Camila Giorgi non giocherà a Quebec City. La decisione di iscriversi al torneo canadese era stata presa diverse settimane fa, prima degli US Open e prima di organizzare la trasferta in Asia (Seul, Tokio e Pechino). Camila partirà da Miami mercoledì alla volta della Corea del Sud e nelle prossime settimane giocherà i tornei di Seul, Tokio e Pechino. La tournée asiatica è una novità assoluta per Camila, se si escludono due tornei da 10.000$ giocati nel 2006 a Jakarta, in Indonesia (semifinale e quarti).

Camila Giorgi withdraw from The Bell Chellenge, in Quebec City. Camila will travel to Asia on wednesday, where she is scheduled to play in Seoul, Tokio and Beijing.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
    US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
  • Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
    Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
  • Cincinnati, che vittoria di Camila! Battuta anche Gavrilova
    Cincinnati, che vittoria di Camila! Battuta anche Gavrilova
  • Cincinnati, vittoria in due set per Cami. Al secondo turno c’è Gavrilova
    Cincinnati, vittoria in due set per Cami. Al secondo turno c’è Gavrilova

286 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by t.o.

    @ GIEMME e Tafanus
    vi ringrazio dei vostri contributi, e lo dico senza nessuna punta polemica.
    Vi do però solo alcune indicazioni.
    L’analisi SWOT che sto applicando al WTA e che sarà poi finalizzata al “Piano strategico di Camila) è solo agli inizi. Troppi altri parametri dovranno essere ancora inseriti.
    Abbiamo però già alcuni elementi di calcolo oggettivi.
    Il vostro contributo sarà prezioso. Attenti ad una cosa però: Non mischiate mai i dati oggettivi (perciò quantitativi) ai dati soggettivi (perciò qualitativi).
    Brekkare e controbrekkare. Il 6-0 non ha controbreak. Il 6-1 in caso di un controbreak prevede che io perda tutti i miei 3 o 4 servizi. idem per il 6-2 , per il 6-3 devo perdere 4 o 5 miei servizi di fila se questo avvenisse spesso dimostrerebbe che ho una buona risposta al servizio ma che il mio servizio è totalmente da Buttare. O che le giocatrici che si affrontano sono sono talmente simili che si gioca a specchio. Ma sempre di un differenziale di due o di tre break subiti si tratta.
    Sugli appunti di Tafanus. (che non disdegna mai il suo sprezzante giudizio sugli altri e poi si lamenta che tutti ce l’hanno con lui e lui risponde solo alle provocazioni)
    Vorrei dimostrarle che il modo GREZZO di analizzare i numeri è il suo, e in questo campo le garantisco (e per la regola del blog la mia garanzia non sono i miei titoli accademici ma la logica di quello che scrivo) , le garantisco le dicevo, che usando la sua metafora, stiamo parlando di oncologia e Veronesi sono io. Con questo chiudo la piccola frecciatina sul GREZZO e passo ai numeri.
    Stiamo parlando di un campione omogeneo. Giocatrici tra il 93° e 70° posto del ranking.
    Divise da (alla data dell’analisi da 217 punti wta.
    i dati presi non sono gli storici ma i soli dati 2012.
    Queste tre Basi di Analisi (che decido io in base al risultato che voglio ottenere) mi escludono che:
    Le vittorie siano realizzate in circuiti di circolo (come avrei raccolto altrimenti i 732 punti per stare almeno al 93° posto?)

    Il Prize-money invece non è da prendere in considerazione perchè:
    Primo non è omogeneo rispetto ai punti. Seul paga il doppio di Quebec ma da gli stessi punti.
    Ci sono 12 tornei di uguale tasso tecnico che hanno montepremi da 600.00 al milione di dollari.
    Tra il primo e il secondo turno di uno slam i punti passano da 5 a 100 con una moltiplicazione di 10.
    I dollari passano da 23.000 a 37.000 con una moltiplicazione di 1,6.
    Poi i dollari recuperano moltiplicando fino alla vittoria per 2 (circa) mentre i punti moltiplicano per 1,6 (circa di media)
    Terza cosa, per i motivi detti sopra se io inanello 7, 6, 5 vittorie di fila vinco un torneo da 128, 64 o 32 partecipanti. questa vittoria mi può dare dai 2000 punti per 1,9 milioni di $ (950 dollari a punto) per uno slam. E 280 punti e 20/40.000 $ per un torneo minore cioè tra i 70 e i 140 dollari a punto.
    Ultima cosa. Per migliorare il mio rapporto Vittorie/Sconfitte di un punto percentuale (su una base di 22 tornei l’anno) devo fare almeno 22 vittorie (dando per scontate le 22 sconfitte se non vinco i tornei) per raddoppiare il mio Prize-Money (corrispondente all’aumento di coefficiente 1 da 1 a 2) mi bastano 3 vittorie (vedi Camila a Wimbledon scartando le 3 delle qualificazioni)
    Come vede il Prize-Money è un parametro che segue logiche opposte a quello che il modello che assegna i punti wta segue. Se consideriamo la lista che ho preso come campione per creare il modello e diamo il 1° posto alla 70° e il 24° posto alla 93° Camila troveremo: il più grande balzo indietro lo fa la 73° WTA , 3° nella nosta lista e 11° nel Prize-Money List e il più grande balzo in avanti lo fa la 93° WTA (GUARDA UN PO’, LA NOSTA AMATA CAMILA) che passa dal 24° e ultimo posto del nostro modello al 17° del P-M-List.
    La Robson? scende dal 6° (sulle nostre 24, era 75°wta) e va all’8° P-M-List (con 227.000 dollari)
    Tra l’altro la P-M-List si calcola sull’anno solare (anche perchè è fiscale) il wta sui 12 mesi…

    Come vede perciò se non ho inserito i Dollari l’ho fatto per puri motivi tecnici. Se avessi voluto forzare i numeri per avvalorare la mia tesi li avrei inseriti, visto che riducono il divario dalla “Mia” Camila e la “Sua” (solo per gioco di ruolo per carità) Robson da 18 posizioni della attuale wta a 9 posizioni nella classifica dei premi.
    Perciò se vuole collaborare a questo mio gioco bene, se vuole usarlo per polemizzare e basta faccia pure, i numeri, Quando sono usati bene, si difendono da soli.

  2. Madoka by Madoka

    Tafanus ha scritto : ” Lezione di italiano: Sei settimane sono la dead-line per l’iscrizione, non per l’ordine delle teste di serie e della last acceptanxce.”

    E’ la stessa ed identica cosa che ho detto io, mi hai appena dato ragione.

    Ma tu non vuoi capire o fai semplicemente finta di non capire.

    Provo a spiegartelo per la quarta volta.

    Non capisco perchè sia un concetto particolarmente difficile per te da capire, forse non mi sono spiegato bene ? E’ una domanda che rivolgo anche a tutti gli altri, forse non mi spiego bene ?

    Te lo spiego per la quarta volta.

    Il regolamento afferma : “Main Draw Entry Deadlines for WTA Tournaments are six (6) weeks prior to the start of the Main Draw of each Tournament”.

    Che cosa significa ciò ? Che se io, Madoka, voglio iscrivermi al torneo di Seul, devo farlo almeno con almeno sei settimane di anticipo, perchè nel momento in cui rimangono meno di sei settimane, non posso più iscrivermi, perchè l’Entry List è chiusa.

    La WTA, costringendo a farmi iscrivere con 6 settimane di anticipo, mi obbliga ad usare la classifica del momento in cui c’è la deadline per l’iscrizione. Quindi la classifica del 6 Agosto.

    E’ anche un ragionamento logico, come potrei mai usare la classifica della settimana del torneo o di quella precedente , se manca ancora più di un mese ? Purtroppo non prevediamo ancora il futuro.

    Passato il 6 agosto ( la deadline ) l’Entry List è chiusa, non è più modificabile. L’Entry Listi non si può più in nessuna maniera toccare, al massimo ci si può cancellare, ma anche lì ci sono delle regole, non ci si può cancellare e basta.

    Quindi la classifica per determinare l’entrata al tabellone principale è quella del 6 agosto.

    Come ho già detto 3 volte, il 6 agosto la Giorgi era numero 92 in classifica, la Kazaka numero 106.

    La Giorgi non è passata davanti a nessuno. E’ stato applicato il regolamento WTA che ho sopra linkato. Non è statop effettuato nessun losco trabocchetto. E’ stato semplicemente applicato il regolamento.

    Tafanus scrive : “Stronzetto, quando scrini delle sei settimane, dimostri di non sapere la differenz<a (nè in italiano, nè in inglese) della differenza fra dead line per liscrizione, e graduatorie per le tds e per la last acceptance."

    Veramente nel mio post precedente ho detto chiaramente che una cosa è l'Entry List ed un'altra è il Seeding ( lo so che hai detto che conosci l'inglese, ma per chi non lo mastica il Seeding è il sistema usato per distribire i giocatori migliori (teste di serie ) nel tabellone principale di un torneo, affinchè queste non si affrontino nei primi turni.

    Più precisamente ho fatto questa distinzione nel mio messaggio delle 11.29, che cito testualmente : "la pennetta è Entrata a Wimbledon con il numero 24, mentre invece il seeding è stato fatto con la classifica della settimana precedente.

    Questo è un nuovo concetto e proverò a spiegartelo bene, in modo che tu possa capire.

    Se per caso, la Giorgi avesse vinto gli US Open, attualmente in classifica avrebbe circa 2700 punti, essendo top 20.

    Che conseguenze avrebbe avuto ciò ? Che per entrare in questo torneo, avrebbe DOVUTO usare la classifica di sei settimane fa ( l’abbiamo detto prima ! l’Entry List chiude sei settimane prima ! lo Usopen è finito una settimana fa, non avrebbe fatto in tempo ad iscriverso con la classifica aggiornata. Mentre invece, per il seeding, avrebbe potuto usare la classifica della settimana scorsa.

    Quindi paradossalmente, avrebbe faticato ad entrare nel torneo, ma una volta entrata per il rotto della cuffia, sarebbe stata addirittura testa di serie."

    Come ben vedi ho perfettamente chiaro che cos'è il Seeding e quale è invece la classifica che si usa per le Entry List. Che sono due cose separate.

    Tafanus scrive : "Spiegami il caso sella Pennetta"

    In verità te l'avevo già spiegato, quando ho fatto la differenza fra Seeding e classifica che si usa per l'Entry List.

    La Pennetta ha usato per iscriversi al tornei di Wimbly, il suo ranking delle 6 settimane precedenti : il 24. Mentre invece ha usato per il Seeding, il renking della settimana precedente.

    Sono due cose diverse, come ho chiaramente spiegato.

  3. by Tafanus

    ……MADOKA: io sarò il solito provocatore, ma tu sei il solito npiccolo stronzetto, e con te non parlo. Non farmi traduzioni, non mi servono. In inglese ci lAVORO DA ALCUNI DECENNI. pOI SE HAI TEMPO SPIEGAMI LA FACCENDA DELLA pENNETa. Lezione di italiano: Sei settimane sono la dead-line per l’iscrizione, non per l’ordine delle teste di serie e della last acceptanxce. Concentrati… persino un idiota come te potrebbe arrivarci, magari sudando. Stronzetto, quando scrini delle sei settimane, dimostri di non sapere la differenz<a (nè in italiano, nè in inglese) della differenza fra dead line per liscrizione, e graduatorie per le tds e per la last acceptance. Spiegami il caso sella Pennetta, please (significa "per piacere"

  4. by GIEMME

    @Madoka:
    anche io fino a qualche settimana fa, non conoscevo bene il meccanismo delle 6 settimane.
    ma tuttavia ne avevo sentito parlare.
    ora è per me tutto piu’ chiaro.
    sei stato credo, perfetto e chiaro nello spiegare tutto…

  5. Madoka by Madoka

    Tafanus : tu sei un provocatore in mala fede, che fa volontariamente finta di non leggere i messaggi dove chiaramente ti viene spiegato come funzione il meccanismo delle Entry List.

    Adesso spiegherò rigo per rigo perchè sei in mala fede.

    Tafanus scrive :” Il primo trucchetto losco è arrivato mettendo nelle qualificazioni la Karatantcheva, che sia questa settimana che la precedente aveva una classifica migliore di quella della Giorgi.”

    Non è stato effettuato nessun trucchetto losco. L’ho già scritto due volte, lo scriverò la terza volta.

    La classifica per le Entry List si stila tenendo in considerazione la classifica NON di questa settimana, NON della settimana precedente, ma la classifica di SEI settimane fa. Sei settimane fa la Karatantcheva era numero 106 in classifica, la Giorgi era numero 92.

    Ancora una volta, non è stato effettuato nessun trucchetto losco. E’ stato semplicemente applicato il regolamento WTA, che è leggibile e consultabile da tutti e che quasi tutti, tranne te, hanno capito. O forse tu fai finta di non capire.

    Nessun favoritismo, è stato semplicemente applicato il regolamento.

    Regolamento che puoi trovare qua : wtatennis PUNTO com/SEWTATour-Archive/Archive/AboutTheTour/rules.pdf pagina 27 punto numero 8

    Cito testualmente “Main Draw Entry Deadlines for WTA Tournaments are six (6) weeks prior to the start of the Main Draw of each Tournament”

    Traduco : La deadline, per entrare nella Entry List di un tabellone principale dei tornei WTA è quella di sei ( 6 ) settimane precedenti all’inizio del tabellone principale del torneo.

    Tafanus scrive “presto detto: dalla ufficialità che prevedeva quattro WC se ne è tolta una, le WC sono diventate tre, e la Cami è miracolosamente apparsa nel tabellone delle 24 D.A., diventato miracolosamente, nottetempo, 25,”

    Questa è un’altra stupidaggine che hai scritto. Le WCs in torneo sono sempre quattro, ma una è sempre riservata alle top20 in modo da dare lustro al torneo.

    Continuo a citare testualmente il regolamento “she shall be eligible for the Top 20 Wild Card and it will not count against her annual Wild Card limit”

    Traduco : alla giocatrice potrà essere data una WC per le top20 e questa non conterà per il limite annuale delle WC che si possono ricevere. Come ho già detto in precedenza, si possono ricevere massimo 3 WC all’anno.

    Nel caso in cui poi, nessuna top20 voglia sfruttare questa WC per dare lustro al torneo, questa non si assegna e si fa entrare di diritto la prima giocatrcie esclusa in tabellone : ma come dice il regolamento “it will not count against her annual Wild Card limit”, non vale come una WC.

    Tafanus scrive “E come già da ieri sera ho scritto (basta leggere) che il ritiro della Kanepi era solo una ipotesi campata in aria.”

    Si, era un’ipotesi, ma NON era campata in aria. Giorgi, Muguruza e Date, che erano ALT, sono entrate direttamente in tabellone.

    Non stiamo parlando di una giocatrice, ma di tre giocatrici. TRE. Quindi per forza ci sono state delle defezioni.

    Si era pensato fosse la Kanepi, ma non avendo la Entry List sotto mano non potevamo esserne sicuri, adesso che l’Entry List è pubblica possiamo dire chi sono le giocatrici che hanno dato forfait : Pervak e Stephens che sono in questo link kdbkoreaopen PUNTO com/english/sub_02.html , ma non sono nel tabellone principale.

    Le giocatrici sono scalate nel tabellone principale perchè ci sono state delle defezioni. Nessun trucchetto, è stato semplicemente applicato il regolamento. Ancora una volta.

    Tafanus scrive :” tornei si basano sulla penultima classifica pubblicata (non possono nasarsi sull’ultima, perchè adesso parecchi main draws (e tutte le qualificazioni) cominciano fra il venerdì e il sabato, e la classifica nuova esce solo lunedì mattina.

    Tanto perchè sembra che le figure di merda non vi bastino mai: prendiamo un esempio a caso: Flavia Pennetta entra a Wimbledon col n° 17, che aveva due settimane prima di Wimbledon, e non col n° 24, che aveva sei settimane prima di Wimbledon”

    La figura di merda ( mi permetto di usare questo termine, perchè è lo stesso termine che hai usato tu sopra, quindi posso ritenere che non ti dia fastidio) l’hai fatta nuovamente tu, dimostrando di non sapere che cos’è L’Entry List e che cosa è invece il Seeding.

    La pennetta è Entrata a Wimbledon con il numero 24, mentre invece il seeding è stato fatto con la classifica della settimana precedente.

    Questo è un nuovo concetto e proverò a spiegartelo bene, in modo che tu possa capire.

    Se per caso, la Giorgi avesse vinto gli US Open, attualmente in classifica avrebbe circa 2700 punti, essendo top 20.

    Che conseguenze avrebbe avuto ciò ? Che per entrare in questo torneo, avrebbe DOVUTO usare la classifica di sei settimane fa ( l’abbiamo detto prima ! l’Entry List chiude sei settimane prima ! lo Usopen è finito una settimana fa, non avrebbe fatto in tempo ad iscriverso con la classifica aggiornata. Mentre invece, per il seeding, avrebbe potuto usare la classifica della settimana scorsa.

    Quindi paradossalmente, avrebbe faticato ad entrare nel torneo, ma una volta entrata per il rotto della cuffia, sarebbe stata addirittura testa di serie.

  6. by Tafanus

    No, Tommaso, la battuta sui link è bella, ma i link sono altra cosa. sono quelle cosine che iniziano per http://…. mai visto, un link?

  7. by Tafanus

    GENIALE TOMMASO, vedo che hai sempre una certa resistenza a dire GRAZIE… Eppure è una cosa che alle peersone di media educazione viene così istointiva… E adesso ti darò una notizia ferale: ci si iscrive ai tornei, non si sceglie la posizione. Ora ccon l’esempio che ti ho portato della Pennetta, nonmi spiegheresti, a prova di scemo, perchè a Wobmledon è entrara con n° 17 /(ranking di due settimane prima) e non col n° 24 (ranking di sei settiomane prima, come da tue teorie). GRAZIE, persino ion anticipo…

  8. by Tommaso

    “Il punto è che uno che non riesce a trovare il link al sito ufficiale di un torneo, non mi sembra proprio un mago del web”

    Oooooh nooooo… non sono un mago del web! Sono un fallito!!! Ma tu che sei esperto di vita reale quanto di realtà virtuale, non sai che ad un torneo ci si iscrive con il ranking del momento, e le iscrizioni ai tornei non si fanno due settimane prima? Il link è l’indirizzo del circolo sotto casa o di Wimbledon, per quel che ne so…

  9. by Tafanus

    …TOMMASO::::: tu che sei quello delle informazioni precise: in questo stesso thread hai chiesto in giro se qualcuno avesse il link per il sito sel torneo di Seoul. Te l’ho dato io, immediatamente, in due minuti. Ti sei scordato persino di dirmi grazie. Ma non è questo il punto. Il punto è che uno che non riesce a trovare il link al sito ufficiale di un torneo, non mi sembra proprio un mago del web. Ora hai l’occasione di dimostrare il contrario: mi daresti il link PRECISO al regolamento da cui deduci che I TORNEI TENGONO CONTO DEL RANKING DI SEI SETTIMANE PRIMA????? Chi te l’ha detta, questa fregnaccia? I tornei si basano sulla penultima classifica pubblicata (non possono nasarsi sull’ultima, perchè adesso parecchi main draws (e tutte le qualificazioni) cominciano fra il venerdì e il sabato, e la classifica nuova esce solo lunedì mattina.

    Tanto perchè sembra che le figure di merda non vi bastino mai: prendiamo un esempio a caso: Flavia Pennetta entra a Wimbledon col n° 17, che aveva due settimane prima di Wimbledon, e non col n° 24, che aveva sei settimane prima di Wimbledon. Ecco lo screen-shot:

    [ http://i.imgur.com/bdRLX.png ]

    Ora non mi daresti le tue “prove”, giusto per evitarti l’ennesima figura da perecottaro?

  10. by Tommaso

    TAFANUS, ormai è chiaro che fai apposta, ma provo lo stesso a chiedertelo così magari capisci. Insisti sul fatto che la Karatantcheva fosse messa meglio di Cami in classifica sia settimana scorsa che quella prima. Allora perché Camila non è entrata direttamente nei tabelloni principali dei tornei giocati immediatamente dopo Wimbledon, quando era numero 89 del mondo? PERCHE’ I TORNEI TENGONO CONTO DEL RANKING DI SEI SETTIMANE PRIMA! Puoi controllare sei settimane fa dov’era la Karatantcheva in classifica? Grazie…

  11. by Tafanus

    COME VOLEVASI DIMOSTRARE: fino a ieri sera, il torneo di Seoul prevedeva 24 giocatrici con “direct acceptance” (ultima la Medina Garrigues); quattro giocatrici provenienti dalle qualificazioni, quattro wild cards. TOTALE, 32. Il primo trucchetto losco è arrivato mettendo nelle qualificazioni la Karatantcheva, che sia questa settimana che la precedente aveva una classifica migliore di quella della Giorgi. I quattro posti riservati alle quali, già iniziate,, non potevamo essere toccati. Come fare? presto detto: dalla ufficialità che prevedeva quattro WC se ne è tolta una, le WC sono diventate tre, e la Cami è miracolosamente apparsa nel tabellone delle 24 D.A., diventato miracolosamente, nottetempo, 25, visto che quella scostumata della Kanepi non si è decisa a ritirarsi, come previsto e dato per certo da tutti gli esperti della domenica di questo thread………. E come già da ieri sera ho scritto (basta leggere) che il ritiro della Kanepi era solo una ipotesi campata in aria. La Kanepi non solo è nel draw principale, dove è sempre stata, ma è TdS n° 3. Picone ha colpito ancora. E un minimo di riflessione, no???

  12. by Tafanus

    ………..t.o.: il discorso del rapporto fra vittorie e sconfitte è un discorso di lana caprina. E’ ovvio che se una certa giocatrice in un anno gioca quasi solo torneini itf da 10/50000 $ avrà un rapporto migliore vittorie/sconfitte rispetto ad una giocatrice che gioca solo tornei del circuito maggiore. Poi basta dare una piccola divisione per capirlo: il prize-money dell’annp diviso il numero di partite giocate vinte nell’anno, e le cose di ridimensionano, e di molto. Vogliamo ragionare sui numeri im modo meno grezzo di quanto fatto da lei? Bene, la Giorgi ha vinto 31 partite nell’anno, e ne ha perse 17. Rapporto 1,84. Quanto “vale” una partita vinta dalla Giorgi? Il suo prize-money dell’anno è di 183.700 $, quindi una suo vittoria “vale” 5926 $.

    E vediamo la situazione di una giocatrice di tre anni più giovane (Laura Robson), che ha un rapporto win/loss di 25/22 (molto più basso di quello della Giorgi: bene, la Robson ha un prize-money di 250.000 %, cioè la partita vinta dalla Robson “vale” 9.990 $. Il doppio, a spanne, di quanto vale la partita vinta dalla Giorgi.

    DSe poi la Giorgi avesse giocato solo partite di club, avrebbe potuto avere anche un rapporto win/loss di 100 a zero, senza guadagnare una lira. Se avesse optato per giocare solo tornei WTA, avrebbe avuto un rapporto molto peggiore.

    Perchè vede, è facile accumulare vittorie da 5000 dollari di media giocando 9 tornei ITF e 9 WTA. Più complesso è avere un buon rapporto giocando . come ha fatto la Robsono (classe 1994) 16 tornei WTA, e solo 5 torneini ITF. Non trova?…………

  13. by GIEMME

    @ettore.
    esatto!!
    nessuna wc per Camila.
    ingresso nel md per ritiro di un’ altra che appena possibile andro’ a verificare chi è… se qualcuno non mi anticipa…
    ciao.

  14. by GIEMME

    @tafanus:
    basta un po’ di buonsenso da parte di tutti e sicuramente ci si potra’ confrontare in modo piu’ pacato.
    si possono avere idee diverse, con la consapevolezza di rispettarsi a vicenda.
    io lo sto facendo e come vedi, il risultato per ora mi da ragione…

  15. by ettore

    Camila giocherà il primo turno a Seoul contro la Lepchenko, testa di serie n° 6 ed attuale n° 22 al mondo. Poteva andare decisamente meglio il sorteggio, ma tant’è, quello che conta sarà il campo: vediamo se l’imprevedibile Camila ci sorprenderà in positivo come ha spesso fatto in passato.
    Ovviamente dalla lettura del tabellone si chiariscono quelle cose su cui si è fin troppo ragionato qui nei giorni scorsi.

  16. by GIEMME

    @t.o.
    ripeto la prima parte, perchè ho commesso degli errori:

    – esistono set in cui si è perso anche dopo essere stati brekkati, ma al tempo stesso essere riusciti a “ribrekkare l’ avversaria”.
    non so se mi spiego…
    in questo evento, si vede maggiormente la possibilita’ di vincere pur perdendo il match…
    perchè per una giovane ragazza, un conto è perdere un match, facendosi solo brekkare…. un altro è perderlo, riuscendo ANCHE A CONTROBREKKARE!!
    nella prima ipotesi, si puo’ dire che la ragazza che perde non è sicuramente ancora ai livelli dell’ avversaria.
    nella seconda ipotesi invece, la ragazza che RIESCE a controbrekkare, sicuramente a livello tecnico è molto piu’ vicina alla ragazza che vince il match…
    questa cosa mi pare che tu non la consideri e invece andrebbe presa in considerazione, come un fattore di importanza primaria!!!

  17. by GIEMME

    @t.o.
    trovo che hai fin’ ora fatto un ottimo lavoro e il risultato non lascerebbe spazio a dubbi…
    ma uso il condizionale.
    intanto come dici giustamente, attendo la terza parte per dare un mio personale giudizio definitivo…
    pero’ un paio di cosette gia’ posso fartele notare:
    – esistono set in cui si è perso anche dopo essere stati brekkati, ma al tempo stesso essere riusciti a “ribrebbare l’ avversaria”.
    non so se mi spiego…
    in questo evento, si vede maggiormente la possibilita’ di vincere pur perdendo il match…
    perchè per una giovane ragazza, un conto è perdere un match, facendosi solo brekkare…. un altro è perderlo, riuscendo ANCHE A BREKKARE!!
    nella prima ipotesi, si puo’ dire che la ragazza che perde non è sicuramente ancora ai livelli dell’ avversaria.
    nella seconda ipotesi invece, la ragazza che a controbrekkare, sicuramente a livello tecnico è molto piu’ vicina alla ragazza che vince il match…
    questa cosa mi pare che tu non la consideri e invece andrebbe presa in considerazione, come un fattore di importanza primaria!!!

    – sulle considerazioni che si stanno facendo oggi da parte di tanti,
    aggiungo:
    non sono le poche sconfitte, che hanno acceso dubbi su qualcuno (non su di me).
    ma il fatto che ULTIMAMENTE stia perdendo troppo spesso.
    da dopo W, ha racimolato davvero poco.
    io in parte la giustifico per il fatto che si è trovata a gestire dei match di piu’ altro rango… ma a molti il dubbio resta.
    tu per ora, questa INVOLUZIONE spero temporanea, nei tuoi paramentri non l’ hai considerata…
    ed io trovo anche cio’ importante.
    perchè se una vince tanto nell’ arco di 12 mesi, ma si scopre che ultimamente ha quasi sempre perso…
    allora forse è meglio fare analisi andando a riguardare i match,
    piuttosto (io questo avverbio lo utilizzo come ANZICHE’) che i numeri…

  18. by t.o.

    segue a post 15 settembre ore 3.26 ora del Blog (così son tutti d’accordo)

    “la qualità delle sconfitte”¬¬¬¬

    Una volta creata una griglia di risultati oggettivi, (nessuno può negare che Camila abbia vinto nel 2012 31 partite e ne ha perse 17) dobbiamo “caratterizzare” questi risultati con altri parametri oggettivi (si chiamano di 2° livello). Come in ogni calcolo proporzionale ogni variazione positiva in un campo comporta un’analoga variazione di segno inverso nel campo opposto.
    Se Camila avesse perso una partita in più avrebbe contemporaneamente vinto una partita in meno. La differenza perciò tra vittorie e sconfitte oggi 31- 17= 14 sarebbe diventato 30-18= 12 .
    Diventa perciò importante capire come si perde e come si vince.
    Analizziamo perciò la qualità delle sconfitte. E cerchiamo di farlo attraverso numeri oggettivi:
    I¬¬¬ punteggi. Il tennis è uno sport anomalo dove vincendo in un incontro 18 game contro 14 dell’avversario si può ugualmente perdere 7-6 0-6 7-6.
    Credo sia evidente a tutti che una tennista che perde tutte le partite in questo modo è attrezzata alla scalata della classifica più di una che le perde tutte 6-0 6-0
    A meno che queste partite 7-6 0-6 7-6 non siano figlie di un comportamento anomalo (“braccino” sui Match Ball, poca tenuta fisica o testa a intermittenza e quel 6-0 del 2° ne è indizio) e allora entrano in ballo i fattori K. E’ ipotizzabile pensare che con un minimo miglioramento (una migliore distribuzione dello sforzo fisico o mentale, un colpo fuori registro, troppi doppi falli etc.) queste sconfitte si potrebbero trasformare in buona percentuale in vittorie. Se si avesse anche tempo ed informazioni si potrebbero anche inserire dati oggettivi di 3° livello (i punteggi dei singoli giochi) che hanno anche loro una valenza di qualitativazione del dato oggettivo ( so che qualitativazione non suona benissimo, ma è un termine tecnico (o slang tecnico è lo stesso))

    Passiamo all’analisi dei dati oggettivi prendendo i risultati delle sconfitte nel 2012 di Camila e delle altre tenniste fino alla 70° posizione.

    Prendiamo solo i risultati che vanno dal 6-0 al 6-3 subìto.
    Non calcoliamo per ora i 6-4 i 7-5 e i 7-6. il motivo di questa scelta è dato dalla considerazione che 6-0 scaturisce necessariamente da 3 break subiti, 6-1 da 3 o 2 break e 6-2 da 2 break subiti, 6-3 può essere frutto di due break come di uno. Da 6-4 in poi il risultato è sempre frutto di un solo break subìto o addirittura di tie break ( la gestione dei tie break vista la loro diversa logica di calcolo del punteggio andà fatta a parte).

    Camila nel 2012 subisce in 17 sconfitte (perciò 34 set visto che anche le sconfitte al terzo sono due set subìti) nessun 6-0, subisce invece 4 6-1, 6 6-2 e 4 6-3. Perciò 14 set su 34 sono persi alla media di 2 break a set. una percentuale del 41% ne consegue che il resto sono persi con uno scarto di un break o meno in caso 7-6 (perciò sono tecnicamente recuperabili).
    Tra le variabili, con + il numero di match persi al terzo con – i set persi 6-0
    CAMILA
    93° su 34 set 0 4 6 4 14 su 34= 41.1% + 4 – 0
    vediamo le altre: 6-0 6-1 6-2 6-3
    92° su 40 set persi 4 5 8 8 25 su 40 = 62,5% + 6 – 4
    91° su 38 2 7 8 5 22 su 38 = 57,8% + 8 – 2
    90° su 50 3 11 4 13 31 su 50 = 62,0% + 13 – 3
    89° su 44 2 3 9 10 24 su 44 = 54,5% + 3 -2
    88° su 44 1 10 5 10 26 su 44 = 59,0% + 6 -1
    87° su 44 2 9 6 12 29 su 44 = 65,9% + 7 -2
    86° su 50 5 8 11 11 35 su 50 = 70,0% + 8 -5
    85° su 48 10 4 14 11 38 su 48 = 79,1% + 6 -10
    84° su 38 4 8 3 7 22 su 38 = 57,8% + 6 -4
    83° su 50 1 9 7 12 29 su 50 = 58,0% + 8 -1
    82° su 58 5 8 11 8 32 su 58 = 55,1% + 10 -5
    81° su 32 3 5 6 6 20 su 32 = 65.2% + 3 -3
    80° su 36 2 8 6 5 21 su 36 = 58,3% + 4 -2
    79° su 42 0 8 6 7 21 su 42 = 50.0% + 4 -0
    78° su 44 4 6 6 7 23 su 44 = 52,2% + 5 -3
    77° su 40 0 2 9 10 21 su 40 = 52,5% +11 -0
    76° su 36 0 4 8 9 21 su 36 = 58,3% + 5 -0
    75° su 46 1 6 5 10 22 su 46 = 47,8% + 6 -1
    74° su 50 2 4 14 11 31 su 50 = 62,0% + 9 -2
    73° su 46 2 10 7 10 29 su 46 = 63,0% + 8 -2
    72° su 46 3 9 8 9 29 su 46 = 63,0% + 5 -3
    71° su 40 2 4 10 6 22 su 40 = 55,0% + 8 -2
    70° su 40 4 4 6 10 24 su 40 = 60,0% + 7 -4

    Aggiungo i numeri dell’analisi Rapporto vittorie/sconfitte (pubblicato ieri) e comincio a trarre i miei primi giudizi.
    Camila perde poco.
    In tutta la sua carriera ha perso 110 volte su 272 incontri con un rapp. vitt/scon = a 1,47
    Negli ultimi due anni questo rapporto è salito a 67/38 = a 1,76
    Nel solo 2012 (ad oggi 15/9/2012) è salito a 31/17 = a 1.82

    Se verifichiamo questo stesso rapporto sulle atlete che precedono Camila fino alla posizione 70 troviamo:
    Ranking ad oggi: 92° 21/20 = 1.05 ; 91° 25/19 = 1.31 ; 90° 39/25 = 1.56 ; 89° 28/ 22 = 1.27 ; 88° 34/22 = 1.54 ; 87° 27/22 = 1.22 ; 86° 28/25 = 1.12 ; 85° 26/24 = 1.08 ; 84° 14/19 = 0.73 ; 83° 27/25 = 1.08 ; 82° 18/28 = 0.60 ; 81° 14/16 = 0.80 ; 80° 26/18 = 1.44 ; 79° 14/21 = 0,66 ; 78° 16/22 = 0.72
    77° 15/20 = 0.75 ; 76° 18/18 = 1.00 ; 75 25/23 = 1.08 ; 74° 16/25 = 0.64 ; 73° 27/23 = 1.17 ; 72° 26/23 = 1.18 ; 71° 13/20 = 0.65 ; 70° 26/20 = 1.30 ;——————————————

    Da una prima superficiale analisi posso già dedurre che Camila ha il miglior rapporto Vittorie Sconfitte del lotto di atlete che la precedono fino al posto 70.

    Camila 1.82, 2° la 90° con 1.56, 3° la 88° con 1,54.
    Camila è anche quella che ha una percentuale più bassa di set persi sotto il 6-4 (media di due break)
    Camila 41,1% la 2° è la 75° con 47,8%, 3° la 79° con il 50% tutte le altre sono sopra (alcune abbondantemente) il 50%. Questo significa che quasi tutte per motivi che possono andare da problemi di forma, di concentrazione di gioco, di carenza di colpi e chi più ne ha più ne metta, se perdono un set lo fanno con almeno due break al passivo più o molto ben più del 50% delle volte

    Provate voi a fare i commenti in base a questi dati. Sono ancora limitatissimi ma sono già un profilo più preciso di ogni atleta; molto più del semplice numero di classifica chè dice tutto ma non spiga niente. Io mi metto a preparare la terza parte…..ciao t.o.

    <>

  19. by Tafanus

    ……..GRAZIE GIEMME….. ormai sei una delle poche voci capaci di discutere sui fatti e non sugli insulti, che sembra siano diventati la cifra dei commentatori di questo blog. Volevo solo sottolineare al adlcuni che così come “non ci sono ragioni per non credere alle dichiarazioni di Sercio (che non conosco), non ci sono ragioni per non credere alle dichiarazioni di Kaia Kanepi (che non conosco, di cui ammiro il gioco, e la buona educazione in campo e fuori. La vulgata di molto, in questo thread, pretendeva che per certo la Kanepi si chiamasse fuori, e questo avrebbe significato l’entrata in automatico della Giorgi. Io spero che la Giorgi gioca, ma non perchè un’altra si infortuna. Intanto sottolineo come la Flipkens, che non ha snobbato il torneo di Quebec, sia arrivata facilmente in semifinale, abbia incamerato già 200 punti (ma se vince la finale ne incamererà altri 80), e chiuderà il torneo a 130 o a 210 punti più in alto della Giorgi, a quota 862/942, cioè fra le 70ma e la 80ma posizione.

  20. by GIEMME

    @TAFANUS:
    personalmente non vado mai sui social network.
    quindi ti ringrazio davvero tanto per la bella notizia su Kaia.
    come tennista mi piace molto e se giochera’ a Seul, ne saro’ ben lieto.
    evidentemente non è la rinuncia di Kaia, che fa entrare Camila direttamente nel Md, ma probabilmente quella di un’ altra…
    la Wc a Seul mi pare davvero fuori luogo e comunque tra poche ore, sapremo la verita’…

  21. by Tafanus

    …DIMENTICAVO…… Questa è la più recente intervista a KAIA KANEPI, e si può leggerla sullasua fanpage facebook:…..

    1. When are you flying to Asia? Who will be you travel
    ling with? What do you plan to do before the tournament?

    Kaia: We are flying to Seoul with Kristjan Prüüs (her fitness couach) on 9th of September, we are arriving there one week before the tournament. I plan to get used to time difference (Tallinn and Seoul have 6 hours time difference) and try to get used to the climate, here in Tallinn it’s around 15 degrees and I have played lately mainly on indoor courts, in Seoul it’s 30 degrees and tournament will be held on outdoor courts.

    2. What are your expectations towards your Asian tournaments? (Kaia intends to play Seoul, Tokyo and Beijing tournaments)

    Kaia: I am looking forward to my tournaments and I expect to play good and effortlessly.

    3. How do you rate your fitness shape and tennis feel?

    Kaia: I am in good shape and tennis feel is good as well while training, let’s see how my tennis feel is going to be during matches 🙂

  22. by Tafanus

    ………. e ammesso che tu abbia un amico che sappia tradurre un testo inglese elementare, ecco cosa criveva già circa un mese fa KAIA KANEPI sul suo sito:—— ”
    Friday, 17. August 2012 – Kaia has decided to skip US Open –
    The recovery has gone well and Kaia has started with tennis practices, still she has decided not to rush with the comeback.

    Kaia’s own words “We took the break in order to recover from the injury completely and it has gone very well. The pictures of the heels are better than ever. In past few days I have tried to practice with full power to find out how the heels would react to but there is still some little pain after the practice. I decided that in that shape there is no point to go and try to play in the US. I will start when I can play completely without pain” – Kaia’s next tournament will most probably be in Seoul.————–

  23. by Tafanus

    Allora, visto che lo leggono anche in Argentina, ma anche in Russia, a Tokio, nella west coast USA, da domani uscirà in più edizioni, cogli orari di TUTTI i paesi in cui lo leggono? Vewdi, geniiale, anche il mio blog lo leggono in diversi paesi…

    [ http://www.histats.com/viewstats/?SID=1537743&act=10&t_1=1343779201&t_2=0&t_mode=normal&t_rg=d ]… da domani che faccio, pubblico tante edizioni, lo pubblico con l’orario di Pechino visto che qualche pazzo lo legge anche in Cina, o continuo a pibblicarlo con l’ora di Roma, visto che la stragrande maggioranza dei commentatori e dei lettori è in Italia? Cosa mi consigli?

    Intanto seguirà il tuo consiglio: cercherò di imparare a leggere. Ma nel frattempo promettimi che tu farai l’esercizio speculare: quello di migliorare le tue capacità di capire ciò che faticosamente leggi

  24. by GIEMME

    @tafanus:
    mi siace dovertelo ripetere:
    Camila entra nel MD, senza alcuna WC.
    ci entra perchè la sua classifica di 6 settimane fa, le permetteva di essere la prima delle alternates.
    quindi gia’ solo con UNA sola rinuncia, vi entra di diritto.
    quindi nessuna WC.
    comunque, ormai è questione di ore…
    a tabellone pubblicato, sapremo chi di noi sta sbagliando…
    se avra’ avuto una WC, come tu sostieni, verra’ indicato a fianco del suo nome…
    ma sono certo che cio’ non avverra’, perchè Camila vi entra di diritto.
    e non c’ è nessuno sgarbo verso la Kazaka, perchè lei 6 settimane fa era dietro a Camila in classifica…
    ciao.

    @T.O.
    sono incuriosito da quello che pubblicherai.
    penso che non sia affatto facile vagliare al setaccio anche inconvenienti di varia natura, per fare graduatorie di merito…
    resto fondamentalmente dell’ idea, che i numeri valgono, ma non tanto quanto un giudizio che puo’ essere espresso solo guardando direttamente i match di una certa tennista…
    Flavia ne è un esempio classico…
    rendimento mediocre quest’ anno, finchè non si è scoperto avere il tendine del polso quasi completamente rotto…
    mi chiedo:
    senza quel problema, dove sarebbe esattamente adesso???
    lo so, nessuno puo’ rispondere a questa domanda con esattezza, perchè nessuno è in grado di stabilirlo con certezza…
    ciao.

  25. by cristian

    @tafanus: io so di cosa stiamo parlando,ma tu ?polemizzi su ogni cosa. Il discorso inutile è partito da te, visto che la Giorgi è nel main draw senza WC. di cosa stiamo parlando ?

  26. by t.o.

    Ma mi spieghi dove cazzo ha letto PREVALENTEMENTE IN ARGENTINA ????????????????????????????
    Io ho scritto ANCHE in argentina!!!!!!!!! ANCHE SIGNIFICA che lo legge QUALCHE argentino.
    PREVALENTEMENTE significa che lo leggono in MAGGIORANZA argentini.

    Se non sai neanche leggere smetti di scrivere.

    Scusate lo sfogo ma qui o c’è Malafede o c’è Demenza Senile

  27. by Tafanus

    CRISTIAN: e se una volta, una volta sola, rispondessi sul merito delle cose che scrivo? Ma ti rendi conto che stiamo parlando della n° 93 ??????????? Un paio d’anni fa nella classifica WTA c’erano almeno 9 italiane fra le prime 100, e di tennis non parlava nessuno?

  28. by cristian

    @tafanus : sempre più convinto che il caso disperato sei TU!

  29. by Tafanus

    ……. E ADESSO DAVVERO…. FINCHE’ IL BLOG NON GUARIRA’ DA QUESTA MARMELLATA GRAFICA, NON SCXRIVERO’ PIù UNA SOLA PAROLA. NON POSSO ROVINARMI LA VISTA PER ANDARE A CERCARE COL MICROSCOPIO INFORMAZIONI INTELLIGENTI COME QUELLA DI T.O. SULLE “FREQUENTAZIONI ARGENTINE” (E COMMENTI ITALIANI) DEL BLOG… RAGAZZI, FATEVENE UNA RAGIONE… IN ARGENTINA HANNO ALTRI IDOLI….

  30. by Tafanus

    ……..CRISTIAN, sei un caso disperato. Ho detto che le WC le danno, nell’ordine: -1) con la bandierina nazionale (a Oechino sono quasi tutte cinesi); -b) con il criterio di isvcrivere fuori tempo massimo giocatrici di elevato richiamo al botteghino, che non si sono iscritte in tempo; -c) sulla base di accordi bilaterali fra tornei (io ti do una WC a te, tu mi dai una WC a me). Adesso ti è più chiaro?

  31. by Tafanus

    …………..t-o-_ resetti tutto: mi scuso per aver attribuito a lei un concetto di giemme (ma confermo la mia obiezione), e magari, visto che le ho spiegato (almeno ci ho provato) che questo thread per me è diventato noiosamente illeggibile, a riservare le suew dotte ironie a cose più serie delle “nuotatrrici”. Qualsiasi persona “normodotata” lo avrebbe capito…….

    Questo blog viene letto prevalentemente in Argentina???????? Saeà per quello che il 99,88% dei commenti partono dall’Italia?????…….
    Ma mettiamo pure che lei abbia ragione: il blog lo leggono prevalentemente in Argentina, ma gli argentini si astengono dal commentare…. Timidezza? analfabetismo? hanno paura che la Cami non parli lo spagnolo? Va bene: lo leggono prevalentemente in Argentina…..

    Ma vede, con l’Argentina abbiamo 5 (CINQUE) ore di differenza di fuso orario, non una… Allora dovrebbero mettere un orario sfasato di 5 ore rispetto a noi, le pare? Cinque, non una………. Mi sfugge qualcosa?

  32. by Tommaso

    GENIALE! Ora non si fa più polemica sulle virgole ma sull’orario che compare quando si posta un messaggio sul blog. Discussioni di un certo livello, in effetti…

  33. by t.o.

    @ GIEMME Il metodo di analisi che sto cercando di applicare a quello che mi pice chiamare il Progetto top ten è particolarmente complesso (complesso non significa difficile, è soltanto l’insieme di più cose semplici in inertconnessione) . Quello che ho pubblicato è solo un dato di partenza…..se hai pazienza vedrai che tra due o tre puntate sarà tutto molto più chiaro. E’ evidente che una volta trovato il meccanismo di calcolo verranno inserite delle K che sono i coefficienti di variazione. Questi interverranno quando verranno inseriti a discrezione dell’operatore in base a delle valutazioni soggettive e discrezionali. L’infortunio, l’atleta è sovrappeso, Faccio un esempio di un altro sport, così non si aprono polemiche. La morte dell’allenatore della Pellegrini, ha influito sui risultati sportivi ma non può essere inserita come dato fisso nel sistema matematico. O anzi si. Grave turbamento psicologico…e il K abbassa la curva di rendimento previsto del 10, 20 ,o 30%…… Stanotte credo di riuscire a pubblicare la seconda “puntata” vedrai che le cose cominceranno a diventare più chiare…..ciao t.o.

  34. by t.o.

    Il Geniale t.o. risponde a tafanus: Resetta le sinpsi….dopo le Nuotatrici di ieri oggi ti rivolgi a me per una questione sull’ora che appare sul blog. Ti ricordo che sulla questione dell’ora ti ha risposto GIEMME ed è l’unica cosa in cui io ti avevo dato ragione.
    La spigazione di GIEMME però è eusastiva (perciò ha una logica) dato che questo blog viene letto anche in argentina hanno usato l’unica vera ora internazionale che esiste: l’ora di Greenwich. Può piacere o non piacere…ma ha una logica.

  35. by cristian

    ragazzi, stavo riguardando la finale di Dothan, guardate il punto verso il minuto 11.30, grande scambio, ottime doti atletiche di Cami :

    http://www.youtube.com/watch?v=1YrbY25i6Tk

  36. by il_pignolo

    secondo il ragionamento di qualche analfabeta, se dovessero dare le wc solo per ranking a quel punto eliminiamole del tutto e aggiungiamo posti in più come direct acceptance…

  37. by cristian

    “Adesso comncentrati: la prima volta che una WC dovesse spettare alla Giorgi per sudati diritti di classifica, e la daranno invece (prendiamo una a caso) alla Czink., che è tre posizioni di classifica dietro la Giorgi, mi dirai ancora che è giusto così?”

    Ancora ?a Wimbledon perché hanno dato WC a Barty o Oudin ? a Miami perché alla Muguruza? da quando le WC le danno col ranking sottomano? quasi MAI. Ma vogliamo fare una polemica anche per questo ? ci godi cosi tanto? quando la diedero a Miami alla Muguruza, quante giocatrici aveva la spagnola davanti a se ? un casino ! nessuno ha gridato allo scandalo, perché tutti sanno come funzionano, io sono organizzatore del torneo, posso darlo a chi voglio l’invito ? e bastaaa

  38. Madoka by Madoka

    Tafanus ha scritto : “no, amico, non hai capito una mazza. Ho detto (e lo ripeto, così magari capisci) che la Giorgi (che non è inserita nelle 24 direct acceptance, e nemmeno nel tabellone delle quali) se giocherà, non potrà che essere ficcata nel tabellone con una WC, A SPESE DELLA KARATANTCHEVA, che invece è stata già esclusa dalle WC, visto che è la n° 1 delle quali, quindi non avrà una WC che, in base alla classifica (e al fatto che né la Kar. n* la Giorgi sono coreane da promuovere) sarebbe spettata, secondo norme dell’etica e del buon gusto) alla Karatantcheva.”

    Tafanus, mi puoi dire, quale parte di tutti quanti i miei interventi, non ti è chiara e ti fa continuare a sostenere che la Giorgi è entrata in tabellone grazie ad una WC ?

    Sono disposto a rispiegarti, perchè la Giorgi è entrata in tabellone senza una WC, secondo il regolamento della WTA, senza favoritismi e la Kazaka no.

  39. by Tafanus

    …….. AL GENIALE T.O.: Vedi, amico, anch’io ho un blog, e quindi non sprecarti a spiegarmi come funziona un blog. Anch’io sono sottoposto alle leggi dell’ora legale, ma esiste – in quasi tutte le piattaforme fatte bene (fra l’altro la mia non è neanche italiana) una funzione per definire l’ora che si vuol fare apparire sul proprio blog (quella della East Coast, o quella dell’Europa centrale, o quella di Timbuctu). Sul mio blog i commenti postati alle 17:45 appaiomo postati alle 17:45. Basta saper usare quella funzione di configurazione del blog. Ce l’hanno persino i più elementari e gratuiti, come blogspot.com………….

    a un tizio che non so chi sia (questo thread – a meno che non si abbvia molto tempo da perdere (ed io non ce l’ho) è diventato non seguibile, ha scritto:

    “…” Non sono sicuro di aver capito. Stai affermando, con quei due interventi, che la Giorgi è entrata nel tabellone principale con una WC ? Se sì, mi puoi indicare quale parte dei miei messaggi precedenti, dove ho scritto in maniera chiara ed esaustiva che la Giorgi NON è entrata nel tabellone principale grazie ad una WC ma di diritto e secondo regolamento, non hai capito ?”…… No, amico, non hai capito una mazza. Ho detto (e lo ripeto, così magari capisci) che òla Giorgi (che non è inserita nelle 24 direct acceptance, e nemmeno nel tabellone delle quali) se giocherà, non potrà che essere ficcata nel tabellone con una WC, A SPESE DELLA KARATANTCHEVA, che invece è stata già esclusa dalle WC, visto che è la n° 1 delle quali, quindi non avrà una WC che, in base alla classifica (e al fatto che né la Kar. n* la Giorgi sono coreane da promuovere) sarebbe spettata, secondo norme dell’etica e del buon gusto) alla Karatantcheva.

    Mi ricorda molto i tempi dell’università, quando con la “mancetta” al bidello, lo “statino” di qualcuno che aveva fretta passava dal fondo del mucchietto, in cima. E non mi piace. Adesso comncentrati: la prima volta che una WC dovesse spettare alla Giorgi per sudati diritti di classifica, e la daranno invece (prendiamo una a caso) alla Czink., che è tre posizioni di classifica dietro la Giorgi, mi dirai ancora che è giusto così? Ecco cosa intendo quando parlo di curva sud: quelli che quando la squadra del cuore rivceve un rigore immeritato, va bene perchè “gli arbitri possono anche sbagliare”; quando a ricevere un rigore immeritato è una squadra avversaria, inceve si grida al complotto. Tu appartieni alla categoria che quando e se dovessero dare la WC alla Czink, lasciando fuori la Giorgi, griderai all’ingiustizia, Ma per adesso tu va bene così. ESATTO?…………

  40. by GIEMME

    @TO.
    l’ orario che troviamo nel blog, è semplicemente quello dell’ ora “solare”. il blog non cambia l’ ora e adesso che siamo in regime di ora “legale”, il nostro è avanti di un’ ora….
    questo anche in risposta a Tafanus che se l’ era chiesto giorni fa…

    i tuoi numeri, sono interessanti, come spesso lo sono quelli di Tafanus…
    anche se, poi entrate in contrasto tra voi, perchè vi andate a leggere dove posizionate le virgole…

    personalmente, come ho scritto piu’ volte, mi piace andare al sodo ed analizzare i match, per cio’ che si svolge nel rettangolo di gioco…
    ad esempio:
    se una ragazza è infortunata, la classifica ufficiale non ne tiene conto e perdera’ posizioni.
    se a una ragazza gli viene mal di pancia o si procura una distorsione durante un match, non giochera’ al meglio e i numeri di fine partita non ne terranno conto…
    io sono quindi dell’ idea, che vanno bene i numeri, ma fino ad un certo punto…
    quando ho detto che Sara contro Serene ha perso SOLO 61 62, dicendo che era “grasso che cola”, è stato perchè ho potuto analizzare il fatto che Serena avesse giocato, SOTTO le sue possibilita’ normali…
    ma queste cose, le valuti solo se hai modo di guardare i match…

  41. by t.o.

    “Ah coso, leggi prima di scrivere. Mi sono fatto il culo quadro per dimostrare che la stragrande maggioranza (in alcuni paesi la totalità) delle WC viene data per incoraggiare le nuotatrici locali. Ti risulta che la Giorgi sia una nuotatrice coreana?” questo scriveva Tafanus alle 23. 06 (ora locale).

    Ah tafanus…rileggi prima di pubblicare…o stai facendo polemiche in contemporanea anche sul sito di Federica Pellegrini e ti si sono intrecciati i post?

    in fondo l’unica cosa che mi trova d’accordo con tafanus è che il sito è un’ora indietro.

    Ringrazio Madoka per due motivi. Primo perchè mi ha spiegato (e penso non solo a me) il meccanismo di iscrizione ai tornei con tutte le regole di accesso, esclusione, liste d’attesa e altri cavilli che davvero non conscevo. Secondo perchè mi ha fatto capire che polemizzare con Tafanus è come sparare sulla croce rossa.
    Perchè o ci è o ci fa. Uno che dopo una spiegazione così esautiva e precisa dove si insiste più volte sul limite delle 6 settimane per la valutazione del ranking risponde come ha risposto Tafanus…o ci è o ci fa.
    E se ci è…tutto diventa inutile…se ci fa…inutile è già diventato.

    Non le chiederò signor Tafanus in quale ateneo ha tenuto i suoi corsi “post laurea”… però ascolti un consiglio da “nemico”: Il bello dei blog è che ognuno di noi potrebbe essere la Regina Elisabetta sotto mentite spoglie. I nostri titoli accademici, veri, presunti o millantati qua dentro non devono entrare.
    Se uno scrive idiozie non è che possono essere avvalorate da un “lei non sa chi sono io” (bella quella definizione. il Pignolo?) Perchè la risposta potrebbe essere in coro……”UN CRETINO”. Ho già fatto l’esempio di Mario Monti e del bidello di Mestre. Non mi faccia ripetere….

    Una precisazione prima che passi a quel che mi preme scrivere.
    “Uno su mille ce la fa” è una canzone di Morandi non è il risultato del concorso alle poste.
    Con lei così in vena di polemica le chiedo scusa e ritiro la frase: “Penso sia l’unica tennista sulle 1000 che in carriera ( da 7 anni) non ha mai perso 6-0 6-0.” Era una “Iperbole” (la figura retorica, non la sezione conica che si intende in geometria) . Del resto il “Penso che” che da l’incipit alla frase fa intendere che non è una cosa verificata alla lettera, ma un rafforzativo di una realtà che comunque è notevole. In realtà ci sono più tenniste che non hanno mai preso il famoso Doppio Zero (non moltissime in realtà) Quello che invece è assolutamente verificato è ciò che andrò a scrivere da ora in poi.
    Visto che ha già detto che non sa a cosa servano i miei “numeri” le chiedo gentilmente una cortesia:
    Non mi legga, ed eviti di commentarmi.

    Non so se qualcuno è interessato, ma io avrei deciso di dare il mio contributo al dibattito applicando quello che normalmente si fa in un’analisi di fattibilità e nella verifica dei punti di forza e di debolezza di un determinato Piano Strategico.
    Mi piacerebbe intitolare il Progetto: “Camila e il raggiungimento del Top Ten”
    Se da questa mia analisi derivassero spunti utili o per la discussione o (perchè no) per lo staff di Camila ne sarei felice ed onorato. Sono certo che all’interno dello staff di Octagon c’è qualcuno che sta facendo qualcosa di simile. Certamente con più mezzi e più informazioni di me.

    Affrontare una avventura come l’assalto alla classifica del wta denota già in partenza una certa incoscienza. Visto che di questa incoscienza Camila e Sergio non sono sprovvisti cerchiamo con i numeri di dare basi statistiche solide utili a rafforzare la coscienza dei propri mezzi.

    La prima cosa che serve per vincere è…non perdere.

    Camila perde poco.
    In tutta la sua carriera ha perso 110 volte su 272 incontri con un rapp. vitt/scon = a 1,47
    Negli ultimi due anni questo rapporto è salito a 67/38 = a 1,76
    Nel solo 2012 (ad oggi 15/9/2012) è salito a 31/17 = a 1.82

    Se verifichiamo questo stesso rapporto sulle atlete che precedono Camila fino alla posizione 70 troviamo:
    Ranking ad oggi: 92° 21/20 = 1.05 ; 91° 25/19 = 1.31 ; 90° 39/25 = 1.56 ; 89° 28/ 22 = 1.27 ; 88° 34/22 = 1.54 ; 87° 27/22 = 1.22 ; 86° 28/25 = 1.12 ; 85° 26/24 = 1.08 ; 84 14/19 = 0.73 ; 83° 27/25 = 1.08 ; 82° 18/28 = 0.60 ; 81° 14/16 = 0.80 ; 80° 26/18 = 1.44 ; 79° 14/21 = 0,66 ; 78° 16/22 = 0.72
    77° 15/20 = 0.75 ; 76° 18/18 = 1.00 ; 75 25/23 = 1.08 ; 74° 16/25 = 0.64 ; 73° 27/23 = 1.17 ; 72° 26/23 = 1.18 ; 71° 13/20 = 0.65 ; 70° 26/20 = 1.30 ;——————————————

    In assenza di vittoria in un torneo il numero delle sconfitte rappresenta il numero dei tornei disputati, mentre le vittorie rappresentano il numero dei turni passati.

    Per Camila il mantenimento di questo rapporto vittorie/sconfitte fino alla fine dell’anno garantirebbe certamente una notevole progressione in classifica. Migliorare il rapporto fino a 2 significherebbe una sconfitta ogni due vittorie, corrispondente in media al raggiungimento del terzo turno in ogni torneo disputato. In caso di distribuzione omogenea di queste partite vincenti nell”arco degli ultimi tornei a disposizione (legge dei Grandi Numeri o teorema di Bernouilli) si potrebbero facilmente ipotizzare da qui alla fine del 2012 tra i 400 e i 500 punti validi per il ranking. Allo stato attuale varrebbero una posizione tra il 50° e 60° posto. Solo mantenendo la media che Camilla tiene da due anni.

    La “qualità delle sconfitte”.

    segue……

  42. by Tommaso

    Non so voi, ma io mi sono un po’ stufato di questi giochetti di chi va a cercare la virgola sbagliata in un post altrui per poi creare un dibattito di 7594058767 post di risposta. E le WC, e le entry list, e la Karatachanchacetchavcìcethova, e la Giorgi… E CHE PALLE!!!

    Camila giocherà, lunedì presumibilmente, nel tabellone principale del torneo di Seoul. Possiamo (ri)partire da qua?

  43. Madoka by Madoka

    Tafanus, faccio davvero fatica a seguirti adesso.

    Tu scrivi ” Mi sono fatto il culo quadro per dimostrare che la stragrande maggioranza (in alcuni paesi la totalità) delle WC viene data per incoraggiare le nuotatrici locali. Ti risulta che la Giorgi sia una nuotatrice coreana? O che abbia maggiori titoli della Karatantcheva per un ingresso dalla porta principale? ”

    E poi scrivi ancora “Quando la main list è chiusa, fino all’ultimo istante ci sono le posizioni per le WC, che normalmente vengono date a giocatrici lovcali, ma spesso a giocatrici importanti ”

    Non sono sicuro di aver capito.

    Stai affermando, con quei due interventi, che la Giorgi è entrata nel tabellone principale con una WC ?

    Se sì, mi puoi indicare quale parte dei miei messaggi precedenti, dove ho scritto in maniera chiara ed esaustiva che la Giorgi NON è entrata nel tabellone principale grazie ad una WC ma di diritto e secondo regolamento, non hai capito ?

    Sono disposto a rispiegarti, perchè la Giorgi è entrata in tabellone senza una WC, secondo il regolamento della WTA, senza favoritismi e la Kazaka no.

  44. by Tafanus

    ———E per finire: a chiunque si senta toccato: a me questo discorso che Camila è bella, quell’altra è brutta, sembra veramente una cosa di un becerume abissale. Vorrei parlare di tennis, per piacere. —–

  45. by Tafanus

    ———–a chi scrive: ” “Karatantcheva, che sulla base della classifica di questa settimana e della settimana scorsa, sarebbe stata la sostituta naturale. Condannata a giocare le qualificazioni al posto della Giorgi. Felice per la Giorgi, disturbato, come al solito, dalle ingiustizie. Che combatto poco nello sport, e molto altrove.” sei un provocatore nato eh! ma da quando le WC vengono date automaticamente alle prime alternates??? quasi mai !! è sempre stato così , se scelgono di puntare su qualcuno, che male c’è ?? ti ricordo che la Giorgi non è la prima tennista a ricevere inviti, ce ne sono state a iosa , anche di gente molto più indietro di Camila.”——– Ah coso, leggi prima di scrivere. Mi sono fatto il culo quadro per dimostrare che la stragrande maggioranza (in alcuni paesi la totalità) delle WC viene data per incoraggiare le nuotatrici locali. Ti risulta che la Giorgi sia una nuotatrice coreana? O che abbia maggiori titoli della Karatantcheva per un ingresso dalla porta principale? Leggi, prima di scrivere.———-

  46. by Tafanus

    ———–Cristian, le cavolate, col tuo consenso, sono tutte tue. Ho fatto un post con l’elenco delle Wild Cards. E’ un sistemna alla “mi manda Picone”. A te piace? Liberissimo. Io ho una certa predilezione per le cose chiare e pulite.————-

  47. by Tafanus

    —————–Quando la main list è chiusa, fino all’ultimo istante ci sono le posizioni per le WC, che normalmente vengono date a giocatrici lovcali, ma spesso a giocatrici importanti (ho fatto l’elencuccio, dove spesso fra le WC, e ovviamente senza qualificazioni, entravano la Jankovic, la Schiavone, le Williams. A qualcuno risulta per acta che la Karatantcheva si sia iscritta in ritardo? E la Giorgi che doveva gareggiare a Quebec, allopra era iscritta – per tempo – anche a Seoul? Solo per sapere.———————

  48. Madoka by Madoka

    Christian : la Giorgi in Korea è entrata in tabellone senza WC.

  49. by cristian

    @madoka: ma poi che favoritismi ? è un sistema che funziona cosi, lo sanno tutti! quanti tornei ci sono in un anno? ad ogni torneo c’è qualcuno che prende la WC,è sempre stato cosi, non capisco ora la voglia di far polemica anche su questa cavolata da parte di Tafanus. Se dobbiamo polemizzare su ogni WC, non la finiamo più. baaaahhhh

  50. by GIEMME

    @Madoka:

    “NON di questa settimana, NON della settimana precedente, ma di SEI settimane fa “…

    sei stato piu’ che chiaro. ed è proprio cosi’ che recita il regolamento WTA…

    penso che tafanus non abbia problema ad ammetterlo…

  51. Madoka by Madoka

    Aggiungo, che se ciò che afferma il pignolo è vero ( e non vedo perchè dovrebbe dire una stupidaggine ), se ti vuoi iscrivere in ritardo, quando l’Entry List per il tabellone principale è già chiusa : non puoi farlo.

    Puoi solo iscriverti all’Entry List per le qualificazioni, che è una Entry List completamente diversa da quella del tabellone principale : sono due fogli diversi ( per capirci.

    Quindi la Kazaka, non fa parte delle ALT. Semplicemente perchè non è in quella Entry List. E’ in quella cadetta.

    Deve semplicemente farsi le qualificazioni.

    Rifaccio lo stesso esempio che ho fatto giorni fa : vi ricordate la Wickmayer nel 2010 che si era dimenticata di iscriversi al tabellone principale dell’Australian Open ? Io sì.

    Si è dovuta fare le qualificazioni.

    In questo caso, come in quello : non ci sono stati favoritismi nè danneggiamenti. Si è semplicemente applicato il regolamento. Che evidentemente non tutti conosciamo.

  52. by GIEMME

    @tafanus:
    visto che ci ho preso abbastanza, trovo adesso una logica al tuo nick.
    il tafano dovrebbe essere colui che in ambito giornalistico vuole dare fastidio a certe caste, ponendosi in contrapposizione…
    un po’ come accade per l’ insetto che il tuo nome rappresenta…
    o sbaglio?
    in questo senso, sarebbe davvero “azzeccato”…

  53. by cristian

    @tafanus: “Karatantcheva, che sulla base della classifica di questa settimana e della settimana scorsa, sarebbe stata la sostituta naturale. Condannata a giocare le qualificazioni al posto della Giorgi. Felice per la Giorgi, disturbato, come al solito, dalle ingiustizie. Che combatto poco nello sport, e molto altrove.”

    sei un provocatore nato eh! ma da quando le WC vengono date automaticamente alle prime alternates??? quasi mai !! è sempre stato così , se scelgono di puntare su qualcuno, che male c’è ?? ti ricordo che la Giorgi non è la prima tennista a ricevere inviti, ce ne sono state a iosa , anche di gente molto più indietro di Camila. Ma qui dobbiamo far polemica su tutto ??allora fallo anche su tutte le WC concesse dalla nascita della WTA ad oggi. Poi fossi in te, starei zitto e aspetterei l’uscita del tabellone. L’avvocato della Karatantcheva abbiamo.

  54. by il_pignolo

    @tafanus: 2) non vedo alcuna ingiustizia alla karatancheva dato che queste sono le regole (che l’ex bulgara conosce e ha accettato firmando il regolamento WTA) e non c’è nessun favoritismo o danneggimento. Se una non è sveglia da iscriversi per tempo a un torneo, fa le qualificazioni… la prossima volta starà più attenta. e vorrei ricordarle che la Karatancheva non può essere la degna sostituta di una rinunciataria, dato che lei nell’entry list non c’era nemmeno… al massimo il regolamento “grazia” i ritardatari concedendo comunque di iscriversi alle qualificazioni.

  55. Madoka by Madoka

    Tafanus scrive “Sul tabellone di Seoul: trovo ingiusto che per la defezione di chicchessia si sia fatta eventualmente ebìntrare dalla porta principale Camila, rubando di fatto il posto alla Karatantcheva, che sulla base della classifica di questa settimana e della settimana scorsa, sarebbe stata la sostituta naturale.”

    Tafanus : quale parte o parola del mio precedente intervento, dove ho spiegato in maniera molto chiara, semplice ed esaustiva, che le Entry List vengono prese con la classifica NON di questa settimana, NON della settimana precedente, ma di SEI settimane fa dove la kazaka era dietro in classifica alla Giorgi ? La Kazaka numero 106 e la Giorgi numero 92 ?

    C’è un regolamento, che non ho scritto io, ma la WTA, CHIARO, che ho interamente spiegato.

    L’ingresso delle ALT è stato fatto secondo regolamento. Non è stata fatta nessuna ingustizia.

  56. by Tafanus

    ……… GIEMME:

    Sul tabellone di Seoul: trovo ingiusto che per la defezione di chicchessia si sia fatta eventualmente ebìntrare dalla porta principale Camila, rubando di fatto il posto alla Karatantcheva, che sulla base della classifica di questa settimana e della settimana scorsa, sarebbe stata la sostituta naturale. Condannata a giocare le qualificazioni al posto della Giorgi. Felice per la Giorgi, disturbato, come al solito, dalle ingiustizie. Che combatto poco nello sport, e molto altrove.

  57. by GIEMME

    @tafanus:
    Camila non figura nel main delle qualifiche, perchè fa gia’ parte del main draw.
    di fatto ci sara’ il forfait della Kanepi, come avevo detto l’ altro giorno, che le permette l’ accesso diretto senza usufruire di alcuna Wc.
    comunque ormai è solo questione di ore e poi lo sapremo ufficialmente…

    Madoka:
    piu’ di una volta hai sottolineato che l’ arma migliore per non accettare provocazioni, è quella di ignorarle.
    ti invito a riflettere su un fatto evidente:
    in questo articolo, c’ è un vuoto di commenti,
    che parte dal 12 settembre 2012 ore 13:41
    e termina al 13 settembre 2012 ore 16:33
    in mezzo ci sono quasi 27 ore!!!
    27 ore, in cui nessuno ha inserito un post…
    ti chiedi come mai, in cosi’ tante ore non sia intervenuto nessuno e poi si è ripartiti???

    mi sono fatto un’ idea, e tafanus potrebbe dirmi se sbaglio o meno…
    tafanus come personaggio, nasce in contrapposizione del mondo politico ed economico.
    un po’, come una figura che sfida giustamente due mondi spesso del tutto iniqui e corrotti.
    si pone probabilmente, come la figura che vuole contrastare scelte di carattere politico/economico della nostra era.
    una figura che si prodiga di aprire gli occhi della gente, verso le malefatte di questi due mondi che pur appartengono a tutti.
    da questo punto di vista, che ripeto è una mia idea e Tafanus mi puo’ confermare o smentire…
    lui è una persona molto molto abile nel riprendere e contrastare argomenti cui non si trova daccordo.
    cio’ è frutto sicuramente di una grande intelligenza e anche di grande cultura…
    e rispondere a suo modo, fa si che le discussioni non abbiano mai a finire.
    basterebbe solo minimizzare le risposte, in modo che non ci possano essere possibili appigli su cui replicare e la discussione prima o poi arriva ad un capolinea….

  58. by il_pignolo

    @madoka:
    comunque, per non essere off-topic… da quanto so, fonte tennisforum (dove ci sono collaboratori della wta), la Karatantcheva non compariva proprio nelle entry list, nemmeno in quella delle quali. per il resto quoto tutto.

  59. by cristian

    @tafanus: non voglio entrare in questa nuova “diatriba” ma le WC non vengono sempre date col ranking sottomano , altrimenti perché la Muguruza (esempio) prese la WC a Miami ?? una appena dentro le 200 ? e una molto più avanti di lei in classifica si è dovuta fare le quali ? è cosi, la WC è come se fosse un “investimento” , credo in quella giocatrice, vedendola giocare ha delle potenzialità, me ne parlano bene, allora si può beccare l’invito, escludiamo la Giorgi da questo discorso, altrimenti si crea il caos, parlo di tutte le altre ragazzuole che he hanno ricevuta qualcuna. Io non ho mai sentito che vengano distribuite alla prima alternates. la Sesil saprà meglio di noi come funziona il meccanismo, magari anche lei in passato ne avrà ricevuta qualcuna a discapito di altre 😉 detto questo in bocca al lupo a Camila! forza!! ricominciamo a vincere qualche partita!

  60. Madoka by Madoka

    Tafanus, io non capisco perchè tu debba parlare di cose che tu non conosci.

    Nel caso particolare, il meccanismo della Entry List dei tornei.

    Cercherò di essere il più chiaro ed esplicativo possibile, perchè poi non voglio che tu mi risponda quotando cose che non hanno nulla a che fare con il mio intervento.

    Quando è stata chiusa la Entry List del torneo, l’ultima delle giocatrici, ammessa direttamente in tabellone era Bertens.

    Le prime 5 ALT ( alt sta per alternate, che nel gergo tennistico sono quelle giocatrici che entrano direttamente nel tabellone principale per rinuncia di qualche giocatrice che era già nel tabellone principale) erano : MJMS, Giorgi, Muguruza, Date-Krumm, Hampton.

    Di queste 5, nelle qualificazioni c’è solo la Hampton. Che cosa vuol dire ciò? Vuol dire, che nel tabellone principale ci sono state delle defezioni : alcune giocatrici, inizialmente iscritte, si sono cancellate.

    Quando abbiamo visto l’entry list sul sito del torneo, la Martinez Sanchez ( che prima per comodità ho abbreviato MJMS ) erà già entrata in tabellone. Questo significava che già una giocatrice si era cancellata per farle posto.

    Le altre 4 ALT a questo punto erano : Giorgi, Muguruza, Date-Krumm, Hampton.

    Come ho scritto chiaramente un paio di giorni fa, nell’Entry List che abbiamo visto sul sito del torneo, vi era ancora la Kenepi.

    Kaia è ferma da Maggio per dei problemi ai talloni ( se ricordo bene ) e non giocherà il torneo in Korea.

    Che cosa vuol dire questo ? Vuol dire che al suo posto in tabellone entra la Giorgi. Senza aver bisogno di una WC.

    Adesso se diamo un altro sguardo alle alt, queste sarebbero : Muguruza, Date-Krumm, Hampton.

    La Muguruza non è nelle qualificazioni. Questo può voler significare due cose. O che si è cancellata dalle qualificazioni ( non lo so ), oppure che è entrata direttamente in tabellone, in quanto c’è stata un’altra rinuncia. Come faccio ad essere così sicuro che la Muguruza non sia entrata in tabellone grazie ad una WC ? Perchè una giocatrice, a meno che non sia una vincitrice di slam, oppure non giochi da 10 anni del circuito ( la Muguruza ha 19 anni ), può ricevere massimo 3 WC per tabelloni principali di tornei WTA. La Muguruza, scuderia IMG, ha già avuto 3 WC quest’anno. A Miami, torneo gestito direttamente dalla IMG, e a Barcellona e Madrid, tornei spagnoli ( la Muguruza è Spagnola.

    Faccio notare, che nel caso in cui la Giorgi avesse una WC in Korea, non potrà averla in Giappone, in quanto ne ha già avute due : a Washington e a Cincinnati : torneo gestito dalla Octagon.

    Ma il padre è stato chiaro : “avremo una WC a Tokyo o a Pechino”.

    A questo punto le ALT sono : Date-Krumm, Hampton. La Date-Krumm so per certo che ha avuto una WC, in quanto giocatrice asiatica, vincitrice del torneo nel 2009, giocatrice che fra 10 giorni fa 42 anni e con molta probabilità, si ritirerà a Tokyo.

    A questo punto l’ultima ALT è la Hampton. Non essendoci state più defezioni la Hampton deve farsi le qualificazioni. Se ci fosse stata un’altra defezione, prima che il tabellone delle qualificazioni fosse stato compilato, la Hampton sarebbe entrata anche lei in tabellone.

    Se ci sarà una defezione invece adesso, a tabellone compilato, allra si avrà una LL.

    Tu poi, non so per quale motivo, hai tirato in mezzo la Katantcheva. Anzi adesso ho capito perchè. L’hai vista testa di serie numero uno nelle qualificazioni.

    Ti spiego un’altra cosa. Le Entry List per i tornei vengono chiuse 6 settimane prima che inizi il torneo. E si prende la classifica di quella settimana. Non quella attuale, di oggi. Cosa significa ? Che per iscriversi al torneo, la Kazaka ha usato la classifica di 6 settimane fa e non quella attuale. Ha usato la classifica del 6 agosto.

    Il 6 agosto la kazaka era numero 106. Quindi era dietro in classifica a tutte quelle che sono entrate direttamente in tabellone. Le due spagnole e la Giorgi, che a quel tempo le erano avanti in classifica.

    Un’ultima precisazione. Per le Entry List, come già detto, si prende la classifica che si aveva 6 settimane fa, mentre per quella delle teste di serie, si prende la classifica attuale. Per questo motivo, la kazaka, pur essendo entrata con una classifica inferiore alla Hampton, le è avanti nel seeding, perchè attualmente le è davanti in classifica, sei settimane fa no.

    Spero di essere stato chiaro e di non aver mancato nulla.

    Se queste nozioni erano già note, il post precedente è l’ennesima provocazione.

    Se invece non lo erano, invito a non scrivere, quando non si sanno le cose. O a non spacciarle per verità.

  61. by il_pignolo

    tra l’altro anche la Muguruza, dietro a Camila nell’entry, non figura nelle qual. Quindi verosimilmente i forfait sono due…

  62. by il_pignolo

    @tafanus: la karatancheva, benché avanti di una posizione nel rank al momento dell’iscrizione, non si era iscritta. E come lei ben sa, dato che ha un cv infinito nel mondo del tennis ed è la massima autorità nel campo (come Veronesi in oncologia diceva, no?), chi si iscrive in ritardo viene inserito nelle qualificazioni. La Giorgi invece era la prima delle alternatives, quindi al 99% (ma fino a che non sarà uscito il MD non si saprà per certo) non dovrebbe aver bisogno di una WC (probabile forfait della Kanepi…). Quindi nessuna congiura verso nessuno! sono le regole e sono scritte.

  63. by il_pignolo

    ed ecco che sopperisce alla mancanza di argomenti con gli insulti! mancanza di argomenti palesata anche con il tentativo di stabilire un’autorità con il suo cv. sembra uno di quei personaggi delle commedie all’italiana che dicono: “lei non sa chi sono io!”. potrà avere un cv infinito nel settore, ma questo ai miei occhi non conta nulla. Se qualcuno dice una “cazzata” io lo correggo. chiunque esso sia. Ha sbagliato sui ranking e ho fatto una correzione, metteva in dubbio il fatto che Camila potesse anche avere una wc per Tokyo solo perché gestita dalla Octagon (di cui non conosceva l’esistenza) e io l’ho corretta. PUNTO. ci vuole tanto a capire di aver sbagliato? come avrà notato non scrivo tanto per fare, per fare il fanclubbista o dar fiato alla bocca. intervengo solo per correggere alcune cose perché altrimenti le discussioni spesso si basano su informazioni sbagliate. non sono nel settore, non mi interessa esserlo, dato che ho un lavoro più che soddisfacente, ma questo non impedisce di correggere degli interventi se ho sotto mano dati oggettivi (cosa che ho sempre riportato).
    se lei invece la differenza tra prize money e guadagni la sa, allora mi dice perché continua a riportare i prize money WTA?! basterebbe cercare su internet qualcuno dei tantissimi articli sui guadagni invece che sparare beceramente e inutilimente i suoi dati non pertinential mio discorso dato che si parlava di guadagni. gliene riporto uno dei tanti…
    http://www.totalprosports.com/2012/08/15/highest-paid-female-athletes-of-2012/#7
    vedrà che il prize money a confronto è niente… è il divario tra masha e vika, ma anche tutte le altre è decisamente abissale… ma lei sa tutto… che glielo dico a fare?
    (che poi che strano… lei scrive a volte cose errate, gliele si fanno notare e lei ogni volta replica che tali osservazioni le sapeva già… allora non sarà un po’ distratto quando scrive la prima volta le castronerie? orsù, un po’ più di attenzione e non ci sarebbe discussione alcuna…).

  64. by Tafanus

    ……….. e per concludere: stanno apparecchiando la sòla ai danni della incolpevole Karatantcheva. Andiamo con ordine: il torneo di Seoul è un tabellone a 32, costituito statutariamente da 24 isacritte di diritto, 4 WC e quattro qualificate.. Attualmente ne tabellone delle “direct acceptance” la Cani non c’è. Ventiquattresima e ultima è Martinez Sanchez (n° 87)…….. La Cami non è neanche neò tabellone delle qualificazioni, quindi non sarà fra le quattro qualificate. Per esclusione, visto che Sergio dice che Cami gioca Seoul, dev’essere fra le wild-cards. Mi fa piacere per Cami, ma pi dispiace per la incolpevole Karatantcheva, che sia questa settimana che quella precedente era tre posizioni più avanti della Cami in classifica. E cxhe invece è nel draw del torneo di qualificazione.

    …………..Ora, ammettiamo che una delle 4 WC sia assegnata alla Cami, e invece resti fuori la Karatantcheva, che avrebbe più diritto, qualcuno mi vuole fornire una giustificazione etica? O siamo all’etrno “mi manda Picone”?….. Io quest cose le detesto. E ora davvero chiudo èer ciò che mi riguarda questo thread, che sta diventanto lungo e illeggibile cole l0opera omnia di Proust……..

  65. by Tafanus

    t.o.: per uno che proclama di scrivere solo dalle tre alle cinque di notte, un post alle 22:26 è una chicca…. o una stupidissima distrazione? E comunque se trova il modo di passare metà della nottata a scrivere noiosissimi post sulla “Cami” anziche dormire, non deve svolgere, di giorno, un lavoro molto impegnativo… Ma poi, a chi vuole che gliene fotta qualcosa di quante volte ha oerso 6/1, 12/3 5/47 ??? A me no: io la mattina del lunedì guardo le classifiche, e vedo chiu sale, chi scende, e chi resta inchodato. A me basta. Se vyuole fare trattati sui 6/o simgoli o multipli, sappia che con me è lavoro sprecatro. Ma se ha degli estimatori, si accomodi pure……..

  66. by Tafanus

    ……….IL_PIGNOLO: fa bene ad “illustrarmi”, vista la mia incompetenza generica e specifica…. Sa, un po’ di tennis agonistico l’ho giocato (poca roba… Coppa Facchinetti, e roba del genere), e quanto allo spiegarmi come funziona il marketing in generale, e quello delle sponsorizzazioni in particolare… beh, lasci perdere. Si da il caso che io abbia lavorato in questo settore per alcuni decenni, e che abbia tenuto anni di docenze in masters post-laurea. Quindi, magari si prenda il tempo di leggere un bignamino, prima di impartirmi lezioni sul mio mestiere… Vede, è come se io volessi dare lezioni di oncologia a Veronesi. Non le scappa da ridere? Di se stesso, intendo…………

    So che gli sponsor seguono ANCHE la logica dell’estetica, ed pè proprio quello che non vorrei, perchè lo trovo immorale. Trovo immorale che la Bartoli (per un sacco di tempo top-ten) abbia faticato a trovare uno sponsor per l’abbigliamento. A lei piace questo mondo da veline? Neh… a me fa sinceramente schifo. Buona sera…………

  67. by il_pignolo

    E sempre a Tafanus vorrei aggiungere che non è questione di fare discorsi da camerata, tir, shampiste e compagnia bella solo in preda all’ormone (perché me lo lasci dire… i morti di “f**a” – mi passi il francesismo – fanno pena anche a me e di certo non li seguo, dato che in tal caso scriverei più volentieri su Lopez, Fish, Paire o Haas). Le stavo solo illustrando in maniera semplice come funziona il mondo dello sport – e il tennis mi pare lo sia… – dove il marketing e gli sponsor condizionano pesantemente la programmazione e la carriera degli atleti. e gli sponsor, che le piaccia o no, seguono ANCHE la logica dell’estetica (che come ha detto anche t.o. deve essere supportata da potenziale e risultati). di certo non esprimevo un mio commento personale da bar dello sport.

  68. by antonelo

    Vamos Camila che sei fortissima! Hai già dimostrato di essere la più grande tennista italiana di tutti i tempi (anche se sei mezza argentina) e se continui così presto diventerai la più grande tennista di tutti i tempi in assoluto. Il tuo straordinario talento le altre se lo sognano e appena riuscirai a sfruttarlo totalmente non ce ne sarà più per nessuna… le asfalterai tutte!

  69. by il_pignolo

    @tafanus: caro tafanus, lo SCIOCCHEZZAIO del giorno è lei caro mio, che ancora alla sua veneranda età non ha imparato l’italiano per leggere e comprendere per intero un post. visto che lei è così avvezzo a numeri e dati dovrebbe sapere la differenza tra prize money e guadagni: se non lo sa, eviti di scrivere commenti e offendere me, dato che dimostra lei di essere ignorante. e l’anticipo subito che non risponda che lei la differenza la conosce bene, perché in tal caso avrebbe fatto meglio a tacere dall’inizio, dato che il suo commento al mio post a quel punto non avrebbe alcun senso.
    Tornando poi al suo fare da espertone che sa sempre tutto, perché come ripete sempre lei ha “parlato di Camila quando ancora non ne parlava nessuno” (ma le pare?!), dovrebbe conoscere la carriera di Camila a menadito, dato che parla sempre come se lei fosse la Bibbia del tennis parlante. Allora forse dovrebbe sapere che quando Bollettieri ha offerto lo stage Camila non era né in Argentina né a Miami, ma era in Italia, quindi fare paragoni provocatori con chi viene dalla Romagna mi pare l’ennesima sciocchezza di chi ad ogni costo – anche a quello di apparir più volte ridicolo – vuole aver ragione, anche attaccandosi a ridicoli cavilli (a volte pure lessico-sintattici… proprio lei!) e ribaltando il senso delle frasi degli altri.

  70. by Tafanus

    …………….”Se Camila fosse stata Americana o Siberiana a 9 anni sarebbe stata da Bollettieri……………..” Senza essere né siberiana,né americana, Errani da Bollettieri c’è stata. A 12 anni, insieme alla Sharapova, che era già stronza a quell’età, perchpè non parlava con nessuna amichetta. La principessa del pisello. Ci poteva andare anche la Giorgi, visto che sia l’Argentina xcge Miami sono più vicine della Romagna al club del guru Bollettieri, dal quale escono tutte in fotocopia. Qualcuno glielo ha vietato, visto che Bollettieri alla “Cami” aveva offerto uno stage gratuito? O non c’è andata perchè preferisce stare sotto la gonna di papi?

  71. by Tafanus

    ………t.o.: non “conto le righe, faccio contare le paroloe (da word). Lo avevo fatto prima che apparisse di nuovo il bid su questro thread. Vado a memoeria 3900 parole lei, 1250. Ma lei non è mai pagi di figure dimerdea? Non svicoli, torniamo alle centinaia e centinaia di giocatrici che al contrario della Giorgi hanno preso 6/o 6/o… Ma non ha niente da fare? Glielo ho detto… quest’anno 990 giocatrici delle prime mille NON hanno preso la bicicletta, ma le è tetragono… Anzi, ottuso

  72. Madoka by Madoka

    E’ uscito il tabellone delle quali in Korea e come avevo sostenuto giorni fa, la Giorgi non c’è.

    Quindi è entrata direttamente in tabellone. Come avevo chiaramente detto.

  73. Madoka by Madoka

    Invito, se qualcuno mi vuole rispondere, a quotare parola per parola quello che ho scritto.

    Non quello che qualcuno ha letto e ritiene di aver capito.

    Quotare parola per parola quello che ho scritto, ed eventualmente contestare.

    Non solo quest’ultimo post, ma anche i precedenti.

    Perchè è fortemente scorretto intavolare ogni risposta su quello che si ritiene di aver letto e capito, quando invece non è quello che ho scritto.

  74. Madoka by Madoka

    Rispondo ancora una volta, per far vedere a tutti ancora una volta, come il provocatore, poichè non ha argomenti per intavolare una discussione, rigira abilmente la frittata, portando la discussione su un piano che a lui aggrada.

    Io però non cado nelle sue provocazioni.

    “gli insulti riservali a qualche donnetta di casa tua”

    Vengo accusato di insultare, quando nel post precedente, diretto a me, il provocatore mi invita ad andare a fare il : “voyeur”, oppure afferma che io voglio andare al forum ” vedere coscia lunga”.

    I miei post sono ancora tutti quanti là, ed in nessuno dei miei post ho mai fatto tali affermazioni.

    Rigirare la frittata, appunto. Estrapolando due o tre parole, al massimo un rigo, travisarle, in modo da poter scrivere una risposta, che non ha nulla a che fare con il mio intervento.

    E’ un modo scorretto di scrivere. Se qualcuno mi vuole risponda, che risponda a quello che ho scritto, quello che ho testualmente scritto.

    Non a cosa che non ho mai scritto.

  75. by Dago

    Ma perchè non si può mai fare una discussione costruttiva che poi si giunge sempre a litigare ed offendere?…Perchè?

    Da segnalare che la giovane croata Donna Vekic,di appena 16 anni en°183, ha conquistato la finale del torneo di Tashkent dove affronterà la Begu: è sicuramente una delle più giovani ad aver raggiunto un simile risultato nel circuito WTA.

  76. by t.o.

    Chi non sa leggere non deve scrivere!
    1° Maria è la tennista più pagata al mondo (circa 30 miloni di dollari l’anno negli ultimi 8 anni). Nessuno ha mai scritto che Maria è quella che ha vinto più soldi nei tornei. I Prize Money li sappiamo leggere anche noi grazie. Il fatto che sia bella aggiunge 25 miloni di dollari ai soldi che vince nei tornei.

    2° Nessuno ha detto che il miglior tennis si vede al forum di Assago. Quello è un torneo/spettacolo per un pubblico mondano dove una coscia vale quanto un “ace” o una “veronica”. Tra l’altro (e questo è un segreto di pulcinella che mi hanno detto alcuni miei amici pubblicitari) c’è il patto contrattuale che nessuno vince o perde con risultati eclatanti. I tifosi e gli sponsor pagano il budget e nessuno deve uscirne umiliato.
    Si può essere d’accordo o medo ma “This is the business babe…” E la cara Saretta e la cara Robertina lo sanno benissimo.

    3° —– Tafanus scrive “Bene. Vedo che c’è arrivato. I tornei sono undici, le atlete gestite da Octagon sono almeno il doppio, e solo tre delle “gestite ga Octagon hanno avuto wild-cards in tornei Octagon”.

    Peccato che nel suo post delle 17.46 lei non sappia neanche chi sia Octagon. alle 18 scrive “P.S.: singolare che il sito ufficiale della Octagon, alla sezione dove il titoletto lascia sperare di trovare l’elenco degli atleti gestiti per disciplina, alla voce tennis abbia, tanti aggettivi, nessun elenco di atleti gestiti, e come foto di copertina non abbia di meglio (o di “fresher”) di Elena Dementieva, che ha cessato l’attività da due anni…Cercherò meglio”.

    ha trovato il sito ma non sa ancora leggerlo, Alle 19.08 mi chiede: “Le ripeto la domanda; lei che mi da consigli prezioni su come usare internet, non mi darebbe l’elenco delle giocatrici Octagon? Il io mio lavoretto l’ho fatto…” e ancora non sa che la Robson è una giocatrice Optagon infatti nella riga precedente scrive: ” tre sono andate a personaggi non classificabili; due ad una giocatrice emergente (la Robson), e una alla Giorgi.” alle 19.37 scrive:

    “Allora le spèiegherò una cosa che la lascerà stupefatta!!!! Sul siito della Octagon c’ero andato prima del suo consiglio; e fdato che sono un ex-ragazzo sveglio, senza il suo prezioso consiglio, sono andato a cermarmi gli atleti gestiti, per disciplina. Ebbene, alla voce atleti/tennis ci sono tanti aggettivi, e tanti… FANTASMI”
    anche stavolta ha finalmente “beccato la via” ma ha sbagliato il “numero civico”. e infatti ripete sullo stesso post:
    ” Le ripeto la domanda; lei che mi da consigli prezioni su come usare internet, non mi darebbe l’elenco delle giocatrici Octagon? Il io mio lavoretto l’ho fatto..”

    alle 20.48 finalmente trova “la porta” e scrive: …”.ULTIMA ANNOTAZIONE: 22 tenniste amministrate, e nell’ultimo anno SOLO 4 hanno ottenuto 5 wc totali: una la Giorgi, due la Robson, due la Hantuchova (che forse le avrebbe ottenute anche se fosse stata sotto contratto con mio zio…) ”

    e finalmente stamane alle 9.25 scrive: —–Bene. Vedo che c’è arrivato. I tornei sono undici, le atlete gestite da Octagon sono almeno il doppio, e solo tre delle “gestite ga Octagon hanno avuto wild-cards in tornei Octagon” FINALMENTE CI SONO ARRIVATO IO? Ma si rende conto di quello che scrive?

    4° Nello stesso post scrive: “Sul resto del suo romanzo non rispondo. Non to tempo, lei ne ha tantissimo, e io detesto la grafica di questo trhread. Dirò che il segreto di pulcinella dei miei amici tennisti prima non le era stato svelato, visto che sosteneva che adesso, con la octagon che gestisce i tornei e la Giorgi, sarebberpo arrivate come la grandimne, le wild-card” Non troverà una sola parola mia sulle WC a grandine. Ho solo constatato che la prima è già arrivata a Cincinnati e la seconda “ipotizzo” (e sottolineo ipotizzo) sia quella di cui ha parlato Sergio. Probabilmente ( e sottolineo PROBABILMENTE) sarà condizionata dal risultato di Seul.

    Sul tanto tempo che avrei, potra notare che i miei post sono pubblicati ora reale tra le 3 e le 5 di notte….ma se conta le righe (cosa che lei sa fare benissimo quando vuole) noterà che in un giorno lei scrive ( in quantità) dalle due alle tre volte quello che scrivo io ( della qualità giudicheranno gli altri).

    5° Sui numeri quando le va è “fiscalissimo” quando nol ne va va “a braccio”. Si metta d’accordo con se stesso. E facile avere ragione se si cambia opinione o metodo di analisi ogni volta che ci fa COMODO.
    Che Camila non ha mai in carriera perso 6-0 6-0 gli lo dico io: Se vuole contestarlo me lo contesti con i numeri. Che non abbia mai preso un 6-0 singolo negli ultimi due anni lo dico sempre io e vale la regola di prima. Che non abbia mai preso un 6-1 6-1 nell’ultimo anno idem come sopra. Queste tre “condizioni” insieme sono comuni solo a due altre tenniste: Serena e Viktoria. Non a caso sono le due N°1 (Reale e sostanziale). Questo per un analista serio significa una sola cosa: Ci sono le condizioni e le Potenzialità affichè le cose si “armonizzino”. Se ciò avverrà dipenderà da altri fattori alcuni programmabili altri no. Ma le condizioni se ci mettiamo oltre all’analisi di “qualità della sconfitta” anche l’analisi di “qualità della vittoria” (che ho semplicemente abbozzato nel mio “romanzo” precedente) porta ad una valutazione che giustifica il contratto Octagon. I milioni di dollari che la Octagon “potrà” ( e ripeto Potrà) investire su Camila (nella speranza di riportarne a casa moltiplicati per cento) sono approvati da consigli di amministrazione che non sanno un cazzo di tennis. Ma sanno molto di analisi statistica. Le ho già detto: guardi cosa è un’Analisi SWOT” (basta digitare su Google Analisi SWOT o Metodo SWOT). Quando lo avrà fatto (e se fa come dico io è difficile perdersi) mi verrà a dire che già lo conosceva, che lo utilizzava quando io avevo i pantaloni corti ecc. ecc. va bene lo stesso. Ormai sono abituato.

    6° e chiudo: 20 anni per una latina valgono 16/17 per una nordica o un’americana. Guardi in ogni statistica a quanti anni le ragazze vanno a vivere da sole, pianificano il loro futuro, gestiscono la loro vita. E’ un fatto culturale che incide tanto quanto il DNA. Se Camila fosse stata Americana o Siberiana a 9 anni sarebbe stata da Bollettieri. Forse avremmo avuto la prima 18 italiana a vincere uno slam ma forse Camila avrebbe reagito col “rifiuto precoce” . Borg, Wilander, hanno smesso presto perchè non si divertivano più.
    Camila si diverte, e se Maturerà a 25 anni ( Errani docet) noi saremo contenti lo stesso. Perchè?
    Perchè io ho una figlia di 21 anni. Era in Club Italia di volley a 14 anni, ha deciso di non andare nel vivaio di una squadra di A1 . Il 24 di questo mese discuterà la sua Tesi di laurea alla Cattolica di Milano (laurea triennale, è un anno avanti) e si presenta con 110, 7 di media. Gioca Volley in una squadretta di campionato Uisp . Si diverte e d’estate gioca Beach Volly. E’ un ragazza felice.
    Tanto le dovevo, cordialmente t.o.

    Ps mi scuso con tutti ma spero di aver fatto cosa gradita a qualcuno
    Ps. Per Tafanus. Se vuole rispondere, la prego contesti ciò che ho scritto (punto pr punto), non quello che lei pensa di aver letto.

  77. by Tafanus

    ———–madoka, come ti ho detto in altre occasioni:gli insulti riservali a qualche donnetta di casa tua. Io vorrei parlare di tennis. Se tu vuoi parlare di liunghezza della coscia, parlane con qualcuno che non sia io. Magari con t.o.?……………..

  78. Madoka by Madoka

    Rispondo solo per far notare, come il provocatore, usa sempre e sistematicamente il metodo di rigirare la frittata, quotando al massimo due righe di un intero discorso, estrapolandolo e mettendolo completamente fuori contesto, in modo da poter dare la risposta che ritene più opportuna per creare polemica.

    E’ un modo di scrivere fortemente scorretto.

    “Ivanovic chi? quella che ha preso il primo 6/0 6/0 in carriera da Roberta Vinci, o una sua omonima? Se lei vuole andare al Forum per dare una sbirciatina a “coscialunga” Ivanovic faccia pure. Se io ci dovessi andare, ci andrei per vedere del tennis, non per fare il voyeur”

    Nel miei interventi, ho posto la domanda ( retorica, perchè la risposta è ovvia a chiunque sia in buona fede), perchè secondo voi gli organizzatori hanno scelto di invitare Sharapova ed Ivanovic, soprattutto Ivanovic, visto che sono anni che sta avendo risultati non esattamente ottimi.

    Mentre invece il provocatore, estrapolando una frase fuori contesto, coglie lo spunto per cambiare discorso ed andare sul personale, quando io non ho scritto da nessuna parte, che andrò a vedere la riedizione della sfida.

    Se volete scrivere, fatelo.

    Però fatelo in maniera corretta.

  79. by Tafanus

    —————-LO SCIOCCHEZZAIO DEL GIORNO: il_pignolo ha scritto: @tafanus: non facciamo i moralisti, per favore! se masha è la tennista più pagata del mondo un motivo ci sarà, no?———— Pignolo, ma non troppo. visto che fonda tutto un bel discorso su una premessa sbagliatissima. No, Pignolo, provi ad essere pignolo almeno quanto me. Sharapova non è la tennista più pagata del mondo. Basta guardare il ranking WTA dei maggiori guadagni 2012, aggoprnata al 10 settembre: Azarenka 6.025.000 $, Serena Williams 5.246.000 $, Sharapova 4.950.000 $ (che a casa mia fa il 18% meno della Azarewnka. Alla discussione su chi sia più bella non partecipo. Lo lascio a quelli come lei, e al CAR di Grossetto, nelle camerate a otto letti, e alle cabine dei TIR. Quando e se la signora Mirigliani dovesse chiamarmi a far parte della giuria per Miss Italia, e qualoea – cosa improbabile – dovessi accettare – allora entrerei in questo discorso da caserma, che valuta le persone guardando la dentatura e i garretti come si fa coi cavalli. A questa discussione non partecipo. Vale per lei, e vale per altri che vogliono spostare il discorso dal tennis al set “Cosce-culi-tette”, in perfetto stile mediaset-Non è il mio. Io vorrei, se possibile, parlare di tennis, di programmazione… cose così… Per gli altri argomenti, ne paqrli con altri. E Magari si legga la biografia di tale Kournikova.———-

    ———-Madoka ha scritto: Ma secondo voi, nella riedizione della “grande sfida” che faranno a Milano con la Vinci e la Errani, perchè hanno chiamato Sharapova ed Ivanovic? Madoka, Ivanovic chi? quella che ha preso il primo 6/0 6/0 in carriera da Roberta Vinci, o una sua omonima? Se lei vuole andare al Forum per dare una sbirciatina a “coscialunga” Ivanovic faccia pure. Se io ci dovessi andare, ci andrei per vedere del tennis, non per fare il voyeur———-

    —–13 settembre 2012 at 23:42 t.o. ha scritto: @ tafanus. I tornei di octagon sono 11. Le WC sono 33 Octagon non fa i tornei per piazzare le sue atlete lo fa per gestire i soldi dei suoi sponsor/clienti IPG e per trovarne altri.

    —–Bene. Vedo che c’è arrivato. I tornei sono undici, le atlete gestite da Octagon sono almeno il doppio, e solo tre delle “gestite ga Octagon hanno avuto wild-cards in tornei Octagon. Quindi c’èe arrivato. Non basta essere in Octagon per ottenere wild-card a fiumi. Oltretutto (lo sosteneva tale Clerici, non solo io) gli “inviti” sono il modo migliore per uccidere in culla gente che invece dovrebbe lottare e sudare per entrare nei tornei dalla porta principale.————– Sul resto del suo romanzo non rispondo. Non to tempo, lei ne ha tantissimo, e io detesto la grafica di questo trhread. Dirò che il segreto di pulcinella dei miei amici tennisti prima non le era stato svelato, visto che sosteneva che adesso, con la octagon che gestisce i tornei e la Giorgi, sarebberpo arrivate come la grandimne, le wild-card… Ragione supplementare? “Perchè Camila è Bella”!…….. Per piacere… sarà anche bella, ma allora alle cozze vietiamo l’accesso al tennis? Mi consenta, amico, è un discorso da camionista serbo (con tutto il rispetto per i camionisti serbi, fra i quali ci sono moltissime teste pensanti.

    Poi scrive: “Penso sia l’unica tennista sulle 1000 che in carriera ( da 7 anni) non ha mai perso 6-0 6-0. Amico, una minchiata come un’altra, che denuncia TUTTSA la sua incompetenza. Non ho il tempo di guardare sette anni di tornei, ma a memoria, solo negli ultimi mesi, tale Ivanovic (bellissima!) ha preso 6/0 6/0 da Roberta Vinci. Ma andiamo con ordine: torneo di Brisbane, Voskoboeva batte Dushevina 6/0 6/0. Altre biciclette? Sidney: Dokic su Holland; Parigi indoor: Coin su Chakhnashvili; Barrois su Bichkova; Dubai: Hale su Kudryatseva; Charleston Safarova su Hercog; Copenaghen Cornet su Hejdesgard; Barcellona Cibulkova su Heigelzymer; Fes Pliskova su Behadi, Berthens su Rassif; Maqdrid Mirza su Tsurenko; Strasburgo: Lucic su Hermoso; Montreal: Vinci su Ivanovic; Dallas: Vinci su Jovanoski. Fine dell’analisi 2012. Se vuole perdere tempo su sette anni, lo faccia lei. Con la mia precisione. Dunque, nel 2012 ci sono state 10 giocatrici che hanno subito un 60 60, dunque per differenza ce ne sono state 990 su 1000 che NON hanno subito alcun 60 60. Di queste, due ad opera della Vinci (di cui una bellissima!) Parliamo di cose serie, vuole? E soprattutto quando si lancia in affermazioni come quella che in sette anni NESSUNA come la Giorgi ha schivato il 60 60, controlli prima. E ora magari si plachi, e mi spieghi perchè con tutte queste mirabolanti caratteristiche, continui ad annaspare intorno alla 90° posizione, a quasi 21 anni. Niente di disonorevole, per carità… Ma dia anche uno sguardo a giocatrici più giovani della Giorgi. Ho fatto l’elenco per giemme. E mi faccia un fischio quando entrerà nelle prime 50. E quando magari vincerà quattro tornei WTA in un anno, e farà i quarti in uno slam, la semi in uno slam, la finale in uno slam, e giocherà il master in singolo e doppio-… E ora vada a documentarsi meglio su quante giocatrici NON abbiamo mai preso negli ultimi sette anni un 60 60. Io vado a vedere la Davisa, e non ho tempo per la sua logorrea “diversamente informata”.—————————

  80. by t.o.

    @ tafanus.
    I tornei di octagon sono 11. Le WC sono 33

    Octagon non fa i tornei per piazzare le sue atlete lo fa per gestire i soldi dei suoi sponsor/clienti IPG e per trovarne altri. (di soldi e di sponsor)

    Le WC sono di regola destinate ad atlete locali per motivi di TV di pubblico e di sponsor locali.

    Tolto qualche nome di spicco (Venus Willims?) le WC libere vanno ad atlete da lanciare. 4 atlete proprie in undici tornei propri sono anche troppe. Con le altre si fa a scambio con le altre agenzie o con le altre federazioni. Proprio quel segreto di pulcinella che i suoi amici Panatta Pistolesi e la Pennetta le hanno rivelato. Le WC, i tornei ad invito, i tornei minori, ecc. Il torneo giusto al momento giusto per l’atleta giusto. Così Brian Baker ha scalato 700 posizioni in 12 mesi…….è chiaro che poi BISOGNA ANCHE VINCERE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Questa si chiama P R O G R A M M A Z I O N E

    Sono felice che Camila abbia questa possibilità

    Io sto ai fatti. Sergio ha detto che la FIT gli aveva offerto una WC per Roma ma voleva che lui firmasse un contratto inaccettabile. Non so nulla di quel contratto. Ma se non l’ha firmato avrà avuto i suoi buoni motivi. Ha firmato con Octagon (e avrà avuto anche qui i suoi buoni motivi) e Camila ha giocato a Cincinnati (torneo Octagon) Immagino che siano stati loro a suggerire (o imporre) no Quebec si Seul.
    Tutte le altre nostre congetture sono Pippe Mentali.

    Come ho sempre detto lei dimostra che o non sa leggere o non sa scrivere.
    Il fatto che Camilla sia ANCHE bella è sicuramente importante per una società che si occupa di promozione e marketing e che quella tennista la deve anche vestire. Nike, Adidas, Fila o chi vuole lei PAGANO DI PIU’ se l’atleta è ANCHE bella. Ma se non vince non se ne fa “un’ostia” Il commento del PIGNOLO è abbastanza Esaustivo. E guarda caso parla della Hantuchova (octagon anche lei)

    Se però tra tante belle ha scelto Camila è probabilmente perchè:
    Penso sia l’unica tennista sulle 1000 che in carriera ( da 7 anni) non ha mai perso 6-0 6-0. Ha subito solo tre 6-0 e due in incontri che poi ha vinto al terzo. negli ultimi due anni non ha mai neanche subito un 6-1 6-1

    Questo significa che ha le possibilità di giocare ogni partita contro ogni avversaria. Solo Serena e Azarenka in quasi due anni hanno fatto lo stesso.

    Camila ha giocato nel 2012 48 incontri (31 v e 17 s) per un totale di 109 set. Di questi set 7 li ha vinti 6-0 e 15 li ha vinti 6-1

    Solo Serena e Azarenka hanno fatto meglio di lei. Azarenka su 139 set ha fatto 12 6-0 e 21 6-1
    Maria su 127 set ha 10 a 0 e 14 a 1 ; Kivitova su 144 ha 7 a 0 e 14 a 1; Kerber su 167 set ha 2 a 0 e 15 a 1 ; Sara su 163 set ha 6 a 0 e 27 a 1, Li Na su 155 set ha 3 a 0 e 18 a 1 ; Sam su 128 set ha 7 a 0 e 9 a 1; la Bartoli e così chiudiamo le prime dieci ha 9 a 0 e 8 a 1. Faccia le proporzioni e riporti tutto a cento.

    Scoprirà che POTENZIALMENTE Camila è l’atleta che può meglio dominare l’avversario e che meno può essere dominata.
    Neanche Serena riesce a fare le risposte vincenti su palle sopra le 85 miglia (Riguardi la semifinale di Wimbledon) Camila ha una prima da 102 di media ( con punte da 114) e la seconda da 88 di media ( guardi la partita con Rad dove si vede bene il contamiglia del servizio prenda la calcolatrice e faccia i conti) Questo significa aver la possibilità di impostare sempre lo scambio e di dare il ritmo alla partita.

    Con la Petrova (mi pare sia la 20 o sbaglio) a ribaltato un set da 5 a 1 con tre risposte vincenti su tre prime palle. E la Petrova le prime palle le tira tute sopra le 100 miglia. Questo significa che Camila ha carattere e ha i colpi per intimorire tutti.
    a Wimbledon ha fatto 12 set contro 2 per un totale di 79 giochi vinti contro 51 persi.

    Anche questi sono numeri. Camila ha 20 anni 9 mesi e 13 giorni (è facile contare l’età di una che è nata il 31 dicembre. Alla sua età (mese più mese meno) nessuna italiana può dire di aver fatto meglio di lei. Tra l’altro i punti fino al 2008 si contavano in un modo molto più favorevole ai “ragionieri” stakanovisti della racchetta. Oggi con questi ritmi e queste potenze si deve giocare di meno ma con più intensità. Altrimenti è manna per i chirurghi.

    Camila deve dare solo un po’ più di continuità al suo gioco. Ma rimane l’unica italiana con le potenzialità di dominare un Torneo. E quando dico dominare non dico vincere. Quello si può fare in molti modi.
    Anche Barazzutti vinceva. Panatta quando era in vena dominava…anche contro Borg.

    E se quelli di Octagon hanno deciso di investire soldi su di lei…stia tranquillo…i numeri li hanno analizzati tutti.
    Noi siamo solo dei poveri tifosi.

    Cordialmente t.o.

  81. Madoka by Madoka

    Aggiungo, la Ivanovic, se escludiamo questo US Open, era dal 2008, anno in cui vinse il RG, che non faceva addirittura quarti di finale in una prova dello Slam.

    Sempre negli ultimi 4 anni, se escludiamo i due Masterini, ha vinto un solo torneo, un internationl = un torneo piccolo.

    E’ finita in classifica sempre poco dentro le 20 o poco dopo le 20.

    Oh, chissà come mai viene sempre invitata ( pagata )per andare ad esibizioni, per essere testimonial di marchi e così via e non viene, che ne so, invitata la Vinci ( giusto per fare un nome )che sta facendo meglio di lei da almeno un paio di anni e che gioca un tennis decisamente più bello.

    Forse perchè è bella ?

  82. Madoka by Madoka

    Ma secondo voi, nella riedizione della “grande sfida” che faranno a Milano con la Vinci e la Errani, perchè hanno chiamato Sharapova ed Ivanovic ?

    Secondo voi hanno estratto a sorte due nomi a caso ?

  83. by il_pignolo

    @tafanus: non facciamo i moralisti, per favore! se masha è la tennista più pagata del mondo un motivo ci sarà, no? e non è perché è imbattibile o vale 20 volte TUTTE le altre top 10! secondo lei Masha dovrebbe indignarsi perché gli sponsor mercificano la sua persona in quanto bella sfruttandola per pubblicità e ricavare soldi? dovrebbe rifiutare i contratti?
    Camila non sarà la Hantuchova, non sarà la Sharapova… però è graziosa da attirare un po’ di tifosi e di interesse e le società di management ingaggiano prodotti che possono vendere perché è questo il loro lavoro. e dare delle wc ai propri assistiti è un modo per farli crescere e conoscere.

  84. by Tafanus

    —————-t.o. 4 su 33 tornei… contento lei, contenti tutti…

    La giorgi vale perchè è bella? La bellezza è un fatto personale. Comunque se io fossi un atleta, e qualcuno mi dicesse che mi fanno giocare perchè sono bello, mi incazzerei come una bestia. Mi dica, è bella anche la Serenona? O la Kvitova con gli occhi a palla e gli airbahgs dappertutto? Punti di vista, che mi sembra abbiano molto poco a che fare col tennis.

    Avrà le wild-cards perchè è bella???? Ma allora hanno un valore infinitamente maggiore quelle che hanno avuto (e sono molto più numerose) la Brianti e la Oprandi, che proprio delle veneri non sono.

    Trovo il suio discorso di un sessismo insopportabile. Passo e chiudo

  85. by il_pignolo

    ad avvalorare la tesi di t.o. che mi ha preceduto oggi (dato che volevo proprio entrare in merito alla questione wc-società di management), basta guardare il torneo di Miami, considerato da quasi tutti (si metta il cuore in pace la Fit…) il quinto slam, quindi non un torneino della parrocchia.
    Bene, guardate le wc non solo di quest’anno ma anche degli ultimi tre o quattro annii: figurano i nomi di come Larcher de Brito, Watson, Jovanovski, Tomljanovic, Pivovarova, Muguruza Blanco, Zhang… tutte all’epoca semi sconosciute al grande pubblico del tennis, perché tutte in quel momento tra le 100 e la 200 (se non oltre alcune). Guarda caso però nessuna di queste è americana… e guarda caso nessuna americana ha avuto wc per il torneo di Madrid, Estoril, Mosca, Guangzhou (solo per citare alcuni tornei di federazioni a cui le suddette giocatrici appartengono). Tutte le giocatrici hanno avuto Wc solo grazie alla IMG, la società di management che gestisce proprio il torneo di Miami (oltre ad altri tornei negli usa e in giro per il mondo, a Nadal, Masha, Na Li, ecc…).
    Quindi ricevere Wc perché spinti dalla propria agenzia di management è LA NORMA nel tennis moderno e tutti questi favori tra le federazioni… be’, io non li vedo se non nei tre slam AUS-RG-US.
    Camila quindi probabilmente (sottolineo probabilmente) avrà la wc per Tokyo grazie alla Octagone… nella speranza che non la bruci visto che prima o poi finiranno…

  86. by t.o.

    @ tafanus la risposta se l’è data da solo. Le WC sono andate per il 62,5% (20 su 32) a giocatrici di casa.
    Chi organizza il torneo deve tener conto degli sponsor e delle televisioni locali. Tolte queste 20 giocatrici di casa rimangono 12 di cui 8 sono ex numero 1 o comunque famose. Anche qui sponsor e televisioni vogliono la loro parte. Quanto vale una Williams. Le 4 che rimangono sono tutte Octagon. (Giorgi, Robson due volte, Hantuchova). le giocatrici e giocatori Octagon li trova sul sito che le ho detto digitando CLIENTS sul menù in alto tra Events e news.
    Il suo stupore nel trovare “fantasmi” tra gli atleti di Octagon ( ma che fantasmi visto che si tratta di Steffi Graf, Gustavo Kuerten, Martina Hingis, Michael Chang, Anna Kournikova, Richard Krajicek, Tracy Austin ) è dato dal fatto di non sapere che Octagon non è altro che un terminale di IPG. Che significa questo….purtroppo devo essere preciso. IPG è Interpublic Group of Companies inc. Società di pubblicità e marketing strategico quotata alla borsa di New York. E’ una delle 5 più grandi agenzie di pubblicità al Mondo con un fatturato annuo di oltre 7 miliardi di Dollari. A questo livello dire pubblicità è semplicistico. E’ come dire Dottore parlando di tutti i medici senza definire la loro specializzazione. Queste società gestiscono i budget di comunicazione dei loro clienti. E i loro clienti si chiameno Rolex piuttosto che Mercedes, o UBS Banca. Capisce ora perche definisco Octagon una società terminale? IPG ha Octagon per il tennis, un’altra società per il Golf, una per la vela e via dicendo: Consideri che octagon fattura solo 300 miloni di dollari sui 7 miliardi di IPG. Circa un venticinquesimo. La gestione giocatori è uno dei business collaterali di Octagon. Le spiego come funziona il business della pubblicità ( e si fidi, lo conosco bene).
    La IGP gestisce il budget publicitario di una società (facciamo un esempio) come Rolex. Rolex investe in pubblicità (sempre per esempio) un miliardo di Dollari. Questo budget è pianificato dalla McCann Erickson
    che dopo aver trattenuto circa il 10/12% di questo miliardo di dollari (è con questi 120 milioni di dollari che si compone il fatturato di 7 miliardi di IPG) pianifica l’investimento dei rimanenti 880 milioni di dollari
    nei vari settori che sono stati concordati dal cliente. Se fosse davvero Rolex il 20% andrebbe alla Vela, il 12% al tennis il 10 per cento al Golf e così via con Stampa, Mostre d’arte ecc. ecc. Il 12% destinato al tennis (100.milioni di dollari) viene affidato a Octagon che lo divide tra i vari tornei, la Coppa Davis, e….qui viene il bello…atleti della top ten che sono gestiti da un’altra società IGP. Quando un atleta diventa Top Ten diventa anche lui un veicolo pubblicitario. Un prodotto pubblicitario con un valore autonomo e generatore di altri profitti autonomi. La scuderia di Octagon è composta da giocatori mai sopra il numero 80 / 100. Vengono scelti giovani promettenti e poco costosi. Che si aspettava che Octagon gestisse Maria. Maria da sola già vale 100/150 milioni di sponsor (l’atleta non riceve mai più del 10/15% del fatturato che genera) Octagon gestisce le promesse, appena sbocciano e sono vendibili le passa a IPG management o ad altre società del gruppo specializzate in gestione dei Vip. Ora domandiamoci perchè hanno scelto Camila tra le 500 tenniste che potevano mettere sotto contratto. Tiro ad indovinare…. uno perchè credono possa sfondare. Questo è indubbio. E credo ( ma potrei dire sono certo) che abbiano fatto fare le previsioni più con i metodi di analisi che racconto io che con quelli che racconta lei. La IPG ha oltre 50.000 dipendenti sparsi tra le sue 110 sedi nei 5 continenti. La metà di questi sono analisti che passano tutto il giorno a fare analisi e proiezioni su tutto. Le ho già detto che Camila non ha mai perso in vita sua 6-0 6-0? e che negli ultimi due anni non ha mai perso un solo set 6-0 (potrei dirle che non ha mai perso neanche 6-1 6-1). Le garantisco che gli uomini della IPG sanno anche i punti di quei pochi giochi dei 6-1 6-2 che ha perso (se a 0 a 30 o ai vantaggi), con chi li ha persi, se su rosso o sul verde, se d’estate o d’autunno ecc. ecc. ecc.
    Hanno certamente valutato che Camila è bella. Anche questo vale denaro. E di li se piace ai giovani, se piace più ai ragazzi o alle ragazze ecc. ecc.
    Il fatto che è Italiana e Argentina, due mercati da coprire da curare e da seguire ecc. ecc.

    Non sono dei tifosi. usano metodi scientifici. e nonostante questo possono sbagliare anche loro.
    Per questo le loro relazioni sono così piene di Frasi ipotetiche. Di condizionali, e di scenari di paradosso.
    Così se ci indovinano ( e spesso ci indovinano) sono bravi. se non ci indovinano possono dire che non sono loro che si sono sbagliati, è l’atleta che ha ha avuto uno sviluppo anomalo.

    mi scusi la mia solita lunghezza ma avrà capito che anc’io sono abituato non solo a dire cosa penso, ma anche a spiegare sempre qual’è il percorso logico che mi ha portato a queste conclusioni. E se il percorso logico non ha falle io non ho sbagliato mai. E’ il risultato che è anomalo. E a me mi pagano lo stesso.
    cordialmente t.o.

  87. by Tafanus

    ……….ULTIMA ANNOTAZIONE: 22 tenniste amministrate, e nell’ultimo anno SOLO 4 hanno ottenuto 5 wc totali: una la Giorgi, due la Robson, due la Hantuchova (che forse le avrebbe ottenute anche se fosse stata sotto contratto con mio zio…)………….

  88. by GIEMME

    @tafanus:
    che vi fosse iscritta a Quebec, lo so bene.
    ho voluto precisare, che non era stato DETTO da nessuno, sempre andando a memoria, che vi avesse effettivamente partecipato, in risposta al fatto, che hai scritto che papa’ Sergio lo aveva annunciato… tutto qui.
    vedi, anche Kaia è iscritta a Seul, ma attualmente è infortunata e pure da parecchio tempo…
    come detto, a mio avviso, essere iscritti, non equivale necessariamente al dovervi partecipare. la Kanepi a Seul ne è un esempio.
    penso che sia frutto di una pre-programmazione che poi viene perfezionata con l’ avvicinarsi dei rispettivi tornei…

  89. by Tafanus

    ——–T-O-_ UN’ULTIMA COSINA: sempre dal favoloso sito della attivissima Octagon: Cercando gli “Eventi” di Tennis nelle “Americas negli ultimi 365 giorni, scopro che…

    Guardi lo screen shot:

    [ http://i.imgur.com/KG5Yc.png ]

    “No items found that match your search criteria”

    Non è buffo tutto questo, signor t.o.?————–

  90. by Tafanus

    …………..AL GESTORE: purtroppo il blog ha ricominciato ad impastare i commenti come nel post precedente. Le consiglio si aprire un nuovo post – magari facendo un copia & incolla di quello precedente, altrimenti di ricreerà un polpettone illeggibile………

    Mi scuso, ma avevo postato due volte la stessa cosa, pewrchè non mi ero accorto che era ricominciato il bug della volta scorsa.

    Mi scuso cogli altri frequentatori, ma non scriverò neanche le risposte in sospeso, perchè questa grafica mi manda gli occhi fuori dalle orbite.

  91. by Tafanus

    Al gestore: solo per avvisarla che il suo blog riporta le date dei post sfalsate di un’ora. Indica come postato alle 19,37 ciò che è postato alle 20,37. Grazie

  92. by Tafanus

    Tafanus ha scritto: Giemme, la mia memoria, come tutta quella delle persone di una certà età, è scadente. WQuindi mi affido a ciò che vedo scritto. E fino all’antivigilia dsel Torneo di Quebec (dovresti ricordartelo, perchè ho litigato con molti…) la Giorgi era iscritta a Quebec. Ora, escludendo che l’abbia iscritta io, o qualcuno a sua insaputa, che tu lo abbia letto o meno, si era iscritta. Cioà aveva dato il suo impegno. Poi, si sa… si è ammalata… Meno male che è guarita in tempo per Seoul… T.O.: lei ha il brutto voizio di vedere polemiche anche dove non ci sono. Dunque, non faceva prima a darmi un link dove io potessi incrociare i tornei octagon e le WC ottenute dalla octagon? No? Allora le spèiegherò una cosa che la lascerà stupefatta!!!! Sul siito della Octagon c’ero andato prima del suo consiglio; e fdato che sono un ex-ragazzo sveglio, senza il suo prezioso consiglio, sono andato a cermarmi gli atleti gestiti, per disciplina. Ebbene, alla voce atleti/tennis ci sono tanti aggettivi, e tanti… FANTASMI: http://www.octagon.com/AthletesPersonalities/32 We lead by example and are proud to stand by those such as Steffi Graf, Gustavo Kuerten, Martina Hingis, Michael Chang, Anna Kournikova, Richard Krajicek, Tracy Austin and the many others who have entrusted us with their livelihoods and careers. Caspita!!!! tutta roba di prima mano! Se avessi cercato meglio, magari avrei trovato anche Lacoste, Fred Perry, e Rod Laver! Ma io cercavo roba d’oggi… E non ho trovato UN SOLO NOME! Poi sono andato sugli “eventi” (come da suo prezioso consiglio) ed ho trovato roba compresa fra aprile 2010 e novembre 2011. Anything fresher? Bellissimo la discrezione, quella che la spinge a non fare nomi!!! Però vedo, io non ho la sua discrezione, sono andato a vedere i tornei “Octagone” da lei segnalati, e i nomi delle wild-cards, ed ho scoperto… l’acqua calda. Non c’è (come sostengono i miei amici tennisti) Octagon che tenga. Le do io un consiglio: faccia quello xche ho fatto io: prenda i tornei da lei citati (ultima edizione giocata), e prenda i nomi delle EWC. Poi faccia un conticino. Negli ultimi 12 mesi, in que tornei sono state assegnate in totale 33 WC; ben 19 (il 58%) sono andate a giocatrici di casa; otto sono andate a giocatrici famose Top ten, ex numero 1…; tre sono andate a personaggi non classificabili; due ad una giocatrice emergente (la Robson), e una alla Giorgi. Le ripeto la domanda; lei che mi da consigli prezioni su come usare internet, non mi darebbe l’elenco delle giocatrici Octagon? Il io mio lavoretto l’ho fatto… Copenhagen, Denmark (WTA) Acapulco, Mexico (WTA) Brussels, Belgium (WTA) s’-Hertogenbosch, The Netherlands (ATP & WTA) Carlsbad, USA (WTA) Bastad, Sweden (WTA) Cincinnati, USA (ATP & WTA) Tokyo, Japan (WTA) Luxembourg, Luxembourg (WTA) Moscow, Russia (WTA) Marbella, Spain (WTA) Elkridge, USA (WTA) ACAPULCO: Hermoso (MEX) e Abdala (MEX) COPENAGHEN: Ejdesgaard (DAN), Putintseva (RUS), Barbat (DAN) BRUSSELS: Van Uytvank (BEL); Hendler (BEL); Jankovic (SRB) s’-HERTOGENBOSCH: Bertens (NED), RUus (NED), Jankovic (SRB) CARLSBAD: Vandeweghe (USA), Gibbs (USA), Davis (USA) Hantuchova (SVK) BASTAD: Petersson (SWE), Rona (SWE), Robson (GBR) CINCINNATI: Stephens (USA); Giorgi (ITA); Venus Williams (USA) TOKIO; Doi (JAP); Pliskova (CZE); Robson (GBR) LUXEMBOURG: Kremer (LUX); Minella (LUX); Kerber (GER) MOSCA: Kudryavtseva (RUS); Schiavone (ITA); Rodina (RUS) MARBELLA: Safina (RUS); Cabeza Candela (ESP); Kuznetsova (RUS) [Abolito dal 2001] ELKRIDGE (?) Introvabile

  93. by Tafanus

    Giemme, la mia memoria, come tutta quella delle persone di una certà età, è scadente. WQuindi mi affido a ciò che vedo scritto. E fino all’antivigilia dsel Torneo di Quebec (dovresti ricordartelo, perchè ho litigato con molti…) la Giorgi era iscritta a Quebec. Ora, escludendo che l’abbia iscritta io, o qualcuno a sua insaputa, che tu lo abbia letto o meno, si era iscritta. Cioà aveva dato il suo impegno. Poi, si sa… si è ammalata… Meno male che è guarita in tempo per Seoul…

    T.O.: lei ha il brutto voizio di vedere polemiche anche dove non ci sono. Dunque, non faceva prima a darmi un link dove io potessi incrociare i tornei octagon e le WC ottenute dalla octagon? No? Allora le spèiegherò una cosa che la lascerà stupefatta!!!! Sul siito della Octagon c’ero andato prima del suo consiglio; e fdato che sono un ex-ragazzo sveglio, senza il suo prezioso consiglio, sono andato a cermarmi gli atleti gestiti, per disciplina. Ebbene, alla voce atleti/tennis ci sono tanti aggettivi, e tanti… FANTASMI:

    http://www.octagon.com/AthletesPersonalities/32

    We lead by example and are proud to stand by those such as Steffi Graf, Gustavo Kuerten, Martina Hingis, Michael Chang, Anna Kournikova, Richard Krajicek, Tracy Austin and the many others who have entrusted us with their livelihoods and careers.

    Caspita!!!! tutta roba di prima mano! Se avessi cercato meglio, magari avrei trovato anche Lacoste, Fred Perry, e Rod Laver! Ma io cercavo roba d’oggi… E non ho trovato UN SOLO NOME!

    Poi sono andato sugli “eventi” (come da suo prezioso consiglio) ed ho trovato roba compresa fra aprile 2010 e novembre 2011. Anything fresher?

    Bellissimo la discrezione, quella che la spinge a non fare nomi!!! Però vedo, io non ho la sua discrezione, sono andato a vedere i tornei “Octagone” da lei segnalati, e i nomi delle wild-cards, ed ho scoperto… l’acqua calda. Non c’è (come sostengono i miei amici tennisti) Octagon che tenga.

    Le do io un consiglio: faccia quello xche ho fatto io: prenda i tornei da lei citati (ultima edizione giocata), e prenda i nomi delle EWC. Poi faccia un conticino. Negli ultimi 12 mesi, in que tornei sono state assegnate in totale 33 WC; ben 19 (il 58%) sono andate a giocatrici di casa; otto sono andate a giocatrici famose Top ten, ex numero 1…; tre sono andate a personaggi non classificabili; due ad una giocatrice emergente (la Robson), e una alla Giorgi.

    Le ripeto la domanda; lei che mi da consigli prezioni su come usare internet, non mi darebbe l’elenco delle giocatrici Octagon? Il io mio lavoretto l’ho fatto…

    Copenhagen, Denmark (WTA)
    Acapulco, Mexico (WTA)
    Brussels, Belgium (WTA)
    s’-Hertogenbosch, The Netherlands (ATP & WTA)
    Carlsbad, USA (WTA)
    Bastad, Sweden (WTA)
    Cincinnati, USA (ATP & WTA)
    Tokyo, Japan (WTA)
    Luxembourg, Luxembourg (WTA)
    Moscow, Russia (WTA)
    Marbella, Spain (WTA)
    Elkridge, USA (WTA)

    ACAPULCO: Hermoso (MEX) e Abdala (MEX)

    COPENAGHEN: Ejdesgaard (DAN), Putintseva (RUS), Barbat (DAN)

    BRUSSELS: Van Uytvank (BEL); Hendler (BEL); Jankovic (SRB)

    s’-HERTOGENBOSCH: Bertens (NED), RUus (NED), Jankovic (SRB)

    CARLSBAD: Vandeweghe (USA), Gibbs (USA), Davis (USA) Hantuchova (SVK)

    BASTAD: Petersson (SWE), Rona (SWE), Robson (GBR)

    CINCINNATI: Stephens (USA); Giorgi (ITA); Venus Williams (USA)

    TOKIO; Doi (JAP); Pliskova (CZE); Robson (GBR)

    LUXEMBOURG: Kremer (LUX); Minella (LUX); Kerber (GER)

    MOSCA: Kudryavtseva (RUS); Schiavone (ITA); Rodina (RUS)

    MARBELLA: Safina (RUS); Cabeza Candela (ESP); Kuznetsova (RUS) [Abolito dal 2001]

    ELKRIDGE (?) Introvabile

  94. by t.o.

    Provi a digitare dopo il classico www. la parola octagontennis.com così vedrà tutti gli atleti gestiti cosa fanno quelli dell’octagon e alla casella EVENTI il pezzo che le ho copincollato io.

    Rispetto alla sua seconda frecciatina (per non perdere il vizio) la riporto sempre alla sua precedente frase:

    “scambio di tappeti fra federazioni nazionali, e fra queste e gestori dei tornei.”

    probabilmente la Octagon tratterà anche con una federazione a caso (quella Italiana) che gestisce Roma e che non ha mai voluto dare una WC a Camila. Dandole invece alle atlete che rappresenta (senza fare nomi) .
    Come vede noi “TIFOSI” non abbiamo nulla di cui vergognarci.

  95. by GIEMME

    @tafanus:
    andando a memoria, non mi pare di ricordare che Camila o suo padre o qualcun altro per loro conto, abbia mai detto che avrebbe giocato in Quebec.
    il fatto di essere iscritta, è perchè cio’ accade da mesi prima.
    lo si fa probabilmente per farsi un programma di massima e poi detto programma lo si perfeziona successivamente…
    anch’ io concordo come gia’ detto, che forse per lei sarebbe stato meglio giocarlo questo torneo.
    vista la sua attuale posizione, credo siano meglio degli international, piuttosto che tornei di piu’ alto livello…
    ma per il fatto che vi abbia rinunciato, non ci vedo nulla di male.
    il modo in cui vi ha rinunciato, è solo per non andare incontro a sanzioni.
    è pratica molto utilizzata, di darsi per malate.
    lo fanno le altre, lo puo’ fare anche lei…
    sulla Wc, ben venga se gliela danno.
    Tokio è un’ ottimo balcone e parteciparvi senza fare le qualifiche, sarebbe buona cosa….

  96. by t.o.

    C’è qualcuno che vuole sempre la polemica anche a costo di polemizzare con se stesso.

    Tafanus scrive che ha saputo, visto che conosce panatta pistolesi flavia e chissa quanti altri che: (testuale) che le WC sono frutto di “scambio di tappeti fra federazioni nazionali, e fra queste e gestori dei tornei.”

    La Octagon E’ GESTORE DI TORNEI !!!!!!!!!!
    Perciò fa tutto quello che dice lei!!!!!!!! Se vuole promuovere un suo atleta lo fa!!!!!!!!!

    Questo è quello che la Octagon scrive di se sul suo sito ufficiale: (traduco la prima frase per chi non conoscesse l’inglese…..e non sto parlando di Tafanus che sicuramente lo conosce e parla meglio di me)
    “Octagon POSSIEDE, GESTISCE, E FA CONSULENZA a più tornei di tennis professionistico rispetto ad ogni altra azienda al mondo.”

    Octagon owns, manages, and consults on more professional tennis tournament than any other firm in the world. We are leaders in offering integrated tennis marketing solutions for players, sponsors, governing bodies and the media. The ATP and WTA events with which we are involved include:
    Tournaments Acapulco, Mexico (WTA) Bastad, Sweden (WTA) Brussels, Belgium (WTA) Carlsbad, USA (WTA)
    Cincinnati, USA (ATP & WTA) Copenhagen, Denmark (WTA) Costa Do Sauipe, Brazil (ATP) Elkridge, USA (WTA) Kitzbuhel, Austria (ATP) Le Gosier, Guadeloupe (ATP) Luxembourg, Luxembourg (WTA) Marbella, Spain (WTA) Moscow, Russia (WTA) Rotterdam, The Netherlands (ATP) s’-Hertogenbosch, The Netherlands (ATP & WTA) Tokyo, Japan (WTA) Santiago, Chile (ATP) Valencia, Spain (ATP).

    Perciò se vuole dare la WC di Tokio a Camila lo fa! se la vuol dare ad un altro suo atleta la da! Se la vuol dare ad un altro organizzatore (per esempio Parigi) la da a lui magari in cambio dello stesso favore ricambiato l’anno prossimo per un proprio atleta. Proprio come ha detto lei. mi dice come si fa a fare polemica anche con se stesso?

  97. by Tafanus

    P.S.: singolare che il sito ufficiale della Octagon, alla sezione dove il titoletto lascia sperare di trovare l’elenco degli atleti gestiti per disciplina, alla voce tennis abbia, tanti aggettivi, nessun elenco di atleti gestiti, e come foto di copertina non abbia di meglio (o di “fresher”) di Elena Dementieva, che ha cessato l’attività da due anni…

    Cercherò meglio.

    Infine: se Camila avesse una wild-card non già per i suoi meriti sportivi o per la sua classifica, ma perchè la Octagon la infila in qualche torneo gestito dalla Octagon, dov’è esattamente esattamente il piunto in cui il nostro orgoglio “tifico” dovrebbe avere un’erezione?

  98. by Tafanus

    Tutti i ragionamenti sono, a modo loro “sostenuti da una logica”. O no? Per esempio il mio è sostenuto dalla logica che, essendo in buoni rapporti con Claudio Pistolesi, con Adriano Panatta, con Mara Santangelo, con Flavia Pennetta, so da fonti “solitamente ben informate” che non sono le “Octagon”, o il fratello di Sara Errani, o gli agenti dei giocatori, a chiedere ed ottenere le wild-cards, ma – come ho scritto altrove – c’è un giochino di “scambio di tappeti fra federazioni nazionali, e fra queste e gestori dei tornei.

    “…Perciò se vogliamo commentare, non possiamo commentare “le nostre illazioni”. Se Sergio ha detto “Dovremmo avere una WC” (Dovremmo…condizionale…a condizione che tutto vada bene… non Abbiamo indicativo….della certezza…..) avrà avuto i suoi buoni motivi…….

    Certo, Sergio avrà avuto le sue buone ragioni. Come le avrà avute quando ha annunciato che la figlia sarebbe diventata in breve la n° 1 al mondo, come le avrà avute quando ha annunciato la sua partecipazione a Quebec (poi, si sa, si è ammalata…) e come le ha avute quando per fortuna è guarita. Certo… avrà avuto le sue buone ragioni, che però hanno fatto a buoni cazzotti cogli avvenimenti.

    Bello, l’elenco dei tornei gestiti dalla Octagon. Sarebbe ancora più bello associarlo all’elenco delle giocatrici associate alla Octagon. Giusto per fare un controllo incrociato di quante wild-cards riesce a dare la Octagon a giocatrici Octagon nei tornei Octagon. Quello si sarebbe un esercizio utilissimo…

    Cristian: evidentemente, così coem di colpo si era ammalata, di colpo è guarita. Accade, a quell’età…….

  99. by cristian

    intanto Camila scrive nel suo profilo facebook di essere a Seoul 😉

  100. by t.o.

    La Octagon (società che ha preso Camila tra i suoi assistiti) ha gestito quest’anno una delle più clamorose “rinascite” della storia del tennis. Brian Baker. Brian, uno dei più promettenti junior nel 2002 (vincitore in quell’anno dell’Orange Blow) ma a causa di numerosi grandi infortuni esce totalmente dal circuito fino a finire a fare il vice allenatore in piccoli circoli americani. Octagon intuendo in lui, ormai guarito, ancora la possibilità di “farne un campione” lo gestisce selezionandone i tornei e riportandolo in soli dodici mesi fino al 63 posto ATP. Dal 764° posto di 26 settembre 2011 al 63° di oggi. 700 posizioni in un anno.
    Brian alla vigilia di Rolland Garros è 142 e gli viene assegnata una WC perderà al 2° turno al 5° set dal numero 20 mondiale Simon dopo aver battuto al 1° turno il 58° in tre set. Due settimane dopo a Wimbledon Brian fa lo stesso percorso che fa Camila nel femminile. Sei incontri vinti partendo dalle qualificazioni fino a cedere nei 16° (R4) al numero 18 al Mondo.
    Conclusioni: E’ così difficile pensare che se Octagon è riuscita a far dare una WC a Brian in uno slam (da 142° e prima dell’exploit di Wimbledon) non riesca a far dare una WC a Camila (93°) IN UN TORNEO, TOKIO, CHE OCTAGON GESTISCE DIRETTAMENTE ?
    Dopo l’exploit di Wimbledon Brian è uscito al primo turno nei successivi 4 tornei e al secondo nel 5° e nel 6° torneo……..E’ così difficile pensare che persone come quelle che gestiscono la Octagon sono abituate a vedere che dopo un’exploit come un 6 vittorie di fila a Wimbledon per un under 100 il dispendio di energie nervose ha bisogno di più tornei per essere recuperato? 7 incontri di fila di cui gli ultimi 3/4 con gente top 50 (per Camila una 73° una 20° una 17° e una 3°). Sette incontri così ti possono capitare quando vai in finale in uno slam.
    Perciò se vogliamo commentare, non possiamo commentare “le nostre illazioni”. Se Sergio ha detto “Dovremmo avere una WC” (Dovremmo…condizionale…a condizione che tutto vada bene… non Abbiamo indicativo….della certezza…..) avrà avuto i suoi buoni motivi…….
    Per la cronaca, questi sono i tornei che Octagon gestisce……..
    Acapulco, Mexico (WTA)
    Bastad, Sweden (WTA)
    Brussels, Belgium (WTA)
    Carlsbad, USA (WTA)
    Cincinnati, USA (ATP & WTA)
    Copenhagen, Denmark (WTA)
    Costa Do Sauipe, Brazil (ATP)
    Elkridge, USA (WTA)
    Kitzbuhel, Austria (ATP)
    Le Gosier, Guadeloupe (ATP)
    Luxembourg, Luxembourg (WTA)
    Marbella, Spain (WTA)
    Moscow, Russia (WTA)
    Rotterdam, The Netherlands (ATP)
    s’-Hertogenbosch, The Netherlands (ATP & WTA)
    Tokyo, Japan (WTA)
    Santiago, Chile (ATP)
    Valencia, Spain (ATP)

    Poi se Octagon deciderà di non fare avere la WC perchè Camila (senza nessuna scusa, ne di fuso orario ne di clima) dovesse “toppare” Seul…….allora sarà tutto un altro discorso……

    Può essere anche questa una risposta plusibile al fatto che abbia saltato Qebec o no?

    Anche il mio è tutto un ragionamento “ipotetico” ma almeno è sostenuto da una logica…….o no?

  101. by Tafanus

    PER TOMMASO: Ecco il link:

    http://kdbkoreaopen.com/english/index.html

  102. by GIEMME

    anche per Karin, un nuovo risultato amaro…
    I precedenti scontri diretti erano a suo sfavore e si é riconfermata.
    Non ho visto la partita, ma penso che o era stanca dopo il match di ieri, o soffre il gioco dell` avversaria…
    o peggio, la Niculescu é diventata l` ombra di se stessa….

  103. by Tommaso

    Scusate, qualcuno ha il link al sito del torneo di Seul? Perché sul sito ufficiale della WTA se si clicca in alto su “women” e poi su “Seoul” rimanda alternativamente a una pagina inesistente o al sito del 2011. Per dire che tutti possono sbagliare, anche i siti ufficiali e non solo di tornei canadesi ma anche quello WTA…

  104. by Tafanus

    Giemme: purtroppo Karin ha perso al secondo turno. Non so niente di più, non ho visto la partita contro la Birnerova.

    DAVIS: Venerdì Coppa Davis da Napoli. Giocatori, programma e TV schedule sul sito:

    http://www.daviscup.com/en/results/tie/details.aspx?tieId=100017729

    Non dovrebbero esserci problemi.

  105. by GIEMME

    cristian credimi…
    per me le dichiarazioni c’ entrano davvero poco.
    io non tifo contro di lei.
    sono critico perchè non la vedo in campo come vorrei.
    poi come detto ognuno si fa la sua LIBERA opinione su chichessia…
    il mio non era un pretensto, ma un paragone.
    un paragone sulle POSSIBILITA’ DI MIGLIORAMENTO dell’ una e dell’ altra.

    tafanus:
    sul fatto che Camila stia giocando davvero poco, ti do perfettamente ragione.
    anche io avevo piu’ volte sollevato questo dubbio.
    ma rispetto le loro scelte.
    su Karin, mi auguro davvero che sappia ritornare a buoni livelli.
    non ho potuto guardare la partita di ieri, ma sicuramente è un buon viatico. oggi è gia’ tempo di secondo turno. pare agevole…

  106. by Tafanus

    Ultima cosa, poi vado a dormire: questo è l’articolo della WTA su Karin Knapp:

    http://www.wtatennis.com/news/20120911/knapp-topples-top-seed-in-tashkent_2256076_2916150

    Si può leggere come quattro anni fa, a 21 anni, Karin fosse arrivata al n° 35. Poi due interventi al cuore e due interventi al ginocchio la avevano quasi indotta ad abbandonare il tennis. Brava Karin!

  107. by Tafanus

    Giemme, Errani e Giorgi hanno avuto entrambe guai minori, comparabili. Te lo ricordo: una è 7ma, l’altra è 93ma. In doppio una è prima, l’altra non lo gioca. Nessun paragone possibile.

    Pennetta ne ha avuti di più, ma non so dove sarebbe senza i guai, come non so dove sarebbe Giorgi coi guai e le interruzioni di Pennetta.

    Non è che i tournements’ masters si possano mettere ogni volta a fare filosofia.Prendono le classifiche WTA di due settimane prima, e fanno i tabelloni, piazzano le teste di serie, danno o non danno le wild cards.

    Da parte loro le giocatrici sanno come si costruiscono le classifiche. Per dire… l’anno in cui è diventata n° 10, Pennetta ha mica disdegnato di andare a giocare Palermo, torneino da 220.000 $. Giorgi vuole farlo? Lo faccia, niente da obiettare. Ma io la valuro sui punti che così raccoglie, non su quelli che forse raccoglierà a Seoul…

    Io non posso che limitarmi ad osservare che, se e quando giocherà a Seoul, saranno passati esattamente 23 giorni dall’ultima partita giocata. E a quel punto, se dovesse perdere, l’ultima cosa che vorrei sentir dire è che “le mancaca la gara”. Perchè di non giocare UNA PARTITA in quasi un mese mica glielo ho consigliato io…….

  108. by cristian

    @Giemme : ma guarda io non ho mai gridato al fenomeno con la Errani, come per ora non lo grido per nessuna, credo in Camila,ha talento, ma per ora ne deve dimostrare di cose. A me da fastidio solo il pretesto di andarle sempre contro, da quando fece alcune dichiarazioni, molte persone la guardano in maniera negativa , questo di conseguenza porta l’obiettività a farsi benedire! perché una che diventa 7 al mondo, gioca bene gli Slam, è 1 al doppio, non si può ancora criticarla su ogni passo che fa, io trovo il tutto un tantino esagerato,non so voi. Vogliamo spiegare che il fighetto dato a Federer non era in termini offensivi ? no perché altrimenti non si viene più a capo di questa storia. Ricapitolando : la Schiavone è fortissima, tutto merito suo quel che ha fatto in carriera, stessa cosa per Pennetta, uguale per Vinci .. Errani è una fighetta sculata,ha dei bassi limiti, non si doveva permettere di spingersi cosi in alto. Ce ne fossero di Sara Errani, un’italiana con la cattiveria agonistica che ha lei non si era mai vista.

  109. by GIEMME

    @tafanus:
    Il problema é che la classifica non guarda ad alcune variabili, come i guai fisici…
    Converrai con me, che Flavia senza il tendine rotto sarebbe dove???
    Certo non dove la classifica dice essere oggi…

  110. Madoka by Madoka

    Scusate per gli errori, ma sono di fretta 😉

  111. Madoka by Madoka

    Aggiungi un altro paio di cose.

    La prima per sottolineare un’altra inesattezza di chi viene a scrivere per solo provocare.

    In un’international : 24 atlete entrano di diritto in tabellone, ci sono 4 WCs e 4 posti per le qualificate.

    Chi riceve una WC, non fa scalare indietro nessuna delle 24 atlete ammesse direttamente in tabellone, perchè, come ho detto prima, appunto, i posti per le WC, sono 4, indipendentemente dal rakning.

    Quindi anche se Serena ricevesse un invito, la posizione dell’ultima entrata di diritto in tabellone, non sarebbe minimamente influenzato.

    Discorso diverso sarebbe per il seeding, ma qui stiamo parlando di entry list.

    Seconda cosa, mi accorgo adesso che nell’entry list, c’è ancora la Kanepi, che è infortunata da Maggio, quindi la Giorgi dovrebbe essere già dentro, perchè era la prima ALT.

    Con buona pace di chi viene qui solo per provocare, per creare polemica e per screditare, anche quando non c’è motivo.

  112. Madoka by Madoka

    Ho incasinato i tag 🙂

  113. Madoka by Madoka

    Faccio solo notare la mala fede di alcuni personaggi, che scrivono solo per criticare/screditare.

    Poi gli viene fatto notare che hanno scritto una cosa inesatta.

    Allora abilmente riaffermano il loro pensiero, ma girando la frittata.

    C’è anche la possibilità che qualcuna, ben piazzata, si iscriva ancora. Anche per iscriversi in ritardo, basta un certificato medico: di guarigione…

    Affermazione inesatta, ed ho già spiegato sopra il perchè è un'affermazione non corretta.

    Se chiede la wild card uina giocatrice di richiamo, la ottiene, e il discorso per la n° 93 si chiude.

    Viene riaffermato lo stesso pensiero che era stato esposto nella prima citazione, ma viene cambiato il contenuto, visto che era stata scritta un'inesattezza, solo per riaffermare ancora una volta il concetto che non è sicura di entrare nel MD.

    Chiunque conosce anche solo un po' i meccanismi delle entry list non intavolerebbe questa ennesima, sterile e senza motivo di essere polemica.

  114. by GIEMME

    @cristian.

    quelle signorine che nomini, che giustamente dici di aver preso delle belle stese da Serena, a differenza di Sara, vincono spesso giocando tra loro ( intendo reciprocamente fra topten).
    ad esempio, Masha ha perso molte volte contro Aza. ma ha vinto anche diverse volte…
    Sara è l’ unica che non è riuscita per ora a farlo con chi le sta davanti, a parte la Kerber, come gia’ io ho sottolineato.

    per carita’, parlando di fortuna, certo che Sara non è l’ unica ad averne goduto. questo penso che lo stai dicendo tu e non l’ ho detto io… e comunque, dico che non è una colpa, ma è un innegabile AIUTINO per la classifica.

    chiudo definitivamente questo discorso dicendoti:
    tu dici: “nessuna si può mettere a confronto con l’americana”…
    neanche Vika? o devo pensare che anche la Bielorussa è imbattibile?
    perchè in questo caso, come dice giustamente Sara nell’ intervista…
    a giocare contro gli uomini, ce ne dobbiamo mandare due… non una… 😉

  115. by t.o.

    Ho troppo rispetto per i numeri per vederli trattati così. Ho già avuto modo si spiegare che i numeri quando sono frutto di numerosi sottostanti (sono perciò sintesi di algoritmi molto complessi) sono utilissimi per fare media, per fare “storico” ma sono inutili per fare analisi e tantomeno previsioni.
    La prova di ciò non è il fatto che lo dico io. E’ la semplice constatazione che usando gli stessi numeri arrivate ognuno a risultati diversi. Se in una gara Bolt fa 9.75 e Gay fa 9.89 non c’è dubbio per nessuno. Bolt va più forte di Gay. Nel tennis non funziona così. L’ho già spiegato. Se qualcuno ha voglia di rileggerlo se lo vada a rileggere. Il numero è già la sintesi di vari concetti astratti. Il numero uno in classifica è il migliore del lotto. Se decidiamo che giocare sul rosso è più difficile che giocare sul duro basta reddoppiare i punteggi dei tornei sul rosso. E vi accorgerete che cambieranno le classifiche. Se decidiamo che chi perde al terzo prende più punti di chi perde 2 a 0 basta deciderlo. e si cambieranno le classifiche. Lo ha fatto il calcio con i tre punti per la vittoria. lo ha fatto il volley, il 3 a 2 è pagato solo 2 punti al vincitore e 1 punto allo sconfitto.
    La squadra che vince spesso (anche se spesso perde) verrà premiata più di una squadra che perde poco ma che vince anche poco. Lo ha fatto il calcio, non lo può fare il tennis?
    L’unico modo per usare i numeri per fare analisi nel tennis è scomporli in termini omogenei.

    Provo a darvi dei numeri che possono essere utili per fare analisi.
    E parlo di Camila perchè questo mi va di fare. Prendo spunto dai vostri ragionamenti precedenti.

    Camila non ha mai, dico mai perso 6-0 6-0. Vuole controllare signor Tafanus, ( tanto lo so che mi legge) la prendo come notaio. In tutta la sua carriera dal’2006 non ha mai preso la famosa bicicletta.
    Ma, potrà stupirvi, negli ultimi due anni non ha mai preso neanche un 6-0 (singolo) Tradotto non ha mai perso un set a 0. In tutta la carriera, perciò da quando ha 15 anni ha perso solo 3 set a ZERO. E in due casi su tre accadeva dopo aver vinto il primo set 6-2 (evidente calo di tensione) Sto parlando di 272 partite ufficiali giocate (oltre 600 set) Questi sono numeri semplici. In termini omogenei. Su questi si possono fare analisi anche complesse.

    Poi analizziamo la “qualità” delle sconfitte:

    Se guardiamo tutto il 2012 scopriremo che le 18 partite perse (evidentemente una ogni torneo giocato) finiscono. due volte 12 a 3 (evidentemente 6-1 6-2 escludendo per il discorso precedente la possibilità del 6-0 6-3) una sola volta 12-4; due volte 12-5; due 12-7; due 12-8; tre volte 13-9 (un 7-6 6-3 e un 6-1 1-6 6-3); un 14-12 (al terzo) un 14-14 (si può anche perdere a parità di game) un 15-13; due 16-12 e un 18-13.
    Capite perchè dicevo che Camila potrà perdere ma nessuno puo dire “l’hanno asfaltata”?

    Potrà anche prendere la sua prima bicicletta da Serena (quando la incontrerà) ma i dati mi possono far dire con una certa scientificità che non sarà una consuetudine.

    La prossima “puntata” cercherà di portare i numeri che invece mi fanno dire Camila ce la può fare…..

    t.o.

  116. by Tafanus

    Giemme, coi se e coi ma non si va da nessuna parte. Tu giudichei dalle tue sensazioni. Io giudico da quelli che sono ri risultati complessivi, e questi sono espressi da aridissimi numeretti, e non da quello che ci detta il cuore.

    Ho dato i numeri anche della Giorgi, che tutti qui vedono, col cuore, ai vertici mondiali. Ebbene, i numeri e i risultati dicono che non lo è, e il cuore e le osservazioni dei percorsi di avvicinamento che ha scelto mi sembrano portare più verso il n° 100 che verso il 70. Ovvio che spero di sbagliare, ma temo di non sbagliare. Se una giocatrice in un anno perde 12 volte contro una over 100, e vince tre volte contro una under 50, non la vedo proprio in fase di irresistibile ascesa.

  117. by Tafanus

    Se chiede la wild card uina giocatrice di richiamo, la ottiene, e il discorso per la n° 93 si chiude.Ma intanto aspettiamo che si liberi un posto…..

  118. by cristian

    @ Giemme : Serena credo sia numero #1 per tutti. Diciamo che l’americana ha una storia a se , però quando mi fai discorsi di tabelloni fortunati ecc ecc. sai oltre alla Errani quante ce ne sono ad averli ? sai quante ce ne sono che non riescono a sfruttarli ? non vorrei che passasse Sara come l’unica fortunata del circuito WTA. Poi ti eri dimenticato di sottolineare le recenti figuracce di Sharapova e Azarenka con Serena,forse loro sono quelle che hanno toppato in primis con la Williams. la Sharapova #2 al mondo ci ha preso delle stese colossali, anche sull’amata erba la siberiana ha fatto 1 games. Almeno la Errani ne ha fatti 3 su una superficie a lei non congeniale, sono sicuro che sulla terra i game per Sara aumenterebbero. Purtroppo hai sbagliato te a fare il paragone con Serena, perché ora nessuna si può mettere a confronto con l’americana.

  119. by GIEMME

    @Cristian:
    i risultati LASCIANO diritto di replica, perchè io parlo di possibilita’ di miglioramento, tra una che è gia’ topten a 25 anni (suo limite gia’ superato), e l’ altra che è top 100 a 20 anni…

    per il resto, come detto, questione di punti di vista.
    non ci trovo nulla da eccepire sul tuo discorso.
    solo che si basa su analisi diverse dalle mie…

    una conferma?
    Serena io trovo che sia la numero 1 al mondo ( e tu sai quanto la detesto), anche se la classifica dice di no.
    forse per te sbaglio…
    ma io la vedo cosi’, perchè valuto anche chi è e come gioca.
    guardiamo solo la classifica anche in questo caso?

  120. by cristian

    @Giemme: sbaglio o alle Olimpiadi Serenona ha umiliano il duo Azarenka & Sharapova?

    Williams b. Azarenka 61 62
    Williams b. Sharapova 60 61

    Oppure parliamo di Madrid 2012:

    Williams b. Sharapova 61 63

    cavolo ci hanno perso cosi nettamente la prima e la seconda del ranking,perché non potrebbe perderci la Errani,che tra l’altro sul veloce a detta vostra non è questo granché ? poi secondo te è stato cosi facile eliminare la Kerber ? è quella che ha fatto più progressi dallo scorso anno a questa parte. Sara l’ha battuta 2 volte su 2, direi niente male no? quando Sara al Roland Garros fece fuori Sam, ricordati che l’australiana si trovava in una posizione del ranking decisamente più alta,quindi che abbia battuto solo la tedesca come giocatrice di ranking superiore non è la verità. Dici che è stata fortunata con i tabelloni

    1- devi saperne approfittare di tabelloni buoni, non tutte ci riescono, quante opportunità sono capitate alle italiane in questi anni ? chi è stata brava a sfruttarli ? mmm credo nessuna.
    2- sminuite la finale al RG, perché? non è sufficiente battere Ivanovic,Kuznetsova,Stosur e Kerber ? questo sarebbe un tabellone facile? Allora la Sharapova che l’anno scorso raggiunse la finale a Wimbledon battendo come testa di serie più alta la Peng (20) ? quello cos’era? il tabellone dei puffi ? però nessuno ha criticato Masha. I tabelloni buoni , capitano più o meno a tutte nell’arco delle carriere, poi sta a loro saperli sfruttare.

    Ricordiamo cosa fondamentale,che ogni match è a se, qualche anno fa la Errani strappò un set a Serenona,questa volta ci ha perso nettamente (come capita a tutte, non ci vedo nulla di scandaloso) . Non si può parlare cosi, bisogna vedere anche le caratteristiche di gioco, c’è la Pennetta che perdeva sempre da Safarova, come mai ? la ceca è più forte di Flavia? non credo, solo che come stile di gioco, Lucie infastidiva non poco la brindisina. Sara soffre invece la potenza delle sorellone,Francesca soffre la Zvonareva ( non ci ha mai vinto). Io penso semplicemente che una non arriva in top ten per caso, non ci è arrivata per caso Francy, non ci è arrivata per caso Flavia, perché alla Errani non dovrebbe essere riconosciuto il suo attuale valore? perché su ogni cosa che fa Sara,bisogna trovare il pelo nel capello? i risultati parlano chiaro, se il prossimo anno non li riconfermerà pazienza, quest’anno io mi sono divertito a seguirla e ha regalato tante gioie, solo applausi per lei.
    Ah dimenticavo, permettimi di dire che ora il paragone con Camila è azzardato, non si può proprio fare, ti ha fatto notare Tafanus le sconfitte della Giorgi e le vittorie,cosi come quelle di Sara. I risultati non lasciano diritto di replica.

  121. Madoka by Madoka

    La entry list per il Main draw è bella e chiusa dal un bel po’.

    Ad oggi, si può entrare in tabellone principale solo grazie ad una WC, non continuiamo a dir cose inesatte.

    La numero 20 ( per dirne una ), se vuole giocare in Korea, si può iscrivere alle qualificazioni e parte da là con la tds numero 1.

    Ma non tabellone principale. Per favore non scriviamo cose inesatte.

    Faccio il primo esempio che mi viene in mente.

    Vi ricordate la Wickmayer agli Australian Open nel 2010 ? Io sì.

    Si era dimenticata di iscriversi al tabellone principale e si è dovuta fare le qualificazioni.

  122. by GIEMME

    Tafanus:
    dimenticavo, per completezza d’ informazione…
    ti dico anche chi metterei in questo momento d’ avanti a Sara in classifica.
    ovviamente, secondo il mio metro di giudizio, che va oltre il numerino puro, ma che giudica anche il talento espresso in campo:
    senza andare a scavare tanto nella classifica, metterei:
    Na Li
    Samantha Stosur (ha pur sempre vinto uno slam e due premier)
    Roberta Vinci (ha una classe come poche)
    Kaia Kanepi (senza i guai fisici)
    Kim Clijsters (la considero ancora una mina vagante per le topten)
    Flavia (vedi Kaia)
    Venus Williams (stesso per Kim)

    e mi fermo qui, anche se potrei cercare meglio…
    magari mettendoci pure una certa “Andrea”.

    in suo favore, ci toglierei volentieri la Kerber.

    siamo a?

    7 + 7 – 1 = 13…

  123. by GIEMME

    scusa Tafanus…
    ho dimenticato di scrivere che stavo rispondendo al tuo post…

  124. by GIEMME

    il tuo discorso è ineccepibile, sotto l’ aspetto della classifica.
    ma come ho detto, io valuto una tennista, per quanto mi è possibile,
    anche da quello che vedo in campo.
    è chiaro che non ho la possibilita’ di seguire tutti gli incontri… magari!!!
    ma i pochi che riesco, mi permettono di avere un’ idea.
    poi, oltre questo, valuto anche chi si trova di fronte e non da meno, la “dea bendata”, che per Sara quest’anno è stata di sicuro benevola.
    vedi, se vogliamo escludere il fattore fortuna, allora di conseguenza escludiamo anche il contrario, la sfortuna…
    possiamo assumere allora che Flavia non è mai arrivata tra le prime 5 al mondo, solo perchè come qualcuno sostiene, ha perso le migliori occasioni della sua vita, per un fattore puramente mentale…
    o anche perchè i troppi infortuni patiti, l’ hanno costretta ogni volta a ripartire d’ accapo, quindi limitandone i risultati?
    possiamo parlare di sfortuna per Flavia…
    come possiamo parlare anche di fortuna in qualche caso per Sara?
    come detto, gia solo a NY…
    il lavoro sporco, quello di eliminare la VERA testa di serie sulla sua strada, glielo ha fatto la sua amica Roby, complice in parte anche lo stato di forma della Rad.
    diversamente ci potremmo chiedere:
    quante possibilita’ avrebbe avuto di fare semi???
    questa, se non la vogliamo chiamare “fortuna”, come la definiamo?

    in ultima analisi, sempre a mio avviso…
    la posizione in classifica, dovrebbe tenere conto anche di eventuali vittorie su chi è davanti…
    o possaimo pensare che si possa arrivare ad un’ ipotetica 10ma posizione, GIUSTAMENTE… senza mai aver battuto una topten??
    vedi, di chi è davanti a lei, ha battuto solo la Kerber, seppur con un risultato incerto. ed è l’ unica e le è davanti, ma per pochissimo.
    di tutte le altre, possiamo dire, sempre guardando i risultati, che ha perso con tutte, tranne che con Vika, perchè non ci ha giocato…
    non ti pare una cosa anomala?

    poi per carita’, ha fatto grandissime cose e io sono il primo a riconoscerlo, anche se non riesco ad apprezzare le sue caratteristiche di gioco…
    ma per me, la sua posizione reale in classifica, potrebbe essere tra la 10ma e la 13ma posizione.
    come sostiene T.O., di cui condivido il pensiero in questo caso specifico, Sara al momento è andata oltre il suo limite.

    se ho ragione o torto. lo dira’ il futuro.
    se ho torto, saro’ felice per lei.
    ma per ora le anomalie ci sono tutte.
    poi come detto, ogni opinione è del tutto legittima…

  125. by Tafanus

    Sulle incompatibilità fra Quebec/Taskent e Seoul (fuso orario ed altro):

    Romina Oprandi sta giocando a Quebec, ed è nel main draw di Seoul;

    Rybarikova e Cadantu stanno giocando a Tashkent, e sono nel main-draw di Seoul.

    Sulla “last acceptance”: Attualmente la Giorgi è fuori. Se qualcuna si ritira, potrebbe entrare lei. Ma non c’è solo la possibilità che qualcuno si ritiri. C’è anche la possibilità che qualcuna, ben piazzata, si iscriva ancora. Anche per iscriversi in ritardo, basta un certificato medico: di guarigione…

  126. by Tafanus

    Giemme, insomma Sara è sopravvalutata, fa peggio di tutte… Quanto “sopravvalutata”? Qual”è, secondo te, la sua giusta posizione? 20? 30?

    E se così è, come ha fatto a ritrovarsi settima con quasi 4500 punti? O li ha vinti, o glieli hanno regalati. Chi? Come fa ad avere il doppio di punti della 16ma, il triplo della 30ma, quattro volte la 50ma?

    Nel corso dell’anno Sara ha vinto 15 partite contro top 50 (incluse quattro vittorie contro top-ten: due volte Kerber, Stosur, Bartoli.

    Nel corso dell’anno Giorgi ha vinto 3 volte contro top 50: due volte con Petrova, una con Schiavone (lascerei perdere la Pennetta, visto che sappiamo tutti in che condizioni fisiche stava tentando di giocare…)

    E veniamo alle sconfitte contro le over 100: Sara UNA ( la Babos), Camila 12 (Pegula, Konta, Brengle due volte, Voegele, Oudin, Davis, El Tabakh, Vandeweghe, Leertcheewakaan, Falconi, Glatch.

    Il confronto mi sembra improponibile.

    P.S.: Ho letto un commento, su livetennis, secondo il quale la Giorgi sarebbe la più alta in classifica fra quelle nate dopo il 31 dicembre 1991. Niente di più sbagliato. Sono più giovani di lei, e meglio posizionate, la Arruabarena 91, la Robson 75, la Watson 72, la Jovanoovski 64, la Babos 63, la Stephens 38, la McHale 30.

    Ha preso qualche sonora battuta? Capita a molte. E’ capitato a Ivanovic di prendere 6/0 6/0 da Vinci, è capitato alla Hkavackova di prendere 6/0 6/0 dalla Williams, e contro Serena hanno perso peggio di Errani la Stosur 6/1 6/1, la Vinci 6/2 6/1, la Safarova 6/0 6/1.

    Non assumerei il livello delle sconfitte contro Serena come metro di paragone. Finchè le classifiche si fanno sommando punti ponderati a seconda del torneo, dovremmo attenerci a quello.

  127. by GIEMME

    @Cristian:
    io preferisco guardare di piu’ a quello che accade in campo,
    che non ai numerini di una classifica per farmi un’ opinione.
    se poi la tua non è la stessa, non pretendo che lo sia.

    detto questo, in realta’ Sam, ha fin’ ora dato il meglio di se, sicuramente non sul rosso,
    anche se lei apprezza di piu’ quel tipo di superficie.
    basta vedere i suoi maggiori successi, dove sono stati conseguiti…
    3 titoli: 2 su cemento (di cui uno slam). 1 su terra verde…

    riguardo ai meriti di Sara, ti faccio presente quanto segue:
    il tennis, non è come giocare a flipper, in cui ti misuri solo contro te stesso.
    nel tennis, va valutato anche chi trovi dall’ altra parte della rete.
    Sara è dal mio punto di vista sopravvalutata, oltre all’ aspetto squisitamente tecnico, anche perchè non si va ad allargare la visuale,
    andando ad analizzare i risultati delle avversarie.
    se è facile pensare alle vittorie, che è tutto fieno messo in cascina…
    o alle sconfitte di misura, contro tenniste di buona classe ( e li ci sta),
    piu’ difficile è riflettere sulle (poche) sconfitte, che di solito si liquidano in fretta,
    affermando che l’ avversaria era “ingiocabile”… INGIOCABILE???
    ingiocabile per chi: per tutte o solo per lei e per poche altre???

    prendiamo ad esempio le due di quest’anno, che sono state dichiarate INGIOCABILI da Sara,
    mettendole in archivio senza tanto rifletterci sopra…
    Venus e Serena.

    senza allargare tanto l’ orizzonte temporale, prendo a riferimento solo la stagione in corso.

    Venus ha giocato complessivamente 38 match.
    il peggior risultato di Sara, è stato un 6-3 6-0 a Cincinnati…
    se guardiamo su 38 partite, quante hanno fatto peggio di lei, si scopre ahimè, che NESSUNA, ha fatto contro Venus un risultato peggiore.
    in un solo caso, si è avuto il medesimo risultato.
    che se alziamo l’ asticella al risultato conseguito a Londra (4 game), quello precedente diventa l’ unico peggiore.
    quindi su 38 match, quello di Sara è stato il peggiore risultato in assoluto.
    completo il quadro, dicendo che sulle 38 partite, 9 sono state vinte anche da chi giocava contro Venus.

    Serena, alla faccia di chi dice che gioca poco, in tutta questa stagione ha disputato complessivamente 59 match.
    il peggior e unico risultato di Sara, è stato un 6-1 6-2 a NY…
    se guardiamo su 59 partite, quante hanno fatto peggio di lei, si scopre ahimè, solo 7, hanno fatto contro Serena un risultato peggiore.
    tra cui anche Sam, che io considero una delle top player piu’ discontinue di sempre…
    completo il quadro anche qui, dicendo che sulle 59 partite, 6 sono state vinte da chi giocava contro Serena.

    bene. io ci vedo una grossa anomalia, in questi dati senza andare a scomodare un certo risultato negativo, che è un record che sara detiene.
    basta per dire che è sopravvalutata?
    posso dire come gia’ affermato, che io per INGIOCABILE intendo una nr 1 al mondo o quasi, contro una nr 100 o 200?
    o le sorellone devono essere considerate ingiocabili per una nr. 7 Wta, che genericamente parlando non è detto debba essere Sara?

    spostiamo brevemente il discorso su Camila, per farci sopra lo stesso ragionamento…
    il match piu’ significativo di Cami, che si sarebbe potuto definire INGIOCABILE, è quello contro Agnese.
    cos’ ha fatto Agnese contro le altre?
    nel 2012 ha giocato 71 match. di questi 71 match, chi ha fatto peggio o come Camila è un numerino pari a circa 25. non male per Camila, se a differenza di sara, consideriamo di
    aver messo in campo, la nr 2 del mondo contro la nr 140 di allora.
    sempre per completare il quadro di Agnese, tra chi ha fatto peggio di Camila, indovinate chi troviamo???
    proprio Sara (6-1 6-0)…

    tutto questo, solo per avvalorare la tesi di T.O., cui credo fermamente anch’ io, che potenzialmente ha piu’ possibilita’ Camila che Sara, di migliorare la rispettiva posizione in classifica,
    riferendomi ad un NETTO MIGLIORAMENTO…

    la mia è un’ opinione e non pretendo che sia condivisa da altri.
    ma è comunque avvalorata da numerini, che potete facilmente andare a verificare…

    mi scuso se sono stato troppo lungo.
    per una volta me lo posso concedere.

  128. by cristian

    ma poi è inutile farsi pippe mentali, ha deciso di andare a Seul, auguriamoci che faccia bene lì.

  129. Madoka by Madoka

    Si è fatta fare un certificato medico perchè sennò doveva pagare una multa e si beccava un bello 0 in classifica.

  130. by GIEMME

    in riferimento alla presunta malattia di Camila,
    penso di poter dire che si tratta di un pretesto.
    non per sminuirla,ma perchè mi pare di ricordare che tempo fa, qualcuno, in riferimento al regolamento avesse scritto che si puo’ rinunciare ad un torneo, senza essere sanzionati, solo in caso di malattia, problemi fisici o motivi molto seri e documentabili.
    e su questo mi trova daccordo.
    la strategia di darsi per malata, è ampiamente utilizzata da molte ragazze che all’ occorrenza ritengono opportuno rinunciare ad un torneo ( o continuarlo) per varie motivazioni (vedi ad esempio Serena a Roma).
    il mio pero’ è solo un ricordo.
    se qualcuno ha voglia di fare una ricerca in tal senso, le sarei grato…

  131. Madoka by Madoka

    Se ci pensate solo 2 secondi, la Giorgi ha saltato il Canada, perchè la settimana prossima deve giocare in Korea.

    Attualmente la Giorgi è la prima fuori dal MD in Korea, quindi, sempre attualmente, dovrebbe fare le qualificazioni, che normalmente iniziano il venerdì/sabato.

    Lasciando stare il fatto che sicuramente entrerà nel tabellone principale perchè ci sarà almeno un ritiro, ma attualmente è fuori.

    Non ha molto senso andare a giocare in Canada, essere sorteggiati con la Martic, che negli ultimi 3 mesi, ha giocato solo una partita, quindi beccare una giocatrice non in forma, magari passare un turno, giocare il secondo turno mercoledì/giovedì, magari uscire, tornare a Miami, prendere tutte le sue cose ( in Asia ci deve stare circa 3 settimane ), partire per la Korea e subito giocare con un grosso fuso, senza essersi un secondo abituata al clima diverso, c’è una grossa umidità in Asia, a condizioni del campo diverse e così via.

    Hanno preso sostanzialmente una decisione abbastanza lineare, visto che per un motivo o per un altro, avrebbero dovuto rinunciare ad uno dei due, hanno scelto di dare la preferenza al torneo asiatico, visto che dopo dovrà giocarne altri due, in zona, ma molto più importanti dove magari lo sponsor con cui ha firmato : la “Octagon” ha chiesto delle garanzie e qualche risultato.

    Purtroppo si critica per partito preso questa ragazza, sempre con voglia di darle addosso, anche quando in questi casi la spiegazione è intuibile.

  132. gimusi by gimusi

    @Tafanus…bella storia davvero…se pensiamo che tante tenniste si svenano per arrivare…questa scala 90 posizioni fino alla 159 come niente fosse e poi rinuncia ai 100k$ intascabili e torna a studiare, dedicandosi ai tornei universitari (che devono avere un gran livello evidentemente)…a me pare una cacchiata il fatto di dover restituire i soldi…cmq contenti loro!!!

    certo Tafanus…credo che la Knapp abbia fatto più che bene…

    tornando alla Cami, anche prescindendo da altri fattori a noi ignoti (vd. ad es. “imposizioni” di sponsor, la famigerata illness)…mi pare che anche la sua scelta comunque non sia poi così sbagliata…per i seguenti motivi:

    1) Seoul si gioca subito dopo Quebec e le 13 ore di fuso orario potrebbero aver orientato la bimba a scegliere di giocare uno solo dei due tornei…(a questo proposito sono curioso di vedere quante giocatrici impegnate per qualche turno a Quebec andranno a Seoul)

    2) E’ vero che Quebec dà gli stessi punti di Seoul (almeno 280 al vincente mi pare, trattandosi di WTA int.)…ma il prize money di quest’ultimo è superiore (500k$ complessivi contro 220k$)…in sostanza Seoul è più importante di Quebec ed in vista della già programmata tournée asiatica mi pare del tutto ragionevole preferirlo alla tappa canadese…

    …certo si dirà poteva giocarli entrambi..e non nascondo che anche a me sarebbe piaciuto…ma evidentemente o ha pesato l’aspetto del fuso orario o la illness o hanno pesato richieste degli sponsor…davvero non posso credere che Cami (o chi per lei) abbia deciso di non giocare Quebec per pigrizia o per tendenze rank-masochistiche…

    …ovviamente il tutto andrà supportato dai buoni risultati in terra asiatica che tutti ci auguriamo…

  133. by Tafanus

    Bella storia, Gimusi. Così come è una bella storia quella di Karin Knapp, che non disdegna torneini da 200.000 $, e non si stanca a spingersi fino a Tashkent. Dove stamattina ha fatto fuori la Niculescu (testa di serie n° 1), ha incassato qualche punticino, e adesso le si apre il corridoio della Niculescu, sgombro da giocatrici importanti fino ad una eventuale finale.

  134. gimusi by gimusi

    un interessante articolo con qualche notizia su una delle belle sorprese dello US Open femminile…la sudentessa Mallory Burdette…che rinuncia al prize money per tornare a studiare e laurearsi in psicologia…belle storie di sport e di vita…


    ha in programma di tornare all’università, a Stanford, per prendere la laurea in psicologia. Tornerà allo status di dilettante, e dunque rinuncerà a quasi 100 mila dollari: i 28.700 di prize money vinti fino agli Us Open e i 65.000 garantiti a chi raggiunge il terzo turno.
    “Ormai sono abituata a dare indietro i soldi” ha spiegato, “penso che ritornino ai tornei: gli organizzatori probabilmente mi amano per questo”

    http://www.ubitennis.com/sport/tennis/2012/08/29/764678-azarenka_aperitivo_belga.shtml

  135. by Tafanus

    A te il caso e il destino hanno dato un istinto che pone i tuoi limiti più in alto di quelli di Sara. Hai tutto il tempo per raggiungerli….”

    Mi ricorda qualcosa…

    “…le magnifiche sorti e progressive…”

    Sara è stata dunque dai 21 anni in poi costantemente fra le top 50? Dai grafici da me elaborati sembrerebbe di si… Anche Pennetta è stata fra le prime 50 dai 23 anni fino a toccare la 10ma posizione a 28 anni. Quando ha giocato, fra singolare e doppio, più di 150 partite in un anno (oltre tre a settimana, considerando l’anno di 11 mesi. La Vinci c’è entrata a 23 anni, ne è uscita a 24, è rientrata a 28, e a 29 è al suo best ranking di n° 15.

    Ora e Roberta sono n° uno al mondo di doppio (specialità che che Camila non frequenta). Flavia lo è stata (oggi è 14°)

    La Vinci ha un record mondiale: imbattuta in doppio, in fed-cup, in 15 partecipazioni. La Errani ha un record italiano (quattro tornei WTA vinti in un anno, e, sempre in un anno, (non ancora finito), quarti in Australia, finali a Parigi, semifinali a New York, due slam di doppio vinti, altri 5 torneini come Roma, Madrid e altri, e la ormai certa partecipazione al master in singolo, e in doppio come testa di serie n° uno. Eh si… dobbiamo proprio ammetterlo,,, Sara gioca proprio mailino, in complesso.,..

    La Schiavone è entrata nelle prime 50 a 21 anni, e non ne è mai uscita, neanche adesso che di anni ne ha 32.

    Una costante, fra le quattro vecchie “sorelle d’Italia? Nessuna di loro, a 21 anni, ha giocato 5 partite nelle sette settimane post Wimbledon. Per la precisione, Pennetta (che nei suo anno non stava molto bene) ha giocato 9 incontri; Francesca ne ha giocati 16; Robertina ne ha giocati 20, e Sara 27.

    Si, c’era un approccio diverso. forse.

  136. by t.o.

    @cristian

    ciao cristian, ci tengo a riproporti quello che ho scritto di Sara proprio nella “lettera aperta” che ho dedicato a Camila e che puoi trovare come secondo commento a questa discussione (un centinaio di commenti più in su). Un conto sono le valutazioni tecniche un conto sono quelle sportive

    “…..E se l’armonia tra braccio e testa verrà tra uno due o tre tornei non ti proccupare…verrà. Sara che ha un gioco molto diverso dal tuo è stata 5 anni tra il 42 e il 47….ne più su ne più giù. Nessuno le ha rotto le palle. Quando è stato tempo è partita verso la storia del tennis italiano. Con il suo gioco Sara e con i suoi colpi è già al limite delle sue potenzialità. E come tutti quelli che raggiungono il proprio limite ha onorato lo sport e tutti quelli come me che gioiscono ad ogni suo risultato. Non mi sentirò mai tradito da Sara perchè so che da sempre tutto al limite delle sue possibilità.
    A te il caso e il destino hanno dato un istinto che pone i tuoi limiti più in alto di quelli di Sara. Hai tutto il tempo per raggiungerli….”

    Se era vero il “buonanotte con cui chiudevi il tuo commento…….Buongiorno a te e a tutti gli altri

  137. by cristian

    @Giemme: la Stosur si esprime meglio sul rosso. Se non erro la stessa australiana lo dichiarò in un’intervista. Sara a mio avviso è fortissima,raramente perde da quelle inferiori a lei nel ranking, non è cosa da tutti, quest’anno ha battuto la Stosur e la Kerber, mi fa ridere chi dice ” la tedesca non ha giocato benissimo contro la Errani” , sta di fatto che 1-Sara l’ha battuta 2 /2 , 2- nessuno ha pensato che la Kerber non abbia giocato al meglio per via di Sara? cosi ha ammesso la tedesca al termine del match ” mi ritrovo male a giocare con queste giocatrici, quelle che variano mi mandano in tilt” , l’ha detto la Kerber stessa, quindi ci possiamo fidare. Mentalmente io ADORO Sarita, è una vera campionessa, purtroppo i mezzi fisici non sono quelli di Vika o di Masha, nonostante tutto è al numero 7, con tanta voglia di imparara,di migliorare e tanta umiltà è arrivata lì. se lo merita tutto. se il prossimo anno non riconfermerà i risultati ottenuti,pazienza,quest’anno ci ha fatto sognare. ovviamente parlo per me, so che a molti non piace (so anche il reale motivo—> “fighetto” a Federer). Io dico solo GRAZIE per quello che ha fatto, non deve ringraziare nessuno per la top 10 raggiunta, e per i grandi risultati negli Slam. Ahh mi son dimenticato di dire che, i tipi che la spacciano per fortunata nei tabelloni, sono quelli più assurdi 1-perché è una cazzata 2- che colpa ne ha lei se le migliori si fanno eliminare prima ?? non è un problema di Sara, lei c’è quasi sempre, le altre stentano . Tifiamo la ragazza e basta,senza pensare a fasciarsi la testa già per il prossimo anno, e cerchiamo di incoraggiare le altre a fare quel che ha fatto Sarita. Notte a tutti 🙂

  138. by Tafanus

    Giemme, c’è un meccanismo perverso e costante, nella classifica, che crea alti e bassi: se fai un anno splendido, l’anno dopo sei costretto a ripeterlo, pena la perdita di punti che escono, e di punti inferiori che entrano. Ma l’anno dopo vale l’opposto: escono tornei dove hai preso pochi punti, ed è abbastanza facile fare meglio. Non è una regola matematica, ma spesso succede. Intanto brava Sara ar arrivare al 7 in singolo, al 1° in doppio. Questi risultati non li cancellerà nessuno dagli albi d’oro.

  139. by GIEMME

    t.o.

    per ragioni di tempo, leggo solo ora il tuo commento.

    condivido pienamente il confronto fra Camila e Sara.
    è un po’ quello che sostengo, seppur a parole molto piu’ semplici.
    mi permetto di aggiungere dei dettagli sulla tenuta di Sara in classifica:
    a partire da questo momento, per lei tutto si complica.
    i motivi della sua scalata, li hai ampiamente esplicati.
    scelte intelligenti, ma io aggiungerei anche una buona botta di fortuna, che per carita’, ad avercene nella vita, non è di sicuro una colpa…
    ma tornando alla sua tenuta in classifica…
    per continuare la scalata, deve prima o poi migliorare il suo tasso tecnico, che personalmente non considero da vera topten ( e lei stessa lo ha anche ammesso a suo tempo).
    solo questo miglioramento, le potra’ permettere nel tempo di poter competere con le piu’ forti del mondo.
    e quando parlo di piu’ forti, è facile capire a chi mi riferisco.
    se cio’ non si avvera’, Sara puo’ solo indietreggiare, causa passi falsi che sono sempre in agguato.
    la sua programmazione, fin’ ora rivelatasi vincente, da qui in poi, deve per forza essere stravolta.
    gli international che lei ha scelto come SUOI cavalli di battaglia,
    in futuro le saranno quasi sempre preclusi, causa appunto la sua classifica. e se guardiamo agli appuntamenti importanti, agli slam,
    escludendo W, avra’ un bel carico di cambiali da difendere…
    una nr. 7 in classifica, agli ottavi trova una tra la 9a e la 16ma. in quella fascia, le insidie per una come lei, non mancano mai di sicuro…
    andando avanti ai quarti, ci si trova contro una tra la 1a e la 4a!!
    se guardiamo ora allo slam appena concluso, viene da dire che:
    primi 3 turni agevoli, forse anche troppo.
    poi bella lotta con la Kerber…
    ma il lavoro sporco, quello di eliminare la vera testa di serie sulla sua strada, glie lo ha fatto la sua amica Roby, complice in parte anche lo stato di forma della Rad.
    diversamente ci potremmo chiedere:
    quante possibilita’ avrebbe avuto di fare semi???
    AO, stesso discorso arriva ai quarti, con il lavoro sporco fatto da altre…
    fortuna si, che non è mai una colpa… ma sempre fortuna è…
    e si sa che la fortuna viene e va…
    discorso diverso per il RG.
    quella è la sua superficie preferita.
    quindi posizione finale per lei diciamo piu’ meritata.
    ma anche li, ha trovato tra le migliori, una Stosur e una Kerber, che se non mi sbaglio, non è che esprimano il massimo sul rosso…

    auguri Sara. a partire dal Master, che quasi sicuramente sara’ tuo…

  140. by Tafanus

    Purtroppo modificato lo scoreboard di WTA: è la Beck che ha vinto ii/9 il tiebreak, e quinsi il match… 🙁 Peccato, perchè la Romina mi è simpatica

  141. by Tafanus

    Tashkent: Romina Oprandi perde 6/1 il primo set contro la Beckm e vince il secondo 11/9 al tie-break. Inizia il terzo set.

  142. by Tafanus

    Dago. esatto, avevo sottomano i tre ultimi draws, e ho riportato per errore quello del 2010. La situazione corretta è:

    2010: S. Williams, Oprandi, Dentoni, Camerin

    2011: Brianti, Dentoni, Oprandi

    2012: Knapp, Brianti, V. Williams

    Andando indietro negli anni, si scopre che almeno negli ultimi 5 anni (non sono andato più indietro) l’Italia non concede una wild-card alla Cina. Allora, dato che in questo settore è ben radicato il mercato dei tappeti, perchè mai la Cina dovrebbe dare un WC alla Giorgi?

    Inoltre, non so cosa il padre della Giorgi abbia detto esattamente, ma quello che è certo è che non può che trattarsi o di qualificazioni, o di wild-cards, perchè la Giorgi non ha né a Pechino, né a Tpkio, i numeri per la direct acceptance.

  143. by Tommaso

    Alt! Non partiamo per la tangente alimentando voci false. Sergio ha detto “poi faremo Tokio, Pechino – dove dovremmo avere una wild card – …ecc ecc”. Una wild card. Singolare.

    La wild card “DOVREBBE” essere quella di Pechino. Chi ha mai parlato di Tokio? Se avesse voluto dire che le wild card erano per Tokio e Pechino avrebbe detto “poi faremo Tokio e Pechino, dove dovremmo avere delle wild card”. Non ha neanche detto che è sicuro, ma che dovrebbero.

    Sulla wild card di Roma, chi ha incontrato Sergio a Parigi – come Alessandro Nizegorodcew – sa benissimo che era stata offerta ai Giorgi a condizioni vergognose. Per chi se lo fosse perso, copio/incollo la domanda e la risposta.

    Per quanto riguarda il Foro Italico, so che vi è stato proposto un contratto dalla FIT che però hai rifiutato..

    “Il contratto che ci è stato proposto era vincolante per 10 anni, che io ho ritenuto a senso unico e ho deciso di non accettare. Non ho niente contro la FIT, semplicemente non ho creduto opportuno firmare. Per quanto concerne invece il mancato invito tramite Wild Card al Foro Italico, credo che la Federazione Italiana si sia comportato nella maniera più giusta, seguendo un criterio meritocratico. In molti mi dicevano: “Dovrebbero darla a voi perché Camila è giovane, ecc, ecc…” ma io penso che Karin Knapp e Alberta Brianti la meritassero poiché avanti a mia figlia in classifica. La Brianti ha 32 anni ma se è lì, a ridosso o dentro alle prime 100, vuol dire che la wc doveva andare giustamente a lei. L’anno scorso avevo detto a Cami: “Giocherai Roma se lo meriterai”.. e per questa volta non è successo…”

  144. by Dago

    Per la precisione,quest’anno vi sono state tre WCs a Roma concesse a Knapp,Venus e Brianti.Non si è capito bene il motivo per il quale ne abbiano sfruttate solo tre e non quattro come avviene solitamente.

    Sinceramente non capisco su che base il padre dica che Cami dovrebbe avere due WCs in tornei asiatici:mentre negli USA lo si è potuto comprendere dato che vive lì e dunque ha dei “rapporti” diretti con gli organizzatori, in Asia non vedo alcuna possibilità di tutto ciò.

  145. by cristian

    @Giemme: purtroppo lo sai come funziona lì, ogni notizia non va bene, hanno anche criticato Flavia solo perché ha scritto che è molto dispiaciuta dalla separazione con Urpi, passando momenti in cui i due piangono al telefono, c’è gente che il tutto l’ha etichettato come un esagerazione da parte della Pennetta, come se i due dopo anni insieme,non possano aver instaurato un profondo rapporto di amicizia , mah !

  146. by Tafanus

    Sulle wild-cards, d’altronde, non devono neanche restituirci nulla! A Roma quest’anno 4 wild cards: Serenona, e poi Oprandi (allora italiana), Dentoni e Camerin

  147. by zerostress

    prima faceva solo tornei casalinghi, anche a causa classifica, in florida o poco più, poi ultimamente gli slam e va bene, ora c’è il quebec che non sarebbe nemmeno tanto distante..ma no, domani campagna asiatica, ma la programmazione dei tornei come la fanno? chiudendo gli occhi e appoggiando il ditino sul mappamondo, ‘ndocojocojo, esempio karin knapp ieri si è fatta mestre 50k, vincendo (80 punti,buttali via)domani taskent(sfortunato il sorteggio…per l’altra, spero)e poi sicuramente si scoppierà le quali in asia…

  148. by GIEMME

    @tafanus:
    non sono la persona migliore, che ti possa fornire una risposta attendibile, perchè ultimamente il tempo che posso dedicare a fare ricerche sul web, è davvero limitato…
    comunque, vado a verificare cos’ aveva effettivamente detto papa’ Giorgi:
    dopo Seul dice testualmente:
    “Poi farà Tokio, Pechino – dove dovremmo avere una wild card”.
    dicendo DOVREMMO, per me, non significa necessariamente AVREMO.
    mi sono fatto un giretto rapido per verificare le player list dei due tornei.
    Camila non vi è ancora inserita.
    ovviamente perchè il suo ranking è troppo elevato per permetterle l’ accesso diretto come tu puntualizzavi.
    cio’ mi puo’ solo portare ad una conclusione:
    in assenza di WC, che se a me non sfugge qualcosa, non è ancora certa…
    dovra’ farsi le qualifiche per entrambe i tornei…
    a questo punto, era forse meglio un buon 220K per farsi un po’ le ossa…
    ma di questo, non mi prendo la presunzione di voler sindacare le loro scelte…

  149. by Tafanus

    P.S.: Magari a Tokio? Vediamo il tabellone dell’anno scorso:

    http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/Archive/Draws/2010/1056.pdf

    Peggio che andar di notte: Last direct acceptance per la Govortsova, allora n° 51. Poi TRE wild-cards in totale:

    Kimiko Date Krumm (Giapponese)
    Nara Kurumi (Giapponese)
    Morita Ayumi (Giapponese)

    No comment!

  150. by Tafanus

    zerostress Acusa per il LEI; è che ormai sono talmente abituato a sentirmi insultare col LEI, che è diventato quasi un automatismo… Certo che è sbagliata, quella scelta! Se vuole seguire la sua road-map (n° 70 entro l’anno), non dovrebbe essere tanto schizzinosa. Questioni di salute? No, spero che stia bene, visto che partità per l’Asia dopodomani… Quanto ai festeggiamenti a base di birra e patatine, ti prego! Rivendico l’onore di condividere le spese! In fondo, sono, come tutti sanno, i miei alimenti preferiti… 🙂

    GIEMME Purtroppo uno dei maggiori topics del canaio che si è sviluppato sul sito che citi riguarda la “quasi certissima” wild-card a Camila per Pechino. Vogliamo paelarne? Vediamo…

    Sulle wild-cards che sarebbero regalate a destra e a manca dai pechinesi, vorrei far osservare una cosa, che mi lascia molto perplesso sulla possibilità che possano dare una wild-card alla Giorgi. Osservate iltabellone dell’anno scorso:

    http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/Archive/Draws/2011/1020.pdf

    E’ un tabellone importante, di un torneo importante (da 1000 punti). La “last acceptance” è andata all’allora n° 57 al mondo, Kimiko-Date; poi ci sono state 5 wild-cards in totale. Una è andata a Gisela Dulko, allora n° 65, e sapete perchè? Perchè altrimenti nel tabellone del doppio non avrebbero avuto una delle coppie allora più di richiamo: Dulko-Pennetta, teste di serie n° 3.

    E le altre 4 wild-cards? TUTTE e SOLO a giocatrici cinesi: i nomi sembrano una barzelletta, ma è TUTTO vero: ZHENG, Saisai, ZHANG Shuai, ZHENG Jie, HU Yue-Yue.

    Nessun’altra wild-card fuori dalla Cina, o fuori dagli interessi di spettacolo del torneo.

    Ma allora forse nel 2010… Vediamo… ancora peggio. Ancora 5 wild-cards, TUTTE e SOLO a giocatrici cinesi: PENG Shuai, SUN Shengnan, HAN Xinvun, ZHOU Yi-Miao, ZHANG Shuai.

    E allora mi chiedo: perchè mai dovrebbero dare una wild-card a una giocatrice italiana classificata n° 93?

  151. gimusi by gimusi

    premettendo che anch’io avrei desiderato vedere Cami giocare a Quebec o da qualsiasi altra parte…mi permetto di osservare che a mio avviso in questi casi forse facciamo l’errore di dare giudizi sulle sue scelte senza avere tutte le informazioni a riguardo…sulla scelta di saltare Quebec ad esempio potrebbero aver influito oltre ai banali fattori di opportunità legati alla distanza/fuso orario (visto che Seoul si gioca giusto la settimana successiva ed è 13h avanti)…anche altri fattori a noi ignoti quali ad esempio “gentili richieste” di importanti sponsor…comunque anche saltare Quebec va benissimo a patto che faccia bene in Asia…come sempre saranno solo i risultati a dare un giudizio finale sulle scelte…le premesse fino ad ora sono pessime…ma il cuore mi porta a pensare che Cami farà bene!!!

  152. by zerostress

    caro tafanus grazie per il Lei
    comunque devo dire che sono quasi sempre d’accordo con le Sue osservazioni
    nel mio piccolo posso solo dire che se non è per problemi fisici, la scelta di non fare quebec, per me, è sbagliata
    quando saremo qua a parlare del settimo posto ranking di camila, pagherò da bere a turri( birra e patatine, naturalmente)

  153. by GIEMME

    p.s.
    c’è anche Madoka che scrive una cosa corretta.
    mi era sfuggito…

  154. by GIEMME

    vi invito a leggere le stupidaggini che si stanno dicendo di Camila su:

    http://www.livetennis.it/post/118491/la-programmazione-di-camila-giorni-nelle-prossime-settimane-lazzurra-dovrebbe-ricevere-delle-wild-card-a-tokyo-e-pechino/

    una vera parata di commenti demenziali!!!
    l’ unico che si salva è in nostro Cristian (Chris)…
    mo glie ne vado a dire 4 pure io…

  155. by GIEMME

    @Stefano:
    tu non vedi la miccia… io la vedo.
    tu vedi il pelo nell’ uovo… io non lo vedo.
    di questa ultima polemica, è evidente che abbiamo opinioni diverse.
    sei una persona intelligente e saprai accettare questo diverso nostro punto di vista,
    senza prolungare ulteriomente una polemica che neanche mi trova coinvolto
    e che mi vede essere entrato, al solo scopo di cercare di chiuderla per sempre.

    apprezzo davvero molto la tua analisi sulla finale di stanotte.
    tra l’ altro sei anche l’ unico mi pare, che ne abbia fornito un commento.
    trattandosi di una F slam, mi sarei aspettato maggiore interessamento.
    evidentemente l’ orario per noi in Italia, deve aver influito notevolmente…
    mi spiace davvero tanto per Vika.
    è arrivata ad un passo dal vincere e non è stata capace di contenere il ritorno prepotente di Serena.
    ha comunque dimostrato a qualche tardone che scrive altrove,
    che Serena non gioca come un uomo.
    lei gli ha tenuto testa e di riflesso,
    se Maria ha tenuto testa a Vika, se la Kerber è stata capace di batterla, cosi’ come la Stosur…
    per non parlare della Coco, nota conoscenza di Camila, che è almeno riuscita a darle del filo da torcere….
    forse forse… Serena qualche rivale ce l’ ha.
    senza che debba andare necessariamente a misurarsi contro gli uomini.
    vedasi dichiarazione di…

  156. by Tafanus

    Zerostress Mi auguro che lei abbia anche avuto modo di capire chi ha parlato per primo di divani, birre e patatine. Io cerco disperatamente di parlare di tennis, classifiche, statistiche e numeri. Tutta roba che non incontra molto, salvo rare e piacevoli eccezioni.

  157. by Tafanus

    Il sig. t.o. scrive: “…Se vogliamo fare un ragionamento cinico con i punti di Wimbledon e quel secondo turno raggiunto grazie alla vittoria con la Schiavone potrebbe andarsene al mare per 10 mesi e ritrovarsi alla vigilia di Wimbledon 2013 con gli stessi punti che aveva prima di Wimbledon 2012…

    Ineccepibile, sig. to. Anzi no. Perchè se Camila andasse al mare fino a Wimbledon 2013, in questo scorcio di 2012 lascerebbe nel cestino della differenziata 81 punti, passerebbe dagli attuali 732 a circa 650 punti, che oggi valgono circa la 110° posizione.

    Ma lei ha parlato di 10 mesi, quindi fino alla vigilia di Wimbledon 2013. Corretto?

    Ebbene, posso informarla, con la dovuta cautela, che se andasse al mare fino alla vigilia di Wimbledon lascerebbe sul terreno, dal 1° gennaio 2013 alla vigilia di Wimbledon, altri 245 Punti? E che arriverebbe alla vigilia di Wimbledon con 406 punti, che valgono oggi circa la 155ma posizione?

    Dunque, la Cami dovrebbe fare le qualificazioni (le quali ultimamente non le hanno detto molto bene). Che le passi o non le passi, perderebbe in un attimo i 280 punti del quarto turno di quest’anno, ancor prima di fare il riscaldamento per la prima partita. E’ d’accordo? Quindi scenderebbe temporaneamente a 126 punti. Che oggi valgono circa la 350 posizione, che è quella della Cami non 21enne ma 18enne.

    Da quel punto, per andare non chissà dove, ma per risalire al 93mo posto di oggi, le servirebbero oltre 600 punti. Ciò non le basterebbe neanche arrivare ai quarti di finale, che valgono 500 punti. Le servirebbe una semifinale. Ma sono sicuro che per la Cami non sarebbe un problema arrivare alle semifinali… O magari si?

  158. by zerostress

    quando parlavate di quelli seduti sul divano…birra …patatine, mi avete per caso fatto delle foto di nascosto?
    era un po’ che mancavo dal blog ed ho notato che a parte qualche piccolissimo commento su camila per il resto è diventato un ring per tre o quattro di voi…ritorno sul mio divano

  159. gimusi by gimusi

    proprio a NY Timea Bacsinszky (attualmente n.262) ne ha goduto al 1T…perdendo con la Burdette…quindi il ranking protetto ci dovrebbe essere (ovviamente come opzione a scelta della tennista)…non so però se valga solo per infortuni molto lunghi…

  160. by Tafanus

    Gimusi: confesso di non sapere se sia ancora in nvigore la possibilità di chiedere la protezione della classifica. Credo di no, visto che altrimenti giù questa settimana non avrebbe dovuto perdere sei posti. E visto che non è stata attivata per la Kleybanova, che è stata ferma mesi per una faccenda molto più seria (un tumore).

    Comunque i guai per Flavia continuano, visto che ha appena perso il suo coach storico (Gabriel Urpi) che ha firmato un contratto con la federazione francese, per allenare la squadra di fed-cup.

    Mi auguro che scelga (e possa farlo) di andarsene a Valencia, e condividere con Sara il bravissimo Lozano

  161. gimusi by gimusi

    @tafanus…capisco ma facendola in termini assoluti ci sarebbero davanti tante giocatrici delle retrovie (ed in essetti due o tre posizioni guadagnate da top ten hanno un peso ben maggiore)…per questo mi sembrava significativo evidenziare il salto relativo in classifica…poi come ogni classificazione ovviamente ha dei limiti…

    …per la Pennetta non si attiva il ranking protetto causa infortunio?..spero sia sufficiente a limitare i danni al sua rientro…

  162. by Tafanus

    Gomusi: Errata Corrige: la Cadantu gioca a Tashkent, contro una qualificata, quindi potrebbe in teoria passare di nuovo davanti alla Giorgi.

  163. by Tafanus

    Gimusi, mi complimento (senza ironia) per la fatica fatta. Lavoro molto utile, anche se avrei preferito (parere personale) differenze in termini assoluti e non percentuali. Con le percentuali, sembra più bello passare dal 3 al 2 (si guadagna il 33%) che non, ad esempio, passare dal 10 al 7 (si sale del 30%).

    Comunque vedo con piacere che è sempre più saldamente insediato nel campo degli snocciolatori. In fondo, per alcuni di noi, poco amanti di aggettivi e superlativi, i numeri restando il fondamento, per quanto imperfetto, delle valutazioni.

    E a proposito di numeri: questa settimana Camila è retrocessa in 93* posizione, ma è già risalita virtualmente alla 92° posizione, perchè una di quelle che la precedevano di poco (la Cadantu) “lascia” 70 punti, e non può guadagnarne perchè questa settimana non gioca (né a Quebec, né a Tashkent.

    In compenso, c’è un certo numero di giocatrici che sono solo di poche posizioni dietro a Camila, che giocano in uno dei due tornei, e che potrebbero fare qualche brutto scherzo. Una di queste era la Cepelova, che per fortuna è già uscita al primo turno a Tashkent.

    Altri fatti di rilievo: La schiavone al 35° posto virtuale. La Pennetta passa al 24° posto, ma purtroppo perderà molti punti (450) e molte posizioni, col torneo di Pechino.

  164. gimusi by gimusi

    e delle peggiori retrocessioni…

    n. – Name – Curr – Prev : Diff_Rank : Diff_%
    1 – Petkovic, Andrea – 65 – 37 : -28 : -76%
    2 – Radwanska, Agnieszka – 3 – 2 : -1 : -50%
    3 – Lisicki, Sabine – 33 – 23 : -10 : -43%
    4 – Niculescu, Monica – 47 – 33 : -14 : -42%
    5 – Schiavone, Francesca – 37 – 26 : -11 : -42%
    6 – Peng, Shuai – 48 – 34 : -14 : -41%
    7 – Dulko, Gisela – 311 – 229 : -82 : -36%
    8 – Falconi, Irina – 147 – 109 : -38 : -35%
    9 – Dulgheru, Alexandra – 221 – 164 : -57 : -35%
    10 – Pennetta, Flavia – 24 – 18 : -6 : -33%
    11 – Dokic, Jelena – 266 – 200 : -66 : -33%
    12 – Mijacika, Ani – 493 – 372 : -121 : -33%
    13 – Amanmuradova, Akgul – 155 – 119 : -36 : -30%
    14 – Pavlyuchenkova, Anastasia – 26 – 20 : -6 : -30%
    15 – Stosur, Samantha – 9 – 7 : -2 : -29%
    16 – Buzarnescu, Mihaela – 210 – 165 : -45 : -27%
    17 – Krajicek, Michaella – 105 – 83 : -22 : -27%
    18 – Diatchenko, Vitalia – 393 – 312 : -81 : -26%
    19 – Chakhnashvili, Margalita – 307 – 244 : -63 : -26%
    20 – McHale, Christina – 30 – 24 : -6 : -25%
    21 – Cadantu, Alexandra – 85 – 68 : -17 : -25%
    22 – Bondarenko, Kateryna – 137 – 110 : -27 : -25%
    23 – Pous-Tio, Laura – 151 – 123 : -28 : -23%
    24 – Baltacha, Elena – 142 – 116 : -26 : -22%
    25 – Wozniacki, Caroline – 11 – 9 : -2 : -22%
    26 – Jani, Reka-Luca – 228 – 188 : -40 : -21%
    27 – Lucic, Mirjana – 113 – 94 : -19 : -20%
    28 – Hercog, Polona – 78 – 65 : -13 : -20%
    29 – Rus, Arantxa – 73 – 61 : -12 : -20%
    30 – Peer, Shahar – 74 – 62 : -12 : -19%

  165. gimusi by gimusi

    PS…la legenda dei dati è la seguente

    n. – Name Curr – Prev – Diff_Rank – Diff_%

  166. gimusi by gimusi

    propongo una classifica dei migliori avanzamenti in classifica WTA (fra le attuali prime 200) valutato come percentuale di avanzamento rispetto alla posizione precedente…

    1 – Burdette, Mallory 159 – 252 – 93 – 37%
    2 – Sharapova, Maria 2 – 3 – 1 – 33%
    3 – Lepchenko, Varvara 22 – 32 – 10 – 31%
    4 – Makarova, Ekaterina 29 – 42 – 13 – 31%
    5 – Puchkova, Olga 99 – 143 – 44 – 31%
    6 – Errani, Sara 7 – 10 – 3 – 30%
    7 – Hlavackova, Andrea 58 – 82 – 24 – 29%
    8 – Tatishvili, Anna 52 – 73 – 21 – 29%
    9 – Konta, Johanna 148 – 203 – 55 – 27%
    10 – Shvedova, Yaroslava 34 – 45 – 11 – 24%
    11 – Flipkens, Kirsten 102 – 133 – 31 – 23%
    12 – Vinci, Roberta 15 – 19 – 4 – 21%
    13 – Arruabarrena-Vecino, Lara 91 – 115 – 24 – 21%
    14 – Rodionova, Anastasia 130 – 163 – 33 – 20%
    15 – Clijsters, Kim 20 – 25 – 5 – 20%
    16 – Rybarikova, Magdalena 54 – 66 – 12 – 18%
    17 – Pironkova, Tsvetana 45 – 55 – 10 – 18%
    18 – Petrova, Nadia 18 – 22 – 4 – 18%
    19 – Mladenovic, Kristina 123 – 150 – 27 – 18%
    20 – Govortsova, Olga 55 – 67 – 12 – 18%
    21 – Zheng, Jie 23 – 28 – 5 – 18%
    22 – Larriere, Victoria 197 – 237 – 40 – 17%
    23 – Malek, Tatjana 118 – 141 – 23 – 16%
    24 – Cirstea, Sorana 32 – 38 – 6 – 16%
    25 – Robson, Laura 75 – 89 – 14 – 16%
    26 – Arvidsson, Sofia 43 – 51 – 8 – 16%
    27 – Gallovits-Hall, Edina 114 – 135 – 21 – 16%
    28 – Simmonds, Chanel 193 – 228 – 35 – 15%
    29 – Pliskova, Kristyna 106 – 125 – 19 – 15%
    30 – Hantuchova, Daniela 35 – 41 – 6 – 15%

  167. by Tafanus

    Signor Veronese, come saprà, gestisco un piccolo blog anch’io, e mi è noto il fatto che per controllare un link esterno non servano ore.

    Prendo atto che non mi ma moderato, ma non ho mai parlato di “complotti”. Ho semmai osservato come un lunghissimo post, quasi tutto dedicato a polemiche sul sottoscritto (peraltro non citato, ma di cui è tracciato l’identikit), fuori topics e fuori dalle regole che lei ha chiesto per questo blog, fa ancora bella mostra di se.

    Mi chiedo se ci sia una ragione, e non la trovo. Tutto qui.

    Fuor di polemica, mi piacerebbe molto capire la storia del ritiro per “illness” di Camila da Quebec. Sempre che sia in tema. Grazie per la cortesia.

  168. Matteo Veronese by Matteo Veronese

    Sig. Tafanus,

    semplicemente il suo commento contiene dei link esterni al blog, e per questo necessita di approvazione “manuale” e non automatica come per tutti gli altri commenti.

    Insinuazioni fuori luogo, le sue. Non c’è nessuna cospirazione contro di lei, né alcun tentativo di imbavagliarla.

  169. by Tafanus

    a Matteo: vedo che il mio commento delle 9:29 is “awaiting moderation”, mentre è già passato un commento successivo, postato da altri alle 9,58.

    Non parlo di tennis? Non sto al tema Giorgi? O semplicemente non le piace ciò che scrivo? Mi faccia sapere. Lo pubblichi, o lo elimini. Grazie.

    P.S.: Vedo che è regolarmente in pagina un chilometrico commento che, pur senza citarmi, è dedicato quasi esclusivamente a me. Forse è più on topics del mio commento di tennis? O forse preferisce i commenti di chi non trascura di adulare, ogni tanto, a quelli di chi non risparmia critiche, quando le ritiene giuste, ed è in grado di documentarle?

  170. by t.o.

    E’ purtroppo finito il mio “week end sabbatico”. Invidio quelli che riescono a prendersi l’anno (sempre sabbatico). Questo porta a tre conseguenze: non avrò tempo di seguire più volte al giorno il sito (con il conseguente blog), non avrò tempo di polemizzare con nessuno, vi dispenserò dalle mie analisi chilometriche più volte al giorno. Come vedete la conseguenza negativa è solo una. Gimusi e stefano con le loro analisi (a volte addirittura più lunghe dei miei “saggi” (come li chiama qualcuno) ) mi permetteranno di essere ugualmente aggiornato sui tornei e sulla “bimba” (come la chiamate voi). E con questo abbiamo eliminato l’unica conseguenza negativa di cui parlavo. Ringrazio quelli che hanno trovato interessanti (o al limite anche soltanto utili) i miei commenti. E ringrazio ancor più anche quelli che hanno evitato tout court di leggermi (il complesso di piacere a tutti l’ho superato da anni). Continuerò ad intervenire nel blog anche se più saltuariamente e solo quando penserò di avere qualche contributo da dare. Sappiate però che quando lo farò lo farò a mio modo (perciò sarò “lungo”). Per formazione (e deformazione) professionale sono portato a motivare tutto ciò che dico, ed a motivarlo con “validazioni terze” (altrimenti non mi pagano). Digitate (se volete) su google “Analisi SWOT ” e capirete di cosa parlo. Ciao a tutti, Forza Camila, e a presto. t.o.

  171. by Tafanus

    Cominciamo bene – Dunque, finalmente, a treno già partito, il sito della WTA aggiorna il tabellone ufficiale di Quebec. Meglio tardi che mai, come si dice. Con un ulteriore elemento di imbarazzo, per coloro che vorrebbero che il tennis fosse una cosa pulita.

    http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/posting/2012/656/MDS.pdf

    Esce la Giorgi dal tabellone, e nel clima di raffazzonata approssimazione che ha dominato l’intera faccenda, esce in un modo strano: esce per “illness”, e per aggiungere un’ultima perlina alla confusione ed alle reticenze che denuncio da giorni, la notizia è data non già nel riquadro Retirements/W.O., dove dovrebbe trovarsi, bemsì in quello Lucky Loosers, che non c’entra una mazza, perchè in quel posto dovrebbero inserire le perdenti dell’ultimo turno delle qualificazioni, che all’ultimo momento, per sorteggio, sostituiscono qualche giocatrice uscita all’ultimo momento (magari per “malattia”…)

    Dunque, Camila non gioca Quebec per i motivi “ufficiali (malattia)?. Qualcuno sapeva che Camila fosse malata? Forse la reticenza prolungata dei responsabili del sito si spiega col fatto che non si era ancora trovato l’escamotage per disiscriversi da uno dei due tornei?

    E il giubilo di alcuni adoratores per la saggia scelta di Camila di lasciar perdere torneini da 220.000 $, indegni di lei, per giocare contro avversarie degne di lei in tornei da 500.000 potrebbe essere replicato, e magari illustreato meglio? Camila non gioca Quebec perchè è affetta da una malattia che tutti ignoravamo – visto che la vulgata era che non andava a Quebec perchè “indegno di lei”, e perchè “doveva saggiamente prepararsi meglio ai grandi tornei asiatici”?

    Intanto, che ci crediate o meno, ancora oggi (ore 10:15) Camila è fra le giocatrici del sito ufficiale di Quebec:

    http://i.imgur.com/ofEtt.png

    Dunque, è raffazzonata la maniera in cui tutto è stato condotto, o sono io che odio la Giorgi? Oppure sono semplicemente uno che cerca di separare i fatti dalle minchiate?

    E i bravi canadesi che ancora oggi leggono che la Giorgi gioca, hanno il diritto di fidarsi, o devono prima telefonare a Sergio o a Matteo? Oppure hanno il diritto di incazzarsi?

    Intanto dal sito FIT il torneo di Quebec è scomparso con un tratto di penna. Pouf! Svanito! Senza una parola di spiegazione.

    Qualcuno vuole trarre delle lezioni, su come è stata condotta questa storia, o dato che siamo ospiti sul sito della Giorgi, siamo obbligati a dire che tutto ciò che fa la Giorgi e il suo staff è senza macchia e senza sbavature?

    P.S.: Nella nuova classifica, nella quale prevedevo che la Giorgi sarebbe retrocessa al 91/92° posto, la Giorgi è invece 93°. Ed ora aspetto a piè fermo l’imbecille di turno che dica “sarai felice!”.

    No, non solo felice. Il mio non era un augurio, ma solo una previsione basata sui numeri. Esercizio che qui dentro gioverebbe a molti.

  172. gimusi by gimusi

    mannaggia alla Azarenka per poco ce la faceva!!!…

    …riguardo alla polemica in corso (se l’ho capita bene perché non ho potuto leggere tutto)…credo che Camila o chi per lei abbia avvisato sicuramente gli organizzatori di Quebec…anche perché altrimenti ci sarebbero delle sanzioni…sarà solo un problema di aggiornamento del sito…ho visto già anche per altri tornei…finché non iniziano il relativo sito è poco aggiornato…

    …nel torneo junior guarda un po’ chi ha vinto…quella Crawford che aveva impressionato anche nel torneo principale…credo che la rivedremo presto…

    http://www.usopen.org/en_US/news/match_reports/2012-09-09/201209091347215087362.html

  173. by Stefano

    @ Giemme:
    Capisco che tu non reputi il comportamento di quella persona scorretto (in quella circostanza), e che tu non ci veda nessuna provocazione.
    Ma perchè allora dai la colpa di tutto quanto si è scritto a me dicendo che sono stato io ad accendere la “miccia”?
    Se c’è uno che non vuole capire e che sta continuando a riempire questo blog di polemiche non sono certo io …
    Negli ultimi post sto soltanto cercando di difendermi da cosa false che questa persona dice chi io abbia scritto.
    Lui ha messo in dubbio una cosa scritta all’intestazione di questo post, ha “dubitato” della veridicità di quanto scritto da Matteo Veronese.
    Io ho risposto semplicemente che, dal mio punto di vista, non c’era motivo di dubitare di queste informazioni semplicemente perchè lo dice una lista …
    Questo è tutto.
    Ti chiedo, pensi veramente che sia tutta colpa mia se poi è venuto fuori tutto questo ambaradan su questa discussione? Pensi sia stato quel mio commento a provocarla?


    Al personaggio di cui sopra (che ho giurato di non chiamare più in causa … infatti se proprio devo difendermi preferisco rivolgermi a lui in terza persona senza mai farne il nome), dico solamente 3 cose:

    1) Sto ancora aspettando che tu ammetta i tuoi errori:

    a) aver scritto (nella famosa “scommessa”) per innumerevoli volte il nome della Kvitova al posto della Safarova o della Hradecka (che non è proprio la stessa cosa …);

    b) aver detto che io ho scritto che tu in quella occasione hai contato manualmente le parole di un mio post quando ho scritto chiaramente che tu lo avresti fatto con un editor di testo.

    2) Chiedo: hai o non hai detto che prevedi una carriera della Giorgi tra la 70° e la 100° posizione?
    No, non hai lanciato nessuna scommessa su questa tua previsione (forse perchè sai benissimo di aver scritto una stupidaggine al solo scopo di denigrare Camila … come al tuo solito direi …).
    É per questo motivo che IO ti ho chiesto se saresti disposto a scommetterci su questa tua previsione.
    Ma dato che tu stesso appena sopra hai confermato che “non ho riposto perchè mi proponi di scommettere su una sciocchezza non mia”, mi rendo conto che quando dici una cosa tu che potrebbe rivelarsi una gaffe, non rispondi … non scommetti e non ne vuoi sentir parlare.
    Certo, la “scommessa” non è tua, ma la previsione sì … soltanto che il motivo per cui l’hai scritta non era “vincere” contro qualcuno, ma svalutare Camila come giocatrice … a te bastava soltanto questo.

    3) Riguardo alla “scommessa” che a te interessa: in quella occasione (o in quelle successive) ti ho forse invitato a scommettere soldi?
    Ho forse buttato nel piatto una posta?
    Trovami il nome “soldi” o “denaro” o “quanto vuoi scommetterci” se pensi veramente che io ti abbia chiesto di scommettere soldi.
    Hai fatto tutto da solo, prendendo la parola “scommettiamo” come ATTESTATO DI STIMA E DI FIDUCIA in una giocatrice e trasformandolo in un invito a giocarci sopra dei soldi.
    Invito che mi sembra di non averti mai rivolto, anche perchè in quel frangente sono volutamente rimasto sul vago, dicendo che a fine carriera avrà vinto più di Safarova e Hradecka messe assieme (non ho specificato né se in termini di ranking né se di tornei vinti).
    Ma se tu ti aggrappi alla singola parola “scommettiamo” per cercare di averla vinta con me, confondendo poi persino i nomi delle giocatrici che ho citato, significa che vuoi soltanto sfottere e provocare, perchè se veramente capissi ciò che uno scrive (aldilà della comprensione del significato della singola parola) non sbaglieresti certo nella risposta confondendo pure nomi e altri particolari (ad esempio dicendo che ho scritto che la Hlavackova avrebbe pure scalzato o sostituito la Kvitova dai singolari di Fed Cup … altra cosa falsa che non ho mai detto).
    Per andare da un notaio, non ti sembra di aver confuso o cambiato o aggiunto un po’ troppe parole in tutto quello che ti ho scritto?
    Fai tutto da solo: prendi un’affermazione di qualcuno e poi ci “lavori” sopra con provocazioni su provocazioni, cambiando parole, significati dei discorsi, e tutto al solo fine di SFOTTERE e creare scompiglio in questo blog.
    Se non ci fossi tu … NESSUNA di queste spiacevoli discussioni sarebbe mai emersa: fattene una ragione, se c’è un problema, è perchè TU l’hai inventato.

    Ritornando al tennis …

    Serena batte Vichka … no, dai, meglio Vika … 6-2 2-6 7-5.
    Probabilmente il match più bello e appassionate di questa giornata (sicuramente meglio di Nole-Ferrer e del doppio femminile).
    Il match è stato quasi la fotocopia della semifinale tra l’Azarenka e la Sharapova, salvo per l’epilogo finale.
    Serena parte forte, brekka subito in apertura e poi continua a macinare gioco fino al 5-1 (se non ricordo male).
    Lì Vika tiene il suo secondo servizio, e poi Serena chiude il primo set tenendo la propria battuta.
    Sembra proprio che tutto scivoli via veloce, e l’aver pronosticato una vittoria di Serena che concede meno di 6 games alla sua avversaria mi sembrava una previsione fin troppo buona nei confronti della bielorussa …
    E invece … e invece nel secondo set tutta l’inerzia della partita cambia.
    Serena diventa fallosa, non riesce più a pungere con il servizio, Vika per contro non ha nessun problema a tenere il suo, mentre in risposta fa tutto quello che dovrebbe fare.
    Risultato: Vika in men che non si dica restituisce il 6-2 iniziale alla Williams, che così perde anche il primo set di tutto il torneo (fino a quel momento mi pare avesse perso in tutto 18 games in 6 match, mentre oggi con Vika ne perderà ben 13 in un colpo solo).
    Il terzo set è invece molto più combattuto dei primi due.
    Entrambe si aggrappano ai servizi per non perdere, ma Vika riesce ad andare avanti di un preziosissimo break fino al 5-4 e servizio.
    Lì tutti avrebbero pensato ad una partita già in tasca per la bielorussa, che fino ad allora era apparsa in pieno controllo del match, ed invece … tutto d’un tratto il classico “braccino” del tennista ha cominciato a farsi sentire.
    Proprio sul momento di chiudere, gioca un bruttissimo game al servizio, che permette a Serena di brekkarla (mi pare a 15) e di portarsi così sul 5 pari.
    Con il servizio in mano, Serena non trema, e si porta avanti nel set per 6-5, sfruttando anche il momento di confusione della sua avversaria.
    Avversaria che poi, dovendo servire per non uscire dal match, ritorna a giocare un po’ meglio in questo 12° gioco del terzo set … ma in questa occasione è Serena a crescere di più, che ribrekka l’Azarenka e si porta a casa il titolo.
    Mentre il break sul 5-4 Vika è venuto più per demeriti della bielorussa che per meriti dell’americana, l’ultimo game viene vinto da una Serena decisamente più convinta dei propri mezzi.
    Serena ha giocato molto bene per un terzo del match, poi il ritmo della bielorussa ha cominciato a farsi sentire, e la giocatrice di casa è uscita gradualmente dalla partita per poi riprendersi un po’ nel set finale grazie al suo orgoglio da campionessa ferita.
    La differenza, però, questa volta l’ha fatta il “braccino” dell’Azarenka sul 5-4 in suo favore: un game giocato con un po’ più di cura le avrebbe senz’altro permesso di portare a casa il suo secondo Slam … Slam che sarebbe stato meritatissimo, perchè ad un certo punto, in alcune fasi del match, era quasi riuscita a prendere a pallate la sua più potente avversaria.
    Francamente non avrei mai immaginato un esito del genere: la tenuta mentale della bielorussa di oggi è stata veramente incredibile, quasi parente stretta di quella che aveva Djokovic l’anno scorso e che ora sta cercando di ritrovare.
    Qualche giorno fa avevo espresso il mio disappunto circa il fatto che nonostante la più forte giocatrice del mondo fosse a detta di tutti la Williams, al termine di questo torneo (che davo per sicuro vincesse Serena) la bielorussa sarebbe comunque continuata ad essere la n°1 al mondo delle classifiche.
    Dopo questa prestazione, però, nonostante Serena anche oggi abbia più che doppiato i vincenti di Vika dimostrando comunque di essere ancora lei il termine di riferimento in questo sport, devo dire che accetto con più serenità il responso del computer … si tratta comunque di una gran giocatrice (magari non di puro talento, ma di sicuro di grandissima atleticità e di gran testa … “braccino” a parte, naturalmente).

  174. by t.o.

    Effettivamente è un po’ lunghetto…..ma che ci volete fare: tra una polemica e l’altra rimetteci mano, perdere il filo, ricominciare con un’altro spirito….del resto potete sempre saltarlo a piè pari. comunque, a conti fatti è più breve di quello che almento 4 di voi hanno scritto comlessivamente dalle 18 ad ora. +++++++++++++++++++++++++++++++ I numeri e le parole sono delle convenzioni che gli uomini hanno scelto per sintetizzare dei concetti. Il concetto stesso è un simbolo associato ad una rappresentazione mentale.
    Il concetto “ IL MIGLIORE” a parole è il “N° 1 “ in numeri.
    E’ evidente che tanto più la convenzione è condivisa tanto più la rappresentazione mentale è riconoscibile. Tante più persone o gruppi di persone (popoli) condividono una convenzione, tanto più essa è universale.
    Per quanto possa risultare strano i numeri (come noi li conosciamo) sono molto più “moderni” delle parole. Quelli che noi chiamiamo numeri (i numeri arabi o numeri indiani) vengono introdotti in europa e perciò nel mondo occidentale (Colombo sarebbe arrivato solo 200 anni dopo) nel tardo XIII° secolo. Vedete come si scriveva 1200 inteso come anno, in europa prima dei numeri arabi? XIII° secolo. Si fosse trattato di 1200 patate si sarebbe scritto MCC patate.
    Il successo dei numeri arabi e la loro universale diffusione è dovuta al fatto che i matematici li trovarono più “agili” per fare i calcoli. Prendiamoci il merito da italiani per il grande Leonardo Pisano detto Fibonacci, grande Aritmetico che col suo trattato Liber Abaci introduce in europa i nuovi procedimenti aritmetici (aritmetici, non matemetici) musulmani. La cosa curiosa è che Leonardo Pisano non nasce aritmetico, nasce mercante. Studia aritmetica in Algeria dove si trova col padre facoltoso mercante pisano per fare affari. Quegli strani segni, allora a lui sconosciuti, gli saranno utili per calcolare meglio i suoi guadagni. Sarà Federico II (non Federico 2°) assegnandogli un vitalizio a renderlo Matematico (questa volta sì matematico) a tempo pieno. La Successione di Fibonacci (che lui studiò (figuratevi )per calcolare la crescita esponenziale di un allevamento di conigli) è tuttora alla base di tutta la matematica moderna. Oltre che di tutta la crittografia.
    Ma tanto più sono agili e facili i numeri per fare calcoli tanto più sono inadatti per essere rappresentazione mentale. Senza il sottostante (motivo per cui uso il numero) il numero non ha alcun valore intrinseco. Dire 3 non significa nulla se non ci aggiungiamo la parola UOVA.
    3° non significa nulla se non diciamo 3° (terzo) di cosa. Con il ° il numero muta da numero cardinale 1 a numero ordinale 1°=Primo.
    Non significa niente dire Serena è la 4° e diventerà 1° se non spiego qual’è l’algoritmo di calcolo che mi porta a questa mutazione. E l’algoritmo non è una espressione algebrica fatta di numeri e di rapporti aritmetici. L’algoritmo è una precisa sequenza di passi o di azioni che se eseguite correttamente e in modo conseguente mi porta alla soluzione di un problema. Una ricetta di cucina è un Algoritmo.
    Noi parliamo di Tennis. E utilizziamo 3° 22° 149° sapendo tutti di quale algoritmo sono “figli” questi numeri. Sono figli di un algoritmo che dice: Dati n punti per ogni fase di torneo, dividendo i tornei per fasce di valore, calcolando la somma dei punti di un dato numero di tornei, utilizzando un certo numero di tornei per ogni fascia di valore, considerando obbligatori alcuni tornei rispetto ad altri, inserendo dei bonus rappresentati da tornei a cui la partecipazione non è nella disponibilità e nella volontà del singolo atleta, e calcolando tutto questo limitando la validità di ogni punteggio ad una scadenza temporale definita si esprime un numero che viene chiamato PUNTEGGIO. Ordinando i punteggi di ogni singolo atleta in ordine decrescente si genera una graduatoria che viene definita CLASSIFICA. La classifica assegna ad ogni atleta un numero corrispondente alla sua posizione. Posizione che può variare settimanalmente in base ai risultati in scadenza in quella settimana e gli eventuali nuovi risultati realizzati. In base a quel numero di classifica l’atleta ha diritto alla precedenza nelle posizioni in tabellone nei vari tornei successivi e l’obbligo di partecipazione a determinati tornei decisi dal WTA.

    Ne consegue che: se cambio anche uno solo dei sottostanti……..cambia l’ordine delle teste di serie agli US Open.

    Prendere quel 4° o 22° o 149° come un valore in se è una sciocchezza.

    Quel numero è solo una sintesi di un algoritmo predeterminato. Se cambiamo l’algoritmo cambia il numero anche se tutti gli incontri di tennis finissero con l’identico risultato.

    Quando nel 2008 è cambiato il modo di contare i punti WTA (è perciò cambiato l’algoritmo) i punti per essere nelle prime 10 sono passati dai 1391 del 2006 (Francesca era 15° con 1032) ai 4325 del 2010 (Francesca era 7° con 4935). Serena era 2° nel 2008 con 3866 (Flavia 13° con 1670).

    Sicuramente qualcuno avrà simulato le posizioni delle stesse giocatrici nello stesso anno con gli stessi tornei utilizzando i punteggi pre e post 2008.

    Con il nuovo algoritmo vincere paga di più (prendo i dati del maschile in un Grande Slam)
    W 200 diventano 2000
    F 140—————1200
    S 90—————-720
    Q 50—————-360
    R16 30————— 180
    R32 15—————–90
    R64 7——————45
    R128 1——————10
    paga di più anche il 1° turno(x 10) 2° ( x 6.5) 3° 4° (x6) Q ( x 7.2) S (x 8) F ( x 8.5) W(x10)

    Passare il primo turno moltiplicava il punteggio per 7 ora solo per 4.5 ecc. ecc.
    Fate voi gli altri conteggi. A me non interessa. A me interessa dire che tra il 2008 e il 2009 molti giocatori con gli stessi risultati contro gli stessi avversari si sarebbero trovati 20 posizioni più giù o 20 posizioni più su.

    La statistica vuole che un terzo dei giocatori sarebbe rimasto invariato (1+ 1-) un terzo sarebbe sceso (anche fino a 20/25 posizioni) e un terzo sarebbe salito (anche fino a 20/25 posizioni) Del resto un motivo per cambiare devono averlo avuto.

    Chiunque avesse detto quello è più forte di quello perchè sta più sù o più giù avrebbe detto un inesattezza.

    Quel giocatore con questo sistema di calcolo è più penalizzato o è meno penalizzato.

    Ma le classifiche esistono, dobbiamo tenerne conto…ma non ne facciamo un feticcio. E più che altro non usiamole per predire il futuro.

    Teniamo anche conto che con la politica degli scarti diventa importante anche un’altra classifica……Quella dei DOLLARI.

    Ormai abbiamo giocatrici che con i 32.000 $ della vittoria di un 220.000 dollari $ non pagano neanche aereo e albergo del proprio staff. Ci sono giocatrici che non possono permettersi fisicamente più di 10 / 12 tornei pena guai grossi a polsi, spalle ginocchia.

    Giocatrici che per motivi commerciali di sponsor prediligono un continente piuttosto che un altro. Quelle più adatte ad un certo fondo ci sono da sempre, così come quelle adatte ad una certa stagione, c’è chi patisce di più il fuso orario chi meno e potrei andare avanti ancora.

    Perciò al di là del numero che compare accanto al ranking che per il futuro serve solo a definire l’entrata e la posizione in tabellone vediamo tutte le cose che si possono definire solo con le parole.

    Perchè saranno quelle cose (che solo con le parole si possono descrivere) che poi definiranno il numero….non il contrario.

    Le tenniste si dividono in più macrocategorie:

    Le tenniste di vertice ( top 15 ?) teniamoci larghi…5 o 6 di queste possono ambire anche per una sola settimana alla vetta della classifica.

    Le altre possono ambire a rimanere in quella invidiabile posizione anche anni. Sara è fra queste e glie lo auguro di cuore.
    Il giocatore simbolo di questa categoria è (anche se maschio) il povero Vito Gerulaitis: 9 anni consecutivi tra la 20° e la 3° posizione (sette mesi). 6 anni top ten. Ha perso con Borg 16 su 16 e con Connors 16 su 17.

    Sono le uniche che hanno delle chance per vincere gli slam e i mandatory (salvo rarissime piacevolissime sorprese). Vincere uno slam significa oltre ai 2000 punti, anche impedire che la vincitrice dello scorso anno che è sicuramente in questo gruppo confermi i suoi 2000 punti.
    Con uno slam si saltano dalle 6 alle 8 posizioni (con un Mandatory la metà)

    Le tenniste tra la 15 e le 40 qui trovi di tutto grandi che scendono (ma che possono risalire), giovani che salgono e quelle più rocciose….forti di testa e discrete di braccio Che possono rimanere qui 10 anni). Sono tutte dentro 1000 punti (tra 1500 e 2500)

    Quelle tra 40 e 100. Qui trovi le giovani emergenti. Le veramente grandi si ritirano senza passare da questo purgatorio ( salvo grandissime che sono qui perche sono state ferme per infortunio). Le altre sono vecchie giocatrici di ottimo livello che non hanno più nulla da chiedere alla gloria (ma che vogliono farsi un’ottima pensione), promesse non mantenute, e poche buone/ottime giocatrici magari ancora giovani che valgono davvero questa posizione.

    Il grosso delle vincitrici dei 220.000 dollari sono qui. (sono tutte dentro gli 800 punti. da 700 a 1500) con 100 punti si sale di 15 posizioni dal 100° al 85° di 10 posizioni da 85° a 75° e poi di 5/6 posizioni salendo fino al 40° posto.

    Camila è in questo gruppo.
    Se vogliamo fare un ragionamento cinico con i punti di Wimbledon e quel secondo turno raggiunto grazie alla vittoria con la Schiavone potrebbe andarsene al mare per 10 mesi e ritrovarsi alla vigilia di Wimbledon 2013 con gli stessi punti che aveva prima di Wimbledon 2012.

    Non fate per favore commenti su questa affermazione E’ UN PARADOSSO espresso in forma di periodo ipoteico .

    Serve solo a dire che se uno non ha l’ossessione della classifica e intende mettere a punto alcuni colpi o rinforzare alcune sue armi mentali può benissimo scegliersi i tornei seguendo logiche proprie. Sara ha fatto tutti i tornei da 220.000 $ finchè non ha saturato il punteggio ad essi destinato. Parliamo della Sara di inizio 2012, quella prima dell’exploit di Parigi, quella che con i suoi 1200 punti stazionava intorno alla 45° posizione.

    Sara quando poteva scegliere ha schivato i tornei più grandi a favore di quelli da 220.000 $.
    Sara è una giocatrice matura, sa adattare il suo tennis a qualunque avversaria, perde poco con quelle più deboli di lei. Ma non aveva mai battuto una top ten fino a pochi mesi fa. Punti e Soldini . Non è paura, è strategia. Giunta a 25 anni aveva ormai perso le speranze rispetto al grande salto che invece le è riuscito.

    Ma Camila? Quando Sara era 45° Camila era 151° . Era 106 posizioni più indietro. Oggi le posizioni sono 77 (da domani saranno una decina in più). Se i numeri fossero la bibbia nessuno potrebbe contestarmi che Camila ha recuperato a Sara la bellezza di 29 posizioni.
    Camila è più forte di Sara poichè le sta recuperando posizioni. Vedete come sono falsi i numeri quando parlano da soli?
    Quando parlano senza l’algoritmo delle parole.

    Camila è semplicemente diversa.

    Non so quale sia il suo record ma le sue prime palle viaggiano tutte tra le 100 e le 114 miglia l’ora, le sue seconde sono sempre sopra le 90 miglia.
    La risposta al servizio può chiudere direttamente un vincente sia su una prima che su una seconda palla.
    Questo lo potete rivedere tutti guardando solo i primi tre giochi del sui ottavo di Wimbledon.
    Perchè parlo solo di quella partita? Ma è evidente. Prima di tutto perchè ha perso e analizzare le sconfitte è sempre più istruttivo che analizzare le vittorie. Secondo perchè è Wimbledon agli 8° . E per chi deve valutare la tenuta della “testa” è bene che lo faccia a Wimbledon piuttosto che a Quebec. Terzo perchè ha davanti la numero 3 al mondo talmente in forma che avrebbe perso solo in finale da Serena e sarebbe comunque diventata in quel torneo numero 2.
    Fa troppi doppi falli?…il quel set ne ha fatto solo 1. Ha vinto i sui 2 giochi a 15 e a 0 e su gli altri due suoi servizi ha avuto in tutti e due la palla per chiudere. Sui 4 servizi della Radwanska ha avuto in due casi la palla Break. Ha perso quel set per 6 palle (di cui 3 molto sfortunate) Anzi con sei punti vincenti avrebbe vinto 6-2 lei. Anche solo con uno avrebbe riaperto la partita.

    Vi prego di non commentare anche questo ultimo capoverso. “Se mia nonna aveva le ruote…..” lo diceva anche a me mio nonno.

    Io devo solo cercare di capire non se vince o se perde, ma perchè perde e principalmente se può vincere. Camila può vincere. E può vincere contro chiunque, anche le le top ten.
    Perchè le top ten non sono abituate a giocare i primi turni (perchè è li che Camila le incontrerà) al ritmo che Camila può imporre. Non sono abituate a giocare i primi turni contro ragazzine sconosciute che ti chiudono senza timore sulla prima palla di servizio. Ma più che altro non sono abituate a modificare non il loro gioco (in quello sono bravissime) ma il loro atteggiamento mentale. Non sono abituate a spendere energie nervose sin dall’inizio dei tornei. Guardate Federer (forse il più grande tennista di tutti i tempi) quando è costretto ad andare al 5°. accade al 1° o 2° turno e al massimo in finale.

    Per questo dico a Camila. Prenditi i tuoi tempi. Metti a punto la tua “difficile macchina” . Cerca di migliorare i tuoi colpi dal punto di vista delle percentuali. Non farlo diminuendo la velocità.
    Perchè quella è la velocità giusta. Meglio dieci doppi falli che venti risposte vincenti sul tuo servizio. Lascia che ti critichino per i tuoi errori. Tutti perdonano Sara quando prende pallate da Maria o da Serena. Tu potrai perdere con tutti ma il filotto di sei vittorie di fila lo puoi infilare contro chiunque e in qualunque momento.
    Avrai veramente perso quando qualcuno dirà “hanno preso a pallate la Giorgi” .
    Quel giorno, se mai verrà, allenterai i tuoi colpi, sbaglierai di meno e ti stabilizzerai tra il 50° e il 100° posto in classifica. Si vive bene, si guadagna bene ed in fondo è sempre meglio che lavorare.

  175. by cristian

    Complimenti a Sara e Roberta! annata d’oro!e complimenti a Serena per l’ennesimo Slam vinto! meriti anche alla Azarenka,grande giocatrice,vincerà tanto.

  176. by Tommaso

    16 (sedici) post in cui si fa diretto riferimento alle incongruenze tra i siti ufficiali e il blog di Camila sulla sua presenza o meno al torneo di Quebec City.

    “Non lo so e non me ne potrebbe fregare di meno”.

    Figuriamoci quando qualcosa Le interessa molto, sig. Tafanus…

    Comunque, tempo qualche ora e sapremo se Camila scenderà in campo o meno.

  177. by Tafanus

    Madoka, te lo ripeto: sei solo uno stronzetto.Un piccolo, insignificante stronzetto.

  178. Madoka by Madoka

    Rgazzi, i troll vivono di polemica.

    Se voi non gli date da mangiare ( non gli rispondete ) il troll, piano piano, inizierà a non scrivere più nulla.

    Ignorare il troll provocatore e vedrete come non ci saranno più continui O.T.

  179. by Tafanus

    Stefano scrive: “…Noto invece che alla mia domanda se ti sentiresti di scommettere soldi sul fatto che Camila non supererà mai la 70° posizione del ranking mondiale (come da te pronosticato) non è seguita nessuna tua precisazione….”

    Non mi faresti, per piacere, un copia e incolla di dove ho scritto questa sciocchezza? Grazie.

    Sulla tua scommessa: non ho riposto perchè mi proponi di scommettere su una sciocchezza non mia. Io invece ti ho sfidato a scommettere su una sciocchezza tua. Afferri la differenza? Anzi, sei stato tu a sfidare: Scommettiamo che entro fine carriera la Hlavackova faràpiù risultati della Hradecka e della Hlavackova messe assieme?”

    Ed è questa scommessa che ho accettao. Che ti ho sfidato a perfezionare da un notaio di tua fiducia. Ma sono rimaste solo le chiacchiere e il distintrivo, as usual…..

  180. by Tafanus

    Stefano: Niente da osservare.Non ti ho indirizzato alcun messaggio.

    Giemme Ti ringrazio ancora una volta. Ma non abituarti male… 🙂

    Tommaso: del mio punto non hai capito una parola. Te l’ho spiegato due volte. Non ci sarà una terza volta. Non ho tutto questo tempo per scrivere post chilometrici, e per scrivere solo di Camila Giorgi. Ho anche altri interessi, e un blog da seguire. Per l’ultima volta: Se il sito Giorgi dice Seoul, e i tre siti ufficiali citati continuano a dire Montreal, non possono avere ragione tutti. Qualcuno sta sbagliando, e questo è certo. Ci sta sbagliando? Non lo so, e non me ne potrebbe fregare di meno.

  181. by Tommaso

    Personalmente non si tratta di trovare il pelo nell’uovo, ma sembra quasi che Tafanus stia insistendo per farsi dire dai gestori del sito: “Sì, Camila giocherà in Quebec, hanno ragione i siti ufficiali e abbiamo torto noi, che abbiamo ricevuto un’informazione inesatta dai diretti interessati”. A me sembra assurdo, e trovo molto più credibile una svista degli organizzatori. Oppure una dimenticanza da parte di Sergio e Camila nel non avvisare gli organizzatori. Ammettiamo che sia così: quando Matteo ha contattato Sergio per chiedere informazioni e Sergio ha risposto in quel modo, non gli sarà venuto in mente di avvisare anche gli organizzatori, ammesso che non l’avesse già fatto prima.

    Io, che seguo da motlo il blog (piacere a tutti, intanto) ho visto all’inizio la voglia di Tafanus di analizzare dei dati e frenare i facili entusiasmi dei tifosi, poi pian piano è come se avesse indossato una maschera e una corazza e voglia a tutti i costi polemizzare con certi utenti anche quando ha ragione. Mah, non capisco il gusto di tutto ciò…

    Detto questo, la finale femminile pare finita prima ancora di essere cominciata, con un break della Williams che gioca risposte che la mettono subito in condizione di dominare lo scambio.

  182. by GIEMME

    Stefano.
    se noti, in ogni singola discussione, per calcare la mano uno sull’ altro, si va sempre a cercare IL PELO NELL’ UOVO.
    mi spiace dirtelo, ma io questo pelo, stavolta non ce lo trovo.

    magari la prossima volta non lo trovero’ in tuo favore, o in favore di T.O. o di qualcun altro.

    ho detto e ribadisco che non ho visto provocazione alcuna nella domanda del tafano. PUNTO.

    non mi va di fare ne il pacere ne il giustizialista.
    per cui sono intervenuto nella sola speranza di chiedere che la cosa si possa chiudere qui.
    lo dico a te, a tafanus, a t.o. a Tommaso e a tutti.
    poi chi vuol capire capisca….

    tornando a parlare di tennis, la finale è cominciata…
    un po’ tardi per me, visto che domani mattina, dovro’ alzarmi presto…
    fatemi voi un buon resoconto…
    io vado a nanna…

  183. by Stefano

    Giemme,
    nessuna miccia: se il titolo di questo post è “Camila non giocherà in Quebec. Mercoledi parte la tournée asiatica”, è chiaro che si sta commentando questo fatto.
    Se non arrivano smentite ufficiali, è chiaro che questo è il dato che si deve prendere per vero, e casomai considerare “strano” o inesatto quello dei “fogli elettronici”.
    Se invece, per chiedere spiegazioni, si parte dal presupposto che le liste di partecipazione siano corrette e si domanda il perchè di questa incongruenza con quanto scritto a capo di questo post, secondo me significa “mettere in discussione questa cosa”.
    É una cosa così grave scrivere che chi si pone nelle condizioni di dubitare di quanto ci viene comunicato significa di fatto che mette questa cosa in discussione?

  184. by Stefano

    Questo è il copia&incolla ESATTO del messaggio che ho scritto il 5 settembre 2012 alle ore 09:24:

    “Sì Tafanus, la Hlavackova … da tenere d’occhio.
    Io non sono come te, che guardi i numeri (del passato) per descrivere il presente: Andrea ha classe ed eleganza, ed il suo tennis è molto pulito e “vivace”.
    Forse non diventerà mai forte come una Kvitova … ma penso che diventerà a breve una colonna portante di Fed Cup (secondo me come seconda singolarista insieme a Petra).
    Scomettiamo che a fine carriera avrà vinto più di una Hradecka (che a te piace tanto perchè sa servire a 200 km/h) e Safarova messe assieme?
    Con Serena … è vero, ha perso con un doppio 6-0, ma ci sta perdere così contro una giocatrice del genere: io ho visto il match, e ti posso assicurare che, nonostante il punteggio sia stato estremamente severo, la ceca non ha affatto giocato male, ed i margini di miglioramento ci sono ancora tutti (ma questo le statistiche non lo dicono …).
    Non è più giovanissima, è vero, ma il meglio del suo tennis lo deve ancora far vedere (e più o meno la stessa cosa potrei scriverla anche per la Shvedova).”

    Come si può leggere, ho detto che “… forse non diventerà mai forte come una Kvitova … ma penso che diventerà a breve una colonna portante di Fed Cup …”, e che a fine carriera potrebbe tranquillamente aver vinto più di una Safarova e Hradecka messe assieme.
    Considerando che la Hradecka non sembra avere tutto questo talento, e che il momento migliore per la Safarova sembra già alle spalle, non è per niente insensato ipotizzare che la Hlavackova possa, se continua a progredire, in un prossimo futuro vincere di più di queste due giocatrici, visto che sembra che il meglio del suo tennis debba ancora farlo vedere.
    Mai parlato di scommeterci dei soldi (trovi forse questa parola nel mio post?), così come non mi sono nemmeno mai sognato di paragonarla alla Kvitova (ho detto solamente che in ottica Fed Cup non sarei affatto stupito se ad Andrea venisse riservato un posto da titolare nel singolare INSIEME a Petra, non AL POSTO DI Petra).
    Scrivere che io ho detto che la Hlavackova certamente supererà la Kvitova e la Hradecka messe assieme è una storpiatura grossolana di quello che avevo scritto.

    P.S.
    Noto invece che alla mia domanda se ti sentiresti di scommettere soldi sul fatto che Camila non supererà mai la 70° posizione del ranking mondiale (come da te pronosticato) non è seguita nessuna tua precisazione.
    Non voglio farti scommettere, volevo solamente capire perchè se tu sul mio “scommettiamo” ti sei permesso di tradurre in “scommettiamo soldi”, noi sulla tua previsione non possiamo permetterci di chiederti se saresti disposto a fare altrettanto.
    Ripeto, nessuno ti sta chiedendo di scommetterci, ma solamente di rispondere se sei così sicuro di questa tua previsione tanto da arrivare a scommetterci dei soldi.
    Solo una risposta, una precisazione (peraltro mai arrivata), nessuna vera scommessa, tutto qui.

    Non penso servano da parte mia altre repliche (così ho chiuso questo conto in sospeso pure io).

    Ora torniamo a parlare di tennis, please …

  185. by GIEMME

    non voglio fare l’ avvocato del diavolo.

    ma per una sola volta, voglio dire la mia in merito a questa discussione, nella speranza che si chiuda…

    Matteo ha scritto:
    “Sergio conferma che il prossimo torneo che giocherà Camila è Seul”.

    non specificando… chi, come, quando, E SE abbiano comunicato la rinuncia di Camila agli organizzatori.

    Tafanus, in PRIMA BATTUTA, sottolineo PRIMA BATTUTA,
    si è limitato a chiedere “se non fosse stato il caso di comunicare per tempo questa decisione agli organizzatori del torneo” ( non ci vedo provocazioni in questo).
    visto che la stessa vi risultava ancora iscritta IN TEMPO REALE,
    tanto da trarre in inganno ben altri siti piu’ quotati di questo blog…

    stefano innesca la miccia, dicendo poi di tafanus:
    “non vedo perchè qualcuno metta in discussione questa cosa”…

    stefano: mi spiace dovertelo dire, ma stavolta QUALCUNO che puo’ aver scritto prima di te…
    non ha messo in discussione “la cosa”.
    QUALCUNO si è solo limitato a chiedere perchè vi fosse ancora iscritta e se non fosse stato il caso (qualora se ne fossero dimenticati) di comunicarlo agli organizzatori…

    il resto, è cosa VOSTRA che potete leggere a seguito…

    chiedo solo una cosa adesso a tutti…
    GENTILMENTE: LA POSSIAMO CHIUDERE QUI???

    richiesta del tuto legittima… o no???

  186. by Tommaso

    Tafanus, a me pare che il gestore del sito abbia già detto come stanno le cose in almeno due occasioni: nell’intervista a Sergio e in un commento precedente. A questo punto mi pare che sia lei che continua a non capire.

    Per quanto riguarda il tabellone (mi ripeto) non credo tocchi a chi gestisce il sito avvisare gli organizzatori. Tocca al manager, o all’allenatore, o alla giocatrice, o allo staff che la segue. E a quanto ha fatto sapere Sergio, è chiaro che Camila giocherà a Seul. Non credo che nessuno abbia avvisato VOLONTARIAMENTE gli organizzatori.

    A questo proposito lei dice: “Giocare su due tavoli”. In che senso? Ma davvero crede che (chi? Sergio? Camila? Matteo e Alberto?) stiano lasciando APPOSTA il nome di Camila in tabellone? A che pro?

  187. by Stefano

    La Hlavackova ha giocato discretamente, è la Hradecka che oggi non è proprio scesa in campo (quel momento di vuoto nel secondo set della semifinale con la coppia taiwanese/spagnola è stato molto enigmatico … li si vedeva come Lucie fosse delle due quella messa sicuramente peggio).

    Comunque, ostinarsi a scrivere per la millesima volta una cosa ERRATA (scrivendo che io ho detto che la Hlavackova supererà da sola i risultati di Kvitova e Hradecka messe assieme) quando in realtà in quel post ho parlato di HRADECKA E SAFAROVA, è un tentativo di cambiare la realtà veramente riprovevole (ma che perfettamente si addice a chi lo ha scritto).
    Evidentemente, il copia&incolla lo devono fare soltanto gli altri, visto che nonostante tutto questo tempo questa persona si ostina a non andare a controllare ciò che ho scritto veramente quella volta e ad AMMETTERE IL SUO ERRORE (la Safarova non vale esattamente quanto una Kvitova).

    Detto questo, onore alle italiane, perchè nonostante non abbiano giocato al meglio sono comunque riuscite a gestire la pressione e a non sbagliare il loro “match point”.

  188. by Tafanus

    Comunque alle 21,30 questa è la situazione riportata dai siti ufficiali su Quebec:

    WTA: http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/posting/2012/656/MDS.pdf

    Quebec: http://www.challengebell.com/fr/joueuses

    FIT: http://i.imgur.com/QGGKw.png

  189. by Tafanus

    Tommaso 18:03: continui a non capire, mi spiace. Ho chiesto al gestore del sito -a) di dirci finalmente come stanno le cose, e… -b) di imporre ai siti ufficiali che continuano a sbagliare, attraverso chi ne abbia titolo (Sergio? la Giorgi? di correggere l’informazione sbagliata, se è sbagliata. Oppure dxevo pensare chew si lasci tutto così per mpoter giocare su due tavoli?

    Vinci/Errani: nonostante le nostre non abbiano giocato una gran partita,hanno fatto quanto basta per battere la Hradecka (quella dei 200 all’ora) e la Hlavackova (quella che supererà da sola i risultati di Kvitova e Hradecka messe assieme. Comunque bene così… io, tanto per firmare il pronostico, ci avevo messo su due lire…

    http://i.imgur.com/hI4ht.png

  190. by GIEMME

    ok Tafanus.
    se lei stessa ama farsi chiamare cosi’, la chiamero’ Vika.
    dopotutto, il dubbio mi era sorto dal commento in spagnolo che ascoltavo l’ altra sera.
    rare volte mi capita di seguire i suoi match, per cui avevo dato credito al cronista di turno…

  191. by GIEMME

    personalmente, non amo Serena…
    per cui, anche se non stravedo per Vik, il mio tifo sara’ sicuramente per lei…
    Serena ha dalla sua una potenza davvero inusuale per una donna.
    ma per contro non ha una buona mobilita’ dovuta anche alla sua “stazza”.
    non faccio un pronostico serio. non ne sono capace.
    ma penso che Vik è la tennista ideale da mettere in contrasto alla potenza della W.
    ha un’ ottima ricezione e sa come spazzolare l’ avversaria di turno.
    se Serena sara’ la stessa fallosa e un po’ svogliata, quale si è mostrata in semi contro Sara, Vik puo’ avere buone possibilita’ di farcela… ma ripeto il mio non è un pronostico, ma solo un’ ipotesi da considerare in quanto tale…

  192. by Tafanus

    Giemme, fai bene a chiamarla Vika, che poi è il nick col quale lei stessa si definisce sul fanclub facebook. VIKA

    Spero che Matteo conceda anche a me una replica, molto più sintetica:to to, lei è di una noia mortale.

  193. by Stefano

    Senza storia il secondo set, terminato 6-2 per le italiane, dove Vinci, Errani e Hlavackova hanno tenuto ognuna due volte il proprio servizio, mentre la Hradecka lo ha perso per entrambe le 2 volte in cui ha servito (e anche il primo set si è in pratica concluso con il break sul penultimo game servizio Hradecka … poi chiudere con il proprio servizio per la Vinci è stata quasi una “formalità”).
    Oggi le italiane non hanno dovuto nemmeno giocare il loro miglior tennis per avere ragione della coppia ceca, che con una giocatrice così “fuori forma” non poteva proprio aspirare ad un risultato migliore.

    Ora vediamo se Serena lascerà meno di 6 giochi a Vika …

  194. by Stefano

    Errani e Vinci vincono il primo set per 6-4 contro il duo ceco Hlavackova-Hradecka.
    La chiave del match per le italiane sarà giocare contro la Hradecka, che oggi è meno di un fantasma (e quando deve rispondere o giocare una volée puntualmente o la sbaglia o si fa infilare dalle italiane).
    Qualche giono fa io avevo pronosticato le ceche, anche se le condizioni di Lucie (viste nel match della semifinale) mi avevano fatto capire che questa giocatrice in questo momento è la più debole delle quattro.
    Ora si va al secondo set …

  195. by Stefano

    @ Giemme:
    Sì, anch’io come te preferisco Masha a Vika (a me piace chiamarla con una “K” sola, come fanno un po’ tutti sui forum …) come modo di giocare.
    Infatti è per questo che dico che secondo me la siberiana è superiore alla bielorussa quando riesce a giocare al top (fisico e mentale).
    Come carattere, però, preferisco l’Azarenka, perchè la Sharapova è troppo “rigida” per risultare simpatica.
    Io seguo il tennis e anche molti altri sport.
    Se trovo un campione (o una campionessa) che mi appassiona, finisco con il seguire quello sport più degli altri; se invece non trovo particolari stimoli … finisco con il seguirlo sempre meno.

    Dunque: Djoko ha appena battuto Ferrer in 4 set, giocando davvero un buon match (esclusa la parentesi di ieri giocata con un vento secondo me oltre i limiti del regolamento).
    Per domani non sono più così sicuro del pronostico che avevo fatto qualche giorno fa (cioé Murray vincente in 4 set), perchè in queste due settimane il serbo è cresciuto partita dopo partita, mentre lo scozzese mi sembra un po’ più in affanno.
    Dovendo scegliere ora, dico …
    Murray un’altra volta (anche se con meno sicurezza).

    Ora vediamo cosa combinano le nostre donne …

  196. by GIEMME

    @Stefano:
    tranquillo…
    non ho nulla contro Vikka.
    dico solo che non la seguo, perchè facendo molto altro nella mia vita, devo riuscire a ritagliarmi del tempo da dedicare al tennis, che è la mia unica passione sportiva, a livello passivo ( sport non praticato direttamente).
    escludendo il tempo che dedico alle ragazze italiane, nel resto della scena internazionale, seguo poco le tenniste per i motivi di cui sopra…
    di sicuro pero’ a Vikka preferisco Maria.
    ha le stesse caratteristiche, ma la trovo molto piu’ attaccante della prima…
    se vogliamo… un punto di riferimento per la nostra Camila…

    per il resto delle discussioni OFF TOPIC, al momento preferisco non entrare ulteriormente nel merito, in quando credo di essermi gia’ espresso, seppur in modo del tutto marginale.
    di questo me ne scuso con tutti…

  197. by t.o.

    Gentile signor Matteo Veronese, apprezzo e condivido il suo modo di mostrarci il “cartellino giallo” per mettere fine a questa disputa che rischia di trasformarsi in farsa. Le chiedo solo però di permetterci (perchè è giusto che vengano eventualmente concesse anche agli altri) ancora qualche piccola replica per chiudere definitivamente la questione. Le propongo poche righe, strettamente riferite all’ultimo post “dell’avversario” (del resto siano all’interno di un “duello dialettico”), destinate solo a chiarire fronti già aperti e non destinati ad aprire nuove questioni. sarebbe un modo civile di stemperare gli animi.

    Anfibologia. E forse una delle più famose figure retoriche: “Ibis redibis non morieris in bello” . Se la virgola è dopo redibis significa : Andrai tornerai, non morirai in guerra. Se invece è messa dopo il non, significherà :Andrai non tornerai, morirai in guerra. E’ il Famoso Responso della Sibilla Cumana da cui il termine “sibillino”.
    “Mi aveva convinto a soprassedere il suo stronzetto a Madoka mi ha convinto a ripensare la mia decisione” E’ vero manca la virgola, ma secondo voi dove va? dopo soprassedere o dopo il? Tra l’altro se fosse dopo “il” avrei scritto “soprassedere il suo stronzetto a madoka” (un po’ troppo grossolano come errore non vi pare?) Eppure su questa errata lettura si è arrivati a mettere in dubbio la mia conoscenza della sintassi, mi si offrono lezioni di semantica (anche se, essendo l’utilizzo del “segno” Tafanus tecnicamente un Metasemema sarebbe più logico che mi si offrisse lezioni di Semiologia) e libelli di Logica.
    La gallina ha due gambe, Socrate ha due gambe, Socrate è una gallina. Falso sillogismo. a volte anche ragionando su due cose vere si arriva a false conclusioni……figuriamoci cosa accade partendo da premesse sbagliate. Come la notizia della presenza o no di Camila a Quebec. L’unica notizia vera è quella che campeggia sopra tutti i nostri commenti ed è pubblicata nel sito http://www.camilagiorgi.it . In base a quella notizia abbiamo fatto i nostri commenti. Dover addirittura smentire e rinnegare perchè qualcuno “aveva pensato che potesse non essere vera” (qualunque sia il motivo che lo ha indotto in errore) mi sembra una follia.
    Chiedo scusa al gestore ma questa precisazione mi sembrava necessaria. Accetterò come sempre le regole dell’arbitro.
    Torno a scrivere il pezzo sui numeri e sulle conseguenze sulle classifiche che da due giorni viene interrotto da queste dispute da me non provocate…..

  198. by Tommaso

    No Tafanus, non mi dispiace. Mi dispiace che tu ti lamenti QUI di un problema che sta ALTROVE. Dici di aver chiesto tre volte su questo sito (quindi all’amico ferroviere) e poche righe prima dici che non funziona così. Ma di cosa ti lamenti allora? Scrivi una mail alla FIT, in QUebec, lamentati con loro. Perché devi farlo qui? Hai chiesto tre volte una cosa che era già stata detta tempo fa (articolo sui programmi di Camila). Avevi bisogno di un’altra conferma dall’amico ferroviere? Sarò scemo, ma non capisco il punto di questo tuo discorso.

    Sull’analisi dei punti di Camila e delle giocatrici della sua fascia concordo concettualmente con te, ma c’è un “ma”. Camila ha un aereo mercoledì e non per andare a giocare un Itf a New York, ma per spostarsi in un altro continente per almeno 3 tornei (se non 4, Osaka). Ecco, avesse saltato Quebec City per fare un viaggetto di due ore ti avrei dato ragione, ma se salta Quebec City perché deve spostarsi dall’altra parte del mondo per giocare 3 (o 4) tornei in un mese, capisco chi dice che ha fatto bene. E anche io mi trovo d’accordo con costoro, in questo caso. Sottolineo: in questo caso.

  199. by Tafanus

    Tommaso, continua a sfuggirti la differenza tra il cazzeggio e le ufficialità. Tra gli orari di Trenitalia, e l’amico ferroviere che ti dice “si, credo che ci sia il nrapido verso mezzogiorno”. Tu segui pure lla tua strada. Io credevo di aver spiegato, a prova di scemo, che c’è anche gente che avrebbe il diritto di essere informata dei calendari ESATTI e non RAFFAZZONATI del tennis senza aver l’obbligo di seguire questo blog. Esattamente come sarebbe mio diritto sapere gli orari dei treni senza seguire il blog di un amico ferroviere, ma attraverso il sito ufficiale di Trenitalia.

    Credevo di aver postato tre links ufficiali, TUTTI sbagliati: WTA, Quebec, FIT. Infatti è la “raffazzonata approssimazione” bdei siti ufficiali. Se contesto qualcosa a questo sito, è il fatto che ieri go dovuto chiedere tre volte prima che si fosse un parere ufficioso di Matteo al quale DSergio ha detto. Sono abituato in un altro modo, ti dispiace tanto?

    Vogliamo parlare di tennis? Bene, parliamone. Da domani la Giorgi sarà n° 92. Consideriamo le giocatrici nella sua “area (diciamo, dall’82° alla 102° posizione in classifica). La settimana che sta per iniziare (quella di Montreal, tanto per capirci, e di Tashkent) ben 9 giocatrici di quest’area giocheranno. Hlavackova, Vesnina, Begu, Karatantcheva, Bratchikova, Gajdosova, Cohen, Lucic, Cepelova). Le prime quattro menzionate hanno una classifica migliore della Giorgi, e avranno la possibilità di allargare il gap. Le altre cinque facendo un buon torneo hanno la Giorgi a tiro, e in teoria potrebbero raggiungerla e superarla, spingendola più verso la 100° posizione che non verso la 70°.

    Ecco perchè trovo assolutamente ridicolo l’entusiasmo di coloro che hanno detto “brava, Camila, non andare a Quebec, meriti tornei ed avversarie più importanti!

    Resto dell’avviso che ognuno meriti la fascia di avversarie verso la quale riesce ad issarsi. E per ora dovrebbe stare attente a rosicchiare posti verso l’80° posizione, e non perderne verso la 100°. O sbaglio?

  200. by Tommaso

    Tafanus: io seguo sempre questo sito (o blog, se preferisci) che non è quello ufficiale solo per definizione ma mi pare sia l’unico ad essere direttamente in contatto con Camila e Sergio (ovvero “lo staff”).

    Non capisco il tuo astio verso chi gestisce questo sito e verso Sergio e Camila. Sergio ha detto settimane fa che Camila avrebbe giocato a Seul. Lo ha confermato. I giornalisti (come Martucci, Ubaldo, ecc) SICURAMENTE hanno i contatti di Sergio esattamente come li hanno di Barbadillo, per dire. Se vogliono togliersi il dubbio alzano il telefono e chiamano Sergio. Ma non può essere che il sito del torneo del Quebec stia sbagliando? Cosa vuoi dimostrare, continuando questa battaglia? Devi difendere milioni di persone che hanno acquistato per centinaia di dollari il biglietto per vedere il primo turno di Camila a Quebec City e si sono tolti il pane di bocca, e quei cattivoni dello “staff” di Camila non hanno avvisato gli organizzatori? Hai la certezza assoluta che Sergio e “lo staff” siano in torto? O magari è un errore dei web editor del sito del torneo?

    La “raffazionata approssimazione” alla quale ti riferisci si trova sul sito del torneo (quindi di Trenitalia, per stare nel tuo esempio): ecco, scrivi e lamentati con Trenitalia (quindi con il sito del torneo) non qui. E’ come se tu stessi telefonando al tuo amico a Domodossola dicendogli: “Ma come, l’orario UFFICIALE diceva… e tu invece mi hai detto…”

  201. by Tafanus

    Hector 15,29: “…Se così sarà, Camila sarà l’unica giocatrice italiana impegnata questa settimana nel circuito maggiore…

    Sbagliato, Hector. Fra un sacchetto di patate fritte e una birra, ho accertato che si gioca anche a Tashkent, dove nella riga n° due del tabellone è impegnata la nostra Karin Knapp, che incontrerà la testa di serie n° 1, Niculescu:

    http://www.tashkentopen.uz/draws.php

  202. by Tafanus

    Cristian 16,17: ti ho risposto, ma ancora una volta non hai capito la mia risposta. Il problema è tuo. Chiudo qui.

  203. by Tafanus

    Dito ufficiale della FIT, oggi, 9 settembre, 0re 17:27

    http://i.imgur.com/nVRNc.png

  204. by Tafanus

    Scusate, il link giusto… Mi era rimasto l’altro in memoria…

    http://i.imgur.com/D4SL9.png

  205. by Tafanus

    E per buona pace di tutti, ecco il sito dell’ufficialità; il sito della FIT (Federazione Italiana Tennis), aggiornato a 5 minuti fa. Cioè il mio “orario ferroviario” di Trenitalia, insieme al sito della WTA (Women Tennis Ass)

    Un povero cristo che non abbia la fortuna di conoscere questo sito può assumere che la FIT, la WTA, il sito del torneo di Quebec, siano informati? Altrimenti mettano sui loro siti, in home-page, il cartello “PER INFORMAZIONI TELEFONARE SERGIO”

  206. by cristian

    @tafanus: non passare da vittima,non ti riesce, rispondi solo a ciò che ti conviene, parlavamo del 2010 di Camila, ti scrissi l’elenco di tutti i tornei giocati, le statistiche ti davano torto, e non risposi. In un post hai scritto che tifo il doppio “ceco” , cosa non è vero, non ho mai scritto una cosa simile, te l’ho fatto presente, non hai più risposto. Ora stavo solo constatando che se della Giorgi, non ti frega tutto questo granché , ti chievo appunto, che ti frega se ancora non si è cancellata da Quebec? ti importa qualcosa dei tornei che gioca? o questo è un pretesto TUO di attaccarla? ” eh la cara Camila non gioca tornei miseri come questo, in cui danno solo 280 punti,non si abbassa a questi livelli” … queste tue parole dimostrano come TU non provochi mai vero? vieni solo provocato. in tante discussione hai avuto ragione, da persona obiettiva lo dico, ma in tante risulti tu essere il primo provocatore.

  207. by Tafanus

    Tommaso, un’altra cosa: quelli di Octagon non c’entrano NULLA. Tutta la materia che riguarda iscrizioni, rinunce e quant’altro, esce totalmente dalla competenza dell’agente, che si occupa di contratti pubblicitari, rilascio di interviste alla stampa, operazioni di PR. Cosa c’entra la Octagon, di grazia?

  208. by Tafanus

    Tommaso, mettiamo che io sia un normale cittadino appartenente a quel 99,99% di appassionati di tennis, o di giornalisti, o di bloggers che non frequentano questo sito: trovi normale che a mezza giornata dall’inizio di un torneo al quale la Giorgi non partecipa debba ancora leggere sui siti ufficiali che invece partecipa? E che lo debba sapere perchè “lo ha detto Sergio”, che non avrei neanche il dovere di sapere chi sia?

    Se voglio gli orari delle ferrovie, apro il sito di Trenitalia, o chiamo il mio amico capostazione a Domodossola?

    Se leggo sul sito delle FFSS che il treno per Roma parte alle 10:00, posso prenderlo in parola, o devo fare indagini incrociate? E’ proprio così difficile ammettere che in questa storia c’è, nella migliore delle ipotesi, una raffazionata approssimazione?

    Ti sei accorto che ieri, finchè non l’ho chiesto per la terza volta, non c’era neancher la precisazione di questo sito sui programmi di Camila?

    Grazie

  209. by Tafanus

    Entropia, spero che tu abbia notato che io sono, nel 100% dei casi, quello che replica, non quello che inizia. Anche in questi ultimi due casi:il tuo e quello di cristian

  210. by Tafanus

    Cristian, non scrivo ogni volta che sono divorato o non divorato. Ho l’impressione che tu abbia dei seri problemi di lettura. Scrivo ogni volta che mi piacerebbe che finalmente si facesse chiarezza. Chiedo troppo?

  211. hector by hector

    Ad ora il sito wta riporta Camila in tabellone a Quebec City contro la Martic. Se così sarà, Camila sarà l’unica giocatrice italiana impegnata questa settimana nel circuito maggiore.

  212. by cristian

    @tafanus: sei non sei divorato dall’ansia di sapere se la Giorgi gioca, perché lo dovresti scrivere ogni volta? se non ti interessa, ti dovrebbe lasciare indifferente, che ti importa di quello che pensa la gente,degli organizzatori ecc. ? problemi della Giorgi. potrà fare ciò che vuole?non credo debba rendere conto a qualcuno delle sue scelte 🙂

  213. by Pierrot

    Grazie molto per l’intervento adesso si potra finalmente parlare di tennis e di camila
    E forza camila per i prossimi impegni…

  214. Entropia by Entropia

    …insomma, alla fine siete riusciti a farvi censurare… io c’ho provato a smorzare i toni ma niente, preferite continuare a beccarvi invece di parlare di tennis.
    Dimenticavo…
    FORZA CAMILA!

  215. by Tommaso

    Tafanus, “lo staff” di Camila è sempre stato ed è tutt’ora Sergio. Se ne è parlato spessissimo, l’ha confermato lui stesso in un’intervista qualche giorno fa. Se Sergio ha detto ai gestori del sito che Camila giocherà a Seul pensi che non abbia avvisato gli organzizatori del Quebec? Se invece con “staff” ti riferisci ad Alberto e Matteo (ed eventualmente altri che collaborano con il sito), non credo stia a loro chiamare gli organizzatori, casomai dovrebbero pensarci quelli di Octagon.

  216. by Tafanus

    Sarà colpa mia, ma non sono divorato dall’ansia di sapere se la Giorgi giocherà o meno a Quebec. Ma una cosa la so con certezza: agenzie di stampa, siti web, giornali, per sapere se le giocatrici parteciperanno o meno a un certo torneo, non telefonano all’interessata, o al padre, o al coach: aprono i siti ufficiali ufficiali del torneo e/o della WTA, e ancora adesso (ore 14:26) sia il sito wta che quello di quebec riportano la giorgi fra le partecipanti.

    Ora, per sapere come stanno lecose, che faccio? Telefono a Camila? Qualcuno mi da il numero?

    Ma se la Giorgi non partecipa (come credo): lo staff è capace o no di chiedere ed ottenere dal sito di quebec e da quello della wta di correggere l’errore? O dobbiamo sfogliare la margherita fino a domani?

  217. by Tafanus

    Dal Dizionario Gabrielli della lingua italiana:

    soprassedere
    [so-pras-se-dé-re]
    (soprassiédo; si coniuga come sedére)

    v. intr. (aus. avere)
    1 Indugiare su una decisione da prendere o su un’azione da svolgere sospendendola

  218. by Tafanus

    Giemme, ormai ti seifatto un nemico… Hai osato prendere le mie difese… Lascia perdere. Chiedi che ti venga inviato dagli esperti del genere il glossario nei nomignoli affettuosi (la Cami, la Masha…) e attieniti a quelli, con l’esatta ortografia). Eviterai quintali di insulti in crescendo

  219. by Tafanus

    Dunque, signor to to, ora che ho sistemato il catetere e lavato il pappagallo, posso dare qualche risposta (e anche, mi consenta, qualche consiglio).

    “La breve tregua trattata da GIEMME intorno alle 17 mi aveva convinto a soprassedere il suo stronzetto a Madoka di 3 ore fa mi ha convinto a ripensare la mia decisione.

    Signor to to, in italiano si soprassiede su, non si soprassiede il.

    “Nomen Omen”: spero che lei capisca (operazione complessa…) che il nome non me l’ha assegnato il destino. Me lo sono scelto, consapevolmente, proprio per indicare ciò che indica, ed è riferito a un blog che VUOLE essere pungente.Mi creda, non è un incidente della semantica, è una scelta. Quando ha una settimana di tempo, potrei spiegarle cos’è la semantica.

    La sua cultura promana anche dall’inizio del suo piccolo commento, e dal quel “soprassedere il”, che, ahimé, è la cartina di tornasole del suo forbito italiano.

    Su Gimusi, e sulla sua lezioncina su come dovrei essere: io non ho mai chiesto né a Gimusi, né ad altri, di alzare, abbassare, spostare a destra o sinistra il tasso di humour. Ognuno ha il suo, ed io al mio ci tengo. Gimusi conservi il suo, io il mio, e ognuno la sua sintassi.

    Punto -d) Quando dico che le maggioranze non hanno necessariamente ragione intendo dire esattamente quello che ho detto. Le maggioranze non hanno necessariamente ragione. Il nazismo era maggioranza e non aveva ragione. Il fascismo riempiva le piazze di folle oceaniche che gridavano DuX Mea Lux e sappiamo come è finita. Vede, caro to to, lei attribuisce significati reconditi (mi raccomando, con l’accento sulla o, non recondìti) dove io non li metto. Io il pane lo chiamo pane. Il populismo lo chiamo populismo. E così d’adorazione acritica di santini di qualsiasi genere (religioso, sportivo, politico…), la chiamo “adorazione” e non “analisi”.

    No, to to, con me rispondere a cose che non ho detto non ha mai funzionato. E’ per quello che ancora aspetto che un tizio mi faccia un copia & incolla di dove avrei adorato la Hradecka; ed è per quello che aspetto che un altro mi faccia un copia & incolla di dove avrei scritto che la Cami nel 2010 avrebbe giocato tutto l’anno. Ed è per la stessa ragione che ora aspetterò che lei mi faccia un copia & incolla della mia affermazione che le minoranze siano obbligatoriamente dalla parte del giusto. No, caro totò, ho detto solo che le maggioranze non hanno necessariamente ragione. E’ diverso, sa? o le devo regalare un bignamino sulla “logica”?

    Camila e Montreal: lei ha elogiato la scelta di Camila di snobbare un torneino per tuffarsi, dall’alto della sua 92° posizione, in tornei degni di lei. Poi è venuta fuori la notizia della partecipazione a Montreal… Sa, io sono un insetto… mi sarei aspettato una nuova presa di posizione, di condanna o assolutoria. Invece niente. I miti non si toccano, neanche con un fiore. E poco conta che poi ci sia stata la nuova retro-retromartcia… Nell’interregno, ha eroicamente taciuto, ed io ho eroicamente parlato.

    Sugli insulti: Confermo: quando giemme (che adesso è diventato più buono) credendo di offendermi, diceva che il mio blog vale ZERO, gli ho mandato il mio Google Analytics. Quando gli ho chiesto ripetutamente, il suo, non ha risposto.

    Quando uno stabilisce che io trascorra la vita sul divano a mangiare patate fritte e bere birra, gli rispondo che detesto sia la birra che le patate fritte.

    Quando uno mi dice “scommettiamo che a fine carriera la Hlavackova avrà fatto più risultati di Kvitova e Haradecka messe assieme?” (per inciso, a me non frega niente della Haradecka, e detesto la Kvitova per i suoi pugnetti, i suoi latrati e i suoi airbags), io accetto la scommessa, propongo di perfezionarla presso un notaio, l’eroico “scommettiamo che” sparisce dal quadro. Chiacchiere e distintivo, signor mio…

    E veniamo all’ultima cosa, quella che l’ha infastidita di più: lo “stronzetto”. Strano…. le sarebbe bastato guardare la cronologia degli interventi, e stabilire che rispondevo ad un insulto gratuito di uno al quale da un secolo non rivolgo la parola perchè lo trovo troppo stupido per i miei standards, e persino per i suoi. Dunque, il mio “stronzetto” a madoka, come hanno capito TUTTI tranne lei, era in risposta ad una uscita estemporanea con la quale mi dava del troll. Ora, signor mio, non consento né agli stefani, né ai madoki, di stabilire il calibro delle pallottole con cui sparare insulti. Madoka mi da del troll, io gli do dello stronzetto. Sinonimo di “piccolo stronzo”, perchè essere grandi stronzi non è cosa da tutti. Di uno stronzetto un mio amico soleva dire: “…è così stronzo, che se partecipasse al campionato mondiale degli stronzi, arriverebbe secondo…”

    E’ troppo? E’ poco? E’ quello che ho scelto io, come Madoka ha scelto “troll”, altri hanno scelto il tema del catetere, altri delle patate fritte.

    Un’ultima piccola annotazione: sulla confusione fra tabellone principale e qualificazioni: ho ammesso e rettificato in un minuto e trenta secondi la svista, ma vedo che lei ci ritorna, tetragono… o preferisce “ottusagono”?

    Infine, lei come altri non ha la più pallida idea di cosa sia un blog: le spiego… un blog è cosa diversa da un fan club. Un blog è (o dovrebbe essere) un luogo nel quale ci sia spazio per adoratori della “Cami”, ma anche per chi è solo un osservatore. Per cjhi pensa che batterebbe la Serena Williams, e per chi pensa che perderebbe dalla Glatch. Se pensa che debba essere un altarino coi lumini accesi sotto tutti i santini di Cami, è lei che ha bisogno di applicarsi…

    Studi, figliolo, altrimenti mi diventa come Renzo Bossi, e poi scrive soprassedere il…

    Afferra, totò? cerchi di capire non solo le ragioni degli insultatori, ma anche degli insultati.

    Un’ultimissima cosa: Ancora adesso (13:06 ora italiana) il sito UFFICIALE di WQuebec porta “la Cami” fra le partecipanti al torneo. Solo per sua informazione.

    Soprassiedo il resto…

    http://i.imgur.com/D4SL9.png

  220. by Stefano

    “Per tranquillizzare uno che pensava che io contassi le parole: no!!! basta incollare il testo su word, ed attivare la funzione “contreggio parole””.

    Purtroppo l’età gioca brutti scherzi …
    Se uno avesse l’umiltà di andarsi a vedere le parole esatte del passaggio di questo “uno”, troverebbe che ha parlato di “editor di testo tipo word” per quanto riguarda il conteggio delle parole, e non ha minimamente accennato al conteggio diretto “manuale” (cosa doppiamente impossibile: uno perchè sarebbe difficilissimo arrivare a farlo con una certa esattezza, e due perchè non penso che la suddetta persona sappia contare fino a tale numero).
    Ma si sa .. ci sono persone che sono specialiste nel rigirare le cose scritte da altri per fargli assumere il significato che vogliono loro (che poi sarebbe l’esatto opposto di quello originale).

    Fine OT.

    @ Giemme:
    Neppure Victoria ti piace?
    Intendi che non ti piace “tennisticamente” (come stile di gioco) o come persona a 360°?
    Dai, non può stare antipatica una come Vika: io la trovo invece “simpaticamente crazy”, e quasi la adoro per questo suo “fuori dagli schemi” …

  221. by Tafanus

    Signor to to,

    1404 parole dedicate alla mia modesta persona! certo che ne ha di tempo da perdere! Per tranquillizzare uno che pensava che io contassi le parole: no!!! basta incollare il testo su word, ed attivare la funzione “contreggio parole”. Si ha il risultato in 13 millesimi di secondo!

    Non le risponderò ADESSO, perchè sono impegnato con le mie abituali incombenze; staccare l’ossigeno, cambiare il pannolone… Ma abbia pazienza, in qualche momento, fra la passeggiata col bastone, le patatine fritte, la birra, e l’abituale, quotidiana accensione delle candeline davanti ai santini dei miei atleti preferiti, non mancherò di farlo

  222. by GIEMME

    @Stefano:
    riguardo al diminutivo di Victoria…
    ti do due possibili risposte:

    1) chiedo venia.
    ho commesso una leggerezza…
    non dovevo scrivere “si scrive”, ma scrivere “si pronuncia” o “si dice” VIKKA… che proseguendo nella risposta… è appunto la lettura del nome composto VICH-KA… inizio del nome e fine del cognome.

    2) ho detto una sciocchezza e mi scuso.
    non seguo tanto questa atleta… anzi…
    ho anche distrattamente visto le sue scarpe nere l’ altra sera,
    dove ora mi rendo conto della scritta bianca…
    ma tutto nasce dal commento in lingua spagnola, della semi cui ho assistito guardandola sul web ( amo i commenti in spagnolo, molto piu’ di quelli in lingua inglese). beh, li si è detto di VIKKA, che non equivale a come la chiamano in molti… VIKA.
    mi sarei dovuto forse andare a documentare del perche’ di questa k o “C” italiana “dura” in quel nome, prima di scriverne…
    non l’ ho fatto e me ne scuso…

    chiedo a te, ma anche alla signora Marinella… o Marinello che sia…
    di dirmi quale delle mie due possibili risposte, è quella vera a te rivolta…

  223. by t.o.

    Gentile signor Tafanus , avevo risposto a Marinella e il suo coinvolgimento è stato necessariamente incidentale. ma visto che ha deciso di coinvolgermi con un gran numero di domande dirette avevo cominciato a risponderle. La breve tregua trattata da GIEMME intorno alle 17 mi aveva convinto a soprassedere il suo stronzetto a Madoka di 3 ore fa mi ha convinto a ripensare la mia decisione. Cercherò di risponderle dando nel contempo alcune valutazioni e contributi a questo blog, che non è certo gestito per permettere a lei di farne la sua “Disfida di Barletta” personale. Tutto ciò che scriverò perciò cercherà (e sottolineo cercherà) di contribuire ad una sana discussione sul tennis in generale e principalmente sul tennis di Camila Giorgi. Purtroppo come spesso mi capita devo fare un po’ di premesse….

    Il blog è un luogo di discussione dove più persone contribuiscono al “ragionamento” commentando fatti, opinioni e valutazioni in forma scritta.

    Di conseguenza è necessario che chiunque partecipi conosca le regole della dialettica e principalmente conosca le regole che regolano la lingua italiana. (esprimere un concetto giusto in una forma sbagliata rischia di far apparire sbagliato anche il concetto)

    Come già ho avuto occasione di scriverle: lei o non sa scrivere o non sa leggere. E per provare questo userò quel metodo che lei ama tanto: il copia/incolla.

    La prima e unica volta che mi sono rivolto direttamente a lei senza essere stimolato da una sua domanda precisa e a me direttamente rivolta (avveniva nel mio primo intervento) è stato con la frase:

    “Non si offenda signor Tafanus se la giudico fastidioso ed insistente. “Nomen omen” dicevano i latini. Ed è lei che si è scelto quel nome. Perciò il “presagio” del suo nome lei lo ha pianificato scientemente”

    Nomen omen si traduce “il nome è un presagio” (meno letterale: “il destino nel nome”), Scientemente significa “consapevolmente”, ne è conseguenza che intendevo dire che lei è fastidioso ed insistente proprio come il tafano di cui ha scelto volontariamente il nome.

    Uno che risponde a questa frase con:

    “Il signor t.o. (la cui cultura emana da ogni parola) non ha capito che il nome Tafanus non me lo sono trovato per caso, soffrendone, ma lo ho scelto, come emblema di una scelta programmatica”

    La ringrazio per l’apprezzamento sulla mia cultura (faccio finta di non leggere il sarcasmo che mette in quella frase) ma mi sembra evidente che una risposta così dimostra che lei o non sa scrivere o non sa leggere……o che vuole non saper leggere…

    Prendiamo un altro esempio ma visto che userò anche post non miei in quelli parlerò di Tafanus in terza persona

    gimusi ha scritto una decina di giorni fa:

    “OLE’ CAMI OLE’ OLE’ OLE’…OLE’ CAMI OLE’ OLE’ OLE’…OLE’ CAMI OLE’ OLE’ OLE’…OLE’ CAMI OLE’ OLE’ OLE’…OLE’ CAMI OLE’ OLE’ OLE’…

    PS
    sig. Tafanus nonostante le recenti incomprensioni e i vivaci scambi di opinione ritengo la sua presenza qui utile e stimolante per tutti…a mio modesto avviso dovrebbe solo mostrare a volte un pochino di senso dello humor in più e non prendere tutto così troppo seriamente…il che non significa non esser seri…credo invece che ciò contribuirebbe ad abbassare i toni e a capirsi un po’ meglio…io credo che si possa “convivere” con i diversi punti di vista e non mi dispiace trovare qui sia la persona obiettiva e distaccata sia l’accanito e cieco tifoso di Cami…sono entrambe espressioni significative e al pari dignitose della passione sportiva.”

    Mi sembra un commento molto educato, molto tollerante e pieno di buon senso. perfettamente in linea con il sito che lo ospita….ora leggiamo la risposta di Tafanus…. tra parentesi inserisco i miei commenti…..

    “Signor Gimusi, questione di punti di vista. Lei pensa che dovrebbe diventare un sito più leggero ed umoristico” (ma chi ha mai scritto questo, si invitava semplicemente a mostrare solo un po più di senso dell’umorismo), “io penso che dovrebbe diventare un sito più profondo ed ancorato ai fatti” (eccolo il problema: è Tafanus che vorrebbe che il sito diventasse come lo vuole lui) .
    “La ringrazio comunque per avermi dato il consenso di continuare ad essere presente.” (cleuasmo: figura retorica che Tafanus usa spesso e che serve a preparare la frase successiva) “Col tempo, mi darà anche il consenso di seguire il mio modo di essere e non il suo? “( ma che “col tempo”. gmusi ha appena detto che ognuno scrive come gli pare)
    “Se ne faccia una ragione: non sarò mai un nemico di “Cami”, e mai un tifoso.” (ma chi lo ha mai chiesto)
    “Vengo qui per scrivere di tennis, e chi vuole può saltare a pié pari i miei commenti. “( altro cleuasmo)
    “Ma che ne direbbe se ognuno di noi rimanesse libero di adottare il suo stile, e non quello di altri? “ (è proprio quello che gmusi chiede. E’ tafanus che invece vorrebbe che il blog cambiasse stile e “diventare più profondo ed ancorato ai fatti”).

    Il cleuasmo è quella figura retorica (che Tafanus usa spessissimo) dove ci si sminuisce nella prima parte della frase per poi rilanciare nella seconda…..io sarò un cretino ma…in queste cose ne so più di voi…..) .

    E ora veniamo al vero capolavoro del nostro:

    Non capire quello che legge (o se devo seguire la versione Madoka far finta di non capire) sintetizzare in una domanda retorica quello che secondo lui “tu” avresti scritto (ma “tu” hai scritto tutt’altro), e rispondersi alla domanda retorica che si è auto formulato per affermare la sua tesi.

    Prendiamo alcuni esempi:

    questo è il punto d: integrale delle domande che rivolge direttamente a me poche ore fa su questa stessa discussione:

    -d) sono “inviso” alla maggior parte dei frequentatori del blog? e allora? lei appartiene alla categoria di coloro per i quali quantità è uguale a qualità? Vede, quaranta milioni di tedeschi inneggiavano a un pazzo. Ma avevano torto loro, e avevano ragione i pochi dissenzienti pensanti.
    Pargone Tafaniano: Voi siete tanti come i nazisti che avevano torto. Io sono “pochi” come i dissidenti che avevano ragione……

    ma ti pare che uno come me possa appartenere alla categoria dei populisti? La maggioranza ha il diritto di scegliere, ma spesso ha torto…ma non è che uno solo perchè è minoranza possa arrogarsi il diritto di avere ragione.

    E qui siamo all’apoteosi……..

    -e) last but not least: dopo aver illustrato la bellezza della decisione di “Cami” (la chiama così anche lei?) di disertare Quebec, non scriverebbe un breve saggio per contraddirsi, e dire che fa bene Cami a giocare a Quebec, squallido torneo da 220.000 dollari, al quale sono iscritte non meno di una dozzina di giocatrici più affermate di Cami? Oppure per dire che sbagliava Lei, signor t.o., quando plaudiva alla rinuncia a Quebec? Perchè vede, la logica è una scienza esatta, al contrario di quanto credono coloro che la giudicano diversamente. E la logica suggerirebbe che se la decisione A è l’opposto della decisione B, non possono essere giuste entrambe, vero?
    Adesso quale delle scelte di “Cami” rinnega? La prima, la seconda, o una eventuale terza? Perchè vede, visto che finora il blog ha evitato di chiarire, tutto è ancora possibile…
    Firmato, come sempre, TAFANUS

    Io avrei illustrato la bellezza della decisione di Camila di disertare Quebec e ora dovrei scrivere addirittura un saggio per contraddirmi e dire che Camila fa bene a giocare Quebec. Oppure per dire che sbagliavo io quando plaudivo alla rinuncia a Quebec perchè la logica, che è una scienza esatta suggerisce che due decisioni opposte non possano essere entrambe giuste. Alla fine di questo “circo Togni” di periodi ipotetici, regole transitive, congetture e teoremi che non stanno insieme neanche con la colla io verrei posto davanti al dilemma: Quale delle due o tre scelte di Camilla “rinnego” (addirittura il melodrammatico Rinnego).

    Lei, che dice che bisogna attenersi ai fatti mi chiede di commentare una presunta decisione di Camila di cambiare programma , che lei reputa verosimile poichè pensa che il sito del torneo non si possa esser sbagliato nel “non” correggere una presenza su un tabellone che lei stesso ha ammesso di aver confuso più volte tra principale e di qualificazione.

    E su una congettura e senza aspettare conferme ufficiali si lancia lancia in resta (le piace lancia lancia? questo è un polittoto) a chiedere smentite usando addirittura il verbo Rinnegare….

    Come direbbe Totò…….ma mi faccia il piacere……

    In quanto alle offese signor mio… oltre al sarcasmo che mette in quasi tutti i suoi giudizi, solo nei suoi post si possono trovare epiteti quali OGM o Casapound termini come idiota, truffatore, ignorante, imbecille, fino al recentissimo stronzo, stronzetto e altre carinerie.

    Non le risponderò più personalmente anche se dovesse rivolgermi domande dirette. Lo farò eventualmente e quando vorrò usando le mie armi. Le parole.

    Mi scuso con gli altri utenti….ma quello “stronzetto rivolto a Madoka ha fatto perdere la pazienza anche a me.

  224. by Stefano

    P.S.
    Prima che qualcuno mi faccia notare che il Philippe Chatrier non ha ancora il tetto … è vero, ma la sua costruzione è comunque già in programma, mentre sul “mostro” (il centrale) americano questo non è possibile farlo per motivi tecnici (leggisi –> troppo grande per poter supportare una copertura).

    Tornando a Camila,
    se, oltre a quella di Matteo Veronese, volete un’altra conferma del fatto che Cami non giocherà in Canada …
    cosa di meglio di lei stessa?
    http://i49.tinypic.com/i5zqzd.jpg

  225. by Stefano

    Intanto oggi i vincitori del campo sono solo due:

    Andy Murray (a vederlo c’era pure il suo connazionale Sean Connery …)
    e
    il ciclone tropicale che come minimo sposterà la finale di lunedì.

    Ben gli sta a questi americani: si credono il popolo più ricco ed evoluto del mondo (e l’Artur Ashe è lì a dimostrarcelo), e sono ancora l’unico Slam senza tetto e senza nemmeno i teloni per coprire il campo quando piove.
    Ma tutta la loro tecnologia a che gli serve?

  226. by Tafanus

    Ma no… sbagliavo! c’è ancora! solo che è passata dal 12° al 13° posto, con la WC alla Wickmayer… Quindi loro “aggiornano”…

  227. by Tafanus

    Che combinazione! solo adesso è sparito dal sito ufficiale di Quebec il nome della Giorgi…
    http://www.challengebell.com/fr/joueuses

  228. by Stefano

    Se dai dell’ignorante (sempre in maniera garbata, si intende) non offendi: esprimi un parere circa la mancanza di conoscenza del tuo interlocutore circa un preciso argomento.
    Allo stesso modo, se dai del troll … significa che qualifichi quella persona con quel preciso ruolo o atteggiamento: è pur sempre un parere, un’impressione che può essere più o meno condivisibile dagli altri, ma non un insulto.

    Se invece dai del “coglione”, “nazifascista” o “stronzetto” … non stai qualificando quella persona come un xxx o come un fascista o come … “quella cosa là”, stai soltanto esprimendo il tuo disprezzo verso quella persona in maniera volgare e del tutto gratuita (a differenza di troll, infatti, “coglione” e “stronzetto” sono classificabili come parolacce).

    Questa è la differenza: nel primo casi si critica (c’è la libertà di farlo?), mentre nel secondo si esprime soltanto il proprio disprezzo con volgarità e non curanza del luogo pubblico in cui si viene ospitati.

    Tutto chiaro?

    @ Giemme:
    Sicuro? Vikka?
    Mmmhh,
    io invece dico che si scrive così:
    http://www.socialtennisnetworking.com/file/pic/photo/2012/05/fbd2c059962b39bee4dd5021286f7e70_500.png

  229. by GIEMME

    intanto gli organizzatori degli US Open, hanno sospeso la finale tra “VIKKA” (perdonatemi, ma si scrive realmente cosi’… non Vika) e la Serenona.
    cio’ causa possibile abbattimento di un tornado dalle parti di NY.
    al momento non è dato sapere ( almeno per cio’ che ne so),
    quando sara’ disputata…

  230. by GIEMME

    @stefano:
    non mi pare di aver criticato Sara, facendone una valutazione del suo match. 😯
    o forse non ti sei accorto che la mia valutazione si è basata su “numerini”, ben visibili a tutti???
    inventarsi le cose è un discorso.
    valutare con una analisi dei numeri, piu’ o meno condivisibile è altro.

    poi sulla valutazione generale sul suo attuale “alloggiamento”…
    piu’ avanti non manchero’ di dire la mia.
    ma sempre e solo con le “carte” alla mano…
    non con chiacchiericcio da bar… 😉

  231. by Stefano

    @ Giemme:
    Dai, su, non essere così cattivo con Sara … secondo me ieri ha giocato pure bene.
    Effettivamente è un po’ “anomalo” che una con le sue caratteristiche (fisiche e di gioco) sia diventata n° 7 al mondo (soprattutto se guardiamo a chi sono le sue “compagne di banco”).
    Probabilmente sì … sta giocando al 110% delle proprie possibilità, ma questo non può che farle onore (a lei e a tutta l’Italia intera).
    Avere una giocatrice che grazie ad una intelligente programmazione (sa scegliere come forse nessun altra dove deve giocare per portare a casa i punti per fare classifica) ed un dedizione e preparazione infinita riesce a raggiungere tali risultati è una cosa che può e deve essere d’ispirazione per ogni atleta qualunque sia la disciplina che pratica.
    Io la ammiro … davvero.
    Poi, se invece parliamo di “estetica di gioco”, allora dico che le preferisco dieci volte tanto la Schiavone del RG di due anni fa …
    ma non possiamo certo criticarla per questo (per usare una metafora, sarebbe come chiedere ad un asino di correre più veloce di un cavallo …).

    Intanto Murray ha battuto Tomas Berdych in 4 set: 5-7 6-2 6-1 7-6.
    Io avevo pronosticato una vittoria dello scozzese con forte possibilità di un tie-break: il tie break c’è stato, ma lo ha vinto Andy e non il tennista ceco.
    Il match è stato piuttosto bruttino, e soltanto nel finale è diventato un po’ più appassionante.
    Resta il fatto che la differenza non l’hanno fatta tanto i vincenti quanto i tanti errori più o meno gratuiti di Tomas (che, per dirla alla Rino Tommasi, rimane un giocatore inaffidabile, che un giorno può battere chiunque, ed il giorno successivo può anche perdere da un qualificato).
    Oggi ha perso da Murray, non certo un qualificato, ma poteva e doveva fare di più.

    Ora vediamo come sta oggi Nole, che non dovrebbe avere sorprese da un Ferrer che quando si è trovato di fronte a uno dei Fab Four, finora, non ha mai riservato loro brutti scherzi (ci perde sempre regolarmente, senza troppi problemi …).

  232. by Tafanus

    Quando colui che non allude mai non vuole capire: nessuno ha messo in discussione le parole di Sergio. Ho messo in discussione (e lo ripeto) il fatto che a mio modesto avviso il fair play avrebbe imposto di comunicare tempestivamente a Quebec la decisione. E non prendiamocela coi siti non aggiornati. Il sito di Quebec è stato aggiornato in media, nel tabellone, almeno tre volte al giorno: aggiungendo wuld cards e nuone iscrizioni (tanto è vero che Cami è uscita la prima volta come testa di serie 6, poi è uscita dalle teste di serie; a furia di uscite e di aggiunte la lista delle iscritte alle quali si è dilatata fino a posizioni di classifica impensabili.

    Devo quindi dedurre che quelli di Quebec hanno aggiornato tutto, ma per qualche misterioso motivo non la cancellazione di Cami. E’ plausibile?

  233. by GIEMME

    Cami no Quebec??
    mi era abbastanza chiaro, come avevo gia’ risposto a Faboo e Alberto…

  234. by Stefano

    Matteo, grazie per il chiarimento … anche se da parte mia non ce n’era bisogno: se tu dici che te l’ha detto Sergio, non vedo perchè qualcuno metta in discussione questa cosa dando invece più affidamento a delle liste che spesso non vengono nemmeno aggiornate con i ritiri dell’ultimo minuto delle giocatrici (infatti Camila ERA iscritta, ma poi ha rinunciato per concentrarsi meglio sul tour asiatico).

    Intanto sto guardando una delle più brutte semifinali degli US Open degli ultimi anni: Murray-Berdych.
    Tanti errori (o meglio … orrori, visto che quando sbagliano lo fanno di parecchio) e scarsa intensità di gioco.
    A parziale scusante, però, bisogna dire che il forte vento li sta molto infastidendo.
    Per i pronostici … confermo Murray e Djoko.
    Però, visto come sta giocando male oggi Andy, mi riservo di modificare il pronostico di domani a quando avrò visto anche il match di Nole (voglio capire fino a che punto è il vento a rovinare il gioco oppure se sono proprio loro due ad essere così “brutti”).

  235. by GIEMME

    tornando a parlare di tennis…

    stamattina avevo chiesto a chi ne avesse avuto voglia, di fare un’ analisi CREDIBILE, sul match di ieri sera giocato da Sara…
    era una semi di slam e mi sarei aspettato qualcosa in piu’…
    comunque, l’ unico che ne ha fatta una è stato Stefano.

    caro Stefano.
    non voglio darti contro, ma “INGIOCABILE al servizio”… !!!
    a parte il fatto che Sara ha risposto al servizio della W, piu’ che dignitosamente…
    la parola INGIOCABILE non è assulutamente consona al match di ieri.
    mi spiego:
    ingiocabile è la nr.1 del mondo che si trova contro la nr. 200 ( o 100).
    non puo’ essere ingiocabile, la numero uno effettiva ( che poi sulla carta non è), per una numero 7 del mondo.
    vedi, se deve esistere un metro di valutazione, quale una classifica ufficiale, non ci possono essere due pesi e due misure differenti,
    da utilizzare a proprio uso e consumo, a seconda di come si svolgono gli accadimenti.
    questo non lo dico tanto a te, che so cosa pensi di Sara, ma ad altri che leggeranno, se ne avranno voglia, queste mie righe…
    e sempre a loro, mi scuso se mi dilungo, ma trovo doveroso sottolinearlo…
    se fa comodo dire che la classifica ufficiale attesta attualmente a Sara la 7ma posizione,
    deve per contro essere accettato con una certa coerenza, che la nr.4 del mondo ( o nr.1 reale del momento),
    non debba essere tacciata per ingiocabile dalla nr. 7 Wta…
    solo per restare in casa nostra, Francesca ci ha vinto due volte contro Serena.
    e Flavia, ci ha perso 6-4 6-4, disputando un match veramente infuocato.
    e la Serena di allora, era la stessa di oggi… se non meglio!!!

    detto questo, vorrei esprimere un mio PERSONALE parere sul match.
    apro una parentesi:
    non amo il gioco difensivo e monotono di Sara, e trovo che lei abbia troppi limiti tecnici.
    ma cio’ non toglie la mia stima nei confronti della persona, quale lei è.
    anche se qualche sparatella ogni tanto, la potrebbe evitare ( l’ ultima quella di ieri post partita)…
    per contro, detesto Serena e posso fornire ampia prova di cio’ che dico.
    quindi, sotto questo aspetto, ho guardato il match, in modo un po’ distaccato.
    e proprio per questo, mi servo di qualche dato di fine partita, per trarne una giusta (spero) valutazione…

    inutile dire, penso, che tutti voi sapete come ci si procura un VINCENTE e come viene attribuito per contro un ERRORE NON FORZATO…
    quindi considerando questi due dati, direi che il risultato finale, che vede la nostra soccombere come ampiamente pronosticato da tutti,
    portando a casa SOLO 3 game, per lei è tutto GRASSO CHE COLA!!!

    in breve:
    Sara ha totalizzato 35 punti, che gli hanno evidentemente permesso di aggiudicarsi i 3 games.
    ma se a questi 35 punti, andiamo a toglierne 21 (errori non forzati di W),
    possiamo dire che tra la sua abilita’ ( 6 vincenti) e gli altri frutto del gioco in campo, ne avrebbe racimolati solo 14!!
    buoni forse per un pesante 6-0 6-0…
    qualcuno altrove ha detto che lei ha fatto pochi punti, perchè Serena era in uno stato fenomenale…
    falso!!!
    io ho visto una Serena abbastanza svogliata, piu’ statica del solito, e soprattutto, piu’ FALLOSA del solito.
    a conferma, vi riporto brevemente i suoi errori non forzati nelle sue ultime 4 partite degli US open.
    poi ognuno pensi cio’ che crede:
    semi contro Sara, ben 21. quarti 14. ottavi 7. terzo turno 16… in semi è stata piu’ fallosa del solito…
    basta per dire che Serena non era in serata giusta?
    basta per dire che Sara ha scampato un risultato peggiore, non per merito suo, ma per demerito della W???

    facendo un breve confronto con Cami, puo’ benissimo essere che la nostra beniamina si sarebbe presa la bici da W (come puo’ anche essere il contrario).
    ma lei è 93ma e ci puo’ anche stare che accada, anche se non lo vorrei… con la nr. 7 invece…

    la verita’ è che Sara al momento è nettamente sopravalutata.
    e di questo sono pienamente daccordo con T.O.
    è decisamente oltre il suo limite naturale, e vi spieghero’ piu’ avanti anche la mia opinione in merito.
    ora preferisco chiudere qui, perchè diventa troppo lunga….

  236. by Tafanus

    @ Matteo Veronese: dunque il tabellone pubblicato sul sito ufficiale di Quebec (di cui avevo fornito il link) è obsoleto? Non sarebbe stato meglio, per una questione di fair play, avvertire per tempo gli organizzatori di Quebec?

    http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/posting/2012/656/MDS.pdf

    Mi sarebbe sembrata una cosa di elementare cortesia nei confronti degli organizzatori

  237. Matteo Veronese by Matteo Veronese

    Sergio conferma che il prossimo torneo che giocherà Camila è Seul.

  238. Madoka by Madoka

    Poi un’ultima cosa : il torneo di Seul è sempre un international, solo che essendo il montepremi più alto possono avere due top 10 invece di una.

  239. by Pierrot

    Mi Ricordo di questo blog dove si parlavo di camila , di tennis in un modo fine e intelligente senza insulti ,senza agressivita ,Oppure come diceva un untente al italiana,Dispiacie molto perche e sempre un piaciere leggere certi post
    Penso Che ogni Tanto dovrebbe intervenire il webmaster…peccato perche à la base dovrebbe rimanere uno scambio di idée avec la courtoisie qu’il se doit…

  240. Entropia by Entropia

    …ora riprenderò a scrivere di tennis, anche se, come avrete notato, non becco un pronostico…

  241. Entropia by Entropia

    …io tifo Camila, mi piace molto leggere t.o. così come il Tafano; faccio notare che sebbene con quest’ultimo spessissimo io non sia d’accordo, tra di noi c’è sempre stata cordialità e reciproca stima (almeno, da parte mia è totale e sincera): e faccio ulteriormente notare che, essendo io e lui due toscanacci (almeno credo) non sono mancati tra le righe dei nostri post (o posts? non so se il termine post è un pluralia tantum, nel caso perdonatemi) momenti nei quali ci siamo toscanamente “pizzicati”; e sotto questo aspetto il Sig. Tafano non ha mai battuto ciglio ma ha nobilmente accettato lo scherno dialettico (un esempio? io storpio sempre il suo nome da Tafanus in Tafano e lui sa bene che questa è una sottile provocazione che però fa parte della continua presa in giro che è un caposaldo della toscanità).
    Spero di leggere ancora a lungo sia t.o. che il Tafano.
    P.S. Vorrei precisare che se anche mi sono riempito la bocca più volte con il termine toscanità mi sento assolutamente italiano (così come deve essere, lungi da me l’avere simpatie leghiste o divisorie o di qualsiasi sorta di superiorità regionale).

  242. by Stefano

    @ Giemme:
    É curioso che tu ti sia messo a guardare la “cronologia degli insulti” di questo post ben sapendo che sono diversi giorni che quella persona sta continuamente sfottendomi in OGNI cosa che scrive.
    Anche quando parla “strettamente” di tennis, non manca mai di mettere una citazione di ciò che scrivo e di prendermi per i fondelli (appellandomi con i nomignoli più svariati).
    Se proprio vogliamo vedere chi ha iniziato per primo ad insultare, perchè non ti vai a guardare tutti i post a cominciare dal primo in cui ho scritto?
    Quando ha risposto alla sua maniera a Hector, ho reputato giusto restituirgli pan per focaccia, visto che fino a quel momento ho cercato di tenermi nei limiti della decenza … ma visto che lui l’ha passata per primo già da tempo addietro, non ci ho pensato su due volte a restituirgli il favore.
    Non capisco perchè io dovrei aver sbagliato a scrivere quello che ho scritto, mentre a lui (che sono giorni che continua imperterrito a comportarsi sempre nello stesso modo) viene perdonato e dimenticato tutto (per via dell’età?).
    Per me l’età non conta: che uno abbia 20 anni o 120, se si comporta da maleducato … maleducato rimane.
    Da quando ho scritto (ancora nel post precedente) che per me il vaso era colmo e che non gli avrei più indirizzato nessun messaggio, così è stato.
    Lui da allora ha forse smesso?
    Può forse dire che da allora non mi ha più “punzecchiato” o sfottuto?
    La cronologia è ancora lì se uno vuole andare a leggere (e non soltanto in questo post).

    Detto questo, preferirei che questo fosse il mio ultimo intervento su questo personaggio: è forse chiedere troppo che si smetta di parlarne?
    Per quanto dovrà ancora continuare ad essere il “protagonista” di questo luogo?
    Che sia un esibizionista spocchioso ed egocentrico (da notare che non sono tre insulti, ma tre aggettivi perfettamente leciti) questo lo hanno capito un po’ tutti.
    Per me può anche continuare a scrivere quassù (io a differenza di altri non ho mai invocato il suo ban immediato), a patto che la smetta una volta per tutte di fare citazioni finalizzate allo sfottimento e che se proprio deve tirare in ballo ciò che ha scritto uno di noi (anche io stesso) lo faccia con una modalità di scrittura COSTRUTTIVA, e non con il solito tono di chi vuole soltanto prendere per i fondelli.

    Detto questo, secondo me Camila non meritava tutto questo … (intendo non meritava che nel suo fan blog si scatenassero polemiche così inutili e stupide).

    Passiamo oltre, please …

  243. by Tafanus

    P.S.: Prima che me lo faccia osservare casapound: ho scritto “a” senza la acca, registrar anzichè “dei registrar”, e chissà quanti altri strafalcioni… Non vorrei che casapound perdesse l’occasione di scriverci un trattato…. 🙂

  244. by Tafanus

    giemme: un paio di cose:

    -a) innanzitutto sono rimasto piacevolmente sorpreso dal fatto che finalmente tu abbia guardato, come da cronologia, i fatti, ed abbia chiarito chi ha iniziato ad insultare. NON IO, e spero che ormai sia chiaro a cani e porci.

    -b) Per conoscere la mia età non co sarebbe stato bisogno di svolgere gravose indagini. Bastava chiedere. Se proprio si reputava indiscreto chierede, dato che i dati personali registrar dei domini internet sono in chiaro per legge, bastava cercare su un qualsiasi motore di ricerca del tipo whoisbydomaine chi è il registrar del domaine tafanus.it per trovare i miei dati.

    -c) Io non mi vergogmo della mia età. Alcuni (non tu) dovrebbero vergognarsi della loro gioventù)

    -d) delle battute su Marinello sono l’ultimo a potermi occupare, visto che, come ho osservato io all’inizio della nostra diatriba, anche tu ne hai fatti, e di più gravi… E visto che un tale ha giustamente osservato che i miei errori sono quadruplicati. Quindi sarò l’ultimo ad occuparmi degli errori altrui. Non sum dignus.

    -e) sbagli a rispettare le persone anziane “a prescindere” da quello che scrivono. Se scrivono sciocchezze, hai tutto il diritto di sottolineare (magari dimostrandolo) che scrivono sciocchezze. Se scrivi – senza averle mai incontrate – che vivono accanto ad una bombola di ossigeno e ad una flebo, scrivi una cosa di stampo fascista, e dimostri tutta la tua idiozia trascurando il fatto che neanche chi oggi a 12 anni potrà sottrarsi all’invecchiamento. Io in linewa di massima rispetto tutti gli esseri compresi fra 0 e 117 anni, finchè ricevo rispetto. Agli altri (incluso te, giemme, quando pensi di sindacare il mio modo di partecipare chiamandomi “professore”), mi sento in diritto di rispondere a tono. L’ho fatto prima, lo farò sempre.

    -f) sulla “certà età” dillo pure quando ti pare. Non ho mai nascosto la mia “certa età”, visto che sia sul blog che su facebook ad ogni compleanno ricevo centinaia di auguri, che la mia foto non è photoshoppata, e che quando dico che mi occupo di alcune cose da mezzo secolo, non c’è bisogno di essere né geni, né investigatori privati per fare due+due.

    -g) con te la diatriba la chiudo qui. Con casapound non interloquisco più, perchè di “casapound” ne ho già abbastanza da curare sul blog. E perchè casapound pensa che l’essere impegnato civilmente su un blog che si occupa del sociale e di politica sia una specie di marchio d’infamia (visto che pensa di insultare dicendo che passo le ore sul web, mentre io nìsono onorato di farlo, sono onorato di farlo come lo faccio, e sono onorato dei 4.000.000 di visitatori unici che il mio blog festeggerà fra qualche giorno). Che pensi di arrivare alla mia “certa età” in grado ancora di schiacciare il pulsante on/off sul PC.

    PARLIAMO DI TENNIS: con mio grande dispiacere finisce la lunga e fruttifera unione fra Gabriel Urpi e Flavia Pennetta. E’ stata una lunga, bella esperienza ricca di soddisfazioni sia per Gabriel che per Flavia. Ma Flavia non giocherà in eterno, e Gabriel deve pensare anche lui al suo futuro. Ha firmato un contratto con la federazione francese per allenare la squadra di FED CUP.

  245. by GIEMME

    OFF TOPIC,
    perchè vengo chiamato in causa:

    @Stefano:
    come da richiesta di tafanus, ho fatto una rapida verifica della cronologia.
    mi risulta che lui abbia solo risposto ad Hector, dicendo in modo piu’ o meno colorito, che non ama birra e patate fritte.
    la miccia è quindi subito dopo stata accesa da te.
    e sottolineo, senza esserne stato nominato.
    io non voglio fare da ago della bilancia tra te e lui.
    per cui l’ unica cosa che ti dico e lo faccio per l’ ultima volta,
    è che sei stato tu ad iniziare ed è giusto che sia tu a smettere.

    @Marinella:

    lei è una donna e scrive:
    fin’ ora mi sono limitatO a leggere…
    io sarei il furbo!!!

    @O.T.

    l’eta’ di tafanus, l’ ho scoperta io,
    ma non è stato fatto con l’ intenzione di denigrare, andando a scavare nei meandri della persona, accanendomi a fare chissa’ quali ricerche.
    è stato del tutto casuale e come ho gia’ scritto, utilizzando il blog pubblicato da lui.
    tu stesso correggi il tiro, dicendo che chi non si vuole scoprire, deve agire al fine di cio’.
    confesso che ho scritto il primo messaggio (6 settembre 2012 at 19:14) , con una certa ironia (faccine inserite). ma questo solo per l’ effetto della sorpresa.
    ma come puoi vedere, subito dopo (6 settembre 2012 at 20:25) ho risposto sinceramente a Stefano e l’ assenza delle faccine lo possono confermare.

    @tafanus:

    te lo dico senza retorica alcuna e con tutta la sincerita’ possibile ( vale anche per il signor Marinello):
    io rispetto davvero le persone anziane, A PRESCINDERE da cio’ che scrivono.
    mio padre ha 81 anni. vive distante da me circa 8/900 km.
    se va bene lo vedo due volte l’ anno e vive solo, perchè mia madre è scomparsa che era ancora molto giovane.
    ti sembro uno che finge?
    potremo beccarci piu’ volte, su argomenti cui non ci troviamo daccordo.
    come ho gia’ scritto in precedenza, puoi etichettarmi come ti pare, ma io non ti manchero’ di rispetto, neanche se tu farai il contrario nei miei confronti.
    ti ammiro per cio’ che riesci a fare alla tua eta’, e anche questo mi pare di avertelo detto sinceramente.
    se capitera’ che io faccia presente che sei una persona di una certa eta’, lo faro’ allo scopo che altri possano essere tolleranti nei tuoi confronti,
    come lo sono io.

    detto questo, ritorniamo a parlare di tennis, che è meglio per tutti…

  246. by GIEMME

    @faboo + Alberto:

    ci sono 3 ipotesi:

    – non partecipare a Quebec.

    – partecipare a Quebec.

    – partecipare a Qebec e in caso di superamento del primo turno, dare necessariamente forfait al secondo…

    secondo me, l’ ipotesi esatta è la prima.

    la seconda è irrealistica perchè papa’ Giorgi dichiara di avere i biglietti per Seul…

    la terza è un non sense:
    arrivare al massimo al secondo turno, significa guadagnare meno di 3000 $ lordi e mettere in cascina solo 30 punti…
    davvero troppo poco direi….

  247. by Tafanus

    Caro t.o., commento solo un paio di punti:

    -a) il mio avatar è tracciabile perchè non ho niente da nascondere. Il website (optional) lo metto perchè c’è uno spazio per metterlo, quindi suppongo che al webmaster sia gradito. C’è amche sul mio blog uno spazio per indicare l’eventuale sito, e ce l’ho messo perchè mi fa piacere avere questa eventuale informazione.

    -b) non mi cada anche lei nell’equivoco, la prego, di credere che questo sia un fam-club, nel quale chiunque entri può solo tifare e applaudire. Finchè non sarà ufficialmente denominato fan-club, continuerò a credere che sia un blog, luogo interattivo di discussione, nel quale di può essere d’accordo o non d’accordo. Lei e altri pensano che la Cami sia l’unica italiana che può battere Serena Williams? Niente da obiettare. Posso pensare il contrario, o lei ha obiezioni?

    -c) Mai giocato coi nick-names. Cosa, peraltro, che sul mio blog prevede – per chi lo fa – la bannatura immediata e definitiva. Come avrà potuto notare, per difendermi dagli idioti non ho bisogno di aiutini esterni. Piuttosto, le sarà sfuggito che su questo blog ho beccato un reo confesso di partecipare a diversi siti di tennis con diversi avatar? Il mio, vede, è unico: qui, su Twitter, su facebook, e sul mio blog. Le sembra strano che ci possa essere qualcuno che non avverta il bisogno di mascherarsi?

    -d) sono “inviso” alla maggior parte dei frequentatori del blog? e allora? lei appartiene alla categoria di coloro per i quali quantità è uguale a qualità? Vede, quaranta milioni di tedeschi inneggiavano a un pazzo. Ma avevano torto loro, e avevano ragione i pochi dissenzienti pensanti.

    -e) last but not least: dopo aver illustrato la bellezza della decisione di “Cami” (la chiama così anche lei?) di disertare Quebec, non scriverebbe un breve saggio per contraddirsi, e dire che fa bene Cami a giocare a Quebec, squallido torneo da 220.000 dollari, al quale sono iscritte non meno di una dozzina di giocatrici più affermate di Cami? Oppure per dire che sbagliava Lei, signor t.o., quando plaudiva alla rinuncia a Quebec? Perchè vede, la logica è una scienza esatta, al contrario di quanto credono coloro che la giudicano diversamente. E la logica suggerirebbe che se la decisione A è l’opposto della decisione B, non possono essere giuste entrambe, vero?

    Adesso quale delle scelte di “Cami” rinnega? La prima, la seconda, o una eventuale terza? Perchè vede, visto che finora il blog ha evitato di chiarire, tutto è ancora possibile…

    Firmato, come sempre, TAFANUS

  248. by t.o.

    Gentile signora Marinella. Sono anch’io come lei una persona che spesso legge nei blog anche per mesi prima di decidere di far parte di quella ristretta schiera di “frequentatori attivi” che sono in sintesi quelli che scrivono i loro commenti, i loro pensieri e i loro giudizi. Il Blog non è una chat di Facebook dove i partecipanti sono principalmente persone che si conoscono anche fuori della rete e che perciò possono anche ingaggiare “dispute personali” che magari non sono altro che il “seguito” di una discussione nata la sera prima davanti una birra al pub in un “faccia a faccia” fisico. Nei blog le persone agiscono spesso dietro Alias che nascondono la vera identità che spesso sono scelti proprio per darsi un “carattere” nel Gioco di Ruolo che il blog stesso rappresenta. Ma mentre in Facebook la cosa che accomuna tutti i partecipanti è il “Filo dell’amicizia” che necessariamente lega tutti i partecipanti, in un blog i partecipanti sono “accomunati” esclusivamente dal “tema” che il blog tratta. In Facebook io non potrei mai dire di essere stato per esempio a New York la settimana scorsa e aver visto dal vivo la partita di Camila. Perchè in Facebook ci sarà almeno un amico che mi conosce veramente e che mi potrebbe sbugiardare avendomi visto ogni giorno nelle ultime due settimane a giocare a carte nel bar sotto casa mia. In un blog invece potrei farlo senza tema di smentita.
    Lei per esempio, signora Marinella, potrebbe essere Tafanus stesso sotto “secondo Alias”, che corre in soccorso a Tafanus che in questo Blog non riscuote molte simpatie. Sono perfettamente d’accordo con lei che Stefano o giemme o chi per loro (non ho voglia di riguardare “chi” perchè non è importante….chi è stato lo sa benissimo) abbiano avuto una “caduta di stile” andando ad indagare chi fisicamente si celava dietro il nome Tafanus” . E scoperto “l’uomo fisico” che si nasconde dietro il “ruolo” Tafanus abbiano infranto una delle regole non scritte dei Blog. Se disputo con Mario Monti celandomi dietro il nome “Bocconi 65” vorrei disputare sulla valenza dei miei commenti e non essere zittito solo perchè qualcuno scopre che in realtà faccio il bidello in una scuola elementare di Mestre. Sarò un bidello ma se ho mosso critiche motivate voglio che si risponda a “Bocconi 65”. Non potrà negare però che è Tafanus stesso che vuole che il suo alias sia violato. Il suo Nome in Blog è “cliccabile”, e ti porta direttamente al suo sito. E’ Tafanus stesso che viola la seconda regola non scritta del blog: il legame di appartenenza. Volente o nolente questo è il blog dei fans di Camila Giorgi. E dalle mie parti si dice (scusi la scurrilità) “Mia moglie la mando a fare in culo solo io” . Come a dire, io posso criticare anche in modo aspro perchè per assunto “le voglio bene”. Se tu non le “vuoi bene” non la puoi criticare. E’ così difficile da capire questo concetto? Se legge da tempo questo blog avrà notato che questo semplice concetto è stato fatto presente a Tafanus più volte, nei modi più educati fino a quelli un po più “duri”. Avrà notato che nei brevi periodi che Tafanus non interviene la discussione è pacata, si parla di tennis, si spettegola magari sulla “bimba”, si fa il tifo per Sara, per Roberta, per Flavia. Si sogna magari, ma il clima è decisamente civile. A me Tafanus è profondamente antipatico, come sono antipatiche le streghe della “bella addormentata”. Così come mi è antipatica lei che definisce questo blog una “porcilaia”. Io non scrivo in una porcilaia. Io potrò essere antipatico a lei. Me ne farò una ragione. Non scriverà più su questo blog. Mi farò una ragione anche di questo. Del resto fino ad ora il suo contributo si è limitato all’intervento a cui sto rispondendo.
    In cauda venenum: nel suo intervento ci sono tre errori di battitura: nolto invece di molto, tiutta invece di tutta e solifdarietà invece di solidarietà. Ora: la m è adiacente alla n la i adiacente alla u e la f adiacente alla d. Sbagliare tasto capita a tutti. Così come capita di pigiarne due quando si scrive veloci. Ma mi spiega signora Marinella come mai, lei che è donna, e che per questione di genere pensa al “femminile” è andata a pescare la O che è dall’altra parte della tastiera rispetto alla A per scrivere il : “Finora mi sono limitato a leggere ……” con il quale da l’incipit al suo intervento? Le potrà spigare chiunque conosce anche solo i rudimenti dei “Giochi di Ruolo” che variare l’identità di genere (essendo azione istintiva e non razionale) genera uno degli errori di gioco più frequenti nei neofiti.

  249. by Tafanus

    Marinella La ringrazio, ma lasci perdere… alcuni riescono a farsi male anche da soli… :-)))

    Dal post del blog: Camila Giorgi non giocherà a Quebec City. La decisione di iscriversi al torneo canadese era stata presa diverse settimane fa, prima degli US Open e prima di organizzare la trasferta in Asia (Seul, Tokio e Pechino). Camila partirà da Miami mercoledì alla volta della Corea del Sud e nelle prossime settimane giocherà i tornei di Seul, Tokio e Pechino.

    Al gestore del blog Visto che il sito del torneo di Quebec pubblica il tabellone con dentro la Giorgi, e il suo post dice che non farà Quebec, è chiedere troppo che il gestore ci dia la sua versione autentica, e possibilmente definitiva? E che magari avverta ufficialmente gli organizzatori di Quebec, che continuano imperterriti ad inserire la Giorgi in tabellone, contro la Martic?

    Plauditores del 7/9 alle 11:14: Brava Camila. una settimana di preparazione e un torneo da 500.000 $ per preparare Tokio piuttosto che due ben più comodi tornei da 220.000 $ (Quebec e Guangzhou). Quello è il tuo posto. Al diavolo i “punticini” e i “soldini” più facili

    Plauditores del 7/9 15:47 Io preferisco che Cami giochi pochi tornei piuttosto che abbia una carriera molto più corta perchè non ha saputo prendersi le giute pause. Non ha senso insistere a giocare se le cose stanno andando male: meglio curare ancora un po’ la preparazione così da farsi trovare finalmente pronta per quegli appuntamenti importanti che possano portare i punti di cui lei ha veramente bisogno. Detto questo … Cami, spacca tutto!!!!

    Plauditores delle 17:46 Le viene il dubbio che un montepremi più che doppio cambi la qualità delle partecipanti. Con quelle Camilla si vuole confrontare (…perfetto… peccato che ora torni a confrontarsi – sembrerebbe – con uno squallido torneo da 280 punti. Il confronto con “quelle” è rinviato alla prossima occasione…)

    Ora naturalmente ai plauditores spetta il difficile compito di spiegare che Camila aveva ragione quando si è iscritta allo squallido torneo da 280 di Quebec, ma aveva ragione quando ha deciso di non andarci perchè una del suo livello non si abbassa più sotto i tornei da 500.000 $, ma ha ragione adesso che è di nuovo in tabellone in un 220.000 $. Se qualcuno, per assurdo, dovesse avvistare un errore o una seppur minima incoerenza nella programmazione di Camila, mi avverta.

    Ed ora vi lascio, perchè come sapete sono vincolato da impacci quali la bombola d’ossigeno, la flebo, il catetere e il pappagallo…

  250. by Alberto C.H. (ospite)

    Ma Camila giocherà a Quebec o no?

  251. by Tafanus

    Ieri Quinzi è letteralmente crollato al terzo set, nei quarti di finale. Non ho visto la partita (l’ho solo seguita sul livescore), e mi chiedevo come mai nel terzo set abbia avuto un parziale di 3/27. Ecco la spiegazione che fornisce tennis world:

    Ce l’ha messa tutta Gianluigi Quinzi, ma alla fine la stanchezza accumulata nella massacrante giornata di ieri (due match praticamente consecutivi, entrambi terminati al terzo set) ha avuto la meglio e gli ha impedito di finire in gloria il quarto di finale contro il giapponese Yoshihito Nishioka, vincitore al terzo per 6-7(5), 6-3, 6-0. Nishioka non era certo comunque l’ultimo arrivato (è attualmente numero 826 ATP, ma era stato 796 a giugno) e a questi UsOpen ha già raggiunto la semifinale anche in doppio, ma contro Quinzi hanno sicuramente di più giocato contro i crampi accusati ieri dopo la maratona contro Coric e contro Cagnina.

  252. by marinella

    Finora mi sono limitato a leggere. Ora scrivo. Sono d’accordo con Tafanus. Scrive di tennis, e scrive cose che possono piacere o meno, ma di questo si tratta. Insulti? Il primo insulto che vedo (volgare e cretino) è di quello che si firma “stefano” (cfr. commento di ieri alle 17,14):

    “Hector, ti sei sbagliato … “gente che mentre lei si allena sta col deretano sul divano a bere birra, ingozzarsi di patate fritte e a guardare il tennis in tv”

    … invece dovevi scrivere:

    “gente sempre davanti al PC, seduta su di un lettino con al fianco sinistro un bel monitor per PC e al fianco destro … una bombola dell’ossigeno e una sacca della flebo sempre pronta”

    Ecco, adesso è molto meglio …”

    Per Stefano sarà molto meglio. Per me, concordo con Tafanus, chi offende su presunte malattie o disagi fisici, o fa battute su cose che non conosce, o è un provocatore imbecille, o parla di cose che conosce, e allora è ancora peggio, perchè mostra di avere la cultura umana dei naziskin di casapound.

    Non fa nolto meglio giemme, quando fingendo di prendere le difese di Tafanus, e credendo di essere furbo, gli rinfaccia l’età. Giemme si sente eterno, e nessuno gli ha ancora spiegato che anche lui, un giorno, avrà “una certa età”. Sempre che ci arrivi. E si auguri di arrivarci con la lucidità di Tafanus.

    Trovo che qui qualcuno scrive di tennis, qualcuno sogna, qualcuno suona le trombette da stadio e non ama sentirsi mettere a confronto delle dure realtà. Tafanus ha detto che Camila ha giocato 5 partite in dieci settimane. Il punto è: è vero o è falso? Il punto non è se Tafanus abbia 45 anni o 90. Sono orgogliosamente figlia di un 78enne che a molte delle persone che infestano questo blog con insulti da pulizia etnica potrebbe dare lezioni di logica, di buona educazione e di tolleranza.

    Questa è la prima ed ultima volta che scrivo su questo blog, che è diventato un porcaio. E, credetemi, non certo per colpa di Tafanus. Chi ha argomenti da contrapporre lo faccia. Chi sa solo insultare su malattie vere o presunte, o su fatti fisiologici come l’età, si rassegni a prendersi del poveraccio. E non solo da Tafanus, al quale va tutta la mia ammirazione, e tiutta la mia solifdarietà. Marinella

  253. by Stefano

    @ Giemme:
    Leggere di insulti rivolti a qualcun altro non è come leggerli rivolti a se’ stesso.
    Quando insultava Madoka io sono stato zitto, sperando che prima o poi finisse …
    Ma quando vedi che, nonostante tu non ti rivolgi più a lui, questa “persona” continua a non perdere occasione per citarti, punzecchiarti e sfotterti quando tu hai già messo ben in chiaro che non vuoi avere più niente a che fare con lui …
    Non è facile starsene sempre zitti.
    Dopo aver visto che anche in questo post aveva ricominciato a ruota libera pure con Hector … non ci ho più visto … e quello che ho scritto se lo merita tutto !!! (Per la cronaca, io ho vissuto fino a due anni fa con un familiare messo esattamente in quelle condizioni, per cui sono perfettamente come ci si sente … stare svegli fino quasi alle 5 del mattino per paura che la persona che dorme nella camera di fianco a te possa avere bisogno di qualcosa …).
    Alla sua età dovrebbe passare più tempo con i suoi familiari piuttosto che curare un blog e divertirsi a punzecchiare ed insultare le persone che scrivono in un posto che non è certamente casa sua.
    Si può benissimo non leggere i suoi post e continuare passando oltre … ma ogni pazienza ha un limite, e questo limite lui ha già ampiamente dimostrato di non sapere dove stia.

    @ Gimusi:
    Sì, Azarenka più solida, sia come tipo di gioco che, soprattutto, di testa.
    Maria è partita subito forte, prendendo l’iniziativa e arrivando presto sul 5-1 e servizio.
    Lì, invece di chiudere la pratica, si è di fatto riaperto il match.
    Ha cominciato a fare doppi falli, a sparacchiare di fuori con il dritto, ad agitarsi ed imprecare come non aveva ancora fatto prima durante il match.
    Può anche essere che Masha soffra questa giocatrice, non soltanto dal punto di vista tecnico (giocano entrambe un tennis molto simile), ma anche da un punto di vista caratteriale (aspetto sul quale Vika negli ultimi mesi è cresciuta moltissimo).
    Se non perde calma e concentrazione, secondo me Maria rimane superiore alla bielorussa: spinge di più con i fondamentali, e gioca palle con traiettorie più angolate ed al limite dello stare in campo.
    L’Azarenka è pure lei capace di fare cose simili … e come ritmo di scambio non cede un cm dalla siberiana … ma secondo me Masha sa far viaggiare la palla a qualche km/h in più.
    L’Azarenka mi pare serva una prima ad una velocità media di circa 100 miglia orarie (160 km/h), Maria invece la tira quasi sempre tra i 105 e i 110 (170-175 km/h).
    Tanto per completare la statistica, Sarita serve invece la prima attorno i 140 km/h, mentre Serena la può tirare comodamente a 180-190 km/h (ed anche in maniera più precisa di quanto non sia capace di fare Masha).

    Per rispondere a Giemme su quale possa essere un’analisi credibile del match di ieri di Sara …
    beh, c’è ben poco da dire.
    Sara ha fatto il suo gioco, e non è stata la “pallettara passiva” che tutti si aspettavano.
    Ha cercato il vincente con molta insistenza, ha rischiato palle che in genere con altre giocatrici non rischia mai … ma ieri sera con quella Serena non c’è stata storia.
    La Williams era ingiocabile al servizio (mi pare che nel game finale, dopo il primo punto vinto in maniera spettacolare da Sarita, abbia piazzato 2 ace e 2 servizi vincenti … o comunque una cosa analoga … in pratica ha terminato il match giocando da sola senza nemmeno dare una possibilità all’italiana).
    In risposta … si sa che Serena è una delle migliori (se non la migliore) ribattitrice del circuito, ed il servizio a 140 km/h della Errani è troppo poco per pensare che le dia fastidio.
    C’è stata troppa differenza di potenza in gioco … è stato quasi come vedere una donna giocare contro un uomo: più di così Sara non poteva proprio fare.
    Qualche errore a dire il vero Serena lo ha commesso, ma non puoi pensare che possa andare in tilt con la velocità di palla della nostra giocatrice.

    Purtroppo temo che anche Vika questa sera possa fare ben poco: o si porta in campo un bazooka, oppure non vedo molte possibilità per lei.

    P.S.
    Mi dispiace apprendere anche che Quinzi è uscito ai quarti per mano del giapponese Nishioka: questo non cambia comunque il fatto che il nostro ragazzo è forse l’unico giovane che può veramente far bene tra gli uomini … ma le troppe partite giocate in così poco tempo (causa ritardi per pioggia), lo hanno veramente penalizzato.
    A 16 anni ha comunque ancora tantissimo tempo per far vedere cosa può fare …

  254. gimusi by gimusi

    qualcuno scrisse…

    “Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.”

    …è così difficile essere un po’ civili?…poi fanno bene a dire che “siamo italiani”…capaci di litigare pure sul nulla…recuperiamo un po’ di dignità per questo blog e per le nostre persone…per favore!!!

    …tornando ai match di ieri…mi pare che la Azarenka si sia confermata più solida contro una Masha forse non al meglio (vedi iniziale passaggio a vuoto con la Bartoli)…Sarita conferma l’impressione di essere in questo momento la n.1 delle “giocatrici deboli”…e non lo dico certo per offenderla…anzi…nel rapporto capacità/rendimento credo sia un esempio per tutti…è arrivata dove nessuno avrebbe detto e si gioca a fondo tutte le partite…la Serenona purtroppo per lo spettacolo pare di un altro pianeta…

    posto un articolo sulla giovane Crawford…da tre settimane in gioco sui campi di NY in singolare e in doppio…oggi impegnata nelle semifinali del torneo junior…

    http://www.usopen.org/en_US/news/articles/2012-09-07/201209071347049563879.html?promo=home

  255. by GIEMME

    Stefano:

    che dire:
    continuare a mettere benzina sul fuoco, sai bene dove porta…
    lui a offesa grave, risponde calcando la mano…
    ti consiglio di dare un’ occhiatina al consiglio che saltuariamente ha postato Madoka…

    vorrei un’ analisi CREDIBILE, sul match di ieri sera giocato da Sara.
    non una commiserevole parata di disillusioni e ringraziamenti vari…
    se qualcuno ha voglia e capacita’…. gli sarei grato.

  256. Entropia by Entropia

    C.v.d.

  257. by Stefano

    …..

  258. by Tafanus

    Cristian Sono disperatpo: perchè non fai quello che ti ho chiesto? perchè anzichè andare ad orecchio (sai, a volte la memoria gioca brutti scherzi), non mi fai un copia e incolla delle MIEparole, (cioè di quelle che ho scritto io) anzichè dirmi per l’ennesima volta cosa ricordi che io abbia detto? Per piacere, meno chiacchiere, e più copia&incolla, ti spiace?

  259. by Stefano

    Baaaastaaaa!!!!!!

  260. by Tafanus

    Signor t.o.: mea culpa, mea maxima culpa! Non ho controllato per vedere se per caso avesse cambiato grado, il torneo di Seoul… Perchè vede, ogni tanto vado a memoria, e se controlla l’archivio del 2011, vedrà che l’anno scorso era ancora (e lo era da molti anni) un 280 punti. Chiedo umilmente perdono.

    Per quanto riguarda Borg, invece, mi consenta di restare sulle mie posizioni. Perchè vede, una cosa è perdere una partita da Leconte, altra è fare un penoso rientro a 36 anni per bisogno di soldini, e perdere malamente SEMORE al primo turno da CHIUNQUE, le pare?

    Poi aggiunge: “…le sale il sangue alla testa se le dico che una Camila al 110 % potrebbe invece fare il miracolo?…”

    No, signor t.o., ma mi sale dal cuore una sonora risata, pensando al fatto che tutto questo rumore lo stiamo facendo perchè grazie ad una vittoria sulla Tatishvili e la successiva sulla Petrova (la Pennetta col tendine andato all’85% se vuole la aggiunga lei) ha preso i 280 punti che l’hanno portata dal 140° posto al 90°. E in quell’area di classifica 50 posizioni si guadagnano e si perdono in un attimo.

    Proprio per quello trovo abbastanza “strano” per non dire altro, che una n° 90 snobbi i punti di Quebec, dove sono iscritte ben 12 giocatrici classificate meglio o molto meglio della Cami (a partire dalla Cibulkova, tanto per fare il primo nome della lista). Ma – come ho detto – sono comprensivo. Magari 5 partite giocate in 10 settimane del dopo Wimbledon possono aver minato il suo fisico… A quell’età, si sa, non bisogna sfruttarsi troppo…

    Comunque, quando farà il miracolo di battere la Williams mi faccia un fischio, e io manderò alla Cami 12 dozzine di rose, promesso. A costo di fare un mutuo.

  261. by Stefano

    Sembra che intavolare un discorso SUL TENNIS in questo blog stia diventando sempre più impossibile … visto che si viene continuamente punzecchiati ed insultati ad ogni ora …

    Lascio a voi ogni altro commento …

  262. by cristian

    @tafanus: me lo ricordo perfettamente,scrissi che giocò una stagione, con tornei disputati sufficienti(in linea con le altre) , e davi contro me visto che dicevo l’opposto, cioè che non giocò quasi mai. Facciamoci a capire,io sono d’accordissimo con te, nel senso Camila specialmente col gioco che ha,dovrebbe disputare molti più match per prendere confidenza con i colpi. però lo dovevi dire anche in precedenti discussioni sull’annata 2010 (giocò neanche 30 partite se non erro). In poche parole, non puoi promuovere il suo 2010 dicendo una cosa , per poi bocciare il 2012, visto che ha disputato il doppio di match. cmq chiudo qui il discorso, non mi va di parlarne per altri 20 post. Speriamo solo che faccia meglio in Asia. Concludendo il discorso Giorgi, faccio un applauso a Sara Errani,grazie!

  263. by Stefano

    Purtroppo avrei preferito prendere il primo e sbagliare il secondo di pronostico …
    Serena b. Sara 6-1 6-2 in poco più di un’ora.
    Io avevo scritto che la Williams le avrebbe lasciato non più di 3-4 games … ed infatti gliene ha lasciati 3 … ma sofferti, perchè Sarita se li è dovuti guadagnare con il sangue: oggi Serena ha giocato senza regalare nulla, e quando sbagliava un 15 si arrabbiava come se stesse perdendo il match … match che in realtà non c’è mai stato, e partita che si poteva benissimo non giocare, visto che è stata giocata tra due giocatrici di una “categoria” differente (per dirlo in termini pugilistici).
    Onore a Sara che ci ha comunque provato …
    Ma i suoi limiti (che qualcuno finge di non vedere) sono apparsi più che evidenti, quando gioca con le giocatrici di vertice.

    Vika domani deve dare il meglio di se’, se non vuole pigliare un’altra sonora lezione (non vincere, perchè con questa Serena lo reputo ai limiti dell’impossibile …).

  264. by Stefano

    Ogni limite è già stato abbondantemente oltrepassato …

    @ Giemme:
    Ti fa ancora così tenerezza?
    A me no.

    @ Gimusi:
    Questa volta ci hai preso tu.
    Il match è iniziato esattamente come mi aspettavo … però sul 5-1 servizio Sharapova, Maria è crollata (psicologicamente).
    É diventata tutto d’un tratto la fotocopia di quella che ci ha perso contro in Australia.
    Fino a quel momento, era lei a tenere in mano le redini del gioco … poi non è più riuscita a rimanere calma, e perso nettamente il secondo set, nel terzo si è trascinata fino all’inevitabile epilogo sul 6-4 finale.
    Risultato più che giusto a mio avviso … anche se sarebbe stato interessante vedere cosa succedeva se Maria fosse stata al 100% anche mentalmente per TUTTO l’arco del match.
    Di bello c’è che questo match fa parecchio ripensare a quanto scritto da t.o.:
    è bastato che Maria perdesse quel famoso 10% in più di punti vincenti (beh, diciamo anche un po’ più del 10% …), per vedere come una giocatrice di altissimo livello possa pigliare una sonora batosta da chi le sta di fronte, anche se fino ad un attimo prima era sempre stata lei a comandare il gioco.
    Con un tennis così veloce e rischioso … pochi punti possono veramente cambiare totalmente non soltanto l’esito della partita, ma anche far mutare completamente il parziale dell’incontro (parecchi sono stati i games che sono andati ai vantaggi …).

  265. by GIEMME

    mi dispiace tanto che Maria non abbia vinto questo match.
    pero’ va dato atto che Vikka si è mostrata molto piu’ solida nel servizio.
    cio’ le ha permesso con grande merito l’ accesso alla finale, in un match giocato davvero alias “fuochi pirotecnici”.
    a Maria va comunque il merito di aver condotto un gioco sicuramente molto piu’ spettacolare della sua avversaria.
    8 ace a 0 e 44 vincenti… sicuramente un’ attaccante di prim’ ordine, che pero’ stasera ha trovato una solidita’ di servizio dall’ altra parte,
    tale da farmi dire che non è bastato…

  266. by Tafanus

    Quando parlano i grandi esperti di tennis, noi ascoltiamo in religioso silenzio… Ridiamo solo a posteriori. Ipse dixit: “…Tornando al tennis … Sharapova in due set su Vika…”

  267. by Tafanus

    Cristian, se ti serve qualche altro dato su cui riflettere… Nell’ultimo anno prima che iniziassero i malanni, tale Flavia Pennetta, 27enne, ha giocato in 10 mesi (48 settimane, perchè in dicembre non si gioca) 81 incontri di singolare, e 48 incontri di doppio. Totale, 129 incontri. Fatto il conticino? ha giocato una media di 2,7 incontri a settimana per tutta la stagione. Ed io dovrei ammirare qualcuno che a 21 anni non ancora compiuti gioca 5 partite in dieci settimane, in una fase della sua vita professionale nella quale ha bisogno di punti come il pane? O dovrei capire che una prossima n° 92 snobba i tornei da 280 punti, che giocatrici molto più in alto di lei non snobbano? No, Cristian, non lo capisco, e sarebbe difficilissimo farmelo capire.

  268. by Tafanus

    Cristian, ti rinnovo l’invito a leggere prima di rispondere. Cosa c’entra il 2010 col 1° luglio 2012 – 9 settembre 2012? Ti riesce di fare confronti fra cose omogenee? Cristian, mi faresti un copia & incolla di dove ho scritto che nel 2010 “la Cami” ha giocato una stagione completa? Io ho scritto che non ha giocato in gennaio, in maggio e in novembre, e che ha giocato in tutti gli altri mesi. Non pensi che su questo blog di imbroglioni sia sufficiente averne uno?

    Giemme Sbagli, non sono vicino agli 80, ma ai 110. Tu intanto dai 45 alla mia età, secondo le tabelle di vita dell’ISTAT, non hai moltissime probabilità di arrivarci. Quindi riguardati.

  269. by cristian

    @tafanus : hai detto che Camila nel 2010 ha giocato una stagione completa, in realtà ha passato mesi di inattività, a mesi in cui ha giocato un solo match nell’arco di 30 giorni. ora dici che gioca poco, non è incoerente ? siamo a settembre, ha giocato molti più match nel 2012, che in tutto il 2010, perché allora dicevi che due anni fa, ha giocato come tutte fanno, invece ora no? :S

  270. by Stefano

    @ Giemme:
    Quando troverò anche un solo messaggio in cui non sfotta qualcuno del blog o peggio ancora Camila, sarò ben lieto di essere più “tenero”.
    Ma pensi che ci sia una qualche possibilità che questo accada?
    Secondo me è più facile che Sara questa sera batta Serena o che Camila vinca tutti i match da qui alla fine dell’anno, piuttosto che accada una cosa del genere.

    Tornando al tennis …

    Sharapova in due set su Vika,
    e Serena lascia max 3-4 games a Sarita.

    Per gli uomini, invece, vedo Djoko vittorioso su Ferru in tre max quattro set, mentre Andy dovrebbe battere Tomas in … non so quanti set, ma penso ci sarà almeno un tie-break … e forse potrebbe anche vincerlo il ceco.
    Per la finale, invece, dico Murray in 4 set.

  271. by GIEMME

    o.t.

    condivido appieno il tuo pensiero che Sara ormai non potrebbe andare oltre, con i suoi mezzi tecnici attuali.

    un fatto che nessuno ha fin’ ora posto, è che per mantenere nel tempo questo livello di classifica che lei ha conquistato con tenacia,
    la costringera’ sempre piu’ spesso, a doversi confrontare con le prime 4 della classifica.
    un quarto in Australia, conquistato senza battere top4.
    una finale a Parigi, conquistata senza battere una top4.
    una semi agli UO, conquistata senza battere top4…
    non è forse una forzatura??
    o meglio… non c’ è anche lo zampino della dea bendata?
    da ora, essendo lei tra la 5a e la 8a posizione del rancking,
    di norma, salvo colpi di fortuna, ai quarti di qualsiasi slam o tornei importanti, troverebbe una top4.
    per rimanere a quei livelli, dovra’ necessariamente abituarsi al confronto diretto con loro.
    diversamente, quello sarebbe ul limite invalicabile, che con qualche passaggio poco fortunato, che puo’ capitare a chiunque, la potrebbe far retrocedere.
    quello di stasera, direi che è un test molto importante in tal senso, anche se credo perfettamente come potra’ andare a finire…
    Sara, nonostante gli sforzi profusi fin’ ora, che sono da standing ovation, non ha ancora battuto top 4 e credo che non lo fara’ mai.
    ovviamente, sarei felice di essere smentito, gia’ a partire da stasera… ( Serena è la nr.1, anche se sulla carta c’è scritto altro..).

  272. by GIEMME

    @Stefano:

    quando scrivi del tafano:
    “gente sempre davanti al PC, seduta su di un lettino con al fianco sinistro un bel monitor per PC e al fianco destro … una bombola dell’ossigeno e una sacca della flebo sempre pronta”…

    penso che sei un po’ cattivello.
    permettimelo…

    adesso sappiamo chi è, giusto?
    aldila’ del suo carattere provocatorio…
    aldila’ del fatto che non ammetta mai di aver sbagliato…
    trovo che dire certe cose, di una persona ottantenne o giu’ di li, non faccia onore a nessuno…
    lui adesso sa che noi sappiamo chi è e questo aspetto, nel tempo lo portera’ ad essere piu’ accondiscendente nel porsi con gli altri.
    basta solo non dare troppa benzina sul fuoco.

    tafano:
    credimi…
    sapere ora che hai una certa eta’, per me ti rivaluta, perchè trovo che sei una persona che si da da fare e cerca sempre di tenersi aggiornato.
    alla tua eta’, sono pochissime le persone che riescono a farlo.
    pero’ se trovassi il modo di approcciarti in maniera un po’ meno sanguigna contro chi la pensa diversamente, ne guadagneresti sicuramente agli occhi degli altri, ben sapendo gli sforzi che fai per tenerti in continuo aggiornamento.
    gia’ usare il web come tu fai, che sei abilissimo nelle ricerche è un fatto di per se, che ti fa onore.
    ma se potessi scrivere con un po’ piu’ di delicatezza, forse credo saresti apprezzato appieno…

  273. by t.o.

    Manzoni scrisse una volta in calce ad una sua lettera ad un amico “mi scuso della lunghezza di questa lettera ma non ho avuto il tempo di scriverla più breve”.
    Ho appena terminato un lavoro molto impegnativo e posso perciò concedermi qualche giorno di relax. Questo mi permetterà di dedicare un po di tempo anche diurno alle mie passioni. Questo blog mi diverte e perciò da un po di giorni è entrato tra i miei preferiti.
    La mia antipatia per Tafanus è nota ma devo dire che almeno in questo caso apprezzo il modo in cui ha “tenuto a freno” la sua nota vis sarcastica.
    Io uso le parole con la stessa precisione con cui altri usano i numeri (vivo di questo) perciò visto che nessuno contesterebbe una traduzione dal sanscrito senza conoscere il sanscrito prego tutti di analizzare bene ciò che scrivo prima di avventurarsi in “slanci polemici”.
    Solo come esempio “la mia antipatia” non è un bollo d’infamia. Conosco decine di persone colte, intelligenti, a volte anche geniali cha mi sono cordialmente (o anche non cordialmente) antipatiche. Ciò non priva loro dell’affetto dei propri cari, della stima dei loro conoscenti e della simpatia dei loro amici.
    Si può rispondere “stai antipatico anche a me” senza bisogno di chiamare i padrini per una “soddisfazione” all’alba dietro il convento delle carmelitane scalze.
    Quello che scrivo a Camilla può essere definito “esortazione”, ” viatico”, “incitamento” “condivisione”. Non è certo ne un consiglio ne un piano strategico. E’ scritto in modo confidenziale (anche se non ho nessuna confidenza con Camila) e gli esempi, i paragoni, gli incoraggiamenti vanno letti più nel loro valore di significante che in quello di significato.
    Chiedere conto di singole frasi estrapolate dal contesto generale è una scorrettezza dal punto di vista dialettico, formale e sostanziale. Comunque, visto che mi rivolge domande precise sono abituato a rispondere.

    Signor t.o.: posso educatamente farle osservare che il torneo di Seoul è ESATTAMENTE come quello di Quebec un 280 punti?

    Se devo dar valore al quel suo ESATTAMENTE scritto maiuscolo e in grassetto le invierò 220.000 $ dollari appena vedrò accreditati sul mio conto 500.000 $ da parte sua.

    Le viene il dubbio che un montepremi più che doppio cambi la qualità delle partecipanti. Con quelle Camilla si vuole confrontare. Delle 7 finali in ITF Cami ne ha perse solo due. Le uniche con finaliste peggio qualificate di lei. Tra l’altro a parità di punti battere giocatrici meglio qualificate può facilitare nella assegnazione delle WC.

    2° Che sia il metodo più o meno idoneo lo farei decidere a lei e a chi la segue quotidianamente.

    3° La sua tirata su Borg ha del sensazionale. Fortuna che Rafa e Roger hanno fatto 7 a Parigi e a Londra se fossero rimasti a 6 e 5 rischiavano anche loro di finire la carriera a fare gli animatori in Valtur. Se facevo un esempio sulla Capriati mi accusava di induzione all’assunzione di sostanza stupefacenti?
    La prossima volta che vuole rivolgermi una domanda retorica …”qualora lo ignori”… ci metta dopo qualcosa di più difficile degli anni a cui ha smesso Borg. Sono suo coetaneo, giocavo anch’io con una Donnay vestivo Fila…..ma visto che lei è così preciso le vorrei dire qualora lo ignori lei che Borg giocò anche un torneo nell’83 a Montecarlo perdendo al secondo (mi sembra da Leconte) e uno Stoccarda nell’84 in cui uscì al primo turno non so da chi.

    4° la benevolenza per Sara Errani: Questo è quello che ho scritto: (poi dicono che sono “lungo”…..devo sempre scrivere due volte……)

    “Sara che ha un gioco molto diverso dal tuo è stata 5 anni tra il 42 e il 47….ne più su ne più giù. Nessuno le ha rotto le palle. Quando è stato tempo è partita verso la storia del tennis italiano. Con il suo gioco Sara e con i suoi colpi è già al limite delle sue potenzialità. E come tutti quelli che raggiungono il proprio limite ha onorato lo sport e tutti quelli come me che gioiscono ad ogni suo risultato. Non mi sentirò mai tradito da Sara perchè so che da sempre tutto al limite delle sue possibilità.”

    E che Sara sia già oltre il limite delle sue possibilità lo dice lei stesso dicendo che con Serena non ha nessuna possibilità. La da già per spacciata e io sono d’accordo con lei. Neanche con il match perfetto potrebbe portare a casa più di 5/8 set .
    Le sale il sangue alla testa se le dico che una Camila al 110 % potrebbe invece fare il miracolo?
    Di miracolo si tratterebbe ma in linea teorica questo è possibile. E visto che è possibile a noi piace coltivare sogni…..

    A proposito del SANSCRITO di cui parlavo all’inizio: la BANDANA di Berlusconi è sanscrito, la SVASTICA dei nazisti, il GURU della finanza, il NIRVANA dell’illuminazione spirituale e tante altre parole ancora che usiamo e che non conosciamo.
    A volte usiamo anche numeri che pensiamo di conoscere e li usiamo come non vanno usati. Appena avro tempo le parlerò dei numeri poichè se non ho tempo sono costretto a scrivere troppo a lungo.
    saluti t.o.

  274. by Tafanus

    Hector scrive: “Adesso mi sembra prematuro: non possiamo chiederle di rispettare aspettative irrealistiche di gente che mentre lei si allena sta col deretano sul divano a bere birra, ingozzarsi di patate fritte e a guardare il tennis in tv”

    Sono felice di constatare che c’è gente informata persino su dove poggi il deretano la gente (se su un divano, sul sedile di un TIR, o su una poltroncina da ufficio), cosa mangi e beva la gente che guarda le partite in TV. Per la cronaca, detesto sia la birra che le patate fritte. Ma ho una grande ammirazione per i veggenti.

    Sul fatto che la Cami abbia diritto al meritato riposo sono d’accordo. Bisogna riconoscerle che dal 1° luglio ad oggi, in 10 settimane, ha già giocato ben 5 partite! C’è un limite agli sforzi che si possono fare a vent’anni! Aggiungerei che “spaccare tutto” senza giocare è cosa abbastanza problematica…

  275. by Stefano

    Purtroppo devo constatare che non è cambiato nulla.

    Sì può non essere d’accordo con i metodi di preparazione di Camila, con il suo modo di giocare e con la sua programmazione … ma resta il fatto che scegliere di “starsene a casa” ad allenarsi non è poi una scelta così sbagliata e scandalosa.
    Serena dopo il suo ritorno ha giocato pochi tornei … ma li ha vinti quasi tutti, perchè alla sua età ha capito che un’attenta programmazione non ti sfianca, ti permette di caricare meglio le batterie e di essere più pronta per i grandi appuntamenti.
    L’anno scorso, tale Andrea Petkovic, ha voluto continuare a giocare (migliorando parecchio il suo ranking) anche quando si sarebbe dovuta fermare un attimo per far “riprendere” il suo corpo “scricchiolante”.
    Il risultato è stato che ha finito e iniziato l’anno con una serie di infortuni che le hanno di fatto interrotto la carriera.
    É stata ferma quasi otto mesi (tra uno stop e l’altro), e lei stessa ha confessato che per tornare allo stato di forma che aveva allora ci vorrà come minimo altrettanto.
    Domanda: allora ne è valsa la pena di continuare a giocare sfruttando l’ottimo stato di forma che aveva raggiunto senza prendersi le giuste pause?
    Con il senno di poi … certamente no.

    Io preferisco che Cami giochi pochi tornei piuttosto che abbia una carriera molto più corta perchè non ha saputo prendersi le giute pause.
    Non ha senso insistere a giocare se le cose stanno andando male: meglio curare ancora un po’ la preparazione così da farsi trovare finalmente pronta per quegli appuntamenti importanti che possano portare i punti di cui lei ha veramente bisogno.
    Detto questo …
    Cami, spacca tutto!!!!

  276. hector by hector

    Agli altri apologeti di Cami e dei suoi metodi di preparazione: posso educatamente far osservare che fra l’eliminazione al primo turno degli US Open e il primo turno di Seoul saranno passate tre settimane senza giocare una partita? Posso educatamente chiedere se questo è il metodo più idoneo a scalare le classifiche mondiali fino alla vetta? Grazie.

    Io non ho risposte certe, ma osservo che un anno fa la Giorgi navigava oltre la 150esima posizione del ranking, oggi é nelle 100. Mi pare un bel progresso. Se riesce a progredire stando anche tre settimane senza giocare buon per lei, non vedo perché dovremmo discuterne la programmazione. Se tra un anno sarà indietreggiata in classifica i delusi potranno criticarla. Adesso mi sembra prematuro: non possiamo chiederle di rispettare aspettative irrealistiche di gente che mentre lei si allena sta col deretano sul divano a bere birra, ingozzarsi di patate fritte e a guardare il tennis in tv.

  277. by Tafanus

    t.o.: nessuno ha rotto le palle a Sara Errani, anche perchè nessun allenatore di Sara Errani, quando questa è entrata nelle top 100, ha iniziato a scrivere fiumi di idiozie sulle “magnifiche sorti e progressive” di Sara n° 70, anzi 40, anzi 10, anzi 1.

    La hanno lasciata crescere in santa pace, coi suoi tempi. E oggi, mentre qualcuno in questo blog ancora l’altro giorno definiva “squallido” il gioco della Errani, invito a valutare con maggior benevolenza il fatto che da lunedì sarà la n° 7 al mondo (nonostante lo handicap della statura), n° 1 in doppio, e ormai quasi certa partecipante al master (anche dopo che avrà perso la semi contro Serena, che nessuno pretende che vinca. Non contro QUESTA Serena).

    Che abbia raggiunto questi risultati anche perchè nessuno le ha eretto un altarino prima ancora che diventasse santa?

  278. by Tafanus

    t.o.: Borg è stato un grande giocatore, ma non lo porterei proprio – per il resto – ad esempio per le nuove generazioni. Borg, qualora lo ignori, si è stancato di giocare già a 26 anni. E’stato così intelligente da investire TUTTI i suoi grandissimi guadagni in imprese sballate, finite in bancarotta. Ridotto a dover tentare un penoso rientro nel tennis a 36 anni per campare (Montecarlo, wild-card e penosa sconfitta al primo turno contro Arrese che non era un mostro).

    Ho visto la partita dal vivo. Ero curioso. Una cosa umiliante. Ha avuto ancora alcune wild-cards per altri tornei, per alcuni mesi, e ha perso TUTTE le partite al primo turno.

    Carico di debiti, è finito a fare il maestro di tennis nei villaggi turistici per campare.

    Eviterei di fare di Borg – oltre il grande campione che è stato – anche un esempio di pensiero intelligente.

  279. by Tonello

    Dal sito della Wta risulta corretto il prize money segnalato da t.o.

    http://www.wtatennis.com/page/Calendar/0,,12781,00.html

  280. by Tafanus

    Anche i migliori sbagliano… La “Cami” era testa di serie n° 6 al torneo di Quebec? ERA! quando le iscritte erano venti. Ora che il “direct acceptance” è quasi completo, “Cami” era già abbondantemente fuori dalle teste di serie: quattordicesima in un torneo che prevede otto teste di serie. Ora apprendiamo che non giocherà neanche quello. Certo, un torneo da 280 punti è mica degno del ranking, della classe cristallina e della road-map di Cami verso la prima posizione mondiale!

    Signor t.o.: posso educatamente farle osservare che il torneo di Seoul è ESATTAMENTE come quello di Quebec un 280 punti?

    Agli altri apologeti di Cami e dei suoi metodi di preparazione: posso educatamente far osservare che fra l’eliminazione al primo turno degli US Open e il primo turno di Seoul saranno passate tre settimane senza giocare una partita? Posso educatamente chiedere se questo è il metodo più idoneo a scalare le classifiche mondiali fino alla vetta? Grazie.

  281. by Stefano

    Alla poesia di t.o. volevo soltanto aggiungere:
    nell’attesa che arrivi “primavera” … però cerca di vincerla almeno una partita …!!!

  282. gimusi by gimusi

    preparazione!?!?!?…ma credo che basti così…ora servono i punti mi sembra…e poi un 220k$ (visti gli ultimi risultati)non era mica da buttar via…certo che c’è la trasferta di mezzo…credo che abbia contato quello più che altro…vabbé aspetteremo un altro po’…

    comunque credo e spero che giocherà Seoul dal 17…o dobbiamo veramente aspettare Tokio fino al 23?!?!?

    http://www.wtatennis.com/page/Calendar/0,,12781,00.html

  283. by t.o.

    Brava Camila. una settimana di preparazione e un torneo da 500.000 $ per preparare Tokio piuttosto che due ben più comodi tornei da 220.000 $ (Quebec e Guangzhou). Quello è il tuo posto. Al diavolo i “punticini” e i “soldini” più facili. Ce la puoi fare. Dipende solo da te. E devi vincere senza snaturare il tuo gioco. Gioca sempre una palla alla volta e fregatene se è il primo quindici o il match point della tua avversaria. Tanto non è giocando piano quel match point che aumenterai le tue possibilità di riaprire la partita. anzi. Devono essere loro a fare doppio fallo nel timore che una seconda lenta le condannerebbe ad una risposta vincente. E se forzando faranno ace pazienza. Significa che stanno facendo quello che dovresti fare tu. Giocare tutte le palle al massimo anche se si tratta del match point. Ma se tu lo farai prima di loro e con una certa percentuale a quel match point non ci arriveranno mai. Concentrati su te stessa e fregatene di quello che dicono, sia gli amici sia i detrattori. Borg diceva che la sua fortuna è stata quella di non aver mai avuto un maestro di tennis. Gli avrebbero corretto quel rovescio bimane così sporco che veniva dai suoi trascorsi in hockey ghiaccio. Il maestro ti servirà a migliorare il tuo gioco non gli permettere di cambiarti gioco. E se l’armonia tra braccio e testa verrà tra uno due o tre tornei non ti proccupare…verrà. Sara che ha un gioco molto diverso dal tuo è stata 5 anni tra il 42 e il 47….na più su ne più giù. Nessuno le ha rotto le palle. Quando è stato tempo è partita verso la storia del tennis italiano. Con il suo gioco Sara e con i suoi colpi è già al limite delle sue potenzialità. E come tutti quelli che raggiungono il proprio limite ha onorato lo sport e tutti quelli come me che gioiscono ad ogni suo risultato. Non mi sentirò mai tradito da Sara perchè so che da sempre tutto al limite delle sue possibilità.
    A te il caso e il destino hanno dato un istinto che pone i tuoi limiti più in alto di quelli di Sara. Hai tutto il tempo per raggiungerli. E noi tutti sappiamo che a quel livello è difficilissimo bilanciare la “macchina” in modo perfetto. Non riuscirci non è un demerito…è solo un peccato. La tua scelta di saltare tornei più abbordabili e già un grande segno della tua determinazione. Ci stai mettendo la tua faccia. e questo ti fa già onore molto più di quelli che sentenziano nascondendosi dietro nomi di fantasia. vai per la tua strada e dai tempo al tempo……e a primavera sbocceranno le rose.
    Con tutto l’affetto da un uomo che ha una figlia della stessa tua età. Imbraccia il tuo destino. Un abbraccio t.o.

  284. gimusi by gimusi

    uffa…che peccato…un’altra settimana di astinenza…vabbé…però a Seoul ti rivogliamo vincente mi raccomando!!!

Leave a Reply