Camila Giorgi parteciperà all’ITF da 75.000 dollari di Phoenix, in Arizona, in programma dal 5 all’11 novembre sul cemento del Phoenix Country Club. Al Goldwater Women’s Classic Camila risulta iscritta come testa di serie numero 1. La entry list del torneo comprende, al momento, altre 4 top100 oltre Camila: Karatantcheva, Davis, Puchkova e Oudin.

Camila Giorgi is ranked #1 in the maind draw of the Goldwater Women’s Classic in Phoenix, Arizona. The tournament take place in november, from 5th to 11th, on hard courts.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Camila torna in campo: gli appuntamenti di gennaio
    Camila torna in campo: gli appuntamenti di gennaio
  • Wta Linz, forfait di Camila
    Wta Linz, forfait di Camila
  • US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
    US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
  • Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
    Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo

69 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by Tafanus

    Oddio, ls mission no!!! Mi ricorda troppo i bignamini del “Giovane Manager” della Franco Angeli Editore!

  2. by Tafanus

    @ Maedo Matteo Veronese: complimenti! vedo che per una volta ha cancellato non solo le risposte agli insulti, ma anche gli insulti. E’ un progresso, e lo dico senza ironia…

    Vedo che nella foga è sparita anche un’analisi molto interessante che mostrava a che posizione di classifica si trovavano a 21 anni quelle che poi avrebbero raggiunto la prima posizione in classifica, almeno pwer una settimana in carriera. Peccato!

    Magari per qualcuno che si occupa di numeri nel tennis poteva essere interessante…

  3. by t.o.

    @ tutti. ma quanta bella carne è messa sul fuoco in 36 ore che mi allontano………..( questa è una battuta, serve per sdrammatizzare, e per inserirmi in discorsi che mi interessano e in cui non sono potuto intervenire prima)

    Il calendario di Camila…….vado contro corrente (sennò che gusto c’è) ma “motivo il motivo” (è cacofonico ma mi diverte) (scusate se spiego dopo ogni frase se una cosa è seria, è una battuta od un semplice calembour….ma visto che qui ormai tutti sono disposti a farti causa per una frase interpretata male cerco di tutelarmi mettendo le note di lettura).

    Io stilerei un calendario per step. Si fa così nei piani di sviluppo di qualsiasi operazione.

    Mission, strategia, tattica. La seconda è sempre conseguente alla prima e la terza alla seconda.

    Se la mission è entrare nelle prime 50 prima di aprile impostiamo il primo step agli Australian open.

    Visto che in linea teorica Camila con: molta forma , molta fortuna nei sorteggi, grazie (perchè no?) anche a qualche ritiro (perciò ce le ho messe tutte), potrebbe arrivare anche ai quarti (E’ un ipotesi. Non è ne una previsione ne un pronostico. Semplicemete è: POSSIBILE) se ciò avvenisse…….e ripeto ” se ciò avvenisse” Camila si troverebbe con 1300/1500 punti (dipende da cosa fa in questi ITF 2012 e nei primi tornei 2013)

    Questo non è impossibile. E’ molto improbabile ma non è impossibile.
    Se ciò accadesse avrei una Camila tra il 40° e il 25° posto. Solo a quel punto deciderò opzione A o opzione B. Raggiunta la Mission potrò cambiare strategia. dire oggi se faro ITF o WTA è tempo perso.

    Le atlete hanno 6 settimane per iscriversi ai tornei e dire oggi che farò senza sapere dove sono in classifica mi sembra se non stupido …..almeno illogico.
    IO CREDO IN UNA CAMILA NELLE 50 (ALMENO) DOPO AUSTRALIAN OPEN. ( così non si “lucra” sul fatto che non voglio fare pronostici).

    Io parlo di Sara, di Roberta, di Francesca come di Maria o di Serena o di Romina, o di Rad grande o di Victoria o di Coco, o di tutte le tenniste del mondo. Posso farlo in decine di siti dedicati al tennis o allo sport in generale (e molti di noi lo fanno). Quando lo faccio da questo blog lo faccio perchè Maria, Romina, Sara e tutte le altre entrano nel “cono di interesse” di Camila Giorgi. Non avrebbe senso sennò scrivere in un sito che si chiama “Camila Giorgi.it”.
    Questo sito perciò guarda tutto il tennis femminile , ma da un punto di vista ben identificato. Quale?…..Prova a vedere perchè il sito si chiama così e non Tuttoiltennisminutoperminuto.it

    E’ giusto, come viene detto spesso, che nel sito della (faccio un esempio) Juventus si possa parlare anche di Milan, (specialmente se il milan gioca la finale della Coppa dei Campioni). Ma non si può chiedere di dare al milan la stessa attenzione che si da alla Juventus (se nel sito della Juventus ci troviamo) E’ anche legittimo l’incoraggiamento degli utenti ad occuparsi anche di altre squadre di serie A, Ma detto una volta abbiamo capito, detto due volte abbiamo anche capito meglio e detto tre volte abbiamo capito di più. Ma se si insiste poi bisogna rispondere come si risponde ai Testimoni di Geova quando ti suonano al campanello per il dodicesimo sabato consecutivo alle 8 del mattino. SE VOLEVO ABBRACCIARE UN’ALTRO CREDO TE LO AVREI DETTO PRIMA. LA TUA FEDE E’ BELLISSIMA, LA RISPETTO, MA PER FAVORE IL PROSSIMO SABATO SUONA ALLE 11 PERCHE’ IO IL SABATO VOGLIO DORMIRE.

    Questo continuo invito a “redimerci” ed elevarci a missioni tennisticamente più nobili lo abbiamo capito. Ci fa piacere che qualcuno ci comunichi che su un sito sicuramente più serio, più obiettivo, più generalista è stato postato un link che ci può interessare. Se vogliamo andarlo a vedere clikkiamo quel link. se vogliamo interveniamo anche nel dibattito. Ma posso continuare a scrivere dentro il sito Camila Giorgi.it del mondo del Tennis visto dalla parte di Camila Giorgi? possiamo continuare a farlo senza sentirci dire ogni volta Fan Club. Ebbene si. Siamo un Fan Club!!!!! Se non lo fossimo il sito si chiamerebbe: “Tennistetrala100°ela50°posizione.it” o Tennisdomani.com, o chissàchilosa.org. Invece si chiama Camilagiorgi.it Un dubbio che ci piace questo nome ti viene?

    Qualcuno ha il dubbio su chi sia il destinatario nascosto di questo post?

    Sbagliato….. è ANTONELO. Di lui si che sento la mancanza VAMOS CAMILAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  4. by cristian

    best ranking per Camila: #77!

  5. by Tafanus

    Giemme, pubblicata la lista degli head-to-head di quest’anno, e i rapporti win/loss delle otto del master. Come era immaginabile, Williams favorita su tutte, Errani sfavorita su tutte. Ma per la Errani, contro pronostico, potrebbe esserci qualche punticino in più del minimo sindacale. Buonanotte

  6. by GIEMME

    oddio Taf…
    povera Flavia.
    speriamo che rimargini presto.
    Flaviaaaaa AUGURIIII!!!!

  7. by Tafanus

    P.S.: Flavia dice che il suo polso migliora rapidamente. E’ uscita dall’ospedale, ed è nella sua casetta in Svizzera… Ma per guardare la fotina del polso, che allego, ci vuole un certo stomaco…

    http://i.imgur.com/NAo1K.png

  8. by Tafanus

    Lukas, grazie per il tuo benevolo consenso.Io non mi sento attaccato, e, just in case, non me ne fregherebbe più di tanto. Credo di avere spalle robuste, e il vittimismo non rientra fra le mie specialità.

    Ma giuysto per ristabilire i fattoi, ecco il testo del tuo commento:

    …per rispetto a chi ha creato e gestisce un blog monotematico su Camila Giorgi preferisco parlarne su altri portali più generici

    Mi piacerebbe che eventuali mancanze di rispetto verso il carattere “monografico” di questo blog, dove saremmo vincolati a parlare sempre e solo della Giorgi, anche a settimane o mesi dalla prossima o dalla passata partita, fossero Brumana o Veronese. Che ne dici?

    P.S.: Ricordati di fare una ramanzina anche a Tommaso e Giemme, che hanno osato parlare di Pennetta, Schiavone ed Errani… Suil blog della Giorgi!

  9. by Tafanus

    Giemme, il regolamento di FedCup dice che la deadline per la comunicazione dei nomi delle giocatrici è 10 giorni prima dell’inizio della gara. La Fed inizia il 9 febbraio, quindi Barazzutti ha tempo fino al 31 gennaio. E nessu capitano è così fesso – anche se ha già in testa la formazione – di comunicarla con forte anticipo, per non dare riferimenti alla squadra avversaria prima del tempo…

    http://www.fedcup.com/en/results/tie/details.aspx?tieId=100019085

  10. by GIEMME

    si Tommaso.
    É possibilissimo oltre che auspicabile che alle convocate venga detto anche molto prima, rispetto alla data ufficiale, in modo da rivedere i loro singoli programmi…
    Due settimane mi sembrano effettivamente poche…
    ma questo pero` non ci é dato di saperlo…

  11. by Tommaso

    Penso che Barazzutti, nel caso in cui pensasse di convocare Camila, sapendo che dovrebbe organizzarsi una trasferta intercontinentale (e dubito che la Federazione organizzerà e pagherà volo e albergo), contatterebbe Sergio e Camila per tempo, e non due settimane prima…

  12. by GIEMME

    ce ho!!!
    Per Biella Fed cup 4/5 febbraio 2012,
    Barazzutti rese noto l` elenco delle convocate al 23 gennaio.
    quindi SOLO meno di due settimane prima….

  13. by GIEMME

    non so esattamente quando ci saranno le convocazioni, ma direi che è ancora troppo presto.
    comunque, polso di Flavia permettendo, direi che Camila potrebbe prendere a giusto titolo almeno il posto di Francesca…
    ma col Barazza, non è mai detto.

    intanto sono stati definiti i sorteggi per il master.
    Sara è nel gruppo bianco, in compagnia di Maria, Agnese e Petra.
    evitata Serena, ma per il resto, penso che sia davvero un sorteggio per lei molto ostico.
    come avevo detto tempo fa, il master non è un premio fine a se stesso, ma bisogna anche disputarlo e a questo punto per Sara, la vedo dura portare a casa anche solo un match.
    sopratutto se il problema fisico non sara’ nel frattempo rientrato completamente…
    auguri.

  14. by Lukas

    Tafano te parla pure di che ti pare, non sentirti sempre attaccato. E se le discussioni che si fanno sul tema ti sembrano il teatro dell’assurdo ti posso consigliare io un paio di siti generalisti sul tennis che fanno al caso tuo, tutte discussioni attuali, non ti preoccupare non si parla dei tornei del prossimo anno.

    A proposito di tornei del prossimo anno, biglebowski hai perfettamente ragione, se arriva la chiamata in Fed Cup è evidente che dovrebbe cambiare di conseguenza la programmazione del mese e la puntata in medio oriente diventa possibile, almeno geograficamente parlando.

    Non ho mai seguito la Fed Cup, sapete dirmi quando vengono annunciate le convocazioni per febbraio?

  15. by Dago

    Matteo ha più volte ribadito che su questo blog si può disquisire tranquillamente di tennis utilizzando,però, un linguaggio moderato:non sono ben accette provocazioni e stupidi screzi.Quindi credo non ci sia nessun problema nel citare altri episodi tennistici.

    A tal proposito,dopo tre anni a secco,la bacheca della Venere nera,come la definiva il mitico Clerici, è tornata ad arricchirsi:Venus vince,come da pronostico, contro una giocatrice “anomala” come la Niculescu,che gioca con buona continuità atipici chop di dritto e slice.
    Speriamo che nella prossima stagione quella maledetta sindrome di Sjogren le permetta di giocare con più continuità ad alti livelli.

  16. by Tafanus

    Lukas, il tennis non è un mondo chiuso intorno alla Giorgi, anche se è il blog della Giorgi. Ma quando si parla di squadra di FedCup devi uscire dal recintino, perchè la cosa non riguarda più solo la Giorgi, ma anche tali Errani, Vinci, Pennetta, Schiavone… O no?

    Ma allora cosa abbiamo fatto quando anche quando abbiamo trattato di qualsiasi altra giocatrice? Guarda che il tennis è uno sport individuale, dove però ogni giocatrice, anche se disputa incontri individuali, gioca contro altre. Delle quali bisognerà pur parlare. Non gioca contro un muro, la Giorgi.

    E’ peccato mortale?

    Ma allora ogni volta che è uscito un tabellone, e ci siamo messi a disquisire di pronostici, di pregi e difetti delle avversarie, abbiamo fatto peccato mortale?

    E quando sul sito di un partito entra qualche commentatore di colore diverso, per esprimere EDUCATAMENTE la propria opinione, lo chiamiamo troll e lo denunciamo alla polizia postale?

    No, amico, proprio non hai odea della differenza che corre tra un blog e un fan-club.

    E per chiudere: non pensi che un sito dove per mesi e mesi non si faccia altro che incrociare i commenti omologati di dieci persone – sempre le stesse – e sempre su Camila Giorgi, anche quando non c’è niente da dire, sia una cosa ai limiti del teatro dell’assurdo? Come parlare adesso se a fine aprile dovrà giocare a Fez o all’Estoril?

    P.S.: Se non è di troppo disturbo dirlo sul blog della Giorgi (che è pur sempre, credevo sbagliando, un luogo di incontro di appassionati di tennis), posso informare che Andrea Seppi ha vinto il torneo di MOsca battendo Bellucci in recupero, e che da domani salirà al n° 22?

  17. by GIEMME

    ho dato una veloce occhiata al calendario 2013.
    non faccio programmi perchè lo considero un gioco in cui andrebbero inserite troppe variabili organizzative, cui noi non siamo sicuramente al corrente.
    ma quello che mi interessava era l’ itf di Biella, che è l’ unico torneo che mi darebbe la possibilita’ di vederla dal vivo,
    a parte la Fed Cup.
    teoricamente se Camila si fermasse ai primi turni di Wimbledon ( che non le auguro assolutamente),
    potrebbe onorare una trasferta in Italia, facendo prima Biella, per poi spostarsi a Palermo la settimana successiva.
    in seguito avrebbe due settimane di riposo per andare successivamente a Stanford.
    ma forse questo è Fantatennis…
    Camila a Biella, chissa’ mai se ci verrebbe…

  18. by Lukas

    Tafano non è che le “crescenti inesattezze” derivano dal fatto che proprio non leggi quello che scriviamo? 🙂

    Brave Roberta e Sara, mi piacerebbe discuterne, ma per rispetto a chi ha creato e gestisce un blog monotematico su Camila Giorgi preferisco parlarne su altri portali più generici.

  19. by Tafanus

    E mentre noi ci occupiamo di quale torneo giocherà Camila il 22 Aprile 2013 (se Fez o Estoril), il sito WTA dedica un lungo articolo a Sara Errani, e al fatto che sarà – nell’epoca del master basato sul format del “round robin”, la quinta giocatrice ad entrare nel master sia in doppio che in singolo (ho ripreso e tradotto anche in italiano l’articolo).

    Nel frattempo, nessuno si è accorto che Roberta Vinci ha ufficialmente conquistato, insieme a Nadia Petrova, la qualificazione per l’ultimissimo torneo del 2012, il “Tournement of Champions” (il c.d. “masterino”) che si svolgerà a Sofia fra otto giorni.

    Anche qui c’è un bell’articolo sul sito del Tournement of Champions”:

    http://sofia-tennis.bg/en/news/Sofia-Field-Filling-Up-Petrova-Vinci-Qualify-122

  20. by Tafanus

    Vedo che il giochino di fare il calendario per Camila per il 2013 (scusate se dissento, ma mi sembra sterile) va avanti con crescente entusiasmo, e anche con crescenti inesattezze.

    Per esempio, qualcuno da per scontato che in Australia entrerà quasi dappertutto mel main-draw di diritto.

    Vorrei ricordare che in Australia entrerà di diritto solo negli Australian Open, mentre per il resto più che una certezza parlerei si speranza.

    La classifica della Giorgi gira in questo momento (punto più, punto meno) intorno alla 80ma posizione. E queste sono stata, nel 2012, le “last direct acceptance” nei tornei australiani:

    Brisbane: 72
    Auckland: 71
    Hobart: 63
    Sidney: 25

  21. biglebowski by biglebowski

    se l’obiettivo è quello di giocare più partite possibili prima degli ao dopo la sosta invernale, la scelta di fare qualificazioni in australia mi sembra saggia per provare ad arrivare con qualche match nelle gambe e fare punticini importanti.
    ritorno in usa.
    il 4 febbraio potrebbe arrivare la convocazione in fed cup; se sarà così una puntata negli emirati potrebbe aver senso, anche per abituarsi a vivere fuori casa e assaporare l’aria del circuito.
    poi due mesi a “casa” e scontata la scelta dei tornei americani, dove dovrebbe ragionevolmente entrare nei main draw.
    la lunga campagna europea potrebbe iniziare da fes o da estoril, madrid è un ottimo test per roma dove spero abbia classifica per entrare o in caso contrario una wc mi sembra ovvia.
    a seguire rg, tappa negli usa e tornei sull’erba prima di wimbledon.
    mi fermo qua, il resto mi sembra abbastanza scontato torneo in più o meno.
    ci sono solo 250 punti circa da difendere fino a wimbledon e 340 nello slam inglese.

  22. biglebowski by biglebowski

    se è un gioco, perchè no

    1/1 quali brisbane (LDA 2012 72)
    7/1 quali sidney (LDA 2012 25)
    14/1 Australian Open

    4/2 convocazione FED CUP

    11/2 doha (LDA 2012 69)
    18/2 quali dubai (LDA 2012 33)

    4/3 indian wells
    18/3 miami
    1/4 charleston

    22/4-29/4 fes oppure estoril
    6/4 madrid (LDA 2012 57) sperando di entrare oppure quali
    13/5 rome (wc main draw sperando non serva)

    26/5 Roland Garros

    giugno un paio di tornei sull’erba da decidere

    24/6 wimbledon

  23. by GIEMME

    ma si dai, resettiamo tutto e andiamo oltre. In fondo sono ormai affezionato a tutti voi…
    Non ho ancora avuto modo di guardare la stagione prossima. Ma solo per poterla vedere dal vivo, mi piacerebbe che venisse a Biella.
    É forse l` unico torneo a me accessibile. A Roma non riuscirei ad andare di sicuro…

  24. by Lukas

    @Tommaso

    Senza considerare tutto quello che non hai considerato tu:

    1 gen WTA AUCKLAND
    2 gen WTA HOBART
    3 gen GS AUSTRALIAN OPEN
    4 feb ITF MIDLAND
    5 feb WTA MEMPHIS
    6 mar WTA INDIAN WELLS
    7 mar WTA MIAMI
    8 apr WTA CHARLESTON
    9 apr ITF DOTHAN
    10 apr WTA ESTORIL
    11 mag WTA MADRID
    12 mag WTA ROMA
    13 mag WTA STRASBURGO
    14 mag GS ROLAND GARROS
    15 giu WTA BIRMINGHAM
    16 giu WTA EASTBOURNE
    17 giu GS WIMBLEDON
    18 lug WTA STANFORD
    19 lug WTA CARLSBAD
    20 lug WTA WASHINGTON
    21 ago WTA CINCINNATI
    22 ago WTA NEW HAVEN
    23 ago GS US OPEN
    24 set WTA SEOUL
    25 set WTA TOKYO
    26 set WTA BEIJING
    27 ott WTA OSAKA

    – Ad inizio anno le farei fare entrambi i tornei pre-AO per il semplice motivo che a farne solo uno, se poi disgraziatamente arriva ad Auckland (o Brisbane) entra al volo nel main draw e perde al primo turno, avrebbe poi una sola partita nelle gambe prima dello slam, il che mi parrebbe molto male perchè ha dimostrato di ingranare alla distanza. Preferirei facesse Auckland e Hobart anzichè Brisbane e Sydney semplicemente perchè ha più possibilità di un ingresso diretto nel MD.
    – Dopo gli AO c’è una settimana di vacanza forzata, non ci sono tornei WTA nè ITF americani papabili
    – Alla settimana 6 dell’anno opterei anche io per il 100K americano. L’alternativa sarebbe saltare Midland e Memphis e affrontare la trasferta mediorientale Doha + Dubai. La trasferta però appare rischiosa nel senso che in entrambi i premier dovrebbe fare le qualificazioni e i tabelloni sono durissimi, la scelta di Midland + Memphis è molto più prudente.
    – La settimana dopo Memphis fa pausa perchè Acapulco sulla terra nel bel mezzo dei tornei sul cemento è da evitare e la trasferta andata e ritorno in Malesia manco a parlarne
    – IW, MIAMI e Charleston sono obbligatori
    – Poi tra la settimana 15 e 17, io la farei andare a DOTHAN a difendere il titolo, perchè iniziare la stagione sul rosso ad inizio aprile mi parrebbe eccessivo, soprattutto per una che vive a Miami. In alternativa può saltare DOTHAN e cominciare la stagione rossa da FES (Marocco) per poi spostarsi in Portogallo (Estoril).
    – Stagione sul rosso: 5 tornei possono sembrare tanti, ma Roma e Madrid hanno tabelloni proibitivi, il rischio di uscire subito è presente, a Madrid neppure è sicura di entrare, io li tenterei tutti, tanto a casa comunque non può tornare prima del RG. Se le serve una pausa salterei Madrid.
    – dopo il RG può tornare a Miami e staccare qualche giorno ma solo se perde nella prima settimana (onestamente è probabile che accada)
    – 2 tornei sull’erba come nel 2012 per preparare Wimbledon ci vogliono, quest’anno ha fatto 2 ITF, l’anno prossimo io farei i 2 WTA britannici che può sicuramente fare senza qualificazioni
    – Stanford, Carlsbad e Washington sono gli ultimi tornei dove le varranno i punti di Wimbledon di quest’anno, quindi se l’inizio stagione è andato così così saranno l’ultima spiaggia, li metterei in conto.
    – Finale di stagione identico a quello di quest’anno. Sì preferisco sempre Seoul a Quebec City e Osaka è più abbordabile del Lussemburgo, poi è già lì.

    4 Slam, 21 Wta e 2 ITF, sono tanti, ma è un anno chiave. Le qualificazioni rischia di farle solo a Auckland/Hobart e a Madrid, il dopo Wimbledon è un grosso punto di domanda uscendole 340 punti di botto.

  25. Madoka by Madoka

    oggi Venere ha vinto la sua partita facendo 15 doppi falli, ha servito 16 volte, quindi è partita 0-15 in quasi ogni turno di servizio, oppure se vogliamo dirla diversamente ha regalato 4 giochi alla petkovic…

  26. by Tafanus

    Giemme, sono sicuro (e non sono ironico) che certi approcci ti indignino sia che siano riferiti a te, sia che siano riferiti ad altri. Buonanotte

  27. by t.o.

    @GIEMME Il tarlo a quanto pare ha bucato il legno. GIEMME!!!!!!!! NON DAVO DEL PRESUNTUOSO A TE!!!!!!!!!!!!!

  28. by Lukas

    come anche Lukas che scrive: ” mi fanno ridere quelli che…”
    io non debutto mai con certe frasi.

    Veramente ho debuttato con “Mi fa ridere la convinzione che…” il soggetto che scatena l’ilarità è “la convinzione”. Se ti sei sentito chiamato in causa mi scuso.

  29. by Tommaso

    Senza considerare considerevoli cambiamenti in classifica, quali/MD, eventuali influenze

    GEN: Auckland, AO
    FEB: (FED CUp) – altrimenti Midland (ITF 100k) e Memphis
    MAR: Indian Wells, Miami
    APR: Charleston, nella seconda metà un Itf da 75k, 100k in europa, su terra
    MAG: Roma, RG (rientro a Miami)
    GIU: (riposo a Miami) Herogenbosch, Wimbledon
    LUG: Carlsbad
    AGO: Cincy, New Haven, US Open
    SET: Seul, Tokyo, Pechino
    OTT: Lussemburgo
    NOV:
    DIC:

  30. by GIEMME

    t.o:
    qui non si parla di religione, in cui tutto è “prendere o lasciare”.
    qui si parla di sport, in cui ognuno è libero di dire la sua.
    io a suo tempo ho visto un tabellone a Quebec, alla portata di Camila.
    e sottolineo, che non ho mai detto che vi avrebbe vinto.
    ho solo detto che sicuramente avrebbe fatto bene.
    poi ho visto una uscita al primo turno a Seoul, per mano della lep.
    uscita che non gli ha ripagato ne spese ne tempo perso.
    questi a mio avviso sono fatti cui sono stato tacciato di presunzione.
    vedi, io amo Camila almeno quanto te, e ho una grande stima in papa’ Sergio, sicuramente oltre la media dei sostenitori di sua figlia…
    siamo qui a scrivere tutti per la stessa causa.
    tutti noi vorremo vedere Camila vincere a mani basse.
    ma credimi, certe frasi, a me non vanno giu’, ne dette da te, ne da nessun altro.
    e questo solo per il fatto che io abbia scritto che “la loro scelta si è rivelata errata”…
    mi sembra un attimino troppo.
    come anche Lukas che scrive: ” mi fanno ridere quelli che…”
    io non debutto mai con certe frasi.
    non lamentiamoci se poi su questo blog puntualmente partono le polemiche…
    e come detto prima me ne tiro fuori…
    ciao.

  31. by Lukas

    Ma infatti a posteriori chi le guarda più, qui le discussioni durano il tempo di un post. E’ solo curiosità nostra per vedere chi gli stila un calendario possibile e chi invece mette giù un elenco a c**** con una trasvolata oceanica a settimana. 🙂

  32. by Tafanus

    Lukas, non ne esce niente, perchè non puoi sapere a posteriori cosa sarebbe successo su proposte di programmazione non seguite. Questo sarebbe “fantatennis”, ma per me l’età de3i videogames et similia è passata da un pezzo. Però vedo quello che è successo alla Flipkens

  33. by t.o.

    @GIEMME riguardo allo sport giovanile, durante il periodo in cui mia figlia giocava sono stato “cooptato” nella dirigenza della società di Volley nella quale giocava. Noi del Volley (ho un antico trascorso agonistico) siamo a differenza di molti altri sport abituati a ragionare sulla “potenzialità”. Che significa questo? Nel calcio abbiamo Maradona (162 centimetri) e Van Basten (190 cm.) ugualmente campioni. Nel Volley anche il più grande talento naturale se è alto 170/175 cm non può aspirare alla serie B neanche come alzatore.

    Noi ci trovavamo costretti a far giocare ragazze appena arrivate ed ancora “grezze” nei fondamentali poichè le loro “tabelle crescita” ce le davano 180/185 a 18 anni. Non potevamo disperdere quei possibili talenti futuri anche a scapito di giocatrici più talentuose (anche perchè è più facile essere coordinate essendo alte 1.60).

    Per questa “deformazione professionale” sono portato a ragionare più di “potenzialità” che di “attuale livello” è chiaro che per Camila questo vale solo per il prossimo anno (massimo prossimi due). Spero che con questo sia superato l’equivoco di prima. ciao t.o.

  34. by t.o.

    @GIEMME Dire “hanno fatto così, io avrei fatto cosà” è un modo civilissimo di dire la propria opinione.
    dire “hanno sbagliato tutto a fare così, era meglio fare cosà” è presunzione.
    Riguarda ciò che hai detto e giudica se quello che anch’io legittimamente ho detto riguarda te.

  35. by Lukas

    Propongo un gioco: ognuno stilerà la programmazione 2013 per Camila sulla base delle sue esperienze, preferenze, ecc. E vediamo che ne esce.

    E possibilmente senza scannarsi a vicenda. sigh…

  36. by Lukas

    Mi fa ridere questa convinzione che se avesse saltato Seul per fare Quebec, avrebbe fatto chissà cosa, adesso si parla addirittura di vittoria assolutamente certa, d’altronde se lo ha vinto quella pippona della Flipkens… o no?

    Andiamo a vedere dove ha fatto i punti Camila: li ha fatti in 2 Slam, in un Premier Mandatory (equivalente ai master 1000 degli uomini) e in 2 Premier 5 (equivalenti ai master 500). Quanti punti ha fatto nei ben 6 “facilissimi” international da 280 punti vittoria giocati dopo Wimbledon? Nessuno!

    Con questo non voglio dire che debba fare per forza i tornei più duri, ma solo che impostare la stagione badando solo ai tabelloni e sulla base delle avversarie che pensi di trovare è una boiata. Tanto poi non sai come va il sorteggio.

    E riguardo alla pippona Flipkens, non è che passava lì per caso e ha vinto un torneo, se non fosse per gli infortuni sarebbe stata top 20 da anni. Nel 2012 sta cercando di risalire la classifica non per la prima, non per la seconda, ma per la terza volta in carriera. Adesso è 55 del mondo, l’anno prossimo se non si scassa di nuovo sarà top 30 come minimo.

  37. by GIEMME

    t.o.:
    Io sostengo Camila almeno quanto ognuno di voi. Lo faccio forse in modo un attimino piu` realistico, per via del fatto che vivo dentro lo sport giovanile.
    La mia opinione era quella di giocare Quebec, saltando Seoul ed andando poi direttamente a Tokyo.
    Forse cosi` facendo oggi Camila avrebbe avuto punti in piu` ed anche soldini in piu`…
    Ma ripeto, la mia é una semplice opinione.
    Chiedo: da quando un` opinione manifestata in modo educato e civile debba essere tacciata di presunzione ed illazione?
    Viviamo ancora in un paese democratico o mi sono perso qualcosa?
    No perché se devono ripartire di nuovo paroloni da ogni parte, fate pure…
    Io me ne tiro fuori…

    Taf:
    L` ho vista in diretta. Grazie lo stesso.

  38. by Tommaso

    Mi sento di sottoscrivere tutto tranne il fatto che non furono due le giocatrici a disputare prima Quebec e poi Seoul. Restano i risultati deludenti, l’organizzazione logistica del trasferimento da Miami all’Asia per tre settimane, fuso orario e quant’altro…

  39. by t.o.

    Vedo che si è tornati sulla vecchia questione Quebec si Quebec no.
    Ho letto nei vari commenti molte imprecisioni, molte superficialità e molte sciocchezze.
    Cerco di elencarle in ordine sparso motivando per ogni asserzione il perchè la considero errata.
    Tecnicamente l’asserzione è un “sequente senza antecedente” il che significa che da per scontato che la premessa sia “vera”.
    Tutti i ragionamenti sono validi se si da per scontato che Camila avrebbe vinto Quebec. Se anche Camila avesse avuto questa certezza avrebbe sicuramente giocato Quebec.
    Nessuna tennista tolte due hanno giocato sia Quebec sia Seul (col peggior risultato possibile). Mi sembra che questa cosa sia stata a suo tempo oggetto di un post di allora mai smentito da nessuno. Un motivo ci sarà.

    L’obiettivo principale asiatico di Camila era Tokio e solo conseguentemente Pechino. La Octagon è l’organizzatrice di Tokio. E’ logico che tutto fosse finalizzato a questo. Della nostra voglia di veder giocare Quebec giustamente SE NE FREGANO. Dando per scontato che hanno più interessi di noi a FARE LA SCELTA MIGLIORE mi sembra un’impresa di una PRESUNZIONE ASSOLUTA dire noi a loro cosa sarbbe stato meglio fare. Quello che dissi allora e che scateno le polemiche era. Se hai fatto questa scelta AVRAI AVUTO LE TUE BUONE RAGIONI. Mi sembra un atteggiamento più che condivisibile. O QUALCUNO DI VOI SA PER ESEMPIO QUANDO CAMILA HA IL CICLO MESTRUALE? Magari era proprio la settimana di Quebec (una volta ogni quattro settimane capita…..) .

    IL FUSO ORARIO. Basta andare sul sito della British Airways per informarsi su come si fa per eliminare o prevenire il Jet lag. Per un atleta il modo di ristabilire le funzioni biologiche in modo ottimale è inserire un giorno di riposo ogni ora di fuso. L’aereo di Camila era il mercoledì 12 sett. il primo turno di qualificazioni Tokio era il 21 sett. 10 giorni. Qualcuno sa quante ore di fuso ci sono tra Miami (o Quebec City) e Tokio.

    Seul è stato inserito solo per riempire un “buco”. Se va, va se non va è lo stesso. Oltre al fuso c’era anche da abituarsi a temperatura ed umidità. Non meno importanti del fuso orario. Che Tokio e Pechino fossero determinanti per la fase Autunnale di Camila lo aveva dichiarato Sergio. “…..dovremmo avere una WC…..”
    Ma noi siamo abituare a discutere su illazioni che consideriamo “vere” anche di quello che dice Sergio.
    Vi ricordate la disputa sul fatto che il nome di Camila non fosse stato cancellato dal sito di Quebec?
    Abbiamo considerato (non io) più “vero” il fatto che un ragazzino (un addetto al sito) sia stato poco tempestivo nel cancellare un nome, al fatto che Sergio stesso dicesse testualmente : “CAMILA NON FARA’ QUEBEC. ABBIAMO I BIGLIETTI PER SEUL MERCOLEDI’ “.

    E adesso ritiriamo fuori la questione? Ma per cortesia…………….

  40. by Tafanus

    La sostanza è che avrebbe potuto vincere un torneo che ha vinto la Flipkens, ed essere oggi vicina alle top50. Questa è la sostanza.

    La sostanza è che ho anche postato l’elenco delle giocatrici che hanno fatto Quebec e poi Tokio. Rileggiti quanto ha scritto Giemnme, che per quanto riguarda i programmi mancati della Giorgi sottoscrivo totalmente, anche se poi non sottoscrivo i pareri sulla Errani

    Giemme, a proposito della Errani… Pubblicherò oggi o domani akcune interessanti statistiche sulle giocvatrici, dove troverai delle cose molto interessanti.

  41. by Tommaso

    Caro Tafanus, cambia il torneo ma non il succo del discorso: primo turno lunedì, aereo mercoledì.

    Quando avrai finito di attaccarti alle virgole…

  42. by Tafanus

    Cioa Giemme,

    se ti può interessare, ho postato l’intero incontro di ieri Vinci-Williams. Credo che ci siano momenti di alto tennis. Se ti interessa, sai dove cercarlo. Non metto il link altrimenti qualcuno di mia conoscenza potrebbe accusarmi di nuovo di “riempire questo blog di links per pubblicizzare il mio…”

  43. by Tafanus

    Ovviamente intendevi Seoul. Quindi ovviamente sbagliavi.

  44. by Tommaso

    Ovviamente intendevo Seoul, ovvero il primo torneo della tournée asiatica…

  45. by GIEMME

    @Tommaso:

    anch’ io ero tra quelli che aveva sostenuto Quebec a suo tempo e ti posso dire:

    1) tra Quebec e Tokyo, c’ era di mezzo Seul. l’ errore era li.
    avrebbe potuto benissimo fare Quebec, per poi andare direttamente a Tokyo.
    a disposizione per lei, ci sarebbe stata in caso fosse andata in fondo al torneo, una settimana per adattarsi al fuso e quant’ altro.
    quindi avrebbe potuto semplicemente saltare Seul e giocare Quebec.

    2) certo, loro avevano i biglietti pronti per Seul.
    ma ci sono sempre aerei che si possono prendere per andare dove vuoi, anche all’ ultimo momento.
    chi avrebbe ripagato i biglietti?
    il torneo stesso che era assolutamente alla sua portata.
    non dico che lo avrebbe vinto, per carita’.
    ma avrebbe fatto di sicuro bene, rispetto ad una sconfitta al primo turno a Seul, che non solo non gli ha neanche ripagato i costi per andare fin li…
    ma che forse al contrario, scegliendo Quebec, oggi avremmo probabilmente Camila gia’ nella top 70…

    3) personalmente a parita’ di periodo, se ci sono due opzioni di scelta di tornei, per una emergente, io preferisco sempre quello meno impegnativo.
    ti ci fai le ossa, guadagni soldini e anche punti in classifica molto piu’ sicuri.

    4) vedi, nel tennis non ci sono fasi di crescita obbligate, come in altri sport.
    se un mio rugbysta di 18 anni, anche talentuoso mi venisse a dire che vuole andare a giocare direttamente nei senjores, saltando under20 e under23,secondo te, cosa gli dovrei rispondere???
    nel tennis, puoi benissimo bruciare le tappe se vuoi. ma corri anche il rischio di bruciarti e basta…

    5) non è raro vedere tenniste di seconda fascia, preferire i 220k ad altri piu’ impegnativi.
    sono scelte opinabili per carita’…
    ma un certa Errani ( che io non amo), si è costruita la classifica attuale anche grazie a quattro International portati a casa…

    come ho sempre detto, rispetto le scelte dei Giorgi e i loro obliettivi, sono anche i miei.
    ma quando tali scelte si rivelano errate, è assolutamente inutile tornarci sopra, perseverando nei confronti di chi era fuori dal coro.

  46. by Tommaso

    Faccio notaare a chi fa il sarcastico, che il primo turno di Quebec City era lunedì e l’aereo per Tokyo mercoledì. Chiedo a costui se avrebbe ripagato di tasca propria i biglietti aerei e la prenotazione dell’hotel alla famiglia Giorgi solo per vederla giocare in Canada… Come so che avevano i biglietti e la prenotazione? L’aveva dichiarato Sergio.

    E basta rigirare la frittata OGNI SANTA VOLTA: la questione era LOGISTICA e TEMPORALE, non la qualità del torneo. Vediamo se stavolta sono stato abbastanza chiaro o ancora qualcuno verrà a dire: “Eh però poi ha giocato Osaka, che era un 220.000$ di montepremi…”

  47. Theseus by Theseus

    In attesa di rivedere giocare Camila, un po’ di cronaca dagli altri campi di gioco: Quinzi ha perso onorevolmente la semifinale in Cile 7-5 al terzo contro il forte Travaglia, 21enne in gran ripresa, dopo che circa un anno e mezzo fa, quando viaggiava attorno alla 300^ posizione, e’ stato bloccato per un po’ di tempo a causa di un incidente. Il ragazzo c’e’.

  48. by Tafanus

    Faccio notare col dovuto rispetto che il torneo di Quebec avrebbe potuto essere giocato per direct acceptance, visto che la last era al n° 219.

    Faccio notare col dovuto rispetto che il torneo è stato vinto dalla Flipkend, classificata dopo gli US Open al n° 133, e prima di Quebec al n° 102. Quindi anche una aspirante al n° 1 al mondo, e attualmente n_ 80, avrebbe potuto cincere il torneo.

    Faccio notare col dovuto rispetto che la vittoria di Quebec sarebbe valsa 280 punti, che avrebbero portato la Giorgi a 1102 punti ed alla 56ma posizione, mentre oggi ci arrabbattiamo a parlare se ce la farà coi prossimi due tornei ad arrivare alla 70ma.

    Solo per mettere in fila i fatti.

  49. by Tommaso

    Torno da qualche giorno di vacanza e noto con piacere che la stagione di Camila non è ancora finita. buon per noi tifosi e buon per lei e per il suo ranking: con un po’ di impegno potrebbe finire veramente vicina alla posizione 70, che se non sbaglia era quella preventivata da Sergio e guardata con sospetto da un po’ di persone non solo su questo blog.

    Poi noto anche che giocherà due tornei praticamente “attaccati”, confermando la mia teoria che non saltò Quebec City per snobismo ma per questioni logistiche, essendo troppo a ridosso di una trasferta con troppe ore di volo e di fuso da smaltire troppo in fretta. Bene così…

  50. by Lukas

    Il link è venuto male, era il 50k di Saguenay (Canada) che parte questo lunedì.

  51. by Lukas

    Confermato best ranking n°77 per Camila.

    Questo sarebbe stato un torneo perfetto per fare punti facili: http://www.itftennis.com/procircuit/tournaments/women's-tournament/info.aspx?tournamentid=1100027520

  52. by Tafanus

    Magnifica sconfitta della Vinci contro la Williams, che ha faticato quasi due ore per vincere 7/6 6/4.

    Se mi riesce posterò entro domattina l’intera partita sul sito.

  53. by GIEMME

    @T.O.:

    la tua analisi non fa una piega, se consideriamo chi le sta immediatamente davanti. ma devo far presente due cose:
    intanto come sai, i numeri mi piacciono molto, ma a quelli preferisco vedere direttamente cio’ che accade nella realta’, almeno finchè è possibile.
    poi, non dobbiamo dimenticare che Camila deve continuare a crescere a livello tecnico.
    è questo l’ aspetto piu’ importante di tutti i discorsi che si possono fare.
    concordiamo tutti che nel medio periodo, lei deve aspirare alla 32ma posizione Wta, per i motivi che conosciamo bene.
    possiamo benissimo dire che il suo tasso tecnico è soddisfacente per la posizione che occupa attualmente e magari anche per un ulteriore passo avanti.
    ma arrivare in top 32, significa elevare ulteriormente il suo livello tecnico.
    la prestanza fisica c’ è. quella non potra’ aumentare piu’ ormai, visto che si va verso i 21 anni.
    deve migliorare un po’ tutto nel suo livello di gioco.
    quindi non solo il servizio, come giustamente sottolineavi.
    ma io lo pongo in primo piano, perchè migliorando in primis quello, rendi molto piu’ arduo il compito all’ avversaria, nel riuscire a brekkarti.
    un conto è vincere strappando il servizio all’ avversaria, ma concedendo anche il tuo ( in quel caso di solito considero che la partita è stata piu’ o meno GIOCATA).
    un altro è vincere senza concedere mai il tuo servizio all’ avversaria. questo avvalora di molto le tue potenzialita’.
    oggi nel servizio, il suo limite è quello di tirare al massimo in modo scoordinato.
    è fin troppo evidente se la vedi battere.
    questo porta se la palla entra, che metti si l’ avversaria in difficolta’.
    ma non raccogli a mio avviso il dovuto.
    i suoi numeri purtroppo lo confermano.
    bassa percentuale di prime. bassa anche di seconde.
    tanti DF ( anche se come ho evidenziato, non pare siano un grande problema nella maggior parte dei match).
    e sopratutto, bassissima percentuale di ace, che a mio avviso è il termometro della situazione…
    c’ è un tennista, che seguo sempre con molto piacere, perchè mi impressiona.
    è Raonic… certo si dira’ che i paragoni sono improbi tra loro.
    ma vedi, lui è potentissimo e piazza una marea di ace, non solo per la velocita’, ma anche perchè riesce a far impattare con una certa precisione la palla,
    dove lui si prefigge che debba andare. se sbaglia la prima, vai tranquillo, che la seconda non la piazzera’ con la stessa potenza.
    Camila da lui, dovrebbe trovare insegnamento sul fatto, che ci deve essere un giusto compromesso tra precisione e velocita’ in battuta.
    a mio avviso, è il primo punto su cui lavorare per progredire a livello tecnico.
    poi gli altri aspetti…

    @tutti:

    su un noto sitoweb che seguo abitualmente, la danno in 76ma posizione.
    poco male, 76 o 77 poco cambia.
    importante è che faccia bene questi due ITF in programma, per arrivare alla top70…

  54. by Lukas

    I 2 tabelloni hanno mi pare 6 delle 8 teste di serie in comune (non ho riguardato), in quello da 75k si inseriscono 2 top 100 che nell’altro mancano. In quel senso dicevo che le avversarie sono quasi le stesse.

    Ammesso e purtroppo non concesso che passi i primi 2 turni in cui è sicura di non trovare top 100 (anzi molto meno di top 100), arrivata ai quarti le avversarie sono quasi le stesse (ammesso che le tds non perdano tutte), quindi il torneo da 50k è sulla carta più facile, ma solo nei primi 2 turni, poi dai quarti più o meno siam lì.

    Direi che il ranking 77 è quasi definitivo, possono superarla ancora in 2 (Vesna Dolonc impegnata con la Ivanovic e Ksenia Pervak che affronta la Pektovic) ma entrambe dovrebbero vincere il torneo per riuscirci il che mi sembra molto difficile.

    Settima prossima calerà di un paio di posizioni per via dei 23 punti in uscita. Poi si vedrà.

    Se si ferma ai quarti in entrambi i tornei non riesce ad entrare nei 70, si fermerebbe attorno a 72/74, se invece fa 2 semifinali è quasi sicuramente top 70.

  55. by Tafanus

    P.S.: Salvo sviste, solo sette giocatrici in comune nei due tabelloni (meno di un terzo):

    Giorgi
    Davis
    Oudin
    Lucic
    Larcher de Brito
    Gallovits
    Keys

  56. by il_pignolo

    @tafanus: puoi trovare la classifica sempre aggiornata anche qui:
    http://www.tennisforum.com/showpost.php?p=20688789&postcount=2

    mancano i punti del quarto vinto dalla niculescu però, che supera nuovamente camila (alla 77 quindi…).

  57. by Tafanus

    Lukas: a me invece i tabelloni sembrano abbastanza diversi:

    # a Braunfeld ci sono solo 3 top100, e la giocatrice nà 22 è classificata 380ma

    # a Phoenix ci sono 5 top100, e la giocatrice n° 22 è classificata 169ma

  58. by Tafanus

    Alessandro: mi dai il link? Io ho questo, che la porta ancora in 79 posizione:

    http://www.afptennis.com/ru/rank.php?n=0&r=100&empt=4&g=1&rc=0

  59. by Tafanus

    Intanto a Lussemburgo, in attesa di Vinci-Venus Williams, la Niculescu ha inflitto un 6/0 6/4 alla Haradecka (quella che serve a 204 kms/h)

  60. by t.o.

    Non è il massimo ma almeno si legge…

  61. by t.o.

    Pos —-tornei–set persi–W al 3°–6-0–6-1–6-2–6-3/4/5-s. persi-6-0–6-1–6-2–6-3–tot
    79°Minella-30—–60——13—–2—-10—10—–51———–6—30—-20—51-107
    78°Arrabu-23—–46 ——-4—–3—–8—-9—–30———–9—24—-18—30–81
    77°Morita–23—–46——-2—–4—–9—-6—–29———-12—27—-12—29–80
    76°Peer—-25—–50——-5—–2—–5—14—–34———–6—15—-28—34–83
    75°Benesov-20—–40——11—–0—–6—10—–35———–0—18—-20—35–73

    80°CAMILA -22—–42——12—–0—–3—-9—–40———–0—9—–18—40–67

    Così si dovrebbe leggere…ricapitoliamo. Ogni partita persa sono due set persi, ma sono persi anche un set ogni partita vinta al 3°. Un set perso può significare 0 o 1 o 2 o 3 servizi persi ogni set. 0 quando si va al TB sul 6-6 1 quando si perde 7-5 o 6-4 e in qualche caso 6-3, 6-2 perde sempre 2 servizi 6-1 può perdere sia 2 serv. sia 3 ; lo calcoliamo sempre 3 bilanciando con i 6-3 che calcoliamo sempre 1 e i 7-6 che calcoliamo 1 (per bilanciare i 6-1 che sono di più e i TB che hanno anche questi tante battute perse.

    Lo ripubblico sperando che nell’edizione non si riscompagini……

  62. by Alessandro

    In bocca al lupo! Intanto nella classifica aggiornata Camila attualmente è numero 76 del mondo 🙂

  63. by GIEMME

    @t.o.:
    sono di passaggio solo per un saluto.
    leggero’ con calma il tuo post piu’ tardi. ciao.
    buona giornata a tutti.

  64. by t.o.

    Scusate ma si è impaginato male e non si “capisce un…) …….comunque i numeri finali di ogni colonna orizzontale sono i servizi persi nell’anno…….Camila ne ha 70

  65. by t.o.

    @GIEMME gli “yenkies” reggono poco il vino…..li ho messi a letto presto….

    Ti seguo nel ragionamento su DF che come sai mi appassiona….cerco di prenderlo da un’altro lato.

    Camila ha giocato 22 tornei. Avendone vinto 1 ha subito 21 sconfitte. 21 sconfitte sono necessariamente 42 set persi a cui aggiungiamo 12 set delle partite che ha vinto al terzo. 54 set persi.
    di questi 54 set nessuno è stato perso a 0 3 a 1 e 9 a 2 perchè dico questo? per aiutarti nel calcolo.
    Visto che le sconfitte a 3 o 4 o 5 si perdono con un solo break (i 6-3 persi con due break li possiamo annullare con i 7-6 persi al TB) possiamo calcolare che Camila ha perso circa 70 turni di servizio. (togliamo perciò anche i servizi riconquistati con il contro break).
    Calcoliamo sempre il 6-1 con tre break subiti per calcolare i 6-2 con solo due break subiti (si dovrebbero annullare)
    Prima vediamo chi la precede in classifica:

    Pos tornei set persi W al 3° 6-0 6-1 6-2 6-3 e più serv. persi 6-0 6-1 6-2 6-3 tot
    79° Minella 30 60 13 2 10 10 51 6 30 20 51 107
    78° Arrabu 23 46 4 3 8 9 30 9 24 18 30 81
    77° Morita 23 46 2 4 9 6 29 12 27 12 29 80
    76° Peer 25 50 5 2 5 14 34 6 15 28 34 83
    75° Benesov 20 40 11 0 6 10 35 0 18 20 35 73

    Camila rispetto alle 5 che la precedono è quella che perde meno il servizio. Meglio di una che fa 2 tornei in meno (perciò almeno 4set in meno persi) Però parliamo che deve migliorare il servizio e fa troppi DF.

    E’ chiaro che deve migliorare il servizio, come deve migliorare il dritto, il rovescio, le smorzate…tutto.
    Altrimenti non sarebbe 80° se avesse già migliorato tutto. Ma con questi numeri siamo certi che sia il servizio la “causa di tutti i mali” ?

    a domani la puntata successiva……

  66. by Lukas

    I tabelloni dei 2 ITF a cui parteciperà si assomigliano un po’, la maggior parte delle avversarie principali sono le stesse. Speriamo che abbiano un mezzo streaming, una webcam, qualcosa…

    Intanto credo che Camila lunedì raggiungerà un nuovo personal best (forse 76°/77°) per via di “movimenti in zona”.

  67. by cristian

    Good Luck, Cami!

  68. by GIEMME

    molto bene.
    anche qui si parte come favorita!!

    @TUTTI:

    a seguito delle discussioni su “quanti doppi falli…”,
    ho fatto un analisi, in cui vi illustro cio’ che ne deduco,
    ho preso a riferimento tutti i match disputati da Camila nel 2012.
    tranne gli ITF, il match con Sara e i 3 turni di qualifiche a Wimbledon ( non disponevo dei dati).
    abbiamo cosi’ un totale di 15 match W e 13 match L.
    di ogni match, ho calcolato i DF + gli ace.
    poi ho considerato il nr. di set totali, su cui ripartirli.
    in seguito ogni set, è stato diviso per un nr. congruo di turni di battuta.
    calcolati con una media fra un minimo di 3 (6-0 ) e un massimo di 7 ( 7-6).
    quindi media pari a 4,75.
    tutto questo, sia per i match W, sia per quelli L.
    i match con 3 set, hanno per logica 1 set contrario al risultato finale.
    vengono comunque conteggiati ugualmente, perchè non vi è piu’ la possibilita’ di risalire ai DF contenuti in essi.
    sono comunque 3 per parte e quindi non alterano il risultato finale.
    otteniamo cosi’ il nr di doppi falli per ogni turno di battuta, per i match vinti e altrettanto per quelli persi.
    la differenza ci dovrebbe consentire di dedurre, quanto hanno inciso sulle vittorie e sulle sconfitte.

    IL RISULTATO:
    mi aspetterei per logica, che se i doppi falli debbano avere un peso rilevante, tra far vincere un match, o farlo perdere,
    a parita’ di condizioni, come minimo si dovrebbe verificare 1 DF in media per ogni turno di battuta.
    ricordando che un turno di battuta, si puo’ chiudere dopo un minimo di 4 punti,
    ma protrarsi anche molto a lungo, arrivando ai vantaggi.
    non sono rari i casi in cui, un turno di battuta dura anche 8/10 minuti.

    vediamo il risultato ottenuto da Camila in un totale di 28 match disputati (15W+13L):
    15 match W:
    totale DF 109 / totale set 39 / 4,75 (nr. medio turni di battuta) = 0,59
    con soli 0,59 DF in media su ogni turno di battuta, Camila ha comunque vinto i 15 match, cui fanno riferimento.
    13 match L:
    totale DF 109 (è uguale al nr. DF in W) / totale set 29 / 4,75 (nr. medio turni di battuta) = 0,79
    quindi con 0,79 DF in media su ogni turno di battuta, Camila ha perso i 13 match, cui fanno riferimento.

    a questo punto la sorpresa:
    consideravo probante per l’ essere determinanti i DF su W o L, almeno per ogni turno di battuta, una differenza minima pari a 1…
    nei match di Camila invece, abbiamo questa differenza, pari a soli 0,20!!!
    ossia pari a solo il 20% del valore che troverei logico per far girare il match da W verso L.
    un valore di solo il 20%, appare del tutto poco incisivo, nonostante il gran numero di doppi falli, per determinare le sorti dei match di Camila.

    CONSIDERAZIONI PERSONALI:
    è chiaro che questa è una media ponderata per tutti i match W ed L.
    quindi sicuramente tra essi ci sara’ stato qualche match in cui i DF avranno avuto il loro peso.
    ma su 28 incontri, una tale bassa differenza, mi fa propendere che DI SOLITO i DF commessi da Camila,
    non sono teterminanti ai fini del risultato finale.
    ci sono anche degli esempi concreti:
    nei 13 match L, ne abbiamo ben 4, con meno di 2,5 DF per set. addirittura in uno, ha perso commettendo 1 solo DF in tutta la partita!!
    al contrario nei 15 match W, ne abbiamo ben 4, con almeno 4 DF per set. addirittura in uno, ha vinto commettendo ben 14 DF in tutta la partita!!

    e allora come la mettiamo???

    analizziamo gli ace conseguiti nei 28 match e ne trarremo delle conclusioni sicure:
    su un totale di 29 set, nei 13 match L, Camila si procura solo 21 ace. meno di 1 per set.
    su un totale di 39 set, nei 15 match W, Camila si procura solo 37 ace. anche qui, meno di 1 per set.
    troppo pochi davvero, vista la gran potenza in battuta che riesce ad esprimere.

    in realta’, accade quello che sostengo da un po’ di tempo e questi numeri mi danno purtroppo ragione:
    Camila potrebbe diventare molto ostica nel cedere i turni in battuta, contro chiunque.
    ma per fare cio’, deve MIGLIORARE IL SERVIZIO.

    analizzando la sua battuta, è facile osservare che lei SALTA IN MODO ECCESSIVO, RISPETTO ALLA QUASI TOTALITA’ DELLE ALTRE TENNISTE!
    questo accade perchè essendo mediamente poco alta, per permettere di superare facilmente la rete deve alzare il piu’ possibile il punto di battuta, rispetto al suolo.
    cosi’ riesce ad imprimere una velocita’ eccezionale, andando ad oltrepassare la rete… ma, ma…
    questa sua eccessiva elevazione, la porta INEVITABILMENTE A SCOMPORSI in fase di battuta.
    risultato: la mira ne risente. la palla spesso non impatta dove lei vorrebbe.
    quindi pochi ace… bassa percentuale di prime ben piazzate… e anche bassa percentuale di seconde, con conseguenza logica di tanti DF.
    ripeto, i DF sembra non siano quasi mai determinanti per l’ esito finale del match…
    ma a mio avviso, lei dovrebbe cercare un punto di compromesso tra velocita’ di battuta e precisione del tiro.
    ridurre leggermente la velocita’ non le farebbe male, avendo lei una delle battute piu’ potenti del circuito.
    al tempo stesso aumenterebbe le probabilita’ di far impattare la palla dove lei si prefigge.

    spero di non essermi dilungato troppo e chiedo a voi cosa ne pensate…

Leave a Reply