un crollo mentale e forse anche fisico.
    questa è la mia opinione,criticabile.
    poi sono il primo a dire ma l’ho scritto anche altre volte che camila deve imparare molte cose se vorra’ diventare una campionessa,ma il suo potenziale è grande.
    come del resto fai bene a esporre le tue critiche pure tu.

    quello che mi da’ fastido è che succedera’ che molti(tu dici ad esempio su ubitennis)magari la massacreranno…
    ma è lo sport preferito dagli italiani stupidi che non sanno valorizzare i propri tesori.
    in giappone nishikori è un dio e non ha mai vinto niente…noi siamo capaci pure di prendercela con sara che ha fatto finale al roland garros ed è nelle top ten…

  150. Omar Camporese by Omar Camporese

    comunque ragazzi, ormai è andata!
    guardiamo avanti…
    rientra in top 80 e sfido chiunque nel dire prima del torneo che non sarebbe stato soddisfatto di un risultato del genere!
    adesso se sta bene, potra’ dimostrare al mondo quello che qui hanno capito in molti.
    forse gia’ dalla prossima settimana.
    io ci credo!
    saluti a tutti!

  151. by Fed75

    @Doherty Ecco io su questo, ma è la mia opinione criticabile come tutte ovviamente, non sono d’accordo. Camila ha iniziato a sbagliare quando Roberta ha iniziato a dargli palle senza peso soprattutto sul dritto. Ritengo che sia questa la causa principale della sconfitta, oltre forse un leggero appannamento mentale. Sulle critiche, dipende Doherty. Se si fanno critiche perché la si stima, le si vuole bene (io seguo questo blog da sempre anche se non sono intervenuto) sono critiche positive. Chi invece si rode l’anima anche e troverebbe qualcosa da dire anche se vincesse Wimbledon è ovviamente un altro discorso (basta vedere alcuni commenti su Ubitennis ad esempio). Ma delle miserie umane non ce ne occupiamo. Qui il confronto è tra chi a Camila vuole bene, no?

  152. by cristian

    ps : Forza Flavia !!!! speriamo bene!!! la ruota gira, è stata parecchio sfortunata in passato, finalmente in questo Us Open qualcosa sta cambiando, WC al primo turno, la controfigura di Sara Errani al 2 turno, e l’altra lontana parente della Kuzza al terzo, che rischiava di perdere già al 2 turno contro la Peng ( la cinese si è fatta male)….questo l’ho scritto, per dimostrare che non tutti sono coerenti con quello che scrivono, prima di criticare il tabellone o il risultato della Giorgi, si guardi nel proprio ” cortile”…. ciò non toglie che io adori Flavia e sia felicissimo del suo torneo, anche perché a prescindere dalle avversarie incontrate, sembra veramente RINATA, e se la Pennetta rinasce, sono cavoli amari per MOLTE giocatrici. L’obiettività, si applica su tutte , ora se dobbiamo far passare la Giorgi per sculata perché ha beccato Wozniacki in netta ripresa, non ci sto !! Vamos ragazze!!

  153. Pax by Pax

    Non ci vedo niente di male nell’urlo di Vinci. In primis, i quarti di finale in uno Slam sono un traguardo che va festeggiato al di la’ di come ci arrivi. Ed in secondo luogo, quell’urlo vuol dire che Roberta ha preso Camila sul serio e che la rispetta come giocatrice.

    Camila ha relativamente pochi punti da difendere adesso fino al prossimo Wimbledon, e sono abbastanza fiducioso che se rimane in salute, potrebbe finire l’anno almeno tra le prime 50. E’ ora di iniziare ad infilare risultati solidi e positivi anche nei tornei piu’ piccoli, perche’ di soli exploits negli Slams non si campa.

  154. doherty by doherty

    camila ha fatto 35 gratuiti in 18 giochi (1.94 a gioco) e 20 vincenti
    con woz 45 in 28 (1.6) e 46 vincenti.
    ecco perchè ha perso guardando solo i numeri.
    se vogliamo guardare oltre ha giocato bene per 5 giochi poi è crollata perchè è un essere umano e la testa è andata in riserva dopo tutti gli sforzi di queste giorni,non perchè fosse in difficolta’ tecnica.
    robertina è stata costante per tutta la partita ed è un gran merito,ma la partita le è stata donata da cami,lei è stata intelligente a prendersela.
    robertina non è una pallettara,ma capisce quando è sufficiente tenere lo scambio per fare il punto.questa è una grande qualita’.
    per quelli che magari criticheranno camila per questa scofitta:qualcuno di voi ha il tempo(io son sempre di corsa)di vedere quante tenniste italiane alla sua eta’ avevano fatto tre volte ottavi negli slam ( 2 partendo dalle quali)
    grazie !

  155. by Fed75

    Per capirci… io Camila la adoro e anche io ritengo che sia un grande risultato. Ma penso che qualche critica, soprattutto dopo un torneo positivo, la aiutino a crescere. E dato che la ritengo veramente potenzialmente una grandissima, penso che con qualche miglioramento (un po’ più di professionismo nel suo staff, affinarsi tatticamente, non voler sempre e comunque spingere a mille quando sei fuori giro, imparare a fare qualche palla tagliata o qualche smorzata) potrà dare soddisfazioni ai suoi tifosi.

  156. by cristian

    Ragazzi, apprezziamo gli ottavi raggiunti partendo dalle qualificazioni e dopo uno stop di 2 mesi ! è un grande risultato !! A me nemmeno è piaciuto l’urlo della Vinci, ma lasciamoglielo passare,avrà avuto le sue tensioni come giusto che sia, per Camila si archivia un ottimo torneo che le permette di guadagnare bei soldini e stabilirsi alla posizione 79. Direi che da 136 a 79 non è affatto male, ora i restanti punti in scadenza verranno da Tokyo e Pechino, poi non si difende più NULLA !! ( ok ci sono due quarti in ITF da 75.000) ma non credo Camila rischi di riuscire dalle 100 sinceramente, e questo vorrebbe dire ripartire dal MD degli AO a gennaio. Io sono più che fiducioso, ha espresso un ottimo livello di gioco, ha battuto dal 1 turno tutte giocatrici da sfavorita, per chi cerca di sminuire il risultato raggiunto da Camila, posso allora evidenziare che la Vinci è ai quarti senza aver incontrato una top 40, ma d’altronde che colpe ne ha Roberta ?? il tennis è imprevedibile. Ora Cami goditi queste vittorie, solo giocando si può CRESCERE e imparare sempre di più, questa sconfitta con Roberta ti sarà utilissima, ora hai molta più gente che crede in te ( su facebook da 13.000 fans siamo passati a 26.000 in appena due giorni) e quasi tutti sono stranieri, affascinati da te e dal tuo gioco. Ma noi lo sapevamo già…… in bocca al lupo per tutto, dopo quello che hai passato meriti il meglio.

  157. by Fed75

    @Omar Camporese (che adoravo da ragazzino… piccolo ricordo personale). Sì, ma come ho scritto la ritengo una dichiarazione spontanea e ingenua che, però, in un team professionistico non ci si può permettere. E che risulta anche un po’ maleducato e supponente. Anche se so benissimo che non era questo l’intento del padre di Camila. Ma comprendo che abbia fatto arrabbiare Roberta. A me fanno arrabbiare anche quando lo dicono a me, che ormai gioco solo tornei Senior (l’età avanza inesorabilmente). Io ho visto tutta la partita su Eurosport. E secondo me Roberta non ha fatto il suo gioco, ma ha giocato in maniera intelligente. Ci siamo chiesti come mai il dritto di Camila sia stato disastroso? Perché proprio sul dritto Roberta gli mandava palle “senza peso”. E questo, più degli indubbi problemi mentali che ha avuto, sono stati la motivazione della sconfitta. Ma come sempre le sconfitte, a volte, possono essere più salutari di una vittoria. Ci sono giocatrici che ti fanno andare fuori giro? Bene. Cosa fare in quelle occasioni?

  158. Omar Camporese by Omar Camporese

    @Fed75:
    a parte il fatto che il padre ha fatto una dichiarazione a caldo, solo due minuti dopo la partita e quindi lascia solo per questo motivo, il tempo che trova…
    ma davvero tu hai visto GIOCARE Roberta da VINCI… per piu’ di 10 minuti??
    ho visto solo il secondo set, ma non posso pensare che il primo sia stato diverso!
    non ci dobbiamo nascondere dietro un ramoscello, per giustificare l’ una o l’ altra!
    oggi Roberta ha giocato MALISSIMO!!
    Camila sicuramente peggio di lei…
    ma la realta’ è che oggi in campo non c’ è stato TENNIS!
    ne da una parte, ne dall’ altra!
    in definitiva, Roberta oggi con le armi spuntate che ha sfoggiato in campo,
    avrebbe perso facile, contro qualsiasi altra avversaria piu’ motivata e meno fallosa della Giorgi!
    questa è la realtà e questo se conosci Roberta, non lo puoi negare assolutamente!!
    ciao.

  159. by Caciucco

    Camila gioie e dolori. . .bravissima lo stesso, che potenziale che hai, il potenziale di batterle tutte ma. . .Dio se me le fai girare certe volte. . .certe volte mi sembri un pilota di F1 che vuole correre usando solo il pedale del gas. . .quando è il momento bisogna anche saper usare il freno o per forza che finisci fuori pista. . . . . . grazie cmq Cami per le belle emozioni di questo US Open.

  160. by Fed75

    Io invece penso che sia comprensibilissimo lo sfogo di Roberta. Innanzitutto, ripeto, sentirsi dire che non ti hanno mai visto giocare, non è stata una cosa né simpatica né rispettosa. Poi, ovviamente, il fatto che tutta la stampa tifasse per la giocatrice più giovane, ha voluto dire un senso di rivalsa. Per il resto… boh… Camila ha giocato male, malissimo, e non perché fosse in una giornata storta ma perché, per il tipo di giocatrice che è, le giocatrici come Robertina Vinci le danno fastidio. Per questo dovrebbe affinarsi tatticamente e non solo tecnicamente. E ricordiamoci che, nella vita come nello sport, non sono solo gli elogi che ti fanno crescere ma, soprattutto, le critiche. Se in buona fede e senza livore ovviamente.

  161. by andrea

    Ms vinci ti potevi comportare da professionista! Hai vinto grazie gli errori di una che sara ‘una campionessa- che vergogna spero che perdi! Camika gli hai regalato il match!!!!!!!

  162. Omar Camporese by Omar Camporese

    premetto che non ho avuto modo di seguire il primo set…
    parto dal fondo:

    – quell’ urlo ddi Roberta proprio non lo digerisco!
    sei piu’ forte?
    hai aspirazioni maggiori?
    hai maggior esperienza?
    hai vinto anche in modo cosi’ diciamo “meritato”?
    va bene!
    risparmiatelo!
    quell’ urlo di liberazione, che sapeva piu’ di frustazione che di liberazione, se lo poteva decisamente risparmiare!

    – su live tennis ho letto un po’ di tutto…
    troppa gente crede di conoscere il tennis… troppa gente CREDE!!
    chi ha vinto REALMENTE oggi?
    NESSUNA DELLE DUE!!
    il tennis, quello con la T maiuscola, lo devi giocare!
    Camila ha GIOCATO il suo tennis!
    Roberta invece non lo ha fatto!
    per tutto il secondo set, non ho visto un solo drop shoot!
    solo palle arrotate e nient’ altro!
    discese a rete, non ne parliamo neanche, visto che ci è venuta per necessità e non per diletto!
    dei suoi 62 punti conquistati, 35 sono gentili omaggio dell’ avversaria!
    il resto, è davvero troppo poco per dire che avrebbe vinto contro chiunque altra in un ottavo slam!
    dunque… ha vinto?
    fate voi… per me oggi non ha vinto il TENNIS!

    – ma veniamo alla tennista per cui ho tifato spudoratamente anche se erano entrambe italiane:
    oggi Camila cos’ ha fatto?
    si, direte voi, ha perso perchè ha giocato peggio dell’ altra… giusto, ma va approfondito il tutto!
    oggi Camila in realta’ ha perso non permettendo a Roberta di attuale il suo solito gioco fatto di geometrie variabili!
    la prova sta nei numeri del net points won!!
    basta interpretarli, per capire che sarebbero dovuti essere invertiti, conoscendo le due!!
    invece non è così!!
    e allora, dobbiamo chiudere il cerchio, dicendo che questa partita era nelle corde di Camila!!
    personalmente le rimprovero, non di aver giocato male… non solo!
    le rimprovero di aver giocato male QUESTA partita!!
    perchè vincere questa partita, contro una Vinci in difficolta’ evidente (il tabellino lo dice chiaro),
    è assolutamente nelle possibilita’ di Camila!
    ecco quello che rimprovero a Camila… aver perso un passaggio di turno, che per quanto visto in campo,
    sarebbe stato ampiamente alla sua portata!!

  163. by cristian
  164. by Fed75

    Definire Roberta Vinci una “pallettara” è una scemenza. Roberta Vinci è, non solo una delle giocatrici più intelligenti del circuito, ma anche una delle più tecniche. Sa fare tutto (tagli, top spin, rotazioni, variazioni, gioco di volo). Ed era, per questo, la giocatrice meno facile per Camila (come per il 90% delle giocatrici del circuito, se non ti chiami Serena, Azarenka o Sharapova). Perché è una giocatrice che non ti da ritmo, non ti fa appoggiare sulla palla e l’ha fatta letteralmente andare fuori giri. Il problema, che certo non si risolve con questi Us Open, è che Camila quando gioca con questo tipo di giocatrici (Roberta o la Radwa) non sa che fare. Continua a picchiare buttando la palla fuori di metri. E anche il servizio, tanto migliorato, ha ripreso i vecchi difetti. Ma non dimentichiamo che Camila ha 21 anni e se avrà l’umiltà di capire che le poche volte che non puoi vincere per K.O. tecnico, puoi anche vincere ai punti. E, soprattutto, vorrei evitare di sentire dal padre cose tipo “Ho visto giocare la Vinci 10 minuti”. Camila è un diamante (grezzo, ancora, ma un diamante). Non buttiamolo via con questi atteggiamenti che possono essere spontanei e stimabili quanto volete, ma non accettabili per un team professionistico.

  165. Hector by Hector

    Ragazzi, Roberta e’ una campionessa! Ci sta assolutamente una sconfitta, resta l’amaro in bocca per come e’maturata con un crollo mentale nella gestione del match. Ma sara’ tutta esperienza per il futuro. E adesso speriamo di vedere Roberta finalmente in top ten.

  166. by Peter from Denmark

    Dont give up. You are so young. I look forward to follow you. You will be a star.

    Peter from Denmark

  167. by MAURO

    Finalmente una speranza. Grande Camila, forza Camila!!!!!

  168. by cris

    La Vinci e’ una pallettara esperta, fa disperare con continui tagli e rallentamenti di gioco. La prox volta gli rifilerai un 6 a 1 di sicuro perche questo sarebbe il risultato giusto. Devi imparare a essere piu’ fredda e meno temperamentale, I colpi da fuoriclasse li hai ora cerca ti lavorare sul aspetto mentale. Complimenti

  169. by ifasmile

    Dear Camila,
    sorry for your loss, but this is only one step next to much better thing to come up 🙂
    You play a very exciting type of game, in very exciting way, keep it up !
    As for defeat is not pleasant, you always can learn more of it more than of any victory.
    You started a long time ago, to be a tennis player, you’re very close to be an almost
    always winning player !
    You will be followed by many people who like the creative game, as you do !
    You will get plenty of new fans (at least me…:-)
    The US Open news about you after your win vs Wozniacki is absolutely right !
    I watched you play all the match against her and was stunned !
    Who was this young, bright, clever player, and moreover very cute ?
    Wow ! Out the standard tyring type of just back and forth player !
    An absolute delight !!!
    Best thought for you and your next tournaments
    Smiles from Geneva, Switzerland 🙂

    ps sorry but my writing italian is not good enough, therefore in English 🙂

  170. by Stefano

    Non hanno nemmeno i teloni per coprire il campo in caso di pioggia: ma questi americani non sono quelli che hanno i soldi? Non sono i più “avanti” di tutti?
    Per ora, lo Us Open è il peggiore degli Slam: programmazione fatta dalle TV, niente copertura in caso di pioggia, scoiattoli che possono circolare liberamente durante il match (manco fossimo in Australia …), e totale noncuranza delle necessità dei giocatori.

  171. by Tommaso

    Ecco cosa scrivono nell’articolo sul match sul sito ufficiale degli US Open: “Giorgi came out firing, as she had in her upset, but she relinquished a 4-1 lead in the first set when she began spraying errors. From there, Vinci, the 30-year-old three-time Grand Slam doubles winner, employed a classic, one-handed backhand slice to keep her younger opponent off guard and lure her into errors.”

  172. Giovaneale by Giovaneale

    Dopo sei partite giocate al massimo potevamo ipotizzare un calo..è successo nella partita più abbordabile rispetto turno precedente..la Wozniacki è ben altra cosa rispetto alla Vinci e perdere così lascia l’amaro in bocca ma non può cancellare l’ottimo torneo disputato.L’ho detto a caldo e lo ripeto adesso..35 errori non forzati hanno regalato l’incontro ad un’avversaria che non ha mostrato nulla di incredibile in campo,purtroppo anche i vincenti sono stati pochi rispetto al solito,se il rapporto con gli errori non si compensa ai vincenti (vedi partita con la Wozniacki) la sconfitta è certa per chiunque.In ogni caso Cami merita solo applausi per averci fatto impazzire di gioia…era al rientro dopo mesi tribolati,”accontentiamoci” di un ottavo di finale in uno slam..è tanta roba anche se l’appetito vien mangiando e noi speravamo nel colpo grossissimo!Ne ha fatto uno grosso,va bene così!Immagino che la delusione in Cami sia tanta,soprattutto per non aver giocato un match all’altezza del suo talento e delle aspettative ma può capitare..senza drammi e conservando il suo meraviglioso sorriso.Si è riconciliata con se stessa e il futuro è suo..noi siamo qui per sostenerla e vivere insieme le sue gesta..siamo qui perché le vogliamo bene!Sempre e comunque FORZA CAMI!!!!!!!

  173. by Alessio

    Cami fa niente per la sconfitta contro la Vinci che ha più esperienza, hai comunque fatto un ottimo torneo e facendo il miracolo con la Wozniacki, ora sarai numero 79 da numero 136! tantissime posizioni guadagnate!
    p.s la buona Vinci per batterti non ha fatto niente di che, ha solo approfittato dei parecchi errori tuoi, ma non preoccuparti, potrai migliorare, bravissima Cami! ci hai fatto sognare! e ora speriamo in un altro derby ai quarti!

  174. by Tommaso

    Che la partita fosse tecnicamente più difficile rispetto a quella contro la Wozniacki lo sapevamo. Una gioca a ributtino, l’altra varia i colpi e non ti mette in ritmo. Roberta appartiene a una categoria di giocatrici che quasi non si incontrano più, purtroppo, e questa esperienza servrà sicuramente a Camila. Di gente che ributta di là è piena la top 30, quelle come Roberta sono sempre più mosche bianche e ben venga una sconfitta contro di lei, piuttosto che contro una Hsieh, per dire.

    I complimenti che fino a ieri sono stati fatti a Camila sono giusti e meritati, non vanno dimenticati oggi. Oggi però (domani anzi, stasera che si conceda un po’ di svago e relax) va analizzato il perché e il come ha perso. Non dubito che lo farà. Io l’ho proprio vista sorpresa dai colpi della Vinci, specie quelli in back che arrivavano sul diritto di Cami a metà campo: Cami arrivava male sulla palla, come se non si aspettasse quel tipo di rimbalzo. Sembrava sempre un po’ troppo indietro col corpo e doveva allungarsi malissimo per arrivarci col diritto.

    Resta l’ottimo (OTTIMO) torneo di Camila. Le avversarie non si battono solo col ranking, bisogna anche scendere in campo e vincerci. Quindi il fatto che abbia incontrato delle giocatrici oltre la posizione 200 significa poco. A voler essere intelletualmente onesti – lo so, è difficile quando si ha la mente offuscata – ha battuto una numero 40 e una numero 8. Caso strano, guarda un po’… proprio loro due, proprio in questo preciso momento storico, sono diventate delle scarsone. Ma pensa! Che fortunella questa Camila… Allora vediamola con gli occhi della Woz, ad esempio: ha perso contro una numero 136 che non giocava da due mesi e che in stagione aveva un record di 6 vittorie e 10 sconfitte, 0-4 sul cemento prima dell’inizio del torneo. Che dovrebbe fare, ritirarsi per sempre? Camila ha vinto 6 partite di fila come le era successo solo a Wimbledon. Chi le vuole davvero bene dovrebbe essere strafelice di quanto ha dimostrato. Chi dice che “nonsi può giocare sempre così, altrimenti prima o poi…” dico: ok, ditemi dove devo firmare per vederla giocare “sempre così”, ovvero vincendo sei partite di fila e perdendo la settima. Vorrebbe dire vincere tutti i tornei e arrivare sempre in finale negli Slam, partendo dal tabellone principale. Ripeto: dove devo firmare, col sangue?

    Un saluto a tutti, e ci “rivediamo in Canada”.

  175. by flavio

    Per Camy, una sconfitta con la Roby agli ottavi ci può stare. Peccato tutti quei gratuiti, segno che il gioco della Vinci le ha dato particolarmente fastidio. Ma non credo che sia stato questo “l’esame di laurea” per la Giorgi. Veniva dalle qualificazioni e aveva vinto già match importanti. Penso che gli esami veri, per capire se è davvero pronta a giocare con la necessaria continuità per entrare stabilmente nel gruppo delle migliori, siano i prossimi tornei. A cominciare dal Quebec, dove credo sia la Flipkens quella con la classifica wta migliore. Se Camy accompagna questi ottavi dell’Us Open a altre convincenti prestazioni (sempre che la salute sia a posto), allora avremo trovato senz’altro una giocatrice da Top. Altrimenti, ci sarà da chiedersi perché non dia continuità ai risultati e lavorare su questo aspetto.

  176. by Morotep

    giovanni: 6-0 6-1 alla Vinci, certo come no… abbiamo visto.

    Enzo: invidia di Roberta per Camila: certo anche questo e’ proprio realistico… una sull’orlo della top-10, che ha guadagnato qualche milione di dollari e vinto quasi tutto in doppio ha proprio da invidiare una ragazzina con sulle spalle il peso di tante aspettative che da anni cerca di trovare una direzione.
    Fossi in Roberta sarei proprio invidiosissimo!
    Sicuramente non stara’ pensando ad altro!

    Dai, un pochino di serieta’ per favore!

  177. by Morotep

    Mentalmente e’ involuta a qualche mese fa… in pratica dal 4-1 in avanti mi e’ parso di vedere, a tratti, la Giorgi contro la Bouchard a Strasburgo… ma li’ c’era la spalla che non funzionava.

    Qui Camila ha smollato completamente a livello mentale… ci sta (era al settimo incontro) pero’ e’ un peccato perche’, dal mio punto di vista, non so alla fine quanto fosse il gioco di Roberta a darle fastidio… a conti fatti la Vinci non ha poi fatto molto se non rimettere la palla dall’altra parte. Certo il cambio di ritmo tra dritto e rovescio in slice e’ notevole e mal si sposa col gioco di Camila. Pero’ i margini c’erano… come dicevo Roberta e’ tutt’altro che una giocatrice consistente e a mio avviso Camila avrebbe potuto far partita (non dico vincere) rimanendo semplicemente concentrata.

    Invece e’ tornata a fare tutti quegli errori un po’ sciocchi dettati dalla stizza… e’ un peccato perdere una partita senza lottare. Comunque ragazzi, parliamo di una giocatrice che era scesa al 136esimo posto e che in un solo torneo e’ riuscita a rientrare abbondantemente nelle top-100. E’ doveroso essere positivi visto che anche nel gioco segnali di miglioramento se ne sono visti.

    L’urlo di Roberta: non siate troppo Camila-centrici… la Vinci doveva difendere i quarti dello scorso anno e sono mesi ormai che tenta di raggiungere la top-10 mancando sempre l’obiettivo di un niente.
    A mio parere era tesissima e alla fine, quando ha concretizzato la difesa dei punti dello scorso anno, e’ scoppiata. Non c’entra nulla Camila e infatti l’urlo lo ha fatto girandosi dall’altra parte… era una cosa tra se’ e se’. La stretta di mano da parte di Roberta e’ stata molto cordiale… quella di Camila invece non tanto.

  178. by leonel

    hola cami, te escribo en castellano ya que tus padres son argentinos al igual que yo, seria un sueño conocerte ojala sea posible, y poder aunque sea hacer un peloteo, tengo en verdad muchisimas gamas ojala aunq sea leas esto

  179. giovanni by giovanni

    Che dispiacere per la Giorgi. Ha regalato la partita ad una delle avversarie più abbordabili tra le prime 100. Quella scarsa della Vinci, che nn sa ancora giocare un rovescio coperto,si è limitata a sfruttare gli errori della Giorgi. Una partita che sarebbe potuta finire 60 61 se solo nn fosse incorsa in tutti quei doppi falli e gratuiti. Bisognava prepararsi a quel back di merda della Vinci. Scusate ma sn inc…. Nero.

  180. by Enzo

    Peccato Camila , Roberta era alla tua portata con un facile 6-1 6-1 . Ma dal 4-1 del 1° set sei
    come uscita dal campo . Mentalmente stanca ,un po in confusione con quel rovescio di Roberta chissà !!!
    Certo che la Vinci poteva amche risparmiarci quell’urlo finale. C’è già invidia verso una ragazza che presto
    sarà top five. Adesso Cami facci divertire a Quebec. ( da n° 79 )

  181. by pdep

    Brava lo stesso… non mollare adesso !!!

  182. by Rocco

    Camila è una grande tennista ma è troppo nervosa. Se si tranquillizza nessuno risultato le è precluso. Oggi ha fatto tutto da sola. Ha cominciato giocando benissimo e poi dal 4-1 del primo set ha smesso di giocare ed ha perduto senza ritrovarsi più. Poteva vincere con semplicità ma qualcosa dentro si è rotto.
    Comunque non c’è problema. sarà per la prossima.
    Forza Camila che sei veramente una grande tennista.

  183. Entropia by Entropia

    Orgoglioso di tifare Camila Giorgi.
    Vamooooooooooooooosss Camilaaaa!

  184. by Stefano

    Vero Cristian, anche io ho trovato l’urlo della Vinci un tantino “carico” (vedi mio commento nel post precedente), manco avesse fatto fatica per 3 set.
    Non vorrei che ora le altre italiane vedessero la Giorgi come la “cocca” della FIT fatta tornare in patria con tutti gli onori soltanto per farle giocare la Fed Cup: se già adesso la vedessero col dente avvelenato di chi pensa “questa qua ha la pretesa di toglierci ciò che è nostro soltanto perchè è carina e gode del pieno appoggio della federazione”.
    Non mi stupirei che in quell’urletto ci fosse già un po’ di questo (anche perchè di precedenti non ce n’erano, e la Giorgi non mi sembra neppure che l’abbia spaventata più di tanto … anche perchè il tutto è durato appena più di un’oretta).
    Comunque oggi Cami ha sbagliato tutto ciò che si poteva sbagliare …

  185. TEUS by TEUS

    Purtroppo temevo questo match soprattutto dal punto di vista mentale dopo la gran prestazione con Wozniacki. C’è poco da dire: Camila sul 4-1 del primo set è uscita dal campo e non vi è più rientrata.
    Col tempo potrà migliorare anche da questo punto di vista. Riamane comunque la consapevolezza di poter giocare ad altissimi livelli.

  186. by Roy

    Posto il mio primo commento, anche se seguo questo sito e Camila da Wimbledon 2012.
    Voglio cmq ringraziare Camila per l’ottino torneo e le grandi emozioni che ci ha regalato. Oggi è sembrata scarica, soprattutto a livello mentale (7 partite in 12 giorni non sono poche dopo un rientro dopo 2 mesi).
    Mi sembra che dei progressi ci siano stati e quello che le serve è iniziare a giocare con più regolarità.
    Partite come questa servono molto per maturare ed imparare quindi sono molto fiducioso per il futuro.
    Asesso speriamo in un ulteriore derby Roberta Vs Flavia. In un eventuale terzo non darei tanto spacciata la Flavia. Anche la Halep viene da molti match consecutivi e questo potrà pagarlo.

  187. doherty by doherty

    shit ! mi son perso quasi tutto il match perchè dovevo lavorare…
    ho visto solo l’inizio e la fine…
    non importa Cami….ci saranno tante altre occasioni,sei partita dalle quali e sei arrivata agli ottavi,hai fatto un torneo fantastico ed inimmaginabile.
    grazie !
    sempre con te …

    complimenti a robertina ! ora sogno una sfida con flavia ai quarti

  188. Lino by Lino

    Roberta non ha fatto quasi niente per vincere, ha aspettato al varco Camila che inaspettatamente, dal 4 – 1 non ne ha azzeccata più una, ha iniziato a sbagliare di tutto e non sapeva cosa fare per cambiare il trend negativo.
    Male anche al servizio, ma poi quando inizi a perder fiducia tutto inizia ad andar male…
    Deve assolutamente imparare da questa partita, avrà altre situazioni in futuro che le cose non gireranno a dovere, e lì deve esser capace di cambiar qualcosa, umilmente, se no tanto vale andar subito a farsi la doccia!
    Non voglio esser frainteso, io adoro come gioca Camila e voglio che giochi sempre aggressiva e col turbo innestato, MA IN SITUAZIONI ANOMALE COME QUELLA DI OGGI, deve snaturarsi un pochino, quel tanto che le permetta di stare in partita, solo in quei casi, altrimenti succede un NON PERVENUTA come oggi.
    In ogni caso… CAMILA GRAZIE DI ESISTERE!!
    e ti aspetto al prossimo torneo!!
    Forza Camilaaa!!!!

  189. by flyswatter

    Ed ecco che gli avvoltoi si gettano a capofitto sulla carcassa ancora fumante… A questo punto, 100000 volte meglio suonare la vuvuzela

  190. Madoka by Madoka

    Partita persa mentalmente, opggi avrebbe perso praticamente da chiunque.

    La testa era proprio il mio timore : non era per nulla facile, era la settiman partita, veniva dalle qualificazioni, vittoria contro pronostico sul centrale con la Wozniacki, tutti il mondo si accorge di lei, la pressione : alcuni addirittura che la davano favorita per oggi.

    Mentalmente è mancata.

    Ma è stato un ottimo torneo : forza !!! Sotto con il canada adesso.

  191. by cristian

    Secondo me la Giorgi è proprio uscita mentalmente dal match, spenta, scarica , non tirava neanche più come sa fare, la Vinci da vecchia volpe ha azzannato subito la preda, peccato, quel 4-1 ha fatto sperare. Brava comunque a Roberta, spero che ci sia un quarto contro Flavia, e che vinca quest’ultima 😉 si dice che le sconfitte aiutano più delle vittorie no? rifletti su questa partita Camila, ora sicuro stai piangendo come successe a Wimbledon, ma è semplicemente lo sport !! rientro nelle 100 e ora sotto con Quebec !!! 🙂

    ps: l’urlo della Vinci l’ho trovato un po di pessimo gusto, un po di rispetto per la tua avversaria, per me ora è spacciata sia con la Halep sia con la Pennetta.

  192. by Bobphotographer

    Peccato, ma bisogna ancora lavorare e trovare la giusta contromisura allo alice. Si doveva comunque considerare che dopo sei match vinti potesse arrivare una sconfitta.
    Bravissima comunque Camilla!!!

  193. Pax by Pax

    Peccato NON perche’ ha perso, ma per COME ha perso…35 errori gratuiti in due set rapidissimi con Vinci che spesso si e’ semplicemente dovuta limitare a servire/tenere la palla in campo. Partita insomma regalata. Camila ha iniziato centrata ed in comando, con tanti vincenti e Vinci che faceva proprio fatica a tenere il palleggio. Onestamente, sul 4/1 nel primo i valori in campo sembravano da 6/1, 6/1 per Camila. Poi s’e’ proprio persa per strada. Mi e’ sembrata anche negativa in termini di attitudine (forse stanca). Roberta poi e’ una mastrina, e quando intravede una crepa ci mette dentro le mani ed apre un crepaccio.

    Insomma, era un’occasione ghiotta per entrambe, ed avrei preferito vedere entrambe al meglio lottarsela punto su punto, invece di una partita fondamentalmente buttata da una delle due. Spero Camila prenda tutto il buono che c’e’ stato in questa esperienza newyorkese e non si fossilizzi su quest’ultima partitaccia. E spero che Robertina trovi Flavia nei quarti!

Leave a Reply