camila_slider_007

Brutto stop per Camila all’Internationaux di Strasbourg dopo la buona prova di ieri contro Marion Bartoli e il positivo torneo di Madrid. La tennista italiana è stata sconfitta in due set 6-3, 6-0 dalla canadese Eugenie Bouchard. Dopo essere andata avanti di un break grazie a un parziale di 8 punti a 1, Camila ha iniziato ad infilare una serie di errori che hanno permesso all’avversaria di riconquistare il servizio e allungare sul 4-2. Il settimo game è l’ultimo tenuto da Camila, poi la Bouchard inizia a prendere fiducia e pizzare diversi vincenti grazie a un notevole rovescio e dilaga nel punteggio.

Camila chiude il match con 7 doppi falli, 2 nell’ultimo game, 52% di prime in campo dalle quali ricava il 56% di punti (solo il 25% dalle seconde). 54% di prime con il 69% e il 52% sulla seconda per la Bouchard. Camila tornerà in campo al Roland Garros dove entra di diritto nel main draw.

Di seguito il tabellino del match:

bouchard20130522

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
    US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
  • Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
    Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
  • Cincinnati, che vittoria di Camila! Battuta anche Gavrilova
    Cincinnati, che vittoria di Camila! Battuta anche Gavrilova
  • Cincinnati, vittoria in due set per Cami. Al secondo turno c’è Gavrilova
    Cincinnati, vittoria in due set per Cami. Al secondo turno c’è Gavrilova

90 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by effeemme

    evvaiiii Flaviaaaa!!!
    semifinale conquistata e 146 punti in cascina!!!
    dai che si torna grandi!!!

  2. by effeemme

    volevate una top player?
    ci siete andati vicino…
    34 wta.
    non ha grandi risutati sul rosso per quest’ anno la Peng.
    pero’ è ancora in corsa a Brussels.
    non è proprio da considerarsi terraiola.
    ma è una ragazza di sicura esperienza.
    direi complessivamente:
    sorteggio poco fortunato.
    al primo turno poteva andare decisamente meglio…

  3. biglebowski by biglebowski

    peng

  4. by effeemme

    primo set conquistato da Flavia.
    in qualche circostanza si è un po’ complicata la vita, ma sembra stia tornando a buoni livelli.
    prima di servizio ancora troppo bassa in percentuale.
    ma 4 ace in un set sono comunque un buon segnale…

  5. biglebowski by biglebowski

    il buon sorteggio esiste per tutte e in determinate fasi della carriera è fondamentale e questa è una di quelle specie per il primo turno che porta punti pesanti e soldi importanti.
    poi ovviamente le partite dipendono dalla sua prestazione, ma stiamo parlando del roland garros, dove puoi incontrare, in funzione della fortuna, serena o feurstein, azarenka o baltacha, sharapova o una qualificata.

    dopo anni non si è ancora capito come vanno le cose.

  6. theseus by theseus

    dopo anni non si e’ ancora capito che il buon sorteggio per camila non esiste, visto che puo’ vincere con una top e perdere con una junior. anzi, nel suo caso direi che sia auspicabile che becchi proprio una top, quello sarebbe un “buon sorteggio” per lei (tipico esempio l’ultimo torneo a strasburgo).

  7. by effeemme

    oggi per me niente scuola.
    cosi’ mi posso godere le partite in programma delle nostre italiane
    e anche il sorteggio per il RG.

    t.o.:
    ci tengo a sottolineare che non è mia abitudine sbirciare in casa di altri e riferire.
    io solitamente vengo su questo blog o su live tennis. stop.
    visto il mio poco tempo disponibile.
    ciao e grazie come sempre per i tuoi numeri.

  8. biglebowski by biglebowski

    per quanto riguarda strasbourg, mi stupisco che nessuno abbia messo in evidenza la magnifica partita giocata dalla talentuosa canadese.
    la bimba non ne è venuta a capo, anzi si è incasinata fino a perdere il senso del gioco ed è saltata di testa; ma ci avrebbero vinto in poche poche.
    come dissi tempo fa, un mental coach potrebbe essere utile.

    e come sempre

    vamoooooooooooooooos camilaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  9. biglebowski by biglebowski

    Come faccio ogni anno, oggi mi sono preso una mazza giornata free per recarmi ad osservare la bella atmosfera che si vive al più importante torneo under 18 che si svolge in italia: il trofeo bonfiglio.
    Dal momento che so che scrivono e leggono questo blog diversi appassionati di tennis giovanile, vi racconto qualcosa: chi non fosse interessato passi oltre.
    Vedendo giocare i migliori 16 giocatori del tabellone, o semplicemente vedendoli passeggiare, chiacchierare, flirtare o alle prese con gli inseparabili smartphone e tablet appare chiaro che qualcuno di questa “beata” gioventù sarà protagonista del tennis di domani: e magari non saranno coloro che vinceranno il torneo a diventare numeri uno e a vincere degli slam, perché a questo livello è si importante vincere, ma lo è ancor di più progredire a livello tecnico, fisico, caratteriale.
    A ricordarlo è la magnifica mostra fotografica allestita nel patio dove i ragazzi si rilassano tra un incontro e l’altro assistiti dai loro staff: immagini di panatta che alza il trofeo del 1971, di un imberbe barazzuti che mette in mostra la sua grinta durante un match del 1972, di djokovic e federer (che qui hanno giocato ma non vinto) rigorosamente in bianco e ancora di un match del 93 tra azarenka e ivanovic , primo turno dell’edizione vinta da michaella krajicek, e ivanisevic, courier, vinci e pennetta che vengono premiate con la coppa del doppio, edberg, navratilova e tanti altri.
    Nel torneo femminile dominio delle OVA: quattro russe e un ucraina su 8 quarter-finaliste: e qua andrebbe analizzato lo sviluppo fisico precoce delle donne slave o la loro attitudine allo sport.
    Ma, a dimostrazione che nulla avviene per caso, ci sono due svizzere. E allora mi dico che non può essere un caso se un piccolo paese di 8 milioni di abitanti ha prodotto negli ultimi vent’anni due tra i più grandi talenti di questo sport, tra l’altro ben distribuiti nel maschile e nel femminile (mentre noi ci accontenteremmo di wawrinka). E ne hanno una forte forte in rampa di lancio: mi stupirei se belinda bencic (altro cognome dell’est), pur essendo nata nel 1997 e quindi di due anni più giovane del limite del torneo, non arrivasse in fondo: è allenata melanie molitor, la madre di hingis, ed è già seguita da uno staff da professionista.
    Ma mi stupirei ancora di più se non arrivasse a breve nel tennis che conta: fa poche cose ma le fa molto bene. Mi sembra programmata per il tennis del futuro.
    Altro talento interessante la russa kulichkova con amplissimi margini di miglioramento a livello fisico, ma con un braccio non banale. Ha distrutto la nostra pairone che essendo la migliore delle nostre dimostra che siamo molto dietro almeno nelle classi 95/96.
    Per quanto concerne il maschile il livello è altissimo: ancora in corsa un italiano, stefano napolitano che affronterà nei quarti il giovanissimo tedesco zverev, uno smilzo tedesco con la faccia d’angelo di due anni più giovane che oggi ha fatto fuori l’altra nostra promessa filippo baldi in un match molto lottato.
    Questo zverev non arriverà fino in fondo, ma è probabilmente il più futuribile in considerazione del fatto che regala 1/2 anni a tutti i suoi rivali. Sfrutta la sua altezza per tirare un servizio “da grande” e se mette qualche chilo di muscoli e migliora a rete potrebbe essere uno su cui puntare.
    Chi mi ha proprio divertito è un cileno anomalo essendo biondo, alto e avendo un gioco spettacolare come non vedevo da tempo. Segnatevi questo nome: nicolas jarry (anche il cognome è poco cileno); quando gioca vale la pena di pagare il biglietto (che per inciso al torneo è gratuito).
    Ricordo a chi fosse interessato che qualche partita del torneo verrà trasmessa tra sabato e domenica su supertennis.

  10. Giovaneale by Giovaneale

    L’ho scritto perché pensando al sorteggio non saprei cosa augurarle..forse meglio una tds escludendone solo 3/4!Per lei il RG è quasi come giocare a casa,penso che ci tenga tanto a fare una bella figura..avanti Cami e se ti capita una giocatrice abbordabile gioca come se dall’altra parte della rete avessi Serena o Maria!!!!

  11. by Stefano

    E se pescasse un’italiana?

  12. by t.o.

    @Giovaneale Penso che ci sia molto di vero (anche se ancora inconscio) in quello che hai scritto…….

  13. by t.o.

    @teus Che significa per te sorteggio abbordabile?. Per me ad oggi di non abbordabili ce ne sono meno di 10. Sono però purtroppo 100 quelle contro cui può perdere. La Pennetta era abbordabile a Wimbledon? e la Petrova più di un anno fa a Memphis? Speriamo che Camila giochi una buona partita. Ancora per qualche anno la continuità (e il cinismo) non farà parte del suo repertorio. Buone o addirittura ottime partite sono invece già più che frequenti. Speriamo perciò in una buona partita di Camila. Se sarà così potremo lasciare ad altri tifosi la preoccupazione che la loro beniamina ha “pescato” Camila. La partita contro la Bouchard ormai fa parte della storia.

  14. Giovaneale by Giovaneale

    Pensierino della notte..è plausibile immaginare che Camila soffra di più le partite in cui parte con i favori del pronostico o alla pari mentre quando di fronte a lei si trova una tds la cosa la esalti e tira fuori il meglio di se?Con Serena ha giocato un match fantastico secondo me..idem con la Petrova che se non avesse trovato una giornata di grazia al servizio ci avrebbe lasciato le penne..e anche con la Bartoli era molto concentrata e carica.Vedevo in lei quella voglia di voler ben figurare,di tenere testa ad avversarie più forti e quotate di lei mentre scende di tono e ritmo con chi in classifica naviga nelle sue stesse posizioni..sbaglio?
    Buonanotte a tutti
    🙂

  15. by t.o.

    @andrea . Ci siete già tu e effemme che fate da latori tra il blogghino e noi. Quando Thomson Reuters inserirà il blogghino tra i suoi monitorati le sue citazioni verranno automaticamente iscritte tra le mie “references”. Quel giorno forse andrò a verificare ciò che hanno scritto. Fino ad allora evito di andare su quel sito, anche perchè se è vero come diceva (e non ho dubbi che sia vero) per ogni visitatore incassa una piccolissima porzione di euro. Se ciò è vero i miei soldi li ha presi solo tre volte (ho già scritto di questo tempo fa) . Non intendo (per questioni di principio) che questo avvenga anche solo un’ altra volta. Se lui cita me avrà i suoi buoni motivi….io non ho nessun motivo di citare lui. Ti ringrazio comunque della segnalazione………ciao T.O.

  16. TEUS by TEUS

    Piccola rettifica al mio commento delle 20.31: lo ha fatto una volta su TRE (sempre non considerando l’AO 2013) ovviamente.

  17. TEUS by TEUS

    Giovaneale, la stoira del tennis dice chiaramente che ci sono stati giocatori, magari dai più ritenuti “persi” definitivamente, esplodere o riesplodere all’improvviso e viceversa. Il bello e soprattutto il fascino di questo sport è anche questo.

    Stefano, TUTTA LA VITA un sorteggio abbordabile (ora Camila ha bisogno come non mai di punti e, a parte che con top player si è già confrontata, avrà senz’altro modo di rifarlo in futuro).

  18. by Andrea

    @ to:
    Nel blogghino c’e un articolo che invece di parlare di tennis,
    Le spara grosse su quanto di vero scrivi…
    E’ uno spasso!!
    Vai un po’ a vedere.
    Questo e’ davvero ossessionato e dimentica sempre che Cami non ha fatto molto per via dell’ infortunio.
    Se quella e’ informazione…

  19. TEUS by TEUS

    Sempre ragionando con le dita incrociate augurandosi in un sorteggio “normale”, sono molto curioso di vedere come si comporterà Giorgi al RG. Se una giocatrice riesce a tirare fuori il meglio di sé negli slam, per ora la “bimba” lo ha fatto una volta (sappiamo tutti bene quale) su due (Wimbledon 2011 e Us Open 2012 -francamente non considero l’AO di quest’anno perché ritengo abbia giocato menomata-), anche se ancora in giovane età, si può già capire se la giocatrice in questione avrà almeno qualche possibilità di diventare una tennista con la T (solo il talento -anche con la T- non basta e chi conosce il tennis in maniera non superficiale ne è al corrente). Quindi, dato che ci saranno due slam nell’arco di circa un mese e mezzo, solo dopo Wimbledon potremo fare le primissime (e sottolineo il superlativo) considerazioni riguardo il futuro di Camila che esulino dalle impressioni personali (ottimistiche o pessimistiche che siano) che ognuno di noi inevitabilmente ha già.

  20. by Stefano

    Intanto a Bruxelles avanzano la Oprandi e la Vinci, mentre la Stephens esce pigliando 6-2 6-3 dalla Peng.

  21. by Stefano

    Giovaneale, come dicevo prima, in questo torneo il livello di gioco è molto molto basso (molte secondo me sono quasi felici di perdere … escono praticamente senza opporre resistenza).
    Il fatto che la Cornet sia in semifinale (quando a Roma è sembrata decisamente sottotono), forse, può essere dipeso anche da questo.

  22. by Stefano

    Teus, sul sorteggio ti confesso la mia totale indecisione: meglio avere di fronte un’avversaria debole e sconosciuta (quasi certezza che il match venga giocato in un campo secondario dove non sono presenti le telecamere), o meglio un primo turno contro una top player (quasi certezza di poter seguire il match in streaming anche se le probabilità di vittoria, chiaramente, sono inferiori) ?
    Io mi auguro soltanto che Camila non trovi di fronte una regolarista “alla Radwanska” oppure una terraiola con esperienza, perchè le probabilità di vittoria sarebbero (considerando il suo gioco attuale) veramente minime!

  23. Giovaneale by Giovaneale

    Tra le dichiarazioni rilasciate durante l’intervista riportata dalla gazzetta Cami dice che non ha rapporti con nessuna sua collega italiana ed in generale con le colleghe..questo è un aspetto del carattere che può piacere o no ma è l’ulteriore prova che Camila è davvero molto molto riservata.
    Anche se la terra rossa non è un terreno particolarmente congeniale per lei spero moltissimo che il RG le dia l’opportunità di esprimere il suo miglior tennis,che vinca o che perda per quanto mi riguarda sarei contento di vederla giocare bene e,se sarà fortunata nel sorteggio,giocare qualche turno mantenendo uno standard di rendimento costante..staremo a vedere,l’attesa è quasi terminata,domani esce il tabellone!
    Ps.Alize Cornet:a Roma era un cadavere ed ora a Strasburgo è in semifinale dominando le avversarie (per carità,di livello medio-basso)..misteri del tennis perché se sei fuori fase dovresti perdere sempre ed invece questo ogni tanto non accade.La speranza è sempre l’ultima a morire 🙂
    Pps:La turca che ieri ha fatto il figurone con l’astro nascente,luce accecante del tennis italiano,unica speranza della fed cup del futuro ha perso malissimo nel secondo turno delle quali del RG..

  24. by Stefano

    Errata corrige: “una tipa”, non “un tipo” … andando di fretta capita …
    Vedo anche che nell’articolo della Gazzetta hanno cresciuto di un anno l’età a Camila (22 invece di 21, visto che 22 li compirà a fine dicembre) e hanno tolto due anni alla Bouchard, che di anni ne ha 19 (già compiuti) e non 17.

  25. TEUS by TEUS

    Grazie per le info, Stefano. Purtroppo in questi giorni sono impegnato e non ho potuto guardare nessun match.

    Domani mattina ci saranno i sorteggi per il RG. Dita incrociate già da ora.

  26. by Stefano

    Rileggendo l’intervista del link postato da Paolo non posso fare a meno di evidenziare il fatto che Camila abbia dichiarato di non avere amiche tra le giocatrici italiane (anche perchè … come potrebbe? … Visto che non le conosce se non di vista …) … e di non avere amiche nemmeno nel resto circuito.

    Certo che deve essere proprio un tipo “particolare” questa Camila …

  27. by Stefano

    Teus, ho visto un pezzo della partita della Bouchard questa mattina: la Tatishvili ha giocato decisamente male, e pareva già con la testa altrove (quando a servire era la canadese).
    Questo non sminuisce certo i meriti della “Genie” del circuito, ma va comunque evidenziato come quest’anno il livello generale di gioco di questo torneo sia molto molto modesto (per non dire che alcuni match sono proprio inguardabili!).
    Sarei comunque curioso di vedere come se la cava questa bella giovinotta alle prese con la nostra Flavia, peccato soltanto che il torneo stia venendo sempre più falsato dalla pioggia e dalla vicinanza con l’imminente Slam parigino.

  28. by Stefano

    Fabio, è vero … dimenticavo la vittoria nelle qualificazioni a Madrid contro la Govortsova e contro la Muguruza, per cui le vittorie di Camila in questo 2013 sono ben 4, e non due: questo cambia decisamente tutto …

    Paolo, grazie per il link!

  29. by t.o.

    @Stefano E’ vero. Molti mi considerano un inguaribile ottimista. Ma i motivi di questo mio ottimismo sono più complessi di come può sembrare ai più. Io faccio un mestiere dove la regola prima è: Ogni criticità è fonte di opportunità. La seconda sono “i sei cappelli per pensare” di Edward De Bono. Sono i fondamentali del Pensiero Creativo, o Lateral Think. Sono tante le strade per andare in paradiso, e ognuno sceglie quella che più si adatta al proprio carattere. Romina è 46° al mondo. La scorsa settimana era a fare un ITF dove ha perso in semifinale contro la 181°.Ha portato a casa 70 Punti e 4400 dollari. Per arrivare in semifinale ha battuto tre dal 129° in su.
    Camila ha battuto facile Minella, Garbine, Govortsova, Bartoli (che per quanto in crisi è sempre Bartoli). Se non ha continuato nei tornei è perchè dopo ha incontrato Serena o Nadia (con cui comunque non ha fatto brutte figure). Nei tornei che fa Camila quelle che vengono dalle qualificazioni sono più toste di molte che antrano agli ultimi posti del MD. Sono le Camila di altre nazioni. Bouchard avrà un futuro radioso, Laura anche, così come la Keys. Se anche Camila diventerà la numero 1° (Non ho mai incontrato nessuno che mi ha detto….nella vita voglio diventare il numero 2) Se anche diventerà la numero 1 dicevo…ci sarà una numero due e una tre e così via con le altre 9 del futuro top ten. Chi saranno queste “magnifiche 10”? Pensi che verranno da Marte? Saranno la Bouchard, la Robson, La Keys, Muguruza ecc.. Qualcuna si perderà…..qualcuna uscirà fuori domani a 16 anni. Qualcuna sarà una onesta tennista che sta da 4 anni in 40° 50° posizione e un giorno non si sa perchè le è scoccata una scintilla nel cervello. Qualcuna sarà una grande doppista che a 30 si scoprirà competitiva anche in singolare. Con queste si può vincere o si può perdere. Oggi, Domani, Sempre. Camila fa parte di questo gruppo. Alla sua età ha ancora molte strade aperte. ora sta tentando la direttissima…….per gli ITF c’è sempre tempo…..

  30. TEUS by TEUS

    Aggiungete pure anche il sottoscritto tra gli inguaribili ottimisti. Il tempo darà tutte le risposte.
    Nal frattempo Bouchard sta vincendo facile contro qualsiasi avversaria si trovi difronte…

  31. by Tommaso

    Camila ha 50 punti da difendere a Parigi e 340 a Wimbledon. A Parigi entra in tabellone, pssando un turno guadagna qualcosa rispetto allo scorso anno, dove ha guadagnato punti nei due turni di qualificazioni. A Wimbledon, anche pareggiando il risultato dello scorso anno, perde i punti delle quali che non giocherà entrando direttamente nel tabellone principale.

    I due tornei in mezzo sull’erba sono quelli in cui Camila deve ammortizzare la cambialona di Wimbledon. Conoscendo il saldo super positivo di Camila su quella superficie, c’è di che essere ottimisti, visto che in media su erba camila vince 4,5 partite per ogni sconfitta 😀 😀 😀

  32. Paolo by Paolo

    L’intervista di Camila alla Gazzetta dello Sport a cui qualcuno faceva riferimento la trovate qua https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151629822977505&set=a.10150929524772505.442802.48659117504&type=1&relevant_count=1 è un post della pagina di Camila di Facebook ma credo che sia pubblico e quindi visibile a tutti.

    Anche io sono rimasto un po’ stupito sulle dichiarazioni sulla seconda di servizio e sulla mancata partecipazione a Roma.

    Per il resto la speranza di t.o. è davvero encomiabile e non ci resta che augurarci che abbia ragione.

  33. Giovaneale by Giovaneale

    Ho paura a chiederlo…….mi faccio coraggio…quanti punti difende Camila a Wimbledon?Ed al RG?

  34. by effeemme

    Stefano:

    come avevo scritto ieri, e credo di essere stato il solo a notarlo,
    Eugenie sulla terra nelle ultime due stagioni, ha un record di ben 40 vittorie su un totale di 51 match disputati!!
    roba da top player, anche se poi non è che abbia sempre vinto contro atlete quotate.
    ma tanto basta per poter dire che su quel tipo di superficie ci va facilmente a nozze.
    non mi stupirebbe per cui, vederla in finale, eliminando la Cornet…
    questo certamente non riabilita la prestazione di Camila, ma la spiega in parte.
    poi scusa, essere negativi poi per che cosa?
    dopo il suo recupero:
    – ha portato al 3° una Robson sicuramente talentuosa e per Camila era un rientro problematico.
    – ha battuto la Minella, in un modo ben piu’ netto di quanto non raccontino i singoli games.
    – ha disputato un’ ottima partita contro la nr. 1 del mondo.
    – facile vittoria contro la Govortsova.
    – buon risultato su Garbine.
    – ha ceduto su Petrova, dopo ben 2 ore e 20 minuti, in un match davvero combattuto.
    – ha battuto Marion che si è in crisi, ma non è certo a livelli di una top 50.
    – infine questo brusco passaggio a vuoto, in parte anche spiegato come ho detto sopra….

    c’ è da essere negativi??

    direi proprio di no!!

    io ci spero in un buon RG, anche se molto dipendera’ dal sorteggio…

    Fabio.

  35. by Stefano

    t.o. … vedo che il tuo ottimismo è proprio inguaribile!
    Magari fossi anch’io così fiducioso come lo sei tu (e questo non solo su Camila, ma in generale un po’ su tutto …).
    Comunque aspettiamo il dopo-Wimbledon a tirare le somme …
    per ora so soltanto che Camila ha vinto al terzo con la Minella e con la peggior Bartoli che abbia mai visto giocare, tutte le altre partite che ha giocato in questo 2013 le ha perse.

    La fiducia ancora un po’ c’è, ma via via si sta sempre più riducendo al lumicino …

  36. by Stefano

    Fresca di rietro dopo il lungo infortunio al polso, Polona Hercog esce anche lei dalle qualificazioni per il Roland Garros: poverina, ora per lei mi sa che sarà dura rientrare (già è una “casinista” di suo, ed ora che è pure stata così tanto tempo lontana dai campi, le ci vorrà molto impegno e umiltà per tornare dove aveva lasciato …).

  37. by t.o.

    @cataflic. Da anni tutto rimane immutabile tranne il contesto. Alti e bassi vincendo con la 90° e perdendo con la 230° non sono la stessa cosa di vincere con la 13° e perdere con la 90°. Ci metterei la firma se per ogni vittoria contro una top 10 poi ci fosse una sconfitta contro una top 50°. Essere sempre a metà classifica non è la stessa cosa se accade un anno in serie D un anno in serie C uno in B e infine in A. Dire “sei sempre da metà classifica” è un po ingiusto. In un anno difficile di assestamento con in mezzo un infortunio fastidioso (senza il problema alla spalla i due ITF di novembre avrebbero dato sicuramente qualche centinaio di punti in più) Camila rimane comunque 60 posizioni sopra di dove era 12 mesi fa. Nel frattempo ha deciso di andare a giocare conto la 1° la 3° la 7° l’11° la 13°, la 17° la 20°la 21° la 22° e via cantando. 5 volte ci ha vinto, Se non sbaglio il bilancio è 5W e 4 L. Non mi pare male…… La Oprandi la settimana scorsa era a fare un ITF…….è una questione di scelte….. Camila ama vivere pericolosamente….nella scelta dei tornei e negli approcci alle partite. Con la scelta che ha fatto se avesse un rapporto W/L 2/1 sarebbe già nelle 32. Chi è che ha fretta? Noi o Lei?

  38. by Stefano

    La Petkovic è appena stata sconfitta nelle qualificazioni per il Roland Garros!
    La Wozniacki ha perso il quinto match di fila!
    Davvero c’è chi se la passa pure peggio di Camila …

    P.S.
    Secondo voi la Bouchard potrebbe anche vincere il titolo?
    Direi che ora soltanto Cornet e Pennetta potrebbero batterla (forse).

  39. Entropia by Entropia

    Pienamente d’accordo con t.o. Il fatto è che se fosse ricomparso il problema alla spalla allora sarebbero davvero “volatili” amari. Voglio credere che ieri sia stata una di quelle giornate semplicemente da cancellare, ma certi atteggiamenti di Camila (tipo il tentato schiaffo sul match-point con la palla a due centimetri da terra quasi a dire:”finiamola qui, alla svelta!”) non mi fanno pensare bene. Non a caso Camila ha iniziato benissimo, i primi 2 giochi ha giocato normalmente e sormontato di gran lunga la sua avversaria che in quei 10 punti non ha visto palla, poi è come se si fosse improvvisamente inceppato qualcosa… speriamo bene.

  40. Madoka by Madoka

    Forza Cami !!!

  41. by cataflic

    è triste vedere come da anni e anni tutto rimane immutabile e Camila sempre uguale a se stessa, sempre gli stessi alti e bassi, sempre il solito servizio, sempre i tornei col contagocce, sempre il solito team Giorgi impermeabile, sempre le grida “al miracolo” ogni vittoria ed “è una sola” ad ogni sconfitta, sempre a discutere delle relazioni Giorgi-Fit e delle molteplici nazionalità attribuite…..e le % di vincenti e le % di df….
    Camila, fa le stesse cose e quindi, gioca/non gioca sempre allo stesso modo.
    Solo qundo papino la lascerà uscire di casa si vedrà di che pasta è fatta !

  42. by Tommaso

    A proposito del non dare per finita una ragazza di 21 anni e del tempo e dei tornei che ha per migliorare.

    “E’ dell’87 quindi ha tantisssssimo tempo davanti a lei”. Detto di Sara Errani da Francesca Schiavone su Sky. Figuriamoci quanto tempo ha una del 30 dicembre 91…

  43. by laye

    Correzioni:
    -Mi ero dimenticato che poco prima degli internazionali d’Italia la Knapp era davanti a Camila in classifica.
    Per quel che concerne la WC,se Camila avesse trovato “la forza” di partecipare a Roma,lo avrebbe dovuto fare solamente per i suoi tifosi,ma si sarebbe comunque resa complice di uno sbaglio palese fattole dall’alto secondo me.
    Io credo che è bene,non solo per chi ne è colpito,ma per tutte le persone che vivono ed amano lo sport,fare presente in qualche modo,che non è bene che vi siano delle scelte non all’altezza.
    Se la Burnett avesse rifiutato la WC forse sarebbe stato meglio,però,non è stata una scelta fatta da lei,e lei può influire poco,mentre la fit deve fare delle scelte più rispettose verso tutti i tennisti.
    -Ho letto svariate volte delle critiche troppo pesanti verso il papà di Camila,ma non voglio soffermarmi su tali argomenti.
    Ho letto qui dei commenti che condivido a pieno,ma sicuramente,credo che Camila debba fare anche un salto di qualità,e spero che si vengano a creare delle condizioni ottimali affinchè lei riesca ad ottenere tali miglioramenti,anche per la gioia di tutti i suoi tifosi.
    Spero che con la massima armonia familiare possibile ed accortezza al contempo,si riesca a fare delle esatte valutazioni sulla preparazione di Camila,al fine di fare le scelte migliori per il prosequio della sua carriera.

  44. by laye

    -Non conosco la motivazione vera(forse ce n’è più di una)che ha portato Camila a non partecipare agli Internazionali d’Italia,ma dal punto di vista morale sono d’accordo con la scelta fatta da lei.
    Vi sono vari criteri per cui vengono assegnate le WC,ma non riesco a capire,con tutte le motivazioni plausibili di questo mondo,per quale motivo le sono state preferite la Burnett e la Knapp:una delle due WC doveva essere sua.
    Non si può accettare sempre di buon grado ogni decisione venga dall’alto.
    Non è bello tuttavia che vengano criticate la Knapp e la Burnett per delle decisioni che non hanno preso loro,e spero che Camila mantenga sempre un rapporto di cordialità con le sue colleghe.

    -Purtroppo ho visto solamente un paio di incontri di Camila,e nel “recente” incontro” contro Serena mi ha pesantemente entusiasmato;credo che senza ombra di dubbio una delle superfici su cui si può esprimere al meglio sia proprio l’erba.

    -Ha del grande talento,e credo che questo non sia discutibile,però,bisognerebbe lavorare in modo adeguato su più fronti,ed anche apportare migliorie alla sua “indole impulsiva”…
    Benchè non sia altissima,ha un fisico molto prestante.
    Spero vivamente che lei riuscirà ad esprimere a pieno le sue qualità.
    Non trovo molto bello rimuovere sempre delle critiche al papà;lei non è una bambina,e spero che lei e suo papà prendano le decisioni adeguate,per il suo bene;Camila ha bisogno di fare un ulteriore salto di qualità(ce lo auguriamo tutti),e siamo sicuri che sta lavorando al meglio?
    Spero che si vengano a creare delle condizioni affinchè tutti rimangano contenti.

  45. TEUS by TEUS

    Per quanto riguarda i giornali, li considero un po’ come la televisione. Scrivono e dicono quello che fa comodo a loro.

  46. TEUS by TEUS

    Ecco, anch’io per un attimo avevo pensato alla spalla. Speriamo proprio non c’entri nulla perché, poco prima di due slam, sarebbe davvero una tegola pesantissima.
    Il “problema” è che Camila ha un gioco talmente coinvolgente quando è in giornata che porta molti a pensare che la sua esplosione sia imminente. La “bimba” invece è ancora piuttosto imprevedibile e spesso rischia di far perdere letteralmente la pazienza per alcuni suoi atteggiamenti. C’è chi oramai è stanco e se ne va… Comprensibile, io però ci credo ancora.
    Vai a Parigi e a Londra e dai il massimo, Camila. L’importante adesso è solo quello.

  47. by Morotep

    Io spero che vivamente che Camila non abbia detto quanto riportato da Dago ovvero:
    “Non ho giocato Roma perchè non mi hanno dato una WC e non mi andava di fare le qualificazioni”.
    Sarebbe una cosa allucinante.
    Faccio finta di non aver letto va, che e’ meglio…

  48. by effeemme

    T.O.

    poco fa ho guardato alcuni minuti di partita non avendo potuto seguire il match in diretta…
    ti diro’ che ho avuto lo stesso tuo pensiero a fine video.
    i colpi di Camila non sembravano tanto penetranti, nonostasse guadagnasse facilmente campo…
    e anche i colpi in battuta non sembravano i soliti missili…
    speriamo che non sia cosi’ come pensi e come ho anch’ io supposto,
    perchè sarebbe veramente una situazione gravissima, in vista dei due imminenti prossimi slam…
    buona notte a tutti.

  49. by t.o.

    Io spero soltanto una cosa. Che non sia ritornato il fastidio alla spalla. Le percentuali di punti fatti sulla seconda sono simili in modo preoccupante a quelli con Dushevina, Larson e Foretz della tournee australiana. 11 su 29 con due soli Df con Dush. 9 su 30 con 14 DF con larson, 8 su 30 con 10 Df con Foretz. Neanche con Serena, Nadia o Robson (giocatrici con cui ha perso) ha numeri così disastrosi sulla seconda. Al netto dei DF ha 14 su 28 con serena (50%) 21 su 33 con Nadia (64%) e 12 su 26 (48%) con Laura. Con la Bouchard ha al netto 7 su 20 (34%) Ora che eugenie sia più forte in risposta di serena o di Nadia me lo devono ancora raccontare. Se fosse tornato il fastidio sarebbe comprensibile quella voglia di chiudere subito ogni punto e quella srtana sensazione nell’ultimo game di andare in fretta negli spogliatoi. Spero che questa mia sensazione sia solo la giustificazione di un ammiratore deluso (come fossi un papà che cerca scuse per il brutto esame della figlia) Se fosse vero (al diavolo giustificare una sconfitta così) sarebbe davvero molto più grave. Speriamo sia soltanto una giornata disgraziata……

  50. by effeemme

    Giovaneale:

    non pensare che io sia rimasto indifferente a questa cosa…
    ma vedi, sono molto giovane e nella vita ho imparato in fretta, visto l’ attivita’ sportiva che svolgo,
    che se sulla carta mi viene tolto un qualcosa cui POTREI aver diritto…
    mi impegnero’ personalmente, dando il meglio di me stesso, che le persone che lo hanno deciso, in quel momento sbagliavano sul mio conto.
    se una volta resto ingiustamente IN PANCHINA, la volta successiva che entrero’ in campo dal primo minuto, daro’ il massimo per far capire con i fatti, e non con le parole, che la scelta del match precedente di non farmi giocare era sbagliata.
    tutto questo senza prendermela con nessuno e senza pregare chichessia di farmi giocare…
    aspetto la volta buona e dimostro il mio valore!!!
    per Camila questo torneo forse avrebbe potuto rappresentare cio’ che sostengo con queste poche righe.
    non vi è riuscita.
    per cui è inutile recriminare su possibili scelte sbagliate.
    lei è giovane e il tempo di dimostrare il suo valore non le manca di sicuro.
    basta solo che cominci ad essere piu’ continua nei risultati, migliorando quell’ atteggiamento mentale che tante volte le rende la vita difficile nel rettangolo di gioco e chi dovra’ capire che su lei ha fatto scelte sbagliate ( la Fit), un giorno capira’…

  51. by Andre

    La burnett stava male con febbre alta!

  52. by t.o.

    Credo di essere il “capo dei trombettieri” (antonelo è il Presidente) e per ruolo e per abitudine sono abituato a vedere il lato buono delle cose. Trovare un lato buono nella partita di oggi di Camila è compito arduo. L’unico lato positivo è che una partita così capita una volta ogni due anni. E alla vigilia del Roland Garros sapere che una giornata “da dimenticare” è già stata celebrata ci da almeno un minimo di conforto. Camila non prendeva un 6-0 da almeno 3 anni (se escludiamo la sancez con spalla non a posto dopo aver vinto il primo 6-1). E questo qualcosa vorrà dire visto che nel frattempo ha affrontato alcune decine di top100/50/30/20 e 10.
    Cosa le sia passato per il cervello lo sa solo lei. E lasciate perdere i commenti sulle WC, sugli allenatori, sul come esce dal campo sia che vinca sia che perda. Non ha mai fatto una polemica, non ha mai contestato un punto, non ha mai fatto pugnetti alle avversarie. Non rompe racchette per terra, e non cambia mai la pallina che i raccattapalle le danno. Detto papale papale non “rompe i coglioni a nessuno”. Oggi ha perso di brutto. E questo è un dato di fatto. Qualcuno può dire che la Bouchard ha vinto? Camila ha fatto un numero incredibile di gratuiti. Ha fatto 7 su 20 sulla seconda al netto dei DF (il 30% in meno della sua media) . Ha sprecato un numero inenarrabile di palle facili a campo totalmente aperto. Il Giovane Ale che leggo con piacere per la prima volta ha notato il 7° gioco del primo set. Quattro prime palle tutte in Slice. (le sue seconde dell’ultimo periodo). Quando le ho visto servire così le prime ho sperato che Camila avesse capito la via della vittoria. A quel punto la partita poteva essere ancora riaperta addirittura per un 2 a 0 . Poi Camila si è persa. Fino a quel punto in campo nel bene e nel male c’era solo lei. Poi il Buio. Lasciamola in pace come lei lascia in pace noi e aspettiamo RG. Questa sconfitta le sarà salutare….

  53. Giovaneale by Giovaneale

    @effeemme
    Si,è vero..ho una antipatia incontrollata nei confronti dell’attuale n.131,ma solo perché ha partecipato ad un torneo con una wc che non doveva accettare!
    Perché?Perche doveva guardare la classifica,guardare le italiane prima di lei,controllare chi andava in md direttamente e poi contare quante venivano prima di lei.La Fit non ci pensava ad invitare Camila?L’avrebbe dovuto imporre lei,la numero 131 avrebbe dovuto dire che la n.93 era più avanti di lei in classifica e meritava più di lei..ma no…c’è la Taty che la allena,no…c’è Barazzuti che le lecca il collo..no..c’è la Fed Cup che la chiama (ma mancu li cani si dice dalle mie parti)..magari ci sarà stato anche il papy che ha portato qualche sponsor al torneo..non so,magari si!!!Scusate tanto se insisto ma abbiamo assistito ad una grande ingiustizia,negare a chi per meriti sportivi meritava un invito è una cosa troppo grave!
    Poi ripeto,se Cami non è stata invitata pur avendo le carte in regola vuol dire che non era la benvenuta e lei,come avremmo fatto chiunque,ha preferito non andare a giocare n torneo in cui non era ben accetta (e succede da due anni ormai).Lo so che di mezzo ci siamo andati noi tifosi e in generale gli italiani appassionati del bel tennis che l’avremmo voluta a Roma ma non si può dare contro a Cami ma solo ed esclusivamente contro chi non ce l’ha voluta!

  54. TEUS by TEUS

    Ok, Camila oggi ha giocato male. Io però, forse perché sono un inguaribile ottimista, voglio vedere il lato positivo della situazione e faccio notare che, da quando è ritornata dopo l’infortunio alla spalla, ha giocato 8 incontri: benino (tenuto conto che tornava da due mesi di stop forzato) con Robson a Miami, bene con Minella e Williams a Charelston, bene anche nei due match nelle quali a Madrid e con Petrova e piuttosto bene (perché si possono fare buone prestazioni anche commettendo tanti doppi falli) a Strasburgo con Bartoli.
    Oggi male, o malissimo, fate voi, ma può capitare.
    Come non mi sentivo eccessivamente euforico ieri, non mi sento del tutto disperato oggi.
    Tra poco ci sarà Parigi… Può fare un buon torneo, comunque.

  55. by Stefano

    Dago, dove hai trovato il pezzo dell’intervista della Gazzetta a Camila?
    Mi interesserebbe molto leggerlo.
    Comunque, dai, non te ne andare così … sei uno dei pochi che ha sempre scritto quello che pensa anche andando completamente contro la “corrente dominante” di questo blog: è sempre interessante leggere quello che scrivi.
    Da parte mia, ad esempio, ho ridotto di parecchio i post perchè non trovavo più stimoli a scrivere cose che mal si amalgamavano con il contesto degli altri commenti.
    Ciononostante, continuo ancora a sperare che Camila cambi qualcosa, anche se, rispetto ad un anno fa, personalmente, sono molto meno ottimista di allora.
    Il problema è che dietro alle varie Errani, Vinci, Pennetta e Schiavone … c’è quasi il vuoto.
    Tra un po’ rischiamo seriamente di non avere più nessuna giocatrice tra le prime 50 al mondo, quando tutte queste quattro si saranno ritirate (per fortuna Sara è ancora abbastanza giovane … mentre per le altre tre, purtroppo, non è così …).
    In questa ottica, Camila è l’unica speranza che abbiamo nell’avere una giocatrice di rilievo nel panorama internazionale: se la “bruciamo” o la trascuriamo, potremmo veramente pentircene un giorno …

    Trovo comunque INDIFENDIBILE il fatto che un’italiana (che si considera tale) scelga di non prendere parte agli Internazionali d’Italia di tennis semplicemente perchè la FIT non gli ha dato una WC, e lei non ha voglia di fare le qualificazioni: ma il sentimento patriottico dove sta?
    La voglia di farsi conoscere dai tifosi italiani?
    L’orgoglio di avere tutto il tifo a favore durante gli incontri?
    No, non ci siamo … se questa scelta è stata fatta solamente per “dare uno schiaffo” alla FIT, sappia Camila che facendo così ne ha dati 2 a noi tifosi e 3 a tutto il movimento tennistico italiano.
    E questo non va bene.

  56. by effeemme

    buonasera a tutti.

    leggo tanti messsaggi negativi e devo dire che rispetto a voi, non faro’ altrettanto…
    ho avuto anche oggi la sfortuna di non poter seguire il match in diretta e quindi ho avuto tempo per smaltire quel popo’ di delusione ( non rabbia),
    che avevo accumulato…

    un paio di considerazioni:

    non mi trovo daccordo sulla questione WC buttata, dandola a Knapp e Burnett.
    anzi, a dire il vero, di quella faccenda mi frega meno di niente.
    se Camila è un talento ( e io lo credo), avra’ tempo da sola di dimostrare il suo valore nei confronti della Fit.
    come poi non sono contento di leggere che si tifi contro Asja.
    oggi ha perso, vero. ma pare fosse influenzata.
    e poi si puo’ davvero odiare lei, solo per ripicca nei confronti della mancata wc a Camila?

    sulla sconfitta di oggi, è stato detto già di tutto e di piu’.
    ma forse è sfuggito un piccolo particolare, che a causa della mancanza di tempo, ieri non avevo approfondito…
    non voglio difenderla, perchè oggi sicuramente non lo meriterebbe…
    ma si puo’ sicuramente andare a trovare un’ attenuante, accoppiando la canadese con il tipo di superficie in cui si giocava e in cui Camila è ancora tutta una incognita…
    se giochi a tennis, saprai bene il senso del giocare diverso, tra un rosso ed un cemento ad asempio….
    dicevo, andando a spulciare nei risultati di Eugenie, si scopre subito un particolare:
    2013 rapporto W/L su terra: 18/5…
    2012 rapporto W/L su terra: 21/6…

    questi sono numeri da vera top player!!
    ovvio, va anche valutato con chi ha conseguito queste vittorie.
    non certamente tutte di prestigio.
    ma il fatto di avere una cosi’ alta percentuale su questa superficie, fa chiaramente pensare che lei ha davvero molto feeling con il rosso.
    di conseguenza, contro una come Camila, che pure ha giocato malissimo di suo, ci è andata a nozze facilmente…
    poi resta da capire il perchè di una partenza fulminea che l’ ha vista temporaneamente avanti di 8 punti a 1 e subito dopo ha spento tutti gli interruttori…
    interruttori spenti, fino al quint’ ultimo set, quando nonostante i continui giochi persi, negli ultimi 4 è tornata a lottare punto su punto, pur non riuscendo a concludere…

    ora ci aspetta Parigi.
    speriamo in un buon sorteggio…

  57. by matteo

    premesso che questo commento – come immagino tutti gli altri – sono motivati dal fatto che istintivamente vogliamo bene a camila, e non da volontà di criticare x criticare, io credo che sia davvero ora di cambiare qualcosa, allenatore, filosofia di allenamento etc….
    dubbi sul talento non ce ne sono, ma io – a differenza di molti, non vedo necessariamente problemi di testa. anche quando camila (vedi bartoli o williams) non brilla nel servizio, nei punti successivi riesce a fare capolavori che non fanno notare una persona dominata dalle emozioni. il vero problema e’ che tecniche opportune (vedi soprattutto un nuovo second serve) aiutano a dominare i momenti mentalmente più’ critici. ma ora la soglia tra un vincente e un errore e’ troppo bassa, e forse basta un piccolo calo mentale (che per es su un secondo più’ studiato non si noterebbe nemmeno) per trascinare camila nell’errore.
    non e’ possibile dominare la bartoli e farsi vincere così oggi, ma non ci si deve rassegnare ad un problema di testa, perché’, a mio avviso, non vedo troppo un problema di testa.
    senza togliere nulla ai meriti del corrente team, va provata, anche solo per curiosità’ un aria nuova.
    come dice einstein: “Insanity: doing the same thing over and over again and expecting different results.”
    (pazzia e’ fare la stessa cosa sempre nello stesso modo ed aspettarsi che i risultati siano diversi).

  58. Giovaneale by Giovaneale

    Ha fatto bene a non fare le quali a Roma,la WC le spettava di diritto secondo le stesse regole che l’hanno estromessa l’anno scorso!Sarà una questione di principio ma ha fatto bene a non farsi prendere ulteriormente in giro dovendo sostenere due incontri preliminari e poi trovarsi in tabellone una Knapp o Burnett fresche e riposate appropriate di una WC che spettava a lei?Roma e la Fit non meritano la Giorgi,spero per lei e per tutti i parrucconi della Fit che faccia finalmente quello che deve,mettere a tacere tutti compreso me e inizi a far vedere quello che sicuramente può fare!La fed cup la lasci alla Nastassja e Karin che meritano le attenzioni della Fit.

  59. by Dago

    Ho visto entrambi gli incontri e non ho commentato, perchè c’era veramente poco da commentare.Solita storia al servizio, con un lancio di palla troppo elevato ed uno “zompo” sulla seconda servizio veramente esagerato:no, non si rende conto che deve “spezzare” il polso per servire una secondo in top spin con un bel margine di sicurezza.Non se ne rendeva conto tre anni fa, ma non se ne rende conto nemmeno adesso, tanto da rilasciare un’intervista ad un giornalista della Gazzetta in cui dice:” Praticamente non ho una seconda di servizio, gioco due prime, perchè faccio il movimento troppo veloce e voglio sempre tirare forte e fare il punto”.
    Da queste dichiarazioni, si rimane veramente allibiti, perchè non capisce che commettendo doppi falli a go go, o rispondendo sempre a tutto braccio non arriverà mai da nessuna parte.

    Poi afferma:” Non ho giocato Roma perchè non mi hanno dato una WC e non mi andava di fare le qualificazioni”.
    Tralasciando il fatto che meritasse o no una WC, non capisco perchè la settimana precedente, a Madrid, le andava di giocare queste benedette quali e poi, di colpo, a Roma no, tanto da non iscriversi minimamente e non recuperare i tornei non disputati causa tendinite.Programmazione dilettantistica, caratterizzata da ritiri pochi giorni prima dell’inizio di un torneo, o a tabelloni compilati.

    A malincuore, abbandono questo blog, anche perchè non avrei più nulla da dire se non ripetere le stesse cose.A me dispiace veramente tanto: un talento grandissimo, doti innate,costellate da una “testa” totalmente assente.

    Un saluto a tutti.

  60. Giovaneale by Giovaneale

    La Burnett è una raccomandata ed anche scarsa, spinta da quei politicanti della Fit..se fossi stato in lei mi sarei vergognato per aver ricevuto una WC che non mi spettava (idem Knapp)

  61. Giovaneale by Giovaneale

    Gli esempi di Vinci e Schiavone che hanno vissuto il momento di maggiore consacrazione alla soglia dei 30 anni lasciano sempre speranza che Cami se ben diretta possa finalmente sbocciare..il suo potenziale e il talento è innegabile ma bisogna dare una svolta e si può fare!

  62. Pax by Pax

    Burnett ha giocato e perso oggi con febbre alta. Comunque sia, non capisco l’accanimento contro di lei.

  63. by Bobphotographer

    Non voglio entrare nel merito di polemiche con la FIT, che comunque non ha mai brillato per capacità di far crescere i giovani, ma mi sembra molto evidente che finché Camila non avrà un buon allenatore, andrà avanti per molto tempo con queste prestazioni altalenanti.
    O sei la Williams o devi darti una calmata e imparare a ragionare!
    Mi dispiace, ma non credo che le cose si sistemeranno da sole col tempo.

  64. by Stefano

    Io sto cominciando a pensare che non sia soltanto una questione dell’allenatore-papà: secondo me bisogna cominciare anche a prendere in considerazione il fatto che Camila potrebbe avere (di suo) dei limiti mentali/attitudinali che non le permettono di esprimersi al meglio se non per brevi momenti e con una cadenza del tutto irregolare.
    Detto in parole più semplici: Camila potrebbe avere il fisico ed il talento, ma non la testa della campionessa.
    É una cosa che bisogna cominciare a prendere seriamente in considerazione …

  65. Giovaneale by Giovaneale

    In questo istante la raccomandata della Fit,figlia di papà,cocca di Roma che meritava più di Cami la WC (ovviamente sarcastico) esce al primo turno di quali del RG da una ragazza turca che si trovava a passare da li per caso..una cerca Cagla Buyukakcay che la batte in 3 set.ed io sono contento!

  66. by Tommaso

    Il nostro amico, perseverando sulla strada della malafede, scrive: “Forse oggi, dopo la squallida prestazione della Giorgi, e dopo la quinta vittoria consecutiva della “vecchietta convalescente”, gli “indignados” per la mancata concessione della wild card romana alla Giorgi finalmente abbasseranno i toni.”

    Non mi pare che qualcuno si fosse lamentato dell’assegnazione della wild card a Flavia, anziché a Camila. Casomai quelle che han fatto storcere il naso sono state quelle a Knapp (battuta al primo turno) e Burnett (che ha vinto contro il fantasma della Cornet e oggi, a Parigi, ha perso contro la Buyukakcay, giocatrice turca numero 169 mondo. Chissà se scriverà un pezzo di 40 righe su questo…

  67. Pax by Pax

    Scusate, ma proprio non credo che sia il padre a metterle l’elmetto in testa prima di ogni match e a dirle, “Vai, e fai 20 doppi falli e 40 gratuiti tirando tutto a mille.” Cambiare allenatore non serve a niente quando e’ lei a dire che tira la seconda come la prima e spara tutto perche’ vuole sempe fare il vincente. E’ un approccio che puo’ avere una tennista juniores di 15 anni che non ha esperienza di come si vincono le vere partite e aspettative non realistiche riguardo il proprio gioco…e le sconfitte di norma ridimensionano questo approccio. Questo tranne che per Camila, che giocava 4 anni fa come ha giocato oggi ed e’ totalmente incapace (o non interessata) ad apportare i necessari cambiamenti al proprio gioco, anche se 15 non li ha piu’.

  68. theseus by theseus

    Frequento questo blog ormai da anni e, credetemi, fin dalla prima ora (Cami non aveva ancora compiuto 18 anni e vinceva un ITF 50K in Canada) i COMMENTI SONO SEMPRE GLI STESSI: il padre, il servizio, i gratuiti, solo vincenti, no strategia, no organizzazione, no programmazione, pessima comunicazione, gioca poco, si ritira spesso, ecc. ecc.
    Ora che va verso i 22 anni… comincio a perdere un po’ le speranze…

  69. by roberto

    Oggi ho visto tutta la partita, alla fine il mio portatile ha rischiato non poco di andarsi a schiantare contro un muro, tanto era l’incazzatura che mi sono preso. La partita l’ha persa Camila. Sicuramente ha del potenziale, ma anche se hai una ferrari, in curva non puoi andare sempre a tavoletta. Se una avversaria è furba non deve fare altro che rimandare la palla dall’altro lato con costanza. Camila cerca il vincente su tutte le palle, il tennis è fatto di tante varianti così purtroppo non va da nessuna parte. Quando i colpi entrano non li piglia nessuno, solo che poi ti tira la palla sulla rete tre quattro volte di fila. peccato perchè potrebbe stare tra le dieci tranquillamente. Forza Camila sempre.

  70. Lino by Lino

    Non era assolutamente quella di ieri, era irriconoscibile!
    Era già nervosa all’inizio della partita poi nel secondo ha mollato completamente.
    In bocca al lupo per il RG!
    Io ci credo sempre. Forza Camila

  71. Giovaneale by Giovaneale

    Oggi,sempre parere personale,non ha fatto nulla di diverso rispetto a ieri..ha provato a forzare fin dal primo scambio,sia al servizio che in risposta,cercando gli angoli e concedendo troppi gratuiti.
    Oggi,a differenza di ieri,ha trovato una che la palla dall’altra parte la rimandava,molto più regolare della Bartoli che era al limite dell’imbarazzante.
    Il problema è che Cami affronta tutte le partite e tutte le avversarie e tutta la durata della partita sempre allo stesso modo,non conta chi si trova davanti,lei cerca il vincente,sempre e comunque e questo paga molto molto molto poco perché se sei fallosa (e lei purtroppo lo è sia al servizio che durante gli scambi) questa unica tattica é perdente a meno che non sia in giornata di grazia dove ti entra di tutto!Mai una palla corta,mai una variazione,mai una discesa a rete..no,così non va da nessuna parte!
    L’unico game perfetto è stato al settimo gioco del primo set,ha messo dentro tutte le prime di servizio chiudendo con rovesci incrociati e schiaffi al volo..e questo lascia sempre un pizzico di speranza che le cose cambino ma solo trovando continuità!
    Si è trovata poi a dover ricevere palle pesanti (a differenza di ieri) e li solo pochissime volte ha giocato colpi interlocutori,quando provava a spingere sotto pressione la sua palla finiva a metà rete o fuori di 2 metri.Si è costruita spesso vantaggi importanti 40-15 ma si è fatta sempre raggiungere.
    Speriamo che esser tornata a giocare due partite in due giorni gli abbia fatto provare tante sensazioni che in allenamento ovviamente non prova e che si carichi in vista del RG..negli ultimi giochi del secondo set sembrava non avesse voglia di lottare..coraggio Cami!!!

  72. by zerostress

    a me la partita è piaciuta…….quella di ieri
    oggi, non deve essere entrata in campo, come aveva fatto la Bartoli ieri
    come al solito ,troppi complimenti ieri, e troppe critiche oggi
    pensate che davvero cambiando semplicemente allenatore, si faranno sostanziali passi in avanti?
    chi arriverà le dirà che non va bene fare tanti doppi falli, lancio di palla da migliorare, la scambio, dopo il terzo colpo, può darsi che continui, dove imparare tattiche da adottare in momenti diversi con avversarie diverse……e pensate che suo padre non le dica queste cose?
    e che quindi, per il momento, siano i suoi limiti?

  73. by antonelo

    Sono davvero orripilato da questa sfilza di commenti negativi. I vamooooooooooooooooooooooooos di incoraggiamento sono essenziali, soprattutto nei momenti meno felici!

  74. by fabio

    deve cambiare allenatore

  75. by fabio

    Diciamo che l’impressione che uno ha leggendo i commenti di questo blog e’ che si passa dall’esaltazione totale alla depressione. Collettivamente, e’ un blog che soffre di “disturbi bipolari” 🙂
    Un altro elemento interessante e’ che i commenti che si leggono oggi sono molto simili a quelli che si leggevano 2-3 anni fa (dovrebbe cambiare allenatore, non sa gestire la partita, ecc.).

  76. by Tommaso

    Spero che questa lunga sfilza di commenti negativi e meritati per la partita di oggi apra definitivamente gli occhi a chi pensa che qui si esalti solamente Camila, senza analizzarne i problemi nel gioco e nella mentalità. Magari chi pensa ciò potrà finalmente vivere una vita serena e piena senza spulciare ogni singola virgola alla ricerca di un “vamos”.

    La partita di oggi mi ha molto deluso perché mi è sembrato che Cami abbia fatto due passi indietro dopo averne fatto uno in avanti ieri. Per fortuna avrà comunque un po’ di tornei uno in fila all’altro e avremo presto delle risposte. Peraltro col suo gioco non dovrebbe patire il passaggio terra-erba dal RG ai tre sul veloce, o comunque dovrebbe patirlo meno di altre. Speriamo in bene.

  77. TEUS by TEUS

    Leggendo i commenti anche nell’altro post, mi son fatto un’idea.
    Comunque da qualche tempo molti addetti ai lavori parlano bene di Bouchard (che conosco troppo poco personalmente). Forse, per semplificare le cose, attualmente è più forte di Camila. Tutto qui.
    Ora bisogna concentrarsi e bene su Parigi nella speranza di avere un sorteggio fattibile.

  78. by Andrea

    Si riscattera’…

  79. theseus by theseus

    Passano gli anni, ma il problema rimane sempre lo stesso. Camila gioca solo vincenti (che il piu’ delle volte diventano gratuiti). Peccato che questo tipo di gioco porti qualsiasi tennista a vincere una partita su dieci. E questo e’ esattamente quello che capita a lei. Non si puo’ giocare a tennis senza una strategia, un piano B e variabili di gioco. Non si puo’ giocare a tennis sperando che Dio te la mandi buona e quel giorno ti entri tutto. Inoltre, con quel tipo di gioco, che forse e’ meglio chiamare tiro al piccione, anziche’ tennis, una striscia di partite vincenti come accedde l’anno scorso a Wimbledon ti puo’ capitare una sola volta nella vita, per fortuna, come quando vinci al superenalotto.

  80. TEUS by TEUS

    Non ho visto il match e vorrei chiedere a coloro che lo hanno visto se oggi Giorgi ha perso più per il fatto di aver incontrato un’avversaria che ha il suo stesso gioco ma lo sa mettere in pratica meglio (quindi dalla metà del primo set la nostra è andata un po’ fuori di testa perché si sentiva impotente difronte a una che si dimostrava superiore) oppure se in linea di massima è stata lei a regalare la partita.
    Immagino che le due cose saranno concomitanti ma vorrei capire quale delle due è stata più rilevante. Ringrazio anticipatamente chi avrà la cortesia di rispondermi.

  81. by Stefano

    Prova del nove fallita.
    Purtroppo, come già ieri avevo accennato, Camila non sta giocando bene.
    Oggi, nel complesso, la partita è stata più bella e godibile di quella di ieri (non che ci volesse poi molto a far meglio), con alcuni scambi lunghi e combattuti dove si sono viste fare cose belle da entrambe le giocatrici (anche se alla fine il punto lo faceva quasi sempre la Bouchard … per errore di Camila).
    Paradossalmente, secondo me, oggi Camila ha giocato un po’ meglio di ieri contro la Bartoli (anche se il punteggio potrebbe far pensare l’opposto, chi ha visto e ricorda ancora bene la partita di ieri penso sia d’accordo con me: è l’avversaria che oggi era diversa, non tanto il modo di giocare di Cami).
    Cose positive: tra le due, oggi Camila era di sicuro la giocatrice con più potenza, quella che ha fatto vedere le accelerazioni migliori, dimostrando pure di possedere buone capacità di giocare colpi angolati che possono “tagliare le gambe” alle sue avversarie (ricordo in particolare alcuni vincenti di rovescio che uscivano già prima della metà del campo … davvero ben eseguiti!).
    Cose negative: quasi tutto il resto.
    Genie, dal punto di vista mentale e come capacità di gestione della partita, ha dimostrato per ora di essere almeno due gradini sopra Camila.
    Non ho controllato i gratuiti, ma non serve certo dare un’occhiata alle statistiche per accorgersi che la bella canadesina sia molto più solida della nostra bimba, che invece tende ad alternare bei vincenti ad errori di “sufficienza” che forse sono più facili da trovare in un torneo ITF piuttosto che in un WTA.
    La Bouchard oggi non ha fatto regali (come invece ha fatto ieri la Bartoli in versione “Babbo Natale”), e se volevi farle il punto, o tiravi un vincente, o la costringevi all’errore tirando una pallata a cui sarebbe comunque arrivata in ritardo (in questo caso si parla di errore forzato, non di gratuito, cioè di errore non forzato).
    Cami, invece, di regali oggi ne ha fatti diversi, e molti proprio nei momenti importanti della partita in cui invece deve venire fuori la freddezza e cinicità della campionessa.
    La sensazione (personale) è che Camila, pur con tutto l’allenamento di questo mondo, non possa fare il tanto acclamato salto di qualità che tutti ci auguriamo fin tanto che non si mette in testa che deve giocare molte più partite (anche, perchè no, di doppio).
    Finchè giocherà così saltuariamente, con una gestione più simile a quella di una vecchia top ten che deve gestire il proprio finale di carriera centellinando ogni suo singolo impegno, piuttosto che a quella di una giovane che deve scalare la classifica, Camila non imparerà mai a gestire questi match.
    La Giorgi deve, secondo me, avere l’umiltà di buttarsi in campo ogni settimana per macinare quanta più esperienza possibile: soltanto così il suo talento naturale non verrà sprecato, altrimenti credo che se non cambia gestione finirà con l’ottenere solo qualche serie di bei risultati sporadici (magari contro top players che in quel giorno stanno giocando male), però privi di quella continuità che invece è necessaria per ambire a fare piazzamenti, punti, classifica e vincere tornei.
    Oggi, la Bouchard sembrava quasi una veterana del circuito se paragonata a Camila, tanto era la differenza di gestione del match nei momenti importanti.
    Per “sfondare”, non serve soltanto il talento e la determinazione, serve anche acquisire una certa costanza di rendimento e possedere una certa lucidità nei momenti importanti.
    Senza queste due qualità, Camila non andrà da nessuna parte.

    P.S.
    Noto che ultimamente Camila fa pure qualche aces (cosa che in passato non faceva quasi mai).
    Sicuramente questa è una cosa positiva, ma i doppi falli e più in generale la gestione del turno di servizio è ancora molto molto da migliorare.

  82. gimusi by gimusi

    in effetti vedendo gli highlights del match di ieri avevo avuto l’impressione che, al di là dei meriti di camila, la bartoli fosse poco in palla…la partita di oggi purtroppo pare confermarlo…però non bisogna abbattersi…forza bimba

  83. by Pierrot

    Avendo visto camila alle quali del RG l’anno scorso, e sicuramente Andro vederla per il suo primo turno
    Spero soppratutto di vedere quella Che ha battuto la bartoli e non quella di oggi
    Intanto forza camila

  84. Lino by Lino

    Domanda allo staff del sito: potreste farci avere qualche dichiarazione del clan Giorgi?
    Forza Sergio! Forza Càmila!!

  85. by Tommaso

    Possiamo, tutti, per favore, metterci in testa che non è leggendo questi commenti che Camila cambierà o meno allenatore? E, una volta capito ciò, possiamo evitare di scrivere ad ogni sconfitta che “deve cambiare allenatore”? Grazie.

  86. Giovaneale by Giovaneale

    Ciao a tutti!Seguo Camila da Wimbledon dell’anno scorso e il blog da qualche mese.
    Ultimamente ho visto quasi tutte le partite di Camila e devo dire che,secondo me,quello che le manca è la varietà di gioco.Oggi per esempio quando la sua avversaria metteva un po’ più di pressione sulla palla Cami provava a forzare ancora di più perdendo completamente il controllo sulla palla che finiva puntualmente 2 metri fuori dal campo.
    Qualcuno è riuscito a fare lunghi discorsi ed analisi sui doppi falli,dando anche un’interpretazione positiva ma mi chiedo da profano:il doppio fallo non è un 15 per l’avversario?Con quale logica si può dire che una giocatrice preventivamente decida di regalare 15 punti all’avversaria senza farle sudare neanche una goccia di sudore?Riguardo a questo preferirei che Cami mettesse una seconda debole e centrale,la sua avversaria dall’altra parte della rete potrà fare 15 punti ma anche qualcuno in meno!
    Oggi,sempre secondo me, ha dimostrato una volta di più di non avere la capacità di variare il suo gioco,mai un cambio di ritmo ma sempre e solo cercare di picchiare la palla forte ed angolata..a certi livelli ci sono solo poche giocatrici che non hanno mobilità (Bartoli ieri ne è l’esempio) ma per giocare e lottare con tutte deve o forse dovrebbe o forse avrebbe dovuto imparare a fare un gioco vario,con colpi di contenimento e palle corte,smorzate e contropiede dimostrando una saggezza tattica che non vedo assolutamente..sembra un robot che spara a tutto braccio sempre senza pensare.
    Il suo potenziale non si discute ma quello che purtroppo bisogna constatare è che non ha più 17 anni e che dovrebbe provare ad affidarsi a chi non la asseconda in questa sua personale gestione dei match ma le insegna che giocare a tennis è una cosa differente..va bene attaccare e giocare di anticipo (lei lo sa fare come pochissime) ma purtroppo non può essere solo quello.

  87. Madoka by Madoka

    Una sola domanda vedendo la partita di oggi, ma Camila ha voglia di giocare a tennis ?

    Perchè a me, oggi, è sembrato che il campo da tennis fosse l’ultimo posto dove si sarebbe voluta trovare…

  88. by Andre

    Cambia allenatore!!!

  89. by Glauco Rinaldi

    Una sconfitta troppo netta, che getta una luce negativa anche sulla vittoria contro la Bartoli. Sosteniamo Camila Giorgi perché è una giovane e bella promessa ma restano ancora molti dubbi. E se sottrarla all’influenza paterna e cambiarle allenatore la aiutasse ad acquisire maggiore maturità tennistica?

  90. hector by hector

    Mi sono collegato sul 3-6 0-5 40-40, quindi non posso esprimere giudizi. Sicuramente manca la continuità. Io sono comunque soddisfatto del torneo di Camila dopo la vittoria di ieri. Ci vediamo a Parigi!

Leave a Reply