La stagione di Camila Giorgi non è ancora finita. La ventenne di Macerata risulta infatti iscritta al torneo ITF da 50.000 dollari di montepremi che si disputa sul cemento del John Newcombe Country Club a New Braunfels, in Texas, dal 29 ottobre al 4 novembre.

Camila è iscritta come testa di serie numero 1 del seeding, che comprende anche Lauren Davis e Melanie Oudin tra le top 100 e alcune “vecchie conoscenze” di Camila quali Mirjana Lucic, Edina Gallovits-Hall, Heidi El-Tabak, Mariana Duque-Marino, Grace Min e Madison Brengle.

Camila Giorgi’s season is not over yet. The 20-year-old from Macerata will play on oct. 29th at New Braunfels, TX. Camila is ranked #1 in the tournament seeding.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Camila torna in campo: gli appuntamenti di gennaio
    Camila torna in campo: gli appuntamenti di gennaio
  • Wta Linz, forfait di Camila
    Wta Linz, forfait di Camila
  • US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
    US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
  • Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
    Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo

142 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by GIEMME

    hai ragione Taf.
    non siamo tutti fatti con lo stesso stampo.
    cio’ che conta è la costanza, il lavoro e la motivazione.
    poi chi ha talento emergera’ di sicuro…

  2. by Tafanus

    Giemme, ho fatto una piccola ricerca per vedere dov’erano le nostre ragazze al compimento del 16° anno:

    Flavia Pennetta 883
    Camila Giorgi 833
    Sara Errani 736
    Roberta Vinci 651
    Rita Grande 422
    Francesca Bentivoglio 409
    Katia Piccolini 309

    Non erano ancora classificate, al sedicesimo compleanno, Francesca Schiavone e Silvia Farina.

  3. by GIEMME

    …intanto segnalo per gli appassionati dei nostri giovani talenti,
    che il nostro Quinzi accede alle semi di Santiago (future 10K).
    con questo risultato, a soli 16 anni si porta a quota 711 del ranking mondiale.
    neanche la nostra Camila era arrivata a tanto alla sua eta’…
    domani semi tutta italiana, con il nostro sfortunato Travaglia…

  4. by GIEMME

    @TUTTI:

    a seguito delle discussioni su “quanti doppi falli…”,
    ho fatto un analisi, in cui vi illustro cio’ che ne deduco,
    ho preso a riferimento tutti i match disputati da Camila nel 2012.
    tranne gli ITF, il match con Sara e i 3 turni di qualifiche a Wimbledon ( non disponevo dei dati).
    abbiamo cosi’ un totale di 15 match W e 13 match L.
    di ogni match, ho calcolato i DF + gli ace.
    poi ho considerato il nr. di set totali, su cui ripartirli.
    in seguito ogni set, è stato diviso per un nr. congruo di turni di battuta.
    calcolati con una media fra un minimo di 3 (6-0 ) e un massimo di 7 ( 7-6).
    quindi media pari a 4,75.
    tutto questo, sia per i match W, sia per quelli L.
    i match con 3 set, hanno per logica 1 set contrario al risultato finale.
    vengono comunque conteggiati ugualmente, perchè non vi è piu’ la possibilita’ di risalire ai DF contenuti in essi.
    sono comunque 3 per parte e quindi non alterano il risultato finale.
    otteniamo cosi’ il nr di doppi falli per ogni turno di battuta, per i match vinti e altrettanto per quelli persi.
    la differenza ci dovrebbe consentire di dedurre, quanto hanno inciso sulle vittorie e sulle sconfitte.

    IL RISULTATO:
    mi aspetterei per logica, che se i doppi falli debbano avere un peso rilevante, tra far vincere un match, o farlo perdere,
    a parita’ di condizioni, come minimo si dovrebbe verificare 1 DF in media per ogni turno di battuta.
    ricordando che un turno di battuta, si puo’ chiudere dopo un minimo di 4 punti,
    ma protrarsi anche molto a lungo, arrivando ai vantaggi.
    non sono rari i casi in cui, un turno di battuta dura anche 8/10 minuti.

    vediamo il risultato ottenuto da Camila in un totale di 28 match disputati (15W+13L):
    15 match W:
    totale DF 109 / totale set 39 / 4,75 (nr. medio turni di battuta) = 0,59
    con soli 0,59 DF in media su ogni turno di battuta, Camila ha comunque vinto i 15 match, cui fanno riferimento.
    13 match L:
    totale DF 109 (è uguale al nr. DF in W) / totale set 29 / 4,75 (nr. medio turni di battuta) = 0,79
    quindi con 0,79 DF in media su ogni turno di battuta, Camila ha perso i 13 match, cui fanno riferimento.

    a questo punto la sorpresa:
    consideravo probante per l’ essere determinanti i DF su W o L, almeno per ogni turno di battuta, una differenza minima pari a 1…
    nei match di Camila invece, abbiamo questa differenza, pari a soli 0,20!!!
    ossia pari a solo il 20% del valore che troverei logico per far girare il match da W verso L.
    un valore di solo il 20%, appare del tutto poco incisivo, nonostante il gran numero di doppi falli, per determinare le sorti dei match di Camila.

    CONSIDERAZIONI PERSONALI:
    è chiaro che questa è una media ponderata per tutti i match W ed L.
    quindi sicuramente tra essi ci sara’ stato qualche match in cui i DF avranno avuto il loro peso.
    ma su 28 incontri, una tale bassa differenza, mi fa propendere che DI SOLITO i DF commessi da Camila,
    non sono teterminanti ai fini del risultato finale.
    ci sono anche degli esempi concreti:
    nei 13 match L, ne abbiamo ben 4, con meno di 2,5 DF per set. addirittura in uno, ha perso commettendo 1 solo DF in tutta la partita!!
    al contrario nei 15 match W, ne abbiamo ben 4, con almeno 4 DF per set. addirittura in uno, ha vinto commettendo ben 14 DF in tutta la partita!!

    e allora come la mettiamo???

    analizziamo gli ace conseguiti nei 28 match e ne trarremo delle conclusioni sicure:
    su un totale di 29 set, nei 13 match L, Camila si procura solo 21 ace. meno di 1 per set.
    su un totale di 39 set, nei 15 match W, Camila si procura solo 37 ace. anche qui, meno di 1 per set.
    troppo pochi davvero, vista la gran potenza in battuta che riesce ad esprimere.

    in realta’, accade quello che sostengo da un po’ di tempo e questi numeri mi danno purtroppo ragione:
    Camila potrebbe diventare molto ostica nel cedere i turni in battuta, contro chiunque.
    ma per fare cio’, deve MIGLIORARE IL SERVIZIO.

    analizzando la sua battuta, è facile osservare che lei SALTA IN MODO ECCESSIVO, RISPETTO ALLA QUASI TOTALITA’ DELLE ALTRE TENNISTE!
    questo accade perchè essendo mediamente poco alta, per permettere di superare facilmente la rete deve alzare il piu’ possibile il punto di battuta, rispetto al suolo.
    cosi’ riesce ad imprimere una velocita’ eccezionale, andando ad oltrepassare la rete… ma, ma…
    questa sua eccessiva elevazione, la porta INEVITABILMENTE A SCOMPORSI in fase di battuta.
    risultato: la mira ne risente. la palla spesso non impatta dove lei vorrebbe.
    quindi pochi ace… bassa percentuale di prime ben piazzate… e anche bassa percentuale di seconde, con conseguenza logica di tanti DF.
    ripeto, i DF sembra non siano quasi mai determinanti per l’ esito finale del match…
    ma a mio avviso, lei dovrebbe cercare un punto di compromesso tra velocita’ di battuta e precisione del tiro.
    ridurre leggermente la velocita’ non le farebbe male, avendo lei una delle battute piu’ potenti del circuito.
    al tempo stesso aumenterebbe le probabilita’ di far impattare la palla dove lei si prefigge.

    spero di non essermi dilungato troppo e chiedo a voi cosa ne pensate…

  5. by Tafanus

    Qualcuno sa dirmi cosa sia successo alla Venere Williams? Ho lasciato lo scoreboard con la Williams che andava verso il 4/0 con la Barthel, e me la ritrono 4/4…

  6. by t.o.

    @tutti per vostra fortuna domani mi arriva una delegazione di americani che sta qui fino a mercoledì prossimo………non potrò perciò deliziarvi con i miei “pistolotti” ahahahhahhahhahahhhahaahhhaha
    Attenti però…….avrò tempo per leggervi…..se tra gli americani trovo un appassionato di tennis gli chiedo se trova qualche steaming locale per farci vedere Camila nei prossimi tornei……chissà…….ciao a tutti t.o.

  7. by Tafanus

    Theseus: mentre deguiamo eccetera, Roberta Vinci ha fatto gara pari fino al 4/4 del primo set contro la Teothavong, poi ha dilagato, con un parziale di 34 punti a 9.

    Punteggio finale: Vinci batte Keothavong 6/4 6/1

  8. theseus by theseus

    Mentre seguiamo tutti con interesse l’evoluzione di Camila, scommettendo, tra alti e bassi, sul suo futuro da top ten… forse ci siamo anche in ambito maschile. Il giovane Quinzi, 16 anni, nelle ultime settimane ha collezionato due semifinali nei futures e oggi gioca i quarti in Cile (F9). Dovesse vincere entrera’ stabilmente nei primi 700 al mondo. Non male per la sua eta’.

  9. by t.o.

    @GIEMME quando parlavo di soldi mi riferivo solamente al fatto che avendo soldi potrei andare a fare un torneo dall’altra parte del mondo solo perchè le più brave sono a giocare da questa parte del mondo. So che se anche vinco guadagno meno di quello che spendo ma magari faccio più facilmente punti per rientrare nei Principali di alcuni prossimi tornei. Il Money non è un parametro utilizzabile. Pechino Miami ecc sono difficili più di uno slam e pagano i punti la metà dei soldi.

  10. gimusi by gimusi

    @tafanus…grazie per l’apprezzamento…ho trovato un buon modo per passare il tempo in attesa dei prossimi match di Cami…e grazie per il video…certo che sarebbe stato bello vedere il match per intero…peccato

    @Giemme…auhuahuahua…hai ragione sembrano delle montagne…e speriamo che la bimba scollini presto la cima coppi

    @t.o. … mi hai dato lo spunto per un grafico punti o W/L in relazione al ranking…vedo se viene fuori qualcosa di significativo

  11. by GIEMME

    @t.o.
    sulla teoria cio` che dici va benissimo.
    In pratica pero` le vittorie te le devi conquistare sul campo, punto dopo punto.
    e qui entrano in gioco tante variabili. La potenzialita` é una cosa. Concretizzare é altro.
    Per me la Camila attuale vale circa la 70ma posizione. sicuramente il trend é in crescita e questo fa ben sperare…

    Comunque io mi riferivo al money cui avevi utilizzato come base di calcolo.
    Poi hai spostato sui punti di classifica, che sono due aspetti diversi tra loro…

  12. by t.o.

    @GIEMME

    “ti ribadisco un mio concetto molto semplice:
    ho detto che questo sistema non porta da nessuna parte,
    SE IL RISULTATO NON VIENE CONFRONTATO con quello di altre tenniste.”

    questa tua frase è stata illuminante…..

    Se io confronto i miei risultati di vittoria contro una Media/posizioni mi confronto contro una tennista tipo.
    Ma se confronto i miei risultati contro una media/punti io mi confronto contro un valore.

    La distanza che c’è tra due posizioni non esprime un valore, esprime l’affollamento che c’è intorno a quel valore. Tra la 1158° Veronica Zavodska 18enne mancina Ceka e la 651° Hong-Hjun.Hui South Korea ci sono 30 punti. Meno di un Q2 in uno slam. Con un Q2 salto immediatamente al 601° posto . Con un Q3 vado in 549° . con la qualificazione nel principale vado subito in 478° (65 punti)

    se dopo 20 incontri di cui 10 W e 10 L mi trovo ad aver battuto medie/punto 65 ed aver perso contro medie/punto 90 (da 65 a 125 perciò dalla 478° alla 360°) il mio valore è necessariamente intorno a punti 76/77 che valgono circa la 450° posizione. 12 punti meno (478°) 12 punti più (409°)

    Metti insieme 10 passaggi di turno in ITF 10/25K$ e ti trovi giusto quei 65/75 punti di cui sopra.

    Se tutto rimane normale questo calcolo è un’altra fotografia della realtà.

    Ma io, in un ITF mi posso trovare una Giorgi (con i suoi 822 punti) o una Camerin (con i suoi 394).
    Se ci perdo calcolo O Perchè perdere con loro o con una 400° sempre al 478° lascia il mio valore.
    Ma se ci vinco, dimostro che la mia POTENZIALITA’ è (822+394+90+90+90+90+90+90+90+90=1936:10 = 193. 193 punti equivalgono ad un 268 posto POTENZIALE .

    se facciamo la media con le posizioni in classifica siamo 50 posizioni dietro
    80+163+406+407+408+409+410+411+412 (90 punti/media)=3106:10 310

    con posizioni con la stessa media punti ma con posizioni più distanti (come accade sempre nella realtà la forchetta si allarga ancora di più

    La Classifica reagisce sempre con 2/3 mesi di ritardo a salire e con 5/6 mesi di ritardo a scendere.

  13. by Tafanus

    E intanto a Mosca la Arvidsson asfalta quella simpaticona di Marion Martoli, 6/3 6/0

  14. by GIEMME

    @t.o.:
    sicuramente interessante, per una valutazione di potenzialita’.
    ma come tu stesso dici, ai fini di una collocazione nella classifica Wta, anche in questo caso, siamo lontani.
    troppe variabili da prendere in considerazione…

    @Gimusi:
    complimenti…
    ti stai dando da fare…
    i tuoi grafici somigliano molto alle mie altimetrie…:wink:

  15. by Tafanus

    Grazie Gimusi. Ottimo lavoro.

    P.S.: se ti interessa, ho appena postato il video integrale (buona la qualità) del match Giorgi-Errani di Pechino (per quello che è durato…)

  16. by Tafanus

    Grazie Gimusi. Ottimo lavoro.

    P.S.: se ti interessa, ho appena postato il video integrale (buola la qualità) del match Giorgi-Errani di Pechino (per quello che è durato…)

  17. gimusi by gimusi

    @tafanus…sulle medie temporali ho carenza di dati perché l’archivio WTA non riporta le date dei singoli incontri ma quella di inizio torneo…vedo comunque se riesco a tirare fuori qualcosa…

    …intanto ecco un grafico sui punti ottenuti per ciascun torneo giocato (media su 5 tornei e medie annue)…si evidenziano anche qui il calo del 2010, la ripresa del 2011 e la grande crescita del 2012…

    http://i49.tinypic.com/dzv21d.jpg

  18. by Tommaso

    Intanto noto una “moria” di giocatrici a New Braunfels. Al momento della chiusura delle iscrizioni la più bassa direttamente ammessa in tabellone era la Coin (211), ad oggi è la Siegmund (380)!!! Solamente 10 nelle prime 200 del mondo.

  19. by GIEMME

    grazie lo stesso Taf.
    mi arrangero` se nessuno li ha disponibili…

  20. by Tafanus

    @ Giemme: purtroppo non li ho. Sto cominciando da poco a collezionare i tabellini delle statistiche PER SET, delle partite che seguo sullo scoreboard, ma il file che sto raccogliendo lo metterò online solo quando ci sarà un numero significativo di partite. Voglio verificare bene la teoria della bellezza del doppio fallo.

    @gimusi: complimenti, bel lavoro, meritorio. Si chiama “fatti separati dalle pugnette” (mi scuso per il francesismo). Sarebbe anche interessante (ma mi rendo conto che chiedo troppo) avere una media mobile su un periodo di lunghezza abbastanza significativa (tre mesi?)

    t.o.: innescare una npolemica con lei??? e perchè mai? andando all’inizio di questo furore mediatico pro-bimba, se non ricordo male non sono stato io ad iniziare “polemiche”. Ritrovi la memoria, o kmi costringerà a ricostruire. Nessuna polemica. I suoi commenti mi annoiano. Io sono dalla parte dei fatti.

  21. gimusi by gimusi

    sull’argomento rapporti W/L ho predisposto un grafico sul rendimento relativo agli ultimi 20 match (linea blu)…la linea bianca rappresenta il W/L totale…l’andamento evidenzia i periodi buoni e negativi della bimba…

    http://i49.tinypic.com/2vi1cp4.jpg

  22. by GIEMME

    qualcuno se li ha, mi puo` fornire il nr di doppi falli ed ace di Camila, nei tre turni di qualifiche di Wimbledon?
    grazie.

  23. by t.o.

    @tafanus Sta cercando di innescare una polemica anche con me signor Tafanus?

  24. by Tafanus

    No, risparmiaci…

  25. by t.o.

    Due considerazioni prima di sottoporvi il mio calcolo.

    Tutto ciò che diciamo è opinabile. La verità sono le classifiche.
    Possiamo dire che non ci piacciono, o ci piacciono le regole messe a formarle, ma finchè sono queste le regole queste classifiche sono la verità. Non c’è ironia in quello che dico. E’ così anche per le elezioni. Non ci piace (o ci piace) il modello elettorale. Ma finchè è questo è valido per tutti. e il numero 1 è il numero1.

    Non per questo però non possiamo cercarne un altro che sia più valido. Per il WTA?, per noi?, solo per passare il tempo in attesa del prossimo match di Camila? Non è importante. Per me è un “bell’esercizio di stile”. La legge della metereologia dice che se l’umidità è x e la temperatura è y pioverà. O non pioverà. Dopo aver verificato che quelle condizioni hanno prodotto lo stesso risultato n volte possiamo dire che: essendo x x ed essendo y y sicuramente pioverà. O non pioverà.
    Io vorrei fare lo stesso per prevedere la carriera di una tennista. Una tennista a caso? Certo. Prendiamo a caso………Camila. Ma vorrei che l’algoritmo creato fosse utile a tutte le tenniste.

    Il rapporto W/L è un rapporto matematico. Non ha limiti in alto. Su 32 tornei il rapporto 1/1 può fare anche 8000 punti…..ma non può farne meno di 750. Possiamo inserire che per essere valido non deve avere in un anno più di x ITF (diciamo 4) e non più di x qualificazioni. Ma questi sono dettagli. E’ un rapporto puramente quantitativo. Equipara la vittoria a wimbledon alla vittoria a Bali . Ma se ci pensi bene nei primi turni incontri a bali le stesse che incontri a wimbledon. e i punti in un Quali GS valgono quelli di un ITF. A cosa ci serve? Riportato all’anno ci serve a capire se la tennista è una che vince le partite facili o le partite difficili. Due tenniste con uguale rapporto ma con differenti punti. O se una tennista è una tennista che ha momenti di grande forma e momenti di grande crisi. lunghi filotti di W o di L. Inserito nello schema che sta mettendo a punto gimusi potremo vedere con un semplice colpo d’occhio le caratteristiche di una tennista media o medio/alta. Le top sono sempre fuori parametro.
    Ricordate la media inglese nel calcio (quella che premiava col +1 la partita vinta fuori casa e col -1 la partita persa in casa?) A metà campionato poteva non coincidere con la reale posizione in classifica, ma a fine campionato quando tutti i numeri si stabilizzavano, il vincitore era anche primo in media inglese.

    I trend E’ chiaro che con una classifica così “lenta” nel suo variare il W/L temporaneo da il livello di forma. Francesca è 34°. ma ha dopo Wimbledon un W/L 2/7 =0.28 compreso Wimbledon 5/8 = 0.67 compreso Parigi 9/11 = 0.81….mettiamoci un parametro qualitativo. Con chi ha perso? perchè se una tennista è sfigata con i sorteggi e becca sempre una top ten (adesso che anche francesca è fuori dalle 32 le potrebbe capitare più spesso.

    Guardiamo Camila
    Nelle ultime 22 partite ne ha perse 10 e ne ha vinte 12 (avevamo tutti sbagliato i conti…….12/10= 1.2
    Se togliamo Sara 11/10= 1.1 Ma con chi ha vinto e con chi ha perso?
    Ha vinto contro 11165 punti in 11 partite (non ho calcolato Sara) e perso contro 17835 punti in 10 partite. Vedete ora come il “NUMERO” comincia a spigare meglio? Se togliamo le “code”, Rad grande nelle sconfitte e Webli-Smith nelle vittorie abbiamo un 10605 in 9 partite perse e 11071 in 10 partite vinte.
    Perde contro 1178 punti e vince contro 1107 punti. vince perciò contro la 56° e perde contro la 49°

    Mi sento di dire che questa è la sua più probabile attuale posizione/valore.

    Farò altre simulazioni…..

  26. gimusi by gimusi

    @t.o. ti riferisci a questo grafico?

    http://i47.tinypic.com/sbhoax.jpg

    ti segnalo che i dati riportati non distinguono tra vittorie e/o sconfitte…sono medie fatte rispetto al ranking al momento dell’incontro disputato…ho solo eliminato le (poche) partite con ranking oltre la posizione 1500 che “sporcherebbero” in modo palese il risultato (soprattutto per i primi anni di attività)…

    chiaramente come tutte le analisi ha dei limiti…per esempio si potrebbe obiettare che la media ranking andrebbe calcolata su base temporale…ma questo costringerebbe ad analisi più approfondite anche sul ranking temporale delle avversarie…

    in ogni caso numeri del genere…pur con tutti i limiti detti…riferendosi ad una medesima giocatrice nell’arco di tutto l’anno qualche indicazione “s-oggettiva” e interpretativa la possono dare…ad esempio nel caso di Cami secondo me si evidenziano chiaramente alcuni periodi caratteristici della sua carriera…

    – anni 2006 e 2007 di formazione

    – anni 2008 2009 2010 di faticosa e lenta maturazione (la media ranking delle avversarie si aggira attorno alla 380esima posizione)

    – anno 2011 consolidamento (stabilizzazione e prima significativa crescita a partire dalle posizioni acquisite)

    – anno 2012 salto nel giro che conta (aumento sensibile sia del prorio ranking medio sia di quello delle avversarie)

    ecco questo è un esempio delle osservazioni che si possono fare…tutte da discutere ovviamente…ma credo d’interesse…

    inoltre le considerazioni precedenti si possono arricchire di ulteriori interpretazioni e sfumature grazie all’osservazione degli altri andamenti annui…

    ad esempio quello dei montepremi medi e prize money…

    http://i45.tinypic.com/28wcun6.jpg

    qui ad esempio il 2010 appare più come un primo voluto decisivo gradino verso la significativa crescita del 2011 (quello del primo wimbledon) e l’esplosione di quest’anno…

    così quello che riporta i punti conquistati (1707 in totale) e il prize money per ogni punto ottenuto (180$ in media)…

    http://i46.tinypic.com/sxzkuo.jpg

    qui è evidente che il 2010 è stato un anno difficile…pochi i punti conquistati (unico dato in decrescita)…è l’anno nel quale la bimba si avvicina per la prima volta ai tornei che contano…senza grandi risultati ma acquisendo l’esperienza necessaria alla ulteriore crescita del 2011…

  27. by Fabio

    @tafanus

    caro tafanus, sara’ che la mia lontananza dal Bel Paese mi ha fatto dimenticare l’uso dell’italiano, ma la verita’ e’ che io non considero un insulto se qualcuno mi dice che ho detto una stupidaggine, pero’ mi sento offeso se uno mi dice che ho detto una cazzata. Sara’ perche’ sono una persona troppo sensibile? Visto che poi sono una persona educata, aggiungo che se la frase del mio omonimo (“there are no stupid blablabla”) ti ha offeso, ti chiedo scusa da parte sua.

    Un’ultima cosa:
    “Ma evidentemente parlo con uno che non ha nolkta familiarità con queste cose.”
    ahahahah, si come no, tu si che capisci le persone al volo. Comunque io non ti sfidero’ a un duello di libretti universitari, stai tranquillo!

    Saluti

    (uno dei) Fabio

  28. by GIEMME

    ho fatto un’ interessante scoperta, su un argomento molto discusso…
    devo completarla con qualche dettaglio che ancora mi manca e sicuramente domani sera riusciro’ a pubblicarla…
    ‘notte a tutti….:B):

  29. by Fabio

    A me sembra che il sistema delle medie W L sia un non-senso per due ragioni:

    1) danneggia i tennisti in ascesa. Il tennista che rimane tutto l’anno come numero 50, che gia’ gioca nell’atp e affronta (qualche volta vincendo, altre perdendo) soprattutto giocatori di pari livello, avra’ una media W L molto migliore del tennista che inizia l’anno come numero 150 e lo finisce come numero 50, avendo perso/vinto un certo numero di partite con giocatori attorno al numero 150 ad inizio stagione.

    2) esiste gia’ una classifica, e i giocatori adattano le loro strategie basandosi in come migliorare quella classifica (che basicamente esignifica anche guadagnare + soldi). Se il metodo per calcolare la classifica (e la distribuzione dei soldi a fine stagione) fosse il sistema W L, i giocatori adatterebbero strategie diverse. E’ come prendere la classifica di seria A e ricalcolarla dando pesi diversi alle vittorie e pareggi (che ne so, 2 punti alla vittoria e 1 al pareggio com’era fino a qualche anno fa), o magari calcolare il tempo di un centrometrista, pero’ considerando solo il contributo della gamba sinistra e non della destra, per concludere magari che cipperimerlo e’ migliore di Bolt!

  30. by Tafanus

    Giemme 19,54: come potrai immaginare, farlo su una giocatrice è già una fatica; farlo su una rosa di giocatrici è uyna cosa al di fuori della mia portata e della mia volontà, ma nessuno vieta ad altri di farlo, e magari di smontare il giocattolo. Come sai, curo due siti, faccio ancora il consulente, e ogni tanto mi piace anche fare dell’altro. Sul fatto che non si possa (e al limite neanche si debba) essere d’accordo sulle valutazioni, nulla quaestio. E’ nella norma. Sarebbe anormale il contrario.

    Fabio: “…Ho scarsissima familiarità con “l’aritmetica”. Molta di più con la matematica, la statistica e l’analisi infinitesimale… Se vuoi ci possiamo scambiare le scansioni dei nostri libretti universitari.”

    Ovviamente poi, la mia frase era ironica, visto che uno che dice che non e’ familiare con l’aritmetica, ma molto di piu’ con la matematica, fa capire da solo quanto esperto in matematica sia… Beh, su, per lo meno in quanto a modestia non ti batte nessuno.

    Fabio, erta solo per dire (chiunque conosca anche solo superficialmente un piano di studi universitario sa che statistica, analisi, matematica, sono materie comuni a più facoltà. Chi invece è un “provetto statistico” (cosa che non ho mai detto) fa quasi solo materie specialistiche. Statistiche attuariali, economiche, demografiche e quant’altro. No, non è il mio ramo. Ma se non erro era un tuo omonimo, tale Fabio, a mettere in dubbio le mie conoscenze addirittura dell’aritmetica.

    Nei tuoi commenti non c’è mai niente di ironico nei miei confronti. Gli insulti sono nettamenti porevalenti. E’ tua o di un tuo omonimo questa frasetta? There are no stupid questions, only stupid answers”?

    “E’ vero, e’ arcinoto che l’aritmetica non faccia parte della matematica!!! Spiegaci tu, che possiedi un libretto universitario, di che parte dello scibile umano fa parte l’aritmetica. E poi dici che non ti piace cazzeggiare sul nulla!

    Vedi, amico, non sei ancora pago? e allora andiamo avanti: l’aritmetica sta alla matematica come l’alfabeto sta alla Divina Commedia, come la prima elementare sta al quinto anno di università. Certo, non fanno una parte della gastronomia e l’altra della filosofia… Ma se chiedi ad uno studente universitario di QUALSIASI facoltà se ha superato l’esane du aritmetica, come minimo ti sputa in un occhio. L’aritmetica ha a che fare con le tabelline, con 2+2=4… cose di questo genere. L’analisi infinitesimale ha a che fare con le derivate, gli integrali, le analisi di regressione lineare e polinomiale, gli scarti quadratici, cosette così… Certo… Anche nell’analisi ogni tanto capita qualche numeretto (un 8, un 3, cose così… Ma evidentemente parlo con uno che non ha nolkta familiarità con queste cose.

    Fabio, non ho una sorella. Ce l’avevo, ma è piuttosto morta. Comunque se è per farti un piacere, posso scriverle un pizzino e metterglielo da qualche parte. Vedi, io riesco ad essere educato cogli educati, ironico cogli ironici (non è il tuo caso), ma dovresti aver capito che non porgo mai l’altra guancia.

    E ora, se vuoi, continua a parlarti addosso. Almeno così avrasi un interlocutore.

  31. by GIEMME

    @T.O.:
    ti ribadisco un mio concetto molto semplice:
    ho detto che questo sistema non porta da nessuna parte,
    SE IL RISULTATO NON VIENE CONFRONTATO con quello di altre tenniste.
    il valore che si ottiene, puo’ avere un’ utilita’, solo se lo si prende come PARAMETRO.
    diversamente, se visto come valore assoluto senza confronti,
    non ti puo’ dare riferimenti sulla classifica Wta.
    perchè il sistema Wta/Atp, non tiene conto solo di W o L per ogni singolo tennista, ma di punti acquisiti in ogni singolo match, che variano di torneo in torneo.
    cui ovviamente vanno sottratti i punti in uscita della stagione precedente, oltre i punti da scartare per ogni singolo atleta…
    per trasformarlo in riferimento sulla classifica, andrebbero aggiunti anche questi fattori…
    e in ogni caso, anche in una ipotetica simulazione di confronto, bisognerebbe comunque tenere conto di questi ulteriori paramentri,
    diversamente sarebbe tutto di valore esclusivamente teorico…
    per buona pace di tutti, accettiamo le classifiche ufficiali e amen.

  32. by t.o.

    @Giemme-gimusi-Lukas-andrea e gli altri e esplicitamente esclusi quelli che dicono che non mi leggono perchè sono palloso noioso e quelli che sfuggono i miei post come la peste. (vediamo se basta)

    Se mi sono appassionato a questo sito è anche (dico anche) perchè mi divertiva vedere se c’era (o c’è) un algoritmo matematico che permetta di mettere ordine in quella “follia” che è il punteggio e la classifica del Tennis professionistico. Anche il Golf ha un ranking che premia più o meno certi percorsi, certi tornei, e che serve a garantire le iscrizioni nei vari circuiti. Ma poi i golfisti giocano tutti negli stessi giorni (magari ad orari diversi) sugli stessi circuiti ed hanno punteggi paragonabili. Il tennis no. Un mio assistente si è “rifiutato” anche di discuterne poichè secondo lui non c’è nessuna possibilità di ricavarne un “Modello” che possa garantire previsioni con margini di errore inferiori al 40%. Eppure abbiamo creato modelli che anticipavano trend in ogni campo. E’ la base del Marketing Strategico. Quando parlo di analisi Swot mi riferisco ad algoritmi ormai collaudati in analisi previsionali in ogni campo. Nel tennis no. Questo non mi preoccupa più di tanto. Vi racconto una storia: Herbert Simon è considerato uno dei più grandi pensatori del XX secolo. Si è occupato per tutta la vita di psicologia cognitiva e di tutto ciò che riguarda “l’intelligenza” (naturale ed artificiale) nel 1978 ebbe il Nobel per l’Economia per una scoperta sensazionale. “Tutta l’economia si basa sul fatto che l’uomo scelga sempre la soluzione più conveniente. Purtroppo l’uomo sceglie sempre la soluzione più soddisfacente” Se gli hanno dato il Nobel è perchè gente che se ne intende ha considerato la differenza tra Conveniente e Soddisfacente così GRANDE da giustificare un premio così ambito. Capite perchè spesso mi inalbero quando qualcuno confonde una parola con un’altra. Offendere o ingiuriare, o addirittura Calunniare hanno una tale differenza ta loro talmente grande da relegare le stesse una nella buona educazione , una nel codice civile (anche se può avere effetti penali) ed una nel codice penale senza bisogno di querela di parte.

    Anche i numeri si “offendono” quando vengono usati male. Ma non sono i numeri che sbagliano. Sbaglia chi li usa male. Una tennista in ascesa nel Ranking e una in discesa possono avere parametri e medie diverse pur essendo nella stessa posizione di classifica. Fino al 1996 (credo) c’era il bonus punti per le vittorie e le sconfitte con la 1° la 2° la 3° e così via. era anche quello un modo logico di fare le classifiche. Hanno deciso di cambiare (anche se ancora vale nelle classifiche Italiane e non solo italiane.

    GIEMME dice che il sistema delle medie W L sulle singole atlete non porta da nessuna parte. Ho la sensazione che non sia così. E’ solo una sensazione…..ma il sistema di calcolo con la media punti delle tenniste sconfitte e delle tenniste con cui si è perso mi da la sensazione che contenga qualcosa di buono…..vedremo. altrimenti avrà ragione GIEMME (ed il mio assistente)………..a volte capita….:-)

  33. by GIEMME

    @Tafanus:
    si che lo ricordo che per te vale la posizione 100, ed è scritto chiaro anche per gli altri.
    cosa per me non condivisibile… ma è solo la mia opinione.
    il fatto è che su questo metodo, che io non reputo errato a titolo di confronto, ci sei tornato su, piu’ volte senza mai utilizzarlo come paragone con le altre. questo ha provocato ad ora il vespaio in atto.
    sarebbe bastato applicarlo, come ho proposto, anche su una forchetta molto ristretta della classifica, a titolo di confronto e magari avresti avuto l’ approvazione di tutti…
    sempre pero’ considerando che certe variabili, non si riuscirebbero comunque ad inserire…

  34. by Fabio

    @tafanus

    “Mi faresti un copia & incolla di dove mi sono definito un esperto di statistica? Perchè se non lo fai, devo dedurre che sei un cazzaro e/o un mentitore. O no? Adoro la gente che mi attribuisce delle affermazioni, e poi riesce persino ma dimostrare che le ho fatte…”

    OK, eccolo:
    “Ho scarsissima familiarità con “l’aritmetica”. Molta di più con la matematica, la statistica e l’analisi infinitesimale… Se vuoi ci possiamo scambiare le scansioni dei nostri libretti universitari.”

    Ovviamente poi, la mia frase era ironica, visto che uno che dice che non e’ familiare con l’aritmetica, ma molto di piu’ con la matematica, fa capire da solo quanto esperto in matematica sia… Beh, su, per lo meno in quanto a modestia non ti batte nessuno.

    “Fare la media sul dopo Wimbledon significa fare la media su ciò che ci comoda. Volendo anch’io potrei fare la media su tre/quattro settimane scelte da me, ma che sifnigica????”

    Giusto, invece usare le posizioni 221 e 133 per dedurre che uno vale la posizione 100, e poi aggiungere che il metodo vale ma non se applicato alle prime, si che suona molto logico!?!?! ahahahah

    Poi, gli insulti (“cazzaro”) li dici a tua sorella (se ne hai una). Io non ti ho insultato e gradirei che la discussione si mantenesse in toni pacati, gia’ che tra l’altro gli insulti ti piace farli, ma quando li ricevi scappi a rifugiarti nel tuo blog per una settimana.

  35. by Tafanus

    Giemme, applicare il metodo sulle prime non ha senso. Se lo fai sulla Azarenka, che è numero 1, è chiaro che ha vinto sempre (100% delle partita) contro qualcuna classificata peggio di lei. Ed è altrettanto chiaro che qualche partita contro qualcuna la ha persa, e in tal caso contro qualcuna necessariamente classificata peggio di lei. Quindi è chiaro che, come dici tu, ha un valore comparativo e non assoluto. Ma nessuno (non io) ha fatto la media fra il ranking di quelle con cui ha vinto e di quelle con qui ha perso, per dire che quella è la sua posizione.

    Però se applichi lo stessop metodo a quelle vicine inj classifica, hai un quadro abbastanza esatto del valore RELATIVO fra giocatrici.

    Di fatto non ho mai sommato 221 a 133, fatto la media, e deciso che la Giorgi vale la 177ma posizione. Ho detto (e magari lo ricordi) che secondo me vale intorno alla 100° posizione, che è ben lontana dalla 177ma.

    Altri hanno provato a mettermi in bocca questo ragionamento, ma non è il mio, quindi non posso difenderlo come se lo fosse.

    Ribadisco però che se applichi questo sistema in un certo range di classifica, serve – e molto – a mettere in fila i valori relatidi di giocatrici di quell’area.

  36. by GIEMME

    T.O:
    aldila’ delle mille variabili, è un sistema che se basato su una singola tennista, non porta da nessuna parte.
    non ti dice la reale posizione in classifica.
    ti fornisce solo un parametro da utilizzare a titolo di confronto…
    prova ad applicarlo ad una topten, e capirai che è come ti dico…

  37. by Tafanus

    Fabio: le mie migliaia di commenti???? Ho già spiegato che se 20 persone scrivono commenti che mi riguardano, ed io rispondo una volta a ciascuno di loro, alla fine io sarò quello che scrive venti commenti, gli altri quelli che scrivono un commento. Concentrati, Molti lo hanno capito. Ci puoi riuscire anche tu.

    Poi scrivi: “…visto che dice d’essere un esperto in statistica…”

    Mi faresti un copia & incolla di dove mi sono definito un esperto di statistica? Perchè se non lo fai, devo dedurre che sei un cazzaro e/o un mentitore. O no? Adoro la gente che mi attribuisce delle affermazioni, e poi riesce persino ma dimostrare che le ho fatte…

  38. by GIEMME

    @Tafanus:
    il tuo sistema di calcolo, è una buona idea, solo se considerata a titolo di confronto con le altre.
    se lo si prende come calcolo per una singola tennista, non porta da nessuna parte.
    quello che ottieni, non è la classifica meritata al momento, ma un semplice parametro, utilizzabile a scopo di confronto con altre tenniste.
    a tal proposito, se non sei convinto, prova a fare lo stesso calcolo su Sara per esempio, e dimmi cosa ti viene fuori…

  39. by t.o.

    SE nessuno ha voglia di fare la media di quelle con cui Camila ha perso e di quelle con cui ha vinto calcolandolo sulla media punti di quel periodo lo faccio io entro stanotte alle 3 se lo trovo fatto da qualcuno prima ringrazio…….probabilmente chiacchierando senza perdere tempo in polemiche stupide abbiamo messo a punto un metodo abbastanza affidabile……bastano le ultime 22 partite….

  40. by Tafanus

    Fare la media sul dopo Wimbledon significa fare la media su ciò che ci comoda. Volendo anch’io potrei fare la media su tre/quattro settimane scelte da me, ma che sifnigica???? E’ come andare a fare un sondaggio sulle intenzioni di voto alla festa dell’Unità, o al convegno di CL a Rimini

  41. by Tafanus

    Anche battere la n° 7 per ritiro sballa le medie

  42. by t.o.

    @gimusi. scusa. non avevo capito che significava quel 134 nel 2012 e quel 212 nel 2011. Ma non l’avevo capito perchè respingo quel tipo di calcolo. Se a me capita una WC col 654° e la batto, non posso permettere che quel 654 mi sballi tutte le medie. avrei battuto anche la 432 o la 231 o la 147 ecc. Altro potrei dire se con la 654 perdo…..ma qui rientrano mille ipotesi, stavo male, ecc. ecc. se proprio vogliamo usare queste medie allora traduciamo le posizioni in punti. Così si crea un correttivo migliore visto che tra la 654 e la 231 ci sono solo 214 punti di differenza. Quanti ne passano ( circa ) tra la 79° e la 90°. Se facciamo la media punti per cancellare “l’onta” di una sconfitta con una WC bassa (ma quel giorno in stato di grazia o io di Disgrazia) mi basta battere una solo 20 posizioni sopra me. Ho già fatto l’esempio (sbagliando tra l’altro L’Aritmetica Elementare 350°+39°+ 28°+ 22°+ 18°+ 12°+ 1° = 470: 7 = 67° che è ridicolo
    mentre 120+1385+1530+1751+2205+3075+10955= 21021 : 7 =3003 corrispondente alla Ana Ivanovic numeo 12 del ranking. che mi sembra più giusto.

  43. by Fabio

    Facendo lo stesso calcolo usando solo i risultati post-wimbledon, uno ottiene una media W di 56.8, e una media L di 74.5 (!).
    Usando invece la mediana uno tiene 55 come L e 78.5 come W, per cui abbastanza vicino alla sua posizionea attuale di classifica.
    Facendo la classifica in questo modo basicamente si penalizza le giocatrici che arrivano recentemente dal circuito ITF (mi rimane il dubbio se Tafanus ha scelto apposta il metodo o no, visto che dice d’essere un esperto in statistica). Per esempio, supponiamo di prendere in considerazione un/una tennista x che vivacchi nel circuito durante tutto l’anno, battendo ed essendo battuto da giocatori attorno alla posizione 200 in classifica. Poi cambia metodo d’allenamento, impugnatura della racchetta, scopre che era allergico(a) al glutine, o chissa’ che, partecipa e vince l’US open. Nella classifica ATP/WTA sarebbe tra i primi 20 a fine anno, nella classifica alla tafanus rimarrebbe attorno alla posizione 200.

  44. by GIEMME

    personalmente non prendo in considerazione certi paramentri per stabilire il valore di una tennista.
    ma visto che se ne continua a parlare, diro’ come la penso.
    l’ idea di prendere come metro di misura il rancking delle giocatrici con cui Camila ha vinto e con cui ha perso, non è sbagliata.
    ma posta in questi termini, non porta da nessuna parte.
    noi abbiamo, secondo i calcoli fatti, una media W pari a 177 e una media L pari a 133.
    quindi secondo voi Camila dovrebbe valere all’ incirca 177+133/2 = la 155ma posizione!!

    ma ci rendiamo conto che se andiamo ad applicare questo sistema di calcolo a tutte le topten, probabilmente NESSUNA rientrerebbe tra le prime 10 al mondo?
    di sicuro non la nr. 1!!!
    per le altre, lascio a voi fare i calcoli…

    ma come dicevo, l’ idea non è neanche sbagliata.
    se noi questo 155, invece di stabilire che sia la posizione Wta, lo considerassimo come un parametro di confronto…
    allora si, diventerebbe molto interessante.

    faccio un esempio:
    secondo la classifica aggiornata, troviamo:
    79 – Minella.
    80 – Giorgi.
    81 – Hercog.

    andiamo a fare questo calcolo per tutte e potremo valutare se effettivamente Minella merita di stare davanti a Camila e se Camila merita di stare davanti alla Hercog.
    magari scopriamo che Minella avra’ un coefficiente 150.
    Camila 155 ed Hercog 160…
    cosi’ facendo, si potrebbe stabilire che in quella piccola forchetta di classifica, le tenniste sono valutate correttamente.
    se per caso invece a Minella venisse fuori un parametro magari pari a 160, si potrebbe dire che Camila pur essendo dietro di lei, meriterebbe di stargli davanti…
    ma io questi calcoli non li vado di certo a fare.
    mi accontento di valutare Camila secondo altri aspetti.
    e secondo me, Camila oggi merita una posizione compresa tra la 70 e la 75, senza rubare il posto a nessuna…

  45. gimusi by gimusi

    @t.o. perché dici che lo storico si basa su dati totalmente errati?…certo che il 2012 non è ancora finito ma per il resto i dati dovrebbero essere quelli “giusti”…considera che il primo grafico si riferisce al “ranking medio” ed il secondo a quello massimo (migliore stagionale)…

    nel frattempo ho preparato anche il fuso previsionale ricavato sempre mediante estrapolazione esponenziale dei futuri Ranking Massimo Medio e Minimo di Cami…prometto che lo sottoporrò a verifica proiettando in futuro i dati effettivi stagionali…spero ovviamente che la bimba smentisca la statistica in meglio…

    http://i50.tinypic.com/2qd9bex.jpg

  46. by t.o.

    @gimusi SEI UN GRANDE però considera che lo storico si basa su dati totalmente errati. 2011 e 2012 sono stati già ampiamente superati. Devi inserire un correttore sull’asse y delle ordinate.
    @Lukas verifica Tennis explorer (www il solito punto tennisexplorer.com) trovi tutti i dati in modo più ordinato rispetto a wta. finora non ho mai riscontrato errori. mi da Minella 30 tornei fino ad oggi 2012 e 35 2011 (nel 2011 ha fatto molti itf).

  47. by Fabio

    “Io ho parecchio da fare che non cazzeggiare sul nulla.”

    ahahahah. Infatti, i tuoi migliaia di commenti parlano per te…

    “Ho scarsissima familiarità con “l’aritmetica”. Molta di più con la matematica, la statistica e l’analisi infinitesimale…”

    E’ vero, e’ arcinoto che l’aritmetica non faccia parte della matematica!!! Spiegaci tu, che possiedi un libretto universitario, di che parte dello scibile umano fa parte l’aritmetica. E poi dici che non ti piace cazzeggiare sul nulla!

  48. gimusi by gimusi

    a grande richiesta pubblico anche il grafico che mediante estrapolazione esponenziale consente di prevedere il RANKING MAX ANNUO della bimba…per il prossimo anno ci aspettiamo di sfiorare il top 50…si comunica che l’ingresso nelle top ten è previsto per il 2018 😉

    http://i46.tinypic.com/vi1d9u.jpg

  49. gimusi by gimusi

    ci siamo…sulla base dell’analisi storica dei dati ora siamo in grado di prevedere mediante estrapolazione esponenziale il RANKING MEDIO ANNUO futuro della bimba…per il prossimo anno dovremmo essere attorno alla 99esima posizione…

    http://i45.tinypic.com/x2qeyd.jpg

  50. by Lukas

    @t.o.

    Ho riguardato il calendario. Ti faccio la premessa che il massimo numero di tornei WTA umanamente fattibile in un anno è 32, 33 se conti il master, ma per il momento direi di non contarlo. 🙂

    Confermo che, sempre secondo me (ripeto non faccio parte del Team Giorgi e non conto nulla), ne potrebbe tranquillamente fare 28. Ne salterebbe quindi 4, per spiegarti i motivi per cui secondo me 4 li salta dovrei scrivere un altro trattato e forse non è la sede. Può naturalmente aggiungere alcuni ITF ai 28 WTA, quello sì. Può anche saltare alcuni WTA per fare degli ITF ma non credo vogliano questo.

    Mandy Minella: non mi torna! Dalla sua scheda del sito WTA risultano, se non ho visto male, 27 tornei fatti nel 2012, di cui 20 WTA e 7 ITF. Poi ha 3 ITF in scadenza per così dire e arriverebbe a 30. 5 in più di Camila, la quale se guardi ha fatto meno tornei solo ad inizio stagione relegata com’era sul circuito degli ITF americani, ne avrebbe potuti fare di più questo è vero, ma non 10 di più. Il mio pronostico è che il prossimo anno entrambe punteranno tutto sui WTA facendo tutti quelli a cui accedono al MD diretto e facendo pochissimi ITF, anche nessuno se le cose vanno particolarmente bene.

    @Tafano

    hai la coda di paglia, ti ho detto che puoi vantare l’esperienza data dall’età e mi dai del fascista? boh vedi tu… Per come la vedo io era un mezzo complimento, ho ammesso che avendo vissuto tu 50 anni più di me, avrai avuto modo di applicare maggiormente ciò che hai studiato. Concesso questo, confermo però che la maggior parte delle elucubrazioni statistiche che hai fatto per convincerci delle tue tesi su Camila Giorgi le considero errate, errate proprio dal punto di vista della statistica applicata al tennis, lasciando stare opinioni personali e balle varie.

  51. by t.o.

    @Antonelooooooooooooooooooo no nos dejes Sancionaremos con sus propias armas a los que quiere llegar a ser el mundo oscuro y gris como sus mentes vai Camilaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!

  52. gimusi by gimusi

    @tafanus…il data base “CG.xls” della bimba è scaricabile all’indirizzo (l’ho appena aggiornato con l’ultimo incontro)…

    http://www.sendspace.com/file/3374rc

    quando apri la finestra appaiono due link per il download…devi cliccare su quello più in basso…

    “Click here to start download from sendspace”

    nel foglio WTA ci sono i dati di origine copiati dal sito…nel foglio WTA2 trovi i dati ordinati per colonna con i filtri già impostati…se sei un po’ pratico di excel riuscirai a tirarci fuori le tabelle e i grafici che vuoi…

  53. by t.o.

    Vedo che il tarlo ricomincia a lasciare la sua polvere sul pavimento.

    @ Lukas. So bene che Camila fa la sua classifica con 22 tornei 2012 e 3 tornei 2011. Ma rimangono 22 tornei 2012. Mandy Minella che la sopravanza di una posizione in classifica fa la sua classifica con 35 tornei (di cui 30 2012) perciò con 19 scarti contro nove. Tutte oggi 13 ottobre usano alcuni tornei 2011. Solo il 31 dicembre il numero dei tornei anno e classifica coincideranno. Perciò meno tornei in un anno meno tornei in classifica. sia che siano 22 sia che siano 25. Minella ha avuto 10 possibilità in più di passare turni (fosse anche per ritiro). perciò più possibilità di fare punti validi.
    Ora che Camila potrà giocare tutti i tornei che vuole, potrà sicuramente selezionare per i 16 su una scelta più vasta. A oggi sui 25 tornei Camila ha 10 uscite al primo turno. Una ce l’ha necessariamente in classifica Con la media 1/1 potrà contare con 5 tornei in più almeno su un 2° turno o su un 3° turno (è probabile) 30.o 50 0 80 punti in più fanno 75° o 72° o 69° posto….solo scartando un 1 o un 5 che Camila ha in Classifica. Sto mettendo chiaramente i numeri minimi.

    Agli esperti di matematica infinitesimale. In ogni analisi statistica che si rispetti vengono esclusi gli estremi. Visto che stiamo calcolando una propensione all’eccellenza vengono scartati i numeri bassi (in questo caso gli alti di classifica). in ogni torneo che si rispetti capita di vedere sul tabellone principale una 400 o una 550. WC o qualificazioni. se nei sei turni che mi portano alla finale trovo al primo una WC con il 350 e poi batto giocatrici con media 20 cosa dico, che sono in finale avendo battuto giocatrici con media 75? 350+ 39+28+22+18+12+1=450:6=75 Ma neanche all’asilo!!!!!!!!!!!!!!

  54. by Tafanus

    Lukas 12,29: tel ki in nuovo fascista che ironizza sull’età… Ma siete fatti con lo stampino? Comunque non importa… Cinquanta anni fa non c’era ancorta né il 18 politico, né gli esami di gruppo. Quindi in un scambio di scansioni saresti avvantaggiato, non trovi?

    L’offerta è sempre valida…

  55. by Tafanus

    Gimusi, ci ho provato, ma forse sono andato sul link sbagliato. Puoi ripropormelo? Grazie

  56. by Tafanus

    Roberta Vinci cede il secondo set 2/6. Si va al terzo.

    Terzo set vinto dalla Vinci, con un nuovo 6/0.

    Quindi Vinci batte Govortsova 6/0 2/6 6/0. Da sottolineare una stranezza… In tutti i games nei quali qualcuno ha fatto almeno un doppio fallo, ha subito un break.

  57. by Tafanus

    Roberta Vinvi fa suo il primo set contro la Govortsova 6/0 in venti minuti, con un punteggio di 24/8, e zero DF. Ma non glielo ha spiegato nessuno che facendo qualche doppio fallo avrebbe potuto vincere 7/0?

  58. by antonelo

    Scusa Moderatore, ma che ho scritto di male?
    Se vuoi che su questo sito non ci siano commenti ironici, basta dirlo e mi levo dalle palle. Adiooooooooooooooos!

  59. by Lukas

    @t.o.

    Perchè dici 22 o meno? Al momento Camila ha 25 tornei conteggiati in ranking di cui 16 le fanno classifica e 9 sono scartati, lascia perdere che 3 sono ancora del 2011, il 2012 non è finito. L’anno prossimo come dicevo potrebbe fare circa 28 tornei, tutti WTA secondo me, arrivare a 30 sarebbe veramente difficile conta che ci sono tornei che durano teoricamente 2 settimane e altri (almeno una decina) in cui deve presentarsi entro il venerdì precedente per fare le qualificazioni. Riguarderò stasera meglio il calendario per curiosità.

    Tafanus il mio libretto universitario avrà probabilmente una cinquantina di anni meno del tuo, quindi puoi semmai vantare maggiore esperienza. Vantare una laurea in una discussione da bar su un blog dovevo ancora vederlo fare.

  60. gimusi by gimusi

    tra l’altro la partita in doppio giocata dalla bimba a saint denis fa decadere il “record di t.o.”…ebbene sì anche Cami ha perso un partita 6-0 6-0…uahuahuahuhauhua…destino beffardo…meglio così ci siamo levati il pensiero!!!

  61. gimusi by gimusi

    @tafanus…purtroppo il data base è costruito a partire dai dati scaricabili con copia/incolla dal sito WTA…c’è vouto un po’ ma per una singola giocatrice si può fare…

    …non hai scaricato il file che avevo condiviso qualche giorno fa?

    per ogni incontro dispongo del risultato finale (W/L) e del punteggio ma non delle statistiche di dettaglio…queste andrebbero estrapolate una ad una dai singoli incontri…impresa titanica che non mi sento di affrontare…però sarebbe bello avere tutti i dati…si potrebbero fare analisi davvero interessanti…potrei tentare di scrivere alla WTA e richiederli…loro sicuramente hanno tutto

  62. by Tafanus

    Fabio 22,36: sui carretti volanti vai avanti da solo, perchè io ho i miei limiti. Di tempo, e di senso dell’imorismo. Vedi amico, non esistono solo rispposyte sceme, esistono anche domande scemissime. Ieri, per dire, una conduttrice televisiva chiedeva a una madre: “cosa ha provato quando le hanno detto che il suo bambino era in coma irreversibile”?

    Dio, come è intelligente, questa domanda! Io questa cobduttrice l’avrei volentieri strozzata con le mie mani.

    Ma se ti divertono i paradossi, vai avanti con qualcun altro. Io ho parecchio da fare che non cazzeggiare sul nulla.

    Lukas, hai ragione. Ho scarsissima familiarità con “l’aritmetica”. Molta di più con la matematica, la statistica e l’analisi infinitesimale… Se vuoi ci possiamo scambiare le scansioni dei nostri libretti universitari. Sempre ammesso che tu abbia un libretto universitario.

  63. by Tafanus

    Gimusi delle 10,40: la classifica WTA assegna il n° (virtuale) 9999 a tutte le giocatrici che non hanno punti WTA, e che quindi sono fuori dal ranking. Magari perchè non hanno mai partecipato ad un torneo che assegna punti. Ovviamente non l’ho messa nel computo col n° 9999, ma con l’ultimo numero reale assegnato dalla WTA (che attualmente è in n° 1158).

    La Banos, che tu hai eliminato, vale 35 punti nella media. Ma anche così i conti non tornano. Però non capisco lo stesso la differenza. Io ricontrollo, ma ti prego di fare altrettanto.

    Invece vedo che siamo arrivati alle stesse conclusioni sulle sconfitte. Anche per te è stata sconfitta da giocatrici classificate mediamente al n° 133. Quindi continuo a pensare che la collocazione reale della Giorgi sia ben lontana sia dal 70 (target di Sergio per fine anno), sia dall’attuale 80.

    Intanto ti faccio i complimenti per il tuo commento successivo (quello sull’incontro di doppio dei 49 $.

    Forse sarebbe ora che persino della Giorgi qualcuno prendesse esempio da te, e imparasse ogni tanto a scherzarci sopra, e non farne titte le volte una questione di religione…

    Antonelo Forse fare una correlazione fra doppi falòi e depilazione delle ascelle sarebbe difficile, visto che non abbiamo la seconda statistica. Ma fare una correlazione (mi rivolgo a Gimusi, che magari nel suo database ha questi dati), e non solo per la Giorgi, fra set vinti, set persi e numero dei doppi falli nei set vinti e nei set persi, un certo senso lo avrebbe, se fatto su grandi numeri, e non su otto partite.

    Potremmo così verificare la teoria che “doppio fallo è bello”

    Matteo Veronese: non mi ha più fatto sapere se Brumana gradisce o non gradisce che il sito della Giorgi sia raccomandato sul blogroll del mio sito. La prego di verificarlo, perchè non pi piacerebbe scoprire fra un mese di aver fatto cosa sgradita a Brumana. Grazie.

  64. gimusi by gimusi

    chi ha detto che la bimba non gioca mai in doppio…ho scoperto solo ora che nel 2008 ha guadagnato ben 49$ a saint denis!!!

    http://i45.tinypic.com/30mpgf4.jpg

  65. gimusi by gimusi

    @tafanus 14 ottobre 2012 at 22:57…

    “…la situazione è questa: dall’inizio dell’anno la Giorgi ha giocato 54 partite.

    Ha vinto 32 partite, contro giocatrici con classifica media n° 221.

    Ha perso 22 partite, contro giocatrici con classifica media n° 133.”

    a me risultano i seguenti numeri…

    – partite giocate nel 2012: 57

    – partite vinte: 36, contro giocatrici con classifica media 177 (calcolata su 35 partite; ho eliminato la BANOS GREGORIANS incontrata a Nottingham alla quale era assegnato un ranking 9999; considerandola la media sarebbe 450!!!)

    – partite perse 21, contro giocatrici con classifica media 133

  66. gimusi by gimusi

    presento alcuni grafici di sintesi dei numeri della bimba nel corso dei sette anni di attività…così come registrati nel data base del sito WTA…

    …il primo si riferisce al ranking medio della bimba e delle sue avversarie…ottenuto eliminando le (poche) partite con ranking oltre la posizione 1500…

    http://i47.tinypic.com/sbhoax.jpg

    …il secondo riporta il montepremi medio dei tornei disputati dalla bimba e il prize money annuo…

    http://i45.tinypic.com/28wcun6.jpg

    …il terzo riporta i punti conquistati dalla bimba (1707 in totale) e il prize money per ogni punto ottenuto (mediamente in carriera Cami ha guadagnato 180$ a punto)…

    http://i46.tinypic.com/sxzkuo.jpg

  67. by t.o.

    @lukas. a differenza di altri io non giudico noiosi i libri sulla base del numero delle pagine ma sulla base dello stile e dei contenuti. Perciò ti prego di continuare a scrivere e non mettere limite al numero di battute. Finche hai cose da dire…..scrivi. E’ un piacere leggerti. (tra l’altro usi un buon italiano).
    Volevo solo fare un appunto ed inserire un concetto.
    Tu parli di 25 tornei giocati da Camila quest’anno. Questo è impreciso. La classifica attuale di Camila si basa su 25 tornei. Camila quest’anno di tornei ne ha giocati 22. Come l’anno scorso. 21 sconfitte ed un torneo vinto. Sia nel 2011 sia nel 2012. Dato che le vittorie sono anche queste identiche così come identiche sono le sconfitte e il conseguente rapporto (36/21=1.71/1) possiamo vedere cosa significa un rapporto 1.7/1 in ITF e in ITF+WTA 466 punti 10 ottobre 2011 822 15 ottobre 2012. Mantenere lo stesso rapporto anche in un anno solo WTA significherebbe ipotizzare almeno 2500 punti . Roberta Vinci ha un rapporto 1.6/1 e ha poco meno di 2500 punti.
    Noi stavamo invece ipotizzando un rapporto 1/1 che è quello che Camila ha tenuto nelle ultime 22 partite (che non sono certo il suo miglior periodo….ma tant’è. Noi ci contenteremmo lo stesso.
    La cosa che però nessuno nota è che le classifiche di Camila vengono sempre calcolate su 22 tornei (o meno)
    Sara quando voleva far punti di tornei ne giocava più di 30 l’anno. E’ più facile fare classifica con la possibilità di 14/16 scarti che con soli 6 scarti. Con soli 6 scarti sei costretta a metter dentro anche i 5 punti o gli 1 punti . Ma Camila non ha voglia di giocare? A qualcuno viene in mente che giocare i tornei in giro per il mondo costa soldi? E chi deve calcolare anche i soldi deve necessariamente giocare i tornei che può….non sempre quelli che vuole. Camila finalmente può contare quest’anno in circa 150.000 dollari “a prescindere dai risultati”. Non è cosa da poco. Con 30 tornei potrà permettersi anche 14 uscite al 1° turno senza pregiudicare la classifica. E perciò un rapporto 1/1 significherà (se facesse 14 uscite al 1°) 14 3° turni e 2 2° turni minimo. Fossero solo International farebbero 1000 punti secchi. Oggi con 1000 punti si va al 39° . un solo passaggio di turno in un GS e si è nelle 32. all’ingrasso del paradiso….

  68. by Tommaso

    @pange: Camila risulta 77esima nella Race, non nel ranking (ultimamente i siti WTA e ATP ti rimandano direttamente alla RACE visto che siamo in odore di Masters

    @Tafanus, che prima scrive:

    “Mosca – dove tutto è cominciato, per lei, rischia di diventare anche un requiem. Mi ha dato l’impressione di una che non ne abbia più voglia”

    e poi rilancia

    “Purtroppo credo che per Francesca siamo a fine corsa. Peccato, perchè atleticamente è ancora molto preparata, ma credo che non ci sia con la testa…”

    torno a sottoporre la mia considerazione di una decina di giorni fa: “E qui arriviamo, fatalmente, a Camila. Io una convocazione non la vedo così impossibile…”

  69. by Lukas

    Esatto i rapporti dipende dove li fai e non quanto sono grandi, ecco perché quanto definisci “tragica” la performance di 1/1 nelle ultime 22 partite dimostri in modo lampante, e una volta di più, quanto ci capisci poco di aritmetica e di tennis. Questo è il sunto del trattato. ahah 🙂

  70. by Fabio

    “se chiedi a babbo perchè i carretti non volano, this is a stupid question, don’t you agree???”

    Caro Tafanus,

    e perche’ mai chiedere perche’ i carretti non volano dovrebbe essere una domanda stupida?!? Alcune tra le menti piu’ brillanti della storia dell’umanita’ hanno riflettuto su questa domanda, e solo Einstein e’ arrivato a dare una risposta sensata. Ma sai, capisco che la capacita’ di vedere cose interessanti anche in domande semplici dipende un po’ dalla cultura e dall’intelligenza di ognuno di noi.

  71. by Tafanus

    Pangel, Camila non risulta n° 76 da nessuna parte. L’unico luogo dove si risulta è la classifica pubblicata dalla WTA, e in questa Camila risulta 80° con 822 punti, mentre 76ma risulta Shahar Peer, con 851 punti

  72. by Tafanus

    Caro Fabio, suona bene, ma è una stronzata: se chiedi a babbo perchè i carretti non volano, this is a stupid question, don’t you agree???

    In altri termini, una vera americanata, nel senso peggiore del termine

  73. by Tafanus

    E per essere vrevi: sò soddisfazzzioni!

    http://i.imgur.com/ClbPh.png

  74. by Tafanus

    Lukas, conosco l’aritmetica. Ma è stato chiesto di parlare degli anni 2008/2011 della Errani, e quello ho fatto. Se mi chiedono di cavoli, non parlo di pere.

    Quanto al rapporto 1/1 o 20/1: ripeto ciò che ho già detto. Dipende dove li fai, questi rapporti, non quanto sono grandi.

    Perchè vincere una partita su due le toru maggiore è una cosa, vincerle in ITF è un’altra, e vincerla nel proprio circolo un’altra ancora.

    Ad altri che odiano tanto i numeri chiedo: ma allora perchè non si fa che parlare d’altro? Ipotesi su classifiche, sale di un punto, perde 24 punti anzi no 23, e cose del genere?

    Allora limitiamoci a parlare di come tira forte, e freghiamocene dei risultati.

    Sul resto non rispondo, perchè non hai scritto un commento, hai scritto un trattato, e purtroppo non ho il tempo di leggerlo, anche se suppondo che sarà interessantissimo.

  75. by Fabio

    @Tafanus 16.48

    “There are no stupid questions, only stupid answers”

  76. by Stefano

    P.S.
    Poi, se uno mi chiede cosa significa per me giocare un buon tennis, gli rispondo … così:

    http://www.youtube.com/watch?v=sk8Nbc6XWnM

    Altro che Vika, Masha, Serena … o i tanto decantati Federer, Nadal, Djoko o Murray …
    Peccato che le superfici veloci di un tempo (quelle che permettevano di giocare in questo modo), siano quasi del tutto sparite.
    Speriamo che Cami prenda un po’ spunto da questi filmati (anche se poi riuscirci non è così banale).

  77. by Stefano

    Per chi del tennis ama soltanto i “numeri”, le statistiche, e i dati di fatto, consiglio di saltare questo messaggio a piè pari …
    Per chi invece volesse vedere come se la passano nel circuito WTA quando sono fuori dal campo da gioco …

    http://www.youtube.com/watch?v=-Piq2Fb2Kqg&feature=player_embedded

    Non cerchiamo troppo di “etichettare” o identificare le giocatrici con un numero di ranking: dopo tutto, sono soltanto giovani ragazze che ancora si stanno formando (come persone e come giocatrici), e a volte certe sconfitte sul campo sono maturate per motivi personali che noi nemmeno ci immaginiamo.
    Cerchiamo di vedere il tennis con un po’ più di leggerezza e positività, e freghiamocene se una nostra giocatrice (quella per cui tifiamo in quel momento) non ha vinto: l’importante è divertirsi e far divertire!!!!
    Ieri ho visto giocare la Goerges (nel secondo set, per la precisione) come vorrei che giocasse … SEMPRE!!!
    Poco importa se la partita era già compromessa (si sarebbe dovuta svegliare un po’ prima!), ma a me è comunque piaciuta come partita.
    Vichka in questo momento è veramente molto forte, solida e consapevole del proprio primato, mah … ieri per spirito d’attacco e per i winners che ha fatto avrebbe meritato molto di più Julia, anche se ai punti ha perso nettamente.
    Impegno, merito e rendimento … sono tre cose che non sempre vanno a braccetto …

  78. by Lukas

    antonelo mi fai schiantare! Non volevo più scrivere ma tu meriti! ahah

    Per restare in tema di minchiate vi dico che quest’anno Camila ha giocato 25 tornei di cui 12 ITF (10 da 25/50k e solo 2 da 75k) e 13 WTA/Slam. Gli ITF sono tutti concentrati ad inizio stagione, mentre a fine stagione da Wimbledon in avanti ha giocato 10 tornei maggiori perché evidentemente solo da lì in avanti aveva il ranking per accedervi. Sono 2 stagioni differenti, una da giocatrice che tenta di emergere su un circuito satellite e una di una professionista nel circuito maggiore.

    L’anno prossimo guardando di sfuggita il calendario penso che Camila potrebbe fare circa 28 tornei tra WTA e Slam, dei quali in circa una decina rischia di dover fare le qualificazioni (se rimanesse con l’attuale classifica). Ovviamente non pretendo di sapere la programmazione dei Giorgi, né pretendo di fargliela io, ma è una stima che non credo si allontanerà troppo dalla realtà perché è quello che fanno + o – tutte.

    Supponiamo che non vinca nessuno dei 28 teorici tornei, subirebbe quindi 28 sconfitte in stagione né una di più né una di meno (non considerando eventuali convocazioni in Fed Cup). Supponiamo ora che avvenga la TRAGEDIA! Cioè che mantenga un tragico rapporto 1-1 di vittorie sconfitte, vincendo quindi 28 partite su 56. Ebbene se le 28 partite fossero spalmate in 28 tornei (caso peggiore possibile) e considerando lo scarto dei 12 punteggi peggiori andrebbe a 1100 punti ovvero top 60. Se poi vogliamo essere proprio cattivi e fargli vincere le 28 partite peggiori possibili cioè solo in qualificazioni e tornei international, arriverebbe comunque a circa 650 punti minimi quindi circa top 100. In parole povere, un rapporto di 1-1 per una giocatrice che sta tra la 50° e la 100° posizione e fa solo tornei WTA è statisticamente più che probabile, nel senso che se quel rapporto ti cala di molto esci dalla top 100 e te ne torni a fare gli ITF e se ti sale entri in top 50 e vai a fare i WTA più grossi. E’ un discorso già fatto in precedenza con il numero di partite giocate. Basta confrontare i rapporti vinte/perse di quel gruppo di giocatrici per rendersene conto… o pensate di trovare una con le statistiche della Azarenka in 80° posizione?

    Ma più in generale nei teorici 28 tornei Camila dovrebbe, come obiettivo minimo, perdere subito al primo turno per massimo 12 volte e accedere almeno al secondo turno per 16 volte. Questo già basterebbe per farle confermare la presenza in top 100. Quindi anche con 16 partite vinte e 28 perse potrebbe teoricamente confermarsi e addirittura migliorarsi, dipende in che tornei ottiene le vittorie.

    Riguardo alla Errani. Sara ha fatto il passaggio da ITF a WTA nel 2007, aveva 20 anni, cominciò la stagione da 174° del ranking e la finì 69esima. Il 2012 della Giorgi corrisponde al 2007 della Errani, non al 2008 che invece corrisponderà al 2013 della Giorgi, primo anno di presenza stabile sul circuito WTA. Sara nel 2008 subì 25 sconfitte e vinse complessivamente 38 incontri (di cui alcuni in fed cup) e difatti alla fine dell’anno era salita già alla 42° piazza, vinse pure 2 tornei. Nel 2009 fece peggio, 28 sconfitte e solo 26 vittorie, ma anche questo è fisiologico perché da n° 42 aveva la classifica non solo per il circuito WTA ma anche per entrare in tutti i tornei premier, quindi uno step ulteriore di difficoltà. Difatti se andate a confrontare le sconfitte del 2008 e del 2009 vi accorgete che nel 2009 il livello medio di tornei e avversarie è salito ed ha fatto un solo incontro di qualificazione contro 10 incontri in qualificazioni del 2008. Tanto è vero che le sole 26 vittorie su 54 giocate le bastarono per chiudere l’anno in posizione 47, mica poi male. Poi come sappiamo si è mantenuta costante oscillando attorno alla posizione 40 fino al 2011 (dove ancora faceva segnare 30 vittorie e 28 sconfitte) e nel 2012 ha fatto il botto (54 vittorie e 20 sconfitte che sono numeri da top ten e guarda caso… è in top ten! wow!). Confrontare il 2008 della Errani e il 2012 della Giorgi solo guardando l’età non ha valore. Nel 2007 Sara è passata dal ranking peggiore di 174 al ranking migliore di 69, nel 2012 Camila è passata dal peggiore di 168 al migliore di 79 (ora 80). Facesse bene negli ultimi 2 ITF finirebbe lì lì, ma comunque per il momento il percorso delle 2 è straordinariamente simile, poi le statistiche voi leggetele come vi pare. Addirittura Errani a fine 2007 nel passaggio ai tornei WTA e provenendo da un inizio di stagione sul circuito ITF, guarda caso perse 5 volte al primo turno in 7 tornei, salvò la situazione con una semifinale nel torneo di Bali dove, questa volta veramente per caso, incontrò una giovane Medina Garrigues nostra recente conoscenza. Sicuramente anche allora qualcuno nei commenti sui siti specializzati le sarà saltata addosso perché chi non vince tutto e subito merita questo e altro, o no? Si vince sempre per culo e se perdi sei un fallito, la dura legge dello sport.

    Tornando a noi, sarebbe ridicolo chiedere a Camila per forza di cose di fare il botto subito l’anno prossimo, anzi no che dico doveva farlo subito ora nella turnè asiatica! E’ invece più logico chiederle di mantenere le premesse e difendere la posizione guadagnata accumulando però tanta esperienza, soprattutto ripeto deve fare come obiettivo minimo 600 punti nei 20 tornei che ci sono da ora a Wimbledon per “preparare” la sua classifica all’uscita dei punti del torneo londinese. Se poi ne facesse di più riuscendo quindi a migliorare classifica e prestazioni allora tanto di guadagnato. Se poi la classifica la migliora nel 2014 anziché nel 2013 non è morto mica nessuno eh.

    E comunque, giusto per la cronaca, sui siti specializzati tipo livetennis, gente come Errani, Pennetta e company hanno una folta schiera di tifosi alcuni tranquilli e alcuni vuvuzelas e una folta schiera di haters alcuni pacati e alcuni troll. La stessa cosa si applica all’ennesima potenza ai top del circuito Federer, Nadal, Sharapova che hanno INTERI ESERCITI sia di vuvuzelas che di haters. Quindi tutto nella norma direi, Camila non è particolare in nulla, ha pure lei i suoi sostenitori e i suoi haters come tutti gli altri.

    Francesca: è entrata in una spirale di sconfitte che abbattono il morale da cui deve tirarsi fuori alla svelta o non ne esce più. Anche l’infortunio di Flavia non ha giocato a favore, sembrava a metà stagione che giocando il doppio con lei si stesse scrollando il periodo negativo anche per merito della compagna che le faceva da psicologa in campo, puoi il buio.

  79. by pangel

    ragazzi ma camila ora risulta n.76 in classifica, come mai? non ha fatto niente a meno che le avversarie nn sono scese.
    rispondete please

  80. by Tafanus

    Giemme, non è solo il risultato, che ci può anche stare. Francesca va per i 33, e non attraversa un periodo gloeioso. Io purtroppo ho visto la partita. Partenza a razzo, break sulla Rad, mantiene il servizio a zero, e poi comincia a sbracciare al solito modo: ricerca eccessiva di spin, palle colpoite col telaio che volano in tribuna… La Rad non ha giocato malissimo, ma neanche benissimo. Avrebbe perso contro quasi tutte le italiane attualmente nelle top 100.

    Purtroppo credo che per Francesca siamo a fine corsa. Peccato, perchè atleticamente è ancora molto preparata, ma credo che non ci sia con la testa…

  81. by GIEMME

    @Tafanus:
    grazie per la risposta.
    io la vedo molto piu’ avanti in classifica.
    ma come sai, bado poco a queste cose.
    la mia era semplice curiosita’ personale.
    comunque sei stato molto esaustivo.

    riguardo Francesca, non ho potuto seguire il match, perchè ero impegnato a fare altro.
    ma a risultato acquisito ci sono rimasto davvero male…
    è una delle mie preferite da sempre e a questo punto non so piu’ cosa pensare di lei.
    sia chiaro, perdere contro un’ emergente talentuosa, come Ursula, ci puo’ sempre stare quando si è a fine carriera.
    quello che di piu’ lascia l’ amaro in bocca è il modo netto con cui ha perso….
    mi auguro per lei un 2013 un po’ a piu’ alti livelli,
    ma la vedo a questo punto un po’ grigia…

  82. by Tafanus

    Giemme, dato che non sono un tifoso ma un osservatore, ti dico che la colloco a cavallo delle 100. E non per un fatto viscerale, ma osservando la mediana fra posizione di classifica delle giocatrici che ha battuto – e dalle quali è stata battuta – nel corso dell’anno. Attualmente si colloca (ultima classifica) in 80° posizione con 822 punti, ma virtualmente è in 83ma posizione, con 799 punti, perchè devono uscire 23 punti. Ai quali aggiungere gli eventuali punti degli ultimi due ITF.

    Ma anche le altre giocano, ed alcune stanno già giocando. E la classifica, fra la 60ma e la 100ma posizione, è molto “stretta”. Bastano 100 punti per fare un salto in avanti o indietro di 10 posizioni.

    Fino alla fine del primo trimestre 2013 non dovrebbe avere problemi, perchè ha in uscita solo 87 punti, quindi potrà affirittura migliorare la propria classifica (anzi, guai se non ci riuscisse in una situazione tanto favorevole…)

    Poi arriva il secondo trimestre (con coda in inizio luglio per Wimbledon), e in questo trimestre perde 495 punti.

    Infine nel quarto trimestre dovrà difendere 218 punti, e nel quarto poco o niente. Praticamente ciò che riuscirà a fare nei due ITF mancanti. Quindi fino a Wimbledon incluso lascerà sul tavolo 582 punti, e per salire alla 40° posizione ipotizzata da Sergio gliene servirebbero circa 1200 in 7 mesi. Può farli, ma non è elementare.

    Peccato, perchè avrebbe nel braccio e nelle gambe un enorme potenziale. Ho rigiardato due partite intere postate con buona definizione sul sito che sai. Grandi colpi, sembra poter distruggere chiunque, poi arrivano 12 doppi falli, e venti gratuiti, e le uscite al primo turno non si contano più.

    Quindi dico che oggi è a cavallo delle 100. Il domani dipende da lui, e da un eventuale coach in grado di guidare non solo i colpi, ma anche il cervello. Per cui mi astengo da previsioni a lungo termine.

    P.S.: Schiavone ha giocato una partita vergognosa. Da 2/0 avanti, ha chiuso 3/6 1/6, con un parziale di 12 games a due per la Radwanska giovane. Una partita senza attenuanti, perchè correva, serviva, faceva tutto per bene, ma poi arrivavano le sbracciat in tribuna. Ha perso male, nonostante il sostegno del (poco) pubblico moscovita, che ricordava il torneo vinto dalla Schiavone contro la Makarova (il primo in carriera, nopo mille finali!)

    Mosca – dove tutto è cominciato, per lei, rischia di diventare anche un requiem. Mi ha dato l’impressione di una che non ne abbia più voglia.

  83. by GIEMME

    @Tafanus:
    sulla base delle tue analisi, condivisibili e non,
    a seconda dei punti di vista strettamente personali di ognuno di noi…
    di vorrei rivolgere una semplice domanda:
    in questo momento Camila (all inclusive),
    in quale posizione della classifica Wta (piu’ o meno), andresti a collocarla?
    grazie per la risposta.

  84. by Tafanus

    P.S. per Fabio: non ti sarà sfuggito, spero, che nel commento precedente ho solo risposto a delle domande, ancher se piuttosto stupide.

  85. by Tafanus

    Fabio, certo che può farlo! Se uno vuole aprire un fan-club, nessuno glielo vieta. Basta che sia chiaro che si tratta di un fan-club, e non di un luogo dove il fan-club è mascherato da sito di informazione, con tanto di quintali di pareri tecnici, confronti, previsioni ragionate di classifica, e pretese di giudizi da tecnici e non da tifosi con la vuvuzela.

    Insomma, basta chiamare le cose col proprio nome, non trovi? Per rispetto a chi legge pensando di trovarsi in un sito di informazione su Camila Giorgi, certo, e non in un fan-club

  86. by Fabio

    @Tafanus

    Sul tema delle vuvuzelas:
    scusa, ma se uno vuole aprire un fan club del Poggibonsi, avra’ il diritto di farlo o no? O deve sentirsi ripetere in continuazione che il Poggibonsi non arrivera’ mai in Champions, che la Juventus e’ migliore, che per aver una volta pareggiato con il Milan non c’e’ nulla da festeggiare perche’ questo non significa che il Poggibonsi sia al livello del Milan, ecc. (non voglio dire che Camila sia come il Poggibonsi, era solo per dar forza all’idea, NDR)?

  87. by Tafanus

    Premesso che dal mio punto di vista confrontare i 21/24 anni della Errani con i 20 (che stanno per diventare 21) dell< Giorgi è un esercizio assolutamente stupido (dal punto di vista statistico, intendo… si confrontano cose omogenee), limiterò il confronto al solo 2008 (i 21 anni di Sara Errani), non senza aver rimarcato che Sara Errani non ha avuto nessun "Vuvuzelas Fan Club".

    Dunque, nel 2008 Sara Errani ha iniziato l'anno al n° 69 del ranking, e lo ha chiuso al al n° 41, dopo aver toccato la 39ma posizione. Per carità… può darsi che la Camila faccia ancora meglio. Magari inizierà il 2013 alla 59° posizione, e chiuderà ion seconda posizione (visto che secondo alcuni CT 'de noantri già un mese fa solo Serena Williams avrebbe potuto batterla (ma non era neanche una cosa certa…)

    Ecco perchè giudico essenzialmente stupido confrontare periodi della vita non omologhi; e periodi che qualcuno ha già vissuto, ed altri non hanno neanche iniziato a vivere.

    Come giudico quel periodo? E' facile: fino all'anno scorso nessuno (nemmeno io) avrei scommesso un soldo bucato sul fatto che nel 2012 Sara avrebbe fatto il salto nella top-ten, che sarebbe diventata n° 1 al mondo in doppio, che avrebbe partecipato al master in entrambe le specialità, che avrebbe vinto quattro tornei in stagione (più un numero incredibile di tprnei in doppio). Ma certo, lo so… però la Camila l'ha battuta, la Errani. E quindi è più forte.

    Nel 2012 la Errani ha giocato SOLO tornei WTA (nessun ITF), e sette partite di qualificazione, e ciononostante ha avuto un rappporto win/loss di 38/25 (1,52, pari a quello di altre giocatrici che hanno giocato prevalentemente partite di ITF e partite nelle qualificazioni). E ha vinto i tornei di Palermo e Portorose. Per evitare che qualcuno cada in battutine, ricordo che il torneo di Palermo è il secondo in Italia, dopo gli internazionali di Roma. E che nell'albo d'oro di questo torneo figurano giocatrici come Mary Pierce, Barbara Schett, Patty Schnyder, Miskina, Medina Garrigues, Dinara Safina, Flavia Pennetta, Kaia Kanepi…

    Vede, è più facile, per Del Piero, segnare se gioca in promozione che se gioca in serie A, non trova?. E nessuno, che io ricordi, ha suonato le vuvuzelas per la Errani. Anzi, molti fanno una fatica boia a suonare la vuvuzelas per Errani anche oggi. E n on le hanno suonate quando la Pennetta è diventata n° 10 in singolare e n° 1 in doppio, o quando la Schiavone ha fatto due finali di seguito al Roland Garros, vincendone una.

    Andiamo avanti? Come ho documentato altrove, quest'anno la Giorgi ha vinto le sue partite contro giocatrici mediamente classificate 221°, ha perso le sue partite contro giovatrici mediamente classificate 132°. Da dove dovrei dedurre che oggi vale la 60ma posizione, anzi la 40ma, ani la seconda?

    Ma vediamo gli stessi dati per la scialba Errani del 2008: ha Vinto contro giovatrici classificate in media 86° (meglio di 221°, vero?) e ha perso contro giocatrici classificate in media 66° (meglio che 132°, vero?)

    Spero di aver risposto in maniera esaustiva e controllabile. Ora basta vedere se la Camila – come mi auguro – eguaglierà questi risultati a parità di età. Lo sapremo da come la Giorgi chiuderà il 2012 (ed inizierà il 2013), quale sarà il suo ranking nel corso del 2013, e quanti tornei WTA porterà a casa.

  88. gimusi by gimusi

    un altro dato che mi sembra interessante è il seguente…nei 137 incontri incontri che la vedevano opposta ad un avversaria con ranking migliore la bimba ha un record quasi alla pari di 68/69 (era positivo prima dell’accesso nelle top 100)…negli altri 141 incontri con avversarie di ranking inferiore il record è di 100/41 (in altri 6 casi ha goduto di un bye)…

  89. gimusi by gimusi

    per quanto riguarda il rendimento segnalo che nelle 76 partite giocate tra la 101-esima e 200-esima posizione la bimba ha un record W/L di 51/25 (=2,04/1,00)…cioè ad oggi ha il rendimento migliore nel range di ranking più alto…
    nelle 14 partite giocate da top 100 il record attuale è di 6/8 (=0,75/1,00) sicuramente insoddisfacente ma considerando che siamo appena all’inizio ritengo opportuno attendere la prossima stagione prima di poter dare giudizi definitivi sulle possibilità attuali della bimba

    http://i48.tinypic.com/ajrsl0.jpg

  90. gimusi by gimusi

    il fatto che la Watson, sconfitta di recente da Cami a Pechino, abbia vinto ad Osaka è segno che la bimba è già pronta a vincere un WTA…è “solo” una questione di testa e di continuità…sono certo che non tarderà ad arrivare la prima soddisfazione almeno in un 220k$…certo che qualche torneo prima del 29 poteva anche farlo però!!!

  91. by antonelo

    Tommaso, quando ti rivolgi a quel signore, ricordati sempre di seguire alla lettera il suo metodo: controlla più volte le minchiate che scrivi, in modo da essere sicuro che siano proprio minchiate.

  92. by GIEMME

    @T.o.
    si, non avevo letto il tuo post pubblicato in contemporanea al mio.
    concordo che Camila non ha ancora toccato il suo limite, nel senso che riesce a spostarlo piu’ in anno di anno dopo anno.
    questo è positivo perchè denota miglioramenti costanti, che ovviamente non vanno valutati nelle performance di un solo mese, ma di stagione in stagione. finchè riuscira’ ad alzare il suo limite, senza mai trovarlo davanti come ostacolo insormontabile (fin’ ora ci è riuscita egregiamente), io restero’ sempre ottimista.
    certo, non mi spingo a dire top20 o nr. 1 al mondo.
    non faccio pronostici, perchè mi piace essere realista.
    ma sono fiducioso.

    per il resto, come avevo scritto, anche la Schiavone nr. 33 Wta,
    per il 2012 ha un coefficiente pari a 0,92.
    io propongo per lei, di non mandarla per questo in pensione, visto il coefficiente sotto 1/1, lasciandole la possibilita’ di rifarsi nel 2013.

    buon lavoro e buona giornata a tutti.

  93. by t.o.

    Se il rapporto 1/1 delle ultime 22 partite di Camila è tragico, (e dato che si tratta del periodo peggiore dell’anno visto che l’anno 2012 in WTA ha un rapporto 1.46/1,) mi piacerebbe sapere come si giudicano i 4 anni di Sara dal 2008 al 2011?

    Lo dico e lo ripeto il rapporto 1/1 in wta significa da un minimo di 750/800 punti ad un massimo di 8000 punti. Escludendo i paradossi (ma tecnicamente possibili 28 vittorie nei GS e uscite al 1° turno negli altri 28 tornei) si possono tranquillamente fare i 1200/1500 punti corrispondenti a circa la 40° 50° posizione. Proprio dove è stata Sara negli anni 2008 2011.
    Per mantenere quella posizione Sara ha dovuto tenere un rapporto 1.3/1 in quegli anni avendo avuto un 0.85 negli slam e medie ancora minori nei Mandatory 0.78/1
    Per recuperare i punti che la media 1/1 gli avrebbe dato se fosse stata mantenuta negli Slam e nei Mandatory 100+100+80+80+80 (480 punti) deve vincere un 220k e fare la finale in un altro 220K con una media 11 vittorie e 1 sola sconfitta. Questo spiega come Sara pur con un rapporto 1.3/1 fosse “solo” (notare le virgolette) in 40°/50° posizione. Con un 1.3/1 costante per 18 mesi si dovrebbe stare comodamente in top 20.

  94. by t.o.

    @GIEMME dall’orario di pubblicazione è evidente che hai scritto senza aver letto il mio post. Grazie allo straordinario lavoro di gimusi 🙂 è facilissimo ricavare quei dati. Circa 10 giorni fa analizzai le annate di tre tenniste di riferimento nelle annate di passaggio da ITF e WTA. tutte passavano da percentuali sopra i 2/1 a volte anche 4/1 a percentuali di 0.50 0.80.

    Camila ha 2006 7/6 = 1.16 2007 18/16 = 1.12 2008 23/24 = 0.95 2009 32/12 = 2.60 2010 15/14 = 1.07 2011 36/21 = 1.71 2012 (ad oggi ) 36/21 = 1.71

    come vedi Non scende mai sotto la parità 0.95/1 a 17 anni tocca un limite 2.60/1 a 18 anni e si stabilizza sul 1.70/1 sia nel 2011 che nel 2012. considera che il 2012 è giocato prevalentemente in wta.
    32 partite di WTA contro 25 di ITF in WTA ha 19/13 con una media 1.46/1

    Camila gioca e vince sopra la media 1/1 in qualunque contesto di età e di livello di gioco. non mostra nessuna flessione nei passaggi 10mila $ itf o 100mila $ ma anche nel passaggio itf/wta e nel wta220/wta 2milioni di $. Questo dato di “indifferenza del contesto” ed in particolare vincere o perdere indifferntemente dalla condizione dell’avversaria ne fa un caso abbastanza particolare. Lette nell’insieme tutte queste cose rafforzano il concetto Camila non conosce ancora i suoi limiti. Vince e perde a prescindere di chi ha davanti. Questo dicono le medie. Ciò fa di lei una potenziale top ten ma anche una possibile “cavallo pazzo” . Nell’uno o nell’altro caso sappiamo che è in grado di darci grandi soddisazioni.

  95. by Tafanus

    Ho pubblicato la classifica aggiornata WTA, scaricabile, insieme a quelle prtecedenti. Queste le variazioni delle italiane e le più significative delle altre:

    Errani 8 (=)
    Vinci 15 (=)
    Schiavone 34 (-1)
    Pennetta 45 (=)
    Robson 52 (+4)
    Begu 53 (+4)
    Oprandi 59 (-4)
    Hampton 73 (+7)
    Giorgi 80 (-1)
    Chang 96 (+38)

    P.S.: Se il rapporto delle ultime 22 partite è 1:1, la cosa non è esaltante, è tragica.

  96. by GIEMME

    a proposito di Francesca,
    domani gioca ore 16.30.
    VAI LEONESSA!!!!

  97. by GIEMME

    perfettamente daccordo separare il valore di tornei Itf, dai Wta.
    ma non ha senso separare MD dalle qualifiche.
    entrambi fanno parte di uno stesso torneo e una tennista non puo’ scegliere solo perchè gli fa comodo,
    se giocare le qualifiche per aumentare il proprio coefficiente, o se passare direttamente nei MD.
    va anche considerato lo spessore tecnico di chi puoi incontrare nelle qualifiche per un mandatory,
    che sara’ sicuramente molto piu’ elevato, rispetto ad un MD di un’ international.
    sommando quindi questi due elementi, come a mio avviso è giusto che sia,
    Camila ottiene per il 2012, un coefficiente W/L pari a 1,46.
    direi non male per una ragazza di 20 anni in continua ascesa.
    la Schiavone nr. 33 Wta, che non ha fatto Itf, per il 2012 ha un coefficente pari a 0,92 ( la mandiamo gia’ in pensione per questo?… direi di no, lasciandole la possibilita’ di rifarsi).
    la Barthel, nr. 37 Wta ha un coefficiente di poco superiore: 1,50.
    e comunque in ogni caso, il mio giudizio spesso esula dai numerini che si vanno a snocciolare.
    come accade per i miei ragazzi nel rugby, io guardo alla progressione, al miglioramento del gioco, alla versatilita’,
    all’ impegno e a tutto cio’ che concorre per capire DAL VIVO, se c’ è un miglioramento costante nel tempo.
    Camila ad oggi soddisfa le mie esigenze.

  98. by t.o.

    Il rapporto W/L totale 2012 di Camila è 1.71/1

    solo WTA è 1.56/1

    quello delle ultime 22 partite (un terzo dell’anno e numero sufficiente a fare medie) è di 1/1
    undici partite vinte undici perse. Parliamo proprio di quello di cui parla qualcuno . 2 GS un 4 milioni, due 2milioni 3 700mila 1 500mila 3 solo 2 220mila.

    E’ proprio quello che giocano le prime 100 che cercano tornei difficili. Tolti slam e mandatori96 (3 tornei) in tutti gli altri tolte le prime 32 tutte le altre giocano le qualificazioni.
    In questi tornei Camila ha fatto W/L 1/1.
    Nelle ultime 22 partite Camila ha incontrato solo 6 fuori dei 100. E guarda caso ci ha fatto 3W e 3L
    Ha incontrato 6 top 25 e SE TOGLIAMO SARA ci ha fatto 3W e 2L con Sara sono 4W 2 L SE TOGLIAMO ANCHE FLAVIA (che però chissà come un mese dopo vince due incontri alle olimpiadi contro la 26 e la 44 per perdere solo contro la 5) ANCHE SENZA FLAVIA FA 2W e 2L le altre sono tutte top 100

    Il rapporto 1/1 è perciò il rapporto di una giocatrice che quando in una settimana c’è un torneo “ricco” e uno “povero” sceglie sempre quello più difficile. Di una giocatrice che sta facendo quello che wta impone alle top 20. E dentro questa scelta fa un rapporto 1/1 che è quello delle giocatrici tra il 20° e il 30°

    Una TdS incontra lo stesso numero di giocatrici di under 70 di quelle che incontra una che viene dalle Qualificazioni

    Questi sono i numeri, invito chi sa poco di statistiche e di come si calcolano le variabili di essere più prudente nel dare giudizi

  99. by Tommaso

    Ecco, il passaggio che continua a sfuggirti (sempre che tu non faccia apposta a non capire) è questo: “…di tre settimane scelte secondo i comodi del nostro ragionamento…”

    NO!!!

    Se scegliessimo secondo i comodi dei tifosi con le vuvuzelas parleremmo delle due settimane di Wimbledon, e Camila sarebbe tra le prime 16 del mondo. Invece si parla delle ULTIME 3 settimane, cioè dell’ATTUALITA’. Qui. Ora. Hai presente?

  100. by Tafanus

    Tommaso, no. Non siamo d’accordo. Se si parla di un anno, e non di tre settimane scelte secondo i comodi del nostro ragionamento, la situazione è questa: dall’inizio dell’anno la Giorgi ha giocato 54 partite.

    Ha vinto 32 partite, contro giocatrici con classifica media n° 221.

    Ha perso 22 partite, contro giocatrici con classifica media n° 133.

    Questa è la nuda realtà dei numeri. Se poi vuoi infiocchettarla, vai avanti con Antonelo, perchè a me scappa da ridere.

    Passo e chiudo.

  101. by Tommaso

    Qualcuno, che ora spulcia le granaglie, una volta (cioè un paio di ore fa) disse: “La stagione del tennis dura 11 mesi, 330 giorni, ed è su quella che si misura un’atleta, non sulle tre settimane migliori o peggiori dell’anno (che rappresentano meno del 7% della stagione)”

    Allora, si fa un calderone o si analizzano i dettagli? Decidiamoci, così parliamo tutti della stessa cosa. Se non si possono paragonare ITF e WTA (e sono d’accordo), allora bisogna convenire che i risultati di 9 mesi fa derivavano anche da condizioni presenti 9 mesi fa e che si sono evolute. Quindi parlare della tournée asiatica, di stretta attualità, non mi pare una bestemmia… siamo d’accordo?

  102. by Tafanus

    Chi passa 5 turni in quattro tornei perde tre volte al primo turno, e una volta al secondo. Non approda mai al terzo, ed ha un rapporto vittorie/sconfitte di 1,6 (grosso modo quanto documentato da Gimusi, da quando finalmente si è deciso a snocciolare numeri e non aggettivi e superlativi).

    Il rapporto vittorie/sconfitte, se si prescinde dal fatto che si giochino torneini ITF da 25.000 dollari battendo giocatrici n° 200, oppure tornei WTA dai 637.000 dollari in su, non significa assolutamente nulla.

    La Giorgi quest’anno ha giocato qualificazioni, tornei ITF, e main draws di tornei WTA. Fare la media di tutto il polpettone non significa nulla. Significherebbe ancora meno se nella media mettessimo le partitie alla Valtur. Allora proviamo a distinguere:

    Nelle qualificazioni ha vinto 13 partite, ne ha perse 2 (rapporto 6,5/1. Roba da Azarenka).

    Nel main-draw dei tornei ITF ha bvinto 17 partite, ne ha perse 8 (rapporto 2,1. Roba da Wozniacki)

    Nel main-draw di tornei WTA (perchè è di questo che tendenzialmente parliamo, vero?) ha vinto 6 partite, ne ha perse 11. Rapporto 0,55.

    Non possiamo sommare il peso di una oliva, di una mela e di un’anguria, e poi dire che il peso medio di quest cose è di un chilo e mezzo, vero? Perchè sarebbe un dato assolutamente privo di qualsiasi significato.

    Spero che l’amico Gimusi, che ha preso gusto a snocciolare, e che – mi pare di capire – si è costruito un bel database su excel, voglia col tempo fare il suo bellissimo grafico ALMENO sdoppiato su due serie. Una per gli ITF, una per i WTA.

  103. by cristian

    Ahahaha Antonelo mi fai morire!!

  104. by antonelo

    “ma mi sento anche di essere d’accordo che se una top 10 perde con una fuori dalle 50 debba scambiarsi la posizione in classifica”

    E’ una soluzione sicuramente interessante, ma forse troppo radicale. Io personalmente vorrei proporre alla WTA l’introduzione del sistema Elo, in modo tale che la classifica non sia determinata solo dai risultati, ma anche dal valore degli avversari superati per raggiungere quei risultati.
    O in alternativa l’introduzione del sistema AntonElo, cioè le regole attuali con la sola aggiunta di un bonus iniziale di 10mila punti per le tenniste nate a Macerata da genitori argentini.

  105. by GIEMME

    a me non interessa che Camila si sia prefissa di diventare la numero 1 al mondo.
    a me interessa vedere una certa progressione con il passare dei mesi e delle stagioni.
    questo vale per Camila, per Nastassja, per Quinzi e anche per Sara.
    fin quando una di loro sara’ in grado di spostare un po’ piu’ in alto l’ asticella del proprio limite, non si potra’ che parlare bene di loro.
    e questo lo dico anche per Sara non a caso, che per quanto mi riguarda, non ho mai amato e continuo a non amare attualmente il suo modo di essere in campo.
    ma fin quando ci sara’ una progressione nel tempo, di loro non si potra’ che parlare bene.
    Camila in particolare ha fatto una stagione fin’ ora del tutto sopra ogni piu’ rosea previsione.
    parlo di MIA previsione. non di quella sua o di suo padre, che a me non interessano affatto.
    eravamo stufi di vederla giocare solo in America. siamo stati accontentati.
    eravamo stufi di vederla giocare solo in tornei Itf. siamo stati accontentati.
    eravamo stufi di vedere palline sparate in ogni direzione. siamo stati accontentati.
    eravamo stufi di vederla esprimere un gioco monotematico. siamo stati accontentati.
    ci aspettavamo l’ ingresso in top 100. siamo stati accontentati.
    fin quando lei non avra’ dimostrato di aver raggiunto un limite non piu’ valicabile,
    il mio giudizio sara’ sempre positivo. è giovane e ha tutto il tempo davanti a se per mettere a frutto le sue indubbie potenzialita’.
    il mio giudizio positivo, va anche a papà Sergio.
    ha svolto fin’ ora un lavoro egregio.
    anche per lui, fin quando non non avra’ toccato il suo limite come allenatore e preparatore, ben resti dove sta.
    il giorno che dimostrera’ con la sua esperienza di non riuscire a far progredire ulteriormente sua figlia, ne riparleremo.
    come gia’ detto in passato, ripeto: squadra che vince non si cambia.
    poi, ovviamente ognuno è libero di pensarla come crede. questo è il mio pensiero:
    su Camila e papà Sergio, resto fondamentalmete ottimista.

  106. Madoka by Madoka

    Sì, Sì.

    Sono assolutamente d’accordo con queste nuove versioni del regolamento WTA.

    Non solo chi vince causa un ritiro avversario non dovrebbe vedere contati i punti che si ottengono grazie al ritiro, ma mi sento anche di essere d’accordo che se una top 10 perde con una fuori dalle 50 debba scambiarsi la posizione in classifica.

    A tal proposito, ho appena scritto un’altra lettere alla WTA chiedendo di fare scambiare la posizione di Serena con quella della Razzano con cui ha perso al RG.

  107. by t.o.

    La logica impone procedimenti ed analisi logiche.

    “Che poi non si possa fare statistica su sole 9 o 10 partite…questo sono il primo a dirlo…..t.o.”
    questol’ho scritto alla fine del mio intervento. Non ho bisogno che qualcuno me lo ricordi.

    ” Se cancelliamo il match con Sara, e per cancellare intendo una Sara neanche iscritta” questo l’ho scritto a metà del mio intervento. Facciamo finta la partita con Sara NON SIA MAI STATA FATTA. Nessuno chiede retrocessioni o scambi di classifica. Ognuna ha la classifica che si merita. Costruita sulle regole del WTA.

    Le regole del WTA dicono che se uno si ritira esce dal torneo. Questo non significa che abbia perso.
    Non è argomento su cui inventarsi una polemica.

    Rispetto a punti e soldi nella tournee asiatica Camila ha passato 5 turni (ne perso ne vinto, “passato”, va bene così?) in 4 tornei (perciò se non ha vinto il torneo, necessariamente è uscita 4 volte. Per sconfitta, per la monetina, per abbandono, per espulsione, per infortunio. comunque è uscita.

    Chi passa 5 turni in 4 tornei, se ripete questo rapporto W/L per tutto l’anno si trova necessariamente tra il 20° e il 30° posto. Dove sono quelle con cui ha vinto o con cui ha perso sono affari loro……….

  108. by Tommaso

    Infatti era un mio pensiero: “Non credo…” – io credo, prima persona singolare.

  109. by Tafanus

    Lascialo dire a Giemme quello che vuole dire giemme. Credo che non abbia bisogno di interpreti del suo pensiero

  110. by Tommaso

    Non credo sia questione di settimane peggiori o migliori, ma dell’attualità. E’ ovvio che se XYZ nell’ultimo mese, mese e mezzo gioca in un determinato modo si ragiona sullo stato di forma/gioco attuale. Non mi pare che siamo qua a dire: “Camila è un fenomeno, vincerà Wimbledon”. Wimbledon è arrivato ed è passato, ora si guarda al presente e al futuro.

    Se vogliamo misurare un’atleta – Camila, nello specifico – nel corso dell’anno, c’è poco da dire: ha guadagnato una settantina di posizioni, raggiunto il suo best ranking a fine stagione, è salita di livello (indipendentemente da terra, erba, cemento, ITF, WTA, nastri, ritiri, vittorie, influenze, ecc). Le due settimane di Wimbledon contano quanto Dothan e le sconfitte al primo turno dopo Wimbledon.

  111. by Tafanus

    Giemme, credo che non si possa analizzare il valore complessivo di un’atleta prendendo solo la tournée asiatica, che è durata esattamente . dalla prima all’ultima partita della Giorgi, 21 giorni.

    La stagione del tennis dura 11 mesi, 330 giorni, ed è su quella che si misura un’atleta, non sulle tre settimane migliori o peggiori dell’anno (che rappresentano meno del 7% della stagione).

    Sarebbe facilissimo per tutti trovare tre settimane straordinariamente belle o straordinariamente brutte nel corso dell’anno, ma credo che sarebbe un dato assolutamente privo di significato. Ciao

  112. by GIEMME

    @T.O.:
    sai bene come la penso a proposito della partita con Sara.
    io la do come patta, solo per buona pace di tutti.
    giustamente, se al posto suo ci fosse stata una qualsiasi altra tennista straniera, il problema oggi neanche si porrebbe.
    ma tant’ è che la situazione è questa.
    partita patta e bilancio W/L 4/4.
    in diversi messaggi, ho anche parlato del match perso con la Glath per via della febbre e non solo.
    ho anche parlato di almeno altre due situazioni, che hanno influito negativamente sulla classifica attuale di Camila.
    non so se lo avevi letto.
    ad ogni modo, Camila ha vinto nella tournee asiatica, 4 match contro tenniste di livello medio pari alla sua attuale posizione.
    non vi è riuscita con altre piu’ avanti in classifica.
    quindi sicuramente un buon torneo, disputato per quelle che erano le sue potenzialita’, ma diamo a cesare quello che è di Cesare.
    un giudizio migliore, lo avrei dato nel caso avesse almeno battuto Medina.
    che per caratteristiche di gioco, poteva essere alla sua portata, tralasciando Romina e le altre…
    per me, quindi comunque una tournee abbastanza positiva. ma non esaltante.
    rimane la convinzione, che sta facendo progressi mese dopo mese.
    e questo mi rende ottimista nei suoi riguardi…

  113. by Tommaso

    Intanto la Watson ha vinto a Osaka. Sono contento per lei, mi sembra una ragazzina simpatica oltre che ovviamente promettente: http://www.youtube.com/watch?v=D34KHsiQXcY&list=UUaBIVVpHjq6j3tSyxwTE-8Q&index=5&feature=plcp

  114. by Tafanus

    La sfortuna non esiste. Se giochi i tornei wta, e non hai la classifica per entrare come tds, è normale beccare giocatrici difficili. Su togliere i punti o non toggliere i punti: io proporrei alla wta di retrocedere la Errani al 79mo posto, visto che è ingiustamente fra le top ten, pur avendo perso contro la Giorgi. Proporrei di scambiare le posizioni in classifica: proporrei di portare la Giorgi – che ha meritatamente battuto la Errani – per decreto, al n° 8, e la Errani al n° 79; di radiare la Errani (che in fondo quest’anno ha vinto solo quattro tornei wta in singolo, e solo una decina in doppio, dal master di Istanbul. E che al suo posto vada meritatamente la Giorgi, che ha stracciato la Errani nello scontro diretto.

    In fondo, se la Giorgi ha battuto la Errani, è questa la vera scala di valori, no?

  115. Madoka by Madoka

    Bravo t.o. ! Mi hai fatto ricordare una cosa ! L’anno scorso la goerges ha vinto il torneo di Stoccarda, ma al primo turno stava perdendo di un set contro la azarenka, che però poi si è ritirata ! Io a sto punto proporrei di scrivere nuovamente alla WTA, perché non solo tolga il trofeo alla goerges ! Ma si faccia ridare indietro anche i soldi della vincita! I punti oramai é inutile ! La goerges non ha mai vinto un set contro vika e se la bielorussa non si fosse ritirata non avrebbe vinto neanche quella! Anzi, la stava già perdendo ! P.s. forza julia oggi 🙂

  116. by t.o.

    @GIEMME Non capita spesso ma stavolta non sono d’accordo con la tua analisi. Sia nel metodo sia nel merito. Nel metodo: Che noi non vogliamo considerare la vittoria contro Sara perchè è per abbandono mi sta bene. E lo facciamo principalmente perchè Sara è la nostra Sara….fosse stata un’altra avremmo già detto: la tournè asiatica si è risolta in un 5/4 W/L. Rapporto 1.25/1
    Va benissimo così. Mi piacerebbe però togliere anche la sconfitta dove Camila aveva la febbre. Poteva ritirarsi….avrebbe perso una partita in meno? No. Ha perso con la febbre e ha vinto contro Sara per ritiro.

    La statistica e la legge dei grandi numeri se ne fregano dei ritiri e delle febbri, perchè si sa che sul lungo periodo tutto si bilancia.

    Facciamo finta però che la partita con Sara non si fosse conclusa con il ritiro. E diciamo che avrebbe vinto Sara. Il bilancio sarebbe stato lo stesso il 4/4 che dici tu. Poichè in quel caso la partita con la Oprandi (persa) non si sarebbe disputata. Giusto?. 4/4 è un rapporto 1/1 W/L.
    Se scorri il ranking il rapporto 1.25/1 (quello che è il vero rapporto statistico) lo cominci a vedere già in posizione 22° Jankovic 1.14/1 .
    Il rapporto 1/1 compare già alla 26° posizione Cirstea. 1.07/1

    Perciò sia con Sara, sia senza Sara il comportamento di Camila in Asia non è “da non buttare via”. E un percorso eccellente.

    Permettimi di dire però una cosa che ho già detto a tempo debito (e prima della partita con Romina Oprandi). Se cancelliamo il match con Sara, e per cancellare intendo una Sara neanche iscritta al torneo sono convinto che il match con Romina avrebbe avuto un risultato diverso (forse un 6/4 forse addirittura di più). Aspettare due giorni per affrontare la numero 7 al mondo e prima delle Italiane e portare a casa una vittoria che vale solo come punti e soldi, ma che psicologicamente ti fa quasi sentire una “ladra” non è la cosa migliore per caricarsi al nuovo Match. Se anche avesse vinto il torneo glielo avrebbero tolto anche dal Palmares. “Se Sara non si fosse infortunata”………”non avrebbe passato neanche il primo turno…” E’ stata trattata come se Sara l’avesse azzoppata lei e che per colpa sua forse Sara non riuscirà nemmeno a fare il master…….
    Perciò lasciamo le cose come stanno 5/4 o se vuoi anche 4/4.
    La 93° e più bassa in classifica di tutti i tornei ha fatto 4W e 4L nella tournè asiatica……un risultato da top 30. Altro che: “…..la tournee Asiatica di Camila, non è stata da buttare via…….”

    Che poi non si possa fare statistica su sole 9 o 10 partite…questo sono il primo a dirlo…..t.o.

  117. Madoka by Madoka

    Aggiungo che in tutti e 4 i tornei è stata davvero sfortunata con i sorteggi, che sono stati uno peggio dell’altro . Lepchenko, Robson (che poi si è cancellata, ma inizialmente l’aveva beccata) Errani, Medina Garrigues.

  118. by Tafanus

    Uscito il main-draw di Lussemburgo. Roberta Vinci TdS n° 1

    http://www.bglbnpparibas-open.lu/pdf/singles.pdf

    Uscito anche il main di Mosca. Delle italiane c’è solo la Schiavone

    http://www.kremlincup.ru/data/grids/te-f-w-singles-z-maindraw-z-z-z-z-draw-lat.pdf

  119. by GIEMME

    @biglebowski:
    giusto!
    e aggiungo…
    la tournee Asiatica di Camila, non è stata da buttare via.
    per cui, vi invio un dato cui forse pochi avevano valutato:
    se escludiamo il match con la Errani, che per alcuni non ha attendibilita’,
    Camila ha giocato 8 partite, sempre con avversarie al momento meglio posizionate in classifica.
    ne ha vinte 4 e perse 4.
    quindi gia’ questo dato, essendo conseguito sempre con tenniste piu’ quotate, sarebbe di per se gia’ buono.
    ma se andiamo a prendere il conteggio del totale dei games giocati, scopriamo che Camila ha vinto 90 games, contro 89 persi.
    un leggerissimo vantaggio a suo favore, che trova valore nel fatto che appunto, ha SEMPRE giocato con avversarie meglio messe in classifica.
    quindi sotto il punto di vista della combattivita’, direi che è stata una tournee sotanzialmente buona.
    se non è andata avanti nei rispettivi tornei, è perchè il livello degli stessi era molto impegnativo, quindi difficili da scalare per una top100…

  120. biglebowski by biglebowski

    giusto per mettere in evidenza gli alti e bassi che spesso hanno le giocatrici dell’età di camila, segnalo che Kai-Chen Chang (1991), la cinese di taipei che si accinge a giocare la finale di osaka avendo battuto mchale, dell’acqua, robson e stosur, tra il 15 febbraio e il 16 luglio 2012 (periodo di cinque mesi, e ne sono trascorsi solo tre), ha perso tutte e 12 le partite che ha affrontato in tornei wta perdendo contro:

    Lepchenko 114
    Pliskova 139
    Puig 201
    Havlackova 126
    Dushevina 80
    Davis 169
    Pavlovic 176
    Baltacha 91
    Baltacha 101
    Havlackova 90
    Wickmaier 37
    King 59

    anche la paszek (1990) ebbe un periodo simile prima di decollare verso il suo attuale best ranking (27).
    e ci sono tanti esempi di questo tipo sui quali si dovrebbe riflettere prima di dare giudizi gratuiti su un’onorevolissima prima tournee asiatica

    my 2 cents

  121. by GIEMME

    con il consenso di Matteo ed Alberto,
    vorrei comunicare una notizia offtopic, ma di ambito sportivo, cui sono davvero oggi molto orgoglioso.
    magari ci sono tra gli utenti del blog di Camila, degli appassionati di rugby giovanile, o dei residenti della zona di Torino.

    oggi era la prima di campionato della nostra squadra rugby under 16.
    si giocava in trasferta a Rivoli.
    la nostra squadra, il Valledora Rugby, ha battuto in casa il Rivoli Rugby, per 0 – 146!!!
    si, avete capito bene… 0 – 146!!! sono andati a meta per ben 24 volte.
    domani l’ altra nostra squadra, la under 20, cui milita anche mio figlio, sara’ impegnata in trasferta a Biella.

    sono molto fiero di questa vittoria, in quanto io partecipo attivamente nella gestione di queste squadre giovanili.

    come per Camila, anche in altri sport, i giovani che si dedicano con impegno e passione, prima o poi raccoglieranno i giusti frutti dall’ attivita’ sportiva svolta.
    oltre che la stima e la fiducia strameritata.
    in un mondo che tende ad “invecchiare” in tutti gli aspetti della vita quotidiana,
    ben vengano le giovani promesse, come nel nostro tennis.
    in particolare Camila e Nastassja.
    diamo fiducia loro… vedrete che non ci deluderanno…

  122. by Tafanus

    t.o.: come al solito ci ha capito poco. Andrea mi ha dato del troll, qui, ripetutamente, e anche su un mio sito ha confermato. O forse lei conosce tutti i siti sui quali Andrea commenta? Ma il problema non è questo. Il problema è che se Tizio (così spersonalizziamo) mi da del troll, qui, su un mio sito o altrove, mio pongo una domanda facile facile: perchè dovrei dare voce e spazio a uno che mi giudica un troll?

    I giri di parole del tipo “non è detto che è un troll, ma che si comporta da troll”, con me valgono, in una scala da 0. a 10, pressappoco -1.

    Lo ripeto a lei e a tutti gli Andrea del mondo: faccio un altro mestiere. Di troll in questo sito ce n’è qualcuno, e non faccio i nomi per carità di Patria

  123. by t.o.

    Non ho tempo per intervenire, ma questo non significa che non ho tempo di leggervi. Un solo appunto al commento di andrea. Se matteo o alberto intervenissero scorrettamente sul sito di Tafanus, Tafanus avrebbe tutte le giustificazioni ad intervenire scorrettamente sul sito di matteo e alberto. Ma se la scorrettezza è di un utente del sito non è legittima la ritorsione sul sito che questo utente frequenta, perchè si va a disturbare gli altri utenti (che non sono mai entrati nel sito di Tafanus,) e i gestori (Matteo e Alberto) che non sono certo responsabili di quello che fa andrea. Tafanus interviene su questo sito come utente. In qualità di responsabile del sito Tafanus può bannare andrea sul suo sito ma non fare ritorsioni sui siti che andrea frequenta. Mi sembra logica banale di “responsabilità oggettiva”

  124. by Andrea

    Visto che Tafanus si e’ risentito tantissimo del fatto che gil ho contestato un comportamento un po’ da troll su questo sito, voglio precisare due o tre cose e poi non intervengo piu’ sull’argomento:
    – Ho contestato un comportamento da troll a Tafanus su questo sito (e solo su questo)… peraltro dire “ti comporti da troll” non vuol dire che sei un troll. Come se dici a uno che si comporta da scemo non implica che sia scemo (per inciso non ritengo che Tafanus sia un troll ma ritengo che abbia avuto piu’ di un’uscita da troll in questo sito);
    – Non ho mai detto che tutti i post di Tafanus sono dei trolling e ho precisato che non avevo problemi nel credere che lui potesse essere stato un fervente sostenitore di Camila in passato… ho solo analizzato una situazione (attuale) in cui un post si’ e uno no si prende a male parole con qualcuno… lui ha argomentato tirando fuori la storia degli autoritarismi nazionalsocialisti di inizio secolo… vabbe’;
    – Siccome, nonostante tutto, condivido con lui alcuni scetticismi su Camila (benche’ sia un suo tifoso e nutra ancora delle grandi speranze) ho scritto alcuni post sul sito di Tafanus opponendomi (in modo magari deciso ma del tutto garbato) a delle visioni che mi sembravano esageratamente unilaterali (del tipo: vediamo sempre il bicchiere mezzo vuoto)… pertanto non capisco per quale motivo Tafanus insiste sul fatto che mi sia stato concesso di poter parlare liberamente sul suo sito senza essere chiamato troll o essere bannato: ripeto, le regole li’ le fa lui, ma mi si spieghi per quale motivo avrei dovuto essere bannato o altro?
    – Matteo ha fatto bene a cancellare i due post perche’ la provocazione nei confronti di Tafanus era evidentemente gratuita… ma non vi erano insulti, vi era una battuta un po’ antipatica sul suo sito. Tafanus ha risposto con epiteti (neanche troppo leggeri) diretti alla persona… per dovere di cronaca mi sembra giusto segnalarlo;

    Fine… visto che ero stato tirato in ballo ho pensato fosse giusto dire due cose ma, personalmente, la schianto qui.

  125. by Tafanus

    Matteo Veronese: bene. Lascerò il link nel blogroll ancora per 24 ore, cosicché lei possa consultarsi col Papà del sito. Non è escluso, vedo, che possa avere qualcosa in contrario. Mi dia conferma.

    P.S.: Avevo messo i links ai tornei ITF di Limoges e Poitiers, che riguardano Karin Knapp, e Nasyassja Burnett. Potrei sapere perchè? Se non sono graditi links a luogji che parlino di altre ragazze italiane,m è sufficiente saperlo. Sono sempre molto rispettoso delle regole delle case altrui. Grazie.

  126. Matteo Veronese by Matteo Veronese

    Nessun problema, ovviamente, da parte mia. Credo neppure per Alberto – ci tengo a ricordare, anche se ultimamente compaio direttamente più io in queste pagine, che il “papà” di questo sito è lui 😉

  127. by il_pignolo

    @tafanus: cambia poco infatti. l’intervento era solo per essere precisi.

    @fabio: a questo punto della stagione (mancano poche settimane alla fine dell’anno) è utile guardare la race per supporre in quale posizione in classifica chiuderà Camila. Al momento (risultati della settimana corrente alla mano) è numero 77. Visti i divari tra le posizioni presumo che Camila chiuderà l’anno tra la 74 e la 83, ma spero in un suo bell’exploit che possa lanciarla anche in posizioni più alte (vincendo sia il 50k che il 75k potrebbe anhe arrivare attorno alla 65).

  128. by Tafanus

    Matteo, vedo che per una volta ha cancellato contestualmente le mie repliche agli insulti altrui, ma anche gli insulti. E’ un grosso passo avanti, e mi complimento. Senza ironia.

    Anche se gli insulti peggiori sono ancora online.

    Non solo un troll, caro Matteo, e anche se vecchio, non sono rincoglionito.

    E mi faccia sapere se gradisce che io tolga il link alsuo sito dal “tennisa delle ragazze”

  129. by Fabio

    Grazie per le vostre risposte. Cosi e’ come ho fatto il calcolo:
    nella pagina della wta si dice che contano i migliori 16 tornei (eccetto per le giocatrici top 20, ma quello e’ un altro discorso). Quindi i migliori 16 per Camila sono i seguenti:

    340 WIMBLEDON 25/06/12
    110 BEIJING 29/09/12
    70 DOTHAN 16/04/12
    70 CINCINNATI 13/08/12
    50 FRENCH OPEN 27/05/12
    40 MEMPHIS 19/02/12
    30 TOKYO 23/09/12
    24 ROCK HILL 17/10/11
    24 FORT WALTON 05/03/12
    15 CLEARWATER 12/03/12
    12 CHARLESTON 02/04/12
    10 NOTTINGHAM2 11/06/12
    10 CHARLOTTES 23/04/12
    8 INNISBROOK 09/01/12
    5 US OPEN 27/08/12
    4 NOTTINGHAM 04/06/12

    + parecchi tornei dove e’ stata eliminata al primo turno (= 1 punto).
    Quindi, da qui a fine anno perdera’ 24
    Da qui a fine anno perdera’ i 24 punti di Rock Hill (male che vada 23 perche’ le entrera’ uno dei tornei da 1 punto). Poi sono d’accordo che uno deve vedere che fanno le altre, pero’ come quelle dietro possono guadagnare, quelle davanti possono perdere punti.

  130. by Tafanus

    Il_Pignolo: Grazie per la precisazione. Ancora una volta hai tenuto fese al tuo nome. Omen nomen… 🙂 Grazie per la rettifica, anche se credo che la sostanza cambi poco.

  131. by il_pignolo

    ne perderà 23 da qui a fine anno, dato che Grapevine e Phoenix non sono conteggiati tra i suoi best16. In uscita quindi ha solo i 24 di Rock Hill a cui subentra però nellla peggiore delle ipotesi (ossia che non supera nemmeno un turno in Texas) un punto del 17esimo torneo.

  132. by Tafanus

    Fabio, Oggi Camila ha virtualmente 822 punti: gli 822 della classifica dell’8 ottobre, meno un punto dell’anno scorso, più un punto del primo turno di questa settimana.

    Lunedì parte da 822, e entro fine anno usciranno 26 punti (24 di Rock Hill, 1 di Grapewine, 1 di Phoenix (in questi due tornei è uscita al primo turno).

    Quindi a fine anno avrà 796 punti, più tutto ciòà che guadagnerà nei due ITF che potrebbe giocare).

    La posizione che raggiungerà a fine anno invece è una semplice illazione, perchè non dipende solo dai punti che avrà Camila, ma anche dai punti che avranno le altre, quelle che premono dal basso. Guardando la classifica, ci sono una decina di giocatrici che in teoria possono scavalcare la Giorgi ne potrà scavalcare due o tre.

  133. by Tafanus

    Avevo postato (o almeno così credevo) le entry lists che riguardano le nostre Karin Knapp e Nastassja Burnett a Limoges (50.000$, inizio 22/10) e Poitiers (100.000 $ 22/10, grande parterre), ma qualcosa deve essere andata storta, perchp sorprendentemente il commento è sparito.

    Che sia la prova che qui non si parla di tennis ma solo di Camila? Ci riprovo, perchè magari ho cliccato male “Submit Commente”:

    http://iltafano.typepad.com/tennisdelleragazze/2012/10/karin-knapp-e-nastassja-burnett-in-francia-il-15-e-1l-22-ottobre.html

  134. by GIEMME

    @ Fabio:
    non sono bravo con i numeri, ma visto che non ti ha risposto ancora nessuno, lo faccio comunque io.
    la tua proiezione, tiene conto che Camila scali 23 punti.
    in realta’ io sapevo che ne deve scontare 30.
    aldila’ di questo comunque, che significherebbe una sola posizione in meno, rispetto alla tua analisi,
    va tenuto conto del fatto che tu prendi come parametro la classifica attuale.
    in realta’, bisogna vedere cosa scontano le altre che gravitano in area 60/100Wta,
    e che punti acquisiranno eventualmente da qui a fine anno ancora…
    quindi, il tuo calcolo è da prendere solo come puramente teorico…

    sulla possibilita’ che Camila possa portare a casa questo trofeo, io ci andrei un attimino cauto.
    non perchè non ha le potenzialita’ per aggiudicarselo.
    ma perchè io non faccio analisi solo utilizzando i numeri di classifica, che in questo caso danno la nostra bimba come favorita.
    ma guardo anche a chi si trova dall’ altra parte della rete, sia per caratteristiche, che per stato di forma ecc…
    iscritte allo stesso torneo, ci sono almeno altre 3 ragazze che come potenzialita’, in stato di forma ottimale, si potrebbero aggiudicare il torneo.
    quindi io darei come prova discreta, almeno l’ accesso in semifinale.
    come prova molto buona, una finale.
    infine come ottima ma non eccezionale, la vittoria del torneo.

    ad ogni modo, è giusto essere ottimisti.
    per cui VAI CAMILA!!!

  135. by Fabio

    Sono curioso di vedere se finalmente ho capito come funziona il ranking!
    Allora, se Camila fara’ New Braunfels + Phoenix dovrebbe chiudere l’anno tra la posizione (approx…) 63 con 984 punti in caso di duplice vittoria e la posizione 82 con 799 punti in caso di duplice uscita al primo turno.

  136. by Alessandro

    Madoka hai parlato con Camila su Facebook? Wow 🙂 Dev’essere una bella sensazione ed una piccola emozione. Cmq speriamo che faccia qualche punto importante in questi due ITF 🙂 Mi dispiace moltissimo per la tragedia che ha dovuto subire tempo fa 🙁

  137. by il_pignolo

    sicuramente è il 75K di Phoenix la settimana successiva. L’iscrizione chiude giovedì prossimo.

  138. Madoka by Madoka

    Cmq ho parlato con Camila su FB e ha detto che giocherà ancora 2 ITF…questo 50 k ed un altro che non so quale sia però…

  139. Hector by Hector

    Sono contento che giochi anche negli usa, e da tds n.1! Un anno fa entrava nel tabellone di un 50.000 ma non era tds. Speriamo si prepari bene per l’Australia.

  140. by GIEMME

    ero gia’ a conoscenza dell’ articolo e spesso se ne è parlato tra noi.
    comunque ricordare gli eventi che hanno portato Camila fin dov’ è adesso in classifica, non guasta mai.
    la tragedia vissuta, pare davvero come l’ avevo diagnosticata:
    il difficile periodo seguente, ha influito molto sul suo rendimento in campo.
    quanti punti e quante posizioni mai acquisite, son rimaste lungo la sua strada?
    verrebbe da chiedersi, senza questa tragedia, dove potrebbe essere adesso in classifica.
    e meno male che c’ è anche chi sostiene ( non solo su questo blog), che Camila ha avuto degli aiuti dalla dea bendata…
    sul suo stile di gioco, nelle poche occasioni che ho avuto di vederla giocare, mi è parso molto interessante che una tennista che fa della potenza la sua arma migliore,
    venga spesso a rete con volley e giocate pregevoli…
    anomale sicuramente per lo standard che rappresenta in essere.
    di solito le tenniste molto potenti, vengono a rete solo se obbligate. per lei non è cosi’.
    e questo è sicuramente un elemento da considerare per le sue potenzialita’.
    quello che io consiglierei a Camila, è di non fidarsi troppo dei giudici di linea.
    mai una protesta… mai una richiesta di verifica…
    loro sbagliano e anche con una certa frequenza.
    non richiedere verifiche, porta via sicuramente qualche punto, che in qualche caso potrebbe anche essere fondamentale per il risultato finale.
    io sugli obiettivi che lei si è prefissa, non do alcun peso.
    a me basta sapere che la sua progressione continuera’ anno dopo anno, come sta gia’ accadendo.
    e fin quando cio’ continuera’, papà Sergio, sara’ per me sempre il benvenuto come tecnico. altro che nuovo coach…
    come dire: squadra che vince non si cambia!!!
    in ultima analisi, guardando il suo modo di giocare attuale,
    rispetto a quello di qualche anno fa, appare evidente che ci sia stato un grande miglioramento in risposta.
    tutte quelle palline sparate in ogni direzione, diventano sempre meno frequenti.
    il giorno che Camila impara a metterle dentro a dovere, si ridurranno drasticamnete gli errori gratuiti e quindi… dolori per tutte.

  141. by Tommaso

    Bell’articolo, ho il numero a casa (era quello che celebrava Roger, il settimo Wimbledon e il ritorno al numero 1). Sulla pagina facebook di Camila c’è anche lo scan della prima parte dell’articolo, qua: https://fbcdn-sphotos-h-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/562756_10151079279487505_1085044233_n.jpg

  142. by Dago

    Segnalo una bella intervista a Camila,con tanto di resconto sulla sua carriera, realizzata da Alessandro Nizegorodcew: http://www.spaziotennis.com/2012/10/giorgi-camila-intervista-esclusiva-tennis-italiano/

    Propongo la lettura a Tafanus,Giemme e tutti gli altri.

Leave a Reply