Si ferma al secondo turno l’avventura di Camila al W&S Open di Cincinnati, Ohio, torneo Premier 5 da 2.1 milioni di dollari di montepremi. La tennista di Macerata, che al primo turno aveva eliminato Francesca Schiavone, è stata sconfitta 6-2, 6-1 dalla statunitense Sloane Stephens, numero 49 del mondo.

Nonostante la sconfitta odierna, da lunedì Camila dovrebbe raggiungere il suo nuovo best ranking. Da programma, Camila dovrebbe tornare in campo a New Haven, dove al momento dovrebbe partire dalle qualificazioni.

Camila Giorgi is out of the W&S Open in Cincinnati due to her lost against US wild card Sloane Stephens. Stephens overcomes Camila in two sets, 6-2, 6-1, in 64 minutes. The 20-year-old italian should reach her new best ranking on monday and will be back in action in New Haven.

About the author

Matteo Veronese

Matteo è di Milano, classe 1986, giornalista pubblicista. “Sportivoro”, segue professionalmente Camila dal 2011. Primo incontro dal vivo a Cuneo: sconfitta in 2 set dalla Lucic, non il migliore degli esordi per potersi considerare un portafortuna. Ha avuto modo di rifarsi col tempo… E-mail: matteo.veronese@camilagiorgi.it Twitter: @veronesem

  • Camila torna in campo: gli appuntamenti di gennaio
    Camila torna in campo: gli appuntamenti di gennaio
  • Wta Linz, forfait di Camila
    Wta Linz, forfait di Camila
  • US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
    US Open, Camila esce al primo turno, sconfitta in due set da Magdalena Rybarikova
  • Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo
    Cincinnati, Camila cede solamente al terzo set alla numero 1 del mondo

144 Comments. Leave your Comment right now:

  1. by cristian

    bé ragazzi se vogliamo parlare di tornei giocati, per me non cambia la situazione, inizia il 2010 giocando l’8 febbraio, eliminata al primo turno, torna a giocare il 22 marzo, ancora sconfitta al primo turno, si presenta a Torhout il 5 aprile, da li poi torna a giocare a Bratislava il 14 giugno, solo in questo frangente gioca tutte le settimane quindi il periodo giugno-luglio, e già da fine luglio torna in campo il 30 agosto agli Us Open, quindi possiamo dire anche che il mese di agosto è stato ampiamente saltato, eliminata al primo turno, gioca il 27 settembre a las vegas, a settembre giocherà solo una singola partita, non ha saltato anche questo mese? quindi che abbia saltato solo gennaio e maggio, non è veritiero , a febbraio,marzo,aprile,agosto,settembre ha giocato una partita al mese,a novembre si è data da fare in effetti, ha giocato 2 partite, se questo è giocare nella norma, allora fino ad ora non ci ho capito niente :S

  2. by Tafanus

    Rolli70: concordo. Lew qualificazioni sono una bella scuola di umiltà, perchè spesso ci si accorge che si può anche non passarle per mano di una n° 360. Concordo anche su ciò che dici dell’incontro St/Ra

    Sulla Stephens, invece, non penso che sia lei ad inseguire i traguardi della Giorgi, ma il contrario. Non dimentichiamo che la Giorgi fra qualche mese avrà 21 anni, la Stephense ne ha 19 ed è già stabilmente fra le prime 50, non deve quasi mai giocare le quali, e gioca ancora con molta (a volte troppa) umiltà)

  3. by Tafanus

    gimusi: “come mai hanno spostato Na Li – Larsson ad oggi?

    Basta leggere: Match suspended by rain

  4. by Tafanus

    Al professore di cui sopra : nessuno ha detto che la media dei tornei sia 15, tanto è vero che le regole WTA prevedono di assumerte per il punteggio i migliori 17 tornei (e non i migliori 15). Ho detto (e lo ripeto) che nel 2010 Camila non ha giocato solo in due mesi in stagione, e ha giocatoo un tutti gli altri. Basta saper leggere.

    Infine, in genere si giocano molti più tornei dei 17 del cut (che è a 17 e non a 15), innanzitutto perchè più tornei giochi, più hai probabilitè, ogni volta, di inserire i punti di un discreto torneo, e di togliere quelli di un eventuale, fatidico 17th, che a volte regala un solo punto. Si concentri, il professore, non è difficile. E magari si studi (e cerchi di capire) le complicatissime regole WTA per la compilazione della classifica.

    Infine, con Cristian si parlava di PARTITE giocate, non di TORBEI giocati.

    Sarebbe buona norma, prima di impugnare la tastiera, collegare almeno due sinapsi

  5. by GIEMME

    @tafano e Cristian:

    siete entrambi fuori strada, su un argomento che avete discusso solo tra voi e mi ci metto in mezzo solo per farvi capire che non è come dice l’ uno e non è come dice l’ altro!!!

    cristian:
    quando sostieni che Camila nel 2010 NON HA QUASI GIOCATO,
    sbagli davvero e non poco.
    il CUT dei tornei è come saprai a 15.
    Cami nel 2010 quindi NON HA QUASI GIOCATO,
    ma diciamo che ha fatto SOLO IL MINIMO SINDACALE,
    ossia 15 tornei, che non è molto certamente, ma che è nettamente abbastanza per dire che hai detto una sciocchezza ( perdona il termine)…

    tafano:
    quando rispondi a Cristian, che Camila ha SOSTANZIALMENTE disputato un buon numero di tornei ( vado a memoria, perchè fare i copia/incolla come fai tu, mi fa perdere tempo ed io il tempo lo dedico anche ad altre cose….)
    dici anche tu una sciocchezza!!!
    per una volta, te lo dimostro con le tue stesse statistiche:
    nel 2010 le nostre hanno disputato il seguente numero di tornei (fed inclusa):
    Sara 29.
    Flavia 27.
    Francesca 25.
    Roberta 24.
    la media della normalita’ è quindi 26/27 tornei.
    non 15!!!

    spiace dirlo a cristian, che è fuori strada col suo ragionamento.
    NON spiace dirlo al PROFESSORONE invece, perchè lui di queste sue primizie, ci ha ormai assuefatti alla nausea!!!

    professò… ogni tanto riposati.
    cosi’ quando torni a scrivere, ne scrivi un po’ meno di stupidaggini!!!

  6. by Rolli70

    Pax, concordo pienamente con la tua analisi… Camila ha un gioco estremamente aggressivo ed è costantemente alla ricerca del vincente,però ogni tanto qualche colpo transitorio e qualche variazione son cose necessarie perchè cosi’ diventa troppo prevedibile oltre al fatto di spingere palle che sono inattaccabili…il back praticamente non lo usa mai!!! Di base non deve pero’ stravolgere il suo gioco…
    ciao Pax…;)

  7. by Rolli70

    Eh, Tafanus, in effetti Radwanska e Stephens hanno fatto a gara a perdere, ma che le condizioni della Radwanska non fossero ottimali si era visto anche al turno precedente, questo accresce ancor di piu’ la delusione per la sconfitta di Camila,cmq ribadisco,la Stephens è anche lei ancora immatura (ha buttato via la palla del controbreak nel terzo in maniera scellerata)pero’ è a mio avviso anche lei una che salirà parecchio in classifica quindi nessun dramma….avanti con le qualificazioni a New Heaven…..( considerazione molto personale: penso che in questo momento per Camila sia meglio giocare le qualificazioni…deve affrontare ogni match in maniera umile!!)
    Tafanus tu per caso sei riuscito a vedere l’ incontro di Camila contro la Stephens, io l’ ho cercato in ogni posto senza risultato…se si mi sapresti dire come ha giocato la nostra amata Camila? 🙂
    Grazie e un saluto a tutti….

  8. by Dago

    Le qualificazioni sarebbero abbordabili.Ora sta tutto nelle mani di Camila.Più matches gioca, maggiore sarà la fiducia in vista degli US Open.
    C’mon Cami.

  9. gimusi by gimusi

    @pippo
    per quello vogliamo che vinca…no?…per vederla più spesso…se dovesse stare ferma altre due o tre settimane potrei andare in crisi d’astinenza…buona giornata e speriamo in una buona serie di incontri…però nonostante i precedenti considero quello con la Glatch un match pericoloso…ci vuole la migliore Cami per non correre rischi

  10. gimusi by gimusi

    come mai hanno spostato Na Li – Larsson ad oggi?…ora una delle due dovrà giocare due incontri nella giornata…ho visto che tra le due c’è un solo precedente a favore della svedese (un 2-1 molto combattuto con due tie-break)

  11. by pippo

    Tutto sommato un buon sorteggio, secondo me. Certo non sarà facile qualificarsi per il main draw, comunque è bello vedere Camila già in campo a pochi giorni dall’ultimo torneo. E tra meno di due settimane ci sono gli US Open. Speriamo che Camila sia in grande forma e che possa stupirci come a Wimbledon.

  12. gimusi by gimusi

    questioni ludiche a parte…chiederei gentilmente a Tafanus di spiegare perché ritiene che Camila consideri le qualificazioni una formalità?…ne è davvero convinto? a me sembra una…pura considerazione di fantasia…

  13. gimusi by gimusi

    auhauhauhauahuahuahua…Tafanus riesce sempre a stupire…la trasformazione subita è senza precedenti…trasformazione positiva intendo…la terapia ha dato risultati davvero sorprendenti…dobbiamo esserne fieri…

    “Per aderire alla richiesta formulata dal gestore del blog, sono necessari due ingredienti: intelligenza, e buona educazione.”

    La tanto attesa frase di senso compiuto è finalmente arrivata!!!

  14. by Tafanus

    Cristian, Camila ha giocato,nel 2010, in TUTTI i mesi dell’anno, tranne Gennaio e Maggio. Se poi in un anno giochi più o meno partite, dipende anche da quanto mediamente vinci. Non puoi iscriverti a più tornei nella stessa settimana. Se fai 17 tornei e arrivi sempre in media al terzo turno, fai 51 partite. Se esci mediamente al primo turno, ne fai 17. Sta di fatto che Camila ha saltato solo due mesi. Tanto per fare un confronto, Pennetta quest’anno ha giocato neanche metà dei tornei disponibili (fermata prima dalla lombosciatalgia, poi dallo stiramento agli adduttori della coscia sinistra, poi da guai alla spalla destra, poi alla caviglia destra, e adesso da mesi massacrata da problemi al polso destro.

    Non mi sembra che Camila abbia avuto queste frequenti e lunghe interruzioni, quindi se ha giocato meno può darsi che sia stata una sua scelta.

    Sull’altro problema, che dirti? Lascia perdere, non la pianterà. Per aderire alla richiesta formulata dal gestore del blog, sono necessari due ingredienti: intelligenza, e buona educazione. E li manca proprio la materia prima. Lascerò che abbai alla luna.

  15. by cristian

    ah tafanus, scusa se insisto, mi sono ricontrollato il 2010 della Giorgi, tu hai detto che non è stato saltato,anzi ha giocato al pari delle altre, bè nel 2010 Camila ha disputato in 12 mesi : 29 partite. fai te, ora non voglio riaprire polemiche, però se dici che dopo Wimbledon ha giocato poco, non puoi dire che nel 2010 ha giocato normalmente!

  16. by cristian

    però basta dai, stavamo parlando con tanta tranquillità tutti quanti, parliamo civilmente, anche per il sito è un bene, visto che ultimamente era mezzo vuoto, ora c’è più gente che interagisce..non rovinate tutto con battibecchi da elementari

  17. gimusi by gimusi

    errore? quale errore…è stato un depistaggio dei rumorosissimi organizzatori statunitensi…ma alla fine li abbiamo fregati…prima o poi dovevano pubblicarlo ‘sto benedetto tabellone…piuttosto le onde telepatiche cosa dicono…la bimba considera ancora, come dici tu, le qualificazioni solo una formalità?…speriamo di no perché domani sarà senz’altro una battaglia molto dura…notte!!!

  18. by Tafanus

    Si, Gimusi, si giocano venerdì e non sabato. Un applauso a gimusi che è la settima volta che tenta di sottolineare il mio errore senza citarmi. Lo confesso: si gioca venerdì e non sabato.

    Contento, Gimusi? Non ti ho risposto prima per rispetto alle richieste del gestore del blog, ma adesso lo faccio perchè altrimenti sei capace di andare avanti una settimana, con questa grande vittoria 6/0 6/0…

    Mi ricordo che in terza elementare…

  19. gimusi by gimusi

    la Cami giocherà il quarto incontro nel centrale a partire dalle 18.00 ora italiana (10.00 ora locale)…quindi presumibilmente verso le 22.30-23.00 di domani sera (e non sabato sera mi raccomando non confondetevi)…

    http://assets.usta.com/assets/664/15/OPFridayQ2.PDF

  20. gimusi by gimusi

    è uscito il tabellone delle quali di New Haven…che come è noto si giocano domani VENERDI’ e non SABATO…al primo turno per Cami c’è la Glatch…battuta dalla bimba in tutti i 4 precedenti incontri…perdento in totale un solo set (il primo giocato)…facciamo le corna….forza Cami!!!

    http://assets.usta.com/assets/664/15/Revised_QS.pdf

  21. by Tafanus

    E’ appena uscito il tabellone delle qualificazioni di New Haven:

    http://assets.usta.com/assets/664/15/Revised_QS.pdf

    La Giorgi è testa di serie n° 6, ed ha avuto un primo turno fortunatissimo: incontrerà Alexa Glatch, che ha battuto quattro volte a zero. Secondo turno ancora fortunato, perchè dovrebbe incontrare la sconosciuta cinese Hsu Chie-Yu, n° 361. Nel terzo e decisivo turno parte invece sfavorita, secondo me, perchè oncontrerà la Melanie Oudin, giocatrice in forte ripresa quest’anno, che ha già incontrato e battuto la Giorgi, quest’anno, a Charlottesville.

    E’ vero che si giocava sul “clay”, ma è anche vero che anche la Oudin è animale da hard

  22. by Tafanus

    Credo che la Giorgi ami molto poco spostarsi, è per quello che ritengo i tornei teoricamente disponibili fino a fine anno solo cose improbabili… Si tratterebbe di fare USA, Canada, Corea o Cina, opoi Cina, Giappone, Europa…

    Per confronto: l’anno scorso si è mossa dagli USA solo in giugno (Wimbledon e Cuneo), poi di nuovo nient’altro che USA.

    Dubito che quest’anno in tre mesi si sbatterà fra tutti i paesi citati sopra.

  23. by Alessandro

    E’ quello che tutti noi ci auguriamo per il suo bene e per quello del nostro tennis al femminile…

  24. gimusi by gimusi

    @Stefano
    io spero che Cami ottenga i risultati che desidera con l’attuale guida tecnica…ma sono certo che se tali risultati non dovessero arrivare prenderà in cosiderazione anche altre soluzioni…o almeno lo spero

  25. gimusi by gimusi

    @Pax
    grazie per il chiarimento…a me pareva semplicemente che Venus le pigliasse comunque tutte o quasi…anche su alcuni colpi in movimento ha piazzato dei gran vincenti…per non parlare degli ace…ma devo ammettere che non ho analizzato così a fondo tutti i punti giocati

  26. by Pax

    @gimusi

    La tattica di Sara contro Venus dovrebbe essere mirata a farla star il piu’ dietro possibile (e farla muovere se possibile). Cercare il taglio esterno sul diritto di Venus per farle colpire la risposta in allungo (il servizio di Sara va a 70 mph, se lo piazza corto ed in mezzo al rettangolo e’ la fine), e alzare la palla da fondo col top e cercare di tenerla profonda. Poi magari perde comunque, ma almeno si procurerebbe qualche occasione di comandare lei lo scambio e magari chiudere a rete. Ho notato invece nelle tre partite che menzionavo che Sara mi sembrava quasi intestardita a tirare botte da fondo, che irrimediabilmente le camminano poco e restano corte, e tipe come Venus e Maria ci fanno colazione.

  27. by Stefano

    @ Gimusi:
    Certo, sempre che sia realmente Cami a prendere queste decisioni sul suo futuro …

  28. by Stefano

    Effettivamente in America si pensa solamente al business: delle condizioni di gioco e della parità di trattamento tra i giocatori (vedi super Saturday) non gliene fraga un bel niente agli organizzatori …

  29. gimusi by gimusi

    certo che un giocatore deve essere libero di scegliersi il coach che preferisce…ma se quel coach si pone degli obbiettivi che poi non riesce a mantenere ci sono due possibilità: o cambia gli obbiettivi o si fa da parte…spero che Cami riesca a fare le migliori scelte per la propria carriera sportiva

  30. by Stefano

    Su Camila … sono anni che se ne parla: si trovi un buon allenatore e si “stacchi” dal padre!
    Temo, però, che sia più facile vederla vincere gli US Open che vederla prendersi un coach a breve …

  31. by Tafanus

    La Errani non ha certo giocato bene, ma Venus ha fatto una partita grandissima. Per la cronaca, 28 vincenti in 9 games. Significa più di tre vincenti a game. Inoltre, sulla prima di servizio ha avuto una percentuale di trasformazione superiore al 90%. Brava Venus

    P.S.: C’è qualcosa che, negli USA, trovo insopportabile: su un campo di gioca, e sul campo adiacente, fra disco music a palla e imbonitori al megadono, sembra di essere in un luna-park. Sul campo dove si gioca si sente tutto, ed è fastidioso persino seguire la partita in TV.

    Ma sono gli stessi americani che quando vengono a Roma pretendono che non voli una mosca, o sono delle imitazioni?

  32. gimusi by gimusi

    @Pax
    credi davvero che la Errani abbia fatto una partitaccia così brutta?…a me è parso che le abbia provate tutte…cosa avrebbe dovuto fare?…a mio avviso oggi Venus non era affrontabile nemmeno per la Sara migliore…

  33. by Stefano

    Da quello che ho capito, va a giornate: a volte si sente benissimo, mentre in altri giorni si sente senza forza.
    Adesso le parole di Serena (che in una intervista aveva rivelato di essere stata presa letteralmente a pallate da sua sorella in un allenamento tenuto sull’erba di Wimbledon) sembrano decisamente meno scherzose …

  34. by Alessandro

    Complimenti alla Lombardo dunque! Per quanto riguarda la Errani forse non avrebbe potuto fare di più contro la Venus di oggi, peccato. La questione del coach per Camila credo che ormai sia di dominio quasi pubblico, le gioverebbe moltissimo avere un allenatore piuttosto che il padre. In un’intervista abbastanza recente hanno posto questa domanda al padre che ha risposto dicendo che avrebbe deciso Camila se prendere o meno in futuro un coach. Ma credo sia stata una risposta di circostanza visto lo sguardo che ha lanciato alla figlia mentre lo diceva. Purtroppo rischiamo di non vedere sbocciare una possibile campionessa per “colpa” di un eccessivo amore paterno 🙁 Spero naturalmente che non sia così..

  35. gimusi by gimusi

    mi incuriosisce l’incontro Na Li – Larsson…peccato che sia programmato a tarda notte…la Li viene dalla finale a Montreal ha sicuramente i favori del pronostico…ma anche la Larsson sembrerebbe in palla…

  36. by Pax

    Partitaccia di Errani contro Venus. Ha giocato teso, corto e in mezzo al campo come aveva fatto a Wimbledon (e in finale a Parigi contro Sharapova). Sara’ timore reverenziale? Fare a pallate con una che e’ il doppio della tua stazza e’ un suicidio.

  37. gimusi by gimusi

    e meno male che c’ho ‘sto virus se no che faceva?!?!?…complimenti a lei…oggi ha giocato da n°1…

  38. by Stefano

    Sara visibilmente stizzita a fine match, dopo che Venus ha chiuso l’ace finale.
    Sembra diventata molto orgoglioso la nostra “formichina atomica”, e non ci sta a perdere in questo modo, pensa sempre di potersela giocare con tutte …
    Bisognerebbe però ricordarle che non si sta giocando sulla terra battuta, e che sul veloce i suoi limiti si vedono tutti.
    Limiti che la nostra “bimba” non dovrebbe avere … anche se in questo momento ne ha altri ben peggiori …

  39. gimusi by gimusi

    gran tennis di Venus…con una caterva di ace e vincenti…da apprezzare comunque Sara che non ha mollato mai fino all’ultimo punto…ma davvero non poteva farci nulla oggi…sul veloce è troppo penalizzata…incontri del genere me la fanno ammirare ancor di più…deve essere un esempio anche per Cami

  40. by Stefano

    Nel secondo set Venus sta giocando al gatto col topo contro Sarita: la sta praticamente ridicolizzando prendendola a pallate qualunque cosa Sara faccia.
    Se non fosse stata rovinata da quello stupido virus, Venus sarebbe ancora una signora giocatrice, altro che “declino” e “prossima al ritiro”.
    Il problema è che per vincere un torneo non devi avere cali di condizione per tutta la durata della competizione, e con quel virus debilitante … non sarà facile.

  41. gimusi by gimusi

    nel secondo Sarita ha comprensibilmente un po’ mollato…a Venus entra tutto e ora che con un set in saccoccia ha preso ancora più sicurezza è davvero incontenibile per Sarita…

  42. by Stefano

    Sì, Gimusi, Pablo l’ha migliorata di parecchio!
    Se si potesse “mescolare” il DNA di Cami con quello di Sarita verrebbe fuori la giocatrice perfetta, forte sotto tutti i punti di vista.
    Purtroppo Sara è troppo limitata dal suo servizio e da una velocità di palla che non possono impensierire le varie top players contemporanee.
    Comunque … quanto vorrei vedere la Giorgi seguita da un buon coach e senza suo padre a due metri da lei (altrimenti sarebbe tutto inutile).

  43. gimusi by gimusi

    brava comunque Sarita…ce la sta mettendo tutta e non sta regalando nulla alla Williams…che deve guadagnarsi tutti i punti…ma un Pablo Lozano anche per la Cami non ci sarebbe?…dopo il suo intervento mi sembra che il gioco di Sara sia diventato più efficace…

  44. by cristian

    tornando al discorso delle nostre 96, da segnalare che la Lombardo battendo la Zanchetta si è qualificata per le semifinali del 10k di Locri! bravissima

  45. gimusi by gimusi

    Sarita ce la sta mettendo tutta…ma la Williams lunga oggi sembra non facilmente arginabile…

  46. gimusi by gimusi

    sarà per questo che Murray non è ancora diventato numero uno?…non è da tutti avere continua sete di vittoria…Sarita la danno in streaming?

  47. by Stefano

    Murray fuori …
    Ora vediamo come se la caverà Sarita.
    Su Camila, ciò che mi rende più ottimista è che ancora il suo limite (inteso come ciò che può fare al top della forma e della fiducia) ancora non l’abbiamo visto.
    L’importante è che appena le cose si mettano male non prema il “tasto rosso” modalità mitragliatrice …

  48. by Dago

    Tafanus,le offese e le discussioni sulla grammatica ed ortografia altrui le sembrano strettamente legati al tennis ed “on topic”?Faccia un po’ lei.

    Comunque,già che non mi offenda è un passo avanti:spero che adesso si possa disquisire tranquillamente.
    Per la precisione,Camila avrà da difendere 121 punti da qui a fine anno (se non ho sbagliato i conti):per adesso, già risulta iscritta a Seoul,quindi credo che poi abbia intenzione di rimanere in Asia a giocare Tokio,Pechino ed,infine,Osaka.I punti da difendere non sono tantissimi ma nemmeno pochi:considerando che giocherà solo WTA,mi auguro che almeno in un torneo possa andare in fondo per guadagnare punti importanti.

  49. by Pax

    Vista la partita tra Aga e Stephens, dove in pratica hanno fatto a gara entrambe per vedere chi riusciva a perdere prima, mi sembra ancor di piu’ una grande occasione mancata per Giorgi. Peccato.

    Non ho molta fiducia nelle quali a New Haven, che sono praticamente un Tier 3 e dove non avra’ seeding, ma sara’ interessante vedere come se la cava a NY specialmente se le capita una forte al primo turno (situazione che paradossalmente al momento credo sarebbe piu’ equipaggiata ad affrontare). Ripeto che ho l’impressione che Camila, almeno per ora, esprima il suo miglior tennis contro pronostico e che faccia molta piu’ fatica (vuoi per mancanza di motivazione e/o sagacia) in occasioni piu’ modeste contro giocatrici piu’ modeste. La speranza e’ che affacciatasi adesso al tennis che conta, impari come gestirsi man mano che accumula esperienza.

  50. by Stefano

    Ma come sta giocando male oggi Murray …
    I big sembra che stiano già tutti con la testa a NY.

  51. by Stefano

    I 40 punti che escono dallo US Open non sono un problema, visto che ora ci entrerà di diritto senza dover fare le qualificazioni.
    Tutto dipende da un buon sorteggio a NY, perchè temo che solo lì possa fare quei punti “pesanti” che la porteranno in alto come è successo quest’anno a Wimbledon.
    Nei restanti tornei (ammesso che si iscriva) secondo me non brillerà molto, ma li farà più come allenamento che con la reale intenzione di arrivare più in fondo possibile.
    Bisognerà vedere fino a che punto Cami dopo lo US Open avrà fame di punti …

    Intanto non posso fare a meno di notare come Serena oggi stia “sudando” contro la sorellina minore di Agnese.
    Sorellina che, secondo me (ma non penso di essere il solo a pensarlo) ha POTENZIALMENTE più talento di sua sorella maggiore, peccato che la testa e la continuità di rendimento non siano le stesse.
    Ma sarei molto sorpreso se un giorno le due non si scavalcassero in classifica (però sul quando proprio non saprei … ma d’altronde non è successo così anche con le Williams?).

  52. by Tafanus

    Prudenza nel fare i calcoli sui punti che può conquistare Camila entro fine anno. Non ci sono solo potenziali punti in entrata, ma anche punti certi in uscita: In particolare, usciranno i punti del 2011 relativi a USOpen(40), Reddings(14), Albuquerque(30), Las Vegas(10), Troy(1), Grapevine(1), per un totale di 156 punti.

    Per far punti le restano New Haven, UsOpen, Quebec, Seoul o Guangzou, Tokio, Osaka o Linz. Questi con possibile direct acceptance. Poi ci sarebbero altri tre tornei, che richiesono le qualificazioni: Pechino, Lussemburgo, Mosca. Quanti avrà voglia di farne? Le quattro partite giocate in sette settimane non mi lasciano ben sperare. Spero di sbagliarmi, perchè quando si comincia a crescere in classifica, poi arriva il momento in cui si devono fare i conti non solo coi punti che entrano, ma anche con quelli che escono. Auguri alla Giorgi.

    P.S.:Dago, vedo che ha capito tutto: la lettera e lo spirito del messaggio di Matteo Veronese. Complimenti

  53. by Stefano

    Per una volta (mi tocca segnarlo sul calendario!) sono completamente d’accordo su TUTTO quello che ha scritto il Tafanus nel suo ultimo intervento (riguardo al match della Radwanska), non ho nulla in più da aggiungere a quanto ha scritto lui.
    Intanto che scrivo la Kvitova (meno male che c’è lei adesso che Cami è fuori!!!) sta 6-2 5-1 con la Peng, che ieri aveva battuto senza se e senza ma la nostra Vinci.
    Se la “panzarova” (come la chiama qualcuno) riacquista fiducia se ne vedranno delle belle a Flushing Meadows!
    Per quanto riguarda Cami, invece, speriamo in un buon sorteggio agli US Open: due o forse anche tre turni li può passare, specialmente se incrocia qualche … italiana!

  54. gimusi by gimusi

    semplificando…la Radwanska può vincere anche quando gioca male…la Cami stravince se gioca bene e straperde se non gioca al 100%…credo che attualmente la differenza sia soprattutto lì…come colpi Cami è di un altro pianeta…deve riuscire ad incanalare il suo talento in modo più proficuo…se vuole davvero arrivare dove desidera non deve temere nessuna avversaria…ogni match deve essere un’occasione di crescita…però deve cominciare a stare più attaccata ai match…anche quando il gioco non gira al meglio…e le palle veloci non stanno in campo…deve starci attaccata fino alla morte…ok che la Stephens è stata brava ma se perdi 6-2 6-1 significa che non hai dato il massimo e invece quell’incontro era da considerare come una finale…comunque pazienza…avrà modo di rifarsi presto

  55. by Dago

    Ringraziamo Matteo per l’intervento.Speriamo che le offese e l’insolenza del signor tale vengano messe a tacere una volta per tutte.

    @Stefano
    Spero anch’io che possa salire oltre le 70 in classifica, ma visto la discontinuità di Cami ho qualche dubbio.In un’intervista ha dichiarato che è ancora incerta la trasferta in Asia:mi auguro che non rimanga ferma nei mesi successivi a Settembre.

  56. by Tafanus

    Finalmente finisce questo strazio di partita, che a buon titolo potrebbe candidarsi a partita più brutta dell’anno. 6/4 al terzo per Radwanska. Hanno giocato a perdere. Su dieci games, cinque break: due fatti dalla Stephens, tre dalla Radwanska. La Stephens attenta solo a mandare la palla di la, la Radwanska che non riusciva a colpire la palla, a far partire i colpi dalla racchetta.

    Unico alibi per la più brutta vittoria in carriera della Radwanka, una vistosa fasciatura di anti-infiammatori sulla spalla destra. Ho avuto l’impressione che più che colpire la palla, la spingesse con la torsione del busto, e avesse paura a finire il movimento.

    La Stephens dovrebbe raggiungere il suo best rankung (44), ma la Radwanska vista oggi lascia veramente perplessi.

  57. by cristian

    Agli Us Open è inutile fare previsioni, dipende tutto dal sorteggio, intanto che giochi tutti i tornei in programmazione, anche in Asia e si vedrà!

  58. by Stefano

    Io spero più su di n° 70 entro fine anno.
    Con un buon NY, secondo me già per la fine dell'”estate americana” potrebbe salire oltre la 70a posizione, e con gli ultimi tornei asiatici potrebbe guadagnare ancora 7-8 posizioni …
    Per inizio febbraio io mi aspetto che scavalchi il n° 60 …

  59. by Dago

    Sinceramente non mi aspetto molto a New Haven.Già nelle qualificazioni vi sono giocatrici ostiche.A Dallas,sorteggio permettendo, potrebbe ottenere un discreto risultato in vista di Flushing Meadows.Poi,spero che vada in Asia a chiudere definitivamente la stagione giocando almeno tre tornei.Un buon risultato sarebbe entrare nelle top 70 entro la fine dell’anno.

  60. by Stefano

    Controbreak!
    Ma che occasione che ha perso Camila … oggi poteva consumarsi una bella vendetta!

  61. by Stefano

    Break Radwanska: il livello di gioco è comunque veramente molto basso da entrambe le parti …

  62. by Stefano

    La Radwanska appena comincia a spingere la butta fuori …
    Sloane sta giocando benino in questo momento, ma nulla di eccezionale.
    Sono convinto che se Camila cominciasse a ragionare di più in campo potrebbe battere entrambe queste due giocatrici …

  63. by Stefano

    Ritornando on-topic (come giustamente Matteo ha chiesto), la Stephens ha vinto il secondo set per 6-4 contro la Radwanska.
    Evidentemente la pupilla di Serena non gioca poi così maluccio …

  64. by Tafanus

    Secondo set: la Radwanska fa di tutto per far vincere Sloane: la fa andare avanti 4/0 con doppio nreak, poi recupera i due break, ma subito si pente, e le ragala un altro e decisivo break. 6/4 al secondo per Sloane, si va al terzo.

  65. by Stefano

    @ Tafanus:
    Ma ancora con questo saltello stai?
    Dopo la figura di m…. che hai fatto dimostrando di non sapere nemmeno il motivo per cui si batte in salto, hai ancora la forza di prendere in giro me?
    Cami fa tantissimi doppi falli perchè gioca quasi due prima.
    Se avesse un briciolo di senno e umiltà in più capirebbe (la Cami) che un kick o uno slice ben piazzato spesso sono meglio di una sassata a 160 km/h tirata con la seconda.
    Sul fatto poi che alla mia domanda “c’è mai stata una giocatrice o un giocatore italiano con il fisico (o meglio, la definizione muscolare) della Giorgi” mi rispondi “Schiavone”, vuol dire che il concetto di “definizione muscolare” non sai nemmeno cosa sia.
    Francesca, così come anche la Stosur, hanno muscoli … “da uomo”.
    Nel senso che bicipiti e spalla sono ingrossati oltre la media femminile e quasi somigliano a quelli di un uomo.
    Camila, come si può ben vedere dalle moltissime foto che trovi sul web, non ha braccia molto grosse, ma i suoi lineamenti muscolari (di braccia e gambe) sono molto più simili a quelli di una ginnasta professionista (li puoi quasi contare uno ad uno come se stessi guardando un libro di anatomia, segno di una percentuale di grasso corporeo bassissima, da vera ATLETA) che ai muscolacci in “stile camionista”.
    Se non riesci a cogliere questa differenza, o sei miope, oppure …. (fai tu …).
    Se per te il concetto di fisico è fare una partita di quasi 5 ore con la Kuznetsona (per altro una giocatrice in ampio declino, così come la Hantuchova di ieri sera contro la Errani), allora i due più grandi atleti della storia dovrebbero essere Mahut ed Isner, seguendo il tuo ragionamento.
    Ma se seguissi un minimo il tennis maschile, e soprattutto se avessi visto la semifinale olimpica tra Del Potro e Federer (forse la partita più bella ed intensa di tutto questo 2012), capiresti che sono ben altre le qualità da apprezzare in una sfida.
    Shvedova-Serena finita 7-5 al terzo per l’americana è stata a mio avviso molto più bella, avvincente e di altissimo livello della sfida australiana di Francesca, che per quanto sia sempre lei la leonessa, il suo confronto con la russa non può certo dirsi che entrerà nella storia come uno dei migliori per qualità di gioco.

  66. Matteo Veronese by Matteo Veronese

    Informiamo che da ora tutti i commenti considerati “off-topic” verranno cancellati. Invitiamo tutti coloro che volessero discutere di argomenti non strettamente inerenti al tennis, a Camila o ai suoi match, a farlo in altra sede.

  67. by Tafanus

    Alessandro, condivido la tua simpatia per la Knapp. Per la precisione, in due anni ha avuto due interventi chirurgici al ginocchio e due al cuore.

    Non c’entra niente, ma sto guardando sul player Radwanska – Stephens (su, proprio quella che ha asfaltato la Giorgi). Statistiche imbarazzanti. Contro una Radwanska che sta giocando col freno a mano tirato e le zeppe sotto le ruote, Thephens ha perso il primo set 6/1 in 23 minuti, vincendo in totale 10 punti su 34: meno di un punto e mezzo a game.

  68. by Alessandro

    Alla Knapp fu diagnosticata una malformazione cardiaca che metteva a rischio la sua carriera tennistica, poi è ritornata a giocare ma da allora sembra un’alta giocatrice, in negativo purtroppo. Un vero peccato perchè il suo best ranking 3 anni fa era numero 35 del mondo. Spero sempre che possa riprendersi e tornare ad alti livelli anche se ormai ha 25 anni se non sbaglio

  69. by Dago

    Errata corrige:…dovuti ad una VERTEBRA in più.

  70. by Alessandro

    Seguire di persona tutte queste giovani tenniste promettenti purtroppo è impossibile per chiunque; negli ultimi mesi ho cominciato però a seguire i risultati di alcune di esse e devo dire che in effetti promettono meglio quelle classe 96 ovvero Pairone, Brescia e Lombardo. Anche se la Burnett ora è numero 155 del mondo ed è stata 146 al suo best ranking ed è una 92. P.s. Peccato vedere la Knapp al numero 131, prima di avere un paio d’anni fa dei problemi d’idoneità era numero 35 del mondo 🙁

  71. by Dago

    @Cristian

    La Trevisan,classe 1993, non si è ritirata volontariamente dal tennis:purtroppo è da più di due anni che combatte con dei seri problemi alla schiena dovuti ad una costola in più.All’età di 14-15 anni si barcamenava già in vari tornei ITF e già all’epoca raccolse delle vittorie di prestigio che le permisero di costruirsi una classifica intorno alle 600 WTA.Poi sopraggiunsero questi problemi che la constrinsero addirittura a cambiare la presa del rovescio:dal 2009 in avanti non ha potuto più giocare tornei.E’ stato un vero peccato in quanto,a parer mio, aveva un talento pari a quello della Giorgi e sarebbe potuta arrivare veramente in alto.

    Concordo sul fatto che Pairone,Brescia e Lomardo siano dei buoni prospetti:la prima l’ho vista quest’anno prendere una bella stesa dalla promettente russa Khromacheva e sinceramente mi pare ancora molto acerba,la seconda ha un gioco stile Bartoli,cioè gioca sia diritto che rovescio a due mani,mentre la terza non ho avuto ancora il piacere di conoscerla tennisticamente ma già questa settimana ha raggiunto un buon QF a Locri.

    Per quanto riguarda le altre:
    Pillot,Grymalska e Julia Mayr hanno un gioco troppo “leggero” per poter aspirare ad entrare nelle top 100:le ho viste giocare più volte e,anche se sono migliorate molto, possono essere definite “pallettare”.Possono dunque avere una discreta carriera al livello ITF,non di più.La Barbieri ha già un gioco più pesante ed è dotata di un gran rovescio, ma è troppo discontinua per poter aspirare alle 100.La Burnett,invece, credo sia la ragazza che possa in qualche modo seguire le orme di Camila:ha un gioco pesante,buon servizio,grande tenacia.Deve ancora molto migliorare nella fase difensiva e nella costruzione del punto:spesso si apre il campo con grandi accelerazioni ma poi non sa concretizzarle andando a chiudere il punto a rete.

  72. by Tafanus

    Al pensatore dico che non ho le visioni, come lui e come altri. Valuto solo ciò che tocco con mano (mai sentito parlare di un certo San Tommaso?) E con mano tocco che Camila in sette settomane ha giocato 4 partote, perdendone (male) tre. Però è divertente,,, Tira a tutta, e fa il saltello quando serve. Il più grande saltello del circuito. Una delle più basse percentuali di prime in campo. Una delle più alte percentuali di doppi falli.

    Ma come salta alto! conoscete qualcuna che salta alto quanto lei? se si, ditelo a Stefano. Lo farete felice.

  73. by Tafanus

    Alessandro, è esattamente a questo che mi riferivo. E mi riferivo a chi, mentendo, mi accusava “bella forza, visto che non ti sbilanci in previsioni”. Era un esempio per far capire che alcuni si erano “sbilabciati” tu, io), altri no. Altri ancora prevedendo con sicumera che la Giorgi avrebbe avuto, in futuro una sola possibile rivale: Serena Williams.

    Cristian, grazie per il tuo contributo. Se non ricordo male, ce ne sono diverse che condividiamo, anche con Alessandro.

    Sulla Brescia e la Lombardo: potrebbero essere due buone intuizioni. Non le ho viste giocare, e sono entrate solo quest’anno nella classifica (nella “race”), intorno alla 1300 posizione. Vedremo se avranno costanza.

  74. by cristian

    giusto perché ci sono in ballo questi pronostici , se proprio devo puntare su qualcuno, oltre alla Giorgi, direi Burnett, Dentoni è in ripresa e per me nelle 100 ci arriva, poi punto soprattutto nella classe 96 : Pairone,Brescia,Lombardo sono degli ottimi prospetti. ovvio che il tutto lascia il tempo che trova, guardate la Trevisan.
    Pillot,Grymalska purtroppo non mi fanno sperare in grande, c’è anche la Barbieri con ottime potenzialità, ma ancora non riesce a trovare una certa continuità, lei nelle 100 potrebbe starci.

  75. by Alessandro

    Giusto per essere precisi io non ho mai affermato che sicuramente Camila Giorgi in futuro sarebbe diventata la numero uno del mondo; però credo ancora che, come una Errani, una Schiavone od una Pennetta siano entrate nelle top ten, credo e spero che un giorno possa riuscirci anche la Giorgi. Poi nel tennis purtroppo si sono visti parecchi talenti rimanere nell’anonimato senza riuscire mai ad esplodere. Staremo a vedere; nel frattempo però, oltre alla Giorgi, nutro speranza per la Pillot, la Pairone, la Burnett e la Grymalska. Tutto ciò a titolo puramente personale 😀

  76. gimusi by gimusi

    ma non tu…vanno denunciati alle Autorità coloro che cercano di ostacolarti nel cammino verso la diffusione e la evangelizzazione del sapere tennistico…in questo caso gli organizzatori del torneo americano l’hanno proprio fatta grossa…ma la pagheranno cara…tra l’altro attendiamo con ardore le prossime news telepatiche…non vedo l’ora di sapere cosa passa oggi nella testolina della bimba…beato tu che lo puoi sapere!!!

  77. by Tafanus

    Questo è l’order of play che sul sito di New Haven, in home-page al torneo 2012, si troca al link “Order of play”:

    http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/posting/2011/602/OP.pdf

    Un bellissimo pdf con l’order of play dell’anno scorso.

    Sarò denunciato alla Corte Suprema per diffamazione?

  78. gimusi by gimusi

    ottimo…ottimo…vedete come la terapia stia funzionando ed incominci a dare i suoi frutti…il tono rispetto a ieri è già molto migliorato…quasi educato…si percepisce anche qualche lontano barlume di “proto-intelligenza”…ma non voglio sbilanciarmi è ancora troppo presto…continuiamo così e sono sicuro che presto ci troveremo con sorpresa difronte a qualche frase articolata di senso compiuto…forza e coraggio…il volontariato è un credo…crediamo nel volontariato!!!

  79. by Tafanus

    Sara Errani contro Vensu Williams: i numeri parlano contro Sara. Ma parlavano contro Sara anche prima che battesse la Ivanovic, la Stosur, la Kuznetsova… Parlavano contro Sara anche quando si parlava di una possibile finale a Parigi. E a Gennaio nessuno avrebbe scommesso un soldo bucato sulla sua vittoria in ben quattro tornei WTA.

    Sono pessimista, ma non del tutto.

  80. by Tafanus

    Alessandro, concordo con molte delle cose che hai scritto, incluse le previsioni sul prossimo anno che solo tu (oltre me) ha avuto il coraggio di formulare, mettendoci la faccia e il nome.

    Non concordo invece sul fatto che un blog debba diventare un luogo dove, come scrivi, “…dovremmo essere tutti fan di Camila Giorgi…”

    Non sono i blog i luoghi adatti a questo scopo. I blog devono essere luoghi aperti di discussione, e persino di dissenso, non di adorazione e di tifo. Per quello esistono i fan-clubs.

    Prova a fare un giretto sui siti che parlano di tennis, anche criticamente: tennis.it, ubitennis.com, et similia: così come si sono esaltati per la performance di Camila a Wimbledon, oggi sono critici. Moooolto critici. E nessuno si sogna di ripetere la saciocchezza di Camila candidata a diventare entro brevissimo tempo la n° 1 al mondo.

  81. by Tafanus

    Rolli, Stephens è un ossaccio? dipende dall’avversaria. Ad esempio la Schiavone (asfaltata da Camila), due mesi prima aveva asfaltato la Stephens in finale, a Strasburgo, vincendo il torneo.

    La stessa Stephens che ieri ha asfaltato Camila

  82. gimusi by gimusi

    concentrarci sulle qualificazioni di new haven?!?!!? e perché mai non te l’hanno detto che sono solo una formalità…ahiahiai caro Alessandro non sei abbastanza aggiornato sulle fresche notizie di fonte telepatica che circolano qui…invece ti trovo aggiornato sulle date delle qualificazioni…bravo fai bene anche tu a diffidare delle poco credibili fonti statunitensi…

  83. by Rolli70

    Sono un po’ deluso per il punteggio piu’ che per la sconfitta, avrei voluto vederla nella rivincita di wimbledon contro la Radwasnska che tralaltro non sta giocando il suo miglior tennis, cmq pazienza, non ho dubbi che è solo questione di tempo…..sempre forza Camila, purtroppo non sono riuscito a vedere la partita ne’ su sky ne’ in streaming,qualcuno e’ riuscito a vederla???
    Cmq per il poco che l’ho vista questa Stephens è un ossaccio!!!!
    Vamos Camilaaaaaaaaa!!!! 😉 Besos…

  84. by Alessandro

    Scusate se recito la parte del paciere o del pompiere che dir si voglia ma qui dovremmo essere tutti fan di Camila Giorgi e quindi, in teoria, non ci dovremmo azzuffare per futili e presunte dichiarazioni o previsioni più o meno azzeccate. Per carità, ognuno è libero di scrivere ciò che vuole ma forse ora dovremmo concentrarci sulle qualificazioni di New Haven che iniziano domani… Io sono portato a pensare che, paradossalmente, Camila possa ottenere risultati migliori agli Us Open piuttosto che a New Haven…

  85. gimusi by gimusi

    si sono sempre qui con te…sta tranquillo…ha mangiato la pappa?…sì..bene…ora puoi scrivere tutto ciò che vuoi…il pomeriggio è lungo…fa’ un bel respirone e poi metti giù tutto ciò che ti passa per la mente…però mi raccomando non fare troppo il cattivo se no poi il Sig. Brumana ti richiama…dai dai…dacci un po’ di statistiche che ci illuminino verso le qualificazioni che la bimba ritiene una “formalità” (garantiscono credibilissime fonti telepatiche) e che per un errore di programmazione inizieranno venerdì e non sabato (mannaggia agli organizzatori statunitensi che cambiano le date da un anno all’altro senza avvisare)…

  86. by Tafanus

    “…scriverò immediatamente una lettera ufficiale agli organizzatori del torneo, e per conoscenza alla WTA…

    Gimusi, perennemente alla ricerca di aiutini… Mi sto c…ndo addosso.

    http://www.newhavenopen.com/ScheduleAndDraws/Draws/?intloc=headernavsub

    Ecco, riporto di nuovo il link, così gimusi potrà fare ricorso anche al TAR, al Giudice di Pace, al Consiglio di Stato, ed alla Corte dei Conti…

    Ma dove lo avete trovato, questo, nel fustino del detersivo???

  87. by cristian

    tafano… Hahaha!!!

  88. by Tafanus

    http://tennis.it/cincinnati-strage-di-italiani/comment-page-1/#comment-16520

    Sloane Stephens arrota Camila Giorgi 6-2, 6-1

    Chi la fa l’aspetti. Per usare una metafora shakespeariana si può affermare che Camila Giorgi viene trafitta al cuore mentre il corpo di Francesca Schiavone è ancora caldo. Non si sono ancora spenti gli echi dell’inatteso successo di Camila sulla Leonessa per 6-1, 6-3, che infatti alla killer marchigiana viene riservato lo stesso servizio da Sloane Stephens. Stelle, anzi stelline. A Cincinnati si è scontrata la migliore promessa italiana con quella statunitense (almeno a sentire i panegirici fatti da Serena Williams), l’una di Macerata, l’altra di Fort Lauderdale. Camila arrivata dalle qualificazioni (Sbagliato, caro tennis.it. Tafanus), Sloane approdata al torneo grazie ad una wild card… Troppo divario tecnico e psicologico tra le due. Camila Giorgi sembra impotente davanti alla Stephens che la brecca nel terzo e nel quinto game del primo set. La statunitense allunga subito nel secondo parziale, portandosi velocemente al 4-1. Una mossa d’orgoglio consente alla Giorgi di annullarle due match point. Poi è il diluvio.

    Roberta Vinci si arrende a Shuai Peng 6-3 6-4

    Dura poco. Roberta Vinci fa le valigie e lascia Cincinnati dopo essere stata sconfitta in poco più di un’ora dalla cinese Shuai Peng che aveva già sconfitto Jelena Jankovic. Il match è stato equilibrato sino al 3 pari, quando la Peng ha accelerato facendo suoi i tre giochi seguenti , chiudendo il primo set per 6-3. Poco da raccontare nel secondo set, con la cinese che parte spedita conquistando un break che ha amministrato sino al 6-4 finale.

    Sara Errani si impone su Daniela Hantuchova 6-4, 6-4

    L’ultima dei Moicani. Sara Errani è la sola italiana rimasta in gara nel Masters 1000 di Cincinnati. La romagnola ha battuto la slovacca Daniela Hantuchova, cancellando in tutto il match 5 delle 6 palle break regalate all’avversaria. Ora sfiderà agli ottavi Venus Williams.

  89. gimusi by gimusi

    scriverò immediatamente una lettera ufficiale agli organizzatori del torneo, e per conoscenza alla WTA, per richiamarli ad una maggiore attenzione allo scopo di non diffondere mai più dati sbagliati che possano disorientare le capacità predittive dei grandi esperti tennistici che abbiamo il piacere e la fortuna di poter qui leggere…una vera vergogna…chi l’avrebbe detto…non mi sarei mai aspettato dagli organizzatori statunitensi tutta questa disorganizzazione!!!

  90. by Tafanus

    Si, peccato che andando su
    http://www.newhavenopen.com/ScheduleAndDraws/Draws/?intloc=headernavsub

    ci si ritrovi con order of play e scheduel aggiornatissimi… al 2011.

    Pevccato che abbiano aggiornato il sito dopo il mio post.

    E peccato che iniziando domani le quali, sul sito ci sia sempre il tabellone del 2011…

    Per il resto, è un sito perfetto

  91. gimusi by gimusi

    tra le manifestazioni patologiche che accompagnano il delirio di onnipotenza c’è anche lo sfalsamento temporale degli avvenimenti…lo dimostra il seguente estratto:

    “All’anonima cazzari non rispondo. Come ho fatto oggi, farò in futuro: farò parlare loro, con le loro parole, a posteriori. Parliamo di cose serie, perchè è già cominciato il tormentone “New Haven”. Le qualificazioni si giocheranno sabato e domenica, per cui domani sera avremo il tabellone delle quali.”

    ora (a parte il fatto che nella homepage del presente sito è specificato che le qualificazioni iniziano venerdì)…basterebbe andare sul sito del torneo in questione alla sezione “match schedule” per rendersi conto che le qualificazioni inizieranno venerdì…

    http://www.newhavenopen.com/ScheduleAndDraws/MatchSchedule/?intloc=headernavsub

    è molto probabile che anche tutti gli altri snocciolamenti sia stati approntati con la medesima cura e attenzione…vabbé lasciamogli credere che sia tutto preciso al 100% e che le sua analisi siano quanto di più prezioso esista in termini di analisi statistico-sportive-tennistico-previsionali…lui è contento così…

    anche per questo motivo come pretendere che nell’elaborare e articolare concetti cotale sfortunato essere vivente possa essere guidato da un benché minimo raziocinio…dunque stringiamoci intorno a lui in un abbraccio compassionevole e perdoniamolo per ciò che scrive…

  92. by cristian

    da quando ci sono queste discussioni, vedo che il sito è rinato ahahah 🙂 ora sotto con New Heaven, sempre con la speranza che da queste sconfitte che sta subendo, ne trai vantaggi per il futuro, poi è ovvio che lei deve essere la prima a trovare alternative sul campo da gioco, se becca una Kerber che fa? spara tutto a mille? con la tedesca puntualmente che ti riprende tutto? la Errani al RG giocando di tattica,sfiancandola sul rovescio ha vinto in 2 set, spero che camila impari tutto ciò,forza!

  93. by Silio

    Salve a tutti. Bisognerà pure vedere se le qualificazioni a New Haven le giocherà, Camila è sempre una grande incognita non solo in campo, ma anche nella programmazione, non si sa mai che gli passa per la testa (a lei e al padre-coach-manager :). Io sto cercando di rassegnarmi alle docce scozzesi che si/ci elargisce tra un incontro e l’altro. Il simpatico genitore deve averle trasmesso una notevole dose di testardaggine, qualità neppure negativa a priori: non vogliono un coach qualificato, anche per questione di costi-benefici, ritengono che giocare sempre in attacco sia l’unico modo di condurre i match, salvo che in un’intervista il padre dichiara come obiettivo su cui lavorano il renderla un po’ meno ansiosa e frettolosa nella conduzione-chiusura degli scambi (con alterni risultati, a quanto si è visto finora), infine, chi la segue già lo saprà dalle interviste rilasciate dal papà, e mi scuso, la sua preparazione è incentrata soprattutto nel giocare con degli sparring maschi di una scuola della Florida diretta da un maestro Russo, a quanto si dice abbastanza qualificato e che dedica a lei personalmente delle lezioni: da profano, non sembra certo il massimo del supporto per una giovane, ma non giovanissima, che voglia emergere, però bisogna riconoscere che pur nella limitatezza dei “sostegni”, vedi anche mancanza di sponsor, i risultati ottenuti non sono certo infimi. Pare che dopo US OPEN sia iscritta in Quebec, Cina e Corea del Sud, questi ultimi in contemporanea e dunque da definire come scelta.

  94. gimusi by gimusi

    @a tutti i volontari

    ragazzi scusate ma ora io devo andare a pranzo…bisogna che qualcuno mi sostituisca per un po’…e poi mi raccomando bisogna trovare almeno un volontario per la notte…non vorrei mai che non trovasse nessuno da insultare…sarebbe pericolosissimo…lo so è dura…ma aiutando gli altri si aiuta un po’ anche noi stessi…forza e coraggio…grazie

  95. by Dago

    Il signor tale non vuole far altro che provocare:PER FAVORE, NON GLI RISPONDETE PIU’.Statene certi che alla fine la smetterà.D’altronde, ad un tale che millanta di essere stato il primo a scoprire Camila un anno fa quando qui ne parlavamo già da più di tre anni,cosa volete dirgli?
    Tanto o la smetterà da solo di scrivere baggianate , oppure glielo impedirà il moderatore , perchè di offese ne abbiamo già lette abbastanza.

  96. gimusi by gimusi

    preciso che non mi sono mai permesso di dare del cerebroleso ad alcuno…ho solo scritto che “anche un cerebroleso comprenderebbe che si tratta di un commento scherzoso…volutamente iperbolico”…e tutto documentato agli atti…se poi qualcuno si è sentito chiamato in causa forse un motivo ci sarà…ovviamente me ne dispiaccio

  97. gimusi by gimusi

    gli esseri sfortunati in questione credono anche di possedere qualità telepatiche tanto da ritenere di poter carpire il pensiero delle tenniste e affermare cose del tipo:

    “Auguri a Camila, ma non faccia di nuovo l’errore di pensare che le quali siano una formalità”

    ovviamente loro credono che sia tutto vero…quindi attenzione non bisogna contraddirli perché questo potrebbe causare un pericoloso risveglio dallo stato di torpore e obnubilamento che li avvolge…facciamogli credere che siamo d’accordo con lui e assecondiamo il suo delirio di onnipotenza…grazie a tutti i volontari per la cortese partecipazione…

  98. by Tafanus

    Gimusi, io invece non chiedo a Brumana di bannare chi da del cerebroleso agli altri. Anzsi, lo prego di lasciare tutto agli atti, affinchè alla fine ognuno possa valutare chi sia cerebroleso.

    Il tempo, signor Gimusi, è galantuomo. E’ finora il tempo ha dato ragione ai miei dubbi, e torto alle sue certezze.

    Il sondaggio lo faccia lei. A me non interessa minimamente sapere cosa pensi di me la “Anonima Cazzari”

  99. by Tafanus

    All’anonima cazzari non rispondo. Come ho fatto oggi, farò in futuro: farò parlare loro, con le loro parole, a posteriori. Parliamo di cose serie, perchè è già cominciato il tormentone “New Haven”. Le qualificazioni si giocheranno sabato e domenica, per cui domani sera avremo il tabellone delle quali.

    E tanto per parlare PRIMA e non DOPO, raccontiamo qualcosa sulle qualificazioni di New Haven dell’anno scorso, affinchè non iniziamo a dare subito per scontato che la bimba le passi come ridere.

    E’ un tabellone da 32 posti. Passano al main draw solo in quattro. L’anno scorso sono passate la Dushevina (che era molto più in forma di quest’anno), la Cetkovska, la Pervak, la A. Rodionova.

    Sono rimaste fuori la Stephens (49), la Watson (70), la Lepchenko (37), la Suarez Navarro (42), la Pervak (66), la Keothawong (79), la Urszula Radwanska (46), la Soler Espinosa (59), la Johansson (74), la Govortsova (80) (…mi scuso se ho “snocciolato”, ma io preferisco – come è noto – “snocciolare”, piuttosto che “cazzeggiare”…)

    Auguri a Camila, ma non faccia di nuovo l’errore di pensare che le quali siano una formalità. Non lo sono. Sono un purgatorio. Un luogo dove 32 persone (molte più in alto di lei in classifica) si sbranano per avere uno dei 4 (QUATTRO) posti in paradiso.

    Naturalmente la “bimba”, che è senza alcun dubbio, per molti, l’unica in grado di aspirare alla posizione di n° 1 al mondo, non avrà nessuna difficoltà a passare le quali, e poi – dopo aver inserito la funziona “sparale tutte” – a trionfare nel torneo, asfaltando in finale Serena William (6/0 – retired, per manifesta inferiorità tecnica)…

  100. gimusi by gimusi

    pronostico…
    ottavi: giorgi – radawnska 6-0 6-0
    quarti: giorgi – na li 6-0 6-0
    semifinali: giorgi – stosur 6-0 6-0
    finale: giorgi – williams 6-0 ret. (per manifesta inferiorità tecnica)
    auhauhauhauhau…ci siamo un po’ esaltati…ma la bimba sarebbe capace pure di questo…forza Cami!!!

    anche un cerebroleso comprenderebbe che si tratta di un commento scherzoso…volutamente iperbolico…fatto per sottolineare la gioia del momento e per augurare il meglio alla bimba…un cerebroleso appunto…ma quando il livello scende ancora più al di sotto (e non credevo esistessero casi del genere) un tale pronostico può anche essere preso sul serio…casi del genere meritano solo tanta compassione…impariamo a tollerarli…perché sono stati meno fortunati di noi…consideriamolo una specie di volontariato di gruppo…diamo un senso alla loro così triste esistenza

  101. gimusi by gimusi

    è solo uno scorcio di incontro…ma guardate quanto gioca male la Radwanska…eppure riesce a superare i momenti no e a portare a casa i match…se li sogna i colpi della bimba eppure vince…ecco mi piacerebbe un giorno vedere la bimba in un match importante vincere o almeno giocarsela tutta fino alla fine in modo analogo…anche quando i colpi non sono al 100%…

    http://www.youtube.com/watch?v=PiJHS7mYygg

  102. by GIEMME

    io sono il “cazzaro numero uno che continua a dire:
    “Cami, tirale a tutta”!!!
    gioca, divertiti e facci divertire.
    col tempo te ne andranno dentro sempre di piu’ e raggiungerai traguardi ancora piu’ ambiziosi…
    tu si che sei una vera atleta con le palle sotto!!!

    non un certo professore che conosciamo tutti.
    lui, lo sport piu’ dispendioso che riesce a fare,
    è quello di darci dentro di medio sulla rotella del mouse…
    PER SUA STESSA AMMISSIONE!!!!
    permettendosi poi di criticare la bimba e chi la sostiene!!!

    professore:
    ma che cosa continui ancora a scrivere a fare su questo blog??
    non lo hai ancora capito che sei diventato lo zimbello di tutti???
    non ci credi?
    FATTI UN AUTOSONDAGGIO SU QUESTO BLOG…
    PROVA A CHIEDERE A TUTTI,
    QUANTI SONO QUELLI CHE TI CONSIDERANO POSITIVAMENTE
    E QUELLI CHE INVECE RIDONO DI TE!!!
    abbi le palle una volta per tutte…
    chiedi che ti rispondiamo!!!

  103. by Tafanus

    Prendiamo il fior da fiore dalla

    PICCOLA ANTOLOGIA DEL CAZZARISMO DA CURVA SUD

    gimusi: brava Cami…non smettere di farci sognare…vogliamo la rivincita con la Radwanska!!!

    theseus: Lo avevo predetto, questa sarebbe stata la partita del passaggio del testimone

    gimusi: pronostico…
    ottavi: giorgi – radawnska 6-0 6-0
    quarti: giorgi – na li 6-0 6-0
    semifinali: giorgi – stosur 6-0 6-0
    finale: giorgi – williams 6-0 ret. (per manifesta inferiorità tecnica)
    auhauhauhauhau…ci siamo un po’ esaltati…ma la bimba sarebbe capace pure di questo…forza Cami!!!

    GIEMME: Camila, continua cosi’, con la tua potenza e la tua semplicita’ di carattere. Gioca, divertiti e se possibile fai divertire anche noi con una tua vittoria…

    gimusi: tra l’altro…giusto per snocciolare un po’ di numeretti…la Stephens mi pare più argillifera (45/23) che cementifera (45/41)…questo farebbe ben sperare in favore della Cami…sempre che tenga i livelli mostrati al primo turno… la Agnieszka è giusto dietro l’angolo!!! (…molto, molto dietro. Ben nascosta…)

    Stefano: Non c’è mai stato NESSUN giocatore di tennis italiano n°1 al mondo: Camila è l’unica (non me ne voglia il mitico Panatta o il Pietrangeli nazionale) che ha questa possibilità.

    Una Giorgi che perde sparando a tutta in tribuna è più bello a vedersi che una Errani che vince un match tirato giocando appena 4 vincenti in tutto il match. (…buon divertimento… ieri sei stato accontentato di nuovo…) Ma allora perchè oggi la inviti a giocare con più testa e meno spinaci???)

    Se la Cami vincerà sarà una bella prova del nove. Ma da una che aspira a diventare la n°1 … niente ci deve sembrare un ostacolo insormontabile: da oggi in poi, sotto a chi tocca, Sloane o Serena non fa alcuna differenza ….

    Quante italiane riescono a saltare così in alto come fa lei quando serve?

    Dire che sei diventato lo zimbello di questo blog è diventato ora forse un pochetto riduttivo … Ed io povero “innocente” che all’inizio pensavo pure che un filo di ragione ce l’avessi pure tu …Mi sbagliavo. Detto questo, FORZA CAMILA!!!!!!!! … Rompigli il c… alla Stephens, così in un sol colpo metti apposto sia lei che quell’insettaccio malefico specializzato nell’infestare blog altrui (…sarà per la prossima volta, Stefano… per ora sembra che io sia l’unico a non aver fatto la figura del pirla. O no?…)

    Pax: Sto seguendo il match (vivo in America) e il problema di Camila e’ che non sa giocare a tennis. Certo, sa colpire la palla e sa come funziona il punteggio, e sulla carta ha colpi e potenzialita’ straordinarie. Ma non sa assolutamente come gestire se stessa, il punteggio, l’avversaria ed in generale, l’incontro… (toh… una voce fuori dal coro della curca sud…)

    Pax: Finita. Ringraziate di non aver trovato il live streaming su internet perche’ io ho visto tutto il match ed e’ stato un obbrobrio. Negli ultimi due game Camila ha avuto diverse palle game (4 BPs sull’ultimo turno di servizio di Stephens, che la aveva aperto una porticina con due doppi falli). E che fa sulle palle break? BUM BUM BUM, tutto fuori… (…Pax, non sarai pagato anche tu, come me, dalla Spectre, per denigrare “la bambina”?…)

    Walter: Sono uno dei primi tifosi di Camila Giorgi.. bisogna comunque attendere prima di affermare che la Giorgi sia il futuro del tennis Italiano…(…ecco un altro troll come il Tafanus…)

    DOPO LA DISFATTA

    Non faccio nessuna sintesi: dopo il profluvio diu sciocchezze scritte fino alle 18 di ieri, ognuno si legga i commenti del dopo. Molto meno trionfalistici, mi pare. Chi ieri la invitava a “spaccare il c… alla Stephens e al Tafanus, deve essere rimasto molto male, nel vedere accadere l’esatto contrario. E chi fino a ieri urlava dalla curva “tirale tutte, Cami, facce ride…”, ora la invita ad usvire dalla modalità “tirale tutte”. Piano piano, con molta fatica, qualcuno ricomincia a pensare. E Dopodomani iniziano le qualificazioni a New Haven…

  104. gimusi by gimusi

    @entropia
    può darsi che tu abbia ragione…la brutta partita capita eccome…anche la solida Errani non ha subito di recente un umiliante golden set a Wimbledon?…ma il punto non è questo…il punto è che per gli ambiziosi obbiettivi che Cami si pone un po’ di solidità dovrebbe iniziare a scorgersi…non sul match singolo e sporadico ma su una buona serie…proprio come è stato a Wimbledon…poi incroci la Radwanska e ci puoi anche perdere male…ci sta per carità…ma ad un match del genere dovrebbero seguirne almeno due o tre buoni…sempre che si vogliano raggiungere determinati standard di rendimento…può darsi che come osserva pippo la bimba debba solo acquisire esperienza e farsi le ossa…può darsi…di certo allo stato attuale io la trovo ancora ancora troppo “grezza” perché possa fare presto un ulteriore balzo in avanti…ovviamente spero di sbagliarmi e che sia solo l’amarezza per il match di ieri che mi fa scorgere le cose in modo così negativo…

  105. by Tafanus

    Entropia, i cavalli di ragazza giocano più di una partita ogni 15 giorni, e ogni tanto vincono. Che si possa perdere contro la n° 49 IO l’ho sempre saputo, erano altri i sognatori che già la vedevano, come nella playstation, distruggere a pallate tutte mle iscritte alla WTA, forse, ma solo forse, con l’eccezione di Serena Williams. Per tutte le altre, non c’era scampo.

  106. by Tafanus

    Grazie a chi ha postato il videino youtube, ma chi segue il tennis sul serio ha la registrazione fatta direttamente da Eurosport in HD, sullo hard-disk di “MySktHD”, e la copia in DVD.

  107. Entropia by Entropia

    Allora… Camila ha perso contro la n°49 del mondo (se non sbaglio)…. ha perso male? Capita! Mi guardo bene dal disperarmi conoscendo un minimo il cavllo di razza che è Camila.

  108. by Tafanus

    P.S.: il discorso del salto come “prova di prestanza fisica?…. Andiamo, Stefano, prestanza fisica perchè in un’ora ha giocato 8 games di servizio, servendo, ad occhio, una settantina di volte, e facendo un saltello al minuto???? Trovane una più intelligente: un suggerimento: Kuznetsova-Schiavone che dopo 4 ore e 44 minuti di partita sotto il sole erano ancora in grado si stare in piedi e di esprimere un frande tennis, nonostante non fossero delle “bimbe”…

    Ed ora avanti, che com la sua prestanza, documentata dal “saltello”, la bimba non finirà di stupirci. Dopo il 30 di giugno ci ha già stupiti tre volte di seguito. Ma è acqua passata. Adesso tutti a spiegarci che straccerà tutti a New Haven in attesa di vincere gli US Open.

    Ed ora forza, chi se la sente di ricominciare con la storia di “Cami, tirale a tutta”?

    Avanti il primo.

    P,S.: al Cazzaro n°1: si, gioca il diritto in controbalzo. Una volta lo mette dentro, trenta volte fuori. Perchè Dio, com ci divertiamo, a vedere il suo dritto in controbalzo!!! Gioca il diritto in controbalzo come la Williams, ma perde le partite come la Giorgi.

    Ora mi aspetterei che cominciasse a giocare come giocano quelle che vincono.

  109. gimusi by gimusi

    @alberto brumana
    le rinnovo caldamente l’invito per un suo tempestivo intervento che richiami alle regole del corretto confronto e della buona educazione tutti i partecipanti a questo blog…insetti compresi

    PS
    meglio essere un anonimo cazzaro che una più che conclamata testa di cazzo

  110. by Tafanus

    Stefano, il giochino di cambiare il bersaglio a partita iniziata con me non funziona. La discussione era un’altra. Ecco cosa hai scritto, come TUTTI possono verificare (anche quelli dell’Anonima Cazzari”), esattamente alle 22,29 di ieri:

    “@ Tafanus: Certo che fare come fai tu è molto più semplice: non fai pronostici…”

    L’argomento non era se li azzecco o non li azzecco, era se li faccio o non li faccio. Io li ho fatti, tu no. I miei erano giusti, tu non hai fatto pronostici. Nessuno ne ha fatti, tranne Alessandro. PUNTO

  111. gimusi by gimusi

    per chi non l’avesse visto ecco il video dell’incontro di primo turno con la Schiavone…

    http://www.youtube.com/watch?v=bCbOicyJjg0

  112. by pippo

    Secondo me tutto arriverà per gradi e Camila sta facendo bene. Con i miglioramenti in classifica arriveranno anche premi più alti, sponsor e chissà, forse un allenatore professionista. Ma la cosa importante è che Camila è ora nel circuito delle “grandi”. Ha raggiunto il secondo turno in un torneo prestigioso grazie anche a una wild card del tutto meritata, segno che è nel mirino degli organizzatori americani probabilmente per il suo bel tennis. È una situazione del tutto nuova per lei e necessita di un periodo di ambientamento. Ora vediamo le quali a New Haven che non saranno affatto facili, poi gli US Open dove puoi beccare la Sharapova al primo turno, giocare sul centrale di Flushing Meadows in uno stadio da 22.000 posti e perdere facendo solo un paio di games (se va bene). A questi livelli occorre anche molta esperienza e Camila la sta facendo. Vedremo dove sarà a fine stagione.

  113. by Stefano

    @ Giemme:
    Lascia stare, tempo perso …
    Io questa mattina già mi sono pentito di avergli risposto ieri sera …
    D’altronde è facile da capire come mai scriva castronerie del genere: dà giudizi sulle giocatrice quasi esclusivamente basandosi su numeri e classifiche che legge sul web.
    Non gli ho mai sentito fare apprezzamenti tipo “Camila ha un dritto in contro balzo che gioca quasi come le Williams”, oppure critiche come “Camila quando serve la seconda usa troppo poco lo slice” …
    Non lo fa perchè probabilmente ci capisce ben poco su queste cose: preferisce buttare lì statistiche rimediate con il copia & incolla e scrivere articoletti frivoli e alquanto stupidi come quello che ha scritto sulla Ivanovic e i suoi “pugnetti”.
    É facile scrivere cose così a risultato compiuto: non rischi nulla, nemmeno di sbagliare qualche analisi tecnica, perchè di fatto non ne fai …

  114. by GIEMME

    noto con mio grande stupore che c’è stato un nuovo parto di vera ignoranza tennistica!!
    riferito alla battuta, leggo testualmente:
    “…non ce n’è una che serve col saltello…”!!!
    ma come è possibile affermare una cosa del genere?
    chi scrive cio’, dimostra ampiamente:
    – di non aver mai giocato a tennis.
    – di non conoscere le leggi della fisica, applicate allo sport.
    – di non conoscere la geometria applicata allo sport.
    ignorare completamente che in fase di battuta,
    l’ angolo opposto alla battuta, deve avere meno gradi possibili.
    immaginando un triangolo rettangolo ideale, ottenuto prendendo come base la distanza tra tennista e punto d’ impatto…
    come ipotenusa la distanza tra punto di incontro racchetta/palla e il punto d’ impatto…
    sapendo che non puoi costruire una parabola con la direzione della palla, ma devi costruire una linea retta, che poi la fisica insegna che anche in questo caso è una retta sporca, tendende ad una parabola…
    viene facile da capire che:
    se vuoi battere di potenza, dando alla palla la maggior velocita’ possibile, evitando la rete…
    il cateto del sudetto immaginario triangolo che è idealmente rappresentato da punto d’incontro/palla, con la superficie, deve essere piu’ lungo possibile.
    cosi’ facendo si riduce l’ angolo adiacente e la palla in battuta puo’ viaggiare alla maggior velocita’ possibile, superando la rete ed andando ad impattare esattamnte come noi desideriamo che faccia.
    tutto questo, forse difficila da capire per chi non ha mai giocato a tennis… pre chi non conosce la fisica e la geometria…
    lo si ottiene aiutandosi con un salto.
    salto che è fondamentale.
    non è un caso che la Errani essendo minuta, ha una battuta da dilettante. fateci caso: quasi non salta…
    chiedete a Masha, come mai pur tanto alta, si prende la briga di saltare…
    non chiedetelo pero’ ad un certo saputone, che ancora si ostina a scrivere castronerie su questo blog!!!
    …chi è il saputone???
    provate un po’ ad indovinare!!! 🙂

  115. by Stefano

    @ Tafanus:

    1) Aspetta prima di dire che ci hai preso: è chiaro che prima di entrare fra le prime 50 bisogna entrare fra le prime 100, quindi per adesso ci hai preso, ma tra qualche mese?
    Chi ti dice che tra non molto diventi già numero 40 del mondo?
    Fossi in te aspetterei a cantare vittoria …

    2) Allora, primo se ben rileggi ho espresso fin da subito il mio desiderio che Cami incontrasse la Pironkova e non Sloane … perchè sapevo già che con la Stephens sarebbe stata più dura, mentre con la bulgara se la poteva giocare molto meglio (e questo è tutto documentato, puoi rileggertelo quando vuoi …).
    Purtroppo non sono/è stato/a molto fortunato/a, ed è finita come è finita, pazienza, sarà per la prossima volta.
    Secondo il discorso del salto (che tu ti ostini a ripetere in continuazione come un bambino) non era per dire che si deve servire necessariamente così, ma era in mezzo ad un discorso in cui si parlava di prestanza fisica e di condizione atletica (non di stato di forma, che è ben altra cosa …).
    Ma tu, o ci sei oppure ci fai, visto che prendi un pezzo di discorso per fargli assumere il significato che vuoi tu?
    Da quel poco che può valere, saltare ogni volta così tanto (per tua informazione pure una certa Maria che è alta 1.88 fa un bel saltello quando deve servire) vuol dire possedere un’energia nelle gambe non comune: non tutte possono farlo saltando così tanto ogni volta, ed infatti ben poche hanno delle gambe come quelle di Camila.
    Ah, a proposito, per tua informazione il “saltello” durante la battuta non serve a creare velocità (anzi la limita di parecchio), ma serve ad aumentare l’altezza di impatto palla-piatto_corde così da trovare un miglior angolo nel servizio.
    Non ti sarà sfuggito, infatti, che quelli alti (che possono impattare la palla più in alto) hanno maggiori possibilità di spingere la battuta senza incorrere in un doppio fallo perchè la più alta traiettoria di partenza della palla consente di scavalcare meglio la rete rispetto ad un battitore più basso.
    Per questo le “nanette” fanno così fatica a servire forte mentre per le Williams o la Sharapova sembra quasi che il problema non sussista.
    Questo non significa che bisogna sempre servire “con saltello”, ma visto che ad esempio da Bollettieri lo insegnano di default ci credi che la cosa può avere una sua utilità?
    Tutto chiaro o vuoi che te lo ripeta?

    3) Quello che mente sei tu!
    Hai fatto tanti nomi è vero, ma non ne hai fatto mezzo dicendo “io scommetto su questa”.
    Buttare lì una listarella che senso ha?
    Scommetti su tutte? Sono tutte delle papabili top 20?
    Oppure ce n’è una più talentuosa di un’altra?
    Perchè se questa lista l’hai fatta in base alle tue statistiche o in base ai risultati che si possono trovare tabulati nelle classifiche, sappi che il tuo giudizio conta per me meno di zero!
    Per dire “io punto su questa” bisogna seguirla ed essersi visti almeno qualche match prima di sputare sentenze, altrimenti sei come quei trader che consigliano ai loro clienti di comprare le azione della Apple o di puntare sul Nasdaq 100, perchè tanto nel prossimo futuro non possono che crescere.
    Non ci vuole molto a fare così.
    Studiarsi una giocatrice, seguirla, vedere i suoi match e, perchè no, deprimersi quando questa ti delude, ecco quello che per me significa puntare su di una giocatrice …
    Altrimenti si rischia di “lavorare” su questo sport come se si trattasse di azioni da vendere e da comprare, con la differenza però che i veri analisti e gli investitori SERI si fanno un mazzo così prima di investire puntando su qualcosa (si studiano i bilanci delle aziende con cui hanno a che fare e le loro future strategie di marketing), e non lo fanno certo seguendo corsi di trading speculativo da ultim’ora.

    Su BWin … non avevo dubbi che la tua passione avesse anche un secondo fine …

  116. by Tafanus

    Cristian, la settimana prossima le entreranno i 70 punti di adesso, e ne usciranno 32, relativi al torneo del Bronx della stessa settimana dell’anno scorso. I punti WTA sono sono calcolati sullka sommatoria di 52 settimane a rotazione, con un massimo di 17 tornei utili. Non è così semplice come pensi.

  117. by Tafanus

    Stefano, non sbagli, menti. Consapevolmente.

    -1) Ho fatto per iscritto, su un post, ben 14 mesi fa, la previsione di Camila che sarebbe entrata fra le prime 100, ma non fra le prime 50, quando nessuno di voi era ancora all’orizzonte su questo blog;

    -2) nel thread al post precedente ero l’unico scettico sulla partita con la Stephens (e ho anche motivato il perchè, coi numeri che l’anonima cazzari non ama, mentre tu ti affannavi a giurare che avrebbe vinto anche contro il Padreterno. Stefano, dimmi, 8 doppi falli anche oggi, perchè “non c’è nessuna che al servizio salta come lei”??? Come se il servizio fosse una gara di salto! Ma prova a guardare il servizio di quelle che servono a 200 all’ora mettendola dentro! non ce n’è una che serve col saltello. Trascinano in avanti il piede di richiamo, ben salde coi piedi per terra.

    -3) menti perchè sai benissimo che quando ho lanciato la sfida a dire OGGI chi saranno le giovani emergenti del 2013, NESSUNO, tranne me ed Alessandro, ha osato fare dei nomi. Sono li da vedere. Io ne ho fatti 5; Alessandro ha aggiunto la Grymalska. Tu e gli altri esperti non avete aderito al giochino.

    Tutto documentato, per chi ha voglia di capire chi di noi due menta. Basta rileggersi i post di oggi.

    P.S.: se credi, ti mando anche lo screen shoy di quali siano le scommesse che ho fatto su bwin oggi…

  118. by cristian

    comunque non fasciamoci la testa già con le quali di New Heaven, servono partite nelle gambe, anche giocare con una top 50 magari già da subito, non può che farle solo del bene, l’esperienza si acquista anche cosi! spero che le giochi,anche se significherebbe uscire al primo turno, voglio che agli Us Open arrivi bella rodata. forza CAMILA!!

  119. by Alessandro

    Sicuramente non c’è assolutamente da essere pessimisti perchè i miglioramenti, a livello di classifica, ci sono stati eccome e sono davanti a tutti, basterà guardare il ranking lunedì prossimo. Però al tempo stesso forse sarebbe il caso di affidare un coach a Camila, un ex tennista che sappia come ci si debba comportare in campo in certe situazioni. Il padre di Camila non mi sembra affatto uno stupido però non ha mai giocato a tennis e questo credo che conti un tantino. Non penso che sia un problema psicologico della Giorgi, semplicemente ha sempre giocato in maniera aggressiva ed offensiva sin da quando era una bambina; cerca sempre e solo il vincente in ogni modo possibile ed in ogni circostanza, non so il perchè. Certo è che ,prima o poi, dovrà rendersi conto di dover necessariamente variare il proprio tennis anche in base alle avversarie contro le quali gioca, non si possono sparare diritti e rovesci in continuazione nè si possono rischiare doppi falli al servizio. Temo però che la nostra bimba proseguirà a giocare in questa maniera fino alla fine della sua carriera. Ovviamente spero di sbagliarmi per il suo bene…

  120. by GIEMME

    stasera leggo davvero tanta amarezza nei vostri post.
    comprensibilissima, non tanto per il risultato finale, ma per la condotta di gara tenuta da Cami.
    ma sono sicurissimo che la nostra amarezza sara’ stemperata ampiamente nei prossimi giorni, fino a scomparire del tutto, all’ istante in cui ‘ ricomincera’ ad emergere un certo ottimismo, com’ è giusto che sia…

    due cosette per accellerare questa fase di transizione cui sono sicuro che assistero’ nei prossimi giorni:
    1) fino a qualche mese fa, Cami faceva quasi esclusivamente tornei ITF.
    eravamo tutti stufi di quell’ andazzo, tanto da ivocare continuamente una svolta decisiva.
    dopo Wimbledon la svolta è arrivata.
    bene, se prima poteva facilmente avere la meglio su un ITF 25 o 50K,
    è comprensibile facilmente che in un torneo di caratura come questo,
    si poss rimanere con l’ amaro in bocca, tanto piu’ che va a perdere contro una piu’ avanti di 44 posizioni e che conosciamo benissimo come gioca…
    2)la bimba in soli 12 mesi è passata dalla 162ma posizione WTA, alla 89ma o giu’ di li, che conquistera’ a fine torneo…

    vi pare poca cosa?
    a me pare abbastanza da poter dire che su di lei resto ottimista
    e che questi due aspetti mi hanno gia’ fatto digerire la sconfitta odierna…

  121. by Stefano

    @ Tafanus:
    Certo che fare come fai tu è molto più semplice: non fai pronostici (anche perchè quei pochi che hai fatto li hai sbagliati), la butti sempre sulla negatività (completa sfiducia del prossimo quando però questo non è ancora diventato un campione, perchè se c’è da lodare chi sta giocando il miglior tennis della propria carriera sei il primo in lizza … bella forza sarebbe come dire che Serena è la più forte di tutte: ora sono capaci tutti, ma un anno fa? Quanti lo sostenevano credendoci veramente?).
    Ha dato una bella lista delle papabili nuove promesse azzurre in gonnella, ma di fatto non hai scommesso su nessuna di queste: è molto semplice fare così, non sbilanciandoti realmente su nessuna di queste, così tra qualche anno nessuno te lo verrà a rinfacciare.
    Dici di noi che siamo tifosi da curva sud, che non ci esponiamo, che sentenziamo con le parole altrui per non comprometterci …
    Ma almeno noi ci prendiamo i nostri rischi puntando a “testa ficca” su Camila, e tu invece da che parte stai?
    Puoi dirlo chiaramente ciò che pensi di Camila una volta per tutte?
    Sfonderà, rimarrà per sempre un’eterna promessa, oppure si rivelerà presto un autentico buco nell’acqua?
    Noi tifosi di Cami non abbiamo paura di esporci e di prendere delle sonore scoppole esattamente come le prende la nostra beniamina …
    Ma tu da che parte stai?
    Se perde ci rinfacci che ce lo avevi detto, se vince (come l’altro giorno con Francesca) trovi comunque delle attenuanti (il cattivo stato di forma di Francesca ecc.. ecc..) … insomma: tu vinci sempre, comunque vada non ci rimetti mai la faccia …
    Ora ti chiedo: ma sei proprio sicuro che le cose stiano così?

    @ Gimusi:
    Difficile dirlo.
    Secondo me … no.
    La timidezza è una brutta bestia da sconfiggere.
    Lei ha scelto di avere come coach suo padre, e si sa che un padre prova un amore ed un senso di protezione nei confronti della propria figliola come forse soltanto una madre prova per il suo unico figlio.
    Non esistono forze o sentimenti più forti di questi.
    Per definizione, papà Sergio proteggerà sua figlia da tutti e da tutto, incluso quei pensieri che potrebbero far scaturire in lei il desiderio di provare a cambiare qualcosa.
    Non so cosa le dirà dopo questo match, così come non so cosa le ha detto dopo che ha perso altri match nella stessa modalità di oggi.
    Il mio presentimento è, però, che fin tanto che lui le resterà vicino lei non cambierà veramente mai il suo approccio a questi match.
    Oggi come oggi è un terno al lotto sapere se Camila entrerà in campo “centrata” oppure se sarà in modalità “sparo tutto … fuori”.
    Finchè si sentirà protetta dalla figura del padre forse non metterà mai in discussione questo suo atteggiamento STUPIDO, tanto sa che il suo coach sarà sempre pronto a perdonarla, rinfrancarla e dirle (falsamente) “vedrai che con un po’ più di lavoro la prossima volta le metterai tutte dentro e vincerai netto …”.
    Vorrei tanto credere che vada diversamente, ma ho paura che la figura del padre la stia un po’ fregando, anche se sono strasicuro che papà Sergio è ben consapevole che sua figlia deve cambiare tattica ed attegiamento in campo: bisogna però vedere se avrà l’autorità ed il coraggio di imporlo a Camila!

  122. by bob

    ottimo cami non ti preoccupare se hai perso stai dando comunque ottimi segnali io l’ho sempre detto sarai la nostra nuova numero 1 in futuro e secondo me se ti impegni di più sei anche da top ten le tue partite le ho viste tiri molto bene solo che a volte e come se cadi nel vuoto e sbagli hai grandissime potenzialità rendici orgogliosi di te 🙂 vai cami forzaaaa!!!! 🙂

  123. by Tafanus

    Pax: se le cose andranno come l’anno scorso, Camila NON sarà testa di serie alle qualificazioni, che l’anno scorso hanno visto come ottava e ultima testa di serie la n° 83 del ranking. Inoltre, dalle quali al main-drow passano solo 4 giocatrici.

  124. by Tafanus

    …quantum mutatus ab illo… Sembra, rispetto a questi giorni fino alle 17 di oggi, di stare su un altro blog, in un altro mese, a parlare di un’altra persona.

    Dove ho letto frasi tipo “tirale a tutta, Cami, se questo ti diverte!”? Devo averle lette su un altro blog.

    Ora sembra che tutti, ma proprio tutti, non abbiano fatto altro, nei giorni scorsi, che invitare “Cami” all’uso della testa, oltre che del braccio.

    Nessuno farebbe un po’ di autocritica?

  125. gimusi by gimusi

    @stefano
    ma anche la testa e l’atteggiamento si allenano…o no?…non credi che si possa lavorare su questo aspetto per migliorarlo? o ritieni che si stia già facendo tutto il necessario?…queste oscillazioni nel rendimento sono normali o rivelano dei seri problemi di “preparazione” anche mentale agli incontri?…se anche fosse “solo” un problema di atteggiamento mentale della bimba come credi che questo si possa correggere?…ovviamente sono domande alle quali non devi necessariamente rispondere…te le faccio solo per condividere alcuni dubbi personali da semplice tifoso

  126. by calippo

    per Camila urge immediatamente come l’aria un coach che gli insegni a usare il cervello durante le partite altrimenti ci sono concrete possibilità che questa ragazza sia ricordata come per un’altro grande talento buttato nel wc.. e sarebbe un grandissimo peccato.
    ci vuole al più presto un vero coach..

  127. by Stefano

    Il padre di Cami non è stupido: non saprà giocare a tennis, ma di sicuro ne capisce abbastanza da sapere cosa deve fare sua figlia per vincere le partite.
    Il problema è semmai tutto nella testolina della “bimba”.
    Il suo enigmatico viso da eterna adolescente forse non è altro che la rappresentazione di ciò che sta realmente dentro la sua testolina: una ragazzina semplice, a modo, senza troppi grilli per la testa, ma ancora maledettamente ingenua ed “innocente” (nel senso di malizia tennistica).
    Sembra giocare sempre senza un piano di riserva, quasi si vergogna di provare a fare una palla corta, non conosce né l’esultanza né la protesta.
    Insomma, stiamo parlando di una tennista molto molto atipica.
    Cosa le riserverà il futuro?
    Dipende soltanto da lei: o supererà la sua “timidezza tennistica” ed esploderà come tutti noi ci auguriamo, oppure, se vincerà la bimba insicura che c’è in lei, potrebbe rimanere in questo limbo tra l’essere una promessa e l’essere una campionessa per un tempo pari a tutta la durata della sua carriera.
    Sparare sempre a tutta è forse l’unico modo che conosce per combattere l’eterna insicurezza che c’è in lei e la paura di non riuscire a competere ad alti livelli.
    É come se quando le cose si mettono male lei decidesse di fare la dura a tutti i costi pur di non far vedere alle sue avversarie la sua paura di perdere da una che in quel momento la sta battendo.

  128. by Pax

    Peraltro credo che Camila non sara’ neanche testa di serie nelle quali a New Haven, per cui potrebbe avere in regalo una tipa attorno alla classifica della Stephens gia’ al primo turno. Avra’ accesso diretto al main draw degli US Open, pero’.

  129. by GIEMME

    in questo momento Camila rappresenta una sorta di bicchiere riempito per meta’.
    la prestazione ogierna, che ho seguito punto dopo punto tramite score, mi farebbe propendere che il bicchiere in questione è mezzo vuoto.
    ma se guardiamo i risultati complessivi che la bimba ha conseguito nel 2012, ci rendiamo conto che su un totale di 46 match disputati,
    ne ha vinti 31… non male direi…
    tanto da poter dire che per me il bicchiere è comunque mezzo pieno.
    è vero si, che spesso ha perso contro avversarie ampiamente alla sua portata.
    ma è anche vero che spesso è stata capace di battere avversarie certamente tutt’ altro che “scarpone”.
    io resto fiducioso e lascio ad altri libere critiche su lei…

  130. by Tafanus

    Esatto, Pax

  131. gimusi by gimusi

    peccato…sono molto deluso…non tanto per la sconfitta che ovviamente ci può sempre stare ma per come è arrivata…leggendo i commenti mi pare che la bimba sia andata in modalità “sparale tutte”…complimenti alla Stephens che sul campo ha dimostrato quella maturità e solidità che speravamo mostrasse la nostra Cami…dopo il bell’incontro con la Schiavone la tanto attesa conferma non è purtroppo arrivata…ora credo che sia importante rimettersi con la testa sui prossimi impegni per cercare di ottenere buoni risultati e migliorare il livello di gioco…dopo gli US Open certo si dovranno tirare le somme…è possibile, con la guida tecnica attuale, che il gioco di Cami maturi ai livelli che tutti auspichiamo oppure la bimba è destinata ad alternare grandi prestazioni ad altrettanto pessime partite?…ed è un problema di guida tecnica o di testa o entrambe le cose?…ai posteri l’ardua sentenza…certo che considerate le lecite aspirazioni e gli ambiziosi traguardi posti sulle sue spalle…tale interrogativo dovranno seriamente porselo…Cami e il suo staff…e soprattutto dovranno darsi delle risposte…continuare così e rimodulare i targuardi o cambiare qualcosa per confermare le attuali aspirazioni?…ovviamente spero che i risultati arrivino presto e che Cami riesca finalmente a maturare e sbocciare…anche se prestazioni come quella di oggi lasciano poco spazio all’ottimismo…di certo io continuerò a tifarla e sostenerla in ogni caso…con lo stesso entusiasmo

  132. by Tafanus

    P.S.: lunedì prossimo le entreranno i 70 punti del secondo turno di Cincinnati, ma gliene toglieranno 32 presi nella settimana omologa dell’anno scorso (torneo del Bronx), e forse 1 come cancellazione del 17: peggior torneo dei 365 giorni. Totale, potrebbe avere un netto da aggiungere di 37/38 punti, che la porterebbero all’89° o al 90° posto.

    Ma non è un conto preciso, perchè dovrei verificare i dati delle giocatrici adiacenti (almeno +/-5) a Camila, verificare se qualcuna ha preso punti ITF questa settimana, e verificare, una per una, se qualcuna che attualmente sta sopra di lei lascia più punti 2011

  133. by Pax

    In pratica quello che avevo detto io due risposte sopra la tua 🙂

  134. by cataflic

    Dago,
    Non è questione di alti livelli o no.
    Camila quando è in storta perde quasi da chiunque e quando è in buona vince con chiunque tranne le valkirie.
    Ma con questo gioco non avrà mai la costanza per finire un torneo.
    Potrebbe battere la 5 e perdere il giorno dopo dalla 70 ….non c’è niente da fare!
    Oggi ha fatto 8 df in 8 turni di servizio… -15 in ogni game…se giocasse come la errani potrebbe anche vincere, ma considerando che fa “almeno” un errore su tre scambi si trova 30 pari e nei successivi tre punti è ancora ai vantaggi…basta un soffio e il break è subito!
    Questo a mio vedere è in assoluto la prima cosa da cambiare perchè è sempre la discriminante tra i suoi match vinti o persi .

  135. by Tafanus

    Alessandro, visto che nessuno dei coaches presenti su questo blog ti ha risposto, provo a farlo io: a New Haven c’è un tabellone da 32 posti, e l’anno scorso la “last direct acceptance” è stata la Niculescu (52). Quindi una classifica intorno a 90 non basta a superare un “cut” intorno a 50.

  136. by Dago

    Sinceramente me l’aspettavo una sconfitta.La Stephens è una giocatrice ancora troppo solida e completa per Camila.Però il punteggio è abbastanza eloquente:pensavo che potesse essere certamente un match più equilibrato.Purtroppo il problema è il medesimo da tempo:non può giocare tutti i punti uguali.Ci sono momenti in cui può tirare e momenti in cui non può e non deve.Lei gioca nella stessa maniera sia se si trova sopra nel punteggio che sotto,sia se ha delle palle breaks in favore che contro.Questa tattica non può fruttare:ad alti livelli la sconti.Il tennis deve essere compendiato da un aspetto mentale:Camila deve capire che in campo bisogna saper ragionare ed utilizzare un minimo di tattica.Fin quando si ostinerà a giocare in questo modo, potrà sicuramente fare qualche exploit,ma la vetta sarà impossibile da raggiungere.Purtroppo questa è la dura realtà.

  137. by Pax

    Perche’ New Haven ha un draw piu’ piccolo ed il cap per l’ammissione diretta e’ attorno al n.50. Le quali insomma saranno dure.

  138. by pippo

    Lo so ma ad oggi la classifica è questa. Vedremo lunedì la pubblicazione ufficiale del ranking WTA.

  139. by Alessandro

    Lei è già stata numero 89 del mondo, raggiungere il suo nuovo best ranking, come recita l’articolo, significa quindi da 88 in giù.. Ho una curiosità, perchè deve partire dalle qualificazioni a New Haven se è tra le prime 100\90 del mondo?

  140. by Pax

    Le quali a New Haven sono uno scoglio piuttosto scomodo. Mi sembra che la tendenza sia quella di esaltarsi in partite contro le piu’ forti, e che faccia molta fatica/sia totalmente svogliata in partite di seconda fila con tipe che a questo punto dovrebbe battere con un certo agio. Da una parte, ho come l’impressione che mentalmente Giorgi ormai quali e tornei minori non abbia piu’ la voglia di farli, e che la sua motivazione ne risenta.

    Comunque sia, le serve di sicuro un aiuto esterno. O le basterebbe convincersi che palleggiare al 70% della forza e prepararsi il vincente con un po’ piu’ di raziocinio e’ il modo in cui si gioca a tennis ai livelli massimi. Si tratta di sviluppare un minimo di quoziente d’intelligenza tennistica.

  141. by pippo

    Oggi è n. 89 con 767 punti.

  142. by Alessandro

    Dovrebbe viaggiare con questo risultato attorno alla posizione numero 85 del mondo, cmq ribadisco quello che ho sempre pensato su di lei: è in grado di vincere e di perdere contro chiunque allo stato attuale delle cose. Può massacrare la Schiavone ed essere surclassata dalla Stephens così come può anninetare la Petrova e farsi battere dalla Falconi o peggio. Purtroppo deve ancora maturare molto e soprattutto dovrebbe trovarsi un vero allenatore che le imponga di variare il proprio tennis… Ora speriamo che riesca almeno a passare le qualificazioni di New Heaven perchè, conoscendola, non è poi così scontato^^

  143. by cristian

    con i 70 p. dovrebbe andare intorno al numero 85!

  144. by pippo

    Non ho visto il match quindi non commento. Per ora mi tengo in 70 punti del secondo turno di un premier 5 e il n. 89 in classifica. Camila deve maturare e maturerà 🙂

Leave a Reply