cami_firma_sito

Pur senza giocare, a causa dell’infortunio alla spalla destra che la tiene ferma ormai dagli Australian Open, Camila ha raggiunto questa mattina il suo nuovo best ranking assestandosi alla posizione numero 73 della classifica mondiale. Se il recupero alla spalla dovesse procedere come previsto, Camila potrebbe essere in campo a Indian Wells.

Camila reaches today her new best ranking, as she’s now ranked #73 in the world. Camila is not playing since the AO due to a shoulder injury. She’s supposed to come back on court in Indian Wells.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Roland Garros, sarà Giorgi-Dodin al primo turno
    Roland Garros, sarà Giorgi-Dodin al primo turno
  • Wta Strasburgo, Camila batte in rimonta Elena Vesnina
    Wta Strasburgo, Camila batte in rimonta Elena Vesnina
  • Wta Strasburgo, Cami nel main draw contro Vesnina
    Wta Strasburgo, Cami nel main draw contro Vesnina
  • Wta Praga, due tie-break condannano Camila
    Wta Praga, due tie-break condannano Camila

266 Comments. Leave your Comment right now:

  1. Lino by Lino

    Forfait della Giorgi……….

  2. by cristian

    Ufficiale che torna Camila, meno male, spero che sia lei in buone condizioni, senza portarsi strascichi dietro dell’infortunio.

  3. Matteo by Matteo

    Camila vs Morita nel primo turno di IW

  4. Madoka by Madoka

    Giorgi contro Morita, eventuale secondo turno contro Shvedova, eventuale terzo Kvitova…

    A voi i commenti…io spero solo che cami sia in condizione decente…

  5. Madoka by Madoka

    Vinci al secondo turno contro la Zheng, è nell’ottavo sempre di Masha…

  6. by Tafanus

    La Burnett che vince 6/2 6/1 con zero doppi falli smentisce alcune singolari teorie che periodicamente circolano su questo sito

  7. Madoka by Madoka

    Il derby che un po’ tutti volevamo evitare c’è, ma è tra Schiavone-Pennetta, la vincente contro MaSha al secondo turno, La Errani è nel quarto di MaSha

  8. by cristian

    Il dato che mi lascia piacevolmente più colpito sono i 0 doppi falli di Nastassja. Molto strano per lei, visto che ne fa una decina a partita. Ottima vittoria contro una top 100, la Burnett si esalta con le giocatrici più quotate, quando è lei ad avere i pronostici a favore, fallisce spesso non reggendo probabilmente la pressione. Ora match tosto contro la Dell’acqua! in bocca al lupo!!

  9. by GIEMME

    fantastica Asja!!!
    non tanto per la vittoria , quanto per il risultato netto…

  10. TEUS by TEUS

    Cosa vuoi che ti dica, TAFANUS. Faccio ipotesi e questa mi pare la più plausibile.

  11. by Pangel

    La burnett demolisce la vandeweghe 6-2 6-1 non commettendo nessun doppio fallo ( stranamente ) e ora si prepara ad affrontare la dell’acqua

  12. by Tafanus

    TEUS: oddio, TEUS!!!! esistono i cellulari, skype, internet, i piccioni viaggiatori… Cerchiamone una più credibile.

    P.S.: ho seguito le ultime fasi della partita di Nastassja sul livescore: dopo il terzo set, ha dilagato, e ha chiuso con un parziale di 12 punti a due! Speriamo che ce la faccia.

  13. TEUS by TEUS

    Nel frattempo giunge una gradita notizia: Burnett ha appena battuto Vandeweghe 6-2 6-1.

  14. TEUS by TEUS

    Probabilmente i gestori non riescono a contattare i Giorgi. Rimane l’unica spiegazione.

  15. by Pangel

    Nastassja vince il primo set 6-2

  16. by Pangel

    Nastassja vince il primo set 6-2,speriamo bene

  17. by Tafanus

    Ma non vi sembra ridicolo che a due ore dall’uscita del tabellone, ancora qualcuno chieda come una grazia ai gestori di farci sapere se Camila gioca o non gioca??? Io trovo che sia umiliante continuare a pietire questa informazione. O no?

  18. by Pangel

    Intanto nastassja burnett conduce 3-0 su Coco vandeweghe

  19. Madoka by Madoka

    Di Italiana può prendere solo Pennetta o Schiavone, spero ovviamente anche io no un derby questa volta.

  20. by GIEMME

    io per Camila spero solo non peschi un ‘Italiana al primo turno.
    i derby non mi sono mai piaciuti.
    per il resto, va bene tutto…
    se deve tirare fuori le palle per superare il primo turno, lo faccia con qualsiasi avversaria si ritrovera’ dall’ altra parte della rete…
    certo, uno stop cosi’ prolungato potrebbe influire negativamente sulle prestazioni del suo rientro.
    ma una volta per tute, è ora di crescere!!

  21. Madoka by Madoka

    Il ritiro di stamattina dal tabellone era della Lisicki, quindi possiamo dire con certezza che la Giorgi gioca.

  22. by fabio

    matteo veronese batti un colpo
    mi va bene pure che scrivi
    che i giorgi non parlano
    sarebbe comunque una notizia

  23. Madoka by Madoka

    C’è stata una giocatrice che si è cancellata dal MD un paio di ore fa, non si sa ancora chi è ( lo sapremo stanotte quando il MD uscirà, io dico che è la Giorgi : i suoi modi di fare dilettanteschi avranno colpito ancora una volta.

    Come si fa ad essere gestiti in questo modo.

  24. biglebowski by biglebowski

    @teus e tutti

    vi ricordo che il torneo di prevede 32 bye.
    quindi nel primo turno si incontrano le tenniste dal 33 all’ultima direct acceptance oltre a wc e quali.
    nel secondo turno una tra le prime 32 del ranking tra le iscritte.

  25. biglebowski by biglebowski

    spero che chi vede nel silenzio lo spettro di una possibile rinuncia abbia torto, anche se è una tesi plausibile.

    per esorcizzare il momento vi propongo un giochino:

    quali sono le tre avversarie del primo turno che vorreste evitare?
    quali le 3 possibili avversarie di un ipotetico secondo turno che vi piacerebbe incontrare?

    comincio io:

    lisicki, kuznetzova, mladenovic
    paszek, cornet, kerber

  26. TEUS by TEUS

    Io credo che Camila giocherà e mi auguro peschi un’avversaria di alta classifica. Partire da sfavotita potrebbe crearle quelle motivazioni che negli ultimi mesi, infortunio a parte, non è riuscita a trovare.
    Torno a ripetere che dispone di un gioco che non necessita rodaggi perché è spesso lei a fare la partita, nel bene e nel male, perciò, se dvesse trovare la giornata “giusta”, può giocare alla pari quasi con chiunque.
    In più penso che, in questa fase della sua carriera, più avrà la possibilità di confrontarsi con top player, più accelererà quel processo di maturazione tennistica che, sono abbastanza ottimista, la porterà in posizioni più consone al suo talento.
    La “bimba” ora ha assoluto bisogno di acquisire fiducia e consapevolezza dei propri mezzi (ci vuole al più presto una grande prestazione contro una grande giocatrice).

  27. by Tafanus

    “…non ci sono al momento motivi per dubitare che camila prenderà parte al torneo…”

    Il silenzio ufficiale, nonstante i molti solleciti a scrivere qualcosa, del sito ufficiale di Camila Giorgi, a me invece qualche sospetto lo fa venire.

  28. by Pierrot

    Bisognerebbe capire l’utilita di un blog se non ci sono aggiornamenti, almeno un acenno sul suo stato di forma

  29. biglebowski by biglebowski

    il main draw verrà rilasciato oggi ore 15.00 locali, che dovrebbero corrispondere alla nostra mezzanotte.
    non ci sono al momento motivi per dubitare che camila prenderà parte al torneo.
    certo che due righe di conferma e di informazione sulle condizioni fisiche attuali sarebbero state gradite.

  30. TEUS by TEUS

    Ritorno alla vittoria in un torneo ATP di Gulbis (giocatore lettone dal notevole potenziale). Non mi meraviglierei, se davvero, come pare, ha deciso di dedicarsi al tennis con serietà, di ritrovarlo tra non molto tra i top ten.

  31. Madoka by Madoka

    Buona serata.

  32. by Tafanus

    Lino, il suo “potente servizio”, se nel 25% dei casi è tirato fuori o in rete, non è un’arma contro le avversarie, ma contro se stesse. Non per niente nelle statistiche WTA 2012 la Giorgi è la peggiore in assoluto come statistiche su questo fondamentale.

    Madoka. Continua a non capire. Passo e chiudo.

  33. Madoka by Madoka

    “tanto è vero che io lo esprimo che lei sia in circolazione o meno. Se ne faccia una ragione”

    Non devo farmi nessuna ragione su nulla. Chiunque riesca a padroneggiare i fondamentali della lingua italiana capirebbe esattamente quello che è il mio pensiero.

    Nel mio messaggio delle 11.47 ho scritto. ” tu parla di quello che vuoi. lascia parlare me di quello che voglio.”

    Nel mio messaggio delle 23.17 ho scritto : “Ognuno parla di ciò che meglio crede”.

    Nel mio messaggio delle 20.44 : “Avete libertà di parlare di quello che volete, ma allo stesso modo questa libertà ce lho io.”

  34. Lino by Lino

    Mi fa piacere la precisazione senza-polemiche…
    Ovviamente non parlavo dei suoi risultati, molto carenti dopo Wimbledon, ma del suo stile tennistico, della sua aggressività, del suo anticipo, del suo potente servizio, di quel cercare spesso i colpi vincenti, insomma di quell’insieme di cose che la rendono potenzialmente una grande tennista, e anche se non lo diventasse io adoro questo tipo di tenniste, e le seguo, anche quando non sono italiane.

  35. by Tafanus

    Moretop, io di quella maledetta partita con la Kerber a Flavia ho accennato una sola volta, ma solo per cercare di consolarla, dicendo che le occasioni si possono ripetere. Sapevo che dietro la scorza da dura pensava esattamente il contrario, così come capitava a me. Se ti passa accanto il treno della vita a 25 anni e non lo prendi, puoi sempre pensare che ne passerà un altro, e che lo prenderai. Se ti capita a trent’anni, è una tragedia, perchè sai che di treni ne passeranno ancora pochi.

    P.S.: Ranking – A spanne, prendendo la presumibile classifica di domani, e togliendo i punti in uscita di Indian Wells, dovremmo avere grosso modo queste variazioni in “classifica avulsa”:

    Erreani tornerebbe al n° 6

    Vinci tornerebbe al n° 16

    Schiavone intorno al 49°

    Giorgi intorno al 78°

    Hnapp tornerebbe nelle top-100, intorno alla 96° posizione

    Flavia precipiterebbe in prossimità dell’uscita dalle top 100, perchè le escono 200 punti questa settimana (finale Acapiulco) e 50 punti di I.W. Purtroppo, in un’area di classifica dove 250 punti valgono una tombola. Spero che faccia qualche risultato utiole alla svelta, perchè dopo I.W. perderà ancora 80 punti di Miami, e potrebbe finire nel girone infernale delle qualificazioni. E alla sua età, e col suo cursusu honorum, sarebbe veramente dura…

  36. by Tafanus

    Lino, parliamo di Camila: mi illustreresti cosa intendi per “tennis esplosivo” della Giorgi?

    Sono andato a rivedere i risultati messi insieme dopo Wimbledo. Ebbene, dopo quell’exploit ha messo insieme 9 vittorie e 14 sconfitte. Le 9 vittorie le ha ottenute contro giocatrici classificate mediamente 189°; le 14 sconfitte le ha rimediate contro giocatrici classificate mediamente al 92°. Non mi sembrano numeri da tennista esplosiva. Per intenderci: non mi sembra la Sloane Stephens. O sbaglio? E dove sbaglio, esattamente?

    Mi piacerebbe una risposta senza polemiche. Una risposta ragionata.

  37. by Tafanus

    @ Madoka, che scrive:

    “…Ma perché tu pensi che io vengo a leggere Su questo sito per vederti scrivere della Pennetta o della Errani?…”

    Madoka, chiunque riesca a padroneggiare i fondamentali della lingua italiana sarebbe in grado di capire che ho scritto esattamente il contrario, e cioè che di quello che lei legge o non legge, pensa o non pensa, non mi frega una beata mazza. Mai pensato che lei venga qui dentro per leggere il mio pensiero sulla Errani, tanto è vero che io lo esprimo che lei sia in circolazione o meno. Se ne faccia una ragione

  38. TEUS by TEUS

    Penso sia doveroso segnalare la grandissima prestazione offerta da Nadal (è rientrato da poco dopo sette mesi di stop) nella finale di Acapulco contro Ferrer. Spesso qui ci chiediamo cosa sia in realtà un’asfaltata… Ecco, basta guardare la partita di stanotte e avrete molte risposte.
    Premesso che sono d’accordo con tutti coloro che ritengono impossibile formulare una classifica dei tennisti più forti di tutti i tempi, mi pare corretto ricordare, dato che Federer viene considerato dai più il migliore in assoluto, che Nadal è in vantaggio con lui negli scontri diretti, ha vinto come nessun’altro sulla terra (7 RG e il suo palmares annovera anche un AO e un Us Open) e ha alzato per ben due volte il trofeo a Wimbledon.
    Considerando il fatto che deve ancora compiere 27 anni… Ognuno giunga alla sue conclusioni.
    Complimenti davvero allo spagnolo.

  39. by Morotep

    Scusate, gia’ che ci sono apro ancora una piccola parentesi sulle altre nostre tenniste.

    In risposta a GIEMME:
    per quello che dici su Flavia direi si’ e no… ti do ragione sul fatto che avrebbe potuto esplodere molto prima (e gli scenari sarebbero stati sicuramente diversi e imprevedibili)… purtroppo ha avuto infortuni pesanti e, soprattutto, anche quando poteva giocare in salute, andava al traino di Carlos Moya senza particolari motivazioni a fare meglio. Poi la storia con Moya e’ finita, c’e’ stato grande dolore, una quasi anoressia e poi la rinascita… sono piu’ o meno parole sue, e’ stata lei a dire che la rottura con lo spagnolo le ha dato cattiveria, determinazione e ambizione.
    Detto questo pero’ bisogna dire le cose come stanno: l’esplosione di Flavia e’ avvenuta a 27 anni (quindi non tardiva come quella di Francesca) e soprattutto in un periodo di assenza da infortuni. Mentre Francesca dopo Parigi ha comunque confermato un altro anno a ottimi livelli migliorando addirittura la sua classifica (arrivando al numero 4 del mondo), Flavia dopo l’estate di fuoco in America si e’ sgonfiata.
    Io ci avevo sperato tantissimo quando era riuscita (con una partita a dir poco epica) a confermarsi (forse l’unica volta in cui ha effettivamente “interpretato” il ruolo che le spettava)… l’ottavo di finale USOpen contro Zvonareva e’ stato cio’ che ci si aspettava da una in piena ascesa come lei.
    Dopo quello pero’ non e’ seguito granche’… e non c’erano infortuni… il finale di stagione e’ stato molto deludente. L’anno dopo e’ andata benino (rientrando per una settimana anche nelle prime 10 dopo il Roland Garros…lo sapevate che e’ stato l’unico momento della storia in cui avevamo due top-10 italiane?!?) ma ad ogni modo: fallito l’accesso alla finale di Parigi indoor facendosi battere da Safarova, fallita la possibilita’ di riuscire ad avere un quarto al Roland Garros tutto italiano non riusciendo a sconfiggere la Wozniacki che sulla terra era alla sua portata, e poi cio’ che ha citato Tafanus: la mancata semifinale (e probabilmente) finale all’USOpen… li’ davvero si e’ visto il suo limite… di fronte alla allora numero 80 (o giu’ di li’) Kerber, una che al tempo ne tirava 1 dentro e 3 fuori, le viene il braccino, si piazza a 2 metri dalla linea di fondo ad aspettare l’errore di Angelique… una delusione clamorosa. Per noi tifosi e per lei soprattutto… l’ultima concreta possibilita’ di confermarsi nuovamente sfumata.
    E la concretizzazione di quello che per chi segue il tennis italiano e’ stato il leitmotiv di un’intera esistenza: “il potenziale c’e’, ce la si puo’ fare, dai ce l’hai quasi fatta”… e poi si finisce sconfitti.
    Flavia ha almeno spezzato il tabu’ della top-10 e non e’ poco… Francesca e’ riuscita, seppur per poco e tardi, a dare un minimo di consistenza di risultati in rapporto alle potenzialita’, Sara al momento e’ colei che e’ riuscita a realizzare il tutto prima delle altre e che ha davanti a se’ la possibilita’ di prosguire in questo cammino.
    Finisco col dire che la top-10 di quando e’ entrata Flavia era decisamente piu’ scarsa di quella di adesso, con Serena Williams fuori dai giochi, la Wozniacki prossima n.1 del mondo e la Sharapova con la spalla distrutta che faceva 20 doppi falli a partita. Direi che riuscire a stare nella top-10 di adesso e’, forse, un po’ piu’ complicato.

    Tafanus: come ho gia’ scritto concordo… USOpen 2011 una delusione clamorosa. Io la vedevo gia’ in finale (la Stosur non ci ha mai azzeccato con Flavia)… perso con ka Kerber… ma perso davvero male e in evidente difficolta’ psicologica. Peccato, peccato davvero.

  40. Lino by Lino

    Parliamo di Camilla, appunto!
    Se qualcuno ci facesse l’onore di darci qualche informazione sulla nostra beneamata……
    Io son superimpaziente di veder di nuovo all’opera lei e il suo tennis esplosivo!
    FORZA CAMILLA!!

  41. Madoka by Madoka

    Ma perché tu pensi che io vengo a leggere Su questo sito per vederti scrivere della Pennetta o della Errani ? cioè davvero hai pensato che io sia interessato a quello che scrivi ? . Fattetla tu ua ragione, io su questo sito vengo a scrivere della Giorgi. tu parla di quello che vuoi. lascia parlare me di quello che voglio.

  42. by Tafanus

    Moretop: ho vissuto con grande emozione la stagione di Flavia che entrava nelle top-ten. Forse adesso ci siamo abituati troppo bene, grazie alla Schiavone (a fine corsa), alla Vinci, alla Errani. Ma quando Flavia è entrata nelle top-ten, questo era un avvenimento che neanche i più ottimisti ipotizzavano.

    Poi Flavia mi ha anche dato la più cocente delusione… USOpen 2011: prima del torneo, in un’intervista, aveva detto che il suo sogno era quello di giocare almeno una semifinale in uno slam. Fino a quel punto non era mai andata oltre i quarti.

    Il resto è storia: batte Peng negli ottavi in una partita drammatica, e nei quarti trova la Kerber (non quella di oggi: quella di cui Flavia non ricordava nemmeno di aver battuto forse in Svezia, forse in Austria, passeggiando).

    Guardo il tabellone, e vedo che dopo Kerber (che non può non battere) in semifinale trova la Stosur (che Flavia ha sempre battuto). Finale assicurata. E in una finale tutto può succedere… Invece Flavia perde praticamente senza giocare contro la Kerber. Fine del sogno, poi il 30mo compleanno, poi il lungo stop… Peccato. Era davvero l’occasione della vita, per Flavia…

    Ma mi accorgo di non aver parlato della Giorgi, sul sito della Giorgi, e mi scuso. Mi scuso, ma mi assolvo: di cosa potrei mai parlare, visto che a tre giorni dall’inizio di Indian Wells nessuno ha ancora avuto la buona grazia di darci una qualsiasi notizia o previsione?

  43. by Tafanus

    No, Sara non impressiona. Nemo propheta in Patria. Sara la noiosa. Sara senza servizio. Sara che non scalda i cuori. “En attendant Godot”, io mi accontento. Sembra che si accontentino anche i giornalisti di wtatennis.com (di cui ho tradotto l’articolo odierno su Sara), che fra l’altro mettono in rilievo una notizia che era sfuggita a molti (me incluso):

    “Un altro impressionante segno per l’italiana? Sara è attualmente la giocatrice che ha vinto di più in stagione: 18 vittorie, di cui 5 questa settimana. Seconda in classifica Agnieszka Radwanska, con 17 vittorie”

    Interessanti, certe statistiche… Queste le vittorie delle top-ten in questo scorcio di 2013:

    Errani 18 (+18 vittorie in doppio)
    Radwanska 17
    Azarenka 14
    Li, Na 14
    Kvitova 12
    Wozniacki 10
    Sharapova 8
    Kerber 7
    Stosur 5

    Oggi siamo al 3 di marzo. Sono trascorsi esattamente 62 giorni dall’inizio dell’anno, e sembra che la piccoletta abbia vinto 18+18 partie. 36 partite in totale. O, se preferite, una partita di singolo o di doppio (vinta, non giocata) ogni 1,72 giorni.

    Buona domenica a tutti.

    Una noia mortale

  44. by Tafanus

    Madoka, non mi interessa sapere se lei abbia o meno bisogno di sassolini. Quando e se li lancio, non sono certo turbato dal suo pensiero. Li lancio o non li lancio, a seconda che mi garbi o meno, e senza preoccuparmi di sapere se lei ne abbia bisogno o meno. Non scrivo per lei. Se ne faccia una ragione.

  45. by GIEMME

    Motorep:
    davvero molto bello il tuo post.
    e posso condividerne appieno l’ elogio a Sara per la vittoria odierna, anche se a me il suo gioco non è mai piaciuto.
    un’ unico neo:
    “Pero’ Flavia non ha confermato”…
    certo… ma, per come hai scritto bene tutto, avresti dovuto scrivere per completezza:
    “Pero’ Flavia non ha confermato causa molteplici problemi fisici”…
    cosi’ il tuo post sarebbe stato PERFETTO.
    perchè vedi, non ho la sfera di creistallo per poterlo dire, ma il ragionevole dubbio che Flavia senza problemi fisici avrebbe potuto raccogliere MOLTO di piu’ di quello che ci ha dato…
    magari anche una posizione migliore di quella di Sara, in tempi in cui la storia dimostra essere ALTRI TEMPI ben piu’ impegnativi di quelli odierni (vedasi incostanza delle occupanti 6/15ma posizione)…
    beh, io il ragionevole dubbio ce l’ ho…

  46. by Morotep

    In effetti anche a me non viene tanto naturale parlare di Sara in questo contesto… non so, non e’ che ci sia un motivo particolare. E’ solo che non ha l’aria di essere un forum generalista sul tennis ma il sito dedicato alla Giorgi. Comunque ben venga la chiacchiera a 360 gradi!

    Io sono assolutamente incantato dalla Errani… e’ il miglior prospetto tennistico che l’Italia abbia mai avuto dopo il duo Panatta/Barazzutti (sia per gli uomini che per le donne)… si’ e’ ovvio, fin’ora tra le donne Francesca Schiavone e’ colei che ha raggiunto i migliori risultati (e anche giocato le migliori partite e il miglior tennis (una partita su tutte: lo storico incontro con la Kuznetsova all’AO di 2 anni fa)) ma lo ha fatto a 30 anni quindi, per quanto importante, in una fase inevitabilmente calante della sua carriera (infatti a distanza di nemmeno 3 anni dalla vittoria del Roland Garros, la vediamo in grande difficolta’ come e’ normale che sia per una 33enne). Voglio dire: nessuno, ragionevolmente, pensava che Francesca potesse esplodere e avere ulteriori margini di miglioramento e una nuova fase della sua carriera tennistica che potesse essere duratura negli anni a venire.
    Anzi, ha anche fatto un miracolo a confermarsi comunque l’anno successivo sempre al Roland Garros.
    Questo per valorizzare il fatto che Sara e’ esplosa a 25 anni… e non solo sta confermando che non e’ stato ne’ un caso ne’ un fuoco di paglia, ma sta addirittura migliorando quanto fatto vedere lo scorso anno (unico neo l’uscita al primo turno dall’AO). 3 finali (due sul veloce), 1 vittoria e siamo a inizio stagione. Ok a Parigi ha avuto superfortuna, inutile negarlo ma, anche se si toglie quel torneo, rimane una giocatrice in gran progresso che, davvero, se continua cosi’ non so dove possa arrivare… e questo e’ il punto: con lei si puo’ sognare… c’e’ margine per fare ancora meglio! E’ solida e, al contrario di Francesca e anche di Flavia, si comporta come una top-player nel senso che raramente delude… e’ arrivata ad Acapulco e, giustamente, le aspettative erano che vincesse il torneo in quanto testa di serie numero 1 peraltro sulla sua superficie migliore… ebbene… FATTO! E senza perdere un set… esattamente quello che ti aspetti da una campionessa! In decenni che seguo il tennis, ripeto, dal dopo Panatta/Barazzutti non ricordo un tennista italiano cosi’ “sul pezzo”, cosi’ solido nel confermare il suo essere campione e nel dimostrare che certi risultati non sono stati casuali o merito della classica “settimana da Dio” che un po’ tutti i giocatori professionisti vivono di tanto in tanto.
    L’unico con incredibili potenzialita’ che ricordo, ma che fu costretto a vedere la sua carriera scemare a causa di un infortunio e un’operazione dalla quale non si riprese piu’, fu Omar Camporese… ma, appunto, non ce la fece. Arrivo’ al numero 18 del mondo giocandosela alla pari con tipi da nulla come Edberg, Becker, Ivanisevic e altri per poi scomparire in pochi anni.
    Chiaramente parlo di prospettive e potenzialita’… purtroppo e’ chiaro che anche Sara potrebbe implodere da un momento all’altro come e’ gia’ successo a tanti prima di lei… questo perche’ non e’ un super-talento naturale come una Serena Williams: diciamo che di talento ne ha piu’ di quello che molti pensano, pero’ ecco… non e’ dotata fisicamente come molte sue avversarie nella parte alta della classifica.
    Dico solo che, se invece proseguira’ su questa strada, vivo con lei quella sensazione (quasi mai provata per i tennisti italiani) di avere finalmente una giocatrice dalla quale puoi aspettarti qualcosa… che puoi sognare di vedere trionfare… che puoi pensare che possa stare solidamente nelle prime 10 del mondo per molto tempo.
    Francesca e Flavia sono state grandi… soprattutto per Flavia ho sempre avuto un autentico debole… quando e’ entrata nella top-10 durante quella straordinaria stagione sul cemento americano, quello e’ stato per me uno dei piu’ bei momenti vissuti da appassionato di tennis. Pero’ Flavia non ha confermato… tutte le volte che ha potuto fare un ulteriore balzo in avanti ha deluso le aspettative… ha sempre mancato di un soffio il miglioramento. E anche Francesca per tanti tanti anni ha fatto la stessa cosa… finali perse… sempre un gradino indietro alla top-10… sempre in procinto di riuscire a superare quel muro ma crollando sul piu’ bello.
    Tanto che nessuno ormai sperava nell’exploit che poi tutti abbiamo amato.

    Non so, scusate la lunghezza del post ma, al di la’ delle considerazioni sul gioco o sul fatto che possa piu’ o meno piacere il tennis di Sara, spero di aver spiegato bene cosa intendo dire.

    Nel frattempo: forza Errani!

  47. by cristian

    Settimo torneo vinto, grandiosa Sara! Vince Acapulco, senza perdere un set !

  48. by GIEMME

    ciao Taf.
    personalmente non ho parlato in questa sede di Sara, perchè ho fatto stamattina i miei apprezzamenti ( ma anche preoccupazione per le cosce fasciate), direttamente si Livetennis, dove vi è un articolo apposito.
    poi, come gia’ detto da molti, qui si puo’ benissimo parlare anche di altre ragazze o ragazzi.
    basta solo averne la voglia e gli stimoli giusti.
    personalmente, come sai bene, Sara non mi entusiasma e meno che mai ne parlo adesso,
    non potendola seguire; visti gli orari per me proibitivi delle sue partite…

  49. Madoka by Madoka

    ” Liberi gli altri di parlarne a 36 gradi o a 720 gradi.”

    ESATTO.

    Proprio poichè gli altri sono liberi di parlarne come vogliono non è importante se gli altri abbiano avvertito lo stimolo o meno di parlare della Errani. Ognuno fa come vuole. Chi è stimolato nè parla. Chi non è stimolato non ne parla. Non abbiamo bisogno nè di stimoli nè di sassolini, ognuno fa quello che vuole.

    Ognuno parla di ciò che meglio crede.

  50. TEUS by TEUS

    Non parlavo di sorpasso, TAFANUS. Ho scritto: “Rimango comunque dell’idea che Camila possa diventare un giorno più forte dell’Errani attuale”. Ho menzionato Giorgi semplicemente per rimarcare il fatto per cui bazzico da queste parti da ormai qualche mese. Diciamo che sto aspettando fiducioso che il vulcano erutti… 😀

  51. by Tafanus

    Per Matteo Veronese: un mio commento è apparso (errore mio) due volte. Se è in ascolto, la prego di cancellare il meno recente dei due.Grazie.

  52. by Tafanus

    Sono contento che ci siano tanti estimatori della Errani, ma rimango con tutte le mie perplessità nel vedere che nessuno aveva avvertito lo stimolo di citare la sua terza finale in due mesi, finchè non ho lanciato il sassolino nello stagno.

    Sul fatto che questo sia il sito della Giorgi, mi sono premurato – come alcuni sanno – da mesi, di chiedere un parere al gestore, per sapere se si dovesse parlare solo della Giorgi (nel qual caso avrei tolto le tende, non avendo alcun interesse nel parlare per mesi di non-partite, di retroscena ipotetici e di ipotesi).

    La risposta di Matteo Veronese è stata che qui non solo si può, ma è altamente raccomandabile parlare anche di tennis in genere, del resto del mondo femminile, e persino del tennis maschile.

    Quindi, finchè il parere del padrone di casa è questo, io continuerò a parlare di tennis a 360 gradi. Liberi gli altri di parlarne a 36 gradi o a 720 gradi.

    TEUS: non ho toccato neanche di striscio l’argomento se la Giorgi diventerà più forte della Errani, e quando. Quattro anni di differenza di età giocano a favore della Giorgi, e quindi, non foss’altro che per fatti anagrafici, è nell’ordine delle cose che prima o poi possa succedere. Fermo restando che si dovrà vedere quando avverrà il sorpasso, e in quale area del racking (se in area top-ten, o in area rtop-100. Se il sorpaddo dovesse avvenire fra 5 anni (Errani 31 anni, Giorgi 26), vorrei anche vedere che non avvenisse!

  53. by Tafanus

    Sono contento che ci siano tanti estimatori della Errani, ma rimango con tutte le mie perplessità nel vedere che nessuno aveva avvertito lo stimolo di citare la sua terza finale in due mesi, finchè non ho lanciato il sassolino nello stagno.

    Sul fatto che questo sia il sito della Giorgi, mi sono premurato – come alcuni sanno – da mesi, di chiedere un parere al gestore, per sapere se si dovesse parlare solo della Giorgi (nel qual caso avrei tolto le tende, non avendo alcun interesse nel parlare per mesi di non-partite, di retroscena ipotetici e di ipotesi).

    La risposta di Matteo Veronese è stata che qui non solo si può, ma è altamente raccomandabile parlare anche di tennis in genere, del resto del mondo femminile, e persino del tennis maschile.

    Quindi, finchè il parere del padrone di casa è questo, io continuerò a parlare di tennis a 360 gradi. Liberi gli altri di parlarne a 36 gradi o a 720 gradi.

  54. Madoka by Madoka

    Le due parole per la Errani le ho spese in maniera molto ampia su altri siti di tennis a sfondo generale.

    Questo è il blog della Giorgi, volete parlare della Errani ? Liberissimi di farlo, anzi, fate bene, perchè Sara merita tutta la attenzione possibile visto che a mio avviso, se continua così, potrà essere considerata la miglior tennista italiana risultati alla mano : molto più continua di una Schiavone che ha pur ha vinto uno Slam.

    Anzi, auguro alla Giorgi di ottenere almeno solo la metà dei risultati che sta ottenendo la Errani.

    Dettò ciò, IO, Madoka ( parlo solo per me, non per nessun altro, è solo un mio pensiero : qua sopra parlo di quello che voglio, quindi soprattutto della Giorgi.

    Avete libertà di parlare di quello che volete, ma allo stesso modo questa libertà ce lho io.

  55. by fabio

    tafanus sono contento per sara
    ma per noi tifosi di camila è un momento critico
    la nostra eroina è sparita da un mese neanche
    l’avessero rapita gli alieni
    non sappiamo nulla
    l’unica cosa positiva è che a miami è in lista
    sperando sia guarita e giochi
    e nessuno per ora a detto il contrario

  56. TEUS by TEUS

    Io, TAFANUS, ho già detto che Errani mi ha piacevolmente sorpreso per il gioco espresso dopo aver visto la finale di Dubai. Sono molto felice che stia ottenendo ottimi risultati e sarei altrettanto felice nel caso in cui entrasse tra le top 5, anche perché sta dimostrando di saper giocare in maniera più aggressiva e più imprevedibile rispetto a qualche mese fa (il doppio fa sempre bene, è risaputo) ponendo, in questo modo, più quesiti nella mente delle sue avversarie e meno punti di riferimento.
    Detto ciò rimango comunque dell’idea che Camila possa diventare un giorno più forte dell’Errani attuale.

  57. by Tafanus

    Intanto noto con una certa perplessità che nessuno ha speso una sola parola per l’ennesima finale di Sara Errani. La terza in due mesi, dopo Parigi Indoor e Dubai. Forse il giorno in cui dovesse entrare fra le top 5 giocando con la sinistra, potrebbe finalmente guadagnare un po’ di popolarità e simpatia persino fra i fans di Camila Giorgi.

  58. biglebowski by biglebowski

    d’accordo sul fatto sul fatto che la sezione news non è aggiornata, e che qualche notizia ( ad esempio le wc e le cancellazioni) sono comunque reperibili.
    se ci fosse una cancellazione ufficiale sarebbe riportata lì, il fatto che non ci siano novità lascia aperte tutte le possibilità
    intanto siti più “veloci” danno la cancellazione di na li, con conseguente ingresso di pervak nel md e, più interessante per noi italiani, quello di burnett nel QD.
    con un certo timore, rilevo che la sicurezza della partecipazione di camila sarebbe stata verosimilmente già annunciata, quindi forse siamo ancora in fase di riflessione.

  59. by Tafanus

    Io ho parlato (è anche virgolettato) di sezione “NEWS”, non di entry list. della cui affidabilità sappiamo tutto.

    P.S.: E tanto per stare su notizie certe e di prima mano: ieri Flavia è arrivata a Indian Wells.

  60. by GIEMME

    le cancellazioni sono possibili ufficialmente fino a domenica…
    possono pero’ avvenire anche in seguito con scuse piu’ o meno plausibili.
    io azzardo un’ ipotesi:
    il fatto che nonci siano ad oggi notizie, dovrebbe significare quantomeno che Camila tentera’ di giocare al torneo.
    se non fosse in condizioni fisiche per poterlo fare, non ne vedo il motivo di una sua validazione nella EL.
    un preparatore atletico che si rispetti, sa perfettamente se i tempi di recupero possono essere congrui con i giorni ancora disponibili prima del torneo…

  61. biglebowski by biglebowski

    a dire il vero sul sito di iw c’è la entry list aggiornata quotidianamente; l’ultimo aggiornamento è di ieri, da cui la bimba risulta tuttora iscritta e sono state inserite le wc., ma ovviamente questa non è la notizia della presenza certa di camila al torneo essendo ancora possibili cancellazioni.

  62. by fabio

    grazie giemme
    questo silenzio
    mi ha fatto pensare che forse qualcosa di grosso
    bolle in pentola
    tipo cambio di coach
    litigi con il padre
    chissà
    senza notizie possiamo solo immaginare

  63. by Tafanus

    Devo dire (ma questa non è una scusante del sito Giorgi), che non è che il sito ufficiale di Indian Wells sia fatto molto meglio! Nella sezione “NEWS”, l’ultima notizia postata risale a maggio 2012! Avete capito bene: 2012

    http://www.bnpparibasopen.com/News/News-Landing.aspx

  64. by GIEMME

    sono asolutamente daccordo con Fabio.
    ci era stato detto di importanti novita’.
    ci era stato anche detto che Camila leggeva i nostri messaggi.
    ormai mancano pochi giorni al torneo e scrivere anche solo una riga, per comunicarci il suo stato di salute, non sarebbe certamente una gran fatica…
    dispiace perchè da novembre, periodo in cui è sorto il problema alla spalla, sono ormai passati molti mesi e nessuno ci informa.
    questo fatto alla lunga puo’ portare solo disaffezione.
    chiedo ai gestori del blog, di farci sapere qualcosa al piu’ presto…

  65. by fabio

    si l’avevo capito
    la mia è rabbia perchè sono un fan di camila
    ma qui ci sono notizie solo generiche
    mi sembra quasi che i giorgi hanno fatto questo sito
    solo per tenersi buoni questi scemi dei tifosi
    sloane stephens nel suo risponde hai fan ogni settimana circa
    qui sembra di dover avere un’udienza dal papa

  66. Madoka by Madoka

    Non è colpa dei gestori del sito. Lo scrissi A suo tempo e lo ripeto : i Giorgi ci dicono cosa vogliono, quando vogliono, nelle modalità che a loro fa comodo.

    Oramai ho imparato che bisogna filtrare sempre quello che ci viene detto e se possibile andare oltre le righe.

  67. biglebowski by biglebowski

    @fabio: una curiosità, se puoi

    quanti anni hai?
    che scuola frequenti?

  68. by fabio

    responsabile di questo sito
    hai chiamato camila ti risponde
    ti dice se è guarità? o dobbiamo saperlo da altre fonti
    si dice che a miami è presente camila
    è vero non è vero
    lo vogliamo fare bene stò sito o no
    non si sa niente di niente
    siamo sicuri che è il sito ufficiale di camila questo
    o seri dubiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  69. by Tafanus

    GIEMME: non è carino parlar “non bene” del sito che ci ospita, ma il nuovo sito mi ricorda, chissà perchè, il titolo di un vecchio film: “Sotto il vestito, niente”. Per dire: siamo al 1° marzo, fra 5 giorni inizia Indian Wells, e ancora nessuno si degna di dire una parola sulla partecipazione o meno di Camila.

    Se vai nella sezione “Programmazione” del sito, questo è quanto trovi:

    http://i.imgur.com/TghTB32.png

    Siamo a marzo, e trovi… la programmazione di Dicembre/Gennaio. Va bè… non sono fatti miei.

    Torniamo ad Acapulco. Escono due italiane su tre. Capisco Francesca. In quest ultimi mesi fatica come una bestia a produrre tennis, e non dimentichiamoci che Francesca ha 33 anni, e che ad Acapulco c’erano temperature tropicali (più volte ci sono state “heath suspensions”). In fondo, si può dire che ha fatto il suo. Ha tenuto in campo per più di tre ore la Tds n° 2.

    Più incomprensibile la sconfitta di Karin. Ma non ho visto la partita, e non do giudizi.

    Lorenzi ha fatto il suo contro Ferrer, mentre Fognini l’ha sfangata contro Giraldo, dopo una partita brutta, attendista, giocata stranamente in “pigra difesa”. Ciò che non potrà fare in semi contro Ferrer.

    Last but not least: il fatto che Dominguez Lino dia arricata al terzo turno, dice che in fondo Flavia non ha poi subito una sconfitta al primo turno contro una Signorina Nessuno. Tornerà.

  70. by GIEMME

    buonasera a tutti.

    splendido programma davvero ad acapulco!

    pero’ la domanda che mi viene spontanea è:

    possibile che a distanza di una settimana dal prossimo torneo di Indian Wells,
    qua non si sappia ancora nulla di Camila???

    va ben il nuovo sito, la nuova grafica, i nuovi servizi ecc. ecc…
    ma dare delle comunicazioni ai propri sostenitori… no???
    Matteo???
    are you there????

  71. by Tafanus

    Stento a crederci: ad Acapulco stanotte quarti, e un italiano che fosse in vacanza da quelle parti dovrebbe dividersi su 9 campi! Ecco cosa succederà (ora italiana presunta):

    Ore 23:00 – LORENZI vs Ferrer, campo centrale, coperto da Supertennis; SCHIAVONE vs Suarez Navarro.

    Ore 00:30 – FOGNINI vs Giraldo.

    Ore 02:00 – KNAPP vs Soler Espinosa; doppio di LORENZI/Bellucci; doppio di SCHIAVONE/Oprandi.

    03:30: ERRANI vs Bertens; doppio di BOLELLI/FOGNINI; doppio di BRACCIALI, probabilmente vs STARACE/VOLANDRI.

    L’anno prossimo, a fine febbraio, vacanze ad Acapulco!

  72. by Tafanus

    “…Bella, brava e chiara di pelle. L’espressione non esce dalla bocca di Silvio Berlusconi. E’ un pensiero comune tra i cronisti del tennis che seguono Camila Giorgi, considerata nuova promessa e in alcuni casi futura numero uno…”

    Ma si possono scrivere ancora certe sciocchezze, all’alba del 14 febbraio 2013???

    http://www.sportlover.it/le-speranza-del-tennis-made-in-italy-riposte-in-camila-giorgi/

  73. biglebowski by biglebowski
  74. by Tafanus

    GIEMME: la “performance” di Flavia come telecronista è stata compiuta per il maggior network sportivo panamericano (ESPN). Ho pubblicato dove sai una bella foto di Flavia in questa versione. Ho scritto di “Acapulco, Italia”. Quest’anno in otto partite di quarti di finale (fra femminili e maschili) in ben 5 partite di sono fratelli e sorelle d’Italia (Errani, Knapp, Schiavone, Fognini, e il sorprendente Lorenzi.

    C’è anche una analisi del termo al lotto del ranking femminile a fine settimana. Scontato il rientro di Karin nelle top-100, ma anche il pericolodo avvicinamento di Flavia al limite superiore.

    Sui problemi di Flavia: credo siano ancora tutti da ricollegarsi alla brevità del tempo avuto per ritrovare tenuta fisica. Se guardi i tabellini delle tre partite fin qui disputate, vedrai che il servizio rientra nel quadro generale della tenuta fisica. Quando si avverte la stanchezza, è il primo colpo a risentirne. Di fatto, in tutte le partite Flavia ha peggiorato il rendimento del servizio col trascorrere del tempo: meno prime, meno aces, più doppi falli, più punti subiti in risposta sia alle sue priume che alle sue seconde di servizio.

    Speriamo bene.

  75. TEUS by TEUS

    Prosegue l’ottimo momento di Knapp che anche ad Acapulco ha superato due turni battendo due buone giocatrici. Pare si stia esprimendo ai livelli di qualche anno fa e sono molto felice per lei considerando anche tutto quello che ha dovuto passare per colpa del suo cuore.
    Per quanto riguarda Camila, se giocherà, mi auguro vivamente vinca qualche incontro nel corso dei tue tornei (molto importanti per soldi e punti) che monopolizzeranno il mese di marzo. In caso contrario si concretizzerebbe il rischio di uscire dalle 100 ma, come già detto, non considererei il fatto oltremodo tragico.
    L’importante ore è guarire bene, trovare la forma migliore e i punti arriveranno di conseguenza.

  76. biglebowski by biglebowski

    era una tv messicana in streaming, credo unotv.com o qualcosa di simile
    stasera da casa ti posto il sito

  77. Madoka by Madoka

    Purtroppo no :/ dove lo hai visto ?

  78. biglebowski by biglebowski

    spero che abbiate visto il match di sarita co-commentato da flavia pennetta ovviamente in spagnolo, con simpaticissimo colloquio finale campo-cabina.
    una chicca televisiva.

  79. Madoka by Madoka

    Sì 🙂

  80. by GIEMME

    grazie Madoka.
    quindi ne potrebbe eventualmente beneficiare, solo in quei tornei in cui non avrebbe la classifica necessaria per entrare direttamente nel MD… giusto?

  81. Madoka by Madoka

    Il ranking protetto non vale per l’assegnazione delle teste di serie, del seeding. Solo ai fini della entry list.

  82. by GIEMME

    ciao Taf.
    per Camila avrei preferito partisse dalle qualificazioni, essendo stata ferma per parecchie settimane, in modo da mettere qualche partita nelle gambe, magari prima di trovare un osso duro dall’ altra parte della rete…
    a questo punto, spero in un sorteggio benevolo.
    riguardo Flavia, mi pare abbastanza evidente, che il suo problema piu’ grande sia rappresentato al momento dalla battuta.
    questo si che è un aspetto di non facile soluzione nell’ immediato.
    spero ci stiano lavorando alacremente.
    anche perchè il calibro dei prossimi incontri, è tale che puo’ pescare da subito avversarie di un certo livello…
    ma una domanda a te e agli altri:
    per lei non c’ era l’ opzione valida del ranking protetto?

  83. by Tafanus

    Uscita la entry-list di Indian Wells. Ci sono tutte le nostre migliori. Entrano per il rotto della cuffia Flavia Pennetta (che a fine settimana retrocederà intorno alla 90ma posizione, per la cancellazione dei 200 punti della finale di Acapulco 2012), e Camila Giorgi, che dovrebbe retrocedere intorno alla 80ma posizione.

  84. by Tafanus

    Giemme. Quello che trovo molto spiacevole sul piano umano è che sia uscita al primo turno in un torneo che è sempre stato SUO (credo che sia entrata in finale tutte le volte che ha partecipato, e due volte l’ha vinto), e che le sia successo in un anno in cui TUTTE le italiane (e le mezze italiane) sono approdate al secondo turno. Purtroppo non è iscritta neanche in doppio, quindi soffrirà molto di “solitudine agonistica”.

    Speremm…..

  85. by GIEMME

    e vincono anche Karin e Romina, che si affronteranno al turno successivo…

  86. by cristian

    Intanto ad Acapulco, la Errani (1) vince la partita d’esordio contro la Cadantu 6-3 6-2.
    Vince anche Francesca (6): 6-4 , 4-6, 6-2 contro una vecchia conoscenza per i tifosi di Camila, Grace Min.

  87. by GIEMME

    ciao Taf.

    hai perfettamente ragione.
    dobbiamo imparare ad avere pazienza ed aspettare che riesca lentamente a tornare ai suoi standard abituali.
    solo che non è facile…
    dopo tanti mesi di assenza, la voglia di vederla nuovamente vincere è davvero tanta tanta tanta.
    e poi vista l’ involuzione che sta seguendo Francesca, ho un po’ di timore anche secondo quell’ aspetto…
    mi auguro che lei sappia fare come la Date, che a oltre 40 anni, sia in grado di deliziarci ancora…
    mi accontenterei piu’ avanti anche solo del doppio.
    basta che non smetta!

  88. by Tafanus

    Giemme: ovviamente sono dispiaciuto quanto te per Flavia, ma l’avevo messo in conto. Dopo la precedente sconfitta, avevo avuto un messaggio: “il fisico sta tornando, i colpi ci sono, ma per ora manca il gioco. Arriverà anche quello”.

    L’ho sentita in grande fiducia. Forse siamo noi che abbiamo ingiustamente fretta. Non si ritrova, dopo sei mesi, la fiducia nel proprio tendine, e non si ritrova la partita. Vedo con piacere che ha perso, ma con un punteggio tirato. Il che vuol dire che c’è stata gara.

    Purttoppo dobbiamo esercitarci all’arte della pazienza. Flavia doveva difendere 200 punti, questa settimana. E poichè si trova in un’area di classifica molto “stretta (dove pochi punti significano tante posizioni), a fine settimana potremmo ritrovarla vicino alla 90ma posizione, e fuori dall’accesso diretto a molte gare.

    Per fortuna però poi, fino agli internazionali di Roma, non avrà punti pesanti in uscita, e potrà recuperare, se solo ricomincerà a giocare su standards vicini ai suoi.

  89. by GIEMME

    irei era il compleanno di Flavia e pur sapendo che avrebbe avuto vita dura contro la spagnola,
    stanotte mi sono incollato davanti al monitor per tutta la durata del match, nonostante l’ ora impossibile e la mancanza di uno streaming.

    ho seguito punto per punto tutto l’ incontro.
    ne emerge un quadro un po’ sconfortante per l’ immediato, ma sicuramente del tutto provvisorio, perchè Flavia ritrovera’ al piu’ presto il giusto feeling con il rettangolo di gioco…

    avevamo salutato Flavia, come una facente parte della top 20 e ora ce la ritroviamo che stenta anche contro le over 50.
    è normale. ma è anche logico capirne i motivi di questa ripartenza in sordina, temuta e forse realizzatasi al rientro, piu’ di quello che ci si sarebbe potuti attendere…

    analizzando gli esiti di questo match, si scopre che Flavia risulta essere ancora ottima in ricezione.
    infatti conquista piu’ punti nel servizio dell’ avversaria, che non nel proprio (36 a 25).
    riuscendo a strappare il servizio alla Lino, per ben 5 volte su 10 turni di battuta della spagnola…
    e questo sarebbe davvero lodevole!!
    il problema pero’ è insito nella sua battuta.
    è qui l’ attuale tallone d’Achille, che non le permette di avere la meglio contro avversarie che dovrebbe battere in modo agevole!!
    il suo servizio, pare oggi essere il suo punto debole, dove si debbano andare a concentrare le maggiori energie per scalare di nuovo la classifica.

    c’è stato un gioco molto eloquente: il 12mo del primo set.
    Flavia era al servizio e batteva per andare al TB…
    si è trovata in vantaggio sul 40-0, con 3 game point e non solo non li ha saputi sfruttare,
    ma addirittura ha concesso alla spagnola 5 punti consecutivi, andando quasi sempre in seconda!!
    altro momento topico, è stato verso fine secondo set, quando era sotto per 2-4 con servizio alla Lino per il 2-5…
    ha lottato un game durato una 15na di punti, riuscendolo finalmente a strappare all’ avversaria,
    salvandosi cosi’ da un 2-5 difficilmente recuperabile e portandosi sul 3-4…
    ma poi accade che cede la battuata a zero e nel gioco successivo la Lino va a chiudere agevolmente il match per 7-5 6-3…
    servizio davvero molto al disotto del suo standard. punti realizzati sulla prima e sopratutto sulla seconda, che non le fanno onore..

    resta il rimpianto per una sconfitta il giorno del suo compleanno.
    resta il rimpianto di non vederla protagonista in un torneo a lei da sempre molto caro.
    resta il rimpianto per l’ estromissione dalle TDS, per mano della sua amica Francesca.
    inseritasi all’ ultimo momento come WC ( ma non è certo colpa della Leonessa… è il fato).

    paghiamo oggi il dazio di un’ assenza molto prolungata nel tempo, che presenta il conto di un servizio da ricostruire completamente.
    la solidita’ mentale per fortuna, ho visto che non manca.
    Flavia, tempo non te ne resta tantissimo, essendo arrivata ormai alla soglia dei tuoi 31 anni.
    ma sono fiducioso in te… COME ON FLAVIA!!!

  90. biglebowski by biglebowski

    dimenticato safin, faccio doverosa ammenda

  91. by GIEMME

    buongiorno a tutti.
    oggi c’ è un po’ mdi carne da mettere sul fuoco…

    cominciamo con gli auguri alla nostra Flavia Pennetta, che oggi compie 31 anni!!!
    Flavia se puoi festeggia con una bella vittoria!!!

    poi, c’ è l’ aggiornamento della classifica.
    Camila scala indietro, di 36 punti e retrocede cosi’ alla 80ma posizione!!!
    Sara incrementa di 95 punti il suo bottino, ma cio’ nonostante retrocede in 8va.
    sorpassata da Petra.
    piu’ indietro sale Roberta di 1 posizione, ma quello che piu’ incoraggia, è che la top ten dista di circa 900 punti… a piccoli passi, ci si avvicina.
    nelle retrovie guadagna qualcosa Francesca, mentre perde 5 posizioni Flavia… haimè!!
    da segnalare il balzo in classifica di Karin, che si riavvicina alla top100, esattamente in 104ma posizione.

    c’ è da aggiungere per quanto riguarda il femminile, che oggi l’ unico incontro previsto per le nostre, sara’ quello di Flavia, che dovrebbe giocare come 3° dopo le 23 italiane.
    quindi iniziare verso le 2 stanotte…

  92. biglebowski by biglebowski

    @stefano

    le mie modeste nozioni di fisica non mi permettono di disquisire sul tuo pezzo.
    più terra a terra, i migliori battitori che mi vengono in mente a memoria sono raonic, isner, karlovic, janovicz, tsonga, rosol; del passato ivanisevic e tanner.
    essendo tutti vicini ai due metri di altezza, ciò mi induce a credere che l’altezza abbia una qualche importanza!

  93. by t.o.

    @stefano ho riletto bene il tuo pezzo e confermo il mio commento di prima…..
    Una sola domanda: cominci con un “non sono d’accordo”
    Con cosa e con chi non sei d’accordo? non credo con me. Ho detto le stesse cose…anche se con meno precisione e dovizia di particolari e riferimenti….

  94. by t.o.

    @stefano Mi inchino alla tua Lectio Magistralis…….. Come diceva Guccini di Luci a San Siro di Vecchioni: ” Cazzo…perchè non l’ho scritta io….” t.o.

  95. by t.o.

    @madoka Ho già scritto di Mary Shelling (l’autrice di Frankenstein). scriveva libri. sarebbe stata una pessima allenatrice di tennis. Io non so se Roberta con 10 centimetri in più avrebbe mantenuto la coordinazione che le permette di essere così armonica in tutti gli altri colpi. A questi livelli gli atleti sono macchine sofisticatissime. A volte lavorare sulla potenza fa perdere elasticità. Migliori un colpo e ne peggiori due. Non sapevo del problema congenito di Sara. Ma lo considero ininfluente per il mio ragionamento. Do per scontato che un’atleta che ha guadagnato più di 12/15 milioni di dollari in carriera (tra premi, sponsor e benefit) non stia ad aspettare il mio (o il tuo) consiglio per migliorare un colpo che evidentemente è inadatto al suo livello di Ranking. Può pagare esperti molto più bravi di me. Se non lo ha corretto, do per scontato che: o non si può correggere (ed a quanto pare questo è il caso di Sara) o non conviene correggerlo (per evitare che pregiudichi altri colpi più importanti). La messa a punto di macchine complesse (gli atleti d’elite sono questo) è un po’ più complicata delle facilonerie che possiamo dire noi in base alle informazioni di terza mano che abbiamo. La messa a punto è sempre un compromesso. Tra potenza e precisione. Tra forza e velocità. Tra ecletticità e specializzazione. Camila fa troppi doppi falli? certo. Quale è il modo di correggere questo difetto? Battere più piano? Certo. Così abbiamo abbassato la percentuale di errori. Ma se questo abbassamento porta anche un abbassamento di Win sulla seconda in cosa facciamo?. Pensate che chi ci lavora insieme 24 ore su 24 non ci abbia pensato?. Sara che è Sara ha l’80% di prime palle. Quanti punti fa su quelle Prime. e sulle seconde? che vanno ancora più piano? Ho visto solo i primi 4 giochi contro Petra.
    (poi come sapete ho spento ed è stato scaramanticamente la scelta migliore) Su quei 4 giochi si è beccata 5 o 6 vincenti direttamente su risposta. Parliamo di una Sara che se riesce a ributtare la palla di la, colpo su colpo recupera la centralità e riesce dopo 4 o 5 scambi a tornare in centralità e con latri 2 o 3 scambi torna a impostare lei il gioco. Sono 5 anni che è tra le prime 40 o 50. Anche considerando quest’ultimo anno un’anomalia stiamo parlando di una delle migliori tenniste al mondo. Lei non ha mai tratto un vantaggio dal suo servizio. Vi immaginate una Camila (ma anche una maria o una petra o nadia) che o chiude il punto al 3° o 5° scambio (quando serve) giocare un servizio di difesa? Non farebbe DF. Ma non farebbe neanche un punto. Cambiare servizio? e allora perchè non cambiare anche il rovescio? Un bel rovescio in backspin. pensate che non le farebbe comodo? Purtroppo il rovescio in back va fatto con la palla all’altezza della spalla, perciò il famoso “anticipo” di Camila dovrebbe essere corretto. Dovrebbe cambiare timing. E magari giocare il rovescio ad una mano…………chi è Mary Shelling? Chi vuole creare una piccola Frankentein ?
    Ogni giocatore ha i suoi pregi e i suoi difetti. Se con quei pregi e con quei difetti è riuscito a diventare uno dei migliori al mondo non diciamo sciocchezze. Difetti evidenti sono “evidentemente” stati notati già da decine di tecnici. Se fosse stato così facile risolverli lo avrebbero già fatto. se non l’hanno fatto si vede che ci sono motivi che impediscono di farlo. Che siano evidenti a noi o no. (vedi la spalla di Sara). Quando Nastase giocava col manico della scopa, non lo faceva perche pensava che fosse meglio della sua racchetta. lo faceva per gioco. Frew McMillan(i più giovani non sanno chi sia ma con Bob Hewitt è stato forse il più grande doppista di tutti i tempi) giocava solo di dritto. Tutto a due mani. Se la palla era molto angolata giocava anche ad una sola mano. Sempre di dritto. Destra o sinistra che fosse. Era divertentissimo quando durante il riscaldamento si riscaldava con due racchette. Perchè nessuno lo ha imitato? Evidentemente poter cambiare mano da almeno mezzo metro di allungo in più. Forse perchè i difetti di questa impostazione sono maggiori dei pregi che potrebbe portare. O forse perchè bisogna prima di tutto essere assolutamente ambidestri. E chi non ci nasce, non ci potrà mai diventare. E questo vale anche per tutte le altre abilità.

  96. by Stefano

    Errata corrige:
    “… una maggiore forza di quest’ultima è accompagnata anche una maggiore massa dell’altro …” => ARTO, non ALTRO …
    “… gireà in senso antiorario …” => GIRERÀ, non GIREÀ …
    “… sarebbe comunque divenuta una grande capionessa …” => CAMPIONESSA, non CAPIONESSA

    P.S.
    Bella la coppia Romina-Francesca … chissà che nei prossimi due tornei americani qualcuna tra Flavia e Francesca non decida di giocare con Camila (anche se tecnicamente sarebbe un gesto privo di logica …).

  97. by Stefano

    Non sono d’accordo.
    L’altezza non ha solo il merito di farti servire con un angolo di penetrazione migliore, ma ti fornisce anche i mezzi per far viaggiare di più la palla.
    Una persona come la Errani, ad esempio, ha una sbracciata ben diversa da quella di una giocatrice di 1.88 m, quindi la velocità tangenziale della testa della sua racchetta sarà sensibilmente minore da quella della Sharapova (a parità di velocità angolare).
    E non è un caso, infatti, che il suo gioco sia migliorato quando si è procurata un attrezzo un po’ più lungo (“… o mi allungavo il braccio o la racchetta …”).
    Nel movimento di servizio la traiettoria che esegue la pallina è molto complesso: non è la semplice parabola che ci insegnano a scuola, ma una risultante molto più complessa che tiene conto degli attriti decelerativi (attrito con l’aria), l’effetto della rotazione della palla in un fluido aeriforme (mentre nel vuoto ideale ciò non darebbe luogo a nessun effetto sulla traiettoria), e l’effetto di deviazione (minimo ma non trascurabile se si gioca all’aperto) del movimento dell’aria (vento).
    In teoria, se si servisse ad una velocità tale da rendere tutti questi effetti di secondaria importanza (pure quello della gravità, che in realtà è quello che rende la traiettoria una parabola invece di un moto rettilineo [in assenza di tutti gli altri disturbi]), basterebbe impattare la pallina ad una altezza di circa 260-270 cm per fare in modo che questa rimbalzi appena dentro la riga di fondo del rettangolo di battuta (se però diminuiamo di molto la velocità di battuta e alziamo l’angolo di impatto palla-racchetta otteniamo una pallina che rimane dentro il rettangolo di battuta pur partendo da un’altezza anche molto inferiore ai 2 metri e mezzo).
    Ecco perchè quando si cerca di battere forte quasi tutti lo fanno cercando di spingere con le gambe (il famoso servizio con il saltello che qualcuno qui ha sostenuto non servire a niente … vero Taf?).
    Ma per creare della velocità pura, non è il salto che aiuta … anzi, staccando i piedi da terra nel momento dell’impatto la “capacità di spingere” diminuisce, in quanto (per il principio di azione-reazione) perderemo l’aiuto del “vincolo” terreno che ci aiuta dandoci maggiore stabilità nel momento dell’impatto della racchetta con la palla.
    Per creare della velocità serve una maggiore forza nel braccio, una minore massa dell’arto, ed una maggiore lunghezza dello stesso (a parità di racchetta).
    Esempio pratico: una persona di 1.60 m x 60 kg può servire forte quanto una di 1.80 m che pesa 110 kg semplicemente perchè ad una maggiore forza di quest’ultima è accompagnata anche una maggiore massa dell’altro, che ne rallenta la potenziale maggiore velocità riducendo le due velocità “di sbracciata” a valori praticamente analoghi (vedi velocità angolare … cioè tempo impiegato per percorrere ad esempio un angolo di 110° tra partenza della mano e fine del movimento del servizio).
    Se l’arto è più lungo, però, ad una uguale velocità angolare corrisponde una maggiore velocità tangenziale (provate a colpire una pallina con un bastone prima a metà della sua lunghezza e poi in cima, e vedrete che la pallina acquista due velocità ben diverse, anche se la forza che voi mettete nel bastone è esattamente la stessa).
    Ecco perchè quando Del Potro o Federer vogliono piazzare uno dei loro dritti incrociati “alla velocità della luce” cercano di impattare la palla con il braccio il più disteso possibile … proprio a ricercare la maggior velocità tangenziale possibile aiutandosi con la maggior lunghezza della leva braccio.
    Perciò, essere alti offre ben due vantaggi:
    primo poter battere da un’altezza maggiore e quindi poter spingere la pallina più forte senza che questa vada fuori dal rettangolo di battuta (e questo perchè, volendo banalizzare molto, aumentare la velocità significa impartirgli una traiettoria più vicina a quella di una linea retta che a quella di una parabola … da qui la necessità di partire più in alto per non prendere la rete);
    secondo poter contare su leve del braccio più lunghe che nel momento di massima estensione possono garantire una velocità tangenziale di uscita della pallina maggiore che non avendo un braccio più corto (a parità di velocità angolare, per cui al netto della capacità di un atleta di muovere velocemente il proprio braccio facendogli percorrere ad esempio 100-120° di arco in un tot di tempo).

    Esistono poi una moltitudine di effetti che possiamo dare alla traiettoria della palla semplicemente giocando con le rotazioni. Infatti la differente velocità relativa dell’aria rispetto alle superfici della palla in moto rotatorio fanno sì che si formi una differenza di pressione (vedi legge di Magnus) che di fatto agisce come seconda forza deviatrice (oltre la onnipresente gravità).
    Questo fa sì che la pallina, oltre a deviare verso il basso (per la gravità), può anche girare a sinistra o verso destra.
    Dopo l’impatto con la superficie di gioco, infatti, la pallina risente della rotazione impatitale dal “taglio” rimbalzando in modo anomalo: può rimbalzare molto alta o schizzare di lato, a seconda di come abbiamo inclinato la racchetta durante l’impatto con la palla.
    Esempio: se vogliamo (servendo da destra, per i destri) che la palla esca di lato verso sinistra (servizio slice), ci basta impattare la palla in alto e sulla parte destra, e questa, per effetto della rotazione, gireà in senso antiorario deviando sulla sinistra e rimbalzando bassa.
    Giocando con questi effetti, si può fare in modo che la palla “senta” meno la deviazione per gravità verso il basso (ciò ci aiuta a farle scavalcare la rete), oppure si può fare in modo che rimbalzi molto alta mettendo in difficoltà il nostro avversario (soluzione in genere preferita sulla terra battuta).
    Fermo restando che, un servizio piatto è quello che ci permette la maggior velocità di uscita della palla dal piatto corde e dunque la maggiore trasmissione di potenza dedicata al moto traslazionale della palla (Serena ad esempio usa poco le rotazioni, e la maggior parte dei suoi aces sono botte piatte tirate a tutta sull’incrocio delle strisce).

    Detto questo, rimane palese che più cm abbiamo a disposizione, e più è facile creare problemi all’avversario/a; meno cm abbiamo avuto da “madre natura”, e più dobbiamo arrangiarci con gli effetti e la varietà di gioco se non vogliamo perdere di efficacia.

    Cosa sarebbe stata Maria con 20 cm in meno?
    Probabilmente avrebbe avuto un gioco meno potente e meno pericoloso. Tuttavia credo che, se tutto il resto fosse rimasto uguale, sarebbe comunque divenuta una grande capionessa … certo, magari molto diversa da come è ora, tuttavia sono convinto che anche senza tutti quei cm il suo enorme talento sarebbe venuto fuori lo stesso.
    E Sara dove sarebbe con 20 cm in più?
    Sarebbe diversa … forse avrebbe già un paio di Slam in saccoccia … o forse avrebbe lavorato meno e non avrebbe neppure raggiunto i risultati attuali (ma io credo più alla prima ipotesi che alla seconda … certo, problemi alla spalla a parte …).
    Poi, è chiaro che il giocatore può plasmare il suo fisico a seconda delle necessità fino ad un certo punto (si può aumentare la massa muscolare ma non certo l’altezza), mentre il fisico quasi sempre finisce con il costringere il giocatore a plasmare la propria tecnica in base alle sue reali possibilità.

  98. by GIEMME

    è uscito il tabellone di Acapulco.
    sorteggio poco felice sia per Flavia che per Karin.
    la notizia curiosa pero’ è che ci sara’ nel doppio una coppia inedita:
    Oprandi / schiavone!!!

  99. by Tafanus

    Anche Volandri batte così, con un movimento anomalo e spezzato, perchè ha un problema congenito alla spalla. Tanto di cappello a giocatori e giocatrici che riescono a restare ai vertici pur avendo un qualche handycap di partenza. Vuol dire che hanno finito col perfezionare altri strumenti, che non si sommano ad un buon servizio, ma che spesso suppliscono. Errani e la sua grinta infinita, e la sua capacità di crederci sempre; Volandri e i suoi spettacolari rovesci d’attacco.

    La Giorgi è frenata nel servizio, che sarebbe uno dei piùpotenti al mondo, dalla statura? Bena, a prescindere dal fatto che è alta quanto o più della Vinci, faccia autocritica. Se si viaggia su un 20% di doppi falli, si cambia il servizio.

  100. Lino by Lino

    redazioneeee… Camilla c’è sicuro per Indian Wells? Come sta fisicamente?

  101. by fabio

    qualcuno sa qualcosa di camila come stà?
    stà guarendo la vedremo in campo presto?????
    il sito mi sembra in silenzio stampa
    se qualcuno sa qualcosa me lo dice
    grazieeeeeeeeeeeeeeee

  102. Madoka by Madoka

    Per quanto riguarda la Errani è stato invece spiegato che batte così, e purtroppo non è possibile che batta diversamente perchè ha un problema congenito alla spalla.

  103. Madoka by Madoka

    Eh, pensate se la Vinci fosse stata 10 cm più alta di quello che è, un servizio ottimo sarebbe stato un servizio devastante.

  104. by t.o.

    @stefano. Tutti i colpi nel tennis sono colpi di “torsione” . Il servizio è un colpo di “flessione”. Il servizio nel tennis è il colpo più vicino alla schiacciata di pallavolo. Il movimento del braccio, la flessione della schiena, la chiusura di polso sono praticamente identiche. La potenza impressa alla palla (o pallone nel Volley) non è una questione di forza. E’ una questione di velocità. Di cui la forza è una componente. La forza serve solo a “lanciare” la racchetta a quella velocità, e a tenere con il polso il contraccolpo quando la velocità della racchetta trasferisce la sua forza e velocità (perciò potenza) alla palla. L’altezza aiuta solo perchè colpendo la palla più in alto abbiamo un “angolo” più aperto tra il nastro e la linea di battuta.
    Perciò “è alta perciò batte forte” è un rapporto di causa/effetto sbagliato. Camila non è alta ma ha una delle palle più potenti del circuito. La sua altezza le rende più difficile il colpo poichè il “corridoio buono” tra nastro e linea di fondo campo è necessariamente più stretto. Probabilmente Sara non ha una grande velocità di flessione. La sua “frustata” (così si chiama in gergo) non riesce a dare sufficiente forza alla palla. Se quella velocità non ce l’ha è difficile “costruirla”. Te lo dico per esperienza. Si perde percentualmente più tempo d’allenamento sulla schiacciata e sulla battuta (al salto) nel volley che sul servizio nel tennis.
    Inserire o meno slice o kick non ha nulla a vedere con la potenza (rapporto tra forza e tempo). Ma certamente, tanta meno potenza imprimi tanta più rotazione puoi dare. Considerato perciò che Sara ha già un limite nell’altezza, un limite nella velocità di esecuzione del servizio, preferisce concentrarsi sugli “effetti” e sulle rotazioni. Nei quali per “sensibilità di polso” innata può svariare a suo piacimento. Questo è quello che ti volevo dire quando dicevo che Maria con 20 cm di meno non sarebbe esistita. Sarebbe stata impostata in modo diverso sin da bambina. Avrebbe privilegiato altri colpi rispetto a quelli che ha messo a punto da subito, e che sono stati anche l’appiglio psicologico del suo tennis. Ogni sportivo ha un colpo che predilige. Un colpo che gli riesce talmente naturale da portarlo a base della sua “sicurezza tattica”. Guarda Serena come si concentra quando ha bisogno di un punto indispensabile al servizio. Quando gli serve “quel Servizio”, quello al limite delle sue capacità. Sa di averne non più di 4 o 5 a partita. Quando serve per chiudere un match o ad uscire da una brutta situazione, lo cerca nella sua mente come Robin Hood cerca “quella freccia” nella feretra quando deve tagliare con un solo colpo la corda al collo di Little John. La smorzata a rete di Panatta contro Borg. o la sua Veronica. Sara è come un atleta nel Decathlon. Non avendo nessuna colpo (specialità) eccezionale ha deciso di specializzarsi in tutto. E questa sua varietà le permette variazioni di gioco impensabili ad altre. Su queste variazioni vince. Pensi che avrebbe avuto tempo e voglia di lavorate così tanto su quella varietà se avesse avuto un servizio come Serena?. o un dritto come Maria? Quanto della sua capacità deriva dai match giocati fino al terzo e fino all’ultima palla?. Se avesse vinto facile in due set i tre quarti delle sue partite quante ore meno di campo avrebbe fatto? Capisci perchè anche una Sara con 20 cm di più non sarebbe esistita. Avremo avuto magari una tale Errani Sara che dopo aver vinto un po’ di juniores aveva smesso perchè non aveva una buona continuità di gioco. Peccato perchè aveva un servizio da far invidia a Serena Williams

  105. by Tafanus

    Due considerazioni:

    -a) se l’altezza fosse esiziale per il gioco e la classifica, la n° 1 al mondo sarebbe la Amanmuradova (che fatica a stare nelle 100), e “piccolette” come la Hingis, la Schnyder, Amanda Coetzer, Arantcha Sanchez, non sarebbero andate da nessuna parte.

    -b) il servizio della Vinci è al 90% frutto di coordinazione. E’ facile osservare come non tiri per mezz’ora la pallina per terra in cerca di concentrazione, perchè sa già cosa fare e come farlo. Non tira la pallina in alto di due metri come Sara, per poi aspettare il momento in cui “chiudere” il movimento del servizio. Al contrario: lei alza la palla mentre già movimento del servizio è in corso. Lancia la palla in modo che questa giunga all’appuntamento col movimento della racchetta nel momento giusto, e non viceversa. Non spezza il servizio “a rate” in attesa che una palla lanciata più o meno in alto scenda.

    -c) Il movimento del servizio di Roberta andrebbe proiettato in ralenti in tutte le scuole di tennis. Non esiste al mondo niente di più “rotondo” e di più sinergico. Dalla punta dell’alluce alle dita della mano, tutto è armonioso, coordinato, continuo. Gambe, bacino, schiena inarcata q.b., rotondità del movimento di braccio, avambraccio e polso.

    Non serve a 200 all’ora, ma è costantemente fra le top-ten per aces.

  106. TEUS by TEUS

    Mi unisco a biglebowski e faccio anch’io i miei auguri al Grandissimo Rino Tommasi (tantissime ore passate anche da parte mia ad ascoltare lui e Clerici e sono certo che le loro telecronache mi hanno molto aiutato a capire per bene questo sport molto ma molto strano).

    Non sono per nulla d’accordo sull’idea di dividire il tennis in categorie perché, non essendoci contatto fisico, credo non abbia molto senso e in più perderebbe anche di fascino.

  107. biglebowski by biglebowski

    nell’occasione del settantottesimo compleanno del più grande giornalista di tennis che l’italia abbia mai avuto, chiedendovi come sia possibile che nessuna televisione che trasmette tennis non senta il dovere morale di dare a noi utente la possibilità di ascoltarlo ancora, come abbiamo fatto tante volte e potuto amare il tennis ed essere un po’ migliori nella conoscenza di questo sport, riporto una sua frase invitandovi a rifletterci sopra:

    un giornalista (ma estenderei anche a una persona che commenta) ha il diritto di non essere neutrale, ma il dovere di essere obiettivo.

    quante notti insonni ad ascoltare clerici-tommasi. oggi c’è l’istituto luce della F.I.T.
    buon compleanno, rino

  108. by Stefano

    @ t.o.
    L’esempio di Chiara è uno dei tanti del mondo della pallavolo: io conoscevo un’amica (Silvia, mia ex compagna di università) che giocava benissimo al volley … ma pesava non più di 40 kg!!!!
    Le sue mani erano grandi come il polso di un’altra mia amica (Eli, lei invece un futuro in questo sport ce l’ha avuto, anche perchè aveva sia l’altezza che la forza bruta), e quando doveva murare a rete … passava qualunque palla.
    Un vero peccato, perchè atleticamente era molto preparata, e tecnicamente sapeva fare bene ogni fondamentale … purtroppo la sua altezza e la sua esigua stazza non le permettevano di giocarsela alla pari con quelle della sua età (anche se erano molto meno brave di lei).
    Nel tennis, però, non c’è una rete così alta, e l’altezza è meno importante che non nel volley.
    Una Sharapova con 20 cm in meno, penso sarebbe stata sicuramente meno devastante ed incisiva nei fondamentali, ma a parità di tutto il resto (come fisico), forse sarebbe stata più forte in altri settori del gioco.
    Difficile dire se avrebbe vinto tanto lo stesso, però penso che una con il suo fisico (secondo me la Sharapova ha un fisico che sembra fatto apposta per fare sport) avrebbe potuto comunque togliersi molte soddisfazioni in carriera.
    Come ha scritto qualcuno qualche messaggio più in giù, pure Roberta Vinci non è una torre, eppure serve molto bene … di un altro pianeta rispetto a Sara, e questo nonostante sia più vecchia e abbia forse una muscolatura meno reattiva di quella di Sara.
    Secondo me esiste anche una componente innata in un giocatore o giocatrice: chiedete a Volandri perchè non si mette a servire più forte, e sentiamo cosa vi risponde (eppure fisicamente è uno degli sportivi italiani meglio preparati).
    Comunque è innegabile che nello sport, con le regole attuali, l’altezza dia un enorme vantaggio a chi la possiede (pensiamo ad esempio a quanto corrisponde una falcata di Bolt rapportata a quella dei suoi avversari, e capiamo subito perchè corre così veloce pur possedendo una frequenza di passo inferiore agli altri).
    Forse, in alcuni sport, servirebbero proprio le categorie come nel pugilato (ed in questo caso Sara sarebbe forse la prima o la seconda del ranking, nella sua categoria).

  109. by GIEMME

    ciao Taf.
    non discuto sul tipo di armi in dotazione alla stessa Sara.
    sono perfettamente daccordo con te.
    nel dettaglio pero’ se prendi i punti a rete, Petra che ha una mobilita’ di gran lunga inferiore, a rete ci è andata di piu’ della nostra.
    poi va considerato quante volte si va a rete a fare punto, di propria iniziativa o perchè è la risposta dell’ avversaria che ti costringe a farlo.
    sicuramente Sara preferisce lo scambio lungo da fondo campo a differenza di Roberta e questo credo sia sotto gli occhi di tutti…
    poi non è che io non ami tutto il gioco di Sara…
    trovo che in ricezione sia davvero formidabile e che per questo non abbia timore di nessuna.
    ma il punto non è quello.
    per semplificare il mio pensiero, diciamo che è come quando decidi di preparare un dolce e a fine cottura, il risultato non ti appaga tanto, ne a livello visivo ne a livello gustativo
    e ti chiedi il perchè, avendo messo gli tutti ingredienti nella giusta percentuale…

  110. by Tafanus

    Giemme, non sono d’accordo che il gioco di Sara sia impostato solo sull’attesa dell’errore dell’avversaria. C’era, una così: si chiamava Katia Piccolini. Credo che Sara fa quel che può dati i limiti fisici, ma potrebbe fare di più sul servizio (anche la Vinci è piccolina, ma è fra le dieci migliori produttrici di aces al mondo.

    Detto questo, Sara possiede:

    -a) una diagonale di rovescio che non ha niente da invidiare alle migliori al mondo;

    -b) capacità di variare all’improvviso direzione e tipo di colpo, passando dal piatto, al kick, allo slice, senza neanche farti capire cosa stia succedendo (non per niente la Kerber viene presa da strustrazione tutte le volte che incontra la Errani);

    -c) una delle più micidiali palle smorzate del circuito;

    -d) idem per le stop-volley;

    -e) idem per i lungolinea di dritto in corsa;

    -f) non ha uno smash potentissimo, ma raramente ne sbaglia uno;

    -g) contro la Kvitova, a rete ha vinto 10 punti su dodici discese a rete.

    Insoimma, non mi sembra proprio il repertorio di una pallettara.

  111. by GIEMME

    t.o.:
    bella la storia di Chiara.
    questi racconti mi toccano sempre in modo particolare, perchè vivo tra i giovani.
    anch’ io ho conosciuto qualche “chiaro” in almeno un paio di discipline.
    ragazzi che sembravano predestinati e poi invece si son dovuti arrendere a limiti piu’ grandi di loro…
    credo che in qualsiasi disciplina sportiva, a livello giovanile vi sia una “Chiara” del volley…
    anzi, penso proprio che di “Chiare” in giro per il mondo, ve ne siano state e ce ne sono tantissime.
    solo che loro finiscono sempre nell’ anonimato e nell’ oblio della memoria di tutti.
    perchè non ne parla mai nessuno, quando invece a volte vi è spesso una storia umana dietro, molto molto importante, anche per la formazione fisica di chi invece riuscira’ ad arrivare a meta…
    buona domenica a tutti.

  112. Madoka by Madoka

    Notizie di Camila ? IW si gioca la settimana prossima, come sta la spalla ? Qui le notizie come sempre scarseggiano ed io ho l’impressione che non ci venga detto tutto, ma solo quello che ai Giorgi fa comodo, quando loro ne hanno voglia.

    Meh.

  113. by t.o.

    @Stefano Su un po di cose non sono d’accordo ma il mondo mi piace perchè è vario.
    Ti contesto un discorso di principio. Maria senza 20 centimetri non sarebbe esistita così come sara con 20 centimetri in più. Gli atleti di oggi partono da lontano. Vengono costruiti giorno dopo giorno. Scrivevo tanto tempo fa che in Club Italia di Volley (Selezione giovanile che setaccia a livello regionale) le ragazze vengono monitorate anche sulle loro “misure fisiche”. Io so che quella data giocatrice a quella data età sarà alta 180 o 190 centimetri. Comincio a predisporre il suo gioco o il suo ruolo su quella previsione di crescita. Avevamo una ragazza in squadra che a livello under 12 e under 14 era una macchina da punti. Era l’unica che schiacciava da tutte le posizioni e come si dice in gergo “sfondava i muri” e “faceva i buchi per terra”. Un movimento perfetto (sembrava la Piccinini in 16simo) un timing sulla palla eccezionale. Era la Capitana della squadra e le compagne nelle loro “chiacchiere” da bambine la Idolatravano e la pensavano già in nazionale. Non venne neanche convocata per la selezione regionale. Il Trofeo delle Regioni (prima manifestazione di volley a livello nazionale) si gioca in regime di Under 16 . E in under 16 la rete sale dai 2.15 delle categorie minori ai 2 metri e 24 (tutte le altre categorie). Quei 9 centimetri sono stati per Chiara (così si chiamava, anzi, si chiama la ragazza) il limite invalicabile al suo sogno. Non ci volle molto all’occhio attento dei selezionatori, dopo aver indagato (con la complice collaborazione dei dirigenti della società in cui chiara giocava) anche sull’altezza dei genitori e delle due sorelle più grandi, a decidere che il sogno di chiara si sarebbe infranto allo scadere del suo 14° compleanno. Con i suoi 150 centimetri sarebbe stato criminale continuare ad illuderla. Chiara era già una ragazzina molto intelligente. E non voleva lasciare il volley. Fu totalmente “Reimpostata” . Ha giocato da libero fino a livello di B1 . Grinta, timing, senso di dove andrà il pallone sono gli stessi. Solo che ora difende. Prima attaccava. Oggi è un’ottima allenatrice.

  114. TEUS by TEUS

    Anche a me non entusiasma il gioco di Sara, GIEMME, ma sa tirare fuori il meglio da quello che le ha dato madre natura. Non la considero semplicemente una regolarista (come mi pare faccia tu) perché ha buona sensibilità sulla palla e sa, all’occorrenza, attaccare con colpi tagliati e accelerare quando lo scambio glielo permette (ripeto che anche giocare tanti doppi le ha fatto molto bene).
    Per intenderci ti dico che se Camila un giorno riuscisse a sfruttare tutte le sue potenzialità come fa Sara, vincerebbe minimo tre slam. 😉

  115. by Stefano

    Sono tornato da poco, e non ho visto nulla del match di Sara, ma devo dire che dai vostri commenti non posso che prendere atto di ciò che si poteva facilmente ipotizzare.
    Se Petra giocasse sempre come sta giocando ultimamente i primi set, probabilmente sarebbe già n°1 al mondo (Vika e Serena incluse!).
    Purtroppo per la ceca, però, la sua discontinuità fisico-atletica e la sua fragile psicologia la portano spesso ad accusare lunghi passaggi a vuoto che spesso, con le più forti, finiscono con l’esserle fatali.
    Contro una giocatrice un po’ più forte (nel servizio e nei fondamentali) di Sara, forse la Kvitova nel terzo non avrebbe vinto.
    Ma contro un “peso piuma” come Sarita, basta che tornino un paio di vincenti di fila, e la ceca riprende subito da dove aveva lasciato (il morale e di conseguenza la “centratura” lei li può rimettere assieme in un attimo … ha sempre fatto così).
    Non c’è da scandalizzarsi se qualcuno a fine 2011 aveva dipinto la giocatrice ceca come nuova futura n°1 al mondo;
    c’è invece da rimanere basiti di fronte al fatto che in giro ci siano così tante persone che seguono il tennis e che continuano a dirsi stupefatti dai risultati ottenuti da questa giocatrice visto che secondo loro è l’anti-atleta per antonomasia … una che vince solo di potenza, una che non merita di aver vinto Wimbledon.
    Non in questo blog, ma in altri posti mi sono sinceramente stufato di leggere commenti scritti da ragazzini di 15-20 anni che, innamorati dal gioco di una Azarenka o di una Sharapova, classificano quello di Petra come nettamente inferiore, dimostrando una volta di più, nel caso ce ne fosse bisogno, di non capire un accidenti di quello che stanno guardando.

    La Knapp il suo torneo lo ha già vinto (anche se oggi ha perso da Jelena), così come anche Sara, per certi versi, è riuscita a fare ciò che poteva fare contro una giocatrice che si lascia battere soltanto se lo decide lei, perchè se invece decide di fare sul serio ed il fisico regge … sono botte per tutti (forse anche contro le prime della classifica).

    Ah, un’ultima cosa:
    t.o., non è vero che il Barcellona è di un’altra categoria rispetto al Milan: il Barcellona di Guardiola era forse di un’altra categoria rispetto al Milan di allora (probabilmente il peggiore in campo europeo da quando è stato comprato da B.); ma il Milan di oggi è, a mio modesto parere, alla pari se non superiore ad una squadra che non ha più la difesa di un anno fa e i cui campioni cominciano forse ad essere un po’ stanchi.
    Non sarei affatto stupito se al ritorno il Milan vincesse o pareggiasse la partita (a meno che non gli diano due rigori contro come nell’ultima volta che il Milan ha giocato in casa dal Barcellona … rigori senza i quali il Milan sarebbe passato).
    Nel tennis il discorso tommasiano della categoria ha un senso (la stazza, l’altezza, e la forza fisica non sono certo un dato soggettivo), ma nel calcio non si può parlare di differenza di altezza media o di talento medio più elevato: si può soltanto parlare di qualche giocatore un po’ più talentuoso o di una migliore organizzazione in campo … dati che non sono e non dovrebbero essere sufficienti a far parlare di “altra categoria” (a meno che il paragone non lo si faccia ad esempio con una squadra come il Real Madrid ed una squadra che milita nella serie C2 … beh, lì, in effetti, parlare di talento medio dei giocatori nettamente più elevato ha una fondatezza incontestabile).

    Tornando al tennis (o meglio al fantatennis), sarei molto curioso di vedere cosa riuscirebbe a fare una Sharapova con 20 cm in meno di altezza: probabilmente si muoverebbe meglio in campo, ma servizio e fondamentali le uscirebbero molto meno penetranti di quanto non lo siano ora (oppure una Errani con 20 cm in più: in questo caso, se non mi migliora almeno nella battuta … sarebbe da prendere a sculacciate!!!).

  116. by GIEMME

    teus:
    guarda che per ributtare la palla aldila’ della rete, come ti dico io, devi essere abile comunque…
    non è che questo sminuisce le qualita’ di sara.
    è solo un modo diverso di giocare. un modo impostato per far punto sull’ errore dell’ avversaria.
    ma sappiamo bene, che se vuoi che l’ avversaria sbagli, devi comunque rispondergli in un modo intelligente.
    certo, a rete ci va e lo fa anche con grande rendimento.
    ma capita meno spesso di quello che immagini.
    tutt’ altro possiamo dire invece di Roberta.
    purtroppo Sara predilige gli scambi estenuanti, portati fino allo sfinimento.
    e questo, insieme al servizio sono essenzialmente i punti che m’ impediscono di apprezzarla appieno.
    comunque ieri un 50% di probabilita’ glie lo avevo dato e se ci dovesse rigiocare, riconfermerei la mia ipotesi, anche se non amo fare pronostici.
    ovviamente, giocando contro una Petra al 60%.
    con la vera Petra, quella che si è vista nei primi games e in finale di match, per sara non ci sarebbe scampo…

    buonanotte a tutti.

  117. TEUS by TEUS

    Questo prolungato silenzio riguardo a Camila mi comincia a far temere che l’infortunio non sia anocra risolto purtroppo.

  118. by cristian

    @fabio : ma ti risulta che abbia attaccato qualcuno ? ma chi ti conosce ? dattela te una calmata piuttosto..

    Parlando di tennis, dispiace per Karin, si è innervosita troppo per quel let non chiamato, il tie break non l’ha proprio giocato.
    Nelle quali di Acapulco, fuori Dentoni, Burnett ha provato in tutti i modi a perdere , in vantaggio 62 51 e servizio, si è fatta rimontare perdendo il set 5-7, per poi vincere il match con un 6-2 finale. Scellerata peggio di Camila!

  119. by fabio

    perfettamente daccordo con l` analisi di Giemme.

    @cristian,
    datti una calmata…qua nessuno sta offendendo Sara…

    ma di Camila si sa niente???

  120. by Tafanus

    Spiacente per Karin. Meritava. In fondo ha tenuto in campo la n° 1 del seeding ed ex n° 1 al mondo per due ore e mezza

  121. TEUS by TEUS

    Peccato davvero per Knapp. Sul 6-5 al terzo è stata a due punti dal match ma ha ceduto poi abbastanza nettamente al tie breack decisivo. Ottimo torneo comunque disputato da Karin e speriamo continui su questa strada.

  122. Lino by Lino

    incrociamo le dita..la Knapp è in vantaggio 6 a 5 al terzo set!!

  123. Lino by Lino

    a giemme
    concordo in pieno suo tuoi interventi su Sarita, è una ragazza ammirevole e simpatica, ecc, ecc,
    ma il suo tennis è noiosissimo, non mi piace! E d’accordissimo sul fatto che il fatto che una sia italiana non deve presumere che sia da tifare per forza,, Barazzutti era un grande, ma era noiosissimo..
    Camilla se anche fosse argentina o polacca la tiferei sempre, incondizionatamente,
    e condivido anche il discorso su una sharapova, ma può valere anche per un’altra, di cercare spesso i colpi vincenti, ecc.
    Tafanus.. d’accordo con te sulle prime di servizio della Errani, ecc., ma quando trova qualcuna che tatticamente si orepara a risponderle in modo adeguato, ha già un punto in meno..
    Ps. ho giocato a lungo a tennis..
    Apprezzo e seguo chi mi piace o mi risulta interessante, indipendentemente che sia italiano o no,, anche se fosse fuori dai top 100 o 200, per cui Bartoli, Errani e compagnia bella non mi attirano proprio

  124. TEUS by TEUS

    Non sono d’accordo, GIEMME. Il gioco di Errani non consiste nel buttare la palla di là sperando che non ritorni ma vi è un spesso un piano tattico ben definito dietro a ogni suo match. In più gioca bene a rete e prende quasi sempre la decisione giusta nell’ambito di uno scambio. Il suo problema è che dispone di scarsa potenza e contro giocatrici di un certo peso paga inevitabilmente dazio. Credo anche sia ben consigliata dal proprio coach e comunque oggi mi è molto piaciuta perché per poco non riusciva a far girare l’incontro.

  125. by GIEMME

    taf:
    commetti lo stesso mio errore.
    Flavia è tds 8. non tds 3.
    le prime 5 tds sono nella parte alta della pagina, con le rispettive foto.
    Sara è nr. 1….

  126. by Tafanus

    Anzi… a questo punto non ci capisco più niente, perchè parla di Sara Errani nel testo, ma questa non compare nell’elenco. Inoltre non vedo la inseparabile Vinci, quindi penso che non ci siano

  127. by Tafanus

    Sara non figura per il momento dell’elenco delle giocatrici iscritte ad Acapulco. C’è imvece Flavia, che dovrebbe entrare come TDS n° 3

  128. by GIEMME

    anzi no. ho guardato male.
    sara è iscritta eccome…
    concordo con Cristian, che una programmazione del genere è da suicidio.
    cosa va a difendere 280 punti, che come 16mo risultato è gia’ a quota 230, sconvolgendo la preparazione… mah… secondo me rinuncera’ all’ ultimo minuto…

  129. by GIEMME

    @cristian:
    si puo’ scrivere che la Errani ha un gioco noioso, senza dover fare paragoni con Maria?
    nooo???
    vedi, Maria, che io tanto ammiro, non perchè la trovo talentuosa, ma perchè mi diverte, a differenza di Sara, i vincenti se li va a cercare. grida in modo che gli metterei un tappo in bocca, ma il suo gioco è comunque divertente da vedere.
    di Sara cosa ti posso dire?
    11 vincenti su 146 punti totali, mi sembrano un po’ pochi, aldila’ della solidita’ mentale che va ammirata al 1000×1000…
    ma il suo gioco, fatto di scambi prolungati e interminabili, sempre li a ributtare dall’ altra parte della rete ogni palla (di cui è bravissima), sperando che prima o poi non torni indietro, a me non piace.
    a te piace? va bene. non ci sono problemi…

    quanto ad Acapunco, guarda che a me non riulta che sara vi sia iscritta…
    per lo meno nel sito del torneo, non la vedo…

  130. by cristian

    Ma chi dice che il tennis della Errani è noioso, poi apprezza e ammira la Sharapova, ma la russa ha un gioco cosi divertente ?

    Meriti a Sara per la finale di oggi, continua a dimostrare una solidità mostruosa. Spero ora non vada ad Acapulco, sarebbe un suicidio.

  131. by GIEMME

    tornando alla partita odierna, oggi causa neve i miei impegni con il Rugby sono saltati e mi sono potuto godere in pace la finale.

    i primi 4 game devo dire che mi hanno spaventato.
    poi sara è riuscita a riprendere un po’ ijn mano il gioco, complice anche qualche inizio di distrazione da parte di Petra. ma ormai il set era compromesso, nonostante la parata di errori da parte della Ceca.
    tanto per dire, 5 DF in un set, sono gia’ tanti.
    il secondo vede invertire completamente le parti.
    Petra comincia a sbagliare l’ inimmaginabile, complice anche l’ agressivita’ ritrovata da parte di Sara.
    si trova con la possibilita’ di sfruttare ben 5 PB e gia’ mettendone a segno 2 chiude il set 61.
    il terzo parte di nuovo bene per Sara, ma petra ritorna contro pronostico, a giocare un tennis di nuovo a buoni livelli. peccato che a quel punto Sara non sappia piu’ tenergli testa come fatto fin li e torna a concedere troppi punti alle geometrie ritornate nuovamente efficaci della Ceca.
    resta il rimpianto di aver visto un finale di match, tornato ai livelli dell’ inizio.
    finale che evidenzia comunque, quanto sia piu’ forte e talentuosa Petra, rispetto ad una sara che si puo’ solo ammirare per la grinta profusa in campo, ma che a qualita’ di gioco, spiace dirlo ma siamo ancora lontani dal poter dire di essere un bel tennis.
    i numeri finali, nonostante il calo nella parte centrale del match da parte di Petra,
    raccontano di una Ceca, che ha fatto tutto da sola: ha fatto, disfatto e rifatto la matassa, solo con le sue mani.
    10 vincenti a 46 per Petra, contro 11 errori a 36, sempre in favore di Petra.
    su un totale di ben 146 punti.
    pochi errori di Sara, ma sicuramente gioco poco proficuo…
    fin quando la ceca ha cominciato a sbagliare l’ inimmaginabile…

  132. by GIEMME

    grazie per la solidarieta’ dimostratami Antonio.
    come sempre sei un vero amico.
    ieri sera mi sono scaldato piu’ del dovuto e mi scuso con tutti.
    ma gli atteggiamenti proibizionistici e schernitori, non mi sono mai piaciuti…

  133. by Tafanus

    GIEMME: mi associo alla solidarietà di Fabio

  134. by Tafanus

    Primo set senza storia possibile: a Petra entrava tutto, e non ha dato chances alla Errani. Nel secondo ha peggiorato in qualche numero (prime di servizio, doppi falli, errori gratuiti) e Sara si è fiondata benissimo in quel varco, facendo un parziale di 6/0.

    Nel terzo, tutto attaccato a un filo, più di quanto non dica il punteggio. Sara ha avuto più palle per un doppio break, e a volte per colpa sua, a volte per bravura della Kvitova, non ha trasformato. Dal terzo game, c’è stato il filotto che ha deciso tecnicamente e psicologicamente la partita: un parziale di 13 punti a zero per la Kvitova, e partita virtualmente chiusa.

    Comunque vorrei che non si dimenticasse che in questo torneo Kvitova aveva messo sotto, senza perdere un solo set, la Ivanovic, quindi la Radwanska detentrice del titolo, poi la Wozniacki. Ha dovuto aspettare la piccola e noiosa Sara Errani per avere un momentoi di paura genuina e giustificata. Perchè mi piacerebbe sapere cosa sarebbe successo se Sara avesse trasformato una delle tante palle break. Sotto 1/3, probabilmente Petra avrebbe visto i fantasmi.

  135. TEUS by TEUS

    Complimenti a Errani che, dopo essere stata dominata nel primo set, ha saputo reagire nel secondo, attaccando spesso e togliendo ritmo a Kvitova, incamerando così 6 games consecutivi. Nel terzo, con un pizzico di fortuna in più, avrebbe potuto anche giocarsi il match punto a punto (la ceca ha dimostrato di essere molto più fallosa quando il risultato è incerto rispetto a quando conduce) ma purtroppo Kvitova, dopo due games molto combattuti, è scappata sul 3-1 per poi chiudere il match in scioltezza.
    Si notano comunque chiaramente tutti i benefici derivanti dai tanti doppi giocati negli ultimi tempi da Errani che oggi mi ha piacevolmente sorpreso.

  136. by GIEMME

    t.o.:
    continua a non guardare la partita, che stai così portando fortuna a Sara!!!!
    bravissima a ribaltare le sorti!!

  137. by t.o.

    Smetto di guardare. Mi fa male al cuore. Spero che la mia lontananza dal video le porti almeno un po di fortuna. e spero anche che la kvitova si stanchi a forza di prenderla a pallate.
    ciao a tutti

  138. by GIEMME

    ciao Taf.
    concordo perfettamente sull’ analisi del gioco che hai appena tracciato sulla nostra Errani.
    nulla da eccepire.
    semplicemente non sono sulla tua lunghezza d’ onda, per cio’ che non ci piace.
    io credo che nessuno vuol massacrare nessuno.
    semplicemente se un’ atleta non ci piace, trovo giusto parlarne, manifestare la nostra opinione.
    vedi, non è che perchè federer sia Svizzero, nessun abitante della terra al di fuori di quella nazione, ne possa parlare bene…
    rovesciando la medaglia, non è che perchè Sara è Italiana, se ne debba parlare sempre bene a tutti i costi.
    per carita’, elogi 1000 volte alla sua tenacia e costanza nei risultati!!
    ma se una non riesce ad entrarti dentro, questo esula dallo spirito puramente patriottico.
    io non tifo gli italiani, solo perchè mi sento italiano.
    ad esempio, Tomba è stato un grande campione… ma personalmente non mi è mai piaciuto…
    il Barcellona non è una squadra italiana, ma per chi ama il calcio, suscita sempre ammirazione…
    di Del Piero, (anche se non amo il calcio), ho sempre mavuto grandissima stima…
    se ora si è trasferito in Australia, non è che smetto di averne…
    quindi se a me Sara non piace, è un fatto che esula dall’ essere anche lei italiana.
    lo dico, senza offendere lei, o chi la sostiene. lo dico e basta!

  139. by Tafanus

    P.S.: Concordo sul pronostico: Sara sfavoritissima. Ma vorrei ricordare che per mesi giornali, siti e fans, fino all’anno scorso, hanno sproloquiato di Petra Kvitova inevitabile “prossima n° Uno”. Sta di fatto che negli utlimi 12 mesi, tralasciando le sconfitte contro top-30, Kvitova non solo non è diventata n° 1, ma è riuscita a perdere contro Pavlyucenkova, Robson, Mladenovic, McHale, Hradecka, Carla Suarez Navarro, e forse dimentico qualcosa…

  140. by Tafanus

    Lino, vero. Servizio ridicolo. Però mette dentro la prima l’80% delle volte (record del mondo). Servizio lento. Ma solo chi non ha mai giocato a tennis può non sapere quanto risulti fastidioso rispondere a palle lente ma cariche di kick, che rimbalzano pià in alto della spalla.

    Poi un’altra cosa: nel tennis si alternano games di servizio, e games di risposta. Come tutti sanno, non è vietato vincere nei games di risposta. E se i numeri di Sara sono bassissimi per punti fatti sul servizio, sono invece altissimi per punti fatti in risposta al servizio. Diciamo che è costantemente fra le mprime due/tre al mondo.

    Purtroppo noi italiani abbiamo un brutto difetto: chi non ci piace, dev’essere massacrato. Anche se magari porta più risultati di chi ci piace.

  141. Lino by Lino

    Anche io voglio un gran bene a sarita, ma ha un tennis proprio brutto e noioso e, come detto già anche da
    t.o., non si capisce come sia possibile che con un servizio così RIDICOLO possa essere fra le prime 10, vuol proprio dire che il livello del tennis femminile è proprio basso..
    Per oggi nettamente favorita la kvitova, ma speriamo che sara prolunghi il più possibile il match..

  142. by GIEMME

    a tutti:

    mi piace molto un commento postato da Neytiri su altro blog.
    lo riporto in forma integrale:

    “Mi permettete una riflessione?
    Ecco.. Sara mi ricorda all’ennesima potenza una amica con la quale mi “scontro” spesso in partita. Una avversaria, una amica che stimo ed ammiro pur perdendoci contro spesso e volentieri. Ed ogni volta che entro in campo so che dovrò soffrire, per fare punto.. dovrò farlo almeno un paio di volte per aggiudicarmi il quindici. Dall’esterno la definiscono una pallettara, una che ributta sempre di là la palla, non bella da vedere. Vero. Verissimo. Peccato che nel tennis contino i numeri e lei ne butti di là spesso e volentieri una più di me. Il suo servizio è più scarso del mio, non ha colpi vincenti mentre il mio diritto spesso viene ammirato al pari di servizio e risposta. Già.. ma sui grandi numeri spesso ha lei la meglio. A me la gloria effimera a lei i game e le partite. Perchè? Perchè io non sono abbastanza brava da dare continuità ai miei colpi teoricamente “superiori”. Non posso batterla sul palleggio e quindi devo “sfondarla”, buttarla fuori campo. Ma questo significa giocare spesso al mio attuale limite e significa aver contro le percentuali. Certo, se io avessi percentuali migliori la batterei nove volte su dieci. Ma non le ho, quindi sono meno brava di lei e merito di perdere. Come quasi tutte le avversarie di Sara. Un bruttissimo avversario, perchè come la mia amica Luisa ha la testa sempre sul campo, non molla mai, lotta su ogni palla e crede fino all’ultimo di arrivare a prendere quella palla impossibile. Una avversaria frustrante, logorante. Tutta sostanza.”

    io alla bruttezza del gioco di tal Luisa, preferisco vedere quello di chi ha postato questo messaggio.
    se voglio deliziarmi con dell’ ottimo tennis, o mi guardo un Federer o una Vinci,
    o mi lascio entusiasmare dalla potenza di Vika e Maria.
    Sara mi spiace dirlo, esprime davvero un tennis molto brutto da vedere, fatto di scambi interminabili.
    è sicuramente appagante ai fini della classifica, ma non lo è agli occhi di chi ama il vero tennis.

  143. by GIEMME

    grazie Fabio per le parole di solidarieta’.

  144. by GIEMME

    bigl.
    la chiudo qui, perchè me lo chiedi per favore e io rispetto sempre le richieste di cortesia.
    ma la prossima volta, evita provocazioni e non ti sara’ risposto di conseguenza.
    si scrive SEMPRE qualcosa, con l’ INTENZIONE di rivolgerne il contenuto a QUALCUNO.
    se tu fai qua un copia incolla, con l’ intenzione di manifestare i tuoi pensieri, verso utenti di altri lidi,
    poi te ne assumi le conseguenze. quindi se è un copia incolla e null’ altro, va bene ma la prossima volta adatti il contenuto e nessuno avra’ da ridire.
    quanto al mio essere educatore sportivo, lascio ampia liberta’ di pensiero e parola a tutti, perchè questa per me è una REGOLA DI PRIM’ ORDINE NELLA VITA!
    ma non tollero provocazioni o peggio insulti.
    se non lo sai, nel mondo del rugby, vige una disciplina cosi’ ferrea, che forse non è pari a nessun altro sport.
    non è un caso che il nostro capitano della Nazionale Parisse, si è preso 1 mese di squalifita TOTALE, per aver insultato pare, un arbrito di campionato.
    nel calcio forse ci passano pure sopra, se l’ offesa non è grave…

  145. by t.o.

    @big Il vecchio saggio diceva: La fortuna è di tutti, fortunato è solo chi sa coglierla. Sara la sa cogliere. Barazzutti era come lei. Era un’altro tennis ma il succo è lo stesso. Per il resto ci sono molti esempi nello sport. anche ad altissimo livello. Gattuso nel calcio. Se avesse avuto anche i piedi buoni sarebbe stato Cruijff. Mazzinghi nel pugilato. Avesse avuto la classe di Benvenuti non avrebbe preso un pugno in faccia in tutta la carriera. Radice nello sci. Avesse avuto anche l’altro occhio avrebbe vinto più di Tomba. E’ vero questo?
    Forse no. Se sono diventati così forti è forse perchè hanno lavorato il doppio o il triplo degli altri “più fortunati” di loro. Mennea diceva a commento del suo record sui 200 che resse 17 anni (e che è ancora record europeo dopo 33 anni) “lo batterà o uno più forte di me che si allenerà come me, o uno forte come me che si allenerà più di me” In fondo lo sport è una cosa semplice. Ma il tennis non è uno sport normale…………

  146. biglebowski by biglebowski

    @giemme

    non ho dato del bimbominkia a nessuno, lo vuoi capire.
    rileggi quello che ho scritto.
    tutto il post, perfavore.

  147. biglebowski by biglebowski

    grazie t.o. per aver spiegato l’ovvio.
    almeno è chiaro chi ha cominciato e uno mica può prendersi degli insulti, immotivati senza reagire.
    tra l’altro mi risulta difficile credere che un attaccabrighe maleducato e facile alle offese gratuite possa essere un educatore sportivo raccomandabile.

    comunque per chiarire con te: non sono un tifoso (tra l’altro il termine non mi piace, è da curva calcistica) particolarmente accanito della errani.
    è una ragazza che ammiro perchè ha superato i limiti che le venivano pronosticati da tutti ( io per primo).
    ormai da un anno sta giocando a grandi livelli, ha raggiunto una costanza di rendimento incredibile e gioca anche dei colpi spettacolari dai quali rimango ammirato. io, ripeto, oggi in una partita strana per i motivi che conosciamo, ne ho visti e ne ho già citati almeno tre da fuoriclasse assoluta.

    il grande rino tommasi dice, provocatoriamente, che anche nel tennis come nel pugilato ci vorrebbero le categorie di peso. e lei combatte contro atlete che spesso la sovrastano dal punto di vista della forza fisica, ma non molla mai. parte in svantaggio di posizione quasi in ogni scambio, sia in battuta che in risposta, e grazie a vorrei sapere da voi quali doti (qualcuna ne avrà) gioca partite pari anche con le più forti.

    ma agli ao avrebbe avuto un tabellone fortunato, nei quattro international che ha vinto non ha battuto nessuno, al roland garros era una pallettara da terra rossa che sul cemento sarebbe crollata e poi non batte le top 10, poi vince con la kerber e raggiunge le semi anche a flushing meadows ma ha battuto l’amica del cuore perchè è cattiva e l’altra è buona, al master gioca una partita memorabile con rad grande e rischia di essere la prima italiana in semi ma cosa volete che sia erano tutte fuori forma, poi, vince perchè le altre si ritirano, , in davis batte hampton 61 62 ed è una pippa, l’altra ci vince al terzo ed è l’eroina ed è arrivata in finale perchè non c’era azarenka mentre l’altra ci è arrivata con merito anche se non c’era serena, nel frattempo è in corsa per un memorabile career grand slam nel doppio e di giocatori senza talento che ci arrivano non ne ho mai visti ecc.ecc.

    sarà che ho questa propensione naturale a prendere la parte dei bistrattati, sarà perchè sono stato un talentuoso senza la sua grinta, ma ogni giorno questo fenomeno mi diventa più simpatica.

    poi penso di essere abbastanza obiettivo per sapere che con quel servizietto non arriverà oltre a dove è già arrivata, che domani parte largamente sfavorita, e che il barcellona è più forte del milan.

    saluti

  148. by fabio

    @giemme
    lascia perdere. non é il caso che un utente rispettabile come te, si sbbassa a rispondere a certa gente che é capace solo di offendere…
    lascia perdere..

  149. by GIEMME

    t.o.:
    Se io scrivo su QUESTO blog dando del bimbominkia, é perché lo do a qualcuno che ha scritto prima di me.
    Questa é COERENZA.
    Se i bimbominkia sono altrove, lo scrivi ALTROVE… Non qua.
    Tu sai che sono sempre educato e pacato con tutti.
    Ma certi atteggiamenti proibizionistici mi mandano in bestia.
    Nessuno si puo` arrogare il diritto di scrivere che NON É IL CASO DI COMMENTARE.. Perché questo é atteggiamento da neo nazista.
    Viva la liberta!

  150. by t.o.

    @Big “Il Barcellona” sono tutti quelli con cui parti sconfitto in partenza. Tutti quelli che ti costringono a cambiare il tuo gioco per cercare di salvare il salvabile. Tutti quelli contro cui sei costretto a giocare cercando di evidenziarne i difetti piuttosto che valorizzare i tuoi pregi. Tutti quelli che giocano così perchè sanno giocare solo così, e giocando così vincono. Tutti quelli che non si preoccupano di chi hanno davanti perchè se fanno solo il minimo di quello che sanno fare non ce n’è per nessuno………..
    Per capirci….Una Camila con una decina di errori in meno a match…….che siano DF o rovesci vincenti fuori di un dito è lo stesso…………hahahahahahhahahahaha

  151. by t.o.

    @GIEMME Perdonami giemme ma il commento di Big era chiarissimo.
    Era lo stesso che ha pubblicato in un altro blog e nulla era riferibile a utenti di questa discussione.
    Praticamente ha messo come premessa “Ogni riferimento è puramente casuale”……come nei film……
    Bimbominkia non era rivolto ne a te ne a me…….se tu che gli hai dato del fascista due volte………Che poi Big poteva evitare di darti del cretino ci sta………ma non ha certo cominciato lui……..poi se volete continuare a beccarvi fate pure……così non sono solo io il “monello” del blog………..

  152. by GIEMME

    ancora insisti con le offese?
    ma non ti vergogni?

    ti ripeto:
    impara a rispettare le opinioni altrui.
    finchè non lo farai, continuero’ a darti del FASCISTA.
    perchè è con i fatti che dimostri di essere quello e null’ altro.
    io faccio gruppo con piu’ di 40 ragazzi e rispetto le opinioni di tutti.
    tu fai gruppo solo col culo sul divano. perchè altro dimonstri di non essere in grado di fare.
    FASCISTA!!

  153. biglebowski by biglebowski

    @ t.o.

    chi è il barcellona?
    l’unico paragone possibile è roger federer.

  154. biglebowski by biglebowski

    ti prego, cerca di cogliere il senso di questa frase, cretino!

    Come diceva qualcuno: ma che ve lo dico a fa’? se i preconcetti sono così radicati continueremo a leggere sciocchezze non solo da parte di qualche bimbominkia, ma anche da chi il tennis lo dovrebbe apprezzare e giudicare obiettivamente.

  155. by t.o.

    @big Mi son preso tanti di quegli “imbecille” e “stronzetto” che sai che me ne frega del tuo Bimbiminchia…..
    Ma visto che a te ti stimo ti rispondo. La mia ammirazione per Sara è sconfinata. Ma proprio per questa Sara.
    Con il servizio che ha ogni vittoria (ad un certo livello) è un miracolo. Come fa una con quel servizio ad essere top ten? Evidentemente ha tutto il resto di livello eccezionale. E per tutto il resto intendo colpi e testa. A me non piace il suo gioco. Ma questo non mi impedisce di amare “L’Atleta”. E’ difficile da capire? E’ come l’Atalanta, o il Chievo. Giocano in serie A. E ci giocano da anni. Per rimanerci non possono permettersi un gioco diverso. Il Pescara aveva un gioco splendido……Ma in serie B. In serie A non se lo può permettere. Massimo obiettivo a Pescara (oggi) è considerato la permanenza in serie A. Per questo considero la permanenza in top ten di Sara un quasi miracolo. E gioisco per questo. Il Milan ha appena vinto con il Barcellona. Per farlo ha dovuto fare una partita perfetta. E trovare un Barcellona nella sua peggior partita degli ultimi anni. Grande Milan. Grande Vittoria. Ma qualcuno si sente di dire che il Milan ha giocato una bella partita? Ha giocato la migliore partita possibile. Ma non penso che un Milanista gioirebbe se vedesse la sua squadra giocare un “catenaccio” come quello che il Milan ha giocato. Ma è chiaro a tutti che quella era l’unica partita possibile. Anche per Sara quella è spesso l’unica partita possibile. E spesso riesce a “Battere il Barcellona”. Ma quello è il tennis che ti piace? A me piace il calcio del Barcellona……

  156. by GIEMME

    bigl:
    cretino lo dici a tuo fratello.

    le offese come sempre partono da te e non da me e cio’ che è scritto è fin troppo chiaro.
    “sarebbe opportuno evitare commenti” è una frase da fascista quale dimostri di continuare ad essere.
    apri il cervello alla liberta’ di opinione una volta per tutte e piantala di insultare chi la pensa diversamente da te.
    non puoi chiedere di bannare alcunchè, se le offese partono sempre e solo da cio’ che TU scrivi!!
    il BIMBOMINKIA, lo hai scritto tu ed è chiaro a chi fosse riferito.
    l’ invito ad evitare di commentare è partito da te!!
    e allora chi va bannato???
    ma chi ti credi di essere?
    il Padreterno?
    io commento cio’ che mi pare caro signore.
    e sopratutto commento le tue opinioni da FASCISTA!
    ti ripeto:
    insisti su questa strada e in me troverai sempre uno pronto a darti del fascista o altro,
    perchè è cio’ che dimostri di essere con i fatti.
    un vero fascista!

  157. biglebowski by biglebowski

    @ giemme

    sei più cretino di quanto sospettassi.
    l’inizio del tuo ultimo commento meriterebbe delle scuse se tu fossi una persona perbene o un educatore quale ti definisci.
    dal momento che non arriveranno, prego gli amministratori di cancellare il commento.
    sono piuttosto sensibile su questi temi, proveniendo da una famiglia anti-fascista che a questa barbarie ha lasciato dei tributi di sangue.

    tutti possono leggere i post precedenti.

    1) ho specificato chiaramente che non erano in risposta a nessun post comparso in questo sito, leggi l’introduzione. mi trovavo a rispondere ad attacchi beceri fatti a sara errani ai quali ho risposto argomentando.

    2) personalmente ho guardato la partita senza preferenze per l’una o per l’altra. ho riportato quello che ho visto o che nella mia modesta conoscenza del tennis ho inteso aver visto, una lezione di tennis da parte di sara errani a roberta vinci : sempre in vantaggio, mai in difficoltà, nel secondo set ho avuto addirittura l’impressione che si vergognasse di vincere più nettamente.

    3) l’osservazione per la quale ti sei piccato relativa ad evitare commenti sull’argomento senza aver elementi mi sembra addirittura banale.

  158. by Tafanus

    Karin Knapp in semifinale a Bogotà. Felicissimo per lei. Merita un attimo di respiro. Troverà Jankovic. Parte sfavorita, ma la Jankovic la partita dovrà vincerla, perckè Karin non gliela regala.

  159. TEUS by TEUS

    Rinnovo i complimenti a Knapp che si è appena sbarazzata con un periodico 6-3 della spagnola che ieri ha estromesso Pennetta. Karin sta disputando un ottimo torneo in Colombia a quanto pare.

  160. by GIEMME

    con il parmesso di qualche presunto “neo fascista dell’ ultim’ ora”…
    vorrei manifestare la mia opinione a proposito del match programmato per domani:
    io do a Sara un 50% di possibilità.
    sostanzialmente concordo su quanto scritto da Stefano.
    Petra non è ancora al meglio della condizione e sara è bravissima nel riuscire a prolungare il piu’ a lungo possibile gli scambi, agendo di conseguenza, contro quello che a tutt’ ora pare il punto debole dell’ avversaria:
    la resistenza fisica.
    va anche detto che sara è sicuramente consapevole del fatto che arrivare in finale in tornei di questo calibro per lei non sara’ tanto probabile in futuro.
    lo ribadisco che vi arriva per mano del ritiro di Vika.
    lei è bravissima nello sfruttare certi corridoi lasciati aperti e sono certo che fara’ di tutto domani per dare battaglia fino all’ ultimo punto…

  161. TEUS by TEUS

    Per evitare ulteriori equivoci ribadisco che un conto è dire temo, un altro dire sono quasi sicuro.
    Come del resto non mi auguro che Sara perda e l’ho anche scritto nel mio primo commento.

  162. by Stefano

    “@ Stefano: “É come se Roberta (che è la più anziana delle due), avesse paura di fare del male una una sua parente stretta … come se un padre avesse paura di fare del male al figlio quando lo allena alla boxe.
    Per questo sono partite brutte (vedi i duelli Serena-Venus), fallose, fatte di errori e in cui entrambe le giocatrici diventano inspiegabilmente attendiste.

    Perfettamente d’accordo, per una volta”.

    Ultimamente pure io mi trovo abbastanza d’accordo con ciò che scrivi: mi costa caro ammetterlo, ma è vero (detto questo, spero non ti monterai la testa …).
    A volte, certe analisi (anche senza l’aiuto dei numeri e delle statistiche) sono pure piacevoli da leggere …

    Domani, purtroppo, perderò la finale, in quanto sarò lontano tutto il giorno in un posto dove non ci sono TV o connessioni wireless …
    Però non penso che Sara prenderà quasi sicuramente una stesa (come con la Sharapova) come ha scritto qualcuno prima di me.
    Anche senza ricordare l’ultimo precedente, Petra in questo momento è in ripresa come fiducia, ma fisicamente è ancora al 60-70% della sua condizione, e gioca sempre il secondo set meno bene che il primo (sintomo che appena la fatica si fa sentire il timing sulla palla comincia a peggiorare).
    Oggi con Caroline ha giocato abbastanza bene il primo set, ma poi, nel secondo, ha cominciato a pasticciare rimettendo di fatto in partita una Wozniacki che fino a quel momento aveva un numero di vincenti quasi ridicolo.
    Se domani Sara avrà pazienza e cercherà di allungare il match il più possibile, secondo me al terzo potrebbe pure diventare favorita.
    Appena la ceca comincia a sudare (malignamente mi verrebbe da dire … come un pollo allo spiedo!), cominciano a fioccare le opportunità sul proprio servizio, e Sara i break alle top players li sa fare eccome.
    Il punto debole di Sara, lo sappiamo tutti, è sempre stato il servizio (ecco perchè se in finale ci andava la Vinci, forse, le quotazioni sarebbero state migliori).
    Purtroppo (per Sara) Petra ha una capacità di risposta paragonabile soltanto a quella di Serena, Masha e Vika: non ci sono altre giocatrici che sanno rispondere meglio al servizio di loro quattro.
    Con Vika abbiamo visto che questa Sara ha lottato, ma ha perso con un parziale abbastanza netto (più netto lo score del duello in se’), con Petra mi aspetto che lo score sia meno bugiardo e che lo scarto sia meno netto, sperando che a fine secondo set la ceca finisca le energie e che Sara possa finalmente far girare la partita.
    Se però la Errani non dovesse riuscire a portare la partita sulle lunghe (ad esempio facendosi continuamente brekkare), temo che il match potrebbe finire molto presto.
    Detto questo, vedo comunque Sara sfavorita per domani, anche se sono molto possibilista sul … “miracolo”.

  163. by GIEMME

    bigl:
    perchè mi sento chiamato in causa?
    perchè non è la prima volta che offendi la mia persona e so benissimo il tuo bombominkia a chi era rivolto.
    visto che qua due soli utenti hanno avuto parole non troppo di elogio per Sara…
    ovvio che da parte mia è frutto della delusione nei confronti di Roberta!

    e poi “in questi casi sarebbe opportuno evitare i commenti”…
    e chi lo stabilisce??? tu?? perchè tu chi sei??

    vedi, se c’ è una cosa che mi sto impegnando a fare da un po’ di tempo, è quella di rispettare le idee altrui.
    impara a farlo anche tu e sicuramente non riceverai piu’ risposte a tono da parte mia…
    il FASCISMO è morto da un bel pezzo… per fortuna!!

  164. TEUS by TEUS

    Per trattamento intendevo come andrà il match secondo me, TAFANUS. Magari poi Sara riuscirà ad allungare la partita spostando molto la Kvitova e, perché no, a vincerla. Molto probabilmente però sarà Kvitova a decidere le sorti della maggior parte degli scambi e, se manterrà il rendimento degli ultimi giorni, ci sarà ben poco da fare (in pratica Errani farà la stessa fine di Rad grande e Wozniacki).

    Anch’io penso che Errani abbia talento tennistico, biglebowski. Ma penso anche che abbia limiti fisici tali da aver già raggiunto il suo massimo livello e che le impediscono di difendersi al meglio contro avversarie molto più potenti. Rimangono solo opinioni.

  165. biglebowski by biglebowski

    perchè ti senti sempre chiamato in causa?
    non hai visto il match?
    in questi casi sarebbe opportuno evitare i commenti.
    dispiace anche a me, ma oggi la lezione di tennis l’ha pagata roberta ( peraltro avrà avuto uno sconto per l’amicizia)

  166. by GIEMME

    bigl:
    “Come diceva qualcuno: ma che ve lo dico a fa’? se i preconcetti sono così radicati continueremo a leggere sciocchezze non solo da parte di qualche bimbominkia, ma anche da chi il tennis lo dovrebbe apprezzare e giudicare obiettivamente.”

    personalmente preferisco apprezzare il BEL tennis di Federer e di Roberta, piuttosto che quello monotono e difensivo espresso da Sara…
    che ci vuoi fare… saro’ anch’ io un bimbominkia che scrive sciocchezze e non capisce un tubo di tennis.
    me ne faro’ facilmente una ragione, dato che ci sei tu, grande esperto!

  167. biglebowski by biglebowski

    camila si è ufficialmente cancellata da florianopolis.
    siamo in “trepidante” attesa di qualche notizia circa le sue condizioni di salute

  168. by Tafanus

    @ Lino: su cosa fondi l’idea che Canila non ha problemi di sudditanza? Su un unico incontro perso dalla Errani per ritiro, o su cosa? Mi sfugge…

    @ Stefano: “É come se Roberta (che è la più anziana delle due), avesse paura di fare del male una una sua parente stretta … come se un padre avesse paura di fare del male al figlio quando lo allena alla boxe.
    Per questo sono partite brutte (vedi i duelli Serena-Venus), fallose, fatte di errori e in cui entrambe le giocatrici diventano inspiegabilmente attendiste.”

    Perfettamente d’accordo, per una volta.

    @ TEUS: “Temo che domani Sara riceverà lo stesso trattamento infertole da Sharapova al RG”

    L’ultima volta che si sono incontrate è stata agli AO, Kvitova ha vinto (come da pronostico), ma ha vinto 6/4 6/4 (che è risultato lontano da una stirata)

  169. biglebowski by biglebowski

    annoio anche voi con un post che ho pubblicato su un altro sito.
    alcune cose sono riferite ad altri utenti, quindi non ci sono risposte a chi ha scritto precedentemente.
    semplicemente non mi va di riscriverlo.

    1) A chi dice che sara non avrebbe talento, consiglio di andare con la mente ad alcuni colpi di classe purissima che le ho visto giocare (spero siano comparsi anche sul vostro televisore) e riflettere su quante e quali giocatrici li hanno nel repertorio. Segnalo in particolare un passante di rovescio al volo lungolinea, uno slice sempre lungolinea di rovescio in corsa ad uscire di difficoltà 11, una smorzata con conseguente pallonetto al volo e mi fermo qui per non annoiarvi, ma se vi rivedete la partita ne trovate altri. Altra cosa che rivela grande talento è ribattere con quella costanza, quella regolarità e quella profondità agli innumerevoli slice di rovescio che robertina le ha proposto anche qua valutando chi altra sarebbe stata in grado di farlo. Lo ho già scritto e lo ripeto: se wilander sostiene che probabilmente solo radwanska ha più talento tennistico di sara, non riuscite a considerare l’eventualità che di tennis ne capisca più di noi?

    2) È assolutamente riduttivo ascrivere la vittoria (dovrei dire le vittorie dal momento che sono 5 consecutive con 9 set a 0, uno non si è giocato) ad una sorta di condizionamento psicologico che roberta soffrirebbe e ad un’altrettanta presunta mancanza di motivazioni che la assalirebbe nella circostanza. Oggi in particolare vinci aveva una “cattiveria agonistica” superiore, anche se in qualche circostanza l’ha male indirizzata. Anche alcuni gesti di scoramento peraltro legittimi lo testimoniano e sarebbe stati diversamente giudicati se ne fosse stata protagonista errani. Le opinioni sono opinioni, ma i numeri raccontano la verità: il gioco di roberta non sfonda quello di sara. alcuni colpi che servono per battere una errani in buone condizioni non sono nel suo repertorio e per questo perde con questa regolarità. molti di questi colpi fanno invece parte del bagaglio tennistico di petra kvitova: in particolare la risposta vincente al servizio o comunque la risposta propedeutica a prendere il controllo e il lungolinea sul diritto di sara che per petra è il diritto essendo mancina. Per questo kvitova è in netto vantaggio negli h2h ed è ampiamente favorita per domani.

    3) Segnalo a chi sosteneva che il 2012 era stato un anno eccezionale che errani, pur toppando clamorosamente il torneo che mette in palio i punti veri tra quelli disputati finora è già settima nella race che tiene conto solo dei risultati del 2013.

    Come diceva qualcuno: ma che ve lo dico a fa’? se i preconcetti sono così radicati continueremo a leggere sciocchezze non solo da parte di qualche bimbominkia, ma anche da chi il tennis lo dovrebbe apprezzare e giudicare obiettivamente.

  170. by GIEMME

    personalmente sono molto deluso.
    premetto che non ho avuto modo di seguire il match dal vivo.
    ma l’ ho vissuto per lungo tempo via score.

    Sara a me non piace.
    è inutile girarci intorno. non le auguro sconfitte e spero che migliori la sua qualita’ di gioco.
    ma le sue partite sono davvero brutte a vedersi.
    è la sintesi di chi ributta tutto di la, aspettando l’ errore altrui….

    Roberta invece, ha classe e talento da vendere.
    è la classica tennista che a guardarla, rimani estasiato dalla variazione del suo gioco,
    pur non avendo molta potenza nei colpi, che ai giorni attuali nel tennis pare essere sempre di maggior peso…

    deluso perchè questo torneo Roberta avrebbe avuto modo di aggiudicarselo,
    con molte piu’ possibilita’ di Sara.
    deluso perchè alla sua eta’, rinunce a tornei importanti delle tds, non ne capiteranno ancora tanti.
    discorso diverso per sara, che avra’ ancora tutto il tempo davanti a se, per vincere anche dei premier ( spero).
    deluso perchè Roberta ha un carattere che la fa svendere al cospetto di un’ amica.
    Sara è diversa. lei lotta col sangue negli occhi, a prescindere da chi si trova dall’ altra parte della rete…
    deluso perchè questi punti sarebbero stati piu’ utili a Roby, che a Sara.

    mi chiedo quand’ è che Roberta imparera’ che un conto è l’ amicizia e un conto la è professione.
    andando a memoria, anni fa Flavia e Francesca, grandi amiche…
    se le sono suonate di santa ragione ad ogni incontro fra loro….

  171. TEUS by TEUS

    Nessuna delle due opzioni, cristian. Lungi da me dal tirarla a Sara e dall’augurarmi prenda batoste o esca dalle top ten. Dico semplicemente quello che penso.

  172. by cristian

    @Teus: sembra che tu la stia tirando a Sara, prima dici “rinvierà l’uscita dalle top 10″ .. poi ” la Kvitova darà lo stesso trattamento che ricevette già dalla Sharapova al RG” .. non ho capito se è una cosa che ti auguri, magari non amando Sara come molti altri, o parli giusto per scaramanzia ( credo più la prima opzione). Comunque per chi aspetta un’uscita di Sarita dalle 10, ne dovrà aspettare di tempo . Brava ancora una volta, sarà tosta in finale, ma la Errani è una belva, mai dire mai.

  173. TEUS by TEUS

    Una Kvitova molto centrata ha appena raggiunto Errani in finale. Temo che domani Sara riceverà lo stesso trattamento infertole da Sharapova al RG. Mi auguro solo che i miei timori non si concretizzino…

  174. Lino by Lino

    Appunto, come già detto, Roberta pareva proprio aver paura, paura di far male a qualcuno, e la tesi psicologica della sorella maggiore vs minore, mi sembra in questo caso molto opportuna.
    la Cattiveria agonistica invece è sempre fondamentale cara roberta, sempre, anche con una sorellina…

  175. by Stefano

    Due brutte notizie:
    la prima è che non sono riuscito a vedere nemmeno un solo colpo di Vinci-Errani (… ho dovuto fare un favore ad un amico …);
    e la seconda è che quando ho scritto dell’effetto-affetto, purtroppo, non mi sbagliavo.

    Non penso sia un problema di “sudditanza psicologica”, o di “sindrome dell’amicizia” … c’è di più: si tratta di una sindrome tipo sorella_maggiore/sorella_minore.
    É come se Roberta (che è la più anziana delle due), avesse paura di fare del male una una sua parente stretta … come se un padre avesse paura di fare del male al figlio quando lo allena alla boxe.
    Per questo sono partite brutte (vedi i duelli Serena-Venus), fallose, fatte di errori e in cui entrambe le giocatrici diventano inspiegabilmente attendiste.
    In questi incontri si viene a perdere la CATTIVERIA AGONISTICA, che a questi livelli è ciò che trasforma una buona giocatrice in una campionessa.
    Se viene a mancare la capacità/volontà di fare del male all’avversaria (naturalmente non in senso fisico), tutto si riduce ad una semplice guerra di nervi, in cui la giocatrice meno emotiva è quella che al 90% poi vince anche l’incontro.
    E per il 70-80% delle volte (forse fanno eccezione solamente il duo Radwanska), la giocatrice più emotiva è quasi sempre fra le due quella più “anziana”, che spesso soffre quella che io definisco “sindrome matriarcale”.

    Ora vediamo un po’ cosa combina Petra …

  176. TEUS by TEUS

    Proprio no, Lino. Camila ha un vulcano dentro (questa è stata la mia impressione la prima volta che la vidi giocare e rimane tale) che prima o poi sono certo erutterà.

  177. Lino by Lino

    purtroppo devo convenire che nel tennis i fattori di sudditanza psicologica contano, e molto, e questa non è una bella cosa per la Vinci..

    Camilla problemi di questo tipo pare proprio non averne 😉

  178. TEUS by TEUS

    Vinci ha confermato i soliti problemi di testa ogni volta che incontra Errani (atteggiamento in campo molto negativo e costante). A questo punto si potrebbe addirittura parlare di sudditanza psicologica. Dispiace ma nel tennis contano, e molto, anche queste componenti che sono quelle più complicate da risolvere tra l’altro.
    Complimenti a Errani che, continuando così, rinvierà di qualche tempo la sua uscita dalle top ten.

  179. by Tafanus

    Purtroppo, come da pronostico (e al netto dell’errore prontamente fatto rilevare di “Vinci-Knapp”), tutto si è svolto come da mio pronostico. Le partite fra amiche sono giocate col freno a mano tirato, sono in genere brutte, e le vince chi riesce meglio ad accantonare per un paio d’ore la sindrome dell’amicizia.

  180. by Tafanus

    Stefano, ovviamente per Vinci-Errani. Mi hai colto in fallo!

  181. Lino by Lino

    Brutta, brutta sconfitta della Vinci, sembrava avesse paura di qualcosa… Nervosissima e completamente nel pallone… Mah..

  182. Lino by Lino

    Partita angosciante, surreale, purtroppo si ripete la partita orrenda dei quarti agli Us Open dell’anno scorso,,,,, Roberta sta giocando in modo non suo, gioca specularmente a Sarita, scambi lunghi, noiosissimi, tutte e due molto attendiste… O cambia testa roberta, o cambia programmazione di tornei, non può NONGIOCARE in questo modo quando incontra l’amica..

  183. by Stefano

    Pronostici per Vinci-Knapp?
    O forse per Vinci-Errani?

    Purtroppo temo che Roberta non riuscirà a giocare al 100% contro Sara: se lo facesse, probabilmente, vincerebbe lei, ma temo che “l’effetto affetto” le faccia tremare un po’ la mano …

  184. by Eugenio

    Lo so Tafanus, infatti prima di tutti quei problemi è arrivata anche nelle top40… Però speravo che prima o poi riuscisse a tornare non dico quella giocatrice ma almeno una da top100…

    Per questo dico che si meriterebbe di tornare tra le migliori…

  185. by Tafanus

    Pronostici per Vinci-Knapp?

    Non riesco a farne. I fatti dicono Errani (classifica, H2H, “cattiveria agonistica). Nei vari incontri fra “sorelle d’Italia”, quella che sembra soffrire di meno della situazione psicologica è Sara. Però, stando a questa settimana, ho visto una Errani tecnicamente all’80%, e una Vinci al 120%. Se Roberta riuscirà a scordarsi che gioca contro l’amica del cuore, la sorella putativa, può farcela. Altrimenti ha già perso. Comunque io tiferò per Roberta: ha meno tempo davanti a se, sta giocando un “tennis delle meraviglie”, e mi piacerebbe vederla in finale.

    E mentre ancora molti di noi parlano dei colpi “leggerini” della Vinci, ecco cosa scrive il sito WTA:

    “…Vinci’s big serve and big forehand – and her lethal backhand slice – were hitting their targets throughout the match against the No.7-seeded Stosur, as she raced through the first set and fought back from 2-0 down in the second set to reach the semifinals in straights in an hour and 18 minutes, 62 64…”

  186. by Tafanus

    Eugenio: la discontinuità della Knapp non è un problema di testa. Karin ha subito in pochi anni due interventi al ginocchio sinistro, e due al cuore. Nove tenniste su dieci avrebbero mollato da un pezzo. Lei ogni volta risorge, testarda, ma è ovvio che debba fare i conti coi suoi problemi.

  187. by Eugenio

    Il problema della Knapp, purtroppo, è la costanza di rendimento… Anche l’anno scorso fece semifinale all’Estoril ma poi non è riuscita a dare continuità a quel risultato… Spero comunque che questa volta ci riesca perché la Knapp merita di stare almeno nelle 100

  188. by GIEMME

    grande Karin.
    bellissima vittoria.
    spero riesca a trovare le energie per arrivare fino in fondo…

  189. TEUS by TEUS

    Abbiamo una superstite a Bogotà: Knapp. E’ da molto che non la vedo giocare ma mi auguro riesca a tornare su buoni livelli in breve tempo (i segnali ci sono).

  190. Lino by Lino

    La Knapp batte la spagnola (ostica) al 3 set, Brava!!

  191. by Stefano

    La Kvitova oggi ha giocato al 70% nel primo set e al 60% nel secondo (come sempre, nell’ultimo periodo …).
    La polacca, invece, mi è sembrata meno combattiva del solito (ed anche un po’ fallosa).
    Francamente, ancora mi domando che importanza abbia il torneo di Dubai per una tennista di vertice: certo, punti, montepremi, fiducia, allenamento … ma se devo giudicare con il metro della presenza del pubblico pagante sugli spalti, direi che vale meno di un ITF americano da 50000 $.
    Detto ciò, secondo me sarebbe stato molto bello domani vedere una Wozniacki contro una delle due italiane, per vedere fino a che punto è salito il loro livello di gioco sul veloce (soprattutto Roberta).
    Trovo che un match del genere sarebbe stato un ottimo test per verificare i progressi della Vinci nell’ultimo periodo.

    Da registrare anche la sconfitta di Francesca con la Ormaechea (chissà perchè non sono sorpreso …), e la vittoria della Voegele contro la Watson (ultimamente le “giovani ribelli” Watson, Stephens, Robson sembrano tutte aver perso un po’ dello smalto che avevano fino a poche settimane fa …).

    Per domani vorrei tanto vedere cosa combinerà la Vinci con Sara: se vince Roberta, forse ha qualche possibilità pure di vincere il torneo (in finale contro … non penso serve dirlo), mentre la Errani, a mio avviso, ha meno possibilità di ambire alla vittoria finale.
    Mi dispiace anche per la sconfitta di Flavia, ma la mobilità (come avevo scritto in precedenza) non è ancora quella che serve per poter fare bene.
    Intanto la Knapp è al terzo contro la Dominguez …

  192. TEUS by TEUS

    Kvitova ha impressionato positivamente anche me oggi, Lino. Ha ancora una condizione fisica da perfezionare ma la pesantezza dei suoi colpi fa davvero paura.

  193. Lino by Lino

    Ho visto tutti gli incontri della Vinci in sto torneo, come anche molti dell’anno scorso (vedi torneo di Dallas e US open), Roberta se continua a giocar così (e ne è assolutamente in grado) arriverà presto nelle top ten, ma può aspirare a raggiungere e superare pure la Errani, Oggi la Vinci vale tranquillamente una top 5-6!
    Ho ancora negli occhi come demolì la Radwanska negli ottavi degli US Open l’anno scorso 😉
    Ha un gioco bellissimo, non sto a far l’elenco dei colpi che anche voi conoscete molto bene, ha un servizio che migliora di giorno in giorno e, finalmente, inizia a rispondere anche in maniera aggressiva, oltre ad esser molto intelligente tatticamente. Una lode anche al suo bravo coach.
    Detto questo, io rimango un super tifoso di Camilla, Roberta subito dopo, adoro l’aggressività e gli anticipi di Camilla 😉 se prendesse anche solo un briciolo della saggezza tattica della Vinci..
    P.s. Penso da giorni che il torneo lo vincerà la Kvitova, ma spero che Robertina mi smentisca 🙂

  194. by GIEMME

    per domani a Dubai semi tutta italiana a partire dalle ore 14…
    e ovviamente per impegni lavorativi non la vivro’ in diretta…
    forza Roberta!!!
    questa finale te la sei STRAMERITATA!!!

  195. TEUS by TEUS

    Anche secondo me, TAFANUS, Roberta meriterebbe la finale perché sta giocando meglio ed è quindi più in forma. Staremo a vedere… conosciamo bene la stranezza di questo sport.

    Flavia deve ritrovare il giusto ritmo di gioco e ci vorrà un po’ di tempo dato il lungo stop.

    Mi sbilancio in una previsione, sottolineando che è solo un gioco: Camila (se l’infortunio alla spalla verrà risolto a breve), a fine anno, sarà la numero tre italiana.

  196. by GIEMME

    buonasera a tutti.

    felice per i risultati di Roberta e Sara!
    domani tifero’ ovviamente Roberta.

    stasera pero’ sono un po’ giu’…
    ho potuto assistere solo al 3° set di Flavia e non tanto per l’ eliminazione, quanto per il gioco mostrato nel 3° appunto, sono un po’ deluso.
    pareva aver ripreso in mano il match nel secondo, confermando bellissimi numeri a suo favore, ma il 3° è stato un vero disastro… in particolare il servizio perso a zero, mi pare con 3 DF…
    che dire…
    un po’ me l’ aspettavo e altrove avevo scritto nei giorni scorsi, che non mi sarei aspettato il botto da parte sua al rientro…
    anche perchè cio’ è sempre improbabile…
    ma vederla cosi’ nel terzo set, mi ha fatto davvero male!
    mi auguro sappia prepararsi al meglio adesso per il prossimo torneo, che se non sbaglio dovrebbe essere Acapulco. mi confermate?

  197. by Tafanus

    TEUS, sono felice che siano in due in semifinale, perchè così è assicurata la presenza di una italiana in finale. Non sono felice per il gioco, perchè nel 99% dei casi gli incontri fra amiche sono bruttissimi incontri, giocati con molta tensione, scarsa cattiveria, e un carico insopportabile di contenuti umani (Schiavone-Vinci, Pennetta-Errani più volte, Errani-Vinci)

    Domani spero che Roberta si sblocchi e giochi come sa, perchè merita questa finale per quanto ha fatto vedere.

    Flavia: è evidente che non ha ancora la partita nelle gambe e nella testa. Sotto 0/3 nel secondo, ha recuperato e vinto il 2° set, ma poi è rapidamente franata nel terzo. Per come la conosco, ha anche, ancora, qualche chilo di rtroppo da smaltire.

  198. Madoka by Madoka

    Come sta giocando la Vinci ! Da stropicciarsi gli occhi !! Oggi anche chip and charge, con la Stosur che non capiva proprio nulla. Domani tiferò per lei.

  199. TEUS by TEUS

    Complimenti anche a Sara che, dopo aver portato a casa un primo set sempre condotto ma che rischiava di complicarsi e perso il secondo volato via in un baleno, è riuscita a rimanere attaccata al match e a spuntarla al terzo.
    Domani ci sarà un derby italiano in semifinale che promette di essere tutto un programma…

  200. Lino by Lino

    Concordo, il manuale del tennis!

  201. biglebowski by biglebowski

    sembra che a fine match stosur si sia avvicinata a robertina per chiederle: “quanto ti devo per la lezione?”

    a parte scherzi, un paio di considerazioni:

    1) non so quanto sia casuale che come già a dallas, vinci riesca a tirar fuori prestazioni superiori alla sua media nei tornei in cui si dedica esclusivamente al singolare.
    io credo che non lo sia: l’età non più giovanissima e le lacune fisico-atletiche e in qualche caso anche temperamentali, condizionano forse le prestazioni in singolare quando si trova a dover impegnarsi sul doppio fronte.
    mi rendo conto che sarà una scelta ardua per entrambe, ma qualche rinuncia dovrà giocoforza essere fatta se è vero che anche il singolare può offrire opportunità impensabili fini a poco tempo fa sia a lei che a errani.

    2) di tutte le tenniste di questa magnifica generazione, roberta vinci è quella che potrebbe avere uno splendido futuro oltre il tennis giocato, come allenatrice, coach o in qualche altra forma che lei volesse considerare. mi auguro che possa diventare un punto di riferimento per il futuro del tennis italiano.

    ovviamente complimenti per queste ultime prestazioni, per la carriera e alla persona.

  202. by Tafanus

    Roberta Vinci, “The Brains”. Testa ma non solo. Freddezza quando ha dovuto recuperare, e un repertorio sconfinato di colpi.Oggi abbiamo rivisto il Manuale del Tennis

  203. by Fabio Massimo

    Roberta Vinci: il gran bel tennis di una volta

  204. TEUS by TEUS

    Ottimo match disputato da Roberta soprattutto dal punto di vista tattico (ha attaccato quasi sempre al momento giusto variando bene il gioco) e vinto meritatamente in due set. Stosur che ricorda per certi versi Jim Courrier (molto muscolare, con poca sensibilità sulla palla ma con un rovescio più scarso e un gioco pù falloso -altrimenti l’americano non sarebbe riuscito a vincere quattro prove del grande slam-) ha dimostrato di essere una giocatrice battibilissima nel momento in cui le viene tolto ritmo e viene messa costantemente sotto pressione. Complimenti comunque a Roberta anche perché sta dimostrando consapevolezza dei propri mezzi negli ultimi tempi e sul campo si nota.

    E ora vediamo come se la caverà Sara…

  205. Lino by Lino

    FANTASTICA ROBERTA!! SICURAMENTE entro le TOP TEN in questo 2013!
    La migliore delle italiane in assoluto!!
    Col gioco!!!

  206. TEUS by TEUS

    Personalmente sono molto interessato e infatti guarderò gli incontri, TAFANUS. Mi auguro che le nostre giochino al meglio delle loro possibilità.

  207. by Tafanus

    Interessa a nessuno il fatto che nel 2.000.000 $ di Dubai ci siano nei quarti due italiane? Eventualmente qualcuno fosse interessato: 0re 11:00 su supertennis.tv Vinci vs Stosur, a seguire Errani vs Petrova

  208. by Tafanus

    Cristian, sarebbe un meritatissimo “premio alla carriera”. In quwesti giorni poi non sta giocando a tennis, ma sta disegnando il campo col righello. Il commentatore anericano di tennistv.com credo sia innamorato perso del suo tennis antico e modernissimo

  209. by GIEMME

    buona sera a tutti.
    sono rientrato solo poco fa e ho appreso delle due splendide vittorie delle nostre S&R.
    appena possibile andro’ ad approfondire.
    mi pare che ci sia ancora in programma la partita di Francesca per stasera.
    spero porti a casa anche lei una buona prestazione…

  210. by cristian

    Grande Robertina, deve assolutamente entrare nelle 10 con quel gioco.

    Intanto Sarita ha appena archiviato il primo set contro la Cirstea, 6-4. Forza!

  211. TEUS by TEUS

    TAFANUS, le mie sono solo impressioni derivanti da ciò che leggo seguite da domande poste, tra l’altro, in maniera serena ed educata. Nessuna accusa quindi come potrai ben notare. Detto ciò chiudiamo questa parentesi e da ora parleremo solo di quello che sarà. Da parte mia non c’è alcun problema.

    Perché mio malgrado? Sono il primo a essere felice se Roberta sta attraversando un ottimo periodo di forma e tranquillo perché non corro il rischio di scambiare i tuoi elogi (a quanto pare li merita tutti) per Vinci per astio per Giorgi.

  212. Lino by Lino

    Sto guardando giocar la Vinci con la Kerber,..come anche nella partita di ieri Roberta è uno spettacolo, e la Kerber come sempre è tostissima! Se avesse sta continuità sarebbe da tempo nelle top ten, ha senza dubbio il tennis più bello fra le italiane.
    E l’adorata Camilla? Ti aspettiamo per Indian Wells!!

  213. TEUS by TEUS

    Torno a ripetere che commento quello che leggo, TAFANUS (ho iniziato a frequentare questo blog dopo Wimbledon e spesso mi è parso di notare nei tuoi commenti vero e proprio astio nei confronti della Giorgi).
    Prendo atto che posso anche essermi sbagliato e aggiungo che sbagli nel momento in cui pensi di essere l’unico a non avere la trombetta perché non è così.

  214. by Tafanus

    Pur gestendo qualche blog di non discutibile successo, non finisco mai di imparare… Oggi leggo:

    “…anche se poi avrei scoperto che il sito della errani non ha un blog…”

    Di grazia, che cosa significa questa frase? I siti non hanno blog. I siti sono una cosa, i blog altra

    GIEMME: oggi abbiamo Kerber-Vinci (16 ora di Dubai, 13 italiana); Cirstea-Errani due incontri dopo.

    A Bogotà Schiavone-Ormaechea, intorno alle 20:30 ora italiana.

    TEUS: hai perso un’altra buona occasione. Ho commentato in termini entusiastici il secondo Petrova-Giorgi, ma evidentemente hai lo sguardo selettivo. Altro fatto: per commentare una partita della Giorgi (con o senza entusiasmo) bisaognerebbe intanto che la Giorgi giocasse; poi che giocasse a livelli di torneo visibili in TV. L’entusiasmo sarà optional. Così come ho scritto della Vinci,e non una ma mille volte, che a volte se vince facile il primo set si addormenta nel secondo, scriverò della Giorgi.

    I toni entusiastici o meno dipenderanno dalla Giorgi, non da me. Io vado allo stadio senza trombetta: se la Giorgi farà una gran partita ne scriverò in toni entusiastici; se farà una partita inguardabile scriverò che ha fatto una partita inguardabile.

    Ti sembra un metodo molto sbagliato?

  215. by t.o.

    @GIEMME Su questo blog molti scrivono su tutte. A maggior ragione sulle italiane. A maggior ragione su un’italiana che rientra da un lungo infortunio. A maggior ragione quando vincono bene o quando perdono male. Ma rimane il sito di Camila. Perciò c’è qualcuno che ha tutto il diritto di parlare solo di Camila. Ha tutto il diritto di tifare per Camila. Ha tutto il diritto di rimanere stupito quando qualcuno gli fa notare che lui parla solo di Camila. Dove dovrebbe parlare di Camila? sul sito della Errani? (anche se poi avrei scoperto che il sito della errani non ha un blog). Proprio perchè è il sito di Camila qui hanno spazio tutti quelli che parlano di Camila. Dai “sapientoni” come noi, a magari il ragazzo che si è innamorato di lei per i suoi occhi o per il suo fisico. Metà dei fans di Gabriela Sabatini non sapevano neanche come si teneva una racchetta in mano. Grazie a lei si sono avvicinati al tennis. Noi abbiamo cento siti dove dimostrare la nostra competenza. Loro hanno solo questo dove manifestare la loro passione. Tennistica o no che sia.

  216. TEUS by TEUS

    Mi baso esclusivamente su quello che leggo, TAFANUS, e posso benissimo avere qualche dubbio che mi porta a chiedere delucidazioni cortesemente (la stupidità è altra cosa). Non vedo cosa ci sia di male.

  217. by GIEMME

    comunque mi ha fatto davvero piacere vedere che in assenza di Camila, su questo blog si sia parlato molto del ritorno di Flavia…
    grazie a tutti.

  218. by GIEMME

    ciao Taf.
    Flavia meriterebbe per l’impegno e anche per il prossimo compleanno…
    un intero vivaio di piante!

    ma oggi non gioca… vero?

  219. by Tafanus

    Giemme, ho fatto una cosa che non faceno da anni: una telefonata ad Euroflora… 🙂

    TEUS: a Napoli dicono “accà nisciuno è fesso”…

    Strano, vero, che questa domanda ti venga in coda ad un thread polemico, vero? Però succede. Se ti fa piacere, faccio finta di crederci. Se l’hai fatta in buona fede, vuol dire che fai millazioni su chi non conosci, visto che di Camila mi occupo da ben prima che spuntassi tu all’orizzonte, visto che seguo il tennis giovanile. Consentimi, TEUS. L’idea che io possa tifare contro Camila, anche la camuffi da domanda, è solo una stupidata.

    Passo e chiudo. Buonanotte a tutti.

  220. by Stefano

    Premetto che ho visto soltanto il secondo set del match di Flavia e 15-20 minuti del match di Sara:
    la Errani mi è sembrata un tantino sottotono (la Goerges nei momenti importanti trova sempre il modo di perdere il punto … e dunque il match), mentre Flavia ha giocato meglio di quanto mi aspettassi.
    Alla Penna manca ancora un po’ di precisione e di agilità negli spostamenti laterali, ma dopo averle visto giocare qualche buona accelerazione sia di dritto che di rovescio, sono abbastanza ottimista per la stagione che verrà.

    Oggi ho visto pure una Kvitova ritornata a giocare malino (ben distante da come ha giocato contro Serena), ma, nonostante tutto ha quasi asfaltato la Hantuchova (Daniela non ha mai vinto contro Petra!), che più passa il tempo, e più mi pare diventare … “leggerina” (come gioco).

    Non ho visto il match della Schiavone, ma temo sempre più che ormai l’abbiamo persa (almeno agli alti livelli a cui ci aveva abituato).

  221. TEUS by TEUS

    Era una semplice domanda, TAFANUS, e non un’affermazione. Forse sei tu che ti senti attaccato ogni volta che parliamo ma ti ribadisco che non è così.
    Penso anch’io di non avere vuvuzela sotto le ascelle se è per questo.

  222. by Tafanus

    TEUS, non sei riuscito a farti mancare un’altra sciocchezza. Chiedi a chi mi frequenta da un po’ più tempo di te: sono stato fra i primi, in rete, a scrivere BENE di Camila, definendola l’unica “prospect” come nuova “Sorella d’Italia”. Tu potevi tranquillamente non conoscere questa cosa, ma potevi tranquillamente risparmiarti la battutina di segno opposto. Mettiti tranquillo. Tiufo Camila come tutti, ma forse con una variante: che non porto la vuvuzela sotto l’ascella. Se gioca bene, lo dico. Se gioca male, lo dico.

    Se questo pere te significa “fare il tifo contro”, hai un problema

  223. TEUS by TEUS

    P.S.: anche Flavia ha vinto dopo sei mesi di inattività… cinque vittorie su cinque oggi delle nostre ragazze. Ottima giornata!

  224. TEUS by TEUS

    Guarda, TAFANUS, che ti ho risposto in completa serenità sottolineando semplicemente la differenza tra un commento fatto dopo aver visto il match e un altro fatto guardando solo il risultato. Tutto qui (nessuna guerra all’arma bianca).

    Non era una provocazione il riferimento al tuo commento sul match di Roberta. Mi piacerebbe commentare insieme a te anche qualche vittoria di Camila sperando che anche a te faccia piacere se comincerà a ottenere qualche risultato importante. O fai tifo contro quando gioca lei?

  225. by t.o.

    L’anno scorso la Arruabarrena vinse Bogotà dopo essere uscita al primo a Calì. Quest’anno ha vinto Calì…..
    Al di la della cabala è davvero una delle più ostiche che le potevano capitare. E’ giù in classifica solo perchè Bogotà l’anno scorso si giocava una settimana prima. Altrimenti con i 280 punti ancora validi sarebbe stata 60°
    Proprio dove è Flavia adesso…….che la notte porti a Flavia la sicurezza di ritrovare se stessa…..e noi accettiamo sin d’ora ciò che succederà domani…………..Un’altra vittoria……Vaiiiiii Flaviaaaaaaaaaaa (scaldo la aaaaa anche per Camila)

  226. by Tafanus

    Ultima annotazione: oggi le sorelle d’Italia sono passate tutte. Persino Francesca che ha fatto di tutto per non farcela!

  227. by Tafanus

    Giemme, ho fatto una cosa che non faceno da anni: una telefonata ad Euroflora… 🙂

  228. by GIEMME

    caxxo t.o.:
    hai proprio ragione…
    chiedo anche a te perdono!! 😆
    pero’ mi pare abbia portato bene a tutte oggi… 😆
    scherzi a parte, pensavo fossi rimasto solo qui a commentare, invece vedo che ci siete…
    grazie ragazzi e buonanotte e tutti.

  229. by t.o.

    @Giemme Quando scrivi queste cose:
    “ho dimenticato di fare i complimenti alle nostre…perdono!!!”
    ricordati sempre l’accento sulla o (ò) senno sembra che vuoi portare sfiga hahahahahhahaha

  230. by GIEMME

    ciao Taf.
    la cosa positiva è che c’è stato un crescendo in tutto il match.
    Flavia è partita in sordina.
    ha perso il primo ma ci stava tutto.
    nel secondo set, al 3° gioco l’ ho vista male… ma poi ha cominciato a prendere confidenza.
    si è cominciato a vedere qualche vincente e qualche buon dritto lungolinea…
    ha iniziato a variare il gioco mettendo sempre piu’ in difficolta’ l’ avversaria…
    la partita si chiude addirittura con un bellissimo ace…
    davvero di buon auspicio!!!
    nel complesso, match disputato decisamente sotto il suo standard, contro un’ avversaria tutt’ altro che di gran talento….
    ma ora conta riprendere confidenza e sopratutto è positivo il fatto di non aver patito il prolungarsi del match…
    grazie Flavia!!!

  231. by t.o.

    Bell’incontro. Bello proprio perchè è partito come doveva partire il primo incontro dopo sei mesi di stop.
    Non è importante chi avesse di fronte. I suo vero avversario erano i fantasmi dei 180 giorni da infortunata.
    E quelli li ha battuti alla grande. Il resto verrà……

  232. by Tafanus

    TEUS, perchè quando parlo io prendi tutto come una guerra all’arma bianca? Anch’io commento partite che non ho visto. Ma commento solo ciò che posso commentare non avendo visto la partita. Poi, anche senza vedere la partita, persino io arrivo a vedere dal livescore che l’incontro è spaccato in due metà che non hanno nulla a che vedere l’una con l’altra.

    Ma sono anche abitutato a leggere fantastiche analisi tennistiche fatte qui, da tanti, sulla base del livescore. Tennistiche, non statistiche.

    Se puoi, prendi una camomilla e datti una calmata.

  233. by cristian

    Graaaaandeeee Pennaaaaa!!!! Iniezione di fiducia per lei…. forza cosi !!

  234. by Tafanus

    Grandissima Flavia! Non che abbia battuto la n° 1 al mondo, ma tornare alle gare dopo sei mesi, con paure fisiche e di tenuta, perdere il primo set, fare punto su punto fino a metà del secondo set, e poi dilagare, vuol dire esserci con la testa e aver superato la paura dei colpi. Il resto verrà.

  235. by Tafanus

    Pennetta-Panova è apparso adesso sul livescore. E confesso di essere molto teso…

    Grande Flavia! Perde il primo set 4/6, ma fino al 3/3 del secondo è sostanzialmente corsa pari. Qui la svolta: un parziale di 10 punti a zero per Flavia, che poi chiude 6/3 con doppio break.

    Non male per uyna che è fuori dalla gara da sei mesi. Pra spero che tenga di polso, di testa e di fisico. Sarebbe un grande inizio.

  236. by GIEMME

    arriva finalmente il break amico!!!
    comunque grande Panova.
    sta disputando una bella partita, senza regalare assolutamente nulla…

  237. by GIEMME

    ultimo turno di servizio, davvero un disastro…
    comunque si vede che è una Flavia a mezzo servizio.
    spero ancora in un passaggio di turno per farle riprendere confidenza.
    ma temo non sarà facile…

  238. TEUS by TEUS

    TAFANUS, quando vedo le partite faccio commnenti specifici, quando non le vedo, considerazioni generali. Quindi credo si possano commentare anche solo i risultati (l’importante è farlo nella maniera giusta). Da quello che mi pare di intuire dai tuoi commenti Roberta ha giocato un gran match mentre Sara è stata aiutata dall’avversaria. Ok, ne prendo atto, e meno male che hanno vinto entrambe.

    Sarei felicissimo, un giorno o l’altro, di leggere un tuo commneto su un match vinto da Camila scritto con lo stesso entusiasmo che hai adoperato per commentare la vittoria di Roberta. Felicissimo perché rimango nella speranza che anche tu, come tutti qui, sarai felice se la “bimba” comincerà a darci qualche soddisfazione importante.

  239. by cristian

    Eccola Flavia!! FORZA

  240. by Tafanus

    TEUS, io per inveterata abitudine giudico solo le partite che vedo, e le nostre le ho viste entrambe. Senza qualche regalo di troppo da parte della Goerges, non ce l’avrebbe fatta.

    La Kuznetsova per 4/5 del match ha giocato da Kuznetsova. Posso assicurarti che la partita (almeno ai miei occhi) non l’ha persa la Kuznetsona, l’ha vinta Roberta

  241. by Tafanus

    Francesca alla fine ce l’ha fatta, ma che fatica! Quasi due ore e mezza e tre lunghi set per aver ragione della qualificata Fichman…

    E fra un’oretta, toccheràa Flavia. Knapp ha travinto. Bene così.

  242. by GIEMME

    ho dimenticato di fare i complimenti alle nostre…
    perdono!!!
    stasera per me è speciale…
    intanto forza LEONESSAAAA!!!!

  243. by GIEMME

    notizia dell’ ultim’ ora…
    Vika si è ritirata dal torneo di Dubai.
    ha ceduto il posto a Suarez Navarro C. (LL)…
    occasione ghiotta per Sara.
    spero la sappia sfruttare fino in fondo.

  244. TEUS by TEUS

    TAFANUS (ribadisco che non ho visto gli incontri), Kuznetsova è una giocatrice in ripresa, deve ancora compiere 28 anni e rimane senz’altro un osso duro da battere. Arrivava però dalle qualificazioni (si portava magari dietro qualche malanno), è un po’ logora e quest’anno sta giocando tanto. Perciò considero più meritevole di segnalazione (infatti l’ho fatto) la vittoria di Errani contro Goerges.
    Credo che le tante vittorie in doppio stiano aiutando molto psicologicamente sia Sara che Roberta. In ogni caso, complimenti a entrambe!

  245. by Tafanus

    TEUS: io ho invece appena finito di vedere il match su tennistv, e posso assicurarti che ho assistito allo stravolgimento di tutte le mie conoscenze tennistiche. Non è stata la Kuznetsova a prendere a pallate Robertina, ma è successo l’inverso.O meglio, nelle battaglie di pallate l’ultima, quella buona, era di Roberta. Kuznetsova ha fatto chilometri come un tergicristallo lungo la linea di fondo, ad inseguire le palle di Roberta. Una di qua, una di la. Corse allungate dal fatto che Sveti cercava quasi sempre di girare di dritto intorno alla palla.

    A metà 2° set, sullo 0/4, Svetlana si è fatta fasciare la coscia sinistra, ma la cosa non doveva essere tanto grave, se al rientro è riuscita a tenere il suo servizio, e a recuperare un break a una Robertina che ha commesso un errore frequente: quello di cambiare gioco dopo l’intervento medico sull’avversaria. Sul 4/2 è rinsavita, ha ricomninciato a giocare come sa, e ha portato a casa il match 6/3 6/2.

    Grande Roberta. Immensa

  246. by t.o.

    Qualcuno si può anche meravigliare. io mi diverto. La classifica di fatto non è tra gli atleti. Sarebbe più giusto dire che la classifica mette in ordine i punteggi. E’come la marea. La mia barca è sempre sulla stessa linea di galleggiamento. E’ la marea che determina se la mia altezza rispetto al molo è più su o più giù di ieri.
    Immaginiamo un’atleta che ogni anno fa sempre gli stessi risultati negli stessi tornei. 16 quarti di finale in 16 international. Avrebbe costantemente 1120 punti (16×70) . Oggi corrisponderebbero alla 53° posizione (casualmente è attualmente la posizione di Francesca). Il 7 gennaio con gli stessi punti sarebbe stata 56°. Il 7 luglio 2012 (il lunedì dopo Wimbledon) 58°. il 3 ottobre 2011 addirittura 51° . Circa dieci posizioni diverse (da 51° a 58°) con gli stessi punti. Eppure questa nostra ipotetica atleta fa ogni anno gli stessi risultati. Ed ha sempre gli stessi punti. E’ perciò suo merito essere 51° piuttosto che 58° (ho verificato solo 5 o 6 date a caso. sono sicuro che con un po più di tempo potrei trovare dei 1120 dal 48° al 62°) Per fare solo un altro esempio.
    Con la classifica del 10 ottobre 2011. Se si fosse stati in prossimità di un GS si sarebbe potuto verificare che Francesca (12° in classifica con 4210 punti) vincendo questo ipotetico GS sarebbe andata a 6205 (l’anno prima era uscita al primo) Carolina (1° con 8005 punti) vincitrice uscente cedendo per infortunio al primo sarebbe scesa a 6010. Maria 2° con 6370 perdendo in semifinale (anziche in finale come l’anno prima) scende a 5870. Tutte le altre top ten possono tranqillamente confermare i buoni o cattivi risultati dell’anno prima. Come vedete. In uno scenario più che normale prendendo di base una classifica reale (10 ott. 2011) con tutte le top ten (quasi tutte) che mantengono più o meno i loro splendidi risultati, la 12° può passare prima in un solo torneo. Oggi (con la classifica di oggi) questo sarebbe impensabile. Eppure, se guardiamo le prime 15 i nomi sono praticamente tutti quelli di oggi. E il 10 ott. 2011 è meno di un anno e mezzo fa. Non è all’epoca delle racchette di legno.
    Perciò diamo al Ranking il valore che ha. E’ solo un modo di organizzare le regole di iscrizione, ed un indicatore di media storica (ad un anno) di rendimento. Ma rimane a tutti gli effetti il migliore metodo che abbiamo. In attesa del prossimo………

  247. TEUS by TEUS

    Non ho visto il match ma considero un’ottima vittoria quella conseguita da Errani oggi perché Goerges è una giocatrice molto ostica e una delle poche a riuscire a mantenere una costanza di prestazioni invidiabile (in pratica non si batte mai da sola) con pochi passaggi a vuoto nell’arco della stagione.
    Complimenti quindi a Sara e alla sua tenacia.

  248. by Tafanus

    P.S.:La partita di Robertina dovrebbe iniziare fra un0ora e mezza, a spanne. Sarà trasmessa in diretta da tennistv.com

  249. by Tafanus

    Mi meraviglio che ci si meravigli del fatto che si possa avanzare in classifica di qualche posizione pur non giocando. Siamo nel mondo della relatività. Non è Camila che è salita, ma un paio di persone che le stavano di poco davanti, che questa settimana non hanno giocato, e che hanno lasciato punti dell’anno scorso.

    Intanto a Dubai: Sara vince una battaglia campale contro Goerges (6/3 4/6 7/5) in una giornata resa difficile dal vento forte.

    L’ironia di Robertina Vinci: “Quando ho visto che avrei incontrato una qualificata ero tutta felice. Poi è uscito il tabellone, e la “qualificata” è… Sveti Kuznetsova”

  250. by GIEMME

    buona t.o….
    per un doppio cosi’ andrei a fare il raccattapalle anche fino a Marte!!

  251. by t.o.

    Un po di considerazioni……in attesa di domani….
    Diverte vedere che con queste classifiche stando fermi si avanza. E’ vero questo? non proprio.
    Senza rimpianti infantili si poteva sperare in una Camila con almeno 70 punti di più.
    Non parlo di passaggi di turno in Australia (che pure non sarebbero stati impossibili), parlo di due finali negli ITF di ottobre/novembre. Li due finali si potevano fare anche con la spalla non a posto di allora. Parlo di finali, non di vittorie. Se Camila le avesse fatte ora sarebbe a 909 punti. Con quei punti il 12 novembre 2012 sarebbe stata in
    68° posizione. E oggi? sarebbe stata in 68° posizione lo stesso. Le magnifiche 10, assommavano il 12 novembre 66.195 punti contro i 66.645 attuali. 450 punti più di allora. Tolti alle altre 90 fa una media di 5 punti a testa. Eppure tolto Doha dove hanno monopolizzato dai quarti, le top ten ne hanno lasciati di punti a disposizione nei 6 tornei più importanti del 2013. Dai quarti in poi una sola top10 (sara) a parigi , 3 a Brisbane, 4 a Sidney e 5 agli australian open. 18.090 punti a disposizione in 6 tornei (dai quarti in su). Le top ten se ne portano via 11.610 lasciandone meno di 6.500 alle under 10. Tutte e dieci le top 10 “beccano” nel piatto ricco e da sole fanno il doppio delle altre 90 messe insieme. I punti si concentrano ancora di più in alto e in basso le classifiche si accorciano. Una settimana giusta e puoi scalare 20 o 30 posizioni in classifica. Se sali perdendo punti, immagina se li fai. Perciò forza Flavia, Forza Camila. Possono essere vicine prima di quanto si possa pensare. e magari frequentando un po gli stessi tornei sta a vedere che non decidano di fare qualche doppio insieme. Se per caso accadesse Giemme lascia moglie e figli e va a fare il raccattapalle in giro per il mondo…………..

  252. by GIEMME

    ciao t.o.:
    he he… so bene che non è roba mia… ci mancherebbe…
    avrei bisogno degli auguri, perchè Flavia suscita in me, delle emozioni talmente forti,
    da influire il mio umore, non per una o due ore durante e dopo un suo match, ma per interi giorni!!!
    è un qualcosa che va oltre il mio controllo, pur non essendo io ormai piu’ un ragazzino…
    ma non è perchè si parla di una donna di bella presenza… è la sua classe che mi provoca tutto questo….
    nei tanti anni vissuti da me a livello sportivo, e ormai sono prossimo ai 46…
    in passato c’ è stato solo un’ altro atleta che ha suscitato in me emozioni cosi’ forti…
    parlo di un certo Marco Pantani…
    tanto che, a seguito della sua scomparsa, ho smesso di seguire il ciclismo professionistico.

    sono attaccato adesso a Camila come se lo fossi ad un boccaglio in immersione,
    nella speranza che un giorno, quando Flavia avra’ appeso la racchetta al chiodo…
    lei possa sostituirla nel mio cuore degnamente…
    diversamente non so se potrei continuare a seguire il tennis come faccio ancora adesso…

    domani per me sara’ come la luce al polo nord…
    tornerà finalmente dopo sei mesi di buio!!!

  253. TEUS by TEUS

    Fuori al primo turno a Dubai Stephens (ha perso in tre set contro Cirstea) e Robson (sconfitta al tie break del terzo set da Putintseva – tennista russa diciottenne che non ho mai visto giocare-).
    Sottolineo questi risultati per ribadire che nel tennis odierno non è per nulla semplice vincere con costanza soprattutto se si è nel circuito da poco tempo. Regola che vale ovviamente anche per Camila.
    Rimango molto fiducioso riguardo al futuro della “nostra bimba” perché, nella settimana “giusta”, potrà benissimo fare tutti quei punti che sfortunatamente non ha potuto fare per guai fisici da novembre a oggi.
    A marzo ci saranno due tornei molto importanti che metteranno in palio tanti soldi e tanti punti: forza Camila! E’ arrivato il momento di fare un altro exploit!

  254. by t.o.

    @giemme Perchè dovremmo farti gli auguri. Guarda che Falvia non è mica “roba tua”. Le siamo tutti affezionati quanto te. Perchè è una che sa vincere e che sa perdere. Una vera signora del tennis italiano. Che vinca o che perda, l’importante è che dimostri da subito di aver mantenuto tocco colpi e classe. Vaiiiiiiiiiii Flaviaaaaaaaaaaaaa

  255. by GIEMME

    sono contento per il nuovo BR… per carita’, ci mancherebbe altro…
    ma sono qui a chiedermi ora, dove sarebbe attualmente collocata senza quel problema fisico!
    avra’ avuto dei vantaggi in passato da qualche buona stella?
    mah, non so fino a che punto, visto il grave lutto in famiglia che l’ ha praticamente fermata due anni fa…
    lo scorso anno ha dimostrato di poter competere anche con tenniste di un certo livello,
    per cui, se non ci fosse stato questo ulteriore stop, chissà a quest’ ora dove si sarebbe collocata…
    di sicuro con questo ulteriore accadimento, non si puo’ piu’ dire che la dea bendata le abbia riservato un posto in prima fila…

    mi consolero’ con il rientro di Flavia, ormai imminente.
    spero che la Panova possa non essere troppo forte per una sua prima vittoria.
    i rientri sono sempre imprevedibili e tutt’ altro che pronosticabili nell’ esito del match….
    fatemi gli auguri… ne ho bisogno!!!

  256. Hector by Hector

    E’ fantastico, Camila trova il modo di salire in classifica senza giocare! Ma la voglia di vederla in campo e’ tanta, per cui mi accontentero’ di vederla salire in classifica grazie ai propri meriti! Dai che devi finire l’anno in una posizione migliore di come l’hai iniziato!

  257. by Stefano

    Scuse pienamente accettate!
    OK, allora aspettiamo di vederla nel deserto californiano!

  258. by Tafanus

    Un valore pratico il ranking ce l’ha, ed è sotto gli occhi di tutti: l’assegnazione delle entry-lists, e delle teste di serie. Che poi tutti i sistemi siano perfettibili non ci piove,

  259. Matteo Veronese by Matteo Veronese

    Chiedo venia agli utenti: sono poco lucido a causa dei postumi influenzali.

    Me culpa, Camila dovrebbe tornare a Indian Wells salvo differenti comunicazioni.

  260. by Stefano

    Sì Eugenio, ti confermo che Indian Wells (4-17 marzo) si trova in California, mentre il torneo di Miami (18-31 marzo) si trova in Florida.
    Tra le altre cose sono separati da circa 3 ore di fuso orario …
    Chi ha scritto l’articolo, oltre a mettere un “potrebbe” che non dice nulla di nuovo, ha anche confuso i due eventi come se fossero uno soltanto …
    Boh …

  261. by Stefano

    A me basterebbe che tornasse in campo al 100% della propria “integrità” fisica.
    Un problema alla spalla, se trascurato o gestito male, può pregiudicare l’intera carriera di una giocatrice, in quanto il dolore potrebbe scomparire per due o tre mesi per poi ritornare senza preavviso magari proprio nel periodo più importante dell’anno.
    Io, nel mio piccolo (mooolto piccolo), ho dovuto smettere di giocare a tennis poichè non riuscivo più a dormire con il braccio sotto il cuscino, visto che appena tentavo di fare forza con i gomiti per alzare la testa … “vedevo le stelle”!!!!!
    Poi, da alzato il dolore scompariva, ma appena facevo qualcosa in cui mi capitava di alzare il gomito più in su della spalla, il dolore tornava.
    E il bello è che mentre giocavo il dolore quasi non si faceva sentire! Nemmeno quando servivo sentivo dolore … ma bastava che cominciassi ad alzare il braccio a gomito chiuso, e subito arrivavano le fitte.
    Il medico mi ha detto che era un problema di “cartilagine logorata” …
    Io so soltanto che ho praticamente smesso di usare la racchetta, ed ora non soltanto dormo con il braccio sotto il cuscino, ma non sento più dolore nemmeno a sollevare oggetti pesanti sopra l’altezza delle spalle.
    Un mio amico, invece, non ha mai giocato a tennis … però si è quasi distrutto la spalla utilizzando il cobra (una specie di tubo ricurvo che utilizzano i pescatori di carpe per pasturare a lunga distanza: in pratica si mettono le boilies [palline esca] dentro il tubo e si sbraccia verso l’alto cercando di farle uscire con la giusta velocità e traiettoria tale da consentire loro di raggiungere distanze anche di 100-130 metri).
    Il mio amico è andato avanti per anni con delle infiltrazioni di cortisone, e soltanto adesso penso abbia capito che quell’attrezzo non lo deve più usare …
    Speriamo che Camila riesca ad arrivare al nocciolo del problema e a risolverlo come ha fatto la Sharapova con il suo movimento al servizio.
    Speriamo soltanto che non debba mettersi a servire come faceva la Dementieva (che però di problemi alla spalla non ne ha mai avuti …).

  262. by Eugenio

    Camila potrebbe essere in campo a Indian Wells, torneo “di casa” che si disputa sul cemento di Miami.

    Non capisco molto questa frase… Indian Wells si gioca a Indian Wells e Miami si gioca a Miami…
    Quindi la Giorgi rientra a Indian Wells o a Miami?

  263. TEUS by TEUS

    Mi auguro che Sergio e Camila in questo periodo di riposo forzato abbiano lavorato innanzitutto sull’aspetto tattico visto che è proprio tatticamente che la “bimba” dimostra di essere ancora acerba.
    Su superfici particolarmente veloci il gioco spregiudicato di Camila può portare a ottimi risultati (non è infatti un caso che il suo exploit sia avvenuto a Wimbledon) ma sulle altre superfici bisogna essere in grado di sostenere palleggi prolungati senza fretta di chiudere e soprattutto limitando il più possibile gli errori gratuiti.
    Mi auguro anche abbiano provato una battuta leggermente più lavorata che dia la possibilità di avere percentuali migliori sia sulla prima che sulla seconda palla.
    Peccato per questo infortunio che crea problemi ormai da mesi… Chissà che non ci siano anche aspetti positivi però derivanti da una pausa che potrebbe anche permettere a Camila di tornare in campo con nuove consapevolezze.

  264. by Stefano

    “… Se il recupero alla spalla dovesse procedere come previsto, Camila POTREBBE essere in campo a Indian Wells, torneo “di casa” che si disputa sul cemento di Miami …”.

    OK, ma non si potrebbe togliere quel “potrebbe”?
    Come sta Camila?
    Il recupero sta procedendo bene, oppure ha ancora dolore?

    Qualche notiziola in più non sarebbe affatto sgradita …

    Tornando al discorso “ranking”, mi trovo molto in linea con quanto scritto da t.o., e concordo anche con l’analisi di biglebowski.
    Ci tengo solanto a ribadire che, non contesto il metodo utilizzato per stilare le classifiche (che non è uguale tra WTA e ATP, visto che con quest’ultimo mi sembra di aver letto che la Kvitova avrebbe terminato il 2011 da n°1), ma la considerazione che noi (inteso come appassionati che seguono il tennis) abbiamo di questo numeretto.
    Non diamogli troppo peso, non attribuiamogli un valore reale che invece non ha.
    Oggi, per esempio, Camila ha ottenuto il nuovo best ranking … nonostante sia ferma dagli AO di gennaio, ed il suo attuale stato di forma (non ha ancora vinto una partita in questo 2013!) non sia certo quello di una n° 73 del mondo.

Leave a Reply